IL PROBLEMA E’ LA GERMANIA

scritto da Remox
26 · Mag · 2018

IL PROBLEMA E’ LA GERMANIA

Il problema dell’Europa è la Germania, è sempre stato la Germania.
Sono ormai più di cento anni o addirittura secoli che la “classe dirigente” di
questo popolo mette a ferro e fuoco il continente.

La vicenda italiana della formazione del governo accentua ancora di
più quest’aspetto. Non è un caso che nel precedente articolo, fra i leader
possibili protagonisti della grande crisi mondiale, abbia inserito Sergio
Mattarella. L’unione fra un leader asservito ad un potere distruttivo dell’unità
europea e aspiranti rivoluzionari (5 stelle) ha in se tutto il potenziale per “consegnare
l’Italia alla rivolta” così come descritto dalla Jahenny.

L’Europa come ho già detto è morta da tempo, e tutto per causa della
Germania.

L’est è in rivolta contro le politiche immigrazioniste di Bruxelles
(leggasi Berlino), la Grecia è stata massacrata finanziariamente e punita per
aver tentato di alzare la testa, il Regno Unito se ne va, la Spagna è alle prese
con la crisi indipendentista della sua regione più ricca, l’Austria si accoda
all’est, il nord Euorpa chiude le frontiere, la Russia sgomita per riacquisire
il suo spazio vitale, la Turchia spadroneggia e ricatta, gli Usa dichiarano la
guerra commerciale contro Berlino.

Ciò che viene chiamato Europa è una finzione: un finto parlamento e
una commissione che altro non è se non un gruppo di burocrati asserviti alla
causa tedesca.

La Germania che ama sentirsi descrivere come una nazione ordinata e
obbediente è in realtà una fornace di ribellioni che attraversa e influenza
ogni aspetto della vita: la politica,la filosofia, la religione.

Essendo fondamentalmente impolitica, incapace cioè di esprimere una
vera leadership inclusiva, priva di carisma e capacità di suscitare empatia,
ciò in cui riesce meglio nel medio e lungo termine è farsi odiare. In questo è
stata responsabile, per non saper leggere la storia, di due carneficine nel
continente ed ora, con l’unione monetaria e l’unione europea che ha costruito ,
ci sta trascinando dritti verso il terzo massacro continentale. La guerra
commerciale americana influirà direttamente sul cuore della politica tedesca,
ovvero il surplus commerciale, e avrà come risultato l’allontanamento della
protezione americana sul continente. Le politiche di austerità spingeranno all’inevitabile
rottura dell’unione monetaria e considerato che le banche tedesche sono le più
esposte a causa delle proprie sofferenze porteranno il continente ad affrontare
una grave crisi finanziaria che sfocerà in rivolta e proteste. Quel che accadrà
dopo lo sappiamo: “la Russia si metterà in cammino e il terrore sarà suo fratello”.

A livello ideologico la Germania ci ha donato i vari Hegel, Marx, Engels,
Nietzsche che hanno distrutto il pensiero filosofico tradizionale europeo ed
hanno creato i presupposti per i massacri successivi.

A livello teologico, senza scomodare Lutero, basta ricordare la
nefasta influenza di Rahner che sta distruggendo la Chiesa dal suo interno
avendo ormai intossicato anche il seggio petrino.

Potrei aggiungere l’inventore della psicanalisi, Freud, che sebbene
fosse svizzero proviene dallo stesso background dei “nostri” e che ha dato il
proprio contributo per desacralizzare ancor di più l’uomo.

Insomma, la Germania è il vero problema dell’Europa e la storia,
ancora una volta, infliggerà a questa nazione e a coloro che non gli si sono
saputi opporre una severa punizione.

Tornando all’Italia mi sembra si possa dire che l’attuale instabilità
sia l’humus ideale purtroppo per l’avveramento delle profezie di Marie Julie
Jahenny nei prossimi anni (o addirittura mesi). Una politica divisa con pochi
leader disposti a sacrificarsi per il paese ed una Chiesa in rovina, anzi
alleata delle forze anticristiane che ci stanno distruggendo. E’ inevitabile
che la rivolta sarà implacabile poiché attuata comunque da un popolo di senza
Dio.

 Credo non ci sia  molta speranza
nel pensare che le attuali forze, anche magari se in buona fede, possano condurre
il paese verso la giusta direzione perché avrebbero bisogno di un forte
sostegno e di spalle ben larghe e dubito che abbiano sia l’uno che l’altro.
Tuttavia non posso non notare che gli unici due slanci di dignità contro il
mostro-sauro di Bruxelles siano venuti (o stiano venendo) da Grecia ed Italia,
ovvero le due civiltà che hanno fatto l’Europa donando le più alte vette di
ragione, diritto e fede, ratio, lex e fides che il mondo abbia mai conosciuto.
E non possiamo non notare che il livore rigurgitante dalle elite di Berlino
siano di fatto la rappresentazione metaforica dell’odio ed invidia che un
barbaro prova dinanzi alla civiltà.

Metaforica perché purtroppo Grecia, e soprattutto Italia, di quei
tempi grandiosi e drammatici hanno mantenuto forse solo un pallidissimo ricordo.

L’elenco dei possibili protagonisti nel post precedente è stato fatto
con l’obiettivo di rintracciare nel poema di Nostradamus elementi di conferma
della loro presenza nell’intento di unire il poema alle predizioni della
Jahenny.

Mi viene dunque da riproporre man mano alcune riflessioni su
determinate quartine, cominciando dalla Germania in relazione all’Europa.
Questo perché le quartine, essendo scritte in versi e con un linguaggio
simbolico, offrono sempre la possibilità di meditare e approfondire il loro contenuto
fornendo nuovi spunti per raccontare la storia.

Dal Ramo
XXIII del ‘900 “Il Secolo di Febo”

222

Le
camp Asop d’Eurotte partira,

S’adioignant
proche de lisle submergee:

D’Arton
classe phalange pliera,

Nobril
du monde plus grad voix subrogee.

222

L’Asopo si dividerà dall’Eurotas,

Si riuniranno presso l’isola sommersa:

Falange navale d’Arton affonderà,

Ombellico del mondo, al più gran voce surrogata.

L’interpretazione della quartina può essere letta ne “Un Mondo Diviso”.

Qui mi preme approfondire le implicazioni del primo e dell’ultimo
verso che vanno oltre la normale cronaca. L’Asopo e l’Eurotas sono i fiumi del
Peloponneso dove si sono combattute grandi battaglie storiche e costituiscono
un riferimento preciso alla divisione della Grecia fra Atene e Sparta. Per
analogia la Grecia rappresenta l’Europa e il mondo. Se il mondo è diviso fra le
due grandi potenze atomiche l’Europa stessa, oltre che per l’influenza subita,
si divide ancora in una lotta intestina proprio come fecero Atene e Sparta. E
così come le lotte intestine greche portarono all’implosione della civiltà
greca lo stesso rischio è ben visibile per l’Europa.

All’ultimo verso è citato l’Oracolo di Delfo, massimo santuario dei
tempi antichi che per analogia è oggi la Roccia di S. Pietro. La “più gran voce”
è surrogata, sostituita, eclissata… qui non credo affatto che sia semplicemente
un riferimento alla cronaca, ma che il verso contenga in se tutta la potenza
profetica della tremenda crisi che si sta abbattendo su Roma dove la voce del
Pastore che guida le pecore si è trasformata in una voce che le disperde.

E la divisione diventa dunque l’aspetto principale che segna il
destino di Europa e Chiesa fondendole in un’unica crisi.

Dal Proemio
del 2000 “La Grande Tribolazione e la Nuova Era”

644

De
nuict par Nantes Lyris apparoistra,

Des
arts marins susciteront la pluye:

Arabiq
goulfre, grande classe parfondra,

Vn
monstre en Saxe naistra d’ours & truye.

644

Di notte per
Nantes l’iride apparirà,

Delle arti
marine susciteranno la pioggia:

Arabico
golfo, grande flotta sprofonderà,

Un mostro in
Sassonia nascerà da orso e scrofa.

E’ una quartina del futuro già esaminata, ma vorrei tornare sull’ultimo
verso dove il mostro sassone è probabilmente quel nuovo movimento nazionalista
tedesco anti-islamico che nel silenzio generale pian piano cresce in Germania e
che è nato a Dresda, in Sassonia. Il padre e la madre simbolici sono l’orso e
la scrofa che come abbiamo già visto possono essere immagine della Russia di
Putin e della Merkel-Ferkel ovvero la Cancelliera tedesca insultata nelle
manifestazioni di Pegida come una Ferkel (porcellina) per la somiglianza delle
parole.

Anche la nascita di simili movimenti è il segno della divisione e
della crisi che attraversano l’Europa e che colpisce come un boomerang chi ha
originato il caos. Essendo la quartina posta nel futuro significa, un po’ come
calcolato per i 5 Stelle, che la Merkel avrà sempre più difficoltà a governare
il malcontento interno.

Dal Ramo
XXIII del ‘900 “Il Secolo di Febo”

183

La
gens estrange diuisera butins,


Saturne en Mars son regard furieux:

Horrible strage aux Tosqans & Latins,

Grecs qui seront à frapper curieux.

