IL PAPA DALLA FINE DEL MONDO

scritto da Remox
11 · Ott · 2016

IL PAPA DALLA FINE DEL MONDO

Una delle quartine più
misteriose del Poema ordinato secondo la chiave di Ramotti è l’ultima quartina
del Ramo XXI del ‘900, la 1047. Con questo articolo intendo fornire una
possibile interpretazione alla luce delle tristi vicende che interesseranno la
Chiesa.

Il lavoro si baserà
sia sull’analisi della struttura generale della quartina che di singoli
vocaboli.

E’ superfluo
sottolineare che in quelle poche pubblicazioni in cui la quartina è stata
esaminata le decifrazioni sono state le più disparate soprattutto a causa della
complessità di alcuni termini utilizzati.

In continuità con il
precedente articolo fornirò una chiave di lettura innovativa (non per chi segue
il blog) ed organica.

Dal Ramo XXI del ‘900 “Le
Lettere Divine”
 

1047

De bourze ville à
la dame Guyrlande,

L’on mettra sur par la trahison faicte

Le grand prelat de Leon par Formande,

Faux pelerins & rauisseurs deffaicte.

1047

Dalla città di bourze
alla dama in Ghirlanda,

Lo si innalzerà per il
tradimento fatto,

Il grande prelato di
Leon per Formande,

Falsi pellegrini e saccheggiatori
saran disfatti.

Come si può vedere
compaiono termini di difficile interpretazione come “bourze ville”, “dame Guyrlande”,
“Leon” e “Formande”. Il fatto che tre di queste parole siano scritte con la
prima lettera maiuscola deve ovviamente far pensare a un particolare
significato. Cominciamo da queste.

La 1047 è una di
quelle quartine la cui fonte d’ispirazione risiede nei Tarocchi. Per chi
conosce le carte la “dama in ghirlanda” e il “leone” sono simboli famigliari.
Il fatto che le prime lettere siano maiuscole fa appunto pensare ad una loro
associazione. Il termine “Formande” invece ha una chiara derivazione latina dal
verbo “formo”.

La prima deduzione che
possiamo fare è che il “grande prelato” del terzo verso sia rappresentato in forma dal leone insieme
alla dama inghirlandata; questo permetterebbe di unire insieme le tre parole
con lettere maiuscole. La carta dei Tarocchi in questione è il Mondo.

Risultati immagini per tarot le monde

Come si può vedere al
centro della carta compare una donna (dama) circondata da una ghirlanda mentre
in basso a destra la testa di un leone. Il fatto che la parola “Formande” sia
un neologismo nostradamico e che sia scritta con la “f” maiuscola, oltre a
significare l’unione con le altre parole, mostra anche un altro significato:
intercalando le vocali la parola diventa “Farmonde”.

“Farmonde” è l’unione
fra “Far” e “monde”. Dove “monde” è appunto la carta dei tarocchi che ha
ispirato la quartina mentre “far” ne è il completamento: abbrevia infatti “farouche”
che vuol dire feroce in rapporto ai quattro esseri viventi (uomo, aquila, toro
e leone) che richiama alla mente le visioni del profeta Ezechiele.

Abbiamo quindi un
grande prelato associato alla carta del Mondo che è la numero XXI dei Tarocchi,
proprio come il Ramo in cui si trova la quartina. Prima di tentare un’identificazione
vediamo gli altri versi.

Il secondo verso può
essere letto in una duplice maniera: quest’uomo può essere innalzato grazie ad
un tradimento, oppure può essere innalzato nel senso di immolato, sacrificato
per un tradimento. Fra le due possibilità ritengo che la seconda sia più
organica e conforme al linguaggio nostradamico. La carta del Mondo infatti ha
come significato quello di completamento di una missione che, evidentemente,
giunge al termine con l’immolazione finale.

Come nel caso della quartina 625 anche in questo caso c’è una contrapposizione fra il secondo e il
quarto verso: a seguito delle dure prove dovute ad un tradimento verrà per i
cospiratori il giorno della sconfitta. Nello specifico Nostradamus nomina “falsi
pellegrini” come “falsi uomini di fede” e “saccheggiatori” come lupi nel
recinto delle pecore.

