LA CATALOGNA, LEPANTO E LE GUERRE CIVILI

scritto da Remox
09 · Ott · 2017

LA CATALOGNA, LEPANTO E LE GUERRE
CIVILI

Il 7 Ottobre scorso è
stato l’anniversario della battaglia di Lepanto che salvò l’Europa dall’invasione
ottomana.

Proprio in
corrispondenza di questa gloriosa data in Polonia si è tenuta un’incredibile
manifestazione di fede e preghiera contro l’islamizzazione che ha coinvolto
oltre un milione di persone nella recita del Santo Rosario presso i confini
della nazione.

La Polonia fu una
delle nazioni che più di altre parteciparono nella secolare lotta contro i
Turchi, in particolare in difesa di Vienna.

Risultati immagini per rosario polonia

Il “rutilante” vessillo rosso cremisi, lo stendardo di Lepanto, recava impressa la Sacra
Immagine del Crocifisso.

Un’altra nazione che
ha costituito insieme ad Italia e Polonia la colonna portante della difesa del
continente contro i Turchi è stata la Spagna. Al tempo, la nazione cattolica
era appena riuscita a riconquistare l’intero territorio e a sedare le ultime
ribellioni moresche. Sedeva sul trono di Spagna Filippo II, figlio dell’Imperatore
Carlo V.

Oggi, in un tempo che
vive molti tormenti, è singolare che proprio quando l’Europa si mostra debole
sotto altri aspetti all’avanzata islamica, proprio quando si ricorda la
vittoria a Lepanto, sia proprio la Spagna a vedere minacciata la propria
integrità territoriale.

Mi riferisco
ovviamente all’indipendentismo catalano. Anche oggi siede un Filippo sul trono,
ma a ribellarsi questa volta sono coloro i quali, richiamandosi alla propria
identità, non riconoscono più la maggiore identità cristiana d’Europa, ma solo
un vuoto progressismo.

Volevo perciò
rimarcare questo anniversario presentando la quartina che a mio avviso descrive
l’attuale situazione spagnola insieme ad un paio di quartine a ricordo di
Lepanto e dei suoi maggiori protagonisti.

Dal Ramo II del 2000 “L’Era
del Terrore”

119

Lors que serpens viendront circuer
l’are,

Le sang Troyen vexé par les Espaignes:

Par eux grand nombre en sera faicte tare,

Chef fuict, caché aux mares dans les saligne.

119

Allorquando i serpenti
circonderanno l’ara,

Il sangue Troiano vessato
dagli Spagnoli:

Di essi un gran numero
sarà fatta tara,

Capo fuggito nascosto
nelle paludi e nei canali.

I primi tre versi
della quartina sono quasi copiati dal “Libro dei Prodigi” dell’Ossequente:

“Trebulae Mutuscae ante quam ludi commiterentur, canente
tibicine angues nigri aram circumdederunt, desinente cantare dilapsi. Postero
die exorti a populo lapidibus enecati. Foribus templi adapertis simulacrum
Martis ligneum capite stans inventum. A Lusitanis exercitus Romanus caesus.”

“A Trebula Mutusca,
prima che i giochi fossero aperti, mentre il flautista suonava, dei serpenti neri circondarono l’altare; quando smise di
suonare si dispersero. Il giorno dopo spuntarono fuori e furono uccisi con le
pietre dal popolo. Aperte le porte del tempio, fu trovata una statua di legno
di Marte che si appoggiava sulla testa. Un
esercito romano fu fatto a pezzi dai Lusitani.”

Il prodigio dei
serpenti neri che circondano l’altare è visto come un presagio di sventura:
infatti i romani vengono massacrati dai Lusitani. Si fa qui riferimento alla
guerra lusitana che le legioni romane combatterono nella Spagna centrale
durante il percorso di conquista della penisola Iberica. Fu la tappa più
sanguinosa e difficile. La conquista partì dalle colonie storiche che i romani
avevano in Iberia prima delle guerre puniche, ovvero nell’attuale Catalogna. La
Catalogna era la base romana in Iberia.

Nella quartina non
sono i Lusitani a “vessare” (non massacrare) il sangue troiano (romano) bensì
gli Spagnoli. Potrebbe sembrare una differenza da poco, ma non lo è se consideriamo
che Nostradamus non copia mai per intero dalle sue fonti, ma ne trae
semplicemente ispirazione.

Nel Medioevo la Catalogna
era indipendente; in seguito entrò a far parte della corona di Aragona. In
questo tempo abbiamo le prime testimonianze del vessillo catalano (a bande
verticali gialle e rosse) che coincide con quello aragonese. La tradizione vuole
che fu un atto di vassallaggio del giovane regno aragonese alla Santa Sede, che
aveva gli stessi colori, e che permise al Regno di adottare i colori della
Chiesa i quali, ovviamente, venivano da quelli di Roma, oro e porpora.

Pertanto la Catalogna
come prima colonia romana in Iberia da cui partì la conquista della penisola e
il vessillo “oro e porpora” di origine romana possono identificare il sangue
troiano, romano, con quello catalano.

Tuttavia gli Spagnoli
reagiranno e ne faranno “tara” avendo dunque la meglio.

L’ultimo verso è
invece ispirato ad un’altra vicenda della storia romana ovvero la fuga del
generale Mario dalle prigioni di Minturno. Il generale fuggì attraversando le
paludi circostanti.

Mario era a capo della
fazione popolare durante la guerra civile che sconvolse Roma e che aveva in
Silla il capo della fazione patrizia.

Il riferimento alla
guerra civile romana con la situazione spagnola è fin troppo evidente così come
l’associazione fra Mario, che rappresenta il popolo, con gli indipendentisti
catalani, e Silla (il vincitore), che rappresenta le istituzioni del patriziato,
con il governo e la Corona spagnoli.

Le minacce di arresto
ai leader indipendentisti da parte di Madrid sono chiaro indizio di questa
associazione.

Un’ultima osservazione
la farei sul primo verso: i serpenti che circondano l’altare. E’ sicuramente
ispirato al “Libro dei Prodigi”, ma rimane difficile non vedere un accostamento
con quanto sta avvenendo intorno ad un Altare ben più Alto di quello di Trebula
Mutusca.

Rimane la consolazione
però che quando il flautista smette di suonare o se vogliamo di incantare il
popolo reagisce e i serpenti vengono uccisi.

Veniamo ora al ricordo
di Lepanto e dei suoi protagonisti:

Il Re di Spagna Filippo II

1095

Dans les Espaignes
viendra Roy trespuissant,

Par mer & terre subiugant or Midy:

Ce mal fera, rabaissant le croissant,

Baisser les aisles à ceux du Vendredy.

1095

Verrà in
Spagna un potentissimo Re,

Per mare e
terra soggiogando fino al Mezzogiorno:

Che male farà,
umiliando la Mezzaluna,

Facendo
abbassare le ali a quelli del Venerdì.

Risultati immagini per filippo ii

Con questo Re, figlio
del potentissimo Imperatore, la Spagna raggiunge la sua massima potenza.
Sconfigge tutte le ribellioni moresche sia a terra, in Andalusia (estremo sud
spagnolo), sia per mare contro i pirati Berberi. Per non parlare ovviamente
della battaglia di Lepanto. Gli arabi non potranno più impensierire la Spagna,
almeno fino ad oggi.

Il comandante di tutte
e tre queste spedizioni fu sempre lo stesso: Don Giovanni d’Austria,
fratellastro del Re e figlio illegittimo di Carlo V.

Don Giovanni d’Austria

675

Le grand pillot par Roy
sera mandé,

Laisser la classe pour plus haut lieu atteindre:

Sept ans apres sera contrebandé,

Barbare armee viendra Venise craindre.

675

Il grande
comandante sarà dal Re inviato,

Lascerà poi
la flotta per un più alto compito:

Dopo sette
anni sarà però combattuto,

Quando  barbara armata avrà Venezia terrorizzato.

Risultati immagini per don giovanni d'austria

Don Giovanni fu
nominato a capo della flotta spagnola per combattere i pirati berberi. Verrà
poi inviato come capo della flotta della Lega Cattolica per combattere contro
la flotta turca. Incarico questo ben più alto. Dopo la vittoria a Lepanto fu
inviato nei Paesi Bassi per sedare le rivolte protestanti. Qui però incontrò
molte opposizioni e gelosie. Morì nell’Ottobre del 1578, esattamente sette anni
dopo la vittoria a Lepanto.

Il tutto avvenne
quando la potenza di Venezia venne duramente scossa dai Turchi nel
Mediterraneo.

San Pio V

595

Nautique rame inuitera les vmbres,

Du grand Empire lors viendra conciter:

La mer Aegee des lignes les en combres

Empeschant l’onde Tirrenne defflottez.

595

Nautico remo
gli Umbri inviterà,

Del grande Impero
allora inciterà:

Il mar Egeo
di legni diverrà ingombro,

(Tanto che)
all’onda tirrena di vacillar impedirà.

 Risultati immagini per san pio v

Bellissima quartina
che descrive l’instancabile azione del papa San Pio V per formare la Lega
Cattolica. Nautico remo è la metafora che descrive la figura del papa, al
timone della Barca di San Pietro. Inciterà italiani (Umbri) e spagnoli (Impero),
fra loro rivali e sospettosi, ad unire le forze per la grande battaglia. La
vittoria a Lepanto, nell’Egeo pieno di navi nemiche, impedirà la caduta dell’Europa,
ma soprattutto della cristianità, a Roma.

La Battaglia di Andalusia

320

Par les contrees du
grand fleuue Bethique,

Loin d’Ibere au Reigne de Grenade

Croix repoussees par gens Mahometiques

Un de Cordube trahira la Contrade.

320

Dalle
contrade del gran fiume Betico (Guadalquivir)

Lungo l’Iberia
al regno di Granada

Le croci
respinte dalle genti maomettane

Poiché un di
Cordoba 
tradirà la contrada .

Immagine correlata

La rivolta dell’Andalusia
scosse la corona di Spagna. Un esercito composto di mori, di pirati berberi e
di soldati provenienti dal Nordafrica arrivò ad un passo dal riprendere la
Spagna meridionale, dove scorre il Guadalquivir. Prima di dare inizio alla
rivolta armata i mori si riunirono in gran segreto per proclamare la propria
fede islamica e rinnegare la finta conversione al cristianesimo. A capo dell’esercito
venne nominato un “erede” del califfato di Cordoba.

I primi generali
spagnoli vennero sconfitti. Fu allora che il Re mandò il giovane Don Giovanni d’Austria.
La sua repressione fu durissima e gran parte dei ribelli sterminati. I
sopravvissuti vennero sparpagliati per tutto il regno di Spagna onde evitare
nuove sedizioni.

La Battaglia di Lepanto

1002

Voille gallere voil de
nef cachera,

La grande classe viendra sortir la moindre,

Dix naues proches tourneront pousser,

Grande vaincue vnics à foy ioindre.

1002

Vela di
galera la vela di nave occulterà,

La grande
flotta farà uscir la minore,

Dieci navi
vicine si adopereranno ad affondare,

La grande sconfitta
da coloro congiunti nella fede.

