IL CONCLAVE MELITENSE

scritto da Remox
27 · Apr · 2017

IL CONCLAVE MELITENSE

Il prossimo 29 Aprile si terrà a Roma il Conclave per
eleggere il nuovo Gran Maestro dell’Ordine di Malta.

Nei precedenti articoli abbiamo affrontato la crisi che ha
investito l’Ordine in merito a possibili correlazioni con i messaggi della
Madonna di Anguera e nei riguardi della più grande crisi che coinvolge la
Chiesa.

Proprio alla fine dello scorso anno si è consumato un aspro
scontro fra i vertici dell’Ordine e la Santa sede per via dell’allontanamento
del Gran Cancelliere Boeselager. L’accusa era quella di aver permesso il
rilascio di profilattici in Myanmar in contraddizione con l’insegnamento della
Chiesa.

Subito dopo l’allontanamento il papa è intervenuto nella
disputa (che ha visto fra i protagonisti il Cardinale Burke) istituendo una
commissione d’inchiesta di cinque membri. Tale commissione in tempi record ha
dato ragione all’ex Gran Cancelliere e torto al Gran Maestro, il quale si era
duramente opposto a tale ingerenza nella vita dell’Ordine.

Ad inizio 2017 il papa in persona ha richiesto le dimissioni
di Festing e il reinsediamento di Boeselager annullando tutte le precedenti
decisioni del Gran Maestro. In più il Cardinale Burke è stato estromesso da
ogni ruolo nella vita dell’Ordine pur mantenendo il titolo di Cardinale Patrono.
Al suo posto è stato inviato Monsignor Angelo Becciu come Delegato pontificio.

Fino a qui il riassunto delle puntate precedenti.

Nel corso del tempo è via via emerso che lo scontro in essere
coinvolgeva anche una misteriosa donazione milionaria fatta all’Ordine, finita
in un Trustee svizzero oggetto di contenzioso legale. In più vi era una disputa
sulla riforma della Costituzione dell’Ordine volto a modificare i criteri di
eleggibilità ed i poteri del Gran Maestro. Non più solo i membri religiosi
professi e di ascendenza nobile, ma anche chi non aveva deciso di prendere i
voti religiosi. Questa manovra è stata vista come un tentativo della ricca
fazione tedesca di poter prendere il potere nell’Ordine. Non avendo infatti
membri religiosi professi non aveva alcun candidato al ruolo di Gran Maestro.

In diverse interviste sono emersi alcuni importanti
particolari. Ad esempio quando Festing è stato costretto alle dimissioni ha però
avuto assicurazione dal pontefice che in caso di rielezione questa sarebbe
stata accettata dalla Santa Sede. E’ stato lo stesso Gran Maestro a rivelarlo.

Il Cardinale Burke dal canto suo ha specificato più volte di
non aver avuto alcun ruolo nell’allontanamento di Boeselager, ma ha ribadito
che nell’ultimo colloquio avuto col pontefice prima che iniziasse questa
vicenda gli era stato chiesto di vigilare contro le infiltrazioni massoniche
nell’Ordine e di prendere tutte le misure necessarie affinchè membri collusi
venissero allontanati.

Lo scontro che ha portato alle dimissioni di Festing ha
esacerbato gli animi in molti componenti dell’Ordine di Malta. Perché, si son
chiesti, la Commissione ha agito con tanta celerità dando peso solo alle
rivendicazioni di Boeselager e della fazione tedesca? Perché almeno tre dei
cinque membri mostravano un conflitto d’interessi con la vicenda della donazione
milionaria? Perché la Santa Sede non si è dimostrata imparziale nella disputa? Perché
tanta durezza con Festing e tanta morbidezza con Boeselager?

Come se ciò non fosse abbastanza pochi giorni fa il Delegato
pontificio Mons. Becciu ha inviato una missiva a Festing chiedendogli di non
recarsi a Roma per le votazioni e di non prendervi parte; questo per non
turbare la serenità della votazione. Una richiesta che da molti è stata
giudicata vessatoria e soprattutto illegittima. Infatti non sono pochi a
sostenere che anche la richiesta di dimissioni sotto il voto di obbedienza sia
stata illegittima in quanto nelle questioni di governo l’Ordine è o dovrebbe
essere sovrano, anche nei confronti della Santa Sede. L’obbedienza è dovuta
solo in tema di fede.

Anche in questo caso quindi si è prodotto uno scontro che
alla fine però ha visto prevalere l’ex Gran Maestro. Senza la sua presenza
infatti per Statuto la consultazione per eleggere il suo successore non sarebbe
stata valida. La richiesta vaticana dimostra quindi ancora una volta come tutta
questa vicenda sia stata trattata con molta approssimazione.

La maggior parte delle informazioni riguardanti la crisi dell’Ordine
di Malta sono venute da Edward Pentin di NCRegister, dalla Reuters e dal blog
Settimo Cielo di Sandro Magister.

Proprio Edward Pentin ha sparato la notizia bomba. In vista
del Conclave del 29 NCRegister ha ricevuto un paper circolante all’interno dell’Ordine
che contiene le risultanze di considerazioni e investigazioni sui recenti temi
di divisione e scontro. Ad esempio porta in evidenza come un’inchiesta interna
del Gennaio 2016 abbia appurato con certezza che Boeselager non solo era a
conoscenza della distribuzione di profilattici, ma anche di farmaci abortivi.
Che non ha fatto nulla per fermarne la distribuzione e che ha mancato di
trasparenza e comunicazione nei confronti del Governo dell’Ordine. Accuse
queste che il Gran Cancelliere ha sempre negato.

Ma le altre rivelazioni del paper sembrano dare risposta alle
domande citate in precedenza. Perché la Commissione d’inchiesta era formata da almeno
tre membri che hanno avuto a che fare con la famosa donazione insieme a
Boeselager? Perché Boeselager insisteva con il Gran Maestro Festing per
comporre la disputa giudiziaria con il trustee mentre Festing era fermamente
contrario?

Secondo il paper il trustee avrebbe minacciato in caso di
mancata rinuncia all’azione legale di pubblicare scottanti rivelazioni su
diversi membri dell’Ordine e dello stesso Vaticano. Vero o no che sia dopo le
dimissioni del Gran Mestro e il reinsediamento del Gran Cancelliere la vicenda
giudiziaria è stata ricomposta e dunque la minaccia di rivelare segreti
scabrosi disinnescata.

Ma la vera bomba riguarda un’altra indagine del paper. Perché
la Santa Sede appoggia così smaccatamente la posizione del gruppo tedesco sia
nell’Ordine che in generale nella Chiesa (accogliendo ad esempio molte istanze
provenienti dalla Chiesa tedesca)?

Perché, secondo la fonte anonima del paper, il Vaticano è a
rischio bancarotta e si regge solo grazie all’aiuto della Chiesa locale più
ricca della cattolicità, quella tedesca, la quale userebbe la leva
economico-finanziaria per dare le linee guida su diverse questioni della
Chiesa, fra cui quella dell’Ordine di Malta, di come deve funzionare e di chi
deve comandare (i tedeschi).

Tutte queste accuse sono state fortemente rispedite al
mittente da parte di membri vicini al Gran Cancelliere. Tuttavia altri membri
hanno rivelato come la riforma della componente religiosa dell’Ordine, indicata
anche dalla Santa Sede, sia solo una scusa per sezionare l’Ordine di Malta e
affidarne la parte economica e finanziaria ai tedeschi. Inoltre piovono accuse
su Mons. Becciu e sulle sue manovre volte ad influenzare le votazioni e il
Governo dell’Ordine per impedire che venga eletto un nuovo Gran Maestro
(Festing stesso) e si proceda invece ad una guida temporanea di un anno al fine
di portare a termine le riforme volute dalla fazione tedesca.

Ovviamente non possiamo sapere se le rivelazioni
corrispondano al vero, ma personalmente non credo che la situazione reale si
così lontana da quanto scritto. Ho sempre pensato che la questione dei
profilattici fosse di facciata e la posta in gioco fosse un’altra. I continui
richiami dello stesso Cardinale Burke sulla massoneria e l’Ordine non possono
che far pensare al luccichio dell’oro.

Ho riportato queste notizie non per fare cronaca, per questo
ci sono blog molto più strutturati e competenti. Ma per sottolineare ancora una
volta la somiglianza fra quanto la Madonna ha annunciato ad Anguera e quanto
sta accadendo con l’Ordine di Malta.

Rivediamo ancora i messaggi in questione:

2.507 – 09.04.2005

Cari figli, dal paese dei re verrà un uomo (Delegato?) per
comandare una grande truppa (Ordine di Malta?), ma l’accordo che farà (fra le
opposte fazioni tedesca e franco-inglese?) darà origine a una grande guerra.

2.539 – 24.06.2005

Un uccello del palazzo (uomo del Vaticano) andrà ad abitare in un altro
nido (Ordine di Malta?). Uccello pericoloso del paese dei re (Francia,
Italia?); terra di peccati. Ascoltate con attenzione ciò che vi dico.

