DEI PECCATI, DEI CASTIGHI E DELLE PENITENZE

scritto da Remox
07 · Apr · 2020

DEI PECCATI, DEI CASTIGHI E DELLE PENITENZE

“Il
divino Mosè nel sesto della Genesi dice che, vedendo Dio che
la malvagità degli uomini era giunta al colmo, che le intenzioni dei
cuori erano volte al male e che tutta la carne si era corrotta sulla
Terra, mandò allora il Diluvio Universale che affogò tutti i
viventi salvo quelli che erano sull’Arca.

E
nel secondo dei Re è scritto che per il peccato di Davide Iddio
mandò la peste che uccise la terza parte del suo popolo; e il
profeta Ezechiele dice che, poiché il popolo si era ribellato alla
volontà di Dio gli fu mandata la peste. Nel cap. 39 dell’Ecclesiastico è
scritto che il fulmine, la grandine, la carestia e le malattie sono
create per vendetta; similmente San Paolo dice che per colpa dei
peccati giungono le avversità.

Le
suddette autorità dimostrano chiaramente che Dio manda le
tribolazioni e le calamità per i peccati degli uomini.

Essendo
dunque i peccati la causa delle avversità, e le cause maggiori
sempre producono maggiori effetti, essendo le cause proporzionate con
gli effetti, ne consegue che tanto maggiori sono i peccati tanto
maggiori le avversità; e le calamità di oggi esistono a causa dei
grandi peccati della nostra epoca e non mi sarà difficile provarlo
essendo a tutti note le scelleratezze pubbliche che generalmente si
commettono senza rispetto di Dio, dei Santi e della Religione e anche
senza il rispetto del proprio onore. […] Oggi
la ricchezza, il fasto e le pompe sono a tal livello che essendo le
spese di molto superiori ai guadagni e alle entrate si susseguono
danni e rovine nelle case, nelle famiglie e per gli eredi.

Non
si vede che per l’ingordigia di possedere le cose si commettono ogni
genere di inganni, frodi, rapine, simonie, usura, furti ed altre
perverse azioni; oggi gli uomini sono così libidinosi senza rispetto
per l’onore di Dio, del parente, del compagno o dell’amico, non si
nascondono le pubbliche fornicazioni, stupri, adulteri, incesti e
sacrilegi e ogni altro nefandissimo atto di lussuria. La crapula e
l’ubriachezza sono così in uso che Sileno e Bacco sono di gran lunga
inferiori agli odierni crapulatori; l’invidia, l’ira, le contese, le
inimicizie, le risse e le discordie sono così tante fra gli uomini
che contro ogni legge divina, mondana e naturale, privi di umanità,
si danno ferite e spargimenti di sangue e si commettono pubblici e
segreti omicidi, tradimenti e assassinii, non risparmiando alcuna
empietà verso la vita, l’onore o le cose del prossimo.

Anche
le opere sante sono poste in oblio, non si hanno più compassione e
amore per gli afflitti, la carità si è tramutata in crudeltà; i
templi e le cose sacre sono profanati, la santa religione e i
religiosi perseguitati, l’onore della Santa Chiesa calpestato, le
sante istituzioni dilaniate e ogni malvagità viene condonata. Non
sono forse queste, potentissime cause, che ci chiamano contro la
giustissima ira di Dio e che ci meritano una universale distruzione
del seme umano, non meno della stirpe di Noè, se la infinita
misericordia non ci sovvenisse a farci umili e penitenti dei tanti
errori commessi?

[…]

Intendo
ora scrivere i rimedi ai sopraddetti mali attesi per gli anni a
venire.

E’
scritto in Ezechiele: se l’empio si convertirà vivrà di vita vera.
E nel primo dei Proverbi: fate penitenza dei vostri peccati e non
avrete la rovina di calamità e pestilenze. E nel secondo dei
Paralipomeni si dice: se manderò al popolo le tribolazioni e si
convertirà io l’esaudirò dal Cielo. E San Paolo ci avvisa che Dio
non vuole la morte del peccatore, ma che si converta e viva. Queste
autorità ci certificano che abbandonando il peccato Dio ci libera da
ogni afflizione promessa e di ciò ne è vero esempio il libro di
Giona che profeta contro Ninive che, con la penitenza, revoca il
flagello annunciato.

[…]

Se
ostinatamente si vorrà ancora perseverare nelle attuali e
abominevoli scelleratezze non si potrà resistere alle rovine e alle
calamità descritte in questi Pronostici e ancora peggio; se al
contrario con vera compunzione e cordiale contrizione si farà
penitenza dei passati errori, con ferma intenzione per l’avvenire di
non tornare più al vomito e al peccato, e con ardente carità si cercherà
di adempiere alle sante opere di misericordia sia spirituali che
temporali sarà certo che l’Unica Fonte di Pietà perdonerà gli
errori commessi, rimuoverà le future calamità e ci renderà mondi
al cospetto del Padre Eterno perchè maggiore è la sua misericordia
rispetto alla nostra iniquità”.

Michele
Nostradamus

Il
Castigo di Dio è l’Abbandono di Dio che permette che l’uomo vada
incontro alle estreme conseguenze delle proprie azioni onde
comprendere i propri errori e pentirsi degli stessi emendando la
propria vita.

Se
l’uomo, personalmente e socialmente, irride Dio, lo insulta e
disconosce e lo allontana da se credendosi sufficiente a se stesso, o
peggio ancora lo tradisce fingendosi suo discepolo ecco che attira il
giusto castigo, ovvero l’abbandono.

Senza
Dio la natura prende il sopravvento, sia quella umana afflitta dal
peccato originale ed aizzata dal tentatore, sia quella dei fenomeni
terrestri. In balia di queste forze, dinanzi al fallimento della
scienza, l’uomo che ripudia Dio finisce per tornare ad essere pagano.
Sopraffatto da crisi sociali, belliche, sanitarie o naturali come i
terremoti finisce per sentirsi schiacciato da eventi non dominabili,
senza speranza di fede, e si abbandona alla violenza verso gli altri
o verso se stesso con il suicidio disperato.

Solo
il pentimento salva, ricreando il perduto equilibrio fra Creatore e
creatura, guarendo la ferita spirituale dell’uomo e permettendo ad un
cuore ridivenuto docile di ascoltare la voce di Dio, il suo richiamo.

In
questo tempo di chiese chiuse e Sacrificio se non interrotto
quantomeno eclissato il mondo si trova sull’orlo della catastrofe.
Qualche voce flebile comincia ad alzarsi, ma molto più fragorose
sono le voci degli increduli, maldestri adoratori della Scienza, che
ancora non sanno cosa li aspetta.

La
descrizione del tempo di Nostradamus è sostanzialmente la
descrizione del nostro tempo.

Se
ostinatamente si continuerà a tradire il Signore, a rinnegarlo e ad
irriderlo, fra non molto penseremo a questi giorni di “lockdown”
come ad una salutare e riposante vacanza.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
156 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Ottimo Remox come sempre! e ottimo Nostradamus! a tal riguardo anche il teologo Nicola Bux:

IL TEOLOGO BUX: “SIAMO STATI MESSI IN CASTIGO PER LE SCONCEZZE PRATICATE…”

“Da quando è scoppiata la pandemia mi dicono che sono diminuiti gli aborti e sono stati cancellati diversi gay pride”: centellina le parole il noto teologo e liturgista barese don Nicola Bux col quale parliamo di questa insolita Settimana Santa.

Don Nicola Bux che cosa è la Settimana Santa?

“E’ la Settimana Maggiore, la più importante dell’ anno liturgico, quella che gli orientali definiscono Grande Santa Settimana. Ci ripropone gli ultimi giorni del Signore dalla sua entrata in Gerusalemme, sino alla morte in Croce e successivamente ci porta alla bellezza della Pasqua. Il Signore è venuto per compiere la sua missione, il riscatto della umanità dalla schiavitù del peccato”.

Monsignor Bux, oggi si parla a dovere del peccato?

“No. Direi che esso è inversamente proporzionale al SENSO DI DIO. Dunque se è venuto meno il senso del peccato, allo stesso tempo è venuto meno quello di Dio. La conseguenza è che quando accadono fatti come calamità, sciagure, malattie, pandemie tanti si domandano: ma dove è Dio? In verità bisognerebbe domandarsi dove sta l’uomo. Se accadono certe cose come alcune tragedie anche nella storia, sia per mano dell’uomo che per causa naturale, vuole dire che CI SIAMO ALLONTANATI DA DIO. E dobbiamo fare i conti”.

Cioè?

“Mi dicono che da quanto è cominciata questa pandemia è iniziato il distanziamento sociale, i contatti sono vietati. Mi dicono che son diminuiti gli aborti e alcuni gay pride sono cancellati. Ricordo l’Ecclesiaste: c’ è un tempo per gli abbracci ed un tempo per astenersi dagli abbracci. E allora rispetto alle sconcezze che allegramente e in modo spensierato si facevamo prima, SIAMO STATI MESSI IN CASTIGO COME UN BAMBINO CHE LA HA FATTA GROSSA”.

Salvini ha detto che sarebbe stato opportuno celebrare la messa con popolo a Pasqua. Che ne pensa don Bux?

“Se ne discute e non è un male parlarne. Mi riportano che a Roma sono aperte le mense dei poveri dove avvengono assembramenti. E allora se funzionano le mense del corpo, non si capisce perché non debbano operare quelle dell’ anima. Insomma, per Pasqua si poteva considerare la possibilità di consentire lo svolgimento con popolo naturalmente con adeguati accorgimenti”.

A che cosa paragona l’attuale momento monsignor Bux?

“AL DILUVIO UNIVERSALE. Noi non possiamo dimenticare il modo di agire di Dio nella Sacra Scrittura, la quale per il credente è la Rivelazione. Si può dedurre che Dio o interviene direttamente o indirettamente nella storia. MI SEMBRA CHE QUESTA PANDEMIA SIA COME IL DILUVIO UNIVERSALE, che Dio permise quale purificazione per poi ripristinare la violata Alleanza.
E’ importante ricordare che Dio non vuole la morte del peccatore, ma che si converta e viva. Non vuole la nostra distruzione”.

https://www.lafedequotidiana.it/il-teologo-bux-siamo-stati-messi-in-castigo-per-le-sconcezze-praticate/

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Difatti Salvini è un santo !?, da che pulpito viene la predica! Luui lo fa solo per scopi di propaganda.

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Poi i poveri dovranno pur mangiare. E' facile fare discorsi quando non si ha fame.

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Tu Remox non l'hai mai tradito il Signore? (si continua a tradire) io si, ma lo riconosco. Voi vi accanite SOLO sugli altri.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Spero tu ti renda conto da solo dell'inutilità di questo tuo commento.
Tutti siamo peccatori, ma pochi lo riconoscono e ancora meno ne comprendono il significato.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

@Nicola
Infatti Nicola ho voluto postare questi estratti di 500 anni fa da parte di Nostradamus che non era sacerdote, ma comunque uomo con dimestichezza di religione, per evidenziare come allora come oggi esista un solo modo di concepire il trittico peccato-castigo-penitenza. Il quadro sociologico descritto dal veggente è lo stesso nostro, i mali annunciati per il futuro sono i nostri e il rimedio proposto è quello di sempre.

indopama
indopama
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

"Tutti siamo peccatori, ma pochi lo riconoscono e ancora meno ne comprendono il significato."

il finale mi piace.
questa esperienza si basa sul peccato, sul peccare fino al punto di capire la relazione causa-effetto.
io causa – creazione effetto
io interiore, non le azioni fuori. ognuno ha un proprio compito da svolgere per cui non sono mai state scritte le giuste azioni da compiere.
il giusto e lo sbagliato sono da comprendere interiormente soggettivamente, se quando le compiamo sono quello che sentiamo di fare oppure no.

chi si attacca ad un libro nel giudicare se stesso o addirittura gli altri potrebbe non essere molto avanzato nel cammino verso la vita eterna della propria coscienza.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Anonimo 7 aprile ,20:46:ancora a questi punti sei?Logiche da trans.Provo a illuminarti,sopra tutto perche' ho da fare osservazioni utili per tutti.Parlare di peccato,e riconoscersi peccatori,deve significare in definitiva meditare la parola di Dio,i Misteri di Dio.Senno' si va in corto circuito,ci si esaurisce.Niente snerva e toglie lucidita' quanto esasperare la dimensione drammatica della categoria morale e l'attesa degli avvenimenti accompagnata dal "tifo".Allora meglio "fregarsene" senno' non si vive piu',si gira in tondo,e infatti fai sempre lo stesso commento,non e' certo il primo.Quando esci da questo vortice che ti esaurisce,allora capisci la differenza tra peccati per fragilita' e peccati per ignoranza colpevole.Come in sintesi ti ha detto Remox,invitandoti implicitamente a meditare i Misteri di Dio(capire il significato del peccato).Perche' riconoscersi peccatori non e' per chiuderla a tarallucci e vino,o coca e altre cosucce, chissa') e mal comune mezzo gaudio.Chi fa sul serio medita i Misteri,chi cerca tarallucci e vino fa il moralista d'assalto.Non si penetrano mai abbastanza i Misteri,e senza penetrarli la stessa Bibbia finisce per diventare nella nostra mente una specie di bignamino vuoto.Gesu', in Marco7,6 cita Isaia."Questo popolo mi onora con le labbra,ma il loro cuore e' lontano da me.Invano pero' mi prestano culto,mentre insegnano dottrine CHE SONO PRECETTI DI UOMINI. Dice niente?Attuale?Se non penetri i Misteri,che in pratica significa mettere in pratica il primo dei due massimi Comandamenti e in pratica chiedere aiuto allo Spirito,anche se non lo fai a parole,ti rimane solo il political correct,che e' una TRAPPOLA.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Percio' da questo concludo ,Anonimo,che tu consideri e cerchi di mettere in pratica il secondo dei massimi comandamenti,ma trascuri il primo da cui il secondo deriva e cadi cosi' anche su quello e non e' vero che ti riconosci peccatore:lo fai a parole,come dice Isaia,tant'e' che finisci per usarlo come arma dialettica, sofistica.Da vero modernista ,cattivo maestro,prete di strada con codazzo di trans o trans con codazzo di preti di strada 😉

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Penetra,o Anonimo,che non e' vero,come sembrerebbe dal Genesi,che prima ci fu il peccato degli uomini e poi Dio concepi' il progetto chiamato "Maria".Non e' cosi'.La relazione meravigliosa tra Dio e Maria preesiste addirittura al peccato degli angeli,di Satana.Lo dice san Paolo in Colossesi,se ricordo bene.Ricapitolare in Cristo tutte le cose create, significa ricapitolarle in Corpo,Sangue,Anima e Divinita'.Corpo e Sangue, quindi anche in Maria Immacolata, che Corpo e Sangue ha dato a Gesu'. E' una storiella da bambini tonti quella che Lucifero se la prese quasi per una questione "moralistica":dover servire creature inferiori ma "raccomandate"(per cosi' dire,da Dio,per capriccio di Dio).Non e' cosi' e non poteva essere cosi'.E' una scusa falsa.Vero che Satana se la prese con Maria,Gesu' e gli uomini,perche' non poteva prendersela con Dio.Ma chi dice che Satana odia Maria piu' di Dio,fosse pure padre Livio,,e' uno che parla troppo e medita non altrettanto,per lo meno.Bergoglio,poi,e' il colmo di uno che parla troppo e pensa poco.Permettersi di entrare con gli anfibi infangati sul terreno delle relazione tra Dio e Maria.Dio che fa tutto per gratuita',per estetica, per BELLEZZA.Che brutto.Non ha capito proprio niente.Insegna precetti di uomini.Giustamente Dio condanno' Satana,e per sempre.Non si tratto' e non si tratta di bambinate.Non ci sono scuse,non ci sono pretesti "umani".Il Male e' anch'esso un mistero, un mistero minore,non arrivera' mai a Dio,ma c'insegna che dobbiamo perseverare,non sederci a giudicare.Io ti perculo ma non ti giudico:t'illumino, ti spiego e intanto spiego di nuovo a me stesso.Perche' voglio capire per perseverare.Tu vuoi tarallucci e vino,e speriamo non anche coca e altre cosucce,ma sei a rischio .Per questo ti perculo:te e non solo te.Per metterti in guardia e farti capire a partire dalle evidenze concrete.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Quando succede che un angelo decada?Semplice:quando smette di fare l'angelo,cioe' smette di "intendere" di contemplare Dio.Fai ricerche su questo verbo "intendere",falle in Dante,per esempio.Altro che scuse e falsi pretesti.E' li' che nacque il male.Non persevero' nella Verita',dice Gesu'.Lo stesso vale per noi, ma a velocita' rallentata e finche' c'e' vita c'e' speranza.Maria, invece,a differenza di Lucifero,e di te,Anonimo, non distolse e non distoglie mai gli occhi da Dio.Ella "intende".Tu,no.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Gentile e a me caro Vincenzo, leggo sempre con interesse i suoi interventi.
Potrebbe, solo, per una più facile lettura, cercare di formattare il suo scrivere un poco meglio?
Mi si intrecciano gli occhi ogni volta.
Già ringraziandola, la saluto.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Simpatico Anonimo,scusami,perche' io sono un troglodita del pc. Ci sono arrivato tardi e non l'ho studiato che strada facendo,mentre lo usavo per le cose mie.Poi quando scrivo ho un fuoco interiore,sono concentrato a "intendere" i contenuti che mi arrivano,infatti mi chiamo Angelo,e senza accorgermi in quei momenti sto mettendo in pratica il primo dei massimi comandamenti.Curare troppo i caratteri, rileggere,etc, mi procura una forma di sofferenza fisica,come se fossi a uno spettacolo e qualcuno mi si parasse davanti.Ho provato a seguire il tuo consiglio ,per un po',ma poi non ce l'ho piu' fatta.Mi sento come se togliessi energie e attenzione a cio' che piu' conta. Scusami.

Pierpaolo
Pierpaolo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Vincenzo, tu lo sai che ti voglio bene in Cristo Gesù, ma l'anonimo ha ragione : basterebbe, ad ogni concetto espresso, e chiuso con un punto, andare a capo 😉 …tutto quì 🙂

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Basterebbe farsi governare dall'altra punteggiatura, quello che lo spinge all'ironia 😉
Ma forse ancora non conosce l'altra sua metà ^_^

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Il virus è stato creato in laboratorio, come dimostra un servizio censuratissimo del Tg Leonardo del 2015.
https://gloria.tv/post/AJ6FgK2LB3Ue2SQqoAQ4UjHob

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Auspico che un prete di strada, tanto sponsorizzato da TV 2000, il cui nome richiama il pozzo dell'Abisso, abbia l'umiltà di chiedere scusa al ritenuto papa per avergli dato del tu, e che Bergoglio (che papa non è per fortuna!) riconosca di avere offeso tutti i papi (che lui ritiene suoi predecessori). Il peccato più grande di oggi è il sacrilegio. Ad Majora.

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Capirai dare del tu al papa che scellerarezza! Forse Pietro dava del lei o del voi al Signore? Poi se dici che non è papa…

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Cari amici ho letto questo notizia sul sito temponuovo.net, qualcuno ne sa qualcosa Remox?

Sta circolando un messaggio inquietante della durata di circa mezz’ora di una veggente di cui non si sa nulla… Molti credevano fosse di Gisella di Trevignano ma lei stessa ha smentito. Pare lo abbia diffuso Gamba di Bergamo. Si può sapere qualcosa di più? Io ho l’audio che non so se si può trasmettere via e-mail perché l’ho su WhatsApp…

L’ho ricevuto anch’io:
“…vorrei sottoporti l'audio di questa mail per avere un tuo parere. L'ho ricevuto via WhatsApp ieri sera accompagnato dai seguenti testi:
“Aprite cuore e orecchie a questa voce! Non ve ne pentirete. Io, Sacerdote garantisco che è del tutto in sintonia con le Scritture e con i veri profeti di oggi. Dio ci ama e ci richiama. Fate presto, prima che…

Parla Monica Botta.
È una madre di famiglia che vive a Roma. Una dozzina di anni fa, dopo aver fatto un aborto, si è convertita a Dio. In seguito, iniziarono fenomeni di carattere mistico. È seguita da due Sacerdoti.
Cosa dire su quest'audio? Non si può garantire che la fonte sia soprannaturale. Si può solo affermare che non vi sono errori contro la fede e la morale cattolica. Il resto è lasciato alla fiducia personale e alla credibilità del messaggio.
Siamo nel campo delle rivelazioni private: non c'è alcun obbligo a credere. Per prudenza è bene confrontarsi con il Magistero vivente, con la Bibbia, con altre voci carismatiche più sicure (quelle autenticate dalla Chiesa, come quelle di Lourdes o di Fatima), con le profezie dei Santi, come S. Veronica Giuliani, S. Giovanni Bosco, P. Pio e tanti altri. Ogni profezia rimane misteriosa e nessuna dice tutto. Per cui è ben difficile comporre il puzzle. Prendete il succo: bisogna non perderci tempo a convertirsi a Dio, anche perché ci sono in arrivo molte tribolazioni. Non fermarsi ai dettagli e non cadere nel panico. La paura non viene da Dio. Chi ama la Madonna, ha già il suo rifugio sicuro."

Ho risposto così:
“Sembra un messaggio in sintonia con quelli che ci arrivano ormai da tutte le parti, cioè della prossimità degli eventi finali e l’urgenza della conversione. Buono il commento. Chissà quante sono nel mondo, e che non sono note, le voci dal cielo che richiamano a Dio! Che arrivi in questa settimana sembra improbabile…"
Il primo segreto di Medjugorje potrebbe essere il famoso Avvertimento.

http://www.temponuovo.net/vis/index.html

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

No non ne so nulla.

Berzin
Berzin
4 anni fa

… e questo arCONTE ci mette la firma in tutto: a ridosso del Pesach se ne esce coi 400 mld.
4-40-400
Previsioni per il prosieguo: pessime.

