LA TIMELINE DELLA RIVOLUZIONE MONDIALE AGGIORNATA

scritto da Remox
18 · Apr · 2018

LA TIMELINE DELLA
RIVOLUZIONE MONDIALE AGGIORNATA




Come accennato vorrei
proporre una correzione alla linea temporale tracciata nel precedente articolo,
soffermandomi in particolar modo agli ultimi anni di crisi, quelli più intensi,
lasciando invece più sfumati i tempi dell’inizio che comincerebbero con le
vicende del trono inglese.

I brani che ho
utilizzato tratti dalle predizioni della mistica bretone Marie Julie Jahenny sono
i seguenti:

“La terra che ti
ha visto nascere (Bretagna) e che ti vedrà spirare sarà terribilmente
minacciata specialmente durante il tempo che va da 80 a 83…”

“Un massacro avverrà
durante tre giorni nella terra di Napoli. La Fiamma forma, a grandi e chiare
lettere, questa scritta che posso leggere senza errore: ARCHEL DE LA TORRE.

Questo è il nome del
principe che avrà condotto questo grande massacro contro i religiosi, i
sacerdoti e le suore di questa terra.

Alla fine dell’anno
’82, il prigioniero del Vaticano riceverà, in due modi diversi, un fatale ed
inescusabile verdetto da questo principe”.

(Archel de la Torre) “entrerà
in Italia verso la metà del secondo anno, dell’anno che è terribile, ma che
porterà la pace.

Regnerà per un anno e
mezzo, nel mezzo dei più atroci capovolgimenti di tutto, fino alle ultime case
di Dio, che avevano resistito al fuoco delle armi mortali e a tutti gli altri
dolori.

Da luglio al 24 novembre, una lotta senza re, né capo, sorgerà in un piccolo
numero che si vorranno l’un l’altro fino alla morte.

Sarà nel maggio
dell’anno successivo che un re cristiano sarà posto sulla terra d’Italia.”

L’opera di Satana che
si intensificherà negli anni che vanno da 80 a 83; sono gli anni in cui il
diavolo imiterà al meglio le parole e i gesti di Cristo, sedurrà i consacrati e
porterà in giudizio e alla persecuzione chi non vorrà abiurare :

Satan lui lâcha cette
parole : « En 80, 81 et 82, je ferai beaucoup de révélations.

Je continuerai jusqu’à 83… Il sera impossible de masquer mon langage.

J’imiterai trop bien toutes les paroles du Christ et Ses révélations.

En chargeant ces âmes, je veux perdre beaucoup de prêtres pieux, les égarer
profondément dans toutes ces choses. Je veux en perdre aussi beaucoup qui ne
sont pas prêtres. Si je ne parviens pas à perdre ces âmes, je perdrais au moins
leur réputation ; je les ferai dénoncer jusque devant le conseil des lois
humaines ».

“Nell’84 il popolo del
Signore sarà passato per i più terribili tormenti…il mondo e l’inferno avranno
consumato tutto il loro furore…”

Ovviamente il
presupposto di tutto il ragionamento è che gli anni 80, 81, 82, 83 e 84 vadano
conteggiati dalla morte della veggente avvenuta il 4 Marzo del 1941.

Ci sono due
possibilità di calcolo: la prima considerando solo l’anno (1941 + 80 = 2021);
la seconda considerando la data di morte (4/3/41 + 80 = 4/3/21). In questo
secondo caso l’anno che inizia a Marzo si conclude nel Febbraio dell’anno
successivo. C’è quindi fra le due ipotesi una discrepanza di due mesi circa.

Seguendo la prima
ipotesi di calcolo abbiamo per quanto concerne la Guerra d’Italia:

essa comincia nel Settembre
2023, cinque mesi dopo la pace in Francia (Aprile 2023)

comincia quando in
Italia governano collaborazionisti della Russia con a capo un Governatore, dopo
che l’Italia è stata attraversata da una crisi rivoluzionaria per un malgoverno
che dovrebbe essere di sinistra. Tale malgoverno dovrebbe cominciare nel
Novembre del 2021 dando inizio ad una rivolta. Questa prima fase durerà undici
mesi fino a Settembre del 2022 quando prenderà il potere una fazione filorussa,
che sarà probabilmente appoggiata anche da truppe russe. Questa governerà per
circa un anno fino all’arrivo di Archel de la Torre che, credo, sarà alleato
della Russia e chiamato a governare l’Italia quando la Russia dovrà concentrare
le proprie truppe su altri fronti.

Nel Novembre del 2023
Archel de la Torre arriva in Italia compiendo un massacro a Napoli. Poi si
dirige verso Roma dove, alla fine dell’anno 82, dunque del 2023, colpirà il
papa legittimo (il prigioniero del Vaticano).

Governerà fino al
Giugno del 2025 quando verrà sconfitto dall’avanzata delle truppe del Grande
Monarca.

Da Luglio a Novembre
ci saranno lotte intestine. Nell’Inverno i Tre Giorni di Buio. Nel Maggio del
2026 un Re Cattolico sarà posto sul trono d’Italia.

La Timeline potrebbe
quindi essere la seguente:

Autunno – Inverno 2021:
primi due crisi di Francia, in parallelo con la seconda crisi guerra in
Medioriente

Inverno 2021: Rivolta
in Italia

Gennaio 2022: Ultimatum
alla Russia per ritirare le truppe dal Medioriente

Luglio 2022: Inizio della
Guerra Mondiale

Ottobre 2022:
Intervento del Grande Monarca in Francia, Governo filorusso in Italia

Aprile 2023: Pace ristabilita
in Francia

Settembre 2023: Inizio
della Guerra d’Italia

Novembre 2023: Arrivo di
Archel de la Torre in Italia

Giugno del 2025: Fine del
Governo di Archel de la Torre

Luglio – Novembre 2025:
Anarchia in Italia centro-meridionale

Inverno 2025 – 2026:
Tre Giorni di Buio

Primavera 2026: Fine
della guerra, sconfitta della Russia con lo scoppio di una rivoluzione

Maggio 2026: Re
Cattolico in Italia

Se invece optiamo per
il secondo metodo di calcolo possono esserci alcune piccole differenze; la
prima parte rimane più o meno invariata:

Autunno – Inverno 2021:
primi due crisi di Francia, in parallelo con la seconda crisi guerra in
Medioriente

Gennaio 2022: Ultimatum
alla Russia per ritirare le truppe dal Medioriente

Maggio 2022: Rivolta
in Italia

Luglio 2022: Inizio della
Guerra Mondiale

Agosto 2022:
Intervento del Grande Monarca

Febbraio 2023: Pace
ristabilita in Francia

Aprile 2023: Governo
filorusso in Italia

Giugno 2023: Inizio
della Guerra d’Italia

Febbraio 2024: Arrivo
di Archel de la Torre in Italia

Luglio 2025: Fine del
Governo di Archel de la Torre

Luglio – Novembre 2025:
Anarchia in Italia centro-meridionale

Inverno 2025 – 2026:
Tre Giorni di Buio

Primavera 2026: Fine
della guerra, sconfitta della Russia con lo scoppio di una rivoluzione

Maggio 2026: Re Cattolico in Italia

La massima apostasia
nella Chiesa comincia nel corso del 2021 fino a tutto il 2024.

Magari in futuro si
potranno aggiungere altri dettagli.

Osservando la
situazione attuale è pur vero che tutto sembra potersi accelerare da un momento
all’altro, ma il tempo è anelastico per definizione.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
137 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

L'invasione russa predetta da Irlmaier quindi la collochi nel luglio del 2022. Molto interessante Remox.

Black

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Più o meno…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La profezia dice che avverrà d'estate, quindi ci sta nella timeline che prefiguri. Complimenti comunque, sei riuscito ad incastrare più profezie assieme in uno scenario verosimile. Stiamo a vedere che accade.

Black

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma che dite! Trump verrà ucciso in Europa a maggio dai koreani, a giugno saremo in guerra col mondo intero!!

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se poi non avverrà nel 2022 non c'è da preoccuparsi Remox la sposterà, lo fa spesso. Lui con la sua voglia di vedere le profezie realizzate a tutti i costi non li passa minimamente per la testa che alcune visioni possono essere simboliche. A tal proposito posto una parte dell'ultimo messaggio di Zaro magari lo aiuterà un pochetto:
"La Mamma mi ha mostrato la cupola di San Pietro, da un lato c'era come uno squarcio dal quale usciva fumo nero; poi un susseguirsi di chiese che cadevano, alcune interamente, altre solo in parte, restavano in piedi solo alcune facciate. Anche i campanili di alcune chiese cadevano, mentre altre restavano in piedi e le campane suonavano in modo confuso, un misto tra festa e non. Poi centinaia di persone che confuse e frastornate correvano da ogni parte, come se non avessero una meta.
"Vedi figlia, tutto questo è simbolico, le chiese che cadono, le facciate che si abbattono, il fumo che esce. Ecco, il popolo di Dio non ha più una meta precisa, il popolo di mio figlio Gesù è confuso, non c'è più una vera direzione. Le facciate delle chiese che cadono, sono le facciate della gente, sono coloro che stanno nelle chiese e si mettono delle maschere e si nascondono dietro di esse. Il fumo che esce è il male che si è infiltrato nelle chiese, molti servono le creature piuttosto che il Creatore. Si è in piena confusione di ideali e di dottrine. Non c'è più rispetto per i sacerdoti, molti si vogliono sostituire ad essi."
Luca

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quindi quando Anguera dice che Roma sarà distrutta con il fuoco potrebbe intendere un fuoco spirituale. Luca

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

dice che Anguera sarà distrutta con il fuoco spirituale della Russia

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non c'è solo Anguera che sostiene che Roma subirà grande distruzione. E' ovvio che alcune profezie siano simboliche, chi mai ha affermato il contrario? Come è ovvio che le date possono essere sbagliate; infatti sono costruite su un presupposto preciso, che gli anni indicati dalla Jahenny partano dalla data della sua morte.
Quindi, ancora una volta, proponi una critica sterile figlia di un tuo pre-concetto nei confronti di chi scrive.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Luca: "lui non li passa…" cos'è, cirillico o ostrogoto?

Jacques de Molay

RED TURTLE
RED TURTLE
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

No, no… Roma sarà distrutta con più modalità. Come diceva Don Bosco: nella prima visita (I G.M.) verrà colpita nei suoi territori e popolazioni (vedi la quartina delle Navi affondate e Carso Tridentino preso). Nella seconda visita la morte arriverà alle tue mura (vedi i bombardamenti di San Lorenzo, ma anche della Storta e Giustiniana), vedi la battaglia di Porta Maggiore, l'eccidio delle Fosse Ardeatine. Nella terza si incunearà una fiaccola in mezzo alla città (bomba al neutrone contro il Vaticano ?), vista anche dalle Profezie di Papa Giovanni e del Ragno Nero, e rappresentata nel film "L'Udienza" di Marco Ferreri con Enzo Jannacci. Penso ci saranno anche delle esplosioni nucleari contro gli aeroporti di Ciampino e Fiumicino, anche abbastanza forti e tradizionali e contro il "Pentagono Italiano", che si trova a CENTOCELLE (vedi profezia su parete Scala Santa che crolla). Poi la quarta visita, condizionata a preghiere e buon comportamento (abolizione aborto), credo sia una potentissima bomba termonucleare. Infine aumento del livello dei mari, di non meno di 10 metri, e il mare che arriverà all'EUR !

RED TURTLE
RED TURTLE
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Secondo Nostradamus avverranno tutte queste cose… sia divisione della Chiesa Cattolica, scisma, che incendi delle chiese da parte di facinerosi atei e musulmani che odiano la Chiesa. Sia esplosioni, anche nucleari di bassa potenza, che distruggeranno le chiese in modo stranissimo, dipendendo dall'orientamento dell'esplosione… se una facciata è rivolta di taglio verso il lato dell'esplosione NON viene abbattuta (più difficile che la "ventata" l'abbatta, perché contiene aperture e di solito e più solida). Invece una parete laterale, più sottile, che deve reggere anche il peso del tetto, probabilmente è condannata. San Pietro in Vaticano reggerà anche a esplosioni nucleari ravvicinate perché ha pareti spesse anche 7 metri!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

le profezie del veggente di Waldviertel possono essere d'aiuto? se non sbaglio diceva che prima della guerra mondiale gli usa avrebbero ritirato le truppe sparse in giro per il mondo (quello che vuol fare trump in cina) e che la russia avrebbe tagliato il gas. Non manca molto no? per caso remox il veggente ha dato quale data/indicazione temporale? sarebbe interessante un post aggiornato visti gli ultimi sviluppi.
ottimo lavoro come sempre.

6325

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ovviamente intendevo in Siria non cina.
sorry

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un'indicazione riguardava il tempo del grande attentato a Manhattan. Le visioni le ha avute da giovane negli anni '60. Vide in visione che al posto delle campagne della sua terra vi erano dei palazzi. All'inizio degli anni 2000 questi palazzi erano quasi ultimati.
Un'altra indicazione riguardava dei conflitti in Egitto dove gli sembrava che venissero coinvolti anche i russi. Questo prima della guerra mondiale.
Oggi con il caos libico, quello in Sinai e la Russia in Medioriente non è più fanta-politica.
Gli USA di Trump spingono per un disimpegno… si sono ritirati unilateralmente da alcuni trattati sovra nazionali, vogliono il disimpegno in Siria, hanno cominciato ad applicare dazi commerciali, hanno più volte chiesto all'Europa di aumentare le spese per la propria difesa (altrimenti ce ne andiamo). Insomma direi che tutte le pedine stanno sistemandosi al loro posto.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Lo spettro delle profezie esposte può suddividersi in due zone: la prima di eventi molto probabili con presupposti che si stanno già evolvendo ed una seconda per ora contraddittoria ed inspiegabile. La prima verte sulla prossima e molto probabile rivoluzione francese; i prodromi:
https://www.wsws.org/fr/articles/2018/04/16/eveq-a16.html
{Macron fa appello alla Chiesa cattolica per costruire un regime autoritario di Francis Dubois, 16 aprile 2018. …In discorsi adulatori, pieno di teatralità a favore del cattolicesimo, pieno di falsificazioni storiche, riferimenti ultra-nazionalista degni di estrema destra, cita i teologi gesuiti, scrittori e filosofi reazionari, ha detto che voleva "riparare il rapporto tra la Chiesa cattolica e lo stato", ha descritto come "indistruttibili" perché aveva "forgiato" in tempi come "1914 sacra Unione."
Riferendosi alla Sacra Unione e alla politica di schiacciare l'opposizione dei lavoratori alla prima guerra mondiale, Macron ha attirato l'attenzione sulle cause che stanno guidando l'attuale ripresa di interesse per il cattolicesimo politico nella classe dominante…La conferenza episcopale applaude Macron. "Ho bevuto whey", ha detto il cappellano parlamentare Laurent Stalla-Bourdillon. "E 'stato assolutamente notevole", ha commentato entusiasta il vescovo militare Antoine de Romanet. Questo discorso di Macron deve essere un avvertimento serio. La borghesia francese ed europea sa che i lavoratori non accetteranno la miseria e la devastazione militare che prepara per loro. L'attuale scontro tra la classe operaia e i giovani e il governo Macron ha implicazioni rivoluzionarie. Non sarà risolto da un compromesso che la situazione di un'enorme crisi militare, economica, politica e internazionale non consente.
Macron ha già imposto la sua legge sul lavoro II con ordinanze alla fine del 2017, intende imporre la privatizzazione della SNCF allo stesso modo. Non accetterà di negoziare la sua distruzione dei guadagni sociali con cui vuole finanziare i suoi 300 miliardi di euro di spese per gli eserciti e i suoi preparativi per la guerra. …}. La rivolta quindi è imminente non solo per una questione finanziaria ma anche sociale per i numerosi “francesi” non integrati e non integrabili. A questo punto entra in scena nell’ottobre del 2022 il grande monarca, seconda zona; dati i presupposti della rivoluzione sarà anticattolica, contraria alla chiesa alleata della borghesia francese; dovrebbe inoltre possedere una fermezza erculea per rimettere in sesto la Francia ma soprattutto enormi capitali finanziari che l’occidente in declino non avrà certo a disposizione in quanto l’asse economico mondiale si sposterà in Asia. A ruota della Francia è plausibile una rivolta italiana in cui saranno a comandare poi i filorussi. Il grande monarca riuscirà a tenerli fuori dalla Francia o sarà anche lui alleato? Nel contempo gli anglosionisti dovrebbero ridursi a zero; ciò è auspicabile anche perché già il medio oriente è perduto anche culturalmente: https://www.rischiocalcolato.it/2018/04/la-chiesa-cristiana-ortodossa-e-cattolica-greca-si-schiera-contro-loccidente-e-gli-stati-uniti.html. Ma da chi sarà sconfitta la Russia? Da un occidente morente? Il peggio per me comunque è l’arrivo di un nuovo re d’Italia. P.Riesz_

