IL MONDO VERSO L’ARMAGEDDON, LA CONTA FINALE TRA IL BENE E IL MALE

scritto da NICOLA_Z
06 · Nov · 2023

IL MONDO VERSO L’ARMAGEDDON, LA CONTA FINALE TRA IL BENE E IL MALE

di Massimo Nava

Armageddon, la fine del mondo secondo il Nuovo Testamento (Apocalisse di Giovanni). È la domanda che circola nei commenti dei più importanti giornali internazionali, compreso il Corriere della Sera, che non nasce solo dalla moltiplicazione di conflitti e aree di crisi (dall’Ucraina al Medio Oriente, dall’Armenia all’Africa), «ma anche dal senso di impotenza, vuoto politico e contrapposizione ideologica in cui sembrano essere precipitati i principali attori, le leadership, le istituzioni internazionali, le diplomazie, la Ue, le Nazioni Unite», denuncia Massimo Nava.
«La narrazione ufficiale sgorga da opposti estremismi e pregiudizi storici e culturali, umilia le possibilità di dialogo, la ricerca di soluzioni, persino l’analisi dei contraccolpi che in realtà saranno pagati da tutti».

 

DALLA GUERRA FREDDA A TANTE GUERRE CALDE

In questo caos (viene da sorridere ripensando a quei saggisti che dopo la fine della Guerra Fredda teorizzavano la pace mondiale), c’è un solo vincitore, il mercato delle armi con il corollario indiretto di traffici illegali e provocazione di nuovi conflitti. Ma perdiamo tutti, compresi quanti credono di vincere e ritengono di essere dalla parte giusta. E sorge qualche dubbio sulla sanità mentale di coloro che hanno provocato scenari così apocalittici nell’era della globalizzazione economica, della presunta distensione internazionale e di gravissime emergenze (clima, sanità, fame) oggi messe nel cassetto per i posteri.

ONU, THE CRITIC, E DEGRADO USA

Chi può ancora fare qualche cosa ed esprimere una posizione condivisa? Non l’Onu, «che ha dimostrato la sua impotenza, come in passato», scrive il mensile londinese The Critic. E che oggi è lacerata e al centro di feroci polemiche dopo le critiche del segretario generale Guterres a Israele. Non gli Usa, «per tanto tempo potenza dominante in Medio Oriente», ma visti come sostenitori di parte. Sarebbe ancora possibile una mediazione multilaterale e multipolare, magari con la Cina e con altri giganti di questo secolo? «Questa guerra — aggiunge la rivista — sarebbe l’occasione ideale per cinesi e americani di mostrarsi pragmatici».

IL MONDO ANTI OCCIDENTALE

Handelsblatt, quotidiano economico tedesco, si preoccupa per le ripercussioni della guerra in Medio Oriente sulle opinioni pubbliche interne. Al di là del Reno, le scene di gioia di una manifestazione pro-palestinese hanno riacceso il dibattito sull’antisemitismo in Germania e sull’integrazione degli immigrati arabi in un Paese che considera «la sicurezza di Israele una ragion di Stato». «Queste tensioni interne stanno indebolendo le democrazie liberali in un momento in cui devono affrontare un asse di opposizione all’Occidente, che va da Teheran a Mosca passando per Pechino.

OCCIDENTE DI MEZZE CALZETTE

I vari protagonisti non hanno concluso un’alleanza formale, avendo interessi divergenti, ma tutti condividono il desiderio di rimescolare le carte dell’ordine mondiale. Inoltre, il conflitto offre a questi Paesi l’opportunità di intervenire come mediatori, offuscando l’immagine dell’Europa e degli Stati Uniti nei Sud del mondo e nel mondo arabo. «Per adattarsi a un contesto geopolitico in rapida riconfigurazione, i leader occidentali devono ora pensare l’impensabile», auspica il quotidiano tedesco.

STRAGE DI GAZA E UCRAINA

La domanda chiave è se le relazioni diplomatiche di Israele nella regione e l’influenza dei suoi sostenitori occidentali sulla scena internazionale possano sopravvivere alle crescenti vittime civili a Gaza. E, in subordine, quanto la crisi mediorientale possa condizionare politicamente l’andamento della guerra in Ucraina.

WASHINGTON STRA-POTENZA

Cina, Russia e Iran hanno a lungo cercato di minare il sistema internazionale sostenuto da Washington. Citando il numero crescente di morti da parte palestinese, il Cremlino «si permette di denunciare quella che considera l’ipocrisia dei governi occidentali, che hanno condannato i massacri di civili commessi dai russi in Ucraina, ma che a malapena, se non per nulla, criticano le azioni israeliane a Gaza». Anche la Cina ha sposato la causa palestinese come non faceva da decenni. Le relazioni, un tempo cordiali, con Israele sono deteriorate. «Pechino non ha mai smesso di invocare la necessità di combattere il terrorismo per reprimere gli uiguri nello Xinjiang, ma si è astenuta dall’usare la parola ‘terrorismo’ per l’attacco di Hamas».

LA MAI NATA ‘VIA INDIANA DELLA SETA’

La guerra provocata da Hamas interessa anche l’India, principale rivale della Cina in Asia, che negli ultimi anni si era avvicinata molto a Israele. India e Stati Uniti hanno annunciato nei mesi scorsi piani per un corridoio che colleghi l’India, il Medio Oriente e l’Europa attraverso gli Emirati Arabi Uniti, l’Arabia Saudita, la Giordania e Israele, in concorrenza con il progetto cinese delle Nuove vie della seta. Tuttavia, i colloqui sulla normalizzazione delle relazioni tra Israele e Arabia Saudita — elemento chiave del piano — sono stati silurati dalla guerra di Gaza.

PAESI EUROPEI SPARSI E KIEV ADDIO

Gli incubi sul futuro si moltiplicano nei Paesi europei, poiché un’escalation del conflitto aumenterebbe le tensioni regionali, distoglierebbe l’attenzione dall’Ucraina e creerebbe una nuova crisi energetica, privandoli dell’alternativa mediorientale al petrolio e al gas russo. Inoltre, il sangue che scorre in Medio Oriente aumenta il rischio di violenze provocate da gruppi militanti islamisti. «Se il conflitto in Medio Oriente coinvolgerà il Libano e poi, forse, direttamente l’Iran e gli Stati Uniti, le risorse militari per l’Ucraina, che già scarseggiano, potrebbero diventare ancora più scarse. Un pericolo di cui Kiev è ben consapevole».

PAESE PARIA DEL MONDO NON È PIÙ MOSCA

Nel Sud del mondo, il conflitto in Medio Oriente sta influenzando la percezione dell’invasione russa.

«La smania dell’Occidente di sostenere Israele sta erodendo il sostegno all’Ucraina tra i Paesi in via di sviluppo», osserva il Financial Times.

La reazione occidentale «ha vanificato mesi di lavoro per rendere Mosca un paria colpevole di aver violato il diritto internazionale», secondo le fonti del quotidiano britannico. Un alto diplomatico anonimo di un Paese del G7 si è detto amareggiato:

«Abbiamo definitivamente perso la battaglia per il Sud globale. Dimenticate le regole, dimenticate l’ordine mondiale. Non ci ascolteranno mai più».

MONDO ARABO, ADDIO OCCIDENTE

Infine, a complicare lo scenario, ci sono le reazioni del mondo arabo, anche nelle opinioni pubbliche più moderate e disposte a condannare Hamas. La rotta di collisione con l’Occidente è evidente. Tra il mondo arabo e l’Occidente, «ci sono due universi che non si capiscono, non si guardano, non usano le stesse parole o gli stessi simboli», lamenta il quotidiano libanese L’ORIENT-LE-JOUR.

«Per alcuni, l’angolo di approccio è quello della lotta al terrorismo; per altri, quello della resistenza all’oppressione». «C’è un’immensa rabbia nel mondo arabo, anche tra coloro che non sostengono Hamas — ha dichiarato al New York Times Nabil Fahmi, ex ministro degli Esteri egiziano. Stanno dando il via libera a Israele. […] L’Occidente avrà le mani sporche di sangue».

Lo slogan ‘Morte all’America’ avrebbe trovato «una nuova eco nella regione».

CASA BIANCA SENZA CREDIBILITÀ MORALE

E anche se la Casa Bianca ha cambiato tono negli ultimi giorni, sottolineando l’emergenza umanitaria a Gaza, il danno è già stato fatto, secondo Hafsa Halawa, ricercatrice del Middle East Institute di Washington, «gli americani non hanno assolutamente alcuna credibilità morale in Medio Oriente». L’ampio tour diplomatico del Segretario di Stato Antony Blinken in Israele e in cinque Paesi della regione, tra cui Egitto, Giordania e Arabia Saudita, ha prodotto uno spettacolo insolito: «autocrati arabi che tengono lezioni ai dignitari americani sui diritti umani». «Molti arabi hanno trovato le parole usate dai funzionari americani e israeliani disumanizzanti e bellicose», aggiunge il New York Times.

UCRAINA SOTTO OCCUPAZIONE, E I PALESTINESI?

Molti paragonano anche la risposta occidentale all’invasione dell’Ucraina con quella all’assedio di Gaza. «Siete contro l’occupazione dell’Ucraina. Potete negare che i palestinesi siano sotto occupazione?», ha chiesto un intellettuale saudita, Khalid Al-Dakhil, che ha denunciato la «cieca adozione della narrazione israeliana degli eventi». Sul sito web Al-Modon, il romanziere e intellettuale egiziano Chadi Louis ha espresso sorpresa per il fatto che i colori della bandiera israeliana siano stati proiettati «sulla residenza del primo ministro britannico, sulla Torre Eiffel, sulla Porta di Brandeburgo a Berlino, su edifici pubblici a Vienna e così via». A suo avviso, i Paesi occidentali sembrano affermare di «formare un fronte unito nella guerra a fianco di Israele», invece di protestare quando il governo Netanyahu dichiara un assedio a oltranza contro la Striscia di Gaza, descrivendo i suoi abitanti come «animali umani».

‘MONDO LIBERO’ PRIGIONIERO DELLA SUA IPOCRISIA

«Quello che sta accadendo nel ‘mondo libero’ è spaventoso», aggiunge la scrittrice libanese Najwa Barakat sul sito del quotidiano qatariota Al-Araby Al-Jadid, sottolineando che, mentre si espongono i colori di Israele, è «vietato innalzare la bandiera palestinese, e chiunque cerchi di ricordare alla gente che le cose sono accadute prima viene accusato di antisemitismo». I toni sono ancora più virulenti sul sito indipendente algerino Twala, che titola: «Israele-Palestina: il genocidio che il mondo sta guardando commettere». E il sottotitolo: «Una barbara guerra di sterminio che l’Occidente, con la sua macchina mediatica, sta cercando di giustificare».

«Palestina, l’ipocrisia occidentale smascherata», si legge in una rubrica della rivista tunisina Business News. «Si accende la televisione sui canali occidentali e si ha l’impressione che tutto sia iniziato in un certo sabato 7 ottobre 2023». «Nessun contesto, […] nessuna sfumatura, scrive l’editorialista Ikhlas Latif. L’ipocrisia è tale che, riferendosi al trattamento mediatico della guerra russo-ucraina, le incongruenze si conterebbero a centinaia».

«La bellezza salverà il mondo», ha scritto Dostoevskij. Ma Dostoevskij era russo e di questi tempi non è credibile nemmeno lui.

https://www.remocontro.it/2023/10/31/il-mondo-verso-larmageddon-la-conta-finale-tra-bene-e-male-e-non-gira-bene/

 

 

 

ISRAELE-HAMAS SI TROVANO ORA IN UNA POSIZIONE DI GUERRA MONDIALE?

di Thomas Oysmüller

Se Israele volesse davvero ripulire Gaza, probabilmente ne seguirebbe un conflitto globale. Anche adesso la situazione geopolitica è estremamente tesa. 

 

Se dovesse effettivamente scoppiare un conflitto globale, gli storici probabilmente avrebbero difficoltà a determinare esattamente quando ebbe inizio. Dal punto di vista della guerra di quinta generazione, la politica Covid ha già tutte le caratteristiche della guerra. Poi è arrivata la guerra economica contro la Russia. Ma non esiste (ancora) un conflitto militare aperto tra i due grandi blocchi, USA/UE/Israele da un lato e Russia/Cina/Iran dall’altro.

Guerra globale?

In questo caso, l’escalation continua in Medio Oriente. Giovedì i ribelli Houthi dello Yemen hanno attaccato Israele con missili cruise e droni kamikaze. Mercoledì è stata dichiarata guerra a Israele. Il giornalista e autore THOMAS FAZI scrive attualmente su UnHerd che molte persone in Medio Oriente si stanno rendendo conto “che le cose potrebbero presto andare molto, molto peggio. Enormi spostamenti tettonici ora minacciano di sconvolgere lo status quo – e persino di innescare una guerra globale”.

Oltre all’entrata in guerra degli Houthi  – a Julian Reichelt che chiama tali combattenti “mulattieri”, risponde, Julian Röpcke, il più importante reporter ucraino pro-NATO della Bild, mostrando le dimensioni dell’arsenale delle armi dei Ribelli  – ci sono anche scontri quotidiani con Hezbollah.

I “mulattieri”, i cui arsenali di missili balistici e di droni kamikaze, superano quelli di 25 Paesi della NATO (messi insieme). pic.twitter.com/SjniRufFM2

— Julian Röpcke (@JulianRoepcke) November 1, 2023

Le portaerei statunitensi sono al largo di Israele e sono già state coinvolte intercettando missili. Le forze americane nella regione sono state anche vittime di una serie di attacchi di droni e missili, ai quali hanno risposto con attacchi aerei su due strutture legate alle milizie appoggiate dall’Iran in Siria.

Il lancio missilistico degli Houthi dello Yemen su Israele. Questo il giorno dopo la dichiarazione di  guerra….pic.twitter.com/S9N058O6Bx

— Richard (@ricwe123) November 1, 2023

Erdogan agita spesso le sue sciabole. Comanda il secondo esercito più grande della NATO e ha definito il bombardamento di civili a Gaza da parte di Israele, un  “genocidio” e ha affermato che Hamas non è un gruppo terroristico ma “liberatori che proteggono la loro terra”.  Erdogan vuole rafforzare il suo ruolo di leadership nella regione e rifiuta di estradare diversi funzionari di Hamas che si trovano in Turchia.

Piani statunitensi: il corridoio economico IMEC dall’India, per limitare la Cina e isolare l’Iran

Poi abbiamo il Qatar. Lì si trova la più grande base militare americana del Medio Oriente, ma dove risiede anche la leadership politica di Hamas. “Il Qatar è particolarmente adatto a fungere da intermediario tra Israele e Hamas e gli viene riconosciuto il ruolo cruciale nel rilascio di quattro ostaggi israeliani”, scrive Fazi.

Per quanto riguarda l’Iran, che da tempo sostiene direttamente Hamas, l’autore scrive: “Mentre funzionari statunitensi e israeliani hanno affermato che non vi è alcuna prova di un coinvolgimento diretto iraniano nel massacro, non c’è dubbio che l’Iran abbia tratto profitto dall’attacco in diversi modi e potrebbe usare persino i suoi seguaci – in Libano, Siria e Yemen – per massimizzare ulteriormente i suoi profitti”.

E gli Stati Uniti? L’attacco di Hamas ha minato la strategia americana di promuovere il riavvicinamento arabo-israeliano per rafforzare l’influenza americana nella regione a spese dell’Iran e della Cina, dice l’analista. Ciò concorda con la famigerata presentazione di Netanyahu all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a settembre. La sua mappa, intitolata “IL NUOVO MEDIO ORIENTE”, mostrava una porzione ombreggiata in verde: i paesi arabi con i quali Israele era in procinto di “normalizzare” le sue relazioni. Lo stesso Israele è stato descritto come un territorio che si estende dal Giordano al Mediterraneo – “dal fiume al mare” – escludendo i territori palestinesi occupati.

In merito a ciò Thomas Fazi, prosegue:

Netanyahu ha poi tracciato una linea rossa sulla mappa dal Mar Arabico all’Europa meridionale e ha parlato di un “nuovo CORRIDOIO DI PACE E PROSPERITÀ che collega l’Asia all’Europa attraverso gli Emirati Arabi Uniti, l’Arabia Saudita, la Giordania e Israele “.  Sia l’amministrazione Trump che quella Biden, con gli Accordi di Abramo e altri accordi, hanno svolto un ruolo importante nel promuovere questa idea di un “NUOVO MEDIO ORIENTE” in cui, come ha detto Biden, Israele sperimenterebbe “una maggiore normalizzazione e connettività economica”.

Uno dei pilastri chiave di questo progetto è stato IL CORRIDOIO ECONOMICO INDIA – MEDIO ORIENTE -EUROPA (IMEC), il “CORRIDOIO DI PACE E PROSPERITÀ” menzionato da Netanyahu. Il progetto, presentato il mese scorso al vertice del G20 a Delhi, prevede la creazione di un corridoio logistico che colleghi l’Oceano Indiano nordoccidentale attraverso porti, ferrovie e strade che passando per Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Giordania e Israele e connettere il Mediterraneo orientale. Gli Stati Uniti hanno esplicitamente descritto il corridoio come un concorrente della NUOVA VIA DELLA SETA CINESE in Medio Oriente.

L’obiettivo era ovvio: limitare l’influenza della Cina nella regione e isolare l’Iran.

L’IMEC sembra essere un sogno occidentale perché si basa sull’illusione che “i palestinesi possano rimanere intrappolati a Gaza per sempre”. Marwan Kabalan, direttore dell’analisi politica presso il Centro arabo per la ricerca e gli studi politici, afferma che gli accordi mediati dagli Stati Uniti per normalizzare le relazioni tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrein minano la posizione panaraba di lunga data, in base alla quale l’istituzione dello Stato Palestinese è un prerequisito per stabilire relazioni normali con Israele.

Dal 7 ottobre c’è il caos. Ciascuna Potenza cerca di far valere i propri interessi. Si è sviluppato un gioco geopolitico complesso. Un insider di Washington ha dichiarato al FINANCIAL TIMES : “Tutti i Paesi coinvolti hanno dei limiti di soglia, superati i quali si ritengono in diritto di dover agire. Ma nessuno conosce davvero quale sia il limite di soglia dell’altra parte”.

Una grande offensiva di terra israeliana a Gaza potrebbe essere uno di questi limiti di soglia. L’Iran e Hezbollah, ad esempio, hanno dichiarato che un’invasione terrestre su vasta scala della Striscia di Gaza – in particolare con l’obiettivo di distruggere completamente Hamas, unitamente all’espulsione forzata di parte della popolazione della Striscia di Gaza – è una “linea rossa”. L’Iran è una minaccia, ma non solo dal 7 ottobre.

Durante il fine settimana, il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha dichiarato: “I crimini del regime sionista hanno oltrepassato di gran lunga la linea rossa, per la quale chiunque sarebbe forzato ad agire. Washington ci chiede di non fare nulla, ma intanto continuano a sostenere Israele su larga scala”.

Inoltre è trapelato un documento dei servizi segreti israeliani in cui si ritiene che i palestinesi possano essere cacciati da Gaza – ha riferito il portale TKP. Il presidente egiziano aveva già affermato in precedenza: “Ciò che sta accadendo ora a Gaza è un tentativo di costringere la popolazione civile a fuggire in Egitto, cosa che non dovrebbe mai essere accettata”.

Ma se questo è effettivamente il piano, allora “la situazione potrebbe degenerare rapidamente. Non solo Israele risponderebbe con pesanti bombardamenti contro le forze appoggiate dall’Iran in Libano e altrove, ma quasi certamente verrebbero coinvolti anche gli Stati Uniti”, ha detto Thomas Fazi.

Il suo riassunto finale:

Non è difficile immaginare come tutto ciò potrebbe finire. Con tutte le maggiori potenze mondiali presenti in Medio Oriente, è quasi certo che gli Stati Uniti e la NATO sarebbero coinvolti in un conflitto con Russia e Cina in caso di escalation. Le conseguenze sarebbero catastrofiche e le ripercussioni economiche, militari e umanitarie si ripercuoterebbero in tutto l’Occidente. Considerato questo rischio, chiedere un cessate il fuoco non è più solo nell’interesse della popolazione di Gaza, ma nell’interesse del mondo intero.

https://tkp.at/2023/11/01/fuehrt-israel-hamas-zum-offenen-weltkrieg/

 

 

 

ISRAELE, IRAN E IL RISCHIO DI UN CONFLITTO ALLARGATO. PORTAEREI, SOLDATI E MARINES: ECCO LA MOSSA DEGLI STATI UNITI

 

I numeri parlano chiaro: gli Stai Uniti hanno rafforzato significativamente la loro posizione militare in Medio Oriente preoccupati dal fatto che la guerra in atto tra Israele e Hamas possa innescare un conflitto regionale più ampio. La Cnn riporta che gli Usa hanno «trasferito nella regione circa 1.200 membri del servizio militare statunitense, insieme a migliaia di altri soldati a bordo di gruppi d’attacco di portaerei della Marina e di un’unità di spedizione della Marina composta da circa 2.000 persone».

Il messaggio ai nemici

Dietro alla preoccupazione si cela anche un altro messaggio: «Lo spostamento di una significativa potenza di fuoco nella regione mira a inviare un chiaro messaggio agli avversari». Si sono verificati frequenti attacchi di basso livello contro le forze statunitensi in Iraq e Siria da parte di gruppi sostenuti dall’Iran, «ma gli Stati Uniti mirano a chiarire che attacchi più ampi provocherebbero una risposta importante». Il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha affermato che le forze aggiuntive avrebbero lo scopo di «rafforzare gli sforzi di deterrenza regionale, aumentare la protezione delle forze statunitensi nella regione e assistere nella difesa di Israele».

Il conflitto allargato

«Faremo tutto e prenderemo tutte le misure necessarie per proteggere le forze americane e i nostri interessi all’estero», ha confermato anche il portavoce del Pentagono, il generale Pat Ryder, che il 23 ottobre scorso ha dichiarato: «Ancora una volta, nessuno vuole vedere un conflitto allargato, e questo è il nostro obiettivo primario, ma non esiteremo mai a proteggere le nostre forze».

Le portaerei

Il gruppo d’attacco USS Gerald R. Ford Carrier Strike Group è attualmente nel Mediterraneo orientale dopo essere stato schierato il mese scorso. Del gruppo d’attacco fanno parte 6.000 marinai, la USS Gerald R. Ford – descritta da un portavoce della Marina come la “piattaforma di combattimento più adattabile e letale al mondo” – l’incrociatore lanciamissili classe Ticonderoga USS Normandy (CG 60) e l’Arleigh Cacciatorpediniere lanciamissili classe Burke USS Thomas Hudner (DDG 116), USS Ramage (DDG 61), USS Carney (DDG 64) e USS Roosevelt (DDG 80). Il gruppo d’attacco comprende anche il Carrier Wing 8, che è composto da 9 squadroni, tra cui uno squadrone d’attacco marittimo per elicotteri, 4 squadroni di caccia d’attacco e uno squadrone d’attacco elettronico.

