I “SENTIERI” ITALICI DELLA PESTE

scritto da Remox
13 · Apr · 2020

I “SENTIERI” ITALICI DELLA PESTE

Nei precedenti
articoli ho cercato di dimostrare come l’epidemia da coronavirus fosse
rintracciabile nelle quartine degli ultimi Rami applicando l’estrapolazione dei
versi di quartine consecutive della stessa Centuria, legate ad una quartina
chiamante in cui si fa riferimento alla peste, ed evidenziando come al fianco
dell’epidemia emergano altre emergenze: la carestia (crisi economica), i
problemi legati all’Inghilterra, i problemi legati alla Chiesa e quelli legati
agli scontri civili e militari.

Abbiamo quindi, riassumendo,
ottenuto i seguenti risultati (in sintesi):

“a causa di una forte peste in gran numero saranno
condannati a morire soffocati”, “destino di gran calamità per
l’Italia, dal Milanese al Meridione”, 
“e la fame sarà universale”
(237, 265, 167)

“Pavia, Verona, Vicenza, i paesi sul Po, Saragozza…
una gran peste verrà in Italia, vicini i soccorsi, ma ben lontani i
rimedi”
(375)

“morte e malattia, raffreddori alle giovani, dalle testa
agli occhi, alla malora i mercanti della terra, poco vino, semi, frutti,
olio…guerra”
(Pr.
130)

“il sano(!) in rivolta nel sangue, niente accordi,
abbondanza di peste, scarsità di tutto. I capi, fuggiti, catturati e
morti”
(Pr. 79)

“tornano furiose sedizioni per il grano, folle si
ammassano in città”
(Estratto Acrostico Ramo III del 2000)

“i popoli insorgeranno contro i loro re”, “I
regni lasciati in mano a prudenti incapaci”, “il popolo passerà
all’offensiva”
(Pr.
95, 295, 623)

“la gran dama anziana scenderà dall’alto luogo, il
sangue del giusto a Londra farà difetto, la piaga delle peste farà peggio del
nemico, guerra fra Corinto ad Efeso”
(250, 251, 252, 253)

Una quartina molto
interessante da analizzare è stata la 375 che ci ha permesso fra le varie cose
di risalire ad altri scritti nostradamici che già avevamo visto in riferimento
alla dedica al papa Pio IV.

Questi scritti che
sembrano enunciare una serie di eventi apocalittici che avverranno durante un
settennio ci propongono anche una riflessione teologica sull’esistenza del
castigo di Dio, la sua origine e il suo rimedio.

L’elenco delle città
della 375 che troviamo replicato nel Pronostico e che comprende anche regni e
nazioni è il seguente:

“Bretagna, Alemannia,
India, Inghilterra, Napoli, Firenze, Imola, Capua, Ferrara, Vicenza, Verona,
Pavia, Cracovia, Marsiglia, Saragozza”

Da questo elenco sono
estrapolate in serie le città italiane nelle quartine 375 e 374, quest’ultima
ordinata nel Ramo XX del ‘900:

375

Pau (PAV.), Veronne, Vincence,
Sarragousse,

De glaisves loings terroirs de sang
humides;

Peste si grande viendra a la grand
gousse,

Proches secours bien loing le remedes.

375

Po (Pavia), Verona, Vicenza,
Saragozza,

Terre bagnate dal sangue di spade
lontane;

Una grande peste verrà alla gran
“gousse”,

Vicini i soccorsi e ben lontani i
rimedi.

374

Naples, Florence, Fauence, &
Imole,

Seront en termes de telle facherie,

Que pour complaire aux malheureux de Nolle

Plainct d’auoir faict à son chef moquerie.

374

Napoli, Firenze, Faenza e Imola,

Saranno in termini di tale ambascia,

Che per soccorrere i malcapitati del
Nolano,

D’aver deriso il proprio capo faran
penitenza.

L’elenco delle città
tuttavia è rintracciabile anche nei testi di Charles Estienne in cui illustra i
sentieri verso vari luoghi dell’Europa e del Mediterraneo. Nello specifico i
sentieri per Loreto e quelli che da Venezia, passando per Loreto, giungono a
Napoli.

Nel pronostico le
città vedono negli ultimi tre anni del settennio una grande crisi dove la
politica fallirà e vi saranno rivolte.

Nella 375 vediamo un
chiaro riferimento alla peste.

Nella 374 si parla di
angustie e di necessità di soccorrere il Nolano.

Non sappiamo in questo
caso a quale specifico pericolo si faccia riferimento, ma non possiamo escludere
che c’entri anche l’epidemia. Al momento al Sud è sotto controllo, tuttavia
persistono campanelli di allarme.

Fra questi si può
citare ad esempio la “zona rossa” di Lauro di Nola, in Irpinia.

Inoltre il terzo verso
della 374 replica di fatto il quarto della 375 dove si parla di soccorsi da
prestare.

Emerge quindi un
triplo legame fra le quartine dove si citano città estratte da una stessa
lista, dove si parla di soccorsi da prestare e dove i numeri di quartina sono
consecutivi.

E’ possibile allora
provare ad estendere l’analisi alle quartine vicine per vedere cosa viene
fuori.

Il risultato è il
seguente:

372

Le bon vieillard tout vif enseuely,

Pres du grand fleuue par fausse soupçon:

Le nouueau vieux de richesse ennobly,

Prins à chemin tout l’or de la rançon.

372

Il buon vegliardo sepolto ben vivo,

Nei pressi di un gran fiume per
falso sospetto:

Il nuovo vecchio di ricchezza
nobilitato,

Preso al cammino tutto l’oro del
riscatto.

373

Quand dans le regne paruiendra le boiteux,

Competiteur aura proche bastard:

Luy & le regne viendront si fort roigneux,

Qu’ains qu’il guerisse son faict sera bien tard.

373

Quando nel regno giungerà lo
sciancato,

Avrà come competitore vicino un
bastardo:

Lui e il regno verranno ben presto alla
rovina,

E quand’egli guarirà sarà ormai ben
tardi.

Se volessimo ricercare
a prima mano un senso da legare alla 374 e alla 375 dovremmo constatare che in
entrambe le quartine emergono due figure fra loro contrapposte. Nella 372 un
buon vegliardo sostituito da un nuovo vecchio. Con questi termini si vuole
sottolineare che si sta parlando di persone che hanno autorità al di là dell’età
anagrafica. Il pensiero va subito ai due papi, anche per la citazione del “gran
fiume”, il Tevere.

Nella 373 sono fra
loro contrapposti lo “sciancato” e il “bastardo”, ovvero un figlio illegittimo poiché
di stesso padre, ma madre diversa. Questa quartina è ispirata alle vicende dell’Antica
Sparta e alla contesa al trono di Agide II fra il figlio illegittimo Leotichida
e il fratello del re, zoppo, Agesilao.

Anche qui non si può
non notare come “lo sciancato” si possa riferire all’attuale papa che soffre di
un noto problema alla gamba.

Nella 372 il
riferimento ad un buon vegliardo “sepolto vivo” e sostituito da un nuovo
vecchio fa altresì pensare alle dimissioni di Benedetto XVI e a quanto avvenuto
in seguito con il suo eremitaggio in Vaticano.

Vediamo le quartine in
seguito:

372

Le bon vieillard tout vif enseuely,

Pres du grand fleuue par fausse soupçon:

Le nouueau vieux de richesse ennobly,

Prins à chemin
tout l’or de
la rançon.

373

Quand dans le regne paruiendra le boiteux,

Competiteur aura proche bastard:

Luy & le regne viendront si fort roigneux,

Qu’ains qu’il guerisse son faict sera bien tard.

374

Naples, Florence, Fauence,
& Imole
,

Seront en termes de telle facherie,

Que pour complaire aux malheureux de Nolle

Plainct d’auoir faict à son chef moquerie.

375

Pau (PAV.), Veronne,
Vincence, Sarragousse,

De glaisves loings terroirs de sang
humides;

Peste si grande viendra a la grand
gousse,

Proches secours bien loing le remedes.

In questo caso i
legami in effetti non sono tanto nella ripetizione di parole uguali, ma nelle
ripetizioni di uguale senso: fra la 372 e la 373 la contrapposizione fra due
personaggi di autorità. Fra la 374 e la 375 le città della stessa lista (oltre
che i soccorsi da prestare) e fra la 373 e la 374 la rovina di un regno e di
una città.

Ho poi evidenziato una
parte del quarto verso della 372 perché a mio avviso fornisce un vero e proprio
indizio di ricerca che rimanda al testo di Estienne:

“Prins a chemin tout l’or de” si può tramutare in “tout prins a chemin de l’or” che rimanda
al “chemin de Notre Dame de Lorette” dove Notre Dame richiama lo stesso
Nostradamus.

Come a dire “tutto è
stato preso dal sentiero che conduce a Loreto”.

E infatti si può
provare la congiunzione degli indizi in questo modo:

Le bon
vieillard tout vif enseuely pres du grand fleuue,

Quand
dans le regne paruiendra le boiteux

Naples,
Florence, Fauence, & Imole, Nolle, Pau (PAV.), Veronne, Vincence,

Seront
en termes de telle facherie

Peste si grande viendra, proches secours bien loing le remedes.

Il
buon vegliardo sepolto ben vivo nei pressi di un gran fiume,

Quando
al regno giungerà lo sciancato;

Le
città della contrada italica saranno in grande ambascia;

Una
gran peste verrà, vicini i soccorsi, ma ben lontani i rimedi.

Anche in questo caso si può vedere che senza fare troppe congetture, ma
letteralmente leggendo i versi, si possa comporre dalle quartine citate un’ampia
descrizione del tempo che si sta vivendo.

Questa descrizione non aggiunge dettagli a quanto già detto sull’epidemia
che ha colpito l’Italia, ma contestualizza, se vogliamo cronologicamente, il
fatto che avverrà quando un buon vegliardo sarà sepolto ancora vivo e uno
sciancato giungerà al regno. Siamo cioè in presenza dei due papi: Benedetto
XVI, il buon vegliardo, ritirato in eremitaggio in Vaticano “come un
prigioniero” mentre il successore, Francesco, zoppicando guida la Chiesa, il
regno.

Una zoppia che non è solo fisica, ma anche spirituale considerando il
disordine ecclesiale. E che, continuando con la 373, sembra portare ad una
rognosa rovina lo stesso regno e se mai verrà una cura, come detto al quarto
verso, sarà comunque ormai troppo tardi.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
89 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
HDC
HDC
4 anni fa

Questo nuovo articolo, in particolare nella sua parte finale, si aggancia ad un video che ho visto proprio oggi pomeriggio. Sono sconvolto dalla contemporaneità del tuo pensiero e dalle parole che ho ascoltato. Per comprendere le mie parole guarda cosa dice tra il minuto 43:15 e il minuto 45:55: http://youtu.be/CNHZ1MD565Y?t=2595

Giusto per sdrammatizzare: http://youtu.be/wj7X5MshNZI?t=580

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

https://www.maurizioblondet.it/profezia-per-la-russia/

Poco prima dell’arrivo dell’Anticristo, le chiese chiuse saranno riparate, arredate non solo all’esterno ma anche all’interno …

E vedete come tutto questo è abilmente preparato? Tutte le chiese saranno nel massimo splendore di sempre, ma non vi sarà permesso di entrarvi…”

San Lorenzo di Chernigov

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Preciso e diretto. Hai ragione Remix, non occorre neanche farci congetture. È fin troppo palese la corrispondenza.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

I flagelli non finiscono solo con il Coronavirus purtroppo……Dio mio abbi pietà di noi e del mondo intero! Adesso è riapparso anche il mostro ebola, con una letalità "mostruosa"…..

AFRICA – IL CONGO RIPIOMBA NEL DOPPIO INCUBO EBOLA-CORONAVIRUS

Nella Repubblica del Congo (Rdc), il tenebroso cuore dell'Africa, un possibile sospiro di sollievo si è trasformato in un ulteriore incubo: il Paese non deve fronteggiare solo la pandemia da coronavirus ma anche un'epidemia della febbre emorragica Ebola, che si sperava di poter dichiarare terminata.

La circostanza è emersa venerdì, quando il governo della Repubblica dell'Africa centrale ha annunciato il primo decesso per Ebola in oltre 50 giorni: la morte di un giovane di 26 anni che si era infettato nell'est il 17 febbraio ha spento la speranza che la seconda peggiore epidemia di questo male in Congo potesse dichiararsi conclusa come previsto domenica.
La chiusura dell'emergenza Ebola sarebbe servita a concentrarsi meglio su quella per il coronavirus che finora ha causato 215 contagi e 20 morti in un Paese vasto come l'Europa occidentale e con oltre 81 milioni di abitanti.

Dall'agosto 2018 Ebola ha ucciso nel Congo – detto 'Kinshasa' dal nome della sua capitale, per distinguerlo dal contiguo e più piccolo Congo 'Brazzaville, ex-belga – più di 2.200 persone in un'area piagata anche da guerriglia per i controllo delle immense risorse del sottosuolo. Il tormentato Paese ha peraltro a che fare anche con un'epidemia di morbillo.

L'Ebola, che causa febbre, emorragie, vomito e diarrea si trasmette attraverso fluidi umani e l'epidemia attuale (la nona da quando la malattia fu scoperta proprio in Congo nel 1976, prendendo il nome da un fiume locale) HA UCCISO CIRCA DUE TERZI DELLE PERSONE CONTAGIATE.

https://www.ansa.it/sito/notizie/speciali/2020/04/11/africa-il-congo-ripiomba-nel-doppio-incubo-ebola-coronavirus_293729ad-98dd-40d7-8117-4912f9614a82.html

CORONAVIRUS E RECRUDESCENZA DI EBOLA, COCKTAIL MICIDIALE IN CONGO-K

In piena pandemia coronavirus si è risvegliato anche ebola nella Repubblica Democratica del Congo. Due pazienti sono morti della febbre emorragica in questi giorni eppure tutti erano convinti di essersi sbarazzati delle temibile virus. I primi di marzo l’ultimo paziente era stato dimesso e l’Organizzazione Mondiale della Sanità avrebbe dovuto dichiarare il Paese “ebola free” proprio oggi.

