NOSTRADAMUS, L’ENIGMA DELLE DATE: IL 1700

scritto da Remox
02 · Lug · 2024

Continuando lo studio sulla serie di quartine e l’enigma delle date, dopo aver esaminato il 1609, 1727 ed il 1999 vediamo ora il 1700.

Nel precedente articolo ci siamo lasciati con la correlazione fra le quartine 1072, 999 e 948 dove l’attentato dell’11 Settembre 2001 a New York viene correlato a possibili azioni future contro la stessa città aventi origine dalla coalizione Aquilonare.

Contrariamente a quanto ipotizzato da vari autori se utilizziamo come fonte interpretativa la corografia tolemaica vediamo che questa coalizione è formata non da potenze occidentali, ma da potenze antagoniste dell’America come la Russia e l’Iran. Che al tempo di Nostradamus erano l’Impero russo ortodosso e quello persiano.

In questo articolo vedremo invece come il sistema delle date viene usato per una decifrazione di struttura del poema più che di profezia del futuro, fornendo però un contributo fondamentale ad avvalorare l’ipotesi iniziale formulata e cioè che la data occulta in realtà il numero di quartina.

Vediamo allora la quartina 149 che contiene la data del 1700:

149
Baucoup auant telles menees,
Ceux d'Orient par la vertu lunaire:
L'an mil sept cens feront grands emmenees,
Subiungant presques le coing Aquilonaire. 
149
Molto prima di questi avvenimenti,
Quelli d'Oriente per la virtù lunare:
L'anno 1700 faran gran scoprimenti,
Soggiogando quasi l'angolo Aquilonare.

Come si può vedere ancora una volta compare il mondo Aquilonare. Questa volta però il veggente ci da subito un’indicazione preziosa e famigliare per chiunque abbia approcciato la corografia tolemaica. Scrive infatti: angolo Aquilonare. Si tratta ovvero del trilatero o triangolo di Nordest che veniva ampiamente usato dagli astrologi (e da Nostradamus) che calcolavano i destini dei popoli usando la rappresentazione base di Tolomeo.

Al secondo verso ci viene data l’indicazione geografica su dove guardare: ad Oriente verso quelle regioni poste sotto l’influsso della Luna. Queste sono: la Bitinia, la Frigia e la Colchide ovvero la Turchia nord-occidentale, fino al Caucaso, compresa Bisanzio.

Questa regione si trova praticamente alla base del triangolo di Nord-est; se volessimo usare un termine geometrico potremmo dire che è l’angolo retto del triangolo aquilonare. I versi sembrerebbero dunque suggerire un movimento di conquista dalla base verso il triangolo, ovvero principalmente verso la Russia.

Questa possibile decifrazione mi ha subito fatto notare che trovava forti corrispondenze con la quartina seguente alla 149, ovvero la 150. E’ una quartina esaminata più volte dove ci si poneva la domanda su chi fosse il misterioso personaggio che viene dalla triplicità acquatica di Tolomeo (altro modo di definire i trilateri o triangoli posti sotto l’influsso di tre segni zodiacali).

150
De l'aquatique triplicité naistra,
D'vn qui fera le Ieudy pour sa feste:
Son bruit, loz, regne, sa puissance croistra,
Par terre & mer aux Oriens tempeste. 
150
Dall'acquatica triplicità nascerà,
Da un che stabilirà il Giovedì per sua festa:
Suo frastuono, legge, regno, sua possenza crescerà,
Per terra e mare agli Orienti tempesta.

Dopo varie analisi ho stabilito che la localizzazione esatta fosse quella della Turchia: la triplicità d’acqua è infatti quella interna del quadrante mentre le regioni sono quelle poste sotto l’influenza di Giove che ha la sua festa il Giovedì. Abbiamo dunque due modi diversi ottenuti entrambi dalla corografia tolemaica per indicare le regioni della Turchia. Nella 150 ci sarà tempesta per gli orientali e il trilatero Aquilonare si trova appunto del quadrante orientale.

Sembra dunque che un personaggio che emerge dalle regione dell’odierna Turchia occidentale acquisirà potere nei confronti degli Aquilonari.

Prima di individuare il personaggio vediamo l’indicazione della data, il 1700. Secondo il sistema seguito fino adesso deve indicare la quartina 700, ovvero la numero 100 della settima Centuria. Il problema però è che questa quartina non esiste. La settima Centuria si ferma a 42 quartine. Siccome parliamo di un’opera steganografica, un rebus, la soluzione è diversa e allo stesso tempo immediata. Dobbiamo considerare la settecentesima quartina delle Centurie secondo la numerazione delle quartine che comincia non con 1, ma con 101, quindi nel nostro caso la 701. La sesta Centuria infatti ha 99 quartine invece di 100. Per cui la 701 è quella indicata da Nostradamus (100 prima centuria, 100 seconda centuria, 100 terza centuria, 100 quarta centuria, 100 quinta centuria, 99 sesta centuria, 1 settima centuria).

701
L'Arc du tresor par Achilles deceu,
Aux procez sceu la quadrâgulaire:
Au faict Royal le cômêt sera sceu
Corps veu pêdu au veu du populaire.
701
L'Arco del tesoro da Achille offeso,
Ai discendenti conosciuta la quadrangolare:
Al fatto Reale il commento sarà conosciuto
Corpo visto appeso alla vista popolare.

Siccome la 149 non ci fornisce alcuna indicazione su un verso specifico significa che tutta la 701 va presa nel suo insieme e fin da subito si comprende che è una quartina molto particolare, di struttura appunto, dato il suo ermetismo. L’indicazione più importante che ci fa comprendere che siamo nel giusto è al secondo verso: Nostradamus indica la quadrangolare ovvero la rappresentazione del mondo tolemaico con il quadrangolo usata da vari astrologi. Ecco lo strumento necessario per orientarsi nel planisfero nostradamico. Ai discendenti del veggente viene dunque indicato cosa fare per aiutarli nella decifrazione dell’opera. Che si tratti di quei discendenti è stabilito dal primo verso. Il tesoro nel linguaggio nostradamico è il segreto delle Centurie. L’Arco con la A che è offeso da Achille è il dio Apollo, che Omero chiama Arco d’Argento, che è il dio della profezia. Per scoprire il tesoro profetico i discendenti devono scoprirne poco a poco il segreto e fra i sistemi usati da Nostradamus per occultare il significato dei versi c’è appunto la corografia tolemaica.

Al terzo verso ecco che abbiamo un altro chiaro riferimento che torna più volte quando si parla dell’eredità di Nostradamus. Il commento, cioè il significato delle Centurie, è eredità del grande Re che deve venire e a cui tutta l’opera è dedicata, ovvero il Grande Monarca. E’ la sua venuta che corona la fatica di Nostradamus.

All’ultimo verso il veggente ci presenta l’Appeso, ovvero la carta dei Tarocchi che rappresenta l’improvviso cambiamento, il ribaltamento delle prospettive.

Ma perchè allora il veggente per far comprendere la 149 (e conseguentemente la 150) ci chiede di guardare la 701?

Perchè queste due quartine parlano dell’emersione del Grande Monarca. Infatti la localizzazione geografica è da intendersi come archetipa. Le profezie medievali di questo Re a cui Nostradamus ha attinto ce lo descrivono come discendente di Costantino (che regnava da Costantinopoli) e di Franco, guerriero Troiano fuggito da Troia (Turchia) fondatore del popolo dei Franchi.

Sempre queste profezie parlano del ritorno del Re a Costantinopoli per governare in pace sull’Europa dopo aver cacciato i musulmani (gli orientali).

Nostradamus aggiunge un particolare per noi molto interessante perchè ci fa capire che non si è limitato a copiare le profezie passate, ma le ha integrate con particolari che sarebbero emersi solo secoli dopo. Anche l’angolo Aquilonare sarà soggiogato, ovvero quello propriamente Russo, sempre orientale. L’ingresso della Russia fra gli avversari del Monarca è infatti molto più tardivo rispetto a quello dei popoli musulmani.

Nostradamus, già nel ‘500, anticipava di secoli le tendenze profetiche del futuro.

Il regno del Grande Monarca è di per se qualcosa di impossibile secondo logica umana, è il ribaltamento delle prospettive rappresentato dall’Appeso.

Questa carta veniva interpretata da studiosi cristiani come simbolo di speranza e come simbolo del Cristo e del suo sacrificio per la salvezza del mondo.

Ecco che il destino stesso delle Centurie è legato a quello del futuro Grande Enrico, apparentemente impossibile a realizzarsi, eppure annunciato con speranza da secoli.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
236 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
20 giorni fa

Molto convincente e straordinario lavoro.La genialita’ viene dalla concentrazione su una materia protratta per un lungo periodo di tempo.Il cervello arriva a sublimarsi e cosi’nascono i maestri. Dico di Remox.Quanto a farmi una ragione della fonte delle capacita’ profetiche di Nostradamus,posso solo pensare al suo stesso nome.Perchè prima di occultare le profezie bisogna trovarle.Occultarle affascina chi le scopre e chi le legge,ma trovarle sta piu’ in alto. Per conto mio,sospettavo da tempo,che la presa di Costantinopoli del 1453 e l’inizio della colonizzazione del Nuovo Mondo,proiettandosi sul cruciale secolo successivo,fossero anche conseguenza di un calcolo delle forze finanziarie ed economiche occidentali in grande ascesa all’interno del mondo occidentale,che smisero di sostenere la difesa di Costantinopoli preparandosi a una competizione verso le Indie occidentali e vollero anche indebolire la Chiesa di Cristo e la Religione,ma questo è solo il progetto satanico. Invece è notevole constatare che contemporaneamente si sviluppava il progetto di Dio sull’Occidente,perchè a un certo punto,nonostante le forze malvage presenti e dominanti in Occidente,saraè proprio l’Occidente che riprendera’ Costantinopoli per completare col trionfo di Cristo il Tempo dei Gentili,ripristinando la Fede in Occidente ed espandendola come mai prima in Oriente.Non è un giudizio contro nessuno,dato che Dio ha racchiuso tutti nella disobbedienza per usare a tutti Misericordia nel riconoscimento di Cristo come condizione necessaria.Tanto meno contro la Russia che dall’Occidente imperialista e satanico ha subito danni enormi,specialmente nel secolo scorso,con effetti che fanno capire anche come sara’ possibile che la Russia inciampi,data la pulizia etnica che è stata fatta dal bolscevismo e l’introduzione di etnie orientali,o lunari per dirla col post.La lezione di fondo è questa,credo:che i disegni di Dio si realizzano comunque,anche contro Satana e contro quelli che ne dovrebbero essere gli alfieri,ma a prezzo di grandi sofferenze che si potevano evitare.Putin andava aiutato,se l’Occidente non fosse preda della menzogna satanica,essendo un politico equilibrato,europeo e conservatore,e un cristiano formatosi con Solgenicyn,ma i tempi non erano ancora maturi e non lo saranno prima della purificazione generale.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
20 giorni fa

Proseguo perchè mi sento ancora dentro l’argomento del post precedente,a cui quest’ultimo secondo me rimanda,e lo faccio senza calcolo umano,che non sembri che sto scrivendo troppo,ma non è colpa mia.Pure una omelia di don Ricossa,sedevacantista fin da Paolo VI,mi è toccata oggi,e una di Papa Francesco in cui parla della porta stretta che non si puo’ allargare,che sembra fratello dell’ottimo don Leonardo Maria Pompei.D’accordo che contano i fatti,ma anche le parole sono fatti,mica solo quando permettono di criticare Bergoglio.Che guazzabuglio,su tutto dominano due versi di Cecco Angiolieri,”S’io fosse Papa sarei allor giocondo,che tutti li cristiani imbrigherei”.Io oso dire(anzi l’ho gia’ detto ieri o avant’ieri ma con altre parole”S’io fosse Dio sarei allor giocondo,che tutti li cristiani imbrigherei”.Del resto,sappiamo,o vuole o permette. Passo al concreto:Questo post di Remox su Nostradamus aiuta a capire che Dio spinge la Storia con l’obiettivo immancabile che nel mondo tutti possano e debbano riconoscere solo in Gesu’ Cristo la salvezza,su tutto il quadrante,da nord a sud e da ovest a est.Come dissero e scrissero chiaramente Wojtyla e Ratzinger.Alla faccia dei “gilanici”(Alla faccia del povero Giulietto Chiesa,pur molto valido,che gilanico era,ma bisogna capirlo avendo egli passato troppo tempo della sua vita a essere comunista.).Ovviamente arrivera’ pure il movimento femminista mondiale a far confusione con la sua nuova utopia.pazienza.Sempre roba woke sara’ ed era.(La Bibbia superata perchè non ecologica…ma lasciamo in pace i morti.). L’importante è questo:che la Chiesa,Istituzione exoterica,va verso il Giudizio Universale.Ciascuno di noi,esotericamente,va verso il giudizio particolare,che non sara’ mutato da quello Universale alla resurrezione dei morti.Ecco perchè Dante mette in Paradiso un pagano di cui non ricordo il nome,che non aveva conosciuto Cristo ma si era comportato da cristiano.Chi muore è in condizione di sapere Chi è Cristo e di accettarlo o meno.Allora,e vado al dunque:la “Nostra Aetate”è discutibile,ma non basta,e molte altre cose del Vaticano II sono discutibili o peggio,ma non bastano. Il card Giuseppe Siri,lo scrissi in passato,disse almeno una volta in passato,privatamente(lunga da spiegare ma fidatevi)che ,tra virgolette, “Ci vorranno cent’anni per rimediare agli errori del Vaticano II”.Chi lo riporto’ ,un parroco,ci dava l’Eucarestia alla balaustra,in ginocchio col piattino sotto il mento,negli anni ’80 e sgg.Con questo ,Siri non ha mai pensato di fare scismi etc.etc.Ha servito la Chiesa.Oggi molti diventano proprio pecore matte,per dirla con Dante.Somiglia alle isterie e psicosi di borsa,sui mercati finanziari:è sempre la solita storia,ma ogni volta sembra unica diversa speciale e decisiva.Cosi’ al merlo che canta cade il formaggio dal becco e lo prende la volpe.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
20 giorni fa

Il pagano in paradiso si chiama Rifeo. Ma per me è solo uno delle miriadi di anime “naturalmente cristiane”. Poi non possono farmi papa, io sto con Origene e la sua apocatastasi. Come Bunuel fa dire a un demone: “Ma io credo che saremo salvi. Nel giorno del giudizio Dio avrà pietà di noi”. Se è vero che ogni vivente è il frutto di un pensiero di Dio, trovo meschino star ritti dinanzi all’altare profferendo la preghiera blasfema “Signore, ti ringrazio perché non sono come gli altri: i peccatori, i dannati”.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
20 giorni fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Allora,se stai con la apocatastasi…magari per via di quel vasaio dell’A.T.che rompe un vaso riuscito male e ne fa un altro…Papa lo sei gia’eletto o non eletto dal 2013.Scherzo,non vorrei confondere ulteriormente la Dottrina,a meno che non ci si diverta pure Dio,che sa anche divertirsi,nonostante tutto. Davanti all’Altare si sta con sacro timore,che deve accompagnarci sempre,ma sacro timore e non giudicare gli altri non significa pretesa d’impunita’. Si danna chi diventa menzogna integrale,per questo solo Cristo non parla al dannato nel giudizio particolare e il dannato non parla,se solo ci fosse una possibilita’ di un dialogo in buona fede,lo farebbero,ma non è possibile che il silenzio.Oggi,udendo tanta propaganda di guerra, si capisce che gli esseri umani possano diventare menzogna pura al 100%. Dio è azione,attivita’ continua,e vuole una risposta attiva e come frutto di un Suo pensiero possiamo e dobbiamo esserlo spontaneamente,anche se con fatica psicofisica ma letizia spirituale a volte a causa del peccato originale.Tant’è che io a 70 anni sono ancora capace d’innamorarmi,non fosse che ho promesso a Dio fedelta’ a una donna davanti all’altare.Fosse morta ne avrei cercata un’altra,fosse anche solo per scambiarsi sorrisi e informazioni e mangiare allo stesso tavolo. La Chiesa lo ammette .Fede Sacramento e Remedium concupiscentiae,anche senza prole se non è piu’ possibile.Ma non muore mai…scherzo.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
20 giorni fa

come scrive Pasternak “la carne non è debole. La carne è forte. Solo il sacramento del matrimonio la reprime”.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
19 giorni fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Meno male.Pasternak ha scritto anche che.”L’amore,come tutti i doni,puo’ essere grande quanto vuoi ma non puo’ essere inteso senza una illuminazione”.Verissimo.Quindi conferma l’evangelico:”Beato te Simone, perchè non la carne e il sangue,ma lo Spirito te lo hanno rivelato”.Comunque è vero quello che dici,e anche quello che diceva Napoleone,ma sa reprimerla gradualmente,senno’scoppia la rivoluzione.

NICOLA_Z
20 giorni fa

“Sembra dunque che un personaggio che emerge dalle regione dell’odierna Turchia occidentale acquisirà potere nei confronti degli Aquilonari.”……

“Ma perché allora il veggente per far comprendere la 149 (e conseguentemente la 150) ci chiede di guardare la 701?
Perché queste due quartine parlano dell’emersione del Grande Monarca. Infatti la localizzazione geografica è da intendersi come archetipa.”…..
 
“Sempre queste profezie(medioevali) parlano del ritorno del Re a Costantinopoli per governare in pace sull’Europa dopo aver cacciato i musulmani (gli orientali)”.

 
701
Al fatto Reale il commento sarà conosciuto
 

Dunque Remox, questo verso si riferisce alla venuta del Grande Monarca, una venuta che finalmente sarà conosciuta; ma da chi?
Chi sarà a conoscere tale venuta, viene specificato propriamente nel verso successivo: “la vista popolare”, cioè tutti i popoli europei e non europei conosceranno l’emersione del Grande Monarca, e lo conosceranno come un “Corpo visto appeso”, cioè come “l’improvviso cambiamento, il ribaltamento delle prospettive”, “qualcosa di impossibile secondo logica umana” ossia che veniva considerato come un evento “apparentemente impossibile a realizzarsi”.

Mi pare evidente che affinché “la vista popolare”, veda l’emersione di tale “Grande Monarca”, devono essere già polverizzate tutte le democrazie liberal-progressiste europee, e tutte le repubbliche o para-monarchie del Medioriente e del Nord Africa.

Dovremo pertanto aspettare il totale collasso delle varie Democrazie occidentali (invero Oligarchie mascherate) e delle varie Repubbliche massoniche. 

E gli USA cosa saranno diventati? Saranno ancora una Repubblica presidenziale?
Potranno mai essere ancora loro il Dominus dell’Occidente collettivo?
Come si relazionerà questo Grande Monarca con gli Stati Uniti d’America, e con le altre potenze dell’Asia e del mondo?

eranuova
19 giorni fa
Rispondi a  Remox

E’ vero: l’Era Nuova sarà meravigliosa, ma certamente non per merito di un (inesistente) Grande Monarca, ma solo per l’azione straordinaria operata da Dio…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
18 giorni fa
Rispondi a  eranuova

No.Questa è ,oggettivamente,un’affermazione gravemente insipiente.Cosa devo dire…io posso capire e apprezzare lo stile di Remox e di Dimash,che lasciano dire affidandosi al buon senso di chi legge,come anche lo stile del dott.GI ,Nicola e Mancusi e altri che a volte lasciano dire e altre intervengono. Pero’ mi sembra,se non sbaglio,che in questo caso non sia solo questione di Gm si’ o Gm no,ma molto di piu’. Scrittura e Tradizione ammaestrano sul fatto che Dio si serve di chi lo serve,vuole cosi’,stabilisce canali ,vie,carismi,doni,gerarchie.Gli piace cosi,ha le sue ragioni.Una puo’ essere quella di metterci alla prova per affinarci e correggerci.Tutta la Storia della salvezza è attraversata da questo metodo.Questo per il contenuto. Poi,sul metodo, vorrei dire anche che è troppo facile mettere innanzi Dio per affermare cose e fatti senza dimostrare. e supportare concretamente.Dio è Dio,certo,ma,per esempio,non discrimina nessuno,ma questo non significa che si debbano benedire coppie irregolari in nome del Dio che non discrimina. Funziona cosi’.Io posseggo uno smartphone ,che detesto,solo perchè senza ormai non si puo’ nemmeno rinnovare il passaporto.Dubito che questo lo voglia Dio,ma certo lo permette.Lo permette ai massoni,e noi non dobbiamo permettere a Dio di stabilire le forme di governo e i governanti che ritiene?Se devo rinnovare un passaporto,non devo forse seguire una prassi prestabilita? Vabbè,vorra’ dire che se il GM arrivera’ lo stesso,lo chiameremo governante 1 e la regina governante 2,oppure governante non gestante e governante gestante, e bando ai padri e alle madri,Viva Dio,specialmente se ci lascia anarchici,superbi, invidiosi e incapaci di accettare le differenze e le gerarchie.

eranuova
18 giorni fa

Mizzichina, ho fatto una semplice osservazione sulla mitologica figura di una Grande Monarca che esiste solo nella fantasia di alcuni mistici e tu hai tirato in ballo la benedizione di coppie gay: ma che c’azzecca?…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
16 giorni fa
Rispondi a  eranuova

Vorrei scherzare con te ,ammonirti come un figlio,ma la tua dialettica non merita carezze,merita schiaffi. Dai ,avanti figlio mio con la piccola e “riduttiva “dialettica,e vedrai che ti portera’ lontano…al Parlamento o in qualche giornale, o in qualche tribunale… Troppe volte la butti in bassa dialettica,ti ho letto con altri nobili commentatori che stanno qua,e cosi’ fuggi dalla sostanza,altro che c’azzecca.Pure il tuo riferimento alle coppie gay dialettico è vuoto, e forse pieno di malizia.Tra l’altro ho scritto coppie irregolari,quindi sei anche impreciso,ma per te è normale esserlo.Ti assicuro che dei gay m’importa e riguarda niente,nemmeno per scherzarci,mentre probabilmente dovrebbe riguardare a te,data la psicologia che dimostri con la tua dialettica.La gente non è scema come credi la vita te lo insegnera’,non dubitare,signorino.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
16 giorni fa

Tra l’altro,per la verita’,la tua sul Gm non è una semplice osservazione,perchè afferma e da’ per certo quello che non puo’ sapere e non dimostra di sapere fondatamente ,mentre confuta gratuitamente un’ affermazione altrui.Quindi ignoranza e maleducazione.E’ questo che oggettivamente da’ fastidio,è una mancanza di rispetto per gl’interlocutori.Quindi anche sul piano logico non c’ è sostanza,c’è solo presunzione e arroganza.Temo che la tua dialettica,cosi’ poveramente sostenuta dalla logica,e da una decente preparazione(cosa c’entra “mitologico” con le parole dei mistici?)non ti portera’ da nessuna parte…sono stato troppo ottimista… Io al tuo posto leggerei solo e non scriverei piu’.Ormai ti conosciamo bene.

NICOLA_Z
19 giorni fa

AEREI DA COMBATTIMENTO DELL’IAF COLPISCONO DURANTE LA NOTTE LE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE DI HEZBOLLAH

*****

Gli aerei da combattimento dell’aeronautica israeliana (IAF) hanno attaccato durante la notte obiettivi terroristici di Hezbollah nel sud del Libano, ha annunciato giovedì mattina l’IDF.
Aerei da combattimento hanno attaccato diverse parti chiave delle infrastrutture di Hezbollah, comprese strutture militari e tre sedi di infrastrutture terroristiche nella regione di Balat, nel sud del Libano.

https://www.jpost.com/breaking-news/article-808907

—–
—–

DOPO L’UCCISIONE DI UN SUO COMANDANTE, HEZBOLLAH AFFERMA DI AVER LANCIATO 200 RAZZI SU ISRAELE, UNO DEI SUOI PIÙ GRANDI BOMBARDAMENTI MAI REALIZZATI

*****

https://abcnews.go.com/International/wireStory/hezbollah-fired-200-rockets-israel-largest-barrages-after-111667976

—-
—-
—-

L’IDF STA EFFETTUANDO UN’ONDATA DI ATTACCHI AEREI IN LIBANO DOPO IL GRANDE ATTACCO MISSILISTICO DI HEZBOLLAH E L’ATTACCO DI DRONI AL NORD

*****

L’IDF afferma che sta effettuando un’ondata di attacchi aerei nel sud del Libano in seguito al grande attacco di razzi e droni di Hezbollah sul nord di Israele. Finora sono stati colpiti diversi lanciarazzi, riferiscono i militari. L’IDF non fornisce il numero di razzi e droni lanciati da Hezbollah, ma afferma che le difese aeree e gli aerei da combattimento hanno abbattuto diversi proiettili. Hezbollah ha affermato di aver lanciato 200 razzi e uno sciame di droni.

https://www.timesofisrael.com/liveblog_entry/idf-carries-out-wave-of-lebanon-airstrikes-after-major-hezbollah-rocket-drone-attack-on-north/
 
—–
—–

è in atto un’escalation…..le parti si accusano a vicenda……ed il mondo rimane a guardare…..

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
19 giorni fa

Col GM un ordine diverso,un mondo diverso,e questo per iniziativa di Dio,che parte dall’Alto,ma per iniziativa prima concepita e poi realizzata quando viene pregata e richiesta dagli uomini,pochi o molti.e che quindi danno la risposta e l’adesione che Dio aspetta. Carne ,Spirito,Amor di Dio per l’uomo e risposta dell’uomo ,ordine ,gerarchia,Primato Petrino. Collegialita’,sinodalita?Si,ma subordinate,come risposta e preghiera a Dio che per questo fa Grazia. Scherzando col filosofo antico si parlava di carne,che oggi è uno degli argomenti con cui il mondo e Satana confondono la verita’.Allora,ammesso e non concesso che riescano a far sparire la Bibbia o la Divina Commedia,o anche solo la canzone As Time goes by,coi piccolissimi e semplici ma singolari doni che Dio da’ a ciascuno,facciamo sintesi,unendo le cose e non sbrodolandole in lunghissimi Documenti verbosi,e ruffiani,in buona memoria di san Pio X e del suo nobile Catechismo Maggiore. Da dove viene il Primato Petrino?C’è o no nel Vangelo?C’è, a c’è anche alla luce dell’A.T. Dante,attraverso la Scolastica, va al nocciolo della questione:Inf.V,118-120 .”Ma dimmi:al tempo dè dolci sospiri, a che e come concedette Amore/ che conosceste i dubbiosi desiri? As Time goes by dice:”Un sospiro è solo un sospiro,ma un bacio è un bacio”.Bene, in questo c’entra il Genesi e il Primato Petrino,che consiste in una grazia speciale accordata a Simone,quella dell’assistenza dllo Spirito.Accordata quando Simone la chiede,alla terza volta che Gesu’ gli dice “Mi ami tu?”.Simone la chiede perchè ne indica l’origine “Signore tu sai tutto tu sai che io ti amo”.Cioe’.è la tua iniziativa e presenza che fa si’ che io possa amarti. La carne non è forte,è debole perchè soggetta alle tentazioni del demonio,che pero’ arrivano nel tempo feriale,non in quello festivo.Non è sempre domenica e per ora non deve esserlo.Da qui la prova,che diventa tentazione se si pretende che il tempo feriale,di attesa,sia festivo.Senno’ i dolci sospiri restano sospiri,che vengono dallo Spirito e non dalla carne e dal sangue,anche se lio Spiritoo indirettamente,dopo il peccato originale,li coinvolge ma li contiene e domina,nel giusto ordine fatto Sacramento.Parte dal cuore,non dalla testa.Qui sta la differenza tra amore e lussuria,che e’ ossessione e inganno.Lo sappiamo distinguere fin da ragazzini ,e sempre piu’ col tempo.La lussuria invade la vita, tende a prendersi tempi frequenti eccessivi che non le appartengono.E’ ossessione diabolico,è contro l’ordine naturale che viene da Dio.E’ disordine. Lo stesso vale per tutto,Dottrina,morale,politica,economia,relazioni tra nazioni,ecclesiologia.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
19 giorni fa

Mi scuso per i refusi,ho qualche problemino.Ossessione è sost.femminile,lo so bene,ma le o di ossessione,chissa’ perchè,forse per la velocita’,mi hanno portato a battere la o che dalla a sulla tastiera è assai distante. Amen.

mario mancusi
18 giorni fa

Deporre Bergoglio, c’è chi lo vuole. Fattibile? – L’Opinione

DEPORRE BERGOGLIO, C’È CHI LO VUOLE. FATTIBILE?Qualche settimana fa era giunta all’orecchio di chi scrive un’indiscrezione che ha dell’incredibile: all’ombra del Cupolone ci sarebbe una cordata conservatrice ad altissimi livelli che starebbe lavorando, con l’ausilio di illustri canonisti, ad un documento per la deposizione di Papa Bergoglio. Se la fonte non fosse stata autorevolissima, avrei pensato ad una burla o piuttosto ad una fake news. Pare, invece, che le cose stiano esattamente così.
La notizia è peraltro circolata ben oltre le mura leonine ed è stata confermata da un lungo articolo di Filippo Di Giacomo, sacerdote e giornalista, sul Venerdì di Repubblica della scorsa settimana e confutata (nei contenuti del documento in questione e non nella veridicità della faccenda) da un ulteriore articolo del teologo Filoreto D’Agostino, questa volta dalle colonne de Il Fatto Quotidiano

mario mancusi
18 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

I congiurati anti. Papa possono essere scomunicati e cacciati – Il Fatto Quotidiano

I congiurati anti. Papa possono essere scomunicati e cacciatiGUERRA SOTTERRANEA. I PORPORATI SCISMATICI – La Curia. In Vaticano circola la bozza d’un atto per defenestrare il pontefice non allineato “per sopravvenuta incapacità” a regnare

mario mancusi
18 giorni fa

La guerra si espanderà presto, soprattutto nell’est Europa

Vi benedica Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo! Amen. Quis ut Deus? Io sono l’Arcangelo Michele. Dio, il Signore mi ha inviato da voi. Chiedete la pace nel mondo, chiedete la mia amicizia. Siete ancora pochi, ma dovreste sempre chiedere un risarcimento fino a settembre! Diventate cuori che pregano! Attraverso la vostra preghiera, il vostro digiuno e il vostro sacrificio potete impedire l’espansione della guerra. Satana vuole condurre il popolo in una grande guerra. Ma Dio, il Signore, vuole la pace. Chiedete la pace! Siete chiamati dal Signore attraverso il sigillo del battesimo, considerate questo. Non avete un futuro se non chiedete. Chiedete la mia amicizia! Chiedete la pace! Sono vostro amico in Gesù Cristo. Io sono il guerriero del sangue prezioso! Diventa di più! Diventate abbondanti, come le stelle del cielo e chiamate il Signore per la pace. Avete chiesto la mia amicizia e il Signore vi ha guardato e vi ammorbidirà. Ma l’espansione della guerra…, guarda!”