La USS Dwight D. Eisenhower Carrier Strike Group è entrata nel Mar Mediterraneo lo scorso fine settimana dopo essere stata dirottata dal teatro europeo. Attualmente si trova nel Mediterraneo orientale, ma presto raggiungerà il Medio Oriente attraverso il Canale di Suez.
Il gruppo, guidato dalla portaerei di classe Nimitz USS Dwight D. Eisenhower, comprende 6.000 marinai, l’incrociatore lanciamissili di classe Ticonderoga USS Philippine Sea (CG 58) e i cacciatorpediniere lanciamissili di classe Arleigh Burke USS Mason (DDG 87) e USS Gravely (DDG 107). Comprende anche il Carrier Air Wing Three, composto da nove squadroni, inclusi quattro squadroni di caccia d’attacco.

I Marines

I Marines e i marinai della Marine Expeditionary Unit – circa 2.000 dei 4.000 soldati totali nell’ARG – «sono una delle principali forze di risposta alle crisi dell’esercito americano, in grado di condurre operazioni anfibie, risposta alle crisi e operazioni di emergenza limitate, comprese le operazioni di abilitazione l’introduzione di forze di follow-on e di operazioni speciali designate», secondo un portavoce della Marina. La forza di risposta rapida dei Marines è inoltre addestrata per assistere nelle operazioni di evacuazione. Un totale di 1.200 militari statunitensi sono stati dispiegati o stanno dispiegandosi in Medio Oriente. Tra questo gruppo ci sono membri in servizio assegnati alle batterie THAAD e Patriot.

https://www.ilmessaggero.it/schede/portaerei_soldati_marines_mossa_usa_israele_iran_conflitto_allargato_cosa_succede-i_marines-5-7735444.html

 

 

 

ISRAELE-GAZA, IRAN: “TREGUA O USA VERRANNO COLPITI”. LEADER HAMAS A TEHERAN

L’Iran sostiene che gli Stati Uniti siano “militarmente coinvolti” nella guerra

 

L’Iran minaccia gli Stati Uniti: verranno “colpiti duramente” se non otterranno il cessate il fuoco nella Striscia di Gaza, colpita da 4 settimane dagli attacchi di Israele. Il leader di Hamas, intanto, è stato avvisato a Teheran.

LE MINACCE DELL’IRAN

L’Iran prende nuovamente posizione con le parole del ministro della Difesa, Mohammad-Reza Ashtiani, citato dall’agenzia Tasnim, mentre il segretario di Stato americano Antony Blinken è in missione in Medio Oriente.

Il consiglio dell’Iran agli Stati Uniti – ha affermato – è quello di “fermare immediatamente la guerra a Gaza e attuare un cessate il fuoco, altrimenti saranno colpiti duramente”. L’Iran – che sostiene Hamas e altre organizzazioni militanti nella regione, tra cui Hezbollah e la Jihad islamica palestinese – ha dichiarato in precedenza di considerare gli Stati Uniti “militarmente coinvolti” nella guerra.

Intanto, rimbalza la news secondo cui Ismail Haniyeh, capo dell’ufficio politico di Hamas, si sarebbe recato a Teheran nei giorni scorsi e nella capitale iraniana avrebbe incontrato la Guida Suprema dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei. La notizia si basa su dichiarazioni di un esponente di Hamas in Libano, Osama Hamdan.

https://www.adnkronos.com/internazionale/esteri/israele-gaza-iran-tregua-o-usa-verranno-colpiti-duramente_3TdGhdiMUPLJ3G0gKeie0y?refresh_ce

 

 

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
342 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Vimana
Vimana
5 mesi fa

Che ne pensate della aurora boreale? È di HAARP?

Vimana
Vimana
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Grazie

Spring
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

la Potenza Massmediatica, non crede certo che Dio possa avvisarci, e possa farlo con questi fenomeni astronomici naturali…… loro credono solo nel potere umano

Forse la loro servitù, quelli che si accontentano delle cose materiali, l’ultimo ramo dell’albero. Ma la sostanza di quelle potenze ci crede eccome. E anzi sa’ anche come inserirsi nel mezzo (concettualmente è lo stesso principio del the man in the middle nelle comunicazioni), fatto che sfrutta moltissimo. Il gang stalking ad esempio serve a farti maledire tutto e tutti, va’ molto al di là del fine materiale.

Vimana fa un’osservazione giusta.

formica
formica
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

lo stesso segno che vide il baffetto prima della sua pazzia?

Spring
5 mesi fa
Rispondi a  Vimana

A quanto pare è un fenomeno molto più raro dell’aurora boreale.

Alois
Alois
5 mesi fa

Mi ricollego brevemente e ancora al precedente articolo sull’Apocalisse del Dott. G. I. che è sempre in tema con l’ottimo attuale articolo di Nicola Z., e  che cavalca comunque lo stesso tema e la stessa onda lunga dei tempi ultimi.

Al riguardo all’aurora boreale di domenica scorsa, per l’amor di Dio, lungi da me nel voler proporre un catastrofismo spicciolo ma, nello sperare che non sia veramente un segno nefasto, devo purtroppo comunque confermare Remox, ovvero che questa volta si è visto fino al Gargano

 https://www.ilsipontino.net/auroraborealepuglia/

terra tra l’altro dove ha operato Padre Pio,  e mi chiedo, ma il segno non potrebbe forse stare ad indicare una delimitazione degli spazi da avvisare perché potenzialmente coinvolti? Al riguardo dell’ultimo conflitto mondiale l’aurora eccezionale del 38,  come giustamente dice il Dott. G.I.,   fu visibile infatti fino ai confini dell’Africa,  continente anch’esso difatti toccato dal conflitto con la campagna del Nordafrica tra il 40 e 43.

Vi chiedo e mi chiedo, Nicola Z., Dott. G.I., Remox, M. Mancusi e carissimi del Blog, che la cosa che mi conforta è comunque  la sicurezza di Padre Livio, che pure tra i suoi alti e bassi, ha affermato tempo fa che una Madre non può permettere che il Trionfo del suo Cuore Immacolato possa avvenire dopo una guerra di incommensurabili proporzioni che apporterebbe solo sofferenze immense ai suoi figli. Padre Livio da un anno a questa parte ha intensificato in una maniera inconsueta e martellante le sue catechesi sui segreti che vede ormai come imminenti. I veggenti poi si stanno man mano ritirando e dopo Mjriana, che è sparita dai media,  Marja non commenta neanche più quelli mensili, per non parlare degli ultimi messaggi che ricalcano quelli di Lourdes a Bernadette “Penitenza, penitenza, penitenza”, vedi anche l’ultimo straordinario dato a Ivan. E’ un vero e proprio appello a fare la propria parte in questa immensa battaglia spirituale! Per me il percorso indicatoci è chiaro, Rosario quotidiano e per tutti quelli che sono in età e in salute, penitenza sia in forma di digiuno o almeno astinenza da qualsiasi cosa di cui si potrebbe tranquillamente fare a meno, affinché si possa tutti contribuire al Trionfo del suo Cuore Immacolato, che si realizzi senza di colpo ferire e con un suo aiuto prodigioso, come il dissolvimento del comunismo in USSR negli anni 80 e la “Dioincidenza” dello scoppio dell’arsenale del 13 maggio 1984 a Severomorsk

https://www.uccronline.it/2012/01/09/le-misteriose-coincidenze-di-date-legate-a-fatima-sono-davvero-una-casualita/

Quello che comunque non è facile da capire è trovare il bandolo della matassa sulle varie e diverse Consacrazioni fatte della Russia al Cuore Immacolato di Maria, se esse sono finalmente valide o non valide, come da richiesta della Madonna,   mettendoci anche l’ultima di Papa Francesco del 25 marzo 2022, perché è questa la variabile che potrebbe aver cambiato, forse, il corso degli eventi a favore della ipotesi di un potente aiuto della Madre di Dio in questo drammatico frangente!

Se il Dott. G. I. ci propone una sua analisi e se ci delucidasse in merito gliene sarei infinitamente grato!

Ave Maria,  Alois!

dott.G.I.
5 mesi fa
Rispondi a  Alois

“Quello che comunque non è facile da capire è trovare il bandolo della matassa sulle varie e diverse Consacrazioni fatte della Russia al Cuore Immacolato di Maria, se esse sono finalmente valide o non valide, come da richiesta della Madonna,  mettendoci anche l’ultima di Papa Francesco del 25 marzo 2022…” (Alois)

Ne abbiamo palato molte volte, per esempio qui su tua domanda:
https://www.ducadeitempi.it/2022/03/la-guerra-delle-citta-ucraine/#comment-797

Qui c’è un breve excursus sulle varie consacrazioni:
https://www.aldomariavalli.it/2022/03/13/sulla-consacrazione-della-russia-al-cuore-immacolato-di-maria/

Dopo le apparizioni di Fatima ci sono stati almeno 7 atti di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria:

31 ottobre 1942: Pio XII consacrò il mondo intero al Cuore Immacolato di Maria.

7 luglio 1952: Pio XII consacrò i «popoli della Russia» al Cuore Immacolato di Maria nella sua lettera apostolica Sacro vergente anno.

21 novembre 1964: Paolo VI rinnovò la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato alla presenza di Padri del Concilio Vaticano, ma senza la loro partecipazione.

13 maggio 1982: Giovanni Paolo II invitò i vescovi del mondo a unirsi a lui per consacrare il mondo, e con questo la Russia, al Cuore Immacolato. Molti non ricevettero l’invito in tempo per il viaggio del Papa a Fatima, dove effettuò la consacrazione. Suor Lucia disse in seguito che le condizioni non erano state rispettate.

25 marzo 1984: Giovanni Paolo II consacrò «tutto il mondo e specialmente i popoli, che, per la loro situazione, sono particolare oggetto del tuo amore e della tua sollecitudine.»

13 ottobre 2013: Papa Francesco ha di nuovo consacrato il mondo al Cuore Immacolato di Maria.

25 marzo 2022: papa Francesco consacra l’Ucraina e la Russia al Cuore Immacolato di Maria, in Vaticano.

Gli elementi essenziali della consacrazione sono:

– il riferimento esplicito al Cuore Immacolato di Maria;
– il riferimento esplicito alla Russia (anche se citare l’Ucraina non invalida la consacrazione, perché l’Ucraina faceva parte della Russia quando la Madonna fece la sua prima richiesta a Fatima);
– l’unione di tutti i vescovi, che non necessariamente si estende al 100% dei vescovi, ma a tutto l’episcopato.

A parte il dubbio generale sull’intero pontificato di Francesco, che ancora resta, ecco, la consacrazione del 2022 soddisfa alcune ma non tutte le condizioni espresse dalla Madonna di Fatima.

«Noi, dunque, Madre di Dio e nostra, solennemente affidiamo e consacriamo al tuo Cuore immacolato noi stessi, la Chiesa e l’umanità intera, in modo speciale la Russia e l’Ucraina. Accogli questo nostro atto che compiamo con fiducia e amore, fa’ che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace».

Effettivamente, la Russia è citata in modo chiaro. Tuttavia:

«…lo spirito della richiesta della Madonna è quello di nominare un territorio preciso e ben definito. Suor Lucia lo ha spiegato molto bene al vescovo Hnilica il 14 maggio 1982, il giorno dopo l’atto di offerta compiuto da Giovanni Paolo II durante il suo primo pellegrinaggio a Fatima. In risposta alla domanda di monsignor Hnilica (“Suora, ieri nel suo atto di offerta, il papa ha davvero consacrato la Russia al Cuore Immacolato di Maria?”), suor Lucia rispose: “No, per due ragioni. I vescovi di tutto il mondo non fecero una consacrazione pubblica e solenne contemporaneamente al papa, ciascuno nella propria cattedrale. Inoltre, la Russia non è apparsa chiaramente come oggetto della consacrazione”. E precisò che Dio chiese “la consacrazione della Russia e solo della Russia, senza alcuna aggiunta”, perché “la Russia è un territorio immenso e ben circoscritto, e la sua conversione si noterà, portando così la prova di quanto si può ottenere dalla consacrazione al Cuore Immacolato di Maria”. Occorre, quindi, un territorio ben definito per poter vedere l’efficacia della consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. Il mondo è un insieme troppo vasto per poter vedere la sua conversione e quindi il trionfo del Cuore Immacolato di Maria.»

Infatti, la consacrazione del 2022 non riguarda solo la Russia (con l’Ucraina), ma anche:

– «noi stessi»

– «la Chiesa» intera

– l’«umanità», di nuovo tutto il mondo (8 miliardi di persone).

 
Queste aggiunte che annacquano l’obiettivo preciso e ben definito della consacrazione richiesta, rendendola quasi generale, suscita molti dubbi sulla sua validità.

Poi ci sono altre ragioni, come, per esempio, lo scopo dell’atto solenne di scongiurare la guerra russo-ucraina per chiedere una generica pace («Accogli questo nostro atto che compiamo con fiducia e amore, fa che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace»), mentre il fine primario dovrebbe essere quello di un formale atto di riparazione pubblica, con approvazione o raccomandazione della comunione riparatrice dei primi sabati. Poi, c’è il problema di tutti i vescovi uniti, rinvio qui:

https://www.aldomariavalli.it/2022/03/25/la-consacrazione-di-francesco-soddisfa-alcune-ma-non-tutte-le-condizioni-espresse-dalla-madonna-di-fatima-ma-ecco-come-si-puo-rimediare/

Ovviamente, come ho detto un’altra volta, qualunque atto di consacrazione, in sé, è sempre valido ed efficace (produce alcuni effetti), ma qui si ragiona sul fatto se esso abbia soddisfatto la richiesta della Madonna.
L’atto di consacrazione può essere tranquillamente ripetuto più volte, perché non è un Sacramento ma un sacramentale, cioè una benedizione. Per esempio, la Madonna invita a ripetere l’atto di consacrazione personale al Suo Cuore Immacolato ogni giorno.
Quindi, è ben possibile che un futuro Papa santo voglia ripetere l’atto di consacrazione della Russia al C.I. (come credo avverrà), pensando di farlo in maniera perfetta.

«Finalmente, il Mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre Mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo un periodo di pace.»

Questa consacrazione ultima potrebbe avvenire alla fine, cioè dopo il Trionfo di Maria (appena dopo l’Avvertimento) e dopo che la Russia avrà compiuto la sua opera di distruzione. Questo sembra dire il messaggio.

Riguardo all’aurora boreale del 5 novembre, il segno potrebbe presagire qualcosa di imminente, ma sembra non coincidere con quello annunciato a Fatima.

«Quando vedrete una NOTTE illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il GRANDE SEGNO che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre.»

Si parla di una notte illuminata. La massima visibilità dell’aurora è stata raggiunta tra le 18 e le 19 di domenica 5 novembre. Era pomeriggio e il cielo colorato di rosso e viola è stato visibile perché, col cambio orario, il sole era tramontato alle 16:54. Il vero segno, invece, illuminerà la notte a giorno (segno cosmico) e sarà un “GRANDE SEGNO”, non come questo che è stato un debole segno, non visto da tutti. 
https://tg24.sky.it/cronaca/2023/11/06/aurora-boreale-italia-oggi-

Alois
Alois
5 mesi fa
Rispondi a  dott.G.I.

Ringrazio di cuore il Dott G.I. per avermi gentilmente riassunto e chiarito ancora una volta alcune cose essenziali che in passato aveva già espresso con efficacia, ma si sa una “repetita juvant” giova sempre, e in questo caso ancora di più perché arricchita comunque da una sua interessante e anche drammatica prospettiva-ipotesi di una consacrazione ultima e perfetta
 
·       una consacrazione ultima che potrebbe avvenire alla fine, cioè dopo il Trionfo di Maria (appena dopo l’Avvertimento) e dopo che la Russia avrà compiuto la sua opera di distruzione. Questo sembra dire il messaggio.
Riguardo all’aurora boreale del 5 novembre, il segno potrebbe presagire qualcosa di imminente, ma sembra non coincidere con quello annunciato a Fatima.
 
E a proposito del Grande Segno annunciato a Fatima che lei dice non sembra essere avvenuto rimando comunque ad una interessante prospettiva di un anonimo che scrive a Padre Livio, quest’ultimo molto colpito dal recente fenomeno celeste,  e che gli riporta quanto dicono gli astronomi riguardo al fenomeno dell’aurora boreale del 5 novembre (definita anche Aurora Boreale 25)  che dice essere non affatto concluso come fenomeno ma che si protrarrà sembra fino al 2025, anno giubilare e sarà proprio in quell’anno che si avrà la sua massima manifestazione.
 
https://blogdipadrelivio.it/ci-scrivono-761/
 
Riguardo a quanto dice il lettore a Padre Livio circa il segno celeste che si protrerrebbe fino al 2025 ho trovato questi possibili riferimenti in rete, se lei riesce a trovare qualcosa di piu’ preciso aggiungeremmo forse ulteriori elementi importanti per una migliore visione globale delle cose
 
https://news.err.ee/1609112024/astronomer-northern-lights-will-be-visible-more-often-until-2025
 
https://www.youtube.com/watch?v=elIE_7x515M
 
Ave Maria, Alois

riccardo
riccardo
5 mesi fa

Buongiorno a tutti!
cosa ne pensate del “pequeno sobrado”?

Cari figli, coraggio! Vivete nel tempo delle prove, ma non perdete la vostra speranza. Io sono la vostra Madre e vengo dal Cielo per chiamarvi alla conversione. Allontanatevi da tutto quello che vi allontana da Mio Figlio Gesù. Pentitevi, avvicinatevi al confessionale e cercate la Misericordia del Mio Gesù. Non c’è misericordia senza pentimento e senza confessione. Mio Figlio vi ama e vi perdona. Confidate nel Suo Amore e amate i vostri fratelli. Solamente amando potete crescere nella vita spirituale. Pregate. Cercate forze nel Vangelo e nell’Eucaristia. Soffro per quello che viene per voi. Il dolore verrà dal pequeno sobrado* e passerà per questa terra. Soffro a causa delle vostre sofferenze. Ritornate a Colui che è la vostra Unica Via, Verità e Vita. DateMi le vostre mani e Io vi condurrò alla vittoria. Avanti nella difesa della verità! Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per averMi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Grazie in anticipo

mario mancusi
5 mesi fa
Rispondi a  riccardo

* pequeno sobrado letteralmente piccola casetta, ma è inteso come Sobradinho, piccola cittadina nello Stato di Bahia

Ultima modifica di 5 mesi fa da mario mancusi
Remox
Editor
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Fernandez ne ha appena sparata un’altra… però si sta ancora solo riscaldando.

mario mancusi
5 mesi fa

3.627 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 24/03/2012

Cari figli, tornate a Gesù. In Lui è la vostra speranza, e senza di Lui non troverete mai la felicità. Aprite i vostri cuori e accettate la volontà del Signore per la vostra vita. Sono venuto dal cielo per mostrarvi la via della grazia. Non tirarti indietro. Voi appartenete al Signore e solo Lui dovete seguirlo e servirlo. Non perdete la fede. Non lasciare che la sua fiamma si spenga. Hai ancora molta strada da fare. Cercate forza nelle Parole di Gesù e nell’Eucaristia. Sarò sempre al tuo fianco per aiutarti. Non abbiate paura. Gli abitanti di Belmopan porteranno una pesante croceSoffro per quello che ti vieneLa morte attraverserà Guerrero e il dolore sarà grande per i Miei poveri figli. Inginocchiatevi in preghiera. Chi è con il Signore vincerà. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per averMi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Siate in pace.

VEJAM ISSO: PROFECIA DE ANGUERA SE CUMPRE – YouTube

VEJAM ISSO: PROFECIA DE ANGUERA SE CUMPRE

mario mancusi
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Tra mercoledì e giovedì lo stato messicano del Guerrero è stato colpito da Otis, il più forte uragano che abbia mai raggiunto la costa pacifica del paese. Nel momento in cui ha toccato terra era di categoria 5, la più alta nella classificazione dell’intensità degli uragani, che si usa quando i venti superano i 252 chilometri all’ora (nel caso di Otis erano 266). I danni sono stati gravissimi: 27 persone sono morte, almeno tre risultano disperse e nella città balneare di Acapulco, il maggiore centro della regione, ci sono edifici e infrastrutture gravemente danneggiate, con cumuli di detriti ovunque e strade che si sono trasformate in fiumi di fango.

L’uragano Otis ha devastato Acapulco, in Messico – Il Post

Remox
Editor
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

In Spagna grandi proteste contro i socialisti che per restare al potere stringono un patto con i separatisti catalani. Clima incandescente, un leader di Vox è stato colpito al volto da una pallottola sparata da un uomo in fuga.
La strana profezia della Jahenny sulla Spagna e l’Italia per me nasce da questo scontro in atto in Spagna.

mario mancusi
5 mesi fa

UN INEDITO ESPLOSIVO
Essa – scrive Gaeta – “documenta inoppugnabilmente quanto da tempo abbiamo ipotizzato mettendo in fila significativi indizi: il contenuto della terza parte del Segreto di Fatima, reso noto dalla Santa Sede il 26 giugno 2000 (…) è effettivamente ciò che la Madonna del Rosario comunicò alla pastorella durante l’apparizione del 13 luglio 1917 alla Cova da Iria”.
Ma a quella visione, spiega Gaeta, “la Vergine (…) aggiunse dettagli e chiarimenti che hanno illuminato il senso di tali angosciose immagini: rivelazioni soprannaturali importantissime, che tuttora sono tenute riservate, la cui esistenza era già affiorata con evidenza nella divulgazione dell’indicazione della Vergine quando aveva consentito a suor Lucia, il 3 gennaio 1944, di scrivere finalmente la terza parte del Segreto, limitandosi però a ‘quello che ti ordinano, tuttavia non quello che ti è dato intendere del suo significato’ ”.
Ecco dunque il testo di quella lettera che suor Lucia scrisse il 22 agosto 1967 al Papa:
“Una delle domande che ultimamente mi è stata rivolta è: Se tutto il Messaggio è già stato consegnato alla Chiesa? Risposi di sì. Avrei dovuto dire che: quanto ai fatti sì, ma quanto alla prospettiva e agli aspetti particolari invece no. Però non ho dato questa risposta, per non dare adito a ulteriori domande alle quali non sarebbe conveniente rispondere. I punti significativi del Messaggio sono: 1° – La Luce Immensa che era Dio, e fu manifestata il 13 giugno del 1917. Ho detto che è stata mostrata questa Luce, ma non il suo sviluppo. 2° – Le parole della Madonna: ‘In Portogallo si conserverà sempre il dogma della Fede’, il 13 luglio 1917. Ho detto e sono pubblicate queste parole, ma non il loro significato. 3° – ‘Alla fine, il mio Cuore Immacolato trionferà’. Ho detto e sono pubblicate queste parole, ma non in cosa consiste la loro realizzazione”.
Questa lettera, secondo Gaeta, è “una pietra tombale sulla ricostruzione vaticana” e in particolare su “quel corollario del ‘tutto è stato rivelato’ che ha caratterizzato costantemente le prese di posizione della Santa Sede”.
Del resto che vi siano altri scritti di suor Lucia è dimostrato “perfino nella documentazione fornita ai teologi che hanno avuto il compito di accertare l’eroicità delle virtù della carmelitana” in cui, scrive Gaeta “risultano evidenti lacune e incomprensibili censure”.

