IL MISTERO DELLA PROFEZIA SUI PAPI: CHI E’ L’AUTORE? (Quarta Parte)

scritto da Remox
09 · Feb · 2023

 

Sisto V e le Ruote Profetiche

Un punto assolutamente imprescindibile dell’indagine è verificare se, fra due diverse profezie, sia possibile ricavare punti in comune in grado di permetterne l’attribuzione ad uno stesso autore. Abbiamo detto che sia la profezia di San Malachia che il Vaticinia Nostradami sono chiaramente ispirate a Gioacchino da Fiore. Se a comporle fosse stato lo stesso autore dovrebbe essere possibile ricavare delle informazioni comuni. Questo punto di congiunzione a mio avviso è rappresentato da Sisto V. E’ sotto il pontificato di papa Peretti che la profezia per la prima volta giunge a Roma; ed il Vaticinia Nostradami, ad una attenta analisi della parte “emblematica” è fortemente ispirato da Sisto V. Nostradamus infatti usa ampiamente i simboli dello stemma araldico di Sisto V nel comporre le sue tavole: leone, montini, stella. Il problema però è che Nostradamus muore poco prima della elezione a vescovo e nomina a cardinale di Felice Peretti. Come poteva dunque conoscere i simboli del suo stemma araldico?

Una prima ovvia risposta potrebbe essere quella che li aveva visti in visione. Oppure quelle tavole non le ha composte lui, ma il figlio Cesare.

Proprio come i motti della profezia di San Malachia di Gregorio XIII e Sisto V. Trovando in Sisto V, in entrambi i casi, l’ultimo papa da descrivere dopo la sua elezione.

A questo punto però è necessario introdurre un tema diverso che abbiamo già sfiorato in precedenza: la comparsa delle ruote profetiche.

Quando il Cattaneo descrive al nipote del Cardinale Albani le profezie “antiche” che avrebbero dei riferimenti al loro mecenate non parla solo della profezia di San Malachia, ma anche della ruota del Beato Palmerio. Come ho spiegato le ruote erano dei cerchi suddivisi in spicchi ognuno dei quali attribuito simbolicamente ad un papa. Man mano che i papi venivano eletti anche le ruote venivano aggiornate. In questo modo è possibile ricostruire il tempo in cui la ruota è pubblicata ovvero quando l’ultimo simbolo è chiaramente attribuibile ad un pontefice o quando ne è indicato il nome.

Avevo già detto di come a mio avviso il Cattaneo non aveva una precisa e diretta conoscenza delle due profezie; ciò è confermato dal fatto che definisce “antica” la ruota del Beato Palmerio. In realtà, secondo ricostruzioni di fine ‘500 ad opera di Giovan Battista Bertoni (e Girolamo Giovannini), questa ruota fu composta nel monastero di Monte Vergine, nei pressi di Avellino, dal monaco Giudoco Palmerio l’8 Febbraio del quarto anno del pontificato di Giulio III, quindi l’8 Febbraio del 1554. Poco più di vent’anni prima di quando ne parla il Cattaneo.

Il primo papa della serie infatti è Marcello II, successore di Giulio III. Se il Cattaneo ne avesse avuto piena conoscenza (conosceva alcuni vaticini e che i papi erano sedici) non avrebbe potuto dire che essa era antica.

Tuttavia non c’era solo la ruota del Beato Palmerio. Fra fine ‘500 ed inizio ‘600 ne vengono pubblicate almeno 6: la ruota di Gioacchino da Fiore, quella del Beato Palmerio, quella del Vescovo Anselmo, quella dell’Abate Giovanni, quella del Padre Egidio Polacco e quella che considero la più importante di tutte per l’indagine, la ruota Geroglifica.

Quest’ultima è l’unica a non avere un autore, ma è anche quella che più di tutte somiglia al Vaticinia Nostradami. Tanto da poter dire che essa abbia ispirato il Vaticinia Nostradami o che l’autore sia lo stesso. Si possono infatti notare alcuni emblemi comuni come il bue, la luna, i gigli, i montini, la ruota stessa (come le altre) che campeggia nelle tavole originali del Vaticinia attribuite a Nostradamus (tutti elementi di stemmi araldici dei papi). Ma più di tutti, fra gli emblemi, notiamo il numero 22 e l’ultimo, il numero 26.

Il numero 22 è fuori posto nella ruota. E’ l’unico infatti a comparire fra i simboli definiti geroglifici da cui prende il nome la ruota. Gli emblemi dei papi si fermano infatti a Gregorio XIII dopo di che abbiamo solo “geroglifici” a parte il 22. Questo 22 è ripreso ed opportunamente modificato nel Vaticinia Nostradami con l’aggiunta dei simboli dello stemma araldico di Sisto V. Il numero 26 invece è la croce benedettina che nel Vaticinia Nostradami ritroviamo nel pastorale dell’ultimo papa.

Ma quando compare la ruota per la prima volta?

Secondo il Bertoni (Giovannini) che pubblica le ruote fra fine ‘500 ed inizio ‘600 essa compare ufficialmente per la prima volta per l’elezione di Pio IV grazie ad un uomo dotto di Udine, ma era conosciuta anche in precedenza.

Esiste però un’altra versione della ruota contenuta nel manoscritto Spencer 185 di autore italiano (il dotto di Udine?) il quale dice che fu fatta al tempo del papa Adriano VI. Dunque nel 1523 per comparire ufficialmente nel 1555. Lo Spencer 185 è un altro di quei codici fondamentali dell’indagine perchè anche questo più di tutti gli altri ha notevoli elementi in comune con il Vaticinia Nostradami. E’ una raccolta di profezie varie, simboliche, fra cui alcune tratte dalla ruota del Beato Palmerio, altre da Gioacchino da Fiore, altre da fonti diverse contenente appunto anche la ruota Geroglifica in una versione leggermente differente. Tutto il codice Spencer 185 è comunque incentrato sulle figure di Gregorio XIII e Sisto V, i due papi che sono anche al centro della nostra attenzione per la profezia di San Malachia. La ruota Geroglifica dello Spencer è più antica di quella pubblicata dal Bertoni: i papi si fermano infatti a Sisto V mentre nel Bertoni arrivano a Clemente VIII. Il Bertoni non ha modificato gli spicchi dei papi successivi a Gregorio XIII, l’ultimo con un emblema, il che ci dice che i simboli della ruota dello Spencer sono autentici. Anche in questa il numero 22 e il 26 corrispondono, con il leone ed il sole araldico e la croce benedettina. L’autore dello Spencer è italiano (scrive in latino e italiano) e dice che una parte di queste profezie le ha copiate da un manoscritto del 1556 e che le ha trovate attribuibili a Sisto V, forse composte dalla Sibilla (Sibilla-Nostradamus?).

Ciò che a noi interessa sono gli spicchi di Sisto V e Urbano VII il successore. Nella ruota dello Spencer, che è la più antica, vediamo che Sisto V è indicato con le lettere del nome, F per Felice ed M per Montalto. Urbano VII, il successore, presenta un riccio sopra il simbolo geroglifico ad indicare il nome della famiglia, Castagna. Una bella coincidenza. Come se l’autore fosse stato in grado di identificare i papi senza ricorrere agli stemmi araldici che non conosceva. Se la ricostruzione del Bertoni è corretta, considerato il suo approccio storico, allora la ruota compare per l’elezione di Pio IV, un papa al quale Nostradamus dedicherà un celebre pronostico. Non avendo prove di una sua precedente comparsa dobbiamo per ora basarci su questo dato che conferma però la nostra ipotesi. Il 1555 è infatti l’anno in cui Nostradamus pubblica le sue prime tre Centurie. Tuttavia è assai probabile che la comparsa vera sia più o meno al tempo di Gregorio XIII, ultimo papa ad essere rappresentato con lo stemma araldico, successiva dunque alla morte del veggente provenzale come per la profezia di San Malachia. Sarebbe dunque possibile immaginare che la ruota sia stata di volta in volta aggiornata con l’elezione dei papi fino a Gregorio XIII usando degli emblemi. Da lì in avanti essa è profetica. Ovvero da Sisto V.

Riassumendo abbiamo dunque che la profezia di San Malachia compare sotto Sisto V, ultimo papa il cui motto è scritto dopo la sua elezione. Il Vaticinia Nostradami nella sua parte “emblematica” ha una chiara ispirazione/derivazione dallo stemma araldico di Sisto V e dalla ruota Geroglifica di autore sconosciuto il cui primo papa profetico è Sisto V indicato però senza ricorrere ai simboli del suo stemma araldico. La ruota Geroglifica ci fa venire in mente il primo manoscritto di Nostradamus mai pubblicato, il commentario sui geroglifici di Orapollo sul quale sono ispirate le sestine. Ciò vuol dire che Nostradamus è stato in grado di anticipare l’elezione al soglio di Sisto V (e forse Gregorio XIII) e che dietro indicazione del padre Cesare Nostradamus può aver composto i motti di Gregorio XIII e Sisto V dopo la loro elezione per la profezia di Malachia. Se infatti gli emblemi collegano fra loro il Vaticinia Nostradami e la ruota Geroglifica, Sisto V collega queste due profezie direttamente con quella di San Malachia. Ciò spiega perchè Cesare si ferma a Sisto V e non va oltre. Perchè è questo papa che segna il limite fra ciò che Nostradamus compone con cognizione di causa e ciò che lascia all’”afflato dello spirito”.

Prima di proseguire però vorrei porre l’attenzione su una questione davvero interessante. Il Vaticinia Nostradami non è l’unico codice ispirato a Gioacchino da Fiore che abbia a che fare con Nostradamus. C’è un altro codice, denominato Carpentras MS 340, che va tenuto in considerazione. Questo codice come ci racconta l’autrice Maria Paola Saci (Il Ricordo del Futuro – Gioacchino da Fiore e il Gioachinismo attraverso la storia) è stato composto da più mani fra il ‘500 e l’inizio del ‘600. Uno dei suoi autori, in un periodo imprecisato, ma probabilmente all’inizio del ‘600, ha ritagliato un fregio marginale di un manoscritto del ‘500 dedicato a Nostradamus e lo ha incollato nel Carpentras MS 340. In questo fregio compare il ritratto di Nostradamus e l’ignoto autore ha scritto “Le profezie che sono volgarmente attribuite all’abate Gioacchino”. Ciò che sappiamo di questo manoscritto è che era di proprietà del Peiresc e che uno di questi autori, il principale assemblatore seicentesco, era suo amico. Quale amico di Peiresc poteva assemblare un manoscritto come questo, usando un fregio con il ritratto di Nostradamus, e scrivere sottilmente “Le profezie che sono volgarmente attribuite all’abate Gioacchino”? Tanto più che questo manoscritto contiene tre immagini tratte dagli “Oracula Leonis” che sono altresì presenti, anche se modificate, nel Vaticinia Nostradami?

A me pare che anche in questo caso, considerando luoghi e personaggi, non sia azzardato affermare che uno di questi autori sia il figlio di Nostradamus. E che il corpus principale di questo manoscritto, di origine cinquecentesca, possa dunque provenire dalla biblioteca del padre e che possa aver contribuito a fare da base al Vaticinia Nostradami.

E’ importante ribadire questo concetto perchè, come vedremo, il binomio Cesare Nostradamus/Peiresc è fondamentale per sbrogliare la matassa del mistero.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
145 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  Remox

A margine del libro del Ramotti su Scienza temporale e papi – venendo a tempi più vicini e scusandomi per il parziale OT – sono sempre più convinto che la tavola 76 si riferisca a Benedetto XVI, con tiara, sostenuto da due prelati e accanto un francescano (papa Francesco?) che forse ha ricevuto il pastorale da Ratzinger e che sembra trattenuto o in conflitto con figure regali…

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Ma GP II non ha certo lo chassis di un frate, non ha nulla di francescano, lui è il leone ai piedi di GP I. Invece la scelta di Bergoglio è evidente, lui sceglie il nome del poverello di Assisi e vorrebbe far credere di desiderare una chiesa povera, lontana dal potere. E poi Bergoglio quando cammina ha il bastone, compagnia necessaria per i vecchi…GP II non voleva il pastorale? Beh, non ha mollato neppure quando era vicino alla morte. Quanto alla 77, può riferirsi anche a Benedetto, con le scritture e il pastorale annientati dal nuovo papa che strizza l’occhio alla Riforma…

Riesz_
P.riesz_
1 anno fa

Riporto alcune curiosità per chi ha la pazienza e la capacità di studiare “le carte”; ne ho poca.
http://www.silaonline.it/profezie/
Una delle edizioni dei Vaticinia, attribuiti all’abate Giocchino da Fiore. Sono riportate quasi tutte le pagine della edizione del testo pubblicata nel 1625. L’edizione originale del libro è del 1589 e fu stampata ed incisa da Girolamo Porro. Porro aveva previsto un’altra edizione con le Ruote dei futuri pontefici nel 1592 ma non la stampò mai.
Vengono riportati 30 vaticini, l’oracolo turchesco ed altre annotazioni.

Biblioteca calabrese di Soriano Calabro.
http://www.bibliotecacalabresesoriano.it/index.php/500-ne

GIOACCHINO da Fiore. SCALIGERUS Paulus.
PAULI PRINCIPIS DE / LA SCALA ET HUN, MARCHIONIS / VERONAE & c. DOMINI CREUTZBURGI PRUS- / SIAE, PRIMI TOMI MISCELLANEORUM, DE RERUM / causis & successibus atq; secretiori methodo ibidem / expressa, effigies exemplar, nimirum, vaticiniorum / & imaginum Ioachimi Abbatis Florensis Calabriae, & / Anselmi Episcopi Marsichani, super statu summorum / Pontificum Rhomanae Ecclesiae, contra falsam, / ini- / quam, vanam confictam & seditiosam cuiusdam Pseu- / domagi, quae nuper nomine Theophrasti Paracelsi / in lucem prodijt, pseudomagicam exposi- / tionem, vera, certa, & indubitata / explanatio. / [marca tipografica] / COLONIAE AGRIPPINAE, / Ex Officina Typographica Theodori Graminaei. / ANNO M. D. LXX. (1570)

In 8° (19 cm.); [12], 152 p.; ill.
Capilettera xilografati, testo in latino, romano, corsivo; 31 grandi xilografie nel testo illustrano le vaie profezie, i “vaticini”, gioachimiti.
Stato di conservazione: buono, arrossature della carta, legatura settecentesca in tutta pergamena con titolo in oro su tassello,
Reg. N. 29105
– Le profezie medievali di Gioacchino da Fiore – da taluni ritenute oracoli bizantini del XII secolo – furono condannate da Alessandro IV nel 1256; Paolo Scaligero è il nome latinizzato di Skalic Pavao marchese di Verona.
*******
GIOACCHINO da Fiore.
VATICINIA / sive / PROPHETIAE / Abbatis / IOACHIMI, / & / Anselmi Episcopi / Marsicani, / Cum imaginibus aere in- / cisis, correctione, et pul- / critudine, plurium manu- / scriptorum exemplariu(m) /opere, et variaru(m) imaginu(m) / tabulis et delineationibu(s) / alijs antheac impressis / longe praestantiora. / QUIBUS ROTA, ET / Oraculum Turcicum / maxime considerationis / adiecta sunt. / Una cum Praefatione, / et Adnotationibus Paschalini Regiselmi. / VATICINI / overo / PROFETIE / dell’ Abbate / GIOACHINO, / & di / Anselmo Vescovo / di Marsico / Con l’ imagini intagli- / ate in rame, di corret / tione, et vaghezza ma- / ggiore, che gl’ altri sin- / hora stampati, per l’ ag- / giunto di molti exempla- / ri scritti a penna, et per / le pitture, et disegni di va- / rie immagini. / A QUALLI E’ AGGIONTA / una Ruota, et un Oraco- / lo Turchesco di grandissi- / ma considerazione. / Insieme con la Prefatione / et Annotationi di / Pasqualino / Regiselmo. / VENETIIS MDLXXXIX CUM PRIVILEGIIS / Apud Hieronymum Porrum.
[colophon] Il fine delle Annotazioni sopra le Profetie di Gioa- / chino, & Anselmo.

in 8° (20 cm.); [144] p.,
Frontespizio inciso a piena pagina, con l’ abate Gioacchino fra due riquadri contenenti i titoli in latino e italiano, capilettera e frontalini xilografati, testo in latino e italiano, corsivo, XXXI incisioni a piena pagina
Stato di conservazione: buono, modesta rilegatura moderna, fori di tarlo, chiose.
Reg. N. 13249
– Sono le profezie, attribuite per tradizione a Gioacchino da Fiore, in una rara edizione di straordinaria eleganza tipografica ed arricchita da XXXI incisioni che illustrano le singole profezie. Vi è premessa in latino ed italiano” la vita dell’ Abbate Gioachino composta per Gabrielle Barrio Franciscano” (sic)
****
Di Barrio o non di Barrio? La Ioachimi Abbatis Vita:
https://www.iliesi.cnr.it/ATC/htm/accos/2/Barrio.html

Nel 1585, nella campana Vico Equense è pubblicato dall’editore Giuseppe Cacchi un volumetto bilingue in 12°, contenente i Ioachimi Abbatis Vaticinia circa Apostolicos viros / Le profetie dell’Abbate Gioacchino intorno alle vite de Sommi Pontefici. I Vaticinia veri e propri sono preceduti da una Vita dell’abate Gioacchino da Fiore, schedata in molti cataloghi come opera autonoma di Barrio.

http://badigit.comune.bologna.it/books/bollettino/pdf/2008-17.pdf
Di Anna Manfron. La mostra Papi e Sibille. Miniature di profezie medievali in un manoscritto dell’ Archiginnasio… La mostra Papi e Sibille. Miniature di profezie medievali in un manoscritto dell’Archiginnasio, allestita nel quadriloggiato superiore del Palazzo dell’Archiginnasio, si è tenuta dal 18 settembre al 18 ottobre, con una prima proroga fino al 25 ottobre e una seconda fino al 6 dicembre 2008. Inserita nel ciclo di manifestazioni promosse nell’ ambito della quinta edizione di Artelibro – Festival del Libro d’Arte, la mostra è stata dedicata prevalentemente all’illustrazione del manoscritto A.2848, un codice quattrocentesco interamente miniato, che contiene i Vaticinia Pontificum falsamente attribuiti a Gioacchino da Fiore.
Sono riportate miniature da Fig.1 Nicolò III (1277-1280) a Fig.32 Sibilla Libica.
Le miniature riportate sono veramente belle.

Vaticinia de summis pontificibus furono tradotti in Francia da Jean Miélot; non saranno sfuggiti alla lettura di Nostradamus.
https://journals.openedition.org/studifrancesi/31458
Elisabetta Barale , Edizione critica delle “Papaliste” di Jean Miélot 191 (LXIV | II) | 2020 Varia – fasc. II – maggio-agosto 2020. Rassegna Bibliografica.Questa traduzione di Jean Miélot, figura emblematica della cultura borgognona sotto i duchi Philippe le Bon e Charles le Téméraire, è rimasta sconosciuta fino ad anni molto recenti: è stato solo nel 2015 che EB ne ha annunciato la riscoperta in uno studio preliminare all’edizione pubblicato in volume 175 di SF ; un altro studio, dedicato al rapporto testo-immagine nel manoscritto unico di Giessen, UB, 633a, è apparso in “Reinardus” 28, 2016. Datato 1460, il Papaliste di Miélot è la traduzione del Vaticinia de summis pontificibus , opuscolo profetico che ebbe grande successo nel XVsecolo ma che rimane purtroppo inedito. Questa situazione ha imposto a EB un’ardua ricerca preliminare circa la fonte di Miélot, una fonte che di fatto riunisce due collezioni latine conosciute secondo il loro incipit come Genus nequam e Ascende calve ; il suo stesso successo oggi rende impossibile identificare la copia utilizzata dal traduttore. Si trattava allora di interrogarsi sui motivi che avrebbero potuto indurre Miélot a tradurre profezie che lui stesso definisce oscure e scabrose.(cioè ‘difficile’), un elemento della risposta essendo indubbiamente nell’interesse di questo copista-traduttore per la composizione stessa del testo, ogni profezia comprendendo un titolo, un corpo centrale, e soprattutto l’immagine del papa in questione , circondato da un’intera panoplia di oggetti, animali e piante, il cui simbolismo non è sempre evidente. Dopo aver presentato il contenuto della raccolta e descritto il manoscritto, EB analizza la traduzione di Miélot, necessariamente letterale data la natura del testo originale, e la sua lingua, che contiene rari elementi picardici e poche rare parole commentate a parte. L’edizione non include le immagini (EB offre comunque una breve descrizione di ciascuna), il che priva il lettore di un elemento essenziale dell’opera: il manoscritto essendo disponibile online, è nel nostro interesse fare riferimento al sito della BU di Giessen per ricollocare l’opera di Miélot nel suo “contesto”. Le note al testo costituiscono un imprescindibile complemento: i passaggi oscuri vi sono infatti chiariti da numerosi riferimenti al modello latino e da essenziali notizie storiche. L’edizione è inoltre completata da un glossario che tiene conto della fonte, indicando se necessario la parola latina che ha permesso di scegliere tra diverse possibili interpretazioni.
Jean Miélot (Piccardia, … – 1472) è stato uno scrittore, traduttore, presbitero e amanuense francese.
Prestò servizio alla corte di Filippo III di Borgogna (Duca di Borgogna dal 1449 fino alla sua morte, avvenuta nel 1467) e, in seguito, al figlio di Filippo, Carlo I di Borgogna. Servì anche come cappellano al conte Luigi di Lussemburgo-Saint-Pol dal 1468 (dopo, quindi, la morte di Filippo). Fu principalmente impiegato nella produzione di manoscritti di lusso con decorazioni, per la biblioteca di Filippo.

