NOSTRADAMUS, LA MADONNA, I PAPI E LA QUARTINA SEGRETA

scritto da Remox
19 · Mag · 2017

NOSTRADAMUS,
LA MADONNA, I PAPI E LA QUARTINA SEGRETA

Si è acceso un gran dibattito sulle parole di Papa Francesco contro la
Madonna “postina” che non sarebbe la vera Madre di Dio e in un certo senso gli
echi di questo dibattito si sono riverberati in quella dimensione senza tempo
che permette, a chi è permesso, di vedere attraverso i tempi.

Anche nel Poema di Nostradamus troviamo infatti la registrazione del
fenomeno mariano e non è certamente una cosa scontata. Propongo alcune quartine
molto interessanti, alcune già velocemente presentate in passato, che consentono
di effettuare un’analisi molto interessante.

Il Ramo di riferimento è ancora una volta il XV del ‘900, quello
dedicato ai papi e che, come abbiamo visto in passato, getta in realtà uno
sguardo fino al nostro tempo.

Cominciamo però con il Ramo precedente, il XIV del ‘900 e il Presagio 10
del 1555 di Agosto. Lo pubblico nella versione originale dell’Almanacco del
1555 e non in quella delle edizioni successive del XVII secolo.

Dal Ramo XIV del ‘900 “Dopoguerra e Missioni Spaziali”

Presagio 10 1555
Aoust.

6. 12. 13. 20. parlera la Dame,

Laisné sera par femme corrompu.

DYION, Guienne, gresle, fouldre l’entame,

L’insatiable de sang & vin repeu.

Presagio 10 1555 Agosto

6. 12. 13. 20. la Dama parlerà,

Il reverendo dalla moglie corrotto sarà.

Di Ion(es) Guyana grandine e folgore all’iniziato,

L’insaziabile di sangue e vino sarà saziato.

Il primo verso riporta dei numeri associati alla Dama che parlerà. I
numeri sono come le date che la Madonna sceglie per le apparizioni pubbliche
(la postina). Il ‘900 sarà il secolo della grande Epifania Mariana. Tutti gli
altri versi invece sono un marcatore temporale. Se nel primo verso c’è un
riferimento a una manifestazione del Sacro negli altri c’è una manifestazione
di grande paganesimo. Il significato è occultato nei nomi di località francesi
come Digione e Guienne. Ma Digione è tutta in caratteri cubitali. Il
riferimento è a una grande strage che sconvolse il mondo all’interno di una
setta religiosa, quella del reverendo Jones. Jim Jones era un marxista
americano che, insieme alla moglie, fondò una setta con caratteristiche “dolciniane”.
Comprò una “colonia” in Guyana dove fondò la comunità di Jonestown. Nel timore
dell’avvento della fine del mondo spinse tutti i suoi adepti ad un grande
suicidio di massa mediante un cocktail allora famoso mischiato però con il
cianuro. Morirono in 909. Prima di questo eccidio ci fu anche un altro evento
clamoroso.

Nel 1978 il deputato del Congresso Leo Ryan si recò in
visita a Jonestown assieme ad un gruppo di 
giornalisti per
verificare cosa accadesse nella comunità; durante la sua permanenza, ricevette
un biglietto di richiesta d’aiuto e denuncia per le condizioni di 
schiavitù in seno
alla comunità. Ma le guardie del corpo di Jones scoprirono il tradimento e uccisero
a colpi di mitra il deputato e la sua scorta vicino all’aereo prima del decollo
(Wikipedia).”

Per tornare al presagio vediamo descritta l’evoluzione della
vicenda: l’amore corrotto fra il reverendo e la moglie, i capi della setta; la
comunità scellerata fondata in Guyana e l’eccidio di massa con “sangue e vino”
mischiati, il micidiale cocktail. Oltre ai nomi delle località che richiamano
il nome del reverendo e della Guyana altri termini interessanti sono “aisne”
che vuol dire primogenito o maggiore ed era usato come un titolo referenziale,
ad esempio per l’erede al trono. In questo caso ricorda il titolo di “reverendo”
che si era dato Jones. “Entamè” che viene dal verbo “entamer” che vuol dire
incominciare, iniziare e che al participio ricorda il nome di un adepto di una
setta l’“iniziato”. E infine ovviamente il sarcasmo dell’ultimo verso.

Il primo verso della quartina fornisce però anche un secondo
livello di lettura che vedremo in seguito.

Torniamo invece al Ramo XV del ‘900.

Dal Ramo XV del ‘900 “I pontefici del Secondo Novecento”

424

Ouy soubs terre
saincte Dame voix fainte,

Humaine flamme pour diuine voir luire:

Fera des seuls de leur sang terre tainte,

Et les saincts temples pour les impurs destruire.

424

In terra udita Santa Voce della Dama Santa,

Umana fiamma si vedrà brillare per divina:

Farà dei preti, di lor sangue terra spanta,

E i sacri templi per gli impuri alla rovina.

In questa quartina si mette invece in relazione l’intervento nella storia
(in terra) di Maria, la Santa Voce della Santa Dama, contrapposta all’avanzante
apostasia nella Chiesa. Molti consacrati infatti preferiranno a Maria la fiamma
prometeica che viene dall’uomo, le false ideologie e le false dottrine che
hanno attraversato il ‘900 e anche il nostro tempo. Pensiamo al marxismo, alla
teologia della liberazione, all’omo-eresia di oggi. L’accostamento fra i primi
due versi è decisamente incisivo. Questo amore alla mondanità porterà i
sacerdoti alla rovina perché quando per amore del mondo rinneghi la fede e vuoi
confonderti nelle sue false bellezze alla fine ne vieni divorato e poi
perseguitato. Sei diventato insipido, non hai più nulla da dire o da offrire,
dunque non servi più, sei inutile. Sei sempre però un consacrato e l’odio
satanico farà si che tu venga annientato. I sacri templi, le chiese, andranno
in rovina a causa degli impuri. In ciò non possiamo non vedere il riferimento
ai continui scandali sessuali e a quelli legati alla pedofilia.

Dal Preambolo

613

Vn dubieux ne viendra loing du regne,

La plus grand part le voudra soustenir.

Vn capitole ne voudra point qu’il regne,

Sa grande charge ne pourra maintenir.

613

Un dubbioso non resta troppo al
regno,

La maggior parte lo vorrà sostenere,

Però un capitolo non vorrà
affatto che regni,

Suo grande incarico non potrà mantenere.

Seguendo l’interpretazione Ramottiana nel 2013
ho presentato anch’io questa quartina come legata a Giovanni XXIII. Però da
tempo mi sembra che non descriva quanto accaduto in quel pontificato, mentre
sembra adattarsi bene a questo. Innanzitutto la parola “dubbioso”. Questa
parola sta riempiendo sempre di più le cronache di questo pontificato. Si vai
dai Dubia dei quattro cardinali ai dubbi del papa sulle apparizioni mariane. I
titoli di stampa sui dubbi dei cardinali o sui dubbi del papa (su Mejugorie)
non si contano. Ma a ben vedere i dubbi attraversano l’intera Chiesa che non sa
più come procedere ad esempio in tema di matrimonio e famiglia: come
interpretare Amoris Laetitia? Un pontificato così dubbioso non lo si ricorda
nel recente passato.

Abbiamo
poi la contrapposizione fra la maggior parte che lo vorrà sostenere e un “capitolo”
che invece non lo vuol vedere regnare. Questo termine ha una chiara derivazione
latina da “capitulum”. Il capitulum è ad esempio un articolo di legge. Qui ci
inoltriamo probabilmente nel futuro del pontificato, ma non è così difficile
vedere i riferimenti a una “opposizione di legge”.

Recentemente
Socci ha riportato le indiscrezioni che vorrebbero il papa sottoposto a
pressioni dal partito curiale per le dimissioni. Socci fu uno dei primi a
riportare le stesse voci per Benedetto XVI.

Potrebbe
concretizzarsi un’opposizione più aperta a Francesco? Più organizzata? Potrebbe
secondo un’altra opzione avere a che fare con una correzione formale?

L’ultimo
verso sembra dare risposta: il grande incarico, quello del papato, non lo potrà
mantenere.

Come
ho detto la quartina non sembra adattarsi a Giovanni XXIII e nemmeno a
Benedetto XVI (forse in un certo senso i due papi recenti più titubanti e che hanno
regnato poco). Ma come sempre sarà solo il tempo a rispondere.

La
quartina seguente nel Preambolo sembra però continuare lo sviluppo del tema:

Dal
Preambolo

629

La vefue saincte entendant les
nouuelles
,

De ses rameaux mis en perplex & trouble:

Qui sera duict appaiser les querelles,

Par son pourchas de razes fera comble.

629

La Vedova
Santa ascoltando le suppliche,

Dei suoi
figli in perplessità e dolore:

Colui che
sarà condotto ad appianar le dispute,

Per la sua
cacciata degli eretici sarà in onore.

Se la
Chiesa è oscurata, e ben lo abbiamo visto in tutti quegli articoli dove ho
postato le quartine che trattano il tema della profonda crisi ecclesiale che
verrà, per via degli impuri, degli eretici, delle dispute, dei falsi maestri
sarà grazie alle suppliche addolorate dei figli di Maria (la Santa Vedova) che
emergerà colui che risolverà le dispute e che caccerà gli eretici.

Un
epilogo semplice e chiaro.

Prima di
concludere vorrei tornare al Presagio 10 e al primo verso:

6. 12. 13. 20. parlera la Dame

Poiché sembra apparire un enigma. La dama a
volte è lo stesso Nostradamus, “Michel de Nostre Dame”. Vuole forse dare
qualche altra indicazione?

I quattro numeri potrebbero indicare i quattro
versi di una quartina. Il primo numero il primo verso, il secondo numero il
secondo verso e così via. Ma di quali quartine?

Di quelle identificate dallo stesso numero: il
primo verso della quartina 6, il secondo della 12, il terzo della 13 e il
quarto della 20. Bisogna capire però di quale Centuria.

Anche qui ho ipotizzato che il primo numero,
oltre ad indicare la quartina, indicasse la Centuria, la 6.

Avremmo così le quartine 606, 612, 613 e 620.
Il tema dovrebbe essere quello religioso legato alla Chiesa poiché “la Dama
parlerà”.

In effetti le quartine selezionate mostrano
tutte straordinarie correlazioni con il tema trattato. Ho potuto in seguito
verificare che una simile corrispondenza non avviene per tutte le altre
Centurie e dunque l’intuizione che il numero 6 indicasse anche la Centuria Sesta
appare fondata.

Bisogna quindi estrapolare i singoli versi,
dal primo al quarto, in ordine, dalle singole quartine.

Innanzitutto si può subito vedere che due
quartine, la 606 e la 613, compaiono nel Ramo XV del ‘900, quello dedicato ai
papi. Ma vediamo i versi in questione:

606 – Apparoistra vers le
Septentrion

612 – Du
Vatican le sang Royal tiendra

613 – Vn capitole
ne voudra point qu’il regne

620 – Lors
aura Rome vn nouueau liepart

Se la
606 e la 613 appartengono al Ramo dei papi il secondo verso della 612 contiene
la parola Vaticano mentre l’ultimo della 620 la parola Roma. Una coincidenza
sorprendente.

La
quartina recita così:

“Apparirà verso il Settentrione,

Il sangue Reale del Vaticano terrà,

Un capitolo non vorrà affatto che regni,

Quando Roma un nuovo Leopardo avrà.”

Dico
subito quella che è la mia impressione. La quartina “segreta” annuncia il Grande
Monarca. Apparirà al Nord; è da lì che giunge secondo varie fonti il novello Re
tanto che Don Bosco lo appella come “guerriero del Nord”. E’ di sangue reale e
allo stesso tempo protettore della Chiesa ristabilendo i diritti del papa a
Roma (ne parla sempre Don Bosco).

All’inizio
la sua emersione susciterà opposizione soprattutto in Francia e anche nella
Chiesa francese (ne parla la Jahenny).

Quando
avrà Roma un nuovo Leopardo. Qui vorrei soffermarmi un poco…

Il
Leopardo è simbolo di potere regale. La quartina 620 nell’ordinamento temporale
si trova nei Rami del fascismo descrivendo l’ascesa del Duce e la diarchia con
il Re. Ma in questo contesto assume un significato ancora più “puro”.

Il
Leopardo può indicare sia il potere regale del Grande Monarca sia quello del
papa. Qui bisogna infatti cercare di interpretare l’arguzia del veggente.

Il
Leopardo è un simbolo araldico importante: è un leone “passante” (non rampante)
con il muso non di profilo (come lo è nel leone rampante). Questo simbolo è
stato adottato dal Regno d’Inghilterra come stemma ufficiale.

Royal Arms of England (1198-1340).svg

Nella
storia un solo papa è venuto da quella terra, Adriano IV, che ha regnato dal
1154 al 1159. Questo papa è famoso per un evento eccezionale. In seguito ad un
duro scontro contro la fazione repubblicana a Roma, lasciò la città e vi lanciò
per la prima volta nella storia l’interdetto:
cessazione automatica di tutte le funzioni religiose. Una specie di scomunica.

Pope Hadrian IV.jpg

Noi
sappiamo che al tempo del Grande Monarca un papa dovrà lasciare Roma per le
violenze rivoluzionarie. In sostanza si ripeterà qualcosa di simile a quanto
accaduto con Adriano IV. Il Santo Padre, dicono alcuni mistici, pronuncerà un
duro anatema contro i profanatori.

Abbiamo
quindi un rimando alle vicende di Adriano IV, lotta con i rivoluzionari, fuga
da Roma, anatema, emersione del Grande Monarca nel Nord, iniziale opposizione e
affermazione finale.

Incredibilmente
l’estrapolazione dei versi ci offre una quartina “segreta” di comprensione
abbastanza semplice che ricalca fedelmente le predizioni di mistici e veggenti
su questo grande personaggio, da Nostradamus più volte annunciato, che è il
vero erede delle Centurie.

Non
sembra affatto casuale…

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
376 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Paolo (account 2)
Paolo (account 2)
6 anni fa

Fai 2+2… Per me è HARRY (che in francese suona HENRI)😁

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Paolo (account 2)

Se ti riferisci al secondogenito di Carlo e Diana il suo nome è Henry, e a voler essere pignoli più correttamente " Sua Altezza Reale Principe Henry Charles Albert David di Galles ".

Che tra l'altro pare "corra" benissimo e di conseguenza "zoppichi" per nulla ;))

Poi, per l'amor di Dio, tutto può essere …. :)))

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Paolo (account 2)

La zoppicatura sarà conseguenza del colpo assestato da S. Michele Arcangelo (cfr Giacobbe) durante la sua consacrazione a Re nella cattedrale di Reims. Quindi è verosimile pensare che ora salti come un cervo.

Il problema è che vi affannate a cercarlo tra gli "eletti" terreni. Sarà invece un totale scalcinato agli occhi del mondo. Inoltre partirà dall'IRL, dove, come dice la Jahenny, gli andranno incontro il principe dell'esercito celeste con altri famosi arcangeli del gruppo dei 7.

IRL e UK sono un po' in attrito e di certo, se il futuro GM fosse l'attuale principe Henry, non potrebbe godere della protezione che gli sarà necessaria agli inizi.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Paolo (account 2)

" Il problema è che vi affannate a cercarlo tra gli "ELETTI" Terreni. Sarà invece un totale scalcinato agli occhi del mondo. "

Condivido pienamente …..

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Paolo (account 2)

Potrebbe essere anche Harry Potter.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

-In ciò non possiamo non vedere il riferimento ai continui scandali sessuali e a quelli legati alla pedofilia.- Esatto!! Luc

Paolo (account 2)
Paolo (account 2)
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

D'altra parte non è la prima volta che la Divina Misericordia eleva peccatori a ruoli che ESSA STESSA ha scelto per loro…

Paolo (account 2)
Paolo (account 2)
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…Forse EXCALIBUR verrà di nuovo brandita…DEUS VULT?

Paolo (account 2)
Paolo (account 2)
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…D'altra parte vi è un precedente illustre, COSTANTINO iniziò la marcia che lo doveva portare alla battaglia contro Massenzio a Saxa Rubra da EBORACUM (YORK) in BRITANNIA!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si dice che discende dal sangue di Costantino infatti che era figlio di una principessa Britanna, Elena.
La saga di Re Artù non fa che riprendere l'archetipo del Re Santo che giunge provvidenzialmente sul trono dei suoi avi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

C'est très bien ça, Remox.

Jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Grande articolo. Spero che possa continuare l'analisi nostradamica sulla possibile emersione del Grande Monarca dal nord Italia.

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nord Europa, Lidia, Nord Europa.
Devi fartene una ragione.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma siete così tanto convinti? Il GM viene chiamato "oriundo d'Italia" e lo si vede nella ribellione della Lombardia. Inizierà da qui, lui non è danese o svedese, nemmeno tedesco o inglese o irlandese. Magari è legato al nord Europa per altri motivi – magari genealogici o personali. Le profezie sono un simbolismo che avanza. Voi prendete tutto alla lettera. Eppure il Signore gioca a dadi con noi, io ne sono certa che sarà italiano e per questo motivo odiato dai francesi. E sono ancora più certa che non mastica una parola di francese e per questo motivo, i francesi che sono anti-italiani e nazionalisti, non lo accetteranno mai.

Il tempo mi darà ragione. Tutto si muoverà dall'archivio segreto vaticano, laggiù hanno dettagli ulteriori sul monarca: la Chiesa sa tutto. Sa come si chiama, sa da dove viene (censurato nelle profezie pubblicate in giro) e sa come agirà. Da 13 luglio 2017 potrebbe emergere con i cento anni di Fatima (apparizione che richiedeva consacrazione).

Giocano con le profezie e le profezie giocheranno con loro.
Me ne farò una ragione più avanti,

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le prox ferie passale in Irlanda e guardati intorno.
Hai notato come Remox ha troncato il discordo diversi post fa quando accennai a questa cosa? 😉
L'Irlanda è un buon paese. Lì non lo beccheranno mai, in barba a tutte intelligenss srl (cfr facebook "italiani a …" et similia)

Poi, mi duole contraddirti, ma la Chiesa al massimo possiede alcune sue caratteristiche, ma di certo lo attende. Io dubito persino di suor Beghe, che magari è solo un modo per smuovere le acque.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Esatto Lidia…Italia…il Tosco!!!

Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Spring mi fai ridere: continui con la stessa minestra dall'anno scorso. Suvvia ma pensi di difendere in questo modo il tuo amico GM?! Nessuno può toccarlo, nemmeno in Italia. E lo sanno. Altrimenti l'ira divina divorerebbe i loro corpi. Hai amici in Vaticano o parenti che confermano la tua tesi? Invece tutto può sembrarti banale, ma Nostradamus ne parla in tutta la Centuria IV: localizza nella Serenissima. Fatti una risata, forse anche per questo Napoleone voleva Venezia….

La foto con un leone è compromettente. Il Grande Monarca è guidato dagli angeli, dalla luce del Signore, dai suoi doni celesti. La sua fede è diversa, ma eterogenea alla tradizione. Lui è l'esiliato che viene da Est, anzi lo straniero che viene da Est, come conferma la Jahenny.

Un abbraccio a chi non crede,
ma che un giorno si ricrederà.

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non conosco il gì-èmme, come puoi dire che siamo amici? Certo gli invidio la futura arma letale, ce l'avessi io ora … 😉
E neppure o amici in Vaticano. Anzi, non mi può vedere nessuno neppure nelle più piccole chiesette. È sufficiente andarci due volete nella stessa chiesa e ti assicuro che la seconda mi guarderanno male. Se vuoi te ne posso dare una prova concreta.

Viene da Est o viene da Ovest? Dipende dal punto di osservazione.