HDC
HDC
4 anni fa

"Perché la tua forza non sta nel numero, né sugli armati si regge il tuo regno: tu sei invece il Dio degli umili, sei il soccorritore dei derelitti, il rifugio dei deboli, il protettore degli sfiduciati, il salvatore dei disperati." (Giuditta 9,11)

Il loro potere si sgretolerà davanti ai piani dell'Eterno.

maria
maria
4 anni fa

Una cosa non capisco… Qui si parla di castigo per l'uomo peccatore.. Ok. Chi è senza peccato scagli la prima pietra e lungi da me dal sentirmi senza peccato. Ma qui mi sembra che a pagare sia il comune essere mortale, il popolo, che alla fin fine cerca solo di fare una vita dignitosa, una vita il più possibile felice. Ma i potenti? Quelli sono senza peccato? Ci hanno rinchiusi in casa, mentre loro si fanno i cavoli loro, montano antenne 5G nel silenzio più totale mentre siamo chiusi in casa, senza possibilità di dire la nostra! Abbattono alberi nel silenzio più totale degli ambientalisti: dove sono Greta e i gretini!?? Parlano di obbligo di vaccini, malgrado è risaputo che un virus muta velocemente per cui un vaccino non so fino a che punto sia efficace (senza considerare che l'analisi dell'associazione Corvelva ha trovato nei vaccini di tutto e di più)! E dulcis in fundo addirittura si parla di microchip (il famoso ID2020, come spiegato nel sito medium.com/id2020/id2020-launches-technical-certification-mark-e6743d3f70fd), tanto desiderato dal "filantropo" Bill Gates. E mi chiedo, perchè dobbiamo pagare noi per l'avidità e la sete di potere di quattro potenti del cavolo che rappresentano 1% della popolazione, il cui sogno è quello di schiavizzarci (ma probabilmente schiavi lo siamo da sempre mi sa). E qui si parla di castigo per l'umanità, mentre loro, i potenti, la faranno franca, in barba a noi peccatori. Scusate lo sfogo, ma questa cosa proprio non riesco ad accettarla! Mi sembra tutta una farsa, anche i vari messaggi di apparizioni varie, che sembrano scagliarsi contro l'umanità, noi peccatori, mentre è palese che il mondo è guidato da questi quattro esseri che non so nemmeno come definirli! Guidano la politica, guidano la salute, decidono come dobbiamo curarci, decidono come dobbiamo vivere, vogliono farci diventare delle macchine controllabili! E i vari messaggi anzichè scagliarsi contro di loro, i potenti, si scagliano contro di noi! E mi chiedo, siamo sicuri che questi messaggi non siano provocati da loro per farci sentire ancora più in colpa? Siamo sicuri che le varie profezie non siano state scritte da loro sempre per lo stesso motivo? Io questa domanda me la pongo. Perchè qualsiasi cosa, la colpa è sempre nostra, mai dei potenti, ma solo nostra, e a pagare siamo sempre noi! Loro fanno, disfanno e noi paghiamo e piangiamo!
Maria

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Cerco di darti qualche indicazione, gentile Maria. Veniamo alle tue osservazioni:

Ma qui mi sembra che a pagare sia il comune essere mortale, il popolo, che alla fin fine cerca solo di fare una vita dignitosa, una vita il più possibile felice.

Tutti gli uomini sono essere mortali, anche i potenti, la differenza è che il potere ha un prezzo, che è quello di aver venduto l’anima al padrone del mondo, che sappiamo chi è, per questo il male incide ahinoi , sempre sul più debole, il popolo. Il popolo ha naturalmente diritto di fare una vita dignitosa se si affida al suo Signore, per quanto riguarda la felicità dovremmo spostare il concetto al di là di questo mondo, vedi S. Bernadette e il suo dialogo con la Vergine a Lourdes: ”Non ti prometto di essere felice in questo mondo, ma nell’altro.” Per non parlare dei pastorelli di Fatima che si offrono al Dio sofferente e triste perché questo mondo ha smarrito la retta via. D’altronde come sappiamo dal “Salve Regina” questa è una valle di lacrime! Dunque è possibile, essere felici, per quanto ci è possibile in questo mondo, come tu dici, solo e comunque però avendo una prospettiva di fede.

Ma i potenti? Quelli sono senza peccato?

Certamente che li hanno, anzi ne sono impregnati e accecati allo stesso tempo, nella loro più che miserevole condizione.

(continua)

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  maria

E mi chiedo, perchè dobbiamo pagare noi per l'avidità e la sete di potere di quattro potenti del cavolo che rappresentano 1% della popolazione, il cui sogno è quello di schiavizzarci (ma probabilmente schiavi lo siamo da sempre mi sa).

Sono loro ad essere schiavi del peccato e ormai persi, e non chi crede in Gesu’ Cristo, che è infinitamente più libero di loro, libero della vera libertà dei figli di Dio. Ti ricordo che Dio ha guardato all’umiltà della Vergine di cui porti il nome e l’ha innalzata perché umile, e ha rovesciato da tempo i potenti dal trono. Il loro regno è solo apparente e si scioglierà come neve al sole.

E qui si parla di castigo per l'umanità, mentre loro, i potenti, la faranno franca, in barba a noi peccatori.

Eh no, più grande è la responsabilità maggiore sarà per loro il castigo che su loro stessi avranno evocato, che non gli lascerà scampo. Il cristiano, poi, vive in questo mondo ma in pratica non è di questo mondo. Ti ricordo che la storia è piena di interventi di Dio che non castiga, ma permette il castigo dei popoli attraverso il male che purtroppo i popoli stessi hanno generato, o meglio che hanno contribuito a generare, e il più delle volte Iddio, per questo, usa lo stesso carnefice, a cui il male che fa gli si ritorcerà poi contro con tutti gli interessi. Dal male, d’altronde, Iddio può ricavare anche il bene!

(continua)

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Scusate lo sfogo, ma questa cosa proprio non riesco ad accettarla! ( ) E i vari messaggi anzichè scagliarsi contro di loro, i potenti, si scagliano contro di noi! E mi chiedo, siamo sicuri che questi messaggi non siano provocati da loro per farci sentire ancora più in colpa? Siamo sicuri che le varie profezie non siano state scritte da loro sempre per lo stesso motivo.

Premettendo che siamo tutti peccatori, a quali messaggi ti riferisci? Certamente ci sono in giro tanti falsi profeti! Importante è dunque sempre la fonte profetica! Se la fonte e pura e cristallina come le innumerevoli fonti mariane, dal 1830 ad oggi, vedrai che i messaggi della Vergine andranno tutti nella stessa direzione, come a La Salette, Lourdes, Fatima …E non dimenticare che Maria, è la Regina dei Profeti e quello che ci ha sempre detto e ripetuto instancabilmente è che noi uomini abbiamo bisogno di una conversione sincera, perché abbiamo sicuramente smarrito da tempo la via del Signore. Gli uomini, giusti e peccatori raccolgono purtroppo ciò che hanno seminato. Le nazioni non sono d’altronde individui e per i peccati sociali sono le nazioni intere, a pagarne le conseguenze dove insieme convivono sia giusti, come i peccatori e anche i malvagi Circa 100 anni fa a Fatima la Regina del Rosario l’aveva predetto cosa sarebbe successo per questo. Vedi le tragedie del secolo scorso. Bisogna affidarsi solo a lei, fidati, perché non sbaglia mai!

Bonne nuit, Alois

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

@Maria

Infine La Boétie considera lo strumento che egli stesso definisce il fondamento della tirannia. Si tratta della sua stratificazione gerarchica:

«non lo si crederà immediatamente, ma certamente è vero: sono sempre quattro o cinque che sostengono il tiranno, quattro o cinque che mantengono l’intero paese in schiavitù. È sempre successo che cinque o sei hanno avuto la fiducia del tiranno, che si siano avvicinati da sé, oppure chiamati da lui […]. Questi sei ne hanno seicento che profittano sotto di loro, e fanno con questi seicento quello che fanno col tiranno. Questi seicento ne tengono seimila sotto di loro, che hanno elevato nella gerarchia, ai quali fanno dare o il governo delle province, o la gestione del denaro pubblico […].Da ciò derivano grandi conseguenze, e chi vorrà divertirsi a sbrogliare la matassa, vedrà che, non seimila, ma centomila, milioni, si tengono legati al tiranno con quella corda […]. Insomma che ci si arrivi attraverso favori o sotto favori, guadagni e ritorni che si hanno sotto i tiranni, si trovano alla fine quasi tante persone per cui la tirannìa sembra redditizia, quante quelle a cui la libertà sarebbe gradita».

Ops! … rileggiamo:

«Insomma […] attraverso favori, sotto favori, guadagni e ritorni che si hanno sotto i tiranni, si trovano alla fine quasi tante persone per cui la tirannìa sembra redditizia, quante quelle a cui la libertà sarebbe gradita.»

Favori, sotto-favori, guadagni e ritorni mi hanno fatto venire in mente un discorso dell'attuale Papa, tenuto in Santa Marta nel 2013.

La mondanità, ha ribadito il Pontefice, «è il nemico». Ed è proprio «l’atmosfera, lo stile di vita» tipico della mondanità — ossia il «vivere secondo i “valori” del mondo» — che «piace tanto al demonio». Del resto «quando noi pensiamo al nostro nemico pensiamo prima al demonio, perché è proprio quello che ci fa male». (…)
Per questo dobbiamo chiedere al Signore di essere capaci di praticare «l’onestà nella vita, quella onestà che ci fa lavorare come si deve lavorare, senza entrare in queste cose».

http://www.vatican.va/content/francesco/it/cotidie/2013/documents/papa-francesco-cotidie_20131108_pane-sporco-della-corruzione.html

Parole sante! Certo mi rammarica che questo Papa pensi alla Madre di Dio come una donna tra tante, però forse qui ha ragione padre Strumia quando dice, riguardo alla mancata Consacrazione, … "ma io indurirò il suo cuore" ….. Vorrà dire che ci toccherà patire un po' più a lungo. In fondo ce lo meritiamo per aver spesso sbeffeggiato gli uomini di chiesa quando si aveva la pancia piena, cosa che si ripeterà dopo i futuri 25 anni di benessere. Il proverbio "avuta la grazia, gabbato lo Santo" sottolinea un atteggiamento umano duro a morire. Ma perché c'è bisogno di gabbarlo, ricambiare con disprezzo, invece di ignorarlo? Perché più è forte un legame, quale può essere la spinta a ringraziare, umiliandoci, per la generosità del favore che non sarebbe stato possibile ottenere altrimenti, tanto più deve essere forte la violenza da agire per riuscire a spezzarlo. E così giù con derisioni, barzellette, ed altro (ci metterei anche le infiltrazioni, nel senso dato dalla fantapolitica, magari senza che il "giocattolo" ne avesse piena avvertenza, i gestori di risorse umane conoscono il loro mestiere).

Ce n'è abbastanza per riflettere, Maria?

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

ho dimenticato il link a "Il Discorso sulla Servitù Volontaria"

http://www.filosofico.net/labeotie.htm

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  maria

Sbeffeggiato gli uomini di Chiesa…. attenzione a fare l'apologia della casta. È stata proprio Nostra Signora di La Salette ad etichettare come cloache una certa tipologia già presente nell'Ottocento. Anche Marie Julie Jahenny ne ha parlato in merito alla situazione di queste anime consacrate svendute al mondano. Dovevamo avere punti di riferimento in San Bosco e San Kolbe, invece ci hanno offuscato con il dannato sconcilio secondo loro.

Non è solo una questione di progressismo o dedizione aperta al diavolo, piuttosto di alto tradimento nei confronti della Santa Madre di Dio.

Io non vedo una cosa buona fatta dalla morte di Pio XII: dieci azioni cattoliche non possono salvare mille azioni mondane fatte al contempo. Se siamo giunti all'inferno è colpa nostra, ma prima ancora di chi doveva vigilare con il compito di buttare fuori certi elementi. L'edera mondana è cresciuta forte grazie alle troppe genuflessioni nei confronti di chi predicava un vangelo diverso.

Io sono cresciuto nell'epoca di Karol che stimo come mariano, ma che non capisco come santo. Ci sarà molto da rivedere in futuro, allorquando le tenebre saranno svanite.

Il vero cambiamento è Maria, la nostra salvezza. Chi la disprezza è nemico spirituale: direi che è molto semplice come concetto. Non si può essere mezzi cristiani cercando di salvare capre e cavoli.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Qualche utile lettura riflessiva.

«Ma come mai Don Abbondio diventa sacerdote?
Ecco le cause. Innanzitutto, e viene specificato nella storia di questo grande classico della letteratura italiana, la scelta di Don Abbondio di dedicarsi, totalmente, a Dio e alla religione fu dettata, esclusivamente, per acquisire varie immunità e vari privilegi. Il tempo della storia era un tempo in cui la società offriva poco aiuto ai più umili e ai più deboli. Il personaggio di Don Abbondio rappresenta l’inettitudine di relazionarsi con gli altri e affrontare le varie difficoltà che si incontrano nella vita.

La scelta di Don Abbondio è stata, quindi, obbligata da scelte economiche in un secolo nel quale “la forza legale non proteggeva in alcun modo l’uomo tranquillo, inoffensivo e che non avesse altri mezzi di far paura altrui….” Don Abbondio ha, quindi, deciso di indossare l’abito talare, essenzialmente, per la sua debolezza e inettitudine e perché, a quei tempi, la vita dei preti era totalmente tranquilla e sicura e permetteva, loro, di guadagnarsi da vivere senza avere il dovere di faticare troppo.

Mitica è, anche, la frase, all’interno del romanzo, che rappresenta lo scarso coraggio di Don Abbondio: “Il nostro Don Abbondio, non nobile, non ricco, coraggioso ancor meno, s’era dunque accorto, prima quasi di toccar gli anni della discrezione, d’essere, in quella società, come un vaso di terra cotta, costretto a viaggiar in compagnia di molti vasi di ferro”».
https://www.lettera43.it/howto/perche-don-abbondio-diventa-sacerdote/?refresh_ce

Ops!

Oggi come allora: “la forza legale non protegge in alcun modo l’uomo tranquillo, inoffensivo e che non abbia altri mezzi di far paura altrui…“. Finendo così “costretto a viaggiar in compagnia di molti vasi di ferro”.

Quali altri HDC? Solo quelli della casta? In chi ravvisi i vasi di ferro?

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Vediamo. Rispolveriamo qualcos'altro.

«Nel 1576 la madre di Marianna [la futura monaca di Monza], Virginia Maria, morì, presumibilmente di peste, quando la piccola non aveva ancora un anno. La donna lasciò eredi universali in parti uguali i figli avuti dai suoi due matrimoni. A Marianna spettò la proprietà di palazzo Marino e metà del patrimonio da dividere con Marco Pio di Savoia, figlio del primo marito il conte Ercole Pio di Savoia. Da qui nacque una serie di controversie legali e malversazioni finalizzate a privare la piccola Marianna dell'eredità materna. Inoltre, Martino de Leyva si risposò a Valencia, in Spagna, nel 1588 con donna Anna Viquez de Moncada, facendosi una nuova famiglia, con la nascita di diversi figli maschi.

All’età di tredici anni la ragazza fu così indotta a entrare nel monastero di Santa Margherita in Monza, decisione a cui non fu estranea la bigotta zia paterna Marianna Stampa-Soncino, alle cui cure era stata affidata dal padre assente, partito per servire don Giovanni d'Austria in guerra nelle Fiandre, dove sarebbe rimasto fino al 1580. Con un atto notarile del 15 marzo 1589, Martín costituì la dote spirituale di 6000 lire imperiali per la figlia in occasione del suo ingresso nel monastero benedettino di clausura di S. Margherita di Monza, con l'impegno al versamento nelle casse del monastero al momento della professione monacale della Leyva.»
https://giorgiobaruzzi.altervista.org/blog/la-vera-storia-della-monaca-di-monza/

A quanto pare sotto pressioni sociali molto forti (della casta a cui fai riferimento? Uhm …) si spingono le persone a fare scelte non desiderate.

Oggi è cambiato qualcosa? Mah, mica tanto. Sono più severi [quelli della casta] nel testare la vocazione. In compenso, però, il mondo ha trovato il modo di circondare la "casta" in modo che le notizie siano inquinate o filtrate.

In una piccola chiesa pochi, anni fa, furono messi a segno diversi furti. Il sacerdote iniziò una colletta appositamente per mettere su un sistema di video-sorveglianza (un paio di migliaia di euro). Alla fine si arrivò alla cifra e le telecamere furono installate. E … udite! udite! Non ci furono più furti.
Bella cosa, si direbbe. Già, bellissima cosa, potrei rispondere.
Tu per quale verso prenderesti il finale HDC?

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Bergoglio non ha nulla dell'asceta e sta all'onesta' come Mentana sta all'informazione.Info presso Monsignor Vigano',quello serio e pure quello piglia..ruffiano.Dice per celia,forse vuole sostenere il Pd che notoriamente e' il partito degli onesti e delle imposte(ma pure gli altri).Bergoglio parla contro l'evasione fiscale(ignorando le grandi multinazionali ma pestando i piccoli che cercano o cercavano di sopravvivere).Bergoglio non sa che dire al giornalista che in aereo gli chiede della classe media e medio piccola.Ama i dipendenti,come Spring,che riescono pure a sentirsi vittime.Da ridere.Io Spring neanche lo pagherei..al massimo mi farei pagare per dargli lavoro. :-)Se Giuda ,che era ladro,e' in Paradiso,di che si preoccupa Bergoglio?.Ma dei peccati sociali,no?Politica,precetti di uomini diceva Isaia e ripeteva Gesu'.Evviva le commesse e le segretarie cozze. Affini a Spring. :-)Sottopagate(sole 14 mensilita',1 mese di ferie pagate e mezza giornata infrasettimamale.Vittime,si capisce,e zitelle beghine.Affini a Spring.Sterili ma certamente ognuna non priva del suo hobby e della sua soap opera televisiva e delle gite domenicali.Italietta vecchia e pantofolaia che si da' una pittata di originalita', ma ci riesce solo quando da' i numeri:se ci arriva,perche' va piano.Bergoglio alla fine ha sempre torto marcio,come Mario Monti,del resto.Greta torna con le pive nel sacco,e con lei le adunate oceaniche dei mondialisti criminali a piede liberal.Bergoglio e' una cozza,incapace e sempre utilitaristica e tendenziosa.Sta a Dio e alla Madonna come un bagarino sta alla partita di calcio.Niente per niente. Estetica e gratuita' e slanci?Calcolati,e sempre tendenti a un secondo fine.Carnale,carnale,carnale.Come Giuda Iscariota.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

«io Spring neanche lo pagherei..al massimo mi farei pagare per dargli lavoro. 🙂 »

Caro Vincenzo, non ho mai dubitato che tu sia un italiano vero 😉 Infatti stai così scomodo a Quito che allunghi il tubo del respiratore fino al bel paese (popolo di santi, poeti, eccetera)
Ma da intellettuale qual sei, dovresti ravvisarci un peccato d'induzione a commettere il crimine atroce di andare a lavorare negli US.

Tutti questi alter ego ti servono per circondare chi si sente "vittima"?

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Vi circondate da soli… Comunque sto a Guayaquil.Voi genii siete sempre distratti 🙂

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Io vado sempre avanti.Sono vivo e vero,caro Spring.Cogl…ione lo sono sempre,e questa e' l'unica costante.Comunque il tuo modo di scrivere mi suggerisce un pensiero,peraltro non nuovo.Voi cattolici ambigui,un po'area del dissenso e un po' no,etc etc,fate i complicati un po' perche' siete passivi e abituati a sentirvi al centro dell'attenzione(cosi' bisogna scartarvi come una caramella per capire cosa dite,o almeno cosi' dovrebbero fare i co..ioni come me se ne avessero voglia)ma il vero sospetto che ho e' che facciate i complicati perche' cosi' potete confondere le cose,giocare sulle parole e sulle reticenze e arrivare a dire quello che vi pare.E' il vostro modo di uscire dalla passivita'.Bergoglio in questo discorso ci cade proprio a fagiolo.Vi circondate da soli.Forse da piccoli vi hanno coccolati troppo.Io se voglio difendere dei preti e dei vescovi,e l'ho fatto e lo faccio…lo faccio in positivo,per averli conosciuti nelle loro virtu',dal vivo,e non col cappello in mano della falsa pieta' vittimistica che si flagella le spalle.Ma voi radicali di massa latenti(sissignore)partite dai casi spinosi anche per imporre divorzio,aborto,matrimoni gay ,comunione ai divorziati,etc etc.Parere e non essere e' come filare e non tessere.Che fatica che dev'essere.Per quello uno resta passivo e circondato:non gli avanzano energie :-)Qualcosa pero' lo siete,chi piu' apertamente chi in maniera soft,come te:dei radicali liberi di massa.Speriamo di no,dai,che fra un po' e' Pasqua.;-)

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Siete antidietetici :)))

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  maria

"Quali altri HDC? Solo quelli della casta? In chi ravvisi i vasi di ferro?" (cit. Spring)
"Tu per quale verso prenderesti il finale HDC?" (cit. Spring)

Ma cerchiamo di parlare in maniera più semplice e diretta, da uomini senza fare esempi da bar. Ha messo un sistema di sorveglianza….e allora? Mi fai mille esempi e poi mi confondi, su questo punto ha ragione Vincenzo. Ti reputo una grande mente, caro Spring, ma per favore esci con il tuo coraggio nel dire certi ragionamenti. Passi dalla pulce d'acqua alla colletta del prete, mi sembri troppo timorato nei confronti del "SISTEMA". Non è questo che vorrebbe Gesù.

Prendi la tua croce, come facciamo tutti noi, prendila senza temere. Siamo già schiavizzati dal pensiero unico dominante, ma non puoi bruciare giorno e notte ciò che vivi dentro la tua anima. Quando scrivi sento che sei una persona elevata, sinceramente non mi interessa capire oltre. Questa umanità è debole, fragile e insicura sotto ogni aspetto: alla fine è bastato un virus.

Uomini che indossano vesti sacre che dovrebbero compiere missioni solenni per l'umanità, ma che invece sono impegnati nel sociale come una cooperativa senza fissa dimora. Parli con uno, cento o diecimila e tutti ragionano sulla stessa onda: non credono nei miracoli, non credono nella Madonna. Sembra strano oppure no? Tralasciamo la sfera economica delle buste per funerali e matrimoni che potrei aprire un capitolo. Nonostante tutto io rispetto il ruolo di un sacerdote, ma di un vero sacerdote. Ne ho incontrati pochi lungo il mio cammino, potrei contarli con le dita di una mano.

