IL VERO TESORO DI NOSTRADAMUS

scritto da Remox
28 · Dic · 2018

IL VERO TESORO DI NOSTRADAMUS

Il grande mistero di
Nostradamus, il suo vero segreto, è ciò che egli chiama “tesoro” invitando i
lettori alla sua scoperta, alla sua caccia.

Questo tesoro è
descritto nell’Epistola al Figlio Cesare, che ricordo è costruita insieme a
quella al Re Enrico II sul modello del Trattato sulle Intelligenze Celesti di
Tritemio:

“e mille altri fatti accadranno con acqua e continue piogge, come più chiaramente io ho redatto per
iscritto nelle mie altre Profezie che sono composte estesamente in soluta
oratione stabilendo i luoghi, tempi ed il termine prefissato che gli uomini
venuti successivamente, conosceranno le vicende accadute infallibilmente, come
abbiamo segnalato per gli altri, parlando più chiaramente:
nonostante
(siano celate) sotto una nube ne saranno compresi i concetti: Sed quando submovenda erit ignorantia l’avvenimento
sarà più palese.”

Il tesoro sono le
profezie in prosa con grande probabilità occultate all’interno di quelle
in versi con tecniche crittografiche e soprattutto, io credo, steganografiche
sul modello appunto di Tritemio che ne fu l’inventore.

Il capoverso si
conclude con la citazione del motto pubblicato dall’Alciato nel Libro degli
Emblemi “submovenda ignorantia” che rappresenta la mitologica Sfinge
che tenta i suoi avversari con indovinelli che, se non saranno in grado di
risolvere, li porterà alla morte,
ovvero nel nostro caso al fallimento.

La morte è
rappresentata dai simboli della “cornacchia”, già vista quando ho trattato del “presagio della cornacchia gracchiante” e dalla pietra sepolcrale D.M., agli dei Mani,
che i romani scrivevano negli epitaffi sulle tombe. In Nostradamus D.M. non
rappresenta solo l’”annuncio di morte”, ma anche come abbiamo visto un’altra
pietra con un’altra iscrizione: la Domus Morozzo (oltre al titolo Maestro
Michele, Dominus Michele).





Le quartine che
trattano dei misteri legati alla decifrazione degli scritti nostradamici sono
per lo più contenute nel Ramo XXI del Novecento. Fra queste ad esempio vi è la
866 sulla D.M.; ma anche la 566 che per molto tempo mi ha fatto pensare:

866

Quand l’escriture D.M. trouuee,

Et caue antique à lampe descouuerte,

Loy, Roy, & Prince Vlpian esprouuee,

Pauillon Royne & Duc sous la couuerte.

866

Quando l’iscrizione D.M. trovata,

E cava antica da lampada discoperta,

Legge, Re, e Principe Ulpiano provata,

Regina e Duce, bandiera a mezz’asta.

566

Sous les antiques edifices vestaux,

Non esloignez d’aqueduct ruyne.

De Sol & Lune sont les luisans metaux,

Ardente lampe, Traian d’or burine

566

Sotto gli antichi edifici vestali,

Non lontano d’acquedotto rovina.

Di Sole e Luna sono i lucenti metalli,

Ardente lampada Traiano d’oro brunita.

Queste quartine sono
fra loro legate così come ad altre e tale scoperta è diventata evidente al
momento in cui Jean Dupebe ha pubblicato “Lettres Inedites” nel 1983. Questo
testo raccoglie 51 lettere della corrispondenza di Nostradamus di cui 10
scritte da Nostradamus stesso in latino e 41 a lui indirizzate. Vi sono inoltre
alcuni interessanti scritti extra.

Questa corrispondenza
dona uno spaccato sulla personalità, i contatti e gli interessi del veggente
francese, ma offre anche aiuti importanti alla decifrazione.

In particolar modo una
lettera scritta nel 1562 (stesso anno dell’oroscopo per risolvere il mistero
del tesoro d’Orange) ed indirizzata, in risposta, ai signori di Tolosa
Sanstefanio e Pathoni. Questi signori chiedevano informazioni su misteriosi
tesori nascosti in Spagna e Nostradamus si mostra ben felice di indirizzarli
alla loro scoperta. Il modo in cui si svolge la vicenda ricorda da vicino
quanto avvenuto per il tesoro di Orange. Anche in questo caso infatti parliamo
di un mitico tesoro, risalente ai tempi di Roma (sempre Roma in mezzo), andato
perduto.

Ecco la lettera:

Dominico Sanstefanio,
et lammotio Pathoni civibus Tholozanis, M. Nos trad. s.p. [101 vº-103 vº].
Acceptis vestris literis quamprimùm ad illam vestram interrogationem de thesauro abscondito in nonnullis
Hispaniae partibus
, figuram Astronomicam erexi, offendique ascendens XIII
gradum Arietis in parte opposita
medii coeli: qui sine dubio significavit magnam ibi inesse et numerosam auri
atque argenti congeriem, et maiorem etiam quam vos putatis. Plaga illa est Hispaniae Tarraconensis, quae hodie
regnum Aragoniae appellatur; ager Batestanus dicitur, non longe ab Caesarea Augusta, ab oppido Batestano, sive colonia sic
dictus. Agrum hunc amplissimum et spaciosissimum esse necesse est: in quo olim
(veram narrabo historiam, simul et absconsi thesauri aperiam causam) florentissima
illa imperii Romani aetate bellum gestum est à Caio Iulio Caesare Dictatore contra Sextum et Cneum Pompeios Cnei
illius magni filios
, qui multis profligati praeliis, [102 rº] re tandem
desperata, quidquid habebant pretiosi, ne in manus hostium deveniret, aurum argentumque omne, facta scrobe, unum in locum congesserunt (1). Id in
hoc agro fuisse factum, non vanis argumentis atque auguriis nitor. Sed qui
hactenus perscrutati sunt, aberrant certé à vero loco; quem vobis, ne ista
fingere videar, indicabo sine ullo errore, nodo aut sermonis involutione. Is est versus occidentalem agri partem; ad
guam plurima etiamnum hoc die videntur fragmenta marmorea, et illa quidem
animalium sculptura, sed boum praesertim et taurorum, insignita: sunt urnae,
sunt vasa fictilia, sunt et ex porphyrite et iaspide tenia praeclara quaedam,
in quibus Leonis videtur effigies ensiferi, hoc est, ensem ore ferentis.
Sed vel inter caetera, rudera sunt antiquissimi templi et subtus puteus
profunditatis maximae et amplitudinis, in cuius ambitu et operculo lapis est
quadratus proportione aequali quadrilaterali, sed mirae [102 vº] crassitudinis,
eo consilio profecto ne percussus signum daret concavitatis. Ibi urnam videre
licebit et lampadem ardentem purissimo quodam liquore perpetuum fomitem vi
igneae subministrante. Ad urnam non longe, (nulla enim alia est concameratio)
repositum est sine dubio ingens illud numismatum antiquorum ex aura purissimo,
argento, aere pondus atque etiam gemmarum et lapidum preciosorum.

Quamobrem vos hortor, tu Iammote, tu item Dominice, ut rem tantam et occasionem
ne praetermittatis: date imprimis operam ut cognoscatis quis sit ager ille
Batestanus, quo cognito atque invento fossores tamdiu fodiant donec ad optatum
perveniant finem, ut facient Deo favente, sine cuius etiam ope nulla certé
futura est thesauri ista investigatio. Sed et si mihi creditis, facite ut iste
labor differatur in mensem Iunium: a
cuius dimidio usque ad Iulii quoque dimidium peropportunum fuerit omnem in ista
re movere [103 rº] lapidem : quod si feceritis, res ex voto et sententia
succedet, nec vos unquam talia suscepisse poenitebit.
Quamobrem vos rursus
moneo et monitos incendo : ab inceptis ne desistite. Idem vobis polliceor
eventurum à la pile de Falzes (2), quo
in loco est etiam ingens auri copia sed dissimilis.
De D. Ferrerio (3), qui
negat id sciri posse et colligi ex iudicio Astronomico, quam bene sentiat ipse
viderit: nec mirum, ut qui se referat ad Cabalisticos. Et quod ait substantiam
esse corpoream, inanimatam ergo metalla, parum abest quin aberret à scopo
omnino. Subiungit et in fodinis et subterraneis lacis quosdam versari iucundos
spiritus ratione custodiae, sed merae nugae; non nego tamen à malignis
spiritib., ut vos scribitis, impediri ea loca et infestari. Hoc itaque qualecunque
sit, nitimur nostro iudicio et ea cognitione quam nabis impartivit divina
indulgentia. Quaerite modo locum et curate ut fodiatur diligenter nec dubito
quin vestris optatis fortuna respondeat. [103 vº] Sed moneo imprimis, ut
protinus inventa loco et puteo, qui se vobis facile offeret, faces ardentes
intromittantur, ut aeris inclusi pestifera exhalatio abeat in auras et
evanescat: quae si extinguantur, cavete summopere ne quis ingressum paret,
alioqui futurum, ut dicto citius extingueretur et ille quisquis foret, vitamque
cum morte commutaret. Atque ea sunt iudicia, quae ad vos mitto, ex certissimo
et maxime veridico calculo Astronomico ad unguem tracta atque desumpta. Valete
felices, et invento thesauro mementote vobis esse moriendum. (a) Salonae Petreae
Provinciae ad XX lanuarii l 5 62. [104 rº] Oraculi instar. Quando invenietur thesaurus reconditus in La Pegna Palomera, et a
Rapite de Falzes Hispaniae locis.


Aux latomies le rocher
voulant fendre

En la plaineur del pegno palomero,

Foudre tombant, ou
deux se viendront rendre

L’or en l’argille, qui
du rocher est mere.

Proche aux palombes ou
viennent pernocter

Bas ou Typhon iadis
feit ouverture,

Nombre si grand qu’on
ne sçaura compter.

Quant à Iammot entrer
ne s’avanture.

De S. Martin hors temple de Rapite

Qui est de Falzes, pres d’un lieu mal-froissé,

Iammot aura par
fortune subite,

Ou il verra de loin
l’arbre baissé.

Aux chams herbuz d’Arragon Batestan

Lors treuvera, quand le pied du taureau

Pied beuf de marbre d’or luisant si tres tant

Dessoubs le quadre enfermé, seur barreau. [104 vº].

Le grand thresor d’oeba charbonnera

De Belzet proche, de la sera plus bas

Quand rets tendus
prendre l’arbanera

Ouvrir couvrir de
Iammot les debas.

Proche au fozal de los
moros n’approche

Cesaraugusta du temple demoli

A my chemin d’or
reluisant la broche

Le percera, racine,
herbe, moly. 

La lettera è
completata da sei quartine scritte per la ricerca dei due signori. I
riferimenti esoterici al mistero delle Centurie sono secondo me svariati e
sicuramente non tutti colti o intellegibili.

La lettera parla di
questo tesoro romano appartenuto alla fazione di Pompeo durante la guerra
civile con Cesare e portato in Spagna. I figli di Pompeo, per proteggere il
tesoro, lo nascosero sotto terra. Nostradamus indica varie località facendo
credere che siano tutte in terra aragonese, ma in realtà non è così. Le
indicazioni sembrano date apposta, come al solito, senza un senso logico.

Descrive poi il sito
dello scavo: in una piana con rovine di templi romani, statue di tori e cervi e
una cava, ricoperta da una pietra squadrata perfettamente levigata che nasconde
il tesoro d’oro e d’argento. All’interno una lampada che brilla di luce
imperitura, un’urna e vicino l’effige di un Leone con una spada in bocca.
Specifica che il periodo migliore per lo scavo va da metà Giugno a metà Luglio,
cioè sotto il segno dei Gemelli.

Infine parla di un
altro tesoro nascosto “a la pile de Falzes”, vicino a Belzet o alla pegna
palomera.

Insomma un vero guazzabuglio.

La prima cosa che si
può notare è come questa lettera del ’62 riprenda i temi delle quartine 866 e
566. Antiche cave, lampade ardenti, terra di Spagna, rovine di templi e un
misterioso tesoro d’oro e d’argento. Nella 566 è indicato Traiano, nella 866 il
Principe Ulpiano (Marco Ulpio Nerva Traiano).

E’ evidente che si
tratta di un enigma, un indovinello sul modello della Sfinge. Nostradamus non
sta parlando di nessun antico tesoro romano, ma di uno più importante, quello
delle sue profezie: un tesoro sepolto da lungo tempo, protetto da una grande
pietra, dove brilla una luce imperitura senza la quale non lo si può scoprire,
vicino a un’urna funeraria.

Alla fine della
lettera un avvertimento ai due cercatori: Valete felices, et invento thesauro
mementote vobis esse moriendum,
vi saluto e auguro felicità, e quando
avrete trovato il tesoro ricordate che siete mortali
. Questo avvertimento ha
senso solo se parliamo del tesoro delle profezie e di più non mi dilungo.

Questo avvertimento di
morte è ripreso dalla 866 con l’iscrizione D.M. e la bandiera a mezz’asta, ma
anche da un’altra quartina, guarda caso sempre nel Ramo XXI, la 127 di cui
parlerò brevemente dopo.

Se partiamo dunque dal
presupposto che siamo di fronte ad un indovinello dobbiamo pensare in modo
alternativo e prestare attenzione a particolari apparentemente insignificanti.
Se il tesoro sono le profezie, cosa c’entra la Spagna? Secondo me solo ed
esclusivamente in funzione di Traiano, nato in Spagna ad Italica, ma che ci
porta dritti a Roma, la città dei “traduttori”.

I due figli di Pompeo,
Gaio e Sesto, che nascondono il tesoro, portano anch’essi ad una reminiscenza:
il mausoleo di Glanum, situato a S. Remy dove Nostradamus è nato. Nel Mausoleo
si legge la seguente iscrizione:

SEX(tus) M(arcus) L(ucius) IVLIEI C(aii) •F(ilii) PARENTIBVS SVEIS

Sesto, Marco e Lucio Giulio, figli di Gaio, per i loro genitori.

Anche se i personaggi
sono diversi i nomi sono gli stessi: Sesto (Pompeo), Gaio
(Pompeo), Giulio (Cesare), Marco (Traiano) come a dire, il tesoro di cui parlo
è il mio tesoro, di Nostradamus nato in Provenza a S.Remy.

Il mausoleo si pensa
sia dedicato a un Gallo che ottenne la cittadinanza combattendo per Giulio
Cesare. In una facciata del mausoleo sono raffigurati i Dioscuri, ovvero i
Gemelli, il segno che secondo Ramotti identifica la decifrazione del poema.

Glanum-mausolee.jpg

Ramotti non conosceva
questa lettera, ma è interessante notare che Nostradamus consiglia ai cercatori
tolosani di tentare l’impresa sotto il segno dei Gemelli.

Anche l’indicazione
del Leone con la spada in bocca è particolare. Cosa significa? E’ un emblema
che sembra non trovarsi. Giuglio Cesare ad esempio aveva un sigillo con un
leone che teneva una spada fra le zampe. Il fatto che Leone sia scritto con la
L mi fa pensare che volesse indicare il segno astrologico del Leone. La spada
può indicare Orione, oppure il Leone stesso, la cui testa e dunque bocca è
chiamata “la falce”.

L’urna funeraria che
si trova nella cava rappresenta forse un simbolo di sacralità per il tesoro di
cui stiamo parlando, ma di certo è un anello di congiunzione con la quartina
566. All’ultimo verso infatti leggiamo: ardente
lampada Traian d’oro brunita.
Ma la frase va spezzata in due: ardente lampada, (urna
di
) Traiano d’oro brunita.

Qui il riferimento è
infatti all’urna d’oro di Traiano che conteneva le sue ceneri e che fu
trafugata dai barbari. Quest’urna era conservata all’interno della Colonna
Traiana. Il riferimento alla tomba di Traiano è secondo me un riferimento che
dalla Spagna, luogo di nascita dell’Imperatore, deve portarci a Roma, luogo
della sua sepoltura.

Vi è poi l’elenco dei
luoghi citati nella lettera; li riporto in serie:

Cesaraugusta –
Saragozza

Taragona

Pegna Palomera – si ritiene
sia Teruel

La battaglia fra
Cesare e i figli di Pompeo – Munda (Osuna) e poi fuga a Cordova

Pile di Falzes – erroneamente
scambiata per Falset è in realtà Falces dove una recente tradizione, che viene
però dalla tradizione, celebra el pilon de Falces, una specie di forsennata
corsa di tori. Falces vuol dire Falce.

Batestan – Baza

Belzet – Belsuè dove
si trova l’antica chiesa romanica di S.Martin

Come si può vedere
sono molti luoghi sparpagliati per la Spagna dove difficilmente dei cercatori di
tesori avrebbero potuto trovare indicazioni valide per gli scavi. Vediamole
sulla mappa:

A questo punto, una
volta visualizzate, devo ammettere che mi si è creata un’immagine, forse una
suggestione, ma tant’è. L’immagine è quella della costellazione del Leone, con
la testa, ovvero “la falce” proprio dove si trova la cittadina di Falces.

In rosso “la falce”, la testa del Leone

Perché imprimere l’immagine
del Leone sulla Spagna, ammesso che fosse questa l’intenzione del veggente? Perché
il Leone è il segno dell’Italia per Tolomeo e sarebbe dunque un’altra
indicazione del collegamento da fare: dalla Spagna all’Italia e infine a Roma.
Nella lettera Nostradamus scrive che la cava che nasconde il tesoro è protetto
da una pietra squadrata e levigata. Proprio come la tomba di Traiano sormontata
da una lapide commemorativa. Ma soprattutto come un’altra pietra, adombrata
nella quartina 866, che ha un grande valore nella soluzione del mistero di
Nostradamus: la lapide Domus Morozzo, ritrovata a Torino in Italia. E’ forse
questa la lapide che protegge il tesoro? Probabilmente si, così almeno la
intendeva Ramotti.

Immagine correlata

Risultati immagini per lapide colonna traiana

Risultati immagini per domus morozzo

Non solo, c’è un altro
autore che ha approfondito il tema della crittografia nell’opera nostradamica,
Roger Frontenac, e che dai suoi complessi studi ha ricavato un messaggio
criptato. Frontenac era un militare della marina francesca, esperto in crittografia
così come Ramotti era un programmatore che ha lavorato per la Poliza di Stato. Entrambi
con una mente analitica.

La frase di Frontenac
è la seguente:

Flamen fidele coegi id vulgo a Kabalo

opplevi in viva acta tam latenter densa

ex HDMP fata hac cult sunt ob gratiae

fidos Nostradamus fas obturavit a saxo

Ho raccolto fedelmente il soffio ispiratore e, pubblicamente
e per mezzo della cabala, l’ho
interpretato in atti viventi [in avvenimenti futuri]. I destini, così
oscuramente condensati, sono stati dissimulati qui a partire da “HDMP“. Nostradamus, confidando
nella sua stella, ha coperto il destino con una pietra

Frontenac non
conosceva ne la lettera di cui stiamo parlando, ne la Domus Morozzo. La sigla
HDMP salta all’occhio perché richiama la lapide DM sotto cui sarebbe nascosto
il destino, il tesoro di Nostradamus. Appare dunque sempre più convincente l’ipotesi
che la lettera e le quartine parlino tutte dello stesso segreto occultato sotto
la lapide scoperta a Torino, in Italia e il cui segreto finale potrà essere
penetrato, a tempo debito, a Roma. Il vero erede delle Centurie è infatti il
Grande Monarca e la scoperta del segreto allieterà gli uomini venuti DOPO, in
prossimità della fine del poema.

Anche la Domus Morozzo
contiene un avvertimento che ci riporta al tema che stiamo trattando: chi
mi disprezza avrà la rovina intera
ovvero quella morte di cui il
veggente avvisa “i cercatori” che costituisce in primis il fallimento della
ricerca.

Temi che come dicevo
sono ripresi dalla quartina 127 dello stesso Ramo:

127

Dessouz le chaine Guien du ciel
frappé,

Non loing de là est caché le thresor:

Qui par longs siecles auoit esté grappé,

Trouué mourra, l’oeil creué de ressort.

I primi due versi mi
hanno fatto ammattire con varie ipotesi finchè un giorno optai per quella che
mi sembrava la migliore anche se priva di senso: Nostradamus voleva
indicare la Spagna, posta sotto la catena montuosa della Guienna, ovvero i
Pirenei. Ma perché “dal ciel colpita” e soprattutto perché la Spagna?

La risposta l’avevo
sotto il naso. Ed era appunto la lettera a Sanstefanio e Pathoni, i cercatori
del tesoro spagnolo in una terra “colpita” dalla costellazione del Leone e che
rimanda alla terra dei traduttori finali, l’Italia. Il tesoro per lunghi secoli
accumulato senza nessuno che lo scovasse e, ovviamente, con l’avviso finale di
morte sul quale non mi dilungo.

Ricordiamo infatti
sempre nello stesso Ramo la quartina 907 che presenta lo stesso avviso:

907

Qui ouurira le monument trouué,

Et ne viendra le serrer promptement,

Mal luy viendra, & ne pourra prouué

Si mieux doit estre Roy Breton ou Normand.

907

Chi aprirà il monumento trovato,

E non lo richiuderà prontamente,

Il male lo colpirà, e non potrà provare,

Se migliore deve essere Re Bretone o Normanno.

Noi sappiamo che il
Grande Monarca sarà Bretone, ma l’avvertimento per i cercatori è sempre lo
stesso. La lapide DM è stata aperta da Ramotti prima del tempo? Chi può dirlo,
sfortunatamente nel 2001 è venuto a mancare lasciando un possibile metodo di
decifrazione crittografico interessante, ma non funzionante.

Riassumendo abbiamo
dunque una lettera indirizzata a cercatori di tesori dove Nostradamus occulta
un messaggio segreto nascosto da un indovinello sul modello della Sfinge mitologica.
Il vero tesoro non è fatto d’oro e d’argento, ma sono le profezie in prosa
destinate all’apertura al tempo del Grande Monarca. La lettera suggerisce il
collegamento fra la Spagna e l’Italia con Roma in particolare, lì dove per la
prima volta le quartine sono cronologicamente ordinate e la lapide DM portata
alla luce con una chiave crittografica. La lettera correda le varie quartine
che trattano dello stesso tema fra cui quelle pubblicate in questo articolo e
contenute nel Ramo XXI, il capitolo dei segreti della decifrazione.

Sicuramente sono
presenti altri enigmi sia nella lettera che nelle quartine, altre
corrispondenze in grado di aumentare il livello di comprensione del mistero e
se ne troverò qualcuna (o lo farà qualcun altro) la pubblicherò.

Al momento non voglio
dilungarmi oltre, anche a costo di dimenticare alcuni particolari, per non
rendere troppo complesso e astruso il tema. Concludo però evidenziando quello
che per me è il significato della 566. Se la 866 tratta della lapide DM e di
fatti legati alla sua scoperta la 566 parla dello strumento principe usato da
Nostradamus per generare l’algoritmo di ordinamento delle quartine e che
Ramotti ha riprodotto a partire da…un sogno: l’astrolabio.

566

Sous les antiques edifices vestaux,

Non esloignez d’aqueduct ruyne.

De Sol & Lune sont les luisans metaux,

Ardente lampe, Traian d’or burine

566

Sotto gli antichi edifici vestali,

Non lontano d’acquedotto rovina.

Di Sole e Luna sono i lucenti metalli,

Ardente lampada (urna di) Traiano d’oro brunita.

Antichi edifici
vestali – Tempio di Vesta, la dea Madre di Roma dove bruciava il fuoco
imperituro

Acquedotto – la Rete

Sole e Luna – oro e
argento, ma soprattutto Giorno e Notte

Lampada ardente –
Fiamma imperitura

Urna di Traiano – Roma

L’astrolabio è
composto di varie parti, fra queste abbiamo: la Madre (il cerchio graduato), la
Rete (il disco rotante), la Fiamma (la punta che indica le stelle fisse, ce ne
sono diverse), Il Giorno e la Notte del quadrante di 24 ore. Ovviamente oro e
argento sono metalli con cui poteva essere realizzato e divenire un oggetto
prezioso. Roma è il luogo dove, mediante un astrolabio vecchio e quello nuovo
(il computer), l’algoritmo di ordinamento è stato riprodotto.

La Fiamma imperitura è
il simbolo della profezia nascosta insieme ad un’urna funeraria, in una tomba
profonda, in attesa di risplendere nuovamente

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
191 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Max
Max
5 anni fa

Articolo davvero interessante. Meriterebbe un risalto migliore di questo blog. Bravo Remox. Chissà mai se un giorno, quando la tribolazione finirà, avremo un quadro completo ed asaustivo. Remox come lo immagini il mondo dopo l'Avvertimento e dopo i 3 giorni?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Max

Grazie Max.
Lo immagino silenzioso.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Unknown

Grazie Aldo, sono "profezie" cicliche date ad ogni inizio anno.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Unknown
Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Non e' materia per me,esoterica,ma sembra di capire che al Gm,erede delle centurie, dovrebbe succedere qualcosa di magico,analogo al mito di Re Artu',ciclo bretone,che sara' garanzia della sua regalita'.A livello di suggestione,la spada nella bocca del leone ricorda la spada nella roccia(che non si trova solo nel ciclo bretone, ma anche Ercole, e anche san Galgano,forse anche guerrieri nuragici).Ad allargarsi troppo,anche il nodo gordiano di Alessandro magno e l'arco magico di Ulisse nell'Odissea.Una indicazione o suggestione forse piu'specifica,anche se forse sempre suggestione,potrebbe trovarsi in questo link https://www.linkuaggio.com/2015/08/differenze-tra-ciclo-bretone-e-ciclo.html Mi sembra impressionante quello che dice questo link,in relazione ai versi e alla prosa,alla destinazione profana dei versi nel ciclo carolingio(materia di Francia) e alla destinazione riservata della prosa,proprio in relazione al distinguere tra ciclo bretone(materia di Britannia) o carolingio(materia di Francia).Ciclo arturiano=ciclo bretone,ma rivolto anche a un pubblico normanno colto(non profano).Puo' essere interessante proprio riguardo al discorso delle profezie in prosa nascoste tra quelle in versi?Credo che per alcuni di voi forse potra' essere stimolante.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Interessante Vincenzo grazie.

HDC
HDC
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Articolo stupendo: l'unione Bretone-Normanna dipende dal legame cattolico che unisce Mont-Saint Michel e la città di Nantes. È un percorso straordinario, eppure ancora poco conosciuto, nel nordovest della Francia, che unisce Nantes, nella Loira, a Le Mont-Saint-Michel, in Normandia, passando attraverso Rennes e il cuore della Bretagna. La Bretagna storica, ovvero il Ducato di Bretagna, comprendeva anche il territorio grossomodo coincidente con l'attuale dipartimento della Loira Atlantica, che oggi fa invece parte della regione amministrativa Paesi della Loira; l'attuale capoluogo del dipartimento, Nantes, era in effetti la capitale del Ducato, e tuttora vi si può visitare il Castello dei duchi di Bretagna. Includendo questo dipartimento, nel cui blasone è presente l'armellino, la regione storica bretone si può considerare estesa su 34.023 km² e con 4.106.966 abitanti al Censimento del 2005. Altro indizio che lega la JAHENNY al GM: in una profezia dice che andrà nella sua terra da solo (senza essere riconosciuto) e le farà visita omaggiandola, poi ritornerà con il suo esercito. Allora ci vuole poco per capire una cosa: il GM è legato a NANTES (pochi chilometri da dove è vissuta/morta Marie Julie Jahenny). Sicuramente il GM è stato fisicamente in quella parte di Francia (lo testimoniano le profezie e i recenti segni), molto probabilmente ha visitato Nantes (capitale del Ducato): quando, come e perché lo sa solo il protagonista. Il ciclo bretone/normanno si deve collegare a Tolkien e alla Jahenny, anche in questo modo si può comprendere la grandezza di Nostradamus. Visto che siamo verso la fine dell'anno voglio fare gli auguri a tutti voi, in primis a Remox. Carissimo Remox nei tuoi articoli sto leggendo tanta verità che nemmeno tu puoi immaginare, la tua fede e il tuo dono ti stanno guidando nella verità delle cose. Possa il Signore benedirti e custodirti, da parte mia ti saluto e abbraccio anche se non ti conosco. Buon anno a tutti voi.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Grazie, auguri anche a te e agli amici del blog.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Sapete che ci sono studiosi seri che fanno risalire la materia trattata da Omero a una tradizione nordica, e ritengono che la guerra di Troia descritta non sia avvenuta in Asia Minore ma davanti all'Irlanda.Ecco,una cosa curiosa ,leggendo il link che ho scritto sopra, e' che lo stile del ciclo carolingio,quello in versi,che collega per esempio determinati personaggi a una loro caratteristica,(un po'come i nativi nord americani nel darsi i nomi, si ritrova proprio in Omero.Qualche reminiscenza dal liceo lo attesta).Buon anno nuovo a tutti.

