L’IMPICCATA

scritto da Remox
26 · Gen · 2017

L’IMPICCATA

Si aggrava la posizione
del sindaco di Roma (o sindaca?) Virginia Raggi che risulta ora indagata per
abuso d’ufficio e falso ideologico.

Nel Giugno dello
scorso anno, appena vinte le elezioni, ho pubblicato in “Beppe Grillo nel Poema Temporale di Nostradamus” la quartina 344 nella quale emergeva un triste
destino sia per il leader del Movimento 5 Stelle, Grillo, che per la Raggi.
Tale destino era rappresentato dalle “pene”, da un gioco di parole che
nascondeva il nome del sindaco (folgore alla vergine) e dalla carta dei Tarocchi
dell’Impiccato o Appeso.

Poco dopo, a
Settembre, sono cominciati i primi problemi che hanno avuto origine nel “Raggio
magico” che ho commentato in “I Dolori di Virginia Raggi”.

Dal Ramo VI del 2000
“Fine della Tribolazione: il Regno del Grande Monarca”

344

Quand l’animal à
l’homme domestique,

Apres grands peines et
sauts viendra parler,

Le foudre à vierge sera
si malefique,

De terre prinse et
suspendue en l’air.

344

Quando l’animale
all’uomo domestico,

Dopo grandi pene e
salti verrà a parlare,

La folgore alla
vergine sarà così malefica,

Da terra presa e
sospesa in aria.

Animale parlante e
salterino: Grillo – sauterelle

Grandi pene: funerali
di Casaleggio in parallelo alla vittoria elettorale, difficoltà

Uomo domestico – di
casa: Casaleggio, utenti della rete

Folgore malefica:
raggio magico

Vergine, Folgore:
Virginia Raggi

Da terra presa  e sospesa in aria: Appesa o Impiccata

A Gennaio 2017 invece
ecco che scattano le accuse della magistratura. La vicenda è abbastanza
complessa e le domande ruotano tutte attorno allo strano rapporto fra la Raggi
e Marra.

Tali dubbi, che
circolano sula stampa, hanno trovato un parallelismo con la 344 come riportato
su La  Repubblica da Carlo Bonini:

“La Raggi, persino nei
giorni dell’arresto di Raffaele, quando venne costretta a uno sbrigativo e
solitario autodafé (che ammetteva obtorto collo un peccato di fiducia, ma
refrattario a ogni domanda), non ha infatti mai spiegato per quale diavolo di
ragione abbia impiccato se stessa e la sua Giunta a un figuro come Marra.”

L’attenzione ora è su
come si muoverà Beppe Grillo al di là delle apparenti difese del sindaco non
ancora condannato. In molti chiedono che venga tolto il simbolo del Movimento
alla giunta Raggi, mossa che di fatto destituirebbe politicamente l’attuale
amministrazione. Una delegittimazione che metterebbe forse una pietra tombale
sulle pretese di cambiamento dei grillini soprattutto a livello nazionale. Un
simile fallimento nella capitale non passerebbe senza gravi conseguenze.

Anche per Grillo
quindi la scelta non è facile, ma comunque vada “le pene” della 344 e la caricatura rivoluzionaria della Tavola 45 (43) del Vaticinia Nostradami trovano
sempre più conferma man mano che il tempo passa.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
178 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Domenico
Domenico
7 anni fa

Ottima previsione,Remox.
Le cose sembrano sempre più andare a rotoli, ci aspetta solo la bancarotta e poi le cose andranno selvaggiamente.

L'unica questione oscura sono i tempi, che da un alto sembrano restringersi ma poi, grazie al fatto che siam garantiti dalla BCE, chissà per quanto però, sembrano dilatarsi.
Ad un certo punto avverrà la rottura e l'interà UE andrà a rotoli. Sarà un botto unico anche globale o quasi globale, forse tranne Russia e Cina e pochi altri.

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

«Le cose sembrano sempre più andare a rotoli…»

Vedo che sei connesso 🙂

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

il pendìo può essere molto lungo ancora.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

Tra l'altro è incomprensibile il carattere dogmatico di previsioni che leggo su questo blog, come fossero derivate dal Vangelo. Che è la rivelazione pubblica, onn privata e che DEVE essere creduta, non è facoltativo.
Il mio pensiero invece è aperto a mutamento in base ad informazioni nuove e migliori. Aspetto ed osservo.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

Il 2017 intanto sta perdendo 1 dei suoi mesi. 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

@ Remox,

ad una analisi poco attenta e superficiale parrebbe davvero strano immaginarsi Nostradumus, inserire, tra le tante profezie fatte su illustri e potenti personaggi, una su un " povero sindaco/a romano/a" ( così non scontentiamo la Boldrini/a ).

Se invece lo inseriamo come marcatore temporale, vedi il tuo precedente post, allora il tutto può apparire "sensato" e purtroppo assumere contorni inquietanti.

Buon 2017

Videre Nec Videri

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non credo proprio che sia un evento minore in quanto il 5 Stelle, per come dovranno andare politicamente le cose in Italia, è un protagonista assoluto dei destini della nazione.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Remox,

Non intendevo sminuire l'impatto dei 5 stelle sul panorama italico.

Resto convinto che questo movimento sia nato ( o fatto nascere ) proprio per "ingabbiare" il malcontento tra la popolazione e tentarne una "gestione".

Il riferimento ai personaggi che lo compongo non sminuisce il quadro generale, ed in particolare sul riferimento al "timing" degli eventi mi permetto di dissentire, proprio in virtù del decadere della situazione.

La pressione che si avverte oggi tra la popolazione, tra insoddisfazione e paura generale per il futuro, è stata fino ad oggi incanalata attraverso forme di rappresentanza più o meno anti sistema o per lo meno così "percepite", e se queste per un motivo o l'altro dovessero venir meno alla loro "funzione", chi oggi spera domani potrebbe disperare ……….

Le elezioni non dovrebbero essere lontane e se dopo queste si dovesse assistere ad un probabile "inciucio" modello Germania sarà difficile far digerire altri 5 anni di attesa, sempre se ai 5 stelle non si dovessero aggiungere gli scontenti leghisti o altri affini.

Pensare di arrivare al 2020 o 2022 con ancora questa situazione in perenne bilico tra l'attesa di un evento risolutore e la voglia di un cambiamento lo trovo alquanto difficile e poco probabile, anche alla luce delle letture profetiche.
Non a caso in molti messaggi si avverte di farsi trovare "pronti" in quanto gli eventi possono risolversi da un momento all'altro.

Non appartengo alla schiera di chi si "augura" un 2017 a tinte fosche con i fuochi d'artificio pronti ad esplodere, ma la convinzione di camminare tra rivoli di benzina con una sigaretta in mano non è una paranoia complottista ma una logica deduzione degli eventi in corso ed in divenire.

Ed in questo quadro generale tra Grillo, Le Pen, Trump, Putin & C. basta una semplice "incomprensione" per accendere tutto.

E temo che il 2017 sia la cornice ideale per questo, non augurabile, "Quadro".

Videre Nec Videri

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Come ho detto a "6325" credo anche io che quest'anno segni una svolta in termini di accelerazione…ma continuo a pensare che almeno fino al 2021 le cose peggioreranno molto. Con la possibilità di qualche anno in più…ma non molti.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Salve, avevo pensato che la "vergine" della centuria si potesse riferire anche a Virginia inteso come lo stato americano sede della CIA. Dunque duro colpo assestato alla CIA o dalla CIA? Ma ancora, alcuni elementi del Movimento 5 stelle (creatura voluta e sostenuta dagli USA) potrebbero provenire dalla CIA…Forse la "strana" morte di Casaleggio potrebbe essere avvenuta non proprio a causa di una malattia…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

E quindi Remox cosa prevede Nostradamus in seguito a questo?

6325

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le linee guida sono sempre le stesse. Caos politico e sociale. E' importante però vedere passo passo quanto sia vicino a noi temporalmente questo scenario perchè come ho detto all'inizio del blog non c'è una sequenzialità delle varie crisi, ma un loro progressivo convergere verso un unico punto.
Anni e anni fa c'era chi immaginava una scaletta del tipo: prima avviene questo, poi quest'altro e così via.
Invece io descrivo uno scenario in cui crisi apparentemente scollegate si uniscono in una sola. Questo ovviamente crea anche una discontinuità cronologica che di fatto abbrevia i tempi come potevano essere immaginati anni fa.
L'impressione iniziale è che il 2017 segnerà veramente una decisa accelerazione verso questo scenario di crisi mondiale che si attuerà nei prossimi anni.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' cosi' anche nelle vite dei singoli individui.C'e' gia in questo la mano di Dio e fa in modo che l'uomo se ne renda conto.,nelle cose belle come in quelle brutte.Voglio dire che non e' indispensabile che giungano le sciagure dal Cielo perche' le persone comincino a convertirsi:nessuno e' un'isola,e infatti chi non recepisce e' perche' sta diventando peggiore, non perche' rimanga sempre lo stesso.Questa e' la logica dell'Esodo e dell'Apocalisse.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Già è dura adesso figuriamoci quando arriverà la crisi mondiale, spero di non finire io impiccato…
Preghiamo Dio che ci dia la forza di andare avanti.

6325

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il consiglio spassionato a tutti è che bisogna lasciare i grandi centri dove ci saranno rivolte armate, caos,disservizi,rapine alla luce del Sole, rapimenti, stupri, di tutto.
Neanche in campagna si starà bene perchè in campagna a differenza dell'idea bucolica che si potrebbe avere, le persone vivono armate già adesso, di fucili da caccia, quantomeno, ed inoltre immigrati e delinquenti farebbero scorribande proprio dove forze dell'ordine non ve ne saranno, perchè saranno richiamate nelle grandi città e meno grandi per fronteggiare le rivolte.
Il posto migliore dove stare sono a mio parre i piccoli centri(5.000 – 10.000-20.000 abitanti su per giù), come nel Medioevo, perchè sarà un ritorno al Medioevo, per certi aspetti, dove ci sarà più controllo del territorio urbano da parte dei cittadini, che si conoscono tra loro.Specie poi se si trovano su alture con mura medioevali e pochi accessi all'esterno. Inoltre avere un pezzetto di terra fuori le mura per l'autosufficienza minima in caso di guerra civile, mancanza di forniture esterne, malattie contagiose nelle zone più popolate.

Remox
Remox
7 anni fa

Tornando alla crisi dell'Ordine di Malta ho trovato interessante questo parallelo con il recente passato:

http://www.lettera43.it/it/blog/vita-da-papa/2013/08/19/il-sessantesimo-di-una-guerra-tra-nobili-cavalieri-e-intrighi-clericali/490/

Una recensione scritta a Marzo 2013, quasi una profezia…ma al rovescio.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Il 15 agosto i cattolici festeggiano l'Assunzione e gli ortodossi la Dormizione.Questo evento del Transito era festa nella Tradizione anche prima di divenire dogma,e la differenza tra Assunzione e Dormizione non e' cosi' grande, mi pare.La prima non afferma ma non esclude che Maria sia passata attraverso la morte, la seconda la escluderebbe,se non sbaglio.Riflettendo sul significato dell'Eucaristia, e su Cristo e sulla Chiesa,ma anche sulle figure di Eva ed Adamo,ritorna il concetto che i progenitori,senza il peccato originale,erano comunque destinati ad essere portati nell'Increato,attraverso un passaggio.Si puo'forse pensare,solo come idea approssimativa, ad esempio alla descrizione che fa Dante nel Paradiso prima della visione di Dio.Un concetto di morte dolce.Ma gli ortodossi non riconoscono l'Assunzione perche' dogma promulgato dal Papa.Dovessero unificare la data della Pasqua,alla seconda di aprile,p.es.,chissa' che non facessero un pensiero anche alle due feste del 15 agosto.In questo caso la festa di san Tarcisio,essendo propria del martirologio romano,sarebbe credo d'ingombro e andrebbe spostata.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Che poi, sarebbero le due colonne del sogno di don Bosco,Eucaristia(Pasqua) e Maria(Assunzione),sogno in cui un Papa svolge un ruolo da protagonista.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

gentili utenti e Remox,
mi lancio in una riflessione agganciandomi a VNV.
il segnatempo individuato nel precedente post è un fatto avvenuto sulle coste italiane.
altri segnatempo sono già stati individuati e hanno permesso di porre sul tappeto temporale delle bandierine, seguendo la modalità di conteggio del Ramotti. Uno di questi segnatempo poteva essere l'elezione di Trump analizzata mesi fa.
ho poi in mente l'analisi su Grillo di giugno 2016 di cui si parla di nuovo ora. se le cose stanno così, credo che solo un europeo o addirittura solo un italiano possa correttamente interpretare tali segnatempo, e quindi solo un esegeta nostrano o europeo possa riconoscere tanto bene fatti curiosi o situazioni politiche locali da interpretare correttamente i segnatempo qui descritti. un capodoglio spiaggiato non ha la stessa rilevanza della caduta del muro di Berlino. è un fatto locale, appositamente posizionato perchè solo pochi possano interpretarlo (o forse solo uno)
N. era credo uno scienziato errante. una di quelle figure che in passato nel medioevo giravano per l'europa per esercitare e passavano da un'università all'altra. Quasi come un Erasmo.
Mi incuriosisce, ma forse sbaglio, che sembri concentrare molto la sua capacità predittiva su quanto avviene o è avvenuto in quello che noi definiamo occidente, a tal punto da definire segnatempo comprensibili solo a noi mediterranei. sono ben conscio che poi nel poema ci siano eventi mondiali realmente di portata enorme, come hiroshima, Aleppo, torri gemelle, primavere arabe.
Mi spiego: trovo logico che N. nato in Francia, avendo viaggiato in vari paesi tra cui l'Italia leghi le sue profezie a luoghi a lui noti. Logico anche che riuscendo a interpretare i media del tempo sia stato in grado di vedere eventi come descritti sui giornali dell'epoca. forse anche logico che da gesuita abbia visto eventi legati al suo essere cristiano, e non connessi ad altre società di differente religione o cultura.
Ma lo schema profetico di Anguera sembra di respiro mondiale rispetto a una visione eurocentrica (e direi pure localistica) di N.
i casi sono due: o realmente l'europa è il centro nevralgico del mondo moderno e come tale il luogo da cui necessariamente tutto deve passare (non solo perchè esprime la sede papale), oppure veggenti diversi vedono cose diverse che si integrano rispondendo a diversi contesti societari.
Regis ha detto che la Madonna ha scelto il Brasile per divulgare i suoi messaggi. Cosa esiste in N. sul Brasile? credo nulla, nemmeno il virus Zika. Speravo che in occasione dei "giochi d'ecatombe" di luglio ci fosse l'uscita dei morti dalle loro tombe giusto per legare una quartina al Brasile. Sull'Africa, affacciata al mediterraneo, e quindi vicina all'europa c'è molto materiale, come le primavere ed il risveglio arabo, la libia e i migranti. La corea del Nord, spina delle nazioni quasi come la russia, non esiste in N. perchè non conta nulla o perchè non era calata nel tempo del poeta? per esasperare il concetto, un eschimese o un australiano come potrebbero essere toccati dalla lettura di N.? io proverei un senso di esclusione. Leggendo N. in indonesia o in cile penserei che la cosa non mi riguarda perchè i fatti importanti avvengono altrove, e di essere tagliato fuori o perchè non sono importante per il destino del mondo o perchè il messaggio di N. non era realmente rivolto a me. oppure semplicemente non capirei cosa sia stato scritto (non so che un capodoglio si è spiaggiato in italia, figuriamoci se comprendo il resto del poema).
il messaggio di Anguera sembra più inclusivo per tutta l'umanità, mentre N. sembra parlare solo a noi, noi italiani o francesi o mediterranei. Lui forse voleva avvertire noi, mentre la madonna ad Anguera vuole avvertire tutti. Noi abbiamo quindi un vantaggio rispetto al resto del mondo. Il vantaggio di avere una fonte profetica in più a cui attingere.
un fedele lettore

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

da quello che ho visto girando il mondo direi che l'Europa e' quella con l'elite piu' avanzata, sia sul piano materiale che spirituale, e' l'europa che ha dato le linee per la diffusione di questo tipo di civilta' nel resto del pianeta. tutte le cose che ci sono in giro sono nate tutte in Europa (e stati uniti da gente di razza europea) poi si sono diffuse ovunque quindi direi che e' certamente il centro di sviluppo planetario e quando e' tempo di cambiare paradigma si cambiera' prima di tutto in Europa.
per le masse il discorso e' diverso, vengono guidate quindi non decidono le linee di sviluppo, non lo hanno mai fatto anche se a volte gli pareva di farlo. la Creazione e' un atto piramidale, dall'alto verso il basso e non in orizzontale. la scuola per l'anima prevede pochi maestri e tanti alunni (anime vecchie e nuove).
indopama

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ un fedele lettore,

Condivido la sua riflessione che evidenzia e aggiunge uno spunto, a mio avviso, molto importante sulla centralità dell'Europa nel quadro profetico che spesso analizziamo.

Che la stessa e a maggior ragione l'Italia siano "centrali" nel quadro preso in esame è avvalorato non solo dalle "profezie" ma anche, e a maggior ragione, da ragioni storiche che non possono non essere prese come spunti di valutazione direi fondamentali.

La sede par excellence del Cristianesimo è Roma, i nostri fratelli Ortodossi sono distribuiti tra Russia e Grecia e non si può negare come l'Ebraismo sia radicato in europa tanto quanto non lo sia in Israele stesso.

Non si può non considerare questo aspetto nel valutare ed inserire questa porzione di mondo come "centrale" nel susseguirsi degli eventi.

Tali aspetti non sminuiscono a mio avviso l'importanza delle apparizioni nel resto del globo, e sarebbe alquanto incauto pensarlo, ma temo purtroppo che avremo una "posizione privilegiata" per assistere al dipanarsi degli eventi …..

La ringrazio per aver posto l'accento, attraverso la sua riflessione, su questo aspetto che credo dovrebbe aggiungere un metro di valutazione non secondario nell'incastrarsi dei vari pezzi del puzzle che faticosamente cerchiamo di mettere insieme.

Un cordiale saluto

Videre Nec Videri

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In Occidente …
Si perde la salute per fare soldi e poi si perdono i soldi per recuperare la salute.
Si pensa tanto al futuro che ci si dimentica di vivere il presente, e così non si gode né del presente, né del futuro.
Si vive come se non si dovesse mai morire e si muore senza aver mai vissuto.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Spring,

Riflessione amara ………quasi poetica …. ma un po troppo Decadente, anzi, oserei dire quasi "Crepuscolare" 😉

Videre Nec Videri

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Chissà se la linearità degli eventi si è rotta perché qualcuno ne ha fatto saltare il determinismo allo scopo di bypassare il conflitto (cfr paradosso macchina del tempo), oppure se questa ridistribuzione su un piano sia dovuta alla notevole forza d'attrazione che l'evento maggiore (conflitto mondiale) esercita ormai su tutti gli altri che ora gli danzano attorno.

Nel primo caso non dovremmo preoccuparci più di tanto, il caos scoppierà comunque a suo tempo (2029?! 30-40 anni?!).

Nel secondo invece vorrà dire che ci siamo talmente vicini che è l'evento clou ad aver attratto a sé tutti gli altri governandoli secondo le sue proprie leggi, come fa il Sole con i pianeti.

