MARIE JULIE JAHENNY: I GRANDI PAPI MARTIRI DEL NOSTRO TEMPO

scritto da Remox
07 · Nov · 2019

MARIE JULIE JAHENNY: I GRANDI PAPI
MARTIRI DEL NOSTRO TEMPO



In “IL MISTERO DELLA RIVOLUZIONE DELLA CHIESA SECONDO LE RIVELAZIONI DELLA JAHENNY” ho provato a tratteggiare
la crisi del papato seguendo le profezie della mistica Bretone.

Il problema che è
emerso è che la successione apparente dei papi descritta nei messaggi non si
accorda con la cronologia degli anni della crisi: 80, 81, 82, 83, 84.

I papi sono troppi.

Come sapete abbiamo
solo degli estratti dei messaggi della Jahenny, estrapolati dal loro contesto,
e dunque privi di un riferimento certo.

Per risolvere il
dilemma ho deciso di partire da una prospettiva diversa e cioè considerare i
vari messaggi in senso relativo e non assoluto soprattutto quelli in cui si
parla della successione dei papi.

Ho poi esaminato l’espressione
“vincolo della fede” che la veggente usa per descrivere il papa e sono giunto
alla conclusione che con questa espressione non stia parlando in generale dei
papi, ma solo di quei papi che hanno avuto o avranno un ruolo  di collante per la trasmissione della fede
che hanno dunque regnato o che regneranno in un tempo di grande persecuzione.

Il “vincolo della fede”
è un papa speciale.

Rivediamo ora i
messaggi in questione:

Satana ha pronunciato
queste parole: “Nell’ 80, 81 e 82, farò molte rivelazioni. Continuerò fino
all’83… Sarà impossibile nascondere la mia lingua. Imiterò troppo bene tutte
le parole di Cristo e le sue rivelazioni. Nel tentare queste anime, voglio far dannare
molti sacerdoti devoti, perderli profondamente in tutte queste cose. Voglio
perderne così tanti che non ci saranno più sacerdoti. Se non riesco a perdere
queste anime, almeno perderò la loro reputazione; li farò denunciare davanti ai
tribunali delle leggi umane”.

In questo messaggio
Satana annuncia il suo piano di attacco al sacerdozio mediante scandali, false
dottrine e denunce. Un piano questo che ormai è sotto gli occhi di tutti.
Quanti sono i preti denunciati? Quanti quelli attaccati nella loro reputazione?
Quanti quelli sviati da false dottrine penetrate dentro la Chiesa? Quanti
quelli ribelli al Magistero e che vanno per contro proprio come fossero
protestanti?

Sono indicati gli anni
della crisi che potrebbero corrispondere al periodo 2021-2024, sommando 80 alla
data di morte della veggente bretone, il 1941. Anni molto vicini a noi dove la
Chiesa è già in subbuglio con il fuoco della confusione ormai acceso e quello
della ribellione pronto ad esplodere.

“Mai, mai
tempesta sarà stata così forte contro un altro Pontefice. E’ già martire prima
di subire il martirio; egli soffre prima che l’ora sia arrivata. Ma egli offre
la sua Persona ed il sangue delle sue vene per tutti i suoi carnefici, e per
quelli che attentano terribilmente alla sua vita. Deve soffrire
l’esilio”.

Questo messaggio parla
del papa che andrà in esilio. Costretto dallo scoppio della rivolta in Italia.
Sappiamo da altre fonti che morirà poco dopo, sempre in esilio, dunque non a
Roma. E’ a tutti gli effetti un papa martire. Altri elementi che lo distinguono
li vedremo in seguito.

E’ mia opinione che
costui sia il PRIMO papa martire della serie, di due totali.

“La dolorosa guerra
d’Italia sarà lunga, durerà più di due anni…La Chiesa avrà il seggio vacante
per lunghi mesi…ci saranno due antipapi successivi che regneranno tutto questo
tempo sulla Santa Sede…”

Questo messaggio ci
parla di due antipapi durante un tempo di seggio vacante per lunghi mesi. Lo
vedremo dopo.

“La voce dice che la
Chiesa resterà vacante per lunghi mesi. Ella aggiunge: il terzo papa sarà più
santo, ma non regnerà che tre anni prima che Dio lo chiami a se per la
ricompensa”

Questo è un messaggio
importante poiché introduce un terzo papa. Ma terzo rispetto a cosa? Ecco che
qui abbiamo un confronto relativo. Questo terzo papa muore presto, dopo tre
anni di Regno.

I mesi vacanti sono
secondo me quelli che intercorrono tra il papa dell’esilio e il papa dei tre
anni.

Questo è il secondo ed
ULTIMO papa martire della nostra serie.

“Nostro Signore
mi dice ancora che il martirio del SECONDO LEGAME DELLA FEDE sarebbe
ancora più doloroso di quello del PRIMO; che avrebbe i piedi e le mani
fissati sulla larga pietra del muro del Vaticano, e che rimarrebbe per cinque
giorni fissato su questo muro, sazio di insulti, le due gambe tagliate dalle
due ginocchia, le due braccia tagliate, non dall’articolazione del gomito, ma
dalla metà del braccio vicino al polso; che il suo petto sarebbe aperto con una
ferocia che gli animali non hanno nella loro rabbia più avvelenata;

che la testa del TERZO LEGAME DELLA FEDE sarebbe posta all’estremità
di una recinzione di ferro e piantata alla porta della grande Basilica di San
Pietro e insultata, come mai tempio ha visto insulto simile; che il suo corpo
sarà gettato sul fiume che passa un po’ sopra il Vaticano e che sarà trovato
sano e salvo ai piedi di una pietra del fiume che si trova sulla destra mentre
si cammina verso sud di questa terra sopra il Vaticano.”

Questo è il messaggio
che secondo me ha più tratto in errore. Perché apparentemente abbiamo tre papi
martiri. Ma in realtà qui ci sono tre “vincoli della fede”, ovvero tre papi
speciali, uccisi in modo violento, che regnano durante un tempo di grande
persecuzione.

Del primo non sappiamo
nulla se non che subisce un martirio violento. Del secondo e del terzo vediamo
descritti i supplizi e sappiamo che moriranno a Roma.

Si potrebbe dunque
pensare che il primo “vincolo della fede” martire sia il papa dell’esilio ed è
qui secondo me che si commette l’errore fatale che fa saltare tutta la
cronologia.

Io credo invece che
questo messaggio sia stato dato alla veggente per descrivere i martiri dei
grandi papi che regneranno fino al tempo dell’Anticristo.

Il primo “vincolo
della fede” è San Pietro, crocifisso a testa in giù.

Il secondo “vincolo
della fede” è il papa che sarà inchiodato alle mura Vaticane e mutilato (martirio più cruento di quello di S. Pietro). E’ il papa del
nostro tempo. Di lui la veggente disse che brandelli della sua veste e della
sua carne sarebbero stati beccati da grandi uccelli bianchi. Sono i gabbiani
che solo negli ultimi anni hanno invaso il centro di Roma e il Vaticano. Questo
papa che muore martire a Roma non è il papa dell’esilio, ma il papa che regna 3
anni.

Il terzo “vincolo
della fede”, decapitato come S. Paolo, è secondo me un papa futuro che regnerà
durante la persecuzione dell’Anticristo.

In questo modo, come
vedremo, la cronologia è rispettata. Di questi tre infatti, solo uno, il
secondo, è un papa del nostro tempo che ancora deve essere eletto.

“È la Francia che
dovrà difendere il Legame della Fede assediato, prima che la pace sia firmata
interamente. Il Papa in quel momento non vedrà il trionfo della Chiesa. Colui
che, dopo la sua morte, gli succederà, trascorrerà tre anni nelle catene
più mortali e più angoscianti.

L’orribile guerra
d’Italia sarà lunga…

Gli ultimi tre anni
saranno in Italia come in Francia: non lasceranno quasi nessuno in piedi su
questo suolo…”

Questo messaggio
riassume i precedenti. Un “legame della fede” sarà assediato. E’ colui che
passerà tre anni in catene. Come vedremo sarà la Francia del Grande Monarca che
dovrà difenderlo. Il papa “di quel momento” è il papa dell’esilio. Abbiamo
dunque qui due papi uno successivo all’altro.

Il primo andrà in
esilio e morirà poco dopo. Passeranno alcuni mesi che il seggio sarà vacante.
Sarà poi eletto il successore che regnerà tre anni. Nel frattempo scoppierà la
guerra d’Italia che durerà più di due anni. La Francia pacificata dal Grande
Monarca verrà in soccorso del papa.

“[Durante la
prima metà del terzo anno] I servi più vicini al Papa oseranno contaminare la
loro dignità con articoli vergognosi e, per salvaguardare la loro vita,
[oseranno] farsi assassini e carnefici del povero Martire, del quale la vista
dei mali sollevati su Roma estinguono le forze e abbreviano ancor più il
martirio.

Per tre settimane le sue sofferenze raddoppiano: ora vede e sente il colpo
definitivamente portato alla Chiesa, alla sua persona e alla terra in cui vive. Egli non vedrà la fine della
persecuzione; colui che lo sostituirà, non lo vedrà neanche; il terzo
vivrà a lungo, ma sarà difficile trovarlo in mezzo a così tante macerie.”

Questo è un altro
messaggio molto importate. Abbiamo qui un papa che vedrà lo scempio nella
Chiesa e contro la sua persona. Lo vedrà anche “alla terra in cui vive”.
Secondo me questa espressione sta a significare che il papa non è a Roma. E’ il
papa dell’esilio.

Il successore infatti
non vedrà anche lui il Trionfo poiché sarà martirizzato dopo soli tre anni a
Roma. Il terzo invece regnerà a lungo. Costui è il Papa Santo che affiancherà
il Grande Monarca nella pacificazione della Terra.

Qui abbiamo una
cronologia diretta nella successione di questi papi. E’ possibile che questo Papa
Santo sia anche colui che morirà martire come S. Paolo quando si manifesterà l’Anticristo,
ma non possiamo dirlo con certezza.

“Un gruppo di Padri
della Chiesa formerà e detterà i suoi consigli contro il PADRE dell’Universo.

Verranno messi nelle mani del Governatore da cui dipende il Santo Padre. Un
complotto lavorato da mani che molte volte hanno toccato il Corpo di Cristo
(Eucaristia).”

In questo messaggio
compare il Governatore dell’Italia durante il periodo rivoluzionario. Secondo
me qui si parla del papa dei tre anni, prigioniero del Governatore.

“Il nemico di Dio
[= Archel] attraverserà la Persia e gli altri regni e salirà per un anno, sull’infelice
seggio di colui [=Governatore] che farà tagliare la testa degli apostoli [=
vescovi] e che farà un martire di colui che sostiene la Chiesa e la Fede [= il
Papa].”

In questo messaggio
abbiamo precedentemente letto che il Governatore farà uccidere il papa. Penso
invece che sia un errore. Il Governatore perseguiterà la Chiesa e farà di
questo papa un martire tenendolo prigioniero, ma non lo ucciderà direttamente.
Lo terrà come ostaggio. Anche questo è senz’altro un martirio, come quello di
Pio VII sotto Napoleone.

“Un massacro avverrà
durante tre giorni nella terra di Napoli. La Fiamma forma, a grandi e chiare
lettere, questa scritta che posso leggere senza errore: ARCHEL DE LA TORRE.

Questo è il nome del
principe che avrà condotto questo grande massacro contro i religiosi, i sacerdoti
e le suore di questa terra.

Alla fine dell’anno
’82, il prigioniero del Vaticano riceverà, in due modi diversi, un fatale ed
inescusabile verdetto da questo principe”.

Ecco che qui entra in
scena il misterioso Archel de la Torre. Qui abbiamo l’indicazione che alla fine
dell’82, forse il 2023, il papa sarà ancora prigioniero di questo nuovo tiranno
e da lui giudicato.

“Colui al quale
si riserva l’esilio [Enrico della Croce] è colui che marcerà su Roma, con i
bravi combattenti che l’avranno appoggiato. L’Augusta vittima sarà ancora in
prigione prima che l’anno ’83’ ne sia alla metà”. 

In questo messaggio
infine vediamo che il Grande Monarca entra in scena per salvare l’Italia e il
papa. Abbiamo visto infatti che l’Italia e l’Inghilterra saranno gli unici
luoghi dove marcerà direttamente per prestare soccorso. Sappiamo che anche gli
spagnoli marceranno con lui. Il papa sarà ancora prigioniero prima che si arrivi alla metà dell’83, ovvero il 2024.

Poi probabilmente
subirà il verdetto e l’atroce martirio, peggiore di quello di S. Pietro,
inchiodato e mutilato sulle mura Vaticane.

Quando l’Italia sarà
liberata e avrà il suo nuovo Re, probabilmente nel Maggio del 2025, la Chiesa
avrà un nuovo papa, Santo, che restaurerà la Chiesa con l’aiuto di Enrico della
Croce.

Riepilogando:

Primo papa: andrà in
esilio e morirà poco dopo. Se gli anni sono quelli che diciamo, cominciando dal
2021, questo papa deve quasi per forza essere uno dei due attuali. Considerato
lo stato delle cose penserei proprio a Benedetto XVI.

Mesi di seggio
vacante: due antipapi. Uno dei due potrebbe essere il “successore” di Francesco
considerata l’atroce crisi in cui versa la Chiesa.

Secondo papa: regnerà
tre anni, in sostanza durante il periodo rivoluzionario in Italia con il
Governatore e Archel de la Torre come dittatori. Morirà martire in modo atroce.
Più o meno deve essere eletto fra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. (nel
rispetto della cronologia, sempre che gli anni siano questi)

Terzo papa: è il Papa
Santo annunciato da molte profezie.

E’ evidente che non
manca molto per scoprire se questa lettura dei messaggi sia corretta. Abbiamo
due anni di tempo in cui la crisi della Chiesa, della Francia, dell’Italia e
dell’Europa intera deve esplodere in tutta la sua violenza.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
219 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Luz
Luz
4 anni fa

Scusate lo sfogo emotivo ma solo la lettura di questa ricostruzione mi agghiaccia talmente tanto che la rifiuto totalmente. Preferisco pensare che il Signore abbia cambiato/posticipato i propri piani, concedendo tempo e misericordia, per le preghiere che si elevano dalla terra.
E comunque, come giustamente ha scritto Remox, non manca molto per scoprirlo.,.
Concludo dicendo che, a mio modesto parere, la chiave per comprendere l’odio contro la Chiesa potrebbe essere il “segreto di Pietro”, profetizzato ad Anguera.
Luz

Remox
Remox
4 anni fa

"Concludo dicendo che, a mio modesto parere, la chiave per comprendere l’odio contro la Chiesa potrebbe essere il “segreto di Pietro”, profetizzato ad Anguera."

E' una possibilità concreta.
Io ancora mi sto agitando nel tentativo di capire come mai ci siano state zero reazioni, praticamente da parte di tutti, anche da parte di chi dovrebbe parlare, alle circostanziate rivelazioni del mafioso Anthoni Raimondi sull'assassinio di Giovanni Paolo I.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Remox

La cosa è davvero allucinante perché comporterebbe la de canonizzazione di Giovanni Paolo II che protesse Marcinkus e Villot.Il silenzio è l'unica risposta. Questo segreto non si può svelare perché i testimoni sono tutti morti. Ci tentò inutilmente Yallop quando erano ancora vivi.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Remox

NO, non credo proprio.

Spring
Spring
4 anni fa

«Rivediamo ora i messaggi in questione:
Satana ha pronunciato queste parole: "Nell’ 80, 81 e 82, farò molte rivelazioni. Continuerò fino all'83… Sarà impossibile nascondere la mia lingua. Imiterò troppo bene tutte le parole di Cristo e le sue rivelazioni. Nel tentare queste anime, voglio far dannare molti sacerdoti devoti, perderli profondamente in tutte queste cose. Voglio perderne così tanti che non ci saranno più sacerdoti. Se non riesco a perdere queste anime, almeno perderò la loro reputazione; li farò denunciare davanti ai tribunali delle leggi umane".»

Come dicevo in qualche commento, anni addietro, nessuno prende mai in considerazione le apparizioni della parte antagonista. E dei poteri conferiti a tali "veggenti".
Ma davvero tutto si limita ai primi anni 80? Per me crederci è difficile. Con gli anni '80 hanno inizio le feroci persecuzioni dei fedeli. Feroci e molto capillari. Un martirio lungo 40 anni.

Come pure si trascurano certe "intersezioni" con il nostro mondo tridimensionale. Eppure basterebbe "simmetrizzare" quanto disse Giovanna d'Arco.

«… circa l'aspetto degli angeli, [Giovanna d'Arco] si spinse a dire ben oltre quanto i suoi accusatori le chiedessero, asserendo con naturalezza:- Vengono spesso tra gli uomini senza che nessuno li veda; io stessa li ho visti molte volte in mezzo alla gente.» (fonte, wikipedia)

Mutatis mutandi….

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Spring

"80, 81 e 82, farò molte rivelazioni. Continuerò fino all'83.

Ma davvero tutto si limita ai primi anni 80?"

Spring, non sono gli anni '80, ma gli anni della crisi predetti dalla Jahenny occultati con questi numeri.
Potrebbero corrispondere all'inizio degli anni '20.

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Spring

Remox, cosa sarebbero queste false rivelazioni di Satana, delle false apparizioni che direbbero cosa?

Spring
Spring
4 anni fa
Rispondi a  Spring

Li avevo considerati i primi anni della decade 80's (comunque da non sottovalutare)

@Anonymous
Oltre le rivelazioni, una zoommata all'indietro … dal minuto 23:13
https://www.youtube.com/watch?v=0G6BtNM1Ubg

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Spring

@anonimo
False dottrine, false ideologie, misericordismo 2.0, il culto del neo-umanesimo idolatrico e pagano.

@Spring
Gli '80 avevano quasi tutti i segni per far avverare le profezie della Jahenny, ma secondo c'è stata la famosa dilazione grazie soprattutto a San Giovanni Paolo II. Dilazione di quanto? 40 anno, gli anno del deserto prima di entrare nella terra promessa (e combattere per averla).
Nell"81 inizia infatti la staffetta fra Fatima e Medjugorie. "Sono venuta a portare a termine ciò che ho cominciato a Fatima"

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Spring

Si' e' una idea che ho pure io .Una conferma puo' essere proprio il secondo messaggio di Garabandal,magari unito al fatto che racconta Regis,che la Madonna non sorride piu' dal gennaio 2005.Pure a Garabandal non era contenta e mando ' san Michele.La dilazione c'era gia' stata allora,secondo me,in vista degli anni '80,perche' la data del Miracolo scritta da Conchita e inviata al Papa non e' ancora scaduta,immagino,senno' la Chiesa e Conchita lo avrebbero detto.Quindi la Madonna ci ha ottenuto la dilazione a Garabandal,magari nel tempo tra i due messaggi,ma questo puo' dirlo facilmente il dott. GI ricollegando la locuzione a Conchita e a Mari Loli con le date dei due messaggi.Pero' non posso pensare che sorridesse fino al 2005 se non aveva la speranza che il libero arbitrio umano potesse cambiare le cose almeno in parte,con un Papato come quello di san Giovanni Paolo II.Mistero.Se era contrariata a Garabandal,e se non e' piu' cambiata la data, allora avrebbe dovuto esserlo anche nei decenni precedenti il 2005.Del resto,non condivido ne' i sedevacantisti ne' quelli secondo cui GPII ha sbagliato perche' doveva cacciare i massoni dalla Chiesa,come avrebbe voluto fare GPI che non era uno molle,e non era uno politico.GPII,che tra l'altro veniva da esperienze di dittature interne ha pensato,credo giustamente,che alla lunga chi ha piu' filo fa piu' tela,e allora a premuto sull'acceleratore della Dottrina,delle catechesi,della nuova evangelizzazione,pensando di far lievitare la Chiesa e la Fede nel mondo senza dover prendere di petto una situazione interna e mondiale rischiosa.Non molto diversamente da come fece Gesu' Cristo e fecero gli Apostoli dopo la Pentecoste.Se il suo pontificato non e' stato sufficiente a cambiare le cose questo dipende dalla massa dei fedeli(ma ricordiamo che mi sembra don Dolindo ha profetizzato che nell'insegnamento del futuro Pontefice polacco il GM e forse il Papa santo,se ricordo bene, si sarebbero formati).Forse si puo' dire che Gesu' e Maria sono massimalisti in partenza, perche' ci ha creati Dio,mentre Satana e' dittatoriale.Pero' siccome Satana deve rovesciare le cose,ed e' meno potente di Dio, lavora alla grande sulle masse e su ciascuno oltreche' sui Principi.Ottiene risultati ,e allora Gesu' e Maria,come il Dio dell'A. T.diventano minimalisti e si accontentano che la Storia la determiino pochi ma buoni.Comunque il libero arbitrio di ciascuno vale sempre fino all'ultimo,non fosse altro che per spostare il numero e attenuare quello che succedera' a favore di un numero maggiore di anime e,in parte corpi.