Patrioti mariani servono a questo mondo: i vasi di ferro arrugginiscono nel modernismo ecumenico. Se in futuro l'io orgoglioso di questa casta spirituale non riconoscerà la sua missione salvifica, allora l'Eterno aprirà le danze profetizzate a Fatima. L'affronto che viviamo ogni giorno come cattolici è quello di sentire un compendio di eresie e bestemmie da fare impallidire tutti i santi del passato. Sono passati dalla loro mancata missione di togliere le croci nelle scuole al chiudere le chiese nel periodo di Pasqua. Questo è abominio che nemmeno in tempi di peste si sono mai visti.

Allora che pensiamo di fare, ce ne staremo comodi a digitarci opinioni fino all'arrivo di Archel de la Torre? Oppure dobbiamo incominciare a chiederci dove ca…o sono finiti questi crociferi tanto profetizzati nelle lettere del Compendio profetico di San Francesco da Paola? Non credo che un santo abbia mentito. La paura genera un blocco, ma la paura non è degna di un cristiano. Viva i martiri dell'epoca di Diocleziano, viva coloro che hanno venduto cara la loro pelle.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Parlate tra di voi. Io mi scarterò che una caramella (sperando che la carta resti appiccicata dove più opportuno, per ragioni di decoro pubblico) quando arriverà l'estate e me ne andrò finalmente al mare. Poi mi godrò la disoccupazione, visto che non ho più voglia di lavorare e perdere tempo con arrivisti e con gente che si crea un ecosistema artefatto nel quale sguazzarci dentro senza che le loro ferite si infettino a contatto con la realtà nuda e cruda. Così accelero pure la crisi economica … e crepi Sansone con tutti i filistei. Gli è piaciuta la logica da marchese del grillo? Ora la legge del contrappasso vuole ristabilire l'equilibrio con la logica di duemila anni or sono.

Detto ciò, se vi rode che sia arrivato il momento del ripulisti generale, non so' che farci. Dovreste essere felici che tutto stia ricapitolando. Ma forse voi siete così attivi …. da restare immobili! Dalla paura? Bah, chi lo sa'

@HDC
per te che non sei timorato dal sistema e sicuramente non arrivi per quella ragione, te lo dico in modo più diretto e non secondo lo stile di "A che Gioco Giochiamo?". L'obiettivo era certamente quello di far piazzare le telecamere, anche negli ultimi avamposti. Chiaro così?
Cui prodest? Al vescovo locale? A quello vestito di bianco?

Non so indirizzarti esattamente, ma dovrebbe esserci anche in rete qualcosa sul reato di induzione. Se ti informi potrai renderti conto che, con opportune ritoccatine, il reato non si configura, ma l'induzione agisce potentemente.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  maria

Ad impossibilia nemo tenetur.

A me non mi rode il momento del ripulisti generale, anzi sinceramente lo stavo aspettando da tempo. L'unica cosa che temo è una malattia che mi possa paralizzare come un vegetale, per tutto il resto la vita è un cammino verso il Signore. C'è chi evita l'inferno e chi lo ama proprio.

Per il resto comprendo la tua posizione e la rispetto. Sul mare non essere troppo ottimista in vista del futuro, vedi mai che richiudono baracca e burattini per virus. Io non darei nulla per scontato, nemmeno circa la modalità temporale del ripulisti. La crisi economica accelera o lo fanno accelerare? Cui prodest questo chippar invano?

"E' tutto un grande inganno. Intervista al Generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo"
La puoi vedere integralmente qui: http://www.youtube.com/watch?v=zO5o–XnssE&t=600s

A che gioco giochiamo?
Amicus certus in re incerta cernitur.

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  maria

Su questi blog tradizionalisti non c'è spazio per il dissenso, o incensi tutto quello che dicono o sei subito fuori delle grazie. Io, secondo Vincenzo sarei addirittura un trans(?!), uno che guarderebbe solo al secondo comandamento trascurando il primo (forse ha ascoltato qualche mia confessione in segreto). A parte come farà a saperlo poi. Ma il giudizio finale non sarà sulla carità? Certo intesa nel modo giusto ma sempre sulla carità.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Avevo iniziato un commento ore fa, poi e' andata via la luce.Magari fosse black out necessarii per far lavorare meglio i patrioti kennedyani,di cui favoleggia qualcuni in rete…Proci ce ne sono troppi,e Ulisse servirebbe per fare una bella mattanza.Umanamente non c'e' altra via,e non solo negli USA.Sappiamo pero' che la pulizia sara' fatta da Dio.( segue)

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Era un discorso un po' lungo,che volevo fare,e credo che raccogliesse in se' le domande che si fanno alcuni,tra cui un anonimo e Maria.Partivo dal fatto che si',ci sono le profezie condizionate,ma che Diluvio Universale e Sodoma e Gomorra era diverse dalla situazione attuale,anche se si legge a volte che siamo in una situazione peggiore di quella precedente il diluvio universale.Sono convinto che,se nel Diluvio sopravvissero solo Noe' e i suoi,allora non si puo' dire cosi'.Del resto,gia' con l'Esodo,poi con le deportazioni,le sconfitte ricorrenti,le guerre interne,e con la distruzione di Gerusalemme preannunciata da Gesu',si vede che non c'e' solo la profezia condizionata, ammonitrice.Anche nella distruzione di Sodoma,Lot si salva.A Ninive,se fosse stata distrutta, non e' detto che qualcuno non si sarebbe salvato.Non lo sappiamo:sappiamo che ci fu una risposta generale e cambio' la sorte della citta'.Nell'Esodo le piaghe,la colonna di fuoco,l'apertura del mar Rosso,hanno valenze doppie,non colpiscono nel mucchio.Dio tende a distinguere, tant'e' vero che la meta finale e' il,Giudizio particolare e quello Universale che pero' non e' un "esame di gruppo".Sono d'accordo percio' con Maria,e lo sono perche' penso cosi' per conto mio.Gli stessi messaggi della Madonna,come anche le Apparizioni ufficiali e quelle private,a mistici e mistiche,indicano che non tutti avremo la stessa sorte.Il tema del sito e' quello delle profezie collocate nel tempo e nella Storia,quindi viste in generale,ma a livello personale e' chiaro che noi,credo tutti,si distingua bene,perche' di brave persone ne vediamo in giro.Non sono tutte morte in anticipo,e senza bisogno di considerarle elette,e di considerarci eletti.Anche per questo son convinto che i castighi peggiori non siano cosi' imminenti.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

I non credenti non si facciano illusioni su di noi:non siamo dei repressi, timorosi e cattivi e gufi,perche' chi ha paura e' anche cattivo.Non stiamo aspettando la distruzione dell'Umanita',o magari anche la nostra.La verita' e' che questi che sarebbero capaci d'irriderci e deriderci si fanno illusioni.Non siamo ne' santi ne'poveretti miserabili.La vita e' lotta,sofferenza e pazienza, come su un campo di calcio,dove si picchiano piu' o meno SEMPRE,e il piedino in avanti lo abbiamo messo anche noi,chi piu' chi meno.Ma c'e' modo e misura in tutto.Se Dio ci avesse fatto andare tutto bene,forse saremmo arroganti,prepotenti,senza timor di Dio,e derideremmo i credenti.Puo' essere.Se Dio non lo ha fatto,forse e' anche perche' ha gradito qualcosa della nostra giovinezza,e ha favorito il nostro bene,perche' capissimo che c'e' una fatalita' nella vita,che Dio e' geloso e cerca di avvicinarci a Lui,ma intanto ci ha lasciato vivere e amare,ogni tanto, in modo che fossimo legati a Lui,traendoci con vincoli di amore.Penso a gente come Enrico Mentana Gad Lerner,Giuliano Ferrara,Molinari,Calabresi,etc etc.Solo per estare nella categoria dei giornalisti,che fa schifo molto.Ancor piu' penso a gente come Soros,che tanto per non smentirsi ha sostenuto recentemente che la crisi del corona virus dimostra che bisogna abolire la famiglia…Che caso…forse suor Lucia di Fatima e Jessica Gregori,tra gli altri,ne hanno parlato, di questo vecchio programma massonico.Signori criminali,non so se vi spazzeranno via i patrioti a breve prima che lo faccia Dio,ma so che siete comunque dei fo..uti perdenti,e siamo noi che possiamo deridervi.Perche' in quell'esercizio di pazienza che e' la vita, tra Essere e Non Essere,noi abbiamo scelto l'Essere.Non abbiamo voluto mettere il piedino troppo avanti,a prescindere che ne fossimo capaci o no :ma anche se non ne fossimo stati molto capaci,avremmo potuto essere manovalanza vostra.Non abbiamo voluto e non vogliamo.Ne avete molta,manovalanza, e vale molto meno di noi.Ma non e' fott.ta quanto voi! Sia chiaro.Perche'voi vi siete svenduti il timor di Dio e percio' siete ciechi e insipienti,a rischio di condanna eterna e vi salverete solo se pagherete gia' qua,magari gridando come i maiali quando arriva il loro giorno.Costruitevi complicita',reti,continuate a mentire,corrompere e a diffamare,a usare male i denari,a fare progetti da superbi.Il Magnificat pende sulle vostre teste come una spada di Damocle. Noi non eravamo cosi' diversi da voi,o voi da noi.Ma voi avete scelto di essere dei fott.uti perdenti .Come un certo angelo decaduto.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Perche' sia chiaro che Essere o Non Essere e' una forma velata che il famoso drammaturgo scelse per evitare troppe rogne dagli anglicani che erano in sostanza luterani.Un bel post di Socci lo documento' bene,storicamente.In realta' significa :GRAZIA o NON GRAZIA,PAZIENZA O VIOLENZA.Voi la violenza la trasudate,insieme alla imbe…ita'.Le avete SCELTE e vanno di pari passo.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

A proposito di spade di Damocle,ce ne sono anche di quelle piu' vili.La spada che sta sulla testa di Grillo(?) in un Presagio di cui Remox ha trattato in un post,oggi si potrebbe anche interpretare alla luce della possibilita' che Grillo sia ricattato in forza di tutti i processi e cause che ha,compreso l'incidente mortale che causo' in passato,e alla vicenda del figlio.Nel caso ,avesse un sussulto di dignita'morale:in fondo,chi di spada (di Damocle) ferisce)di spada(di Maria) perisce.Gia'…ma serve la Fede, mica il bla bla bla e la vita comoda o brillante come quella delle putt.ne da giovane,e da astuto pagliaccio in andropausa, da vecchio.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ciao Vincenzo, a proposito di "SPADA DI DAMOCLE", ci potresti dare la tua opinione, una un'altra potenziale spada di Damocle,che pende sul continente dove vivi, chiamato virus "DENGUE"?

OLTRE AL COVID-19, LA “DENGUE” DILAGA IN AMERICA LATINA

L’epidemia di Covid-19 ha raggiunto anche la Bolivia. Il presidente ad interim Jeanine Anez ha sta disposto la chiusura delle frontiere fino al 15 aprile. Fino ad allora nessuno potrà entrare o uscire dal paese. Inoltre ha modificato la quarantena già imposta e che molte persone non rispettavano stabilendo che per due settimane solo una persona per nucleo famigliare ha facoltà di uscire e soltanto tra le sette del mattino e mezzogiorno durante i giorni feriali.

Ma la Bolivia era in stato di emergenza sanitaria già prima che si individuassero dei casi di Covid-19 a causa di una epidemia di “DENGUE”, un virus che provoca febbre e altri sintomi simil-influenzali, un esantema simile a quello del morbillo, e in una percentuale per fortuna…. una febbre emorragica che può risultare mortale.

Il virus è trasmesso dalle zanzare Aedes Aegypti e Aedes Albopictus che trasmettono anche altri virus tra cui lo ZIKA, la CHIKUNGUNYA e la FEBBRE GIALLA.

La dengue è stata scoperta nel 1950, colpisce soprattutto in Asia e America Latina dove è diventata una delle maggiori cause di morte di bambini e adulti.

Se non curata adeguatamente, PRESENTA UN TASSO DI MORTALITÀ DEL 20 PER CENTO. L’Oms spiega che la sua incidenza è aumentata di 30 volte nell’ultimo mezzo secolo.

SI STIMA CHE IN MEDIA OGNI ANNO SE NE VERIFICHINO 50-100 MILIONI DI CASI IN OLTRE 100 PAESI IN CUI È ENDEMICA E CHE QUASI METÀ DELLA POPOLAZIONE MONDIALE SIA A RISCHIO DI CONTRARLA.

In America Latina nel 2019 sono stati registrati più di tre milioni di casi, la più grave epidemia dopo quella del 2015. Dall’inizio dell’anno è presente in netta crescita in più di 19 paesi e continua a diffondersi. Tassi particolarmente elevati di infezione si riscontrano nei paesi dell’America Centrale. Ma la situazione più preoccupante è quella della Bolivia dove alla data del 6 marzo i casi sospetti erano 42.000, per la maggior parte nella città di Santa Cruz. Quelli confermati erano 7.790, in sette dei nove dipartimenti del paese.

https://www.lanuovabq.it/it/oltre-al-covid-19-la-dengue-dilaga-in-america-latina

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro Nicola,qui a Guayaquil fanno molta disinfestazione contro le zanzare.La Aegypti non l'abbiamo.La albopictus si',ma qui non e' infetta di dengue, lo e' di altre cose.Spruzzano veleno,anche dentro le case, ma anche si usa il bacillo israeliano che uccide le larve,che appartiene alla stessa famiglia del thurigiensis anti larve di lepidotteri usato in agricoltura Piu' difficile il controllo nella provincia di Esmeraldas.Lo si versa nell'acqua della cisterna,( chi ce l'ha)periodicamente.Comunque,per fare un esempio,la Chikungunya ce l'ho da 5 anni,ogni anno torna,proprio come il raffreddore.Non da' immunita' stabile.E' una lotta.Ti risparmio tutti gli altri miei acciacchi,anche se il bambino che e' in me vorrebbe elencarli.Specialmente uno che non avrei mai immaginato fosse cosi' pesantuccio,e cosi' cronico e tenace, che e' una conseguenza tardiva della varicella fatta da bambino.Le endorfine,prodotte naturalmente dal corpo sotto sforzo intenso,ne annullano il dolore.Ottimo.Gli antinfiammatorii e antidolorifici vanno bene per sei mesi,poi meglio lasciarli da parte.,e offrire a Dio un po'di pazienza.Una cosa invece voglio dirla,perche' l'ho provata proprio quest'anno,facendo influenza due volte,e nel periodo piu' caldo,coi 40 gradi.Faticavo a respirare,perche',cosa di cui non parlano i media in genere,il virus influenzale riduce la capacita' dei globuli rossi di fissare ossigeno.Non avevo bronchite,(stranamente, perche ce l'ho cronica,frutto di sinusite e poliposi vetuste), e prendevo ant'infiammatorii.Pero' era come se respirare non mi bastasse,e se mangiavo nelle ore calde dovevo smettere,si abbassava la pressione.Mangiavo poco ma ero sempre sazio e nauseato,mentre sempre mangio tutto quello che portano a pranzo.Mi sono controllato per accertarmi che non mi stesse pian piano venendo la leucemia.Certo e' che i globuli rossi devono fare gli straordinari,lavorare e anche combattere,e quelli che hanno il Covidis oltre ai polmoni invasi, probabilmente hanno anche questa componente,che complica la respirazione.Buon proseguimento.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

“…..LA GRANDE FAME che seguirà sarà universale”. Nostradamus

I DISORDINI ALIMENTARI CAUSATI DAL CORONAVIRUS

LA PANDEMIA È UNO STRESS TEST DURO PER IL SISTEMA GLOBALE CHE PORTA IL CIBO NEI SUPERMERCATI

di: Daniele Raineri – Il Foglio 08/04/2020

L’India è il più grande esportatore di riso al mondo ma questa settimana ha cessato di fatto di esportarlo, i produttori non accettano più contratti con acquirenti all’estero e non riescono a rispettare nemmeno i contratti già esistenti perché il lockdown nazionale di 25 giorni imposto due settimane fa rende il lavoro impossibile. Il terzo esportatore al mondo, il Vietnam, l’aveva già fatto. La Russia vuole mettere un tetto massimo all’esportazione di cereali tra aprile e giugno, è un tetto molto alto di sette milioni di tonnellate che saranno probabilmente più della richiesta effettiva, ma è comunque un segnale (un altro grande esportatore di grano, il Kazakistan, vuole fare la stessa cosa). Anche nel 2010 durante la crisi del grano la Russia aveva prima fissato un tetto e poi bloccato le esportazioni del tutto.

IL PREZZO DEL GRANO ERA RINCARATO E ANCHE PER QUEL MOTIVO NEI PAESI ARABI ERANO SCOPPIATE LE RIVOLTE CHE CONOSCIAMO COME PRIMAVERA ARABA.

Lo choc da pandemia per ora non minaccia le filiere di produzione e distribuzione del cibo, ma c’è nervosismo. Il Financial Times in un titolo sostiene che gli stati, come i consumatori ansiosi nei supermercati, stiano facendo incetta di cibo. La Deutsche Welle tedesca parla di “FOOD NATIONALISM”, NAZIONALISMO DEL CIBO.

Non vuol dire che mancherà il cibo in tavola. Vuol dire che il coronavirus sta imprimendo degli scossoni molto forti al sistema globale di produzione, trasporto e distribuzione e ci saranno conseguenze su prezzi, mercati e scorte. E più durerà la crisi, più ci saranno effetti indesiderati.

In America a dispetto della domanda molto forte di latticini la filiera del latte è stata colpita da una sequenza di “DISRUPTION” che di fatto ha sconnesso i produttori dal mercato. “DISRUPTION”, rottura, è una parola che andava molto di moda in politica qualche tempo fa e però ora collegata al cibo mette ansia.

continua…..

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

……segue

La chiusura totale di ristoranti e scuole ha inferto un danno troppo repentino alla filiera del latte, che ha bisogno anche di fabbriche che si occupano del packaging e di autotrasportatori per trovare nuovi mercati. Reuters parla di un “INCUBO LOGISTICO” per chi si occupa di impacchettare formaggio, burro e latte e dice che non si trovano più guidatori di camion perché in questo periodo preferiscono non esporsi troppo al rischio contagio.

Il risultato è che i produttori continuano a mungere le vacche perché non possono fare altrimenti e poi VERSANO IL LATTE NEI CAMPI, PERCHÉ NON SANNO CHE FARSENE. Non riescono a raggiungere i consumatori, se ce ne sono.

Secondo gli esperti, I GUAI DELLA FILIERA DEL LATTE FUNZIONANO COME SEGNALE D’ALLARME PER TUTTI GLI ALTRI, PERCHÉ SONO QUELLI CHE ARRIVANO PRIMA.

Il latte non può essere congelato a differenza della carne e nemmeno stoccato in un silos come i cereali. Ma il rischio è che i problemi prima o poi si estendano agli altri comparti meno deperibili. In India un pezzo della Reuters descrive mandrie di bovini che si nutrono di fragole e di lattuga, perché sono prodotti che non si possono conservare a lungo. E’ uno spreco ovvio, quasi come versare il latte per terra, ma se nessuno raccoglie e se nessuno compra le fragole tanto vale usarle come mangime e risparmiare sulle scorte di cibo. Fra quindici giorni comincia la stagione della raccolta dei mirtilli in Spagna, con picco a metà maggio, e di solito se ne occupano i lavoratori stagionali che arrivano dal Marocco ma quest’anno non succederà. E di esempi così se ne possono citare molti altri.

Il primo giorno di aprile la Fao e l’Organizzazione mondiale della sanità hanno invitato gli stati a garantire la libertà di movimento delle merci – quindi a non mettere limiti e divieti di esportazione – e di assicurare che i lavoratori del settore alimentare continuino a fare il loro mestiere. Gli esperti spiegano che il mercato mondiale è in condizioni di funzionare e che le scorte di grano e di riso sono ai massimi storici. C’è una riserva di riso mondiale che potrebbe durare per i prossimi quattro mesi. Ma il nervosismo potrebbe far saltare il mercato.

Gli stati cominciano a limitare le esportazioni, i consumatori cominciano a fare “PANIC BUYING”, quindi a svuotare gli scaffali per farsi scorte a casa ed ecco che SI CREA UNA SCARSITÀ ARTIFICIALE – che però è pericolosa quanto quella naturale. “POTREMMO CREARE UNA CRISI DOVE NON C’È UNA CRISI”, dice Joe Glauber, un ricercatore dell’International Food Policy Research Institute che ha lavorato come capo economista al dipartimento dell’Agricoltura americano.

A PESTE, FAME ET BELLO LIBERA NOS DOMINE.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

KISSINGER: SENZA CONVERGENZE GLOBALI SARÀ INCENDIO GLOBALE

“I leader del mondo stanno affrontando la crisi [coronavirus] su una base fondamentalmente nazionale, ma gli effetti dissolutivi della società che saranno causati del virus non conoscono confini. Mentre l’aggressione alla salute umana – si spera – sarà temporaneo, LO SCONVOLGIMENTO POLITICO ED ECONOMICO CHE HA SCATENATO POTREBBE DURARE PER GENERAZIONI”.

“Nessun Paese, nemmeno gli Stati Uniti, può superare il virus attraverso uno sforzo solamente nazionale. Affrontare le necessità del momento deve essere associato a una visione e un programma di collaborazione globale. Se non faremo ambedue le cose insieme, affronteremo il peggio in ciascuna delle due”. Così Henry Kissinger, grande vecchio della politica internazionale, sul Wall Street Journal, del quale abbiamo riportato il passaggio più significativo.

Significativo il titolo: “La pandemia da Coronavirus cambierà per sempre l’ordine mondiale”.

La questione che pone Kissinger sta tutta nell’auspicio che durante tale crisi si trovi una convergenza globale per costruire un nuovo ordine internazionale.
Se ciò non avverrà, vale quanto scrive in conclusione del suo articolo: “Stiamo vivendo un momento epocale. La sfida storica per i leader è gestire la crisi mentre si costruisce il futuro.
IL FALLIMENTO POTREBBE INCENDIARE IL MONDO”.

Implicita in tale appello, quindi, la necessità che gli Stati Uniti trovino anzitutto una convergenza con Cina e Russia,……

.….Esplicitando lo scritto, se in questo tragico tempo di transizione, scandito dall’infuriare dal virus, non vengono attutite quelle SPINTE CONFLITTUALI che stanno imperversando nel mondo, creando antagonismi strumentali, la tempesta attuale ci consegnerà UN FUTURO PIÙ CAOTICO all’interno dei singoli Paesi ed entità sovranazionali – come la Ue – e una più pericolosa conflittualità internazionale.