Dottor Manhattan
Dottor Manhattan
6 anni fa

Faccio i complimenti a Remox per l'articolo. Magistrale come sempre. Ho scritto qualche mese fa su questo blog portando alla vostra attenzione un sogno di un utente del forum Nibiru 2012 che affermava di fare molti sogni a carattere profetico e tutti realizzati, concernenti situazioni personali. Purtroppo sono stato quasi schernito ma ci sta, fa parte del gioco. Lo ripropongo perché si colloca benissimo in questo scenario proposto. L'utente si chiama El 63 e afferma di aver sognato a proposito di un rovinoso futuro per l'Italia. Un piccolo appunto: l'attuale parlamento durerà si presume 5 anni, quindi fino al 2023, i personaggi che verranno citati nel sogno, sempre che non si metta in mezzo Madre Natura, saranno ancora li. Si tratta quindi di uno scenario molto verosimile, e le parole trasmettono davvero autentiticità, per quanto mi riguarda. Ma leggiamo:
"Io ho sognato più volte crisi e povertà in Italia. Guerra civile. Politici o un sistema politico che vende l'Italia alla Russia. Russia che invade l'Italia e nuova resistenza degli italiani contro l'invasore…………Non so però il periodo.
I sogni sull'Italia li avevo fatti in un periodo non sospetto, in cui c'era ancora la lira, l'Europa non esisteva se non sulla cartina, e tutti a godersi la finta prosperità. Per cui mi sono detta che sogni strani, tutto ciò non potrà mai accadere……..invece vedo che la situazione si dispiega pericolosamente in quella direzione, purtroppo per noi. Ho visto un' Italia in povertà, la gente che protestava nelle piazze, la politica rispondeva con la violenza…..una guerra civile italiani contro italiani……… Poi il peggio è che una parte politica, considerata la situazione di gravi disordini cede l'Italia a un'altra potenza. La Russia. E' una congiura pensata da tanto tempo, da una parte della sinistra che ha sempre mantenuto rapporti con la nomenclatura ex comunista della Russia. Avrei anche il nome del politico…….non so se si può dire. Allora l'Italia si divide ancora di più, la lotta diventa armata, bombardamenti e distruzioni, chi appoggia la parte della Russia e chi è contro. Milano è distrutta, si vive nei sotterranei delle case, nelle cantine e nelle fogne. La Russia invade anche altri paesi dell'Europa incominciando dalla Polonia. Non so come va a finire i sogni finiscono qui. Dimenticavo, man mano che l'armata russa procede nella conquista italiana verso il centro e il sud, il Papa cerca di fuggire da Roma……
Questo sogno l'ho fatto a puntate, sai come un telefilm o telenovela? L'ultima puntata è che io ero un capetto della resistenza, e giravo per Milano con un grosso mitra o qualcosa del genere e un gruppo di una ventina di persone. Ci riunivamo nei sotterranei, tutti i palazzi erano distrutti, come durante una guerra. A causa di? Bombe o qualcosa del genere? Mi ricordo solo la fame, non c'erano generi alimentari, il freddo, si stava intorno a grandi fuochi…….Desolazione, poca gente in giro, pochi bambini (infatti mi chiedevo dove fossero finiti). Si spera che sia un sogno………Purtroppo non so come andava a finire, so solo che doveva arrivare qualcuno in aiuto……..ma non so dirti chi potrebbe essere. Come un sentore che non fossero terrestri……..Chi ci aveva venduti……va beh tanto è un sogno mica è vero……era un gruppo capeggiato da D'Alema, da sempre vero amico di Putin fin da quando era capo del KGB (a quel tempo risaliva il piano di conquista). Ma nel gruppo c'erano anche altri di varie estrazioni, non solo a sinistra……. Ho visto Fini, Prodi, l'attuale presidente, qualche cardinale e personaggi non dell'ambiente politico, alcuni che non conoscevo, ma dovevano essere potenti……"
Lascio giudicare a voi.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Scenario verosimile direi.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Verosimile come complottismo di seconda categoria.Perche' possa essere verosimile,bisognerebbe partire dalla premessa che Putin ed D'Alema fossero dei comunisti,oppure dei sionisti che fingono da anni in tutto quello che dicono.A me oggettivamente sembra follia pura.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Di verosimile c'e' che l'operaione Groza,che fu anticipata dall'operazione Barbarossa,e' sempre possibile,compresi i carri armati modificabili,senza cingoli,che si adattano a viaggiare sulle autostrade,gia' concepiti in quel tempo,proprio per sfruttare la rete di strade e autostrade europee(Irlmaier e Wandviertel).Non e'un criterio p.es. attribuire eventi futuri a moventi e piani concepiti nel passato,senza tenere conto delle situazioni e motivazioni attuali e senza conoscere l'identita' dei futuri protagonisti.Anche se pure io credo che l'invasione dell'Europa avverra' in base a piani che risalgono addirittura a un'ottantina di anni fa,e cioe' al piano Groza.Ma 1) Era un piano bolscevico,e quindi sostanzialmente sionista.2)I fatti dicono che ne' Putin ne' D'alema sono nelle grazie dei sionisti,ne'la loro storia personale va in questa direzione.Fini e Prodi si',ma contano quel che contano,cosi' come lo stesso D?alema.3)La Russia non puo' essere dipinta come una potenza imperiale mondiale interessata a conquistare territori in Medioriente,anche se ha anch'essa interessi in Medioriente,ma non ha ne' la necessita' strategica,ne' la possibilita' ne' i mezzi per agire con la prepotenza ,ne' la ferocia criminale genocida e i denari con cui hanno agito e stanno agendo le nazioni di mezzo mondo,anglosioniste piu' la gamma dei loro complici e di subalterni.La Russia in Medioriente,da potenza regionale confinante, punta sulla collaborazione commerciale e la comune difesa dall'imperialismo sionista,non sul mangiarsi le nazioni una dopo l'altra come le foglie di un carciofo(Kivunim).Spende denaro a ragion veduta, stando attenta a non restare impegolata in un ginepraio,e non spende denaro come gli anglosionisti sotto ricatto del deep state ,multinazionali,intelligence e sionisti internazionali. 4)La guerra mondiale vera sappiamo che sara' attesa in Medioriente ma scoppiera' in Europa,e in questo credo che c'entri pure qualcosa lo scudo antimissile che circonda la Russia e che e' finalizzato alla possibilita' del first strike nucleare.(Direi quasi certezza, constatando la follia e la perversione anglosionista).5)Se Paisios e Anguera (prendendoli per buoni,come altri,senza averne certezza assoluta)parlano di una Russia in difficolta',addirittura Paisios parla di una guerra con la Turchia,non sappiamo iniziata da chi, che inizialmente volgera' al peggio per la Russia,ma la Turchia ha l'esercito piu' potente tra gli "aderenti"alla NATO,e'inevitabile ipotizzre che la guida politica in Russia possa cambiare,e questo anche in base a un'analisi storica seria, per il passato e per il presente ,su quanto avvenuto durante il bolscevismo,i cui effetti proiettano la loro ombra minacciosa sul futuro.Cioe' la sostituzione etnica, con l'eccidio di oltre 10 milioni di kulaki, russi bianchi ortodossi.MI sembra infatile guardare a un singolo uomo, cioe' Putin, e non vedere che a livello di partiti politici la Russia non ha una vera maggioranza ed e' instabile.Putin per la Russia, sarebbe probabilmente come Tito fu per la Jugoslavia, se le cose in futuro facessero il loro corso sulla falsariga di questi ultimi 30 anni.Dopo di lui gli anglosionisti ci farebbero i loro giochi,piu' che gia' non facciano,come fecero contro la vera Europa dal 1991, e in questo il piccolo servilismo di D'alema in Kosovo e in Serbia non gli valse un miglioramento della sua posizione com'era nei dossiers NATO che lo riguardavano fin da giovane.

Avvoltoio
Avvoltoio
5 anni fa

Ciao Remox volevo aggiungere che Padre Pio nelle sue visioni parla di maggio come un mese brutto, veramente brutto, siccome notavo che nel secondo metodo di calcolo a maggio 2022 in italia ci sarà la rivolta, non potrebbe essere che le visioni di Padre Pio intendessero proprio la rivolta in Italia?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Forse, non saprei…

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

infatti Trump sarà in Europa a maggio e ci lascerà le penne!

Avvoltoio
Avvoltoio
5 anni fa

Ecco la profezia completa:

"Per prepararvi a questa prova, vi darò dei segni e delle istruzioni. La notte sarà freddissima, il vento spunterà, il tuono si farà sentire. Chiudete tutte le porte e tutte le finestre. Non parlate con nessuno di fuori. .. Non guardate fuori durante il terremoto, perché l’ira del Padre Mio è santa, non sopportereste la vista della Sua ira. Nella terza notte cesseranno i terremoti ed il fuoco, ed il giorno dopo il sole risplenderà di nuovo. Gli angeli scenderanno dal cielo e porteranno sulla terra lo spirito della pace. Un terzo dell’ umanità perirà. Quando il mondo è stato affidato all’uomo era un giardino. L’uomo lo ha trasformato in un rovaio pieno di veleni. Nulla serve ormai per purificare la casa dell’uomo. È necessaria un’opera profonda, che può venire solo dal cielo. Preparatevi a vivere tre giorni al buio totale. Questi tre giorni sono molto vicini… E in questi giorni rimarrete come morti, senza mangiare e senza bere. Poi tornerà la luce. Ma molti saranno gli uomini che non la vedranno più. Scomparirà una terra… una grande terra. Un paese sarà cancellato per sempre dalle carte geografiche… E con lui verrà trascinata nel fango la storia, la ricchezza e gli uomini. .. Dall’ira di Dio non saranno risparmiati gli uomini di scienza, ma gli uomini di cuore. Una meteora cadrà sulla terra e tutto sussulterà. Sarà un disastro, molto peggiore di una guerra. Molte cose saranno cancellate. E questo sarà uno dei segni… .. Avrete dei momenti tragici. State attenti al mese di maggio. Vedo ancora dei terremoti, delle alluvioni. .. Pregate per i tre giorni di buio che vivrete, ma non lasciatevi smarrire. .. Verranno a mancare le cose più essenziali. Fate delle provviste, almeno per tre mesi… Tutto precipiterà in pochissimo tempo. Quando ve ne renderete conto, avrete già la valanga addosso. L’umanità è vicina al baratro… Cercate di stare vicini, di aiutarvi, perché avrete bisogno l’un l’altro di aiuto. .. Molti uomini hanno davanti il precipizio e non lo vedono"

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Trevignano Romano 24 marzo 2018
Figli cari, grazie per aver ascoltato la mia chiamata nel vostro cuore. Figli cari, come sento la grande fede nei vostri cuori, cosi sento anche il grande gelo dei cuori che non si scompongono davanti a me. Arroganza e orgoglio non vengono da Dio. Questo periodo sentirete la quiete, ma presto tutto precipiterà. In questa Pasqua, ci saranno tanti segni che anticiperanno la fine dei tempi. Vorrei elevarvi a me e per questo vi chiedo di pregare tanto.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Remox
Remox
5 anni fa

Come ulteriore spaccato della Timeline propongo per le due cronologie le seguenti correzioni:

Prima cronologia
– Il malgoverno che darà inizio alla rivolta in Italia comincia circa nel Maggio 2022
– L'inizio del governo filorusso nel Marzo 2023
– L'inizio della guerra d'Italia nel Maggio 2023

Secondo cronologia
– Il malgoverno che darà inizio alla rivolta in Italia comincia circa nell'Agosto del 2022
– L'inizio del governo filorusso nel Giugno 2023
– L'inizio della guerra d'Italia nell'Agosto 2023

Il resto rimane invariato. La modifica è introdotta per rispettare la durata delle varie crisi come descritto dalla Jahenny: 11 mesi per il primo Re, l'arrivo di Archel de la Torre nel mezzo del secondo anno di crisi (regnerà per un anno) e dunque, per sottrazione, la durata di circa sette mesi del secondo governo (quello filorusso).

Differenze da poco se consideriamo che gli anni sono pressochè sempre gli stessi.

D.M.
D.M.
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Aimone di Savoia potrebbe essere il primo Re? Il teramano Vettefatate dice che in Italia la monarchia tornerà nel 2022. Il Baschera, con le parole dell'entità Mussolini, nel suo libro I grandi di ieri ci parlano dice che questo Re sarà una testa vuota, ma sufficiente a essere un punto fermo stabile, perchè le democrazie muoiono per instabilità. Il 2022 è anche l'anno nel quale scadrà il mandato di Mattarella. Ci sono convergenze direi da più punti.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Per fortuna D.M. che esistono ben altri fonti che ci indicano la futura incoronazione di un Re, che non sarà affatto una testa vuota.
Il 2022 è comunque troppo presto.

SAVERIO
SAVERIO
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Mi permetto solo di sottolineare che la data di nascita di Aimone di Savoia è a dir poco significativa..13 ottobre 1967…esattamente 50 anni dopo il miracolo di Fatima…non solo è nato in un giorno mariano per eccellenza (13 ottobre) ma persino in una ricorrenza significativa delle apparizioni mariane (1967).

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Il 30 Gennaio 2018 Aimone di Savoia Aosta, direttore generale di Pyrelli Tyre Russia, è stato insignito dal presidente russo, Vladimir Putin, dell’Ordine dell’Amicizia. La motivazione di questo importante riconoscimento al manager italiano è “per il contributo nel realizzare progetti congiunti di alto livello qualitativo tra Italia e Russia e per aver attratto significativi investimenti nella Federazione Russa”.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Remox

A proposito della Russia e di Putin… Come spieghi Remox il ruolo alquanto negativo della Russia nel quadro profetico, visto e considerato invece che con la presidenza di Putin si è assistita ad una vera e propria generale rinascita religiosa? Forse che Putin verrà ucciso o estromesso? Oppure cambierà totalmente il suo modo di pensare? Grazie

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Putin è un parac…voltagabana… quando gli fa comodo.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Sono d’accordo con una piccola integrazione: PUTIN E’ UN PARACadutista; è un fiero e deciso combattente, odia i VOLTAGABBANA, agisce quando occorre e non QUANDO GLI FA COMODO. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Remox

Annamo bbene!
http://www.escatologia.biz/i_grandi_di_ieri_ci_parlano.htm#salto01
{Domanda – Quale sarà il domani della repubblica italiana?
Entità – Morirà per corruzione. Ladri e incapaci svuoteranno le casse dello Stato… Alla prima repubblica succederà la seconda. Sarà fondata sulle parole. La sua vita sarà breve e quando le foglie dell'albero saranno cadute, si passerà alla terza repubblica, fondata sul bastone. Ci sarà poi la quarta repubblica, fondata sulla fame. Insomma, i passaggi storici saranno i seguenti: corruzione, parole, bastone, fame. Alla fine il cerchio si chiuderà e si ritornerà alla corona.
…….
D. – Quando avremo l'avvento della quarta repubblica?
E. – Il segno partirà da Roma. Il degrado della capitale sarà tale che finirà per trovarsi in balia di bande organizzate. Il potere non riuscirà più a garantire l'ordine pubblico, mentre sul Quirinale pascoleranno le pecore. L'ultima repubblica sarà fondata sulla paura, sulla fame e sulla sporcizia… Roma sarà isolata perché qui germoglierà la pestilenza. E, quando la terra tremerà, nuovi eventi cambieranno l'ordine delle cose. Allora assisterete all'esodo: capitale d'Italia sarà Milano.
………….
D. – Quale sarà la sorte degli altri Paesi Europei? E dell'Italia?
E. – Verrà un giorno in cui la capitale dell'intera Europa sarà Mosca… Ma il dominio sarà breve. L'insurrezione partirà dal cuore dell'Europa e poi esploderà ovunque… La Russia sarà allora stretta in una morsa d'acciaio. In questo periodo l'Italia troverà una guida valida in un Savoia. Sarà questo l'ultimo personaggio che partirà da una città svizzera per entrare, a Roma, nel Quirinale… è stato stabilito che i Savoia finiscano la loro storia con una pagina di altruismo… «Saul Savoia» avrà questo compito. Ma tutto sarà tremendamente breve. E tutto apparirà assurdo… Ma ci sarà un fine preciso che è già stato registrato dalla «Memoria»… E il fine sarà quello di «pulire l'umanità», di gettare le basi di un nuovo tempo… }. Prepariamoci dunque alle bastonate e poi a sorbirci un re. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Inoltre l'effige di Aimone bambino è incisa in un bassorilievo sulla tomba di Padre Pio!

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

remox cosa ne pensi di questa ricostruzione per i papi:
seguendo la scaletta di Marie Julie Jahenny abbiamo:

1° Scisma (secondo me lo scisma è già presente , non si avrà una sua formalizzazione almeno fino a quando papa benedetto sarà ancora vivo)
2° Esilio del Papa ove morirà di morte crudele: (muore papa francesco e papa benedetto muore in esilio)attentato esempio 27 luglio 2018
3° Elezione dell'antipapa (il 1°)
4° Elezione dell'antipapa (il 2°)
Dall'esilio del vero papa al Papa più Santo passeranno 25 mesi
5° Elezione Papa più Santo: arriviamo al giugno 2020
il papa più santo vivrà tre anni: arriviamo a giugno 2023
6°succede un altro papa legittimo che non vedrà la fine della guerra
7°succede un altro papa legittimo che vedrà la fine della guerra: considerando le tue analisi per maggio 2026 si avrà il re cattolico in italia

pertanto da giugno 2023 a maggio 2026 ci dovrebbero essere due papi in tre anni , cosa plausibile, pertanto l'attentato del 27 luglio 2018 è possibile, al limite si puo avere uno slittamento di 1 o due anni in avanti, giusto in tempo per papa francesco per completare la sua opera con i due sinodi del 2018 e 2019.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

No, secondo me non è esatta. Comunque gran parte del mistero è legata al destino di Benedetto XVI e al ruolo di Francesco.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Scrivo qui a proposito di argomenti che avete trattato nel post precedente.In particolare su Papa Francesco.Posso anche sforzarmi di prender per buono il tormento interiore di Papa Francesco,riguardo alla sofferenza dei bambini,anche se in realta' il criterio cristiano non e' moralistico ma piuttosto dobbiamo dire,credo, che Dio tende a chiedere a chi puo' dare,e in questo senso la sofferenza dei bimbi non e' un castigo o una crudelta' tolta agli adulti non innocenti,senno' Gesu' Cristo sarebbe nato per passare una vacanza e fare turismo ecologico.I bimbi innocenti possono essere piu' forti degli adulti non innocenti,almeno spiritualmente,e quanto al resto gli angeli e il Cielo sostengono.Ma insomma,quando Papa Francesco parlava di cristiani che si affidano all'intelligenza umana,a proposito dei Dubia e probabilmente in particolare del gusto del ragionamento logico che caratterizzava il card. Caffarra,come faceva a non capire col cuore che nel card. Caffarra tale gusto era un fatto estetico,non moralistico,un modo di lodare Dio in una delle Suoi Infiniti Attributi?Dico:si tormenti pure,ma eviti di "rompere"e dividere lungo la parabola della finestra di Overton.Senno' cadiamo nella piu' vieta tradizione del "caso pietoso"tipico della mentalita' radicale (e spesso sionista)con cui si cerca di stravolgere morale e ragione e colpevolizzare chi sta con la morale e la ragione e magari la vera Fede.Il suo poteva essere, ipotizzo ,un peccato contro la carita' cristiana:non capiva Caffarra perche' non lo amava,e non lo amava perche'il mondo non ama la Luce:capire Caffarra e amarlo per capirlo significava dover rinunciare a girare la frittata,e dover ammettere con la propria coscienza di tendere a usare l'"odio" contro altri ,presi a emblemi di qualcosa di negativo, per dare forza alle sue incertezze fatte anche di presunzione o certezza di essere migliore.Quindi,non capiva perche'pur dichiarandosi pellegrino in cammino,faceva dei suoi "dubia" delle pre certezze.Come fa con le sue eresie vigliacche, perche' sottilmente imposte senza avere la lealta' di proporle.I Dubia veri ,invece, li snobbava mancando al suo dovere, e qui,come sempre casca l'asino.Gesu' Cristo rispettava la Legge anche formalmente e anche quando non sembra. Non "infrangeva",come piace pensare agl'irregolari d'ogni tipo, un bel nulla, neanche quando salvava l'adultera dalla lapidazione o guariva di sabato il cieco nato(non colpevole,nemmeno nei suoi genitori,quindi nessun commercio e traffico:sabato rispettato come nuova creazione). Apprezzo molto invece la definizione di impenitenti relativa a quelli che si dannano,che hanno dato Remox e Alessandro.Infatti,ho sempre detto a Riesz che probabilmente san Pietro,quel lontanissimo giorno, lo aspettera'con la porta aperta,ma Riesz devi ammettere che se tu fossi,come non sei, uno di quei malvagi che sai,anche solo per un fatto d'intelligenza e di conoscenza,non faresti a meno di documentarti veramente molto su 2000 anni di Scrittura e Tradizione,a meno che gia' non fossi convinto che e' tutto vero ma volessi comunque dannarti consapevolmente.Chi fa il male lo sa,e che ci trovi gusto o non gl'importa,non puo' convincersi tranquillamente che Scrittura e Tradizioni,plurimillenarie,siano storielle grossolane.Torna facile a chi in coscienza si sente pulito,ma chi non si sente pulito,non credo proprio che prenda la cosa alla leggera,sull'onda di orientamenti magari scelti da adolescente o da giovane. Poi magari persevera nel male,e magari scimmiotta pure Dio e Cristo,pero' "sa".

Unknown
Unknown
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

ottima capacità di sintesi!