Queste espressioni ci
sono famigliari perché di simili ne abbiamo incontrate nel Pronostico del 1562
edito a Parigi da Barbe Regnault:

[…] molti
templi dedicati e consacrati al servizio divino, al culto e alla venerazione di
Dio saranno depredati, spogliati e macchiati di sangue umano, molte sette e
diverse confessioni monastiche, che avranno abbandonato le prime vie e
confessioni di fede, che avranno conciliato segretamente
, congiurato
sull’Onyx
 e sporcato i loro templi facendo
segreto consiglio con ladri e furfanti, da qualche ingresso vedranno (ladri e
furfanti) entrare furtivi per la spoliazione e la profanazione degli stessi
templi […]

In “La Congiura dell’Onyx” abbiamo rilevato la singolare coincidenza fra il linguaggio
nostradamico e quello della Madonna di Anguera dove parlando di crisi della
Chiesa e soprattutto di rivolte e tradimenti compare la parola “onice” per
identificare papa Francesco. In questo stesso passaggio vediamo che si parla di
congiure, tradimenti, abiure delle vie di fede che finiranno col fare entrare
nel Tempio i saccheggiatori delle cose sacre.

Ecco
quindi che la quartina comincia a prendere forma: un grande prelato al
compimento della sua missione viene immolato per la congiura di traditori. Alla
fine tuttavia, come ovvio, saranno sconfitti.

Rimane a
questo punto da identificare il personaggio che, come si è capito, potrebbe
essere proprio l’attuale papa. Ad aiutarci forse sono le prime parole della
quartina: de bourze ville, ovvero il luogo di provenienza.

Nessuna delle
varie traduzioni ed interpretazioni del passato sono state convincenti. Questo perché
non si è analizzato a fondo la composizione della quartina. Diciamo subito che
esiste nella Francia settentrionale un piccolo borgo medievale che si chiama
Bourseville. Si potrebbe pensare che il riferimento giusto sia questo dove,
arcaicamente, alla “s” si sostituisce la “z”. Ma Nostradamus ha separato le due
parole e dunque si è solo ispirato nella forma al piccolo comune.

In
francese “bourse” significa “borsa”, ma questo non sembra dirci molto. La
chiave di lettura forse è nel francese antico o meglio nelle lingue medievali
parlate in Francia (come accaduto in altri casi).

Allora
scopriamo che “bourz-” in bretone ha lo stesso significato di “bord” che vuol
dire limite, confine, bordo, ciglio etc.

In questo
modo “bourze ville”  diventa quindi “la
città al limite o al confine”. Diventa a questo punto difficile non notare la
coincidenza con la persona di papa Francesco, il papa che viene dalla fine del
mondo, Buenos Aires, Argentina.

A quale
limite fa riferimento Nostradamus se non a quello geografico? Come se non
bastasse è proprio l’identificazione del grande prelato con i Tarocchi a darci questo
limite.

La città
al limite del Mondo, la carta del leone e della dama inghirlandata, è (o
dovrebbe essere) proprio la capitale argentina.

Quindi se
nell’articolo precedente abbiamo visto come sia probabile che dall’Ordine dei
Gesuiti sorga una dura sfida per la Chiesa, la quartina 1047 descrive invece un
papa (forse proprio Francesco) che a causa di una congiura e di un tradimento
verrà immolato a compimento della sua missione.

La
quartina può essere riletta così:

Dalla città ai limiti del mondo verrà un grande
prelato,

Che al compimento della sua missione,

Sarà per il compiuto tradimento immolato,

Falsi fedeli e saccheggiatori disfatti saran infine.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
219 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

X P.Riesz. Senza nominarlo mai, tuttavia, dopo anni dalla sua morte, "esimi scienziati e luminari" usano le conclusioni di Sitchin per fare delle "scoperte" che già sono state da lui annunciate in passato. Un sistema planetario del genere può causare benissimo tre giorni di buio (se non di più di tre giorni).

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il gigante di Anguera è un enorme sistema planetario o singolo astro appunto
Alessandro

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I riferimenti a questa sorta di conflagrazione celeste sono tantissimi: si va dalla Bibbia di Kolbrin (dove si fa riferimento a un planetoide che periodicamente torna nel sistema solare a seminare distruzione, tanto che il planetoide viene nominato "Il Distruttore"), alla "sfera della redenzione" menzionata in non ricordo quale apparizione mariana (forse la Madonna del Pino?), da Sitchin con il celeberrimo Nibiru, allo gnostico Aun Weor con Hercolubus. Qualcun altro ha fatto riferimento allo stesso concetto con il nome di Nemesis, Wormwood…