183

La gente
straniera si dividerà in bottini,

Saturno in
(opposizione) a Marte dallo sguardo furioso:

Orribile
strage ai Toscani e Latini,

E Greci che
saran a colpir in modo curioso.

La quartina è semplice e chiara nella sua crudezza perché mostra
insieme greci ed italiani alla prese con il fenomeno dell’immigrazione
clandestina a cui l’Europa non ha saputo e voluto mettere un freno è che si è trasformato
in una “strana punizione” per le due nazioni. Guarda caso le stesse che vengono
colpite e ricattate dall’Europa tedesca sul fronte economico –finanziario.

Dal Ramo
XXIII del ‘900 “Il Secolo di Febo”

585

Par
les Sueues & lieux circonuoisins,

Seront
en guerre pour cause des nuees;

Camp
marins locustes & cousins,

Du
Leman faultes seront bien desnuees.

585

Per gli
Svevi e i luoghi vicini,

In guerra
per causa degli sciami saranno;

Campi
marini, locuste e moschini,

Dal Lemano
assai sbagliate le decisioni prenderanno.

Anche qui vediamo una quartina legata al fenomeno immigratorio che i
lettori ben conoscono. Gli immigrati sono paragonati a sciami di locuste e
mosche che attraversano il mare per invadere l’Europa. Gli Svevi occupavano
tutto il territorio europeo centro-settentrionale che ricomprende anche la
Germania e l’Europa scandinava. Quest’ultimi sono i paesi che chiudono le
frontiere in seguito alla decisione della Merkel di favorire il passaggio di
oltre un milione di immigrati dalla Turchia al continente, senza considerare
gli sbarcati dal Nord Africa.

E ora l’ultima, forse la più interessante.

Dal Ramo XXII del ‘900 “Cronache degli anni ’80: parte seconda”

687

L’Election faicte dans Francfort,

N’aura nul lieu, Milan s’opposera:

Le sien plus proche semblera si gran fort,

Qu’autre le Rhin en mareschs cassera.

687

L’elezione
fatta in Francoforte,

Non avrà più
luogo, Milano s’opporrà:

Il suo più prossimo
sì forte sembrerà,

Che oltre il
Reno e le paludi (lo) caccerà.

Da sempre l’interpretazione della quartina era da me associata all’Europa
e all’Unione monetaria, ma con la difficoltà di inquadrare i fatti descritti. Anche
qui però come in passato l’aiuto giunge dal collocare i versi nel contesto
storico che ha ispirato il veggente. Francoforte era la città dove per legge
venivano incoronati i futuri Imperatori del Sacro Romano Impero con il titolo
di “Re dei Romani”.

E’ dunque un ente germanico che è investito di un potere “imperiale”
sopra l’Europa come oggi è quello di Berlino, senza dimenticare che Francoforte
è sede dell’altro potere europeo che determina i nostri destini, ovvero la
Banca Centrale Europea. La quartina descrive un’elezione che non avrà luogo in
seguito all’opposizione di Milano. Ovviamente qui  non siamo alle beghe medievali su chi debba
essere l’Imperatore, ma alle diatribe della moderna Europa. E’ curioso
quantomeno che oggi la principale opposizione italiana a Bruxelles giunga dalla
Lega e dal suo leader milanese.

Gli ultimi due versi rimangono nel mistero, ma considerato che ad
essere ricacciata è  simbolicamente la
Germania potrebbe aver a che fare con la Russia e la sua futura potenza
egemonica sul continente. Oppure semplicemente potrebbe significare la
sconfitta nella nomenclatura europea, ma al momento ci credo poco.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
77 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Premetto che amo la Germania soprattutto per quello cha essa ha dato alla storia e alla cultura, soprattutto per me, quella musicale, che penso sia leggermente superiore per calibro a quella italiana. Inoltre in gioventù ebbi ottimi rapporti confidenziali (confessori) con sacerdoti tedeschi residenti a Roma. Quindi Remox in questo articolo non sei obiettivo ma di parte, mi dispiace. Saluti Luc

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Anche io provo simpatia per i tedeschi e per alcuni aspetti della loro cultura. Infatti ho parlato di classe dirigente. E' innegabile che i personaggi citati così come la storia politica della nazione siano stati una maledizione per il continente. Non penso sia discutibile. In Europa non esiste nessun altro caso paragonabile.

yokupoku
yokupoku
6 anni fa

approposito di "teteschi"
pare che stia per iniziare il gran Ballo delle banche teutoniche

https://comedonchisciotte.org/il-prossimo-crollo-finanziario-e-stato-gia-pianificato/

e la cosa fastidiosa e che ogni volta che loro organizzano,
il ballo se lo fanno anche e soprattutto tutti gli altri stati europei…
mannaggia a loro ed ai loro favolosi piani per la rinascita del reich

yokupoku

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Infatti qui a Catania abbiamo una bellissima moschea e nelle strade ci sono come giovani più neri che bianchi quindi si sentono come a casa loro.
Un mio amico ha suonato insieme a una bellissima ragazza marocchina con una voce straordinaria.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

E'curioso,forse e'un'altra prova che la Chiesa di Roma ,nella volonta' di Dio,dev'essere segno di contraddizione rispetto al mondo e alla mentalita' del mondo,che proprio negli anni in cui la Germania,per le tare storiche della sua classse dirigente, ha agito in modo sempre meno inclusivo,nel nuovo millennio,a Roma ci sia stato e ci sia un Pastore tedesco che e' stato molto inclusivo,anche troppo:a dimostrazione della cialtroneria, parlandone da vivo,di don Andrea Gallo via dei matti numero 0,che ci faceva la battuta sopra.Ancora oggi Ratzinger, che parli o che taccia,influisce sulle vicende.Non credo che abbia mentito,ma che capisca gradualmente,dovendo superare la sua impostazione inclusiva.Non credo molto ai punti di svolta ineluttabili nella Storia,che sia Anzio,Lepanto o il Vaticano II, ma certo se devo suggestionarmi penso che l'influenza nefasta di Lutero e' stata veramente gravissima,e la sua statua in Vaticano e' un pessimo presagio.Arminio e Teutoburgo possono essere sepolti nel passato,ma avere staccato una parte della Chiesa cristiana da Roma, ha messo la formazione delle classi dirigenti tedesche nell'orbita dell'influenza giudaica in tempi in cui,tra l'altro, ancora non c'era stato lo scisma anglicano.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La Germania e l'Europa intera oggi sarebbero musulmane se i cattolici non avessero vinto a Lepanto e per due volte a Vienna contro i turchi che contavano su armate ben più numerose anche grazie allo scisma protestante. Maledetta eresia.
Pierluigi

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Fesserie non hai studiato la storia! Gli arabi, a differenza dei cristiani, non hanno mai imposto conversioni ai popoli sottomessi! E infatti la nostra terra di Sicilia divenne ricca sotto gli arabi che portarono gli agrumi, il sistema numerico, la loro scienza e tante altre cose e i loro abitanti restarono cristiani! La battaglia di Lepanto è solo un mito per "dimostrare" l'intervento divino a favore dei cattolici. E allora Dio intervenne pure a favore della regina Elisabetta d'Inghilterra, protestante, che con poche navi sconfisse la grande armata navale spagnola inviata dal papa per restaurare il cattolicismo!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Aldo non confondere arabi e turchi, sono due cose diverse. A parte il fatto che ci sarebbe da dire anche sugli arabi, tuttavia il potere turco fu molto più aggressivo e violento.
Lepanto distrusse per sempre la superiorità della marina Turca, con Vienna venne distrutta quella terrestre.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Io credo che individuare punti di svolta storici decisivi abbia sempre qualcosa di troppo scolastico,nel senso di scuola.Anche perche'gli eventi sono cause seconde,e nella vita spirituale, in cui contano le cause prime,o comunque piu' vicine alla Causa Prima, di decisivo c'e' soltanto il Giudizio Particolare.Ci sono molti eventi storici che avevano tutto per essere decisivi e irreversibili e non lo furono.Invece la Parola di Gesu' Cristo,e le Sue Promesse, anche terrene, quelle sono davvero decisive.Infatti,se dovessimo solo guardare gli eventi, forse tra qualche anno dovremmo dire che la Chiesa di Cristo non esiste piu'.Invece sappiamo che non sara' cosi' dalle Parole di Gesu' Cristo.Lepanto e Vienna potevano anche andare diversamente, ma non per questo sarebbe venuta meno laParola di Dio.E' un po' come quando si vuole cercare una spiegazione scientifica per l'Avvertimento,o per i miracoli.Significa che l'affidamento della Fede a Dio non e' ancora totale.Noi umani siamo provvisori e precari e sappiamo solo,di nostro,che dobbiamo lottare ogni giorno,anche quelli in cui non ci riusciamo.Il resto e' Parola di Dio e Fede di Abramo.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

E certo, pure il Corano è parola di Dio diversamente l'islam non avrebbe conquistato il mondo intero!
So bene che arabi e turchi si disprezzano a vicenda e soprattutto perchè la Turchia è nata come una repubblica laica occidentale.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Insomma credo sia ragionevole pensare che con Lutero all'inferno abbiano festeggiato alla grande…e naturalmente ,oggi,in Vaticano parlano di Lutero come di un benefico riformatore da ringraziare.Invece, in una Europa capovolta, la Germania dopo Lutero e' stata storicamente il ventre molle.In Vaticano oggi sono come le sciurette:basta vederle,anche senza conoscerle, immagini gia' cosa poi la gente ti raccontera' su di loro.