Immagine correlata

La flotta ottomana
sarà più grande ed armata di quella cristiana. Confidando nella maggior forza
farà la prima mossa favorendo la tattica degli avversari. Alla fine l’unione
delle genti europee, unite dalla comune fede, riuscirà ad aver la meglio sugli
Ottomani. La grande flotta sarà infine sconfitta.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
142 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Molto interessanti le quartine riferite agli avvenimenti del XVI secolo. Sembrano, conoscendo i fatti avvenuti, molto meno criptiche e piu' esplicite rispetto a quelle che si dovrebbero riferire ai fatti moderni …
dukefleed

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vero, perchè è negli anni '80 del '900 che si trova la linea di separazione fra ciò che è passato e ciò che è futuro.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non capisco bene la tua affermazione. Intendi che solo negli anni 1980 chi studiava Nostradamus ha individuato lo spartiacque tra quartine passate e future? Resta un fatto che le quartine che riporti sopra, riferite al XVI secolo, sono molto chiare, ma non solo perche' riferite a fatti accaduti e che ben conosciamo, questo se confrontate anche con quartine che si riferiscono a fatti ben accaduti in tempi piu' recenti, quindi dopo gli anni '80. Come se la visione di Nostradamus fosse piu' offuscata maggiore era la distanza temporale degli eventi …
dukefleed

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Intendo dire che lo spartiacque temporale è venuto con l'ordinamento cronologico delle quartine di Ramotti. Prima non potevi dire se una quartina appartenesse al passato o al futuro. C'era anzi la strada tendenza, in tutte le epoche, di attribuire al passato poche quartine, sempre le stesse, maggiormente interpretabili per la presenza di indizi abbastanza chiari e tutte le altre attribuirle ad un incerto futuro. Ma anche quelle attribuite al futuro erano sempre le stesse. La maggiorparte delle quartine invece, proprio perchè estremamente ermetiche, rimanevano sospese in un limbo dal futuro indeterminato.
Dopo Ramotti invece sappiamo che, a partire dagli anni '80, la gran parte delle quartine appartengono al passato.
Ora in nessun libro di Nostradamus troverai, insieme, le quartine che ho pubblicato in questo articolo debitamente decifrate o interpretate proprio perchè tali libri si sostengono sulla pretesa di voler anticipare solo e soltanto il futuro.
In questo blog in genere trovi spesso quartine che non sono mai state analizzate in altre pubblicazioni perchè troppo ermetiche o troppo generiche e dunque ritenute non interessanti ai fini della pubblicazione di un libro. Inoltre senza avere una bussola temporale (e un metodo interpretativo) diventa impossibile capirne il significato.
In genere le quartine del passato sono più facilmente interpretabili per due motivi: primo perchè sappiamo quali sono stati gli eventi storici e secondo perchè sappiamo se una quartina è nel passato e in quale periodo più o meno è collocata.
Le quartine del presente e del futuro invece sono più nebulose per due motivi: primo perchè abbiamo un'idea vaga del futuro e dei suoi tempi di realizzazione, secondo perchè avendo la possibilità di anticipare il futuro non è bene che questo venga esattamente conosciuto in anticipo.
E' come un velo che permette di avere una parziale visione di ciò che copre, ma che non può essere squarciato.
La visione completa la avremo solo dopo quando emergerà l'opera completa in prosa con date, luoghi e avvenimenti come scritto nell'Epistola al figlio Cesare.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie Remox. E' chiaro che se l'opera completa in prosa emergera' a fatti avvenuti, la sua utilita' svanira' all'istante …
Dovresti veramente scriverlo tu un libro, avrebbe successo!
dukefleed

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Oggi il Grande Monarca si manifesterà pubblicamente: in pochi capiranno, ma quei pochi sapranno chi è. Aprite gli occhi e cercate….

Cercate&troverete

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

tu hai capito chi è?
in caso diccelo…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non si può pensare che le ricorrenze convenzionalmente citate, quale quella odierna, diano univoca indicazione di eventi. il tempo nessuno lo sa. in questo chi crede nelle scritture deve essere convinto. abbiamo presagi. indizi. apparizioni. ma nessuno può arrogarsi la capacità di dare certezze. chi dice di sapere il tempo si crede Dio.al massimo a partire da oggi si può pensare ad una nuova fase storica. significativa può essere la posizione usa su Iran. o la fattispecie che usa e Israele escano da Unesco. o la nuova possibile guerra tra Iraq e curdi.
poi scusa. chi anche riconoscesse chi è il GM. che meriti avrebbe? è un cristiano migliore degli altri?

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

dott g.i. quanto c'è di attendibilità nelle rivelazioni di questo autore??
libro di Weber “Garabandal – Der Zeigefinger Gottes” (Garabandal – Il Dito di Dio) vi è scritto che il "Miracolo" avverrà in un giorno compreso tra Marzo e Maggio, dal 7 al 16, dall'anno 2011 all'anno 2021, alle 20.30.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

L'autore è attendibile, perché è stato un buon apostolo di Garabandal.
Quelle che non sono attendibili sono le speculazioni infondate che avrai letto sul sito di MBLux, in cui un commentatore (ILNIENTE1989), mischiando vari elementi profetici (Anguera, Garabandal, …) costruisce una sua ipotesi cronologica ERRATA.

Questo è Albrecht Weber in una foto dal suo sito in tedesco (sito della sua fondazione) su Garabandal. Ormai è morto (nel 2014) ed ha voluto essere sepolto a Garabandal.
http://www.garabandal-zentrum.de/content/verstorbene-mitarbeiter_innen-unserer-lieben-frau-vom-berge-karmel/albrecht-weber-verstorben_-15_11_2014/

Albrecht Weber era nel villaggio proprio nel giorno in cui Conchita aveva la sua ultima apparizione della Beata Vergine del Monte Carmelo. Durante il suo soggiorno, ha avuto una serie di conversazioni con Conchita, di cui ha pubblicato alcuni estratti nel 1993, nel suo libro, "Garabandal, il dito di Dio".

Il libro (mai tradotto in italiano) è questo:

Garabandal. Der Zeigefinger Gottes – Copertina flessibile – 2000
https://www.amazon.it/Garabandal-Zeigefinger-Gottes-Albrecht-Weber/dp/3923673116
http://www.garabandal-zentrum.de/images/pictures/garabandal-buch-2.auflage.jpg

In nessuna pagina del libro, Weber parla del 2021 come possibile data del Miracolo (o anche dell'Avvertimento).
Chi sostiene queste storie, ha il dovere di citare pagina ed edizione del libro.

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Effettivamente in quel sito fanno un mix di vere e false apparizioni determinando solo inesattezze

Aldo
Aldo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

alle 20.30 di giovedì come nella apparizioni di Bonate di Piacenza?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Bonate di Piacenza?
Bonate è a Bergamo.

Aldo
Aldo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Opss.. ho confuso le apparizioni di Bonate con quelle di Bonico di Piacenza!
Con tutte ste apparizioni si fa confusione!

Domenico
Domenico
6 anni fa

Intanto in Usa occidentali altra gravissima catastrofe ambientale, umana ed economica. Questo 2017 è davvero un disastro per gli Usa. Seppure ci sia stato uno slittamento temporale rispetto a fine secolo scorso,la Neumann ci sta prendendo alla grande.
Del resto il riscaldamento globale procede spedito.Purtroppo.
Gli effetti disastrosi di incendi, uragani, siccità ecc. sono ben attesi

http://www.repubblica.it/esteri/2017/10/10/news/inferno_in_california_roghi_dieci_vittime_distrutte_1500_case-177833233/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P4-S1.6-T1

Domenico
Domenico
6 anni fa

"Inferno in California: roghi, 16 vittime, 2000 case distrutte e almeno 200 i dispersi"

Domenico
Domenico
6 anni fa

Riguardo l'argomento del post volevo dire che dovendo la crisi e la guerra civile iniziare dall'UK,secondo la Jahenny e in parte padre Nectou che è meno preciso ma comunque se la giocherebbero Uk o Fr al limite, ciò dovrebbe farci capire che seppure è stata dichiarata l'Indipendenza da parte del presidente della Catalogna, ciò non sfocerà in guerra civile, almeno per qualche anno ancora.
Evidentemente si troverà in qualche modo un accordo con lo Stato spagnolo che eviterà il degenerare della situazione.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Dal 10 settembre Allison Misti non pubblica più nulla sul suo blog. Non era mai stata tanto tempo senza dare notizie di sé….se non poteva scrivere, diceva che era per motivi di salute o di lavoro; ora invece sembra proprio sparita. Qualcuno ne ha notizie? Si tratta di un insegnante statale residente nella provincia di Latina. Studenti di Allison Misti….dov'è finita la vostra docente? GIONA

Il Nibbio
Il Nibbio
6 anni fa

Da poco abbiamo aperto un nuovo forum per confrontarci su temi cari anche a tanti utenti del blog…

Per chi volesse far parte della squadra

http://piccologregge.donna.drago.forumfree.it

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Nelle conferenze ultime di Regis, il veggente spiega molto bene la differenza fra trionfo del Cuore Immacolato e trionfo DEFINITIVO del Cuore Immacolato.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

Cosa dice ? Puoi postare il video ?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

VAI SULLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE AMA

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

A Montevarchi pero' Regis ,circa il trionfo definitivo del C.I. dice anche una cosa imprecisa, cioe' che il demonio sara' incatenato per sempre.Cioe',tutto quello dice,tranne questo punto,e' chiaro,e si tratta di untrionfo nel tempo,tanto che ci sara' la pace e la terra sara' trasformata anche fisicamente,dopo il castigo,perche' prima del castigo ci saranno molte conversioni ,e ,come sappiamo tra le altre da Garabandal,Avvertimento,Miracolo,e grandi avvenimenti.Pero' satana incarcerato per sempre sara' dopo l'Anticristo finale.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Su Lima, ti ho risposto, Vincenzo, nel post precedente.

dott. G.I.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Grazie dott.GI, vado a leggere.

Remox
Remox
6 anni fa

Intanto in California si aggrava il bilancio degli incendi.
Questa catastrofe potrebbe essere stata prevista in questi messaggi di Anguera:

3.364 – 26 agosto 2010
Cari figli, Rafaela in lacrime corre temendo la morte, ma senza resistenza salta spaventata e grida per santa rosa. Ecco, sono giunti i tempi difficili per l’umanità.

3.990 – 6 giugno 2014
La morte passerà per il nord della California e il dolore sarà grande per i miei poveri figli.

Gli incendi sono nella parte Nord. La zona più colpita è la contea di Sonoma il cui capoluogo è Santa Rosa.
Rafaela è invece una città dell'Argentina. In realtà lo sono anche Resistencia e Salta che compaiono nel messaggio in lingua originale, così come lo è Santa Rosa. Quindi il messaggio 3364 potrebbe riguardare solo l'Argentina.

Com’è Santa Rosa, in California, dopo gli incendi
http://www.ilpost.it/2017/10/12/santa-rosa-california-gli-incendi/

Incendi California: vescovo di Santa Rosa, “il senso di impotenza è palpabile”
http://www.meteoweb.eu/2017/10/incendi-california-vescovo-di-santa-rosa-il-senso-di-impotenza-e-palpabile/983830/

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Più di recente:
<< Pregate figli Miei, gli Stati Uniti continueranno a purificarsi, San Francisco sarà flagellata. >>
a Luz de Maria il 28 settembre 2017

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Segnalo Trump e la dichiarazione riguardo all'Iran in data odierna, 13 Ottobre.
R

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Pedro Regis a Lavarone – Testimonianza e Apparizione
https://www.youtube.com/watch?v=f91EG6N5-14

Pedro Regis ad Arezzo – Testimonianza e Apparizione 9/10/2017
https://www.youtube.com/watch?v=sd4njQ1o60o

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

ho visto gli ultimi video di regis nei riguardi del trionfo definitivo del cuore immacolato della madonna, dice che avverrà alla fine della tribolazione, mentre il trionfo parziale avviene in questo momento in tutte le famiglie uomini o nazioni (tipo la polonia) che accolgono il messaggio della madonna, pertanto la famosa pace intermedia dovrebbe essere analizzata in ottica differente..

Spring
Spring
6 anni fa

Parafrasando, ovvero accomodando i tempi verbali, si può dire "tanto sta tuonando che pioverà!" Qualche meteora.

«Poi ad un certo punto, ho visto tante immagini che mi scorrevano davanti come un film…..
Prima ho visto la terra tremare, prima il Sud e poi tutta l'Italia centrale…un grande maremoto che trascinava nazioni intere…poi ho visto scendere dal cielo come un enorme masso di fuoco e infine paesi interi che combattevano guerre.»
Messaggio della Madonna di Zaro del 08.10.2017 dato ad Angela

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Spring

Ma noi cristiani siamo profeti di sventura?

il barone rosso

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Spring

Non sono mica un profeta. Ho solo riportato un messaggio di qualche giorno fa.
Buone novelle, del resto, non ce ne sono. E non potrebbe essere diversamente con l’andazzo, globale e locale, che si vede in giro.
Poi, se certe “notizie” a te mettono spavento, a qualcun altro possono far tirare un sospiro di sollievo. Almeno relativamente.

«Quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un'altra; in verità vi dico: non avrete finito di percorrere le città di Israele, prima che venga il Figlio dell'uomo.»
Mt 10,23

Aldo
Aldo
6 anni fa
Rispondi a  Spring

La descrizione contrasta con la profezia di Glauber dove i grandi terremoti iniziano in italia centrale ed interessano il sud e il nord in minima parte

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  xyz

Noi purtroppo ci reputiamo persone intelligenti, queste cose son da medioevo.
Quando ci sarà da piangere, sarà cosa perfettamente in linea con i tempi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  xyz

Molto interessante xyz, grazie per averlo postato

Remox
Remox
6 anni fa

Attenzione anche agli sviluppi in Kurdistan. Da tempo ormai ho parlato del triangolo fra Siria, Turchia, Iraq e Iran come zona di sviluppo di una grande crisi mediorientale.Che nuocerà alla Turchia.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

E' un po' presto per dire che si sia trattato di un miracolo.Ci sono dei video che mostrano gente tranquilla, e degli effetti ottici che potrebbero essere prodotti artatamente nei video.Queste cose non sono come il miracolo di Fatima,ne'come un miracolo eucaristico che permane e si analizza. Comunque riguardano semmai chi le vive,piu' che noi che non dobbiamo ,non dovremmo avere bisogno di queste cose.La verita' cruda,prendetela come volete,superbia e presunzione, ma mi fate ridere,e'quella di molti anni fa quando per simpatia e incoraggiamento,a un pittore dissi che gli artisti come lui danno forza alle cose e non sono le cose che danno forza a loro.Ero giovane e parlavo per come sentivo nell'entusiasmo sincero forse ingenuo ma non troppo.Abbiamo la grazia santificante.Quello sinceramente rispose."Diamo forza alla Barbera".Ecco,queste cose possono essere barbera, un vizio,d'accordo su questo con Bergoglio, e potrebbe essere barbera sofisticato.Popolare, va bene, non importa che sia Barolo,non e' questo il punto,e chi lo pensa inganna se' stesso,si dice umile ed e' superbo,e demagogico con se' stesso,ma non dovrebbe servire se non come sana dieta.Non so se mi spiego.Fare piuttosto incetta di rimorsi,nel tempo che rimane a ognuno,molto o poco,perche'i rimorsi sono un dono di Dio,riguardano la vita passata,sono Amore di Dio,arricchiscono,danno pace , elevano e fanno sentire vivi ora,non come vecchie beghine annoiate e fustrate.Invece i rimpianti sono il contrario,avviliscono,tolgono pace,non vengono da Dio.La vita spirituale e' fatta sopra tutto di cose sottili,impalpabili, ed e' una forza interiore.Le cose straordinarie sono e devono essere le eccezioni,non vanno cercate.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Tutto quello che discende dalla Trinita',dalla vita trinitaria,quindi la Grazia stessa,e' soggetta all'et…et.. Vuole che viviamo nel mondo ,attenti alla realta' e nello stesso tempo un po' staccati.Le profezie e altre cose possono dare l'una cosa e l'altra:possono tranquillizzare, per continuare a vivere la propria e altrui umanita',humus per la Fede,che la rende sapida e anche godibile,ed anche pero'possono farci evitare gli eccessivi attaccamenti.Questo noi dobbiamo comunicare ,anzi testimoniare agli altri,senno'diamo una cattiva immagine dei cattolici e dei cristiani,e non possiamo cavarcela col vittimismo che poi e' in realta' accusatorio e demagogico,tutt'altro che mite ed umile e frutto di Grazia.Prendetele se volete per polemiche, ma me ne rido.Cristo non ha detto di non fare polemiche, ma di non prepararle.Si fanno quando capita,per dare testimonianza come la davano gli Apostoli,anche nei tribunali, e lo Spirito suggeriva loro cosa dire. Perche' viene spontaneo,anche e proprio se non si vive di esse,si cerca Dio e le sue cose.Chi vive di esse si nasconde.Chi dice non mi piacciono le polemiche,e'in realta' arrogante e falso,non e' in pace,e lo dimostra e gira le frittate, e accusa facendo la vittima,e' doppio e non se ne accorge.Cose che un po' somigliano al comportamento del diavolo.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Queste cose interiori si confermano e si sviluppano come una malapianta proiettandosi sulla scena internazionale:basta leggere il post di Blondet su Amnesty international e su molte ONG.Il vittimismo falso occidentale dei mainstream,menzognero,strumentale e assassino:nutrito in alcuni di servilismo e in altri di follia sionista, ma chi e' causa del suo mal pianga se' stesso.Tra gli addetti ai lavori.Quanto alla gente comune,i piu' bevono perche' interiormente siete/siamo un po' cosi'come loro.Ecco perche',p.es. siamo complici della NATO.Circa 30000 in tutta Italia hanno firmato per uscire dalla NATO in 3 anni.Gl'italianoi sono/siete contenti di stare nella NATO.Disse bene Georges Bernanos di questi tempi."Imbecilli che si fanno portare come pecore al macello"…"Unica speranza:una esplosione di spiritualita' come quella di 2000 anni fa,anzi la stessa.".Chiedetela in preghiera,perche' a volte ne sembrate molto lontani.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Sospetti sull'utilizzo di armi a energia diretta nei gravi incendi in California.

http://www.segnidalcielo.it/sospetti-sullutilizzo-di-armi-a-energia-diretta-nei-gravi-e-devastanti-incendi-in-california/

indopama
indopama
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

pare di si, ho visto per esempio la foto di un'auto in mezzo alla strada con le parti in alluminio completamente fuse, gli alberi attorno erano intatti.
magari centra anche l'alluminio sparso con le scie nei cieli.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vivi in California? Puoi confermare che non è un fotomontaggio per alterare la realtà?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ricordando Padre Amorth:
«Nella lotta col diavolo possiamo fare la nostra parte. Occorre la fede»

https://www.youtube.com/watch?v=0pPHyolz2Qg

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

LA CONFERENZA EPISCOPALE NIGERIANA CONFERMA IL MIRACOLO!!!

https://www.youtube.com/watch?v=BobckGUsKe4

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Cielo arancione sopra Londra causato dalla tempesta tropicale Ophelia (trattasi di polvere proveniente dal deserto del Sahara). Un segnale celeste ?
R

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

NO, IL SEGNALE E' ARANCIONE.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La dottrina e' gia' cambiata!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La dottrina non è cambiata: c'è chi interpreta AL in continuità con il Magistero di sempre e chi no.
Perciò si richiede un chiarimento al Papa.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

http://sakeritalia.it/medio-oriente/il-ruolo-di-israele-nel-cataclisma-in-arrivo/

http://sakeritalia.it/medio-oriente/iran/trump-diventa-un-chierichetto-dei-sionisti-in-piena-regola/

2.557 – 04.08.2005
L’UMANİTÀ CAMMİNA VERSO LA DİSTRUZİONE. LA TERRA Sİ AGİTERÀ E TREMERÀ PER İL GRANDE OLOCAUSTO ATOMİCO. L’IRAN SARÀ DEVASTATO DA ISRAELE. ECCO İ TEMPİ DİFFİCİLİ PER L’UMANİTÀ.

Buongiorno a Remox e a tutti
Alessandro

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Stracciare o tradire gli accordi sul nucleare,che l'Iran stava rispettando,( ci sono le conferme internazionali su questo) a occhio e croce non e' per il timore dell'atomica iraniana,ma e' per avviare l'aggressione all'Iran pilotando il consenso dell'opinione pubblica occidentale e trascinando a forza l'Europa,vigliacca e criminale di suo,Francia e Italia comprese.Cio' che teme Israele,o una parte d'Israele, non e' il terrorismo(di cui sono padrini, insieme ai loro alleati)ma la guerra tradizionale,sul terreno,visto che non sono guerrieri ma sono apostati criminali folli nemici di Dio e dei popoli.La salute degli europei non coincide e non puo' coincidere con la volonta' di chi guida il sionismo,ma rendersene conto e avere la forza di comportarsi di conseguenza, e' una questione morale,spirituale e religiosa dei singoli e della collettivita'.Al di la'della complicita'vigliacca e criminale di quelli che sanno quello che fanno,e al di la'del meschino e presuntuoso opportunismo della massa occidentale ignara di se' che si sente protetta da Israele e dalla Nato.Perche'e' vero che viviamo dentro una Matrix che censura e distorce la verita',ma e' anche vero,come dice il proverbio,che" il diavolo e' sottile ma fila grosso",e quindi le persone moralmente, spiritualmente e religiosamente un poco coerenti non possono non accorgersi della grossolanita' di quanto ci raccontano e di quanto accade.In definitiva, come dice la Madonna, il problema vero e' la conversione,e il relativo recupero d'identita' ,forza e coesione concesso da Dio,e non le invasioni barbariche armate di cui l'immigrazione e' una premessa causata proprio dall'apostasia dell'Occidente verso Cristo.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Per questo i due ultimi post di Blondet,quelli sulla" nuova narrativa" per i popoli europei,e la citazione delle parole di Macron,sono un altro allarme.I governanti vogliono darci,(insieme alla disoccupazione,all'insicurezza, e tutti gli altri problemi),un racconto nazionale evocatore,un mito,cercasi novelli Virgilio,ma,immagino,fasulli,perche' veri sarebbero troppo realmente poetici e potrebbero riportarci a noi stessi:qualcosa che ci porti fuori di noi:oggi la grossolanita'diabolica si manifesta in questo,che politiche guerrafondaie e nazionalglobaliste vengono proposte dalle sinistre di governo sostenute dal mondialismo(finto) sionista.Perfino il recupero di una storia evocatrice dal passato,va a essere rispolverato,purche' la gente non rientri in se' stessa,non colga dalle diffcolta'che gia' vive,i segnali che Dio le da' e l'occasione per convertirsi.Vedete se questo non e' Satana che guida il gioco.Ma sappiamo bene,dalla Madonna e dalle profezie,che il recupero d'identita' verra' con la conversione e non CONTRO la conversione,non soffocando la conversione e drogando di propaganda la popolazione fino a spaccarla in due in se' stessa,a livello individuale,e unirla a livello collettivo e scagliarla contro "il nemico"come una massa di folli disperati.A tal punto che non si tratta neanche solo del solito sistema delle dittature,che consiste nell' acceccare e compattare la popolazione indicandole un nemico esterno e interno(nazismo,bolscevismo,etc)ma proprio si tratta di voler perdere le anime.Se non capiamo questo,e' meglio che lasciamo perdere le profezie e i miracoli.Perche'allora anche profezie,miracoli,e attese assillanti di eventi ,diventano un andare fuori di se' stessi e non convertirsi:decadere,abbrutirsi,degradarsi,perdersi.Maschere di bellezza,profumi e orpelli che nascondono la lebbra.Questo in generale l'ho sempre detto,andando per la mia strada senza giudicare nessuno in partenza.Dopo,si,i giudizi vengono dai fatti:giudizi non definitivi,perche'quelli spettano a Dio.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Quanto alla figura di Trump,su cui il dott. GI ci aveva dato informazioni ,mettendoci in guardia,mi sembra da notare la dicotomia: come sia allineato al mondialismo in politica estera(e per non farlo sgarrare si sono inventati pure la spada di Damocle della inchiesta circa l'aiuto decisivo che avrebbe ricevuto dai russi,anzi da Putin,inchiesta basata sul nulla:e qui la grossolanita' sta nel fatto che allora,come notava anche Domenico,gli Usa dovrebbero essere una repubblica delle banane,per essere cosi' vulnerabili) e nello stesso tempo Trump e' contro aborto e contro ideologia gender.Diabolici,si o no,i sionisti mondialisti satanici?Raccogliere il consenso del middle west,che non e' mondialista ne' radicalchic,portare Trump a fare la politica estera che vogliono;nel frattempo mostrarsene nemici,prima fingendo di appoggiare una candidata gia' bruciata,e poi con i cortei e tutta la finta guerra civile di popolo con le statue dei confederati abbattute).Poi,a macelli fatti,in futuro,scaricarlo,dando la colpa alla religione,ai cristiani,fanatici e guerrafondai eppero' avendo ottenuto i proprii obiettivi.Fanno sempre cosi',e come effetto collaterale,ci speculano pure sui mercati finanziari.Come fecero in Italia con Berlusconi,che ormai,essendo stato forse cristiano per interposta persona(la zia suora)prima ha ceduto e poi si vende progressivamente.Ma poteva cadere anche uno vero,per carita'.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

In conclusione,leggetevi la profezia di Giorgio Varens su"I futuri destini delle Nazioni"e li' c'e' l'anticipazione che la setta satanica lavora su tutti i fronti,coopta di tutto e di piu',mondialisti,nazionalisti,nazisti,atei,religiosi,pagani,cristiani,secessionisti e unionisti,il tutto con lo scopo di portare avanti i suoi progetti e il film,l'hllywoodismo con cui incantare la gente e portarla fuori di se'.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Sono andato a leggere.
Preoccupante è anche come le sette sataniche influenzano i ragazzi e ragazze e adulti coi film hollywoodiani, come hai detto, che danno una lettura delle origini della vita come proveniente dagli alieni e non da Dio. Alieni che sono stati anche fotografati nella realtà, come anche i c.d. fantasmi da parte dei cercatori di fantasmi ma che altro non sono che demoni o al limite anime dannate, non anime del Purgatorio che certo non hanno forme mostruose.
Inoltre le sette sataniche arruolano molte/i cantanti pop/rock/rap/heavy metal che diffondono anch'esse una visione della vita senza Dio e anzi invitano ad adorare Satana e la futura Bestia. Molti artisti si sono venduti l'anima per avere successo e per avere talento artistico più spiccato o per fare prodigi(come i maghi), alcuni l'hanno anche confessato, come più di recente Katy Perry,Angelina Jolie o lo hanno fatto bene intendere utilizzando in videoclip simboli satanici come Jay Z e Beyonce.
Un disastro per i minorenni che non hanno che la difesa dei genitori, sempre se vivono con loro

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

e se sono genitori coi giusti valori e teologicamente non del tutto a digiuno

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

​4.541 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 17/10/2017

Cari figli, vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della fede nei vostri cuori. Credete nel Vangelo, fonte di verità che vi orienta al Cielo. Valorizzate la Presenza del Mio Gesù nell’Eucaristia. L’Eucaristia è il vostro tesoro più grande. Non vi allontanate dall’Unica Chiesa del Mio Gesù. Il demonio causerà confusione e divisione nella Casa di Dio, ma voi potete vincerlo essendo fedeli al Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Le sette esistono per confondere e molti saranno contaminati dal pantano delle false dottrine. La Verità del Mio Gesù è mantenuta integra esclusivamente nella Chiesa Cattolica, che il Mio Gesù mai abbandonerà. Siate fedeli. Non permettete che il nemico di Dio vi allontani dal cammino della verità. Piegate le vostre ginocchia in preghiera e non dimenticatevi dei grandi insegnamenti del passato. Coloro che rimangono fedeli fino alla fine saranno salvi. Io sono vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Coraggio. La vostra vittoria è nel Signore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Spring
Spring
6 anni fa

C'è una rivolta dei produttore di vino in Francia, Carcassonne (vedere stemma su wiki).
Francia sempre in fermento.

