GLI USA VOGLIONO UNA GUERRA CON LA CINA? PROVOCAZIONE TAIWAN E INTRIGO KOSOVO

scritto da NICOLA_Z
02 · Ago · 2022

GLI USA VOGLIONO UNA GUERRA CON LA CINA? PROVOCAZIONE TAIWAN E INTRIGO KOSOVO

 

Da Taiwan al Kosovo fino alle Isole Salomone e naturalmente l’Ucraina: gli Usa sembra che vogliano una guerra con la Cina o, perlomeno, mantenere alto il livello di tensione.

 

Dopo 160 giorni di guerra in Ucraina, con una inflazione record in tutto l’Occidente, una crisi energetica che rischia di costringere l’Europa a dei razionamenti, una possibile catastrofe alimentare in Africa a causa del blocco del grano e una recessione che è già realtà in diversi Paesi nonostante il rimbalzo post-Covid, una domanda sorge spontanea in merito al comportamento degli Stati Uniti: perché?

Perché dopo oltre cinque mesi di guerra in Ucraina gli Usa non solo hanno evitato ogni tentativo diplomatico con la Russia, ma hanno boicottato anche ogni iniziativa di dialogo degli altri Paesi con dichiarazioni incendiarie?

Perché nonostante non fosse nel programma ufficiale, Joe Biden non sta bloccando la visita della speaker Nancy Pelosi a Taiwan provocando l’ira della Cina che ha minacciato di usare l’esercito di fronte a quello che reputano un autentico affronto da parte di Washington?

Perché pochi giorni dopo la visita del segretario di Stato americano Antony Blinken nel Kosovo, il governo di Pristina ha confermato la misura che vieta alla minoranza serba l’utilizzo di targhe e documenti rilasciati da Belgrado, tornando parzialmente sui propri passi solo dopo l’inizio di una rivolta nel Nord del Paese con la Serbia già pronta ad ammassare le proprie truppe lungo il confine?

Senza contare le rinnovate tensioni tra IRAN e ISRAELE per la questione delle armi atomiche, figlie soprattutto della decisione di Donald Trump di stralciare l’accordo sul nucleare che era stato siglato con Teheran, il sentore è che gli Stati Uniti oltre al NON FARE NULLA PER FERMARE IL CONFLITTO IN UCRAINA, stiano cercando di PROVOCARE CONTINUAMENTE LA CINA proprio nel momento in cui l’incubo di UNA TERZA GUERRA MONDIALE mai è stato così tristemente reale.

GLI USA VOGLIONO UNA GUERRA CON LA CINA?

Per capire quando sia ipocrita la recente politica estera degli Stati Uniti, si possono prendere ad esempio le parole pronunciate da DANIEL KRITENBRINK, l’incaricato Usa per gli affari dell’Asia orientale e del Pacifico, dopo l’accordo sulla sicurezza siglato tra le Isole SALOMONE e la CINA.

Rispettiamo la sovranità delle Isole Salomone – ha dichiarato Kritenbrink – Ma volevamo anche far loro sapere che se venissero presi provvedimenti per stabilire una presenza militare cinese permanente de facto, allora avremmo significative preoccupazioni e risponderemo a queste preoccupazioni”.

In sostanza mentre l’Occidente sta condannando (giustamente) la guerra mossa dalla Russia all’Ucraina, dettata soprattutto dal fatto che Mosca si è sentita minacciata dal possibile ingresso di Kiev nella Nato, gli Usa hanno minacciato un piccolo Stato sperduto nel Pacifico reo di aver sottoscritto (liberamente) un accordo con Pechino che potrebbe prevedere la realizzazione di una base militare cinese in loco.

Ma la cosa che appare ancor più incomprensibile è l’aumento della tensione per la questione Taiwan da quando è scoppiata la guerra in Ucraina, come se la situazione non fosse già abbastanza critica.

Nancy Pelosi dopo aver rimandato in primavera il suo viaggio causa Covid, è in missione in Asia Orientale e il programma prevede visite e incontri in Malaysia, Corea del Sud e Giappone.

Nonostante il parere negativo di Joe Bideni generali mi dicono che non sarebbe una buona idea in questo momento” ma forse il presidente ci sarebbe potuto arrivare anche da solo, la speaker oggi dovrebbe fare un fuori programma recandosi a Taipei.

Una visita che rappresenta un vero e proprio AFFRONTO per la CINA, che considera Taiwan come una parte del suo territorio. Pechino così ha dichiarato che il suo esercito “non starà a guardare” con diversi caccia cinesi che hanno sorvolato lo spazio aereo dell’isola contesa.

Sarebbe bello sapere poi perché Antony Blinken nella sua visita a Pristina, dove “le parti hanno anche discusso gli ultimi progressi nel quadro del dialogo mediato dall’Unione europea per la normalizzazione dei rapporti tra KOSOVO e SERBIA”, non abbia convinto il governo locale ha stoppare subito le nuove norme riguardanti la minoranza serba, con Belgrado (alleata di ferro di Pechino) ora pronta alla mobilitazione militare.

Considerando anche lo stallo delle trattative diplomatiche in Ucraina e i Balcani che sembrerebbero essere tornati a essere una POLVERIERA, non vanno dimenticate infatti le tensioni anche in BOSNIA oltre a quelle nel KOSOVO, gli Stati Uniti più che lavorare per la pace sembrerebbero essere impegnati per un PROSIEGUO DELLA GUERRA, provocando al tempo stesso la CINA incuranti dei CATASTROFICI RISCHI di un allargamento del conflitto in corso alle altre potenze mondiali.

https://www.money.it/usa-vogliono-guerra-cina-provocazione-taiwan-intrigo-kosovo

 

 

 

PELOSI A TAIWAN/ USA-CINA, COSÌ WASHINGTON PORTA L’”UCRAINA” IN ASIA

 

Secondo i media taiwanesi, Nancy Pelosi è attesa stasera all’aeroporto Songshan di Taipei. La competizione Cina-Usa è a un punto di non ritorno

 

La visita a Taiwan di Nancy Pelosi, speaker della Camera dei rappresentanti rischia di avere una portata storica e di segnare in modo profondo le relazioni fra Stati Uniti e Cina. Il modo in cui è maturata la decisione, rimasta per giorni nell’indeterminatezza, fa pensare che sia stata accompagnata da un acceso dibattito interno all’amministrazione americana, testimoniato indirettamente dallo stesso Joe Biden, che settimana scorsa, alla stampa che gli chiedeva di Taiwan, aveva risposto che al Pentagono non erano convinti circa l’opportunità di una missione diplomatica ufficiale a Taipei.

Indipendentemente dal modo in cui è maturata la decisione della Pelosi, essa rischia di far compiere un salto di qualità alla competizione fra Cina e Usa che potrebbe innescare un’escalation diplomatica e militare dagli esiti imprevedibili. Se al momento l’atteggiamento degli analisti si limita ad oscillare fra la cautela e la preoccupazione, risulta difficile negare il fatto che la visita di Pelosi pone la Cina e gli Usa in una situazione complicata.

Pechino non può, a questo punto, rischiare di perdere credibilità non dando seguito alle minacce dei giorni scorsi, mentre l’amministrazione Biden, dopo aver mostrato con la missione diplomatica della Pelosi una forte vicinanza a Taiwan, non può più tornare indietro.

In definitiva, la visita a Taiwan rischia di collocare le relazioni sino-americane su una strada senza via d’uscita, IL PRIMO TASSELLO DI UN DOMINO MOLTO PERICOLOSO. A cosa si riferisse il governo di Pechino quando parlava di “MISURE DECISE E FORTI”, al momento non è dato sapere, ma non è difficile immaginare che i cieli dello stretto di Taiwan saranno ancora più affollati di quanti già non lo siano e il rischio dell’incidente aereo molto concreto. In seguito alle prime voci circa la visita di Nancy Pelosi, l’esercito cinese ha avviato dei test missilistici a ridosso dello stretto di Taiwan, mentre la marina Usa sta spostando verso l’isola asset strategici come la portaerei USS RONALD REAGAN e le navi d’assalto USS TRIPOLI e USS AMERICA.

È facile prevedere che lo speaker della Camera manterrà durante la sua vista uno standing non aggressivo, cercando di dare alla sua missione diplomatica dall’alto valore simbolico un basso profilo, ma al momento è difficile dare torto a al portavoce del ministero degli Esteri cinese WANG WENBIN che durante la conferenza stampa di giovedì ha dichiarato che la visita di un esponente del governo degli Stati Uniti rappresenta una “grave violazione” della ONE CHINA POLICY, a cui ufficialmente governo americano aderisce, secondo la quale esiste un unico Stato sovrano cinese di cui Taiwan fa parte e che la Repubblica Popolare è l’unica rappresentate legittima.

Per questo motivo la visita di Nancy Pelosi rappresenta una sfida che difficilmente la Cina non coglierà. Uno scenario che ha colto alla sprovvista molti analisti, mentre i governi dell’area sembrano valutare con attenzione ogni passo da fare. A riguardo, conviene tener presente che la guerra per Taiwan interesserebbe tutte le potenze regionali, Giappone in testa, le quali pagherebbero il prezzo più alto.

Sul versante cinese, la missione diplomatica arriva in momento decisamente particolare: in questi giorni XI JINPING si appresta ad incontrate gli anziani e gli alti funzionari del Partito comunista nel meeting Beidaihe. Un’occasione informale che rappresenta il dietro le quinte del potere cinese, in cui si definiscono i rapporti di forza e le strategie che verranno rese palesi nel ventesimo Congresso nazionale che ha una valenza cruciale per la Cina del futuro e che dovrebbe assicurare il terzo mandato a XI JINPING.

La questione di Taiwan ha un alto valore simbolico per XI JINPING e su di essa si gioca gran parte del suo futuro, poiché può fornire la legittimazione politica per il cambio generazionale all’interno del partito sul quale basare la sua leadership. La competizione sino-americana sembra, quindi, essere arrivata a un punto di non ritorno, una competizione che – conviene ricordare – ha in Taiwan il tavolo da gioco principale e non solo per la sua valenza simbolica.

Taiwan vuol dire soprattutto TSMC (TAIWAN SEMICONDUCTOR MANUFACTURING COMPANY) e i suoi semiconduttori.

La decisione di TSMC di spostare parte della sua produzione in Giappone e Stati Uniti accresce il timore di Pechino di essere tagliata fuori dalla produzione dei prodotti più importanti per l’economia del futuro.

In definitiva, la Cina rischia di pagare la sua dipendenza dai semiconduttori prodotti da TSMC soprattutto in UNO SCENARIO SIMILE A QUELLO DELLA CRISI UCRAINA, in cui alla Cina verrebbero applicate le sanzioni che sono state inflitte alla Russia.

Una situazione che ha evocato alla memoria di tanti analisti quella del Giappone del 1941, che si sentì costretto dal blocco del petrolio fatto dagli americani a scegliere fra dipendenza economica e guerra. In modo non dissimile, le sanzioni americane costringerebbero la Cina ad invadere Taiwan per garantirsi il controllo degli impianti di chip, rafforzando la valenza di questo parallelo storico.

Uno scenario che la provocazione della Pelosi rischia di concretizzare.

https://www.ilsussidiario.net/news/pelosi-a-taiwan-usa-cina-cosi-washington-porta-lucraina-in-asia/2383463/

 

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
103 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Luc
Luc
1 anno fa

Gettare benzina sul fuoco (già un incendio in Ucraina), non è una ricerca della distensione e di una pace mondiale.
Luc

Blisset
1 anno fa

Nancy Pelosi in questo momento è diretta a Taiwan, con volo militare, sotto la copertura della portaerei Reagan e di due caccia militari. Nel contempo è in atto una vasta esercitazione militare cinese attorno a Taiwan (prove di invasione). Gli USA vogliono la guerra con la Cina.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

 Da colonelcassad:
{“La visita di Pelosi a Taiwan sarà una flagrante ingerenza negli affari interni della Cina, una grave violazione della sovranità e dell’integrità territoriale della Repubblica popolare cinese, una violazione senza cerimonie del principio di una Cina unica, una minaccia significativa alla pace e alla stabilità nello Stretto di Taiwan e un danno tangibile alle relazioni Cina-USA, porterà a eventi molto gravi e gravi conseguenze.
La parte cinese avverte ancora una volta la parte americana che la RPC è in allerta, l’esercito cinese non rimarrà affatto un osservatore indifferente e prenderà sicuramente contromisure decisive ed efficaci per proteggere la sovranità e l’integrità territoriale”.

A proposito, il colpo più doloroso che può aumentare istantaneamente il prezzo della visita di Pelosi a livelli vertiginosi è l’attacco di missili ipersonici e balistici alle imprese manifatturiere di semiconduttori a Taiwan. Le conseguenze saranno sentite da tutti e ovunque.}.
In fumo il 65% dei processori; chi poi li costruirà? Gli usa come la Germania vogliono suicidarsi.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Gli usa si agitano: uccisione Ayman al Zawahri, scontro con la Cina per Taiwan, Cossovo … siamo alla vigilia del crollo dell’Ucraina?

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

L’esercito ucraino è allo stremo; gli usa spostano l’attenzione su Taiwan, Cossovo …; da politnavigator:
Il commissario militare tedesco Kulikovsky attira l’attenzione sulla perforazione della propaganda ucraina con l’MLRS occidentale.

“La propaganda ucraina è caduta nella sua stessa trappola, dicendo che hanno distrutto tutti i depositi di munizioni nella Repubblica Democratica del Donbas con Haimars. La folle mandria si precipitò a erigere un monumento miracoloso al complesso MLRS americano e ad eseguire riti davanti ad esso, aspettandosi una vittoria imminente. Ora Zelensky è costretto a raccontare come la sua marmaglia è sepolta sotto le Sabbie con munizioni distrutte “, commenta Kulikovsky.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

 Crollo dell’Ucraina e dell’UE.
L’Europa rischia di superare il punto di non ritorno, cercando, senza riuscirci, di compensare le conseguenze del rifiuto del gas dalla Russia, risparmiando risorse. Dopodiché, la Germania e i paesi dell’UE non saranno più in grado di ripristinare le loro economie: “si stanno scavando la fossa”.
Nell’UE hanno deciso di ridurre il consumo di gas del 15% dal 1 agosto di quest’anno fino alla fine di marzo 2023; ma le conseguenze saranno catastrofiche: forse seguiranno la strada dell’Ucraina e ridurranno il consumo di gas a causa della perdita di intere industrie. Alla fine perderanno anche popolazione.
Anche se il gasdotto Nord Stream 2 iniziasse a funzionare, l’UE riceverà meno gas del necessario. Il fatto è che dopo l’imposizione delle sanzioni, la Russia ha reindirizzato le risorse ad altri paesi. La Germania non è riuscita a rompere la Russia, non ha fatto concessioni, si è comportata in maniera ostile, ne subirà le conseguenze insieme agli altri paesi dell’UE. In teoria si potrebbero acquistare le risorse energetiche aggirando le sanzioni da Inghilterra e Olanda tramite paesi terzi; ma a prezzi più che raddoppiati. Vogliono resistere senza avere la capacità di resistere.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

 Catastrofe ad ottobre nell’UE:

▪️ Nel giugno 2022, l’aumento dei prezzi alla produzione (inflazione industriale) è stato del 36,1% nell’UE, — ha affermato Eurostat.