"Dipende da che dipende
Da che punto guardi il mondo
Tutto dipende!"
https://www.youtube.com/watch?v=2pNH_Wkr_QA

ps àspita! mi avete sgamato. Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

scusate per l'àcca mancante ^_^

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

… e mica solo l'h . …. che correttore automatico del cabulus

Anonimo
Anonimo
5 anni fa
Rispondi a  Anonimo

..se la chiesa sapesse,il GM sarebbe in pericolo. E'nascosto da Dio, vuol dire che nessuno sa, solo Dio. Pensate davvero che se la chiesa sapesse chi è, qualcuno contro i piani del Padre non proverebbe a farlo fuori? gli stessi servi del male, vestiti di bianco….. la chiesa ha colombe, ma anche serpi.
Solo quando "una tomba" parlerà per suo conto, la chiesa saprà.
e da quella tomba ci sarà l'assoluta certezza da dove quel GM discende.
tutto qui.

saluti
G

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Il 21 agosto ci sarà l'eclissi totale su USA e GB,il 23 settembre avremo la Donna vestita di sole con la luna ai suoi piedi e le dodici stelle che si materializza nel firmamento secondo la previsione apocalittica. poiché entreremo nella costellazione della vergine,il 12 ottobre un asteroide passerà vicino alla terra.
La fine dei tempi si avvicina….a Medjugorie è apparsa una croce nel cielo il 2 maggio! Secondo Franco Adessa di Chiesa viva il 3 luglio vi sarà la seconda coppa dell'ira divina…..l'urlo di satana che conosce la data della sua fine! GIONA

Yokupoku
Yokupoku
6 anni fa

"a Medjugorie è apparsa una croce nel cielo il 2 maggio"

e non ne parla nessuno?? e nessuna immagine che circola??

mah!?!

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Yokupoku

in compenso circolano sempre quelle del sole di Medjugorie in versione luci psichedeliche

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Scusa Remox ma la 424 dice che la voce è fainte, cioà finta e che la luce non è divina ma umana. Infine la voce viene da sotto terra, ma gli inferi non sono appunto sotto terra?

il barone rosso

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

È un problema di caratteri quando si copia dall'originale dove la "f" e la "s" sono quasi uguali. La traduzione è quella che ho postato.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ovviamente è la mia personale lettura perché di questa quartina esistono più versioni. Quando c'è questa particolare confusione sulla fonte originale bisogna andare un po' a senso.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

"Umana fiamma si vedra' brillare per divina".

Remox
Remox
6 anni fa

Il centenario è appena cominciato e lo scontro entra nel vivo.
Benedetto XVI mette in chiaro cosa pensa sulla riforma liturgica esaltando il cardinale Sarah. Il teologo Grillo uno di quelli oggi alla moda attacca ferocemente entrambi per ben due volte in un giorno.
Il cardinale Maradiaga attacca il cardinale Burke definendolo un poveretto assetato di potere e con lui attacca "la destra" nella Chiesa.
Burke dal canto suo ha chiesto oggi alla presenza del cardinale Caffarra la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria.
Tutto in un giorno.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Remox

EH PERO'!😃

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Un link?
Così faccio riecheggiare

… e finalmente qualcuno lo dice a chiare lettere!!!!

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Remox

in tv non c'è nulla di tutto questo, tutti si amano

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Remox, con i repentini fatti nel Golfo e in Iran potremmo essere alla vigilia di quella guerra mediorientale breve ma intensa? Ulrich

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Remox, con i repentini fatti nel Golfo e in Iran potremmo essere alla vigilia di quella guerra mediorientale breve ma intensa? Ulrich

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Si Ulrich, penso di si.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

http://www.marcotosatti.com/2017/05/20/ratzinger-a-fumone-burke-a-campo-de-fiori-a-qualcuno-stanno-saltando-i-nervi/

entro il 13 ottobre 2017 scisma e intercomunione con i protestanti ci siamo, faccio una profezia 31.11.2017

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Terremoti mirati qua e là, qualche meteora e delle belle bombe atomiche che tolgano ogni certezza al bipede razionale. Il 31.11.2017, perché no?
Ma anche prima.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Personalmente, questa sete di sangue e distruzione, che spesso leggo qua, mi sconvolge…

E comunque il 31.11.2017 non esiste..

LuLu'

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"E comunque il 31.11.2017 non esiste.." È il tuo compleanno? 🙂

Tornando alle cose serie … "Personalmente, questa sete di sangue e distruzione, che spesso leggo qua, mi sconvolge…"
beh, è una questione di forma. Il genere maschile non usa mezzi termini. Ci dispiace di non aver adottato uno stile poetico più conforme all'altra metà del cielo, ne terremo sicuramente conto per l'avvenire.
Che non c'è 😉

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non è una questione di forma, ma di SOSTANZA! Nel poco tempo che ci resta si dovrebbe chiedere perdono ed impetrare misericordia, non invocare castighi..il nostro Dio non vuole la morte del peccatore, ma che viva e si converta..

Non è neppure questione di genere..bisogna tenersi pronti..la via la indicano Maddalena che piangeva i SUOI peccati asciugando le lacrime con i propri capelli e Giovanni che in silenzio poggiava il capo sul cuore di Cristo…LORO due, non a caso, rimasero sotto la croce fino alla fine! I baldanzosi come Pietro, che giurava di dare la vita per il Maestro ed estrasse prontamente la spada dal fodero, fuggirono a gambe levate..

Tornando alle cose meno serie.. No, non è il mio compleanno. La mia data esiste, come il mio nick..a differenza del tuo 😉

LuLu'

PS: mi dispiace deluderti, ma l'avvenire c'è…

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Grande Lulu',hai scritto proprio bene. Un commento in passato mi era piaciuto,forse quello sulle sette tradizionaliste.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Visto che sei di animo delicato mi limito a questo

Proverbi 25
"Se il tuo nemico ha fame, dagli pane da mangiare,
se ha sete, dagli acqua da bere;
perché così ammasserai carboni ardenti sul suo capo
e il Signore ti ricompenserà."

Se vuoi che prenda qualcosa d'altro nel V.T. fammelo sapere.
Se poi ti piacciono le sdolcinerie … e se non vuole saperne di convertirsi?

@vincenzo
il solito donnaiuolo 🙂

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

🙂 Non e' questione di animo delicato o di donnaiolo,e'che sono senza mezze misure in tempo reale, ma quando posso riflettere vado piu' a fondo.Spero che Cristo mi giudichera' piu' sulla seconda.Ma Lulu' ha ragione :non e' questione di forma ma di sostanza.Sui carboni ardenti avevo trovato un nota che li riferiva alle preghiere che si facevano bruciano cose legna aromatica o similia.O preferisci roba piu' "esotica"?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Animo delicato? Perdonami, ma non hai proprio capito nulla del mio scritto..

In sostanza: per reggere tutto quello che ci sta per piovere sul capo e/o tentare di mitigarlo, se non proprio di evitarlo, è molto più utile, nonché in linea con la dottrina che professiamo, piangere sui NOSTRI peccati, anziché invocare il castigo per quelli altrui..

..e tu sei così sicuro di aver un'anima temprata e forte per affrontare il tutto?

LuLu'

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Approfitto, volentieri, della tua disponibilità..
Dall'antico testamento prendi Giona…

LuLu'

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Faccio di meglio, prendo Ezechiele, cap.9

""Ecco sei uomini giungere dalla direzione della porta superiore che guarda a settentrione, ciascuno con lo strumento di sterminio in mano. In mezzo a loro c'era un altro uomo, vestito di lino, con una borsa da scriba al fianco. Appena giunti, si fermarono accanto all'altare di bronzo.

La gloria del Dio di Israele, dal cherubino sul quale si posava si alzò verso la soglia del tempio e chiamò l'uomo vestito di lino che aveva al fianco la borsa da scriba.

Il Signore gli disse: «Passa in mezzo alla città, in mezzo a Gerusalemme e segna un tau sulla fronte degli uomini che sospirano e piangono per tutti gli abomini che vi si compiono».

Agli altri disse, in modo che io sentissi: «Seguitelo attraverso la città e colpite! Il vostro occhio non perdoni, non abbiate misericordia. Vecchi, giovani, ragazze, bambini e donne, ammazzate fino allo sterminio: solo non toccate chi abbia il tau in fronte; cominciate dal mio santuario!».""

..e tu sei così sicuro di aver un'anima temprata e forte per affrontare il tutto?

Prima di proferir parola occorre pensare.
Se la Bibbia non riesci a masticarla bene, allora ti propongo un brano scelto da un classico della nostra amata cultura:

"Renzo intanto camminava a passi infuriati verso casa, senza aver determinato quel che dovesse fare, ma con una smania addosso di far qualcosa di strano e di terribile. I provocatori, i soverchiatori, tutti coloro che, in qualunque modo, fanno torto altrui, sono rei, non solo del male che commettono, ma del pervertimento ancora a cui portano gli animi degli offesi. Renzo era un giovine pacifico e alieno dal sangue, un giovine schietto e nemico d’ogni insidia; ma, in que’ momenti …"

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Concordo, bisognerebbe prima pensare, saper leggere e argomentare riguardo alle questioni proposte…
..cosa che evidentemente tu non sei in grado di fare considerato che svincoli l'argomento e ti arrampichi sugli specchi..oltre che sputare sentenze dall'alto della tua superbia.

Ti prego illuminami, sto aspettando una dissertazione su Giona e la distruzione di Ninive…

No, non hai fatto di meglio citando Ezechiele! Hai semplicemente usato la Bibbia a tuo uso e consumo. Sei ebreo o cattolico? Il vecchio testamento i cattolici lo considerano in rapporto a Gesù Cristo che morendo per TUTTI non ha annullato la legge, ma l'ha portata a compimento.

Ovviamente, il nostro libero arbitrio può scegliere se seguirlo o meno.

Forse la Madre di Dio apparendo in ogni parte del mondo ha detto che la salvezza è per pochi e gli altri vanno sterminati? Oppure ha sempre chiesto preghiera, penitenza e digiuno per la conversione dei peccatori? Nel Vangelo non c'è scritto che amerà di più a chi si è molto perdonato?

Certo, la misericordia non è svincolata dalla giustizia! Anche Dio prima o poi tuonerà il suo basta e tante anime volontariamente si perderanno. Ma questo non è di sicuro motivo di gioia, sono anime redente dal Preziosissimo sangue del Figlio di Dio che sono costate lacrime e sangue a sua madre. Se tu fossi madre, probabilmente, capiresti meglio cosa significa vedere un figlio perdersi senza poter far niente…non ti arrenderesti davanti alla sua disfatta e non gioiresti della sua morte! Al contrario cercheresti l'aiuto di chiunque pur di salvarlo! Tutto questo è ciò che sta facendo Maria in questi ultimi due secoli: sta facendo la MADRE non la postina! Lei tiene fermo il braccio dell'Eterno, affinché ci sia donato altro tempo utile alla nostra personale conversione e alla salvezza di tante altre anime.

Proprio a Fatima ha detto che molti vanno all'inferno perché non c'è nessuno che si sacrifichi per loro!!! Noi che, come Mariani, ci consideriamo suoi figli fedeli dovremmo infaticabilmente lavorare per la salvezza di quante più anime possibili che tanto strazio sono costate al Figlio Suo e Signore Nostro.

Non considerarlo come un attacco personale!
Te lo dico da donna con il cuore in mano: ti stai sbagliando..

LuLu'

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Spring(sei tu, vero?), stai a sentire Lulù, ha detto cose molto giuste e di spessore.
Qui più volte ho letto di persone che si auguravano i castighi quanto prima possibile, mi pare che a questo comportamento si addica la frase "invocheranno la morte ma la morte si negherà".
Denota più amore per il prossimo chiedere più tempo a Dio per prepararsi meglio e per aiutare gli altri a prepararsi meglio alle persecuzioni, ai castighi e alla morte che auspicare che ciò accada il prima possibile per affrettare le proprie sofferenze. Non che in quest'ultimo caso ci sia niente di male, ma è una visione più angusta della più ampia realtà ed Umanità.
Certamente la Madonna che è Madre di tutti non può che chiedere più tempo a Dio considerando la situazione generale e non quella particolare. Io credo che l'umanità e la maternità di Maria abbia reso Dio più Padre che Creatore e giusto Giudice, e che Dio apprezzi così tanto le preghiere, la bontà, la purezza, l'altruismo di Maria da acconsentire alle sue richieste.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Renzo intanto camminava a passi infuriati verso casa, …"
ops! ho detto Renzo? Ma anche Lucia. Perché no? 🙂

"Te lo dico da donna con il cuore in mano" … retorica di basso livello o sputo di una sentenza dall'alto della tua superbia?
"Sei ebreo o cattolico?" … uhm … più verosimile la seconda 🙂

Remember, remember … women kill with kindness

e dulcis in fundo …. "Ti prego illuminami" … ^_^
Penso che tu abbia problemi maggiori delle luminarie, considerando che vedi la gioia nei miei post 🙂

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Spring(sei tu, vero?)"
No

"stai a sentire Lulù, ha detto cose molto giuste e di spessore."
Spessore? Mi sono perso qualcosa?

"Qui più volte ho letto di persone che si auguravano i castighi quanto prima possibile, mi pare che a questo comportamento si addica la frase "invocheranno la morte ma la morte si negherà". "
No, caro. Quella frase si può applicare anche a "Chi non vuol passare da questa porta [la Misericordia], dovrà passare per quella della Mia Giustizia." (Diario di suor Faustina) Il che non implica necessariamente la dannazione. Trattandosi però di una porta più stretta della prima …

"Denota più amore per il prossimo chiedere più tempo a Dio per prepararsi meglio e per aiutare gli altri a prepararsi meglio alle persecuzioni"
Persecuzioni … vi è stato concesso più tempo che a me. Oppure nessuno lo ha mai notato?

"Certamente la Madonna che è Madre di tutti non può che chiedere più tempo a Dio considerando la situazione generale e non quella particolare. "

Quindi vuoi suggerire qualche operazione chirurgica? Si proceda allora caso per caso.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Siamo ancora in tempo di Grazie ossia quello che viene prima dell'inizio della realizzazione dei segreti di Medjugorje, per cui chiedere punizioni divine adesso è anacronistico. E' ancora tempo di Misericordia, per cui non il tempo della giustizia divina in cui ci saranno i castighi, almeno non quelli più gravi.
Per cui tali richieste di giustizia sono legittime ma non troveranno realizzazione a breve. Ci potrebbero essere operazioni chirurgiche da parte di Dio per eliminare chi corrompe l'umanità sia che sia ecclesiastico che appartenente alla società civile, ma se Dio facesse questo si prorogherebbe all'infinito la vita sulla Terra( a patto di non superarne i limiti fisici, ma ciò sarebbe in contraddizione con l'andate e moltiplicatevi, quindi non potrebbe essere fattibile) in quanto non si arriverebbe mai al periodo di persecuzioni e tribolazioni nè degli ultimi Tempi nè quelle finali al tempo dell'Anticristo. Oltretutto i flagelli sono voluti da Dio per punire l'Umanità infedele ed ingrata al Suo amore, paziente ma di cui non abusare, per cui alla fine agirà da Giudice per chi è indifferente alle Sue continue chiamate di conversione. Permettendo disastri geofisici però andranno incontro alla morte non solo gli ingiusti ma anche moltissimi giusti. Ma per questi ultimi sarà una liberazione dalle sofferenze terrene, per cui sarà un evento desiderato e una porta per il Cielo.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

…retorica di basso livello? Si, la tua oggettivante lo è!
…superbia? Si, la spruzzi da tutti i pori! Oltre ad un certo disagio esistenziale unito all'incapacita' di relazionarsi con gli altri in modo costruttivo e alla totale mancanza di onesta' intellettuale.

Ciò detto è abbastanza evidente la tua nulla capacità di argomentare e la poca consistenza dei tuoi scritti, perciò il mio discorso finisce qui; non è il caso di dare, oggettivamente, le perle ai porci.

Continua pure ad insultare, se questo ti fa sentire più importante…
Mi rammarica solamente che, al momento attuale, il sangue di Cristo per te sia stato versato invano…
…così è quando l'amore per il Signore viene scambiato per retorica.

Comunque, la fornace ardente del Cuore Sacratissimo attende anche te. Usa bene il tuo libero arbitrio e prima di invocare l'incenerimento altrui rifletti sullo stato della tua anima.

LuLu'

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Renzo intanto camminava a passi infuriati verso casa, …" Ops! ho detto Renzo? Ma Lucia di più! 🙂

"Usa bene il tuo libero arbitrio e prima di invocare l'incenerimento altrui rifletti sullo stato della tua anima"
La calunnia è l'arte femminile per eccellenza. Col cuore in mano, è? 😉

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Consigliare di riflettere è sinonimo di calunniare?

Sei tu che, per totale mancanza di argomenti, non hai fatto altro che offendermi…basta leggere i tuoi commenti…

Calunnia arte femminile? Gesù non l'hanno calunniato le donne, il sinedrio era composto da uomini…
….le donne stavano sotto la croce! Gesù è apparso, dopo la risurrezione, alle donne! Da allora Dio ha inviato fior fiore di donne per salvare la sua chiesa..basti pensare a Giovanna d'Arco, Caterina da Siena, Ildergarda di Bingen, Teresa d'Avila…tutte donne che tuonavano, in nome di Dio, contro gli UOMINI del tempo. Tutte calunniatrici immagino…

OGGETTIVAMENTE, tutto quanto hai scritto, è di una pochezza spirituale disarmante!
…si, con il cuore in mano ti dico che ha imboccato proprio la via sbagliata, sei messo molto male..
…si, con il cuore in mano! Non fa mai piacere vedere un'anima perdersi..

Vai a rileggerti cosa ha scritto Giovanni Paolo II sulle donne..

Non è questione di genere: ci sono santi e sante, dannati e dannate.

Da parte mia: FINE DELLA DISCUSSIONE ! Non rispondo più.

LuLu'

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Leggevo gli ultimi messaggi di Anguera e mi ha colpito "la famosa piazza" che ritorna.

4.470 – Messaggio della Madonna di Anguera a Cuneo / Italia, trasmesso il 17/05/2017
“Verrà un giorno in cui il Signore darà un ordine e i Suoi Angeli lo annunceranno. La FAMOSA PIAZZA cadrà e la croce sarà pesante per i Miei poveri figli.”

Ma non riuscivo a capire come può una piazza …cadere.
Tutti i siti riportano la stessa traduzione, mentre il messaggio non c'è ancora sul sito originale, in italiano.

Guardando meglio il testo portoghese, hanno sbagliato a tradurre:

"Chegará o dia em que o Senhor dará uma Ordem e Seus Anjos anunciarão. Na famosa praça cairá e a cruz será pesada para os Meus pobres filhos."

La traduzione corretta è:
"Nella famosa piazza cadrà e la croce sarà pesante per i Miei poveri figli."

Non c'è dubbio: è un attentato contro QUALCUNO che morirà nella "famosa piazza".

3.790 – 16 marzo 2013
"La strada sarà breve per il re, come l’attraversare della famosa piazza."

La famosa piazza è messa in relazione al "re"… e se fosse lui?

2.553 – 24.07.2005
Gli uomini del terrore raggiungeranno il Vaticano. La piazza sarà piena di cadaveri.

Tra le profezie che la Madonna ha svelato a Cornacchiola molte riguardano proprio l’assassinio di un Papa.
“Sogni, sempre sogni, – scrive nel 1975 il veggente – è un periodo di tempo che non faccio altro che sognare il Papa che fugge: non Paolo VI, ma un altro. Lo aiuto e il mondo salta in aria; sangue, molto sangue, che sembra melma e molti restano presi come se fosse pece, restano attaccati. Molti sacerdoti e suore in piazza San Pietro squartati”.