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Questa e' un'analisi,la sintesi e' un altro sport.Posso fare anche la sintesi,con lo stesso impegno,ed esito, ma una cosa per volta.E' normale cosi'.A letto invece per me ' normale fare una cosa sola.Io faccio il" missionario".Banale come un gelato alla vaniglia.Che ci vuoi fare… e tu?;-)

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Almeno Vincenzo ci mette l'anima. Te testina vuota cosa co metti…?

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

A proposito di Petrus Romanus,Papa Santo e relativi messaggi di Anguera e del pastore idolo della Valtorta:ci si puo' vedere anche lo schema di 2000 anni fa,profetizzato da Gesu' Cristo a Pietro:oltre alle parole con con cui gli da' l'incarico)"pasci le mie pecore",ci sono quelle in gli spiega che Satana aveva ottenuto di poterlo tentare,(analogamente alla visione di Leone XIII) ma che quando si sarebbe ripreso avrebbe dovuto confermare i suoi fratelli.Niente di meno che un parallelo con la futura Passione della Chiesa negli ultimi tempi.Ma addirittura una conferma al ruolo e Primato di Pietro,che difatti ne uscira rafforzato, per l'unita' dei cristiani.!!!Questo si' ecumenismo vero !!!Primato perche' provato prima, cosi' come nella Storia della Salvezza sono provati prima i veri Capi.C'e' pure la citta' che poi viene distrutta:allora Gerusalemme, alla fine Roma.Quanto al cedro del Libano,della Valtorta, sembra stare largo addosso a Mario Jorge Bergoglio,ma non all'Ordine dei Gesuiti!!!(profezia dello Xino).Dove ,dopo le glorie passate dell'Ordine, chi per un verso e chi per l'altro, potranno davvero deviare verso i vizi contrari alle virtu'.Quindi ecco perche' l'Apastasia partira' dai vertici"(Fatima ?o Akita?).Perche' fu cosi' 2000 anni fa circa, con Pietro(e con Giuda,che teneva la borsa ed era influente).Poi viene il Papa Santo.Garabandal sembrerebbe confermare:consideraDe Gloria olivae e non Papa Francesco.Itapiranga soccorre, dicendo che morto Benedetto XVI povera Chiesa e povero mondo.Dopodiche'tocca alla… difesa, Vostro Onore.Provi,se lo ritiene, a promuovere anche una causa civile di risarcimento contro san Malachia.Ma prima le conviene aspettare di vincere quella penale.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

A proposito di Giuda sappiamo dalla Valtorta(a prenderla per buona)che Giuda era, tra gli Apostoli, quello che se la cavava meglio nelle relazioni col mondo;era sveglio,intraprendete, spregiudicato,e a volte risolveva situazioni e problemi contingenti.Sapeva vivere,come si dice ,e forse , chissa',era "un po' furbo".Ma qui sto anche scherzando, Dio non voglia che abbia ragione il dott. Alessandro Gnocchi.Poi ci sono i due antipapa,tra cui potrebbe nascondersi il Giuda(Anticristo).

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Ma volevo dire che l'Ordine dei Gesuiti e'forse quello piu' abile nel mondo.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Senza dimenticare che il corpo di Giuda si spezzo',come un famoso ordine in un messaggio di Anguera(a prenderla per buona).

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Riguardo all'onix,ci sono riferimenti biblici interessanti.In Esodo XXVIII 9 e seguenti.Le due pietre onichine,su cui vengono intagliati 6 nomi di figli d'Israele per ciascuna,che Aronne deve portare al Signore con l'efod,sugli omerali.Efod portato solo dal Gran Sacerdote,non possono richiamare il Collegio Apostolico e quindi il Papa che sceglie i cardinali.In Esodo XXV pietre d'onice e legno di cedro rientrano tra le offerte che i figli d'Israeloe possono portare a Dio,e ragionevolmete furono usate nella costruzione del Tempio di Salomone.Del resto che l'onix e' un Papa l'ha gia' detto la Madonna a Pietro,se lo prendiamo in parola.ma un cedro del libano caduto ,secondo la Valtorta, probabilmente non puo' servire che alla costruzione di un altro Tempio a Gerusalemme,cioe' collaborando piu' o meno consapevolmente,e ritenendo come figli suoi tutti i demoni,come profetizza Paisios.Un onice rovesciato,apostata,diventa uno xino in analogia a un cedro maestoso abbattuto,cioe' quello della Valtorta che non serve piu' per costruire il Tempio di Dio ma il tempio degli anticristi sionisti.L'onix rovesciato e' anche il sacro che viene buttato fuori,compresi i cardinali fedelidegni rappresentanti del Collegio Apostolico di Gesu' Cristo,in ossequio alla tradizione dei 6nomi +6 wcritti sulle due pietre onichine portate sugli omerali dell'efod da Aronne.Quindi il Collegio Apostolico viene progressivamente sostituito e usurpato da cardinali profani nominato dallo Xino.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

In catalano XINO vuol dire CINESE

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ma Pedro Regis dice di aver chiesto alla Madonna e che lo Xino e'chi sappiamo.Se fosse dopo il Gm,allora ci sarebbe ,ma non so da dove provenga, quella "profezia" su Papa cinese, Presidente russo musulmano e presidente americano nero,come terzetto dell'Apocalisse.Ma non so da dove provenga.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Ancora:Cefa,Pietro(come Regis e come Petrus Romanus che verra') pietra,pietra angolare ma anche pietra onichina "omerale",Collegio Apostolico su cui Gesu' Cristo fondo' la sua Chiesa in carne sangue e ossa consacrata dallo Spirito Santo seguendo la tradizione dei 12 nomi?

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

L'eventualità di un governo di sinistra/radicale fra PD e 5 Stelle (con supporto esterno anche di LeU) fino al 2023 calzerebbe con l'eventualità di un malgoverno di sinistra. Intanto Elisabetta ha già abdicato come capo del commonwealth indicando Carlo (nome infausto per la monarchia inglese). Staremo a vedere. Ulrich

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa

Devo fare una correzione molto importante su ciò che ho detto in precedenza.

Rispondevo a una domanda di Domenico sul "terzo Papa" citato dalla Jahenny:
"Una delle domande che era rimasta in sospeso è sulla durata del pontificato del Papa Santo. Vorrei sapere se questo messaggio si riferisce a lui "le troisième Pape sera plus saint", e se sì perchè viene chiamato il terzo Papa. Rispetto a chi sarebbe terzo?…" (Domenico)

La mia risposta fu questa:
"Se non ci sono significati nascosti, la voce si sta riferendo ai papi venuti durante la vacanza. Poiché due di questi papi sono antipapi, il terzo è quello che viene dopo i due accennati."

Rileggendo in questi giorni alcuni estratti dai messaggi alla Jahenny, per cercare risposta ad altra questione, ho trovato alcuni brani che sembrerebbero smentirmi e soprattutto uno (che non conoscevo), molto raro, che è orribile nella sua tragicità.

"La voix dit que l’Église restera vacante de longs mois. Elle ajoute : le troisième Pape sera plus saint, mais ne régnera que trois ans avant que Dieu ne l’appelle pour la récompense." (16 maggio 1882)

Questo terzo Papa "più santo" viene dopo due Papi martiri.

Marie-Julie, quando parla del Papa, lo chiama spesso "Lien de la Foi" (legame della Fede).
E nei messaggi, accenna a tre "Lien de la Foi". Evidentemente, questi tre Papi, essendo "vincoli della Fede", sono veri Papi e non antipapi. Ma la ragione più importante è che Marie Julie ne descrive l'orribile martirio.

Il primo Papa sarà un martire e morirà in esilio.
Lei menziona un Papa che, all'ultimo momento, invertirà la sua politica e farà un appello solenne al Clero. Ma non sarà obbedito; al contrario, un'Assemblea dei vescovi francesi richiederà una libertà maggiore, dichiarando che non obbediranno più al Papa. Marie-Julie continua quindi a dire che scoppierà la Rivoluzione Rossa ("révolution rouge").
Parla di una "religione orribile" che sostituisce la Fede cattolica e vede "molti, molti vescovi" che abbracciano questa "religione sacrilega e infame". Una "religione di Stato", in Francia.

1882-06-06 :
« (Au cours de la première moitié de la troisième année) Les serviteurs les plus proches du Pape oseront souiller leur dignité par des articles honteux et se faire, pour la sauvegarde de leur vie, meurtriers et bourreaux du Pauvre Martyr, dont la vue des maux soulevés sur Rome éteint les forces et abrègent d’avantage le martyre.
Depuis trois semaines ses souffrances redoublent : maintenant il entrevoit et il ressent le coup définitivement porté à l’Église, à sa personne et à la terre qu’il habite. Il ne verra pas la fin de la persécution ; celui qui le remplacera ne la verra pas non plus ; le troisième vivra longtemps, mais il sera difficile à trouver au milieu de tant de décombres ».

1882/06/06:
"[Durante la prima metà del terzo anno] I servi più vicini al Papa oseranno contaminare la loro dignità con articoli vergognosi e, per salvaguardare la loro vita, [oseranno] farsi assassini e carnefici del povero Martire, del quale la vista dei mali sollevati su Roma estinguono le forze e abbreviano ancor più il martirio.
Per tre settimane le sue sofferenze raddoppiano: ora vede e sente il colpo definitivamente portato alla Chiesa, alla sua persona e alla terra in cui vive. Egli non vedrà la fine della persecuzione [I Papa]; colui che lo sostituirà, non lo vedrà neanche [II Papa]; il terzo vivrà a lungo, ma sarà difficile trovarlo in mezzo a così tante macerie. [III Papa]"

Da questo messaggio si capisce che la persecuzione inizia con un Papa, continua con un altro e, infine, con un terzo: tutti e tre, veri Papi.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

16 maggio 1882 :
"Il nemico di Dio [= Archel] attraverserà la Persia e gli altri regni e salirà per un anno, sull'infelice seggio di colui che che farà tagliare la testa degli apostoli [= vescovi] e che farà un martire di colui che sostiene la Chiesa e la Fede [= il Papa]."

Da questo messaggio, apprendiamo che il dittatore che regnerà prima di Archel, causerà il martirio di UN Papa (il secondo?).

La Francia è chiamata da Dio a difendere, con le armi, la Chiesa e soprattutto il Papa, che starà prigioniero a Roma ("assediato").
La dolorosa "guerra d'Italia" sarà lunga e durerà più di due anni. In questo tempo di lotte, la Chiesa avrà la sua Sede vacante per lunghi mesi, e anche se si succederanno i due antipapi, davanti a Dio sarà come se non ci fosse alcun Papa.

"L'affreuse guerre d'Italie sera longue, elle durera plus de deux ans… L'Église aura son siège vacant de longs mois… (…) Il y aura deux antipapes successifs qui régneront tout ce temps-là sur le Saint-Siège…" (1882-09-29)

Quindi, sembra che il Papa che "trascorrerà tre anni nelle catene più mortali e desolanti", sarà lui a lasciare la Sede della Chiesa vacante per molti mesi (dopo il suo martirio, nessun vero Papa, ma due antipapi).

Abbiamo, in sintesi, tre papi veri + due antipapi.

Infine, il messaggio scioccante che descrive il martirio del secondo e del terzo Legame della Fede:

1882-01-01 :
« Notre-Seigneur me dit encore que le martyre du deuxième Lien de la Foi serait encore plus pénible que celui du premier ; qu’il aurait les pieds et les mains fixés à la large pierre du mur du Vatican et qu’il resterait pendant cinq jours fixé à ce mur, rassasié d’insultes, les deux jambes coupées par les deux genoux, les deux bras coupés, non par la jointure du coude, mais par le milieu du bras près du poignet ; que sa poitrine serait ouverte avec une férocité que les animaux n’ont pas dans leur rage la plus envenimée ; que la tête du troisième Lien de la Foi serait placée au bout d’une barrière de fer et plantée à la porte de la grande Basilique de Saint Pierre et insultée, comme jamais temple n’a vu insulte pareille ; que son corps sera jeté à la rivière qui passe un peu au dessus du Vatican et qu’il sera retrouvé sain et sauf au pied d’une pierre du fleuve qui se trouve à droite en marchant vers le midi de cette terre au dessus du Vatican ».

"Nostro Signore mi dice ancora che il martirio del SECONDO LEGAME DELLA FEDE [II Papa] sarebbe ancora più doloroso di quello del primo; che avrebbe i piedi e le mani fissati sulla larga pietra del muro del Vaticano, e che rimarrebbe per cinque giorni fissato su questo muro, sazio di insulti, le due gambe tagliate dalle due ginocchia, le due braccia tagliate, non dall'articolazione del gomito, ma dalla metà del braccio vicino al polso; che il suo petto sarebbe aperto con una ferocia che gli animali non hanno nella loro rabbia più avvelenata;

che la testa del TERZO LEGAME DELLA FEDE [III Papa] sarebbe posta all'estremità di una recinzione di ferro e piantata alla porta della grande Basilica di San Pietro e insultata, come mai tempio ha visto insulto simile; che il suo corpo sarà gettato sul fiume che passa un po' sopra il Vaticano e che sarà trovato sano e salvo ai piedi di una pietra del fiume che si trova sulla destra mentre si cammina verso sud di questa terra sopra il Vaticano."

Il messaggio l’ho trovato anche qui:
http://nouveauroidefrance.forumactif.org/t1031-marie-julie-jahenny-les-deux-papes-martyrs-et-le-saint-pontife

Lascio ad ogni lettore trarre le sue conclusioni alla luce di quanto detto.
Poiché non sembra potersi intendere in modo simbolico, questa è una persecuzione incredibile!

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

quindi dott. g.i. rimane confermata questa scaletta:
a) Elezione dell'antipapa (il 1°)
b) Elezione dell'antipapa (il 2°)
dopo 25 mesi dall'elezione del 1° antipapa
c) Elezione del primo papa legittimo martire
d) Elezione del secondo papa legittimo martire
e) Elezione del terzo papa legittimo martire che dovrebbe essere il papa santo ??
o come dovrebbe essere in sintesi la scaletta?

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

4.626 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 21/04/2018

Cari figli, il Mio Gesù è la vostra Via, Verità e Vita. In Lui è la vostra vera liberazione e salvezza. Vi chiedo che siate in tutto simili a Mio Figlio Gesù. L’umanità si è allontanata da Dio e cammina verso l’abisso della distruzione che gli uomini hanno preparato con le loro stesse mani. Pentitevi, perché il pentimento è il primo passo da compiere sulla strada della santità. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Quando siete lontani, diventate bersaglio del nemico di Dio. In questi tempi difficili, cercate forze nel Vangelo e nell’Eucaristia. Vivete anche i Miei Appelli e state attenti a ciò che vi ho annunciato. Un uomo giusto berrà il calice amaro della sofferenza; Sarà calunniato e molti lo abbandoneranno. Soffro per quello che vi attende. Date il meglio di voi nella missione che vi è stata affidata e tutto finirà bene per voi. Avanti nella verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

A CHI SI STA RIFERENDO?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

E' la scaletta che avevo proposto io sia nei due articoli in questione sia nei relativi commenti. Sembra cioè che il seggio rimarrà vacante dopo tre papi; il primo che muore in esilio, il secondo martirizzato dal governatore (filo russo?), il terzo martirizzato da Archel de la Torre alla fine dell'anno '82. Ma quale fra questi è colui che governerà tre anni prima di essere martirizzato? Dovrebbe essere l'ultimo. Ma se consideriamo che il periodo più intenso della crisi italiana, chiamato guerra d'Italia, durerà poco più di due anni dobbiamo pensare diversamente.
Infatti sappiamo che Archel regnerà da un anno a un anno e mezzo. Il primo "Re" italiano undici mesi e il Governatore forse intorno ai sei sette mesi. In tutto sono appunto tre anni….il tempo di governo del "terzo papa". Ma come può essere se il Governatore farà martirizzare il secondo, che regnerà per breve tempo?

Il seguente messaggio:

1882/06/06:
"[Durante la prima metà del terzo anno] I servi più vicini al Papa oseranno contaminare la loro dignità con articoli vergognosi e, per salvaguardare la loro vita, [oseranno] farsi assassini e carnefici del povero Martire, del quale la vista dei mali sollevati su Roma estinguono le forze e abbreviano ancor più il martirio.
Per tre settimane le sue sofferenze raddoppiano: ora vede e sente il colpo definitivamente portato alla Chiesa, alla sua persona e alla terra in cui vive. Egli non vedrà la fine della persecuzione [I Papa]; colui che lo sostituirà, non lo vedrà neanche [II Papa]; il terzo vivrà a lungo, ma sarà difficile trovarlo in mezzo a così tante macerie. [III Papa]"

sembra riferirsi al papa che pacificherà il mondo con il GM perchè vivrà a lungo…non governerà solo tre anni.

Quindi dobbiamo pensare che la numerazione che la Jahenny da per questi papi non sia assoluta, ma relativa. In questo brano il terzo papa è quello che viene dopo i primi due martiri.
Nell'altro brano invece il terzo papa è un altro.

"Per tre settimane le sue sofferenze raddoppiano: ora vede e sente il colpo definitivamente portato alla Chiesa, alla sua persona e alla terra in cui vive. Egli non vedrà la fine della persecuzione [Papa martirizzato sotto il Governatore];"

"colui che lo sostituirà, non lo vedrà neanche [Papa martirizzato da Archel];" (distanza fra i due martiri meno di un anno – seggio vacante)

"il terzo vivrà a lungo, ma sarà difficile trovarlo in mezzo a così tante macerie. [Papa che vede la fine della persecuzione]"

Riguardo al messaggio della ribellione dei vescovi francesi ad un papa la veggente ha scritto anche la diocesi da cui parte la ribellione, ma il nome è stato occultato.
Io credo che la ribellione avverrà durante il tempo della crisi in Francia.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

questa ribellione si francese è simile al tradimento di un cardinale francese nei messaggi di anguera

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

«Un uomo giusto berrà il calice amaro della sofferenza; Sarà calunniato e molti lo abbandoneranno.

A CHI SI STA RIFERENDO?»

Deve essere un personaggio in vista. Diversamente ci sarebbe l'imbarazzo della scelta.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

«Un uomo giusto berrà il calice amaro della sofferenza; Sarà calunniato e molti lo abbandoneranno.

A CHI SI STA RIFERENDO?»

Sono le stesse parole usate in precedenza nei riguardi di un Re, dunque un papa. Un papa che, stando alle parole di Pedro Regis nel famoso video di luglio 2017, è Benedetto XVI.
Dunque l'uomo giusto potrebbe essere il papa emerito.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

"Quindi dobbiamo pensare che la numerazione che la Jahenny da per questi papi non sia assoluta, ma relativa. In questo brano il terzo papa è quello che viene dopo i primi due martiri. Nell'altro brano invece il terzo papa è un altro." (Remox)

La pagina del forum francese dove ho trovato quel messaggio, è intitolata:

"Marie-Julie Jahenny – Les Deux Papes Martyrs et le Saint Pontife"
"LES DEUX PAPES MARTYRS ET LEUR SUCCESSEUR – LE SAINT PONTIFE"

http://nouveauroidefrance.forumactif.org/t1031-marie-julie-jahenny-les-deux-papes-martyrs-et-le-saint-pontife

Dunque, due Papi martiri e il loro successore, il Papa Santo.
"Le Saint Pontife" nei siti francesi (anche in quello ufficiale della Jahenny) è senza dubbio il Papa Santo.