Pedro Regis ha detto che secondo lui l’uccello del paese dei
Re è un cardinale francese. Cardinale in quanto fra i passeriformi vi è il “cardinalis”
e francese perché il paese dei Re sarebbe la Francia.

Fra le varie ipotesi vi era però anche quella dell’Italia poiché
nel linguaggio di Anguera i Re sono i papi. Anzi, nello specifico, potrebbe
essere addirittura Roma (Palazzo = Vaticano). Fra i passeriformi inoltre vi è
anche il vescovo.

La truppa è un modo per indicare un ordine religioso irreggimentato.
Si era fatta ad esempio l’ipotesi dei gesuiti. Truppa però si adatta bene all’Ordine
di Malta, composto da Cavalieri. Per fare un accordo bisogna mediare fra due
fazioni, e probabilmente bisogna essere un diplomatico, come appunto è Mons.
Becciu che viene dalla Segreteria di Stato. Nel suo ruolo di Delegato, come
diversi membri dell’Ordine hanno osservato, di fatto ne sta determinando tutte
le decisioni più importanti.

Il Cardinale Burke ha dichiarato che il papa gli ha detto che
per l’Ordine serviva qualcuno con un carisma diverso dal suo: qualcuno
probabilmente col “pelo sullo stomaco” (mia osservazione).

L’accordo darà origine però a una grande guerra. Se le
rivelazioni del paper sono esatte la crisi dell’Ordine rischia di deflagrare
clamorosamente per tutta la Chiesa coinvolgendo direttamente la Santa Sede e le
Chiese locali sia con rivelazioni scottanti sia con l’intrallazzo economico
finanziario che potrebbe essere all’origine di molte decisioni che hanno
destato confusione e anche rabbia.

La mia impressione quindi è che la battaglia di Malta sia
appena cominciata e che gli esiti potrebbero essere davvero imprevedibili (e
nefasti).

2.530 – 01.06.2005

Cari figli, la
ricerca del potere avrà come risultato una grande guerra tra i religiosi e un
successore di Pietro vedrà la morte di molti dei suoi sacerdoti. Il sequestro
di un leader religioso lascerà la Chiesa divisa, ma il Signore si prenderà cura
del suo popolo. L’oro: ecco il desiderio dei nemici. Gli uomini cercheranno di
smorzarne il luccichio, ma non riusciranno.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
110 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Unknown
Unknown
7 anni fa

Pedro Regis non è credibile, è l'unico veggente che parla ossessivamente di "guerra" tra "vera e falsa Chiesa", tra "vero e falso Magistero".

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

No, non è l'unico. Anche a Zaro solo per fare un esempio.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Quel "non abbandonatemi" dell'ultimo messaggio di Zaro mi ha fatto impressione, credo di non aver letto mai questa espressione in nessun messaggio mariano.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

anche perchè di recente la stessa frase mi disse mio padre sul letto di ospedale un mese prima di morire… la stessa frase disse Gesù a Dio sulla croce…. una divinità onnipotente che teme di essere abbandonata dalle sue creature e da Dio stesso sembra assurdo

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Il veggente texano Oracio Villegas ha predetto che la terza guerra mondiale scoppierà il 13 maggio e finirà il 13 ottobre (date delle apparizioni di Fatima).
Villegas aveva predetto anche l'elezione di Trump fin dal 2015.Data la situazione di crisi tra USA e Corea, la predizione di una guerra non è del tutto fuori luogo!
Il 12 ottobre poi, un asteroide passerà vicinissimo alla terra col rischio di colpirla. Il 21 agosto avremo una eclissi totale negli USA e il 23 settembre si materializzerà nella costellazione della vergine la Donna vestita di sole con le tredici stelle e la luna sotto i piedi, quindi la visione giovannea dell'Apocalisse prenderà corpo nel firmamento. Tutto si va compiendo a poco a poco in questo fatidico 2017….forse arriverà anche Nibiru a completare l'opera!
GIONA

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Prima di Villegas l'avevo predetto io, basta cercare nei miei commenti precedenti facendo il confronto con la guerra in Jugoslavia e la prima apparizione di Medjugorie. Villegas però si sbaglia, le palle di fuoco non sono missili nucleari come egli ipotizza, ma fuoco che cade dal cielo come specificato a Trevignano Romano, da Elena Aiello e nel testo apocrifo del terzo segreto di Fatima.
Palermo si conferma una diocesi di veleni http://palermo.repubblica.it/cronaca/2017/04/27/news/_calunniato_salonia_rinuncia_a_fare_il_vescovo_ausiliare_a_palermo-164005239/

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

<< Popolo Mio, ritiratevi nelle vostre case, perché la guerra è a portata di mano e voi non dovreste essere nelle strade principali e secondarie quando scoppierà, perché sarete molto rammaricati se lo sarete. >> Jesus a Glynda Lomax il 22 Aprile 2017

<< Unità ammassate marciano da Belgrado e avanzano verso l’Italia. Poi tre cunei blindati avanzano immediatamente con la velocità del lampo nel Nord del Danubio sopra la Germania occidentale verso il Reno – senza preallarme. Sarà così inatteso che la popolazione fuggirà nel panico ad occidente. Troppe auto bloccano le strade – magari fossero rimasti a casa o non avessero preso le vie principali. Tutto ciò che è d’ostacolo ai carri armati sulle autostrade verrà schiacciato… >> Alois Irlmaier

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ci sono fra i lettori del blog astrofili o esperti di astronomia?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Qualcuno impaziente è già arrivato qui dalla Serbia e ora gioca a nascondino nelle campagne emiliane. Molti altri prima di lui son venuti dall'Est per divertirsi a giocare a guardie e ladri.

Familiarizzano col territorio giocando 🙂

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' fastidioso quando anche i generali decidono di approfittare della bella stagione!Si saranno stancati del turismo di massa.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io qualcosa di astronomia mastico … almeno a sufficienza da capire che la faccenda di Nibiru e' una grossissima bufala 🙂 ti serve qualche consulenza Remox?
— dukefleed

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Diciamo che un po' di curiosità un video (l'ultimo) me l'ha messa. E siccome sono pubblicati dati che dovrebbero essere sufficienti per una valutazione autonoma, volevo sapere se c'era qualcuno dotato di un ottimo telescopio che poteva fare questa verifica.
Io da parte mia ho un amico che non sento da molto e proverò a contattarlo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

io sono in contatto con osservatorio e confermo le parole di dukefleed, però Remox il video mi sembra inverosimile ad essere generosi.
comunque segnalo il video.

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nel sito ROYAL DEVICE sono pubblicati i filmati di NIBIRU tutto rosso ripreso al telescopio pochi giorni fa ed in tempi recenti….è tutto documentato scientificamente ed astronomicamente! La Nasa massona tiene nascoste queste cose all'umanità. STA ARRIVANDO……!!! GIONA

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Qual è il link al video di cui scrivi?
–dukefleed

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Questo
http://www.royaldevice.com/download/1°%20video%20durante%20il%20giorno%20in%20Argentina%2020-2-2016%20anche%20senza%20filtro.mp4
Proveniente sembra dall'Argentina
Oltre al video vengono poi dati alcuni dati utili a ripetere l'osservazione ovviamente validi per l'emisfero sud…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Remox pure tu con royaldevice sono anni che pubblica stupidate

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mettendo a fuoco il mio telescopio ho visto un abitante di Nibiru che mi ha fatto un pernacchio! Come ha fatto a capire che lo stavo osservando dalla Terra? Telepatia? E' fuor di dubbio che sono più evoluti di noi, sebbene abbiano, a quanto pare, le nostre stesse usanze pernacchiesche.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il video ora me lo guardo per curiosità. E' facilissimo dimostrare la falsità della faccenda Nibiru, pur se tutti qua crediamo a cose che qualcuno potrebbe credere assurde, come profezie e annessi e connessi, non vuol dire che dobbiamo essere dei boccaloni. Prima di tutto, se davvero esistesse nel sistema solare un pianeta o addirittura un sistema solare parallelo con sette pianeti come si dice, le perturbazioni che esso creerebbe direttamente sulla Terra e sugli altri pianeti sarebbero ben difficilmente passate inosservate: avremmo già sperimentato degli sconvolgimenti che non mi pare siano affatto avvenuti. E poi la dimostrazione più ovvia è che finora nessuno ha osservato direttamente questi oggetti celesti. Anche ammettendo che le élite o la NASA ci tengano la faccenda nascosta (e già questo di per sé è assurdo, perché vorrebbe dire che parecchie persone sarebbero al corrente e le voci non potrebbero prima o poi non trapelare), ci sono là fuori centinaia di migliaia di astrofili più o meno esperti e dotati di strumenti anche potenti che non potrebbero non aver osservato nulla di strano, senza contare le migliaia di osservatori che non possono certamente tutti essere stati messi a tacere da qualcuno. Un corpo celeste o addirittura un sistema stellare non può passare inosservato, a quelle distanze, a meno che non si tratti di un buco nero, ma questa è un'altra storia e in questo caso avrebbe già avuto effetti non certo trascurabili se si trovasse all'interno dei confini del nostro sistema. In conclusione, è una leggenda affascinante certamente, ma non ha alcun fondamento né alcuna possibilità di essere vera.
— dukefleed