Unknown
Unknown
6 anni fa

Ma il difensor fidei Joseph Ratzinger non era tedesco o ricordo male?

Unknown
Unknown
6 anni fa

Da Wikipedia:
Karl Rahner crebbe in una famiglia cattolica medio-borghese; suo padre insegnava presso un istituto magistrale. In gioventù frequentò il movimento cattolico del Quickborn dove conobbe Romano Guardini. Dopo aver conseguito la licenza liceale, entrò nell'ordine dei gesuiti nel 1922 (già suo fratello maggiore Hugo vi era entrato nel 1919; altri due fratelli diventarono medici).[1]

Studiò in seguito filosofia e teologia a Feldkirch, Pullach, Valkenburg, Friburgo in Brisgovia e Innsbruck. Decisiva si rivelò, per la formazione di Rahner, la partecipazione ai seminari di Martin Heidegger negli anni 1934 – 1936.

Nel 1939 Rahner ottenne la prima docenza a Vienna. Negli ultimi anni della Seconda guerra mondiale svolse anche l'attività pastorale nella Bassa Baviera. Dopo il conflitto proseguì l'attività di docente, dapprima quale insegnante di dogmatica alla scuola superiore dell'ordine a Pullach. Dal 1948 fu docente e dall'anno successivo professore ordinario di dogmatica presso l'Università di Innsbruck.

Nel 1963 Papa Giovanni XXIII lo chiamò fra i teologi del Concilio Vaticano II, alla cui preparazione egli aveva già peraltro contribuito. Nel 1964 Rahner successe a Romano Guardini nella cattedra presso l'Università Ludwig Maximilian di Monaco. Le sue lezioni presso questa università sul tema “introduzione al cristianesimo” fungeranno da base per la sua opera fondamentale apparsa nel 1975 con il titolo Grundkurs des Glaubens.

Nel 1965, fondò (con Antonie van den Boogaard, Paul Brand, Yves Congar, Hans Küng, Johann Baptist Metz ed Edward Schillebeeckx) la rivista Concilium, uno dei più importanti forum della teologia cattolica contemporanea.

In questi anni si accese anche il suo impegno, sotto forma di saggi ed articoli, in favore del pacifismo, del disarmo nucleare, dell'aiuto ai paesi del Terzo mondo e della lotta contro lo sfruttamento dei popoli oppressi (con particolare attenzione ai movimenti della teologia della liberazione).[2]

Dal 1967 al pensionamento, nel 1971, fu professore ordinario di dogmatica e storia del dogma presso la Westfälischen Wilhelms-Universität di Münster. Nel 1971 fu nominato dalla Hochschule für Philosophie München professore onorario per le questioni filosofiche e teologiche "di frontiera".

Nel 1969 il papa Paolo VI, lo nomina membro della Commissione Teologica Internazionale, incarico che svolse fino al 1972.

Nel 1981 si trasferì a Innsbruck, dove improvvisamente morì nel marzo 1984 e dove è sepolto nella cripta della Chiesa dei Gesuiti.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Il ruolo nel Concilio Vaticano II

Chiamato, per iniziativa di Papa Giovanni XXIII, come «perito», cioè teologo consultore, del Concilio Vaticano II, Rahner entrò in Commissione teologica e divenne un personaggio chiave del Concilio, promuovendo la nuova visione di una «Chiesa mondiale», non più «chiusa in trincea» e continuamente sulla difensiva, bensì attivamente e positivamente aperta al dialogo con le altre confessioni cristiane e con le grandi religioni del mondo; Rahner contribuì anche a traghettare la teologia cattolica verso la fine della neoscolastica, con la valorizzazione del laicato nella Chiesa e con la concessione, ai vescovi di tutto il mondo, di una maggiore libertà d'iniziativa all'interno della Chiesa stessa.

Il pensiero

« Sei tu [Gesù] l'irraggiungibile lontananza a cui vanno pellegrini tutti i tempi e tutte le generazioni e la nostalgia di ogni cuore, per vie che non hanno fine[4] »
La «svolta antropologica» in teologia

Rahner diede il contributo più vigoroso, in ambito cattolico, alla «svolta antropologica» in teologia, cioè il conversione al soggetto dall'oggettivismo della teologia scolastica: per Rahner, come per Immanuel Kant, bisogna partire dall'esperienza trascendentale dell'uomo, in alleanza con la ragione, per costituire una teologia che sia autocomprensione dell'essere umano (definito «via della Chiesa») e superare così il divario, creatosi in epoca moderna, tra rivelazione ed esperienza umana.[5]

La svolta antropologica non è universalmente accettato. Alcune riserve a questa teoria sono state espresse dal collega e amico Hans Urs von Balthasar, secondo il quale «la filosofia trascendentale logora il concetto del reale, dell'oggettivo» e quindi, nella svolta, vi sarebbe il pericolo di una «antropologizzazione» del cristianesimo.[6] La critica più forte viene da Cornelio Fabro, secondo cui "è la ripresa più vistosa e fortunata dei ripetuti tentativi nel nostro secolo di riprendere la linea di Hermes, Günther, Frohschammer… respinta un secolo fa dall'episcopato tedesco e dai pontefici e definitivamente condannata dal Concilio Vaticano I".

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

La teoria del «cristianesimo anonimo»

Tra i frutti del pensiero rahneriano, riveste particolare importanza la teoria teologico-religiosa cosiddetta dei «cristiani anonimi». Attraverso di essa vengono superate le interpretazioni più restrittive della dottrina della salvezza ottenibile esclusivamente per mezzo della piena comunione con la Chiesa (Extra Ecclesiam nulla salus). D'altra parte, già il Concilio di Trento insegnava l'antica dottrina – risalente ai tempi di Sant'Ambrogio – del «battesimo di desiderio» secondo la quale chiunque, nel suo autentico indirizzo morale, sia orientato positivamente verso Dio è una persona «giustificata», anche se non ha ancora ricevuto il battesimo.[8]

La base per la teologia di Rahner è che tutti gli esseri umani hanno una consapevolezza latente (“atematica") di Dio in tutte le esperienze. Poiché tale esperienza è “la condizione di possibilità" per conoscere e per la libertà come tale, Rahner prende in prestito l'espressione di Kant per descrivere questa esperienza come “trascendentale".

Rahner focalizza la propria riflessione sul carattere universale della salvezza, rivolta anche alle animae naturaliter christianae, volendole così definire. Il teologo, ben inteso, nega che la dottrina dei cristiani anonimi sia in contrasto con la pretesa del cristianesimo di essere la più alta espressione del rapporto di grazia fra l'uomo e Dio – o che tale dottrina faccia venir meno la necessità del battesimo e della fede cristiana.[8] Pur non manca, nell'approccio di Rahner, un riconoscimento di quanto anche gli appartenenti a fedi diverse dalla cristiana – così come i non aderenti ad alcuna fede – possano essere portatori di Verità. «Cristianesimo anonimo», spiega Rahner, significa questo: «chiunque segue la propria coscienza, sia che ritenga di dover essere cristiano oppure non-cristiano, sia che ritenga di dover essere ateo oppure credente, un tale individuo è accetto e accettato da Dio e può conseguire quella vita eterna che nella nostra fede cristiana noi confessiamo come fine di tutti gli uomini. In altre parole: la grazia e la giustificazione, l'unione e la comunione con Dio, la possibilità di raggiungere la vita eterna, tutto ciò incontra un ostacolo solo nella cattiva coscienza di un uomo.»[9]

Ogni uomo, quindi, può essere, secondo Rahner, un cristiano anonimo, anche se non è formalmente un cristiano: Dio vuole la salvezza di tutti e, in ragione di questa universale volontà salvifica, offre a tutti – cristiani espliciti e non – la possibilità della salvezza.[10][11]
Il dialogo con il marxismo

Pur sostenendo l'inaccettabilità, per il cristiano, di quel comunismo che erige l'ateismo a religione di Stato, Rahner individua, nell'ambito della morale sociale, dei punti d'incontro tra etica cristiana e marxismo: «Che i poveri debbano essere trattati in maniera più decente; che non sia lecito opprimere i deboli; che in America Latina vi siano tremende ingiustizie sociali: su questi e simili dati, cristiani e marxisti possono benissimo trovarsi d'accordo. Là dove la povera gente viene sfruttata, il marxista e il cristiano devono lottare insieme per l'eliminazione di un simile sfruttamento.»