Per vederci meglio, dobbiamo attendere l'aurora.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Al "fedele lettore" che ringrazio per la fedeltà confermo che la sua intuizione è giusta. Il mondo profetico nostradamico è geograficamente più o meno coincidente con quello tolemaico. Con le dovute estensioni che riguardano ad esempio gli USA.
Il centro nevralgico di questo mondo è l'area mediterranea. Le principali nazioni o soggetti sono la Francia, l'Italia, la Germania, l'Inghilterra l'Islam e la Chiesa.
La testa del serpente è in Europa perchè l'Europa, in quanto sede della cristianità, è faro nel mondo. E' qui che si giocano i destini dell'umanità, il resto è contorno.
L'erede delle Centurie è il futuro Re di Francia, il grande monarca.
L'Italia è invece protagonista della decifrazione mentre non lo è la Francia, per questo biasimata.
Molte quartine sono scritte in codice, a rappresentare il codice di ordinamento e per questo hanno avuto un senso solo a chi sapeva cosa stava cercando o di verifica per quel che aveva trovato. Quindi in tutta l'opera si possono trovare "anime" diverse che mutano a seconda del tempo e soprattutto in riferimento alla chiave di ordinamento. I secoli passati sono scritti in un modo, mentre la parte finale dell'opera che rappresenta il presente (in senso lato) e il prossimo futuro sono scritti in modo diverso.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Remox: "I secoli passati sono scritti in un modo, mentre la parte finale dell'opera che rappresenta il presente (in senso lato) e il prossimo futuro sono scritti in modo diverso" – perché secondo te? Era comunque tutto futuro per lui no? In che senso sono scritti in modo diverso? Puoi spiegare meglio?
Grazie
— dukefleed

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Padre Pio disse: "State attenti al mese di maggio…fate provviste almeno per tre mesi…" Secondo me si riferiva al maggio di quest'anno poiché sta per arrivare Nibiru ed i mesi più terribili saranno proprio maggio giugno e luglio che culmineranno nei tre giorni di buio (21-22-23 luglio). In più in quei mesi ci sarà anche la terza guerra mondiale e la carestia. IL GRISO

Yokupoku
Yokupoku
7 anni fa

@ Vincenzo
il 15 agosto anche la chiesa Cattolica festeggia la "Dormitio Mariae" o "Dormitio Virginis"..
tutti gli anni ci sono diverse feste parrocchiali per quell'evento
una tra tutte che ho più volte visto è a Modica ; si tratta di un'antica tradizione particolarmente sentita in Sicilia

https://it.wikipedia.org/wiki/Dormizione_di_Maria

https://it-it.facebook.com/santamariadibetlem/

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Yokupoku

Interessante… speriamo di riuscire a goderci queste cose, perche' credo che sara' possibile..Nella logica dell'Esodo e dell'Apocalisse,conversioni,riconciliazioni da una parte e reazioni malvage dall'altra ,procedono in crescendo, per cui,anche se si puo' dire che fino al tempo di pace le cose peggioreranno, e' vero anche che ci saranno grandi momenti ed eventi positivi.P.es. il miracolo di Garabandal e una conversione di massa e una riunificazione tra le due grandi Chiese cristiane,seguiti poi da colpi di coda dei malvagi,guerre e castigo.Neltempo la Storia della Chiesa fin dalla nascita vive l'Eucaristia,cioe' la caparra della Passione e della Risurrezione e fino alla fine dei tempi soffre ma anche vince("le porte dell'inferno non prevarranno").Il Tempo delle Nazioni finisce con la vittoria , Trionfo di Cristo.L'appendice sara' L'Anticristo posseduto direttamente da Satana ,e con essi l'ultima persecuzione e l'ultima vittoria ,Pasqua eterna.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa

le profezie di padre pio non sono vere sono state scritte nel libro di renzo baschera.
Il grande problema di tutte le profezie riportate da Renzo Baschera è l'incertezza totale riguardo la fonte. Oltre allo sconosciuto "Monaco Basilio di Kronstadt", non c'è certezza nemmeno per la "Monaca di Dresda", il "Ragno Nero", le "Profezie di Rasputin", le "Profezie della Sindone", quelle dell'"Abate Ladino" e del "Monaco Olivetano".
Molti non sanno che Baschera scrisse anche un libro di Profezie dettate da entità attraverso pratica medianica ed intitolato "I Grandi di Ieri ci Parlano", in cui presunte entità di capi di stato importanti del passato (Hitler, Mussolini, Churchill, Charles de Gaulle) parlavano di quello che sarebbe stato il futuro.
Il libro è del 1995, per cui anche questo è stato da me analizzato come se le profezie fossero del 1995, anche se ogni comunicazione indicata viene datata con date anche di molto precedenti.
Questo peraltro mi ha fatto osare di avanzare l'ipotesi che Baschera si fosse da tempo avvicinato al mondo della medianità e che le presunte fonti di tutti i suoi libri di profezie fossero di natura medianica e non storica, anche se lui le spacciava per tali

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@ Mario Mancusi,

Sul Baschera, personalmente, non ci perderei neanche un minuto del mio tempo al pari di un Biglino o altri del "genere".

Se prendiamo "per buone" le sue "fonti" di natura medianica non si può non essere avvolti da un olezzo di "zolfo"………

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

4.421 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace a Maceió / AL, trasmesso il 26/01/2017

Cari figli, piegate le vostre ginocchia in preghiera. Un falso si alzerà e l’altro falso arriverà. Quello che vi dico ora lo potrete comprendere in futuro. Ascoltate. Voi appartenete al Signore e solo Lui dovete seguire e servire. Non perdetevi d’animo. La vostra forza è in Gesù. CercateLo sempre nell’ascolto della Parola e nell’Eucaristia. Io sono vostra Madre e sarò sempre con voi. Datemi le vostre mani e io vi condurrò a Mio Figlio Gesù. Abbiate coraggio, fede e speranza. Vivete nel tempo della Grande Battaglia Spirituale. Vi raccomando la preghiera del Rosario come arma efficace per questa Grande Battaglia. Non allontanatevi dalla verità. Avanti. Conosco ognuno di voi per nome e pregherò il Mio Gesù per voi. Ho bisogno di ciascuno di voi. Ascoltatemi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto in nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.⁠

Notate bene: UN FALSO SI ALZERA' E L'ALTRO FALSO ARRIVERA'

6325

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sta parlando di Bergoglio e del suo successore: L'ANTICRISTO!!!!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Messaggio che non dice nulla di nuovo.
Cominciamo con la traduzione esatta.

"Um falso se levantará; outro falso virá." (4421)
"Un falso si solleverà; altro falso verrà."

Stiamo a gennaio 2017 e la predizione riguarda il futuro (da ora in poi): se il "falso" fosse Papa Francesco (che regna già da 4 anni), contro chi si solleverebbe? Chi ha autorità maggiore della sua?
Infatti la traduzione esatta non è: "Un falso si alzerà", ma "Un falso si solleverà".

Contro chi si solleva (in senso di rivolta)?
Il messaggio allude a un personaggio che in futuro "si solleverà" (SE LEVANTARÁ) proprio contro il Papa.

Il "si solleverà" è usato in questi messaggi come "se levantará contra a autoridade do Papa" o "se levantará contra a Igreja".

3.052 – 11/09/2008
Queridos filhos, dobrai vossos joelhos em oração em favor da Igreja. Um líder religioso SE LEVANTARÁ contra a autoridade do Papa e causará grande divisão na Igreja. As trevas da apostasia cairão sobre a Igreja do Meu Jesus.
3.052 – 11/09/2008
Cari figli, inginocchiatevi in preghiera per la Chiesa. Un leader religioso si solleverà contro l’autorità del Papa e causerà grande divisione nella Chiesa. Le tenebre dell’apostasia cadranno sulla Chiesa del mio Gesù.

3.101 – 30/12/2008
Queridos filhos, um homem de grande influência SE LEVANTARÁ contra a Igreja e a ele se juntarão outros poderosos que levarão a Igreja ao calvário.
3.101 – 30/12/2008
Cari figli, un uomo di grande influenza si solleverà contro la Chiesa e a lui si uniranno altri potenti che porteranno la Chiesa al calvario.

Confrontando con i precedenti messaggi, il "falso" o è "un falso profeta" (cf. 2593: "falso profeta virá" stesso verbo) o "un falso pastor" (cf. 2959).

Il primo "falso" dovrebbe essere il leader religioso con grande influenza che si ribellerà al Papa; il secondo "falso" dovrebbe essere il "falso profeta" del 4017, cioè il falso messia:

4.017 – 8 agosto 2014
L’umanità sarà sorpresa dal falso profeta. Azioni considerate prodigiose inganneranno molti.

Poiché questo "falso" profeta opera prodigi, è evidente che è il "falso messia" del 2554 e 3276, l' "uomo apparentemente buono e giusto".

dott. G.I.

Gnaktpino
Gnaktpino
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Infatti la traduzione esatta non è: "Un falso si alzerà", ma "Un falso si solleverà".

COME LA INTENDI TU QUELLA FRASE NON HA UN SENSO LOGICO …, PERMETTIMI DI DUBITARE DELLA TUA INTERPRETAZIONE.

"Un falso si solleverà; altro falso verrà."
GUARDA CHE LA TRADUZIONE DEL SITO E' GIUSTA, QUEL SOLLEVERA' VA INTESO CON LE TRE PAROLE CHE LA SEGUONO.
CHE C'ENTRA QUANDO DICI: "contro chi si solleverebbe? Chi ha autorità maggiore della sua?"

certo che siete forti eee….

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì, grammaticalmente potrebbe essere valida la tua interpretazione.
Ma in tal caso il senso sarebbe questo:
Il "falso" papa Bergoglio si alza e se ne va (si dimette?) e viene un altro "falso" papa uguale o peggio di lui.
Se i messaggi dicessero veramente questo, dovrei riconsiderare la mia fede in Anguera.

Condivido, perciò, la preoccupazione di TaDDeo.
La prudenza non è mai troppa.

Sto osservando con attenzione i messaggi degli ultimi mesi e noto che tra aprile 2016 (pubblicazione AL) e gennaio 2017, essi stanno prendendo sempre più posizione.

Si stanno schierando, anzi si sono già schierati, perché col "WK" essi accusano apertamente un cardinale di S.R. Chiesa.
Non mi vengono in mente altre rivelazioni che facciano apertamente un nome e cognome.

Pare (è un'impressione) che i messaggi ci stiano portando a poco a poco, contro Papa Francesco. Il "WK" è uno spartiacque, anche se non c'è ancora un coming out completo. Se poi consideriamo le non poche dichiarazioni-interpretazioni alquanto strane di Pedro durante le sue conferenze… c'è da stare all'erta.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io, a prima vista, ho interpretato il primo falso che si solleverà come il falso profeta, e il secondo come l'anticristo
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Remox tu che dici?

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Papa Francesco non è un gran Papa, possiamo dirlo fino a questo punto, ma è Papa e seppur fa errori e dice inesattezze, e ha modi di fare anche spesso irritanti, è colui che guida la Chiesa legittimamente per volere di Dio. E' il Papa degli ultimi e questo l'ho apprezzato molto fin dall'inizio, mi pareva un sogno sentirgli proferire certe parole contro il dio denaro, la corruzione, contro le sofferenze nel Mondo provocate dalle guerre causate da interessi vergognosi occidentali e dal commercio delle armi.Col nome poi che si è scelto di dare si è preso un impegno solenne fin da subito in tale direzione e di pulizia nella Chiesa e nella società ce n'è davvero bisogno tanto. Questo basta ed avanza per stare tranquilli che è Dio che ci guida, aldilà delle idee di Papa Francesco non sempre ortodosse ed impeccabili e non di rado compiacenti il Mondo.

Il contenuto maggiormente profetico dei messaggi di Anguera và dal 2005 e si è concluso intorno al 2012. I messaggi successivi rimandano spesso velatamente a quelli già dati e con una maggiore attenzione alle vicende interne alla Chiesa e la battaglia spirituale tra fedeli e la difesa del depositum fidei.
Stare dietro quasi ogni giorno a questo stillicidio di nuovi messaggi che dicono poco di nuovo, ma esortano perlopiù alla preghiera e a seguire il Vangelo e difendere il valore dell'Eucarestia è diverso che analizzare serenamente messaggi degli anni passati non "vissuti in diretta giorno dopo giorno".
Comprenderemo meglio i messaggi attuali in un prossimo futuro, con più calma, non pressati da eventi contingenti.
Vi consiglio di farvi belle passeggiate e stare sereni sentendo Dio dentro di Voi, coltivando il rapporto con Lui con calma e senza aspettarvi di conoscere troppe cose. Che già ne sappiamo molte.
Alle persone della strada, a cui dicessimo solo 1/30 o 1/40 di quello che si sà da tutte le profezie degli ultimi secoli a questa parte, rimarrebbero increduli e costernati,confusi. Lasciamo tempo al tempo per sedimentare dentro di noi ulteriori conoscenze.
Facciamo della nostra vita più amore e preghiera che conoscenza, dopo tutto quel che conta è Dio che è amore, senza troppe spiegazioni teologiche.

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bravo Alessandro!

Questo messaggio e' la continuazione di: "… ci saranno due troni ma solo su di uno siedera' il vero successore di Pietro…"
QUELLO FALSO SI ALZERA' PER FAR POSTO ALL' ALTRO FALSO, L'ANTICRISTO!!!

DOTT.GI., Anguera e' vera e fai attenzione che il momento della scelta si avvicina, non sbagliare: Quando tra non molto vedrai che una cHIESA grande ed inclusiva accogliera' tutti e perseguitera' una Chiesetta piccola e fedele a Cristo, NON AVERE DUBBI SU QUALE SCEGLIERE!!!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma quale anticristo, Giusè, quale anticristo? Sei talmente ottenebrato che nemmeno ti ricordi che i maggiori profeti del nostro tempo concordano che l'anticristo verrà dopo il periodo di pace…

abc

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie del complimento, xyz.
Tuttavia non concordo con te perché Papa Francesco, con la sua ambiguità e difetti, è autentico, alla luce della stessa Anguera con il messaggio post-elezione papale che parla della durata del suo papato come l'attraversare della piazza di S. Pietro. Se poi si comporterà come il falso profeta ne prenderemo atto. Ma deve compiere atti chiaramente apostati, come difesa dei diritti omosessuali, protestantizzazione dell'Eucarestia, modernismo sfrenato. Anche io ero propenso alla storia del falso profeta, ma dopo quasi 4 anni di pontificato non si è mosso in quel senso, a parte qualche corbelleria dovuta a pressioni moderniste a parere mio, ma si mantiene, con l'aiuto di Dio (fa rima) nei canoni della Tradizione, anche se maldestramente.
Invece ritengo corretta l'ipotesi del Dott. G.I. (che, se posso permettermi, non ha mai disapprovato Anguera, solo espresso qualche dubbio perché, sulla base anche di dichiarazioni di Regis, pare essere in contrasto con le apparizioni approvate che contemplano un periodo di pace temporaneo) che vede nel primo falso quel leader religioso che si ribellerà al Papa di Anguera, ma non saprei se questi è effettivamente il falso profeta biblico, e nel secondo l'anticristo o il suo precursore
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

“DOTT.GI., Anguera e' vera e fai attenzione che il momento della scelta si avvicina, non sbagliare: Quando tra non molto vedrai che una cHIESA grande ed inclusiva accogliera' tutti e perseguitera' una Chiesetta piccola e fedele a Cristo, NON AVERE DUBBI SU QUALE SCEGLIERE!!!” (xyz)

Stai sicuro che sceglierò il piccolo resto fedele a Cristo, ma cerchiamo tutti di scegliere sempre la Verità.
E per dimostrati che a me interessa la Verità e non sostenere una mia opinione (magari falsa), ti dico che ho fatto delle ricerche.
Anzitutto, distinguiamo due livelli: 1) la traduzione; e 2) l'interpretazione del messaggio.
A quanto pare, ho commesso una disattenzione.

Il verbo portoghese "levantar" può essere transitivo o intransitivo, ma nel nostro caso, poiché c'è la particella "-se" ("levantar-se"), è usato in forma pronominale.

Do latim *levantāre, «levantar», de levante-, particípio presente de levāre, «levantar»

verbo pronominal
1. pôr-se em pé; erguer-se [METTERSI IN PIEDI, ERGERSI]
2. sair da cama [ALZARSI DAL LETTO]
3. FIGURADO: ir-se embora; partir [ANDARSENE, LASCIARE, PARTIRE]

https://www.infopedia.pt/dicionarios/lingua-portuguesa/levantar

Letteralmente significa "alzarsi", "sollevarsi", "ergersi", ecc., ma ha anche un senso figurato al quale non avevo badato.
In senso figurato significa: "andarsene", "lasciare un posto", "partire".

La traduzione A SENSO è:

"Un falso se ne andrà; (un) altro falso verrà."

oppure

"Un falso lascerà il posto; (un) altro falso verrà (al suo posto)."

Il verbo in senso figurato ("andarsene") lascia pensare ad un atto volontario di rinuncia (di uno che se ne va o parte).
Come anche il verbo in senso letterale ("alzarsi" di propria volontà).

IR-SE EMBORA in italiano:

ANDARE (verb)
Lasciare un posto, una situazione o una discussione.

ANDARSENE (verb)
Lasciare un posto, una situazione o una discussione.

PARTIRE (verb)

https://it.glosbe.com/pt/it/ir-se%20embora

Detto questo sulla traduzione, resta ora l'interpretazione.
A quali due "falsi" il messaggio si riferisce?
Non è sicuro che si parli di papi (nemmeno si parla di "re").
Un generico "falso" potrebbe riferirsi ad altri tipi di avvicendamenti, posti lasciati vuoti (in politica per esempio).

"Quello che vi dico ora lo potrete comprendere in futuro."

Inoltre non si può dire: "Questo messaggio e' la continuazione di: "… ci saranno due troni ma solo su di uno siedera' il vero successore di Pietro…" (xyz)

Quando ci saranno due troni, ci saranno pure due contendenti che siederanno CONTEMPORANEAMENTE su due troni distinti, uno vero e uno falso.
Invece, il 4421 ci parla di un avvicendamento su di UNO STESSO POSTO: un falso se ne va (si dimette o muore), un altro falso viene e lo sostituisce. Non restano contemporaneamente (né potrebbero) sullo stesso posto.

La traduzione è quella che ho corretto; l'interpretazione resta aperta.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ancora Carbonia

incredibile, sto blog è uno spasso

Gnaktpino
Gnaktpino
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusami Remox, avevi detto che avresti cancellato tutti i post anonimi e il mio a differenza di quello di sopra, ancora in bella vista, era firmato, ALTROCHE'!
Allora il problema non e' la firma ma il contenuto scusami tanto, ed in perfetto stile bergogliano ( o la pensi come la penso io o ti "faccio fuori"… ecco cosa succede a chi segue ciecamente, inconsapevolmente si finisce pure nell'imitarne i comportamenti …) hai cancellato il messaggio.
Dai Remox non mi venire a dire che il vescovo locale ha condannato tale apparizione bla bla bla …
Non e' un buon motivo per non prenderle in considerazione se consideri che fino ad oggi ci hanno visto giusto,sai benissimo che tutte quelle vere sono state condannate dai vescovi locali, a tutt'oggi lo e' pure Medjugorie: Le apparizioni si osservano non in base a propri pregiudizi ( e tu ne hai tanti nei confronti di coloro che si limitano a riportare cio' di cui Francesco e' artefice), ma in base alle evidenze, ed e' piu' che evidente che vanno prese in considerazione piu' di altre, le apparizioni che non vedono di buon occhio berGoglione per tutto quello che sta combinando: QUESTO E' CHIARO ED E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. PUNTO!
Tu continui per esempio a credere a Zaro, nessuno ti dice niente se non il semplice controbattere e tantomeno, anche se ne avessi la possibilita', mai mi sognerei di cancellarti un messaggio, pero' tu lo fai e imponi la tua certezza basata sul tuo discernimento nel momento in cui cancelli un messaggio che contrasta e mette in discussione cio' in cui tu credi. PUNTO.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Giusto per la cronaca, la pagina facebook MADONNA DI ANGUERA, alla quale tu ti sei appellato per avvalorare le tue tesi, sta pubblicando tutti i messaggi che riguardano l'Anticristo.

CHI VUOL CAPIRE, CAPISCA…

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Carbonia è condannata dal vescovo locale. Ho detto molte volte che avrei cancellato questi messaggi.A volte forse mi sono sfuggiti…quindi come dici tu non è solo un problema di firma, ma anche di contenuto.
Le apparizioni di Zaro al contrario non hanno ricevuto alcuna condanna così come quelle di Anguera.

Remox
Remox
7 anni fa

Aggiornamento sulla crisi dell'Ordine di Malta:

http://www.ncregister.com/blog/edward-pentin/pope-francis-declares-all-of-fra-festings-recent-acts-null-and-void

Il segretario di Stato Parolin ha inviato una lettera all'Ordine nel quale stabilisce: 1- le dimissioni del Gran Maestro. 2-la nullità di tutti gli atti del Gran Maestro e del Gran Magistero posteriori al 6 Dicembre. 3-la necessità di un profondo rinnovamento dell'Ordine. 4-la nomina di un Delegato Pontificio che guiderà questo rinnovamento i cui poteri saranno decisi dal papa al momento della sua nomina.