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Il Campo dei santi (del 1973! Jean Raspail Edizioni di Ar, 420 pp., 20 euro): mentre di profezie possiamo farne a meno, invece occorre un profondo spirito di riflessione per comprendere il mondo di oggi a difesa dell’immediato futuro; sono tempi di litigi continui e fasulli messi in opera da uomini mollicci e senza coraggio.
Da Rischio Calcolato: Dai migranti a Soros, ormai è delitto di lesa ONG. Ma Amiens ha varcato il Rubicone dell’ideologia. Un 1° commento da Comfortably Numb dvx70:
{"Il campo dei santi" di Jean Raspail….anno1973. Questo romanziere francese aveva previsto l'invasione extraeuropea (flotta del Gange), la propaganda arcobaleno, l'animalismo sciocco e vuoto, i preti pauperisti e i vescovi complici, la mollezza morale mentale e sociale dell'Occidente ridotto a un cumulo di vecchi invertebrati e politici miopi e complici. Aveva anche previsto i cantanti miliardari "impegnati" promigranti, il clero e la politica corrotti ….. scelse gli indù per non fomentare scontri con i mussulmani francesi, ma quel che gli premeva era mostrare la miopia e mollezza della nostra società assediata e inconsapevole}. 2° Commento di Giuseppe Perconte Licatese de IL FOGLIO 7 Febbraio 2017 : {Negli ultimi anni, il libro di Raspail è diventato un riferimento per le “nuove destre”, che denunciano – l’espressione è di un altro francese, Renaud Camus – la “grande sostituzione” demografica in atto nel Vecchio continente. Il linguaggio crudo e lo humour nero valsero al suo autore l’accusa di razzismo, ma in realtà Raspail è equanime. Se i migranti sono aggressivi e determinati (nient’affatto dei “disperati”), gli europei sono “paguri che vivono in conchiglie abbandonate da una specie attualmente estinta”, ben rappresentati dall’umanità turistica e svagata che, all’attracco delle navi sulla Costa Azzurra, si dà alla fuga. E tutti egualmente regrediscono a uno stato di natura in cui il cattolico Raspail constata l’impraticabilità della carità cristiana: “In quella strana guerra che si stava profilando, avrebbero trionfato coloro che avrebbero amato se stessi più intensamente”. Cosa può succedere all’Europa, in un mondo di libertà di movimento e di diseguaglianze economiche, quando essa sia diventata “tragicamente minoritaria” dal punto di vista demografico? Il trasferimento epocale di massa che costituisce l’iperbole romanzesca può avvenire in modo diluito nel tempo, ammette Raspail nell’introduzione; ma avverà. Tuttavia, spiega l’autore, non è il pessimismo ciò che in questo libro è attribuibile alla sua natura autentica, bensì “l’umorismo alla buona e irridente, il comico sotto le apparenze del tragico, un certo spirito scherzoso come antidoto all’apocalisse”. Che si coglie fin dal primo surreale dialogo tra un vecchio professore e un giovane sessantottino, con il primo che carica il fucile in attesa degli invasori, e il secondo che pregusta il crollo della civiltà borghese dei padri. O quando l’autore descrive la strana unità di élite, intellettuali, preti progressisti, ministri nel salutare la migrazione come una benedizione, o ancora quando allude alla genìa dei “raddrizzatori di torti” dediti sui media a correggere le inclinazioni xenofobe dei loro connazionali, e al temino sentimentale sul Terzo mondo dato ai ragazzi da svolgere in classe. La caricatura, qui abbondantemente usata, non vuole stravolgere, ma svelare gli intimi, e quasi mai buoni, moventi di tanta bontà. E molte delle frasi messe in bocca ai suoi personaggi, ci tiene a precisare l’autore, sono state veramente scritte o pronunciate}. P.Riesz_

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Molto interessante. Chi sa leggere lo spirito del tempo è per definizione un profeta.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho finito di leggerlo pochi giorni fa ….

E' un libro che consiglio vivamente a tutti.

E pensare che è stato scritto 34 anni fa !!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Devo leggerlo pure io, appena ho finito con gli altri. Sperando che nel frattempo esca anche nel formato elettronico, come per le altre lingue.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

E tutti ugualmente regrediscono a uno stato di natura in cui il cattolico Raspail constata l'impraticabilita' della carita' cristiana:"In quella strana guerra che si stava profilando,avrebbero trionfato coloro che avrebbero amato se' stessi piu'intensamente.".Non conosco Raspail,ma mi sembra di capire che questo lo dice Renaud Camus.Un cattolico deve credere che Dio lascia sempre la possibilita' di praticare la carita' cristiana:anche e sopra tutto nelle emergenze.Potrebbe essere che Raspail,con "quella strana guerra che si stava profilando"si riferisca a quella socio-culturale che gia' abbiamo vissuto in questi decenni,piu' che quella che puo' arrivare.Anche se ,pure cosi',e' vero fino a un certo punto.La realta' che ho visto io e che vedo io,e' che la maggoranza della gente vive la sua vocazione,sia pure imperfettamente.Cioe' non fa quello che vorrebbe o avrebbe voluto,ma quello in cui sente di essere necessaria,a qualcosa o a qualcuno, e che se non lo fa lei non lo fa nessuno.Questa e' la vocazione, e siccome viene da Dio ha a che fare con la carita' e con l'amore.Io,p.es., spero e voglio credere che al momento giusto molti poliziotti e soldati ,invece di fare da bersagli per rivoltosi organizzati e armati contro di loro proprio da chi li comanda,o da chi sta sopra chi li comanda, si metteranno a gruppi organizzati spontaneamente sul territorio per difendere legittimamente la vita civile per come possibile.Ma quelli,anche tra i civili, che non si abbandoneranno alla disperazione, lo faranno grazie al vivere la loro vocazione,che e' l'unico vero modo di adattarsi resistere e vincere.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Pero' l'imperfezione e' molta e grave e il risultato complessivo e' molto insufficiente.Infatti Francia Italia e Germania,con l'atteggiamento dei loro governi e anche della gente,rischiano di provocare la guerra proprio per la loro debolezza colpevole e per la loro vigliaccheria .L?italia e' una super base NATO, con un'ottantina di atomiche ,Sigonella Aviano piu'il MUOS di Niscemi,e sottolineo scemi.Non credo ai russi che vogliono invadere l'Europa, ma se l'Europa li costringe,credo che lo faranno e faranno il loro dovere,anche davanti a Dio,per legittima difesa.In Medioriente speravano di uscirne con accordi di pace, e invece la situazione va a essere una palude.Ai confini sono circondati da eserciti e armamenti Nato anche atomici e provocati in molti modi.Hanno finora la deterrenza atomica sia su breve-media distanza che lunga,ma la situazione in futura sara' piu' complicata perche' le nuove atomiche potranno colpire i comandi nei bunker e spingere la Nato a cercare il first strike.Hanno finora una tenuta dal lato economico, ma sono pressati in molti modi. E' chiaro anche a me che non sono studioso di strategie, che la strategia logica sarebbe quella di dividere il blocco nato con una task force che andasse a collocarsi alle spalle dei paesi ex patto di varsavia filo atlantici e neutralizzasse Italia Germania e Francia. Le puttane ex patto di varsavia si adeguerebbero subito.Che Dio, nel caso, li assista.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Considera che in Italia i testimoni di Geova sono quasi mezzo milione, se avessero pure in Russia simili percentuali potrebbero bloccare la guerra.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Perche' secondo te i testimoni di Geova sono una guardia scelta che Dio ascolta?Sbagliero', ma in Occidente oggi esiste una situazione analoga a quella descritta da Soljenitsin nella Russia bolscevica.Una classe dirigente nemica del popolo che agisce in funzione d'interessi stranieri,e lo fa in maniera direttamente o indirettamente criminale,anche se non in tutti consapevole fino in fondo.L'obiettivo strategico e' lo sterminio,come a Cartagine, come a Gerusalemme,e la distruzione della Chiesa di Cristo. https://www.touteslespropheties.net/abbe-souffrant/ Visto che ognuno parla di Russia nelle profezie prendendo quel che gli aggrada,credo che l'abbe' souffrand non sia certo meno affidabile.Da notare, come in altre, che i macelli e le distruzioni a Parigi saranno fatte da guerre civili e non dalla Russia.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Non vorrei essere nei panni dei baltici, degli ucraini, dei polacchi, degli albanesi e dei turchi….. quando i russi saranno invogliati e/o costretti a muoversi verso occidente e verso sud. L’occidente sta crollando e gli Usa pure: non possono andare avanti con questa crisi irrisolvibile, una crisi economica e ancor più morale ed etnica. In Francia le divisioni ideologiche messe in opera dalla borghesia illuminata centrista e/o socialista stanno svanendo e la destra popolare, sempre estromessa dal potere, si sta saldando con la classe operaia che non ha più diritti sostanziali sul lavoro, asfissiata com’è da disoccupazione e dai bassi salari; credo che la rivoluzione francese sia alle porte ed anche quella italiana la seguirà a ruota. Gli Usa crolleranno quando le commesse militari, fonte perenne di corruzione, non potranno più essere sostenute dal sistema finanziario e questo limite è assai vicino. P.Riesz_

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Eccellente sintesi che condivido pienamente.