Ebola imperversa ancora nel circondario di Beni nella provincia del Nord-Kivu, dove dal 1° agosto 2018 è scoppiata l’epidemia, mentre a Ituri, altra zona toccata dalla mortale malattia, finora non sono stati registrati nuovi casi……

……Parte della popolazione ha sempre pensato che ebola fosse un’invenzione
del governo, figuriamoci se ora accetta una recrudescenza della patologia.

Il direttore generale di OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus in un suo tweet del 10 aprile scorso ha scritto: “temiamo che potranno verificarsi altri casi di ebola”. Finora la terribile malattia ha ucciso 2.274 persone…..

https://www.africa-express.info/2020/04/13/coronavirus-e-recrudescenza-di-ebola-bomba-a-ciel-sereno-in-congo-k/

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Sei er mejo Remox!
Luc

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Due link veramente importanti(dalla Valtorta e dalla D'Agreda per capire come stanno le cose e come e' importante, decisiva, la volonta' tanto piu' quanto si avanza nella vita,e non di meno,come potrebbe credere chi sogna da giovane una tranquilla vecchiaia.Lo scrissi tempo fa per esperienza mia,ma detto da Gesu' e' molto piu' incisivo e chiaro.Se e' trattato cosi' il legno verde,quanto piu' quello secco.Percio' meglio voler essere legno verde,sempre e comunque. https://gloria.tv/post/AkbTjU7v4JnQ3E1L3J1WiSdth e https://gloria.tv/post/FLX42YARQ7634voA6rTkNfdJc

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Il coronavirus porterà lutti e disastri economici, questo è certo. Bisogna chiedersi se è una buona oppotunità per altri: certamente! Si dà alla finanza internazionale in specie anglosionista l’opportunità di mettere in campo con la complicità dei politici le misure di salvaguardia di capitali e banche che in una situazione non eccezionale sarebbero state di altro tenore e non quello di tosare forzosamente i più deboli, ridotti in quarantena. Vi è un secondo motivo da mettere in campo evidenziato in peste, fame et bello; vorrei porre l’accento proprio sulla guerra: gli usa debbono sconfiggere prima possibile Iran, Cina e Russia; il momento è propizio: senza l’intralcio del traffico normale, sono facili gli spostamenti delle truppe in questo momento in Europa a fronte di un coronavirus poco efficace per soggetti giovani, robusti ed allenati come i militari.
https://rivelazione.net/notizie/coronavirus-soldati-americani-sbarcano-in-europa-e-si-muovono-liberamente-italiani-costretti-agli-arresti-domiciliari-forse-qualcosa-non-torna-non-vi-pare/
di Samuel Colombo.
{….Militari americani arrivano sul territorio europeo in un momento dove tutto sembra apparentemente fermo per il Coronavirus. Militari americani avanzano senza che nessuno se ne curi, senza che nessuno si preoccupi che possano girare liberamente senza mascherine, senza le dovute precauzioni richieste ad esempio a tutti i cittadini italiani. E poi per quale ragione? Un’esercitazione?! Una simile mobilitazione, in un momento così particolare solo per un’esercitazione?! E l’OMS non dice nulla. Non si oppone. Non detta la sua legge. Aprite gli occhi e guardate i fatti non quello che i media vi raccontano! Vi hanno messo agli arresti domiciliari e lasciano agli americani campo libero per preparare l’Europa magari ad una guerra contro la Russia. ….}
Solo i bacati di mente possono credere di fare la guerra al giorno d’oggi e celebrare poi la vittoria. Il destino è amaro. Nel 1985 Wilkerson profetizzava:

"L'America sta per essere distrutta dal fuoco. Un'improvvisa distruzione è alle porte e pochi scamperanno. Improvvisamente, in poche ore un olocausto d'idrogeno fagociterà l'America e questa nazione non esisterà più." "[…] Verrà un attacco dalla Russia e questo olocausto avverrà dopo un collasso economico".
Un’Italia completamente in balia e succube non soltanto dell’Europa ma anche dell’America. Tutti i nostri guai e degli altri popoli europei derivano dalla corruzione dei valori morali sia della base che dei governanti certamente non illuminati e tanto meno coraggiosi. Per chi è credente vi sono motivazioni religiose molto forti per capire il momento:
https://rivelazione.net/notizie/don-minutella-ai-sacerdoti-uscite-da-questa-falsa-chiesa-la-madonna-ve-lo-chiede-e-vi-da-tempo-fino-a-pasqua/
{….L’umanità è entrata nei tempi ultimi. Il peccato di idolatria compiuto da Bergoglio con il piazzamento degli idoli pagani e satanici, ha dato l’avvio ufficiale ai castighi del Cielo, già più volte predetti, sia a Fatima che in altre apparizioni. ….} P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

È una cosa a cui ho pensato anche io: ci sono lavori in corso e i non addetti devono stare fuori dai piedi. Viene quasi spontaneo pensarlo, dopo un po' di tempo. Tanto più che tra un po' si dovrà comunque mettere piede fuori di casa con le dovute protezioni (i Personal Protective Equipment, i famosi PPI), cosa che si poteva fare sin da subito.
Ho dato un'occhiata ai treni alta velocità che collegano il nord al sud Italia, il numero di corse aumenterà progressivamente a partire dal 12 maggio. Per ora ce ne sono soltanto 2 pro die (almeno da Milano), uno la mattina ed uno il pomeriggio.

Il coronavirus. Un virus, membro della grande famiglia corona, che sembra avere una personalità molto diversa dai suoi parenti più stretti, più aggressiva nei confronti degli anziani o di chi ha particolari patologie, che pare siano di natura pneumonica. Sembra quasi essere stato assoldato (e addestrato?) per compiere una missione specifica. Anzi una doppia missione, l'altra è mettere in disaccordo gli scienziati così da creare baccano mediatico e confondere le idee ancora di più. Se non è il contenuto di una coppa dell'Apocalisse, allora deve essere per forza funzionale a qualcosa di losco.

Però è difficile pensare alla preparazione di un attacco, anche perché non vincerebbe nessuno. I sistemi di difesa sono in massima parte decentrati (i sommergibili per esempio, sono peggio degli elettroni: difficile conoscerne la posizione di tutti simultaneamente), non c'è un centro unico di comando, accoppato il quale, puoi dire di aver vinto.

E dulcis in fundo, che sono venuti a fare i militari russi in Italia è davvero un mistero.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Il virus si forma sponte sua negli stomaci degli anziani e viene eruttato sui giovani. Quando si scoprirà la verità scoppierà una guerra generazionale. Molti illuminati hanno incitato il secolo scorso gli anziani a praticare lo Yoga tantrico senza alcun effetto. Rimando la lezione. Intanto ho lanciato l'allarme da questa sensibile piattaforma.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non ti può ascoltare nessuno. Gli anziani hanno il ventriloquio che genera il virus. Sono sordi e ciechi. La pandemia è inarrestabile fino a quando i giovani s'aspetteranno da loro la salvezza. L'antivirus Cristo lo diede già: "estote sicut parvuli". Ad Majora.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

L'arrivista incompetente,secondo me, cooptato(secondo alcuni bloggers) da Big Pharma Burioni,(piu' dei soliti tipi alla Napoleone e Hitler cooptati nel corso della Storia dai nemici della pace e della Chiesa di Cristo)retwittato con entusiasmo da Vittorio Colao di belle speranze(se non e' una bufala di Blondet)vuole isolare gli anziani asintomatici ma infetti in strutture predisposte,togliendoli dalla loro casa privata.Per la serie:"Quando eri giovane ti cingevi la veste e andavi dove volevi ma quando sarai vecchio un altro lo fara' per te e ti condurra' dove tu non vuoi".Poi dicono che Burioni e' massone:ma se s'ispira al Vangelo… Italia colonia?Di piu':Italia miniera per canarini.Quando ero bambino i malati contagiosi restavano in casa e i famigliari e i conoscenti usavano prudenza,adesso si fara' il contrario?Bhe',coi tipi a rovescio come Burioni e Conte e Bergoglio,non c'e' da stupirsi.La speranza e' che si portino via Bergoglio:quelle parole Gesu' le disse a Pietro,e quindi Bergoglio dovrebb'essere il primo.Basta che gli facciano il test col tampone giusto.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

https://gloria.tv/post/Rdv9AAjRkLGH2AJc1D2NwJdcx
Misteri dell'Apocalisse: CORONA HA VINTO… e sta preparando il Trionfo finale di Maria
La rapida diffusione del Coronavirus annuncia chiaramente a tutti una nuova fase di quell’epoca che noi cristiani crediamo sia già iniziata con la venuta di Gesù e che si completerà col Suo ritorno. Non conoscendo le tempistiche e i termini, si devono leggere i segni dei tempi alla luce della Rivelazione dataci dal Signore tramite la Chiesa per sopportare coraggiosamente, in unità con Essa, le varie prove e comprendere che il “Chirurgo Divino” (Pio XII) permette ai popoli e alle singole persone di soffrire in vita, per salvarli e curarli. E se, con l’intelligenza illuminata dalla fede, si legge l’Apocalisse, il misterioso libro della Bibbia che parla delle ultime cose, si può forse comprendere ciò che appare inspiegabile.
Nel sesto capitolo dell’Apocalisse, san Giovanni descrive come l’Agnello inizi ad aprire il libro dai sette sigilli e, come i travagli del parto precedano e accompagnino episodi dolorosi sulla terra che annunciano il lieto evento del ritorno di Cristo. Quando viene aperto il primo sigillo, appare un cavaliere splendente su un cavallo bianco, che cavalca vittoriosamente in tutto il mondo, poiché gli è stata data (una) CORONA, come è riportato nella Vulgata. La Corona non viene data in premio a questo cavaliere dopo la battaglia come segno della sua vittoria, ma come mezzo ed arma per condurre la guerra e conquistare i popoli, uno dopo l’altro. La Corona lo rende vincitore nel mondo e sul mondo! È sorprendente che il virus si chiami in tutte le lingue con lo steso nome di “Corona”. Possiamo intuire gli spaventosi eventi che seguono l’apertura degli altri sigilli, se il cavaliere bianco è davvero l’epidemia galoppante del Coronavirus: violenza e scontri armati, aumento dei prezzi, morte a causa di carestie e guerre. Già ora si parla del drastico incremento della violenza domestica in alcune famiglie, che a causa del divieto di uscire sono obbligate a rimanere nel luogo per loro più pericoloso, la propria casa. Anche le conseguenze economiche della crisi del Coronavirus sono già visibili.

Quando verrà aperto il settimo sigillo, per circa mezz’ora dominerà un grande silenzio sulle urla che si sono abbattute sui popoli. Non possiamo sapere cosa ciò significhi, ma forse (il libro è già aperto e giace sull’altare, davanti al quale gli angeli portano l’incenso) la Santa Messa verrà celebrata ancora una volta sulla terra, una Messa senza canto e senza partecipazione di tanti.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Sinceramente non condivido interpretazioni cosi' strette applicate a testi biblici,il voler trovare coincidenze che alla lunga in concreto non cambiano nulla opossono essere superflue ,ma che diventano rischiose per la "forma mentis"che possono formarci,e che io non vorrei mai avere.Pero' ogni medaglia ha il suo rovescio,ogni virtu' il suo difetto,per tutti,tranne Gesu' e Maria,e forse san Giuseppe,per cui grazie comunque a Mancusi che di solito mi e' molto utile.Sono solo un po' preoccupato per voi,visto che siamo solo all'inizio 😉

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Vero che se fosse per certi preti,non sapremmo nemmeno che esiste il terzo segreto di Fatima,pero' non era sbagliato l'atteggiamento della Chiesa che si preoccupava di tenerci piu' sulle generali,davanti alle Scritture,che poi e' quello che conta.Afferrarne il significato spirituale e lasciare che sia Dio a lavorare nelle nostre anime e menti,oltre che' nei cuori.Purtroppo dietro a questo atteggiamento saggio,sappiamo che ci sono state anche e ci sono deviazioni e occultamenti interessati dalla Chiesa.Pero' io sarei prudente ad andare troppo nei dettagli:gia' siamo destinati a vivere tempi stressanti,incertezze,esasperazioni:la Prudenza(cardinale)secondo me consiglia prudenza(umana,come igiene mentale e spirituale.che non somo mai cosi' solidi come li crediamo nei tempi tranquilli,specialmente poi quando si trata di destini terreni ed eterno cosi' importanti.)..Anche perche' siamo solo all'inizio e non sappiamo dove arriveremo ;-)Per esempio io sono meravigliato dal fatto che ormai si diano per scontato i mille anni di pace e benessere prima della fine del mondo,dopo l'Anticristo finale.Lo stesso dott. GI,che tempo fa aveva ricordato delle parole di Melania,la quale non era riuscita a contare i secoli ma avrebbe visto alcuni secoli dopo non so quale anticristo,recentemente mi sembra che si sia sbilanciato sui mille anni,anche se,saggiamente ci consiglia di concentrarci sul presente.Io dico:concentrarci ,si,ma con giudizio…

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Tensioni e violenze famigliari causa misure anti epidemia.Soros ha subito detto:"Aboliamo la famiglia".Premesso che nel cuore sento di pregare per tutte le sofferenze famigliari,siano dei mariti come delle mogli come dei figli coi genitori e tra loro.Ma poi:"Basta Soros,pessimo maestro ,vattene al diavolo per sempre,per quanto mi riguarda".Perche' la malafede satanica di Soros si dimostra nel fatto che questi le tensioni vogliono eliminarle sistematicamente, in tutte le cose.Non perche' siano sprovveduti,come Nicola_Z,per esempio,che si crede saggio e adulto intervenendo tra due che discutono,e chiamando i loro discorsi "sterili polemiche".Queste,anche se ho letto che e' sposato,devo dirlo,sono le parodie degli adulti,e non vorrei essere un figlio suo.No:sono dei criminali sionisti.La cultura greca e latina ,ma anche il cristianesimo,poi,non ci hanno insegnato a fare le educande.Chi vuole notarlo,noti che i Soros e loro compari,non amano i governi politici:preferiscono quelli "tenici".Dove la politica c'e' ancora di piu',ma e' nascosta:alla faccia degl'imb.come Monti e dei putt-puttanieri come Berlusconi,sempre pronti a cedere furbescamente al momento cruciale,e sottilineo cruciale.Vogliono togliere tensioni nella produzione,separandola dal lavoro umano.Vogliono toglierla nei costumi,separando sessualita' e riproduzione e svilendo la sessualita' e facendone occasione di pervertimento anziche' di ascesi.Nei commenti e nelle mail,dove se scrivi la famosa citta' in guerra coi Greci nell'Iliade capita che ti censurano.Tra le Nazioni.In Parlamento,rendendolo inutile,e facendo i trattati etc.tra pochi che sanno , come fossero riti sacri segreti.Togliere la sofferenza che precede la morte.Dappertutto.Portano l'ulivo e non la spada,la pace e non la guerra.Al contrario di Gesu'.Eppure i veri cristiani non temono conflitti e polemiche,ma nemmeno i veri ebrei, e nessun vero popolo del mondo.Temono i silenzi e i perbenismi,anche quelli in buona fede.Questa vita e' per crescere,e la tragedia non e' vederla in faccia.La tragedia c'e' gia' e non volerla vedere, o peggio non volerla far vedere, questa e' la tragedia in piu',quella da evitare.Un ricordo d'infanzia,quando la gente era piu' "gente".Tradotta dal genovese:la canzonetta dice:"ve lo dice il signor "Litiga",la storia e' sempre la stessa,per fare le cose diritte,ci vuole una bella lite". https:www.youtube.com/watch?v=4GFgCR1GH8Y