GIONA
GIONA
4 anni fa

Secondo la profezia di san Malachia i papi sono 111 e l'ultimo sarebbe Ratzinger, poi è venuto un antipapa (Bergoglio) che non si conta neppure.Ormai siamo alla fine dei tempi; basta seguire i messaggi che il Cielo invia a Myriam di Carbonia nel sito "Il colle del Buon Pastore". Sono prossimi sia il grande avvertimento che il sollevamento degli eletti. Non passerà ancora molto tempo….e comunque quando governeranno Salvini e la Meloni non permetteranno certo che un papa venga martirizzato in piazza San Pietro! IL CAMERATA

Spring
Spring
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

Grazie al mio savoir-faire, io sarò sicuramente sollevato … dall'incarico. Ma con il reddito di cittadinanza potrò certamente vivere e presidiare la famosa piazza.
Tranquillo, camera-man. Tra poco ci sarò io.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

Ricordo al camerata che san Malachia conteggia pure gli antipapi creando molta confusione.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

Si conteggia anche gli antipapi, ma è la parte antecedente alla data di pubblicazione del Lignum Vitae che io credo essere non profetica, ma una lista ispirata ad una biografia dei papi e degli antipapi del XVI secolo.
Non è detto quindi che la parte profetica post XVI secolo debba comprendere gli antipapi. Anzi considerato che siamo alla fine non li comprenderà (quelli indicati dalla Jahenny).

HDC
HDC
4 anni fa

Complimenti Remox per l'articolo: sinceramente è un tema assai complicato. Hai sottilineato una questione mai palesata, ovvero il fatto che gli "estratti delle profezie della Jahenny" sono parti del discorso totale e per questo motivo il discorso completo non può essere chiaro senza la parte mancante. Chi ne detiene il monopolio?

Il vero problema è l'IDOLATRIA manifesta che sta prendendo piede sempre di più: il nuovo vitello d'oro è l'eco-divinità che richiama al culto politeistico. Per chi vuole comprendere lascio questo link: http://www.youtube.com/watch?v=GYKekokyxnY&t=13s
(Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam)

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

IL SILENZIO DEI GIUSTI FORTIFICA I NEMICI DI DIO (Madonna di Anguera): http://youtu.be/GYKekokyxnY

Spring
Spring
4 anni fa
Rispondi a  HDC

In effetti mancano tanti pezzi, non solo nella Jahenny. Alcuni sono postulabili e pian piano spuntano fuori in qualche modo, altri restano completamente inaccessibili (cioè neanche pensabili) ai comuni mortali.

"IL SILENZIO DEI GIUSTI FORTIFICA I NEMICI DI DIO (Madonna di Anguera)"
Se un giusto non crede che altro può fare se non curvare la schiena a comando del suo padrone (per altro identificabile spesso in sovrastrutture legislative o prassiche di natura umanika)?

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Infatti non ha detto "silenzio del giusto", ma "silenzio dei giusti" e come si sa l'unione fa la forza spirituale. Oggigiorno non siamo lontani dal paragone con l'Antico Egitto, precisamente l'epoca di Mosè, però con la differenza che oggi il popolo non crede più nel Creatore. Almeno gli schiavi del faraone credevano e speravano, mentre oggi si chiede un "miracolo globale" senza accompagnarlo dalle nostre preghiere. Giustamente ha sottolineato Don Minutella parlando di Lepanto che la vittoria è stata una "questione di fede" e senza "fede in Dio" (come si dice dalle mie parti – ti fa tre passi indrio) fai tre passi indietro. Se continuiamo a vivere con la paura, noi saremo condannati alle nostre malattie e alla nostra schiena sempre più curva. Se avessero ragionato così all'epoca di Lepanto forse Roma sarebbe diventata la nuova Istanbul. Vediamo se questa generazione di conigli tecnologici è capace almeno di pregare….

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  HDC

La Jahenny aveva un biografo con i testi credo completi. Recentemente è uscito un documentario in inglese (disponibile in rete) che non ho ancora visto in cui l'autore sostiene di aver avuto accesso a queste fonti. Un documentario comunque può offrire solo una visione limitata delle cose.

Il Samaritano
Il Samaritano
4 anni fa

Remox per te Papa Francesco potrebbe essere il primo dei Papi dubbi ?, mentre Petrus romano chi sarebbe ? il secondo Papa martire?? in tal caso perché tra Gloria olivae (Benedetto ) e Petrus romano ( secondo Papa martire) non ci sono i due motti che rappresenterebbero i due Papi dubbi (Francesco e il secondo Papa dubbio ) , a meno che Petrus romano sia Papa Francesco ??

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Il Samaritano

Il dilemma che riguarda papa Francesco penso sarà sciolto nei prossimi due anni. Di sicuro non è il papa dell'esilio.
Per me Gloria Olivae rimane l'ultimo motto di S.Malachia prima della profezia finale sebbene possa esserci un dubbio su "in extrema persecutione SRE sedebit".

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Temevo che sollevassero solo gli elettori,ma se sollevano anche gli eletti siamo a cavallo.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Punto l'attenzione sul Papa assediato,che diventa esule,e probabilmente potrebbe essere Ratzinger(Giuseppe come Papa Pio X che ebbe la nota visione).Pero' poi viene eletto un Papa fedele a Gesu' Cristo ,quello che muore martirizzato e dura 3 anni.Se l'esule e' Ratzinger puo' ben essere che il Papa dei 3 anni sia eletto quando ancora Ratzinger sta a Roma,e che quando Ratzinger va esule siano assediati entrambi ma catturato solo il Papa in carica,pero' a breve poi sia ucciso l'esule? Senno' gli assedii dovrebbero essere due.L'Italia secondo la Jahenney sembra l'ultima che si libera, mentre Francia e Gb e forse altri l sono gia'.Questo mi stuzzica molto per un motivo.Faccio un nome,do' alcuni link(purtroppo sono necessarii)e poi spiego.Altiero Spinelli,il decantatissimo "padre" dell'Europa,chi era veramente?Credo un reazionario sionista nemico dell'Italia e dell'Europa.Ecco i link(vale la pena anche per conoscenza storica) 1)www.davidbotti.tripod.com/Padrini_Italia_Rossa.html articolo di Roberto De Mattei apparso sul n.14 di "Cristianita'"del marzo-aprile 1975 2)Microsoft Word-Sebesta.doc 3) gogglando La rivista il Mulino:il Manifesto di Ventotene non e' un romanzo 4)L'UEe' un grande imbroglio.Ha bisogno della guerra.Parole del padre fondatore.(notevole documentazione) youtube.com/watch?v=f7ArN7HIeRY A questo punto,scoperto che Altiero Spinelli e' "Severo"secondo lo pseudonimo che gli da'Acribio,e premesso che a parte la falsa attribuzione e le vicissitudini di Pier Carpi non ho mai considerato robaccia il suo "Le profezie di Papa Giovanni",ho sempre ricordato queste:(cito a memoria ma il senso e' quello)."Roma qui rovina di uomini e di cose .I suoi Palazzi sono al Nord"e sopra tutto "Italia ultima ribelle all'Europa, legata da Severo alle bandiere rosse.Sete capi uccisi sui 7 colli.(n.d.r.rivolta?)Poi la liberta', fratelli tra i fratelli".Interessante anche quella vicenda legata ad "Ali'dagli occhi azzurri"che parlandone da vivi mandava "in calore" Sartre e Pasolini che riprese la vicenda nella sua cosiddetta profezia,che fu una poesia letteraria,sull'invasione da sud dell'Italia.Ali'fu ucciso come terrorista in Algeria,ma i due beneamati Sartre e Pasolini aspettavano il suo emulo futuro e vittorioso,in una confluenza tra Islam e bandiere rosse di Trotzky.Tra l'altro se ricordo bene,da qualche parte lessi che Archel de la Torre potrebbe essere un discendente Rotschild, ma qui rischio l'accusa di complottista delirante,solo lo dico per via degli occhi azzurri.Colpa della coppia famosa, parlandone da vivi… ve possino … 😉

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Penso che possano esserci prevalentemente tre ipotesi:

1- il seggio è attualmente vacante dopo le dimissioni di Ratzinger. Situazione che deve però essere riconosciuta ancora con tutte le conseguenze del caso.
2- il seggio diviene vacante dopo la morte del papa dell'esilio e fino all'elezione del papa dei tre anni. In questo periodo intermedio due antipapi
3- il seggio diviene vacante dopo la morte del papa dei tre anni fino all'elezione del papa santo. E' secondo me quella in assoluto meno probabile.

Il tempo di riferimento è quello della guerra d'Italia, quindi se gli anni sono quelli deve essere una delle prime due ipotesi.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Sconvolgente messaggio della Madonna di Itapiranga del 27 Ottobre 2019: http://www.youtube.com/watch?v=nH21NpufQVU

"Ho sentito una voce che risuonava come un botto che diceva: BASTA, BASTA, BASTA. Ci fu un silenzio e poi venne la Sacra Famiglia (poi la Madonna interviene): Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo sono fortemente offesi dalla disobbedienza degli uomini e delle donne che non ascoltano la chiamata che vi faccio nel loro nome. Il Signore è indignato e oltraggiato dalla MANCANZA DI FEDE DI MOLTI CARDINALI, VESCOVI E SACERDOTI che non sanno più essere una luce per le anime, perché sono CORROTTI DAGLI ERRORI E DAI PECCATI che il mondo offre a loro. Il mio cuore è offeso a causa dell'indifferenza e della durezza dei cuori…."

Ho preso una parte del messaggio (secondo me la parte più significativa) e poi continua al minuto 1:36 avvisandoci come a La Salette sui prossimi castighi: "Chiedete la misericordia divina per il mondo peccaminoso, altrimenti sarà punito terribilmente e molti luoghi scompariranno una volte per tutte dalla faccia della terra."

Sono parole che fanno tremare….
Non c'è pachamammona che possa salvarci!
Edson Glauber comunica con la vera MADONNA DELL'AMAZZONIA.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro Vincenzo, la tua fantasia stuzzica la mia che non è da meno; ordunque: questo benedetto Archel De La Torre dovrebbe essere un italiano intraprendente come Napoleone; arché, in greco ἀρχή, che significa principio, origine, indica l’origine familiare o del luogo. In medio oriente combatterà valorosamente guidando un gruppo di sciiti nella distruzione di Israele; poi ce lo ritroviamo in Italia dove il Governatore d’Italia proveniente dagli ambienti della Lega, eletto regolarmente, non riesce a governare per la confusione creata dalla sinistra e dall’Europa. Scoppia la rivoluzione violenta in Italia con migliaia di morti ed Archealao è in prima fila col suo numeroso gruppo di rudi combattenti sciiti. Ne faranno le spese i sunniti, i massoni, gli ebrei, la sinistra ed il papato. Riguardo a quest’ultimo vi saranno conseguenze tragiche: al papa verrà tolto il Vaticano e verranno soppresse tutte le istituzioni finanziarie papaline. Lo stesso papa Bergoglio sarà preso e legato ad un macigno in piazza san Pietro con la faccia rivolta verso la parete del masso su cui precedentemente era già stata creata una pittura con la riproduzione del demonio. I bergogliani e la maggior parte dei vescovi e dei cardinali verranno passati per le armi; il clero regolare sarà soppresso: i sacerdoti non potranno essere più sostentati né dai fedeli, né dallo stato; avranno la regola di san Benedetto e dovranno lavorare per mantenersi, mentre i fedeli potranno sostentare volontariamente la loro chiesa locale per tutti i bisogni ad eccezione del sostentamento degli ecclesiastici; saranno confiscati gli episcopi ed i vescovi dovranno risiedere in una parrocchia ma senza il sostentamento dei fedeli e non avranno incombenze amministrative. Poi …. ci saranno altri avvenimenti in Italia e nel mondo; ma la mia fantasia si è stancata e per ora dice basta. Come vedi, non so se sia il tuo caso, sono un profeta da strapazzo affatto professionista; però il fato è sempre beffardo e questo mi mette paura; ti racconto quello che mi è successo oggi: mia moglie dopo aver preparato il caffè e messolo sul gas, dovendo fare altra cosa, mi ha pregato di guardarlo mentre trafficavo in cucina; sta di fatto che ad un certo punto ho chiamato mia moglie e gli ho chiesto se lei avesse chiuso il gas perché lo avrei giurato anche in tribunale che non ero stato io; saggiamente la mia moglie mi ha rimbrottato perché certamente sono stato io ad agire ma meccanicamente, direi incosciamente. Per questo non farò più profezie meccanicamente… a motivo del fato … . P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

A me stuzzica l'idea di un futuro senza emissari: facile distruggere la Chiesa. Che fine faranno quelle famiglie che governano il mondo fino all'indebitamento delle nazioni?

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Anche per quelle una brutta fine. P.Riesz_

Domenico
Domenico
4 anni fa

REmox, complimenti per l'articolo, sono da cell., volevo chiederti di ricordare dove andrà a vivere il Papà che andrà in esilio e quali sono le fonti. Io ricordo di aver letto che andrà prima in Francia e poi in Germania a Colonia, me lo confermi? Grazie

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  Domenico

Diciamo che sembra esserci un percorso che prevede queste tappe: Genova, Svizzera, Germania, Polonia.
Penso sia plausibile anche solo come ipotesi.

SAVERIO
SAVERIO
4 anni fa

La dinamica ipotizzata da Remox coincide anche con le profezie di Malachia…dopo BXVI (Gloria Olivae) ci sarebbe un vuoto di qualche mese in cui la chiesa camminerà senza guida (come profetizzato ad Anguera) e che precederebbe l'ultimo papa della lista e cioè Petrus Romanus che guiderà la chiesa nei momenti più terribili affrontando il martirio…se ne deduce che il papato di Francesco e quello del suo successore sono considerati quelli dei "falsi" intesi come infedeli alla sana dottrina (come purtroppo stiamo sperimentando)… a questo punto la profezia di Garabandal che indica i tempi finali dopo il quarto Papa potrebbe essere intesa correttamente sia dopo la rinuncia di BXVI (con l'ingresso di Francesco) che dopo la sua morte quando la persecuzione diventerà veramente violenta…è probabile inoltre con tale ricostruzione che quando si alzerà Francesco (dimissioni o sostituzione) e verrà sostituito da un nuovo "falso" con la successiva elezione del Petrus Romanus avremo in contemporanea 3 papi (le tre tende di Anguera) …uno vero e due falsi (intesi come infedeli) in vita…dire che sarà un periodo di caos mi pare persino poco.
Per quanto riguarda la morte violenta del papa martire vi invito a leggere questa sura del Corano che sembra descriverla pienamente…Sura 5:33:”Quella sarà la ricompensa dovuta a coloro che fanno guerra al Dio e al suo Profeta (Maometto): Moriranno di morte violenta. Saranno crocefissi: Gli sarà tagliata una mano e amputata la gamba della parte opposta alla mano. (…) Vergogna qui in terra, tremendo castigo nell’aldilà”.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

La Sura che hai citato può allora darci un ulteriore indizio di conferma. Il papa inchiodato alle mura vaticane è ucciso da Archel de la Torre, che viene dalla Persia e non, appunto, dal Governatore che dovrebbe essere invece italiano.
E' il terribile verdetto di cui parla la Jahenny per la fine dell'anno '82, non eseguito fino almeno alla metà dell'anno '83. Potrebbe essere così.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Affascinante questo "scenario profetico"….io non lo conoscevo ma alcune settimane fa ho sognato l'attuale pontefice inchiodato su un cubo di cemento piazzato davanti all'ingresso della Basilica di San Pietro. Forse è una metafora onirica che può indicare qualcosa…ne avevo già parlato in precedenza. Archel de la Torre è qualcuno che solo il GM può individuare in anticipo, se come è stato detto e discusso in merito al personaggio. Io mi aspetto che Pedro Regis e Edson Glauber possano essere due pilastri del nostro futuro cattolico, due precursori del bene che hanno il compito di aiutarci in questo momento così tragico. Ripeto che secondo la mia modesta e limitata visione delle cose dovremmo incrociare i dati (Anguera, Jahenny e Itapiranga).

In queste ore ho pensato ad un possibile scenario: se SAUL (previsto a Itapiranga) svelasse quel SEGRETO DI UN UOMO (previsto ad Anguera)?

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Si si certo come no… intanto grazie a Saul un'altra pagliacciata nella Casa di Dio!!!

https://gloria.tv/post/7r9LjTDJ1yS3AhranYe7dpNac

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

https://it.euronews.com/2019/11/07/emmanuel-macron-la-nato-ormai-e-in-stato-di-morte-cerebrale
{Un peso morto, un organismo "in stato di morte cerebrale": cosi il presidente francese Emmanuel Macron descrive la NATO in un'intervista rilasciata al settimanale The Economist. Secondo Macron, la mancanza di coordinamento tra Stati Uniti ed Europa e il comportamento unilaterale della Turchia in Siria, starebbero rendendo sempre l'Alleanza atlantica una scatola vuota. ….. Applausi sono arrivati invece da Mosca, che ha definito quella del presidente francese come una diagnosi "sincera". "Parole d'oro" ha commentato la portavoce del Cremlino Maria Zakharova "essenziali e totalmente oneste"}.
https://it.euronews.com/2019/11/05/clima-macron-e-xi-jinping-blindano-l-accordo-di-parigi
{La strana alleanza. Da un lato la Francia, che sogna Parigi senza auto e la Senna balneabile, dall'altro la Cina, neofita dell'impegno ambientalista, Paese alle prese con oltre un milioni di morti all'anno per l'inquinamento dell'aria. Ma questo martedì il presidente francese Emmanuel Macron e il cinese Xi Jinping si sono stretti la mano e hanno siglato un accordo per dire, dopo l'uscita dal patto degli Stati Uniti, che l'accordo per il clima di Parigi è irreversibile. …}.
Queste non sono profezie …. ma scossette di terremoto che annunciano the big one ….
P.Riesz_

Il Nibbio
Il Nibbio
4 anni fa

Nel frattempo (se confermata) si muove qualcosa pure sul fronte delle apparizioni ufficiali…

https://www.marcotosatti.com/2019/11/09/la-suora-veggente-di-akita-avrebbe-ricevuto-un-nuovo-messaggio/

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

nibbio la notizia era gia stata data nell'articolo precedente ))))

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Remox questa è la tua scaletta degli eventi :
La Timeline potrebbe quindi essere la seguente:

Autunno – Inverno 2021: primi due crisi di Francia, in parallelo con la seconda crisi guerra in Medioriente
Inverno 2021: Rivolta in Italia
Gennaio 2022: Ultimatum alla Russia per ritirare le truppe dal Medioriente
Luglio 2022: Inizio della Guerra Mondiale
Ottobre 2022: Intervento del Grande Monarca in Francia, Governo filorusso in Italia
Aprile 2023: Pace ristabilita in Francia
Settembre 2023: Inizio della Guerra d’Italia
Novembre 2023: Arrivo di Archel de la Torre in Italia
Giugno del 2025: Fine del Governo di Archel de la Torre
Luglio – Novembre 2025: Anarchia in Italia centro-meridionale
Inverno 2025 – 2026: Tre Giorni di Buio
Primavera 2026: Fine della guerra, sconfitta della Russia con lo scoppio di una rivoluzione
Maggio 2026: Re Cattolico in Italia

Se invece optiamo per il secondo metodo di calcolo possono esserci alcune piccole differenze; la prima parte rimane più o meno invariata:

Autunno – Inverno 2021: primi due crisi di Francia, in parallelo con la seconda crisi guerra in Medioriente
Gennaio 2022: Ultimatum alla Russia per ritirare le truppe dal Medioriente
Maggio 2022: Rivolta in Italia
Luglio 2022: Inizio della Guerra Mondiale
Agosto 2022: Intervento del Grande Monarca
Febbraio 2023: Pace ristabilita in Francia
Aprile 2023: Governo filorusso in Italia
Giugno 2023: Inizio della Guerra d’Italia
Febbraio 2024: Arrivo di Archel de la Torre in Italia
Luglio 2025: Fine del Governo di Archel de la Torre
Luglio – Novembre 2025: Anarchia in Italia centro-meridionale
Inverno 2025 – 2026: Tre Giorni di Buio
Primavera 2026: Fine della guerra, sconfitta della Russia con lo scoppio di una rivoluzione
Maggio 2026: Re Cattolico in Italia

ma nel tuo articolo http://ducadeitempi.blogspot.com/2019/08/italia-lalba-della-crisi.html
hai aggiunto un particolare importante :
Francesi, non aspettatevi alcun aiuto dall'estero, niente in particolare da questo grande regno la cui ambiziosa regina cerca solo il suo interesse.
8 marzo 1881.
In quel tempo i francesi saranno in preda alle loro crisi e tuttavia non riceveranno soccorso dagli inglesi perché la regina, evidentemente al tempo ancora sul trono, non presterà aiuto.
( se le rivoluzioni devono accadere prima in uk,rispetto a qella francese, questo vuol dire che la regina sarà ancora presente anche dopo l'inizio di queste rivolte nella sua patria ), dovendo abdcicare al massimo ad aprile 2021 , significa che i problemi in francia e in uk devono accadere anche prima, forse inizio 2021 ?
cosa ne pensi ?

Domenico
Domenico
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

In Francia no, perchè le date ricavate da Remox derivano dal calcolo che ha fatto in base alle profezie della Jahenny.
La scaletta di Remox, basata sulle profezie della Jahenny, però non indica in alcun modo quando ci potrebbe essere l'inizio della rivoluzione in UK, che in base a quanto hai riportato potrebbe essere inizio 2021 o anche fine 2020, se la Regina abdicherà a 95 anni, sempre che non muoia prima oppure cambi idea e abdichi prima o dopo il suo 95° compleanno.

Quindi Remox sarebbe utile che indicassi un periodo di massima per l'inizio della guerra civile in UK, che precede la scaletta degli eventi basata sulle profezie della Jahenny, la quale dice solo che notizie dolorose proverranno dall'UK( oltre che da Gerusalemme e dalla Persia) prima che dalla Francia.
Questo perchè gli eventi dolorosi in Europa potrebbero iniziare anche un cospicuo numero di mesi prima dell'inizio della nuova rivoluzione francese.