La situazione nel suo complesso è paragonabile ad un tessuto tirato allo spasimo da più parti, tale che anche un solo piccolo cedimento in un qualsiasi suo punto, porterebbe al "collasso" di tutta la struttura.

La cosa che più mi rattrista è vedere come solo pochi attenti osservatori riescono ad inquadrare il contesto generale nella sua estrema pericolosità.

La grande massa continua nel suo ignavo, o peggio, zombiesco ( perdonate l'orribile neologismo ) cammino senza meta, con la sola speranza di poter continuare a dire e pensare " tanto succede sempre agli altri ….. "

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Se Paisios ha visto bene, ci sara' prima una reazione verso la Turchia che avra'disturbato la Grecia e una guerra nei Balcani.Dal Mediterraneo ,attraverso i Balcani potrebbe costituirsi la forza militare che poi si divide in tre linee di attacco.Sinceramente la Russia non puo' farsi logorare in Medio oriente quando il bandolo della matassa sta in Europa occidentale.D'altra parte la presenza d'Israele in Medio Oriente,se di per se' e' destabilizzante verso tutta l'area, dall'altro, nel momento in cui Israele sa che la Russia ha la tecnologia per annientarlo,tende a bloccare la situazione e prendere tempo.Anche la partita in medio oriente credo che per la Russia passi dall'europa occidentale e non viceversa.Se s'impantana in medio oriente,in una guerra costosa e lunga e complicatissima,e rischiosissima in apparenza,finisce destabilizzata al suo interno,dove ci sono pure gli atlantisti,come sappiamo(corrotti, ovviamente). Per questo forse i suoi nemici hanno sabotato gli accordi di pace,che del resto avrebbero sabotato anche se fossero stati seduti al tavolo dei negoziati di Astana.Pensano e sperano di logorare la Russia e destabilizzarla dall'interno e che il tempo giochi a loro favore.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

A proposito delle profezie dell'abbe' Souffrand, mi sembra che,al fine di attenuare i mali, estendano l'importanza della consacrazione al Sacro Cuore(che allora,visto che le profezie vanno da fine '700 al 1828,non poteva essere che quello di Gesu'),oltre gli avvenimenti della rivoluzione francese e dell'800,fino al tempo del Giemme,cioe' ai tempi in cui si viaggera' e si parlera'da una parte all'altra del mondo.Quindi e' implicito che la consacrazione al C.I.di Maria e' sostanzialmente la prima opportunita' offerta di nuovo attraverso Maria,e guarda caso c'e' di mezzo proprio la Russia.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Pare che Trump e Putin si incontreranno in maggio in una paese dell'est, forse slovenia o ungheria. Nel caso di un attentato mortale a Putin si verificherebbe l'evento del politico ucciso che darebbe il là alla guerra. Corrono cmq voci su una presunta malattia di Putin, dovute anche a suoi rinvii in pubbliche apparizioni programmate. Ulrich

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Dalle zucche transalpine, la nuova ricetta della zuppa "Big Bang"! Semplice e leggera perché fatta di soli ingredienti naturali come i protoni, senza aggiunta di nuclei pesanti.

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2017/04/28/dal-cern-una-nuova-ricetta-per-studiare-la-materia-primordiale_e6afc220-a8f7-4dc6-bdb6-816d12c11ea5.html

Se prima non puliranno bene il pentolone potrebbe scapparci il botto.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

ATTENZIONE alla Siria

Anguera, 2.552 del 23.07.2005
"La Siria tradirà, ma berrà il suo stesso VELENO"

Russia's Lavrov says ready to cooperate with U.S. on Syria: agencies

http://www.reuters.com/article/us-mideast-crisis-syria-russia-usa-idUSKBN17V07Y?utm_source=34553&utm_medium=partner

"Russia's Lavrov says ready to cooperate with U.S. on Syria. Now this is a mysterious announcement coming out of Russia! Could it be they were a part of that chemical attack in Syria? They launched an investigation. Or could Assad be guilty? What is going on…this is just too mysterious."

Sembra che Assad possa essere colpevole dell'attacco chimico

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo
L'ATTACCHINO
L'ATTACCHINO
7 anni fa

A FRANCE' MO SEMO ARIVATI PURE A DI' CHE E' MEJO' A NUNESSE CREDENTI ….
A FRANCE' A TE STI VOLI TE FANNO MALEEEEEEE…

http://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/12370909/papa-francesco-meglio-non-credenti-che-cristiani-ipocriti.html

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Gentile sig. Attacchino…
Ciò che ha detto il papa è verità assoluta. Alla quale chiunque e penso a me stesso fa fatica ad adeguarsi.
Nell' ultima omelia in s. Antonio di padova il vescovo ha giustamente ricordato che è meglio non comunicarsi che comunicarsi in modo sacrilego senza riconciliazione.
Non capisco se la visione del papa sia contraria a quello che LEI crede sia giusto.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Gentili utenti
Quando snni orsono ho letto la veggenza di suor palma d' oria di cui non so di preciso valutare la veridicità, mi ero immaginato qualcosa di catastrofico per la francia come una rivolta civile.
La veggenza dice la francia sarà la prima ad essere punita e la prima a rialzarsi.
Io ora ho in mente che le elezioni francesi, se vincesse il fn, potrebbero determinare la prima vera punizione per la francia. La prima uscita dall' euro. La fine del sogno europeo. Potrebbe essere la francia la prima nazione europea ad essere punita per aver scelto il populismo. Da cui si risolleverà per prima dopo una guerra civile e religiosa. Nel frattempo in italia arriverà il grillismo. È verosimile decondo voi?
Un fedele lettore

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

è verosimile, state che il FN sta intercettando anche i voti degli operai di origine francese che non hanno lavoro anche a causa dell'uso sempre più massiccio di robot nelle industrie e a causa della concorrenza di persone di recente immigrazione o da generazioni residenti in Francia, e quindi di nazionalità francese.
Se non sarà in questa votazione presidenziale sarà probabilmente la prossima in cui il Fn conquisterà l'Eliseo, e a cui seguirà l'uscita della Francia dall'Euro da lì a poco(?) e la fine dell'area Euro e dell'UE.
La Francia sarà la prima a cadere in una rivoluzione civile interna tra due schieramenti che potrebbero essere i pro-Euro e pro-Ue e pro multinazionali agganciate ai favori della politica e i pro migranti che danno prestazioni lavorative a minor costo da una parte e sovranisti e nazionalisti e in certa misura anche statalisti dall'altra.
Lo stesso potrebbe verificarsi in Spagna e Italia.
In Inghilterra lo scontro è già iniziato tra pro-brexit e filoeuropeisti che dovrebbe esacerbarsi allorquando fra circa 2 anni ci sarà l'effettiva uscita dell'Inghilterra dall'UE, con dolorose conseguenze per la piazza finanziaria di Londra e per la fuga di aziende verso altre nazioni con moneta ed economia più stabile, oltre la grana della possibile fuoriuscita dall'UK da parte della europeista Scozia. Cosa che dividerebbe ancor più il popolo britannico.

Dom.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Secondo noi non so, ma secondo Rothschild e il suo candidato in provetta Macron, che vincera', si'.Quanto a Grillo appartiene alla stessa scuderia di Macron, non di Le Pen.Fillon e'sicuramente un corrotto, perche' ha corso per togliere voti alla Le Pen ,come anche Malenchon.Un lavoro fatto ad arte, ma la Francia reale si spacchera' con Macron non meno che con la Le Pen.Il populismo(semineologismo coniato dal mainstream)e' la falsa demagogia delle formazioni politiche create ,quando non infiltrate e cooptate,per raccogliere il dissenso popolare e sterilizzarlo.Quindi e' vero:il grillismo e' populista.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Concordo pienamente con la tua analisi Vincenzo. La vittoria di Macron (uomo dell'oligarchia finanziaria e mondialista) è la vera punizione per la Francia.

Black

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo
Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ Black
non è una novità avere in Europa al governo classi dirigenti mondialiste e pro finanzia internazionale.
Lo scoppio della rivoluzione però non avverrà solo per motivazioni ideologiche contrapposte ma anche perchè sarà prima scoppiata una forte crisi economica che l'uscita dall'Euro della Francia innescherebbe. Senza la Francia( e la Germania)non esiste l'Unione europea nè l'Euro.
Le popolazioni europee sempre più anziane ma ancora benestanti non si faranno guerra (civile) tra la loro per la diversa visione del mondo e dello Stato, per motivazioni etiche e politiche ma solo quando saranno stremati dalla crisi economico-finanziaria che solo il FN di Le Pen al potere o altro schieramento sovranista potrebbe innescare. Con Macron non accade nulla di tutto questo, o perlomeno niente di così esplosivo da causare una rivoluzione in Francia e successivamente in mezza Europa. I sondaggi sono ancora favorevoli a Macron per cui probabilmente per adesso la rivoluzione è rinviata. Ma nei prossimi anni con l'aumento (anche in gravità) degli attentati islamisti in tutta Europa e in Francia, e con l'arrivo di milioni di nuovi migranti dal Medio oriente, Turchia ed Africa che l'Italia e i Paesi balcanici non riusciranno a trattenere all'infinito, i partiti contrari all'immigrazione e alle regole europee di riparto dei migranti, alle regole di bilancio, alle normative europee burocratiche lontane dalle esigenze delle periferie delle nazioni europee, i partiti nazionalisti e in certa parte xenofobi andranno al potere un pò ovunque. Come dice padre Nectou il segno sarà la crisi in Inghilterra( la quale potrebbe avvenire in pochi anni da adesso), subito dopo avverrà la nuova rivoluzione francese che si estenderà in altre nazioni con economie e conti pubblici disastrati. L'Italia è tra i primi in ambedue gli elementi di debolezza.