Il Sant’Arcangelo Michele mi mostra diversi paesi dell’Europa dell’Est che, se la guerra si espande, soffriranno molto.

https://maria-die-makellose.de/botschaften/2024/2024_06_18.html

Queste sono apparizioni degni di nota

Dimash
18 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

In effetti è potenzialmente molto grave, l’avevo letto su un canale youtube, anche se però non è scritto che avverrà certamente. La guerra in Ucraina sembra dirigersi verso la sconfitta di questa, entro massimo un anno, vuoi perchè le nazioni aderenti alla Nato non hanno più molti armamenti da dare, dopo gli ultimi consistenti aiuti dei mesi scorsi, salvo privarsi di ogni possibile difesa propria, vuoi perchè è possibile che vinca Trump, che potrebbe favorire i colloqui di pace.
Biden ad ora non vuole rinunciare alla corsa alla sua rielezione, e questo favorirebbe Trump, e anche se Biden venisse meno più in la ai suoi propositi( i finanziamenti alla sua campagna sono a rischio, per il poco sostegno che ha, dopo la figuraccia del dibattito dei giorni passati alla CNN) sarebbe limitato il tempo rimanente per la campagna elettorale per promuovere un nuovo candidato democratico. Per cui il rischio di un incendio dell’Est lo vedo remoto, e anche perchè se avvenisse porterebbe quasi certamente alla 3à guerra mondiale, ma sarebbe troppo presto secondo la scaletta. Nella quale la 3à guerra mondiale dovrebbe collocarsi, considerando anche altre profezie, dopo il Miracolo e prima del Grande Castigo.
Per cui quel messaggio condizionato dalla risposta umana, ancora una volta non dovrebbe concretizzarsi.
Se delle nazioni Nato entrassero nel conflitto e soffriranno molto, come è scritto, è quasi automatica la 3à guerra mondiale. Si parlava della Polonia, poteva essere una eccezione di una nazione che entrava nel conflitto a titolo nazionale, non di membro della Nato, e solo sul territorio ucraino, ma codesto messaggio si riferisce a più nazioni dell’Est Europa.
Comunque potrebbe anche essere la causa perchè la Russia ricorra all’atomica sul suolo ucraino per vincere, messa alle strette da alcune nazioni Nato. Sarebbe una situazione limite estremamente delicata e pericolosa.

Ultima modifica di 18 giorni fa da Dimash
Spring
17 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Il presidente serbo parla più realisticamente di un grande confronto armato (non proprio guerra mondiale, il che è in accordo con alcune profezie) con circa 10/15 milioni di morti.

link

Per chi ci tiene alle parole di San Michele Arcangelo, forse è ancora possibile a consacrazione in Sant’angelo in Pescheria (Roma, nel ghetto ebraico, dietro la Sinagoga) il primo Lunedì di ogni mese (escluso Agosto).

Dimash
17 giorni fa
Rispondi a  Spring

Stiamo rischiando la guerra mondiale per l’Ucraina ( per volere degli angloamericani al governo e chi ne muove i fili, sia chiaro )che non fà parte della Nato, se ci fosse un attacco russo per difesa o offesa che sia verso una nazione Nato si applicherebbe l’art. 5 del Trattato e sarebbe guerra mondiale. D’altronde Satana e la Massoneria vogliono la decimazione degli abitanti terrestri considerati dei parassiti ingombranti, per cui non perderanno occasione per portarci in guerra per aiutare anche solo una nazione della Nato coinvolta. Specie poi se ci fossero milioni di morti di mezzo……

Spring
17 giorni fa

Lo Stromboli ricomincia.
Era lui il “vulcano”?

mario mancusi
17 giorni fa

https://www.vaticannews.va/it/vaticano/news/2024-07/carlo-maria-vigano-scomunicato-per-scisma.html

Viganò scomunicato per scisma

Un comunicato del Dicastero per la Dottrina della Fede annuncia la scomunica “latae sententiae” per l’ex nunzio negli USA che non riconosce la legittimità del Papa e dell’ultimo Concilio

NICOLA_Z
17 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

I VOSTRI MESSAGGI SULLA VICENDA VIGANÒ / UN DISTINTIVO D’ONORE ESSERE SCOMUNICATI DALLA FALSA CHIESA

di Mel Gibson

—-

Caro arcivescovo,
sono sicuro che non si aspettava altro da Jorge Bergoglio.
So che lei sa che egli non ha alcuna autorità, quindi non so che effetto avrà su di lei in futuro. Spero che continuerà a dire messa e a ricevere i sacramenti.

È davvero un distintivo d’onore essere evitato dalla falsa Chiesa postconciliare.

Ha tutta la mia solidarietà per il fatto che soffre pubblicamente questa grave ingiustizia. Per me e per molti altri lei è un eroe coraggioso.

Come sempre, ha colto nel segno riguardo all’illegittimità di Francesco. Lei esprime i problemi fondamentali dell’istituzione che ha eclissato la vera Chiesa e mi congratulo per il suo coraggio, ma soprattutto per come mantiene la fedeltà alla vera Chiesa!

Lei è un Atanasio dei giorni nostri! Ho tutto il rispetto per il modo in cui difende Cristo e la sua Chiesa. Sono d’accordo con lei al 100% sul fatto che la chiesa postconciliare del Vaticano II è una chiesa contraffatta. Per questo ho costruito una chiesa cattolica in cui si pratica solo il culto tradizionale. Siete i benvenuti se volete venire a celebrare la messa in qualsiasi momento.

Naturalmente essere chiamato scismatico ed essere scomunicato da Jorge Bergoglio è come un distintivo d’onore se si considera che egli è un apostata totale e la espelle da una falsa istituzione.

Ricordo che il vero scisma richiede innovazione, cosa che lei non ha fatto, ma che Bergoglio fa ad ogni respiro.

È lui, quindi, lo scismatico! Tuttavia, egli si è già scomunicato ipso facto con le sue numerose eresie pubbliche (canone 188 nel Codice del 1917).

Come già sa, non ha il potere di scomunicarla perché non è nemmeno cattolico. Quindi gioisca! Sono con lei, e spero che Bergoglio scomunichi anche me dalla sua falsa Chiesa.
Bergoglio e le sue coorti hanno le vesti e gli edifici, ma voi avete la fede.

Dio la benedica e la protegga. Se ha bisogno di qualcosa chieda pure, farò del mio meglio per aiutarla.

Con ammirazione e imperituro rispetto

https://www.aldomariavalli.it/2024/07/06/i-vostri-messaggi-sulla-vicenda-vigano-un-distintivo-donore-essere-scomunicati-dalla-falsa-chiesa/
 

eranuova
17 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Anche i migliori possono prendere abbagli…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
16 giorni fa

https://www.maurizioblondet.it/monsignor-vigano-condanno-e-rifiuto-le-false-dottrine/ Col cuore sostengo sempre Mons.Vigano’,nella sua persona,e nella sostanza della buona volonta’,ma trovo qualche punto debole e poco chiaro. Riguardo non tanto su Bergoglio,perchè Papa dubbio lo è, a tenersi bassi ,e fra tante obiezioni che gli fanno credo che qualcuna prima o dopo fara’ centro. Non mi è chiaro il discorso sul Concilio e sui Papi post conciliari,validi o non validi?In particolare il riferimento a Mons. Lefebvre,che riconosceva la legittimita’ del Papa con cui interloquiva.Su questo punto Mons. Vigano’ tende a cercare un po’ di scuse:di se’ dice che era molto impegnato col lavoro,e un po’ ingenuo,e di Lefebvre dice che le cose allora non erano ancora peggiorate come oggi,e cerca di applicare una condanna retroattiva sul Concilio che pero’ ,mi sembra,va bene sul piano storico,ma su quello di Documenti teologici non puo’ essere fatta cosi’.Verita’ eterne ,fuori dal tempo.Mons. Vigano’ dice che ancora non sono stati studiati bene i Documenti…mah. Mons. Brunero Gherardini li studio’ eccome,e disse che sul piano Teologico e Dottrinale non avevano detto niente e cambiato niente.Disse invece che col temine” pastorale “e con la tendenza a porlo accanto al termine “dottrinale”prese campo la tendenza ad aggirare la Dottrina per cambiarla senza negarla.In questo Bergoglio ,infatti,è maestro e rappresenta benissimo il tutto.Quanto alle bombe a orologeria messe dentro,Lefebvre aveva ragione,ma quelle vanno messe in conto sempre. Pure nella Bibbia,ci possono essere ambiguita’,e secondo me,come dico sovente,a Dio non dispiacciono:”State attenti a come ascoltate”.Ecco,si dovrebbe sempre intendere partendo dall’alto ,dall’oggettivo,dal vero bello e buono, non dal basso e dall’emotivo e soggettivo.Cosa invece che fanno i modernisti nella Chiesa e il loro braccio secolare, i radicali nella politica.Ancora peggio,poi,rovesciare le cose in modo menzognero.Esempio,che scende dall’alto e non proviene dal basso:mettiamo che io non creda alla figura del GM prossimo venturo(ma ci credo eccome!).Ecco:se uno ne parla in maniera argomentata,devo confutarlo nello specifico,su quanto ha argomentato per affermarne la venuta.Come io qui confuto in parte le parole di Mons Vigano’ sullo specifico.Non posso limitarmi a sfogare le mie pulsioni dal basso,che mi spingono a negare la esistenza della figura profetizzata,e confutare l’interlocutore senza dare alcun argomento e spiegazione,ma solo affermando apoditticamente quello che voglio credere io come verita’.Peggio poi,se a chi mi contesta,giro la frittata e,invece di considerare l’insieme,mi attacco a un particolare per sfuggire a un esame completo della questione,e per giunta attribuire a lui il metodo emotivo che invece sto usando io. Questo ,oggettivamente,somiglia alle menzogne sataniche e ne siamo circondati,e le sappiamo riconoscere.Come cristiani dobbiamo anche fare di piu’,ma buoni,si’,fessi,no.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
16 giorni fa

Canone 188 nel codice 1917. Credo non basti.Ragionando nella sostanza,ma senza voler fare il fenomeno in materia non mia. Errore sostanziale non rinunciare al munus?Il munus è legato al ministerium,cioe’ al vescovo di Roma.Riceveva il misterium e automaticamnente,credo,gli arrivava il munus.Mettiamo che Ratzinger ,come credo,abbia voluto veramente dimettersi.Non per vigliaccheria davanti alle pressioni mondialiste e sataniche,(era un soldato,un duro ,sotto le apparenze dimesse,e la sua prima preoccupazione una volta eletto,la disse,era di non fuggire davanti ai lupi).Nella sostanza voleva un conclave e un nuovo eletto,con ministerium e munus connesso.Certo che senza la UDG sarebbe piu’ semplice.Con la UDG il dubbio viene.Perchè ha scritto ministerium e non munus?Essendo Papa aveva il munus,e quindi rinunziando al min isterium rinunziava al munus,secondo la Tradizione.Magari non gli andava giu’, dovendosi dimettere per forza,come anche si deve morire per forza,o invecchiare,o tener conto delle possibilita’ proprie concrete legate all’eta’ e ai nemici da affrontare, interni ed esterni.Tanto piu’ che dal munus vengono i pronunciamenti su verita’ eterne,e su quelle Ratzinger è stato maestro da Papa.Le cose buone restano nella quinta dimensione,restano in Paradiso,e quelle legate al munus ricevuto anche.Certe leggi umane portano ancora il nome di chi le promosse,ma sopra tutto,se un Papa non muore ma si dimette,resta testimone ,martire,è il caso di dirlo,e di martirio si è parlato per Ratzinger, delle verita’ che ha affermato ex cathedra e nessuno puo’ toccarle.In questo senso il munus perdura relativamente a quanto fatto di buono.Difatti quando c’era da parlare parlo’,testimoniare,lo fece, anche durante i lunghi anni dopo le dimissioni.Martirio bianco,salita al mointe di Fatima,la dove ha incontrato gente vera,non fasulla,ottimi amici e non sterco satanico.

dott.G.I.
14 giorni fa

“Perchè ha scritto ministerium e non munus?” (vincenzo in guayas)

Questo è il nocciolo della tesi (errata) di Cionci.
L’autore parte dall’analisi del canone 332:

«Si contingat ut Romanus Pontifex MUNERI suo renuntiet, ad validitatem requiritur ut renuntiatio libere fiat et rite manifestetur, non vero ut a quopiam acceptetur.»

«Nel caso che il Romano Pontefice rinunci al suo UFFICIO, si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata, non si richiede invece che qualcuno la accetti.»

Lo schema fatto da Cionci è qui:
comment image

Secondo l’autore, che ha preso una fissazione su questo punto, poiché nella Declaratio BXVI dichiara di rinunziare al ministerium declaro me ministerio Episcopi Romae … renuntiare») e non al munus, allora la rinuncia è invalida e nulla.

In realtà, basta consultare il grande Commento giuridico-pastorale (terza edizione, in tre volumi) al Codice di Diritto Canonico, di mons. Luigi Chiappetta, datato anno 2012 (quindi prima dei fatti), testo fondamentale per studiosi e docenti di Diritto Canonico, per apprendere quello che si è sempre saputo (non è escluso che anche Ratzinger l’abbia potuto consultare prima di compiere il passo).

p. 426 Chiappetta, I vol (allego foto):

In caso di rinuncia

Can. 332, § 2. Il Romano Pontefice accetta liberamente il suo ufficio e liberamente può rinunciarvi, supposta ad liceitatem – ma per dovere morale, non giuridico – una causa giusta e proporzionata (can. 187). Celebre è la rinuncia di S. Celestino V dopo cinque mesi e otto giorni dalla sua elezione (13.12.1294).

Poiché la rinuncia non ha bisogno di accettazione da parte di alcuno, non è determinata alcuna modalità concreta. Si richiedono due condizioni:

– Che sia fatta liberamente, ai sensi del can. 188

– Che sia manifestata debitamente (rite), nella forma che lo stesso Romano Pontefice riterrà più opportuna.

https://www.dehoniane.it/9788810408865-il-codice-di-diritto-canonico

«non è determinata alcuna modalità concreta»

La risposta alla domanda iniziale — Perchè ha scritto ministerium e non munus? — allora, è semplicemente questa:
il Papa non era tenuto ad alcuna forma ad substantiam o ad validitatem, ma aveva libertà piena delle forme (quindi anche delle “parole”: poteva usare le parole che voleva e ha utilizzato il termine “ministerium” come sinonimo). Nel canone 332 non è prevista alcuna forma specifica dell’atto, né per la perfezione, né per la validità, né per l’efficacia (tranne i due punti suddetti). 

La forma, in diritto, rappresenta il modo in cui un soggetto manifesta la sua volontà. 
L’atto giuridico, per produrre in concreto i suoi effetti, oltre a dover essere valido, ossia conforme al sistema normativo, deve essere anzitutto perfetto. Un atto può dirsi perfetto qualora venga a concludersi il suo iter di formazione, essendo munito di quell’insieme di elementi che lo rendono giuridicamente esistente. Tra gli elementi che ne determinano l’esistenza, al punto da assurgere a presupposto indispensabile per la sua validità ed efficacia, è fondamentale il momento dell’esternazione.

Sino ad allora, l’atto è da considerarsi non solo irrilevante (il diritto non prende in considerazione la mera intenzione interiore dell’individuo non esteriorizzata), ma altresì inesistente.
Dunque l’esternazione, concorrendo al perfezionamento dell’atto giuridico, funge da elemento essenziale per la sua validità ed efficacia.

L’esternazione però, è concettualmente distinta dalla forma, che sta ad indicare il modo tramite cui un atto giuridico è manifestato esternamente. Il diritto positivo può stabilire, in riferimento ad un determinato atto, il principio generale della “libertà delle forme“, per cui il soggetto ha la facoltà di scegliere in quale modo esternare la sua volontà – per iscritto o in forma orale o attraverso comportamenti concludenti non equivoci -, o prescrivere ad validitatem una forma particolare di esternazione. 

Il Papa ha scelto di manifestare la sua volontà in forma orale dinanzi al Collegio cardinalizio durante un concistoro (il foglio scritto che stava leggendo non conta nulla).

Si tratta di un luogo “aperto“, nel quale gli atti realizzati al suo interno non sono “secretati”, e quindi risultano da subito recepibili dalla Chiesa.

Ma il Papa avrebbe potuto optare per una diversa sede istituzionale nella quale dichiarare la sua volontà, purché sempre pubblica (come nel caso, per esempio, di un Angelus domenicale, di un’udienza generale, di una celebrazione liturgica solenne, ecc.).

Libertà delle forme significa che per qualunque forma egli opti (tra cui anche le “parole”: munus e ministerium come sinonimi, anche se hanno sfumature diverse), è tenuto solo a manifestarlo pubblicamente (perché si provveda all’elezione del nuovo Pontefice).

§ 2. Si contingat ut Romanus Pontifex muneri suo renuntiet, ad validitatem requiritur ut renuntiatio libere fiat et rite manifestetur, non vero ut a quopiam acceptetur.

1) libere fiat (sia fatta liberamente)
2) rite manifestetur (sia debitamente manifestata)

Qual è la ragione concreta per cui il Diritto Canonico non prevede una forma determinata (ad substantiam) ai fini della validità (ad validitatem)?

Questo è un punto molto importante.

Il motivo è il seguente: poiché la rinunzia non ha bisogno di accettazione da parte di alcuno, non è determinata alcuna formalità concreta.
Si richiede soltanto che sia fatta liberamente, ai sensi del can. 188 e che sia manifestata debitamente, nella forma che lo stesso Romano Pontefice riterrà più opportuna.

Can. 188 – La rinuncia fatta per timore grave, ingiustamente incusso, per dolo o per errore sostanziale oppure con simonia, è nulla per il diritto stesso.

Fatta la rinunzia, ipso iure, la persona viene privata della suprema potestà.
Il Collegio dei Cardinali dovrà soltanto constatare l’avvenuta rinunzia per procedere all’elezione del nuovo Pontefice.

Infatti, per chi viene prevista, in alcuni casi, una forma determinata e necessaria ad validitatem (ad es. la forma scritta)?

Soltanto per quei soggetti che sono tenuti a presentare l’atto a un superiore, che ha il diritto di accettarlo o meno.

La disposizione del can. 332 ribadisce esplicitamente come la rinuncia papale non si richieda che sia accettata da alcuno. La mancata previsione dell’accettazione è dovuta alla posizione apicale che il Romano Pontefice assume nella Chiesa: nessuno può infatti rivendicare il diritto di confermare la rinuncia eventualmente dichiarata, non essendovi alcuna autorità umana a lui superiore. Una simile previsione si porrebbe in diretto contrasto con il principio formalizzato nel can. 1404 CIC, secondo cui «Prima Sedes a nemine iudicatur».

Pertanto, non essendovi alcuna autorità a lui superiore, è inevitabile stabilire la libertà delle forme.

Se il can. 332 § 2 prevedesse un obbligo di forma ai fini della validità della rinuncia (ad esempio usare obbligatoriamente il termine “munus” o usare la forma scritta, o altro), il Pontefice che avesse intenzione di rinunciare al suo incarico dovrebbe NOTIFICARE l’atto di rinuncia ai padri cardinali (che diverrebbero, in questo caso, suoi superiori, cosa impossibile!), i quali, dopo averne preso conoscenza, sarebbero tenuti a riunirsi per procedere collegialmente all’elezione del successore. Invece, il Papa che rinuncia non notifica alcun atto ai cardinali: semplicemente comunica la sua volontà (“manifestetur“), rendendola manifesta e ricevibile, in primis ai cardinali e poi a tutta la Chiesa. 
Si richiede, pertanto, che la rinuncia all’ufficio petrino si contraddistingua quantomeno per un minimo di pubblicità di portata “recettizia”, compatibile, però, con la suprema potestà del Romano Pontefice, che non può essere in alcun modo obbligato da una legge di diritto umano a comunicare in forma specifica a qualcuno l’intenzione di dimettersi.

Detto questo, mi ricollego a un mio commento recente sugli actus legitimi.
In quel commento, riferii che secondo alcuni canonisti (citai il canonista Patruno) la rinuncia di BXVI sarebbe nulla per apposizione di termine, per il fatto che gli actus legitimi (tra cui la rinuncia) sono atti “puri” e non tollerano né condizione, né termine («Actus legitimi conditionem non recipiunt neque diem»; rinvio ad esso).
https://www.ducadeitempi.it/2024/05/armi-il-si-segreto-di-biden-mosca-deterrenza-atomica-langoscia-del-card-parolin-armi-nato-in-russia-escalation-incontrollabile/#comment-49480

Ebbene, come spiegano e giustificano quel “termine” gli altri canonisti che considerano ugualmente valida la rinuncia di BXVI?

La spiegano, appunto, con la suprema autorità del Pontefice.

Nelle norme generali del Diritto Canonico viene regolata la “rinuncia” agli uffici ecclesiastici (can. 187, 188, 189) e si distingue tra rinuncia che necessita di accettazione e rinuncia che non necessita di accettazione.

Recita il can 189 §3: 
La rinuncia che necessita di accettazione, se non sia accettata entro tre mesi, manca di ogni valore; quella che non ha bisogno di accettazione sortisce l’effetto con la comunicazione del rinunciante fatta a norma del diritto.

§ 3. Renuntiatio quae acceptatione indiget, nisi intra tres menses acceptetur, omni vi caret; quae acceptatione non indiget effectum sortitur communicatione renuntiantis ad normam iuris facta.

Sappiamo che per la rinuncia del Sommo Pontefice non è prevista alcuna accettazione.
Dunque, quando inizia a produrre effetti la rinuncia che non necessita di accettazione?

Dice il can. 189 § 3: «…sortisce l’effetto con la comunicazione del rinunciante fatta a norma del diritto»; in latino: «effectum sortitur communicatione renuntiantis ad normam iuris facta

Quando è avvenuta la comunicazione del rinunciante (BXVI)? Il giorno 11 febbraio 2013.

Dunque, a norma di diritto, da quel giorno doveva sortire effetto, non essendo ammesso alcun termine a quo (dal 28 febbraio).

Nonostante ciò, i canonisti ritengono che la disciplina generale sulla rinuncia dei cann. 187-189 non sia applicabile al Romano Pontefice, per il quale le norme della legislazione canonica positiva rappresentano indicazioni meramente orientative, che là dove si reputi conveniente possono essere discrezionalmente disattese. 
C’è pertanto chi ha evidenziato come i cann. 187-189 contengano in buona parte «solo linee guida poiché, in ragione del suo potere supremo, il papa può sempre approvare nuove leggi, e si colloca al di sopra delle leggi già valide (Papa supra omnes canones)».
Così il New Commentary on the Code of Canon Law, commentando il canone 332: «These legal regulations are only guide-lines since, due to his supreme power, the pope can always pass new laws, and stands above already valid laws (Papa supra omnes canones).»
https://books.google.it/books?id=6YCpraE-7xcC&pg=PA438&lpg=#v=onepage&q&f=false

In conclusione, dobbiamo ritenere che il Romano Pontefice, essendo il legislatore supremo nella Chiesa, è «sopra tutti i canoni» e può senza problemi creare dal nulla la figura del “Papa Emerito” (o anche apporre un termine). Pertanto, fino a prova contraria, la rinuncia di BXVI è valida ed efficace.

Luigi-Chiappetta
vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
14 giorni fa
Rispondi a  dott.G.I.

Chiarissimo tecnicamente e secondo me è anche una questione di buon senso.Sia la prima(che munus e ministerium sono sinonimi ma con qualche sfumatura,e la scelta della sfumatura nel caso indica coerentemente la causa delle dimissioni,cioe’ il non poter sostenere il ministerium)sia la seconda perchè un Papa,(un caso fra tanti)data la complessita’ del suo ufficio e ruolo,specialmente nei tempi moderni,puo’ avere esigenze contingenti anche per essere libero di lasciare subito l’ufficio dopo averlo annunziato o lasciarlo successivamente. Per conto mio,da semplice credente,Bergoglio non è Papa davanti a Dio,per vizio di consenso.Con noi puo’ anche divertirsi e “imbrigarci”come direbbe Cecco Angiolieri,ma solo finchè,detto tra virgolette,si diverte anche Dio,che è pur sempre il piu’ direttamente interessato alla questione,e quindi la risolvera’ quando vorra’,come sempre ha fatto in due millenni.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
14 giorni fa

Aggiungo che Bergoglio puo’ anche divertirsi a definirsi Vescovo di Roma e mettere in errore chi per questo sostiene che Bergoglio rifiuta il munus,il primato petrino,il Vaticano I(secondo me Bergoglio è cosi’,prende pure in giro con abilita’ e impunita’,sono i famosi “scherzi da prete ” del proverbio popolare),pero’ quando produce Documenti senza impegnarli Ex Cathedra ma con la pretesa che siano applicati come se lo fossero…o forse no…o forse si con una pretesa elastica”ad personam” se amica o “nemica”offende il Vaticano I e lo stesso munus.Insomma un imbroglione vero e proprio,calzato e vestito,comprese le famose interviste poi smentite a Scalfari e relativi contenuti.Se uno dice che Gesu’ Cristo non era un Dio finchè era uomo,e che la prova è lui stesso,Papa, è come dire che non crede all’Infallibilita’ Papale,e quindi la “Cathedra”preferisce lasciarla da parte,a impolverarsi.Tanto ha altri mezzi per farsi obbedire da chi vuole,e “il mondo” lo ama.Mi sembra molto coerente nell’apparente incoerenza.

NICOLA_Z
14 giorni fa
Rispondi a  dott.G.I.

Dunque Dott. G.I., ministerium e munus, sono un falso problema;

come pure il dilemma sugli actus legitimi (tra cui la rinuncia) che sono atti “puri” e non tollerano né condizione, né termine, rappresenta un falso problema, in virtù del potere supremo del Papa.

Dunque non c’è alcuna discussione da fare, dobbiamo accettare qualunque cosa impogano papa Francesco e il suo collaboratore ed ispiratore fedele e prolifico, detto Tucho?

Eppure San Paolo ebbe il coraggio di richiamare San Pietro, su ciò che non era conforme alla verità del vangelo e della dottrina divina. Noi non siamo San Paolo e quindi non possiamo farlo?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
14 giorni fa
Rispondi a  Remox

“Atti e parole”di Benedetto XVI che hanno dimostrato apertamente che non aveva rinunciato a essere Papa?Quali?L’abito bianco ,l’anello,la carta intestata,qualche intervista? A me sembra che le dimissioni siano state un atto oggettivo,mentre le cose soggettive,giuste o sbagliate,hanno riguardato il contorno,e alcune di questo contorno le ho scritte qui ora.Il regno del soggettivo è stato e sta li’,ma messo tutto insieme non mi sembra abbia avuto il peso e la volonta’ di rappresentare una atto da Papa,anche perchè se il Papa è uno ,come è vero,e lo diceva Benedetto,allora avrebbe dovuto sconfessare ufficialmente Francesco in qualche cosa.Mai una volta Benedetto è intervenuto per annullare un documento o una decisione di Francesco,e questo prova che Benedetto è stato volontariamente sottomesso e obbediente. Sede impedita sostanzialmente lo era,e oggettivamente,eccome,e dall’Imperatore dei tempi nostri,anche se Obama e soci non hanno una gran faccia da imperatori,ma se Benedetto ha ritenuto,per una serie di ragioni soggettive, di dimettersi invece che di denunciarla allora la palla è passata a Dio e Benedetto si è oggettivamente comportato secondo il suo dovere di coscienza.Quindi forse non è che le dimissioni siano state una cosa soggettiva, mentre tutto quello che ne è derivato si possa considerare oggettivo,nullita’ compresa,ma piuttosto il contrario…e infatti la Storia dice cosi’. Aggiungo,anche se puo’ sembrare che non c’entri nulla,che Padre Pio diceva che per una sola anima sarebbe stato capace di bruciare l’intera Casa Sollievo delle Sofferenza,pero’ non l’ha mai fatto.Evidentemente il caso non si presento’ alla sua coscienza.Sovente ci si preoccupa per le anime,addetti e meno addetti,ma tutti siamo un poco addetti,pero’ il caso specifico non puo’ essere solo teorico,generico,deve avere la forza della piena avvertenza,bruciare nell’anima,e questi sono fatti di Bergoglio,e nostri solo quando capitano a noi personalmente.Io,per mia esperienza di vita, una cosa cosi’ forte e stringente l’ho provato solo in un certo periodo della giovinezza,quando continuai ad avere a che fare con una ragazza con cui,dopo le promesse,nel tempo avevamo capito che non era cosa. Era diventato il classico “vomito del gatto” che il gatto si rimangia(ne parla non ricordo se s. Paolo o s. Petro,credo il primo). Errare è umano,perseverare diabolico,e la coscienza te lo dice chiaramente.Il male è nostro e possiamo farlo quando vogliamo,e conserva sempre la sua forza potenziale,fino all’ultimo della vita;il bene viene da Dio e dobbiamo attenderlo e rispondergli e quando sembra eclissarsi dobbiamo fare penitenza.Su questo Bergoglio dice bene e si capisce che se ne intende. Comunque tutti i problemi nascono dal fatto che ancora Lucio Anneo non è stato fatto Papa. Il motto per il suo stemma è pronto:”Il Canone è per la Chiesa e non la Chiesa per il Canone”.Ma vale solo in presenza di Gesu’ Cristo,nel Vangelo e nella Tradizione. P

Massimiliano
14 giorni fa
Rispondi a  Remox

Chi non vuole vedere non vedrà mai. Filtrano il moscerino e ingoiano il cammello… Saluti.
Massimiliano

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
13 giorni fa
Rispondi a  Remox

Mi sembra che Ministerium e Munus non possano essere un unicum dove conviene a una tesi (cioe’ quando è emerito)e non esserlo piu’ dove non conviene alla stessa tesi(cioe’ quando da’ le dimissioni).Sulla seconda parte sottoscrivo,un Papa non puo’ fare tutto quello che vuole.Nemmeno Gesu’ Cristo nel Vangelo:quando formalmente non rispettava una legge o una usanza, si trattava di eccezioni ispirate dall’Alto,e coerenti in se’,e con Francesco ,a pensarci,viene da sorridere e mettersi le mani nei capelli. Sulla prima,avere sposato il popolo di Dio va bene,non gettare la Croce va bene,restare in servizio in spirito di preghiera va bene,ma restare Papa,e Papa unico,pur chiamandosi emerito,e avendo rinunciato al ministerium che è un tutt’uno col munus,non è chiaro.Sembra oggettivo che se si chiama da solo emerito,dice di non essere piu’ Papa e che si sia chiamato emerito mi sembra difficile che possa diventare prova del contrario cioè che fosse ancora Papa.Vale per i Vescovi ma non per il Papa,e proprio per via del Munus.Benedetto era vescovo emerito,e anche qui,non si puo’ammettere che avesse la facolta’ d’istituire la figura del Papa emerito dove questo giova alla tesi della nullita’,e combattere la liberta’ nel fissare o non fissare un termine quando questo conferma la validita’ delle dimissioni.Concordo anche sul fatto che le motivazioni soggettive delle dimissioni non sono la questione principale nella discussione:magari sono la cosa piu’ importante,ma solo Dio puo’ fare un bilancio ,materiale e spirituale.

dott.G.I.
13 giorni fa
Rispondi a  Remox

“Dunque Dott. G.I., ministerium e munus, sono un falso problema;
come pure il dilemma sugli actus legitimi (tra cui la rinuncia) che sono atti “puri” e non tollerano né condizione, né termine, rappresenta un falso problema, in virtù del potere supremo del Papa.
Dunque non c’è alcuna discussione da fare…” (NICOLA_Z)

No. Ho riportato le opinioni dei canonisti per mostrare come essi stessi siano divisi e quindi nemmeno potrebbero indicare una via certa ai cardinali che volessero intervenire per risolvere il problema.
Dal mio punto di vista, preferisco sempre la certezza del diritto e se una norma o un principio giuridico (risalente al diritto romano antico) dichiara nullo qualsiasi atto puro a cui venga apposto un termine o una condizione, la regola vale per tutti.
Così, se il Papa vuole creare l’istituto giuridico del Papato Emerito, deve farlo disciplinandone lo status nel Codice di Diritto Canonico (prima di servirsene).