Su quel forum francese (dove leggono e discutono la Jahenny), c'è la convinzione che il secondo Papa martire (secondo Legame della Fede) sia il successore di Francesco (quello suppliziato sul muro del Vaticano).
Ad esempio, qui:
https://lepeupledelapaix.forumactif.com/t34262-marie-julie-jahenny-le-martyr-du-deuxieme-pape-de-la-fin-des-temps

Per come interpretano loro la Jahenny, il primo Papa col quale inizierà la persecuzione sarebbe Francesco, il quale la subirebbe per poco.
Il vero Papa che la subirebbe in pieno, sarebbe il successore di Francesco, ossia il "secondo Legame della Fede".
Morto questo "secondo Legame della Fede", ci sarebbe la Sede vacante per lunghi mesi (cioè i due antipapi).
Dopo ciò, il Papa Santo, il terzo.

Ma è un'interpretazione da prendere con cautela. Definire Francesco "Primo Legame della Fede" mi lascia molto dubbioso.

« Le lien de la Foi boira bientôt dans l’exil l’amertume d’un long et douloureux martyre.» 11 janvier 1881
"Il legame di Fede presto berrà in esilio l'amarezza di un lungo e doloroso martirio."

Questo si riferisce al Primo Legame della Fede. Marie-Julie ci dice che quest'ultimo, quando fuggirà e sarà in esilio, vivrà un doloroso martirio. Francesco andrà in esilio?

Fare una scaletta è molto incerto, perché alcune cose non sono chiare (proprio la figura e il ruolo di Francesco).
La scaletta di Mancusi è errata, perché i due antipapi verranno dopo il martirio di un Papa (apparentemente il secondo), durante la vacanza della Sede.

Il primo Legame della Fede è quello che farà un appello accorato (anche per iscritto) alla Chiesa francese che chiederà maggiore libertà.

9 settembre 1878: "Mai, mai tempesta sarà stata così forte contro un altro Pontefice. E' già martire prima di subire il martirio; egli soffre prima che l'ora sia arrivata. Ma egli offre la sua Persona ed il sangue delle sue vene per tutti i suoi carnefici, e per quelli che attentano terribilmente alla sua vita. Deve soffrire l'esilio".

9 marzo 1878: "Questo caro e degno rappresentante sarà entrato in una nuova alleanza per sostenere la mia santa Chiesa nella forte burrasca. Le pene, le torture, il disprezzo. Riceverà tutto… fino agli sputi. Si arriverà fino al punto di farlo morire. Gli si dirà: rinnega la tua fede lasciaci la libertà. Ma la sua fede sarà ferma e costante. Sono Io che vi ho donato questo Papa. Pregate per Lui che deve vedere, con i suoi stessi occhi una rivoluzione accanita. La sua mano fino alla morte si tenderà verso la Croce e non la lascerà!"

Questo Papa martire che va in esilio non si addice né a Francesco (che le libertà le concede con piacere), né a Benedetto XVI (il quale non ha più potestà di governo della Chiesa, nel fare appelli per iscritto ai vescovi francesi).

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

"Un gruppo di Padri della Chiesa formerà e detterà i suoi consigli contro il PADRE dell'Universo.
Verranno messi nelle mani del Governatore da cui dipende il Santo Padre. Un complotto lavorato da mani che molte volte hanno toccato il Corpo di Cristo (Eucaristia).
Questo pezzo scritto comprenderà tre cose:
La prima sarà questa:
CHE IL PAPA LASCI LIBERTA' PIU' GRANDE a coloro che sono sotto la giurisdizione dell'autorità del Pontefice.
ED ECCO LA SECONDA:
Ci siamo rovinati, dicono, e siamo convinti che se il CAPO mortale della Chiesa ammonisce il Clero romano (la Curia) per rafforzare la FEDE, se vuole obbligarci a rispondere di chinare la fronte ai potenti della Terra – ci vuole obbedienza, sottomissione – NOI DICHIARIAMO CHE VOGLIAMO CONSERVARE LA NOSTRA LIBERTA'.
Noi ci consideriamo LIBERI di fare nulla di più….. agli occhi della gente…..di quello che facciamo attualmente.
Il Papa avrà un dolore lancinante per la disobbedienza di coloro che rifiutarono il richiamo del suo cuore. Il Papa rivolgerà loro questo richiamo per iscritto.
LA VOCE DELLA FIAMMA spiega la terza cosa scritta: farà tremare il piccolo popolo della terra.
Verrà dal clero che aspira ad una maggiore LIBERTA'…..dal clero di Francia, da quello italiano e belga…..e molte altre nazioni che Dio farà conoscere.
Questa lotta sarà ancora più grave, grande segno della sua collera.
ECCO CIO' CHE DICE QUESTA FIAMMA:
Il prossimo richiamo farà nascere la contestazione nei cuori dove ancora regna la FEDE.
Si vuole spezzare l'UNITA' tra il Santo Padre ed i Sacerdoti dell'Universo…..separarli dal Capo della Chiesa affinchè ognuno viva LIBERO di sé e senza alcuna sorveglianza.
In diversi angoli del CENTRO [Parigi] un foglio di carta (manifesto) sarà appeso sui muri delle strade ed ai confini delle grandi vie dove il popolo passa…..Questo avviso parlerà della separazione degli apostoli di Dio [vescovi] dal Papa….
In seguito il popolo sarà invitato ad aiutare nell'accordo con le autorità così colpevoli di quei tempi…..” (7.11.1882)

Il messaggio originale è qui:
http://nouveauroidefrance.forumactif.org/t1031-marie-julie-jahenny-les-deux-papes-martyrs-et-le-saint-pontife

Tutti i vescovi francesi apostateranno, tranne tre.

1882/10/12:
"In molte città della Francia si terranno riunioni di molti pastori, su una chiamata fatta da una legge empia e colpevole. Tra questi numerosi apostoli di Francia [vescovi], ne vedo solo TRE che saranno assolutamente degni e si dichiareranno dalla parte che io preferisco, malgrado la grande opposizione degli uomini.”

SONO INCONSOLABILE

“Vedo correre moltitudini di cristiani; abbracciare questa religione con gioia senza riflettere e guardare ME…..la Chiesa, il loro battesimo, ed a tutto ciò che fa bene all'anima cristiana.
Il mio dolore è profondissimo se questo è concepibile in un uomo-Dio…..poiché ne vedo entrare molti in questa religione che farà tremare la terra.
Manifestando quei segni nel firmamento, Oh! Voglio così mostrare al mio popolo che il mio DOLORE è inguaribile. Con quei segni ne guadagnerò così pochi che la mia santa bocca non osa neppure dirne il numero.
Ho creato tutti i cuori perché mi amassero. Ho dato alla terra grandi poteri; vi ho mandato rappresentanti DEGNI. HO CONFERITO IL SACERDOZIO a tutti i miei preti, i MIEI PIU' INTIMI AMICI.
Oggi ascoltate il mio lamento, Oh popolo mio!
Se mi lamento ad alta voce è perché conosco le anime che consoleranno il mio dolore.
Dall'alto della mia gloria vedo entrare con forza in questa religione colpevole, sacrilega, infame, in una parola, SIMILE A QUELLA DI MAOMETTO.”

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

“Vedo aderirvi anche i vescovi.
Li vedo camminare, con la testa alta, nel cuore non hanno alcun affetto per ME e per le anime che piangono nella desolazione. Vedendo questi vescovi (molti vescovi)……Oh! Il mio cuore è ferito a morte. C'è una truppa al loro seguito, e senza esitazione si precipitano nella dannazione e nell'inferno……il mio cuore è ferito a morte come al tempo della mia PASSIONE.
Il mio dolore è più grande poiché allora era MOTIVO di salvezza delle anime, di tutte le anime……oggi ne vedo più della metà perdersi……Ne restano così poche……se vi dicessi il numero……il vostro cuore sarebbe inconsolabile…
Altri seguiranno questi vescovi francesi.
Oh! Francia, tu che sei diventata l'ereditiera della devozione al MIO CUORE! Tu lasci definitivamente il mio CIELO. Tu mi cacci dal tuo cuore…
Popolo mio! Questa religione abbraccia tutti…..si estenderà ovunque! Diventerà oggetto d'onore per la maggior parte del mio popolo! I bambini non avranno l'onore di assaporare le delizie della FEDE della Chiesa.
Tutta la gioventù sarà ingannata e presto cadrà nella putrefazione il cui odore sarà insopportabile:
"Perderò, per la terra, molti sacerdoti, i più fedeli moriranno nella FEDE – piuttosto che entrare in questa infame religione.
Ecco il mio ultimo lamento…..Figli miei!…(9.6.1881)
http://laportetroite.centerblog.net/380-une-nouvelle-religion

Le Saint-Esprit parle:
“C’est la France qui devra défendre le Lien de la Foi assiégé [le Pape à Rome], avant que la paix ne soit signée tout à fait. Le Pape présent ne verra pas le triomphe de l’Église. Celui qui, après son trépas, lui succédera, passera trois ans dans les fers les plus meurtriers et les plus désolants. L’affreuse guerre d’Italie sera longue.
Les trois dernières années feront en Italie comme en France : elles ne laisseront guère de monde debout sur ce sol. (…)"

Lo Spirito Santo parla:
"È la Francia che dovrà difendere il Legame della Fede assediato, prima che la pace sia firmata interamente. Il Papa in quel momento non vedrà il trionfo della Chiesa [I Papa]. Colui che, dopo la sua morte, gli succederà [II Papa], trascorrerà tre anni nelle catene più mortali e più angoscianti. L'orribile guerra d'Italia sarà lunga.
…Gli ultimi tre anni saranno in Italia come in Francia: non lasceranno quasi nessuno in piedi su questo suolo… ecc." (20.04.1882)

Questo messaggio (che è quello famoso su Archel già da me citato), sembra dire che il secondo Papa martire è quello che trascorrerà "tre anni nelle catene più mortali e più angoscianti", ossia, il Papa "assediato" e prigioniero in Vaticano (diverso quindi dal Papa che va in esilio), liberato dal GM, ma che poi morirà martire.

« Celui que l'exil réserve (Henri de la Croix) c'est lui qui marchera sur la Ville Eternelle, avec les braves combattants qui l'auront assisté. L'Auguste victime (le Pape, le lien de la foi) serait encore en prison avant que l'année « 83 » ne soit à la moitié ». (29 septembre 1879)

"Colui al quale si riserva l'esilio [Enrico della Croce] è colui che marcerà su Roma, con i bravi combattenti che l'avranno appoggiato. L'Augusta vittima [il Papa, vincolo della fede] sarà ancora in prigione prima che l'anno '83' ne sia alla metà".

Teniamo presente che gli anni simbolici, nei quali si dovrebbero realizzare queste cose, sarebbero solo quattro: 80, 81, 82, 83.

In sintesi, una provvisoria ricostruzione potrebbe essere questa:

1) Papa che fugge in esilio, martire (primo Legame della Fede)
2) Papa assediato a Roma per tre anni, martire del Governatore (secondo Legame della Fede)
3) Archel e Sede vacante per lunghi mesi (con due antipapi)
4) Papa santo

Ma i messaggi non sono chiari.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Dott. G.I. i messaggi è vero non sono chiari, tanto che non riesco a comprendere come si possa concilare che

1) la testa del TERZO LEGAME DELLA FEDE [III Papa] sarebbe posta all'estremità di una recinzione di ferro e piantata alla porta della grande Basilica di San Pietro e insultata

con

2)Egli non vedrà la fine della persecuzione [I Papa]; colui che lo sostituirà, non lo vedrà neanche [II Papa]; il terzo vivrà a lungo, ma sarà difficile trovarlo in mezzo a così tante macerie. [III Papa]"

Il terzo Papa, ammesso che sia il Papa Santo, nel primo caso morirebbe martire( con la testa tagliata, come re Luigi XVI, come prefigurato dal Signore a suor Lucia di Fatima) e nel secondo caso invece sembra che sopravviverebbe alle persecuzioni a differenza dei 2 Papi martiri che lo precedono, e vivrebbe a lungo( cosa che si addirebbe al Papa Santo che dovrebbe vivere almeno una parte del tempo di Pace).

Non possono certo essere vere tutte e due, quindi: o sopravvive alle persecuzioni o muore martire

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

L'unica spiegazione che mi sorge, per conciliare entrambi i messaggi, è che il Papa Santo viva TUTTO il tempo di pace di circa 25 anni e poi venga messo a morte ai tempi dell'Anticristo finale.
Non so, esistono altre profezie che dicono quanto tempo vivrà il Papa Santo?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Infatti i calcoli non tornano…
Inoltre la descrizione del martirio dei due papi suggerisce che avvenga a Roma, in contraddizione con la sorte del primo papa che, a quanto detto, dovrebbe invece morire in esilio di morte crudele.
Quindi, o i papi martiri sono due e a regnare tre anni sarà il secondo o sono tre e a regnare tre anni sarà l'ultimo. Il papa che vivrà a lungo dovrebbe essere quello che regnerà col GM: o il terzo nella prima lista o il quarto nella seconda.
In entrambi i casi la crisi, col primo papa, comincia presto…
Sto rivendendo ancora alcuni dettagli della cronologia che dovrebbe permettere di anticipare di un anno la pace (Maggio 2025, tralasciando quindi il discorso dei due pleniluni di Maggio riservati al tempo dell'Anticristo) e anticipare di conseguenza tutto il periodo di crisi almeno al 2020.

Re Cattolico in Italia: Maggio 2025
Periodo di Archel de la Torre e sodali: da metà 2023 a Novembre 2024
Governatore: da metà 2022 a metà 2023
Re che consegna il paese alla rivoluzione: da metà 2021 a metà 2022

In tutto tre anni e mezzo di crisi con gli ultimi tre più accaniti e la guerra d'Italia che dura poco più di due anni dal tempo del Governatore a Novembre 2023.

Pace in Francia a inizio 2022 e inizio guerra mondiale a metà 2021.
Guerra in Medioriente e ultimatum alla Russia a inizio 2021.
Vicende del trono inglese nel 2020. A cavallo fra 2020 e inizio 2021 prime due crisi in Francia.

Dei papi sappiamo che:
1- uno subirà una rivolta e andrà in esilio
2- uno governerà poco e subirà il martirio
3- uno governerà tre anni (forse è il precedente)
4- uno sarà martirizzato dal Governatore (forse è sempre il precedente)
5- uno subirà un duro verdetto da Archel alla fine dell'82 (prigionia con condanna a morte?)
6- uno a circa metà dell'83 sarà ancora prigioniero (è il precedente?)
7- uno vivrà a lungo

nell'84 il popolo cristiano sarà passato per una durissima persecuzione…avevo interpretato che ciò sarebbe avvenuto soprattutto nell'84, ma potrebbe significare che con l'84 tale persecuzione sarà passata poichè gli anni centrali della crisi, come detto da Dott. G.I., sono quelli che vanno dall'80 all'83.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Una possibilità è che il papa che governa tre anni sarà martirizzato dal Governatore: diversamente non vi sarebbe possibilità di far quadrare gli eventi. Potrebbe subire il martirio nella prima metà del 2023 (anno 82) e dunque essere eletto nella prima metà del 2020. Il successore sarà fatto prigioniero da Archel (alla fine dell'82) e forse martirizzato dopo la metà dell'83, cioè del 2024.
Il primo papa invece, quello che subirà una rivolta e andrà in esilio, governerà prima della prima metà del 2020. Potrebbe anche essere uno fra gli attuali due papi. Il martirio di questo papa potrebbe essere anche e soprattutto morale e spirituale.

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Inoltre la descrizione del martirio dei due papi suggerisce che avvenga a Roma, in contraddizione con la sorte del primo papa che, a quanto detto, dovrebbe invece morire in esilio di morte crudele. (Remox)
Giusta constatazione Remox

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Secondo me, la spiegazione più probabile è che i tre "Legami della Fede" non hanno nulla a che vedere col Papa Santo. Essi sono semplicemente tre Papi martiri (in particolare, il terzo Legame della Fede è persona distinta dal Papa Santo).

Infatti, "Legame della Fede" è la giusta definizione per dei personaggi (Papi) che tengono vivo il collegamento della Fede nei tempi della grande Tribolazione. Il Papa santo, invece, verrà dopo la Tribolazione, e avrà una missione ben più grande: non sarà solo chiamato a tenere vivo il legame della Fede, ma a riformare completamente la Chiesa e il mondo, in un tempo di grande pace. Sarà eletto in modo miracoloso dopo i tre giorni di tenebre (dopo che la giustizia di Dio sarà stata soddisfatta), con segni speciali che Dio concederà per accreditarlo agli occhi del mondo (fino al dono dei miracoli).

"Dopo i tre giorni di buio, San Pietro e San Paolo… designeranno un nuovo papa. Una grande luce proveniente dalla loro persona andrà a depositarsi sul cardinale futuro Papa [il Papa santo]… Allora il Cristianesimo si diffonderà in tutto il mondo. Egli è il Santo Pontefice scelto da Dio per resistere alla bufera. Alla fine, egli avrà il dono dei miracoli e il suo nome sarà lodato su tutta la terra. Intere nazioni ritorneranno nella Chiesa e la faccia della terra sarà rinnovata. La Russia, l’Inghilterra e la Cina entreranno nella Chiesa." (Beata Anna Maria Taigi)

Il Papa santo affiancherà il GM, nella riforma della Chiesa e di tutta la terra e, secondo alcune profezie, morirà poco tempo prima del GM (pare un anno prima). Poiché il GM regnerà circa 25 anni, anche il Papa santo regnerà a lungo (la lunga durata non deve stupire, perché, per esempio, GPII ha regnato più di 26 anni).

Dio rivela a Elisabetta: "Rallegrati, o figlia, oggetto delle mie compiacenze. Non più disperso sarà il Cristianesimo, né Roma priva sarà di possedere il tesoro della cattedra dell'infallibile verità di Chiesa santa. Io riformerò il mio popolo e la mia Chiesa. Manderò zelanti sacerdoti a predicare la mia fede, formerò un nuovo apostolato, manderò il mio divino Spirito a rinnovare la terra…
Darò un nuovo pastore alla mia Chiesa, dotto e santo, ripieno del mio spirito, con il suo santo zelo riformerà il gregge di Gesù Cristo".

Elisabetta spiega: "Mi diede a conoscere molte altre cose concernenti questa riforma, vari sovrani che sosterranno la santa Chiesa cattolica e saranno veri cattolici. Depositando i loro scettri e corone ai piedi del Santo Padre, vicario di Gesù Cristo, vari regni lasceranno i loro errori e torneranno nel seno della cattolica fede. INTERE POPOLAZIONI SI CONVERTIRANNO e riconosceranno per vera religione la fede di Gesù Cristo… questa grande opera non si farà senza UN GRANDE SCONVOLGIMENTO DI TUTTO IL MONDO…"

1821, messaggio di Dio alla Beata Elisabetta Canori Mora
http://www.intratext.com/IXT/ITA1152/__PX.HTM

Comunque, è una questione da approfondire.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

È così per forza, altrimenti non quadrano gli eventi con i tempi.
Un papa martire in esilio (forse solo martirio morale e spirituale) e due papi martiri a Roma. Dopo di questi il papa che affiancherà il GM.