E veniamo al nostro(*) papa:
Il 24 aprile 1585 Felice Peretti è eletto papa all’unanimità con il nome di Sisto V; rimette ordine nello stato pontificio con pugno di ferro e per l’occasione … fa coniare una moneta con il motto “Perfecta Securitas”, cioè perfetta sicurezza: è il vero motto; quello riportato nei vaticinia è sicuramente opera dell’estensore cioè di Cesare Nostradamo (è solo mia ipotesi); non può essere del padre morto una ventina d’anni prima. La striscia mediana sul leone riporta una stella: la stella cometa o d’oriente; indica l’origine di Felice: Croazia-Albania. Con l’invasione turca i suoi come i miei antenati varcarono l’adriatico: erano profughi bene accolti; la costa marchigiana era poco popolata a differenza dell’interno.
https://it.cathopedia.org/wiki/Papa_Sisto_V
{Nacque a Grottammare, nel Piceno, il 13 dicembre 1521 e visse un’infanzia caratterizzata dalle ristrettezze economiche. La sua famiglia era infatti originaria della Dalmazia e si era trasferita in Italia verso la metà del secolo precedente, per sfuggire alle devastazioni dell’invasione turca.
Ritornò a Roma all’ascesa di Pio V, che lo nominò vicario apostolico del suo ordine e successivamente, nel 1570, cardinale, con il titolo di San Girolamo degli Schiavoni.}
San Girolamo dei Croati, noto anche come San Girolamo degli Schiavoni, è un titolo cardinalizio, istituito da papa Pio V l’8 febbraio 1566, che insiste sulla Chiesa di San Girolamo dei Croati a Ripetta, a Roma. Attualmente ne è titolare il cardinale croato Josip Bozanic.
Nel 1570 la chiesa fu affidata al cardinale Felice Peretti Montalto, futuro papa Sisto V. Nel 1588 la vecchia chiesa fu demolita per ordine del papa e nello stesso anno fu avviata la costruzione della nuova, che fu consacrata nell’autunno del 1589. Fu l’unica chiesa iniziata e finita da Sisto V che, con bolla pontificia del 1º agosto, la affidò ai croati.
Sisto V stabilì anche che doveva essere formato un capitolo di undici prelati di discendenza croata e che sapessero esprimersi in quella lingua. È interessante notare che Sisto V aveva degli ascendenti croati. Uomo estremamente pratico e determinato non certo sopportava maghi e sibille; sia da vescovo che da papa controllava i luoghi sibillini dove i maghi si riunivano per i loro riti sia sull’antro della Sibilla e sia sul lago di Pilato. Tra le molte storie, la più affascinante forse è quella della Fata Sibilla e del Guerin Meschino. Sisto V fece distruggere l’antro della Sibilla e proibì l’accesso al lago di Pilato sul monte Vettore. Il nome Pilato non è quello della leggenda del procuratore romano ma è il nome proprio del lago: Bilatus; per i Piceni era la bocca dell’ade dove l’anima in forma di anatra si tuffava dopo la morte per raggiungere gli inferi; bilatus significa doppio lato ovvero quello dei vivi (sopra) e quello dei morti sotto (mondo ctonio). Fu ritrovata una lapide di epoca repubblicana che nominava il lago come “Os mortuorum …”.
(*) Dico “nostro” perché le origini della mia famiglia sono identiche; con l’invasione dei Turchi scapparono sulle coste marchigiane allora poco popolate a causa dei pirati saraceni; erano nobili e uomini d’armi; presero servizio presso la nobiltà locale come guardiani e fattori; fino al 1800 custodivano in casa in una cassa il teschio del capostipite. Di indole solitaria e pacifica non amano essere infastiditi; nel qual caso è meglio star lontano. Determinati e collerici; così viene anche descritto fra Felice da Pietro l’Aretino quando era in quel di Venezia.

profetie.png
Riesz_
P.riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.riesz_

http://badigit.comune.bologna.it/books/bollettino/pdf/2008-17.pdf

Fig. 26. Il papa nudo (c. 17v) L’immagine vuole evocare un cambiamento radicale e suggerisce l’idea di un ritorno alla Chiesa primitiva, ‘nuda’, che avrebbe inizio con questo primo papa angelico. La figura che tiene tra le mani il laccio avvolto alla caviglia del papa rappresenta lo ‘spirito mondano’ che cerca di tenerlo prigioniero e s’ispira ad un passo del Libellus de tribulationibus, un libro di profezie attribuito al forse mai esistito Telesforo da Cosenza, ma in realtà composto intorno al 1376, e che talvolta accompagna i Vaticinia.
Allegata miniatura fig.26

Telesforo da Cosenza.jpg
Riesz_
P.riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.riesz_

Da Vaticinia sive Profhetiae Abbatis Ioachimi & Anselmi Episcopi Marsicani … Una cum praefhatione et Adnotationibus Pascalini Regiselmi: Vaticinio II attribuito con nota a mano a Sisto V.

Vaticinio II - Sisto V.jpg
P.Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Pare che ad inizio primavera, dopo un inverno mite (quello attuale), scoppierà improvvisa la 3^ guerra mondiale; questo il prologo?:
https://k-politika.ru/v-rossii-ocenili-celesoobraznost-udara-po-polskomu-zheshuvu/?utm_source=warfiles.ru
In Russia, hanno valutato l’opportunità di colpire l’aeroporto polacco Rzeszow – 11/02/2023
{La Polonia sembra pronta ad affrontare la Russia, e non solo a parole ma anche nei fatti. Le foto pubblicate di recente su Telegram dell’aeroporto polacco di Rzeszow, dove si trova l’hub di trasporto militare dell’Ucraina, confermano questa versione. I polacchi crearono un potente sistema di difesa aerea presso l’aeroporto, apparentemente aspettandosi che prima o poi questo aeroporto sarebbe stato colpito. Abbiamo parlato con l’esperto militare, veterano ufficiale dell’intelligence, Eroe di Russia Rustem Klupov, che ha spiegato se l’aeroporto polacco è un obiettivo militare legittimo, se le forze aerospaziali russe possono colpirlo e quando aspettarsi un nuovo partecipante sul campo di battaglia. …
— I missili patriot a Rzeszow rappresentano un pericolo per noi?
– Sono stati sviluppati container per lanciatori Patriot che forniscono il lancio di missili da crociera Tomahawk (“Tomahawk”). Ed è qui che diventa pericoloso.
– Perché?
– La portata del Tomahawk dipende dalla testata. Se la testata è nucleare, vola per 2500-2600 chilometri. Un missile con una testata convenzionale può avere un raggio di volo da 800 a 1.600 chilometri. …
“Tecnicamente, abbiamo la capacità di colpire piste, parcheggi, radar del traffico aereo e apparecchiature di comunicazione e torri di controllo. Possiamo raggiungere. Ma questi colpi non avranno alcun senso. Perché tutto questo viene ripristinato all’istante. Il tempo standard di recupero della pista è di quattro ore. …”
– Eppure, è possibile uno scontro armato con la Polonia?
“Siamo concentrati sulla distruzione del regime neonazista in Ucraina. Ma la Polonia è la prossima. Prima o poi accadrà, data la sua politica, la dura retorica anti-russa. …
Inoltre, alla Polonia verranno forniti sistemi di razzi a lancio multiplo, sistemi di difesa aerea, ecc.
Quando questo corpo sarà formato, avrà lo stesso potenziale di combattimento di una divisione corazzata statunitense. E questa è un’enorme forza d’impatto. Quando si formerà, sarà già un obiettivo legittimo, che dovrà essere colpito e distrutto.
– Sembra minaccioso.
È troppo tardi per avere paura. Dobbiamo agire. Le nostre carte e istruzioni implicano attacchi contro il nemico fino in fondo alla sua formazione strategico-operativa. Abbiamo la capacità tecnica di distruggere le “carovane” con armi americane che vanno in Ucraina e Polonia attraverso l’Atlantico.
Se lo si desidera, esiste una possibilità tecnica in acque neutre, grosso modo, nel Triangolo delle Bermuda, per organizzare un altro “indovinello per la scienza”. Lascia che scoprano più tardi perché sono scomparsi lì. Ripeto, abbiamo una tale possibilità tecnica, basta dare il comando in modo che questi Abrams e Bradley non raggiungano il punto designato …
In ogni caso, le Forze Armate russe sono la struttura, la forza, in cui dobbiamo credere. È gestito dai nostri fratelli e padri, e ora i nostri figli ci stanno combattendo. Abbiamo la migliore scuola militare e lo dimostreremo”.

Se lo si desidera, esiste una possibilità tecnica in acque neutre… un altro “indovinello per la scienza”(nel 1974, Charles Berlitz scrisse il libro “Bermuda, il triangolo maledetto”; causa strane energie). Un’arma che non conosciamo? Millanteria o qualcosa con fondamento? Niente di nuovo: ci sono voci che il terremoto in Turchia e Siria sia stato provocato …

Di nuove armi comunque si hanno notizie certe:
https://politros.com/23886177-sohu_rossiya_proizvela_furor_na_zapade_soobscheniem_pro_poseidon?utm_source=warfiles.ru
Sohu: la Russia ha fatto colpo in Occidente con un messaggio su Poseidone. 08 febbraio 2023 20:28
{…Qualche tempo fa, si è saputo che il primo lotto degli ultimi veicoli aerei senza pilota Poseidon è stato prodotto in Russia. Questi ultimi sono enormi siluri con una centrale nucleare. Secondo gli esperti cinesi, la notizia delle nuove armi della Federazione Russa ha provocato una forte reazione nei paesi occidentali, soprattutto negli Stati Uniti. Lo riferisce Sohu.
Il sistema di combattimento russo Poseidon ha una caratteristica sinistra. Queste conclusioni sono state condivise dall’esperto militare americano Peter Suchiu.
https://www.geopop.it/cose-poseidon-il-siluro-russo-che-forse-potrebbe-provocare-uno-tsunami-radioattivo/
5 Ottobre 2022 10:50
Cos’è Poseidon, il siluro russo che forse potrebbe provocare uno tsunami radioattivo
Poseidon è una delle più recenti armi sottomarine progettate dalla Russia e potrebbe essere operativo a breve. Secondo alcuni, l’esplosione del siluro in mare potrebbe provocare addirittura uno tsunami radioattivo. …
I siluri esistono sin dall’Ottocento. L’idea di armarli con bombe atomiche risale agli anni ’50 del ‘900. In Unione Sovietica furono costruiti siluri dotati i testate atomiche sin dal 1958, grazie al contributo di Andrej Sacharov, uno dei più importanti fisici del Paese e futuro dissidente e Nobel per la pace. … Quello che spaventa di più di Poseidon è l’armamento. La Russia, naturalmente, non ha rilasciato informazioni ufficiali. Alcune stime ritengono che il siluro possa trasportare una bomba termonucleare al cobalto con una potenza esplosiva fino a 100 megatoni, cioè l’equivalente di 100 milioni di tonnellate di tritolo. Considerate che un chilogrammo di tritolo (chilogrammo, non tonnellata!) è sufficiente a distruggere una piccola automobile.
La bomba di Poseidon sarebbe la più potente mai esistita, capace potenzialmente di provocare uno tsunami, cancellare in un solo colpo una metropoli delle dimensioni di New York, e avere effetti devastanti nell’entroterra.

Da altre fonti: hanno calcolato che lo tsunami potrebbe raggiungere l’altezza di 500 metri.

Fu preannunciato:
“La Russia marcerà su tutte le nazioni d’Europa, particolarmente sull’Italia, e innalzerà la sua bandiera sulla cupola di San Pietro!… Manifesterò la Mia predilezione per l’Italia, che sarà preservata dal fuoco; ma il cielo si coprirà di densa tenebra e la terra sarà scossa da spaventosi terremoti che apriranno profondi abissi, e verranno distrutte città e province; e tutti grideranno che è la fine del mondo! Anche Roma sarà punita secondo giustizia …” La profezia doveva avverarsi durante la guerra fredda o si avvererà domani? Roma sarà punita dai ceceni a causa del sulfureo Bergoglio?

Vaticinii Overo Profetie Dell
P.Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

All’arrivo dei ceceni …

photo_2023-02-03_21-18-11.jpg
Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Qui Lucio non obietta “altri profeti di sventura?”

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  Spring

…che poi il punto non è quello. I grandi profeti del passato annunciavano spesso ‘sventure’: non è certo quello il criterio per stabilire la veridicità di un profeta, ma il gran numero di castronerie (disastrose o no) che (quelli fasulli, e cioè la stragrande maggioranza) annunciano e che poi, puntualmente, non si realizzano, oppure le contraddizioni cui, facilmente, vanno incontro, non essendo ispirati da Dio…

Ultima modifica di 1 anno fa da eranuova
Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Eranuova mi piace! Apprezzo …
Prenotare da Era Nuova è più facile di quanto pensi!

Clicca sul bottone qua sotto “Prenota un tavolo” indicando il numero di persone(*) e l’orario che preferisci, lasciaci un tuo numero di telefono per la prenotazione ed un contatto mail dove mandarti la conferma di prenotazione ed il gioco è fatto!

(*) compreso il sottoscritto!

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

è facile prenotare un tavolo, ma assai più impegnativo è restare seduti a quel tavolo…

Spring
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Potrebbe sedersi un ospite inatteso.
Sulla France ne passano tanti

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Quanta paura … per un piccolo fenomeno … di meteorismo!

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Bando alle ciance. Ascoltate questo fino in fondo (parla anche della seconda venuta).

Siamo tutti connessi. Anche noi P.Riesz_. Il che vuol dire che, in fondo in fondo, andiamo tutti d’accordo.
Questa cosa mi scombisce … 🤣 …

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

E’ oltremodo interessante il fenomeno NDE ed è molto seguito attualmente; qualche tempo fa era maggiormente seguito il fenomeno della psicofonia di Konstantin Raudive di cui conservo il disco.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Vedo che parli con cognizione di causa … racconta … racconta! C’è una infestazione di pulci … o cos’altro?

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

il mio augurio è che avremo tempo e modo di approfondire un menù ricco e succulento, dal momento che i tempi sono ‘estremi’ e non è il caso di disperdere energie preziose in sterili contese…

Ultima modifica di 1 anno fa da eranuova
dott.G.I.
1 anno fa

L’ESA festeggia su Twitter perché ha rilevato con poche ore di anticipo la caduta di un asteroide sulla Terra: 

«Per la settima volta, un piccolo asteroide sicuro è stato scoperto nello spazio mentre correva verso la Terra per l’impatto.

Rilevato da @sarneczky

Circa 7 ore prima dell’impatto, l’ora e il luogo dell’impatto sono stati determinati e molti si sono goduti la vista spettacolare.»

La meteora è esplosa nell’atmosfera ieri 13 febbraio 2023 nel cielo della Francia.
L’asteroide, chiamato inizialmente Sar 2667 e in seguito 2023 CX1, è stato particolarmente visibile sopra la città di Rouen.
L’asteroide di circa 1 metro di diametro, ha illuminato il cielo del Nord della Francia alle prime ore del mattino, disintegrandosi. Youtube RaiNews Ansa

Festeggiate pure!

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Ogni festa che si rispetti contempla l’uso di fuochi artificiali.

Raffaella
Raffaella
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Temo di non comprendere il commento “festeggiate pure!”…nel senso che proprio dal cielo verrà il segno dell’Avvertimento e coglierà invece tutti di sorpresa?

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  Raffaella

L’Avvertimento deve cogliere tutti di sorpresa. Altrimenti, non produrrebbe il suo effetto salutare.

Il senso è che questi scienziati festeggiano i loro presunti successi scientifici, non al fine di attendere un segno inviato da Dio (al quale essi non credono), ma perché pensano di dominare anche questi fenomeni cosmici, pensando in tal modo di poter deviare, prevedendole, le possibili minacce provenienti dallo spazio (con missili).

NASA ed ESA collaborano ormai da anni alla missione di vigilare sui “near-Earth objects” più pericolosi e di studiare i mezzi per deviarne la traiettoria nel caso in cui fossero destinati a collidere con la Terra. Esattamente come nei film Deep Impact e Armagheddon.

Nel settembre scorso, una notizia è passata inosservata.
La missione DART per la prima volta nella storia, la notte tra il 26 e il 27 settembre 2022, ha deviato un asteroide.
La sonda DART (Double Asteroid Redirection Test) della Nasa si è scagliata, distruggendosi, verso il piccolo asteroide Dimorphos, deviandone la traiettoria.

DART ha alterato l’orbita dell’asteroide Dimorphos e la conferma è arrivata dai telescopi. Un impatto violentissimo, che ha scagliato in aria una nube di polveri e detriti, così intensa e persistente da dare all’asteroide Dimorphos l’aspetto di una cometa.
https://www.wired.it/article/dart-missione-asteroide-riuscita-deviato-dettagli/

Questi studi vanno avanti dai primi anni ’90. Sanno che prima o poi lì si andrà a finire.
Nel 1996 la NASA ha lanciato la sonda NEAR Shoemaker che atterrò sull’asteroide Eros433 (quello delle profezie), la notte del 13 febbraio 2001. Per la prima volta una macchina costruita dall’uomo si posò su un asteoride (non doveva deviarlo, ma solo studiarlo). Oggi, fanno i primi passi per deviarlo.

Possono mai pensare di deviare l’Ira di Dio con questi sistemi ridicoli e presuntuosi?
Si affannano a salvare il corpo e non l’anima. Più confidenza in Dio.

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

dott. G.I.29 aprile 2019 20:14
“…non hai risposto in merito all’asteroide Eros; è detto che illuminerà la Terra, ma in che senso? Come Avvertimento o annuncio del castigo di asteroidi? Personalmente ritengo sia più probabile la seconda ipotesi. Anche la data infatti è in linea visto che il prossimo passaggio ravvicinato è previsto per il 2056. Altrimenti dovremmo pensare che l’attuale caotica situazione debba protrarsi per altri 30 anni. Tu che ne pensi?” (Remox)

Non ho risposto direttamente, per non entrare in certi particolari… (siamo in un blog aperto a qualunque anonimo), ma ho dato una risposta indiretta quando ho detto che, nei messaggi di El Escorial, l’Avvertimento e il Castigo sono simili tra loro e differiscono soltanto per l’intensità e la durata.
L’Avvertimento è un assaggio CONCRETO del Castigo, tanto che in alcuni messaggi con voli pindarici si passa dall’uno all’altro con facilità.
L’Avvertimento sarà “horrible”, ma anche il Castigo “será horrible”; nel primo saremo “como en éxtasis”, ma anche nel secondo saremo “como en un éxtasis”; insomma i due eventi sono trattati come se fossero la stessa cosa nella sostanza.

Anche Conchita descrisse l’Avvertimento come “una CATASTROFE che ci farà pensare ai morti, nel senso che desidereremmo essere al loro posto piuttosto che vivere questo ammonimento” (1965). Altre volte ha parlato di “disastro”.

Che cos’è allora l’Avvertimento? In che consiste?

Una visione di Amparo lo descrive così:

25 dicembre 1982
“Mira, hija mía, en lo que consistirá el Aviso… (Luz Amparo llora amargamente al tener esta visión). PARECERÁ, HIJA MÍA, QUE EL MUNDO ESTÁ ENVUELTO EN LLAMAS; ¡pobrecito del que no esté en gracia de Dios!”

“Guarda, figlia mia, in che consisterà l’Avvertimento… (Luz Amparo piange amaramente avendo questa visione). Sembrerà, figlia mia, che il mondo sia avvolto in fiamme; povero colui che non starà in grazia di Dio!”

Come è spiegabile una simile descrizione per l’Avvertimento (fiamme che avvolgono il mondo), che invece sembra più essere adatta al Castigo?

La parola chiave è “Parecerá”: “sembrerà che il mondo sia avvolto in fiamme”, ma non sarà avvolto realmente in fiamme (è durante il Castigo che “se verá la Tierra envuelta en llamas”, cioè la Terra sarà veramente avvolta in fiamme).

Infatti, l’Avvertimento sarà prodotto dall’asteroide Eros 433, il quale si incendierà nello spazio e lancerà particelle infuocate verso la Terra.

11 febbraio 1982
“El astro Eros hará iluminación sobre toda la Humanidad; será horrible, hija mía, PARECERÁ QUE EL MUNDO ESTÁ EN LLAMAS, sólo será unos segundos; muchos de los humanos quisieran estar muertos en ese momento. Hasta los justos lo verán, pero no les afectará absolutamente en nada. También muchos humanos morirán de esa gran impresión; será como lluvia de fuego; temblará toda la Tierra, hija mía, será horrible.”

“L’astro Eros farà illuminazione su tutta l’Umanità; sarà orribile, figlia mia, SEMBRERÀ CHE IL MONDO SIA IN FIAMME [notare la stessa frase: “sembrerà che il mondo sia in fiamme”], saranno solo ALCUNI SECONDI; molti degli umani desidereranno essere morti in quel momento. Anche i giusti lo vedranno, ma non li colpirà assolutamente in nulla. Inoltre molti umani moriranno per la grande impressione; sarà come pioggia di fuoco; tremerà tutta la terra, figlia mia, sarà orribile.”

Questo è l’Avvertimento, non il Castigo. Infatti, non viene detto che Eros cadrà (come gli altri astri del Castigo), ma che “illuminerà” la Terra, lanciando una pioggia di particelle (come un vento infuocato). Ma durerà pochissimo e, tuttavia, sarà un vero assaggio del Castigo. Inoltre, molti moriranno di paura, come dice anche Conchita. La pioggia di particelle darà l’impressione di essere avvolti dalle fiamme.
L’Avvertimento durerà circa 20 minuti, ma sarà spaventoso e in quei momenti ognuno avrà un’esperienza personale interiore (una specie di estasi).

dott. G.I.29 aprile 2019 20:15
26 febbraio 1982
“…el toque de las trompetas va a sonar muy pronto y, en ese momento, la Tierra temblará y el Sol girará sobre sí con grandes explosiones, y la Luna se oscurecerá, y en todo el planeta Tierra se verán muchos fenómenos.
Un astro iluminará la Tierra. PARECERÁ QUE ESTÁ ENVUELTA EN LLAMAS, durará veinte minutos; el pánico cundirá por todas partes. Todos los que crean en Dios y la santísima Virgen quedarán como en éxtasis durante esos veinte minutos. Esto está muy próximo, hija mía.”

“…il suono delle trombe suonerà molto presto e, in quel momento, la Terra tremerà e il Sole girerà su se stesso con grandi esplosioni, e la Luna si oscurerà, e su tutto il pianeta Terra si vedranno molti fenomeni.
Un astro illuminerà la Terra. SEMBRERÀ CHE SIA AVVOLTA IN FIAMME, durerà venti minuti; il panico si diffonderà dappertutto. Tutti quelli che credono in Dio e nella SS.ma Vergine rimarranno come in estasi durante quei venti minuti. Questo è molto prossimo, figlia mia.”

Se l’illuminazione (e l’estasi) durerà 20 minuti, non durerà 72 ore; sarà quindi, l’Avvertimento e non il Castigo.
La cosiddetta “estasi” (di protezione) è simile per entrambi, anche se di differente durata. Per l’Avvertimento durerà 20 minuti e sarà una specie di estasi nella quale ognuno (soprattutto i credenti) sarà assorto nella propria esperienza interiore. Per il Castigo, invece, la cosiddetta estasi non può durare solo 20 minuti, ma sarà una forma di protezione (attenzione: solo per i giusti convertiti) che durerà tutti i tre giorni di tenebre, cioè 72 ore, relativa anche ai luoghi dove risiederanno i buoni (le loro case). L’estasi è legata all’essere in grazia di Dio, nell’uno e nell’altro. Chi non starà in grazia di Dio soffrirà nell’anima e nel corpo, nell’uno e nell’altro, in forme diverse.

Lo stesso messaggio è stato dato anche ad Enzo Alocci. La Terra che trema, il Sole che gira su sé stesso con grandi esplosioni solari, come in molte apparizioni (es. la danza del sole a Fatima, Tre Fontane, ecc.), la Luna che si oscura… tutti segni preliminari e contemporanei all’Avvertimento, quando in tutta la Terra si vedono “molti fenomeni”. Poi c’è l’illuminazione dell’astro e sono, in tutto, 20 minuti di panico (i “pochi minuti” di Mari Loli).

dott. G.I.29 aprile 2019 20:18
23 ottobre 1981
“Estad preparados para que vosotros no recibáis el Castigo. Es muy importante estar con Dios. El día que veamos el Aviso habrá personas que morirán del miedo, del MIEDO TAN HORRIBLE, hija mía. Procurad estar esa noche rezando ante el Santísimo o en vuestras casas con las puertas cerradas, hija mía.”