La cosa preoccupante è che sono sempre di più le scoperte di fenomeni gravitazionali al margine del sistema solare, che potrebbero fornire una base scientifica a questo scenario apocalittico.

https://www.intellihub.com/astronomer-warns-buckle-seatbelts-new-development-foreshadowed-within-our-solar-system/

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un ottimo libro edito dalla Hoepli che traccia le caratteristiche della lingua babilonese è consigliabile.
Jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Circa l'arrivo di NIBIRU il gigante o secondo sole,è tutto spiegato molto bene nel sito ROYAL DEVICE; avverrà nel prossimo luglio lo scontro tra i due soli e i tre giorni di buio! GIONA

Unknown
Unknown
6 anni fa

Piano piano mi sto facendo l'idea che questo conteggio alla rovescia per gli avvenimenti futuri, potrebbe avere il suo inizio tra la fine di quest'anno e, soprattutto, l'anno che verrà, il 2017. Che è anche l'anniversario fatimita. Dove si avrà la profezia del famoso "vescovo vestito di bianco", che risulta molto, molto più comprensibile se la si vive alla luce della compresenza di due figure pontificali. Mentre fino a poco tempo fa si faticava a comprendere come mai un vescovo dovesse essere vestito di bianco, be', adesso la cosa acquista un senso che lascia pure presagire il peggio.

Non so se qualcuno ha mai sentito parlare delle profezie di papa Giovanni XXIII raccolte da Pier Carpi. Sia che vadano veramente attribuite al pontefice di Sotto il Monte, sia in caso contrario, lì si parlava di un "Benedetto sedicesimo" che avrebbe "camminato con il santo scalzo."

Sergei Markov, un professore dell’Università di Mosca, che seguendo la teoria delle onde di Kondatriev, ritiene che nel 2017 si concluderà un ciclo di sviluppo economico con l’arrivo di una profonda crisi ed uno stato di guerra planetaria.

Isaac Newton, applicando complicati calcoli matematici alle profezie bibliche, partendo dal libro di Daniele, prevedeva il cadere della profezia per il 2060. Recentemente però, lo studioso J.S.Elios ha rilevato nei calcoli di Newton un errore e, correggendolo, ritiene di poterla datare per il 2017.

Su internet ho poi trovato un'analisi sulle visioni di Teresa Neumann, mistica bavarese, la quale aveva previsto un periodo di 18 anni, precisamente dal 1999 al 2017, in cui avrebbero trionfato “l’ignoranza, il disprezzo per la cultura, l’arroganza." Nel 2017 si sarebbe verificato sia il clou di questo periodo nero, sia anche un cambio di passo.

A volte i film hollywoodiani si rivelano stranamente profetici. Il film Oblivion con Tom Cruise (che tra parentesi ha messo in vendita all'improvviso tutte le sue proprietà) situa
nel 2017 una serie di avvenimenti catasfrofici per l'umanità. Qui un paio di immagini:

http://www.jshelios.com/oblivion/

Questo Helios, facilitato peraltro dalla comune lingua portoghese, pubblica un documento manoscritto da suor Lucia, la veggente di Fatima, originariamente redatto per una biografia curata dalle sue consorelle. Questa la traduzione in inglese, che descrive uno scenario apocalittico dovuto all'inclinamento dell'asse terrestre (compatibile con lo scenario di questo famoso planetoide che invade il sistema solare, e anche con quanto rivelato da Giovanni Paolo II a un gruppo di pellegrino tedeschi a proposito dell'opportunità di tenere celato un vaticinio come quello di un diluvio improvviso che avrebbe colpito una serie di territori per non creare panico):

“I felt my spirit inundated by a mystery of light that is God and in Him I saw and heard: the point of a lance like a flame that is detached, touches the axis of the earth, and it trembles: mountains, cities, towns and villages with their inhabitants are buried. The sea, the rivers, the clouds, exceed their boundaries, inundating and dragging with them, in a vortex, houses and people in a number that cannot be counted. It is the purification of the world from the sin in which it is immersed. Hatred, ambition, provoke the destructive war. After I felt my racing heart, in my spirit a soft voice said: ‘In time, one faith, one baptism, one Church, Holy, Catholic, Apostolic. In eternity, Heaven!’ This word ‘Heaven’ filled my heart with peace and happiness in such a way that, almost without being aware of it, I kept repeating to myself for a long time: Heaven, Heaven.”