HDC
HDC
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Da sangue troiano nascerà…le profezie sono sibilline! Tito Livio, nativo di Padova, inizia la sua monumentale storia di Roma con il mito di Antenore che, fuggendo da Troia in fiamme e guidando un gruppo di Troiani e di Eneti, popolo alleato proveniente dalla Paflagonia, giunge nell'attuale Golfo di Venezia. Nella terra estesa tra le Alpi e il mare Adriatico, dopo aver scacciato gli Euganei, si insediano così queste genti che nel loro insieme si chiameranno Veneti. Antenore stesso sarebbe stato il fondatore di Padova. Secondo una leggenda analoga Diomede avrebbe fondato Adria mentre Clodio avrebbe fondato Chioggia. Sono comunque di certa origine venetica molte importanti città, quali Concordia, Oderzo (fra le più antiche – IX-VIII secolo a.C.), Este, Treviso, Belluno, Altino, Vicenza e forse Verona. Divertente è lo stile bretone-normanno, il ciclo arturiano che rivive in Tolkien, però la favolosa Marie Julie ha saputo dare qualcosa di più rispetto al passato: la verità dalle piccole cose. Comunque ringraziamo l'opera monumentale di Nostradamus, anche la Chiesa di Roma conosce il contributo del grande veggente francese. Forse nel 2019, tra un gilet giallo e l'altro, magari la verità si farà strada. C'è da ridere, ma proprio tanto, a ritmo di reggeaton. Buon anno Vincenzo, come sempre apprezzo ogni tuo commento (nel bene e nel male), ovviamente anche se non ti conosco.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Bene.Nostradamus e questo post di Remox sono proprio la medicina per il tempo di oggi,vita quotidiana e anni a venire.Siamo tutti uguali ma anche no, a ciascuno Dio ha dato un ruolo e una terra e un sangue.Questa e' la vera controrivoluzione e Nostradamus e' vero profeta.Come del resto dice anche suor Beghe:Dio ha dato la terra agi uomini ma non gli uomini a ogni terra.Solo il GM,per via soprannaturale, potra' tagliare in due le profezie di Nostradamus,avere la chiave giusta ed essere guidato a fare slalom tra esse e a leggere quelle in prosa nascoste dentro.Bello che arrivati a un punto decisivo,Dio chieda umilta' e rispetto dei ruoli,pena l'insuccesso e forse anche la morte, perche' si va contro la volonta' di Dio che e' la nostra vita.Remox puo' essere molto soddisfatto.Sa di Gesu' Cristo nel deserto e non solo e in cima a un monte.Ci riconosco lo stile di Dio,e proprio a Natale, pensando al non serviam di Satana, ci sta alla perfezione.La falsa controrivoluzione, reazionaria, seduce le classi sociali e i popoli facendo loro credere che possono fare tutti le stesse cose,e molto altro ..di tutto e di piu' ;-).Lo fanno per farvi tornare indietro,fino alla schiavitu'.Io,per fare un minimo esempio, vivo in un continente diverso da quello in cui sono nato,ma ci sono andato solo perche' sapevo che il mio matrimonio e' da Dio,e perche' l'ho deciso io,da capofamiglia.

HDC
HDC
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Solo il GM,per via soprannaturale, potra' tagliare in due le profezie di Nostradamus,avere la chiave giusta ed essere guidato a fare slalom tra esse e a leggere quelle in prosa nascoste dentro."

Condivido. Chissà se sta leggendo questo blog, chissà quali doni lo stanno guidando verso la verità e chissà come ci sorprenderà in futuro. Nonostante tutto credo che lui sappia l'importanza dell'umiltà, perché penso che proprio il Signore (ad esempio perfetto di Giobbe) sa come forgiare i suoi prediletti. Nostradamus è un profeta, su questo punto mi trovi pienamente d'accordo. In piccolo lo è anche il nostro Remox, uomo timorato nel suo stile e assai d'avanguardia, penso uno di quelli che il GM vorrebbe tra i suoi. Ma la vita è straordinaria, come questa "fraternità cattolica" che ci lega attraverso "fili invisibili". I controllori sono controllati da chi controlla tutto: ecco la vera ironia che domina il mondo in cui stiamo vivendo. L'ispirazione è frutto della conoscenza oppure della Divina Provvidenza? "Per via soprannaturale" si attraversa la strada della "follia umana", anzi sarebbe meglio dire quella della "solitudine", una condizione necessaria per l'elevazione spirituale. Il vero deserto è il presente che stiamo vivendo: arido di sentimenti, amore e speranze. Le classi sociali sono state strumento di grandi ingiustizie (Relata refero come diceva Erodoto): Engels, Marx, Darwin e molti altri bruciano in un posto che secondo molti in Vaticano non esisterebbe. Fulmini, terremoti e vulcani, nonché rivoluzioni non fanno cambiare idea a chi comanda: ci vuole il prodigio, ci vuole il protagonista. Babilonia cadrà sotto gli effetti dei veri miracoli, accompagnati dalla volontà divina e dalle preghiere dei giusti. Se il piccolo gregge di Maria vincerà, come profetizzato, sarà merito anche di gente come Remox e Vincenzo. Questa lunga notte sta finendo e l'alba sembra essere quasi alle porte….

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Se cadesse sotto l'effetto di qualche mega-meteorite ne sarei più contento.
Sursum corda!

HDC
HDC
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"La grande révolution universelle. En sortira d'abord en France : c'est elle qui, la première, marchera à l'abîme et aussi à la résurrection." (cit. Marie Julie Jahenny)

La Francia dei gilet gialli è l'inizio di tutto? La grande rivoluzione universale inizierà in Francia. Ma vi siete chiesti che cosa è successo dall'insediamento di Macron? Magari il GM ha visitato le sue "future terre"…giusto per farvi capire il mio discorso…non serve un mega-meteorite, anzi basta una semplice visita fatta dalla persona giusta. Se c'è un personaggio biblico che collego al futuro GM è Mosè, mica uno a caso. Per due motivi non noti al grande pubblico: la sua intima relazione con il Signore (segreto-esilio-destino) e la sua insperata rivoluzione – giusto per parafrasare la profezia della Jahenny – contro la schiavitù. Pensateci bene su una cosa: i poteri oscuri comandano il mondo da trecento anni, quasi come la schiavitù biblica di Mosè. Mosè è una figura molto importante: potente, mansueta e nobile. Dirà Mircea Eliade «la sua biografia e i tratti della sua personalità ci sfuggono completamente. Per il semplice fatto che egli è divenuto una figura carismatica e leggendaria, la sua vita si uniforma al modello di tanti eroi.

Mosè è presentato sin dai primi capitoli come un uomo coraggioso, deciso a difendere i più deboli: affronta dapprima un sorvegliante egiziano per salvare uno schiavo, e poi un gruppo di pastori che scacciavano alcune fanciulle da un pozzo. Benché presentato come una figura eroica, Mosè non sfugge a momenti di paura, si copre il volto dinanzi al roveto ardente «perché aveva paura», fugge quando il bastone si trasforma in serpente, cerca perfino di evitare il ritorno in Egitto e l'incontro col faraone poiché «impacciato di bocca e di lingua», rifiutando la proposta divina e dicendo perfino «Perdonami Signore mio, manda chi vuoi mandare!»

Chi è il nuovo Faraone? Chi è che si farà conoscere in tal senso?
E chi lo seguirà davvero? Lasciamo parlare il nuovo anno entrante..

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

La Chiesa di Bergoglio, l'Europa e il mondo sono come Giona dentro la barca:non eviteranno la tempesta neanche se col loro fare intrigante e ambiguo,per non dire disonesto,riusciranno a schiacciare gli occhi alle pulci.Semmai prenderanno la peste :-).

HDC
HDC
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Pour ramener le Roi choisi et destiné par Dieu, il faut que tous ceux qui sont à présent soient balayés. "(Marie Julie Jahenny – 29 septembre 1878)

HDC
HDC
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

« À Rome la tempête sera la plus noire. L’orage de Rome sera encore pire que l’orage de France. Toute la colère de l’impie est à Rome. Toute la colère de l’impie est concentrée sur le Saint Siège. Les châtiments commenceront par Paris ». "(Marie Julie Jahenny – 8-12-1877)

HDC
HDC
5 anni fa

Liberatore del popolo: le future piaghe. Mosè si recò nuovamente dal faraone quando era ancora mattino e questi si rilassava presso il fiume Nilo….Mosè e Aronne si recarono ancora dal faraone ma questi non voleva ascoltarli. Essi allora rivelarono gli ordini del Signore: questi avrebbe mandato, con un forte vento d'oriente, una miriade di cavallette che avrebbero divorato ciò che la grandine non aveva distrutto.

Il nuovo Mosè è il GM….e il nuovo Aronne è il Papa Santo…entrambi attualmente sono impegnati nella stessa direzione. Leggendo alcune profezie posso confermare che l'uno conosce l'altro – non per via diretta – ma sono legati dall'unica mano che muove i fili del nostro Creato. Francia e Vaticano, potere temporale e potere spirituale, proprio come molti santi e sante hanno descritto nel passato. Il nuovo "Faraone" non ha nessuna speranza: la prigionia del vecchio che sale la montagna finirà, così è stato profetizzato dalla Jahenny.

" Au pied de la montagne, sur un rocher, je vois comme une prison solitaire et, là, est enfermé un vieillard à cheveux blancs dont les traits sont resplendissants. Il porte une croix sur la poitrine. Le Bon Maître s’avance, le vieillard se prosterne et Jésus l'embrasse.

Mon fils bien-aimé, dit-il, martyr de la Sainte Eglise, prisonnier du Sacré-Cœur, repose-toi sur Moi et J’adoucirai ta peine. L’auguste vieillard verse des larmes de bonheur.
Mon fils bien-aimé, reprend le Sauveur, sèche tes larmes. Depuis longtemps tu portes la croix, mais bientôt, je te rendrai tous tes droits ravis et ta liberté ! Rien ne rompra le lien qui nous unit. L’enfer a voulu te faire plier mais, je t’ai soutenu et tu ne te courberas pas.

La Sainte Vierge passe au cou de l’auguste vieillard une belle petite croix.

Toute ma peine, dit-elle, c’est de voir l’Eglise submergée sous l’iniquité dans tous les pays. Elle souffre de plus en plus. Quand viendra la délivrance, entre toutes les nations, je distingue la France. Je l’aime et c’est de la France que sa vie dépend ». (Marie Julie Jahenny 18-09-1877)

(Trad.) Ai piedi della montagna, su una roccia, la vedo come una prigione solitaria, e vi è rinchiuso un vecchio con i capelli bianchi i cui lineamenti sono splendenti. Porta una croce sul petto. Il Buon Maestro avanza, il vecchio si prostra e Gesù lo bacia. Mio amato figlio, dice, martire della Santa Chiesa, prigioniero del Sacro Cuore, riposa su di me e io ammorbidirò il tuo dolore. Il vecchio augusto versa lacrime di felicità.
Mio amato figlio, riprendi il Salvatore, asciuga le tue lacrime. Hai indossato la croce per molto tempo, ma presto ti darò tutti i tuoi diritti e la tua libertà! Niente spezzerà il legame che ci unisce. L'inferno voleva che ti piegassi, ma ti ho sostenuto e non ti piegherai. La Beata Vergine passa sul collo del vecchio augusto una bella piccola croce. Tutto il mio problema, dice, è vedere la Chiesa sommersa dall'ingiustizia in ogni paese. Lei sta soffrendo sempre di più. Quando viene la liberazione, tra tutte le nazioni, distinguo la Francia. Lo amo e dalla Francia dipende la sua vita ".

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  HDC

Molto interessante il parallelo con Mosè e Aronne. Tra l'altro dopo la fuga dall'Egitto passarono 40 anni prima dell'ingresso nella terra promessa.
Secondo i calcoli del Solitario di Orval passano piu' o meno gli stessi anni dal tempo di pace del GM prima della caduta dell'anticristo e l'inizio di una nuova era.
Dovrebbe essere questo il trionfo DEFINITIVO di cui parla la Madonna ad Anguera.

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  HDC

Non c'è nessuna Madonna che parla nella sperduta cittadina americana di Anguera.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  HDC

Questa analogia o senso tipico mi venne in mente tempo fa, pero' poi lasciai perdere perche' non mi era chiaro se nei 25 anni circa di pace secondo il solitario di Orval,erano gia' compresi anni extra, come delle proroghe sottratte agli altri,e quanti ne rimanevano dopo,per cui pensavo che in tutto potevano anche essere circa 32-33 e non 40,cioe' i 25 piu' i 7 dell'Anticristo,anche perche' l'Anticristo sara'in ascesa quando ancora il Gm sara' vivo (trovai su uno dei libri editi da Martinengo ,Torino, dal 1860 in poi).Pero' anche se non fossero 40,la sostanza dell'analogia rimane.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

http://www.virgendegarabandal.com/carta_conchita_50aniversario.htm E' del 2011,era cosi': https://gloria.tv/photo/iRNz3KNwAuFP4BMUYpHJiZU1L ora Conchita ,in un video che si trova su youtube,sembra ben invecchiata rispetto alla foto del 2013.Se e' lei, l'ultima e' questa https://www.youtube.com/watch?v=RfPhvj64rWw Questo per dire che,come dice nella lettera del 2011, non ha niente da dire di piu' importante dei due messaggi della Vergine a Garabandal.Quel silenzio post Avvertimento di cui dice Remox dobbiamo viverlo gia' ora dentro di noi. Sapete delle molte ragioni che ho per credere a Garabandal, la piu' sicura?E' che Conchita, ancora giovane, disse in una intervista che ha paura dell'Avvertimento perche' sara' un giudizio in piccolo.Io lo capisco benissimo,ma ho 64 anni.La forbice tra quello che dovevamo fare e quello che abbiamo fatto,e le attenuanti e giustificazioni o meno,e' molto piu' che aspettare la votazione dopo un esame all'Universita'.Quanto sara' sorprendente il giudizio,e ci sara' dato ancora molto tempo,dopo?Piu' che riuscire a fare la Volonta' di Dio e' non allontanarsi dalla Sua volonta'.Per il esto,segno della Grazia e' stupirsi,non e' realizzare per virtu' nostra i nostri buoni propositi.Dalla Piccarreta alla Maria d'Agreda,fino a Carlo Carretto,conta la preghiera-desiderio del povero,quel "fatto che non e' un fatto ma e' nel cuore di Gesu' Cristo"(Carlo Carretto) e percio' sta gia' in Cielo,e la realizzera',soprendendoci. .

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Joey Lomangino è morto cieco, se qualcuno legge commenti simili può pensare che Conchita abbia davvero visto la Madonna!
Rassegnatevi, il 99% della apparizioni mariane sono false.
Il restante 1% deve ancora essere ricontrollato!

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Mazzurco,ti sei mai perso andando nei boschi o nei sentieri?Se ti capita, non scendere, sali,te lo dico per esperienza,cosi' ti salvi,perche' in basso ci sono complicazioni,fossati,rocce ripide, selve fitte,e non ne esci piu',l'ansia e la disperazione ti portano a fare un passo azzardato,nelle rocce umide,e ti rompi una gamba.Se sali magari ci passi la notte, ma l'indomani puoi uscirne.Se ti perdi devi salire.Nel suo diario Conchita racconta che la Madonna una volta disse:"Voglio coprirvi tutti col mio manto"..e Conchita:"Ma e' troppo piccolo,non ci stiamo tutti".La Madonna sorrise divertita.Con te magari sorride meno,perche' sei cresciutello e non vivi sui monti.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Egregio sig. Aldo, secondo alcuni ti sbagli di grosso! Le apparizioni sono tutte vere; solo che le entità sono diverse. In Brasile nel tempo se ne sono contate 16 distinte delle quali quattro attualmente in contemporanea, tutte in ambito cattolico. Il fatto è che come in antico le divinità si dividono i popoli con lotte interminabili fra loro; cosa è cambiato dai tempi di Roma? P.Riesz_

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Rassegnatevi, il 99% della apparizioni mariane sono false.
Il restante 1% deve ancora essere ricontrollato!" (Aldo Mazzurco)

Scommetto che in quell'1% ci sono tutte le 16 apparizioni approvate (La Salette, Lourdes, Fatima, ecc.)!
https://gloria.tv/article/GymRrZeVphFt4FPr9mEDnBEB4

La Mariologia di Aldo Mazzuco si può sintetizzare con questa foto:comment image

Dà fastidio il moltiplicarsi delle apparizioni della Madonna e soprattutto i messaggi che parlano di crisi di Fede nella Chiesa.
Ciò non desta meraviglia.
La Madonna è un ostacolo per chi vuole smantellare la Chiesa cattolica, è un “muro” che impedisce quel tipo di dialogo che oggi va di moda, ovvero l’omologazione con il mondo. Come si può tollerare che si segua la Madonna quando il progetto è quello di protestantizzare la Chiesa cattolica?

La progettata (e tutta umana) “Chiesa del futuro” non La tollera. Per questo La vogliono far tacere.

Eppure, sarà soltanto Lei a trionfare (e a far trionfare Dio). Il trionfo di Dio sarà esclusivamente il Trionfo di Maria, che confermerà con i Segni promessi tutti i luoghi in cui è apparsa veramente.

Garabandal potrebbe essere liquidata come falsa solo se Conchita morisse prima di dare l'annuncio promesso. Ma finché Conchita vive, la porta resta sempre aperta… per il Miracolo (e il Segno).
Aspettiamo prima di giudicare prematuramente.

Fai bene Vincenzo a credere a Garabandal.
Tuttavia, solo il primo link è una foto autentica di Conchita Gonzales, presa nel 2013:
https://gloria.tv/photo/iRNz3KNwAuFP4BMUYpHJiZU1L

Il secondo link che hai citato è invece un'altra Conchita. Come lei stessa dice, si chiama Conception (Conchita) Bardas e nacque l'8 dicembre del 1927. Il video è stato postato per farle gli auguri dei suoi 90 anni.
https://www.youtube.com/watch?v=RfPhvj64rWw

Non esistono foto pubbliche di Conchita Gonzales più recenti, perché lei non vuole apparire e quella foto del 2013 uscì solo perché fu pubblicata da Glenn Hudson (l'uomo robusto alla sua sinistra), blogger molto attivo ed esperto di Garabandal.

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Le allucinazioni sono tutte vere; solo che le allucinazioni sono diverse."
Si certo, è possibile pure questo, non escludo la buona fede di alcuni!
Pure mio padre aveva frequenti allucinazioni nel suo ultimo anno di vita, sconosciuti che entravano in casa e che gli parlavano e che "sembrano reali!" mi diceva stupefatto!
L'allucinazione, come i sogni del resto, sono un mistero della psiche umana.

Dott. G.I. quell'1% di "apparizioni" moralmente accettabili da cervelli equilibrati, li accomuna un solo fatto: poche esperienze e "messaggi" limitati, e di conseguenza almeno la quasi certezza che dietro non vi sia businnes.
"il moltiplicarsi delle apparizioni della Madonna" è direttamente proporzionale alla diffusione di internet e all'azzeramento dei costi di stampa e invio. Qualsiasi scimmia "visionaria" può aprirsi un sito e caricare i suoi messaggi celestiali settimanali corredati da codice iban, certo che avrà garantita almeno una apparizione in una tv pubblica nazionale sfruttando la credulità popolare nelle millenarie veggenze.
La guerra mondiale pare ormai alle porte e dell'ormai "avvertimento imminente" che da oltre mezzo secolo tali visionari blaterano, non vi è stato traccia!

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Alla luce della mia esperienza di questi ultimi mesi ho concluso che l'essere umano, specialmente se infatuato del misticismo, è un abile falsario. Ne mesi a venire vi spiegherò il perchè e le prove le presenterò, spero, in un tribunale. Altro al momento non posso dire. Buon anno a tutti.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Mazzurco se sei messo,o "connesso" come l'ultimo periodo che hai scritto qui sopra,sei messo male.Come logica, come grammatica,come memoria e accuratezza… buon anno e …campa cavallo :-)e sottolineo "cavallo".Speriamo pero' che l'erba,nel senso del proverbio, la mangino,anzi l'abbiano mangiata,e da un pezzo, i tuoi allievi.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@Mazzurco:"La guerra mondiale pare ormai alle porte e dell'ormai "avvertimento imminente"che da oltre mezzo secolo tali visionari blaterano,non vi e' stata traccia!" 🙂

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

E' tempo di botti … a chi la spara più grossa arrida la vittoria! Mi cimento anch'io:
https://www.scoop.it/t/le-marche-un-altra-italia/p/4013457303/2013/12/31/le-profezie-di-nostradamus-per-ancona-e-le-marche
{L'incontro fra Nostradamus ed il frate Felice Peretti, futuro Sisto V, avvenne presso la chiesa di Santa Maria di Posatora nell'ottobre del 1540. Tre fraticelli stavano raccogliendo bacche in un prato quando si avvicinò loro un misterioso cavaliere. Il cavaliere scende da cavallo e si inginocchia dinanzi ad uno di loro, mentre un altro, nel frattempo, chiede spiegazione del gesto. Il cavaliere è Nostradamus che dice: "Non posso inginocchiarmi dinanzi ad un futuro Papa?" Questa fu la prima profezia storicamente accertata. Il fraticello Felice Peretti salì al soglio Pontificio nel 1585 alla morte del Papa Gregorio XIII, regnando fino al 1590. Nostradamus conosceva bene Ancona dopo avervi soggiornato 4 mesi dal mese di maggio al mese di settembre (secondo altri documenti sino alla metà di ottobre) 1540. Fu invitato nella città dorica da alcuni esponenti della "Compagnia del Santissimo Corpo di Cristo", e tale Giulio Scarpetta, gli mise a disposizione una casa attigua alla Chiesa di San Tommaso, di proprietà della Compagnia. Sono di quel periodo la profezia a Sisto V e la cura da febbri intestinali del Bargello di Ancona (Capitano di Giustizia o Capitano del Popolo) Ortenzio degli Onorati. I motivi che indussero Nostradamus a soggiornare in Ancona sona ancora oscuri, anche se si ipotizza una missione diplomatica per redimere la controversia sulla successione dinastica al trono di Francia fra i Valois et Lorraines. Il nome di Ancona appare più volte nelle profezie di Nostradamus. Il nome di Ancona compare in tre distinte quartine profetiche di Nostradamus. La quartina 43 del libro terzo delle Centurie dice a proposito di Ancona: “Genti d'intorno di Tarna, Lotte e Garonne, vegliate i monti appennini nel passare, la vostra tomba presso di Roma e di Ancona, il nero pelo rasato farà elevare a trofeo.” La Quartina 75 del Primo libro delle Centurie: “Il tiranno Sieno occuperà Savona, il forte guarnito terrà la flotta navale, le due armate per rappresaglia ad Ancona, dallo spavento il capo s'inebetisce”. Sembra che queste due quartine si riferiscano all'invasione delle armate Napoleoniche nelle Marche già avvenuta nei primi anni dell'800. Più oscuro, invece è il messaggio profetico 74 del secondo libro delle Centurie, che secondo Renucio Boscolo non ha trovato ancora compimento: “Da Sens d'Autun, verranno fino a Rosne per passare oltre i Pirenei. La Gente uscirà dalla Marca di Ancona per terra e per mare seguirà la grande spedizione.” Verrebbe da pensare ad una fuga della gente Anconetana verso i territori della Francia occidentale. Ancora più oscura di questa è però la quartina 21 del terzo libro delle Centurie. Qui si nomina il termine “Crustamin” che alcuni interpreti di Nostradamus identificano con una città nei pressi del Monte Conero: forse Numana, forse Sirolo, o forse Porto Recanati. La quartina riferisce: “Al Crustamin per il mare Adriatico apparirà un orribile pesce di viso umano e il termine acquatico che si prenderà al di fuori delle lenze” Di catture di un pesce così strano non s'è ancora sentito parlare, ed è probabile che così come descritto alla lettera mai avverrà. Molto più facile ipotizzare che Crustamin e l'orrido pesce siano la metafora di un importante ritrovamento archeologico in mare}. Al buon Remox una migliore traduzione ed interpretazione delle quartine. Non ci penso neppure a cercare di interpretarle: temo che la ruina nostradamica mi cada addosso come preconizzato nella lapide DM Morozzo. Un sospetto mi agita: che importanza ha Ancona per Nostradamus? Per me niente se non fosse che vicino ad Ancona vi è Iesi: luogo di nascita di Federico II, “Stupor Mundi”, antesignano del grande monarca che dovrebbe arrivare; un discendente? P.Riesz_

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

A parte la 321 di cui ho parlato in "MOSTRI MARINI, CAPODOGLI E LA BUSSOLA SEGNATEMPO" le altre sono quartine che appartengono ai secoli passati.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Fatto l'articolo sulla 3-21 (321) i commenti sono stati molto ma molto sul pezzo,diciamolo pure alla Romana "NON GLIENENE POTEVA FREGA' DE MENO"

Alex.

http://ducadeitempi.blogspot.com/2017/01/mostri-marini-capodogli-e-la-bussola.html?q=MOSTRI+MARINI,+CAPODOGLI+E+LA+BUSSOLA+SEGNATEMPO

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il pezzo riportato era solo un pretesto per aprire sugli interessi di Nostradamus per Ancona: solo per raggiungere il futuro papa Sisto V mi sembra eccessivo; piuttosto una storia di contorno dato che a due passi da Ancona vi è Iesi (meglio Jesi) patria di Federico II. Il motivo che indusse Nostradamus a soggiornare in Ancona mi suona oscuro, “anche se si ipotizza una missione diplomatica per redimere la controversia sulla successione dinastica al trono di Francia fra i Valois et Lorraines”, ipotesi anch’essa per me oscura. Comunque Jesi si fregia del titolo di città regia:
https://www.youtube.com/watch?v=InKQC4NmED0
"Il 4 giugno 1497 il Consiglio Generale del Comune di Jesi delibera di far scolpire un leone in marmo da collocare sulla facciata del nuovo palazzo pubblico quale emblema della città'. Il giorno 8 dello stesso mese viene stipulato un contratto fra il Comune e i maestri Michele da Milano e suo figlio Alvise, con il quale questi si impegnano a scolpire su pietra d'Istria, bianca, della migliore qualità, lo stemma della città, secondo il disegno loro consegnato, da collocarsi sulla facciata del nuovo palazzo Il 25 maggio 1498 il lavoro risulta effettuato e gli scultori presentano il conto alla Comunità di Jesi – Da quel giorno sulla facciata del palazzo della Signoria di Jesi, progettato da Francesco di Giorgio Martini, è collocata una pregevole edicola con lo stemma della città (un leone incoronato) scolpita dai due artisti milanesi probabilmente su disegno dello stesso Francesco di Giorgio. Alla base dell'edicola figura questa iscrizione "AESIS REX DEDIT – FED. IMP. CORONAVIT – RES. P – ALEX VI PONT. – INSTAURAVIT" che tradotta suona così: Il Re Esio lo diede [alludendo al leone], Federico imperatore incoronollo, la Repubblica [jesinal, essendo pontefice Alessandro VI, lo pose. Federicus imperator coronavit”. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mentre il pensiero è muto, quale sentimento assale un mortale di fronte alla scena grandiosa e terribile di una balena spiaggiata? Il sentimento muove la vista in stupore per la natura del mondo: Stupor Mundi; la visione si tramuta in simbolo: la testa assume la sembianza umana del Grande Federico eguale a quella impressa su un capitello del chiostro di Casamari; la coda nell’acqua è la sua vita terrena, travagliata e tormentata nel secolo burrascoso. Il simbolo conferma la morte della RENOVATIO IMPERII per mano della Curia Romana, famelica Lupa “che di tutte brame sembiava carca ne la sua magrezza e molte genti fé già viver grame…”; molte genti fece e farà viver grame fino ai nostri giorni. Nostradamus è solo un curioso giornalista tra le pieghe del tempo che riporta la cronaca di una balena spiaggiata oppure ci vuol significare… P.Riesz_

Spring
Spring
5 anni fa
Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Ecco il primo messaggio dell'anno non ancora tradotto:

4.739 – Mensagem de Nossa Senhora Rainha da Paz, em (Primeiras horas de 2019), transmitida em 01/01/2019

Queridos filhos, Eu sou a vossa Mãe. Amo-vos como sois e cuido de vós, mesmo quando estais afastados de Mim e do Meu Filho Jesus. Vós bem sabeis o quanto uma mãe ama seus filhos. Sede dóceis. Estai atentos. Rezai muito diante da cruz. Caminhais para um futuro de grandes sofrimentos. Um grande terremoto atingirá a Casa de Deus e muitos terão a fé abalada. Não vos afasteis da verdade. Acreditai firmemente no Evangelho e em toda parte testemunhai que sois do Meu Filho Jesus. Não permitais que nada vos afaste da verdade. Meu Filho precisa de vós. Não vos esqueçais: Nas mãos o Santo Rosário e a Sagrada Escritura; No coração, o amor à verdade. Buscai forças na Eucaristia, pois somente assim podeis permanecer firmes na vossa fé. Sou a Rainha da Paz e vim do Céu para trazer-vos a paz. Abri vossos corações e assumi o vosso verdadeiro papel de cristãos. Avante sem medo. Esta é a mensagem que hoje vos transmito em nome da Santíssima Trindade. Obrigada por Me terdes permitido reunir-vos aqui por mais uma vez. Eu vos abençoo, em nome do Pai, do Filho e do Espírito Santo. Amém. Ficai em paz.

Buon anno a tutti!