Ma anche negli UK qualcosa si muove
https://www.youtube.com/watch?v=jeS1TmISlxk

Signori, la fine di un mondo è iniziata irreversibilmente. I'm very happy! 🙂

Il Nibbio
Il Nibbio
6 anni fa

Dott. G.I.
vorrei chiederti il permesso di estrarre ogni tanto qualche tua considerazione e condividere le tue analisi in un piccolo angolo creato ad hoc sul forum….visto che dubito tu voglia partecipare alle discussioni in modo attivo…

Se non ti infastidisce….

ho visto in giro che già un altro blog (fruimex) ti cita in qualche occasione…

fammi sapere se è una cosa che puoi concederci!

grazie

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Nibbio, e c'era bisogno di chiederlo?
Certamente che sì. Non m'infastidisce affatto.
Anche perché, i commenti sono anonimi.
Non ho molto tempo a disposizione per commentare e scrivo liberamente, senza impegno.

Aggiungo qui una nota sul messaggio 3138 di Anguera, che potrebbe chiarire alcune discussioni passate su Pedro.

3.138 – 22/03/2009
Arriverà il giorno in cui il re sarà tolto dal suo trono. Il regno sarà diviso e ovunque ci sarà grande confusione spirituale.

Testo originale
"Chegará o dia em que o rei será tirado de seu trono. O reino estará dividido e em toda parte haverá grande confusão espiritual."

Badate bene, che non dice "O reino será dividido", ma "O reino estará dividido" (il regno se ne starà diviso).

Capite che cambia tutto?
La traduzione italiana (grossolana) non tiene conto di una sfumatura decisiva del verbo originale.

Il verbo "estar" significa "ficar" (rimanere), "permanecer" (permanere) e indica uno stato o condizione nel tempo o nello spazio ("indica um estado, condição no tempo ou no espaço: estar bem /mal de saúde; estar doente; estar frio /quente)

"Come verbo ausiliare, seguito dal participio, è usato per formare una voce passiva la cui azione subìta è di solito PERMANENTE (ad esempio: il testo sta scritto, ora è solo da esaminare)"

verbo auxiliar
33. Usa-se seguido de particípio, para formar uma voz passiva cuja acção sofrida é geralmente PERMANENTE (ex.: o texto está escrito, agora é só rever).

https://www.priberam.pt/dlpo/estar

La traduzione corretta è:
"Arriverà il giorno in cui il re sarà tolto dal suo trono. Il regno resterà diviso e ovunque ci sarà grande confusione spirituale."

Ciò significa che il messaggio profeticamente non ci annuncia che IN FUTURO il regno si dividerà. No.
Ci annuncia che a partire dal giorno in cui il re sarà tirato giù dal suo trono, il regno resterà diviso, permarrà diviso.
Ossia, detto in breve, non si ricomporrà più sotto un solo papa (per un certo tempo), fino all'intervento di Dio (come dice il 2497: L’esistenza di due re diffonderà grande confusione nel mondo, ma Dio verrà in soccorso del suo popolo.).
Resterà diviso tra due papi, anche se i papi cambieranno o saranno sostituiti (per morte o altro).
Il senso nella lingua originale è chiaro: indica una permanenza nel tempo o nello spazio (permanere in una situazione che si incontra o si subisce, senza poterla mutare).

Ecco perché il 4487 dice:
"Un regno diviso porta conseguenze dolorose per il suo popolo."
E il Vangelo:
"Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non può reggersi" (Marco 3,24). Crollerà.

Ciò cambia anche l'interpretazione: "il Regno è diviso" (come dice il 4440 dell'11 marzo 2017) non dal 2017, ma dal 2013, cioè da quando il re è stato tirato giù dal trono.

In quest'altro messaggio, la traduzione è corretta perché è usato "será":
3.931 – 25 gennaio 2014
Si solleverà una grande rivolta e una famosa congregazione sarà divisa.
Uma grande revolta se levantará e uma famosa congregação será dividida.

Il malinteso con le cose dette oralmente da Pedro è nato da questa piccola sfumatura linguistica.
Purtroppo, se traducono male i messaggi (anche sul sito ufficiale la traduzione è imprecisa), non si può che leggerli in originale (i più importanti); ma andrebbero riletti tutti in originale.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Condivido: bisogna sempre leggere l'originale e comprendere le sue sfumature. Quando la Jahenny dice che viene dalla Bretagna (magari intende altro che è legato alla Bretagna): tutto è criptico, tutto è così velato come deve essere.

Remox l'anno scorso ha avuto una grande elucubrazione: "Se infatti come sostiene Don Dolindo Ruotolo il Papa Santo e il Grande Monarca sono i precursori dei due testimoni, Enoch ed Elia, che predicheranno al tempo dell’Anticristo, allora è possibile che vi siano, prima del trionfo del Re Francese, un anticristo precursore con un papa corrotto. La loro azione si rivelerebbe nella persecuzione contro i veri cristiani che verrà poco prima della guerra mondiale e che da molti mistici è stata annunciata. Questa interpretazione offrirebbe una soluzione anche al problema dell’anticristo (sempre con la “a”) descritto nei messaggi della Madonna di Anguera."
Fonte: http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/11/la-destabilizzazione-della-turchia-le.html

Alberto

Il Nibbio
Il Nibbio
6 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

che dire dot GI grazie!

è un peccato non averti con noi per approfondire…però è sempre utile quello che nasce da questi confronti.

ho postato la considerazione al gruppo di Pedro..vediamo che mi dicono.

Il Nibbio
Il Nibbio
6 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Ecco…subito la risposta…

I vecchi messaggi pre-AMA non venivano tradotti dall'attuale gruppo scelto da Pedro e seguito direttamente da lui ma (penso..e un po' intuisco) da chi ora è dietro la pagina FB e il sito madonnadianguera.it

perciò andrebbe fatta una revisione…ma loro ora non hanno (credo) tempo/risorse/voglia

ma al di là della traduzione corretta, lo Spirito Santo ha fatto chiarezza nel cuore dei veri cristiani già da tanto tempo.buon intenditore poche parole…

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

dott g.i. confermi questa affermazione fatta alcuni mesi fa ?

Quando vedrai che saranno tornate alla casa del Padre sia Mari Loli (già accaduto nel 2009), sia Mari Cruz, sia Jacinta, allora il tempo sarà vicinissimo.
Resterà solo Conchita al tempo del Miracolo (delle quattro).

in tal caso parli della presenza al miracolo solo di conchita, ma puo essere che al tempo dell'avvertimento siano presenti anche le altre veggenti ??

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Confermo.
Se la visione ricevuta da Conchita non venne da Satana, confermo.
Non si tratta di una locuzione interiore che solo Conchita può ricordare (più o meno esattamente come quella su Lomangino), ma si tratta di una visione registrata col magnetofono (in cui Conchita parlava a voce alta e altri le tenevano un microfono davanti alla bocca).

Ma la visione parla solo del giorno del Miracolo. Quindi, può anche darsi che nel giorno dell'Avvertimento Jacinta e Mari Cruz siano ancora vive.

dott. G.I.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Si potrebbe ipotizzare che in questo 2017 sia nata…Maria:non in senso anagrafico ma in senso escatologico.Se andiamo verso una venuta intermedia di Cristo,parusia eucaristica,allora da quest'anno si potrebbero idealmente contare gli anni che portano all'eta' di Maria che partorisce miracolosamente Gesu' Cristo.Per il 1806 c'erano grandi attese ,dai secoli precedenti,che dovesse essere l'anno dl trionfo di Cristo nel tempo,col papa santo,e della Chiesa cattolica.,perche' vedevano in quella data l'inizio, l'alba del settimo millennio dalla data della creazione secondo s. Eusebio di Cesarea,una data accettata da molti in passato( Dante Alighieri,se ricordo bene e Maria d'Agreda tra gli altri)cioe' il 5199 a.c.Interessante che invece proprio in quell'anno ci fu la fine formale del Sacro Romano Impero(ma solo formale,perche' finira' solo quando il GM a Gerusalemme,consegnera' al Cielo la sua corona).Giocando un po',se davvero 1000 anni sono come un giorno per molti Padri e Dottori della Chiesa,allora 250 anni corrispondono a 6 ore,che contate dalla mezzanotte portano alle 6 del mattino,cioe' l'alba del nuovo giorno,mentre contate secondo il modo ebraico portano alla 12,cioe' a mezzogiorno,altra ora suggestiva, perche' e' l'ora in cui Cristo ando' in Croce e rappresenta il culmine del giorno,la pienezza del tempo,l'ora in cui Adamo ed Eva,invece di giungere pronti per il Paradiso, arrivano da peccatori,nell'oblio e nella sfiducia verso Dio,che arriva nella brezza del giorno per incontrarli.Cio' che succedera' anche alla Chiesa,specialmente al tempo dell'Apostasia finale con l'Anticristo indemoniato.6 anni (1800-1806)+250(compresi i 25 maturati dal tempo di pace fino al culmine del Sacro romano Impero che coincide con la sua fine e la fine dl tempo dei Gentili)=2056+altri 6anni circa per l'Anticristo finale ,quello post trionfo della Chiesa cattolica. Ma e' solo una mia elucubrazione mentale :-).

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

è interessante, ci può stare, non sei certo lontano dalla realtà quale essa sarà.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La tua elucubrazione mentale è sbagliata secondo le estasi di Marie Julie Jahenny (leggile tutte se conosci il francese – perché sono molto dettagliate), secondo altri mistici francesi e secondo la Madonna di La Salette che parla del Grande Monarca così:

"Un grande re salirà sul trono e regnerà per alcuni anni. La religione rifiorirà e si espanderà su tutta la terra e la fertilità sarà grande, il mondo, contento di non mancare di nulla, ricomincerà con i suoi disordini e abbandonerà Dio e si darà in braccio alle sue passioni criminali."
(Messaggio di Melania inviato al papa Pio IX il 6 luglio 1851)

Ma ce ne sono tanti…il tempo deve ancora venire. La vera apostasia è quella odierna, dopo il Concilio Vaticano II, questo mondo dalle sembianze di Babilonia (forse più squallida rispetto a Babilonia). Io leggo in giro di gente che invoca lo spirito asburgico, gente che sostiene l'Austria e l'Ungheria….ma dove state andando? Il futuro GM è italiano – sangue francese – le sue origini sono custodite da un segreto che prima o poi sarà svelato (per forza di cose). Tempo al tempo e le cose si sveleranno…l'unica cosa è che Papa Benedetto sa chi è costui e lo protegge in un certo senso. Sono sicuro che è passato anche nella terra del Monarca futuro, perché Papa Benedetto XVI è un santo vivente (lo so per ragioni personali che non devo spiegare qui).

Alberto

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

cioe alberto intendi dire che dopo la terza guerra mondiale ,(con il falso profeta e un precursore dell'anticristo ) ci saranno il papa santo e il grande monarca, seguirà la trasformazione della terra (come seconda anguera) con il trionfo definitivo del cuore immacolato della madonna e dopo molti anni di pace non solo 25 anni ci sarà l'anticristo (con la A maiuscola) seguito dal giudizio universale ?? dott. gi. potrebbe essere valida questa scaletta degli eventi ??