Malachi Martins, un ex gesuita, all'epoca segretario del cardinale Bea, sostiene di essere stato presente durante un'occasione in cui il segreto di Fatima veniva discusso. In un'intervista rilasciata prima di morire, preconizzò che a suo avviso gli eventi profetici narrati da suor Lucia si sarebbero verificati entro il 2017.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Se ne è parlato in "Il Giudizio delle Nazioni" pubblicato il 24/10/2014.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Lo leggo subito! 🙂

Intanto, sempre nell'ottica di questa data fatidica, propongo un'immagine dell'allineamento ricavato dai passi scritturali come si presenterà nel settembre 2017:
comment image

Sarebbe interessante per me avere dei pareri qualificati in merito.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

…intanto ho letto il contributo. Mi ha molto colpito l'idea di questi meteoriti ed elementi infuocati che cadranno dal cielo.

Ultimamente ho elaborato una teoria in merito, che prende spunto da questi video trovati online secondo i quali, partendo da Rivelazione, Daniele e Apocalisse, si può ricostruire l'immagine di una conflagrazione cosmica che verrà scontrarsi l'emisfero meridionale del pianeta Giove con un corpo celeste che vada nello spazio (secondo Sitchin questo corpo celeste si presenta con aspetto cruciforme, e mi è capitato di trovare una descrizione analoga pure nella cultura templare).
I frammenti scaturenti da questa conflagrazione, precipiteranno in parte sulla Terra.

Lo scenario dipinto nell'articolo che hai scritto è compatibilissimo con questa descrizione.
A me vengono in mente i segni annunciati dalle apparizioni di Medjugorje, con il segno inequivocabile che compare nel cielo (inequivocabile perché è a forma di croce?) e la parentesi di tempo "concesso" all'umanità per pentirsi. Un modo di dire, forse, che tra la conflagrazione cosmica tra Giove e il planetoide, e il precipitare di questi frammenti sulla Terra, intercorrerà il tempo necessario a che questi meteoriti effettuino il percorso.

Questo – l'avevo già segnalato – è il video da cui ho tratto molti degli elementi per questa ricostruzione (il collegamento con Medjugorje è mio personale, invece):

https://www.youtube.com/watch?v=rUQ9S5TgIYU

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Secondo i calcoli di Sitchin non dovrebbe passare nella nostra epoca, ma, calcoli fatti su migliaia di anni possono essere fallaci, almeno in parte. Il calendario che utilizziamo è molto approssimativo, le date prima dell'anno Mille sono convenzionali. Il passato è stato datato dopo l'anno Mille.

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Oggi gli astronomi, dopo la scoperta di Michael E. Brown di Sedna e dei pianeti nani Eris, Haumea e Makemake, sono propensi a sospettare l’esistenza di un ipotetico grande pianeta oltre l’orbita di Nettuno. Ciò conferma che le teorie di Zecharia Sitchin non erano campate per aria; ricordiamo anche Immanuil Velikovskij che lo precedette sulla stessa strada con il libro Mondi in collisione.
Attualmente come continuatore di Sitchin sul piano interpretativo della bibbia troviamo il traduttore biblico Biglino. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Il telescopio di Castel Gandolfo è gestito da un gesuita astronomo. Altri due potenti telescopi presenti oltre oceano sono gestiti da gesuiti.
Perché stare costantemente col naso all'insù?

«A volte i film hollywoodiani si rivelano stranamente profetici.»
A volte è necessario sincronizzare gli "orologi" che si trovano distanti gli uni dagli altri. Sembra che negli attacchi terroristici e più ancora nelle stragi compiute da "folli" sia sempre presente una qualche forma di trigger.

Spring

ps a proposito chi è il nuovo preposito generale?

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

@P.Riesz
Attualmente come continuatore di Sitchin sul piano interpretativo della bibbia troviamo il traduttore biblico Biglino.