6325

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ora è tradotto

4.739 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, a (nelle prime ore del 2019), trasmesso il 01/01/2019

Cari figli, Io sono la vostra Madre. Vi amo come siete e mi curo di voi, anche quando siete lontani da Me e da Mio Figlio Gesù. Voi sapete bene quanto una madre ama i suoi figli. Siate docili. State attenti. Pregate molto davanti alla croce. Camminate per un futuro di grandi sofferenze. Un grande terremoto colpirà la Casa di Dio e molti avranno la fede scossa. Non vi allontanate dalla verità. Credete fermamente nel Vangelo e ovunque testimoniate che siete di Mio Figlio Gesù. Non permettete che nulla vi allontani dalla verità. Mio figlio ha bisogno di voi. Non vi dimenticate: nelle mani il Santo Rosario e la Sacra Scrittura; Nel cuore, l'amore alla verità. Cercate forze nell'Eucaristia, perché solamente così potete rimanere saldi nella vostra fede. Sono la Regina della Pace e vengo dal Cielo per portarvi la pace. Aprite i vostri cuori e assumete il vostro vero ruolo di cristiani. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pezzi di copia e incolla delle altre 4.739 fandonie!

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Repetita iuvant, così poi non si potrà dire "io non sapevo", soprattutto quando le cose accadono sotto il proprio naso.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certo è che i problemi che pone il sig. Aldo non sono di poco conto. Per G.I. che crede e giustifica tutto, tutto è facile, non ci sono problemi come dogma di principio. “Non vogliono far parlare la madonna”; ma chi l’ha detto? Per me parla poco e dice sempre le stesse cose; dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, parlare apertamente: tizio, che governa, è un delinquente per questi delitti compiuti …. eccetera… eccetera; questo papa è un imbroglione oppure no … Quel ripetere le preghiere codificate in modo ossessivo come un mantra … non l’ho mai capito a cosa serva. Le apparizioni sono quasi tutte in ambito cattolico; dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, presentarsi non dico ai testimoni di Geova ma almeno ai musulmani per dire…meglio ancora agli indù che credono a tutto… Nelle analisi delle apparizioni vengono fuori problemi a mio modo di vedere insoluti; ad es. la figura apparsa inizialmente a Fatima non coincide con la figura marmorea stilizzata che conosciamo… eccetera… eccetera. Eccetera, eccetera! P.Riesz_

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quando una frase della falsa Madonna è poco chiara i vari veggenti che ho contattato, come quella di Trevignano, mi rispondono che non sanno e che la loro Madonna ha detto così e che non bisogna capire ma accettare e meditare. Vogliono cioè far credere che non siano in condizioni di dialogare con la loro "Signora"! A differenza di Medjugorie dove inizialmente i veggenti ponevano domande alla presunta Madonna che prontamente rispondeva, ma siccome le risposte crearono problemi teologici perchè risposte a domande teologiche (la Madonna appariva troppo ecumenica nel dire che tutte le religioni erano uguali davanti a Dio), i veggenti si allinearono agli altri nel porre fine al "dialogo" con la Signora.
Beh, un credente può semplicemente rifiutarsi di credere alle asserzioni di chi non vuol fornire spiegazioni in merito. Se poi Remox si diverte a decifrare la Madonna degli indovinelli, o meglio i rebus ambigui del signor Regis, liberissimo di farlo e di sostenere e diffondere le menzogne dei zizzanieri. Di cattolici tradizionalisti (o traditori)che ogni giorno diffamano il papa il mondo è pieno e sono pure miei amici su facebook e quindi sono costretto a leggerli.

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"La Madonna dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, parlare apertamente: tizio, che governa, è un delinquente per questi delitti compiuti …. eccetera… eccetera; questo papa è un imbroglione oppure no …"

La tua richiesta è stata accontentata:

Anne Mewis: 30 dicembre 2018: "…Relativismo e umanesimo hanno invaso la Chiesa. Il male si raccoglie in se stesso e non smette di confondere le persone con menzogne sempre più concrete … Leggi nell'Apocalisse di San Giovanni. Lì ho previsto tutto. La grande bestia con il numero 666 è l'anticristo del tempo presente… Satana vuole fondare il suo regno, il regno del Nuovo Ordine Mondiale. Ma il suo tempo è presto finito. Credete e abbiate fiducia, io sono con voi. L'Apocalisse è il libro della verità al quale solo dovreste riferirvi. Miei amati figli, non allarmatevi per profezie del tempo della fine. Non è vero che il falso profeta deve ancora venire. Questo attuale supremo Pastore* manipolato è il vero falso profeta e nessun altro seguirà… Dovrò ora scoperchiare tutto e verranno alla luce molte cose sgradite agli uomini. Ma è necessario, per poter salvare tante persone…"
*Come sempre, da valutare con prudenza. I veggenti non sono infallibili e il dono di Dio è affidato alla fragilità umana. Vedere le premesse generali ai messaggi.
http://www.temponuovo.net/ar2/anne.html

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Trevignano Romano 31 dicembre 2018
Messaggio di Dio Padre , ore 23:25
Io, il Padre vostro, vi chiedo di leggere il libro di Giovanni, lì c’è scritto tutto ciò che accadrà, non fate finta di non saper leggere, tenete tutto da parte. L’Apocalisse è il libro che dovrete leggere per questi tempi nuovi che arriveranno. Non abbiate paura, siete il mio Popolo, ascoltate sempre l’Amatissima Madre vostra che viene per insegnarvi, catechizzarvi e custodirvi. Non abbiate paura, siate pronti per la battaglia, miei soldati. I cieli vi proteggeranno sempre . Vi benedico figli miei, nel nome della Santissima Trinità, Padre, Figlio, e Spirito Santo, amen”.

Secondo voi è vero il messaggio?

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Forza Aldo, coraggio. P.Riesz_

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Anonymous2 gennaio 2019 20:38,

Sembra che il messaggio di Trevignano sia quasi un copia incolla degli ultimi due di Anne Mewis …….

Link: http://www.temponuovo.net/ar2/anne.html

Coincidenza …. Malafede …… o un segno dei tempi ?!

VNV

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il messaggio di Trevignano non l'ho postato io, come da un mio recente comunicato su facebook, ho smesso di sostenere la veggente Gisella per aver bloccato un mio commento a sostegno del papa su cui lei non si esprime apertamente ma che di fatto ha accusato in modo implicito di aver firmato un documento che sopprimerà l'eucarestia che stranamente è sempre al suo posto!

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh in un video recente la veggente di Trevignano legge aprtamente i messaggi di altri veggenti e quindi non fanno certo mistero di attingere da altri. Tempo fa fece una ricerca sui tre giorn i di buio e trovai un copia e incolla tra due veggenti diversi. Il veggente di Jacarei attinge da tutti e li cita pure. Insomma tutti un po' scopiazzano come a scuola, segno di incertezza e poca fantasia o forse la convinzione che se una profezia trova riscontro altrove allora appare più veritiera. Ad esempio un po' tutti scrivevano di un imminente attacco contro la Korea che poi sappiamo non c'è stato benchè sembrasse inevitabile. La tesi che sostine che Medjugorie abbia copiato da Garabandal con la storia dell'avvertimento e del miracolo e che tutti gli altri abbiano copiato a loro volta da Medjugorie appare credibile. Non mi stupirei se la guerra scoppiasse senza avvertimento! Tuttavia di segni parla pure Alois Irlmaier a cui nonostante tutto ancora credo, forse perchè non gli è mai apparso nessuno ma ha avuto visioni che io stesso ho avuto in alcuni sogni poi confermati dalla realtà. Un fatto è certo, il mondo è corrotto, in primis i cattolici che mi hanno pure derubato in questi giorni, e quindi ha ragione il papa che è meglio vivere da atei che credenti disonesti. Il mondo è corrotto e se un dio esiste bisogna far, come dice Elena Aiello, una bella pulizia generale nel granaio!

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Quando leggo che a Medjugorje:"La Madonna appariva troppo ecumenica nel dire che tutte le religioni sono uguali…"(Mazzurco)…Che cosa devo pensare?Perche' sia chiaro che non ha mai detto questo.Ha detto altro,che non e' la stessa cosa.L'avevo anche scritto:si era lamentata che anche nelle moschee si pregasse poco,e stava parlando del materialismo;al Cairo in Egitto disse che anche i musulmani sono suoi figli,ma lo dice di tutti gli uomini del mondo.Allora posso pensare due cose:o che uno non ci arriva proprio,oppure che gli piace parlare per sciacquarsi la bocca,come in certi salotti televisivi mattutini,fanno giovani donne ,soubrette acculturate, che parlano con le gambe accavallate e le gonne che mostrano un po di coscia.Per qualche secondo ,che poi o riesco a far spegnere la tv a mia moglie, o esco.Mazzurco, tu quando sei seduto le accavalli frequentemente le gambe?In pubblico o in privato?Piu'in pubblico o piu' in privato? 🙂

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

I cattolici a posteriori possono girare la frittata a loro piacimento ma che i veggenti di Medjugorie (o la loro pèresunta Madonna) abbiano detto "buone" o "uguali", la sostanza poco cambia! Di fatto hanno sempre preso posizione a favore del pontefice e pertanto del suo ecumenismo criticando aspramente i suoi oppositori tradizionalisti. Vincenzo pazienza, puoi sempre rifarti con altre madonne con posizioni prossime alle tue!

https://medjugorje.altervista.org/doc/prenelaurentin/11-medjugorje-ecumenismo.php

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

…Queste si' che sono domande vere, e importanti… :-).

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

radicatinellafede.blogspot.com L'editoriale e i video,tra cui "Nasce e giudica".

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

E’ tutta farina degli americani che tentano di dividere definitivamente l’Ucraina dalla Russia; andrà male per loro come in Siria ed Afganistan; sono solo bravi ad attizzare odio e divisioni: producono solo macerie. Nel 1991 la chiesa ortodossa si è spaccata in tre parti: la prima, più numerosa, rimane fedele a Mosca e nel 2017 contava 11 mila chiese e 12 mila comunità. La seconda, il Patriarcato di Kiev, viene creata nel 1992 con circa 4 mila chiese e 5 mila comunità. La terza, la Chiesa autocefala ucraina, ha un’influenza minore ed entra nei ranghi della neonata chiesa ortodossa ucraina. Ciò creerà tensioni gravi all’interno dell’Ucraina e se la situazione economica e sociale ora in evidente peggioramento continuerà a sprofondare, Putin tra poco si farà una passeggiata a Kiev senza sparare un colpo. P.Riesz_

Paolo Porsia
Paolo Porsia
5 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

Paul Goble non la pensa così—-

Tuesday, January 8, 2019
‘I am an Atheist Orthodox’ – and Other Problems of Russian Religious Statistics

Paul Goble

Staunton, January 8 – Now that the Russian Orthodox Church is about to lose a third of its parishes and a third of its hierarchs because of the autocephaly of the Orthodox Church of Ukraine (charter97.org/ru/news/2019/1/7/319175/), ever more attention is being given to statistics about the Russian Orthodox Church of the Moscow Patriarchate and their problems.

Most statistics about the ROC MP are problematic, Aleksey Pluzhnikov of the independent Akhilla Orthodox portal says, because there is little or no agreement on what it means to be an Orthodox believer given that some identify with the church even if they declare themselves to be atheists (ahilla.ru/pravoslavnye-v-rossii-rozhdestvenskaya-statistika-i-realnost/).

Patriarch Kirill says there are 150 million believers in the ROC MP, a number larger than the population of the Russian Federation and one that includes people in Ukraine, Belarus, other former Soviet republics, the Russian Orthodox Church Abroad, and other Orthodox congregations outside of the Russian Federation.

But the real number is much lower, no more than one or two percent and perhaps less, if one counts as believers only those who attend religious services regularly. Then there are the figures the Russian state offers on the number who attend services on holidays such as Christmas. This year, Moscow said 2.6 million did – just under two percent of the population.

As to the size of the church’s institutional base, the ROC MP says that on February 1, 2018, the church had 303 bishoprics and 37,799 churches, figures that include those not only in Russia but abroad. The church says it has 40,447 clerics, including 35,625 consecrated priests and 4822 deacons.

For the Russian Federation alone, these figures are far smaller: 190 bishoprics (excluding three in Crimea) and 23,281 clerics including 20,149 priests and 3132 deacons. This means, Pluzhnikov says, that there are somewhat fewer priests than parishes and so in rural areas, many priests serve more than one church.

If one accepts that the real number of parishioners is a maximum of 1.5 million and the number of parishes at no more than 25,000, that means that the average parish has approximately 60 members, larger in the big cities but smaller in rural areas. That is the real face of the ROC MP in Russia and not the far larger numbers the patriarchate gives out.

Approximately 15 years ago, Plyushnikov says, he worked as a teacher in a rural school and regularly attended church. That infuriated the school’s direction who was a communist and feared that he would conduct religious propaganda in schools. “I am an atheist but also an Orthodox,” she said repeatedly, an indication of how problematic such claims are.
https://windowoneurasia2.blogspot.com/2019/01/i-am-atheist-orthodox-and-other.html?fbclid=IwAR0aRKPRVe6IwORmjan3SEeX859i-_QxYUK5bOcyZ-hmPYD0IAKp7fKliVw

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

Certo, certo; la chiesa ortodossa russa non se la passa bene; invece quella cattolica …. tra poco in Italia non ci sarà più un prete …. quelli che ci sono superano tutti i 60 anni. Nella diocesi in cui vivo in dieci anni si sono dimezzati; per me non è un problema, anzi …. P.Riesz_

Pierpaolo
Pierpaolo
5 anni fa

Mio padre, per aver giocato 3 ore di seguito a tre-sette con le gambe accavallate, gli si è infiammato l'epididimo del testicolo destro, con rischio di setticemia fulminante e operazione chirurgica di urgenza…..terapia: antibiotico intramuscolo per 4 settimane e divieto assoluto, per il resto che ha da vivere, di accavallare le gambe.
Invito tutti i maschi a non accavallare le gambe oltre il quarto d'ora…rischiate dolori da morfina e una castrazione chimica ! 😀

@Aldo Mazzurco…caro Aldo , ti sei dimenticato di Bruno Cornacchiola, che ti invito a conoscere : "Non posso farmi l’idea che tutte le religioni portano alla redenzione. Tutte le religioni, dicono oggi, danno la salvezza. Ma allora perché Gesù è venuto, se già esistevano tante religioni ? Gesù dice: ‘Chi crede in Me sarà salvo’, non chi crede alla sua religione. Se anche i protestanti si salvano, perché la Vergine mi è venuta a chiamare e mi ha detto di rientrare nell’Ovile santo, quando poteva lasciarmi benissimo dov’ero, fra gli avventisti?”. leggi quì

Onore al merito al Dott. G.I. che difende la Vergine Maria, Guardiana della Fede e sterminio di tutte le eresie : che la Beta Vergine ti copra sempre col Suo Manto.

Un caro saluto a tutti, compresi Spring e Vincenzo, e buon 2019 🙂

Pierpaolo
Pierpaolo
5 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

Circa Trevignano Romano, capisco la tua ritrosia verso la Signora Gisella, anche a me non ha risposto a 2 quesiti e non ha pubblicato 2 commenti….che dire…il blog è suo e lo gestisce come meglio crede.
Ci può stare che NON interloquisce con la Vergine Maria : ricordati della Apparizione ad Alphonse Marie Ratisbonne,ebreo, presso la chiesa di Sant'Andrea delle Fratte a Roma :

Dominandosi a stento, riesce a fare il racconto che io desumo dalla "Relazione autentica" di Teodoro de Bussières: "Stavo da poco in chiesa, quando all'improvviso l'intero edificio è scomparso dai miei occhi e non ho visto che una sola cappella sfolgorante di luce. In quello splendore è apparsa in piedi, sull'altare, grande, fulgida, piena di maestà e di dolcezza, la Vergine Maria, così come è nella Medaglia Miracolosa. Una forza irresistibile mi ha spinto verso di Lei. La Vergine mi ha fatto segno con la mano di inginocchiarmi e sembrava volesse dirmi: – Così va bene!-. Lei non ha parlato, ma io ho compreso tutto!".

Il barone prosegue il suo scritto dicendo: 'Per condurre a termine questo breve racconto, Ratisbonne aveva dovuto interrompersi di frequente per riprendere fiato, per padroneggiare la commozione che l'opprimeva. Noi lo ascoltavamo con un santo spavento misto di gioia… ".

Nello spazio di tre minuti, commenta sempre Teodoro de Bussières, Alfonso aveva fatto un'esperienza in cui gli era stato dato tutto. Egli accettò di essere afferrato da Dio, con un cambiamento radicale, totale e definitivo di tutto il suo essere. Per tutta la vita Alfonso Ratisbonne vivrà di questa illuminazione di un istante, pur "conservando – dice un suo biografo – le debolezze, la vivacità e le asprezze di un carattere appassionato, impetuoso, indipendente e perfino originale"

Alfonso stesso, nella deposizione del Processo canonico del 18-19 febbraio 1842, proverà a spiegare ciò che, in quel momento di illuminazione della grazia, aveva istantaneamente capito: "Alla presenza della SS. Vergine, quantunque non mi dicesse una parola, compresi l'orrore dello stato in cui mi trovavo, la deformità del peccato, la bellezza della Religione Cattolica: in una parola capii tutto!". quì tutta la vicenda

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

Bellissimo!

Anche Aldo dovrebbe mettersi una medaglia miracolosa della Madonna e andare in chiesa, la medaglia fà miracoli. Io la porto sempre con me

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

Grazie Pierpaolo, un buon 2019 anche a te.

ps c'è anche lo scapolare marrone, da sostituire con la relativa medaglia o croce a 4 vie (non è quella che indosserà il gì-emme, quindi andate tranquilli che nessuno vi scambierà per lui), perché lo scapolare si rompe subito.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

Ho letto l’articolo che il sig. Pierpaolo ha indicato sulle vicende del Sig. Cornacchiola: più dubbi di prima. Pongo tre affermazioni tra le tante riportate:
1)Prima che la Russia si converta e lasci la via dell’ateismo, si scatenerà una tremenda e grave persecuzione. Pregate, si può fermare.
2)La Chiesa tutta subirà una tremenda prova, per pulire il carname che si è infiltrato tra i suoi ministri.
3)Fuori della Chiesa cattolica, apostolica e romana non c’è la salvezza
La prima affermazione è contraddittoria per chi doveva conoscere il futuro: la tremenda e grave persecuzione ci sarebbe stata o no? Il pensiero espresso è strettamente umano: gli eventi futuri come la persecuzione e l’efficacia delle preghiere sono solo ipotesi che devono verificarsi. La futura persecuzione non si è avverata rispetto alla situazione di ateismo di stato allora imperante, oggi decaduto con il dissolvimento dell’Unione sovietica.
La seconda affermazione è tipica della mentalità legale umana: se non commetti reati per paura del carcere sei un cittadino onesto, altrimenti pene severe; ma agli occhi di Dio è meritorio un simile atteggiamento? Non fare il male per paura dell’inferno non è meritorio; occorre essere positivi e fare il bene. Che le prove tremende puliscano il carname è pura illusione: dopo tutte le vicissitudini umane accadute, al giorno d’oggi l’umanità dovrebbe essere piena di sapienza; tutte le sventure passate non sono servite quasi a nulla.
La terza affermazione si commenta da sola: si toglie a Dio la possibilità di operare al di fuori degli schemi umani; è puro delirio, è una pretesa teologica specificatamente umana e fallace. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

@Pierpaolo. La descrizione del fenomeno di patologia clinica testé profferta alla comunità scientifica internazionale La pongono al vertice delle dotte comunicazioni scientifiche mondiali. Dopo 48 ore di profondo studio comparato ho il piacere di comunicarle una mia particolare diagnosi che permette di capire in prima istanza ed in prima approssimazione l’anamnesi del caso senza escludere ulteriori approfondimenti alla ricerca della sua essenza e struttura profonda. E’ notorio che i giocatori di tressette, tutti senza eccezione, nello smazzare le carte compiono ciascuno un rito a dir poco singolare o meglio di radicata superstizione: è d’obbligo nello stirare iniziale le carte dette anche per questo orecchie di pecora toccarsi i propri attributi in segno di scaramanzia; la grattatina dovrebbe aumentare la benevolenza della dea bendata. Questo gesto non dovrebbe essere utile in alcun modo secondo i canoni scientifici; ma ti posso assicurare invece essere cosa utilissima per la circolazione sanguigna. E’ molto probabile che essendo ella persona dabbene e per nulla incline a credere alle superstizioni abbia un ascendente con le stesse inclinazioni; in tal caso l’assenza della grattatina ha procurato il danno al suo genitore così ben da lei enucleato. Con Stima. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Spring

meglio:
https://colonelcassad.livejournal.com/4686080.html
molte foto; alcune con ex militari in giallo. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Ricambio il saluto a Pierpaolo.:-)A proposito della medaglia miracolosa,io rinunciai a portarla, perche' mi faceva allergia , e anche l'oro.Pero' la tengo sul comodino e ,un po' sul serio e un po' per ridere,vi racconto che con l'eta',avendo scoperto, come dice tra gli altri la mistica Maria d'Agreda, che i demoni s'industriano a provocarci contrattempi e dispetti,col permesso di Dio,e che queste cose non sono da sottovalutare come facevo da giovane, quando percepivo di meno la precarieta'spirituale,essendo allora sostenuto piu' di ora dalla "struttura" esistenziale,giovinezza compresa, ed e' giusto che sia cosi',mi sono risolto a usare tattiche simili.Se i demonietti usano circostanze esterne ,contingenti, per cercare di influenzarci negativamente, allo stesso modo bisogna avere quel minimo di umilta' e accortezza che viene dall'esperienza,e usare sostegni esterni che al contrario favoriscano e suppliscano le lacune della buona volonta' e dello spirito di pieta' e di preghiera.Per esempio,di questi tempi,quando capita un periodo in cui non si ha voglia ,pregare alcune cose prima dei pasti,non solo la formula col pater ma anche un angelo custode ,ave maria,gloria,eterno riposo triplo(genitori,conoscenti e tutti)confiteor,puo' sfruttare la paura di non avere un giorno da mangiare causa carestie.Ma la cosa piu' divertente e' svegliarsi di notte molte volte causa ipertrofia prostatica, ,dovendo andare a cercare di orinare, e a volte per questo, non sempre , trovarsi senza colpa in condizione simili a quei satiri che i greci dipingevano,oltre ad avvertire un certo pizzicore-stimolo in zona facilmente comprensibile.Bene:in ogni caso,uno prende l'abitudine di mettere la mano sopra la medaglia,senza toccarla,piegare il ginocchio dx, e recitare la formula dell'Immacolata , che fu dettata dalla Madonna, per 3 volte,per se' e,per tutti e per sovrabbondanza.Alla faccia del diavolo,che nel cuore della notte, a piu' riprese,deve vede la nostra debolezza fisica trasformata ogni volta in 3 ceffoni sul suo sporco viso.Tanto per prendersi le rivincite,visto che ci rompera' l'anima anche ,e molto,da moribondi.Infatti Satana fece cadere i progenitori per renderci deboli e poi ,su questa debolezza, che arriva alla morte, finire il lavoro.Ma Dio,su questa debolezza ha messo il jolly, Gesu' Cristo,e puo'permettersi di permetterla,traendone un possibile perfezionamento nella Fede,fondando la "tenuta" della Fede sulla necessita' di adorare con la propria anima l'amore gratuito per la Verita',poiche' non c'e Carita' fuori della Verita'.Anche qui,"in spe contra spem".(Scusate la crudezza, che e' voluta,perche',alla scuola di uno scrittore cattolico ligio alla Tradizione eppur moderno,non modernista,Georges Bernanos, ho imparato che nella pratica val piu' di qualunque elegante Critica della Ragion Pura :-).Una buona sintesi per chi era bambino negli anni'60 e si avvicina alla vecchiaia negli anni'20 del nuovo millennio. https://gloria.tv/article/cemSYAnTjGwc3uHVcDsUzyNSH Belzebu' costretto a parlare( ..piu' del solito…).

Pierpaolo
Pierpaolo
5 anni fa

@P. Riesz_ 😀 😀 😀 ….tral'altro papà è pure medico ! °_°….:-D

Sono sicuro che dal vivo, sarebbe uno spasso passare un quarto d'ora con te, davanti ad un caffè o una birra fresca. 🙂

Abbi Fede ! Fede ! Fede ! E' solo questa l'unica cosa che ci viene richiesta…….avere Fede ! Non puoi fare ed essere Dio, che sa tutto e capisce tutto : sii uomo e fai l'uomo….. abbi solo Fede e tanto amore di Dio ! 😉

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

A Vincenzo e PierPaolo, brave persone. Ringrazio PierPaolo per non essersi arrabbiato a causa della sciocchezza sopra da me vergata; ridiamoci su. Credo a Dio e all’amor di Dio; tutte le note positive dell’essere sono in Lui al massimo grado; non credo al resto: libri sacri, medaglie miracolose ecc. perché cozzano colla mia razionalità. Già sento Pierpaolo che mi sussurra: la Fede ti aiuterà. Ti rispondo come il manovale: un restauratore era all’opera in una chiesa per un lavoro difficile ed impegnativo; dall’impalcatura dava ordini al manovale per approntare i materiali: prima questo e poi quello, anzi no, vai a prendere quest’altro e quest’altro ancora; un sacco di viaggi anche a vuoto. Dopo un po' il manovale scocciato si mise a sacramentare. In quel preciso istante entra il parroco e redarguisce il manovale: Se non la smetti, Dio poi non ti aiuta! Al che il manovale: e se non mi aiuta, vorrà dire che farò un viaggio in più. Che Dio ci aiuti. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Padre_ Riesz forse hai un modo troppo rarefatto ma anche troppo esteso di procedere scientificamente e razionalmente circa cose invisibili o anche filosofiche.Per spiegarmi provo a fare un esempio materiale visibile:la combustione.Sappiamo quali sono le condizioni perche' essa avvenga,e sia sempre riproducibile,quindi scientificamente provata.Ma se uno, per renderla ancora piu' scientificamente certa, pretendesse che la combustione avvenisse anche in assenza di ossigeno,avrebbe un modo troppo rarefatto ed esteso di procedere razionalmente e scientificamente.Farebbe come in quei processi in tribunale dove il giudice
fazioso decide cosa accettare e cosa scartare fra documenti e deposizioni e procedure discrezionali.Voglio dire che come esiste una modulazione nelle condizioni materiali, cosi' esiste anche in quelle spirituali o invisibili.Se le forzi a essere troppo rarefatte, l'esperimento fallisce e hai gioco facile nel negare le premesse.Punto 1)Dalla Bibbia:tra 40 giorni Ninive sara' distrutta.Esistono le profezie condizionate,hanno anche un altro nome che ora non ricordo piu'.Del resto,se e' possibile prevedere il futuro,e' logico che debba essere possibile anche cambiarlo in parte o del tutto:senno' nemmeno potresti prevederlo,e che sia stato molte volte previsto,e' indubitabile.Difatti e' cosi',e non solo cambiare il futuro dal presente, ma anche cambiare in parte il passato dal presente, per la parte piu' interna e atemporale.Della stessa Passione di Cristo,che e' storica e dimostrata nei dettagli dallo studio della Sacra Sindone, che fa carta straccia dell'esame sul carbonio radioattivo,noi conosciamo la parte esterna,e un po' quella interna grazie ai mistici.Ma non sappiamo quanto possiamo influire oggi, nella preghiera che attraverso l'anima, eterna, e'in relazione con l'Eterno che abbraccia tutto il Tempo,sulle condizioni soggettive del Divino Paziente in Croce.Del resto il sacrificio di Cristo si riattualizza nella S. Messa,quella di ieri,quelle di oggi e quella di domani ,etc.Se vuoi essere davvero scientifico,devi fare una grande raccolta di tutti i dati oggettivi,certi,che la grande tradizione cattolica,e non solo, presenta, e poi cercare di poterci ragionare veramente.Senno' ti chiudi in una prigione asfittica.Punto 2)Ogni generazione e' da convertire.Il tuo ragionamento nega implicitamente il libero arbitrio,il che per un laico,puo' essere una vera contraddizione,anche se non necessariamente.Solo quando esistera' l'Eternita' ma non piu' il Tempo,le conquiste acquisite saranno imperiture.Punto 3)La Chiesa Cattolica e'nel Tempo ma e' anche atemporale,eterna,e con lo Spirito Santo puo' raggiungere chiunque.Percio'chi non e' "contro" non e' "fuori"e questo lo attestano i Vangeli.Battesimo di acqua, ma anche di sangue e di desiderio.Il Batsimo di sangue puo' raggiungere anche un condanato al patibolo che fino all'ultimo momento rifiutasse i conforti religiosi offerti da un sacerdote.Questo perche' non sarebbe ancora il vero ultimo momento.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Come diceva San Vincenzo de Lèrins: «Dio alcuni Papi li dona, altri li tollera, altri ancora li INFLIGGE».

VNV

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non siamo forse tutti figli dello stesso Dio?
non mi sembra dica delle castronerie.

indopama

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In questo caso ti do ragione. È una "notizia" tendenziosa.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si vuole far passare Papa Francesco eretico anche quando non dice nulla di sbagliato.