Il 19 giugno 1982, quindi un anno dopo l’attentato a san Giovanni Paolo II del 13 maggio 1981, Cornacchiola annota ancora:

“Non vorrei essere preso per iettatore, né per indovino, ma questa notte di nuovo sogno: mi trovo a San Pietro proprio davanti alla Basilica, si attendeva il Papa, la gente attorno gridava: ‘Eccolo, eccolo!’. Mi presento davanti a lui, la scorta mi allontana, un grido, il Papa è a terra intriso di sangue, non mi fanno avvicinare, piango, mi sveglio e prego molto per lui”.

Poi il 1° marzo 1983:

"Quello che mi hai fatto vedere, o Signore, sangue in quantità sopra il bianco vestito del Papa, fa’ che non si avveri."

Ancora il 7 febbraio 1986:

"Mentre il Papa stava celebrando la Messa, si sente una grande confusione e voci che si elevano minacciose, avanzano verso l’altare, la polizia incomincia a sparare, grida, fuggi fuggi, il Papa viene colpito, il sangue arrossa l’abito talare bianco e si sente gridare: ‘È morto! È morto'".

http://doncurzionitoglia.net/2016/04/20/segreto-3-fontane/

Una conferma ulteriore, con l'aggiunta del particolare del luogo dove morirà: la “famosa piazza”.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sarebbe Papa Bergoglio che dice lui stesso che il suo pontificato sarà breve?
Le conseguenze sarebbero notevoli, chi si contrapporrebbe ancora al modernismo sarebbe tacciato di terrorismo settario.
Bei tempi ci aspettano…..

Si spera non accada nulla.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

contrapponesse

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che Dio liberi presto la Sua santa chiesa dall'antipapa eretico e massone!
Viva il vero Papa Benedetto XVI.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ma il vecchio novantenne campa ancora?

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il 24 Trump va in Vaticano a incontrare il papa. Potrebbero colpire quel giorno i terroristi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Once upon a time, in Rome … usciva dalla FAO l'ex segratario di stato americano Condoleezza Rice, per avviarsi verso il Colosseo. La sua macchina era al centro del "corteo".

Dunque, le macchine della scorta che la precedevano non le ho contate. Quelle che la seguivano erano formate da almeno una ventina dei loro Hummer, poi una trentina di quelle dei carabinieri, idem per la polizia, infine, per chiudere, in coda c'erano quelli in moto, tra poliziotti e carabineros, che non ho contato.
E di certo non mancavano quelli dell'intelligence sparsi lungo tutto il percorso, come anche i tiratori scelti.
n.b. Parliamo di un segretario di stato, non di un presidente.

Quindi tu pensi che l'isis, per colpire il Papa, si andrà a scegliere proprio quell'infausto giorno in cui se a qualcuno dovesse scappare uno starnuto rischierebbe di finire dritto al cimitero? o.0
Booh! Pò èsse.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

dott. G.I. ho trovato questa valida interpretazione:
3.790 – 16 marzo 2013
"[…] La strada sarà breve per il re, come l’attraversare della famosa piazza. […]"

Se la ricostruzione suddetta è esatta avrebbe ragione Pedro a collocare la piazza a Roma e, probabilmente, la profezia Nella famosa piazza cadrà… si riferirebbe ad un attentato ad un papa (il re del messaggio 3.790).

Se così fosse e se tale papa fosse Francesco ciò potrebbe rendere esplicito lo scisma ora strisciante giacché dell'attentato potrebbero essere accusati i cattolici seguaci del vero magistero nello stesso modo in cui Nerone accusò i cristiani dell'incendio di Roma (così come accennato nel messaggio dato proprio a Roma il giorno prima: […] Verrà un giorno in cui Due Angeli passeranno per questa città. I giusti saranno portati in un luogo sicuro e gli empi periranno. In questo giorno gli uomini si ricorderanno le ingiustizie di Nerone. Soffro per quello che verrà. […]) e questo farebbe nascere odio e persecuzione ([…] la croce sarà pesante per i miei poveri figli […]) contro i cosiddetti tradizionalisti.

Vorrei sapere che ne pensate, soprattutto mi interessa il giudizio di chi era presente a Bra.
Cordiali saluti.
Pierluigi

potrebbe chiudere il cerchio

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Era il mio stesso avviso, la persecuzione verso i tradizionalisti e lo scisma avrebbe inizio dopo un possibile attentato a Papa Francesco, anche nel caso non morisse. Potrebbe anche rimanere invalido e costretto alle dimissioni, ma sarebbe lo stesso. I modernisti che vogliono l'unione con i protestanti accuserebbero tutti quelli che hanno avuto o avranno un pensiero difforme da quello ecumenico-sincretico e compiacente il mondo di oggi. Si avrebbero nuove persecuzioni come ai tempi di Nerone.
Ho sempre ritenuto che le persecuzioni più dure dovevano ancora iniziare e durerebbero per un bel pò di anni. Troppi eventi debbono ancora accadere(basta ripassarsi un pò i messaggi di Anguera per mettersi le mani tra i capelli per tutto quello che ci aspetta ancora), anche se alcuni si sovrapporranno tra loro come giustamente dice Remox.
Quello che dice Pierluigi è condivisibile.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La tesi di Pierluigi non mi pare sostenibile, perché lo scisma verrà da qualche decisione scandalosa o rivelazione che provocherà una "guerra" religiosa tra gli uomini di Chiesa. Il Papa alla fine dovrà fuggire.
A parte l'interpretazione che ho riportato sopra, analizzando la frase nel senso più ampio possibile e cercando ogni altro plausibile significato, c'è solo un'altra ammissibile interpretazione da tenere in conto (forse migliore della prima).
E cioè, che a cadere nella “famosa piazza” non sia un uomo, ma un OGGETTO, un meteorite, un bolide, un corpo celeste che cade sulla Terra, di non grandi dimensioni, una di quelle "pietre" di cui si parla nei messaggi, oppure qualche attacco terroristico dal cielo, un missile, un aereo, o simili:

2.623 – 01/01/2006
Grandi pietre cadranno sopra gli uomini. Il dolore sarà grande.

2.753 – 31/10/2006
Le pietre cadranno sull’orso feroce.

In Russia, alcune di queste pietre sono già cadute nel 2013, di appena 15 metri di diametro
http://www.repubblica.it/esteri/2013/02/16/news/russia_l_esplosione_del_meteorite_come_30_bombe_atomiche_di_hiroshima-52805935/
http://www.meteoweb.eu/2016/12/paura-in-russia-enorme-meteorite-nella-notte-in-khakassia-video-shock/804099/

l'ultima nel dicembre 2016 in Khakassia:
http://video.corriere.it/russia-immagini-meteorite-khakassia/360b649e-bc62-11e6-9c31-8744dbc4ec0a

3.015 – 25/06/2008
Una pietra cadrà sulla Chiesa. Per i fedeli ci sarà grande sofferenza.

2.785 – 13.01.2007
Cari figli, un fuoco veloce cadrà sulla grande città.

2.820 – 05.04.2007
Si avvicina l’ora della grande battaglia. Un fuoco veloce cadrà sopra gli uomini. Il rubinetto si aprirà.

Non vedo altri possibili significati.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Magari non lo scisma dichiarato in modo ufficiale, ma sempre più forte ci potrebbe essere la contrapposizione e le accuse dei modernisti verso i tradizionalisti per ostilità pregresse verso il Papa e il suo magistero e ci sarebbe sempre più difficoltà a tenersi uniti tra loro i vari Cardinali. Inoltre aumenterebbero le persecuzioni contro i cattolici che non accettano compromessi con le eresie, e quindi che non vogliono una Chiesa cristiana unica a tutti i costi. La Chiesa unica ci sarà dopo la Purificazione ma sarà scevra di ogni distorsione che si rinvengono attualmente in altre Chiese cristiane.

Non credo proprio riguardo l'altro punto che Dio faccia morire il Papa, ma neanche ferire, seppure per alcuni sarebbe un segno di giustizia divina per la confusione spirituale che sta contribuendo a generare o addirittura perchè sarebbe un antipapa.
Questo avverrà per l'Anticristo che sarà ucciso dall'Arcangelo Michele, ma un Papa legittimo, che rappresenta Cristo in Terra, andrà incontro al calvario per la cattiveria e i peccati degli uomini non per volere diretto di Dio. Quale sarebbe la caduta di un meteorite in Piazza San Pietro, davvero qualcosa di allucinante per i fedeli e la Chiesa!!Come se Dio dichiarasse che è un antipapa, ma non lo è.
Se,inoltre, Papa Francesco è il Papa del "motto" In persecutione extrema S.R.E. sedebit di San Malachia, la persecuzione e la tribolazione per la sua persona viene ovviamente dagli uomini empi,e quindi un attentato sarebbe plausibile dato che il messaggio n.3.790 – 16 marzo 2013 sembra riferirsi all'attuale Papa perchè è un messaggio di Anguera dato solo 3 giorni dopo la sua elezione. Oltre al fatto che il Papa stesso si attende una continuazione di pontificato molto breve.
Inoltre nello stesso messaggio si legge "Egli sperimenterà il calvario" e "Pietro nella terra di Pietro". Il Pietro attuale potrebbe quindi conoscere il suo calvario proprio in piazza San Pietro antistante l'omonima basilica, dove incontro' la morte San Pietro, martirizzato?

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Aldo Non succederà un cazzo fidati.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Interessante anche il post di Blondet di oggi,sul caos come sistema di governo delle masse.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Crudo dirlo, ma se accadesse, in un certo senso Papa Francesco avrebbe fatto la parte di certi colorati terroristi suicidati in diversi attentati recenti che sono stati all'attenzione delle cronache. Manipolati,finanziati ed eliminati quando servivano piu' da morti che da vivi.Insomma,c'e' modo e modo di versare il sangue, come diceva un caro sacerdote che ho conosciuto.Che bruttissima fine,disonorevole, sarebbe agli occhi miei.Ma Dio trasforma e puo' elevare anche questo.Conosci te stesso,dicevano i saggi.Onore e affetto a san Wojtyla, da parte mia.Consacrare la Russia e divulgare il terzo segreto non sono figlia e madre.Sono due cose molto indipendenti,e se un santo in croce, da molti anni, decise cosi',io sono d'accordissimo e lo ringrazio.Le notizie in se' stesse per lo piu' non ci aggiungono niente,anzi ci tolgono ,ogni volta che non sono accompagnate da tutto il resto necessario.Se Lucia ha mandato le 25 righe chiuse in una busta interna al Papa,questo forse indica rispetto confidenza e affidamento,ma indica due livelli differenti,uno piu' interno e ha forse qualcosa di teneramente infantile e innocente da parte sua.La Madonna non le disse di divulgare tutto.C'e' modo e modo di conoscere, e quello piu' diffuso, oggi,sconfina nella demagogia a proprio uso e consumo. C'e'modo e modo di conoscere e di usare le informazioni.Ognuno sa, o dovrebbe sapere o sapra',che negli anni la nostra innocenza battesimale si sporca.Cresciamo anche in umilta' ,si',ma grazie alle correzioni che Dio ci manda,pero' la tendenza e' quella al degrado progressivo ,a causa delle conseguenze del peccato originale che permangono.Quindi si tratta un sistema all'equilibri,gestito da Dio con la nostra collaborazione ,positiva o negativa.A Dio non fa problema che esista la massoneria,se non riguardo alla Sua Volonta' di conversione e salvezza anche per i singoli individui.Si parla,a livello di popolo, molto dei nemici della Chiesa, ma non credo sempre per la preoccupazione circa la loro conversione,quanto con la speranza di neutralizzarsi. Eppure hanno una loro funzione che Dio permette:e' evidente.Io non mai sentito un sacerdote parlare di massoneria in pubblico,ne' di Garabandal e nemmeno di La Salette(quanto alle profezie).C'era un clima tendente a scoraggiare subito,e per la verita' non ce ne importava se non in brevi periodi della nostra esistenza.Adesso le seguo,ma da giovani sentivamo che ci avrebbero fatto male e non bene.Li ringrazio,e' stato bello vivere cosi' come bambini,perche' non impediva affatto di diventare uomini:anzi.La decisione del 2000 e' stata forse la carezza del Papa ai bambini come quella del 1962.Nei decenni precedenti tra la gente dicevano "Finche' c'e' questo Papa,bene".Anch'egli si preoccupava per la sua successione.Nel 2000 ne usci' sdrammatizzata.L'interpretazione di Ratzinger si puo' accettare nel senso che col secolo scorso si chiuse un primo ciclo dello stesso programma di lavaggio.Poi scarico,nuova acqua in entrata…e nuovo ciclo.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Preciso meglio:sono convintissimo che le 25 righe non sono state pubblicate non per nascondere qualcosa, ma per affermare qualcosa,e cioe' che le 25 righe non aggiungono nulla a quello che un fedele deve sapere per la propria salvezza. Questo era Giovanni Paolo II.Chi perde la propria memoria, individuo o popolo,si fa piu' servo(schiavo).Ma e' solo il primo braccio dell'equazione.Il secondo e' che sotto Babilonia la memoria puo' tornare,grazie a Dio.Infatti,umanamente, e nei piani dei nemici dell'Umanita',piu' vai sotto piu' affondi.Non e' cosi' perche e' esiste Dio.Oggi e' il momento,per me, di guardare indietro,perche' sbaglia meno chi guarda molto indietro e non chi allunga sempre il collo come le galline.Lo dico anche per me, perche' nonostante tutto anch'io ho fatto sbagli per aver voluto guardare troppo avanti.Con Dio e' cosi':puo' essere sbagliato voltarsi indietro,e puo' essere sbagliato non farlo:la differenza sostanziale sta oltre la sfera delle cose vane.Est modus in rebus.La Madonna ci ha avvertito anche di questo ad Anguera ,ma anche le lettere degli Apostoli.La Madonna fa scuola, e qundi da' appuntamenti per le lezioni.Non e' una strillona,ne' una postina.Sbaglia Bergoglio, ma cosi dicevano anche persone di eta' che non erano certo moderniste eppure non sopportavano Medjugorje senza neanche conoscerla.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Per Remox Andrè

Se la quartina riguarda il Grande Monarca, allora la sua venuta sarà nel futuro, durante la Terza Guerra Mondiale, quando i "Cieli dell'Occidente non saranno più sicuri" (2029) a causa dei Russi che arriveranno fino al fiume Reno insanguinado la Germania e l'Europa. Il Papa (un successore di Francesco) scapperà a causa degli Islamici (Persiani-Iran) alleati dei Russi, che sul fronte sud attaccheranno l'Italia con missili che colpiranno Malta, Lampedusa, la Sicilia, la Calabria, Puglia e Basilicata, costringendo il Papa a fuggire dalla penisola. I Russi con a capo Il GENERALE RUSSO (che verrà dopo Putin) indicato da Nostradamus con un Anticristo, non riusciranno a superare i confini del Reno e questo gioverà al Grande Monarca (un erede dei Re francesi) che con l'aiuto dell'Aquila STELLATA (USA) incomincerà la riconquista dell'Europa. In Italia si formerà un grande LIGA (alleanza) che con a capo Venezia (simbolo del Leone) libererà la penisola degli islamici ormai arrivati fino a Roma. Il questo scenario la Russia capitolerà, Costantinopoli (Istanbul) ritornerà cristiana, Il Papa ritornerà a Roma, l'Iran verrà distrutto e il Grande Monarca arriverà fino alla Mecca. In questo scenario la fede cristiana ritornerà alle vere origini e tutte le chiese saranno unificate in un unicum.

Marcus

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa

Sicuri che la "famosa piazza" sia Piazza S.Pietro? IL 27 il Papa viene dalle mie parti…
LA Santa Messa si svolgerà a PIAZZALE KENNEDY alla Fiera del Mare di GENOVA…
Celeberrima per il SALONE NAUTICO INTERNAZIONALE…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

Anch'io sono genovese ma non andrò certo a sentire l'antipapa massone ed eretico! GIONA

Remox
Remox
6 anni fa

Come avevo precedentemente riportato, al Forum che si tenuto a Roma su Matrimonio e Famiglia il 19 Maggio il Cardinale Burke ha chiesto di "lavorare in favore della Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria".
Nello stesso incontro è intervenuto anche il Cardinale Caffarra, un altro dei firmatari dei Dubia, il quale ha parlato della sfida che satana ha lanciato a Dio contro il matrimonio e la famiglia. Ha quindi ricordato la lettera ricevuta da Suor Lucia in cui gli scrisse che sarebbe venuto un tempo in cui lo scontro decisivo fra satana e Dio sarebbe stato sul matrimonio e la famiglia. Ha quindi invitato a combattere la buona battaglia certi della vittoria finale riconoscendo che questi sono i tempi di cui parlava la suora portoghese, i tempi di questa grande battaglia.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa

@ Remox,

" il Cardinale Burke ha chiesto di: lavorare in favore della Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria"

Quattro Vescovi, pur nella consapevolezza del loro "ridotto" numero, hanno effettuato la Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria.

Link: https://www.radiospada.org/2017/05/quattro-vescovi-zendejas-de-aquino-faure-e-williamson-consacrano-la-russia-al-cuore-immacolato-di-maria/

Non noti una certa "urgenza" diciamo quanto mai "sospetta" …… sanno qualcosa che noi non sappiamo?

Pare che lo stesso Putin la richiese durante l'incontro con papa Bergoglio …..

Vedremo …..

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

E' il papa che deve consacrare la Russia al cuore Immacolato della Vergine. Quattro gatti (pardon, vescovi) NON CONTANO

il barone rosso

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

La stragrande maggioranza dei cattolici crede che la Consacrazione sia già stata fatta da GPII.
Ora almeno il dubbio i 4 lo hanno insinuato.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

@ il barone rosso,

Credo non abbia colto il "senso" della mia riflessione.

Ho posto l'accento sul "movimento" a favore della Consacrazione e sulla sua "tempistica".
E' evidente a tutti che deve farla il Papa, e non solo, dovendo farla con tutti i Vescovi, quindi serve una "azione" voluta e condivisa nella forma e nella sostanza.

Il Punto è proprio questo.

La richiesta di Burke è notevole. L'azione dei quattro Vescovi altrettanto.
Non tanto per la loro "Consacrazione" quanto per il messaggio implicito che hanno lanciato ….. quasi un grido nel deserto.

Sono convinto che può "arrivarci" anche lei a comprenderlo.

@ Spring,

" Ora almeno il dubbio i 4 lo hanno insinuato. " …. ecco … 😉

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

«…… sanno qualcosa che noi non sappiamo?»

Sempre col beneficio d'inventario, diciamo l'arca dell'Arcangelo Gabriele?

https://www.youtube.com/watch?v=uGWRa0BijDU

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Video interessante ……..