“State preparati in modo da non ricevere il Castigo. È molto importante stare con Dio.
Il giorno che vedremo l’Avvertimento ci saranno persone che moriranno di paura, di paura tanto orribile, figlia mia. Cercate di stare QUELLA NOTTE pregando davanti al Santissimo o nelle vostre case con le porte ben chiuse, figlia mia.”

Perché le persone dovrebbero morire “del miedo tan horrible”, di terrore tanto orribile? Che cosa vedranno?
E soprattutto, perché le porte delle case dovrebbero stare “chiuse” durante l’Avvertimento? Sarebbe più logico tenerle chiuse durante il Castigo. O no?

Bisognerà, quindi, stare preparati di notte, perché accadrà di notte.

Ci sarebbero altre cose da dire, ma è opportuno fermarmi qui.

Aggiungo solo una considerazione sulla data del 2056 (come ipotizzata dal sito “Profezie-per-il-terzo-millennio”).
L’Avvertimento accadrà molto prima del 2056, vi assicuro, perché non conterà nulla l’orbita regolare dell’asteroide, ma sarà un altro evento a turbare IMPROVVISAMENTE e INASPETTATAMENTE l’asteroide Eros.
Non è conveniente entrare in altri particolari.
Senza fare il complottista, è bene ricordare che Eros 433 è stato l’unico asteroide oggetto di una missione NASA, sul quale è stata inviata ed è atterrata una sonda spaziale NEAR. Fu lanciata il 17 febbraio 1996 e atterrata sull’asteroide il 12 febbraio 2001, ma arrivata nell’orbita nel 1998. La NASA ha pubblicato solo alcune foto della missione e non ha mai rilasciato i video integrali. Qualcuno pensa che la missione abbia avuto qualche secondo fine, non ufficiale…

Raffaella
Raffaella
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Grazie Mario Mancusi per aver riportato il post di Dott. G.I. del 2019: rileggendolo adesso pare ancora più significativo.
A tale proposito, azzardo una domanda proprio al suo autore: alla luce degli avvenimenti attuali, le tue considerazioni, dott. G.I. ne risultano confermate, ovvero modificheresti qualche ipotesi?
Grazie infinite,

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

andrei cauto con le rivelazioni di Luz Amparo:
nel Messaggio del 6 agosto 1983 la Vergine avrebbe detto:

“…Dio Padre ha dato avvertimenti per molto tempo attraverso, prima, i suoi angeli, figlia mia; Li mandò a Sodoma e Gomorra, per avvertirli di tanto peccato di impurità, di ogni sorta di vizi . Ma poiché ignoravano i suoi messaggi, li distrusse con una nuvola di fuoco . Ha distrutto due città, figlia mia; Bene, la stessa cosa accadrà qui, figlia mia. L’intero genere umano si ribella a Dio”

In realtà le città distrutte furono 4 (avrebbero dovuto essere 5, ma, in grazia di Lot, una venne risparmiata)

e vi sono parecchie altre ‘crepe’ nei suoi messaggi…

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

“In realtà le città distrutte furono 4 (avrebbero dovuto essere 5, ma, in grazia di Lot, una venne risparmiata), e vi sono parecchie altre ‘crepe’ nei suoi messaggi…” (eranuova)

Non è mica un errore contro la Fede? Sarebbe stato un errore contro la Sacra Scrittura se il messaggio avesse detto che furono SOLTANTO DUE le città distrutte. Mentre qui il messaggio si limita a citare le due più importanti (è una figura retorica, la sineddoche: la parte per indicare il tutto).

Inoltre, la traduzione riportata è errata:

«Dios Padre hace mucho tiempo que está dando avisos por medio, primero, de sus ángeles, hija mía; los mandó a Sodoma y Gomorra, para avisarles de tanto pecado de impureza, de toda clase de vicios. Pero, como no hicieron caso a sus mensajes, LAS destruyó con nube de fuego. Destruyó dos ciudades, hija mía; pues aquí va a pasar igual, hija mía. Toda la raza humana se rebela contra Dios.»

«Dio Padre da molto tempo sta dando avvertimenti per mezzo, prima, dei suoi angeli, figlia mia; li mandò a Sodoma e Gomorra, per avvertirli di tanto peccato di impurità, di ogni sorta di vizi. Ma poiché non ascoltarono i loro messaggi, LE distrusse con una nube di fuoco. Distrusse due città, figlia mia; ebbene, qui accadrà la stessa cosa, figlia mia. L’intera razza umana si ribella contro Dio.»

“LE distrusse” (“las destruyó “) e non “li distrusse”: si riferisce alle due città nominate (non agli abitanti). Due ne ha nominate e quelle due, dice, che vennero distrutte. Ma non esclude che ce ne fossero anche altre minori.

Sodoma, Gomorra, Adma, Zoar e Zeboim (la cosiddetta Pentapoli), ma le più grandi erano solo Sodoma e Gomorra (le altre erano località minori, ad es. Zoar: “Ecco, c’è questa città vicina per rifugiarmi – è piccola – e lascia che io fugga lì – e non è forse piccola?” Gen 19,20).

Anche in altri passi della Bibbia si citano solo le due più importanti:

Genesi 13:10 Lot alzò gli occhi e vide l’intera pianura del Giordano. Prima che il SIGNORE avesse distrutto Sodoma e Gomorra, essa era tutta irrigata fino a Zoar, come il giardino del SIGNORE, come il paese d’Egitto.

Genesi 18:20 Disse allora il Signore: Il grido contro Sodoma e Gomorra è troppo grande e il loro peccato è molto grave.

Genesi 19:24 Allora il SIGNORE fece piovere dal cielo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco, da parte del SIGNORE;

A ben vedere – e questa è la vera spiegazione – il grido del peccato saliva solo dalle due città di Sodoma e Gomorra, mentre il castigo coinvolse anche le piccole città vicine (peccatrici in misura minore):

«Il sole spuntava sulla terra quando Lot arrivò a Zoar. Allora il SIGNORE fece piovere dal cielo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco, da parte del SIGNORE; egli distrusse quelle città, tutta la pianura, tutti gli abitanti delle città e quanto cresceva sul suolo.» (Gen 19)

La Bibbia stessa afferma che il Signore fece piovere solo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco.
Non sulle altre? Perché e come furono distrutte?

Quell’area era una pianura piena di pozzi di bitume naturale (Genesi 14:10 “La valle di Siddim era piena di pozzi di bitume”) e lo zolfo e il fuoco caduto dal cielo si estese anche alle altre città vicine, incendiandole e incenerendole. Il castigo fu diretto solo su Sodoma e Gomorra, ma l’incendio di tutti i pozzi di bitume della valle produsse una desolazione dell’intera l’area.

Genesi 19:28 [Abramo] guardò verso Sodoma e Gomorra e verso tutta la regione della pianura, ed ecco vide un fumo che saliva dalla terra, come il fumo di una fornace.

Sulla “nube di fuoco” poi, i carri celesti, non c’è bisogno di dire, perché la Bibbia è piena di riferimenti (Gesù verrà su una nube del cielo).
https://it.cathopedia.org/wiki/Nube

“alla luce degli avvenimenti attuali, le tue considerazioni, dott. G.I. ne risultano confermate, ovvero modificheresti qualche ipotesi?” (Raffaella)

Grazie a Mario che l’ha citato. Confermo tutto. Questi scienziati che confidano solo nella scienza credono che conoscere in anticipo la traiettoria di un corpo celeste li possa salvare. Che cosa sono 5 ore di anticipo? Ma anche se fossero 5 anni? Dove fuggire di fronte a un castigo come quello di Sodoma e Gomorra? E anche se avessero un veicolo per fuggire nello spazio, e poi? 

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
eranuova
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Spoiler

A ben vedere – e questa è la vera spiegazione

Perdonami: questa è la ‘tua’ spiegazione…

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Quali sono le altre crepe di quest’apparizione che hai accennato in precedenza? Puoi elencarle grazie

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Intanto uno stile poco elegante e piuttosto lacunoso nella forma; per quanto riguarda la sostanza, ad esempio, quando parla dell’Avvertimento, dice (27.3.83):
“Soltanto riguardo all’Avvertimento, molti non gli resisteranno e moriranno.”, il che è in netto contrasto con quanto affermato dalle ragazze di Garabandal, che hanno sempre dichiarato che ‘qualcuno’ potrebbe morire per lo spavento.

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

questo messaggio racchiude entrambe le ‘lacune’ cui ti accennavo:
“Tutti coloro che saranno in stato di grazia con Dio non verranno affatto colpiti. Resteranno come in estasi, figlia mia. Procurate di essere alla destra del Padre, per poter salvare le vostre anime.” (10.6.84)
Sappiamo che durante la grande tribolazione soffriranno (certo in misura diversa) buoni e cattivi (altro che estasi)…

Ultima modifica di 1 anno fa da eranuova
eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

“L’asteroide Eros* illuminerà tutta l’umanità; sarà orribile, figlia mia, sembrerà che il mondo sia in fiamme, saranno soltanto pochi secondi “(11.2.82)
Questo non ha bisogno di commenti…

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Qui poi confonde il castigo con l’Avvertimento:
26 febbraio 1982 – Il suolo tremerà e il sole girerà su sé stesso con grandi esplosioni
La Vergine Maria: “Figlia mia, ti ripeto come ho ripetuto molte volte ad altre anime: sii umile e segui il cammino che mio Figlio ti ha indicato. Tutti quelli che seguono la via della luce devono portare la croce e seguire la via della sofferenza. Ma gli esseri umani non pensano ad altro che a divertirsi e commettere peccati. Di a tutti che, poiché non cambiano e non chiedono perdono dei loro peccati e si pentano, il castigo è molto vicino; lo squillo delle trombe suonerà molto presto e, in quel momento, il suolo tremerà e il sole girerà su sé stesso con grandi esplosioni, e la luna si oscurerà, e in tutto il pianeta Terra si vedranno molti fenomeni. Un astro illuminerà la Terra. Sembrerà che sia avvolta dalle fiamme, durerà venti minuti; il panico si diffonderà ovunque. Tutti quelli che credono in Dio e nella Santissima Vergine resteranno come in estasi durante quei venti minuti. Tutto ciò è molto vicino, figlia mia.”

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Dott.g.i. Potresti con le tue conoscenze chiarire questi dubbi di Eranuova, grazie

Ultima modifica di 1 anno fa da mario mancusi
dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Eranuova, se leggi i messaggi nelle cattive traduzioni automatiche è ovvio che troverai, sgrammaticature, “uno stile poco elegante e piuttosto lacunoso nella forma”, “grossolanità”, errori, ecc.; e ti sembreranno anche falsi.
I messaggi (tutti i messaggi) per valutarli, vanno letti e studiati in originale. Solo l’originale fa testo per un giudizio.
I messaggi di El Escorial non sono mai stati tradotti e pubblicati in italiano; esistono solo piccoli estratti riportati da un libro in particolare (e ripresi da alcuni siti). Sono molto numerosi (migliaia) e lunghi, ed essendo terminati nel 2002, è stato più facile fare un discernimento su un numero chiuso e definito (per es. per i messaggi ancora in corso è rischioso). 

Quindi, molti dei tuoi dubbi provengono da questo fattore (cattiva traduzione); e poi, da una errata interpretazione. Sono messaggi spesso difficili, che non lasciano però alcuno spazio al sensazionalismo delle predizioni da strapazzo.

1) 27 marzo 1983

…el Castigo está muy cerca… (Habla en idioma desconocido). Hija mía, estas fechas serán el gran Castigo de toda la Humanidad. Varias naciones quedarán destruidas y las que queden serán purificadas. Este gran Castigo está muy próximo; parecerá que el mundo está ardiendo. Sólo del Aviso muchos no lo resistirán y morirán.

…il Castigo è molto vicino… (Amparo parla in una lingua sconosciuta, registrata con magnetofono ma incomprensibile). Figlia mia, queste date saranno il grande Castigo di tutta l’Umanità. Diverse nazioni saranno distrutte e quelle che rimarranno saranno purificate. Questo grande Castigo è molto vicino; sembrerà che il mondo bruci. Già molti non sopporteranno il solo Avvertimento e moriranno.

Che traduzione è questa: “Soltanto riguardo all’Avvertimento, molti non gli resisteranno e moriranno” ? È ovvio che li prendi per falsi.

Il messaggio fa il confronto tra il Castigo e l’Avvertimento e sottolinea che moltissimi moriranno durante il Castigo (“diverse nazioni saranno distrutte”), ma già durante l’Avvertimento non pochi moriranno del “miedo tan horrible” (di terrore, di paura tanto orribile). Moriranno cioè, di attacco di cuore, come dice anche Conchita (“…consecuencia de la impresión producida, por ejemplo, un ataque al corazón”). 
Ciò non è in contraddizione con quanto cercavano di spiegare (come potevano) le veggenti di Garabandal, le quali non hanno mai detto che i morti a causa dell’Avvertimento sarebbero stati casi rari. Anzi, hanno parlato di “disastro”, di “catastrofe”…:

«Questo fenomeno non causerà danni fisici, ma ci terrorizzerà perché in quello stesso momento vedremo le nostre anime e il danno che abbiamo compiuto. Sarà come se ci trovassimo in agonia ma non moriremo per gli effetti provocati dal fatto in sé, ma potremmo morire per la paura o lo shock provocato dalla vista di noi stessi. Voglia la Vergine perdonarmi se lo spiego così com’è, ma sto cercando di dirle, in base a ciò che so, come sarà l’Avvertimento in quel giorno.» (Conchita 1977)

2) 10 giugno 1984

““Tutti coloro che saranno in stato di grazia con Dio non verranno affatto colpiti. Resteranno come in estasi, figlia mia. Procurate di essere alla destra del Padre, per poter salvare le vostre anime.” (10.6.84) Sappiamo che durante la grande tribolazione soffriranno (certo in misura diversa) buoni e cattivi (altro che estasi)” (eranuova)

Qui non si parla di tutta la Tribolazione, ma solo della fase finale.
La citazione è un piccola frase estratta da un lungo dialogo:

La Virgen:

…el Castigo que vendrá sobre la Tierra. No será agua, hijos míos, esta vez será fuego, y será producido por un astro, que se estrellará sobre la Tierra.

Luz Amparo:

Pero, ¿lo vamos a sentir?

La Virgen:

Todos aquéllos que estén en gracia de Dios, no les afectará absolutamente nada; se quedarán como en un éxtasis, hija mía. Procurad estar a la derecha del Padre, para poder salvar vuestras almas.

La Vergine:

…il Castigo che verrà sulla Terra. Non sarà acqua, figli miei, questa volta sarà fuoco, e sarà prodotto da un astro che si schianterà sulla Terra.

Luz Amparo:

Ma lo sentiremo?

La Vergine:

Tutti quelli che sono in grazia di Dio, non saranno sfiorati da nulla; resteranno come in un’estasi, figlia mia. Cercate di stare alla destra del Padre, per poter salvare le vostre anime.

Qui si spiega semplicemente che i giusti saranno protetti durante il Castigo e non soffriranno affatto NEL CORPO (nell’anima sì, perché assisteranno con lo strazio nel cuore). Questa è la fase finale, la pioggia di fuoco durante i tre giorni, come si dice in molti altri messaggi, ad esempio alla beata Elena Aiello:

“Se gli uomini non si ravvederanno, un terribile flagello di fuoco scenderà dal Cielo. Il flagello è vicino e sarà preceduto da un impetuoso uragano di vento che sconvolgerà tutto. Poi, in una nube, apparirà Gesù Cristo medesimo e sarà visto da tutti e si udrà il terrificante grido di giustizia che farà tremare e impallidire tutti gli uomini per lo spavento. In seguito a questa terribile voce si eclisserà il Cielo e una tenebra avvolgerà tutta, da essa si scatenerà una tremenda procella di fuoco che dagli Angeli sarà scagliata sopra tutti i cattivi e i malvagi, vedrete cadere a brandelli fumanti la carne dei corpi degli empi, cercheranno le caverne per sottrarsi al terribile castigo, ma sarà invano. Sarà tale il terrore, che anche i buoni morirebbero dallo spavento, ma Io interverrò come Madre di Misericordia e li salverò particolarmente quelli che sono stati fedeli con la recita del Rosario… durerà 70 ore…tutti gli empi saranno distrutti…”

I buoni saranno protetti dagli angeli e resteranno nelle loro case COME in una specie di estasi e la “tremenda procella di fuoco” non li toccherà minimamente (né toccherà le loro case). Non vedo dove sia la difficoltà di una cosa così ovvia: se anche i buoni venissero sterminati nel Castigo, non rimarrebbe nessun vivente sulla Terra. Invece, vedranno “cadere a brandelli fumanti la carne dei corpi degli empi”… ma non moriranno di terrore. Sarà un dolore solo interiore, non nel corpo.

3) 26 febbraio 1982
“Qui poi confonde il castigo con l’Avvertimento: 26 febbraio 1982 – Il suolo tremerà e il sole girerà su sé stesso con grandi esplosioni” (eranuova)

Qui sei tu che non hai capito la differenza tra “éxtasis” durante l’Avvertimento e “éxtasis” durante il Castigo; tra astro che illumina nell’Avvertimento e astro che cade nel Castigo; tra “venti minuti” e tre giorni…
Sono messaggi complessi e vanno letti attentamente. 

La Virgen:

Hija mía, te repito, como he repetido a otras almas muchas veces: sé humilde y sigue el camino que mi Hijo te ha marcado. Todos los que siguen el camino hacia la luz tienen que cargar con la cruz y seguir el camino del sufrimiento. Pero los humanos no piensan nada más que en divertirse y en cometer pecados. Diles a todos que, como no cambien y pidan perdón de sus pecados y se arrepientan, el Castigo está muy cerca; que el toque de las trompetas va a sonar muy pronto y, en ese momento, la Tierra temblará y el Sol girará sobre sí con grandes explosiones, y la Luna se oscurecerá, y en todo el planeta Tierra se verán muchos fenómenos. Un astro iluminará la Tierra; parecerá que está envuelta en llamas, durará veinte minutos; el pánico cundirá por todas partes. Todos los que crean en Dios y la santísima Virgen quedarán como en éxtasis durante esos veinte minutos. Esto está muy próximo, hija mía.

La Vergine:

Figlia mia, ti ripeto, come tante volte ho ripetuto ad altre anime: sii umile e segui il cammino che mio Figlio ti ha tracciato. Tutti coloro che seguono il cammino verso la luce devono portare la croce e seguire il cammino della sofferenza. Ma gli esseri umani non pensano ad altro che a divertirsi e a commettere peccati. Dillo a tutti che, se non cambiano e chiedono perdono dei loro peccati e si pentono, il Castigo è molto vicino; che lo squillo delle trombe suonerà molto presto e, in quel momento, la Terra tremerà e il Sole girerà su se stesso con grandi esplosioni, e la Luna si oscurerà, e su tutto il pianeta Terra si vedranno molti fenomeni. Un astro illuminerà la Terra; sembrerà che sia avvolta in fiamme, durerà venti minuti; il panico si diffonderà dappertutto. Tutti quelli che credono in Dio e nella SS.ma Vergine rimarranno COME in estasi durante quei venti minuti. Questo è molto prossimo, figlia mia.”

Il messaggio distingue sapientemente tra Avvertimento e Castigo.

“Dillo a tutti che, se non cambiano e chiedono perdono dei loro peccati e si pentono, il Castigo è molto vicino;”
Qui annuncia il Castigo.

Appena a seguire, profetizza l’Avvertimento, che è simile al Castigo: “che il suono delle trombe suonerà molto presto e, in quel momento,…”
Da qui, fino alla fine, parla dell’Avvertimento, perché c’è uno stacco sapiente, che può ingenerare confusione ad una lettura frettolosa: il suono delle trombe. Anche nell’Apocalisse, le 7 trombe suonano per AVVERTIRE e non per punire; le 7 coppe servono per punire. Il Cielo prima avverte con squillo di tromba e poi punisce con la coppa (“…già la coppa si sta riempiendo e, se non cambiamo, verrà un castigo molto grande”, Garabandal). Sono tutti i fenomeni relativi all’Avvertimento. L’ho spiegato nel commento inserito da Mario Mancusi.

4) 21 aprile 1984
La Vergine Maria: “Non ascoltate, figli miei; ma il tempo stringe, e non cambiate. Se gli uomini non cambiano, sarò costretta a lasciar cadere il pesante braccio di mio Figlio. Ecco perché vi dico figli miei; siete al punto che il Cristo ritorna su una nuvola; però circondato dagli angeli; ma tutti quelli che non sono alla sua destra, non entreranno nel regno dei Cieli.
Guarda è molto vicino; grandi città crolleranno, figlia mia; sembrerà – come ho detto altre volte – essere peggio di quaranta, terremoti insieme. E tutto, perché gli uomini non smettono di offendere Dio. Non offendetelo più, figli miei, che Dio Padre scaricherà la sua ira da un momento all’altro.
L’ultimo è molto amaro, figlia mia, perché è la fine dei tempi quella che si avvicina. Guarda come resterà il mondo, come in un deserto, mia figlia; non si vedranno nient’altro che cadaveri ovunque; ma tutti coloro che sono eletti rimarranno come in estasi, figlia mia; non li influenzerà affatto nel loro corpo.
Non solo pregando un rosario o due o tre sarete salvati, figli miei; con il sacrificio, con la penitenza, con questo sarete salvati, figli miei; e osservate i Dieci Comandamenti avvicinatevi all’Eucaristia; ma prima, figli miei, al sacramento della confessione.

“un altro capolavoro di sgrammaticatura e grossolanità” (eranuova)

Tutte le sgrammaticature e le grossolanità sono dovute al fatto che il messaggio è molto lungo, è tradotto male (con Google) e sono messe vicino frasi distanti tra loro.
Cito solo il pezzo centrale per far capire la differenza. Si tratta di un dialogo tra la Vergine e Amparo.

La Virgen:

… esta tristeza la siente mi Corazón, porque veo que los tiempos se aproximan y los hombres no dejan de ofender a Dios. El Castigo será horrible.

Luz Amparo:

Dales tiempo, más tiempo, dales más tiempo.

La Virgen:

Mira, está muy próximo: grandes ciudades serán derrumbadas, hija mía; parecerá, como he dicho otras veces… es peor que cuarenta terremotos juntos. Y todo porque los hombres no dejan de ofender a Dios. No lo ofendáis más, hijos míos, que Dios Padre va a descargar su ira de un momento a otro.

Pedid por las almas consagradas, hijos míos; ¡mi Corazón las ama tanto!…, pero no corresponden a ese amor. ¡Cuántos, hija mía, el demonio oscurece sus mentes para precipitarlos en el fondo del abismo! Sed humildes, hijos míos, y haced sacrificio, sacrificio, hijos míos, y oración. Besa el suelo, hija mía, por las almas consagradas, hija mía; porque esas almas, que arrastran al abismo, pagarán por su pecado y por el pecado de esas almas. Pedid por ellas, hijos míos; están muy necesitadas de oración. Sed humildes, que sin humildad no podéis conseguir el Cielo.

Quita otra espina de mi Corazón, hija mía, de otra alma consagrada. Mi Corazón está cercado de espinas; todo el centro de mi Corazón también está lleno, hija mía…

¡Siente mi Corazón, siente un gran dolor!, pero al mismo tiempo siente una gran alegría, sólo con un alma que se haya purificado.