E' un tentativo pericoloso da cui stare alla larga. Sebbene il Papa ha detto cose non ortodosse durante il suo pontificato, non ci sono prove che non sia Papa, come dice padre Cavalcoli, o che abbia fondato una antichiesa ecc..
Le cose non ortodosse fatte o dette può sempre ritrattarle. Quindi attenti a non considerarlo Papa legittimo, antipapa o peggio ancora, si incorrerebbe in scomunica automatica. Preghiamo piuttosto che si chiarisca le idee, invece di proferire frasi confuse o che si prestano ad essere interpretate male.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Veramente “alcuni Papi Dio li infligge”? Scopriamo cosa pensava (davvero) Vincenzo di Lérins

https://it.aleteia.org/2018/09/03/alcuni-papi-dio-infligge-vincent-lerins/

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Anonymous 9 gennaio 2019 02:19,

E se lo dice Marcotullio, allora …………..

VNV

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Siamo creature, non figli di Dio.Diventiamo figli adottivi di Dio attraverso Gesu' Cristo, col battesimo di acqua(sacramentale)o di desiderio,o di sangue,perche' lo Spirito Santo,,attraverso l'acqua ,il desiderio,il sangue, rende testimonianza al Padre e al Figlio in noi.Ma ci sono desideri e desideri e ci sono modi e modi di versare il sangue.Non sta a noi giudicare, sta al Figlio nel Giudizio particolare e in quello universale, ma sta a noi non fare confusione e non fare ammucchiate generali indiscriminate.A un vero Papa interessa che la gente si converta, non che stia in pace a prescindere,perche' sa che poi non ci riesce se non si converte.Un cristiano non si fa illusioni.Gesu' direbbe credete in Me,nella Mia Persona, e non perderebbe tempo con sterili discorsi che potrebbe fare anche un politico.Perfino Berlusconi o Mattarella, perfino Grillo. Perfino l'Inferno se non fosse tragico sarebbe ridicolo,figuriamoci Bergoglio.Ormai fa anche ridere:basta vedere come benedice all'Angelus(ormai la terza volta).La gente rimane li' e non sa cosa fare.Di questo passo ne vedremo delle belle, perche' col tempo progressivamente, come tutti i narcisi nevrotici,esagerera' sempre piu',e ci sara' uno scollamento evidente a quasi tutti tra la sua condotta e il suo ruolo.Forse i potenti che approfittano di lui lo elimineranno prima.Accusa gli altri di essere ideologizzati,e poi per ideologia ,cioe' per un ecumenismo idolatrico,velleitario,si riduce a benedire col rito vetero testamentario anziche' con quello neotestamentario consolidato nel Depositum Fidei.Ci sono "anime belle"(velleitarie e irrealistiche) e "anime belle" rimbambite,che sono ancora peggio.Cantava Claudio Chieffo:"Ho trascinato tutti i pensieri miei nell'illusione di quello che vorrei".Caratterialmente Bergoglio somiglia a Marco Pannella.Difatti…Ce ne saranno altri, ma per ora l'ultimo Papa e' stato Benedetto XVI,e lo disse la regina degli angeli e dei santi a Conchita.A Coimbra, quando ci ando' anni fa, lo hanno smascherato e nemmeno se n'e' accorto.Ha letto e si e' chiamato da solo vescovo vestito di bianco,ma il discorso lo avevano preparato a Coimbra, e il libro su memorie di Lucia, uscito nel luglio 2013 e' davvero una bomba.Socci ha detto bene:non sono le suore che hanno deciso quella pubblicazione,ma qualcuno importante che ha voluto rispettare le volonta' di Lucia.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Non e' per infierire,a me il video su Papa Francesco linkato piu' sopra non piace,e non m'interessa giudicarlo sul foro interno,e demonizzarlo, perche' compete a Gesu' Cristo.Pero' non posso fare a meno di notare che lo Spirito Santo , il giorno della Pentecoste,cap.2 degli Atti, non si comporto' con la stessa delicatezza e signorilita' di Bergoglio.Quel Pietro che si alzo' ad apostrofare i giudei e a fare proselitismo,fu proprio un burino.Si vede che in Piazza san Pietro,aleggia uno altro Spirito Santo, piu' gentile e a modo,che sa comportarsi.In fatti se dove due o piu' sono riuniti nel nome di Gesu',c'e' lo Spirito Santo, ed e ' quello che suggerisce i comportamenti:in primis al Papa.O no?Ma gia' lo stesso Gesu' Cristo,che con lo Spirito Santo e' di Famiglia,non si puo' dire che all'Ascensione si sia comportato con eleganza…ne' Gesu' ne' L'Angelo.Sempre 'sto proselitismo…Ma si vede che hanno preso dal Padre,li ha abituati cosi',anch'egli propenso piu' volte(Tre)a intromettersi per fare proselitismo,come se un padre al Matrimonio del figlio salisse sulla tavola e si mettesse a vantare le qualita' dei figlio.Dev'essere una Famiglia che viene dal basso,forse hanno fatto i soldi con la borsa nera in tempo di guerra.O forse ,siccome la Chiesa ripercorre la Passione di Cristo,finora siamo al tempo in cui Gesu' faceva i miracoli e poi diceva di tacerli,e si spostava se volevano farlo re. Chissa'…a dimenticarsi l'Eucarestia, questo sarebbe proprio un bel ragionamento.Parola e Spirito(quello gentile, per pochi,del resto va e viene,soffia dove vuole, perche' per tutti,a questo punto, lo sara' solo quando verra' alla fine,a mo' del Messia che aspettano gli ebrei).O no?.Fino ad allora…zitti e mosca.Anzi, no:zitti e gerusalemme.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Conchita ha detto che dopo Benedetto non c'e' nessun Papa, capito Domenicoooooo??

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

intendo cosa significhi la lista di Malachia, cioè quale sarà la successione dei Papi fino alla Fine dei tempi.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non mi risulta più un messaggio di risposta, non so perchè!

Ora riscriverlo mi stufa, ma per sommi capi:
1)Conchita non ha mai nominato BXVI, quindi te ne assumi la responsabilità di quello che dici
2) Bisogna capire la coesitenza di questi 2 Papi come considerarla alla luce della lista di Malachia e ai 3 Papi dopo Giovanni XXIII(escludendo però GPI), se è un unico pontificato o meno
3) Tra BXVI e Papa Francesco bisogna ancora verificare chi sopravvive a chi
4)La lista di Malachia non è chiara, non si capisce dopo de gloria oliuae quanti Papi legittimi ci saranno
5) Almeno Petrus Romanus dovrebbe o potrebbe essere un Papa legittimo, quindi potrebbe essere non vero che non ci saranno altri Papi dopo de gloria oliuae, come farebbe intendere l'intervista rilasciata da Madre Nieves, la quale dice che secondo la sua interpretazione della profezia e a quanto dettole da Conchita sulla profezia dei 3 Papi non ce ne sono altri 3 Papi dopo Giovanni XXIII, la strada è libera. Però dice che bisogna interpretare la cosa, non offrendoci quindi nessuna nuova informazione, se non che la lista di San Malachia verrà rispettata secondo quanto dettole da Conchita.
6)Il problema però è che la lista di Malachia non è chiara. Non si capisce quanti Papi o antipapi avremo dopo de gloria oliuae.
7) Per cui siamo punto e a capo
8)Papa Francesco è Papa finchè non viene dimostrato e dichiarato, da chi di competenza, il contrario, chi non lo considera Papa si pone da sè fuori dalla Chiesa
8) buona fortuna

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono d'accordo con Domenico. Papa Francesco è Papa finché non viene dimostrato e dichiarato decaduto da chi di competenza.

Madre Nieves non offre alcuna spiegazione di quanto riferitole da Conchita, anzi dice che va interpretato.
Dopo i tre papi della profezia (ossia quattro), la "carretera" è "completamente limpia", la strada sembra vuota e pulita, senza alcun papa. Ma non sappiamo ciò che cosa possa significare in concreto.
Inoltre, tra BXVI e Papa Francesco non sappiamo chi sopravvive a chi, e la cosa è di grande importanza.
E non sappiamo soprattutto come finirà papa Francesco (se si dimetterà, se morirà, se sarà ucciso…).

Anche il prof. de Mattei, in un recentissimo articolo del 4 gennaio, recensendo il libro di Socci, ha dovuto riconoscere (l'aveva sempre detto) che Francesco è Papa (contrariamente a quanto sostiene Socci) e che purtroppo la causa di tutta questa confusione nella Chiesa è stata originata dalla rinuncia di Benedetto, vista come una "resa":

"Stimo Antonio Socci per la sua autentica fede cattolica e per la sua indipendenza di pensiero. Condivido il suo severo giudizio su papa Francesco. Ma la rinuncia di Benedetto XVI, che per lui è la scelta di una missione, per me è il simbolo di una resa della Chiesa al mondo." (de Mattei)

Il motivo pricipale per cui Francesco è Papa (che sana ogni eventuale irregolarità, l'abbiamo detto tante volte), è l'accettazione pacifica e universale da parte di tutti i cardinali, i quali dopo la votazione, uscirono sulla loggia sereni e sorridenti:

"Per quanto riguarda i dubbi sull’elezione del cardinale Bergoglio, al di là delle sottigliezze giuridiche, non c’è stato alcun cardinale, partecipante al Conclave del 2013, che abbia sollevato dubbi sulla validità di quell’elezione. Tutta la Chiesa ha accettato e riconosciuto Francesco come legittimo Papa e, secondo il diritto canonico, la pacifica “universalis ecclesiae adhaesio” (adesione della Chiesa universale) è segno ed effetto infallibile di un’elezione valida e di un papato legittimo." (de Mattei)

Invito a leggere la sua lucidissima recensione.
https://cooperatores-veritatis.org/2019/01/08/antonio-socci-e-il-segreto-di-benedetto-xv/

Il fatto, però, che Francesco sia papa, non esclude che egli possa parlare e agire come un eretico. Gli esempi sono tanti.

"Si vuole far passare Papa Francesco eretico anche quando non dice nulla di sbagliato." (Domenico)

Beh, nulla di sbagliato?
Quel video linkato, sebbene retorico ed enfatico, purtroppo bisogna riconoscere che dice sostanzialmente il vero.

La dottrina esposta da Bergoglio in quella occasione non è la vera dottrina cattolica, ma è pura dottrina massonica, modernismo.

La pace massonica si basa proprio su ragionamenti simili a quelli fatti da Bergoglio: che siamo tutti figli di Dio e che vogliamo vivere in pace.

Ma quale pace? Non certo la Pace che solo Dio Padre può donare agli uomini e che solo in Cristo si compie (non si compie in alcun altro nome).

La pace di cui parla Bergoglio – attenzione – è pace tra gli uomini, cioè puro UMANESIMO, molto simile alla pace massonica che, come dice l'autore del video, vorrebbe "sostituire la fraternità in Cristo Signore con la fratellanza massonica". Noi siamo sì fratelli, ma esclusivamente in Cristo. Una fratellanza al di fuori di Cristo, non ha senso davanti al Padre, nemmeno esiste. Incarnandosi, Cristo diviene «il primogenito tra molti fratelli» (Rom 8, 29).

Un cristiano che afferma che siamo tutti “figli” di Dio è in errore.
Apparentemente sembra una finezza o sottigliezza teologica, ma è questione fondamentale.

Mi rendo conto che, in un clima di politically correct, affermare che «non tutti sono figli di Dio» significa attirare su di sé l’ira di molti. Eppure la verità cattolica va annunciata senza timori.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dall'inizio del genere umano sino alla fine dei secoli, dice S. Agostino, vivono l'una accanto all'altra due città: una degli iniqui, l'altra dei santi; ora sono mescolate sulla Terra ma separate nella volontà; nel giorno del giudizio dovranno essere separate anche nel corpo.

Coesistono due stirpi, afferma il Genesi (Protovangelo), la stirpe della donna e la stirpe del serpente (Gesù parla di grano e loglio).

Ebbene, considerando solo questo, si può ritenere che tutti siano figli di Dio? Assurdo.
Quelli che si sottomettono al diavolo e lo servono volontariamente, non possono essere "figli di Dio" (semmai "figli del diavolo"), né le due stirpi possono considerarsi tra loro "fratelli che vogliono vivere in pace", perché è falso: Dio ha creato "inimicizia" tra le due stirpi.

"Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe; questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno."

Questo significa che non ci sarà mai quella falsa pace ricercata dalla Massoneria sulla Terra tra le due stirpi, le quali si combatteranno sempre, per volontà di Dio. Guai a fare una pace simile (falsa)!

Scrive san Luigi Grignion de Montfort:

"Dio ha fatto e preparato una sola ma IRRICONCILIABILE INIMICIZIA, che durerà ed anzi crescerà sino alla fine: l'inimicizia tra Maria, sua degna Madre, e il diavolo, tra i figli e servi della Vergine santa e i figli e seguaci di Lucifero. Pertanto la nemica più terribile del diavolo che Dio abbia mai creata, è Maria, sua santa Madre." (§52)

"Dio non ha costituito soltanto una inimicizia, ma delle inimicizie; l'una tra Maria e il demonio, l'altra tra la stirpe della Vergine santa e la stirpe del demonio. In altre parole, Dio ha posto inimicizie, antipatie e odî segreti tra i veri figli e servi della Vergine santa e i figli e schiavi del demonio. NON SI AMANO TRA LORO, NON C'È INTESA TRA LORO! I figli di Belial, gli schiavi di Satana, gli amici del mondo – che è la stessa cosa! – hanno sempre perseguitato e continueranno più che mai a perseguitare quelli e quelle che appartengono alla santissima Vergine, come un giorno Caino ed Esaù, figure dei reprobi, perseguitarono i loro rispettivi fratelli Abele e Giacobbe, figure dei predestinati." (§54)

(Trattato della vera devozione di san Luigi)
http://louisgrignion.pl/download/trattato_della_vera_devozione_a_maria.pdf

Dunque, siamo tutti figli di Dio? Potremmo rispondere che, dopo il peccato originale e dopo l'Incarnazione, siamo tutti POTENZIALI figli di Dio.

La distinzione che molto spesso sfugge è la differenza tra l’essere CREATURA ed essere FIGLIO. Tutti gli uomini sono creature di Dio, ma non tutti sono figli di Dio. La Figliolanza divina, o per meglio dire l'Adozione a Figli, è una gradazione successiva che non avviene in maniera automatica (a causa del peccato originale).

Vincenzo ha centrato il problema, testimoniando l'autentica dottrina cattolica sul punto:
"Siamo creature, non figli di Dio. Diventiamo figli adottivi di Dio attraverso Gesù Cristo, col battesimo di acqua (sacramentale) o di desiderio o di sangue, perché lo Spirito Santo, attraverso l'acqua, il desiderio, il sangue, rende testimonianza al Padre e al Figlio in noi." (Vincenzo)

Così è.
Partendo dalla Scrittura, troviamo scritto in un brano fondamentale, il prologo di S. Giovanni, che «[il Verbo] venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio» (Gv 1, 11-12).
Ora, il vocabolo greco usato nel testo originale è «ghenéstai», propriamente tradotto in italiano con «diventare». Questo termine indica in modo chiaro ed inequivocabile un cambiamento, un mutamento da uno stato di vita ad un altro (cioè una "conversione").
Da ciò appare immediatamente evidente che se l’uomo può "DIVENTARE" figlio di Dio, prima non lo era.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I modernisti (e molti altri) obiettano che con l’Incarnazione stessa di Gesù tutti gli uomini sono stati resi figli di Dio. Infatti con l’Incarnazione del Verbo l’umanità entra a far parte del Figlio, e con lui tutti gli uomini diventano figli adottivi. Errore.
Questa obiezione è immediatamente smentita dalla premessa del versetto 12 del Prologo: «a quanti lo hanno accolto».
Non si tratta dunque di un mutamento automatico e generale: è un cambiamento ristretto a coloro che accolgono il Figlio.

Altri teologi citano malamente e a sproposito il versetto degli Atti in cui Pietro afferma:

Atti 10,34-35 "In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenze di persone, ma chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque popolo appartenga, è a lui accetto."

Sì, è vero, Dio non fa preferenze di persone, ma bisogna intendere bene.

Anche qui si fraintende. La frase pronunciata da Pietro va intesa in senso "soteriologico" cioè come CHIAMATA ALLA SALVEZZA e non in senso assoluto, come se tutti gli uomini fossero graditi a Dio pur appartenendo ad altre religioni o fedi.
Infatti, il centurione Cornelio, sebbene noto a tutti come uomo pio e timorato, che pregava ed era generoso nelle elemosine, quando ebbe la visione dell'angelo, mandò a chiamare Simon Pietro e si fece battezzare lui e la sua famiglia, divenendo in seguito anche vescovo.
Quella sua bontà e pietas gli era servita solo come merito per ottenere da parte di Dio la chiamata ad entrare nella Chiesa mediante il Battesimo, perché – lo si creda o no – fuori della Chiesa non c'è salvezza. Tutti quelli che si salvano, si salvano o per acqua o per sangue o per desiderio.

È dunque una conclusione logica che per essere chiamati FIGLI di Dio è necessario aver ricevuto il sacramento del Battesimo in quanto è in Cristo, ovvero nel suo corpo, che siamo adottati come figli da Dio Padre. È grazie alla figliolanza della seconda persona della Trinità che l’uomo, in essa inserito, diventa figlio. "Io sono la via… Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me." (Gv 14,16)

San Giovanni lo dice chiaramente:

“Ma a tutti coloro che lo hanno accolto [il Signore Gesù Cristo], egli ha dato l’autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome [il nome di Gesù Cristo], i quali non sono nati da sangue né da volontà di carne, né da volontà di uomo, ma sono nati da Dio.” (Gv 1, 12-13)

Quando un bimbo viene al mondo, egli è soltanto una creatura di Dio, nato da sangue e da volontà di carne. Per divenire un Figlio o una Figlia di Dio bisogna intraprendere un percorso specifico che inizia con il riconoscimento concreto di Gesù quale Figlio del Dio vivente, accettando di morire al peccato battezzandosi in acqua, quindi rinascendo in Spirito e vivendo ad immagine di Cristo (Giovanni 3, 3-8).

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il teologo di "Famiglia Cristiana" giustifica il Papa in questo modo:

"C’è infatti un essere figli che viene dall’essere creati, per cui Dio è padre di tutti, perché da lui noi tutti siamo stati creati. … Con la venuta del Figlio siamo chiamati a diventare figli in Lui, quindi, tramite la grazia, a incorporarci nella Chiesa, che è la comunità dei figli di Dio, non in senso esclusivo, ma inclusivo."
http://www.famigliacristiana.it/articolo/perche-il-papa-dice-che-siamo-tutti-figli-di-dio.aspx

Anche se il Papa si riferisse all'essere figli in quanto creati tutti da Dio, intanto non parla da cattolico, scandalizzando i cattolici (infatti NON ACCENNA MINIMAMENTE AL FATTO CHE DIO CHIAMA TUTTI A INCORPORARSI NELLA CHIESA, parla solo di convivenza e pace umana); poi dimentica che la pace da lui auspicata tra culture e religioni diverse è irraggiungibile, per via dell'inimicizia voluta da Dio stesso tra le due stirpi. Sta quindi prospettando una cosa che non si realizzerà mai, una vera utopia.

Infatti, la Pace è Cristo stesso, "principe della pace" e si può raggiungere solo in Lui.
Senza Cristo e fuori di Cristo, l'uomo non può avere vera pace. Semmai, tolleranza o sopportazione (che sfocerà prima o poi in guerra).

https://gloria.tv/article/4wwXGS8GyDoR3Dt1owvtRKsQz
http://www.30giorni.it/articoli_id_21963_l1.htm

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per chi e' interessato alla questione, don Ariel sull'Isola di Patmos ha chiarito bene(per conto suo).Un conto e' essere Papa nella funzione giuridica, e tanto basta perche' le Sante Messe siano valide. Un altro esserlo quanto alla grazia di stato.La grazia di stato va conservata attraverso l'apertura alla grazia santificante.Chi riconosce la validita' delle sante Messe, e continua a credere che di Chiesa cattolica ce ne sia una sola,anche se in difficolta' e mal guidata,non deve temere di essere fuori della Chiesa.Non e'obbligato a non considerare dubbio questo Papa quanto a determinati elementi del suo pontificato.Nel caso poi specifico di Conchita e di Garabandal,al limite uno puo'anche collocare Papa Francesco sullo stesso piano di Giovanni Paolo I,cioe' un Papa del cui Pontificato la Madonna non tiene conto nel suo calcolo,tanto nel farlo rimane sul piano soggettivo,come del resto sul piano soggettivo rimane credere o non credere a molte Apparizioni mariane.Sappiamo che non e' la prima volta che la Chiesa attraversa periodi di confusione.Anche li' la Storia sara' scritta dai vincitori,e noi crediamo che per la Chiesa i vincitori saranno sempre Gesu' Cristo e lo Spirito Santo col Padre.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Avere dubbi sul Papa(Francesco) se sia legittimo o meno, se sia eretico o meno, se diffonda eresie, errori o meno, è pacifico. Avevo scritto però all'anonimo che di dubbi non ne esprimeva, ma certezze che Franciscus non lo sia. Per il resto accetto quanto detto da entrambi. In effetti la frase "siamo tutti figli di Dio" è entrata nella terminologia comune da quando ho memoria, per cui mi ha fuorviato

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ma certezze che Franciscus non sia Papa

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si',infatti col Battesimo diventiamo sacerdote,profeta e re,nel senso che spiega il Catechismo.Profeti non straordinari,non chiamati in modo speciale, ma ordinari,coi 7 doni dello Spirito Santo.Anche per poter decidere per noi stessi e per altri.Allora vi propongo un gioco del profeta:se l'ecumenismo diventa un idolo,puo'portare alla perdita della grazia santificante,perche' manca contro il primo comandamento e offuscare quella di stato(ordine,matrimonio,etc).I motivi possono essere molti,e anche contenere attenuanti,non interessa ora),ma certo c'e seduzione,e/o scoraggiamento davanti alla tragicita' della storia e del mondo.Ambizione, presunzione, passioni umane ,etc etc.Un idolatra abile puo' andare molto avanti,e a un certo punto rischia di idolatrare anche se' stesso e peggiorare ulteriormente:infatti se a volte il successo fa male a chi e' in grazia, figuriamoci a chi e' in grazia dubbia.Che dobbiamo sentire in cuore di dover fare noi "profeti"?Anche per il suo bene?Ecco perche' non mi dispiace che molti tengano sotto tiro Papa Francesco e non solo lui.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ dott. G.I. ,

Esemplare e lucido commento.

Pur scusandomi nel definire "commento" un ragionamento degno di una attenzione meritevole di uscire dai confini, seppur ottimi, di questo blog.

Due cose però mi colpiscono delle parole del dott. G.I. una è cito: " Mi rendo conto che, in un clima di politically correct, affermare che «non tutti sono figli di Dio» significa attirare su di sé l’ira di molti. Eppure la verità cattolica va annunciata senza timori."

L'annuncio della verità cattolica è purtroppo, oggi, quasi un "martirio" sociale.
Troppi hanno paura a "confermarsi" nello spirito cattolico per paura di non essere accettati dal "mondo".
E se lo posso capire nell'uomo medio a cui riconosco non è richiesta nessuna "particolare santità", ciò è inammissibile per chi ha fatto voto eterno di servire Cristo offrendogli la sua vita terrena indossando l'abito sacerdotale.
Se poi chi "manca" a questo voto si trova addirittura ai vertici della nostra amata Chiesa, la cosa assume il tratto di una nefandezza insopportabile.

La mancanza di chiarezza provoca divisione, sconcerto e smarrimento e a Pietro viene chiesta, invece, unità e saldezza nel confermare i fratelli nella Fede.
Ogni piccolo passo o ogni piccola parola DEVE essere una millenaria conferma delle parole di Nostro Signore !!!

Che Bergoglio sia Papa o no non è il "problema", per me lo è, ma questo è il vero problema.
Io lo accetto come Papa, ma non come segretario dell'ONU.
E che lo accetti io serve a ben poco ….. è Bergoglio che deve accettare di Esserlo !!
Anzi più che accettarlo dovrebbe Ricordarlo !!!
Ma questo, fortunatamente, non è un mio "problema" …… ma esclusivamente Suo.
Sarà Lui a dover rendere conto del suo operato davanti all'Altissimo.
Il Re dei Re in una struggente preghiera al Padre ebbe a dire: " Quand'ero con loro, io conservavo nel tuo nome coloro che mi hai dato e li ho custoditi; nessuno di loro è andato perduto, tranne il figlio della perdizione, perché si adempisse la Scrittura. " Giovanni Cap. 17,12
Rileggetelo tutto …… ogni volta che lo faccio la commozione per tali sante parole diviene balsamo anche di fronte ai peggiori problemi.

Egli non ne ha PERSO ALCUNO !!!!!

La seconda cosa che mi ha colpito delle parole del dott. G.I. è la perfetta definizione sull'"essere o no " figli di Dio.

Beh! Non la tirerò per le lunghe ……. più volte o ricordato nei commenti il senso vero che io attribuisco a "Pro Multis".

Un caro saluto al dott. G.I. che ringrazio nuovamente per il suo encomiabile "commento"

VNV

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

* Ho ricordato nei commenti ……..

Mannaggia alla fretta 😀

VNV

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se Papa Bergoglio diffonde eresie quanto durerà questa situazione prima che qualche Cardinale lo corregga pubblicamente?
La questione sui 5 dubia si è impantanata, poiche il Papa non ha risposto alle domande fattegli.
Di questo passo se nessun Cardinale esce fuori del tutto allo scoperto Bergoglio potrebbe continuare con la sua linea di veduta sincretica fino alla morte o alle dimissioni, perchè stanco come BXVI, che ha dato un possibile inizio ad un nuovo corso con la sua rinuncia.
A parer mio doveva accadere prima o poi che un Papa andasse a diffondere errori dottrinali in modo così ampio, altrimenti tutte le profezie che conosciamo su una falsa chiesa a Roma non si dovrebbero mai compire. La falsa chiesa a Roma è ormai in fase avanzata di costruzione, poichè Cardinali massoni ce ne sono nella Curia, modernisti, propinatori di eresie ecc, però questo non significa necessariamente che Papa Bergoglio morirà eretico, sarà dichiarato antipapa o altro. Può sempre ravvedersi dei suoi errori, anche se poco probabile. Altri dicono addirittura sia il falso profeta, cosa che non ritengo assolutamente per tutta una serie di ragioni. Non sono questi i tempi dell'anticristo e del falso profeta, questa è la Fine dei tempi che è un'altra cosa, e che precede il tempo di pace breve.

Se nessuno fermerà Bergoglio e questi continua il suo pontificato per qualche altro anno in questo modo, nessun Cardinale potrà dirsi non colpevole di quanto sta accadendo, neanche quelli che hanno proposto i 5 dubia, che è una correzione fraterna, una richiesta di chiarimenti al Papa, ma non una correzione pubblica.
Quindi vorrà dire che o c'è comunanza di vedute col Papa o paura di dire quello che si pensa aderentemente alla ns dottrina, accettando tutte le conseguenze sulla propria pelle per tale esposizione. Se le cose perdureranno in questa direzione accettiamo pure che è Dio con la sua prescienza che voleva un Papa seminatore di errori, e che venisse non sufficientemente corretto per tempo, perchè divenissero ancora più manifesti( a chi vuol vedere, gli altri continueranno a non farlo neanche questa volta) i tanti orrori nella Chiesa(pedofilia, omosessualità, massoneria) ed eresie moderniste e misericordiste e un falso ecumenismo ossia sincretico. Per cui bisogna accettare la volontà di Dio, e allo stesso tempo continuare a considerare Franciscus Papa, perchè è nostro dovere farlo, finchè lo è ufficialmente, anche se in errore. Si giudicherà l'errore non l'errante anche fosse Papa.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"che Dio voleva" nel senso che vuole permettere.
Di certo Dio non vuole il male ma lo permette, lascia che avvenga, per trarvi poi un maggior bene

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ti ringrazio VNV. Purtroppo è come dici.

"Troppi hanno paura a "confermarsi" nello spirito cattolico per paura di non essere accettati dal "mondo". E se lo posso capire nell'uomo medio a cui riconosco non è richiesta nessuna "particolare santità", ciò è inammissibile per chi ha fatto voto eterno di servire Cristo offrendogli la sua vita terrena indossando l'abito sacerdotale." (VNV)

La Madonna si lamenta proprio di questo con Teresa Musco.

"… il Papa non oserà parlare del segreto, perché è spaventoso.
Figlia Mia, offri tutto quello che ti capita di soffrire per i sacerdoti, perché non capiscono più quale sia la volontà di Dio. Quei POCHISSIMI che sono rimasti fedeli a Me, hanno tanta PAURA DI ESPORSI, e così continueranno a vivere fin quando Mio Figlio deciderà. La Mia Casa sta percorrendo un brutto momento: quelli che vi comandano si avviano verso le tenebre, perché la comodità che hanno è tanta… danno troppo retta alla carne, e mettono a tacere lo spirito. Io ti raccomando, figlia, prega per loro…" (3 gennaio 1951)
https://gloria.tv/photo/HPnfdbikVWiS1pAcGN6cTWHQV

I pochi rimasti fedeli hanno paura di esporsi e continueranno a vivere così fin quando Dio vorrà. Nel frattempo, i nemici costruiscono il loro trionfo (effimero). Non dobbiamo aspettarci alcuna mossa da cardinali e vescovi.
Siamo come sotto un incantesimo. Assistiamo al trionfo di Satana e dei suoi seguaci che diventa ogni giorno più completo e non siamo in grado di fare nulla. Non illudiamoci: i nemici trionferanno su tutto e realizzeranno i loro piani. Purtroppo vinceranno, anche se sarà per poco tempo.
Le profezie lo dicono chiaramente.

