UNA LEGGE CHE NON DEVE ESSERE APPROVATA

scritto da Remox
19 · Set · 2020

 

 

UNA LEGGE CHE NON DEVE ESSERE APPROVATA

 

Sono tempi difficili quelli che stiamo vivendo, pieni di difficoltà in ogni campo della vita. Nel mondo globalizzato tutti gli eventi in qualche modo sono fra loro connessi e non solo le grandi crisi geopolitiche, ma anche potremmo dire le singole crisi esistenziali.A volte sento di persone che entrano in situazioni psicologiche di difficoltà oppresse dall’apprendere dei molti mali che accadono nel mondo o di quelli che potrebbero accadere. Ma è inutile affliggersi dei mali lontani se non possiamo dominare quelli vicini e non solo in termini spaziali, ma anche e soprattutto temporali.
La globalizzazione è anche quella delle leggi dove ad un determinato segnale o comando i governanti all’unisono marciano uniti nell’approvare provvedimenti uguali o ispirati agli stessi principi.
Spesso sono leggi ideologiche anticristiane e come tali apportano sofferenze.

Al punto in cui siamo il principio evangelico di separazione fra Dio e Cesare non è più compreso. La separazione è intesa come ostilità e rifiuto.
Tutti quegli aspiranti governanti che vorrebbero opporsi allo stato delle cose dovrebbero maturare bene alcuni principi: primo, nessuna possibilità che il sistema ti permetta di cambiare lo status quo senza una dura ed accanita lotta dove in gioco viene messa la vita intera delle persone; secondo, nessuna novità politica può avere successo se non è fondata sulla roccia ovvero il voler piacere a Dio piuttosto che agli uomini.
L’apparente contro senso fra l’ottenere il successo portando avanti una politica fatta per non piacere al mondo è facilmente risolto nella supremazia di Dio sul mondo. Il Padre premia lo sforzo sincero e la lotta giusta decuplicando le forze AL TEMPO OPPORTUNO. Ma se nessuno comincia, quel tempo non verrà mai.
Se Cesare infatti governa su un ambito diverso rispetto a ciò che è dovuto a Dio come religione è pur vero che essendo Cesare un mero uomo deve tutto a Dio come tutti gli altri uomini e dunque il suo governo non può prescindere da Dio; non può governare come se Dio non esistesse. La gloria del mondo di un momento infatti, sempre comunque piena di insidie e problemi, non giustifica la perdita della Grazia.
Se vado in battaglia voglio essere sicuro di avere al mio fianco il migliore degli alleati e quale migliore alleato che Dio?
Questa alleanza fra Dio e Cesare sarà il segno distintivo del tempo di pace ormai prossimo ed è evidente che quei movimenti politici che vorranno far parte di questo tempo o quanto meno segnare il cammino del futuro dovranno ponderare bene le proprie scelte e darsi quel coraggio oggi mancante per anticiparlo.
Ci sono leggi che non devono essere approvate poiché contrarie al progetto di Dio per l’uomo e questo vale sia per lo Stato che per la Chiesa.
Se approvate invece attirano il castigo di Dio che lascia l’uomo in balia di se stesso.

A breve negli USA ci saranno le elezioni per eleggere il nuovo Presidente. Sono elezioni estremamente polarizzate dove ambo le parti minacciano di non riconoscere il risultato elettorale. In questo clima avvelenato si determineranno le scelte strategiche per il prossimo futuro. E’ estremamente probabile che il prossimo Presidente, che io ritengo essere ancora Trump, sarà uno dei protagonisti degli eventi decisivi che coinvolgeranno il pianeta intero.

Ora è accaduto un fatto che renderà lo scontro elettorale ancora più decisivo: uno dei giudici della Corte Suprema è morto. Era una femminista convinta, attivista pro gay e aborto.
Dall’America è partita la rivoluzione dei costumi e delle leggi in senso libertario radicale che hanno coinvolto tutto l’Occidente e tale movimento è cominciato con una famosa sentenza della Corte Suprema, Roe vs Wade, con la quale si è dato il via libera all’aborto. Di fatto tutto l’impianto abortista americano non si regge su leggi particolari del Presidente o del Parlamento, ma da questa sentenza.
La morte della giudice abortista, proprio prima delle elezioni, chiama a raccolta tutto il cosiddetto fronte pro-life americano. I repubblicani hanno ora in mano la chiave per ribaltare molte cose e sono chiamati a venire allo scoperto per vedere se alla parole seguiranno i fatti.
Tutti quei politici che infatti si riempiono la bocca di concetti pro-life ispirandosi a principi religiosi hanno ora la possibilità di dimostrare con i fatti ciò in cui credono.
Ed è per questo che dal fronte democratico e globalista si è subito alzata la cortina fumogena per confondere le idee e per attuare un’accanita battaglia per impedire al Presidente di nominare un nuovo giudice conservatore che porti l’equilibrio della Corte Suprema a 6 giudici contro 3 in favore delle istanze pro life.
In sostanza questo è il momento atteso da tanto tempo essendo i giudici nominati a vita: quello di ribaltare la cultura della morte in America e lanciare un segnale di battaglia in tutto il mondo e soprattutto contro il fronte globalista. Cosa sceglieranno di fare i repubblicani?

Lo vedremo.

Ma di certo non si può non notare come il 2021 stia chiamando a raccolta molti attori su tutti i fronti su temi assolutamente decisivi. Il Padre Eterno, diciamo così, ha atteso il momento propizio per richiamare a se la giudice americana e preparare lo showdown su un tema a Lui caro, quello della salvaguardia della vita innocente. Ora coloro che si dicono Cristiani avranno l’opportunità di dimostrarlo.

E poi dicono che Dio non induca in tentazione….

Ora il tema della legge controversa che non deve essere applicata poichè contraria a Dio e che chiama contro di se la “vendetta” del Signore è un tema che sorprendentemente ricorre anche in una quartina di Nostradamus del Ramo III del 2000 abilmente mascherato mediante citazioni di altri autori.

La quartina è la 307:

307
Les fugitifs, feu du ciel sus les picques,
Conflict prochain des corbeaux, s’esbatans
De terre on crie, ayde, secours celiques,
Quand pres des murs seront les combatans.

307
I fuggitivi, fuoco dal ciel sulle picche,
Prossimo conflitto di corvi, che si combattono
Da terra si grida, aiuto, soccorso dal cielo,
Quando presso le mura saranno i combattenti.

La quartina apparentemente sembra descrivere un assedio dove gli assediati invocano il soccorso celeste, il che è sicuramente vero. Ma bisogna capire bene di quale assedio e di che tipo di soccorso si parla.
La quartina va scissa in due parti:

“Fuoco dal ciel sulle picche” – fulmini sulle lance o sulle armi – “Prossimo conflitto di corvi che si combattono”

E

“I fuggitivi, quando presso le mura saranno i combattenti si grida aiuto e soccorso dal cielo”

La seconda parte è ovviamente aperta a più possibilità. A me ad esempio pare ravvisare, considerate anche altre quartine degli stessi Rami, che “i fuggitivi” siano i profughi e che i versi abbiano a che fare con una crisi che coinvolga anche, ma non solo, il tema dell’immigrazione clandestina.

La prima parte invece potrebbe significare che ci saranno combattimenti militari con bombardamenti e combattimenti aerei (il conflitto fra i corvi).

In realtà però come ho detto la prima parte richiama il Libro dei Prodigi dell’Ossequente, dunque si tratta di una citazione di un diverso autore. Cosa dice il testo?

“La città venne purificata dopo che era stato visto un gufo a Roma. Molti oggetti furono dispersi da nuvole e vento, molti altri colpiti dai fulmini. A Lanuvio nel tempio di Giunone Sospita, furono viste nella stanza della dea delle macchie di sangue. A Norcia un luogo sacro fu distrutto dal terremoto. I Lusitani che si erano ribellati furono sottomessi. Mentre Sesto Tizio tribuno della plebe proponeva una legge per la divisione dei campi al popolo, mentre i colleghi si opponevano tenacemente, due corvi che volavano in alto combatterono sopra l’assemblea a tal punto che si lacerarono con i becchi e gli artigli. Gli aruspici dissero che bisognava fare sacrifici ad Apollo e che non si dovesse più parlare della legge che veniva proposta. Un rumore, che dalla profondità della terra sembrò alzarsi in cielo, preannunciò carestia e fame. Il popolo portò a Cerere e Proserpina un’offerta, le matrone oggetti preziosi, le vergini doni. Ventisette vergini cantarono. Furono poste due statue di cipresso a Giunone Regina. In Lusitania i Romani combatterono favorevolmente.

In neretto ho evidenziato le parti che richiamano la quartina e in rosso le parti che l’hanno direttamente ispirata. Vediamole insieme.

Gli oggetti colpiti dai fulmini richiamano il fuoco celeste sulle picche. Il fatto che Nostradamus specifichi che in questo caso si tratta di armi fa pensare ad un segno nefasto per la guerra. Il testo infatti parla delle guerre dei Romani contro i Lusitani.

I corvi che combattono fra loro sopra l’assemblea sono un segno nefasto per le leggi che lì si stanno discutendo. Tanto che la legge deve essere ritirata se non si vuole incorrere nella collera di Apollo. L’insieme dei segni ci suggerisce dunque una sventura prossima che ha a che fare sia con la guerra che con decisioni di governo.

Il rumore che dalla terra si alza in cielo ispira invece il terzo verso e contrariamente a quanto si poteva ipotizzare, è cioè un grido di aiuto da parte di assediati, ha il significato invece di preannunciare la carestia.
E’ un tema importante che abbiamo già visto quando abbiamo parlato della pandemia:

“La carestia sarà universale”

E’ la grande crisi economica per il blocco delle attività che segue l’emergenza sanitaria in atto e che annuncia gravi rivolte di piazza.

I combattenti alle mura e i fuggitivi sono gli elementi che invece possiamo ricollegare alle battaglie militari dei Romani contro i Lusitani.

Quindi, in un ordine non meglio specificato, possiamo vedere che Nostradamus ci parla nella quartina di eventi fra loro concomitanti o conseguenti: leggi che non devono essere approvate o se vogliamo battaglie legislative, crisi economica e conflitto con uomini in fuga (senza dimenticare l’accenno al terremoto).
Ora se ci guardiamo intorno possiamo ben vedere che questi elementi sono presenti sia per la crisi nel Mediterraneo Orientale che per quella delle elezioni americane. Da un lato infatti abbiamo il problema delle miglia nautiche e dei permessi di esplorazione, dei profughi e delle minacce di guerra mentre dall’altro abbiamo il tema della Corte Suprema, delle elezioni americane e dei conflitti sociali per le strade.
Ovviamente possono emergere aspetti di tipo diverso nel prossimo futuro ed è quindi bene tenere a mente questi elementi per verificare il passaggio dell’Onda temporale sulla quartina 307.

L’analisi mediante l’utilizzo delle fonti d’ispirazione del veggente provenzale ancora una volta ci ha dimostrato che il linguaggio di Nostradamus è a volte un linguaggio steganografico dove il significato apparente della quartina è un velo per nascondere il messaggio nascosto. 

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
127 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
3 anni fa

salve.
Sono per caso arrivato su questo sito. Ho letto molti articoli e tanti post.
Mi complimento con lei perchè spiega Nostradamus in termini pacati, deduttivi e narrativi di immediata comprensibilità.
Non ho capito però cosa siano i "Rami…". Lei ha scritto un libro e questi sarebbero o capitoli, o altro? Si può acquistare questo Poema? La ringrqazio per l'attenzione. Il mio nome è Giuliano.

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Benvenuto Giuliano.
I Rami sono capitoli. Le Centurie originali sono scomposte e ricomposto in un poema storico temporale suddiviso in capitoli. La durata è di 500 anni dal XVI secolo al nostro.
Il sistema di ordinamento fu elaborato da Ottavio Cesare Ramotti e in rete puoi trovare il suo scritto "Le chiavi di Nostradamus" dove pubblica i capitoli del '900.
Quelli del 2000, gli ultimi, non furono mai pubblicati in quanto venne a mancare nel 2001.
Ho deciso di farlo io con questo blog a partire dal 2013.
Ramotti non era un interprete, ma un analista informatico, Le sue interpretazioni servivano solo a dare un'idea della suddivisione delle quartine per argomenti cronologicamente successivi.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Sono ancora Giuliano.
Ho letto l'articolo del 7 Novembre… (ma di quale anno?): MARIE JULIE JAHENNY: I GRANDI PAPI MARTIRI DEL NOSTRO TEMPO.
Lei è molto perspicace anche nel vedere da un angolo inconsueto le cose che abbiamo letto tante volte. E' un grande contributo.
Una domanda. I 3 Papi mertirizzati on modo orribile etc.
Ma scusi… CHI lo farebbe?
Lei immagina che Italiani (anche di estrema sinistra), fare una cosa del genere?
No, E' irrealistico. Ma allora rimane un soggetto non italiano… ma quale Straniero avrebbe il coraggio pubblico di alienarsi tutto il Mondo attraverso un martirio bestiale quale descritto? Viviamo in tempi mediatici, nulla può nascondersi.
E allora non rimane che desurre che lo Straniero disponibile a vantarsi di tanta bestialità sia lo stesso che pubblicamente si vantava a Raqqa degli ottori della Piazza dell'orologio.
ma allora, anche tutti noi "gente normale" subiremmo la stessa tirannia.

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Trattandosi di un blog tutte le analisi sono in divenire e le espongo in articoli successivi. A volte puoi trovare da parte mia e degli utenti elaborazioni successive anche nei commenti.
Siccome il tema della Jahenny è veramente complesso ti consiglio di cliccare nell'articolo l'etichetta Jahenny e così avrai tutti gli articoli che parlano di quel tema. Con tutte le elaborazioni successive.
Un saluto.

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le etichette sono in fondo a ciascun articolo.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Buongiorno Remox, mi chiamo Giuseppe.
Scusa se vado fuori tema, ma incuriosito da questo tu scambio di messaggi con Giuliano, sono andato a leggermi gli articoli citati sulla mistica Jahenny.
Confesso che sono andato un pò in confusione.
A proposito della successione cronologica dei Papi interessati da questa cronologia di eventi, tu scrivi (metterò tra parentesi le mie osservazioni):

1) Primo papa: andrà in esilio e morirà poco dopo. Se gli anni sono quelli che diciamo, cominciando dal 2021, questo papa deve quasi per forza essere uno dei due attuali. Considerato lo stato delle cose penserei proprio a Benedetto XVI.

(Ok, come ipotesi è convincente. Lo vedremo tra non molto)

2) Mesi di seggio vacante: due antipapi. Uno dei due potrebbe essere il “successore” di Francesco considerata l’atroce crisi in cui versa la Chiesa.

(Vuole significare che muore o si dimette Papa Francesco? Un suo successore richiede che, appunto, Bergoglio muoia o si dimetta. Nel caso di morte di Francesco può darsi che questo eventi segni la data della "fuga" da Roma da parte di Benedetto XVI? Oppure nel conteggio dei due antipapa si deve contare pure Francesco?
Insomma, in questo secondo punto sono andato in confusione)

3) Secondo papa: regnerà tre anni, in sostanza durante il periodo rivoluzionario in Italia con il Governatore e Archel de la Torre come dittatori. Morirà martire in modo atroce. Più o meno deve essere eletto fra la fine del 2021 e l’inizio del 2022.

4) Terzo papa: è il Papa Santo annunciato da molte profezie.

Per quanto riguarda il punto 3) e 4) non osservo nulla, perchè molto dipenderà da come si sciolgono le questioni riguardanti il punto 1) e 2).

Infine vorrei chiederti se questa timeline può essere fatta incastrare con gli eventi legati a Gesara/Nesara che, se fosse concreta (la messa in atto di Nesara/Gesara) a me inquieta molto in quanto apparentemente sembra una cosa bellissima (cancellazione dei debiti, arresti di pedosatanisti, fine della dittatura dei debiti e dei banchieri ecc), ma che potrebbe benissimo nascondere il volto della bestia che viene dal male, del lupo travestito di agnello, dell'avvento dell'anticristo che come un messia sembrerà un salvatore per tutti, in quanto libererà apparentemente il mondo dal giogo secolare in cui è incatenato, fino al segno dell'anticristo…la moneta quantistica.

Che ne pensi?

Cordialmente, Giuseppe

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Giuseppe, mi sembra di capire che i dubbi riguardino il punto 2. Ovviamente nessuno ha la verità in tasca e le mie sono solo ipotesi che, lo ricordo, si basano su estratti di scritti.
L'ipotesi è che il successore diretto di Francesco, con lo stesso Francesco, possano essere ex post considerati due antipapi. Ciò dovrebbe avvenire dopo la scomparsa di Benedetto XVI e dunque con il seggio realmente vacante. E' un'ipotesi estrema, ma ci può stare. A meno che Francesco non cambi completamente i suoi indirizzi, ma io non ci credo.
Riguardo alla tua ultima domanda non seguo questo tipo di reti e le teorie che portano avanti. Per me sono comunque tutte cose accessorie rispetto agli eventi principali.
Un saluto.

anonimo
anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Eppure i veggenti di Medjugorje considerano Francesco papa valido e buono, quindi qui o sbagliano loro o Anguera o altre profezie, non si scappa.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

"É inutile affliggersi dei mali lontani se non possiamo dominare quelli vicini".In termini spaziali e sopra tutto temporali.Infatti,la cruda veritá é che sono afflitti dalla loro visione acerba e presuntuosa,antropocentrica e magari pure moralista e perbenista,che vanno insieme con l'antropocentrismo di qualunque colore.Chi non ha ancora fatto,nella sua vita, l'esperienza che fece Giona,(il profeta) non sa nulla foss'anche Papa,e quindi non ha lo spirito d'infanzia e non prende la vita nel modo giusto e non puó' essere davvero coraggioso,ribelle,soldato.L'inesperto vuole diventare grande,avere tutto sotto controllo,quindi fa come i ricchi.L'esperto vuole tornare bambino,ha lo spirito di povertá'e lo é,e non teme non perché' sia pazzo,e "superuomo",o perché' non creda di poter ricevere anche male per bene,col permesso di Dio,ma perché sa che dipende da Dio e che il male maggiore se lo procura coi peccati di presunzione che quando diventa ostinata é superbia e puó dannarlo.I grandi o piccoli inquisitori sono piccini cronici,e anche disonesti,sennó' ogni volta risalirebbero ad Adamo ed Eva e invece si fermano ogni volta regolarmente dove pare a loro.Un po' come la questione del "giusto mezzo" che ognuno lo fissa dove gli pare. Ci sono periodi nella vita in cui quello che accade ,anche se ha una causa diretta visibile,e' determinato da volontá' umane indipendenti tra loro nello spazio e nel tempo,e questo e' piu' manifesto nelle vicende personali individuali che,specialmente oggi giorno,in quelle universali,che quelle sí,a ben vedere… La gente queste cose le sapeva bene,un tempo,ma oggi si fanno istupidire dalla televisione e dalla loro presunzione acerba.Dio castiga e Dio induce in tentazione, mette alla prova,promette e poi cambia,rinvia o annulla anche,senza che la Sua PArola vada incompiuta,quindi sostituisce,e l'ha pure detto,nel Vangelo,ma non lo si prende sul serio,quando si ragiona come Proci viziati.Lo a modo suo,poeticamente ,mi sembra , pure Claudio Chieffo,nella canzone "Figlio" che si trova facilmete su Youtube e fa pure la sua "profezia".

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Le quartine sono un’opera stenografica degli eventi: στενός (stretto) e γραφία (scrittura); lo scopo è di scrivere alla velocità del parlato le informazioni della Fonte; ma le informazioni non debbono arrivare ai malintenzionati e la stenografia si prefigge per l’appunto di nascondere il contenuto delle quartine: στεγανός (coperto) e γραφία (scrittura). Il metodo fu utilizzato nel 1499 da Johannes Trithemius nel suo trattato “Steganographia”, un trattato sulla crittografia e la steganografia, mascherato come libro di magia. Comunque la steganografia nostradamica è perfetta: non è penetrabile; raccoglie tutte le sfide e fa impazzire coloro che credono di violarla. Solo al momento opportuno la matassa si dipanerà sugli eventi di felicità, di fatica e di sventura secondo le sue severe direttive:
NOTRE DAMUS ALOGE ICI
ON IL HA LE PARADIS LENFER
LE PURGATOIRE JE MA PELLE
LA VICTOIRE QUI MHONORE
AURALA GLOIRE QUI ME
MEPRISE OVRA LA
RUINE HNTIERE.
Chi mi onora avrà la gloria.
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

errata: e la stenografia si prefigge; corrige: e la steganografia si prefigge
P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

«Lei immagina che Italiani (anche di estrema sinistra), fare una cosa del genere? No, E' irrealistico.»

Senza offesa, lei è italiano?

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Senza offesa, lei è visionario? Sì.
Immagina il PD? Immagina i Centri sociali amici di Don Biancalani, Padre Zanotelli, Don Ciotti?
Cerchi di essere realistico, altrimenti il nostradamonismo diviene immaginifico porno.
Immagini che il loop della crocifissione, dello smembramento degli arti, del cuore estratto palpitante sia ritrasmesso dalle tv di tutto il pianeta per giorni e giorni. Nessuno in Italia si prenderebbe questa responsabilità… se non, ripeto Stranieri che già lo facevano… i video che si dilettavano di girare in Siria, cercando cercando si trovano. Uno dei primi fu quello relativo all'ufficiale delle milizie "moderate" che su un povero soldato prigioniero dell'esercito regolare, da vivo gi aprì il petto, estrasse il cuore palpitante e lo mangiò. Al G8 Putin rimproverò indignato davanti alle telecamere i Capi Occidentali:questi sostenete, questi cannibali?
Ha mai visto i video delle lapidazioni delle ragazze 17enni cristiane che rifiutavano l'Islam? Non è idealismo, sotto il sole della Piazza dell'Orologio di Raqqa, ci vogliono ore per morire con le pietre, e non si perde conoscenza, perché non si colpisce la testa. Un ragazzino di 11 anni con la gamba ingessata viene prelevato dai "moderati" dall'ospedale perchè figlio di sciiti… portato sul pianale di un vecchio fiorino si fa a gara, mentre è terrorizzato, a chi rubacchiandosi il coltello da cucina l'un l'altro avrà la soddisfazione di tagliare la testa… cosa che accade appoggiando la testa alla sponda del fiorino…
Non basta scrivere che Don Bosco vide la seconda Lepanto… occorre poi contestualizzare realisticamente: quale Marina islamica esiste dopo Lepanto se non quella attuale Anatolica?, E quale Marina avrebbe la forza di opporsi se l'America si disinteresserà delle vicende europee? Und so weiter…

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

«Al G8 Putin rimproverò indignato davanti alle telecamere i Capi Occidentali:questi sostenete, questi cannibali?»

Mi chiedo se è la stessa foga che ha alterato la punteggiatura ad annebbiarle anche la vista e lasciarle sfuggire il senso profondo di quello che ha appena scritto.

