IL VERO ESOTERISMO DI NOSTRADAMUS

scritto da Remox
24 · Gen · 2019

IL VERO ESOTERISMO DI NOSTRADAMUS


Dopo la pubblicazione
dell’ultimo articolo, tratto da una delle lettere di Nostradamus pubblicate nel
volume “Lettres Inedites” di Dupebe, mi pare doveroso dare qualche altra
indicazione su questo materiale non da molti conosciuto e che è molto
importante per tracciare un quadro della personalità del veggente.

Un aspetto
interessante riguarda le persone che hanno richiesto consigli e consulenze a
Nostradamus poiché fra loro troviamo sia personaggi della borghesia, che della
nobiltà e del clero.

In particolar modo a
partire dalla pubblicazione del secondo volume delle sue Profezie la fama del
veggente cresce e si diffonde anche fuori i confini di Francia.

E vediamo così che a
lui si rivolgono perfino intermediari dell’Imperatore con la richiesta di ricevere
la carta natale astrologica per i suoi figli. In queste lettere ad esempio
emerge sia la pressante richiesta degli intermediari, sia la preoccupazione di
Nostradamus di vedersi remunerato il delicato lavoro richiesto e il modo
sottile in cui gli si fa notare che dovrebbe bastargli l’onore del compito
ricevuto piuttosto che il pagamento.

Secondo alcuni autori
questa particolare corrispondenza insieme a qualche altra lettera dimostrerebbe
l’attaccamento di Nostradamus ai soldi nonché un certo carattere orgoglioso nel
voler rivendicare le proprie particolari abilità.

In genere però è ben
visibile il tono di deferenza con cui gli interlocutori gli si rivolgono
considerandolo evidentemente un uomo degno del massimo rispetto e soprattutto
credibile. Furono molte infatti le critiche che dovette ricevere in merito alle
sue presunte qualità di veggente. Ci furono astrologi che dimostrarono
chiaramente come i suoi studi astrologici fossero palesemente errati secondo il
metodo classico. Da queste lettere emerge invece la sicurezza del veggente nel
rivendicare la giustezza dei propri metodi che, come da lui asserito, erano in
realtà un triplice metodo basato su: un sistema di calcolo astrologico
personale (probabilmente di derivazione ebraica), un metodo babilonese ed
infine un metodo indiano. Questi sistemi singoli e l’unione dei tre
costituivano il suo particolare metodo e segreto astrologico.

Fra i suoi
corrispondenti troviamo anche un nobile germanico, Johan Rosenberger, residente
in Tirolo e proprietario di miniere di argento che a lui si rivolge chiedendo
consiglio su dove, come e quando scavare e cosa fare per superare gli eventuali
impedimenti. Impressiona la totale fede nelle indicazioni di Nostradamus sia
quelle a noi pervenute sia quelle ormai andate perdute.

Un altro aspetto molto
interessante è quando il veggente tratta con corrispondenti fidati, come Lorenz
Tubbe, del tema delle guerre di religione fra cristiani. Alcuni autori hanno
interpretato questi brani come un’adesione di Nostradamus al luteranesimo o
comunque come una maggiore simpatia verso la parte protestante. Questa opinione
è basata sulle critiche che Nostradamus esprime sul comportamento scandalosamente
opulente di certa parte del clero cattolico.

In realtà un esame
attento delle sue parole mostra un’adesione di fede al cattolicesimo, ma una
grande sofferenza per i massacri di cristiani siano essi cattolici o
protestanti. Nostradamus prende le difese della parte più debole, caso per
caso, quando questa venga perseguitata e i suoi beni e la sua vita siano messi
in pericolo. In una di queste lettere torna l’espressione già vista nel
presagio 125 “frutti degli alberi” ovvero i condannati a morte appesi ai rami
degli alberi e pendenti come frutti. Questo infatti avveniva durante i massacri
di questo turbolento periodo in Francia.

Nostradamus stesso fu
vittima di questo clima di violenza quando a Salon si costituì una milizia
civile popolare cattolica che, alle spalle delle autorità politiche, si
abbandonava a massacri e ruberie nei confronti di tutti coloro che fossero
sospettati di essere ugonotti. Queste guerre di religione erano effettivamente
la sua massima preoccupazione politica per il presente e l’immediato futuro.
Prevedeva infatti grandi spargimenti di sangue ancora a venire.

Un’altra informazione
interessante che proviene da queste lettere è il sigillo che usava Nostradamus
nella sua corrispondenza. Questo sigillo era impresso tramite un anello che
recava inciso sul bordo il suo nome. Aveva inoltre in alto il simbolo del sole
e in basso tre pianeti. Uno di questi, probabilmente, è il pianeta Mercurio che
protegge le arti liberali come ad esempio quella di medico che svolgeva
Nostradamus (i Mercuriali).

Una lettera in
particolare spicca fra le altre ed è quella inviata a Francois Berard, Procuratore
Fiscale alla sede papale di Avignone. Questi aveva richiesto al veggente un rito
su un anello “magico” appena acquistato che lo rendesse ripieno del potere
degli spiriti. Tutti gli studiosi che si dedicavano a studi esoterici avevano
simili anelli e anche Nostradamus ne aveva uno. Nel suo testamento leggiamo
infatti che al figlio Cesare lascerà sia il proprio astrolabio di ottone che il
proprio grande anello d’oro con una cornalina incastonata.

Forse è proprio questo
l’anello magico che aveva Nostradamus, considerando le proprietà credute della
cornalina e forse è proprio questo l’anello con il sigillo.

Tutta la lettera è un
insieme poco decifrabile di frasi apparentemente senza senso fatti passare per
rituali esoterici in grado di determinare verso l’anello quei poteri che il
Berard richiedeva. Una trama degna di un racconto di Tolkien. Tanto che questa
lettera in effetti è stata usata come materiale per generare romanzi biografici
su Nostradamus o misterici come ad esempio Magus, uno dei più famosi ad opera
di Valerio Evangelisti.

Le frasi sconnesse e
gli indizi sui rituali esoterici in parte richiamati anche da alcune famose
quartine hanno fatto ritenere che Nostradamus fosse appunto un “magus” o
comunque un occultista le cui profezie sono originate dall’influsso di spiriti
opportunamente evocati anche con l’uso di droghe.

Personalmente voglio
invece dimostrare che la lettera è probabilmente costruita con tecniche di
steganografia e che i rituali sono solo il linguaggio esterno per mascherare il
messaggio interno. Un messaggio interno che non è la risposta attesa da
Francois Berard, ma una risposta, ironica se vogliamo, alle richieste
dell’amico e discepolo.

Cominciamo con le
parti della lettera che più hanno destato curiosità e che sembrano costituire
un dialogo fra Nostradamus e gli spiriti evocati. Si tratta di brani in versi,
in latino, di sintassi e traduzione piuttosto complessi. Non è la traduzione
che conta, perché è il testo originale  a
nascondere il messaggio; ho suddiviso i paragrafi indicandoli con un numero e
proverò a spiegarli seguendo l’ordine delle intuizioni che di volta in volta ho
avuto:

(1)

Filtra Leontaei magici suspecta tibi
vox

Renuet hoc tibi exoneratus ager.

Ardua nunc PARPALUS mercede et caede beatus

Non anulum dabit capite glaber ovans

Calcabis nocuos, durescet cuspide
vates

Ille qui non aere victitat in liquido

Sic anulus veniet aries quando saxa rimabit

Colchidos dum saevo caprificos quatiet

Omnibus in tumulis cupressos ex sole
funebres

Bathracon unge cruor turpia membra madet

Et nocturna strygon pluviam submerge
cruori

Rhodoleam, cedri carbo in acerra dabit.

A cane ieiuna ossaque rodentia carpe

Rotantem Thyphon anulo sospes eris

Dii meliora dabunt sparso cruore Novembri

Ovans et in cives versa carina ruet.

(2)

Mox ad personatum hunc
nostrum genium bonum ac supra modum optimum versus, oravi ut pro suo fidissimo
Achate Francisco Berardo chymista, qui in transmutandis rebus metallicis
egregié pollet, et eorum est summus perscrutator, me doceret uti et quomodo
ELICIUM et aurum evocaret et pyritem, quem nos emeril dicimus, eliquaret.

(3)

Turn ego, ramis lauri
in cervicali impositis capiteque corona laurea et daphnoide, quam pervincam
appellamus cincto, Angele, qui meus es custos pietate guberna, fac ut de
transformatione rerum naturalium, tanquam ex aeneo tripode vera vaticiner
secundum cursum Astronomicum. Da ista, obsecro, per amica silentia Lunae, per
has tenebras Marte oriente lucente. Da, inquam, favente Christo opt. max. et
Virgine matre sancta, Michaeleque Archangelo mea invincibili patrono. Fac
potissimùm te ducente naturae ut opes et fortunae augeam, vilioraque metalla
cum hydrargiro, et quasi ramenta in veram auri imaginem solarem redigam,
aurumque ipsum ad propagandam imperatorum, Regum magnorumque principum vitam
posculentum ac potabile reddam, et simul metalla cum auro per alambici rostra
facilé permeando defluant, nihil ex mineralibus in sublime tendente, neve aurum
ab humido et terrestri separa-turn in fundo appareat, sed omnia simul
distilentur subtili artificio. Atque ille in somnis sic mihi visus est
respondisse:

(4)

Ne strue Amalthaeum
consueto in limine cornu

Oleniique tuis
insultent aedibus hoedi:

Sed gemini nati
succendant follibus ignes

Turbidus hydrauli
solem detraxeris illi

Rem medio calici
lunares funde rorantes

Aesgynumque premas, ne
forte exuberet humor

Dacmia pompholigis cum
pondere mixta recenti

Accedat mixtis aestiva
metopia iunge

Myrti molydennae
xestum cum sulphure iunge

Et cucii et ciphii
pariter sarmenta cremato.

Sic strigmenta Tagi
precioso in veliere condes.

Porro autem de tua
sorte, de vita et eius longitudine, de morte, eiusdemque genere, de inimicis,
de anulo genii qui latet inter preciosa mercedis haec accipe:

(5)

Monstrificum in aura velim fieri
simulacrum

In loco agresti statuas, virga aurea circum

Celatoque mures, quibus mos aedibus amplis

Hîc habitent, et erit nobis gratissima merces

Ac thus, et styracem, myrrhamque merumque cruorem

Immisce simul, et sacro thymiamate conde

Laurigeram trunco viridi componere thecam.

Nox erit cum merces secla tunc aurea pandent

Oloreamque feret pennam calvitia merces

Stantia mulcebit barbam dulcedine canam

Tunc tibi lucentes venient rubigine fulvi

Rotantesque dabunt anulis mercede potitis

Aglaiam pyropis incluso daemone fulvo

Daemoniumque tetro liber à purissimo sole

Anulus adveniet cum libram falcifer ibit

Mox tua pervenient felicia tempora geni

Verubus attagenis torrere viscera pandent

Sic paribus flammis torrebunt corpora verno.

Il primo paragrafo è
la prima voce dello spirito che parla al veggente in relazione all’anello
acquistato da Berard. Il brano è apparentemente privo di senso tanto da far
pensare alle esternazioni di un invasato. In realtà il lettore più attento
potrà subito notare un primo particolare: la presenza di un acrostico:

(1)

Filtra
Leontaei magici suspecta tibi vox

Renuet
hoc tibi exoneratus ager.