Però, a parte questo, il problema non è tanto con BXVI, ma inizia dopo la rinuncia: l’anomalia è Bergoglio.
Infatti, anche mons. Viganò non ha mai sollevato questioni sulla rinuncia, ma ha posto l’accento sulla figura di Bergoglio e ha proposto ai signori cardinali, come ipotesi da valutare, quella del vitium consensus (il vizio del consenso da parte di Bergoglio nell’accettare l’elezione basata “sull’evidente alienità della sua azione di governo e di magistero rispetto a ciò che qualsiasi Cattolico di qualsiasi tempo si aspetta dal Vicario di Cristo e dal Successore del Principe degli Apostoli”).

Se si escludono i casi gravi previsti dal can 188 (timore grave ingiustamente incusso, dolo, errore sostanziale, simonia) che rendono nulla la rinuncia, da quello che è emerso pubblicamente, la rinuncia di BXVI appare valida.

1) Il timore grave e 2) il dolo (l’inganno) sono esclusi dalle stesse parole di BXVI, il quale bolla come «assurdità» le ipotesi di ricatti e cospirazioni per indurlo alle dimissioni e dichiara (a Peter Seewald): 
«Devo dire che il fatto che un uomo, per qualsivoglia ragione, si sia immaginato di dover provocare uno scandalo per purificare la Chiesa è una vicenda insignificante. Ma nessuno ha cercato di ricattarmi. Non l’avrei nemmeno permesso. Se avessero provato a farlo non me ne sarei andato perché non bisogna lasciare quando si è sotto pressione. E non è nemmeno vero che ero deluso o cose simili. Anzi, grazie a Dio, ero nello stato d’animo pacifico di chi ha superato la difficoltà. Lo stato d’animo in cui si può passare tranquillamente il timone a chi viene dopo».

3) L’errore sostanziale è un giudizio errato che incide sugli elementi essenziali delle dimissioni, in termini sia di causa o motivazione delle dimissioni, sia della natura delle dimissioni e delle sue conseguenze (esempio: credo di fare una compravendita, ma faccio una permuta; sposo Caia al posto di Tizia; credo di fare una rinuncia, ma faccio altro; ecc.).
BXVI sapeva bene quello che stava per fare e a Peter Seewald, che gli chiedeva se la diminuzione del vigore fisico fosse un motivo sufficiente per dimettersi, rispose: 
«Qui si può muovere l’appunto che si tratta di un fraintendimento funzionalistico: il successore di Pietro infatti non è solo legato a una funzione, ma è coinvolto nell’intimo dell’essere. In tal senso la funzione non è l’unico criterio. D’altra parte, il Papa deve fare anche cose concrete, deve avere sotto controllo l’intera situazione, deve saper stabilire le priorità e via di seguito. A cominciare dal ricevimento dei capi di Stato, a quello dei vescovi, con i quali deve davvero poter avviare un dialogo intimo, fino alle decisioni quotidiane. Anche quando si dice che alcuni impegni si potrebbero cancellare, ne rimangono comunque così tanti, altrettanto importanti, che se si vuole svolgere l’incarico come si deve non c’è ombra di dubbio: se non c’è più la capacità di farlo è necessario, per me almeno, un altro può vedere la cosa altrimenti, lasciare libero il soglio».

“Passare il timone a chi viene dopo” o “lasciare libero il soglio” significa solo rinunciare a favore di un altro. Non può essere una dichiarazione di sede impedita, perché questa non prevede alcun passaggio di timone ad altri.

4) La simonia è del tutto esclusa, perché significherebbe affermare che BXVI abbia rinunciato dietro pagamento di una somma di denaro. 

Che cosa resta? 
Resta una dichiarazione letta in un luogo “aperto” (pubblico), manifestata debitamente (rite manifestetur), e la scelta fatta liberamente (libere fiat), perché non ricorre nessuno dei quattro casi esaminati, previsti dal can. 188.

Poiché il diritto non giudica le intenzioni interiori, ma i fatti esteriori (ciò che appare e può essere percepito), allo stato delle conoscenze attuali, la rinuncia di BXVI può ritenersi valida ed efficace.

Invece, l’analisi andrebbe indirizzata su tutto quello che è accaduto dopo la rinuncia: il conclave e l’elezione di Bergoglio.

“Questa tesi sostenuta da alcuni canonisti, soprattutto nella sua conclusione e che cioe’ il papa possa creare il titolo di papa emerito, è inammissibile poiché il papa emerito è egli stesso papa, ma senza governo, confermando in pieno la tesi del munus separato dal ministerium. Cosa che non può essere per ovvi motivi.” (Remox)

Comprendo bene il punto del ragionamento, ma secondo i canonisti, il Papa Emerito NON è “un Papa senza governo”, perché altrimenti avremmo avuto davvero due papi.
Stando al magistero di papa Benedetto, il munus del Vescovo di Roma, al pari del munus degli altri vescovi, comporta “un sempre e un per sempre”.
Esiste una partecipazione ontologica (cioè che concerne gli aspetti essenziali dell’essere) ai tre sacri munera (insegnare, governare, santificare) tale per cui, anche in seguito alla perdita dell’ufficio di Romano Pontefice, persiste un nesso ipostatico e irrevocabile con il munus di vescovo di Roma nella persona del papa resignante.
Tale lettura trova conferma nelle parole pronunciate da Benedetto XVI nella sua ultima udienza: “Non porto più la potestà dell’officio per il governo della Chiesa”.

Da ciò consegue che la sede del vescovo di Roma diventa vacante a motivo della rinuncia, e il Papa eletto esercita in pienezza il munus petrino, con tutte le potestà annesse. La rinuncia però non comporta nel resignante la perdita della partecipazione ontologica ai sacri tria munera. Questo vuol dire che secondo BXVI la legittima elezione non comporta soltanto il conferimento di un mero ufficio ecclesiastico, ma pone il sigillo al carisma petrino, dono irrevocabile di Dio.
Munus, infatti, significa “dono”, ed essendo dono irrevocabile, non viene meno, IN SENSO SPIRITUALE, con la rinuncia.

Si tratta di un legame puramente spirituale.

Lo spiega il Papa stesso a Seewald che gli chiede se con le sue dimissioni non abbia secolarizzato il papato: 

«Questo ho dovuto metterlo in conto e riflettere sulla questione se, per così dire, il funzionalismo non abbia conquistato completamente anche l’istituzione papale. Ma anche i vescovi si sono trovati di fronte a un passo simile. Prima nemmeno il vescovo poteva lasciare il posto e molti di loro dicevano: io sono “padre” e tale rimango per sempre. Non si può semplicemente smettere di esserlo: significherebbe conferire un profilo funzionale e secolare al ministero, e trasformare il vescovo in un funzionario come un altro.
Io qui devo però replicare che anche un padre smette di fare il padre. Non cessa di esserlo, ma lascia le responsabilità concrete. Continua a essere padre in un senso più profondo, più intimo, con un rapporto e una responsabilità particolari ma senza i compiti del padre. E questo è successo anche con i vescovi. In ogni caso, nel frattempo si è capito che da un lato il vescovo è portatore di una missione sacramentale, la quale lo vincola nel suo intimo, ma dall’altro non deve restare in eterno nella sua funzione. E così penso sia chiaro che anche il Papa non è un superuomo e non è sufficiente che sia al suo posto: deve appunto espletare delle funzioni. Se si dimette, mantiene la responsabilità che ha assunto in un senso interiore, ma non nella funzione.».

«mantiene la responsabilità che ha assunto in un senso INTERIORE»
«Continua a essere PADRE in un senso più profondo, più intimo»

Quindi, BXVI non si è riservato nulla all’atto della rinuncia, ma ha rinunciato a tutto, anche se ha continuato a mantenere un munus mysticum (così lo chiamano alcuni), un munus mistico che non si può dismettere, perché è un dono irrevocabile di Dio, come non si può dismettere di essere padre.

Rosario Vitale, nel suo libro “Benedetto XVI: il primo papa emerito della storia. Un profilo storico–canonistico”, così sintetizza:

«Il munus mysticum non scompone l’unità e non crea una diarchia, ma, integrando l’esercizio dei tria munera che convergono nella sola persona del Romano Pontefice (regnante), l’emerito rimane disgiunto giuridicamente dalla Vicaría di Cristo essendovi congiunto in modo nuovo. Ciò permette di considerare il pontificato di Benedetto XVI concluso giuridicamente ma non misticamente.»

(Rosario Vitale, Benedetto XVI…, p. 78)

Pertanto, il Papa è uno (nessuna diarchia), e il titolo di “emerito” richiama semplicemente il legame spirituale persistente con il munus anche dopo la rinuncia. Un munus mistico, appunto.

Questa è in sintesi la spiegazione data dai canonisti. Ovviamente, sarebbe stato meglio disciplinare prima l’istituto del Papato Emerito.

Ultima modifica di 13 giorni fa da dott.G.I.
vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
13 giorni fa
Rispondi a  Remox

Non è piu’oggettivo riconoscere che rinunciando al ministerium automaticamente ha rinunciato anche al munus?Dove è scritto che dicendo ministerium dovesse preoccuparsi di aggiungere anche munus?Non credo nella UDG,che scrive munus per intendere anche ministerium,anche se questo se si vuole è discutibile,lo ammetto.Comunque,non è meglio guardare all’intenzione concreta di Benedetto,al di la’ di eventuali sue invenzioni in buona fede?Ma poi: se non ho capito male Cionci fa intendere che Benedetto ha fatto il furbo,non che si è sbagliato in buona fede…e con tanto di Conclave.No,io non avevo mai messo la testa sulle dimissioni,considerando Bergoglio eretico e in vizio di consenso davanti a Dio,ma ora che mi avete catturato e portato a mettercela,trovo molte forzature e contraddizioni che nascono dal fatto che gli argomenti sostenuti sono dei tentativi soggettivi basati su fatti oggettivi,ma non sono dei fatti oggettivi.Comunque,sia Garabandal che Malachia,cioe’ Nostradamus,se non vedono piu’ Papi dopo Benedetto,non li vedono profeticamente,cioe’ guardando le cose dal Cielo,davanti a Dio,questo è sicuro.Che poi non lo sia neanche davanti agli uomini,è una conseguenza veramente sostanziale.Benedetto,da intellettuale,ha complicato un po’,pero’ le sue parole d’amore sul ricevere la vita quando la si dona,peraltro strettamente evangeliche,mi fanno tenerezza perchè non solo sono vere ma sono dette da un introverso,che ha passato la vita sui libri per lavoro ma non solo sui libri ed è arrivato a essere un uomo vero e un cristiano vero ,e un padre vero,come moltissimi di voi e spero di noi,unendo lo studio alle relazioni dell’ufficio…e anche al tempo libero,alle vacanze,e poi ha afferrato pi’ strettamente il cuore e il senso della sua vita e della sua vocazione Anche cosi’,si capisce che l’ufficIo,ministerium,e il carisma o vocazione,(munus se si tratta di Papa) sono davvero un unicum e non sono una cosa complicata.Soltanto una cosa:quando Ratzinger dice che non ritorna piu’ alla vita di un tempo(viaggi,incontri,etc)dimostra che quel tempo per lui era ancora di ricerca, e quindi un po’ d’insicurezza personale,anche se natura,relazioni e grazia gia’ c’erano.Diciamo che la sua capacita’ di amare è cresciuta nel tempo e lo ha poi portato a passare la mano,soddisfatto di aver combattuto con successo e con amore.Ma era un introverso.Fosse stato meno introverso,forse si sarebbe accorto che le pressioni e forzature contro di lui non erano cessate,e alla fine hanno vinto.Munus mistico non esiste,ma forse Benedetto un poco ha “misticheggiato” e infiocchettato troppo la situazione in cui si trovava, pur essendo sincero e autentico.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
13 giorni fa
Rispondi a  Remox

Ecco perchè Francesco tresca con le elites:aumentano le necessita’ economiche nella famiglia e qualcuno deve pur provvedere.

Spring
12 giorni fa

Arrotondare con la questua? La vedo dura.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
12 giorni fa
Rispondi a  Spring

Beati i tempi di Aristofane…era acqua di rose.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
16 giorni fa

Sul primato petrino legato al vizio di consenso. Quando fu eletto Bergoglio,un prete in un video diceva che non poteva essere Papa perchè non lo voleva e non lo voleva perchè si definiva Vescovo di Roma.Prete lodevole,credo,ma faceva il processo alle intenzioni,se è vero che quello ho scritto sul vescovo di Roma nella tradizione. Non ho letto ancora il Documento “Il vescovo di Roma”.Tocca sopra tutto a gente del mestiere,ma se elimina il primato petrino è ufficialmente eretico e fa vizio di consenso. Per conto mio,ma semplice credente battezzato,posso dire che per me, come Dio preservo’ dal peccato originale Maria,cosi’ il Papa che si esprime ex cathedra è come Adamo nell’Eden prima del peccato originale.Ha una grazia praeternaturale,e quindi non è un vescovo come gli altri.Comunque ormai i satanici sono sempre piu’ abili a girarsi le frittate,e chissa’ se si potra’ incastrarli.Semmai ci pensera’ Dio,e fniranno male.

Alex
Alex
16 giorni fa

Domani le elezioni in Francia

Se vi può interessare, vi rimando a due post de La clessidra che parlano di questo

GUERRA CIVILE IN FRANCIA – Telegraph

GUERRA CIVILE IN FRANCIA – II parte – Telegraph

Spring
16 giorni fa
Rispondi a  Alex

A proposito di elezioni in Francia

NICOLA_Z
15 giorni fa
Rispondi a  Alex

Il partito di Marine Le Pen, ha perso le elezioni in Francia. Adesso il banchiere Macron dovrà governare con il comunista Jean-Luc Mélenchon .
Buona fortuna al Napoleon Macron!!!

Riesz_
P.Riesz_
15 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Governare con Gianluca Melanzone gli procurerà l’ulcera duodenale ….
{Mi pare evidente che affinché “la vista popolare”, veda l’emersione di tale “Grande Monarca”, devono essere già polverizzate tutte le democrazie liberal-progressiste europee, e tutte le repubbliche o para-monarchie del Medioriente e del Nord Africa.
Dovremo pertanto aspettare il totale collasso delle varie Democrazie occidentali (invero Oligarchie mascherate) e delle varie Repubbliche massoniche. }. Giusto! E allora! State contente umane genti al quia: ci vorranno almeno cent’anni!

NICOLA_Z
15 giorni fa
Rispondi a  Remox

L’ALLEANZA ANTI-NATURA PORTERÀ ALLA PALUDE. L’ELISEO SI AGGRAPPERÀ A GOLLISTI E SOCIALISTI

La maggioranza è numerica, ma non politica. Lo spettro dell’instabilità, in Francia e Europa

di Gian Micalessin

*******

Hanno fermato la destra del Rassemblemant National, ma hanno anche chiuso la porta in faccia alla governabilità e alla democrazia.

Da ieri sera la Francia è un paese paralizzato incapace di darsi un esecutivo che non coinvolga la sinistra estremista e antisemita della «Francia Indomita» (La France Insoumise) di Jean Luc Melenchon.
«Il voto non risponde alla domanda su chi governerà», confermavano ieri sera fonti dell’Eliseo dove il presidente Emmanuelle Macron era riunito con ministri e collaboratori per analizzare le possibili alleanze di governo.
Prima di tutte quelle con una sinistra ripulita dai deputati di Insoumise e con quei repubblicani gollisti rimasti lontani dal Rassemblemant National…….

…..Dietro l’immagine moderna e rassicurante dell’intellettuale socialista Raphael Glucksmann, leader di facciata di NFP, si nascondono le posizioni filo-Hamas e tendenzialmente antisemite di Melenchon e dei suoi. Una pattuglia dell’estremismo di sinistra con cui Macron ripete di non poter convivere.
«Melenchon non può fare il primo ministro», ha ripetuto ieri sera il ministro degli esteri in carica Stephane Sejourné, fedelissimo del Presidente…….

……In tutto ciò i primi a restare con l’amaro in bocca sono Jordan Bardella e Marine Le Pen. Dopo tante battaglie s’erano convinti di aver finalmente esorcizzato l’ultra-ventennale «diabolisation». Invece no.
La demonizzazione del loro movimento funziona ancora. Soprattutto se accompagnata da un formidabile «catenaccio» elettorale. L’eccezionale affluenza accompagnata dal ritiro di oltre 200 candidati macroniani e di sinistra che rischiavano di neutralizzarsi a vicenda ha fermato il Rassemblement National e i suoi alleati a quota 135-143.

«Ha vinto l’alleanza del disonore», ha detto Jordan Bardella commentando un risultato ben inferiore ai sondaggi che alla vigilia del ballottaggio attribuivano ad Rn almeno 230 seggi.

Come si sa, però, il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi.

https://www.ilgiornale.it/news/politica/lalleanza-anti-natura-porter-palude-leliseo-si-aggrapper-2344007.html

—–

E già il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi, men che meno fa coperchi chiusi ermeticamente, pertanto la melma del loro padrone il diavolo, entrerà nelle pentole invadendole e facendole affandondare nella palude.
Buona palude alla Francia di Macron!!!!

Riesz_
P.riesz_
14 giorni fa
Rispondi a  Remox

L’occidente è governato dal liberalismo con astuzie varie, ma certamente non democratiche, con la conseguenza che il quadro sociale ed economico andrà a peggiorare sempre più in Europa e negli Usa. In Francia l’élite liberale da sempre detiene il potere e oggi cerca con ogni mezzo ci contrastare il movimento di Le Pen alleandosi senza pudore anche con la sinistra; ma da una analisi dei votanti tra il Nouveau Front Populaire e il Rassemblement national la maggior parte dei votanti è di area operaia per quest’ultimo con il 54%; quindi più borghese è il Nouveau Front Populaire con cui Macron ha buone speranze di accordarsi e da cui è stato salvato. Sono convinto che la rivoluzione, come tutte del resto, sarà opera degli scontenti ed in questo caso appunto dal Rassemblement national. In questo caso vi è la concreta possibilità dell’emergere di un capo più deciso della Lepen che ultimamente ha dato poca voce alle proteste operaie perché lusingata dalle sirene liberali della finanza prima del voto per poi essere opportunamente sconfitta al secondo turno. Senza le risorse africane ultimamente perdute, da qui l’astio di Macron verso la Russia, la Francia avrà da ora severi problemi.

Riesz_
P.Riesz_
13 giorni fa
Rispondi a  Remox

Presto rivoluzioni in Europa: impensabili fino ad una settimana fa.
La Nato è guidata da gente di poco intelletto: credevano di fastidiare la Bielorussia impunemente credendola un piccolo nido di vespe innocue di tipo belarus, sempre per infastidire l’altro ceppo similare; dal nido sono usciti invece calabroni gialli poco simpatici. E’ la prima volta nella storia che truppe cinesi stazionano in Europa! E mo’ che famo? Presto ci troveremo tre milioni di soldati cinesi e 1,5 di russi ed altri …

Il fatto:
Militari in Bielorussia e in Laos: cosa c’è dietro la mossa della Cina© Fornito da Il Giornale
{Pechino e Minsk hanno avviato un’esercitazione militare congiunta nei pressi della città di Brest, nella Bielorussia occidentale, in un’area non distante della Polonia e vicina all’Ucraina. antiterrorismo, noto come Eagle Assault, ha già suscitato preoccupazione in Europa, visto che il governo bielorusso è il più stretto partner della Russia di Vladimir Putin e che la zona interessata dalle manovre si trova vicina all’epicentro delle tensioni tra Kiev e Mosca. Il ministero della Difesa bielorusso ha fatto sapere che le truppe cinesi sono arrivate nel Paese per in vista delle preparazioni, che si svolgeranno da oggi, 8 luglio, al prossimo 19 luglio. Allo stesso tempo la guarnigione dell’Esercito Popolare di Liberazione di Hong Kong prenderà parte alle esercitazioni militari congiunte Cina-Laos, denominate Friendship Shield 2024, iniziate lo scorso venerdì in Laos e in calendario fino al 18 luglio.

Esercitazioni tra Cina e Bielorussia

È la prima volta che la Cina invia personale militare in Bielorussia per l’addestramento, ha ricordato il sito South China Morning Post. L’ultima esercitazione congiunta tra i due Paesi è stata l’Eagle Assault del 2018, tenutasi nella provincia di Shandong, nella Cina orientale. Sia Pechino che Minsg hanno preso parte all’esercitazione militare congiunta multilaterale Vostok, ospitata dalla Russia nell’agosto 2022.
Ricordiamo che la Cina e la Bielorussia si sono impegnate a organizzare ulteriori esercitazioni militari congiunte lo scorso agosto, quando l’allora capo della Difesa cinese Li Shangfu aveva incontrato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko a Minsk. Le manovre in questione avvengono tra l’altro in un momento particolare, dopo che la Bielorussia è diventata il decimo membro effettivo della Shanghai Cooperation Organization, un blocco di sicurezza regionale promosso da Cina e Russia come alternativa ai gruppi guidati dall’Occidente.}

Volevano rubare impunemente i beni russi per darli in garanzia per gli aiuti all’Ucraina a favore degli Usa che vogliono essere pagati! E mo’ che famo? Gli europei pagheranno tutto di tasca propria!

https://topcor.ru/49341-saudovskaja-aravija-prigrozila-izbavitsja-ot-dolgov-es-esli-zapad-konfiskuet-aktivy-rossii.html
L’Arabia Saudita ha minacciato di liberarsi dei debiti dell’UE se l’Occidente confischerà i beni russi.
Oggi, 20:441

{Negli ultimi tempi Riyadh ha portato avanti la sua seconda delicata iniziativa antioccidentale. L’agenzia americana Bloomberg lo ha segnalato il 9 luglio.

Recentemente l’Arabia Saudita ha rifiutato categoricamente di rinnovare l’accordo in vigore dal 1974 con gli Stati Uniti sulla vendita di petrolio esclusivamente in dollari. Questo è stato un sonoro schiaffo in faccia a Washington e all’Occidente nel suo insieme.
Ora, come riporta Bloomberg, citando le sue fonti informate, l’Arabia Saudita ha messo in guardia i paesi dell’UE sull’inammissibilità della confisca dei beni russi. Riyadh ha minacciato privatamente di cedere alcuni o tutti i suoi titoli di debito dell’UE se l’Occidente, rappresentato dal club del G7, tentasse di riprendersi 300 miliardi di dollari di beni russi congelati.

Ciò potrebbe causare una pericolosa reazione a catena se altri stati del pianeta seguissero l’esempio di Riyadh. I paesi dell’UE stanno valutando la loro risposta ai sauditi, ma la mossa sottolinea il crescente peso diplomatico dell’Arabia Saudita nel mondo.}

Spring
13 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

 E mo’ che famo? Presto ci troveremo tre milioni di soldati cinesi e 1,5 di russi ed altri …

Gli asiatici e gli arabi sono già qui su speciale invito (e l’ultimo di loro vale più di un fesso come me).
Ma poi chi vuoi che creda ad una guerra in casa propria?

Riesz_
P.Riesz_
13 giorni fa
Rispondi a  Spring

Il Re ha reso per punizione gli occidentali ottusi.

indopama
indopama
13 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

state facendo gossip, e’ una regia planetaria guidata dall’elite spirituale.

Screenshot-2024-07-10-194321
indopama
indopama
13 giorni fa
Rispondi a  indopama

il libro

Screenshot-2024-07-10-194226
Riesz_
P.Riesz_
6 giorni fa
Rispondi a  indopama

Magaldi non convince al 100%, solo al 50%. Mescolare il 50% di vero col 50% di similvero non produce una verità al 50% ma un falso totale.

Spring
12 giorni fa
Rispondi a  indopama

Tra loro non vanno più d’accordo. Sennò non avrebbero cominciato a scannarsi a vicenda

indopama
indopama
10 giorni fa
Rispondi a  Spring

lo scontro e’ finto, serve per la massa.

NICOLA_Z
15 giorni fa

JACQUES ATTALI: “LA FRANCIA ORA È INGOVERNABILE”

https://www.lastampa.it/speciale/esteri/elezioni-francia-2024/2024/07/08/audio/jacques_attali_la_francia_ora_e_ingovernabile-14456532/

LA “DESISTENZA” ANTI-DESTRA SPACCA LA FRANCIA IN TRE: GOVERNO REBUS, MACRON GODE DEL CAOS

I dati sono chiari, chiarissimi: l’exploit del Nuovo Fronte Popolare, Emmanuel Macron che si rialza e gode del caos e dell’ingovernabilità, Marine Le Pen che frena e scivola al terzo posto.

https://www.secoloditalia.it/2024/07/la-desistenza-anti-destra-ha-spaccato-la-francia-in-tre-governo-rebus-macron-gode-del-caos/

—–
—–

Ma come mail il super-massone Jacques Attali, ci tiene a farci sapere che la Francia è ingovernabile?
E come mai il presidente Macron, dovrebbe godere del caos e dell’ingovernabilità?

La risposta forse sta nell’articolo 16 della costituzione francese, che conferisce “POTERI ECCEZIONALI” al presidente della Repubblica Francese in casi molto particolari……..

—-
—-
—-

FRANCIA, IN CASO DI DISORDINI MACRON POTREBBE ASSUMERE POTERI ECCEZIONALI

Roma, 19 giu. (askanews) – Il presidente francese Emmanuel Macron potrebbe invocare l’articolo 16 della Costituzione francese che gli conferirebbe poteri eccezionali, qualora scoppiassero disordini dopo le imminenti elezioni parlamentari anticipate nel paese, hanno riferito mercoledì i media francesi. Si tratterebbe di una misura estrema che nella storia ha un unico precedente. Nel 1961, nel pieno della crisi d’Algeria, il presidente De Gaulle decise di adottare l’articolo 16……

….. Se nessuno dei partiti dovesse ottenere la maggioranza assoluta in parlamento, Macron potrebbe sostenere che ciò costituisce una grave crisi legislativa e assumere “poteri eccezionali”, ha riferito la stazione radio Europe 1, aggiungendo che il presidente francese aveva già discusso questa opzione con il suo entourage…….

……. L’articolo 16 della Costituzione francese può essere invocato in caso di minaccia all’integrità territoriale del Paese o se viene interrotto il normale funzionamento delle autorità pubbliche. Conferisce poteri eccezionali al presidente in carica, rendendo illimitato il suo controllo sul paese.
Dopo 30 giorni, l’opposizione avrà il diritto di rivolgersi alla Corte costituzionale francese e chiedere la cancellazione del regime di emergenza. In caso contrario, il presidente potrà mantenere i poteri illimitati a tempo indeterminato, anche se dopo 60 giorni la Corte Costituzionale sarà autorizzata a valutare da sola se tale misura sia ragionevole…….

https://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/francia-in-caso-disordini-macron-potrebbe-assumere-poteri-eccezionali-00001/

—–
—–
—–

FRANCIA, VITTORIA DIMEZZATA O “POTERI ECCEZIONALI”: 4 SFUMATURE DI CAOS DOPO IL BALLOTTAGGIO

…….LA TENTAZIONE DEI «POTERI ECCEZIONALI»

L’insistenza con cui l’Eliseo e il governo di Gabriel Attal accennano al rischio di incidenti capaci di mettere a rischio l’apertura delle Olimpiadi del 26 luglio non convince i vertici di Rn. L’articolo 16 della Costituzione consente all’Eliseo di assumere «POTERE ECCEZIONALI» in caso di minaccia alle istituzioni, all’indipendenza. All’integrità territoriale o, anche al «regolare funzionamento dei poteri pubblici».

L’unico a farne uso è stato Charles de Gaulle dopo il tentato colpo di stato dell’Oas durante il conflitto in Algeria. Ma gli accenni ad un rischio di ingovernabilità e all’impossibilità di garantire l’ordine publico durante i Giochi innervosiscono una destra convinta che Macron sia pronto a tutto pur di non mollare il potere.

https://www.ilgiornale.it/news/politica/vittoria-dimezzata-o-poteri-eccezionali-4-sfumature-caos-2341619.html
 

Ultima modifica di 15 giorni fa da NICOLA_Z
NICOLA_Z
14 giorni fa

“LA POLONIA PUÒ ABBATERE MISSILI RUSSI SU CIELI UCRAINI”. C’È L’ACCORDO TRA ZELENSKY E TUSK


Oggi a Varsavia, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha firmato con il primo ministro polacco Donald Tusk un Accordo di cooperazione per la sicurezza tra i due Paesi

*****

Fumata bianca tra Ucraina e Polonia per la firma di un accordo di cooperazione bilaterale per la sicurezza dei due Paesi. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il primo ministro polacco Donald Tusk hanno stipulato un’intesa altamente strategica, comprendente una disposizione riguardante l’abbattimento di missili e droni russi lanciati nello spazio aereo ucraino in direzione di Varsavia.
“Questo documento senza precedenti include una disposizione per l’abbattimento di missili e droni russi nello spazio aereo ucraino che vengono sparati in direzione della Polonia”, ha scritto in un post sui social Zelensky, spiegando che “coopereremo anche per quanto riguarda gli aerei da combattimento, sia quelli già trasferiti dalla Polonia sia la possibilità di trasferirne altri in futuro”.

L’ACCORDO TRA POLONIA E UCRAINA

Zelensky ha definito l’accordo un documento senza precedenti. Due i contenuti chiave: l’abbattimento di droni e missili nello spazio aereo ucraino sparati in direzione polacca, più l’addestramento di un’inedita unità militare volontaria che dovrebbe tecnicamente sostenere le forze di Kiev. “Nel nostro accordo di sicurezza, abbiamo formalizzato la formazione e l’addestramento della LEGIONE UCRAINA, una nuova unità militare volontaria, sul territorio polacco”, ha spiegato ancora il leader ucraino, specificando che “questa unità sarà addestrata in Polonia ed equipaggiata dai nostri partner”.

La firma dell’accordo tra Zelensky e Tusk è arrivata alla vigilia del summit della Nato a Washington…….

……Dal canto suo Tusk ha spiegato che la Polonia è aperta all’idea di abbattere i missili russi diretti verso il territorio della Nato mentre si trovano ancora sul suolo ucraino. “Abbiamo bisogno di una chiara cooperazione all’interno della Nato su questo, perchè tali azioni richiedono una responsabilità congiunta della Nato, siamo aperti a ciò, la logica indica che questa sarebbe assolutamente un’azione più efficace”, ha affermato…..

https://www.ilgiornale.it/news/guerra/polonia-abbatter-missili-russi-su-cieli-ucraini-cosa-c-2344291.html

—–
—–

Dunque sarà la Polonia, che trascinerà la NATO e tutti i Paesi dell’Europa, alla guerra diretta contro la Russia, e non ci sarà alcun Donald Trump, che tenga !!!!