Vas a escribir un nombre en el Libro de la Vida, hija mía; hace mucho tiempo que no has escrito ningún nombre. Coge el bolígrafo, hija mía… Ya hay otro nombre más en el Libro de la Vida, hija mía; ¿ves cómo vale la pena el sacrificio, aunque sólo sea un alma la que se purifique? Este nombre, hija mía, lo he dejado en recompensa a tu sufrimiento. Ya hay otro nombre más. Hoy, hija mía, voy a darte todas las pruebas, hija mía. Coge el cáliz del dolor y bebe unas gotas; ¡qué poco queda!

Luz Amparo:

No quiero beberlo todavía, para que haya más tiempo.

La Virgen:

Tienes que beber otra gota, porque los hombres no tienen dolor de ofender a Dios… Lo último está muy amargo, hija mía, porque es el fin de los tiempos el que se aproxima. Mira cómo quedará el mundo, como en un desierto, hija mía; no se verán más que cadáveres por todos los sitios; pero todos aquéllos que sean escogidos, quedarán como en un éxtasis, hija mía; no les afectará absolutamente nada en su cuerpo. …

La Vergine:

…questa tristezza la sente il mio Cuore, perché vedo che i tempi si avvicinano e gli uomini non cessano di offendere Dio. Il Castigo sarà orribile.

Luz Amparo:

Dai loro tempo, più tempo, dagli più tempo!

La Vergine:

Guarda, è molto vicino: grandi città saranno distrutte, figlia mia; Sembrerà, come ho detto altre volte… è peggio di quaranta terremoti messi insieme. E tutto perché gli uomini non cessano di offendere Dio. Non offendeteLo più, figli miei, perché Dio Padre riverserà la sua ira da un momento all’altro.

Pregate per le anime consacrate, figli miei; il mio Cuore le ama tanto!… ma non corrispondono a quest’amore. Quanti! figlia mia, il demonio oscura le loro menti per precipitarli nel fondo dell’abisso! Siate umili, figli miei, e fate sacrificio, sacrificio, figli miei, e orazione. Bacia la terra, figlia mia, per le anime consacrate, figlia mia; per quelle anime che trascinano nell’abisso, pagheranno per il loro peccato e per il peccato di quelle anime. Pregate per loro, figli miei; hanno tanto bisogno di preghiera. Siate umili, che senza umiltà non potete ottenere il Cielo.

Togli un’altra spina dal mio Cuore, figlia mia, di un’altra anima consacrata. Il mio Cuore è circondato di spine; anche tutto il centro del mio Cuore è pieno, figlia mia… 

Senti il mio Cuore, prova un grande dolore!, ma allo stesso tempo prova una grande gioia, per una sola anima che sia stata purificata. Scriverai un nome nel Libro della Vita, figlia mia; È da molto tempo che non scrivi un nome. Prendi la penna, figlia mia…[le porge una penna celeste per scrivere nel Libro della Vita il nome dell’anima consacrata che lei aveva contribuito a salvare] C’è ora un altro nome nel Libro della Vita, figlia mia; Vedi quanto vale il sacrificio, anche se una sola anima viene purificata? Ho lasciato questo nome, figlia mia, come ricompensa per la tua sofferenza. C’è ora un nome in più. Oggi, figlia mia, ti darò tutte le prove, figlia mia. Prendi il calice del dolore e bevi qualche goccia; quanto poco è rimasto!

Luz Amparo:

Non voglio ancora berlo, per avere più tempo.

La Vergine:

Devi berne un’altra goccia, perché gli uomini non hanno pena di offendere Dio… L’ultimo [cioè il fondo del Calice] è molto amaro, figlia mia, perché è la fine dei tempi quella che si avvicina. Guarda come resterà il mondo, come in un deserto, figlia mia; non si vedranno altro che cadaveri in tutti i luoghi; ma tutti quelli che saranno scelti, rimarranno come in un’estasi, figlia mia; non subiranno assolutamente nulla nel loro corpo.

5) 1 luglio 2000

“come si può pensare che la Madonna si preoccupi di specificare il diametro degli asteroidi che colpiranno la terra? la collocazione temporale, poi, di questi avvenimenti, lascia sbalorditi in quanto a pressapochismo…” (eranuova)

Si tratta di una rara (direi unica) indicazione profetica su migliaia di messaggi. Purtroppo, di questi messaggi vengono ricordate solo cose come questa.

La traduzione è errata: 
Questa è la tua (quella che hai trovato):
“Pregate affinché Dio fermi il suo braccio, perché nel mondo, figlia mia, ci saranno grandi castighi (in forma) di cataclismi; cataclismi, figlia mia, che non dico che accadano al principio del 2000, ma dico anche che non accadranno neanche alla fine del 2000. Asteroidi di lunghezza superiore a 12 km cadranno sulla Terra e termineranno con la maggior parte di essa.”

Questa è quella corretta:

«Orad para que Dios detenga Su Brazo, pues en el mundo, hija mía, habrá grandes castigos de cataclismos; cataclismos, hija mía, que no digo que sean al principio del 2000, pero también digo que no serán tampoco al final del 2000. Astros con más de 12 kilómetros de longitud caerán sobre la Tierra y terminarán con la mayor parte de ella.»

«Pregate affinché Dio trattenga il Suo Braccio, perché nel mondo, figlia mia, ci saranno grandi castighi di cataclismi; cataclismi, figlia mia, che non dico accadranno al principio del 2000 [come secolo], ma altresì dico che nemmeno accadranno alla fine del 2000. Astri di dimensioni maggiori di 12 chilometri cadranno sulla Terra e distruggeranno la maggior parte di essa.»

Che senso ha: “e termineranno con la maggior parte di essa”?
Asteroide in spagnolo si dice “asteroide”; “astro” è più generico.
L’errore più grave è sulla parola “longitud”.

La longitudine (dal latino longus, “lungo”) è una delle due coordinate occorrenti per determinare la posizione di UN PUNTO sulla superficie terrestre (l’altra è la latitudine). Avendo le due coordinate, individuiamo un punto nello spazio. Si parla in questi casi di “gradi” di longitudine.
Questa è la longitudine geografica o anche quella astronomica (simile).
Nel messaggio, invece, non ci si riferisce alla longitudine geografica o astronomica. Qui il termine “longitud” (di un astro) è usato in senso assoluto, non per indicare un punto sull’astro, ma per significare la generica misura dell’astro, la sua lunghezza, la sua grandezza.
Infatti, in lingua spagnola, a differenza dell’italiano, la parola “longitud” viene molto usata in senso generico (e non geografico o astronomico) per indicare semplicemente la “misura”, la “lunghezza”, la “grandezza” di qualcosa.

Esempi:

El camino de Santiago tiene una longitud de 851,5 km.
Il cammino di Santiago è lungo 851,5 Km.

Esta entrevista fue editada por longitud.
Questa intervista è stata editata per motivi di lunghezza. 

Este comentario ha excedido la longitud maxima permitida.
Questo commento ha superato il numero massimo consentito di caratteri.

El metro es una unidad de longitud 
Il metro è una unità di misura

La “longitud de la circunferencia” non è altro che la misura (o lunghezza) della circonferenza.
La “longitud del cabello”… è la lunghezza dei capelli, ecc., ecc..

In tutti questi casi citati, non c’entra nulla il grado della longitudine geografica o astronomica, ma ci si riferisce alla generica misura (o lunghezza) di qualcosa.
Pertanto, la Madonna non ha dato il diametro astronomico dell’asteroide, ma ha semplicemente fornito un’idea generica della misura.

Consultata Luz Amparo, poco dopo aver ricevuto il messaggio, per chiarire la frase, precisò di vedere con chiarezza: 
1º) che la data del Castigo è condizionata alla preghiera, penitenza e sacrificio che facciamo noi fedeli;
2º) che il Castigo non si sarebbe prodotto né all’inizio, né alla fine del 2000.

È un modo per far capire che non bisognerà aspettare la fine del secolo per i castighi-cataclismi. 
Come dire: – Non dico che avverranno all’inizio del secolo, ma nemmeno dico che avverranno alla fine del secolo.
Non poteva certamente dire l’anno preciso! Altrimenti, non sarebbe stato più condizionale.

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
eranuova
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

leggerò con attenzione le tue repliche, ma intanto voglio riportarti, a proposito dell’Avvertimento, le dichiarazioni di Conchita che sono in netto contrasto con quanto afferma Luz Amparo:

D. Mi accadrà qualcosa a causa dei miei peccati? Intendo dire qualche male fisico a causa dei miei peccati?
Conchita: No, a meno che uno non sia colpito, a causa dello shock, da un attacco di cuore.

in una altra intervista:
Conchita: Questo fenomeno non causerà danni fisici, ma ci terrorizzerà perché in quello stesso momento vedremo delle nostre anime e il danno che abbiamo compiuto. Sarà come se ci trovassimo in agonia ma non moriremo per gli effetti provocati dal fatto in sé, ma potremmo morire per la paura o lo shock provocato dalla vista di noi stessi.

e ancora:
Conchita: Per me è come due stelle… che si scontrano e fanno molto rumore e una gran luce ma non cadono. È qualcosa che non ci farà male ma lo vedremo…

Raffaella
Raffaella
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Mettendo in relazione Garabandal e Medjugorie, ammetto di non comprendere dove si possa collocare l’Avvertimento, nei 10 segreti: se i primi due segreti riguardano la parrocchia e il terzo è il segno bellissimo sulla montagna delle apparizioni, l’Avvertimento dovrebbe essere contenuto nei segreti dal quarto in poi…sempre che questo avvenimento sia oggetto di un segreto…ma, come potrebbe non esserlo, data la sua rilevanza? In realtà, vorrei anche scrivere a Padre Livio chiedendo se lui personalmente crede all’autenticità di Garabandal (mi pare che in passato ne abbia parlato)… Diciamo, comunque, che i tempi sono davvero molto brevi oramai e ciò che conta è il nostro “essere in grazia di Dio”.

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

come si può pensare che la Madonna si preoccupi di specificare il diametro degli asteroidi che colpiranno la terra?
la collocazione temporale, poi, di questi avvenimenti, lascia sbalorditi in quanto a pressapochismo…

1 luglio 2000 – Ci saranno grandi castighi (in forma) di cataclismi
La Vergine Maria: “Pregate, figli miei, pregate molto, perché il mondo è in una situazione grave, figli miei. Soltanto la preghiera, il sacrificio e la penitenza possono fermare il braccio di Dio, figli miei. Pregate, fate penitenza, visitate il “Prigioniero” e pregate per i peccatori, figli miei. Pregate affinché Dio fermi il suo braccio, perché nel mondo, figlia mia, ci saranno grandi castighi (in forma) di cataclismi; cataclismi, figlia mia, che non dico che accadano al principio del 2000, ma dico anche che non accadranno neanche alla fine del 2000. (1) Asteroidi di lunghezza superiore a 12 km cadranno sulla Terra e termineranno con la maggior parte di essa. Pertanto, figli miei, vi dico di pregare, che facciate penitenza e sacrifici, affinché Dio abbia misericordia delle anime. Siate preparati, figli miei, che le anime non si preoccupano delle loro anime; soltanto si occupano di divertimenti, piaceri, di cose mondane, e dimenticano Dio. Dio è dimenticato dalle sue creature.”

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

un altro capolavoro di sgrammaticatura e grossolanità:

21 aprile 1984 – Grandi città crolleranno
La Vergine Maria: “Non ascoltate, figli miei; ma il tempo stringe, e non cambiate. Se gli uomini non cambiano, sarò costretta a lasciar cadere il pesante braccio di mio Figlio. Ecco perché vi dico figli miei; siete al punto che il Cristo ritorna su una nuvola; però circondato dagli angeli; ma tutti quelli che non sono alla sua destra, non entreranno nel regno dei Cieli.
Guarda è molto vicino; grandi città crolleranno, figlia mia; sembrerà – come ho detto altre volte – essere peggio di quaranta, terremoti insieme. E tutto, perché gli uomini non smettono di offendere Dio. Non offendetelo più, figli miei, che Dio Padre scaricherà la sua ira da un momento all’altro.
L’ultimo è molto amaro, figlia mia, perché è la fine dei tempi quella che si avvicina. Guarda come resterà il mondo, come in un deserto, mia figlia; non si vedranno nient’altro che cadaveri ovunque; ma tutti coloro che sono eletti rimarranno come in estasi, figlia mia; non li influenzerà affatto nel loro corpo.
Non solo pregando un rosario o due o tre sarete salvati, figli miei; con il sacrificio, con la penitenza, con questo sarete salvati, figli miei; e osservate i Dieci Comandamenti avvicinatevi all’Eucaristia; ma prima, figli miei, al sacramento della confessione.
 

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Comunque le apparizioni sono state riconosciute https://www.associazionenostrasignoradilourdes.com/vari/100-le-apparizioni-di-el-escorial.html

Una straordinaria Apparizione riconosciuta dalla Chiesa.La Veggente Luz Amparo Cuevaz è morta il 17 agosto 2012. La prima apparizione risale al 14 Giugno 1981. La Madonna le aveva chiesto in varie Apparizioni di far costruire una Cappella. La Chiesa dopo tanti anni di studi fatti sulla Veggente, ne ha riconosciuto l’autenticità e ha concesso l’autorizzazione per la costruzione della Cappella, dove ogni giorno si celebra la Santa Messa. Ora, in programma c’è la realizzazione di una grande Basilica (sono già pronti i disegni), per accogliere ed ospitare i numerosi pellegrini che vi si recano. Come vedete, le cose che arrivano dal Signore procedono lentamente, come una macchia d ‘olio che pian piano si espande fino a diventare un oceano.

La veggente ha sempre vissuto nella povertà ed è morta povera, nel nascondimento, non ha mai voluto pubblicità; questo è un luogo meraviglioso dove non c ‘è nessuna forma di fanatismo. Uno dei frutti più belli della missione di questa umile donna è la fondazione di una comunità di religiose e religiosi che contano ben 90 consacrati.

Direi che la questione è chiusa

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Direi che la questione è chiusa

se a te ve bene così…
per quanto mi riguarda, la colloco nel limbo della non affidabilità…

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

“Perdonami: questa è la ‘tua’ spiegazione…” (eranuova)

Assolutamente no. Questo lo dice chiaramente la Bibbia e lo spiegano gli esegeti, non solo cristiani, ma anche ebrei.

Nella valle di Siddim (Gen. 14,3) c’erano 5 città (con 5 re) che formavano la Pentapoli (cioè, un’alleanza di 5 città) e che nella Bibbia sono elencate in ordine di importanza e di grandezza: 1) Sodoma, 2) Gomorra, 3) Adma, 4) Zeboìm e 5) Zoar (Zoar era la più piccola, cfr. Gen 19,20).

«Abramo si stabilì nel paese di Canaan, Lot abitò nelle città della pianura e andò piantando le sue tende fino a Sodoma.» (Genesi 13:12)

Le “città della pianura”: la parola tradotta “pianura” è “kikkar”, “cerchio”. Erano cinque città disposte in cerchio, delle quali Sodoma, secondo fonti ebraiche, era la capitale (dell’alleanza politica, perché era la più estesa). Erano tutte soggette a Chedorlaomer di Elam, ma i 5 re si ribellarono contro di lui, e nella battaglia di Siddim, Chedorlaomer li sconfisse e prese molti prigionieri, tra cui Lot.

«Sedòm [Sodoma] era il centro attorno a cui gravitavano altre quattro terribili città.» (Commento alla Genesi di Rashì).

Questa differenza di grandezza e di popolosità era anche, di conseguenza, differenza di responsabilità e di colpevolezza di fronte a Dio. Tutte e cinque – i loro abitanti – erano colpevoli, ma in misura diversa. La quinta, Zoar, la più piccola, venne risparmiata dal castigo, grazie a una preghiera di Lot (perché era un piccolo villaggio). Le prime due, Sodoma e Gomorra, erano le più grandi e le più colpevoli.
 
Infatti, il testo biblico, riportando le parole di Dio, – non io quindi – nomina solo le prime due:

«Il SIGNORE disse: “Siccome il grido che sale da Sodoma e Gomorra è grande e siccome il loro peccato è molto grave, io scenderò e vedrò se hanno veramente agito secondo il grido che è giunto fino a me; e, se così non è, lo saprò”». (Genesi 18:20-21)

Non dice: il grido che sale da Sodoma, Gomorra e le città vicine è troppo grande… Oppure poteva dire: il grido contro le cinque città è troppo grande… o altre simili.

Eppure in Geremia, gli oracoli sono precisi e indicano anche le città vicine. 

Ger 49,18 come per lo sconvolgimento di Sodoma e Gomorra e delle loro vicine, dice il Signore, dove non abita più alcuno, né figlio d’uomo più vi dimora.

Ger 50,40 Come Dio sconvolse Sodoma e Gomorra con le loro vicine, oracolo del Signore, non vi abiterà alcuno né vi dimorerà figlio d’uomo.

Quindi, quella parola di Dio riportata da Mosè in Genesi 18,20-21 non è generica o omissiva. Indica esattamente quello che vuole indicare: si riferisce solo alle prime due città (dalle quali saliva il “grido” maggiore). Ma sappiamo che anche Adma, Zeboim e Zoar, circonvicine, erano destinate alla distruzione.
 
Abramo implorò il Signore d’avere misericordia per Sodoma, perché il nipote, Lot, e la sua famiglia, vivevano a Sodoma. Non pregò direttamente per le altre città. 

Genesi 18:24 Forse ci sono cinquanta giusti nella città [di Sodoma]; davvero farai perire anche quelli?
Genesi 18:26 Il SIGNORE disse: «Se troverò nella città di Sodoma cinquanta giusti, perdonerò a tutto il luogo per amor di loro».

L’espressione “a tutto il luogo“, secondo tutti gli interpreti, indica anche le città satelliti.

«Allora il SIGNORE fece piovere dal cielo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco, da parte del SIGNORE; egli distrusse quelle città, tutta la pianura, tutti gli abitanti delle città e quanto cresceva sul suolo.» (Genesi 19:24-25)

Il testo fa una chiara distinzione: tra il far piovere inizialmente zolfo e fuoco solo su Sodoma e Gomorra; e conseguentemente, il distruggere tutta la pianura coi suoi abitanti. 

Per citare una fonte antica, secondo lo storico ebreo Giuseppe Flavio (del I sec.), gli angeli erano stati mandati a Sodoma per distruggere in particolare quella città e, come conseguenza, tutta la regione: Sodoma fu colpita da un “fulmine”, si incendiò e da quello stesso incendio furono distrutte le altre città vicine.

Giuseppe Flavio libro I, 11,4

4. Ma Dio era molto dispiaciuto per il loro comportamento sfacciato, tanto che colpì quegli uomini con la cecità, e condannò i Sodomiti alla distruzione totale. Ma Lot, dopo che Dio lo ebbe informato della futura distruzione dei Sodomiti, se ne andò, portando con sé sua moglie e le sue figlie, che erano due, e ancora vergini; poiché quelli che erano loro fidanzati non ci pensavano proprio ad andarsene, e ritenevano che le parole di Lot fossero insensate. [203] Allora Dio scagliò una saetta sulla città e la bruciò, con tutti i suoi abitanti; e devastò il paese con lo stesso incendio, come ho detto in precedenza quando ho scritto la guerra giudaica. (v. Guerra Giudaica, libro IV. cap. 8. sez. 4.)

[203] καὶ ὁ θεὸς ἐνσκήπτει βέλος εἰς τὴν πόλιν καὶ σὺν τοῖς οἰκήτορσιν κατεπίμπρα τὴν γῆν ὁμοίᾳ πυρώσει ἀφανίζων, ὥς μοι καὶ πρότερον λέλεκται τὸν Ἰουδαϊκὸν ἀναγράφοντι πόλεμον.

βέλος è letteralmente un dardo, una freccia, una saetta, qualunque proiettile; quindi, anche un fulmine o piccole meteore.

In realtà, le fonti ebraiche sono superflue, perché basta la Sacra Scrittura a dire che gli angeli furono inviati a Sodoma (dove viveva Lot) per distruggere Sodoma principalmente, per la quale città aveva interceduto Abramo (senza riuscirci). Se fossero stati trovati dieci giusti nella città di Sodoma, si sarebbero salvate anche le città vicine; i dieci giusti non furono trovati a Sodoma e il castigo coinvolse tutta la Pentapoli.

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
dott.G.I.
1 anno fa

@Remox, @Max 
Comunicazione di servizio
Da giorni, entrando nella Bacheca, alla voce MEDIA / LIBRERIA, nella relativa finestra di dialogo, non visualizzo più alcun elemento (né immagini, né file o altri documenti caricati). La finestra è completamente vuota. Senza visualizzare gli elementi MEDIA, non posso più scegliere le immagini, né aggiungerle, né modificarle in alcun modo (ingrandirle, rimpicciolirle, mettere le didascalie, ecc.).
Ho atteso pensando che si risolvesse. Invece, niente.
Penso sia un semplice problema di impostazioni (perché prima visualizzavo tutto bene).
Se potete intervenire… Grazie

DeBrand
Admin
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Salve dott G.I. ho controllato e risulta tutto ok sia con il mio account che con il suo.
Per sicurezza ho svuotato la cache del sito, ma lei dovrebbe svuotare la cache del suo browser. Può fare, per vedere se vede i media, una prova usando una finestra anonima e loggandosi li.
Mi faccia sapere.