Tornando in superficie, o meglio a pelo d'acqua, mi pare di capire che se i capoccioni occidentali non li sostenessero certi episodi non avverrebbero, n'è vero?

p.s. il mio lei era ironico, diamoci pure del tu d'ora in poi.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La cosa odiosa è che tale gente è stata addestrata e foraggiata con armi e droga da Arabia Saudita, dagli Usa, dall’Inghilterra, dalla Francia, da Israele…. Queste nazioni non vengano a piangere se domani la Giustizia Divina… P.Riesz_

GIONA
GIONA
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ricordiamoci che nel secolo scorso ci sono state delle persecuzioni terribili contro i cristiani e contro il clero, peggiori persino di quelle avvenute nell'antica Roma; basta citare i paesi comunisti dell'Europa, la Spagna degli anni '30 (preti, suore e vescovi uccisi e violentati), il triangolo rosso dell'Emilia Romagna (decine di preti uccisi dai partigiani). Ma possiamo risalire anche alla persecuzione contro i Cristeros in Messico all'inizio del '900 e andando indietro alla persecuzione dei cattolici della Vandea durante la rivoluzione francese.Tutte queste atrocità non sono state perpetrate da arabi mussulmani,ma da europei magari
anche battezzati ma venduti a satana il quale ispira ogni male contro i fedeli a Cristo. Per cui quando l'odio anticattolico ed anticlericale si scatena (istigato
dal demonio) può succedere di tutto. Attualmente Papa Benedetto è al sicuro nella sua Baviera e non credo che tornerà più in Italia per farsi martirizzare dal fantomatico Archel de la Torre. Comunque anche Lenin raccomandava di sottoporre i "nemici del popolo" ai più raffinati supplizi….e Lenin non era certo un arabo!
Il marxismo leninismo è stata una ideologia perversa ed intrinsecamente anticristiana, sicuramente ispirata dal demonio. Combattere ovunque il comunismo è un'opera meritoria.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Scusa Giona, ma dove hai letto o come fai ad essere sicuro che Papa Benedetto e' al sicuro in Baviera? Anche io ho sempre avuto dei dubbi che sia rientrato a Roma pero' non ho mai trovato riscontri.

L

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

« Nessuno in Italia si prenderebbe questa responsabilità… se non, ripeto Stranieri che già lo facevano…»

Vuoi dire che li stanno facendo entrare apposta nel bel paese come "riservisti"? 0.o

Continuiamo a giocare? 😉

GIONA
GIONA
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Da quando gli è morto il fratello non si è più avuta la notizia che sia rientrato in Vaticano. Quanto ai negroni mao-mettani che sbarcano….non è campata in aria l'idea di Spring che li tengano di riserva per dare l'assalto a San Pietro al momento buono.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Ancora a proposito di Dio che induce in tentazione,e dell'inutilitá di affliggersi per i mali lontani se non possiamo dominare neanche quelli vicini,e' evidente che proprio in questo,e in questa epoca in particolare,sta una grande tentazione in cui Dio c'induce.Ce ne fará uscire,ma non senza nostra collaborazione,con l'Avvertimento,che sará individuale,personale,particolare, seppur evento mondiale.Sará una risposta di Dio ai nostri Pater.Finora la gente in maggioranza dorme,ma quando capirá che davvero Nazioni e individui sono pesantemente condizionati da poteri sovrannazionali,sará tentata di uscire da sé stessa,di spiegare tutto come cause ed effetti che avvengono fuori di sé,e questa sará vera insipienza.Disorientamento diabolico.Qualcosa di analogo alle ideologie .Un regresso…ammesso che ci sia stato mai un progresso col riflusso targato Licio Gelli e coi democristiani di ultima generazione.Diceva De Montaigne,se ricordo bene il personaggio:"Gli sciocchi cercano le colpe,i saggi le cause,i piú saggi ancora lasciano perdere".Probabilmente Bergoglio si sente tra i terzi.Invece e' eretico.Invece l'Avvertimento sará proprio cattolico nella sua essenza:dará l'opportunitá' di preparare una confessione con tutti i necessari requisiti,quindi veramente cattolica.Dolore interno,soprannaturale,universale(il mondo si fermerá)assoluto,e proponimento.Quindi colpe,castighi,tentazioni non sono cose inutili,e il tempo in cui tutto sembrera' piu' grande di noi sará anche quello,paradossalmente, in cui rientreremo dentro la nostra responsabilitá' personale e individuale,percependo l'assoluta necessitá' di avere una coscienza retta per salvarsi,attraverso la grazia del pentimento,e non della fede presunta e di gruppo e del libero esame personale con autoassoluzione per incapacitá di bene operare.Direi che se la tentazione in fondo nasce dalla crescita in un cammino di vita,il cadere in tentazione nasce dal camminare senza spirito d'infanzia e di povertá:il che porta ad addormentarsi moralmente proprio quando si crede di essersi svegliati e aver capito tutto.Perció con Dio non si scherza troppo.Peggio che con le donne.Come dice Riesz_ dobbiamo fare come il Gianni Babbeo di Andersen.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Ecco perché,probabilmente,Dante s'interessava tanto delle donne… Peró se non sei un Giuda,non li perdi:né Dio né una donna.Peró ti spiazzano molte volte,se non sei abbastanza Babbeo.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Ho dimenticato l'esempio concreto che volevo fare(preso dalle suggestioni simil filosofiche e dottrinali).Trump ha un figlio autistico.Non é un modo con cui Dio lo ha indotto in tentazione,nel suo cammino di vita?L'unico accenno che ho trovato finora sul web al riguardo,ipotizza che per questo possa essere sensibile al discorso sulla pericolositá' dei vaccini…Che sforzo.La croce, il punto di contraddizione édecisivo.Un bivio.Anche nella canzone di Chieffo,c'é un bambino con handicap e ci sono gl'idioti di turno.Idioti non perché' lo deridono,ma perché' sprecano un'occasione data loro dal Dio per essere Babbei e capire.Quanto poco Babbei sono quelli che elucubrano su Trump e non si pongono nemmeno la questione,e se la sanno la dimenticano?Eppure si tratta proprio della questione su cui stanno combattendo i figli della luce contro quelli delle tenebre e noi tutti,consapevoli o no,o consapevoli solo a parole.Il valore della persona umana,potenzialmente ciascuna,e la preziositá' della debolezza,infermitá',precarietá,alla luce della vita eterna.Diceva Lennon,avvicinandosi alla veritá:"La vita é' quello che ti succede mentre tu sei impegnato su altro".Come nel racconto di Andersen,Gianni Babbeo,sono questi particolari quelli su cui si gioca non dico la mano della principessa ma l'appartenenza effettiva al C.I.di Maria.Del resto,se uno non impara da quello che ha intorno,cosa puó' imparare da quello che gli é distante?Non dice proprio cosí la Sapienza nella Bibbia?Ela Sapienza é Gesú, cé durante la Creazione,non é Maria.Pazienza:almeno ,con tanti impegnati a fare i fenomeni,abbiamo pochi Babbei. ;-)Che ce ne facciamo,dei Babbei?

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/chiesa-prova-liturgia-ora-i-canti-cambiano-tutto-1891090.html
Tempo fa ligai col parroco. Troppa musica, e inadeguata, una via di mezzo fra Woodstock e S. Remo.
Spiegai che:
1. la musica troppa, e inadeguata, rompeva e impediva la introspezione… è nell'intimo che si dialoga col Signore;
2. passivizzava i fedeli che non partecipavano, ma assistevano muti passivi e mezzo addormentati, se le risposte dei fedeli e le preghiere sono cantate dal coro.
Eeeh Giuliano…!
Allora andai da un vecchio sacerdote che si ostinava alle 8,30 del mattino dopo il Santo Rosario a dire la Messa secca, senza cori e musica… un mese fa è morto, e adesso come faccio?

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Purtroppo siamo passati dalle tecniche sopraffini di utlilizzo di vari strumenti e della voce umana ad una situazione di perfetto frastuono e dissonanze acute che incuterebbero terrore in un uomo dell’ottocento. E’ il trionfo del nonsenso, del becero, del frastuono, dell’inutile e dell’improvvisazione. Non piace più il gregoriano, la musica classica ecc.? Si inventino nuove forme artistiche col sudore della fronte, naturalmente; ogni scorciatoia porta al degrado così caro al mondo moderno; altrimenti varrebbe la definizione di musica del direttore di banda di un paesino abruzzese: “La moseca è un guazzabbuglio de suoni chiamato volgarmente moseca”. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Credo sia giusto litigare con certi parroci e non farsi condizionare dai ricatti psicologici che accomunano fedeli quanto laici nella mentalitá del mondo,sia pure con sfumature diverse tra non credenti e credenti ma identiche nella sostanza.Per questi litiga lo straccione frustrato,magari privo di senso civico,o il superbo esaltato privo di umiltá'e gratitudine.Invece la vita reale dice il contrario.Entro certi limiti,é questione sopra tutto di temperamento naturale,essere piú o meno focosi,o esagerati.Per esempio,ma solo per esempio, nel calcio ho visto campioni affermati, e anche fuoriclasse,fare un fallo pericolosissimo per l'incolumitá' dell'avversario per il solo fatto che stavano perdendo una partita a cui tenevano,e senza essere stati provocati .Fallo di frustrazione,si dice:Vuoi dire loro che sono degli straccioni,dei falliti, o degli sprovveduti?No.Senza assolutamente volerli giustificare,la realtá é piú complessa dei "complessi" che i mediocri hanno e vogliono inculcare negli altri.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

https://fort-russ.com/2020/09/hyperinflation-fascism-and-war-how-the-new-world-order-may-be-defeated-once-more/
{…qualcosa di molto inquietante è apparso "fuori dai radar " della maggior parte degli spettatori. Questo qualcosa è un crollo finanziario delle banche transatlantiche che minaccia di scatenare il caos nel mondo. È questo crollo che sta alla base degli sforzi disperati compiuti dalla spinta neo-conservatrice per una guerra totale con Russia, Cina e altri membri della crescente Alleanza Mutlipolare oggi. In articoli recenti, ho menzionato che la "soluzione" guidata dalla Banca d'Inghilterra a questa imminente esplosione finanziaria della bolla dei derivati da $ 1,5 quadrilioni viene spinta sotto la copertura di un "Great Global Reset" che è uno sforzo brutto e disperato da usare COVID-19 come copertura per l'imposizione di un nuovo sistema operativo post-covid per l' ordine mondiale . …}.
Sarebbero queste le novità per ottobre? P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Interessante il video di Sonia Savioli nell'ultimo post di Blondet.Spiega bene e dice di reagire.Magari ha una visione un po'rosea e massimalista,ma non importa,conta che vincerá Dio con Maria e conta ancora di piú,per me e credo per tutti, che reagire si deve non tanto davanti e contro alle conseguenze delle scelte sbagliate,ma prima, in nome dei principi in cui si crede ,che formano il nostro cuore.In nome di Dio al primo posto,e se hai poco cuore,abbi almeno molta obbedienza utilitaristica.Per questo Bergoglio é sbagliato in tutto:perché va in orizzontale,momento per momento,come la monaca di Monza,e sappiamo dove arriva.Dove non avrebbe immaginato.Come perdersi nel bosco:sbagliare un mezzo bivio all'inizio sembra niente,ma le conseguenze possono essere tragiche.Specie se non ricordi almeno una regola:se ti perdi,comincia a salire,salire,salire,anche sembra piú utile scendere,stanco e affamato come sei.Finché' non vedi chiaro,o almeno finché non ti vedono.Meglio se te la cavi da solo.Non si puó vedere la faccio di un Di M…,e non solo,perché' ci leggi l'insipienza allegra totale e il credersi misura delle proprie scelte.Non solo corrotti,e vigliacchi,e superignoranti,ma ometti di m.,appunto,anzi peggio,usurpatori.Vale per Lenin Moreno,qui in Ecuador,dopo il voto pro gender e aborto dell'Asemblea Nacional.Guarda caso:mentre va a chiedere prestiti al FMI.Poi dicono dell'Africa(anche in Europa).La classe media che accetta da un povero bolscevico il "regalo"di poter licenziare quando vuole e dimezzare i salari,sega il ramo su cui é' seduta,sbaglia un secondo bivio,e' una donna perduta(anche un uomo perduto,per par condicio).Verrá travolta nella logica degli usurai.Anche se sbagliare di nuovo sembra normale.Ah…i film melodrammatici degli anni '50… Ma anche i pagani antichi avevano il senso dell'onore,nonostante tutto.Le facce di Di M…, invece, proprio non si possono vedere.Nemmeno certi pagliacci veneti,toscani o campani o laziali,o…

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Domenica scusa il ritardo ma mi trovavo a Cipro ai confini con la parte Turca, inviato di guerra))

mario mancusi22 marzo 2018 01:47
dott g.i. cosa c'è di vero in questa profezia :https://hashlamahitaly.wordpress.com/2017/06/24/la-profezia-di-padre-pio-sul-ritorno-della-monarchia/
dott. G.I.23 marzo 2018 20:05
"dott g.i. cosa c'è di vero in questa profezia…di padre Pio sul ritorno della monarchia" (Mario Mancusi)

Questa è una bella domanda. Vorrei saperlo anch'io.
Nel senso che mi sono fatto un'idea e sono possibilista, ma, in quanto italiano, mi piacerebbe saperlo CON CERTEZZA.
Conosco la profezia, e mi sembra vera (ha tanti indizi che lo fanno pensare) o comunque, la considero con rispetto: Padre Pio non era insolito rivelare cose future privatamente (in privato o per lettera era prodigo di consigli e predizioni, ci sono molti esempi). Non va poi dimenticato che molte cose su Padre Pio non sono ancora uscite fuori (soprattutto lettere personali a personaggi famosi e a figli spirituali).

In fondo, perché meravigliarsi? Non dice il segreto di La Salette:

"Allora ci sarà la pace, la riconciliazione di Dio con gli uomini; Gesù Cristo sarà servito, adorato e glorificato; la carità fiorirà ovunque. I NUOVI RE saranno il braccio destro della Santa Chiesa, che sarà forte, umile, pia, povera, zelante, imitante le virtù di Gesù Cristo." ?

"I nuovi re" ("Les nouveaux rois"), al plurale, ci fa capire che non sarà solo il monarca francese, ma più monarchi (almeno in Europa). E potrebbe mancarne uno in Italia, nazione centrale e prediletta?

In un libro di profezie sui Savoia (Monica M. Di Domenico, I Savoia e Fatima, 2013), la profezia è data per certa.
http://www.crocereale.it/i-savoia-e-fatima/

I monarchici ne sono assolutamente convinti (avranno le loro "nobili" fonti):

http://www.unionemonarchicaitaliana.it/ind…imone-di-savoia
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lun…re-1265030.html

Addirittura predicono l'anno: entro il 2026 (un azzardo!)
http://www.iltempo.it/politica/2016/05/29/…rinale-1011367/

Stanno perfino pensando a come superare l'impasse costituzionale (per il passaggio legale dalla repubblica alla monarchia).
L'art 139, infatti, dice espressamente che "la forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale", e fin qui non si discute. Ma, – essi ribattono – non esiste alcun articolo del testo che stabilisca che l'art.139 non sia oggetto di revisione costituzionale. Quindi paradossalmente, abrogando l'articolo 139, si può modificare la forma repubblicana sancita dall'art.1. Questo perché "milioni di italiani, che avevano optato per la forma monarchica al Referendum del 2 giugno 1946, si videro costretti a divenire repubblicani per un obbligo di legge, che non solo riguardava la loro generazione, ma ANCHE TUTTE LE FUTURE". Il che è vero.
https://secolo-trentino.com/politica/i-mon…e-dell-art-139/

Gli unici che potrebbero confermare la profezia (ma perché dovrebbero farlo? meglio tacere) sono i testimoni che l'hanno appresa dalla stessa Maria Josè oppure i figli spirituali e i confratelli i Padre Pio (se sanno qualcosa). Altri parlano anche dell'esistenza di una corrispondenza che la regina tenne con il santo, durante l'esilio ginevrino. Se uscissero fuori queste lettere…

(continua…)

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

dott. G.I.23 marzo 2018 20:07
Le biografie del santo non riportano nulla di preciso, salvo confermare l'incontro. Ad esempio, Mischitelli:

"Visite illustri e paura di salvarsi l'anima
Il 12 aprile del 1942 salì a S. Maria delle Grazie durante il viaggio verso Bari per accogliere i soldati in arrivo dai fronti bellici, anche la principessa Maria José di Piemonte, accompagnata dalla figlia del re del Belgio e da altre persone. Dopo avere ascoltato la messa ebbe con Padre Pio un lungo colloquio, del quale nulla è trapelato e nulla sappiamo, ma crediamo che ai problemi personali non siano stati estranee le vicende della guerra, che iniziava, proprio in quei mesi, in alcuni fronti, l'inversione di rotta a favore delle forze alleate."

(tratto da: Padre Pio Un uomo un santo, di Angelo Maria Mischitelli, Sovera Edizioni, 2015 – 864 pagine)
https://books.google.it/books?id=cFYACwAAQ…epage&q&f=false

Essendo stato un colloquio privato e personale, l'unica che poteva dire qualcosa era la diretta interessata, cioè Maria Josè.
Qui c'è una foto dell'incontro:
http://caccioppoli.com/2012%20Padre%20Pio%…Jose'2a.jpg

Ed infatti, questo raccontano alcuni testimoni.

Durante l'incontro, Padre Pio profetizzò alla principessa che nel futuro della dinastia ci sarebbero state molte sofferenze:

-1 la fine del fascismo e della monarchia (il trono sarebbe stato perso);

-2 la sua separazione da suo marito, il futuro Re Umberto II;

-3 un esilio amarissimo e lunghissimo;

-4 il ramo dei Savoia che discende da lei si sarebbe "seccato" e un altro ramo della famiglia sarebbe fiorito e avrebbe dato i suoi frutti (forse Padre Pio voleva alludere al fatto che Emanuele Filiberto ha solo due femmine, mentre Aimone di Savoia Aosta ha due maschi, quindi, la discendenza dei Savoia al momento è assicurato da quel ramo): ossia, l’estinzione del ramo principale, Savoia-Carignano, e il ritorno del ramo collaterale Savoia-Aosta. In realtà, la profezia sarebbe contenuta in una lettera scritta alla Regina Maria José, di cui non s'è mai vista l'originale, che riporterebbe le seguenti parole di Padre Pio: "Il ramo principale si rinsecchirà ma la famiglia ritroverà la gloria di un tempo da un ramo secondario che darà un Re all'Italia".

Sulle prime tre, ci sono concordi testimonianze. Fu la stessa Maria José a riferire a Luciano Regolo, che ne ha raccolto le memorie, la frase che le disse il frate, per annunciarle il rapido rovesciamento di fortuna: «Sia pronta, tutto avverrà molto presto».
(La regina incompresa. Tutto il racconto della vita di Maria José di Savoia, Editore Simonelli, 2002)
https://www.ibs.it/regina-incompresa-tutto…e/9788886792295

La quarta, invece, sembra essere fondata su una lettera privata inviata a Maria Josè dal santo (e mai pubblicata).

Effettivamente, gli unici due rami Savoia esistenti sono quelli che fanno riferimento rispettivamente a Vittorio Emanuele e ad Amedeo. Gli altri rami si sono tutti estinti.
Qualora Emanuele Filiberto di Savoia non riuscisse ad avere un figlio maschio, automaticamente la linea di successione al trono d'Italia passerebbe ai Savoia-Aosta e quindi ad Aimone. Attualmente Emanuele Filiberto ha due figlie femmine (Vittoria e Luisa) e la moglie Clotilde ha 49 anni (età avanzata).
Potendo considerare il ramo di Vittorio Emanuele "rinsecchito" (poiché oltre ad Emanuele Filiberto non vi sono altri eredi maschi), non è così difficile prevedere che Aimone (e la sua linea) possa un giorno diventare l'unico legittimo pretendente al trono, e questo indipendentemente dalla profezia di Padre Pio e dai vari dibattiti tra i sostenitori dei due rami.
Inoltre, ramo secondario potrebbe anche essere il figlio di Aimone, Umberto, come potrebbe essere il secondo figlio di Aimone, Amedeo, o potrebbe essere uno dei nipoti di Aimone, o dei pronipoti, e così via. Padre Pio non avrebbe nella profezia indicato un tempo, ma parlato di “ramo”.

(continua…)

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

dott. G.I.23 marzo 2018 20:08
Sappiamo per certo che la nonna di Aimone, la principessa Irene di Grecia, era devotissima di Padre Pio (sembra che addirittura vi sia stato un lungo carteggio tra i due), e raccomandò alle preghiere del frate la sorte e il futuro del bambino, il quale nacque il 13 ottobre 1967, anniversario dell’ultima apparizione di Fatima. Il battesimo vide padrini del bambino il futuro Re di Spagna Juan Carlos ed il Re Costantino di Grecia. Fu battezzato con l'acqua proveniente da diversi fiumi: dal Giordano, dal Piave e dall’Isonzo fiumi sacri all’Italia.

Nel 1982, quando Aimone era ancora minorenne e aveva 15 anni, Re Umberto II di Savoia gli conferì, avvenimento unico della sua generazione in Casa Savoia, il collare dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata.
L'Ordine Supremo della Santissima Annunziata è la massima onorificenza di Casa Savoia.

Ma l’esistenza di una profezia di Padre Pio riguardante i rami di Casa Savoia, potrebbe essere considerata come semplice diceria, se, proprio a San Giovanni Rotondo, nella cripta in cui dovevano riposare le spoglie mortali del santo, non esistesse quel bassorilievo bronzeo che lascia interdetti. L’opera, unica ad essere esposta nella cripta, fu progettata da Gian Paolo Quinto e modellata da Cesarino Vincenti, noto scultore sacro bolognese. Il bassorilievo presenta una strana scena: vi compaiono la Madonna, con Gesù Bambino in grembo, e san Giuseppe. Innanzi alla sacra famiglia, Padre Pio che regge tra le braccia un agnello. Ed ecco il particolare curioso: tra la Sacra Famiglia, a fianco di san Giuseppe e dietro alla Madonna, è ritratto un ragazzo, poco più che bambino, inginocchiato, in abiti moderni ma con il collare dell’Ordine della Santissima Annunziata (ordine cavalleresco supremo di Casa Savoia). La somiglianza con il vero (e futuro) Aimone adulto è impressionante. Ebbene: quel giovane è Aimone di Savoia.

La foto ingrandita del giovane nel bassorilievo:
http://www.vivailre.it/la-profezia-di-padr…chia-in-italia/

molto somigliante ad Aimone giovinetto
http://i48.tinypic.com/orqbmo.jpgcomment image

Appare quantomeno “strano” che, tra le migliaia e migliaia di persone che hanno visitato Padre Pio, si sia scelto di ritrarre in un’opera così importante, come quella esposta nella cripta, proprio il giovane Aimone di Savoia. Perché Aimone e non un papa o un altro potente? I frati, a quanti abbiano cercato di avere lumi sul significato del bassorilievo, non danno risposte. Neanche in Casa Savoia si offrono spiegazioni. Si preferisce non parlarne.

(continua…)

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

dott. G.I.23 marzo 2018 20:10
Cosa altrettanto certa è che i frati hanno voluto che quel giovane principe ritratto nel bassorilievo, oggi adulto, fosse presente a San Giovanni Rotondo durante i riti per la canonizzazione di Padre Pio. Perché?

Secondo me, chi sa, per ora mantiene un certo riserbo (non è ancora il tempo), anche se la voce continua a girare, alimentata da quella strana scultura. Quella scultura fa riflettere: perché mettere in un presepe un giovane principe, che potrebbe anche non essere personalmente Aimone, ma certamente è un Savoia? Il collare della Santissima Annunziata lo rivela: sul Collare dell’Annunziata sono riportati nodi sabaudi e la parola FERT; in esso trovano posto quindici rose, a ricordo della Rosa d’Oro inviata da Urbano V al conte Amedeo VI nel 1364 quando gli conferì le insegne di cavaliere crociato. Perché mettere un simile personaggio in un presepe? in tempi di Repubblica? in un convento di frati cappuccini?
Il giovane principe, all’epoca, era solo il quarto nella linea di successione dinastica dei Savoia, quando venne ritratto in quel bassorilievo. Quel ruolo, all’epoca, sarebbe spettato ad altri. Si voleva dare un messaggio profetico che sarebbe stato compreso in seguito?