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  dott. G.I.

Sono andato a rileggermi i messaggi che trattano di questi papi e devo dire che sono veramente intricati, apparentemente senza logica. Tanto che viene da pensare alla presenza, anche in futuro, di papi emeriti.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Siamo in una situazione bloccata,uno gnommero, un nodo inestricabile.Anche se esiste la Madonna che scioglie i nodi.I popoli europei hanno bisogno di poter esprimere e fare scelte difficili, in economia e in politica estera,tra loro collegate.Prepararsi ad attutire le conseguenze della crisi del sistema del dollaro,e fare una politica estera normale,di buoni rapporti con la Russia e con i Paesi arabi moderati.Cioe' quella politica estera per cui sono stato estromessi Mattei,Moro,Andreotti e lo stesso Craxi,nel tentativo riuscito di stravolgerla.Le classi dirigenti,in una loro parte, sanno benissimo come stanno le cose,ma esprimono quei ceti sociali che nell'insieme sono sempre stati opportunisti, attendisti,gattopardeschi.Ognuno puo' pensare a qualche famiglia della citta' in cui vive:di quelle direttamente impegnate in politica o in amministrazione locale,o anche indirettamente appoggiate e influenti.Chi glielo fa fare di distruggere il lavoro di generazioni,e di esporsi come bersagli prima degli anglosionisti,media, intelligence, magistratura, e poi del popolo stesso,quando dovesse affrontare sacrifici senza capire che gli stanno giocando contro i poteri internazionali che ci ricattano?No:questi ceti sociali sono abituati storicamente ad aspettare che la tempesta passi;ma l'immobilismo fa il gioco degli anglosionisti.Abbiamo meno di 5 anni per fare le scelte giuste, dure ,coraggiose, lacrime e sangue,ma non farle comoportera' conseguenze ancora peggiori.Affidarsi a Dio.Chi dovrebbe avere la liberta' e il coraggio di parlare all'Italia, all'Europa e al mondo,sarebbe il Vaticano.Invece parlano le suore carmelitane di Damasco,e qualche vescovo cristiano in Iraq, in Siria.Anche questo blog,dal 2015, quando ho cominciato a seguirlo,quasi non ha fatto eccezione.Tranne alcuni, si parla di Putin,e si parla di Putin con sospetto maniacale.Putin conta relativamente:tra 35 anni lo scudo spaziale intorno alla Russia avra' missili non piu' da corta ma da medio-lunga gittata.In grado di raggiungere tutte le citta' russe e l'Artico.A quel punto , pur avendo la Russia la deterrenza intercontinentale,e nuove armi,non sara' comunque al sicuro da un first strike devastante.Percio',anche nella migliore delle ipotesi,cioe' che rimanga Putin o arrivi uno migliore-chissa' se vi basterebbe un santo? :-)- se ne avesse l'occasione dovrebbe agire verso l'Europa centrale e Occidentale.Sarebbe suo dovere.Infatti non sara' questione di santo, o non santo, di Putin o di Kadirov.La questione e' che raccoglieremo quello che stiamo seminando.La politica estera giusta ci aiuterebbe anche in economia.Le guerre accadono non solo ne' principalmente per ragioni materiali ed economiche, rivolte, guerre civili,ma per ragioni spirituali,legate anche alla fedelta' a Dio e in definitiva a se' stessi,al proprio onore,da parte dei popoli. Il coraggio puo' costare caro, ma se giusto ha l'assistenza di Dio e della B.V.M.,mentre la codardia costa sempre cara, in definitiva.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Chi ha poca Fede, tende a enfatizzare la Fede(Lutero); oppure, in una variante , tende a enfatizzare le opere(modernisti).Due facce della stessa medaglia, dello stesso Pulcinella fasullo.Fede e opere.Opere da farsi con la coscienza del servo inutile,non enfatizzandole.Fede consapevole che il vino nuovo trabocca,che Gesu' Cristo e' venuto perche' avessimo la vita e l'avessimo in abbondanza, traboccante.Il resto e' come l'uovo e la gallina, come la banconata su cui c'e' scritto "girare" da entrambe le parti;se vuoi dare piu' importanza all'una o alle altre,significa che non la racconti giusta neppure a te stesso.La Fede e' fragilissima e fortissima.E' un equibrio impossibile, come camminare sulle acque.Il nostro cervello e' piu' potente se non e' impegnato su qualche cosa.Di notte lavora piu' che di giorno:lo dicono studi scientifici.L'impegno cosciente riduce e limita il cervello:da questo la sensazione di fatica ,alla lunga.Per questo succede, chi ha lavorato ogni giorno lo sa, che si senta il bisogno di scherzare, fare due parole, o ci si metta a fischiettare o pensare un motivetto musicale senza pensarci. Lo sa anche qualche calciatore che studia per la Laurea:tenere la testa libera influisce positivamente sulla prestazione del giorno dopo.La vera Fede non e' "speranza in azione":quella e' cultura aziendale da capitalismo selvaggio.La vera Fede e' sostanza delle cose sperate:esprime quello che ha gia',come caparra dello Spirito.Solo un pulcinelle imbecille puo' dire a uno :"Tu non speri nulla":vorrebbe dire che uno e' un demone.Pero' il motto di Bergoglio in Ecuador era:"Chi non vive per servire non serve per vivere".Retorica fatta coi piedi, per non dire altro.A me interessa la vera Fede, e che la gente abbia la vera spina dorsale. Niente altro.E' li' che voglio sempre arricchire:per il resto i conti sono pari:se hai spina dorsale Dio da' e toglie,toglie e da'.Anche la gratitudine per i genitori sarebbe di serie B se non si specchiasse nella tua e nella loro Fede.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

A proposito delle modalita' del martirio del secondo Papa,descritte dalla Jahenny:esiste un tipo di perversione,di cui tratto' un post di Maurizio Blondet,che riguarda le amputazioni.C'e' chi si preferisce con una gamba o un braccio amputato.Ci sono anche le amputazioni a scopo rituale, come abbiamo visto in recenti fatti di cronaca,e un commercio relativo.Nigeria in particolare,e l'infiltrazione nigeriana e' in atto.Esiste anche una realta'demenziale ma non fantasiosa ne' priva di sostegno finanziario dei soliti noti e ignoti,a forme di perversione.Per esempio in vignette e illustrazioni di un sito di femministe arrabbiate,e pericolose, che "utopizzano"la societa' ginarchica,vidi moncherini di uomo,privi di gambe e di braccia,come nella descrizione della Jahenny, portati a spasso e ridotti a trastullo da donne nella "utopica" societa' ginarchica demenziale.Son cose infernali,reali,che all'Inferno probabilmente accadono,nei loro "giochi",a giudicare da certe descrizioni di mistici e mistiche.Anche se l'Inferno e' eterno nel tempo ma non nella quantita',come sappiamo dalla santa Caterina da Genova,per cui ripete sempre le stesse scene,su cui la Misericordia di Dio passa invano,sul piano del foro interno,ma esternamente determina una fine e una pausa prima che "il film",aderente ai fatti della loro vita, sia proiettato di nuovo.Poi i corpi risorti,anche se non impassibili,nonsono paragonabili ai nostri mortali,che pure ,in determinate condizioni,vedi le veggenti, ma non solo,possono aumentare la soglia del dolore e della sopportazione.Queste sono riflessioni che faccio perche' anch'io sono sgomento davanti alla realta' del supplizio eterno,ma le faccio coi piedi saldamente piantati DENTRO la verita' di Fede.Non da chic modernista che ragiona secondo il suo ombelico e quello dei suoi "affini".Purtroppo,se abbiamo Vescovi,Cardinali o un Papa chic che non credono all'Inferno,e ragionano alla Maria Antonietta della leggenda, perche ' poi forse il personaggio storico reale non e' detto che non fosse piu' serio,allora riesce perfino facile immaginare che Gesu' Cristo,sempre a suo costo,gliela spiccichi sul muro di san Pietro questa realta' infernale, perche' i credenti rinsaviscano,e colgano la vera e completa realta' del Vangelo,senza cui il Vangelo si riduce a quello a cui vogliono ridurlo.Roba per sciacquette.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

nel sito postato da dott g.i. ho trovato la spiegazione del messaggio di edson glauber sui due ulivi:
Andando al sito ufficiale:

http://www.santuariodeitapiranga.com.br/mensagens-download/mensagens-2013/download.html

sopra indicato per avere i messaggi originali in portoghese otteniamo un pdf che li contiene.

Il messaggio del 15 maggio 2017 in questione si trova a pagina 24/67; ecco uno screenshot della parte rilevante del messaggio:

Ingrandisci questa immagine Clicca qui per vederla la sua dimensione originale.

L'ultima frase che parla dei due ulivi è in corsivo; tuttavia, i passaggi in corsivo sono, come si può vedere dall'intero documento , informazioni o commenti del narratore, ma non fanno parte dei messaggi Itapiranga forniti dalla Beata Vergine.

Qui, in questo messaggio, è semplicemente un commento, un'opinione personale e quindi l'affermazione: "Questi sono i due ulivi e le due torce che stanno davanti al Maestro della terra (Ap. 4) " non fa parte del messaggio del 15 maggio 2013 e la sua" aggregazione "al messaggio è, in origine, un errore materiale , probabilmente involontario, quindi ripreso da un sito all'altro mediante un classico" effetto valanga " . ..

Tuttavia, il messaggio in realtà parla di due papi, a proposito, ma che non sono nominati nel messaggio del 15 maggio 2013 come:

http://www.aelf.org/bible/Ap/11

Ap 11.4
" 04 Questi sono i due ulivi, i due candelabri, che stanno davanti al Signore della terra" …

È stato importante correggere questo errore materiale per ripristinare il messaggio sulla sua vera affermazione.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

<==3

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Qualcuno ha piazzato il suo stemma di famiglia

Spring
Spring
5 anni fa

Altro terremoto, nuova faglia. Per chi ha ancora dei dubbi che quando tutto sarà finito il bel paese avrà ancora la forma dello stivale.

https://www.ottopagine.it/av/attualita/156400/terremoto-in-molise-nuova-faglia-nell-appennino.shtml

RED TURTLE
RED TURTLE
5 anni fa

No, no… Roma sarà distrutta con più modalità. Come diceva Don Bosco: nella prima visita (I G.M.) verrà colpita nei suoi territori e popolazioni (vedi la quartina delle Navi affondate e Carso Tridentino preso). Nella seconda visita la morte arriverà alle tue mura (vedi i bombardamenti di San Lorenzo, ma anche della Storta e Giustiniana), vedi la battaglia di Porta Maggiore, l'eccidio delle Fosse Ardeatine. Nella terza si incunearà una fiaccola in mezzo alla città (bomba al neutrone contro il Vaticano ?), vista anche dalle Profezie di Papa Giovanni e del Ragno Nero, e rappresentata nel film "L'Udienza" di Marco Ferreri con Enzo Jannacci. Penso ci saranno anche delle esplosioni nucleari contro gli aeroporti di Ciampino e Fiumicino, anche abbastanza forti e tradizionali e contro il "Pentagono Italiano", che si trova a CENTOCELLE (vedi profezia su parete Scala Santa che crolla). Poi la quarta visita, condizionata a preghiere e buon comportamento (abolizione aborto), credo sia una potentissima bomba termonucleare. Infine aumento del livello dei mari, di non meno di 10 metri, e il mare che arriverà all'EUR !

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Ragazzi ma voi la vicenda del piccolo alfie la state seguendo?

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certamente

Remox
Remox
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Infine sono riusciti a farlo morire. Un infanticidio di stato.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il DNA non mente: barbari in origine, divennero pirati e poi dominatori del mondo; ma a causa dell’impulso barbarico irrefrenabile per la guerra persero il dominio nel ‘15, persero l’impero nel ‘45, oggi sono caduti così in basso che non hanno modo di risalire la china neppure con i mezzi della menzogna e della prepotenza. Anche da noi esiste l’infanticidio legale di stato e a mio parere questo popolo anche per altre concause, se non rinsavisce, perirà. P.Riesz_

Domenico
Domenico
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

riposi in pace il piccolo Alfie, che, a differenza di chi lo ha voluto morto, vive con Dio e gode della felicità eterna che nessuno potrà far venire meno.
Tristezza per il sistema giuridico inglese che è emblema della inciviltà di un popolo che ha smarrito da secoli e secoli il rispetto dei più deboli

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Dal 28'35'' al 29'11''. https://www.youtube.com/watch?v=W4nbDEHyki8 A ciascuno il suo ,gran film del 1967 dal romanzo di Sciascia.Merita di vederlo per chi non l'ha visto,o anche di rivederlo,ma il frammento che ho indicato non e' tanto off topic.Problematiche attualissime, che vengono da lontano,non da mezzo secolo,ma mezzo secolo per un uomo e' gia' qualcosa.Problematiche che non vanno date per scontate,perche' interpellano ciascuno,a prescindere che abbia una posizione di Fede ferma o che sia nel dubbio.Chi ha una posizione ferma,poi,per me fa bene ad averla, ma non e' che questo lo dispensi dall'interpellarsi,perche' la Fede e' un rapporto con Dio Vivente ,non con una premessa apodittica.una pietra, un idolo.In tal caso una conseguenza potrebb'essere,dico potrebbe,che ci rimanga troppo tempo per essere curiosi su minuzie e su date:e sarebbe pessimo segno.Anche perche' toglierebbe tempo e spazio alle domande che fanno i bambini:quelle che a Dio piacciono di piu',e che possono preparare a resistere a ogni Apostasia.Chiaro che nel frammento,ed e' divertente notarlo,la cinematografia da' un saggio della sua tendenziosita',perche'non era certo inconsueto che un arciprete , nel 1967,rispondesse che solo Dio poteva sapere e che fino all'ultimo…etc etc. Il problema e' che manca l'onesta' da una parte e spesso anche dall'altra,per cui le domande male impostate e le risposte riduttive scavano un solco che invece nel piano di Dio vuole scomparire.Quel che e' certo e' che qualunque peccato grave potenzialmente orienta verso la dannazione,e sicuramente arriva il momento,anche solo in fin di vita, in cui occorre la Grazia per rigettarlo sinceramente.Questa Grazia per sua natura e' gratuita,ma che venga concessa o no puo' dipendere anche dalla condotta di vita generale,secondo il criterio di Gesu' Cristo,senza che che questo significhi aderire alla teoria eretica della "opzione fondamentale" che San Giovanni Paolo II defini' erronea,nella enciclica "Veritatis Splendor".Misericordia e Giustizia in Gesu' Giudice(Particolare e Universale) alla fine vanno d'accordo.Basta pensare che un peccato e' o diventa un demone, per cui non c'e opzione fondamentale che tenga:se un virus o un batterio arriva all'esito finale, e ti ammazza una broncopolmonite,non serve che ti ammazzi pure l'Ebola, o la Meningite.Se in battaglia su un fronte il nemico sfonda e arriva fino alla capitale,e ferma il cuore pulsante della Nazione, hai perso la guerra e non una battaglia.Anche se su tutti gli altri fronti sei vincente.Anche nel gioco degli scacchi e' cosi.Certo,come detto,puo' essere che la tua condotta generale faccia si' che Gesu' Cristo ti dia la Grazia per evitare lo scacco matto,ma puo' anche, invece, succedere, che il tarlo che ti corrode corrompala tua condotta generale e ti faccia mancare il terreno sotto i piedi.Il che non significa che Dio possa darti ugualmente la Grazia attraverso altre vie ,meriti e persone.Insomma, stringi stringi, da una parte edall'altra, modernisti e non, veramente onesti su queste tematiche non siamo moltissimi.Mi scuso per la modestia.Che ,a ragion veduta,vuole anche essere provocatrice ;-).E' un mondo che distrae, ma ho l'impressione che molti si facciano distrarre volentieri,se non proprio di proposito.Che se anche fosse di proposito,a volte la presunzione potrebb'essere tanto grnade o sedimentata da impedire di esserne consapevoli.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Salve ragazzi, facciamo il punto della situazione alla luce anche di queste timeline, rivelazioni: cosa pensate di Papa Francesco?
Alessandro

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Su Papa Francesco secondo le profezie,molto e' stato detto,qui,e ipotizzato,ma attendiamo le conferme.Su Papa Francesco uomo,premesso che non si tratta di "giudicare",perche' solo Dio e coloro a cui da' chiaroveggenza possono farlo,e a me non interessa e sarebbe sciocco e ridicolo se m'interessasse giudicarlo:mi sembra uno che si fa le domande da adulto e non quelle da bambino.Quindi non ha il cuore di un soldato:perche' un soldato si fa le domande da bambino, non quelle da adulto.Almeno un soldato di Gesu' Cristo:gli altri possono anche diventare renitenti,a ragion veduta,secondo coscienza.Quindi non soldato,ma civile,e civile imborghesito,come dicevano una volta, da destra a sinistra passando per il centro.Uno che come lo speziale che si mangia lo zucchero del proverbio genovese, invece di spacciarlo,cosi' si mangia, consuma il tempo di Grazia e di relativa tranquillita' invece di trafficarlo e metterlo a rischio.Come il servo infingardo che nasconde nel terreno il talento.Pero',guarda caso, questa e' proprio l'accusa che fa a quelli che gli stanno di traverso.Curiosa, l'Umanita'.Cosa dovrebbe fare per non essere infingardo?Per esempio, seguire l'esempio delle suore carmelitane di Damasco,e di molti altri.Dire le cose come stanno.Se non lo fa un Papa,chi puo'farlo.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"non si tratta di "giudicare",perche' solo Dio e coloro a cui da' chiaroveggenza possono farlo…"

non mi torna, hai errato vocabolo con i chiaroveggenti?

jacques

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Perche' credo che si distinguano due tipi di chiaroveggenza.Una che non e' solo naturale,ma che non viene almeno direttamente da Dio,e l'altra che viene da Dio.Almeno qualcosa del genere spiegava Padre Gabriele Amorth.Padre Pio e' un classico esempio della seconda, ed era in grado molte volte di giudicare se un peccatore era in peccato mortale o no,cioe' poteva giudicare sul foro interno.La maggior parte dei confessori non e' detto che possa, anche se usufruisce del carisma del Vescovo che da' loro' l'autorizzazione a confessare.Per esempio,secondo padre Cavalcoli,la Chiesa non da' l'Eucarestia ai divorziati risposati in linea di principio non perche' pretenda di sapere se sono in peccato mortale o no, ma per prudenza, cosi' come in altri casi,e per non dare scandalo ai deboli nella Fede.Tra cui gli Alessandro Gnocchi,che non pensano affatto di essere deboli nella Fede :-).Normalmente non conosciamo le condizioni soggettive della piena avvertenza e del deliberato consenso altrui e molte volte nemmeno nostro.A me da' fastidio quando parlano come se bastasse sapere nelle orecchie ,o mentalmente ,che qualcosa e' materia grave,e peccare, per commettere peccato mortale.Se fosse solo per questo,mi schiererei anch'io coi modernisti.Su quel punto delle condizioni soggettive, la A.L.non dice nulla di nuovo e di erroneo..Per esempio questo non mi e' mai piaciuto di don Leonardo Maria Pompei,che pure e ' specializzato in teologia morale.Ma forse la migliore scuola e' la vita e la sua era ancora corta.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Comunque hai ragione,potevo dire discernimento,che e' un carismaeviene da Dio,un dono dello Spirito Santo.Forse mi ha condizionato l'uso recente di questo vocabolo,tra "mettere a discernimento" "fare discernimento" "Allora non c'erano registratori.." 🙂

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

ok discernimento mi piace… hai ragione, è un iperbole determinare in assoluta certezza una materia grave che viene commessa con piena consapevolezza e deliberato consenso…come si fa a recintare un azione senza circostanziarla nella giusta ottica coscienziale e credo sia complicato anche valutare la misura dell'ignoranza volontaria o involontaria.
Certamente meglio agire nella prudenza….come avveniva, in parte avviene…..forse avverrà.

jacques

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Per esempio:https://www.maurizioblondet.it/ne-hanno-gia-ucciso-milioni/ ma anche altri post recenti precedenti sono molto circostanziati.Le dichiarazioni di Oliver Stone.Quelle di Gerald Kaufman.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Vogliamo fondare un partito? Io lo chiamerei tipo La Destra di Dio. Articolo fondamentale é che l azione politica é temporanea in attesa di Nostro Signore Gesù Cristo che riunirà potere Spirituale e Temporale.