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Una domanda per Remix. Il Coronavirus potrà fine alla presidenza Trump? Biden sarà il nuovo presidente?
Volevo che tu legga questo per ciò che accadrà in futuro alla nostra repubblica dopo la crisi del Coronavirus.comment image
Antonio

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'apostolo di Nostradamus: "Dio salvi Papa Francesco"

Fonte: http://m.ilgiornale.it/news/politica/lapostolo-nostradamus-dio-salvi-papa-francesco-1123234.html

Basta leggere l'articolo per comprendere tante cose: meglio non essere ingenui. Io preferisco la maturità profetica che storicamente si realizza di Remox.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

In precedenza ho riportato il testo di Wilkerson che nel 1985 profetizzava: "L'America sta per essere distrutta dal fuoco…”; reputo improbabile l’avverarsi di una simile predizione con riferimento ad una guerra nucleare, piuttosto credo che sarà un evento naturale descritto nell’Apocalisse:
http://unveilingtheapocalypse.blogspot.com/2011/08/mega-tsunami.html
{Tra le varie altre immagini sorprendenti raffigurate nel Libro dell'Apocalisse, la curiosa scena di una "grande montagna, che brucia di fuoco" che viene gettata in mare sembra avere un certo significato. … Il secondo angelo suonò la sua tromba e qualcosa come una grande montagna, che bruciava di fuoco, fu gettato in mare e un terzo del mare divenne sangue.
Ma cosa potrebbe rappresentare questa scena? Vari studiosi preteristi, come David E. Aune, e più recentemente Elaine Pagels nel suo famoso libro Revelations del 2012, sostengono che questo passaggio contiene una descrizione dell'eruzione del Vesuvio, che distrusse Pompei nel 79 d.C. Ma come sottolinea il principale accademico dell'Apocalisse GK Beale, questa particolare eruzione vulcanica non può essere l'unico punto di riferimento, poiché il versetto in questione si basa chiaramente sul capitolo 51 del Libro di Geremia, che descrive l'abbattimento di "una montagna in fiamme" e la distruzione di Babilonia nel mare:
“Ecco, io sono contro di te, o distruggendo la montagna, dichiara l'Eterno, che distrugge l'intera terra; Stenderò la mia mano contro di te, ti rotolerò giù dalle falesie e ti renderò una montagna bruciata. Nessuna pietra ti sarà tolta per un angolo e nessuna pietra per una fondazione, ma sarai uno spreco perpetuo, dichiara l'Eterno. “Stabilire uno standard sulla terra; suonare la tromba tra le nazioni; preparare le nazioni alla guerra contro di lei …”
(Ger 51: 25-27)

“Come viene presa Babilonia, sequestrata la lode di tutta la terra! Come Babilonia è diventata un orrore tra le nazioni! Il mare è salito su Babilonia; è coperta dalle sue onde tumultuose.”
(Ger 51: 41-42)
…….
Quindi la "grande montagna, che brucia di fuoco" è ampiamente riconosciuta dagli studiosi dell'Apocalisse come una descrizione di un'eruzione vulcanica. ….
Ma come potrebbe essere lanciato un vulcano in mare? E in che modo ciò causerebbe la caduta dell'impero mondiale dominante alla fine dei tempi? Pubblicherò un breve estratto del mio libro qui sotto:
Il 12 ottobre 2000, la serie di documentari di punta della BBC Horizon è andato in onda un programma che avrebbe causato una notevole quantità di controversie nel mondo della geofisica. Sottotitolato "Mega-tsunami: Wave of Destruction", il documentario ha elaborato in che modo il vulcano Cumbre Vieja sull'isola delle Canarie della Palma rappresenta un rischio enorme per la costa orientale delle Americhe. …
Durante la sua ultima eruzione nel 1949, il vulcano meridionale fece apparire una massiccia fenditura e l'intera porzione occidentale di Cumbre Vieja scivolò di alcuni metri verso l'Oceano Atlantico.(segue)

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

(seguito)Nel 2001, Ward and Day ha presentato un documento scientifico che mostra come l'intero fianco occidentale alla fine cederà, forse anche durante la sua prossima eruzione; inviando 500 mila milioni di tonnellate di roccia che si infrangono nell'oceano. La ricerca di Ward and Day, che ha preso in considerazione altri esempi di questo fenomeno, ha suggerito che l'impatto di questo "collasso laterale" genererebbe un'onda colossale, soprannominata un "mega-tsunami", che potrebbe raggiungere un'ampiezza locale compresa tra 650-1500 metri. Questa onda viaggerebbe quindi rapidamente verso ovest raggiungendo una velocità di circa 720 km / h. Anche se si ridurrebbe di dimensioni nel momento in cui approdasse sulla costa orientale dell'America, potrebbe comunque essere alta fino a 50 metri (per dare un senso della prospettiva, la statua della libertà è alta 93 metri), devastando tutto al suo passaggio fino a 25 km nell'entroterra.
[(*) Interpretazione Preterista. Questa interpretazione ritiene che il libro dell'Apocalisse abbia a che fare esclusivamente con la situazione della chiesa del I° sec.]
Chi dovrebbe convertire Babilonia per allontanare il disastro? Il papa! Ma…..
https://www.youtube.com/watch?v=LDmZdOvE2ok
Invettive di grosso calibro. Un cattivo papa, un papa all’inferno. Dal sito: “In Vaticano avranno mai letto le Rivelazioni a Santa Brigida?” Ho cercato in maniera sommaria nelle rivelazioni di santa Brigida e ho trovato parole dure contro Papa Gregorio XI: “Gradualmente l'ardore dello Spirito Santo verrà meno in lui e le orazioni degli amici di Dio che avevano deciso di pregare per la sua salvezza, affogheranno nelle lacrime ed il Papa le cercherà invano, i cuori si raffredderanno nei suoi confronti ed egli renderà conto a Dio: di ciò che ha fatto sul soglio pontificio e di ciò che ha omesso nella sua grande maestà” (Libro IV, 138); in altro passo: “…Medita sulle parole che sto per dirti. Sappi che questo Papa è come un paralitico che non riesce a muovere le mani per lavorare, né i piedi per camminare, perché la paralisi è generata dal sangue …”
P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

https://www.youtube.com/watch?v=bbudrr2_Aqw La tasck force abusiva di Colao cerca l'immunita' per le proprie azioni. Ormai tutti i tecnici pretendono l'immunita'. Quelli che preparano i vaccini all'OMS,quelli che sostituiscono il Parlamento in Italia.Ormai con la scusa dell'emergenza,non solo il Parlamento viene esautorato,ma i non eletti,tecnici o altro,vanno ringraziati comunque,perche' ti fanno un favore…Ormai e'm una tecnica costante,talmudico-bolscevica.Dovete reagire,stanno infierendo contro la Costituzione e contro la sovranita' popolare sempre piu',e se siete rane mezzo bollite,questo non vi scusa.Non usate le profezie per coltivare la vigliaccheria,sarebbe una colpa grave. Vivete comunque il presente e lottate com'e' vostro dovere.Non accettate Colao.Senatori e deputati tacciono,parli il popolo.Quando c'era la trattativa ridicola,l'anno scorso del governo con l'Europa,sul 2% deficit,scesero in strada categorie di lavoratori,di commercianti d'industriali,tutti contro il governo.Ora dovrebbero scendere cento volte di piu',mille volte di piu' contro la dittatura crescente che viene impiantata in Italia.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

VITTORIO COLAO GUIDERÀ LA RICOSTRUZIONE. SE LA FASE UNO VI HA FATTO PAURA, PREPARATEVI ALLA FASE DUE

Mentre il Parlamento Italiano è in naftalina – e viene tirato fuori ogni tanto a prender aria, ma opportunamente imbavagliato sui temi che contano – la sgangheratissima cosca al comando di una nazione neutralizzata dall’emergenza si è potuta esprimere in tutta la sua proterva inadeguatezza. Incontenibile e incontrastata.

Sospese, insieme alle libertà costituzionali, anche le prerogative degli organi rappresentativi, quel che restava della democrazia è “democraticamente” evaporato (ovvero si è potuto cancellare in via monocratica col tacito consenso di un popolo atterrito) per lasciare il posto, come da copione, alla DITTATURA DOLCE FONDATA SULLA PANDEMIA. Intanto, in giro, tutti i reclusi sono pregati di mantenere le distanze di sicurezza e un rispettoso silenzio: non sta bene disturbare il manovratore. Soprattutto, è da irresponsabili divulgare fake news nocive all’unità di pensiero e all’obbedienza cieca e generalizzata (dove il criterio per identificare le fake news coincide ovviamente con il puro arbitrio del più forte).

SOSTITUZIONE DEL PREMIER D’EGITTO? Ma, nonostante sia stato pompato con ogni espediente mediatico, il dictator pro tempore, forse inebriato dal potere di tenere chiusi in casa ad libitum milioni di cittadini italiani, ha cominciato a perdere troppi colpi, a farfugliare, a sbagliare nomi, date e bersagli politici, persino a straparlare a reti unificate di felici Pasque egiziane. Ha cominciato cioè, oltre che a tradire come da mandato, a tradirsi. Annaspa troppo per conservare quel minimo di credibilità che resta necessaria anche per tenere in piedi un palco i cui impresari abitano altrove.

Forse che l’élite dai pochi eletti e dai molti camerieri STIA PERCEPENDO UN RISCHIO REALE PER LA PROPRIA SOPRAVVIVENZA CAUSA INCREMENTO DI POVERTÀ, COMPRESSIONE E INGIUSTIZIA SOCIALE DIFFUSE, UNA MISCELA POTENZIALMENTE ESPLOSIVA?

……….

L’UOMO DELLA FASE DUE………., porta il nome di Vittorio Colao. Ufficialmente voluto da Palazzo Chigi, più di qualcuno vocifera che sia uscito dal cilindro del Quirinale, sopra alla testa del primo…….

……TRACCIARE E TESTARE I CONTATTI SOCIALI Voilà, ecco che il Corriere della Sera, l’house organ dell’oligarcato ormai completamente irrancidito, già a fine marzo gli fa scrivere in prima pagina un editoriale sulla necessità di usare i telefonini degli utenti per tracciarli, e tracciarne capillarmente i dati individuali, ovviamente tutto per il bene della nuova società ai tempi del Coronavirus. I concetti gli sono fatti ribadire il giorno di Pasqua, repetita iuvant.

SI TRATTA DI UN VERO E PROPRIO MANIFESTO. Non solo di ciò che si appresterà a fare il Nostro nella task force di cartapesta che verosimilmente serve a lanciarlo verso il premierato, ma per l’effettivo start del totalitarismo elettronico italiano, su modello di quello cinese e coreano – espressamente citati, infatti, quali esempi virtuosi.

Vi si parla con grande disinvoltura di «hi–tech decisivo contro la crisi»; di «individuazione di nuovi modelli organizzativi e relazionali»; di «tracciare e testare i contatti sociali», cosa «possibile solo se si utilizzeranno i dati delle reti mobili insieme a una app dedicata con GPS». Testuali parole. Nero su bianco.

Il Corriere di oggi, 15 aprile, ci informa tra l’altro che il comitato di salute pubblica ha deciso di «sostituire l’autocertificazione su carta che abbiamo imparato a conoscere in queste settimane di quarantena con un’app da scaricare sul telefonino».

Lo stesso Corriere il 29 marzo intervistava presso il Museo della scienza di Milano per la realizzazione di un documentario dal titolo Italia paese sempre in crisi. Ma è vera crisi? e il Nostro dichiarava: «La gestione della crisi greca, la gestione della crisi Italiana del 2011… dimostrano che dobbiamo essere contenti di come strutturalmente questo meccanismo europeo gestisce le crisi»…….

continua…..

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

…….L’esecutivo è occupato da un esercito di tecnocrati più o meno sconosciuti, più o meno legati a un gruppo bancario il cui presidente emerito, democristiano di Brescia (per combinazione stessa città di Colao) del giro montiniano, di recente è stato pure lui intervistato in ginocchio sul Corriere e, come l’oracolo, ha dato segni: Conte nì, Draghi no, prelievo forzoso, ops scusate no, non obbligato sui conti correnti degli italiani, no, non chiamatela patrimoniale, è un prestito che gli italiani fanno al loro Stato tramite le banche che poi ridanno indietro il danaro dei risparmiatori con gli interessi.

Al di là di questo, nell’intervista colpisce la bocciatura di Draghi, il quale secondo l’intervistato – l’onnipotente BAZOLI – «non ha una base elettorale». Conte e Colao evidentemente ce l’hanno, anche se non ce ne eravamo accorti.
Il dato interessante è che l’establishment, quello che controlla i soldi di tutti e da cui si pescano I PAPI MASSONI, aveva già votato la sfiducia sia a Draghi sia a Monti, e aveva già pronta la carta Colao.