Tali spinte rischiano, dunque, DI INCENDIARE IL MONDO. Da qui la necessità di disarmare quei circoli che stanno alimentando, in America e in Europa, una vera e propria campagna anti-cinese e, in subordine, anti-russa……

…..Peraltro LA CRISI ECONOMICA, destinata presumibilmente a prolungarsi oltre la crisi sanitaria, porterà molti ambiti a interrogarsi sulla POSSIBILITÀ DI PORVI RIMEDIO ATTRAVERSO UN GRANDE CONFLITTO, come avvenne per la crisi del ’29 e la Seconda guerra mondiale.

D’altronde non c’è alternativa: o si darà un nuovo ordine globale O SI PRECIPITERÀ IN UN PIÙ VASTO DISORDINE GLOBALE, che le armi di distruzione di massa di cui dispongono oggi le grandi potenze renderà più disastroso dei precedenti.

Può non apparire significativo, ma certo è un po’ inquietante, che in piena emergenza coronavirus, a fine febbraio, GLI STATI UNITI ABBIANO TENUTO UN’ESERCITAZIONE CHE PREVEDEVA UNA GUERRA ATOMICA CONTRO LA RUSSIA. Di tale esercitazione ne ha riferito pubblicamente il Segretario alla Difesa Usa Mark Esper (Defenseone).

Ciò è avvenuto subito dopo il nuovo massiccio incremento degli stanziamenti Usa per ammodernare gli arsenali nucleari e il dispiegamento delle nuove testate atomiche a basso rendimento sui sommergibili della Us Navy, INIZIATIVE CHE HANNO SPINTO LA RUSSIA A DICHIARARE CHE TALI MOSSE RENDONO PIÙ POSSIBILE, L’IMPOSSIBILE CONFRONTO NUCLEARE (NEWSWEEK)…..

http://piccolenote.ilgiornale.it/44872/kissinger-convergenze-o-incendio-globale

“A PESTE, FAME ET BELLO LIBERA NOS DOMINE”.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Concordo in tutto ma proprio tutto di questo articolo!
Luc

GIONA
GIONA
4 anni fa

Nel XX secolo sono stati commessi circa un miliardo di aborti a tutt'oggi. Tutte le nazioni del mondo hanno istituito legalmente questa pratica omicida. Non penserete che forse Dio è stufo di così tanti omicidi nel seno materno? Poi c'è la legalizzazione del matrimonio dei sodomiti, altra sconcezza che fa orrore non solo a Dio ma persino ai demoni dell'inferno.
Aggiungiamoci la pedofilia, l'eutanasia, la droga, la pornografia, la prostituzione,
il divorzio…..sono tutti peccati sociali delle nazioni d'oggi.Ce n'è quanto basta per scatenare non uno, ma decine di castighi divini!!! Hanno ragione pienamente Nostradamus e Remox in tal senso a parlare di castighi per una umanità che dev'essere molto peggiore di quella che provocò il diluvio universale; allora gli abitanti della terra erano pochissimi!
Speriamo venga presto il GRANDE AVVERTIMENTO di cui si profetizzò a Garabandal, quale ultima possibilità di vera conversione universale. Dio vorrebbe salvare i sette miliardi e rotti di abitanti e non regalarli in massa a satana e quindi ci richiama alla conversione permettendo
i mali quali la pandemia e ciò che seguirà (guerra e carestia). Buona Pasqua a tutti.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

Confidiamo nel Signore, che non ci lascierà mancare il Suo aiuto. Perché i segni dei tempi diventano sempre piu' evidenti per quelli che confidano e sperano nel Signore. Tutto sembra portarci agli eventi forti prannunciati dalla Vergine Santa.Guardiamo a Garabandal, convertiamoci e attendiamo fiduciosi che il Signore ci leberi perché i giochi sulla scacchiera atemporale sembrano coincidere con quella temporale, e le pedine mosse richiedono contromosse adeguate, leggi la sequenza preannunciata a San Sebastian di Garabandal. La mossa forte ce la indica cio' che a breve potrebbe avvenire a livello planetario:

https://www.maurizioblondet.it/arriva-la-truffa-chiamata-vaccino/

In te, Domine, speravi, non confundar in aeternum;
in iustitia tua libera me (PSALMUS) 31 (30), 2

Alois

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

8 milioni di aborti nel mondo nei soli gennaio-marzo 2020.Cosi' ho trovato,non garantisco,ovviamente.Pero' questo mi serve per confrontarlo col dato dei morti per covidis,quando e' per covidis,di cui molto parlano i media.Suicidi,alcoolismo,droga,incidenti stradali,antibiotico resistenza e molte altre son tutte voci che superano finora i morti annuali di covidis. Dio pero' ci guarda uno per uno,non con le statistiche in mano e la Bibbia lo dimostra.Vero che i popoli devono pagare anche le colpe dei governanti,e dei loro ecclesiastici,pero' gli stessi eventi toccheranno le persone in maniera diversa,e questo dobbiamo saperlo.Fare il solito discorso troppo generalista e' una cosa misera e controproducente,credo.Comunque, Buona Pasqua e attenzione ai ricini…. 🙂

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

Il coronavirus porterà lutti a non finire e lacerazioni sociali profonde; purtroppo i popoli e i loro governanti sono di dura cervice per il semplice fatto che non rispettano la verità e i dettami della retta coscienza; l’aborto è un omicidio legalizzato e le altre sconcezze come la pedofilia, l'eutanasia, la droga, la pornografia e la prostituzione dovrebbero essere bandite in una società ordinata. Naturale o artificiale o rilasciato in maniera subdola il coronavirus fa il suo mestiere e mette alla frusta popoli e governanti. Se vogliamo salvarci, la verità deve sempre venire a galla.
https://www.unz.com/article/9-11-truth-under-lockdown-for-nearly-two-decades/
https://comedonchisciotte.org/la-verita-sull11-settembre-e-in-lockdown-da-quasi-ventanni/
{Mentre la pandemia globale attira l’attenzione del mondo, è passata completamente inosservata dai media tradizionali la pubblicazione del rapporto finale (https://www.ae911truth.org/wtc7) di uno studio accademico relativo ad un precedente e disastroso evento di importanza internazionale. Il 25 marzo sono stati pubblicati i dati finali di un’indagine durata quattro anni condotta da alcuni ricercatori della Fairbanks dell’University dell’Alaska, che hanno stabilito che il crollo del World Trade Center Building 7 dell’11 settembre 2001 non era stato causato da un incendio. L’indagine peer-reviewed era stata finanziata da Architects & Engineers for 9/11 Truth, un’organizzazione no profit composta da oltre 3.000 architetti e ingegneri edili firmatari di un appello formale per una nuova indagine sui tre, non due, grattacieli del WTC andati distrutti l’11 settembre. I ricercatori hanno concluso che il crollo dell’Edificio 7 era stato, in realtà, il risultato di una demolizione controllata:
“La principale conclusione del nostro studio è che non era stato il fuoco a causare il crollo del WTC 7 l’11/9, contrariamente alle conclusioni del NIST (National Institute of Standards and Technology) e delle società di ingegneria private che avevano studiato il crollo. La conclusione secondaria del nostro studio è che il crollo del WTC 7 era stato causato da un cedimento generalizzato, che aveva comportato il collasso quasi simultaneo di tutti i pilastri dell’edificio.” Con o senza pandemia, è probabile che i media mainstream avrebbero comunque ignorato lo studio, così come hanno sempre ignorato qualunque cosa andasse contro la versione ufficiale dell’11 settembre. Tuttavia, è degno di nota che molte persone, sulla base dei diffusi cambiamenti nella vita quotidiana dovuti alla crisi in atto, abbiano tracciato dei parallelismi tra la diffusione del COVID-19 e gli attacchi dell’11 settembre. ….}
Speriamo che questo virus a compensazione dei danni che infliggerà ai popoli porti i governanti e i potenti a miti consigli, ne distrugga la supponenza e la voglia di mentire e coprire la verità ad ogni costo. P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Nell’articolo del 3 Marzo 2020 “LA PESTE DELLA CHIESA” avevo postato il seguente commento:

15 marzo 2020 15:45
“Stanotte, mia moglie ha avuto un sogno particolare, ha sognato San Pio da Pietrelcina, non è la prima volta, che ha sognato il Santo Sannita, ma è la prima volta che lo ha visto in quello stato e con quel volto turbato. Si è avvicinato al letto di mia moglie, e lei gli diceva: "caro Padre Pio perché stai così? Se ho mancato a qualche visita, oppure in qualche dovere verso Gesù Cristo e verso di te, allora ti chiedo perdono!" Ma il Santo si sposta da lei senza parlare, e appare un ripiano tutto bianco, forse un tavolo di marmo bianco, e sopra tale tavolo si staglia nitida la sagoma geografica dell'Italia, come una cartina geografica, l'Italia era interamente rossa, un rosso vivo inteso, come quello del Sangue, San Pio alla vista dell'Italia è apparso improvvisamente indignato, fortemente adirato, tanto da instillare paura e preoccupazione in mia moglie; San Pio allora con un gesto rapido e risoluto ha posto la sua mano sull' Italia, e dopo è scomparso. Quando stamattina si sveglia, mia moglie riceve un messaggio WhatsApp da una sua conoscente, in cui si vede una fotografia a colori di San Pio, in cui veniamo rassicurati, in quanto nel messaggio è scritto che chiunque ricevesse quella foto, nessuno male lo potrebbe nuocere! Dobbiamo avere fede in Dio, qualunque cosa dovrà avvenire.”

Questa mattina mia moglie riceve un altro sogno di Padre Pio: lei si trovava in una stanza molto buia, era quasi tutto in penombra, però in lontananza riesce a scorgere 2 sagome umane vincine l’una all’altra, e avvicinandosi lei percepisce che la persona di profilo con la barba e la tunica sembra essere proprio Nostro Signore Gesù Cristo, l’altra persona con il velo in testa le sembra essere proprio la SS. Vergine Immacolata Maria; ha la forte percezione che siano proprio loro, anche sei i loro volti continuano essere nel buio e quindi non visibili nei lori lineamenti, ed anche i loro corpi poco visibili e di profilo; e ne percepisce in qualche modo anche la loro partecipazione mistica dell’attuale Settimana Santa della Passione, Morte e Resurrezione.
In un’altra zona della stanza ancora più vicino a mia moglie, appare sempre di profilo, anche San Pio da Pietrelcina, questi era ben illuminato e visibile sia nel volto che nell’intero corpo; ebbene tra il Santo cappuccino e le sagome di Gesù Cristo e dell’Immacolata Maria, all’improvviso si staglia nitida la sagoma geografica di tutta l’Italia, stavolta non più rossa, ma interamente VERDE.

– In particolare il Nord Italia aveva un colore con un verde vivo, forte e inteso e un po’ più scuro;

– invece il Centro, il Sud e le isole d’Italia, avevano un colore di un verde un po’ più chiaro e leggermente più sbiadito.

Stavolta San Pio, non appariva fortemente adirato, tanto da incutere timore come la volta scorsa, e le sue mani non si sono poggiate fulminee con ira, sull’Italia, ma al contrario Egli era sereno e sorridente, trasmetteva un senso di pace guardando l’Italia, e applaudiva non le sue mani alla vista dell’Italia tutta colorata finalmente di verde!

Ora dico io, tra il “bianco” del tavolo, il “rosso” dell’Italia del 15 marzo, ed il “verde” dell’Italia di oggi 8 aprile, il tricolore della bandiera è completo!

Ma chissà quando tempo ancora ci vorrà per passare dal rosso al verde? Quanto ci vorrà per passare dalla Passione alla Resurrezione?

San Pio da Pietrelcina prega per noi, per tutta l’Italia, per tutto il mondo, e per tutta la Chiesa Cattolica Apostolica e Romana!

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Tante cose che ha citato Nostradamus sono diminuite drasticamente soprattutto gli omicidi. Ha avuto un netto calo soprattutto in questi ultimi 20 anni.

HDC
HDC
4 anni fa

Cari figli, sono la vostra Madre Addolorata. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Qualunque cosa accada, rimanete con Gesù; Egli vi ama e vi aspetta a Braccia Aperte. In tempi di sofferenza, verranno dolori per i Miei poveri figli. Non perdetevi d'animo. Nel Signore si trova la vostra vittoria. Coloro che seminano il male risponderanno per i loro atti davanti al Giusto Giudice. Piegate le vostre ginocchia in preghiera davanti alla croce. Accogliete il Vangelo del Mio Gesù e lasciatevi guidare dallo Spirito Santo. Avanti nell'amore e nella verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per averMi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace. (4.949 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 07/04/2020)

"Coloro che seminano il male risponderanno per i loro atti davanti al Giusto Giudice."
Questo ha detto la Madonna di Anguera, direi quasi allineata al nostro attuale topic.

HDC
HDC
4 anni fa

Coronavirus, i ginecologi: "Necessario favorire l'aborto farmacologico"
TGCOM – 08 APRILE 2020 19:20
Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/salute/coronavirus-i-ginecologi-necessario-favorire-laborto-farmacologico_17079995-202002a.shtml

I ginecologi italiani lanciano un appello perché si faccia un maggior ricorso all'aborto farmacologico durante l'emergenza coronavirus, "a tutela della salute e dei diritti delle donne". In questa fase di pandemia, spiegano le società scientifiche di Ginecologia e Ostetricia, sarebbe utile a decongestionare gli ospedali, alleggerire l'impegno degli anestesisti e l'occupazione delle sale operatorie.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Coronavirus, "L'emergenza blocca gli aborti, diamo a casa la pillola Ru486"

Fonte: http://www.repubblica.it/cronaca/2020/04/07/news/aborto_appello_delle_ginecologhe-253414886/

Reparti chiusi, consultori fermi. Le associazioni che difendono la 194: "Così si nega un diritto". Appello da Saviano a Boldrini: "Interruzioni di gravidanza farmacologiche senza ricovero"

08 aprile 2020
Chiusi i reparti, respinte le donne. Consultori fermi. È l’altro lato dell’emergenza. In Italia abortire è diventato quasi impossibile, la crisi del Covid-19 ha mandato in pezzi la già fragilissima rete della legge 194. Effetti collaterali di una pandemia che mostra il lato nascosto delle cose.

“In tutto il Nord, gran parte dei reparti di interruzione volontaria di gravidanza sono stati chiusi per destinare i letti ai malati di Coronavirus. In altri ospedali i pochi anestesisti non obiettori sono stati destinati alle terapie intensive, spostarsi per cercare una struttura aperta è vietato dalle ordinanze, i consultori non ricevono, ogni giorno riceviamo telefonate disperate di donne che non sanno più come fare”. Silvana Agatone, ginecologa, è presidente della Laiga, associazione storica nata per difendere la legge 194. “E’ una tragedia nella tragedia. So di ragazze che si sono dovute spostare da Torino a Caserta per poter abortire. Donne ormai vicine alla scadenza delle dodici settimane respinte da tutti i centri. Ci sono consultori che non rilasciano più i certificati. Nonostante il ministero della Salute abbia specificato che l’interruzione volontaria di gravidanza rientri negli interventi indifferibili, molte strutture hanno invece equiparato gli aborti agli interventi di routine e fermato gli accessi”.

Le testimonianze sono drammatiche. Maria: “A Milano sono stata respinta da quattro ospedali. Ero vicina al termine quando finalmente mi hanno accettato alla Mangiagalli”. Rosaria, da Salerno: “Ho violato le ordinanze e sono andata di nascosto a Campobasso, dopo aver perso ben due settimane, dove il reparto è aperto. L’unico ospedale di Salerno che praticava le interruzioni ha chiuso e a Napoli non c’era posto. Un calvario. Ho viaggiato di notte”. (L'ospedale oggi conferma che le interruzioni volontarie di gravidanza sono garantite)

E su una rete in cui soltanto il 64 per cento di ospedali in Italia ha reparti per la legge 194, con una obiezione di coscienza che supera il 70 per cento di medici, anestesisti e paramedici, è bastato che alcuni chiudessero le porte alle pazienti, per mandare al collasso un sistema già fragile.Il paradosso è che in molte strutture sono stati bloccati gli aborti farmacologici, (a Lodi, ad esempio) che richiedono tre giorni di ricovero e dunque “l’occupazione” di letti, a favore degli aborti chirurgici effettuati in day hospital, ma che richiedono sale operatorie. Facendo riesplodere così la questione, mai risolta, sull’uso della pillola Ru486 in Italia, la cui maggiore diffusione renderebbe meno grave, oggi, la crisi degli aborti negati.

Con una lettera aperta al ministro Speranza, al presidente Conte e all’Aifa, sottoscritta da centinaia di firme, da Roberto Saviano a Laura Boldrini, da Lea Melandri a Marco Cappato, da Livia Turco a Moni Ovadia, quattro associazioni (Laiga, Pro-Choie, Amica e Vita di Donna) chiedono “misure urgenti” per garantire le interruzioni volontarie di gravidanza, “privilegiando la procedura farmacologica”, per limitare, appunto, gli accessi ospedalieri. Nello stesso tempo però la richiesta è quella di allungare i tempi per l’aborto con la Ru486 fino a nove settimane (oggi sono sette), eliminare i ricoveri e prevedere, in questi giorni ardui, una procedura di aborto “totalmente da remoto” con la telemedicina.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

"Saviano, Boldrini e le Ong vogliono gli aborti a domicilio"

Fonte: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/saviano-boldrini-e-ong-vogliono-laborto-domicilio-covid-1851728.html

L'appello di cento Ong ai governi europei: "L'aborto sia considerato un servizio essenziale". In campo pure Saviano e la Boldrini che chiedono al ministro Speranza di dare il via libera all'interruzione di gravidanza a domicilio

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Già da questo possiamo capire come il coronavirus sará solo un antipasto di quello che verrá; nonostante il flagello attuale, non c'è neanche un'avvisaglia di pentimento e conversione generale,anzi, si vuole procedere ancor di più nella dissoluzione totale (come il potenziamento della macchina della morte abortiva).
Nicolò98

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Anche Mons. Bux nell'intervista che ho riportato sopra, diceva che con questa pandemia, sono diminuiti gli aborti. Ma una certa parte politica, in spregio ad ogni sinistro presagio ed avvertimento, continua a volere imporre la cultura della morte sugli esseri umani più innocenti ed indifesi che esistano, il cui sangue grida vendetta giorno e notte dinanzi al trono dell'Altissimo!

Costoro come esseri assatanati, nonostante la guerra in atto, contro il virus per far vincere la vita, pretendono il proseguimento dell'aborto cioè la vittoria della cultura della morte che schiaccia le vita dei più innocenti! Questo è il sacramento del progressismo politico, il loro sacramento demoniaco!

Non c'è alcuna traccia di ravvedimento e di pentimento!

"È terribile cadere nelle mani del Dio Vivente!"

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Perche'?Saviano ,Boldrini,le ONG contano piu' della gente comune,dei medici obiettori e del buon senso,credo ispirato dalla Grazia, che hanno dimostrato?Ma si sa,come dice Bocca, gl'italiani sono fascisti. ;-)Ringraziamo Dio che i barattoli vuoti sono quelli che fanno piu' rumore,come Saviano,Fabio Fazio(uno che ha la testa grossa,sproporzionata, come Spring) 🙂 Conversione generale sarebbe il massimo,ma quella richiede anche sacrifici grandi da parte dei santi.Ci sono anche quelli,ne sono convinto.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Nicolo' 98 sei giovane.Io ho sentito forte lo sdegno per quei miserabili,come Saviano,che non si smentiscono mai,e per tutto il sistema che ci opprime,ma ho sentito ancora piu' forte la soddisfazione per tutti quei medici e infermieri in prima linea,che oltre a lavorare duro ,rischiare e soffrire,o proprio per questo,riescono a percepire l'assurdita'di aborti che ormai davvero molte volte sono routine richiesta da ragazzine superficiali,come si trattasse d'un piccolo intervento di chirurgia estetica.Magari anche da laici,non c'e' bisogno che siano cristiani,per arrivare fin li'.Basta l'educazione.Se siamo cristiani,poi, la prima cosa che notiamo e' e dev'essere la bellezza, che ci fa lodare Dio.La Grazia.Senno' andiamo fuori strada e c'illudiamo su noi stessi.Se ho fame e mi siedo a tavola,prima di tutto m'interesso di cio' che di buono posso mangiare,e questo vale anche per l'anima.Senno' potete andare al mare con Spring,in mutande,e se volete prepararvi contro le tentazioni estive della lussuria, mi raccomando :piano A e piano B,come si dice oggi.:-)

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Carissimo Vincenzo,hai pienamente ragione;per comprendere che l'atto abortivo è un atto omicida, basta la Ratio (non a caso l'aborto va contro il diritto naturale), questo non significa che la Fides non sia importante e/o necessaria, perché fornisce ragioni ulteriori, vere e illuminate della Grazia di Dio per opporsi a questi crimini ma,appunto,anche solo con un minimo di cervello si può giungere a tali conclusioni.
Il 98 è il mio anno di nascita (quindi sì,sono molto giovane) e faccio parte di quelle generazioni di sopravvissuti all'aborto,che non avevano alcuna tutela legale durante la loro vita in grembo, per questo mi sento fortunato e ringrazio ogni giorno Dio e mia madre per il dono della vita e non vedo l'ora che i milioni di bambini uccisi abbiano giustizia e che questo crimine abbia fine.
Le auguro una buona giornata :):)

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Non ho firmato per errore il mio precedente messaggio ma si capisce l'autore 🙂
Dato il discorso, volevo aggiungere un'esperienza personale che fa già capire la differenza di civiltà tra quell'epoca e quella attuale con Boldrini, Saviano ecc..
Qualche anno fa, in gita scolastica, ci siamo recati a visitare la diga del Vajont e le zone limitrofe,protagoniste del disastro del 1963. Appesi allo steccato di legno del percorso che portava alla diga,erano appesi dei fazzoletti/foulard dove erano presenti i nomi di tutte le vittime del disastro; mi ha sempre colpito che diversi fossero dedicati ai bambini mai nati, dimostrazione di come essi fossero considerati uomini a tutti gli effetti e, come tutti gli altri, degni di essere ricordati.
Non so se li hanno appesi poco dopo il disastro o molto dopo ma non cambia che,solo in tale piccolo gesto, si veda la differenza tra civiltá e barbarie (l'attuale).
Rinnovo i saluti e i ringraziamenti.