Mettiamoci bene in mente che ci aspettano le "più grandi prove e persecuzioni" causate da un "uomo iniquo" (così è definito nei messaggi a don Gobbi) che siederà sul trono di Pietro, perseguiterà i veri fedeli e abolirà l'Eucaristia. Questo è il terzo segreto. Una profezia tanto sconvolgente che è stata ritenuta non credibile dai Papi che l'hanno letta e non degna di essere divulgata. Noi però ne stiamo vedendo la realizzazione, a piccoli passi.

La profezia a don Gobbi è chiara e non è condizionata:

“Il mio terzo segreto, che Io qui ho rivelato ai tre bambini a cui sono apparsa e che finora non vi è stato ancora svelato, sarà reso palese a tutti dallo stesso svolgersi degli avvenimenti. La Chiesa conoscerà l’ora della sua più grande apostasia, L’UOMO INIQUO SI INTRODURRÀ AL SUO INTERNO e siederà nel Tempio stesso di Dio, mentre il piccolo resto che rimarrà fedele sarà sottoposto alle più grandi prove e persecuzioni. L’umanità vivrà il momento del suo grande castigo…” (13/05/1980, a Fatima)

“La mia Chiesa sarà scossa dal vento impetuoso dell’apostasia e dell’incredulità, mentre colui che si oppone a Cristo entrerà nel suo interno, portando così a compimento l’abominio della desolazione, che vi è stata predetta dalla Divina Scrittura.” (13/03/1993, a Fatima)

“Nello stesso luogo dove sono apparsa, voglio manifestare a voi il mio segreto. Il mio segreto riguarda la Chiesa. Nella Chiesa sarà portata a termine la grande apostasia, che si diffonderà in tutto il mondo; lo scisma verrà compiuto nel generale allontanamento dal Vangelo e dalla vera fede. In essa entrerà l’uomo iniquo, che si oppone a Cristo e che porterà al suo interno l’abominio della desolazione, dando così compimento all’orribile sacrilegio, di cui ha parlato il profeta Daniele (Mt. 24,15)." (11/03/1995, a Fatima)

https://gloria.tv/article/mRjomRXQ2Jzu3mhJbv8Wg49eb

Il punto è questo: è Bergoglio quest'"uomo iniquo"?

Io credo che non sia lui, ma qualcuno che s'imporrà dopo di lui, un anticristo.

Una cosa è certa: colui che compirà l'"orribile sacrilegio" (abolizione dell'Eucaristia), quello sarà l'uomo iniquo.
Se Bergoglio facesse una cosa simile (anche attraverso forme camuffate come l'intercomunione o simili), sarebbe lui l'uomo iniquo profetizzato. Senza dubbio.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'abolizione vera e propria dell'Eucaristia dovrebbe avvenire con l'anticristo finale che dirà di essere il Messia, per cui, avendo l'appoggio della bestia della terra, un antipapa probabilmente o cmq un importante personaggio religioso, e che farà adorare l'anticristo, verrebbe meno il motivo di consacrare le specie eucaristiche durante la Messa se il Cristo è vivo e non già morto in sacrificio.
Da cui ci sarebbe da attendersi che l'abolizione dell'Eucaristia per questi tempi in cui Satana è sciolto dalle catene(Fine dei tempi) dipenda di fatto dalla modifica della formula della consacrazione delle specie eucaristiche, in modo tale da rendere invalida,anche se non ufficialmente, la Messa e non avvenga la Transustanziazione. Quindi potrebbe benissimo essere per questi tempi che ci sia "solo" l'accordo con le chiese protestanti per l'intercomunione, annullando, sulla scia dei riti protestanti, il memoriale del sacrificio estremo di Cristo.
Per me sarà un antipapa che verrà dopo Bergoglio a fare questo, e non necessariamente subito dopo Bergoglio. Certo però Bergoglio stà già preparandogli la strada con l'occhio che ammicca al mondo protestante, oltre che alle altre religioni in nome di una pace universale solo umana, perchè senza Cristo.
Però quanta consapevolezza Bergoglio abbia di quello che sta facendo non potrei di certo sapere, ritengo che in buona o almeno in una certa parte dipenda da confusione, ideologie che gli si sono compenetrate nel tempo e poca conoscenza o erronea della Dottrina.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ dott. G.I. ,

" Siamo come sotto un incantesimo. "

E' proprio così.

Queste cinque semplici parole assumono una Forza stupefacente nel condensare "tutto" quello a cui, purtroppo, stiamo assistendo.

Squarciano, pur nella loro tremenda semplicità, il velo su miriadi di congetture ed elucubrazioni che portiamo avanti da molto tempo. E non solo noi.

Non si può spiegare altrimenti, la cappa di lassismo con cui viviamo questi tempi finali.

Ma ancor di più sconvolgente è, a mio umile parere, questa parte del messaggio :

" Nella Chiesa sarà portata a termine la grande apostasia, che si diffonderà in tutto il mondo; lo scisma verrà compiuto nel GENERALE ALLONTANAMENTO dal Vangelo e dalla vera fede. "

Profeticamente si è sempre dato al significato di Scisma quello più classico e direi canonico, ovvero un atto formale che divide la comunità dei fedeli.

Un Atto formale.

Leggendo il messaggio, se correttamente da me interpretato, questo avverrebbe in modo Informale, o meglio non come Atto pubblico e riconosciuto, bensì come causa di divisione e quindi di Allontanamento dal Vangelo e dalla Vera Fede.

Lo scisma avviene nei fondamenti, anzi peggio, nei "cuori" dei fedeli attraverso una sapiente e costruita, ad arte, opera di Caos.

"Fuori" rimane tutto com'è ……….

La "forma" rimane e può dunque "accogliere" il mondo, con tutte le sue contraddizioni e relativistiche immoralità.
Tali immoralità sarebbero chiare solo ai pochi confermati nella Fede, invece i nuovi adepti della "chiesa in uscita" troverebbero arcaiche certe forme "retrograde" di adorazione del Cristo e dalla sua unica e sola Verità.

Ripeto uno Scisma !! Sì, non formale, ma tale nella "sostanza".

E se non fosse di una tragicità incommensurabile si potrebbe quasi definirlo un capolavoro di "occultamento" o per dirla con un termine russo che rende magnificamente il concetto, una Maskirovka.

E forse, ahimè, è già in corso …….

VNV

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi.(13 ottobre 1973 )

Dal summenzionato messaggio dato ad Akita sembrerebbe che invece ci sarà una vera contrapposizione in futuro tra vescovi e vescovi e tra cardinali, uno scisma formale.
Magari non durante questo pontificato ma durante UN prossimo.
Non ci sarà forse neppure nessuna correzione formale per Bergoglio, ma la contrapposizione pubblica e formale tra tradizionalisti e modernisti , la divisione tra alti prelati potrebbe accadere quando i danni già sono avvenuti, quando gli errori dottrinali e pastorali già si saranno diffusi ampiamente e sedimentati nella Chiesa e tra i fedeli e saranno troppo difficili da estirpare.
Se per il momento, per paura di prendere posizione in pubblico e formalmente, i Cardinali non correggono il Papa, questo potrebbe però non accadere in futuro, stando al messaggio di Akita, forse con un altro Papa, quindi tardivamente, quando i buoi già saranno scappati dalla stalla.

Ad Anguera poi si parla proprio di scisma in 2 messaggi, anche se non fanno capire se si tratterà di una divisione formale tra ecclesiastici o consisterà nell'apostasia collettiva/ eresie collettive persino in Vaticano per allontanamento dalla dottrina di sempre della Chiesa cattolica, come farebbe intendere il messaggio dato a don Gobbi riportato dal dott. G.I.

Li riporto i 2 messaggi di Anguera come elemento di discussione:

3.014 – 24/06/2008
Cari figli, la rivolta di molti consacrati causerà grande sofferenza alla Chiesa. Una piaga si aprirà nel cuore della Chiesa a causa del grande scisma. L’azione del demonio porterà molti consacrati ad allontanarsi dalla verità.

3.195 – 1 agosto 2009
Uno scisma farà vacillare la fede degli uomini. Amate la verità e non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Torno brevemente a Madre Nieves e alla lista di san Malachia, per aggiungere alcune cose.

Nell'interpretazione della lista, come scrissi in un lontano commento, io seguo il padre Juan Manuel Igartúa, studioso di Garabandal e il suo libro "El Enigma de la Profecia de S. Malaquias Sobre los Papas".
https://www.amazon.com/Enigma-Profecia-Malaquias-Sobre-Spanish/dp/8470022024

Secondo questo studio, la disposizione tipografica originale del "Lignum vitae" (il libro dove fu pubblicata per la prima volta la profezia nel 1595), mostra i singoli motti sempre separati da un punto e da un accapo. Sicché, dopo Gloria olivae ci sarebbero due motti e non uno solo.

Per chiarezza visuale, osservando gli ultimi 6 motti:

108. Flos florum. (= Paolo VI)
109. De medietate lunae. (= GPI)
110. De Laboris solis. (= GPII)
111. Gloria olivae. (= BXVI)
112. In persecutione. extrema S.R.E. sedebit. (= Francesco?)
113. Petrus Romanus… (???)

Questa disposizione tipografica è chiaramente visibile nel testo originale del 1595 (pag 311), anche se non si ha la certezza se quella strana sistemazione delle parole sia dovuta ad una precisa volontà dell'editore o alla mancanza di spazio o ad altro motivo.

Il testo originale è stampato con questo allineamento:
https://books.google.it/books?id=AhkR3M8Q3AUC&pg=311&lpg=#v=onepage&q&f=false

De labore solis.
Gloria olivae.
In psecutione. extre-
__ma S.R.E sedebit.
Petrus Romanus, qui
__pascet oves in mul-
__tis tribulationibus:
__quibus transactis ci-
__vitas septicollis di-
__rueter, & Iudex tre
__medus iudicabit po
__pulum suum. Finis.

"Petrus Romanus" anziché essere allineato con la sillaba "-ma" di "extre-ma", è allineato con "In psecutione".
Se fosse un unico paragrafo dovrebbe essere stampato così, più rientrato:

De labore solis.
Gloria olivae.
In psecutione. extre-
___ma S.R.E sedebit.
___Petrus Romanus, qui
___pascet oves in mul-
___tis tribulationibus:
___quibus transactis ci-
___vitas septicollis di-
___rueter, & Iudex tre
___medus iudicabit po
___pulum suum. Finis.

Allora si capirebbe benissimo che da “In persecutione” fino a “Finis” è un unico paragrafo.

Dunque, il motto:
«Nella persecuzione ultima della Santa Romana Chiesa regnerà (siederà).»,
potrebbe indicare un papa specifico, distinto dal seguente "Petrus Romanus".

Per 3 motivi principali:

1) perché il motto termina con un punto fermo ("sedebit.");
2) perché dopo il punto c'è un accapo (nuova riga, a capo, nuovo motto).
3) il rientro: il "-ma" della parola "extre-ma" è spostato più a destra e indica un paragrafo diverso da quello con "Petrus".

Quella sporgenza che dà RILIEVO alla parola "Petrus Romanus", sembra indicare che sia un motto, distinto dal motto "In persecutione.".

Ebbene, questa ipotesi interpretativa, che trova origine nella disposizione tipografica del libro stampato nel 1595, si è scoperto non essere una semplice suggestione di noi lettori moderni, non avvezzi a leggere quelle prime edizioni cinquecentine.

In una successiva edizione del 1598, realizzata appena tre anni dopo dal padre Roberto Rusca cistercense, che ripubblica la lista, gli ultimi due motti SONO ANCORA PRESENTATI COME CHIARAMENTE DISTINTI, sebbene il libro sia stampato con un'altra composizione tipografica. Quindi, potrebbe non essere una semplice impressione o suggestione del lettore moderno, ma una vera separazione tra due paragrafi diversi.

Come si sarebbe verificato l'accorpamento?
Semplice. Quei pochissimi che hanno potuto consultare il testo originale del “Lignum vitae” del 1595, hanno ricopiato unendo i due paragrafi, che si prestavano benissimo ad una fusione logica. Gli altri hanno seguito ciecamente, senza alcuna verifica.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho trovato il testo del padre Rusca:
Breve compendio di alcuni huomini illustri per dignita, santita, et dottrina Cisterciensi, pag 13.
https://books.google.it/books?id=Qgp0WkEwbsQC&pg=PA13&lpg=#v=onepage&q&f=false

Come chiunque può vedere, il padre Rusca nel 1598 ripubblica e legge il testo come due paragrafi distinti. Pur essendoci molto spazio dopo "sedebit." per stamparvi accanto la parola "Petrus…", egli lascia il punto (come c'era nell'edizione del 1595) e va a capo, indicando chiaramente che si tratta di un nuovo motto.

Detto in altri termini, dopo il motto "Gloria olivae", ci sarebbero due motti, secondo il padre Juan Manuel Igartúa:

112. In persecutione. extrema S.R.E. sedebit.
113. Petrus Romanus, qui pascet oves in multis tribulationibus…

Ma al di là della possibilità di questa interpretazione, volevo aggiungere una riflessione su "Petrus Romanus".

Secondo molti (es. Gaeta, Socci e molti blogger) Petrus Romanus potrebbe essere papa Francesco.

"Pietro il romano pascerà le pecorelle tra molte tribolazioni: passate le quali, la città dai sette colli sarà distrutta, ed il temibile Giudice giudicherà il suo popolo. Fine."

Innanzitutto, diciamo che Petrus Romanus non può essere né un gruppo di papi, né un antipapa.

Petrus Romanus è un vero papa, SINGOLO, Buon Pastore, che subisce le persecuzioni fino alla fine e guida il gregge tra molte tribolazioni ("pascet oves in multis tribulationibus", PASCERÀ IL GREGGE fra molte tribolazioni). Pascere il gregge di Cristo non è l'azione di un antipapa, ma di un vero papa (perseguitato e martire). Un antipapa NON PASCE il gregge, ma lo disperde, come si dice anche ad Anguera ("Il Vero Successore di Pietro ha la missione di curare il gregge e non disperderlo." 4491).

Ma il particolare più importante che emerge dalla profezia è che egli, tra tutte le tribolazioni che subirà, vedrà anche la distruzione di Roma. Questo indizio lo troviamo in molte altre profezie (es. don Bosco, ecc.) ed è prezioso.

Un messaggio dato a Catalina Rivas (Bolivia), stigmatizzata, richiama direttamente il Petrus Romanus di Malachia.
Dice che il Papa vedrà la distruzione di Roma e del Vaticano, calpestato e depredato, e soffrirà molto. Dalle sue labbra uscirà un anatema contro coloro che si uniranno alla Bestia, “il figlio delle Tenebre”.

Ecco il messaggio:

Gesù: "Il mio Regno è molto più vicino di quanto si possa immaginare. Ma prima gli uomini si distruggeranno tra di loro per questa sfrenata ambizione per il potere, le richezze e il dominio. L'uomo ha dimenticato la mia Legge e cammina lungo la strada della sua imminente rovina.
Il mio regno verrà impiantato in coloro che, mantenendo pulito il cuore e lo spirito, hanno saputo fare di ciò che li circonda, un altare dove regna la mia immagine.
Il Papa vedrà la distruzione di Roma e del Vaticano, calpestato e depredato, e soffrirà come Padre della Cristianità. Dalle sue labbra uscirà un anatema contro coloro che, dimenticando la loro Fede, si uniranno alla Bestia.
Le esperienze che patirà, e quello che vedrà, gli faranno sollevare le braccia in atto di supplica e lo faranno inginocchiare domandando perdono. …" (14 gennaio 1996)
https://profezie3m.altervista.org/ptm_mess_rivas.htm

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In originale:

"Mi Reinado está mucho más cerca de lo que se pueden imaginar. Pero antes, los hombres van a destrozarse entre sí, por esa desmedida ambición de poderío, riquezas y dominio. El hombre ha olvidado Mi Ley y marcha en carrera desenfrenada a su inminente ruina.
Mi Reino se va a implantar en aquellos que manteniendo limpio el corazón y espíritu, supieron hacer de cuanto les rodea un altar en donde impera Mi imagen.
El Papa verá la destrucción de Roma y del Vaticano, hollado y saqueado y sufrirá como Padre de la Cristiandad. De sus labios brotará un anatema contra los que, olvidando su fe, se unirán a la Bestia. Las experiencias que va a sufrir, lo que va a ver, lo harán levantar los brazos para suplicar y arrodillarse, demandando el perdón. …"
https://www.diosjesustehabla.com/CatalinaRivas/CruzadaAmor/3_CA.htm

Il Papa descritto in questo messaggio è il Petrus Romanus!

Confrontandolo, ricaviamo:

1) che il Petrus Romanus sarà un SINGOLO Papa e non un gruppo di papi;

2) che sarà un VERO Papa (non un antipapa, come dicono alcuni), perché soffrirà molto, traghettando la Chiesa tra molte tribolazioni fino al Castigo o Giudizio ("…ed il temibile Giudice giudicherà il suo popolo.");

3) che mentre lui sarà tribolato e perseguitato, contemporaneamente a lui, nella Chiesa, sarà presente ed agirà, trionfante, la Bestia, cioè il "figlio delle tenebre";

4) che egli lancerà un anatema contro tutti i sedicenti cattolici che, "DIMENTICANDO LA LORO FEDE" ("olvidando su Fe"), si uniranno alla Bestia (= grande apostasia). Quest'ultimo particolare è molto importante, perché ci dice che questo Papa tribolato sarà un intrepido difensore dell'unica e vera Fede di sempre.

Qualcuno ce lo vede Bergoglio a lanciare un anatema in difesa della vera Fede?
Sarebbe più facile che lo lanci contro quelli che mantengono la vera Fede e la Tradizione.
Per come agisce e parla, sembra che vada a braccetto con la Bestia!
Dunque, Bergoglio non può mai essere il Petrus Romanus.
Nella migliore delle ipotesi (a voler essere generosi), potrebbe essere il Papa "In persecutione.".
Se ciò fosse vero (cioè l'interpretazione dei due paragrafi distinti), il Petrus Romanus verrebbe immediatamente dopo di lui.

Ecco che se Socci, Gaeta & co. conoscessero questo messaggio a Catalina Rivas, non scriverebbero, neanche per ipotesi, di un Bergoglio-Petrus Romanus.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Molto utile l'ulteriore indicazione che In persecutione extrema S.R.E. sedebit sia un Papa distinto da Petrus Romanus. Adesso rimangono pochi dubbi che dopo Gloria olivae ci siano soli 2 Papi validamente eletti. Per cui se Bergoglio fosse quello di cui al paragrafo In persecutione extrema……. ci sarebbe solo un altro Papa valido dopo di lui.
Rimane però l'enigma di questo pontificato con la compresenza del Papa emerito Ratzinger, sopratutto se Papa Francesco si dimettesse o morisse prima di BXVI, e cioè se il suo pontificato sia da ricomprendere nella lista di Malachia con il motto Gloria olivae, quindi insieme a Ratzinger, o con il successivo.

Dott. G.I. la bestia di cui parla quel messaggio di Catalina Rivas dovrebbe essere un precursore dell'anticristo o un antipapa, probabilmente, poichè non dovrebbe essere questo il tempo delle 2 bestie dell'Apocalisse. Come detto più volte, analizzando varie profezie in merito, come la Salette, che dà un ordine cronologico di tutti gli eventi futuri prima del tempo di pace lungo( c.d. mille anni). Cosa ne pensa?
Saluti

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Proseguendo nello stesso discorso di Domenico, Dott. G.I. cosa ne pensi delle apparizioni DELLA MADRE DI DIO IN VENEZUELA Maracaibo, dove si afferma che negli anni 90 l'anticristo è già vivente, e che apparirà nella nostra generazione, stabilendo una scaletta differente degli eventi a quella classica che conosciamo ?

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il termine apocalittico "Bestia" (o "fiera"), a differenza del suo sinonimo "animale", la cui radice è la medesima di "anima", rimanda al sub-umano nel suo lato bruto, selvaggio e feroce. Descrive un mostro spirituale che ha quasi nulla di umano, se non l'apparenza.

La "Bestia" di cui si parla nei messaggi a Catalina Rivas è esattamente l'"uomo iniquo" dei messaggi a don Gobbi, UN anticristo.
Io credo che si tratti di un anticristo con tutti i crismi, anche quello di operare prodigi, ma un precursore.

Che i messaggi di Maracaibo ci dicano che questo anticristo sia già vivente (e ciò i due veggenti lo dicevano già nel 1995) non deve meravigliare perché, visti i tempi ravvicinati, non può che essere così. È vivo e aspetta solo di MANIFESTARSI al mondo.
E quando dico "manifestazione", intendo dire che ci sarà un giorno preciso in cui si dichiarerà pubblicamente quale Figlio di Dio.
Che la Madonna lo chiami "l'anticristo" è perché sarà realmente uno che si oppone a Cristo (anti = contro), "un falso messia".
Un falso messia è un qualsiasi uomo che unito spiritualmente all'Anticristo-spirito, crederà (e vorrà far credere) di essere veramente il Figlio di Dio.

2.554 – 26.07.2005
“Cari figli, dovrete soffrire a causa della vostra fede. Colui che si oppone a Cristo SI MANIFESTERÀ e condurrà all’errore un grande numero dei miei poveri figli. State attenti. È UN FALSO MESSIA. Riuscirà a sedurre anche molti consacrati.”

Se confrontiamo questo messaggio con quello che sopra ho citato di don Gobbi:

"Nella Chiesa sarà portata a termine la grande apostasia, che si diffonderà in tutto il mondo; lo scisma verrà compiuto nel generale allontanamento dal Vangelo e dalla vera fede. In essa entrerà L’UOMO INIQUO, CHE SI OPPONE A CRISTO e che porterà al suo interno l’abominio della desolazione, dando così compimento all’orribile sacrilegio, di cui ha parlato il profeta Daniele (Mt. 24,15)." (11/03/1995, a Fatima)

capiamo bene che l'uomo iniquo è proprio "colui che si oppone a Cristo", l'anti-cristo.

Questo "figlio delle tenebre" dovrebbe agire nel mondo e dal mondo (non è un ecclesiastico in senso stretto), ma riuscirà ad entrare anche nella Chiesa per diffondere le sue eresie e per realizzare l'"orribile sacrilegio".

Infatti, i due veggenti di Maracaibo dicono che "regnerà in un governo internazionale", sotto l'egida dell'ONU.
Emergerà dopo la fine della terza guerra mondiale, dopo immani distruzioni, comparendo sulla scena della politica internazionale come uomo di pace mondiale.
Secondi i due veggenti sarà "un falso profeta", "una falsa luce", operatore di prodigi, e sarà visto dalle masse come il nuovo Messia.

Sì, se vuoi la mia opinione, per me è vivente.
Sulle apparizioni di Maracaibo, ho letto il libro con i messaggi (eccellente) e non c'è nulla di contrario alla Fede cattolica. Anzi, sono ben degni di fede (umana).

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La cronologia di Maracaibo, che già postai in un commento, a detta degli stessi veggenti, arriva fino ai tre giorni di tenebre.
La ripropongo:

1) iniziale persecuzione alla Chiesa cattolica e al Papa;
2) terza guerra mondiale rapidissima (che i due veggenti dicono provocherà più vittime delle due guerre precedenti e sarà originata “da una guerra nera” che avrà luogo fra una nazione araba e Israele);
3) catastrofi naturali, distruzioni, contaminazioni, malattie e conseguenze varie in rapido susseguirsi;
(qui non mettono alcun periodo di pace intermedio, ma dicono che in brevissimo tempo emerge un anticristo. Forse proprio questa guerra contro Israele lo farà affermare come pacificatore. Dicono anche che i cataclismi seguenti alla guerra succederanno "in tempi molto ravvicinati, tanto che l’uomo non avrà neanche il tempo di riprendere fiato".)
4) regno mondiale di un anticristo per breve tempo (i veggenti parlano sempre di “un” anticristo);
5) Grande Castigo dei tre giorni di tenebre: fine del regno mondiale di questo anticristo;
6) Trionfo del C.I. e periodo di pace.

Come conciliare questa cronologia con altre che trattano del GM?
Secondo me – ammettendo che sia vera – in un solo modo.
Da tutti i messaggi, sappiamo che il GM viene DOPO i tre giorni di tenebre. La cronologia di Maracaibo si ferma prima. Non trovo altro modo per conciliare questa cronologia (che non tratta del GM) con altre (che ne trattano).

http://www.donleonardomariapompei.it/phocadownload/MessaggiMariani/8.%20Maracaibo.%20Avvertimenti%20e%20predizioni.%20I%20tre%20giorni%20di%20buio.pdf

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

la scaletta degli eventi descritta dai veggenti di Maracaibo differisce quindi
rispetto a quella classica per una piccolissima pausa dopo la 3à guerra mondiale e le catastrofi naturali, dopo la quale prenderà il governo del Mondo UN anticristo, ma il governo mondiale finirebbe in breve tempo per la pioggia di fuoco dal cielo.
E' una ipotesi da tenere in considerazione, e differisce dalla scaletta classica quasi in nulla, non crea nessuna frattura con le altre profezie esaminate.L'unica a rimanere fuori dal coro è solo Anguera, ma forse dipende solo dal fatto che alcuni suoi messaggi non sono sufficientemente chiari,o sono difficili da interpretare, tanto da far intendere a prima vista che non c'è nessun periodo di pace (breve, cioè non lungo) dopo il Grande castigo, ma il c.d. millennio di pace dell'Apoclisse di San Giovanni, richiamato apparentemente ad Anguera dalla dicitura "il trionfo definitivo del C.I. di Maria"
Per il resto grazie delle spiegazioni

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dott.G.I. e Domenico non riuscite a conciliare le profezie perché l anticristo e il GM sono contemporanei.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

nessuno può essere sicuri su queste cose al 100%, quindi potrebbe essere come dici, anonimo, l'uscio và lasciato aperto anche a questa possibilità, che non contrasta affatto le Sacre Scritture, anzi sarebbe l'ipotesi più semplice da considerare alla luce di esse.
Però ci sono molte profezie date privatamente e alcune riconosciute dalla Chiesa in tutto o in parte che fanno capire che ci saranno 2 fasi distinte, o che comunque nella prima fase(La Fine dei tempi) per la quale arrivano a descrivere i futuri eventi non si parla dell'anticristo finale, ma solo del Gm al limite o neppure del Gm.

Il Gm è vivente, stando alle varie fonti profetiche, ci siamo coi tempi, ma l'anticristo non lo puoi dire, lo potresti fare solo per un suo precursore in questi tempi. Per esserci l'Anticristo finale dovrebbe manifestarsi nei prossimi anni un tizio che dice di essere il Messia e che venga ritenuto tale dagli Ebrei e dal Vaticano contemporaneamente, mentre sembra, dalle varie profezie, che solo la celebrazione eucaristica sarà resa invalida, perchè avverrà con una formulazione non corretta, non seguendo cioè le parole di Gesù nel Cenacolo, e ci sarà un persecutore dei cristiani in Italia, a Roma, ma un islamico, Archel de la Torre, non un ebreo.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

No,l Anticristo è tuttora vivente ed è pronto a manifestarsi al mondo.Sono assolutamente certo di questo,lo vedrai con i tuoi occhi tra breve.

L'Anonimo delle 7:08

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le tue affermazioni sono frutto di sensazioni personali o hai riscontro con profezie o altre notizie ??

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Potrei raccontarti tutta la mia vita ma tanto non mi crederesti…sono assolutamente certo che l anticristo è presente adesso e si manifesterà tra breve per le mie esperienze personali,per le profezie e per altre notizie…ma soprattutto per le mie esperienze.
Abbi fede e lo vedrai anche te…
L Apocalisse è alle porte e l Anticristo è pronto a manifestarsi in pompa magna.

L'Anonimo delle 7:08

Giancarlo Rossi
Giancarlo Rossi
5 anni fa

Come fai a dire che il metodo 1-5-5-5 <-> 5-5-5-1 di Ramotti NON è funzionante?
Io ho trovato col suo metodo cognomi come NIXON, FERMI, BERLUsconi, città di una
stessa nazione come (p/b)USANSEOUL; luoghi d'impatto di meteore contenenti aminoacidi extraterrestri come mURCHISON (Australia) (e dunque se la vita si diffonde così, con i Biofilm ipotizzati da Fred Hoyle, che formano interi strati geologici come il "Gunflint" del Minnesota… allora gli ET dovrebbero essere davvero diffusi da miliardi di anni). Con altri metodi derivati Kab-1566 ho trovato preannunciato un terribile terremoto per "LO AGELES" (al tempo dei 7 anni del capitolo 38 e 39 di Ezechiele). Ho trovato anche il lunghissimo nome: C. SCALIGERO !