Bruciato (quasi letteralmente) Draghi – la sua casa in Umbria è andata nei giorni scorsi misteriosamente a fuoco – il quale significava Euro, BOT, banche etc, ecco materializzarsi “L’UOMO DELLE TELECOMUNICAZIONI” che, come detto senza veli nell’editoriale del Corriere,
SIGNIFICA SOSTANZIALMENTE CONTROLLO SOCIALE INFORMATICO, ORWELLISMO APPLICATO NELLA SUA FORMA PIÙ SPINTA.

TOTALITARISMO ELETTRONICO L’azienda che Colao oggi dirige, il colosso delle TLC americano Verizon, fece parlare di sé ai tempi dello scandalo Snowden, in epoca Obama. Emerse allora un ordine del tribunale top secret che richiedeva all’azienda di consegnare tutti i dati delle chiamate degli utenti alla NSA, la CIA della sorveglianza elettronica.

Insomma, il modello cinese, con o senza Cina, è servito. Quello che ci attende è una società totalitaria che Eric Arthur Blair detto George Orwell – il quale come massimo della distopia concepiva i microfoni nei boschi – deve andare a nascondersi. Con i vostri movimenti tracceranno le vostre vite, le vostre frequentazioni, i vostri gusti; grazie alle pagine che leggete, grazie ai vostri messaggi, conosceranno i vostri pensieri, anche quelli più intimi, persino quelli in embrione e prossimi venturi. Già anni fa qualcuno si accorse che Facebook conosceva la situazione sentimentale degli utenti meglio degli utenti stessi, sapeva se un rapporto stava per scoppiare semplicemente osservando il comportamento online delle persone.

Qualcuno oggi lo chiama capitalismo di sorveglianza, ma anche nella terra del Partito Comunista Cinese il totalitarismo elettronico è realtà: se scrivi cose non gradite ti viene prima cancellato il commento e poi la possibilità di viaggiare, di ottenere autorizzazioni o permessi, di accedere a mutui, a carte di credito, eccetera eccetera; ad assicurare l’efficienza del regime repressivo-preventivo nell’era dell’algoritmocrazia, già funzionano sistemi di sorveglianza con telecamere a riconoscimento facciale e persino tecnologia di ricostruzione del volto a partire dal DNA (DNA phenotyping).

Sono le meraviglie di Big Data: grazie ai vostri like e ai vostri click, le multinazionali vi conoscono meglio dei vostri famigliari più stretti, e non è un’iperbole, ma uno studio americano di 5 anni fa sulle capacità predittive delle intelligenze artificiali combinate ai social.

In fondo, si tratta del vecchio sogno di Gianroberto Casaleggio: il suo partito è finito, ma l’incubo distopico di una società della trasparenza totale guidata da un computer e di un’umanità ridotta a un insieme di punti terminali sulla rete si sta tragicamente realizzando, con o senza Cina. In GAIA, IL VIDEO-MANIFESTO DELLA CASALEGGIO ASSOCIATI, la democrazia informatica è previsto si realizzi proprio con questa trasparenza assoluta, in un mondo totalmente interconnesso (Internet of Things, 5G). Soprattutto, come dice il video, in un mondo in cui solo una miliardata scarsa di terrestri sopravvive ad una micidiale GUERRA BATTERIOLOGICA…

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

NON IL DENARO, MA IL CONTROLLO Tornando a noi, Colao pare proprio l’uomo di questo futuro, che è il presente cinese (e americano) non ancora completamente – o forse solo ufficialmente – distribuito.
Un cambio di paradigma nel NUOVO ORDINE MONDIALE, ora invocato persino da un sempre più grottesco Avvenire («CORONAVIRUS. È IL MOMENTO DI GETTARE LE BASI PER UN NUOVO ORDINE MONDIALE») ufficialmente diventato la dépendance redazionale di Repubblica. E Conte ringrazia i fratelli dell’episcopato: corrispondenze di amorosi sensi.

A chi ha intronizzato Colao, quindi, non interessano più (solo) i soldi e le banche (per quello, ripetiamo, sarebbe stato perfetto Draghi): interessa IL CONTROLLO CAPILLARE, INTIMO E PROFONDO DELLA SOCIETÀ E DELL’INDIVIDUO CHE LA ABITA.

Interessante come i 17 “esperti” – lo scrive sempre il Corriere – abbiano sottoscritto «un obbligo di riservatezza che vieta loro di fare qualsiasi dichiarazione pubblica». Cioè, elaborano ed emettono decisioni che riguardano la vita e la libertà di milioni di cittadini, e lo fanno protetti dalla più assoluta segretezza.

Riprendendo ancora quanto ha scritto nel Corriere: «La bozza di progetto che circola (chiamata TRACE, TEST, TREAT) va nella giusta direzione e potrebbe esser anche più coraggiosa. I dati possono essere pseudoanonimizzati (che vuol dire: non anonimi, ma neanche trasparenti) e si potrebbe prevedere per le forze dell’ordine la possibilità di intervenire individualmente e assicurare la rapidità e l’efficacia della “danza” dei prossimi mesi».

Il discorso non fa una grinza, se si conosce il meccanismo del bipensiero orwelliano, quello per cui si può sostenere simultaneamente un concetto ed il suo contrario («la guerra è pace», «la libertà è schiavitù», «l’ignoranza è forza»): sei anonimo, ma ti manderemo le forze dell’ordine ad «intervenire direttamente» con «rapidità ed efficacia».
In teoria non sappiamo chi sei, ma verremo a cercarti. E stai sicuro che ti staneremo.

Tutto sommato, crediamo si tratti di una buona notizia. I padroni del vapore, quelli veri, cercano il controllo non più di numeri finanziari, ma dei corpi e dei destini umani. Può essere una definitiva – e davvero anti-cristica – sete di potere sull’umanità.
Tuttavia c’è anche un’altra spiegazione:

ESSI NON SANNO COME REAGIRANNO LE GENTI DOPO LA PESTE. HANNO PAURA. E FANNO BENISSIMO.

https://www.ricognizioni.it/vittorio-colao-guidera-la-ricostruzione-se-la-fase-uno-vi-ha-fatto-paura-preparatevi-alla-fase-due/

HDC
HDC
4 anni fa

La tirannia del Drago: http://youtu.be/GvMdI49UnJE

Una profezia poco conosciuta…

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Tanti auguri Papa Benedetto oggi sono 93 anni come Papa Leone XIII , altro segno dei tempi, doveva morire 7 anni fà , ma Dio ha altri piani

https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/benedetto-xvi-compie-93-anni

HDC
HDC
4 anni fa

Messaggio ad Edson Glauber: "Pregate per il vero Pastore che è stato forzato a rinunciare"

Link: http://youtu.be/iQzcuTbQFUI

Auguri Santo Padre Benedetto XVI! La ringrazio di avermi fatto dono della sua presenza nella mia città e nel paese profetico dove ho riscoperto le mie radici spirituali. La presenza di questo santo vivente è la testimonianza della vera misericordia dell'Eterno.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  HDC

L'utente "Tempi di Maria", che su GloriaTv pubblica spesso i messaggi di Edson Glauber, ha chiesto chiarimenti all'Associazione A.R.R.P.I. sui due messaggi contraddittori, perché giustamente gli è stato fatto notare da un commentatore:

"Cosa diceva Glauber? Che erano i due testimoni dell'Apocalisse. E in un messaggio del marzo 2013? Che B XVI insegnava umiltà della rinuncia (o qualcosa del genere… potete verificare nei presunti messaggi).
Bergoglio è un IMPOSTORE ma questo pseudoveggente è una BANDERUOLA…
Seguiamo la scrittura, la dottrina e tradizione cattolica, il CCC e le apparizioni mariane riconosciute" (Dario Contiero)

"Caro Dario ho chiesto chiarimenti all'ARRPI su questo messaggio, appena riceverò risposta la comunicherò qui sul canale a benedico chiarimento di tanti di voi che hanno esposto lo stesso dubbio." (Tempi di Maria)

Vediamo…

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Le apparizioni di Anguera sono le uniche che fin da tempi non sospetti hanno tenuto la linea; una volta individuate le parole chiavi delle parabole che descrivono la Chiesa dei due papi si può vedere la continuità perfetta dei messaggi, dal 2005 ad oggi. Lo stesso vale per il veggente Pedro Regis, che pur senza pronunciare parole fuori posto, ha lasciato intendere con silenzi e direi anche espressioni corporee quale sia il senso dei messaggi che parlano di Benedetto XVI e Francesco.
Per quanto riguarda Glauber il tono dei messaggi è cambiato a partire dal 2015. Negli anni precedenti, 2013 e 2014, i messaggi nei riguardi di Francesco erano concilianti. Poi è cominciato il silenzio e dopo l'ostilità. Che non si trova
in Anguera, ma è simile a false apparizioni come Manduria, Carbonia, Auricchia ecc..
Ci sono poi apparizioni come Zaro, dove il tono è sempre neutro: si chiede preghiera e sostegno per il papa. Le visioni invece sono sempre suscettibili di diverse interpretazioni.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Su Anguera ci metto entrambe le mani sul fuoco, perché ho avuto l'onore di conoscere personalmente Pedro Regis. La verità anguerana si sta concretizzando giorno dopo giorno, nonostante l'indifferenza delle "alte sfere"; tuttavia su Edson non voglio e non posso esprimermi, poiché razionalmente potrei essere d'accordo con i dubbi sollevati, però il tono è cambiato. Ma perché il tono è cambiato? Si tratta di falsità oppure invece l'ostilità riguarda una strategia mariana? C'è tanto da capire, inoltre l'anno scorso andai nel piccolo santuario (in mezzo ai boschi) in Trentino presso Malga Vallazza: http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2006/09/03/Cronaca/TRENTO-PELLEGRINI-A-MALGA-NEL-LUOGO-APPARIZIONI-ARCANGELO-GABRIELE_122506.php

Adesso vi metto una pulce profetica nell'orecchio: se Edson fosse davvero un "falso profeta", come è stato possibile un vero e proprio miracolo nell'esatto luogo delle apparizioni. Vi ricordate l'URAGANO VAIA che ha distrutto gran parte dei boschi delle Dolomiti e del Trentino? Io sono stato nei luoghi colpiti a distanza di pochi giorni dai fattacci, però in quel posto non c'è stata la devastazione che ha afflitto gli altri luoghi. Distruzione ovunque e in ogni angolo, tranne quel piccolo angolo naturale. Eppure a pochi metri di distanza c'è stata una devastazione immane, invece quel luogo e quel santuario sono rimasti intatti. C'è qualcosa che va ben oltre le nostre umane comprensioni.

Medjugorje si e Medjugorje no. Anche qui siamo sulla stessa onda?
Mi sembra di rileggere gli stessi discorsi fatti in passato su Melania Calvat e Massimino Giraud (accusato di essere un bugiardo e disonesto). Io dico che attraverso il tempo coglieremo ogni sfumatura di questi messaggi. Diciamo che una posizione che cambia potrebbe rispecchiare una "pazienza finita" da parte dei piani altissimi, poi c'è stato il silenzio come dice Remox e adesso siamo partiti con l'offensiva per difendere la Chiesa di Pietro.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Andando al sito ufficiale http://www.santuariodeitapiranga.com.br/index.php/profecias
in fondo c'è la descrizione dell'avviso (avvertimento) del segno (miracolo ) e della punizione , per il veggente la punizione temporalmente avviene poco dopo il miracolo, in difformità a quanto sostenuto da altre tesi. valutiamo …

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Anche il significato del miracolo (il segno) è in difformità con quanto detto.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Fra Pietro Maria continua a sostenere le apparizioni di Itapiranga:

"Informo tutti gli amici che esiste una posizione ufficiale della Chiesa riguardo alle esperienze e messaggi al veggente brasiliano Edson Glauber, un iter eccellente condotto dal predecessore dell'attuale Ordinario che dovrebbe far stare tutti tranquilli.
Oltre a quanto dico nel video e ai TRE DOCUMENTI che MOSTRO, vorrei sottolineare che nella lettera d'encomio-presentazione del veggente scritta e firmata dal Vescovo diocesano Carillo Gritti, all'inizio l'Ordinario dice espressamente "NOSTRA SIGNORA SI MANIFESTA A EDSON GLAUBER COUTINHO". Si manifesta = riconoscimento del carattere soprannaturale delle apparizioni. La Chiesa su Glauber si è espressa, dunque, e lo ha fatto in modo positivo. Questo va detto e ribadito a chiare lettere, girano troppe voci erronee a riguardo.
Per completezza devo anche aggiungere un'altra nota importante e cioè che nella prefazione al libro dei messaggi pubblicati con l'IMPRIMATUR (messaggi dal 1994 al 1998) lo stesso Vescovo dichiara che è fermamente convito del carattere soprannaturale di queste manifestazioni.
Alla luce di tutti questi atti canonici e posizioni espresse da mons. Carillo Gritti in numerose occasioni si può dire senza possibilità di essere smentiti che queste apparizioni vanno considerate e trattate come approvate dall'Autorità ecclesiastica."

"…Se si usa il metro spesso utilizzato da MaryTube praticamente non si salva nessuna apparizione neppure quelle approvate perché ovunque ci sono cose di difficile comprensione che potrebbero parere ambigue ma perché usiamo i nostri canoni di valutazione. Non tutto si capisce subito. Anche sulla questione due papi ci sono dei messaggi a Glauber molto chiari per capire, per chi vuole capire. E non mi pare si tratti di contraddizione ma alcune cose, ripeto, sembrano ambigue perché il mistero è grande e nessun messaggio può scioglierlo del tutto. Tale deve restare. Però ci sono date indicazioni sufficienti per capire ciò che è necessario a non cadere nel laccio degli ingannatori. La Chiesa su Galuber si è espressa. e lo ha fatto in modo positivo. E la gente che continua A SEMINARE DUBBI PER SCIOCCHEZZE DEL GENERE (quella questione dei due olivi è davvero una sciocchezza perché non interpella la dottrina, non c'è nulla di eretico ma solo qualcosa che non riusciamo al momento a afferrare) non si fa opera divina. I messaggi a Glauber sono eccezionali sotto tutti i punti di vista. Basta leggere per capire. Se per banali pregiudizi ci si vuole appigliare a nonnulla de genere per squalificare un evento così profondo e ricco di implicanze profetiche, spirituali, devozionali (si pensi al culto ai Tre Sacri Cuori) si manca davvero di discernimento e di Spirito Santo. Si stia alla posizione ufficiale della Chiesa…" (Tempi di Maria)

Non so quale spiegazione darà l'ARRPI (se mai vorrà darla), ma credo che l'unica spiegazione che emerge da una lettura attenta dei messaggi sia la seguente.