Riporta inoltre indiscrezioni secondo le quali il Gran Maestro è stato convocato il 24 Gennaio con l'indicazione di mantenere segreto l'incontro. Gli è stato quindi chiesto di dimettersi al fine di facilitare il processo di rinnovamento. Gli è stato chiesto di scrivere la lettera di dimissioni alla presenza del papa. Gli sarebbe stato chiesto di indicare di aver allontanato Boeselager dietro pressioni del Cardinale Burke (che ha sempre negato).

Altro articolo: http://www.periodistadigital.com/religion/vaticano/2017/01/26/religion-iglesia-vaticano-von-boeselager-volvera-a-su-puesto-como-gran-canciller-de-la-orden-de-malta-sedicion-rebelion-cardenal-burke.shtml

Qui si sostiene che il cardinale Burke ha tentato di convincere Festing a non dimettersi dietro pressione del papa (e come avrebbe potuto se l'incontro fra Festing e il papa era segreto e praticamente a 4 occhi?). Si dice inoltre che il Vaticano ha scoperto un caso di mala gestione di Festing per un membro dell'Ordine accusato di aver abusato di minori.

Mi sembra evidente che questa storia stia degenerando e che sia quella descritta dalla Madonna di Anguera. Per averne conferma bisognerà attendere la nomina del Delegato Pontificio.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Penso che ad oggi, alla luce delle ultime notizie, si possa affermare quale unico "punto fermo" sulla questione inerente il Sovrano Ordine Militare di Malta, quella che di "Sovrano" ne rimanga poco o nulla………..

Alla luce delle "ingerenze" romane, se non altro per un pò di dignità derivante dall'alto ruolo ricoperto, Il Gran Maestro Festing avrebbe potuto "resistere" di più …..

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Pongo una domanda da non sottovalutare: avete pensato che il veggente di Anguera potrebbe legittimare lo scisma nella Chiesa? Se guardate profezie riconosciute dalla Chiesa, come San Bosco o altre, qualcuno potrebbe costituire lo scisma. Il fenomeno all'inizio mi piaceva, ma adesso mi inquieta. Il dogma dell'infallibilità sancito a Lourdes ha un suo senso storico: con il Papa o contro. Chiedo a Remox di valutare bene e con discernimento il fatto che tali apparizioni possono cambiare il corso della storia. Si parla di Fatima… Allora va bene, si parla di altre c'è da dubitare.

TaDDeo

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Come ho scritto sopra, il tentativo di scansare l'inevitabile usando escamotage umanici porta solo alla deframmentazione degli eventi che perdono così una sequenzialità temporale, ma acquistano una loro dipendenza diretta dal grande polo, buco nero o caos o terza guerra mondiale che dir si voglia.

Le apparizioni hanno parlato in modo piuttosto esplicito: il grande BOOM si eviterà solo convertendosi, ovviamente senza fingere.
E poi ci sarebbe ancora la Consacrazione.

“Finché il Sole non getta a terra anche l’ombra del più piccolo sasso” [I Miserabili, Hugo]
Dalla serie “quando al crepuscolo si vede meglio che in pieno giorno” 😉

Comincio a notare una certa preoccupazione generale.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

la preoccupazione, l'ansia per il futuro, viene da Satana,chi crede in Dio come Padre e la Madonna come Madre non ha paura di nulla.
Personalmente queste parole dei veggenti di Medjugorje mi danno da anni molta tranquillità.
Quello che farà accadere Dio è per il nostro bene, il castigo è meglio dell'inferno.
Basta solo che siamo in pace nel nostro cuore con Dio.
Nessuno può strapparci questa conquista, solo la nostra cattiva volontà.
Per cui stiamo in pace !

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ TaDDeo

"Si parla di Fatima… Allora va bene, si parla di altre c'è da dubitare."

Nei messaggi di Anguera è la Madonna a parlare e Pedro ed altri hanno più volte detto che tutto quanto è in linea con gli insegnamenti della Chiesa Cattolica.
Se fosse il demonio a parlare, inserirebbe cose sbagliate e ingannevoli in mezzo alla Verità ma io non ho mai trovato nulla di questo.
Ricorda il segno che è stato dato a tutti con il messaggio 458, 130 pagine di pura Verità.

6325

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

A chi crede che le profezie di Anguera facciano coincidere il falso profeta con il Santo Padre papa Francesco, vorrei ricordare…

http://www.madonnadianguera.it/news/2016/11/23/comunicazione-ufficiale-le-apparizioni-di-anguera-e-papa-francesco-importante/

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

DA NOVEMBRE AD OGGI, SONO CAMBIATE MOLTE COSE, EVIDENTEMENTE TU TE LE SEI PERSE…

MA COME SI FA…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' evidente che mister Bergoglio è un antipapa….è amico dei luterani e degli atei, vuol riempire l'Italia di islamici, stravolge la dottrina cattolica, legittima ogni peccato! Un "papa" così non s'era mai visto nella storia moderna della chiesa; fra questo pagliaccio e un Papa Pacelli c'è un abisso enorme…PIO XII era un Vero Papa di Cristo, non questo traditore falso come giuda. IL GRISO

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sento puzza di GIONA…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Griso ..fatte na camomilla

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

è evidente che non avete la benchè minima idea di quello di cui stiamo parlando…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che c'entro io col Griso di don Rodrigo,scusate?Io son Giona della balena!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

A tale proposito vorrei consigliare la lettura di un ebook molto interessante sull'argomento dal titolo "Rivelazioni sugli ultimi tempi" di Cinzia Palmacci per Santi Editore, che gli dedica un intero capitolo…

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Sapendo troppo poco sulla vicenda, non sono in grado di farmi una idea sull'operato del Gran Maestro dimissionario,mentre me la sono fatta sul Gran Cancelliere che era stato allontanato e sul Cardinale Burke e quindi anche sul Papa se e' vero che il Gran Cancelliere torna al suo posto,ma non so quanto questo sia credibile.A prescindere pero' dalla credibilita' delle notizie, una cosa mi sembra evidente:il tentativo di creare una trappola contro il cardinale Burke.Infatti l'esistenza di questa manovra non ha bisogno, per essere evidenziata, che sia tutto vero quello che esce contro Burke:il solo fatto che esca,anche se nessuno lo avesse detto e se lo fossero inventato i media,sarebbe sufficiente.Quindi sembra come Tangentopoli:inchieste che nascono con uno scopo dichiarato ma poi vengono pilotate in modo che ci sia allontani dal cuore del problema, e divengano il percorso di manovre di potere. ESATTAMENTE QUANTO IL CARDINALE BURKE HA DENUNCIATO; non contro qualcuno quanto esprimendo un malessere condivisibile,per mio conto.Trovo inconsistente quanto pretenzioso,nel suo ambizioso sforzo di lungimiranza, l'impreciso commento di Taddeo.Intanto il termine "legittimare" applicato a uno scisma, e' di sicuro forzato e improprio:non sono un tecnico esperto al riguardo, ma Anguera ,Regus, il cardinal Burke non possono legittimare,ma semmai lo volessero, propagandare uno scisma.Quanto al dogma delll'infallibilta' ,e' qualcosa che si colloca in un contesto tecnico preciso,come sappiamo, per cui anche il senso storico che ne deriva e'necessariamente compreso in questo contesto e non puo' prendere un significato esteso fuori contesto,tanto piu' che abbiamo dichiarazioni ben precise in cui ne' Regis nega la legittimita' dell'elezione di Bergoglio(le elucubrazioni riguardo al fatto che abbia parlato di errori che il Papa avrebbe fatto,e anche la questione dei due troni,cioe' dell'interpretazione,non sono sostanziali,siete voi che li gonfiate troppo nell'ipotixzzare che possano avere un peso maggiore di quello che hanno,di fronte alle premesse che ho scritto.ne' Burke si propone alcuno scisma.Abbiamo invece fatti concreti,riguardo a una manovra disonesta in atto contro Burke e alla deviazione che la vicenda sta assumendo,allontanandosi dal cuore di essa che dovrebbe interessare davvero i cattolici che scrutano il proprio cuore piu' che avvitarsi in un vortice di cerebralismi senza piu' fondamento.Un po' la stessa cosa, guarda caso,che denunciavo sempre su Putin:invece di stare sui fatti e con coscienza e sentimenti ,per cosi' dire, "sul pezzo",si va oltre ,elaborando teoremi a ritroso sulla base di interpretazioni necessariamente parziali e fantasiose,imprecise,del futuro.Non e' quando facciamo questi "esercizi" che possiamo pensare di venire assistiti dallo Spirito,che,essendo il Consolatore,non si china sul surmenage cerebrale,ma sul dolore del cuore.Che esistano un cardinale Burke e un Pedro Regis scismatici,e' oggettivamente solo frutto di isterismi o mitomanie:che invece esista una manovra ampia e potente contro la Chiesa,da parte di nemici esterni che ne sfruttano i punti di debolezza e di divisione, e' un fatto certo.Sappiamo il progetto che viene da lontano,e quindi sappiamo che queste centrali sono potenti e in grado di preparare le cose da lontano. Per cui anche sulla vicenda di Padre Manelli,non basta certo un precedente sudamericano,non so quanto pertinente, per escludere che i fatti a suo carico non siano frutto di una infiltrazione preparata nel tempo da professionisti.Per procedere mettendo i piedi su terreno solido, riguardo a questi fatti di attualita',occorre estendere e approfondire molto e questo non si puo' improvvisare.Evitiamo di trasformarci in tuttologi e di fare l'errore di Odifreddi,che siccome era un noto matematico,a un certo punto si e' messo a scrivere un libro sulla…Bibbia.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Giovanni:7,51 "La nostra Legge, condanna forse un uomo prima di averlo sentito e di sapere cosa fa?"(Nicodemo).Questo versetto del Vangelo deve essere una stella polare per i cristiani di tutti i tempi,e piu' ancora di questi.Vale anche per il Papa,che peraltro parla molto gia' di suo, ma non sta scritto ne' in Terra ne' in Cielo che valga solo per il Papa.Anzi…sta scritto nel Vangelo che vale per tutti.L'ha detto Gesu' Cristo in persona.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

il Papa deve ascoltare prima di tutto la voce di Dio che parla dentro di lui.
ascolta pure quelle degli uomini e di volta in volta Dio gli suggerira' cosa tenere conto.
non e' una persona normale, voi lo giudicate da un punto di vista umano ma non e' cosi', il Papa e' un'illuminato e ha il compito di dirigere il piano che Dio ha in Mente, piano che puo' anche andare contro al normale senso logico della massa, soprattuto quanto piu' questa si allontana dallo spirito.
l'occidente e' completamente dentro il matrix materialista e non puo' assolutamente capire come Dio attraverso il Papa (e anche altri) sta lavorando per il bene delle loro anime.

indopama

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Indopama sei insopportabile nella tua cialtroneria adolescenziale.Faresti meglio a cercare di crescere e formarti al valore della FEDELTA',che ti manca, invece d'impiastricciare proiezioni fantasiose d'adolescente mai cresciuto,qualunque eta' tu abbia.Tra l'altro il tuo cinismo pratico e' demenziale.Il tuo fatalismo suino,carnale, vizioso,perduto,nell'accettare una guerra come purificazione dell'occidente dal materialismo,dice solo la pochezza della tua vita e della tua anima,alienata dal cuore della gente vera che ogni giorno lotta soffre e sopporta ingiustizie. Si puo' essere come te da adolescenti, ma non si puo' continuare a menarsela e a menarla tutta la vita salvo essere degl'immondi IMPUNITI. Altroche',tu non sai nemmeno come si deve porsi davanti al dolore dell'Umaniita'.Ne sei INDEGNO.TU e qualunque altro mezzzo schizzato che non abbia i sentimenti e i pensieri al posto giusto.Prega piuttosto che Dio ti dia la grazia di crescere e diventare una persona normale. Il Papa, Bergoglio stesso, e' il primo che ti risponderebbe che quello che dici non e' vero;che il Papa e' un uomo normale, un Vescovo,che ha un carisma speciale che funziona entro certe condizioni,che gli garantiscono infallibilita' e il potere delle Chiavi dato a Pietro da Cristo. Tu continui a inventarti cose che non esistono.Come se io mi mettessi a spiegare chi sono i druidi.Sei un vero adolescente mai cresciuto:ti ripeto:occupati piuttosto ,se riesci,di diventare un uomo vero e fedele ,di capire il valore della fedelta',che e' un valore che ti manca proprio perche' non sei mai cresciuto.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ma che dico fatalismo suino, tu nemmeno devi essere tale,avvolto nelle nuvole e nei fumi delle cose che ti hanno impedito,stante la tua viglisccheria, di essere uomo vero,rendendoti una sola stagionata.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Indopama tu sei la bestemmia vivente(?) della Incarnazione e della Santa Nativita'.Non hai minimamente capito ,perche' NON HAI MERITATO DI CAPIRLO;rispondendo alle piccole grazie quotidiane che Dio ci fa, come scrive Giovanni nel suo Vangelo, PERCHE' DIO SI E' INCARNATO.Dio si e' incarnato prima di tutto per GUSTARE tale condizione,di bambino e di giovane e di adulto.Di figlio e di padre.Condizione sublime,tanto che i corpi saranno risuscitati nella loro perfezione.Non esiste nessun dualismo,nessuna contrapposizione tra spirito e materia,nemmeno dopo il peccato originale,come e' vero che le opere di misericordia corporale e spirituale sono il banco d'esame su cui Cristo giudichera' ognuno.Come e' vero che l'essenziale e' invisibile agli occhi.Come e' vero che il gioco tra due amanti,che sembrano fuggirsi per invece aspettarsi alla fatalita' del peccato,dall'esterno puo' sembrare lo stesso del menage famigliare benedetto da Dio,(sia pure con piu' responsabilita'sociali),ma e' sostanzialmente diverso, perche' sperimenta internamente ogni volta la tenerezza e la fedelta' di Cristo che accompagna gli sposi e li riconcilia o li riavvicina…cosi', il percorso ascetico per l'umanita' che immaginano gli empi,anche quelli che si credono illuminati,e' sostanzialmente diverso dall'ascesi cristiana. Puo' incantare chi si fa imprigionare da parole e concetti astratti,non chi si confronta con la vita reale. Li',cade pesantemente come un sacco di patate.Dio aveva creata gia' perfetta l'Umanita',e a nessuno e' lecito sterilizzare, vanificare in se' e negli altri il sentimento del dolore per la condizione dell'umanita',facendone una lezioncina sottoculturale per giovani studenti che marinano la scuola (e poi…la vita stessa).Una menata, ,in pratica..a 2 o a 100, ME NE FREGO!Menata rimane. Pugnetta.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

«Come è possibile che il Papa possa considerare i comunisti cinesi così benevolmente ed essere così duro verso i fedeli? Gli storici del futuro troveranno sorprendente che all’inizio del XXI secolo il Papa invece di proteggere i cattolici si unisca alla loro persecuzione »

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/papa-francesco-autocrate-duro-attacco-linea-bergoglio-140321.htm

In persecutione extrema S.R.E. sedebit

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

1- e' un perche' che l'umano della massa non puo' comprendere ma forse…
2- perche' i "fedeli" sono fedeli ai cerimoniali ed ai testi dei libri ma non alla voce di Dio che gli parla continuamente dentro di loro. stessa cosa che fanno i cinesi, fede in tutto tranne che la voce di Dio dentro di loro. entrambi si sono ingabbiati e vanno liberati ditruggendo la gabbia.

indopama

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

verra' anche il momento dei cinesi.
indopama

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Spring

di chi era quella profezia che vedeva gli stati uniti divisi in 4 stati?
indopama

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Spring
Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Come ha anticipato nel discorso sulle Beatitudini, Dio manda il Suo Spirito ,il Paraclito,il Consolatore,a chinarsi su chi prega o offre il dolore,cioe' lo VIVE, e non su chi lo ha cancellato al prezzo di qualche libretto di sottocultura occultista, credendo cosi' di diventare "spirituale" e para(molto para….)illuminato.Tutto forse si potra' ascoltare,tranne che chi bestemmia il dolore perche' e' un vigliacco che si e' abituato a mettere le mani avanti prima di cadere, come fanno i bambini ritardati.Se sono ritardati, vedano di "correre".

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

come dentro cosi' fuori, mantenere rabbia e cattiveria porta inevitabilmente a creare la relativa realta'. e' la legge della Creazione, l'unica che vale e che non possiamo cambiare ad umano piacimento.
indopama

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ Indopama,

…. come dentro così fuori, come in alto così in basso …. e via dicendo.

Sei monotono caro Fabrizio.

Ogni tanto potresti aggiungere pure un come a Est così ad Ovest e magari se soffia Maestrale risponde Libeccio, perchè aggiungendo queste ulteriori sciocchezze renderesti più scorrevole il tuo argomentare, altrimenti rischi di proporre il tuo "pensiero" tale e quale ad una vecchia puntina che salta sempre sullo stesso solco.

La tua legge della Creazione sembra il frutto di un pasto troppo piccante al Warung pojok segitiga e non un qualcosa di veramente sentito.

Pertanto se ami così tanto ricoprire la parte di chi viene qui ad " aprire ogni tanto la finestra per cambiare un po l'aria", unisci al tuo "dentro" un bel quantitativo di Umiltà così che nel tuo "fuori" crei qualcosa di utile e costruttivo per tutti.

Se poi credi di essere il nuovo Oracolo di Delfi od uno Sciamano sapiente che getta i semi della conoscenza a bocche affamate del tuo sapere, beh almeno ricorda di firmare sempre i tuoi post …… così si saprà sempre cosa poter saltare a piè pari.

Confido sulla tua somma benevolenza e scusa il disturbo arrecatoti nel dover distogliere la tua eletta mente dai tuoi esemplari ragionamenti.

Un saluto

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@VNV

…mi inserisco qua con un breve OT perché immagino di catturare meglio la tua vista…

Sai che sull'altro blog mi facevi presente che ti stupiva vedere analizzata la leggenda del GM alla luce del pensiero guenoniano?
Poi alla fine, a parte quel tentativo che ho abbozzato io nell'ottica summenzionata, ho giust'appunto scoperto che Guénon si è occupato della cosa, e anche della simbologia del Sacro Cuore con tutti gli annessi e connessi.

Penso che in realtà ti piacerebbe quello che ha scritto, e concluderesti che Guénon ha molto a che fare con i temi di cui si indaga qui, sia direttamente – per essersene pure lui occupato – sia a livello di pensiero globale.

un caro saluto

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Bellissimo libro. Many thanx!!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ Howling Mad Murdock,

Grazie per la segnalazione …. quella parte mi era sfuggita.

Accolgo il tuo suggerimento e pur mantenendo una personale cautela nei confronti del Guenon, nondimeno e con umiltà, vedrò di rileggerlo con "mente" più "aperta".

Videre Nec Videri

P.S.

E non essere "avaro" nei tuoi interventi 😉 …. anche se a volte "non ci siamo trovati" su alcuni argomenti, sai che apprezzo molto e stimo le tue conoscenze.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@VNV

(parte 1)

Se posso dirti quello che di Guénon sembra interessante a me, guardandolo per un momento dal punto di vista della concezione cristiana, è che la teologia non-solo-cattolica, per come la vedo io, è andata a ficcarsi in un vicolo che più cieco non si possa.
Certo, ci sono pensatori incredibili, ma – ed ecco che intervengono le cateogorie del pensiero guénoniano, che peraltro lui non rivendica a sé ma sostiene essere una tradizione che, simbolicamente, risale a quel momento anti-storico che le religoni identificano come il paradiso terrestre… prima della caduta, insomma, prima dell'involuzione dell'uomo – dicevo: ma questi pensatori incredibili sono troppo sedotti dalle categorie cialtrone del pensiero moderno, in particolare della filosofia e della scienza. Appena salta fuori una nuova concezione filosofica ecco che i teologi si precipitano a tentare di ricalibrare il pensiero cristiano alla luce di queste trovate intellettualmente fantastiche, ma, per parafrasare Nietzche, umane, troppo umane.
Fanno lo stesso con la scienza: la scienza sostiene con veemenza oggi quello che ridicolizzerà dopodomani. Basta vedere come ridicolizzarono il Big Bang o Darwin.