Attrae, soprattutto, l'insolito titolo dell'opera: "Maestà e bellezza gli stan dinanzi". Questo è il titolo esatto (altri titoli sono errati), come chiunque può leggere in questa foto:
https://i1.wp.com/www.vivailre.it/wp-conte…g?fit=960%2C720

Soggetto della rappresentazione, stando al titolo, è Gesù bambino, che sarebbe circondato da personaggi che simboleggerebbero "maestà" e "bellezza".

Tutti i componenti la sacra raffigurazione sono rappresentati nei tradizionali abiti dell'antichità. Tutti, eccettuati due personaggi: lo stesso padre Pio, che veste il saio francescano, e il ragazzo che è ritratto in abito moderno da cerimonia (giacca e cravatta) e indossa una onorificenza sabauda.

In realtà, il titolo è una citazione del salmo 96,6:

[6] Maestà e bellezza sono davanti a lui,
potenza e splendore nel suo santuario.

In latino:
(95-6) gloria et decor ante vultum eius
fortitudo et exultatio in sanctuario eius

Non è molto strana l'inevitabile ASSOCIAZIONE tra la regalità di Cristo bambino e la regalità del giovane Savoia rappresentato (che sia un Savoia, abbiamo detto, è certo dal collare della Santissima Annunziata)?

Inoltre, il bassorilievo venne realizzato quando Aimone di Savoia aveva solo un anno, quando il santo morì (1968).
Come poteva l’artista realizzare una raffigurazione così precisa del principe Aimone quindicenne? Qualcuno ha scritto che il santo avesse in qualche modo ispirato l’opera.

Su questo tema c’è grande riserbo. Per ora è giusto tacere, poi quando sarà il momento, la verità verrà fuori.
Una cosa è certa: quel bassorilievo fu concepito negli ambienti dei figli spirituali di Padre Pio (che sicuramente sapevano qualcosa) e non si sarebbe mai potuto esporre nella cripta del santo senza il consenso dei frati (che pure dovevano sapere).

Quasi mi dimenticavo: la scritta "FERT" sul Collare dell’Annunziata è il motto di casa Savoia. Leggere qui:
https://it.wikipedia.org/wiki/FERT

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Dott.G.I. questi messaggi :
"È arrivata l’ora del compimento della profezia! La lettera sarà letta e molti si ribelleranno per ciò che ascolteranno." (14/06/2008)

"Il mondo si scandalizzerà per la lettera letta in Vaticano e molti dei miei figli si lamenteranno per non avermi ascoltato. C’è ancora tempo per attenuare l’impatto della notizia." (12/03/2010)
non potrebbero riguardare la lettera di dimissioni si Benedetto XVI ?

Per quanto riguarda queste apparizioni aggiungo ulteriori dubbi da me citati nel passato:
Ferreira.. sembrava contraddirsi… a volte all’interno dello stesso suo messaggio…
poi dava date… non è un buon segno chi da date…
sembrava una copia di Anguera.. in versione alternativa ma non troppo…
poi appoggiava le apparizioni di Bayside… (che la Chiesa cattolica… ha condannato)
Messaggio della Madonna
(05/09/2007) São José dos Pinhais / PR (Brasile, Stati Uniti e tutti i paesi)
Stati Uniti
A Bayside avevo già menzionato questo passaggio alla mia piccola Veronica. Molti paesi cercano di assomigliare agli Stati Uniti, non sapendo di essere in pericolo di perdere persino la loro fede in Dio.
26 maggio 2015: Nel 2017 grandi eventi per la Chiesa e per la fede di molti.”
non mi sembra che il 2017 sia stato tanto diverso per la fede e per la chiesa rispetto ad altri anni.

C'è un continuo riferimento alla salute di Papa Francesco, alla brevità del suo pontificato
, abbiamo superato i 7 anni, non mi sembra ormai tanto breve il suo pontificato
12 marzo 2015: “Cari figli… pregate in famiglia. Ascoltate ciò che vi dico questa sera. Pregate per i sacerdoti. Molti di loro sono ancora increduli e ribelli. Ci vogliono molte preghiere per i sacerdoti che sono nei media. Pregate anche per Papa Francesco. Come ho già detto in messaggi precedenti, il Papa non resterà a lungo sulla cattedra di Pietro. Pregate. Non scoraggiatevi figli miei. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.”

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

https://www.maurizioblondet.it/le-profezie-dei-santi-cosma-detolia-e-paissio-lagiorita-sulla-liberazione-dei-balcani-e-di-costantinopoli/

Profezie su Costantinopoli

Riconquistare Costantinopoli è sempre stato il sogno dei greci e di altre nazioni ortodosse nei Balcani. La sua caduta è stata la data più devastante e tragica della storia greca. La rinascita di uno stato nazionale non è giunta alla sua conclusione logica: la restaurazione di un impero ortodosso con capitale a Costantinopoli. Avendo preannunciato la liberazione dal giogo turco, san Cosma predisse anche la futura liberazione di Costantinopoli.
Molte delle profezie di san Cosma sono rimaste a lungo per noi un enigma e sono state oggetto delle spiegazioni più contraddittorie. Inoltre, nella coscienza della gente sono state confuse con le tante false profezie che esistono sulla liberazione della Città. L’anziano Paissio non solo ha spiegato le parole del santo, che sono ancora difficili da capire, ma ha anche aiutato a separare il “grano dalla zizzania”, la vera testimonianza dello Spirito Santo dalle predizioni dei falsi profeti che ci hanno portato nella confusione e nell’errore.

I due santi non sono legati solo da comuni profezie sul destino della Città, ma anche dal loro amore per Bisanzio e dalla dedizione all’idea di un impero ortodosso e multinazionale, un sentimento naturale per la maggior parte degli asceti greci.

Per loro Bisanzio non è solo un programma politico ma anche un modo di pensare e di percepire il mondo: “Bisanzio pose gli inizi del Monte Santo [Athos]. Oggi la Montagna Santa potrebbe rinnovare Bisanzio, se solo conservassimo quella forza in noi stessi, non “fossimo pigri”, non “perdessimo il nostro colore”. Guardate, le persone ora sono deluse da tutto e cercano qualcosa che non abbia un valore meramente transitorio. Questo è molto semplice. Se solo noi stessi non svanissimo”. [4] Bisanzio è l’immagine di uno stato sovrano che è inseparabilmente connesso con l’Ortodossia, fondato sull’Ortodossia. È un “regno cristiano”, come lo definisce accuratamente san Cosma d’Etolia.

“I giubbotti rossi scacceranno i turchi dalla città”

Non conosciamo ancora il significato di questa profezia. Alcuni esprimono l’ipotesi che il colore rosso sarà presente nelle divise dei soldati liberatori.

“Ci sarà così tanto sangue versato nella città che un vitello di tre anni vi potrebbe nuotare dentro”.
Questa profezia è stata completata dall’anziano Paissio: “A Costantinopoli ci sarà una feroce battaglia tra i russi e gli europei. Sarà versato molto sangue“. [5]

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

“Gli eserciti passeranno attraverso la valle di Mouzini diretti a Costantinopoli. Lasciate che le donne e i bambini vadano in montagna. Vi chiederanno: “La città è lontana?” Rispondete: “È vicina”. Rispondendo in questo modo, eviterete molti disastri”.

La valle di Mouzini si trova nell’Epiro settentrionale. Sebbene questa provincia greca sia ora nel territorio dell’Albania, ha una popolazione significativamente non albanese (principalmente greca), a cui san Cosma si rivolse nella sua profezia.

“Quando sentite che una flotta sta navigando nel Mar Mediterraneo, sappi che la questione di Costantinopoli sarà presto risolta.”

È chiaro dalle profezie che nella lotta per Costantinopoli, le parti opposte faranno ampio uso delle loro marine.

“Gli eserciti non arriveranno nemmeno a metà strada verso la Città quando sentiranno la notizia che “il desiderato” è arrivato”.

Alcune delle profezie “di Costantinopoli” di san Cosma furono decifrate alla fine del XX secolo e integrate dall’anziano Paissio l’Agiorita.

“Ecco cosa ha detto l’anziano quando un giorno gli è stato chiesto degli eventi in Serbia:

“Oggi, per il bene dei turchi, gli europei stanno creando uno stato indipendente con una popolazione musulmana (Bosnia, Erzegovina). Tuttavia, vedo che in futuro divideranno attentamente anche la stessa Turchia: i curdi e gli armeni si ribelleranno e gli europei chiederanno il riconoscimento dell’indipendenza e dei diritti all’autogoverno di questi popoli. Poi diranno alla Turchia: “Una volta Vi abbiamo fatto un favore, e ora allo stesso modo, i curdi e gli armeni dovrebbero ricevere l’indipendenza”. Così divideranno “nobilmente” la Turchia in parti.

“Sant’Arsenio di Cappadocia ha detto ai fedeli di Faras che perderanno la loro patria, ma presto la riconquisteranno”. [6]

“Ci sarà ancora un altro esercito straniero. Non conoscerà il greco, ma crederà in Cristo. Chiederanno anche: “Dov’è la città?”.”

Il destino di Costantinopoli sarà deciso in una gara militare e diplomatica delle più grandi sovranità mondiali, per le quali per qualche motivo (ancora sconosciuto) sarà proficuo lo smembramento della Turchia.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

L’anziano Paisios ha sottolineato che ciò accadrà senza la partecipazione diretta della Grecia: “Riprenderemo Costantinopoli, ma non noi stessi. Poiché la maggior parte dei nostri giovani è diventata degradata, non siamo capaci di una cosa del genere. Tuttavia, Dio farà in modo che altri prendano la Città e ce la diano”. [7]

Molti ricercatori greci sono convinti che la Russia, della loro stessa religione, prenderà parte attiva nel decidere la questione di Costantinopoli. In verità, il popolo russo si adatta al massimo grado della descrizione di san Cosma: “Non conosceranno il greco, ma crederanno in Cristo”.

“Un giorno un gruppo di bambini, studenti dell’Athoniada, decise di andare dall’anziano e chiedergli se i greci prenderanno Costantinopoli e loro, i bambini, vivranno fino a quei tempi. Giunsero alla kaliva di padre Paissio, presero i loro dolcetti, ma avevano paura di fare la domanda. Uno faceva segno a un altro e questi a un terzo. Ma alla fine, nessuno riuscì a chiederlo all’anziano. Allora l’anziano disse loro stesso: ‘Ebbene, ragazzi? Cosa volevate chiedere? A proposito di Costantinopoli? La prenderemo, lo faremo, e voi vivrete per vederlo‘.” [8]

“Gli anticristi (cioè i turchi, nda) se ne andranno, ma torneranno, e poi li inseguirete al Melo Rosso.”

Nella tradizione popolare greca il Melo Rosso è il nome di Kokkini Milia, un luogo da qualche parte in Mesopotamia, dove i turchi saranno cacciati dopo la liberazione di Costantinopoli.

Certo, ora ci sembra che la liberazione di Costantinopoli, proprio come la disgregazione della Turchia e il rafforzamento della Russia, siano quasi impossibili. Ma non dimentichiamo che tutto è possibile a Dio e la situazione nella politica mondiale può cambiare di 180 gradi in qualsiasi momento.

“Un giorno, il signor D.K. visitò l’anziano Paissio. A quel tempo l’URSS era una potenza mondiale forte e apparentemente invincibile, e nessuno poteva nemmeno supporre che potesse essere distrutta (questo accadeva nell’era di Breznev).

Ma l’anziano Paissios gli disse, per inciso:

“Vedrai che l’URSS cadrà a pezzi.”

Il signor D. obiettò:

“Ma ieronda, chi potrebbe spezzare quell’enorme potenza? Nessuno oserebbe nemmeno toccarle le unghie dei piedi”.

“Vedrai!”

L’anziano aveva predetto che la rottura dell’URSS sarebbe stata evidente anche al signor D., nonostante la sua età avanzata.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

L’anziano continuò:

“Sappi che anche la Turchia cadrà a pezzi. Ci sarà una guerra che durerà due periodi. Noi saremo i vincitori, perché siamo ortodossi.

“Geronda, subiremo perdite durante la guerra?”

“Eh, al massimo occuperanno una o due isole, ma ci daranno Costantinopoli. Vedrai, vedrai!”

“I turchi partiranno, ma torneranno di nuovo e raggiungeranno Hexamilia. [9] Un terzo di loro perirà, un terzo crederà in Cristo e un altro terzo andrà a Kokkini Milia”.

“Nessuno può spiegarlo, e tutti fanno supposizioni sbagliate. Dicono che Hexamilia sia a Langadas, Kilnis, [10] in Tracia, [11] a Corinto; ma nessuno sa che ciò di cui parlava il santo sono le sei miglia di acque territoriali [12].[13]

“Una volta ho incontrato l’anziano Paissio, che era un po’ turbato e sconvolto. Mi ha dato alcuni dolcetti e poi ha iniziato la conversazione lui stesso:

“Alcune persone sono venute da me e hanno detto che inizierà una guerra, i turchi entreranno in Grecia e ci inseguiranno per sei miglia fino a Corinto (così spiegarono la profezia di san Cosma d’Etolia, con il loro pensiero corrotto) . <…> Sebbene non mi piaccia parlare del tema delle profezie, mi hanno costretto a spiegare loro il significato delle sei miglia di cui parlava san Cosma. Questo non è altro che sei miglia della piattaforma marina. È ciò per cui noi e la Turchia ci siamo sfidati l’un l’altro negli ultimi anni e su cui finalmente “serreremo le corna”. Ma non entreranno in Grecia, avanzeranno solo fino a queste sei miglia, ma poi incontreranno grandi calamità dal nord, come è scritto, e tutti i loro piani crolleranno “. [14]

“Oggi leggere le profezie è come leggere il giornale: sono scritte così chiaramente. I miei pensieri mi dicono che molti eventi avranno luogo lì: i russi occuperanno la Turchia, la Turchia scomparirà dalla mappa, perché un terzo dei turchi si convertirà al cristianesimo, un terzo perirà e un terzo andrà in Mesopotamia “. [15]

Le profezie dei santi Cosma e Paissios parlano di come un terzo dei turchi diventerà cristiano. È interessante notare che anche adesso ci sono molti cripto-cristiani tra i turchi. Molti pellegrini che sono stati in Turchia raccontano di come durante i loro viaggi le persone si avvicinassero a loro, chiedessero loro icone, libri di preghiere e cercassero opportunità per confessarsi e ricevere la comunione.

“Avverrà, quando verranno due estati e due Pasque insieme.”

Per molto tempo il significato di questa profezia ci è stato nascosto e solo alla fine del XX secolo l’anziano Paissio ha fatto luce sulle parole di san Cosma.

“Cominciarono a raccontarmi quello che aveva detto san Cosma: ‘Avverrà, quando verranno due estati e due Pasque insieme’. Dicono che adesso (quando la Pasqua coincide con l’Annunciazione e l’ultimo inverno è stato come l’estate) significa che i turchi attaccheranno la Grecia.

“Siamo diventati tutti profeti, padre, e spieghiamo le cose con la nostra mente come vogliamo… Qui sono stato costretto a dire loro che quando San Cosma ha detto: ‘Avverrà…’ non intendeva affatto i turchi. Voleva dire che arriverà la liberazione per il popolo dell’Epiro settentrionale. E davvero, dopo quest’anno, dopo tanti anni i confini sono stati aperti, e ora possono più o meno essere collegati con la loro patria.

“Padre mio, ho capito che queste persone recano un grave danno spiegando le profezie con le loro povere menti. E soprattutto, trasmettono il loro falso pensiero agli altri”. [16]

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

C'è un dettaglio interessante che spiega forse il dubbio che ci si era posti. Costantinopoli tornerà ai greci non per i russi ma per gli americani e gli inglesi dice il monaco. Ma i russi sconfiggeranno in guerra la Turchia. Quando avverrà dunque il passaggio di COstantinopoli ai greci? Dopo la sconfitta della Turchia o dopo quella della Russia nella guerra mondiale?
I due periodi di cui si parla possono riguardare le due guerre. Costantinopoli potrebbe quindi tornare greca dopo la sconfitta della Russia. La stessa Turchia dovrebbe vedere la propria fine completa alla fine di questa guerra.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Nonostante i capricci di Erdogan, inglesi ed americani cercheranno di conservare lo status quo di Istambul: è la porta sbarrata per la Russia sul mediterraneo. Dato che i greci si tengono a malapena in piedi da soli, la sola potenza che puo' liberare Costantinopoli è solo quella russa. Non è certo negli interessi anglosionisti restaurare l’ortodossia quando hanno fatto di tutto per distruggerla anche in Russia con l’introduzione della rivoluzione bolscevica. La terza guerra mondiale non è una guerra diretta poiché comporterebbe la mutua distruzione dei contendenti data la sovrabbondanza distrutttiva delle armi atomiche. I contendenti possono essere sconfitti in un solo modo: implosione interna per motivi sociali. Tra tutti i paesi la Russia non è il primo candidato ad implodere per il semplice fatto che ha un territorio estesissimo e pieno di risorse e non vedo motivi cogenti per una nuova Rivoluzione sulla falsariga di quella di Ottobre o all’opposto di una liberale già provata sotto Eltsin e rigettata; la ricostruzione ortodossa si unisce al risorgimento russo in una situazione sostanziale di stabilità anche se gli sviluppi non si sono ancora conclusi. P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa

UN BIOCHIP IMPIANTABILE DELLA DARPA PER LA DIAGNOSI DEL COVID-19 POTREBBE ESSERE MESSO IN COMMERCIO GIÀ NEL 2021

https://comedonchisciotte.org/un-biochip-impiantabile-della-darpa-per-la-diagnosi-del-covid-19-potrebbe-essere-messo-in-commercio-gia-nel-2021/

La cosa interessante è che sono state scoperte delle molecole denominate “acidi ribonucleici messaggeri” o mRNA,
in tali Molecole “strabilianti”, si possono modificare le istruzioni da esse codificate, così da poter sintetizzare qualsiasi tipo di sostanza all’interno di un organismo biologico, dopo aver iniettato tali molecole nelle cellule del corpo umano.

E come possono iniettare tale molecola mRNA, nell’organismo umano, anzi all’interno delle cellule umane?

Tramite una nanotecnologia chiamata “IDROGEL”, una sorta di micro-sensore con materiale simile a quello delle lenti a contatto, che deve essere “introdotto sottocute per mezzo di uno speciale iniettore e può inviare segnali digitali all’infrarosso attraverso una RETE WIRELESS, COME IL 5G.”

“Una volta inserito il CHIP all’interno del corpo, le cellule umane sono in balia di qualsiasi programma venga trasferito all’mRNA tramite questo substrato ed una cosa del genere apre infinite, spaventose possibilità. È forse il primo vero passo verso il trans-umanesimo completo……”

Con il sistema di somministrazione……mediante la tecnologia “idrogel” in tandem con la tecnologia “a sensori di luce” finanziata da DARPA-Profusa,….. molto probabilmente dopo un’autorizzazione rapida da parte della “Food and Drug Administration” entro l’inizio del 2021, tale sistema verrà utilizzato per la somministrazione di un VACCINO CONTRO IL CORONAVIRUS in grado di, letteralmente, modificare il nostro DNA……

La guerra alla tecnologia 5G di del presidente americano Trump contro la Cina, forse si spiega anche per questo motivo, il tentativo di marchiatura massiva, con l’utilizzo dell’ultima tecnologia 5G di cui la Cina è leader mondiale,
cioè con la scusa e l’obbligo di vaccinare tutti, applicano senza dirlo un MARCHIO INVISIBILE alle persone (QUANTUM DOT DYE, il tatuaggio quantico invisibile), che può contenere un dispositivo di registrazione come pure un sensore biometrico sul quale impostare una forma di controllo individuale (e sociale, come già avviene in modo diffuso, capillare e feroce in Cina).

E Trump ha accusato ed accusa ancora oggi apertamente la Cina, quasi similmente ad una dichiarazione di guerra:

DONALD TRUMP CONTRO LA CINA: "CORONAVIRUS, ATTACCO PEGGIORE RISPETTO A PEARL HARBOR E 11 SETTEMBRE"
https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/22498367/donald_trump_cina_coronavirus_peggior_attacco_rispetto_pearl_harbor_11_settembre.html

DONALD TRUMP, LA MINACCIA ALLA CINA SUONA COME DICHIARAZIONE DI GUERRA: "STOP AI RAPPORTI"

CORONAVIRUS, I DOSSIER DI TRUMP CONTRO LA CINA: "ELIMINATE LE PROVE PER ACCUMULARE MATERIALE MEDICO"….. “la Cina ha eliminato/distrutto prove sul Covid, ha imposto la censura e silenziato testimoni scomodi e non ha fornito elementi utili per realizzare il vaccino.”
https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/22440656/coronavirus_donald_trump_dossier_cina_eliminate_prove_accumulare_materiale_medico.html

"LA CINA HA TENUTO APERTE LE FRONTIERE PER INFETTARE IL MONDO". COVID, DA TRUMP UNA PESANTISSIMA ACCUSA

https://www.liberoquotidiano.it/video/esteri/24631305/donald-trump-coronavirus-cina-tenuto-aperte-frontiere-infettare-mondo.html

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Il can che abbaia non morde! Trump non perde occasione per abbaiare contro la Cina e imporre leggi contrarie al commercio internazionale; ma la situazione è diversa sul campo: a causa della pandemia il solo mercato interno cinese è stabile mentre sul mercato mondiale i componenti elettronici per telefonini hanno avuto un crollo di domanda dal 26% al 30%. AMD ed Intel hanno ricevuto la licenza dal governo statunitense per poter lavorare ancora con Huawei e non perdere quote di mercato; gli altri concorrenti soprattutto asiatici pretenderanno la stessa licenza, altrimenti boicotteranno il ban per non rovinarsi. Con Huawei anche TikTok potrà gioire dato che il Presidente degli Stati Uniti ha approvato l’accordo con Oracle e Walmart sulla stessa falsariga del tipo di contratti delle società straniere sul suolo cinese. Tanto rumor di tromba per nulla. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Ovviamente neanche Trump,o forse tantomeno Trump,quando dice Cina intende un monolito compatto e chiuso.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

dott.g.i cosa ne pensi di queste apparizioni ? e del messaggio relativo alla comunione con le mani, se fosse autentico , come ci dovremmo comportare al riguardo ??
MESSAGGIO SULLA COMUNIONE IN MANO DELLA MADONNA DELLE ROSE A MAMMA ROSA (APPARIZIONI SAN DAMIANO PIACENTINO)
https://gloria.tv/post/JReCpurMJMSJ1qZQYZQXbE8VX
qui ci sono alcuni giudizi su queste apparizioni
https://lanuovabq.it/it/la-madonna-delle-rose-e-la-promessa-delle-visite
C'è un luogo ormai quasi sconosciuto agli italiani, dove accaddero e accadono prodigi, grazie e conversioni. A San Damiano, nel piacentino, mamma Rosa incontrò la Vergine Maria, che oltre a guarirla le diede messaggi per il mondo. Ancora oggi sgorga una fonte d'acqua miracolosa e la Madonna viene ogni primo venerdì, sabato e domenica del mese.
http://www.mariadinazareth.it/san%20damiano%20apparizioni.htm
https://www.facebook.com/402359833649329/posts/i-reticoli-di-dio-san-damiano-medjugorje-maria-simma-e-lesorcismo-di-emily-rosen/403570463528266/
Dell'autenticità di San Damiano abbiamo almeno due conferme che io non sottovaluterei. La prima viene da Maria Simma, nel libro intervista di Nicholas Maria Eltz e Maria Simma "Fateci uscire da qui", in cui si legge:
"Appare davvero alle persone la Madre di Gesù, Maria?
Lei ha parlato più volte, nel corso dei nostri colloqui, di Mediugorie. Può parlarmene ancora?
Oh sì! Maria appare davvero alle persone e, di questi tempi, appare tutti i giorni ad un gruppo di giovani, a Medjugorje nella regione dell'Erzegovina. Ci sono stata tre volte, ma non ho dovuto andare laggiù per verificare se fosse vero. Poco dopo l'inizio delle apparizioni, nel giugno del 1981, chiesi ad una anima del Purgatorio se davvero Maria apparisse e la risposta fu affermativa. E lo fu anche per San Damiano, Kibeho, don Gobbi e per altri casi meno noti in diverse parti del mondo.