Infatti i nostri leader europei che puzzano di zolfo, hanno sempre la soluzione, per raggiungere il disastro voluto; le loro iniziative non devono lasciare scampo, a chiunque subentrasse in futuro, e volesse ostacolare la loro mortifera pianificazione bellica che “incendia il corso della vita, traendo la sua fiamma dalla Geenna.” (Gc 3,6).

 

Ultima modifica di 14 giorni fa da NICOLA_Z
Pierluigi
Pierluigi
14 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Ciao Nicola,
probabilmente è come pensi te, ma il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.
Nel caso, per me auspicabile, che vinca Trump io credo che dovrebbe essere già scoppiata la guerra nucleare globale per far sì che anche il nuovo presidente USA non possa tirarsi indietro. Ricordo che Trump, a livello di politica estera europea, abbia già più volte ribadito che alla loro difesa ci devono pensare gli Stati europei, a cominciare dai finanziamenti pubblici da destinare a tale scopo. Quindi, se questo vale per i finanziamenti, mi sembra strano che lo stesso Trump si faccia trascinare in una guerra locale europea.
Piuttosto, io temo che il vero piano dei poteri forti, soprattutto se non impediranno a Biden di concorrere a novembre nelle elezioni presidenziali, possa essere quello di creare qualche falso attentato o falsa provocazione che coinvolga Trump (se eletto), in modo tale da ottenere un doppio vantaggio: eliminare Trump politicamente o, addirittura, fisicamente, sostituendolo con un uomo di loro fiducia proveniente da partito repubblicano e, dall’altro, incendiare l’opinione pubblica americana e indurla alla guerra attribuendo tale “false flag” alla Federazione Russa.
Io credo che il periodo peggiore potrebbe essere quello tra l’elezione a novembre e l’entrata nei pieni poteri a gennaio dell’anno prossimo.
Che ne pensi?

NICOLA_Z
14 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

Si Pierluigi il tuo sospetto è anche il mio; ne parlai recentemente proprio con te,  al seguente commento:

https://www.ducadeitempi.it/2024/03/lescalation-il-pentagono-avverte-putin-sui-missili-pronti-a-difendere-la-nato/#comment-48673

dell’articolo del 27/03/2024:

L’ESCALATION – IL PENTAGONO AVVERTE PUTIN SUI MISSILI: “PRONTI A DIFENDERE LA NATO”  

In quel commento riportai anche i seguenti link sull’attentato  ”all’uomo di alto rango” delle visioni di Alois Irlmaier:

http://www.alois-irlmaier.de/Reichenhall.htm

https://www.ducadeitempi.it/2023/04/usa-sempre-piu-belligeranti-mentre-si-apre-il-fronte-turco/

Inoltre il sospetto che tale “uomo di alto rango” possa essere proprio Donald Trump, non ce lo abbiamo solo tu ed io, ma anche gli utenti Mario Mancusi e Dimash.

Pierluigi
Pierluigi
14 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Infatti Nicola, a tal proposito, dato che nel caso di conclamato impedimento personale e/o legale del presidente il suo ufficio viene conferito al vicepresidente, sarà particolarmente interessante sapere il nome che tra poco Trump dovrebbe comunicare. Si vocifera di Marco Rubio, della Florida, vero cattolico, e di James Donald Vance, dell’Ohio, che benché repubblicano è passato da una posizione di opposizione a Trump fino al 2015 ad una di lealtà quando Trump fueletto.

Dimash
13 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Nicola, se stiamo al veggente del Waldwiertler, la Polonia che combattesse con suoi propri uomini nell’Ucraina occidentale sarebbe la completa realizzazione di quella profezia che ha comunicato.
Però non salterei, come fai tu, alla conclusione che trascinerebbe tutti gli alleati nella guerra con la Russia, addirittura anche se venisse eletto Trump. Trump potrebbe subire un attentato durante il suo mandato elettorale e ciò potrebbe causare la 3à guerra mondiale, ma per adesso interessa che considerata la resistenza che sta facendo Biden a rinunciare alla sua candidatura, l’unica cosa che può ostacolare Trump dalla vittoria sono nuovi brogli alle prossime elezioni. Per capire che livello di affidabilità hanno, basta pensare che per farsi identificare ai seggi elettorali basta portare con sè il bollo dell’auto pagato o una bolletta delle utenze domestiche. Non è necessaria l’ID, almeno non in tutti gli Stati.Tralasciando i voti elettronici, quelli a distanza, e come confluiscono i voti nei centri di raccolta dei dati per la loro rielaborazione, soggetti a frodi informatiche, come si è visto l’ultima volta.
La Polonia non può niente contro la Russia, anche se abbattesse insieme agli alleati qualche missile, che arrivasse nella parte occidentale dell’Ucraina( non potrebbe nulla contro i Kinzal, in ogni caso). La Russia sta sconfiggendo, progressivamente, gli armamenti degli Usa, figurarsi quanto può la Polonia intimorire la Russia. Quei territori dell’Ucraina occidentale erano un tempo polacchi, quindi potrebbe esserci, anzi c’è, la spinta della Polonia per difenderli anche direttamente(non a titolo di nazione membro dell’Alleanza) , ma le altre nazioni membri della Nato non rischierebbero la guerra con la Russia che si sta dimostrando superiore alla Nato, grazie anche ai suoi alleati ed amici che forniscono armi e tecnologia, ma anche grazie al fatto che la Russia combatte nel suo giardino di casa, cosa che le dà enormi vantaggi sia militari che logistici e motivazionali. Quindi anche se punti ad una guerra mondiale imminente, non solo sarebbe anticipata secondo la scaletta di Garabandal o di altre apparizioni, ma sarebbe del tutto evitabile, non necessaria.
Zelensky ha visto cessare a Maggio scorso il suo mandato elettorale, è un abusivo, se andasse Trump alla Casa Bianca, sarebbe capo della nazione maggior finanziatrice dell’Ucraina, e se Zelensky volesse continuare la guerra all’infinto, mentre Putin ha detto più volte che è disponibile a trattare la pace, sarebbe l’ucronazista a doversi fare da parte, per permettere i colloqui di pace con la Russia e nuove elezioni in Ucraina. Quindi Trump avrebbe una leva molto forte per fr cessare la guerra. L’unica nazione che potrebbe continurla per sè , per il proprio passato, è la Polonia, ma non avrebbe speranza con la Russia. E questo senza neanche menzionare il ricorso della Russia al nucleare, basterebbero le armi convenzionali.
 
L’Ucraina, sebbene gli è stata inviata qualsiasi batteria antiaerea non strettamente necessaria alla Nato, vede costantemente le forniture Nato distrutte dalla Russia. Patriot compresi.
L’Ucraina chiede nuovamente ad oggi sistemi di difesa antiaerea alla Nato, dopo aver dilapidato i recenti invii in questa Primavera, non un anno fà(!), da parte delle nazioni dell’Alleanza Atlantica.
 
Anche la promessa di F16s all’Ucraina è diventata tardiva ed inutile, come puoi vedere la Russia colpisce con nonchalance gli aeroporti ucraini e gli aerei ivi stazionanti. Senza difesa aerea, specie vicino al fronte, gli F16 non servono a nulla, sarebbero distrutti prima di decollare.
 
Ieri ha colpito una Kiev quasi del tutto sguarnita di difese, con dei lenti missili da crociera……
Poi se interviene male l’antiaerea ucraina può far più danni ai civili che benefici, con missili e schegge di missili che vanno a colpire non più il bersaglio militare ma a caso nelle città.
 
E i media internazionali, cherry on top, affermano fraudolentemente che si è trattato di un attacco volontario della Russia contro i civili ucraini . E l’odio generale e la disinformazione è servita, cosa voluta dalle élite sataniche per alimentare la guerra alla civiltà e alla spiritualità cristiana russa.
 
 
La Russia si sta dimostrando superiore anche nel Jamming (EW) e nelle bombe plananti teleguidate.
 
L’unico punto debole è se la guerra continuasse troppo a lungo, la Russia non avrebbe le risorse per confrontarsi con le nazioni Nato indefinitamente. Ammesso che la potenza della Nato non salti per la crisi socioeconomica interna dei suoi Paesi membri.
 
Ma il monco Paisios indica che la Russia combatterà con successo anche la guerra con la Turchia, per difendere la Grecia, quindi evidentemente non andrà così, la Russia conserverà un certo potenziale, la guerra in Ucraina avrà un durata non eccessiva per le sue possibilità.
 
 

https://www.youtube.com/watch?v=m4_2DfeAtvo
https://www.youtube.com/watch?v=uKYZmPXHduU
https://www.youtube.com/watch?v=zCGTnWOmnp0
https://www.youtube.com/watch?v=8qIfGiZ1jqc

https://www.youtube.com/watch?v=OdiRIEnaqtY
https://www.youtube.com/watch?v=PHuY-CcIhdc

Ultima modifica di 13 giorni fa da Dimash
NICOLA_Z
12 giorni fa
Rispondi a  Dimash

“…….l’unica cosa che può ostacolare Trump dalla vittoria sono nuovi brogli alle prossime elezioni. Per capire che livello di affidabilità hanno, basta pensare che per farsi identificare ai seggi elettorali basta portare con sè il bollo dell’auto pagato o una bolletta delle utenze domestiche. Non è necessaria l’ID, almeno non in tutti gli Stati. Tralasciando i voti elettronici, quelli a distanza, e come confluiscono i voti nei centri di raccolta dei dati per la loro rielaborazione, soggetti a frodi informatiche, come si è visto l’ultima volta……”

E questa sarebbe la più grande e ammirevole democrazia del mondo!!!! Democrazia fondata sulla frode e sull’inganno degli elettori !!!

In più hanno  l’automa Joe Biden, afflitto da demenza senile acuta, corroborata dall’Alzheimer a decorso cronico e progressivo, insomma un personaggio deprimente, devastato, e tragicomico, e quindi un perfetto “Manchurian Candidate”. 
Un inganno fatto uomo, o meglio un inganno fatto trans-umano!

E gli elettori che lo votano, legittimano questo inganno.

Sombrero
12 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Mi domando cosa potrà scatenare la guerra tra Russia e Turchia. Fino ad ora sono in buoni rapporti, inoltre la Grecia ha trasferito armi all’Ucraina e quindi cosa porterebbe la Russia a difenderla?

Dimash
12 giorni fa
Rispondi a  Sombrero

Secondo il monaco greco Paisios la guerra inizierebbe perchè la Russia vorrebbe difendere la Grecia da un attacco ormai deciso dalla Turchia via nave. Il motivo della contesa turco-greca è noto anche se non è proprio esplicitato da Paisios : le risorse di idrocarburi fossili al di sotto della piattaforma continentale delle isole greche a confine con la Turchia, col passaggio del confine delle acque nazionali turche da 6 a 12 miglia marine. Fin’ora sono in buoni rapporti, ma ti ricordi che si sfiorò il casus belli quando la Turchia abbattè un aereo russo qualche anno fà, durante la guerra in Siria ai tempi dello Stato Islamico di Siria ed Iraq?

https://it.wikipedia.org/wiki/Abbattimento_del_Sukhoi_Su-24_dell%27Aeronautica_militare_russa_del_2015#:~:text=Secondo%20il%20Ministero%20della%20Difesa,mai%20lasciato%20il%20territorio%20siriano.

Basta un nulla che da rapporti tra buoni vicini si finisca in guerra. D’altronde negli Ultimi Tempi le cose precipiteranno un pò ovunque, l’intolleranza la farà da padrone, e le guerre spunteranno come funghi.

La Grecia, per quello che ha, stà aiutando l’Ucraina, ma non è tra le nazioni Nato più esposte verso la Russia, lo è anche meno dell’Italia. La Russia infatti è molto adirata ovviamente verso gli Usa, l’Uk, la Polonia e la Germania, specie quest’ultima per un voltafaccia su interessi convergenti di cui il governo tedesco se ne vede bene dallo spiegare ai suoi cittadini, che sono tenuti nell’ignoranza, le Repubbliche baltiche, e ultimamente la Francia ferita nel suo orgoglio e nei suoi interessi in Africa.
Il motivo che si ipotizza che indurrà la Russia ad entrare in Guerra è per far ridiventare Istanbul cristiana, e al contempo aiutare la ortodossa Grecia, come la Russia, a non capitolare e farsi assorbire culturalmente dalla mussulmana Turchia, approfittando anche della contesa geopolitica.

NICOLA_Z
12 giorni fa
Rispondi a  Dimash

LA NOTIZIA FALSA DEL MISSILE RUSSO SULL’OSPEDALE APRE LA STRADA AD UNA NUOVA ESCALATION

********

·        LA NATO INSOMMA VUOLE ENTRARE IN GUERRA FACENDO FINTA DI ABBATTERE I MISSILI RUSSI IN UCRAINA PER PURA “SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE”

·        DI FATTO, CONSENTIRE QUESTA ESCALATION SIGNIFICHEREBBE ACCETTARE UNA NO-FLY ZONE SULL’OVEST DELL’UCRAINA

·        LA NUOVA ESCALATION DELLA NATO TESTIMONIA LA DISPERAZIONE DELL’ALLEANZA, MA ANCHE RISOLUTEZZA AD ENTRARE IN GUERRA DIRETTA CONTRO LA RUSSIA NON APPENA NE ABBIA LA POSSIBILITÀ

*******

 
…….Il motivo dell’ “errore” ucraino, diciamo così, non si è fatto attendere a materializzarsi. Donald TUSK, presidente polacco, ha annunciato una nuova escalation poche ore dopo, sfruttando quella che – pensano loro – sia l’ondata di sensazionalismo provocato dall’annuncio.

“……Intendiamo cercare di abbattere questi missili quando siano ancora in volo sopra l’Ucraina senza attendere che che entrino nello spazio aereo della NATO……..Queste azioni sono nell’interesse sia della Polonia che dell’Ucraina per garantire che tutto quello che riguardi la nostra sicurezza militare sia catalogato come solidarietà internazionale, inclusa la solidarietà della NATO…….”

…..La NATO insomma vuole entrare in guerra facendo finta di abbattere i missili russi in Ucraina per pura “solidarietà internazionale”, usando la scusa – completamente sciocca – che quei missili potrebbero finire nello spazio aereo NATO. Si tratta di un’altra azione completamente assurda con cui la NATO spera di promuovere un’altra escalation che le consenta di entrare di fatto in guerra sperando che la Russia accetti questa equazione. O, a questo punto è chiaro, meglio – sperando che la Russia non accetti questa nuova equazione e colpisca le aree da cui partono i missili in Polonia o magari in Romania.

E’ chiaro che nessun bambino crederebbe a questa scusa, figurarsi Mosca. La Russia ha sempre detto che se dai pesi confinanti l’Ucraina fossero partiti attacchi alle forze russe, incluso l’abbattimento di missili chiaramente non diretti sul territorio NATO, avrebbe considerato questi paesi come belligeranti e avrebbe attaccato i siti da cui partono queste azioni. Il fatto che i missili NATO abbatterebbero altri missili (e non attaccherebbero soldati russi) importa poco. Mosca sa benissimo che se consentirà questa escalation subito dopo i paesi NATO avanzerebbero di un passo ed inizierebbero a colpire aerei ed elicotteri russi se la facessero franca.

Di fatto, consentire questa escalation significherebbe accettare una no-fly zone sull’Ovest dell’Ucraina.
Quello che la NATO vorrebbe fare è proteggere dagli attacchi aerei un vasto territorio ucraino nell’Ovest, attorno a Leopoli, nel quale potrebbe poi far stazionare i famosi F-16, missili, uomini NATO e persino costruire basi e fabbriche di armamenti al confine con Polonia, Ungheria e Romania.
Questa zona sarebbe utile per far entrare qualsiasi genere di arma, oltre che uomini, dai paesi NATO e proteggerli con un ombrello.

Si tratta di una idea sciocca e pericolosa che sancirebbe l’ingresso della NATO in guerra e autorizzerebbe la Russia a colpire i paesi NATO. Le speranze che la Russia accetti una situazione del genere dato che non coinvolge i suoi militari ma è uno scudo difensivo sono completamente vane e la NATO lo sa benissimo e tenta di far passare il concetto della “solidarietà internazionale”, come se abbattere i missili russi fosse equiparabile a portare panini alla popolazione. Anche la scusa dei missili diretti verso la Polonia è sciocca e testimonia quanto queste persone siano completamente disconnesse dalla realtà.

I russi non si faranno impressionare da nessun ombrello. Hanno già spiegato diverse volte che attaccheranno qualsiasi base che attacchi loro, dovunque sia posizionata, anche in paesi della NATO. Lo hanno detto chiaramente e non c’è motivo nemmeno di ripeterlo.

La nuova escalation della NATO testimonia da un lato la disperazione dell’Alleanza, che si vede sempre più sconfitta nella guerra, e dall’altro la risolutezza della NATO ad entrare in guerra non appena ne abbia la possibilità. Sperare che i russi abbiano infine paura di colpire i paesi della NATO è risibile e porterà solo ad una guerra diretta.

https://www.worldseye.net/la-notizia-falsa-del-missile-russo-sullospedale-apre-la-strada-ad-una-nuova-escalation/

Dimash
12 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

La Russia ha anche detto più volte che se fossero stati usati missili a media-lunga gittata nel territorio russo e in Crimea si rischiava la guerra mondiale, la guerra atomica. Però recentemente Putin ha detto chiaramente che sarebbe da pazzi una guerra con la Nato. Non riesco a trovare il video, dovrebbe essere di poco meno di un mese fà.

Putin parlava di uso di armi atomiche, di guerra mondiale, quando la situazione ancora non era molto chiara sul campo, si aspettavano le nuove armi e nuovo denaro dagli Usa per l’Ucraina. Ora che in questa Primavera sono arrivati entrambi e si è sperimentato che la Russia è superiore e stà vincendo inequivocabilmente, sarebbe un non sense far sfociare la guerra con l’Ucraina in guerra mondiale e nucleare. La Russia perderebbe insieme alla Nato. Per cui cercheranno di convivere con una maggiore ingerenza polacca, che gli altri Paesi membri difficilmente si esporranno in Ucraina. Nell’articolo poi si legge che se i Russi permettessero la no fly zone nell’ovest ucraino, coi caccia si intende, oltre che con la contraerea, sarebbero a rischio gli aerei e gli elicotteri russi, ma questo è falso, perchè essi operano in territorio russo, o in quello conquistato o liberato in questi 2 anni e mezzo, lontanissimo da eventuali missili sparati da caccia e da batterie contraeree posti nell’ovest ucraino. Neanche considerando il fatto che gli aerei ed elicotteri russi avrebbero tutto il tempo per allontanarsene verso siti protetti dalla contraerea russa.

Inoltre se stessimo a codesti articoli sensazionalistici butteremmo al mare le profezie che faticosamente conosciamo, pertanto staremmo a seguire falsi profeti, e, quel che più è grave, senza ombra di dubbio.

NICOLA_Z
12 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

LA POLONIA DEVE PREPARARE L’ESERCITO PER UN CONFLITTO SU VASTA SCALA, AFFERMA IL CAPO DELL’ESERCITO

di  Karl Badohal 10/07/2024

******

VARSAVIA, 10 luglio (Reuters) – La Polonia deve preparare i suoi soldati per un conflitto totale, ha detto mercoledì il capo di stato maggiore delle sue forze armate, mentre il paese aumenta il numero di truppe al confine con Russia e Bielorussia. Le relazioni della Polonia con la Russia e il suo alleato Bielorussia si sono deteriorate drasticamente da quando Mosca ha inviato decine di migliaia di truppe nella vicina Ucraina il 24 febbraio 2022, dando inizio a una guerra ancora in corso.

Oggi dobbiamo preparare le nostre forze per un conflitto su vasta scala, non per un conflitto di tipo asimmetrico“, ha detto in una conferenza stampa il capo di stato maggiore dell’esercito, generale WIESLAW KUKULA.
 
“Ciò ci costringe a trovare un buon equilibrio tra la missione al confine e il mantenimento dell’intensità dell’addestramento nell’esercito”, ha affermato. Intervenendo allo stesso evento, il viceministro della Difesa PAWEL BEJDA ha affermato che a partire da agosto il numero delle truppe a guardia del confine orientale della Polonia sarà aumentato a 8.000 dagli attuali 6.000, con un’ulteriore retroguardia di 9.000 in grado di intervenire entro 48 ore dal preavviso.
 
A maggio, la Polonia ha annunciato i dettagli di “East Shield”, un programma da 10 miliardi di zloty (2,5 miliardi di dollari) per rafforzare le difese lungo il confine con Bielorussia e Russia, che prevede di completare i piani entro il 2028. Il confine con la Bielorussia è stato un punto critico da quando i migranti hanno iniziato ad affluire lì nel 2021 dopo che la Bielorussia ha aperto agenzie di viaggio in Medio Oriente offrendo una nuova rotta non ufficiale verso l’Europa – una mossa che secondo l’Unione Europea era progettata per creare una crisi.

Quest’anno Varsavia ha aumentato la spesa per la difesa portandola a oltre il 4% della sua produzione economica in risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

Kukula ha anche affermato che l’attuale elevato interesse da parte dei candidati ad arruolarsi nell’esercito pone un dilemma sull’opportunità di accogliere più reclute di quanto preventivato a scapito dell’approvvigionamento di attrezzature militari, soprattutto perché ha affermato che si prevede che l’interesse inizierà a diminuire drasticamente a partire dal 2027.

Alla fine dello scorso anno la dimensione delle forze armate ammontava a circa 190.000 effettivi, tra forze terrestri, aeree, navali, forze speciali e forze di difesa territoriale. La Polonia prevede di aumentarlo a 300.000 soldati entro pochi anni.

https://www.reuters.com/world/europe/poland-must-prepare-army-full-scale-conflict-army-chief-says-2024-07-10/

Dimash
12 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

“il viceministro della Difesa PAWEL BEJDA ha affermato che a partire da agosto il numero delle truppe a guardia del confine orientale della Polonia sarà aumentato a 8.000 dagli attuali 6.000, con un’ulteriore retroguardia di 9.000 in grado di intervenire entro 48 ore dal preavviso.”

numeri non esattamente da capogiro

19:26 14 Giugno

Putina annuncia che quasi 700mila soldati russi combattono in Ucraina“Ci sono quasi 700.000 soldati russi nella zona delle operazioni militari speciali”, in Ucraina. Lo ha annunciato il presidente russo Vladimir Putin, scrivono le agenzie russe Tass e Interfax.”Se il nemico non ferma gli attacchi sulle nostre comunità, penseremo a come agire per respingere questa minaccia”, ha precisato il presidente in un incontro con i partecipanti al programma Time of Heroes.

https://www.rainews.it/maratona/2024/06/usa-ucraina-patto-sulla-sicurezza-verso-lingresso-di-kiev-nella-nato-4ccb89cf-9d27-463f-9988-b5eacf6b4820.html

Tenuto conto che l’esercito russo, se necessario, con le riserve, può arrivare a superare i 3 mln di uomini

https://www.youtube.com/watch?v=rWJb5eerkEg

dal min 5:31

mario mancusi
12 giorni fa

https://blog.messainlatino.it/2024/07/come-il-card-pietro-parolin-si-sta.html?m=1

Come il card. Pietro Parolin si sta preparando al suo Pontificato ovvero il programma del futuro Papa Giovanni XXIV

Vi proponiamo – in nostra traduzione – la lettera numero 1064 pubblicata da Paix Liturgique il 9 luglio, in cui si prosegue l’analisi (QUI e QUI i precedenti post su MiL) della figura del card. Pietro Parolin, Segretario di Stato e soprattutto da un po’ di tempo in aperta «campagna elettorale» in vista del prossimo (imminente?) conclave e per questo in rapporti sempre più tesi con papa Francesco.
Diplomatico di lungo corso di orientamento liberale in rapporti con il Gruppo Bildeberg e gli ambienti LGBT, «aperturista» in materia morale e «realista» in materia dottrinale, è il fautore del criticatissimo accordo con il governo comunista cinese e si è distinto negli ambienti della Curia Romana per la sua rigida avversione alla liturgia tradizionale.
Insomma, il materiale è abbondante per riuscire a tracciare le linee programmatiche del potenziale futuro papa Giovanni XXIV.

NICOLA_Z
12 giorni fa

GLI USA DISPIEGHERANNO MISSILI IN GERMANIA. LA RUSSIA: «LA NOSTRA RISPOSTA SARÀ MILITARE»

L’ANNUNCIO CONGIUNTO DI WASHINGTON E BERLINO È STATO DIFFUSO AL VERTICE DI IERI

*****

Dal 2026 in Germania inizieranno a essere dispiegati missili da crociera a lungo raggio Usa. E questo per rafforzare la capacità di deterrenza della Nato in Europa. Questo è stato annunciato congiuntamente da Stati Uniti e Germania, in una dichiarazione congiunta diffusa contemporaneamente al vertice della Nato a Washington.
Nel programma sul dispiegamento di capacità di fuoco a lungo raggio della Multi Domain Task Force sono inclusi Missili Tomahawk, SM-6, e Missili ipersonici ora in via di sviluppo.
La cosa che li accomuna è una gittata decisamente superiore a quella dei Missili da terra che attualmente sono basati nel Vecchio Continente.

LA RISPOSTA
All’inizio, nel 2026, i dispiegamenti saranno «episodici». Ma in futuro c’è in programma di proseguire con uno «stazionamento duraturo».
«Esercitare queste capacità avanzate dimostrerà l’impegno degli Stati Uniti verso la Nato e il loro contributo alla deterrenza integrata europea», si legge ancora nella dichiarazione, secondo quanto riporta Adnkronos.

Mosca tuttavia non assisterà inerme alla minaccia del Pentagono.
Il viceministro degli Esteri Sergei Ryabkov ha già annunciato ai giornali, a margine del X Forum parlamentare Brics:
«Senza nervi, senza emozioni, svilupperemo, prima di tutto, una risposta militare alla nuova minaccia».

Secondo Ryabkov, i piani del Pentagono rientrerebbero in contesto di un’escalation che mira a danneggiare la sicurezza della Federazione Russa.

https://www.open.online/2024/07/11/usa-missili-germania-russia-risposta-militare/
 

Dimash
12 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Sono notizie irrilevanti, se iniziasse una guerra nucleare l’esito sarebbe sempre lo stesso, se non ci fosse Dio.

Per l’ordine di grandezza di migliaia di testate nucleari appannaggio dei due blocchi avversari non conta la vicinanza o meno delle basi di lancio, la velocità dei missili vettori delle testate nucleari.

https://www.youtube.com/watch?v=yy7cbsJlHxE

“Secondo Ryabkov, i piani del Pentagono rientrerebbero in contesto di un’escalation che mira a danneggiare la sicurezza della Federazione Russa.”

Sì, e chi lo dubita, ma lo stesso, si sottintende, avverrebbe per la Nato, se si azzardasse a fare un passo falso come l’uso di armi atomiche contro la Russia.

Queste notizie di investimenti nella difesa contro un attacco russo, hanno il solo effetto di far cedere l’opinione pubblica ad accettare che una parte sempre maggiore del pil annuo del Paese tal dei tali della Nato sia dedicato agli armamenti. Elemento che piace assai alle industrie belliche Usa.

Il risultato a livello globale in occasione di una guerra nucleare non cambierebbe. Ma Dio aveva altri progetti….

Ultima modifica di 12 giorni fa da Dimash
Lucio Anneo
Lucio Anneo
12 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Il mio prof. di storia delle dottrine politiche un giorno raccontò questo apologo. “C’era una volta, in un Paese lontano lontano, un dittatore donna che faceva solo gli interessi della cricca che aveva promosso la sua presa di potere e che se ne fregava del popolo. Aveva portato i salari sotto i livelli di vent’anni prima, ma aveva portato le spese militari oltre il 2% del PIL. Nei posti meglio remunerati andavano solo i raccomandati e i più malvagi, la giustizia era corrotta fino al midollo e condannava solo i poveracci senza appoggi. La gente borbottava, protestava, scendeva in piazza. “morte alla carciofara!” si sentiva gridare “le teste dei ministri sulle picche!” “usiamo le armi all’Ucraina per incenerire il Parlamento!” e così via cantando. Il ministro dell’Interno relazionò la carciofara “Madame, il popolo è incavolato nero, temo per la vostra vita”. Ma la carciofara lo tranquillizzò: “Tranquillo, faremo diventare italiani Mbappé e Messi e vinceremo i mondiali, poi abbasseremo l’IVA sui generi alimentari..” “Ma non ci sono soldi” replicò il ministro… “Tranquillo, sarà solo un annuncio”. Poco tempo dopo ci fu una nuova manifestazione di piazza, ma questa volta la gente non urlava più messaggi di morte. Tutti ridevano. “La carciofara ha diversificato, adesso vende pesce marcio!” “la carcionana è stata assunta come badante dei presidente Bidet” “la carcionana è stata vista leccare il sottocoda del capo di Negrarocca!”. Il ministro è tranquillo “Madame, non protestano più, ridono solo di voi”. E lei: “Hai fatto il pieno all’elicottero che abbiamo sul tetto?”. (coetera desiderantur)

NICOLA_Z
12 giorni fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Accidenti Lucio Anneo!

Il tuo professore di storia delle dottrine politiche, la sapeva lunga! Vedeva addirittura nel futuro l’avvento di una carciofara con linea ultra-atlantista, assunta come badante del Potus, che viene vista leccare il sottocoda del bacucco abortista, e che si  occupa in modo costante ed indefesso,  di deambulatori, pannoloni e bidet!
Un fenomeno il tuo professore!

Ma forse c’è da capire la carciofara: nel suo ambiente politico sono convinti che se lei non si fosse appiattita sulla linea ultra-atlantista, mettendosi sotto l’ombrello protettivo del bacucco yankee e del Deep State dietro di lui, la carciofara sarebbe stata spazzata via ed umiliata, dal Deep State UE ed eurista, molto più che a cannonate di spread ed invasione militare della Troika, e molto più di quanto non avvenuto con l’ultimo governo Berlusconi, con scherno e vergogna internazionale in mondovisione.

Per carità sono opinioni, ognuno la pensa come vuole.

Piuttosto sarei curioso di sapere se il tuo professore di storia delle dottrine politiche, avesse visto nelle sue visioni futuristiche, anche l’avvento di un dittatore francese abortista, non donna ma neanche uomo, insomma di genere neutro, in versione Napoleone “palo di fango”, che prima di fare il Capo della Francia, era un fido banchiere dei Rothschild.

Lui che fine farà?
Lo mandano anche a lui, all’isola d’Elba?
Oppure lo mandano direttamente al confino sull’isola di Sant’Elena?

NICOLA_Z
11 giorni fa
Rispondi a  Remox

Le apparizioni di Akita in Giappone, sono state approvate dalla Chiesa Cattolica.
E la statua della Madonna di Akita, è proprio quella delle Apparizioni di Amsterdam!

Adesso che faranno, si riamangiano l’approvazione data, anche per Akita?

Il Tucho ha una fretta infernale, proprio come il Dragone rosso fuoco:

“Ma guai a voi, terra e mare,
perché il diavolo è precipitato sopra di voi
pieno di grande furore,
sapendo che gli resta poco tempo” (Ap 12, 12).