Sarebbe bene che tutti, specie i britannici, siano allertati per tempo, almeno teoricamente.
Saluti

Akhira
Akhira
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@ Mario Mancusi:

Nei commenti a LA TIMELINE DELLA RIVOLUZIONE MONDIALE AGGIORNATA ho pubblicato una cronologia parzialmente rivista e che sostanzialmente reputo attualmente in parte come la più probabile, stante sempre le pre-condizioni generali di cui parliamo.

"Re Cattolico in Italia: Maggio 2025
Periodo di Archel de la Torre e sodali: da metà 2023 a Novembre 2024
Governatore: da metà 2022 a metà 2023
Re che consegna il paese alla rivoluzione: da metà 2021 a metà 2022

Vicende del trono inglese nel 2020. A cavallo fra 2020 e inizio 2021 prime due crisi in Francia."

Rispetto a questa cronologia c'è da dire che ho inserito vari eventi in modo consequenziale l'uno all'altro, ma potrebbero anche avvenire contemporaneamente e mi riferisco proprio alle rivolte in Francia e Inghilterra.
E' evidente tuttavia che affinchè la cronologia sia rispettata è indispensabile che questi fatti accadano fra il 2020 e il 2021.
Potrebbero avvenire tutti insieme…compresa una prima rivolta in Italia che costringe il papa alla fuga e all'instaurazione di un governatorato.

E se non dovessero essere questi gli anni?

Beh, comunque vada considerata la situazione in cui siamo non credo che si debba andare tanto oltre…prima di vedere le rivolte anche in Europa. Attualmente infatti le vediamo in Asia, Sud America e Medioriente. Piano piano, come in un effetto domino, credo che questo spirito di protesta di massa si allargherà anche nel nostro continente.

Germania: crisi economica in arrivo, con la destra che avanza
Francia: neanche a parlarne
UK: Brexit
Spagna: instabilità politica e secessionismo
Italia: crisi economica e sociale, scarsa corrispondenza politica fra elettorato e governo/parlamento
Chiesa: neanche a parlarne.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Concordo con questa ultima scaletta, i pezzi del mosaico trovano una giusta sequenza

Domenico
Domenico
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox ma questa nuova scaletta si basa su nuovi calcoli che hai fatto?
Perchè manca di spiegazione, come avevi fatto al contrario per le prime due.

Per renderla più visibile, inoltre, potresti metterla in un tuo nuovo post, perchè tra i commenti non risaltano per giunta indicazioni e spiegazioni, che se vuoi puoi darmele in un tuo futuro post, per l 'appunto.

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La spiegazione è semplice e si parte dalla fine. A Maggio un Re sarà posto sul trono d'Italia, ma di quale anno? La prima ipotesi è che sia il Maggio del 2026, anno della profezia di Don Bosco, mese dei fiori con due pleniluni. Ma come fece notare Dott. G.I. potrebbe trattarsi non della pace breve, ma di quella duratura dopo l'ultimo "uragano", ovvero l'Anticristo.
La seconda ipotesi del 2025 l'ho elaborata dai messaggi della Jahenny.

Dice infatti: “Nell’84 il popolo del Signore sarà passato per i più terribili tormenti…il mondo e l’inferno avranno consumato tutto il loro furore…”

Secondo me vuol dire che nell'84 le prove finiscono. Sappiamo infatti che l'ultima prova è quella di Archel de la Torre. Egli verrà in Italia nel corso dell'82 e regnerà un anno o un anno e mezzo. Questa differenza a mio avviso ha a che fare con l'ultimo periodo di caos in Italia dopo la caduta di questo dittatore che va da Luglio a Novembre. Nel Maggio successivo ci sarà il Re.
Se arriva nel corso dell'82 regnerà fino all'83. Luglio e Novembre dell'83 avremo anarchia e nel Maggio successivo, dell'84, il nuovo Re cattolico.

Quindi se l'intuizione di "conflit mondial" che l'80 corrisponde al 2021 è corretta abbiamo allora che la pace per l'Italia verrà definitivamente nel Maggio del 2025.

Domenico
Domenico
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Molte grazie Remox

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

https://sputniknews.com/world/201911091077262768-pope-francis-denies-physical-resurrection-of-christ-from-the-dead-claims-his-interviewer/
{Papa Francesco nega la risurrezione fisica di Cristo dai morti, afferma il suo intervistatore …. Scalfari affermò in un articolo del 5 novembre sul quotidiano Repubblica, che aveva co-fondato e curato, che Papa Francesco gli disse della risurrezione: “Era un uomo fino a quando non è stato messo nella tomba dalle donne che hanno ricomposto il suo corpo. Quella notte, nella tomba, l'uomo è scomparso e da quella grotta è uscito nella parvenza di uno spirito che ha incontrato le donne e gli Apostoli mantenendo ancora l'ombra della persona, e poi è definitivamente scomparso". …. La "non divinità" di Gesù: Il mese scorso, Scalfari ha affermato che Papa Francesco gli aveva detto in una conversazione di due anni fa che "concepisce Cristo come Gesù di Nazaret, un uomo, non Dio incarnato. Una volta incarnato, Gesù cessa di essere un Dio e diventa un uomo fino alla sua morte sulla croce". …}.
https://sputniknews.com/viral/201803291063037850-pope-francis-hell-not-exist-abolish/
{Il commento di Papa Francesco "Non c'è inferno" fa brillare Twitter: "Non esiste un inferno in cui le anime dei peccatori soffrano per l'eternità", ha detto Papa Francesco citato dal quotidiano italiano La Repubblica, ma lo ha fatto davvero? Secondo i media, Papa Francesco ha affermato che le anime di coloro che si pentono sono perdonate da Dio e "si uniscono alla sua contemplazione" dopo la morte, ma coloro che non mostrano pentimento non possono essere perdonati e le loro anime "scompaiono". Il Papa ha concluso che l'inferno non esiste – "ciò che esiste è la scomparsa di anime peccaminose", riferisce il giornale. ….}. Sulla veridicità di quanto scritto da Scalfari il dubbio è massimo; ma una smentita secca invece del solito miagolio della sala stampa vaticana ….
P.Riesz_

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma tu credi che tutto quello che dice Scalfari o La Repubblica o i media in genere sia sempre vero? I media tendono sempre a manipolarem le notizie, poi Scalfari magari per portare acqua al suo mulino…

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Continuano le voci per una possibile sostituzione di Papa Francesco:
Solo che il signore argentino sta facendo il suo lavoro in maniera talmente scomposta e arrogante, talmente precipitosa e maldestra, che il vertice occulto della massoneria sta pensando seriamente di cambiare cavallo e di costringerlo alle dimissioni, nello stile di Benedetto XVI, per sostituirlo con un uomo decisamente più abile e intelligente; che sarebbe, stando ad alcune indiscrezioni che filtrano dai “sacri” palazzi, nientemeno che il fiduciario del Bilderberg, monsignor Parolin, attualmente suo braccio destro in Vaticano.

https://gloria.tv/post/UYyWKLwcyZ6D4AjUVFFc6wcFq

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Il nuovo messaggio di Akita m'interessa molto.Siamo bombardati di notizie e mai come oggi diventa importante chiedere ed esercitare il dono della Scienza.E' un atto di reponsabilita',e' diventare un poco come bambini,col Rosario in mano,preceduti,a grande distanza, dalla suora di Akita e prima ancora da santa Teresa del Bambino Gesu' e del Sacro Volto.ATTUALISSIMA,attenzione, perche' si propose di amare Gesu'pur senza essere stata ed essere grande peccatrice.Alla faccia ei preti di strada e di Lutero.Nonostante l'evangelico "Ha molto peccato perche' ha molto amato".Percio' Ninive,e' adesso,Giona e' adesso.Infatti il peccato chiede giustizia ,ma il peccato e' gia' castigo.Meno peccato meno castigo.Ecco perche' Santa "Teresina",un gigante in realta',e' ATTUALISSIMA.Come Padre Pio del resto.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Padre Pio che col Rosario in mano dice "O spari tu o spara lui".Cioe' Satana.Inevitabile ,perche' la salvezza coincide,per volere di Dio,con la santita'.La Madonna ad Anguera:"Cercate la santita' se volete la salvezza".Percio':o ci arriviamo dopo aver peccato molto o ci arriviamo prima ,correndo velocemente grazie alla Madonna(Monfort etc.etc.)seguendo l'esempio degli abitanti di Ninive.Piu' siamo piu' le cose migliorano,per noi ,e quindi gia' nel conto generale, e doppiamente perche' influenziamo nel Comunione dei Santi altre anime,riducendo peccati e castighi.Io pur insultanodo,ormai,Bergoglio,ma anche pregando nel Rosario per il Papa la Chiesa e i sacerdoti,ho capito una cosa,questa settimana,grazie al fuoco di fila delle letture liturgighr del messale,san Paolo e Vangelo.(segue)

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Mi chiedo ancora come possa essere diventato santo Paolo VI
https://gloria.tv/post/6Xpb8GBN2khM3kXeXQtieiEYD
La messa di Lutero e quella di Paolo VI
Dott.g.i. se un fututo concilio dovesse dichiarare Papa Francesco antipapa, o eretico o addirittura entrambi (caso unico nella storia ) i suoi atti sarebbero validi ?? considerando la situazione anomala di un altro Papa vivente valido contemporaneo (Papa Benedetto, cosa mai avvenuta nei casi di antipapi precedenti) ?

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Le perplessità non mancano:
http://www.salpan.org/Recensioni/Recensioni_E.htm#NUOVA_CHIESA
{Franco Bellegrandi
Nichitaroncalli
Pagg. 224 – Euro 22,00
ISBN: 88-7130-009-2
EILES, Roma
Contro ogni logica opportunistica, tracciare una "controvita" di Giovanni XXIII che pone in risalto l'impegno rivoluzionario di quel Papa, per l'appunto ribattezzato "il Papa dei comunisti", non è da tutti.
La testimoniata denuncia di tutta la corruzione e la ferocia sanguinaria in cui quei regimi comunisti prosperano ringalluzziti dalla ostpolitik vaticana, rende ancor più grave di responsabilità e colpevolezza morale l'apertura a quel comunismo della Chiesa Cattolica e del Vaticano, voluta dal Papa Roncalli e proseguita fino a compimento da Papa Montini.
Quell'aver predicato e praticato l'anacronistico connubio fra cattolicesimo e marxismo, quell'aver portato avanti una politica tanto compiacente con i regimi comunisti dell'Est sulla pelle della Chiesa del Silenzio, oggi non può suscitare che stupore e meditata riprovazione, per di più di fronte ad una assurda avvenuta beatificazione e ad un'altra più assurda proposta di beatificazione.
L'esaltazione [anche e fino alla beatificazione] di Roncalli ha come controaltare il ridimensionamento di Pio XII, il Papa che "nientemeno osò scomunicare i comunisti".
Il comunismo nostrano è sicuro del fatto suo. Sa chi è Roncalli e sa che vicino a Roncalli vive e lavora una sua fedele creatura, il suo segretario particolare…
Ma il libro di Bellegrandi non è una biografia giovannea, non riguarda soltanto il prete di sotto il monte, ma tratta anche di quel Paolo VI che a Milano, da Arcivescovo, sarebbe stato fermato, di notte, dalla polizia, in abiti borghesi e in dubbia compagnia.
Tratta di quell'arcivescovo legato da anni da amicizia particolare con un attore che si tinge i capelli di rosso e che non fa mistero della sua relazione con il futuro Papa. Quel prediletto di Montini avrà l'autorizzazione a entrare e uscire dall'appartamento del Papa a suo piacimento, anche nel pieno della notte.
Roger Peyrefitte, celebre omosessuale, rinfaccerà pubblicamente al Papa la sua omosessualità (vedi "il Tempo" del 4-4-1976).
Già con Giovanni XIII vi fu un'improvvisa comparsa, in posti di prestigio e di responsabilità vicino al Papa, di personaggi omosessuali: la lunga mano dell'arcivescovo di Milano, afflitto da quelle sue debilezze, poneva già da allora, con discrezione, uno dopo l'altro, i personaggi del suo giuoco e del suo cuore, sulla scacchiera dello Stato dalle undicimila stanze.
Insomma, nessun Papa sarebbe riuscito in così pochi anni, come è accaduto a Roncalli e a Montini, a trasformare il volto bimillenario della Chiesa e a capovolgere gli equilibri del mondo, secondo il disegno di forze occulte, interessate a questa colossale e drammatica rivoluzione}.
Per distinguere la verità dalle menzogne occorrerebbe, se possibile, sbirciare il libro dell’Onnipotente dove è tutto scritto senza incertezze; per ora ci accontentiamo: “li riconoscerete dai loro frutti” e purtroppo i frutti li abbiamo sotto gli occhi, perché non è la questione politica che ci lascia indifferenti, ma l’altro. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

http://antimassoneria.altervista.org/un-assalto-lungo-centanni-2-cap-la-rivoluzione-spericolata-di-paolo-vi-e-il-complotto-contro-papa-luciani/
{Nel 1963, con la morte di Giovanni XXIII sale sulla Cattedra di Pietro, Giovanni Battista Montini, arcivescovo di Milano, che assume il nome di Paolo VI. Paolo VI è passato alla storia per esser stato il principale artefice della riforma liturgica. Dal 1969 la liturgia della Messa Tridentina, viene messa al bando. La lingua latina venne abolita. I tabernacoli vengono rimossi dal centro, per essere collocati di lato, quando non addirittura in una saletta adiacente. Il posto che prima spettava alla presenza Eucaristica di Cristo, spetterà da lì innanzi alla sedia del celebrante! E’ l’uomo il protagonista della nuova messa. Pure il cardinale Ratzinger nella sua autobiografia “La Mia Vita” parla della riforma liturgica, definendola un “tragico errore” commesso da Paolo VI ……
Paolo VI fu il vero e proprio rivoluzionario della Chiesa Cattolica, che da lì innanzi prenderà sempre più l’aspetto e la sostanza di una Nuova Religione Umanista. ….}. P.Riesz_

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Se questi due papi, per te così equivoci, sono stati canonizzati dalla Chiesa non si può dubitare della loro santità e tutte le dicerie nei loro confronti sono solo calunnie. Per la canonizzazione ci vuole un segno, un miracolo, Giovanni XXIII e Paolo VI avrebbero compiuto il miracolo dal purgatorio o dall'inferno?

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Purtroppo non sappiamo se i fatti sono veri o sono calunnie; sul piano logico mediante deduzione da una verità possiamo trarre un’altra verità; ma la verità esistenziale di un fatto non implica in generale quella di un secondo, si tratta di una deduzione impropria; è la conoscenza reale dei fatti che decide il tutto. Dal fatto che sono stati dichiarati santi non si può dedurre che non abbiano commesso delitti anche perché la dichiarazione di santità non è per giunta un dogma di fede.
http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV998_F-R_Beatificazioni_e_canonizzazioni.html
{D. Il Papa è infallibile quando proclama un nuovo santo?
R. «Secondo la dottrina comune e prevalente, il Papa quando procede con una canonizzazione è infallibile. Com'è noto, la canonizzazione è la sentenza con la quale il Pontefice dichiara solennemente che un beato gode della gloria del cielo e ne estende il culto alla Chiesa universale, in maniera precettiva e definitiva. Non si discute dunque che la canonizzazione sia espressione del primato petrino. Al tempo stesso però non dovrebbe considerarsi infallibile secondo i criteri per l’infallibilità che troviamo definiti nella costituzione dogmatica “Pastor aeternus” del concilio Vaticano I».
D. Ciò significa secondo lei che il Papa può sbagliare quando proclama un santo?
R. «Non ho detto questo. Non intendo infatti negare che la sentenza emessa nelle cause di canonizzazione abbia un carattere definitivo, e dunque sarebbe temerario, anzi empio, affermare che il Papa possa errare. Dico però che la proclamazione della santità di una persona non è una verità di fede, perché non appartiene al novero delle definizioni dogmatiche e non ha come oggetto diretto o esplicito una verità di fede o di morale, contenuta nella rivelazione, ma solo un fatto indirettamente collegato. Non a caso, né il Codice di diritto canonico del 1917, né quello attualmente vigente, né il Catechismo della Chiesa cattolica espongono la dottrina della Chiesa sulle canonizzazioni». …A questo punto, chiediamoci: a che pro l’infallibilità nel caso delle canonizzazioni?
Basta ragionare sul rischio!
Cosa si rischia?
Qual è l’inganno terribile al quale il fedele semplice è esposto nel credere Paolo VI in Cielo?
A parere di chi scrive. Nessuno!
Nessun rischio nel rivolgere le preghiere, rispetto alle quali, il santo, è solo mero intercessore! Dio concede le grazie, non i santi! ….Tanti santi nella loro vita hanno commesso nefandezze, ma non è per esse che sono stati canonizzati! La vita dei santi non è di per se stessa garanzia di inerranza e di infallibilità!!! Va presa alla luce del Vangelo, alla luce di quella verità e di quella carità, aderendo alle quali, essi sono stati santificati.
Non esiste, per il semplice fedele che veda beatificato il Montini, un possibile inganno nella verità. Non c’è! Perché la vita di Paolo VI, orribile o beata che sia, resta un irrilevante orpello di fronte a ciò che la Chiesa da sempre indica come necessario alla salvezza ed alla santità. ….}. Finezze teologiche! P.Riesz_

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il problema è che la santificazione di Paolo VI e Giovanni XXIII è stata fatta da Papa Francesco, qui stà il problema, e stranamente sono i due Papi del concilio, (come a voler santificare il concilio e tutto quello che ne consegue) ma soprattutto Papa Francesco ha:
1) consentito alle coppie divorziate risposate o conviventi di accedere all'eucarestia pur essendo in peccato mortale.
2)ha consentito a fedeli protestanti di potere ricevere l'eucarestia
3)si appresta a consentire il matrimonio dei preti ( con la maledizione conseguente, come ha affermato al riguardo Santa Brigida)
4)ha affermato che la Madonna non era santa, che Gesu era un semplice uomo, che l'inferno e vuoto ecc
5) voglio continuare ????
Secondo te anonimo ,il cielo puo accettare tutte queste cose che ho elencato ??
Pertanto le santificazioni dei due Papi di cui sopra sono altamente dubbie ?
Mi chiedi un segno dal cielo? il giorno della santificazione di Papa Giovanni XXIII una Statua di Gesù dedicata a Papa Giovanni Paolo II cade su un giovane uccidendolo, e stranamente questo ragazzo abita in via Giovanni XXIII in un paese della provincia di Bergamo ( bergamasco ero lo stesso Papa Giovanni XXIII) , forse al cielo questa santificazione non era gradita???

https://brescia.corriere.it/notizie/cronaca/14_aprile_24/cevo-croce-dedicata-wojtyla-si-spezza-uccide-ragazzo-e83d888e-cbb2-11e3-b768-8b37958dddda.shtml

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il giovane morto è pura casualità; se la divinità fosse intervenuta per davvero se la doveva prendere con Bergoglio mediante un bel colpo apoplettico fulminante; il fatto è invece che Dio per suo volere non interviene mai sulla volontà umana, ci lascia liberi. Se ha permesso tutto a Bergoglio, Bergoglio ne risponderà e di questo non ci dobbiamo crucciare; se Dio controlla tutto, non ci dobbiamo preoccupare. La santificazione di Paolo VI e Giovanni XXIII è stata fatta da Papa Francesco? Non è un dogma di fede, possono benissimo stare all’inferno; ma l’infallibilità petrina? Non è un automatismo e non è infallibile il papa che vuol fare di volontà propria: Dio non si lascia trascinare per mano; vuole la collaborazione umana: anche il papa deve ascoltare i postulatori delle cause dei santi e dopo meditato consiglio può emettere la sentenza, la quale è nulla se interviene per volontà sua esclusiva. In un solo caso Gesù Cristo si affida all’uomo in maniera automatica ma per suo volere: nella consacrazione del pane e del vino; anche un prete delinquente può farlo. E i miracoli? Li può fare solo Lui, al massimo i santi possono intercedere; nessun santo ha mai fatto un miracolo, solo Dio li ha concessi; per intercedere non occorre un santo, tutti possono intercedere come il centurione che capì che il miracolo era pura volontà divina e non era necessario che Gesù entrasse in casa per una qualche liturgia. P.Riesz_

Akhira
Akhira
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sono il primo che ha denunciato il rituale massonico e pagano nei giardini vaticani del 4 ottobre:
Dopo la cerimonia, Valdemar ha detto che un esorcista gli avevo detto che Pachamama simboleggia Satana, che dà vita all'Anti-Cristo, rappresentato dal feto nel grembo di Pachamama. Ha chiamato l'idolo una parodia di Nostra Signora.
https://gloria.tv/post/PuH6AyqX6g8J2jXu3qAaYcXyy
Pertanto sono consapevole che nulla avviene per caso e soprattutto la falsa chiesa e la massoneria sia alimentano di queste cose

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Replico a chi ha toccato il tema dell'infallibilità. Se fossimo noi a decidere quando un papa è infallibile non avrebbe senso il dogma. Dire che il papa è infallibile se si adegua alla tradizione è una idiozia:avrebbero ragione gli ortodossi nel dire che non ci serve un papa se c'è la Tradizione. Nelle canonizzazioni il papa parla ex cathedra. Non è ovviamente il caso di Bergoglio che papa non è.