Dom.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Solo ai tempi del precursore dell'anticristo dovrebbero prevalere nelle nazioni europee dei governi (o un governo unico) che puntano ad una falsa pace tra movimenti politici contrapposti, ad una forzata concordia ed ecumenismo delle varie religioni.Al costo di perseguitare i veri cristiani.
Ovviamente non funzionerà e arriverà la distruzione definitiva di Parigi e Marsiglia.
La pace senza Dio e le sue leggi immutabili, che è la soluzione che sarà prospettata dalla massoneria e dalla falsa chiesa di Roma, non può essere vera pace. La vera pace non può esistere senza il Re della Pace( con la P maiuscola).

Dom.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@Dom
Condivido il fatto che ancora non si è giunti al tempo delle grandi rivolte profetizzate. La vittoria di Macron non potrà però che indirizzare ancora di più la società francese verso la decadenza e verso il punto di rottura.

Black

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Le modalita' delle crisi sono cause seconde, effetti.Piu' o meno potranno essere quelle che dice Domenico,ma le cause (nemmeno queste prime, ma piu' "a monte" come dicevano un tempo),stanno nelle mani della oligarchia finanziaria che ha causato le due guerre mondiali del secolo scorso.Non hanno fatto due guerre perche' i nodi venivano al pettine, ma perche' avevano progetti superbi e iniqui,e hanno prodotto Holodomor, sterminio dei kulaki,sterminio degli Armeni,e olocausto.Come diceva il Manzoni, gli uomini stremati si chinano,mentre si ribellano sotto i mali medi,e questo rende piu' mostruosi e satanici quegli stermini. Questi genocidi sono stati voluti,finanziati e realizzati dopo essere stati pianificati e le vittime hanno in sostanza solo subito,non sono stato protagonisti di ribellioni vere e proprie.Allora…oggi credo che realisticamente sarebbe per loro ancora piu' difficile ribellarsi.Guerre in medioriente oggi,frantumazione di Stati arabi, profughi, ma anche emigrazioni volontarie sono pianificati.Lo saranno anche le cosiddette rivolte.La causa prima ,pero',ed e' questo che m'interessa principalmente, e che il Dio dell'A.T.che correggeva le infedelta' del suo popolo mettendo nelle mani dei suoi nemici,e' lo stesso anche oggi.Inviava i profeti allora, e li ha inviati oggi,e oggi tra questi c'e' niente meno che la Madonna.Per il resto, io credo che il nazismo in Germania sia stato provocato,e che pure l'olocausto abbia risposto a finalita' non evidenti e apparentemente contradittorie ma con una loro logica interna Puo' anche darsi che le oligarchie per il futuro puntino a favorire movimenti nazionalisti,non lo so,ma credo che le rivolte non saranno spontanee, o comunque saranno gestite e usate(nemmeno la rivoluzione francese fu fatta dal popolo),e che i potenti pianificano di tenere il potere reale nelle loro mani comunque.Tutto cio' che permette loro di proseguire nei loro piani,e' negativo,ma l'azione degli uomini di buona volonta' dev'essere rivolta a riconciliarsi con Dio, e a mettere in guardia i fratelli,non a usare una prudenza umana che porta all'arrendevolezza calcolata verso i nemici di Dio e del popolo o a colpevolizzare chi dice la verita' e rappresenta giuste istanze del popolo.Se poi Dio permette che prevalgano temporaneamente i nemici dei popoli, pazienza.Siamo protagonisti perche' non siamo a una dimensione, ma abbiamo l'anima,piaccia o non piaccia ai sionisti che non ce la riconoscono,manco fossimo Cenerentola.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Se le rivolte e la crisi sarà pianificata dai c.d. poteri forti spesso prettamente satanici allora è ancòra più pericoloso perchè non avremmo neppure dei preavvisi costituiti da notizie di politica economica e da analisi sociologiche ma sarebbero subitanee.
Ne terrò conto. Bisogna essere preparati in ogni momento al peggio.

Dom.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

http://www.maurizioblondet.it/un- culto-lucifero-nellalta-finanza/ Credo che davvero potrebbe essere cosi'come dici:come sui mercati finanziari,anche sulla scena mondiale hanno la forza di fare spesso il contrario di quello che la gente si aspetta.Sui mercati grazie agli acquisti e vendite fatti senza metterci i soldi veri(futures , opzioni)e sugli avvenimenti grazie al controllo mediatico sociale e politico.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Una cosa di cui tenere conto, come viene fuori anche dall'abbe' Souffrand, ma dalla Madonna nelle Apparizioni,ma anche dal libro dell'Apocalisse,e' curiosa:p.es. in Souffrand e' precisato che l'Ovest della Francia subira' meno distruzioni, quasi per un'azione risarcitoria,compensatrice di Dio nei suoi confronti.Dio che e' equo e ama tutti i suoi figli senza esclusioni.E' curioso che mentre "il mondo"(anticristiano ) sempre piu'c'impartisce la lezioncina che siamo tutti collegati,e ci ossessiona(o ci prova)a forza di dati economici, finanziari,statistici,di notizie, di allarmi, di guerre, di attentati,la Madonna e Dio ci orientano a considerare due destini diversi,nella logica apocalittica, per gli ostinati peccatori e per i penitenti(come nell'Esodo di cui l'Apocalisse e' senso tipico).Detto questo,pero',attenzione:perche' ,nel mio piccolo, l'esperienza mi ha insegnato che da giovane ti senti tra i buoni,e nell'entusiasmo credi che sara' un crescendo di Fede e di Amore.Invece percorriamo ciascuno la strada di Abramo col figlio.Non e' la strada giusta credersi vittime,sentirsi in credito,aspettare "botti",e cuginanze ristrette.I deliri vengono dagli appetiti,desideri di gratificazione,e gli appetiti sono legittimi quando sono quello del servo inutile della parabola di Cristo,che prima viene mangiato (nell'Eucarestia siamo attratti,anche se esternamente mangiamo)e poi mangia,anche se aveva fatto tutto quel che doveva.Credi di aver fatto bene ,o non male, e invece ti stupisci perche' Dio ti fa sentire progressivamente che eri peccatore in questo e in quello etc. "Chi si stupisce regnera'"non e' come dire che uno si credeva pollo ed e' aquila,o piccolo e si scopre grande,ma che si credeva giusto e si scopre peccatore, eppure questo lo rende felice e in Pace."Un animo contrito ,questo e' gradito a Dio".Qua dentro ognuno dice la sua, grazie a Remox, ma quasi mai qualcuno cambia la sua(piuttosto quella del Padreterno, ma non la propria).Eppero'sembra una continua richiesta o pretesa di gratificazione.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ritrovarsi con il marchio di Caino stampato alla rovescia sulla propria fronte, vien davvero difficile non pensarsi vittima.
Ma alla luce dell'Apocalisse, il marchio sulla fronte, potrebbe, forse, rivelarsi un tau.

"Ti piacerebbe essere re?" Mi chiese il mio amico immaginario mentre salivo le scale di casa, contento dell'ennesima giornata passata a (stra)divertirmi con i miei compagni di classe. "Ma che m'importa d'essere re. Non potrei essere più felice di così".

Forse avrei dovuto accettare.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Si',forse quando siamo veramente felici,a certe domande risponde Gesu' Cristo dentro di noi e non noi.Dev'essere per quello che la fortuna e' una donna con molti capelli sulla fronte ma calva sulla nuca.Quando passa non c'interessa ,se siamo veramente felici. Dopo,almeno per me, si'.

controlafalsachiesa
controlafalsachiesa
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro Anonymous30 aprile 2017 00:32,
il marchio della bestia (sulla fronte) potrebbe rivelarsi un tau? Chiaro tutto il tuo post è allusivo, così tipico della "FALSA CHIESA" che combatte l'attuale Papa Francesco. Che piaccia oppure no, lui è il PAPA riconosciuto dalla CHIESA. I tradizionalisti sono invasati in mano al diavolo, che stanno utilizzando la dottrina (veritiera) per creare uno scisma nella Chiesa: c'è chi segue questa scia per IGNORANZA, chi invece per CONVENIENZA (economica). Parliamo di quei poteri occulti (economici) legati ai signori della guerra (che loro auspicano come futuri liberatori d'Europa). Chi segue queste sette occulte radicate nella tradizione, purtroppo non si rende conto che fa il gioco del nemico antico (il diavolo). Poveri voi che ci credete.