Simbolo la bandiera dell italia con al centro i Sacri cuori di Gesù e Maria.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Pensino ora i miei venticinque lettori che impressione dovesse fare sull'animo del poveretto, quello che s'è raccontato." (I promessi sposi)

Come per Manzoni, i lettori di questo blog, non sono più di una ventina.
Che farebbero?

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Tra gli errori del comunismo diffusi nel mondo c'e' in prima fila la mediocrita' delle classi dirigenti e politiche europee,sia dell'Europa Occidentale che delle Nazioni ex Patto di Varsavia.Agiscono contro l'interesse dei popoli europei e si vendono alla NATO.In tal modo creano una situazione ben peggiore di quella risalente al tempo delle guerra fredda.Allora l'equilibrio del terrore era fondato sul fatto che una eventuale escalation da una delle due parti sarebbe stata fronteggiata con una equivalente escalation proporzionale dall'altra.Una sorpresa era possibile ma sul piano della guerra convenzionale,magari integrata dall'uso di nucleari tattiche su obiettivi ristretti,specie verso la GB.Per esempio,se l'URSS avesse attaccato GB ed Europa combinando nucleari tattiche e forze convenzionali e fosse riuscita a invaderci rapidamente,non e' affatto certo che questo avrebbe scatenato la guerra nucleare intercontinentale.Solzenicyn aveva capito anche questo e lo disse.Fra qualche anno l'equilibrio non ci sara',perche' grazie al cosiddetto scudo spaziale difensivo,ma in realta' offensivo,sara' possibile dare alla Russia un colpo devastante e decisivo sul suo territorio,a sorpresa e anche colpire i comandi militari nascosti nei bunker.Per questo si costruiscono bombe capaci di penetrare in profondita'.Basterebbe non vendersi alla NATO e non permettere che costruisca un sistema di missili vicino ai confini russi falsamente difensivo.Per noi, p.es. si tratterebbe di rispettare la nostra Costituzione.E' questo un esempio lampante della verita' sostenuta dalla Madonna:la corruzione morale e spirituale dei popoli favorisce la presenza di una classe dirigente irresponsabile verso i popoli,e questo ci avvicina al baratro.Che poi il comunismo sia nato in Russia o in Occidente,che fosse russo o bolscevico,e' un'altra faccenda.Ma basta osservare il comportamento a 360 gradi del sistema occidentale, per capire che il vero problema storico siamo noi.La guerra mondiale scoppiera' in Europa e non in Medioriente per una semplice ragione:che Israele e' padrone della propria politica estera e strategica, mentre l'Europa occidentale e orientale ex Patto di Varsavia la subiscono,e forse anche la stessa Russia finira' per subirla, se riusciranno a destabilizzarla dall'interno.Quindi Israele avra' il suo sistema antimissile superfinanziato dagli Usa sionisti,e si proteggera' ulteriormente,e non fara' la guerra in casa sua.Noi invece abbiamo e avremo un sistema falsamnte difensivo,pensato non per proteggerci,ma per mandarci allo sbaraglio.Le profezie ci dicono che la Russia giochera' d'anticipo,sia che abbia conservato la propria sovranita',sia che venga destabilizzata dall'interno e guidata da un governo fantoccio,come fantoccio fu il bolscevismo,anche se i capi non erano tutti ebrei sionisti ,ma si sa che i rinnegati e i fessi non mancano mai.Chi e' cresciuto pensando che il pericolo sia il nucleare iraniano e la Russia, e che gli Usa non abbiano una strategia in Medioriente e in Europa,e che il pericolo sia la propaganda russa e non quella anglosionista,forse,nel migliore dei casi, non e'mai sceso dal pero.Stando ai fatti.

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa

dott. g.i. per Don Luigi Villa anche papa Giovanni Paolo II era massone cosa ne pensi ?:
http://www.salpan.org/SCANDALI/Giovanni%20Paolo%20II/Beatificaz_sacrilega.html

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Anguera dice il contrario…
Per piacere siate coerenti…

mario mancusi
mario mancusi
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

nessuno mette in discussione la santità di papa Giovanni Paolo II, sono il primo a riconoscerlo, volevo solo sapere dell'autenticità della fonte riportata

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Le due fonti:

http://www.chiesaviva.com/440%20mensile.pdf
e soprattutto
http://www.chiesaviva.com/430%20mensile.pdf

Essere "massone" vuol dire essere affiliato alla Massoneria e lavorare per i fini della setta. E Karol Wojtyla non lo era.
Altrimenti, se fosse stato un nemico della Chiesa, quando scrisse, da vescovo, la famosa lettera a Padre Pio, chiedendogli di pregare per una donna a lui molto cara, malata di tumore (Wanda Poltawska), il santo non lo avrebbe esaudito in pochissimi giorni (dicendo al suo figlio spirituale Angelo Battisti di conservare quelle lettere).
http://www.circomassimo.it/speciali/7.htm

Altra cosa sono i possibili influssi che egli abbia potuto ricevere o accogliere da testi di autori modernisti.
È tutto un problema di formazione filosofica e teologica: chi si è formato su certi testi ("Nuova Teologia"), non può non subirne determinati influssi.

"Aggiornare" la Chiesa rappresenta un grosso rischio. Intenzionalmente si cerca di creare delle condizioni nella Chiesa per predicare le verità principali al mondo con un linguaggio contemporaneo. Ma in realtà si corre il grosso pericolo di adattare le verità principali di fede al pensiero mondano, e quindi annacquare o negare l’essenza dell’intero cristianesimo.

Don Villa era un ultratradizionalista (quasi un sedevacantista) e riteneva che il Concilio Vaticano II tradì e pervertì la missione della Chiesa, perché non fu altro che l'espressione del potere dei massoni e degli ebrei, il cui obiettivo era la distruzione del cattolicesimo. Di conseguenza, i papi venuti dopo Pio XII erano tutti sotto questo potere e influsso massonico-modernista.

C'è del vero in ciò, ma si tratta di vedere in quale papa questo influsso è più forte e dove è più debole.
Certamente anche GPII risentì di questo influsso, perché anche lui cercò di attuare il Concilio (e ciò rappresenta un rischio), ma rispetto ad altri esempi più recenti… possiamo dire che egli abbia mantenuto la Fede senza grossi tradimenti.
Poi, ovviamente, ci sono tutti gli errori e le debolezze tipiche dell'essere umano.
L'infallibilità del Papa non si ha sempre e tale infallibilità non è impeccabilità; il Papa può peccare e, purtroppo, anche scandalizzare.

Nel suo numero 430 di "Chiesa viva", don Villa ha raccolto – diciamo così – tutti quelli che a lui, sacerdote ultratradizionalista, sono sembrati gli scandali di GPII (con molte foto curiose).

Molti di essi sono stati anche esaminati nel processo di beatificazione dal postulatore SLAWOMIR ODER (es.: il bacio al Corano).

GPII ha compiuto alcuni gesti simbolici senza precedenti. Egli è stato il primo Papa a riunire in preghiera i capi delle principali confessioni religiose, il primo ad entrare in una sinagoga, il primo a entrare in una moschea, il primo a baciare pubblicamente il Corano, a pregare davanti al Muro del Pianto a Gerusalemme, a partecipare in numerose occasioni a riti non monoteisti, e così via.

Gli esempi potrebbero essere veramente tanti, tenuto anche conto del suo lungo pontificato.

A me, per esempio, – come a don Villa – non piace il Papa sportivo, sciatore, scalatore, nuotatore, ecc., “amante della corporeità”.
Non mi è mai piaciuto che si sia fatto costruire una piscina costata oltre 2 miliardi di lire, nella quale si intratteneva, nei primi anni, un'ora al giorno (Chiesa viva, pag. 80). Ma sono cose umane, che il papa poteva permettersi, come quelle che si permettevano i papi rinascimentali, amanti dell'arte (ad esempio, commissionando le proprie tombe, o altre opere faraoniche, ecc.).
Foto uscite dopo 30 anni.
http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/papa-mutande-dopo-piu-30-anni-pochi-giorni-75612.htm

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

GPII, promuovendo il cosiddetto spirito di Assisi (1986) non ha fatto altro che realizzare i principi di “Nostra Aetate” (la dichiarazione conciliare su "Le relazioni della Chiesa con le religioni non cristiane"), che per don Villa erano eresie.
Il documento mentre ribadisce che Cristo «è "via, verità e vita" (Gv 14,6), in cui gli uomini devono trovare la pienezza della vita religiosa e in cui Dio ha riconciliato con se stesso tutte le cose», sottolinea che «la Chiesa cattolica NULLA RIGETTA di quanto è vero e santo» nelle altre religioni riconosciute come tali. «Essa – aggiunge – considera con sincero rispetto quei modi di agire e di vivere, quei precetti e quelle dottrine che, quantunque in molti punti differiscano da quanto essa stessa crede e propone, tuttavia non raramente riflettono un raggio di quella verità che illumina tutti gli uomini».
http://www.vatican.va/archive/hist_councils/ii_vatican_council/documents/vat-ii_decl_19651028_nostra-aetate_it.html

Infatti, GPII, ogni volta che si è trovato dinanzi a popolazioni non cattoliche, ha tentato di entrare in relazione fraterna con i loro rappresentanti religiosi.

Anche il tanto discusso bacio del Corano (certamente scandaloso), può essere interpretato alla luce delle parole di san Paolo, di farsi "tutto a tutti":

"Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti per guadagnarne il maggior numero: mi sono fatto Giudeo con i Giudei, per guadagnare i Giudei; con coloro che sono sotto la legge sono diventato come uno che è sotto la legge, pur non essendo sotto la legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono sotto la legge. Con coloro che non hanno legge sono diventato come uno che è senza legge, pur non essendo senza la legge di Dio, anzi essendo nella legge di Cristo, per guadagnare coloro che sono senza legge. Mi sono fatto debole con i deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto a tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno. Tutto io faccio per il vangelo, per diventarne partecipe con loro." (1 Corinzi cap 9,19-23)
http://misericordiaiovogliononsacrificio.blogspot.it/2014/04/il-presunto-bacio-del-corano-da-parte.html

Nel libro di mons. S. Oder, postulatore della causa di beatificazione di GPII, intitolato "Perché è santo" alla pag. 124-125 questo monsignore afferma quanto segue:
"Questa illuminata propensione al confronto trovò il suo suggello emblematico il 14 maggio 1999 quando fu ricevuto in Vaticano il Patriarca caldeo iracheno Raphael Bidawid, accompagnato da alcune autorità civili e religiose dell'Iraq. Alla fine dell'udienza alcuni membri musulmani della delegazione presentarono in omaggio al Pontefice una copia del Corano.
Lui si inchinò e lo baciò. Leggendo in quel gesto straordinario un cedimento dottrinale da parte del Pontefice, molti lo attaccarono con critiche e illazioni malevole. In verità quel bacio non era altro che lo strumento attraverso il quale un uomo di fede esprimeva la sua profonda carità nei confronti del popolo e della cultura che riconoscono in Abramo il padre comune di tutti coloro che credono in unico Dio. Nella sua semplicità e immediatezza, inoltre, quel gesto faceva appello alla sensibilità degli interlocutori, ponendosi come implicito e inequivocabile appello alla reciprocità."
http://apologetica-cattolica.net/magistero/item/156-il-bacio-del-corano-da-parte-di-s-giovanni-paolo-ii-una-riflessione-cattolica

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Vale la pena riportare quanto GPII scrisse in «Varcare la soglia della speranza», edito nel 1994, forse il testo nel quale il papa esprime nel modo più chiaro la sua valutazione sulle radicali differenze tra Cristianesimo e Islam:

«Chiunque, conoscendo l´Antico e il Nuovo Testamento, legga il Corano, vede con chiarezza il processo di riduzione della Divina Rivelazione che in esso s´è compiuto. È impossibile non notare l´allontanamento da ciò che Dio ha detto di Se stesso, prima nell´Antico Testamento per mezzo dei profeti, e poi in modo definitivo nel Nuovo per mezzo del Suo Figlio. Tutta questa ricchezza dell´autorivelazione di Dio, che costituisce il patrimonio dell´Antico e del Nuvo testamento, nell´islamismo è stata di fatto accantonata.
«Al Dio del Corano vengono dati nomi tra i più belli conosciuti dal linguaggio umano, ma in definitiva è un Dio al di fuori del mondo, un Dio che è soltanto Maestà, mai Emmanuele, Dio-con-noi. L´islamismo non è una religione di redenzione. Non vi è spazio in esso per la Croce e la Risurrezione. […] È completamente assente il dramma della redenzione. Non soltanto la teologia ma anche l´antropologia dell´Islam è molto distante da quella cristiana.
«[…] Il Concilio ha chiamato la Chiesa al dialogo anche con i seguaci del "Profeta" e la Chiesa procede lungo questo cammino. […] Non mancano, tuttavia, delle difficoltà molto concrete. Nei paesi dove le correnti fondamentaliste arrivano al potere, i diritti dell´uomo e la libertà religiosa vengono interpretati, purtroppo, molto unilateralmente: la libertà religiosa viene intesa come libertà di imporre a tutti i cittadini la "vera religione". La situazione dei cristiani in questi paesi a volte è addirittura drammatica».
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/7529.html

Alcune frasi o detti sono male interpretati da don Villa.

Sono andato a controllare il punto 1 e 2 a pagina 3 (http://www.chiesaviva.com/440%20mensile.pdf) in cui GPII sarebbe eretico perché nel suo libro “Varcare la soglia della speranza”, egli negherebbe e respingerebbe la Divinità del Verbo, come i mussulmani. Mi sembrava strano. In realtà, egli fa un discorso più ampio, notando le difficoltà degli altri monoteisti:

«La Chiesa è apostolica in virtù di Cristo.
Questa Chiesa professa: "Tu sei il Messia, il Figlio del Dio vivente". Nel corso dei secoli questa è stata la professione di fede della Chiesa, così come quella di coloro che condividono la sua fede…
Questa rivelazione è definitiva; si può solo accettarla o rifiutarla. Si può accettarla, professando la fede in Dio, Padre Onnipotente, Creatore del cielo e della terra, e in Gesù Cristo, il Figlio, della stessa sostanza del Padre e nello Spirito Santo, che è il Signore e il Donatore della vita. Si può respingere tutto questo e scrivere a lettere maiuscole: "Dio non ha un Figlio; Gesù Cristo non è Figlio di Dio, ma solo uno dei Profeti, e sebbene non il minore di essi, egli è soltanto un uomo".
Ci si può meravigliare di tali posizioni, quando sappiamo che Pietro stesso ha avuto, a questo riguardo, delle difficoltà?
C’è da meravigliarsi se persino coloro che credono nel Dio unico… trovano difficile accettare la fede in un Dio crocifisso?
Ritengono che Dio possa essere solo potente e grandioso, assolutamente trascendente e bello nel suo potere, santo e inaccessibile all'uomo. Dio può essere solo questo! Non può essere il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Non può essere l'amore che dà di se stesso e che permette di essere visto, di essere ascoltato, di essere imitato come uomo, che sia legato, che sia battuto e crocifisso. Questo non può essere Dio!
Così, dunque, al centro stesso della grande tradizione monoteistica si è introdotta questa profonda lacerazione.» (libro-intervista "Varcare la soglia della speranza", 1994)

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Veri i punti 21 e 22 per la "teologia del corpo".
Altri punti andrebbero esaminati colle relative fonti (non sempre citate).

Faccio un ultimo esempio: il principio della laicità dello Stato.
Oggi, chi oserebbe mettersi contro questo principio che sembra ovvio, pacifico, indiscusso e indiscutibile?
Questo fa la Massoneria: lavora sui principi. Essa diffonde il suo spirito, creando un clima e un ambiente tale che chi ci vive dentro debba, quasi inevitabilmente, pensare ed agire in quel modo (credendo di pensare ed agire liberamente).

Eppure, solo agli inizi del Novecento, San Pio X, l’11 febbraio 1906 scriveva:
«Separare lo Stato dalla Chiesa è una tesi assolutamente falsa, un gravissimo errore».

Giovanni Paolo II, l’11 febbraio 2005, disse:
«Il principio della laicità, se ben compreso, appartiene alla dottrina sociale della Chiesa. Richiama la necessità d’una giusta separazione dei poteri».

Dipende da come si attua.
Noi sappiamo che il principio della laicità dello Stato, proviene dalla Massoneria. Allora GPII fu massone?
Si tratta di influssi inevitabili dei tempi correnti e corrotti, che tutti respiriamo e subiamo.
Oggi, chi oserebbe pensare di tornare indietro, proponendo politicamente un ripensamento di quel principio? Sarebbe trattato come un mentecatto.