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Quando in una famiglia, in una Comunita',in un regno,in una nazione le divisioni sono manifeste i nemici hanno occasione di approfittarne.La prudenza consiglia di risolvere le questioni all'interno e con decisione, e se non e' possibile almeno non lasciare che si deliniino bene e offrano spazio al nemico.Al limite meglio dividersi nettamente,perche' il gregge non sia preso troppo alla sprovvista.Dio non condanna di certo a morte Papa Francesco,che nemmeno lo merita, fra l'altro.Pero'un Papa dovrebbe e doveva evitare di caratterizzarsi troppo da una parte, anzi,doveva e dovrebbe far vedere che tende a cucire e non a strappare e a provocare.Non dovrebbe esporsi cosi' tanto e diventare un personaggio e un simbolo.Giovanni Paolo II divenne tale per le condizioni storiche dell'epoca,e per la sua grande personalita' in se', non come icona di qualcosa di simbolico e cerebrale.Nonostante questo,suo malgrado,la grandezza della sua figura gli porto' l'attentato.Che fu presentato come un attacco del nemico dall'est,ma chissa' se in quei "sistemi atei"di cui parla il Documento,non ci sia stato anche e forse sopra tutto quello occidentale,come ha notato Spring:Occidente che nella quinta era di Holzhauser oggi dimostra sempre piu' la sua natura.Il protagonismo di Papa Francesco mi sembra nascere piu' da condizioni soggettive che oggettive.Da un sogno,preghiera o vanita',chissa', di tarda eta'.Una fregola. Si presenta come un consumato diplomatico,che in situazioni difficili trova uno spiraglio di dialogo e poi "Andare avanti..andare avanti.."Chi puo' dire se questo atteggiamento,e questa scelta sia una profezia della volonta' di Dio o sia una velleita' umana che poggia su volonta' umana?Se il Signore non costruisce la citta',invano si affannano i costruttori.Anzi..offrono il fianco agli attacchi interni ed esterni.Con una mano costruire il muro,con l'altra difenderlo.Le fughe in avanti a volte si rivelano insipienti,o frutto di una sapienza umana.Gia'…i "muri".Siamo,come popolo, cosi' forti e migliori dei nostri padri e nonni da poterci permettere di abbattere i muri,di non fare rispettare la sacralita' delle frontiere, e prima ancora di non rispettarla noi stessi e in noi stessi,a livello di costumi?Il sangue conta e pesa, le frontiere contano,la storia conta,ed e' gia' una grande grazia averne uno,averne una.Bello fare i radical chic,ma,a parte che da quella parte ci stanno, in alto, i peggiori demoni e criminali,solo Cristo e' all'altezza di abbattere le frontiere e di unire il Mondo:non certo le consumate arti umane e le ambizioni e superbe presunzioni.Di sicuro gli Atti degli Apostoli attestano che si puo' fare tutto,ma quando lo decide lo Spirito,non perche' si hanno denari,strutture e velleita' o arrivano voci dalle Sirene.Io sono all'estero ma prima ho ricevuto la grazia matrimoniale in un matrimonio misto.Ci sono tradizionalistoi che diffidano di qualunque matrimonio misto:il Manzoni li manderebbe a spasso insieme coi loro uguali opposti:i radical chic. Tra uomini ci s'intende sempre, a qualunque latitudine,si puo',pensare:ma il problema in questo mondo e' che le cose cambiano anche senza motivo,e anche se sono vere e fondate.perche' lo Spirito soffia dove vuole, non lo puoi trattenere perche' non e' tuo.Papa Francesco tradisce forse una sorta di trionfalismo esibizionistico latente, un celodurismo non in doppiopetto ma in abito talare?Chi lo sa:a volerlo vedere puo' sembrare,ma io non posso esserne certo.

Remox
Remox
6 anni fa

Un altro attentato islamico in Inghilterra, una delle nazioni che sarà più colpite.

2.723 – 22/08/2006
Cari figli, grida di disperazione si udranno a Manchester e i miei poveri figli porteranno una croce pesante.

http://www.ansa.it/sito/videogallery/mondo/2017/05/23/il-panico-alla-manchester-arena_e9eeb00f-122d-479a-8b59-dc2b2ee2b786.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

senza parole…
anche questo era stato previsto
inizio ad avere paura Remox

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Anguera ha citato tutte le capitali del mondo oltre che alcune città inferiori, ma non è riuscita a citare uno degli attentati più importanti che ha subito la chiesa cattolica la chiesa di ROUEN. Per me i messaggi di questo qui sono falsi. E non venirmi a dire che ha citato la Francia tante volte perché qui doveva essere specifica. Quindi, "a Manchester i miei figli porteranno una croce pesante" potrebbe essere attribuito a qualsiasi cosa. Le tue interpretazioni sono solo delle arrampicate sugli specchi. Luca

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Puoi pensare quello che vuoi. Solitamente quelli che si arrampicano sugli specchi sono quelli che non vogliono vedere. Da come hai scritto di Anguera si capisce che non conosci bene queste apparizioni.
Anguera non è un bollettino di guerra che registra ogni singolo evento. Serve a ridestare la fede a chi è lontano, in tutto il mondo. Per questo sono citate ALCUNE località di tutto il globo. Le profezie sono progressive…i grandi eventi annunciati devono ancora venire.
Se pensi che quello di Rouen sia il peggio che deve accadere per la Chiesa allora ti sbagli di grosso…è un piccolo, piccolo antipasto.
Per inciso e chiudo: le grida di disperazione di Manchester, se sei genitore, dovresti capire bene a cosa alludono.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

@Remox Io francamente oltre che Lourdes,Fatima e Medjugorje do molta importanza a Zaro. Tutto ciò che dicono si verifica realmente e viene specificato abbastanza bene come la guerra in Siria. Pensa che predissero l'attacco alle torri 5 anni prima. Furono comunque criticate perché una di loro disse di aver visto cadere, oltre che una torre, anche la statua della libertà, per questo non furono credute. Invece dopo vari mesi dall'attentato quando furono rilasciate le informazioni sui terroristi i servizi segreti dissero che uno di loro doveva colpire la statua della libertà ma che cambio all'ultimo momento. Luca

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

@ Luca

http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/04/anguera-un-tempio-sara-in-maceriein.html

110 morti e più di 300 feriti

2.595 – 29.10.2005:
"Un tempio sarà in macerie. È stato costruito sopra un tumulo. Sarà in India."

3.548 – 5 ottobre 2011:
"Un fatto doloroso accadrà a Kerala e si ripeterà ad Ica. Soffro per ciò che vi attende. Siate fedeli a Gesù."

A mio parere chi ancora non crede ai messaggi di Pedro è perchè non vuole e basta non perchè non ci siano prove.

Un saluto.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Conosco Zaro e cito spesso i messaggi della Madonna alle due veggenti Angela e Simona. Ma un'apparizione non si misura sul grado di precisione di una profezia. E comunque da questo punto di vista Anguera è unica nel suo genere.
Come ha detto la Madonna stessa "Solo in questa terra Dio Mi ha permesso di parlarvi degli avvenimenti futuri. Quello che vi trasmetto qui non sarà mai rivelato in nessun altro luogo del mondo. Dio ha scelto la Terra della Santa Croce (Brasile) per annunciare al mondo ciò che accadrà. " – "Ciò che il Signore Mi ha permesso di rivelarvi qui, mai l’ho rivelato in alcun altro luogo".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

http://www.madonnadianguera.it/profezie/category/profezie-avverate/

http://www.madonnadianguera.it/profezie/category/profezie-avverate/page/2/

Qui il signor Luca può verificare una parte delle profezie di Anguera già realizzatesi. Ma in realtà ci sono anche altre non riportate in quell'elenco.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

analisi lucida e condivisibile

il barone rosso

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Spring
Spring
6 anni fa

Si addice di più al post precedente, però l'ho visto solo oggi
http://www.tempi.it/e-se-neanche-lui-fosse-bergogliano

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

dott. G.I. anche Wikipedia ha aggiornato la profezia di malachia:
Gloria olivae
("Gloria dell'ulivo")
Benedetto XVI
(Joseph Ratzinger, 2005-2013)
In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit[29]
("Regnerà durante l'ultima persecuzione della Chiesa")
Francesco
(Jorge Mario Bergoglio, dal 2013)

Dopo il motto In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit, l'elenco si conclude con il testo
Pietro Romano, che pascerà il gregge fra molte tribolazioni; passate queste, la città dai sette colli sarà distrutta e il tremendo Giudice giudicherà il suo popolo. Fine
Ora mi chiedo se dopo pietro romano ci sarà il giudizio universale, perché questo papa dovrebbe essere immininente?? considerando che la fine del mondo sarà fra molti secoli ?? non potrebbe essere semplicemente che francesco chiude la fine dei tempi, e poi ci sia un'elenco di papi non riportati dell'era di pace, che giunge fino a pietro romano ?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

No, la profezia di Malachia non prevede stacchi o lacune. intervalli od omissis di papi.
Bisogna, però, chiarire una cosa.
La profezia di Malachia è solamente il frutto di una visione e nessuno sa (nemmeno l'autore) fin dove si spinge la visione.
Parlare di fine del mondo è completamente errato (di "fine dei tempi" sarebbe più corretto).

"In persecutione extrema S.R.E. sedebit.
Petrus Romanus, qui pascet oves in multis tribulationibus, quibus transactis civitas septicollis diruetur, & judex tremendus judicabit populum suum. Finis."

Anche il Diluvio universale fu un giudizio tremendo, ma la vita continuò.

Abbiamo avuto tante guerre, e nessuna di esse ha portato la distruzione di Roma.
È ovvio che la distruzione di Roma segnerebbe a suo modo una "fine" (molte profezie ne parlano, anche Anguera).
Ma "fine" di che cosa? Fine del mondo? Noo! Fine delle persecuzioni alla Chiesa e inizio di un tempo nuovo, dopo il tremendo giudizio (che non è il Giudizio universale) durante il quale Roma stessa perirà (come alcune nazioni).

Il "Finis" scritto nella profezia non significa "fine del mondo" (altrimenti sarebbe stato scritto in altro modo), ma "fine della profezia", a significare che la visione si interrompe lì e così pure la profezia.

Quindi, dopo Pietro Romano nessun Giudizio Universale. Chi l'ha mai detto?
Gesù Cristo, dopo tutte le persecuzioni subite dalla Chiesa, giudicherà il suo popolo e porrà fine alle persecuzioni e a tutti i mali, castigando il mondo sì, ma facendo trionfare la Chiesa (la profezia però non lo dice, si ferma al "Giudizio").
La profezia tratta di UN GRANDE CASTIGO, nel quale anche Roma sarà distrutta, e lascia intendere che bisognerà pazientare (sopportare le persecuzioni) fino a Pietro Romano, ma nulla dice del dopo.

Evidentemente, dopo questo giudizio tremendo, noi sappiamo da altre fonti, che la vita sulla Terra sarà così diversa da come è ora, che non riusciamo nemmeno a immaginarla e che al veggente sembra come la fine di tutti i mali, come una fine (e così è in molte profezie, inizio di una nuova Era).

Il castigo sarà talmente mai visto che le persone non preparate penseranno terrorizzate che è giunta la fine del mondo. Secondo le rivelazioni a suor Elena Aiello, specialmente l'Italia sarà devastata da spaventosi terremoti che faranno gridare ai poveri italiani impreparati che è la fine del mondo:

"…Tutto è sospeso come ad un filo: quando questo filo si spezzerà, la Giustizia divina piomberà sul mondo e compirà il suo terribile corso purificatore. Tutte le nazioni saranno punite perché molti sono i peccati che, come una marea di fango, ha ricoperto la terra. Le forze del male sono preparate a scatenarsi in ogni parte del mondo, con aspra violenza. Tremendo sarà lo sconvolgimento per quello che avverrà."

"…Manifesterò la Mia predilezione per l'Italia, che sarà preservata dal fuoco; ma il cielo si coprirà di densa tenebra e la terra sarà scossa da spaventosi terremoti che apriranno profondi abissi, e verranno distrutte città e province; e tutti grideranno che è la fine del mondo! Anche Roma sarà punita secondo giustizia per i suoi molti e gravi peccati, perché lo scandalo è arrivato al colmo. I buoni però che soffrono e i perseguitati per la giustizia e le anime giuste non debbono temere, perché saranno separati dagli empi e dai peccatori ostinati, e saranno salvati!". (1959)

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ma dopo la Purificazione mondiale, inizia una nuova vita, con la Chiesa trionfante, unica Maestra dei Popoli rimasti:

"La Chiesa e l'Umanità, fatte nuove, vedranno un'alba radiosa, mai conosciuta prima d'ora. Un periodo di pace e di giustizia sarà la risposta a tutte le provocazioni dell'Inferno contro una povera Umanità che si era fatta collaboratrice delle forze del Male. Poi si arriverà all'ultima fase di questa lotta tra Luce e Tenebre, tra Amore e Odio, tra Bene e Male, tra Vita e Morte.

"Regnerò sulla terra per dare pace e serenità ai popoli e alla mia Chiesa che dopo la purificazione occuperà nel mondo il posto che le compete di madre e maestra dei popoli." (5 maggio 1977)

"…è il Regno di Gesù nelle anime, Regno di pace, Regno di giustizia, che avrà il suo pieno e luminoso splendore dopo la purificazione." (1 dicembre 1977)

"La terra, come giardino rigoglioso e fecondo, darà asilo agli uomini resi saggi e sapienti, riconciliati con Dio in Me e fra di loro, e nell'amore vivranno in pace." (25 settembre 1975)

(Gesù a Mons. Ottavio Michelini)

La riconciliazione tra Dio e gli uomini, come si dice a La Salette.

Francesco non è il papa che “chiude la fine dei tempi”…
Socci ha scritto qualche mese fa che c'è un piano per far dimettere (e forse "deporre") il papa comunista (non più gradito agli stessi cardinali che l'hanno eletto), per "portare al papato l'attuale segretario di stato Pietro Parolin" più equilibrato e diplomatico (gradito agli USA). Il Petrus Romanus? Io terrei in conto questa ipotesi. Alcuni siti parlano di Pietro Parolin come il Petrus Romanus da quando fu eletto Ratzinger (2005).
In uno scontro tra alti prelati, Bergoglio potrebbe essere deposto forzatamente. Perciò, ho sempre detto che bisogna aspettare e vedere come finisce questo strano pontificato.
http://www.antoniosocci.com/sullorlo-del-baratro-ce-pensa-averlo-eletto-sostituire-papa-demolitore-quale-cardinale/

dott. G.I.

anonimo
anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

E l'antipapa massone predetto (forse) a Fatima?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Se è vero ciò che si dice ad Anguera, l'antipapa si contrapporrà al vero papa, ma non sarà vero papa, né vero successore. Quindi, può non essere contemplato, in quanto usurpatore senza il minimo diritto (a differenza di altri antipapi storici comunque eletti da fazioni di cardinali):

3.098 – 23/12/2008
"Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa."

Dunque, non sarà un "vero successore di Pietro".

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

dott G.I pedro ha chiarito questo punto i due troni sono papa francesco a benedetto xvi
Dal min 55:00

https://www.youtube.com/watch?v=g_kOdYLAU2E

parole testuali di regis:
 benedetto xvi è stato costretto a dimettersi, il suo pontificato sarebbe stato un calvario, ci sarebbero stati due papi di cui uno gesuita papa francesco, in quest'ultimo pontificato ci sarebbe stata confusione spirituale,

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

In effetti la confusione spirituale viene prima della grande tribolazione ossia le persecuzioni e lo scisma. La confusione tra i fedeli sui princìpii religiosi inizia già da ora con questo Papa contraddittorio e confuso e in parte impreparato.
Si può discutere sul fatto che Papa Ratzinger sia stato costretto a dimettersi. Come già è stato detto la sua è stata una volontà espressa liberamente ma temporalmente a seguito delle pressioni interne di Cardinali ostili verso il ripristino delle tradizioni e verso il vero Magistero di sempre.
Se Ratzinger non ha detto tutta la verità sul 3° segreto di Fatima o meglio ha sottaciuto l' esistenza del foglio di 24-25 righe che sarebbe la spiegazione della visione di suor Lucia, non dovrebbe meravigliare se non ha detto tutto sulle pressioni subite per lasciare. Non avrà detto una bugia ma neanche tutta la verità, perchè non era tenuto a dirla.
Per cui alla fine nella pratica è stato costretto a dimettersi, ma senza minacce, solo pressioni. E l'età avanzata ha contribuito a tale decisione.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Crederò a Pedro ove mai usciranno le prove che il trono sul quale siede papa Francesco è un falso trono, e che quindi papa Francesco non sia "vero successore di Pietro".
Se fosse vero quello che dice Pedro, noi dovremmo arrivare ad avere due troni CONTRAPPOSTI, con due papi (Benedetto e Francesco) che si fanno la guerra, con i fedeli divisi dall'una e dall'altra parte. Finora questo non c'è.

2.951 – 02/02/2008
“Cari figli, un regno si dividerà e sorgerà un altro regno, causando grande confusione. Un re sarà tolto dal suo trono e il popolo di Dio perderà.”

Per capirci, deve sorgere un altro "regno", cioè un'altra Chiesa, la falsa Chiesa di cui parla la Emmerich.
Non deve essere solo costruita nel segreto, ma deve manifestarsi al mondo apertamente, per attirare i fedeli apostati.
Due regni, due Chiese, con i fedeli spaccati che "non sapranno da che parte stare" (3020).
Queste due Chiese, avrà ognuna il suo Papa e il suo trono, "ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro" (3098).

Finora la falsa Chiesa (che esiste) non si è ancora manifestata per scissione, né Benedetto e Francesco sono arrivati allo scontro aperto. Se poi Pedro dice che arriveremo a questo, vedremo.
Io credo che la confusione generata da questo papa sia solo preparatoria allo scisma.

Sul fatto invece che Papa Ratzinger sia stato costretto a dimettersi, posso essere d'accordo con Pedro, perché ci sono anche altri messaggi che lo affermano. Ma la regia non è di Bergoglio, bensì di quelli che hanno voluto Bergoglio come esecutore dei loro disegni e che ora pare, non avendo raggiunto ciò che volevano, desidererebbero scaricarlo.

dott. G.I.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Come ho detto tempo fa c'è un modo diverso di interpretare la profezia dei due trono. Il vero successore è Francesco perché Benedetto ha rinunciato.
Credo la interpreti così Pedro perché non ha mai detto che Francesco è un Papa' illegittimo.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

scusami dott G.I. se come afferma Pedro, e come dici anche tu, benedetto xvi è stato spinto a dimettersi, ne consegue che l'elezione successiva non è valida, quando nel passato ci sono stati antipapa, solo con il tempo successivo si è capito chi era il papa legittimo e chi era non valido, lo stesso si capirà per questa fase storica nel futuro, per quanto riguarda i due troni stiamo vivendo un crescendo anno dopo anno di questa divisione, è talmente evidente, pedro se dice quelle cose lo dice consapevolmente, sapendo cosa ci attende, la divisione formale avverrà sicuramente ma le basi sono palesi ed evidenti a tutti. queste profezie sono in divenire, ma è totalmente evidente che la falsa chiesa la stà costruendo papa francesco

xyz
xyz
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox, ancora con sta storia …

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"…ma è totalmente evidente che la falsa chiesa la stà costruendo papa francesco" (mario mancusi)

Non sono d'accordo. Potrebbe essere solo una falsa percezione, causata dalle iniziative dei cattivi collaboratori di cui ama circondarsi e dalla sua falsa filosofia di poter conciliare gli inconciliabili.

Il suo modo di fare ha certamente inebriato i nemici (i novatori), convincendoli che ormai la loro vittoria è vicina, ma potrebbe non essere lui a realizzare le tanto sospirate riforme (abominevoli). Bisogna vedere come finisce il suo pontificato anomalo. Se fosse come dici, non c'è alcun dubbio che verrà alla luce con atti concreti e non potrà nascondersi nell'ambiguità per sempre.