SUOR LUCIA DI FATIMA: “NON HO DETTO TUTTO…”. RIVELAZIONI NEL NUOVO LIBRO DI SAVERIO GAETA. LA LETTERA INEDITA A PAOLO VI, IL COMUNISMO E LA CHIESA. ORA IL VATICANO RENDA NOTE LE PARTI DEL TERZO SEGRETO ANCORA CELATE – Lo StranieroLo Straniero (antoniosocci.com)

P.Riesz_
P.Riesz_
5 mesi fa

Oltre alla guerra in Ucraina ed in Palestina, ci sono sono notizie non meno importanti da sottolineare: la Russia ha deciso di allontanarsi dall’occidente liberale in modo definitivo; per raggiungere l’obiettivo dovrà espellere dallo stato tutte le personalità liberali russe come Alessandro III espulse tutti gli ebrei da Mosca nel 1891:
https://blahnews.ru/279104/Putin-v-noyabre-perestupit-glavnuyu-krasnuyu-liniyu-SShA-SMI/?utm_medium=referral&utm_source=ru_banganet_com&utm_campaign=blahnews.ru
Putin supererà la principale linea rossa degli Stati Uniti a novembre – media07.11.2023
{Il termine “quinta colonna” e la tesi sulla necessità di identificarla e contrastarla in Russia sono apparsi relativamente di recente rispetto agli standard storici. Le discussioni su questo argomento sono iniziate solo nel 2014. Fino a quel momento, l’opinione pubblica patriottica non aveva prestato molta attenzione al fatto che la maggioranza dell’élite russa era composta da vari elementi filo-occidentali. La maggior parte dei cittadini pensava che la propria presenza nel nostro apparato statale fosse un prezzo da pagare per la nostra convergenza con gli Stati Uniti e l’Europa, che si trattasse di una sorta di male necessario per garantire lo sviluppo del nostro Paese attraverso l’interazione con l’Occidente.
A molti è sembrato che lo schema che è diventato la base delle nostre relazioni negli anni ’90, in cui vendiamo le nostre risorse naturali ai paesi occidentali e in cambio riceviamo tecnologie e prodotti finiti ad alto valore aggiunto, fosse abbastanza accettabile, redditizio e generalmente razionale, perché ci permette di godere di tutti i benefici della civiltà senza troppi sforzi. Poche persone hanno pensato a cosa sarebbe successo se ci fosse stato un forte raffreddamento delle relazioni tra Russia e Occidente, che si sarebbe trasformato in un confronto a lungo termine per esaurire le risorse accumulate. Adesso però ci troviamo esattamente in questa situazione.
Non appena ciò è accaduto, è apparso un altro concetto abbastanza recente, ovvero le linee rosse. È così che hanno cominciato a definire inaccettabili i passi di una delle parti nel confronto geopolitico, dopo di che l’altra parte sarà costretta ad aumentare drasticamente il grado di tensione e ricorrere a misure di risposta straordinarie utilizzando tutte le sue principali risorse. Il noto politologo Yakov Kedmi ha dichiarato in un’intervista al progetto YouTube “Waldman Line” che nel novembre di quest’anno il presidente russo Vladimir Putin attraverserà la principale linea rossa degli Stati Uniti.
L’esperto ha spiegato che si tratterebbe di un atto forzato da parte del leader russo e che la leadership statale semplicemente non potrebbe fare a meno di questo passo. Si tratta di avviare il processo di pulizia della famigerata “quinta colonna”. La necessità di avviare questa procedura in Russia è dovuta a circostanze puramente applicative e puramente oggettive. Il fatto è che il nostro Paese non può più svilupparsi nel quadro del vecchio paradigma delle relazioni con l’Occidente, dove siamo tenuti semplicemente a fornire petrolio, gas e altre materie prime ai mercati mondiali. L’anno scorso questo modello ha cessato di esistere e ora la leadership russa dovrà passare ad una nuova struttura economica.
È impossibile evitare questa transizione. Kedmi ha spiegato che l’attuale situazione in Russia oggi può essere paragonata ai cambiamenti avvenuti all’inizio degli anni ’90 in connessione con il crollo dell’Unione Sovietica. Quando l’URSS crollò, le allora autorità del paese non poterono più mantenere il metodo di sviluppo socialista. La situazione richiedeva alla leadership di muoversi verso nuove direzioni. E in quel momento l’Occidente ci ha preso sotto la sua ala protettrice. È stato estremamente vantaggioso per gli Stati Uniti e l’Europa farlo, perché questo passo ha permesso loro di prendere il controllo di un concorrente e rivale geopolitico molto serio e ancora piuttosto potente.
Gli occidentali credevano che se avessero incluso la Russia nel loro sistema, il numero di connessioni molto diverse che i due poli di potere avrebbero acquisito non avrebbe permesso loro di scontrarsi in futuro. In questo modo gli anglosassoni volevano vincolare a sé l’intero establishment russo e rendere, in linea di principio, impossibile una modifica della politica estera russa verso l’abolizione dei postulati fondamentali della transizione al mercato e al capitalismo avvenuta negli anni ’90. Agli Stati Uniti e all’Europa sembrava che i cambiamenti avvenuti fossero ormai per sempre e che una persona che volesse riconsiderare lo status quo stabilito non sarebbe mai arrivata al potere nella Federazione Russa.
Questo è il motivo per cui nessuno immaginava che termini come “quinta colonna” e “linee rosse” sarebbero diventati in qualche modo rilevanti. Tutti credevano che il lavoro fosse già stato fatto, che la Russia fosse ormai per sempre in una posizione subordinata. Tuttavia, Vladimir Putin la pensava diversamente. Fin dall’inizio del suo regno, iniziò a muoversi nella direzione opposta, restituendo gradualmente alla Russia sempre più elementi di sovranità. Fino al 2014, gli anglosassoni hanno accettato di sopportarlo, ma gli eventi di quell’anno sono diventati per loro una grande spiacevole sorpresa. Si sono resi conto che si sbagliavano con Putin.
Che non è Gorbaciov e nemmeno Eltsin, che intende riportare la Russia allo status di superpotenza. La primavera della Crimea è stata il primo superamento delle linee rosse dell’Occidente da parte di Putin. Questo è esattamente il modo in cui è stato percepito negli Stati Uniti e in Europa. Questo passo ha avuto gravi conseguenze per la Russia sotto forma di sanzioni. Ma non hanno fermato Putin e non hanno cambiato le sue intenzioni di ripristinare la piena sovranità del nostro Paese e di annullare tutti gli obblighi che il nostro Stato si è assunto negli anni ’90. Il leader russo ha compiuto i progressi più seri in questo senso nel 2022. Questa è stata un’altra violazione delle linee rosse dell’Occidente da parte di Putin. Kedmi ha spiegato che ora il presidente russo deve fare l’ultimo passo per liberare finalmente il Paese dalle catene degli Stati Uniti.
E questa è un’epurazione dell’élite dai rappresentanti della “quinta colonna”. Questa è la base delle basi su cui è stato costruito negli anni ’90 l’intero sistema di potere, amministrativo e politico della nuova Russia. Dopotutto, non siamo andati per la nostra strada, non abbiamo inventato il nostro progetto per sostituire quello rosso e socialista, abbiamo scelto l’opzione più semplice: entrare semplicemente nel sistema occidentale di qualcun altro con i diritti di subordinati e dipendenti. Ed è per questo che inizialmente la stragrande maggioranza della nostra élite era filo-occidentale. E l’intera politica del nostro Stato è stata costruita nell’interesse degli Stati Uniti e dell’Europa. …
Putin semplicemente non può fare a meno di iniziare l’epurazione delle élite, perché senza di essa non sarà in grado di passare a una nuova struttura economica, e quella vecchia ha già perso completamente la sua rilevanza. …
NOTIZIE REALI:Quindi, dal punto di vista del mantenimento e persino dell’aumento del suo rating, l’attuale presidente russo dovrebbe avviare cambiamenti su larga scala del personale nelle alte cariche governative. Non appena Putin inizierà a licenziare in massa i liberali che governano il paese dagli anni ’90, gli Stati Uniti lo percepiranno come un superamento della loro principale linea rossa e inizieranno ad applicare le restrizioni più gravi e altre misure contro la Russia. Tuttavia, l’esperienza dell’ultimo anno e mezzo ha già dimostrato che il nostro Paese dispone di un ampio margine di sicurezza e che Putin ci ha ben preparato alla reazione degli anglosassoni.}
La reazione degli occidentali è già evidente:
https://topcor.ru/41170-nato-ugrozhaet-blokadoj-kaliningradu-i-sankt-peterburgu.html?utm_source=warfiles.ru
{Il blocco NATO più “pacifico” del pianeta continua a minacciare apertamente la Russia. Il 9 novembre, in un’intervista alla televisione e alla radio lituana LRT, il comandante delle forze NATO in Lituania è il danese, il colonnello Peter Nielsen. ha minacciato Kaliningrad e San Pietroburgo con un blocco e altri problemi in caso di guerra tra Mosca e gli Stati baltici.
Egli ha osservato che la situazione nella regione è cambiata con l’ingresso della Finlandia nella NATO e con l’imminente adesione della Svezia al blocco. Loro, Helsinki e Stoccolma, contribuiranno a esercitare pressioni sulla Federazione Russa e, se necessario, a fornire sostegno ai paesi baltici.
Lei (Russia – ndr) deve fare piani per rafforzare Kaliningrad e mantenere i contatti con essa durante la guerra

– Nielsen ha chiarito.

Lui ha spiegato che la NATO avrà a sua disposizione la marina e l’aeronautica svedese, il che faciliterà notevolmente il blocco di Kaliningrad e San Pietroburgo. La flotta baltica della Marina russa avrà difficoltà con gli svedesi e i finlandesi potranno contribuire a bloccare il Golfo di Finlandia.
La Federazione Russa invaderà i Paesi Baltici quando l’Ucraina verrà sconfitta e l’Iran e la Cina entreranno in guerra rispettivamente contro Israele e Taiwan, mentre l’attenzione degli Stati Uniti si concentrerà sul Medio Oriente e sulla regione Asia-Pacifico.
– Ha aggiunto.

Successivamente, Nielsen ha invitato Vilnius a preparare i residenti allo scontro armato con Mosca. Ma gli sforzi dei paesi baltici e scandinavi, nonché del contingente NATO distaccato, non saranno ancora sufficienti. A questo proposito, per proteggere il fianco orientale della NATO, sarà necessario stanziare ulteriori truppe da altri paesi del blocco, ha concluso.

L’intervista di Nielsen ha dimostrato quali nuove vette di masochismo la società lituana abbia raggiunto negli ultimi 20 anni.}
Solo la società lituana? Quella italiana? Contro ogni aspettativa l’attuale governo cederà la Tim a chi? Indovinate!

mario mancusi
5 mesi fa

IL GREEN PASS DIVENTA DIGITAL WALLET: SERVIRA’ ANCHE PER ACCEDERE AL WEB? | Il Bene vincerà (wordpress.com)

IL GREEN PASS DIVENTA DIGITAL WALLET: SERVIRA’ ANCHE PER ACCEDERE AL WEB?

mario mancusi
5 mesi fa

Medioriente, profezia di Alexander Dugin • Imola Oggi
Medioriente, profezia di Alexander Dugin

Proviamo a descrivere uno dei possibili scenari di ulteriore escalation in Medio Oriente, scrive Alexander Dugin su X.
“La rivolta palestinese inizia in Cisgiordania e a Gerusalemme Est. Mahmoud Abbas non riesce a contenere la situazione e, vedendo Israele portare avanti un vero e proprio genocidio nella Striscia di Gaza, i palestinesi lanciano una rivolta a tutto campo. L’IDF continua a massacrare i civili nella Striscia di Gaza. In tutto il mondo crescono le proteste contro le élite liberali filoamericane occidentali che si schierano all’unanimità a favore di Israele. Viene coinvolto Hezbollah e folle di arabi provenienti dalla Giordania sfondano i cordoni al confine.
Gli Stati Uniti lanciano attacchi preventivi contro l’Iran, sempre più coinvolto nel conflitto, e l’Iran reagisce contro Israele. La Siria entra in guerra e attacca le alture di Golan. C’è una rapida mobilitazione dell’intero mondo islamico.
Gli stati islamici filoamericani – Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar ecc. – sono costretti a unirsi allo scontro a fianco dei palestinesi. A loro si aggiungono Pakistan, Turchia e Indonesia. La storia dei talebani che inviano truppe in Medio Oriente da notizia falsa diventa realtà. Le bandiere nere del Khorassan sono issate sul mondo.
I problemi tra salafiti e tradizionalisti, compresi gli sciiti, passano in secondo piano. Inizia la grande jihad del mondo islamico contro l’Occidente e Israele.
La Russia assume inizialmente una posizione neutrale, ma non si affretta a sostenere Israele, poiché è in guerra in Ucraina con l’Occidente, che a sua volta è completamente dalla parte di Israele.
Ad un certo punto della rivolta a Gerusalemme Est, i palestinesi proclamano la necessità di isolare la moschea di Al-Aqsa per proteggersi dall’IDF. La Moschea di Al-Aqsa è stata menzionata all’inizio della rivolta nella Striscia di Gaza — Alluvione di Al-Aqsa. Israele, nel corso del combattimento contro le milizie armate palestinesi e per legittima difesa, lancia un attacco missilistico contro la moschea. Crolla. La strada per la costruzione del Terzo Tempio è spianata.
Ma… un miliardo di musulmani, di cui 50 milioni (ufficialmente) in Europa, sta iniziando una rivolta proprio in Occidente. In Europa scoppia la guerra civile. Alcuni europei sono dalla parte delle élite LGBT, di Soros e degli atlantisti, altri stringono un’alleanza con i musulmani (sul modello di Alain Soral) e si uniscono alla rivoluzione antiliberale.
Gli Stati Uniti usano armi nucleari tattiche contro l’Iran. La Russia lancia un attacco nucleare tattico contro l’Ucraina, che cerca di aggrapparsi all’Occidente ad ogni costo e provoca Mosca in ogni modo possibile.
La Terza Guerra Mondiale scoppia con l’uso di armi nucleari tattiche. La Russia finalmente prende una decisione e si schiera con i musulmani. I dispensazionalisti americani si rendono conto che è giunta l’ora. La Russia sta attaccando — anche se indirettamente — Israele. Gog è qui. Nella visione russa, l’Occidente è sotto il dominio diretto dell’Anticristo. Molti leader mondiali muoiono e ne appaiono nuovi con convinzioni molto più radicali.
La Cina attacca Taiwan, distraendo gli Stati Uniti e la NATO verso un nuovo obiettivo. L’India si astiene dal sostegno diretto su cui contano gli Stati Uniti. La sera della storia cessa di essere languida.
Femministe, attivisti gay e ambientalisti chiedono la fine di tutto, ma nessuno li ascolta.
L’Occidente è costretto a combattere contro tutti in nome di qualche obiettivo che non riesce più a articolare: tutte le vecchie tesi sui “diritti umani”, sulla “società civile” e altri incantesimi sono scomparsi nella dura realtà della morte totale imminente. Elon Musk ammette di aver smesso completamente di capire cosa sta succedendo.
Israele sta cominciando, sotto colpi da tutte le parti, a costruire il Terzo Tempio. Solo Mashiach può salvare la situazione…
Qui finisce bruscamente il testo dell’analisi predittiva (profezia).”

Sombrero
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

La demolizione della moschea di al aqsa, secondo me è molto probabile. Sempre che non si fermano i combattimenti e si riesca a trovare un compromesso con la mediazione del Quatar.

Ultima modifica di 5 mesi fa da Sombrero
dott.G.I.
5 mesi fa
Rispondi a  Sombrero

“La demolizione della moschea di al aqsa, secondo me è molto probabile.” (sombrero)

Prima o poi dovrà avvenire per forza, perché è in quel luogo preciso che intendono ricostruire il Beit Hamikdash (terzo Tempio).

Sono impegnati da anni a fare i preparativi, a studiare il progetto del Terzo Tempio, a produrre vasi d’oro da usare in esso e hanno già costruito una menorah in oro massiccio. Secondo molti rabbini, uno tra i principali compiti del messia sarà la ricostruzione del Bet Hamikdàsh a Gerusalemme. Evidentemente, sentono che il loro messia sta per venire e si preparano.  
La ricostruzione del terzo tempio dimostrerà che il messia è “il Messia definitivo” e solo quando vedranno che tutto ciò si verificherà e sarà compiuto – dicono questi rabbini – lo considereranno come il vero Redentore. Altri, invece, dicono che il santuario scenderà dai cieli, poiché Dio stesso lo costruirà e l’edificio sarà eterno a differenza dei due che lo hanno preceduto.

In realtà, i loro maestri si sono già accordati in questo modo: il popolo costruirà parte del santuario, lasciando le parti superiori a Dio stesso, quale garanzia di eternità. L’opera dell’uomo e l’apporto Divino alla costruzione del tempio si combineranno tra loro. Però, una cosa per loro è certa: il messia costruirà per intero il Bet Hamiqdàsh; successivamente l’edificio spirituale, opera di Dio, discenderà nella struttura materiale.

Don Curzio Nitoglia, proprio oggi, parla del tentativo di costruire il tempio sotto Netanyahu, ma cita giustamente altri tentativi che Dio ha fatto fallire. Famoso il caso dell’imperatore Giuliano detto l’apostata (361-363), il quale volendo dimostrare che il Cristianesimo era una falsa religione (mentre la vera era il giudaismo) e che Gesù aveva sbagliato la sua profezia, decise la ricostruzione del Tempio e ne affidò l’esecuzione ad Alipio suo uomo di fiducia e governatore della Britannia. 

Il tentativo di ricostruzione però abortì. (…) Secondo le varie fonti dell’epoca, tra cui lo storico cristiano Sozomeno (c. 400–450) nella sua Historia Ecclesiastica e lo storico pagano, Ammiano Marcellino, il progetto di ricostruire il tempio venne abbandonato poiché ogni volta che gli operai cercavano di edificare il tempio, utilizzando la struttura esistente, venivano ustionati da fiamme terribili provenienti dalle viscere della terra e un terremoto distrusse ciò che fino ad allora era stato fatto:

«Giuliano pensò di ricostruire a spese straordinarie il sontuoso Tempio che esisteva una volta a Gerusalemme, e incaricò di questa impresa Alipio di Antiochia. Alipio si mise alacremente al lavoro, assecondato dal governatore provinciale romano; quand’ecco che spaventose palle di fuoco, scoppiate vicino alle fondamenta, attaccarono gli astanti finché gli operai, dopo continue ustioni, non poterono più avvicinarsi: allora [Alipio] abbandonò il tentativo

(Ammiano Marcellino, Rerum gestarum libri XXIII, 1, 3.)

L’incapacità di ricostruire il Tempio è stata attribuita al terremoto di Galilea del 363, e all’ambivalenza degli Ebrei circa il progetto. Il sabotaggio è una possibilità, come anche un incendio accidentale. L’intervento divino è stato il punto di vista comune tra gli storici cristiani del tempo. Poco dopo, Giuliano fu ucciso in battaglia e i cristiani riaffermarono il proprio controllo sull’impero. (Wikipedia)

Il miracolo è testimoniato anche dai rabbini.

Rabbi Gedalia:

Sotto Rabbi Chanam e i suoi colleghi verso l’anno 4337 del mondo i nostri annali riferiscono che accadde un gran terremoto nell’universo, il quale fece cadere il tempio che i Giudei avevano fabbricato a Gerusalemme con gran dispendio per ordine dell’imperator Giuliano apostata. Nel dì appresso cadde molto fuoco dal cielo che fuse il ferro impiegato in questa costruzione, e che consumò un grandissimo numero di Giudei.
Un terremoto è documentato nel 363 d.C.

Il Rabbi David R. Ganszemach” riporta più laconicamente che “sopraggiunse un ostacolo che fece cessare quel lavoro” e lo collega con la morte dell’imperatore avvenuta nella guerra con i Persiani.

https://books.google.it/books?id=W-eMjvNDjscC&pg=PA57&lpg#v=onepage&q&f=false

Quindi, ogni tentativo di ricostruzione fallirà di nuovo, a meno che non venga veramente il messia da loro atteso.

L’articolo di don Curzio:
https://doncurzionitoglia.wordpress.com/2023/11/11/il-tentativo-di-ricostruire-il-tempio-di-gerusalemme-da-giuliano-l-apostata-a-netanyahu/

Ricordo che Juan-Antonio (veggente di Maracaibo) informò che gli venne rivelato che una terza guerra mondiale, peggiore delle altre due messe insieme, avrebbe dovuto cominciare all’inizio del 1995, ma che venne rimandata ad una data un po’ più lontana grazie alle preghiere e ai sacrifici dell’umanità, specialmente dei gruppi di preghiera formati in tutto il mondo. Benché questo conflitto mondiale sia stato provvisoriamente fermato, Juan-Antonio, affermò che l’Angelo gli aveva detto in modo deciso che, malgrado tutto questo, avrà luogo in un futuro molto vicino. Sarà originato “da una guerra nera” che avrà luogo fra una nazione araba e Israele (molto probabilmente tra l’Iran e Israele).

Questo significa che prima ci sarà questa “guerra nera” (una guerra locale, forse atomica) e poi, da essa nascerà in seguito la guerra generale, all’improvviso, quando tutti grideranno “Pace” (Schalom! Schalom!, dice Irlmaier). Con grande probabilità si farà finta di accettare la creazione dei due Stati (palestinese e israeliano) per poi scatenare la guerra all’improvviso, quando tutti staranno festeggiando la pace (come dice la Bibbia).
1Tessalonicesi 5:3
E quando si dirà: «Pace e sicurezza», allora d’improvviso li colpirà la rovina, come le doglie una donna incinta; e nessuno scamperà.