Luz
Luz
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Mi permetto di ricordare, senza alcuna polemica, che, piaccia o non piaccia, in questo momento storico Papa Francesco E’ Papa a tutti gli effetti, e a lui i cristiani cattolici devono ubbidienza. Così come i Santi di ogni tempo, pur con rispettose invettive (penso a Santa Caterina), esortavano a fare.
Sono convinta che, pur nella crescente confusione, lo Spirito Santo, tramite eventi, situazioni e persone, indicherà ai credenti di buona volontà la direzione giusta. Ma non credo che sia corretto precorrere i tempi voluti da Dio (i cui pensieri non sono i nostri pensieri…) e far diventare certezza, realtà e verità una propria opinione personale.
Ogni giorno io prego per il Papa e per la Chiesa. In questo momento non credo mi/ci sia chiesto altro.
Buona domenica
Luz

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Forse non avete capito a cosa serva il rituale massonico: poiché è la guida per l’adepto, certamente è la surroga di qualcosa di importante per l’uomo onesto ed il credente: la coscienza.
Essendo la coscienza e la retta ragione vincolate tra loro, in una parola sono la voce di Dio, ne consegue che effettivamente il rituale massonico è contrario alle leggi divine: è il messale dei demoni che obnubila la mente umana; ha bisogno di segretezza perché un pubblico dibattito ne minerebbe la credibilità e suonerebbe la sveglia all’anima incantata; dopo anni di lavoro nell’officina, la coscienza viene annullata; solo allora l'adepto è pronto per le manifestazioni esterne.
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@ Mario Mancusi
Ti consiglierei la lettura del libro di Cristina Siccardi, autrice vicino al mondo tradizionalista, "Paolo VI, il Papa della Luce". Saluti, Fabio

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

https://www.marcotosatti.com/2019/11/11/chiesa-e-massoneria-una-rivelazione-clamorosa/

E sempre parlando di Chiesa, non si può non ricordare che Gioele Magaldi, Gran maestro e autore di “La scoperta delle Ur-Lodges” afferma che Angelo Roncalli, quando era a Istanbul, venne affiliato a una loggia massonica. Magaldi dedica un intero capitolo alla questione: “Il massone e rosacroce Angelo Roncalli alias papa Giovanni XXIII, il Concilio Vaticano II e il sogno di una moderna armonia tra essoterismo religioso ed esoterismo massonico in funzione di una rinnovata stagione di uguaglianza, fratellanza e libertà (1958-1968)”. Sia su questo punto, che su molti altri, purtroppo l’autore afferma di disporre di prove documentali, ma si dice disposto a fornirle (sarebbe custodite da un notaio non Italia) solo a fronte di uno scontro di carattere giudiziario. Il che, naturalmente, non rafforza le sue tesi. Ma che a molti, e anche alti, livelli la Chiesa sia stata “infiltrata” dalla Massoneria credo che si possa credere senza problemi. Personalmente, so di persone, adesso scomparse, che facevano parte del Collegio cardinalizio, e che però non erano rimaste indifferenti al richiamo dei Liberi Muratori.
Quindi è un campo in cui ogni valutazione appare possibile. E i contatti fra le due sponde forse più frequenti di quanto si pensi. Non è mai stato smentito che l’arcivescovo Jorge Mario Bergoglio, quando veniva in Italia, sia stato a trovare Licio Gelli a Villa Wanda. Un fatto certamente non usuale.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Su Giovanni XXIII circolavano e circolano notizie compromettenti in quantità industriale; le principali:
https://vaticanocattolico.com/anti-papa-giovanni-xxiii/#.XcmMXldKiKA
{Allorché Angelo Roncalli fu nunzio in terra Francese egli designò un suo caro amico frammassone di trentatreesimo grado, il barone Ivo Marsaudon, a capo del ramo Francese dei Cavalieri di Malta …. Ivo Marsaudon … sostenne anche che Angelo Roncalli divenne un massone di trentatreesimo grado durante la sua esperienza in Francia come nunzio. Maria Ball Martinez scrisse che, dalle loro postazioni, le guardie repubblicane Francesi notarono "il nunzio, Roncalli, lasciare la sua residenza in abiti civili per frequentare gli incontri serali del Giovedì della loggia massonica del Grande Oriente di Francia. …. Il "cardinale" Heenan, presente al conclave del 1958 … dichiarò una volta:
"Non vi era alcun grande mistero circa l'elezione di Papa Giovanni. Egli fu scelto perocché egli era un uomo molto vecchio. Il suo compito primario era quello di rendere il monsignor Montini, dipoi Paolo VI, arcivescovo di Milano, cardinale acciocché egli fosse eletto nel prossimo conclave. Quella era la politica ed essa fu svolta precisamente."….}.
Niente male! Ma è inutile rivangare! Se ha commesso delitti, la giustizia divina ha già fatto il suo corso e non vorrei essere nei suoi panni. La colpa è nostra perché seguiamo tutto come pecore, senza usare alcun criterio. Non occorrono mezzi spirituali, bastava negare il semplice obolo di san Pietro e il Vaticano sarebbe fallito. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Dire che il papa è infallibile se si adegua alla tradizione è una idiozia:avrebbero ragione gli ortodossi nel dire che non ci serve un papa se c'è la Tradizione." (Anonimo)
Trovo calzante l'osservazione dell'anonimo. Tutti i rancuri cattolici dovrebbero cessare se è vero che credono nello Spirito Santo. In sostanza attaccano Bergoglio perché si discosta dalla Tradizione come i due canonizzati. Questa è una pura e semplice idiozia dato che il papa ha la facoltà di mutare la tradizione, così come fece lo stesso Pio XII e prima di lui Pio X, pilastri dei tradizionalisti, modificando alcuni riti tradizionali per motu proprio, ovvero ex sese e non per consensu ecclesiae. Lo stesso vale per le norme etiche se il papa decide di adeguarle al nostro tempo: e nessuno ha il diritto di attaccarlo ammettendo la sua infallibilità. Gli ortodossi non accettano il primato pietrino ritenendo che è inutile esistendo la Tradizione per dirimere le controversie. Cosa assolutamente falsa visto che i litigi cominciarono nel Collegio Apostolico lo stesso giorno dell'Ascensione. Ogni papa ha dovuto confrontarsi con la Tradizione e prendere delle decisioni rivoluzionarie. In caso contrario la Chiesa si sarebbe già estinta. Vale.

Spring
Spring
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

«Trovo calzante l'osservazione dell'anonimo. »

Il discorso messo in quel modo è banalizzato, nella realtà è molto più complesso. Ma può spiegarlo bene solo il dott G.I.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Credo che il problema sia assai semplice.
Ecco ciò che dice il Papa Pio IX nella sua costituzione "Pastor aeternus" in cui definisce solennemente l’infallibilità del Pontifice:
“Lo Spirito Santo in effetti non è stato promesso ai successori di Pietro per permettere loro di divulgare una dottrina nuova, ma per custodire santamente ed esporre fedelmente con la sua assistenza la rivelazione trasmessa dagli apostoli, cioè il deposito della fede” (cap. IV).
https://w2.vatican.va/content/pius-ix/it/documents/constitutio-dogmatica-pastor-aeternus-18-iulii-1870.html

Quindi, è semplice. Il Papa, i successori di san Pietro, non hanno ricevuto lo Spirito Santo «per divulgare una dottrina nuova» ma per «custodire santamente» ed «esporre fedelmente con la sua assistenza la rivelazione trasmessa dagli apostoli, cioè il deposito della fede». Questo è quello che devono fare. Questo è il loro ufficio, il loro ministero, il loro dovere.

Dunque, se il Papa è davvero un successore di Pietro, non può non continuare la Tradizione, non può non custodire questo deposito.

Ha due compiti:
1) difendere il deposito della Fede,
2) trasmettere il deposito della Fede

Se si riflette bene, si vedrà che tutta la legge della Chiesa è fatta per difendere la Fede.
Tutto il diritto canonico è fatto per conservare e sostenere la Fede, che con l'andare del tempo può corrompersi.

Le idee, invece, di Papa Francesco sul "deposito della Fede" sono assolutamente moderniste.
E le ha espresse chiaramente nel 2017 a proposito della pena di morte, in una maniera molto seducente e persuasiva (per gli inesperti), ma che nasconde il veleno (per chi sa ben vedere).
Egli precisò chiaramente, a proposito del catechismo, che «non è sufficiente trovare un linguaggio nuovo per dire la fede di sempre; è necessario e urgente che, dinanzi alle nuove sfide e prospettive che si aprono per l’umanità, la Chiesa possa esprimere le novità del Vangelo di Cristo che, pur racchiuse nella Parola di Dio, NON SONO ANCORA VENUTE ALLA LUCE».

Egli crede nel "progresso della dottrina" in una maniera completamente modernista.

Il cattolico ragiona in questo modo: la Rivelazione è chiusa, è conclusa, e va solo trasmessa come l'abbiamo ricevuta.
L'evoluzione del dogma non è altro che esplicitazione della verità (quella che si è sempre creduta).

Per i modernisti, invece, è progresso della verità. Infatti, la rivelazione non si deve trasmettere come ricevuta (sarebbe “conservare in naftalina”) ma deve progredire verso un “compimento”.

Dice Papa Francesco:
«La Tradizione è una realtà viva e solo una visione parziale può pensare al “deposito della fede” come qualcosa di statico. La Parola di Dio non può essere conservata in naftalina come se si trattasse di una vecchia coperta da proteggere contro i parassiti! No. La Parola di Dio è una realtà dinamica, sempre viva, che progredisce e cresce perché è tesa VERSO UN COMPIMENTO che gli uomini non possono fermare.»

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

E conclude:
«Non si può conservare la dottrina senza farla progredire né la si può legare a una lettura rigida e immutabile, senza umiliare l’azione dello Spirito Santo.»

«Non si rende un buon servizio a un dogma, a un asserto del magistero, cristallizzandolo e come sacralizzandolo nella forma e nel tempo in cui è stato elaborato e promulgato.»
https://agensir.it/chiesa/2017/10/16/catechismo-della-chiesa-cattolica-il-progresso-della-dottrina/

Un discorso affascinante e seducente, ma che rivela il pensiero modernista sulla Fede.

Il pensiero modernista sulla Fede è il seguente: non ci sono delle verità rivelate da accettare, ma lo Spirito divino che è dentro l’uomo. Ovviamente, lo Spirito non è legato alla rivelazione di verità esterne all’uomo (da accettare con la ragione illuminata dalla Fede – e per ciò stesso, immutabili), ma può essere esplicitato in tanti modi, secondo le circostanze di tempi o luoghi: così nascono le varie religioni e così sono possibili infiniti mutamenti delle dottrine, a seconda delle necessità e delle sensibilità dei tempi.

Infatti, l'inganno sta nell'esempio che egli porta: la pena di morte.

«Questa problematica [della pena di morte] non può essere ridotta a un mero ricordo di insegnamento storico senza far emergere non solo il progresso nella dottrina ad opera degli ultimi Pontefici, ma anche la mutata consapevolezza del popolo cristiano, che rifiuta un atteggiamento consenziente nei confronti di una pena che lede pesantemente la dignità umana. Si deve affermare con forza che la condanna alla pena di morte è una misura disumana che umilia, in qualsiasi modo venga perseguita, la dignità personale».

Avete colto dove sta il veleno modernista?

Nell'espressione “mutata consapevolezza del popolo”.

Qui, la “mutata consapevolezza del popolo” è chiaramente presentata come una “fonte” della dottrina cattolica.
La qual cosa NON può ASSOLUTAMENTE essere. Non è la Sacra Dottrina che deve progredire adeguandosi alla “mutata consapevolezza del popolo”, ma è il popolo che deve conservare la "sana Dottrina" e trasmetterla integra alle generazioni future.

A ben vedere, quella che il Papa chiama “mutata consapevolezza del popolo” (riguardo alla pena di morte), non è altro che il frutto della scristianizzazione del medesimo popolo, il quale non conoscendo più quale sia la dottrina di sempre, si conforma allo spirito del mondo, cioè alla mentalità dei tempi correnti.

Quando Papa Francesco parla di "progresso nella dottrina ad opera degli ultimi Pontefici", in modo subdolo, vuol far intendere che la Sacra Dottrina (sulla pena di morte) con lui è progredita, mentre con altri pontefici del passato (es. Pio IX, ultimo papa re, che condannava a morte) era meno progredita.
Cosa assolutamente falsa.
http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV2213_Don_Gleize_Francesco_pena_di_morte.html

Esplicitazione è una cosa; progresso è altra.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Dott.g.i. se un futuro concilio dovesse dichiarare Papa Francesco antipapa, o eretico o addirittura entrambi (caso unico nella storia ) i suoi atti sarebbero validi ?? considerando la situazione anomala di un altro Papa vivente valido contemporaneo (Papa Benedetto, cosa mai avvenuta nei casi di antipapi precedenti) ?" (Mario Mancusi)

Siamo in una materia talmente ignota e controversa, che nella Chiesa, da secoli, esistono tesi opposte, e quindi nessun criterio o sentenza sicura. In passato, già parlai delle 5 tesi sul "papa eretico" e citai uno studio di due teologi, abbastanza lungo e complesso.

Ora ho trovato un breve articolo del prof. Gnerre, che sintetizza la questione attuale in maniera semplice semplice.
http://itresentieri.it/un-papa-puo-affermare-eresie-e-se-si-che-fare/

Il fatto che un Concilio possa dichiarare un papa eretico è anch'esso controverso. Figuriamoci poi valutare la sorte degli atti di quel pontificato! Non se ne sa nulla, è un terreno inesplorato.

Se il Concilio Lateranense V (1512-1517) stabilì che spetta solo al papa CONVOCARE (o trasferire o sciogliere) un Concilio, è ovvio che il potere del Concilio spetta solo al papa e non ai vescovi. Come potrebbero i vescovi radunarsi validamente in concilio, se solo il papa ha il potere di convocare un concilio? E addirittura decidere validamente di deporre un papa (o dichiararlo eretico)?

Non c'è nulla di sicuro in questo campo. Sono casi talmente orribili ed estremi, che perfino i canonisti medievali ne parlavano soltanto di sfuggita.

Il caso di alcuni papi eretici del Medioevo spinse i canonisti a considerare l'idea che: "Papa a nemine est iudicandus, nisi deprehendatur a fide devius" (Decretum Gratiani), il Papa non può essere giudicato da nessuno, tranne che sia riconosciuto deviante dalla Fede.
In questo caso, si ipotizzava che potesse essere deposto da un concilio, convocato di necessità dai vescovi o da chi avesse sufficiente autorità. Ma sono soltanto tesi, che vanno sotto il nome di "conciliarismo".
Con conciliarismo si intende quella tesi secondo la quale un concilio ha un'autorità superiore al papa.

Anche il prof. Gnerre sostiene che il conciliarismo (radicale o moderato) è un errore.

"Il conciliarismo nacque con lo Scisma di Occidente (1377-1417) e si divide in radicale e moderato.
Il radicale afferma che un concilio ecumenico potrebbe essere superiore al Papa.
Il moderato afferma invece che il Papa è inferiore ad un concilio solo in caso di eresia e in tal modo potrebbe essere deposto da un concilio stesso.
Il conciliarismo è un errore perché la dottrina cattolica insegna che il Papa da solo ha il pieno potere di magistero. Inoltre, sempre la dottrina cattolica afferma che il Papa ha un potere monarchico sui vescovi. Da qui dobbiamo convincerci che è un errore non solo il conciliarismo radicale ma anche quello moderato."

Infatti, l'attuale Codice di Diritto canonico, al canone 1404, recita:

Can. 1404 – La prima Sede non è giudicata da nessuno.
(Prima sedes a nemine judicatur)
http://www.vatican.va/archive/cod-iuris-canonici/ita/documents/cic_libroVII_1404-1416_it.html

Recepisce, cioè, solo la prima parte del Decretum Gratiani (La Sede Apostolica Romana non può essere giudicata da nessuno) e basta.
Senza prevedere casi di devianza dalla Fede o altro.

Le 5 tesi (sintetizzate da Gnerre) restano soltanto ipotesi di studio.

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Che si può fare allora?

Pregare e attendere che Dio faccia chiarezza su questo anomalo pontificato (come dice anche Gnerre).

Anche i cardinali più attenti non sanno come comportarsi. Leggevo di Burke che in questi giorni diceva:

Burke: Uno scisma non può mai essere la volontà di Cristo. Cristo non potrà mai volere una divisione nel suo corpo. La gente viene da me e dice: guardi, cardinale, è il momento, dobbiamo fare uno scisma. E io dico di no, non è possibile. Nostro Signore non può volerlo, e io non farò parte di alcuno scisma.
E prego che ciò non accada. E ad essere sincero, non so come affronterei una situazione del genere. A quanto so, non esiste alcun meccanismo nella legge universale della Chiesa per affrontare una situazione del genere.

https://gloria.tv/post/iVtRtV42VEtc3UDbTFjixrFNe

Se i principi della Chiesa sono così disorientati, figuriamoci i fedeli.
Dovrà però arrivare il momento dello scontro frontale tra la vera e la falsa Chiesa (v. Akita).

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Rispondo anche su san Bonico (dal post precedente):
"Dott. g.i. come valuti le apparizioni di San Bonico provincia di Piacenza…" (Mario Mancusi)

Sono apparizioni strane e messaggi contraddittori. A dir poco.

Già il nome con cui si farebbe chiamare la Madonna puzza di spiritismo: "Madonna della notte". Se a Medjugorje abbiamo la Regina della Pace, a san Bonico avremmo la "Regina della notte", che nell'occultismo indica un'altra entità. I seguaci si riuniscono solo di notte, dopo il tramonto del sole, dalle 20:30 a mezzanotte (con la scusa del Segno promesso). Il campo scelto dal veggente è un triangolo dove dovrebbe avvenire il Segno, ecc..
Il Segno è il messaggio più importante e che mi preme di più, tanto che molti hanno accostato queste apparizioni a quelle di Garabandal.

Voglio smentire questa informazione (e spiego perché non può essere).

Fin dall'inizio, dai primi messaggi, c'è l'annuncio di questo Segno apparentemente molto simile a quello di Garabandal, ma il messaggio del 3 gennaio 2019, dopo molti anni, chiarisce ogni cosa e fa crollare l'edificio.

20 ottobre 2012: “Figlioli, eccomi, sono qua, sono qua come voi mi state aspettando. Ogni volta scendo sempre in mezzo a voi per portarvi la pace e la gioia. Vi chiedo preghiere figlioli, pregate per i preti e i vescovi. Vi raccomando pregate tanto, il tempo si sta avvicinando. Come ho annunciato, il segno che ho detto che Io darò, verrà dalle otto a mezzanotte un giovedì sera, davanti a tutto il mondo…"

2 gennaio 2014: "Tanta gente che non crede si meraviglierà di tutto quello che succederà, perché io darò un segno grandissimo. Questo segno sarà in tutto il mondo, ma partirà di giovedì,…"

28 settembre 2017: "Vi dico che presto ci sarà il segno che ho promesso figlioli, sarà di giovedì, sarà una grande luce nel buio e tutti mi vedranno, vi raccomando, non abbiate paura…"

7 ottobre 2017 – “Non preoccuparti figliolo, tutto quello che ti ho detto si avvererà tutto e dico a tutti voi e a tutti che il grande segno avverrà qua, alle otto e mezzo, una luce grandissima illuminerà il cielo e tutti mi vedranno."

E poi il messaggio contraddittorio:

3 gennaio 2019: “… vi ringrazio sempre che siete qua ad aspettarmi, sempre vi ringrazio e anche stasera vi dico grazie, perché siete tutti qua a pregare, è bello riunirsi a pregare, figlioli, bellissimo; il Signore questo vuole, tutti dovrebbero pregare, trovarsi a pregare. Io dico sempre, andate in Chiesa a pregare, andateci, in tutte le Chiese, ma al giovedì io sarò qua sempre ad aspettarvi per farvi pregare, figlioli. Vi dico solo che il Segno è qua vicino e sarà il primo giovedì del mese e tutti lo vedranno.
Figlioli, questa è una data da non dimenticare, il primo giovedì del mese sarà fatto il Segno, anche S. Michele sarà presente, quindi pregate, pregate tanto, …"

Se il Segno verrà di giovedì sera, alle 20:30, il primo giovedì del mese, questo presunto Segno non può essere quello di Garabandal.
Infatti, il primo giovedì di qualsiasi mese futuro può essere soltanto dall' 1 al 7 del mese, e si sa con certezza che il Miracolo di Garabandal accadrà tra l'8 e il 16 del mese.