▪️ 92,0% — c’è stato un balzo dei prezzi alla produzione nel settore energetico a causa delle sanzioni anti-russe; ciò ha dato un contributo importante all’elevata inflazione industriale.
▪️ 24,1% — aumento dei prezzi alla produzione per i beni intermedi.
▪️ 13,4% — per i beni durevoli di consumo.

▪️ L’inflazione industriale nei paesi dell’UE è stata:
🇷🇴 61,2% – Romania
🇩🇰 55,5% – Danimarca
🇱🇹 52,5% – Lituania
🇧🇪 50,3% – Belgio
🇪🇪49,8% – Estonia
🇧🇮 49,3% – Bulgaria
🇱🇻 45,6% – Lettonia
🇭🇺 45,0% – Ungheria
🇪🇸 43,3% – Spagna
🇮🇹 41,9% – Italia
🇩🇪 33,2% – Germania
🇫🇷 27,0% – Francia

L’inflazione industriale in 3-6 mesi, di norma, incide poi sulla crescita dei prezzi finali.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Da polit.info:
{La sera del 3 agosto, il fornitore di gas russo ha annunciato di rifiutarsi di accettare la turbina, anche se alla fine volevano restituirla. Secondo la direzione di Gazprom, i canadesi non hanno accompagnato la turbina riparata nello stabilimento Siemens con le autorizzazioni appropriate. Pertanto, la campagna di pubbliche relazioni di Scholz è stata vana. “I regimi sanzionatori di Canada, UE, Regno Unito e l’incoerenza della situazione attuale con gli attuali obblighi contrattuali da parte di Siemens rendono impossibile la consegna del motore 073 alla Portovaya CS (stazione di compressione)”, la stampa Gazprom servizio scrive sul canale Telegram dell’azienda. Questo messaggio velato, secondo l’autore del Reporter, significa solo che Gazprom rifiuta il tentativo di Scholz di spostare la responsabilità della riduzione delle forniture di gas attraverso il Nord Stream, rifiutandosi di prendere la turbina. … Pertanto, se Berlino non riesce a comprendere la situazione, le forniture di gas attraverso Nord Stream potrebbero interrompersi completamente.}.
Ora poche gocce di energia russa! Il suicidio di Germania ed Eu in diretta tra non molto. Ma cosa hanno bevuto? Non è la prima volta e noi italiani lo sappiamo: cosa si bevvero i maggiorenti napoletani che consegnarono il regno d’Italia del sud, per farselo distruggere, ad uno stato con circolazione monetaria quaranta (diconsi quaranta) volte inferiore per giunta cartacea e non aurea? Misteri della massoneria.
Intanto pare che i marines delle forze armate ucraine stianno fuggendo da Nikolaev.

mario mancusi
1 anno fa

A febbraio all’inizio della guerra in Ucraina Regis commento’ subito questo messaggio
Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 19/07/2005
Cari figli, confidate nel Signore. Aprite i vostri cuori allo Spirito Santo, perché solo così potete crescere nella fede. Inginocchiatevi in preghiera. L’umanità si è allontanata dal Creatore e cammina verso un grande abisso. Il tempo per la nascita di un bambino, una luce e altra luce. Ecco che l’umanità vedrà fuoco nei cieli. Luce che non illumina e lacrime di sofferenza. O uomini, ritornate per essere salvi. Cina e Russia: pietre pesanti per l’umanità. Io sono vostra madre e se accogliete i miei appelli sarete grandi nella fede. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

ha spiegato che riguarda due guerre differenti provocate da Russia e Cina , con una distanza di 9 mesi ? Se è così probabilmente per novembre si avrà il conflitto provocato dalla Cina con l’invasione di Taiwan??

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Effettivamente pare proprio che andrà così.

Le auto vedrebbero un ulteriore aumento di prezzo, e già oggi per ordinarne una ci vogliono 7 mesi. Diventeranno merce rara.E non solo le auto per la verità, ma molti macchinari e device elettronici, e anche i pannelli fotovoltaici e altro ancora.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

“Cina e Russia: pietre pesanti per l’umanità”; e gli Usa, con tutte le guerre provocate con milioni di morti? Strabismo profetico!

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

La sedicente madre di Gesù sostiene i massoni pedofili anglousa? Non è affatto la madre di Gesù, è solo un’entità aliena schierata con il papocchio e con gli anticristi.

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Concordo con Nicola. Dio userà nazioni senza Dio per mondare i Paesi ex cristiani, quindi apostati. Così fu detto a suor Lucia di Fatima, al tempo.
Non deve fuorviare che viene usata la parola pietre pesanti, difatti saranno pietre contro l’Occidente, perchè lo combatterà, facendo molto danno, ma il male è sopratutto in Occidente e Dio permetterà che nazioni ex comuniste e atee, o che lo sono ancora, puniscano quelle che si ammantano di un cristianesimo vuoto, di facciata e di fatti eretico

Ultima modifica di 1 anno fa da Dimash
Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

“Cina e Russia: pietre pesanti per l’umanità”; non credo proprio che entrambe la nazioni ardano dal desiderio di una guerra nucleare cogli Usa e neppure di una convenzionale se non costrette; non è certo loro desiderio diventare il bastone di Dio contro gli Usa; in fatto di punizione, la divinità ha tante possibilità di ordine naturale per bastonare gli Usa senza mettere altri popoli in sofferenza con le guerre.

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Negli Ultimi tempi ci sarà un impazzimento generale nel mondo, anche più di adesso, che già non si scherza. La Russia e la Cina in quel tempo, approfittando della debolezza degli Usa travolti dalla guerra civile, la crisi economica e finanziaria, e da gravissime catastrofi naturali, governati da forze anticristiane, infiltrate dall’esterno o meno che sia, prenderanno l’occasione per sperare di attaccare con successo rispettivamente l’Europa occ. e il nord America. Questo ci dicono i veggenti, si è liberi di crederci o meno.

Ovviamente non sarà loro intenzione di punire gli infedeli a Dio, gli apostati, gli eretici, i peccatori occidentali, ma sarà Dio che li userà per questo scopo.

Dio vuole punire anche l’Europa ex cattolica, non solo gli Usa, anzi l’Europa in primis, che ha ricevuto nella Storia molto di più che gli Usa o altre nazioni in fatto di esempi, ispirazioni celesti, e sacrifici da parte di apostoli, santi, uomini e donne di Fede, e insegnamenti da parte della Santa Sede.

Le colpe maggiori sono in Europa, seguita dagli Usa, ma poi sono anche in tutto il resto del mondo, ma di entità variabile.

La purificazione sarà globale, tra guerre, catastrofi naturali, malattie, fame e terminerà con il castigo finale. Questo dicono le profezie, non lo diciamo noi.

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Benintesi le colpe degli Usa stanno anche nel volere e nell’aver attuato un potere globale, nelle guerre che ha causato o ha promosso sottobanco, nel portare disvalori in giro per il mondo, per lo spirito di rapina delle risorse altrui, per la sfrenata corsa al consumismo e al lusso. Oltre ad aver offeso più in generale i comandamenti di Dio e aver perso la vera Fede, essendo una nazione eretica in quanto di religione prevalente protestante , con una ristretta minoranza di cattolici, ed anche essi contaminati in buona parte, come in tutto il mondo, del resto, da errori del comunismo, del materialismo, delle eresie protestanti o di errori provenienti da altre religioni.

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Chi è senza peccato scagli la prima pietra, oppure ce lo siamo dimenticato?

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Dov’è il problema? Per non peccare scaglio la seconda!

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Come disse Seneca molti post fa, il migliore ha la rogna.
Questo mondo è tutto da rifare, i servi ormai sono più fetenti dei padroni. Inutile chiudere gli occhi davanti all’evidenza.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Ti senti padroncino?

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Detto da te che sai pure quando uso Tor 😏

Comunque è giusto che anche il bel paese paghi per ogni calunnia, per ogni parola servita per forgiarla, per tutte le lettere dell’alfabeto utilizzate, per il numero di volte che l’hanno dette, per il numero di coscienti e incoscienti che le hanno ascoltate, per il numero di volte che ciascuno le ha ripetute, per gli anni rovinati e con un interesse su ogni singolo fattore del 100%.

Ci farei anche un bel fattoriale col numero che ne viene fuori. Quello dovrà essere il numero delle sciagure da Leuca a Cantù, senza scordar nessuno

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Si vede che la Cina e la Russia faranno ancora più vittime in occidente e nel mondo. Gli Usa gradualmente perderanno importanza e non faranno paura a nessuno.

mario mancusi
1 anno fa

TAIWAN SPERIMENTERA’ UN GRANDE DOLORE – NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA

2.519 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 07/05/2005

Cari figli, Io sono vostra Madre Addolorata e ben sapete quanto una madre soffre a causa dei suoi figli. Vi chiedo di vivere santamente e di cercare ovunque di fare il bene. Aprite i vostri cuori alla mia chiamata e allontanatevi definitivamente dal peccato. L’umanità è malata a causa del peccato e gli uomini percorrono le strade dell’autodistruzione. Il terrore si diffonderà in varie nazioni. Taiwan sperimenterà un grande dolore. Inginocchiatevi in preghiera e supplicate la Misericordia del Signore. Chi rimarrà fedele fino alla fine sarà salvo. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa

Certo che leggere che la Russia è senza Dio è paradossale. Invece noi occidentali che divinità adoriamo? Una sola, Mammona!

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

E’stato detto a suor Lucia prima della fine dell’URSS, al tempo vi era l’ateismo di Stato in Russia. Speravo fosse evidente.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Vero, ma io a questa sedicente madonna non credo affatto. Il grande dolore di cui parla questa entità viene sparso su quasi tutte le Nazioni del pianeta. con un effetto Barnum che non può fallire. Bergoglio non mi piace, ma ha ragione quando irride alla madonna postina e lo scrivo minuscolo non a caso. Povera Madonna strumentalizzata e tirata per il mantello da sanfedisti e credenti…

Ultima modifica di 1 anno fa da Lucio Anneo
Dimash
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Lucio Anneo, scusa che te lo chiedo, scrivevi già nel blog di Remox? Con quale nickname, nel caso?

NICOLA_Z
NICOLA_Z
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Si tratta dell’utente Seneca.

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Grazie Nicola

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Seneca

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Ah, non pensavo fossi tu. Lucio Anneo Seneca, non ci avevo neppure pensato 😀

riccardo
riccardo
1 anno fa

Buongiorno a tutti,

in relazione alla crisi USA/Cina, leggendo negli scorsi articoli Irlmaier ed altri, sembra che lo scontro tra USA e Cina avverrà quando la Russia invaderà l’Europa, per cui mancherebbe ancora tempo, anche se le fratture si allargano sempre più. Inoltre sempre secondo Irlmaier, quando la Cina invaderà Alaska e Canada, non andrà molto lontano, in quanto sembra di capire che in quel momento Dio interverrà direttamente.

Se posso vi chiedo un parere riguardo al tempo dell’intervento di Dio, specialmente a Nicola ed a Remox.

Rileggendo Anguera, in questo messaggio

30/07/1988

Miei amati figli, sono qui per un’importante missione. È giunto il tempo della grande e decisiva battaglia. Questa è la mia ora. Questa è anche la vostra battaglia, poiché l’azione vittoriosa del celeste condottiero, la donna vestita di sole, si manifesterà sempre più. Ma ancora per metà di un tempo devo rimanere ritirata nel deserto. Qui compio grandi prodigi nel silenzio, nascosta. Il deserto in cui sono nascosta siete voi, figli miei, consacrati al mio Cuore Immacolato…..

la Madonna dice che deve rimanere nel “deserto ancora per la metà di un tempo”, cioè nascosta nel cuore dei suoi figli consacrati a lei. Cioè, parlando spiritualmente, dei 3 anni e mezzo, cioè dei 1260 gg, resta solo mezzo anno prima che si manifesti la Donna Vestita di Sole.

Io sui numeri mi intoppo sempre, perché non li capisco, ma qui Maria SS dà una chiara indicazione temporale riguardo al tempo del suo trionfo. Voi capite qualcosa?

Mi sembra di capire che la Mamma celeste abbia svolto praticamente quasi tutta la sua missione di preparazione mediante le sue apparizioni, e quest’ultima parte di preparazione riguardi la nostra risposta, ma se qualcuno ha luce riguardo la spiegazione temporale, grazie.

Spring
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Penso che un tempo sia una misura tra due eventi notevoli, non necessariamente distanziati dallo stesso numero di ore.
La giovinezza, ad esempio è un periodo variabile. Per chi è di buona famiglia, può durare anche 25 anni, mentre per chi viene da famiglia meno abbiente può durare il tempo della scuola dell’obbligo. Per Bruno Cornacchia durò il tempo dello svezzamento, poi finì per lui un tempo e ne iniziò un altro, che coincise con l’essere catapultato nella cruda realtà della vita.

La metà di un tempo, invece, potrebbe indicare l’inizio di un altro evento notevole che, se lasciato correre senza che vi sia un intervento divino, si concluderebbe sicuramente con la vittoria del comunismo. A metà percorso, tra il primo fatto notevole (compiuto) e la vittoria finale del comunismo (da compiersi), ci sarà l’intervento diretto di Maria SS

IMHO

Ultima modifica di 1 anno fa da Spring
Spring
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Visto che non me le fa correggere, sintetizzo le mie definizioni

un tempo: periodo temporale incluso tra due eventi notevoli, di cui il secondo è il compimento del primo. (qualcuno ha un’idea e la riesce a realizzare)

metà di un tempo: periodo temporale che ha inizio con un evento notevole e si conclude con un secondo evento notevole che non è il compimento del primo. (qualcuno ha un’idea, la mette in pratica, ma questa volta, causa forza maggiore, non riesce a realizzarla)

Penso che così si capisce meglio. Forse.