Riguardo alla rinuncia di Ratzinger, intendevo dire che praticamente è stato spinto a dimettersi, ma la decisione finale del Papa è stata libera, senza minacce e costrizioni. ("plena libertate declaro…", con piena libertà, dichiaro di rinunciare…). Se no, sarebbe un mentitore, uno che reca falsa testimonianza, e, quindi, farebbe parte del gioco dei nemici…

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

aspettiamo gli eventi , spero di sbagliarmi su papa francesco, le parole usate da pedro su benedetto xvi sono,' è stato tolto', secondo me se è stato costretto per un motivo che non non sappiamo, ovviamente all'atto della rinuncia benedetto non poteva che non dire che la rinuncia era avvenuta in piena libertà , non poteva certo dire che era stato costretto…comunque gli eventi sono nei nostri occhi , e le profezie si capiscono sempre dopo. staremo a vedere.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ma è già evidente lo scisma nella Chiesa,basta girare su internet e la contrapposizione tra bergoglisti e benedettisti è assolutamente evidente,c'è chi idolatra bergoglio e chi dice che è il falso profeta…e lo scisma è evidente anche dentro la Chiesa stessa,è assolutamente evdidente anche questo,adesso vogliono pure zittire e buttare fuori Benedetto dal Vaticano(vedi polemica sulla prefazione del libro di Sarah….cosa volete più evidente di questo!?!?!?
http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/05/19/il-cardinale-sarah-ha-dalla-sua-parte-il-papa-ma-si-chiama-benedetto/
Martino

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ratzinger non ha detto semplicemente di aver scelto in libertà, ma anche di non aver ricevuto pressioni, minacce o ricatti. Che non lo avrebbe mai permesso e che ritiene di aver lasciato il soglio in un momento di pace nella Chiesa dopo che la tempesta era passata.
È stato molto esplicito su questo. Figuriamoci se queste parole fanno pensare a uno che è stato tolto dal trono.
Quindi o non ha detto la verità oppure il Papa tolto dal trono non è lui (Come io continuo a pensare). Essere tolto ha un significato ben preciso.
Più che a dimissioni forzate fa pensare a deposizione.
Vedremo che accadrà.
"La fine avverrà fra tormenti ben strani".

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

staremo a vedere, ma non sono assolutamente daccordo, regis ha parlato chiaro, e con tutto il rispetto, remox io credo a colui che riceve i messaggi, ossia regis, lui sa molti avvenimenti futuri, non è sprovveduto come pensiamo, se papa benedetto vxi ha mentito l'ha fatto per un bene superiore, non sarebbe la prima volta , basta vedere al terzo segreto di fatima e a tutti gli omiss che si sono stati….vediamo cosa succede, gli eventi accadranno nei prossimi mesi o pochi anni per quanto rigurda questo papato

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Anche io ritengo che bisognerebbe dare un pò più di importanza alla valutazione fatta da Pedro Regis. Benedetto XVI aveva detto alcuni anni fa, quando era Papa, di pregare per lui perchè non scappasse davanti ai lupi.
E' evidente come è andata a finire, perchè altrimenti se fosse solo per l'età non era una causa ostativa tale da rinunciare alla carica. Non stava in fin di vita o una sedia a rotelle. I Papi normalmente non si dimettono, e se si dimettono pur non stando chissà in quali cattive condizioni di salute, il sospetto di aver ricevuto quantomeno pressioni a dimettersi sono forti, visti i tempi di divisione più o meno sotterranea nella Chiesa. Poi quella frase famosa fà il resto.

Dom.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non è vero che è la stessa cosa con il terzo segreto di Fatima perché come più volte detto il frammento non pubblicato non è riconosciuto come proveniente integralmente dalla Madonna ma come allegato con interpretazioni di suor Lucia.
Nel caso delle dimissioni ci sono dichiarazioni pubbliche, angelus, incontri, interviste ecc in cui è ribadita sempre la stessa verità.
Completamente imparagpnabili. Nel primo caso non si può accusare di mentire (almeno nello specifico) nel secondo invece non sarebbero solo menzogne ma molto di più…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Caro Remox, ma davvero secondo Lei Benedetto XVI avrebbe potuto dire tranquillamente scusate mi dimetto da papa perchè dovete saperi che sono costretto da pressioni esterne ed interne ricatti morali e soprattutto finanziari etc etc etc e tutto ciò come se nulla fosse? Suvvia non scherziamo. Se Lei la pensa davvero così onestamente lo considero un isulto alla ragione. Aprezzo il suo lavoro ma continua a non voler vedere quello che ormai anche i ciechi hanno visto. Poi si può discutere per giorni su questioni di papa legittimo o meno in relazione a Francesco, ma per il resto Remox si tolga le fette di salame dagli occhi e vedrà che il suo lavoro ne avrà sicuramente beneficio. Saluti. Massimiliano.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ribalto la domanda: è possibile secondo lei che essendosi dimesso per costrizione vada a dire ai 4 venti pubblicamente e più volte di non aver avuto alcuna pressione?
Secondo me avete troppa poca considerazione del Papa Benedetto XVI è dell'uomo Ratzinger. Comunque credo che la risposta non tarderà qualunque essa sia.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Quindi o non ha detto la verità oppure il Papa tolto dal trono non è lui (Come io continuo a pensare). Essere tolto ha un significato ben preciso. Più che a dimissioni forzate fa pensare a deposizione." (Remox)

È esattamente quello che vado dicendo da tempo: possibile deposizione.

Letteralmente, il termine usato nei messaggi è "tirado", (da tirar), cioè "tirato giù" dal suo trono, rimosso (cosa diversa dalla rinuncia di papa Benedetto).
Deporre, in italiano (dal lat. de + ponere), significa proprio "porre giù", "porre a terra": "indicante moto dall'alto in basso".
http://www.etimo.it/?term=deporre

3.138
Chegará o dia em que o rei será tirado de seu trono. O reino estará dividido e em toda parte haverá grande confusão espiritual.

“Arriverà il giorno in cui il re sarà tirato giù dal suo trono. Il regno sarà diviso e ovunque ci sarà grande confusione spirituale.”

Secondo questo messaggio, quando il re sarà tirato giù dal suo trono, il regno SI DIVIDERÀ IN DUE (lo scisma) e ci sarà grande confusione spirituale. Nel 2013, con la rinuncia, non c'è stato alcuno scisma, il regno è rimasto UNITO e la confusione non è conclamata. Inoltre, i due papi sono restati in buoni rapporti (non sono nemici), ed è difficile immaginare che lo diventeranno in futuro (sono trascorsi già 4 anni).

Io ho sempre inteso così: lo scisma si avrà quando un papa futuro sarà deposto (Francesco?). Allora si creeranno i due partiti: quelli che resteranno fedeli al papa deposto e quelli che andranno col papa neoeletto.
Ciò che mi spaventa è questo: se fosse Francesco a essere "tirato giù" dal trono, ai cattolici toccherebbe difendere e restare fedele ad un papa che non è stato mai all'altezza (mi si perdoni se lo dico). Un atto da compiere a malincuore. Perché sarebbe lui il vero papa. Il colmo!

2.467
Queridos filhos, quando o rei for tirado do seu trono começará a grande batalha e a luz perderá seu brilho.

2.892
Quando o rei for tirado do seu trono começará a grande batalha. A humanidade viverá momentos de grandes tribulações.

2.951 – 02/02/2008
Queridos filhos, um reino se dividirá e outro reino surgirá e causará grande confusão. Um rei será tirado de seu trono e o povo de Deus perderá.

“Cari figli, un regno si dividerà e sorgerà un altro regno, causando grande confusione. Un re sarà tirato giù dal suo trono e il popolo di Dio perderà.”

Notare bene: "Un" re, non "il" re.
Quindi, riferito a un re futuro e non a quello che stava allora sul trono (nel 2008 Benedetto XVI).

Questa ipotesi trova conferma nei messaggi ad Eduardo Ferreira (per me autentici):

12 febbraio 2014 – São José dos Pinhais/PR
Vi invito, amati, a continuare a pregare per la salute del Papa. I suoi avversari stanno cercando di TOGLIERLO DAL SOGLIO DI PIETRO. Per questo è necessario pregare, e tanto.

12 marzo 2015 – Itajaí/SC
Pregate anche per Papa Francesco.
Come avevo già detto in messaggi precedenti, il Papa NON RESTERÀ MOLTO TEMPO SUL SOGLIO DI PIETRO.

26 maggio 2015 – Heede/Germania
Pregate per Papa Francesco. Aiutatelo a mantenersi SALDO SUL SOGLIO DI SAN PIETRO.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Le preghiere sono necessarie per mantenerlo saldo sul trono; altrimenti, sarebbe rimosso dai nemici che lo circondano.

11 aprile 2013 – Curitiba/PR
Figlioli, pregate, pregate per Papa Francesco. Le vostre preghiere gli daranno coraggio e discernimento per proseguire con animo.

25 aprile 2013 – Curitiba/PR
Vi invito a pregare per Papa Francesco. Aiutatelo!

26 dicembre 2013 – São José dos Pinhais/PR
Pregate anche per Papa Francesco. Molti lo stanno criticando, è necessario pregare per lui. Persone vicine a lui cercano di attaccarlo.

19 febbraio 2015 – Itajaí/SC
Cari figli!
Oggi vi invito a pregare il santo rosario per la salute di Papa Francesco.
Perché chiedo tante preghiere per lui?
Egli, come pastore della Chiesa del mio Divino Figlio Gesù, sta davanti a questo grande gregge che siete tutti voi. Sì, egli ha bisogno delle vostre preghiere. Sono molte le decisioni da prendere, quindi è necessario pregare affinché lo Spirito Santo possa illuminarlo.

3 aprile 2015 – São José dos Pinhais/PR
Papa Francesco, da me molto amato: chiedo preghiere per lui, non solo con il rosario, ma anche durante le sante messe. È necessario ricordare a tutti di pregare per lui.

12 luglio 2015 – São José dos Pinhais/PR
Papa Francesco è in pericolo se non pregate per lui. I nostri avversari hanno preparato per lui delle trappole.

24 novembre 2015 – São José dos Pinhais/PR
Pregate, pregate per Papa Francesco. È necessario che facciate una crociata di preghiere per la sua salute. PAPA FRANCESCO NON PUÒ RINUNCIARE, amati.

21 gennaio 2016 – São José dos Pinhais/PR
Pregate anche per le intenzioni di Papa Francesco. Non criticatelo!

02.03.2017 – São José dos Pinhais/PR
Figlioli, pregate per la salute di Papa Francesco.

12.01.2017 – Curitiba/PR
Vi invito in questo tardo pomeriggio a pregare con me per Papa Francesco, successore
di Pietro.

Si insiste molto sulla SALUTE del papa e sul fatto che la preghiera è necessaria perché egli non sia tolto dal trono: "Papa Francesco non può rinunciare, amati."

Qui sono sottolineati i passi più importanti.
http://www.messaggidalbrasile.net/EDUARDOFERREIRA/papafrancesco.html

E se fosse veramente lui il "vescovo vestito di bianco", come egli stesso si è recentemente autodefinito a Fatima, non perché rinunciante, bensì perché deposto dal soglio?
Il punto è: ci saranno sufficienti preghiere per allontanare da lui il pericolo? Oppure, le preghiere saranno insufficienti e il pericolo si concretizzerà con lui?

Poiché non possiamo rispondere a queste domande, dobbiamo aspettare e vedere come si concluderà il suo pontificato (può darsi che la Madonna gli faccia la grazia, evitandogli il pericolo, che in tal caso cadrebbe certamente sul successore).

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il messaggio

3.098 – 23/12/2008
"Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa."

potrebbe anche non riguardare lo stesso del

2.951 – 02/02/2008
“Cari figli, un regno si dividerà e sorgerà un altro regno, causando grande confusione. Un re sarà tolto dal suo trono e il popolo di Dio perderà.”

Nel n. 2951 la Chiesa(regno) si dividerà e ci sarà lo scisma e il pontefice legittimo dovrà allontanarsi da Roma, e andare fuori dall'Italia per non essere ucciso, cose che già sappiamo.Si tratta di un Papa che deve ancora venire o al limite di Papa Francesco, ma non di Benedetto XVI, in quanto non è stato deposto nè c'è uno scisma in atto.

Il n.3098 potrebbe invece riguardare la situazione attuale con 2 troni ma solo su di uno siede il Pontefice legittimo(Francesco I) in quanto l'altro ha rinunciato e si è dimesso volontariamente. Seppure dopo le pressioni subìte, ma la scelta è stata libera, è avvenuta in un momento di serenità e non come conseguenza immediata di pressioni o ricatti esterni, a voler credere a Ratzinger.Non si vuole mettere in discussione le sue dichiarazioni pubbliche, ma le pressioni a dimettersi ci sono state da parte dei modernisti e massoni. Vediamo bene con Francesco I e chi lo ha voluto quanto le loro posizioni innovatrici sono diventate spudorate e oramai quasi del tutto alla luce del giorno.
Papa Ratzinger ha detto quello che doveva dire per evitare uno scisma già con il suo pontificato, non poteva certo dire tutto quanto avesse sofferto durante gli anni in cui era attivamente in carica.

Non so se sia andata così ma è un'ipotesi che non scarto affatto, dopo le parole di Pedro Regis, il quale può ricevere locuzioni interiori o spiegazioni supplementari durante le apparizioni e riservate a lui solo(ossia dei segreti di cui dice solo quello che ci è consentito sapere), e che noi non conosciamo.

Dom.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Un'altra possibilità per essere tolto dal trono è quella di essere ucciso.
Come dice la Madonna ad Anguera i traditori saranno colpevoli anche di aprire le porte per fare entrare gli assassini.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Il n.3098 potrebbe invece riguardare la situazione attuale con 2 troni ma solo su di uno siede il Pontefice legittimo(Francesco I) in quanto l'altro ha rinunciato e si è dimesso volontariamente." (dom.)

Se Pedro interpreta il 3098 in questa maniera (ma non mi pare), è completamente in errore.
Quando il 3098 dice: "Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni…", intende realmente DUE troni.
Dal 2013 ad oggi, non ci sono DUE troni, ma UN SOLO trono, dal quale è sceso Benedetto ed è salito Francesco.
Il Papa emerito non ha alcun trono, non siede sulla Cattedra di Pietro: vi ha rinunciato.
L'avvicendamento ha riguardato il medesimo ed unico trono.

Il 3098, invece, allude chiaramente ad un tempo in cui, a causa dello SCISMA, si creeranno DUE troni contemporaneamente (con la conseguente "confusione").
Quindi, oggi: UN trono e DUE Papi (uno emerito e l'altro in carica);
domani: DUE troni e DUE Papi (di cui uno solo quello vero).

Per questo motivo, la situazione attuale è un segno ed un avvertimento di quello che accadrà in futuro.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

In quell'incontro del 17 Maggio a Cuneo Pedro dice addirittura che la Madonna già dal 2005 aveva detto che Papa Benedetto XVI sarebbe stato "tolto", quindi usa parole persino più forti, in effetti.

Forse si riferisce a questo messaggio, al tempo però non era stato ancora eletto, lo sarà pochi mesi dopo il 19 Aprile 2005:

2.467 – 08.01.2005
Cari figli, quando il re sarà tolto dal suo trono inizierà la grande battaglia e la luce perderà il suo splendore. Vi invito a vivere rivolti verso il Signore che è la vostra unica speranza in questi tempi di tribolazioni. Io sono vostra Madre addolorata e soffro per ciò che vi attende. Dite no al peccato e tornate a Gesù. Non dimenticate: solo in Lui è la vostra salvezza. Avanti con coraggio. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Concetto che è stato ribadito anche durante il pontificato di Benedetto XVI:

3.138 – 22/03/2009
Cari figli, Io sono vostra Madre e voi ben sapete quanto una madre ama i suoi figli. Vi chiedo di essere fedeli alla mia chiamata e di cercare di testimoniare ovunque i miei appelli. Siate coraggiosi. Dio ha bisogno di voi. Non tiratevi indietro. L’umanità si è contaminata con il peccato e i miei poveri figli camminano in una triste cecità spirituale. Sono venuta per dirvi che c’è ancora possibilità e tutti possono essere salvi. Siate docili. Inginocchiatevi in preghiera, perché solo così potete contribuire al trionfo definitivo del mio Cuore Immacolato. State attenti. Arriverà il giorno in cui il re sarà tolto dal suo trono. Il regno sarà diviso e ovunque ci sarà grande confusione spirituale. Non scoraggiatevi. Restate con la verità e sarete vittoriosi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Per cui o Pedro Regis interpreta completamente in modo errato tali messaggi, e tali errori dipendono dalla sua umana interpretazione senza ulteriori rivelazioni divine, oppure quei messaggi si dovrebbe interpretarli come riferiti alla situazione attuale di due Papi, anche se uno ha rinunciato al ministero petrino ed è Papa emerito, figura sconosciuta nella Storia. I due Papi sarebbero identificati dalla Madonna da due troni, perchè pur sempre hanno la qualifica di Papa, e in effetti cosa succederebbe se Papa Francesco morisse prima di Benedetto XVI, ad esempio per un attentato come farebbe pensare il messaggio 4.470 – Messaggio della Madonna di Anguera a Cuneo, trasmesso il 17/05/2017:

“Verrà un giorno in cui il Signore darà un ordine e i Suoi Angeli lo annunceranno. Nella famosa piazza cadrà e la croce sarà pesante per i Miei poveri figli.”

Ritornerebbe Ratzinger ad essere Papa in carica fino a nuove elezioni?

Dom.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

errrori di interpretazioni, o di anlisi dei messaggi da parte di Regis sono da escludere infatti:
Nello video al min 1:05:40 ( a scanso di equivoci) Pedro afferma che un suo eventuale errore potrebbe distruggere un progetto che dura da 30 anni…

https://www.youtube.com/watch?v=g_kOdYLAU2E

quindi le interpretazioni di regis sono le uniche e corrette

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"…e in effetti cosa succederebbe se Papa Francesco morisse prima di Benedetto XVI, ad esempio per un attentato…
Ritornerebbe Ratzinger ad essere Papa in carica fino a nuove elezioni?" (dom.)

Ma nemmeno per idea!

La Chiesa ha regole precise.
Il cardinale Camerlengo di Santa Romana Chiesa ha il compito specifico di presiedere la Sede vacante.
Il "camerlengo" ricopre fondamentalmente due incarichi: in primo luogo, quando il pontefice è in viaggio, o assente, amministra i beni temporali. Alla morte del pontefice (o in caso di rinuncia), come incarico speciale, presiede invece il periodo della cosiddetta Sede vacante. È coadiuvato da un Vice Camerlengo, generalmente non cardinale.
Dal 20 dicembre 2014, il ruolo di Camerlengo è ricoperto dal cardinale francese Jean-Louis Tauran e vice Camerlengo dall'Arcivescovo Giampiero Gloder.
Il cardinale Camerlengo guida anche il Conclave fino all'elezione del nuovo papa.
https://it.wikipedia.org/wiki/Camerlengo_(Chiesa_cattolica)

Quindi, se morisse papa Francesco (anche per attentato), la Sede vacante sarebbe presieduta dal cardinale francese Jean-Louis Tauran, fino a nuovo papa. E il nuovo papa ovviamente non potrebbe mai essere Ratzinger, perché non più eleggibile.
Già per essere cardinale elettore, vale la regola che sono ammessi solo quei cardinali che non hanno ancora compiuto l'ottantesimo anno di età il giorno precedente l'inizio della Sede vacante (Ratzinger ha compiuto 90 anni ed è fortemente debilitato).
Pensare ad un ritorno sulla scena pubblica di Joseph Ratzinger è semplicemente assurdo. Ormai si è ritirato PER SEMPRE a vita privata.

Lo possiamo vedere anche dal Diritto canonico, il diritto della Chiesa.
La normativa del Codice di diritto canonico prevede per i vescovi:

« Il Vescovo diocesano che abbia compiuto i settantacinque anni di età è invitato a presentare la rinuncia all'ufficio al Sommo Pontefice, il quale provvederà, dopo aver valutato tutte le circostanze. » (can. 401, §1)

« Il Vescovo, la cui rinuncia all'ufficio sia stata accettata, mantiene il titolo di emerito della sua diocesi… » (can. 402, §1)

Fino al concilio Vaticano II, ai vescovi che rinunciavano alla guida della loro diocesi veniva assegnato il titolo di una sede estinta; oggi invece mantengono il titolo della diocesi a cui hanno rinunciato, con l'aggiunta della qualifica di "emerito".