Quindi, nessuna relazione con Garabandal.
Questo famoso sito su Medjugorje dovrebbe correggersi (per non gettare discredito su Garabandal):
http://www.temponuovo.net/ar2/sanbonico.html

Che possa trattarsi di un altro Segno?
Non credo proprio.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Grazie anche a un video di don Maurizio Botta, che ho pure criticato,per lo stile da prete di strada ,su youtube,intitolato IMPERDIBILE,(fa capolino pure la Miriana Costanzo), pero' mi ha fatto ricordare che Gesu' parlava molto in parabole, sorprende sempre quando credi di sapere gia' e provi sufficienza.Bisogna stare attenti,perche' Gesu' ci spiazza sempre,lo sapevamo,e il seme gettato rende meno o addirittura nulla se ci si ferma e ci si chiude,perche' Gesu' e lo Spirito non si fermano mai.Ho capito il vero motivo per cui non giudicare Papa Francesco,non solo come Papa in se',(mai fatto)ma neanche sul suo operato e non giudicare Bergoglio come uomo.Giusto dire:non giudico ,valuto,non m'interessa giudicare, non c'e' astio e odio,ma sdegno,e ragionamento sulla necessita' di opporsi.Giusto provare fastidio per Papolatria e perbenismo cieco.Ma il punto a cui dobbiamo arrivare,se la Madonna ritiene di portarci ad arrivarci ,e credo che forse ci sto arrivando ,e' nelle letture dl Messale di questa settimana.Nessuno vive per se ' stesso e Dio a un certo punto puo' ritirare la Sua Grazia a prescindere dalla nostra condotta, come prova.IL Papa e' sotto prova ,e' tentato,ha perso il senno?Per me si'.Perche' era ed e' superbo?Non e' detto e non importa.Importa che sta passando quello che PASSEREMO TUTTI.CI PRECEDE.Non mi convinceva don Leonardo e nessuno nel criticare chi critica il Papa,ma mi convince la Madonna e lo Spirito.Sono un uomo e un fedele LIBERO.Se lo capiamo in maniera dolce,in stile mariano,in stile santa "Teresina",saremo piu' forti contro la tentazione,che prende ed e' forte proprio perche' e' stupida, non ha motivo,o nasconde le cause,sembra estranea e quindi non fa paura,ma poi trasforma pure il cervello e la biochimica,sia essa ribellione,disperazione,vizio,indifferenza.Sembra gestibile e invece gradatamente si fa padrona.Non e' ancora decisiva neanche se porta al peccato,ma e' evitabile ,se facciamo come i Niniviti e come santa Teresina.Papa Francesco e' un grande dono di Dio anche proprio se e' di scandalo.Non dobbiamo metterlo da parte ne' per vivere di polemica contro i modernisti ma nemmeno per fissarci sul possedere scalette temporali che diventano un vizio.Anche se l'enigmistica ,che mi piaceva solo da ragazzo,e piu' tardi ritenevo vanita',dimenticavo che piace molto anche alla Madonna e a Gesu',e ne provavo fastidio.Dopamina,serotonina e endorfine dobbiamo procurarcele diversamente.Senno' finisce che per un tempo ce le fornira' il diavolo e Dio permettera' che pecchiamo molto,a prescindere che sia per amare molto o per colpa e basta. Conta che poi finisca bene ,uno per uno,non ci sono salvezze collettive come il sei politico universitario.Se Bergoglio e' rimasto al sei politico,scoprira' presto che Gesu'Giudice non lo conosce.Noi pero' dobbiamo ringraziare Bergoglio per i suoi errori,vederlo come fratello maggiore che c'insegna quello che non dobbiamo fare.Questo non e' il tempo di Betsaida Corazin Cafarnao,e' il tempo di Ninive,grazia alla Madonna.Chi non vuole capirlo,rischia di essere semente caduta sui rovi,distratta e poco attenta allo Spirito col suo dono della Scienza,e poco convinto del libero arbitrio e della cattolicita'.Con libero arbitrio e con Maria,ogni giorno,anche la vigilia della catastrofe,fa si' che la partita non sia ancora chiusa.Do' unlink che ho trovato che merita,per i contenuti e per la vis leonina ,ndel leone ferito,ma forte, in cui mi riconosco.Attenzione a tutto nel video,ma in particolare al "secondo demonio".https://www.youtube.com/watch?v=6LJvYZi2pml la Fede che sposta le montagne.Prezioso.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Il secondo demone:lettere di Berlicche nel video youtube.com/watch?v=zEsgyrI76OU Per questo la Madonna dice che quando arriveranno le prove non saremo pronti.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Ma quale messale usi ?! Perdona l'ignoranza di un non praticante. Il messale di Bugnini?! Io ho ricevuto un'educazione cattolica e sono stato sempre un simpatizzante dei tradizionalisti ma quando mi capitò di leggere che Pio ix, un papa da me molto stimato e venerato, si espresse a favore della schiavitù, tutto il mio filo cattolicesimo si tramutò in disgusto. Ritengo che siete finiti in un pantano discettando di Diavolo e Madonna che s'ingannano a vicenda. Vorrei aiutarvi sinceramente ma nulla è possibile fare contro il fanatismo.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Unione Monastica Italiana Messale Quotidiano Marietti edizioni II edizione 1976 Scusa ma parli con lo stile dei radicali e dei modernisti non dei simpatizzanti tradizionalisti.Ascolta bene i due link che ho dato dove parla don Leonardo e capirai perche' dico cosi'.Devi rovesciare completamente la tua ottica:spostare il centro da te e da cio' che pensi tu a Dio e a cio' che devi DECIDERE capire di Dio. Questione di AUTORITA':o l'accetti e la scegli o la subisci.Ma forse sei il solito filosofo dell'Antichita'romana che si diverte alle nostre spalle.In questo caso sai che ti convertirai davvero:quindi la tua anima e'perduta (dice Berlicche).

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Come dice il demone Berlicche mentre Dio ispira agli uomini di preoccuparsi delle loro azioni il compito dei demoni e' distrarli e portarli a pensare sempre a cosa "capitera" loro.Cosi' facendo viene favorita una sostanziale passivita' e irresponsabilita' umana,che resta tale agli occhi di Dio anche quando agli occhi umani sembra previdenza,saggezza e carita' verso se' stessi e i proprii cari.L'uomo pensa di essere attivo spiritualmente e invece vive una sostanziale mollezza spirituale(santa Ildegarda) che poi diventera' paura e poi terrore,odio rabbia.Mica per niente Gesu' Cristo parlando della fine dei tempi dice che ne parla perche' non ci si preoccupi quando tali cose accadranno.Sarebbe fare il gioco dei demoni.Oggi poi ci sono troppe distrazioni,youtube paga bene e fioriscono video su video ,anche lunghetti dove i furbi allungano il brodo quotidiano e fanno perdere tempo prezioso ai troppo curiosi e tendenzialmente passivi,pur se meno passivi dei tvdipendenti e altre cose peggiori.Meglio tornare all'essenziale."Soccombe chi non ha il cuore retto".Come pecore matte ,terrorizzate.Speriamo di non diventare cosi'.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Grazie per avermi fatto conoscere Lewis. Tu sei come le api: succhi pure dagli anglicani.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Dimmi che verbi usi e ti diro' che ambienti frequenti.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Io sono, tu sei, egli è …. quale ambiente? Riesz_

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Nel sito ufficiale fasbook di Pedro regis oggi compare questo : Attenzione a questi messaggi, forse siamo alla vigilia della guerra in brasile ??
http://www.apelosurgentes.com.br/pt-br/cms/profecias-sobre-o-brasil?fbclid=IwAR0C3HrNixd-R8dnkFAnFoaMadJsYPMiliAQ2WKJROB9e1yqqGess_XI8F4

ci sono tutti i messaggi che preannunciano la guerra in Brasile

Remox
Remox
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Questo riferimento di Pedro ai messaggi del Brasile è apparso in contemporanea alla decisione dei giudici che hanno consentito all'ex presidente Lula di uscire momentaneamente dal carcere. Evidentemente, io penso, si prevede un scontro politico molto duro e di piazza fra i sostenitori di Lula e quelli di Bolsonaro.
Il Sud America è in fiamme…Venezuela, Ecuador, Bolivia, Cile…ci sono proteste di massa. Il Brasile è il gigante dormiente.

Domenico
Domenico
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Neanche tanto dormiente, 2-3 anni fà furono assaltati alcuni Ministeri d un folla inferocita, la rivoluzione è nell'aria da tempo.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Infatti appena è stato liberato Lula, Regis ha criticato la decisione dicendo che era frutto di corruzione, e additando lo stesso Lula come ladro.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Lula sarà pure ladro, ma il suo governo con tutte le riserve possibili era orientato ad elevare le classi meno agiate; la destra latinoamericana non ha capito che gli Usa la utilizzano per conservare un colonialismo di sfruttamento delle risorse ormai fuori tempo, colonialismo che alla fine rovinerà anche le classi agiate. I popoli latinoamericani sono in agitazione ed è difficile sottometterli con i mercenari, con i paramilitari ecc.; gli Usa non hanno ancora capito che non è più possibile governare il mondo con la finanza, le guerre commerciali, con i colpi di stato, con i terroristi di tutte le risme ecc.; tale politica rovinerà alla lunga anche gli stessi nordamericani. In Bolivia c’è stato un colpo di stato diretto dalla longa manus anglosionista; per gli indigeni sarà dura, ma alla fine …..; fin da ora “Nella capitale della Bolivia, una marcia di sostenitori del presidente estromesso Morales si svolge con lo slogan "Guerra civile, ora!". Inoltre, enormi folle di sostenitori di Morales provenienti da altre città vanno nella capitale. Questi sono principalmente contadini e rappresentanti della popolazione indigena del paese”(https://colonelcassad.livejournal.com/). Sono contrario ad esporre in una chiesa gli idoli amazzonici, non lo sono per una mostra in altro luogo per conoscere gli usi e i costumi degli indigeni sia amazzonici che andini; mentre Luis Fernando Camacho il leader del colpo di stato boliviano (un miliardario di estrema destra), Almagro (capo dell'OAS, massone ufficiale, un fan di Guaido), il generale Kaliman (capo dei cospiratori militari) agiscono da irresponsabili facendo pure leva sugli evangelici e sulla bibbia per colpire gli indigeni andini. Con la Bibbia in una mano e la bandiera nazionale nell'altra, Camacho in preghiera, ha promesso di ripulire l'eredità del suo paese natale: "Pachamama non tornerà mai più al palazzo", ha detto, riferendosi allo spirito della madre terra andina. P.Riesz_

Sombrero
Sombrero
4 anni fa
Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

https://comedonchisciotte.org/un-mondo-senza-soros-e-senza-ucraina/
E’ un ottimo articolo per comprendere la crisi attuale che inizia a mordere. Nel 2008 ho vissuto il periodo come ora: le autorità negavano l’evidenza dei fatti mentre diversi commentatori su internet preannunciavano la catastrofe; ho dato ascolto a questi ultimi, vendendo i miei risparmi in titoli contro il parere del promotore finanziario; la diffidenza mi salvò. P.Riesz_

Sombrero
Sombrero
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Hai fatto bene, in banca spesso tendono a dirti che tanto non succederà nulla, che sono solo notizie per spaventare la gente, che ora le banca sono più forti e hanno preso le loro precauzioni, ecc ma so che sono tutte scuse per non farti diffidare dall'investire i tuoi risparmi. Io credo che la prossima crisi finanziaria sarà peggiore di quella che è avvenuta nel 2009. Infatti in questi anni non hi comperato casa per non avere problematiche in futuro con i pagamenti, vedremo se ho fatto bene o meno.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Non sono un economista, ma il problema è che hanno inondato di liquidità il mondo in maniera stratosferica e tale liquidità ha solo lambito le attività reali e al contrario ha gonfiato le attività finanziarie e speculative delle banche; tutta la carta in sovrappiù necessariamente sarà bruciata compresi i titoli di qualsiasi genere in mano ai risparmiatori; ma anche la liquidità sui conti correnti o sui depositi è a rischio non foss’altro perché il conto è di proprietà della banca e non più del correntista come una volta; ci hanno legato mani e piedi. Una casa di proprietà per chi ha lavoro fisso e non ha motivo di spostarsi è da prendere in seria considerazione per non pagare l’affitto; investire in immobili, salvo situazioni favorevoli, oggi non è più conveniente a causa delle tasse crescenti che ne erodono il reddito e a causa degli interventi di manutenzione sempre più onerosi; gli appartamenti in grossi agglomerati hanno amministrazioni elefantiache con problematiche di non poco conto: spesso capita che alcuni condomini non pagano ed il peso delle spese almeno temporaneamente le debbono sopportare i rimanenti; meglio condominii piccoli con condomini seri. Per chi accede ai mutui occorre prudenza e pazienza: è bene rivolgersi a gente competente per non sottoscrivere clausole vessatorie a favore delle banche. P.Riesz_

Sombrero
Sombrero
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Si vero, mi sono informato e hanno inondato con tantissima liquidità e pare che una crisi economica nel breve termine non sarà possibile finchè ci sarà così tanta liquidità. Ci saranno anni di QE (quantitative easing) ma ancora nessuna crisi, tengono in vita un'economia morta, come uno in coma che vive grazie alle macchine, prima o poi morirà. Ma appunto se uno vuole lo tiene in vita per un bel po.

Spring
Spring
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

«la madre di tutte le bolle sta per esplodere»

Bisognerebbe aggiungere "economiche", perché il mondo, nei suoi comportamenti "umanici", è fatto esclusivamente di bolle di sapone. L'economia è solo una delle sue figlie.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

La liquidità è ossigeno ma se non lo fai circolare nell’economia reale, questa muore comunque; per questo che diversi commentatori economici danno a breve l’esplosione della bolla. P.Riesz_

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Io sono stato a Bruxelles, la famosa capitale dell'Europa. In quel luogo dove tutti celebrano la moneta elettronica, in realtà ho visto fare più nero che in tutto il resto d'Italia. Non sono stereotipi ma fatti e vi dico che raramente ho ricevuto uno scontrino. A Bruges (sempre in Belgio) in un ristorante ho pagato (aspettandomi uno scontrino come in Italia) il conto, ma il conto è stato fatto in piedi (all'esterno del locale) e su un blocco appunti con una penna biro. Per fortuna che c'erano testimoni con me, altrimenti sembrerebbe una cosa inventata. Parlano dell'Italia solo per colpirla nel suo "modus vivendi" e per obbligarci alla schiavitù della moneta elettronica; tuttavia il contante è linfa vitale di una società, basta andare all'Estero per capirlo. Germania, Olanda, Belgio e Austria vivono di contante anche se davanti alle nostre faccine fanno i sorrisini: la madre di tutte le bolle esploderà solo per interessi economici, se volete una risposta economica questi interessi economici si chiamano NPL o crediti deteriorati, un mercato da miliardi di Euro sul sangue della povera gente.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Per hdc ho trovato il post su Glauber:
Andando al sito ufficiale:

http://www.santuariodeitapiranga.com.br/mensagens-download/mensagens-2013/download.html

sopra indicato per avere i messaggi originali in portoghese otteniamo un pdf che li contiene.

Il messaggio del 15 maggio 2017 in questione si trova a pagina 24/67; ecco uno screenshot della parte rilevante del messaggio:

Ingrandisci questa immagine Clicca qui per vederla la sua dimensione originale.

L'ultima frase che parla dei due ulivi è in corsivo; tuttavia, i passaggi in corsivo sono, come si può vedere dall'intero documento , informazioni o commenti del narratore, ma non fanno parte dei messaggi Itapiranga forniti dalla Beata Vergine.

Qui, in questo messaggio, è semplicemente un commento, un'opinione personale e quindi l'affermazione: "Questi sono i due ulivi e le due torce che stanno davanti al Maestro della terra (Ap. 4) " non fa parte del messaggio del 15 maggio 2013 e la sua" aggregazione "al messaggio è, in origine, un errore materiale , probabilmente involontario, quindi ripreso da un sito all'altro mediante un classico" effetto valanga " . ..

Tuttavia, il messaggio in realtà parla di due papi, a proposito, ma che non sono nominati nel messaggio del 15 maggio 2013 come:

http://www.aelf.org/bible/Ap/11

Ap 11.4
" 04 Questi sono i due ulivi, i due candelabri, che stanno davanti al Signore della terra" …

È stato importante correggere questo errore materiale per ripristinare il messaggio sulla sua vera affermazione.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Buonasera Mario, sinceramente è strano. Mi piacerebbe tanto parlare personalmente con Edson Glauber….il problema delle traduzione e delle interferenze lo troviamo anche in Anguera.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ciao nel 2018 è venuto per delle catechesi in italia, forse ritornerà

Remox
Remox
4 anni fa

Un articolo interessante su ciò che è accaduto in passato nel centro Italia e che somiglia molto a quanto annunciato a Zaro:

http://www.meteoweb.eu/2019/11/terremoto-sciame-sismico-marsica/1341397/

GIONA
GIONA
4 anni fa

Nessun papa ha il diritto di cambiare la dottrina perchè essa viene da Dio ed è immutabile nel corso dei millenni. Il signor Bergoglio sta modificando la dottrina e quindi è un eretico.

GIONA
GIONA
4 anni fa

Anche san Padre Pio profetizzò il ritorno della monarchia in Italia da parte di un nuovo ramo di casa Savoia,non il vecchio ramo dei Carignano ma gli Aosta….forse l'attuale Aimone Duca d'Aosta.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

SAN BOSCO HA CONDANNATO I SAVOIA:
due profezie di San Giovanni Bosco contro i Savoia – http://www.francobampi.it/franco/ditutto/curiosita/don_bosco.htm
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=3727

Soltanto un potere profeticamente riconosciuto (Papa Santo) potrebbe avallare la tua teoria…

Spring
Spring
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

«Aimone di Savoia-Aosta (Aimone Umberto Emanuele Filiberto Luigi Amedeo Elena Maria Fiorenzo; Firenze, 13 ottobre 1967) è un membro di Casa Savoia e un dirigente d'azienda italiano.
Per anni direttore generale Pirelli per il mercato della Russia e dei paesi dell'ex Unione Sovietica, dal 1º luglio 2012 è amministratore delegato della Pirelli Tyre Nordic, responsabile per i mercati dei paesi scandinavi e, dal 1º settembre 2013, responsabile per Pirelli Tyre per la Russia e i paesi nordici.»

Non risulta che il futuro gm sia mai vissuto nell'agiatezza. Né che abbia famiglia.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

"Non risulta che il futuro gm sia mai vissuto nell'agiatezza. Né che abbia famiglia." (cit. Spring)

Condivido le parole di Spring e aggiungo che non mi sembra zoppo: quindi discorso chiuso.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  GIONA

Su una lettera indirizzata alla Regina, il Santo scrive: “Maestà, la Monarchia tornerà in Italia, e un suo parente diventerà Re”

Anzì per quel ramo di Casa Savoia il frate scrisse che sarebbe “rinsecchito come foglie secche su di un albero”. “Un diverso ramo di Casa Savoia, restaurerà la Monarchia in Italia, -continua il Santo nella missiva,-e riporterà Casa Savoia alle antiche glorie e agli antichi splendori”.

LE ORIGINI DEI SAVOIA: Carolingi
Guelfi[11]
concubinato
Matilde di Francia
*943 †981~992
Corrado III di Borgogna
*925 †993
Umberto è il primo personaggio storico della casata definito "conte". Il suo nome compare per la prima volta in una carta del 26 gennaio dell'anno 1000 e successivamente in altri documenti del 1003, del 1017, del 1024, del 1036, ma non è sicuro che si riferiscano a lui, in quanto il nome Umberto era abbastanza comune a quel tempo in casa Savoia. Probabilmente nel 1003 governava per conto del re di Borgogna Rodolfo III 22 castelli nel Viennois (zona della città di Vienne) costituenti la contea di Sermorens (Francia).

Insomma si ritorna al RAMO FRANCESE? D'altronde San Pio disse: "Un diverso ramo di Casa Savoia restaurerà la Monarchia in Italia." – Sempre se sono le lettere non risultino essere come la famosa donazione di Costantino…

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Che Bergoglio fosse un "eretico" lo sapevano già tutti i cardinali che lo elessero. Sapevano tutti che a Buenos Aires s'era inginocchiato per ricevere la benedizione dei protestanti. Io mi chiedo pertanto come mai lo Spirito Santo ha permesso che ingannasse i fedeli per oltre un lustro. Delle due l'una: o lo Spirito Santo vuole che si aggiorni la dottrina o…, cosa che lascio in reticenza. vale

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sei convito che sia opera dello Spirito Santo? O forse piuttosto del libero arbitrio di uomini empi, che non vogliono assecondare lo Spirito Santo, come novelli “Giuda Iscariota” del Corpo Mistico di Cristo?

L’ANTICIPAZIONE DELLA PREMESSA DI “NON E’ FRANCESCO” E DELLE PRIME PAGINE DEL CAPITOLO SUL CONCLAVE DEL 2013 – Lo Straniero

……….

……IL PAPOCCHIO
Quel pomeriggio del 13 marzo 2013 a Roma pioveva. Non tanti si aspettavano una fumata bianca dal comignolo della Cappella Sistina perché il Conclave era solo al secondo giorno. Invece fu annunciato l’«Habemus papam».
Era stato eletto il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio. Alla quinta votazione, si disse. Ma dopo qualche tempo si è saputo che in realtà fu eletto alla sesta, che non doveva essere fatta in quel pomeriggio.
Cosa era accaduto?
Elisabetta Piqué è una brava giornalista argentina, lavora per il quotidiano «La Nación» di Buenos Aires occupandosi del Vaticano (e dell’Italia) ed è collaboratrice della Cnn in lingua spagnola e di Deutsche Welle.
È molto amica, da anni, di Bergoglio, è addirittura la sua biografa. Anzi, a leggere il libro “Francesco. Vita e rivoluzione” si nota un tono decisamente apologetico. Nelle pagine dedicate alle fatali ore del Conclave, la Piqué descrive l’andamento delle votazioni, delle diverse candidature, le reazioni e alle pagine 39 e 40 – fra l’altro – riferisce in poche righe un fatterello curioso relativo proprio alla quinta votazione:

“Dopo la votazione e prima della lettura dei foglietti, il cardinale
scrutatore, che per prima cosa mescola i foglietti deposti nell’urna,
si accorge che ce n’è uno in più: sono 116 e non 115 come dovrebbero
essere. Sembra che, per errore, un porporato abbia deposto due
foglietti nell’urna: uno con il nome del suo prescelto e uno in bianco,
che era rimasto attaccato al primo. Cose che succedono. NIENTE
DA FARE, QUESTA VOTAZIONE VIENE SUBITO ANNULLATA, i foglietti verranno
bruciati più tardi senza essere stati visti, E SI PROCEDE A UNA
SESTA VOTAZIONE”.