Queste sono le vittorie di Satana. La battaglia su questo punto ormai è persa e se Dio non ci metterà il suo dito, non c'è speranza alcuna di tornare indietro. Se mettiamo insieme tante battaglie vinte dal nemico, punto per punto, principio per principio (divorzio, aborto, femminismo, ecc.) comprendiamo come egli si stia costruendo il suo regno di menzogna e di effimero trionfo.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Dipende da come si attua:condivido la frase del dott. GI.Infatti l'idea di GPII era che nessuno dev'essere obbligato a credere e che a nessuno dev'essere impedito di credere.Questo coincide non solo con la Dottrina sociale della Chiesa,dove auspica una societa' volta a promuovere una crescita integrale della persona,ma sopra tutto col cuore di Dio.D'altra parte aveva ragione anche PIo X,perche' separare Stato da Chiesa e' una sciagura,e lo stiamo vedendo.Lo stesso semplice buon senso umano,ma anche la stessa malizia umana,fa capire che non si devee non si puo'.Se uno Stato esiste,o esiste per opprimere una parte dei cittadini a vantaggio di altri ,o di minoranze, e allora e' similnazista, oppure esiste per attuare la Dottrina Sociale della Chiesa e quindi deve avere dei punti fermi,dei paletti.Dei principi,appunto.Ma non i prinicipi che vengono da chi vuole usurpare i diritti del popolo e sopra tutto,insieme a questi, i diritti di Dio.Chi fa torto al fratello fa torto al padre, si dimostra ladro e potenziale assassino.Alla fine,perdente.Fare torto al fratello non significa richiamarlo alla verita',mentre dargli corda nelle sue deviazioni significa volerlo derubare dei suoi diritti e della sua vita. Tutto torna.Lo Stato separato dalla Chiesa diventa o barbaro o demagogico o entrambe le cose.Ma va???! 😉

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Aggiungo sempre a proposito della separazione tra Stato e Chiesa,che sappiamo dalle profezie verra' superata(Giorgio Varens,Padre Pio tra i piu' espliciti).Faccio un esempio pratico politicamente scorretto in Ecuador e che l'angelo custode di Assange guardi la mia casa..Garcia Moreno,padre della Patria,amico di Papa Pio IX,causa di beatificazione in corso,attualmente considerato dittatore e assassino dalla propaganda del massonico Ecuador.Unifico' la Patria da credente cattolico,nel tempo della guerra civile,culminante nel 1860-1861,in cui i potenti divisi e in lotta tra loro cedevano allo straniero (Peru'e privati tedeschi in particolare))pezzi di territorio con relativi abitanti bajo hacienda.Sia nell'A.T. sia nella storia d'Europa trovi che le vere guide del popolo fanno cosi' e gli altri fanno il contrario.Oggi in p.es. non va diversamente in Italia. Se uno con l'aiuto di Dio unifica e da' sovranita',e' logico che stabilisca delle regole al fine di conservare i principi a cui si e' ispirato nel servire Dio.In concreto,dal 1969 con la seconda elezione,candidati ed elettori alle politiche con suffragio universale,raro per il tempo,dovevano essere cattolici e pure i candidati a concorsi pubblici).Scuole,sanita',carceri date a ordini religiosi.Mentre non e' vero che la gente fosse obbligata a sposarsi se convivente.C'e' una florida letteratura menzognera su questo personaggio.Poi puo' esserci il finto cattolico,o il finto convertito,oppure un ottimo amministratore non cattolico,pero'in linea di massima decidono i fatti.Se i fatti dicono che lo Stato e la gente sono stati salvati dalla dominazione straniera, dalla miseria e dal degrado-schiavitu' da un Presidente che aveva proclamato di volerlo salvare con l'aiuto di Dio,e che ha il largo consenso della popolazione,opporsi significa enfatizzare l'antropocentrismo a scapito dei fatti.Come in una famiglia fondata da padre e madre:i figli finche' ci stanno devono rispettare le regole e queste non devono essere troppo invadenti.Non candidare e non dare il suffragio a chi non e' cattolico,non significa obbligare a credere.Per me e' legittimo e probabilmente sara' cosi' in futuro.Pretendere il contrario,significa essere presuntuosi e prepotenti,e ragionare col proprio ombelico.Se non ti piace, vai in uno Stato che ti piace.Fattene uno nuovo come un figlio si fa una famiglia nuova.Uno potrebbe dire:"Ma mio nonno,mio bisnonno abitava qui e non era cattolico,ha lavorato,pagato le imposte…".Risposta:" vero.Ma quello che era tuo ti viene ridato,se era tuo legittimamente,e cosi' per tutti,ma le leggi dello Stato,entro i limiti del buon senso, le fa chi ha fatto risorgere lo Stato e non chi ha segnato un fallimento che dire storico e' dire poco:apocalittico,escatologico.".Ecco perche' il GM arrivera' dopo una enorme devastazione,davanti a cui nessuno potra' aprir bocca.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per questo dicevo di fondare un partito CATTOLICO APOSTOLICO ROMANO.

"La Destra di Dio! Con l'intercessione della Vergine Madre Immacolata per Gesù Re di Tutte le Nazioni."

Tricolore italiano modificato con al centro stemma dei Sacri Cuori.

Art. Unico (o quasi)
L'azione politica é esercitata, congiuntamente alle indicazioni del Capo della Chiesa, alla luce dei 10 comandamenti e del vangelo, in attesa di riconsegnare a Gesù il Potere Terreno e Spirituale nella sua prossima venuta.

Eh Magari ci fosse un movimento così. Ma forse è già tardi lo stesso….

Spring
Spring
5 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Se il Signore non costruisce la casa,
invano si affaticano i costruttori;

NICOLA_Z
NICOLA_Z
5 anni fa

Ordine di Malta, torna l'intrigo. Festing: "Ero una minaccia perché ortodosso"

L'ex Gran Maestro dell'Ordine di Malta, Fra' Matthew Festing, parla dopo le dimissioni chieste dal Papa: "Non piaceva la mia ortodossia".

Un anno fa Fra' Matthew Festing venne ricevuto in udienza privata da Papa Francesco. Il pontefice gli chiese le dimissioni. E lui, gran maestro del Sovrano Ordine di Malta, decise di sottomettersi alla volontà del successore di Pietro. Oggi, però, l'ex vertice del più antico ordine cavalleresco della Chiesa, torna a parlare del caso dei preservativi distribuiti in zone di guerra che fu all'inizio dello scandalo dell'aprile scorso.
Il pomo della discordia ufficiale resta la questione dei condom distribuiti dagli ospedali dell'Ordine di Malta. "Da cristiano era mio dovere impedire quella distribuzione – attacca Festing – Quando l'attuale Gran Cancelliere, Albrecht Von Boeselager, era Grande Ospedaliere, l'Ordine distribuiva contraccettivi anche se questo era contrario ai precetti cattolici. Esistono prove che la prassi andava avanti da parecchio nonostante l'articolo 9 della carta costituzionale dell' Ordine. Dal momento che non voleva conformarsi alle regole, era chiaro che avrebbe dovuto offrire le sue dimissioni. Von Boeselager ha rifiutato di farlo per ben tre volte. Io sono un inglese e nel mio Paese questo comportamento è considerato inaccettabile". Festing allora riuscì a far dimettere forzatamente Boeselager, ma quella mossa gli costò il posto.
L'epurazione di Boeselager arrivò infatti alle orecchie attente di Bergoglio, che ne approfittò per dare il via ad una irrituale "modernizzazione" dell'Ordine di Malta. Il Papa decise di mettere all'angolo i vertici inviando quattro vescovi a raccogliere informazioni sulla vicenda.Il commissariamento venne ostacolato dal Gran Maestro, il quale decise di non collaborare con quella che definì una "intromissione" inopportuna ed "inaccettabile". Poi, però, fu costretto a dimettersi dopo le pressioni Vaticane. "Sono stato convocato da Papa Francesco e mi ha chiesto di dimettermi da Gran Maestro – racconta oggi Festing – È stato gentile anche se non mi ha dato alcuna spiegazione circa la richiesta; posso supporre che la Santa Sede mi abbia vissuto come un ostacolo, altra spiegazione non trovo. Come buon cattolico e come religioso ho immediatamente accettato la volontà del Papa. Sono tenuto all' obbedienza. Avevo l'impressione che la Santa Sede non fosse felice della mia insistenza sull' ortodossia, né del mio desiderio di indagare sul denaro dell'Ordine. Per alcuni probabilmente ero una forma di minaccia. Quando ne saprò di più avrò l' obbligo morale di usare ogni mezzo per far sapere"………..

……….Per il 2 maggio sono tre i nomi in lizza per arrivare al vertice dell'Ordine di Malta (anche se per Festing saranno quelle del 2019 le elezioni che rinnoveranno davvero la congregazione). Aspirano a diventare cardinale……..

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ordine-malta-torna-lintrigo-festing-ero-minaccia-perch-1520893.html#/regionali/tempo-reale/1

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

l’America ovvero l’Europa:
http://www.dedefensa.org/article/le-spectre-de-la-contraction
{L'America è diventata una nazione: l'Alzheimer. Ricordiamo qualcosa per alcuni minuti, non di più. I media, che pretendono di funzionare come una sorta di cervello collettivo, sono un buco nero nella memoria in cui gli eventi vengono inviati con la stessa rapidità con cui arrivano e ridotti all'oblio. … James Howard Kunstler}. I (male)fatti di oggi domani senza traccia saranno già scomparsi per l’avanzare dei nuovi; questo gioco terminerà ben presto all’improvviso col disastro finale: allora il tempo riprenderà il suo ritmo naturale; ma a quale prezzo? La linea del tempo non può insegnar nulla: è solo oblio. P.Riesz_

Domenico
Domenico
5 anni fa

È così per forza, altrimenti non quadrano gli eventi con i tempi.
Un papa martire in esilio (forse solo martirio morale e spirituale) e due papi martiri a Roma. Dopo di questi il papa che affiancherà il GM.(Remox)

Non ho scritto prima per mancanza di tempo(troppo occupato), ma soltanto volevo dire che se ci saranno 3 Papi martiri, che Franciscus ne faccia parte o meno, non avremo soltanto un altro Papa legittimo prima che sia ultimata la fine dei tempi, ma almeno altri 2, stando almeno alla Jahenny.
Ecco che se le cose non precipitano entro pochissimi anni, quelli che rimangono finchè non arriva il Grande Castigo non saranno tanto brevi.
Basterà già vedere quanti anni ancora durerà il pontificato di Franciscus, se sarà ancora abbastanza lungo, tipo 8-10 anni, nè si dimette, i conti sballano del tutto.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

4.630 – Messaggio della Madonna di Anguera, a Jardim / Ipê / Goiás, trasmesso il 30/04/2018

Cari figli, sono vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Tempi difficili verranno per gli uomini e le donne di fede. La vera dottrina sarà ferita e in molti luoghi il gregge si disperderà. Vi chiedo di rimanere fedeli a Gesù. Non permettete che il nemico di Dio rubi ciò che c’è di più prezioso dentro di voi. Cercate forze nella preghiera e nell’Eucaristia. Accogliete il Vangelo e ascoltate il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Non permettete che la fiamma della fede si spenga dentro di voi. Voi siete del Signore e solamente Lui dovete seguire e servire. Confidate pienamente nel Potere di Dio. Coloro che rimarranno fedeli fino alla fine saranno ricompensati generosamente. Non tiratevi indietro. Io ho bisogno di voi. Tutto ciò che fate in favore dei Miei Piani sarà custodito nel Mio Cuore Immacolato. Avanti con coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Città del Vaticano – Fra' Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto è stato eletto 80esimo Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta. E' parente di Archelao sempre Dalla Torre? P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Suor emmanuel parla dell'avvertimento

https://gloria.tv/article/4E7NK7kG1h7G1xw6C8cWqnqVu

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' vero che il Santo martire dell'eucarestia del giorno del miracolo e' San ERMENEGILDO?

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Don Villa ,pur nel rispetto dovuto,faceva uno sport simile a quello che a volte fanno ,sugli stessi temi,Blondet, Franco Rossi suo moderatore ,da indipendenti,e alcuni vaticanisti iscritti invece nel gruppo del vatican insider.Cio' interpreta alla lettera, in maniera distorta e superficiale.Cerebralmente, anzi,cervelloticamente.Il dott GI del resto lo ha notato.Pero',per ridare la vera dimensione di GPII, e uscire da un'ambiguita' che comunque alla fine rimane,al punto che fa piu' bella figura il dott. GI che GPII,e non e' giusto,do' questo link,che tra le altre cose si avvale di citazioni da don Amorth,e che secondo me rimette le cose a posto,e Dio sa se abbiamo bisogno di chiarezza, e non di confusione_.Davanti a figure come san GPII non ci possono essere mezze misure. https://gloria.tv/article/q8gBtXAMXEZ41dXXH1ipbpT4d

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

PS:lo stacco tra le parole non l'ho fatto di proposito,e' venuto da solo.Forse la Provvidenza voleva scandire bene le parole 🙂

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Quanto alla piscina da due miliardi,detto cosi' suona come un pettegolezzo.Magari non avranno fatto solo la piscina, ma risistemato quella parte.O chissa' che altro motivo.Magari se ne occupo' Marcinkus :-)Non credo che volesse una piscina da 2 miliardi.Era poco piu' che cinquantenne,vigoroso, e non sta a noi dire quali sacrifici Dio gli chiedesse e quali no.Oppure dovevamo essere noi a stabiglirGli le regole e l'agenda, con i 10 comandamenti nella nostra destra, e le nostre pretese nella sinistra?Roba da matti.Io poi l'esuberanza fisica normale l'ho sempre trovata normale e benedetta.C'e' un tempo per ogni cosa, come dice la Bibbia,e se da giovane ,Papa o non Papa,fossi stato fermo mi sarei ammalato.Invece nella giusta eta',anche i 50,il benessere fisico favorisce il sentimento religioso,non e' affatto in contrasto.Gesu' Cristo era piuttosto robusto e camminava molto.La corporeita' non va bene se e' ostentata.Anzi,a scopo pedagogioco,in tempi di larga diffusione della droga tra i giovani,far sapere che praticava attivita' da sportivo amatore poteva essere pure utile. Collina,boschi,montagne,mare ,vento,danno sensazioni che rinfrancano lo spirito umano e non sono affatto contrarie alla preghiera. Se la famiglia e' un pezzo di Chiesa, e se un padre puo' essere decentemente vigoroso e avvezzo all'aria aperta, non c'e ragione per cui non lo debba essere il santo Padre.I falegnami non erano di solito delle mezze porzioni, per dirla alla Peppone(Guareschi).Mi fate venire in mente Gesu' Cristo quando gli dicevano che i discepoli del Battista digiunavano e invece i suoi mangiavano .Insomma faceva tutto il contrario del Battista,mangione,beone,festaiolo…Non e' che qualunque cosa uno faccia,questa debba essere conseguenza di una posizione ideologica, o filosofica.Senno' finisce che bisogna scrivere un trattato perche' uno preferisce le pesche e un altro i cocomeri. Ho sempre detestato queste persone imbalsamate,che pretendono di mostrarsi didascaliche in tutto.Una vera nevrosi.Eppure non ho mai vestito a caso,e nemmeno il taglio dei capelli e' a caso.Mai tatuato.Etc.Sono all'antica, ma all'antica e' una cosa,e manichini un'altra.La serieta' e' ben altra e i discorsi sulla piscina c'entrano per qualcosa.Cosi' come quando don Villa, a chi gli diceva che Montini smenti' le calunnie di quel pervertito,rispose che pero' non l'aveva denunciato.Infatti…un paio di anni fa avrei voluto fare domande qui su don Villa e le sue informazioni, ma dopo aver letto questa cosa, decisi che non c'era bisogno.Don Villa era solo don Villa e niente di piu'.Come i sedevacantisti o quasi.Sulla" Nostra aetate" e' eretica,del resto la scrisse Baum sopra tutto,ma non per il convegno di Assisi ne' viceversa.Lo e' perche' ammette che gli ebrei possano salvarsi senza convertirsi a Cristo prima della fine del tempo e della Storia.I Papi conciliari non l'hanno cambiata pero' hanno ribadito la verita' di sempre quando ne hanno avuto occasione.GPII non stava a scegliere fra Trump e la diletta Hillary,come capita oggi,ma disse cose del tipo:"Con la caduta del'URSS e' rimasta una sola superpotenza e non so se sia un bene".Proprio il Papa a cui tale caduta e' stata attribuita,e forse anche dal diavolo in qualche esorcismo.Chissa' cosa direbbe ora.Altri che sono molto preparati ma a volte dicono corbellerie sono i Fatimiti.Sara' questione di sostanza, oppure solo di esercizio fisico all'aria aperta.Medjugorje per loro era falsa,e guarda caso facevano lo stesso sport di don Villa e compagnia:nel loro caso,dicevano che la Madonna aveva messo l'Islam sullo stesso piano del cattolicesimo. A medjugorje.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Invece aveva detto che il materialismo avanzava,e che si pregava poco anche nelle Moschee.Ormai ognuno capisce quel che gli pare,colto o inclita che sia.E' una malattia che si sta diffondendo sempre piu'.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa

Nello stesso sito c'e' anche un post sul GPII mistico molto interessante anche per gli aspetti umani delle sue escursioni sui monti nelle sue uscite semiclandestine da Roma.Quanto al Concilio, ho gia' scritto piu' volte,senza peraltro avere contraddittorio,che la posizione dei sedevacantisti e' quasi delirante.Primo,perche' Roncalli pensava di chiudere il Concilio entro dicembre del 1962 e non sospettava nemmeno quale vespaio fosse andato a stuzzicare.Fu colto di sorpresa da un movimento dal basso,preparato e organizzato dalle delegazioni episcopali mondiali sicuramente anche sostenute nel tempo e infiltrate dal mondo laico liberal progressista,le quali,anziche' prendere le discussioni base gia' propostioma,come di tradizione, vollero redigere i documenti base su cui discutere(ora non ricordo il loro nome tecnico).Quindi se il Concilio fosse l'Apostasia di cui nel segreto di Fatima, allora non sarebbe vero che parte dai vertici.Invece e' vero perche' questo succede dal 2013.E' demenziale,semplicemente, e mi fa incavolare molto,la sciocchezza dei sedevacantisti di voler mettere Roncalli,ma anche Paolo VI tra i cospiratori contro la Chiesa Cattolica e delegittimarli come Papi.Il Concilio fu un episodio,certamente denso e e catalizzatore di una lotta che durava gia' dal secolo precedente e che e' proseguita fino ad ora, e credo che questa sia la lettura che ne da' la Madonna, a prescindere che abbia parlato o no di un cattivo Concilio e di una cattiva Messa.Tant'e'che la Humanae vitae quasi 6 anni dopo non ando' secondo i desiderata dei varii Suenens.Nel Concilio i progressisiti non ottennero certamente tutto quello che si erano proposti,e Paolo VI diede una svolta in chiave di approfondimento ecclesiologico facendo da mediatore.Manca la controprova che senza un rinnovamento,sia pure malinteso , le cose sarebbero andate meglio.Il problema c'era,era nella societa' civile, e fu la societa' civile a far emergere tutto il lavoro sotterraneo che era gia' stato fatto dentro alla Chiesa ,ma il Concilio fu la spia dei problemi e non la causa.Ripeto:L'apostasia che parte dai vertici NON e' il Vaticano II e pensarlo e' demenziale,perche' astrae dalla realta' del tempo.Del resto ,fra tante Apparizioni e tanti messaggi,mi sembra che la Madonna non stia recriminando sul Concilio,ma sulla risposta che i fedeli danno al Vangelo di sempre,prima e dopo il Concilio,nei secoli scorsi.E' proprio questo che inquadra nel demenziale i sedevacantisti e affini.La Madonna nei suoi messaggi non e' minimalista.Anche se sceglie quelli da cui si aspetta grande collaborazione, cosi' come fa pure Gesu',ed entrambi si lamentano dell'infedlta' di molti religiosi e consacrati:ogni giorno e' nuovo,e' Storia.Non fanno intellettualismo da falsi storici a partire da un evento preso scolasticamente come base per sviluppare un teorema,come fanno Roberto DeMattei e molti altri.Gia' sono divisi nella Chiesa su cosa significhi concretamente attuare il Concilio,se e' stato attuato o deve ancora essere attuato.Percio',mentre il discorso che faceva don Brunero Gherardini era sensato e concreto,quello dei sedevacantisti che vedono nel Concilio una svolta inesorabile che procede per suo conto,e' una elegante velleitaria fantasia della loro mente inaridita dallo scarso contatto con la realta'.Fosse cosi', il demonio lavorerebbe meno Almeno si riposerebbe il settimo giorno.Invece e' sempre incinta,come la mamma dei cretini.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"…la posizione dei sedevacantisti e' quasi delirante." (Vincenzo)

Sì, sono fuori strada (soprattutto i sedevacantisti americani, i più farneticanti).