Ultima modifica di 1 anno fa da Spring
riccardo
riccardo
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Grazie Spring,

interessante quanto dici. In effetti può essere che la logica temporale sia diversa per ogni “tempo”. E questo non lo decidiamo noi…
Medito quanto scrivi e cerco di non perdere il “tempo favorevole” che il Cielo ci dona giornalmente.

Ave atque Vale!

riccardo
riccardo
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Grazie Nicola caro,

farò tesoro delle tue parole!
Un giorno lo Spirito Santo ci disvelerà la verità tutta intera.
Intanto gattoniamo nel mistero fiduciosi di essere sotto lo sguardo del Padre.

Nel Cuore della Mamma un abbraccio

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  riccardo

La madre di Gesù che fa indovinelli? A chi azzecca fa trovare una pentola piena di monete d’oro? Mettere la Santa Vergine a livello di un imbonitore o di un conduttore di quiz televisivi è semplicemente blasfemo

riccardo
riccardo
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

03/06/1989

Cari figli, l’umanità ha bisogno di accettare e vivere i miei messaggi che ho inviato al mondo tramite i miei eletti, sparsi in diverse regioni del mondo. Oh, figli, pentitevi, chiedete perdono, amate il vostro prossimo, riparate e, soprattutto, ritornate a Dio, che vi attende a braccia aperte. Il mio Cuore è molto offeso dai figli che non accettano i miei messaggi d’amore. Innanzitutto, i miei amati figli chiudono le porte della Chiesa. Molti dei miei figli sacerdoti negano l’autenticità delle mie varie manifestazioni in molti luoghi della terra. Nessuno dovrebbe dare giudizi affrettati riguardo la verità delle mie apparizioni. Come ho già detto, deve esserci cautela, ma il modo in cui molti lo fanno non è più cautela, quanto piuttosto interferenza del mio avversario. Vengo in questo mondo non per essere interrogata, ma per essere ascoltata

Alex
Alex
1 anno fa

Bergoglio vuole andare in Kazakistan al settimo congresso delle religioni
https://www.maurizioblondet.it/bergoglio-desidera-andare-in-kazakhstan-per-il-congresso-delle-religioni-mondiali/
io ho trovato questa quartina

VI-82
Per i deserti di luogo libero e feroce,
verrà ad entrare il nipote del Gran Pontefice,
sommato a sette con quelli del lordo ceppo,
da coloro che poi occuperanno il calice
 
Il nome Kazako deriva dalla lingua turca e significa “indipendente, libero, vagabondo”…quindi il Kazakista è luogo libero e vagabondo ed è anche desertico.
Quindi la prima riga si riferisce al Kazakistan

La seconda si riferisce a Bergoglio, in quanto “nipote del Gran Pontefice”, ovvero di GPII, considerato Magno, ovvero grande….Bergoglio ne è nipote in quanto venuto dopo BXVI, venuto dopo GPII.
Sette forse si riferisce al fatto che il prossimo sarà il settimo congresso dei leader religiosi..

II pesante (lordo) ceppo può riferirsi ai leader delle sole religioni che si richiamano alla tradizione veterotestamentaria.

Il calice è un richiamo allo scopo di questa iniziativa, che è quello di creare una religione universale unica dove far confluire tutte le religioni spogliate delle proprie identità e la cattolica dovrà rinunciare al mistero della presenza Divina nell’Ostia e nel Calice, Sette potrebbe anche riferirsi che saranno 7 i leader religiosi presenti legati all’Antico Testamento

Quindi la quartina si può interpretare così:

Nei deserti del Kazakistan (terra libera) si recherà Bergoglio (nipote di GPII) che sarà chiamato (sommato) insieme ad altri sei esponenti (cristiani , ebrei e musulmani) appartenenti al pesante (lordo) ceppo abramitico da coloro che attaccheranno il Calice (Eucarestia), ovvero la massoneria, che è quella che organizza il congresso delle religioni….

La cosa fa tornare in mente il passo della Valtorta in cui Gesù dice che “l’astro della Chiesa caduto andrà dove vorranno i suoi padroni…..”
 
Buona serata
 
Alex

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Alex

“l’astro della Chiesa caduto andrà dove vorranno i suoi padroni…..”; fatelo sapere anche a don Minutella!

angelo pegli
angelo pegli
1 anno fa
Rispondi a  Alex

Interessante.Certi passi sono intuitivi,sembrano perfino facili.State facendo un bel lavoro d’informazione,complimenti.Sono quasi sinceramente portato a pensare che quando Vincenzo scrive meno il blog ne guadagni.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Da uno strano libro (di seguito, riduzione con aggiunte): “The Occult Renaissance Church of Rome”; non sto qui né a confutare, né ad approvare le tesi ivi contenute; secondo l’autore si tratta di un’indagine sulla Chiesa rinascimentale occulta di Roma: è una cronaca di magia, controllo mentale e tradimento dell’ecclesia cristiana mediante un’operazione di inganno di importanza storica mondiale; operazione che qualcuno oggi intravede nella chiesa di Bergoglio come Apostasia finale. Secondo me, oggi il mondo va alla rovina non per un moto improvviso ma per cause profonde che partono da lontano almeno alle origini del mondo moderno; le principali si riducono a due: la prima è ideale ed è la visione estetica della vita; la seconda è pratica e si riferisce all’uso del danaro nella forma dell’usura. La prima si fonda nella dottrina di Platone in Fedro secondo la quale “la bellezza è un segno lasciato sull’anima che l’anima non perde mai, non importa quanto in basso possa sprofondare” è una dottrina della Kabbalah in quanto è stata comunicata visivamente alle masse per la prima volta nella cristianità attraverso l’alta arte rinascimentale. I capolavori del Rinascimento furono pensati appositamente per gli iniziati alla teologia pagana e al pensiero neoplatonico. Qui abbiamo Platone contro Gesù, che non insegnava tale abominio. Se lo spirito di un uomo sprofonda nella depravazione, non viene redento dal possesso della “bellezza”. Giovanni Pico della Mirandola è sinonimo di sincretismo religioso, rappresenta la filosofia rinascimentale; nell’arte quel che nel Rinascimento passa per “arte cattolica” di Michelangelo, Botticelli, Pinturicchio e altri, fa parte di un travestimento al centro dell’atteggiamento neoplatonico di disprezzo per l’uomo comune, in linea con le parole di Orazio, “Odi profanum vulgus et arceo” (“Odio ed evito la folla profana”). La gente comune non ha diritto alla verità, che è riservata alla sola élite, come affermava Giovanni Pico della Mirandola: “Sicut secretam Magiam a nobis primum ex Orphei hymnis elicitam, fas non et in publicum explicare”. Da qui alla massoneria il passo è breve. Nel periodo del rinascimento fiorirono le banche; i banchieri fiorentini e veneziani sono i padri di quelli moderni per nulla diversi che fondano la loro azione sull’usura vietata fino ad allora dalla chiesa secondo l’insegnamento evangelico: “Ama i tuoi nemici… e presta, senza sperare in nulla in cambio” (Luca 6:32-36). La codifica filosofica fu stabilita nella Summa di san Tommaso. Successivamente l’insegnamento evangelico è stato rovesciato sia in campo protestante che cattolico. In un mondo di peccati estremamente seducenti che vengono giustificati sulla base del fatto che i tempi sono un cambiamento e che le leggi decretate da Dio “richiedono una nuova comprensione”, i papi Pio VIII, Benedetto XV e Giovanni Paolo II, e la fondazione della Banca Vaticana negli anni Quaranta da parte di Pio XII, non sono nati dal nulla. Come con l’annullamento nel giudaismo della Legge di Dio dell’Antico Testamento mediante graduale modifica ed evasione talmudica, la scappatoia per trarre profitto da prestiti di denaro sotto il nome di “titoli estrinseci” e simili clausole di salvaguardia, ha contribuito in modo significativo all’erosione e al rovesciamento del dogma della Chiesa contro l’usura permessa nel Codice del 1917, richiedendo ai chierici incaricati dei fondi della chiesa di investirli “con profitto”, in altre parole con i mezzi più pronti disponibili per farlo, qualunque essi siano secondo la legge del paese. Contro la sodomia e il prestito ad usura si erse il Savonarola; ma sappiamo come andò a finire. Non fu il solo; qualcuno è semisconosciuto come “Bartolomeo Brandano” da Petroio da Siena (1488-1554); nacque da una famiglia di contadini. Fu durante la Quaresima del 1526 che stabilì la sua conversione, provocata dall’ascolto di un predica di frate Serafino; dopo di che Brandano si convertì da una vita di «grande bestemmia, piena di ogni vizio», che scambiò con una missione di predicazione da «riprendere e chiamare alla penitenza i miseri e ostinati peccatori». Seguirono visioni celestiali di Cristo, della Vergine Maria, dei santi e, secondo alcuni, anche delle stimmate. Divenne un predicatore apocalittico di sventura; esortando prelati, clero e popolo con un crocifisso in una mano e un teschio nell’altra, pronunciando penitenze, profezie e invettive in rime che lo resero famoso, attirò folle disposte ad ascoltare le sue drastiche esortazioni. Nel corso della sua predicazione itinerante, durata circa un decennio, predicò a Roma, Narni e Siena nel 1527; Orvieto e forse a Camerino l’anno successivo; Volterra nel 1529; in Toscana nel 1530; nel 1531 ad Atri; Bologna e Modena nel 1532; e negli stessi e negli stessi anni, più volte, a Loreto in pellegrinaggio al santuario, e in Spagna, a Santiago de Compostela nel 1530, anno in cui si ricordava che era a Madrid; l’anno successivo fu denunciato a Saragozza; nel 1532. A quanto pare predicò in Germania, “dove avrebbe anche discusso con molti luterani”. Durante la Quaresima del 1527 predicò contro il pontefice a Roma e durante la Settimana Santa dello stesso anno Roma sperimentò quelli che erano considerati presagi inquietanti, compresi fulmini sul Vaticano, dei quali diede la colpa ai Medici. Sia perché, fin dai tempi dell’Inferno di Dante, la sterilità dell’usura fosse considerata equivalente alla sodomia, sia per la conoscenza di reali atti omosessuali da parte di papa Medici Clemente VII. Di conseguenza, non era un’atmosfera rilassata quando, come faceva Clemente VII, secondo l’annuale consuetudine papale, benedicendo le folle il giovedì santo, Brandano da Petroio gli si avvicinò e gli gridò: “Bastardo sodomita! Per i tuoi peccati Roma sarà distrutta”. Fu subito arrestato, ma subito liberato per acquietare il popolo; ma tre giorni dopo, la domenica di Pasqua, il papa lo fece arrestare e imprigionare in silenzio. La profezia di Brandano da Petroio si è avverata immediatamente in quello che è diventato noto ai posteri come il “Sacco di Roma”: L’imperatore (del Sacro Romano Impero cattolico), Carlo V, infuriato per l’alleanza politica di papa Clemente VII con il suo avversario, il re di Francia, Francesco I, aveva mosso un esercito contro la capitale della cristianità; circa 20.000 uomini, italiani, spagnoli e tedeschi, tra cui i mercenari lanzichenecchi di fede luterana, si preparavano a sferrare un attacco alla Città Eterna. Il loro comandante aveva dato loro la licenza di saccheggiare la città. “L’inferno non è niente in confronto all’aspetto che la Roma ha oggi” dopo il saccheggio di 8 giorni e l’occupazione di di 9 mesi. Migliaia furono i morti, migliaia furono gli stupri e le violenze; i morti giacevano nelle strade ad imputridire e a essere rosicchiati dai cani. Oggi c’è un Brandano nella chiesa? Certo che sì! E’ don Minutella col suo piccolo resto che rinfaccia a Bergoglio l’apostasia. Non potendolo arrestare, il cosiddetto papa lo ha scomunicato con una “doppia” scomunica: ha forse considerato la scomunica come una cartuccia da caccia; una doppia dose è necessaria se l’animale è piuttosto grande. Purtroppo non mancano le profezie per il futuro su una Roma desolata; quali nuovi lanzichenecchi?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Apprezzo e trovo stimolanti questi commenti di P.Riesz_ e proprio per questo focalizzo due punti. 1)”Non sto qui nè a confutare nè ad approvare le tesi ivi contenute”.Elegante ma non fa per me che sono “un bifolco che vuole salvare il seme durante l’alluvione”,come diceva Giovanni Guareschi. Non per niente do’ sovente il link su don Giussani che legge e commenta Eliot e a un certo punto dice:”Il punto della comprensione…e quindi della decisione, perchè per comprendere bisogna decidere di comprendere…no?”. Percio’ ecco il punto 2)La bellezza.Platone in Fedro.La solita eresia gnostica, si potrebbe dire?Si’,pero’ le cose sono sempre complesse.Tant’è che un ottimo vescovo,ormai scomparso,che si chiamava Daniele Ferrari in una omelia ci spiegava che il battesimo imprime un sigillo nell’anima che neanche il peccato mortale riesce a raggiungere.Tant’è che chi è in peccato mortale puo’assistere alla S.Messa.Non è proibito,anzi è consigliato.Del resto Dio,da cui provengono i Sacramenti, è piu’ forte del peccato.Insomma finchè c’è vita c’è speranza. Percio’ oso dire che l’astuzia sottile di Satana,a livello teologico ,continua a riproporre eresie antiche e sempre nuove(come lo Spirito Santo al viandante che si fa seguace di Cristo,senno’ che scimmia di Dio sarebbe Satana?).Pero’ all’atto pratico ci giudica Cristo quando siamo in fine agonia.Io dico solo che,pur bifolchi,dobbiamo essere miti come ponti.Anche se non siamo miti di carattere,o se abbiamo smesso di esserlo da tempo. Capire cosa c’è di vero anche nell’errore non è temerarieta’ ma obbedienza,finchè è possibile e ci rafforza nella Verita’.Oltre ,no:oltre si accetta per Fede e basta.Nè modernisti nè zelantoni. Tra un Cavalcoli e un don Ariel,votavo il primo,piu’ mite.Infatti il secondo ne sparava di grosse,almeno due,ma ne ricordo ormai solo una,la piu’ soggettiva, “di pancia”:che l’evasione fiscale individuale,magari per farsi lo yacht,sarebbe un crimine, mentre l’aborto no.Come se abortissero solo i poveri…Tant’è che poi don Ariel fini’ col chiedere l’annullamento della Summorum Pontificum,rivelandosi modernista nell’anima malata di narcisismo,e di dialettica pretestuosa enon fedele alla sostanza.Invece,come sono sicuro che approverebbe san Giacomo,che si tratti di evasione fiscale o di aborto,è crimine se lo fanno,e lo fanno fare agli altri, i grandi ricchi …satanici,appunto.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Ho la leggera sensazione che i commenti non vengano pubblicati subito ma messi in quarantena; lo ha ordinato l’ex ministro Speranza o semplicemente utilizzate la prassi medioevale di fumigarli come era uso fare alle porte della città? Il fatto è che non portano la peste né tantomeno il covid, al massimo un po’ di rogna.