Unknown
Unknown
6 anni fa

Mentre la cattolica Irlanda festeggia la legalizzazione dello sterminio degli innocenti nel silenzio della Chiesa locale, in silenzio pure i nostri prelati sulla corruzione dei vertici francescani, quelli che Gesù mandò per riparare la corrotta Chiesa medievale.

https://www.raiplay.it/social/video/2018/05/Report-Mistero-francescano-1c4cef49-5d2b-4b95-87ce-a985e311d79a.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

La responsabilità del silenzio della Chiesa su certi temi è di papa Francesco. Al tempo dei predecessori la Chiesa non sarebbe stata zitta. Papa Francesco non "Conferma i fratelli nella fede".
Pierluigi

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Certamente ma il silenzio del papa forse è una conseguenza del silenzio della chiesa cattolica irlandese! Sappiamo da vari messaggi celesti che il sangue degli innocenti verrà vendicato da Dio. Leggevo oggi nella mia città dei manifesti per organizzare un corteo di protesta davanti all'ospedale dove le donne partoriscono per chiedere l'espulsione di ttutti i medici obiettori. Assurdo, si vuol negare il diritto di un medico all'obiezione di coscienza per garantire un presunto diritto della donna a sopprimere una vita!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Caro Mazzurco,a me fanno piacere le cose che hai riportato su Rahner, perche' quella stagione e' la mia giovinezza e mi ci ritrovo.Del resto anche di Ratzinger e' noto che era allievo di Rahner.Avrai notato che piu' volte ho parlato di battesimo di acqua, di sangue e di desiderio.Ho scritto sovente che cattolici si diventa,ma come hai riportato circa s.Ambrogio e il battesimo di desiderio,quel che c'e' di vero in Dottrina non e' una novita'sostanziale rispetto a quel passato della Chiesa di cui Bergoglio si vergogna da Papa,quanto alle opere,malcelando di volerne ricabare il pretesto per mischiare lecarte in Dottrina e in Liturgia.Apprezzo i tuoi sforzi ma mi gusto anche la verita' che scrive il romano che ti attacca, e vi ringrazio entrambi.Cristiani anonimi,sale della terra che non si vede ma da' il gusto…cose gia' ascoltate nella vita reale,negl'incontri.Anche noi siamo figli del nostro tempo,non abbiamo vissuto su Marte,ma di certo non e' che prima del Vaticano II i cattolici fossero tutti compagnucci della parrocchietta, ne' che dopo si sia tutti degli eretici.Purtroppo pero' se guardi oggi ,vedi che le forzature ideologiche prive di buon senso le stanno facendo in Vaticano.I fatti alla lunga parlano chiaro.Mentre l'ex allivo di Rhaner, Ratzinger,e' inclusivo,la" giunta sudamericana" di Bergoglio e' delirante.,accecata dalla superbia e dai 7 vizi capitali e attira sciagure su tutti.La Germania e' eteromanipolata da due secoli e influenzata da ancora prima.Il protestantesimo ha fatto un danno incalcolabile,oggettivamente,favorendo i nemici di Cristo.Questo non significa che se la gente comune e' gradita a Dio,Dio non possa essere benigno e non possa difenderla da classi dirigenti contaminate.Infatti la Madonna disse e dice questo. La Germania non aveva nessuna vera ragione di fare guerra alla Russia zarista, come non ce l'ha l'Europa attuale di trasformarsi in un arsenale che minaccia la Russia.Se vuoi fai ricerche sugli "idioti di Dusseldorf" e avrai un caso emblematico del danno che la germania ha fatto e sta facendo anche dal 2007 in paricolare con la crisi finanziaria e con la sua banca colabrodo ,la Deutche Bank.leggi qualcosa di Mazzalai su Iceberfinanza.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Più che per le sue idee riformatrici che personalmente condivido, ho voluto dimostrare che dietro Rahner ci sono due pontefici da tutti ritenuti di grande spessore e pure beatificati come appunto papa Giovanni XXIII e Paolo VI che hanno conferito al teologo gli incarichi di prestigio.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

A proposito del post prcedente, e del 2001,per quel che puo'valere(e' relativo)circa la data del 2001 e il 40 anni di dilazione.Nel 1980,in auto,ricordo un dialogo fra due colleghi di mia madre.Insegnanti,uno un po' artistoide,e promotore di giovani artisti,l'altro molto quadrato.Il primo dice "Pensi che quest'anno succedera' qualcosa?".Poi dice "Da quest'anno, gli anni sono tutti buoni…".Che avesse letto la Jahenney?Io dico:"L¿URSS sta preparando l'invasione".Mi risponde:"Ah,quello si sa…"Ma allora ero ragazzo,e a quei tempi avevano il pudore di dire troppe cose ai ragazzi,che poi non diventassero balordi.Quello" quadrato" non fece una parola.Fatto sta che mi viene in mente il sogno di don Bosco-L'anno dopo il Papa fu colpito e si rialzo'.4-5 anni dopo era pronta la guerra in Europa ma la Madonna la svento'.Il sogno dice anche pero' che il Papa fu colpito una seconda volta e non si rialzo',e ci fu tempesta,finche'..(le due colonne.Madonna ed Eucarestia,e il Papa Santo).Pure qui in Ecuador,anni fa, pure lui artistoide, uno mi parlo' per conto suo del 2021,in cui comincera' a mancare l'acqua( e poi seguiranno le calamita').Tutte cose indipendenti,tra loro,come le note del dott. GI sulla monarchia inglese, e ora il post di Remox.Per conto mio credo che la guerra non arrivera' subito,ma in prossimita' dell'Avvertimento,e quindi poi del Miracolo.Sara' breve e interrotta dall'Avvertimento.Tenendo conto anche di Paisios.La guerra mondiale nel 2021 con Putin la vede solo chi e' fissato contro la Russia.Pero' e' vero che se le cose continuano cosi',non solo la Germania ma anche la Russia sara' eterodiretta dai sionisti e scagliata contro l'Europa.La crisi di Cuba del 1962 al confronto era nulla,davanti alle nuove bombe atomiche di profondita' falsamente presentate come sistema antimissile difensivo sui confini con la Russia..Sono pronti per il 2022.Pero' la crisi finanziaria ed economica puo' paradossalmente ritardare la guerra,perche' va a destabilizzare la Russia dall'interno,non solo l'Europa,e gli stessi USA,e quindi la data capestro legata al completamento del sistema antimissile offensivo(first strike)potrebbe saltare e i giochi diventare piu' ampi.Magari vedremo gli Usa ritirare truppe dall¿Europa e dialogare con una nuova dirigenza russa eterodiretta, il tutto a spese dell'Europa e del fattore sorpresa.Anche la Russia, non solo la Germania, ha avuto una storia particolare,e i sionisti eterodiretti possono rinforzarsi al suo interno.Magari sara' anche colpa di chi avra' fatto lo schizzinoso verso la Russia di questi anni.Ecco perche',quando avevano la testa a posto,ai ragazzi non facevano sapere le cose dei grandi..Perche' il quadro oggettivo e' solo un accidente:importano i contenuti.Ecco perche' la Madonna fa sospensioni, rinvii,etc.Perche' vede le cose dall'interno(le famose "condizioni soggettive, il foro interno).Ecco perche' dice."Voi sapete tutto e non sapete niente".

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Putin ha detto ciò che ho pensato pure io e che ha ribadito stasera Salvini: esistono forze maggiori che ostacolano la formazione del governo, ovvero rimuovere le sanzioni alla Russia.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Un genio sottratto alla politica mondiale…

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Aggiungo un particolare che ho dimenticato,circa quel dialogo in auto nel 1980.Mi rispose:"Ah ,quello si sa… Ma saltano prima loro".Non era da tutti dirlo nel 1980.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Mattarella ha messo in una situazione di crisi e di rivolta sociale il paese. Un'altro anno senza governo politico, in balia delle decisioni estere. Sicuramente non è una bella situazione. Mazzurco e Vincenzo, vi prego, più concisi e meno prolissi, non si capisce nulla, si perde la voglia di leggervi. Ulrich

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

La situazione politica italiana è diventata assurda ed proprio questo che sembrerà la situazione in Italia secondo la jeanny…assurda.Ora la situazione non può far altro che peggiorare il clima contro l Europa e le istituzioni sarà sempre più avvelenato e alle prossime elezioni i 5 stelle e la lega prenderanno ancora più voti.e Mattarella cosa farà a quel punto?ciò che mi stupisce proprio e l assurdità ed è questa che avvalora la veridicità e la vicinanza delle profezie.Gib

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Alle prossime elezioni nessuno andrà più al voto, io per primo.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho sempre votato 5 stelle e ho conosciuto di persona la grande umanità di Beppe Grillo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Stiamo vivendo un momento davvero drammatico per il nostro paese. La nazione avviata verso il caos. Ora le profezie sull'Italia prendono davvero forma e nella maniera più sinistra.

Black

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scosse inferiori a 3 sono normali in un paese sismico.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì, in effetti prima del 6 Aprile erano normalissime anche qui.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Sinistra…hai usato la parola giusta…l ideologia politico sociale di satana….

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Se vi pare cercate link sull'Operazione Groza(tempesta)che sarebbe dovuta partire prima nel 1940 poi il 12 giugno 1941, ma fu rinviata da Stalin al luglio e anticipata dall'Operazione Barbarossa del 22 giugno.M'incuriosisce la data del 1941 in relazione alla Jahenney-Altri 40 anni fa 1981.Il 1981 e' considerato l'anno d'inizio del "secondo"pontificato di GPII,quello che la Madonna gli ha aggiunto salvandolo.Il Papa colpito che si rialza.Quindi,se don Dolindo aveva profetizzato che GPII avrebbe preparato il ritorno di Cristo(Giudizio delle Nazioni)significa che il mondo non era ancora pronto.Altri 40 e siamo al 2021.GPII dal 1981 al 2006 ne ha fatti 24,gli altri 16 potrebbero essere quelli di Benedetto,a prescindere dal nome,se dovesse morire nel 2021.Da osservare che l'operazione Groza reale, ci fu in parte nel 1945,con l'invasione della Germania.Nel 1985 era prevista, ma la svento' la Madonna.La terza volta potrebbe essere quella "buona":magari nel 2025.Se fosse cosi',allora il 1981-1985,coi suoi avvenimenti, potrebbe essere lo schema di quelli del 2021-2025(Invasione e Avvertimento?).