Ardua
nunc PARPALUS mercede et caede beatus

Non anulum
dabit capite glaber ovans

Calcabis
nocuos, durescet cuspide vates

Ille
qui non aere victitat in liquido

Sic
anulus veniet aries quando saxa rimabit

Colchidos
dum saevo caprificos quatiet

Omnibus
in tumulis cupressos ex sole funebres

Bathracon
unge cruor turpia membra madet

Et
nocturna strygon pluviam submerge cruori

Rhodoleam,
cedri carbo in acerra dabit.

A
cane ieiuna ossaque rodentia carpe

Rotantem
Thyphon anulo sospes eris

Dii
meliora dabunt sparso cruore Novembri

Ovans
et in cives versa carina ruet.

L’unione delle prime
lettere di ogni riga, tutte maiuscole, formano il nome del destinatario della
lettera: Francisco Berardo. Già da qui si può capire che il testo è stato
preventivamente studiato e non è frutto di “furore poetico spiritistico”. Questo
acrostico è il primo dei due comunemente individuati. Come si può vedere sono
presenti altre parole con la prima lettera maiuscola ed un’altra tutta in
caratteri cubitali. Ci torneremo dopo. Vediamo ora il secondo acrostico
conosciuto che compare nell’ultimo brano riportato, il numero 5:

(5)

Monstrificum
in aura velim fieri simulacrum

In
loco agresti statuas, virga aurea circum

Celatoque
mures, quibus mos aedibus amplis

Hîc
habitent, et erit nobis gratissima merces

Ac
thus, et styracem, myrrhamque merumque cruorem

Immisce
simul, et sacro thymiamate conde

Laurigeram
trunco viridi componere thecam.

Nox
erit cum merces secla tunc aurea pandent

Oloreamque
feret pennam calvitia merces

Stantia
mulcebit barbam dulcedine canam

Tunc
tibi lucentes venient rubigine fulvi

Rotantesque
dabunt anulis mercede potitis

Aglaiam
pyropis incluso daemone fulvo

Daemoniumque
tetro liber à purissimo sole

Anulus
adveniet cum libram falcifer ibit

Mox
tua pervenient felicia tempora geni

Verubus
attagenis torrere viscera pandent

Sic
paribus flammis torrebunt corpora verno.

Il brano è una specie
di risposta rituale e di preveggenza di uno spirito evocato che parlerebbe del
destino del Berard. Anche in questo caso, molto semplicemente, l’acrostico indica
il nome Michail Nostradamus, ovvero il mittente della lettera. Mittente e
destinatario: ovviamente non può essere un caso. Parrebbe dunque che il
veggente volesse veicolare un altro tipo di messaggio. Mi sono quindi chiesto
se nei brani “in mezzo” si potesse cogliere qualche altro messaggio. Il primo,
piuttosto semplice, compare al brano 4:

Ne strue Amalthaeum consueto in limine cornu

Oleniique tuis insultent aedibus hoedi:

Sed gemini nati succendant follibus ignes

Turbidus hydrauli solem detraxeris illi

Rem medio calici lunares funde rorantes

Aesgynumque premas, ne forte exuberet humor

Dacmia pompholigis cum pondere mixta recenti

Accedat mixtis aestiva metopia iunge

Myrti molydennae xestum cum sulphure iunge

Et cucii et ciphii pariter sarmenta cremato.

Sic strigmenta Tagi precioso in veliere condes.

Secondo Peter
Lemesurier questo brano avrebbe dei collegamenti con la ricerca del Vello d’Oro
da parte degli Argonauti di Giasone. E sarebbe la prima risposta dello spirito in
favore di Berard all’evocazione di Nostradamus. Anche qui congiungendo le
lettere è possibile trovare un terzo acrostico: “Nostradamest A” che con una
semplice interpolazione diventa Nostra Dama Est. Abbiamo così in sequenza
secondo l’ordine di comparsa tre acrostici che ci dicono: Francisco Berardo
Nostra Dama Est Michail Nostradamus, ovvero Francois Berard, la Nostra Signora
è Michele Nostradamus. Ma quale significato dare? La Signora è forse la
Madonna? Ovviamente no. Chi allora?

Prima di rispondere
alla domanda, durante la ricerca, sono passato ad analizzare il brano 3, anche
questo difficilmente intellegibile. Qui Nostradamus usa nella veglia notturna
il lauro, il Tripode di Bronzo e la pietra magica (un chiaro riferimento alle
prime due quartine della Centuria 1) per dialogare con lo spirito ed evocarlo.

(3)

Turn ego, ramis lauri
in cervicali impositis capiteque corona laurea et daphnoide, quam pervincam
appellamus cincto, Angele, qui meus es custos pietate guberna, fac ut
de transformatione rerum naturalium, tanquam ex aeneo tripode vera vaticiner
secundum cursum Astronomicum.
Da ista, obsecro, per amica silentia Lunae, per has tenebras Marte oriente lucente. Da, inquam,
favente Christo
opt. max. et Virgine
matre sancta, Michaeleque
Archangelo
mea invincibili patrono. Fac potissimùm te ducente naturae ut opes et fortunae
augeam, vilioraque metalla cum hydrargiro, et quasi ramenta in veram auri
imaginem solarem redigam, aurumque ipsum ad propagandam imperatorum, Regum
magnorumque principum vitam posculentum ac potabile reddam, et simul metalla
cum auro per alambici rostra facilé permeando defluant, nihil ex mineralibus in
sublime tendente, neve aurum ab humido et terrestri separa-turn in fundo appareat,
sed omnia simul distilentur subtili artificio. Atque ille in somnis sic mihi
visus est respondisse:

In questo caso sono
andato ad evidenziare tutte le maiuscole che non vengono dopo un punto e che
appartengono a parole fra loro accostabili per tema e significato: Angelo,
Astronomico, Luna, Marte, Cristo, Vergine, Michele e Arcangelo. La successione
delle lettere da come risultato:

AALMCVMA

Dove, a prima vista,
emerge subito una correlazione interessante: CVMA, ovvero la residenza della
più famosa forse fra le antiche Sibille, le donne consacrate alla profezia. Una
profezia costituita da sentenze difficilmente decifrabili e portate via dal vento,
esattamente come quelle di questa lettera dove almeno il primo e il quinto
brano sono costruiti secondo l’esametro di Virgilio, l’autore dell’Eneide e
dell’incontro fra Enea e la Sibilla Cumana. A questo punto, leggendo il secondo
brano, emerge subito un particolare interessante:

(2)

Mox ad personatum hunc
nostrum genium bonum ac supra modum optimum versus, oravi ut pro suo fidissimo Achate
Francisco Berardo chymista, qui in transmutandis rebus metallicis egregié
pollet, et eorum est summus perscrutator, me doceret uti et quomodo ELICIUM et
aurum evocaret et pyritem, quem nos emeril dicimus, eliquaret.

Nostradamus si rivolge
al discepolo chiamandolo “fidatissimo Acate”. Compare poi la seconda parola in
caratteri cubitali ELICIUM di cui parleremo dopo. Chi era Acate?

Acate era l’eroe
Troiano che accompagnò Enea nel suo peregrinare dopo la fuga da Troia. Secondo
Virgilio era il “più fidato” compagno di Enea, l’unico a cui consegnasse le
proprie armi personali. Non solo, ma fu proprio Acate ad accompagnare Enea all’incontro
con la Sibilla. E’ evidente dunque la correlazione fra ciò che Nostradamus
scrive nella lettera ed il messaggio nascosto che sembra emergere riferito alla
Sibilla Cumana. Se torniamo alla parola AALMCVMA possiamo osservare un’altra “coincidenza”
mediante l’interpolazione delle lettere. Essa infatti diventa:

AMAL CVMA

AMAL è Amaltea, il
nome più conosciuto della Sibilla Cumana. E’ a questo punto che mi sono accorto
che nel brano 4 Nostradamus scrive:

Ne strue Amalthaeum
consueto in limine cornu

Un corno Amalteo? Un
corno che simboleggia la profezia legato al nome della Sibilla Amaltea? Il
riferimento sembrerebbe chiaro.

I messaggi nascosti
direbbero quindi quanto segue:

Francois Berard,
Amaltea di Cuma è la Nostra Signora (Maestra), Michele Nostradamus.

Una sentenza che
avrebbe non solo senso logico, ma sarebbe dal mio punto di vista una vera e
propria “presa in giro” delle richieste del funzionario di Avignone. Ma lo
vedremo meglio in seguito.

Rimangono da
analizzare le due parole in caratteri cubitali del brano 1 e 2: PARPALUS ed
ELICIUM.

Nel romanzo Magus di
Valerio Evangelisti Parpalus è l’entità demoniaca che sussurra a Nostradamus le
sue indecifrabili profezie dopo l’applicazione di un rituale che prevede l’uso
di una pietra magica, la seduta sul tripode, l’assunzione di thymiama e l’uso
del lauro. Tutto tratto dalla lettera a Berard. Questo rituale Nostradamus lo
avrebbe ereditato da una setta occultista alla quale sarebbe rimasto suo
malgrado legato e che era guidata dal magus Ulrich di Magonza. Questa tecnica
sarebbe stata riassunta anche in quartine come appunto le prime due della prima
Centuria. In realtà non è così. Se uniamo le parole del primo e secondo brano
che non rientrano nell’acrostico abbiamo:

Leontaei PARPALUS
Thypon Novembri ELICIUM

Leontaei indica la
piana di Leontini, in Sicilia, in origine una zona paludosa;

PARPALUS può essere
scisso in PAR PALUS ovvero in latino “come una palude”;

Thypon indica Tifone o
Tifeo, il leggendario gigante che lottò all’ultimo sangue contro Zeus e che
infine fu sconfitto e sepolto sotto la Sicilia, in particolar modo con la bocca
sotto l’Etna;

Novembri indica il
numero 9 ovvero i giorni di studio notturno che Nostradamus ha dedicato alla
lettera di Berard “Accipe ergo quae novem continuis
noctibus
a media nocte usque ad horam fere quartam sedens ego et
tempora redimita lauro et lapidem gerens coeruleum, extorsi à genio ilio bono
tanquam à tripode super anulo tuo.”
Ma anche i nove mesi del parto di
Tifone ad opera di Gea o di Era, a seconda della leggenda;

ELICIUM è il nome di
Zeus, ovvero Giove Elicio, il dio del fulmine. Proprio con un ultimo
potentissimo fulmine il padre degli dei riuscì ad abbattere il terribile
nemico.

Tifeo, che ha osato
aggredire il trono degli dei, è stato abbattuto dal cielo da Zeus e sepolto in
Sicilia. Uno dei tanti miti che descrive il destino di chi vuole ribellarsi
alla divinità.

Ma cosa c’entra questo
con la lettera a Francois Berard?

Prima ancora di
rispondere voglio evidenziare l’ultima correlazione che ho trovato a dimostrare
che l’intera lettera è un costrutto di Nostradamus che nulla ha a che vedere
con lo spiritismo. Chi è Parpalus? Da dove ha preso il veggente questo nome?

Lo ha preso da Andrea
Alciato, l’autore del Libro degli Emblemi. Precedentemente ho usato solo la
versione pubblicata nel 1531, ma ce ne sono altre (1534, 1546, 1550 a Lione),
di cui parlerò forse in futuro, che arricchiscono il numero di emblemi pubblicati.
Vediamo l’emblema 97 dell’edizione di Lione:





L’emblema è accompagnato da un testo
che ne spiega il significato. Si tratta di nomignoli dati ai professori in base
alle loro caratteristiche (e soprattutto difetti) di esposizione didattica:

Moris vetusti est, aliqua
professoribus

Superadiici cognomina.