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  DeBrand

Sì, hai ragione, è come dici. Ho cancellato tutta la cache del browser e i MEDIA sono riapparsi. Quindi, la cache rappresenta un blocco e ogni tanto va cancellata. Ora so come devo fare la prossima volta. Grazie.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

C’è chi ha dubbi; qualcuno certezze:
https://www.voltairenet.org/article218843.html

Secondo la senatrice Diana Ivanovici Șoșoacă gli Stati Uniti hanno provocato il sisma in Turchia e Siria
RETE VOLTAIRE | 14 FEBBRAIO 2023
L’8 febbraio, in un intervento in parlamento, la senatrice rumena Diana Ivanovici Șoșoacă ha osservato che:
– Un minuto prima che i sismografi rilevassero il terremoto, i gasdotti e gli oleodotti turchi hanno interrotto il traffico (n.b.: questa è la sola rivelazione che non abbiamo potuto verificare).
– 24 ore prima del terremoto dieci Paesi occidentali hanno ritirato i loro ambasciatori da Ankara.
– Cinque giorni prima del terremoto diversi Paesi occidentali, tra cui la Romania, hanno sconsigliato viaggi in Turchia, senza peraltro fornire spiegazioni.
Il terremoto in Turchia e Siria è stato seguito da 150 repliche, delle quali la seconda è stata la più intensa (anche più della prima). Diversamente da quanto accade di solito, non c’è stato un epicentro, ma il sisma si è sviluppato per diverse centinaia di chilometri lungo una faglia. Non si esclude la possibilità di altre repliche, anche a Istanbul.
Peraltro:
Ben 15 società turche esportano materiale, acquistato negli Stati Uniti per 18,5 milioni di dollari, verso una decina di società russe soggette alle misure coercitive unilaterali Usa [1].
La Turchia ha respinto le richieste del sottosegretario Usa al Tesoro, incaricato di Terrorismo e Intelligence finanziario, Brian Nelson, che pretendeva la fine sia delle esportazioni militari turche in Russia sia dell’opposizione all’adesione alla Nato della Svezia [2].
Il sabotaggio dei gasdotti Nord Stream del 26 settembre 2022 è stato pubblicamente annunciato dal presidente statunitense Joe Biden, durante una conferenza stampa congiunta con il cancelliere tedesco Olaf Scholz, come un’operazione che avrebbe fatto eseguire in caso d’intervento russo in Ucraina; posizione confermata dalla sottosegretaria di Stato Victoria Nuland, in un’audizione al Congresso [3].
– Durante la seconda guerra mondiale gli Stati Uniti hanno testato con successo la possibilità di provocare tsunami, come confermano documenti declassificati neozelandesi [4].
– Alla fine della guerra del Vietnam Stati Uniti e Unione Sovietica decisero di astenersi da atti di guerra ambientale. Nel 1976 firmarono la Convenzione sul divieto dell’uso di tecniche di modifica dell’ambiente a fini militari o a ogni altro scopo ostile [5]. Secondo questo Trattato sono vietate «tutte le tecniche che hanno lo scopo di modificare – grazie a una manipolazione deliberata di processi naturali – la dinamica, la composizione o la struttura della Terra», ovviamente inclusi i terremoti.
– Con il crollo dell’Unione Sovietica, gli Stati Uniti hanno arruolato gli scienziati ex sovietici impegnati nel programma Pamir, che avevano provocato con successo terremoti [6].
Già nel 2010 Réseau Voltaire sollevò la questione in occasione del terremoto di Haiti, che coincise con l’inizio dell’esercitazione del Pentagono ufficialmente finalizzata a coordinare e dispiegare soccorsi privati in zone di catastrofe [7]. La senatrice Diana Ivanovici Șoșoacă si spinge oltre e interpreta questi elementi come conferma che il terremoto in Turchia e Siria è stato provocato dagli Stati Uniti.
È comunque chiaro che l’amministrazione Biden non ha compassione per le vittime; infatti impedisce ai soccorsi occidentali di raggiungere la Siria, a eccezione della zona d’Idleb, controllata dagli Jihadisti. Certamente il segretario di Stato Antony Blinken si è compiaciuto che gli Stati Uniti abbiano inviato in Turchia i soccorsi più consistenti, ma non è un sentimento condiviso dalle persone del posto che abbiamo potuto contattare.
[5] Il Trattato è firmato oggi da 48 membri della Nato su 195.
[6] La Nato ha svolto molte ricerche sui terremoti, quelle rese pubbliche riguardano solo l’impatto e non se possono essere provocati.
Traduzione
Rachele Marmetti

[1] «Russia’s Ukraine War Effort Fueled by Turkish Exports», Jared Malsin, The Wall Street Journal, February 3, 2023.
[2] «U.S. warns Turkey on exports seen to boost Russia’s war effort», Jonathan Spicer, Reuters, February 5, 2023.
[3] « Comment les États-Unis ont détruit Nord Stream », par Seymour M. Hersh, Réseau Voltaire, 11 février 2023.
[4] « Tsunami bomb NZ’s devastating war secret » et « Devastating tsunami bomb viable, say experts », par Eugene Bingham, New Zealand Herald, 25 et 28 septembre 1999. « Experimental bomb to create huge tidal wave was tested in 1944 » par Kathy Marks, The Independent, 27 septembre 1999.
[5] Il Trattato è firmato oggi da 48 membri della Nato su 195. Cf. Nations unies, collection des Traités
[6] La Nato ha svolto molte ricerche sui terremoti, quelle rese pubbliche riguardano solo l’impatto e non se possono essere provocati.
[7] “Haiti e l’arma sismica”, di Thierry Meyssan, Traduzione di Giuditta Tuttouno, Rete Voltaire, 28 gennaio 2010.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Per capire l’atmosfera e lo spirito di attesa dei Vaticinia credo sia utile questo testo:
L’attesa della fine dei tempi nel Medioevo.
Annali dell’Istituto storico italo-germanico. Quaderno 28 a cura di Ovidio Capitani e Jiirgen Miethke.
Società editrice il Mulino Bologna Istituto storico italo-germanico in Trento. 288 pagine.
Argomenti principali:
L’attesa della fine dei tempi alla svolta del millennio, di Johannes FRIED pag. 37_
L’origine delle opere di Gioacchino da Fiore, di Kurt-Victor SELGE pag. 87 _
L’impero degli Svevi e il gioachimismo francescano, di Dieter BERG pag. 133_
L’escatologia gioachimitica nel francescanesimo, di Edith Pasztor pag. 169_
Il presente e il futuro della Chiesa: unità, scisma e riforma nel profetismo tardomedievale, di Roberto Rusconi pag. 195_
Dei Vaticinia c’è anche una edizione apparsa a Bologna.

http://badigit.comune.bologna.it/mostre/papi_e_sibille/index.html
Biblioteca dell’Archiginnasio > Archi Web – Raccolte digitali >
Ioachini abbatis Vaticinia circa Apostolicos viros et Eccle. R., falsamente attribuita a Gioacchino da Fiore, 1515
Quest’opera, falsamente attribuita a Gioacchino da Fiore, fu la prima edizione apparsa a Bologna con l’imprimatur del Sant’Uffizio. Fu dedicata dal curatore Fra Leandro Alberti al card. Giulio de’ Medici, il futuro Clemente VII; ne procurò la stampa nelle due redazioni latina e italiana Girolamo de’ Bendetti figlio di Battista, attivo a Bologna dalla fine del ‘400 fino al 1529.
Nel frontespizio vi è grande silografia; le 30 figure nel testo costituiscono l’interpretazione iconografica delle profezie gioachimite. Collocazione: 16 Q IV 31.
E’ da supporre che una edizione simile a questa del 1515 sia stata tra le mani di Nostradamus o forse una edizione precedente dei Vaticinia tradotta in francese: Elisabetta Barale, « Un testo sconosciuto di Jean Miélot: la traduzione dei “Vaticinia de summis pontificibus” », Studi Francesi [Online], 175 (LIX | I) | 2015, online dal 01 avril 2016, consultato il 18 septembre 2020. URL : http://journals.openedition.org/studifrancesi/285 ; DOI : https://doi.org/ 10.4000/studifrancesi.285 

Gioacchino.png
Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Visitare il sito: http://badigit.comune.bologna.it/mostre/papi_e_sibille/edizioni.htm

1515

Ioachini abbatis Vaticinia circa apostolicos viros & Eccle. R. Impressum in alma et inclita civitate Bononiae per Hieronymum Benedictum civem Bononiensem, 1515 die XV Iulii. [20] c., ill., 4°.
(BCABo, 16.Q.IV.31)
Edizione curata a Bologna da Leandro Alberti
> FULL TEXT

1515

Prophetia dello abbate Ioachino circa li Pontifici et R.C. Ne lalma et inclita citta di Bologna, per magistro Hieronymo Benedicti, 1515, adi XV de Luio. [20] c., ill., 4°.
(BCABo, 16.Q.II.18)
Edizione in volgare, parallela a quella latina, nella traduzione di Filippo Fasanini.
> FULL TEXT

Cliccando su full text vengono evidenziate in successione 45 pagg. per entrambi i volumi.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Non ci capisco un granché, ma ci ho preso gusto …

2023-02-17_170314_Palmerio.jpg
mario mancusi
1 anno fa

https://www.youtube.com/live/VdmvRhDqQLU?feature=share

Tragedia in ohaio la profezia di Anguera si è compiuta

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

ma Regis cita una cosiddetta profezia che parla di Weslaco in Texas, qui siamo in Ohio. Se mi metto anch’io a profetizzare catastrofi, scommetto che ci azzecco più del sedicente veggente. Qui ha ragione papa Francesco, la Madonna non è una postina, profezie date a casaccio su migliaia di siti, grazie all’effetto Barnum prima o poi si verificano. Questo ci marcia e le sue profezie/castronerie non finiranno mai…chissà perché…

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Vedrò il video

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

https://gloria.tv/post/4E2eszcnsGcf14PgdcLXpscQq

Cronaca USA – Disastro ambientale nell’Ohio, a rischio la salute di 30 milioni di persone, ecco cosa è successo”

Desta preoccupazione il treno deragliato, nei giorni scorsi, in Ohio con un carico di sostanze chimiche tossiche e altamente infiammabili tra le quali il cloruro di vinile.[..] Dopo l’incidente sono stati registrati malori tra la popolazione locale, oltre alla morte di animali da allevamento e di almeno 3.500 pesci.

Oggi, Pedro Regis (Veggente delle Apparizioni di Anguera) in una live del canale you tube “Apelos Urgentes” ha spiegato,ovviamente in portoghese, come la Profezia di Anguera si sta avverando dopo il disastro chimico tossico nello stato di Ohio(Stati Uniti D’America).

Lascio qui la live di Pedro sulla Profezia: TRAGÉDIA EM OHIO: A PROFECIA DE ANGUERA VIA SE CUMPRINDO

Egli ha mostrato ad un certo punto del video ,al minuto 16 , l’indicazione di un messaggio di Anguera del 2012 ,e credo sia questo (in caso contrario,vi farò sapere,dato che il portoghese non lo parlo) :

Cari figli, siate docili alla mia chiamata. Dio ha fretta. Vi chiedo di vivere i miei appelli e di cercare di imitare ovunque mio Figlio Gesù. Vivete nel tempo delle grandi confusioni spirituali. Inginocchiatevi in preghiera. Il demonio farà di tutto per allontanarvi dalla grazia del Signore, ma voi potete vincerlo con l’obbedienza al Signore. Coraggio. Niente è perduto. Chi cammina con Gesù cammina verso la vittoria. Un fatto doloroso accadrà a Weslaco e il dolore sarà grande per i miei poveri figli. Pregate, pregate, pregate. Io sono vostra Madre e sarò al vostro fianco. Avanti senza paura. [..]
messaggio numero 3.694 , trasmesso il 14 agosto 2012

Weslaco ovviamente si trova in Texas,ma anche senza andare lontano per capire il “fatto doloroso” che verrà ,
leggendo le testimonianze in questo sito, #ChernobylOhio forse il più grande disastro ambientale nella storia degli Stati Uniti.

e osservando bene la cartina,possiamo capire il disastro in arrivo annunciato.

Amanda Breshears ( una cittadina ) ha trovato i suoi polli in giardino morti a dieci miglia dalla Palestina orientale. “Non appena hanno iniziato a bruciare i vagoni, i miei polli hanno smesso di camminare e sono morti”. “Se può fare questo ai polli in una notte, immagina cosa ci farà tra 20 anni.”

ricordiamoci di ciò che la Madonna ha detto:
” Chi cammina con Gesù cammina verso la vittoria. Un fatto doloroso accadrà a Weslaco e il dolore sarà grande per i miei poveri figli. Pregate, pregate, pregate.[..] “

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Remox

La domanda nasce spontanea Lucio Anneo, prima di sentenziare hai visto il video ???bene il messaggio che parla della tragedia in Ohio è all’inizio del video ed è questo:
3.997 – 21 giugno 2014 Cari figli, sono vostra Madre e sono venuta dal Cielo per dirvi che siete importanti per la realizzazione dei miei piani. Aprite i vostri cuori e lasciate che la grazia del Signore vi trasformi. Vivete nel tempo delle grandi tribolazioni spirituali. Inginocchiatevi in preghiera, perché solo così potrete crescere spiritualmente. Siate fedeli a Gesù. Accogliete il suo Vangelo e testimoniate ovunque che appartenete al Signore. Soffro per quello che vi attende. Non state con le mani in mano. Dio ha fretta. Quelli che stanno in Ohio chiederanno aiuto. Cercate forza nell’Eucarestia e vivete rivolti al Paradiso, per il quale unicamente siete stati creati. Coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

chi ha fatto l’articolo di gloria tv non ha capito nulla, al minuto 16 regis parla del messaggio 3693 e non 3694 ossia riparla del terremoto in turchia e della profezia contenuta in quel messaggio

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

mi sono letto centinaia di messaggi della sedicente Madonna. Sparano catastrofi a caso su decine di migliaia di città e su decine di paesi, Regis è figlio di Barnum anche se il suo circo equestre fa molti proseliti. La Santa Vergine non è una procacciatrice di catastrofi e una profetessa di sventure, chi la giudica tale e crede ai profeti di sventura meriterebbe l’anatema

mario mancusi
1 anno fa

Dott.g.i. cosa ne pensi di Francesca Dal Ri Cornado del suo movimento e delle sue profezie, grazie
Francesca Dal Ri Cornado – Movimento Carismatico di Assisi (mcassisi.it)

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Non ho letto nessuna sua opera. Conosco solo ampi stralci da un libro che è un’antologia di locuzioni da lei ricevute:

La Francateologia: antologia di locuzioni ad una donna del nostro tempo
a cura di Francesco Bindella
Magalini Editrice, 1975 – 227 pagine

Non sembrano esserci problemi di discernimento, anche se alcune locuzioni potrebbero lasciare perplessi. Tutto però dipende dall’interpretazione.
Comunque, il libro ottenne nel 1975 l’approvazione ecclesiastica (Imprimatur) dell’allora Vescovo di Termoli, mons. Pietro Santoro. Quindi è stato esaminato prima di essere pubblicato.

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

In questa locuzione si parla di extra-terrestri e questo non mi convince.
Le apparizioni in cui si parla di quest’argomento: Suora Caterina, Conchiglia, Enoch, Luz de Maria, Manduria, Suor Beghe, JNSR-Dozule si sono dimostrate tutte false.
è vero che in Valtorta si accenna a vite nell’universo,
ma come abbiamo dialogato nel passato si specifica che solo quando saremo in cielo potremmo vedere queste meraviglie, riferendosi probabilmente ad Angeli e Beati
22 agosto 1943: “Sarei un ben piccolo e limitato Iddio Creatore se non avessi creato che la Terra come mondo abitato! Con un palpito del mio volere ho suscitato mondi e mondi dal nulla e li ho proiettati, pulviscolo luminoso, nell’immensità del firmamento. La Terra, di cui siete tanto orgogliosi e tanto feroci, non è che uno dei pulviscoli rotanti nell’infinito, e non il più grande. Certo però è il più corrotto. Vite e vite pullulano nei milioni di mondi che sono la gioia del vostro sguardo nelle notti serene, e la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi.
Tetralogia della Luce (sanctusjoseph.com)

In una locuzione a Franca Cornado del 13/1/1976 Gesù chiarisce:

La Terra è l’altare dell’universo, 

perché solo sulla terra passano 

coloro che devono diventare dei! 

Ecco perché c’è tanto male sulla Terra: 

Perché il nemico cerca di impedire 

questa deificazione. 

Gli altri: angeli, extra-terrestri 

ed altri ancora, sono solo 

servi di Dio, compagni di Dio, 

amici di Dio, ma “dei” diventano solo gli uomini. 

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Che esistano gli extraterrestri non è un’idea strampalata, ancorché indigesta:
https://www.focus.it/scienza/spazio/una-possibile-e-spietata-soluzione-al-paradosso-di-fermi
{L’Universo conosciuto ospita almeno duemila miliardi di galassie simili alla nostra. Soltanto nella Via Lattea, ci sono tra i 100 e i 400 miliardi di stelle, ognuna delle quali potenzialmente al centro di un sistema planetario. E anche se sugli esopianeti sappiamo ancora poco, ne esistono trilioni di potenzialmente abitabili. Insomma se anche la vita sulla Terra fosse il risultato di circostanze molto fortunate – e probabilmente lo è – i numeri fanno pensare che il cosmo sia, di fatto, costellato di abitanti. D’accordo, ma dove sono tutti? … Un fisico russo, Alexander Berezin della National Research University of Electronic Technology (MIET), ha proposto qualche anno fa una nuova ipotesi, pubblicata sulla rivista arXiv. La possibile spiegazione, ribattezzata “First in, last out” (qualcosa come “il primo che entra è l’ultimo a uscire”), suggerisce che una volta che una civiltà arriva a sviluppare le capacità di viaggi interstellari, finisce inevitabilmente per cancellare tutte le altre, nei suoi tentativi di espansione.
La truce soluzione non implica necessariamente l’esistenza di civiltà aliene malintenzionate. Semplicemente, una popolazione talmente evoluta da varcare i confini della propria stella potrebbe non accorgersi dell’esistenza di altre forme di vita, perché poco interessata a cercarle, nella sua corsa alla conquista. «Non ci noterebbero, come una squadra di demolizione non si accorge di un formicaio mentre costruisce un condominio, perché nessuno li ha incentivati a proteggerlo» scrive l’autore. …}

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Il problema è che in altre locuzioni attendibili si afferma il contrario , o è vera l’una o l’altra , e siccome le apparizioni che affermano l’esistenza di vita oltre la terra che ho elencato sopra, sono tutte palesemente false,
Necessariamente sono vere le affermazioni che ho elencate sotto.

Le affermazioni di Maria Simma non lasciano spazio a dubbi: «un amico mi chiese recentemente di domandare alle anime del Purgatorio se esiste una vita intelligente su altri pianeti. L’anima rispose: “no”. Non c’è dunque vita intelligente su altri pianeti. Ma ciò NON vuol dire che tutti quegli avvistamenti e quelle storie di rapimenti non siano vere. Non è nelle intenzioni di così tante persone mentire su questo argomento, ma c’è un’altra spiegazione. Se nell’universo non ci sono altre forme di vita intelligente, e qui vorrei aggiungere che chiunque con una profonda conoscenza e fede nelle Sacre Scritture concluderebbe allo stesso modo, tutti quegli avvistamenti sono opera di satana». In maniera intelligente poi Maria Simma spiega la logica che sta dietro questi fenomeni. «Satana vorrebbe che fossimo molto curiosi: quale modo migliore ci potrebbe essere, infatti, per condurci fuori strada se non quello di farci rincorrere delle piccole creature verdi nel vuoto dello spazio? La curiosità ha ucciso più di un semplice gatto. E tutti quei film e quegli spettacoli televisivi sulle civiltà extraterrestri possono facilmente far deviare i ragazzi».
http://www.ufoforum.it/viewtopic.php?t=7798

https://www.liberidalmale.it/contenuti/articoli/in-un-esorcismo-il-demonio-parla-degli-ufo/

Da una intervista a Don Giuseppe Tomaselli (esorcista salesiano)

Da tempo e particolarmente in que­sto tempo, si parla di dischi volanti e di persone extraterrestri, che si mettono a contatto con noi della terra.
Lei cosa ne pensa?
E’ un altro meraviglioso trucco di Satana e vi rispondo con le sue stesse parole, poichè gli chiesi spiegazione in un Esorcismo:

Nel nome di Dio, rispondi! Come ti chiami?

Astort. Ero prima un ufficiale delle schiere angeliche.

I dischi volanti sono opera tua?

No, sono frammenti di pianeti in dissoluzione, che al contatto con l’atmo­sfera si dissolvono.

Ci sono di quelli che credono siano astronavi cosmiche, popolate di persone extraterrestri.

Maledetto Prete! Non è così. Noi facciamo credere che sia così.

Dunque, voi demoni approfittate del fenomeno delle uranoliti per invogliare gli uomini a mettersi in rapporto con voi ed anche vi fate vedere prenden­do forme umane, strane ed evanescenti.

Ebbene, cosa vuoi sapere?

Rispondi: Siete voi ad apparire in forma umana e poi dite di essere uomini extraterrestri?

Maledetto Prete! Siamo noi.

Se gli uomini sapessero che siete voi demoni a presentarvi come extraterrestri, di certo non si metterebbero in co­municazione con voi. Essi sono nell’igno­ranza.

Ci sono gli ignoranti e ci sono quelli che lo sanno.

Ultima modifica di 1 anno fa da mario mancusi
eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

non vi è alcuna ragione per non credere che vi siano altri esseri nell’universo, anzi, sarebbe illogico il contrario…

Massimiliano
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Tutto può essere, certo. Ma, c’è un ma… Il culto degli extraterrestri è un culto satanico. Approfondire. Mancano cognizioni di base. Vedere anche Helena Blavatsky o Aleister Crowley. Poi casomai riaffermare quanto sopra. Saluti.
Massimiliano

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Io mi baso sulle apparizioni, non sulla logica , ci sono apparizioni discutibili che ho elencato che affermano l’esistenza di altri esseri , stranamente sono tutte apparizioni false, poi ci sono mistici Maria summa , don Tomaselli in odore di Santità e altri , che affermano da messaggi ricevuti esattamente il contrario, le due tesi contrastanti non possono essere vere entrambi

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

ne hai citata una, la più credibile, che depone a suo favore, Maria Valtorta, e Franca Cornado (anch’essa credibile)…

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Maria Valtorta: evidentemente non hai letto la mia spiegazione, te la riscrivo
è vero che in Valtorta si accenna a vite nell’universo,
ma come abbiamo dialogato nel passato si specifica che solo quando saremo in cielo potremmo vedere queste meraviglie, riferendosi probabilmente ad Angeli e Beati:
Vite e vite pullulano nei milioni di mondi che sono la gioia del vostro sguardo nelle notti serene, e la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi.“

Sono vite spirituali beati e angeli, vite che noi non potremmo mai vedere in questo mondo materiale ma solo quando saremo in cielo, è scritto chiaro .

Per quanto riguarda Franca Cornado, approfondirò se è riconosciuta dalla Chiesa tutta la sua opera, ma onestamente tra lei e Maria Simma che nega categoricamente l’esistenza di altri esseri nell’universo, non c’è paragone

Spring
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Vite e vite pullulano nei milioni di mondi che sono la gioia del vostro sguardo nelle notti serene

Se andiamo a logica, è scritto che noi vediamo già quei mondi con i nostri occhi fisici, nelle notti serene. Perciò, se fosse possibile costruire un telescopio abbastanza potente, potremmo vedere anche chi ci vive su quei pianeti. Che senso avrebbe un mondo fisico (fatto di materia) per esseri fatti di puro spirito e non di materia?

la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi.

Qui è difficile capire, perché sembra in contraddizione con quanto affermato prima.

Non per parafrasare l’ormai famosa gag … ma Enoch ed Elia, se non possono stare in Paradiso e se devono stare da qualche parte, dove possono mai stare?
Almeno un pianeta simile alla Terra deve esserci.

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Spring

la prima frase Vite e vite pullulano nei milioni di mondi che sono la gioia del vostro sguardo nelle notti serene,

è riferita ai mondi che noi vediamo, non agli esseri lì presenti (beati e angeli che non vediamo )

la seconda frase spiega bene:
la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi.

questo mondo oscuro non puo essere svelato ora, ma solo quando saremo in cielo

Ultima modifica di 1 anno fa da mario mancusi
Spring
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Non è molto chiaro. Comunque riposto un video che avevo già messo tempo fa: antigravità

Ultima modifica di 1 anno fa da Spring
Spring
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Sostanzialmente resteranno a noi preclusi, fisicamente.

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  Spring

…Enoch ed Elia, se non possono stare in Paradiso e se devono stare da qualche parte, dove possono mai stare?

e dici bene: quanti teologi e santi non hanno affatto tenuto conto di questa tua riflessione che già, da sola, basterebbe a provare l’esistenza di altri mondi (almeno uno) abitati da esseri ‘umani’…

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Appunto abitato da uomini da qualche parte nell’universo c’è ancora il paradiso terrestre, sigillato

Brentano – Emmerick: Misteri AT 300 (clerus.org)

Quando Dio chiese ad Adamo perché mai si fosse nascosto, questi gli rispose che si era vergognato della propria nudità; era la prima volta che considerava la sua nudità come peccaminosa. A sua volta Èva rispose al Signore che il serpente l’aveva indotta a peccare.