La seconda conferma di San Damiano arriva da un esorcismo di cui quasi tutti conosciamo la storia.
Nel 2005 esce nelle sale cinematografiche il film: "l'esoscrimo di Emily Rose". -E qui ritroviamo la Meravigliosa capacità di Dio di intrecciare i destini e seminare oggi per raccogliere dopo anni!!!
All'inizio delle manifestazioni demoniache nella ragazza, la stessa fu portata proprio a San Damiano Piacentino, ma non riuscì ad entrare: agitazione, convulsioni, bestemmie etc.; impedirono l'accesso al giardino delle apparizioni. In seguito, il demonio confermò la veridicità delle apparizioni durante un esorcismo.

Inoltre cosa ne pensi delle mie osservazioni sule incongruenze di Ferreira che ho fatto sopra?? grazie

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sulle incongruenze nei messaggi a Eduardo Ferreira, non posso che confermarle.

Come ho detto a Remox nel post precedente (e anche lui ha espresso il suo giudizio), molto probabilmente le apparizioni a Eduardo Ferreira sono false, per vari motivi.
Io le ho lasciate in sospeso con un grosso punto interrogativo (voglio verificare alcune previsioni su Medjugorje e questo papa, e altre cose). Tutto, purtroppo, resta legato a questo Papa e a come uscirà di scena.

I dubbi però ci sono tutti (il richiamo a Bayside, a Crosia, alcune apparenti contraddizioni, profezie che non si avverano, ecc.).

Ho dato una risposta su quel messaggio del 12 settembre, solo sotto condizione, cioè nell'eventualità che i messaggi siano veri. Ma attualmente, è un po' difficile che siano veri.
I falsi profeti si contraddicono da soli; bisogna solo avere pazienza e aspettare.
Certo, sarebbe bello poter fare discernimento sul nascere di questi fenomeni (le apparizioni a Eduardo Ferreira risalgono al lontano 1988), senza dover aspettare 25/30 anni per cominciare ad avere qualche dubbio; ma non sempre è possibile.

Sulla lettera:
"…questi messaggi:
"È arrivata l’ora del compimento della profezia! La lettera sarà letta e molti si ribelleranno per ciò che ascolteranno." (14/06/2008)

"Il mondo si scandalizzerà per la lettera letta in Vaticano e molti dei miei figli si lamenteranno per non avermi ascoltato. C’è ancora tempo per attenuare l’impatto della notizia." (12/03/2010)
non potrebbero riguardare la lettera di dimissioni si Benedetto XVI ?" (Mario Mancusi)

Il Papa BXVI non ha scritto alcuna "lettera" per dimettersi, ma nel corso del Concistoro Ordinario per la Canonizzazione di alcuni Beati, a sorpresa, fece ai cardinali presenti un annuncio:

DECLARATIO DEL SANTO PADRE
Fratres carissimi
Non solum propter tres canonizationes ad hoc Consistorium vos convocavi, sed etiam ut vobis decisionem magni momenti pro Ecclesiae vitae communicem. …

Carissimi Fratelli,
vi ho convocati a questo Concistoro non solo per le tre canonizzazioni, ma anche per comunicarvi una decisione di grande importanza per la vita della Chiesa. …

Non fu quindi tecnicamente una "lettera", ma una libera comunicazione o dichiarazione ("declaratio") durante un Concistoro per la canonizzazione di tre beati.

La presunta profezia sembra non riguardare la "rinuncia" in senso stretto, ma potrebbe avere attinenza con essa, potendo riferirsi a un documento successivo dal contenuto scandaloso, che provocherebbe una ribellione nella Chiesa.

Infatti, si dice che: "La lettera sarà letta e molti si ribelleranno PER QUELLO CHE ASCOLTERANNO", cioè si ribelleranno come diretta conseguenza della lettura della lettera. Nel 2013 non ci fu una immediata reazione alla dichiarazione del Papa e sono già passati 7 anni.

Sulla Comunione sulle mani e su san Damiano, ti rispondo domani.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La comunione sulle mani, mi sembra davvero spinosa.

Io la vedo come una cosa "irriguardosa", nei confronti del SS. Sacramento.

Tuttavia quasi tutti i sacerdoti, si sono uniformati alle disposizioni, e danno la comunione solo e soltanto sulle mani. Su questo sono diventati ligi e severi come i "guardiani della rivoluzione" iraniana.

E tra questi sacerdoti, ci metto anche molti sacerdoti che conosco da anni, alcuni da quando ero bambino, che sono sempre stati fedeli alla dottrina cattolica, e mai hanno avuto “derive moderniste”, almeno apparentemente.

Vengono loro tra i banchi e ti danno la comunione solo se hai la mascherina, e solo se ti alzi in piedi per allungare le mani che devono accogliere la particola consacrata.

Unica eccezione è stata fatta ad un matrimonio recente, nella mia zona, dove solo agli sposi è stato concesso di ricevere la comunione in bocca, ma perché la ricevevano sotto le due specie, cioè l’ostia intinta nel vino consacrato.
Per tutti gli altri fedeli, nessuna eccezione alla regola, la comunione rigorosamente solo sulle mani, e che nessuno osi fiatare, altrimenti in tal caso saresti svergognato e umiliato in Chiesa al cospetto di tutti i fedeli presenti, e magari indignati perché ti vedrebbero come un pericoloso bastian contrario, possibile untore e additato al pubblico ludibrio!

Non mi sono comunicato, ma in tal modo rinuncio anche a ricevere il Sacramento della SS. Eucarestia.
E’ giusto rinunciare a ricevere la SS. Eucarestia, pur di evitare di prenderla in mano? Questo dubbio mi tormenta da molto tempo!

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"cosa ne pensi di queste apparizioni ? e del messaggio relativo alla comunione con le mani, se fosse autentico, come ci dovremmo comportare al riguardo ??" (Mario Mancusi)

Tutto si può inquadrare e sintetizzare in una frase del messaggio di Garabandal:

"All'Eucarestia, ogni giorno si dà meno importanza".

A partire dagli anni '60 ad oggi, la Chiesa gerarchica sta facendo sull'Eucarestia (che è il Cuore della Chiesa cattolica), per varie ragioni e cause, una specie di retromarcia. Il ritorno all’uso della “Comunione sulla mano” rientra in questo: non è un progresso, ma un regresso.

La Madonna che vede i pericoli, sapeva fin d'allora che, regredendo regredendo, con tutte queste concessioni (sulla mano, in piedi, senza alcuna previa adorazione, né genuflessione, ecc.) alla fine si sarebbe arrivati a commettere più irriverenze e sacrilegi, fino al più grande sacrilegio di tutti che è la negazione del Sacramento stesso (mettere in dubbio la presenza reale e sostanziale di Cristo nell’Eucaristia), visto come un semplice simbolo di unione fraterna.

Perciò, la maniera di comunicarsi in sé non è un sacrilegio, ma può favorire i sacrilegi e influire sulla Fede dei credenti (soprattutto più deboli).

Ecco perché anche dopo l’indulto (e prima del Covid), la Comunione sulla lingua è l'unico modo autorizzato dalla legge della Chiesa che è stato sempre chiaramente raccomandato, mentre l’altro modo è soltanto tollerato. È successo che, col passare degli anni, a causa di quel regredire spirituale suddetto, più persone si sono avvalse della facoltà di ricevere la Comunione sulle mani.
L'indulto doveva essere rivolto solo a quelle diocesi dove si commettevano abusi. Ma poi la "moda" è dilagata. Resta il fatto che la ricezione della comunione in bocca è legge universale della Chiesa e la forma attuale solo frutto di una concessione.

L'istruzione "Memoriale Domini", voluta da Paolo VI, sulla distribuzione della S. Comunione sulla mano è del 29 maggio 1969.

Nel messaggio di san Damiano (che è del 9 novembre 1969), la Madonna lamenta i sacrilegi che si possono più facilmente commettere ricevendo la Comunione sulle mani. I fedeli, senza essere costretti da alcuna necessità (non c'era il covid) e abusando dell'indulto, tralasciavano la ricezione tradizionale e passavano liberamente a quella sulle mani, esponendosi a più rischi.

Bisogna leggerla la "Memoriale Domini":

"Questo modo di distribuire la Comunione [sulla lingua], […] si deve senz’altro conservare, non solo perché poggia su di una tradizione plurisecolare, ma specialmente perché esprime e significa il riverente rispetto dei fedeli verso la Santa Eucaristia. […]
Questo rispetto significa che non si tratta di «un cibo e di una bevanda comune», ma della Comunione al Corpo e al Sangue del Signore; […]
Inoltre con questa forma ormai tradizionale è meglio assicurata una distribuzione rispettosa, conveniente e dignitosa insieme della Comunione; si evita il pericolo di profanare le specie eucaristiche…"

http://www.webdiocesi.chiesacattolica.it/cci_new/documenti_diocesi/77/2014-09/12-333/Memoriale%20Domini.pdf

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il problema, insomma, è cercare di eliminare il più possibile i rischi di profanazioni e il modo migliore è la Comunione sulla lingua (perciò ho parlato di regresso). Poi, purtroppo, il 19 luglio 1989, la Conferenza Episcopale Italiana emanò un decreto sulla comunione eucaristica, introducendo nelle diocesi d’Italia l‘uso di distribuire la comunione nelle mani dei fedeli.

Dunque, bisogna precisare che la ricezione sulle mani non costituisce in sé un sacrilegio, ma espone i fedeli a maggiori rischi di commettere sacrilegi, se non si attengono strettamente alle norme disciplinari emanate.

Per esempio, ho visto persone ricevere l'Eucarestia a mani disgiunte o direttamente tra le due dita, indice e pollice (un abuso); oppure, fedeli che in alcune cerimonie intingono loro stessi l'Ostia nel Calice (altro abuso); oppure, abitudine diffusa, fedeli che con sufficienza, si passano l'Eucarestia da una mano all'altra, quasi fosse una sigaretta o un oggetto (grave abuso); ecc..

Tutte queste irriverenze (che andrebbero confessate perché sono abusi e peccati) fanno diminuire, a poco a poco, il rispetto e l'adorazione dovuti al SS. Sacramento e potrebbero indurre qualche anima più debole a pensare che si tratti di un cibo comune, simbolico, o peggio ancora, un semplice pane benedetto.

Già s. Paolo, al suo tempo, deprecava questi abusi, quando scriveva ai Corinti e addirittura attribuiva alcune malattie e infermità al ricevere con leggerezza l'Eucarestia:

"…chi mangia e beve senza riconoscere il corpo del Signore, mangia e beve la propria condanna. 30 È per questo che tra voi ci sono molti ammalati e infermi, e un buon numero sono morti. …
33 Perciò, fratelli miei, quando vi radunate per la cena, aspettatevi gli uni gli altri. 34 E se qualcuno ha fame, mangi a casa, perché non vi raduniate a vostra condanna." (1Cor 11)

Nelle Disposizioni per ricevere la comunione eucaristica si legge:
“10. Perché la comunione eucaristica produca in noi i suoi frutti di salvezza, e non si traduca invece nella nostra condanna (1Cor 11,27-29), essenziali sono le nostre disposizioni, prime tra tutte la fede nella presenza reale del Signore sotto le specie eucaristiche e lo stato di grazia."

“15. Accanto all’uso della comunione sulla lingua, la Chiesa permette di dare l’eucaristia deponendola sulle mani dei fedeli protese entrambe verso il ministro, ad accogliere con riverenza e rispetto il corpo di Cristo.
Chi la riceverà sulle mani la porterà alla bocca davanti al ministro o appena spostandosi di lato per consentire al fedele che segue di avanzare. Se la comunione viene data per intinzione, sarà consentita soltanto nel primo modo.

16. In ogni caso è il ministro a dare l’ostia consacrata e a porgere il calice.
Non è consentito ai fedeli di prendere con le proprie mani il pane consacrato direttamente dalla patena, di intingerlo nel calice del vino, di passare le specie eucaristiche da una mano all’altra”.

4. Il fedele che desidera ricevere la comunione sulla mano presenta al ministro entrambe le mani, una sull’altra (la sinistra sopra la destra) e mentre riceve con rispetto e devozione il corpo di Cristo risponde «Amen» facendo un leggero inchino.
Quindi, davanti al ministro, o appena spostato di lato per consentire a colui che segue di avanzare, porta alla bocca l’ostia consacrata prendendola con le dita dal palmo della mano. Ciascuno faccia attenzione di non lasciare cadere nessun frammento." (Istruzione sulla comunione eucaristica, 1989)
https://liturgico.chiesacattolica.it/wp-content/uploads/sites/8/2017/10/26/Modalita_distribuzione_santa_Comunione.pdf

Se si osservassero strettamente queste norme disciplinari, le profanazioni sarebbero molto ridotte.

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

A tutto ciò, si è aggiunto, dopo la pandemia del Covid, l'obbligo di ricevere la Comunione sulle mani. Ma oggi, chi è che riceve l'Eucarestia seguendo con esattezza le norme disciplinari che ho riportato? Pochi.

Ecco perché la Comunione sulla bocca è l'optimum; e la Comunione sulle mani non è in sé un sacrilegio, se è fatta con riverenza e secondo le regole, ma – questo è il punto – può diventarlo facilmente. La Chiesa ha il potere di concedere un tale indulto e se alcuni, in tempi di pandemia, preferiscono fare solo la Comunione spirituale, pur di non riceverla sulle mani, va detto che non è la stessa cosa: la Comunione Sacramentale produce l’effetto del Sacramento più perfettamente della sola Comunione spirituale. La Comunione Spirituale è una Comunione di desiderio, ma se c'è l'opportunità presente e vicinissima di colmare questo desiderio, è vano non appagarlo.

Non potendosi fare diversamente (se non astenendosi e ciò potrebbe essere per anni) è meglio fare di necessità virtù: in fondo, si obbedisce a norme non volute da noi, ma imposte dalla Chiesa. E "l'obbedienza vale più del sacrificio" (1Sam 15,22). Dio non potrebbe mai imputare un peccato di "obbedienza". S. Alfonso diceva che: "Non s'è perduto mai un vero ubbidiente".

Le persone più scrupolose potrebbero fare in questo modo: ricevere PER ORA la Comunione sulle mani (attenendosi scrupolosamente a tutte le regole previste) e poi, alla prima occasione, confessare la loro vera o presunta irriverenza. E ripetere questo, fino a quando non torneremo di nuovo con la possibilità di ricevere la Comunione sulla lingua. Io ho pensato di fare così, per eliminare ogni scrupolo e soprattutto, per non privarmi di un tale dono.

Essere scrupolosi è una buona cosa, ma essere troppo scrupolosi non lo è ("Lo scrupolo non è che un vano timore di peccare, nato da false apprensioni, che non han fondamento di ragione." S. Alfonso). Rischia di fare di noi dei legalisti, e d’indurci a cadere nello stesso errore dei farisei che rifiutarono Gesù Cristo. Non dimentichiamoci che Dio legge nei cuori meglio di noi stessi e vi legge la nostra retta intenzione (se vogliamo ricevere con riverenza o per profanare).

Con la Comunione in bocca si eliminerebbero quasi tutti i rischi e pericoli di profanazioni, perché le dita del sacerdote disperdono meno e poi verrebbero purificate e, laddove il sacerdote mantenga l'uso del piattino tramite il chierichetto, i rischi sarebbero ancora minori, perché anche il piattino va purificato (preservando anche da eventuali cadute dell'Ostia).

Tornando al messaggio di san Damiano, esso va interpretato nel senso che, a quel tempo, i fedeli avevano DUE POSSIBILITÀ DI RICEZIONE e purtroppo correvano a scegliere la peggiore, quella che espone a maggiori rischi di profanazioni; oggi, in tempi di Coronavirus, non abbiamo altra scelta: o la riceviamo sulle mani o NULLA!

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per quanto riguarda il discernimento sulle apparizioni di S. Damiano piacentino, è vero che esistono molti INDIZI che fanno pensare che esse siano autentiche (soprattutto il legame con Padre Pio della veggente).

Eppure, le apparizioni sono state condannate più volte dai vescovi locali.
https://www.chiesacattolica.it/wp-content/uploads/sites/31/2017/02/Pretese_apparizioni-messaggi_SS.ma_Vergine_a_S.Damiano.pdf

Ecco perché non possiamo sempre fare la semplice equazione "condanna del vescovo = falsa apparizione". In alcuni casi, la situazione è più complessa.

Il vescovo Enrico Manfredini, nel 1980, fece una notificazione severissima:

"…DICHIARO e DISPONGO quanto segue:
1. Confermo nuovamente il giudizio negativo più volte espresso dal Ven. mio Predecessore e da me circa i cosiddetti fatti di S. Damiano, che nuovamente dichiaro privi di ogni fondamento soprannaturale.

2. Nessun atto di culto alla Beata Vergine, legato a quelle presunte apparizioni e ai relativi messaggi può essere legittimamente praticato o incoraggiato.

3. Coloro che diffondono pubblicazioni per propagandare il fenomeno, organizzano pellegrinaggi e frequentano S. Damiano per motivi devozionali sono in aperta disobbedienza alla Chiesa.

5. Su tutto il territorio della Diocesi rinnovo la validità delle seguenti disposizioni:
a) i Sacerdoti extradiocesani diretti a S. Damiano non siano ammessi a celebrare la S. Messa e, se osassero farlo, siano sospesi a divinis;
b) ai Sacerdoti, Religiosi e Religiose diretti a S. Damiano sia negata la Comunione Eucaristica. …"
comment image

Questa condanna di monsignor Manfredini è stata confermata nel 2005 anche da monsignor Luciano Monari (ben tre vescovi).

Tuttavia, il discernimento definitivo su san Damiano non si può ancora fare, perché non possiamo ancora leggere tutti i messaggi.
Infatti, le apparizioni ed i messaggi trasmessi al pubblico durarono fino al 1970; dal 1964 al 1970, Rosa intervenne personalmente nella guida della preghiera con i pellegrini e trasmise direttamente i messaggi. Successivamente, in obbedienza al Vescovo di Piacenza, Rosa si ritirò a vita quasi conventuale nella propria abitazione, ricevendo ancora la visita della Madonna e i messaggi fino alla sua morte, ma questi (1970-1981), su sua espressa volontà, non sono stati divulgati.

Rimando a questo libretto (ormai quasi sparito dal web a causa dei diritti d'autore):

https://gpcentofanti.wordpress.com/2018/02/11/madonna-miracolosa-delle-rose-la-ss-vergine-a-san-damiano/
https://gpcentofanti.wordpress.com/2018/02/12/madonna-miracolosa-delle-rosela-santissima-vergine-a-san-damiano-seconda-parte/

oppure qui:
https://gruppodipreghierapadrepio.forumfree.it/?t=56934478

"Sarebbe concepibile che un Sacerdote come P. Pio, con i suoi doni, la sua santità, la sua statura morale, abbia approvato quei fatti, se essi fossero stati falsi?" (Paolo Marchak)

Quando cominceranno ad avverarsi le profezie lì annunciate, il giudizio negativo verrà rovesciato. Infatti, se la Madonna confermasse con qualche Segno speciale quel luogo, le opposizioni spariranno.

Luz
Luz
3 anni fa

Salve Remox, ti chiedo un chiarimento perché temo di non aver compreso il motivo per cui ritieni che questo mese di ottobre sarà particolarmente turbolento. Si tratta di una valutazione razionale dettata dagli eventi gravi che stanno maturando, oppure di una specifica predizione temporale di Nostradamus o di altri?
Grazie sempre.
Luz

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  Luz

Salve Luz,
Era solo un riferimento alla tradizione americana che vede nel mese di ottobre una possibile "sorpresa" che incida profondamente nelle elezioni di Novembre.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa

L'ULTIMA FOLLIA DEL GOVERNO: "STOP ALLA CULTURA SE OFFENDE L'ISLAM". LEGA E FRATELLI D'ITALIA SULLE BARRICATE

Ratificata la convenzione di Faro sul patrimonio culturale. Protestano le opposizioni

Stop alla fruizione dell'arte se rischia di "offendere" le culture altrui. E' uno dei passaggi della CONVENZIONE DI FARO approvata dalla Camera dei deputati tra le proteste dei partiti dell'opposizione.
"Con l'approvazione alla Camera della Convenzione di Faro che introduce il concetto della necessità di porre limitazioni della fruizione del nostro patrimonio artistico e culturale per non offendere altrui culture siamo alla più clamorosa resa culturale della nostra civiltà. La sottoscrizione è la Caporetto di una civiltà. La nostra civiltà si fonda sulla libertà della espressione artistica e culturale. La nostra identità culturale e artistica non può essere oggetto di mediazioni. Ancora una volta il governo giallorosso rappresenta la punta più avanzata della cessione identitaria e della sottomissione culturale. Noi difenderemo sempre l'identità italiana e, se qualcuno si sente offeso dai simboli della nostra cultura, ha un solo modo per non sentirsi offeso: scegliere altre Nazioni dove vivere". Lo afferma Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d'Italia e capogruppo FDI in commissione Esteri.

Furiosa anche la Lega: "Con tutti i problemi che hanno gli italiani, i lavoratori e il paese, oggi il Parlamento non viene impegnato a risolverli, ma ad approvare una convenzione che svenderà il nostro patrimonio artistico all’Islam. Dietro l’apparenza delle buone intenzioni, si darà di fatto la possibilità di censurare la nostra arte se altre comunità o singoli si sentiranno offesi come, ad esempio, la comunità islamica. La Convenzione di Faro è un provvedimento gravissimo e pericoloso. Non a caso a ratificarlo è l’Italia e non la Francia, la Grecia o la Gran Bretagna. Un’arma geoculturale potentissima in grado, se utilizzata da alcuni, di cancellare la nostra identità e la nostra libertà" attaccano i parlamentari della Lega Lucia Borgonzoni, responsabile Cultura del partito, e Paolo Formentini, vicepresidente della commissione Affari esteri della Camera.

https://www.iltempo.it/politica/2020/09/23/news/approvata-convenzione-faro-camera-stop-cultura-se-offende-altre-culture-proteste-lega-fdi-islam-24638530/

Naturalmente se la “cultura”, offende il cristianesimo, ed in particolare il cattolicesimo, nessuno ha nulla da obiettare, anzi in tal caso è una nobile manifestazione di libertà e democrazia!!!

I colpi di coda dell’agonia dell’Occidente, in tempi di regime massonico dilagante e spadroneggiante, si fanno sempre più sfacciati e soffocanti!!!

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

ma infatti lo scopo chiaro dei sinistrorsi è quello di schiacciare il cattolicesimo, ormai sono usciti allo scoperto e dobbiamo abituarci ad una oppressione sempre maggiore.
I massoni credono di stare per vincerci ma perderanno a tempo debito.
Nel frattempo però faranno grandissimi danni culturali e spirituali agli Italiani, in questo caso.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Grazie di cuore Domenico. Hai espresso perfettamente il mio pensiero, ed il mio stato d'animo! Cristo Regni!