Questo vuol dire che il "vescovo emerito" (ed il "Papa emerito" è ricalcato sullo stesso istituto), non può più ritornare in carica, perché dal momento in cui la sua rinuncia all'ufficio è stata accettata, ipso iure, assume il titolo di vescovo emerito.

Il canone 332 §2 prevede che il romano pontefice possa rinunciare al suo ufficio. Si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata, non si richiede invece che qualcuno l'accetti (come accade per i vescovi).

Così il vescovo emerito (similmente il papa emerito), dopo la sua rinuncia, non ha più potestà di giurisdizione sulla sua diocesi, quindi, si potrebbe dire per semplificare, che non ha più "trono".

Come si può, dunque, asserire che oggi ci sono due troni? Sarebbe come a dire che il papa emerito continua ad avere potestà piena e suprema di giurisdizione sulla Chiesa universale.

Forse Pedro, in cuor suo, crede che Benedetto XVI abbia dichiarato non già di rinunciare al munus petrinus ("ufficio petrino"), ma solo al suo esercizio, secondo la tesi dubbia di alcuni canonisti?
Dovrebbe chiarire bene il suo pensiero su questi punti importanti, perché potremmo scoprirne delle belle.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Bisognerebbe chiedergli chiaro e tondo: Pedro, lei crede che il papa emerito Benedetto XVI continui ad avere potestà di giurisdizione piena e suprema sulla Chiesa universale? Oppure crede che con la rinuncia abbia abdicato per sempre a questa potestà di giurisdizione? Insomma, Papa Benedetto è ancora Pastore della Chiesa universale, sì o no?

La potestà di giurisdizione (sacra potestas o potestas regiminis), è il potere di governare i fedeli in ordine al conseguimento della vita eterna (can. 129).
L'ufficio di Sommo Pontefice ha carattere elettivo, ottiene quindi la potestà piena e suprema con l'elezione legittima, da lui accettata, al momento dell'accettazione (can. 332).
Se quindi rinuncia liberamente, perde questa potestà.

Vedete, i messaggi sono lì, pubblicati, e possono leggerli tutti, anche in originale. Se Pedro ci viene a dire che oggi ci sono due troni, si può solo eccepire che sbaglia. Oggi ci sono due papi, non due troni.
A mio parere, Pedro non ha il coraggio di dire tutto quello che pensa sulla situazione attuale nella Chiesa. Se lui pensa, col suo allusivo non-dire, che Papa Francesco sia un antipapa, un usurpatore, un falso papa, ecc., lo dica chiaramente, così noi potremo trarre le nostre conclusioni sull'apparizione e sui messaggi di Anguera.

"I due Papi sarebbero identificati dalla Madonna da due troni, perchè pur sempre hanno la qualifica di Papa," (dom.)

Ma che due abbiano la "qualifica" di Papa, non significa che abbiano anche due troni. Il Papa emerito non ha più trono (né può riaverlo), perché non ha più potestà di giurisdizione.
Anche se per ipotesi, si scoprisse che l'elezione di Francesco sia stata illegittima fin dal conclave, ciò non invaliderebbe la rinuncia di Benedetto.

Che Pedro riferisca il 2467 e il 3138 alla rimozione di Papa Benedetto (tolto dal trono), a fatica si potrebbe anche accettare, ma il 3098 è impossibile: lì si parla di due troni futuri, reali e contemporanei.
Il motivo è semplice. Il 3098 recita:

3.098 – 23/12/2008
"Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, MA SOLO SU DI UNO SIEDERÀ IL VERO SUCCESSORE DI PIETRO. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa."

Se seguissimo le affermazioni di Pedro (che oggi ci sono due troni), vorrebbe dire che uno dei due papi attuali non è vero successore. Poiché con Benedetto nessuno ha mai sollevato dubbi, il FALSO SUCCESSORE sarebbe senz’altro Papa Francesco. E ciò sarebbe anche incompatibile con altri messaggi di Anguera, nei quali Francesco è riconosciuto coma Papa legittimo.

Per cui o diciamo che Pedro Regis interpreta in modo errato alcuni messaggi, e tali errori dipendono dalla sua umana interpretazione (come io credo), oppure diciamo che … sta subdolamente fomentando lo scisma con falsi messaggi.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Bisognerebbe che qualcuno quindi facesse a Pedro quelle domande specifiche che ha detto, sempre che le capisca bene. Mi sa che rimarremo col dubbio finchè non vediamo da soli cosa accadrà in futuro a Papa Francesco ed anche oltre coi prossimi Papi.
Nel frattempo alla confusione ingenerata dal Papa attuale(Francesco) col suo pensiero contorto, si aggiungono le confusioni sul significato dei messaggi mariani di Anguera e persino sull'interpretazione di essi da parte del veggente.
Se doveva essere confusione, confusione certamente sarà. Grazie a lei spero che almeno qui non vi cadiamo anche noi.

Saluti dott. G.I.
da Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Per cui o diciamo che Pedro Regis interpreta in modo errato alcuni messaggi, e tali errori dipendono dalla sua umana interpretazione (come io credo), oppure diciamo che … sta subdolamente fomentando lo scisma con falsi messaggi." dott. G.I.

Anche io ritengo che Pedro sbagli, a questo punto, per una sua cattiva interpretazione personale dei messaggi che gli vengono dati. Non sempre ma può capitare che segua delle sue impressioni e pregiudizi personali e sbagli in buona fede.
Altrimenti se volesse fomentare uno scisma nella Chiesa, anche le apparizioni di Anguera traballerebbero pesantemente come credibilità, e non ci pare proprio sia il caso dati i tanti messaggi già verificatisi.
Se quindi Pedro si sbaglia sull'interpretazione di taluni messaggi, talvolta molto importanti come questi sul re tolto dal trono, ciò renderà in futuro probabilmente le apparizioni di Anguera avversate dalla Chiesa e forse anche poco credibili per i fedeli.La confusione e le fazioni tra fedeli con un pensiero antitetico aumenterebbero e si estenderebbero a macchia d'olio.
Come al solito i messaggi mariani vengono in parte inficiati dal protagonismo umano anche se in buona fede o da persone che dovrebbero guidare la Chiesa e invece non hanno una fede sufficientemente solida ed umile.

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Credo che il re che verrà tolto dal trono (deposto) sarà Francesco…come accadde a Luigi XVI nel 1789 quando, prima di essere ucciso nel 1793, venne deposto ad opera del Terzo stato francese…il destino della monarchia francese potrebbe ripetersi per la Chiesa come minacciato da Gesù a Suor Lucia nel 1931 a Tuy…staremo a vedere.
Saverio

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ritengo piuttosto che Papa Francesco muoia nella famosa piazza, o per un attentato o per motivi di salute. Remox tempo fa ci aveva parlato di una quartina di Nostradamus che faceva intendere che questo Papa ha o avrà in futuro un problema cerebrale. Potrebbe avere un ictus durante l'attraversamento piazza San Pietro e morire?
Per essere deposto questo Papa ci vorrebbe uno scisma a livello ufficiale che è ancora lontano, considerando che questo Papa dovrebbe lasciare il suo incarico a breve, come da suo sentire.

Leggere poi dal messaggio che segue:

4.475 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 27/05/2017

Tempi verranno in cui le false ideologie occuperanno un posto di rilievo. Molti saranno contaminati e l’umanità berrà il calice amaro della sofferenza

che verranno tempi in cui false ideologie si diffonderanno ad alti livelli della gerarchia della Chiesa e quindi alla fine porteranno, come sappiamo, allo scisma, mi chiedo, devono ancora venire questi tempi?
Ancora?
Pensavo fossimo almeno nelle fasi iniziali, e invece ancora no?
E una volta arrivati quanto dureranno?

La Madonna si esprime come se ci volessero chissà quanti anni ancora, sarebbero compatibili anche decenni, tranquillamente, per come si esprime.

Per cui il Papa deposto e tolto dal trono non ritengo sia Papa Francesco.
Pensiero personale, s'intende.

Dom.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per Dom,
la quartina è la 111 e l'ho pubblicata in riferimento allo "scoop" de' "La Nazione" secondo il quale il papa aveva un tumore al cervello. Articolo del Novembre 2015.
Scoop apparentemente rientrato.
Non era una previsione per il futuro, ma un'analogia fra cronaca e quartine (questo per la precisione).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox, mi puoi linkare il tuo articolo che trattava della quartina 111, vorrei leggere l'interpretazione che ne davi. Non la ricordo bene ma mi sembrava che Papa Francesco avrà dei problemi di salute mentale, quantomeno. O non è così?

Dom.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ecco qui:

http://ducadeitempi.blogspot.it/2015/11/un-uomo-dal-cervello-debilitato.html

Ho dato un'interpretazione parziale. Mi soffermo comunque sugli ultimi due versi:

Glaifues, feus, eaux: puis aux nobles Romains,
Plonges, tues, mors par cerueau debile.

L'analisi andrebbe completata e corretta: probabilmente il primo di questi due versi andrebbe riscritto così:

Glaifues, feus, eaux: "aux puis" nobles Romains,

Tradotto: pugnali, fuochi, acque: i nobili Romani gettati nei pozzi (aux puis plongez), messi a morte, uccisi per via di un cervello debilitato (malato).

I "nobili romani" fa pensare al clero. I pugnali alle congiure. I fuochi e le acque alle rivolte e persecuzioni. Infatti sono uccisi e messi a morte. L'epressione gettati nei pozzi ricorda la visione di Cornacchiola che vede un papa pressato da cardinali per fare delle concessioni che rifiuta di fare. Allora lo prendono e lo gettano in un pozzo.
Il "cervello debilitato" ha fatto da collegamento con le notizie di cronaca del tumore al cervello di papa Francesco.
Ma potrebbe pure voler dire "folle" o "pazzo" come "mente malata".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Tante grazie.
Il significato della quartina quindi è più nebuloso di quanto ricordassi, non si capisce bene se hanno una morte violenta solo dei Cardinali o anche il Papa.
Dobbiamo vedere come va avanti il pontificato di Papa Francesco, se davvero avrà una malattia mentale o verrà ucciso o altro.

Dom.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa

…O una ANNESSIONE FORZATA della CHIESA CATTOLICA all'ORTODOSSA RUSSA come nel "concilio" di LEOPOLI nel !946 (VOLUTO DA STALIN)Leggere le stupidaggini che scrive ALEXANDRE DUGIN per credere…😱😯🤔
http://xoomer.virgilio.it/controvoce/duginrisponde.htm

xyz
xyz
6 anni fa

4.473 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 23/05/2017

Cari figli, verranno giorni in cui gli uomini e le donne di fede troveranno l’Eucaristia solo in luoghi segreti. Ci sarà grande persecuzione dei cristiani e tutto sarà come nel tempo in cui il Mio Gesù affidò la Sua Chiesa a Pietro. Oggi ne abbiamo in abbondanza nell’altare, ma verrà il giorno in cui non si troverà il Prezioso Alimento. I Consacrati berranno il calice amaro del dolore. I Ministri del Mio Gesù che rimarranno fedeli agiranno come all’Inizio del Cristianesimo; Troveranno aiuto nelle case dei fedeli e lì celebreranno la Santa Messa. Dio susciterà donne pie, a esempio di Ninfa (Colossesi 4,15), donna di fede, che accoglieranno gli Uomini di Dio e contribuiranno alla crescita della loro comunità. Coraggio. Non tiratevi indietro. Non buttate via i Tesori che il Signore vi concede. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Aprite i vostri cuori alle Parole del Mio Gesù e lasciate che il Suo Amore penetri nelle vostre vite. Con i vostri esempi e parole, dimostrate a tutti che siete nel mondo ma non siete del mondo. Avanti per il cammino che vi ho indicato. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Avete visto a chi a stretto la mano , il Papa oggi ?
Al brillante genero di Trump .
Sapete chi e quello , no ?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il genero di Trump.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'anticristo?

Remox
Remox
6 anni fa

Brasile: Temer schiera l'esercito a protezione della capitale. Diversi incendi appiccati ai ministeri. Si aggrava la crisi e probabilmente in questo 2017 comincia il conflitto Brasiliano annunciato ad Anguera.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Non penso che Temer si dimetta e non credo che finirà bene. E' strano però che non si sentano voci in giro sulla situazione Brasiliana. Uno stato del genere che collassa provoca danni anche ad altri. Non è San Marino. Ulrich

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Il Brasile non è il Venezuela ….. non succederà nulla.

Qualche giorno di "turbolenza" e poi tutto come prima. 😉

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Remox
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' una balla, non passerà in questo secolo. Quando passerà, (tra due o trecento anni) non è detto che se ne accorga qualcuno.

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Hai ragione, No Name. Ci tocca continuare a vivere, fra speranze e disperazione. Se prevarrà la prima, dipende da ciascuno di noi. Se prevarrà la seconda, idem.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ma perché in tanti messaggi di vari veggenti si parla della rimozione dell'eucarestia? Per esempio sia Anguera che Trevignano Romano negli ultimi messaggi parlano della rimozione dell'eucarestia:
Trevignano Romano – Amati miei, convertitevi e pregate, pregate tanto, presto la chiesa non sarà più la casa di mio Figlio. Dal momento in cui verrà tolta l'eucarestia dalla Chiesa , Gesù sacramentalmente non abiterà più in essa.

Anguera – Cari figli, verranno giorni in cui gli uomini e le donne di fede troveranno l’Eucaristia solo in luoghi segreti….ma verrà il giorno in cui non si troverà il Prezioso Alimento.

Non capisco come si potrà mai vietare l'eucarestia.
Luca l.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In Arabia Saudita non ci sono chiese, l'Eucarestia solo in luoghi privati. Quando i musulmani saranno abbastanza forti vieteranno di frequentare le chiese anche qui e anche qui i credenti dovranno nascondersi. Le suore non potranno preparare le ostie, ci saranno nuove persecuzioni. Mi sembra credibile.

il barone rosso

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Potrebbe essere una conseguenza delle rivolte sociali. Faranno sì che non ci si potrà più aggregare in alcun modo, neppure in chiesa per la celebrazione.
Ricordo che la Chiesa fa attualmente da capro espiatorio per tutti i mali del mondo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per farsi un'idea di come potrebbe accadere si può procedere per analogia. Un esempio.

«Quando nel 1898 il ministro dell’Interno Di Rudinì sciolse oltre seimila associazioni cattoliche sotto l’accusa di sovversivismo, anche i giornali cattolici che le difendevano furono colpiti e i direttori processati. Albertario … fu arrestato nella sua casa e condannato dalla Corte marziale a tre anni di reclusione e mille lire di multa. »
http://www.davidealbertario.it/davide-albertario/

Quindi la vera Chiesa sarà evidentemente d'intralcio a qualche causa più o meno nascosta.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bergoglio prepara una riforma della Messa in l'Eucarestia e la Consacrazione spariranno,per venire incontro ai luterani ed ai protestanti
Per cui Gesù non sarà più presente nella Messa.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si tratta di qualcosa di peggio. Si parla di vietare, di celebrare in gran segreto, di religiosi e sacerdoti uccisi a furor di popolo sulle piazze.

La riforma da te citata non può arrivare a questo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nella mia città, Genova, Bergoglio ha avuto sabato un trionfo che poche persone potrebbero avere….sono venuti anche da fuori Liguria per vedere l'antipapa! Stravedono per lui come se fosse il Messia in persona!
Ma allora chi sarebbero i "popolani" che faranno fuori i preti bergogliani? I comunisti? I mussulmani? Ma anche loro amano Bergoglio!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se ne è parlato qui:
http://ducadeitempi.blogspot.it/2013/08/una-strana-scoperta-archeologica.html

Messaggio numero 2.948 del 26/01/2008
Una scoperta archeologica sarà fatta a Roma e causerà grande confusione per la Chiesa.

Messaggio numero 2.957 del 16/02/2008
Cari figli, una scoperta in Vaticano causerà grande confusione.

Non riguarderà la tomba di S. Pietro. Gli Scritti della Valtorta avevano già fatto notare che non si trova in Vaticano, dove evidentemente stavano scavando. Quindi la sua introvabilità, che non è neppure una scoperta nel vero senso del termine, non credo possa causare confusione tra i fedeli.

Lo scheletro di un alieno potrebbe invece causare molta confusione nella Chiesa. Come faranno poi a dire che si tratti proprio delle ossa di un extra terrestre, non si sa. Forse nella tomba troveranno anche dei reperti non terrestri.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Spring

Trovo questo passaggio particolarmente illuminante ….

" Il “luogotenente”, anche se sta agendo da perfetto amministratore delegato della controchiesa che si è infiltrata in quella vera per liquidarla, in realtà non è altro che lo strumento della Provvidenza per far venire allo scoperto apostati e traditori, in modo che li si possa facilmente spazzare via, quando sarà il momento… magari con una mano russa. "

Qui il link dell'articolo originale a cui fa riferimento Blondet:

http://lascuredielia.blogspot.it/

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Francamente non c'era bisogno dell'esperto di geopolitica ad alto livello Germano Dottori per sospettare che la consacrazione della Russia non sia stata fatta piu' a causa delle pressioni contrarie massoniche occidentali,anche infiltrate e interne al Vaticano che per i problemi che potevano venire dagli Ortodossi.Considerando anche chi fossero i boloscevichi al potere in URSS.Come la UE oggi prende decisioni autolesioniste verso i popoli e le nazioni europee, e lo fa sotto pressioni e sotto ricatto;cosi' e ' avvenuto nella Chiesa cattolica nel secolo scorso:e credo che fosse piu' motivata la prudenza a cui si faceva condurre Giovanni Paolo II ,forse, che quella di Benedetto XV e di PIO XI( vista anche la risposta francamente idiota che quest'ultimo dette sulle parole di Lucia).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Quale importanza pratica potrebbe avere un gesto come la consacrazione della Russia? A parte il significato simbolico e religioso, ma quali effetti pratici avrebbe un evento simile sull'umanità? Scongiurerebbe tutte le guerre future? Saremmo tutti più ricchi o felici? A mio parere sarebbe una notiziola al più da terza pagina … l'Italia come nazione è mai stata consacrata? Quando e da chi? Io, nella mia ignoranza, non lo so, ma sfido chiunque ad andare in giro per le strade a chiederlo alla gente e vediamo chi sa rispondere.
–dukefleed

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

> Quale importanza pratica potrebbe avere un gesto come la consacrazione della Russia?
Visto che sei un ateo, per te equivale ad una qualsiasi festicciola.

> Scongiurerebbe tutte le guerre future?
Sì, avrebbe scongiurato, se fosse stata fatta a suo tempo. Adesso comunque scongiurerebbe il peggio.
Se per assurdo non si dovesse fare, il mondo diventerebbe tutto comunista [parole di suor Lucia]

> Saremmo tutti più ricchi o felici? [domanda che denota un altezza spirituale notevole]
Tutti più felici e quindi più ricchi. E non ci mancherebbe nulla.

> A mio parere sarebbe una notiziola al più da terza pagina … [non mi illudevo allora sul tuo spessore spirituale]
Dunque, se lo fosse allora perché perderebbero tanto tempo per farla? C'è un ritardo di qualche decennio, mica di giorni.

> … l'Italia come nazione è mai stata consacrata?
Sì. Ma non serve quasi a nulla. La richiesta a Fatima fu di Consacrare esplicitamente la Russia. E solo la Russia.

> Quando e da chi?
L'Italia nel 1959.
Per il resto basta leggere qui
https://cooperatores-veritatis.org/2017/01/17/ven-pio-xii-il-papa-di-fatima/

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Visto che sei un ateo??? Scusa ma chi sei tu per giudicare cosa sono io? Io non sono ateo, tu invece mi sembri offensivo e supponente.
dukefleed

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

> Visto che sei un ateo??? Scusa ma chi sei tu per giudicare cosa sono io?
Dalle domande che fai che cosa se ne può dedurre? Oppure un'idea non è lecito averla? Qual'è la differenza tra giudicare e farsi un'idea?