Allora il tentatore fu scacciato per sempre dall’Eden, condannato a strisciare sulla terra e a nutrirsi di essa.

Vidi numerosi Angeli ribelli, pieni di cattiveria, furore e aggressività, compiacersi di questi avvenimenti funesti.

Essi erano discesi sul paradiso terrestre per tentare i nostri progenitori che erano finiti in loro balìa, sedotti astutamente dal serpente.

Dopo la grave disobbedienza i nostri progenitori, che erano stati l’immagine di Dio, divennero l’immagine di se stessi. Perduta l’innocenza dell’origine, ad Adamo venne ritirata la santa benedizione di Dio ed entrambi furono proscritti dal paradiso terrestre[25]. Essi furono condannati a coltivare la terra e così a guadagnarsi il nutrimento con il sudore della loro fronte. Vidi Adamo ed Èva lasciare la collina dell’Eden per andare a vivere sulla Terra.

Il mio divino Sposo, Gesù, dopo avermi mostrato tutto questo mi disse: “Dio non avrebbe avuto bisogno di farsi uomo e morire sulla croce per la salvezza dei discendenti di Adamo; Egli, in virtù della sua Onnipotenza, avrebbe potuto redimere l’umanità peccatrice in altro modo”.

Interiormente compresi che non è mai possibile all’uomo di giudicare il perfetto operato di Dio, perché Egli agisce secondo la sua infinita bontà e carità, che sono incomprensibili al povero intelletto umano.

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

All’inizio era tutto uguale e uniforme, poi la collina lucente, sulla quale stava Adamo in Paradiso, si sollevò e si innalzò,
Quindi il paradiso terrestre è stato sigillato e portato in qualche luogo nell’universo

Beata Anna Katharina Emmerick: La Chiesa militante (medjugorje.altervista.org)

eranuova
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Che significa: “non c’è paragone” fra Simma e Franca Cornado?
Hai letto le sue meravigliose (e finalmente originali) locuzioni? Uniche nel panorama mondiale per varietà e vastità di argomenti, considerando la sua umile preparazione culturale: ti assicuro che non c’è nulla che si avvicini alla sua ricchezza e profondità…

Ultima modifica di 1 anno fa da eranuova
mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Mai sentita nominare mi dispiace

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Tutto può essere … o è vero in parte, la cosa più probabile. I demoni poi dicono il falso per confondere ed anche per vantarsi. La cosa strana è che l’universo obbedisce ad un fine “finalistico”: niente avviene per caso; se il costruttore dell’universo ha costruito miliardi di dimore, le ha preparate per miliardi di esseri; altrimenti per chi le avrebbe preparate?

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Pei beati , non c’è scritto che nel paradiso ci sono tanti posti ??? bene l’universo è stato creato per i beati, compresi i pianeti, lo spiego dott.g.i. tempo addietro

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

L’universo è stato creato per i beati , non c’è scritto che nel paradiso ci sono tanti posti ??? bene l’universo è stato creato per i beati, compresi i pianeti, lo spiego dott.g.i. tempo addietro, a garabandal una veggente disse che due pianeti erano abitati da uomini probabilmente anime purganti, dott.g.i. correggimi se sbaglio.
Inoltre come detto sopra si afferma l’esistenza di altri esseri nell’universo in apparizioni marcatamente false:

Suora Caterina, Conchiglia, Enoch, Luz de Maria, Manduria, Suor Beghe, JNSR-Dozule
aggiungo in un ‘altro esorcismo di Don Tomaselli
Don Giuseppe Tomaselli: l’esorcista che credeva che gli “alieni” fossero demoni (gianlucamarletta.it)

Preso da un esorcismo fatto in data 15.07.1978, in cui il demone Allida è stato costretto a rivelare al prete esorcista da chi proviene il fenomeno UFO: La dichiarazione concernente la faccenda dei pianeti, la quale afferma che su di essi abitano altri uomini, è falsa… In un certo modo puzza di spiritismo. …Sugli altri pianeti non vi sono nemmeno uomini. E’ solo un illusione. Ad inviarli (i dischi volanti) sono proprio quelli che abitano sui pianeti, gli spiriti maledetti, affinchè gli uomini possano essere in qualche modo sedotti, o abbiano solo queste cose in testa; o affinchè possa essere negato il Cristo, se vi sono storie di semisfere o di sfere… Allora il mondo pensa: se vi sono quelle cose, anche la fede è cucita di filo bianco.

Maria Simma e Padre Amorth – Gli ufo sono opera di satana – YouTube
Maria Simma e Padre Amorth – Gli ufo sono opera di satana

Demonio e Demoni 2 (weebly.com)

Mess. del 13/15-10/1967 a suor N.N. uscito con l’imprimatur.

“…Di tutti i pianeti, solo la terra custodisce l’immagine di Dio; l’uomo! Gli altri pianeti non sono abitati.”

Ultima modifica di 1 anno fa da mario mancusi
Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Dunque il Creatore avrebbe creato l’universo per farlo abitare da esseri malvagi che operano notte e giorno per confezionare inganni a disgraziati che vivono sulla terra; oltretutto considerando che su questa terra di buoni ce ne sono pochi, il 99,999999…% nell’universo sarebbero malvagi! Su argomenti non di fede i demoni rispondono come a loro conviene prendendo per i fondelli gli umani; il “potere” di scacciare i demoni non è equivalente a sottometterli in assoluto alla volontà dell’esorcista, è limitato alla sola liberazione che si può raggiungere, anche limitatamente, con molta fatica.

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Brentano – Emmerick: Misteri AT (clerus.org)

Vidi improvvisamente uno spazio illimitato immerso in una luce stupenda. Una palla luminosa splendeva simile ad un sole e diffondeva la luce nell’universo; l’Angelo mi disse che era il chiarore della Trinità. Mi preparai quindi a contemplare la visione e vidi che sopra il sole della Trinità c’era un sole più grande che non si poteva guardare, mentre, sotto di esso, si formavano uno dopo l’altro cori di spiriti infinitamente luminosi, forti e belli.

In quest’universo celeste infuso di gloria divina le milizie angeliche manifestavano profonda riverenza verso il sole più sublime. Vidi poi alcuni Angeli uscire fuori dai cori e contemplare la propria bellezza; avevano preso coscienza di possedere una volontà propria e iniziavano a distaccarsi da quella divina. Gli altri Angeli erano rimasti silenziosamente uniti nei cori coprendo gli spazi vuoti lasciati dai primi. Appena i cori luminosi furono ricomposti, vidi quegli Angeli, che si erano ribellati alla volontà divina, cadere dalle altitudini celesti e finire in un disco oscuro molto più sotto delle altezze celesti.

Caddero così in una zona profonda e oscura dell’universo dove furono costretti a rimanervi; avevano perduto tutta la loro luminosità e la loro bellezza. Il mio Angelo custode mi disse che essi erano stati condannati da Dio a vivere nelle tenebre in uno stato di perenne impazienza.

Il disco oscuro mi apparve infinitamente piccolo e lontano. Dal momento in cui ho visto cadere gli Angeli cattivi ho sempre pensato che essi hanno portato molto male sulla Terra. Erano così numerosi che se avessero avuto forma materiale avrebbero oscurato il sole con le loro ombre.

Una parte degli Angeli cattivi finì su un’altura della Terra, la quale poi fu sommersa dalle acque del diluvio e la regione fu chiamata più tardi “Mar Nero”. Quando quest’altura venne sommersa, gli Angeli si stabilirono nell’aria, da dove agivano negativamente suM’uomo in quanto si erano allontanati da Dio.

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Anche San Paolo dice che non tutte le interrogazioni dei demoni sono attendibili e poi Padre Pio e Maria Valtorta parlano di extraterrestri

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

L’ho spiegato hai letto ma quante volte lo devo riscrivere ?????
Maria simma ha avuito locuzioni del demonio ??? non mi pare
Padre Pio ha detto che nell’universo ci sono altri esseri che amano Dio , ha parlato di UFO? non mi pare, sono Angeli e Beati lo ripeto Maria Valtorta, ha detto :
forse qualcuno lo legge o ripetiamo sempre le stesse cose

la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi.

SIGNIFICA CHE SOLO QUANDO SAREMO IN PARADISO POTREMMO VEDERE QUESTI MONDI, CAPITO ????? NON SONO ESSERI MATERIALI

mario mancusi
1 anno fa

Chiesa e post concilio: Identità Digitale Europea, il progetto UE per farci schiavi come i cinesi

Identità Digitale Europea, il progetto UE per farci schiavi come i cinesiCosa comporta? È presto detto. Se non avrai un’identità digitale non potrai accedere ai servizi pubblici, avere i certificati medici, aprire un conto in banca, presentare la dichiarazione dei redditi, fare domanda per un’università, affittare una casa, noleggiare un auto, chiedere un prestito e tante altre cose. Lo Stato vuole controllare tutto di te, fino al battito delle ciglia. La rete internet e le nuove tecnologie sono diventate un meccanismo implacabile.

 Il piano dovrebbero iniziare nella prima metà del 2023 e l’Italia è tra i Paesi pilota. Il sistema entrerà in vigore a fine settembre 2024.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

queste sono notizie e non il blaterare del brasiliano! Pare che supereranno lo SPID e faranno in modo che senza la carta di identità elettronica non si possa fare niente.

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Io non nego che il brasiliano ci azzecchi, ma non credo che la Santa Vergine sia una postina. Questo diffondere terrore, questo parlare di tragedie, ha qualcosa di sovrumano ma non per questo di divino. La fede nasce dall’amore di Dio, dallo sperimentare la sua misericordia: è un dono che fa pregustare le gioie dell’Aldilà. Questo minacciare tragedie e distruzioni, questo ricattare chiedendo preghiere e mortificazioni, digiuni e autoflagellazioni puzza di zolfo. Il signore delle mosche ci sguazza nel turbare le anime….

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  Remox

i messaggi del brasiliano sono strutturati nella paura, generano angoscia e timore, sono formidabili nel senso letterale del termine. La buona gente si nutre delle previsioni di catastrofi, l’invito alla preghiera è fatto per evitare la tragedia, quindi la preghiera serve per salvare la creta di cui siamo fatti e non per lodare Dio. Invece di ascoltare le fandonie del brasiliano, ascoltiamo Blondet: Dio c’è, nonostante la malvagità dei potenti ….https://www.maurizioblondet.it/il-crimine-assoluto-conro-lumanita/

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

“fa pregustare le gioie dell’Aldilà”; c’è chi è convinto di ricevere fregature e su questa terra e nell’altra:
Salvador Freixedo appartenne per trenta anni all’Ordine dei Gesuiti prima di essere espulso per le sue idee sovversive; condusse studi umanistici, di filosofia, teologia, ascesi e psicologia in università statunitensi ed europee. Negli anni cinquanta del novecento le sue critiche sulle posizioni della Chiesa cattolica e, la pubblicazione dei suoi scritti gli costarono il carcere e, più tardi l’espulsione dal sacerdozio. Dagli anni settanta del novecento si è dedicato alla ricerca nel campo della parapsicologia e dell’ufologia, in particolare al fenomeno U.F.O. in rapporto con il fenomeno religioso e la storia umana, pubblicando diversi libri sull’argomento. In Difendiamoci dagli Dei! scrive: “Penso sia giunto il momento che l’umanità ne prenda atto, perché purtroppo la maggior parte di essa non ha ancora affrontato la dura realtà di essere stata manipolata e ingannata dagli dei.” e “… Il Dio cristiano di cui parla il Pentateuco pur esistendo realmente non è il buon padre che voleva farci credere, tanto meno è il Dio universale, Creatore di tutto il cosmo. È solo una delle tante entità che – come molti altri prima di lui – ha cercato di impersonare la grande energia intelligente che ha creato tutto l’universo.”
Due video significativi.
Salvador Freixedo-L’umanità è schiava-Conferenza ITA:
https://www.youtube.com/watch?v=4Q4oz4tztiA
Riflessioni sull’origine del male,a chi serve?-Salvador Freixedo:
https://www.youtube.com/watch?v=I-k4p6PPlas

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Mi chiedo come facciano ad incartarsi in simili trappole logiche. Doveva fumargli il cervello per qualche ragione.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

La stessa cosa dicevano di Galileo …

Massimiliano
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Falsa la premessa, falsa l’affermazione… Ma se torna comodo, nessun problema. Saluti.
Massimiliano

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Massimiliano

Purtroppo bisogna argomentare; non basta semplicemente affermare o negare …

Lucio Anneo
Lucio Anneo
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Ho ascoltato per intero i video che hai postato. Che esistano milioni di pianeti abitati da esseri intelligenti per me è sicuro. Le conseguenze delle ipotesi formulate da Freixedo, la creazione delle religioni da parte degli alieni, fino ad altri che sostiene che questi alieni in qualche modo si nutrirebbero delle preghiere e delle paure degli umani…ebbene, tutto questo sconvolge il credente, cattolico o musulmano o che sia….forse ha ragione Tolstoj: se devo scegliere fra Cristo e la verità, scelgo Cristo. Pensa che mi toccherà testimoniare la certissima fede di mia zia Antonietta, ora che è avviato il processo di beatificazione…

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Lucio Anneo

Siamo in mezzo ad un naufragio; ogni tavola è buona per la salvezza; ma poi ci salverà veramente?

Spring
1 anno fa

Devo ancora finire di vederlo, ma mi sembra interessante.

La sfera

Per chi ama leggere

Dimash
1 anno fa

Bakhmut( Artemovsk in russo) sta per essere accerchiata e forse sarà abbandonata dall’esercito ucraino. Intanto alcune nazioni che avevano promesso carri armati Leopard non li manderanno o ne manderanno molto pochi. La Russia ammassa aerei ed elicotteri ai confini, l’Ucraina prenderà molte scoppole , a quanto pare.

https://www.youtube.com/watch?v=QsKIwc9aZKk

Ultima modifica di 1 anno fa da Dimash
mario mancusi
1 anno fa

Aggiungo questa considerazione che ogni vero cattolico dovrebbe fare: https://www.aldomariavalli.it/2022/01/07/un-telescopio-gli-alieni-la-fede-tante-domande-e-la-risposta-di-un-diacono/amp/

1) Gli eventuali alieni sono stati redenti da Cristo? Se sì, perché? Hanno commesso anche loro un peccato originale? E se l’hanno commesso com’è stata possibile una redenzione senza che Cristo abbia assunto la loro natura? Si redime infatti ciò che si assume: questo ci insegna la teologia. E ricordiamoci che san Paolo dice che Cristo è morto una sola volta (Eb 9,26), quindi si escludono categoricamente vite di Cristo parallele (o precedenti) in altri pianeti.

2) Se gli eventuali alieni non hanno avuto bisogno di redenzione, perché non hanno commesso un peccato originale, vuol dire che sono meglio di noi? Più “alti” di noi? Se sono superiori, come la mettiamo con la Madre di Dio, che è seconda solo a Dio? È ad essi superiore o inferiore?

3) Forse gli eventuali alieni non sono stati sottoposti alla scelta come i progenitori, quindi non hanno libero arbitrio?

Queste semplici domande danno la proporzione del problema che si creerebbe davanti alla scoperta di esseri extra-terrestri. Lungi, quindi, dal “non comportare difficoltà”.

Pensi anche a un altro elemento: sarebbero minate le affermazioni della Scrittura riguardo alla creazione ex nihilo da parte di Dio.

Ormai da decenni si cerca disperatamente l’acqua e quindi tracce di organismi in ogni corpo celeste che ci venga a tiro. Anche se specificatamente non viene affermato, è mia ferma opinione che uno degli intenti sia quello di affermare che Dio con la creazione non c’entra nulla, cosa peraltro che anche molti cattolici ormai credono senza problemi.

Ecco perché si cercano disperatamente prove di un inizio da un punto di partenza assolutamente fortuito, del tipo di un meteorite che ha impattato sulla primordiale terra depositando gli elementi utili alla nascita degli organismi.

La scoperta di una razza aliena rafforzerebbe questa esclusione di Dio dagli eventi creativi, o se non altro metterebbe dubbi in una miriade di cristiani.

Concludo dandole la mia personale opinione in merito: non ci sono civiltà aliene, almeno esseri più intelligenti di noi. Se l’uomo è il capolavoro di Dio e anzi Dio ha fatto l’uomo guardando al Figlio (Col 1,16), com’è possibile che ci siano esseri superiori all’uomo?

Quindi ogni tentativo dell’uomo di cercare esseri nell’universo sarà un fallimento colossale, come finora è stato.

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Anche San Paolo dice che non tutte le interrogazioni dei demoni sono attendibili e poi Padre Pio e Maria Valtorta parlano di

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

Extraterrestri

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

L’ho spiegato hai letto ma quante volte lo devo riscrivere ?????
Maria simma ha avuito locuzioni del demonio ??? non mi pare
Padre Pio ha detto che nell’universo ci sono altri esseri che amano Dio , ha parlato di UFO? non mi pare, sono Angeli e Beati lo ripeto Maria Valtorta, ha detto :
forse qualcuno lo legge o ripetiamo sempre le stesse cose
la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi.
SIGNIFICA CHE SOLO QUANDO SAREMO IN PARADISO POTREMMO VEDERE QUESTI MONDI, CAPITO ????? NON SONO ESSERI MATERIALI

anonimo
anonimo
1 anno fa
Rispondi a  Vimana

Viamana colui che crede a Luz de Maria e suor Beghe ? ho detto tutto ahahaha

mario mancusi
1 anno fa

A EXTRAORDINÁRIA REVELAÇÃO NAS PROFECIAS DE ANGUERA – YouTube

Remox
in questo video Regis spiega questo messaggio:
UN UOMO APPARENTEMENTE BUONO, OSSIA L’ANTICRISTO, ACQUISTERÀ GRANDE POTERE SATANICO. L’AZIONE MALEFICA SI VERIFICHERÀ NELLA FESTA DI UN GRANDE SANTO, QUELLO CHE QUANDO VENNE CHIAMATO DA DIO CADDE DA CAVALLO E LA CUI VITA VENNE TRASFORMATA.
SECONDO QUANTO AFFERMATO da PEDRO REGIS IL SANTO IN QUESTIONE SAREBBE SAN NORBERTO DI XANTEN, MEGLIO NOTO COME SAN NORBERTO DI PRÉMONTRÉ, ARCIVESCOVO DI MAGDEBURGO. LA CUI MEMORIA LITURGICA CADE IL 6 GIUGNO.

Norberto (notare era tedesco ) fu nominato arcivescovo di Magdeburgo da papa Onorio II nel 1126. Nello scisma verificatosi a seguito dell’elezione di papa Innocenzo II nel 1130, Norberto appoggiò Innocenzo II contro l’antipapa Anacleto II nel grande sinodo dei vescovi tenutosi nell’ottobre 1130 a Würzburg.
cito regis:
fu un difensore dell’eucarestia una MURAGLIA , (per chi vuole capire).

Ne consegue che l’Anticristo citato nel messaggio è riferito non a un politico, non a un uomo qualsiasi ma a un Antipapa che combatterà la Chiesa Cattolica, come detto da Regis Papa Onorio fu Papa ma non un vero successore di Pietro.
Insomma la situazione che stiamo vivendo

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Remox la cosa sorprendente rispetto alla situazione attuale è che in parallelismo anche dopo L’Antipaoa Anacleto II ci fu subito dopo un secondo Antipapa di breve durata Vittore IV

Durante l’elezione papale del 1130 il cardinale Gregorio Conti si schierò a favore di Anacleto II, venendo naturalmente subito dopo deposto da papa Innocenzo II, eletto anch’esso papa in contrapposizione ad Anacleto (Innocenzo risulterà poi il pontefice legittimo).

Il 13 marzo 1138 fu eletto, su suggerimento della famiglia nobile romana dei Pierleoni, come successore di Anacleto II, assumendo il nome di Vittore IV. Fu però indotto poco dopo a dimettersi dall’influenza di Bernardo di Chiaravalle e fece atto di sottomissione, con altri cardinali fino ad allora di obbedienza di Anacleto II, a papa Innocenzo II il 29 maggio dello stesso anno. Questi li perdonò e reintegrò anche Gregorio Conti nella carica e nel titolo circa due mesi dopo. Tuttavia, un anno dopo, in occasione del secondo concilio lateranense, papa Innocenzo II si ricredette, revocando perdono e reintegro ai cardinali già seguaci di Anacleto, tra i quali Gregorio Conti.

Anche ora si aspetta un secondo falso. Un falso si alzerà e un altro arriverà

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Secondo te , sarà in seguito alle dimissioni di Papa Francesco, o a seguito della sua morte , il messaggio Giuda incontrerà un altro Giuda, farebbe pensare alla prima ipotesi

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

“Ne consegue che l’Anticristo citato nel messaggio è riferito non a un politico, non a un uomo qualsiasi ma a un Antipapa che combatterà la Chiesa Cattolica, come detto da Regis, Papa Onorio fu Papa ma non un vero successore di Pietro. Insomma la situazione che stiamo vivendo” (mario mancusi)

No, Onorio fu Papa e vero successore di Pietro.
Pedro, ad una ascoltatrice che lo accusa di fare troppe polemiche, risponde che lui non fa polemiche, ma che se vuole comprendere il senso del suo discorso deve leggere i messaggi del maggio-giugno 2017 sui re d’Israele. Egli afferma:

«Una cosa è essere Papa e altra cosa è essere successore di Pietro.

Nella festa di un grande santo (6 giugno) un uomo apparentemente buono acquisirà un grande potere satanico e farà strage nella Chiesa cattolica… io non credo che quest’uomo sia un politico… uscirà dalla Chiesa cattolica… chi sarà?… sarà che è già nato e che sta là fuori… io non lo so… non ho questa informazione…»

Ovviamente, lui intende che uno eletto Papa senza essere vero successore di Pietro, è un antipapa (come Anacleto II), ma non sa chi sarà questo “anticristo” (così è definito nel messaggio).
Innocenzo II era il vero successore di Pietro (e vero Papa).
Anacleto II era stato eletto Papa, ma non era vero successore di Pietro (accuse di simonia). Ricordo che Anacleto II, nato Pietro Pierleoni, era di famiglia ebraica (della ricca e potente famiglia romana dei Pierleoni).

La storia di questo scisma che durò otto anni, dal 1130 al 1138 (anno della morte di Anacleto II), è interessante.
Si inquadra, nel febbraio 1130, durante gli ultimi giorni di Papa Onorio II, quando le sue condizioni di salute si erano aggravate (morì il 13 febbraio 1130). Si formano due bande di cardinali, con la conseguenza di due conclavi, che eleggono due papi diversi.

Leggendo il resoconto dettagliato, scopro che:

Il 13 febbraio si diffuse per Roma la voce della morte di Onorio. La folla inferocita si recò a Sant’Andrea, ma si disperse dopo che il papa, tremante e delirante, si affacciò dalla balconata. Onorio, per cui forse lo sforzo dovuto alla sua ultima apparizione pubblica era stato eccessivo, morì durante la notte.