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Di niente Nicola, saluti fratello in Cristo.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Sinistrorsi? Non mi verrete a dire che ad es. Il PD e gruppuscoli associati sono di sinistra! La maschera sarà pure di sinistra ma le azioni sono di sapore genuino liberal-massonico; del resto la stessa rivoluzione di ottobre è stata foraggiata e sostenuta da circoli occidentali non per elevare lo stato di miseria del proletariato russo ma per secondi fini inconfessabili. In effetti l’architettura della rivoluzione non poggiava sul diritto naturale e l’aspirazione dell’individuo umano a difendersi dai mali e porvi rimedio ma sulla teoria del materialismo storico presa per verità scientifica; tale virus ha poi condotto la società sovietica alla crisi per infine farla fagocitare dal liberal capitalismo occidentale; poteva portare la rivoluzione ad un rinnovamento della storia umana per rimediare ai guasti del liberalismo massonico? Anche la storia d’Italia ha seguito lo stesso canone: il risorgimento era una giusta aspirazione; la massoneria inglese la foraggiò per secondi fini inconfessabili: aiutò il Piemonte a distruggere il regno di Napoli, soprattutto per distruggere la marineria che avrebbe dato fastidio a sua maestà britannica con l’apertura dell’istomo di Suez. La decadenza programmata del meridione d’Italia dura tutt’oggi: la massoneria e la mafia regnano sovrani e se qualche giudice ha messo il naso nei loro affari, ci ha rimesso la pelle. Sono passati più di 150 anni da che le mafie vengono combattute ma non distrutte; chissa perché! P.Riesz_

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Vabbè ma allora vuoi dire che neppure la sinistra estrema non è sinistra in Italia dato che sono tutti a favore dell'occupazione e dello snaturamento dell'Italia con la scusa di accogliere gli immigrati che sono quasi sempre musulmani. Non hanno rappresentanza in Parlamento e non concorrono ad approvare le leggi perchè non superano la soglia di sbarramento al 3% nè sono riunite in coalizioni ma non è un mistero che il loro scopo sia eliminare ogni traccia della religione cattolica.
Tutte le altre false religioni sono da tutelare ma l'unica vera dà fastidio.Guarda caso. La luce fà paura perchè fà vedere i peccati, l'ombra dà un falsa sicurezza di poterli nascondere.
Quindi cosa dobbiamo concludere che la sinistra in Italia non esiste? E neanche in Russia infiltrata e corrotta dal capitalismo?

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Tutta la sinistra di ogni sfumatura è figlia del materialismo storico padre anche del liberalismo economico o capitalismo; la questione sociale è presa a pretesto per sollevare rivoluzioni che per il virus ideologico che le alimenta ritornano per l’inevitabile crisi successiva al punto di partenza del liberalcapitalismo che spesso le ha promosse affinché appunto fallissero nel tempo; tali furono quella francese, quella russa, quella messicana ecc. . Una vera conquista sociale è tale quando è stabile nel tempo ed è una conquista di civiltà come l’abolizione della schiavitù o di stato di paria o di servi della gleba; i principi ispiratori debbono aver per base il diritto naturale e non le ideologie. P.Riesz_

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Quindi la sinistra oggi non esiste, visto che è tutta ideologizzata, o succube di dittature.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Chissà potrebbe essere questo l'immediato scenario…non ci resta che attendere
https://www.marcotosatti.com/2020/09/23/om-e-le-profezie-di-catastrofi-prima-delle-elezioni-usa/

Il Fondatore e direttore Mike Adams, domenica 20 settembre 2020 pubblica un articolo, (frutto di interviste riservate) dove vengono previsti gli avvenimenti legati alle elezioni americane, tra il 20settembre 2020 e il 20 gennaio 2021.

In questo articolo descrive:

1°- il caos pre elettorale dal 20 settembre al 2 novembre.

2°-gli avvenimenti del giorno delle elezioni 3novembre.( le fake news degli exit pools su Biden vincitore).

3°- Le immediate azioni post elezioni (insurrezioni).

4°- La successione di avvenimenti fino a fine 2020 (rifiuto della vittoria di Trump).

5° – Gli avvenimenti del giorno della investitura, il 20 gennaio 2021, dove Trump fa intervenire l’esercito… (vi risparmio quello che è intuibile).

Eccetera.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Vaticano, il cardinale Angelo Becciu si dimette: la decisione di Papa Francesco
https://gloria.tv/post/dfciLvSuwLYe6NMShYHbxVoNL

Un terremoto in Vaticano: il cardinale Angelo Becciu si è dimesso e ha rinunciato al cardinalato. La notizia è stata comunicata con una nota dalla Santa Sede: "Oggi, giovedì 24 settembre, il Santo Padre ha accettato la rinuncia alla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e dai diritti connessi al Cardinalato, presentata da Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Angelo Becciu", si legge nel breve testo diffuso nella serata di giovedì 24 settembre. Secondo le informazioni trapelate, si tratta di una decisione di Papa Francesco, che lo stesso Bergoglio avrebbe comunicato a Beccio in un'udienza che sarebbe stata a tratti drammatica.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

NO ALL'ABOLIZIONE DEL CELIBATO E CONDANNA DELL'EUTANASIA, COSÌ FRANCESCO FA PACE COI CONSERVATORI

Le parole rese note ieri dalla Congregazione per la Dottrina della fede sull’eutanasia “crimine contro la vita umana” confermano che Bergoglio non è il Papa “rivoluzionario” sulla dottrina. E la sua mossa evita uno SCISMA-

CITTÀ DEL VATICANO – L’ultima uscita è stata sull’eutanasia. Le parole rese note ieri dalla Congregazione per la Dottrina della fede in merito all’eutanasia “crimine contro la vita umana” con la durissima condanna verso “coloro che si rendono complici del grave peccato che altri eseguiranno” confermano ancora una volta come Francesco non sia il Papa che vuole essere ricordato come “rivoluzionario” sulla dottrina. …..

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/09/23/news/dal_no_all_abolizione_del_celibato_alla_condanna_dell_eutanasia_cosi_francesco_sigla_la_pace_coi_conservatori_ed_evita_uno_-268292565/

LA CADUTA DEL CARDINALE BECCIU E LA LINEA ROSSA TRA FEDE E POTERE

Ciò che ha determinato la sua forzata “rinuncia” alla carica e alla porpora è stato quello che L’Espresso ha descritto come il “metodo Becciu”: un modus operandi nel quale speculatori, broker e promotori finanziari giocavano con la cassa della Segreteria di Stato e dell’Obolo di San Pietro

https://rep.repubblica.it/pwa/commento/2020/09/24/news/la_caduta_del_cardinale_becciu_e_la_linea_rossa_tra_fede_e_potere-268433551/

CARDINALE TEDESCO AMMETTE IL RISCHIO DI UNO SCISMA, SI RIAFFACCIA IL FANTASMA DI LUTERO

Città del Vaticano – Torna ad affacciarsi lo spettro di uno scisma in Germania. I rischi sono evidenti e ormai nessune vuole minimizzare. Il cardinale Rainer Maria Woelki ha avvertito che il progetto di riforma del cammino sinodale – intrapreso dai vescovi per avvicinare in due anni la Chiesa alla gente – potrebbe addirittura portare a una «chiesa nazionale tedesca». L'equivalente di una specie di SCISMA.

L'arcivescovo di Colonia ne ha parlato apertamente all'agenzia di stampa KNA: «Il risultato peggiore sarebbe se il cammino sinodale portasse a uno scisma e fuori dalla comunione con la Chiesa universale. Sarebbe la cosa peggiore se qui si creasse qualcosa di simile a una chiesa nazionale tedesca». Una eventualità che ormai nemmeno Woelki minimizza…..

https://www.msn.com/it-it/notizie/mondo/cardinale-tedesco-ammette-il-rischio-di-uno-scisma-si-riaffaccia-il-fantasma-di-lutero/ar-BB199rVt

IL TRAMONTO DI UN PAPATO

Francesco non ha una road map di riforme prestabilite, SCRIVE PADRE SPADARO.

Erano stati i sostenitori più accesi di Bergoglio (cardinali compresi) a definirlo rivoluzionario. Si erano sbagliati tutti o forse qualcosa è andato storto?

L’ultimo numero della Civiltà Cattolica si apre con un lungo articolo di padre Antonio Spadaro, direttore della rivista, che già dal titolo fa comprendere la serietà della questione posta: “Il governo di Francesco. E’ ancora attiva la spinta propulsiva del pontificato?”….. Il Foglio Quotidiano

La Lettera “SAMARITANUS BONUS” della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) avvalorato dalla firma dello stesso Pontefice, un documento “incredibilmente cattolico”, dopo le innumerevoli derive che non sembravano affatto cattoliche, le epurazioni eccellenti come questa del cardinale Becciu, il diniego all’abolizione del celibato sacerdotale, le minacce di un possibile scisma, ventilato non solo dal cardinale tedesco Woelki, l’articolo di padre Spadaro su Civiltà Cattolica, quasi critico e perplesso sull’azione del papa, insomma le ultime mosse di papa Francesco, sembrano al momento, in totale controtendenza, rispetto al magistero e alla propaganda degli anni precedenti…..

Cosa sta succedendo a papa Francesco?

È sempre lo stesso? Colui che sembrava “il rivoluzionario”, tanto auspicato di nemici della Chiesa?

O forse ha capito, il papa, che la corte dei miracoli, attorno a lui, che sembravano glorificarlo, in realtà potrebbe colpire il suo ruolo, e quindi la sua stessa persona?

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Chissà rinsavisse almeno un poco prima della dipartita terrena, preghiamo per Papa Francesco.
Questo però potrebbe portare allo scisma predetto ad Anguera, avendo tradito le mire dei progressisti eretici se non massoni, ma si farebbe almeno un pò di chiarezza, e ce n'è bisogno che è pur con tutte le sue conseguenze dolorose meglio della confusione e del disorientamento che vige nella Chiesa di adesso.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa

DE LUCA MINACCIA I CAMPANI: “SE I CONTAGI NON SCENDONO CHIUDEREMO TUTTO”

…… ribadisce De Luca. “Le alternative sono drammaticamente semplici – spiega – o decidiamo di convivere con il Covid fino all’arrivo del vaccino fra 10 mesi, se tutto va bene, ma se decidiamo di farlo dobbiamo rispettare regole rigorosissime, oppure l’alternativa inevitabile, non l’anno prossimo ma tra una settimana, sarà la progressiva chiusura delle attività economiche, dei locali, dei bar. Questa è l’alternativa, non ci sono terze vie”. Si tornerebbe al lockdown, lascia intendere De Luca, nell’intento di terrorizzare i campani abbastanza da farsi ubbidire.

https://www.ilprimatonazionale.it/politica/de-luca-minaccia-campani-se-contagi-non-scendono-chuderemo-tutto-168825/

I “SENTIERI” ITALICI DELLA PESTE

Coronavirus in Campania

374
Napoli, Firenze, Faenza e Imola,
Saranno in termini di tale ambascia,
Che per soccorrere i malcapitati del Nolano,
D’aver deriso il proprio capo faran penitenza.

373
Quando nel regno giungerà lo sciancato,
Avrà come competitore vicino un bastardo:
Lui e il regno verranno ben presto alla rovina,
E quand’egli guarirà sarà ormai ben tardi.

Vediamo le quartine(372, 373,374,375) in seguito…….. si può provare la congiunzione degli indizi in questo modo:

Il buon vegliardo sepolto ben vivo nei pressi di un gran fiume,
Quando al regno giungerà lo sciancato;
Le città della contrada italica saranno in grande ambascia;
Una gran peste verrà, vicini i soccorsi, ma ben lontani i rimedi.

“……Benedetto XVI, il buon vegliardo, ritirato in eremitaggio in Vaticano “come un prigioniero” mentre il successore, Francesco, zoppicando guida la Chiesa, il regno.
Una zoppia che non è solo fisica, ma anche spirituale considerando il disordine ecclesiale. E che, continuando con la 373, sembra portare ad una rognosa rovina lo stesso regno e se mai verrà una cura, come detto al quarto verso, sarà comunque ormai troppo tardi.”

http://ducadeitempi.blogspot.com/2020/04/i-sentieri-italici-della-peste.html?q=campania

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

"Il buon vegliardo sepolto ben vivo nei pressi di un gran fiume"… se, come dice Giona, Papa Benedetto e' in Germania (diciamo Ratisbona), il "gran fiume" potrebbe essere, in effetti, il Danubio.

L

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Io ho la vaga sensazione che quando sarà liberata Costantinopoli sarà presa Roma.

GIONA
GIONA
3 anni fa

La pandemia sta tornando in Europa….dunque aveva ragione padre Michel Rodrigue che già a marzo predisse una seconda pandemia in ottobre!

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa
Rispondi a  GIONA

@Giona
mario mancusi4 settembre 2020 12:31
Dott. G.I. come valuti I messaggî a Don Michel Rodrigue , sono attendibili
https://www.profeti.net/2020/09/03/don-michel-rodrigue-profeta-per-i-nostri-tempi-breve-antologia-di-urgenti-messaggi-celesti-da-lui-ricevuti/

dott. G.I.5 settembre 2020 18:52
Personalmente, non credo che i messaggi di p. Michel Rodrigue siano di origine soprannaturale, ma puramente umana (potrebbero venire dalla sua mente, come i messaggi di John Leary).
Egli è un uomo molto intelligente, conoscitore di molti messaggi, dottore in teologia, rettore di una facoltà teologica, psicologo e fondatore di un istituto diocesano di vita consacrata. I messaggi sono umanamente credibili, perché non contraddícono l’insegnamento bíblico, né l’insegnamento della Chiesa Cattolica, e possono essere letti come un invito alla prudenza per questi tempi di confusione.

Ma quando ci si mette ad annunciare date precise, per me è già un campanello di allarme. Inoltre, sono allergico a chi dice di preparare rifugi fisici e di accumulare riserve alimentari per tre mesi perché ci sarà carestia. Ne ho visti fin troppi di falsi profeti americani che parlavano di queste cose.
Ebbene, in una lettera ai suoi fedeli datata 26 marzo 2020 Padre Michele Rodrigue scrive quanto segue:

"Mio caro popolo di Dio, stiamo ora per passare una prova. I grandi eventi della purificazione inizieranno QUESTO AUTUNNO. Siate pronti con il Rosario a disarmare Satana e a proteggere la nostra gente. Assicuratevi di essere in stato di grazia dopo aver fatto la vostra confessione generale con un sacerdote cattolico. La battaglia spirituale avrà inizio. Ricordate queste parole: IL MESE DEL ROSARIO VEDRÀ GRANDI COSE! -Don Michele Rodrigue"

"Durante questa estate, è necessario preparare un approvvigionamento alimentare per un periodo di tre mesi, anche di acqua potabile. Dovrete aver fatto la vostra confessione generale prima dell’autunno…"

Il vescovo di don Michel, mons. Gilles Lemay, ha voluto far sapere che non supporta i contenuti profetici presenti nei messaggî di don Michel. Il problema sono proprio le profezie.

Bisogna sempre diffidare di chi annuncia date precise: nessuno conosce il giorno e l’ora.

Anche sulla cronologia degli eventi ci sono alcune stranezze.
Per esempio, molto strana è la sua profezia sui due papi attuali: Papa Francesco è un pontefice che sparge confusione e sta rinnegando Cristo come fece Pietro; alla fine, però, Papa Francesco si ravvederà, ma sarà troppo tardi per riparare al danno fatto; allora, subirà il martirio per la Fede, come papa Benedetto XVI.

"Verrà introdotta una messa ecumenica nella Chiesa, formulata da diversi capi religiosi: prima attraverso un comitato di vescovi e come passo finale, verrà proposto questo modello di Messa al Santo Padre, il papa Francesco a Roma. (…) Roma firmerà semplicemente il documento perché si sentirà che è stata data tutta l'autorità ai vescovi per fare quei cambiamenti nel loro Paese. Questo non significa che sarà il papa ad accettare il documento.
Si potrà discernere che la Messa è ecumenica perché le parole della consacrazione non saranno le stesse. Non si deve partecipare a queste cosiddette "messe". Sarebbe lo stesso che mangiare un cracker, perché il pane sarà ancora pane. Non sarà consacrato. Questo sarà il primo segno dal tempio."

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa
Rispondi a  GIONA

dott. G.I.5 settembre 2020 18:54
"L'Anticristo è nella gerarchia della Chiesa, IN QUESTO MOMENTO, e ha sempre desiderato sedersi sulla cattedra di Pietro. Papa Francesco sarà come Pietro, l'apostolo. Si renderà conto dei suoi errori e cercherà di riunire la Chiesa sotto l'autorità di Cristo, ma non sarà in grado di farlo. Sarà martirizzato. Il Papa emerito Benedetto XVI, che indossa ancora il suo anello papale, interverrà per convocare un Concilio, tentando di salvare la Chiesa. Lo vidi, debole e fragile, sorretto da una parte e dall'altra da due guardie svizzere, in fuga da Roma con la devastazione tutt'intorno. Si nascose, ma poi fu trovato. Ho visto il suo martirio."

"The Antichrist is in the hierarchy of the church right now, and he has always wanted to sit in the Chair of Peter. Pope Francis will be like Peter, the apostle. He will realize his errors and try to gather the Church back under the authority of Christ, but he will not be able to do so. He will be martyred. Pope emeritus, Benedict XVI, who still wears his papal ring, will step in to convene a council, attempting to save the Church. I saw him, weak and frail, held up on either side by two Swiss guards, fleeing Rome with devastation all around. He went into hiding, but then was found. I saw his martyrdom."

https://www.countdowntothekingdom.com/fr-michel-rodrigue-the-warning-the-tribulation-and-the-church-entering-the-tomb/

"L'Anticristo sarà colui che appare e governa come il salvatore del mondo. Avrà tre capi: un capo religioso (un falso papa), un capo politico e un capo finanziario. L'Anticristo, a immagine di un salvatore, sarà il capo degli altri due. È tutto lì ormai. È solo una questione di tempo…
Dopo che l'Anticristo sarà emerso, verrà il sacrilegio. Profaneranno la Santa Eucaristia e diranno che è solo un simbolo. Proveranno a fare un altro tipo di Messa per accontentare ogni denominazione, e aboliranno il “giorno del Signore”, la domenica. I preti saranno come gli sciamani. I preti sposati e le donne diacono non saranno gli stessi di un tempo. Saranno "verdi" e si concentreranno sulla Madre Terra. I tre rinnegamenti di Pietro avverranno di nuovo. Questa volta saranno la negazione della Vera Presenza nell'Eucaristia, la negazione del sacerdozio, la negazione del matrimonio."

The Antichrist will be the one who appears and rules as the savior of the world. He will have three heads: a religious head—a false pope, a political head, and a financial head. The Antichrist, in the image of a savior, will be the head of the other two. It’s all there now. It’s just a matter of time…
After the Antichrist emerges will come the sacrilege. They will profane the Holy Eucharist and say it is just a symbol. They will try to make another kind of Mass to please every denomination, and they will abolish the “day of the Lord”, Sunday. Priests will be like Shamans. Married priests and women deacons will not be the same as those of old. They will be “green” and focus on Mother Earth. The three denials of Peter will happen again. This time they are the denial of the True Presence in the Eucharist, denial of the priesthood, the denial of marriage.

https://www.countdowntothekingdom.com/true-and-false-statements-regarding-fr-michel-rodrigue/

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa
Rispondi a  GIONA

dott. G.I.5 settembre 2020 18:56
Secondo p. Michel, Papa Francesco non sarebbe né il falso profeta, né l'anticristo ("Papa Francesco fa molte cose con buona intenzione, però si fida, ha fiducia e dà libertà a vescovi che sono pericolosi."), ma l'anticristo sarebbe già vivente e presente nella gerarchia della Chiesa e verrebbe dopo il martirio dei due Papi attuali. Il ritorno sulla scena di BXVI (addirittura convocando un Concilio), dopo il martirio di Papa Francesco, è, a dir poco, incredibile ed è simile a quello che si ritrova nei messaggi di MDM.

https://oracolocooperatoresveritatis.wordpress.com/2020/07/14/analizziamo-le-profezie-di-padre-michel-rodrigue-sui-prossimi-eventi/

Sui Papi
https://www.youtube.com/watch?v=ElYkVuhGLiU
solo i primi due minuti

Anche Annalisa Colzi si è occupata di questi messaggi e ha chiesto spiegazione al Vescovo del luogo (Quebec). Ha pubblicato la risposta che ha ricevuto:

Signora Colzi,
Buongiorno ! Grazie mille per la tua e-mail.

Hai fatto un’ottima domanda. Le profezie di padre Michel Rodrigue sono vere o false? Solo il futuro ci darà la risposta. Se si avverano, possiamo concludere che erano veri. Altrimenti, conosci la risposta.
Queste profezie di origine divina o il frutto di una fertile immaginazione? Ancora una volta, la risposta non è facile. Questo è il motivo per cui la massima cautela deve essere applicata di fronte a tali profezie, specialmente in questi tempi di incertezza.
Queste profezie, quali frutti depositano nelle persone? Sono i frutti dello Spirito Santo? Giudichiamo l’albero dai suoi frutti.
Il miglior atteggiamento da adottare è vivere la nostra vita cristiana al meglio delle nostre capacità e abbandonarci con fiducia nelle mani del Signore nostro Dio.

Dio la benedica, signora Colzi!

Raymond Martel, prêtre Vicaire général au diocèse d’Amos 450,
Rue Principale Nord Amos, Quebec (Canada)

https://www.annalisacolzi.it/le-profezie-catastrofiche-di-padre-michel-rodrigue/

Si tratta di aspettare fino alla fine del mese prossimo (per l’inizio presunto della purificazione).
Di sicuro una cosa possiamo dire con assoluta certezza: fra meno di due mesi, padre Michel passerà alla storia come un vero profeta oppure come l’ennesimo mistificatore.

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa

@dottor G.i. tutte le comunioni fatte anche in piedi sono l' inizio del sacrilegio, la chiesa prossima riadottera la messa in latino con il rito tridentino grazie alle disposizioni fatte da benedetto XVI, ricordo che Bergoglio non e' Papa perche' non e' stato eletto correttamente come dimostrato da Socci, inoltre , come dice il diritto canonico, un Papa eretico cessa di essere Papa.

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Se la Comunione sulle mani fosse un sacrilegio in sé, Dio chiederà conto ai Pastori che hanno imposto un tale comportamento, non ai fedeli.
Ma sacrilegio non è, perché come dice giustamente l'anonimo qui sotto, la bocca non è certo più pura e nobile delle mani.
Noi siamo completamente indegni dinanzi a Dio, dalla testa ai piedi. I peccati della bocca e della lingua sono tra i più gravi: dalla bocca escono bestemmie, maledizioni, mormorazioni, spergiuri, menzogne, calunnie, oltraggi… per non parlare di altre sozzerie, ecc..

Giacomo 3,8 … la lingua nessun uomo la può domare: è un male ribelle, è piena di veleno mortale.
Giacomo 3,9 Con essa benediciamo il Signore e Padre e con essa malediciamo gli uomini fatti a somiglianza di Dio.
Giacomo 3,10 È dalla stessa bocca che esce benedizione e maledizione. Non dev'essere così, fratelli miei!