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

GPII dal 1981 al 2005

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

i tempi di maria .com non sono i nostri quindi "prossimo" potrebbe pure essere tra un secolo!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

scusami remox, ma il ramotti non rielaborava le quartine ottenendo una 15ina di versi in prosa?

perche non lo fai?

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Perchè secondo me il sistema non funziona correttamente.
Usate un nick per favore, un saluto.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ti ringrazio della risposta

astro

Remox
Remox
6 anni fa

Quanto accaduto in Italia in queste ultime ore è di una gravità assoluta. Se inserito nella situazione generale europea credo non sia azzardato dire che siamo entrati nel clima politico annunciato dalle profezie della Jahenny e da tutte le altre fonti esaminate.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Di Maio e Salvini volevano togliere le sanzioni alla Russia e questo era inaccettabile per l'Europa.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Credo proprio che ci siamo Remox.

Black

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Lo dicevo io che le persecuzioni erano cominciate già negli anni '80. Però continuavate a spostare avanti nel tempo la fine dei famosi 100 anni.

Essere stato scorticato vivo dalla vita dona una sensibilità più unica che rara. 🙂

ps e okkio ai terremoti. Conviene pregare come insegnano, in particolare, le apparizioni di Zaro.
E un okkio di riguardo per le anime del Purgatorio (senza offesa per i non credenti)

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Se consideriamo le profezie della Jahenny in parte sono consolatorie per l'Italia poichè dovremo aspettare forse il 2021 o oltre per vedere la rivoluzione in Italia.Dopo UK e Francia.
Per cui anche se lo Stato italiano fallisse a breve non avremo subito delle sommosse.
Però c'è da aggiungere che le trances di TDS hanno in media scadenze lunghe alcuni anni, per cui l'aumento dei tassi di interesse in essere non incidono da subito su una grande mole di debito. Questo fà pensare che il fallimento dell'Italia forse arriverà tra un 2-3 anni, malgrado lo spread coi bund tedeschi arrivasse a 400-500 p.b.
Non abbiamo la situazione del 2011 con la maggior parte del debito con scadenze nel brevissimo termine. Strategia non oculata, allora.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa

Ormai l'oligarchia europea si smaschera sempre di più……

Il commissario Ue agli italiani: "I mercati vi insegneranno a votare"

……."I mercati insegneranno agli italiani a votare nel modo giusto", ha detto il commissario europeo al Bilancio, Gunther Oettinger, al giornalista Bernd Thomas Riegert che lo ha intervistato a Strasburgo per l'emittente Dwnews……

http://www.ilgiornale.it/news/economia/commissario-ue-agli-italiani-i-mercati-vi-insegneranno-1533874.html

Siamo nel gigantesco vortice di un autetico EuroDelirio, di cui l'establishment europeo, non ha più alcuna vergogna o pudore a spiattelarci in faccia apertamente, con ghigno sulfureo.
"Dio acceca coloro che vuole perdere".

Saluti a tutti e Dio Ci benedica, in questi tempi così turbolenti.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Come insegna Spengler bisogna tornare alla terra così quando imporranno il chip sottocutaneo potremo fare a meno del loro denaro e restiturilo a Cesare!

Avvoltoio
Avvoltoio
6 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Il problema è che lo stato impone delle tasse sui terreni agricoli o no, quindi siccome le tasse dovranno essere pagate con il microchip, ti costringeranno a impiantarlo, se vorrai avere un terreno per il tuo sostentamento.

Remox
Remox
6 anni fa

Vorrei aggiungere un particolare nei riguardi della quartina 687 e del contesto storico che Nostradamus ha probabilmente usato per comporla.
Ed è il grande scontro che oppose l'Imperatore Federico I Barbarossa (eletto a Francoforte) ai comuni del Nord Italia. Questi si organizzarono nella famosa Lega Lombarda, con Milano al centro, fondata a Pontida con il Carroccio come simbolo.
Il tema della guerra era mantenere l'indipendenza contro la volontà di controllo dell'Imperatore germanico.
Barbarossa venne sconfitto e costretto alla pace per poi ritirarsi in Germania (ultimi due versi).

Mantengo le mie riserve su un simile scenario oggi per l'Italia. I fatti storici servono solo da ispirazione.

Però è evidente la relazione fra la Lega di allora e quella di oggi (che ne ha copiato i simboli) che si oppongono alla volontà di dominio della Germania.

A quel tempo il papa appoggiava i comuni italiani (fino alla pace), oggi pare proprio di no…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Tutto lascia pensare che la tua interpretazione della quartina sia quella giusta Remox e che si riferisca proprio alla Lega e alla crisi politica italiana ed europea.

Black

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

CHE QUALCUNO LO FERI, STA DIVENTANDO DAVVERO IMBARAZZANTE…

https://gloria.tv/article/Zr9bBe4Lgo8p26JJ7uRWbUM9j

Sombrero
Sombrero
6 anni fa

Ciao a tutti, volevo segnalarvi questo articolo al quanto imbarazzante e preoccupante.
Cari saluti

https://it.businessinsider.com/migliaia-di-persone-in-svezia-si-fanno-impiantare-un-microchip-sottopelle-per-sostituire-le-carte-didentita/

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Papa Francesco s'intromette nella vita delle suore di clausura-gloria.tv Come volevasi dimostrare,il "decentramento"funziona solo verso gli episcopati amici.In realta' stanno costruendo una dittatura religiosa.Ci sono troppi vecchi imbecilli vanitosi,vanesii e manipolati a questo mondo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Monsignor Antonio Livi su bwrgoglio

https://gloria.tv/video/82YgQmBphuaJAw7csULdchhL7

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

4.643 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 29/05/2018

Cari figli, piegate le vostre ginocchia in preghiera. L’umanità è diventata schiava del peccato perché gli uomini si sono allontanati dal Creatore. Ritornate. Il vostro Dio vi ama e vi aspetta. Non vi allontanate dal cammino che vi ho indicato nel corso di questi anni. Riponete la vostra fiducia e speranza nel Signore e lasciate che Egli conduca le vostre vite. Avrete ancora lunghi anni di dure prove. Camminate verso un futuro di grandi tribolazioni nella Casa di Dio. Ci sarà grande discordia tra i consacrati e molti avranno la fede scossa. Amate e difendete la verità. Fortificatevi nell’ascolto del Vangelo e cercate forze nell’Eucaristia. Non dimenticate: la vostra vittoria è nel Signore. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

https://conflitmondial.wordpress.com/
La Beata Vergine rivela a Marie-Julie, il 25 agosto 1882:
" Figli miei, è il cuore rattristato e pieno di angoscia che vi raccomando anche di pregare per la terra di Gerusalemme … Sarà dichiarato un sanguinoso combattimento, un po 'dalla parte del re di Persia, per un possesso in questi terre di scarso valore; vale a dire, per aprire un passaggio a ciò che circola sulla terra. Figli miei, anche prima che inizi la prima crisi della primogenita della Chiesa, ci saranno notizie dolorose di questi popoli: Inghilterra, Persia, Gerusalemme. Tutti avranno sofferto grandi mali. "
Dice altrove:
" Dopo aver pregato", disse la Beata Vergine, "specialmente per questa Francia, pregate ancora per l'Oriente, dove la giustizia divina innalzerà il popolo. Niente mostrerà che i dolori appariranno lì, nessun segno che faccia sentire questi combattimenti … "
Quel che è istruttivo qui è il termine " anche prima che inizi la prima crisi della figlia maggiore della Chiesa ", perché permette di localizzare cronologicamente i prossimi eventi.
Questa terra, " un po 'dalla parte del re di Persia ", potrebbe corrispondere alle alture del Golan, ma il suo "scarso valore" evoca la striscia di Gaza in eruzione. Anche se questo nuovo casus belli non appare ancora chiaramente, il fatto che gli Stati Uniti e i suoi accoliti israeliani e sauditi cerchino di combattere militarmente, non è più da dimostrare.
Per l'Inghilterra si prevedono gravi disordini civili nel 2020 e segna la fine dell'attuale regno. Se ci basiamo su queste date, calcolate dalle mie cure e non rivelate, questo può significare solo una cosa: questa estasi in Medio Oriente riguarda probabilmente il periodo 2018-2020. Cioè, doveva iniziare a breve e il fatto è che tutti i protagonisti sono sul piede di guerra. Questo è anche il motivo per cui queste voci bellicose e queste prime scintille tra Iran e Turchia sono di grande importanza. Sarà quindi necessario considerare la continuazione con ancora più attenzione.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Guerra per l'acqua

25 août 1882:
« Mes enfants, c'est le coeur le plus attristé et rempli d'angoisse que je vous recommande aussi de prier beaucoup pour la terre de Jérusalem… Une lutte sanglante y sera déclarée, un peu du côté du Roi (chef d'état quelconque) de Perse (Iran), pour une possession en ces terres de peu de valeur, c'est-à-dire pour y ouvrir un passage à ce qui circule sur la terre .
Mes enfants, avant même peut-être que la première crise de la Fille aînée de l'Eglise (La France) ne soit commencée, il y aura des nouvelles douloureuses de ces peuples : Angleterre, Perse, Jérusalem. Tous auront subi de grands maux. » (Jahenny)

La lotta per l’acqua è da anni al centro del conflitto tra palestinesi e israeliani: è all'origine dei conflitti in Medio Oriente.