Secondo le disposizioni vigenti, il corpo del pontefice defunto sarebbe dovuto rimanere esposto ai fedeli per tre giorni, e poi sepolto, prima che si potesse procedere all’elezione di un successore. Aimerico però accelerò i tempi. Espletate le funzioni liturgiche, fece trasportare la salma del pontefice in Laterano. Di buon mattino lo stesso Aimarico e i 16 cardinali del partito ildebrandino si riunirono ed elessero un cardinale famoso per il suo zelo religioso, il cardinale Gregorio Papareschi… I cardinali quindi si portarono in Laterano, dove il nuovo papa prese il nome di Innocenzo II…

Quando la notizia raggiunse San Marco, dove erano radunati i restanti quattordici cardinali, l’elezione di Innocenzo fu immediatamente dichiarata non canonica e si decise di eleggere papa il cardinale Pierleoni, che scelse il nome di Anacleto II. Si dava così inizio ad uno scisma destinato a durare fino al 1138…

https://it.wikipedia.org/wiki/Antipapa_Anacleto_II

Prima cosa degna di nota: quest’atto del cardinale Aimerico, ostile al Pierleoni, che convoca il conclave di notte, subito dopo la morte di Onorio II e in gran segreto fa eleggere il nuovo pontefice, Innocenzo II, mi ricorda molto il sogno di don Bosco:

«I Piloti radunati lo hanno eletto così subitamente, che la notizia della morte del Papa giunge colla notizia dell’elezione del successore.»

I cardinali elettori di Innocenzo II ribadirono che il favore dei Romani per il Pierleoni avrebbe minacciato il sereno svolgimento del conclave, che perciò si era dovuto svolgere in segreto e senza il consenso del clero e del popolo.

Seconda cosa notevole: La potenza di Anacleto II e della sua famiglia dei Pierleoni costrinse Innocenzo II e i cardinali suoi fautori alla fuga da Roma.

Ai primi di maggio [profeticamente importante il mese di maggio] Innocenzo lasciò Roma, avendo compreso di non avere molte possibilità di successo non avendo dalla sua il popolo romano.

Anacleto rimase il solo papa nella capitale. Politicamente, si trattò però di una decisione non fortunata: mentre Anacleto regnava a Roma, Innocenzo si recava dapprima a Pisa, quindi a Genova, poi in Francia ed in Inghilterra; infine alla corte dell’Imperatore Lotario III… [in Germania]

Ossia, dopo un doppio conclave con doppia elezione, un Papa (quello legittimo) dovrà andarsene perché di troppo.

Ecco perché riguarda il futuro (prossimo).
Ho sempre immaginato lo scisma in questo modo (l’ho anche scritto): nel contesto di un conclave, il collegio cardinalizio si spacca e si formano due gruppi, ognuno dei quali elegge un papa. Due Papi rivali: cardinali contro cardinali, vescovi contro vescovi, sacerdoti contro sacerdoti, e fedeli disorientati che non sanno da che parte stare.

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Dott.g.i.ho sbagliato a scrivere ovviamente non mi riferivo a Papa Onorio ma a Papa Anacleto antipapa ,papa ma non vero successore di Pietro, infatti l’avevo scritto nel discorso precedente antipapa Anacleto II 

Ultima modifica di 1 anno fa da mario mancusi
dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Una cosa è parlare della possibilità che Dio abbia creato altri esseri, in luoghi della creazione a noi ignoti (da comprendere che tipo di natura abbiano), ciò non crea alcuna difficoltà e anzi, non possiamo nemmeno escluderlo, perché significherebbe limitare l’Onnipotenza di Dio Creatore.

Altra cosa è parlare degli “extraterrestri” nel modo in cui vengono presentati dai media e dalle nuove correnti pseudo-religiose.
Gli UFO e gli alieni fanno parte del piano diabolico del Nuovo Ordine Mondiale. Sono esseri definiti “buoni” che “aiuteranno” l’umanità, apparendo al momento giusto per permettere all’umanità di fare un salto quantico verso la Coscienza Collettiva… nel momento in cui “Cristo” appare. Ovviamente, il Cristo qui è l’Anticristo.
Il tema UFO & extraterrestri è stato diffuso dalla letteratura New Age da molti anni. Il risultato finale pianificato di questo enorme programma di inganno sarà la fede nell’Anticristo.
Probabilmente, quando verrà l’Anticristo finale, fingerà di essere un Maestro asceso da un’altra dimensione, un essere divino. Dichiarerà che ha a cuore i nostri interessi e che vorrebbe condurre il mondo verso una nuova ERA pacifica. Alla fine, si farà adorare come Dio.
Dice l’apostolo san Giovanni che lo spirito dell’anticristo è negare che Gesù Cristo si sia fatto uomo e sia venuto nella carne. Infatti, cercheranno di separare il Gesù storico, venuto nella carne, dal Gesù divino che era ed è ancora Dio. In realtà, questo già lo stanno facendo da anni con tutte le false dottrine in circolazione.

La New Age dichiara apertamente (attraverso i “contattisti” umani) che i “Maestri Ascesi della Gerarchia” si stanno preparando ad intervenire di nuovo nella storia del mondo, per condurre l’umanità ad un livello superiore di coscienza e che sceglieranno una persona umana, dandole poteri e conoscenze sovrumane. Questo è ciò che noi cattolici chiamiamo l’anticristo.

Chi è quest’uomo scelto? Il nome è noto, è il Signore M. (Innominato), l’Anticristo (lo dichiarano loro, non io, che aspettano questo Avatar della Nuova Era).

“I demoni dell’aria, insieme all’Anticristo, opereranno grandi prodigi sulla terra e nell’aria…” (La Salette)

Non entro nei particolari, ma chi vuole approfondire, può leggersi questo sintetico articolo del GRIS per comprendere l’inganno che è già in atto.

Riguardo a Franca Cornado, ho trovato una cosa interessante.
Qui inserisco altri due messaggi, sempre presenti nel libro citato.

(Franca, alquanto scettica in merito alla questione “dischi volanti”, aveva domandato luce in proposito).

“I dischi volanti / vanno veloci!
Vanno a forza cosmica con luce cosmica.
Detta forza esce dalla potenza del mio amore.
Non dite: “Tuo è il Regno”?
Il Regno della Terra è mio.
Non dite: “Tua è la potenza”?
Ecco la forza cosmica!
Non dite: “Tua è la Gloria”?
Questa è la felicità e forza mistica.
Hanno una missione preparata da millenni . . .”. (29/1/1974)

“Parlando della gloria della Gerusalemme futura,
ho detto per bocca di Isaia:
“Chi sono costoro che volano come nuvole
e come colombe alle loro colombaie?” .
È una missione di pace, quella dei dischi volanti!” (21/3/1974)

Tratte dal libro “FRANCATEOLOGIA” – 1975 Magalini Editrice
IMPRIMATUR
+ PETRUS SANTORO Ep. Thermulis
Thermulis 2 aprile 1975

Questo Imprimatur lascia tuttora perplessi.

Cercando meglio, ho trovato un importante articolo di don Ennio Innocenti, sacerdote e teologo fedele alla Tradizione, in cui viene demolito tutto, anche il Movimento Carismatico (Incipit aera nova, da p. 237 a 244).

Nel dubbio, meglio stare alla larga da questa cosiddetta “carismatica”.

Stiamo a questo punto: che non possiamo più fidarci nemmeno del giudizio di un vescovo. 

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Dott.g.i. hai solo confermato quello che ho sempre sostenuto

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

01 APOLOGETICA DALLA RADIO.PDF (fraternitasaurigarum.it)

CONCLUSIONE La lettura di questo volume, insieme ai molti criteri di giudizio certo, offre anche dei motivi di perplessità. È di questa che vogliamo parlare in conclusione. Non ci tratteniamo sui molti casi di esegesi fuorviante (per es. pp. 72, 88) o sulle varie citazioni di “auctores” insinuati come “probati” (fra gli altri K. Rahner!) o sulle espressioni manifestamente erotiche del testo (per es. pp. 23, 51, 56, 92). Non possia – mo, però, non notare che troppo spesso il linguaggio della Franca è sorprendente: “Inocula il mio amore” (p. 207) comanda Dio, il quale minaccia: “verrà chiesto a chi poteva con l’autorità inocularmi e non l’ha fatto” (p. 49). “Io vi voglio drogati di Dio” (p. 61): ecco un’altra espressione sconcertante. Franca dice che “le voci sono Dio” (p. 168) e i preti cattolici in comunione col vescovo di Roma che hanno curato il volume
garantiscono che Franca è ornata di un “dono altissimo di linguaggio” (p. 225). Ora fa un po’ impressione leggere: “fra poco vi farò vedere che comando Io sulla terra e an – che nel cinema e nel video” (p. 49). Infatti chi comandi sulla terra e specialmente nel cinema e nel video è ben noto. Dio definisce se stesso “il più grande paroliere mai esi – stito” (p. 93) e difatti si diverte con le parole ( carismatici e carri-asmatici p. 117) e con le frasi (ai carismatici che “sono come i pesci del mare”: “non temete le meduse”! p. 118), chiacchiera di chimica atomica (p. 152) e di pattinaggio artistico (sulla pista del suo cuore! p. 217), afferma che per fare il censimento dei veri cristiani occorre il Movimento Carismatico e affini (sic) e molto finemente stabilisce: “Io rovescerò il mondo come si rovescia una placenta” (p. 182). Le perplessità aumentano quando si considerano altre cadenze di questo linguag – gio divino. Nella “seconda Annunciazione” Dio manda “angeli nuovi, gli Angeli della Terra” (p. 191), forse per dire che “non vuole più le regole dei conventi” (p. 187). Ad ogni buon conto: “la parola del profeta è la mia Parola e ipnotizza. Ecco perché desidero che i profeti parlino, predichino; voglio ipnotizzare il mondo” (p. 133). Più precisa – mente: “il mondo deve diventare pazzo per poi capire di diventare tutto di un pezzo” (p. 177). Il programma divino è così tratteggiato: “La mia potenza schiaccerà la loro scienza. Allora saranno davvero obbligati a convenire… Io li confonderò su tutte le cose, Io li turberò fino al caos, nella loro anima e nel loro spirito…” (p. 185). Non è tutto. Dio afferma: è incominciata la mia Chiesa di Gloria (p. 179) ! E che si fa? “La testa non va più abbassata a penitenza ma con fiducia elevata verso l’IO SONO” (p. 179), che abbiamo già spiegato. L’Era Nuova, afferma Dio, l’Era dello Spirito Santo, ossia questa, “seppellirà il dolore” (p. 177) e in questa Era “non si può più amare la mia Passione” (p. 183). Queste cose stanno scritte con l’imprimatur d’un vescovo cat – tolico romano. E Dio se la prende contro coloro che sono eccessivamente prudenti e così fanno il gioco del demonio (p. 103), contro coloro che credono, diffidenti, che il demonio s’intrufoli dappertutto (p. 148), contro coloro che non danno credito alle cose nuove (p. 149). Dio si degna di dare Lui un criterio sicuro di diagnosi del soprannaturale: il profu – mo. Sì “il profumo è sempre segnale di ottime nuove” (p. 193). Quanto a Satana, sì, anch’egli ha la possibilità di convertirsi (p. 191). Forse a que – sto punto le perplessità sul vero autore di questo libro con imprimatur episcopale si dissolvono e si valuta appieno una caratteristica dell’autore secondario: la Franca, in – fatti, scriveva il dettato senza capire (p. 206).

Vimana
Vimana
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Quante fesserie

NICOLA_Z
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Dott. G.I. :
“ .….LO SCISMA…..: nel contesto di un conclave, il collegio cardinalizio si spacca e si formano due gruppi, ognuno dei quali elegge un papa.

Due Papi rivali:
cardinali contro cardinali, vescovi contro vescovi, sacerdoti contro sacerdoti, e fedeli disorientati che non sanno da che parte stare.”

 

Dott. G.I., questo sarà un gran bel dilemma !!!!

Come faremo noi tutti e anche gli altri fedeli cattolici del mondo, a distinguere e riconoscere il vero papa?

Chi ci darà la garanzia di non cadere in errore, nel riconoscere il vero ed unico papa?

Come sarà possibile distinguere senza errore, un vero Papa da un anti-papa?

Non basterà di certo conoscere il suo curriculum ecclesiastico, per stabilire se egli sia un vero papa oppure un’anti-papa.
 

Chissà mai, che tale dilemma non venga sciolto da uno dei segreti di Medjuorje.

Anche perché sappiamo già da ora dai veggenti, che una parte importante dei 10 segreti riguardano proprio le vicende della Chiesa Cattolica, ed un’altra parte dei segreti, il mondo.

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

“Chi ci darà la garanzia di non cadere in errore, nel riconoscere il vero ed unico papa?” (NICOLA_Z)

Non credo sarà difficile.
In realtà, ho parafrasato un messaggio di Anguera che dice esattamente questo:

3.020 – 08/07/2008
Quando il regno sarà diviso, ci sarà grande disordine tra i leader religiosi. Molti uomini e donne di fede cammineranno senza direzione e pieni di dubbi. Non sapranno da che parte stare. Una piaga sarà aperta nel cuore della Chiesa.

Credo che qui ci si riferisca alla massa di “uomini e donne di fede” che in questi anni di grazia non si sono preparati spiritualmente e hanno vissuto conformando la loro debole Fede al mondo e alla mentalità del mondo.

Gli stessi messaggi invitano ad essere fedeli al vero Magistero della Chiesa, a difendere la Verità di sempre, a tenere presenti le “lezioni del passato” (cioè quello che si è sempre insegnato in 2000 anni). 
Poi, Dio è buono e certamente manderà qualche santo a illuminare il cammino (al tempo di Anacleto II c’era san Bernardo). Senza dubbio, sarà una prova tremenda per tutti.
Le apparizioni mariane hanno cercato di preparare generazioni di fedeli a questi eventi dolorosi (pensiamo a Fatima). Chi è restato indifferente e non si è lasciato formare e preparare almeno in questi ultimi due decenni (da quando nel 2000 è stato rivelato il Segreto), avrà grosse difficoltà.

4.593 – 08/02/2018
Camminate verso un tempo di grandi confusioni spirituali. Molti uomini negheranno le verità di Dio e abbracceranno falsi insegnamenti. Sarà un tempo di dubbi e incertezze per i Miei poveri figli che cammineranno in mezzo alla grande confusione.

Quali “poveri figli”? Quelli che non hanno approfondito la loro Fede in questi anni.
Per gli altri, la Verità rimarrà ferma nel loro cuore, qualunque cosa accada.
Lo vediamo già oggi: chi oggi si fa guidare e segue i cattivi pastori, è lo stesso che domani potrebbe avere grosse difficoltà nel discernere la Verità dalla menzogna. 

5.279 – 05/05/2022
Vedrete orrori nella Casa di Dio per colpa dei cattivi pastori, ma non perdetevi d’animo. Tutto in questa vita passa…

Questi “orrori” noi già li vediamo da anni nella Chiesa; chi questi “orrori” li prende per cose buone e sante, eh… corre seri pericoli.

Dio ci prova, per vedere chi è veramente fedele e chi no (oggi neppure più a questo si crede, hanno cambiato il Padre nostro):

Deuteronomio 8:2 Ricordati di tutto il cammino che il Signore tuo Dio ti ha fatto percorrere in questi quarant’anni nel deserto, per umiliarti e metterti alla prova, per sapere quello che avevi nel cuore e se tu avresti osservato o no i suoi comandi.

Deuteronomio 13:4 …perché il SIGNORE, il vostro Dio, vi mette alla prova per sapere se amate il SIGNORE, il vostro Dio, con tutto il vostro cuore e con tutta l’anima vostra.

Salmi 65:10 Dio, tu ci hai messi alla prova;
ci hai passati al crogiuolo, come l’argento.

Ultima modifica di 1 anno fa da dott.G.I.
mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  dott.G.I.

Dott.g.I. Seguendo la tua ipotesi dopo la rinuncia o morte di Papa Francesco si dovrebbe eleggere sia Petrus Romano ( il quale fuggirà) che il secondo falso, il quale considerando anche il parallelismo con Anacleto e il suo successore, dovrebbe avere breve durata e pentirsi, in analogia anche con Anguera, rientrerebbe anche la profezia di La salette con due Papi dubbi e la profezie della Mistica Bretone con due Antipapi e la sede vacante di qualche mese, iniziata con la morte di Papa Benedetto

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Remox

I parallelismi continuano , occorre solo capire se questa vicenda è sorta già con il duopolio Papa Francesco Papa Benedetto, come sembrerebbe , o riguarda I successori, a questo punto non manca molto al compimento delle profezie, il secondo falso avrà breve durata e Petrus Romano che subirà il martirio avrà un pontificato anch’esso limitato nel tempo

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Remox

La cosa particolare è che il pontificato di Innocenzo II abbraccia i due antipapi mentre ora abbiamo , considerando le nostre ipotesi e le profezie di Garabandal e della mistica Bretone un periodo di sede vacante, si può ipotizzare che dopo la morte o rinuncia di Papa Francesco, si riuniscano due conclavi i 40 cardinali elettori nominati da Papa Benedetto e Papa Giovanni Paolo II che eleggeranno Petrus Romano , e gli 80 cardinali elettori nominati da Papa Francesco che nomineranno il secondo Falso

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

La verità è negata al genere umano: chi dice una cosa e chi dice il contrario; purtroppo la verità non è sperimentabile, possiamo solo supporre, analizzare e sottoporre a critica serrata ciò che ci viene mostrato e … farsi solo una opinione. Se ci fidiamo ciecamente delle profezie o racconti presentati come tali, certamente andremo incontro a dolorose delusioni. Prendiamo ad esempio le “locuzioni” sottostanti; non si erra di molto se viene affermato che sono nate in qualche studio di “servizi” che seguono ogni fenomeno sociale suscettibile di conclusioni favorevoli se bene guidate all’interno da infiltrati (es. Mafia di San Gallo, cristiani che seguono la messa in latino …):

Locuzioni al mondo | Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo (locutionsonline.org)

2015 Special Locutions – Il terrorismo è irrazionale | Locuzioni al mondo (locutionsonline.org)
{9 febbraio 2015
Il terrorismo è irrazionale (locuzione speciale)
Gesù
Putin è il vero uomo d’acciaio. L’Occidente si riunisce per pianificare la sua strategia, ma non possono competere con Putin. E’ troppo tardi. Ci sono stati troppi errori, troppi compromessi e troppi ritardi. L’Occidente dà risposte morbide mentre Putin intraprende azioni forti.
L’Ucraina è solo l’inizio. Si immagina come colui che ristabilirà la grandezza dell’Unione Sovietica. Inizia con le terre che sono più vicine alla Russia e dove ci sono alcuni simpatizzanti. Completerà il suo lavoro in Ucraina, che sarà suddiviso in varie sezioni con diverse relazioni con Kiev. Tutta l’Ucraina è vulnerabile. Anche dopo che tutto è risolto, ci sarà un’agitazione costante.
Poi getterà gli occhi su altre terre, in particolare gli Stati baltici e persino su parti della Polonia. È un uomo d’acciaio. Tutto questo farà sì che le persone rivalutino le verità e il potere di Fatima. Putin, con tutta la sua malvagità, richiamerà effettivamente Fatima alla luce.
11 febbraio 2015
Il terrorismo è irrazionale (locuzione speciale)
Maria
Una grande oscurità giace nel terrorismo, ma la più grande oscurità, un’oscurità totale, completa e indurita, giace nel cuore di Putin. Ha legami con la Siria, l’Iran, il Libano e lo Yemen. Ha armi ed eserciti, ma più importante di tutto questo è il suo cuore, che è come una gigantesca palla di ferro di oscurità totale. Non si arrenderà mai. Distruggerà il più possibile l’Ucraina. Non scenderà mai a compromessi e non sarà mai persuaso. Egli è lo strumento perfetto di Satana}.

Da notare la data: 11 febbraio 2015; la data non è casuale: l’11 febbraio la Chiesa celebra la memoria della Madonna di Lourdes e chi ha confezionato la locuzione era un esperto del settore; la guerra nel Donbass, iniziata ufficialmente il 6 aprile del 2014, vide la contrapposizione tra l’esercito di Kiev e i separatisti del Donbass; ma la guerra in Ucraina era già stata programmata e oltre alle armi hanno messo in campo pure le profezie.
La cosa non è nuova; anche Hitler si servì delle quartine di Nostradamus, ma finì male lo stesso. Credo che anche questa volta la conclusione sarà diversa da quanto preventivato.
In effetti le locuzioni sopra riportate sono considerate false:
https://www.sanctusjoseph.com/locuzionialmondo/Fatima_Papa_Gerusalemme.html
Nota:
{Le presenti locuzioni al mondo si sono dunque concluse l’11 luglio 2012 con un chiaro messaggio da parte di Maria SS., con la promessa che avrebbe utilizzato in futuro un modo più potente per comunicare con i suoi figli.
Invece inaspettatamente e senza alcuna spiegazione le locuzioni sono poi proseguite (e sono tuttora disponibili in libri o tramite internet nella lingua inglese). Tali successive locuzioni sono state però evidentemente provate false, soprattutto in considerazione della dettagliata, ma mancata predizione di un collasso economico che doveva avvenire nel settembre 2015 durante la visita di Papa Francesco negli Stati Uniti d’America. Dopo di che il sito ufficiale in inglese “locutions.org” è stato improvvisamente chiuso senza alcun discernimento da parte degli autori. Prudentemente tali successive locuzioni vengono pertanto omesse dalla presente pubblicazione}.
Fino a che si divertono con le profezie va tutto bene; ma quando mostrano propositi a dir poco strani c’è da preoccuparsi.
La prudenza non manca comunque in costoro: hanno prima abolito i manicomi.

http://accademiadellaliberta.blogspot.com/2023/02/vogliono-hackerare-la-razza-umana-il.html
VOGLIONO HACKERARE LA RAZZA UMANA ? Il TERRIFICANTE discorso di Yuval Harari al World Economic Forum

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

https://comedonchisciotte.org/gli-stati-uniti-potrebbero-essere-i-maggiori-perdenti-in-una-guerra-contro-la-russia/

GLI STATI UNITI POTREBBERO ESSERE I MAGGIORI PERDENTI IN UNA GUERRA CONTRO LA RUSSIA{…È chiaro che gli Stati Uniti stanno preparando il terreno per un “annuncio della vittoria” in primavera – come preannunciato dai deliranti commenti di Milley – e, [subito dopo], per un rapido cambio di rotta, ad un soffio dall’inizio del calendario elettorale presidenziale statunitense. … Ma poi è arrivato Seymour Hersh a presentare al mondo una dura e innominabile realtà, con conseguenze politiche estremamente complicate (mi riferisco all’intervista di Hersh alla Berliner Zeitung). No, non si tratta del sabotaggio del Nord Stream (questo lo sapevamo), ma della rabbia che sta montando a Washington e del disprezzo nei confronti degli immaturi giudizi politici di Biden e della sua stretta squadra di neoconservatori.
Non si tratta solo del fatto che il team di Biden ha “fatto saltare i gasdotti;” ne sono orgogliosi! Non si tratta solo del fatto che Biden ha distrutto la capacità competitiva e le prospettive occupazionali dell’Europa per il prossimo decennio (alcuni applaudiranno). La parte esplosiva della narrazione [di Hersh] è stata che “Ad un certo punto, dopo l’invasione dei Russi e il sabotaggio… (parliamo di individui che lavorano in posizioni di vertice nei servizi di intelligence e sono ben addestrati) si sono rivoltati contro il progetto. Lo ritenevano folle.” … }

Spring
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

La parte esplosiva della narrazione [di Hersh] è stata che “Ad un certo punto, dopo l’invasione dei Russi e il sabotaggio… (parliamo di individui che lavorano in posizioni di vertice nei servizi di intelligence e sono ben addestrati) si sono rivoltati contro il progetto. Lo ritenevano folle.” …

Questo suggerisce che le profezie sulla ritirata sono molto verosimili.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  Spring

Non solo individui che lavorano nei servizi.
https://www.unz.com/runz/but-that-newspaper-is-dead/
{Pochi giorni fa, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha tenuto udienze sulle accuse di Seymour Hersh secondo cui l’amministrazione Biden avrebbe distrutto illegalmente i gasdotti Nord Stream da 30 miliardi di dollari in Europa. Hersh è uno dei giornalisti più famosi d’America e la settimana precedente aveva rivelato i dettagli esatti dell’attacco, un evidente atto di guerra contro la Germania, nostro stretto alleato della Nato. La storia è probabilmente più grande di qualsiasi altra cosa nell’imponente carriera di mezzo secolo di Hersh, ma con pochissime eccezioni le sue rivelazioni e la sessione delle Nazioni Unite che ne è scaturita sono state totalmente ignorate da tutti i nostri media mainstream, in modo che solo una fetta del pubblico occidentale possa mai ascoltare questi fatti e riconoscerne l’importanza. Ad esempio, il recente abbattimento da parte del nostro governo di diversi palloni meteorologici americani sembra aver ricevuto una copertura giornalistica almeno 100 volte maggiore. … la sessione del Consiglio di sicurezza sulla distruzione di alcune delle più importanti infrastrutture energetiche civili europee ha attirato la testimonianza di personalità pubbliche americane di spicco. …}
Hanno tentato di silenziare il tutto ma è stato inutile.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

https://www.editorialedomani.it/politica/italia/emanuela-orlandi-vaticano-banda-magliana-de-pedis-gacuo475
Ecco chi è il “socio” della banda della Magliana che accusa il Vaticano per il rapimento di Emanuela Orlandi{… Quarant’anni non sono bastati per arrivare alla verità, ma continuano ad aggiungersi tasselli: il socio di Enrico “Renatino” De Pedis che ha raccontato al blog Notte Criminale delle circostanze scabrose del rapimento di Emanuela Orlandi è Marcello Neroni, sodale del boss della banda della Magliana, e a suo dire a conoscenza dei segreti che hanno portato alla scomparsa della ragazza. Accuse che ribadiscono le ipotesi di diretto coinvolgimento della banda criminale ma soprattutto del Vaticano. …}. Tremendo l’audio allegato: se è vero quanto riportato, è una atomica … Per ora tutto tace, il silenziatore funziona ancora ma fino a quando?
Altro guaio, questa volta prettamente religioso: dal 20 di febbraio è praticamente vietata la messa vetus ordo utilizzata da molti gruppi tradizionalisti i quali contestano le azioni di Bergoglio ma lo considerano legittimo con quel pizzico di ipocrisia tipicamente cattolica; ora come faranno? Scuoteranno solo le orecchie come fa l’asino … Purtroppo non abbiamo un Sisto V che faceva tagliare la testa anche ai religiosi soprattutto a quelli che infrangevano il voto di castità.