Faciles apertosque explicans tantum locos,

Canon vocatur Curtius.

Revolvitur qui eodem, et iterat qui nimis,

Maeander, ut Parisius.

Obscurus et confusus, ut Picus fuit,

Labyrinthus appellabitur.

Nimis brevis, multa amputans, ut Claudius,

Mucronis agnomen feret.

Qui vel columnas voce rumpit, Parpalus,

Dictus Truo est scholasticis.

Contra est vocatus, tenuis esset Albius

Quod voce, vespertilio.

At ultimas mutilans colobotes syllabas,

Hirundo Crassus dicitur.

Qui surdus aliis, solus ipse vult loqui,

Ut sturnus in proverbio est.

Hic blaesus, ille raucus, iste garriens.

Hic sibilat ceu vipera.

Tumultuatur ille rictu et naribus,

Huic lingua terebellam facit

Singultit alius, atque tussit haesitans.

At conspuit alius; ut psecas.

Quam multa rebus vitia in humanis agunt,

Tam multa surgunt nomina.

Il professore Parpalo
è soprannominato “il pellicano” perché ha una voce in grado di frantumare anche
le colonne.

Il PARPALUS
nostradamico inserito nel racconto di Tifone esprime bene una caratteristica
del gigante che era talmente enorme da toccare quasi il cielo e far tremare la
terra sotto i propri piedi. L’emblema inoltre mi ha colpito anche per un altro
motivo. E’ simile ad uno dei Vaticinia di Nostradamus che non ha una
numerazione riconosciuta e per questo è uno dei più misteriosi.

L’emblema dell’Alciato
mostra un professore in aula nell’atto di insegnare, mentre quello di
Nostradamus mostra dei religiosi. Il significato dell’emblema dell’Alciato è
che così come molti sono i difetti umani così fioccano i molti soprannomi ad
essi riferiti. Che Nostradamus lo abbia applicato alla Chiesa? E’ un’ipotesi di
lavoro.

Ma torniamo alla
domanda che ci siamo fatti: cosa c’entra la leggenda di Tifeo con Francois
Berard?

La lettera di
Nostradamus è scritta in risposta ad una breve missiva del Berard dove quest’ultimo
chiede in serie:

primo, di inviargli
come promesso il suo astrolabio, con il Libro di Hermes più altri oggetti non
nominati;

secondo, di inviargli
un po’ di thymiama, una specie di balsamo o in questo caso erba aromatica (per
stati di trance?);

terzo, di inviargli la
propria carta astrologica di nascita;

quarto, di preparargli
uno studio astrologico sul suo anello;

quinto, di inviargli
commenti sulla carta astrologica di nascita che lo stesso Berard aveva
preparato per un parente indicando le malattie a venire onde prepararsi per
tempo;

sesto, studiare una carta
astrologica per Paul Seguin, cugino di Berard;

settimo, la richiesta
finale che sta più a cuore di tutte e che Berard aveva comunicato a voce a
Nostradamus e che non  riporta in questa
lettera;

Come si può vedere
sono molte richieste che tradiscono il desiderio di Berard di conoscere il
futuro per se e i parenti più una richiesta ancora più importante che ci è
oscura. E come risponde Nostradamus? Con la lettera piena di sentenze
indecifrabili dove prima però specifica di non poter rispondere a tutte le richieste
dell’amico. Anzi, a ben vedere, dopo nove notti insonni (almeno così sostiene)
non risponde a nessuna, almeno non con questa lettera.

Invia però, nascosti
nel testo, tre possibili messaggi: nel primo gli ricorda che le profezie sono
alla maniera della Sibilla Cumana, ovvero apparentemente indecifrabili e
portate via dal vento, niente cioè di sicuro e certo come vorrebbe il
discepolo. Nel secondo gli ricorda cosa accade a chi per ambizione di conoscenza
sfida il Cielo, volendo penetrare segreti e misteri celati.

Alla maniera dell’Alciato
inoltre sottolinea che a dispetto di quanto si può conoscere o pensare di
conoscere è sempre pronta l’ignominia di un soprannome indecoroso, come per il
professor Parpalo, orgoglioso della sua voce baritona, ma appellato come “il
pellicano”.

Tutti questi concetti
sono ripresi in modo diverso anche nell’Epistola al figlio Cesare.

Concludo ricordando
quali sono le prime due quartine della prima Centuria che riassumono le
tecniche “spiritistiche” di Nostradamus:

101

ESTANT assis de nuict secret estude,

Seul reposé sur la selle d’aerain:

Flambe exigue sortant de solitude,

Fait prosperer qui n’est à croire vain.

102

La verge en main mise au milieu de BRANCHES

De l’onde il moulle mouille & le limbe & le pied:

Vn peur & voix fremissent par les manches:

Splendeur diuine. Le diuin pres s’assied

Queste quartine che
descriverebbero le tecniche esoteriche di evocazione viste anche nella lettera
sono in realtà tratte da Petrus Crinitus nel suo “De Honesta Disciplina” che
cita un passo di Giamblico di Calcide nel suo “De Mysteriis” secondo la
traduzione di Marsilio Ficino. Sono appunto le tecniche che si suppone usassero
le Sibille per profetare. Nostradamus le usa a proprio piacere come fonte di
ispirazione per veicolare un messaggio diverso: nella prima si identifica con
il ruolo di Sibilla, cioè di chi avvisa di ciò che dovrà accadere con sentenze
apparentemente indecifrabili senza avere a disposizione la giusta chiave di
interpretazione. Nella seconda descrive l’inizio di questa chiave: l’uso dell’astrolabio
con il movimento dei piedi delle alidade sull’orlo graduato per generare l’onda,
l’algoritmo base sinusoidale di ordinamento delle quartine.

L’esoterismo è solo la
maschera che Nostradamus usa, in determinate circostanze, per nascondere chiave
e scopo della sua profezia e, probabilmente, proteggerla dagli assalti del
tempo e della storia garantendone la sopravvivenza fino al tempo stabilito. Il
ritratto di Magus che si è auto costruito è come una maschera di Venezia, un
ruolo da recitare non semplice, ma evidentemente necessario.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
80 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Unknown
Unknown
5 anni fa

E siccome il tempo stabilito non è il nostro perchè assaltarla?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Perchè è come un percorso che se mai lo si comincia mai lo si completerà.

RED TURTLE
RED TURTLE
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Francisco Berardo potrebbe indicare anche LORENZO BELARDO da Sacrofano?
che per primo cercò di applicare il codice saltatorio 50-50 (x 50 volte)
del rabbino Cham Dov Weissmandl all'Apocalisse in italiano. Questo studio
lo potete trovare in… http://letteredivine.angelfire.com

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Questo non è un articolo; è un pondus severo che non vuol passare per il cervello e si mette subito nello stomaco: “Il brano è apparentemente privo di senso tanto da far pensare alle esternazioni di un invasato”, questo per noi profani. Tentar di tradurlo è ardua impresa; se si usa un traduttore …. c’è da sbellicarsi dalle risa; gli ultimi versi:
“Mox tua pervenient felicia tempora geni
Verubus attagenis torrere viscera pandent
Sic paribus flammis torrebunt corpora verno”.
Traduttore:
“Basta essere tempi felici per raggiungere genio
Spits di torrefazione esposto carne francolino
In questo modo a parità, i corpi di sorgente sono bruciate nelle fiamme”.

Qualche lezione più terra terra sull’esoterismo nostradamico non guasterebbe, parlo per me naturalmente. P.Riesz_

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

si possono tentare delle traduzioni più appropriate, ma per me sono quasi inutili. Qui parliamo di un finto occultismo e se vogliamo di un vero esoterismo nel senso che bisogna completare un percorso ascendente e non manifesto per ottenere la verità, cioè il messaggio completo delle profezie.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ecco di seguito un estratto del brano che dicevo, preso dal "de honesta disciplina" di Petrus Crinitus, che testimonia la lucida pre-determinazione di Nostradamus:

Verum sic de fatidicis chalcidensis Iamblichus ad Porphyrium : « Sibylla – inquit – in Delphis duplici ratione suscipere solita est, aut enim per tenuem spiritum et ignem, qui alicubi ex ore quodam antri prorumpebat, aut ipsa etiam in adyto sedens super aeneam sellam, quae tripes vel quadrupes foret numinique dicata, et utrobique divino illo spiritu acta vaticinia fundebat.
Itaque tum plurimus ignis ex antro evolans vati undique circumfunditur, eamque suo numine repletam agitat, aut item sacratae sedi adhaeret, per quam deo afflata, protinus ad vaticinia erumpit. Sed et vates fatidica in Branchis quae in axe considit, aut virgam manu gestat a numine aliquo sibi concessam, aut pedes interdum limbumque undis proluit, vel ignis vaporem ex undis haurit, simulque his rationibus divino splendore completur, deoque plena, ut dicunt, rerum pandit oracula ».

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

dott g.i. oltre all'apparizione di la salette in quali altre apparizione si parla in modo chiaro del periodo di pace intermedia che precede la pace finale ?grazie

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Personalmetne continuo ad essere perplesso, molto perplesso sulla "pace intermedia", della quale tra l'altro non si parla nei Vangeli, ne tantomeno nell'Apocalisse. E poi che significa? Di paci intermedie ce ne sono state moltissime. Anche quando nacque nostro Signore Gesù Cristo si era in piena Pax Augustea. E ancora, anni di tribolazioni, guerre, carestie, cristiani perseguitati in tutti i modi ed esclusi dalla vita sociale (accade già da tempo), segni dal cielo, avvertimento etc etc, e poi dopo pochi anni di pace (ma poi che pace sarebbe) e tutto ricomincia molto peggio di prima con nuove persecuzioni nuove guerre nuove tribolazioni. Ora tutto può essere ma che il trionfo del Cuore Immacolato di Maria sia una simil pace di 25 anni onestamente non mi convincerà mai. L'Anticristo e non un anticristo è quello che viene… E a tal proposito ci si metta l'animo in pace… Saluti.
Mssimiliano.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Concordo su tutto!!!

L'Anonimo delle 7:08

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non c'è alcun anticristo!

Aldo alle 00,59

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Vedo che questo tema della "sosta di pace" è difficile da credere. Ne abbiamo parlato molte volte, ma ritorna spesso.

Purtroppo, la Madonna non ama dare soddisfacenti indicazioni profetiche nei suoi messaggi, ma si limita in gran parte ad avvertimenti e consigli spirituali (molti eventi futuri li ha coperti volutamente con segreto).
Per questo motivo, dalle varie apparizioni, non emerge un quadro profetico chiaro ed esauriente.

Delle apparizioni NON APPROVATE, in genere, accennano alla sosta di pace tutte quelle che parlano del GM, quindi soprattutto i mistici e santi francesi (ma non solo).

Invece, delle 16 apparizioni APPROVATE,
https://gloria.tv/article/GymRrZeVphFt4FPr9mEDnBEB4
oltre a La Salette (compresi tutti gli scritti di Melania) e ad Amsterdam (accenni al GM, visione del Borbone), c'è il fondamentale messaggio di Fatima.

Troppo facilmente ci si dimentica del "qualche tempo di pace" di Fatima.

"I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte. Finalmente, il Mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre Mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo UN CERTO TEMPO DI PACE." (13 luglio 1917)

Dal 1945 ad oggi abbiamo forse avuto Nazioni totalmente distrutte e cancellate dalla cartina geografica? No.
La Russia si è forse convertita totalmente? No.
Abbiamo mai avuto una pace mondiale vera (seppur breve)? No.