"Figli miei, col cuore rattristato e pieno di angoscia che vi raccomando anche di pregare molto per la terra di Gerusalemme … Un combattimento sanguinoso sarà dichiarato lì, un po' dalla parte del Re (capo di stato qualsiasi) di Persia (Iran), per un possedimento in queste terre di poco valore, cioè, per aprire un passaggio a ciò che circola sulla terra. …"

"Ciò che circola sulla terra" è l'acqua, sono i fiumi.
La causa per la guerra sarà l'avidità di controllare l'acqua del fiume Giordano.
Purtroppo, questa cosa già si è verificata in passato, durante la guerra dei sei giorni, che fu anche una guerra per l'acqua.
Quindi, alcuni interpreti non sono sicuri se la profezia riguardi il passato, oppure debba ancora verificarsi (potrebbe ripetersi e provocare una guerra più grande).

Ad ogni modo, fin da quando, all’inizio del ventesimo secolo, il movimento sionista cominciò a guardare con bramosia alla Palestina per la creazione di uno Stato ebraico, esso si rese conto del ruolo cruciale che vi avrebbe giocato l’acqua. Così, nel 1947, il governo non perse tempo e si diede immediatamente a riorganizzare l’approvvigionamento idrico della regione. Uno degli obiettivi principali era quello di portare l’acqua dalle regioni settentrionali intorno al Mare di Galilea – alimentate dalla pioggia e dalla neve che cadono sulle Alture del Golan – a irrigare il deserto del Negev nella parte centrale dello Stato di Israele.

"Ma il problema più spinoso nel conflitto sulle acque della regione è quello che riguarda l’impiego delle acque del fiume Giordano e dei suoi affluenti. Il Giordano nasce dalle Alture del Golan in Siria e nel Libano, e scorre poi verso sud fino al mare di Galilea, da dove continua il suo corso, sempre verso sud, fino al Mar Morto. Per gran parte del suo percorso il fiume Giordano scorre lungo il confine tra Giordania e Israele, inclusi i territori occupati della West Bank. “

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

“Oggi Israele devia la maggior parte del flusso del fiume. Ma alla fine degli anni Cinquanta la Giordania progettò una serie di dighe da costruire sugli affluenti del fiume per sostenere l’irrigazione, e incominciò a edificarne una sul fiume Yarmuk, uno dei principali affluenti del Giordano che scorre dalla Siria dapprima lungo il confine fra Siria e Giordania, e poi lungo quello fra Giordania e Israele. Preoccupata sul modo in cui ciò avrebbe potuto compromettere i suoi diritti sulle acque del fiume Yarmuk, e non essendo riuscita a ottenere alcuna garanzia a riguardo dalla Giordania, nel 1964 Israele bombardò il progetto ancora in costruzione, in quello che fu l’inizio del conflitto arabo-israeliano per l’acqua. Nella Guerra dei Sei Giorni del 1967, quando occupò le Alture del Golan in Siria, Israele si aggiudicò il controllo su quasi tutto il bacino del Giordano superiore. Oggi, l’accesso limitato della Giordania alla risorse idriche della regione fa di essa il Paese con il più basso consumo di acqua pro capite – nemmeno un terzo di quello di Israele – di questa parte del Medio Oriente.
Nonostante il progresso dei negoziati di pace, l’accesso all’acqua continua a essere fonte di tensione nella regione. E’ famosa un’affermazione di re Hussein di Giordania, il quale nel 1990, dopo un’estate particolarmente secca, disse che la sola ragione che avrebbe potuto portare nuovamente la Giordania in guerra con Israele era l’acqua. Il trattato di pace stipulato nel 1994 fra la Giordania e Israele fece comunque compiere qualche passo verso la riconciliazione delle due nazioni. Tuttavia, i palestinesi si lamentano del fatto che le leggi israeliane sull’utilizzo dell’acqua sono discriminatorie. "
I palestinesi hanno a disposizione 70 litri di acqua al giorno, in media. Gli israeliani 280. Il sogno e l’ambizione del leader israeliano David Ben-Gurion di "far fiorire il deserto", purtroppo, accade ancora oggi a scapito delle nazioni circostanti.

https://www.lifegate.it/persone/news/isreale-palestina-water-grabbing

Le Alture del Golan (dette anche "Alture della discordia"), dal 1967 sono quel territorio conquistato da Israele ai danni della Siria durante la guerra dei sei giorni.
Il territorio è de iure appartenente alla Siria, mentre de facto è occupato militarmente e amministrato da Israele che ha proceduto alla sua annessione unilaterale e non riconosciuta dalle Nazioni Unite. Sono 50 anni di occupazione silenziosa.

La profezia, quindi, potrebbe tanto riguardare il passato, tanto ripetersi in futuro, visto che l'acqua è un bene essenziale e necessario.

Leggere qui, breve e chiaro:
http://www.occhidellaguerra.it/la-guerra-lacqua-siria-israele/
http://www.notiziegeopolitiche.net/lacqua-allorigine-dei-conflitti-in-medio-oriente/

Più approfondito:
http://www.archiviodisarmo.it/index.php/en/publications/magazine/magazine/finish/90/67

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Qualcuno potrebbe tradurre il testo?, c'e' qualcosa che non comprendo.

https://garabandalnews.org/2018/05/30/some-news-from-conchita/

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa

Il sito "Conflit mondial" riporta una interpretazione della quartina V,55 che vale la pena sottolineare. La loro interpretazione di "felice" non l'ho trovata da nessuna parte, né qui sul blog, né sui libri.
https://conflitmondial.wordpress.com/2015/10/19/15-novembre-2015/

Abbiamo parlato spesso dell'uomo perverso di Anguera, che viene dallo Yemen.

2.579 – 24.09.2005
Cari figli, Dio ha tutto sotto controllo. Non temete. L’umanità vivrà momenti di grande tribolazione, ma chi resterà fedele sarà salvo. Un uomo perverso sorgerà. Per causa sua i fedeli sperimenteranno grande sofferenza. Sana’a è la capitale del suo Paese. L’Italia sarà invasa. Gli uomini dalla grande barba agiranno con grande furia.

Centuria V – quartina 55

De la felice Arabe contrade,
naistra puissant de loy Mahométique,
vexer l’Espaigne, conquister la Grenade,
et plus par mer à la gent Lygustique.

Da una contrada della Arabia Felix, [letteralmente: Dalla felice Araba nazione]
nascerà un potente di Legge Maomettana,
vesserà la Spagna, conquisterà Granada
e ancor più per mare [= via mare] alla gente Ligure [farà danno, attaccherà, opprimerà, ecc.].

(Lygustique viene interpretato come “della Lingadoca”, regione francese sul Mar Mediterraneo, o come “della Liguria”)

Il senso è questo (ma già si capisce): Dallo Yemen verrà un potente di fede islamica che opprimerà la Spagna, conquisterà Granada ed estenderà il suo dominio a tutto il Mediterraneo.

In italiano solo qui:
https://www.nibiru2012.it/forum/profezie/nostradamus-e-le-sestine.-143263.150.html

Gli antichi geografi greci e romani dividevano la Penisola Arabica in tre parti:

1) Arabia Petraea o Petrea: era l'Arabia del nord (regioni nabatee e palmirena);
2) Arabia Deserta o Arabia Magna: era la Grande Arabia centrale, quasi tutta desertica;
3) Arabia Felix: era l'Arabia del sud, "Felice" (cioè fertile e bella), ossia l'odierno Yemen.

http://www.umbrialeft.it/editoriali/arabia-felix

Arabia Felix è il termine latino corrispondente al greco “Eudaimonia Arabia”.

"Arabia Felix Veniva così indicata, dai geografi antichi, la parte meridionale della Penisola Arabica (od. Yemen). La regione era divisa in regni indipendenti, che i romani, malgrado una spedizione militare condotta in età augustea da Elio Gallo, non riuscirono ad assoggettare. Nel 3° sec. fu unificata dal regno sabeo, che cadde nel 6°, per un’invasione dall’Etiopia."
http://www.treccani.it/enciclopedia/arabia-felix_%28Dizionario-di-Storia%29/

"Nel descrivere i territori a nord di Yemen si usò invece l'espressione Arabia Petraea o Petrea (dalla città di Petra) per indicare le regioni nabatee e della palmirena, l'evidente definizione di Arabia deserta per le regioni intermedie e infine, appunto, quella di Arabia Felix per quelle meridionali."
https://it.wikipedia.org/wiki/Arabia_Felix

"Arabia Deserta
Definita anche Arabia Magna ("Grande Arabia"), era una delle tre regioni che per i romani componevano la penisola; le altre due erano l'Arabia Felix e l'Arabia Petraea."
https://it.wikipedia.org/wiki/Arabia_Deserta

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Il sito ha voluto vedervi un riferimento al messia atteso dagli islamici "Al-Mahdi".
Più di due terzi dei musulmani nel mondo si aspettano che il Mahdi arrivi presto. Per la maggior parte di loro, il Mahdi sarà l'ultimo imam e profeta islamico che governerà il mondo.
Esiste già un esercito pronto a servire il dodicesimo leader musulmano, riunendo giovani provenienti da Iran, Siria, Iraq, Afghanistan, Pakistan e Yemen.