Nicolò98

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

“Se ostinatamente si vorrà ancora perseverare nelle attuali e abominevoli scelleratezze non si potrà resistere alle rovine e alle calamità descritte in questi Pronostici e ANCORA PEGGIO……” Nostradamus.

Purtroppo i capi, i governanti, e tutti coloro che li approvano, sono ancora diabolicamente ostinati nei loro abomini, senza pentimento e senza alcuna conversione, pertanto altro che l’illusorio ”ANDRÀ TUTTO BENE”, piuttosto andrà “ANCORA PEGGIO”…….

FRANCIA: COVID-19, IL MINISTRO RENDE PIÙ FACILE ABORTIRE

«Nulla da eccepire in linea di principio sul prolungare di due settimane il termine per l’esecuzione di un’interruzione volontaria di gravidanza farmacologica a casa, a causa dell’epidemia da Covid-19»: lo ha dichiarato il MINISTRO DELLA SALUTE FRANCESE Olivier Véran (nella foto) al deputato socialista Laurence Rossignol, che gli ha posto la questione con una petizione, in cui è stato chiesto espressamente un’analoga estensione di due settimane non solo per gli ABORTI FARMACOLOGICI, bensì ANCHE PER QUELLI CHIRURGICI, detti anche crudamente «PER ASPIRAZIONE».

Il ministro ha anzi definito «INQUIETANTE» IL CALO NEL NUMERO DEGLI ABORTI EFFETTUATI NELLE SCORSE SETTIMANE, pertanto, visibilmente preoccupato e pur precisando di dover risolvere prima alcune «questioni tecniche», ha aggiunto «assolutamente fuori questione che l’epidemia da Covid-19 limiti il diritto all’aborto», non solo dunque da confermare, ma altresì da incoraggiare.

Incredibile come, anche in tempi di Coronavirus e ben altro cui pensare, LA CULTURA DI MORTE riesca comunque ad avanzare inesorabile in Europa:

i politici di molti Paesi membri dell’Unione, ormai, CONSIDERANO PRIORITARIO AMMAZZARE VITE UMANE NEL GREMBO MATERNO.

Accade nel Regno Unito, accade in Belgio, accade in Italia, ora accade anche in Francia, dove non solo i politici, purtroppo, ma anche i ginecologi in particolare e la classe medica più in generale hanno chiesto espressamente al governo con un proprio appello di garantire l’accesso all’aborto, benchéin piena crisi sanitaria. Anzi, soprattutto in piena crisi sanitaria, come precisa la petizione ricorrendo alla solita antilingua:

«Durante l’epidemia, le interruzioni volontarie di gravidanza farmacologiche devono essere incoraggiate e facilitate, in tutto garantendo la libera scelta delle donne».

Per questo il ministro Véran ha dichiarato di aver chiesto ai suoi servizi di incentivare il ricorso al teleconsulto, così da render possibile celermente un parere medico prima e dopo l’assunzione della pillola abortiva alle DONNE IN DOLCE ATTESA.

Le si è sempre definite così, almeno, ma oggi quell’aggettivo, «DOLCE» suona SINISTRO in coloro che, in realtà, stanno per trasformare quell’attesa in un incubo, anzi in una tragedia.

https://www.corrispondenzaromana.it/notizie-brevi/francia-covid-19-il-ministro-rende-piu-facile-abortire/

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Ovviamente questa politica dell'aborto riguarda esclusivamente l'Occidente cattolico e cristiano in genere. Vedi mai che poi il loro amico Archel de la Torre si sdegni. Depopolamento della civiltà cristiana, non ti pare?

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Ecco,forse,come nel libro di Daniele,il piu' giovane e' quello che ha il senno.Buona Pasqua a Nicolo'98 e grazie davvero per il particolare dei fazzoletti e dei nomi scritti.Indimenticabile, lo portero' nel cuore finche' vivro' anche perche' un po' di quella gente l'ho conosciuta e stimata.Invece Nicola_Z ormai mi sembri macerato nel moralismo d'assalto del perbenista e non capisci.Che venga dai radicali di massa,a modo loro,tipo Marco Travaglio,Saviano ,Boldrini e compagnia, o che venga dalla parte opposta, quella degli zelantoni,come li chiamava la Taigi,e' quasi uguale.Smettetela di fare le checche isteriche,cosa credete di dare di buono? Quale apporto?Credete che non sappiamo chi comanda oggi in Occidente e non solo?Imparate a rispettare il popolo e la gente per bene che e' molto piu' seria delle vostre isterie.A parte le info,che tutti ci possiamo trovare e scegliere,ma che comunque sono utili,cercate di dare cose concrete.Preghiere e insegnamento religioso positivo.Troppo facile fare i moralisti di assalto e secondo me allontanate la gente seria dal blog.Non sta a noi fare il check della situazione spirituale del popolo,per forza ne esce una visione soggettiva,unita alla presunzione superba e sciocca di produrre link,documenti,statistiche e quant'altro.Non sono d'accordo neppure con Remox,quando scrive che pochi si riconoscono peccatori e ancora meno ne capiscono cosa significa.Non tocca a voi fare l'inventario.Vorrei vedervi in azione,a rischiare la vita,voi Marco Travaglio di tutti i venti.Sa Dio.Io seguo dagli anni '60 e so che il popolo,in generale,coi suoi difetti e con le sue colpe,ha lottato,si e' difeso,ha fatto anche molte cose buone,nonostante le condizioni avverse, e dobbiamo anche ringraziarlo perche' farlo significa ringraziare Dio stesso e anche molti sacerdoti e vescovi e religiosi.Se siamo qui a pointificare lo dobbiamo a loro,e anche a noi stessi .In una parola ,a Dio e allora lasciamo i bilanci a Dio,per favore.I Marco Travaglio servono solo a se' stessi,almeno qui.Questo e' quello che penso io,poi ognuno e' libero di fare come vuole.Ma sappiate,caro Nicola,che siete dei poveretti,non vi godete le cose belle,e questo e' tutto fuoche' un atteggiamento cristiano.I cristiani in prima linea non trovavano ,non trovano e non troveranno forza nel moralismo d'assalto ma nel saper vivere la Grazia.Credi che in Italia la maggioranza dei medici sia d'accordo con l'ordine che ha cacciato la dott.ssa De Mari,per esempio?Funziona cosi,eroi ce ne sono pochi,ma da li' a dar tutto per marcio,ce ne corre.Se davvero avete tanto zelo,allora fatevi eroi,che ne bastano pochi a Dio e alla Madonna per cambiare tutto.Un tempo c'era Gladio,ed era cosa buona,anche se poi dentro c'erano pure quelli troppo fanatici che informavano il nemico anziche' i compatrioti.Oggi quelli di Gladio giudicherebbero che e' il loro tempo per agire.Siamo occupati e invasi.Quella era gente seria,e avrebbe agito,in silenzio e con estrema determinazione e celerita',e obbedienza,senza fare la checca cattolica isterica.Buona Pasqua anche a te e a tutti.Andate al mare, che Spring vi tiene compagnia 🙂

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Ma prima di tutto,per una volta, innamoratevi davvero,di una donna in carne e ossa,da uomini,non da masochisti o da cani,non sposatevi alla maniera del compagnuccio della parrocchietta,un po' per ideologia e un po' per chissa' cosa,e allora conoscerete un pochino della forza di Gesu' Cristo ed eviterete le brutte figure.Certo,se le fate nel vostro ambiente, allora non ve ne accorgete nemmeno.In questo caso vi auguro di essere i classici "ultimi a sapere".Forse ve lo meritate. Saluti.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Vedi Vincenzo, se mi sono espresso male, allora chiedo venia.

La mia non era affatto una critica al popolo di cui sia io, che tu apparteniamo, anche se naturalmente i nostri peccati personali si accumulano insieme al peccato del mondo nel suo complesso.

Il popolo nel suo complesso ovviamente ha tanti aspetti buoni, onesti e caritatevoli, che Dio saprà valutare con somma Giustizia, per donarci la sua Divina Misericordia, al momento opportuno, nella sua infinita benevolenza.

La mia era piuttosto una constatazione di come l’elite che governa il mondo (infatti si parlava del governo della Francia di Macron), non si ravveda dei “peccati del mondo”, che essa continua a perpetrare, nonostante il flagello della pandemia, ed un esempio di questi “peccati del mondo” è proprio la propaganda dell’aborto, una vera CULTURA DELLA MORTE, per la quale lo stesso Nicolo98 giustamente afferma:

” nonostante il flagello attuale, non c'è neanche un'avvisaglia di pentimento e conversione generale, anzi, si vuole procedere ancor di più nella dissoluzione totale (come il potenziamento della macchina della morte abortiva)”.

E questa “CULTURA DELLA MORTE” di cui l’aborto ne è l’esempio più lampante, è parte integrante di tutto l’armamentario ideologico di quello che tu stesso definisci sopra “il political correct, che è una TRAPPOLA”.

Certo Vincenzo sono d’accordo con te “il political correct” è una Trappola, ed aggiungo io, è una trappola ordita dal serpente antico, il nemico di Dio e dell’uomo.

Tu stesso affermi:
“Bergoglio alla fine ha sempre torto marcio, come Mario Monti, del resto. Greta torna con le pive nel sacco, e con lei le adunate oceaniche dei mondialisti criminali a piede liberal. Bergoglio e' una cozza, incapace e sempre utilitaristica e tendenziosa. Sta a Dio e alla Madonna come un bagarino sta alla partita di calcio. Niente per niente. Estetica e gratuita' e slanci? Calcolati, e sempre tendenti a un secondo fine. Carnale, carnale, carnale. Come Giuda Iscariota.”

A parte Bergoglio, che è pur sempre papa Francesco, e quindi è bene evitare espressioni troppo dure ed irriguardose nei suoi confronti, perché come tu mi insegni e mi hai detto in passato, è bene non mancare di rispetto e di carità nei confronti del papa, perché altrimenti facciamo solo i “moralisti di assalto”, e la “checca cattolica isterica”, ebbene a parte il discorso sul papa, il resto di questa tua affermazione io la condivido in pieno.

E mi riferisco a Mario Monti, di cui egli è un’esponente italiano di quest’elite mondiale, mi riferisco a tutti i circoli mondiali che alimentano e spingono forsennatamente l’agenda del fenomeno Greta, e tutta l’ideologia malthusiana e a-cattolica che c’è dietro, e ovviamente quello che tu definisci “le adunate oceaniche dei mondialisti criminali a piede liberal”.

Tutto qui, Vincenzo, non certo il popolo nel suo complesso, deve essere messo sul banco degli accusati, ma piuttosto l’elite mondiale, che governa nei diversi ambiti i popoli del mondo, ed anche lì non tutti possono essere accusati, perché una parte di tale elite è sicuramente più giusta e più onesta, di tanti altri.

Buona Settimana Santa, e Santa Pasqua a te i tuoi familiari e a tutti gli utenti del blog ed i loro familiari.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Io ormai ho rispetto e carita' verso Bergoglio come persona, in certi frangenti,quando me la sento nel cuore,per esempio quando tira fuori libretto della Via Crucis e Corona del Rosario davanti alla gente,mi sembra in Messico,e svela che nei momenti liberi della giornata cerca di pregarli.Li',se fanno post in cui ci vedono malafede e delirano sulle singole parole,provo dispiacere e poi sdegno.Ma come Papa,ormai,penso che i fedeli se lo dovrebbero togliere dai piedi al piu' presto e prendersene la responsabilita' davanti a Dio,perche' Dio guida la Storia anche con la collaborazione degli uomini, lodevole o riprovevole che sia,e lo penso in maniera convinta e ragionata,non come sfogo personale.Tant'e' che faccio pochissimo,quasi nullo uso di esclamativi,perche' la forza sta nelle parole e nel cuore e nella mente e non la si ostenta,piuttosto la si usa e la si mette in pratica,con l'acutezza e la determinazione dei contenuti,andando sempre piu' a fondo, e non girando in tondo. Diciamo che nella sua Storia,la Chiesa ha conosciuto altri tempi e altre tempre di fedeli. Quello che hai scritto qui ora,si poteva scrivere anche 3/5anni fa,ma ora non basta piu'.Le cose vanno avanti e la questione e' se si vuole stare a guardare o prendersi in coscienza la responsabilita' delle proprie decisioni e azioni.Tant'e' che in quello che hai scritto non solo non vedo decisioni da prendere,ma nemmeno novita'.Come ho scritto,lo sappiamo da un pezzo che certe élites condizionano i popoli e vogliono cambiare anche il loro modo di vivere,perfino nelle cose piu' intime.Ripeterlo continuamente non serve,perche' non e' nemmeno per questo che un cristiano prega.Un cristiano prega come mangia e respira,non gli serve stimolarsi con le notizie e gli scandali e condividerli.Serve a niente,stucca.Le notizie,di solito, hanno senso se invitano a decidere e agire.Poi ognuno e' libero di pensare diversamente,ci mancherebbe,ma noi italiani non meritiamo,tutto sommato,di diventare la barzelletta dell'Europa e del mondo ne' di ridurci a cercare sempre e solo soluzioni personali di famiglia, portando i soldi agli olandesi e in altri "paradisi".Anche ammettendo che meta' popolazione sia "inciuciata" coi potenti o i governanti,secondo lo schema descritto in un post di Spring,l'altra meta'non puo' solo stare a guardare.Poi,con Dio si vince anche in minoranza.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

25 agosto 1882 Marie Julie Jahenny
Figli miei, prevedo che alla fine di questa crisi ci sarà un nuovo regno per la terra inglese e verrà fatta una scelta quando, improvvisamente, la morte verrà a colpire coloro che hanno in mano il timone di questo Regno. Per questa terra si farà molto male e sarà divisa in quattro parti, perché la loro volontà non sarà affatto d'accordo. La scelta dei Cattolici verrà respinta.
https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/21882868/coronavirus_boris_johsnon_46_per_cento_possibilita_sopravvivere.amp

Boris Johnson, il report: ha il 46% di possibilità di sopravvivere. A curarlo anche un medico italiano

HDC
HDC
4 anni fa

"I governi temporali avranno tutti lo stesso fine, quello di abbattere le basi religiose dei popoli e disperderle, per fondare il materialismo, lo spiritismo e l'ateismo. Francia, Italia, Spagna e Inghilterra entreranno in guerra. I Francesi lotteranno contro i Francesi e gli Italiani contro gli Italiani. Ci sarà una grande guerra. Dio non sarà più onorato in Italia e in Francia, il Vangelo sarà completamente dimenticato." (Nostra Signora di La Salette – versione estesa del segreto pubblicata il 15 novembre 1879)

Jean Guitton nel suo "libro Portrait de Marthe Robin" conferma alcune visioni che la veggente dichiarata venerabile dalla Chiesa Cattolica ha vissuto in prima persona. Cosa dobbiamo aspettarci in vista del futuro?
Marthe Robin profetizza che ci sarà un fallimento economico, e che poi ci sarà la grande Pentecoste d'amore, e che l'insieme de cristiani vivrà allora in comunità, sempre così sottolinea sul suo libro Jean Guitton.

"La Francia scenderà fino in fondo all'abisso, al punto che non si vedrà più alcuna soluzione umana per la ripresa. Resterà totalmente sola, abbandonata da tutte le altre nazioni che volgeranno altrove lo sguardo, dopo averla condotta alla sua rovina. Non rimarrà a lungo in questa situazione. Sarà salvata, ma non dalle armi né dal genio degli uomini, perché non rimarrà loro alcun mezzo umano. La Francia sarà salvata, perché il Buon Dio interverrà attraverso la Santa Vergine. È lei che salverà la Francia e il mondo…Il Buon Dio interverrà attraverso la Santa Vergine e per mezzo dello Spirito Santo: sarà la nuova Pentecoste, il secondo «avvento» dello Spirito Santo. Sarà un'era nuova e a partire da questo momento si adempirà la profezia d'Isaia sull'unione dei cuori e l'unità dei popoli…Dopo il nuovo «avvento» dello Spirito Santo che si manifesterà in modo del tutto particolare in Francia, questa realizzerà davvero la sua missione di figlia maggiore della Chiesa, e la prova, purificandola, le restituirà il suo titolo perduto." (Venerabile Marthe Robin)
Fonte: http://profezie3m.altervista.org/ptm_mess_martherobin.htm

Non dimentichiamoci un piccolo ma enorme presagio profetico: l'incendio di Notre-Dame.
Questo dettaglio venne sottolineato dal vescovo di Rieti: «L’incendio di Notre-Dame oscuro presagio dell’attuale Chiesa vuota». E tuona sempre il vescovo: «Sembra essere stato un oscuro presagio che ci riporta alle chiese vuote che stiamo vedendo in questi tempi di epidemia».
Fonte: http://www.secoloditalia.it/2020/04/il-vescovo-di-rieti-lincendio-di-notre-dame-oscuro-presagio-dellattuale-chiesa-vuota/

Vi ricordo che l'incendio di Notre-Dame è avvenuto il 15 aprile 2019: esattamente un anno fa.
Impressionante questo legame profetico tra la Francia e l'Italia, in particolare i due simboli profetici del cattolicesimo. Ma non è bastato lo sfregio nei confronti di un luogo sacro come l'antica urna spirituale parigina: quest'anno hanno voluto replicare chiudendo tutti i santuari francesi, Lourdes compreso. Tuttavia sempre a Parigi dobbiamo guardare attentamente, dove la Basilica del Sacré Coeur a Parigi ha chiuso ai battenti. Nemmeno l'epidemia di Spagnola che fece milioni di morti oppure le due guerre mondiali è mai riuscita a chiuderla ai parigini. Questi sono tutti segni di un tempo che sta per finire, la famosa Quinta Età della Chiesa profetizzata dal Venerabile Holzhauser che iniziò ufficialmente nel 1520.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Lutero inaugurò l'epoca dei tradimenti e sempre nel medesimo segno si concluderà.
D'altronde chiudere tutti i luoghi sacri è l'esatta dimostrazione di un pensiero che si è manifestato apertamente dal 2017 con l'intronizzazione di Lutero: il Vaticano ha celebrato la riforma di Lutero con un francobollo, vicende commemorative e convegni. Su Martin Lutero questo Francesco ha detto che ci sono stati troppi «pregiudizi». Fonte: http://www.ilmessaggero.it/primopiano/vaticano/papa_francesco_martin_lutero_mueller_vaticano_teologi_protestanti_polemiche-3414282.html

Ma perché tutto questo? Chiudere le chiese nel periodo pasquale e tutti i santuari, una decisione mai presa da nessun pontefice del passato. La risposta è pur sempre luterana: la dottrina della giustificazione per fede.

Salvezza per sola fede (Sola fide): i sacramenti sono ridotti al battesimo e all'eucaristia, gli unici, secondo Lutero, ad essere menzionati nella Sacra Scrittura. Essi tuttavia sono validi solo se c'è l'intenzione soggettiva del fedele, quindi perdono il loro valore oggettivo. Inoltre Lutero ritiene che nell'eucaristia vi sia la consustanziazione non la transustanziazione. La Chiesa cattolica, in merito al problema della giustificazione, crede nella necessità sia della grazia divina che della cooperazione umana, fatta di fede e opere.

“Pensiamo al piccolo Giuda che ognuno di noi ha dentro di sé. Ognuno di noi ha la capacità di scegliere tra la lealtà e l’interesse. Ognuno di noi ha la capacità di tradire, di vendere, di scegliere per il proprio interesse. Giuda, dove sei?”. Fonte: http://www.sportface.it/altro/papa-francesco-pensiamo-al-piccolo-giuda-che-abbiamo-dentro-di-noi/1021419

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

"…non avendo orrore di premere le orme di Lutero, fanno pompa di un certo disprezzo delle dottrine cattoliche, dei santi Padri, dei sinodi ecumenici, del magistero ecclesiastico: e se vengono di ciò ripresi, gridano alla manomissione della libertà." (Papa San Pio X)

LUTERO HA RIABILITATO GIUDA? Pensiamo al piccolo Giuda che ognuno di noi ha dentro di sé, come ha ribadito ieri. Siccome piace così tanto questo personaggio, allora riporto il giudizio spirituale dell'ex frate agostiniano: "Noi sappiamo che il Padre genera volontariamente e sappiamo che Giuda ha tradito il Cristo volontariamente; ma noi diciamo che questa volontà doveva manifestarsi in Giuda in modo certo ed infallibile dal momento che Dio l’aveva previsto…" (cit. Martin Lutero – Il Servo Arbitrio)

"Mi è sufficiente che tu conceda che necessariamente fa, volendolo, ciò che fa e che non può comportarsi diversamente da quello che Dio ha previsto Se Dio ha previsto che Giuda deve tradire, o se ha previsto che deve modificare la sua volontà di tradire , quel che ha previsto deve necessariamente prodursi ; infatti se cosi’ non fosse – Dio si sbaglierebbe in quel che prevede , il che è impossibile." (cit. Martin Lutero – Il Servo Arbitrio)
Fonte: http://xoomer.virgilio.it/ikthys/Libri_elettr/servo_arbitrio.htm

MARIA MADRE E NON REGINA.
Da dove viene questo pensiero?
"Non ricerca onori più di quanto facesse prima, non s'inorgoglisce, non s'innalza, non proclama ad alta voce che è divenuta Madre di Dio, non pretende onore alcuno, se ne va e lavora in casa come prima, munge la mucca, cucina, lava i piatti, spazza, fa tutto ciò che deve fare una ragazza o una madre, i lavori modesti e umili, come se quei beni sovrabbondanti e quelle grazie non la riguardassero. Tra le altre donne e vicine essa non è considerata nulla di più di prima, né lo ha desiderato, è rimasta una cittadina povera tra i poveri. Oh, quant'è semplice e puro il suo cuore! Che creatura meravigliosa! Grandi cose sono nascoste sotto così semplici apparenze! Quanti l'hanno toccata, con lei hanno parlato, mangiato e bevuto, forse l'hanno disprezzata e considerata una comune cittadina, povera e semplice, mentre si sarebbero fortemente stupiti se avessero saputo di lei tali cose." (Cit. Martin Lutero – Commento al Magnificat)
Fonte: http://xoomer.virgilio.it/ikthys/Libri_elettr/Magnificat.html

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

CHI DISPREZZA LA MADONNA, CHI NON LA CONSIDERA CORREDENTRICE NON E' CATTOLICO.