E non si accorgono che v'è un'ideologia di un certo tipo spinta a tavolino (Guénon descrive anche questo: e fa risalire le radici di questa "rivoluzione permanente" nella sfera spirituale, ovviamente in termini negativi), che nel giro di un secolo ha trasformato la società dell'occidente, la quale non ha nulla di spontaneo, e che il cristianesimo, di nuovo, s'è messo a inseguire, quasi come se soffrisse di un complesso di inferiorità nei confronti di tutto ciò che è moderno, laico, filosofico.

Guénon è interessante perché, a partire dalle basi della filosofia greca, dimostra come ci sia incamminati su un sentiero che non avrebbe portato a nulla di buono. La filosofia, questo pensiero troppo umano, è stata abbracciata dalla teologia fin dai suoi albori: ma se abbracci un'anatra zoppa, finirai per zoppicare tu stesso.
I greci, infatti, secondo Guénon, che lo dimostra con grande facilità, avevano fatto propria un'eco di pensieri ben più strutturati, come quelli indù o egizi, incamerati durante i loro viaggi. A noi di quest'eco è arrivata a sua volta soltanto un'eco, considerando tutti i testi che sono andati perduti. E su questo abbiamo costruito gran parte del pensiero occidentale, e la stessa teologia non ha resistito di volta in volta di ripensare se stessa alla luce di questi grandi abbagli.

Non voglio essere drastico: non tutto nella teologia è da buttare, anzi, e non tutto, peraltro, in Guénon è da prendere per oro colato. Sul piano dei principi trovo però che abbia molte ragioni, e che ripartire da quel tipo di pensiero, per il cristianesimo, possa rivelarsi proficuo dal punto di vista dell'autocomprensione, dal punto di vista dell'interpretazione della degenerazione del mondo moderno (che del resto timidamente denuncia, ma che ha contribuito a causare abbracciando a sua volta le categorie mentali che ne stanno alla base, rinunciando alle proprie: tipo ai padri della Chiesa, al medio evo, alla mistica, alla metafisica intesa in senso orientale…), dal punto di vista della considerazione che si deve nutrire nei confronti della tecnica, delle scienze e del pensiero filosofico.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@VNV

(parte 2)

Guénon era molto attento ai quei gruppi ascetici o mistici come i sufi, lo yoga e altro, dove si viene "iniziati" per intraprendere un cammino di elevazione spirituale. Era convinto che questa possibilità andasse riservata a un'élite. Ma a un certo punto gli è stato fatto notare, a partire dalle sue stesse osservazioni, che il cristianesimo, attraverso i sacramenti, aveva aperto quella che lui considerava "iniziazione" a tutti, anche se il loro significato pieno si è perso cammin facendo.

Infine, per dire solo un'ultima cosa, alla luce del guénonismo, o per meglio dire di quello che alcuni ritengono essere il pensiero Tradizionale, è possibile tracciare gli schemi di impostazione del rapporti tra le religioni su basi non sincretistiche.

Quindi c'è tanto che un cristiano può attingere in questo serbatoio. Come del resto in Panikkar. Se qualcuno decide di leggere Guénon, cominci dal maneggevole "Introduzione generale allo studio delle dottrine indù." Nelle prime 150 pagine in realtà parla della Tradizione in generale: l'occidente, la filosofia, la scienza… e ribalta tutto quello che siamo abituati a de-pensare.

Che ne pensi?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

"Ma a un certo punto gli è stato fatto notare, a partire dalle sue stesse osservazioni, che il cristianesimo, attraverso i sacramenti, aveva aperto quella che lui considerava "iniziazione" a tutti, anche se il loro significato pieno si è perso cammin facendo."

un'iniziazione cerimoniale per tutti non affiancata da testi per tutti, bibbia e vangelo sono l'universita' dello spirito e non si puo' partire da quel livello, infatti ha fallito miseramente e non ha illuminato praticamente nessuno, nemmeno quelli che dovevano aiutare gli altri a farlo.
per aiutare la massa ci vuole una dottrina piu' semplice e diretta come I sufi per esempio o l'induismo. tra questi la prima cosa che si impara e' che si vive nel mondo di maya, l'llusione e che la realta' e' mentale. tra i cattolici questa semplice verita' e sconosciuta e senza di questo non si riesce nemmeno a partire per il cammino dell'illuminazione.
il cattolicesimo nella massa e' diventata una maschera, tutto fuori e niente dentro, e' solo cerimoniale e fede cieca in un testo, una dottrina o meglio in un gruppo. ma senza evoluzione interiore non serve a niente.
indopama

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Non sono molto d'accordo con gli spunti inerenti l'induismo o il sufismo.
Ognuno, giustamente, ha le sue opinioni, e in poco spazio è difficile illustrarle in maniera sufficientemente complessa e articolata.
Ma ad esempio Coomaraswamy fa notare che è preferibile tradurre Maya con la parola "arte" piuttosto che come si è abituati a fare in occidente ricorrendo al termine "illusione". Quando si traduce è opportuno cercare di fare il più proprio possibile la mentalità della lingua e della cultura a cui si fa riferimento, altrimenti si rischia di non riuscire a cogliere il senso più pieno della terminologia in questione.
Colui che produce la manifestazione per mezzo della sua "arte" è il divino, e il mondo è la sua opera d'arte.
Il rischio dell'utilizzo del termine "illusione" è appunto il rischio di farne sinonimo di "irrealtà" in senso assoluto, e di considerare il manifestato come un nulla puro e semplice, mentre si tratta di diversi gradi di realtà.

Io non vedo l'induismo come più semplice della Bibbia o del cristianesimo: mi sembra che abbia tantissime sfaccettature, e un contenuto complesso, sfaccettato, sottile e sofisticato. Forse, da fedele, è più semplice vivere in una società non secolarizzata come per certi versi si può ritrovare in molte regioni dell'India attuale.

Il sufismo per conoscerlo appieno credo sarebbe necessario far parte di una confraternita sufi, però, stando ai testi che ho letto, non mi pare un qualcosa per le masse, tutt'altro: mi pare come il gradino superiore, inteso più come il cuore mistico, di una religione, l'Islam (anche se per diventare sufi non è obbligatorio essere musulmano, però forse è consigliabile), la quale a differenza del cristianesimo presenta il vantaggio di avere una Sh'aria, cioè delle norme precise e già previste che tolgono ai fedeli parte della fatica dell'interpretazione nell'attualizzare i principi religiosi nella vita di tutti i giorni.

In occidente siamo stati subissati di spunti semplificati, e talvolta pure funzionali all'imperialismo, rispetto ai contenuti delle tradizioni orientali: è un po' come scambiare il cristianesimo della chiesa nazionale cinese, con il cristianesimo della tradizione occidentale. Sono due cose diverse. Quindi bisogna fare la fatica di risalire alle fonti originali.

Però penso anche io che il cristianesimo dovrebbe fare la fatica di rivolgersi all'oriente (inteso anche come l'ortodossia) per riscoprire degli aspetti che sono – a parer mio – già contenuti nella propria storia e tradizione, ma che sono stati un po' messi da parte e dimenticati a causa di questa furia di inseguire il pensiero materialista dell'ultimo secolo.

Penso a Meister Eckhart, ai Padri della Chiesa, ai grandi mistici, ma anche a pensatori non sempre valorizzati in quegli aspetti decisivi come Daniélou (che del resto aveva un fratello che si occupava di induismo).
L'oriente ad ogni modo ha più volte fecondato l'occidente, inteso anche come occidente cristiano: penso ai contatti che vi sono stati tra i musulmani, i templari, l'ebraismo, ad esempio ai tempi della Reconquista. Un come sant'Ignazio, secondo me, grande mistico e autore degli esercizi spirituali, deve molto all'influenza sufi, ma non è l'unico. Anche Raimondo Lullo. Tantissimi.
Penso poi all'esicasmo, che applica la stessa metodologia dello yoga nella preghiera del cuore.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ HMM,

Spesso mi chiedo quando "affronto" un autore, qualsiasi esso sia e qualsiasi sia il suo "campo" di azione, quanto si possa o si debba distinguerne il pensiero dall'autore stesso, dal suo vissuto e soprattutto dai suoi scopi.

Non certo per una diffidenza intellettuale, o peggio, per una critica preventiva degna di una censura aprioristica, bensì quale ausilio per poterne contestualizzare serenamente e senza preclusioni il pensiero stesso, che non può non essere disgiunto dall'autore e dal suo vissuto.

E Guenon non era certo persona facile!

Impulsivo, facilmente portato all'irritabilità scadente soventemente in attacchi d'ira, suscettibile fino all'esagerazione, impulsivo e competitivo con un bisogno estremo di raggiungere intellettualmente e non solo, l'Apice, tanto da non concepire nemmeno preventivamente l'Idea di arrivare "secondo" in nulla, per esso sarebbe stato il fallimento, lo svilimento di essere nella media.
E questo lo dice la sua più grande studiosa Marie France James, e se ami Guenon, non potrai non averne letto Ésotérisme et Christianisme autor de René Guénon.
Che poi ella sia una affermata studiosa di spiritismo, occultismo e NEW AGE e sia considerata, appunto, una esegeta del Guenon non si può non coglierne la sottintesa ironia ……

( Prima parte )

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

( Seconda parte )

Si potrebbe obiettare che una visione così critica della figura dell'autore falserebbe il discernimento del suo pensiero, ma potremmo mai "capire" la lirica A Silvia senza aver conosciuto l'Uomo Leopardi? Comprendere la meravigliosa poesia I Fiumi di Ungaretti senza conoscere Ungaretti stesso? Non credo.
Per questo in premessa ho voluto contestualizzare l'idea del Guenon uomo non separabile dal Guenon pensiero.

Pensiero tra l'altro sostenuto da una formidabile arma, ovvero un notevole e quasi "sensuale" Intelletto, tanto forte quanto cagionevole era la sua salute.

Ma pur sempre un arma! E come tale egli la usa per combattere l'esclusione che lo ha accompagnato in molteplici episodi la sua vita.
Esclusione da quel mondo dal quale desiderava essere accettato e che lo rifiutava nel momento stesso in cui ne avvertiva il suo inconscio bisogno di dominio.
Da qui il suo traumatico bisogno di separazione e rifiuto, non senza il proposito di superarlo e di "convertirlo" …… e lo fa "insinuandosi".

Nasce in ambiente Cattolico, insegna in scuole Cattoliche, ma ne avverte subito "il limite" ritenendo l'aspetto Essoterico un difetto inserito a posteriori.
Si avvicina alla Gnosi e diventa Massone, ma mantiene contatti stretti con gli ambienti cattolici, successivamente entra in contrasto con la visione modernista della massoneria ed entra in sonno, si sposa con rito cattolico ;), e lavora in questa posizione, privilegiata dalla sua ambiguità a "Condurre Il Cattolicesimo a
cauzionare un'Elite tradizionale, chiamata a ritrovare, a partire da una prospettiva Sincretistica, LA FONTE UNICA PERSA…: LA VERA CONOSCENZA
METAFISICA, D'ESSENZA GNOSTICA".

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

( Terza parte )

Obiettivo alquanto ambizioso, per l'amor di Dio anche legittimo dal suo punto di vista, ma pur dando per buono il detto che il fine giustifica i mezzi, per me traspare un atteggiamento ambiguo ed utilitaristico che quantomeno mette in allarme.
Unito alla "personalità" quantomeno eccentrica, questo "modo" appare più che elitario un po troppo "autoritario".

Riscrive il Cristianesimo, poi afferma che la Massoneria custodiva l'essenza cristiana e ne riconosceva in origine l'obbedienza a Dio alla Chiesa ed al Re e che solo dopo il 1717 ne diventa implacabile nemica, poi si converte all'Islam e ne "scopre" la funzione di cerniera tra Oriente ed Occidente non vedendo nessuna contrapposizione tra lo stesso Islam ed il Cristianesimo, anzi gli attribuisce il ruolo che la Massoneria aveva giocato ante 1717 ovvero essere il rifugio dei cristiani che volevano sottrarsi alla disciplina gerarchica della Chiesa, pur mantenendo qualche legame con un certo vago misticismo ed una "tradizione" spuria e "primordiale".

In poche parole aveva scoperto e capito tutto.
Era stato dentro "tutto" e ne aveva compreso i limiti.
Li aveva superati "tutti".
Novello Zarathustra, a 6000 piedi al di là dell'uomo e del tempo, egli propone un pensiero per tutti ma che capiranno in pochi …. forse nessuno.
Guenon, per me, è tutto questo.
S. Tommaso insegna che «L'infedeltà nasce dalla superbia». Essa è il più
grave dei peccati dopo l'odio di Dio.

" Quindi c'è tanto che un cristiano può attingere in questo serbatoio …."

Non credo. Superficialmente si può essere attratti da alcune posizioni Guenoniane, ma se lette nel giusto "contesto" esse negano i principi della alleanza con il Cristo, addirittura fino all'eresia.
E non per un tradizionalismo di maniera, ma per la semplicità che lega chi ha Fede in Gesù Cristo a lui stesso: " Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me".
Cristallinamente semplice e concreto.

" alla luce del guénonismo, o per meglio dire di quello che alcuni ritengono essere il pensiero Tradizionale, è possibile tracciare gli schemi di impostazione dei rapporti tra le religioni su basi non sincretistiche."

Non credo. Anzi credo proprio nel contrario.
Se "leggi a fondo" Guenon e lo fai in modo critico ti accorgerai che il Sincretismo è fondante, lo è nel suo aspetto esoterico, segreto e misterico, egli trova un fil rouge comune in ogni Religione, convinto com'è che Lui conosca il "Primordiale" che si trova dietro ognuna di essa e che si perde nella notte dei tempi.
E poi, perdonami, il Sincretismo fa così New Age ……

Concludendo, come avrai capito, non amo molto Guenon anche se questo non mi impedisce di cogliere nel suo pensiero qualche spunto positivo tra cui una certa critica alla modernità ed una "certa" spiritualità, ma gli spunti e soprattutto i traguardi, non disgiunti dai sui modi per arrivarvi, mi hanno e continuano a lasciarmi perplesso.

Un affettuoso saluto

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Anzitutto grazie per esserti preso del tempo.
Su alcuni aspetti che hai toccato concordo: sono giusto reduce da due biografie di Guénon.
Gli aspetti legati al sincretismo e all'unione trascendente tra le religioni tradizionali invece li ho colti diversamente.
Penso al fatto che Guénon distinguesse tra metafisica e teologia, e quindi ritenesse impossibile un sincretismo tra "teologie", ma ritenesse un fatto l'unità trascendente (a livello "invisibile", metafisico appunto) delle religioni, la cui realtà è riconosciuta, per come l'ho colta io, anche dal cattolicesimo, che ammette che Dio "possa accordare la sua amicizia" ai mistici delle altre religioni, e là dove parla di "Chiesa invisibile", cioè di quella Chiesa non direttamente sovrapponibile alla realtà della Chiesa cattolica.

Io non sono il Sant'Uffizio e non saprei dirti di preciso quali passi del pensiero di Guénon verrebbero sanzionati. Poi io sono sempre un po' scettico nei confronti di questa impostazione: già dissi la mia sulla distanza che sussiste tra la Verità con la "v" maiuscola, e la capacità dell'uomo di appropriarsene, di oggettivarla, e quindi, tanto per fare un esempio concreto, può capitare che Emanuele Severino venga scomunicato dal Sant'Uffizio con parere di due giudici a uno, a dimostrazione di come in fondo, con le parole, coi ragionamenti, con la speculazione, si riesca sempre a mettere in rilievo un aspetto piuttosto che un altro (Guenon, peraltro, all'epoca sedusse molti cattolici tradizionalisti tra le fila del clero, cioè, in teoria, quelli più attenti alla dottrina, trovandosi a scrivere su numerose testate del cattolicesimo anti-modernista). So che Guénon, formalmente, non ha mai negato apertamente alcun aspetto della dottrina cattolica, mostrandosi anzi suo implacabile difensore nei confronti di quanti, muovendo da istanze "moderniste", la attaccavano.

In Meister Eckhart v'era l'idea che la Bibbia, i dogmi e quant'altro, fossero necessari per i credenti "normali", ma che il mistico, una volta raggiunto lo stato di comunione con il divino, ne potesse fare a meno: è un modo forse più radicale di quello di Guénon (che invero pensava che fosse necessario non staccarsi dalla pratica religiosa essoterica, e che avesse poco senso convertirsi a una fede diversa da quella in cui si era nati), di dire, appunto, che vi sia un cuore mistico comune a tutte le religioni e che quello, per così dire, sia un kerigma ancora più kerigma: se Eckhart viene ricordato come un mistico cristiano, perché tanti distinguo su Guénon?
Se la mettiamo sul piano dell'ortodossia più pura, possiamo trovare da ridire in figure come Eckhart, Origene, Gioachino da Fiore, Gregorio Palamas… del resto hanno avuto i loro problemi coi cristiani loro contemporanei… però ognuno giustamente ha la sua sensibilità. Io sono più di manica larga… 🙂

Certo Guénon ha preso le sue cantonate, a dimostrazione anche della difficoltà a passare dal piano della metafisica pura (cioè dall'incontro col divino… dopo che entrò nei sufi, vi sono testimonianze delle sue estasi), a quello della traduzione sul piano del pensiero: s'è sbagliato sul buddhismo, s'è sbagliato (in parte) sul cristianesimo, quando dovette riconoscere a posteriori, e a denti stretti, che i sacramenti cristiani aprivano "l'iniziazione" (nella maniera in cui lui l'aveva descritta) dall'élite alle masse (tant'è che nell'esicasmo non è prevista, secondo la maggior parte dei commentatori, alcuna cerimonia iniziatica, e cionondimeno un'influenza spirituale si manifesta, tant'è che molti tra quelli che l'hanno praticata hanno raggiunto l'illuminazione).

Penso che su quest'ultimo aspetto che ho menzionato, un teologo potrebbe costruire una cristologia originale. E anzi fare dei paragoni con l'induismo per motivi che i 4096 caratteri vi risparmieranno dal vedermi delirare… 🙂

un carissimo saluto

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

PS: su quella frase a proposito della "conoscenza metafisica d'essenza gnostica", non so se la stai citando da un'opera originale o da un articolo che, ad esempio, è presente sul bellissimo, bellissimo sito di Gianfranco Bertagni.
Pensa che io lo stesso articolo che contiene la citazione l'ho letto non più tardi di una settimana fa perché, come ti dicevo, stavo leggendo dei testi di e su Guénon, e accumulavo materiale. Purtroppo sul sito di Bertagni non sono riportate le note, in quanto mi avrebbe fatto piacere ritrovare alcune delle citazioni, tra cui questa.

Purtroppo la citazione non è accurata. E probabilmente non lo è volutamente, nel senso che in un certo periodo storico, da parte di alcuni gruppi cristiani, si sono volute trovare tutte le motivazioni per squalificare il pensiero di Guénon.
O a limite può essere stata selezionata una frase del periodo giovanile, quando in effetti, pentendosi in seguito, era entrato a far parte della chiesa gnostica e di circoli occultistici. Ma dubito, nel senso che la sua prima opera già lo vedeva lontano da quelle posizioni.

In base a tutta una serie di cose che Guénon ha scritto, si può capire che intendesse ridimensionare la nozione di "gnosticismo" in essere in molti circoli occidentali: era solito ripetere che di tutte queste correnti (gli gnostici, i druidi e chi più ne ha più ne metta), non si poteva dire di sapere nulla di certo.

Dal carteggio di Guénon con il filosofo cattolico Maritain:

"Se lei [Maritain] prendesse il termine "Gnosi" nel suo vero significato, quello di "conoscenza pura", come faccio sempre quando mi succede di adoperarlo (ed è il significato che si riscontra, per esempio, in certi Padri della Chiesa), non avrei da protestare contro l'intenzione di "rinnovare la conoscenza" per mezzo delle dottrine indù, benché non sia, forse, molto qualificato per pretendere un tale risultato.
(…) In realtà lei confonde semplicemente "Gnosi" e "gnosticismo" (…) [ci sono] persone che, per vantare lo gnosticismo e farlo passare per quello che non è, lo decoravano indebitamente del nome di Gnosi; mi sono attirato delle antipatie per averlo rimproverato (…) per evitare ogni interpretazione sbagliata, mi sono accuratamente astenuto, in tutta la mia opera, dall'usare il termine Gnosi, malgrado la sua perfetta equivalenza col termine jnana…"

Come vedi il suo pensiero sullo gnosticismo e sulla Gnosi è l'opposto da quanto riportato. E anzi è proprio una risposta a quanti eventualmente potessero averlo accusato a sproposito di voler riportare in auge la vera conoscenza gnostica. Non era così, ma, come puoi leggere tu stesso, era proprio il contrario.