Tra la bocca e le mani, non è questione di quale sia l'organo più puro o meno puro, come se sulle mani fosse un sacrilegio, mentre nella bocca fosse un atto di purezza celestiale.
Come ho detto sopra, il problema è cercare di eliminare il più possibile i rischi di profanazioni e il modo migliore è la Comunione sulla lingua. Attualmente, la Chiesa ha scelto il modo peggiore.
Speriamo che venga presto – come dici – quel tempo in cui la Chiesa riadotterà universalmente la Messa in latino con il rito tridentino. Spero di vedere il giorno.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Però dott G.I. il passaggio attraverso le mani impure e peccaminose è un passaggio superfluo, mentre quello attraverso la bocca(altrettanto peccaminosa) è necessario per assumere l'Eucaristia. E' un passaggio in più senza alcuna giustificazione sanitaria( le mani anzi sono più esposte a toccare oggetti e quindi ad essere infettate dal virus), nè le mani del sacerdote, operando in persona Christi nella consacrazione delle ostie possono essere infette, tanto meno le ostie consacrate che sono il Corpo di Cristo. Inoltre i vescovi (CEI) avendo aderito al tale protocollo con lo Stato italiano per la riapertura delle Messe al pubblico inducono i fedeli meno istruiti in materia di Fede a pensare che è un semplice pane che viene passato di mano in mano, minando la fede nella presenza reale di Cristo nelle specie eucaristiche e difatti in tal modo favorendo comunioni sacrileghe.
Per cui se tale pratica fosse protratta per anni, specie se avremo altre epidemie di diverso tipo, determinerebbe enormi danni spirituali per i fedeli e la perdita di molti di essi.
La colpa principale sarebbe dei vescovi ma si ripercuoterebbe anche sui fedeli, invece di riconfermarli nella Fede li disorienterebbero.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Il protocollo in realtà non parla di dare l'Eucaristia in mano ai comunicandi ma questa è stata una decisione autonoma della CEI, quindi se possibile ancora più grave.
Oltretutto si dice in esso che i sacerdoti dovrebbero usare anche i guanti monouso( oltre a disinfettarsi le mani), dissacrando le ostie consacrate con materiale non nobile. Anche se la consuetudine dopo un pò di tempo dalla sua approvazione è usare solo di igienizzare le mani, colpisce che la CEI abbia approvato un simile documento, come se nelle ostie consacrate non vi fosse la regalità del corpo di Cristo sacramentato. Nè il Papa interviene per cambiare le disposizioni della CEI.

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

"La colpa principale sarebbe dei vescovi ma si ripercuoterebbe anche sui fedeli, invece di riconfermarli nella Fede li disorienterebbero." (Domenico)

Sì, la responsabilità è quasi completamente dei vescovi (CEI) e del Papa.
Si sono asserviti alla scienza e al potere politico, lasciando le ragioni della Fede sottomesse.

Come dice un famoso messaggio alla Valtorta (sui "pastori idoli"):

"Vi dico solo che da un clero troppo cultore di RAZIONALISMO e troppo al servizio del POTERE POLITICO, non può che fatalmente venire un periodo molto oscuro per la Chiesa." (11 dicembre 1943)

Il razionalismo è l'asservimento alla scienza umana; l'asservimento al potere politico è anche definito come "adorazione della Bestia":

"La mia Chiesa ha già conosciuto periodi di oscurantismo dovuti ad un complesso di cose diverse. Non si deve dimenticare che se la Chiesa, presa come ente, è opera perfetta come il suo Fondatore, presa come complesso di uomini presenta le manchevolezze proprie di ciò che viene dagli uomini.
Quando la Chiesa – e per tale alludo ora alla riunione degli alti dignitari di Essa – agì secondo i dettami della mia Legge e del mio Vangelo, la Chiesa conobbe tempi fulgidi di fulgore. Ma guai quando, anteponendo gli interessi della Terra a quelli del Cielo, inquinò Se stessa con passioni umane! Tre volte guai quando adorò la Bestia di cui parla Giovanni, ossia la Potenza politica, e se ne fece asservire. Allora necessariamente la luce si oscurò in crepuscoli più o meno fondi…"

Mi pare evidente che, coi Pastori che abbiamo (asserviti alla scienza e al potere politico), stiamo andando incontro a un "periodo molto oscuro per la Chiesa".

Il messaggio, però, distribuisce la responsabilità tra tutti i cristiani, non solo sui vertici della Chiesa:

"Sono questi i tempi in cui vi sono i "pastori idoli" di cui già ho parlato conseguenza, in fondo, degli errori di tutti. Perché se i cristiani fossero quali dovrebbero essere, potenti ed umili che siano, non avverrebbero abusi e intromissioni, e non verrebbe provocato il castigo di Dio che ritira la sua luce a coloro che l’hanno respinta."

"Il protocollo in realtà non parla di dare l'Eucaristia in mano ai comunicandi ma questa è stata una decisione autonoma della CEI, quindi se possibile ancora più grave." (Domenico)

Il protocollo lo dice indirettamente, dandolo per scontato, al punto 3.4, che prevede di "offrire l'ostia senza venire a contatto con le mani dei fedeli". Chi distribuisce l'Eucarestia deve avere cura di deporre l'Ostia sulle mani senza venire a contatto con esse. Diversamente, la norma avrebbe dovuto prevedere di "offrire l'ostia senza venire a contatto con la bocca dei fedeli":

3.4. La distribuzione della Comunione avvenga dopo che il celebrante e l'eventuale ministro straordinario avranno curato l'igiene delle loro mani e indossato guanti monouso; gli stessi – indossando la mascherina, avendo massima attenzione a coprirsi naso e bocca e mantenendo un'adeguata distanza di sicurezza – abbiano cura di offrire l'ostia senza venire a contatto con le mani dei fedeli.

https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/protocollo_per_la_ripresa_delle_celebrazioni_con_il_popolo_7_maggio_2020_.pdf

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

"…il passaggio attraverso le mani impure e peccaminose è un passaggio superfluo, mentre quello attraverso la bocca (altrettanto peccaminosa) è necessario per assumere l'Eucaristia. E' un passaggio in più senza alcuna giustificazione sanitaria (le mani anzi sono più esposte a toccare oggetti e quindi ad essere infettate dal virus), nè le mani del sacerdote, operando in persona Christi nella consacrazione delle ostie possono essere infette, tanto meno le ostie consacrate che sono il Corpo di Cristo." (Domenico)

Indubbiamente, il passaggio attraverso le mani è un passaggio superfluo, ma, secondo il modo di ragionare della CEI, la giustificazione sanitaria starebbe nel fatto che la mano del sacerdote (o di chi distribuisce l'Eucarestia) deponendo l'Ostia sulla lingua, può facilmente venire a contatto con la saliva (infetta) di un comunicando e trasmettere il virus ad altri comunicandi (con o senza l'uso di guanti). Si è scelto, quindi, di farla deporre sulle mani, che si presume, secondo il protocollo, siano già state igienizzate entrando in chiesa:

1.9. Agli ingressi dei luoghi di culto siano resi disponibili liquidi igienizzanti.

Si tratta di piccinerie e ragionamenti completamente umani e per nulla spirituali ("clero troppo cultore di razionalismo").

A me questa storia della Comunione sulle mani ricorda tanto la storica polemica sulla Comunione sotto le due specie.

Nei primi secoli era normale comunicarsi sotto la specie del pane e sotto la specie del vino.
Dal XIII sec. in poi, la Chiesa ritenne opportuna e raccomandabile la Comunione sotto la sola specie del pane, sia per motivi igienici (bere tutti allo stesso Calice) e sia per motivi pratici (pericolo non remoto di versare il preziosissimo Sangue).

La nuova disciplina subì vari attacchi dagli Ortodossi e dalle sette cristiano-protestanti, che la ritenevano contraria al Vangelo.

In realtà, la Chiesa ha ogni potere da Dio di regolare la disciplina dei Sacramenti (in questo caso di permettere o imporre la Comunione sotto una sola specie).

"Totale e integra è la presenza di Cristo sotto ognuna delle due specie e quindi di nessuna grazia necessaria alla salvezza si può restar privi, per il fatto di comunicarsi sotto una specie soltanto."

La Comunione sotto le due specie è consentita in alcuni casi speciali, che sono definiti tassativamente dalla Santa Sede; e poi, per questi casi, la concessione pratica compete al Vescovo.

Come si vede, anche in questa circostanza, la Chiesa passò da una modalità all'altra (subendo attacchi durati secoli, fino al Concilio di Trento, che la impose), non solo avendone tutto il potere, ma anche spinta da ragioni di ordine igienico e pratico-cautelare.

Questa breve Nota è illuminante:
https://liturgico.chiesacattolica.it/wp-content/uploads/sites/8/2017/10/26/Nota_comunione_sotto_due_specie.pdf

Il succo è questo: fino a che si tratta di norme disciplinari (le quali non mettono in dubbio la presenza reale e sostanziale di Cristo nell’Eucaristia), non c'è da allarmarsi (anche se una modalità può essere effettivamente migliore di un'altra). Restano soltanto norme disciplinari.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

grazie delle spiegazioni dott G.I.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

C'era anche la possibilità di usare, come in passato durante la peste, delle pinzette d'oro per far cadere l'ostia in bocca al comunicando, senza toccare la bocca e la lingua, e nel caso estremo di disinfettarla, se capitava.
Però troppo laboriosa come modalità, bisogna andare sempre più di fretta…..

Eppure con gli ingressi contingentati i fedeli che partecipano alla Messa sono forse 1/3 del periodo pre covid, per cui se davvero volevano si poteva.

anonimo
anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Dott. G. I., una domanda: tu ritieni sacrilega la comunione sulla mano? Io no, si dovrebbe forse pensare che TUTTI quelli che si comunicano in questo modo siano in peccato mortale?

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

No, ma è sacrilega prendere l'ostia consacrata da parte del sacerdote coi guanti monouso, ma riguarda SOLO il sacerdote che lo facesse.
Anche il fedele se la prendesse coi guanti di lattice farebbe un sacrilegio perchè non è un materiale degno di un Re, anzi del Re dei Re, nè sono stati benedetti.
Le pinze d'oro che citavo venivano anche benedette, lo aggiungo ora.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

egregio anonimo del 30 settebre 2020 14:10,

il dott. G.I. ti ha già risposto sopra:

dott. G.I.27 settembre 2020 19:57

Se la Comunione sulle mani fosse un sacrilegio in sé, Dio chiederà conto ai Pastori che hanno imposto un tale comportamento, non ai fedeli.
Ma sacrilegio non è, perché come dice giustamente l'anonimo qui sotto, la bocca non è certo più pura e nobile delle mani……

dott. G.I.28 settembre 2020 18:44

"La colpa principale sarebbe dei vescovi ma si ripercuoterebbe anche sui fedeli, invece di riconfermarli nella Fede li disorienterebbero." (Domenico)

Sì, la responsabilità è quasi completamente dei vescovi (CEI) e del Papa.
Si sono asserviti alla scienza e al potere politico, lasciando le ragioni della Fede sottomesse…..

…..Il succo è questo: fino a che si tratta di norme disciplinari (le quali non mettono in dubbio la presenza reale e sostanziale di Cristo nell’Eucaristia), non c'è da allarmarsi (anche se una modalità può essere effettivamente migliore di un'altra). Restano soltanto norme disciplinari.

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa

Inoltre a dire che la messa con la comunione data in mano e' sacrilega e' la Madonna ad itapiranga

anonimo
anonimo
3 anni fa

Perché sacrilega? La comunione una volta ricevuta va in bocca che non è certo più pulita e nobile che la mano. Inoltre nel primo millennio si è data anche in questo modo.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Se il Card.Becciu pensava di salvare le finanze vaticane alla bisca dei sionisti,allora qualcuno tra noi di noi rideva.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

https://www.maurizioblondet.it/amman-negoziati-segreti-e-diretti-tra-lamministrazione-trump-ei-falchi-iraniani/

Formula di cooperazione delle offerte laterali degli Stati Uniti

Per porre fine a tutte le divergenze con Teheran

Il presidente repubblicano pronto a viaggiare per firmare personalmente un accordo con la Guida e garantire l’abolizione delle sanzioni • L’intelligence raccomanda di attendere un governo fondamentalista per attuare gli impegni e non contare su Rouhani e sui suoi argomenti
L’allusione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, a margine della cerimonia di firma dello storico accordo di pace tra Emirati Arabi Uniti, Bahrein e Israele, a “un ottimo affare con l’Iran dopo le elezioni di novembre”, non era assurdo, ma derivava da una fiducia .

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il quadro è quasi completo. A maggio 2021 verrà eletto il nuovo presidente iraniano e dopo cominceranno gli accordi.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Puó essere interessante il link a questo film su youtube: Noi vivi-Addio Kira! Film italiano del 1942.Non sono esperto critico di cinema,ma lo trovo interessante per i contenuti e sopra tutto lo segnalo perché fu accusato di essere propagandistico.Poi il regime lo ritiró dalla circolazione per motivi poco chiari.A me sembra che qualunque tg di oggi sia mille volte piú' propagandistico,anche se non parlano di certe cricche di senza patria alla conquista dell…Europa(oggi tocca all'Europa,allora alla Russia,ma anche lí sono a rischio).Inoltre il finale del film ha una consistenza a livello di teologia morale.Il Bene é intero,non si puó scegliere un male per un bene creduto maggiore.Farlo diventa idolatria,e si paga.Non farlo,significa invece essere verticali,mettere Dio,e la dignitá' della propria anima,al primo posto:segno di sapienza e di prudenza e di umiltá' e di retta fede.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Notevole nel finale,volevo ricordare,impressionante l'apparente ingratitudine di Leo nella domanda a Kira:"Mi hai mai amato davvero?".Con la mentalitá' di oggi,va proprio notato,sembra una domanda folle.Invece é logica.Regista, aiuto regista,sceneggiatore dovevano essere gente di buona tempra.E oggi?

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Oggi prova solo a fidarti delle femmine … ops! … delle donne. Ma se non sbrocchi, il lato positivo è che potrai by-passare il Purgatorio.

p.s. non ti facevo così romanticone ;D

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Spring sono piú romantico di un'anziana zitella:ma credo che da ragazzi le anziane zitelle,zie o meno, le abbiamo sottovalutate;il melodramma anni '50 é ,di fondo, realistico.Ieri ho visto un film anni'60,"Ilmagnifico cornuto" con Tognazzi,la Cardinale,etc.:altro clima,leggero e fantasioso.La penitenza affina,il benessere rende frivoli.Anche se riflette la realtá,come e',la riflette deformata,caricaturale,non realistica,e il lavoro del diavolo é farci credere che sia realistica,cosí' da renderci imbelli di fondo,spiritualmente,anche se tragici esternamente,e intriganti,desiderosi di tenere tutto sotto controllo.Come i ricchi,in genere,e come quelli che si credono ricchi.Strappandoci dal melodramma,con la sua serietá' realistica sulla vita,il diavolo ci porta alla tragedia,alla schiavitu',irrealistiche,grottesche,come la gente che gira in mascherina e studia da sadomasochisti,per volontá' dei potenti.Cosí il demonio piú ci fa male e piú ci schernisce.Gode due volte.Spero che la gente si svegli e che qualunque funzionario corrotto(un esercito di eserciti)a qualunque livello, debba temere per sé medesimo.Alla guerra come alla guerra.Vogliamo morire da uomini e quando il momento arriverá non dovremo e non potremo perderlo.Se non lo avremo perso fino ad allora, non lo perderemo neanche allora.Se ci abituiamo a perderlo giorno per giorno,allora,forse,atroce dolore,disonore pena e vergogna ci aspettano.Lo sapevano anche i pagani precristiani.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Io credo che Becciu è solo una foglia di fico.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le leggi non scritte della politica si adattano anche agli uomini di chiesa: dicevano che Craxi era un ladro e lui si difendeva dimostrando che non lo era più degli altri coi quali spartiva le tangenti, prassi consolidata da anni. Purtroppo aveva fatto sgarbi a quelli dell’oceano e quindi dovesa essere sacrificato come il capro ebraico. Becciu è il nuovo Craxi, serve per dimostrare che la chiesa si è mondata; dovevano indagare pitttosto sulle azioni dell’americano Paul Casimir Marcinkus per diradare le numerose nebbie che avvolgevano ed ancora avvolgono gli avvenimenti di allora: Sindona, Calvi, la banda della Magliana, rapimento Orlandi, la morte dell’armigero svizzero e del suo comandante, ecc. ; promoveatur ut amoveatur: si promuovono le inchieste di oggi per insabbiare quelle di ieri. Così va il mondo e pure la chiesa. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Intanto è scoppiata una guerra regionale nel Caucaso con intervento diretto della Turchia. Vediamo se si allargherà. Ulrich

GIONA
GIONA
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono guerre che non interessano a nessuno!

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Remox il recente conflitto Armenia -Azerbaigian potrebbe essere il preludio della guerra turchia russia, sappiamo infatti che dietro questo conflitto c'è l'appoggio fondamentale di queste due ultime nazioni, tutto questo non fà altro che accelerare lo scontro frontale tra Russia e Turchia , le due potenze regionali, in antitesi in tutti i fronti, medio oriente, caucaso, grecia, inoltre i recenti contrasti in Bielorussia potrebbero portare a quel conflitto profetizzato con la Polonia evidentemente protagonista

https://www.controinformazione.info/lazerbaigian-si-prepara-per-un-altro-giorno-di-intense-ostilita-mentre-larmenia-ripristina-alcune-posizioni-durante-la-notte/

L’AZERBAIGIAN SI PREPARA PER UN ALTRO GIORNO DI INTENSE OSTILITÀ, MENTRE L’ARMENIA RIPRISTINA ALCUNE POSIZIONI DURANTE LA NOTTE

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Io personalmente sono daccordo con Mario Mancusi, dietro questa guerra tra armeni ed azeri, potrebbe esserci il sobillatore per antonomasia, Erdogan….. mi pare che adesso stia giocando davvero sporco, la carta della disperazione, per ricattare la Russia, a desistere nello scenario libico, e siriano, dopo le innumerevoli provocazioni del sultano contro la Grecia…..

QUALE REGIA DIETRO I NUOVI SCONTRI TRA ARMENI E AZERI?

…..Oggi infatti i rapporti Mosca-Ankara, che parevano essersi aggiustati negli scorsi tre anni, dopo gli attriti in Siria, ricominciano a traballare già a causa di un altro scacchiere, quello libico….

…. Come si vede, dunque, i nuovi scontri ARMENO-AZERI si verificano nel momento meno opportuno. O forse, al contrario, più opportuno secondo la logica di chi può averli fomentati dietro le quinte…..

…… E’ difficile pensare che Armenia e Azerbaijan possano davvero andare alla guerra totale, dato che gli incidenti di questi giorni sembrano il risultato di impulsi esogeni, primariamente di ispirazione turca, come messaggio indiretto alla Russia….

…. Erdogan può permettersi un lusso che, al momento, il suo omologo presidente Vladimir Putin non può permettersi, cioè stare nettamente dalla parte di uno dei due contendenti, accreditando l’interpretazione che vuole gli incidenti “suggeriti” a Baku da Ankara per indurre a più miti consigli i russi e i loro alleati nella partita della Libia.
Infatti, le scaramucce scoppiano proprio mentre nel paese africano l’intervento turco in favore del governo di Tripoli guidato da Fayez Serraj ha oltrepassato il livello oltre il quale il “sultano” non può ritirarsi senza perdere la faccia.
Ma sa anche che se l’Egitto, coi russi e gli emiratini, farà muro a Sirte intervenendo nel paese, rischia grosso. La carta da giocare è cercare di far sfilare almeno i russi dalla Libia, inducendoli a riflettere con questa mossa in Armenia. Non è nemmeno un caso che gli azeri abbiano aperto il fuoco, ammesso che siano stati loro i primi, sul confine nell’area di Tovuz/Tavush e non più a Sud, nel Karabakh…..

….. Mentre i turchi non avrebbero quindi remore nel giocare il tutto per tutto a FOMENTARE L’AZERBAIJAN pur di presentarsi ai russi come gli arbitri del loro fronte Sud, gli “osti (russi) con cui fare i conti” vogliono evitare di rompere con loro e con gli azeri, almeno in apparenza, sebbene sia intuibile che dietro le quinte stiano masticando molto amaro…..

….. Ma il momento particolare delle relazioni russo-turche, in Libia e altrove, indica che poco o nulla è stato lasciato al caso. L’assertività di Erdogan in Africa e anche nel Mediterraneo contro la Grecia e Cipro, specie in fatto di perforazioni petrolifere del fondo marino, per non parlare di un messaggio altamente simbolico come la riconsacrazione a moschea della basilica-museo di Santa Sofia a Istanbul, sono tutti segnali inquietanti che sembrano voler impostare i rapporti con la Russia da una posizione di forza relativa, contando sul RICATTO della stabilità di tutta la fascia Sud del mondo russo.
Ankara sembra voler porre le sue condizioni all’amicizia con la Russia poiché ritiene di aver la chiave per DESTABILIZZARNE I CONFINI MERIDIONALI. Al tempo stesso, Erdogan sa anche che fra i componenti della coalizione pro-Haftar che combatte in Libia, la Russia è proprio l’unica che, per ragioni geografiche, È PIENAMENTE RICATTABILE dalla Turchia, a differenza dell’Egitto e degli Emirati, meno esposti nei confronti di Ankara…..

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

…… Si conferma quindi l’ormai assodata tendenza di Ankara a perseguire i propri interessi imitandosi a usare l’Alleanza Atlantica come una “coperta” in grado di fornire garanzie di impunità. Perciò, ammesso sia corretta la versione della Turchia come “regista” delle azioni azere sul confine armeno, il fine sarebbe quello di impedire che i russi possano ripetere in Libia ciò che hanno già attuato in Siria, quando nel 2015 arrivarono a rompere le uova nel paniere a Erdogan, spingendolo, dopo iniziali contrasti, a mostrare a Putin sorrisi a denti stretti.
E’ un gioco altamente pericoloso, specialmente nella polveriera del Caucaso e, più a Oriente, nei vari “STAN” turcofoni corteggiati da Ankara, che un tempo formavano l’Asia Centrale Sovietica.

E se, alla lunga, non causerà disastri, sarà in gran parte merito della preparazione e cautela di una classe diplomatica come quella russa, che già è riuscita a superare a suo tempo 45 anni di “equilibrio del terrore” al tempo della Guerra Fredda.