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Anch’io ho visto che i commenti aumentano ma poi non appaiono.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

Non so se questa sia la soluzione ai vostri dubbi,ma se invio un commento e voglio rileggermi subito(niente di male in questo,dato che capito’ anche a Dio il settimo giorno)o ricarico o accedo,senno’ non li vedo.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Da mazzoninews – La dittatura ucraina – parte 2 – MN #178 Ago 6, 2022 Politica:
{Nel famoso libro “La via della schavitù”, Friedrich von Hayek spiega che l’Inghilterra e gli Stati Uniti stavano già nel 1944 abbracciando le politiche collettiviste dei paesi contro cui stavano combattendo, in particolare il comunismo sovietico, il fascismo italiano e il nazismo tedesco.
Hayek, cittadino britannico di origini austriache, era un famoso economista ma decise di scrivere questo libro per mettere in guardia i suoi concittadini dalla trasformazione profonda della cultura inglese che mostrava gli stessi segni che avevano portato all’evoluzione del nazismo in Germania, sorto, alla pari del fascismo italiano, dal fallimento del socialismo.
Ecco i punti chiave che Hayek riporta ne “La via della schiavitù”:

  1. L’Inghilterra e gli Stati Uniti stanno abbracciando le politiche collettiviste dei paesi contro cui stanno combattendo.
  2. Il rifiuto della tradizione liberale ha portato alla nascita dei regimi totalitari.
  3. Il fascismo e il nazismo hanno la stessa natura antiliberale del socialismo.
  4. La pianificazione economica conduce alla tirannia e alla perdita delle libertà individuali.
  5. Chi controlla tutti i mezzi economici decide tutti i fini.
  6. Nei sistemi totalitari emergono sempre gli individui peggiori.
  7. Dopo la seconda guerra mondiale, l’Occidente avrebbe dovuto recuperare la tradizione liberale che ha incautamente rigettato.

In pratica gli Stati Uniti e la Gran Bretagna erano avviati lungo la medesima strada già imboccata che aveva portato alla Germania nelle mani di Hitler.
E dopo aver vinto la guerra, gli alleati dell’Occidente si preparavano a perdere la pace.
Le previsioni di Hayek si sono tutte puntualmente avverate e, come abbiamo detto nel video precedente di questa miniserie (il numero 177) la ricostituzione delle democrazie occidentali passa attraverso la riaffermazione dei principi su cui sono state fondate. Come scrive Jonah Goldberg nel suo libro “Suicide of the West” – Il suicidio dell’occidente, i valori sono i seguenti:

  1. I nostri diritti derivano da Dio, non dal governo.
  2. Il governo ci appartiene e noi non apparteniamo al governo.
  3. L’individuo è sovrano. Siamo tutti capitani della nostra anima, non vincolati dalle circostanze della nostra nascita.
  4. Il frutto del nostro lavoro ci appartiene.

Ma per riaffermarli bisogna conoscere i meccanismi di propaganda con cui sono stati cancellati.
Il libro “Propaganda” di Edward Bernays costituisce il manuale classico del propagandista. Pubblicato per la prima volta nel 1928 è il manuale classico della propaganda moderna che ha ispirato intere generazionidi propagandisti.
Bernays ci fornisce innanzitutto la definizione originale della parola propaganda che fu utilizzata per la prima volta nel 1622 da papa Gregorio XV per la costituzione della Congregatio de Propaganda Fide, la congregazione per la propaganda della fede che ora si chiama congregazione l’evangelizzazione dei popoli, nata per facilitare il lavoro missionario nel Nuovo Mondo come risposta alla diffusione della fede protestante.
In quel caso l’attività di propaganda consisteva nella seguente missione: “Si desidera in particolare che i popoli, ispirati dalla grazia divina, cessino di girovagare tra le diverse eresie attraverso i pascoli dell’infedeltà, abbeverandosi ad acque avvelenate, ma che siano invece accompagnati nel pascolo della vera fede, dove possano raccogliersi nella dottrina salvifica, e possano essere condotti verso le sorgenti della vita”.
In questo caso la parola, che viene dal latino propagare, ha una connotazione positiva e presuppone la diffusione della verità. Ma i nemici della fede cattolica cominciarono a modificarne il significato nell’Ottocento facendo contemporaneamente riferimento alla Chiesa di Roma. Il chimico britannico William Thomas Brande ce ne fa una sintesi in un suo scritto del 1842 che dice: “Derivato da questa celebrata società (la Congregatio de Propaganda Fide), il termine propaganda applicato al moderno linguaggio politico ha una connotazione sgradevole che richiama l’idea di associazioni segrete nate per diffondere opinioni e principi che sono visti con orrore ed avversione dalla maggior parte dei governi”. Ma nonostante questa colorazione negativa, il termine non ha assunto il valore attuale fino al 1915 quando i governi occidentali hanno cominciato ad utilizzare le tecniche propagandistiche in modo sistematico al fine di sollecitare un consenso fanatico nella popolazione, sfruttando i mezzi di comunicazione di massa che avevano iniziato a diffondersi su vasta scala.
Il primo impiego concreto di queste tecniche di manipolazione delle menti è stato naturalmente per sostenere lo sforzo bellico nel corso della Prima Guerra Mondiale. In questo caso la macchina propangadistica anglo-americana demonizzò i tedeschi e presero un conflitto che era motivato da squallidi interessi economici e politici, e lo trasformarono in uno scontro tra i paladini della civiltà atlantica e i barbari della Prussia.
Fin dal principio, quindi, la propaganda è stata abbinata intimamente con la guerra e con la menzogna, ancora prima di trovare applicazione in abito pubblicitario.
Da quel momento in poi la propaganda è diventata una tecnologia per la costruzione del consenso. L’attuale definizione, presa dal libro propaganda, è la seguente: “Il mondo, informato attraverso le tecniche di pubbliche relazioni, verrà trasformato integralmente in una società che funziona in modo scorrevole dove ciascuno di noi viene guidato nelle nostre vite in modo impercettibile da un èlite di manipolatori razionali”.
Nel dire questo si ispira a un altro grande classico della propaganda, “Public Opinion” (Opinione pubblica) scritto da Walter Lippmann nel 1922. Lippmann era stato un propagandista di guerra per gli Stati Uniti e nel suo libro era giunto alla seguente conclusione: “l’Eldorado democratico non può essere raggiunto nelle attuali società di massa, i cui membri – in gran parte incapaci di un pensiero lucido o di percezioni chiare, guidati dagli istinti del branco e dai meri pregiudizi, e frequentemente disorientati dagli stimoli esterni – non sono equipaggiati per prendere decisioni oppure per intavolare discorsi razionali. La “Democrazia” di conseguenza richiede un corpo al di sopra del governo composto da professionisti distaccati che filtrano i dati, ragionano sulle cose, e impediscono che la nazione esploda oppure si fermi con uno schianto. Benché sia possibile insegnare al genere umano come pensare, tale procedura è lunga e lenta. Nel frattempo, le questioni più importanti devono essere inquadrate e le scelte devono essere fatte da “amministratori responsabili”.
Il punto di vista di Lippman, che era un socialista disilluso, ha modellato l’attività di propaganda da quel momento in poi …}.
Chi è Draghi? E’ figlio della tecnologia per la costruzione del consenso: senza essere eletto è stato posto in cattedra; ma all’apparire di una previsione di un imminente disastro certo si è dimesso aiutato dalle stesse forze occulte che lo avevano promosso e poi rimosso. La “Democrazia” non funziona per due motivi fondamentali: a) la società di massa è costituita da membri in gran parte incapaci di un pensiero lucido o di percezioni chiare poiché guidati dagli istinti del branco e da meri pregiudizi; b) non esiste un corpo al di sopra del governo composto da professionisti distaccati che filtrano i dati, ragionano sulle cose, e impediscono che la nazione esploda oppure si fermi con uno schianto; nel frattempo, le questioni più importanti non sono inquadrate in scelte fatte da “amministratori responsabili”. Questa è la situazione italiana ed europea. Qual è il miglior sistema esistente pur con difetti evidenti? Quello cinese: novanta milioni di lavoratori di diverso genere, inquadrati in strutture altamente selettive ma assembleari; all’apice del potere non giungerà mai un incapace patentato con pieni poteri, succube di società occulte.

mario mancusi
1 anno fa

PROFEZIA IN PIENA ATTUAZIONE – gloria.tv

PROFEZIA IN PIENA ATTUAZIONEPROFEZIA in piena attuazione della mistica francese Marie-Julie Jahenny:

“Un papa soffrirà tormenti al di là dei suoi poteri. Egli sarà scartato e messo da parte.
Egli non avrà voce come i passati pontefici, ma continuerà a provvedere ai suoi figli e alla Chiesa infallibile”.

La chiesa infallibile è unita a Sua Santità Benedetto XVI.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Lo sta ripetendo Don A. Minutella senza sosta.

Remox
Admin
1 anno fa

In Crimea c’è stato stato un attacco missilistico (di chi?) oppure è avvenuto un “incidente”?
Sarà un caso, ma giusto un mesetto fa uscivano indiscrezioni su come ad Agosto “qualcuno” avrebbe attaccato la Crimea per trascinarci tutti in guerra.

Remox
Admin
1 anno fa
Giuseppe
Giuseppe
1 anno fa
Rispondi a  Remox
dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  Remox

“…giusto un mesetto fa uscivano indiscrezioni su come ad Agosto “qualcuno” avrebbe attaccato la Crimea per trascinarci tutti in guerra.” (Remox)

Purtroppo il rischio c’è ed è grave.
A metà luglio, Kissinger ha parlato di uno “stallo”, dove le due parti si stanno riarmando per lo scontro verso agosto.

Kissinger: «È una situazione che ricorda la prima guerra mondiale. Nella quale ambedue le parti durante l’estate rinforzano le rispettive posizioni. Noi abbiamo mandato e manderemo ancora armi americane sofisticate, mentre i russi stanno rinforzando l’esercito sul terreno». 

Dopo di che cosa succederà? 

Kissinger: «Potremmo vedere due offensive che partono contemporanemente». 

Chi vince, chi perde? 

Kissinger: «Se la Russia perde potremmo assistere a un’escalation russa. Ma l’America mai e poi mai accetterà che la Russia si tenga i territori che ha conquistato con questa offensiva. Non può perché la Nato sarebbe scossa nelle sue fondamenta». 

Come finirà? 

Kissinger: «In questo momento sembra esserci uno stallo, ma questo è perché le due parti si stanno riarmando per la battaglia. Essa avverrà non più tardi di agosto, a quel punto bisognerà prendere delle decisioni molto importanti». 

Che decisioni importanti possono esserci? Due potenze nucleari nessuna delle quali può permettersi non solo la sconfitta, ma anche di apparire battuta.

https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/32443787/henry-kissinger-cosa-accadra-agosto-terribile-profezia-mondo-trema.html

Il video di Fox News:
https://video.foxnews.com/v/6309303340112#sp=show-clips

In italiano, Mazzucco (dal min 5:00)
https://www.youtube.com/watch?v=DE-fezjBvyI

Insomma, secondo Kissinger, nessuno dei due, Putin e Biden, può permettersi di perdere o di concedere qualcosa all’altro. 

Il presidente serbo Alexandar Vucic, che conosce Putin, dice: 

«So cosa ci aspetta. Non appena Vladimir Putin avrà svolto il suo lavoro nel Donbass, farà una proposta. E se loro [Usa, NdR] non l’accettano, – e non lo faranno – si scatenerà l’inferno».

Gli Stati Uniti hanno fallito su tutto e ormai cercano solo di accendere altre provocazioni in giro per il mondo (a Taiwan, per provare ad “abbaiare” anche verso la Cina).

Ma il mondo si sta dirigendo verso il multipolarismo e la volontà di potenza americana, tipica del “momento unipolare”, è destinata necessariamente a ridimensionarsi. Russia e Cina stanno trainando quattro quinti del mondo con loro. E gli USA non ci stanno.
Hanno l’ultima carta da giocarsi: tentare la guerra nucleare.
Certamente è un rischio incalcolabile, ma tra la certezza di aver perso (anche economicamente) e una qualche possibilità di vittoria, che cosa sceglieranno nella loro smisurata arroganza e volontà di potenza?

Come dice Trump: “L’Ucraina avrebbe dovuto rinunciare alla Crimea ed impegnarsi a non entrare nella Nato per evitare di essere invasa dalla Russia e dialogare con Putin che voleva arrivare ad un accordo”. Una soluzione di compromesso che ancora oggi suona come scandalosa e irricevibile.

Oppure, dobbiamo sperare che abbia ragione chi sostiene che agli Stati Uniti non interessa vincere le guerre, ma solo provocarle e alimentarle, per i propri interessi. Sperando che si accontentino di perderla in Ucraina, come l’hanno persa in Afghanistan, in Vietnam, in Yemen, in Siria, in Venezuela, ecc., ecc..