Insomma: io, da articoli come quello riportato da Bertagna che contiene questa citazione non accurata, ho l'impressione che ci sia sempre molto zelo nel voler trovare a tutti i costi quello che non c'è.
Cercando "Guénon e gnosi" su Google mi è uscito l'inverosimile, in particolare su siti dell'area del tradizionalismo cattolico. In questo modo si creano e si perpetuano dei miti fino ai limiti dell'autolesionismo, in quanto, a parer mio, Guénon offrirebbe numerosi spunti al cristianesimo.

Saluti sempre cari 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ HMM,

Ahimè, come hai ben riportato in conclusione del tuo primo commento, la dura legge dei 4096 caratteri non ci consente di affrontare degnamente un discorso completo e strutturato su questa affascinante interpretazione.

Oltre a non abusare della pazienza del buon Remox ….. :))

Ma lasciami dire che, aldilà delle proprie legittime posizioni, ragionar con te è un vero piacere oltre che un privilegio, anche se a volte sembra che interpretiamo il ruolo di Origene e Celso :))))

Raramente si incontra sul proprio cammino persone preparate e "profonde" e quando ciò avviene, ripeto sempre nel rispetto delle proprie idee e sensibilità, rimane mia ferma convinzione che da ciò non possa non derivarne un proficuo arricchimento per ambo le parti. 😉

Un Sincero ed affettuoso saluto

Videre Nec Videri

P.S.

Su Maritain e Guénon e la loro affascinante "contrapposizione" ne avrei voluto scrivere ….. era nelle mie intenzioni ….. ma mi sarei giocato indebitamente le residue capacità di sopportazione del buon e paziente Remox :))))))))

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Guenon evidentemente era illuminato se vedeva il collegamento (Dio) tra le varie religioni. sono solo strade diverse per arrivare a Dio, ognuna piu' adatta a quel tipo di societa' o meglio "feeling" di quelle persone.
finche' si cerca di mettere la propria sopra le altre significa che si e' preda dell'EGO, quindi completamente fuori dall'obiettivo che e' poi lo stesso dentro ogni religione. Dio e' ogni cosa, l'ego va abbattuto per incontrarlo. paura ed ego sono i due scogli principali assieme alla logica del pensiero. la vera realta' e' fuori da ogni logica, e' inimmaginabile per la logica che il tutto sia una costruzione mentale, un sogno eppure e' cosi'. la logica lavora sull'oggettivo, sulla meccanicita', Dio e' soprattutto nel soggetto, parla attraverso l'amore il che non e' oggettivo, non esiste la' fuori ma ognuno sente il proprio ed e' diverso per la stessa cosa la' fuori. amo la lasagna, all'indonesiano fa schifo. Dio indirizza l'amore per creare esperienze diverse ed ogni volta che cerchiamo una regola andiamo nel pallone. la logica e' una gabbia da distruggere, la fede deve passare dalla logica all'amore che sentiamo dentro, quella e' la voce di Dio, con quella ci si illumina.

indopama

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Non preoccupatevi, io lascio libero spazio alle varie discussioni e agli utenti purchè si abbia qualcosa da dire.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ Remox,

Grazie per la tua disponibilità … e pazienza ;))

@ Indopama,

Caro Fabrizio finalmente posso affermare oltre ogni ragionevole dubbio che siamo d'accordo su qualcosa!

….. Entrambi amiamo la Lasagna !! ;)))))

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@VNV

Anche io ti leggo sempre volentieri.

Ti stupirebbe sapere che mi sento più vicino a Origene (è uno dei miei idoli) che non a Celso (non mi è mai piaciuta la filosofia classica, e dopo aver letto Guénon posso anche spiegare con un minimo di costrutto perché).

Mi rieclisso

Domenico
Domenico
7 anni fa

Messaggio del 25 gennaio 2017 – Medjugorje-
Cari figli! Oggi vi invito a pregare per la pace. Pace nei cuori umani, pace nelle famiglie e pace nel mondo. Satana è forte e vuole farvi rivoltare tutti contro Dio, riportarvi su tutto ciò che è umano e distruggere nei cuori tutti i sentimenti verso Dio e le cose di Dio. Voi, figlioli, pregate e lottate contro il materialismo, il modernismo e l'egoismo che il mondo vi offre. Figlioli, decidetevi per la santità ed io, con mio Figlio Gesù, intercedo per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

"pregate e lottate contro il materialismo, il modernismo e l'egoismo che il mondo vi offre"

Messaggio molto diretto e chiaro, non avviene così spesso.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Dio non ha creato nulla nella prospettiva di distruggerla.Sovente il suffisso "ismo"esprime la degenerazione di qualcosa di buono contenuto nella radice della parola.Ego viene da Dio, che ha dato a ciascuno un nome per l'eternita' e una vocazione sulla terra.Egoismo ne e' il feticcio,la degenerazione.Cosi' per materia,per individuo,etc.Da bambini,e ragazzi, ci facevano osservazione se,dopo aver mangiato,p.es. una caramella, ne mangiavamo ancora una dopo l'altra:evidentemente la caramella era diventata un feticcio, in cui cercavamo qualcosa.Il problema non era che la cosa potesse risultare poco elegante in societa',anche se magari ce lo presentavano cosi',ma sapevamo anche noi che non era cosi,eccome se lo sentivamo!Cosi' il materialismo,l'egoismo,etc. ma anche lo spiritualismo,l'eccesso di altruismo sono altrettanto conseguenze di un vuoto,e come tali non hanno la dignita' di una opzione,davanti a Dio, e senza che questo ci renda meno liberi.Nel mondo c'e' errore e sofferenza a causa del peccato,ma il mondo, e la realta', non sono uno schizzetto che Dio ha fatto su un foglio di carta solo per spiegarci le Sue cose;non sono qualcosa senza valore,ne' qualcosa che ha valore solo perche' Cristo si e' incarnato e ha abitato in mezzo a noi e ci giudichera' su questi "compiti".Non sono un brogliaccio destinato a essere distrutto.Dio non ha creato nulla nella prospettiva di distruggerla.Il corpo,creato da Dio,e' fatto per la vita, e prima di soccombere lotta con tuttii mezzi che ha,a livello biologico,senza chiederci il permesso.Ecco che cosi',anche a livello teorico,si conferma quello che le persone sentono.Cioe' il valore di tutto il Creato,e la serieta' e la grande tragicita' della vita e della sofferenza.Infatti la Madonna in questo messaggio demonizza le degenerazioni che dal peccato provengono.Non se ne esce coi concetti e le teorie anestetizzanti,ma con la preghiera nella sofferenza.il Cantico delle Creature di san Francesco,con la gioia, la forza e la salute che esprime,fino alla Lode e al sacrificio,non e' feticista, non adora la materia, ma nemmeno la svilisce a un semplice esempio o strumento passeggero.L'essenziale e' invisibile agli occhi,eppure Francesco lo esprime con forza usando semplici parole.La forza di Dio.

Spring
Spring
7 anni fa

– 6 morti in una moschea in Canada;
– proteste dei musulmani per le iniziative anti-immigrazione di Trump;
– Trump chiama Putin per allearsi contro l'ISIS;
– problemi con la brexit: la Scozia non ci sta;
– capodanno cinese celebrato all'ombra del Vesuvio

e la primavera deve ancora iniziare.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Spring

E la cosa bella sai qual e'? Che qui si continui a dare importanza a un'inezia come quella dell'Ordine di Malta. Una diatriba interessante per cattedratici e studiosi di dottrine religiose, null'altro …
— dukefleed

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Spring

Tutto è pronto. Anche la natura:
http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazioastro/2017/01/30/un-asteroide-ha-sfiorato-la-terra-passato-a-70.000-km-_7c84677b-9c6c-4d69-8f56-e39734097966.html

però è necessario che accadano prima certe cose nel campo spirituale. L'attentato profetizzato nella famosa piazza è sicuramente legato a questa scissione.

Remox
Remox
7 anni fa

Diversi commentatori sostengono che il prossimo Delegato Pontificio all'Ordine di Malta sarà un cardinale. Questo eventualmente sostituirà nei compiti il cardinale Burke. Se fosse un cardinale permetterebbe di unire i messaggi di Anguera 2507 (l'uomo del paese dei re) con il 2539 (il passero del paese dei re). Secondo quanto detto da Pedro al Nibbio il paese dei re è la Francia. Nel 2539 la Madonna dice "un passero del Palazzo" il che fa pensare che questo cardinale risieda in Vaticano.
I cardinali francesi con meno di 80 anni attualmente in Vaticano sono due: Mamberti, che ha preso il posto di Burke alla segnatura apostolica e Tauran, affetto da parkinson, attualmente Camerlengo e a capo del Dialogo Interreligioso. Entrambi diplomatici.
C'è chi dice che il prescelto sarà forse Coccopalmerio, esperto di diritto canonico, italiano.
Di questi comunque Tauran è il più vicino all'Ordine di Malta in quanto vanta ben due importanti onorificenze legate all'Ordine:

– Cappellano gran croce conventuale ad honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta
– Balì gran croce di onore e di devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta

Il Delegato dovrà promuovere il rinnovamento spirituale dell'Ordine (per questo la permanenza del cardinale Burke diventa inutile), ma è evidente, visti i precedenti recentissimi, che avrà un ruolo molto diretto anche nel governo dell'Ordine.

Nei messaggi di Anguera quest'uomo pericoloso farà un accordo che darà inizio ad una grande guerra.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Lo sapete che URANO è uscito fuori dalla sua orbita e non si vede più? L'ASTRONOMO

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Secondo me sei tu che sei uscito fuori dalla tua orbita…

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per gli "uranisti"non dev'essere una notizia…

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io son 'nettuniano'. Dovrei preoccuparmi?
Da quando non c'è più Rik son senza bussola.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

No,scherzavo, non pensavo a noi di questo blog, non mi permetterei, e a nessuno in particolare,era solo un gioco di parole incauto.

Ultras Socci
Ultras Socci
7 anni fa

AUGURI ANTONIO, DOMANI SARANNO 60.000 MI PIACE.

Se tu non hai ancora cliccato "mi piace", fallo subito!
POTRAI DIRE: ANCHE IO ERO IN QUEI 60.000 …

http://www.antoniosocci.com/loscuro-devastatore-sta-ancora-colpendo-la-chiesa-ora-non-piu-dalla-sua-limperatore-anticristiano-obama-anzi-deve-conti-col-filo-cristiano-trump-egli-odia/#more-5205

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Ultras Socci

Ma lo hai letto questo articolo? E' delirante. L'odio acceca e così come accusa il papa di odiare Trump allo stesso modo tracima odio nei confronti del pontefice.
In queste critiche non c'è più lucidità e quindi va a farsi benedire anche la credibilità dell'autore.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

In tutto questo io sto cominciando a chiedermi quale sarà la causa dei grandi sconvolgimenti planetari che scombussoleranno la geografia della Terra predetti da Anguera.
Insomma, spostamento dei poli, dell'asse terrestre e dell'eclittica, delle placche ecc……., su cui Anguera ha da dire molto.
Alcuni messaggi parlano di un esperimento umano in cui gli uomini porteranno qualcosa dentro la Terra che causerà distruzione in molte regioni, per esempio il 3.107. Altri riferimenti possibili, il 2.522, il 2.699.
Ora, a me pare strano che un esperimento, malizioso o mal riuscito degli uomini, provochi tutti quegli sconvolgimenti planetari.
Altri parlavano del CERN
Ma io non credo affatto che un esperimento umano possa essere la causa. La cosa più potente che l'uomo è stato in grado di produrre è stata la bomba termonucleare, ma una bomba termonucleare ha una potenza immensamente più piccola rispetto ad un terremoti di magnitudo 6 o 7, e nessuno di questi terremoti provoca spostamenti di asse terrestre (ovviamente in maniera considerevole), o movimenti di continenti o placche. Figuriamoci un esperimento umano!
Chiedo lumi alle anime di buona volontà
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Recentemente è stato creato un nuovo metallo, inesistente in natura, mediante l'utilizzo dell'idrogeno.

NoName.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'uscita di Urano dall'orbita è proprio uno di questi sconvolgimenti predetti da Anguera, poi toccherà a Marte e poi a noi, tutto in pochi mesi poiché NIBIRU sta arrivando, il Secondo Sole Nero che si scontrerà col nostro Sole spegnendolo e creando i TRE giorni di BUIO!!! IL GRISO

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ci sono cose che non conosciamo e neanche si degnerebbero di svelarcele. Accontentiamoci di quel che si trova in rete.

http://www.nexusedizioni.it/it/CT/i-misteri-dei-monti-bucegi-5402

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh, tutto quello che l'uomo può creare non è in grado di creare quegli sconvolgimenti apocalittici. Per me è il gigante di Anguera che creerà quegli scompigli planetari, dovrebbe essere più grande della Terra, secondo il messaggio di Anguera 3.103. Un simile mostro provocherebbe squilibri gravitazionali, magnetici.
Ma mi chiedo davvero cosa potrà mai essere ciò che l'uomo porterà dentro la Terra e che causerà distruzione in molte regioni
Alessandro

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Potrebbe anche essere una semplice "caramella mentos" che, reagendo con il magma lì presente, fa esplodere i vulcani di tutto il pianeta.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ahahah,buone le mento.
Chiediamo aiuto al Dott G.I.
Alessandro

xyz
xyz
7 anni fa

4.423 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace a Gameleira / Goiás, trasmesso il 30/01/2017

Cari figli, non temete. Testimoniate Gesù e le Sue Parole. Vi incoraggio ad assumere il vostro vero ruolo di cristiani. Camminate verso un futuro in cui molti agiranno come Giuda e saranno ricordati come traditori della fede. Mio Figlio Gesù ha bisogno di uomini con il coraggio di Giovanni Battista per essere difensori della verità. Giovanni è morto per difendere la verità insegnata da Mio Figlio Gesù. La sua voce annunciava ovunque Gesù e i suoi insegnamenti. Giovanni ha denunciato il peccato e fu vittima di quelli che volevano una mezza verità. Molti prescelti per difendere la verità la negheranno e si perderanno eternamente. Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. I traditori della fede agiranno contro i Veri Insegnamenti del Mio Gesù; Agiranno contro il Mistero della Fede e trascineranno nell'errore un grande numero dei Miei poveri figli. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Amate e difendete la verità. Non tiratevi indietro. Il silenzio dei giusti fortifica i nemici di Dio. Coraggio. Il Signore è la vostra vittoria. Avanti nella verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Questo messaggio riassume un po' quelli precedenti. Il Battista fu martirizzato per aver denunciato l'adulterio di Erode.
Oggi si cerca di travisare la verità sul matrimonio. I prescelti che negheranno questa verità saranno dei traditori e si perderanno eternamente. Questa morte eterna richiama il messaggio sul cardinale Kasper. "Per causa sua molti moriranno" disse la Madonna ed è chiaro che si parla di morte spirituale.
Questa battaglia è cominciata con Amoris Laetitia. Come ho detto in precedenza e come hanno detto vari commentatori questo testo può essere letto solo alla luce del magistero di sempre. Ciò significa che il discernimento e l'accompagnamento vanno fatti al fine di raggiungere un obiettivo, il vivere come fratello e sorella, che apre la porta anche ai sacramenti.
In tutto questo dibattito si è completamente persa la dottrina della "comunione spirituale" che secondo Benedetto XVI meritava di essere approfondita al fine di dare supporto alle coppie non in grado, da subito, di conformarsi a quanto indicato dal magistero.
Il cardinale Kasper invece ha usato il concetto di "comunione spirituale" per introdurre prima un'equiparazione alla comunione vera e propria e conseguentemente l'apertura ad accedere solo a questa.
I vescovi di Malta, ad esempio, hanno quindi introdotto, confusamente, un'interpretazione di Amoris Laetitia in contrasto con il magistero dove il primato della coscienza individuale supera la verità oggettiva. E' l'esempio classico delle conseguenze a cui si va incontro quando si abbandona il sentiero della verità descritto dalla Madonna ad Anguera.
I pochi con il coraggio di difendere la verità sono quelli come i 4 cardinali che hanno scritto i dubia.

La vicenda dell'Ordine di Malta è scoppiata subito dopo l'incontro fra Regis e Burke. Il cardinale ha provato ad indirizzare il Gran Maestro in una certa direzione; forse perchè cosciente di quel che sarebbe accaduto dopo l'incontro con il veggente?
Sta di fatto che nel messaggio 4404 la Madonna avvisò che dal Palazzo sarebbe giunta la vendetta. La crisi con l'Ordine era appena deflagrata.
Pochi giorni fa il Gran Maestro è stato dimesso, il Gran Cancelliere restituito alla carica e Burke, di fatto, estromesso.
E' la vendetta del papa o del palazzo? Non sempre il Re e il Palazzo nei messaggi di Anguera sono sinonimi. "Il fuoco nel Palazzo è frutto della disonestà".
La crisi è appena cominciata; io tuttavia confido che arriverà il momento in cui papa Francesco agirà come Pietro deve agire.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Ciao Remox, e bravo per questa analisi. E aggiungo che mi ha colpito molto il fatto che la Madonna vuole dei nuovi Giovanni Battista. La Madonna vuole dei Martiri! Si avvicina il tempo della persecuzione anche fisica
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Ma voi veramente pensate che la gente si accorga e si interessi di tutto questo?
Quasi nessuno va più in Chiesa, i giovani evitano come la peste qualsiasi cosa abbia a che fare con essa… non tutti ovvio… il 99.5%

riporto dal messaggio
'uomini con il coraggio di Giovanni Battista per essere difensori della verità'

1 su 1000000 sa qual è la verità non prendiamoci in giro.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Che nessuno vada piu' in Chiesa non e' vero. E' invece vero che una questione come la comunione ai divorziati credo interessi veramente poco o nulla al 99,9% dei fedeli, almeno spero sia cosi' visto che siamo nel 2017 e non nel 1817 …
Quindi di fatto tutta questa storia ha impatto praticamente nullo sul mondo odierno, secondo me.
— dukefleed

anonimo
anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Remox, ma Gameleira è la stessa apparizione di Anguera?

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Io sulle apparizioni di Anguera inizialmente ero scettico, poi ho visto che da tutte le parti le si riteneva veritiere in quanto avevano dimostrato di prevedere più che accuratamente lo svolgersi degli eventi. In tal senso mi pareva significativo che persone come il dottor G.I. vi avessero prestato fede, però ho letto di recente che il dottor G.I. comincia ad andarci più cauto: non nel senso che non ci crede, ma penso che si domanda chi, in realtà, appaia.
Il Corvide sull'altro blog sostiene sia tutto un gioco messo in piedi da entità interdimensionali perlopiù negative, e questo è anche in pensiero dei guénoniani, non tanto sulle apparizioni mariane, quanto più in generale sull'ufologia; mentre ci sono alcuni sufi – ho letto – che ritengono le apparizioni mariane un inganno. In un'apparizione mariana dell'800 la Madonna aveva messo in guardia dai "demoni dell'aria" (gli ufo?): ma sarà un'apparizione veritiera o una specie di psychological warfare?
Penso che le Chiese dovrebbero tornare a interrogare i propri mistici (che non sono i veggenti), come il monaco Paisios, per capire come porsi di fronte a queste irruzioni della "sfera invisibile".

Magari la verità, come spesso accade, sta nel mezzo: ci sono apparizioni veritiere e altre invece ingannevoli (bravo HMM: hai scoperto l'acqua calda). Però appunto questi mistici saprebbero separare quelle vere dalle false, essendo dotati di visione spirituale e di tutta una serie di doni tipo Padre Pio, per tagliar breve.