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

No. Questa è una vecchia ipotesi di lavoro in cui, anziché 25 anni di pace, si ipotizza un periodo molto più lungo di pace fino all'Anticristo finale. Però non regge, perché è certo teologicamente che dopo l'Anticristo finale (diciamo meglio: l'Anticristo descritto da Melania), non c'è il Giudizio universale, ma la storia umana continua, in una pace per noi inimmaginabile.
Lo dice Melania stessa, rispondendo all'abbé Combe: dopo l'Anticristo non c'è alcun Giudizio universale, ma la conversione di tutti gli ebrei e la Terra che diventa tutta cattolica per un numero imprecisato di secoli.
Inoltre, i 25 anni di grande pace e prosperità descritti nel segreto breve del 1851, sono ineludibili, nel senso che non si possono eliminare in alcun modo. Sono 25 anni circa e non un lunghissimo periodo e coincidono con il "qualche tempo di pace" predetto a Fatima.

Comunque, non conviene spingersi troppo in là con la cronologia, perché alcune cose sono ancora oscure.

Come ho detto un'altra volta, io mi fermo al Miracolo.
E prima del Miracolo (che è bello), viene il terribile Avvertimento e questo dobbiamo temere:

"Oh, sì, l’AVVERTIMENTO è molto temibile: mille volte peggiore dei terremoti. Sarà come fuoco: non brucerà la nostra carne, ma noi lo sentiremo corporalmente e interiormente. Tutte le nazioni e tutte le persone lo sentiranno allo stesso modo. Nessuno vi sfuggirà e i non credenti, anche loro, proveranno il timor di Dio…"

"L’AVVERTIMENTO passerà [passerà nello spazio] e si vedrà dappertutto, ognuno lo sentirà come un castigo…"

"Se io non conoscessi l’altro castigo che verrà, ti direi che non c’è più grande castigo dell’Avvertimento!"

Parole di Conchita:

"If I did not know about the other Chastisement to come, I would say there is no greater chastisement than the Warning."

In sé, l'Avvertimento è già un vero castigo, un "disastro", una "catastrofe".
E mentre del Miracolo già sappiamo praticamente quando accadrà (tra l'8 e il 16, aprile, ecc.), dell'Avvertimento non sappiamo nulla, né il mese, né il giorno. Verrà all'improvviso e sarà tardi per convertirsi:

15 agosto 1985, a Mirjana: «Angelo mio, prega per i non credenti. La gente si strapperà i capelli, il fratello supplicherà il fratello, maledirà la sua vita passata, vissuta senza Dio. Si pentiranno, ma sarà troppo tardi. Ora è il tempo della conversione.».

http://www.temponuovo.net/ar2/medjugorje.html

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

dott g.i. leggendo le profezie di http://www.promissantiqua.eu/documenti/2012/agosto/30/B.%20Holzhauser%20Commento%20all%27Apocalisse.pdf
i conti non tornano:
ora siamo alla fine del quinto periodo della chiesa inziato nel 1520 e l'inizio del sesto periodo:
La sesta epoca della Chiesa prende inizio dal celebre forte Monarca e dal Pontefice santo e durerà fino alla nascita dell‟Anticristo, Vi sarà pace su tutta la terra, poiché la potenza divina legherà Satana per molti anni(notare molti anni e non pochi anni come possono essere 25 anni ), finché non venga colui che deve venire, il figlio di perdizione, quando Satana verrà nuovamente sciolto
2) Il settimo ed ultimo stato della Chiesa inizierà con la nascita dell‟Anticristo e durerà fino alla fine del mondo. Sarà un‟epoca di desolazione, durante la quale avverrà la totale apostasia dalla fede, come predetto in San Luca e quindi non sarà un periodo di pace . A questo settimo stato conviene pure la
B. Holzhauser, Commento all’Apocalisse

47
settima ed ultima età del mondo, quella in cui si avrà la fine della creazione, per cui sarà anche l‟ultima epoca della Chiesa. La figura di questo periodo è la Chiesa di Laodicea, che significa „vomito‟, e tale sarà l‟ultimo stato, perché, mentre l‟Anticristo crescerà in età, la carità andrà raffreddandosi, vi sarà la generale apostasia, si perturberanno i Regni, sconvolti dalle guerre intestine, gli uomini non ameranno altro che se stessi, saranno accidiosi, tiepidi, mentre i pastori, ossia i Prelati e i Principi, saranno mediocri, alberi autunnali, senza foglie e frutti di opere buone, erranti come le meteore, nubi senza pioggia. E allora Cristo comincerà a vomitare la sua Chiesa dalla sua bocca, e permetterà che Satana sia sciolto ovunque e che il figlio di perdizione entri nel mondo.
i conti non tornano

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

inoltre a pagina 45 si dice esplicitamente che '' Si dice ora della tentazione per indicare la brevità del tempo, poiché, come vedremo, il settimo periodo della Chiesa non durerà a lungo.'' pertanto secondo il B. Holzhauser il periodo successivo all'anticristo (settimo perido )sarà di breve durata e porterà al giudizio universale, mentre il sesto periodo (durerà molti anni ) infatti si parla del periodo del grande monarca e dei suoi successori.
Pertanto la scaletta secondo la salette dei 25 anni di pace trova molte incongruenze, se poi consideriamo il periodo di pace limitato di fatima e quindi del trionfo parziale del sacro cuore della madonna, regis in un video lo interpreta come nel periodo che stiamo vivendo, ossia il cuore della madonna stà trionfando in alcune famiglie o nazioni , come è successo per la polonia

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

inoltre come ho evidenziato per B. Holzhauser il settimo periodo dall'anticristo al giudizio universale Sarà un‟epoca di desolazione, non un lungo periodo di pace , periodo molto limitato e non certo lungo,

anonimo
anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Dott. G.I., la frase della Madonna detta a Mirjana "si pentiranno ma sarà troppo tardi" significa che costoro andranno all'Inferno?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Perchè chiamarlo "Avvertimento". La frase si pentiranno ma sarà troppo tardi fa sembrare l'avvertimento più che altro una condanna annunciata.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Perché chiamarlo "Avvertimento". La frase si pentiranno ma sarà troppo tardi fa sembrare l'avvertimento più che altro una condanna annunciata." (anonimo)

E difatti, molti non hanno ancora capito che lo è, in un certo senso, in quanto sarà un castigo talmente grande, come dice Conchita ("peggiore dei terremoti"), che se non sapessimo che c'è l'altro Castigo (quello finale), noi dovremmo dire che l'Avvertimento è il grande castigo.
Tuttavia, la frase: "Si pentiranno, ma sarà troppo tardi", va intesa bene. Non si riferisce all'Avvertimento in senso stretto, ma al Segno (terzo segreto) che viene subito dopo.
Infatti la domanda dell'altro anonimo è una bella domanda, perché nasconde un piccolo mistero: "…significa che costoro andranno all'Inferno?"
No, non andranno all'inferno, perché se dice che si pentiranno, non possono andare all'inferno. Nessuno che si pente va all'inferno.
La Chiesa ha sempre insegnato che è possibile pentirsi fino ad un attimo prima di esalare l'ultimo respiro. Non è mai troppo tardi per convertirsi, mai, fino all'ultimo momento.

E allora a cosa si riferisce?
Se non si riferisce alla salvezza eterna (che è sempre possibile acquistare fino all'ultimo respiro), si riferisce alla salvezza… terrena, ossia alla salvezza della vita fisica. Sarà troppo tardi per avere salva la vita. Quelle persone moriranno nei castighi. Non ci sarà più tempo…

L'espressione è usata in molte altre apparizioni (es. Anguera messaggio n.86) e soprattutto a Fatima.

In una comunicazione interiore, Nostro Signore si lamentò con suor Lucia perché la consacrazione della Russia non era stata fatta: "Non hanno voluto ascoltare la mia richiesta!… Come il re di Francia, se ne pentiranno, e la faranno, ma sarà tardi. La Russia avrà già sparso i suoi errori nel mondo…"

Che vuol dire?
Vuol dire che si pentiranno di non averla fatta, la faranno, ma non servirà a nulla, cioè non produrrà gli effetti che avrebbe dovuto produrre se fosse stata fatta tempestivamente. Che serve fare la Consacrazione quando gli errori sono già diffusi per il mondo? La Consacrazione forse ritirerà gli errori dal mondo? No.

E qui c'è l'allusione alla promessa di Nostro Signore a Luigi XIV, attraverso santa Margherita Maria Alacoque, di dargli la vittoria su tutti i nemici, se il re si fosse consacrato al Sacro Cuore e lo avesse fatto regnare nella sua reggia, dipingere sui suoi stendardi e incidere sul suo stemma.
Il re non obbedì in tempo, ma nel 1792, si pentì e, prigioniero nella Torre del Tempio, fece voto di consacrare solennemente al cuore di Gesù la sua persona, la sua famiglia e il suo regno, se avesse recuperato la libertà, la corona e il potere regale. Ormai era tardi: il re usci dalla prigione soltanto per andare al patibolo. Perse, cioè, la vita fisica (oltre al regno, alla famiglia, ecc.)..
E questo perché ormai la Giustizia divina stava già facendo il suo corso e non poteva più essere fermata, nemmeno da un atto di sincero pentimento (il quale gli avrà salvato l'anima certamente, ma non gli risparmiò la morte per decapitazione e gli altri mali terreni).

Così le persone citate nel messaggio: con tutto che si pentiranno (salvandosi eternamente), periranno nei castighi.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Un po' come la parabola delle 10 vergini di Matteo 25.
Ciascuna delle vergini porta con sé una lampada, ma solamente cinque portano anche una riserva di olio per la suddetta. Siccome lo sposo tarda ad arrivare (e infatti tarda), le vergini si assopiscono e le lampade vengono meno. Allora le cinque vergini stolte senza la riserva di olio chiedono alle cinque sagge dell'olio; ma queste rifiutano perché l'olio verrebbe a mancare alle une e alle altre. Mentre le stolte vanno a comprare l'olio dai rivenditori arriva lo sposo, e quindi entrano alla festa di nozze solamente le cinque vergini sagge. Le altre, in ritardo, restano escluse. Dovevano provvedere prima. Il loro darsi da fare è tardivo e inutile. La porta è chiusa.

Anche Padre Livio si è posto la domanda e l'ha posta a Vicka, la quale ha risposto che la Madonna non lo ha spiegato (ma la spiegazione si intuisce chiaramente):

PADRE LIVIO – Mi ha molto colpito quello che la Madonna ha detto a proposito del terzo segreto, che riguarda il segno sulla montagna. Voi veggenti avete detto che si tratta di un segno visibile, indistruttibile e che viene dal Signore. Lei però ha anche detto: «Affrettatevi a convertirvi. Quando si manifesterà sulla collina il segno promesso sarà troppo tardi» (2 settembre 1982). Un'altra volta ha anche detto: «Anche quando sulla collina lascerò il segno che vi ho promesso, molti non crederanno. Verranno sulla collina, si inginocchieranno, ma non crederanno. È ora il tempo di convertirsi e di fare penitenza» (19 luglio 1981). Perché, secondo te, le persone vedranno il segno ma non si convertiranno?

VICKA –Il terzo segreto riguarda il segno che lascerà qui a Medjugorje sul monte delle apparizioni. Questo segno rimarrà per sempre ma sarà dato soprattutto per quelle persone che sono ancora lontane da Dio. La Madonna vuol dare la possibilità a queste persone che vedano il segno di poter credere a Dio.

PADRE LIVIO – Quindi in sostanza il discorso è questo: la Madonna ci supplica perché ci convertiamo, ci dice di non aspettare il segno sulla montagna per convertirci, e comunque sia «tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà. Quando verrà il segno visibile, per molti sarà troppo tardi» (23 dicembre 1982). Che cosa significa?