Quando il diavolo diceva a Padre Amorth: “Ho paura della Madonna”
Padre Amorth: “Quali sono le virtù della Madonna che più ti fanno rabbia?

Demonio: “Mi fa rabbia perché è la più umile di tutte le creature e io sono il più superbo; perché è la più pura di tutte le creature e io non lo sono, perché è la più ubbidiente a Dio di tutte le creature e io sono il ribelle!

Padre Amorth: “Dimmi la quarta qualità per cui hai tanta paura della Madonna che ti spaventi di più quando nomino la Madonna che quando nomino Gesù Cristo!”

Demonio: “Ho più paura quando nomini la Madonna perché sono più umiliato ad essere vinto da una semplice creatura anziché da Lui…”

Padre Amorth: “Dimmi la quarta qualità della Madonna che ti fa più rabbia!”

Demonio: “Perché Mi vince sempre, perché non è mai stata sfiorata da alcuna colpa di peccato!”

Fonte: http://it.aleteia.org/2017/06/26/dialoghi-segreti-padre-amorth-satana-diavolo/

PER ONORE DI CRONACA:
Carlo Maria Viganò: “Scandaloso il modo in cui Bergoglio parla della Madonna”.
Nell’omelia della Messa celebrata a Santa Marta venerdì 3 aprile Francesco è tornato a ribadire che Maria è solo donna, madre e discepola, “una di noi”, senza alcun titolo di regalità. Lo aveva già fatto il 12 dicembre dell’anno scorso, quando aveva aggiunto che Maria è “meticcia” e che non c’è alcun bisogno di riconoscerLe un ruolo nell’opera della Redenzione.
Fonte: http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/intervista-carlo-maria-vigano-scandaloso-il-modo-in-cui-bergoglio-parla-della-madonna/

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

"È donna e madre, questo è l'essenziale. Da lei, donna, è sorta la salvezza e dunque non c'è salvezza senza la donna. Lì Dio si è unito a noi e, se vogliamo unirci a Lui, si passa per la stessa strada: per Maria, donna e madre." (cit. Francesco)

Sul ruolo della Vergine come CORREDENTRICE si pronunciarono i pontefici Leone XIII, Pio X e Giovanni Paolo II, mentre Benedetto XV affermò: «si può dire, a ragione, che Ella abbia redento con Cristo il genere umano. Evidentemente per questa ragione tutte le diverse grazie del tesoro della Redenzione vengono anche distribuite attraverso le mani dell’Addolorata» (Lettera Apostolica Inter sodalicia, 22 marzo 1918, in AAS, X, p. 181).

I santi portano una forte testimonianza a favore del titolo di Maria Corredentrice. San Pio da Pietrelcina, san Josemaría Escrivá, santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein), san Leopoldo Mandic, il beato Bartolo Longo, san Massimiliano Kolbe e molti altri, anche beati, recentemente innalzati all’onore degli altari, hanno sostenuto titolo e valenza. Anche Madre Teresa di Calcutta si schierò per la definizione dogmatica di Maria Corredentrice e Mediatrice di tutte le grazie, come pure suor Lúcia de Jesus Rosa dos Santos, la veggente di Fatima, che sottolineò il ruolo di Maria Corredentrice nel suo ultimo libro, Gli appelli del messaggio di Fatima (Libreria Editrice Vaticana, 2001), nel quale parla di Lei in sei diverse sezioni. Per di più, san John Henry Newman, rispondendo all’obiezione di Pusey che affermava non essere presente il titolo di Corredentrice in alcuni Padri della Chiesa, egli rispose: «perché contestate il fatto che Nostra Signora venga chiamata Corredentrice quando siete pronti ad accettare titoli incommensurabilmente più gloriosi attribuiti a Maria dai Padri: Madre di Dio, Seconda Eva, Madre di Vita, Stella del Mattino, Nuovo Paradiso Mistico, Centro dell’Ortodossia, e altri simili?».

Fonte: http://www.corrispondenzaromana.it/la-corredentrice-nel-pensiero-dei-papi-dei-teologi-e-dei-santi/

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Desidero ringraziare due uomini che mi hanno aperto gli occhi in questi ultimi anni:

– Padre Gruner: http://www.youtube.com/watch?v=HIjEynnxt80&t=5s

– Don Minutella: http://www.youtube.com/watch?v=mqYYFagMGwQ&t=1837s

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Don Minutella nel video di sopra, cita queste profezie della Madonna del Buon Successo di Quito:

"Il quarto significato è il riconoscimento del potere delle SETTE, che abilmente si introdurrà nelle famiglie estinguendo l’innocenza nei cuori dei piccoli, soffocando in tal modo anche le vocazioni sacerdotali. (…) Disgraziatamente, la CHIESA PASSERÀ ALLORA ATTRAVERSO UNA NOTTE OSCURA in cui “MANCHERÀ UN PRELATO E UN PADRE” che vegli con amore, con dolcezza e forza, perspicacia e prudenza, e molte anime si perderanno mettendo in pericolo la loro stessa salvezza eterna……

…….secondo umane apparenze, LA MALVAGITÀ SARÀ TRIONFANTE. EPPURE SARÀ GIUNTA LA MIA ORA, in cui io, in maniera meravigliosa, detronizzerò il superbo e maledetto Satana, ponendolo sotto il mio piede e incatenandolo nell’abisso infernale, liberando infine la Chiesa e la Patria dalla sua crudele tirannia"……..

….."Prega con insistenza, reclama senza stancarti e piangi con lacrime amare nel segreto del tuo cuore, chiedendo al nostro Padre celeste che, per amore del Cuore Eucaristico del mio santissimo Figlio, ponga fine quanto prima a questi tempi funesti inviando alla Chiesa "QUEL PRELATO" che dovrà restaurare lo spirito dei suoi sacerdoti. Questo mio amatissimo figlio verrà dotato di una capacità rara, di umiltà di cuore, di docilità alle divine ispirazioni, di fortezza per difendere i diritti della Chiesa e di un animo tenero e compassionevole, affinché, come un altro Cristo, provveda al grande e al piccolo, senza disprezzare i più infelici. (…) In sua mano verrà posta la bilancia del Santuario, affinché tutto venga fatto con peso e misura e affinché Dio venga glorificato. Alla rapida venuta di questo PADRE E PRELATO, però, sarà di ostacolo quella timidezza di tutte le anime consacrate a Dio, che è anche causa del dominio di Satana su queste terre".

https://profezie3m.altervista.org/archivio/MadonnaBuonSuccesso.htm

Infine don Minutella si fa la seguente domanda: “chissà se tale Prelato “che dovrà restaurare lo spirito dei suoi sacerdoti”, non sia proprio mons. Carlo Maria Vigano?”

“ECCE CRUCEM DOMINI, FUGITE PARTES ADVERSAE” / MONSIGNOR VIGANÒ INVITA VESCOVI E SACERDOTI A RECITARE L’ESORCISMO IL SABATO SANTO

Cari amici di Duc in altum, monsignor CARLO MARIA VIGANÒ invita VESCOVI E SACERDOTI DI TUTTO IL MONDO A RECITARE, nel Sabato Santo, L’ESORCISMO COMPOSTO DA LEONE XIII PER FERMARE L’ASSALTO ALLA CHIESA DELLE POTENZE INFERNALI.

https://www.aldomariavalli.it/2020/04/09/ecce-crucem-domini-fugite-partes-adversae-monsignor-vigano-invita-vescovi-e-sacerdoti-a-recitare-lesorcismo-il-sabato-santo/

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Io vedrei bene l'amato Don Minutella come futuro PAPA SANTO.
In molte sue catechesi che ho seguito parla di elezione papale (fatta in passato) direttamente dal popolo. Non conosco così bene Monsignor Viganò e quindi non posso farmene una ragione in merito. La mia speranza è che finisca presto questo periodo oscuro per la fede. Non importa con chi, mi importa per chi (Gesù Cristo e la sua Santa Madre Corredentrice).

Colgo l'occasione per salutare Don Alessandro, uomo colto e preparato, inoltre conosce bene la lingua francese (beato lui). Ecce crucem domini, fugite partes adversae: la croce di Sant'Antonio. Invochiamo questo grandissimo Santo per la liberazione nel segno di Maria l'Immacolata Regina.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Non conoscendo il commento al Magnificat di Lutero,riportato abilmente da Hdc,l'ho trovato perfino divertente.Grande Lutero:per parlare cosi' non ha nemmeno avuto bisogno di diventare Papa e farsi assistere in maniera particolare dallo Spirito Santo.Veramente un precursore.
Seriamente,invece, sul brano dal "De servo arbitrio",circa la "necessitá cui Giuda sarebbe stato legato,Lutero si accontenta di troppo poco.Non sono teologo ma non serve per capire che Lutero dice una enorme sciocchezza.Dio abbraccia passato,presente e futuro.Noi conosciamo il passato e possiamo dire,per esempio,che Cesare passo' il Rubicone.Nella pseudo logica di Lutero,siccome noi possiamo dire questo,allora Cesare era obbligato a passare il Rubicone.L'unica differenza col caso di Giuda e' che noi non possiamo vedere nel futuro,mentre Dio,si'.Per Dio,vedere il futuro e vedere il passato e' sostanzialmente la stessa cosa.Quindi?Giuda agi'in piena libertá,seguendo il futuro che si era costruito.Lo sapevano gia' i Romani antichi.Lutero,da sporco prepotente quale era,ha un'idea di Dio come se Dio fosse come lui:invece il caso di Giuda dimostra che nemmeno Dio puo' fare tutto quello che vuole,perche' Dio e' amore e l'amore non esiste senza la liberta' e il libero arbitrio.Lutero e' nauseante come la Merkel.Volgari di fuori e osceni dentro(forse, lo dico per colorire concetto e realta',poi ,anche qui,sa Dio,ma non mi spendo per difendere Lutero,come sono invece pronto a spendermi per difendere il popolo italiano).Faber est suae quisque fortunae".Meglio non farsi venire dubbi,nei momenti difficili.Tanto,nonostante tutto,il Sacro Romano Impero ha ancora qualcosa da dire,mentre Lutero apre e chiude l'era piu' sfi…ta della Chiesa .

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Nella economia della Passione Giuda e' un dettaglio,una pedina facilmente sostituibile.Tant'e' che fu sostituito come Apostolo,cioe' in una economia che riguarda la Salvezza,che sovrasta le vicende umane.Quella discussione si basa su una premessa sbagliata:e'sofistica.Giuda non era indispensabile,e nemmeno i farisei lo erano.Non erano obbligati a non riconoscere il Messia.Ma Lutero,cosi' come dalle parti del Vaticano,qualcuno pensa che la Storia della Salvezza viaggi su un piano( di liberta') mentre quella umana viaggi sul piano della necessita'.Ecco perche',se viene liberato Pell,se ne infischiano.Non e' vittima:sarebbe vittima se avesse commesso il fatto.(!)Come Zanchetta:e come Giuda,si capisce. Roba da matti.Avessero l'onesta' di andarsene,perche' senno' in guerra ,nel caso non si possano fare prigionieri,e' lecito ,e doveroso,anche uccidere.Diventa legittima difesa.L'importante ,non prenderci gusto,questo si',e su questo ci vuole molta molta molta prudenza.Dico sul serio.Poi magari Zanchetta si salvera',lo sa Dio,ma cerchino di aiutarlo come Gesu' aiutava Giuda,e non sovvertendo la verita' ,i sentimenti,la ragione e la Fede.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa

"…ho voluto postare questi estratti di 500 anni fa da parte di Nostradamus che non era sacerdote, ma comunque uomo con dimestichezza di religione, per evidenziare come allora come oggi esista un solo modo di concepire il trittico peccato-castigo-penitenza." (Remox)

Gli uomini di Chiesa che non vogliono che si parli di "castigo" e che biasimano i loro confratelli che invece fanno ricorso a tale linguaggio biblico (presente nelle Scritture, nella Tradizione della Chiesa e negli scritti di tanti santi e sante) lo fanno per un solo motivo: per compiacere il mondo e per non essere perseguitati dal mondo. Sono degli "ipocriti" (= commedianti) che cercano solo di preservare la propria rispettabilità di fronte al mondo.

E quando affermano, sviati della loro vuota filosofia, che questo linguaggio sarebbe un’antropomorfizzazione dell’agire di Dio che alla fine sfocierebbe inevitabilmente nella superstizione, innanzitutto andrebbe detto loro che il Figlio di Dio (che essi predicano con la bocca), ha scelto di entrare nella storia incarnandosi e prendendo forma umana (assumendo quindi tutti gli aspetti della natura umana, escluso il peccato).

Incorrono in una plateale contraddizione di fondo: se alla Trascendenza di Dio non deve essere attribuito un comportamento umano come è quello del castigare, non può nemmeno essere attribuita qualsiasi altra caratteristica o attitudine, come quella dell’amare, del perdonare, del premiare il bene, ecc.

Sono le "guide cieche" di cui parla Gesù: "Stolti e ciechi!" (Matteo 23,17)

Invece, la pagina di Nostradamus citata è una pura sintesi di teologia cattolica, fondata totalmente sulle Sacre Scritture e che si può ulteriormente ridurre a questo succo:

"Dio manda le tribolazioni e le calamità per i peccati degli uomini. Essendo dunque i peccati la causa delle avversità, e le cause maggiori sempre producono maggiori effetti, essendo le cause proporzionate con gli effetti, ne consegue che tanto maggiori sono i peccati, tanto maggiori le avversità; e le calamità di oggi esistono a causa dei grandi peccati della nostra epoca…" (Nostradamus)

I passi biblici a cui egli fa riferimento sono facilmente rintracciabili. Eccoli.

1) Il castigo del diluvio universale (Genesi cap. 6-9):

"Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male.
E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo.
Il Signore disse: «Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti»."

2) "E nel secondo dei Re è scritto che per il peccato di Davide Iddio mandò la peste che uccise la terza parte del suo popolo".

Qui, il secondo libro dei Re è da intendersi il secondo libro di Samuele (cap 24), perché nella Vulgata di san Girolamo i primi due libri dei Re sono i nostri due libri di Samuele; e il terzo e il quarto libro dei Re sono i nostri due libri dei Re.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

3) "e il profeta Ezechiele dice che, poiché il popolo si era ribellato alla volontà di Dio gli fu mandata la peste":

"Così dice il Signore Dio: Batti le mani, pesta i piedi in terra e di': Oh, per tutti i loro orribili abomini il popolo d'Israele perirà di spada, di fame e di peste!
Chi è lontano morirà di peste, chi è vicino cadrà di spada, chi è assediato morirà di fame: sfogherò su di loro il mio SDEGNO." (Ezechiele 6,11-12)

"…se io mandassi la peste contro quella terra e sfogassi nella strage lo sdegno e sterminassi uomini e bestie, anche se in mezzo a quella terra ci fossero Noè, Daniele e Giobbe, giuro com'è vero ch'io vivo, dice il Signore Dio: non salverebbero né figli né figlie, soltanto essi si salverebbero per la loro giustizia." (Ezechiele 14,20)

Qui, il giuramento di Dio è terribile, perché, nella sua santa Ira, non ascolterebbe nessun intercessore, per quanto potente.

4) "Nell'Ecclesiastico è scritto che il fulmine, la grandine, la carestia e le malattie sono create per vendetta".

Ecco il versetto del Siracide 39,35 : "ignis grando famis et mors,/ omnia haec ad vindictam creata sunt"

Da noi, i soliti traduttori CEI, hanno avuto paura della parola "vendetta" (anche nella Vulgata) e hanno preferito "castigo":

Siracide 39,29
"Fuoco, grandine, fame e morte / son tutte cose create per il castigo."

5) "San Paolo dice che per colpa dei peccati giungono le avversità."

Tutta la lettera ai Romani è incentrata sulla Legge e sul peccato. Egli arriva a sintetizzare il discorso in una sola frase famosa:

Romani 6,23: "stipendia enim peccati mors", "il salario del peccato è la morte".

Perché non c’è dubbio che se la morte da un certo punto di vista è un fatto naturale, dal punto di vista teologico, dal punto di vista della Fede è lo stipendio del peccato, come dice san Paolo.
Gesù Cristo ha espiato il peccato che è la causa di tutti i mali, compresa la morte fisica.

Romani 5,12: "Quindi, come a causa di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e con il peccato la morte, così anche la morte ha raggiunto tutti gli uomini, perché TUTTI hanno peccato."

Il dolore, la malattia, la morte sono conseguenze del peccato originale dei nostri progenitori. Il cattivo uso della libertà da parte loro ha prodotto una CORRUZIONE che si è trasmessa ai discendenti ma che non è solo MORALE (relativa alla nostra inclinazione al male), ma anche FISICA, riguardante tutto il creato. Come scrive san Paolo nella lettera ai Romani, «La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio; essa infatti è stata sottomessa alla caducità – non per suo volere, ma per volere di colui che l’ha sottomessa – e nutre la speranza di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio» (Romani 8, 19-21) Il catechismo spiega che “colui che l’ha sottomessa” è l’uomo col suo peccato (CCC n. 400).

Queste sono, per Nostradamus, le cinque principali autorità che "dimostrano chiaramente che Dio manda le tribolazioni e le calamità per i peccati degli uomini". Ma la Bibbia è piena di simili argomenti (es. Giona…).

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

"Una cosa non capisco… Qui si parla di castigo per l'uomo peccatore.. Ok. Chi è senza peccato scagli la prima pietra e lungi da me dal sentirmi senza peccato. Ma qui mi sembra che a pagare sia il comune essere mortale, il POPOLO, che alla fin fine cerca solo di fare una vita dignitosa, una vita il più possibile felice. Ma i potenti? Quelli sono senza peccato?
Perché qualsiasi cosa, la colpa è sempre nostra, mai dei potenti, ma solo nostra, e a pagare siamo sempre noi! Loro fanno, disfanno e noi paghiamo e piangiamo!" (Maria)

Proprio un passo citato da Nostradamus risponde a questo dubbio: Davide e il castigo della peste.

Davide, pur sapendo che il censimento era previsto dalla Legge di Mosè e che aveva carattere sacro (in quanto la vita di ogni uomo è nelle mani di Dio), tentato da Satana, volle fare il censimento di Israele per conoscere il numero della popolazione (2 Sam 24).

Si abbandonò al momento di gloria che stava vivendo (per le sue conquiste), smise di guardare al popolo come a una proprietà di Dio e lo considerò oggetto del suo potere e della sua ambizione bellica. Ma non appena venne a conoscenza del numero degli Israeliti, rientrò in sé stesso e comprese di aver peccato contro Dio (2 Sam 24). Il Signore allora, per bocca del profeta Gad, gli propose tre "castighi" per espiare il suo peccato: tre anni di carestia, tre mesi di fuga davanti al nemico, tre giorni di peste nel paese.

"Quando Davide si fu alzato il mattino dopo, questa parola del Signore fu rivolta al profeta Gad, il veggente di Davide: «Và a riferire a Davide: Dice il Signore: Io ti propongo tre cose: scegline una e quella ti farò». Gad venne dunque a Davide, gli riferì questo e disse: «Vuoi tre anni di carestia nel tuo paese o tre mesi di fuga davanti al nemico che ti insegua oppure tre giorni di peste nel tuo paese? Ora rifletti e vedi che cosa io debba rispondere a chi mi ha mandato»." (2 Samuele cap 24)

Davide disse a Gad: «Sono in uno stato di grande angoscia… Ebbene cadiamo nelle mani del Signore perché la sua misericordia è grande, ma io non cada nelle mani degli uomini». Davide scelse dunque la peste. Vedendo però il popolo sterminato dalla peste, Davide implorò il Signore: «sono io che ho peccato… ma questo gregge cos’ha fatto?» Così, ancora per mezzo del profeta, il Signore gli ingiunse di costruire un altare sull’aia di Araunà e lì offrire un sacrificio per far cessare la peste.

Domanda: che cosa c'entrava il popolo che morì di peste in quei tre giorni, quando l'unico a peccare fu soltanto il re Davide? Il quale poteva scegliere il secondo castigo che riguardava solo la sua persona… invece scelse il terzo.

Che cosa c'entrano oggi tante persone meno colpevoli (medici, infermieri, anziani, ecc.) che muoiono di Coronavirus, quando il peccato maggiore è dei capi del popolo (religiosi e politici)?

Salmi 144,17
Giusto è il Signore in tutte le sue vie,
santo in tutte le sue opere.

La verità è che ai grandi Dio affida le anime dei piccoli, ma se essi falliscono, se le trascinano nei loro castighi (temporali e anche eterni, v. Garabandal: "…trascinano con loro moltissime anime"). Ecco perché hanno una maggiore responsabilità.
Intanto, muoiono i piccoli (e sono trattati con misericordia), ma guai ai grandi che saranno giudicati molto severamente:

Sapienza 6,6
L'inferiore è meritevole di pietà,
ma i potenti saranno esaminati con rigore.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

@ Remox
Una nota erudita

Posso chiederti da quale libro hai preso la lunga citazione?

Lo chiedo perché è parafrasata molto liberamente e accomodata alla nostra lingua attuale.
Si tratta di una trasposizione in italiano corrente, che contiene parecchie imprecisioni e anche errori.

1) "Il divino Mosè nel sesto libro della Genesi…"
La Genesi è un solo libro in 50 capitoli. Quindi, si tratta del sesto capitolo…
La frase corretta è:
"Il divino Mosè nel sesto del Genesi…"
L'autore della trasposizione ha aggiunto la parola "libro", pensando a una dimenticanza, sbagliando.

2) Manca il riferimento "Nel Cap. 39." dell'Ecclesiastico, cioè il Siracide.

3) Dopo "senza il rispetto del proprio onore." manca una frase intera.

4) "con ferma intenzione per l'avvenire di non tornare ai fomiti di peccato" è un vero errore perché corretto è: "con ferma intentione per l'avvenire di non più tornare al vomito", chiara citazione della seconda lettera di san Pietro:

2Pietro 2,22 Si è verificato per essi il proverbio:
Il cane è tornato al suo vomito
e la scrofa lavata è tornata ad avvoltolarsi nel brago.

ecc.

L'autore della trasposizione aveva poca cultura biblica, mentre ne aveva molta Nostradamus.