Remox
Remox
5 anni fa

Ciao Giancarlo,
per me il metodo è imperfetto per due motivi (sebbene l'intuizione generale sia geniale).
Il primo motivo è che non soddisfa la soluzione del mistero delle profezie in prosa dove sono indicati "i luoghi, tempi ed il termine prefissato che gli uomini venuti successivamente, conosceranno".
Il secondo è che "la lettura" si presta a troppe soluzioni fra loro a volte anche contrastanti, almeno secondo me.
Se fosse veramente quello il metodo allora mancherebbe di qualcosa, forse il problema della punteggiatura che potrebbe modificare il testo base da sviluppare.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Cusa l’è sta roba 1-5-5-5 <-> 5-5-5-1 ? La formazione della Lazio contro la Roma? Non è possibile perché son troppi a quanto pare; non può far centro nello spazio perché oltre che orizzontale dovrebbe avere la componente verticale. Quid est? P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Con questa roba qua al massimo puoi giocare a battaglia navale!Noi aspettiamo non abbiamo fretta quando vuoi trovaci una cosa su Bergoglio

Avvoltoio
Avvoltoio
5 anni fa

"…Prima che la guerra esploda di nuovo, il cibo scarseggerà e sarà molto caro… La rivoluzione esploderà in Italia, quasi nello stesso momento che in Francia… Anche l’Inghilterra avrà molto da soffrire.

La rivoluzione si propagherà ad ogni città francese. Ci sarà una grande strage. Questa rivoluzione durerà solo pochi mesi ma sarà terribile; il sangue scorrerà dappertutto perché la malizia dei malvagi raggiungerà il suo culmine. Le vittime saranno innumerevoli. Parigi sembrerà un mattatoio… I malvagi saranno i padroni per un anno e qualche mese. In quei giorni, la Francia non riceverà alcun aiuto umano. Sarà sola e indifesa. A questo punto, il popolo francese si rivolgerà a Dio e implorerà i Sacri Cuori di Gesù e di Maria Immacolata. Esso [il popolo francese] alla fine riconoscerà che solo Lui [il Signore] può riportare la pace e la felicità…"

Profezia del XIX secolo, l’Estatica di Tours

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

"…Prima che la guerra esploda di nuovo, il cibo scarseggerà e sarà molto caro. Ci sarà poco lavoro per i lavoratori, e i padri sentiranno i loro figli piangere per la fame. Ci saranno terremoti e segni nel sole. Verso la fine, l’oscurità ricoprirà la Terra.

Quando tutti pensano che la pace sia assicurata, quando tutti meno se l’aspettano, il grande evento avrà inizio. La rivoluzione esploderà in Italia, quasi nello stesso momento che in Francia. Per un po’ di tempo la Chiesa sarà senza un Papa. Anche l’Inghilterra avrà molto da soffrire."

La prima parte nella versione integrale dà anche qualche informazione in più.

Ci sarà poco lavoro e cibo in Francia, ma anche in Italia pare di capire che saranno queste tra le cause della rivoluzione. Altre cause saranno sicuramente di tipo religioso o meglio antireligioso, con avversione alla Chiesa e ai pochi rimasti fedeli.
Il fatto che le rivoluzioni scoppino ravvicinate tra loro farebbe pensare che la crisi economica deflagri quasi contemporaneamente in Europa o comunque sia in mezz'Europa.
Questo è del tutto in linea con il probabile scoppio di una bolla finanziaria ad esempio a partire dall'Uk(indebolita dalla hard brexit?) o dall'Italia(iperindebitata e con economia debole) o dagli Usa(iperindebitata e con valuta forte chissà ancora per quanto tempo, dato l'isolazionismo di Trump, specie fosse rieletto), e con effetto domino in Europa e America. Staremo a vedere da dove inizierà, ma una volta scoppiata interamente e non solo parzialmente come nel 2008-2012, gli effetti saranno veloci e generalizzati nel mondo occidentale mediamente molto indebitato e con grandi stock di crediti deteriorati di fatto inesigibili.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

A Parigi esplode panetteria; foto dettagliate da:
https://colonelcassad.livejournal.com/4700751.html
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

CONFERME UFFICIALI DAGLI USA. VIGANÒ HA RAGIONE. WUERL SA DI MCCARRICK DAL 2004.

http://www.marcotosatti.com/2019/01/11/conferme-ufficiali-dagli-usa-vigano-ha-ragione-wuerl-sa-di-mccarrick-dal-2004/

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

un falso si alzerà e un altro arriverà ???

Bergoglio: si ritirerà o no? Interessante analisi di Alessandro Gnocchi.

https://cronicasdepapafrancisco.com/2019/01/11/bergoglio-si-ritirera-o-no-interessante-analisi-di-alessandro-gnocchi/

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La mia ipotesi invece è che se ciò dovesse avvenire non si tratterebbe di dimissioni "pacifiche" come quelle di Benedetto XVI ma molto più contrastate.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Notizia interessante:

Il Polo Nord magnetico migra dal Canada alla Siberia. L’esperto Ingv: “Possibile segno di una inversione dei poli”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/12/il-polo-nord-magnetico-migra-dal-canada-alla-siberia-lesperto-ingv-possibile-segno-di-una-futura-inversione-dei-poli/4892634/

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

infatti, l'avevo appena letta questa notizia. Se non sbaglio è uno dei possibili eventi preconizzati ad Anguera, oltre alla modifica dell'asse terrestre, ma quello dovrebbe accadere per il passaggio ravvicinato di un asteroide alla Terra

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un grosso asteroide o una cometa, meglio

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ecco i messaggi di Anguera, e sono piuttosto gravi.

n.2.744 – 10/10/2006
Cari figli, un improvviso spostamento dei poli porterà sofferenza alla terra del sole e nei suoi dintorni

2.696 – 20/06/2006
Cari figli, i poli permuteranno e la terra passerà per grandi trasformazioni. Tutti gli esseri viventi soffriranno

2.790 – 26.01.2007
Cari figli, l’umanità porterà una croce pesante. Lo spostamento dei poli cambierà la vita sulla Terra e i miei poveri figli vivranno momenti di angoscia. Arriverà il giorno in cui i sofisticati mezzi di comunicazione crolleranno. Gli uomini saranno sordi e ciechi.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

che i mezzi di comunicazione crollino in parte è una buona notizia per l'uso ossessivo che se ne fà, per la dipendenza, per i controlli occulti e fraudolenti a distanza delle persone. Per altro verso sarà un forte arretramento per la medicina, per il trasporto, per lo spostamento delle merci, per la scienza( anche se quest'ultima ultimamente fà più danni che altro)

Domenico
Domenico
5 anni fa

L'inversione dei poli magnetici leggo che potrebbe causare anche problemi alle centrali e alle linee elettriche, e diminuendo lo scudo magnetico terrestre favorirebbe il bombardamento della Terra da parte del vento solare, particelle radioattive ionizzate che agirebbero negativamente sulla vita di animali, piante e persone, come fanno capire i messaggi di Anguera più sopra.
In passato però la permutazione completa tra i poli magnetici ha richiesto meno di 1 secolo, che per i tempi geologici è niente ma per quelli umani sono molti.
Vediamo se questa volta la velocità di spostamento del polo nord magnetico sia maggiore che in altri episodi, altrimenti non ci saremmo dentro coi tempi……

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Anonymous12 gennaio 2019 00:57
“….Noi aspettiamo non abbiamo fretta quando vuoi trovaci una cosa su Bergoglio”. Con un largo giro di walzer ci arriverò:
https://thesaker.is/placing-the-usa-on-a-collapse-continuum-with-dmitry-orlov/
{La parola "catastrofe" ha diversi significati, ma nel suo significato originale in greco la parola significa "improvvisa recessione" (in greco katastrophē"ribaltamento, svolta improvvisa" da kata- "giù" +strophē "svolta"). …..Alcuni lettori potrebbero ricordare come Alexander Solzhenitsyn abbia ripetutamente dichiarato negli anni '80 di essere sicuro che il regime sovietico sarebbe crollato e che sarebbe tornato in Russia. ….. A questo punto è importante spiegare come si presenta esattamente un "collasso finale". Alcune persone sono sotto l'assunto molto sbagliato che una società o un paese crollati assomiglino a un mondo di Mad Max. Non è così. L'Ucraina è stata uno stato fallito già da diversi anni, ma esiste ancora sulla mappa. La gente vive lì, lavora, la maggior parte della gente ha ancora l'elettricità (anche se non 24 ore su 24, 7 giorni su 7), esiste un governo e, almeno ufficialmente, la legge e l'ordine vengono mantenuti. ….. Questo tipo di società crollata può andare avanti per anni, forse per decenni, ma è comunque in uno stato di collasso, poiché ha raggiunto tutte le 5 fasi del collasso come definito da Dmitry Orlov nel suo libro "The Five Stages of Collapse: Survivors 'Toolkit"dove menziona le seguenti 5 fasi del collasso:
• Fase 1: collasso finanziario. La fede nell’“ordinaria amministrazione” è persa.
• Fase 2: collasso commerciale. La fede nel “ci penserà il mercato” è persa.
• Fase 3: collasso politico. La fede nel “il governo si prenderà cura di te” è persa.
• Fase 4: collasso sociale. La fede nel “la tua gente si prenderà cura di te” è persa.
• Fase 5: collasso culturale. La fede nella “bontà dell’umanità” è persa}. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

(seguito) 1^Osservazione: Tutte e cinque le fasi sono state superate nel cosiddetto mondo occidentale, Italia compresa. Che ci siamo arrivati è fuor di dubbio; basta analizzare il comportamento della gente come è ben descritto nello stesso articolo: {La gente esiste come entità unica, sovrana, continua, e inclusiva o come un insieme di enclavi esclusive, potenzialmente in guerra tra loro, segregate per reddito, etnia, livello di istruzione, affiliazione politica e così via? Vedete molti muri, cancelli, posti di blocco, telecamere di sicurezza e cartelli “non oltrepassare”? La legge dello stato è applicata in modo uniforme o ci sono quartieri buoni, quartieri cattivi e zone talmente pericolose dove persino la polizia ha paura ad entrare? Persone qualsiasi che si ritrovano insieme in pubblico entrano spontaneamente in conversazione fra di loro e si sentono a loro agio nello stare tutte insieme, o sono distanti e paurose, e preferiscono nascondere le loro facce nei piccoli rettangoli luminosi dei loro smartphone, custodendo gelosamente lo spazio personale, pronte a considerare qualsiasi intrusione come un assalto? Le persone rimangono di buon umore e tolleranti l’una verso l’altra anche se sono sotto stress o si nascondono dietro una facciata di tesa, superficiale cortesia e vanno su tutte le furie alla minima provocazione? La conversazione è tranquilla, gentile e rispettosa o è fatta ad alta voce, stridula, rozza e ammorbata da un linguaggio volgare? Le persone si vestono bene per rispetto reciproco, o per mettersi in mostra, o sembrano tutti solo degli sciattoni decaduti, anche quelli con i soldi?}. 2^Osservazione: Siamo o non siamo ben descritti nella seconda parte delle frasi interrogative? Cerchiamo ora di capire l’asse su cui gira il vortice, cioè l’ethnos, sempre dalla medesima esposizione: {Il termine “ethnos” non è un’etichetta etnica. Non si basa unicamente su genealogia, lingua, cultura, habitat, forma di governo o un qualsiasi altro singolo fattore o gruppo di fattori. Questi possono essere tutti importanti, in un senso o nell’altro, ma la possibilità di sopravvivenza di un ethnos si basa esclusivamente sulla sua coesione e sulla reciproca inclusività e sulla comunità di intenti dei suoi membri. L’ethnos anglosassone si era trovato al suo massimo subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, durante la quale molti gruppi sociali si erano arruolati nell’esercito ed erano venuti a contatto con i loro membri più culturalmente preparati}. 3^Osservazione: Negli Usa alla fine della 2^guerra mondiale inizia il lungo cammino della minoranza nera verso l’integrazione; alla fine come risultato è comparso anche un presidente nero; ma una parte considerevole dei neri è rimasto fuori da questo processo. Da tempo negli Usa era iniziato un afflusso migratorio via via sempre più robusto da parte degli ispanici; il problema è che gli ispanici stanno ai margini e non si integrano facilmente; la rabbia, lo scontento, il disprezzo per tutto ciò che è White Anglo Saxon Protestant è qualcosa di radicato; sono 55 milioni e a Los Angeles lo spagnolo è più parlato dell'inglese: su una popolazione totale di 3.473.790 persone il 43,6% (1.513.106) parlano spagnolo contro il 40,2% (1.397.555) che dichiara di parlare inglese. La crisi economica rende difficile per non dire impossibile l’integrazione; l’immigrazione bussa fortemente alle porte ed in ultimo non è proprio pellegrino il proposito di Trump di erigere una barriera con il Messico. Pari pari le cose in Europa ed in Italia: invece degli ispanici abbiamo gli islamici che per loro cultura ed intenzioni non desiderano l’integrazione ma la conquista. La situazione di collasso è giunta alla fine delle sue fasi e qui arriviamo al punto: che fa papa Bergoglio? Accogliete, accogliete! Non ha capito che l’ ethnos è più forte delle sue prediche: il popolo italiano fatto di popolazioni diverse ma di stesso ethnos sta reagendo con un moto di difesa sempre più forte che sfocerà nella cacciata del papato da Roma: mala tempora currunt sed peiora parantur. P.Riesz.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

P.Riesz molto interessante e chiaro.
Però non credo che l'ingegnere ( meccanico, se non ricordo male) russo stabilizzatosi in USA, D. Orlov, che apprezzo da un pò, considerasse una crisi così grave come quella prevista dalle profezie mariane e divine, in cui infatti non crede, mi sembra. La crisi mondiale prevista, non solo dipenderà dalla crisi finanziaria, data da un modello basato sula moneta fiat che viene dal nulla, senza valore intrinseco, e su prestiti scorrelati dalla produzione attuale e prevedibile in futuro, che a lungo temine non saranno onorati, compreso il debito pubblico irredimibile degli Stati, come dice la parola stessa. Non dipenderà neppure, in aggiunta, dalla fine delle materie prime a buon mercato, facili ed economiche da reperire, trasformare in prodotti finiti e versatili e comodi da utilizzare, non dipenderà neppure, in aggiunta, dagli effetti negativi dell'inquinamento e del cambiamento climatico sull'ambiente naturale rendendolo improduttivo, e gli effetti negativi dell'inquinamento dell'aria/acqua/cibo sulla salute delle persone che operano in ogni comparto. Non dipenderà neppure da rivolte isolate, da proteste, da razzie delle poche risorse superstiti nelle varie nazioni.
Dipenderà da rivoluzioni vere e proprie. Da catastrofi permesse da Dio di gravità inimmaginabile a chi facesse una previsione possibile del futuro del Mondo, prescindendo dall'intervento divino. Tali catastrofi naturali sappiamo essere, considerando le più gravi e sconvolgenti, il mutamento dei poli magnetici della Terra(già detto più sopra), la modifica dell'asse terreste che comporterebbe probabilmente mega tsunami e terremoti fuori scala, la diffusione di malattie contagiose come il colera e altre ancora anche nuove descritte ad Anguera, la distruzione di tutte le riserve di petrolio a causa di eruzioni in tutto il Mondo, carestie tremende che fin'ora in epoca post moderna mai sono accadute in un Mondo che ha visto la produzione agricola sempre aumentare, fino quasi a sconfiggere la fame nel Mondo, che sarebbe proprio sconfitta se non ci fossero immani sprechi ed inoltre distruzioni di raccolto per far mantenere alto il prezzo nelle nazioni ricche, a sostegno dei produttori colpiti da concorrenza sleale estera dove non vengono rispettati i diritti fondamentali degli uomini e nè minimamente l'ambiente e la salute pubblica.
La crisi inoltre sfocerà in una vera e propria guerra mondiale, che alla fine sarà in parte atomica, e che fin'ora non c'è stata se non le due bombe dell 2à guerra mondiale in Giappone. Questa volta però colpirà varie nazioni europee, ed inoltre la Russia, Usa,e forse Canada e Cina, oltre che la guerra atomica tra Israele ed Iran, e tra le 2 Coree.

Insomma fin'ora nelle crisi accadute nel mondo non si erano mai verificati problemi così estesi spazialmente, così gravi e imprevedibili e tutti insieme.
Per cui le crisi in avvenire saranno anche peggiori di quelle previste da chi non segue le profezie date al popolo cattolico e a tutti, volendo, basandosi "solo" sui limiti della crescita globale, sullo studio del comportamento umano, sulle leggi e fenomeni fisici conosciuti, e magari arrivando alla conclusione che gli uomini non sono così stupidi da fare una guerra mondiale usando armi atomiche che già si sà in partenza che porterebbero alla distruzione del pianeta. Invece sappiamo dalle profezie che gli uomini saranno così accecati dalla fame di potere, e dall'odio satanico che arriveranno a farla la guerra atomica, e se non fosse per l'intervento divino della pioggia di fuoco dal cielo durante i 3 giorni di buio il mondo si autodistruggerebbe. Quindi le cose andranno molto peggio di come previsto da tanti futurologhi, da uomini di scienza, da analisti finanziari, prima però di andare meglio, come direbbe Seminerio.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma le cose andranno meglio solo dopo il Castigo finale di Dio, durante il tempo di pace.
Dopo il grande castigo e la guerra atomica e le rivoluzioni resteranno in vita circa 1/3-1/4 della popolazione mondiale pre-crisi. Qualcosa che è sconvolgente anche pensare. Tracce delle società come le conosciamo oggi non ce ne saranno proprio, sarà quasi tutto completamente distrutto, l'organizzazione del lavoro attuale salterà del tutto, le tecniche e le tecnologie pure, chi rimarrà in vita invidierà i morti.
Oltretutto ci saranno modifiche nella posizione dei continenti come li conosciamo oggi, modifiche operate da Dio nella natura, il clima cambierà del tutto in alcune aree, quindi niente che potrebbe prevedere un Orlov o qualc'un altro. Con tutta l'ammirazione che posso avere per Orlov che prevede giustamente il crollo degli Usa e delle altre società tecnologizzate e consumiste. Il periodo dell'abbondanza finirà

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per riprendere il discorso delle bombe atomiche, credo sia meglio chiarire che dal termine del conflitto ne sono esplose più di 2.000 (come dato ufficiale).
https://www.youtube.com/watch?v=LLCF7vPanrY

È interessantissimo questo articolo postato proprio oggi sul sito di Blondet,
https://www.maurizioblondet.it/carige-la-bce-mira-alloro-segreto/

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

si ma che c'entrano Spring i test atomici? Non hanno distrutto certo nazioni come avverrà nella prossima guerra mondiale.
Non ho capito perchè fai queste uscite per confondere le acque, a sproposito.

Ma lo fai apposta o ti viene spontaneo così? 🙂

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La questione della Ca.ri.ge e l'oro della ex Banca d'Itlaia ora Bankitalia s.p.a.
è da verificare, potrebbe essere molto rilevante. We'll see caro Sprig

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

pardon Spring

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Domenico. Le mie erano osservazioni su un lucido articolo di Orlov; non ho riportato tutto naturalmente ma solo la parte essenziale. La catastrofe ha due momenti distinti: 1) momento preparatorio, lungo anche vari decenni come per l’Ucraina, dove la discesa sembra non abbia mai fine; 2) l’evento fortuito che fa precipitare le cose con pochissimo sforzo. In questo non c’è nulla di nuovo: in sostanza è la profezia di Daniele razionalizzata al presente; basta una pietra insignificante per far crollare la base di argilla su cui posa la possente statua. Sia che la interpretiamo in senso razionale oppure in senso mistico come la tua interpretazione, la conclusione è la medesima: catastrofe verrà, salvo una presa di coscienza, alquanto improbabile, che con la forza dello spirito riesca ad uccidere il mostro della necessità delle cose e della malvagità umana. P.Riesz_

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quello che ho scritto, sintetizzando, è che le cose in futuro nel Mondo andranno( lo dico affermativamente perchè questo è un sito che tratta di profezie) anche peggio di come previsto da Dmitry Orlov, che non ha considerato i castighi divini profetizzati, poichè ha fatto da persona razionale un'analisi razionale e scientifica quanto possibile, dato che il collasso economico-finanziario,sociale,politico,religioso,ambientale,energetico, ecc. non sono eventi analizzabili e replicabili in laboratorio ad libitum.
Quindi dopo i castighi permessi dal divino e i castighi umani quali le violenze e le guerre ci troveremo senza petrolio, ma proprio senza un goccio o giù di lì, proprio come uno scenario da mad-max che escludevi. L'unica cosa positiva sarà che la natura sarà rigenerata e purificata dopo le guerre e la pioggia di fuoco dal cielo, non ci sarà radioattività post guerra atomica come nel film, e il mondo non sarà un immenso deserto, ma ci saranno zone verdi e ricche di acqua.
Per la modifica però della posizione dei continenti, voluta da Dio, se avverrà in brevissimo tempo come si capisce nei messaggi dati ad Anguera, non sappiamo quali regioni del Mondo saranno fertili e quali no. Non sappiamo quindi in quale situazione ci ritroveremo, se sopravviveremo, e la cosa è assai ardua, o comunque chi sopravviverà.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per cui ci saranno popoli che si ritroveranno a vivere in un deserto e senza petrolio.Ricorda qualcosa?
Dovranno spostarsi per sopravvivere.

A causa della mancanza di petrolio potranno fare ben poco se non utilizzando fonti naturali alternative, bisognerà vedere quali però,tipo solare,idroelettrico,eolico ma probabilmente saranno scarse e poco utilizzabili, come lo sono ora.
E dipendono in buona parte dal petrolio, per realizzare impianti di energia alternativa, elettrodotti.

Dio farà terminare l'era del petrolio proprio per eliminare una delle cause principali delle guerre e che allo stesso tempo permette le guerre tecnologiche di oggi. Senza petrolio non si fà quasi nulla, non si produce quasi nulla, lo sviluppo industriale parte proprio dalla sua scoperta.

E' la fonte primaria.

Quindi non avrebbe senso che Dio ci toglie il petrolio per darci una qualche altra fonte abbondante e versatile come essa.

In ogni caso senza petrolio non si avrà più lo sviluppo e il progresso di oggi, ma neanche lontanamente.

Le guerre che in futuro faranno gli uomini saranno probabilmente guerre a cavallo , come fino a 2 secoli fà, solo avremo conoscenze scientifiche superiori, dove accadrà che si salveranno le scoperte di oggi e le loro applicazioni o parte di esse, ma ce ne potremo fare ben poco senza una fonte energetica a buon mercato. Per cui saranno conoscenze un pò fine a se stesse. Lo scenario mad max non è così lontano

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non sono d’accordo nelle ultime cose da te scritte; anche con una guerra distruttiva il petrolio si conserva nelle viscere della terra e non finirà all’improvviso come certa fantascienza ci propone. Sono invece fiducioso che gli studi prima sulla fusione fredda, poi sulla cavitazione del prof Cardone seppure osteggiati dalla maggior parte degli scienziati porterà a soluzioni molto vantaggiose per l’umanità; del resto al tempo di Galileo quasi tutti gli davano erroneamente torto. Dio certamente rispetta il libero arbitrio anche se usato male ma non in maniera assoluta; poiché è anche provvido non permetterà che l’uomo vada oltre un certo limite che Lui fisserà. Sinceramente mi da’ fastidio pensare che voi credenti confondiate la giustizia con la vendetta e che se Dio non si arrabbia e perda se si può dire la trebisonda non è più Dio; è la visione fanciullesca del monello impertinente. P.Riesz_

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che tu ci creda o no lo fà intendere questo messaggio ad Anguera, Brasile, dove Dio ha permesso di conoscere più che altrove gli eventi futuri, così ha detto la Madonna in un messaggio.

2.509 – 13.04.2005
Cari figli, il tesoro che gli uomini cercano nelle profondità della terra e che è diventato motivo di guerra e divisioni, cesserà di esistere.

Unito ad altri messaggi che parlano di fuoco che si sprigionerà dalle profondità della Terra, e che dove accadrà, ossia quasi ovunque sulla Terra, non potrà che causare la distruzione completa dei giacimenti di petrolio.
Quindi non saranno le guerre la causa della sua fine, e l'avevo anche spiegato, ma non hai capito, ma tali eruzioni di magma(chiamato fuoco) in tutto il mondo.

2.698 – 24/06/2006
Cari figli, l’umanità percorre le strade dell’autodistruzione che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. La terra sarà sconvolta e dalle profondità saliranno immensi fiumi di fuoco. Città saranno distrutte, isole scompariranno e i miei poveri figli conosceranno una croce pesante

3.259 – 29 dicembre 2009
La crosta terrestre si spaccherà in molte regioni della Terra. L’energia venuta dal suo interno causerà sofferenza a molti dei miei poveri figli.

3.437 – 8 febbraio 2011
Milioni di persone porteranno una croce pesante e milioni moriranno. La morte attraverserà i continenti dalle profondità della terra e la distruzione sarà grande. Dolore maggiore non è esistito.

3.244 – 22 novembre 2009
Fiumi di fuoco scorreranno sulla terra. Le acque saranno contaminate e in molte regioni della terra i miei poveri figli porteranno una croce pesante

3.214 – 15 settembre 2009
Cari figli, dalle profondità dell’oceano che bagna il vostro Brasile verrà grande distruzione e i miei poveri figli porteranno una croce pesante.

2.466 – 06.01.2005
Cari figli, dalle acque profonde verrà il distruttore. Per causa sua, diverse nazioni soffriranno. Il tempo si avvicina e il mio popolo soffrirà molto.

La causa di questo fuoco che viene da sotto terra potrebbero essere attività umane, tipo depositi di gas, di co2, l'attività dell'hydraulic fracturing, esperimenti nucleari sottoterra, depositi di armi nucleari sottoterra o altro:

3.110 – 17/1/2009
“Quello che gli uomini costruiscono nelle profondità causerà grande distruzione.”
3.107 – 10/01/2009
“Gli uomini porteranno all’interno della terra ciò che sarà motivo di distruzione di molte regioni.”

Forse poi non hai capito che la distruzione sulla Terra non sarà solo causata dalle guerre civili e dalla 3à guerra mondiale, ma
dalla pioggia di fuoco dal cielo che farà finire l 3à guerra mondiale altrimenti sì che la Terra rimarrebbe disabitata.
Quindi questo Grande Castigo se da un lato distruggerà quasi tutto, tranne le case, le fattorie dei credenti dove si prega e c'è pentimento e che non siano colpite in modo distruttivo puntualmente e direttamente da catastrofi tipo maremoti e terremoti o altro che accadranno durante i 3 giorni di buio sulla Terra, e sarà un Giudizio in piccolo per l'umanità, dall'altro lato sarà un atto di Misericordia di Dio poichè appunto non permetterà la completa autodistruzione del genere umano.
Dio non è vendicatore come vuoi far apparire che lo ritengano i credenti, così da crearti un alibi per allontanarti dalla Fede, ma compirà un atto di Giustizia divina mettendo a morte gran parte dei persecutori e degli empi, salvaguardando i pochi fedeli e giusti che altrimenti, per il loro numero esiguo e la loro inoffensività soccomberebbero. Ma Dio ha progetti che l'umanità sulla Terra continui ad esistere dopo il Grande Castigo.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Riguardo possibili scoperte scientifiche che garantirebbero energia rinnovabile in gran quantità e a basso costo nel periodo post guerra nucleare e post Grande Castigo, tipo la fusione calda, il primo kwattora che si potrebbe produrre sarebbe nel 2050, davvero troppo tardi per evitare la guerra nucleare per la spartizione delle fonti fossili residue.
Infatti le profezie fanno capire che ci vorrà meno tempo perchè la 3à guerra mondiale scoppi.
Ci sono ancor enormi problemi calda poichè non esistono attualmente materiali testati alle temperature del plasma di fusione che dovrebbe raggiungere 10 volte quelle del nucleo del Sole. C'è ancora molta sperimentazione da fare .
Le reazioni nucleari piezoelettriche LENR (Low Energy Nuclear Reaction) sono ancora in fase di studio e sperimentazione. Non c'è nessuna prova che riusciremo per tempo a trovare energie alternative illimitate e a bassissimi costi, e con scorie pressochè nulle.
Se ci sono difficoltà a trovare nuove fonti alternative a quelle fossili in tempo di pace e con la sinergia della comunità scientifica internazionale che coopera a tali progetti , aldilà dei cospirazionismi, come potremo riuscirci in un mondo post bellico e post pioggia di fuoco estremamente impoverito ed arretrato, quasi completamente privo di industrie, corrente elettrica, petrolio, materiali e beni ottenuti dal petrolio(praticamente tutto quello che oggi conosciamo!!!), macchinari azionati dai derivati del petrolio e costruiti con materiali ottenuti col petrolio o per mezzo del petrolio(metalli estratti e trasformati), centri di ricerca, strade, città, università?
Oltretutto il tempo di pace post Grande Castigo sarebbe anche breve, la Salette parla di 25 anni di buoni raccolti in cui l'umanità prospererà, ma nell'agricoltura pare di capire 🙂
perchè per il resto in altri settori difficilmente ci si incamminerà in un progresso degno di questo nome, ma ci si arrabatterà, i progressi è difficile che siano poco più di quelli strettamente necessari per vivere. Ai 25 anni di pace seguirebbero già le prime guerre col precursore dell'anticristo, cosa vuoi che ci si sviluppi in tali frangenti?
L'Anticristo finale poi farà prodigi perchè indemoniato, grazie alla magia, ai poteri soprannaturali che gli darà il demonio, e per questo molto lo osanneranno e lo considereranno come un Dio, non pare che sarà a capo di un governo mondiale nuovamente progredito e sviluppato come lo intendiamo oggi.
Non ce ne sarebbe neanche il tempo(perchè troppo breve) per arrivare ad una nuova società ricca ed evoluta tecnologicamente. Per cui sono scettico in nuove scoperte che rivoluzioneranno la vita, specie se ci dovessimo basare su conquiste scientifiche e ingegneristiche in un mondo futuro povero ed arretrato, cioè quello dopo il Grande castigo.