Il tempo di pace viene DOPO la conversione della Russia, ossia dopo la guerra in cui Dio userà la Russia come flagello per punire alcune nazioni, distruggendole. Suor Lucia ha affermato più volte che il Cielo ha scelto la Russia come flagello del mondo.

A Fatima la Madonna non ha parlato di "Era di Pace", ma di "periodo di pace". Un'era può durare un tempo lunghissimo; un "periodo" è molto più breve ("algum tempo de paz" = "un certo tempo di pace", "un qualche tempo di pace").

Dunque, leggiamo attentamente la frase:
“O Santo Padre consagrar-Me-á a Rússia que se converterá e será concedido ao mundo algum tempo de paz.”
"Il Santo Padre Mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo un certo tempo di pace.".

C'è prima la conversione completa della Russia e POI, come conseguenza, il BREVE TEMPO DI PACE.
Il "qualche tempo di pace" sarà concesso al mondo soltanto DOPO che la Russia avrà castigato l'umanità.
Dubitare di ciò, significa negare Fatima.

Inoltre, non sarà soltanto una pace mondiale, ma anche una grande prosperità.
Quando mai abbiamo avuto "pace e prosperità" mondiali a partire dal 1991 (anno dell'inizio della conversione della Russia)?
È ovvio che deve ancora venire.
I 25 anni di grande pace e prosperità descritti nel segreto breve di La Salette (1851) coincidono con il "qualche tempo di pace" predetto a Fatima. Sono la stessa cosa. Se non ci fosse Fatima, potremmo forse dubitarne, ma il messaggio di Fatima è la più importante conferma.

Questa interpretazione (che poi è l'unica vera) era sostenuta anche da padre Amorth:

"Possiamo vedere in questa prospettiva gli avvertimenti e i richiami della Madonna di Fatima, in cui è detto chiaramente che la guerra è una punizione per i peccati e vengono indicate le vie della pace. Ed è stata annunciata una promessa finale in questi termini: Se ascolteranno le mie richieste la Russia si convertirà e ci sarà pace. Se no, essa spargerà i suoi errori nel mondo, suscitando guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire. Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre mi consacrerà la Russia che si convertirà. E sarà concesso al mondo qualche tempo di pace (o una pausa di pace: questo è ben diverso dal dire: poi ci sarà la pace — ndr —)."

http://medjugorje.altervista.org/index.php/archivio/articolo/don-gabriele-amorth/466/Don-Gabriele-Amorth-la-Madonna-a-Fatima-parla-di-un-futuro-di-pace

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Si tratterà di una PAUSA DI PACE e non della pace definitiva.
Questo mondo senza Dio, come mai si era visto prima, crollerà e gli uomini ritorneranno a Dio e a Gesù Cristo, Re della Pace e allora sì che ci sarà un tempo di pace. "Poi vi sarà la pace, la riconciliazione di Dio con gli uomini; Gesù Cristo sarà servito, adorato, glorificato; la carità fiorirà dovunque." (La Salette)

Anche Medjugorje, accenna in modo lieve a questa sosta.

La Madonna ha detto che queste sono le ultime sue apparizioni all’umanità e che, dopo i dieci segreti, ci sarà un tempo di pace e di primavera dello spirito. Questa "primavera" corrisponde al trionfo della Chiesa, dopo la confusione e la persecuzione, ma non è la pace definitiva. E chiede preghiere e sacrifici affinché venga presto questo tempo di pace.

25 giugno 1995
“Cari figli, oggi sono felice di vedervi in così gran numero, che avete risposto e che siete venuti per vivere i miei messaggi. Vi invito, figlioli, ad essere i miei gioiosi portatori di pace in questo mondo inquieto. Pregate per la pace, affinchè quanto prima regni UN TEMPO DI PACE, che il mio cuore attende con impazienza. Io vi sono vicina , figlioli, e intercedo davanti all'altissimo per ognuno di voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per avere risposto alla mia chiamata.”

25 ottobre 2000
“Cari figli, oggi desidero aprire a voi il mio cuore materno e vi invito tutti a pregare per le mie intenzioni. Con voi desidero rinnovare la preghiera e invitarvi al digiuno che desidero offrire a mio Figlio Gesù per la venuta di un nuovo tempo, UN TEMPO DI PRIMAVERA. In questo anno giubilare tanti cuori si sono aperti a me e la Chiesa si sta rinnovando nello Spirito. Gioisco con voi e ringrazio Dio per questo dono e vi invito figlioli, pregate, pregate, pregate affinchè la preghiera diventi gioia per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”
Se in quest’ultimo messaggio del 2000, continua a chiedere digiuno e preghiere per l'avvento di questo "tempo di primavera", vuol dire che prima del 2000 non è mai accaduto (e nemmeno dal 2000 ad oggi 2019).

Sarà "un tempo di pace" e di grande fervore spirituale, durante il quale la Russia, finalmente convertita, diverrà la prima delle nazioni sul piano della devozione spirituale.
E perchè la Madonna dice che non apparirà più? Lo scrissi in un altro commento: perchè in questo tempo di primavera dello spirito non ce ne sarà più bisogno, in quanto l’umanità avrà raggiunto la certezza dell'esistenza di Dio (in conseguenza dei Segni).

Questo che ho detto non è solo una mia idea. Molti autori la pensano allo stesso modo.
Ad esempio, Diego Manetti, che ha scritto vari libri sulle apparizioni mariane, dice:

"… cerchiamo di capire: nel libro si parla di questi tempi, cioè i nostri, come dei tempi in cui “Satana è sciolto dalle catene”

Questa è esattamente l’espressione che ha usato la Madonna. Ma può essere intesa in modo sbagliato, ovvero come se si trattasse dell’ultima battaglia prima della fine dei tempi.

Invece?

Non è così. La risposta ce la dà proprio la Madonna quando dice: “Ci sarà un tempo di pace per quanti diranno di Sì a Mio Figlio che è il Re della Pace” e insieme ci risponde anche l’Apocalisse. I combattimenti sono due: un primo combattimento escatologico in cui il Demonio viene scatenato ed a combatterlo sarà Lei, la Donna vestita di Sole. Ci sarà poi un periodo di "pace e prosperità" cui seguirà il secondo e ultimo scatenamento finale. A fronteggiare il Dragone infernale in questa ultima battaglia ci sarà Gesù stesso. Allora: è vero che oggi Satana è furioso, sa che ci rimane poco tempo, sta sferrando tutti gli attacchi, ma questo è soltanto il primo dei due combattimenti che coincide con il tempo dei dieci segreti di Medjuorje."
https://gloria.tv/track/WK8qGsJRphL41UPtyiGxX231M

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Due combattimenti, dunque.
Se nel primo combattimento avremo un anticristo (come è probabile), allora sarà certamente un precursore.
Sul secondo combattimento, non mi sbilancerei più di tanto (come fa Manetti, perché sappiamo poco), ma preferisco fermarmi al breve tempo di "pace e prosperità" che certamente vedremo e vivremo.

Detto in altro modo, alcuni autori distinguono tra una prima "pace mariana" (breve), ottenuta come conseguenza del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria e una successiva "pace del Sacro Cuore" (più lunga), come vittoria definitiva di Gesù sui suoi nemici (come predetto a S. Margherita Alacoque).

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Delle apparizioni NON APPROVATE, in genere, accennano alla sosta di pace tutte quelle che parlano del GM, quindi soprattutto i mistici e santi francesi (ma non solo).(dott. G.I.)

Scusi la richiesta di un ulteriore approfondimento, potrebbe dire quali santi/e francesi parlano di questa pace intermedi, quindi breve.
Lo chiedo visto che c'è molta diffidenza in giro verso l'ipotesi della pace breve prima di una lunga secoli, dimodochè almeno ai santi/e si dovrebbe credere.
Grazie in anticipo dott. G.I.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

pace intermedia, mi scusi

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sono d'accordo con quanto afferma Dott. G.I. tranne che per un particolare. Il breve tempo di pace annunciato a La Salette non corrisponde al periodo di pace dopo il primo combattimento escatologico. MA alla preservazione del recinto del Tempio, prima di questo combattimento, che sarà quello contro l'anticristo venuto dopo.
Il secondo combattimento escatologico è invece qualcosa che va oltre il nostro orizzonte…

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

“Il tempo di pace viene DOPO la conversione della Russia, ossia dopo la guerra in cui Dio userà la Russia come flagello per punire alcune nazioni, distruggendole. Suor Lucia ha affermato più volte che il Cielo ha scelto la Russia come flagello del mondo. … Il "qualche tempo di pace" sarà concesso al mondo soltanto DOPO che la Russia avrà castigato l'umanità. Dubitare di ciò, significa negare Fatima”. Se è così dobbiamo essere logici fino alle estreme conseguenze: a) Putin, foss’anche la mano sinistra di Dio, non è l’anticristo; b) in tal caso l’anticristo deve essere per forza l’occidente anglo sionista: il corno tutt’occhi che impera nel mondo secondo Daniele; c) la chiesa ed il suo pastore sono insignificanti in questo frangente; anzi sono collusi: la prostituta sui sette colli secondo l’Apocalisse, fonte di sconcerto per i suoi fedeli; d) se scompariranno alcune nazioni, quali? Milioni e milioni di morti; e) chi riuscirà a lenire le piaghe dell’umanità restante e a ricostruire il mondo? Non certo la chiesa attuale, così com’è. P.Riesz_

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

“Scusi la richiesta di un ulteriore approfondimento, potrebbe dire quali santi/e francesi parlano di questa pace intermedia, quindi breve.” (Domenico)

Ovviamente, trattandosi di apparizioni NON APPROVATE non mi riferivo a "santi" francesi già canonizzati (essendo impossibile), ma a futuri santi (si spera) o semplicemente a mistici, come la Marie-Julie Jahenny, Jeanne Le Royer, Marthe Robin, l’abbé Souffrant, Madeleine Porsat, il Père Nectou, Joséphine Lamarine, l’Extatique de Tours… (tutti quelli che almeno accennano al GM) e soprattutto, Jeanne-Louise Ramonet, una giovane contadina bretone (1910-1995).

Su quest'ultima mi soffermo un po', perché lei è la veggente delle apparizioni di Kerizinen, un borgo della Bretagna, alla quale la Vergine ha dato profezie importanti, ma praticamente sconosciute.

L'unico autore italiano che se ne è occupato è stato mons. Antonio Galli, noto studioso di La Salette, il quale le ha dedicato un libro:
https://www.ibs.it/kerizinen-nostro-futuro-grande-nel-libro-antonio-galli/e/9788861385153

A questo libro mi riferisco e alle sue interpretazioni.

Non posso certo sintetizzare tutte le sue pagine, ma qui posso aggiungere un messaggio MOLTO importante, dal quale il padre Galli parte per giustificare la sua ipotesi interpretativa (qualcosa di più di una ipotesi).

Prima di leggere il messaggio, invito a notare che la Madonna fa un annuncio profetico dal punto di vista strettamente francese: si limita, cioè, a delineare il futuro come se guardasse la storia dal lato della Francia e quindi a predire ciò che è riservato ai Francesi. Era da poco finita la II guerra mondale (il messaggio è del 29 maggio 1948):

"Ci sarà una prossima guerra, gravida di conseguenze [terza guerra mondiale, secondo mons. Galli]. La Francia è chiamata ad essere invasa e occupata da una armata russa, ed è lì che la Chiesa e i buoni soffriranno la persecuzione da parte dei senza-Dio [gli atei comunisti].

Ma che si presti finalmente attenzione alle mie richieste, e Io vi preserverò da questi terribili nemici, perché discendo per risparmiarvi molte pene, per addolcire molti mali.