Ma è anche un gioco forse al limite delle possibilità turche, se si considera che a suo tempo non sono riusciti, perlomeno non in maniera compiuta, i giochi nella vicina, attigua Siria. Più difficile sarà farli riuscire in Libia, più lontana, oltre il mare, mentre lo schieramento avversario conta sul vicino Egitto come retroterra strategico sicuro. Perciò, portare incertezza nel Caucaso, alle spalle di Mosca, è forse l’unica vera alternativa strategica che resta al “sultano”.

https://www.analisidifesa.it/2020/07/quale-regia-dietro-il-ritorno-del-conflitto-tra-armeni-e-azeri/

NAGORNO-KARABAKH: ERDOGAN, TURCHIA SOSTERRÀ AZERBAIGIAN CON TUTTI I SUOI MEZZI

Agenzia Nova) – La Turchia sosterrà l’Azerbaigian con tutti i suoi mezzi. Lo ha dichiarato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, commentando gli scontri in corso tra Azerbaigian e Armenia lungo la linea di contatto nel Nagorno-Karabakh. In una dichiarazione rilasciata sul suo account Twitter, Erdogan ha dichiarato: "L'Armenia, che ha compiuto un nuovo attacco contro l'Azerbaigian, ha dimostrato ancora una volta di essere la più grande minaccia per la pace e la tranquillità nella regione. La nazione turca sostiene i suoi fratelli azerbaigiani con tutti i suoi mezzi, come sempre". Il presidente turco ha aggiunto: "La comunità internazionale, che continua a non reagire all'aggressione provocatoria dell'Armenia, mostra ancora una volta i suoi doppi standard. Il trio di Minsk, che ha mantenuto il suo atteggiamento negligente per quasi 30 anni, è purtroppo molto lontano dall'agire in modo risolutivo. Chiediamo al mondo intero di sostenere l'Azerbaigian nella sua lotta contro l'occupazione e l'oppressione”. Il presidente turco ha inoltre sottolineato di aver avuto oggi una conversazione telefonica con l’omologo di Baku, Ilham Aliyev, dove ha ribadito la vicinanza della Turchia “ai fratelli” dell’Azerbaigian.

https://www.agenzianova.com/a/5f71b746681788.48688308/3117062/2020-09-27/nagorno-karabakh-erdogan-turchia-sosterra-azerbaigian-con-tutti-i-suoi-mezzi

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@mario mancusi

Come dissi un po' di tempo fa Russia e Turchia sono su fronti opposti in diversi scenari geopolitici Caucaso compreso. E questo nuovo conflitto lo conferma.
La Turchia sta inviando uomini dalla Siria, sta cioè "ritirando truppe da terre occupate"; all'inizio "crederà di vincere" e infatti sta provocando la Russia, antagonista in questi scenari, al fine di costringerla a miti consigli (così pensa evidentemente Erdogan).
E' possibile che inizialmente la Russia avrà delle difficoltà considerando che le provocazioni giungono anche su altri fronti e non solo dalla Turchia, ma sappiamo poi come andrà a finire:

"attraverserà l'Alania (Ossezia) e l'Armenia e in Bisanzio pianterà una sanguinante lancia"

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Credo che sia proprio cosí.Del resto i fatti ,i frutti,contano pur qualcosa,e Trump,con la nomina della Barret,ne ha colto uno prezioso.Difficile attaccarsi alle parole vaghe,e ai sospetti a prescindere,davanti ai fatti.Che poi basterebbe un po' di logica aristotelica,un sillogismo messo li' alla buona.Ci sará pure uno che fara' accordi con l'Iran,se giá' non li ha fatti e stracciati,e con la Russia,ma se agirá con la forza datagli dal demonio contro la Russia in difficoltá',non e' Trump.Inutile far le signorine per bene che non si fidano di nessuno a prescindere. La vita é scegliere.Tra l'altro la famosa "pancia sud" della Russia di cui parlava Solgenitsin,costituisce anche un problema interno alla Russia multietnica per colpa dei bolscevichi storici,e delle loro pulizie etniche,per cui la preparazione di questa situazione viene da molto lontano,e chissá che dietro all'attivismo di Erdogan non ci siano quegli stessi che furono dietro al bolscevismo e che sono dietro alla UE neo bolscevica.Allora sí che il demonio c'entrerebbe ,eccome.Mons. Viganó ha compreso bene,forse.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

2.516 – 30.04.2005
Cari figli, inginocchiatevi in preghiera per la pace nel mondo. L’umanità vive forti tensioni e cammina verso l’autodistruzione. Un uomo orgoglioso farà accordi con l’Iran. Lui sembra essere un pacificatore, ma in verità sarà una spina per molte nazioni. Gli uomini del terrore, capeggiati da colui che ha l’apparenza di un profeta, porteranno sofferenza e dolore al nido dell’aquila e al Paese del Salvatore. Ecco che sono giunti i tempi da me predetti. Pregate. State attenti. Io sono vostra Madre e sono al vostro fianco. Avanti con speranza. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.780 – 01.01.2007
Cari figli, sono la Regina della Pace e sono venuta dal Cielo per offrirvi la Pace. Aprite i vostri cuori al Signore e accogliete il suo amore misericordioso. State entrando ora nel tempo decisivo. La lotta tra me e il mio avversario sarà intensa. Fate attenzione. Non allontanatevi dalla verità. Accogliete i miei appelli e cambiate vita. L’uccello sarà ferito nella costa e molti nidi saranno distrutti. Una montagna cadrà e ci sarà grande distruzione in molte regioni. La Russia inciamperà e l’uomo orgoglioso agirà con la forza datagli dal demonio. Pregate. Solo tramite la preghiera l’umanità troverà la salvezza. Io sono vostra Madre e so ciò che vi attende.

"La Russia inciamperà e l’uomo orgoglioso agirà con la forza datagli dal demonio."

Vincenzo la Russia farà guerra all'Europa e sarà sconfitta dal GM, e poi parzialmente bruciata dai castighi di Dio. Infatti è scritto che la Russia inciamperà, e non è cosa buona.
L'uomo orgoglioso non si sà se è russo, nordamericano o cosa.
Trump può nominare anche chi vuole come operazione di facciata per raccogliere voti dall'elettorato cattolico, ma non è cattolico ed è un grande imbroglione e fedifrago, pubblico concubino, quindi diffidare di lui non è cosa strana. Finch'è la situazione non si chiarirà io mi attengo ai fatti noti, poi si vedrà.
Dobbiamo ancora vedere se riceve il 2° mandato, troppe cose sono adesso ignote.
Le profezie si capiscono sempre dopo che si siano realizzati i fatti a cui si riferiscono.
In ogni caso solo Dio conosce il cuore di Trump, i suoi intenti, e conoscere il futuro che verrà.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il Gm sarà aiutato dagli Usa nella sua battaglia verso la Russia che inizierà la 3à guerra mondiale invadendo l'Europa. L'uomo orgoglioso, se consideriamo il messaggio di una spina che verrà da San Pietroburgo, sembra russo se devo essere onesto.
L’uccello sarà ferito nella costa e molti nidi saranno distrutti si riferisce agli Usa, nello stesso messaggio n. 2.780 della Russia che inciamperà.
Infatti sappiamo anche da altri profeti/veggenti che la Cina unita alla Russia attaccheranno il nord America. Perdipiù sembra in accordo con gli islamisti.

"Gli uomini del terrore, capeggiati da colui che ha l’apparenza di un profeta, porteranno sofferenza e dolore al nido dell’aquila e al Paese del Salvatore."
Nello stesso messaggio n. 2.516 di "Un uomo orgoglioso farà accordi con l’Iran"

L'uomo orgoglioso sembra essere russo

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Concordo anche perchè gli Stati uniti secondo le profezie avranno un ruolo defilato e non da protagonista come nelle 2 guerre mondiali, questa volta dovranno difendersi nel proprio territorio, non saranno aggressori, pertanto l'uomo orgoglio non puo che venire da quelle nazioni che attaccheranno cina,russia,Iran e molto probabilmente come dai messaggi da te citati dalla Russia.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Infatti,Mario, avranno le loro grane interne fatte di crisi economico-finanziaria, crollo di Wall Street,forse rivolte tra neri e bianchi, enormi catastrofi naturali come terremoto nella fagli di Sant'Andrea, probabilmente uragani molto forti e distruttivi e alluvioni. Incendi già vediamo cosa stà accadendo negli Stati occidentali, bruciano da 2 mesi per un forte sopramedia termico e siccità.
E per i prossimi giorni è prevista la stessa situazione.
Tutto ciò porterà alla guerra civile. Quindi non avranno modo di aggredire altri Stati,dovranno pensare ai fatti di casa loro.
Mentre la Russia inizierà la 3à guerra mondiale, e di certo Dio non le farà gli applausi poichè si comporterà da aggressore, seppure Dio lo permetterà per punire l'Europa atea e corrotta, marcia e peccaminosa.
Ma la Russia lo farà per voglia di conquista( l'orso vorrà il suo spazio vitale, agirà ferocemente) non per il bene delle anime o per la conversione altrui, approfitterà della debolezza europea e Usa, colpiti dalle guerre civili interne ai rispettivi Stati.

Le scelte cmq si fanno tra bene e male non si parteggia per l'uno o per l'altro personaggio politico, ma per Dio che il Sommo Bene, e chi ama Gesù lo segua.
Chiunque si comporterà bene sarà apprezzato da noi, indipendentemente da chi sia.
Tanto noi non ci guadagniamo niente, niente abbiamo da spartirci. Per cui la valutazione deve essere neutrale, limitandosi ad osservare la realtà che verrà.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Domenico non sono informato sulla vita di Trump,privata o di pubblico concubino e imbroglione,ma di certo tu mi hai girato la frittata mica male.Profezie ne leggo quasi mai,ormai;vado sulla cronaca ,sui fatti e su come li percepisce la mia coscienza.Non pretendo,e l'avevo detto chiaramente,di maneggiare profezie su profezie come libri contabili e da lí capire il futuro prima che avvenga.Quello,con competenza e prudenza,possono farlo altri(non tu,secondo me)e lascio fare ad altri.Per esempio,ben prima del 2017 il dott. GI ci diede per sicuro e argomentó ,proprio a partire dalle parole di Garabandal,che non avremmo avuto per quell'anno gli eventi che anch'io avevo immaginato sarebbero avvenuti.Non scrisse un po' cosí,a tentoni.Sennó si sarebbe astenuto.Io penso come Mons. Vigano´,tra l'altro,(figli della luce e figli delle tenebre)e quindi si capisce quanto me ne puo' importare di russo,o americano,etc.etc.M'importa delle persone,e non ridotte ad astratti protagonisti o miti delle profezie,sulla base di ragionamenti asfittici,e sovente solo verbali,se non ci sono basi semantiche e storiche dietro,e se é vero che il cuore delle persone lo conosce solo Dio,e´ anche vero che ,torno a ripeterlo,nella vita dei punti fermi si prendono per forza, anche rischiando,sennó non si vive nemmeno:al massimo si dá di pancia o di testa,a seconda se uno é di sinistra o di destra :-)Perció' stiamo parlando di due piani differenti.IO MI FIDO DI VIGANÓ,di PUTIN e di TRUMP,e non lo faccio maneggiando profezie e improvvisandomi esperto dilettante,perché gli esperti sono una cosa seria.Lo faccio mettendoci dentro me stesso,la mia anima ,la mia esperienza di vita,perché solo cosí' é vivere,secondo me.Vivo il mio tempo,partecipo,e tengo per Putin e Trump,non come persone,ma per i fatti che fanno,che sono molti.Poi se Putin cadrá,e se altri russi faranno altra politica dalla sua,rientra nelle possibilitáma sta di fatto che in questo tempo Erdogan destabilizza,per conto di chi lo sostiene,e ritengo normale,e un dovere indicarlo come un demonio,non come uno che si barcamena.Non é certezza assoluta,certo,ma ci sono quelli che indicavano o indicano Putin e Assad come demonio,per anni,non si sa su quali basi concrete,e oggi vedono in Erdogan un poveretto preso in mezzo.Bene:indovinarci o meno,per me,non é questione di opinioni:é questione di Vangelo,e piú sotto lo spiego."Trump non é cattolico" e puó aver fatto una mossa elettorale.Sembra filare come ragionamento astratto,come anche fila che non sia veramente protestante e si tradisca facendo cose da cattolico.Il problema é che bisogna scegliere una delle due:non per sostituirsi a Dio,ma per vivere davvero e non,invece,affettare falsa modestia e ragionevolezza ignava. Sennó uno puó anche elucubrare che JHON KENNEDY,pubblico peccatore,fingesse di essere cattolico per prendere i voti,ma poi fosse protestante o magari musulmano.Sultano,magari.Di questo passo ,di certezze ne rimangono ben poche.Appunto.Infatti.Non solo:finisce che danno fastidio,le certezze :-)))Come nel Vangelo ai farisei:infatti,con la sola testa,il Vangelo era un labirinto.Invece era un annuncio di cose future, ma anche un test che svelava i segreti di molti cuori.Nella vita quotidiana,individuale,e non solo nelle profezie storiche e universali.Si licet parva componere magnis.Ecco perché,come dicevo sopra, non puó non essere questione di Vangelo.Altro che opinioni.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"La Russia inciamperà e l’uomo orgoglioso agirà con la forza datagli dal demonio."

Uno che inciampa non si trova in posizione up, bensì in condizione di svantaggio. È più ragionevole che sia qualcun altro ad approfittarne, piuttosto che un russo.
Ma resta aperta anche l'opzione del russo, a cui magari l'inciampo andrà di traverso, mandandolo poi su tutte le furie.

Però a me da' la sensazione che si tratti qualcuno che coglierà l'occasione per assestare un colpo alla Russia. Inciampare vuol dire urtare col piede su un'ostacolo e perdere momentaneamente l'equilibrio, se non cadere a terra.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

http://ducadeitempi.blogspot.com/2015/07/anguera-la-saga-dei-re-e-la-tremenda_10.html

le profezie di Anguera sono in parabole, inciampare indica camminare senza Dio, fare del male

Leggiamo dunque i messaggi.

3.066 – 12/10/2008
Una grande crisi scuoterà la Chiesa del mio Gesù. Un leader religioso inciamperà e ci sarà grande confusione.

L’espressione inciampare compare spesso nei messaggi della Madonna di Anguera e assume il significato di colui che cammina senza Dio e dunque inciampa e cade. Chi rinuncia a Dio chiama su di se innumerevoli problemi che colpiscono nazioni, popoli, persone e la Chiesa stessa

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Inciampare viene ripetuto più volte nei messaggi di Anguera, è usato a proposito di nazioni che avranno una condotta morale pessima e faranno azioni talmente gravi da portare alla guerra all'esterno o alla guerra civile. Inciampare stà per peccare, fare qualcosa di grave contro Dio e contro gli uomini, allontanandosi da quelli che erano i progetti di Dio per quella nazione, e facendo così molti danni.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Mi hai preceduto, Mario. 🙂

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Vincenzo, Trump e Putin stanno facendo cose buone, lo sostengo anche io, anzi più Putin secondo quello che sò. Stà sopportando la pressione continua della Nato ai suoi confini senza fare passi falsi che portino ad una guerra mondiale che non vincerebbe nessuno, e con saggezza quindi non cerca di iniziarla proprio. Sostiene e rispetta la religione ortodossa dopo tempi di ateismo di Stato, e sembra che anche lui sia diventato credente. Ha sempre evitato che conflitti regionali promossi dagli Usa in passato, anche in zone storicamente di influenza russa degenerassero in guerre a più vasta scala, dando sempre prova di maturità ed equilibrio. Come persona pare sincera,inoltre. La cosa invece che sembra non andare affatto bene in Russia è la mancanza di libertà di informazione e di fare politica in opposizione a Putin. Almeno questo si sà dall'esterno, però l'aver fatto modificare la Costituzione russa per permettergli un numero abnorme di mandati qualcosa significa, oggettivamente.

Trump stava per iniziare una guerra con l'Iran, se non fosse stato per le indicazioni e pressioni del Pentagono adesso non sappiamo dove saremmo arrivati. Una mossa che sarebbe stata molto rischiosa per tutto il mondo. Bisogna riconoscergli la forza di cambiare idea che appariva già presa, ormai.
Al contrario malgrado le minacce della Corea del Nord di attacchi nucleari sul suolo statunitense non ha fatto nulla, anche lì scelta discutibile perchè gli Usa hanno rischiato che qualche missile armato con testate nucleari raggiungesse il suo territorio. Un rischio di certo da non correre, e che mai in passato gli Usa avrebbero giustamente corso.
A volte vuole fare il pacificatore a tutti i costi, anche goffamente, altre volte gli parte l'embolo e si rischia una guerra totale laddove non era accaduto niente di così grave, come con le scaramucce nello stretto di Hormuz per difendere gli interessi sauditi e suoi stessi, ma non così talmente minacciati.
Trump è contro l'aborto, cosa rara al giorno d'oggi ed è contro il deep state americano fatto dagli interessi infami delle grandi industrie delle armi, del petrolio, della chimica, dell'alta finanza che sono affiliati alla massoneria internazionale, che promuovono guerre di rapina e tendono ad uniformare il modo di pensare in tutto il pianeta instillando una mentalità materialista e relativista.
Anche io ho seguito la questione della lettera di mons. Viganò diretta a Trump purtuttavia Trump non mi h mi convinto più di tanto, dà sovente l'impressione che agisca per mero calcolo, che reciti anche malamente, come Berlusconi. Mi meraviglia che a te faccia tutto questo bell'effetto. Fatti negativi che fà ne potrei dire anche, come il far calcare la mano alla polizia, favorire l'alleggerimento eccessivo o l'elusione fiscale dei ricchi e straricchi che invece dovrebbero contribuire in base alla loro capacità contributiva alle esigenze di tutti i cittadini, il negazionismo climatico, l'aver sostenuto Gerusalemme capitale di Israele e così spodestando i palestinesi che abitando da generazioni in quei luoghi considerano Gerusalemme anche loro capitale, e a cui lo Stato di Israele continuamente sottrae territori, fino a ridurli ad una riserva indiana. Non certo un modo accettabile per far coesistere due popoli. Ha adottato un politica antiimmigratoria eccessivamente severa verso i messicani, impegnando grosse risorse per cercare di costruire un muro a confine, roba da fine della civiltà, così come per le mura a Gerusalemme o di un tempo a Berlino. Luci e ombre insomma, per quel che mi riguarda continuerò ad osservare i fatti, non sei il solo a fare questo, certo che però anche la personalità ambigua salta all'occhio se vuoi davvero vederla.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Inoltre Trump ha recentemente anche ammesso "candidamente" che pur sapendo della mortalità del coronavirus, ben più dell'influenza, ha preferito tacere per non fare entrare nel panico la popolazione. Non mi pare che dove sia stato detto fin dal principio, come in Europa, quanto fosse pericoloso il covsars2, nonostante la Cina insabbiasse le informazioni che aveva già, sia scattato il panico.
In realtà il suo timore era quello di danni all'economia e ai posti di lavoro su cui ha puntato per il consenso elettorale fin dall'inizio, cosa buona, ma non qualora venga fatto a detrimento della salute delle persone che avrebbero potuto proteggersi meglio se ben informati sui pericoli del virus.
Però su questo punto ho letto che hai opinioni negazioniste, quindi lascio cadere il discorso, non si approderebbe a nulla. Era nonostante tutto un appunto che dovevo fare, data la sua gravità.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Domenico,infatti…ma scrivere "opinioni negazioniste"significa indiscutibilmente farsi influenzare dal mainstream che certamente non usa a caso questa parola,anche se impropria:lo fa con calcolo e malizia.Tra i "negazionisti" ci sono gli esperti migliori e non corrotti:prova a discuterne con loro.Trump non é candido,tu invece sí',sei un signorino,e lo giudichi con ingenuitá',a prescindere che ne parli bene o male.Si tratta di una guerra vera e propria,contro nemici criminali,capaci di tutto,sporca e trasversale,e non si puó capirla mettendo sé stessi come metro di misura.Osservi e analizzi molto,ma lo fai col cervello.Io osservo ma analizzo molto meno,anche perché so che non ho tutti gli elementi,ma vado al bersaglio grosso,la persona,perché la vita non é una lotteria ma nemmeno un bilancio contabile:questi si fanno nelle assemblee,nelle commemorazioni e celebrazioni,ma la vita vera é quello che si dicono nelle pause,al bar.Un po' come Conte con la Merkel,a Davos, tanto per dare una idea.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sul verbo inciampare si sa che in Anguera ha un significato preciso,tuttavia sappiamo che é usato anche per la Libia,per esempio,e il caso mi sembra pertinente.Qualcuno chiese a tal proposito a Remox se la caduta della Libia non fosse stata causata dagli appetiti delle grandi nazioni piuttosto che da colpe interne,non essendo Gheddafi il peggiore del panorama mondiale.Remox fece osservare che la Libia era instabile anche per conto suo,per le divisioni fra tribú.Ecco,puó ben valere anche per la Russia,come per la ex Jugoslavia.Invece sarebbe molto soggettivo e azzardato,a mio parere,voler intendere,come fanno molti,"inciampare"nel senso evangelico della "pietra d'inciampo",come se l'inciampare non fosse che la diretta conseguenza di cattive intenzioni e cattive condotte nascoste di una nazione che vengono messe allo scoperto.Una parte della nazione,o dentro la nazione,sí',ma nel Vangelo s'intende inciampo di singole persone e dei capi,non di tutti.Quanto alla spina da san Pietroburgo,lí' nacque il bolscevismo,ma quanto alle cause e ai promotori il discorso é' lungo e tra gli altri Solgenitsin e Putin ne hanno parlato.Quindi voler attribuire alla Russia,ai russi e magari anche a Putin l'intenzione nascosta d'impadronirsi del mondo "per lo spazio vitale"(come se non ne avesse molto e anche di trascurato)credo sia complottista e fumettistica.Non si puó considerare complottisti quelli che vedono assi trasversali sionisti tra i "deep state"mondiali e poi lasciarsi andare a visioni infantili come quella di una Russia cupamente intenta a ingannare e sorprendere il mondo per poi tornare piú comunista di prima.Una messa in scena c´é stata,come diceva Giulietto Chiesa che su questo era informatissimo,ma fu il finto,costruito dagli USA, colpo di Stato contro Gorbaciov per favorire Eltsin.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

E' un messaggio(n.2788) di Anguera che parla di orso che cerca il suo spazio e sappiamo che arriverà fino a Roma come dice anche il msg n.2498, perchè invaderà l'Europa

2.498 – 20.03.2005
Cari figli, tre grandi pietre da oriente cadranno su diversi paesi, causando distruzione e morte. L’orso feroce passerà per varie nazioni e arriverà a Roma. Lì lascerà il suo marchio e il sangue scorrerà sulla terra. In varie parti le chiese saranno incendiate, ma non dimenticate: Dio non sarà lontano da voi. Abbiate fiducia, fede e speranza. Inginocchiatevi in preghiera e vivete gioiosamente i miei appelli. Io sono vostra Madre e sono con voi. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Di spazio la Russia ne ha ma è quasi tutto inospitale quindi gli serve a poco, non a caso ha la densità di popolazione tra le più basse del mondo. Gli farebbe comodo avere territori in zone temperate dato che il suo è quasi tutto steppa,taiga,tundra con clima e ambiente naturale assai difficile per la vita umana. Quando le nazioni europee si saranno indebolite per la crisi e le lotte interne, compreso gli Usa, la Russia, anche in reazione alla frustrazione e all'umiliazione subita in questi anni dalla Nato invaderebbe l'Europa occidentale secondo molte profezie(Jahenny,Irlmaier,Waldviertel, Anguera, Fatima, la Salette ecc.).
Io non metto in dubbio il sionismo che dirige la massoneria internazionale, mai detto questo, e neanche che la Russia vorrà conquistare il mondo, ma ad un certo punto dal tentativo di occupazione dell'Europa avrà la reazione dai seppur malconci Usa e ne scaturirà una guerra anche tra le due superpotenze militari, ancora poco chiara, ma che sconfinerà anche in suolo nordamericano, Usa compresi.

2.788 – 20.01.2007
Cari figli, voi siete importanti per il Signore. Siete amati uno ad uno dal Padre, nel Figlio, per mezzo dello Spirito Santo. Sappiate valorizzare la vostra vita. Non arenatevi nel peccato. Il Signore vi chiama. Non tiratevi indietro. Aprite i vostri cuori al Dio della Salvezza e della Pace. L’umanità cammina lungo il sentiero dell’autodistruzione. Inginocchiatevi in preghiera. L’orso feroce andrà in cerca del suo spazio.

Riguardo alla spina essa uscirà in futuro, sì l'albero del male è nato lì, il bolscevismo, ma si tratta di qualcuno che al 2007 a quanto pare dovrà ancora entrare in scena.
Per questo e per altri motivi( tempi troppo corti per realizzarsi ancor un gran numero di scenari profetizzati) non credo che l'uomo orgoglioso che farà accordi con l'Iran sia nè Putin(che reputo una brava persona, fatte le dovute tare) nè Trump( che non è russo) ma si tratti di un russo che verrà dopo Putin. Questa la mia modesta idea.