Dimash
11 giorni fa
Rispondi a  Remox

Con Tucho Bergoglio và sul sicuro, un perfetto esecutore dell’obbiettivo di affossare ogni apparizione da parte del suo superiore. Su qualunque cosa metterà mano i risultati sperati sono garantiti. Non c’è neppure stimolo a ipotizzarlo che la realtà si manifesta prontamente.

Anonimo
Anonimo
11 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Voi complottisti mi fate morire.
Secondo voi Dio con tutti i problemi del mondo non ha di meglio da fare che mettere su questo teatrino più contorto della trama di Beautiful.
È un’offesa alla vostra intelligenza

NICOLA_Z
11 giorni fa
Rispondi a  Anonimo

Voi oltranzisti delle caverne, non mi fate morire, ma piuttosto mi fate compassione.
Di voi il Signore Nostro Gesù Cristo ha detto di stare alla larga:

“Lasciateli! Sono ciechi e guide di ciechi. E quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!” (Mt 15,14)

Dio è padrone del tempo e della Storia, e pur rispettando il libero arbitrio di ognuno, si occupa del genere umano, a partire dai teatrini contorti, imbastiti dalla medesima umanità contorta e pervertita. Da ogni male generato dall’uomo, Dio ne ricava un bene più grande , e sarà così anche per questo generazione pagana, malvagia ed anti-cristiana.

Gli uomini possono dimenticare Dio, e vivere come se Egli non esistesse, ma Dio non si dimentica mai degli uomini, e della loro posterità.

Anonimo
Anonimo
11 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Il problema della Chiesa non è Papa Francesco ma parte da molto lontano.

Vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!»

La cifra complessiva forse la conosce solo il Papa. Ma non è sicuro. La stima di massima delle disponibilità finanziarie della Santa Sede e della Città del Vaticano, quindi del governo centrale e non di diocesi o congregazioni religiose, è di circa 5 miliardi di euro. In netto calo rispetto ad un decina di anni fa, quando – prima della crisi dei mercato e del crollo dei tassi di interesse – poteva sfiorare quasi i 10 miliardi.

Ronin
11 giorni fa
Rispondi a  Anonimo

Il problema della Chiesa, come ha spiegato meravigliosamente bene papa S. Pio X già nel 1907 nella celebre “Pascendi Dominici Grecis”, è il modernismo, “sintesi di tutte le eresie”.

NICOLA_Z
11 giorni fa
Rispondi a  Ronin

Esatto caro Ronin,

e da questa immensa perversione della dottrina cattolica, ne discende la giusta e tremenda punizione divina, con “le disponibilità finanziarie della Santa Sede e della Città del Vaticano, quindi del governo centrale“, che sono crollate negli ultimi anni.

Come si vede, Dio si occupa dei “teatrini contorti” dell’umanità ed in particolare di quelli della sua Chiesa Cattolica, ed interviene con il suo “castigo misericordioso“.

E riprendendo le parole scritte sopra da Vincenzo dall’Equador, è inutile ed ancora più catastrofico, che “Francesco tresca con le elites globaliste“, per provvedere alle necessità economiche, ne ricaverà solo fumo e niente arrosto, perchè tali elite globaliste odiano la Chiesa Cattolica, e vogliono vederla distrutta, e da Dio ne ricaverà una punizione ancora più severa.

Di quanto peggiore castigo pensate che sarà giudicato meritevole chi avrà calpestato il Figlio di Dio e ritenuto profano quel sangue dell’alleanza, dal quale è stato santificato, e avrà disprezzato lo Spirito della grazia?

Conosciamo infatti colui che ha detto: A me la vendetta! Io darò la retribuzione! E ancora: Il Signore giudicherà il suo popolo. È terribile cadere nelle mani del Dio vivente! (Eb 10, 29-31).

Riesz_
P.Riesz_
11 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

“,,,,perchè tali elite globaliste odiano la Chiesa Cattolica, e vogliono vederla distrutta, e da Dio ne ricaverà una punizione ancora più severa.” E’ gia’ stato detto … molti anni fa: «Le dieci corna che hai viste e la bestia odieranno la prostituta, la spoglieranno e la lasceranno nuda, ne mangeranno le carni e la bruceranno col fuoco.» (Apocalisse 17,16) . Bergoglio non ha capito che non è bene fare patti col diavolo, perché poi non li rispetta!

Anonimo
Anonimo
11 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

La corruzione e la perversione c’è stata da sempre all’interno della Chiesa.
Da 11 anni a questa parte state usando Papa Francesco come parafulmine dopo aver chiuso gli occhi tutti questi anni

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
10 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

Ottimo!

Anonimo
Anonimo
10 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Non mi pare che se la passino poi così male nonostante il castigo misericordioso

Dimash
11 giorni fa
Rispondi a  Anonimo

Non sarebbe un problema che la Chiesa abbia delle entrate dai cittadini e anche molte, per donazioni volontarie o per l’8×1000 , se venissero usate per le spese occorrenti per il culto a Dio, per le opere missionarie, per aiutare i poveri. Il problema è l’uso che se ne fà, se per dare gloria a Dio, per evangelizzare, per aiutare il prossimo oppure al contrario  per dare gloria a sè stessi o per darsi agli agii o peggio ancora per fare malversazione, usandoli  per scopi personali perfino deprecabili.
 
Questo riguardo le questioni economiche, come se fosse il punto principale, e non lo è.
 
Riguardo le questioni spirituali, ben più gravi, il pauperista cattocomunista Francesco , messo lì a quanto pare della mafia di san Gallo, in onore del tradimento di Pietro per 3 volte, solo che ora il tradimento è quasi costante ai vertici del Vaticano, ha un certo peso nel diffondere eresie da molti anni a questa parte, che, per il ruolo che ricopre, stanno facendo perdere quasi tutti i fedeli, che ad oggi si dicono cattolici ma non lo sono, non credendo o non professando più la nostra religione, come lo era prima che venisse corrotta dal CVII e ancora più oggi da Francesco, il poverello vescovo vestito di bianco. Utile idiota, tipo Biden,  in campo politico, ma pur sempre utile allo scopo dei nemici di Cristo, di far perdere quante più anime possibili.
Il problema è  che Francesco è ben lungi dal rimangiarsi le affermazioni eretiche che portano in massa i fedeli all’errore, fedeli già corrotti dalle idee mondane fallaci a cui viene data una ulteriore spinta e conferma verso il baratro, e continua ad operare contro Cristo e contro gli uomini. Salvo saltuari momenti in cui anche lui azzecca qualcosa, ma ciò è totalmente insufficiente e carente, tanto che, specie se voluto dalla Massoneria o aderente alla Massoneria, non può essere Papa, perchè Dio non è diviso con sè stesso, e non può essere rappresentato in Terra da chi fosse affiliato a Satana o voluto da Satana e non già dallo Spirito Santo. E il fatto che perduri nell’errore fà propendere per questa ipotesi. Quindi Bergoglio stà dando il colpo finale ad una Chiesa già contaminata e putrefatta da tempo, quindi sì non è un fatto nuovo, radendola al suolo spiritualmente, prima che Dio permetta che avvenga ciò  anche visibilmente. Per punizione e anche per rappresentare meglio a tutti la realtà spirituale sottostante altamente deficitaria e compromessa.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
10 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Ottimo!

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
10 giorni fa

Sinceramente io ,a 70 anni,ho l’impressione che l’attenzione di Dio si faccia piu’ incalzante.Magari un tempo non ci facevo caso,ma certe coincidenze,certi schemi che si ripetono,certi paradossi oramai sono familiari.

mario mancusi
10 giorni fa

Dott.G.I. ne parlammo gia in passato , questo passo della Emmerik:
I demoni si accoppiarono con donne (Genesi 6) e partorirono giganti – Divina Voluntas

Vidi i discendenti di Caino diventare sempre più empi e sensuali. Si avvicinarono sempre di più a quella montagna, e gli angeli caduti possedettero molte delle loro mogli e le dominarono e insegnarono loro tutte le arti dell’inganno. I loro figli erano molto alti, avevano tutti i tipi di doni e abilità, e si trasformavano completamente in strumenti di spiriti maligni. Così nacque su questa montagna e ben oltre una razza malvagia, che di attirare la progenie di Seth nel suo mondo di vizio, con l’uso della forza e dell’inganno. Fu allora che Dio annunciò il Diluvio a Noè, che dovette sopportare terribili tormenti per mano di questo popolo mentre costruiva l’Arca.

questa possessione degli angeli caduti nei confronti delle donne deve intendersi spiritualmente, come io penso, o sessualmente come sostenuto in alcuni testi non canonici della Bibbia???

mario mancusi
10 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

infatti a sostenere la mia tesi c’è quest’altro passo:
Anche i discendenti di Cam ebbero simili conoscenze con gli spiriti maligni dopo il Diluvio. Ed è per questo che c’erano così tanti posseduti tra loro: maghi e uomini potenti di questo mondo, e anche uomini molto grandi, selvaggi e malvagi. Semiramide (3) è anche il risultato dell’unione di due persone possedute: poteva fare qualsiasi cosa. e non per diventare santo! Così apparvero altri esseri umani che furono poi ritenuti dèi dai pagani, le prime donne che si lasciarono possedere in questo modo dagli spiriti maligni lo fecero con piena cognizione di causa: ma le altre no: ce l’avevano in sé come carne e sangue, come peccato originale. 

dott.G.I.
7 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

“questa possessione degli angeli caduti nei confronti delle donne deve intendersi spiritualmente, come io penso, o sessualmente come sostenuto in alcuni testi non canonici della Bibbia???” (Mario Mancusi)

Genesi 6

1 Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla terra e nacquero loro figlie, 

2 i figli di Dio [figli di Elohìm] videro che le figlie degli uomini [figlie di Adàm] erano belle e ne presero per mogli quante ne vollero. 

3 Allora YHWH disse: «Il mio spirito non resterà sempre nell’uomo, perché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni».

4 C’erano sulla terra i giganti [Nefilìm] a quei tempi – e anche dopo – quando i figli di Dio [figli di Elohìm] si univano alle figlie degli uomini [figlie di Adàm] e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell’antichità [Ghibborìm], uomini famosi.

Il discorso sarebbe molto lungo, perché bisognerebbe trattare molti argomenti.
Tuttavia, ci sono tre possibili interpretazioni per l’identità dei “figli di Dio” (bnei HaElohìm). 

1) Storicamente, quella più comune è che sono degli angeli caduti. Infatti, il termine “figli di Dio” in ogni altro brano dell’Antico Testamento significa “angeli” (vedi Giobbe 1:6; 2:1; 38:7). Gli ebrei credevano così e anche i primi Padri della Chiesa fino a S. Agostino. Anche lo storico giudeo romanizzato Giuseppe Flavio ci parla di questo evento là dove, nel suo libro Antichità giudaiche (1,73), dice che gli “Angeli di Dio” si unirono a donne e ne nacquero figli empi, orgogliosi, arroganti, fiduciosi esclusivamente della loro potenza. 

Gesù insegnò che gli angeli non si sposano (Mc 12:25), ma ciò non esclude necessariamente la possibilità che angeli caduti sposino (si uniscano a) degli umani. Infatti, nel Vangelo, sono gli “angeli nel cielo” che non si sposano; come gli uomini nel cielo non si sposano ma sulla terra sì, forse gli angeli nel cielo non si sposano, ma quelli caduti (sulla terra) possono. Ma in pratica nessuno lo sa.

Non si sa se gli angeli, che sono esseri spirituali, possano avere rapporti sessuali con umani. Possono senz’altro prendere la forma umana e interagire con il mondo fisico (ce ne sono tanti esempi nella Bibbia), ma non sappiamo più di questo. Forse gli angeli solo possedettero il corpo di alcuni uomini, come i demoni al tempo di Gesù. In quel caso, il risultato sarebbe come la terza interpretazione qui sotto.

2) Un’altra interpretazione è che i “figli di Dio” erano i discendenti di Set, che seguivano Dio, mentre le “figlie degli uomini” erano i discendenti di Caino, che si allontanavano da Dio. Cioè, ci furono dei matrimoni misti fra i seguaci di Dio e i non seguaci di Dio, con il risultato naturale non del miglioramento delle donne empie, ma dell’abbassamento del comportamento degli uomini pii. Però, sarebbero usi strani dei termini “figli di Dio” e “figlie degli uomini”, soprattutto quando “uomini” nel primo versetto significa tutti gli uomini e non solo una parte. È anche difficile capire perché i figli di tali coppie erano dei giganti e più potenti delle altre persone, come dice Gen 6:4.

3) La terza interpretazione è che “figli di Dio” era un titolo usato per dei re ed altri nobili, e che loro sposavano tutte le donne che volevano. Cioè, Gen 6:2 descriverebbe il peccato di poligamia, mentre Gen 6:5 descriverebbe l’ingiustizia di questi re tiranni. Il racconto di Lamec (Gen 4:19-24) in questo caso diventerebbe parallelo: descrive un poligamo malvagio. 

Nelle visioni di Caterina Emmerich, gli angeli caduti si stabilirono su “una montagna molto grande isolata e inaccessibile, che divenne un mare durante il Diluvio, credo sia il Mar Nero”. 
Poi aggiunge: “Questi angeli ribelli avevano la libertà di agire sugli uomini nella misura in cui si allontanavano da Dio. Dopo il Diluvio, questi angeli scomparvero da quel luogo e si dispersero nell’aria, e solo nel Giudizio Universale che saranno gettati all’inferno.”

Dunque, questi angeli caduti avevano maggiore potere e influenza sugli esseri umani che si erano allontanati da Dio, cioè i discendenti di Caino. Dopo il Diluvio, divennero spiriti dell’aria vaganti, come dice san Paolo.

«Vidi i discendenti di Caino diventare sempre più empi e sensuali. Si avvicinarono sempre di più a quella montagna, e gli angeli caduti POSSEDETTERO molte delle loro mogli e le dominarono e insegnarono loro tutte le arti dell’inganno. I loro figli erano molto alti, avevano tutti i tipi di doni e abilità, e si trasformavano completamente in strumenti di spiriti maligni. Così nacque su questa montagna e ben oltre una razza malvagia, che di attirare la progenie di Seth nel suo mondo di vizio, con l’uso della forza e dell’inganno. Fu allora che Dio annunciò il Diluvio a Noè, che dovette sopportare terribili tormenti per mano di questo popolo mentre costruiva l’Arca.»

Le donne furono talmente possedute da questi spiriti maligni, che partorirono “figli del maligno”, cioè esseri demoniaci, dotati di grandi poteri magici (grazie alla stregoneria).

«Ho visto un sacco di cose su questo popolo di giganti: come trascinavano enormi massi molto facilmente in cima alla montagna, come salivano sempre più in alto, come realizzavano le cose più incredibili. Correvano su per i muri o sui tronchi degli alberi, come ho visto fare ad altri posseduti. Potevano fare ogni sorta di cose, e le più incredibili, ma solo simulacri e artifici, che si producono con l’aiuto del demonio.»

https://www.divinavoluntas.it/files/-ITA–LES–MYSTERES–DE–L-ANCIENNE–ALLIANCE.pdf

I discendenti di Caino poterono giungere a un tale livello di malvagità perché si erano completamente allontanati da Dio:
«della conoscenza di Dio non avevano più alcuna traccia e cercavano qualcosa da adorare … si abbandonavano alla stregoneria e a tutti i vizi … Le donne le ho viste vagare per sedurre le razze migliori e attirarle nelle loro depravazioni. … Ho visto che sacrificavano i bambini seppellendoli vivi.»

Ciò non deve meravigliare, perché anche Gesù disse ai Giudei: «voi che avete per padre il diavolo, e volete compiere i desideri del padre vostro.» (Giovanni 8:44).

Forse che il diavolo può fare sesso con qualche donna ed avere figli? No!
Per figli si intende che quelli che fanno le opere di Dio, secondo la sua volontà, sono figli di Dio, e quelli che fanno le opere di satana sono figli di satana, non per genealogia (che è impossibile in forma “biologica”), ma in senso spirituale.

Pertanto, nelle visioni della Emmerich, si tratta di una gravissima possessione spirituale, ma c’è anche chi ritiene che sia possibile una unione del tipo sessuale (tramite demone succubo e demone incubo), come questo sacerdote esorcista, in questo studio che si legge molto facilmente:
«Senza dubbio, allora come oggi, Dio limita il potere dei demoni. Non abbiamo mai sentito parlare del frutto di tali unioni, anche se ci sono gruppi satanici che vorrebbero e cercano di realizzare tali unioni per ottenere un figlio del diavolo. È ragionevole pensare che dopo il Diluvio non ci fu mai più il frutto di tali unioni, perché Dio non lo permise.»
https://www.divinavoluntas.it/files/Libro–ITA–Enoch-e-i-Nephilim—esorcista-Fortea.pdf

mario mancusi
7 giorni fa
Rispondi a  dott.G.I.

C’è un ‘ altra ipotesi quella della Valtorta in cui Caino e i suoi figli si uniranno con fiere generando bruti e uomini potenti

Riesz_
P.Riesz_
6 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non basterebbe un libro per districare il mistero dell’origine dell’uomo. Non Eva ma Adamo peccò: voleva una progenie numerosa e per questo si accoppiò con femmine ancestrali di scimmia. Il risultato fu un uomo con gli istinti da animale dotato però di spirito e soprattutto di linguaggio, cioè Caino; Questa stirpe sterminò il vero uomo perfetto e cioè Abele. Questo è il peccato originale ed Eva non ne è minimamente responsabile. Il popolo di Caino poi regredì ancor più fino all’uomo della pietra e occorsero millenni e millenni per far riemergere la civiltà .
Il nostro universo è costituito da spazio, tempo ed energia legati da leggi fisiche inviolabili; è abitato da un insieme estremamente eterogeneo di abitanti: negli inferi abbiamo confinati gli angeli ribelli, nei pianeti poi gli spiriti incarnati. I corpi hanno un ciclo vitale, mentre gli spiriti restano immortali, ma intrappolati in questo universo multidimensionale finché non moriranno, al collasso finale dell’universo, previsto dalla termodinamica. Gli spiriti per diventare immortali dovranno indossare come gli angeli la “tunica bianca” cioè la perfezione del loro essere con una parte animica: gli spiriti che per merito ci riuscirono divennero angeli capaci di percepire la luce divina, quelli che si rifiutarono restarono spiriti senza anima o coscienza, senza la luce divina. L’eccezione è proprio la terra; i suoi abitanti e cioè gli uomini oltre al corpo mortale, fonte di guai per il peccato originale, hanno comunque una conformazione particolare: hanno anima. La loro parte spirituale è una trinità propria dell’Uomo Primo, costituita da Mente, Spirito ed Anima, ognuna con funzione specifica, ma legati indissolubilmente. La mente governa spazio e tempo; lo spirito governa il tempo e l’energia, l’anima governa spazio ed energia. L’anima non è soggetta al tempo e per questo è immortale e con questa “tunica bianca” possiamo uscire da questo universo, dal tempo. I demoni, gli spiriti incarnati o no, i cosiddetti alieni, tutti senza anima, sono attratti dall’uomo ed in alcuni casi danno luogo a possessioni e adduzioni: vogliono la nostra anima.

Spring
4 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

Non riesco ad immaginare (specialmente all’alba dei tempi) un uomo, di sesso maschile e sano di mente, che si attizzi davanti ad una scimmia (ancestrale o meno).

E poi rifiutare la bellissima Eva per uno sgorbio. I misteri della psiche umana.

Sempre dagli scritti della Valtorta:

Satana ha voluto levare questa verginità intellettuale al­l’uomo, e con la sua lingua serpentina ha blandito e accarezzato membra e occhi di Eva, suscitandone riflessi e acutezze che prima non avevano, perché la Malizia non li aveva intossicati.

   Essa “vide”. E vedendo volle provare. La carne era destata. Oh! se avesse chiamato Dio! Se fosse corsa a dirgli: “Padre! Io son malata. Il Serpente mi ha accarezzata e il turbamento è in me”. Il Padre l’avrebbe purificata e guarita col suo alito, che, come le aveva infuso la vita, poteva infonderle nuovamente innocenza, smemorandola del tossico serpentino ed anzi mettendo in lei la ripugnanza per il Serpente, come è in quelli che un male ha assalito e che, guariti di quel male, ne portano una istintiva ripugnanza. Ma Eva non va al Padre. Eva torna dal Serpente. Quella sensazione è dolce per lei. “Vedendo che il frutto dell’albero era buono a mangiarsi e bello all’occhio e gradevole all’aspetto, lo colse e ne mangiò”.

   E “comprese”. Ormai la malizia era scesa a morderle le viscere. Vide con occhi nuovi e udì con orecchi nuovi gli usi e le voci dei bruti. E li bramò con folle bramosia.

   Iniziò sola il peccato. Lo portò a termine col compagno. Ecco perché sulla donna pesa condanna maggiore. È per lei che l’uomo è divenuto ribelle a Dio e che ha conosciuto lussuria e morte. È per lei che non ha più saputo dominare i suoi tre regni: dello spirito, perché ha permesso che lo spirito disubbidisse a Dio; del morale, perché ha permesso che le passioni lo signoreggiassero; della carne, perché l’avvilì alle leggi istintive dei bruti. “Il Serpente mi ha sedotta”, dice Eva. “La donna m’ha offerto il frutto ed io ne ho mangiato”, dice Adamo. E la cupidigia triplice abbranca da allora i tre regni dell’uomo.

mario mancusi
4 giorni fa
Rispondi a  Spring

Veramente non è stato Adamo ad andare con una scimmia stai confondendo con Caino , purtroppo esiste la zoofilia condannata nella Bibbia pertanto nulla di nuovo

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
4 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Lo ha detto Riesz non Spring.Ma io intervengo sul filo dei miei pensieri,perchè la cosa è assai interessante,relativamente al concetto di autorita’.Dio ha il suo ordine,che non va a sminuire nessuno,ma tutto coordina nell’armonia celeste che doveva risplendere anche nel creato per poi essere elevato al Cielo.Quindi il peccato configura una cessione di autorita’(oggi potremmo dire,con linguaggio politico,una cessione di sovranita’),una cessione di dignita’.Quindi,dato che Adamo veniva prima di Eva,si capisce che la tentazione è venuta da Eva.Mi dispiace per il senso di cavalleria di Riesz.Per fortuna Dio è incorruttibile,anche se a volte cambia idea,senno’ non ci sarebbe rimedio.A noi imitarLo,anche quando cambiamo idea.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

Dopo il peccato originale Dio interroga per primo Adamo proprio perchè Adamo era il suo primo collaboratore tra gli umani.Adamo risponde e non mente,e nemmeno Eva dopo mente.Mente il Padre della menzogna. S.Paolo dice che ” a causa di un solo uomo”ci fu la caduta,pero’ nel senso che Adamo aveva piu’ autorita’,e quindi responsabilita’,ed era il custode di questa autorita’,cosi’ come Eva era custode della sua autorita’ sul serpente.Per questo,credo,la figura di un animale,su cui Adamo ed Eva avevano autorita’.Quindi la cavalleria rientra in gioco,ma non deve scavalcare l’autorita’ di Adamo,deve invece stimolare la donna a ripristinare l’autorita’ di Adamo in virtu’ di Cristo nuovo Adamo e di Maria(meno che verso i sacerdoti figura di Cristo che viene prima di Maria Regina del Cielo e della Terra in ordine gerarchico)e la propria ,verso il creato.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

…e quindi,se un Matrimonio e una famiglia non sono fondati su questo “ripristino” come l’ho chiamato,ma si tratta di conversione e redenzione, difficile che…e lo stesso schema dovrebbe funzionare nella Societa’ e nelle Istituzioni.Viva la Repubblica!;-)Viva la Rivoluzione!Anche da questo,si dovrebbe capire che torneranno le Monarchie.Ma ci sono quelli che scambiano il Paradiso con l’anarchia.

Spring
3 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Come dice Vincenzo, rispondevo a P.Riesz_.

Su Caino invece gli scritti della Valtorta sono molto chiari: Caino si accoppiava con gli animali (del resto aveva il cervello fuso dalla rabbia) e questi partorivano.

Ma Caino resta figlio di Adamo ed Eva, come Abele.

mario mancusi
3 giorni fa
Rispondi a  Spring

Scusami, avevo letto male

Riesz_
P.Riesz_
2 giorni fa
Rispondi a  Spring

E’ qui che i conti non tornano: se Caino è figlio di Adamo ed Eva, non si capisce perché è molto diverso da Abele; è strutturalmente differente. Non è solo questione di semplice morale; Caino ha caratteristiche scimmiesche: è peloso, scuro; appartiene ad altra specie. Infatti Caino in ebraico קַיִן , Qáyin, significa “acquisizione”; è un acquisito della famiglia di Adamo perché non era figlio di Eva.

mario mancusi
2 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

Perché Caino nacque maledetto da Dio , Abele no , se leggi l’opera della Valtorta si capisce la differenza,

Riesz_
P.Riesz_
2 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Abele è benedetto perché discendente di Adamo ed Eva; Caino è maledetto non per capriccio divino, ma perché è il frutto velenoso del peccato originale: l’unione dell’istinto animale e di un’anima immortale è piena di conseguenze micidiali pressoché insanabili. Le conseguenze le conosciamo bene in quanto discendenti di Caino; se Caino fosse stato solo un amorale, per quale motivo i suoi discendenti dovrebbero partecipare della sua maledizione? Ontologicamente dovremmo essere alla pari dei discendenti di Abele, purtroppo estinti. I conti tornano se usiamo la logica.

mario mancusi
2 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

Perché i suoi discendenti degradarono ulteriormente geneticamente visto che nacque una nuova razza con delle scimmie, cosa che nella razza dei figli degli uomini non avvenne, degradarono moralmente sicuramente, determinando anche in loro un mutamento fisico , ma nella razza di Caino avvenne qualcosa di più sconvolge, non sono ormai più teorie anche la scienza ci è arrivata, i Neandertal ecc, (figli di Caino) furono seguenti e contemporanei all’uomo sapiens ( quindi ai figli degli uomini ) tra loro furono sessualmente attivi, tutto questo non è più teoria , la spiegazione della Valtorta ha trovato riscontro

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Homo_neanderthalensis

Uno studio del 2020 afferma che circa 50 000 anni fa, mentre Homo sapiens si diffondeva fuori dell’Africa, avvennero accoppiamenti fertili con popolazioni neandertaliane e denisoviane sino al loro assorbimento e sostituzione con popolazioni tipicamente sapiens ma nel cui genoma rimase traccia dell’avvenuta mescolanza genetica.[52][53] In particolare i geni trasmessi all’uomo moderno ne influenzerebbero l’anatomia facciale, la pelle, i capelli, il sistema immunitario e quello nervoso.

Spring
2 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

se Caino fosse stato solo un amorale, per quale motivo i suoi discendenti dovrebbero partecipare della sua maledizione? Ontologicamente dovremmo essere alla pari dei discendenti di Abele, purtroppo estinti. I conti tornano se usiamo la logica.

Anche il comportamento ha una base biologica, nonostante sia l’esempio a farne da padrona. I discendenti di Caino, isolati da Dio dalla discendenza pura subito dopo l’uccisione di Abele, avevano genetica e modelli in perfetta sintonia. Ecco come i discendenti di Caino parteciparono alla sua maledizione.
I conti quando si usa la logica giusta.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 giorno fa
Rispondi a  Spring

Benedizione e maledizione non in senso assoluto.Basta pensare che potevano essere tentati e peccare ,in vita ,perfino Maria,Giuseppe,Gesu’ stesso,Il Battista (preservato dal peccato originale non al concepimento ma nel ventre materno al saluto di Maria,se non sbaglio,magari il dott. Gi puo’ confermare o meno). Credo che si tratti sempre dei due destini preparati da Dio,vedi anche Isacco e Ismaele,,vedi Gentili ed ebrei.Destini che s’incrociano,come ricchi e poveri secondo Bernanos che non ne fa una categoria economica,ma d’inclinazione.Vero,anche tra fratelli della stessa famiglia.Fino,per sorridere,alla classica distinzione di Longanesi in nardones e leccobardi(Churchill-DeGaulle,Oliver Hardy e Stan Laurel…Bergoglio e Ratzinger).Restano sempre libero arbitrio e responsabilita’ personale,anche se il peccato continuo e sempre piu’ grave riduce la forza del libero arbitrio.Resta la Misericordia che prova a salvare la singola anima fino a che c’è una piccola possibilita’. Comunque la questione è interessantissima per me,perchè Fede Speranza Carita’ va bene,Misericordia va bene,ma Fede è Sostanza e Sostanza è Autorita’ e conservazione o ripristino della Autorita’,e qui voglio fare un altro post,perchè oggi se ne parla poco,come se la salvezza consistesse nel riconoscersi materialmente o astrattamente peccatori e basta.Lo Spirito vuole convincere il mondo di peccato,e lo fara’,ma che significa?Significa che Fede èSostanza ma Sostanza è Autorita’.Un minimo di autorita’ l’abbiamo tutti,non fosse che su gatto o cane,o su chi ci chiede una moneta.Il peccato umano,non quello diabolico,è nato dal credere di non aver abbastanza autorita’,viene dal basso,come un capriccio di un bambino che crede che se avra’ anche quel regalo allora potra’ davvero fare il buono o essere buono.Poi non è cosi’,ma lo pensa.Invece l’Autorita’ e’ Sostanza e quella Sostanza Eva ce l’aveva gia’,la stessa condivisa con Adamo e con Dio.Ognuno nel suo ordine e grado,ma la Sostanza è la stessa e il diavolo è nemico della Sostanza,è contro lo Spirito Santo e lo rifiuta.Amministare la nostra autorita’ è il vero nodo.Se hai di piu’,non puoi dire sempre no,ma quando dici si devi dirlo con lo spirito giusto e con la morale giusta.Li’ sta la prova e li’ Eva fece cadere Adamo,che aveva di piu’ nell’ordine ma non nella Sostanza che era Dio condiviso con Eva, dopo essere caduta col diavolo.Non è affatto facile amministrare la propria,anche piccolissima autorita’,ma chi ci s’impegna non sente il bisogno di averne di piu’,anzi…pero’ capisce che Dio lo prova per arricchirlo di piu’ spiritualmente.Queste cose le dico dalla vita,dove le donne sono sempre il pericolo numero uno,l’incantesimo numero uno…dopo i cabalisti corruttori e assassini,s’intende,ma ci sono anche abbastanza uomini e padri pagliacci. Cristo ha ripristinato in sè la dignita’ e autorita’ di Adamo,e mantenuto quella di Dio,che era intangibile perchè Dio è infallibile.La Fede è basata sull’attrarre ciascuno nella sua dignita’,restaurarlo.Questo il futuro che attende la Storia,e la pace consistera’ nell’attendere ad amministrare il proprio grado di autorita’ con integrita’ e fermezza,senza pretenderne di piu’ ma accettandolo quando viene aumentato,insieme a prove e rischi e persecuzioni che comporta.L’Avvertimento,a questo fine,sembra davvero indispensabile,e poi nuove Istituzioni e nuovi uomini e nuove donne. Ciaooo Giorgiaaaa 😉

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 giorno fa

Che poi mi accorgo ora che questa riflessione autonoma si puo’ inserire nel discorso sulla Volonta’ divina nella Piccarreta letta da don Leonardo.Ogni cosa deve essere rinnovata nella sua dignita’ originaria,e piu’ …e in quello di Teneramata:il peccato viene cancellato dal pentimento,e le cose buone vengono rese eterne.P.s.:Io ero rimasto all’Infinito di Leopardi,con la distinzione tra infinito ed eterno,e poi scopro che esiste anche la “eternita creata”.Non si finisce mai d’imparare.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
2 giorni fa
Rispondi a  P.Riesz_

I due destini preparati da Dio ci sono anche in Esau’ e Giacobbe figli di Isacco e di Rebecca e anche il temperamento differente. Comunque nel Genesi è Eva stessa che si confessa corresponsabile e prima collaboratrice del serpente,per cui,se proprio non si volesse accettare che Caino fu figlio di Eva si potrebbe pure pensare che Adamo lo abbia concepito dopo il peccato originale e non che tale concepimento sia stato il peccato originale! Francamente non capisco queste commistioni:o si crede alla Scrittura o non ci si crede,Odifreddi non necessita di cloni.Se si comincia a pensare che per necessita’di sottomissione della donna la Scrittura sia stata falsata fin dall’inizio,allora vale tutto e niente. Invece,se ,senza assecondare bassi istinti,si parte dall’alto ,dall’Autorita’,accettando i Libri Canonici Cattolici,e si discende col ragionamento,allora si’ che si arriva a capire qualcosa d’importante,che per me è sensazionale senza essere sensazionalistico,e cioe’ proprio quello che ho spiegato circa la maggiore autorita’ di Adamo come primo collaboratore di Dio e quindi maggiore responsabilita’ ,come dice san Paolo,che pero’ va distinta dall’origine della tentazione,che va dal serpente a Eva e da Eva ad Adamo,cioe’ in senso inverso alla Creazione,ovviamente e sottolineo ovviamente.Che senso ha ragionare sulla Verita’ Rivelata se poi non si crede che sia tale?Ma questo è un virus elaborato in laboratorio particolarmente caratteristico di questi tempi.Una vera pandemia e crescera’,eccome,ma durera’ ancora poco,è roba vecchia anche se di ultima edizione riveduta e scorretta.Sulla vera semplicita’ non ci piove,anche se non appaga l’ego.Pero’ appaga l’anima.La mancanza di semplicita’,che vada dal gusto del pettegolezzo della serva al sensazionalismo del dottorone di mondo,ha sostanzialmente la stessa radice,e non segue la logica come pretende di fare proprio perchè asseconda bassi istinti.Anche per questo i malvagi oggi sono cosi’ potenti.Ma grazie a Dio non è tempo di snob alla Odifreddi.(Che tra l’altro,la volta che gli telefono’ il Papa,ando’ in confusione,gl’interessava solo quello,e li’ mi dimostro la sua piccineria e meschinita’ammantata di snobismo d’antan,del contenuto non gl’importava un fico,era solo un mezzo per affermare l’ego,ancora un po’ e si faceva pure benedire tanto era arrapato,poi s’inginocchiava e idealmente baciava l’anello,sembrava Bruno Vespa.)Mi scuso:io ragiono dai tempi futuri,quelli del GM,e non da quelli di Voltaire,di cui tra l’altro Nostradamus era stato in controcorrente.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
2 giorni fa

Importantissimo,per fare lo spiritoso mi sono dimenticato:con tutto quello che si è detto,anche di giusto,è sempre meglio ricordare che Caino era dotato di libero arbitrio e Dio glielo dice chiaro nel Genesi.Senno’ poi Dio si arrabbia.;-)

Spring
2 giorni fa

Perfettamente d’accordo.