Il messaggio del 30 marzo 2020 dice:

"…Prega per il Pastore, il GRANDE PASTORE [il vero Pastore, n.d. Edson]. Presto Dio accetterà il suo ultimo sacrificio per il bene della santa Chiesa e delle pecore. Come disse mio Figlio Gesù: il buon Pastore è colui che dà la vita per le pecore. Tre sante intercedono, davanti al trono di mio Figlio…"

Queste tre sante, aggiunge Edson, "stanno accanto al Grande Pastore, che si è offerto a Dio per la salvezza della Santa Chiesa e dell'umanità da questo virus mortale, aiutandolo nel suo ultimo sacrificio, come vittima dell'espiazione, accettato da Dio."

Quindi, secondo Edson, il "Grande Pastore" – che è il "Vero Pastore" (cioè, BXVI) – si sarebbe offerto a Dio per salvare la Chiesa e l'umanità dal coronavirus, come vittima di espiazione. Sarebbe il suo "ultimo sacrificio", "accettato da Dio".

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Perché sente allo stesso tempo anche le parole "Vero Pastore"?

Secondo la logica interna ai messaggi, "il buon Pastore è colui che dà la vita per le pecore". Per questo motivo, BXVI, offrendo la sua vita per le pecore, sarebbe il "buon Pastore" e anche il "Vero Pastore".

Il messaggio, quindi, non dice apertamente che Bergoglio è il falso Pastore, ma invita a pregare per il vero Pastore. Il pastore autentico perché si prende cura delle pecorelle, Benedetto XVI, con la preghiera e il proprio sacrificio.

"Vero" non nel senso di "legittimo" giuridicamente (NEL DIRITTO), ma vero NEI FATTI, di autentico, nel quale, cioè, esiste una perfetta corrispondenza tra la parola del Vangelo e il suo agire sincero e generoso.
Ossia, c'è una concordanza, conformità, coincidenza tra la parola di Gesù nel Vangelo ("il buon Pastore è colui che dà la vita per le pecore" Gv 10,11)) e la sua vita.

Questa è l'unica spiegazione – ci scommetto – che l'ARRPI potrebbe dare e che emerge effettivamente dai messaggi.

Il problema è che anche in questo modo la contraddizione rimane.

Se il "Vero Pastore" è quello che offre la sua vita per le pecore, vuol dire che Francesco NON OFFRE la sua vita per la Chiesa. E quindi non è né "buon" pastore, né, in un certo senso, "vero" pastore (perché "fugge"?).
Infatti, lo stesso passo del Vangelo di Giovanni continua presentando la contrapposizione tra "buon pastore" e "mercenario":

"Il buon pastore offre la vita per le pecore. Il mercenario invece, che non è pastore e al quale le pecore non appartengono, vede venire il lupo, abbandona le pecore e FUGGE… egli è un mercenario e non gli importa delle pecore." (Gv 10,12)

Il messaggio rimane ambiguo (Bergoglio mercenario e fuggitivo?).

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Senza tenere conto che, in un altro messaggio del 2013, viene predetto che sarebbe stato il nuovo Papa Francesco ad offrire la sua vita per la Chiesa e quindi, ad essere "vero Pastore" (secondo la logica suddetta):

08.07.2013 – Paderno
"…Pregate per il Santo Padre [da poco eletto, Francesco]. Nessuno come lui porterà una croce pesante al punto da OFFRIRE LA SUA VITA PER LA CHIESA di mio figlio Gesù. Quelli che gli stanno attorno desiderano già farlo tacere, il prima possibile. Chiedete la protezione di San Giuseppe per il Santo Padre. Tra poco vedrete succedere molte cose tristi in seno alla Chiesa a causa della disobbedienza ai suoi inviti e insegnamenti. Pregate, pregate molto perché il bene trionfi sul male…"

Questo ondeggiamento sulla figura di Bergoglio è il brutto segno di un lavorio, una difficoltà a decifrarlo, che poco si addice a messaggi di origine celeste. Per quanto misterioso, infatti, Dio lo conosce in profondità.

Per fare un esempio, Melania aveva una chiara visione di tutto il percorso di vita dell'imperatore Napoleone III e mentre tutti, all'inizio, lo videro molto favorevole alla Chiesa e propenso a risolvere la questione dell'indipendenza italiana (perché tale appariva), lei lo qualificò subito come un uomo dal cuore doppio, "un furbo, che avrebbe rovinato la nostra povera Francia", smascherando le pretese di lui, che lei vedeva come un anticristo, tutto desideroso di arrogarsi anche il potere religioso in nome della ragione laica. E è scritto anche nel segreto:

"…Che si guardi da Napoleone; il suo cuore è doppio, e quando egli vorrà essere papa e imperatore allo stesso tempo, Dio lo abbandonerà. Egli è l'aquila che, desiderando di alzarsi sempre più, cadrà sulla spada che lui voleva usare per forzare le popolazioni ad esaltarlo".

I veri profeti sanno fin dall'inizio.

Ci potrebbe anche essere un'altra spiegazione (che spero non sia mai vera):
un profeta che ha iniziato bene e che, dopo più di 25 anni, per qualche atto di ribellione (penso al decreto della CDF), abbia rovinato l'opera di Dio (non sarebbe il primo caso).

Altrimenti, sono inspiegabili questi atti ufficiali di un Vescovo:
http://www.graziesangiuseppe.it/messaggi/posizione-della-chiesa-su-itapiranga

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  HDC

I dubbi rimangono , sono messaggi veramente all'opposto, cosa ne pensi dott.g.i. della interpretazione differente del segno e del castigo, che si trova nel sito ufficiale rispetto a garabandal ed altre apparizioni ? http://www.santuariodeitapiranga.com.br/index.php/profecias

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Grazie dott. G.I….come sempre molto preciso. Ripeto che l'ambiguità che sembra tale forse è il ritratto di un bivio spirituale. Ognuno può scegliere tra bene e male, libero arbitrio, forse al personaggio in questione nel 2013 venne data tale possibilità. Si condivido su La Salette, alla quale sono molto molto devoto insieme a Lourdes, però sono paragoni incomparabili. È come paragonare Mosè con Madre Teresa di Calcutta, con tutto il rispetto, però entrambi agivano in modi differenti per l'Eterno. Se esiste una gerarchia celeste/infernale, forse ci sarà anche una gerarchia profetica. Io la butto là….se veramente Suor Beghe ha avuto i nomi e cognomi dei futuri Papa Santo/GM, perché le altre apparizioni non ebbero tale privilegio? Ci sono tanti misteri insondabili, sicuramente vista l'intelligenza demoniaca del nemico – dai piani alti – ci si muove in maniera sibillina.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  HDC

"cosa ne pensi dott.g.i. della interpretazione differente del segno e del castigo, che si trova nel sito ufficiale rispetto a garabandal ed altre apparizioni ?" (Mario Mancusi)

Non vedo grosse difficoltà per le profezie come descritte da Edson. Siamo sempre in un campo sconosciuto e non verificabile (a differenza dei messaggi che possono essere confrontati). Inoltre, non sappiamo mai se a qualche veggente siano stati rivelati particolari in più rispetto ad altri (cosa possibile).

Sull'Avvertimento, nulla da dire.

Sul Segno (o Sinal), esso è diverso dal "Milagro" di Garabandal, perché si produrrà a Itapiranga, sul Monte della Croce, vicino alla cappella:

"Dopo l'Avvertimento, entro un certo periodo di tempo, verrà dato un segno nel cielo e tutti lo vedranno, anche a Itapiranga, poiché lascerà immediatamente un segno visibile sulla Santa Croce del Monte.
Ci saranno tre giorni di oscurità su tutta la terra e, poco dopo, Gesù sulla croce apparirà in cielo. Per alcuni, apparirà tutto glorioso, coloro che hanno preparato e ascoltato gli appelli della sua Beata Madre e, per coloro che hanno rinnegato i suoi appelli divini, essendo disobbediente e ribelle, Gesù apparirà tutto insanguinato, pieno di ferite e ferite, simile a ciò che è sulla croce che è nella nostra casa a Manaus."

Infatti, mentre il Miracolo di Garabandal è cosa diversa e sarà visibile solo lì nel villaggio (bisognerà essere presenti lì), il Segno di cui parla Edson sarà visibile nel cielo DA TUTTI e sarà la Croce nel cielo: alcuni vedranno Gesù glorioso, altri lo vedranno tutto insanguinato, a seconda della loro anima.

Il Segno nel cielo è inquadrato durante i tre giorni di tenebre (sembra alla fine di essi).

Questa è un po' la tesi di Remox che distingue i tre giorni di tenebre dal Castigo.

Non possiamo dire nulla di certo su questa tesi, perché non abbiamo elementi sicuri.

I tre giorni di tenebre sarebbero sempre un castigo (con tutto ciò che comporteranno), ma non il Castigo finale.

Faccio notare che anche nei messaggi di Anguera i tre giorni di tenebre sono soltanto un SEGNO nel cielo che farà meravigliare gli scienziati, anche se si soffrirà:

110 – 3 dicembre 1988 Anguera
"…Vi chiedo di seguire le mie indicazioni, che sono per il bene di ciascuno di voi in particolare. Fate attenzione. Pregate e rimanete in Dio. Presto CI SARANNO TRE GIORNI CONSECUTIVI DI OSCURITÀ, CHE NEPPURE LA SCIENZA SAPRÁ SPIEGARE. TUTTI VOI SOFFRIRETE MOLTO IN QUESTI GIORNI. PROMETTO A TUTTI COLORO CHE SONO AL MIO FIANCO CHE NON MANCHERANNO DI LUCE. VI CHIEDO DI TENERE SEMPRE IN CASA VOSTRA DELLE CANDELE BENEDETTE DA UN SACERDOTE…."

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Se dopo questi tre giorni (secondo Anguera), gli scienziati staranno ancora lì a discettare per cercare di capire il fenomeno, interrogandosi su di esso, non può trattarsi del Castigo finale (che sarà una devastazione). Sarà un Segno nel cielo.

2.836 – 12/05/2007 Anguera
"…Il Signore invierà. Gli uomini vedranno e durerà tre giorni. Molti diventeranno ferventi nella fede e la pace si stabilirà per il bene dei miei poveri figli. Coraggio…."

La sosta di pace verrebbe dopo questi tre giorni e dopo questo Segno.

Ci sono molte coincidenze tra i messaggi di Anguera e quelli di Itapiranga.
Ecco perché, anche su Anguera, molte volte, ho detto di essere sempre prudenti…

Sta di fatto che il Castigo descritto da Edson corrisponde alle profezie di Garabandal, che mai fanno accenno ai tre giorni di tenebre e parlano solo di "fuoco" (come Edson):

"Poco dopo il Segno, dopo che questi eventi saranno arrivati sul mondo, arriverà il Castigo. La Madonna ha detto che prima che arrivi il Castigo, ci sarà un grande schianto nel cielo, un tuono che scuoterà i quattro angoli della terra. Il Castigo sarà terribile! Pertanto, l'umanità saprà qual è il prezzo del peccato e della disobbedienza. Vivrà momenti di forti tensioni come mai prima d'ora. Sarà impressionante quello che verrà! Quello che posso dire è che sarà fuoco!…" (Edson Glauber)

E nella stessa pagina c'è un suo disegno che lo illustra (Desenho feito em 24.10.2005: profecia sobre o grande castigo): si vede la Madonna che apppare, il sole e un grosso corpo celeste infuocato, visti da tutti gli abitanti della Terra.

Anche sui tempi del Castigo, non vedo difficoltà: "Logo após o sinal…virá o castigo".
"Poco dopo il Segno… verrà il Castigo" è un'indicazione generica che può indicare giorni, mesi o anni.

Dubbi potevano sorgere se ci fosse stata un'indicazione più precisa, come quella data da una veggente americana che scrisse nei suoi messaggi che il Castigo sarebbe venuto sei mesi dopo il Miracolo. Non per difenderla, ma non possiamo escludere con certezza che Dio possa voler dare qualche dettaglio in più ad altri veggenti. In teoria, infatti, quella profezia di Mary Jane Even – dico in teoria – potrebbe essere anche vera, visto che a Garabandal non è stato indicato il tempo esatto che passerà tra il Miracolo e il Castigo.

Remox
Remox
4 anni fa

Interessante articolo su una ricerca di un matematico e militare israeliano. Il virus, o meglio l'epidemia in se, avrebbe un ciclo vitale di 70 giorni.
Torna questo "settanta" da cui abbiamo cominciato l'analisi della quartina 237

http://www.meteoweb.eu/2020/04/coronavirus-esperto-scompare-70-giorni-lockdown/1422637/

GIONA
GIONA
4 anni fa

Ma la faccenda dell'APP che sostituirà l'autocertificazione cartacea sarà facoltativa o obbligatoria? E tutti quelli come me che non hanno lo smartfone ma usano ancora il vecchio piccolo cellulare che è solo un telefonino, come faranno? Verrà fornito a tutti uno smartfone con App compresa?