Quello che mi domando, in un caso come questo, è se i cardinali che eventualmente dovessero muoversi seguendo le indicazioni dei veggenti, non rischino di cascare in una trappola, non sapendo – per il momento, perlomeno stando quando consta a noi – se le intenzioni sono benigne o se ci si trovi di fronte a un'abilissima manipolazione.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

con l'avvento della TV ci siamo abituati ad ascoltare (e a credere vere) le notizie giornaliere che ci propinano.
ecco che da questo punto in poi pure la Madonna si e' aggiornata, in pratica e' diventata un telegiornale.
il Cuore mi dice che non ci siamo, anche perche' fa tendere ad ascoltare l'esterno invece che l'interno.
non ci siamo per niente ma io non sono nessuno per i talebani cattolici.
io sto col Papa che e' illuminato, vuole riformare la dottrina perche' questa non e' fatta per aiutare la massa e che dice che la Madonna non e' una postina.

indopama

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

il fondamento del cristianesimo è l'insegnamento dei vangeli e tutto deve rimanere in quel canone, se le apparizioni mariane non sono conformi alle parole di N.S. il Cristo allora non sono vere….tutto qui, queste sono le indicazioni e mi sembra che venga adottato tale metodo.
Detto questo, a mio avviso le profezie, per un cristiano, non devono essere assolutamente essenziali per la propria vita spirituale, perchè il nostro impegno è di vivere in ogni momento e facendo del nostro meglio l'insegnamento delle beatitudini per il tempo che ci è concesso in queste esistenza terrena….mi sembra che i mistici insistono sopratutto su questo.

jacques

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  xyz

" I pochi con il coraggio di difendere la verità sono quelli come i 4 cardinali che hanno scritto i dubia."

Scusami Remox, guarda che appena i dubia sono stati resi pubblici, tu ci sei andato giu' pesante proprio criticando la stessa azione dei cardinali infatti scrivevi:" Un tempo chi voleva mettere in questione il magistero del papa chiedeva la convocazione di un concilio (o se lo faceva da se). In molti casi le conseguenze sono state disastrose.
Molti dottori a quel punto hanno stabilito che l'unico modo per resistere a un papa giudicato eretico (ma comunque legittimo) sia quello della preghiera (con il sottinteso, in casi giudicati gravi, che la preghiera sia quella di toglierlo di mezzo).
Nessuna azione formale dunque che possa porre un organismo ecclesiastico al di sopra del papa (per giudicare eretico un papa serve qualcuno che si elevi al di sopra del papa) che porterebbe a uno scisma e a danni assai peggiori."

Scusami se mi permetto ma sbagli anche quando affermi: "io tuttavia confido che arriverà il momento in cui papa Francesco agirà come Pietro deve agire."

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Innanzitutto quoto le ottime riflessioni di Remox.

"Remox, ma Gameleira è la stessa apparizione di Anguera?"(anonimo)

Sì è sempre lei, se Pedro Regis si fosse trovato in Italia, per fare un esempio, allora si sarebbe scritto la località in Italia in cui gli appariva la Madonna.

Riguardo invece il dott. G.I., circa 2 mesi fa ci metteva in guardia che Papa Francesco potesse essere dichiarato eretico ed antipapa per la questione dei 4 dubia. Alla fine penso riordinerà le sue idee grazie all'assistenza di Dio e risponderà ai dubia chiarendo così Amoris Laetitia; bisogna pregare per Papa Francesco l'ha detto anche la Madonna ad Anguera, e lo dice lo stesso Papa Francesco più volte di pregare per lui, tra cui negli Angelus. Io ho consigliato a tutti di prendere tempo, di leggere i messaggi di Anguera con più calma e senza l'assillo di dare a ciascuno di essi immediatamente una verosimile interpretazione. Così come si sono analizzati con calma i messaggi di Anguera di lustri fa, e giungendo a conclusioni soddisfacenti per alcuni e con giudizio sospeso per altri perchè ancora oscuri. Alcuni eventi profetizzati si sono anche verificati quindi hanno sciolto anche dei dubbi.Essendo i messaggi della Madonna di Anguera di questi ultimi 2-3 anni quasi sempre incentrati sulla difesa dell'unica Verità e il pericolo di eresie da parte di consacrati tra cui cardinali, sulle guerre spirituali intestine nel Vaticano tra modernisti e tradizionalisti, risultano essere temi molto delicati che possono creare contrasti forti tra fedeli, anche tra noi stessi, e che vanno quindi meditati a lungo prima di esprimere posizioni ferme. Anche il solo fare ipotesi, di volta in volta escono nuovi messaggi di Anguera, può creare un clima di "confusione spirituale" predetta ad Anguera.
Più che le parole di uomini e tra uomini vale la preghiera a Dio. Meglio dedicarsi a quella in una fase molto delicata come quella ormai in corso. Inoltre la persecuzione fisica è alle porte anche in Europa per cui se non vogliamo negare la Verità, in qualche modo dobbiamo in pubblico affermare la Parola di Dio costi quel che costi, consapevoli però di essere presi per fissati o folli, perchè dire le verità di Fede a persone che adorano gli idoli terreni a tutta randa come oggi è come dire assurdità alle loro orecchie. Per cui sì dire la Verità ma anche cercare le occasioni proprizie per farle, sennò il martirio della diffamazione ed emarginazione ed anche martirio fisico è dietro l'angolo.

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  xyz

" E aggiungo che mi ha colpito molto il fatto che la Madonna vuole dei nuovi Giovanni Battista. La Madonna vuole dei Martiri! Si avvicina il tempo della persecuzione anche fisica"

La Madonna non e' la prima volta che prende ad esempio Giovanni Battista, lo ha fatto anche nel 2013 quando afferma:" … il Mio Gesu' non vi abbandonera' un grande e coraggioso uomo di Fede condurra' la Chiesa sul cammino della verita'. Coraggioso come Giovanni Battista, disposto al sacrificio…"

QUELL'UOMO DI FEDE CORAGGIOSO COME GIOVANNI BATTISTA NON E' UN SINGOLO UOMO DI FEDE (CHE TRA L'ALTRO AGIRA' DOPO L'AVVERTIMENTO DOPO CHE LO AVRA'ANCHE ANNUNCIATO), MA TANTI QUANTI E NEI PUNTI SCELTI DA DIO, SARA' COLUI CHE GUIDATO DA MARIA AIUTERA' IL POPOLO DI DIO A NON CADERE NELL'INGANNO.
E' A LUI INFATTI CHE SI RIFERISCE IL MESSAGGIO 3153 QUANDO AFFERMA:" Arrivera' il giorno in cui un uomo buono e giusto camminera' su questa terra. Per mezzo di lui le porte si apriranno e i Miei appelli saranno diffusi in tutto il mondo."

CHI PENSA A L'UOMO DI FEDE DI ANGUERA COME UNICO UOMO, SI SBAGLIA.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Io mi riferivo al rischio, che attualmente è forte, che singoli atti anche giusti possano poi determinare un moto di ribellione che invece è ingiusto. Sono due piani distinti. Un conto è predicare, un conto è ribellarsi.
Personalmente rimango convinto che alla fine l'intervento del papa ci sarà.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

"Giovanni ha denunciato il peccato e fu vittima di quelli che volevano UNA MEZZA VERITÀ." (4423)

Quest'ultimo messaggio è di una chiarezza impressionante.
Ormai, i messaggi di Anguera si stanno facendo sempre più espliciti e diventa quasi impossibile negare che si riferiscano alle mezze verità MORALI che si vorrebbero introdurre nella dottrina cattolica.

Il Battista morì a causa della sua predicazione, perché condannò pubblicamente la condotta di Erode Antipa, che conviveva con la cognata Erodiade, rimasta vedova di Filippo; il re lo fece prima imprigionare, poi, per compiacere la figlia di Erodiade, Salomè, lo fece decapitare.

Ho notato che tra aprile 2016 e gennaio 2017, i messaggi stanno prendendo sempre più posizione (a parte il WK) e insistono molto sul concetto di Verità, che è UNA e non può essere… MEZZA (una verità di compromesso).

3.978 – 13 maggio 2014
“Ecco, sono arrivati i tempi da me predetti in passato. Si verificherà una grande apostasia e ci sarà grande confusione nella Chiesa. Amate e difendete la verità. La verità non si inserisce nella mezza verità. La luce potrà dissipare le tenebre, ma non si unirà mai ad esse. Mio Figlio Gesù è la verità assoluta del Padre. L’azione del demonio porterà discordia tra i ministri del Vangelo.”

La discordia tra i ministri sarà provocata dalle mezze verità che i falsi pastori vorrebbero introdurre nella dottrina della Chiesa. La GUERRA verterà su questo punto. Il demonio porterà discordia tra vescovi, cardinali, sacerdoti, ecc. soffiando sullo scandalo di queste mezze verità.

4.215 – 31.10.2015
La verità del mio Gesù non sarà MAI MEZZA VERITÀ.

4.299 – 30/04/2016
Non vi dimenticate: in Dio NON C'È MEZZA VERITÀ.

4.388 – 15/11/2016
IN DIO NON C’È MEZZA VERITÀ.

4.392 – 23/11/2016
Vivete nel tempo della Grande Battaglia Spirituale. Il Rosario è la vostra arma di difesa e l’Eucaristia il vostro sostegno… Ricordate sempre: IN DIO NON C’È MEZZA VERITÀ. Una GRANDE GUERRA ci sarà e i soldati indosseranno l’abito talare.

Questo messaggio dello scorso novembre è eccezionale.
In esso è detto con chiarezza che la grande guerra sarà causata dalle mezze verità, che qualcuno vorrebbe far assurgere a Verità.
La mezza verità è nient'altro che il compromesso col mondo, il parlare ambiguo, il dire e il non dire…
Non si può legittimare de jure il divorzio, però de facto (cioè nella PRASSI) si può arrivare a fare un compromesso che ammetta i divorziati (non considerati più in peccato mortale) all'Eucaristia. Una Prassi (una mezza verità) che pretenderebbe aggirare e vincere l'immutabile Legge divina (la Verità).

4.400 – 10/12/2016
La Chiesa, assumendo la missione affidatale da Mio Figlio Gesù, deve annunciare e difendere la verità. Negli insegnamenti di Gesù NON C’È MEZZA VERITÀ. Quando vi è una mezza verità, non vi è la Presenza di Gesù.

Anche questo messaggio è chiarissimo: dove c'è mezza verità, non c'è Gesù. E se non c'è Gesù, chi c'è? Il demonio (lo dice dopo).

4.407 – 27/12/2016
Non dimenticatevi: gli insegnamenti di Mio Figlio Gesù sulla difesa della fede sono chiari: Si quando è Si; e No quando è No. QUELLO CHE VIENE IN PIÙ È MEZZA VERITÀ, CHE È OPERA DEL DEMONIO. Quelli che amano la verità devono imitare Mio Figlio Gesù. I traditori della fede saranno vinti dalla verità. Accada quel che accada, rimanete con gli insegnamenti del vero Magistero della Chiesa di Mio Figlio.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Pochi giorni fa:

4.411 – 03/01/2017
Vivete nel tempo della grande confusione spirituale, però il peggio deve ancora venire. Ci sarà grande discordia nella casa di Dio. La guerra tra la VERA CHIESA del mio Gesù e la FALSA CHIESA, separerà i miei poveri figli.

"separerà" indica lo scisma. E riparla di "discordia", come nel 3978, causata dalle mezze verità che causeranno la "guerra".

4.235 – 10.12.2015
La discordia entrerà nella Casa di Dio in un modo mai visto. Sarà un tempo di dolore per gli uomini e le donne di fede.

4.217 – 03.11.2015
Vi chiedo di tenere come regola principale di vita la difesa della Santa Dottrina della Chiesa del mio Gesù. Dite a tutti che la Verità del mio Gesù È INCONTESTABILE E INNEGOZIABILE. … guai a coloro che causano discordia e divisione nella Casa di Dio.

Dunque, si può affermare con sicurezza che la "guerra tra la vera Chiesa del mio Gesù e la falsa Chiesa" sarà provocata dalle mezze verità che si vorrebbero introdurre nella "sana dottrina".

E infine c'è questo:

4.328 – 02/07/2016
Ecco il Tempo della Grande Battaglia tra il Bene e il Male. Gli Insegnamenti del Mio Gesù sono Leggi Divine. Non disprezzate il Tesoro del Vangelo e del Vero Magistero della Chiesa. Coloro che lo disprezzano non vedranno la Luce di Dio. Io sono la vostra Madre Addolorata e vengo dal Cielo per difendere quello che è di Dio. Non potete soffocare la verità a costo di UNA FALSA CARITÀ. Non c'è vera carità senza obbedienza alla verità.

La "falsa carità" è quella che si vorrebbe avere verso categorie di pubblici peccatori (divorziati risposati) a danno della Verità (facendoli accedere alla Comunione).
"Non c'è vera carità senza obbedienza alla verità." Questa è una grande Verità, mai troppo ricordata.
Non si può pensare di fare il male sperando che ne venga un bene.

“Non facciamo il male perché ne venga un bene” (Rom 3,8). Con queste parole San Paolo stabiliva un principio fondamentale di morale, alla base di ogni vita cristiana. Ma fra due mali si può scegliere il minore? No!

Il fatto è che l'uomo vuole mettersi al posto del Creatore e pensare di risolvere problemi che non sono di sua competenza (se nel 2031 ci saranno matrimoni, come diceva Mazzurco), con soluzioni che sono esse stesse un male, come quando pensa di usare pietà cristiana o umana verso un malato terminale alleviando le sue pene, praticandogli l'eutanasia, oppure quando pensa di allentare la legge morale con la falsa speranza che la società diventi migliore.
"Di due mali scegliere e perciò compiere il minore non è lecito, se si tratta di due mali morali ossia di due operazioni che sono in se stesse violazione della legge morale."
Questa è la "falsa carità" di cui parla il messaggio.

E infine (almeno finora), c'è il messaggio di ieri su Giovanni Battista.

"Giovanni ha denunciato il peccato e fu vittima di quelli che volevano UNA MEZZA VERITÀ. Molti prescelti per difendere la verità la negheranno e si perderanno eternamente."

Dunque, dobbiamo desumere, se i "prescelti" (consacrati) negheranno la verità di sempre (quella intera) e accetteranno la mezza verità di AL, che si verrà allo SCONTRO APERTO, se seguire l'una o l'altra.
A questo punto, sembra di capire (se vogliamo dare fiducia a Papa Francesco) che la correzione ci sarà e gli illusi da false speranze si ribelleranno contro un papa che ritratta.
Altrimenti, scusate, secondo i messaggi, che cosa resta? non resta che un papa eretico che persiste nell'eresia e un piccolo resto che rimane fedele alla verità (il trionfo delle tesi di Socci & co.).

dott. G.I.

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  xyz

"A questo punto, sembra di capire (se vogliamo dare fiducia a Papa Francesco) che la correzione ci sarà e gli illusi da false speranze si ribelleranno contro un papa che ritratta."

Dott. G.I. ormai tutto e' fin troppo evidente …

https://www.youtube.com/watch?v=K_uHXROnWv4

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Non è evidente proprio niente, a meno che non si voglia essere del tutto superficiali.
Ad esempio prendiamo tre apparizioni in corso degne di fede: Medjugorie, Zaro e Itapiranga. Nel primo caso ho già postato il video intervista ad una delle veggenti che dice di pregare per il papa, l'attuale, poichè ha un duro compito da portare a termine e calca sulla parola duro. A Zaro è stato più volte detto di pregare molto per il papa perchè ha un compito molto arduo. E questo compito è stato descritto: cacciare il male dalla Chiesa, che in visione è rappresentato dal fumo nero che esce dalla cupola di S. Pietro squarciata. Inoltre è mostrata la lotta del drago contro i consacrati e la grave confusione che colpirà la Chiesa con molti di loro che verranno trascinati via dalla bestia. Ma alla fine il papa, l'attuale, pone fine a tutto. Sia Medjugorie che Zaro non hanno ricevuto ancora l'approvazione, ma come si sa sono sotto studio da parte della Chiesa.
Itapiranga invece ha già ricevuto un parere favorevole da parte del vescovo locale. Nel 2013, dopo l'elezione di Francesco, la Madonna dice:
19 Marzo 2013:
Benedico il Papa e tutta la santa Chiesa. Sono a fianco del Papa del mio divin Figlio per aiutarlo, proteggerlo e benedirlo sempre.

15 Maggio 2013:
Pregate per la Chiesa, pregate per il Papa e per tutti i consacrati. La furia del demonio si manifesterà tra breve nel mondo contro la Chiesa di mio Figlio Gesù e vedrete molti sacerdoti abbandonare il servizio a Dio e molti fedeli non sapranno più cosa fare e perderanno la fede.

25.07.2013 – Manaus
Oggi la Santissima Madre ha parlato al mio cuore riguardo alla visita del Papa in Brasile:
Il Brasile riceverà in visita il mio figlio più caro. Questa è una grande grazia per la nazione brasiliana, in particolare per molti giovani. I giovani hanno bisogno dell'amore di mio Figlio Gesù e la presenza del Papa ne avvicinerà molti al Cuore del mio Figlio Divino. Se il Brasile e i giovani accoglieranno gli appelli del Papa, Dio avrà ancora misericordia concedendo la sua pace e grandi grazie.
Egli mi affidò il Brasile chiedendo il mio aiuto ed Io intercedo davanti al trono di Dio, per ottenere benedizioni e grazie dal cielo, per i miei figli brasiliani e per tutti i miei figli del mondo intero.
I giovani hanno bisogno di sentire, vicino a loro, mio Figlio Gesù. Che cosa fa il Papa? Va incontro al popolo che soffre, sorridendo e trasmettendo amore, allegria e pace ai cuori tribolati e feriti, perché lui sa che solo così molti torneranno alla vera fede. Seguite l'esempio del Santo Padre, vescovi e sacerdoti: lasciate le vanità, il denaro, il piacere e il potere, tornate a essere servi umili e devoti che predicano il Vangelo di Dio, accogliendo tutti con amore e rispetto. Unita al Santo Padre vi benedico tutti nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

Ma a ben leggere i messaggi anche ad Anguera, subito dopo l'elezione di Francesco, la Madonna ha tracciato le linee del pontificato. In serie ha detto che:

– il cammino sarà breve
– sarà amato e odiato per le sue posizioni
– prenderà decisioni che scontenteranno molti
– soffrirà a causa dei suoi sudditi
– camminerà tra le spine
– sperimenterà il Calvario

Quindi come interpretare i messaggi che invece parlando della difesa della verità sembrano colpire direttamente il papa? Probabilmente la soluzione sta in quanto ho scritto nel precedente intervento. Bisogna separare "il Re" (il papa) dal Palazzo (il Vaticano).

continua…

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Infatti in accordo con quanto detto a Zaro anche ad Anguera la Madonna dice:
2.526 – 23.05.2005
Cari figli, il re sperimenterà grandi sofferenze a causa dell’infedeltà di gran parte dei suoi sudditi. Il suo palazzo sarà invaso e i suoi amici fuggiranno.
2.772 – 12/12/2006
Il Palazzo sarà circondato dai nemici, che agiranno con grande furia. Fuoco, distruzione e morte.
2.813 – 20.03.2007
Cari figli, la casa del re sarà invasa e vi sarà grande confusione nel suo palazzo.
3.789 – 12 marzo 2013
Uccelli pericolosi porteranno il seme del male, ma nella vigna del Signore germoglierà solo il seme della verità. Il fuoco nel Palazzo è frutto della disonestà.

Nei messaggi di Anguera si confondono spesso i pericoli che vengono dalle eresie con quelli di attentati e uccisioni. Ma nei messaggi che ho riportato il fuoco frutto della disonestà non è materiale, ma spirituale. L'invasione è quella degli eretici (uccelli pericolosi, vescovi e cardinali) mentre gli amici che fuggono sono quelli che oggi si pavoneggiano intorno al papa. La sofferenza infatti giunge in gran parte per l'infedeltà.
Quindi per non essere superficiali bisogna aspettare perchè questa crisi è appena iniziata e molto deve ancora accadere.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Probabilmente, come ho sempre pensato, il problema del papa è quello di dare fiducia alle persone sbagliate. Almeno per adesso sembra così.
Se la Madonna ad Anguera dice che il papa sperimenterà il Calvario, come si può solo immaginare che stia parlando di un impostore? O un eretico? Il Calvario è sacro perchè è il cammino della Pasqua del Signore e lo possono percorrere solo coloro che appartengono a Cristo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

@ Remox,

Caro Remox alla luce di quanto avviene, leggiamo ed "interpretiamo" non pensi che la "parte" che sta portando avanti il Santo Padre sia quella di una sorta di cartina tornasole atta a provare la Fede di ogni singolo fedele?