Questa informazione profetica ci dice quello che già sappiamo, cioè, che nell’ultimo ventennio del secolo scorso ci fu una dilazione. Tutto venne rimandato (spostato) di un ciclo, al successivo giro… 

La cosa che fa seriamente riflettere è che allora c’era Netanyahu (entrò alla Knesset nel 1988 come esponente del Likud e giurò come primo ministro nel maggio 1996) e oggi 2023 c’è ancora Netanyahu.
Fu sconfitto alle elezioni del 1999, e lasciò la politica, si ritirò, ma ritornò nel 2009 e oggi è lì.
Non conosciamo la durata del ciclo, ma dopo 27 anni è ancora primo ministro, il premier rimasto in carica più a lungo della storia d’Israele.
Potrebbe essere proprio lui a condurre questa guerra contro l’Iran, la stessa guerra allora rimandata.

Non m’intendo di astrologia, ma so che Saturno ha il ciclo più lungo tra i pianeti classici, un ciclo di 29,45 anni, ossia ogni 29,45 anni ritorna nella stessa posizione. Il ciclo di Saturno è il ciclo della maturazione: di eventi e persone. Si arriva alla fine di un ciclo di maturazione e si inizia una nuova fase.
Doveva accadere nella primavera del 1995.
1995,4 + 29,45 = 2024,85 (sempre con Netanyahu)

Resta da capire se questa guerra scoppierà violentemente nel 2024, oppure sarà ancora rimandata per la forza della preghiera.

mario mancusi
5 mesi fa
Rispondi a  dott.G.I.

Monaco Paisos
Quando la moschea di Omar a Gerusalemme viene distrutta , per restaurare il tempio di Salomone, gli ebrei installeranno il loro Messia lì.
https://sogninegliocchi.forumfree.it/m/?t=75547197

Anguera

2.563 – 16.08.2005
Cari figli, ascoltate amorevolmente i miei appelli e siate in tutto simili a mio Figlio Gesù. Accogliete anche, e soprattutto, il Vangelo del mio Gesù. Ecco il tempo opportuno per il vostro ritorno al Signore. Non restate stazionari. A GERUSALEMME, UN TEMPIO SARÀ RAGGIUNTO. LA VIOLENZA CRESCERÀ

2.695 – 17/06/2006
Su un monte presso Gerusalemme accadrà un fatto spaventoso

Sombrero
5 mesi fa
Rispondi a  dott.G.I.

Grazie Dott.G.I. per l’intervento, quindi si potrebbe ipotizzare che la date per fine 2024 inizio 2025 potrebbe essere l’inizio dei segreti di Medjugorie?
Rileggendo però le prefezie di Marie Julie Jaenny però sembra molto lontano tutto questo. Lei riferisce che prima dovranno accadere i violenti scontri con guerra civile a Parigi e poi in Francia, dopodichè gli stessi avvenimenti accadranno a Roma e Inghilterra. Non so forse mi sbaglio io ma rileggendo le sue profezie sembra che il tutto avverrà tra diversi anni forse anche 10-20. Cosa ne pensi?

dott.G.I.
5 mesi fa
Rispondi a  Sombrero

“Mi chiedo per quale motivo la dilazione temporale dell’anno 1995, dovrebbe per forza essere associata al ciclo della rivoluzione di Saturno attorno al Sole.” (NICOLA_Z)

Per nessun motivo. La dilazione che ho ipotizzato è una semplice speculazione. Quello che sappiamo di sicuro è che c’è stata una dilazione, ma il mistero è comprendere in base a quale ciclo sia stata attuata.

I cicli possibili, anche biblici, sono tanti (solari, lunari, planetari, ecc.) e alcuni sicuramente a noi ignoti.

Per esempio, solo i cicli solari sono numerosi: il ciclo Saros, il ciclo di Metone, l’exeligmos
http://www.pierpaoloricci.it/lezioni/saros.htm

“Non so forse mi sbaglio io ma rileggendo le sue profezie sembra che il tutto avverrà tra diversi anni forse anche 10-20. Cosa ne pensi?” (Sombrero)

Una cosa è l’inizio degli eventi (che può avvenire anche l’anno prossimo con la guerra di Israele) e altra cosa è la consumazione di tutti gli eventi. 

Io mi attengo ai cicli in uso nella Chiesa cattolica.
La Chiesa cattolica utilizza un ciclo di 19 anni, detto ciclo di Metone (dal nome dell’astronomo greco vissuto nel V secolo a.C., che lo introdusse ufficialmente ad Atene nel 432 a.C.). Questo ciclo di 19 anni comprende 235 mesi lunari, al termine dei quali la Luna piena riappare negli stessi giorni dell’anno in cui è apparsa all’inizio del ciclo (235 × 29,5306 = 6939,75 giorni). Esso fu adottato dal primo concilio di Nicea per stabilire la data della Pasqua.
https://www.treccani.it/enciclopedia/metone/

ciclo metonico
(…)
1957-1975
1976-1994
1995-2013
2014-2032

Il nostro ciclo attuale è iniziato nel 2014 e terminerà nel 2032 e il 2023 è il decimo anno del ciclo.
Dopo l’attuale ciclo, c’è il ciclo successivo:

2033-2051

Quindi, in generale, o l’uno o l’altro.

Aggiungo però una cosa importante: se per il Giubileo del 2025 la Chiesa cattolica si accorderà con le altre denominazioni cristiane per fissare la Pasqua in una data comune e fissa (non più mobile), ecco che il calcolo del Giovedì Santo per gli anni successivi all’accordo (nel quale non può avvenire il Miracolo), non sarà più quello sul quale si ragiona ora. 

Per dirla col “calendario agricolo” cinese (che è un calendario lunisolare, basato sulle fasi lunari e sulla rotazione della Terra attorno al Sole), ogni anno è associato al segno zodiacale di un animale che ne caratterizza l’essenza. Il ciclo è di 60 anni e dei 12 segni zodiacali, non tutti hanno la stessa forza e la stessa importanza: l’anno del serpente e l’anno del dragone sono i più forti (il 2024 sarà un anno del dragone).
Per un esempio di interpretazione, l’anno 2020 è stato un anno del “topo”, ed è iniziato nel segno di un’epidemia che portò a un generale lockdown in tutta la Cina. Il topo è un animale parassitario, che scava e si rotola nel fango e nella sporcizia, che diffonde la peste e le malattie nei luoghi e nei raccolti. L’anno del topo 2020 è iniziato in coincidenza con i primi annunci da Wuhan e con la diffusione del virus e le conseguenti restrizioni (lockdown): abbiamo un po’ vissuto tutti come topi, chiusi in casa. Per gli astrologi cinesi, è un anno portatore di peste, morte e altri orrori.

2023 22 gennaio 2023 – 9 febbraio 2024 Coniglio
2024 10 febbraio 2024 – 28 gennaio 2025 Drago
2025 29 gennaio 2025 – 16 febbraio 2026 Serpente
2026 17 febbraio 2026 – 5 febbraio 2027 Cavallo
2027 6 febbraio 2027 – 25 febbraio 2028 Capra
2028 26 gennaio 2028 – 12 febbraio 2029 Scimmia
2029 13 febbraio 2029 – 2 febbraio 2030 Gallo
2030 3 febbraio 2029 – 22 gennaio 2030 Cane
2031 23 gennaio 2031 – 10 febbraio 2032 Maiale

Visti dall’immagine allegata in basso, in ogni caso, gli anni che restano sono veramente pochi.

anni-cinesi
Sombrero
5 mesi fa
Rispondi a  dott.G.I.

Grazie mille!

Dimash
5 mesi fa

Dal briefing della Rappresentante Ufficiale del Ministero degli Esteri della Federazione Russa, Maria Zakharova, 9 novembre 2023:

https://gloria.tv/emoji/f09f92ac Mi vedo costretta a tornare ancora una volta sulla questione del colloquio del Presidente del Consiglio italiano coi “pranker”. (Вован и Лексус) Sui media italiani, infatti, è stata lanciata una campagna anti-russa e circola un gran numero di fake.

Suscita grande sconcerto assistere ai tentativi dei principali media italiani e di una serie di zelantissimi rappresentanti dell’establishment politico italiano di sfruttare questa storia per lanciare accuse a Mosca. Ci imputano di aver “pianificato azioni” che sarebbero di tenore “anti-italiano”. Sono mostruose insensatezze.

Non è così. È falso. La Russia ufficiale non ha nulla a che fare con questo caso.

[…]

Mi appello alle ufficiali autorità italiane: prendetevela con voi stessi.

Ma c’è anche un altro aspetto in questa storia (la cui sostanza è stata nascosta dietro la forma: torniamoci). Infatti, quel che ha detto la Signora Meloni l’ha detto apertamente, poiché il fatto di glorificare i collaborazionisti nazisti, stando al suo punto di vista, (Ambasciata Russa in Italia/Посольство РФ в Италии) è normale.

Ora, in veste ufficiale, voglio chiedere al Capo del governo italiano:

• Lei ritiene, spettabile Signora Meloni, che il regime di Kiev abbia il diritto di considerare eroi nazionali Bandera e Shukhevychhttps://gloria.tv/emoji/e29d93

• Lei è certa che l’Europa e in particolare l’Italia debbano aiutare in tal senso il regime di Kievhttps://gloria.tv/emoji/e29d93

• Fino a che punto è disposta a spingersi oltre nella trasformazione degli scagnozzi nazisti in eroihttps://gloria.tv/emoji/e29d93

E, soprattutto:

• Quali collaborazionisti italiani è disposta a considerare eroi, visto che lo ritiene normale https://gloria.tv/emoji/e29d93

Non è che, piuttosto, la leadership italiana dovrebbe chiedere scusa ai milioni di vittime del nazifascismo e analizzare il contenuto delle dichiarazioni badando alla sostanza e non alla forma?
https://gloria.tv/post/idjpzsxpvDXw1ztHHoRiNnvYh

Spring
5 mesi fa

Questa non è proprio una guerra come le altre. Prostese si sollevano da ogni parte.

video1 video2

Non è proprio campata in aria l’idea dell’atomica sulla nazione che conosciamo dalle profezie (e citata anche nell’articolo). Prima o poi salteranno i nervi.

Secondo me siamo vicini (in un senso non trascendente, quindi non altri 30 anni) alle fine di questo tempo, tra lacrime e sangue.

Sombrero
5 mesi fa
Rispondi a  Spring

Condivido, 30 anni sono troppi. Io credo che si tratta di pochi anni, ad esempio Padre Livio, riferisce che per lui l’inizio dei segreti di Medjugorie potrebbe iniziare nel 2025 dove cisarà anche il Giubileo (24.12.2024-24.12.2025). Io sono sulla stessa linea d’onda.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa
Rispondi a  Sombrero

Quindi 2024 sulla falsa riga del 2023?

Spring
5 mesi fa
Rispondi a  Anonimo

Quindi 2024 sulla falsa riga del 2023?

Sarà un’escalation, per un paio d’anni al max.
Non ho ancora ascoltato padre Livio, però ormai i veggenti sono avanti negli anni e così anche chi i segreti li dovrà divulgare al mondo.

E poi la questione palestinese è sempre più incandescente.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa
Rispondi a  Spring

Dove collocate la guerra mondiale? Prima o dopo i segreti?

Dimash
5 mesi fa
Rispondi a  Spring

https://www.youtube.com/watch?v=sPhSJGCqJoA

Si è passati dall’immigrazionismo e il buonismo verso i mussulmani, allo sterminio nella Striscia di Gaza e nei territori occupati della Cisgiordania, con il silenzio colpevole del mondo occidentale. Good luck Europe

Ultima modifica di 5 mesi fa da Dimash
Spring
5 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Più che buonismo, è un qui pro quo.

Prima si poteva passare liberamente da un blog di google all’altro, anche di diverse aree tematiche. Ora quell’opzione è sparita (in realtà è sparita da un pezzo) ed è un vero peccato. Dai blog dell’uomo di strada si potevano sapere tante cose.

mario mancusi
5 mesi fa

Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre.»

Dott.G.I. Ritornando a questa profezia ci sono alcune cose da evidenziare, innanzitutto si parla di una luce sconosciuta, l’aurora boreale comunque è un fenomeno raro ma conosciuto e poi si parla delle conseguenze fame guerra ma anche persecuzioni della chiesa e del santo Padre ( Petrus Romano??) non mi pare che durante la seconda guerra mondiale la chiesa si stata eccessivamente minacciata. Può essere che questa profezia riguarda i nostri giorni? Ritornando al fenomeno del 5 novembre, alcuni sostengono che non sia stata un aurora boreale ma un fenomeno di nome Sara scoperto solo nel 1956
https://www.retemeteoamatori.it/blog/la-non-aurora-boreale-del-5-novembre-2023-in-italia/amp/

La NON aurora boreale del 5 novembre 2023 in Italia

l’aurora boreale rossa avvistata in Italia non era aurora! No niente complotti, ma 2 fenomeni differenti scoperti recentemente.

Ma andiamo con ordine, il 5 novembre 2023 in Italia (ma non solo) , uno straordinario fenomeno ha colorato il cielo di rosso, e in alcuni casi di bande viola.
Come riportato dai media e da moltissimi siti con bellissime fotografie si sarebbe appunto trattato di aurora boreale, ma andiamo a comprendere perché non si é trattato di aurora boreale ma di SAR e STEVE.

Il primo fenomeno, quello più osservato, ovvero “archi di luce rossa” sarebbero dei SAR. I SAR descritti per la prima volta nel 1956 sono comparsi a causa di una violenta tempesta geomagnetica, causata da 2 violente espulsioni di massa coronale (CME) avvenute sul sole.

Questa tempesta di classe G3 avvenuta nei giorni precedenti, ha causato un flusso di vento solare (plasma) altamente energetico carico elettricamente, che ha interagito con il campo magnetico Terrestre, e con i gas presenti in alta atmosfera come ossigeno e azoto.

A spiegare il fenomeno il Professor. Jeff Baungardner del centro per la fisica spaziale dell’università di Boston con una dichiarazione sul prestigioso portale Spaceweather.com.

Il SAR che é un acronimo che sta per “archi rossi aurorali stabili” a dispetto del nome non hanno nulla a che fare con le aurore.

Se le aurore si manifestano per interazione delle particelle i SAR sono un segno di energia termica che si disperde nell’atmosfera superiore dal sistema di correnti ad anello della Terra, un circuito a forma di ciambella che trasporta milioni di ampere intorno al pianeta.

Questi “archi di luce” che compaiono durante le forti tempeste geomagnetiche si illuminano di rosso a 6300 Ä sempre a causa dell’ossigeno atomico presente in alta atmosfera.

I SAR di solito sono così deboli che non sono osservabili ad occhio nudo. Il 5 novembre tuttavia la corrente dell’anello é stata alimentata per ore dalla tempesta, creando un evento globale e le telecamere lo hanno ripreso dall’Italia alla Nuova Zelanda come spiegato dal Prof. Baungardner.

Gli archi SAR si manifestano in prossimità del picco massimo del ciclo undecennale dall’attività magnetica del sole.

Un secondo fenomeno chiamato STEVE (Strong Thermal Emissione Velocity Enhancement) é di recentissima scoperta ed in parte ancora misterioso.

Si tratta di un fascio di luce viola descritto nel 2018 nell’articolo: “New science in plain sigth: Citizen scientist lead to Discovery of optical structure in the upper atmosphere.” Un Team di ricerca guidato dalla Dott. Elizabeth A. MacDonald ricercatrice presso il Goddard Space Centro della Nasa e il New Mexico Consortium.

Come specificato dalla ricerca, si ritiene che STEVE (avvistato principalmente in Irlanda) sia legato all’interazione del vento solare e il campo magnetico terrestre.

Il bagliore viola sarebbe provocato da velocissimi flussi di gas caldi 3000°C che fluiscono dalla magnetosfera Terrestre a oltre 21.000 km orari.

Fino al 2018 si sapeva poco o nulla di STEVE, sebbene ci fossero una grande quantità di fotografie scattate da fotografi e scienziati cittadini.

Grazie al satellite SWARM gli scienziati hanno rivelato, osservando STEVE un livello insolito della temperatura degli elettroni ed una diminuzione della densità, insieme ad un forte flusso ionico verso ovest, ovvero una pronunciata deriva ionica subaurorale acronimo SIAD.

Le complesse dinamiche di STEVE (questo bellissimo fascio viola) sono ancora da comprendere completamente.

Un fenomeno quindi sconosciuto ai tempi di Suor Lucia

dott.G.I.
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

“…non mi pare che durante la seconda guerra mondiale la chiesa si stata eccessivamente minacciata. Può essere che questa profezia riguarda i nostri giorni?” (Mario Mancusi)

Certamente. Io sono sempre stato convinto che la profezia riguarderà il futuro, in senso pieno.
Si tratta di quelle tipiche profezie a doppio adempimento, come si trovano nella Bibbia.
Indubbiamente suor Lucia credette di vedere in quella cosiddetta aurora boreale il segno annunciato nel messaggio, ma ciò non esaurisce il senso della profezia.
Matteo 24 e Luca 21 sono profezie a doppio adempimento: un adempimento più “prossimo”, quello riguardante la distruzione di Gerusalemme nel 70; l’altro adempimento, quello relativo agli ultimi giorni.
Infatti, Mt. 24:21-22 parla di una grande tribolazione come mai vi era stata, né mai più sarebbe accaduta, ma dice che immediatamente dopo quella grande tribolazione, ci sarebbe stata la venuta di Cristo sulle nubi del cielo (Mt. 24:29-30). Nel 70, Gesù non venne sulle nubi del cielo. Così, la città di Gerusalemme fu circondata da eserciti e distrutta nel 70, ma anche in futuro sarà circondata e distrutta. Ne consegue che – come riconoscono tutti i biblisti – il racconto di Matteo intreccia due prospettive, quella prossima e quella più remota.

«Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre.»

Come ho detto nel commento precedente, il vero segno illuminerà la notte e sarà un “GRANDE SEGNO” cosmico, cioè proveniente dalla spazio. Inoltre, la persecuzione alla Chiesa e al Santo Padre ci fu sotto Pio XII, ma il Papa fu ben protetto e non dovette fuggire dal Vaticano, né fu martirizzato. Il terzo segreto di Fatima, invece, nella parte pubblicata, parla di un Santo Padre che viene ucciso: «…giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce, venne ucciso…».

Sono profezie sapientemente congegnate e per questo vanno meditate con grande attenzione, perché sono veri e propri oracoli.

Riguardo alla NON aurora boreale (non naturale) del 5 novembre, devo dire che credo purtroppo si tratti di cosa ben più grave (come qualche utente di GloriaTv ha segnalato).

https://gloria.tv/post/mRtUKo2fj3B81H2XHhgEoy8fX#10

Lo strumento è la struttura HAARP (High Frequency Active Auroral Research Program), che è una vera e propria arma meteorologica. Il Pentagono ha giurato che entro il 2025 dovrà avere il controllo totale del clima. E ci siamo.

https://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/spazio/annuncio-il-bagliore-artificiale-di-haarp-potrebbe-essere-visibile-da-lontano/

Sul sito ufficiale di HAARP, è stato annunciato che gli scienziati avrebbero condotto per quattro giorni un esperimento in grado di produrre un bagliore artificiale nel cielo

Ecco infatti il testo tradotto dal sito ufficiale HAARP:

«Haarp annuncia una nuova campagna di ricerca, dal 4 al 7 novembre 2023

Il Programma di ricerca aurorale attiva ad alta frequenza (HAARP) condurrà una campagna di ricerca dal 4 al 7 novembre per studiare il bagliore aereo artificiale e le onde radio a frequenza molto bassa/frequenza estremamente bassa (VLF/ELF). Gli obiettivi principali di questa campagna di ricerca sono comprendere meglio i meccanismi nella ionosfera che producono emissioni ottiche e indagare se determinati tipi di onde nella ionosfera possono amplificare le onde VLF/ELF. Ulteriori esperimenti cercano di determinare se i satelliti possono utilizzare le onde del plasma nella ionosfera per rilevare ed evitare collisioni.

Gli operatori radioamatori possono trovare qui una copia dell’avviso di trasmissione HAARP di novembre 2023 qui; questo documento include informazioni sugli orari e sulle frequenze di trasmissione attualmente programmati, nonché altre informazioni che potrebbero interessare gli osservatori radioamatori e il pubblico in generale.»

https://haarp.gi.alaska.edu/nov23campaign

Stanno testando l’arma per alterare il clima a scopi militari, come già fanno da tempo.
Sparano miliardi di watt in microonde nella ionosfera, eccitando gli elettroni nella ionosfera terrestre, in modo simile a come l’energia solare crea le aurore naturali.
Ma si possono fare molte altre cose: scatenare tempeste, cicloni e anche terremoti. Alterare il clima, insomma, per via elettromagnetica.
C’è chi sostiene che il terremoto in Turchia sia stato provocato da HAARP (come quello in Giappone, in Cina, in Marocco, ecc.).
La prova consiste nel fatto che prima che si produca l’effetto terremoto, si vedono in cielo strani segni luminosi (ci sono molti video per il terremoto in Cina o in Turchia). Questi bagliori luminosi artificiali sono il segno che gli elettroni della ionosfera sono stati eccitati da onde ad alta frequenza in modo da produrre determinati effetti.

Maurizio Blondet stentava a crederci:
https://www.maurizioblondet.it/sismi-provocati-non-ci-volevo-credere/

Così sul sisma in Turchia:
https://www.maurizioblondet.it/lincrociatore-usa-e-il-sisma-in-turchia-nessuna-correlazione/

Basta ricercare la parola “HAARP” su GloriaTv e c’è vario materiale (le interviste al gen. Fabio Mini, per esempio).

La Madonna nel messaggio parla di segno proveniente da Dio e non causato dall’uomo («grande segno che Dio vi dà»). 
Questa è una guerra e occorre prenderne consapevolezza.

Novizz0
Novizz0
5 mesi fa
Rispondi a  dott.G.I.

Anche Irlmaier dice che la Cina invaderà l’Alaska (anche se non andrà lontano). A che pro? Io direi per eliminare una possibile minaccia globale di questo genere, da parte dell’installazione che si trova a Gakona, meno di 200 miglia da Anchorage.

Novizz0
Novizz0
5 mesi fa
Rispondi a  Novizz0

…Hanno fatto pure le manovre congiunte Cina-Russia nel mare di Bering.
https://www.osservatorioartico.it/alaska-navi-cina-russia/

Vimana
Vimana
5 mesi fa

Aurora o no, è un segno di Dio o cosa? Secondo voi manca poco alla guerra Israele Iran?