Io discendo per rialzare e salvare la Francia. In breve tempo gli darò un Grande Capo, un Re [il famoso Grande Monarca]. Conoscerà allora un tale rinnovamento, che la sua influenza spirituale sarà preponderante nell'universo [il mondo intero].

Ma discendo soprattutto per le vostre anime, per i peccatori ed è per la Bretagna, che mi è restata la più fedele, che voglio ricristianizzare la Francia, la quale, ritornata a Cristo, rivestirà un carattere talmente religioso che ridiverrà luce dei popoli pagani.

Alcuni anni dopo questa prossima guerra voi ne subirete un'altra [guerra dell'anticristo, secondo mons. Galli], finita la quale, i servi fedeli di Cristo godranno di una dolce e giusta pace: sarà il regno di Gesù giunto attraverso il Mio Cuore Immacolato.
Tuttavia, queste guerre possono essere evitate, se il mondo, pentito, torna a Dio."

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Qui c'è il testo originale:

DIX HUITIÈME APPARITION
NOTRE-DAME DU TRÈS SAINT ROSAIRE
SAMEDI 29 MAI 1948 OCTAVE DE LA FÊTE-DIEU et VEILLE DE LA FÊTE DE SAINTE JEANNE-D'ARC
"Il va y avoir une prochaine guerre lourde de conséquences. La France est appelée à être envahie et occupée par une armée russe et c'est là que l'Eglise et les bons souffriront persécution de la part des sans-Dieu. Mais que l'on prête enfin attention à mes demandes et Je vous préserverai de ces terribles ennemis, car Je descends pour vous épargner bien des peines, vous adoucir bien des maux.
Je descends pour relever et sauver la France. Dans quelque temps Je lui donnerai un grand Chef, un Roi. Elle connaîtra alors un tel redressement que son influence spirituelle sera prépondérante dans l'Univers.
Mais Je descends surtout pour vos âmes, pour les pécheurs et c'est par la Bretagne, qui m'est restée le plus fidèle, que Je veux rechristianiser la France qui, revenue au Christ, revêtira un caractère tellement religieux qu'elle redeviendra lumière des peuples païens.
Quelques années après cette prochaine guerre vous en subirez une autre, mais après laquelle les fidèles serviteurs du Christ jouiront d'une douce et juste paix: ce sera le règne de Jésus par Mon Cœur Immaculé.
Cependant, ces guerres peuvent être évitées si le monde repentant retournait à Dieu."
http://lalumierededieu.eklablog.com/kerizinen-apparitions-1-a-18-p27835

Questo messaggio andrebbe meditato e analizzato parola per parola (come fa il padre Galli, commentandolo a lungo), perché è prezioso. C’è tutto. Veramente occorrerebbe un libro per commentare questo messaggio (con citazioni, riferimenti simili, paralleli con altri messaggi e apparizioni, ecc.). In Francia, la Vergine ha spiegato e delineato meglio che altrove il futuro del mondo, credo in ragione della missione di quella nazione col GM. Spesso, nei messaggi, definisce la Francia come "Nazione di luce".

Innegabile è l'osservazione di padre Galli:

"Maria, fra tutte le nazioni, PREDILIGE la Francia. La sua presenza ha lasciato un'impronta profonda a Laus, a La Salette, in Rue du Bac, a Lourdes, a Pontmain, a Pellevoisin, all'Ile-Bouchard, ecc. A Kerizinen, la celeste messaggera annuncia il glorioso destino riservato alla nazione, che vanta il titolo di "figlia primogenita della Chiesa"." (padre Galli)

Ecco spiegato quello che dicevo sopra, cioè, che alcuni autori distinguono tra una prima "pax mariana" (breve), ottenuta come conseguenza del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria; e una successiva "pace del Sacro Cuore" (più lunga), come vittoria definitiva di Gesù sui suoi nemici (come predetto a S. Margherita Alacoque).

Due combattimenti, due guerre, due trionfi (il secondo più duraturo):
1) Trionfo del Cuore Immacolato;
2) Trionfo del Sacro Cuore.

Non a caso, la giaculatoria insegnata a Kerizinen è:
"Sacro Cuore di Gesù, venga il vostro regno, PER MEZZO del Cuore addolorato e immacolato di Maria". E l'immagine dell'apparizione sono i Cuori uniti di Gesù e Maria.
http://www.divinemysteries.info/wp-content/uploads/2018/12/kerizinen-france_picture-03.jpg

Non entro in altri particolari. Ciascuno tragga le sue conclusioni.
Credo che più chiaro di così, non si possa dire (da parte della Madonna).
I tempi, però, restano sempre un mistero, perché dal 1948 ad oggi la Francia non è stata mai "invasa ed occupata da un esercito russo". Non ancora.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Esercito che tutto potrà essere tranne che ateo e comunista… E per quanto riguarda i santi che santi non sono, ritengo doveroso precisare che se possiamo non considerare le apparizioni riconosciute (cosa che personalmente non faccio) figuriamoci quelle non riconosciute e addiruttura riconducibili a persone non santificate dalla Chiesa. Le leggo, le studio ma posso non considerarle. Ripeto Vangelo e Apocalisse non ne parlano. E questo già potrebbe bastare. Molto più convincente l'interpretazione di Remox. Breve pace per ricompattare i soldati di Cristo che dovranno combattere la battaglia finale. Pace per i pochi, pace nei cuori, certi ormai di chi e cosa dovranno combattere, anche a costo della loro stessa vita, del martirio. Ovviamente nulla di personale dott. G.I.. Anzi la leggo sempre molto volentieri e se si può dire senza conoscersi, la stimo per la sua preparazione. Saluti. Massimiliano

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ho riportato in sintesi la visione del futuro secondo le apparizioni francesi e i mistici francesi (Melania compresa).
Secondo questi, concordemente, la cosiddetta "pace intermedia" (o meglio "pace mariana"), non è nient'altro che il regno del GM.
Infatti, sarà Maria stessa a donare alla Francia questo "Grande Capo e Re", per cui, la pace che ne discenderà si suole definire "pax mariana". Sarà una breve sosta di pace donata da Maria stessa, per intercessione del suo Cuore Immacolato.

La seconda pace, invece, più duratura, sarà un dono del Sacro Cuore di Gesù, dopo la Sua vittoria sull'anticristo (?).

I dubbi maggiori vertono su questo secondo combattimento (se sia veramente l'anticristo di Melania o no). Sul primo, pochi dubbi.
Una cosa è certa, da tutte le antiche profezie: che l'anticristo verrebbe DOPO il regno del GM (e non prima).

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

cmq almeno San Francesco da Paola parla diffusamente del GM, quindi già questo basterebbe, ma speravo ci fosse qualche altro canonizzato ad averne parlato.
In ogni caso basta anche così per non avere dubbi

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Scusi dott. G.I. il cosiddetto Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, con la nuova Pentecoste ad esso associata, consisterebbe solo in un breve periodo di pace dopodiché gli uomini torneranno peggiori di prima? Quindi i segreti di Fatima, quelli di Medj, i Cenacoli Mariani diffusi in tutto il mondo, le apparizioni mondiali della Madonna, ecc. determinerebbero solo una breve tregua temporale? Insomma tanto "rumore" per poco. Più che un Trionfo mi sembra la Vittoria di Pirro… Saluti, Il Samaritano

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Questo Trionfo del C.I. di Maria deve essere considerato definitivo, così come è definito nei messaggi di Anguera, in quanto nel tempo di pace breve verranno condannate PER SEMPRE le eresie serpeggianti in questi tempi e anche quelle del passato. In particolare si porrà fine alle eresie sulla non presenza reale del Corpo di Cristo nelle ostie validamente consacrate, eresie del mondo protestante( ma diffusasi ultimamente anche in ambito cattolico) che ritengono che la consacrazione delle specie eucaristiche in ogni caso sia solo una rievocazione storica delle parole di Gesù nell'ultima cena e niente più, che non avvenga alcuna transustanziazione.
Quindi il Trionfo è definitivo, non equivale ad un pace, altrimenti anche questa dovrebbe essere definitiva, come il Trionfo, ma è sicuro che non lo sarà perchè ce lo dice la Bibbia.
Nei messaggi a Don Gobbi si indica questo Trionfo definitivo del C.I. di Maria proprio nel ritorno al rispetto, adorazione e nella Fede in di GESU'- Ostia, dopo che per molto tempo molti lo hanno trascurato ne hanno dubitato o proprio negato.
E' il Trionfo di Gesù eucaristico.
Soltanto con la successiva manifestazione dell'Anticristo questi dirà di essere lui il Cristo, e abolirà il sacrificio quotidiano e ci sarà l'abominio della desolazione nel tempio di Dio, ma sarà diverso perchè ci sarà proprio un cambio di situazione, che porterà a vietare la celebrazione eucaristica, non a negare la transustanziazione, ma che si dirà soltanto inutile, offensiva, irrispettosa o altro ancora, dato che il Messia è sulla Terra e non già Agnello sacrificato e risorto.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

No Domenico, ad Anguera per Trionfo definitivo s'intende anche una pace che durerà per sempre. Il Trionfo definitivo, proprio perchè tale, non può che venire dopo la sconfitta dell'Anticristo.
Il periodo di pace è si un trionfo di Maria, ma non ancora definitivo.
Dott. G.I ha giustamente ricordato le apparizioni di Kerizinen, non molto conosciute. Personalmente le considero, insieme a Belpasso, le più importanti conferme alla scaletta di La Salette.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox, dopo la sconfitta dell'Anticristo finale indemoniato non ci sarà una pace definitva ma la pace lunga secoli stando agli scritti privati di Melanie Calvat o di mille anni come dice l'Apocalisse. Satana sarà nuovamente legato all' Inferno dopo essere stato sciolto per questi tempi in cui viviamo come da visione di Papa Leone XIII, e 1 messaggio dato a Medjugorje. L'Anticristo dopo la sua sconfitta verrà gettato nello Stagno di fuoco. Dopo il regno di pace di circa mille anni Satana sarà nuovamente sciolto dalle catene nell'Inferno e condurrà l'ultima battaglia ad Armageddon contro i cristiani , riunendo i suoi eserciti da Gog e Magog.
Satana sarà sconfitto da Cristo stesso, che verrà come Re, e gettato nello Stagno di fuoco insieme all'Inferno tutto.
Le profezie date privatamente non possono contraddire i Vangeli.
Il dott. G.i. invece ha parlato del secondo Trionfo più duraturo del primo, non di pace infinita, e questo è in linea con l'Apocalisse di San Giovanni.
Il Trionfo definitivo del C.I. di Mari deve essere inteso come spiegato con chiarezza dalla Madonna a don Gobbi., per cui i messaggi di Anguera, molto più caotici e criptici, invece, devono essere interpretati in questo modo.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Scusi dott. G.I. il cosiddetto Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, con la nuova Pentecoste ad esso associata, consisterebbe solo in un breve periodo di pace dopodiché gli uomini torneranno peggiori di prima? Quindi i segreti di Fatima, quelli di Medj, i Cenacoli Mariani diffusi in tutto il mondo, le apparizioni mondiali della Madonna, ecc. determinerebbero solo una breve tregua temporale? Insomma tanto "rumore" per poco. Più che un Trionfo mi sembra la Vittoria di Pirro… Saluti (Il Samaritano)

No, la pace breve non sarà una vittoria di Pirro e non deve essere vista in questo modo.
Essa sarà VERA pace e VERA prosperità MONDIALI, e non come le false paci che abbiamo avuto dal 1945 ad oggi. Sarà un tempo di grandissima rifioritura religiosa e civile, una "primavera" appunto, in cui tutto si risveglia e si rinnova. Ma sappiamo bene che la primavera è solo una stagione dell'anno. Circa 25 anni di grandissima prosperità e pace, in cui tutti i cristiani remano nella stessa direzione, non siamo nemmeno in grado di immaginare a quali splendori spirituali e temporali possono portare, con le benedizioni di Dio che fluiscono in abbondanza.
E come dice la Bibbia, chi è nella consolazione, dimentica subito le sventure.