Una sorta di spartiacque che ponga su piani diversi le diverse sensibilità e testi il grado di "fedeltà" di ognuno ai principi fondanti, e di conseguenza faccia venir fuori dall'ombra coloro che saranno poi riconosciuti come nemici della Chiesa, proprio in virtù del fatto di sentirsi "sicuri" nel manifestare apertamente la propria eresia?

Chi fino ad oggi ha "operato" contro ecclesia, pur essendone parte, lo ha sempre fatto in maniera oscura, nascosta …. oggi magari si sente vicino alla vittoria e comincia a manifestarsi apertamente ….

Che ne pensi?

Videre Nec Videri

xyz
xyz
7 anni fa
Rispondi a  xyz

" Ma a ben leggere i messaggi anche ad Anguera, subito dopo l'elezione di Francesco, la Madonna ha tracciato le linee del pontificato. In serie ha detto che:

– il cammino sarà breve
– sarà amato e odiato per le sue posizioni
– prenderà decisioni che scontenteranno molti
– soffrirà a causa dei suoi sudditi
– camminerà tra le spine
– sperimenterà il Calvario"

NON TUTTO CIO' CHE HAI SCRITTO SI RIFERISCE A FRANCESCO.
Remox stai facendo confusione su a chi siano realmente indirizzati certi messaggi. Il tuo problema e' nell'ostinarti a NON VOLER DARE LA GIUSTA INTERPRETAZIONE al messaggio dei due troni!!!
STIAMO VIVENDO, COME AFFERMATO DALLO STESSO REGIS IL MESSAGGIO DEI DUE TRONI. PUNTO!
MA SOLO SU DI UNO SIEDERA' IL VERO SUCCESSORE DI PIETRO. PUNTO!

FINO A QUANDO TI OSTINERAI A NEGARE L'EVIDENZA, CHE SU UN TRONO E' SEDUTO UN FALSO SUCCESSORE DI PIETRO, CHE NON E' BENEDETTO, ALLORA FARAI CONFUSIONE.

L'INTERPRETAZIONE, L'ULITMA CHE HAI DATO, CHE VEDREBBE BENEDETTO IL FALSO IN QUANTO NON PIU' PAPA E FRANCESCO QUELLO VERO E' E R R A T A, ED E' DA LI CHE NASCE LA TUA ERRATA INTERPRETAZIONE. PUNTO

LE PROFEZIE CHE TU HAI POSTATO, NON SI RIFERISCONO TUTTE A FRANCESCO E QUESTO NASCE, RIPETO, DAL FATTO CHE NON INTERPRETI CORRETTAMENTE IL MESSAGGIO DEI DUE TRONI: NON SARA' LUI CHE SOFFRIRA', CHE CAMMINERA' TRA LE SPINE E CHE SPERIMENTERA' IL CALVARIO, MA BENEDETTO!!!
I MESSAGGI CHE POSTI SUCCESSIVAMENTE E CHE CREDI SI RIFERISCANO A MOMENTI CHE ANCORA DEVONO REALIZZARSI EVIDENTEMENTE SOTTO IL PONTIFICATO DI FRANCESCO, IN REALTA' SI SONO GIA' REALIZZATI CON IL PONTIFICATO DI BENEDETTO E DURANTE LE SUE DIMISSIONI( INFATTI VENGONO DATI DURANTE IL SUO PONTIFICATO):
– IL RE HA SPERIMENTATO GRANDI SOFFERENZE A CAUSA DELL'INFEDELTA' DI GRAN PARTE DEI SUOI SUDDITI E I SUOI AMICI FUGGIRANNO.
– IL PALAZZO E' STATO CIRCONDATO DAI NEMICI
– LA CASA DEL RE E' STATA INVASA.

E GUARDA IL GIORNO PRIMA DELL'ELEZIONE DI berGoglione:
" UCCELLI PERICOLOSI PORTERANNO IL SEME DEL MALE, MA NELLA VIGNA DEL SIGNORE GERMOGLIERA' SOLO IL SEME DELLA VERITA'. IL FUOCO NEL PALAZZO E' FRUTTO DELLA DISONESTA'"

CHI VUOL CAPIRE, CAPISCA…

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Per prima cosa non devi scrivere in caratteri cubitali che equivale a gridare nel linguaggio della rete. Non ce n'è bisogno ed è fastidioso da leggere.
Per quanto riguarda l'interpretazione tu dici che io mi ostino. Bene.
E tu come puoi affermare che i punti che ho elencato non si riferiscono a Francesco? Semplice, non puoi. Tutta la tua teoria si fonda sul messaggio dei due troni, che tu però interpreti male. Infatti dici uno è vero e l'altro è falso. Ma la Madonna non dice che uno è vero e l'altro è falso. Dice che solo su di uno siede il vero successore di Pietro.
Io ti ho dimostrato con i fatti, cioè con i documenti dei protagonisti, che quel messaggio può essere interpretato come dice Regis per il nostro tempo solo in un modo. Il vero successore è Francesco perchè Benedetto, come ha scritto lui stesso, ha rinunciato ad essere il successore di Pietro.
Infatti Regis non ha mai detto che stiamo vivendo il messaggio dei due papi e il vero papa è Benedetto. Perchè non dovrebbe dire una cosa simile se la pensasse o lo sapesse considerato che su altri temi non è certo ondivago?
Invece ha sempre detto che per lui il papa è Francesco.
Quindi, con un minimo di logica (ma esiste ancora?), se stiamo vivendo il messaggio dei due papi, se i due papi sono Benedetto e Francesco, se uno è il vero successore e se Regis dice che Francesco è il papa allora dobbiamo dedurre che Francesco è il vero successore e che Benedetto è l'emerito, come da lui scelto con la sua rinuncia.
Tornando quindi al messaggio del 16 marzo che parla del successore di Pietro, sempre per logica, è evidente che quel successore è Francesco. Infatti si sta avverando tutto quanto la Madonna ha detto:

– camminerà tra le spine
– sarà amato e odiato per le sue posizioni
– prenderà decisioni che scontenteranno molti

si devono ora completamente avverare le altre tre:

– soffrirà a causa dei suoi sudditi
– percorrerà il Calvario (ripetuto in due messaggi distinti)
– il cammino sarà breve.

Il fatto che alcuni messaggi siano dati prima o durante un pontificato non significa nulla. A volte sono dati con grande anticipo, a volte con poco anticipo. Ad Aprile 2005 pochi giorni prima che venisse eletto Ratzinger la Madonna parlò di lui. Ma in un altro messaggio parlò dello xino, ovvero del suo successore. E in altri del 2005 parla addirittura di chi verrà dopo Francesco. Il 16 Marzo del 2016 parla sicuramente di Francesco. Forse non solo di lui in alcuni passaggi, ma i punti che ho elencato sono sicuramente suoi. Perchè in parte già realizzati e in altri confermati da altri messaggi.

Chi vuol capire capisca come dici tu…ma tu sei il primo che deve seguire il tuo stesso consiglio. Hai troppa fretta di giudicare, siamo solo all'inizio.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  xyz

@ VNV,

alla tua domanda non posso rispondere con certezza. Se effettivamente l'azione di papa Francesco è funzionale a separare il grano dalla zizzania io non penso che sia fatto volontariamente. Credo che il papa, in buona fede, abbia veramente dei problemi di "governance". Quindi il separare il bene dal male credo sia una conseguenza indiretta; mi fa pensare a quando la Madonna dice "il mio Gesù ha tutto sotto controllo, non temete". Quindi è possibile che, direttamente o indirettamente, è Gesù stesso che mediante questo pontificato sta facendo emergere la zizzania per espellerla dalla Chiesa in accordo con quanto detto a Medjugorie e a Zaro.
Tuttavia sarà un'operazione dolorosa.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  xyz

Io mi chiedo una cosa (con tutto il rispetto per chi cerca di capire cosa accadrà in futuro e in che punto della scaletta viviamo) ma non è meglio aspettare e vedere cosa succede invece di condannare Papa Francesco?

Più volte la Madonna ha detto che quello che lei dice ancora non lo possiamo comprendere e forse ce lo dice anche per evitarci una grande confusione, allora aspettiamo e analizziamo i fatti mano a mano che si verificano.

Il pontificato sarà breve? aspettiamo che finisca e poi ne trarremo le conclusioni anche alla luce dei messaggi dati, intanto vedo in rete tantissimi video bastonare Papa Francesco…

…ma non è che forse state aiutando il demonio a fare il suo lavoro?

un saluto a tutti, sim

Unknown
Unknown
7 anni fa

@Remox @Dr G.I.
(ma anche a tutti gli altri, essendo un argomento di sicuro interesse)

Mi sono ritrovato a leggere di nuovo l'articolo su Paisios del monte Athos. Ho cercato altri riferimenti più approfonditi a queste sue profezie e ne ho ricavato l'impressione che egli descriva in termini negativi il periodo che "noi", nella nostra timeline, abbiamo ipotizzato come il periodo della diarchia del Grande Monarca e del Papa che lo incorona e sostiene.

Nel testo da cui le profezie presumibilmente sono tratte (qui un estratto: http://oodegr.co/italiano/tradizione_index/insegnamenti/incontripaisios.htm), il monaco Paisios pare dire:

"Oggi la situazione delle Chiese è molto grave. Non lo capiscono, ma è così. Ci aspettano molte prove. Fra pochi anni ci sarà una grande prova[14]: i pii saranno duramente provati; ma durerà poco per fortuna; poi non ci sarà più nemmeno un infedele. L’Europa diventerà una grande potenza, avrà un capo ebreo; non solo, ma cercheranno anche un capo spirituale per avere più forza e sarà il Papa, il quale metterà insieme tutti, cattolici, protestanti, i figli del diavolo (è una setta americana, sono anche qui in Grecia), i mussulmani, li metterà insieme lasciando a ciascuno libertà… Viviamo in tempi di Apocalisse, siamo come al tempo di Noè; lo prendevano in giro… Oggi nessuno ci crede, ma siamo al colmo. I pii avranno grandi prove, ma il tempo sarà breve… Queste cose sono chiaramente annunciate da Ezechiele e Zaccaria… (e racconta di Gog e Magog, ma non capisco bene)”.

”Padre, lei crede che il Papa possa giungere a questo punto?”.

Paisios: “Certo, avverrà questo. Ci sarà una grande catastrofe, ma poi tempo di pace e più nessun infedele, anche gli ebrei si convertiranno. Fra poco succederà questo. Voi come vi comporterete quando il Papa farà così?”.

Io: “Il nostro ieronda dice che se il Papa non segue l’Evangelo non lo si può seguire…”[15].

Paisios: “L’unione verrà, ma prima avremo la tribolazione e la catastrofe. Noi intanto dobbiamo mirare in alto… sì la pietà…"

Non riesco a capire, da quello che dice il monaco, se sta dicendo che il Papa verrà fatto strumento di un disegno politico-egemonico che avrà bisogno di un volto spirituale rassicurante, e se questo tempo coinciderà con quello del Grande Monarca.
Oppure se sta dicendo: "prima accadrà questa cosa, POI avremo la Tribolazione e tutto il resto, e infine ci sarà l'unione vera in cui tutti si convertiranno."

Secondo voi?

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Credo descriva il tempo dell'anticristo….(il capo ebreo dell'Europa).

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Remox

Ma il capo ebreo dell'Europa non doveva essere il Grande Monarca? Cioè un nobile nato da un'antica casata francese, con sangue ebreo nelle vene (cioè sangue della stirpe davidica)?

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

No, secondo la tradizione è l'anticristo ad avere sangue ebraico, della tribù di Dan, e ad usurpare il trono romano.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Remox anche il Grande Monarca ha origine ebraica, ma è CATTOLICO.. Esattamente come Papa Benedetto XVI! L'anticristo è ebreo perché la madre è ebrea, mentre il GM ha lontane origini ebraiche.. come gran parte delle persone che ci circondano. Viene identificato come nuovo Davide in molte profezie e come Nostradamus ha origini ebraiche.

Lidia

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Sì, è come dice Remox.
Ho letto anch'io queste profezie, ma in questo libretto più ampio (130 pagine)
http://sa9405973a3efe243.jimcontent.com/download/version/1427732982/module/8332202585/name/s.%20Paìsios%20del%20Monte%20Athos%20-%20I%20Vol..pdf

Allora: il monaco Paisios era un greco-ortodosso. Per lui l'anticristo è il papa di Roma.
Per gli ortodossi, infatti, nel corso dei secoli la Chiesa cattolica si è allontanata dalla verità della fede.
Quando lui fa quella profezia, in pratica sta citando il capitolo XIII di Apocalisse, le due bestie (di cui parlai): la bestia del mare e la bestia della terra.
La bestia del mare (il vero anticristo finale) è l'ebreo; la bestia della terra è il papa suo alleato (noi cattolici diremmo l'antipapa). Molti greci-ortodossi (per ragioni storiche dovute allo scisma) non riescono a distinguere tra la suprema istituzione del Papato (voluta da Cristo) e il fatto che Satana possa alla fine dei tempi scalare questa istituzione e sedersi sul trono di Pietro mediante un suo emissario (la bestia della terra, il falso profeta).
E quindi buttano via il bambino … con l'acqua sporca.

Apocalisse 13,11
Vidi poi salire dalla terra un'altra bestia, che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago.

Le due corna indicano certamente un vescovo (e quindi un papa, che è vescovo).
La mitria (con due corna) che portano i Vescovi nella Chiesa, indica la pienezza del loro Sacerdozio.

Noi cattolici, queste cose le sappiamo e non ci scandalizziamo (condannando tutti i papi), ma vigiliamo.

Anche Lorenzo Ventrudo (di cui parlai in un altro commento) nel suo libro sull'anticristo ritiene che "coprirà la carica di Presidente degli Stati Uniti d’Europa".

Diceva il monaco:

"Viviamo in tempi di Apocalisse, siamo come al tempo di Noè; lo prendevano in giro…"

Bisogna considerare che il monaco Paisios era un asceta e gli asceti vivono quasi fuori dal mondo e dal tempo. Per un asceta tutto è vissuto come una cosa imminente (la morte, il regno di Dio, l'anticristo…), come se dovesse avvenire domani. Vivono quasi nell'eternità di Dio.

"È diffusa convinzione di tutto il monachesimo athonita, non solo di p. Paisios, che il mondo attuale sta vivendo i suoi ultimi tempi e che, forse, l'Apocalisse è già iniziata. Quest'atteggiamento fa pensare a quello dei primi cristiani i quali attendevano la venuta di Cristo da un momento all'altro. In questa convinzione, però, non c'è nulla di nevrotico o di fanatico." (nota pag. 75)

“Guarda, la differenza fra l’Occidente e l’Oriente è una sola… cioè è la logica [logiké, cioè la razionalità]; l’Occidente crede in essa, l’Oriente crede nello Spirito Santo.

"L’Apocalisse parla chiaro… parla di anticristo e di Babilonia, che è Roma."

Biblicamente, il monaco è ineccepibile, perché è così, ma egli ha una concezione tipicamente greco-ortodossa.
I santi cattolici (es. Padre Pio), invece, pur conoscendo la tristissima situazione della Chiesa di Roma, pregavano e si sacrificavano per Lei, affinché Satana non la soggiogasse completamente.
Inoltre, Satana non lotterebbe per conquistare la Chiesa di Roma se essa non fosse la vera Chiesa visibile di Dio sulla Terra.
Lotterebbe per conquistare … il monte Athos.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Alcuni detti:

"Il Papa di Roma è capo, è vescovo, non vi dico di fare insurrezioni, ma la verità non si può camuffare… Se mio padre è ubriaco o adultero, non posso passarlo sotto silenzio. Bisogna cercare le vie dello Spirito per aiutarlo a capire, ma con pietà: come, se e quando Dio lo vuole… Non ci si può nascondere che C'È MOLTA MASSONERIA E SIONISMO A ROMA, C'È GRANDE CORRUZIONE, C'È LA MENTALITÀ DEL MONDO… Non dobbiamo insorgere, ma servire la verità e non piegarci al mondo… La Chiesa non è la barca personale di qualcuno, né del Papa, né del Patriarca, né del Vescovo. Nessuno può far tacere lo Spirito nella Chiesa, nei fedeli." (pag. 76)

"Per vivere nella pienezza del Cristo i cattolici-romani devono battezzarsi e divenire ortodossi… Voi ora siete in uno stato d'inquietudine [anesychìa].
Spesse volte mi hanno chiesto se i mussulmani, i cattolici, i protestanti vanno all’inferno o si salvano. Io rispondo che la salvezza è nelle mani di Dio e solo Lui sa. Ma certo se uno si mostra desideroso del Cristo e della Chiesa io non posso negargli la verità e aiutarlo in ciò che desidera. Quando un abito ha subìto una lacerazione [schìsma] – e mi mostra il suo raso all'altezza del ginocchio – non comincio a cucirlo dal fondo, ma dal punto in cui è avvenuta la lacerazione. La Chiesa in Occidente si è costituita in forma di Stato e ha coniato la sua moneta [nòmisma] (…), HA SOSTITUITO IL CERVELLO ALLO SPIRITO… ma questo sta succedendo anche qui in diverse parti per imitazione e influenza dell'Occidente. Vedi, non basta la buona disposizione e intenzione, ma occorre aderire alla verità, quando lo Spirito illumina… Con la buona intenzione si può giungere fino a uccidere dei monaci come ha fatto il patriarca Bekkos quando uccise molti monaci dell'Athos che si opponevano all'unione con la Chiesa d'Occidente." (pag. 76-77)

Quando il monaco Paisios parla di "grande prova", egli si riferisce all'unione di tutte le Chiese fatte dall'anticristo:
"L’Europa diventerà una grande potenza, avrà un capo ebreo; non solo, ma cercheranno anche un capo spirituale per avere più forza e sarà il PAPA, IL QUALE METTERÀ INSIEME TUTTI, cattolici, protestanti, i figli del diavolo (è una setta americana, sono anche qui in Grecia), i mussulmani, li metterà insieme lasciando a ciascuno libertà… Viviamo in tempi di Apocalisse, siamo come al tempo di Noè…"

Questa cosa corrisponde al vero, perché è nell'Apocalisse. La religione dell'anticristo sarà l'ecumenismo e il papa di allora, anziché opporsi e mantenersi fedele alla vera dottrina cattolica, favorirà la pseudoreligione ecumenica dell'anticristo (le due bestie).
"Essa esercita tutto il potere della prima bestia in sua presenza e costringe la terra e i suoi abitanti ad adorare la prima bestia…" (Ap. 13,12)

Solo in quel caso, avranno ragione gli ortodossi e il monaco Paisios che non bisognerà seguire il falso papa della Chiesa di Roma (perché alleato dell'anticristo).

Quando dice:
"Ci sarà una grande catastrofe, ma poi tempo di pace e più nessun infedele, anche gli ebrei si convertiranno. "
si riferisce al tempo dopo la caduta dell'anticristo, quando anche gli ebrei si convertiranno, per ultimi (come dice anche Melania di La Salette). Stiamo parlando però dell'anticristo finale, ebreo, che farà la sua falsa ascensione a Gerusalemme.
Un tempo lontano e comunque facilmente riconoscibile dal personaggio e dalle sue gesta.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Non c'entra nulla col topic, ma volevo condividere con voi una casuale scoperta pomeridiana che mi ha molto colpito.

Magari mi saprete dire se anche qualcuno di voi altri l'aveva notato e segnalato

Se poi ho scoperto l'acqua calda perdonatemi, ma visto che non l'avevo letto da nessuna parte ve lo riporto.

Partendo dalla profezia della Madonna di Anguera, …"La strada sarà breve per il re, come l’attraversare della famosa piazza"…,

posto che la piazza in questione sia Piazza San Pietro il cui diametro leggo essere 240 metri,

posto che il re sia Papa Francesco,

scopro che il 13 ottobre 2017 centenario dell'ultima apparizione di Fatima, sarà anche il primo giorno della 240° settimana di pontificato per Papa Francesco…

Potete controllare voi stessi (http://www.contagiorni.it/calcolagiorni/)

Una coincidenza particolare, che ne dite???

Rid8

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un'intuizione davvero interessante.

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Direi che è geniale perché le coincidenze sono due: 13 Ottobre (fine apparizioni) e 240.
Saranno poco più di 4 anni e mezzo di pontificato.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Interessante.