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«si ma che c'entrano Spring i test atomici? Non hanno distrutto certo nazioni come avverrà nella prossima guerra mondiale.»

I test atomici ufficiali sono bombe atomiche ufficialmente esplose. Tutto qui.
Che intere nazioni spariranno dalla cartina geografica nella prox guerra, possiamo attribuirlo all'esplosione delle bombe atomiche che inceneriranno ogni cosa, oppure sarà dovuto soprattutto ad altri cataclismi? Cfr il veggente di Waldviertel a proposito della "scatoletta"

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«A causa della mancanza di petrolio potranno fare ben poco se non utilizzando fonti naturali alternative, bisognerà vedere quali però, tipo solare, idroelettrico, eolico ma probabilmente saranno scarse e poco utilizzabili, come lo sono ora.

in ogni caso senza petrolio non si avrà più lo sviluppo e il progresso di oggi, ma neanche lontanamente.

Le guerre che in futuro faranno gli uomini saranno probabilmente guerre a cavallo , come fino a 2 secoli fà, solo avremo conoscenze scientifiche superiori, dove accadrà che si salveranno le scoperte di oggi e le loro applicazioni o parte di esse, ma ce ne potremo fare ben poco senza una fonte energetica a buon mercato. Per cui saranno conoscenze un pò fine a se stesse

Non c'è nessuna prova che riusciremo per tempo a trovare energie alternative illimitate e a bassissimi costi, e con scorie pressochè nulle.»

Le ricerche vanno avanti senza suonare le trombe. Vedi nanotecnologie, Energia di Punto Zero e chissà che altro.
E le scoperte scientifiche notevoli non sono mai il risultato di una deduzione logica, ma di una improvvisa illuminazione (insight).
E non dimenticare neppure quel messaggio mariano dove si parla di forze nell'universo che l'uomo ancora non conosce, ma che col permesso di Dio potrà arrivare a scoprire.

E poi ben vengano di nuovo i cavalli, le galline, le pecore … e il miglior amico a 4 zampe (border collie è meglio)

«L'Anticristo finale poi farà prodigi perchè indemoniato, grazie alla magia, ai poteri soprannaturali che gli darà il demonio, e per questo molto lo osanneranno e lo considereranno come un Dio, non pare che sarà a capo di un governo mondiale nuovamente progredito e sviluppato come lo intendiamo oggi.
Non ce ne sarebbe neanche il tempo(perchè troppo breve) per arrivare ad una nuova società ricca ed evoluta tecnologicamente. Per cui sono scettico in nuove scoperte che rivoluzioneranno la vita, specie se ci dovessimo basare su conquiste scientifiche e ingegneristiche in un mondo futuro povero ed arretrato, cioè quello dopo il Grande castigo. »

Senza mezzi di comunicazione che tenga uniti i superstiti della Terra, sarà un po' difficile avere tanta notorietà.
"Nuove scoperte" pensa che Einstein affermò che non si poteva viaggiare più veloci della luce semplicemente immaginandosi a cavallo di un fotone. Come dice quella song "da che punto guardi il mondo, tutto dipende".

Domenico? Ti vedo molto effervescente.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il petrolio non è sostituibile, a meno di pensare che gli aerei, le navi, i camion, le ruspe, i trattori vadano a batterie, gli ultimi magari per pochissimi km, quindi di fatto inutili e troppo costosi, o in alternativa siano mossi da un propulsore atomico 🙂

Riguardo l'uso delle armi atomiche questo lo si capisce perchè Dio dovrà purificare il mondo dopo la 3à guerra mondiale, anche a causa delle radiazioni se ne deduce, altrimenti la vita non sarebbe più possibile.
Per le forze che vengono dall'universo o per altre possibili scoperte non c'è tempo, come ho già detto, nè le condizioni per farlo. Al limite si avrà una conoscenza teorica approssimativa di nuove possibilità senza implementarle nella vita quotidiana per tutta la popolazione.Troppo povera la popolazione.
Il Gm stabilirà dei re su tutta la Terra e controllerà il loro operato come si faceva una volta, se proprio necessario, con messi e dispacci, tanto saranno uomini di sua fiducia i re e non avrà da dirgli troppe cose e spesso. E' possibile poi che in pochi si potranno permettere qualche mezzo tecnologico, per lo spostamento,potrebbero andare tali mezzi leggeri ad etanolo per dire, ma sarebbe a appannaggio di pochi ricchi. Il resto troppo poveri e disorganizzati per permettersi qualcosa del genere.Già sarà qualcosa sopravvivere.
L'Anticristo finale si insedierà nello stesso schema istituzionale del Gm e dei suoi re, per cui continuerebbe a governare il mondo, per pochi anni però, in tale modo. Tra l'altro anche lui avrà dei fratelli e sodali di sua gran fiducia. Scelti "bene", per cui intendentibus pauca 🙂

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non credo alle profezie apocalittiche che restano abbastanza confuse; ma questa è chiara e mi solletica alquanto, specie per la conclusione
SOGNO DI DANIELE: LE QUATTRO BESTIE
La quarta bestia e la visione:
“Stavo ancora guardando nelle visioni notturne ed ecco una quarta bestia, spaventosa, terribile, d'una forza eccezionale, con denti di ferro; divorava, stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava: era diversa da tutte le altre bestie precedenti e aveva dieci corna.
Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro corno più piccolo, davanti al quale tre delle prime corna furono divelte: vidi che quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che parlava con alterigia. …Volli poi sapere la verità intorno alla quarta bestia, che era diversa da tutte le altre e molto terribile, che aveva denti di ferro e artigli di bronzo e che mangiava e stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava; intorno alle dieci corna che aveva sulla testa e intorno a quell'ultimo corno che era spuntato e davanti al quale erano cadute tre corna e del perché quel corno aveva occhi e una bocca che parlava con alterigia e appariva maggiore delle altre corna. Io intanto stavo guardando e quel corno muoveva guerra ai santi e li vinceva, finché venne il vegliardo e fu resa giustizia ai santi dell'Altissimo e giunse il tempo in cui i santi dovevano possedere il regno. Egli dunque mi disse: «La quarta bestia significa che ci sarà sulla terra un quarto regno diverso da tutti gli altri e divorerà tutta la terra, la stritolerà e la calpesterà. Le dieci corna significano che dieci re sorgeranno da quel regno e dopo di loro ne seguirà un altro, diverso dai precedenti: abbatterà tre re e proferirà insulti contro l'Altissimo e distruggerà i santi dell'Altissimo; penserà di mutare i tempi e la legge; i santi gli saranno dati in mano per un tempo, più tempi e la metà di un tempo. Si terrà poi il giudizio e gli sarà tolto il potere, quindi verrà sterminato e distrutto completamente”. La maggior parte dei commentatori indicano nella quarta bestia il quarto impero universale, quello romano; da esso spunteranno diversi corni o regni. Quello che ci interessa è l’ultimo: quel corno aveva occhi e una bocca che parlava con alterigia.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Seguito. Basta leggere qualche resoconto e tutto sarà chiaro:
https://en.wikipedia.org/wiki/Five_Eyes
{The Five Eyes, spesso abbreviato in FVEY, è un'alleanza anglofona che comprende Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti. Questi paesi sono parti dell'accordo multilaterale UKUSA, un trattato per la cooperazione congiunta nell'intelligence dei segnali.
Le origini del FVEY possono essere fatte risalire al periodo successivo alla seconda guerra mondiale, quando la Carta Atlantica fu emessa dagli Alleati per definire i loro obiettivi per un mondo postbellico. Nel corso della Guerra Fredda, il sistema di sorveglianza ECHELON è stato inizialmente sviluppato dalla FVEY per monitorare le comunicazioni dell'ex Unione Sovietica e del blocco orientale, anche se ora viene utilizzato per monitorare miliardi di comunicazioni private in tutto il mondo …}. Incontrare Five Eyes sui giornali non è difficile:
https://colonelcassad.livejournal.com/4706692.html
Five Eyes vs. Huawei
Come Five Eyes ha inventato l'operazione per neutralizzare Huawei
“È stata una calda serata di luglio di quest'anno, quando il primo ministro canadese Justin Trudeau ha bevuto insieme alla più potente struttura di intelligence del mondo. …
I responsabili dell'intelligence degli stati della rete Five Eyes sono arrivati in una località balneare ben protetta della Nuova Scozia per trascorrere una serata in un ambiente informale, dopo intense negoziazioni nella vicina Ottawa. ….
Durante i pochi mesi successivi a questa cena, il 17 luglio, una campagna senza precedenti è stata condotta da coloro che hanno partecipato all'incontro – Australia, Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda e Gran Bretagna – per bloccare la fornitura di apparecchiature dal colosso della tecnologia cinese Huawei alle reti di comunicazione wireless di prossima generazione. …
Questa posizione sempre più dura contro Pechino si è conclusa la scorsa settimana con l'arresto del direttore finanziario di Huawei Meng Wanzhou a Vancouver a causa di presunte violazioni delle sanzioni statunitensi contro l'Iran …”. Non credo alle profezie; ma questa mi solletica alquanto, specie per la conclusione. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

dal 3'15 a 8'40 http://www.pandoratv.it/che-guerra-sara-intervista-al-generale-fabio-mini/ veramente interessante sui cinesi,pensando a Waldviertel,e p.es. ai carri leggeri apparentememte inadeguati per la guerra di oggi,ma anche al batteriologico e al chimico.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

https://gloria.tv/article/CZ2qFYtSujyS4mHphPEKqbPBN Davanti a queste cose,dovrebbero credere a Garabandal anche gli atei.

HDC
HDC
5 anni fa

L'invasione dell'Europa viene anticipata da 20 accordi: Putin in Serbia per la firma su 20 accordi.
link: http://it.euronews.com/2019/01/17/putin-in-serbia-per-la-firma-su-20-accordi

DIMENSIONI DI TESTO
Aa Aa
20 dossier sui temi di energia, infrastrutture, progresso tecnologico, istruzione sono al centro della visita del presidente russo Vladimir Putin in Serbia.

L'agenda di Putin a Belgrado è fitta e non sono mancati, all'arrivo, gli onori di Stato e il saluto del presidente serbo Aleksandar Vucic.

Il corteo presidenziale ha quindi raggiunto il Sacrario dei Liberatori di Belgrado e il Monumento delle Forze Armate Rosse per la deposizione delle cororne di fiori.

A Palazzo di Serbia Putin era atteso dalla premier Ana Brnabic e da alcuni ministri del governo serbo.

In agenda un colloquio a due con il presidente Vucic e l'incontro fra le delegazioni. Insieme a Putin sono a Belgrado cinque ministri del governo russo e il vicepremier Jury Borisov, oltre a 40 imprenditori e ai capi delle più importanti agenzie statali .

Prima della partenza verso l’aereoporto di Belgrado, la visita si è conclusa al Tempio di San Sava.

IDOLATRATO COME SEMPRE: il nuovo Cesare avanza nella notte più buia dell'Europa apostata, mentre il GM in silenzio magari si sta chiedendo quale sarà il suo destino. Dobbiamo pregare per la tempesta che arriverà, perché sono tanti i traditori che stanno aprendo le porte alle orde dell'Est. Io credo che Waldviertel abbia indovinato sotto ogni punto di vista, come l'amata Marie Julie Jahenny.

HDC
HDC
5 anni fa

D'altronde siamo prossimi alle ELEZIONI EUROPEE: il nuovo Cesare ha già costruito la sua TESTA DI PONTE. Da definizione – TESTA DI PONTE. – Fortificazione permanente o di circostanza stabilita oltre un importante corso d'acqua (e cioè sulla sponda di arrivo) per proteggere il passaggio di truppe. Evidenziamo il passaggio di truppe che ricorda molto le parole del veggente Waldviertel; tuttavia la vita è strana, come le amicizie che si svendono per denaro e gli ideali alla mercé del mondo materialista. Può fingersi cristiano quanto vuole, ma quando sfiderà il GM (nonostante il suo grande esercito) capirà da che parte starà l'Onnipotente. Le delegazioni, gli intrighi, il denaro, le amicizie e altro non serviranno in futuro. Ci lamentavamo dei massoni, ci lamentavamo del loro sistema marcio e stiamo per vivere una prigionia spietata da parte delle orde descritte da Waldviertel.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  HDC

Curati e cerca di diventare un uomo,senno' non sarai mai un cristiano.Del resto ,se fossi un cristiano,saresti piuttosto dolente per le condizioni in cui il popolo serbo si trova sottoil tallone atlantico.Un Paese aggredito e devastato.Vai a farti mettere i sentimenti nel posto giusto,non dove li hai ora.Mi spiace essere crudo, ma errare e' umano,perseverare e' diabolico. Mi fai schifo.Se fossi tuo padre ti prenderei a ceffoni e a calci dove sai.Pensa piuttosto a tutte le fesserie che hai previsto imminenti dal 2017 in poi.Poveretto .Impara a rispettare gli uomini veri e i cristiani veri,non quelli fasulli come te.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  HDC

Uno puo' leggere tutte le profezie che vuole, ma se lo guida uno spirito di mitomania e megalomania,con la ricerca del clamoroso e dell'emozionante,non c'entra niente ne' con le profezie ne' con Gesu' Cristo,e questo non lo dico da oggi l'ho sempre detto,che per occuparsi di profezie occorre essere uomini veri,ma evidentemente ne' la presenza e l'esempio di Remox ne' quella del dott. GI ,ma anche di altri ,me compreso,nonostante la mia durezza,ti hanno insegnato qualcosa. Te ne sei fregatoPpreso dai tuoi demoni del sensazionalismo egocentrico. Possa Dio risollevarti dalla tua miseria e oltre al rimorso e alla lucidita',possa anche darti la volonta' di trasformare il rimorso in pentimento vero ,senza soffocarlo e rimuoverlo.

Avvoltoio
Avvoltoio
5 anni fa

HDC condivido quello che dici, ma ti ricordo che Dio non sta dalla parte ne dell'europa, ne dell'america ne di qualunque altra nazione, attualmente. Esso è stato allontanato da ogni popolo o nazione, quindi come gli israeliti, quando abbandonavano la fede e Dio permetteva che venissero invasi e schiavizzati da ogni altra nazione di quei tempi, anche Noi cristiani subiremo la medesima sorte, e Dio lascerà alla Russia la libertà di movimento perchè compia la sua azione, allo scopo di riportarci alla ragione. Io penso che Dio sia come un fabbro, che per trasformare il ferro grezzo in ottimo acciaio deve fonderlo nel fuoco e martellarlo, ecco ora l'europa come l'america e tutte le nazioni cristiane devono riessere forgiate. Poi l'orgoglio di quell'uomo (Capo della Russia) non gli permetterà di capire quando il loro compito (di riforgiare la cristianità) sarà finito e quindi di piegarsi alla volontà divina, errore che fece il Faraone di Egitto con Mose, allora Dio farà in modo che il GM distrugga e conquisti la Russia.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Dal 7 Aprile 2014 non è cambiato nulla; riporto pari pari quanto scrissi allora:
{….E’ un bel pandemonio questa guerra. Razionalizziamo, togliamo dalla profezia la parte simbolica e le parti incongruenti, avremmo, secondo il mio modesto punto di vista, una previsione. Togliamo la parte simbolica: l’apparizione dei segni nel cielo, simbolo finale del dramma. Togliamo l’apparizione del Grande Monarca, omaggio alla dinastia francese; tutto può accadere ma se restiamo con i piedi per terra: è impossibile costruire in segreto un manufatto di altissima tecnologia (e i russi lo verrebbero a sapere) per gli altissimi costi e movimento di risorse necessarie in situazione di grave crisi sociale e politica in Eu ed Usa; trattasi di tecnologia ancora inesistente: navigazione antigravitazionale, energia disponibile in enormi quantità (da punto zero, dalla fusione dell’idrogeno, da materiali sconosciuti). Togliamo altre incongruenze, allo stato attuale: 1) attacco a testa bassa della Russia; 2) difficoltà di avanzata nei Balcani; i serbi non vedono l’ora di unirsi ai russi per riprenderseli; 3) un esercito di volontari di bassa tecnologia che abbia la meglio sull’ esercito russo estremamente tecnologico; 4) guerra russia-cina: ci potrebbe stare, ma dopo il crollo dell’occidente. E’ comunque improbabile: i carri armati debbono avere la copertura aerea costante, altrimenti finirebbero male; debbono avere costanti rifornimenti e date le enormi distanze da percorrere sotto attacco di missili, aerei e guerriglia finirebbero nel sacco russo come le armate napoleoniche; 4) una conquista totale dell’Europa sarebbe una catastrofe anche per i russi; con l’economia a rotoli e con le infrastrutture distrutte, gli europei dovrebbero essere sfamati totalmente dai russi: si morirebbe di fame nel giro di qualche mese, non esistendo più l’agricoltura di sussistenza come nell’ultima guerra quando il 60-70 % della popolazione era in campagna. Potrebbe succedere: a) annessione dell’Ucraina russofona alla Russia con conseguenti ritorsioni commerciali; b) guerra in medio Oriente: Russia e Iran invaderanno i paesi del golfo e la Turchia; gli Usa e l’Ue subiranno una grave sconfitta; gli arabi si uniranno all’Iran e distruggeranno Israele; ci sarà il crollo completo del petrodollaro e rivolte sia in Usa che in Europa; c) la Russia si annetterà i paesi nordici, i paesi baltici, parte della Turchia con Costantinopoli; i serbi si riprenderanno la Jugoslavia; gli arabi vorranno insediarsi in Italia, sud Francia e Spagna…. E poi… spero che mi sia sbagliato di brutto! Niente guerra! Sarebbe la fine tragica di milioni di innocenti per nulla. Chiedo scusa a Remox: al Grande Monarca la ragione mi vieta di credere a meno che non sia una figura prettamente spirituale}. Nel 2014 era difficile prevedere che “gli Usa e l’Ue subiranno una grave sconfitta”: è avvenuto in Siria; era difficile prevedere che l’Iran avrebbe messo alle corde Israele che non riesce più a fare attacchi efficaci in Siria… P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Demonizzare la Russia non serve a nulla; occorre ragionare….
http://sakeritalia.it/sfera-di-civilta-russa/perche-la-russia-non-invadera-lucraina-gli-staterelli-baltici-o-chiunque-altro/
Se la Russia non verrà attaccata, non invaderà nessun paese. P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
5 anni fa

Profezia del 1953 di Maria SS. Immacolata Sempre Vergine, a Maria Valtorta sulle sorti future dell'Italia, dopo l'apparizione delle Tre Fontane a Bruno Cornacchiola:

53.16
2° Sabato di Fatima. 4-7-53
[Dice Maria:]
«Ripeto quanto già ti dissi nell'ottobre 1947 e che non trovi più. Sono apparsa a Roma, con quelle vesti e con quel libro, per questi motivi, che sono anche tre grandi verità, anzi quattro. Perché Roma è Sede del Papato, e il Papa avrà tanto e sempre più a soffrire, questo, e i futuri, per le forze d'Averno scagliate sempre più contro la S.Chiesa e i suoi rappresentanti e Ministri. Ricordi quel dettato del 20-11-43, che poi, per ordine celeste, dovesti distruggere il 24-3-46, per por fine all'imprudenza pericolosa dei Padri? In esso è predetto, dall'antica profezia di Isaia c.23 v.18, quanto avverrà in un'ora di prevalenza infernale, ossia anticristiana, comunista, così come ti fu detto il 21-12-45, sempre per bocca di Gabriele, l'arcangelo degli annunzi, verso che epoca sarà la fine del mondo, la purificazione del novello Tempio, tratta dall'antica profezia di Daniele c.8 v.14.
Ebbene ciò avverrà, ed Io qui mi metto a difesa, per allontanare quei tempi e quelle azioni sacrileghe.
Sono vestita dei colori della tua Patria, che sono anche quelli delle tre virtù teologali, perché virtù e patria sono troppo disamate, trascurate, calpestate, ed Io vengo a ricordare, con questa mia veste inusitata, per Me che vesto quasi sempre di bianco, che occorre tornare all'amore alle Virtù e alla Patria, al vero Amore. Tengo in mano il libro delle Rivelazioni perché troppo si legge di cose profane e nocive, ma troppo si trascurano il Vangelo e le altre parole di Vita Eterna, ed Io voglio, perché le anime vivano e si salvino, che si ritorni a quei libri, canonici o rivelati agli eletti.
Indico la veste talare gettata al suolo, sporca, strappata, con sopra la croce infranta, per dirvi che sempre più, e più estesamente nel mondo, ciò si verificherà. Come ai primi tempi della Chiesa Cristiana i miei figli: Sacerdoti e fedeli, furono trucidati, martirizzati, conculcati, così in questi, e più nei tempi prossimi, Chiesa e Cattolici saranno oppressi, uccisi. Ma dal loro martirio verrà il cemento, la calce per ricementare la Chiesa urtata, sgretolata dai figli di Satana.
Ma occorre pregare, pregare molto. E perché la marea infernale non dilaghi in questa Nazione, e in Roma soprattutto, e perché non trionfi l'Inferno, la Bestia d'Abisso, la Babilonia infernale, e perché il Dragone, che mi ha sempre odiato e mi odia e che, quando ero in terra, mi perseguitò in molti modi, da quando divenni madre per opera di Spirito Santo a quando ci fu la strage degli Innocenti, a quando fui calunniata, schernita, odiata perché Madre di Gesù, sino a quando dovetti assistere, prima in spirito, poi corporalmente, alle atroci pene del Figlio mio, non prevalga. Pregare, pregare, pregare! Convertirsi, credere se in creduli; tornare all'Ovile se si è separati da esso; purificarsi, se colpevoli di peccati immondi; ricostruirsi, se demoliti dalle forze ed eresie del secolo; rinascere in
Gesù che vi è Redenzione e Vita e in Me che sono la Madre di tutti i cristiani, e anche degli altri, che voglio miei.
Sono la Vergine della Rivelazione. Lo fui da quando ancor ero in seno a mia madre, perché, essendo Immacolata, sempre tutto seppi e compresi, anche le cose più oscure. Vorrei che la Rivelazione che t'è stata data fosse nota al mondo, perché sarebbe rete di pesca miracolosa, luce nelle tenebre di tanti cuori, sale, pane, vino di Vita eterna. E ho infinito dolore perché la ostacolano, e piango perciò su chi impedisce la diffusione dell'Opera, e su te e chi muore in peccato per questa privazione».

http://www.scrittivaltorta.altervista.org/quadernetti/53-quadernetti.pdf#page=7&zoom=auto,-13,745

NICOLA_Z
NICOLA_Z
5 anni fa

Continua la Profezia del 1953 di Maria SS. Immacolata Sempre Vergine, a Maria Valtorta sulle sorti future dell'Italia, dopo l'apparizione delle Tre Fontane a Bruno Cornacchiola:

53.17
5-7-53
«Così come portai il mio piede purissimo, il mio Io, perfetto in santità per essere Immacolato e Sposato a Dio, generatore del Verbo di Dio, nel tumulto ingiusto e scomposto dei gerosolimitani davanti al Pretorio e per le vie della città e sul Calvario, così porto ora il mio Io glorificato là dove più è forte il Comunismo che è, in tutto, la ripetizione dell'ingiusto odio verso il Corpo materiale e mistico del Figlio mio.
Ogni volta che, nei secoli, apparvi in qualche luogo, lo fu perché ivi o regnava l'anarchia, o la massoneria, o la rivoluzione, o altri castighi provocati dalle colpe degli uomini, o perché era necessario, con un prodigio, ricondurre a giustizia parenti, ecclesiastici, religiosi maschi e femmine, che non erano più giusti. Così a Caravaggio, a Pompei, a Lourdes, a Fatima, e in molti altri luoghi italiani, europei e anche d'altri continenti. E anche ora appaio là dove più è radicato il Comunismo, la spada più pungente infissa nel mio Cuore, quella che mi fa cadere queste lacrime che tu ti affretti a raccogliere nel fazzoletto già santo, ma che ora, per questo mio pianto che vi cade, diviene santissimo.
Ma, ahimè! La gente traviata non muta. Si ripete esattamente la scena del Venerdì Santo: tradimenti, bestemmie orrende, atti sacrileghi, torture feroci, odio satanico, verso il Figlio e la Madre, nel tentativo di uccidere, abbattere tutto per avere un effimero ma spaventoso trionfo. Un protestante, giunto ad un punto di traviamento diabolico,
specie verso Me, si è convertito. Ma costoro no. Si son dati a Satana, non ad una religione o eresia errate e riprovevoli, ed esso li tiene ben serrati, e la conversione non avviene come per il Cornacchiola, ma anzi sempre più la piovra orrenda che è il Comunismo, veleno satanico, li stringe e avvelena e si estende a far sempre nuove prede. Il comunismo: l'orca, non marina ma mondiale, che abbranca e trascina al naufragio totale: di corpi, anime, nazioni, quanti abbranca, così come porta a morte vite e vascelli, se li abbranca coi suoi orrendi tentacoli l'orca, il polipo gigante, terrore dei mari.
Bartolo Longo, ateo e massone, si convertì, morì da santo per avermi trovata tra le immondezze. Ma questi no. Nulla li riporta al Bene. Quanto dolore mi danno!».

http://www.scrittivaltorta.altervista.org/quadernetti/53-quadernetti.pdf#page=7&zoom=auto,-13,745

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Le profezie della Valtorta erano confinate negli anni 50 nei quali si destava il terrore al solo nominare il comunismo; ma oggi che il comunismo come organizzazione politica mondiale è morto, dovremmo porre i riflettori sull’anglosionismo: “Si son dati a Satana, non ad una religione o eresia errate e riprovevoli, ed esso li tiene ben serrati, e la conversione non avviene come per il Cornacchiola, ma anzi sempre più la piovra orrenda che è l’anglosionismo, veleno satanico, li stringe e avvelena e si estende a far sempre nuove prede. L’anglosionismo: l'orca, non marina ma mondiale, che abbranca e trascina al naufragio totale: di corpi, anime, nazioni, quanti abbranca, così come porta a morte vite e vascelli, se li abbranca coi suoi orrendi tentacoli l'orca, il polipo gigante, terrore dei mari”. Un po’ di equità perindindina! P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Sarebbe gia' grasso che cola,caro Padre.Riesz_.Poi si fa prima a citare la Quadragesimo anno di Pio XI,l'ho gia' fatto altre volte,ma le pecore vanno ognuna per conto suo :-). "Il socialismo, che e' figlio del liberalismo e di cui e' erede il bolscevismo…".Stesso dna, nonno padre e figlio.Oggi c'e' il pronipote,il partito radicale di massa,che ne ammazza gia' solo con l'aborto(piu' tutto il resto) piu' di quante ne ammazzasse il bolscevismo con la fame e con i colpi alla nuca,etc. etc., senza dare nell'occhio,vendendosi pure i feti, a mo' di campo di concentramento,ma cose simili facevano pure i rivoluzionari francesi.Gia' quelli sdoganarono Sion,e li' si vede da che parte provengono e da che parte stanno:atlantisti,e, i piu' consapevoli, sionisti,ma poi contaminano tutto il mondo , piu' che possono.Comunque ognuno puo' farsi le sue idee,ma quello che non va e' che per avvalorarle e sedercisi sopra comodamente, e aggiustarsele,e godersele, uno,senza rendersi conto di quel che fa, debba dire che Putin finge di essere cristiano.Che ne sa?E' Dio?Ha dei fatti concreti che dimostrano che Putin FINGE di essere cristiano?Sarebbe roba da profondo inferno dantesco.Giudecca:e detto da uno che tra un nick e l'altro si dichiara cristiano.Queste forzature pro doma sua sono uno dei segni che se l'uomo non si risolleva rimane tarato,e si comporta da malfattore irresponsabile,all'occasione, senza nanche accorgersene,non fosse per quei rimorsi che arrivano senza spiegazione, si avvertono e basta.Ma non bastano.Sopra bisogna costruirci una volonta' vera di servire Dio.Si chiama pentimento, e quello non arriva da solo,chiede anche risposta e lotta.Io cerco di trasmettere la mentalita',la "cattiveria agonistica"per formarsi al combattimento spirituale,sapendo che sono necessari sia l'illuminazione, che lo Spirito Santo, Spirito Buono,Consolatore, Ospite dolce dell'anima da' ai cuori e alle menti,sia la purificazione che colpisce l'orgoglio e/o il corpo, e lascia il segno per tutta la vita. Entrambi i fattori giovano,in sinergia.Una volta si faceva cosi',quando contro i turchi si vinceva… 🙂

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Le profezie non sono un gioco,doppia coppia o altro,che uno da qualche tratto gioca a indovinare,e fa la sua "puntata", mentre un filo di eccitazione gli corre lungo la spina dorsale.Si affrontano in maniera totale, con tutto se' stessi,vale a dire mettendo dentro il proprio vissuto quotidiano e l'abitudine a vedere e trattare la gente.Senno' spararle grosse e' inevitabile.Un conto e' spararle apparentemente grosse riguardo al ciclo bretone e normanno,e alla eta' omerica, collegando attraverso i venetici il nord Europa col mediterraneo,Venezia e i balcaniQuella e' storia,e anche oggi la via della seta venendo da oriente tagliera' al nord attraverso Trieste(altro che Parigi -Lione e altre menzogne ).Quello ha senso,ma non tira in mezzo a vanvera persone Non m'interessa il generico political correct,che parla di rispetto,anzi,mi fa venire in mente una profezia di sant' Antonio abate, sulla vuota follia degli ultimi tempi.Meritano rispetto le profezie e le persone meritano rispetto,e chi non glielo da',ha dirittolostesso a rispetto e preghiere in generale, ma e'giusto metterlo davanti alla verita'degli altri e di se stesso.I personaggi pubblici ,internazionali,sono come le persone del proprio quartiere.Se di notte viene ammazzato qualcuno,tu dici quello che hai visto,senza saltare a conclusioni arbitrarie e infondate,soggettive e fantasiose, sotto lo "stimolo" della tua spina dorsale.Senno' diffami e sei perseguibile penalmente,e come uomo vero e come cristiano non t'importa se per un personaggio internazionale non vieni denunciato,mentre magari per uno del tuo quartiere si'.Perche' sempre rispondi a Gesu' Cristo e alla tua coscienza.Se non sei in grado di capire le persone,non per questo sei autorizzato a prenderti licenza di accusare a vanvera.Non e' serio,sputtani tutto.E lo fai una,due ,tre ,10 volte, sempre sotto lo stimlo dell"urgenza" emotiva, sempre che deve succedere a breve, imminente, e poi regolarmente ci dai di naso,o di sedere:e passano gli anni, un anno, poi un altro, poi un altro ,cambiano i nick ma non cambia questo sporco vizio che e'peccato contro la carita',la verita',l'educazione e la prudenza stesse.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Torino-Lione.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Caro Kasper se la Madonna ad Anguera la Madonna dice che a causa tua moli moriranno (spiritualmente…), beh io devo starti lontano… e devo stare lontano anche da quelli per cui tu parteggi…

Domenico
Domenico
5 anni fa

mette le mani avanti Kasper, perchè teme che Papa Francesco arrivi a dimettersi per le pressioni pubbliche per lo scandalo pedofilia in Usa che i suoi fidi collaboratori hanno coperto. Vediamo come andrà, ma la probabilità di dimissioni ci sono, e non per un complotto contro Papa Francesco, come vorrebbe far intendere il Cardinale Kasper.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Domenico ancora non capisci… Il pAPA sta perdendo colpi nel senso che giorno dopo giorno sono sempre di piu' quelli che per Grazia di Dio stanno aprendo gli occhi!!!