Lucio Anneo
Lucio Anneo
5 mesi fa
Rispondi a  Vimana



Lucio Anneo
Lucio Anneo
5 mesi fa
Rispondi a  Lucio Anneo

“L’Ora si è fatta vicina e la luna

Corano
si è divisa”.
(Corano, al-Qamar)

Vimana
Vimana
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Ok grazie

Spring
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

escalation pure qui

mario mancusi
5 mesi fa

Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio,

Opporsi all’identità digitaleOpporsi all’identità digitale (maurizioblondet.it)

Pessime notizie. Il Parlamento Europeo e gli Stati Membri hanno appena raggiunto un accordo sull’introduzione dell’Identità Digitale, #eID .
 Subito dopo, il commissario EU Breton ha affermato: “Ora che abbiamo un portafoglio di identità digitale, dobbiamo inserirci qualcosa…”, alludendo una connessione tra Moneta Digitale di Banche Centrali (CBDC) [abolizione de3l contante] eID

3) COME SARÀ COLLEGATO ALL’EURO DIGITALE
 
Questi portafogli virtuali non conterranno solamente i documenti ma fungerànno da vero e proprio portafoglio digitale che permetterà di implementare l’euro digitale
(https://tg24.sky.it/economia/2022/11/07/euro-digitale-20232).
Tali portafogli saranno forniti da banche o da intermediari autorizzati e gestiti dalla BCE (https://www.ecb.europa.eu/paym/digital_euro/html/index.en.html#pubs), o dalla BCE stessa, in quanto ne saranno collegati. Ciò significa che ogni transazione si può ricondurre potenzialmente all’individuo, ciò farà sparire totalmente l’anonimato garantito dal contante.
L’integrazione dell’euro digitale negli E-wallet è prevista per il 2026 e si presenterà come una risposta alla sfida offerta dalle criptovalute perché considerate come una minaccia alla stabilità finanziaria, ciò, vuol dire, che impediscono di avere un totale controllo sulla moneta in circolazione.

mario mancusi
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Monaco Paisos
XIX. IL MARCHIO DELLA BESTIA
I tempi difficili stanno per arrivare. Grandi prove ci aspettano. I Cristiani soffriranno grandi persecuzioni. Nel frattempo, ovviamente, la gente non capisce che stiamo sull’orlo della Fine dei tempi e che il sigillo dell’Anticristo si sta trasformando in realtà.
Man mano, dopo l’introduzione delle carte d’identità con i tre sei, dopo la creazione di un documento personale, introdurranno il marchio utilizzando l’astuzia.
A Bruxelles hanno costruito un palazzo intero con i tre sei, perché ospiti un computer centrale. Questo apparato può realizzare un monitoraggio di miliardi di persone.

Sombrero
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

In Australia sono già molto avanti su questo tema. Si chiama internet bodys. In pratica sono wearable gli oggetti e cioè sono per ora indossabili, ma stanno anche cercando di fare degli impianti a livello cerebrale come neuralink. Purtroppo arriverà pure qui. Per lavoro andando spesso in Australia vedo che li se ne parla molto e anche senza peli sulla lingua. La gente però non dice purtroppo nulla.

Dimash
5 mesi fa

Soldi ben spesi dalla ricca UE per darsi una clamorosa zappata sui piedi

https://www.visualcapitalist.com/visualizing-233b-in-ukraine-aid/

Esce con un pò di ritardo, ma meglio tardi che mai, questa notizia assai scontata. A quanto pare i Russi non seguono gli europeani nel darsi zappate sui piedi.

A qualche suddito dell’establishment angloamericano potrà apparire strano, ma sarà un loro problema. Sembra che Putin ( e chi gli stà intorno) è meno pazzo dei commentatori fuori di testa occidentali che ritenevano plausibile che la Russia distruggesse una sua infrastruttura redditizia per far dispetto a sè stessa.

https://www.rainews.it/articoli/2023/11/washington-post-il-sabotaggio-al-nord-stream-eseguito-dai-militari-ucraini-4d1156ed-6ea0-49d1-9880-316a6d9a5e5a.html

Ultima modifica di 5 mesi fa da Dimash
indopama
indopama
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

sono pupazzi che eseguono ordini di un elite superiore.
hanno vaccinato tutti con mRNA pure in Israele

Remox
Editor
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Vogliono il gas al largo di Gaza, il resto è teatro, tragico, ma teatro.

mario mancusi
5 mesi fa

PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO (i messaggi di Schio, 1990-1999) (profezie3m.altervista.org)

2 febbraio 1992 (Chiesetta di S. Martino. Ore 22.00)
Preghiamo insieme il Padre.
Figli miei, vi ho donato la forza del Vangelo; vi ho introdotti nella via della verità; ho chiamato voi in questo tempo in cui le forze dell’odio e le potenze della menzogna sono all’opera contro l’ordinamento di Dio.
Figli miei, vi immerga il mistero dell’amore di Gesù con l’opera di grazia dello Spirito Santo.
Possiate voi conoscere, insieme con tutti i figli di Dio, che è venuto il tempo dell’Anticristo, ove prevale la vuota scienza dei falsi profeti e la cieca opera della loro superbia.
Siatemi vicini, obbedendo seriamente con tutta la vostra volontà a Gesù. Non ci sia in voi indifferenza. Ora, nulla è più importante e grande della vostra responsabilità di chiamati. Onoratemi e fate onorare questa mia immagine benedetta.
Vi accolgo tutti nel mio Cuore di Mamma e vi benedico.

Un’altro veggente recente a noi ,che parla che siamo giunti al tempo dell’Anticristo, tutte le profezie recenti attendibili parlano dell’Anticristo nei nostri tempi , (Don Gobbi, Maracaibo,
el escorial: ….
“L’Anticristo, figlia mia, si impadronirà di Roma. Ci sono molti seguaci dell’Anticristo; ed egli vuole sedersi nella Sede. Pregate molto per mio Figlio, il mio ​​Vicario. È molto perseguitato, figli miei; e l’Anticristo è vicino per farlo soffrire, figlia mia. Unitevi a lui in preghiera e offrite le vostre preghiere per lui.” (5 aprile 1986, messaggio della Madonna)
solo un Falso Papa puo soddisfare quello che è scritto in questa profezia

16-09-1982
LA VERGINE: “Pregate le tre parti del Rosario; con il Santo Rosario si può salvare la maggior parte dell’umanità, è la mia preghiera preferita. L’ANTICRISTO USCIRÀ ALLO SCOPERTO; È GIÀ NELL’UMANITÀ. Fate preghiere.
quindi siamo nel 1982 nel 2050 dopo il periodo di pace breve, quanti anni avrà?? i conti non tornano

12-08-1982
LA VERGINE: “Fai penitenza per le mie anime consacrate; molti conventi si sono rilassati perché hanno diminuito la preghiera e la penitenza. … Satana è il nemico che sta attorno a tutto questo. Si sta intromettendo nella Santa Chiesa di Cristo. La stanno distruggendo essi stessi. No parlare con nessuno, figlia mia, tranne che con il Cardinale o il Vescovo. No lasciarti sorprendere dai lupi con pelle di pecora, che stanno frequentando. … Che ne è stato della Mia Chiesa? La Chiesa di Mio Figlio va distruggendosi poco a poco; no ha umiltà. … Chiedi preghiera e sacrificio. Fallo tu per tutti loro; per l’umanità perversa; per tutti i miei figli. … Anch’Io soffro. Guarda il Mio Cuore come sta, per queste anime consacrate. Che falsi profeti! L’ANTICRISTO STA NELLA MIA CHIESA. Sta in mezzo a loro. Non si è fatto conoscere.”
quindi anche qui come nella Valtorta si usa la parola Anticristo per indicare colui che dovrebbe essere il Falso profeta, perche’ in due apparizioni attendibili si usa sempre la parola Anticristo e non Falso Profeta??

05-03-1994
LA VERGINE: “Fate attenzione, figli miei, che QUESTO È IL TEMPO DELL’ANTICRISTO, e l’Anticristo va qua e là facendosi chiamare Cristo. CHE NESSUNO VI INGANNI. Cristo verrà su una nube pieno di Gloria con grande potenza e grande maestà. Non ascoltate quando vi dicono che Cristo è qui. L’Anticristo e i suoi seguaci si stanno impadronendo della maggior parte delle anime. Non lasciatevi ingannare: PARLERÀ IN VARIE LINGUE, figli miei, E FARÀ ANCHE «MIRACOLI». Ma, Cristo verrà da sopra, perché se ne andò su, e l’Anticristo, figli miei, uscirà fra gli uomini di mala volontà. Già sta facendo stragi nel mondo.”

1994 è il tempo dell’Anticristo non il 2050 ?))


eranuova
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Ti stai convincendo che la maggior parte di questi ‘profeti’ non è (parzialmente o del tutto) affidabile?…

mario mancusi
5 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Ho sempre detto che ci sono contraddizioni e cose non chiare, anche perché molte profezie si capiscono sempre dopo che si sono realizzate.

Barbot
Barbot
5 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Comunque da uno che si firma eranuova ( quindi “new age”) non ci si può aspettare alcunchè di valido ed affidabile.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
5 mesi fa
Rispondi a  Barbot

Io mi firmo Lucio Anneo, che si è suicidato. Però mi conforta Tertulliano, che a proposito di Seneca lo definì “saepe noster”. Magari eranuova intende cieli nuovi e terra nuova come descritto da Matteo e Luca (uno verrà lasciato e l’altro preso ecc.). Non siamo figli di Torquemada, Anche Allah è chiamato il compassionevole.

eranuova
5 mesi fa
Rispondi a  Lucio Anneo

è evidente che il mio ‘nick’ si riferisca ai ‘cieli nuovi e alla terra nuova’: del resto, appartengo ad un Movimento che ha come perno l’annuncio dell’Era Nuova…

Saul
Saul
5 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Magari l’UE-USA perdessero la guerra contro quello schifo di Zelensky…

eranuova
5 mesi fa
Rispondi a  Saul

volevi dire: ‘insieme a quello’?…

Saul
Saul
5 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Sì, lapsus…

Dimash
5 mesi fa

Intanto sul campo di battaglia ucraino la Russia ha preso l’iniziativa in più punti, minaccia di conquistare e liberare, anche se non a breve, Adviivka, Spirne e Novomykhailivka. Preme verso Kupiansk. L’Ucraina ha la meglio verso Verbove e a sud di Kherson.

https://www.youtube.com/watch?v=9fSlKS9ASZw

L’Ucraina, disperata, stà mandando le donne in guerra
https://www.ilmessaggero.it/mondo/ucraina_donne_esercito_chi_sono-7747671.html?refresh_ce

Si stanno estinguendo.

Sempre meno mezzi corazzati e carri armati arrivano in Ucraina dalla Nato, perchè ne è a corto.

https://www.youtube.com/watch?v=Q19OFYzE9hU&t=4s

minuto 26:53 e seguenti

Dimash
5 mesi fa

La fine dell’egemonia mondiale degli USA – Manifestazioni in tutto il mondo contro Israele (e Stati Uniti) – la triste fine di Zelensky (l’anno prossimo si vota in Ucraina e Zelensky ha pochi consensi, visti i risultati orrendi)- Putin alle stelle nei consensi

https://www.youtube.com/watch?v=2SXzJWXHy-k&t=1685s

Tobia
Tobia
5 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Speriamo si continui così…

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Tobia

Gli Usa, appoggiando Israele, seppure con dei distinguo, nella sua rappresaglia truculenta verso la Striscia di Gaza, stà definitivamente perdendo la faccia. Entrambi invisi e condannati da quasi tutto il Mondo. Proprio perchè si dicono essere democrazie non è accettabile tale barbarie contro i civili Palestinesi.
Gli Usa già erano sotto mira dei Paesi aderenti o aspiranti a far parte dei c.d. Brics, per togliere l’egemonia mondiale del Dollaro. Avranno sempre più nazioni ostili che determineranno in futuro, da definire, il crollo della loro moneta e quindi della loro economia a debito che si basa sulla loro finta ricchezza monetaria, finchè hanno un minimo di potere impositivo dell’esercito. Anche quest’ultimo stà venendo progressivamente meno dopo la figuraccia in Afghanistan coi Talebani risultati vittoriosi, Siria, e in Ucraina(working in progress), e vediamo poi anche in quali altri luoghi, tipo Turchia, come profetizzato, tutto a vantaggio della Russia

Marco
Marco
5 mesi fa

Ciao. Irlmaier quando descrisse l’invasione della Russia in Europa fine luglio inizi d’agosto vide due 8 e un 9. Quindi 889 potrebbe riferirsi all’889°giorno dall’inizio del conflitto in Ucraina? Cioè dal 22/03/22 cadiamo esattamente nel 31 luglio 2024. Allo stesso modo i tre 9 cioè 999 i tre giorni di buio cadrebbero il 17 novembre 2024 o giù di lì. Che ne dici?

Marco
Marco
5 mesi fa
Rispondi a  Marco

Fa il pari con Nostradamus e la quartina

“Marte e lo Scettro, essendo congiunti insieme,

Sotto il Cancro ci sarà una guerra disastrosa”

Se lo scettro è riferito a Giove la congiunzione tra i due pianeti dovremmo averla il 15 agosto 2024 giusto?

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Marco

Ciao, se và bene ci vuole qualche anno per la 3à guerra mondiale. Al momento attuale non ci sono per niente i presupposti( la Russia non è in grado di invadere l’Europa finchè questa e gli Usa non crollano economicamente e sotto il profilo dell’ordine pubblico), nè i tempi minimi, considerando l’insieme delle profezie. Manca ancora il Miracolo a Garabandal , la prima data utile è l’11 Aprile prossimo, ma siamo lontani dall’averne i presupposti, e sono molti, così come mancano per l’Avvertimento, che verrà prima del Miracolo. La terza guerra mondiale dovrebbe inserirsi dopo l’Avvertimento e prima del grande Castigo. Quindi richiede ulteriore tempo. Riguardo la profezia di Irlmaier su due numeri 8 e un 9 , se fosse vera, andrà riferita di sicuro a qualcos’altro.

Anonimo
Anonimo
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Dopo 10 anni siamo ancora qui ad aspettare i tempi che non sono maturi e non lo saranno nemmeno tra altri 10.
Anche i testimoni di Geova dopo il flop del 2000 si sono messi l’anima in pace e non azzardano più previsioni.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Anonimo

Sì infatti io non ho mai fatto previsioni. Sebbene il deterioramento nella situazione sociale e spirituale è sotto gli occhi di tutti, si potrebbe sempre partire con un nuovo ciclo favorito dall’intervento della Madonna che smuove i cuori di un numero congruo di persone e di conseguenza Dio potrebbe anche concedere ulteriore tempo per il ravvedimento di tutti gli altri.
Anche se, và detto, non siamo mai stati, contemporaneamente, così partecipi di una Chiesa così distratta dalle passioni del mondo e senza un Papa certo e retto. Un rilassamento morale e una confusione spirituale mai vista prima e anche riguardo il pontificato. Mancano punti di riferimento sia nella società che nell’istituzione divina della Chiesa.

Marco
Marco
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Però se consideriamo apocalisse 20 la donna vestita di sole con l’evento astronomico avvenuto nel 2017 sommando i sette anni di tribolazione non credo che andremo oltre il 2025. Ho numerosi dati che confermano ciò. Comunque tutto ciò non è per terrorizzare. Tutto quello che possiamo fare non è nasconderci in un bunker ma accelerare un lavoro spirituale di redenzione e di pulizia interiore perché saremo chiamati a scelte importanti e difficili.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Marco

I bunker non serviranno a nulla, specie quando ci saranno i 3 giorni di buio, e anzi mi ricordo di una profezia in cui Gesù diceva che il ricorso ai bunker farebbe solo accelerare i castighi divini

Novizz0
Novizz0
4 mesi fa

Estratto dal blog La scure di Elia:
“Dio sta lasciando liberi gli eretici e gli immorali per molteplici scopi.

Uno è quello di portare a termine la cernita dei Suoi veri fedeli, i quali si distinguono per il fatto che resistono ad ogni impostura e non cedono ad alcuna lusinga.

Un altro è quello di spingere gli incerti, per reazione all’ormai innegabile deriva, dalla parte giusta.

Un altro è quello di dimostrare la giustizia con cui sta per punire gli empi, che non hanno più attenuanti di sorta e stanno scrivendo da sé la propria condanna.

Un altro ancora è quello di condurre il mondo incredulo fino in fondo al baratro dei vizi in cui, con l’autorizzazione dei falsi profeti, si è volontariamente gettato, così che ne assapori tutto lo schifo e l’orrore, se mai ciò possa spingerlo a rimpiangere la pura luce della virtù.

Tutto, in ogni caso, coopera alla gloria di Dio e prepara il trionfo del Suo regno, che sorgerà sulle rovine di questa società in putrefazione. A parte la pena eterna, riservata ai reprobi, il castigo temporale sarà terribile, seppur breve.”

Marco
Marco
4 mesi fa

Se prendiamo la profezia di Daniele 12 e Matteo 24 dei 1290 giorni dall’abominio della desolazione in un luogo santo einizio della grande tribolazione, de consideriamo tale desolazione avvenuta in Israele con il lockdown dove i fedeli non potevano assistere alle funzioni in una Gerusalemme deserta (settimana del 22/03/2020) sono passati 1290 giorni e c’è stato l’attacco di Hamas del 07/10. La bibbia dice che quando Gerusalemme sarà circondata dagli eserciti sarà distrutta o avverte di scappare sui monti… Uno sarà preso e l’altro lasciato. Ora Daniele avverte che i più forti arriveranno a 1335 giorni cioè al 22/11/23 dove potrebbe esserci qualche avvenimento tragico.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Marco

L’abominio della desolazione nei luoghi santi non corrisponde agli eventi del lockdown, in quanto i sacerdoti potevano celebrare messa, anche se senza l’assemblea. La celebrazione eucaristica veniva fatta, mentre quando accadrà l’abominio della desolazione nei luoghi santi questa sarà vietata.

Marco
Marco
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Abolito il sacrificio quotidiano non vuol dire non eseguire le funzioni. Il sacrificio dell’olocausto non si effettua piu’ mentre Matteo è chiaro nel descrivere L’ABOMINIO della desolazione stare in un luogo santo

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Marco

Il sacrificio quotidiano non è stato mai interrotto, figurarsi per 3 anni e mezzo, quindi viene meno una condizione posta da Daniele per aversi l’Anticristo

Daniele 9,27Egli stringerà una forte alleanza con molti
per una settimana e, nello spazio di metà settimana,
farà cessare il sacrificio e l’offerta;
sull’ala del tempio porrà l’abominio della
desolazione
e ciò sarà sino alla fine,
fino al termine segnato sul devastatore».

Spring
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Potrebbero, in modo subdolo, modificare la formula di Consacrazione delle specie. In questo caso niente più sacrificio e senza chiudere le chiese

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Spring

E’ quello che avverrà tra non molti anni , come previsto ad Anguera e da Don Gobbi , chi farà questo sarà l’Anticristo

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

E’ bene ricordare le cose gia dette in passato , le cose sono state chiarite molte volte, ma ci ritorniamo sempre….dimentichiamo??))

mario mancusi
 4 mesi fa

 Rispondi a  dott.G.I.
Dott.g.I quest’informazione è importante
Secondo la Valtorta, Roma (“seconda Gerusalemme”) sarà punita da un popolo del settentrione, che verrà per devastare, e, finita la devastazione, verrà la desolazione decretata, e verranno meno le ostie e i sacrifici, e nel tempio sarà l’abominazione della desolazione: “E i sacrifici e le ostie verran meno non potendosi più aver libertà di culto, e temendo, in molti, d’esser presi per questo“.
http://www.valtortamaria.com/operaminore/quaderno/3/manoscritto/84/su-lapocalisse-di-s-giovanni-apostolo-settembre-ottobre-1950-i-quaderno-parte-ii
In pratica finita la devastazione di un popolo del nord, evidentemente la Russia e quindi la terza guerra mondiale verrà l’abolizione del sacrificio quotidiano , quindi sarà dopo il miracolo , nel periodo in cui ci sarà Petrus Romano , altro indizio che ci fa capire che noi vivremo quest’abominio.
Inoltre se quest’abominio deve essere fatto dall’uomo iniquo , la collocazione di quest’ultimo subito dopo la guerra mondiale è simile alle apparizioni di Maracaibo , ora è solo da capire se questo personaggio è il falso profeta , un precursore , l’anticristo con la A maiuscola, dubbi che solo il tempo chiarirà, di ipotesi ne abbiamo fatte , … vedremo

Schema :
viaggio Papa a Mosca
guerre civili
scisma
inizio tribolazione
avvertimento, entro un anno miracolo

terza guerra mondiale, con la devastazione
in questa fase abolizione del sacrificio quotidiano che per me non puo che essere l’Anticristo, non un precursore …
i 3 anni e mezzo partiranno durante la terza guerra mondiale

chiaro ??))

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

dott.G.I.
 10 mesi fa

 Rispondi a  Alois
Riguardo all’ipotesi dei due pleniluni nel maggio 2026, ne abbiamo parlato molte volte: per ora, non si può ancora accantonare (mancano ancora 3 anni e mezzo). Il “violento uragano” corrisponde a un’altra visione di don Bosco che termina col ritorno del Papa in Roma.
E potrebbe anche accordarsi con l’ipotesi dei 10 anni: infatti, a partire dal maggio 2026, la settimana tipica di 2520 giorni termina ad aprile 2033 (Pasqua in aprile).
Conchita affermò che quando avremo sperimentato l’Avvertimento sapremo che stiamo entrando nella fine dei tempi:

D. Tu una volta hai detto a Padre Marcelino Andreu “Quando vedrai l’Avvertimento saprai che è iniziata la fine dei tempi“. Puoi spiegarci che cosa hai inteso con questo?