Attenzione ad offendere il vero monarca, quello che è dalla sua nascita l'ELETTO (non perché fa parte di qualche ordine cavalleresco), piuttosto perché DIO LO HA SCELTO. Fare attenzione a chi vuole emularlo, sostituirlo, imitarlo, denigrarlo e magari distruggerlo: tutte queste persone combattono qualcosa che non possono sconfiggere, qualcuno che vince sempre nei secoli.

La finta umiltà si radica nelle dottrine sbandierate, nelle persone che indossano una croce e fanno finta di essere cattolici: questi sono falsi, anzi falsissimi, perché nei loro cuori giace una prostituzione mentale. Si vendono al nemico e sventolano la tradizione. Le loro anime sono già in mano al diavolo, li metto alla stregua degli inquisitori medievali: gente senza Dio.

Prima di parlare di Re e marchi apocalittici,
pensa al tuo falso amico immaginario…

Accetta la realtà,
non fa mai male.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Egregg…gio controlafalsachiesa 1 maggio 2017 20:09

prima di (s)parlare, quasi fossi un membro della tavola rotonda, fatti lubrificare neuroni e sinapsi, dopo aver rimosso tutta la ruggine. Non ti farà di certo male.
E cerca di metterti pure a posto la coscienza, mis-credente dei miei gonfaloni.

Un nickname per ogni commento. Va là che roba!

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Insomma,in parole povere, l'umilta'crediamo di averla messa alla base della nostra vita, e questo falsa la nostra prospettiva:l'umilta' non e' la partenza, e' l'arrivo.E' facile intuirlo,anche da giovani, perche' no,anzi,e' un tempo privilegiato;ma l'intuizione e'" come il vento,che soffia dove vuole, non sai da dove arrivi e dove vada e non puoi trattenerlo":come lo Spirito.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Papa Vincenco ma sempre in mezzo come il prezzemolo?

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Un detto genovese,egregio dott. Seneca?Oggi i Papi bisogna prenderli come Dio ce li manda.Il mio "carisma" e' quello di spiegare bene quello che non metto in pratica.D'altra parte,se lo spiego bene, puo' metterlo in pratica chiunque …mi sembra un patto onesto 😉

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Pedro Regis a Palermo 20/3/2017

https://www.youtube.com/watch?v=imEXXXpl0Mo

L'ATTACCHINO
L'ATTACCHINO
7 anni fa

A FRANCE' … MA STATTE FERMO N'ATTIMO, CIHAI N'ETA' STAI SEMPRE NGIRO A PRENDE APPLAUSI… AMO CAPITO CHE TE PIACE ESSE' IDOLATRATO PERO' MO RIDEMENSIONATE MPOCHETTO, …. BASTAAA E METTETE A FA ER PAPAAAA.

http://www.ragusanews.com/2017/04/30/appuntamenti/papa-francesco-sicilia-luglio/78034

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
7 anni fa

@ Remox,

Ti linko un articolo riguardante San Nicola e l'invio in Russia delle sue spoglie.

Leggendolo sono sobbalzato quando ho letto : " Fino a luglio le reliquie di San Nicola saranno ospitate nella cattedrale di Cristo Salvatore di Mosca, quindi saranno trasferite DEFINITIVAMENTE a San Pietroburgo. "

Spero che non sia veritiera quest'ultima parte e che non sia un nuovo "dazio" al nuovo " corso ecumenico" in atto.

Aldilà della possibilità che ciò avvenga ….. non oso immaginare cosa potrebbe succedere con i baresi gelosissimi del "loro Santo", vi è qualche riferimento nelle quartine di Nostradamus che potrebbe interessare questa notizia, anche solo come "marcatore Temporale"?

Grazie

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

È meglio leggere qui: https://www.arcidiocesibaribitonto.it/pubblicazioni/articoli-on-line/ecumenismo-reliquia-di-san-nicola-in-russia-per-la-prima-volta

riporto una piccola parte

[[.. L'annuncio dell'arcivescovo di Bari Francesco Cacucci. L'accordo fu raggiunto da Papa Francesco e dal patriarca Kirill nello storico incontro a Cuba

Dopo circa mille anni dall'arrivo a Bari (la traslazione è datata 1087), una reliquia di San Nicola, il patrono del capoluogo pugliese, andrà in Russia dove rimarrà – prima a Mosca quindi a San Pietroburgo – dal 21 maggio al 28 luglio. Si tratta di un frammento di 13 centimetri di una costa sinistra ("dalla parte del cuore", hanno sottolineato i padri domenicani che la custodiscono) che, dopo essere stata sottoposta ad un trattamento medico-scientifico particolare, sarà conservata in una teca allestita in Russia e trasferita con un aereo privato messo a disposizione dalla Federazione russa. La notizia è stata data stamattina dell'arcivescovo di Bari, Francesco Cacucci, che farà parte della delegazione che accompagnerà la reliquia. [..]]

LT

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
7 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Leggendo l'articolo, che ha come fonte Avvenire, parrebbe cadere l'ipotesi di un " congedo" del Santo dalla "sua" città.

Credo dunque si possa affermare che i Baresi possano dormire sonni tranquilli ….

O no? ;))

Grazie per il riferimento.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

In generale, i sonni tranquilli sono per chi non ha rimorsi o preoccupazioni.. :D:D

LT

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

di chi parla al min 14:50?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Mah!
Adesso è chiaro il perché di questa nuova veste tipografica che nasconde i commenti ai motori di ricerca.

Speriamo almeno in una vittoria delle Penne sui Maccheroni. Almeno ci sarà un po' di movimento.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Turchia e Grecia ai ferri corti,qualcuno profetizzò su questo

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Viaggiando sulla rete ho trovato una profezia del sensitivo Rol del 1991 sull'Italia del 2020, che sarà composta a suo dire dal 60 % di popolazione di colore e al 40 % di popolazione bianca.
Visto che Rol in vita ci prendeva a parecchio (nota la sua profezia a Mussolini sull'esito nefasto della guerra e sulla sua sorte personale) c'è da preoccuparsi.
Mi chiedo se questa profezia va presa in senso simbolico, e allora annuncia solamente gli sbarchi continui dei migranti a cui stiamo assistendo da alcuni anni, oppure in senso letterale, e allora da qui a tre anni comporterebbe una decimazione massiccia a del popolo italiano per arrivare a quel 40 %.
La cosa da molto da pensare.

Black

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Ma, alla fine, qualcuno sa qualcosa di come sia andato questo conclave melitense? 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' stato eletto Fra’ Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto.
Sarà luogotenente del Gran Maestro e durerà in carica un anno.

https://www.orderofmalta.int/it/2017/04/29/fra-giacomo-dalla-torre-del-tempio-di-sanguinetto-eletto-luogotenente-di-gran-maestro-del-sovrano-ordine-di-malta/

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

la torre
tempio del sanguinetto

il nome dice tutto.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un po' vecchiotto per potersi pensare il grande re.
Però vedo che molti ci credono. Devono avere in mano qualcosa di molto più tangibile di quello che abbiamo noi comuni mortali.
Ci vorrebbe un lavoro di "retroingegneria" per risalire dai miti alla realtà

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Era l'esito voluto dalla Santa Sede, un esito propedeutico all'accordo diplomatico fra le varie fazioni. Secondo me più passa il tempo e più aumenta la possibilità che i messaggi di Anguera postati descrivano questo momento. Se è così sarà probabilmente nel corso di quest'anno, fino ad Aprile 2018, che dovremmo vedere completarsi la profezia. Quello dell'inizio di una grande guerra (religiosa).

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

d'accordo con Remox, fra Giacomo dovrebbe restare in carica 1 anno.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

il dibattito di stasera, in lingua rigorosamente ufficiale francese, ha secondo me dimostrato la pochezza del programma lepen. una francia ripiegata su se stessa e ancora rivolta ad un colonialismo-imperialismo ormai dimenticato. Macron sarà anche espressione delle banche, ma ha espresso un concetto chiaro: l'europa è forte se è unita. l'unione fa la forza non è un proverbio coniato a caso. e secondo me nessuno ricorda davvero cosa vuol dire Satana. Satana è colui che divide.
ora: attenzione, perchè questo è un passaggio cruciale, che N. DEVE aver visto se è importante per il mondo tolemaico che lui conosceva. da qui a 4 giorni si decide se le profezie sono imminenti o rimandate di qualche anno.
resta il fatto che l'europa può affrontare le sfide crucisli del futuro solo se resta unita (ovvio che è un mio pensiero). molti tenteranno di dividerla, ma dovranno spero assistere ai loro fallimenti.
il pensiero di Macron mi è sembrato più rivolto all'unità, alla pace, all'integrazione e a un programma riformista.
Lepen ha farneticato di una equidistanza della francia da US e Russia, come se la francia contasse ancora qualcosa se decontestualizzata dall'UE.
per me è follia, poi se il mondo vuole andare in questa direzione, vuol dire che le quartine sono davvero prossime al compimento.
UFL

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

>> Macron sarà anche espressione delle banche, ma ha espresso un concetto chiaro: l'europa è forte se è unita. l'unione fa la forza non è un proverbio coniato a caso. e secondo me nessuno ricorda davvero cosa vuol dire Satana. Satana è colui che divide.