L’America, dopo la seconda guerra mondiale, ha scatenato circa 50 conflitti armati. Ne ha vinto solo uno, nel 1983, conquistando Grenada nei Caraibi, un’isola appena più grande dell’Elba, ma a Grenada non è che ci fosse un Napoleone. Eppure da tutte queste guerre è uscita con il dollaro rafforzato e l’industria bellica privata, dove si convoglia il 60 per cento delle risorse statali, rigogliosa.” (liberoquotidiano.it)

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

La reazione che potrebbe scatenare Putin agli attacchi alla Crimea e al territorio russo, a mezzo degli himars( specie se si avranno razzi con gittata superiore ai 70 km, come lo è ora) o di missili balistici o di crociera dati all’Ucraina dagli Usa, in special modo, a mio avviso non è la guerra mondiale. Perchè Putin ha dichiarato di recente che sarebbe una cosa senza senso, folle, ognuno perderebbe, quindi nessuno vincerebbe. Come del resto si sà. Quello che potrebbe decidere Putin è una mobilitazione dei riservisti per difendere la Russia dagli attacchi ucraini, e come ultima possibilità l’uso di armi tattiche nucleari su territorio ucraino, quindi con basso potenziale distruttivo rispetto a missili a testata nucleare o a bombe nucleari. L’Ucraina viene utilizzata dagli Usa per indebolire militarmente la Russia, come gli Usa hanno dichiarato apertamente all’inizio di questa guerra, ma gli Usa non vogliono la guerra mondiale nucleare, per cui non dovrebbero dare agli ucraini armi capaci di colpire la Russia troppo in profondità, esasperando la Russia. Poi in ogni caso vedremo su questo punto cosa accadrà effettivamente.

Per la Russia l’Ucraina resta un problema perchè sarà sempre una minaccia al confine russo, poichè è eterodiretta e armata dagli Usa, ma questi non corrono il rischio di una guerra atomica diretta, anche se si gioca con il fuoco, è il caso di dire, finchè si utilizzano SOLO soldati ucraini.
Per cui a mio avviso la Russia se colpita ripetutamente sul suo territorio e in Crimea, già annessa, se si sentisse troppo minacciata, deciderà di cercare di liberare tutta l’Ucraina. Anche se non ci riuscirà completamente come fà intendere il veggente del Waldviertler, con la Polonia che interverrà nella zona di Leopoli, al confine polacco meridionale. Quello che mi aspetto è una recrudescenza della guerra in Ucraina, ma finchè c’è Putin non mi aspetto la guerra atomica con i Paesi Nato. Anche se ci si andrà molto vicino. Del resto prima della 3à guerra mondiale devono accadere molte guerre in giro per il mondo, e non sono neppure iniziate.

Riguardo la guerra della Cina con Taiwan, penso si farà, la Cina è superiore nel breve termine sia dal punto di vista delle forze aeree che navali. Per cui finite le esercitazioni attaccherà, senza aspettare che le portaerei statunitensi si posizionino in gran parte nel mar cinese. Cosa che richiede una lunga preparazione, a dispetto di quanto si possa immaginare, perchè significa far rimanere scoperto il controllo dei mari di mezzo mondo da parte degli Usa. E la forza degli Usa stà proprio in questo potere di controllo delle rotte di navi commerciali e militari e sulla sua presenza costante minacciosa verso i Paesi potenzialmente ostili . La Cina nel giardino di casa sua è molto più equipaggiata , ha investito negli ultimi anni molto in navi, caccia, missili, ha linee di rifornimento corte, molti uomini, rispetto agli Usa che devono spostare sulla scacchiera mondiale i propri armamenti per decine di migliaia di km.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Gli Usa sono propensi per una guerra nucleare ma le perdite sarebbero così vaste che ci penseranno un bel po’ prima di iniziare: i missili russi ultrasonici non danno scampo e poi ci sono i Poseidon; con una testata di 10 Mt il siluro marino è in grado di devastare le coste degli usa producendo uno tsunami con onde alte 500 mt; New York e Washington D.C. andrebbero sott’acqua e tutti i rifugi sotterranei ne sarebbero invasi: la reazione missilistica di contrattacco non funzionerebbe più. Un attacco col Poseidon alle coste occidentali ed orientali degli usa e dell’Inghilterra porrebbe fine alla guerra nucleare.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Il Poseidon è già operativo come riferito da topcor.ru/26720 8 luglio 2022.
La flotta russa ha ricevuto il primo sottomarino vettore dell’apparato Poseidon: il sottomarino Belgorod, che divenne il primo vettore dei sommergibili Poseidon; il trasferimento del sottomarino alla Marina è avvenuto a Severodvinsk (regione di Arkhangelsk). L’esperto militare e giornalista Viktor Baranets in un’intervista a FAN ha espresso l’opinione che i droni subacquei Poseidon siano un’arma unica e sono in grado di infliggere colpi schiaccianti su strutture costiere strategiche, basi navali e centri industriali del nemico.

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Nel frattempo che arrivano sul suolo statunitense o sui mari, e ci vogliono alcuni minuti, gli Usa non starebbero a guardare e lancerebbero a loro volta in grande quantità siluri e missili a testata nucleare sulla Russia. I siluri li possono anche lanciare da sottomarini sparsi nel mondo. Poi ci sono i cacciabombardieri dotati di missili e bombe nucleari che si metterebbero in volo dagli Usa, e dalle basi della Nato in Europa.
Ammesso che le altre nazioni della Nato, o anche solo qualcuna di esse, non decidesse di lanciare missili balistici a testata nucleare sulla Russia, in ossequio al patto atlantico che prevede la difesa di una nazione alleata aggredita. Un gioco che comunque lo si voglia giocare porta alla distruzione del pianeta, non alla vittoria. E Putin non è un folle, nè mi sembra un anticristo.

mario mancusi
1 anno fa

Taiwan «smaschera» la Cina: «Sta preparando l’invasione» (msn.com)

Taiwan «smaschera» la Cina: «Sta preparando l’invasione»Non semplici esercitazioni intimidatorie, ma la preparazione di «un piano per invadere l’isola». Taiwan punta ancora il dito contro la Cina in quello che sembra ormai un pericoloso gioco al rialzo, condotto sull’orlo scivoloso dei massicci dispiegamenti militari da ambedue le parti. Secondo il ministro degli Esteri di Taiwan, Joseph Wu, Pechino «sta commettendo una grave violazione del diritto internazionale», che avrà un «grave impatto» sui trasporti nella regione. Per Taipei la visita sull’isola, durata in tutto 19 ore della speaker della Camera dei Rappresentanti Usa, Nancy Pelosi, è stata solo «un pretesto» che il gigante asiatico ha utilizzato per accerchiare l’isola. «La Cina usa le esercitazioni nella sua guida militare per preparare un’invasione di Taiwan», con la reale intenzione è di «alterare lo status quo nello Stretto di Taiwan e nell’intera regione», ha insistito il ministro degli Esteri dell’isola. «La democrazia non si piegherà mai alle intimidazioni delle autocrazie», ha concluso.

Giuseppe
Giuseppe
1 anno fa

Interessante l’ultima lettera di suor beghe, tratta della guerra.
https://soeurbeghe.files.wordpress.com/2022/08/l.c.-2022-08-06.pdf

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  Giuseppe

Si può avere una traduzione? Scusa ma ho solo un cellulare

Spring
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

Miei carissimi figli, Miei figli fedeli, Miei amati,
La guerra infuria in Ucraina e traboccherà da questo paese a causa della negligenza dei belligeranti. Chi sono i belligeranti? La dottrina cattolica non dice che sia il colpevole che l’istigatore sono colpevoli di peccato? Sì, l’occidente apostata ha trascinato l’Ucraina nella sua scia, facendola collaborare alla sua morale depravata e alla sua ricerca batteriologica mentre si proteggeva da essa. L’Ucraina è stata tentata dagli USA e si è lasciata corrompere. L’Ucraina è un traditore della sua storia e della sua civiltà così come lo è il suo capo sovrano: corrotto e governato dalle stesse tendenze immorali dell’Occidente a cui guarda.
Per questo l’azione intrapresa dalla Russia è giustificata e l’Occidente, come il faraone d’Egitto, è accecato e commetterà l’irreparabile. Dichiarerà guerra impegnandosi fisicamente sul campo e questo la Russia non accetterà. Si è già impegnata pesantemente fornendo materiale bellico, armamenti ed equipaggiamenti e, sebbene la Russia ne sia ben consapevole, accetta il fatto di un cosiddetto non-impegno occidentale. Ma un errore sarà l’occasione per la Russia di traboccare dall’Ucraina e lo scontro frontale sarà quindi d’attualità.
Pregate, pregate, figli Miei, perché la guerra totale è un evento così crudele e spaventoso. L’occidente apostata sarà punito perché la sua apostasia, i suoi crimini contro la vita – aborti, formazione di vita al di fuori della legge naturale – sono crimini che gridano vendetta al Cielo. Molti altri peccati chiedono vendetta al Cielo, come l’impoverimento volontario dei popoli e le leggi innaturali. Dio userà la guerra per punire queste nazioni criminali e apostate.
Anche gli Stati Uniti, che sono i principali istigatori della belligeranza globale, saranno toccati nei loro cuori poiché credono di essere al riparo tra due oceani. No, le onde stesse ne risentiranno e bisogna fare riferimento all’Apocalisse per trovarvi la narrazione: “Ho udito una voce che, dal Tempio, gridò ai sette l’ira di Dio. Il primo andò e versò la sua fiala sopra la terra (questa è malattia) (…) Il secondo Angelo versò la sua fiala nel mare (dove tutta la vita perisce) (…) Il terzo versò la sua fiala nei fiumi e nelle sorgenti; poi fu sangue ” (Ap 16, 1-9).
Sì, la guerra porterà scarsità, paura e morte, gli animali come gli uomini saranno allo sbando e la morte porterà via molti.

Pregate, figli Miei, perché i giorni che vi attendono saranno duri, durissimi, e molti di voi saranno toccati dalla morte e dal giudizio particolare. Preparati ad apparire davanti a Dio e convertiti finché c’è ancora tempo. La tua contrizione e la tua pietà nel tempo che ti separa da questo tumulto sono necessarie e dillo a chi ti circonda: convertiti, confessa, prega come un figlio di Dio prega e non come fa il mondano, dalla fine delle labbra.
Dio Padre Figlio e Spirito Santo tende le sue braccia verso di voi e io vi ripeto: “Ci sarà più gioia in cielo per un peccatore che si pente che per 99 giusti che non hanno bisogno di ravvedimento” (Lc 15,7) .

Miei carissimi figli, perché questi tumulti, questa guerra, queste privazioni, queste prove? Sì perché ? Perché lasciare che il demone insegua l’umanità, la renda perversa e poi la faccia soffrire? Non è Dio che fa questo, no, non è Dio, ma può lasciare che il male faccia per un bene più grande.
Dio vuole la vostra conversione, vuole un’umanità pia e fedele e la Beata Vergine Maria è venuta sulla terra in molti luoghi per chiamare l’umanità alla conversione. L’abbiamo ascoltato? Gli abbiamo obbedito? No, il mondo è sprofondato sempre più nel male, nei propri piaceri, nel rifiuto di Dio, e così facendo si è messo nelle mani del demonio che si rallegra di distruggere l’opera creatrice di Dio. È il demone che provoca guerre, odi, sete di potere e infedeltà. È il diavolo che ti ha e io lascio che ti distrugga perché questa distruzione è la tua punizione. Ma non ho detto: «Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno vivrebbe; ma a causa degli eletti quei giorni sarebbero abbreviati» (Mt 24, 22).
Sì, abbrevierò la tua angoscia, abbrevierò il tempo della prova finché me lo chiedi, finché me lo implori. Pregate, figli Miei, voi sapete cosa sta arrivando, avrete la grazia di sopportarlo, di viverlo e ne sarete santificati. Mi riservo un popolo puro, un popolo santo, un popolo di Dio che amerò appassionatamente. Non abbiate paura, non abbiate paura perché «io sono con voi sempre fino alla fine del mondo» (Mt 28, 20).
Questa frase tratta dal Vangelo, la dico a voi personalmente, ea voi, e ancora a voi che Mi leggete.
Ti benedico, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Così sia.
Il tuo Divin Maestro

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Occorre ripetere le cose Giuseppe è tosto ))

dott. G.I.
 3 mesi fa

“…alla luce degli ultimi messaggi di Suor Beghe la consideri ancora attendibile?” (anonimo)
Con grande dispiacere, debbo riconoscere e accettare che i messaggi a suor Beghe sono falsi, perché insegnano dottrine non cattoliche (= eresie).
Sono convinto che si tratti di messaggi spiritici, cioè medianici, provenienti da qualche anima dannata, staccatasi dalla Chiesa cattolica. L’insegnamento è tipico degli ultra-tradizionalisti francesi (sedevacantisti, lefebvriani, conclavisti, ecc.).
Posseggo i tre libri di questa “soeur Beghe” (soeur Belge, sorella belga, residente in Belgio), tradotti e pubblicati dalle Edizioni Segno tra il 1988 e il 1994, e in essi non si trova alcun tipo di eresia conclamata.
Dagli ultimi messaggi, invece, si possono riscontrare gravi errori, che non lasciano, purtroppo, alcun dubbio.
Citerò solo un messaggio eretico (ma ce ne sono molti altri), quello sulla reincarnazione, del 28 novembre 2021:
https://srbeghe.blog/2021/11/28/recapitulatif/
Il Catechismo della Chiesa Cattolica dice che la reincarnazione non esiste (“Non c’è «reincarnazione» dopo la morte.” art. 1013). E la Bibbia dice chiaramente che gli uomini muoiono solo una volta, dopo di che c’è il Giudizio (Ebrei 9,27).
Ma il messaggio di suor Beghe propone un’eresia più raffinata: afferma che la reincarnazione non esiste per i cattolici, ma soltanto per quelli di altre religioni (i pagani buoni).
«Se siete cattolici, la questione del RITORNO IN UN ALTRO CORPO [= reincarnazione] non si pone. Siete battezzati e quindi siete figli di Dio; se vivete da santi, ciò che Dio richiede da ciascuno di voi, avrete parte al Suo Regno dei Cieli.»
Le persone buone, invece, di altre religioni (i pagani buoni) andrebbero al Limbo, per poi reincarnarsi e nascere in una famiglia cattolica, per potersi salvare (un’assurdità, come se Dio avesse bisogno di questo per salvare):
«Ora queste persone “buone” si trovano in tutte le religioni e in qualche luogo della terra. Queste persone, che non conoscono Dio, che non hanno la possibilità di incontrare un sacerdote missionario, come può accadere non per colpa loro, queste persone che ignorano la verità divina insegnata da Gesù Cristo, sono state redente dal sacrificio della Croce e, alla loro morte (questo vi dico) queste anime si dirigono verso un Limbo particolare, quello dei pagani che sono stati buoni ma non Mi conoscono e quindi non possono essere Miei discepoli. A quelli e poiché la Terra è l’unico luogo nell’universo dove è possibile conoscere il Dio incarnato e diventare suo fratello attraverso il battesimo e la vita cristiana, a costoro vi insegno che do loro la grazia, per i meriti della Mia Croce, PER REINCARNARSI e diventare figli di Dio.»
 Rispondi
https://secure.gravatar.com/avatar/?s=64&d=identicon&r=g