"Nel tempo della prosperità si dimentica la sventura;
nel tempo della sventura non si ricorda la prosperità". (Siracide 11,25)

Se pensiamo che il Signore ha concesso 12 anni ad Hitler per compiere la sua opera e concederà solo tre anni e mezzo al prossimo cretino che si dichiarerà Dio, un periodo di pace e prosperità di circa 25 anni sono un tempo intenso e lungo, per restaurare ogni cosa.

La migliore risposta alla tua legittima domanda la dà il segreto di Melania del 1851:

"Un grande Re salirà sul trono e regnerà per alcuni anni. La religione rifiorirà e si spanderà su tutta la terra e la fertilità sarà grande, il mondo, contento di non mancare di nulla, ricomincerà con i suoi disordini e abbandonerà Dio e si darà in braccio alle sue passioni criminali."

Purtroppo, è la natura dell'uomo ad essere instabile. Cade e si rialza. Ricade e si rialza di nuovo. Così è la vita dell'uomo sulla Terra. Cadere sette volte e rialzarsi otto, per grazia di Dio. E l'umanità non può essere diversa.

"L'uomo nella prosperità non comprende, è come gli animali che periscono." (Salmi 48,21)

Riguardo, invece, a quello che scriveva Domenico, confermo che secondo gli scritti di Melania Calvat, dopo la sconfitta dell'Anticristo finale "indemoniato" non ci sarà una pace definitiva, ma una pace lunga alcuni secoli (che poi si sfascerà di nuovo).
Tuttavia, poiché sono eventi lontani, per noi che viviamo in questi tempi, è bene fermarci alla pace predetta a Fatima, il "qualche tempo di pace" promesso in un'apparizione approvata e sicura (dove non si fa alcun accenno all'anticristo, molto probabilmente perché viene dopo questo tempo di pace).

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Penso che diciamo la stessa cosa è cioè che il trionfo definitivo di Anguera corrisponde ai 1000 anni felici dell'apocalisse cioè un lunghissimo periodo di pace divina in terra.
Penso anche io poi che è inutile andare troppo in là quando ancora dobbiamo vivere la rivoluzione e la lotta del nostro tempo.

Domenico
Domenico
5 anni fa

Riguardo l'immane tragedia avvenuta in Brasile nello Stato di Minas Gerais ho trovato solo questo, non so se indica proprio quanto appena accaduto

https://www.repubblica.it/esteri/2019/01/26/news/brasile_crolla_una_diga_di_scarti_minerari_almeno_sette_morti_200_dispersi-217482930/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P4-S1.6-T1

3.213 – 12 settembre 2009
Cari figli, rimanete saldi sul cammino del Signore. Il Lui è la vostra forza e senza di Lui non siete nulla e non potete fare nulla. Vi chiedo di essere docili ai miei appelli. Accogliete con coraggio i miei messaggi e Io vi condurrò sul cammino della santità. Voi siete nel mondo ma siete del Signore. Sono venuta dal cielo per reclamare ciò che è di Dio. Aprite i vostri cuori e testimoniate che l’amore è più forte della morte e più potente del peccato. Pregate. Inginocchiatevi e pregate. La morte passerà lungo il litorale di Espírito Santo. Sofferenze simili saranno sperimentate dagli abitanti di Minas Gerais. Soffro per ciò che vi attende. Convertitevi in fretta. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

2.677 – 05/05/2006
Cari figli, verranno giorni in cui la ricerca dell’oro sarà inutile e senza vittoria gli uomini gridano verso l’Evangelista. La sofferenza verrà anche dalla montagna della pietra dorata*. Inginocchiatevi in preghiera. Ecco il tempo del vostro ritorno. Non restate stazionari. Cercate il Signore. Lui è il vostro Tutto e senza di Lui nulla potete fare. Io sono vostra Madre e sono venuta dal cielo per aiutarvi. Aprite i vostri cuori e siate in tutto come Gesù. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

*Pedra Dourada è anche una località brasiliana (stato di Minas Gerais)

Domenico
Domenico
5 anni fa

Nel messaggio n. 2677, viene detto che "senza vittoria gli uomini gridano verso l’Evangelista".

San Giovanni Evangelista è una parrocchia di Belo Horizonte, capitale dello Stato brasiliano di Minas Gerais.
Forse vuol dire, sempre che la tragedia sia indicata da questo messaggio, che gli uomini invano andranno a lamentarsi e a gridare in o di fronte a questa chiesa, quando sarà accaduto il fatto. Però niente di certo

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Io credo che anche questa profezia si sia avverata. Ulteriore prova che i messaggi che ci arrivano da Pedro sono veri.
Grazie Domenico.

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Vere corbellerie si.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Nella pagina facebook di AMA sono stati pubblicati i messaggi su quest'ultima tragedia: il 3213 che collega la tragedia del Rio Doce (messaggio 2614) con quella di adesso e il 3379.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Quindi con la tragedia recente nella miniera a Brumadinho(località più nota e popolosa di quella più piccola riportata nell'articolo che avevo linkato), Stato di Minas Gerais, si sarebbe verificato anche questo seguente messaggio:

n. 3.379 – 29/9/2010

Un fatto doloroso accadrà nella Terra della Santa Croce (Brasile). Dolore maggiore non è esistito. Accadrà un venerdì e gli uomini piangeranno e si lamenteranno.

La tragedia recente infatti è accaduta di Venerdì, ed è stata definita dai tg la più grave nella Storia del Brasile:

Mentre il messaggio n. 2.677 – 05/05/2006 deve ancor accadere, riguarda una località molto vicina (Pedra Dourada), ma non è la stessa di Brumadinho

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Remox, AMA come associazione e' stata sciolta perche' Pedro non ha ritenuto piu' opportuno continuare con la stessa. Piu' precisamente questo e' accaduto dopo che Pedro nell'ultimo viaggio (estate 2018) ha chiesto ai tre che si occupavano di organizzare le sue conferenze la lista dei nomi di tutti i benefattori in modo da poterli ringraziare personalmente: Dopo aver ricevuto picche ha in un nano-secondo ripreso in mano la situazione chiedendo peraltro un incontro con i due soci di AMA che almeno allora non riusci' ad avere in quanto credo non li abbia mai conosciuti: Fece anche un video-chiarimento sull'accaduto nel quale ringraziava i soci e li invitava a mettersi in contatto con lui.
Saluti

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Hai ragione scusa, intendevo dire "Pagina Ufficiale Madonna di Anguera".
Grazie.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Articolo interessante ma ancor più perché rinvia a:
https://it.sputniknews.com/opinioni/201812307035576-bunker-guerra-globale/
{…..Kesselring ordinò di minare e bruciare tutto il complesso sotterraneo, ma risultarono distrutti solo gli accessi. Si dice che l'obiettivo non fosse solo quello di eliminare un'opera militare per non consegnarla al nemico, ma anche di sigillarvi dentro, in attesa di tempi migliori, parte del tesoro della Banca d'Italia: numerose casse contenenti 72 tonnellate di lingotti oro, che non sono mai stati ritrovati. …}. Chissà chi se l’è beccate o beccati? E’ un indovinello facile …. P.Riesz_

Unknown
Unknown
5 anni fa

13.12.2018 – São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Maria SS.
Cari figli, pace.
Sono Maria Rosa Mistica – Regina della Pace, l'Immacolata Concezione.
Figli miei, questa sera vi invito a pregare con me per tutti i presenti e in modo speciale per quelli che si sono raccomandati alle vostre preghiere.
Pregate, figli miei.
Vi dico ancora una volta, allontanatevi da quelli che seminano discordia. Quelli che criticano il Papa.
Quante volte vi ho raccomandato di pregare per il Papa…
Torno a ripetere: giorni difficili si avvicinano per la Chiesa.
Voi, figli miei, non potete tirarvi indietro davanti agli attacchi del nostro avversario.
Sono vostra Madre e schiaccio la testa del serpente infernale.
Ringrazio per la presenza di ciascuno di voi oggi qui nel mio santuario.
Faccio scendere su di voi e sui vostri familiari una pioggia di grazie.
Amati figli, date buona testimonianza di veri cristiani.
Non perdetevi d'animo.
Avanti, miei cari.
Pregate in famiglia e anche in gruppo.
Con amore vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

19 febbraio 2015 – Itajaí/SC
Messaggio di Maria
Cari figli!
Oggi vi invito a pregare il santo rosario per la salute di Papa Francesco.
Perché chiedo tante preghiere per lui?
Egli, come pastore della Chiesa del mio Divino Figlio Gesù, sta davanti a questo grande gregge che siete tutti voi.
Sì, egli ha bisogno delle vostre preghiere. Sono molte le decisioni da prendere, quindi è necessario pregare affinché lo Spirito Santo possa illuminarlo.
In questa Quaresima date più tempo alla preghiera. È tempo di grazia!
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

26 maggio 2015:profezie-ferreira
Pregate per Papa Francesco. Aiutatelo a mantenersi saldo sul seggio di San Pietro.
Figli miei, state vivendo un periodo di confusione, in cui la stessa non vi permette di percepire i grandi pericoli che l’umanità affronterà.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ad Aldo. “Vere corbellerie si”. E queste no? Sono fra stornato ….. P.Riesz_

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ferreira non si mette a fare indovinelli!

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Abbiamo capito Aldo che a te piace questo papa e sopratutto piacciono apparizioni a suo favore… , e questp per me non e' che un'altra conferma…

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

beh ogni madonna ha la sua personale opinione e va rispettata!

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Non sei molto coerente Aldo: ricordo che a suo tempo ironizzasti come al solito su un messaggio del Ferreira che lasciava intendere (indovinello?) un probabile attentato in Vaticano durante la Settimana Santa di 2/3 anni fa.
Saluti, Il Samaritano

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

“beh ogni madonna ha la sua personale opinione e va rispettata! “; d’accordo! Ma almeno sono parenti? P.Riesz_

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

cugine!

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

L'avevo intuito! P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Unknown
Unknown
5 anni fa

Madonna della raccomandazione

http://www.salveregina.it/SanBonico/

NICOLA_Z
NICOLA_Z
5 anni fa

"Così l'opposizione progressista si vuole sbarazzare del Papa"

Papa Francesco al centro di attacchi provenienti da più parti. Ma per il fronte tradizionalista sono i progressisti a preparare un vero e proprio golpe.