VICKA –La Madonna NON HA SPIEGATO PERCHÉ SARÀ TROPPO TARDI, ha detto che ora stiamo vivendo un tempo di grazia.
Riguardo a quelle persone che vedranno e che non crederanno si può pensare che hanno i cuori troppo chiusi. Ogni persona è responsabile delle proprie scelte: solo quelle persone che sono lontane da Dio e che hanno il cuore di pietra possono restare indifferenti al segno, le altre di sicuro no. Quelle persone che hanno intenzioni buone ma che fanno fatica a credere o che non riescono a credere, ecco, per loro il segno sarà un aiuto. Ma per quelle persone che fanno tutto contro Dio il segno non servirà a nulla.

http://medjugorje.altervista.org/index.php/archivio/articolo/vicka/101/Vicka-Ivankovic-Intervista-2008

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La Vergine Maria, nel dire che "sarà troppo tardi" per convertirsi quando i segreti saranno svelati, intende che la conversione RICHIEDE UNA VITA INTERA e così supplica tutti di fare buon uso di questo tempo che, in molte occasioni, ha definito "un tempo di grazia" e anche "il tempo della grazia". Questi non credenti, quando capiranno, non avranno più il tempo materiale per fare penitenza di un'intera vita vissuta senza Dio e si strapperanno letteralmente i capelli dalla testa, maledicendo la loro vita passata senza Dio. Orribile questa immagine di un pentimento sincero, ma impotente al fine!
L'ora della conversione è adesso: se non ci si converte ora (nel tempo di grazia), non si speri di convertirsi vedendo il Segno.
Chissà quante spiegazioni pseudo-scientifiche addurranno gli scienziati per "dimostrare" che si tratti di un fenomeno naturale o altro.

«Anche quando sulla collina lascerò il segno che vi ho promesso, molti non crederanno. Verranno sulla collina, si inginocchieranno, ma non crederanno. E ora il tempo di convertirsi e fare penitenza!» (19 luglio 1981)

«Affrettatevi a convertirvi! Quando si manifesterà sulla collina il segno promesso sarà troppo tardi. Questo tempo di grazia costituisce per voi una grande possibilità per convertirvi e approfondire la vostra fede» (2 settembre 1982)

«Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà. Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, è un tempo di grazia per i credenti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra fede! Quando verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi» (23 dicembre 1982)

books.google.it/books?id=E4z0DQAAQBAJ&pg=PT97&lpg=

Quando verrà il Segno visibile, non si potrà più approfondire la propria fede, né fare penitenza dei propri peccati: inizieranno i grandi castighi. Chi avrà preso la riserva di olio, ce l'avrà; chi no, no.
Les jeux sont faits!

dott. G.I.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

bella spiegazione dott. G.I.

Per cui chi non crede adesso può accadere che se ha buona volontà creda al momento del 3° segreto di Medju, si farà salvare l'anima da Gesù per i Suoi meriti, ma la Giustizia di Dio( il pentimento non toglie la pena ) lo raggiungerà già sulla Terra, facendogli perdere la vita terrena durante i successivi castighi divini.
Sempre meglio che dopo la morte perdere l'anima.
Sappiamo infatti che i Castighi colpiranno anche i giusti, molti giusti perderanno la vita durante di essi, evidentemente seguendo la sua spiegazione saranno quelli che si convertiranno soltanto dopo il segno soprannaturale ed indistruttibile a Medju.
Beati quelli che credono senza il bisogno di vedere….

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

La vera apostasia e' quella attuale,non significa nulla,e'solo un tentativo soggettivo d'intuizione:lecito,perche' non siamo esperti a livello di studiosi,a patto che non ci mettiamo a fingere di esserlo,perche' tanto non funzionerebbe nemmeno se lo facessi io,figuriamoci le persone piu'giovani, confuse ed emotive.D'accordo sulla Jahenny,me la leggero' in dettaglio e in francese.Circa le apostasie,non ce ne sono di vere e di false, ma c'e' un'apostasia finale,che coincidera' con la riedificazione del tempio di Gerusalemme e sara' dopo il tempo di pace col GM e il Papa Santo e allora ci sara' l'Anticristo indemoniato,secondo la tradizione profetica che risale non solo ai due millenni di cristianesimo ma anche,ho trovato su quei libri ottocenteschi, a Davide e alla Sibilla e a profezie egiziane,arabe Lo stesso Virgilio viene collegato,a buon diritto…"romano" :-)Le apostasie precedono e seguono la venuta di Dio incarnato,ma trovano il loro meccanismo gia' nel Genesi:Dio preesiste alle tenebre e crea la luce;Adamo ed Eva conoscono Dio,lo tradiscono e poi arriva Dio.Cristo s'incarno'nella notte dei tempi,tempi di decadenza.Erode il grande non era un ebreo discendente da Giacobbe,bensi' un edomita discendente da Esau'.Anch'egli riedifico' il tempio,nel 19a.c.,non fu solo un ampliamento ma in gran parte un rifacimento,anche delle parti interne sacre riservate ai sacerdoti.Fu la terza riedificazione,non specificamente richiesta da Dio.Sui 25 anni ,o comunque un breve tempo,ci sono conferme proprio anche da La Salette etc.etc.In sostanza non lo dico per difendere la mia elucubrazione,che e' un gioco e non mi cambianiente,essendo che sono a caccia di rimorsi e di riduzioni di tempo di Purgatorio,e non certo di gloria o di autostima,ma il tuo commento,Alberto(non so se sei fratello di Beetino Aconzio)non ha un contenuto chiaro e coerente,in perfetto stile Lidiano. :-)(scusa se il mio e' in stile pierino,o il ragazzino che dice che il re e' nudo,ma ripeto che sono a caccia di rimorsi,confinato nel luogo della penitenza interiore,dove non si sta tanto male…almeno quaggiu' ,non so in Purgatorio e in tal senso faccio proselitismo. :-).Comunque se vuoi essere meno ermetico e sviscerare tu i dettagli sulle citazion che hai fatto,ne hai facolta',grazie a Remox.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Ho dimenticato di aggiungere che questo alternarsi di luce e di tenebre fa parte anche dell'esperiemza dei mistici ma anche di ciascino di noi: riconoscerla dentro l'esistenza personale e' piu' facile se prescindiamo dalle cause seconde e guardiamo alle "prime",cioe' quelle piu' direttamente collegate a Dio.In pratica, come dice la madonna, si tratta di "mettere Dio al primo posto":sul piano intellettuale su quello esistenziale che insieme formano il piano spirituale ordinario.Quello straordinario e' in mano al Cielo,e un poco anche a Sorin e a Indopama 🙂

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

​4.542 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 19/10/2017

Cari figli, soffro per quello che vi attende. Dall’albero malvagio non verranno frutti buoni. Il seme sarà sparso e contaminerà il cuore di molti uomini. La zizzania crescerà e molti si confonderanno pensando sia il grano, ma il Signore separerà il Suo popolo da tutta la malvagità. Aprite i vostri cuori all’Azione dello Spirito Santo e mai sarete ingannati dai traditori della fede. State attenti. Amate e difendete la verità. Piegate le vostre ginocchia in preghiera, perché solamente così potete allontanarvi da tutto quello che è contrario al Signore. Siate miti e umili di cuore, perché solamente così potete riconoscere la Voce di Dio. Avanti nella difesa della verità. Rimanete fermi nel cammino che vi ho indicato. Cercate forze nelle Parole del Mio Gesù e nell’Eucaristia. La vostra vittoria è nelle Mani del Signore. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Dott.GI, che dopo l'uccisione dell'Anticristo indemomniato non ci sara' subito la fine del mondo,perche' Cristo vivra' un tempo insieme ai suoi,l'ho letto da qualche parte,in quei libri dell'800 di cui ho dato alcuni link,recanti l'Imprimatur,(quando posso li recupero,ora devo stare poco al pc per problemi metabolici),e quindi l'aspetto teologico e' soddisfatto,pero' non ho trovato ancora che si trattera' di secoli.Avevo trovato invece in don Dolindo che si tratterebbe di poco tempo,perche' escludendo i 1000 anni dopo l'Anticristo(eresia millenaristica)diceva sommariamente che dopo l'Anticristo viene il Giudizio.Don Dolindo pero' non escludeva,senza affermarlo,che 1000 anni possano precedere l'Anticristo.Pero' se ne parlo' in questo blog,perche'1000 anni sembra cozzare con La Salette e molte altre profezie.Io,seguendo le note della Bibbia delle Paoline mi fecil'idea che i 1000 anni non ci saranno,e che 1000 anni nell'Apocalisse sia generico e indichi il tempo dopo Cristo,il tempo dei Gentili fino al giudizio delle Nazioni o forse fino all'Anticristo indemoniato.Prendendo per buoni sia i 25 anni di La Salette che don Dolindo sul post Anticristo finale,ma anche Il Beato Holzhauser,mi era fin qui sembrato che gli anni siano 25 per il tempo di pace(il "molti anni " che fa notare Mancuso e' una espressione interpretabile soggettivamente ,ma oggettivamente " molti anni" non e' neanche "molti decenni",tantomeno secoli,mentre come anni 25 si possono anche considerare molti.In questo modo concorderebbero tutti,Holzhauser,La salette e don Dolindo con tutte le millenarie profezie che dicono che dopo l'Anticristo indemoniato resta poco tempo dal Giudizio.Sul periodo idilliaco post Anticristo indmoniato che i vivi fedeli vivranno con Cristo,mi sono fatto l'idea che sia una preparazione a quello che dice san Pietro in una sua lettera"Non tutti morremo ma saremo trasformati " Cito a memoria senza controllare,tanto voi sapete a cosa mi riferisco.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

vincenzo ti vorrei far notare come riportato precedentemente che Beato Holzhauser dice esplicitamente che la settima fase quella dall'antiscristo al guidizio universale , sarà di breve durata meno del sesto periodo che necessariamente deve essere di molti anni più di 25 anni, altrimenti seguendo il ragionamento dei 25 anni , e della breve durata del sesto periodo e del settimo periodo, ci ritroveremmo fra pochi anni al giudizio universale

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

I 25 anni di pace non ci saranno siamo già in piena Apocalisse e tutto si svolgerà a catena,come un domino tutto precipiterà a catena.

Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

I 25 anni di pace vengono confermati da La Salette i cui messaggi vengono ritrovati e quindi pubblicati DECINE DI ANNI DOPO.
Fate attenzione che al diavolo piace mescolare le carte in tavola…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Abbozzo una veloce risposta a Mario e a Vincenzo, provvisoria, perché si sa che la cronologia degli eventi suscita sempre nuove questioni.
Nell'escatologia cattolica, ci sono molti punti non ancora chiari. La Chiesa su questi punti non si pronuncia, perché non ci sono gli elementi per farlo. Alcuni dottori e teologi insegnano una cosa, altri la cosa opposta. Ciò non meraviglia, perché non è materia di dogma.
Anche la cosiddetta "fine del mondo" è ambigua come espressione: possiamo intendere la fine della storia umana e del pianeta Terra oppure la fine del nostro pianeta a causa delle catastrofi descritte nel Vangelo e la nuova creazione operata da Dio descritta in Apocalisse: "Ecco io faccio nuove tutte le cose!" (21,5), con la vita che prosegue.

"Ai nostri giorni sono quanto mai numerose le rivelazioni private che annunciano un’imminente manifestazione dell’Anticristo. Ma è plausibile pensare che l’Anticristo arrivi nel nostro tempo?"

http://profezie3m.altervista.org/ptm_anticristo.htm

In questo articolo (che è un estratto da un libro sull'Anticristo) sono esposti brevemente i molti dubbi sulla cronologia.
Se diciamo che l'Anticristo viene alla fine del mondo, a meno di non voler affermare che siamo giunti alla fine del mondo, dovremmo dichiarare false tutte quelle rivelazioni private attuali che annunciano una prossima manifestazione dell'Anticristo (inteso come Anticristo finale), sostenendo perfino che sarebbe già nato.
Ricordiamo anche i segni principali che NON SI SONO ANCORA COMPIUTI:
1) una grande apostasia mondiale dal Vangelo e dalle verità cattoliche;
2) l'annunzio del Vangelo in tutto il mondo;
3) il ritorno personale (non simbolico) di Enoch ed Elia;
4) la conversione del popolo ebraico dopo che tutti i gentili saranno entrati nella Chiesa.
Il più importante è il terzo segno.

"Ma in verità non possiamo neanche escludere categoricamente la possibilità di una manifestazione anticristica prima dell'Era di Pace. San Giovanni ci ricorda che molti anticristi sono apparsi nel mondo (cfr. 1 Gv 2,18; 2,22; 4,3), al suo tempo come in tutto il corso della storia della Chiesa, e pertanto è presumibile che anche altri possano manifestarsene da adesso fino alla fine del mondo, anche prima dell'Era di Pace."

Dunque, quello che ho sempre detto: "non possiamo obiettivamente scartare la possibilità di una venuta dell'anticristo prima del "tempo di pace", ma ciò non vuol dire che questo sia necessariamente l’Anticristo escatologico, potrebbe trattarsi piuttosto di un PRECURSORE".

Molti anticristi precursori che riecheggiano e precorrono la figura dell'Anticristo escatologico.