È precisamente da questa sesta votazione che uscirà eletto Bergoglio. Il fatterello è una semplice curiosità, a prima vista sembra far parte dell’aneddotica.
Un vaticanista amico della giornalista argentina e molto vicino, anch’egli, a papa Bergoglio, alle cui stanze ha accesso, Andrea Tornielli, su «Vatican Insider», il 16 novembre 2013, all’uscita del libro della Piqué, firma un’anticipazione dove illustra tutti i pregi del volume e fra l’altro riporta (come un piccolo scoop) l’episodio inedito rivelato dall’autrice.
Il libro ha un «lancio» in pompa magna sui media vaticani, quasi da biografia ufficiale. Infatti il 19 novembre 2013 la Piqué viene intervistata dalla Radio Vaticana,3 diretta da padre Federico Lombardi. Mentre il 16 novembre già «L’Osservatore Romano» aveva esaltato il volume lasciando pensare che lo stesso Bergoglio ne fosse la fonte privilegiata:

“È un Bergoglio raccontato di prima mano, diretto e vero, quello
che esce dalle pagine di Elisabetta Piqué, nel libro Francisco, vida
y revolución (in libreria in Italia dal 21 novembre per le edizioni
Lindau con il titolo Francesco. Vita e rivoluzione). Sette mesi
d’inchiesta «vecchio stile», cercando conferme e incrociando fonti
in 373 pagine ricche di dettagli inediti sul Conclave e sulla vita di
Jorge Bergoglio. Pagine per capire Francesco, il Papa che telefona,
scrive e parla chiaro.”

È un po’ curioso l’elogio dei dettagli inediti sul Conclave fatto dall’«Osservatore» (dal momento che vigerebbe il segreto pontificio e sarebbe peccato grave, anche da scomunica, il divulgarli all’esterno della Sistina), ma se davvero, come si lascia immaginare nelle righe precedenti, a svelarli è stato proprio Bergoglio non c’è violazione perché lui, in quanto Papa, non ha bisogno di autorizzazioni per parlarne.

In ogni caso nessuno ha avuto nulla da ridire su quei dettagli del Conclave, che anzi sono stati tutti accreditati da queste incontestabili fonti……

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

……C’è solo un – per così dire – «piccolo» problema di cui nessuno finora sembra essersi accorto: stando ai fatti riferiti dalla Piqué – e così autorevolmente confermati – l’elezione di Bergoglio è nulla.
Infatti l’articolo 69 della Costituzione apostolica UNIVERSI DOMINICI GREGIS che regola il Conclave recita testualmente:

«Qualora nello spoglio dei voti gli Scrutatori trovassero due
schede piegate in modo da sembrare compilate da un solo
elettore, se esse portano lo stesso nome vanno conteggiate
per un solo voto, se invece portano due nomi diversi, nessuno
dei due voti sarà valido; TUTTAVIA, IN NESSUNO DEI DUE
CASI VIENE ANNULLATA LA VOTAZIONE».

La prima violazione delle norme che si può intravedere è quindi l’aver annullato una votazione che doveva essere ritenuta valida e scrutinata. Ma come se non bastasse si può ravvisare una seconda violazione, perché si è proceduto con una nuova votazione – la quinta di quel giorno (proprio quella che ha eletto Bergoglio) – laddove la stessa Costituzione apostolica prescrive invece che si debbano fare quattro votazioni al giorno, due al mattino e due al pomeriggio (articolo 63).

Perché si tratterebbe di violazioni che comportano la nullità dell’elezione? Perché l’articolo 76 della UNIVERSI DOMINICI GREGIS afferma:

«SE L’ELEZIONE FOSSE AVVENUTA ALTRIMENTI DA COME È PRESCRITTO
NELLA PRESENTE COSTITUZIONE O NON FOSSERO STATE OSSERVATE
LE CONDIZIONI QUI STABILITE, L’ELEZIONE È PER CIÒ STESSO NULLA
E INVALIDA, SENZA CHE INTERVENGA ALCUNA DICHIARAZIONE IN
PROPOSITO E, QUINDI, ESSA NON CONFERISCE ALCUN DIRITTO ALLA
PERSONA ELETTA».

Né è possibile che il Conclave abbia potuto cambiare «in corsa» quelle norme perché Giovanni Paolo II, in quella Costituzione apostolica, ricorda più volte che il Conclave non ha assolutamente il potere di modificare le regole. Nemmeno votando all’unanimità.

Quindi – se così si sono svolti i fatti – mi pare si possa concludere che L’ELEZIONE AL PAPATO DI BERGOGLIO SEMPLICEMENTE NON È MAI ESISTITA.

Non è nemmeno un problema sanabile a posteriori perché non si può sanare ciò che non è mai esistito.
Che la regolarità canonica dell’elezione sia «conditio sine qua non» della sua validità, del resto lo dice la stessa formula rituale dell’«accettazione e proclamazione» dell’eletto. Infatti l’articolo 87 della UNIVERSI DOMINICI GREGIS recita testualmente:

“Avvenuta CANONICAMENTE [sic] l’elezione, l’ultimo dei Cardinali
Diaconi chiama nell’aula dell’elezione il Segretario del Collegio
dei Cardinali e il Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie;
quindi, il Cardinale Decano, o il primo dei Cardinali per
Ordine e anzianità, a nome di tutto il Collegio degli elettori chiede
il consenso dell’eletto con le seguenti parole: Accetti LA TUA ELEZIONE
CANONICA [sic] a Sommo Pontefice? E appena ricevuto
il consenso, gli chiede: Come vuoi essere chiamato? Allora il
Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie, con funzione di
notaio e avendo per testimoni due Cerimonieri che saranno chiamati
in quel momento, redige un documento circa l’accettazione del
nuovo Pontefice e il nome da lui assunto”.

SE NON C’È LA REGOLARITÀ CANONICA NON C’È STATA NESSUNA ELEZIONE.
Come già ho precisato, L’INVALIDITÀ delle procedure seguite al Conclave e della conseguente elezione non implica nessuna colpa da parte di Bergoglio. E LA NULLITÀ DELL’ELEZIONE non rappresenta assolutamente un giudizio di valore sulla persona.

Da Antonio Socci, “Non è Francesco”, (Mondadori)

https://www.antoniosocci.com/lanticipazione-della-premessa-di-non-e-francesco-e-delle-prime-pagine-del-capitolo-sul-conclave-del-2013/

Madonna di Anguera del 18/11/2014:
“CARI FIGLI, IL SEGRETO DI UN UOMO SARÀ RIVELATO E CI SARÀ GRANDE CONFUSIONE E DIVISIONE NEL PALAZZO (VATICANO).”

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quando qualcuno deciderà di far deflagrare questa BOMBA NUCLEARE, cioè rivelare questo segreto ATOMICO, in grando di scatenare "GRANDE CONFUSIONE E DIVISIONE NEL PALAZZO (VATICANO)", allora saranno messe in discussione pesantemente e ferocemente anche tutte le nomine cardinalizie di papa Bergoglio, tutti i nuovi Cardinali nominati dal papa argentino, saranno considerati invalidi, non legittimati a partecipare ad un nuovo conclave, è allora si “SI VEDRANNO CARDINALI OPPORSI AD ALTRI CARDINALI, VESCOVI CONTRO VESCOVI”(Madonna di Akita), che comporterà il terrificante nuovo scisma della Chiesa Cattolica!!!

Gesù Signore Nostro e Maria SS. Immacolata, abbiate pietà di noi gregge disperso e senza pastore!

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io mi auguro che sia così. Purtroppo in altri post non hai abbracciato questa tesi ormai vecchia di un lustro, non solo tu ma anche tutti gli altri, a partire da Remox, esortando anzi a pregare per Bergoglio e spintonarlo come si fa con un asino.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Infatti caro anonimo, al momento rimane soltanto una "tesi" come dici tu, e tale rimarrà, fino a quando qualcuno del collegio apostolico non decida di far deflagrare tale Bomba Atomica, sempre che quel qualcuno ritenga che esistano le condizioni oggettive dal punto di vista del diritto canonico, giuridiche e teologiche, per farla deflagrare. E sempre ammesso che tali condizioni esistano, ci vorrebbe un coraggio titanico, come un nuovo profeta Elia, o un nuova San Giovanni Battista, per decidere di farla esplondere tale bomba, con tutte le conseguenze devastanti che ne conseguirebbero per la Chiesa Cattolica, con la tremenda spada di Damocle di un possibile scisma.

Intanto papa Francesco ce la sta mettendo tutta per dare coraggio a questo ipotetico qualcuno che dovrebbe decidere che sia giunto il momento che "IL SEGRETO DI UN UOMO SARÀ RIVELATO"…..

PROTESTA DI 100 STUDIOSI CONTRO GLI “ATTI SACRILEGHI” DI PAPA FRANCESCO
Il testo che segue viene diffuso contemporaneamente in sette lingue su diverse piattaforme internazionali.
Gli studiosi chiedono «rispettosamente a Papa Francesco DI PENTIRSI PUBBLICAMENTE E SENZA AMBIGUITÀ, di questi peccati oggettivamente gravi e di tutte le trasgressioni pubbliche che ha commesso contro Dio e la vera religione, e DI RIPARARE QUESTI OLTRAGGI” e “a tutti i vescovi della Chiesa Cattolica di rivolgere una correzione fraterna a Papa Francesco per questi scandali, e di ammonire i loro greggi che, in base a quanto affermato dall’insegnamento della fede Cattolica divinamente rivelato, se seguiranno l’attuale Papa nell’offesa contro il Primo Comandamento, rischiano la dannazione eterna»……..

http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/11/protesta-contro-gli-atti-sacrileghi-di.html

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"“SI VEDRANNO CARDINALI OPPORSI AD ALTRI CARDINALI, VESCOVI CONTRO VESCOVI”(Madonna di Akita), che comporterà il terrificante nuovo scisma della Chiesa Cattolica!!!"

Infatti caro NICOLA_Z mi ha fatto ridere il Cardinal Sarah che vuole evitare lo scisma!
LO SCISMA E' STATO PROFETIZZATO E SARA' IMPOSSIBILE EVITARLO, DICO IMPOSSIBILE.

Sono sconvolto da questo video: http://youtu.be/58–ndAabVo?t=2517
In questo video si notano tutti gli effetti dello SCISMA IN CORSO:

anche scusate non dovrei citarlo ma lo
42:06
dico guardate che persino Don Minutella
42:08
è arrivato ad ammettere due giorni fa
42:11
nei suoi video strambi ha dovuto
42:14
ammetterlo che questo papa non ha
42:17
assolutamente pronunciato ex cattedra
42:20
nessun eresia
42:22
lo ha detto ha detto che persino amoris
42:25
laetitia non contiene un cambiamento
42:30
della dottrina ma nella prassi si è
42:32
quello che stiamo dicendo noi tra
42:34
l'altro quindi stati attenti
42:36
il papa non sta assolutamente ex
42:40
cattedra affermando alcune resi a
42:42
mettetevi l'anima in pace
42:45
lo ha detto pure don minutella quindi
42:49
per don minutella il discorso è un altro
42:50
lo chiudiamo subito non è papà questo è
42:54
un altro paio di maniche però che lui
42:56
non sa dimostrare è un altro paio di
42:58
maniche

CONFUSIONE E LITIGI TRA CATTOLICI CONSERVATORI (una laica contro prete consacrato):
su questo punto ha ragione Don Minutella, ma nel frattempo il culto di Pachamama avanza.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ecco l'ERESIA: la mutazione della fede. Mi fanno ridere certi discorsi fatti per partito preso e mi attendo una presa di posizione da parte di altre figure. Basti pensare che Padre Livio sta attaccando a tutto spiano questo "Neo Umanesimo idolatrico" senza fare nomi, ma prima o poi i nomi salteranno fuori e il segreto di un uomo sarà svelato (parafrasando Anguera).
Ne ha parlato Tosatti sul suo blog: http://www.marcotosatti.com/2019/11/07/vigano-sul-sinodo-una-forma-inedita-di-apostasia-mutazione-della-fede/
VIGANÒ SUL SINODO: UNA FORMA INEDITA DI APOSTASIA, MUTAZIONE DELLA FEDE.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

PADRE LIVIO CONTRO IDOLATRIA:

– Io sono il Signore tuo Dio: Non avrai altro Dio al di fuori di me: http://www.youtube.com/watch?v=ZUaEkUpCsnA

– Il nuovo Credo Modernista: http://www.youtube.com/watch?v=a37E7W74K7s

– SIAMO AL FINALE, falsa religione e falso Umanesimo: http://www.youtube.com/watch?v=hf7iDlamJIc

– E’ satana il pericolo, non il riscaldamento globale: http://www.youtube.com/watch?v=iloFi3C8M58

QUANTI DIMENTICANO LA PRIMA LETTERA AI CORINZI (10 – testo CEI 2008):

"Non diventate idolatri come alcuni di loro, secondo quanto sta scritto: Il popolo sedette a mangiare e a bere e poi si alzò per divertirsi. Non abbandoniamoci all'impurità, come si abbandonarono alcuni di loro e in un solo giorno ne caddero ventitremila. Non mettiamo alla prova il Signore, come lo misero alla prova alcuni di loro, e caddero vittime dei serpenti. Non mormorate, come mormorarono alcuni di loro, e caddero vittime dello sterminatore. Tutte queste cose però accaddero a loro come esempio, e sono state scritte per nostro ammonimento, di noi per i quali è arrivata la fine dei tempi. Quindi, chi crede di stare in piedi, guardi di non cadere. Nessuna tentazione, superiore alle forze umane, vi ha sorpresi; Dio infatti è degno di fede e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze ma, insieme con la tentazione, vi darà anche il modo di uscirne per poterla sostenere. Perciò, miei cari, state lontani dall'idolatria."

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao HDC,

a proposito di Padre Livio e di Idolatria,
il nostro amato sacerdote su Radio Maria l'altro ieri, ha citato un passo del profeta Geremia che riguardava l'idolatria e "l'eredità di Dio"(il suo popolo)….

“Tu allora risponderai loro: Perché i vostri padri mi abbandonarono – oracolo del Signore -, seguirono altri dèi, li servirono e li adorarono, mentre abbandonarono me e non osservarono la mia legge. 12E voi avete agito peggio dei vostri padri…
….Ecco, io invierò NUMEROSI PESCATORI A PESCARLI – oracolo del Signore -, quindi invierò NUMEROSI CACCIATORI A CATTURARLI, su ogni monte, su ogni colle e nelle fessure delle rocce; poiché i miei occhi scrutano le loro vie: ciò che fanno non può restare nascosto dinanzi a me, NÉ SI PUÒ OCCULTARE LA LORO INIQUITÀ DAVANTI AI MIEI OCCHI. Anzitutto ripagherò due volte la loro iniquità e il loro peccato, perché hanno profanato la mia terra con le CAROGNE DEI LORO IDOLI, e con i LORO ABOMINI hanno riempito la mia eredità».” Ger 16, 11-12. 16-18

Poi Padre Livio ha poi detto: chissà che tali parole Dio non le rivolga ancora ai nuoi IDOLATRI del tempo attuale, ossia i Modernisti, che con i e con i LORO ABOMINI hanno riempito di scempi l'eredità di Dio, ossia il suo popoli cristiano, e la Chiesa Cattolica.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

".….Anzitutto ripagherò due volte la loro iniquità e il loro peccato, perché hanno “PROFANATO” la mia terra con le CAROGNE DEI LORO IDOLI, e con i LORO ABOMINI hanno riempito la mia eredità».” Ger 16

"QUESTI ATTI SACRILEGHI SONO I SEGUENTI:

o Il 4 ottobre Papa Francesco ha partecipato ad un atto di ADORAZIONE IDOLATRICA della dea pagana Pachamama [qui].

o Ha permesso che questo culto avesse luogo nei Giardini Vaticani, PROFANANDO così la vicinanza delle tombe dei martiri e della chiesa dell'Apostolo Pietro.

o Ha partecipato a questo ATTO DI ADORAZIONE IDOLATRICA benedicendo un’immagine lignea della Pachamama.

o Il 7 Ottobre, L’IDOLO della Pachamama è stato posto di fronte all’altare maggiore di San Pietro e poi portato in processione nella Sala del Sinodo. Papa Francesco ha recitato preghiere durante una cerimonia che ha coinvolto questa immagine e poi si è unito a questa processione [qui].

o Quando le immagini in legno di questa divinità pagana sono state rimosse dalla chiesa di Santa Maria in Traspontina [qui – qui], dove erano state COLLOCATE SACRILEGAMENTE [qui], e gettate nel Tevere da ALCUNI CATTOLICI OLTRAGGIATI DA QUESTA PROFANAZIONE della chiesa, Papa Francesco, il 25 ottobre, si è scusato per la loro rimozione [qui], e una nuova immagine di legno della Pachamama è stata restituita alla chiesa [qui]. In tal modo È INCOMINCIATA UN’ULTERIORE PROFANAZIONE.

o Il 27 ottobre, nella Messa conclusiva del Sinodo, ha ricevuto una ciotola usata nel CULTO IDOLATRICO della Pachamama e l’ha collocata sull’altare [qui].

Lo stesso Papa Francesco ha confermato che queste immagini in legno SONO IDOLI PAGANI. Nelle sue scuse per la rimozione di questi IDOLI da una chiesa Cattolica, li ha chiamati specificamente Pachamama [qui], NOME DI UNA FALSA DEA della madre terra secondo una credenza religiosa PAGANA del Sud America……."

http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/11/protesta-contro-gli-atti-sacrileghi-di.html

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Carissimo NICOLA_Z fatti una sana risata con me!
Nel tipico stile modernista viene dichiarato ufficialmente una notizia. Il Vaticano zittisce i critici che accusano il Papa di idolatria: la Pachamama non è una divinità.
Fonte: http://www.ilmessaggero.it/vaticano/papa_francesco_amazzonia_pachamama_statua_vaticano_osservatore_idolatria-4858209.html

«Alcuni condannano questi atti come se fossero un’idolatria, un’adorazione della “madre terra” e di altre “divinità”. Non c’è stato niente di tutto ciò. Non sono dee; non c’è stato alcun culto idolatrico. Sono simboli di realtà ed esperienze amazzoniche, con motivazioni non solo culturali, ma anche religiose, ma non di adorazione, perché questa si deve solo a Dio. È una grande impudenza condannare il Papa come idolatra, perché non lo è stato né lo sarà mai.

NON SONO DIVINITA' MA SONO SIMBOLI O ESPERIENZE.
Sto ancora ridendo per la fantasia, veramente epica.

Perfino Wikipedia smentisce il Vaticano:
http://it.wikipedia.org/wiki/Pachamama
Pachamama (anche Pacha Mama o Mama Pacha) significa in lingua quechua Madre terra. Si tratta di una divinità venerata dagli Inca e da altri popoli abitanti l'altipiano andino, quali gli Aymara e i Quechua. È la dea della terra, dell'agricoltura e della fertilità.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Caro HDC,
questo è un’ignobile e sconcertante rattoppo, che aggrava ulteriormente lo strappo e l’oltraggio recato al culto e all’adorazione dovuti solo ed unicamente a Dio. Hanno commesso una PROFANAZIONE, nella terra dove sono sepolti i principi degli apostoli San Pietro e San Paolo, e tutti i santi martiri che hanno versato il loro sangue per Gesù Cristo; hanno calpestato il FIGLIO DI DIO, E PROFANATO IL SUO PREZIOSSISSIMO SANGUE DIVINO, proprio come dice la lettera agli Ebrei:

“Di quanto maggior castigo allora pensate che sarà ritenuto degno chi avrà CALPESTATO IL FIGLIO DI DIO e ritenuto PROFANO quel sangue dell'alleanza dal quale è stato un giorno santificato e avrà disprezzato lo Spirito della grazia? Conosciamo infatti colui che ha detto: A me la vendetta! Io darò la retribuzione! E ancora: Il Signore giudicherà il suo popolo. E' terribile cadere nelle mani del Dio vivente!” (Eb 10)

Tale “cupola modernista”, non osa chiedere umilmente perdono con cuore contrito come sarebbe urgente e doveroso fare.

Piuttosto passano tronfi e blasfemi, dall’ERESIA verso l’APOSTASIA, da questa verso l’IDOLATRIA, ed infine da questa verso la MENZOGNA SPUDORATA, negando in modo patetico che quell’Idolo della “lercia-ma-da-ma” amazzonica, fosse un idolo pagano.

Adesso evidentemente rendono culto alla MENZOGNA, e al suo padre cornuto “L’OMICIDA FIN DA PRINCIPIO”.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In merito alla tesi della nullità dell'elezione di Bergoglio per presunte irregolarità mai dimostrate, a suo tempo il dott.Gi argomentò che l'accettazione universale di Bergogio come papa fosse stata sufficiente a leggitimarlo. Ci fu infatti l'acclamazione dei fedeli in piazza San Pietro, in mancanza della quale non sarebbe stata valida neppure una elezione formalmente valida. Questo,in ogni caso, è un argomento scivoloso, improponibile dopo un lustro di universale consenso.Rimane l'argomento dell'eresia sopraggiunta per poter procedere alla deposizione, ma tutti i tentativi in al senso si sono limitati alla correzione filiale né esiste una figura che possa catalizzare il dissenso.

Spring
Spring
4 anni fa

hanno cancellato tutti i commenti di oggi 🙂

HDC
HDC
4 anni fa

STIGMATIZZATO ANTONIO RUFFINI: aggiungiamolo alla lista dei papabili con la Jahenny.
Fonte: http://www.fatima.it/crusader/cr80/cr80pg32.asp

Un Papa sotto il controllo di Satana?
Malachi Martin, nella sua ultima intervista all’Art Bell Show, parlava di un Anti-Papa. Un ascoltatore chiamò dall’Australia, e disse che un Gesuita gli aveva rivelato che nel Terzo Segreto è rivelato che vi sarà un Papa che sarà completamente sotto il controllo del diavolo. Malachi rispose: “sembrano essere le parole esatte del Segreto.”