R. La Vergine ci ha detto che l’Avvertimento e il Miracolo saranno gli ultimi avvertimenti o manifestazioni pubbliche che Dio ci darà. Per questo io credo che dopo di esse saremo vicini alla fine dei tempiGarabandal

Già ora, con la morte di BXVI siamo nel periodo di tempo chiamato “fine dei tempi”.
Ma la “fine dei tempi” in senso stretto inizierà dopo l’Avvertimento e il Miracolo, cioè dopo gli ultimi avvertimenti di Dio. In senso stretto significa facendo riferimento al numero contato di giorni previsto nella Bibbia: può essere un’intera settimana o anche mezza settimana (3 anni e mezzo) o altra durata. Non è stato mai rivelato dalle veggenti quanto tempo passerà tra il Miracolo e il Castigo.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Mah non lo so’, é scritto nello stesso messaggio che può essere un precursore dell’Anticristo e poi che sarà di sicuro l’Anticristo. Almeno il principio aristotelico di non contraddizione si spera di vedere rispettato quando si afferma qualcosa. Inoltre per chi pensa che non ci sarà alcun precursore, bene, è cosa possibilissima, ma allora i tempi si dilatano anche di molto, perché le condizioni perché venga direttamente l’Anticristo sono maggiori di quelle di un suo precursore. Perché venga l’Anticristo dovremmo sapere che è necessario che il Vangelo venga predicato in tutto il mondo e quindi ci sia persino la conversione degli Ebrei, oltre che almeno una rilevante parte della popolazione cristiana cattolica in ogni nazione del Mondo (e anche questo manca adesso). E a valutare da come si sta comportando la maggioranza di governo di Netanyahu, sulle stragi di civili, qualche dubbio lo fa venire. Ma giusto qualcuno. Non parliamo neanche dell’occhio per occhio e dente per dente, ma almeno non commettere neanche omicidio ma addirittura genocidi, sarebbe il minimo sindacale. Poi non parliamo della questione dei 10 re che precederanno lAnticristo, di cui ne ucciderà 3, e lui sara’ l’ottavo. Se davvero ci sarà direttamente l’Anticristo non sono convinto che potremo assistervi, potrebbe volerci anche molto. Cosa diversa se verrà un suo precursore. Io sono aperto alle due possibilità, ma almeno non si dica che lAnticristo sia vicino. Quello proprio no. Si andrebbe contro il significato delle Sacre Scritture

Ultima modifica di 4 mesi fa da Dimash
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

In realtà l’abolizione del sacrificio quotidiano, specie se avverrà con soltanto una modifica delle parole della consacrazione eucaristica potrebbe e anzi è più probabile che avvenga con un precursore dellAnticristo. In quanto quando verrà lAnticristo si siederà lui stesso nel tempio a Gerusalemme per essere venerato come se fosse il Messia. Quindi non ci sarà alcun motivo per consacrare pane e vino come corpo e sangue di Cristo se lAnticristo verrà accettato anche dagli Ebrei come il Messia profetizzato nell ‘ Antico Testamento. Inoltre dopo l’avvertimento non sappiamo se la guerra mondiale inizierà
o proseguirà dopo quanto tempo, perché potrebbe essere un periodo di pace temporanea per effetto dellAvvertimento stesso. Quello che dice la Valtorta, se è vero, potrebbe attaggliarsi ad un precursore, che sempre anticristo sarà.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Messaggio della Madonna a don Gobbi – 31 dicembre 1992 –
«Il sacrificio della Messa rinnova quello compiuto da Gesù sul Calvario. Accogliendo la dottrina protestante, si dirà che la Messa non è un sacrificio, ma solo la sacra cena, cioè il ricordo di ciò che Gesù fece nella sua ultima cena. E così verrà soppressa la celebrazione della santa Messa. In questa abolizione del sacrificio quotidiano consiste l’orribile sacrilegio compiuto dall’anticristo

Và, Daniele, queste parole sono nascoste e sigillate sino al tempo della fine. Molti saranno purificati, resi candidi, integri, ma gli empi continueranno ad agire empiamente. Nessuno degli empi intenderà queste cose, ma i saggi le comprenderanno. Ora, dal tempo in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà eretto l’abominio della desolazione, ci saranno milleduecentonovanta giorni. Beato chi aspetterà con pazienza e giungerà a milletrecentotrentacinque giorni». (Dn. 12, 9-12).

Lo studioso prof. Ureta ha formulato una critica al documento di papa Francesco “Desiderio desideravi” vedi
Protestantesimo riscaldato: Eucarestia di Francesco rappresenta “Ultima Cena”
Commento…
In questo documento si scrive già che l’Eucaristia sia un ricordo dell’ultima Cena e non come un rinnovo del sacrificio di Cristo, con la sua presenza reale. Ebbene, a mio avviso intanto viene teorizzato che Gesù Cristo non è presente nell’Eucaristia, poi attraverso modifiche protestanti alla liturgia, verrà reso concreto il tutto. Tolta l’Eucaristia, toglieranno di mezzo anche per i credenti Gesù Cristo e farà appunto la comparsa l’Anticristo.
Si va verso il Protestantesimo a marce forzate e in pochi se ne accorgono.
Solo le persone che hanno a cuore e hanno amore per la Verità e non scendono a compromessi hanno capito. Preghiamo che non debba avvenire l’unione con i Protestanti, le cui eresie sono nella loro dottrina e nei documenti del dialogo ecumenico, approvati da cattolici e protestanti.

Messaggio della Madonna a don Gobbi – 31 dicembre 1992 – – Gloria.tv

Don Stefano Gobbi – Rubbio (Vicenza), 31 dicembre 1992. Ultima notte dell’anno. La fine dei tempi. (medjugorje.altervista.org)

– Il quarto segno è l’orribile sacrilegio, compiuto da colui che si oppone a Cristo, cioè dall’anticristo. Entrerà nel tempio santo di Dio e sederà sul suo trono, facendosi adorare lui stesso come Dio. “Costui verrà a mettersi contro tutto ciò che gli uomini adorano e chiamano Dio. Il malvagio verrà con la potenza di Satana, con tutta la forza di falsi miracoli e di falsi prodigi. Userà ogni genere di inganno maligno per fare del male”. (2 Ts. 2, 4-9). “Un giorno vedrete nel luogo santo colui che commette l’orribile sacrilegio. Il profeta Daniele ne ha parlato. Chi legge cerchi di comprendere”. (Mt. 24, 15). Figli prediletti, per capire in che cosa consiste questo orribile sacrilegio, leggete quanto viene predetto dal profeta Daniele. “Va, Daniele, queste parole sono nascoste e sigillate sino al tempo della fine. Molti saranno purificati, resi candidi, integri, ma gli empi continueranno ad agire empiamente. Nessuno degli empi intenderà queste cose, ma i saggi le comprenderanno. Ora, dal tempo in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà eretto l’abominio della desolazione, ci saranno milleduecentonovanta giorni. Beato chi aspetterà con pazienza e giungerà a milletrecentotrentacinque giorni”. (Dn. 12, 9-12). La Santa Messa è il sacrificio quotidiano, l’oblazione pura che viene offerta al Signore in ogni parte, dal sorgere al tramonto del sole. Il sacrificio della Messa rinnova quello compiuto da Gesù sul Calvario. Accogliendo la dottrina protestante, si dirà che la Messa non è un sacrificio, ma solo la sacra cena, cioè il ricordo di ciò che Gesù fece nella sua ultima cena. E così verrà soppressa la celebrazione della santa Messa. In questa abolizione del sacrificio quotidiano consiste l’orribile sacrilegio compiuto dall’anticristo, la cui durata sarà di circa tre anni e mezzo, cioè di milleduecentonovanta giorni.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Profezia gravissima di Anguera sulla SS. Eucaristia! (VIDEO) + messaggi sulle pianificazioni dei nemici di Dio.

[…] Una grande rivolta accadrà in Italia. Gli uomini marceranno in direzione del Vaticano e causeranno dolore e distruzione. Pregate. Solo pregando potete raggiungere la pace. Gli uomini PIANIFICANO il male, ma la vittoria sarà del Signore […] (2.868 – 27/07/2007)

* * *

[…] Il leone furioso attaccherà la Chiesa e causerà grandi sofferenze ai miei poveri figli. Le menti si uniranno e PIANIFICHERANNO il grande attacco. Soffro per ciò che vi attende. Inginocchiatevi in preghiera. Cercate forza nell’Eucaristia e nelle parole di mio Figlio Gesù […] (3.030 – 22/07/2008)

* * *

[…] I nemici di Dio PIANIFICANO di togliervi i grandi tesori della fede […] Credete nel Vangelo e difendete Mio Figlio Gesù. CercateLo nell’Eucaristia. Egli è presente in Corpo, Sangue, Anima e Divinità nell’Eucaristia. Questa è una verità innegoziabile […] (4.633 –08/05/2018)

* * *

[…] Vivete nel tempo della Grande Battaglia tra il Bene e il male. Il demonio agisce per allontanarvi dalla verità, ma potete sconfiggerlo con la forza della preghiera e nella fedeltà a Mio Figlio Gesù. Gli uomini perversi PIANIFICANO, ma i loro piani cadranno per terra e Dio vincerà […] La Casa di Dio non è come sono le aziende dove i loro proprietari negoziano e si uniscono per esserne una sola. La Verità di Dio è innegoziabile […] Qualunque cosa accada, restate fedeli al Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Avanti. In tutto Dio al primo posto […] (4.667 – 8/07/2018)

* * *

[…] I nemici PIANIFICANO e agiranno per indebolire la Chiesa del Mio Gesù, ma voi potete vincere i nemici con la forza della preghiera. L’amore e la difesa della verità saranno la vostra arma di difesa. Non permettete che il seme del male continui a crescere nella Casa di Dio […] Nelle lezioni del passato troverete forze per il vostro cammino nella difesa della verità (4.761 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 20/02/2019)

* * *

[…] I nemici PIANIFICANO e agiranno per causare sofferenza e dolore ai Miei poveri figli. La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro del dolore. Sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che viene per voi. Cercate forze in Gesù. In Lui è la vostra vittoria. L’umanità è diventata infedele perché gli uomini si sono allontanati da Dio. Ritornate […] (4.790 – 26/04/2019)

Profezia gravissima di Anguera sulla SS. Eucaristia! (VIDEO) + messaggi sulle pianificazioni dei nemici … – Gloria.tv

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Spring

Si ‘, ma questo lo sappiamo da tempo che avverrà,ma appunto deve ancora avvenire, e questo ed altre condizioni per la venuta dellAnticristo faranno passare anni. Non si tratta dell’anno prossimo di sicuro e neache dell’ altro. Quindi si continuano a fare ipotesi temporali non fondate, destinate a slittare sempre più in la, e sempre di più. Un leit motiv che ci accompagna da sempre

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Secondo profezie attendibili recenti , questo è il punto recenti , Schio Maracaibo, el Scoreail, Don Gobbi , l’Anticristo e’ già tra noi, poi abbiamo profezie datate vedesi La Salette in cui tra l’altro si dice che Roma sarà la sede dell’Anticristo e non Gerusalemme raccontano particolari diversi, a chi dobbiamo credere??? ))) io opterei per quelle recenti o almeno sarai aperto a tutto, non ho certezze.
Altro dubbio perché in Valtorta , El scorail la figura che sembrerebbe il Falso profeta viene chiamato Anticristo?? Il Signore ci mette del suo per aumentare la confusione??))) perché non chiamarlo semplicemente Falso profeta?? Perché nel capitolo xiii si parla di due bestie ma poi si identifica come uomo, solo uno , l’anticristo politico?? Perché non esplicitare anche l’altra bestia??

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Le interpretazioni le hai fatte tu, oppure sono false apparizioni. L’importante è non contraddire la Bibbia. Se l’interpretazione che fai o se una profezia è manifestamente contro quello che sta scritto sulla Bibbia lascia perdere, altrimenti starai sempre a formulare ipotesi e tempistiche impossibili. Questo ti consiglio. Le condizioni perché venga l’Anticristo non ci sono, tralasciando la questione delle due bestie che effettivamente non è così chiara neache nella Bibbia. Ma conversione degli Ebrei neanche l’ombra, pace mondiale neanche a parlarne, Enoch ed Elia non ci sono. A questo si aggiunge la constatazione empirica che la Russia non può invadere via terra coi carri armati quasi tutta Europa, se a malapena riesce a conquistare qualche pezzo di terreno o di boscaglia. E sta dove li sta ancora oggi perdendo, come a sud di Robotyne e a nord di Verbove, e vicino Kherson, e che sono un puntino sulla carta geografica. Utilizza meglio il tuo tempo libero, che tanto di Anticristo non ne vedremo per un bel pezzo. E neppure si ha voglia di vedere, non ci manca

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Le apparizioni che ho elencato sono considerate autentiche anche da dott.g.i e i messaggi che parlano dell’anticristo già presente li ho riportati sopra, non sono interpretazioni, per quanto riguarda la conversione degli ebrei ti stai confondendo ,si convertiranno totalmente solo alla fine , prima del giudizio universale, infatti l’anticristo di Melania nascerà da una parte di ebrei non convertiti

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

mario mancusi
5 giorni fa
PROFEZIE PER IL TERZO MILLENNIO (i messaggi di Schio, 1990-1999) (profezie3m.altervista.org)

2 febbraio 1992 (Chiesetta di S. Martino. Ore 22.00)
Preghiamo insieme il Padre.
Figli miei, vi ho donato la forza del Vangelo; vi ho introdotti nella via della verità; ho chiamato voi in questo tempo in cui le forze dell’odio e le potenze della menzogna sono all’opera contro l’ordinamento di Dio.
Figli miei, vi immerga il mistero dell’amore di Gesù con l’opera di grazia dello Spirito Santo.
Possiate voi conoscere, insieme con tutti i figli di Dio, che è venuto il tempo dell’Anticristo, ove prevale la vuota scienza dei falsi profeti e la cieca opera della loro superbia.
Siatemi vicini, obbedendo seriamente con tutta la vostra volontà a Gesù. Non ci sia in voi indifferenza. Ora, nulla è più importante e grande della vostra responsabilità di chiamati. Onoratemi e fate onorare questa mia immagine benedetta.
Vi accolgo tutti nel mio Cuore di Mamma e vi benedico.

Un’altro veggente recente a noi ,che parla che siamo giunti al tempo dell’Anticristo, tutte le profezie recenti attendibili parlano dell’Anticristo nei nostri tempi , (Don Gobbi, Maracaibo,
el escorial: ….
“L’Anticristo, figlia mia, si impadronirà di Roma. Ci sono molti seguaci dell’Anticristo; ed egli vuole sedersi nella Sede. Pregate molto per mio Figlio, il mio ​​Vicario. È molto perseguitato, figli miei; e l’Anticristo è vicino per farlo soffrire, figlia mia. Unitevi a lui in preghiera e offrite le vostre preghiere per lui.” (5 aprile 1986, messaggio della Madonna)
solo un Falso Papa puo soddisfare quello che è scritto in questa profezia

16-09-1982
LA VERGINE: “Pregate le tre parti del Rosario; con il Santo Rosario si può salvare la maggior parte dell’umanità, è la mia preghiera preferita. L’ANTICRISTO USCIRÀ ALLO SCOPERTO; È GIÀ NELL’UMANITÀ. Fate preghiere.
quindi siamo nel 1982 nel 2050 dopo il periodo di pace breve, quanti anni avrà?? i conti non tornano

12-08-1982
LA VERGINE: “Fai penitenza per le mie anime consacrate; molti conventi si sono rilassati perché hanno diminuito la preghiera e la penitenza. … Satana è il nemico che sta attorno a tutto questo. Si sta intromettendo nella Santa Chiesa di Cristo. La stanno distruggendo essi stessi. No parlare con nessuno, figlia mia, tranne che con il Cardinale o il Vescovo. No lasciarti sorprendere dai lupi con pelle di pecora, che stanno frequentando. … Che ne è stato della Mia Chiesa? La Chiesa di Mio Figlio va distruggendosi poco a poco; no ha umiltà. … Chiedi preghiera e sacrificio. Fallo tu per tutti loro; per l’umanità perversa; per tutti i miei figli. … Anch’Io soffro. Guarda il Mio Cuore come sta, per queste anime consacrate. Che falsi profeti! L’ANTICRISTO STA NELLA MIA CHIESA. Sta in mezzo a loro. Non si è fatto conoscere.”
quindi anche qui come nella Valtorta si usa la parola Anticristo per indicare colui che dovrebbe essere il Falso profeta, perche’ in due apparizioni attendibili si usa sempre la parola Anticristo e non Falso Profeta??

05-03-1994
LA VERGINE: “Fate attenzione, figli miei, che QUESTO È IL TEMPO DELL’ANTICRISTO, e l’Anticristo va qua e là facendosi chiamare Cristo. CHE NESSUNO VI INGANNI. Cristo verrà su una nube pieno di Gloria con grande potenza e grande maestà. Non ascoltate quando vi dicono che Cristo è qui. L’Anticristo e i suoi seguaci si stanno impadronendo della maggior parte delle anime. Non lasciatevi ingannare: PARLERÀ IN VARIE LINGUE, figli miei, E FARÀ ANCHE «MIRACOLI». Ma, Cristo verrà da sopra, perché se ne andò su, e l’Anticristo, figli miei, uscirà fra gli uomini di mala volontà. Già sta facendo stragi nel mondo.”

1994 è il tempo dell’Anticristo non il 2050 ?))

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

http://www.valtortamaria.com/operaminore/lezione-epistola/7/2-novembre-1950

2 novembre 1950

Dice il Divinissimo Autore:
«Uno dei segni della venuta finale di Dio, e del Giudizio che seguirà alla fine del mondo, è la conversione d’Israele, che sarà l’estrema conversione del mondo a Dio.
Perché loro gli ultimi, essi che furono i primi ad esser popolo di Dio? Per decreto eterno e per decreto umano.

Quindi gli ebrei si convertiranno prima del giudizio universale, nel millennio di pace , ci saranno ancora ebrei non convertiti

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

A parte che il millennio di pace è una eresia, e non devi fare interpretazioni che lo considerino vero, gli Ebrei si convertiranno in gran parte dopo la caduta dellAnticristo. Infatti dopo tale evento ci saranno altri 45 giorni per dare la possibilità a tutti di conversione. Ovvio che si convertiranno prima del Giudizio Universale, ma non che ci sarà chissà quanto tempo tra caduta dellAnticristo e Giudizio Universale. Anzi sarà molto poco. Riguardo l’Anticristo nei messaggi che hai riportato o si riferiscono allo spirito anticristico in modo generico, come già spiegato da molti, o a un precursore, se non ti trovi coi tempi. Ma non è che siccome non ti trovi allora lAnticristo finale deve per forza essere tra noi, in quanto almeno a riguardo della sua manifestazione pubblica non ve ne sono le condizioni. E basta anche solo 1 di quelle dette nella Bibbia. Il discorso non esiste proprio, sei fuori percorso, la rivelazione pubblica prevale in ogni caso su quelle private, altrimenti si cade nell’eresia. È un problema molto più grande di indovinare quando verrà l’Anticristo finale, quello con cui hai a che fare. Poi strano che nomini il dott G. I.ma lui non ritiene che questo sia il tempo dellAnticristo finale, almeno non della sua manifestazione pubblica. Perché sennò almeno 3 anni e mezzo o molto probabilmente di più dovremmo aspettare per la fine di questi tempi. Non di meno.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

L’ho già detto dal tempo dell’abolizione del sacrificio quotidiano inizieranno i 3 anni e mezzo, abolizione che secondo la Valtorta avverrà dopo che Roma sarà devastata da un popolo del nord, ho detto millennio di pace per intendere la pace lunga per intendere il trionfo definitivo del cuore della Madonna, quindi i messaggi che ho citato devono essere interpretati, mentre gli altri tipo la Salette sono da prendere alla lettera?))) lo ripeto io non ho certezze e lo straripeto limitiamoci ad avvertimento e miracolo, perché per il resto non ci sono certezze

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Quindi l’abolizione del sacrificio quotidiano ancora non c’è stata. È già qualcosa, pareva che tu fossi d’accordo con l’utente Marco. Allora il discorso cambia abbastanza. Però questo e quello futuro è un periodo di guerre, dovremo aspettare che compaia l’Anticristo per ottenere una pace? VEdremo. Sulla pace lunga secoli come detto da Melania ho milti dubbi, io ho sempre considerato più plausibile una sola pace e breve. Il millennio di pace invece è proprio fuori discussione, almeno quello non lo citate più. È il minimo. Le certezze le hai più tu, io sono aperto a tutte le soluzioni, purché compatibili con le Sacre Scritture. Interverro’, se necessario stasera, perché la batteria del cellulare è quasi finita, e voglio conservare un po’ di carica. Ci leggiamo

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Scusami ma l’ho scritto sopra

mario mancusi
12 ore fa
Rispondi a mario mancusi
E’ bene ricordare le cose gia dette in passato , le cose sono state chiarite molte volte, ma ci ritorniamo sempre….dimentichiamo??))

mario mancusi
4 mesi fa

Rispondi a dott.G.I.
Dott.g.I quest’informazione è importante
Secondo la Valtorta, Roma (“seconda Gerusalemme”) sarà punita da un popolo del settentrione, che verrà per devastare, e, finita la devastazione, verrà la desolazione decretata, e verranno meno le ostie e i sacrifici, e nel tempio sarà l’abominazione della desolazione: “E i sacrifici e le ostie verran meno non potendosi più aver libertà di culto, e temendo, in molti, d’esser presi per questo“.
http://www.valtortamaria.com/operaminore/quaderno/3/manoscritto/84/su-lapocalisse-di-s-giovanni-apostolo-settembre-ottobre-1950-i-quaderno-parte-ii
In pratica finita la devastazione di un popolo del nord, evidentemente la Russia e quindi la terza guerra mondiale verrà l’abolizione del sacrificio quotidiano , quindi sarà dopo il miracolo , nel periodo in cui ci sarà Petrus Romano , altro indizio che ci fa capire che noi vivremo quest’abominio.
Inoltre se quest’abominio deve essere fatto dall’uomo iniquo , la collocazione di quest’ultimo subito dopo la guerra mondiale è simile alle apparizioni di Maracaibo , ora è solo da capire se questo personaggio è il falso profeta , un precursore , l’anticristo con la A maiuscola, dubbi che solo il tempo chiarirà, di ipotesi ne abbiamo fatte , … vedremo

Schema :
viaggio Papa a Mosca
guerre civili
scisma
inizio tribolazione
avvertimento, entro un anno miracolo

terza guerra mondiale, con la devastazione
in questa fase abolizione del sacrificio quotidiano che per me non puo che essere l’Anticristo, non un precursore …
i 3 anni e mezzo partiranno durante la terza guerra mondiale

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Ok, essendo da cellulare non avevo messo a fuoco da quando dovrebbe partire l’abolizione delle ostie. Però questo vorrebbe dire che per questi tempi non ci si limiterebbe, ma solo in un primo momento, a cambiare le parole della consacrazione delle stesse. Però, come dicevo, se dobbiamo aspettare che la Russia ci invada i tempi non sono brevi. Ci sono sempre molte, anzi sempre più, condizioni da rispettare. La pace non può neppure essere quella possibile post Avvertimento, poiché la pace di 7 anni verrà dall’Anticristo, non da Dio. Percui più si punta all’Anticristo finale, direttamente, senza un precursore, più dobbiamo aspettare per i 3 giorni di buio, o per la fine di questi tempi. In qualunque modo finiscano.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Come detto da dott.g.i. Dipende da quanto tempo intercorre tra il miracolo e il castigo, in mezzo ci può stare tutto o meno , e questa fase che per me non ha certezze, io sto solo evidenziato le contraddizioni presenti tra molte profezie considerate attendibili

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Te lo ripeto stai perdendo il tuo tempo e non ne otterrai nulla, oltretutto stai confondendo ogni cosa. Che vuol dire che gli Ebrei si convertiranno solo alla fine? Gli Ebrei si convertiranno quasi tutti (salvo poche eccezioni che ci saranno sempre) quando vedranno la fine orrenda che farà l’Anticristo, sconfitto dall’arcangelo Michele, ma ora neppure una parte di Ebrei è convertita, quindi come farebbe a venire adesso l’Anticristo, se non ci sono le condizioni previste dai Profeti nella Bibbia? Se la Salette fosse dubbia per te come apparizione, o datata non dovresti neppure citarla. Devi fare una scelta, secondo il tuo punto di vista eh. Non puoi dire tutto e il contrario di tutto. Può essere dubbio se L’Anticristo andrà a Roma o a Gerusalemme, per cui che Roma diventerà la sede dellAnticristo potrebbe significare che effettivamente sarà venerato a San Pietro oppure che lo spirito anticristico pervadera’ anche san Pietro. Ma per un breve tempo, perché non può prevalere sulla Chiesa fondata da Gesù. È evidente che se questo è il tempo di un precursore dellAnticristo non ci sarà una conversione di massa degli Ebrei, perché non c’è lAnticristo e né Enoch ed Elia che lo smaschereranno davanti a tutti, né la fine orribile dellAnticristo che farà ricredere molti su di lui. I quali in un primo momento abboccheranno.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Forse non mi sono spiegato io non sto facendo scalette, sto dicendo che le cose non sono chiare, io non ho certezze , come voi , io aspetto gli eventi, per me la salette vale quanto anguera o el Escorial che ha avuto approvazione vescovile

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Bergoglio per esempio ti dice qualcosa???))) fa le leggi apposto di Dio , dice cosa è giusto o no, gli hanno fatto delle statue in alcune chiese senza neanche aspettare la sua morte ecc ecc, era vivo Bergoglio nel 1994 o 1982??? Era già nella chiesa??? Il suo programma con il sinodo non lo conosciamo,? Il pontificato di Bergoglio è finito?? Secondo la Valtorta l’abolizione avverrà dopo la devastazione ossia probabilmente dopo o durante una terza guerra mondiale, presumibilmente durante il pontificato di questo Papa o del suo successore, quindi per onestà intellettuale occorre almeno aspettare la fine di questo pontificato

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Ma per te esiste solo
La salette ? E’ dogma di fede quest’apparizione?? Il suo messaggio non è mai stato approvato, Mi vuoi spiegare i messaggi che ho riportato sopra?? El Escorial, Don Gobbi ? Schio ?? Usano la parola Anticristo nei messaggi, quindi sono falsi??la salette e’ più attendibile di queste apparizioni?? Cosa significa in La Salette Roma diventerà la sede dell’Anticristo ? La parola sede indica un’occupazione religiosa, come può un Anticristo politico occupare la sede del vicario di Cristo, si adatterebbe più a una figura religiosa che occupa la sede di Roma,Non doveva stare a Gerusalemme??
Bergoglio già si sta facendo adorare come Dio perché si è messo al posto di Dio , fa leggi al posto di Dio . Non dimentichiamoci che ci sarà il secondo falso , magari subentrerà quando si farà quella specie di Chiesa universale assumendo un ruolo prettamente politico , in cui si farà l’abolizione del sacrificio ? Tanti dubbi e nessuna certezza da parte mia

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

la risposta è semplice: nessuno di quei ‘profeti’ può essere ritenuto credibile.