Dunque …
"Unire: 2. Riferito come oggetto a persone, stringerle insieme con vincoli morali, renderle solidali tra loro [cfr Treccani]"

E come intenderebbe unirla questa EU fatta di Stati di seria A e di serie Z senza niente in mezzo?

Forse si dimentica la storia antica.

"Si dissero l'un l'altro: … «Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra». Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che gli uomini stavano costruendo. Il Signore disse: «Ecco, essi sono un solo popolo e hanno tutti una lingua sola; questo è l'inizio della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro impossibile. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perché non comprendano più l'uno la lingua dell'altro». Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra."

La Bibbia, Gen. 11, 3-9

http://static.animalpolitico.com/wp-content/uploads/2017/01/igualdadvsequidad-1-456×341.jpg

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

secondo me non è necessario scomodare la Treccani e la torre di babele.
quella che lei chiama storia antica, va anche contestualizzata al periodo in cui si vive, la bibbia è un libro vivo.
altrimenti potremmo dire che oggi siccome l'inglese lo capiscono tutti, babele è superata….
il concetto che volevo esprimere è che secondo me l'europa è in primis già unita dal solo fatto di essere cristiana. solo che tutti fanno finta di non ricordarlo.
non sto parlando di unione politica, monetaria, serie A e Z, ma culturale sì, e dal punto di vista dei valori che il cristianesimo ha con sè. tant'è: il papa guarda caso non vive in guatemala, ma a Roma.
se poi solo io mi ostino a vedere nel progetto di divisione dell'europa un attacco alla nostra identità culturale-religiosa pazienza, me ne farò una ragione.
cordialità

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

>> il concetto che volevo esprimere è che secondo me l'europa è in primis già unita dal solo fatto di essere cristiana. solo che tutti fanno finta di non ricordarlo.

Se fosse rimasta qualche briciola di cristianità, le pagine di cronaca nera sarebbero molte di meno.

>>non sto parlando di unione politica, monetaria, serie A e Z, ma culturale sì, e dal punto di vista dei valori che il cristianesimo ha con sè.

Non mi pare che ai potenti freghi molto della nostra cultura. Prova ne è l'immigrazione selvaggia.

>>tant'è: il papa guarda caso non vive in guatemala, ma a Roma.

Da cui, secondo le profezie, fuggirà. E la cosa non mi meraviglia visto che ogni male nel mondo viene imputato sempre e comunque al Papa di turno.

>>se poi solo io mi ostino a vedere nel progetto di divisione dell'europa un attacco alla nostra identità culturale-religiosa pazienza, me ne farò una ragione.

Anche la parola divisione, come quella di unione, dipende dalle finalità ultime (le famose intenzioni nascoste). Tanto per fare un esempio, la tecnica del divide et impera è stata applicata da sempre sulle società per tirannizzarle meglio (cfr antica Roma). Gli arabi invece l'hanno applicata al conteggio (il famoso abaco) ottenendone enormi vantaggi di cui noi oggi possiamo approfittare (cfr computer et simili).
Pensa se era ancora in auge la numerazione romana.

Da che punto guardi il mondo, tutto dipende.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Non preoccuparti troppo, il candidato dei Rothschild, pura espressione delle elite che da sempre ci governano, non ha nulla da temere e vincera' di sicuro, purtroppo. Non sara' altrettanto facile placare gli animi di chi si dissocia anche in Francia dallo strapotere della cricca mondialista che governa il globo e impone la sua visione a tutti i costi anche con la forza. Potrebbero derivarne alla lunga disordini sociali non da poco.
— dukefleed

Remox
Remox
7 anni fa

Scusate l'assenza di questi giorni dovuta a impedimenti personali.
Quel che avviene in Francia e in altri paesi europei, Italia compresa, è sintomatico del clima di sfiducia e avversione verso l'ordine politico costituito. Siccome la nostra non è una generazione abituata all'asprezza della lotta, alle rinunce per un obiettivo superiore, l'esito di questo malcontento non potrà che essere un disordinato movimento di protesta fine a se stesso e che si autoalimenterà fino al punto di rottura.
Le crisi devono convergere tutte insieme ed è quello che al momento, piano piano, sta accadendo.
Nello specifico che in Francia vinca Macron o Le Pen fa poca differenza. I programmi di entrambi i candidati non risolveranno i problemi e nemmeno riuscirebbero a portare compiutamente avanti tali programmi. Macron è un elemento del sistema di potere attuale. Le Pen non è andata alla radice dei problemi di Francia e non avrebbe la forza necessaria per imprimere un cambio di direzione. Avrebbe bisogno di alleati che in Europa proprio non si vedono.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Una considerazione pero': come dici tu stesso "Le crisi devono convergere tutte insieme ed è quello che al momento, piano piano, sta accadendo" … su questo sono d'accordo, pero' la vedo dura che questo si concretizzi nel 2017/18/19. Inizio a pensare che ci vorra' molto piu' tempo, forse 15-20 anni o piu'. Quando, alla fine di quest'anno, non sara' accaduto nulla di apocalittico, non sara' arrivato Nibiru, non sara' scoppiata la Terza Guerra Mondiale e non saranno esplose le rivolte preconizzate, allora vedremo quale altra data "fatidica" emergera' dalle cassandre, cosi' come dopo il 2012 passato indenne emerse il 2017.
— dukefleed

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se vai sul primo post del blog, quello di presentazione, vedrai che il concetto delle "date" ha poco significato. Quello che veramente conta è la maturazione degli eventi. Capisci che entri in Primavera quando vedi che gli alberi cominciano a mettere le foglie.
Considerata la portata di ciò che deve accadere non fa molta differenza che debbano passare tre anni o quindici. Se non che nel secondo caso si ha molto più tempo (almeno ipoteticamente perchè nessuno conosce i suoi giorni) per convertirsi.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certo, la mia osservazione era per lo piu' rivolta a chi si aspetta che il 2017 debba per forza essere l'anno dell'Apocalisse, e sono in molti a pensarlo.
— dukefleed

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusa –dukefleed, ma dove vivi a Xanadu?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Puo' anche darsi, perche' no? Io almeno mi firmo, magari almeno una "X" metticela pure tu, no?
— dukefleed

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E come siamo permalosi! 🙂

Quindi, secondo te, possiamo importare tranquillamente immigrati dall'Africa per i prossimi 15 anni al ritmo qualche centinaia al giorno? Se sì, occorreranno molti altri supermercati, oppure occorrerà aumentare il numero di ingressi/uscite in quelli che già ci sono. Non vorremmo che si mettessero a litigare tra loro per una questione di carrellini della spesa.
E anche i semafori che stanno cedendo il posto alle rotonde causeranno molta disoccupazione tra i nuovi arrivati.
Intanto, anche senza semafori, sono riusciti a bloccare il traffico per reclamare il loro diritto ai 2,50 euro pro die promessi dal governo. Ma questo i tiggì non lo dicono.

E i vecchietti del bel paese che mantengono i loro figli e nipoti con la loro pensione, ce la faranno a campare altri 15 anni? Forse sì, di ultracentenari ce ne sono tanti oggigiorno.

E per le visite specialistiche si potranno utilizzare i buoni pasto? … se non sono tracciabili, forse sì.

Va là che altri 15 anni di sbrago totale non ce li toglie nessuno 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'invasione dei migranti, per quanto grave, non basta da sola a far saltare il banco. Sarà la grande guerra a far saltare tutto. Così almeno si evince dalle maggiori profezie. Sulla data di tali orrendi eventi mistero fitto però.

Black

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

grande guerra e crollo finanziario che possono organizzare da un momento all altro.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quello senz'altro. Ne sono perfettamente capaci purtroppo.

Black

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La guerra e' una cosa che puo' scoppiare dall'oggi al domani, vista la situazione. Pero', avendo vissuto la guerra fredda degli anni 70/80 mi sento di affermare che molto viene fatto per alimentare la paura nella gente. Anche allora si viveva nel costante "pericolo" di un attacco nucleare, che non venne mai. Anche adesso e' probabile che alla fine non accada niente di eclatante.
— dukefleed

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pure io mi ricordo la tensione della guerra fredda. Il terrore istillato dai media e dal cinema che dovesse scoppiare una guerra nucleare da un momento all'altro. Allora però Usa e Urss si erano spartiti il mondo e a parte la crisi di Cuba non ci furono situazioni serie di conflitto. Oggi invece la situazione è molto più fluida e pericolosa, le zone di influenza delle potenze mondiali non sono più rispettate, e la crisi dell'Europa, politica e spirituale, appare sempre più grave e senza vie di uscita. L'invasione massiccia dei migranti poi non fa altro che acuire il caos. Mala tempora currunt.

Black

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Aver vissuto gli anni della guerra fredda senza che sia successo nulla quindi dedurne che non accadrà nulla neppure ora è il classico ragionamento per induzione il quale non tiene conto degli imprevisti.