È una specie di Messia che guida gli eserciti dell'Islam alla vittoria sui non musulmani negli ultimi giorni.

La tradizione islamica indica che il Mahdi apparirebbe tra gli anni 1400 e 1500 del calendario islamico. Anzi, essi sostengono che egli è già nato, perché secondo la loro tradizione, deve nascere nell'anno 1400 Hijri (più o meno il nostro 1979-80) e manifestarsi all'età di 40 anni circa, intorno al 2020-2023 (altri dicono 2020-2028). In ambito islamico, il 2023 è visto come un anno decisivo, di svolta.

https://theprophetjesusandhazratmahdiwillcomethiscentur.wordpress.com/2012/05/20/hazrat-mahdi-as-will-appear-in-hijri-1400-in-other-words-in-this-century/

Sarà in pratica, un anticristo:
"…sterminerà tutti gl'infedeli che non si convertiranno all'islamismo, farà osservare nella loro integrità i precetti della religione musulmana tanto nel campo rituale quanto in quello giuridico e sociale, … sarà insomma il perfetto califfo universale."
http://www.treccani.it/enciclopedia/al-mahdi_%28Enciclopedia-Italiana%29/

L'Ayatollah Khamenei ha detto più volte che la venuta del Mahdi è vicina:
"…Oggi l'umanità è afflitta da ingiustizia e oppressione più di ogni altra volta, ma anche il progresso che l'umanità ha compiuto è più grande oggi: la saggezza che ha acquisito è più sviluppata. Ci siamo avvicinati al momento della ricomparsa del Mahdi-Imam del nostro tempo (possano le nostre anime essere sacrificate per lui), il vero amato dell'umanità, perché la nostra saggezza è progredita.
(…)
La nazione iraniana gode oggi di un grande privilegio: l'atmosfera del paese è l'atmosfera dell'Imam Mahdi (aj). Non solo sciiti in tutto il mondo, ma tutti i musulmani sono in attesa del Mahdi promesso."
http://english.khamenei.ir/news/5299/Reappearance-of-Imam-Mahdi-aj-is-near-because-minds-are-ready

"Gli sciiti sanno che le loro sofferenze avranno fine, insieme a tutte le ingiustizie che gravano sul mondo, quando il Mahdi verrà. E i segni dicono che bisogna prepararsi, che la sua venuta è vicina. Lo spiegano nei dettagli l'ayatollah Khamenei e Hassan Nasrallah, il capo degli sciiti libanesi e leader di Hezbollah, le due personalitä destinate a guidare la preparazione dell'avvento. Il Mahdi apparirä, ha ripetuto piü volte Ahmadinejad, «quando il mondo sarä caduto nel caos e divamperå la guerra fra razze umane, senza ragione». Cioè, per far ricomparire il Mahdi ci vuole una conflagrazione mondiale, e gli studiosi spiegano quindi con chiarezza che la Repubblica Islamica dell'Iran cerca con grande determinazione di creare una situazione esplosiva. Non si preoccupa affatto, come faremmo noi, di un'eventuale guerra, tanto meno di una guerra atomica, pur di realizzare le condizioni dell'avvento del Mahdi. Anzi, si adopera per favorire quelle condizioni. Non tutta la leadership iraniana ci crede, ma l'influenza del mahdismo è grande."

da "Il Califfo e l'Ayatollah"
https://books.google.it/books?id=-aHtCgAAQBAJ&pg=PT57&lpg=PT57&dq=#v=onepage&q&f=false

Questo è anche il motivo per cui i vari terroristi islamisti (Al-Qaeda, Isis, Boko Haram, ecc.) si sono mobilitati ovunque, perché sanno e credono che il Mahdi da loro atteso è già nato ed è nel mondo.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Anche in Turchia c'è qualcosa di simile.
Alcuni addirittura vedono in Erdogan il nuovo califfo (sbagliando ovviamente).
http://www.profeciaaldia.com/2017/01/profecia-2023-recep-tayyip-califa-imperio-islamico-mahdi.html

“E’ un obiettivo chiaro per la Turchia, quello di entrare nell’Unione europea entro il 2023”. Lo ha detto con grande convinzione in un’intervista al quotidiano tedesco Die Welt il vice primo ministro turco Recep Akdag.
Il 2023 – spiega il vice premier – è una “data simbolica” per la Turchia, poiché il Paese festeggia il centesimo compleanno della Repubblica turca.
http://www.askanews.it/esteri/2018/05/16/vicepremier-akdag-turchia-merita-di-entrare-in-ue-nel-2023-pn_20180516_00023/

Le antiche profezie musulmane dicono che ogni cento anni "Allah invierà qualcuno per rinnovare la sua religione" (Abu Dawud 4/178).
L'ultimo califfato si è concluso nel 1923 con la fine definitiva dell'Impero Ottomano e la creazione della moderna Turchia da Mustafa Kemal Ataturk (agnostico e massone). In Turchia, si aspettano, 100 anni dopo, vale a dire intorno al 2023, il ritorno di un califfo.

Ora io non so se la V,55 si riferisce con certezza al Mahdi, però l'interpretazione di "felice" (= yemenita) è originale e unica.

Poiché noi sappiamo che il messianismo è tipicamente un fenomeno ebraico, e che in Yemen viveva in passato (soprattutto a Sana'a) una delle più antiche comunità ebraiche del mondo (arrivata a contare più di 50 mila membri a metà del secolo scorso), sarei pronto a scommettere che questo personaggio proveniente da Sana'a è di origine ebraica: l'ennesimo falso profeta, islamico in apparenza, ma criptoebreo. Come dice san Giovanni:
1Giovanni 2,19 "Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi;"

http://www.kolot.it/2011/12/14/la-lunga-storia-dietro-le-comunita-ebraiche-in-yemen/
https://www.ilpost.it/2016/03/21/ultimi-ebrei-dello-yemen/
https://books.google.it/books?id=D2POAgAAQBAJ&pg=PT38&lpg=PT38&dq=#v=onepage&q&f=false

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

La quartine in questione si riferisce senz'altro a un personaggio yemenita ma non riguarda il futuro. Nell'ordinamento del Ramotti infatti la troviamo nel passato.
È la descrizione letterale della conquista di al-andalus (l'iberia) da parte degli Omayyadi. Il principale condottiero, Musa, era yemenita.
La quartina come altre di cui ho già parlato collega la prima cpnquista islamica con la seconda dei tempi di Nostradamus. Infatti a combattere berberi e turchi saranno le flotte italiane fra cui Genova.
Il personaggio islamico tanto atteso dovrebbe essere Archel de la Torre o il fratello e forse coincide con l'uomo perverso di Anguera. Lo Yemen è luogo di nascita ma non è detto sia anche quello di emersione.
Lo yemenita però potrebbe anche essere lo sai dire che condurrà una delle rivolte anticipatrici alla comparsa del mandi. In questo caso potrebbe identificarsi con un leader houti e un futuro allargamento del conflitto in territorio saudita.
Si vedrà…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Problemi di scrittura col cellulare. "Sai dire" = "zaidita".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Ma se quasi tutte le profezie suggeriscono, in base ai vari calendari, che il prossimo decennio sarà quello della Grande Tribolazione, allora potremmo dedurre che logicamente sarà anche quello dove si manifesterà l'Anticristo. C'è chi dice che sia Gog di Magog (Putin o chi per lui a venire)Trump o il genero Kushner, stipulando il falso patto di pace in medioriente e costruendo il terzio tempio a Gerusalemme; Macron o altro leader europeo, per chi crede che l'Anticristo venga dall'Europa Unita; pure Kim Jong-un è candidato al trono; o magari il Mahdi stesso, dato che le date di tutti (islamici, protestanti, mariani, nostradamiani e altri) coincidono. Insomma per dire che l'unica cosa su cui tutti sono d'accordo è che nei prossimi dieci anni(2020'2030) avverrà tutto sto casino. Saluti Luc