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Questo mi ricorda il disimpegno americano in Europa a causa di problemi interni

https://www.youtube.com/watch?v=qIUzv4I0o3I

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

questo è anche più interessante
https://www.youtube.com/watch?v=RsoG7pZifTw

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Più che il coronavirus potè il governo italiano.
https://www.youtube.com/watch?v=7L9Qg65Ex4A
“MIRANO AL FALLIMENTO DELLO STATO ITALIANO – Alberto Bagnai
Assistiamo allo sfacelo del nostro Paese, senza capire perché il Governo non faccia nulla. Quello che hanno accettato all'Eurogruppo è semplicemente la posizione che Germania e Olanda hanno comunicato ("comunicato", non "proposto"). Non si può andare ai tavoli negoziali come turisti del dibattito. Ci sono forze che da sempre ci odiano, vogliono distruggerci: è un fatto umano e prima lo si capisce, prima si impara a negoziare. Quello che vogliono è il fallimento dello Stato italiano. Hanno approvato il MES senza condizionalità (in italiano si direbbe senza "condizioni") solo per quanto riguarda le spese in ambito sanitario, ma è evidente che è un trucco. Noi non abbiamo più bisogno di spendere in ospedali, perché siamo nella fase discendente del picco. Quello di cui abbiamo bisogno è di sostenere l'economia, di dare i soldi alle imprese, di dare i soldi alle famiglie perché comprino da mangiare. Se useremo i soldi del MES a questo scopo, allora potranno chiedere e ottenere la ristrutturazione del debito italiano. E avranno raggiunto l'obiettivo tanto ambito: il fallimento di un intero popolo.”
P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

P.Riesz_adesso arrivi?Roba vecchia.Si vede proprio che te la prendi con calma… tanto perche' "ha da passa' a nuttata". 😉

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non è vecchia, è giovanissima solo del 20 aprile 2020; è una riflessione sull’amaro risveglio da una nuttata di speranze mal riposte ovvero di inganni subiti. Se la vuoi fresca fresca di solo due ore fa:
https://www.youtube.com/watch?v=goFUQDRudec
“Dopo l'intervista di Emanuele Cestari a Byoblu, il 10 aprile scorso, in cui il deputato denunciava la scomparsa della sua Proposta di Legge Costituzionale per abrogare il MES, oggi finalmente la PdcL ha fatto la sua comparsa negli Atti Parlamentari della Camera. Il Parlamento è il luogo dove il popolo sovrano si esprime, ma le forze antidemocratiche che governano il mondo attraverso i loro immensi patrimoni lo hanno sempre di più svuotato delle sue funzioni. La battaglia per discutere in aula l'abrogazione del MES è una battaglia fondamentale per la nostra democrazia, innanzitutto per la sua enorme portata storica (è forse la prima volta che un Paese appartenente alla Unione Europea recede da un trattato internazionale così vincolante dal punto di vista economico), e secondariamente per il suo significato politico: il giorno in cui la PdcL venisse calendarizzata per il voto in aula, nessuna forza politica potrebbe ancora dichiararsi contraria all'uso del MES a parole, ma tutti sarebbero costretti a dimostrarlo nei fatti. E – parliamoci chiaro – se il Movimento 5 Stelle votasse per l'abrogazione del MES, questo potrebbe rappresentare un contraccolpo fatale per la tenuta del Governo.” Come dopo caporetto, dobbiamo resistere.
P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Conosco anche questa:dopo avervi seguito al traino per anni sulla ricerca delle notizie, mi accorgo che ultimamente sono iperattivo sulle notizie.Magari sotto sotto e' perche' aspetto la pensione per il 2021 e intanto qua in Ecuador due debitori hanno smesso di pagarmi da mesi perche'lo Stato ha smesso di pagare stipendi e pensioni,pero' ha messo il toque de queda dalle 14 alle 05 a.m.Sembrano l'Italia.Oggi hanno esteso fino a maggio.Che prendano ordini dagli stessi superiori?Facce da…latini.Molto fumo,molta "socialitá" ,molto "calore"… e si fregano gli uni con gli altri come galline.Ma che vadano… 🙂

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

“…dopo avervi seguito al traino per anni sulla ricerca delle notizie…”, questa mi esce nuova! Per la pensione, non ti so dire alcunché … aspetta e spera … . P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

A proposito dell'immunita' che Colao e i tecnici hanno richiesto:e' una evoluzione in continuita' con la nomina preventiva di Mario Monti a senatore a vita, nel 2011.Cioe' con il colpo di Stato realizzato dal deep state dem clintoniano obamiano ,con relativi numi tutelari,e in accordo con Merkel Sarkozy e nord europei che ha determinato gli attuali equilibrii.Pero' questa e' piu'sfacciata e arrogante.Mi sembra anticostituzionale e contraria ai diritti universali dell'uomo.Mi sembra sostanzialmente sionista e bolscevica.Far passare questa,e' come accettare ufficialmente la reintroduzione della schiavitu'.Se accadra',gl'italiani dovrebbero denunciare il Presidente Mattarella,Colao e tutti gl'implicati,in sede nazionale e internazionale,e fare di questa lotta una questione di vita o di morte, con l'aiuto di Dio,se ha voglia di darlo,al di sopra delle lotte per necessita' materiali e della vita stessa.Come mangiare carne offerta agl'idoli per i Maccabei,o adorare l'Imperatore per i martiri cristiani.Tutto il resto sono chiacchiere.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Di piu':far passare questa e poi accettare la vaccinazione digitale obbligatoria,significa fare un passo indietro dalla specie umana alla specie bovina,o a quella suina nel recinto di maga Circe.Arrivera' Ulisse?

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Arriverà ma sarà tardi, tutta colpa della cospirazione che ha osteggiato la consacrazione di Fatima.

Questo presente è una fogna a cielo aperto, una cloaca senza precedenti, una schiavitù che ha trasformato le capre in vermi striscianti.

Condivido ogni tuo commento. Sono letteralmente sconvolto dalla stupidità che sceglie bio e nel frattempo si svendono la loro camminata quotidiana. Tra poco non avranno nemmeno l'ultima sigaretta in bocca tipica dei condannati a morte. Peccato per i nostri avi morti inutilmente per la libertà che abbiamo regalato a chi non merita.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Un’altra “Piaga d’Egitto” incombe sul continente africano, dopo il coronavirus ed il ritorno dell’ebola……

L’INVASIONE DELLE LOCUSTE DISTRUGGE I RACCOLTI IN AFRICA

RISCHIO DI GRAVE CARESTIA PER UN NUOVO SCIAME DALL’UGANDA ALLA SOMALIA
di: Alessandra Muglia – Corriere della Sera

«Altro che coronavirus, noi siamo tutti terrorizzati dalle locuste, non si parla d’altro qui» assicura Yoweri Aboket, contadino di un villaggio ugandese al confine con il Kenya. «Quando atterrano sul nostro terreno, lo distruggono totalmente». E un mancato raccolto di manioca significa fame da queste parti. Qui si sta combattendo su due fronti: contro il nuovo virus e contro le «vecchie» cugine delle cavallette. Insetti voraci: uno sciame di un chilometro quadrato può mangiare quanto 35 mila persone e percorrere 150 km al giorno. Devasta raccolti e decima pascoli.
DECINE DI MILIONI DI PERSONE RISCHIANO LA FAME.

Nei mesi scorsi nubi di locuste si sono impadronite dei cieli del Corno d’Africa, abbattendosi come tempeste sulla vegetazione. Dopo quest’attacco, il più imponente da decenni, ora una nuova invasione, grande 20 volte la prima, minaccia di divorare Uganda, Kenya, Etiopia e Somalia. Una «minaccia inedita» per proporzioni e conseguenze l’ha definita la Fao che ha lanciato l’allarme: le uova deposte dalle locuste ora iniziano a schiudersi. Uno sciame largo 5 chilometri quadrati ha già invaso alcune regioni a nordest dell’Uganda. Secondo le stime dell’agenzia Onu per l’alimentazione e l’agricoltura, il numero di questi insetti potrebbe aumentare di 20 volte. «Dobbiamo agire ora per evitare il peggio», ha dichiarato John Karongo, agronomo della Croce Rossa.

A complicare gli sforzi per arginare il disastro sta arrivando, anche qui, il Covid 19. Certo i casi registrati per ora sono relativamente pochi ma crescono in modo esponenziale. Molti Paesi hanno imposto il lockdown, ma nonostante le restrizioni alla circolazione del personale e delle attrezzature, la lotta alle locuste continua con operazioni di monitoraggio e irrorazione di pesticidi. «I training continuano ma a piccoli gruppi» dice Ambrosa Ngetich, della Fao. Visto i limiti alla circolazione del personale sul campo, l’agenzia sta intensificando la raccolta di dati da remoto, invitando tutti i Paesi a usare eLocust3, un’app che registra e trasmette via satellite dati in tempo reale.

Il virus ha avuto però conseguenze anche sulle consegne di irroratori e pesticidi. «La sfida maggiore al momento sono i ritardi nella fornitura di pesticidi», dice Cyril Ferrand, a capo del team di resilienza Fao per l’Africa orientale. «La nostra priorità è quella di scongiurare l’esaurimento delle scorte in ogni Paese. Sarebbe un disastro per le popolazioni rurali: i loro mezzi di sussistenza e la sicurezza alimentare dipendono dal successo della nostra attività». Mancano poi 40 milioni di dollari per affrontare la sfida locuste.

Al di là dell’emergenza, il problema è a monte come ha ricordato António Guterres, segretario generale dell’Onu: «C’è un legame tra il cambiamento climatico e la crisi senza precedenti dell’invasione di locuste che affligge l’Africa orientale. Mari più caldi significano più cicloni che generano il terreno fertile ideale per le locuste».

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Questo maledetto virus, potrebbe rimanere latente, e riattivarsi in futuro nel cervello anche nei pazienti ufficialmente guariti…..insomma potrebbe non spegnersi mai, oltre che mutare spesso per sfuggire ai vaccini…..una iattura in più se fosse confuso anche con la meningite…..

PRIMO CASO DI ENCEFALITE DA COVID-19: UNA POSSIBILITÀ DI LATENZA E RIATTIVAZIONE DEL VIRUS

NUOVE PROVE CHE LA SARS-COV-2 SI INFILTRA NEL CERVELLO (E NELLE SUE RAMIFICAZIONI)

“Non stanno proprio pensando che il cervello potrebbe essere il luogo del problema", afferma Mattew Anderson, professore associato di patologia presso il Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, in merito alla potenziale neuro-invasione di SARS-CoV-2 che causa COVID-19 .

È lì che ho interrotto in precedenza in "4 Indizi che SARS-CoV-2 invade il cervello" [pubblicato il 14/03/2020; aggiornato il 26/03/2020]. In breve, tutti i coronavirus precedenti come la SARS e la MERS sono noti per essere neuro-invasivi. La SARS-CoV-2, essendo lo stesso un coronavirus, probabilmente non sarà diversa.

E, in effetti, non lo è.

Ciò che ha detto il professor Anderson ha senso. Le persone caratterizzano la SARS-CoV-2 come una malattia di polmonite, come suggerisce il nome – sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2. Non molti indagano se la SARS-CoV-2, infetta il sistema nervoso o, più precisamente, il cervello.

Ma i ricercatori cinesi dell'Università di Qingdao hanno rilevato la presenza di geni SARS-CoV-2 nel liquido cerebrospinale (cioè, liquido cerebrale) di un paziente di 56 anni con Covid-19 all'ospedale Ditan di Pechino…..
……

LATENZA DEL VIRUS

Un fatto preoccupante è che i virus si integrano permanentemente nel genoma ospite, per quanto ne sanno gli scienziati. Questo è un meccanismo sviluppato dai virus per nascondersi dal sistema immunitario ospite. Non è stato dimostrato se questo si applica alla SARS-CoV-2, ma considerando il ciclo vitale fondamentale dei virus, ciò è altamente probabile. Come spiega Yan-Chao Li, professore associato presso il Norman Bethune College of Medicine, Jilin University,

"Poiché la SARS-CoV-2 può nascondersi dal riconoscimento immunitario all’interno dei neuroni, la completa eliminazione del virus potrebbe non essere garantita, anche se i pazienti si fossero ripresi dall'infezione acuta."

RIATTIVAZIONE DEL VIRUS

Di conseguenza, nelle condizioni in cui il sistema immunitario fosse indebolito, il virus latente o addormentato, potrebbe riattivarsi e diventare di nuovo contagioso. Le condizioni di immunosoppressione sono molteplici, tra cui malattie croniche come l’obesità e il diabete, stress emotivo cronico, altre infezioni microbiche, farmaci / chemioterapia medica o cattive abitudini di vita. A tale riguardo sono stati interrogati i ricercatori cinesi che hanno documentato il caso di encefalite:

"Se la SARS-CoV-2 è latente nel sistema nervoso per un lungo periodo di tempo, i pazienti guariti riappariranno con malattie neurologiche?"

Non esiste una risposta definitiva a ciò. Perché la tecnologia attuale non è in grado di quantificare la riattivazione del virus nel cervello vivente. "La frequenza e gli effetti della riattivazione virale nel sistema nervoso centrale non sono noti ed è estremamente difficile da studiare", spiega il virologo italiano Robert Mancuso, che studia un altro "virus del sonno cerebrale" chiamato herpes simplex virus tipo 1 (HSV-1 ) che normalmente causano herpes labiale e herpes genitale e in alcuni casi anche encefalite…….

https://medium.com/microbial-instincts/first-case-of-covid-19-encephalitis-7b305fcfe9a8

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Interessante questa ricerca.Sospettavo qualcosa del genere.Non solo nei piccoli vasi venosi del polmone possono formarsi microtrombi conseguenti all'infiammazione per la risposta immunitaria ,ma anche nel cervello.Questo si sapeva.Passo passo ci avviciniamo a capirne di piu'.Ho la pulce nell'orecchio,perche' ero stato male in gennaio a partire da raffreddore e bronchite,e me l'ero curata con antiinfiammatori,per esperianza personale,perche' tossire molto aumenta l'infiammazione.Per fortuna del corona non si parlava ancora,e Burioni non si era ancora stancato di andare a prenderlo …insieme a sua madre.Sparito quello,dopomqualche sertimana ho passato due settimane stranissime.Mai niente di simile in vita mia..Mi ero chiesto se non fossi a rischio trombosi cerebrale,che puo' arrivare per altre cause,non c'entra il virus.Curioso.Sempre sonno,stordimento, ero rallentato, dopo 8 ore di letto ,mi sedevo e dormivo di nuovo,per giorni e giorni.Poco appetito e febbre leggera.Sempre sazieta'e inappetenz in concomitanza(Sistema nervoso e digerente provengono dal mesoderma,vedi embriologia.)Certo un po' di diabete,e gran caldo confondono il quadro,ma e'stata una cosa acuta,non abituale e ne sono uscito.Herpes si',ma quello zoster.Che casino…meglio pensare alla salute che alle malattie.Per favore vaccinate Bill Gates e Fauci.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Michigan we love you!