Ho trovato il testo originale del 1564:

"Il divino Mosè nel sesto del Genesi, dice, che vedendo il magno Iddio, che la malignità degli uomini era in colmo , et che le cogitationi del cuore erano intente al male, et tutta la carne haveva corrotto la via sopra la terra, disse a Noè, il fin dell'universa carne è venuta avanti a me: et sussequentemente mandò il diluvio universale, che affogò tutti li viventi, salvo quelli, che nell'arca erano.
Et nel secondo de Re, è scritto che per il peccato di Dauid Iddio mandò la peste, che uccise la terza parte del suo popolo; et Ezechiel profeta dice, perché 'l popolo s'era ribellato dalla volontà di Dio gli fu mandato la peste.
Nel Cap. 39. nello Ecclesiastico è scritto, che 'l fulmine, grandine, carestia et contagioni sono create per vendetta.
San Paolo medesimamente, dice, che per li peccati vengono le adversitadi.

Le quali auttoritadi mostrano chiaramente, che Dio manda le tribolationi et calamitadi per punitione de' peccati. Essendo adunque li peccati causa dell'adversitade; come havemo provato per sudette ragioni, et le cause maggiori sempre producono maggiori effetti: essendo le cause proportionate con gli effetti, ne segue, che quanto son maggior peccati saranno maggior calamitadi, et adversitadi, che adesso regnano delli gran peccati che siano stati in questa ultima etade non mi sarà difficile provarlo per essere a tutti manifestamente noto le publiche sceleratezze, che generalmente, per tutto si commettono senza rispetto di Dio, de Santi religione, ne anco del proprio honore.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

“Et chi fia si ignaro, che non comprenda quale et quante siano amare le calamità, et adversità, che ci soprastanno punitione di tante nostre iniquitade: poscia, che adesso l'ambitione il fausto, et le pompe sono in tal colmo che avanzando la spesa di gran lunga il guadagno, et l'entrata ne segue danno ruina et destruttione delle case, parentele et miseria a successori: Non si vede, che per l'ingordigia del posseder robba, tesori e stati si commetteno ogni qualità di fraude, inganni, rapine, simonie, usure, furti, et altre infinite falsità et perverse attioni.

Al presente sono gli huomini si libidinosi che senza riguardo dell'honor di Dio, del parente, compagno, amico: ne anco al proprio farsi le publiche et secrete fornicationi, sturpi, adulteri, incesti, sacrilegi, et ogni altro nefandissimo atto di lussuria. La crapula et ebrietà della sciocca turba, et anco da molti primmati sono in tal modo usitate, che Sileno e Bacco sono di gran lunga inferiori di moderni crapulatori; l'invidia, l'ira, contentioni, inimicitie, risse, et discordie sono tanti, e tale fra gli huomini, che contra ogni legge divina, mondana e naturale, privi di humanità, dandosi ferite spargonsi il sangue, commetton publici et secreti homicidi, tradimenti et assassinamenti, non sparagnando alcuna sorte d'impietà, per tuor la vita, l'honore o robba al suo prossimo.

Or l'opre sante son poste in oblio ne più amor o compassione s'ha de gli afflitti, la carità è in crudeltà conversa, li tempij et cose sacre profanati, la santa religione et religiosi perseguitati; l'honor di santa Chiesa calpestato, le sante institutioni delaniate et in somma ogni mal'opra è per buona commendata.
Non sono forse queste potentissime cause d'incitarci contra la giustissima ira di Dio et meritorie d'una universal' destruttione del seme humano, sì per certo, et non men della Noetica, se la infinita misericordia non ci sovviene in farci accorti, et penitenti de tanti commessi errori…?

Ma se ostinatamente si vorrà anco perseverare nelle consuete abominose sceleritadi, u' annontio certo, et di novo affermo, che non si potrà resistere a quante avverse calamità, et ruine sono descritte in questi Pronostici, et ancor peggio, però se con vera compuntione, et cordial contritione si farà la penitenza di passati errori, con ferma intentione per l'avvenire di non più tornare al vomito, et peccato, et con ardente carità si cercherà adempire le sante opere di misericordia così spirituali come temporali rendendosi certo, che 'l vivo fonte di pietade, perdonarà i comessi errori, rimoverà le future calamitadi, et ci renderà mondi nel cospetto del Padre eterno, perché maggior è la sua misericordia (per esser infinita) che la nostra iniquitade. Fece Michele Nostradamo."

https://books.google.it/books?id=MmMfbBb6dhEC&printsec=frontcover&hl=#v=onepage&q&f=false

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

A se stesso – G. Leopardi
Or poserai (1) per sempre,
stanco mio cor. Perì l'inganno estremo,
ch'eterno io mi credei. Perì. Ben sento,
in noi di cari inganni,
non che la speme, il desiderio è spento. (2)
Posa per sempre. Assai (3)
palpitasti. Non val cosa nessuna
i moti tuoi, nè di sospiri è degna
la terra. Amaro e noia
la vita, altro mai nulla; e fango è il mondo.
T'acqueta (4) omai. Dispera
l'ultima volta. Al gener nostro il fato
non donò che il morire. Omai disprezza
te, la natura, il brutto
poter che, ascoso (5) , a comun danno impera (6)
e l'infinita vanità del tutto.
___________________________________________
1 Finalmente ti placherai.
2 Dentro di me è morta non solo la speranza, ma anche il desiderio delle illusioni che mi furono care.
3 Troppo.
4 Trova finalmente pace.
5 Nascosto.
6 Domina.

1,1 Parole dell’Ecclesiaste, figlio di Davide, re di Gerusalemme.
2 Vanità delle vanità, dice l’Ecclesiaste, vanità delle vanità, tutto è vanità.

8 Ogni cosa è in travaglio, più di quanto l’uomo possa dire; l’occhio non si sazia mai di vedere e l’orecchio non è mai stanco di udire.
9 Ciò che è stato è quel che sarà; ciò che si è fatto è quel che si farà; non c’è nulla di nuovo sotto il sole.
….
14 Il saggio ha gli occhi in testa, mentre lo stolto cammina nelle tenebre; ma ho riconosciuto pure che tutti e due hanno la medesima sorte.

19 Infatti, la sorte dei figli degli uomini è la sorte delle bestie; agli uni e alle altre tocca la stessa sorte; come muore l’uno, così muore l’altra; hanno tutti un medesimo soffio, e l’uomo non ha superiorità di sorta sulla bestia; poiché tutto è vanità.
20 Tutti vanno in un medesimo luogo; tutti vengono dalla polvere, e tutti ritornano alla polvere.
____________________________________________
Da che mondo è mondo, i diluvi, le pestilenze e tutti i mali non lo hanno cambiato; il motivo è semplice: il male è negativo e da esso non può scaturire il bene che è positivo. La struttura del mondo è intrinsecamente negativa: è una piramide di esseri; ogni strato incombe sui sottostanti, li domina e li sfrutta per i propri bisogni. L’unica soluzione è eliminare i bisogni e gli sfruttamenti sui sottoposti; la soluzione finale consiste nell’annientare questo universo materiale; liberi dalla materia è il presupposto imprescindibile per sorgere a nuova vita. Continuare a vivere su questo mondo e a credergli porta alla disillusione, alla tristezza e alla disperazione come in Leopardi. L’errore del poeta è il credere iniziale che la vita è bella e soprattutto è da vivere intensamente. Pura illusione. Ce ne accorgiamo alla fine. Distruggiamo questo mondo al più presto! Siamo sulla buona strada. Oggi non mi va, lo faremo insieme un po’ più in là. P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Siamo sulla tua buona strada con l'esempio illuminante leopardiano: http://www.ritosimbolico.it/rsi/2014/11/linfinito/

Si ricorda che Giacomo Leopardi, pur mai Massone, fu introdotto alla Massoneria probabilmente dal suo amico fraterno Antonio Ranieri, cui il poeta era legato da comuni intenti politici e religiosi e dal comune denominatore romantico dell’infelicità esistenziale.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Grazie come sempre dott. G.I. per il tuo intervento. Rispondo alla tua domanda: l'errore è mio. Avendo poco tempo per alimentare il blog ho chiesto a una persona che collabora con me di trascrivermi il testo del Pronostico pubblicato a Genova dedicato al papa Pio IV. Ce ne sono almeno tre versioni in italiano. Lui lo ha fatto rendendolo con un linguaggio moderno commettendo però quegli errori che citi a livello biblico. Sicuramente il libro 6 del Genesi. Io semplicemente ho copiato il testo senza controllare bene. Quindi l'errore è mio.
Questi testi sono comunque un collage di più scritti di Nostradamus, alcuni presi da Pronostico altri da Almanacco.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Dallo Zibaldone non risulta e neppure dall'epistolario. Ranieri fu solo uno sfruttatore al punto che vendette pure il cadavere del poeta. Basta solo leggere con attenzione le sue memorie.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Del rito simbolico massonico, come si dice a Roma? Nun me ne pò fregà de meno … La massoneria mi sta sul naso per diversi motivi: la massoneria fu l’artefice dell’unità d’Italia, ma a che prezzo? Si vendettero agli inglesi e distrussero il regno di Napoli invece che unirlo; a quei tempi il regno non era la parte peggiore d’Italia, anzi… la prima ferrovia, i vapori… Napoli la terza città europea … la circolazione monetaria 40 volte maggiore del Piemonte …. Distrussero il regno per non infastidire la potenza inglese nel mediterraneo all’indomani dell’apertura di Suez. La questione meridionale ce la trasciniamo oggigiorno nelle sue conseguenze. La storia si è ripetuta recentemente: sul Britannia si accordarono con la finanza anglo-sionista per distruggere l’industria pubblica italiana e legarono mani e piedi gli italiani al mostro europeo. Se ci fosse stato un po’ di senso critico avremmo dovuto abbattere almeno i monumenti rimanenti risorgimentali, almeno le statue a cavallo… Purtroppo Dalla Chiesa, Borsellino e Falcone non riuscirono a rendere evidente il legame con la struttura della mafia … li ammazzarono prontamente. Chi opera nell’oscurità del tempio trama naturalmente. La chiesa è anch’essa influenzata, non una semplice influenza… ma una polmonite doppia: la massoneria ecclesiastica è anch’essa al culmine del potere e ha combinato i disastri che conoscete. P.Riesz_

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Ho corretto le parti errate, mi sembra che il resto sia aderente all'originale.

HDC
HDC
4 anni fa

Buon Venerdì Santo e auguro a tutti voi una Pasqua santificante nel segno di Gesù Cristo!
Vi racconto cosa mi è accaduto questa mattina. Stavo sistemando la mia camera da letto, mettendo in ordine i cassetti e pacchi di fogli, da uno di questi sbuca busta di plastica con un piccolo "dossier" stampato nel 2014. All'epoca stampai l'articolo scritto da Remox: http://ducadeitempi.blogspot.com/2014/06/suor-beghe-la-mistica-del-belgio-dalle.html

Una volta aperta la busta, noto con mio stupore (in effetti sono passati sei anni), che avevo sottolineato certe parti del discorso; tuttavia detta così sembrerebbe una cavolata, invece è pazzesco quello che avevo sottolineato e quanto Remox aveva pubblicato in questo blog. Riporto le parti interessate al discorso:

"Gli uomini che fuggiranno, in un primo tempo, saranno accolti, ma quegli uomini emigrati che non troveranno l’affabilità che avranno sperato di trovare, fuggendo dalla penuria dei loro paesi, quegli uomini incattiviti e delusi si trasformeranno in saccheggiatori,mentre la penuria diventerà poco a poco uno stato generale nel mondo." (Cit. Suor Beghe – La Penuria – 16 novembre 1990)

"La grande guerra arriverà, perché i capi di stato non si accorderanno e questo disaccordo sarà provocato da una crisi economica internazionale." (Suor Beghe – Dalla Penuria alla Guerra 2 Dicembre 1987)

"Sono il Signore e permetto che la mia Chiesa mi sia infedele. Lo permetto perché è arrivato il tempo in cui deve fare il suo cammino di croce e morire come me nella decadenza e nell’ignominia." (Suor Beghe – La Crisi della Chiesa 23 Dicembre 1987 e 14 Agosto 1989)

Una grande "crisi economica internazionale" profetizzata, esattamente come quella che stiamo vivendo.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Buon Venerdì Santo e Santa Pasqua anche te HDC e tutti i tuoi familiari.

E' davvero singolare e meraviglioso quello che ti è accaduto, ma evidentemente il tuo Angelo custode, ti ha ispirato nel mettere ordine ai tuoi cassetti, proprio per farti fare questa scoperta, o meglio questa riscoperta ormai dimenticata.

Queste cose non avvengono per caso, ma la mano di Dio Onnipontente agisce ovunque, con piccoli e grandi segnali, per farci intendere, a chi vuole intentere, che LUI non ci abbandona, nemmeno nei momenti della prova più dura per tutti.

Grazie di cuore caro HDC, che hai voluto condividere con noi questa tua bella esperienza personale, non certo casuale, che rincuora anche me.

Di nuovo Santa Pasqua a te e a tutti!

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Adesso mi è molto più chiaro “il consiglio spassionato” che diede Domenico più di 3 anni fa nell’articolo di Remox: “L’IMPICCATA” del 26/01/2017

Domenico 26 gennaio 2017 19:55
Il consiglio spassionato a tutti è che bisogna lasciare i grandi centri dove ci saranno rivolte armate, caos, disservizi, rapine alla luce del Sole, rapimenti, stupri, di tutto.
Neanche in campagna si starà bene perchè in campagna a differenza dell'idea bucolica che si potrebbe avere, le persone vivono armate già adesso, di fucili da caccia, quantomeno, ed inoltre immigrati e delinquenti farebbero scorribande proprio dove forze dell'ordine non ve ne saranno, perchè saranno richiamate nelle grandi città e meno grandi per fronteggiare le rivolte.

Il posto migliore dove stare sono a mio parre i piccoli centri (5.000 – 10.000-20.000 abitanti su per giù), come nel Medioevo, perchè sarà un ritorno al Medioevo, per certi aspetti, dove ci sarà più controllo del territorio urbano da parte dei cittadini, che si conoscono tra loro. Specie poi se si trovano su alture con mura medioevali e pochi accessi all'esterno. Inoltre avere un pezzetto di terra fuori le mura per l'autosufficienza minima in caso di guerra civile, mancanza di forniture esterne, MALATTIE CONTAGIOSE nelle zone più popolate.

http://ducadeitempi.blogspot.com/2017/01/limpiccata.html

Notevole il riferimento di Domenico alle “MALATTIE CONTAGIOSE”, che adesso è quanto mai attuale con il contagio del virus dilagante, ma è tutto “il consiglio spassionato” nel suo insieme che viene illuminato potentemente, in considerazione delle conseguenze future di tale pandemia, e dai presagi di Nostradamus che Remox ci ha imboccato con tanta pazienza e competenza:

"a causa di una forte peste in gran numero saranno condannati a morire soffocati", "destino di gran calamità per l'Italia, dal Milanese al Meridione", "e la fame sarà universale".

"Pavia, Verona, Vicenza, i paesi sul Po, Saragozza… una gran peste verrà in Italia, vicini i soccorsi, ma ben lontani i rimedi".

"morte e malattia, raffreddori alle giovani, dalle testa agli occhi, alla malora i mercanti della terra, poco vino, semi, frutti, olio…guerra".

"il sano(!) in rivolta nel sangue, niente accordi, abbondanza di peste, scarsità di tutto. I capi, fuggiti, catturati e morti".

"TORNANO FURIOSE SEDIZIONI PER IL GRANO, FOLLE SI AMMASSANO IN CITTÀ ".

"I popoli insorgeranno contro i loro re", "I regni lasciati in mano a prudenti incapaci", "il popolo passerà all'offensiva".

"la gran dama anziana scenderà dall'alto luogo, il sangue del giusto a Londra farà difetto, la piaga delle peste farà peggio del nemico, guerra fra Corinto ad Efeso".

"A FAME, PESTE ET BELLO LIBERA NOS DOMINE"

Grazie a Domenico e Grazie a Remox.

Domenico
Domenico
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Una pandemia non era stata ipotizzata, si pensava più ad epidemie, alla peste, al colera, che erano profetizzati, ma si immaginava che sarebbero stati più localizzati. In effetti Dio ci ha stupiti, ha colpito in varia misura tutto il Mondo, contemporaneamente, per farci meditare TUTTI( come un pre-avvertimento), costretti a stare fermi, sulla gravità dei tempi che attraversiamo, sui peccati, per convertirci e riconoscere Dio come il sommo Bene e l' unica nostra salvezza. Piuttosto che confidare sui nostri miserabili mezzi, fantasticando di non aver bisogno di Dio o immaginando che sia una invenzione, una favola antica dei popoli sprovveduti del passato. Invece Dio si manifesta, per chi vuole vederlo, nel dimostrare tutta la pochezza dell'uomo, persino difronte a dei microscopici virus.
Devo dire che questo virus ha colpito un pò chiunque, andando oltre ogni previsione, io vivo in zona rossa e a malapena ieri sono riuscito a recarmi in campagna, dopo 20 giorni di eremitaggio, in casa, nel mio paese. Situazione che ha del sorprendente, e siamo solo al primo dei castighi divini. Confermo i consigli che avevo dato a suo tempo, però come già si è visto in questa occasione sono consigli generali, perchè poi nella realtà locale può capitare di tutto, anche quello che si riteneva molto molto lontano dal verosimile, per esperienza, per storia, e per logica.
Saluti a te Nicola e buona Pasqua.

Remox
Remox
4 anni fa

Auguro a tutti i lettori del blog e le loro famiglie una Santa Pasqua di preparazione e rinnovamento.
Grazie.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Buona Pasqua a tutti (buona pasquetta non lo dico, sennò rischio il linciaggio)

E per l'occasione ….
https://www.youtube.com/watch?v=2yHvOcP7xG4

Soprattutto per chi ama la "punteggiatura", che ne faccia buon pro. ^_^

Domenico
Domenico
4 anni fa

Buona Pasqua anche da parte mia,con la speranza per tutti di rinascere dopo tanta sofferenza e tanta ansietà. Una Quaresima questa che ricorderemo a lungo, di passione generale e di privazioni. Confidiamo in Dio che vi porrà fine, e intanto offriamo le nostre sofferenze per la salvezza di tutte le anime

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Buona Pasqua a tutti

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Nel frattempo si è consumato il tradimento del popolo italiano con l’accordo sul MES……pende una spada di Damocle sulla testa del Movimento 5 Stelle…….

MES, LA "CAPORETTO" DI GUALTIERI: COSÌ HA FALLITO SU TUTTA LA LINEA

Il governo aveva detto "no al Mes e sì agli eurobond". Ma l'accordo siglato all'Eurogruppo prevede l'esatto opposto

“GUALTIERI DIFENDE L'ACCORDO MA NON CITA L'ARTICOLO 16”

……..Peccato che il diavolo, come al solito, sia nei dettagli, cioè nel punto 16 dell'accordo siglato all'Eurogruppo: "La linea di credito sarà disponibile fino alla fine della crisi COVID-19. Successivamente, gli Stati membri dell'Eurozona si impegneranno a rafforzare i fondamentali economici e finanziari, coerentemente con il quadro di coordinamento e monitoraggio economico e fiscale dell'UE, inclusa l'eventuale flessibilità applicata dalle istituzioni UE competenti". In buona sostanza, terminata l'emergenza sanitaria, il Mes – a cui l'Italia dovrà accedere per far fronte alla crisi – può decidere che devono cambiare anche le condizionalità. E non sarà uno scherzo. Questo è ciò che prevedono i trattati, che non sono stati modificati. ALTRO CHE "NIENTE CONDIZIONALITÀ" O GRANDE SUCCESSO.
GUALTIERI HA FIRMATO LA RESA. CHE FARÀ ORA IL PREMIER GIUSEPPE CONTE?

https://www.ilgiornale.it/news/politica/caporetto-roberto-gualtieri-alleurogruppo-1852467.html

IL FALLIMENTO DEGLI "EUROPEISTI": COSÌ CONTE E PD SI SONO ARRESI

L'Italia esce sconfitta dall'Eurogruppo, umiliata da Merkel e Rutte. Ma gli europeisti nostrani festeggiano lo stesso

….

“ECCO PERCHÉ L'ITALIA ESCE SCONFITTA DALL'EUROGRUPPO”
…..Come nota l'Huffington Post, infatti, è vero che nel documento dell’Eurogruppo si prevede "come unico requisito di accesso alla linea di credito, l’utilizzo delle risorse per finanziare i costi direttamente o indirettamente relativi alla Sanità, alle cure e alla prevenzione dovuti al Covid-19". Ma è scritto anche che: "Le norme del Trattato Mes devono essere seguite" e "dopo [la fine dell’emergenza Covid-19], lo Stato membro [coinvolto nel programma] rimane impegnato a rafforzare i suoi fondamentali economici e finanziari, in coerenza con il quadro di coordinamento e di sorveglianza economica e di finanza pubblica dell’Ue".
DI FATTO, VUOL DIRE CHE LA TROIKA ARRIVA APPENA TERMINA LA CRISI SANITARIA. E SARANNO APPLICATE MISURE DI AUSTERITY A UN PAESE GIÀ IN GINOCCHIO…..

…… L'Italia ha perso su ogni fronte, ma gli europeisti, ciechi, sembrano non accorgersene.

https://www.ilgiornale.it/news/politica/eurogruppo-fallimento-degli-europeisti-1852576.html

……..Chi meglio di Varoufakis(ex ministro delle finanze in Grecia) che si era opposto alla resa della Grecia può descrivere questo momento?

“Eccoci qui: Italia e gli altri piegati. Hanno accettato i prestiti del Mes che porteranno a austerità stringente il prossimo anno, pietosi prestiti per le imprese della Bei, uno pseudo schema federale di assicurazione sulla disoccupazione, più qualche briciola di filantropia. In cambio si sono impegnati a depressione permanente”.
— Yanis Varoufakis (@yanisvaroufakis) April 9, 2020

Si depressione permanente, maledetti vigliacchi!

“I prestiti del MES senza condizionalità sono una bufala elaborata e ispirata dalla Merkel: certo, prendi miliardi di nuovi prestiti senza condizioni. Ma poi, l’anno prossimo, Bruxelles ‘noterà’ che il tuo debito/PIL è salito alle stelle e richiederà, ex post, un’austerità gigantesca e catastrofica”.
— Yanis Varoufakis (@yanisvaroufakis) April 9, 2020

Maledetta Europa!…….