Il timore di Mario Mancusi che il sesto periodo debba necessariamente essere molto più lungo di 25 anni, "altrimenti seguendo il ragionamento dei 25 anni, e della breve durata del sesto periodo e del settimo periodo, ci ritroveremmo fra pochi anni al giudizio universale", è infondato. Chi ha detto che dopo i 25 anni di pace viene subito l'Anticristo finale e non un anticristo precursore?

Perciò Melania stessa dissuadeva dall'interpretare il segreto di La Salette, perché difficile.

Ecco, devo dire che dopo i 25 anni di pace c'è, secondo Melania, il precursore del § 22:

22. Un precursore dell'Anticristo, con le sue milizie prese da molte nazioni, muoverà guerra contro il vero Cristo, il solo Salvatore del mondo; egli spargerà molto sangue e cercherà di annullare il culto di Dio per essere considerato come un Dio.

"Cet «AVANT-COUREUR » paraîtra presque aussitôt après les « VINGT-CINQ ANS D'ABONDANTES RÉCOLTES» et de paix."

"Questo PRECURSORE apparirà quasi immediatamente dopo i 25 anni di abbondanti raccolti e di pace."

Si tratta solo di precursori dell'Anticristo. Ma ognuno di essi può a tutti gli effetti essere definito "anticristo".

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Dott.GI, che dopo l'uccisione dell'Anticristo indemoniato non ci sara' subito la fine del mondo, perche' Cristo vivra' un tempo insieme ai suoi,l'ho letto da qualche parte, in quei libri dell'800 di cui ho dato alcuni link… pero' non ho trovato ancora che si trattera' di secoli." (Vincenzo)

La posizione della Chiesa è questa:

46. Vi sarà qualche tempo dalla morte dell'Anticristo al giorno del Giudizio ?
Molti sono di opinione che vi passerà qualche tratto di tempo, ma egli è incerto quanto sarà.
books.google.it/books?id=jylRAAAAcAAJ&pg=PA248&lpg=

Secondo sant’Alfonso Maria de' Liguori, dottore della Chiesa, (DISSERTAZIONE III. Dell'Anticristo) non è possibile stabilire altro su questa materia:

"15. Morto che sarà l'Anticristo, dicono gl'interpreti, che nella Chiesa si goderà UNA GRAN PACE, con gran rendimento di grazie de' fedeli a Dio, E incerto poi quanto vi sarà di tempo dalla morte dell'Anticristo sino alla fine del mondo, ed al giorno del giudizio universale. S. Girolamo (3), e Teodoreto, con altri teologi, dal testo di Daniele, che dice: Beatus qui expectat, et pervenit usque ad dies mille trecentos triginta quinque. Tu autem vade ad proefinitum, et requiesces, et stabis in sorte tua in finem dierum. Dan. 12. 12. et 13.; interpetrano, che vi tramezzeranno 45 giorni; del resto in questa materia non può stabilirsi cosa di certo."

books.google.it/books?id=vyWzqMeOxeUC&pg=RA1-PA46&lpg=

Più di questo non si può dire teologicamente (e la Chiesa infatti non lo dice).
Solo i veri profeti ci possono aiutare maggiormente.
Quella GRAN PACE nella Chiesa di cui parla S. Alfonso, è riferita anche da Melania.
Ella aggiunse che si tratta di un numero di secoli che lei però non sapeva contare, e lo disse all'abbé Combe.

Inoltre, il Millennio, sebbene la Chiesa condanni giustamente alcune eresie millenariste, sembra esserci realmente, se non come 1000 anni esatti, almeno come un lunghissimo periodo di pace.
Infatti, in Apocalisse, dopo la caduta di Babilonia e la vittoria di Cristo sulla bestia e il suo esercito, la bestia e il falso profeta sono gettati nello stagno di fuoco. I seguaci della bestia e del falso profeta sono uccisi sul posto con la spada che esce dalla bocca di Cristo. Nessuno è risparmiato. Rimane soltanto satana, che aveva radunato quell’esercito: su di lui dev’essere ancora pronunciato il giudizio. E questo giudizio non viene pronunciato contemporaneamente alla bestia e al falso profeta, ma DOPO IL MILLENNIO.
Terminati i mille anni, satana sarà lasciato ancora una volta in libertà: egli è il grande seduttore, e cercherà di formarsi un nuovo esercito (Gog e Magog). I nemici accerchieranno l’accampamento dei santi e la città santa, e scateneranno l’ultima battaglia. Ma l’intervento miracoloso di Dio deciderà della battaglia in un istante. Cade fuoco dal cielo, che annienta l’esercito satanico.

"E il diavolo, che li aveva sedotti, fu gettato nello stagno di fuoco e zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta: saranno tormentati giorno e notte per i secoli dei secoli."

Il cap. 20 di Apoc. ci dice: "Satana è imprigionato, poi è liberato per breve tempo, infine scompare per sempre".
Satana è ancora attivo e temibile, ma è già prigioniero e sconfitto.
Durante i mille anni, Satana non potrà più disturbare i popoli del mondo (le nazioni esisteranno ancora durante il Millennio). Ma scaduto quel termine, egli sarà di nuovo lasciato in libertà per breve tempo.
Il Millennio è il Regno messianico che attendevano gli ebrei, il settimo giorno, il riposo.
L'interpretazione ufficiale dice che il regno millenario non è più atteso per il futuro, perché è già cominciato con la storia della Chiesa. Giusto. Ma fino a quando la Chiesa sarà ferocemente perseguitata, non avrà mai vittoria e pace. Il Millennio è quella pace che deriva dall'assenza di persecuzioni, perché satana è stato incatenato. Alla fine, però, sarà sciolto di nuovo con Gog e Magog.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Dunque, per tornare a quello che diceva Vincenzo, dopo la caduta dell'Anticristo, non ci sarà subito la fine del mondo, ma un numero di secoli di pace.
A meno che non s'intenda Gog e Magog come anticristo finale. Ma il testo dell'Apocalisse distingue chiaramente la vittoria sulla bestia e il suo profeta, dalla vittoria su Satana (che ispira Gog e Magog). Infatti, dopo la prima vittoria sulla bestia e il suo profeta, satana viene solo incatenato per 1000 anni, ma non vinto (= gettato nello stagno di fuoco).

E questo concorda perfettamente con le rivelazioni profetiche (private) di Melania all'abbé Combe:

"Mélanie vit le monde subsister encore plusieurs siècles dont elle ne put estimer le nombre; «quelques siècles», me dit-elle…"

"Melanie vide che il mondo sussisteva per diversi secoli [dopo l'Anticristo] di cui ella non poteva stimare il numero; "alcuni secoli", mi disse…" (pag. 139, Abbé Combe – Le secret de Mélanie, bergère de la Salette, et la crise actuelle)

Ma lo scrisse anche in alcune lettere, che sarebbe lungo citare.

"C'est une erreur grande si on veut mettre, fixer la fin du monde avec la fin de l'Antechrist. Après la chute temporelle, ou corporelle, de l'Antechrist, l'Eglise fleurira plus éclatante que jamais: tous les Juifs restés vivants embrasseront la Foi; tous les Chrétiens restés vivants seront renouvelés dans une foi vive; il n'y aura plus hors de i'Egllse catholique aucune autre religion ni secte, et la paix la plus belle, la plus universelle règnera pendant des siècles; après quoi, la Foi de nouveau se refroidira…"
(Galatina 22 aprile 1895, Melania al canonico De Brandt).

"Erreur grande", errore grande, dice Melania, il credere che la fine dell'Anticristo sia fine del mondo.
Quando dice che dopo questi "secoli", "la Fede di nuovo si raffredderà" sta dicendo quello che dice Apocalisse 20, dopo il Millennio.

Melania, col suo spirito profetico, ha visto cose molto lontane.

Chi non credesse, può scaricarsi il file zip delle lettere di Melania al canonico De Brandt (una rarità, perché il libro è in commercio).
A pag. 320 trova la citazione esatta.

Melanie-CALVAT-Bergère-de-LA-SALETTE-Lettres-Au-Chanoine-DE-BRANDT-1877-1903
http://www.histoireebook.com/index.php?post/Calvat-Melanie-Documents-pour-servir-à-l-histoire-reelle-de-la-Salette-4

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

ok resta sempre il fatto che questi 25 anni di pace non trovano riscontro nelle profezie del beato B. Holzhauser , così come non si trova riscontro nelle profezie di anguera.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"ok resta sempre il fatto che questi 25 anni di pace non trovano riscontro nelle profezie del beato B. Holzhauser , così come non si trova riscontro nelle profezie di anguera." (mario mancusi)

Lo scopo del venerabile Bartolomeo Holzhauser (non è ancora beato, né santo) non era di fornire una precisa cronologia degli eventi futuri, ma di scrivere un commento spirituale sull'Apocalisse (non è che si può prendere tutto alla lettera).
In questo commento, egli, trattando schematicamente la storia della Chiesa in 7 epoche, la inquadra nelle 7 lettere di Apocalisse.
Poiché il numero 'sette' indica universalità, le sette Chiese rappresentano le sette epoche della storia della Chiesa.

"…queste sette epoche corrispondono ai sette giorni del Signore, in cui egli operò, alle sette età del mondo, e ai sette spiriti inviati dal Signore nel giorno della Pentecoste sopra ogni uomo. Come infatti il Signore Dio racchiuse in sette giorni e sette età lo scorrere di tutte le generazioni e cose naturali, così porterà a compimento la rigenerazione [soprannaturale] in sette epoche della Chiesa, in ciascuna delle quali effonderà e farà fiorire diversi generi di grazie per mostrare le ricchezze della sua gloria…"

Se ci atteniamo a questo suo schema, che essenzialmente è giusto (7 è il numero di Dio), non possiamo non notare alcune forzature.
Ripeto, lo spirito è giusto.

Lui dice:
"La sesta epoca della Chiesa prende inizio dal famoso potente Monarca e dal santo Pontefice e durerà fino alla nascita dell’Anticristo. Quest’età sarà quella della consolazione, nella quale Dio consolerà la sua Santa Chiesa dell’afflizione e grandissime tribolazioni, che dovette subire nel quinto tempo. Tutti infatti i popoli ritorneranno all’unità della fede e ortodossia cattoliche…"

La sesta epoca per lui è lo "status consolativus", un'epoca di consolazione.

"Il settimo ed ultimo stato della Chiesa inizierà con la nascita dell'Anticristo e durerà fino alla fine del mondo. Sarà un'epoca di desolazione, durante la quale avverrà la totale apostasia dalla fede…"

"Status desolationis" sarebbe il settimo periodo.
Questa definizione si addice bene solo ai tre anni e mezzo di regno dell'Anticristo o all'intera sua vita, non al tempo dopo la sua morte.
Ma ciò si spiega perché l'autore credeva che dopo la morte dell'Anticristo ci fosse subito la fine del mondo. Un errore.

Infatti, stando allo schema caro all'autore, è da notare che Dio creò il mondo in sei giorni e nel settimo si riposò.
Il settimo giorno è il giorno del riposo sabbatico. Dio completò la sua opera e riposò in questo giorno da tutte le opere che aveva intrapreso. Questo riposo non può corrispondere al riposo eterno nell'al di là, ma deve per forza corrispondere ad un riposo sulla Terra.

Come può essere definito il giorno di riposo, "status desolationis", periodo di desolazione?
Non è una forzatura questa? Avrebbe dovuto chiamarlo "status quietis", periodo del riposo.

L’uomo è creato a immagine di Dio, ed è chiamato a vivere con lo stesso ritmo del suo Creatore. Come Dio ha lavorato, creando, per sei giorni e poi nel settimo ha riposato, così la Chiesa per sei epoche ha faticato, ma nella settima epoca riposa, qui sulla Terra, non in Cielo.
Ricordare, per santificarlo, il giorno di “shabbàt” è per ogni singolo uomo un comandamento da vivere già qui sulla Terra; così sarà anche per la Chiesa intera, che vivrà il suo sabato di riposo TERRENO.

L'espressione "status desolationis" va bene solo fino alla morte dell'Anticristo, ma non per dopo.
Dopo la persecuzione e la fine dell'Anticristo, la Chiesa riposerà in pace da tutte le persecuzioni e tribolazioni per alcuni secoli.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Riguardo ad Anguera, premesso sempre il solito discorso che sono apparizioni ancora sospese e sotto giudizio, io sono convinto che la grande pace descritta ad Anguera (trionfo definitivo del CI) sia la stessa pace del § 20 di La Salette. Non può che essere così, se Anguera è vera.

Infatti, per me, il messaggio 4282 di Anguera è molto significativo:

La Madonna ha detto che la Chiesa sta vivendo il cammino del Calvario (la Via Crucis), che sarà lungo:

3.776 – 13 febbraio 2013
Ora iniziano i primi passi in direzione del Calvario, ma il cammino della croce è ancora lungo.