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Quella cosa che dicono nel link "Il Califfo e l'Ayatollah"e'maldestramente propagandistica e anche oggettivamente criminale,oltre a essere priva di logica.Mettetela giu' con un sillogismo,e vedrete che si tratta di un falso sillogismo.La stessa propaganda che fa Fiammetta Nirenstein". Conoscevo gia'quello scritto,e la cosa piu ridicola e' quella dove dice "non si preoccupano…come faremmo noi." Noi chi?Quelli che ammassiamo bombe nucleari di profondita' sui confini della Russia senza necessita'e stracciamo l'accordo ABM suimissili antimissile che aveva garantito l'Umanita'?(Bush nel2002). Siamo alle solite:le profezie sono una cosa,e l'atteggiamenypo etico quotidiano un'altra.Quella propaganda e' di un livello davvero infimo.Proprio roba da sionisti.Ma con la gente che non e'onesta e scrupolosa francamente non si puo' ragionare,e non si tratta d'intolleranza.L'invasione degli Ismaeliti e' profetizzata nella Tradizione,con tutto il resto che sappiamo.Ma quella cosa sulle bombe atomiche,e' tanto ridicola e bassa quanto criminale."E gli studiosi spiegano quindi con chiarezza…"Ma ci prendono per fessi?Scusa dott.GI ma quella robetta non era neanche da citare.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Si sa che Fiamma Nirenstein è una sionista, per sua stessa ammissione.
http://www.lastampa.it/2015/08/12/esteri/nirenstein-sono-sionista-e-amo-i-nostri-due-paesi-bWVb8w3sdRnrMzXh4DkDoK/premium.html

Forse non era la cosa migliore da citare, né l'ho citata perché ne condividessi i giudizi, ma perché, per sintesi, esprime bene l'attesa vera che c'è nei paesi islamici (e soprattutto in Iran) della venuta del Mahdi.
Prima, ho citato un discorso del moderato Khamenei (avrei potuto citare anche Ahmadinejad, la sostanza è la stessa), cioè il punto di vista dell'Iran (la massima autorità religiosa iraniana); e poi ho aggiunto la citazione della Nirenstein, che rappresenta il punto di vista ebreo-sionista.
Due punti di vista opposti.
Poi è ovvio che le osservazioni finali della Nirenstein (che l'Iran si adopera per favorire le condizioni di guerra e di caos per l'avvento del Mahdi) sono giudizi di parte.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ne so poco, ma esistono anche delle profezie arabea attribuite(non so se giustamente) a Maometto,secondo cui i musulmani si convertiranno a Cristo e alla Chiesa Cattolica.Prima i musumulmani verranno in Europa e poi noi andremo in Medio Oriente e si convertiranno.In questo senso a partire dal 2023 la loro religione potrebbe rinnovarsi piu' di quanto a molti di loro sia concesso di sapere ora :-).Un rinnovamento sorprendente,dopo tutti gl'inganni di Satana,e dei suoi adepti.Un po' come le attese di molti popoli, ciascuno a modo suo,alla prima venuta di Cristo.La Nirenstein da oca faziosa e indecente nella sua superbia e presunzione strumentalizza un fermento che persone veramente spirituali e civili non possono non considerare anche nel suo valore positivo.Ecco ,forse, perche' la Madonna aMedjugorje disse,parlando del materialismo,che si pregava ormai poco anche nelle moschee.Lo disse nei primi anni '8o, Diedi il link a chi mi chiese conferma, ora non l'ho piu'. I Fatimiti subito capirono male,e condannarono l'autenticita' di Medjugorje,dimostrando di non essere molto in sintonia con lo Spirito,forse a causa di una Fede poco semplice ,poco bambina.Satana punta sulla confusione e sull'inganno,tra i cristiani come tra i musulmani.Gioca le carte che ha in mano finche' puo',e i suoi disegni coincidono almeno in parte con quelli dei sionisti:scagliare cristiani contro cristiani, cristiani contro musulmani ,musulmani contro musulmani,musulmani contro cristiani,e fare piu' morti possibile.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

I sionisti ci indicano sempre il matto di turno,da eliminare nei modi che conosciamo,cioe' attraverso crimini contro l'Umanita',a parole fatti pe evitare crimini contro l'Umanita',in realya' fatti anche per amazzare quanta piu' gente possibile,questo forse sarebbe ancora il meno,visto che nei fatti vogliono pervertirla e perderla,ma i matti dovrebbero cercarli in casa propria.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

A proposito del Papa di cui parla la Jahenney,ridotto a un moncherino senza braccia dai gomiti in giu' e senza gambe dalle ginocchia in giu',gia' avevo detto delle perversioni diaboliche che circolano.Bene, posso aggiungere che ho trovato una figura pornografica in cui in tali condizioni e' una bambina,medicata con fasciatura nei 4 punti di taglio, che viene anche profanata.Pornografia non certo di provenienza sciita,mahdista, ma molto molto occidentale.La verita' nuda e cruda,se vogliamo guardarla,e' che in confronto all'Occidente, la legge coranica applicata ai riti religiosi,alla giurisdizione e alla vita sociale rappresenteranno una certezza del diritto e una diga contro la barbarie.orse per quello Dio permettera':per svegliarci.Peccato solo che le amministrera' un ebreo.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Anzi un sionista false flag,tanto per cambiare.Bolscevichi o musulmani che differenza fa…

Remox
Remox
6 anni fa

Come preventivato dalla mezzanotte di oggi scattano i dazi americani sulle importazioni di acciaio (+25%) e alluminio (+10%) che colpiranno anche l'Europa.
A un anno dalla pubblicazione de "La Guerra Commerciale di Trump" la guerra economica entra nel vivo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Una conferma in più che le apparizioni di Nostra Signora di tutti i Popoli -Amsterdam sono vere (contro qualcuno che non ci credeva).

Quattordicesima visione – 26 dicembre 1947

Poi sento dolore alla mano e vedo l'America e l'Europa l'una accanto all'altra. Poi vedo scritto: "GUERRA COMMERCIALE, boicottaggio, valute, calamità". Poi vedo numerose figure che turbinano mischiandosi rapidamente. Le prime che posso distinguere sono fiaccole che emettono luce verso tre direzioni. A Ovest, a Nord e a Est. Poi vedo incrociarsi strisce azzurre e bianche e poi stelle. Poi vedo la falce e il martello, ma il martello si divide dalla falce e ora tutto ciò turbina alla rinfusa. Poi vedo una mezzaluna ed un sole; anche questi entrano nel movimento rotatorio. Poi viene una specie di stambecco o camoscio che con un salto attraversa quest'insieme. Mentre tutto ciò turbina come una bufera, a sinistra viene un cerchio e attraverso quello vedo girare il globo.

Poi sopravviene una grande freccia. Sento dire: "La meridiana ha invertito il suo movimento". Questa immagine sparisce e poi vedo qualcosa che somiglia a un sigaro o a un siluro che mi passa accanto volando così veloce che riesco a malapena a scorgerlo. Il suo colore sembra quello dell’alluminio. Poi lo vedo esplodere. Percepisco qualcosa con la mano e ho diverse terribili sensazioni. Dapprima una insensibilità completa. Vivo e tuttavia non vivo. Poi vedo davanti a me dei volti (volti gonfi) coperti di terribili ulcere; sembra una specie di lebbra. Poi ho come una sensazione di terribili malattie (colera, ecc.).

Poi vedo girare intorno a me piccoli oggetti neri. Non posso distinguerli con gli occhi ed è come se ora dovessi guardare attraverso qualcosa. Poi vedo campi bianchi molto brillanti e su questi dei piccoli oggetti, ma ingranditi. Non so come interpretarli (Bacilli? chiedo). La Signora dice: "È infernale".

Sento, per cosi dire, gonfiarsi il mio viso e ho l'impressione di avere un viso molto grosso. È tutto gonfio e interamente rigido. Non posso muovermi. Sento la Signora dire: "E questo lo stanno inventando" e poi a voce molto bassa: "I russi, ma anche gli altri". Poi la Signora dice: "Popoli, siete avvertiti". E quindi la Signora se ne va.

http://www.signoradituttiipopoli.altervista.org/quattordicesima-visione—26-dicembre-1947.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

4.644 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 30/05/2018

Cari figli, voi siete del Signore e solamente Lui dovete seguire e servire. Non permettete che la vostra libertà vi allontani da Mio Figlio Gesù. State attenti. Vivete nel tempo delle tribolazioni e pesante sarà la vostra croce. Restate con il Signore. Non vi allontanate dal cammino che vi ho indicato. Fortificatevi nella preghiera e nell’ascolto del Vangelo. Date il meglio di voi e sarete grandi nella fede. Voi siete nel mondo, ma non siete del mondo. Pentitevi, perché il pentimento è il primo passo da fare sulla strada della santità. Avvicinatevi al confessionale e cercate la Misericordia di Mio Figlio Gesù. Quando siete lontani, diventate bersaglio del nemico di Dio. Io vi amo come siete e voglio vedervi felici già qui sulla Terra e più tardi con me in Cielo. Siate miti e umili di cuore, perché solamente così potete comprendere i Disegni di Dio per le vostre vite. Camminate verso un futuro di una grande guerra religiosa e molti dei Miei poveri figli cammineranno come ciechi che guidano altri ciechi. Soffro per quello che vi attende. Siate fedeli al Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Dopo tutta la tribolazione, il Signore concederà una grande vittoria alla Sua Chiesa. Avanti nella difesa della verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Nuovo governo. Con Salvini Ministro dell'Interno (comunque ha ragione nei concetti ma non nella metodologia) temo che inizieranno attentati in Italia e si entra nel vivo del quadro profetico. Questa la mia opinione. Ripeto: ha ragione. Ma una metodologia rapida e brutale peggiorerà la situazione.
Alessandro

Share This