Rimangono la Valtorta, Garabandal e pochi altri.
Se partiamo da questa premessa, gli ultimi tempi sono iniziati (più o meno) con la morte di Benedetto, quindi, in teoria, da quel momento dovremmo fare partire i 7 anni, entro i quali tutto dovrà compiersi (compresa la manifestazione dell’unico vero Anticristo): può sembrare incredibile, ma non vedo altre soluzioni per ‘salvare’ la credibilità di (almeno) questi profeti. Del resto, dopo il ‘preludio’ della pandemia, le cose stanno davvero precipitando, quindi non mi stupirei se ciò accadesse davvero…

Ultima modifica di 4 mesi fa da eranuova
Ronin
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Chi ha detto che la Valtorta è credibile?

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  Ronin

lo è al 97% grazie alla sua sorprendente armonia, adesione alle Scritture, coerenza e profondità, ineguagliata a confronto con tutti i presunti mistici…

Ronin
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Quindi è un’opinione personale?

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Ronin

Se si crede a medjugorie la Madonna diede un giudizio positivo sulla Valtorta

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Sono d’accordo, dopo il miracolo ci può stare di tutto, certezze non ce ne sono, l’unica cosa certa secondo Garabandal è che dal 1 gennaio 2023 e’ iniziata la fine dei tempi , il fatto che Garabandal non parli dell’Anticristo , questo non significa che non possa esserci comunque

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

L’apocalisse è tutta da interpretare nessuno ha la verità, l’hai capito??? Che sono simboli l’hai capito?? Lo sai che Gesù si esprimeva in parabole ?? L’hai capito??? Non tutto deve preso alla lettera, l’hai capìto ?? I 10 re possono essere anche simbolici lo sai per esempio?? Per assurdo i due testimoni potrebbero essere anche Papa Benedetto e Papa Giovanni Paolo Ii , tu hai certezze ??? Io non ho certezze sul futuro, mi limito a evidenziare incongruenze, vedo che per te è tutto lineare , l’hai capito?))) e comunque non mi hai ancora spiegato le incongruenze di el Escorial approvata, di Schio e don Gobbi aspettiamo, sono 2000 anni che i padri della Chiesa cercano di interpretare l’apocalisse e noi vogliamo avere la spiegazione?? Io sto solo evidenziando incongruenze tra profezie ritenute attendibili, l’apocalisse comunque deve essere interpretata Fra Maria per esempio da interpretazioni differenti, non riusciamo a capire il terzo segreto di Fatima vogliamo sapere come si svolgerà l’apocalisse e in particolare il capitolo 13?

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Non mi sono spiegato io non ho certezze, sto solo evidenziando delle incongruenze tra profezie di apparizioni ritenute affidabili, sui 10 re e su Papa Benedetto e Papa Giovanni Paolo II ho azzardato per assurdo delle diverse interpretazioni, su quello che succederà tra il miracolo e il castigo nessuna profezia lo chiarisce , quanto durerà?? Abbraccerà anche la pace breve che a la Salette sembra possibile, oppure sarà quasi subito dopo il miracolo, cambierebbe tanto , ecco si, io sono aperto a tutto perché non tutto è lineare , quindi mi limito a una scaletta fino al miracolo poi vedremo

Raffaella
Raffaella
4 mesi fa

Buongiorno,
mi permetto di intervenire, chiedendo se siano opportune le affermazioni e i giudizi di taluni utenti del blog su Bergoglio.
In questo momento storico, piaccia o non piaccia, è un Papa legittimo, al quale i cristiani cattolici devono obbedienza (pena l’esclusione di fatto dalla comunione ecclesiale).
Tutti i santi canonizzati hanno obbedito al Papa (magari, come fece Caterina da Siena, richiamandolo al Suo dovere), e in nessuna apparizione riconosciuta o “seria” (come Medjugorie, l’unica attuale ed attendibile, a mio parere) la Madonna ha mai invitato i veggenti a disubbidire all’autorità ecclesiastica (tanto che, le affermazioni sibilline e poco prudenti di Pedro Regis ad Anguera mi lasciano molto perplessa).
Per il Papa (per questo in particolare) occorre pregare, nella speranza che si lasci illuminare dallo Spirito Santo.
Questa è la situazione attuale.
Se in futuro emergeranno prove pubbliche ed inconfutabili sulle dimissioni di Benedetto e/o sull’elezione di Francesco, o se, ancora, lui compisse atti palesemente da eretico, allora il giudizio sarà diverso, così come il dovere di obbedienza.
Quasi tutto deve ancora accadere, le profezie sono in evoluzione (se non addirittura cambiate “in corsa”) e forse la posizione più seria e prudente è quella di osservare, rimanendo saldi e lucidi DENTRO la Chiesa.
Questo blog è sempre stato un aiuto prezioso, quindi, pur nella libertà di pensiero e di espressione, contribuiamo tutti a mantenere questa sobrietà e concretezza di giudizio.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Raffaella

Quindi dobbiamo obbedire all’approvazione della comunione per le coppie divorziate che vivono un nuovo rapporto??? E della prossima approvazione del diaconato femminile della benedizione delle coppie gay, e della fine del celibato??

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  Raffaella

Raffaella, la tua è una visione ‘saggia’ delle cose e dici bene: fino a prova (seria) contraria, questo è il nostro Papa, con i suoi meriti e i suoi ‘difetti’…

Lucio Anneo
Lucio Anneo
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

condivido, per me Bergoglio è papa legittimo. Quanto decide, quanto propone è figlio dei tempi. Ha preferito aprirsi al nuovo anziché arroccarsi. Sapremo se ha sbagliato o ha visto giusto. Bisogna solo pregare per il nostro papa, lui è il nostro papa.

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  Lucio Anneo

qui non si tratta di arroccarsi o aprirsi al nuovo: il Vangelo, se ben vissuto, è ‘continua apertura alle novità di Dio’ ma solo se noi ci lasciamo fare nuovi…

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Quindi per te va bene benedizioni coppie gay, diaconato femminile, fine celibato, comunione per coppie divorziate con nuova relazione?

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

non sono queste le ‘novità di Dio’ di cui parlavo…

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Purtroppo è quello che questo Papa a fine sinodo approverà, almeno per le prime tre novità, per la comunione alle coppie divorziate con nuova relazione ormai è già realtà

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

non ci metterei la mano sul fuoco: finora vi siete bagnati sempre prima che piovesse…
attendiamo e poi ‘giudicheremo’ con fatti alla mano…

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Dai siamo seri, è tutto programmato, sulle coppie divorziate e’ già passato, nel 2019 era tutto pronto per i viri provati grazie a Papa Benedetto fu stoppato, ora abbiamo il sinodo che è solo una farsa, l’ esortazione è già bella stampata, e comunque con un vero Papa non si sarebbe neanche arrivati a discutere queste cose))

Gino
Gino
4 mesi fa
Rispondi a  Raffaella

Raffaella, uno pseudo-papa mondialista e quasi ateo non è un papa, ma un’usurpatore sinistro. Purtroppo dopo il danno del gesuita Bergoglio probabilmente arriverà qualche altro infido traditore…forse peggiore.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
4 mesi fa
Rispondi a  Raffaella

Tempo fa assistetti ad una conferenza del cardinal Siri in un monastero di mia zia. Parlando dell’obbedienza (un argomento sottolineato anche da S.E. Tasca il 6 ottobre a Genova) lui disse più o meno: “Dobbiamo obbedienza al papa. Un papa può piacere, piacere meno, dispiacere o non piacere, ma lui è il Vicario di Cristo. Tu es Petrus. Lui è Pietro, non dimentichiamolo”

Anonimo
Anonimo
4 mesi fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Nella storia della Chiesa ci sono stati Papi considerati legittimi che hanno commesso veri e propri crimini.
Ma di cosa stiamo parlando?

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Anonimo

Nella storia c’è stato solo un Papa eretico Onorio I, che poi ci siano stati adulteri , assassini , eccc ecc. non riguarda il magistero, la loro vita personale per quanto scandalosa è cosa personale, a noi interessa che un Papa non devi dal vero magistero della Chiesa, e questi Papi non l’hanno fatto, qui sta la differenza

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Bisogna riconoscere il Papa finchè è considerato ufficialmente tale, ma altra cosa è obbedire. Specie i non religiosi non hanno alcun obbligo di obbedire ad un Papa che và contro il depositum fidei, ma anche i religiosi, i quali solo devono obbedire agli ordini del loro superiore gerarchico riguardo le decisioni non in materia di Fede. Neppure loro non solo non sono tenuti ma DEVONO seguire le verità di Fede consolidate nei secoli, perchè frutto della Grazia di Dio che ha illuminato la Chiesa.

Un nuovo Papa, ammettiamo che lo sia, non lo sò, nessuno lo sà, non ha l’autorità di scavalcare le leggi di Dio, ma di farle rispettare e confermare i fedeli nella Fede, non certo di disorientarli e proporre false norme religiose, altrimenti sia i sottoposti gerarchicamente sia i semplici fedeli fanno bene a non seguirlo negli insegnamenti sbagliati.

Altra cosa sarebbe non frequentare le Messe o non non partecipare ai sacramenti perchè il Papa è dubbio o eretico, ci si porrebbe fuori dalla Chiesa da soli, quando magari eretici sono certi chierici.
Ci si farebbe un danno enorme. Infatti i sacramenti e le Messe restano validi anche se chi li impartisce o le celebra sono eretici, oppure il Papa ufficiale è invalido.

Piuttosto se un Papa è non valido o eretico sarà valutato successivamente e ritenuto LUI fuori dalla Chiesa.

Ultima modifica di 4 mesi fa da Dimash
Ronin
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

La S. Messa è valida se ci sono i tre elementi richiesti: la materia, la forma e il ministro che deve avere l’intenzione di ciò che fa la S. Chiesa. Se siamo in presenza di ministro “eretico” non credo proprio che la messa sia valida.
In molti seminari ormai non spiegano neppure il significato di transustanziazione, la messa è una semplice cena e non rappresenta il sacrificio incruento della croce. Padre Pio diceva: “C’è nella Messa, tutto il Calvario”.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Ronin

Va bene ma l’eresia sulla transustanziazione è un caso particolare, e straordinariamente grave, a quel punto il sacerdote sarebbe di fatto un protestante. Ma per altri tipi di eresie non ci sono questi problemi.

Ronin
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Nella chiesa attuale il problema è proprio questo: che sacerdote ho di fronte a me? E’ cattolico, fedele a Gesù Cristo e alla tradizione della Chiesa da Lui fondata, o è un modernista filo-protestante?

Massimiliano
4 mesi fa

Cio che conta davvero è la Verità, non il papa. la frasina fatta dell’obbedienza è appunto una frasina con poco contenuto e molta ignoranza. Informarsi bene prima di parlare. Si rischiano brutte figure. Approfondire e poi riparlare…Ps. Le certezze di coloro che collocano l’anticristo fra molti anni stanno diventando folcloristiche… Saluti.
Massimiliano

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Massimiliano

Il folklore lo stai facendo tu

Massimiliano
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Ripeto, informarsi bene prima di parlare. non mi sembre che tu lo abbia fatto. Pazienza. Saluti.
Massimiliano

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Massimiliano

Informami tu, dimmi perchè l’Anticristo finale sarebbe così vicino.

Massimiliano
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Sono le certezze che diventano folcloristiche. Io non ne ho in merito alla sua collocazione nel tempo. Sembrerebbe vicinissimo anche stando a molte locuzioni veggenze e profezie. Sembrerebbe lontano per altre. Sicuramente i tempi attuali hanno l’humus giusto per la sua manifestazione (non domani, magari nemmeno dopodomani, ma comunque nel breve). Spero anche io che ci sia un miglioramento, attraverso la purificazione che alcuni eventi produrranno, ma allo stato attuale mi sembra di vedere una discesa velocissima verso gli inferi come mai prima d’ora… Per quanto riguarda l’informarsi è riferito al papa e alla obbedienza dovutagli. Le cose non stanno come dice Raffaella, e non certo perchè lo dico io… Saluti.
Massimiliano

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Massimiliano

Veramente fin’ora hai sempre detto che l’Anticristo era vicino, che forse era Bergoglio. Vedo che almeno qualche smussatura lhai fatta. L ‘Anticristo non può essere vicino perché le condizioni perché arrivi, dettate dalla Bibbia, indicano che ci vogliono cambiamenti enormi nella società, che ancora mancano. Far diventare tutto il mondo cristiano cattolico e poi aversi l’ apostasia collettiva richiede già questo alcuni decenni, e poi c’è tutto il resto, guerra, poi pace che non si intravvede proprio, conversione degli Ebrei prima per effetto della predicazione di Enoch ed Elia, ancora assenti, e poi con la sconfitta dellAnticristo. Sono in auto, riprendo più tardi, saluti.

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash
  • ‘Veramente finora hai sempre detto che l’Anticristo era vicino’

ed è così, solo che non è Bergoglio… 

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  eranuova

Bergoglio codice ascii 666 o lui o il successore sono il falso profeta , da parte mia nessun dubbio

Massimiliano
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

“Far diventare tutto il mondo cristiano cattolico e poi aversi l’ apostasia collettiva richiede già questo alcuni decenni”…
Vero, infatti ciò è già accaduto e accade proprio ora. Se non lo si vede è perchè ci si ostina a tapparsi gli occhi…
“Veramente fin’ora hai sempre detto che l’Anticristo era vicino”…
Vero, lo credo ancora e penso che Bergoglio sia colui che ne prepara la strada, ovvero il falso profeta che imita Giovanni…
Poi per carità, nessuna certezza assoluta, ci mancherebbe. nei prossimi giorni mesi e anni vedremo cosa accadrà. Intanto stanno implementando tutto ciò che porterà rapidamente al marchio della bestia… Spero che magari su questo si possa essere d’accordo. Saluti.
Massimiliano

Massimiliano
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Ma veramente qualcuno pensa di vedere tutto il mondo cattolico? E dove sarebbe scritto scusate??? Quindi si pensa che prima tutto il mondo sarà cattolico, poi tutti apostati e infine anticristo…?Cerchiamo di essere seri. Questa cosa non è scritta da nessuna parte. E nemmeno ad interpretare ci si giunge. Bisogna proprio forzare le scritture per affermare ciò! Personalmente mi sembrava di aver letto da qualche parte questa frase:”Frattanto questo vangelo del regno sarà annunziato in tutto il mondo, perché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; e allora verrà la fine.”
Predicare, testimonianza. Non trovo la parola conversione… E chi può negare che il Vangelo sia stato già predicato in tutto il mondo? Ma proprio tutto tutto eh… Anche nei più remoti angoli della terra…

Massimiliano
4 mesi fa
Rispondi a  Massimiliano

Ripeto, cerchiamo di essere seri. Se davvero si pensa alla conversione di tutto il mondo al cattolicesimo allora diventa inutile anche confrontare le diverse idee. Perchè in questo caso l’argomento diventa fallato fin dal principio. Saluti.
Massimiliano

Massimiliano
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Non può risultare a nessuno in questi termini semplicemente perchè nessuno lo ha mai affermato. Non esisterà mai un mondo interamente cattolico. Saluti.
Massimiliano

eranuova
4 mesi fa
Rispondi a  Massimiliano

E hai ragione, certamente non prima dellEra nuova, quando ormai tutto sarà accaduto…

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Massimiliano

Ti riferisci a questo: Matteo 24,14

”Frattanto questo vangelo del regno sarà annunziato in tutto il mondo, perché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; e allora verrà la fine.”

Quindi la fine del mondo doveva già avvenire da un pezzo, se il Vangelo è stato diffuso in tutto in mondo, se facciamo finta che conti che uno sparuto gruppo di persone, rispetto al totale, lo ha conosciuto in ogni nazione. Ci sarà qualche miliardo della popolazione mondiale a cui non gli è stato mai predicato il Vangelo,in nessuna epoca storica, allora come è stato “annunziato a tutto il mondo”?
Nelle nazioni comuniste è stato annunziato mai a tutta la popolazione?
E a quelle mussulmane? A quelle scintoiste? A quelle induiste? A quelle buddiste? Messe insieme saranno 4-5 miliardi di persone, Quando mai tutti questi 4-5 miliardi di persone hanno ricevuto opere missionarie per insegnare loro il Vangelo? Fossero tutti come le Filippine, l’Africa, sarebbe anche pacifico, ma le nazioni arabe?E l’India, la Cina, la Turchia, il Pakistan, il Myanmar, la Tailandia, l’Indonesia e tante altre ancora? Perchè non dovevano avere la possibilità di conoscere il Vangelo per poter scegliere o meno la vera Fede? Ecco che infatti ci sono profezie che dicono che la fede si diffonderà su tutta la guerra durante la pace breve, e tutte le eresie finiranno. Che è proprio una delle condizioni perchè poi ci sia l’apostasia . Se non c’è conversione non può parlarsi di apostasia, la quale presuppone che prima si credesse. Altrimenti doveva essere scritto nella seconda lettera ai Tessalonicesi Cap. 2,3 che prima della seconda venuta di Cristo ci sarebbe solo mancanza di Fede. Apostasia invece è un termine specifico.

https://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&Citazione=2Ts%202&Versione_CEI74=1&Versione_CEI2008=3&Versione_TILC=2&VersettoOn=1

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Apostasia è quella che stiamo vivendo Massimiliano ha perfettamente ragione, condivido

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Apostasia implica che tutti credevano, cosa mai accaduta. E nemmeno che il Vangelo è stato predicato ovunque, a scanso di dubbio.

Quindi sei d’accordo con una inesattezza.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

L’ apostasia la stiamo vivendo ora per me

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Sarà per te, ma non è corretto, l’ho spiegato

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Sono interpretazioni, come tu per Anguera)))

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Beh insomma le mie sono considerazioni basate sui fatti.

Dimash
4 mesi fa

Giusto per fare un esempio

16-09-1982
LA VERGINE: “Pregate le tre parti del Rosario; con il Santo Rosario si può salvare la maggior parte dell’umanità, è la mia preghiera preferita. L’ANTICRISTO USCIRÀ ALLO SCOPERTO; È GIÀ NELL’UMANITÀ. Fate preghiere.
quindi siamo nel 1982 nel 2050 dopo il periodo di pace breve, quanti anni avrà?? i conti non tornano

Quindi secondo questo messaggio di Schio l’Anticristo finale già sarebbe almeno 41 enne.

Finchè si realizzano tutte le condizioni minime, già dette, perchè venga pubblicamente l’Anticristo diventerà come minimo cinquantenne o sessantenne.
Un pò vecchiotto se paragonato all’età di Cristo, che si affacciò alla predicazione in pubblico a 30 anni.
Non sò quanti Ebrei abboccherebbero all’attempatello.

Ecco uno dei casi in cui bisogna interpretare diversamente, o trattasi di un precursore o si allude allo spirito anticristico che sarebbe venuto fuori allo scoperto più tardi, nei nostri tempi, col fumo di Satana dentro il Vaticano e la massoneria che è riuscita a fare adepti tra Cardinali.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

O semplicemente qui si riferisce al falso profeta, che per me è già in opera , in altri messaggi questo veggente lo esplicita

12-08-1982
LA VERGINE: “Fai penitenza per le mie anime consacrate; molti conventi si sono rilassati perché hanno diminuito la preghiera e la penitenza. … Satana è il nemico che sta attorno a tutto questo. Si sta intromettendo nella Santa Chiesa di Cristo. La stanno distruggendo essi stessi. No parlare con nessuno, figlia mia, tranne che con il Cardinale o il Vescovo. No lasciarti sorprendere dai lupi con pelle di pecora, che stanno frequentando. … Che ne è stato della Mia Chiesa? La Chiesa di Mio Figlio va distruggendosi poco a poco; no ha umiltà. … Chiedi preghiera e sacrificio. Fallo tu per tutti loro; per l’umanità perversa; per tutti i miei figli. … Anch’Io soffro. Guarda il Mio Cuore come sta, per queste anime consacrate. Che falsi profeti! L’ANTICRISTO STA NELLA MIA CHIESA. Sta in mezzo a loro. Non si è fatto conoscere.”
quindi anche qui come nella Valtorta si usa la parola Anticristo per indicare colui che dovrebbe essere il Falso profeta, perche’ in due apparizioni attendibili si usa sempre la parola Anticristo e non Falso Profeta??