> A parte il significato simbolico e religioso ….
Significato simbolico religioso? Ha molto di più di un significato simbolico infilato in un contesto religioso.

> tu invece mi sembri offensivo e supponente.
Vedo che non ti manca il materiale per meditare.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

dukefleed,
è ovvio che determinati rituali e simboli hanno un riscontro nei mondi spirituali, anzi direi che i vari piani spirituali vivono nei simboli
e il mondo materiale comunica principalmente proprio con questi rituali
verso l'alto e purtroppopo il basso.
Detto questo, probabilmente anonymous ha ragione, non sei ateo ma hai da meditare…

jacques

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Agli effetti pratici credo che la Consacrazione sarebbe una di quelle cose misteriose ma autentiche, come le processioni alla vergine di kazan fatte da Stalin.Sopra tutto,sostengo che Dio e Gesu' Cristo rispettano i ruoli ,le gerarchie,le procedure. San Paolo,a proposito della Resurrezione dei morti alla fine del mondo,dice che tutto avverra' nel giusto ordine:Prima Cristo(e' gia' risorto),poi quelli che sono di Cristo ,poi la natura stessa.L'uomo ha portato fuori strada la natura,che gli era stata affidata, e questa,anche se incolpevole,deve attendere la manifestazione dei figli di Dio,come la definisce.Allo stesso modo,Roma doveva convertire la Russia.Lo ha fatto un po', poi e' andata indietro lei stessa.Quindi niente di piu' onesto e lineare che riconoscere davanti a Dio di non aver corrisposto alla propria missione e chiedere con consapevole umilta' alla Madonna di fare per noi il compito a cui non abbiamo adempiuto.Cristo ormai ascolta solo Lei.Ma:CHI, se non, e piu' di tutti, il Papa e il Collegio dei Vescovi dovrebbe avere la consapevolezza di fare questo,che sarebbe una Risurrezione morale e spirituale, per stare all'analogia che ho introdotto citando san Paolo?Sono pieni di procedure e di moine e di ammoina,ma quando c'e' da rispettare le procedure per qualcosa ,e non per scena, ecco che nemmeno capiscono ,oppure fanno finta di non capire.Il Giovedi' santo,Cristo,riunito il Collegio Apostolico,prego' ,nell'Ultima Cena, per l'unita'.Satana vuole la divisione. Quindi e' logico che dall'unita' discendano effetti positivi e benefici.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Si si…..tutto bene nella Chiesa….
http://www.libertaepersona.org/wordpress/2017/05/papa-anatema-i/

Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bellissima! La foto con Obamba e con Castrado dice tutto!

il barone rosso

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Stessa faccia anche con il premier canadese. Ora dovrà usare la stessa espressione con tutti per evitare polemiche…(quando la critica diventa criticismo schizofrenico)

http://www.ilpost.it/flashes/foto-papa-trudeau/

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Oh Madonna mia … perché hai scelto Pedro e non hai scelto dott. G.I.???
Come hai fatto a non vederlo… con lui non avresti avuto i problemi che invece ti sta dando quell'incapace di Pedro…
Oh Madonna mia affinche' il mondo possa essere salvato lascia stare quello scismatico e presentaTi al dott.gi

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

xyz

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

pefetta analisi:
Aldilà degli aspetti formali, sempre importanti quando si parla del papato, a mio parere il vero successore di Pietro è quello che sostanzialmente si comporta come tale nell'adempiere la sua missione. Questa si sostanzia, secondo le parole di Gesù, nel confermare i propri fratelli nella fede e nel pascere (guidare) gli agnelli salvati da Cristo salendo sulla croce.
Io ho domande, più che risposte, sul comportamento di Francesco rispetto all'adempimento della suddetta missione, poi ognuno tiri in coscienza le somme.
Ad esempio, è giusto che un papa:
1) parli di "coscienza" senza qualificarla e senza descrivere il percorso e lo sforzo interiore che ogni persona umana deve fare per formarla rettamente e prendere le conseguenti decisioni? Non si rischia così di scadere nel soggettivismo e nel relativismo etico?
2) presenti la divina Misericordia sostanzialmente disgiunta dalla divina Giustizia quando dovrebbe ben sapere che la prima non si attiva se non c'è pentimento poiché "la Sua Misericordia si stende su quelli che Lo temono"?
3) non risponda ai "dubia" di autorevoli cardinali e vescovi su un importante documento quale l'Amoris Laetitia, lasciando l'interpretazione sull'accesso all'eucarestia da parte dei divorziati risposati alle conferenze episcopali dei vari paesi del mondo e non garantendo quindi più l'unità universale della Chiesa nella pastorale e nella Dottrina?
4) interpreti a suo gusto il Catechismo della Chiesa Cattolica in tema di immigrazione, incoraggiando i flussi e ricordando ai migranti solo i loro diritti e non anche i loro doveri secondo quanto prescrive invece il numero 2241 del citato documento?

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

5) presenti come esempio agli italiani due noti peccatori che non hanno certo migliorato il tenore del vivere civile e cristiano del nostro Paese come la Bonino e Napolitano?
6) non ricordi che accanto al Magistero delle Parola vi è anche un Magistero dei gesti non inginocchiandosi MAI di fronte all'eucarestia nemmeno quando la genuflessione è liturgicamente prescritta (art. 274 dell'Ordinamento Generale del Messale Romano) per tutti i celebranti, dall'ultimo missionario della Pampa fino al Romano pontefice?
7) squalifichi con definizioni poco onorevoli (alla fine più per lui che per coloro a cui sono destinate) le persone che, nell'ambito della Chiesa, non la pensano come lui su argomenti e sensibilità su cui non si gioca la Fede come le apparizioni mariane e i possibili altri segni sovrannaturali?
VIII) dichiari che la maggior parte dei matrimoni è oggi invalida?
9) non prenda mai una posizione chiara contro le ideologie e le religioni che storicamente (e anche oggi) perseguitano i cristiani?
10) non metta in evidenza che la prima ecologia è quella che la persona umana deve fare dentro di sé mondando la propria anima dal peccato giacché non è quello che entra nell'uomo a contaminarlo ma ciò che esce dal suo cuore?
11) non allontani i pastori e i teologi che, credendo di difenderlo, propagano grossolani errori quali l'assenza di registratori duemila anni fa che non consentirebbe a noi di sapere ciò che Gesù ha veramente detto?

E così via (si potrebbero fare altri esempi).

Datevi serenamente le risposte senza farvi influenzare da simpatie o antipatie umane, confrontatele con il contenuto del munus petrino (confermare i propri fratelli nella Fede e pascere gli agnelli di Cristo) e, di conseguenza, potrete valutare se papa Francesco si comporta da vero successore di Pietro.
I miei dubbi su papa Francesco nascono in primo luogo da ciò e non dai messaggi delle varie apparizioni o dalle opinioni di questo o quel veggente, anche se seri.

Alla fine, comunque, sarà Gesù a fare giustizia delle opinioni basandosi sui nostri comportamenti.

P.S. per quanto riguarda i messaggi di Anguera credo che più che sostituire (secondo Pedro per richiesta della Madonna, se non ricordo male) le iniziali W. K. con Walter Kasper -nel messaggio secondo cui a causa sua molti moriranno- non è lecito, per ora, aspettarsi. A tal proposito, per rimanere ai fatti -aldilà delle opinioni- ricordiamoci di chi è ispiratore, attualmente, tale cardinale.

CHI MI RISPONDE ??????????????????????????

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

xyz, dott. G.I. esprime le sue opinioni argomentando. Non mi sembra che tu faccia lo stesso per quanto riguarda l'interpretazione dei messaggi di Pedro.
Quando ho parlato per la prima volta del messaggio dei due troni ho proposto proprio la lettura fatta da dott. G.I. (consultabile nel blog) dove i due troni sono due papi regnanti.
Tuttavia constatando che Pedro la associa invece al nostro tempo ho provato a leggerla nel secondo modo compatibile con la situazione attuale e con il fatto che Pedro non ha mai parlato contro l'attuale papa.
Tu ed altri dite che lo lascia intendere….ma se così fosse non si comporterebbe proprio con quell'ambiguità che viene attribuita (ed è presente) proprio al pontefice? Il parlare non deve essere si, si e no, no? Se Pedro sapesse realmente che papa Francesco non è il vero successore non lo direbbe apertamente considerata la sua trasparenza ed onestà nell'affrontare tutti gli argomenti?
Se non lo fa e se anzi rimprovera chi usa i messaggi di Anguera per andare contro papa Francesco forse è perchè sa che è il vero successore. E a questo punto la mia seconda interpretazione del messaggio dei due troni avrebbe conferma. Altrimenti ritorna ad essere valida la prima interpretazione, quella che ha ribadito dott. G.I.
Se il parlare deve essere chiaro allora bisogna dare contezza delle proprie opinioni soprattutto se si è un testimone come Pedro. Ritiene veramente che Benedetto XVI sia stato tolto dal trono? Deve dire il perchè. Oppure che si tratta di una sua interpretazione personale. Stesso discorso per i due troni.
Se si critica l'ambiguità altrui bisogna essere disposti a testimoniare senza la minima possibilità di essere fraintesi perchè non farebbe che far aumentare la confusione.
Tra l'altro fra le interpretazioni "personali" dubbie abbiamo quella che riguarda "il paese dei Re" (per Pedro è la Francia) o il "sole di mezzogiorno" (Francesco, argento) e il "sole della sera" (Benedetto XVI, l'oro).
Mentre invece ne abbiamo altre che hanno chiarificato il senso di alcuni messaggi: l'"uccello nero" (terrorismo islamico, isis) e lo "xino" (un papa gesuita). Quindi è importante capire da Pedro cosa pensa e cosa sa perchè sono due cose diverse.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ora bergoglio spara anche su Papa Benedetto(vedi Socci)…..ma tranquilli non c'è nessuno scisma……è evidente anche a un cieco che ormai la frattura è insanabile e lo scisma c'è già anche se non mostrato al mondo intero!!!
MA orami manca pochissimo e sarà sotto gli occhi di tutti quelli che non vogliono vedere!!!

Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E quali sarebbero gli schieramenti contrapposti?
Benedetto e i suoi contro Francesco e i suoi?
Ah! Ah!
Vorresti elencare le due parti in causa, please?
Lo scisma ci sarà, ma non come pensate…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Socci è prevenuto da sempre. Leggendo l'omelia traspare invece tutto il contrario (se si vuole proprio alludere che Francesco si riferisca a Benedetto), un'esaltazione del gesto del papa emerito.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Francamente non so come tu ci possa vedere questo….vabbè,intanto metto anche un altro link: http://www.lanuovabq.it/it/articoli-francesco-e-l-eredita-dello-scontro-kasper-woijtyla-20012.htm

Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mamma mia Remox, altro che fette di salame sugli occhi, Lei si ostina proprio a non voler vedere, e a questo punto probabilmente in malafede. Prima il grandissimo dott. GI che "pontifica" addirittura su come Pedro Regis dovrebbe interpretare i messaggi che la Madonna gli dona (un pochino di umiltà non guasterebbe dottor GI), e poi Remox che si ostina a tirare dritto per la sua linea cascasse il mondo. Mi spiace, e mi provoca sofferenza, ma Francesco potrebbe essere proprio il mezzo del quale il Signore si serve e si servirà a separare il grano dalla zizzania, e ciò a prescindere dal fatto che piaccia o meno a Lei caro Remox. Saluti.
Massimiliano.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

LASCIA STARE MASSIMILIANO …

In quel tempo Gesù disse: "Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli."

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

C'è una differenza sostanziale fra quanto voi sostenete e quel che io ed altri cerchiamo di far capire. Le ambiguità del papa attuale in tema di dottrina sono presenti, ma tali ambiguità non giustificano l'accusa di essere un falso papa, un antipapa o un usurpatore. Da cui derivano tutte le interpretazioni ambigue dei messaggi di Anguera.
Il disprezzo che si alimenta verso il pontefice, considerandolo illegittimo, porta ad un atteggiamento di ribellione aperta che è un rimedio peggiore del male.
Se non si capisce questo non so che farci…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

L'ultimo interessantissimo messagio:
2.539 – Messaggio della Madonna di Anguera del 24/06/2005

Cari figli, tornate al Signore. Solo in Lui è la vostra piena felicità. Pentitevi dei vostri peccati e riconciliatevi con il Signore per mezzo del Sacramento della Confessione. Nell’Eucarestia è la vostra forza. Preparatevi e ricevete il Prezioso Alimento. Il sole di mezzogiorno sarà considerato più importante di quello della sera. Un uccello del palazzo andrà ad abitare in un altro nido. Uccello pericoloso del paese dei re; terra di peccati. Ascoltate con attenzione ciò che vi dico. Pregate sempre e pregate molto. È bene pregare per Papa Benedetto XVI. La pietra della pietra sarà spezzata. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Martino

xyz
xyz
6 anni fa

Il finale dell'omelia lascia pochi dubbi interpretativi, salame permettendo …

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/quel-colpo-basso-ratzinger-omelia-bergoglio-1404132.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Con tutto il rispetto Remox ma non capisco proprio perchè tu non veda che c'è qualcosa che non va nel pontificato di bergoglio!?!?Segui e studi le profezie,stai seguendo tutto quello che dice bergoglio e gli avvenimenti nella Chiesa da anni e proprio non vedi quello che sta facendo l'argentino!?!?Ci sono ormai una valanga di spunti che fanno presagire il peggio….possibile che tu non li veda!?!?
Scusa se mi permetto…è che proprio non mi capacito di ciò.

Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

"Oh Madonna mia … perché hai scelto Pedro e non hai scelto dott. G.I.???
Come hai fatto a non vederlo… con lui non avresti avuto i problemi che invece ti sta dando quell'incapace di Pedro…
Oh Madonna mia affinche' il mondo possa essere salvato lascia stare quello scismatico e presentaTi al dott.gi" (xyz)

C'è poco da fare lo spiritoso, xyz.
Nessuno ha chiamato Pedro "incapace", se non tu.
Io mi limito a leggere e interpretare i messaggi, cercando di darne una lettura COERENTE.
Se Pedro sa di più (ma non credo che abbia dei segreti) e nelle sue conferenze pubbliche va insinuando delle strane cose che i messaggi NON dicono, questo mi preoccupa.

"Prima il grandissimo dott. GI che "pontifica" addirittura su come Pedro Regis dovrebbe interpretare i messaggi che la Madonna gli dona (un pochino di umiltà non guasterebbe dottor GI)…" (Massimiliano)

Ma dove starebbe la mia mancanza di umiltà? perché ho detto che Pedro può sbagliare a interpretare un messaggio?
Sbagliano i papi, sbagliano i santi, sbagliano gli angeli… e Pedro sarebbe infallibile?

Io non ho dettato a Pedro la linea interpretativa dei messaggi, ho semplicemente detto che la sua interpretazione contrasta con altri messaggi da lui stesso ricevuti. Se il 3830 invita a pregare per papa Francesco ("Pregate per Papa Francesco."), riconoscendolo "Papa", come si possono insinuare dubbi, parlando di due troni, che egli non sia "vero successore di Pietro" (3098)?
Non è contraddittorio? Forse perché verrà deposto? E anche in questo caso, non si spiegherebbe.

Da quello che leggo, mi pare di aver capito che Pedro ormai si sia schierato su una posizione precisa. Non si dichiara ancora apertamente per non creare scandalo e per non perdere adesioni, altrimenti non potrebbe più continuare il suo apostolato e non sarebbe più accolto in nessuna diocesi.
È necessario che Pedro venga allo scoperto, dichiarando apertamente quello che pensa di papa Francesco, così noi potremo trarre le nostre conclusioni sull'apparizione e sui messaggi di Anguera.

Molti, anche in questo blog, hanno le idee confuse, perché non riescono a distinguere tra "falso papa" e "cattivo papa". Sono due cose molto diverse.
Consiglio a xyz, a Mancusi, a Massimiliano e a tutti, di leggere e rileggere questo denso articolo (un vero saggio) di due teologi cattolici, in cui ci sono tutte le risposte (che si possono teologicamente dare) ai più pressanti quesiti che, come cattolici, ci stiamo ponendo dal 2013. Le risposte (molto prudenti) sono tutte ispirate alla più pura teologia cattolica: la rinuncia di Benedetto, se fu atto libero, i dubbi sulle sue vere intenzioni, il difetto di intenzione, l'elezione di Francesco, la sua pacifica ed universale accettazione, i pericoli per la fede derivanti dai suoi atti e … infine, quello che dovrebbero fare i cattolici. C'è tutto.

Gli autori riconoscono che "nel suo breve regno, Francesco ha chiaramente dimostrato di essere un pericolo per la fede … egli sta seminando indicibile confusione nella chiesa e nelle menti dei fedeli … Francesco mina continuamente la Fede con le sue affermazioni irresponsabili". Tuttavia, molto prudentemente, ammettono che finora non ci sono prove che facciano dire che Bergoglio non sia il vero Papa:

"Per citare ancora S. Alfonso, Dottore della Chiesa, “non importa se nei secoli passati qualche Pontefice sia stato illegittimamente eletto o abbia preso possesso del Pontificato con la frode; è sufficiente che in seguito sia stato accettato dalla intera Chiesa come Papa, dal momento che attraverso tale accettazione sarebbe comunque diventato il vero Papa.” [28] Così, anche se può essere mostrato che ci sia stata una irregolarità canonica nella elezione di Francesco, o anche se che sia stato eletto non canonicamente, questo non proverebbe che Francesco non è il vero Papa. "

https://www.radiospada.org/2017/02/francesco-o-benedetto-chi-e-il-vero-papa/

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vogliamo dirlo che il pasticcio l'ha creato papa Benedetto, con le sue intenzioni “innovative”?

"Va da sé che nessuno, nemmeno un Papa, ha l’autorità per mutare la natura del papato espandendolo fino a includere due uomini viventi – “un membro attivo ed un membro contemplativo”. Un uomo diventa Papa quando Dio unisce l’uomo eletto (la materia) al pontificato (la forma); e cessa di essere Papa o con la morte, o quando Dio separa l’uomo dal pontificato, sia ciò dovuto al crimine di eresia (accertato dal giudizio della Chiesa) o a rinuncia. Come spiega il Gaetano, un uomo è reso Papa per la SOLA GIURISDIZIONE; e, in base alla volontà di Cristo che ha fondato il papato, solo un uomo alla volta può possedere la giurisdizione papale. Dunque, Benedetto è o il Papa o un ex-Papa; senza dubbio non è il membro di un “ministero petrino allargato” che include due Papi.
Se il papato potesse essere esteso fino a includer due uomini, perché mai non poterebbe essere ulteriormente esteso a tre, quattro o anche dodici uomini [i 12 apostoli]? Inutile dirlo, questo porterebbe in breve a uno scisma con vari gruppi che scelgono il “Papa” che più gli aggrada."