Riesz_
P.Riesz_
18 ore fa
Rispondi a  Spring

Ma come ragioni? Eva se la intendeva col serpente che con la sua lingua serpentina l’ha blandita e poi le ha accarezzato le membra e gli occhi, suscitandone riflessi e acutezze; la cosa ha costretto il povero Adamo a consolarsi a modo suo con una robusta e calorosa scimmia ancestrale. Non ti pare?

eranuova
16 ore fa
Rispondi a  P.Riesz_

No, non è così: Adamo, cedendo alla tentazione, ebbe un rapporto carnale con Eva: tale atto non era contemplato nei progetti divini, ma viene ‘giustificato’ all’interno del matrimonio. E Caino fu il frutto di quell’atto peccaminoso. E’ da folli seguire le farneticazioni di Bortoluzzi…

mario mancusi
15 ore fa
Rispondi a  eranuova

Questa volta Eranuova ha pienamente ragione. L’avete letta l’opera di Bortoluzzi ? Mi sembra una novella del Decamerone, il cielo si esprimerebbe in quel modo? Abbiamo scartato per molto meno

Riesz_
P.Riesz_
2 ore fa
Rispondi a  eranuova

Adamo, cedendo alla tentazione, ebbe un rapporto carnale con Eva: tale atto non era contemplato nei progetti divini”. Per me, fantasia su fantasia! Dov’è scritto? Ma Eva non era la moglie? Forse ho capito: Eva era solo la promessa sposa e non si era ancora celebrato il matrimonio; quel mariuolo di Adamo la sedusse: il nascituro, ignaro, ne pagò le spese; fu maledetto. Però la Eva che se la intendeva pure col serpente mi da molto da pensare, intensamente! Come la mettiamo?

mario mancusi
9 giorni fa

https://amp24.ilsole24ore.com/pagina/AFKpKKqC

Attentato a Donald Trump: spari durante un comizio in Pennsylvania. Lo staff: l’ex presidente sta bene

Durante un comizio in Pennsylvania, Donald Trump è stato colpito da spari, ma è rimasto in piedi. Il presidente Biden è stato subito informato dell’incidente e ha detto che tutti devono condannare questo attacco. Il Secret Service sta indagando sull’accaduto per tentato omicidio. Il procuratore: ucciso l’attentatore e c’è un’altra vittima. Reazioni da tutto il mondo

Dimash
9 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Dio ci avrà messo una pezza, ha rischiato tantissimo, un paio di centimetri e sarebbe morto. Dopo questo evento può succedere di tutto, negli Usa. Non doveva mai succedere un fatto del genere. Colpite anche altre persone suoi supporters, l’attentatore non si è fatto nessuno scrupolo.
Da esempio di demonocrazia al caos generale il passo è breve, se non ci sono più valori solidi alla base della società.
Quel che ne seguirà è tutto da scoprire.

Ulteriormente in bilico il futuro supporto degli Usa all’Ucraina, avranno ben altri problemi interni a cui guardare. Se vincesse Trump, ora super-favorito, cioè se lo fanno arrivare vivo o se non lo frodano di nuovo alle elezioni, la politica internazionale Usa cambierà rispetto alla Nato e all’Ucraina.
Hanno più problemi di qualunque altra nazione, adesso, da cercare di risolvere.

Ultima modifica di 9 giorni fa da Dimash
NICOLA_Z
9 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Russia, falliti tutti i tentativi di assassinare Putin: cosa svela lo 007 ucraino

*******

Ci sono stati diversi tentativi di assassinare il presidente russo Vladimir Putin. Lo ha reso noto il direttore dell’agenzia di intelligence militare ucraina Kyrylo Budanov, senza precisare un eventuale ruolo di Kiev nelle operazioni. “Ma come potete vedere, non hanno avuto successo”, ha aggiunto in una intervista al sito di notizie ‘Voce nuova’.
Putin non è più una personalità di compromesso accettata da tutta l’élite russa, ma dato che è stato al potere per più di 20 anni i russi hanno paura di perderlo”, ha spiegato uno dei militari più fedeli a Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina.

Quando Putin morirà – secondo lo 007 – sarà come quando è morto Stalin nel 1953: “Il mondo è crollato per tutti, la gente non sapeva come avrebbe potuto fare a vivere”.

Da quando è iniziata la guerra tra Russia e Ucraina sono state numerose le indiscrezioni sui tentativi di assassinio di Putin: il più clamoroso è stato quello di un drone arrivato fino al Cremlino prima di essere intercettato all’ultimo momento.

https://www.iltempo.it/esteri/2024/07/13/news/vladimir-putin-assassinio-tentativi-kyrylo-budanov-guerra-russia-ucraina-crollo-39861792/

Dimash
9 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

In Russia Putin è rispettato e poi si circonda di persone a lui molto fedeli, è difficile che rimanga vittima di attentati e tradimenti, quindi Budanov, che la Russia voleva uccidere dopo l’attentato alla sala concerti in Mosca, si mettesse l’anima in pace. Pensi per lui stesso.

Spring
8 giorni fa
Rispondi a  Dimash

A proposito di caos, il titolo di per sé è abbastanza eloquente … It Begins… Armed Migrants Rob Police in NYC

Dimash
8 giorni fa
Rispondi a  Spring

NYC che nei suoi quartieri popolari stà facendo anch’essa una brutta fine, per una lunga tradizione di sindaci di sinistra, che tollerano clandestini e delinquenti in nome dell’ammore e dell’inclusività nella comunità. A tali azioni, o meglio inazioni, seguono conseguenze sempre più palesi, che stanno inabissando l’immagine e l’unità di quello che fù un grande Paese. Situazione che non farà altro che precipitare, perchè l’odio e le accuse dei liberal finto buoni e finto civili, la mancanza di collaborazione tra i due principali partiti, specie dopo questo attentato, e chissà cosa accadrà ancora in futuro, monterà.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
8 giorni fa

Buongiorno(per voi e’gia’ il 15)Pero’,se e’facile fare del complottismo a poco prezzo,e’anche difficile non fare caso a certe coincidenze.Biden sara’ quel che sara’,di certo lo usano,ma cavolo se ci prende… Fu lui che annuncio’ in anticipo il sabotaggio al Nord stream e ora… Sembra Caifa nel Vangelo,(“E´meglio che perisca un solo uomo piuttosto che …”)anche se non si sa quale spirito parli in lui.Il paragone non e’troppo calzante,in teoria, perche´ Gesu’ involontariamente poteva insospettire i Romani mentre Trump tranquillizza abbastanza i russi,ma ci sono pure occidentali che considerano la pace il piu’ grande pericolo.Perfino il gesto di imbracciare il fucile,e quell’andiamo avanti andiamo avanti non ci distraiamo.Sembrano pizzini.Nel 2000 una del democratici si rivolse ai “soldati” ,non certo i militari,in pieni disordini nelle citta’.

mario mancusi
8 giorni fa

Trump Sarà eletto presidente, questa volta il cielo l’ha protetto, verrà ucciso durante la conferenza di pace per l’ucraina , sarà il grande di Irlmaier predetto che verrà ucciso, inizieranno immediatamente le rivolte in usa e la Russia ne approfitterà per scatenare l’invasione, il biennio 2025-2026 in concomitanza con fine sinodo e avvertimento e miracolo entro aprile 2026, si allinea con tali previsioni

Pierluigi
Pierluigi
8 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ciò che scrive Mario per quanto riguarda Trump corrisponde a ciò che penso io.
A tal proposito, sarà interessante verificare il nome del vicepresidente che Trump indicherà, credo dopo l’investitura ufficiale a candidato presidente da parte del partito repubblicano, giacché per la normativa USA, in caso di impedimento permanente del presidente al suo posto viene nominato e fatto giurare il vice (come con Johnson dopo l’attentato a Kennedy).
Sarà un uomo più vicino al deep state oppure una persona estranea allo stesso? Nel primo caso a mio avviso Trump, una volta eletto, rischierebbe di più poiché i poteri forti sarebbero ancor più propensi ad eliminarlo per sostituirlo con un uomo organico ai loro interessi. Nel secondo, invece, saprebbero che per loro, anche eliminando il presidente, la musica non cambierebbe.
Comunque sia, a mio avviso ieri abbiamo avuto la prova concreta che i poteri forti non sopportano neanche l’ipotesi di una nuova presidenza Trump.

NICOLA_Z
8 giorni fa
Rispondi a  Remox

LA VITTORIA DI TRUMP È ORMAI UNA CERTEZZA

Come l’attentato ha influenzato le elezioni. Ma il clima internazionale non è rassicurante: c’è bisogno di rinsavire

di Vittorio Feltri

******

……La reazione di Donald ai colpi di fucile ricevuti accentuano l’immagine di uomo resiliente, forte, capace di mantenere il controllo della situazione, tenace. Egli solleva il pugno e urla: «Non mi fermerò mai».
Questo pochi secondi dopo essere stato ferito e con il viso insanguinato. Scena molto efficace, addirittura emozionante, trascinante.

Quindi, da un lato, abbiamo un candidato democratico che chiama Zelensky «Putin» e il suo vice «Trump»; dall’altro, abbiamo un candidato che viene fucilato e un attimo dopo urla: «Tanto non mi fermano». Non c’è proprio gara.

Quest’uomo è destinato a vincere e poco si può fare per impedirlo. L’odio scatenato e montato contro di lui dalla sinistra, sempre più debole e sempre meno credibile a livello internazionale, potrà dare luogo a tentativi di sabotaggio, persino di assassinio (e lo abbiamo visto), ma non potrà minare in alcun modo la fiducia e l’amore che gli americani nutrono verso Donald.

Anzi, più si cercherà di screditarlo, di combatterlo con mezzi scorretti, di diffamarlo (penso ad esempio ad un prestigioso quotidiano statunitense che lo ha definito qualche giorno fa «indegno»), più Trump allargherà il suo bacino di consensi.

A mio avviso, le elezioni americane sono già state vinte lo scorso pomeriggio in Pennsylvania. E sono state vinte da Donald Trump. Sarà lui il prossimo inquilino della Casa bianca.

E devo aggiungere: «Grazie a Dio».
Trump, o meglio, la sua elezione attualmente rappresenta l’unica concreta speranza perché possiamo evitare di scivolare in modo inesorabile nel terzo conflitto mondiale.

Di recente il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato alla tv russa:
«Gli Stati Uniti hanno schierato una varietà di missili di diversa gittata in Europa, che sono tradizionalmente puntati sul nostro Paese. Di conseguenza, il nostro Paese ha designato le capitali europee come obiettivi dei nostri missili».

Missili nucleari, ovvio. Questa notizia è forse passata sotto traccia, non si è voluto enfatizzarla, ma è giusto che i governi occidentali assumano piena consapevolezza del fatto che il livello della tensione è altissimo e che occorre passare dalle provocazioni ai tentativi di dialogo, per il bene dell’umanità.

Trump potrebbe farlo. Possiede la lucidità per farlo. Io ci credo davvero. Egli ribalterebbe l’approccio degli Usa alla guerra in Europa. La Russia smetterebbe di sentirsi minacciata. Questo favorirebbe l’apertura di un canale di comunicazione, ovvero la distensione.

Per evitare l’espandersi della guerra, per contrastare il presunto espansionismo russo e la presunta volontà di Putin di aggredirci, siamo giunti sull’orlo di uno scontro nucleare.

È ora di rinsavire. È ora di salvarci……

https://www.ilgiornale.it/news/politica-estera/vittoria-trump-ormai-certezza-2346855.html

Ultima modifica di 8 giorni fa da NICOLA_Z
indopama
indopama
8 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

la regia prevede una guerra civile cosi’ che l’esercito americano si ritirera’ dall’europa per far fronte all’emergenza in patria, l’europa sara’ pronta per essere invasa dai russi.
quindi vincera’ Biden o chi per lui coi brogli.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
8 giorni fa
Rispondi a  Remox

io non so se Trump è stato salvato dal suo angelo custode, forse è così, vogliamo crederlo. Quello che è certo è che Satana muove e ispira i demoni del deep state che tramano per la distruzione dei valori cristiani. Per dirla con Bunuel, i milioni di demoni che vagano sulla terra sono operai che non scioperano mai…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
7 giorni fa
Rispondi a  Remox

Anche a me sono venute in mente le parole di Zimmer,e pure quelle di Nostradamus sull’eclisse di sole,anche se ,come sappiamo da Irlmaier, “quando si dira’ pace e tutto sembrera’ tranquillo…”.

Dimash
8 giorni fa

Nel quadro tetro generale di una nazione in profonda crisi, la defaillance del sistema di sicurezza durante il comizio a Butler in Pennsylvania, suscita dei sospetti di azione permessa dal servizio d’ordine e/o dai servizi segreti. Oltre a come sia stato possibile che sia entrato quel fucile semiautomatico dell’attentatore, testimoni hanno riferito che avevano notato questi sul tetto 2-3 minuti prima degli spari, e pur riferendo quanto visto a degli agenti, sono intervenuti se non con molto ritardo. Appunto di 2-3 minuti, una eternità in quel caso.
Al di là di come sia la verità, questo clima di sospetto sarà un pericolo costante di scontri violenti tra estremisti delle fazioni avverse. E non è ancora iniziata la vera campagna elettorale, poi ci saranno le elezioni coi relativi sospetti di brogli. Non ne usciamo più. Dopodichè dovrebbe anche arrivare a Gennaio prossimo l’insediamento di Trump, se Dio vuole, e da allora iniziare a governare. A quante occasioni pubbliche di pericolo sarà ancora esposto? Come sarà possibile eleggere un Presidente in questo modo, neanche fosse una nazione del terzo mondo. Gli Usa ormai sono segnati, li attende il precipizio.

https://www.open.online/2024/07/15/donald-trump-thomas-crooks-attentato-complotto-servizi-segreti/

Ultima modifica di 8 giorni fa da Dimash
Pierluigi
Pierluigi
8 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Il problema è che se gli USA cadessero nel precipizio trascinerebbero praticamente il mondo con loro.

Dimash
7 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

Certo, cosa ampiamente sempre detta un pò da tutti, non credo che non l’hai mai sentita qui. Per quel che mi riguarda ho soffermato apposta da tempo il mio sguardo sugli Usa, l’ho scritto anche qualche volta, perchè quando andranno in guerra civile e in fallimento trascineranno tutto l’Occidente, che è legato profondamente militarmente, culturalmente ed economicamente agli Usa, e aggiungo che ne è succube. Il crollo, almeno parziale, degli Usa, è necessario perchè si realizzino le profezie sulla guerra mondiale, perchè anche se queste non lo dicono chiaramente, và da sè che conoscendo la realtà geopolitica di oggi l’Iran non attaccherà mai pesantemente Israele ( a meno che fosse attaccato per primo ) se sapesse che gli Usa reagiranno, subirebbe troppi danni e morti, inoltre la Russia non invaderà l’Europa occidentale perchè sarebbe guerra atomica senza nessun vincitore ma solo sconfitti e morti in varie modalità super atroci.E almeno in Russia, dato lo stato delle cose odierne, non sono ancora così pazzi da iniziare una guerra mondiale di loro iniziativa. Come profetizzato.

Questo era il forte segnale che aspettavo, la disintegrazione del popolo statunitense oramai in odio e risentimento tra di loro, incapace di capire le ragioni altrui, schierato pregiudizialmente, intollerante ai punti di vista diversi, allergico alla verità, contrario alle sue basi costituzionali e storiche di popolo unito da valori religiosi cristiani e dal senso del superiore bene comune, dalla libertà di espressione, di iniziativa, indipendentemente dai pregiudizi personali o etnici. Pregiudizi che ora sono ribaltati rispetto al periodo coloniale, c’è un razzismo verso i bianchi di pelle, specie gli uomini bianchi eterosessuali, e verso chi ha valori tradizionali.

Ora si mette anche contro la Cina, che finanziava il suo debito, e accettava la sua carta straccia, ma mentre gli Usa hanno stretto una alleanza miope e suicida di perdenti e di nazioni zombie, fallite, la Cina e la Russia guidano i Brics che contano sempre più nazioni, e a decine vogliono farne parte, hanno pochi debiti, tante materie prime economiche, non il petrolio costoso da hydraulic fracturing o il gas trasportato via nave che si reggono su prezzi alti insostenibili a lungo termine, hanno molti più abitanti e quindi molti più consumatori, e presto emetteranno una loro moneta, mettendo in ginocchio le nazioni indebitate occidentali e basate sul Dollaro o agganciate ad esso, fino ad affondare allegramente tutte insieme.

Ultima modifica di 7 giorni fa da Dimash
Pierluigi
Pierluigi
7 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Sono d’accordo con te fondamentalmente, purtroppo, sulle prospettive degli USA e dei paesi occidentali. Stando però a Irlmaier, ad esempio, anche il blocco orientale subirà parte della purificazione e così anche il mondo islamico, non prima però di essere stati gli inconsapevoli strumenti di Dio nei confronti dei corrotti governi occidentali e di quella parte dei popoli che li appoggiano nelle loro folli politiche.

Dimash
5 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

La purificazione di tutto il mondo, dove più dove meno, è l’atto finale di Dio per questi tempi. Ciò non toglie che prima di esso le nazioni che se la passeranno peggio sono quelle occidentali, per le guerre civili, la perdita di valore della moneta, i fallimenti e l’impoverimento. Quest’ultimo causato anche dall’essersi messi contro le nazioni che hanno più potenziale di crescita, in quanto poco indebitate e ricche di materie prime a buon mercato, e con un mercato di sbocco più ampio per le proprie merci.
Us, Canada, Uk e Ue invece non hanno alcuna prospettiva, e la nazione più forte sta fagocitando le altre, dopodiché non avrà più altro da parassitare. Inoltre si sono impegnati in guerre che stanno perdendo l’una dopo l’altra, perdendo ogni credibilità e “rispetto” nel mondo. Quando falliranno lo faranno tutte insieme, un finale ormai già scritto.

Addirittura il deep State americano a questa data avrebbe fatto realizzare lo scenario della guerra civile in Usa. Per cui sono disposti a tutto pur di contrastare, demonizzare ed eliminare chi vuole coraggiosamente fare qualcosa di buono per le nostre nazioni corrotte. Quindi siamo ad un passo dal tracollo totale dell’Occidente, se hanno preso, come si è capito, questa decisione, svanita per pochi cm.
Ma ce ne saranno altre di occasioni di procurar battaglia internamente nelle nazioni occidentali, per autodistruggere ogni germoglio di civiltà e di spiritualità. L’ora è scoccata.

Ne approfitterà un giorno l’alleanza Russia -Cina – Iran – Nord Corea ed altri, prima di essere a loro volta mondati, a seconda delle rispettive colpe, dall’intervento del Gm e da parte di Dio stesso. E con un aiuto degli Usa che dopo la guerra civile si sarà ripulita dall’interno.

Dimash
7 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Video che mostra l’attentatore prima che sparasse, e nessuno che muovesse un dito

https://www.youtube.com/watch?v=16AQr42aRb8

Dimash
8 giorni fa

ECONOMIC WAR: NATO Threatens to Nationalize Assets Owned by China in the EU

https://www.youtube.com/watch?v=2qBQUB3bMRI

Dimash
8 giorni fa
Rispondi a  Dimash

I commenti sono superflui, le cose precipitano ovunque

Ultima modifica di 8 giorni fa da Dimash
NICOLA_Z
8 giorni fa
Rispondi a  Dimash

Non gli basta essersi messi contro la Russia, adesso hanno bisogno di trascinare in guerra anche la Cina.

Sono riusciti persino nell’impresa apparentemnete impossibile, di far rappacificare i sunniti con gli sciiti, infatti non solo sia l’Iran che l’Arabia Saudita sono entrati entrambi nei BRICS, ma addirittura l’accordo USA-Arabia Saudita sui petrodollari non è stato rinnovato, è scaduto a giugno scorso dopo 50 anni, ossia l’accordo cinquantennale che nel 1974 segnò la vendita esclusiva del petrolio saudita in dollari statunitensi; e Mohammed bin Salman, non ne ha voluto sapere di rinnovare l’accordo, nonostante pressioni gigantesce e disperate da parte USA.
Sembra davvero che stiamo assistendo al crepuscolo di un’era che è stata sotto il dominio americano.

Persino il quotidiano “La Repubblica”, sembra nel panico più totale, e pubblica il seguente articolo di Massimo Giannini:

LA CRISI DELL’IMPERO AMERICANO
https://www.repubblica.it/commenti/2024/07/12/news/la_crisi_dellimpero_americano_giannini-423393018/

Dimash
8 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

L’articolo non si legge, però ti quoto parola per parola, gli Us ormai impazziti vanno disintegrandosi, e vogliono anche la guerra mondiale. Evidentemente ai piani alti delle logge massoniche devono aver deciso che è arrivato il grande momento del reset generale. Tanto all’altro mondo Satana li aspetta per donargli tutto l’inferno che vogliono, contenti loro.

Vimana
Vimana
7 giorni fa

Avvertimento 2026 dopo morte Trump e io mi sposo con la mia amata. Chiesa del futuro? Reincarnazionista con lo stupore dei tradizionalisti.
Contatto con gli ET IMMINENTE. 😁

Vimana
Vimana
7 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Stefano Pozza

Sombrero
7 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Stefano, non credere a quelle baggianate della reincarnazione, se sei cattolico non ci puoi credere. Inoltre pure io prima pensavo che entro il 2025-2026 qualcosa sarebbe accaduto, ma ora sono più propenso per il lasso di tempo tra il 2030-2033. Ciao

Pierluigi
Pierluigi
7 giorni fa

Trump ha scelto il suo candidato vicepresidente: si tratta di JD Vance, senatore dell’Ohio.
Purtroppo si tratta della scelta che temevo. A differenza degli altri candidati, ad esempio Rubio della Florida, a mio avviso trattasi di una possibile pedina del deep state. Apparentemente a tutte le carte in regola per piacermi: anti aborto, anti LGBTQI, pro pace in Ucraina riconoscendo i diritti alla sicurezza della Russia, pro cessate il fuoco di Israele nella striscia di Gaza.
Questo apparentemente.
Purtroppo però si tratta di un antico critico, con parole molto pesanti, di Donald Trump nel 2016 (poi affertma di aver cambiato opinione in seguito ai 4 anni di presidenza Trump). Inoltre, sembra che abbia raccolto fondi nell’ambito degli industriali della Silicon Valley, tradizionale riferimento in ambito democratico. Quindi si tratta per me, fino a prova contraria, di un personaggio ambiguo. Spero di sbagliarmi e che il Signore non lo metta alla prova.

NICOLA_Z
7 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

CHI È VANCE, IL VICE TRUMP: MARINE, PATRIOTA, NO GREEN, NO WAR, CONTRO I MATRIMONI GAY E I MIGRANTI

·        VANCE È ENTRATO NELLA CHIESA CATTOLICA DAL 2019.
·        VANCE: “BISOGNA NEGOZIARE CON LA RUSSIA PER PORRE FINE AL CONFLITTO IN UCRAINA”.
·        VANCE: TEL AVIV DEVE PORRE FINE ALLE OSTILITÀ “IL PIÙ RAPIDAMENTE POSSIBILE“.

*******

 
Donald Trump, fresco di attentato e di bagno di folla alla convention dei Repubblicani, ha scelto JD Vance come candidato alla vicepresidenza Usa, nella corsa che lo veda da ieri ufficialmente in campo contro l’uscente Joe Biden. Un profilo molto particolare, quello di Vance, che secondo la sinistra incarnerebbe una linea isolazionista mentre dal punto di vista della destra sarebbe in linea con i più viscerali sentimenti patriottici degli americani, che da ieri lo hanno adottato anche sui social come spalla ideale di Trump.
Ma chi è JD Vance?

JD VANCE E IL SOGNO DEL PATRIOTA EX MARINE

Già senatore per lo Stato dell’Ohio dal 2023, ex marine ed ex manager con una laurea in legge Yale, ha 39 anni e milita tra le fazioni più dure dei conservatori: è una delle voci meno clementi con il presidente uscente Joe Biden. Trump ha sciolto la riserva durante la convention dei repubblicani a Milwaukee.
“Dopo una lunga riflessione, e considerando gli straordinari talenti di molti altri, ho deciso che la persona più adatta ad assumere la carica” è Vance, ha scritto il tycoon sul suo social Truth.
Se Trump vincesse la corsa alla Casa Bianca, il suo vice sarebbe tra i più giovani nella storia degli Stati Uniti.

James David Vance – nato il 2 agosto 1984 a Middletown, Ohio, da genitori di origini scozzesi e irlandesi –  ha lavorato come corrispondente militare, ruolo che fa parte a tutti gli effetti dei Marines statunitensi, durante la guerra in Iraq, tra il liceo e gli studi universitari.
Poi è tornato in patria, dove si è laureato all’università statale dell’Ohio in scienze politiche e filosofia – lavorando nel mentre per il senatore repubblicano Bob Schuler – e dove in seguito ha studiato legge a Yale. Lì ha incontrato la sua attuale moglie, Usha Chilukuri, con cui ha avuto tre figli.
Cresciuto protestante, nel 2019 è stato battezzato con rito cattolico.

UN GRANDE PROCACCIATORE DI FONDI PER LA CAMPAGNA ELETTORALE

Chi è JD Vance politicamente? Il candidato alla vicepresidenza di Donald Trump ha scalato le posizioni tra i repubblicani negli ultimi mesi, grazie alla sua non secondaria abilità nel raccogliere donazioni nella Silicon Valley: è riuscito a portare a casa decine di milioni di dollari in un’area tradizionalmente legata ai Democratici, quella dell’alta tecnologia.

La sua autobiografia uscita in corrispondenza delle elezioni del 2016 – Hillbilly Elegy: A Memoir of a Family and Culture in Crisis (in italiano Elegia Contadina: Memorie di una Famiglia e di una Cultura in Crisi) – raccontava dell’infanzia passata tra gli Appalachi in Kentucky e l’Ohio: è rimasto tra i libri più venduti nella lista del New York Times per mesi.
«Mio nonno era un ubriacone, mia nonna gli dava da mangiare spazzatura o lo bagnava di nafta per reazione, mia mamma era drogata da psicofarmaci ed eroina, un compagno al giorno, papà presto divorziato, la povertà tradizione di famiglia». 
Vance parlava della sua voglia di riscatto, fermentata in una famiglia povera della classe operaia bianca.

LE POSIZIONI SU ABORTO E MIGRANTI

Vance è contrario all’aborto, ai matrimoni omosessuali e alle operazioni per cambiare il genere, inizialmente lontano dalla politiche di zero tolleranza sui migranti di Trump, nel tempo ci si è avvicinato sempre di più.
Anche rispetto al cambiamento climatico la pensa come il tycoon: spesso ha minimizzato gli effetti negativi dovuti all’attività umana e industriale. Sull’ aborto ha sposato il bando nazionale prima di sfumare la sua posizione, ma anche sugli aiuti all’Ucraina.
Capace quindi di mobilitare la base più tradizionalista.
Sulle guerre, ha una posizione precisa.

“Se Donald Trump vincerà le elezioni, negozierà con la Russia per porre fine al conflitto in Ucraina”, ha detto Vance in un’intervista a Fox News, precisando che “Trump ha promesso di avviare negoziati con Russia e ucraini per porre fine rapidamente a questo problema in modo che l’America possa concentrarsi sul vero problema, che è la Cina”.

E a Israele ha chiesto l’immediata fine delle operazioni militari a Gaza.

https://www.secoloditalia.it/2024/07/chi-e-vance/
 

Ultima modifica di 7 giorni fa da NICOLA_Z
Pierluigi
Pierluigi
7 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Grazie Nicola.
Ciò che mi mette in dubbio su di lui sono due aspetti:
1) personalmente è contro la legalizzazione dell’aborto ma è contrario a porre veti a livello nazionale (federale), in pratica lasciando liberi i singoli Stati di legiferare in merito in modo più o meno restrittivo. Purtroppo questo cambiamento di posizione è stato fatto proprio da tutto il partito repubblicano e anche da Trump;
2) i finanziamenti da lui ottenuti dagli industriali della Silicon Valley (tradizionalmente alleati ai democratici). Da tempo ho adottato, per verificare da che parte stanno i politici, uno dei princìpi ispiratori delle indagini condotte da Falcone e Borsellino: “seguite il denaro”, perché esso segnala a quale lobby il politico fa riferimento. Da che mono è mondo, infatti, chi paga avanza poi delle proposte (o meglio ordini) a cui il politico in esame non può sottrarsi, pena la perdita delle tre “s” di Satana: soldi, successo e sesso.