Il Papa però ha detto, ultimamente, che si aspetta sì un pontificato breve ma di vivere altri 3-4-5 anni. Potrebbe anche dimettersi comunque ad Ottobre o in un futuro prossimo. Ormai dimettersi da Papa non sarebbe più una stranezza. Per raggiunti limiti di età 🙂
Eppure era un incarico a vita in origine

Domenico

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Povero royaldevice, dovrà rifare tutto il sito se l'intuizione di Rid8 è esatta… 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dott. G.I, che ne pensa???

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'ipotesi non mi convince. Perché l'unità di misura dovrebbe essere la "settimana" e non per esempio il "giorno" (che è l'unità perfetta), il "mese" o altri cicli biblici?
Il "metro" non è un'unità di misura biblica.

"A estrada estará curta para o rei, semelhante o atravessar da famosa praça."
"La strada sarà corta per il re, come l’attraversare della famosa piazza." (3.790 – 16 marzo 2013)

Credo che basandosi sui metri di lunghezza o di larghezza di una piazza (come fa il sito Royaldevice), non si arriva a un risultato univoco. Penso, invece, si tratti di un'unità di misura oggettiva, intrinseca, in re stante, e come tale invariabile e universale (es. una scala che ha 15 gradini; 15 l'unità di misura e non la sua lunghezza in metri, cubiti o altro).

Praticamente, tutte le interpretazioni che ho letto in rete, sostengono che si tratti senza dubbio di piazza san Pietro. Potrebbe però non essere piazza san Pietro.

1)
"La capitale del Brasile vivrà momenti di angoscia e il sangue scorrerà nella famosa piazza." (2522).
Qui, negli stessi messaggi di Anguera, la piazza di Brasilia (Praça dos Três Poderes, piazza dei Tre Poteri) è considerata "famosa piazza" come nel messaggio 3.790.
La Piazza dei Tre Poteri è un ampio spazio aperto entro il quale si trovano i tre edifici monumentali che rappresentano i tre poteri della Repubblica:
il “Palacio do Planalto” (esecutivo),
il “Supremo Tribunal Federal” (giudiziario),
il “Congresso Nacional” (legislativo).
Guardando la piazza dall'alto con Google map, si nota che essa è composta da enormi mattonelle quadrate (60×25).
https://www.google.it/maps/place/Praça+dos+Três+Poderes+Three+Powers+Plaza+-+Brasília,+DF,+70100-000,+Brasile/@-15.8004232,-47.8614823,20z/data=!3m1!1e3!4m2!3m1!1s0x935a3b479ffa95c9:0x568a9e3c07f504b8

2)
Ma, è possibile anche una seconda interpretazione. Essendo il papa argentino, potrebbe trattarsi della ben più famosa "Plaza de Mayo" di Buenos Aires, nota per le tristi vicende della guerra civile.
Reca l'iscrizione "Plaza 25 Mayo 1810" ed è interessante perché è chiaramente una piazza massonica, con la piramide al centro di un cerchio a 16 spicchi o settori.
http://argentina-travel-blog.sayhueque.com/abuelas-de-plaza-de-mayo/

3)
Infine, è molto probabile che la "famosa piazza" sia la Piazza Rossa di Mosca (come io credo). Infatti, nello stesso messaggio 3.790, la Madonna dice:
"Pietro nella terra di Pietro. Quello che dico non lo potete capire adesso…Il re soffrirà a causa dei suoi sudditi. Non temete…La strada sarà breve per il re, come l’attraversare della famosa piazza…".
La terra di Pietro molto probabilmente non è Israele, ma la Russia, terra di Pietro I il Grande.
Se, quindi, Pietro nella terra di Pietro sta a significare il papa in Russia… la famosa piazza potrebbe essere la Piazza Rossa.
Attualmente la Piazza Rossa si estende per circa 700 m in lunghezza e 130 in larghezza, ma sembra di dimensioni ancora maggiori a causa della parte centrale convessa. Io ho contato 5 o 6 corsie (non si capisce bene) per attraversarla (5 o 6 anni?).
http://www.gold-wing.it/moto/2009-06-11-mongolia/fotoalbum/album/2009_07_16/IMG_2800_JPG_orig.html

In ogni caso, qualunque sia l'interpretazione (anche piazza San Pietro), bisogna trovare sempre unità di misura oggettive, cioè intrinseche alla piazza (faccio un esempio assurdo per capirci: il numero delle colonne di piazza San Pietro per indicare i giorni di regno). Occorre, cioè, un criterio ASSOLUTO di misurazione.

dott. G.I.

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

>> L'ipotesi non mi convince. Perché l'unità di misura dovrebbe essere la "settimana" e non per esempio il "giorno" (che è l'unità perfetta), il "mese" o altri cicli biblici?

In ordine sparso:

– perché non è un’ipotesi così campata in aria potendo vantare diverse singolarità: 240 settimane di pontificato, che coincidono numericamente con i 240 metri di piazza San Pietro (il metro è un’unità di misura del SI, abbastanza standardizzato) nel lato dell’attraversamento (in larghezza), che terminano proprio nel giorno 13 Ottobre (fine apparizioni di Fatima ed ennesimo tentativo di Consacrare la Russia al C.I. da parte di Papa Francesco nell’anno stesso in cui fu eletto)

– piazza S. Pietro è senz'altro più famosa della piazza russa e delle altre due. E, se disgraziatamente entro questo lasso di tempo dovesse scapparci la terribile profezia di Zaro, potrebbe diventare ancora più famosa suo malgrado.

– la settimana ha 7 giorni ed anche 7 è un numero perfetto: il 7° giorno si riposò; 7 sono gli spiriti sempre pronti per entrare nella Gloria del Signore; 7 è un numero primo, irriducibile, che si presta bene come unità oggettiva.

– perché il “giorno”, rispetto alla settimana, è meno perfetto di quanto si creda; infatti abbiamo l’anno bisestile come correzione.

+ l’unica cosa contro è l’accostamento tra due entità fisiche diverse: tempo e spazio.

Il verbo “attraversare” però li mette in relazione (velocità=spazio/tempo). Quindi, forse, la caccia si può aprire sulla durata di qualche evento notevole che si è verificato nella famosa piazza (tuttora incognita).
Il tempo andrà poi aggiustato con qualche coefficiente moltiplicativo (altra incognita) che dovrà essere parimenti sensato, visto che il tempo per attraversare una piazza è significativamente più corto dell’arco temporale di un pontificato.

To sum up:
– Piazza = P: ignota;
– Evento significativo = E: ignoto;
– Coefficiente deformazione temporale = C: ignoto;

Durata pontificato di Papa Francesco = E(P)*C … equazione ad infinite soluzioni.

Tornando al numero 240, forse il sito non ci avrà azzeccato, ma di certo fa pensare.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La settimana, volendo, è anche a modo suo una unità di misura biblica: Dio ha creato il mondo in 7 giorni, c'è la settimana di Daniele (che tra l'altro è proprio un tema da fine dei tempi), ci sono le sette Chiese dell'Apocalisse…

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…comunque mi convince molto la lettura che associa la terra di Pietro all'ex Unione Sovietica.
A me, sulle prime, viene in mente un altro messaggio profetico, ora non ricordo se proveniente da Anguera: era un messaggio in cui si diceva, o si poteva facilmente dedurre, che un pontefice sarebbe andato a fare da mediatore tra la Russia e l'Occidente prima dello scoppio della terza guerra mondiale, ma che lo sforzo diplomatico si sarebbe concluso nel nulla (forse era in Irlmaier?).

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si ipotizzava che, sotto la spinta dei disordini sociali derivanti dalla pesante crisi economica, un Papa, forse l'attuale, si sarebbe recato a Mosca per incontrare il papa ortodosso ed insieme a lui consacrare la Russia al C.I. come richiesto a Fatima.

Un messaggio, non ricordo quale, diceva che la Consacrazione si sarebbe fatta in un giorno singolare, ma non raro nella vita della chiesa. A quei tempi si pensava al 16 Aprile 2017, per la coincidenza del giorno della Pasqua ortodossa con quella cristiana.

Il messaggio 3790 resta invece molto criptico.

Perché una piazza sia famosa occorre che appartenga a qualcosa di altrettanto famoso. Per esempio Piazza dei Miracoli è famosa per la Torre di Pisa. Piazza San Pietro è famosa perché antistante l'omologa chiesa. La Piazza Rossa è famosa per il Cremlino: è la piazza principale di Mosca, adiacente al muro orientale del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo.

Però non basta. Occorre un aggancio a qualche evento notevole per legarlo al "tempo di attraversamento".

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Interessante.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Ricordo che nell'intervista in aereo in cui Papa Francesco accenna,come ipotesi,non come certezza, alla durata del suo pontificato,se ricordate, finisce la frase dicendo che a un certo punto il Padreterno potrebbe chiamarlo alla casa del Padre, perche' senno'…o qualcosa del genere.Cioe':perche' senno' si monta la testa, o perche' senno' soffre troppo?Ho pensato a volte che per un Papa che vuol essere riformista,e cambiare delle cose, il significato potesse essere il primo.Pero' c'e' anche una profezia non trascurabile,ricordata mi sembra dal dott.Gi ,secondo cui Bergoglio potrebbe essere il Papa della Consacrazione della Russia secondo Fatima.A questo punto,la parola va di diritto a Spring, come capofila, perche' per arrivare fin li' ne dovrebberon succedere di cose in 9 mesi… 😉

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

L'hai detto! 9 mesi! Ti dice nulla? …

«(…) Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto. Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi; la sua coda trascinava giù un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra.»

YES!!!

Per la cronaca siamo nell'Anno Domini 2017

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Chiesa protagonista nel 2017?Sarebbe lo Spirito del Concilio Vaticano II:"Togliere quello che ci divide per guardare a quello che ci unisce"…magari le vie e i pensieri di Dio non sono quelli degli uomini tremebondi e conformisti.Cioe':questa e' la Verita',chi ci sta, ci sta, a ovest come a est,e chi non ci sta e' fuori.Per festeggiare…facciamo una bella Consacrazione.Questo si' che sarebbe Ecumenismo.In fondo, lo si puo' fare anche senza il coraggio di staccarsi dalla gonna della… Mamma 😉

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Davanti alle deviazioni che ci sono all'interno, le piccole differenze che rimanessero tra veri cattolici e veri ortodossi sarebbero fisiologiche e feconde,con la guida della Mamma comune che benedirebbe questo Matrimonio:e che cos'e' la Chiesa se non uno Sposalizio?E' sempre tempo per "l'uovo di Colombo"…chissa'.Naturalmente, i veri amori e i veri matrimoni sono sempre contrastati e avversati,quindi dopo servirebbe lottare e rimboccarsi le maniche davanti ai nemici.A noi deve interessare la Chiesa, non russi americani boemi tedeschi turchi iraniani sauditi israeliani khazari e cazz… 🙂

Spring
Spring
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

9 mesi tondi tondi da cogliere al volo per gli ultimi primi 9 Venerdì del mese. Tutto quadra.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

E se tutto comincia " a delinearsi " …. aggiungiamoci su questo carico a 11 :))

Link: http://sebirblu.blogspot.it/2017/01/il-2017-le-coincidenze-iniziano-ad.html

Videre Nec Videri

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Magari facesse la Consacrazione e poi si dimettesse…hai visto mai…miracoli della resipiscenza ;.)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Trevignano Romano 21 gennaio 2017
Pregate per l'Italia, dove ci saranno ancora forti terremoti e anche i mari si agiteranno, ma voi non abbiate paura seguite il Santo Vangelo e pregate in comunione il Santo Rosario.

Trevignano Romano 24 gennaio 2017
Pregate per la pace del mondo, una guerra si sta preparando
dove sarà coinvolta la Russia, la Cina e gli Stati Uniti.

Unknown
Unknown
7 anni fa

Altrove viene segnalata la pubblicazione di questa lettera su un importante periodico cattolico americano, inquadrandola nello scontro di potere in atto tra le mura della Santa Sede. Secondo quest'analisi, l'escalation tra il Papa e i Cavalieri di Malta andrebbe inquadrata nel confronto tra globalisti e sovranisti consumatosi nelle elezioni americane, con ripercussioni su tutti i relativi agglomerati e consociati di potere.

Se prendiamo per buona quest'ottica, che pare accreditare l'ipotesi, già fatta da altri, che Ratzinger fu costretto a dimettersi, ora ci si dovrebbe attendere una misura eguale a contrario da parte della fazione sostenitrice della presidenza Trump.

Io sarei scettico in merito, se non che, partendo dai messaggi di Anguera, e anche ad esempio da profezie come quelle del Ragno Nero – ma non solo – in cui si parla di tre pontefici, è come se mi sentissi portato a leggere gli avvenimenti dell'oggi alla luce di un finale già scritto (poi magari invece non stiamo capendo un'acca dai messaggi profetici di cui ci occupiamo).

In effetti questo accerchiamento nei confronti di Bergoglio lo si può dedurre anche da una serie di siti che sostengono Trump, che rilanciano all'unisono tutta una serie di argomenti anti-gesuitici propri della tradizione protestante.

http://remnantnewspaper.com/web/index.php/articles/item/3001-did-vatican-attempt-to-influence-u-s-election-catholics-ask-trump-administration-to-investigate

Luz
Luz
7 anni fa

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-mller-striglia-i-vescovi-che-interpretano-il-papaniente-comunione-ai-divorziati-risposati-18797.htm

Un altro tassello del puzzle che va nel senso indicato da Remox. Interpretazione che, per quanto poco possa valere, io sposo pienamente.
Luz

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Luz de Maria 25 Gennaio 2017

Pregate figli Miei, pregate per la Germania, presto sarà flagellata. Da questa terra uscirà una delle tante cospirazioni contro il Mio Popolo fedele.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Walter Kasper?

xyz
xyz
7 anni fa

L'ultimo libro di don Minutella

https://www.youtube.com/watch?v=3hOyuM5uJX0

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Per conto mio,l'intuizione che mi rimane impressa,e' che non dobbiamo temere uno scisma come il male peggiore. Quando la Madonna ne fa cenno tende subito a rassicurare.Da questo punto di vista, non mi fido di Remox,(ma comincio a fidarmi).Proprio Remox cito' le parole di Ratzinger sul fraintendimento mediatico e non solo che ci fu del Vaticano II.Erano i tempi in cui i comunisti (ma anche i modernisti) vincevano la guerra delle parole distorcendone il significato.Da cui derivarono i seguaci accesi del Vaticano II, i nemici del vaticano II, e poi una massa per cosi' dire moderata che a prezzo di sforzi e accettazioni per obbedienza ,da un lato plaude al Papa che va in Svezia a festeggiare Lutero,e cerca di vederci gli aspetti positivi e dall'altro fa questo proprio per timore dello scisma e della perdita di credibilita' del successore di Pietro,davanti a cui l'imput interiore e' quello di fare quadrato,e quando proprio diventa difficile, fa' come il giunco che si piega ma non si spezza, abbozza ma poi ritorna necessariamente alla difesa del Papa.).Per me queste due facce contraddittorie della stessa medaglia non hanno interesse,perche' sono convinto che lo spirito del vaticano II,e' quello di Luca 12,49-57Un bel commento di Don Riboldi,vescovo di Acerra,si trova in http://www.parrocchiasanvitale.it.Non e' venuto a portare la pace ,ma la divisione. E' un errore banale confondere la difesa della Dottrina e dell'Istituzione della Chiesa Cattolica,che sono un impegno giusto in qualunque tempo,con le condizioni storiche della Istituzione che nella storia si sono trasformate.Lo storicismo non c'entra niente con queste trasformazioni:e' un'altra cosa.La vita stessa richiede, e lo dice la Bibbia, che il figlio lasci la sua casa e si unisca alla sua sposa.La Chiesa e' come la vita: incontro,trasformazione,e come tutte le cose giuste, chi non le fa, finisce poi per farle ma a rovescio,e si ritrova a mutuare forme e scelte e decisioni che non gli si confanno ,solo per non avere la chiarezza e l'apertura di fare quelle che gli si confanno,e nel caso specifico, di fare quelle in linea col vero Vaticano II.C'e' puzza di chiuso,si',anche in questo blog, a volte, ma non sta in quelli che criticano Bergoglio alla carlona,ma anche in quelli che lo difendono come si difende una nevrosi.La tempesta seguita al vaticano II,con le sue cose negative, non e' stata un fallimento,ma piuttosto il segno che il Vaticano II E' IN CAMMINO CON LO SPIRITO.E' la nostra inesperienza che ci faceva aspettare una primavera(anche se c'e' stata pure quella e molti a torto non lo riconoscono).Come , in fondo,sempre, nella Storia della Chiesa,fino dalle origini,funziona cosi:CHE QUELLI CHE NON SONO DEI NOSTRI SE NE DEVONO USCIRE PERCHE' SIANO RICONOSCIUTI.La realta' gradualmente ci porta a capire,visto che siamo in buona fede,e a ritrovare il vero significato delle parole,a dispetto del "mondo" e di chi aveva vinto la guerra delle parole, compresa questa:VATICANO II.La Chiesa Cattolica non e' mai stata ne' tedesca ne' francese ne' spagnola ne' italiana;non e' ne ' americana ne' europea ne' russa;e'sempre stata ed e' e sara'di quelli che adorano in Spirito e Verita'(e che su questa verita',esplicita nel passo evangelico della Samaritana, non lasciano che ci piantino le loro bandierine i vaghi "credenti liquidi" che vorrebbero entrarci mettendosi in testa alla fila e spazzando via scrittura tradizione e misteri,per sostituirli con dei bigini occultisti).

Domenico
Domenico
7 anni fa

Lo scisma non è il male peggiore infatti, il male sono le mezze verità camuffate da verità, e difficili da sconfessare, e che vanno incontro alle richieste degli uomini e non di Dio, non provengono da Dio quindi.
La divisione ci sarà, come profetizzata, bisogna solo vedere quale parte farà la prima mossa. Chi vorrà lo scisma.
L'importante è avere fiducia in Dio che avremo sempre un vero Papa da seguire, per cui non verremo mai lasciati senza guida, anche dovesse fuggire da Roma, ci sarà.
Lo scisma porterà solo a galla le falsità e le eresie che già ci sono in ambienti ecclesiastici. Perlomeno sarà più evidente, per chi vuol vedere, chi segue Dio e chi segue il mondo e non vuole soffrire e vuole autogiustificarsi.
Noi già sappiamo che chi vorrà modificare il Magistero bimillenario dei Papi del passato della Chiesa cattolica romana, il Vangelo e la Tradizione sono dalla parte sbagliata, e quindi vanno contro la volontà di Dio che ha scelto i Papi legittimi nei secoli per illuminare i fedeli sui Vangeli e i dogmi di fede.
Per cui per noi che sappiamo le profezie sarà ben più semplice di altri capire in anticipo chi sarà l'antipapa e chi il vero Papa.
L'unica cosa che auspico è che si porti sempre rispetto per il Papa legittimo attuale o futuro, pur con i suoi molti limiti, se non si rispetta il Papa è come non rispettare Cristo, poichè il Papa Lo rappresenta. Inoltre si possono creare confusioni in chi legge, se dispongono di poche basi e si fermano alla critica per pensare che ci troviamo di fronte ad un Papa non legittimo, ad un impostore.Tanto più che ora ci sono due Papi e l'equivoco sarebbe più facile.
Lo stesso vale anche per i sacerdoti che sono figli prediletti di Dio. Dice la Madonna non criticateli ma amateli

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Salve, avevo pensato che il riferimento alla "vergine" di Nostradamus poteva riferirsi anche a Virginia inteso come il nome dello stato americano in cui ha sede la CIA. Dunque, duro colpo assestato alla CIA o dalla CIA? Oppure il Movimento 5 stelle (che tutti sanno sostenuto dagli USA), è formato da alcuni elementi della CIA?…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per capire il senso di questo post è necessario leggere i precedenti: Beppe Grillo nel Poema Temporale di Nostradamus e I Dolori di Virginia Raggi.
L'analisi infatti non è mai sulla singola quartina ma sull'insieme di elementi, in questo caso quartine e acquerelli, lasciateci dal veggente di Salon.
In questa quartina l'elemento centrale è la carta dei tarocchi dell'Appeso, descritta nell'ultimo verso, il cui significato si adatta bene alla vicenda politica dei 5 Stelle e della Raggi.
La fonte d'ispirazione è invece il "libro dei prodigi" di Giulio Ossequente.

Share This