dott. G.I.
 3 mesi fa

 Reply to  Anonimo
Poi il messaggio spiega anche perché la Chiesa cattolica non insegna questa conoscenza:
«La Santa Chiesa Cattolica non insegna questa conoscenza perché il suo ruolo è di condurre i figli di Dio in Cielo e di essere missionaria, cioè di cercare tutti gli uomini come ho chiesto loro: «Andate dunque, fate discepoli di tutti nazioni, chiunque crederà e sarà battezzato sarà salvato; chi non crederà sarà condannato» (Mt 28,19 & Mc 6,6).
Tutto il mio insegnamento, tutto l’insegnamento e la missione della santa Chiesa consiste nel convertire i miscredenti, nel portare loro la fede in Gesù Cristo, unico Dio e unico Salvatore; e ai battezzati, per rafforzarli in questa fede.»
«Parlando della possibilità per i non credenti di buona volontà di TORNARE SULLA TERRA IN UN NUOVO CORPO, questa volta per imparare la grandezza e l’importanza di essere discepoli di Gesù Cristo, io, tuo Signore e tuo Dio, ho una necessità di aprire la tua mente a NUOVE CONOSCENZE che non hanno alcuna relazione con le credenze delle false religioni che purtroppo sono numerose sulla terra.»
«Non volendo essere discepoli di Gesù Cristo, finiamo per dannarci; se non si conosce Gesù Cristo, è data la grazia di RIVIVERE UN’ALTRA VITA per raggiungere la necessaria unione con Lui e la vita eterna (Gv 6,54).
Altrimenti, senza questa possibilità di TORNARE SULLA TERRA per conoscere Gesù Cristo, che ne sarebbe di tutte queste anime? Dal momento che non saranno salvati loro malgrado, devono allora essere dannati, quando venni sulla terra per salvare tutta l’umanità?
È attraverso questa rivelazione della REINCARNAZIONE DELLE ANIME IGNORANTI che la verità dei vangeli si rafforza e che ogni contraddizione o incomprensione scompare. State in pace, figli Miei, …»
https://srbeghe.blog/2021/11/28/recapitulatif/
Aspettare quasi 30 anni per rivelarsi per quelli che sono, è un tempo di prova veramente lungo (per i fedeli), che ci deve spingere a usare la massima prudenza per tutte le presunte apparizioni IN CORSO, anche le più credibili, le quali potrebbero miseramente fallire in un giorno, con un solo messaggio.
Ho letto che alcuni cattolici francesi hanno scritto a suor Beghe (all’indirizzo email che ha sul blog) per ragionare con lei e per chiedere spiegazioni sul fatto che continua a pubblicare messaggi eretici. Lei ha risposto e difende questi messaggi, li sostiene; e un vero messaggero non lo farebbe mai. Ogni altra discussione mi sembra inutile, anche perché un vero messaggero di Dio non metterebbe neanche il suo indirizzo email per discutere dei messaggi ricevuti, dal momento che il suo tempo è prezioso ed è tutto donato a Dio.
Chi ha letto la Valtorta sa quanti dettati le sono stati dati per abbattere la falsa teoria della reincarnazione:
«Gli antichi pagani ai quali io spezzavo il pane della Fede sembrano essere tuttora vivi, anzi essere ritornati, secondo la vostra credenza, a reincarnarsi con le loro antiche teorie riguardo alla risurrezione e alla seconda vita, tanto tuttora, e più che mai ora, dopo venti secoli di predicazione evangelica, è incarnata e incarnita nella vostra mente la teoria della reincarnazione.
Unica cosa che si reincarni questa vostra teoria che rifiorisce come una muffa ad epoche alterne di oscuramento spirituale. Poiché, sappiatelo, o voi che vi credete i più evoluti nello spirito, questo è il segno di un tramonto e non di un’aurora dello spirito. Tanto più basso è il Sole di Dio nei vostri spiriti e tanto più nell’ombra che sale si formano larve e stagnano febbri e pullulano i portatori di morte e germinano le spore che intaccano, corrodono, assorbono, distruggono la vita dello spirito vostro, come in boschi iperborei dove di sei mesi è lunga la notte e fa delle boscaglie, piene di vita vegetale e animale, delle morte zone simili a quelle di un mondo spento.»
 Rispondi
https://secure.gravatar.com/avatar/?s=64&d=identicon&r=g

dott. G.I.
 3 mesi fa

 Reply to  Anonimo
«Stolti! I morti non ritornano. Con nessun nuovo corpo. Non vi è che una risurrezione: quella finale.
Non siete, no, non siete, voi fatti ad immagine e somiglianza di Dio, dei semi che per ciclo alterno spuntano e si fanno stelo, fiore, frutto, seme e, da seme, stelo, fiore, frutto. Voi siete uomini, non erbe del campo. Voi siete destinati al Cielo non alla stalla del giumento. Voi possedete lo spirito di Dio, quello spirito che Dio vi infonde per continua sua generazione spirituale che è in rispondenza alla generazione umana di una nuova carne.
E che credete voi? Che Dio, l’onnipotente, illimitato, eterno Iddio nostro, abbia un limite nel suo generare? Un limite che gli imponga di creare un dato numero di spiriti e non più, di modo che per continuare la vita degli uomini sulla Terra, come commesso da emporio, debba andare agli scaffali e cercare fra gli ivi ammassati spiriti quello da riusare per quella data merce; o, meglio ancora, credete che Egli sia come uno scriba il quale riesuma una data pratica e cerchi un dato rotolo perché è venuta l’ora di riusarlo a dar voce ad un evento?
O stolti, stolti, stolti! Voi non siete merci, pergamene o semi. Voi siete uomini… »
(continua… qui)
http://www.valtortamaria.com/operaminore/quaderno/2/manoscritto/5/11-gennaio-1944
I messaggi di “suor Beghe”, purtroppo, sono spiritismo pseudo-cattolico. Un triste inganno. Ciò non toglie che alcune profezie possano essere vere.

Giuseppe
Giuseppe
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Sarò anche tosto. Qui sopra è specificato che alcune profezie possono essere vere, quindi le si può seguire. I morti non ritornano! Vero, e l’anima può tornare creandosi un altro corpo?

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Giuseppe

dott. G.I.
3 mesi fa

“…alla luce degli ultimi messaggi di Suor Beghe la consideri ancora attendibile?” (anonimo)
Con grande dispiacere, debbo riconoscere e accettare che i messaggi a suor Beghe sono falsi, perché insegnano dottrine non cattoliche (= eresie).

Spring
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Lo dissi anni fa che suor Beghe aveva qualcosa che non andava, a prescindere dal contenuto dei messaggi. Qualcosa mi suonava illogico, a partire dal nome. Dubito persino che sia una suora.

Comunque, come dice S. Paolo non spegnete lo spirito, trattenete ciò che è buono. Del resto il GM non è una sua invenzione, essendo menzionato anche da altri veggenti di spessore misurabile.

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Io prendo in considerazione

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Grazie

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Molto interessante:
BENEDETTO XVI E L’ANTICRISTO: UN CONTO APERTO!https://www.youtube.com/watch?v=96H4yvqBFAE 15.054 visualizzazioni.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

https://www.theamericanconservative.com/will-biden-stumble-into-a-new-world-war/
https://comedonchisciotte.org/biden-inciampera-in-una-nuova-guerra-mondiale/
{Biden inciamperà in una nuova guerra mondiale?Il comportamento dei decisori politici a Washington oggi è stranamente simile a quello dei leader britannici all’inizio della prima guerra mondiale. …La decisione britannica di entrare in guerra con la Germania e l’Austria-Ungheria non è stata guidata da una valutazione obiettiva dei rispettivi punti di forza e di debolezza strategica delle due parti. Anche coloro che a Washington sollecitano il confronto con la Cina sono guidati più dalle emozioni che dalla ragione.
Pechino si aspetta che la minaccia immediata per la Cina provenga dalla Flotta del Pacifico della Marina statunitense e dall’aviazione americana. Di conseguenza, negli ultimi due decenni Pechino ha investito molto nella combinazione di difese aeree stratificate e di un vasto arsenale di missili tattici e di superficie a gittata intermedia a guida di precisione, di razzi e di munizioni a perdere, collegati a piattaforme persistenti di intelligence, sorveglianza e ricognizione (ISR-Strike) spaziali e terrestri. In un confronto su Taiwan, la flotta di superficie della Marina statunitense dovrebbe operare lontano dalle coste cinesi per evitare gli attacchi missilistici del PLA (People’s Liberation Army), limitando fortemente la capacità della flotta di superficie di influenzare gli eventi a terra all’interno della Cina. Washington potrebbe ancora bloccare la costa cinese del Pacifico, ma per farlo dovrebbe affidarsi principalmente ai suoi sottomarini d’attacco a propulsione nucleare in acque profonde.
Ma un blocco non annullerebbe il principale vantaggio strategico della Cina. La profondità della sua posizione continentale, con una Russia amica e ricca di risorse a nord, suggerisce che è improbabile che un blocco abbia successo. In base ai tassi di consumo delle munizioni e dei sistemi d’arma a guida di precisione di tutti i tipi in Ucraina, le attuali scorte statunitensi di missili e munizioni a guida di precisione si esaurirebbero rapidamente. Una visione irrealistica delle esigenze della guerra moderna, unita a un falso senso di superiorità morale, ha danneggiato irrimediabilmente l’Impero britannico, riducendo alla fine la Gran Bretagna a una potenza di secondo piano. …}.
Il riferimento al declino dell’Inghilterra è calzante, non c’è che dire! La missione della Pelosi è ciò che i cinesi aspettavano da tempo: la provocazione non ha partorito una reazione violenta della Cina, bensì l’inizio del pattugliamento di forze aeree e navali attorno all’isola dapprima leggero e poi sempre più stringente. Gli usa si affidano alla forza dell’egemonia non fidandosi della forza della diplomazia; la fine degli usa ricalca quella inglese per gli stessi motivi.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

 politros.com/23588615:
Gli Stati Uniti esisteranno dopo novembre? Questa domanda è stata posta dall’ex dipendente della Casa Bianca Paul Craig Roberts.
Roberts ritiene che la situazione con l’indagine contro Donald Trump potrebbe portare alla morte degli Stati Uniti d’America. Dopo una perquisizione della proprietà del miliardario, le forze dell’ordine hanno rifiutato di rilasciare un mandato al pubblico, in relazione al quale è stata commessa un’invasione senza precedenti della casa di un presidente americano. … Secondo l’ex dipendente della Casa Bianca, la parte sana degli americani è infuriata dal feroce antiamericanismo di Biden. Roberts osserva che le persone sono finalmente stufe e i sondaggi lo confermano. Comprendendo la situazione attuale, i Democratici sono preoccupati prima delle elezioni di medio termine, che si terranno a novembre: il Partito Democratico degli Stati Uniti rischia di perdere la maggioranza al Congresso a causa dei Repubblicani.
Ecco perché vogliono distruggere Trump, screditare il Partito Repubblicano degli Stati Uniti.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Da topcor:
…c’è una certa somiglianza tra l’inizio della NWO russa in Ucraina e le “esercitazioni navali” cinesi intorno a Taiwan. Zelensky, che, contrariamente all’ordine dei curatori occidentali, ha iniziato a parlare di armi nucleari in Ucraina, ha dato lui stesso un filo per cui il suo regime è stato ripreso e ha iniziato a essere strangolato – lentamente e poco tecnicamente (o viceversa – da cui lato a guardare), ma ostinatamente. Taipei, sfidando il destino, ha deciso di accettare la visita della “nonna Nancy”, ha anche lanciato personalmente un cappio al collo e ha consegnato la coda a Pechino.

Spring
1 anno fa

Si ricomincia a parlare di presidenzialismo. Potrebbe essere la porta d’ingresso per il dittatore Archel.

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

Ha attirato l’ attenzione anche di byoblu ma voi de coccio

Spring
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

Anche io ritengo che vadano rivisitati uno’ tutti i veggenti, perché, anche se si tratta di manifestazioni non autentiche, possono comunque darci informazioni utili.

Anyway, il caro bollette comincia a farsi sentire anche per il comune cittadino (i negozianti hanno già avuto la loro batosta, che poi si riflette sull’utente finale). Ci avviciniamo alla crisi profetizzata dal veggente di Waldviertel.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

A chi dobbiamo credere?
http://www.cafarus.ch/#2
PER LA DIFESA DELLA FEDE: ATTENTI ALLE FALSE APPARIZIONI E RIVELAZIONI PRIVATE – lista false apparizioniultime notizie 26.7.2022
Dall’Osservatore Romano di mercoledì 6 gennaio 1960:
UNA VITA DI GESÙ MALAMENTE ROMANZATA. In altra parte del nostro Giornale è riportato il Decreto del S. Offizio con cui viene messa all’Indice un’Opera in quattro volumi, di autore anonimo (almeno in questa stampa) edita all’Isola del Liri. Pur trattando esclusivamente di argomenti religiosi, detti volumi non hanno alcun “imprimatur”, come richiede il Can. 1385, 1 n.2 C.I.C. L’Editore, in cui una breve prefazione, scrive che l’Autore, “a somiglianza di Dante ci ha dato un’opera in cui, incorniciati da splendide descrizioni di tempi e di luoghi, si presentano innumerevoli personaggi i quali si rivolgono e ci rivolgono la loro dolce, o forte, o ammonitrice parola. Ne è risultata un’Opera umile ed imponente: l’omaggio letterario di un dolorante infermo al Grande Consolatore Gesú”. Invece, ad un attentato lettore questi volumi appaiono nient’altro che una lunga prolissa vita romanzata di Gesù. A parte la vanitá dell’accostamento a Dante e nonostante che illustri personalitá (la cui indubbia buona fede è stata sorpresa) abbiano dato il loro appoggio alla pubblicazione, il S. Offizio ha creduto necessario metterla nell’Indice dei Libri proibiti. I motivi sono facilmente individuabili da chi abbia la certosina pazienza di leggere le quasi quattromila pagine di fitta stampa.
Anzitutto il lettore viene colpito dalla lunghezza dei discorsi attribuiti a Gesù e alla Vergine SS.ma; dagli interminabili dialoghi tra i molteplici personaggi che popolano quelle pagine. I quattro Vangeli ci presentano Gesú umile, riservato; i suoi discorsi sono scarni, incisivi, ma della massima efficacia. Invece in questa specie di storia romanzata, Gesù è loquace al massimo, quasi reclamatistico, sempre pronto a proclamarsi Messia e Figlio di Dio e ad impartire lezioni di teologia con gli stessi termini che userebbe un professore dei nostri giorni. Nel racconto dei Vangeli noi ammiriamo l’umiltà ed il silenzio della Madre di Gesú; invece per l’autore (o l’autrice) di quest’opera la Vergine SS.ma ha la facondia di una moderna propagandista, è sempre presente dappertutto, è sempre pronta ad impartire lezioni di teologia mariana, aggiornatissima fino agli ultimissimi studi degli attuali specialisti in materia.
Il racconto si svolge lento, quasi pettegolo; vi troviamo nuovi fatti, nuove parabole, nuovi personaggi e tante, tante, donne al seguito di Gesù. Alcune pagine, poi, sono piuttosto scabrose e ricordano certe descrizioni e certe scene di romanzi moderni, come, per portare solo qualche esempio, la confessione fatta a Maria da una certa Aglae, donna di cattivi costumi (vol. I, p.790 ss.), il racconto poco edificante a p.887 ss. del I vol., un balletto eseguito, non certo pudicamente, davanti a Pilato, nel Pretorio (vol. IV, p.75), etc.
A questo punto viene, spontanea una particolare riflessione: l’Opera per la sua natura e in conformità con le intenzioni dell’autore e dell’Editore, potrebbe facilmente pervenire nelle mani delle religiose e delle alunne dei loro collegi. In questo caso, la lettura di brani del genere, come quelli citati, difficilmente potrebbe essere compiuta senza pericolo o danno spirituale. ….