NICOLA_Z
7 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

Si Pierluigi, a quei livelli, fai benissimo ad essere prudente e guardingo.
Effettivamente i finanziamenti da lui ottenuti dagli industriali della Silicon Valley, devono essere considerati un campanello d’allarme.

Ad ogni modo, Trump lo sa bene, e ne terrà sicuramente conto, per regolarsi sia con JD Vance, e sia con la plutocrazia che vorrebbe sempre manovrare ogni presidenza degli USA.

Ma ho l’impressione che Trump, sia molto di più di un piccolo granello di sabbia negli ingranaggi del globalismo, ma sia piuttosto un vero e proprio macigno irriducibile, in grado di devastare al cuore, la macchina infernale di “Babilonia la grande”.

Riesz_
P.Riesz_
6 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

https://www.youtube.com/watch?v=ds1RHpQfUMc
“Vance è il successore di Donald Trump”
Il significato politico della nomina di Vance a vicepresidente in pectore è un atto di sfida contro il potere profondo, contro la mafia dei banchieri. Si fa un parallelismo storico: il fallimento della congiura dei Pazzi permise a Lorenzo il Magnifico di portare a compimento il Rinascimento assieme a un periodo di pace florido in Italia.

Riesz_
P.Riesz_
6 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

Visto dai russi:

https://rusvesna.su/news/1721132921 16/07/2024 – 16:10

I servizi segreti potrebbero essere coinvolti nell’attentato a Trump, un giornalista americano
L’attentato è stata l’ultima possibilità per garantire che l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump non prendesse la Casa Bianca, quindi è logico credere che quanto accaduto in Pennsylvania sia stato un complotto governativo.
Lo ha annunciato la giornalista americana Kim Iversen il 16 luglio in un video sul suo omonimo canale YouTube.
Secondo lei esiste una teoria secondo la quale l’attentato sarebbe stato pianificato dai servizi segreti che intendevano “rimuovere Trump”. La giornalista ha sottolineato che non considera la teoria “inverosimile”, poiché hanno cercato in tutti i modi di sbarazzarsi dell’ex presidente degli Stati Uniti.
“L’attentato era l’ultima possibilità per garantire che l’ex presidente non occupasse la Casa Bianca. Pertanto, date tutte le prove, è logico pensare che si tratti di una cospirazione governativa segreta.
E questo è un peccato. Anche se continuo a credere che abbiamo visto solo l’incompetenza della polizia e dei servizi segreti”, ha detto.
Iversen ha osservato che la polizia presente alla manifestazione era stata avvertita dell’uomo con il fucile e avrebbe potuto eliminarlo in anticipo, ma i servizi segreti statunitensi e la polizia “si sono messi nei guai”.

https://rusvesna.su/news/1721112897 16/07/2024 – 10:00

La nomina di Vance come candidato alla vicepresidenza degli Stati Uniti è un disastro per l’Ucraina – Politico
Un alto funzionario dell’UE ha affermato che la nomina del senatore dell’Ohio J.D. Vance come candidato repubblicano alla vicepresidenza degli Stati Uniti è un “disastro” per l’Ucraina, scrive Politico.
Alla Convention nazionale repubblicana, il candidato alla presidenza Donald Trump ha annunciato di aver nominato il senatore dell’Ohio Vance come vicepresidente in caso di vittoria delle elezioni autunnali. Poco dopo, la Convenzione Nazionale Repubblicana ha nominato Vance per questo incarico.
Vance è noto per aver parlato ampiamente del conflitto in Ucraina, criticato gli aiuti militari multimiliardari a Kiev e chiesto negoziati con la Russia.
Ha affermato che l’obiettivo dichiarato di Kiev di ripristinare i confini del 1991 non è realistico e che una soluzione richiede il consolidamento della neutralità ucraina e il congelamento delle controversie territoriali.

Visto dagli Usa:
https://www.unz.com/jtaylor/the-assassination-attempt/

{….questo tentato omicidio non dovrebbe cambiare il modo in cui le persone votano, né significa che dovremmo “tenere le persone responsabili” per ciò che dicono. A parte lo sparatore, questo incidente ha un solo chiaro colpevole: i servizi segreti. Hanno una capo donna ossessionata dalla diversità che assume agenti donne incompetenti e minuscole per “proteggere” le persone.
Innanzitutto, il puntare il dito. Qualche giorno fa, Joe Biden ha detto ai donatori: “Ho un compito, ed è battere Donald Trump. Sono assolutamente certo di essere la persona più adatta per riuscirci. Quindi, abbiamo finito di parlare del dibattito. È ora di mettere Trump nel mirino”. Stava ovviamente parlando in senso figurato.
Il rappresentante Mike Collins (R-Ga.) ha citato il commento “centrato” , aggiungendo “Joe Biden ha inviato gli ordini [per un assassinio]”. In seguito ha scritto : “Il procuratore distrettuale repubblicano della contea di Butler, in Pennsylvania, dovrebbe immediatamente sporgere denuncia contro Joe Biden per incitamento all’assassinio”.
Donald Trump, Jr. ha scritto : “Non ditemi che non sapevano esattamente cosa stavano facendo con questa roba. Chiamare mio padre “dittatore” e “minaccia alla democrazia” non è stato un commento isolato. È stato il *MESSAGGIO PRINCIPALE* della campagna Biden-Kamala e dei democratici in tutto il paese!!!” …}.

Colpa dei servizi per inefficienza? O l’inefficienza è voluta? Riuscirono con i due Kennedy, ma questa volta hanno fallito.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
7 giorni fa

Tra le foto di Trump subito dopo l’attentato,ce n’e’ una poco o niente reclamizzata, che forse puo’ passare inosservata:occhi chiusi e una grande tristezza e sofferenza quasi chiusa in se’ stessa,o che riposa in se’ stessa,direi totale,che addirittura mi ha ricordato la faccia della Sindone.Eppure non siamo mai soli,ma c’e’ un tempo per assaporare anche questo,che pero’ nel caso di Trump e’ solo un anticipo.Non è ancora la sua ora.Come non lo ‘ ancora per Putin.Da tempo penso e dico che in certi personaggi si vede lo schema di Cristo,ma veramente questa cosa ce l’avevo gia’ da giovane,quando il Battesimo ricevuto da bambino comincio’ a emergere gradualmente alla coscienza. Lo schema prevede un successo brillante anche terreno,dopo di che l’ora arriva davvero,e non solo a lampi,accompagnata dal tradimento.Insomma :la settimana santa.Domenica delle Palme e poi Venerdi’ Santo.Per le persone come per la Storia del mondo.Questo schema l’ho visto negli altri,nella mia vita.Ce l’ho dentro.Interessante quanto dice Piersilvio su Vance.Pure Giuda era quello procaccino tra gli Apostoli e meritava di essere il cassiere.Io,i denari dalla Silicon Valley li avrei rifiutati.Hanno rubato le elezioni del 2020,sopra tutto loro.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
7 giorni fa

Scusate,dimenticavo:i media reclamizzano molto le guardie che avrebbero salvato Trump.Veramente sembravano imbranate pure quelle,non hanno salvato niente,Trump si e’ buttato giu’ da solo e quando sono arrivate era giu’ come quelli sui tetti,coperto da loro ma solo con sè stesso.Trump lo sa cosa lo ha salvato davvero:la mano di Dio.La foto cui ho accennato viene da li’,come anche quella col sangue freschissimo,e il volto che guardava a terra.Un attentato volutamente firmato,un po’ come la Pandemia e il lookdown….e molto altro,per la serie “Lo capite che i piu’ forti siamo noi,o ne volete delle altre,schiavi…”.Se nell’Eden la tentazione richiedeva di mettere in dubbio le intenzioni di Dio,la sua Bonta’ e Generosita’,oggi sembra che questi miserabili si accontentino di farne una questione di forza,e di minare la fiducia delle persone,tanto piu’ quanto sono prese da se’ stesse.Per questo credere che Cristo sia Onnipotente qui ora e subito e’segno di grande Fede,equivale alla Fede di Abramo,di san Paolo,di Dante Alighieri.Quelli presi tra due fuochi,di cui uno sembra il fuoco amico,che cercano la verita’ e non sono troppo ne’ con gli uni ne’ con gli altri ma sono mediatori e portano unita’,finche’ dura, che sembra fragile in questo mondo. Oso dire che senza questa tristezza di fondo,mitigata dalla certezza della Fede, un uomo e tantomeno una donna non possono essere onesti.E’ questo dolore di fondo che ci preserva,senno’ saremmo pure noi dei mostri coi demoni che ci svolazzano intorno ma la boccapiena di belle parole politicamente corrette ma nemmeno poiticamente,a dire il vero),perduti nel dubbio e in una vita mediocre rinunciataria o ipocrita.Ed e’ proprio lo Spirito Consolatore,come lo ha chiamato Gesu’ Cristo,che unisce alla Chiesa di Cristo Cattolica anche chi non lo sa,ma,se uomo di buona volonta’,lo rende vincitore partecipe e attivo della vittoria contro questi infimi miserabili.Fight and fuck you,facce di me…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
7 giorni fa

….che non siete veri padri,siete solo pagliacci, e odiate i padri.

Pierluigi
Pierluigi
7 giorni fa

Sono sostanzialmente d’accordo con te, Vincenzo. Complimenti anche per la tua sintesi delle varie fasi della vita, se me ne ricordassi più spesso sarei un uomo migliore.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
7 giorni fa
Rispondi a  Pierluigi

Anch’io.Purtroppo e’ un limite:se uno pecca poco,rischia di dimenticarsi la necessita’ della Croce.Se pecca di piu’,o piu’ consapevolemente,al limite del peccato mortale e non solo di fragilita,puo’ succedere che chieda una sofferenza.8 anni fa la chiesi e dopo uno o due mesi mi arrivo’ un herpes zoster che trascino da allora ogni giorno piu’ o meno perchè e’cronico.Una dottora medico,con la mascherina ma gli occhi belli,mi disse che si puo’ tagliare un pezzetto del nervo intercostale per far scomparire il dolore,e io le raccontai la mia preghiera,declinando l’idea.Pero’ non mi piacciono quei preti che dicono:”Se uno pecca poco ama poco se pecca molto ama molto”.Sono come Lutero,perchè Lutero ne faceva una questione di Fede,sbagliava,pero’,sia pur indegnamente,si avvicinava al concetto del credere contro ogni speranza.Indegnamente perchè la Fede è sostanza,e il peccato allontana la sostanza.Il peccato indebolisce sia la Fede che la Carita’,o meglio queste vivono per sè stesse,vengono da Dio,ma le stacca dalla persona,allontana la Presenza che continua a chiamare l’uomo ma ne rispetta il libero arbitrio. Quei preti sono fuoco amico perseguitano e perseguiteranno i veri credenti e i veri padri e chissa’ chi frequentano…gente dal”cuore buono,forse,gente che “da’ del suo”.Eppoi,i peccati della carne…”cosa vuoi che siano al confronto con quelli dello Spirito”Invece un poco ne sono l’altra faccia. Prima di questo tuo post,volevo scrivere per queste parole che ho letto sopra, tue su Vance”Che il Signore non lo metta alla prova”.Mi sono detto:”Ecco uno che non teme di dire che Dio tenta”.Infatti nel Padre nostro ci sono i peccati veniali ,di fragilita’,e quelli che somigliano al vomito del gatto come dice san Paolo,cioe’ errare è umano,perseverare diabolico:questi hanno vicino il Maligno,,sono potenziali peccati mortali,e nel Padre Nostro,che mi sembra anche un sostanziale esorcismo,si chiede di fare la Volonta’ di Dio e si perdona e si chiede perdono per i peccati veniali,preparandosi cosi a poter chiedere a Dio di non metterci alla prova del perseverare che rende mortale il veniale,e che avvicina il Maligno mentre a Dio chiediamo di scacciarlo.

Pierluigi
Pierluigi
7 giorni fa

Bravissimo Vincenzo, siamo sulla stessa lunghezza d’onda spirituale. Il Signore ti sia vicino e ti conceda la santa perseveranza.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
7 giorni fa

Aggiungo che l’espressione :”Chiediamo a Dio di non metterlo alla prova”dice anche questo:che il vero traditore lo diventa, non ci nasce,e lo diventa perchè non supera la prova.Invece altri sembrano traditori ai faziosi,ma non lo sono,pero’ questo è come un tratto particolare,che viene dal Battesimo,dalla vocazione specifica,che si portano addosso,e questi sono proprio cosi,non lo diventano per caduta ma anzi vengono perfezionati e si perfezionano nel percorso.E’ bello quando ci capita di riconoscerne qualcuno. Senno’ Gesu’ Cristo direbbe,con sofferenza :”Filippo da tanto tempo sono in mezzo a voi,e tu mi chiedi mostraci il Padre?”.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
6 giorni fa

L’Avvertimento,prima della guerra non imminente,non sara’ ancora l’Iluminazione delle coscienze finale, come sappiamo,e la pace successiva sara’ solo un tempo di pace,come sappiamo.Ecco perchè servono eroi,e anche padri ver,non possiamo illuderci che venga una nuova era stabile in cui ognuno comunica pienamente e direttamente con lo Spirito.Ecco perchè verra’ il Gm,per esempio,e le Autorita’ civiili,nonostante il tempo di pace dopo la purificazione.Ricordando le parole di Paolo VI:”Aspettavamo una primavera dello Spirito e invece …”.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
6 giorni fa

Ma oggi noi siamo dei privilegiati, abbiamo la Croce. Stat Crux, dum volvitur orbis.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
5 giorni fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Ottima sintesi.Puo’ sembrare ironica,ma è la verita’,e che possa sembrare ironica…lo conferma.”State attenti a come ascoltate”dice il Vangelo.Se moriamo significa che il demonio la prima partita contro di noi l’ha vinta.Ma rimane Dio eche ci ama immensamente.Non lo dico in teoria.Per esempio io sono sempre stato piuttosto orgoglioso e autocontrollato fin da giovane,ma quando mi capitava di essere raggiunto da qualche intuizione e luce di questo amore e destino,mi comportavo come se volessi passare da scemo e inetto,confusionario.Mi viene in mente S.Filippo Neri(si licet parva componere magnis)e quello stile di rendersi ridicolo,che poi sta anche nella tradizione ortodossa:i pazzi per Dio,jurodivjie, o qualcosa del genere,o quelli che vivevano su una colonna,gli stiliti,ma in fondo lo stesso Diogene dell’antichita’.Tu senti in quei momenti che devi cercare di fare bene e impegnarti e lo fai,ma nello stesso tempo in fondo te ne infischi del risultato,anzi non ci tieni proprio,ti basta rispondere cosi’ all’amore di Dio,che è il tuo destino e vocazione e sai che se lo fai e cerchi di perseverare, hai vinto la partita anche se l’avevi persa nell’Eden coi progenitori.Insomma una vera liberta’ contro il funzionalismo e l’efficientismo di oggi e contro l’utilitarismo meschino.San Paolo lo dice:”Sono convinto che niente,ne’spada,tribolazione etc.ne’… potra’staccarci dall’Amore di Dio”.Che poi ,in fondo,anche con una ragazza a cui si vuol bene,viene un po’ la voglia di fare i pagliacci,ed è pure un buon metodo,no?Peccato che il piu’ delle volte di solito funzioni solo finchè sentono il bisogno di non sentirsi in soggezione,poi cominciano a pretendere…:-) come scriveva Mogol nella canzone di Gianni Morandi “Scende la pioggia”.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
5 giorni fa

Diogene portava sempre con sé una ciotola per raccogliere l’acqua da bere. Un giorno vide un ragazzo che beveva l’acqua con il palmo della mano. Dunque quella ciotola era superflua! Diogene la gettò via. Porro unum est necessarium.

Pierluigi
Pierluigi
7 giorni fa

Sembra che in Italia ci siano delle diversità di vedute nel governo sulle armi da fornire all’Ucraina
In sostanza Salvini non sarebbe tanto d’accordo di fornire missili ed armi non strettamente difensive, diversamente la penserebbe Meloni.
In questo caso sono d’accordo con Salvini.
A mio avviso, per decidere dovrebbero quantomeno aspettare per prudenza novembre (e comunque non farne di nulla), in quanto se auspicabilmente vincesse Trump probabilmente cambierebbe tutto lo scenario.
Anche Zelensky lo ha capito e, sia dopo il vertice NATO, in cui Biden l’ha chiamato Putin, sia in seguito al fallito attentato a Trump, guarda caso ha proposto un nuovo incontro internazionale sulla pace in Ucraina a cui questa volta ha invitato anche la Federazione Russa, probabilmente fiutando il vento…

Vimana
Vimana
6 giorni fa

Scusate, la croce gloriosa apparirà col gran miracolo?
Stefano Pozza

mario mancusi
6 giorni fa

https://gloria.tv/post/TQxbXvs7SEXj2eRgFNQ2XG8mJ

LA MADONNA DI FATIMA HA DEVIATO IL PROIETTILE ??
⚠️13-07-2024⚠️
ATTENTATO A TRUMP: “LA MADONNA DI FATIMA HA DEVIATO LA TRAIETTORIA DEL PROIETTILE?”. LO STRANO RACCONTO DELL’ESORCISTA AMERICANO PADRE JLIM BLOUNT
👇
Sta girando in queste ore un video incredibile in cui padre Jlim Blount– esorcista e famoso sacerdote cattolico predicatore americano – afferma che Donald Trump sarebbe rimasto miracolosamente illeso dall’attentato di sabato scorso grazie all’intervento della Madonna di Fatima.

E a sostegno di questa tesi, il sacerdote esorcista porta alcune prove. La prima, il giorno in cui si è verificato l’attentato: il 13 luglio 2024, anniversario della terza apparizione di Fatima. Quella avvenuta il 13 luglio 1917 alla Cova di Iria a Fatima, infatti, è l’apparizione più nota e discussa: quel giorno la Madonna rivelò il terzo segreto di Fatima. Inoltre, sempre Il 13 luglio 1917, la Madonna apparve per la terza volta ai tre pastorelli di Fatima ai quali, come prima cosa, rinnovò l’appuntamento per il giorno 13 del mese successivo.

Ma la vera notizia è quello che il sacerdote esorcista racconta poco più avanti sempre nel suo video. E cioè che all’interno della Casa Bianca è stata costruita – per ordine di Donald Trump – una vera e propria cappella cattolica in cui la Messa viene celebrata tre volte a settimana da un certo Padre Andrea, amico di padre Blount, (vedi foto) e in cui sarebbe custodita una statua della Madonna di Fatima. Non solo. Lo stesso padre Andrea – sempre su richiesta dell’ex presidente – avrebbe addirittura esorcizzato lo Studio Ovale con in braccio la statua della Madonnina di Fatima.. E lo stesso Trump avrebbe chiesto – alla fine del rito – se poteva tenere per lui la statua della Madonna di Fatima.

Ed ecco dunque il miracolo dello scorso sabato: “Alla luce di questo legame speciale tra la Madonna di Fatima e Donald Trump” l’attentato avvenuto il 13 luglio è stato sventato “grazie alla protezione della Madonna di Fatima”.

Quindi sarebbe accaduto a Trump quello che è successo a Giovanni Paolo II il 13 maggio 1981?

Anonimo
Anonimo
6 giorni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per tutti i bambini malati di cancro invece nessun miracolo, fatevene una ragione

Vimana
Vimana
6 giorni fa

Non mi caga nessuno 🤣

eranuova
6 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Se il grande miracolo sarà (come dovrebbe essere) coincidente col ‘segno del Figlio dell’Uomo’ profetizzato da Gesù nei vangeli, allora sì, ma questa dichiarazione di Conchita sembrerebbe significare altro:
“Anche se provassi a spiegarlo non riuscirei a farlo bene. È meglio che aspettiate e vediate”. Se fosse quello il Segno non sarebbe stato difficile da ‘spiegare’, a meno che Conchita non si riferisse al Segno lasciato a Garabandal dopo il Grande Miracolo e non al Grande Miracolo stesso…

Vimana
Vimana
6 giorni fa
Rispondi a  eranuova

Grazie

Vimana
Vimana
6 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Stefano Pozza

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
5 giorni fa

Questo Occidente cosi’ ridotto,e piu’,e questa Europa,e queste nazioni che per prime videro il Cristianesimo,tra le piu’ mal ridotte,Francia Italia Germana Spagna e anche il Medioriente, oggi cosi’ martoriato ,che videro l’espansione del cristianesimo,sono nel mirino di Satana ma come sappiamo hanno un futuro.Sappiamo anche che finora siamo nel tempo della falsa pace,anche se volendo non credo di sbagliare pensando che Trump e Putin,e non solo,dipendesse veramente tutto da loro,la vorrebbero e farebbero davvero.Due cose pero’ vorrei sottolineare,che nella mia testa e cuore ,un po’,mettono al centro Dio,piuttosto che uomini e nazioni.Due cose che abbiamo trovato in Nostradamus.La prima,premesso che oggi siamo nel tempo della tribolazione,ma non ancora in quello della estrema persecuzione,e nel tempo della prossima finta pace(da non confondersi con il tempo di pace col Papa Santo e il GM ,che sara’ vera pace anche se non molto duratura) è che Dio è troppo Signore per darci la estrema persecuzione finchè in Vaticano ci saranno capi indegni.Rispetta sofferenza e martirio,e quindi ,come sappiamo,quando avremo guerra ed estrema persecuzione avremo anche Avvertimento e un Capo Vero per la Chiesa,cioè Petrus Romanus,prima di avere Papa Santo e Gm. La seconda è che l’Occidente,che aveva il compito di difendere Bisanzio e difendere la Fede in Occidente e Medioriente ,Africa,Asia,e in parte lo ha fatto,nonostante tutto,dopo la purificazione tornera’ al suo ruolo datogli da Dio e riconquistera’ Costantinopoli,dimostrando che la volonta’ di Dio si realizza,anche se con ritardo per il peccato degli uomini.Come fu per i 40 anni di Israele nel deserto.Insomma voglio dire che quando ci ricordiamo di mettere al centro Dio,Gesu’ Cristo e con loro la Regina del Cielo,è piu’ facile trovare il bandolo della matassa e sopra tutto entrare in una certa pace,sia pure molto imperfetta.Del resto se ragionare con ordine sulla base della Rivelazione non fosse proficuo,il padre della menzogna non si sarebbe dato e non si darebbe tanto da fare per confondere tutto.

Vimana
Vimana
5 giorni fa

Il contatto con gli extraterrestri? La croce gloriosa sarà formata da decine di migliaia di astronavi di extraterrestri della settima dimensione, ecco il contatto con gli ET.

Vimana
Vimana
5 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Stefano Pozza

Clementina
5 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Perché astronavi? è ambiguo, disorienta e in molti perderebbero la fede.

Ultima modifica di 5 giorni fa da Clementina
Spring
4 giorni fa
Rispondi a  Clementina

Ogni tanto bisognerebbe anche seguire Caccialanza.
Non avrà le capacità di analisi di Remox, ma ha tante buone idee.

eranuova
4 giorni fa
Rispondi a  Spring

è un altro che genera confusione…

Spring
3 giorni fa
Rispondi a  eranuova

Su alcuni temi sì (come il GM, che ne parla come fosse la reincarnazione del re Davide). Mentre sugli UFO fa un discorso molto più coerente, solo che il tema lo tratta in filmati diversi (nel progetto blu-beam, nel ritrovamento di corpi alieni e in molti altri)

NICOLA_Z
5 giorni fa

IL PAPA E L’ANTICRISTO NEL TEMPO DELLA RIVOLUZIONE INTERNA ALLA CHIESA

di Gaetano Masciullo

…….

..……È indubbio, purtroppo bisogna avere il coraggio di dirlo, che Bergoglio è quel papa che i carbonari dell’Alta Vendita aspettavano, o comunque qualcuno a lui molto prossimo.

Sempre più accademici si stanno interessando alla questione (ultimamente il professor Radaelli), e da prospettive e con conclusioni diverse, segno che, grazie a Dio, e nonostante i tentativi di monopolizzare il tema da parte di alcuni, il dibattito sulla liceità del pontificato di Francesco procede.

Non bisogna perdere la speranza e scadere in paranoie settarie e apocalittiche, illudendoci che stiamo vivendo gli ultimi tempi (in realtà iniziati duemila anni fa), dando letture parziali delle profezie contenute nella Sacra Scrittura, come fa qualcuno che la tratta a mo’ di rivelazione privata (cioè destinata a un’epoca precisa, e non a tutta la storia) anziché pubblica, oppure convincendosi che il falso profeta, l’Anticristo o chi per lui stia per comparire nel mondo.

Gesù disse a santa Caterina da Siena che l’Anticristo – siamo nel XIV secolo – era ormai nato.
Questo perché l’Anticristo è la Rivoluzione, con tutti i suoi epigoni e servi, da Nerone a Voltaire, da Stalin a Biden, ma anche l’ultimo ciabattino dell’ultimo paesello del mondo è Anticristo se – come dice la Scrittura – “nega il Padre e il Figlio”, cioè insegna che ci può essere divinizzazione dell’uomo senza passare attraverso il Figlio, attraverso la Croce, cioè attraverso la Chiesa e i suoi sacramenti, che sono Cristo in quanto sua persona mistica.
Chi nega il Figlio, nega la Chiesa, ma se non c’è il Figlio, Dio non è più Padre…

Chiunque nega la Chiesa, dunque, è Anticristo!

Facciamo attenzione. Molti, di questi tempi, cavalcando la crisi a proprio vantaggio, dicono che la Chiesa cattolica così come l’abbiamo conosciuta sinora è finita, e che la Chiesa visibile ha ceduto il passo alla sola invisibile.
Questo modo di parlare però è tipico dei rivoluzionari, e già gli eretici presbiteriani nel Settecento avevano posto questa tesi all’interno del loro Credo di Fede scozzese.

Chi nega la Chiesa visibile nega il Figlio, anche se dice di farlo per amore della verità e del cattolicesimo.

Non perdiamo dunque la speranza. Come insegna il Catechismo, la Chiesa deve passare attraverso la Passione.
Lo ha fatto varie volte, e lo farà ancora. Più la Rivoluzione procede, più la Passione è forte, ma anche intima: non dimentichiamo che i dolori che più tormentarono Cristo non furono i flagelli, le spine, i chiodi, ma l’abbandono delle anime, le ingratitudini degli eletti, l’indifferenza dello spirito.

Ieri la Rivoluzione colpiva da fuori, e visibile e corporale era la Passione della Chiesa (si pensi alle persecuzioni violente, le espropriazioni sotto i giacobini, i garibaldini…), oggi la Rivoluzione è tutta interna, intima nella Chiesa, e tale deve essere la sofferenza che redime.

Una sola certezza: alla fine il Cuore Immacolato di Maria trionferà. Cioè attraverso il recupero della temperanza e di quell’umiltà che piega la volontà dell’uomo alla Volontà di Dio, liberandola e scatenandola tutta in essa, la Chiesa tornerà luce e sale della terra.
Preghiera, virtù, riparazione, devozione ai Sacri Cuori, vita sacramentale, educazione cattolica, amore per il clero (nonostante tutto), vocazione: ecco gli ingredienti per salvare la Chiesa.

Uniti nella Buona Battaglia.

https://www.aldomariavalli.it/2024/07/13/il-papa-e-lanticristo-nel-tempo-della-rivoluzione-interna-alla-chiesa/
 

eranuova
5 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

E’ incredibile che, pur di giustificare gli (evidenti) errori di molti mistici (in questo caso sull’identità Anticristo=Rivoluzione) si accetta ogni possibile interpretazione sulle loro ‘rivelazioni’…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
4 giorni fa
Rispondi a  eranuova

Allora chiamiamolo progresso malamente inteso,se non vogliamo chiamarlo rivoluzione,ma i progressisti non sono i rivoluzionari di ieri e di domani?Se non anche di oggi?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
4 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Nel senso tipico,si tratta del tempo dei profeti Osea e Amos.Chissa’ se nel Regno del Nord si possono vedere le nazioni protestanti e nel Regno di Giuda la Chiesa Cattolica,compresi i diversi gradi di giudizio di Dio fra le due ma la sostanziale equivalenza nella purificazione.Anche se materiamente forse il Nord piu’ricco e colonialista,nord della Francia compreso,rischia molto dal lato della Manica.Ma che dovrebbero fare i russi,per difendersi?Francia,Germania,Olanda,Danimarca Belgio e ovviamente GB,non ultima.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
4 giorni fa

Riporto dalla Bibbia ed.Paoline del 1989,come introduzione alle profezie di Amos. Condanna del benessere economico cap.6:perchè vissuto nella spensieratezza e nella noncuranza delle classi meno agiate. Condanna della pubblica amministrazione perchè corrotta,scioperata,permissiva 6,6.Condanna perchè si vanta della corsa agli armamenti e della lotta per l’egemonismo1,14;6,13.Inadempiente verso i poveri 2,6-8.Condanna del commercio perchè non piu’ inteso come rapporto socio-economico fondamentale,bensi lesivo della condizione del povero(economia speculativa e d estrattiva)8,4-6.Perchè approfitta del giorno di festa e di riposo,rialza i prezzi,contraffa’ peso e qualita’ delle merci 8,6.Condanna dell’edilizia cittadina perchè fondata sul rigetto della dimensione umana e religiosa.Si sviluppa unicamente a vantaggio di pochi,che possono permettersi la casa per l’inverno e per l’estate 3,15.Condanna del femminismo disimpegnato e disimpegnante che lede i diritti dei poveri,sconvolge il rapporto donna-uomo e appare solamente come snobismo sua bocca delle donne di Samaria.4,1. Ricorda qualcosa di attuale?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
4 giorni fa

Tra l’altro, puo’ essere solo una curiosita’,ormai superata dall’incalzare del “progresso”ma al nord Europa ci stavano le donne emancipate,quand’ero ragazzo io,e in Amos le donne di Samaria vengono prese a emblema. Lucio Battisti ,youtube” Il Paradiso non è qui” scritta da Mogol.

mario mancusi
5 giorni fa

Dott.g.i. Ritornando all’argomento dei giganti, per me questo è la spiegazione più logica
http://www.valtortamaria.com/operaminore/quaderno/3/manoscritto/74/30-dicembre-1946

E avendo cominciato gli uomini a moltiplicarsi sulla Terra e avendo avuto delle figliole, i figli di Dio (o figli di Set) videro che le figliole degli uomini (figlie di Caino) erano belle e sposarono quelle che fra tutte a loro piacquero… Ora dunque, dopo che i figli di Dio si congiunsero colle figlie degli uomini e queste partorirono, ne vennero fuori quegli uomini potenti, famosi nei secoli”. Gli uomini che per potenza del loro scheletro colpiscono i vostri scienziati, che ne deducono che al principio dei tempi l’uomo era molto più alto e forte di quanto è attualmente, e dalla struttura del loro cranio deducono che l’uomo derivi dalla scimmia. I soliti errori degli uomini davanti ai misteri del creato.