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo
Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

L'avevo scritto qui,ancora non si parlava di corona, che ero stato male in gennaio,che per alcuni giorni respiravo ma era come se l'ossigeno non bastasse,e mi calava la pressione e mi si accelerava il polso.Piu' l'inappetenza per senso di sazieta' pur mangiando molto poco.Mi chiedevo se mi stesse venendo la leucemia,come a mio padre ,lo scrissi. La seconda volta il sonno,e inappetenza.Sempre di mezzo lo stomaco.Mi chiedevo se mi stesse venendo una trombosi.Stomaco sempre di mezzo,ma la prima volta erano i bronchi,la seconda il cervello.Avendo in casa persone che hanno la encefalite gastrointestinale, se non avessi saputo che e' ereditaria di origine genetica,nel cromosoma X,dovuta a un enzima difettoso,avrei pensato che mi avessero contagiato qualcosa,tuttavia pensavo a loro lo stesso,e' normale,d'istinto.Ma io non avevo gas,invece quelle a volte respirano male per la pressione che il gas fa sul diaframma.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"È LA TROMBOSI CHE UCCIDE. IL MIO MIX DI FARMACI PER SCONFIGGERE IL COVID"

Il primario del Sacco: "Unire antiaggreganti e antifiammatori. Essenziali le cure a casa".

Maurizio Viecca, primario di Cardiologia all'ospedale Sacco di Milano e pneumologo: lei ha avuto un'intuizione sulla cura dei malati gravi di Covid che pare vincente. Lo chiamano già il Protocollo Viecca. Che risultati ha dato?

«L'osservazione è stata fatta su 5 pazienti e sono migliorati sensibilmente in poche ore».

Cosa ha cambiato nelle cure solite ormai adottate a suon di antivirali, chinino ed eparina?

«Ho osservato che alcuni pazienti passavano dal casco, il Cpap, all'intubazione, in modo troppo repentino, nel giro di un'ora e mezzo. Ma il processo infiammatorio generato dal virus, cioè la polmonite interstiziale bilaterale, non si aggrava così in fretta».

E allora?

«Questi pazienti avevano un aumento dei valori di didimero e una diminuzione di piastrine. Insomma c'era una trombosi in atto».

Ma non c'è già l'eparina per questo?

«Non si ottengono grandi benefici usata da sola. Però funziona se si aggiunge un farmaco che agisce sull'aggregazione delle piastrine».

C'entra con l'aspirina?

«L'antiaggregante capostipite che si dà a tutti i pazienti infartuati è l'aspirina. Nel mio protocollo ho aggiunto una combinazione di farmaci antiaggreganti che si associa al cocktail di farmaci antinfiammatori e antivirali».

E questo ha salvato i pazienti dall'intubazione?

«Chi era sotto pallone è passato alla mascherina, chi aveva la mascherina ha usato gli occhialini, cioè le cannule nel naso».

Dunque non si muore di polmonite ma di TROMBOSI?

«É difficile morire per una polmonite interstiziale. E Manuela Nebuloni, la nostra anatomopatologa, su 30 autopsie effettuate ha riscontrato sempre una TROMBOSI DEI CAPILLARI POLMONARI».

Secondo lei perché questi contagi non si bloccano?

«Ci sono in giro moltissimi asintomatici, che dopo un mese sono ancora positivi. E tanti bambini sono portatori sani, così quando hanno chiuso le scuole sono stati con i nonni».

E il virus continua a contagiare.

«Serve uno screening a campione sul territorio per capire a che punto siamo. Inoltre la mascherina e il distanziamento sono fondamentali. Altrimenti, senza protezione, basta un giro in metro e si ricomincia con l'ecatombe»……..

https://www.ilgiornale.it/news/politica/trombosi-che-uccide-mio-mix-farmaci-sconfiggere-covid-1856035.html

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Intervista a un medico bergamasco,Stefano Manera, su Pandora.tv. interessante,tutta,ma in particolare dal 21' e dal 21'45"".

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Questo è solo uno spaccato del bel paese … uno schifo!
Ma quel medico di Bergamo non è l'unico.

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/virologo-tarro-sconfiggere-virus-serve-cura-non-vaccino-1854244.html

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

In Ecuador forse sono ancora piu' vermi.Sciacalli miserabili capaci di rubare gli aiuti ai terremotati,che dovevano distribuire.Ne sto insultando piu' che posso e anche faccia a faccia. Tanto qui sono educati,fanno finta,ma non mi approfitto di questo.Trovano scuse patetiche,da bambini.Garcia Moreno fu un leone.I nipoti furono servi ma con dignita'.Questi sono gusanos,chagales,chanchos,maricones y putas.Miserabili senza dignita' e ignoranti come non lo erano affatto i loro nonni sulle cose di Dio.Gente cosi' se vengono tempi difficili,sarebbe meglio ammazzarne subito uno,all'occasione,perche' almeno fai 1-1,se non sei un santo martire e non ti piace perdere.Umanamente,dico,poi fa Dio .Per loro , la materia innanzi a tutto.Marianita Jesus Torres vide benissimo.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Sulla tomba dei leoni banchettano gli sciacalli,ma i leoni restano leoni e gli sciacalli non e' facendo cosi' che diventano leoni.Anzi….

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

CORONAVIRUS, IL NOBEL PER LA MEDICINA MONTAGNIER: "IL GENOMA LO CONFERMA, CREATO IN LABORATORIO E SFUGGITO"

Il coronavirus è un virus manipolato ed è uscito accidentalmente da un laboratorio cinese di Wuhan, dove si studiava un vaccino per l’Aids. È la teoria che Luc Montagnier, premio Nobel per la medicina nel 2008, ha spiegato in un podcast francese specializzato in medicina e salute. Secondo il professore, che nel 1983 ha scoperto l’Hiv come causa dell’epidemia di Aids, la Sars-CoV-2 è un virus è che stato lavorato e rilasciato accidentalmente da un laboratorio di Wuhan, specializzato nella ricerca sui coronavirus, nell’ultimo trimestre del 2019.

“Con il mio collega, il biomatematico Jean-Claude Perez, abbiamo analizzato attentamente la descrizione del genoma di questo virus Rna”, ha spiegato Montagnier. “Non siamo stati i primi – ha specificato – un gruppo di ricercatori indiani ha cercato di pubblicare uno studio che mostra che il genoma completo di questo virus ha all’interno delle sequenze di un altro virus, che è quello dell’Aids. Il gruppo indiano ha ritrattato dopo la pubblicazione, ma la verità scientifica emerge sempre.

LA SEQUENZA DELL’AIDS – HA CONCLUSO IL NOBEL – È STATA INSERITA NEL GENOMA DEL CORONAVIRUS PER TENTARE DI FARE IL VACCINO”.

https://www.liberoquotidiano.it/news/scienze-tech/22162574/coronavirus_nobel_medicina_montagnier_genoma_svela_virus_creato_laboratorio_sfuggito.html

CORONAVIRUS, POMPEO RILANCIA L’IPOTESI DI UN INCIDENTE

Non una creazione in laboratorio ma un errore umano in un centro di ricerca di Wuhan: finora nessuna prova però i servizi indagano. Il Pentagono: Pechino reticente- Nel 2018 due diplomatici americani visitano l’Istituto di Virologia di Wuhan (WIV) e scoprono che le condizioni di sicurezza sono precarie. Immediatamente inviano dei cablo al dipartimento di Stato per segnalare i pericoli. Il Washington Post rivela questi aspetti e ricorda che già nel 2015 specialisti stranieri avevano sollevato dubbi sui rischi presi dai loro colleghi cinesi. Nelle ricostruzioni compaiono i nomi di studiosi che lavorano sui pipistrelli e pandemie con protezioni insufficienti. Allora ipotizzano che qualcosa sia andato storto durante le ricerche mediche, con la successiva contaminazione esterna……
Di: Guido Olimpio – Corriere della Sera

TUTTI I DUBBI LEGITTIMI SULL’ORIGINE DEL CORONAVIRUS (ASTENERSI COMPLOTTISTI)

Dai pipistrelli al mercato del pesce, dai laboratori di Wuhan alle note diplomatiche Usa fino alla reticenza di Pechino. Indizi (non prove schiaccianti) su un possibile disastro umano Il motivo potrebbe essere molto concreto. Donald Trump ha dichiarato che gli Stati Uniti stanno indagando sull’origine del virus. Il Capo di Stato Maggiore statunitense, Mark Milley, ha affermato che per ora non sono state trovate prove. Ma se venisse accertato che il nuovo coronavirus non è, come dicono i complottisti, un’arma creata in laboratorio, bensì un virus trovato in un pipistrello di una caverna dello Yunnan, STUDIATO IN LABORATORIO E TRAGICAMENTE FUORIUSCITO PER ERRORE O PER INCURIA? Allora agli Usa, e forse anche all’Unione Europea, potrebbe venire in mente di chiedere alla Cina un risarcimento. Secondo il Fondo monetario internazionale, la pandemia farà perdere al mondo il 3 per cento del Pil, circa tremila miliardi di dollari, un quinto del Pil cinese. Il centro studi britannico Henry Jackson Society sta già studiando se è davvero possibile chiedere i danni a Pechino. L’origine del coronavirus potrebbe dunque essere molto più che un argomento per curiosi, complottisti e scienziati…..
Di: Leone Grotti – Tempi

E pensare che fino a pochi giorni fa tutti i mass-media compatti, dichiaravano con assoluta certezza che il virus si era trasmesso naturalmente da un animale all’uomo, e l’ipotesi di un incidente di laboratorio era smentita categoricamente, era ridicola e contro ogni evidenza scientifica……i tempi cambiano……

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

https://www.radioromalibera.org/i-viri-probati-usciti-dalla-porta-rientreranno-dalla-finestra/

Siamo disposti a fare una scommessa. A scommettere che di qua a qualche mese, un anno o giù di lì, la questione dei viri probati per l’Amazzonia spunterà fuori di nuovo, a dispetto delle polemiche, del libro scritto da Benedetto XVI e dal cardinale Sarah, e dalle modifiche che – secondo diversi esperti – l’Esortazione Apostolica del Pontefice regnante, Querida Amazonia avrebbe subito prima di essere resa pubblica.

Chi vuole giocare, lo dica, siamo pronti. Ma pensiamo di non sbagliare, se vediamo che cosa è accaduto nei giorni scorsi; quello che ci fa pensare che il Pontefice regnante non abbia abrogato, o corretto in nessun modo il Documento Finale del Sinodo per l’Amazzonia, comprese le formulazioni più discutibili, e che si sia limitato a non includerle nella sua Esortazione.

Nei giorni scorsi il cardinale brasiliano Claudio Hummes, che ha fatto della battaglia sui Viri Probati (uomini sposati di una certa età a cui verrebbero affidati compiti analoghi a quelli dei sacerdoti) una ragione di vita, ha scritto una lettera in qualità di Presidente della Rete ecclesiale panamazzonica per annunciare un’Organizzazione Episcopale Amazzonica, che si chiamerà OEP.

La nascita di questa nuova organizzazione è stata prevista dal Documento Finale. Attenzione vediamo bene con quali obiettivi: “Sarebbe un organismo episcopale permanente e rappresentativo che promuove la sinodalità nella regione amazzonica, articolato con il Celam, con una propria struttura, in una organizzazione semplice e articolata anche con il REPAM. In questo modo, potrebbe essere il canale efficace per assumere, dal territorio della Chiesa latinoamericana e caraibica, molte delle proposte emerse in questo Sinodo. Sarebbe il collegamento che articola reti e iniziative ecclesiali e socio-ambientali a livello continentale e internazionale”.

indopama
indopama
4 anni fa

Days from Civil War: Trump Calls Up Secret Force of 10,000 US Army to Disband Congress, Set Stage for Martial Law

https://www.veteranstoday.com/2020/04/17/trump-calls-up-secret-force-of-10000-us-army-possible-move-against-congress/

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Per curiosità ho riletto la 72, 73, 74, 75 della terza centuria nella traduzione del Patrian; mi ha incuriosito la 47 che recita:
Dal suo regno cacciato vecchio monarca
Agli orientali soccorsi cercherà,
L'emblema suo per timore della croce piegherà,
Per mare e per terra in Mitilene andrà.
La forma originale (De Salõ ce j. de Mars 1555) della 47:
Le vieux monarche deƒchaƒseé de ƒon regne
Aux Orients ƒon ƒecours ira querre:
Pour peur des croix pliera ƒon enƒeigne:
En Mitilene ira* pour port et terre.
Non so se questa quartina è stata trattata nel blog; da una ricerca con google sembra di no. Probabilmente non ha attinenza con le 72–75 se non sotto l’aspetto di disgrazie per l’Italia. Nel “Le vieux monarche” ho intuito ci fosse una figura nota come Benedetto XVI; ho avuto conferma nella ricerca:
http://www.rivistabetile.it/due-possibili-profezie-di-nostradamus-sulle-dimissioni-di-benedetto-xvi
Le vieux Monarque déchassé de son regne
aux Oreients son secours ira querre;
pour peur des croix ployera son enseigne,
en Mytilene ira* par port & par terre.
Il vecchio Monarca scacciato dal suo regno
agli Orienti** andrà chiedendo il suo soccorso;
per paura delle croci piegherà la sua insegna,
in Mitilene andrà per porto e per terra.
PierVittorio Formichetti alla quartina 47 della Centuria III aggiunge la quartina 19 della Centuria X:
Iour que sera par Royne** saluee
le iour apres le salut la prière;
le compt fait raison & valbuee,
par avant humble oncques ne fut si fiere.
Giorno che sarà dalla Regina** salutata
il giorno dopo il saluto la preghiera;
il conto fatto ragione e valutata,
precedentemente, un umile mai fu così fiero.
Le due quartine vengono ampiamente commentate e questa è la conclusione:
(X, 19) Il giorno seguente alla preghiera del saluto (l’Angelus) alla Regina (la Vergine Maria) salutata (dall’ arcangelo) // salvata (dal peccato originale; dogma dell’ Immacolata Concezione), il conto fatto con ragione valutata; mai prima un umile fu anche così risoluto: (III, 47) l’ anziano Monarca (il papa) costretto a lasciare il suo regno, chiederà ricovero agli Oranti; per paura dei dolori rinuncerà all’ insegna (papale); in questi limiti non andrà (più) per mari e per terre.
[*en Mytilene ira=En Lymite ne ira, cioè: Nel Limite, non andrà; ira, da ire latino; **Orients =Oranti, Royne=Regina: Mirella Corvaja, Le profezie di Nostradamus. Cosa ci riserba il futuro].
L’umile mai così fiero è prigioniero ed è confinato.
P.Riesz_

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per quanto riguarda la 347 è ordinata nel Ramo XIX del'900dedicato al risveglio islamico e in particolare alla rivoluzione islamica in Persia. La traduzione che riporti è sbagliata per la parola "orients" che è usata invece nell'indicare i quadrangoli tolemaici e forzata nell'anagramma nel tentativo di aggiustare il verso, ma senza che questo aggiustamente risulti effettivamente decisivo.
Nella quartina si parla di un monarca che va in esilio. E' lo Scià di Persia cacciato dai rivoluzionari. Le "croci" indicano la condanna a morte inflitta dai tribunali islamici. La bandiera della monarchia saràsostituita da quella della teocrazia. Chiese aiuto a vari paesi islamici e soggiornò almeno in Marocco ed Egitto. E' curiosa inoltre l'espressione "ira querre". Se la uniamo esce fuori "iraq -g-uerre" ovvero guerra Iraq. Nel 1980 infatti l'Iraq, laico, comincerà il conflitto con l'Iran tentanto di sfruttare l'ostilità geopolitica alla rivoluzione islamica.
L'ultimo verso riprende un episiodio della storia classica. Il console Claudio Marcello, alleato di Pompeo, dopo la sconfitta a Farsalo nella guerra civile romana andrà in esilio a Mitilene.
Allo stesso modo è predetto l'esilio per il monarca perdente nella guerra civile Persiana.
La 1019 invece appartiene ai secoli passati. Tra l'altro la versione riportata non è quella della Pierre Rigaud, l'unica pubblicata con le ultime 3 centurie prima della morte del veggente e da lui revisionata, ma quella di Benoist Rigaud del 1568 (due anni dopo la morte di Nostradamus).
La versione corretta è:

Iour que sera par Royne saluee
le iour apres le salut, la première;
le compt fait raison & valbuee,
par avant humble oncques ne fut si fiere.