Suprema Sacra Congregatio

Sancti Offlcii

DECRETUM

proscriptio Librorum

Feria IV, die 16 Decembris 1959.

In generali consessi! Supremae Sacrae Congregationis Sancti Officii Em.mi ac Rev.mi Domini Cardinales rebus fidei ac morum tutandis praepositi, praehabito Consultorum voto, damnarunt atque in Indicem libro- rum prohibitorum inserendum mandatimi opus anonymum, quattuor complectens volumina, quorum primum:

« Il Poema di Gesù » (Tipografia Editrice M. Pisani, Isola del Liri); reliqua vero

« Il Poema dell’Uomo-Dio » (Ibidem)

inscribuntur.

Feria autem VI, die 18 eiusdem mensis et anni, SS.mus D. N. D. IOANNES Divina Providentia Pp. XXIII, in Audientia Em.mo ac Rev.mo D.no Cardinali Secretario S. Officii concessa, relatam Sibi Em.morum Patrum resolutionem adprobavit et publicari iùssit.

Datum Romae, ex aedibus S. Officii, die 5 ianuarii 1960.

Sebastianus Masala

Notarius

Le presunte apparizioni a Garabandal, in Spagna mons. Jose Vilaplana, Vescovo di Santander: In risposta alle domande sulle presunte apparizioni mariane a Garabandal, in Spagna, il vescovo Jose Vilaplana invia la seguente risposta agli inquirenti.
Diocesi di Santander.
Alcune persone si sono rivolte direttamente alla diocesi di Santander (Spagna) chiedendo informazioni sulle “presunte apparizioni” di Garabandal, e soprattutto sulla posizione della gerarchia della Chiesa in merito a queste apparizioni.
Devo comunicare che:
1. Tutti i Vescovi della diocesi dal 1961 al 1970 hanno affermato che il carattere soprannaturale di dette apparizioni, avvenute in quel periodo, non poteva essere confermato. [no constaba].*
2. Nel mese di dicembre 1977 mons. del Val, Vescovo di Santander, in unione con i suoi predecessori, affermò che nei sei anni da Vescovo di Santander non ci furono nuovi fenomeni.
3. Nonostante ciò, lo stesso mons. del Val, trascorsi i primi anni in cui c’era confusione per l’entusiasmo, avviò uno studio interdisciplinare per approfondire questi fenomeni. La conclusione di questo studio ha coinciso con le precedenti constatazioni dei vescovi, vale a dire, che non prova [no consta] la soprannaturalità di dette apparizioni.
4. Questo studio si è concluso nei giorni in cui ho preso possesso della diocesi nel 1991. Approfittando, in quello stesso anno, di un viaggio a Roma per fare la visita ad limina, ho presentato detto studio alla Congregazione per la Dottrina della Fede e ha chiesto un orientamento per l’attività pastorale sul caso.
5. Il 28 novembre 1992, la Congregazione mi ha inviato la sua risposta, consistente nel fatto che, dopo aver esaminato attentamente la citata documentazione, non ha ritenuto opportuno intervenire direttamente, togliendo la giurisdizione ordinaria al Vescovo di Santander, tale soggetto che gli appartiene di diritto. Precedenti dichiarazioni della Santa Sede concordano in questa constatazione.
Nella stessa lettera è stato suggerito, se lo ritengo opportuno, di pubblicare una dichiarazione in cui si riafferma che la soprannaturalità delle citate apparizioni non è stata provata, facendo mia la posizione unanime dei miei predecessori.
6. Posto che le dichiarazioni dei miei predecessori, che hanno studiato il caso, sono state chiare e unanimi, non ritengo necessario avere una nuova dichiarazione pubblica che dia notorietà a quanto accaduto tanto tempo fa. Tuttavia, ritengo opportuno redigere questa informazione come risposta diretta alle persone che chiedono indicazioni su questa domanda, che do infine, accettando le decisioni dei miei predecessori e la direzione della Santa Sede.
7. In riferimento alla celebrazione dell’Eucaristia a Garabandal, seguendo le disposizioni dei miei predecessori, permetto solo che sia celebrata nella chiesa parrocchiale senza riferimento alle presunte apparizioni e con il permesso dell’attuale parroco, che ha la mia fiducia.
Con l’auspicio che queste informazioni vi siano utili, accogli il mio cordiale saluto in Cristo,
Jose Vilaplana
Vescovo di Santander
* EWTN: Va notato che questa sembra corrispondere alla 3a delle categorie utilizzate dalla Chiesa poiché le nuove norme sono state promulgate nel 1978 dalla Congregazione per la Dottrina della Fede:
1) constat de supernaturalitate (si stabilisce soprannaturale)
2) constat de non soprannaturalitate (si stabilisce non soprannaturale)
3) non constat de supernaturalitate (non è stabilito soprannaturale)

Anche Medjugorje ha qualche problema:
CITTÀ DEL VATICANO – La Congregazione per la Dottrina della Fede ha decretato la scomunica dell’ex frate francescano Tomislav Vlasic, «padre spirituale» dei sei ragazzi che dall’81 riferirono di vedere ogni giorno la Madonna a Medjugorie.
Vlasic era già stato ridotto allo stato laicale nel 2009 da Benedetto XVI. Le accuse contro di lui erano molto gravi: «Diffusione di dubbia dottrina, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disobbedienza verso gli ordini legittimamente costituiti e atti contro il “Sextum”», ovvero contro il Sesto comandamento, «non commettere adulterio», la violazione del voto di castità.

Al «signor Tomislav Vlasic» la Santa Sede aveva «imposto» tre «precetti» come «salutare precetto penale» e «sotto la pena della scomunica da dichiararsi dalla Santa Sede». Vlasic è stato ora scomunicato per averli violati. Il primo «precetto» riguardava la proibizione assoluta di esercitare qualsiasi forma di «apostolato», ad esempio insegnare la dottrina o partecipare ad associazioni di fedeli; il secondo consisteva nel divieto assoluto di rilasciare dichiarazioni in materia religiosa, specialmente riguardo ai «fenomeni di Medjugorje»; il terzo gli vietava di abitare nelle case dell’Ordine dei frati minori francescani. Il decreto di scomunica dell’ex Sant’Uffizio è stato trasmesso al vescovo di Brescia Pierantonio Tremolada, perché Vlasic «in questi anni, nella Diocesi di Brescia e in altri luoghi, ha continuato a svolgere attività di apostolato nei confronti di singoli e di gruppi, sia mediante conferenze che attraverso mezzi informatici», ha spiegato la Curia.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

“A chi dobbiamo credere”?Sembra il titolo di un servizio di Report, per dire,ma anche diTV7 anni’60.Allora Sergio Zavoli,o Enzo Tortora,poi Gabanelli,oggi Ranucci.Molto altro in mezzo,in 60 anni. Non abbiamo bisogno di farci una idea su tutto:anzi, non dobbiamo.Sarebbe antropocentrismo,classico errore umano.In fondo la maniera corretta di procedere sta nelle due grandi verita’ della Fede cattolica.Primo:esistenza di un Dio Uno eTrino.Secondo:Incarnazione,Passione,Morte e Resurrezione.Si procede dall’Alto e per Sua iniziativa.”Beato te Simone perche’ non la carne e il sangue ,ma lo Spirito te lo hanno rivelato.”Se un cattolico non ha un motivo personale,stringente per credere all’evento Garabandal,gli basta quello che dice la Chiesa,e in questo caso dice ni.Per partire veramente dall’uomo,bisogna partire da Dio,se no è mondo coi suoi falsi miti che sono in sostanza errori e sfociano in mille modi nell’errore di Caino e di Anna e Caifa. Uomo e donna ridotti alla “nuda vita”? Come no.Ieri ero seduto,e di male umore,a un tavolino sulla strada,in un quartiere molto popolare,ma vicino a una istituzione cattolica,con mia moglie,e osservavo i passanti, qui a Guayaquil.L’animo un po’ cosi’ mi rendeva ben critico e ho notato l’abbigliamento dei passanti,specie le donne.Sono passate molte donne, tutte piuttosto brutte, prima che ne arrivasse una carina,e tutte avevano un sedere deforme ma ben stretto dentro jeans o altri abiti stretti.Una vera indecenza.Piu’ sono letteralmente schifose e piu’ si mettono in evidenza, per dispetto e per arroganza antropocentrica coi suoi pseudo diritti.Trasudano violenza, in sostanza,e ribellione.Roba da radicali,se fosse cosciente,ma forse lo è solo in parte,dato che la vita è diventata ridotta a nuda vita.Tutti hanno diritto di esistere perchè esistono,e quindi anche di perdere decenza ,pudore, “verguenza”.Le deformita’ vanno esposte,e si deve rivendicare di farlo,coscientemente o no.Insomma, l’anticivilta’ .Vero che la perversione del gusto,dell’estetica, riflette la caduta della morale e della spiritualita’.Porta a violenza e guerra civile.Perdita del senso dell’autorita’,del sacro,dei Sacramenti e se non anche dei sentimenti è perchè questi sono molto impastati con la nuda vita oltre a un po’ di Grazia residua. Pensavo le cose dalla parte di Dio,quindi,secondo il mondo,nella visuale di un “maricon”privo di rispetto verso la natura e per nulla “caballero”e Dio ,secondo me, diceva:”Vi avevo creati perfetti,poi il peccato vi ha deformati,e ora, invece di avere decenza e pudore, vi attaccate anche alle deformita’ per fare il vostro gioco,la vostra volonta’.Non passavano persone vestite,passavano corpi disegnati dagli stracci stretti che avevano addosso .Sono stato benevolo solo con quella carina:anche l’occhio vuole la sua parte e guai a dimenticarlo.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Sia chiaro:i difetti naturali non sono colpe, e la responsabilita’ morale sta a livello delle scelte morali e sociali.Pero’ i difetti non vanno nemmeno branditi come armi per scassare il Tabernacolo e mettere le mani addosso all’Arca dell’Alleanza,che equivale a buttere via la Santa Croce, strumento unico di penitenza e salvezza.Roba da maricone.Sono sicuro che Padre Dante,dal Paradiso,ha esaurito in vita le invettive.Beato lui.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Sara’ per quello che Cecco Angiolieri nel suo famoso sonetto,se ricordo bene,in chiusura lo canzonava o forse gli tendeva una mano complice. Chissa’.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa

Vincenzo, ti allego un frammento di un mio libro……..’Luigi, ti sono mai piaciute le donne magre?

‘Le donne magre? Quelle che saltano la colazione perché il cibo al mattino si deve saltare, quelle che cenano con la fettina e una foglia di insalata, quelle che il vino è meglio di no che ingrossa i fianchi, quelle che arrivano sull’orlo dell’anoressia, giusto per guardare in faccia l’abisso con il rischio che l’abisso le guardi e se ne innamori e se le porti via? No, per niente!

‘Luigi, dicono che dipende dalla silhouette della mamma. Dicono che dovresti ricordare se tua madre era grassa o magra…

‘Aspetta, un giorno ho trovato dei pensierini che scrissi su un quaderno con la copertina azzurra quando avevo sette anni. Mia madre è un po’ grassa, scrissi. Ma non era un rimprovero alle sue forme, al contrario. Era il conforto di un periodo in cui la mamma vedova doveva trovare il modo di combinare il pranzo con la cena, salvo che alla fine questo significava dividere il poco companatico fra il pranzo e la cena. Questo per nove
mesi su dodici.
Sì, perché passavo i tre mesi estivi con mamma e fratelli nelle magnifiche ville-monastero della zia, fra suore, suore e ancora suore. Le suore cuoche erano eccezionali. Credo che avessero sublimato il sesso nelle pentole e nelle casseruole piuttosto che nelle lunghe preghiere e negli infiniti rosari.

‘E poi?