Spring
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Se venisse provato quello che è scritto allora la perdita della Fede preannunciata ad Anguera sarebbe garantita.

indopama
indopama
1 anno fa
eranuova
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Ma davvero prendete in considerazione le improponibili ‘visioni’ di Zaro?…

Spring
1 anno fa
Rispondi a  eranuova

Con le torri gemelle ci ha azzeccato. Si è dimostrata credibile.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa
Rispondi a  indopama

Gli incidenti possono avvenire nel mediterraneo, nel mar nero …; ma la battaglia vera sarà sotto i mari e nella stratosfera:
https://svpressa.ru/war21/article/363682/?utm_source=warfiles.ru
{…Non importa quali armi l’Occidente collettivo fornisca al regime di Kiev, non importa quanto denaro investa nell’incitamento all’isteria anti-russa nel mondo, la Russia avrà comunque l’ultima parola. … In tali condizioni era necessario acquisire in breve tempo armi che garantissero una sconfitta garantita del nemico. E con una probabilità del cento per cento potrebbe realizzare il suo potenziale di attacco in un volume sufficiente per contenerlo. Allo stesso tempo, la nuova arma doveva essere tale da non poter essere neutralizzata non solo dall’esistenza, ma anche dai mezzi promettenti più avanzati. E così potente che non ci vuole molto.
E una tale mega arma è stata creata. Questi sono il veicolo sottomarino disabitato autonomo Poseidon (ANPA), soprannominato il “siluro dell’apocalisse”, e il sistema missilistico strategico basato su silo Sarmat. … negli Stati Uniti le zone più densamente popolate sono quelle costiere. L’80% della popolazione vive lì. Qui si trovano anche i principali impianti di produzione del paese. Quindi anche tsunami non troppo grandi si trasformeranno in un disastro. … Inoltre, la parte principale del territorio della Russia, la Siberia, poggia su strati di basalto lunghi un chilometro. Pertanto, anche impatti estremamente potenti non provocheranno conseguenze geofisiche catastrofiche. Ma gli Stati Uniti non sono così fortunati in questo senso. Hanno il Parco Nazionale di Yellowstone con un supervulcano, che, secondo i geologi, si sta avvicinando al suo periodo di attivazione e potrebbe esplodere da un momento all’altro. Quindi una spinta relativamente piccola, come un attacco di munizioni di classe megaton, è sufficiente e inizierà a esplodere. Le conseguenze per gli Stati Uniti saranno terribili. Il loro intero territorio sarà ricoperto da uno spesso strato di cenere (diversi metri o addirittura decine di metri). Qualcosa di simile accadde durante l’ultima eruzione di questo vulcano 600 anni fa (*). Anche vulnerabile è il San Andreas, una faglia lunga 1.300 chilometri tra la placca del Pacifico e quella nordamericana. … Se diverse munizioni vengono fatte esplodere in punti calcolati lungo le faglie di trasformazione dell’Atlantico e del Pacifico (entro 3-4 su ciascuna) a una profondità di uno e mezzo o due chilometri, si formerà un’onda che raggiungerà un’altezza di mezzo chilometro al largo delle coste degli Stati Uniti. Sulla terraferma spazzerà via tutto a una distanza di oltre 500 chilometri. E se le esplosioni vengono effettuate a grandi profondità, può essere causata la distruzione locale della crosta terrestre. Quindi il magma inizierà a interagire con le acque dell’oceano, il che aumenterà notevolmente la forza dell’esplosione. In questo caso lo tsunami crescerà fino a un chilometro e mezzo, la zona di distruzione supererà i 1500 chilometri dalla costa}. (*)(i tre giorni di buio?).

mario mancusi
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Da questa lettura c’è poco da eccepire il messaggio che ho postato sopra si riferisce a Papa Francesco come ho sempre detto da tempi non sospetti: i messaggi di anguera su di lui sono molti e tutti negativi, li conosciamo a memoria:
UN UOMO APPARENTEMENTE BUONO, OSSIA L’ANTICRISTO, ACQUISTERÀ GRANDE POTERE SATANICO. L’AZIONE MALEFICA SI VERIFICHERÀ NELLA FESTA DI UN GRANDE SANTO, QUELLO CHE QUANDO VENNE CHIAMATO DA DIO CADDE DA CAVALLO E LA CUI VITA VENNE TRASFORMATA.
SECONDO QUANTO AFFERMATO da PEDRO REGIS IL SANTO IN QUESTIONE SAREBBE SAN NORBERTO DI XANTEN, MEGLIO NOTO COME SAN NORBERTO DI PRÉMONTRÉ, ARCIVESCOVO DI MAGDEBURGO. LA CUI MEMORIA LITURGICA CADE IL 6 GIUGNO.

Bisogna solo capire solo se questo potere satanico è gia stato acquisito o riguarda il futuro.
Lo scisma è gia avvenuto occorre solo la sua certificazione , ci possono essere vari scenari futuri, due conclavi che eleggono il secondo falso e Petrus Romano, o l’elezione del solo secondo falso ( con la fuoriuscita del piccolo resto fedele ) che poi si pentirà, permettendo la fine della sede vacante e l’elezione del Papa legittimo Petrus Romano

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Universo 25: l’esperimento sull’”Utopia per Topi” che portò all’Estinzione della Popolazione – Vanilla Magazine
Universo 25: l’esperimento sull’”Utopia per Topi” che portò all’Estinzione della PopolazioneBy MATTEO RUBBOLI
{9 Luglio 1968. National Institute of Health a Bethesda, Maryland. Lo scienziato John Calhoun posiziona 8 topi bianchi in un recinto quadrato largo 2,7 metri con pareti alte 1,3 metri, aperto in alto per permettere l’osservazione degli animali.

Calhoun ancora non lo sa, ma il suo esperimento sarà destinato a far discutere per molti decenni a seguire, e influenzerà etologi, psicologi del comportamento e studiosi di tutto il mondo.

Ma quel giorno d’estate di più di mezzo secolo fa John Calhoun non sa nulla di tutto questo. E’ un etologo sulla cinquantina specializzato negli studi del comportamento animale. Forse ha intuito che la popolazione umana mondiale sta crescendo in modo vertiginoso, troppo vertiginoso, e vuole prevedere cosa possa succedere nel caso in cui l’ambiente naturale diventi troppo piccolo per l’uomo stesso. Sicuramente non lo sa, ma mezzo secolo dopo, nel 2020, con una popolazione mondiale di quasi 8 miliardi di abitanti e l’habitat animale drasticamente ridotto, un’epidemia virale paralizzerà tutti gli esseri umani sul nostro pianeta, con conseguenze che oggi non possiamo ancora immaginare. Ma torniamo a quel piccolissimo esperimento, partito con 8 topi, e a quel recinto in una fattoria del Maryland. I topi scelti come cavie sono i migliori esemplari del NIMH (National Institute of Mental Health – Istituto Nazionale della Salute Mentale) e vengono posizionati in un mondo in cui non è necessario alcuno sforzo per difendersi dai predatori o per procurarsi il cibo, e inoltre sono protetti dall’insorgere delle malattie.

Devono solo mangiare e riprodursi

Universo 25, così si chiama la gabbia, ha uno spazio orizzontale libero e tante nicchie disposte nei muri verticali, che possono essere raggiunte dai topi grazie a delle griglie in ferro saldate sulle pareti. Le nicchie sono collegate da 4 tunnel e sono complessivamente 256, un numero di nidi sufficienti a ospitare (teoricamente) 3.800 topi in tutto. La gabbia viene pulita ogni 4 settimane.

L’habitat avrebbe teoricamente permesso la sopravvivenza di 3.800 topi

La vita all’interno della gabbia è un paradiso teorico. Niente gatti, niente trappole, niente caldo o freddo, e nemmeno il rischio di finire vivisezionati come cavie od oggetto di operazioni con bisturi e siringhe. Nulla di tutto questo. Semplicemente mangiare e riprodursi.

E infatti il numero di topi inizia a crescere vertiginosamente

La popolazione, dopo un periodo di circa 3 mesi di adattamento, inizialmente raddoppia ogni due mesi. Prima 20 topi, poi 40, poi 80 e così via. In seguito la curva di crescita cala un po’ ma la popolazione raggiunge le 620 unità nell’Agosto del 1969, un anno dopo l’inizio dell’esperimento. Dopo 560 giorni, quindi dopo circa un anno e mezzo dal momento in cui furono introdotte quelle prime 4 coppie di topi, Universo 25 raggiunge il massimo della sua popolazione con 2.200 esemplari.

Poi, le cose iniziano a cambiare

I topi vivi superano di molto i ruoli sociali disponibili, e si iniziano a notare delle anomalie comportamentali che diventano via via più innaturali. Alcuni maschi iniziano ad attaccare femmine e neonati. Altri diventano pansessuali, tentando di avere rapporti con tutti i topi disponibili. Le femmine rimaste sole, in pericolo perché minacciate dai maschi, si rifugiano nei nidi più alti portando con sé la prole, alla quale però non sono in grado di provvedere perché impegnate nella difesa del territorio. La stragrande maggioranza dei piccoli viene lasciata morire e nessuno si cura di loro.

In alcune zone di Universo 25 il tasso di mortalità dei piccoli raggiunge il 96%

Altri esemplari all’interno della gabbia, definiti da Calhoun “i Belli”, non si preoccupano di nulla se non di mangiare e lisciarsi il pelo, e sono gli unici che non riportano ferite da combattimenti con altri individui. I gruppi di topi rimasti che girano all’interno della gabbia sono sproporzionati, a volte con un solo maschio per 10 femmine oppure di 20 maschi e 10 femmine.
In questa situazione esplode la violenza, il pansessualismo e persino il cannibalismo (nonostante il cibo fosse abbondantemente disponibile), che porta al totale collasso l’utopia di Universo 25.
Dal 600-esimo giorno in poi la popolazione inizia a calare, e l’ultima nascita risale al 920-esimo giorno, il 1° Marzo 1970. L’esperimento termina 5 anni dopo il suo inizio, nel 1973, con la società dei topi che è completamente estinta e l’ultimo topo è spirato.

Quello che doveva essere un paradiso per topi si rivelò un inferno

La società di topi in cui non esistevano esigenze se non quelle di interazioni sociali era collassata, annientata dalla mancanza di ruoli sociali da impiegare a causa della sovrappopolazione, infine distrutta dai suoi stessi membri.

Le conclusioni di Calhoun

Nel 1973, Calhoun pubblicò la sua ricerca sull’Universo 25 dal titolo “Death Squared: The Explosive Growth and Demise of a Mouse Population”. La pubblicazione, per dirla in modo leggero, è un’intensa esperienza di lettura accademica. Al suo interno si trovano citazioni del libro dell’Apocalisse, con dei corsivi su alcune parole per enfatizzare la situazione come ad esempio “uccidere con la spada e con la carestia e con la pestilenza e con le bestie selvagge”.
I topi venivano definiti con nomi umani, come “i belli” per quelli che erano tranquilli e non si accoppiavano, i “bevitori sociali” quelli che si affollavano attorno alle bottiglie d’acqua e il collasso della società venne definito:

Fogna del comportamento

Tutto questo era un linguaggio poco accademico, ma perfettamente in grado di trasmettere in modo vivido il pensiero del suo creatore.
Le conclusioni di Calhoun furono sconcertanti:

Non importa quanto sofisticato l’uomo creda di essere, una volta che il numero di individui in grado di ricoprire un ruolo sociale supera largamente il numero di ruoli disponibili, la conseguenza è la distruzione dell’organizzazione sociale

Le conclusioni dello scienziato, discusse e oggetto di approvazione o controversia, scioccarono la comunità scientifica dell’epoca, che era seriamente preoccupata dall’esplosione demografica (durante gli anni del benessere negli anni ’60, ’70, ’80 e ’90 si assistette a una crescita sostenuta, rallentata soltanto negli anni ‘2000) e che non aveva idea di cosa ciò avrebbe comportato.
Chissà cosa penserebbe oggi John Calhoun del nostro pianeta dopo l’effetto dell’epidemia e del distanziamento sociale. Forse, usando l’immaginazione, ci sta osservando come osservava i suoi topi, intenti a distruggere la società che essi stessi avevano creato}.

***

Gli individui, sia umani che animali, in generale si organizzano in società dove ogni individuo ha un ruolo ben preciso dettato dalle leggi di natura in merito alla conservazione e alla espansione della specie.
Legge che chiamerei del limite: una volta che il numero di individui in grado di ricoprire un ruolo sociale supera il numero di ruoli disponibili all’interno della società, l’organizzazione sociale va in crisi e la società stessa crolla per via della comparsa di comportamenti “antisociali”.
Non occorre sottolineare il fenomeno del cambio di comportamento sociale: basta l’evidenza dei fatti; nel recente festival la gara canora è risultata un semplice pretesto per mostrare comportamenti strani e a dir poco bizzarri. L’abuso di alcol e droga rientra nello stesso discorso; perché drogarsi se fa male? Perché è un comportamento contro la norma naturale in situazione di conflitto sociale e/o familiare e personale. Le relazioni sociali attuali sia in ambito religioso che civile e familiare navigano in ambienti particolarmente conflittuali; bizzarri comportamenti: maschio un giorno e femmina il giorno dopo. Le cause di questi cambiamenti di comportamento e personalità sono molteplici; occorre studiarli con animo sereno e senza preconcetti. Una causa ad es. è l’organizzazione del sistema politico-finanziario: la concentrazione del potere nel sistema capitalistico è estremamente verticistico direi criminale: banche ed uomini d’affari determinano in segreto i destini del mondo non coll’influenza inevitabile sui governi ma in conciliaboli esclusivi come Davos; l’individuo non ha potere decisionale. Purtroppo le élites hanno il potere in mano e si servono dei media e dei servi per mantenerlo; in campo politico ciò è evidente: ci sono personaggi che in campagna elettorale affermano certe cose e dopo l’elezione si comportano esattamente al contrario.
Cosa fare? Come risolvere il problema?
Hanno pensato pure a questo: http://accademiadellaliberta.blogspot.com/2023/02/vogliono-hackerare-la-razza-umana-il.html
VOGLIONO HACKERARE LA RAZZA UMANA ? Il TERRIFICANTE discorso di Yuval Harari al World Economic Forum
Vogliono controllare con mezzi elettronici il comportamento umano con l’uso dell’intelligenza artificiale: 8 miliardi di schiavi per poche migliaia di nababbi che detengono il potere. Naturalmente tutto ciò con una azione graduale programmata in modo che la gente non se ne accorga; te lo dicono pure in faccia:
https://archive.org/details/te-lo-dicono-in-faccia

“Una volta che la massa accetta la vaccinazione obbligatoria forzata, il gioco è fatto!
Accetteranno qualsiasi cosa – trasfusioni o donazioni di organi – per il “bene più grande”. Possiamo modificare geneticamente i bambini e sterilizzarli per il “bene più grande”.
Controlla le menti delle pecore e controllerai il gregge. I produttori di vaccini possono guadagnare miliardi, e oggi molti di voi in questa sala sono investitori. E’ una grande vittoria! Sfoltiamo la massa, e la massa pagherà per fornire i servizi di sterminio”.
Henry – nato Heinz – Alfred Kissinger parlando al World Health Organization Council on Eugenics, 25 febbraio 2009.

Tutto liscio? Non proprio! Il primo errore degli anglosassoni consiste nel considerare il mondo in modo unipolare con loro ai vertici; ma per sfuggire alla legge conseguente all’esperimento di Calhoun alcuni popoli non vogliono far parte di questo assetto ma di un mondo multipolare: Russia, India, Cina, … Brics in genere. La guerra in Ucraina ne è una conseguenza.
Il secondo errore degli anglosassoni è considerare il loro mondo e purtroppo anche nostro in salute; invece:
https://comedonchisciotte.org/il-declino-delle-democrazie-occidentali/
{Le ragioni sono probabilmente molte, a me ne vengono in mente quattro che mi paiono essere le più fondamentali:
1 perché non c’è scelta. … Il fatto che in parlamento siano presenti tendenzialmente gli interessi di tutti dovrebbe garantire un loro corretto bilanciamento. In realtà, nella situazione presente, tutti i partiti politici che hanno una sia pur modesta probabilità di avere risultati tali da entrare in un governo sono equivalenti, nel senso che non solo hanno il medesimo progetto sociale, e la medesima ideologia, ma obbediscono tutti agli stessi gruppi di potere occulti, nel caso italiano, principalmente esterni al paese.
2 Perché non c’è la reale conoscenza di chi siano i candidati. Gli elettori non si rendono conto di chi siano veramente i candidati, di quanto siano distanti le loro dichiarazioni dalle loro azioni, di quanto gli interessi da loro perseguiti siano estranei ai propri, e quindi di quale sia la reale struttura della società che li esprime.
3 Perché non c’è la consapevolezza dei propri interessi.
4 Perché la maggioranza non è interessata alla realtà.
La gente è confusa, vive in una sorta di stato stuporoso dove gli eventi non sono più irreversibili, ma tutto pare possibile. … La vera realtà virtuale è quella nella quale viviamo. Per sapere se piove non guardiamo più la finestra, ce lo facciamo dire dalla televisione e da internet. E naturalmente piove solo se lo dicono loro. Chi abbia l’ardire di bagnarsi senza l’allerta verdolina della protezione civile è razzista, omofobo e figlio di Putin}.
https://comedonchisciotte.org/lultimo-discorso-di-george-soros-le-guerre-della-societa-aperta-e-il-clima-come-parte-in-causa-del-conflitto/
Alexandr Dugin(*) geopolitika.ru
{Il testamento di Soros
Il 16 febbraio 2023, George Soros, uno dei principali ideologi e praticanti del globalismo, dell’unipolarismo e della conservazione dell’egemonia occidentale a tutti i costi, ha tenuto alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco in Germania un discorso che potrebbe essere definito una pietra miliare. In esso, il 93enne Soros riassume la condizione in cui si trova alla fine della sua vita, interamente dedita alla lotta della “società aperta” contro i suoi nemici, le “società chiuse”, secondo i precetti del suo maestro Karl Popper. Se Hayek e Popper sono il Marx e l’Engels del globalismo liberale, Popper è il suo Lenin. Soros a volte può sembrare stravagante, ma, nel complesso, articola apertamente quelle che poi diventeranno le principali tendenze della politica mondiale. La sua opinione è molto più importante degli sproloqui di Biden o della demagogia di Obama. Tutti i liberali e i globalisti finiscono per fare esattamente quello che dice Soros. …Dopo aver ascoltato la mia mini-conferenza su come il liberalismo non avrebbe mai vinto in Russia, che sarebbe stato respinto e calpestato, che saremmo tornati al nostro modo originale russo e avremmo affrontato di nuovo il globalismo e l’egemonia occidentale con tutta la forza russa (avevo concluso con un patetico “Vada a casa, mister Soros! Prima è, meglio è!”) …}
(*) Dugin ha evitato fortunosamente la morte in un attentato del 26 agosto 2022 dove morì purtroppo la figlia.
Il liberalismo figlio diretto della rivoluzione francese non mantiene quanto promesso; dall’aspirazione alla liberté, egalité, fraternité siamo giunti al capitalismo più feroce: l’1% tende a possedere il 99% dei beni della terra ed il 99% degli uomini si impoverisce sempre più, diventa massa amorfa ed in ultimo pure asessuata a servizio dell’élite. Il principio è sempre lo stesso: dire una cosa e fare il contrario; un volta si diceva “prometter lungo e mantenere corto”; in quest’arte gli inglesi sono maestri. Forse era meglio vivere nel medioevo: all’interno delle classi vi erano le confraternite ed anche per i servi della gleba il riposo domenicale e di altre feste comandate era sacro; infine poi, dopo morti, il paradiso, il purgatorio e l’inferno erano uguali per tutti, a ciascuno il suo.

eorge_soros_is_old_ugly_vampire.jpeg
Share This