Don Luigi Villa (ormai morto) è stato un cattolico tradizionalista, ma non sedevacantista in senso stretto. Distinguiamo.

La Santa Sede considera scismatici i sedevacantisti, cioè coloro che non riconoscono l'autorità del papa. I sedevacantisti si sono distaccati dalla Chiesa e non riconoscono i papi dopo Pio XII. Per loro, siamo senza papa dal 1958, cioè, in Sede vacante.

Le tre correnti:

– 1) I sedevacantisti sostengono che l'ultimo papa sia stato Pio XII (in carica dal 1939 al 1958), che morì prima dell'evento del Concilio Vaticano II; i suoi successori, a partire da Giovanni XXIII e Paolo VI, avendo sostenuto pubblicamente dottrine eretiche, già condannate infallibilmente in passato dalla Chiesa, non possono essi stessi gedere dell'infallibilità pontificia e quindi non possono essere papi in base al principio di non contraddizione. I sedevacantisti, dunque, non negano l'autorità pontificia come principio, ma negano che gli ultimi papi ne siano investiti.

– 2) I sedevacantisti simpliciter affermano che attualmente non vi è alcun papa.

– 3) I sedevacantisti tesisti sostengono la Tesi di Cassiciacum, elaborata dal vescovo e teologo domenicano mons. Michel Guérard des Lauriers, secondo cui i papi (dal Concilio Vaticano II in poi) sono tali solo materialiter ma non anche formaliter. Tale posizione viene definita da alcuni sedeprivazionista in quanto considera i papi materialiter privi di autorità. La Tesi di Cassiciacum è seguita in Italia dall'Istituto Mater Boni Consilii [rivista Sodalitium].

https://it.wikipedia.org/wiki/Cattolici_tradizionalisti

La loro posizione finisce per negare ben TRE verità di Fede riguardanti l’Unica Chiesa fondata da Gesù Cristo.
E queste tre verità di Fede negate sono:

1) l’INDEFETTIBILITA’ della Chiesa
2) la VISIBILITA’ della Chiesa
3) l’INFALLIBILITA’ della Chiesa

Secondo loro, dal 9 ottobre 1958, e quindi da ben SESSANTA anni, la Chiesa è senza Capo visibile.
E, al suo posto, vi è un sedente che non è vero Papa, bensì una personificazione del Falso Agnello giovanneo (cfr Ap. 13).
Ma, se così fosse, allora ne sarebbero inficiate tutte e tre le verità di Fede.
Come minimo, ne sarebbero inficiate sia la prima che la seconda delle suddette tre verità di Fede.

La prima, a causa della stessa Successione Apostolica nella Chiesa Cattolica venuta meno, dal momento in cui i Vescovi hanno iniziato ad effettuare Ordinazioni, sia Sacerdotali che Vescovili, in comunione con il Falso Agnello invece che con il Vicario di Cristo. E con le conseguenti implicazioni a cascata che tale venuta meno avrebbe avuto su ben cinque Sacramenti su sette.

La seconda, a causa della mancanza per ben due generazioni del principio visibile di unità della Chiesa, che è appunto il Vicario di Cristo. E che fa dire, a buona ragione: UBI PETRUS, IBI ECCLESIA.

La prova biblica della visibilità della Chiesa risulta dall'istituzione divina della gerarchia, soprattutto di Pietro, il Papa.
S. Agostino la paragona alla città sul monte (Mt. 5, 14): «La Chiesa si erge chiaramente e visibilmente davanti a tutti gli uomini, poiché è la città sul monte, che non può essere celata» (Contra Cresconium II, 36, 45).
Come fu visibile il suo Fondatore e Capo, l'uomo-Dio Gesù Cristo, così la Chiesa è visibile specialmente nel Vicario di Cristo (e nella gerarchia).
La ragione profonda della visibilità della Chiesa consiste proprio nell'incarnazione del Verbo divino.
Ora, se stiamo senza Papa dal 1958, si comprende bene che il principio della visibilità viene meno, senza sapere fino a quando.
Quindi, sono completamente fuori strada.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Don Villa non ha mai seguito nessuna delle suddette tre correnti sedevacantiste, anzi, ha sempre riconosciuto la legittimità degli occupanti della Sede Apostolica dopo il Concilio Vaticano II. Soltanto che egli parlava di papi massoni o fortemente influenzati dalla Massoneria.

Bisogna anche dire che dopo la sua morte (novembre 2012), la sua rivista ("Chiesa viva") è stata diretta e gestita da altre persone che le hanno impresso una linea molto diversa.
Sul suo sito è perfino scritto:

Rivista "Chiesa viva"
"Si consigliano le pubblicazioni da prima del novembre 2012, quando la rivista aveva ancora come guida teologica don Luigi Villa. Per le successive fare più attenzione a eventuali e involontari errori teologici e/o nella documentazione."

Questo per dire come molte cose sono cambiate. Don Villa non ha visto nulla di papa Francesco.
Ora, per esempio, secondo la rivista, il “sedicente papa Francesco” sarebbe un “antipapa”. Perché – sempre secondo Chiesa viva – le “dimissioni di S.S. Benedetto XVI sono ‘res nullius’ (sic) e quindi l’elezione del cardinale Jorge Mario Bergoglio S.J. è non solo illecita ma nulla”.
Aver sostenuto (attraverso "un alto prelato" anonimo) che il legittimo Pontefice sia ancora Benedetto XVI, ha attirato anche le critiche dei sedevacantisti tesisti (rivista Sodalitium) i quali hanno notato che non ha molto senso: "come se Joseph Ratzinger non fosse modernista quanto Jorge Bergoglio".
http://www.agerecontra.it/2014/07/le-dimissioni-del-papa-nota-al-n-473-di-chiesa-viva/
https://padrepioandchiesaviva.com/uploads/473_mensile.pdf

Insomma, una gran confusione nella Chiesa, che rende difficile il discernimento ai semplici credenti.

"Quanto alla piscina da due miliardi,detto cosi' suona come un pettegolezzo.Magari non avranno fatto solo la piscina, ma risistemato quella parte.O chissa' che altro motivo.Magari se ne occupo' Marcinkus :-)Non credo che volesse una piscina da 2 miliardi.Era poco piu' che cinquantenne,vigoroso, e non sta a noi dire quali sacrifici Dio gli chiedesse e quali no." (Vincenzo)

Difatti, il problema non si è posto per molto, perché ha provveduto Dio stesso, prima con l'attentato, e poi, con la malattia, negli ultimi anni, a renderlo più conforme all'immagine del Figlio Suo. Ma ci è voluto Dio, perché se fosse stato per lui…

La piscina, blindatissima, fu proprio voluta da lui, nella residenza di Castel Gandolfo. Erano i primi anni di pontificato: 1979-80.
Per quelle foto, la fotoreporter ottenne 600 milioni di lire (c'entrò anche Licio Gelli).
Leggere qui:
http://www.ilgiornale.it/news/interni/vi-racconto-verit-sugli-scatti-segreti-wojtyla-costume-1011568.html

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

GPII, ribadisco – e non è un mistero – era un amante della vita e del mondo: sportivo, attore, poeta, intellettuale, amante delle arti e della cultura. Se non fosse diventato sacerdote, sarebbe stato un perfetto mondano. Un perfetto uomo di mondo.
Quando Dio ti chiama a svolgere una missione così elevata (Sommo Pontefice), è conveniente (forse doveroso e neanche tanto difficile per un sessantenne) rinunciare a tutte quelle cose che hanno fatto la tua gioia in precedenza: l'essere sportivo, attore, poeta, drammaturgo, ecc. cioè a tutti i piaceri del mondo. Mi pare che non sia difficile fare una rinuncia del genere a 58 anni, da uno che è stato eletto Sommo Pontefice. O no? Mi sembra il minimo per ricambiare una grazia tanto grande.
Non tanto per la propria coscienza, ma soprattutto per dare l'esempio agli altri, sapendo di avere addosso gli occhi del mondo intero.

Non me l'immagino i grandi mistici della Chiesa (S. Francesco, Padre Pio, S. Domenico, S. Teresa, ecc.) perdere un'ora al giorno per nuotare in piscina, oppure giornate intere per andare a sciare sulla neve, o scalare le montagne, ecc.. Roba da mondani!
È vero che si può fare tutto in purezza di spirito, ma bisogna stare attenti anche a quale tipo di messaggio si comunica agli altri. Qual è il messaggio? Che è buono e lecito prendersi i piaceri e i divertimenti che il mondo offre, bastando la Fede? Eh, no!
Non tutti hanno lo spirito saldo per farlo senza peccato. L’uomo di oggi non ha bisogno di mondo, perché ne ha fin sopra i capelli! Allora, sarebbe meglio predicare – dico, con l'esempio – la PENITENZA, come Cristo stesso ha fatto: "…paenitentiam agite" (Matteo 4,17)…sed nisi paenitentiam habueritis omnes similiter peribitis" (Luca 13,3).
"Fate penitenza…perché se non farete penitenza perirete tutti allo stesso modo".

"L'esempio non è la cosa che influisce di più sugli altri: è l'unica cosa." (Albert Schweitzer)

Ma questo è solo il mio parere personale (nel senso che io farei così).
GPII ormai è stato canonizzato.

Vincenzo
Vincenzo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

C'e' del vero,non solo soggettivo,ma rimane che Dio,e il cristianesimo,come dicesti,e' la religione dell'et…et… e gia' questo e' confusione, ma confusione sana.Dio non fa violenza e Dio fa violenza:e'chiaro ,per esempio,nel libro di Giona, come nel "Deserto della citta' "di Carlo Carretto.Lo stesso Padre Pio andava a volte decifrato:c'e' tutto un filone "goliardico"nel cristianesimo,occidentale e orientale(jurodiye).I giullari di Dio:proprio nel francescanesimo,si trova nelle vite dei fratelli di Francesco,ma anche san Filippo Neri:comportamenti paradossali,ma ispiratida Dio,che da un lato fortificano contro l'amor proprio,dall'altro rappresentano un enigma, un esame per la gente,com'e' giusto,perche' la gente ci deve mettere del suo nella Fede e non trovare la pappa subilme pronta,e quella che non lo fa diventa nemica utile per fare penitenza.Figli di padri esemplari a volte sono balordi e viceversa.L'esempio e' tanto piu' formativo se non tende al sublime .La santita' non e' sublime come certi film strappalacrime degli anni '40-50.A Cristo veniamo portati con le buone e con la forza,gradualmente,e questa forza non e' solo la reazione naturale alla nostra azione,ma ha un suo determinismo superiore.Da giovani, e da vecchi.Il sublime non facilita ma complica,stuzzica la ribellione, non coincide con la tendenza di Dio a spiazzarci e confonderci,in modo che la fedelta' di fondo sia una lotta,e una grazia,luce o tenebre,prova e rischio.Magari lo dico e lo penso assecondando il mio carattere,ma lo credo anche profondamente:una seconda pelle.Mondane non sono le azioni in se' ma la mentalita':le azioni sono spesso uno strumento,come una gita, una scalata,dove GPII s'interessava veramente delle peersone, da vero leader,e creava quell'humus in cui era germogliata la sua Fede da giovane.Vero leader,trovarlo:Papa Francesco invece ci fa ma e' una beghina.Considero una grazia superiore esser forzato da Dio che fare tutto per ascesi attiva.Che sempre cade.Senza La Beata Vergine e senza Cristo,ognuno viene sconfitto da Satana.Satana ci tenta e ci molesta,ma lo fece anche con la Beata Vergine e con Gesu' Cristo,senza averne diritto.Di per se' non ha diritto neanche su di noi,a meno che non gli offiamo i nostri peccati,che sono nostri.Dico sempre che se pecco verso Dio .lo faccio per una questione tra me e Dio,e Satana deve starne fuori,in linea di principio,senno' mi arrabbio :-).Dico sul serio:chi gli ha dato esclusiva e autorita'sul peccato? E' peggiore dinoi e pretende di riscuotere credito?NO.Io accetto solo perche' Gesu' e Maria lo hanno accettato,e so che senza di loro noi finiremmo per offrire davvero al Male le nostre azioni,cercando una soluzione egoistica e sopraffattoria verso gli altri.Per questo alla fine Satana ricava forza dai peccati dell'uomo:ma gli devono essere offerti per sfiducia e ribellione a Dio.Anche il peccato originale non necessariamente portava alla dannazione,lo sappiamo dalle Scritture,e lo stesso Caino aveva la possibilita' di dominare il Male.Insooma, non solo il Vaticano II, ma nemmeno il peccato originale sono cosi' deterministici.E' l'intellettualismo spiritualista minimalista che tende a esserlo,basta ascoltare Gioele Magaldi,ma l'insegnamento di Maria e di Gesu' e' tutto il contrario.Ogni giorno e' Storia,preghiera azioni e decisioni,e tutti Storia.Nessuno e' perfetto come Cristo,e ciascuno va considerato in relazione e interazione con gli altri(Comunione di Santi).Al bando una Fedetroppo focalizzata sul visibile(alla faccia di Papa Francesco e delle beghine sue amiche:beghine ammodernate,magari "de sinistra" nelle forme, ma sono quelle di sempre,se discerno bene).

anonimo
anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Giovanni Paolo II faceva anche penitenza, si flagellava, a volte è stato visto dormire per terra, non si può secondo me minimizzare la sua santità in questo modo, come fa il Dott. G. I. La Madonna a Medjugorje avrebbe detto di lui: Questo E' IL MIO PAPA! Ricordiamo il motto TOTUS TUUS, che secondo me spiega tutto di lui.

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Non voglio affatto sminuire la santità di GPII, che è stata certificata dalla Chiesa.

Dico solo che aveva il suo carattere e i suoi gusti, ed è stata la Madonna, da celeste pedagoga, ad accompagnarlo ad essere vittima, a poco a poco, soprattutto a partire dagli anni dell'attentato, aiutandolo a distaccarsi da tante vanità inutili.

In molti altri messaggi si dice che è stato un Papa prediletto.
Anche ad Anguera:

61 – 30 luglio 1988
Il Santo Padre, Papa Giovanni Paolo II, è una vittima che si immola ogni giorno di
più per la salvezza del mondo, chiedendomi pace per l’umanità e, soprattutto,
pregando incessantemente affinché si realizzino i piani di Dio, perché solo lui è a
capo dei più grandi disegni.

184 – 29 giugno 1989
Cari figli, oggi vengo per chiedere le vostre preghiere per tutti i sacerdoti del mondo
intero, specialmente per il Santo Padre, Giovanni Paolo II. Pregate per lui.
Ascoltatelo e obbeditegli in ogni cosa. Tutti i suoi insegnamenti sono veri. Ogni cosa
che dice è in sintonia con il mio desiderio e quello di mio Figlio Gesù. È il mio Papa.
È il mio Papa preferito. E attraverso i suoi insegnamenti giungerà il grande trionfo del
mio Cuore Immacolato.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa

Si potrebbe sapere mi riferisco asopratutto a Remox e al Dott.GI., quali sono i messaggi in cui la Madonna ad Anguera ha parlato dell'Avvertimento?
Grazie

tfr

dott. G.I.
dott. G.I.
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nei messaggi di Anguera, non si parla mai di "Garabandal" o di "Avvertimento".
Quindi, non è facile discernere in maniera sicura quali messaggi si riferiscano all'evento chiamato "Avvertimento".

2.852 – 19/06/2007
Sappiate che il Signore agirà in vostro favore. Egli manifesterà la sua bontà verso di voi. Egli lo permetterà e voi vedrete tutta la vostra vita. Tutto vi sarà mostrato come in uno specchio. Dio vi darà la possibilità del pentimento. Egli vuole salvarvi. Coraggio. Un fenomeno straordinario si verificherà nel cielo di questa terra [Brasile]. Sarà un avviso di Dio.

3.108 – 13/01/2009
Cari figli, l’umanità porterà la croce della sofferenza e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno. Nelle grandi tribolazioni, nazioni intere scompariranno e i luoghi deserti diventeranno rifugi per gli uomini. Il Signore darà il grande avviso.

3.252 – 12 dicembre 2009
Si avvicinano giorni di sofferenza. Non perdete la vostra fiducia. I profeti di un tempo torneranno e annunceranno il giorno del grande avviso. Dio vi darà l’opportunità di pentirvi. State attenti.

* Se il "grande avviso" è l'Avvertimento di Garabandal, ne conosceremo la data in anticipo. Ma non sembra, perché sappiamo da Garabandal che l'Avvertimento sarà subìto, all'improvviso, senza essere annunciato.

2.510 – 16.04.2005
Cari figli, Dio parlerà agli uomini per mezzo di segni straordinari. Un grande avviso sarà dato all’umanità, ma se gli uomini non si pentiranno l’ira di Dio cadrà sull’umanità. Gli uomini vedranno qualcosa di simile a un sole che resterà visibile nel cielo per lunghe ore.

* Si tratta di una "grande luce" nello spazio (come dice Conchita) che è ben distinta dal Castigo ("ira di Dio").

3.199 – 11 agosto 2009
Quando gli uomini testimonieranno il sorgere della grande luce, sappiate che è vicina la grande battaglia finale. Gli uomini la chiameranno “secondo sole”.

2.792- 30.01.2007
Sorgerà una luce mai vista dagli uomini. Sarà visibile agli occhi umani e contribuirà a grandi cambiamenti sulla Terra.

3.141 – 30/03/2009
Dio si manifesterà con grandi segni affinché gli uomini si pentano e ritornino alla sua grazia. Il Signore permetterà e gli uomini vedranno nel cielo del Brasile. Sarà la grande possibilità per la conversione degli uomini e delle donne di questa terra.

2.596 – 30.10.2005
Ci sarà un grande avviso nel cielo del Brasile. È la chiamata del Signore. State attenti.

2.852 – 19/06/2007
Un fenomeno straordinario si verificherà nel cielo di questa terra. Sarà un avviso di Dio.

* Questo "avviso" è detto che si vedrà "nel cielo del Brasile" perché da lì inizierà ad essere visibile, cioè dall'emisfero sud:

3.106 – 07/01/2009
State attenti. La grande luce sarà visibile nell’emisfero Sud. Se gli uomini non si convertiranno, cadrà fuoco dal cielo e gran parte dell’umanità verrà distrutta.

* Questa luce sembra l'avvertimento, perché anche qui subito dopo si parla distintamente del Castigo.

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie infinite.

tfr

Spring
Spring
5 anni fa

Quando lo dicevo io, non mi credeva nessuno.

«Le accuse, per CA, sono importanti: aver raccolto – tramite un’altra società che le ha prese attraverso un quiz online – le informazioni personali di circa 87 milioni di utenti Facebook»

http://formiche.net/2018/05/cambridge-analytica-facebook-caso-dati-privacy/

Tutti i quiz, specialmente quelli sulla personalità, sono un modo per estirpare informazioni. Il feedback contiene solo quello che può far contento l'ignaro utente. Ignaro, non ignoto dall'altra parte del terminale.

Ma ora c'è di meglio … https://www.myheritage.it … a soli 69 euro. Il top!

Share This