Alessandra Benignetti Francesco Boezi – Mer, 30/01/2019

……..Per ora, insomma, lo strappo non c’è stato, anche se nelle scorse settimane alcuni porporati, come il cardinale Walter Kasper, avevano puntato il dito contro i tradizionalisti, identificandoli come “nemici” del pontificato di Francesco. A tal punto da auspicare al più presto un “nuovo conclave”. Ma l’universo conservatore rispedisce le accuse al mittente. “Le ampie manovre che sarebbero in atto contro papa Francesco – afferma De Mattei – provengono soprattutto dal mondo progressista, ed in particolare da un'ampia parte di coloro che hanno sostenuto il Papa fino a questo momento e che ora se ne vogliono sbarazzare perché delusi dalle mancate riforme”.
“Le nostre critiche al Papa sono state sempre rispettose, aperte e leali – sottolinea lo studioso – ma nella Chiesa c’è anche chi preferisce tramare nell’ombra”. Si riferisce a quei “falchi” dell’ala modernista che starebbero prepararando un “golpe” contro Bergoglio, delusi dalla mancata rivoluzione, in senso sempre più laico, della dottrina, della tradizione e delle istituzioni ecclesiastiche. Tra le motivazioni alla base del malcontento ci sarebbe “la mancata approvazione del diaconato femminile e la messa in discussione solo parziale di alcuni precetti dottrinali”.

La tensione, insomma, si taglia con il coltello, alla vigilia dell’assemblea di fine febbraio dove Papa Francesco ha chiamato a rapporto in Vaticano i vescovi di tutto il mondo per discutere di prevenzione sugli abusi ai danni di minori e adulti vulnerabili. C'è già chi è pronto a scommettere sul fatto che quella possa rappresentare una buona occasione per alzare il tiro contro il Santo Padre.

http://www.ilgiornale.it/news/cos-lopposizione-progressista-si-vuole-sbarazzare-papa-1636145.html

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

L’impero anglosionista vuole la guerra e Dio l’accontenta per la sua rovina e quella degli altri uomini incapaci di opporvisi con fermezza; questo a quanto risulta e a quanto pare dall’apocalisse:
8 Poi, il quarto angelo versò la sua coppa sopra il sole; e gli fu dato d’ardere gli uomini con fuoco. [riscaldamento globale].
9 E gli uomini furono arsi di grande arsura; e bestemmiarono il nome di Dio, che ha la podestà sopra queste piaghe; e non si ravvidero, per dargli gloria. [continuarono cocciutamente ad inquinare].
10 Poi, il quinto angelo versò la sua coppa in sul trono della bestia [la bestia USA la forza]; e il suo regno divenne tenebroso, e gli uomini si mordevano le lingue per l’affanno; [il sogno americano
diventa scuro; crollo finanziario; sparisce il linguaggio diplomatico].
11 e bestemmiarono l’Iddio del cielo, per i lor travagli, e per le loro ulcere; e non si ravvidero delle loro opere. [continuarono a vessare i popoli].
12 Poi, il sesto angelo versò la sua coppa in sul gran fiume Eufrate, e l’acqua di esso fu asciutta [gli ostacoli al transito vengono eliminati in medio oriente]; acciocchè fosse apparecchiata la via dei re [Russia, Cina, India, Iran, Iraq, Siria, Turchia], che vengono dal sol levante.
13 Ed io vidi uscir della bocca del dragone [Inghilterra, The Red Dragon], e della bocca della bestia [USA], e della bocca del falso profeta [Israele che aspetta un falso messia], tre spiriti immondi, a guisa di rane;
14 perciocchè sono spiriti di demoni, i quali fan segni, ed escon fuori ai re di tutto il mondo, per raunarli alla battaglia di quel gran giorno dell’Iddio onnipotente. [la politica anglosionista e i media, a guisa di rane che gracidano, assordano il mondo e lo riempiono di menzogne (politically correct) per spingerlo alla guerra].
15 Ecco, io vengo come un ladrone; beato chi veglia, e guarda i suoi vestimenti, acciocchè non cammini nudo, e non si veggano le sue vergogne. [estote parati].
16 Ed essi li raunarono in un luogo, detto in Ebreo Armagheddon.[a Megiddo in Israele ci sarà la battaglia finale della III guerra mondiale tra Israele-Nato-alleati contro Russia-Iran-Cina-alleati].
17 Poi, il settimo angelo versò la sua coppa nell’aria; e una gran voce uscì dal tempio del cielo, dal trono, dicendo: È fatto.[alea jacta est; non è più tempo per tornare indietro].
18 E si fecero folgori, e tuoni, e suoni, e gran tremoto; tale che non ne fu giammai un simile, né un così grande, da che gli uomini sono stati sopra la terra.[la guerra atomica sconvolge completamente tutta la terra].
19 E la gran città fu divisa in tre parti, e le città delle genti caddero; Dio si ricordò della gran Babilonia, per darle il calice dell’indegnazione della sua ira. [Roma-Babilonia la grande ed il Vaticano-sede della prostituta saranno distrutti].
20 Ed ogni isola fuggì, e i monti non furon trovati. [la terra è devastata; cambia morfologia e cambia anche l’asse terrestre].
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nota: Nell’Apocalisse il drago è il simbolo del male; non deve essere confuso col drago cinese che è più una rappresentazione folcloristica che altro da bestiario medioevale. Il male si presenta sempre sotto mentite spoglie: è l’ipocrisia ed l’inganno in persona. Un indizio è la loro bandiera: la croce di San Giorgio. Il riferimento al santo è essenziale in quanto patrono dell’Inghilterra; è l’uccisore del drago. Purtroppo le azioni degli inglesi non sono state e non sono conformi a quelle del santo; all’opposto: la storia del capitalismo e del colonialismo sono le gesta del drago; la massoneria è il suo santuario. Del resto anche la bandiera nazionale del Galles si chiama Dragone rosso (in inglese The Red Dragon, in gallese Y Ddraig Goch). P.Riesz_

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

ciao remox, nei riguardi l'apparizione di Belpasso , il messaggio che riguarda il periodo di pace intermedio è questo:
1 maggio 1988 Dopo il periodo di pace che concederò al mondo per mezzo del mio Cuore, accadrà che molti si allontaneranno da Dio, si vergogneranno di Lui. Finito il periodo di pace, accadranno molti eventi spiacevoli, per ogni famiglia, per ogni città, per ogni nazione, per il mondo intero. Questo perché molti si adageranno di nuovo e si dimenticheranno di Dio e delle sue leggi. La Chiesa avrà molto da soffrire".

o ce ne sono altri ??

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Una breve analisi di queste apparizioni l'ho fatta in IL TEMA DEL TEMPO DI PACE: DA ANGUERA A BELPASSO. Puoi rileggerlo in archivio 17/03/2016.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Se andando avanti col tempo dovessero emergere cose gravemente ambigue o contraddittorie in Pedro o nei messaggi, non avrei nessuna difficoltà a dichiararli falsi. Per adesso non lo possiamo dire ancora, perché potrebbe trattarsi solo di mere difficoltà di interpretazione (dovute ai nostri limiti di comprensione).(dott. G.I. – Anonymous 20 marzo 2016 19:55)

Sono andato anche io a rileggere il post di Remox, vorrei solo dire che a volte il linguggio di Anguera non è chiaro non solo perchè abbiamo difficoltà di interpretazione ma anche perchè a volte la Madonna usa un linguaggio figurato.

Inoltre convengo con quanto scritto dal dott. G.I., quotando Pijon:

"Colgo qui l'occasione per dimostrare che "Trionfo del mio C.I." è la stessa cosa del "Trionfo definitivo del mio C.I.".
Pijon lo afferma sinteticamente con le sue domande finali:

D: Gli uomini, durante il tempo di pace sulla Terra trasformata, saranno immortali?
R: No, perché tutti dovranno andare incontro alla morte, prima che giunga il Giudizio Universale. Il destino ultimo dei fedeli, è il Cielo.

D: L'era di pace sulla Terra trasformata, durerà in eterno?
R: No, perché la Madonna parla di un lungo tempo di pace (non eterno, dunque).

D: Il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria avverrà in due fasi, una temporanea ed una definitiva?
R: No, ci sarà un solo trionfo, che porterà ad una situazione di pace "definitiva".

Nei messaggi di Anguera non c'è alcuna differenza tra "trionfo del mio Cuore Immacolato" e "trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato", come alcuni hanno pensato (anche in altri siti). Sono la stessa cosa. La prova è nel confronto tra questi messaggi.

3.146 – 11/04/2009
Cari figli, arriverà il giorno in cui gli uomini abbracceranno la fede e accetteranno il messaggio di mio Figlio Gesù. La terra sarà trasformata e ci sarà grande felicità nel cuore dei miei poveri figli. Sarà questo il tempo del Trionfo del mio Cuore Immacolato."

Infine quando nei messaggi dati a Pedro si parla di Terra trasformata, e di nuovi cieli e nuova Terra dopo tutte le tribolazioni, non si riferiscono alla Gerusalemme celeste dopo l'ultima vittoria di Cristo Re, alla fine della Parusia, quando ci sarà sì la Pace definitiva ed eterna, ma allo spostamento dei continenti che si muoveranno durante il Grande Castigo( durante cioè i 3 giorni di buio) in cui infatti ci saranno fortissimi terremoti e maremoti( come indicato da vari veggenti, suor Lucia, Irlmaier,Jahenny ecc), proprio per lo spostamento dei continenti. Talchè finito tale spostamento durante i 3 giorni di buio si vivrà in zone differenti del Pianeta rispetto a quelle attuali e alla modifica del clima e della flora. Tutto sarà diverso sia rispetto ad adesso e sia rispetto ai giorni pre-Castigo( in cui già ci sarà molta distruzione in giro dovuta a guerre e disastri naturali), e la Terra sarà trasformata, ed inoltre purificata si spiritualmente che fisicamente, resa nuovamente abitabile, benchè residueranno le macerie delle città distrutte, come monito a ricordare le colpe del passato.
Per il resto invece tutto sarà nuovo.

Ma l'uomo dopo un periodo di prosperità e di Pace(breve) tornerà ad adagiarsi e a peccare.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

D: Il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria avverrà in due fasi, una temporanea ed una definitiva?
R: No, ci sarà un solo trionfo, che porterà ad una situazione di pace "definitiva".

Qui quoto anche le virgolette. Si avrà nel periodo post Grande Castigo una pace "definitva".
Nel senso che già avevo spiegato più sù, riferendomi ai messaggi dati a don Gobbi, molto più espliciti e lineari di quelli figurati e/o caotici, a seconda dei casi, dati ad Anguera.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

ciao dott. g.i. come valuti le apparizioni di El Escorial, personalmente trovo strano alcuni messaggi come: "Vedo grandi carri con grandi ruote; vi entrano uomini vestiti da leone e da aquila con grandi ali, che guardano sempre in avanti; uniscono un'ala con l'altra; scendono. Ci sono milioni e milioni di occhi intorno a loro. Escono braccia di uomini per prendere le creature; si posano sulla Terra con zoccoli di leone. Portano sulla testa elmi di zaffiro e sul corpo pietre di diaspro; quelle ruote sono dirette verso i quattro punti cardinali… (Dice alcune parole a voce molto bassa). Vengono avvolti in una nuvola di luce… Oh! Miliardi e miliardi si posano sulla Terra. Oh, oh…! Aprono gli occhi e stendono le braccia e scelgono tutte quelle creature. Oh mio Dio, oh…! Tutti sono dentro, chiudono gli occhi e mettono i loro zoccoli, e le loro ruote si dirigono verso lo stesso luogo. Oh! Oh! Vanno insieme l'uno contro l'altro… Oh! Si vedono solo le ali, che portano ad un altro mondo, un altro mondo diverso… Oh! C'è splendore e bellezza. Oh, oh , oh…! Si fermano tutti, riaprono gli occhi, iniziano tutti a uscire. Oh, quanti, e quanti e quanti! Oh, che bellezza c'è in quel posto! Staranno lì fino al giorno del Giudizio Finale. Oh… C'è un grande altare; quel grande altare è molto grande, alto, molto alto. Tutti portano libri nelle loro mani. Nel mezzo dell'altare c'è un uomo con corpo di leone e testa di aquila. Prende un grande libro, lo apre e spiega il Vangelo così com'è scritto. Oh! Oh, che bellezza! Oh, che bellezza! Oh! Tutti sono trasportati, tutti questi carri. Si sentiranno sibili come di tuoni … Oh, e trombe di gloria. Oh, che grandezza! Oh, che grandezza, oh!