4.215 – 31.10.2015
La Chiesa passa per il Calvario e arriverà alla morte, ma dopo tutto il dolore verrà la Resurrezione e la Vita. Dopo le tenebre verrà la luce. [allusione ai tre giorni di tenebre]

Quando finisce il Calvario di Gesù? Finisce con i tre giorni della Passione, morte e sepoltura.

Il Calvario della Chiesa finirà allo stesso modo con i tre giorni famosi, dopo i quali c'è la sua Risurrezione e Vittoria:

4.282 – 22.03.2016
Quando tutto sembrerà perduto, il Signore agirà e l'umanità sarà purificata. Saranno tre giorni di calvario e dopo verranno Nuovi Cieli e Nuova Terra.

Dopo i tre giorni di Calvario, c'è la Vittoria e la Pace.

dott. G.I.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Allora La Salette e' ancora piu' importante.Grazie dott.GI.Non l'avrei mai detto. Diego Tasi nel suo "Commenti alle predizioni e profezie contenute nella quinta edizione de"I futuri destini degli Stati e delle Nazioni"edizioni Martinengo,Torino 1861 parla di sabbatismo,riguardo al tempo della Parusia Eucaristica ma proprio perche' il sabbatismo e' legato al numero 7,scartavo automaticamente che riguardasse il settimo millennio,che sarebbe stata eresia millenaristica giudaizzante.Pensavo a 1 anno rubato ai 7 dell'anticristo,dopo averlo ucciso all'inizio dell'ultimo anno,come riposo dai 6 anni di anticristo.Divertente che mi era venuta pure l'associazione di idea descritta per s.Girolamo e Teodoreto ma l'avevo scartata per via del sabbatismo=7:evidentemente sotto certi aspetti quegli uomini non erano diversi da noi. Don Dolindo non rimane contraddetto,perche' in fondo parla dell'Anticristo finale,non di uno intermedio(anticristo mistico).

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Nel bene e nel male mai sottovalutare gli ebrei…

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Quindi probabilmente la consegna al Cielo della Corona da parte del GM significa che dopo l'anticristo precursore , non ci saranno piu' Re e Papi ma solo Cristo direttamente in forma di Parusia Eucaristica compira' cio' che disse alla Samaritana.Mi sembra che possono essere contenti in molti:Sorin Indopama e in fondo anche gli anarchici(quelli decenti).Ma non conviene andare troppo oltre,aveva ragione Melania.Senno' Papa Francesco si scatena del tutto prima del tempo,come tutti quelli che fanno danni.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Del resto Sorin e' un'anarchico decente 🙂

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Mancuso la settima era puo' comprendere anche solo i 6-7 anni di ascesa dell'Anticristo piu' quel tempo indefinito che c'e dopo.Ho dimenticato di dire che tutti devono passare attraverso la morte,anche Maria lo ha fatto, ma ,appunto,una morte simile a quella che avrebbero fatto Adamo ed Eva per entrare in Paradiso se non avessero fallito la prova e' quella che tocchera' ai vivi fedeli al ritorno di Cristo nella Parusia finale.Pochi anni per il Giudizio?Chissa',non so se abbiamo un punto di appoggio sicuro per negarlo.Io per gioco ho scritto 2056 +il tempo dell'Anticristo( settima era),e dentro ci sarebbe la fine della quinta piu' la sesta.14-15 anni,piu' o meno l'eta' a cui partori' Maria,per chiudere la sesta col Trionfo e la venuta intermedia di Cristo,e 25 circa(una generazione)o piu' circa 10 di passaggio,si era detto con Orval,per arrivare alla settima,che sara' sicuramente molto breve.Mancuso ,non te lo vorrei far notare ma il tuo ragionamento non poggia su niente di concreto:poggia sulla premessa apodittica che il Giudizio debba essere molto lontano,ma e' una idea soggettiva.45 anni(per gioco) di questi tempi per me non sono acqua di rose,sono molti,e se ragioniamo per generazioni,il macello della quinta era e' stato suddiviso per generazioni,non ce lo siamo sorbito/sorbiremo tutto noi,da dover essere "risarciti" con secoli di pace.In fondo siamo di passaggio sulla Terra,e ogni generazione ha la sua parte di grazia e di disgrazie.Una generazione e' convenzionalmente calcolata in 25 anni,se non sbaglio:a 25 anni uno, una volta, gli mancavano 3-5 anni ,anche meno,per essere nonno, e a 25 anni,nelle persone comuni,escluse quelle straordinarie, gli stessi avvenimenti storici e quelli della vita si vivono con una sensibilita' e mentalita' molto diverse di quelle che si hanno p.es. a 50 anni o a 75.Quello che conta,per me,come punto di appoggio, e' il discorso che fa il Libro della Sapienza circa l'eta',che e' fondamentalmente spirituale,infatti abbiamo avuto santi e sante morti nel tempo di una generazione,circa 25 anni, in cui avevano completato il ciclo di una intera esistenza.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

I circa 10 in piu' di Orval li ho aggiunti ora in forma ipotetica,non erano nel 2056 che diventerebbe 2066 .Ovviamente e' solo un gioco,non pretendo di azzeccare date.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Di fondo la penso come Martino, ma con la differenza importante che i 25 sono ineludibili,come dice il dott. GI.Del resto pure il mio cane, che sembrava moribondo steso sulla cuccia da giorni,con la sentenza del veterinario, il giorno in cui mori' al mattino ci stupi',lo trovammo si alzato sulla branda e ci guardo' come aveva fatto ogni mattina per tutta la sua esistenza.Pensai che vivesse ancora.Dico il cane per dire un esempio limite(spero senza offendere gli animalisti)ma potrei dirne molti molti altri.Infatti nel tempo mi son fatto l'idea che il "canto del cigno"almeno negli uomini obbedisca a qualche ragione invisibile e lo stesso accadra' per il mondo.(E non sapevo ancora di Orval La Salette, Papa Santo Giemme etc).In fondo lo stesso Pedro non dice poi molto di diverso,se rimaniamo a quello che dice,( perche' gli e' stato detto dalla Madonna), e non a quello che vogliamo chiedergli come se fosse il Padreterno o la Sibilla.Dice :precursore dell'Anticristo e poi Trionfo definitivo del C.I.Punto(mi sembra).Di Papa Santo Giemme etc non parla,ne parlera' a comando se la Madonna lo riterra'.Infine,le parole dei veggenti,fra traduzioni e limiti umani,che nei profeti ci sono sempre stati, non sono da interpretare sempre come scienza esatte, ma a volte vanno prese nel contesto della tradizione.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Non c'entra con La Catalogna e Lepanto,ma mi sono fatto una domanda:se moltissimi santi hanno desiderato la morte e il Cielo ,vivendo in funzione di esso e morendo giovani,se la stessa suor Lucia,nella sua visione edita dopo la sua morte, vede il tempo di pace ma anela al Cielo…perche' una generazione di fedeli cristiani successiva al trionfo di Cristo nella venuta intermedia conla Parusia Eucaristicadeve fare eccezione,e non anelare alla palma del martirio e a raggiungere il Cielo compiendo in un breve arco di tempo le opre di un'intera vita?Stiamo ragionando da cristiani o da ebrei?Che poi i piu' massacrati saranno proprio loro dopo che si convertiranno e si ribelleranno all'Anticristo.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Nello stessa pagina di quel libro di cui ho detto sopre, che poi recuperero',dove e' detto da un santo o un dotto della tradizione,con l'Imprimatur, che al tempo l'Anticristo indemoniato i cristiani superstiti a un certo punto vivranno per un certo tempo protetti da Cristo,in un'atmosfera spirituale idilliaca,e' detto anche che Dio anticipera' la fine del mondo per evitare che gli uomini si pervertano ulteriormente.Questo lo propongo comunque come oggetto di verifica,non ci posso mettere la mano sul fuoco.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Interessante la figura mitologica di Fineo,indovino,che sarebbe stato punito da Zeus perche' rivelava con troppa precisione eventi futuri.Il dott. GI si rivela esperto anche in questo.Anche nella tradizione cristiana sembra che Dio non riveli tutto a qualcuno, ma faccia un mosaico attraverso molti profeti,che a grandi linee possono confermarsi.Pero',siccome un poco il tarlo di questa curiosita' mi e' entrato da qualche giorno,gia' che ci sono do' altri spunti che possano collegarsi nel contesto,che mi sono venuti.Uno e' questo:l'entrata in Gerusalemme di Gesu' Cristo in ambito cattolico e' stata spesso messa in analogia con il futuro Trionfo di Cristo nella Storia;la Passione col la futura Apostasia finale;la Pasqua con la fine del mondo e l'ingresso nell'Eternita',Regno dei Cieli.Tutto in una settimana,con le sue proporzioni tra tempo del trionfo e tempo dell'Aostasia.Gesu' che dice a Pilato "Il mio regno non e' di questo mondo"e' stato comunemente inteso come riferimento al Regno dei Cieli,anche se c'e' uno scettro temporale,dato ai Gentili e tolto agli ebrei ma non a Davide, perche' Cristo ne e' discendente.la vicenda storica di Cristo va verso il suo culmine,l'apoteosi del Trionfo,ma e' piu' un atto di verita',di testimonianza,che altro,perche' il vero obiettivo e' il Cielo.UN po' come i miracoli e come gl'interventi di Dio Padre nel Vangelo a favore del Figlio(3: sulle rive del Giordano,sul Tabor e a Gerusalemme).(segue)

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

La settimana santa si potrebbe anche contare a partire del vespro del sabato precedente ,oppure dalla mezzanotte tra sabato e domenica.L'Apostasia si potrebbe collegare al mattino in cui il popolo libera Barabba,oppure all'ora sesta in cui Cristo va in croce, con la corona di spine e la scritta INRI, che fa da contrappasso alla proclamazione avvenuta nella Domenica delle Palme,e di cui sarebbe analogo il momento in cui a Gerusalemme il GM consegna la corona al Cielo e idealmente si pone quella di spine.In entrambi i casi,sono 5 giorni piu' meta' di u giorno.La durata dell'Apostasia va o dal mattino di venerdi' al,vespro di sabato,o dalle 12 di venerdi a mezzanotte trasabato e domenica Pasqua,passaggio all'eternita'.1 giorno e meta' di un giorno.Se il tempo della futura Apostasia sara' di circa 7 anni,come si e' ritenuto nella Tradizione,allora abbiamo 5,5:1,5=x:7. X corrisponde a circa…25 anni .Il secondo spunto e' che se consideriamo 25 anni per il tempo di pace,senza i circa 10 o piu' di transizione ipotizzati da Orval,abbiamo direttamente 25+7 anni dell'Anticristo,cioe' il tempo di una generazione legata al trionfo di Cristo che raggiunge la piena eta' diCristo,pronta per il Cielo,dove le persone avranno l'eta'raggiunta da Cristo nella sua vita terrena.

Sombrero
Sombrero
6 anni fa
Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Significa che presto anche il cardinale Sarah uscirà di scena. Dei cardinali curiali che hanno mostrato una non arrendevolezza al nuovo corso sono usciti in ordine: Burke dalla Segnatura Apostolica, Pell dall'Economia (accusa di pedofilia), Muller dalla Dottrina della Fede. Ora toccherà al porporato africano, probabilmente sostituito dal vice (Roche). La tattica è infatti sempre la stessa: isolare e poi tagliare. Nei confronti di Sarah l'opposizione è stata più dura perchè più di una volta è intervenuto il papa in persona per smentire le posizioni assunte dal prefetto.
Dei cardinali dei Dubia due sono morti, Meisner e Caffarra, uno è in sedia a rotelle, Brandmuller, e l'altro è in disgrazia, Burke.
Pian piano chi non è d'accordo con il nuovo corso viene allontanato.

4.404 – 20/12/2016
Cari figli piegate le vostre ginocchia in preghiera. Dal Palazzo verrà la vendetta, ed i giusti porteranno una croce pesante.

Agli occhi del mondo quindi i pochi cardinali fedeli alla tradizione sembrano sconfitti, ma agli occhi della tradizione della Chiesa e della Fede cristiana sono i piccoli resti a trionfare sulle maggioranze.

Il prossimo anno sarà portato l'attacco frontale a Humanae Vitae.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

la correzione sembra imminente

https://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2017/10/roma-il-cardinale-burke-non-rinuncia-ad.html

Alcuni osservatori romani hanno motivo di ritenere che la presentazione della «Correzione fraterna» sia imminente.

la correctio filialis di sessantadue firmatari è puramente teologica, mentre quella dei cardinali, quando apparirà, avrà autorità e un ambito molto diverso, sul piano canonico»

Share This