Papa San Pio X disse di aver avuto una visione, ed in questa visione egli aveva visto il suo successore fuggire sopra i corpi morti dei suoi confratelli, e che questo Papa sarebbe andato in esilio. Si sarebbe nascosto, avrebbe dovuto mascherarsi per nascondere la propria identità. Avrebbe vissuto in ritiro, ma infine sarebbe stato scoperto ed avrebbe sofferto di una morte crudele.

Posso concludere con certezza che queste profezie potrebbero realizzarsi durante il Pontificato di Benedetto XVI. Una delle ragioni per cui credo una cosa del genere, è perché conoscevo personalmente lo stigmatista romano, Antonio Ruffini. Lo conoscevo da quasi 20 anni. Egli ricevette le stigmate visibili nel 1955, ed era anche particolarmente stimato da Papa Pio XII, quel Pio XII che autorizzò la costruzione di una cappella nel punto esatto in cui Ruffini aveva ricevuto le stimmate.

Chiesi a Ruffini, di punto in bianco, “Cosa mi può dire della Consacrazione della Russia? Sarà Papa Giovani Paolo II a consacrare la Russia?” e Ruffini rispose: “No, non sarà Papa Giovanni Paolo II. Non sarà neanche il Papa subito dopo di lui. Ma quello dopo ancora, egli sarà colui che consacrerà la Russia.”

Ciò lascia solo un pontificato a cavallo tra Giovanni Paolo II ed il suo secondo successore. Egli potrebbe essere il Papa del Castigo, quel papa che Pio X vide nella sua visione. Come disse la Madonna in una delle Sue apparizioni: “Roma subirà una grande rivoluzione.” Ecco quando avverrà il massacro in Vaticano. Ed il Papa fuggirà da Roma sotto mentite spoglie.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Padre Kramer al minuto 43:13 parla della profezia dello stigmatizzato Antonio Ruffini: http://youtu.be/CNHZ1MD565Y?t=2593

Ascoltate e parliamone perché si connette al discorso fatto in questo articolo da Remox sul martirio del Papa…

io
io
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Si pero' dimentichi una cosa importante:
Il video fu gia' postato in questo blog.
In quel video realizzato durante il pontificato di Benedetto XVI padre Kramer, parlando di colui che dovra' consacrare la Russia e rifacendosi a profezie cattoliche afferma che il successore di Benedetto XVI sara' un FALSO PAPA: Ora tale affermazione farla oggi sarebbe come scoprire l'acqua calda ma farla prima dell'elezione di bergoglio beh mi sembra davvero tanta roba…

Se prendi in considerazione padre Kramer e quella intervista nella quale secondo il sacerdote ancor prima che venisse eletto papa francesco e' un FALSO PAPA nn puoi credere a Edson Glauber (che spesso citi) secondo cui papa Francesco e' il papa che "DEVE GUIDARE PARLARE AGIRE E TESTIMONIARE GLI INSEGNAMEWNTI DI MIO FIGLIO GESU'"

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

La posizione di Edson Glauber (Madonna di Itapiranga) l'ho già spiegata anche nei commenti dell'articolo precedente: i messaggi celesti all'inizio danno speranza per il suo pontificato, poi diventano "muti" e si trasformano in "appelli diretti alla sua autorità". Ultimo di questi messaggi che ho citato è stato il messaggio di Gesù a Edson Glauber (27 settembre 2019), durissimo con un richiamo alla "PERSECUZIONE FATTA DA SAUL" e parla dei due Papi: http://www.youtube.com/watch?v=9Jbuxyf9K-I

Padre Kramer ha avuto la vista lunga. Certamente è da chiedersi anche perché lo stesso Padre Gruner (un vero santo inascoltato) accusò molte volte lo stesso Benedetto XVI (così mi pare) di rifiutare la consacrazione e nello stesso tempo mi pare che abbia detto che lui stesso era convinto di essere il Papa di Fatima. Per me restano misteri su misteri, ma i FATIMITI sono tanta roba e secondo me si dovrebbe attingere dai loro discorsi per completare questi articoli sul martirio.

io
io
4 anni fa
Rispondi a  HDC

" La posizione di Edson Glauber (Madonna di Itapiranga) l'ho già spiegata anche nei commenti dell'articolo precedente: i messaggi celesti all'inizio danno speranza per il suo pontificato, poi diventano "muti" e si trasformano in "appelli diretti alla sua autorità". Ultimo di questi messaggi che ho citato è stato il messaggio di Gesù a Edson Glauber (27 settembre 2019), durissimo con un richiamo alla "PERSECUZIONE FATTA DA SAUL" e parla dei due Papi: http://www.youtube.com/watch?v=9Jbuxyf9K-I"

E allora a QUESTO PUNTO tutti possiamo dare messaggi… tanto …

Avevo letto i tuoi precedenti commenti, ho letto anche il tuo consiglio sul tenere presente sia Edson che Pedro: Per me o e' vero uno o e' vero l'altro e la scelta ovviamente non puo' che ricadere su Pedro, e sia chiaro non per quello che Pedro ha detto (Regis nn ha detto assolutamente nulla contro papa bergoglio) ma per quello che dai messaggi di Anguera si capisce… e quello che si capisce da Anguera e' diverso da quello che si capisce da Itapiranga…

… e Pedro a differenza di Edosn non si e' mai "adeguato" all'evidenza… anzi con le "sue" profezie sulla Chiesa ha sempre anticipato gli eventi: Il papa gesuita, la contemporaneita' dei due papi, Benedetto XVI tirato dal trono, la morte di Giovanni Paolo II, il sacro buttato fuori, attacco al celibato, il giorno in cui la Chiesa avrebbe pianto (11 febbraio 2013), la contemporanea presenza di una Chiesa vera in una chiesa falsa etc etc etc…

io
io
4 anni fa
Rispondi a  HDC

e poi i messaggi di Edson non e' che all'inizio DANNO SPERANZA…
Sono affermazioni senza se e senza ma: " "DEVE GUIDARE PARLARE AGIRE E TESTIMONIARE GLI INSEGNAMEWNTI DI MIO FIGLIO GESU'"

Cio' che bergoglio sta facendo e' sotto gli occhi di tutti!!!

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Condivido tutto quello che hai scritto su Pedro Regis: sinceramente ho avuto l'onore di conoscerlo, mentre Edson non l'ho mai incontrato e su Anguera ho sempre detto che sono inamovibile. Sai qual è l'unica differenza che ho notato? La figura di SAUL…..e questa figura sembra descrivere perfettamente quello che tutti noi stiamo vivendo e vedendo in questi ultimi tempi.

Adeguato ai tempi….può essere o come no….ma nella BIBBIA è pieno di riferimenti incrociati dove l'ETERNO SIGNORE dona un "tempo per convertire un duro cuore" e quindi quello che a noi può sembrare un semplice adeguamento in realtà potrebbe essere l'inizio dell'avvertimento. Per il resto condivido la tua posizione, ma cerco sempre di guardarla in una maniera meno emotiva e più profetica. Questa vicenda dei due "uomini vestiti di bianco" che ricevono avvertimenti dall'Eterno ricorda l'ultimo appello terreno di Santa Margherita Maria Alacoque: alla fine il vero problema verte sul TERZO SEGRETO DI FATIMA, in particolar modo la CONSACRAZIONE MAI AVVENUTA.

Non serve spiegare l'effetto di una consacrazione, ma una persona consacrata o un luogo consacrato diventa arma spirituale contro le potenze delle tenebre. Io non sono un sedevacantista, però gli ultimi santificati non dovevano essere elevati all'onore degli altari. Ci sono santi che sono ancora "beati o servi di Dio" che compiono continuamente miracoli, ma sono politicamente poco utili alla causa modernista. Gli insegnamenti di Gesù si sono persi dalla fine del funesto concilio vaticano secondo, per questo motivo in futuro ne verrà indetto un terzo per distruggere l'eresia.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Appunto caro IO, il messaggio dice che il papa "DEVE", fare tutte quelle cose richieste ad ogni Vicario di Cristo o che sia riconosciuto come tale, da voce del verbo "DOVERE";
è pertanto un assoluto e Divino "dovere" che lui lo faccia.
Poi c'è il libero arbitrio, che è sacro e inviolabile per Dio, e con il libero arbitrio, persino il papa, può decidere di non sottomettersi a tale Sommo e Tremendo "DOVERE".

io
io
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Nicola ti consiglio di leggere cosa dice Edson su papa bergoglio. messaggi ricevuti in tempi "non sospetti", poi per carita'… ognuno tragga le proprie conclusioni.
Saluti.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Ci faresti un favore, caro IO, se questi messaggi tu li postassi in questo discorso. Magari ne affrontiamo insieme i vari punti di vista, così vediamo come e cosa comprendere. Nella Prima lettera ai Tessalonicesi ci viene detto: "Non spegnete lo Spirito, non disprezzate le profezie. Vagliate ogni cosa e tenete ciò che è buono. Astenetevi da ogni specie di male."

io
io
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Ascolta hdc, in un messaggio GLauber riferendosi a Francesco afferma:" Colui che e' stato scelto per guidare la Chiesa del mio Gesu' avra' bisogno di molte vostre preghiere per portare a termine con forza fede e rassegnazione LA MISSIONE CHE HA RICEVUTO DA DIO"

Non sono sedevacantista manco io pero' credo a quanto rivelato dal cardinal Dannel's, vaglio ogni cosa e proprio per questo e per quello che vedo, non credo che bergoglio abbia ricevuto una missione da Dio, anzi …
Saluti e ritorno al lavoro.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Questo messaggio viene citato nell'opera dei due papi scritta dal bravo Saverio Gaeta. Tuttavia riporto il CAMBIAMENTO DELLA MISSIONE RICEVUTA (forse cattivo uso del suo libero arbitrio) enfatizzato da una certa data nei messaggi di Itapiranga. Tanto che la censura ecclesiastica nei confronti di Edson è piombata nel 2017, così mi pare, ma nei messaggi di Itapiranga non vedo una contraddizione con quanto rivelato da Dannels (credo che il segreto di un uomo sarà più pesante del presunto complotto denunciato dal cardinale). Io capisco le tue ragioni e le condivido, ma ti invito ad ascoltare il mio ragionamento in merito alle apparizioni di Itapiranga.

SAULO SAULO PERCHE' MI PERSEGUITI? Io ho già scritto nell'articolo precedente la "mutazione spirituale" di questo pontificato, di come è stata tentata una conversione dal Cielo. Tuttavia questa è l'esatta dimostrazione che esiste un "libero arbitrio" anche per il vertice assoluto in terra. Ripropongo quanto ho pubblicato nel blog il 15 Ottobre 2019:

Allora rileggendo i messaggi originali di Itapiranga, anche i vecchi (ante 2013 e fino al 2013) noto che si indirizzano al Papa o Santo Padre; dunque ho voluto fare questa analisi statistica basilare sui messaggi dal 2013 (anno del cambiamento) al 2019 (fino al 5 Giugno). Bene ho trovato una prova statistica: dopo l'appello rivolto a SAN PAOLO c'è un SILENZIO TOTALE nei confronti del vertice della Chiesa e te lo dimostro subito. Fonte: http://www.itapiranga.net/messaggi.html

Ho cercato per la serie annuale 2013-2019 le due parole chiave presente nei messaggi:

(2013)
– Papa è indicato 15 volte
– Santo Padre è indicato 7 volte

(2014 / Anno dove cita San Paolo)
– Papa è indicato 2 volte
– Santo Padre è indicato 0 volte

(2015)
– Papa è indicato 0 volte
– Santo Padre è indicato 0 volte

(2016)
– Papa è indicato 0 volte
– Santo Padre è indicato 0 volte

(2017)
– Papa è indicato 0 volte
– Santo Padre è indicato 0 volte

(2018)
– Papa è indicato 0 volte
– Santo Padre è indicato 0 volte

(2019 / Dove cita Saulo)
– Papa è indicato 0 volte
– Santo Padre è indicato 0 volte

Non credo sia una banale coincidenza, quel messaggio sapeva troppo da ultimo appello.

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

ANNUNCIO SHOCK DA ITAPIRANGA! La “voce” del Diavolo: il sinodo sull’Amazzonia non si tocca.
Ascoltare: http://www.youtube.com/watch?v=tehNOnpkbDw

Quando abbiamo ricevuto questo audio in cui Edson Glauber, veggente di Itapiranga, racconta di un’aggressione da parte del Diavolo – furioso perché non vuole che il veggente continuare ad allarmare sui pericoli del sinodo sull’Amazzonia (cliccare qui per capire i motivi perché il diavolo se ne compiace) – abbiamo deciso di condividerlo con voi, raccomandandovi di ascoltarlo con prudenza (la prima delle virtù cardinali), ma anche con spirito critico.
Fonte: http://cronicasdepapafrancisco.com/2019/09/08/la-voce-del-diavolo-il-sinodo-sullamazzonia-non-si-tocca/

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  HDC

INVITO REMOX E GLI ALTRI AD ASCOLTARE: http://www.youtube.com/watch?v=tehNOnpkbDw

Dal minuto 1:20 il veggente Edson Glauber di Itapiranga fa una rivelazione shock….io sto ancora tremando al solo pensiero che sia vero…..veramente è da brividi. Ascoltate l'audio.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Per curiosità mi sono messo a leggere quanto scrivono i veggenti, su indicazioni vergate su questo sito e guarda … guarda … :
https://oracolocooperatoresveritatis.wordpress.com/2017/03/30/la-falsa-chiesa-colpisce-ancora-censurata-itapiranga-per-misericordia/
{…Ma la nostra obbedienza deve coinvolgere tutta una serie di questioni a cominciare dall’obbedienza a Dio, innanzi tutto, e ad una obbedienza fatta con il discernimento. Cosa significa? Che l’obbedienza alla quale siamo soggetti riguarda le nostre persone, i nostri comportamenti del tipo: quando un Pastore ci dice di andare di qua o di la; quando ci chiede ragione di libri o predicazioni che facciamo sulla Fede e sulla dottrina, ma anche i Pastori devono sottostare alla volontà di Dio, NON possono fare nulla a riguardo della volontà di Dio in determinate questioni …}. Obbedienza fatta con il discernimento! Infatti sopra a proposito dell’infallibilità del papa avevo scritto sotto il dettato della ragione: “ma l’infallibilità petrina? Non è un automatismo e non è infallibile il papa che vuol fare di volontà propria: Dio non si lascia trascinare per mano…”; la recta ratio che viene chiamata qui discernimento giunge alle stesse conclusioni, senza scomodare la summa theologica di san Tommaso. P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa
Rispondi a  HDC

Il veggente di Itapiranga, Edson Glauber, ha raccontato di aver ricevuto un’aggressione da parte del Diavolo, la cui “voce” è drammatica non solo per lo stesso veggente, ma per tutta la Chiesa……….

«Oggi, mattino presto, il demonio mi ha attaccato.
Sempre dormo nella stanza dei miei genitori, con papà e mamma, perché devo aiutare la mamma quando ha bisogno del mio aiuto.
In una determinata ora del mattino, ho ascoltato una voce… Una persona che mi soffocava per il collo… e mi faceva venire incontro alla maca per soffocarmi.
E lui mi parlava: “Smetti di scrivere quelle cose e di diffonderle, perché stai a rovinare tutte le cose che voglio fare! Non fare questo. Smetti!”.
E mi è venuto in mente che avevo scritto, tradotto le cose che parlano sul sinodo dell’Amazzonia, delle eresie che stanno facendo le persone (i vescovi, i sacerdoti). Io ho pubblicato queste cose su Facebook e nel Blog… mi è venuto in mente quelle cose.
Io ho detto: “No!”. E lui: “Smetterei di fare questo?”. E ho detto: “No”. “Smetterai? Perché non voglio che nessun’anima sia strappata dalle mie grinfie”. Ho detto: “No!”. “Smetti!!!”. Gli ho detto: “No!”. E lui mi soffocava ancora.
Io mi ricordo che guardavo la mamma e il papà in letto che dormivano… E io a soffocare come se una mano, qui, nel collo…

E quella voce…
Quella cosa che mi ha colpito è che quella voce era la voce di papa Francesco. Il Demonio parlava con la voce di papa Francesco.
Io ho preso la mia medaglietta di San Michele Arcangelo che ho nel collo… ho cominciato a baciare con amore San Michele Arcangelo. E baciavo ancora San Michele Arcangelo e subito quella cosa è andata via. E tutto è tornato calmo e tranquillo.
E quando mi sono alzato per andare in panificio… Vado via e mi fermo nell’altare e vedo il quadro della Sacra Famiglia – che Flora mi aveva regalato – era caduto per terra, con la faccia per terra. Questo per me è stato il segno che il Demonio è venuto qui. E che lui, per dispetto, a fare quadro della Sacra Famiglia rimanere con la faccia per terra.
E quando torno dal panificio, l’uomo che abita qui, vicino a casa, ha cominciato a sgridare con me, perché avevo chiesto di togliere la macchina dal parcheggio qui da casa, che dovevo parcheggiare, perché avevano tutte le robe che avevo comperato per fare la colazione per papà e mamma. E lui ha cominciato a sgridare… con me ha fatto un casino! Quasi noi due andavamo a litigare per la strada a pugni.
Ma lui, con gli occhi rossi, ha cominciato a parlare contro la preghiera, contro le persone che veniva a pregare a casa. Ha cominciato a dire tante cose, tante offese. Io ho detto… Lui ha detto: “Chiamerò la polizia!”. “Sì – ho detto –, vai a chiamare. Chiama!”. E lui dopo – penso ha avuto paura – ha tolto la macchina. Ho detto: “Grazie mille”. E ho preso tutte le robe e ho entrato a casa.
È stato un forte attacco.
E questo forse ancora non è finito, perché prima che il Demonio andasse via, anche aveva detto: “Mi pagherai!”.
Allora forse ancora ci sono tutti questi attacchi.
E racconto questo che è successo: aveva la voce di papa Francesco. Ho ascoltato molto bene.

Era il Demonio parlando con la voce di papa Francesco di dire di smettere di scrivere le cose contro il sinodo dell’Amazzonia. Perché se no stavo a rovinare le sue cose, e lui non vuole perdere nessun’anima.
E questo che vi racconto».

https://oracolocooperatoresveritatis.wordpress.com/2019/09/08/la-voce-del-diavolo-il-sinodo-sullamazzonia-non-si-tocca/

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Se sapete tutto ciò che contiene il deposito perché vi state tanto angosciando per la fine del papa?! La sua funzione puramente decorativa è un semplice anacronismo. Questo è il suo martirio. Vale.

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Effettivamente il dogma dell'infallibilità formulato da Pio IX è pleonastico congelando il papa al deposito come se fosse stato tutto inventariato, laddove il deposito si è formato lungo i secoli. Quelli che oggi accusano Bergoglio conservano l'inventario completo del deposito nella cassetta di sicurezza della loro scemenza.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Oggi nella pagina fasbook di regis c'è questo: la messa ecumenica invalida, avanza velocemente
http://www.ihu.unisinos.br/78-noticias/594289-hospitalidade-eucaristica-a-decisao-passa-agora-para-a-conferencia-episcopal?fbclid=IwAR2kAZhhcvCpPXZXUd3_k1DxBYMIjllz2gg_QpzvBvMEtmgDoMUBCRJZzds

Ospitalità eucaristica: "La decisione passa ora alla Conferenza episcopale"
Anticipando la convenzione ecumenica dei fedeli del 2021 ( Ökumenischen Kirchentag 2021 ), il presidente della Chiesa evangelica del Palatinato , Christian Schad , si aspetta progressi nell'ospitalità evangelica di protestanti e cattolici . Ora spetta alla Conferenza episcopale decidere. Il recente voto del gruppo di lavoro ecumenico di teologi evangelici e cattolici mostra nuove possibilità che vanno "ben oltre ciò che è stato possibile finora", ha detto Schad sabato a Dresda davanti ai rappresentanti delle chiese luterane regionali unite e riformate. . Di fronte ai giornalisti, ha aggiunto: "La decisione passa ora alla Conferenza episcopale ", che deve decidere quale azione intraprendere sul documento dei teologi. A questo proposito, ti sembra incoraggiante il fatto che tu non abbia sentito parlare di testi critici dalla pubblicazione del testo due mesi fa. Anche quando lo ha introdotto nelle conversazioni del gruppo di contatto dei rappresentanti della Conferenza episcopale e del Consiglio della Chiesa evangelica in Germania ( EKD ), l'accoglienza è stata positiva. Personalmente, Schad ritiene importante trarre alcune conseguenze dal documento, che è espresso dall'apertura della celebrazione eucaristica confessionale per i cristiani di diverse tradizioni.
L'articolo è stato pubblicato da KNA il 10-11-2019. La traduzione è di Luisa Rabolini .
Il vescovo di Limburgo, Georg Bätzing , in occasione della presentazione del "voto" aveva espresso l'opinione che era maturata la possibilità di un invito reciproco per la celebrazione della Cena / Eucaristia del Signore. Bätzing è il presidente cattolico del gruppo di lavoro dei teologi e rappresenta la parte cattolica dell'ecumenico Kirchentag . Secondo Schad , Bätzing si aspetta dalla Conferenza episcopale almeno una sorta di "clausola di apertura" per il Kirchentag .
Alcuni teologi presentano un documento favorevole all'ospitalità eucaristica (11 settembre 2019).
Un documento a favore dell'ospitalità eucaristica (Abendmahlsgemeinschaft) di cattolici e protestanti è stato presentato dal gruppo di lavoro ecumenico (ÖAK). Sulla base di questo documento, la partecipazione reciproca alla celebrazione della Cena / Eucaristia del Signore in relazione alle rispettive tradizioni liturgiche sarebbe fondata teologicamente. Il gruppo di teologi luterani e cattolici ha presentato il documento mercoledì a Francoforte . Ha il titolo " Comunalmente alla Tavola del Signore – Prospettive ecumeniche nella celebrazione della Cena e dell'Eucaristia del Signore ".
Il gruppo di lavoro ecumenico è un gruppo di teologi che dal 1946, attraverso la loro discussione comune sulle controversie dogmatiche, desiderano sostenere il processo ecumenico in Germania. Questo gruppo lavora in modo autonomo, ma informa regolarmente la Conferenza episcopale e il Consiglio della Chiesa evangelica in Germania sulle discussioni. I presidenti sono i vescovi Martin Hein (Chiesa evangelica di Kurhessen-Waldeck) e il vescovo del Limburgo Georg Bätzing .