Tuttavia, gli autori affermano che anche l'intenzione difettosa di Benedetto è sanata, perché come

"…una intenzione difettosa dovuta a un errore dottrinale non rende necessariamente nullo il sacramento. Analogamente, sembrerebbe che l’intenzione generale di Benedetto di rinunciare sarebbe sufficiente (nel qual caso Dio lo rimuoverebbe dall’ufficio papale), anche se la intenzione sia stata parzialmente deficiente a causa di un errore dottrinale riguardo agli effetti (i.e., l’erronea idea di potere rinunciare parzialmente, e rimanere metà di un “ministero Petrino allargato” o “diarchia papale”).
Se una elezione illegale, o una presa di possesso del papato fraudolenta, non impedisce necessariamente a Dio di unire l’uomo al papato (posto che la Chiesa stessa lo considera essere Papa), sembra abbastanza certo che una intenzione di rinuncia parzialmente difettosa, dovuta a un bizzarro errore nella mente del rinunciante, non impedirebbe similmente a Dio di separarlo dal papato. E dovremmo ancora notare che lo stesso Benedetto ha affermato che non c’è il minimo dubbio circa la validità della sua rinuncia.“’Non c’è il minimo dubbio circa la validità della mia rinuncia del ministero Petrino’ ha scritto Benedetto ad Andrea Tornielli, il vaticanista veterano de La Stampa. ‘La sola condizione per la validità è la piena libertà della decisione. Le speculazioni circa la sua invalidità sono semplicemente assurde’.” [24]

Fin qui, sulla rinuncia di Benedetto.
Passiamo ora a Francesco.

"Questo ci porta alla prossima domanda: c’è qualche modo per sapere, con certezza, se un uomo che è eletto Papa è, in effetti, un vero e legittimo Papa? … è dottrina comune della Chiesa che la PACIFICA E UNIVERSALE ACCETTAZIONE DI UN PAPA fornisce la certezza infallibile della sua legittimità.

Questo insegnamento è una delle vie per confutare l’errore dei sedevacantisti, che sostengono che Pio XII sia stato l’ultimo vero Papa. Il Cardinale Louis Billot, rinomato teologo del ‘900, fa una serie di interessanti osservazioni a proposito di questa dottrina. Oltre ad affermare che l’accettazione di un Papa della Chiesa universale è un segno infallibile della sua legittimità, spiega anche che la sua accettazione “SANA IN RADICE” ogni difetto della elezione papale (ad esempio, macchinazioni illegali, cospirazioni etc.). Spiega poi che Dio non può permettere che l’intera Chiesa accetti un falso Papa come vero Papa.

Giovanni di San Tommaso scrisse un approfondito trattato su questo argomento, in cui egli arriva ad affermare che la legittimità di un Papa, che è stato accettato come tale dalla intera Chiesa, è equivalente ad un articolo di fede.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Giovanni di San Tommaso spiega dunque CHE I CARDINALI ELETTORI RAPPRESENTANO LA CHIESA STESSA NEL PROPORRE L’UOMO COME PAPA AI FEDELI. Ne segue che il loro giudizio rappresenta il giudizio pubblico della Chiesa. SE LA ELEZIONE È PACIFICA, QUESTO GIUDIZIO SARÀ GENERALMENTE SUFFICIENTE PER LA UNIVERSALE ACCETTAZIONE. Se c’è qualche difetto nella elezione, a questo rimedia il fatto che la Chiesa Universale (i vescovi, preti e fedeli) accettano l’uomo come Papa, come Sant’Alfonso e Billot hanno chiarito sopra.
Dunque, per dirla con Giovanni di San Tommaso, se “la Chiesa non contraddice la notizia dell’elezione”, quando questa “diventi nota” o “appena gli uomini” ne prendono conoscenza (il che è immediato), tale fatto fornirebbe certezza infallibile che questi sia un legittimo Papa. Ne seguirebbe che le preoccupazioni e i dubbi nascenti mesi e anni dopo non metterebbero in questione la sua legittimità.

Questa ragione è fondamentale:

“Va avanti poi spiegando, come ha fatto sopra il Cardinale Billot, che Dio non permetterebbe a un uomo di essere eletto Papa, e di essere accettato dalla Chiesa come Papa, se non presentasse le condizioni necessarie: “Non è solamente una pia credenza, ma una conclusione teologica (come abbiamo chiarito sopra), che Dio non permetterà di essere eletto e pacificamente accettato dalla Chiesa ad alcuno che in realtà non presentasse le condizioni richieste; questo sarebbe contrario alla speciale Provvidenza che Dio esercita sopra la Chiesa e all’assistenza che questa riceve dallo Spirito Santo.”

Francesco è stato veramente accettato con unanimità morale dei cattolici?
Secondo la teologia classica della Chiesa, dobbiamo ritenere CHE LO SIA STATO. Ricordate, come abbiamo visto sopra, che l’aspetto universale dell’accettazione della elezione dei Cardinali si manifesta molto velocemente, quando la persona eletta non è rigettata appena la sua elezione diviene nota. Dal momento che quasi l’intera Chiesa, inclusi tutti i vescovi, hanno saputo della elezione di Papa Francesco quasi immediatamente, e non hanno subito rifiutato la elezione, ne segue che c’è una CERTEZZA INFALLIBILE CHE EGLI È IL VERO PAPA.”

Dunque, Francesco è legittimo Papa. Che poi, con le sue posizioni ereticali, stia facendo danni alla Chiesa, è un altro discorso: è stato mandato senza dubbio come una punizione per il peccato e una prova per i fedeli dallo stesso Gesù Cristo.

Detto questo, che cosa dovrebbero fare i Cattolici praticamente?
L'articolo lo dice:

“…un prelato eretico non perderà il suo ufficio, a meno che non sia giudicato eretico dalla Chiesa, non semplicemente tramite un giudizio privato. Nel caso di un Papa (non dunque un qualsiasi vescovo) che cadesse in eresia, P. Mattheus Conte Coronata S.T.D. dice che anch’egli non dovrebbe essere ascoltato: “Per remoto che sia che la Chiesa senta di un Pontefice caduto in eresia, Ella è piuttosto tenuta a tapparsi le orecchie contro il suo violento parlare, per evitare che Ella sia infettata dal veleno della sua dottrina.” [40]
Per quanto sia più facile a dirsi che a farsi in quest’epoca di social media e comunicazione istantanea, dal momento che Francesco mina continuamente la Fede con le sue affermazioni irresponsabili, NON DOVREBBE ESSERE ASCOLTATO DAI FEDELI, E SI DOVREBBE RESISTERE AI SUOI ERRORI.
Quindi, NOI LO RICONOSCIAMO COME LEGITTIMO PAPA, MA RESISTIAMO AI SUOI INSEGNAMENTI che si allontanano dalla Tradizione…”

Che passi al più presto! Ha da passà 'a nuttata!
Di più non si può fare, perché si passerebbe dalla parte del torto.
Solo una cordata di cardinali potrebbe fare qualcosa. Ma si andrebbe allo scontro diretto.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Basterebbe fare una semplice riflessione. Se Papa Francesco fosse un falso papa, uno cioè senza autorità, un impostore, nelle centinaia di migliaia di sante Messe che si celebrano ogni giorno dal 2013 ad oggi, per chi pregherebbe la Chiesa quando supplica:

PREGHIERA EUCARISTICA II
Ricordati, Padre, della tua Chiesa diffusa su tutta la terra:
rendila perfetta nell'amore
in unione con il nostro Papa Francesco,
il nostro Vescovo N.,
e tutto l'ordine sacerdotale.

PREGHIERA EUCARISTICA III
Per questo sacrificio di riconciliazione,
dona, Padre, pace e salvezza al mondo intero.
Conferma nella fede e nell'amore
la tua Chiesa pellegrina sulla terra:
il tuo servo e nostro Papa Francesco, il nostro Vescovo N.,
il collegio episcopale, tutto il clero e il popolo che tu hai redento.

Questi milioni di preghiere (senza contare quelle dei singoli fedeli, religiosi, ecc.) a chi sarebbero andate, a chi sarebbero state applicate: a un falso papa, a uno senza autorità, a un impostore?
E la potenza infinita di tanti milioni di sante Messe non sarebbero state in grado di rovesciarlo dal trono?
Non posso crederci. Non conoscete il valore di una santa Messa.
E voi sapete che neanche l'anticristo riuscirà con tutta la sua potenza di seduzione (e con Messa già abolita) a durare più di tre anni e mezzo (Francesco sta da più di 4 anni).

PREGHIERA EUCARISTICA IV
Ora, Padre, ricordati di tutti quelli
per i quali noi ti offriamo questo sacrificio:
del tuo servo e nostro Papa Francesco,
del nostro Vescovo N.,
del collegio episcopale,
di tutto il clero,
di coloro che si uniscono alla nostra offerta,
dei presenti e del tuo popolo
e di tutti gli uomini che ti cercano con cuore sincero.

NB

"…P. Cartechini ha insegnato che coloro che rifiutano la legittimità di un Papa, che è stato accettato come tale dalla Chiesa [e Francesco lo è stato], sarebbero colpevoli di peccato mortale contro la fede. Giovanni di San Tommaso fa ancora un passo avanti, affermando che una tale persona sarebbe un eretico. “Chiunque negasse che un particolare uomo è Papa dopo che questi sia stato pacificamente canonicamente accettato, non solo sarebbe uno scismatico, ma anche un eretico…"

xyz, comprendi che la tua posizione (e quella di altri) è OGGETTIVAMENTE, secondo la teologia cattolica, scismatica ed eretica?
E questo sia detto, senza voler disconoscere tutti i guasti di questo pontificato.

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

dott G.I. occorre un pizzico di fantasia nelle tue analisi, ..)))tutto giusto quello che dici ma cio che viviamo non è mai venuto nella storia della chiesa, occorrono parametri di valutazione differenti, riporto un passo del nibbio, che ha assistito alla conferenza di pedro :

come ho già detto in passato, a mio parere l'interpretazione che vede Francesco come "normale" successore di Benedetto è falsata dal voler ad ogni costo decifrare ed inquadrare il nuovo corso con categorie del passato venute meno. Venute meno per la straordinaria singolarità delle dimissioni di B che costituiscono un qualcosa che mai è esistito.
la dimissione dal ministero petrino non lo revoca è una dimissione come detto più volte dall esercizio attivo.

Chi continua a dire cge che è impossibile sbaglia

Benedetto era un monarca assoluto in pieno potere di sciogliere e legare cosacredeva meglio e nel pieno della sua sovranità ha creato una dimissione totalmente nuova e mai codificata. È stato indotto a dimettersi dalle circostanze e poteva resistere affrontando un calvario di un certo tipo…invece ha provvidenzialmente scelto questa forma.

ora viviamo i due troni ma solo uno è il vero successore, il vero pietro

quale?

su questo Pedro non si sbilancia e avrà i suoi motivi , lui ha dei segreti e sa certamente altre cose…ma non possiamo sapere se riguardano il papato!

a me pare che il vero pietro sia pietra spezzata e che si sia confusa molto la situazione…benedetto x me è Papa fino in fondo…ma privo di potere
F ha il potere ma manca del resto

attendiamoci qualcosa dai cardinali e vedremo

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Categorie nuove, parametri diversi, nuovo corso… eppure nibbio in sostanza ripropone la tesi di Stefano Violi (v. articolo) che non so se sia sostenuta anche da Pedro:

"la dimissione dal ministero petrino non lo revoca è una dimissione come detto più volte dall esercizio attivo." (nibbio)

"Benedetto era un monarca assoluto in pieno potere di sciogliere e legare cosa credeva meglio e nel pieno della sua sovranità ha creato una dimissione totalmente nuova e mai codificata." (nibbio)

La possibilità di rinuncia è codificata dal 1983 nel canone 332 §2, che prevede che il romano pontefice possa rinunciare al suo ufficio o munus. Il problema si è creato con alcune dichiarazioni o "intenzioni innovatrive" di papa Benedetto.

Anche questo punto è trattato nell'articolo che ho citato. Gli autori lo definiscono "difetto di intenzione" di Benedetto XVI, che però è SANATO (se leggete attentamente l'articolo).

Nibbio ci sta dicendo di credere alla tesi che la rinuncia di Benedetto fu non già rinuncia al munus petrinus ("ufficio petrino"), ma solo alla executio, cioè l’esercizio attivo dell’ufficio stesso.
Questa tesi significa che oggi avremmo una diarchia papale, due papi in carica, entrambi con potestà di giurisdizione.
Pedro crede realmente questo? è una domanda, io non lo so.

Lo stesso Benedetto ha affermato ad una precisa domanda scritta del giornalista Andrea Tornielli che non c’è il minimo dubbio circa la validità della sua rinuncia al munus:

Egregio signor Tornielli,
grazie per la sua lettera del 16 febbraio! Alle sue tre questioni
rispondo così:
(1) Non c’è il minimo dubbio circa la validità della mia rinuncia
al ministero petrino. Unica condizione della validità è
la piena libertà della decisione. Speculazioni circa la invalidità
della rinuncia sono semplicemente assurde.

(2) Il mantenimento dell’abito bianco e del nome Benedetto
è una cosa semplicemente pratica. Nel momento della
rinuncia non c’erano a disposizione altri vestiti. Del resto
porto l’abito bianco in modo chiaramente distinto da quello
del papa. Anche qui si tratta di speculazioni senza il minimo
fondamento.

(3) Il prof. Küng ha citato letteralmente e correttamente
le parole della mia lettera indirizzata a lui.

Spero di aver risposto in modo chiaro e sufficiente alle
sue domande.
Suo nel Signore,
Benedictus XVI,
papa emeritus

http://www.lastampa.it/2014/02/27/vaticaninsider/ita/vaticano/ratzinger-la-mia-rinuncia-valida-assurdo-fare-speculazioni-TqCQ4ay9Qph1uR86dvb7RJ/pagina.html
http://www.sannicolao.it/Download/files/PapaEmerito_2014_02_18_DomandeTornielli.pdf

Inoltre, ciò contrasta con la conclusione che dà lo stesso Nibbio:

"benedetto x me è Papa fino in fondo…ma privo di potere
Francesco ha il potere ma manca del resto" (nibbio)

Se le dimissioni di Benedetto sono solo rinuncia all'esercizio attivo (come ha detto all'inizio e quindi continua ad essere papa), come può Benedetto essere "privo di potere"?

L'ho detto nell'altro commento, il punto è la potestà di giurisdizione: Benedetto l'ha conservata, oppure no?

"La questione della diarchia papale fa sorgere interrogativi sulla intenzione di Benedetto. Se la sua intenzione non era di rinunciare all’ufficio papale, ma di espandere il ministero petrino e di rinunciare solo a una porzione dell’esercizio di quello (l’agendo et loquendo), tale difettosa intenzione renderebbe nulla la sua rinuncia? O forse Dio, a dispetto di questa intenzione viziata, scioglierebbe nondimeno il vincolo che lo unisce all’ufficio, posto che la Chiesa stessa ha ritenuto esserci stata una rinuncia?…"

Continuare a leggere qui:
https://www.radiospada.org/2017/02/francesco-o-benedetto-chi-e-il-vero-papa/

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ dott. G.I.

Scusi l'OT, ma lei da quanto tempo (nel senso di anni) a questa parte si è fatto l'idea sulla data del Miracolo di Garabandal.
Le chiedo questo perchè mi sembra che qualche anno fa concordavate insieme con Remox per una data, ma non ricordo quale, mi sembra comunque cadesse nell'anno 2017, e poi ha cambiato idea. Oppure l'idea era di Remox.

In ogni caso da quanti anni ritiene di saperla?

Penso sia lecito, non mi spingo di certo oltre, grazie sin da ora della risposta.

Saluti

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"… mi sembra che qualche anno fa concordavate insieme con Remox per una data, mi sembra comunque cadesse nell'anno 2017, e poi ha cambiato idea. Oppure l'idea era di Remox."( dom.)

No, l'idea era di Remox e risale a un suo articolo del 2013. Io non ho mai cambiato idea sulla data del Miracolo (convinzione certamente anteriore al 2013; il primo libro su Garabandal l'ho letto nel 1998).
Come i passati commenti su questo blog testimoniano, ho sempre detto che nel 2017 non sarebbe accaduto né l'Avvertimento, né il Miracolo. Questo perché si sa da sempre che il Miracolo non accadrà in nessuno dei "tre grandi Giovedì": Giovedì Santo, Giovedì del Corpus Domini e Giovedì dell'Ascensione, come riferì Conchita a Maria Herrero. Poiché era noto che il 13 aprile 2017 sarebbe stato Giovedì santo…
Comunque, la mia è un'ipotesi puramente personale, basata solo sulle date che non possono essere giuste.

Il primo commento più vicino che mi ricordi (ma ce ne sono altri risalenti più addietro) è questo:
http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/08/i-terremoti-dellitalia.html
Anonymous 3 settembre 2016 19:59

Così per esempio scriveva Alessandro a settembre 2016:

"Rileggendo l'articolo di Remox sul Grande Miracolo, ritengo che la data del 13 Aprile 2017 sia la più probabile è quasi certa. … Se il 13 Aprile 2017 non avverrà nulla né l'avvertimento ancora prima rimarrei molto deluso personalmente."

Anonymous 2 settembre 2016 21:10
“Penso che Avvertimento e Miracolo avverranno entro e non oltre il 2017.
Lo sai perché? Perché il Grande Miracolo dovrebbe accadere quasi sicuramente il 13 Aprile 2017. Su quella data convergono tutti gli indizi dati dalle veggenti di Garabandal. Il martire dell'Eucarestia, (Ermenegildo) il mese (Marzo, Aprile o Maggio), e il giorno (Giovedì). L'altra data è il 2028. Ovviamente è troppo posposta.” (Alessandro)

Lo stesso dicevano altri commentatori. È duro estirpare questi errori e solo il tempo è riuscito a convincerli che sbagliavano (non io).

Garabandal ha vari livelli di profondità: dai libri (o siti) di autori dilettanti, ai libri (o siti) di esperti. Bisognerebbe non rimanere alla superficie, perché un solo particolare detto dalle veggenti può fare la differenza.

Per fare un piccolo esempio, il 21 nov 2016 hanno pubblicato a colori e integralmente una "Entrevista INÉDITA a Conchita González" di molti anni fa, nella quale Conchita afferma chiaramente che il Miracolo avverrà "tra aprile e giugno": "betwen April and June".
Perché nonostante queste indiscrezioni (chiamiamole così, ma sono pubbliche affermazioni in TV), nei siti UFFICIALI, dopo tanti anni, si continua a riportare che il Miracolo avverrà tra MARZO e maggio? Perché non eliminare, definitivamente, il mese di marzo?
Questo metodo è stato applicato anche ad altre dichiarazioni. Non si vuole dare già tutto bell'e pronto.
Sono fronde protettive, mantenute per nascondere e proteggere il messaggio da profani e curiosi. Bisogna aprire i rami e scostare le foglie, se si vuole vedere il frutto…

https://www.youtube.com/watch?v=_5ClSXVm1vE
dal min. 6:03 al min. 6:30

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie ancora per le informazioni 🙂

Conchita in quell'intervista di forse 30 anni fa(?)alla domanda dell'intervistatore se il Grande miracolo di Garabandal avverrà presto o fra molto tempo risponde che avverrà presto.
Facendo però una smorfia come per dire che non si sa la data di morte di ciascuno e quella può avvenire anche presto, anche senza preavviso, e tale evento è più importante di quando avverrà il Miracolo a Garabandal, che passa in secondo piano, poichè avverrà molto più in là nel tempo. Bisogna prepararsi alla morte ogni giorno.
Presto è rispetto ai tempi per come risultano a Dio che è eterno, ma non per i tempi umani. E' d'accordo?
Come ci disse dobbiamo aspettare perlomeno la morte delle altre due ex nine(con la tilde).

Dom.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Equilibrato e documentato il commento del Dr GI-
Su Pedro difficile esprimersi. Non credo sia in mala fede, ma a volte un po' in confusione. Credo che un conto siano i messaggi, un conto le sue interpretazioni. Non mi piace il suo dire e non dire, il lasciar intedere che forse lui sa ma non lo dice. Depositario di segreti? Asino che porta i misteri? La madre di Nostro Signore ne ha sopportate tante in vita, sopporterà anche questa.

il barone rosso

Share This