….. Ora la parola alla storia, la storia la fanno gli italiani e non un manipolo di speculatori politici nascosti a Bruxelles, un manipolo di mafiosi che specula sulla pelle dei popoli europei.

https://icebergfinanza.finanza.com/2020/04/10/mes-coronabond-gualtieri-caporetto/

HDC
HDC
4 anni fa

Articolo scritto nel 2011.
Attendo una vostra opinione.

http://www.ilcambiamento.it/articoli/olanda_virus_letale_creato_laboratorio

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

GLI SCIENZIATI MUTANO L'INFLUENZA AVIARIA PER RENDERLA PIÙ CONTAGIOSA, MA I CRITICI SOSTENGONO CHE L'ARMA BIOLOGICA DEVE ESSERE TENUTA SEGRETA

• Solo cinque modifiche al H5N1 lo rendono più contagioso

• La versione contagiosa dell'influenza aviaria potrebbe causare una pandemia

• Gli scienziati si dividono sul fatto che i risultati possano essere pubblicati

Articolo del 18 novembre 2011

…. Ma in questo caso, molti esperti affermano che la ricerca dovrebbe essere soppressa, nel caso in cui il nuovo virus "ottimizzato" venga utilizzato come arma biologica.
Una versione più contagiosa di H5N1 potrebbe essere un'arma terribile nelle mani dei terroristi.
Il lavoro di Fouchier è ora esaminato da un comitato americano chiamato National Science Advisory Board for Biosecurity, afferma NPR.

Gli esperti di bioterrorismo sono sbalorditi dall'idea che la ricerca venga pubblicata.

"È una cattiva idea per gli scienziati trasformare un virus letale in un virus letale e altamente contagioso", afferma il dott. Thomas Inglesby, direttore del Center for Biosecurity dell'Università di Pittsburgh. ………

https://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2063326/Scientists-mutate-bird-flu-make-MORE-contagious–critics-claim-bioweapon-kept-secret.html

Sono sbalordito anche io, ed inoltre la particella virale pubblicata su tale articolo, sembra molto simile se non identica, al COVID-19.

Tempo che sia sfuggito qualcosa nei laboratori governativi, per errore, e non solo in Cina…..

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Un Augurio di una Buona Santa Pasqua a tutti voi e ai vostri familiari.

Nicolò98

Pierpaolo
Pierpaolo
4 anni fa

@ rispondo/commento a Nicola_Z : chiedo venia e chiedo a Remox di sistemare la risposta al punto giusto, grazie Remox ! 🙂

O MES o Eurobond, l'idea di Europa "idilliaca" che ci hanno voluto inculcare negli ultimi 10 anni/15 ne esce distrutta : che piaccia o no…insomma è questo che aleggia tra le chiacchiere "in fila" tra il popolino (me compreso).

Il mainstream mediatico, soprattutto quello televisivo – consapevolmente o inconsapevolmente – si è fatto un clamoroso autogol nelle ultime settimane. E' impossibile non accorgersi di ciò.
L'idea di "stati uniti d'Europa" è la cosa quanto più lontana e bizzarra dal "sentimento" del popolo italiano…per lo meno in questo momento.

Difficilmente gli Italiani dimenticheranno, anche i così detti europeisti (del popolino) convinti…. e penso proprio che alle prossime elezioni, di qualsiasi tipo esse saranno, i partiti pro-europa saranno irrimediabilmente e sontuosamente fanculizzati.

cosa questo poi comporti…mbè, la storia ci ha dato tante lezioni al riguardo : intelligenti pauca.

Sombrero
Sombrero
4 anni fa

Auguri di Buona Pasqua a tutti!

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Oggi diventa difficile concentrarsi solo sulla Via Crucis.E' tutta una Via Crucis.Chi vuol capire meglio come stanno le cose,si ascolti questo Bagani finalmente piu' "politico" e meno "tecnico",interessantissimo,ma con una premessa importantissima:c'e' un punto su cui tecnica e politica coincidono ed e' proprio il MES. Infatti il MES,firmato nel maggio 2012,(che non sono riusciti a modificare in peggio,nei mesi scorsi, a causa del coronavirus,quindi vale quello del 2012,senza riforma peggiorativa)e' uno strumento destinato ad aiutare gli Stati i cui titoli finanziari non vengono piu' comprati dai mercati.Non c'entra niente con le risorse destinate al rilancio dell'economia in emergenza internazionale.L'Italia se emette titoli se li vede comprare eccome,sia da italiani sia da esteri sia da…Trump.Conte fa manfrina con gli eurobond per salvare la faccia coi cittadini e il sedere coi potenti ,sapendo che tanto fra poco perde la sua carica.Andate a prenderlo,insieme a Grillo,Gualtieri e..e…etc. e festeggiatelo ,anche se sono tutti traditori immondi,che tanto viene Pasqua.Non c'e' perdono per chi non si pente,ma la festa e' la festa.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

“La strada sarà breve per il re, come l’attraversare della famosa piazza.”

3.790 – 16/3/2013

Forse la Madonna si riferisce alla Via Crucis di questa sera in cui il Papa attraverserà in solitudine una Piazza San Pietro completamente deserta.

Da qui a poco potrebbe succedere qualcosa alla sua persona o alla sua figura di Papa.

Intanto mi unisco con voi in preghiera in queste ore dolorose amici e fratelli nella fede.

Teofilo

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'accentuarsi di una tendenza,anticipa i crolli.Questo Pastore idolo,é di fatto sempre piu' idolo.Non se lo sarebbe immaginato,forse non l'avrebbe neanche voluto,ma piu' che passeggiare per Roma in solitaria,celebrare sotto la pioggia in solitaria,e ora fare la Via Crucis in solitaria… Troppo risalto,specie per un Papa che non si risparmia comparsate di ogni genere,tipo quella televisiva in cui sostiene Greta(sbagliando anche li') e fa cenno con la mano che "Il tempo stringe". 😉 I fedeli potrebbero rispondergli stringendo le sole dita di una mano,tanto per essere esplicito: e non solo a lui,ma a molti altri in Italia e nel mondo,ecclesiastici e no.Io credo che a questo punto,anche se in se' stesso si sente indegno di tanta esposizione,non basta.Credo che forse Dio lo esponga cosi' a mo' di castigo,e di assecondamento ironico,suo e non solo suo,ma anche di tutti gli altri "macellai".

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bruno Forte, ho detto tutto.

Avvoltoio
Avvoltoio
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

🙁

Avvoltoio
Avvoltoio
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusa Remox perchè Bruno Forte? mi sono perso qualcosa? Puoi spiegarmi. Grazie

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Al di là delle spiegazioni una cosa è certa: al Signore son cadute letteralmente le braccia ovvero la pazienza Gli è giunta al limite. P.Riesz_

Ykupoku
Ykupoku
4 anni fa

Auguri di una Santa Pasqua a tutti voi.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Siamo nel momento della resurrezione un chiarimento sulla discesa negli inferi di Gesù e sull'esistenza del limbo per i bambini MORTI PRIMA DEL BATTEZZO

http://rosarioonline.altervista.org/libri/la%20mistica%20citta%20di%20Dio/index.php?dn=6-25

discendeva al limbo per liberare i padri che vi erano trattenuti, dal primo retto morto nel mondo aspettando la venuta del Redentore universale. Per spiegare questo mistero, che è uno degli articoli del credo circa la santissima umanità del Verbo, mi è sembrato bene far intendere ciò che mi è stato rivelato intorno a quel carcere sotterraneo e alla sua ubicazione. Informo, dunque, che il nostro pianeta da una superficie all'altra ha un diametro di duemilacinquecentodue leghe, milleduecentocinquantuno sino alla metà; la circonferenza si deve misurare in rapporto a questo. Al centro, come nel cuore della terra, sta l'inferno, una spelonca o un caos contenente molte stanze buie con supplizi diversi, tutti terribili e spaventosi, che formano un globo simile a una brocca immensa con una bocca o entrata molto larga e spaziosa. In questa orribile fossa di confusione e di tormenti stanno i demoni e tutti i dannati, e vi rimarranno per tutta l'eternità', finché Dio sarà Dio, perché laggiù non vi è scampo.

1460. Da un lato degli inferi c'è il purgatorio, dove le anime dei giusti si purificano, se in questa vita non hanno finito di pagare per le loro mancanze e non ne sono usciti così puliti e senza difetti da poter raggiungere subito la contemplazione dell'Altissimo. Questa caverna è ampia, ma molto meno dell'inferno, alla quale non è collegata, quantunque anche in essa vi siano duri castighi. Dal lato opposto sta il limbo, diviso in due antri: uno è per i piccoli deceduti prima del battesimo con il solo peccato originale, senza atti buoni o cattivi del proprio arbitrio; l'altro serviva per farvi sostare gli uomini dopo l'espiazione del male commesso, perché non potevano essere ammessi in paradiso né esultare nel Signore finché non fossero stati salvati e non fosse stato aperto l'ingresso che la trasgressione di Adamo aveva chiuso. Il limbo è ancora meno vasto, non comunica con l'inferno e non ha pene come il purgatorio, perché vi si perveniva da esso dopo averle già scontate, avendo come unico danno quello di non poter godere del sommo Bene. Vi si trovavano tutti coloro che erano periti in stato di grazia dal principio fino alla crocifissione di Gesù. In questo luogo si recò la sua anima santissima con la divinità, quando diciamo che scese agli inferi; con tale nome, infatti, si designano tutte le parti che stanno nelle profondità, anche se nel linguaggio comune lo riferiamo all'inferno, perché questo è il significato più noto, come parlando di cielo ordinariamente pensiamo all'empireo, dove stanno e staranno sempre gli eletti, e perché il limbo e il purgatorio hanno queste denominazioni particolari. Dopo il giudizio finale saranno abitati solo il cielo e l'inferno, perché il purgatorio non sarà più necessario e dal limbo i bambini devono ancora trasferirsi in un'altra dimora.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Scusate l'errore, bambini morti prima del battesimo

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Santa Pasqua, a tutti. Che il Cristo Risorto, ci doni la sua grazia divina, e la sua misericordia, per liberarci dal maligno e da ogni male!

HDC
HDC
4 anni fa

Buona Pasqua a tutti voi, anche se non è stato celebrato il Resurrexit. Oggi le tenebre hanno perso la loro battaglia, anche se non lo comprendono ancora. Liberaci Signore da queste catene che opprimono le nostre radici spirituali. Possa il Salvatore Gesù Cristo concedere pace ai suoi fedeli in questo duro momento di prova, dove la famiglia si trova sotto attacco diabolico a causa della solitudine forzata. Possa il Dio della Verità Eterna cancellare ogni iniquità che stanno progettando, elevando gli umili e abbassando i potenti. Sia fatta sempre la sua volontà, amen.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Pasqua di Resurrezione.La morte non e' l'atto finale,e lo sappiamo.Ma:Adamo ed Eva se la sono meritata subito col peccato originale,o Dio gliel'ha assegnata come atto preventivo,a prescindere,e cosi' a ciascuno dei loro discendenti e alla natura ? Il fatto che fossero stati avvertiti,di per se' non significa che l'abbiano scelta e voluta:mi limito a questo,perche' non sono dotto in materia per sapere cosa ne pensarono i Padri e i Dottori con le informazioni in loro possesso.Certo il suicidio e'considerato in teologia morale piu' grave dell'omicidio,allo stesso modo con cui le buoni madre sicule di un tempo dicevano(e se ne prendano la responsabilita' davanti all'odierno" Ministero della Verita'),che meglio un figlio assassino che…Dio tolse ai progenitori la possibilita' di nutrirsi dei frutti dell'albero della vita,che da' l'immortalita'.Dio istituisce il Matrimonio per Adamo ed Eva,in previsione della sua forma completa in Cristo e nel sacramento Eucaristico.Dio protegge la vita di Caino.Etc. Giorni fa ho visto un video,non di religione,ma non so ritrovarlo,che spiegava bene ,a posteriori,le modalita' storiche in cui si realizzo' la riconosciuta profezia di Benson fatta nel libro "Padrone del mondo".Cioe' che la tanto attesa eta' dell'oro,che pareva scontato dovesse arrivare nel secolo XX,non arrivo' se non molto acciaccata.Fino a meta' e oltre il secolo XIX,cioe' l'800,le attese frementi erano escatologiche,sia da parte dei cattolici che dei massoni.Infatti i massoni si diedero molto da fare.Alcuni libri di Martinengo editore ne danno evidenza.Poi si calmarono,ma il progresso scientifico,tecnologico,e lo stesso ridursi delle esasperate attese ed esaltazioni religiose e parareligiose,confliggenti tra lorofacevano pensare a un XX secolo splendido.(segue)

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Non fu cosi' e oggi molto piu' dei nostri padri e nonni conosciamo tutta la storia,a partire dalla I mondiale che pose fine alla "belle époque".Il punto e':e' Dio che ci ha messo il bastone tra le ruote a inizio secolo scorso?A scopo preventivo?La domanda non e' peregrina e ha conseguenze sul modo d'interpretare presente e futuro prossimo.Alla Piccarreta Gesu' disse aver permesso la prima guerra mondiale perche' senno' molta parte della gioventu' sarebbe marcita nei suoi peccati.Testuale: non ho letto direttamente dalla Piccarreta,non ho conservato il link che riportava queste parole,ma era credibile.In questa ottica,si potrebbe leggere tutto il XXI secolo,cioe' quello finito 20 anni fa e l'inizio dell'attuale terzo millennio in corso.Fra tanti sacerdoti che si stracciano le vesti un giorno si' e l'altro pure,e passano le giornate su Gloria.tv impegnati in quest'attivita';in mezzo ai catastrofisti convinti che l'Umanita' ,sia L'Europa sia l'intero mondo nel secolo scorso e attualmente non abbia fatto altro che ballare sul Titanic.Ma quale Titanic?Abbiamo sempre lottato,i nonni,i padri e noi,altro che balle.Con minacce all'orizzonte,e cambiamenti da cui non farsi travolgere.Altro che balle.Certamente,se Gesu' ha messo in preventivo che in un secolo d'oro saremmo marciti nei nostri peccati,ha fatto bene a permettere la FED,le guerre mondiali,il sionismo,il bolscevismo,il nazismo,l'omicidio di JFK e tutto il resto fino ai nostri giorni,UE compresa.Anzi Troika.(Il mio animo volgare e offensivo mi fa preferire Troika).In fondo Gesu' un po' fa cosi' anche alle nostre vite e vicende individuali.Guai se tutto andasse a meraviglia.Ancor piu' lo fa coi santi e i mistici e molti veggenti.Normale:vino nuovo solo in otri nuovi.L'ha detto.Senno' spacca tutto e si perde.Sappiamo perfino,dalle profezie, che anche dopo tutta questa Tribolazione,bastera' una generazione per tornare a sporcarci.Di questo ne discutemmo e su questo polemizzammo sotto Natale scorso,a proposito di anticristo precursore o finale.La conclusione a cui voglio arrivare e':non dobbiamo sentirci ne' troppo peccatori,mostri peggiori del tempo del diluvio,meritevoli di essere sterminati,cosi' da ripiegarci solo su sacco e cenere come i niniviti,anche se qualche Ninive potra' essere distrutta,e rinunciare a partecipare alla vicende storiche e politiche odierne,ne' dobbiamo credere che il problema siano solo i criminali a piede liberal che ci condizionano sempre piu' da oltre 1 secolo( e molto prima).Dato che non siamo ne' santi ne' demoni non dobbiamo credere e illuderci di risolvere tutto facendo un sorriso ai nostri nemici dichiarati,che vogliono strozzarci tra deflazione e iperinflazione da scarsita' di merci,vaccini,marchio della bestia e reddito universale,ne'dobbiamo di fatto restare passivi stracciando le vesti della nostra presunta impotenza.Dobbiamo invece fare la storia,proprio perche' non siamo ne' angeli ne' demoni.Come?Facendo i serii,credenti o laici che siamo,e il resto viene da se'.Questo perche' l'attacco non e' solo contro la fede,ma contro la ragione.Non solo contro Roma,ma contro l'uomo.Con Dio si vince anche in minoranza:ma dobbiamo provarci a verificare se Dio vuole cosi' e se considera negativamente la nostra "pazienza".Non chiede a tutti le stesse cose,ma a tutti chiede di non tradire se' stessi e i suoi.O santi,truppe scelte formate dalla Madonna, o semplici uomini,ma con la loro dignita'.Suicidi ,no,e "arretusi", o come si dice in siciliano,nemmeno.Nemmeno pulcinella che fanno ammoina,anche con se' stessi.Nemmeno quaquaraqua.Uomini o mezzi uomini sarebbe forse gia' sufficiente,tanta e' la follia perduta dei nostri nemici.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

pende una spada di Damocle sulla testa del Movimento 5 Stelle……

Ue, Vox Italia: "Mes pericolo mortale. Il bluff reggerà ancora due mesi"

Intervista di Affaritaliani.it a Francesco Toscano, presidente di Vox Italia

……

Cosa pensa di ciò che sta facendo il governo per affrontare la crisi?

Conte si sta rivelando bravo a mascherare con la retorica comunicativa il totale fallimento del suo governo. La crisi sanitaria si è già trasformata in crisi economica e presto rischia di sfociare in una crisi dell'ordine pubblico. La gente chiusa in casa ascolta il Presidente del Consiglio che spara cifre ingenti presumibilmente mobilitate per rispondere alla crisi, quando in realtà il nostro ministro dell'Economia va in giro per l'Europa a mendicare qualche spicciolo da restituire poi con gli interessi. Il bluff può reggere ancora per un paio di mesi al massimo, ma poi cadrà inevitabilmente con conseguenze gravi e oggi non del tutto prevedibili.

Il M5S ha tradito i suoi elettori?

Il M5S è stato il più grande e riuscito esperimento di raggiro politico di massa mai realizzato nella storia politica di tutto l'Occidente. Un Movimento nato in teoria per abbattere il vecchio sistema e rinverdire il furore rivoluzionario di Rousseau e soci che finisce invece per blindare in Italia il Pd e in Europa Merkel e Von der Leyen. Un po' come se Robespierre avesse infine deciso di fare un governo di larghe intese con Luigi XVI o Lenin di entrare in un gabinetto presieduto da uno dei Romanov. Una barzelletta. E infatti il Movimento è stato per l'appunto fondato da un barzellettiere di successo. C'è una logica in questa follia.
…….

https://www.affaritaliani.it/politica/ue-vox-italia-mes-pericolo-mortale-il-bluff-reggera-ancora-due-mesi-665542.html?refresh_ce

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Se non sbaglio il M5S è stato fondato da un massone con la faccia di un comico per attirare le sardine italiote; di cosa vi meravigliate oggi? P.Riesz_

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Una possibile evoluzione simile agli scenari da sempre descritti:

http://corvide.blogspot.com/2020/03/covid-sitrep-cosa-succede-dopo-lepidemia.html#more

COVID SITREP: Cosa succede dopo l'epidemia?

COSUCCE CERTE
siamo al 31 Marzo 2020, e come anche i sassi sanno:
La situazione economica, a partire dal 2008, e' stata pessima, tenuta a galla solo dalla finanziarizzazione del debito
L'influenza COVID19 ha fermato le economie di tutto il mondo, fungendo da scintilla nella polveriera
La EU si sta sfaldando sotto la prova della crisi epidemica
Russia, Cina e Cuba mandano aiuti
il COVID sara' usato viene attualmente usato come scusa per imporre un regime di controllo totale sulla popolazione
Vi sono i primi saccheggi in Sud Italia con i Servizi segreti che lanciano l'allarme.
COSUCCE CHE DIVENTANO CHIARE

da anni ripetiamo le seguenti cose, che stanno diventando evidenti in questi giorni
a partire da gennaio del 2020, con l'omicidio di Qasem Soleimani, le crisi si sono stranamente accelerate, questo dipende dal fatto che i tempi sono ormai strettissimi
Il COVID19 e' parte della guerra asimmetrica (guerra commerciale, rivoluzione colorata a Hong Kong) contro la Cina, che ora inizia a reagire, come spiega Pepe Escobar
La politica aggressiva degli USA sta portando le potenze Europee a cercare una loro indipendenza
Un collasso economico globale (la FED stima una disoccupazione fino al 32% negli USA) porterà a violente rivolte (non rivoluzioni). Le prime rivolte, marce della fame e saccheggi ebbero luogo nel 1931, circa 18 mesi dopo il crash del 1929.Nel 1932 era disoccupata il 33% di tutta la forza lavorativa tedesca.
I militari di tutto il mondo si preparano a imporre la legge marziale per reprimere violentemente i cittadini disperati. Negli USA e in Israele si sono gia' attivati i piani per la Continuita' di Governo (COG)
l'impossibilità di cambiare le cose dall'esterno, portera' una parte della popolazione a chiedere il benevolente aiuto di potenze esterne ( Russia)

COSE IMPENSABILI (PER ORA)
Abbiamo anche scritto di cose, che ancora oggi sembrano impensabili, ma che presto diverranno inevitabili
Una guerra civile scoppiera' negli Stati Uniti intorno alla frattura 'Destra Bianca Evangelica' contro 'Sinistra Colorata Mondialista'
All'inizio della primavera del 2021, l'Europa si troverà nella peggiore crisi economica dalla grande depressione all'inizio degli anni '30.
Una grande guerra (convenzionale con uso di alcune armi nucleari) sta venendo attivamente preparata dalla NATO.
per scoppiare in Europa, con la Russia che interviene a "liberare" i cittadini Europei dalla tirannia del NWO
La guerra non sarà vinta da nessuno dei partecipanti, in quanto un catastrofico Evento "naturale" cambierà tutto

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Corvide segue la logica della storia e pure la storia segue la logica, ma deve prima obbedire ai propri capricci. P.Riesz_

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

https://benedettoxviblog.wordpress.com/2020/04/12/dalle-pagine-del-giornale-della-cei-avvenire-arriva-linvito-a-gettare-le-basi-di-un-nuovo-ordine-mondiale-che-da-sempre-e-la-parola-dordine-della-massoneria/

DALLE PAGINE DEL GIORNALE DELLA CEI, “AVVENIRE”, ARRIVA L’INVITO A GETTARE LE BASI DI UN “NUOVO ORDINE MONDIALE”, CHE DA SEMPRE E’ LA PAROLA D’ORDINE DELLA MASSONERIA

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

http://youtu.be/ttr7B-Nni28

Non bastano i segni distintivi che stanno accadendo.

Share This