L'ultima parola del secondo verso va a inficiare l'ipotesi dell'autore che riporti. Direi che l'intera quartina è declinata al femminile e probabilmente legata alla 1017.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Come avevo scritto sopra, leggendo casualmente la 47 mi sono imbattuto nel primo verso “Le vieux Monarque déchassé de son regne” che istintivamente ho riferito a Benedetto XVI; non sono esperto di traduzioni nostradamiche, ho solo riportato i lavori di altri. Sulle osservazioni espresse da lei come esperto non posso controbattere; ciò che mi lascia incerto è su le vieux monarque: Mohammad Reza Pahlavi è nato a Teheran il 26 ottobre 1919 ed è morto a Il Cairo il 27 luglio1980; è stato detronizzato l'11 febbraio 1979, cioè a 59 anni 3 mesi e giorni, non proprio vecchio per l’età, forse per il lungo periodo di comando, non so. P.Riesz_

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Da quando mi dai del lei?
Il "vieux" può essere inteso non solo come vecchio, ma come chi è ormai passato, essendo l'ultimo prima della detronizzazione. L'ultimo della sua antica stirpe. Può intendersi anche come colui che ha autorità come nel caso della 372.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

https://www.accademiaitalianagalateo.it/2019/01/31/quando-dare-del-tu-o-del-lei/
{Molti di coloro che ci scrivono vogliono essere rassicurati su quando è il momento giusto per  iniziare a dare del Tu. Il problema è proprio nella nostra paura di cercare il momento giusto per non sbagliare: non si tratta di momenti ma bensì, come ci è capitato spesso di ripetere, del rispetto che si ha verso l’altra persona. Prendete ad esempio Dante che utilizzava molto il Tu ma con personaggi autorevoli e con Beatrice si rivolgeva con il Voi. Oggigiorno il Tu è molto diffuso perché forse è idea comune che il Lei sia un eccesso di formalità, in realtà si parla di rispetto. Altri sostengono che l’uso del tu sia riconducibile alla voglia di sentirsi giovani e di utilizzare un linguaggio più democratico e trasversale, forse però bisognerebbe ricordare che l’accoglienza e la partecipazione si fanno con le azioni e non con i pronomi. Va bene usare il Tu con amici e colleghi e attenzione non perché non si rispetti ma perché c’è anche una certa familiarità; ma con una persona appena conosciuta o con un superiore è sempre meglio utilizzare il Lei, fino a quando ….}
P.Riesz_

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

A Dio dai del lei?

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

A Dio non do del lei, bensì del Lei. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

OT (se troppo off si può cancellare)

Questo è in italiano (1h32')
https://www.youtube.com/watch?v=lYouDP7ylBI

Questo è in italiano (se dice il vero, qualche altro colpo di scena l'avremo a breve)
https://www.youtube.com/watch?v=anqxkjj6lZ0

questi sono in english (approfondimenti del precedente) durano più di 1h20'
https://www.youtube.com/watch?v=WGbYHJcMbz8
https://www.youtube.com/watch?v=0wTiCxXgrJw

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Corrado Malanga sostiene le sue tesi da molti anni; alla parte teorica unisce la pratica dell’introspezione psichica a riprova; è sulla stessa linea di Salvador Freixedo le cui teorie sono espresse nel libro “Difendiamoci dagli Dei” ovvero la storia occulta dell’umanità – Scopri chi si nutre dell’energia psichica umana. Non vi è differenza sostanziale tra demoni ed alieni: sono esseri antichi che lottano per avere la vita eterna; l’uomo è un essere trinitario ed oltre alla mente ed allo spirito ha l’anima che è la parte immortale; i demoni o alieni sono interessati all’anima umana che loro hanno perduto nel tempo per proprio demerito e pur dotati di tecnologie avanzatissime non riescono a sopperire alle funzioni dell’anima. In maniera similare nella chiesa cattolica la possessione diabolica è la manifestazione del demone che si impadronisce temporaneamente senza comprometterne il libero arbitrio dell’anima giovane dell’uomo per odio verso il Creatore ma forse anche per utilizzare le energie psichiche delle quali ha bisogno. L’anima nell’uomo ha la funzione di coscienza cioè di guida morale in quanto è legata direttamente al Creatore; è la voce di Dio. Nel nostro libero arbitrio possiamo renderla più vitale con le buone azioni che ci suggerisce; ciò è estremamente importante: più è candida e vitale più si avvicina la certezza dopo le prove sulla terra di raggiungere definitivamente la vita eterna. L’uomo che ha anima non ha bisogno di leggi al massimo di convenzioni. E’ anche e soprattutto scritto nel vangelo: senza la veste candida non si entra nel regno. Se l’uomo nel suo libero arbitrio preferisce avere le cose materiali con ogni mezzo soprattutto illecito rende cieca ed inutile la propria anima che vende poi ai demoni in cambio di fallaci favori. Singolarmente o raggruppati in apposite organizzazioni che eseguono rituali antichi inaccettabili si affidano consciamente ai demoni pagando con un prezzo estremo la perdita futura della vita eterna. Per altri, invece, gli alieni sono buoni e li confondono cogli angeli evangelici come nel caso di Piergiorgio Caria; forse la verità sta nel mezzo e comunque meglio non fidarsi di chi non si conosce.
P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

I demoni sono entità che sfruttano l'ambizione di chi vuole potere. I demoni non sono teorie, bensì spiriti intelligenti pronti a scuoiarci l'anima. Io ne ho affrontati diversi negli ultimi anni, ovviamente in battaglie che avrei evitato, ma non sta a noi decidere. Ho affrontato diverse volte Astarte e altre demonesse, perché si presentano spesso entità femminili e raramente maschili. La verità non sta nel mezzo, la verità sta in Cristo e in tutta la tradizione della vera Chiesa Cattolica.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La verità sta nel mezzo è un modo di dire che si applica a conclusioni razionali parziali che essendo tali sembrano a prima vista contraddittorie, mentre sono perfettamente conciliabili in un ambito più vasto. Il lato razionale umano è da non confondere assolutamente col piano religioso cioè con la fede: sono due piani distinti ed assolutamente paralleli. Il primo a confonderli fu Giuda: era nelle aspettative umane e razionali di allora che il messia prendesse in mano il governo di Israele e ponesse mano a formare un nuovo regno; sappiamo come è andata. Un secondo esempio è Lutero: pensava che la necessaria riforma della chiesa dovesse seguire le linee razionali che in tale ambito credeva giuste; sappiamo come è andata a finire. Il pensiero e le intenzioni divine certamente non si adeguano al pensiero umano e alle sue aspettative. “Io sono la Via, la Verità e la Vita” è fede e come ci insegna san Paolo è sostanza di cose sperate. Non bisogna razionalizzare il Vangelo; non bisogna farci delle belle prediche; “non chi dice Signore, Signore avrà la vita eterna, ma colui che fa la volontà …”; saremo giudicati dalle opere e non dalle belle parole. Ti è piaciuta la predica alla di Vincenzo? P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

No non mi è piaciuta, con tutto il rispetto, preferisco le prediche di Vincenzo. Tante parole, tanto fumo e poca sostanza trasmessa. Giuda e Lutero sono due paradossi umani: non possono fare da esempio per ognuno di noi. Il mio discorso è ben più profondo: la Verità è Cristocentrica, fuori dalla sua volontà tutto aliena nella falsità come sta accadendo dal 1789.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Se non ti è piaciuta e reputi tutto fumo, ti do il permesso di cancellarla; questo non implica che mi asterrò da critiche serrate ai tuoi scritti.
P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Sinceramente sei libero di scrivere e dire quello che vuoi. Io non faccio il censore, per carità. Io ho espresso un concetto sul Cristocentrismo che è stato eclissato dalla rivoluzione anticristiana.

"La carità nella verità, di cui Gesù Cristo s'è fatto testimone con la sua vita terrena e, soprattutto, con la sua morte e risurrezione, è la principale forza propulsiva per il vero sviluppo di ogni persona e dell'umanità intera." (Papa Benedetto XVI)

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

“Giuda e Lutero sono due paradossi umani: non possono fare da esempio per ognuno di noi”.
Non sono paradossi; il paradosso è la descrizione di un fatto che contraddice l'opinione comune o l'esperienza quotidiana. In senso logico-linguistico indica un ragionamento contraddittorio che dev'essere accettato o un ragionamento corretto che porta ad una contraddizione. Sia Giuda che Lutero non hanno fatto ragionamenti contraddittori, viceversa hanno ragionato correttamente date le premesse; le loro conclusioni non hanno portato a contraddizioni logiche; le premesse da cui partono sono fatti empirici che non possono essere sottoposti ad analisi di contraddittorietà logica; semmai in ambito umano gli esiti pratici li puoi analizzare e se li giudichi con parametri non razionali, tali rimangono ed è fatica sprecata; li puoi confrontare con i dogmi; ma un giudizio di verità non lo puoi dare; sono due mondi paralleli ed il secondo dei quali per ora è fuori e dall’esperienza umana e dall’ambito logico; lo darai semmai dopo l’uscita da questo mondo, in futuro quando ormai l’oggi è passato. Il protestantesimo non è una verità ma un fatto storico che ti piaccia o meno. I giudizi sui fatti umani sono opinioni; la verità assoluta non ce l’hai; fuori dalla logica non la puoi avere; la supponi; puoi esprimere una opinione. Anche io suppongo che ti sbagli. P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ecco questo tuo ragionamento mi piace, anche se resto della mia idea. Sei molto intelligente, sicuramente lo sei più di me. Sei superiore alla logica comune, però non hai meditato le mie parole da ingegno ribelle. Bisogna leggere il Montfort per comprendermi: paradosso umano ovvero paradosso di Achille. Ma nel senso spirituale del termine, mi spiego meglio. Illusione di un sensus fidei che si compiace di un movimento umano illusorio, il famoso spirito del mondo, soggiogato dai due personaggi in questione. Non siamo tutti Giuda o Lutero: loro restano paradossi umani e per umani intendo il lato spirituale, non la grammatica dell'ambito logico linguistico. Il mio non è un discorso empirico, perché non sono un teologo e sono felice di essere quel bravo ignorante istruito dal sistema anticristiano. Il Cristocentrismo poteva riformulare tutta l'essenza del nostro quotidiano, anche la nostra stessa esistenza terrena. Abbiamo preferito la creatura (scienza) al Creatore (Cristo), alla fine scommettendo su pulsioni umane mosse dal veleno della serpe (satana).

Se parliamo di logica divina che può essere "sfiorata" dagli umani indico la via del "codice genesi", qualcosa che il caro Nostradamus conosceva bene: http://it.wikipedia.org/wiki/Codici_nella_Bibbia
Però quando la razionalità affonda la spiritualità, quindi molto spesso, dalle cose belle sorgono le peggiori per l'umanità. Io non ho la verità assoluta, ma io piccolo uomo e servo inutile credo in una verità caritatevole di Cristo. Veritas filia temporis…

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Le cose cominciano ad essere sempre più chiare e le profezie sempre più vicine.

https://www.youtube.com/watch?v=4hxB2KPCiRU

io per il momento ho ascoltato solo la prima interessantissima mezz'ora

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Il fatto è che siamo un branco di pecore per giunta addormentate; le autorità, la stampa, i giornalisti ecc., ecc., ci hanno condotto là dove il pensiero sottile massonico voleva. Risvegliarsi oggi è doloroso. P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Altre conferme, sulla Riattivazione del Covid-19, nei pazienti ufficialmente guariti…….

Paura per i contagi di ritorno: "Il coronavirus si riattiva nei guariti"

Uno studio sudcoreano ha esaminato oltre 160 pazienti tornati positivi una seconda volta. I ricercatori: "Una particella dormiente del virus si è riattivata"

https://m.ilgiornale.it/news/mondo/paura-i-contagi-ritorno-coronavirus-si-riattiva-nei-guariti-1855687.html

Remox
Remox
4 anni fa

Oggi il governatore della Campania De Luca ha dichiarato "zona rossa" il comune di Saviano.
Sottolineo la coincidenza: dopo Lauro di Nola ora Saviano anch'esso nel Nolano attaccato a Nola (cit. quartina 374)

Domenico
Domenico
4 anni fa
Rispondi a  Remox

Però è solo una misura precauzionale, al momento, dopo l'assembramento di ieri di 200 persone al "funerale" del sindaco deceduto per il covid-19.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Remox

Certamente,sottolineavo solo la coincidenza o se vogliamo la sincronicità.

Share This