QUESTA E' LA VERA MISERICORDIA DI DIO CARO BERGOGLIO NON QUELLA CHE DA 6 ANNI A QUESTA PARTE CI STAI PROPONENDO TU!!! LA MISERICORDIA VERA NON PUO' CHE PORTARE ALLA VERITA'!!!

Domenico questa e' una trovata del MAFIA CLUB per mettere in cattiva luce coloro che poi saranno perseguitati a causa della guerra religiosa "dittatura religiosa" da soldati che avranno la tonaca.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

guarda che è quello che penso pure io, e l'ho scritto pure.
Poi se sei prevenuto verso di me è un altro conto, ma che sia una trovata modernista perchè Papa Francesco sta perdendo consenso nella curia e nell'opinione pubblica, benchè abbia tutti i mass media a favore o quasi, è evidente. Ho parlato di mettere le mani avanti, il significato è il medesimo di quello che scrivi, quindi semmai se avevi dubbi mi domandavi come la pensavo invece di saltare a conclusioni, che vedi sono errate. Chi più di me ti può dire come la penso?
Che Papa Francesco sia stato voluto da alcuni massoni oramai è palese, dato come lo appoggiano.

Questa manovra, patetica se non fosse dolorosa in futuro, è fatta per far passare per perseguitatori di Papa Francesco, il misericordioso, coloro che saranno effettivamente perseguitati, screditati, demonizzati, incarcerati, uccisi, giustiziati quando ci sarà la triste dittatura religiosa che si dice ad Anguera.
Bastava chiedermi e avrei confermato il tuo pensiero

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

più che nella curia nell'opinione pubblica sta perdendo consenso, specifico meglio.

E sta perdendo anche i fedeli, l'apostasia e la disaffezione alla Chiesa cresce durante questo pontificato.
Però in un prossimo conclave, sia per le dimissioni sia in caso di morte del Papa attuale, è probabile che i Cardinali nominati da Francesco insieme a quelli modernisti o con idee socialiste che già c'erano prima eleggeranno un altro Papa falso successore di Pietro, nel senso di non corretto prosecutore del Magistero dei Papi precedenti, con l'idea ecumenista errata di modificare la nostra professione di fede per renderla accettabile e gradita agli altri cristiani, invece di lavorare con essi per far abbandonare agli altri cristiani le loro eresie e ricondurli in un unico ovile, la Chiesa cattolica apostolica romana.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

" Che Papa Francesco sia stato voluto da alcuni massoni oramai è palese, dato come lo appoggiano."
Beh se lo sappiamo noi qua, immagino lo sappia pure lui…
Io da un po mi tempo mi sto chiedendo come inquadrare un pAPA che e' consapevole del ruolo che sta svolgendo e che sopratutto deve ancora svolgere …

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Domenico

Se la vede lui con Dio. Noi possiamo pregare per lui, ma più di questo non possiamo fare.

Se effettivamente consapevole di appoggiare le strategie massoniche e di essere stato eletto con il voto di qualche Cardinale adoratore di Satana, sarebbe molto grave per la sua anima, difficilmente ne uscirebbe fuori da una situazione di incatenamento al male così profonda. Spero per lui non sia molto consapevole di quello che stà facendo, portando avanti l'agenda mondialista massonica, ma purtroppo stà perseverando ormai da troppo tempo, anzi peggiora, per cui le speranze diventano più flebili man mano che andiamo avanti.

Comunque come già ho detto una volta se sarà ucciso in un attentato(come farebbe intendere Anguera, ma non è sicuro, ma pare così) sarà anche peggio, l'ala modernista prenderebbe ancor più il sopravvento su quella tradizionalista. Sarebbe molto più aggressiva che prima, l'agenda da mettere in pratica andrebbe avanti più spedita che prima, e chi si oppone ad essa e al nuovo Papa(sempre modernista anche lui, probabilmente, un altro falso successore di San Pietro) sarebbe ancora più che ora attaccato dai mass media, e dipinto come filo terrorista.
Cose già viste in politica.
Il prossimo Papa potrebbe essere peggiore dell'attuale, che in fin dei conti è un maldestro persuasore, poichè di intelletto più fine e più duro nel seguire i suoi proponimenti rispetto a Papa Francesco.

Il Papa potrebbe essere "sacrificato" proprio per accelerare sull'intercomunione, ad esempio, per la pace tra cristiani, ma falsa, quindi tornare utile più da morto che da vivo.

Per cui avremo poco da rallegrarci se questo Papa viene meno, in un modo o nell'altro.

Anzi si andrebbe di male in peggio. La persecuzione ai veri fedeli non potrà che peggiorare passando gli anni.

Spring
Spring
5 anni fa

Si rischia di andare ai ferri corti ….
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/01/21/israele-bombarda-obiettivi-iran-in-siria_279deb31-0a06-4b8e-9cc8-ac8081dd8cc8.html
… e realizzare una delle più terribili profezie.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Spring

e c'è stata proprio stanotte una Luna di sangue(eclissi totale di Luna)

La Madonna ad Anguera ci dice di guardare i segni del cielo, e questo è un segno bello evidente.
Prima della guerra dei 6 giorni nel 1967 ci furono delle eclissi totali di Luna( n. 4)

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Spring

Prima attaccano e poi… minacciano la Siria di non vendicarsi! Rob de matt! Israele non si sente per niente sicuro: teme ciò che avverrà “inesorabilmentissimamente”. P.Riesz_

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Spring

@ Domenico

Le discussioni sulle "tetradi di sangue" sono solo speculazioni giudaico-protestanti (di pentecostali americani) e per nulla credibili.
Ne parla anche RoyalDevice:
http://www.royaldevice.com/eclissiDiLuna.htm

Nel 2013 uscì il libro di un pastore pentecostale, John Hagee, intitolato "Quattro lune di sangue" ("Four Blood Moons, Somethingh is about to change").
https://www.amazon.com/Four-Blood-Moons-Something-Change/dp/1617952141

Questo libro, pubblicato nel 2013, ha lanciato in rete tutta la serie di speculazioni biblico-astronomiche sulle "Blood Moons" (anche prima se ne parlava in ambito ebraico, ma in modo diverso – come attesa del messia, ecc.).

Questi due pastori pentecostali, Mark Blitz e John Hagee, usarono l'espressione "Blood Moons" e la applicarono alle lune piene della tetrade 2014-2015, che avrebbe rappresentato (secondo loro) l'adempimento della profezia biblica sulla fine dei tempi (con relativo rapimento degli eletti e Seconda Venuta del Signore).

Pubblicarono anche una lunga pagina sul loro sito, con tutte le spiegazioni profetiche, che ormai è stata rimossa (perché nulla è accaduto). Infatti, come gli ebrei, aspettavano l'anno 2016-2017 come il compimento di tutto, soprattutto per la riconquista di Gerusalemme e per l'avvento del messia:
https://www.jhm.org

Sono telepredicatori texani, ministri della loro chiesa pentecostale, pieni di soldi, che sono contraddistinti da una credenza particolare: sostengono Israele e il popolo ebraico con tutti i loro mezzi. Sono praticamente SIONISTI e credono che quanto prima verrà edificato il terzo Tempio, prima ci sarà la Seconda Venuta. Per questo, sono dei grandi finanziatori (tra molti altri gruppi) di ogni iniziativa in tal senso (ne ha parlato recentemente anche Maurizio Blondet, il quale li definisce "protestanti americani che ritengono di accelerare così il secondo avvento di Cristo"). Osservano quindi i segni dei tempi più dal punto di vista ebraico, che da quello cristiano.
https://www.maurizioblondet.it/dedicato-laltare-per-il-terzo-tempio/

La tetrade era solo un'ipotesi di lavoro.

Cos'è una tetrade lunare? La parola tetrade, in astronomia, è usata per descrivere quattro successive eclissi lunari totali, senza eclissi parziali lunari, ognuna delle quali è separata dall'altra da sei mesi lunari (cioè, 4 eclissi totali di Luna che avvengono in serie distanziate di 6 mesi l'una dall'altra).
Questi pastori hanno notato (e non ci voleva molto) che la tetrade del 2014-2015 coincideva con le feste ebraiche: Pesàch e Succòt (Pasqua e Tabernacoli).
https://en.wikipedia.org/wiki/Blood_moon_prophecy
https://en.wikipedia.org/wiki/John_Hagee

Come al solito, i protestanti partono da un concetto vero (ad es.: un versetto biblico) e poi lo stravolgono con costruzioni fantasiose.
Tutta la loro costruzione parte da un versetto di Gioele 3,4 (citato anche da Pietro negli Atti) :

4 Il sole si cambierà in tenebre
e la luna in sangue,
prima che venga il giorno del Signore,
grande e terribile.

I due pastori hanno parlato della tetrade lunare 2014-2015 come rappresentazione dell'adempimento della profezia biblica, come scritto nel libro del profeta Gioele.

Le eclissi solari e lunari sono avvenimenti molto ordinari e frequenti che si verificano molto spesso. Infatti, ogni anno, ci sono da quattro a sette eclissi, alcune lunari, alcune solari, alcune totali, alcune parziali.
Il versetto di Gioele non indica l'inizio della fine dei tempi ma dà un'indicazione astronomica sul GRANDE E TERRIBILE GIORNO DI JHWH, cioè il giorno del Castigo (tutto il libro di Gioele verte sul GIORNO DI JHWH).

15 Ahimè, quel giorno!
È infatti vicino il giorno del Signore
e viene come una devastazione dall’Onnipotente.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Spring

Come chiunque può constatare, la descrizione tratta di due diversi eventi astronomici: 1) un'eclissi solare totale e 2) una successiva (e ravvicinata?) eclissi lunare totale.
Il sole si trasforma in oscurità = eclissi solare totale.
Luna mutata in sangue = eclissi lunare totale.

L'indicazione biblica è preziosa e va tenuta presente, ma, come ho detto, di eclissi lunari e solari ne avvengono tantissime.

Comunque, l'ipotesi della tetrade è abbastanza rara.
Ad esempio, nel nostro XXI secolo (2001-2100), ci sono un totale di 8 tetradi, ma nel 17°, 18° e 19° secolo, non ce ne furono affatto. Se includiamo tutti i secoli dal 1° secolo (A.D. 1-100) fino al 21° secolo (2001-2100), incluso, ci sono un totale di 62 tetradi.

La tetrade 2014-2015 è caduta durante le feste ebraiche di Pasqua e Tabernacoli. Ciò accade in totale 8 volte in questi 21 secoli:

1. 162-163
2. 795-796
3. 842-843
4. 860-861
5. 1493-1494
6. 1949-1950
7. 1967-1968
8. 2014-2015

Sulle tetradi lunari in questo secolo XXI, il fisico della NASA Fred Espenak ne calcola otto, qui:
https://eclipse.gsfc.nasa.gov/OH/OHtables/OH2014-Tab06.pdf

55 2003 May 16 2003 Nov 09 2004 May 04 2004 Oct 28
56 2014 Apr 15 2014 Oct 08 2015 Apr 04 2015 Sep 28
57 2032 Apr 25 2032 Oct 18 2033 Apr 14 2033 Oct 08
58 2043 Mar 25 2043 Sep 19 2044 Mar 13 2044 Sep 07
59 2050 May 06 2050 Oct 30 2051 Apr 26 2051 Oct 19
60 2061 Apr 04 2061 Sep 29 2062 Mar 25 2062 Sep 18
61 2072 Mar 04 2072 Aug 28 2073 Feb 22 2073 Aug 17
62 2090 Mar 15 2090 Sep 08 2091 Mar 05 2091 Aug 29

http://eclipsewise.com/lunar/LEcatalog/LEtetradcat2.html

Ma non tutte coincidono con le feste ebraiche. Ad esempio, la tetrade 2003-2004, la tetrade 2032-2033, 2043-44, 2050-51… non coincidono.

Il libro dei due pastori è stato un bestseller, ma, ad oggi, essi non sostengono più che la tetrade 2014-15 sia un segno della "fine dei tempi", ma sostengono che ogni tetrade degli ultimi 500 anni coincide con eventi nella storia ebraica e israeliana che erano originariamente tragici, ma seguiti dal trionfo. Il loro credo è molto vicino agli ebrei messianici.
Qui c'è qualcosa (Inquisizione spagnla, Cristoforo Colombo, ecc.).
https://www.endtime.com/four-blood-moons/

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Spring

dott G.I. una buona parte delle cose che ha scritto le conoscevo, non ho nessuna attesa di una imminente seconda venuta di Cristo come certi Protestanti o la prima venuta del Messia come per gli Ebrei, però la Madonna ad Anguera ha detto di guardare i segni del cielo, anche la Jahenny parla di segni che ci verranno dati prima degli eventi più gravi, anche in passato ce ne sono stati dati come l'aurora boreale straordinaria prima dello scoppio della 2à guerra mondiale. La combinazione che nello stesso giorno del verificarsi del possibile casus belli per lo scoppio della guerra Israele-Iran già profetizzata, e che alla fine diventerà probabilmente nucleare, si verifica una Luna c.d. di sangue fà pensare. Sulle tetradi bibliche che coincidono cioè con feste ebraiche può essere che non significhino niente, ma mi tengo una porta leggermente aperta. In ogni caso cmq le mie attese, come ha già compreso sono per gli eventi più gravi della Fine dei tempi, come da profezie del mondo cattolico, non sono le attese di appartenenti ad altre religioni.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Spring

So bene che le tue attese non sono quelle dei protestanti. Proprio per questo motivo, sono intervenuto a smentire le pseudo-teorie dei due telepredicatori americani.

Indubbiamente, è un dovere per noi cristiani osservare i "segni dal cielo", perché è detto nel Vangelo:

“… e vi saranno di luogo in luogo terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e SEGNI GRANDI DAL CIELO.” (Luca 21,11)

Tuttavia i ‘grandi segni dal cielo’ di cui parla il Vangelo hanno almeno due caratteristiche:

1) sono segni grandiosi e straordinari NON CICLICI (es. cosiddetta aurora boreale del 1938); le tetradi sono cicliche e non sono tecnicamente "segni dal cielo";

2) essendo segni straordinari e non ciclici, NON SONO PREVEDIBILI e calcolabili con il normale corso dei pianeti e degli astri (es. l'Avvertimento di Garabandal sarà un grande segno dal cielo, ma completamente straordinario e non prevedibile).

Anche, per esempio, la famosa eclissi lunare annunciata ad Anguera ("La Chiesa piangerà e si lamenterà. In questo giorno sarà visibile una eclissi lunare." 2975) non si può definire e considerare un "segno dal cielo", perché le eclissi sono fenomeni ciclici naturali, ai quali gli uomini possono conferire un significato spirituale (a torto o a ragione).

Poiché ci siamo limitati a parlare esclusivamente delle 4 tetradi lunari coincidenti con le feste ebraiche, ho fatto notare che l'unica possibilità che poteva fornire qualche fondamento alla tesi dei due pastori (4 tetradi coincidenti con le feste ebraiche di Pasqua e Tabernacoli) era il biennio 2014-2015 (ormai passato). Nessuna delle successive tetradi lunari (2032-33, 2043-44, 2050-51, 2061-62, 2072-73, 2090-91) coincide con feste ebraiche. Tutto qui.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Spring

Comprendo dott G.I.
Quindi i segni dal cielo devono essere proprio dei prodigi o degli eventi astronomici inspiegabili,o perlomeno imprevedibili.

Mi aveva colpito la coincidenza di un evento astronomico evocativo( la Luna rappresenta la Chiesa, rosso sangue in questo caso) con quello di un possibile inizio di una guerra molto grave, e già predetta.
Ritenevo genuinamente che già questa circostanza della "coincidenza" potesse essere in realtà un segno del cielo. Grazie per la chiarificazione che mi ha dato. Buona serata.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Spring

C'e' una leadership mondiale a cui hanno davvero diritto di ambire,e che noi , per onesta',dovremmo loro riconoscere:quella del falso profetismo.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Con i miliardi e gli intrighi hanno seminato rovine nel mondo: non potrà che finir male per loro!
A conquistarli senza che se ne accorgano ci penseranno i latini: a Los Angeles già da oggi la lingua più parlata è lo spagnolo; chi di immigrazione ferisce, di immigrazione perisce. La Russia si può frantumare e gli Usa no? E’ sicuro che il Texas e la California resteranno in eterno nell’unione? P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Per me l'instabilita' interna latente della Russia e' una eredita' storica del bolscevismo e della politica immigrazionista di Stalin.Una eredita' voluta dal sionismo occidentale fin dagli anni '20 e '30 del secolo scorso.Pensa un po' quanto sono furbi quelli che vorrebbero veder cadere Putin, che e' un punto di equilibrio,come del resto Assad in Siria, Gheddafi lo era in Libia,Saddam in Iraq,etc.Vorrebbe dire veder completare le conseguenze di alcuni genocidi:kulaki, Holodomor, Olocausto, e anche Armeni cristiani,perche'anche questo tassello mi ando'a posto quando Blondet pubblico 'un post sorprendente sulla strage degli Armeni a opera dei turchi, si',ma non troppo.L'avevo gia' scritto che mi fanno ricordare un film giallo di fine anni '40, un classico. La scala a chiocciola.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La nemesi di fondo e' che se gli Usa resteranno fuori gioco,magari con Putin o uno analogo potrebbe aprirsi una bella stagione nelle relazioni tra Europa e Russia, mentre invece, siccome l'Europa non se lo merita, il Padreterno permettera' che l'Europa criminale,serva e apostata , obbedendo agli Usa e a Israele, collabori a destabilizzare la Russia dall'interno, e cosi' poi, invece del sereno,avra' la tempesta che avra' seminato. Groza,appunto.Un classico della Storia e della vita umana.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Spiego meglio:Dio avra' fatto la sua parte, provvidenziale, facendo Giustizia verso gli Usa,e praticamentge salvando il mondo dalla loro follia e in parte da quella d'Israele, ma le colpe dell'Europa faranno si' che non potra' goderne i frutti senza prima aver pagato il conto della sua apostasia e dei suoi crimini immani,a cominciare proprio dalla Francia dei criminali e immondi Sarkozy,Hollande e Macron.A causa della politica attuale dell'Europa, Israele e la massoneria internazionale avranno ancora abbastanza forza da poter tentare l'assalto alla civilta'europea e alla Chiesa cattolica in particolare,e a Roma,anche attraverso Russia e Cina .Pure l'Iran l'avranno destabilizzato. Dio e' giusto.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

solo per dire che concordo con quanto detto qui su Russia, Europa, ruolo del sionismo internazionale, sorti meritate dell'Europa ecc. Sarà fatta Giustizia divina, finalmente. Un Giudizio in piccolo, infatti, come lo chiama Gesù, compreso quello delle nazioni, non solo quindi a livello individuale.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

"Il segreto di un uomo sarà rivelato e avverrà grande confusione tra i fedeli. Una guerra verrà e i soldati saranno in abito religioso. "

4.748 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 22/01/2019

Cari figli, non permettete che i vostri cuori vivano lontani dal Signore. Ritornate a Colui che è il vostro Grande Amico. Il Mio Gesù vi ama e vi aspetta a Braccia Aperte. Confidate in Colui che è il vostro Bene Assoluto e vi conosce per nome. Allontanatevi da tutto il male e servite il Signore con gioia. Vivete in un tempo peggiore del tempo del Diluvio. I Miei poveri figli camminano come ciechi che guidano altri ciechi per un sentiero che li condurrà per un grande abisso. DateMi le vostre mani, perché voglio condurvi a Mio Figlio Gesù. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Camminate per un futuro doloroso e solamente con la forza della preghiera potete sopportare il peso della vostra croce. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Cercate forze nel Vangelo e nell'Eucaristia. Qualunque cosa accada, rimanete con la verità. Il segreto di un uomo sarà rivelato e avverrà grande confusione tra i fedeli. Una guerra verrà e i soldati saranno in abito religioso. Soffro per quello che viene per voi. Avanti nella difesa della verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
5 anni fa

Il messaggio di Anguera dice:
"Il segreto di un uomo sarà rivelato e avverrà grande confusione tra i fedeli. Una guerra verrà e i soldati saranno in abito religioso. "

Ma di che guerra si tratterà? una guerra incruenta fatta solo di divisioni teologiche e pastorali, all'interno della gerarchia ecclesiastica e più in generale dei fedeli cattolici?
Oppure si tratterà di una vera guerra cruenta con morti e feriti, fatta contro la Chiesa di Cristo, da membri esterni ed interni ad essa, che altri non sarebbero che "lupi travestiti da agnelli", ma che si sveleranno in un tempo fissato?
Neanche a farlo apposta il messaggio dell'Immacolata Maria SS., dato a Maria Valtorta, che ho postato sopra il 18 gennaio, parla proprio persecuzioni e oppresioni cruente ai danni della Chiesa Cattolica, e di tutti i fedeli ancorati al vero Magistero:

“…..……In esso è predetto, dall'antica profezia di Isaia c.23 v.18, quanto avverrà in un'ora di prevalenza infernale, ossia anticristiana, comunista,………..
……..Ebbene ciò avverrà, ed Io qui mi metto a difesa, per allontanare quei tempi e quelle azioni sacrileghe…….
…….Indico la veste talare gettata al suolo, sporca, strappata, con sopra la croce infranta, per dirvi che sempre più, e più estesamente nel mondo, ciò si verificherà. Come ai primi tempi della Chiesa Cristiana i miei figli: Sacerdoti e fedeli, furono trucidati, martirizzati, conculcati, così in questi, e più nei tempi prossimi, Chiesa e Cattolici saranno oppressi, uccisi. Ma dal loro martirio verrà il cemento, la calce per ricementare la Chiesa urtata, sgretolata dai figli di Satana…….

……così porto ora il mio io glorificato là dove più è forte il Comunismo che è, in tutto, la ripetizione dell'ingiusto odio verso il Corpo materiale e mistico del Figlio mio.
Ogni volta che, nei secoli, apparvi in qualche luogo, Lo fu perché ivi o regnava l'anarchia, o la massoneria, o la rivoluzione, o altri castighi provocati dalle colpe degli uomini, o perché era necessario, con un prodigio, ricondurre a giustizia parenti, ecclesiastici, religiosi maschi e femmine, che non erano più giusti. Così a Caravaggio, a Pompei, a Lourdes, a Fatima, e in molti altri luoghi italiani, europei e anche d'altri continenti. E anche ora appaio là dove più è radicato il Comunismo, la spada più pungente infissa nel mio Cuore……."

Il comunismo attuale che cosa è? Sono tante false ideologie che rinnegano la rivelazione Cristiana? E' come dice Vincenzo, quel "partito radicale di massa che ne ammazza già solo con l'aborto (più tutto il resto) più di quante ne ammazzasse il bolscevismo con la fame e con i colpi alla nuca, etc. etc.”?

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

"Ma di che guerra si tratterà? una guerra incruenta fatta solo di divisioni teologiche e pastorali, all'interno della gerarchia ecclesiastica e più in generale dei fedeli cattolici?
Oppure si tratterà di una vera guerra cruenta con morti e feriti, fatta contro la Chiesa di Cristo, da membri esterni ed interni ad essa, che altri non sarebbero che "lupi travestiti da agnelli", ma che si sveleranno in un tempo fissato?" NICOLA_Z

Si tratterà di una guerra spirituale. Guerra per la Verità.

4.062 – 20 novembre 2014
Camminate verso un futuro di guerra spirituale. State pronti.

4.195 – 22.09.2015
Ci sarà una grande guerra spirituale e i soldati fedeli lotteranno per la verità. Coraggio. Chi sta con il Signore vincerà.

4477 trasmesso il 02/06/2017
Camminate per un futuro doloroso: La guerra tra la Vera e la falsa Chiesa sarà dolorosa. Il Mio Gesù ha bisogno di voi.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

E' il sionismo internazionale.Ma non sono i nemici che fanno il nostro destino,siamo noi,anche a livello individuale.Un uomo crede di conoscere i suoi nemici,e si ossessiona per sconfiggerli,temendo che possano rovinare la sua vita:pero' la riflessione sapienziale che poi la vita lo porta a fare, e' che il suo destino fondamentale e'determinato dal suo rapporto con Dio.Nessuno puo' andare oltre il suo destino,come diceva quel film Apocalipto di Gibson.Fare la volonta' di Dio per quanto si riesce.Ciascuno al suo livello, ovviamente, e quindi i santi al loro, con piu' prove e sofferenze ingiuste ma anche col centuplo quaggiu' e la vita eterna.Dobbiamo preoccuparci di noi stessi,e l'Europa, con tutte le sue furbizie(perche' non e' ingenua come la ragazza del film "La scala a chiocciola")credo che scoprira' che la miglior furbizia sarebbe stata non fare i furbi.Dio aveva un disegno buono per te.Lo scaricabarile delle colpe non esiste presso Dio,semmai esiste solo presso i falsi profeti. Tra l'altro sappiamo da Waldviertel che quando 'Europa sara' invasa, ci saranno poche truppe americane in Europa,mentre adesso non fanno che mettere l'assedio alla Russia.Allora invece accadra' la guerra senza che sia attesa o temuta.Tra l'altro,se anche Putin fosse quel diabolico che… etc etc,cosa si vuole che faccia di piu' l'Europa e l'Occidente?Piu' di cosi'!?Mah,roba da ridere.La Fede non e' voler vedere piu' avanti del proprio naso,ma e' scoprire che davvero vedi piu' avanti del tuo naso,non per ambizione, ma perche' Dio lo permette con semplicita'.La Fede va oltre.Anche a livello molto personale.Per esempio:hai sognato l'amore, la moglie onesta, la famiglia fin da ragazzo e oggi non ti fidi piu' di nessuno? A volte e' una tappa di avvicinamento che prepara il tempo in cui hai il coraggio e la forza di rischiare,perche' nessuno puo'essere certo ne' dev'esserlo,e Dio benedice e protegge questo rischio.Non ti fa andare tutto come sognavi, ma di fondo ti accompagna.Altre volte ha preparato per te altre cose.Ma se vai per la tua strada, guardando a Dio,non rimani con un pugno di mosche in mano.Se invece hai fatto il furbo,puoi anche passare per bravo ragazzo perbene,etc etc, ma hai fallito.Dio vuole da ciascuno la sua testimonianza, e testimonianza non e' sapere il futuro, andare sul sicuro,e'il contrario:perche' la tua scala di valori e' cambiata, e tu non sei piu' al primo posto.Al primo posto c'e' Dio.Pero' quando vivi e capisci questo,allora si' puoi anche prevedere cose senza avere doni straordinari.

Share This