‘Poi ho cominciato a frequentare le donne non consacrate. Attenzione, però. Non è che le cercassi giunoniche, non è che corressi dietro a quelle che erano forti di petto. E’ che le figlie di Giunone mi trovavano simpatico. E’ che facevo tenerezza, con quella fame antica che mi si era incollata addosso e che mi aveva lasciato qualche strascico, qualche aderenza, come la pleurite nei polmoni, come le ragnatele sui muri.
E così si lasciavano abbracciare e mi coccolavano come si fa con un figlio un po’ sfigato. E io lasciavo fare…confesso che mi piaceva troppo soffocare fra quelle poppe.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Giusto,credo.Non avevi bisogno o voglia di soffrire.A me,che ne avevo bisogno,nella mia bambagia, piacevano ben proporzionate,corporatura normale,intelligenti,tradizionali,coi capelli possibilmente lunghi neri pendenti a cascata dietro le spalle,i vestiti un poco sotto il ginocchio.Cosi’ prendevo la facciata e soffrivo.Perchè l’amore è un dono e a caval donato non si guarda in bocca,ma a me veniva sempre il sospetto che mi avessero guardato in bocca,e accuratamente,anche se per prime si preoccupavano di farmi intendere il contrario.Non volendo fingermi amico sublime e buon incassatore,avevo la dignita’ e l’orgoglio di inseguirle poco,e poi cercare di capire la vita, Dio e me stesso.Innamorarsi è quasi il contrario di amare.Dovevo innamorarmi puntando ancora piu’ in alto,dato che l’estetica viene da Dio,come in fondo dice P.Riesz_ e solo cosi’ potevo cominciare ad amare.Adesso che sono mezzo vecchio,e in fondo felicemente sposato,per far fronte all’attrazione naturale che le ventenni,alcune, mi provocano(specie se mia moglie me le mette in casa per anni)piu’ che innamorarmi cerco di amarle,e cosi’ s’innamorano loro.Pero’ alla fine il risultato è lo stesso,”crescendo” mi guardano in bocca lo stesso,e cosi’,da sposato,faccio pure la figura dello “sfi….”.Youtube, Gianni Morandi,”Scende la pioggia”. “E basta con i sogni,ora sei tu che dormi,ora il dolore io lo conosco…”Io,che lo conoscevo gia’,me lo ricordo e fa sempre male,nonostante Dio,la Teologia e la Filosofia:ma in Paradiso,se ci andremo,potremo finalmente vivere da innamorati e per sempre.Per questo siamo fatti,e per questo parlo di donne.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

A te piacciono belle; ma le belle sono l’1%, per cui le laide e brutte le lascerai ad altrui; non conosco il motivo teologico di una tale suddivisione sproporzionata, forse è una (la solita) punizione divina contro gli uomini. Chissà? Però hai trovato un motivo sublime per la scelta: l’occhio vuole la sua parte!

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

San Paolo diceva non spegnete lo spirito, trattenete ciò che è buono

E comunque io credo che la Chiesa debba farci capire bene come è arrivata a certe conclusioni, che non sono così evidenti per noi comuni mortali. Quali strumenti usa per discernere il vero dal falso?
Fa bene ad andarci con i piedi di piombo, ma ci piace capire. 

Le apparizioni di Garabandal non sono fenomeni soprannaturali e va bene. Questo però è il giudizio. Manca il ragionamento.
Che spiegazione danno sulle innaturali posizioni che assumevano le veggenti durante le apparizioni? E come spiegano il fatto che solo loro vedevano e sentivano? Esiste un marchingegno capace di indurre allucinazioni e in più capace di governarne persino il contenuto? La Chiesa sa cose che noi non sappiamo? Le veggenti erano quattro, mica una.
Anzi, dopo un po’ e per un po’ i visionari divennero cinque. Il quinto era il sacerdote Luis Maria Andreu (gesuita). Un vero scettico. Era andato a Garabandal per smascherare i furfantelli e invece anche lui … vide! Quel che ha visto era talmente bello che morì di gioia di lì a poco. Di questo sacerdote non si parla molto.

Anche padre Pio credeva in Garabandal, come confidò ad un suo figlio spirituale che voleva entrare nei terziari carmelitani (qualcuno ha riportato l’intera storia sull’altro blog).

Nelle apparizioni di Kibeho (Ruanda) la Chiesa dovette fare un passo indietro e chinare il capo. Le profezie che aveva giudicato non vere si rivelarono terribilmente autentiche.

Medjugorje. La Chiesa dice che non sono vere? Vabbè. Però dice anche che finché i pellegrini vanno lì per pregare, confessarsi, comunicarsi, va tutto bene. Ma se non sono vere allora in questo modo mi pare si sottintenda che il fine (conversione autentica dei pellegrini) giustifichi i mezzi (ingannevoli, le apparizioni non sono mariane). Logicamente è corretto, dal falso (le apparizioni) può discendere il vero (le conversioni autentiche), però se si sdogana questo modo di fare un po’ ovunque credo che ne verrà un bel casotto.

Ultima modifica di 1 anno fa da Spring
Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Di profezie catastrofiche ce ne sono a bizzeffe: … l’Italia pagherà a caro prezzo le decisioni dei politici. … il disastro economico è vicino … la Chiesa è diventata solamente un’istituzione politica … l’Europa sarà invasa … la Fede Cristiana non sarà più professata e sarete costretti a nascondervi … .

Le profezie di Trevignano sono sobrie e “più” spirituali; i disastri annunciati sono ben delineati e purtroppo in fase di realizzazione puntuale; per comodità di un (non di più) lettore curioso ne riporto alcuni stralci:

Trevignano Romano 3 settembre 2019
… Credete ai messaggi che io vi porto cosi come madre per proteggervi dal turbine in cui pian piano verrete avvolti. … Pregate per i potenti della terra e guardate sempre i segni dal cielo , cosi capirete che siete all’interno degli ultimi tempi. …

Trevignano Romano 10 settembre 2019
… Cercate la pace, la pace nei vostri cuori, la troverete solo se seguirete mio Figlio Gesù, queste sono le ultime ore per la vostra scelta. …

Trevignano Romano 14 settembre 2019
… Figli, questi tempi li ho predetti da molto e adesso siete in mezzo al periodo peggiore che possa vivere l’umanità. Io sono venuta per avvertirvi e istruirvi, ma nonostante tutto, ancora l’umanità non è ancora pronta ad assistere a tutto ciò che arriverà. … Guardate il cielo, perché presto il mio Gesù sarà con voi e vedrete nuovi cieli è nuova terra. …

Trevignano Romano, 17 settembre 2019
… Questo periodo di apostasia vi condurrà alla grande confusione e tribolazione, ma voi, figli, siate sempre legati alla parola di Dio, non siate presi dai modernismi! …

Trevignano Romano 21 settembre 2019
… questo è il tempo, dove chiunque intraprenderà la strada stretta, verrà perseguitato e le persone più vicine insorgeranno contro di voi con insulti e disprezzo, ma ricordate, il male non vi toccherà …

Trevignano Romano, 24 settembre 2019
… presto la Chiesa subirà un grande cambiamento. …

Trevignano Romano, 28 settembre 2019
Amati figli miei, grazie per aver ascoltato la mia chiamata nel vostro cuore. Pregate, pregate, pregate per la pace e per ciò che vi attende. Pregate per la Cina perché da lì arriveranno le nuove malattie, tutto già pronto per influenzare l’aria da batteri sconosciuti. Pregate per la Russia perché la guerra è prossima. Pregate per l’America, ormai è in grande declino. Pregate per la Chiesa, perché i combattenti stanno arrivando e l’attacco sarà disastroso, non lasciatevi plagiare dai lupi travestiti da agnelli, tutto, presto avrà una grande svolta. Guardate il cielo, vedrete i segni della fine dei tempi. Io sarò con voi fino alla fine della preghiera. …

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Sono profezie, quelle di Trevignano, che per quanto sono vaghe le potrebbe scrivere chiunque, basta un pò di scopiazzamento, fantasia, e ispirazione da altre vere. Attendiamo ancora i batteri(se si sbilancia nello specificare qualcosa guarda caso non si realizza) cinesi che ci colpiranno, magari la prossima volta.

Ultima modifica di 1 anno fa da Dimash
mario mancusi
Mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Puntualmente ritorniamo a discutere su queste apparizioni dubbie che sono state ben analizzate da dott G.I. , non ci vuole tanto a capire quando sono false.

Spring
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Ok, scopiazza. Però certe cose si vengono a sapere da lì.

Anche suor Beghe è risultata essere falsa, visto che propone la teoria della reincarnazione (e lo fa pure bene. È una singola suorina oppure dietro c’è una regia coi fiocchi?). Le sue previsioni sul futuro sono risultate però molto azzeccate. Dalle sue profezie è stato attinto molto per allungare lo sguardo sul futuro e analizzare le altre profezie.

Intanto da noi la crisi avanza senza fermarsi. L’Italia si avvicina pericolosamente al tempo delle rivolte (il morbo infuria, il pane manca, sui balconi sventolerà bandiera bianca? O quella rossa?)

Ultima modifica di 1 anno fa da Spring
Dimash
1 anno fa

https://finance.yahoo.com/news/germany-enough-gas-less-3-230100632.html?fr=sychp_catchall

O la Germania scarica l’Ucraina a inizio del prossimo inverno e non le invia più armi e annulla le sanzioni alla Russia o in Germania ci sarà una crisi nera.
Anche il governo di cdx che si insedierà in Italia, secondo sondaggi unanimi, potrebbe scaricare l’Ucraina.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

Sono d’accordo: l’Ucraina è un pozzo senza fondo e l’occidente tra poco non potrà più inviare né armi né soldi. La Russia combatte nel sud-est in modo da attirarvi armi e militari per distruggerli senza sosta sul campo; credo che aspettino un crollo inevitabile dello stato ucraino.
basta un pò di scopiazzamento, fantasia, e ispirazione da altre vere”; a me basta infatti che siano vere, che si avverino, copiate o meno.

Dimash
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Finchè chi le confezionasse si mantiene sul generico qualcosa si realizzerà, ma tante altre no. Si sparerebbe nel mucchio, qualcosa ne esce fuori. E in ogni caso si tratterebbe di tirare ad indovinare, non una vera conoscenza del futuro, che qualifica una profezia autentica. Tanto varrebbe seguire profezie approvate o almeno un pò più originali. Ad esempio Medjugorje è vero che non è riconosciuta dalla Chiesa come opera soprannaturale, almeno per ora, è sub iudice, e i messaggi sono generici, ma molti sono i frutti e i veggenti non si sono mai contraddetti, e se poi inizieranno a realizzarsi i 10 segreti, anche solo i primi, non ci sarà motivo alcuno per dubitare. Quindi la prova dell’autenticità o meno sarà palese, e l’esposizione da parte dei veggenti sarà forte. Per chi ha buona volontà non ci saranno dubbi. Mentre duole dire che i giudizi della Chiesa specie dopo il Concilio Vaticano II non sono più affidabili. Le vere apparizioni sono avversate da alcuni uomini della gerarchia, a varii livelli. Per cui il piccolo gregge dovrà procedere senza una guida in questi tempi finali, fatti salvi Magistero e Parola di Dio, ovviamente, che devono sempre essere il punto fermo.
Purtroppo ci saranno e ci sono già dei Papi in dubbio, manca e mancherà per fedeli e non fedeli anche questo principale punto di riferimento per orientarsi nel discernimento.

Spring
1 anno fa
Rispondi a  Dimash

La Chiesa rivela il terzo segreto di Fatima in mondovisione nel 2000 (avrebbe dovuto farlo molti anni prima), affermando ormai esaurito il suo contenuto profetico. Qualche anno più tardi la stessa persona che lo ha letto e commentato si rimangia letteralmente ciò che ha detto. E lo fa in diretta da Fatima.

La Consacrazione al C.I. la ripete più volte e sembra proprio non funzionare. La prima volta non fu nominata la Russia, la seconda però sì.

La gente è un po’ confusa, come dargli torto? I pochi fedeli (bigotti?) si tengono stretti alle cose essenziali, il resto lo lasciano nelle mani di Dio.

Ultima modifica di 1 anno fa da Spring
Dimash
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Infatti le colpe maggiori vengono dai vertici della Chiesa. Per questo molti anche se sono fedeli, a vario livello e posizione, non credono nelle apparizioni, perchè si cerca di screditarle, creare una cortina fumogena, anche e sopratutto nei confronti delle apparizioni vere. Siamo lasciati in qualche misura soli, anche se non lo saremo mai del tutto, se non lo si vuole

Vimana
Vimana
1 anno fa

Riguardo Trevignano 😜 😛 🤪 😝

Spring
1 anno fa

Raid israeliano a Tartus contro milizie iraniane

La città è il secondo porto della Siria e ospita l’unica basa navale russa nel Mediterraneo. Bersaglio una postazione radar

Due missili israeliani sono caduti sulla città siriana di Tartus. Bersaglio una base radar aerea dove erano presenti milizie iraniane. Lo riporta La città che ospita il secondo porto più grande della Siria era già stata presa di mira dalle forze israeliane lo scorso novembre per eliminare i depositi di armi appartenenti al Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche dell’Iran, ricordano i giornali israeliani.

Tartus è la sede di una base navale russa. La struttura è di importanza strategica per Mosca dal momento che rappresenta un punto di riparazione e rifornimento della Marina russa nel Mediterraneo.

Gli scorsi anni, la base è stata utilizzata durante l’intervento militare russo in Siria per il trasporto di armamenti e forniture di altro tipo.

fonte

ISRAELE RICORDA AL MONDO CHE L’OPZIONE DI ATTACCARE L’IRAN È ANCORA SUL TAVOLO
(di Tiziano Ciocchetti)
05/08/22 

Con gli occhi del mondo puntati sulla guerra ucraina, spesso si dimentica che ci sono altri focolai pronti ad esplodere.

Sicuramente l’Iran è uno dei principali, in quanto il regime di Teheran sta proseguendo con il suo progetto di arricchimento dell’uranio e, ultimamente, ha stretto importanti accordi economici e militari con Mosca.

Lo scorso 18 luglio, il capo di stato maggiore israeliano, generale Kochavi, ha ricordato al mondo (e forse anche all’amministrazione Biden) che “Israele continua a preparare attivamente un attacco in Iran per essere in condizione di far fronte a ogni evenienza. I nostri preparativi per un’azione militare contro il progetto nucleare iraniano – ha aggiunto – sono al centro di tutti i nostri progetti militari in generale”.

Ha inoltre sottolineato che “i preparativi israeliani includono una gamma di operazioni, di dislocazione di riserve, di rifornimenti di mezzi di combattimento adeguati, di intelligence e di addestramenti”.

Il capo di stato maggiore israeliano si è così espresso poche ore dopo che da Teheran erano giunte le dichiarazioni di Kamal Kharazi, presidente del Consiglio Strategico per le relazioni internazionali, secondo cui “l’Iran ha le capacità tecniche per realizzare una bomba atomica”, anche se in merito, ha aggiunto, “non ha ancora preso alcuna decisione definitiva”.

L’Iran è una Potenza chiave del Medio Oriente, che potrebbe diventare uno stato nucleare in conflitto aperto con lo Stato ebraico. … continua

Share This