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

I messaggi di El Escorial sono tra i miei preferiti.
Sono messaggi forti e duri. Lo spirito è quello dei carmelitani scalzi ("Ti unirò a Teresa" ha promesso infatti la Vergine ad Amparo). Dicono la verità in modo esplicito, deciso e crudo, senza fronzoli e senza necessità di interpretazioni: leggi e capisci (se credi).
Ho letto molti messaggi da varie parti del mondo, ma mai ho trovato messaggi così forti, e così ricchi di insegnamenti (anche profetici).

Pensa che, poiché in italiano nessuno ha mai pensato di tradurli e pubblicarli, me li sono stampati TUTTI (in spagnolo), per poterli meglio studiare e meditare. Sono centinaia e centinaia e superano le mille pagine.
Nei primi anni '80, le Carmelitane Scalze d'Alcalà de Hénares li pubblicarono in spagnolo fino al 1987, in cinque opuscoli successivi, con un commento a ciascun messaggio. Poi, per varie ragioni, si sono fermate, perché sono numerosi e terminano nel 2002.

Per mezzo di questi messaggi (pubblici e privati), il Signore e la Vergine intendono preparare sia la formazione delle future "comunità" di famiglie e delle "case d'amore e di misericordia", ma soprattutto la formazione dei futuri "apostoli degli ultimi tempi", nominati con insistenza nel corso degli anni (gli stessi a cui pensava Melania o San Luigi Grignion).

La Chiesa resta nell’attesa per quanto concerne le apparizioni propriamente dette, ma essa ha già approvato senza riserva alcuna, secondo il diritto canonico, I FRUTTI SCATURITI DA QUESTE APPARIZIONI, cioè l’OPERA caritativa e le Comunità fondate, su richiesta della Vergine, da Amparo Cuevas. Nel maggio 1993 la Chiesa, nella persona del Cardinale Angel Suquia y Goicoechea, Arcivescovo di Madrid, firma un primo decreto di approvazione. Poi la storia si fa travagliata, perché iniziano feroci persecuzioni…

Leggere qui. Questa è l'unica pagina web dalla quale derivano tutti gli altri siti in italiano. Essa è la trascrizione parziale dell'unico libro pubblicato in Italia su El Escorial (che ho), e che riporta purtroppo solo il sunto dei messaggi o ampi estratti.
http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/apparizioni%20della%20ss%20vergine%20a%20el%20escorial.htm
https://www.unilibro.it/libro/gabriel/racconto-autentico-apparizioni-el-escorial-/9788872822845

Quel messaggio che a te sembra strano, bisogna leggerlo per intero. Si tratta di una visione di alcuni misteri e "grandezze" di Dio (che a noi meravigliano) e che non hanno niente di diverso dalle visioni del profeta Ezechiele cap. 1 (i quale descrive i carri di Dio e gli esseri soprannaturali). Sono grandezze celesti che a noi non è dato di conoscere.
https://www.maranatha.it/Bibbia/4-LibriProfetici/33-EzechielePage.htm

Un video
https://www.youtube.com/watch?v=eNdhs897ePk

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Getta anche un po' di luce sul fenomeno UFO. Più o meno.

mario mansuci
mario mansuci
5 anni fa

nei riguardi le apparizioni di jarecei in brasile dott. g.i. cosa ne pensi ? Eduardo ferreira in un suo messaggio sembra avvallare queste apparizione insieme a molte altre:
19 maggio 2008 – São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Maria
Amato figlio, pace!
Il mio Cuore Immacolato è il vostro rifugio.
Nel 1988 e nel 1989 ti ho rivelato i luoghi delle mie vere apparizioni qui nella Terra della Santa Croce (Brasile).
Ti ho rivelato anche che il nemico avrebbe offuscato i miei piani in alcuni luoghi di apparizioni. Ti ho rivelato future mie apparizioni in diverse città brasiliane…
Ti ho invitato a pregare per molte di esse, tra cui Taquari, Anguera, Piedade dos Gerais, Fortaleza, Niterói, Muriaé, Jacareí…
Sei stato scelto per sostenere il giglio davanti al Re. La grazia passerà attraverso larghe porte del palazzo.
I veri hanno pregato con te e hanno avuto la mia apparizione. I falsi sono caduti lungo il cammino e hanno perso lo splendore della perla.
Sei stato invitato a ricostruire molti santuari mariani… Ne mancano ancora alcuni. Porta il mio emblema e saprai il luogo esatto.
Pregate affinché la pace regni in molti luoghi di apparizioni. Amo il Brasile!

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mansuci

Riguardo a Jacarei, il discorso è questo.
Da un messaggio di Anguera (109) emerge che la Vergine avesse scelto di apparire in ogni stato del Brasile, per aiutare l'intera nazione.
Gli stati del Brasile sono in tutto 26, più il distretto federale che ospita la capitale Brasilia.
Dunque, circa 26 luoghi di apparizioni solo in Brasile. Quanti ne conosciamo?
Ora, le apparizioni sono un dono che la Vergine fa ad una regione (non al veggente, che è solo uno strumento).
Se questo dono viene ricevuto con amore e generosità, esso produce frutti per gli abitanti di quella regione e per il mondo intero.
Ma se non viene accolto bene, il dono fallisce o rimane oscurato.

"Ti ho rivelato anche che il nemico avrebbe offuscato i miei piani in alcuni luoghi di apparizioni."

Il nemico può offuscare solo i VERI luoghi di apparizione (non i falsi).
Può darsi che la Madonna inviti a pregare per alcuni luoghi, proprio per il pericolo che alcuni di essi possano essere offuscati da satana. E tra questi ci potrebbe essere anche Jacarei.

Infatti, le apparizioni e i messaggi di Jacarei sono stati condannati dal vescovo locale perché falsi e perché contengono molti gravi errori teologici.

http://blessedjoseph.blogspot.it/2013/12/false-jacarei-apparitions.html

"In sintesi: I MESSAGGI DI MARCOS TADEU TEIXEIRA SEMBRANO SCATURIRE DAL SUO PROPRIO CUORE (“as mensagens de Marcos Tadeu Teixeira parecem brotar de seu próprio coração”), certamente pieno di fede e di amore per Gesù e Maria. Esprimono una visione e preoccupazione che si inquadrano nel contesto di fine e inizio Millennio, pieno di contraddizioni e apprensioni, senza una visione teologica più approfondita."

http://www.arcanjomiguel.net/falso_vidente.html

IL DOCUMENTO COMPLETO RILASCIATO DAL VESCOVO SI PUÒ LEGGERE QUI:
http://apostolatestjoseph.com/resources/JACAREI%20FALSA.pdf

Poiché, dunque, c'è un pronunciamento ufficiale del vescovo del luogo (cosa che non c'è ancora per Anguera), conviene stare alla larga dai messaggi di Jacarei (proverrebbero dal cuore del veggente).

Può darsi, quindi che Jacarei sia iniziata bene, e poi sia stata offuscata dal nemico.

Remox
Remox
5 anni fa

Sul Figaro' di oggi compare un interessante articolo sulla successione al trono di Francia. Siccome la protesta dei gilet gialli ha portato ad un grande dibattito sul futuro della nazione ecco che anche la questione monarchica torna in gioco. A chi dare il trono?
Anche questo un segno dei tempi.

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Qui confermano. Le cose all'Eliseo non vanno per niente bene.
https://www.maurizioblondet.it/il-nuovo-scandalo-che-travolge-macron/

Remox
Remox
5 anni fa

Wikileaks ha pubblicato alcuni documenti riguardanti lo scontro fra il papa e l'Ordine di Malta che ha portato alle dimissioni del Gran Maestro Festing.
Alcuni organi di stampa hanno dato la notizia specificando che i documenti proverebbero la correttezza dell'operato del papa.
Evidentemente non li hanno nemmeno letti questi documenti.
Essi sono invece una triste conferma di quanto emerse nei giorni in cui si consumò lo scontro. In particolare il modo in cui fu formata la commissione di 5 membri, pilotata dal cardinale Parolin, per indagare su quanto avvenuto che era formata da 4 membri su 5 amici di Boeselager e uno di questi addirittura aperto massone. E come fu invece convocato di notte dal papa il Gran Maestro Festing, senza che nessuno venisse avvisato, per intimargli le dimissioni e di sottoscrivere una dichiarazione che colpevolizzasse il cardinale Burke per l'accaduto.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  Remox

https://gloria.tv/article/1bkyNcjYp8ei2sXCMGWm9zZw9
Wikileaks pubblica lettera ingannevole di Francesco al cardinale Burke

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

DA QUALCHE SETTIMANA STUDIAVO QUESTA APPARIZIONE E OGGI APPRENDO CHE IERI E' STATO OSPITE NEL NOTO PROGRAMMA TELEVISIVA.

https://www.youtube.com/watch?v=RtGMxE3GbmQ

COSA NE PENSATE???

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ci credo… le vie del Signore sono infinite
Luc

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le vie del Signore sono infinite; quelle di Bergoglio si riducono a una soltanto, quella della sottomissione: nel viaggio negli emirati tolta la croce dal simbolo per non urtare gli islamici. P.Riesz_

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Al di là del caso specifico il dibattito ha mostrato il perchè le Chiese si svuotano…

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Salve, mi dicono che dal 4 febbraio non sarà più possibile caricare nuove pagine e da aprile Google dismetterà Google+… Remox, dove migrerete?

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ops!!!
I post si potranno ri-postare, ma i commenti che fine faranno?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Verrà disattivato google+. Blogger rimane attivo. I commenti fatti con account google+ credo spariranno…Non so, vedremo. Alle brutte accetto suggerimenti.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

DALLA GRANDE FORESTA VERRANNO SPINE CHE FERIRANNO MOLTI CUORI

4.754 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 05/02/2019

Cari figli, piegate le vostre ginocchia in preghiera. Dalla grande foresta verranno spine che feriranno molti cuori. Confidate in Gesù. In Lui è la vostra vera liberazione e salvezza. Cercate forze nell'Eucaristia per essere grandi nella fede. Qualunque cosa accada, ricordatevi sempre il cammino che vi ho indicato lungo questi anni. Coraggio. Voi non siete soli. Il Mio Gesù è con voi e nulla dovete temere. Avanti nella difesa della verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il Sinodo sull'Amazzonia…?…

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

min 4:40, ha ricambiato l'ennesima volta idea su pAPA fRANCESCO…

https://www.youtube.com/watch?v=7mnylF-OZQs

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Cari figli, ecco il tempo che vi ho annunciato in passato, ma il peggiore ancora verrà. State attenti a non essere ingannati. La verità del Mio Gesù non è negoziabile. Molti scelti per difendere la verità saranno attratti da uomini perversi e negheranno grandi verità di fede. Vedrete orrori nella Casa di Dio, ma la vittoria sarà del Signore. Non vi allontanate dalla verità. Accogliete il Vangelo del Mio Gesù e ascoltate gli insegnamenti del vero Magistero della Sua Chiesa. Coloro che rimarranno fedeli fino alla fine saranno proclamati Benedetti del Padre. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

4.755 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 07/02/2019

Share This