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sullo stesso sito ho trovato altro argomento scottante che già avevo indicato sopra:
http://www.ihu.unisinos.br/78-noticias/594287-mais-um-golpe-em-nome-de-deus
{…In America Latina , stiamo osservando la strumentalizzazione del cristianesimo in modo che gruppi di vecchie oligarchie tornino negli spazi politici e attuino programmi autoritari e neoliberisti a danno della popolazione. L'ingresso con la Bibbia nel palazzo del governo del gruppo che ha costretto Evo Morales rinunciare, rappresenta il pericoloso legame tra politica autoritaria e strumentalizzazione della religione. …}. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Dopo il come, ora sappiamo anche il perché del golpe:
https://colonelcassad.livejournal.com/
{Il progetto al litio in Bolivia verrà ripreso; domanda di litio dovrebbe raddoppiare entro il 2025. Questo minerale leggero e leggero viene estratto principalmente in Australia, Cile e Argentina. La Bolivia ha molto litio – 9 milioni di tonnellate che non sono mai state estratte su scala industriale, le seconde riserve più grandi del mondo….}. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Qualcuno conosce questo libro? AMEN di Antonio Ferrari
Antonio Ferrari con “Amen” ci trascina nel nero cuore dell’intrigo vaticano: tanto marcio, trame di servizi segreti, cardinali canaglia, malavita agganciata a poteri politici, massoneria deviata, soldi sporchi.Francesco Cevasco, Corriere della SeraCon “Amen”, Antonio Ferrari mostra il mestiere di reporter e inviato di lungo corso.Lara Crinò, Robinson – La RepubblicaFerrari, da cronista avvezzo a cercare la verità più che a rilanciare le veline del potere, si cimenta in “Amen” con l’attentato a papa Wojtyla, un intrigo internazionale che per anni ha riposato su una verità, la pista bulgara, da molti ritenuta indiscutibile. Ferrari non è tra questi.

Lo scoiattolo

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Lo "spettro tenebroso" dello SCISMA nella Chiesa Cattolica, si fa sempre più minaccioso……

IL NEW YORK TIME INTERVISTA IL CARD. BURKE:
IL PAPA CAPEGGEREBBE UNO SCISMA SE APPROVASSE GLI ERRORI CONTENUTI NELL’INSTRUMENTUM LABORIS

….Card. Burke: Per esempio, ciò che è stato proposto nel documento di lavoro, come ho detto, È APOSTASIA DALLA FEDE CATTOLICA. Una negazione dell’unicità e dell’universalità dell’incarnazione redentrice dell’opera salvifica di nostro Signore Gesù.

Ross Douthat: Intende le parti che parlano del valore spirituale delle tradizioni religiose pre-cristiane in Amazzonia?

Card. Burke: INTENDO L’IDEA CHE IL COSMO, IL MONDO, È LA RIVELAZIONE FINALE. E quindi, andando in una regione come quella pan-amazzonica, non ti dovresti preoccupare di predicare il Vangelo, perché riconosci che la rivelazione di Dio è già lì. Ma questo è un allontanamento dalla fede cristiana.

[…]

Ross Douthat: È stato proprio discutendo del sinodo amazzonico che Burke ha sollevato lo spettro che incombe sui dibattiti dell’epoca di Francesco, l’idea di uno SCISMA nella Chiesa.

Sebbene il documento finale sia meno esplicito nell’abbracciare il panteismo, esso non ripudia le affermazioni contenute nell’instrumentum laboris che costituiscono UN’APOSTASIA DALLA FEDE CATTOLICA. L’instrumentum laboris non ha valore dottrinale. Ma se il papa dovesse mettere il suo placet su quel documento? La gente dice che se non lo si accetterà saremo nello SCISMA, ma io sostengo che non sarei nello SCISMA perché il documento contiene elementi che difettano rispetto alla tradizione apostolica. Quindi per me È IL DOCUMENTO CHE SAREBBE SCISMATICO, non io.

Ross Douthat: Ma come può essere possibile? Sta effettivamente insinuando che il papa guiderebbe uno SCISMA.

Card. Burke: SÌ.

Ross Douthat: Questa non è una contraddizione profonda rispetto alle convinzioni cattoliche sull’ufficio petrino?

Card. Burke: Certo. Esattamente. È una contraddizione totale. E prego che ciò non accada. E SINCERAMENTE NON SO COME AFFRONTARE UNA SITUAZIONE DEL GENERE. Per quanto posso vedere, non esiste alcuno strumento nella legge universale della Chiesa per affrontare una situazione del genere.

https://panamazonsynodwatch.info/it/2019/11/12/il-new-york-time-intervista-il-card-burke-il-papa-capeggerebbe-uno-scisma-se-approvasse-gli-errori-contenuti-nellinstrumentum-laboris/

NICOLA_Z
NICOLA_Z
4 anni fa

Un'altra bomba atomica è pronta ad esplodere su questo pontificato che tante beate illusioni ci aveva dato……

CONFERME: IL PAPA HA BLOCCATO UN’INCHIESTA SU MURPHY O’CONNOR.

Forse qualcuno di voi ricorda che scrivemmo questa storia apparentemente incredibile: il Pontefice regnante pochi mesi dopo la sua elezione (si era nel giugno 2013) interruppe il cardinale Gerhard Müller, che stava dicendo messa per un gruppo di suoi ex allievi in una chiesetta vicino alla Congregazione per la Fede, di cui era prefetto. Scrivevamo che nel giugno del 2013 il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede era sceso dal suo ufficio per celebrare una messa per un gruppo di studenti tedeschi nella cappella di Santa Monica, degli Agostiniani, di fianco al Palazzo del sant’Uffizio. Stava celebrando quando giunse all’improvviso il segretario nel presbiterio con un telefonino e gli fece sapere che c’era il Papa al telefono. Müller chiese: gli hai detto che sto celebrando? Sì, ma ha urgenza di parlarle. Müller si recò in sacrestia, dove il Pontefice, con voce molto seccata, gli intimò di chiudere subito un’inchiesta che la Congregazione aveva aperto, ed era in corso su una persona CHE ERA SUA AMICA, UN CARDINALE.
La nostra fonte ci disse all’epoca che l’interessato era Murphy O’Connor, ex primate d’Inghilterra.…….

….Murphy O’Connor divenne arcivescovo d Westminster nel 2000. Ha fatto parte del gruppo di San Gallo, che ha organizzato l’elezione di papa Bergoglio. Era una dei grandi consiglieri e amici del Pontefice regnante…..

Scrive LifeSiteNews:……. Quel cardinale non era altro che Cormac Murphy O’Connor che, sotto tutti gli aspetti, fu molto strumentale nell’elezione di papa Francesco. È lo stesso cardinale che questa vittima afferma di averla abusata. O’Connor era, per inciso, il predecessore di Nichols.
Il blocco di quell’indagine da parte di papa Francesco mi è stato confermato dal cardinale Gerhard Müller nell’ottobre 2018 in una conferenza di Napa a Washington, DC……

…… Ma dice la fonte di LSN Murphy O’Connor è stato trattato “come se fosse sopra la legge”. E se è vera la storia che ci è stata raccontata nel 2013, anche il Pontefice avrebbe agito in maniera analoga. Ma in questo momento in Gran Bretagna è in piedi un’inchiesta, commissionata dal governo, sugli abusi di ogni genere, il “Truth Project” (Progetto Verità). È probabile che la signora in questione abbia contattato il Truth Project, perché qualche settimana fa gli investigaroi hanno chiesto alla diocesi di Westminster tutti i documenti che riguardavano accuse contro Murphy O’Connor.

Conclude Maike Hickson:
“Ci sembra che la Chiesa cattolica sia seduta ora su una BOMBA A OROLOGERIA. E IN CIMA ALLA BOMBA SIEDE PAPA FRANCESCO”.

Ecco, ci sembra che dopo queste dichiarazioni il ticchettio della bomba a orologeria sia sempre più forte.

https://www.marcotosatti.com/2019/11/14/conferme-il-papa-ha-bloccato-uninchiesta-su-murphy-oconnor/

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Per chi avesse ancora dei dubbi sulle radici massoniche di Papa Francesco

https://www.maurizioblondet.it/bergoglio-da-gelli-a-villa-wanda/

Anonimo
Anonimo
4 anni fa

La catastrofe di venezia è un segno della fine dei tempi….San Marco allagata! Dio è stufo di vedere i turisti che entrano solo per girellare e farsi fotografie.Attenti ai segni,disse Gesù.
GIONA

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Dott. G.I. dove posso trovare la tua scaletta degli eventi secondo le profezie di Maracaibo ? grazie

dott. G.I.
dott. G.I.
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi
mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Ecco i collegamenti alla massoneria di Francesco, Roncalli e Atenagora

https://gloria.tv/post/FEAXfWNKZzCq2bkySx7yX2SG6

Questo puo anche essere il segreto di Pietro

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

SE effettivamente dovesse emergere l'affiliazione di Papa Francesco alla massoneria, sarebbe scomunicato immediatamente
Manca di equilibrio, Subdolo, Divisivo, Inadatto ad essere vescovo.

https://gloria.tv/post/4TUFXCvFTVBYCfGRupidh6BBP

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

Importante aggiornamento da Akita:
Il 6 ottobre, dopo che un angelo apparve a sorella Agnese, suor Agnese disse a sorella M. "Ho sentito che il tempo è vicino".
Ho ottenuto un nuovo permesso di Sr. M tramite la signora S per scriverlo.
Questo "Sento che il tempo è vicino" indica il tempo del messaggio di Nostra Signora di Akita (13 ottobre 1973) che fu dato a suor Agnese. Penso che sarà facile capire scrivere il messaggio ".

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Interessanti le letture liturgiche di oggi,venerdi' della XXXII Tempo Ordinario.Sapienza 13,1-9 Luca 17,26-37.Cimetto anche la prima lettura del ciclo II 2Gv.1.3 4-9 ela prima lettura del ciclo I di ieri ,Sapienza7,22-8,1 perche' e' troppo bella e il Vangelo di ieri,Luca 17,20-25 perche' batte sullo stesso chiodo di oggi.che riguarda fedelta' alla Dottrina e imprevedibilita' dell'arrivo del castigo e del Giudizio(delle nazioni e poi UNiversale a suo tempo).Non risalire dal creato al Creatore,com'e' sottolineato nel testo sapienziale,puo' essere colpa leggera ma anche no,e in Giovanni si capisce che puo'essere anche Apostasia.Lacolpa viene dal seguire la carne che suggerisce di aggiustarsi osservazioni e conoscenza secondo convenienza umana.Credo che i modernisti a uncerto punto sbracano,altro che peccati dello spirito!Storditi dalla lussuria,gola,avarizia,accidia,ira,invidia crescenti che urlano nelle loro membra ,dalla rilassatezza dalla presunzione e dallarroganza prepotente con cui trattano Dottrina,sacramenti e Pastorale e fratelli e umanita'intera.Quanto agli eventi apocalittici,la prima lettura di oggi dimostra con gli esempi,Noe' e Lot,che arrivano improvvisi perche' Dio prima forma un nucleo per il futuro della Storia della Salvezzanche deve proseguire.Lo fece anche nell'Ultima Cena.Tutti i profeti della Storia restano profeti ,ma Dio e' piu' grande di ogni vocazione,e con Dio ormai Maria,Onnipotente per Grazia.Percio' non esiste profezia condizionata che possa essere vincolante davanti a questi due elementi,e cioe' davanti al piano di Dio che prepara il futuro in germe e davanti al fatto che gli empi vengono colti di sorpresa a causa della loro cecita'nel non vedere il Regno di Dio che e' gia' tra noi,come dice Luca 17,20 .Infondo gli empi di qualunque tempo sono sostanzialmente apostati,e il Libro della Sapienza lo fa intendere ,mentre Giovanni lo dice esplicitamente.Percio' io mi dissocio energicamente da qualunque "scaletta":perche' credo che una serie di profezie condizionate possa sempre essere azzerata.Proprio come a Ninive.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Non so chi assiste Glauber,ma non mi e' immediatamente chiara la necessita' che ci raccontasse di quanto gli e' successo,perche' alla fine per ora e' una cosa che lascia il tempo che trova.Lo dico senza nessuna intenzione di difendere Papa Francesco,anzi.Se la Madonna non gli ha dato spiegazioni,forse poteva tenere per se' quelle cose.Non vorrei che oggi la mania gossipara e superficiale di sviscerare tutto,in stile trasmissioni televisive per femminucce di una volta,e transnazionali di oggi,svirilizzasse le sane volonta' positive illanguidendole in un atteggiamento passivo o solo illusoriamente attivo.Tutto cio' che dobbiamo impariamo deve servire per darci volonta' e stimolo nelle azioni di grazie e nella vita cristiane.Proprio come scriveva san PioX ai sacerdoti riguardo alla predicazione.Tra l'altro con Dio non si sa mai che scherzi ci prepara.Sempre ha sorpreso,e figuriamoci se non lo fara' in questi tempi.Propone enigmi senza neanche che uno se ne accorga.Uno crede di aver capito un brano di Vangelo e poi piu' avanti si accorge che non aveva capito.Gesu' nacque a tempi ormai scaduti e con modalita' si' profetizzate, ma anche in maniera enigmatica,e cosi' fu per la sua esistenza terrena di vero uomo e vero Dio.Non mi meraviglierei se le stesse profezie bimillenarie che conosciamo,in qualche modo dovessero diventare nei fatti una trappola non solo per chi le disprezza ma anche per chi le crede ma ci fa troppo affidamento.Insomma come dice Chiellini,centrale difensivo della Nazionale,in campo e'meglio entrarci a testa sgombra,e non conviene studiare alla vigilia di un esame.Sapere serve per essere(con la Grazia di Dio) ,ma poi "essere" serve per sapere,e in tempo reale.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Mi viene in mente un piccolo racconto di Andersen , mi sembra,assai significativo ,ora lo cerco….trovato: Gian Babbeo.

mario mancusi
mario mancusi
4 anni fa

O PENTIMENTO O CASTIGO! Gli ultimi messaggi della Madonna a Edson Glauber

https://gloria.tv/post/MqyQkfcuRg1e4XYZoJYwmHnNm

anche qui , si preannuncia presto una guerra in Brasile

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Più passa il tempo e più incomincio ad apprezzare i messaggi di itapiranga. Non per questo dimentico Pedro Regis, ma questi due uomini umili provenienti dal Brasile sembrano indirizzarci verso la verità della fede. Servivano loro per dircelo? Oggigiorno sembrerebbe proprio di sì. Comunque ultimamente mi sono fatto alcune idee, forse sono più ispirazioni spirituali in arrivo dal cielo (ma sarà il tempo a dirmelo), perché gli ultimi segni parlano direttamente al mio cuore. Per ora me lo tengo per me, ma al momento utile rivelerò queste sensazioni in merito. Infatti condivido quanto detto da Vincenzo: vivere alla Chiellini in questi tempi può essere utile. Se mettiamo tutto in piazza poi…

Brasile senza speranza: purtroppo hanno convocato il diavolo in Amazzonia e questo sarà il risultato. Quando un falso si alzerà e un nuovo falso siederà (parafrasando Anguera) capirete bene. Anche Don Minutella ha parlato nel suo ultimo video sui due papi di questa cosa.

Il Samaritano
Il Samaritano
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per te cosa significa Quando un falso si alzerà e un nuovo falso siederà ?

HDC
HDC
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Te lo dice chiaramente Don Minutella: http://youtu.be/xKgEnzRjX5o?t=2724 (dal minuto 45:24)
No entiendo, no entiendo nada. No soy nadie para entender: soy el último sirviente de la Santa Cruz.

anonimo
anonimo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Tanto per rimanere nell'argomento di papa Francesco P. Amorth, pur sapendo da padre Pio che si sarebbe intronizzata una falsa chiesa, non mi risulta abbia mai criticato Bergoglio, si vede che era da lui ritenuto un papa legittimo e buono.

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ho fatto un ragionamento che non so quanto valga,magari e' solo un gioco,pero' e' questo:al tempo di Ninive si convertirono in tempo ascoltando la predicazione di Giona,che era un profeta ma non un fenomeno,come sappiamo dal Libro di Giona.Oggi il profeta e' Maria Regina del Cielo,degli Angeli e dei Santi ,la Onnipotente per Grazia,perla nell'ostrica Trinitaria.Potra' mai Dio permettere che la Madonna abbia a sfigurare davanti al profeta Giona?Poi comunque e' Onnipotente per Grazia e Gesu' la lascia fare.Alla peggio puo' sempre sospendere il tempo e gli eventi naturali,figuriamoci le guerre:e infatti il tempo di Pace e il Trionfo probabilmente questo saranno:una sospensione nella corsa verso l'abisso,da Adamo ed Eva in poi,e un supplemento di Grazia,una magia imposta dall'alto,e una conversione temporanea della maggioranza dell'Umanita',che comunque alla base non credo sia piu' perversa di quella dei tempi passati.Se dopo la notte di preghiere infruttuose per l'Iscariota, da parte di Gesu' e di Maria, questo e' possibile per i singoli individui,perche' non per l'Umanita'?Il pesce puzza dalla testa,e la base e' colpevole di ignavia e rilassatezza e ignoranza conseguenti,piu' che altro.Vero che si parla di Trionfo definitivo,ma Trionfo di Maria ,non dell'Umanita'.Cioe' Maria nella Storia sta arrivando a esprimere il massimo della Sua potenzialita' benefica e il Trionfo sara' Trionfo nella Storia,direi perfino Trionfo CONTRO la Storia.Noi,il mondo,dopo Adamo ed Eva,siamo dei condannati,ma quale condannato che si rispetti non ha dentro il cuore il sogno di poter vedere prima di morire cio' che poteva essere e non e' stato,per miracolo,per Grazia.Ha il diritto di esprimere l'ultimo desiderio,e il mondo antico,scriveva Bernanos,questo sogno di Maria l'ha cullato per secoli.Gia' che sono in tema,ricordo "La Piccola fiammiferaia "di Andersen. Chi la fede non ce l'ha,dopo,pensera' che i fiammiferi sono serviti a poco ,non avendola riscaldata:ma i miracoli non servono per quello.Servono per la vita eterna.Niente di piu';-)Chi ama,chi ha amato,non chiede il "vissero felici e contenti "per sempre.Non nel Tempo e nella Storia.Non e' cosi' che cominciano le storie d'amore vere,anche se poi arrivano fino in fondo.L'impegno secondo Dottrina e'un compenso che gli sposi pagano,e s'impegnano e promettono perche' e' il prezzo che viene loro richiesto:ma alla base,all'origine,c'e' quella magia che avevano sognato e che e' stato dato loro di vivere.Non chiedono prove quotidiane,o le chiedono con la mente,col ragionamento umano,anche giusto.Non fanno analisi quantitative,ma analisi qualitative. (segue)

Vincenzo
Vincenzo
4 anni fa

Detto questo,voglio divertirmi ma dicendo una cosa seria e vera anche se provocatoria:se questo che ho detto affascina qualcuno,bene,puo' fidarsi, perche' non sono un ebreo di Hollywood che inventa belle trame ma praticamente lavora per il sionismo criminale perverso e pervertitore.Pero' non sono neanche un antisemita:semplicemente,uno dei punti fermi,nella Storia della Salvezza,e' che finche' i Gentili non saranno entrati nella Fede in Gesu' Cristo,gli ebrei ,come dice san Paolo,saranno in gran parte,e nei lro capi, tra quelli che vedendo i fiammiferi pensano che la piccola fiammiferaia non e' riuscita a scaldarsi.Per quanto si spremano e ce la raccontino,la loro realta' spirituale e' questa e la smettano di millantare.Lo so:anch'essi hanno infondo al cuore l'ultimo desiderio,e Dio lo realizzera' per loro a suo tempo,dopo il Trionfo dell'Anticristo finale.;ma ora la smettano,almeno di fingere.Sono rivoltanti nella loro ruffianeria verso l'Umanita' intera.Sporcaccioni che si fingono puri.Serpenti che si fingono colombe e prendono in giro il mondo.Criminali assoluti verso il popolo palestinese e verso il mondo intero.Anche per questo oggi e'il tempo di Ninive,e non Cafarnao,Betsaida e Corazin.La smettano di essere bastardi e credersi piu' spirituali e puliti del resto dell'Umanita',e di essere razzisti ,presuntuosi,schizofrenici,e accusare gli altri popoli di tutto questo."Capito?"(cit. da uno che si e' montato la testa…qua…la'…la'… ).

Share This