Quelli che non erano più figli di Dio, perché col padre e come il padre avevano fuggito Dio per accogliere Satana, si spinsero a questo illecito, degradante, bestiale. Ed ebbero mostri per figli e figlie. Quei mostri che ora colpiscono i vostri scienziati e li traggono in errore. Quei mostri che, per la potenza delle forme e per una selvaggia bellezza e un’ardenza belluina, frutti del connubio fra Caino e i bruti, fra i brutissimi3 figli di Caino e le fiere, sedussero i figli di Dio, ossia i discendenti di Set per Enos, Cainan, Malaleel, Jared, Enoc di Jared — da non confondersi coll’Enoc di Caino — Matusala, Lamec e Noè padre di Sem, Cam e Jafet. Fu allora che Dio, ad impedire che il ramo dei figli di Dio si corrompesse tutto con il ramo dei figli degli uomini, mandò il generale diluvio a spegnere sotto il peso delle acque la libidine degli uomini e a distruggere i mostri generati dalla libidine dei senza Dio, insaziabili nel senso perché arsi dai fuochi di Satana.

https://www.ilcatecumeno.net/007.cap.07.diluvio-universale-genetica-e-interbreeding.htm

Il Gesù di Maria Valtorta ha poi spiegato che dall’incrocio fra Caino e gli ‘ominidi’ nacque una razza promiscua, un ‘ibrido’, una sorta di ‘uomo-scimmia’ le cui femmine di ‘ardenza belluina’ (dette ‘figliole degli uomini’, cioè figlie di Caino) si incrociarono a loro volta con i discendenti di Set (e cioè gli uomini veri e propri) partorendo così un ulteriore ‘ibrido’, cioè ‘quegli uomini potenti, famosi nei secoli’, e cioè di leggendaria memoria, di cui parla il Capo 6° della Genesi, e di cui vi è traccia anche nelle antiche tradizioni di altre culture diverse da quella ebraica.
E tutti cessarono di vivere a causa del Diluvio, tranne Noè e i suoi discendenti.
Ora, poiché la sparizione improvvisa degli ominidi – studiata invano da antropologi e paleontologi evoluzionisti – costituisce per essi un vero e proprio enigma scientifico, sarà bene fare a questo punto un ulteriore approfondimento.

Infatti la scienza conferma che gli uomini di Neanderthal furono contemporanei all’uomo attuale, e si incrociarono tra loro

forte delle più recenti scoperte scientifiche nel campo della biologia molecolare e della genetica, sostiene invece che, anche se sulla terra si sono qui e là trovati reperti fossili di vari tipi di ominidi, gli uomini non furono loro ‘discendenti’ ma anzi – come documentato anche dalle scoperte in alcune grotte del Monte Carmelo – furono, contemporanei, anzi addirittura sessualmente ‘conviventi’ con alcune razze di ominidi.
Questi studiosi – attraverso approfondimenti di studio in chiave di analisi dei ‘geni’ – hanno concluso poi dal canto loro che il famoso ‘uomo di Neanderthal’ (che i paleoantropologi evoluzionisti, dopo averlo scoperto, ritenevano anteriore all’uomo moderno, in quanto possedeva caratteristiche promiscue che potevano far pensare ad un individuo di transizione fra l’ominide e l’uomo attuale) non fu anteriore ma successivo all’uomo moderno e le sue caratteristiche morfologiche di notevole somiglianza con l’uomo furono appunto dovute a precedenti incroci sessuali, detti in gergo tecnico ‘interbreeding’, fra uomini e ominidi, come rilevato anche nei geni di alcuni aborigeni australiani.
Il Neanderthal di allora era in realtà come un mulo di oggi, il quale è il figlio ibrido risultante dall’incrocio fra un asino e un cavallo e non l’anello mancante precedente di una supposta teorica ‘evoluzione’ fra un asino e un cavallo!
Il Gesù delle rivelazioni di Maria Valtorta, con il suo chiarimento (dato decenni prima di queste recenti scoperte genetiche) a quel passo oscuro della Genesi che parla della promiscuità sessuale fra ‘figli di Dio’ (discendenti di Set) e le belle femmine dei ‘figli degli uomini’ (discendenti di Caino) ha ora fornito una più precisa spiegazione su quelli che, a torto, gli evoluzionisti hanno definito gli ‘antenati’ dell’uomo.

mario mancusi
4 giorni fa
Rispondi a  Remox

Si infatti nella Valtorta viene spiegato il frutto del peccato fu Caino

Caino peccò contro l’amore di Dio e contro l’amore di prossimo. Infranse l’amore totalmente e Dio lo maledisse, e Caino non si pentì. Perciò egli e i propri figli non furono che figli dell’animale detto uomo.
Se il primo peccato di Adamo ha fatto di tanto decadere l’uomo, che avrà prodotto di decadenza il secondo al quale si univa la maledizione di Dio? Quali fomiti di peccato nel cuore dell’uomo-animale perché privo di Dio, e a quale potenza saranno giunti, dopo che Caino ebbe non soltanto ascoltato il consiglio del Maledetto, ma lo ebbe abbracciato come suo padrone diletto, uccidendo per ordine suo? La discesa di un ramo, di quello avvelenato dal possesso di Satana, non ebbe sosta ed ebbe mille volti. Quando Satana prende, corrompe in tutti i rami. Quando Satana è re, il suddito diviene un satana. Un satana con tutte le sfrenatezze di Satana. Un satana che va contro la legge divina e umana. Un satana che viola anche le più elementari e istintive norme di vivere da uomini dotati di anima, e si abbrutisce nei più laidi peccati dell’uomo bruto.
Dove non è Dio è Satana. Dove l’uomo non ha più anima viva è l’uomo-bruto. Il bruto ama i bruti. La lussuria carnale, più che carnale perché afferrata ed esasperata da Satana, lo fa avido di tutti i connubi. Bello e seducente gli pare ciò che è orrido e sconvolgente come un incubo. Il lecito non lo appaga. È troppo poco e troppo onesto. E pazzo di libidine cerca l’illecito, il degradante, il bestiale.
Quelli che non erano più figli di Dio, perché col padre e come il padre avevano fuggito Dio per accogliere Satana, si spinsero a questo illecito, degradante, bestiale. Ed ebbero mostri per figli e figlie. Quei mostri che ora colpiscono i vostri scienziati e li traggono in errore. Quei mostri che, per la potenza delle forme e per una selvaggia bellezza e un’ardenza belluina, frutti del connubio fra Caino e i bruti, fra i brutissimi3 figli di Caino e le fiere, sedussero i figli di Dio, ossia i discendenti di Set per Enos, Cainan, Malaleel, Jared, Enoc di Jared — da non confondersi coll’Enoc di Caino — Matusala, Lamec e Noè padre di Sem, Cam e Jafet. Fu allora che Dio, ad impedire che il ramo dei figli di Dio si corrompesse tutto con il ramo dei figli degli uomini, mandò il generale diluvio a spegnere sotto il peso delle acque la libidine degli uomini e a distruggere i mostri generati dalla libidine dei senza Dio, insaziabili nel senso perché arsi dai fuochi di Satana.

Luco
Luco
1 giorno fa
Rispondi a  mario mancusi

A tal proposito che ne pensate degli scritti di Don Guido Bartoluzzi che ebbe in visione il concepimento di Adamo, la nascita della Donna, il concepimento di caino e la corruzione dei figli di Dio?

mario mancusi
1 giorno fa
Rispondi a  Luco

Delle oscenità, completamente da censurare. Ridicole per me, qui c’è una bella critica alle presunte rivelazioni

https://www.ilcatecumeno.it/peccato-originale.html

Ne abbiamo parlato già in passato , in modo negativo

Ultima modifica di 1 giorno fa da mario mancusi
mario mancusi
1 giorno fa
Rispondi a  Remox

Lo so che tu la pensi diversamente, a me non convince, più logico quanto affermato dalla Valtorta

eranuova
1 giorno fa
Rispondi a  Remox

Quella narrazione è semplicemente scandalosa: peggio di così è difficile immaginare…

Luco
Luco
4 ore fa
Rispondi a  eranuova

Sarà pure scandalosa, ma è la migliore che abbiamo. La degenerazione umana da qualche parte deve essere iniziata e il racconto di Don Bartoluzzi è perfettamente logico. Il peccato originale fu un fatto irreversibile, la figliolanza di dio fu persa completamente e grazie a Cristo fu riconquistata, ma non per via naturale, ma solo per adozione, per cui i “figli dell’uomo” restano tali, salvo quelli su cui interviene la grazia per motivi noti solo a Dio. Del resto è noto (Gesù docet, non fatemi cercare il passo), che molte cose restano inaccessibili “perchè non potremmo portarne il peso”, ci stà tutto che il peccato originale sia avvolto nel mistero e rivelato solo quando i tempi fossero stati maturi. La Valtorta, che apprezzo moltissimo, nonostante gli strali della Chiesa, non spiega proprio niente, da solo qualche indizio, che può essere compreso alla luce delle visioni di Don Guido (mai pubblicate in vita.).

Luco
Luco
4 ore fa
Rispondi a  Luco

Aggiungo che il commento di Eranuova ben chiarisce cosa voglia dire “Non potreste portarne il peso”. Il peccato non è mai bello, è nel caso del peccato originale non mi aspettavo niente di più orrido e mostruoso.

mario mancusi
2 ore fa
Rispondi a  Luco

Ti invito a leggere il libro di Giundolina che distrugge questa tesi e cosa ha scritto dott.G.i, Caino fu uomo non ominide. poi libero di pensarla diversamente

dott.G.I.
18 ore fa
Rispondi a  mario mancusi

Il mondo antidiluviano era molto diverso dal nostro, per cui è molto difficile per noi cercare di comprenderne i misteri: la Terra aveva caratteristiche molto diverse da ora, gli esseri umani avevano una vita molto più lunga, la Terra era abitata da entità oggi sconosciute, gli uomini interagivano con gli esseri angelici, ecc..

Partiamo da qui:

“Salvo il fatto che fu Caino il primo ominide, il primo ibrido, distorto e tarato nel suo equilibrio psico-fisico e per questo fin da subito omicida.” (Remox)

Dal punto di vista cattolico, questo è un errore. Caino non fu un ominide, né un ibrido, ma un uomo al 100%, generato a immagine e somiglianza di Dio.

Genesi 4
1 Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino … 2 Poi partorì ancora Abele, fratello di lui.

25 Adamo conobbe ancora sua moglie ed ella partorì un figlio che chiamò Set,

Adamo + Eva = Caino e Abele
Adamo + Eva = Set

Caino non può essere considerato un ibrido, perché è 1)concepito e 2)partorito da Eva, al pari di Set.
E Set è descritto dalla stessa Genesi come un uomo generato a immagine e somiglianza di Adamo:

Adamo aveva centotrenta anni quando generò a sua immagine, a sua somiglianza, un figlio e lo chiamò Set. (5,3)

I commentatori ebrei (Ibn ‘Ezra, Rambàn, ecc.) chiariscono che ciò è detto solo riguardo a Set e non riguardo a Caino e Abele, non perché Caino e Abele non fossero stati generati a immagine e somiglianza di Adamo, ma perché ormai il loro seme era perito e non contava più ai fini generativi secondo il desiderio di Dio (Abele fu subito ucciso e non ebbe modo di generare; Caino, dopo la maledizione per il suo peccato, generò figli maledetti e posseduti dal maligno).

È un fatto noto che Giacobbe ed Esaù erano gemelli (la Bibba lo dice esplicitamente), ma ciò che non è comunemente noto è che probabilmente anche Caino e Abele erano gemelli.
Nelle nascite multiple viene sempre menzionata prima la CONCEZIONE (“conobbe“) e poi la NASCITA (“partorì“) di ciascun bambino, come possiamo vedere in Genesi 29,32-33 dove si afferma che Lea concepì e partorì un figlio, poi concepì di nuovo e partorì un altro figlio. Ci sono due concepimenti e due parti.

Ma in Genesi 4,1-2, dicono i rabbini, c’è un solo concepimento e due parti. Quindi Caino e Abele erano probabilmente gemelli.

«E Adàm conobbe sua moglie Chavvàh, che concepì e partorì Qàin […] poi partorì ANCORA suo fratello Hevel».

Da notare che c’è un solo concepimento, ma due nascite! La parola ebraica per «ancora» è asàf che significa aggiungere qualcosa; in questo caso la nascita di Abele è stata aggiunta alla nascita di Caino perché è nato dal medesimo parto. Quindi Caino e Abele erano gemelli. A confermare ulteriormente questo dato di fatto è la specificazione del concepimento e del parto per il terzo figlio di Adamo, Set (Gen 4,25):
25 E Adamo conobbe [concepimento] ancora sua moglie, ed ella partorì [parto] un figlio, che chiamò Set
https://torah-project-italia.webnode.it/l/la-storia-non-raccontata-di-caino-e-abele/

Poiché, dunque, Caino e Abele nacquero da un unico concepimento (da parte di Eva) non può essere che il primo sia un ominide e il secondo un uomo. L’interpretazione che Caino fosse letteralmente il figlio del serpente nel Giardino dell’Eden è di origine gnostica e non cristiana.

In ogni caso, anche non volendo credere che Caino e Abele fossero gemelli, è sufficiente riflettere sulla espressione di gioia di Eva alla nascita di Caino: «Ho acquistato un uomo dal Signore!». Lei non dice di aver ottenuto un ibrido o un mezzo uomo o un mezzo animale, ma un “uomo”, come Adamo.

Come si è potuta provocare la caduta? Questo è il mistero dell’agire umano. Lo dice Dio stesso, quando invita Caino a dominare i suoi istinti:

7 «Se agisci bene non sarai tu accettato? Ma se non agisci bene, il peccato sta accovacciato alla porta e i suoi desideri sono volti a te; ma tu lo devi dominare!».

Quindi, il peccato di Caino va inteso in senso spirituale (fu volutamente e liberamente omicida).

Da questo punto in poi, inizia la sua discesa nel male. Inizia però dalla maledizione che Dio gli inflisse.

“Abele è benedetto perché discendente di Adamo ed Eva; Caino è maledetto non per capriccio divino, ma perché è il frutto velenoso del peccato originale” (P.Riesz_)

Assolutamente, no. Caino non nacque maledetto (tranne che per il fatto che nacque dopo il peccato originale, ma anche Set nacque dopo il peccato originale), ma divenne maledetto dopo il peccato e precisamente dal momento in cui Dio lo maledisse. Inoltre, non provò mai alcun pentimento per il suo peccato, tanto che rispose malamente anche a Dio che gli chiedeva di Abele («Non lo so. Sono forse il guardiano di mio fratello?»). 

4,11 Ora sii maledetto lungi da quel suolo che per opera della tua mano ha bevuto il sangue di tuo fratello. 

La Valtorta scrive:
«Dio lo maledisse, e Caino non si pentì. Perciò egli e i propri figli non furono che figli dell’animale detto uomo.
Se il primo peccato di Adamo ha fatto di tanto decadere l’uomo, che avrà prodotto di decadenza il secondo al quale si univa la maledizione di Dio

Fu insomma la maledizione di Dio a provocare la sua discesa e quella dei suoi discendenti.
La maledizione di Dio attirò Satana e i suoi angeli a operare quella possessione descritta dalla Emmerich. Dove non c’è Dio, si rende presente Satana, con tutte le conseguenze.

«Vidi i discendenti di Caino diventare sempre più empi e sensuali. Si avvicinarono sempre di più a quella montagna, e gli angeli caduti POSSEDETTERO molte delle loro mogli e le dominarono e insegnarono loro tutte le arti dell’inganno. I loro figli erano molto alti, avevano tutti i tipi di doni e abilità, e si trasformavano completamente in strumenti di spiriti maligni. Così nacque su questa montagna e ben oltre una razza malvagia, che cercò di attirare la progenie di Seth nel suo mondo di vizio, con l’uso della forza e dell’inganno. Fu allora che Dio annunciò il Diluvio a Noè, che dovette sopportare terribili tormenti per mano di questo popolo mentre costruiva l’Arca.»

Infatti, solo una possessione demoniaca gravissima (della volontà) può spiegare (è una ipotesi) una razza così forte e potente.
Questa progenie è descritta come di grande statura e distinta per la sua enorme forza e le sue opere portentose, al di sopra delle normali capacità dell’essere umano.

Per conto mio, io credo che un intervento angelico (degli angeli caduti) ci debba essere stato, in una qualche forma, diretta o indiretta. 
Infatti, l’esistenza dei “giganti” non si giustifica se essi fossero il prodotto dell’unione di due discendenze totalmente umane. Non esiste alcuna legge genetica che giustifichi un tale fenomeno, secondo cui il matrimonio tra un uomo giusto e una donna empia produrrebbe bambini particolarmente forti, capaci di portenti, al punto da diventare famosi per tali imprese. Fino ad oggi, nessun matrimonio tra un santo uomo di Dio e una donna criminale, scellerata o iniqua ha prodotto alcun supereroe.

Parliamo di esseri non soltanto alti di statura, ma che potevano compiere imprese incredibili e umanamente impossibili, senza l’aiuto del demonio, come dice la Emmerich («Potevano fare ogni sorta di cose, e le più incredibili, che si producono con l’aiuto del demonio.»).

«La discesa di un ramo, di quello avvelenato dal POSSESSO di Satana, non ebbe sosta ed ebbe mille volti.» (Valtorta) 

Sta di fatto che tutta la progenie di Set si lasciò attirare dai discendenti di Caino.
Alla fine la Terra fu piena di sola “carne” («l’uomo … non è che carne» Gen 6,3) e a Dio non restò che distruggere tutto.

12 Dio guardò la terra; ed ecco, era corrotta, poiché ogni carne aveva corrotto la sua via sulla terra. 

Pertanto, la prima interpretazione delle tre di cui ho detto sopra (bnei HaElohìm “figli di Dio” = angeli caduti) c’entra sempre in qualche modo. 
Ovviamente, poi restano molti punti aperti (come quello che i Nefilim ci furono anche dopo il Diluvio, la differenza tra Nefilìm-giganti e Ghibborìm-eroi famosi, ecc.).

Ultima modifica di 18 ore fa da dott.G.I.
Luco
Luco
4 ore fa
Rispondi a  dott.G.I.

Le scritture nascondono EVIDENTEMENTE il fatto del peccato originale, quindi ci si può ragionare quanto si vuole, è al di fuori della nostra portata per mancanza di informazioni. Tutta la restante scrittura è per le creature decadute dalla figliolanza con Dio, le cui conseguenze sono nella carne, non nello spirito. E’ nella carne che Maria fu redenta, ripulita dalla bestia e quindi resa vera figlia di Dio per puro miracolo. Questo “privilegio” (pagato amaramente), spetta solo alla madre del Salvatore, insieme a tutti gli attributi che le sono dovuti.

NICOLA_Z
4 giorni fa

COMPUTER DOWN IN TUTTO IL MONDO: AEREI A TERRA, BANCHE BLOCCATE, BORSE FERME. È IL CYBER CAOS

—-

Non è un cyberattacco. Un guasto del sistema Microsoft sta causando problemi a numerose aziende. Colpite soprattutto compagnie aeree, società finanziarie e media

******

Gravissimi disservizi informatici in tutto il mondo a causa di un presunto errore software nell’aggiornamento della piattaforma di Cybersecurity Crowd Strike. Gli esperti escludono si tratti di un attacco informatico ma nel frattempo i terminali di mezzo pianeta risultano bloccati. La maggior parte delle compagnie aeree non possono garantire i servizi, e nemmeno i voli, molte banche sono bloccate e la Borsa di Londra sta riscontrando interruzioni nella sua piattaforma di scambi. Anche Piazza Affari risulta essere stata bloccata in avvio per poi essere ripristinata. Il caos deriva dal fatto che il problema si è sviluppato sulla piattaforma Microsoft, usata dalla stragrande maggioranza delle aziende e delle compagnie mondiali, che di conseguenza registrano problemi nell’accesso ai loro sistemi.

Microsoft ha riferito che sta gradualmente risolvendo il problema, che i servizi cloud sono stati completamente ripristinati. ma le interruzioni a livello globale proseguono e sono massicce. American Airlines e Delta, due delle principali compagnie aeree del pianeta, hanno diversi voli fermi nei vari aeroporti. Disservizi si registrano anche con i pagamenti con le carte Visa ma anche sulla piattaforma di e-shopping Amazon. Anche la compagnia irlandere Ryanair ha dichiarato di essere vittima del disservizio, così come i computer della piattaforma media Abc che utilizzano l’impianto Microsoft sono down.

Sky News, invece, ha annunciato di essere inabile alla trasmissione nel Regno Unito e in Australia, al pari della Abc. Gli ospedali americani registrano problemi nell’accesso alle cartelle cliniche dei pazienti, due ospedali in Germania hanno annullato gli interventi chirurgici e nel Regno Unito le farmacie territoriali hanno bloccato l’erogazione dei medicinali con prescrizione in quanto non sono più i n grado di accedere ai database dei sistemi.

Telstra Group, una compagnia di telecomunicazioni australiana, ha annunciato il guasto dei suoi sistemi. Da questa mattina l’aeroporto di Berlino risulta essere bloccato e quello di Amsterdam Schipol rileva gravi ritardi. La compagnia Orange Klm ha sospeso tutti i voli. anche gli aeroporti italiani, sembrano subire conseguenze importanti, sia a Roma che negli altri grandi aeroporti, come quelli di Milano.

Anche l’aeroporto di Zurigo ha annuciato di aver bloccato gli atterraggi, tranne per i voli già in arrivo.
Nel Regno Unito risultano gravi disservizi alle ferrovie ma non ai principali aeroporti. Per quanto riguarda l’aeroporto di Londra Stansted, la Bbc riporta che alcuni check-in vengono effettuati manualmente ma che i voli sono operativi.
Le società ferroviarie riferiscono che i passeggeri devono attendersi disagi, spiegando che “non siamo in grado di accedere ai diagrammi dei conducenti in alcune località, il che comporta potenziali cancellazioni a breve termine, in particolare sulle reti Thameslink e Great Northern”.

Diversa la situazione in Francia, dove all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle pressoché tutti i voli in partenza e in arrivo stanno subendo ritardi. Lo stesso sta avvenendo all’aeroporto di Praga. Anche Budapest si aggiunge agli aeroporti in tilt.

https://www.ilgiornale.it/news/attualit/aerei-terra-banche-bloccate-e-borse-ferme-ecco-costa-sta-2348490.html

NICOLA_Z
4 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

LA “SCHERMATA BLU DELLA MORTE” SUI PC: COSA C’È DIETRO IL CYBER CAOS DEI COMPUTER
—–

Alla base del probelma mondiale nei sistemi informatici ci sarebbe un aggiornamento andato male del software antivirus CrowdStrike, che avrebbe mandato in crash gli apparati Microsoft

https://www.ilgiornale.it/news/attualit/schermata-blu-morte-sui-pc-cosa-c-dietro-cyber-caos-dei-2348517.html

—-
—-

CYBER GUASTO MONDIALE, DA BANCHE A AEROPORTI: TILT GENERALE, COSA SUCCEDE

Compagnie aeree, società di telecomunicazioni, emittenti radiotelevisive e supermercati ‘off line’. Dita puntate contro Microsoft, che adotta “misure di mitigazione”. Per fonti dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale “non è un attacco informatico, ma un problema tecnico”

******

Un ‘cyber guasto’ mondiale con servizi informatici Microsoft in tilt e banche, compagnie aeree, società di telecomunicazioni, emittenti radiotelevisive e supermercati ‘off line’. Un problema globale, sottolinea Sky News. A terra le principali compagnie aeree Usa.

La Bbc riporta che a Londra il problema informativo avrebbe colpito il London Stock Exchange mentre i maggiori problemi si registrerebbero in Australia con voli bloccati, supermercati nel caos e dalle reti di trasmissione a singhiozzo. Tuttavia l’organo di vigilanza della cybersicurezza australiano ha affermato che non ci sono informazioni che suggeriscano che si tratti di un attacco informatico…..

……In Israele il tilt dei servizi informatici riguarderebbe anche alcuni ospedali. Secondo il Times of Israel, il problema interessa alcuni ospedali e il servizio postale, oltre ad alcuni media. Possibili ritardi all’aeroporto Ben Gurion. Secondo il ministero della Salute, sono più di una decina gli ospedali interessati dai problemi in Israele, anche una struttura a Gerusalemme. Gli ospedali operano manualmente e i servizi digitali restano inaccessibili. Il ministero sottolinea come non ci siano ripercussioni nella cura dei pazienti. Le ambulanze vengono indirizzate verso le strutture non interessate dai problemi……

https://www.adnkronos.com/internazionale/esteri/cyber-guasto-mondo-tilt-aerei-banche_1ZH5A9gVgHgtNjMgxRBRQK

Spring
4 giorni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Prove generali.

Anonimo
Anonimo
4 giorni fa
Rispondi a  Spring

È dal 2020 con il covid che fanno prove generali, ma quando si arriva al dunque?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
4 giorni fa

Tra l’altro giorni fa su youtube c’era uno strano video che non ho guardato perchè l’ho giudicato spazzatura dove si diceva che c’era un secondo attentatore a Trump e che sarebbe fuggito in Iran.Figli del padre della menzogna.Per inciso, il binomio: evento sensazionale-speculazione di borsa e’ da sempre una firma,ma è meglio non leggerla a voce alta, tanto oggi non è necessario,ci sono le societa’ d’investimento che sono impersonali.

Vimana
Vimana
3 giorni fa

@Clementina, perché astronavi? Gli extraterrestri sono nostri fratelli come confermato da Padre Pio, Maria Valtorta e da Monsignor Corrado Balducci, porta voce del Vaticano nominato da Giovanni Paolo ii e confermato da Benedetto xvi, nonché demonologo ed esorcista.
Tu non vuoi nuovi fratelli?

Spring
3 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Purché abbiamo già un posto fisso. Aggiungere un posto a tavola di questi tempi è dura 😄

Vimana
Vimana
1 giorno fa
Rispondi a  Spring

😁

Clementina
2 giorni fa
Rispondi a  Vimana

Indipendentemente dalle tue convinzioni, un segno che viene da Dio non può alimentare confusione.
Vorrei 8 miliardi di fratelli in Cristo prima di accogliere nuovi fratelli extra.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

Erano stampate sulla copertina dell’antologia di latino al terzo anno di liceo.Portai latino alla maturita’ come esame,ma ora ricordo solo quelle due frasi,molto attuali come sempre.Una era di Seneca:”Se sei saggio unisci le due cose:non sperare senza disperazione e non disperare senza speranza”.Del resto viene abbastanza naturale anche senza essere saggi.Pero’diceva che di solito o speriamo troppo o disperiamo troppo,e anche questo viene naturale…allora viene il sospetto che unire le due cose,se sembra venire naturale,sia anche un po’ d’origine soprannaturale,cioe’ la Grazia. Oggi si puo’ disperare ma anche avere speranza,e al tempo del GM ci saranno fede speranza carita’ ma anche un po’ ci sara’ da disperare,perchè dopo arrivera.. lAnticristone ;-),ma anche da sperare ,perchè poi … La seconda frase che ricordo era di Tertulliano:”Nobis curiositate opus non est post Christum”.Questa me la fanno ricordare i discorsi su astronavi,et,fratelli nell’Universo.Ci sta tutto,non sono contrario,ma il rischio puo’ essere quello di porre in essi una aspettativa messianica,illudersi che sono piu’ avanti di noi e vengono a toglierci le castagne dal fuoco,risolvono tutto,vita terrena e vita eterna.Ecco:messa cosi’ si tratta di una tentazione bella e buona e infatti Stefano Pozza nelle tentazioni ci cade, compresa quella di sposarsi :-))). Meglio la citazione del nostro Lucio Anneo:”Stat crux dum volvitur orbis”.So l’autore ma non lo scrivo perchè non ho letto il libro,anche se non ho letto nemmeno Seneca e Tertulliano,pur avendo portato latino,e nonostante che mi stuzzicassero un poco.A quei tempi leggevo molto Bertrand Russell… :)))e volevo fondare la mia filosofia sulla matematica,per cui non sono affatto portato anche se i calcoli li facevo a memoria.La vita…

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

Guarda le coincidenze:non sapevo neanche cosa fosse blu beam ,e per puro caso dopo il mio messaggio da eremita la pagina scorre e si ferma sui mex di 19 minuti fa diSpring e di 2 minuti fa di Eranuova su Caccialanza che non conosco.Avevo letto solo quelli di Clementina e Spring e Pozza.Adesso si’ che ho una cultura…scusate il cinismo,ma sono proprio cosi’ da molti molti anni.Per me la tecnologia puo’ finire in fondo al mare. Viva le capre.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

A proposito.”per ingannare se fosse possibile anche gli eletti…”è un passo del Vangelo,lo ricordo ma non faccio ricerca per citarlo tanto è facile.Ecco:io non sono un eletto,ma il blu beam non mi frega perchè frega chi in fondo ha una qualche aspettativa messianica ibrida,al limite dell’infedelta’,e questo l’ho intuito tra le capre(scherzo).Bisogna restare saldi e cercare cinicamente l’unita’ e la integrita’.”Porro unum est necessarium….”abbiamo qui un nuovo Seneca ,Lucio Anneo,buon sangue non mente.Quando lo faranno Papa?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

Oggi l’Occidente è molto Marta e poco Maria.Pure Bergoglio.Ma questo lo diceva gia’ Solgenitsin 40 anni fa.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
3 giorni fa

Non voglio assolutamente scrivere molto ma non posso non segnalare questo post https://www.maurizioblondet.it/giorgia-riporta-almeno-la-portaerei-nel-mediterraneo/ Eva al governo.Tradita mentre credeva all’amicizia personale della Ursula.Avevamo diplomatici con gli attributi,ai tempi della DC.Da due anni prendo la meritata pensione,ma so che dura finchè vuole Gesu’ Cristo.Succedeva anche ai tempi di PioIX,quando fecero venir meno le truppe francesi.Portaerei Cavour,ironia della Storia. Giorgia vieni qui a leggere questo blog, che sei una ignorante sciocca e presuntuosa.Hai da imparare dagli uomini,non dai burattini come tuo marito .Vai a fare la badante a Biden,e impara che un matrimonio serio si fonda su un marito serio in Cristo,sciocca mezza femminista moderna.Le femministe intere sono piu’ cattive e furbe di te.

Francesco
Francesco
1 giorno fa

Biden si é ufficialmente ritirato. Vediamo chi (invano) lo sostituirá. Penso bene che Trump non avrà vita difficilissima

Ultima modifica di 1 giorno fa da Francesco
mario mancusi
1 giorno fa
Rispondi a  Francesco

Piano b, hanno fallito nell’uccidere trump , sostituiscono Biden , se riusciva l’ attentato Biden sarebbe rimasto, ormai sono prevedibili, ma non fanno i conti con Dio, quello che di cui abbiamo parlato 4 anni fa , verrà attuato da fine anno in poi, Trump sarà l’ultimo presidente degli USA , la sua morte provocherà la guerra civile e la scintilla per la terza guerra mondiale , vi ricordate il libro le avventure del giovane Baron Trump? Tornano di attualità