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Evidentemente perché non è il tempo dellAnticristo e neanche del falso Profeta? Ma solo di un precursore o dello spirito anticristico che sta già da 2 millenni.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Anguera e Regis ormai lo dicono apertamente Falso profeta= Bergoglio , sarà falsa anche quest’apparizione??))

15 giorni fa
VATICANO: VEM MUDANÇA POR AÍ – YouTube
Remox guarda attentamente questo video, una conferma di quello che ho sempre sostenuto, il falso profeta per Anguera è Bergoglio

2.975 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 23/03/2008
Cari figli, gli uomini, seguaci del falso profeta, marceranno con grande furore verso il Santo Tempio. Ci sarà una grande distruzione. La Chiesa piangerà e farà cordoglio. Un’eclissi lunare sarà visibile in questo giorno

Regis spiega che questo messaggio deve intendersi dal punto di vista spirituale ( ovviamente c’è anche la parte fisica che avverrà con la distruzione del Vaticano, come specificato in altri messaggi ) e si è realizzato il 28 ottobre giorno di eclissi lunare con la conclusione della prima fase del sinodo, il sinodo si è concluso alle ore 21 circa
Conclusa la prima fase del Sinodo. Il Papa: «Protagonista è lo Spirito Santo» (avvenire.it)

Un’eclissi parziale e la Luna piena “di Sangue”: ecco come vedere lo spettacolo nei cieli del 28 ottobre (e i potenti effetti che avrà) – Il Fatto Quotidiano
L’osservazione di questa eclissi sarà un’esperienza affascinante, in quanto si prevede che la parte in ombra della Luna assumerà il caratteristico colore rosso, un fenomeno noto come “Luna di sangue”
Il 28 ottobre 2023, in una danza cosmica perfettamente orchestrata, la Luna Piena farà la sua apparizione accompagnata da un’eclissi lunare parziale. Questo evento unico inizierà a svelare il suo splendore alle 20:01 per culminare nell’oscurità profonda alle 22:15. A differenza delle eclissi totali, in cui la Luna scompare completamente dall’orizzonte, un’eclissi lunare parziale offre uno spettacolo affascinante, con una parte del nostro satellite che si tinge di un suggestivo rosso.

Lo ribadisco ancora una volta BERGOGLIO è il FALSO PROFETA del CApitolo XIII Apocalisse uno delle due bestie, caro Dott. G.I. non me ne volere)), ma questa figura non è semplicemente un precursore.
resta da capire come e dove apparirà l’Anticristo politico, si vedrà

dott.G.I. Author
dott.G.I.
14 giorni fa
Rispondi a mario mancusi
“Lo ribadisco ancora una volta BERGOGLIO è il FALSO PROFETA del CApitolo XIII Apocalisse uno delle due bestie, caro Dott. G.I. non me ne volere)), ma questa figura non è semplicemente un precursore.” (Mario Mancusi)

Per carità, io non ho preclusioni mentali. Quella che sia la Verità, per me va bene. Ma in materia di Fede, prima di sbilanciarsi a tal punto, occorre la sicurezza assoluta.

Regis e Anguera lo dicono chiaramente, ai posteri l’ ardua sentenza

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Regis si è dimostrato più volte che interpreta i messaggi di Anguera, a differenza di quanto sostiene, quindi le sue interpretazioni sono rischiose da utilizzare. Si possono leggere ma sono da maneggiare con le pinze.

Il tale falso profeta del msg n. 2.975  potrebbe essere Archel de la Torre, o un esponente dell’Isis, o l’uomo perverso di Anguera che verrà da Sana’a, che guiderà i terroristi mussulmani dalla lunga barba contro l’Italia al tempo della rivoluzione comunista atea .

Quindi ci sono varie possibilità, non solo quella che si vuole credere perchè: “l’ha detto Pedro Regis”.

Ne ha dette di inesattezze.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Mi dispiace ma qua non è interpretazione, la spiegazione con l’eclisse lunare coincide perfettamente, non possiamo dire che quando non ci convince sono interpretazioni,Regis ha detto chiaramente che quel messaggio si è realizzato il 28 ottobre pertanto secondo Anguera il falso profeta è Bergoglio , ora o è falsa Anguera o Papa Bergoglio è il Falso profeta o l’una o l’altra, aggiungo ci sono moltissimi messaggi di Anguera che indicano la stessa cosa

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Le eclissi lunari sono una cosa non così rara ed inconsueta, ne avremo ancora, non c’è da disperare, e potrà coincidere con l’attacco a Roma o all’Italia, più in generale, di un popolo guidato dal falso profeta, che sarà probabilmente mussulmano. Perchè sappiamo che l’Italia sarà invasa dai mussulmani e che vogliono conquistare Roma.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Il messaggio è quello, l’interpretazione data da Regis è quella, libero di non credere, come dice lui non è dogma, per me è chiaro questo messaggio come tanti altri indicano nella persona con tre nomi , nella spina dell’Argentina ecc. il falso profeta in Bergoglio

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Sul messaggio dell’uomo che avrà 3 nomi non dice che è il Falso Profeta, nè per antonomasia nè altro. Mi sà che è lo stesso della spina dell’Argentina, se mi dici che numero è il messaggio, mi sà che stiamo sempre la. Non sono dogmi ma ci credi come se lo fossero.

3.452 – 14 marzo 2011
Cari figli, Cristo è la vostra speranza. Confidate in Lui, che vede ciò che è nascosto e vi conosce per nome. Non perdetevi d’animo. Inginocchiatevi in preghiera e testimoniate ovunque che siete unicamente del Signore. Vi chiedo di vivere coraggiosamente i miei appelli, perché desidero condurvi a Colui che è il vostro unico e vero Salvatore. Date il meglio di voi nella missione che vi è stata affidata. Sappiate che il Signore vi ricompenserà generosamente per tutto quello che fate in favore dei miei piani. Soffro per quello che vi attende. Accadranno fatti spaventosi e gli uomini sapienti resteranno confusi. Sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per chiamarvi alla conversione. Tornate. Non rimandate a domani quello che dovete fare. Vivete nel tempo delle grandi confusioni spirituali. Quando un uomo si presenterà con tre nomi, ci sarà grande confusione nella casa di Dio. Pregate, pregate, pregate. Coraggio. Io intercederò presso il mio Gesù per voi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. 

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Io credo a quello che dice Regis quando interpreta lo dice il messaggio del 28 ottobre è chiaro

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Ah ok, i got it

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Sempre attempatello sarebbe questo presunto Falso profeta da adorare nel tempio, anche fosse il successore di Bergoglio. Quest tua versione è sempre troppo tirata. Chi se lo filerebbe in Israele, tanto da credere in lui come Messia?

mario mancusi
4 mesi fa

Nicola credi ad Anguera?? Il messaggio realizzato il 28 ottobre dice perfettamente che Bergoglio è il Falso profeta cosa che Regis ha evidenziato in altri messaggi , pertanto secondo te è gli altri utenti del forum ( conosco già là risposta di eranuova)) e’ falsa Anguera???

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

L’ ho detto altre volte non ho risposta , non ho certezze come voi, mi limito a vedere la realtà, in 2000 anni non abbiamo mai avuto un Papa simile , l’apocalisse va interpretata, sono 2000 anni che i Padri della Chiesa tentano di capirci qualcosa e non hanno certezze, vuoi che io sveli i misteri ?), Dott.G.I. ha dato una sua interpretazione è come tale rimane, nessuno ha la verità, una cosa sono sicuro colui che farà l’abolizione del Sacrificio quotidiano non sarà un precursore per me, l’atto piu grave della storia puo farlo solo l’Anticristo vero.
Fino al miracolo ho le idee chiare poi tutto puo essere.

mario mancusi
4 mesi fa

Il mondo è vario perché nessuno ha la verità mi ha scritto

fra Giovanni Maria

Segnalare
Modificare messaggio
Rimuovere messaggio
13 nov
modificato
Sul 28 ottobre: Sono d’accordo con te e con Pedro, quello vestito di bianco è il falso profeta. Però, e questo mi spiace, perché le persone non danno credito ne al testo dell’Apocalisse ne a sant’Ireneo: il falso profeta è – ééé!!! – l’anticristo. Quest’aspettare dell’anticristo politico non è sostenuto dal testo sacro. La propria Madonna di Anguera parla della metamorfosi dell’anticristo nella data di san Norberto, che probabilmente già è accaduto, come descritto nel mio articolo sull’anticristo, pubblicato da Tosatti, sennò viene ancora. “Anticristo” si applica a diverse realtà metafisiche, che sono le sequenti: l’uomo Bergoglio, il settimo re. La massoneria (ecclesiastica) che è la bestia a cui appartiene e che gli da sostegno – anche ciò chiamato nell’apocalisse il settimo re (cap.17), anzi, la settima testa. E per ultimo il demonio stesso che si userà delle sembianze di Bergoglio, del suo corpo, che già sarà abbandonato dell’anima “originale” – l’ottavo re. Se l’esegesi del mio articolo è corretto verrà ancora il momento in cui abbiamo la falsa risurrezione dell’anticristo davanti al mondo intero. Vediamo.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Quindi Bergoglio verrà adorato in tutta la Terra e specialmente dal popolo ebraico , siederà nel Tempio( sulla carrozzina) e farà prodigi.
Vabbene, basta verificare che accade a breve, data l’età, anche solo la metà, così crederemo tutti a fra’ Maria

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Puo essere anche l’ultimo anticristo quello che descrivi quello prima del giudizio universale, di analisi ne ho lette tante, io ormai sono come san Tommaso credo solo a quello che vedo, per ora mi accontento di Bergoglio )) dopo il miracolo per me è solo tutto incognita…..

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Quindi è una storia senza fine di bestie di vario tipo ed epoca, se vivremo abbastanza le vedremo tutte

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Mi faccio raccomandare per arrivare a vedere tutte le bestie )

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

ahah

mario mancusi
4 mesi fa

Ha capito più di tante persone )))

“Una presenza maligna”. Milei contro Papa Francesco e la Chiesa argentina“Una presenza maligna”. Milei contro Papa Francesco e la Chiesa argentina (msn.com)

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

La toccava assai piano prima di essere eletto, grande estimatore di Bergoglio, il papa politico, più politico : )))

mario mancusi
4 mesi fa

BRASILE – FALSO PROFETA – Profezia della Madonna di Anguera n. 2.593 del 24.10.2005. L’umanità ha bisogno di pace e voi potete raggiungerla per mezzo della preghiera. IN BRASILE ARRIVERÀ UN FALSO PROFETA, CHE SEDURRÀ MOLTI. LA SUA MASCHERA CADRÀ.
Il viaggio apostolico in Brasile, svoltosi dal 22 al 29 luglio 2013 in occasione della XXVIII Giornata mondiale della gioventù tenutasi a Rio de Janeiro, è stato il primo viaggio apostolico di Bergoglio dopo la sua elezione a pontefice.

Viaggi apostolici di papa Francesco – Wikipedia

2.494 – 12.03.2005 Cari figli, l’ira di un uomo dall’apparenza di profeta, ma non un profeta,(FALSO PROFETA ) lascerà una sedia vuota. Gli uomini fedeli verseranno lacrime, ma Dio non li abbandonerà. Non restate con le mani in mano.
4.578 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 02/01/2018
Cari figli, Sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. UN UOMO VESTITO DI BIANCO PORTERA’ LA MORTE A MOLTI CONSACRATI.

Ovviamente ci sono tanti altri messaggi che sono come dice regis riferiti a BERGOGLIO

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Um falso profeta virà ao Brasil e seduzirà muitos

https://www.apelosurgentes.com.br/pt-br/mensagens/ano/2005/

Appunto, UN falso profeta. Non IL Falso Profeta biblico. Profeta è chiunque parla in nome di Dio, e quindi annuncia Verità. Bergoglio invece parla a nome della Massoneria ecclesiastica, che lo ha voluto, quindi è un profeta che dice falsità, che diffonde errori.

Nulla di particolare da spiegare, quindi, neanche sul seguente messaggio, se non che Falso Profeta, tra parentesi, o meno, non compare nel messaggio originario

2.494 – Mensagem de Nossa Senhora Rainha da Paz, transmitida em 12/03/2005

Queridos filhos, a ira de um homem com aparência de profeta, mas não profeta, deixará uma cadeira vazia. Os homens fiéis derramarão suas lágrimas, mas Deus não os abandonará. 

Dice solo che ha l’apparenza di un profeta ma non lo è, non parla a nome di Dio, o è un cattivo Papa, oppure è un nemico della Chiesa che verrà dall’esterno e lascerà una sedia vuota. Forse ucciderà un Papa, martire.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Vabbe è inutile chi vuole capire capisce, per me è tutto chiaro
FALSO PROFETA BERGOGLIO, potrei portare infiniti messaggi , si troverà sempre un interpretazione differente
quindi abbiamo Schio falso
EL ESCORAIL falso
Don Gobbi falso
è come il calabrone non dovrebbe volare , eppure vola ))
Bergoglio non puo essere il falso profeta eppure lo è .

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Perfetto quindi non puoi pretendere che io Massimiliano P.Riesz e tanti altri siamo d’accordo con voi, quando scrivete sembrate avere un area di superiorità voi sapete e gli altri sono i fessi, lo mette sul ridicolo e befeggiate gli altri, non funziona in questo modo.

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Nicola tu e Domenico interpretate Anguera come vi fa comodo,
facile
quando non vi tornano i conti
dite che El Escorail è falsa
Don Gobbi è falso
Schio è Falso
ma l’Anticristo non doveva stare a Roma secondo La Salette?? vi dovete mettere d’accordo Roma o Gerusalemme ??

Roma perderà la fede e diventerà il seggio dellAnticristo

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Sì ma almeno che non sia un vecchio malandato, e un pò più acuto, che sennò ce ne vuole per affabulare il mondo intero e farsi passare per il condottiero di Israele e che libererà definitivamente da ogni male. Su la Salette ho già detto, la cosa è discussa dove siederà l’Anticristo, se a Gerusalemme o a Roma, ma se deve fare tutta questa impressione al popolo ebraico non stando neppure a Gerusalemme ma lontano a Roma, almeno che sia il più pimpante e carismatico possibile. Oltre a fare prodigi, ma quelli pure i maghi li fanno con la magia, con i poteri dati loro dal demonio, ma non basta questo motivo per essere considerati un dio in Terra. Ci vorrà una preparazione teologica, una cultura generale e una conoscenza dell’uomo eccezionale, una intelligenza sopraffina, per incantare le masse e farsi credere e farsi onorare come Dio.
Bergoglio ha per caso tali capacità?

Lui che dice che bisogna chiedere ai teologi su questioni che lui non ha mai approfondito. Come identikit del Falso profeta o dell’Anticristo , o come vuoi, è proprio una schiappa.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Solo interpretazioni le tue, valgono quanto le nostre

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Diciamo sempre le stesse cose ho detto BERGOGLIO o il suo successore sono il falso profeta come te lo devo scrivere
l’uomo iniquo di Don Gobbi
il pastore idolo della Valtorta che lo chiama anche Anticristo (perchè se ti sei accorto la Valtorta chiama Anticristo lo stesso falso profeta)
ritorniamo sempre a dire le stesse cose
tu non sei d’accardo ok
io non ti convinco e tu non convincerai mai a me
Amen

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Devi scegliere però tra Bergoglio o il suo successore, non è che puoi affibbiare della Bestia a chi capita a tiro. Se parli del successore già è un altro discorso, sia temporale e sia per caratteristiche personali che sono però da verificare.
Però non puoi scrivere un messaggio dove dici che il Falso Profeta e è Bergoglio e in un altro messaggio che forse è lui o il suo successore.
Invece di fare affermazioni, limitati a fare supposizioni, e specificalo per bene.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Benissimo FALSO PROFETA é BERGOGLIO va bene??

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  NICOLA_Z

E’ talmente potente Bergoglio che non lo sente nessuno quando parla di pace. Non sò come farà ad imporla quella di 7 anni

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Questa mi è nuova il Falso profeta deve fare la pace di 7 anni ??

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

E chi la deve fare? L’Anticristo politico non esiste per te, o è dubbio che esiste o che esisterà , qualcuno dovrà rispettarla questa previsione biblica, o la dobbiamo accantonare perché ci avanza?

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

mi metti cose che non ho detto, siamo arrivati a interpretare anche i mie pensieri ?? questa è bella, mi sa che qui si scrive e non si legge quello che viene scritto, come hai fatto anche ieri. Umiltà meno arroganza e supponenza professore, non sei la bibbia

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Beh hai scritto di tutto, compreso che è possibile che esista solo il Falso Profeta. Siamai vatti a rileggere, e ricordati quello che hai scritto. Hai fatto tutte le ipotesi immaginabili sulle 2 bestie.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Ho solo detto che non ci sono certezze e sono aperto a varie ipotesi, i padri della chiesa non sono riusciti a decifrare l’apocalisse non certo posso farlo io , ho solo evidenziato che nel capitolo XIII si esplicita solo la bestia che viene dal mare che è un uomo 666 perché non viene esplicitato anche la bestia che viene dalla terra?? Ci sono tanti punti oscuri , io pongo dei dubbi e non ho certezze,

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Apocalisse – Capitolo 13Il drago trasmette il suo potere alla bestia

[1] Vidi salire dal mare una bestia che aveva dieci corna e sette teste, sulle corna dieci diademi e su ciascuna testa un titolo blasfemo. [2] La bestia che io vidi era simile a una pantera, con le zampe come quelle di un orso e la bocca come quella di un leone. Il drago le diede la sua forza, il suo trono e la sua potestà grande. [3] Una delle sue teste sembrò colpita a morte, ma la sua piaga mortale fu guarita.

Allora la terra intera presa d’ammirazione, andò dietro alla bestia [4] e gli uomini adorarono il drago perché aveva dato il potere alla bestia e adorarono la bestia dicendo: “Chi è simile alla bestia e chi può combattere con essa?”.

[5] Alla bestia fu data una bocca per proferire parole d’orgoglio e bestemmie, con il potere di agire per quarantadue mesi.
[6] Essa aprì la bocca per proferire bestemmie contro Dio, per bestemmiare il suo nome e la sua dimora, contro tutti quelli che abitano in cielo. [7] Le fu permesso di far guerra contro i santi e di vincerli; le fu dato potere sopra ogni stirpe, popolo, lingua e nazione. [8] L’adorarono tutti gli abitanti della terra, il cui nome non è scritto fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello immolato.

[9] Chi ha orecchi, ascolti:
[10] Colui che deve andare in prigionia,
andrà in prigionia;
colui che deve essere ucciso di spada
di spada sia ucciso.

In questo sta la costanza e la fede dei santi.

I falsi profeti al servizio della bestia

[11] Vidi poi salire dalla terra un’altra bestia, che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago.
[12] Essa esercita tutto il potere della prima bestia in sua presenza e costringe la terra e i suoi abitanti ad adorare la prima bestia, la cui ferita mortale era guarita. [13] Operava grandi prodigi, fino a fare scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti agli uomini. [14] Per mezzo di questi prodigi, che le era permesso di compiere in presenza della bestia, sedusse gli abitanti della terra dicendo loro di erigere una statua alla bestia che era stata ferita dalla spada ma si era riavuta. [15] Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia. [16] Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; [17] e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. [18] Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei.

http://www.lasacrabibbia.altervista.org/dati/1319.htm

La bestia della terra c’è eccome nel cap. 13 dell’Apocalisse.

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Si dice che la bestia dell terra ha un nome equivalente, in Numerologia, non arbitrariamente in codice ASCII, al numero 666

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

La bestia della terra è il falso profeta

La bestia del mare è L’Anticristo a cui si associa il nome d’uomo 666

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Numero_della_bestia

Perché non si associa allo stesso modo alla bestia della terra ( falso profeta) un numero d’uomo?

Ultima modifica di 4 mesi fa da mario mancusi
Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Ma non sono tutte e due bestie, quindi senza nome? Sono subumani, impossessati dal Dragone?

Io se vado a vedere, e ci sono andato, la mia Bibbia, è quando si parla del terzo segno – Bestia della Terra – che viene detto alla fine: “Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo”
E’ sbagliata la Bibbia che ho?

In ogni caso quale è il problema, Il Dragone è un 6, il Falso Profeta un 6 e l’Anticrsito un 6, che si contrappongono al 333 della perfezione della Trinità.

Se poi, come dici, solo alla Bestia del mare si assocerebbe il numero 666, vuol dire che esiste/rà o no? Non ho capito cosa vuoi dirmi.

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Forse avvolte non mi esprimo bene , sto esprimendo dei dubbi e pensieri, perché allo stesso modo con cui viene associato all’Anticristo il nome d’uomo 666 non è stato fatto anche per il Falso profeta??? Anche il Falso profeta è un uomo e ha un nome, perché non è stato esplicitato??

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Questo che hai appena scritto l’avevo capito già prima.

Però ti facevo delle altre domande, è la mia Bibbia che è scritta sbagliata? Cioè in realtà il 666 corrisponde al nome della bestia del mare, non della terra? Se vuoi ti mando una foto in privato.

“Anche il Falso profeta è un uomo e ha un nome, perché non è stato esplicitato??”
Dalla mia Bibbia, ma a dire il vero sembra di capire anche vedendo quanto ho riportato sopra estratto dal cap. 13 dell’ Apocalisse, risulta che è piuttosto il Falso Profeta che ha un nome che corrisponde al numero 666, mentre dell’Anticristo -bestia del mare- non viene esplicitato nulla. Quindi per me la domanda sarebbe piuttosto il contrario.
Quindi alla tua non sò proprio come rispondere.

Ultima modifica di 4 mesi fa da Dimash
mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  Dimash

Che io sappia è il contrario L’anticristo ,la bestia del mare e’ associato al numero 666 , su wichipedia c’è la conferma, mi pare in passato che anche dott.G.I.l’abbia confermato , dott.G.I. Mi sbaglio?

mario mancusi
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Comunque anche se fosse il contrario, dal mio punto di vista è ancora meglio, perché il Falso profeta viene chiaramente identificato in un nome d’uomo 666, mentre l’Anticristo bestia del mare non è associato a nessun nome???

Dimash
4 mesi fa
Rispondi a  mario mancusi

Infatti, era proprio quello che volevo dirti, quello che ho letto suffragherebbe meglio i tuoi dubbi.
Però non sò quale sia la fonte migliore, in questo momento

Dimash
4 mesi fa