Come si dice: "mio nonno prima di morire era ancora vivo". Secondo il tuo modo di pensare "vivo oggi, vivo pure domani. Quindi vive in eterno!"

BlueArrow
BlueArrow
7 anni fa

L'idea riguardo una possibile scaletta temporale degli eventi mi si è prospettata nottetempo. La sequenza che potrebbe essere seguita riguarda i seguenti eventi storici: 1) 31 d.c. morte di N.S. Gesù Cristo; 2) 632 d.c morte di Maometto (primo grande ostacolo storico della Chiesa Cattolica concretizzatosi nell'Islam; 3) 1129 esattamente a metà del periodo definito dal Grande Scisma D'Occidente iniziato nel 1054 e terminato nel 1204; 3) 1517 inizio della Riforma Protestante: 4) 1810-15 Napoleone (precursore dell'Anticristo) e rivoluzione francese che ha deligittimato l'aristocrazia e il clero; 5) 1917 avvento del comunismo in Russia; 6) 1965 termine del Concilio Vaticano II ("il fumo di Satana" nel discorso di Paolo VI del 1972); 7) 2017-2031 periodo in cui la massoneria ecclesiastica già infiltrata nella Chiesa a partire dal Concilio Vaticano II arriverà al vertice della stessa con la figura del Falso Profeta. Le date riportate mostrano periodi temporali che si riducono progressivamente tra loro di circa 100 anni partendo da 600 (fra il primo e il secondo evento riportato), poi 500, 400, 300, 200 con l ultimo periodo spezzato in due periodi di 100 anni (1810-1917-2017?). Sempre nello stesso periodo si possono inserire due ulteriori eventi significativi che distanziati tra di loro tutti gli altri di 50 anni, ossia la nascita del comunismo come ideologia da Marx (1810+50=1860 circa) e il Concilio di cui ho già detto (1917+ 50=1967). Si assiste quindi da una parte a un a progressiva accelerazione di eventi nefasti dal punto di vista storico per la Chiesa. Poi tutti i nemici della Chiesa nominati negli ultimi tempi confluiranno tutti insieme per destabilizzarla e distruggerla: Islam, ortodossi, protestanti, anticlericalismo (Napoleone e la rivoluzione con l idea di umanesimo), comunismo, massoneria ecclesiastica e infine Anticristo. Interessante osservare anche come gli ostacoli della Chiesa menzionati partano dapprincipio lontano dala sede della Chiesa, ossia Roma (vedi Islam), per poi avvicinarsi sempre più (Costantinopoli con il primo scisma), i paesi anglosassoni con il protestantesimo, la Francia cattolica con la rivoluzione e l'anticlericalusmo, la dottrina del comunismo che si diffonde e "si aggira come uno spettro per l'Europa", poi a Roma nel Concilio Vaticano II e infine in capo alla Chiesa stessa (Falso Profeta). L ultimo grande nemico della Chiesa (modernismo) ha infatti iniziato a palesarsi con l avvento del nuovo Papa ma non direttamente nella persona del Papa. Potrebbe quindi configurarsi un periodo temporale dei prossimi 15 anni dove l'Anticristo giungerà al potere per i fatidici 7 anni, di cui regno infernale negli ultimi 3,5 arrivando alla sua sconfitta nel 2031 che guarda caso cade a 2000 anni di distanza dalla morte di Cristo. Il 2017 è il centenario di Fatima e dell avvento del comunismo: potrebbe quindi essere che siamo stati avvertiti che con il 2017 inizieranno i 14 anni finali in cui si giungerà alla completa apostasia come profetizzato e alla rinascita del comunismo. E dopo 7 anni a partire dal 2017 si arriva all avvento nel 2024 dell Anticristo. I suoi 7 anni di regno terminano appunto nel 2031. Ricordiamoci anche i 100 anni della visione di Papa Leone avuta nel 1884: con + 33 anni si arriva al 1917, con altri 33 al 1960 (data in cui si doveva divulgare i segreti di Fatima, con altri 33 si arriva al 1993 (fine apparente del comunismo), con altri 33 si giunge proprio al 2026, anno in cui cominceranno proprio i fatidici 42 mesi….

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  BlueArrow

Scusa, ma la Bibbia dice che "l'anticristo farà un'alleanza con il popolo eletto per 7 anni, ma Dio interromperà questa alleanza alla metà del tempo perché se no niente sopravviverà sulla terra". Quindi se la Bibbia dice il vero il regno dell'Anticristo non dovrebbe durare 7 anni ma solo 3 anni e mezzo, giusto?
Avvoltoio

BlueArrow
BlueArrow
7 anni fa

Se ci sono imperfezioni nella scrittura me ne scuso avendo compilato il tutto di getto

Remox
Remox
7 anni fa

Questo messaggio è per chi seguiva il blog "anonimidellacroce" in buona fede. Guardate cosa scrive Tosatti sul suo blog:

http://www.marcotosatti.com/2017/05/05/una-polpetta-avvelenata-per-stilum-curiae-e-un-attacco-indegno-a-papa-benedetto-xvi/

Da come scrive forse il giornalista non è nemmeno a conoscenza che questa lettera è stata spacciata come "scoop" dal suddetto blog. Ora vien fuori un'altra verità…anche sulle presunte "fonti" di anonimidellacroce.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Remox

Io credo nella buona fede di anonimi della croce e questo articolo per me non vuol dire molto.
Ognuno giudichi in cuor suo…..

Martino

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Finalmente si conosce il nome dell'anticristo: è il genero di Trump, marito di Ivanka Trump, un trentaseienne di bell'aspetto, ricco, consigliere del presidente,
di nome Jared, ha acquistato il palazzo numero 666 della quinta strada di New York pagandolo tre volte il suo valore….Pur di possedere il palazzo 666 non ha badato a spese! Si proporrà come l'uomo della pace in medio oriente, aderisce ad una setta luciferina ed ha fatto rinnegare la fede cristiana alla moglie. GIONA

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Gog viene da Magog che corrisponederebbe orientativamente alla Russia attuale. Questo tizio e' nato a Livington.

anonimo
anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per la verità la Valtorta identifica l'Anticristo con un ecclesiastico

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

ERA DA UNA SETTIMANA CHE ASPETTAVO IL POLLO ALLO SPIEDO DI STASERA, HO FINITO PER MANGIARE SOLO LE PATATINE…

http://www.farodiroma.it/2017/05/06/papa-polli-allevamento-possono-portare-squilibri-ormonali/

L'ATTACCHINO
L'ATTACCHINO
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

A FRANCE'MA NTE' SMENTISCI MAI… E CIHA' RAGIONE BATTIATO …

https://www.youtube.com/watch?v=vWUILwlyiwQ

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Se si comincia bene, si è a metà dell’opera!
Ha vinto Macron! Paraponzi ponzi po! Ma…

http://it.euronews.com/2017/05/08/macron-inizio-mandato-con-protesta

{Emmanuel Macron comincia il suo mandato alla presidenza della repubblica francese con una manifestazione di protesta a Parigi. Diverse migliaia di persone, secondo i sindacati, organizzatori della dimostrazione, in cui si sono verificati alcuni incidenti, hanno partecipato al corteo partito da Place de la République per dirigersi verso Place de la Bastille. Sul neo capo dello Stato pesa ancora la dura opposizione dell’anno scorso alla riforma del lavoro, la cosiddetta Loi Macron, da lui proposta quando era ministro dell’economia nel governo Valls. Governare per decreto. Dice una manifestante: Non vogliamo un presidente intronizzato da Bruxelles, dalle lobby, dai banchieri, e che rappresenta solo un terzo dell’elettorato. E un altro aggiunge: Vogliamo fargli vedere che, anche se alcuni di noi hanno votato per lui, lo terremo d’occhio, non gli permetteremo di continuare l’opera che aveva iniziato da ministro, ossia la distruzione dello statuto dei lavoratori. Su questo non cederemo. La riforma del diritto del lavoro è proprio in cima alla lista dei progetti del presidente che ha già detto che governerà per decreto, se necessario, ossia senza passare dal dibattito parlamentare}. Sul pezzo segue un breve commento appropriato di Penelope S.‏ @Penelopy2000: “Stavolta sindacati francesi sembrano quelli italiani. Prima lo votano e poi minacciano #macron”. Di buona lena mi sono messo a ad interpretare il nome macron nelle diverse lingue con google; il metodo di comporre con una sequela di significati tradotti da diverse lingue è un metodo molto utilizzato dal Boscolo: a lui funziona e manifesta profezie, a me vengono giuggiole ad esser buoni; eccone alcuni esempi: macron: diacritical mark showing vowel length; segno di vocale lunga. Applico: aaaaaaaaaaaaaahhhh! Non mi convince. Poi: macron è il trattino sopra un insieme ed indica il complementare in matematica; ma in politica? Presto detto: il nuovo presidente francese è il complementare della Merkel! Siamo fottuti…. Allora provo con altro…. Macron, macrou dal rumeno = sgombro; forse sa navigare. In italiano potrebbe significare “magro” o meglio “magrone”…… qui mi fermo, sono sfiduciato: il metodo di Renucio ha fallito, o forse no? P.Riesz_

Share This