2.778 – 26/12/2006
Cari figli, inginocchiatevi in preghiera per la pace nel mondo. Da San Pietroburgo uscirà una spina che ferirà i miei poveri figli. L’albero del male è nato lì e i suoi rami si diffondono nel mondo. Il suo veleno è mortale, ma il Signore verrà in difesa dei Suoi

Per quanto riguarda la Libia proprio perchè divisa al suo interno in molte tribù berbere anche contrapposte, che erano legate solo da Gheddafi, poi usurpato, in quanto capo riconosciuto da tutti, e ucciso per interessi stranieri, come diceva Gesù un regno diviso è destinato a crollare, aldilà delle mire esterne per spartirsi le sue ricchezze. Caduto Gheddaffi è caduta la Libia anche per sue colpe. Perchè non c'era vera unità, ma la si era trovata solo intorno ad un capo militare forte, ma era una tregua debole e limitata nel tempo per via dei dissapori interni.
Ti ho risposto brevemente perchè oramai qui stiamo chiacchierando in solitaria, dato che Remox ha aperto un altro suo post.

Però se ho detto delle grandi castronerie qualcuno avrebbe potuto correggermi, se vuoi il parere di qualcuno che scrive qui chiedilo pure.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

errata corrige

che al 2007 a quanto pare DOVEVA ancora entrare in scena(pubblica).

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il Monco Paisios del monte Athos presenta una terza guerra mondiale tra russi ed europei senza indicare i motivi della guerra e da parte di chi viene iniziata.
Considera un’alleanza tra ebrei ed europei, con gli ebrei che cercano di governare l’Europa.
I musulmani attualmente sono favoriti dalle élites dominanti europee.
A loro volta, i musulmani sunniti, guidati dall’Arabia Saudita, si stanno avvicinando agli ebrei.
Quindi potrebbe esserci un’alleanza all’orizzonte tra l’Europa occidentale, i musulmani sunniti e gli ebrei.

Devo correggere inoltre quanto scritto prima per la fetta di andare a pranzo. Waldiviertel e la Salette non parlano della Russia che attacca l'Europa, ma restano cmq le altre apparizioni già enunciate sopra che lo sostengono.
Scusami per l'errore

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Scusate, mi è scappato il nick di YouTube, oltretutto con un avatar "goliardico" che usavo un decennio fa 🙂 In ogni caso pare che sia riuscito a toglierlo

Comunque per me il problema è la congiunzione «e» che lega le due affermazioni, che dovrebbero perciò essere coordinate, quindi eventi simultanei. Invece la seconda mi suona come subordinata della prima, cioè il primo evento come causa del secondo.

Ripasso la grammatica oppure i messaggi di Anguera? 🙂

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Fabio Spring, ti facevo più Enrico, ma forse è un secondo nome.

Devo dire che anche se avevi un nick diverso per un attimo avevo pensato a te, perchè farcisci le frasi di anglicismi.

"Però a me da' la sensazione che si tratti qualcuno che coglierà l'occasione per assestare un colpo alla Russia. Inciampare vuol dire urtare col piede su un'ostacolo e perdere momentaneamente l'equilibrio, se non cadere a terra."(Spring)

Ma infatti dopo tutto quello significa anche secondo me. La Russia farà qualche grosso errore, avrà per sua colpa una data disgrazia, e dal caos che si genererà si imporrà come guida della Russia un leader orgoglioso ispirato dal diavolo, arrivando a occupare parte dell'Europa e a distruggere mezza Roma. Ma Dio se ne servirà per purificare la Chiesa corrotta.

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Fabio è un nome di fantasia (anche molto piatto), io mi vedo di più come un rustico hirundo. D'altro canto, vista la mia posizione, dovrò pur mantenere l'incognito 🙂

Nella Gestalt si dice proprio così: posizione up, posizione down. Nella ricerca psicologica noi siamo a livello di sudditanza, è chiaro poi che nelle traduzioni si conserveranno alcuni termini della lingua originale.

tornando al tema, quindi prevedi una "rivoluzione" interna alla Russia? Deve farla grossa però. Oppure essere beccata con le dita nella marmellata.
Oppure un colpo di stato in stile gorbacioviano? Però metterci qualcuno che agirà con la forza del demonio contro l'occidente a che pro?

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Fai bene a confondere l'avversario. Io testo l'efficacia delle tue strategie.

La crisi internazionale che verrà non potrà non colpire, anche se meno delle nazioni del mondo occidentale, che sono più indebitate, anche la Russia. E' possibile che l'uomo orgoglioso acquisirà il potere in Russia per effetto della sua accusa al capitalismo occidentale della causa di tutti i guai, e alla religione cattolica( se non cambierà proprio nome in tempo di falsa chiesa a Roma) troppo permissiva e lassista, corrotta. Infatti colpisce che la Russia punterà su Roma per distruggere il Vaticano, che ne uscirà molto malconcio, oltre a mezza Roma. Il motivo di contrapposizione religiosa si deduce che ci sarà, altrimenti perchè scagliarsi su Roma, oltre alle altre motivazioni già dette di vendetta verso la Nato che la provoca ai suoi stessi confini, e approfitterà del momento di debolezza militare dell'Europa, a causa anche del disimpegno militare Usa, per conquistarla.
Ovviamente tutte ipotesi da prendere con le pinze.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per fare anche un bottino di guerra che tornerà utile in tempo di crisi. Domenico

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Domenico ho letto ora.Sí,sembra anche a me.Satana ha lavorato dappertutto per secoli,e millenni,anche contro la Monarchia Francese e quelle europee,russa compresa,e come dice Mons.Viganó si va a ripetere contro la Chiesa di Roma quanto successe in Francia,come disse Gesú a suor Lucia.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa

Si Remox, la Turchia sposta i suoi mercenari, dal fronte siriano e libico, verso il fronte caucasico….utilizzando persino mezzi di guerra della Nato in dotazione turca….le mosse del sultano sono sempre più sfacciate e provocatorie!!!

LA TURCHIA INVIA 4MILA MERCENARI SIRIANI DELL’ISIS PER COMBATTERE CONTRO GLI ARMENI (VIDEO)

La notizia è confermata da fonti di AsiaNews e dall’Osservatorio per i diritti umani in Siria. Ankara li ha ingaggiati per 1800 dollari al mese, per tre mesi. “E’ una guerra santa di musulmani contro cristiani”.
Premier armeno Nikol Pashinian: Se non si ferma in tempo, la guerra in Caucaso rischia di DESTABILIZZARE LA PACE MONDIALE.

Idlib (AsiaNews) – Fonti dell’opposizione armata siriana contattate da AsiaNews, affermano che la Turchia ha inviato 4mila mercenari siriani dell’Isis da Afrin per combattere contro gli armeni del Nagorno Karabakh. Alcuni giorni fa convogli via terra hanno raggiunto la Turchia e poi via aerea l’Azerbaijan. L’ingaggio è per 1800 dollari Usa al mese, per la durata di tre mesi. Un dirigente del gruppo terrorista siriano ha affermato: “Grazie ad Allah, dal 27 settembre fino alla fine del mese saranno trasferiti altri 1000 mercenari siriani in Azerbaijan”. Le fonti di AsiaNews hanno fornito anche una registrazione audio del nucleo operativo della Brigata del Sultano Murat (fazione armata dell’opposizione siriana, che arruola mercenari da inviare anche in Libia) nella quale si sente dire: “Volontari siriani sono destinati ad essere inviati in prima linea al confine armeno-azero…e combatteranno con gli azeri cioè con gli sciiti”……

…… La notizia di invio di 4mila mercenari siriani da parte della Turchia è stata confermata ieri anche dall’Osservatorio dei Diritti umani in Siria, con sede a Londra, di chiara ispirazione anti-Assad.
Anche il PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DEL KARABAKH, Arayik ARUTYUNIAN ha parlato di 4mila mercenari integralisti arrivati dalla Siria e da altri Paesi nei giorni scorsi. “Questa non è una guerra fra Karabakh e Azerbaijan, o Armenia contro Azerbaijan. È UNA GUERRA DIRETTA DELLA TURCHIA, dei mercenari affianco ai 10 milioni di azeri, contro i 3 milioni di armeni”…..

…. “Gli azeri e la Turchia combattono per espansionismo e per odio raziale anti-armeno”…..

IERI ANCHE IL PAKISTAN HA AFFERMATO ESSERE A FIANCO DELL’AZERBAIJAN CONTRO L’ARMENIA ED IL KARABAKH. IL CONFLITTO SI ALLARGA IN MODO PERICOLOSO.

L’Armenia ritiene che quanto avviene oggi sia dovuto alla debole reazione della comunità internazionale alle aggressioni del 2016, quando nella cosiddetta “guerra dei 4 giorni”, l’Azerbaijan sostenuto dalla Turchia, ha accolto combattenti dell’Isis che hanno perpetrato orrori contro inermi civili armeni.

La Turchia partecipa in modo diretto, non solo con dichiarazioni ufficiali, ma anche militarmente a fianco dell’Azerbaijan: jet militari turchi della Nato sorvolano i cieli e bombardano i centri abitati.

I droni da attacco Bayrakdar sono guidati a distanza da esperti militari turchi presenti in Azerbaijan.

Il Premier dell’Armenia NIKOL PASHINIAN ha avvertito che se non si frena subito, la guerra in Caucaso rischia di destabilizzare non soltanto la regione, ma la PACE MONDIALE.

Al presente si contano almeno 100 vittime civili armeni del Karabakh, oltre a distruzioni di case, scuole, ospedali, ponti e strade (foto 2 e 3). Gli azeri affermano di aver occupato di nuovo sei postazioni e villaggi armeni.
Secondo le fonti di AsiaNews, in Azerbaijan sarebbe arrivato anche il famigerato terrorista siriano ABU AMSHA (originario delle tribù sunnite di Hamah, foto 4), comandante della brigata Suleiman Shah, diventato famoso nelle battaglie in LIBIA. I suoi uomini sono definiti “I PEGGIORI KILLER MERCENARI”, caratterizzati anche da un estremo odio nei confronti dei cristiani “infedeli”.

http://www.asianews.it/notizie-it/La-Turchia-invia-4mila-mercenari-siriani-dellIsis-per-combattere-contro-gli-armeni-(VIDEO)-51151.html

Vincenzo
Vincenzo
3 anni fa

Modernisti e zelantoni(sedicenti tradizionalisti cosí chiamati dalla Taigi))sono una di quelle classiche opposizioni,come certe obiezioni apparentemente opposte che il Manzoni,dopo debita riflessione,rifiutava e mandava a spasso assieme?Direi di sí,partendo dal "sugo di tutta la storia".Secondo il Manzoni,e secondo Lucia Mondella, i guai possono venire "per colpa o senza colpa".Secondo i modernisti solo per colpa,perché Dio non castiga,tanto siamo tutti peccatori e tutti bisognosi di Misericordia,e nessuno si metta sul" piedistallo" che poi deve scendere.Giá:ma che modo del caz di risolvere le questioni.Urge un vaffaday.Anzi ,no: giá fanno da soli e come si commentava da ragazzi,in questi casi,"San Giovanni non fa inganni".La salvezza viene dalla "sola Fede" nella Misericordia e dal volontariato al "Servizio",che non basta,dato che sei servo inutile,ma ti dá diritto di continuare a essere peccatore speranzoso nella Misericordia.Se proprio ti va male,non vai all'Inferno perché non esiste,ma non si puó ancora dire:la finestra(overton)é aperta ma deve entrare ancora "aria".Secondo invece gli zelantoni?Idem:siccome Dio,invece, castiga, i guai vengono per colpa.Alla fin fine,anche le conseguenze politiche di tali visioni convergono,un po' come maggioranze e opposizioni parlamentari, in Italia in particolare,dato che il Vaticano ce l'abbiamo vicino.Convergono verso il fariseismo,magari sostenuto dal sionismo.Chi vince ha ragione,quindi scanniamoci in tutti i modi,puliti e sporchi,mentiamo ai 4 venti con tutti i media del mondo,corrotti,e ossequiamo i potenti.MENTANA COME FALQUI:basta la parola.Altro vaffaday.Nella realtá concreta,fare cosí é come chiudere la Fede dentro una camicia di cemento troppo stretta:o esplode e si rompe o soffoca e muore.Ma siccome Bergoglio é molto furbo,non te la dá una risposta stretta.Non ufficialmente.Peró mandaVA Becciu a rimproverare Cavalcoli presso Radio Maria.Dio non castiga.Terzo vaffa day,meritatissimo,anche piú' degli altri,senza alcun dubbio.La risposta giusta invece e' il sugo di tutta la storia del Manzoni.Fa respirare,sconfigge la disperazione e apre la mente e il cuore.Ma siccome non l'ha trovata un Lutero,o un Kasper del caz,ma solo "povera gente"…( come scrive il Manzoni) si puó ignorarla.Poi c'erano,anche qui,o ci sono quelli che ti dicono:"Il MaNzoni era massone ed eretico,cé' lalista sul web. Quarto vaffaday.:-)

Domenico
Domenico
3 anni fa

2.507 – 09.04.2005
Cari figli, dal paese dei re verrà un uomo per comandare una grande truppa, ma l’accordo che farà darà origine a una grande guerra.

2.520 – 10.05.2005
Cari figli, Dio vi attende con immenso amore di Padre. Tornate a Lui che è il vostro Bene Assoluto e sa ciò che vi è necessario. Liberatevi dal peccato e abbracciate la grazia del Signore. Non lasciatevi contaminare dal veleno del demonio. L’umanità affronterà momenti difficili. Pregate. La Russia farà un accordo e da questo accordo sorgerà qualcosa di doloroso per gli uomini. La peste che verrà non permetterà a coloro che saranno stati contaminati di riconoscersi. Coloro che saranno stati contaminati non riusciranno più a pensare. Inginocchiatevi in preghiera. Io sono vostra Madre e soffro per ciò che vi attende.

3.221 – 1 ottobre 2009
Cari figli, il Brasile conoscerà grandi sofferenze a causa di un accordo. I miei poveri figli porteranno una croce pesante.

3.786 – 9 marzo 2013
Cari figli, sono vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi aspetta. Camminate verso un futuro di grandi confusioni spirituali. Confidate in Gesù. Egli è il vostro tutto e solo in lui è la vostra vittoria. Non temete. Ascoltate quello che vi dico. Il mio Gesù ha tutto sotto controllo. L’accordo causerà grande confusione. Non c’è fedeltà dove non c’è verità. Non permettete che nulla vi allontani dalla verità. Qualunque cosa accada, restate sul cammino che vi ho indicato nel corso di questi anni.

4.610 – Messaggio della Madonna di Anguera, a Maguzzano / Brescia / Italia, trasmesso il 19/03/2018
Cari figli, Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Non permettete che nulla vi allontani dalla verità. La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro del dolore. Dall’accordo verrà un tradimento e ci sarà grande confusione. Restate con Gesù. Qualunque cosa accada, ascoltate il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Ecco il tempo che vi ho predetto nel passato.

Dott G.I. che si tratti sempre dello stesso accordo secondo lei o si riferiscono a faccende diverse?

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

Scusa il ritardo nel rispondere (dammi del "tu" la prossima volta).

Secondo me si tratta di cose diverse.

Una cosa si capisce chiaramente dai messaggi: che ci sarà un "accordo" fatto dalla Chiesa (cioè, Santa Sede), dal quale nascerà un "tradimento" che farà soffrire la Chiesa stessa fino alla persecuzione.

Il 2520 e il 3810 (accordo della Russia), secondo me, si riferiscono a qualche accordo politico che porterà a una guerra (con la conseguente peste orribile di cui si parla).

Il 2507 è ambiguo e potrebbe anche riferirsi all'accordo della Chiesa (così è per Remox), ma non è sicuro.

I messaggi, invece, che si riferiscono SENZA DUBBIO ad un accordo religioso della Santa Sede sono questi (si può seguire un filo che li lega tutti):

4.610 – 19/03/2018
Cari figli, Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Non permettete che nulla vi allontani dalla verità. La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro del dolore.
Dall’accordo verrà un tradimento e ci sarà grande confusione. Restate con Gesù. Qualunque cosa accada, ascoltate il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Ecco il tempo che vi ho predetto nel passato.

3.786 – 9 marzo 2013
Ascoltate quello che vi dico. Il mio Gesù ha tutto sotto controllo. L’accordo causerà grande confusione. Non c’è fedeltà dove non c’è verità. Non permettete che nulla vi allontani dalla verità. Qualunque cosa accada, restate sul cammino che vi ho indicato nel corso di questi anni. Coraggio.

4.793 – 29/04/2019
Amati figli, la Grande Imbarcazione affronterà immensa tempesta e grande sofferenza verrà per i Miei poveri figli. Dall'accordo, la morte; dalla verità, la vittoria.

4.908 – 01/01/2020
Questo è il tempo delle grandi confusioni spirituali. Giorni verranno in cui i fedeli saranno confusi. Un accordo con i nemici causerà dolore al Cuore di Mio Figlio Gesù. La Verità di Dio sarà disprezzata e quello che è falso sarà abbracciato. La mancanza di ordine nella Casa di Dio porterà molti uomini e donne a una grande indifferenza nella fede. Soffro per quello che viene per voi.

Questo "accordo con i nemici" (probabilmente segreto) sarà contrario alla verità e causerà confusione. Perciò, si invita a seguire il Vero Magistero.
Secondo me, questo accordo potrebbe riguardare la costruzione della "falsa chiesa" come profetizzata dalla beata Emmerich:
"Stavano costruendo una Chiesa grande, strana, e stravagante. Tutti dovevano essere ammessi in essa per essere uniti ed avere uguali diritti: evangelici, cattolici e sette di ogni denominazione. Così doveva essere la nuova Chiesa… Ma Dio aveva altri progetti". (22 aprile 1823)

Senza un accordo (segreto) con tutti questi nemici (eretici, scismatici, sette, ecc.) è impossibile costruire alcunché: per tale mostruosa costruzione ci deve essere per forza il consenso del Vaticano e del Papa.

Questi messaggi lo fanno pensare:

4.062 – 20 novembre 2014
Cari figli, porte si apriranno per i nemici e ci sarà grande confusione. Chiave condivisa, vittoria dei nemici.

4.558 – 20/11/2017
La chiave sarà condivisa e ci sarà grande confusione.

2.475 – 28.01.2005
Cari figli, ascoltate con attenzione ciò che vi dico e potrete comprendere i segnali di Dio. Una casa senza porta in cui entrano i nemici di Dio.

Una casa senza porta è una casa in cui tutti possono entrare liberamente, come un ovile senza porta: è un ovile aperto, un non-ovile.

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

Ad Anguera ci sono una ventina di messaggi sulla "falsa chiesa":

3.794 – 23 marzo 2013
Cari figli, il futuro sarà segnato da un grave conflitto tra la vera e la falsa chiesa.

4.756 – 09/02/2019
Cari figli, una grande guerra avverrà tra la vera Chiesa del Mio Gesù e la falsa chiesa.

4.505 – 27/07/2017
La Vera Chiesa del Mio Gesù manterrà la Piena Verità; Una mezza verità sarà il marchio della falsa chiesa.

4.614 – 26/03/2018
La falsa chiesa si unirà a coloro che difendono i sistemi e le ideologie contrarie al vero Magistero e creeranno barriere che impediranno l’azione dei veri fedeli.

3.315 – 4 maggio 2010
Cari figli, la vera Chiesa del mio Gesù sarà vittoriosa. Per la falsa chiesa, che è entrata nella Chiesa del mio Gesù, arriverà la sconfitta. Dio separerà la zizzania dal grano. Arriverà il giorno in cui tutto ciò che è falso fallirà.

4.397 – 03/12/2016
Nella Grande Guerra tra la Vera e la Falsa Chiesa, la Vittoria Finale sarà di Gesù dei Suoi Eletti.

4.430 – 17/02/2017
La sconfitta arriverà per la falsa chiesa e per tutti i traditori della fede.

Interessante capire chi sono i "nemici" secondo i messaggi.

Sono i "nemici di Dio" o "traditori della Fede" o "falsi pastori".

4.581 – 11/01/2018
Cari figli, i nemici entreranno sempre di più nella Casa di Dio. I cattivi pastori apriranno le porte e questi faranno un grande danno spirituale nella vita dei Miei poveri figli.

4.171 – 28.07.2015
Cari figli, verranno tempi difficili e molti di quelli scelti per difendere la verità saranno contaminati da falsi pastori. Sarà questo il tempo del grande naufragio della fede.

4.579 – 06/01/2018
State attenti. Il demonio agirà attraverso i falsi pastori per confondervi e allontanarvi dalla verità. Restate con Gesù.

4.720 – 17/11/2018
La Casa di Dio sarà invasa da falsi pastori e il dolore sarà grande per gli uomini e le donne di fede.

4.573 – 23/12/2017
L’azione dei falsi pastori causerà una grande cecità spirituale nei Miei poveri figli.

4.900 – 14/12/2019
Non vi dimenticate: la verità è mantenuta integra solo nella Chiesa Cattolica. I nemici diranno che ci sono altre vie per la ricerca della verità, ma difendete gli insegnamenti del vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. State attenti. In Dio non c'è mezza verità.

4.423 – 30/01/2017
Camminate verso un futuro in cui molti agiranno come Giuda e saranno ricordati come traditori della fede. (…) I traditori della fede agiranno contro i Veri Insegnamenti del Mio Gesù; Agiranno contro il Mistero della Fede e trascineranno nell’errore un grande numero dei Miei poveri figli.

4.427 – 10/02/2017
I traditori della fede si uniranno e cambieranno molte verità.

4.782 – 09/04/2019
Il Grande Naufragio della Fede avverrà per colpa dei cattivi pastori che preferiscono piacere al mondo.

4.813 – 11/06/2019
La vostra grande arma di difesa è la verità. Il seme della discordia si diffonderà ovunque. Per colpa dei cattivi pastori, quello che è falso sarà accolto come verità. State attenti per non essere ingannati.

4.430 – 17/02/2017
Restate con il Vero Magistero e non seguite coloro che, anche se sono all’interno della Chiesa, vanno contro la fede e la verità.
Arriverà una Grande tempesta, ma la Vera Chiesa resterà fedele a Mio Figlio Gesù. La sconfitta arriverà per la falsa chiesa e per tutti i traditori della fede. A questi il Mio Gesù dirà: Allontanatevi da Me, perché vi ho annunciato la Verità e voi avete insegnato la menzogna. Proprio come ai tempi di Noè, saranno lasciati fuori.

4.911 – 08/01/2020
La sconfitta verrà per i traditori della fede; questi, se non si pentiranno, avranno il castigo eterno.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

Grazie della risposta.

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

https://lacrunadellago.net/2020/09/29/il-deep-state-pensa-a-un-golpe-militare-trump-allo-scontro-finale-contro-il-nuovo-ordine-mondiale/

Il deep state pensa al golpe militare per togliere di mezzo Trump

Tutto questo comunque potrebbe non essere sufficiente.

Per rovesciare l’esito del voto, il mondialismo ha bisogno di qualcosa di ancora più drastico e quel qualcosa potrebbe essere un colpo di Stato orchestrato dall’apparato militare.

Sono stati gli stessi ambienti dell’establishment a considerare apertamente questa soluzione.

Il gruppo bipartisan Transition Integrity Project (TIP), formato da politici e giornalisti del deep state di estrazione repubblicana e democratica, ha tracciato diversi scenari e in uno di questi prevede, tra gli altri, una vittoria delle elezioni da parte di Trump nel collegio elettorale mentre il voto popolare invece andrebbe a Biden.

Sarebbe esattamente la fotocopia di quanto accaduto nel 2016 con la Clinton, e questo significherebbe per Trump la conquista di un secondo mandato.

Se ciò dovesse accadere, il TIP non si tira affatto indietro e suggerisce apertamente di rovesciare il presidente degli Stati Uniti con un colpo di Stato militare.

Per capire quali personaggi appartengono a questo gruppo, basti citare due nomi di primo piano.

Il primo è John Podesta, già direttore della campagna elettorale di Hillary Clinton nel 2016 ed ex capo dello staff di Bill Clinton durante gli anni del suo mandato alla Casa Bianca.

Share This