Ti sbagli, il Biglino é neutro rispetto allla interpretazione dello Sitchin suli personaggi biblici chiamati Elohim dei quali Yahweh era solo uno dei tanti e neppure molto importante.
Il Biglino ponendo come ipotesi di partenza il facciamo finta che ciò che la traduzione madoretica dei testi biblici sia vera fa considerazioni di tutt'altro tipo.
Il Biglino demolisce una rappresentazione ormai ridicola di ciò che chiamiano sacro, cioè di ciò che è nascosto ai sensi.
Va da se che un oggetto quale che sia, anche un libro quindi, essendo che si vede e si tocca, NON può essere sacro. Al massimo può veicolare concetti relativi al sacro.
Così vorrebbe la logica.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Il fatto è che la Bibbia contiene sia dei testi presi dall'antica letteratura disponibile (ad esempio, appunto, le fonti sumere… Sitchin per me ha fatto un bel lavoro nell'interpretazione di Genesi, e ricordo che una volta che tentati di studiare l'ebraico su di un forum, i gestori del medesimo facevano riferimento ad una serie di leggende analoghe sull'epoca post diluviale, alcune delle quali, forse, sono stati raccolti nei volumi editi da Adelphi e curati – mi pare – da Sergio Quinizio), ma poi ci finiscono dentro anche tutta una serie di testi che poco o nulla hanno a che vedere con questo "Elohim" che, a detta di codesti esegeti, avrebbe stretto un patto con il popolo ebraico.
Quindi, a mio avvisto, si assiste a una sorta di fusione nella figura divina di più riferimenti: quest'Elohim, altre leggende, ma anche l'idea, appunto, di una divinità onnipotente, come nelle fedi si è soliti pensare a Dio.

Hai stra-ragione quando dici che un libro può veicolare il sacro, e non esserlo a sua volta (anche se ad esempio i musulmani considerano il Corano "parola di Dio").
Io ricordo di aver fatto venire qualche volta i testimoni di Geova a casa mia. Non so, volevo scandalizzarli. Però loro sono preparati meccanicamente a metterti in difficoltà. Sicché una delle prime cose che mi chiesero fu: "ma tu credi che la Bibbia sia parola di Dio?" (o qualcosa del genere). Io ho detto: "no. Per me non è parola di Dio. Al massimo contiene qualche parola di Dio. C'è una bella differenza."
Dopo un po' non sono più venuti.

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Howling Mad Murdock 12 ottobre 2016 09:12
Hai stra-ragione quando dici che un libro può veicolare il sacro…

A tal proposito porto alla tua attenzione ed a quella dei lettori del blog un libro sacro poco noto ma che non disdegnerebbe far parte della raccolta biblica.
E' il libro di Giovanni detto il Glenn per distinguerlo degli altri due: il Battista e l'Evangelista.

Parla di un uomo di nome Giovanni che ad un certo punto della sua vita sentì la chiamata di Dio e si sottopose per un lungo periodo con grande disciplina ad esercizi spituali finchè un bel giorno in una nuvola di luce e con rumore di tuono ascese in cielo in capsula mercury.

Ancora oggi gli esegeti non sono concordi sul significato della frase capsula mercury, i più credono si tratti della Gloria di Dio.

Chiaro il concetto?
Operazione lecita? Certamente ma solo se sai di che parli e lo sai perchè l'hai sperimentato di persona, non perchè l'hai letto da qualche parte o te l'hanno raccontato maestri di raglio.

Pierpaolo
Pierpaolo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

"Quando la gente smetterà di credere in Dio, sarà disposta a credere a qualunque cosa" : citazione di Chesterton – anche se pare che non sia sua – ma del tutto vera. Che dire, molter cose da dire ma è impossibile essere sintetici.

I ricercatori come Biglino e Malanga, come più volte detto, NON hanno fatto i conti, l'uno con il Paradosso di Fermi, l'altro con la Filosofia e la Teologia, ovvero, con la scienza.

Fermi dice "Se l'universo e in primis la nostra galassia pullula di civiltà sviluppate, dove sono tutti quanti ?"continua "Se ci sono così tante civiltà evolute, perché non abbiamo ancora ricevuto prove di vita extraterrestre come trasmissioni di segnali radio, sonde o navi spaziali ?"
questo sopra è il famosissimo e granitico Paradosso di Fermi, contro il quale si sfracellano, prima o poi, tutti i ricercatori seri, pseudo-ricercatori, appassionati e studiosi di UFO, alieni, extraterrestri, ecc.

La chiosa-soluzione al Paradosso di Fermi si chiama teoria del Grande Filtro

Ora…..non ho nè il tempo, nè la pazienza di scrivere un trattatello apologetico, ma invito tutti i cercatori/ricercatori della Verità, adolescenti e non, a studiare e informarsi seriamente e da fonti UNIVERSITARIE e CATTEDRATICHE, circa questi argomenti.

Come detto in passato, il sig. Biglino, NON è laureato : nè in Lingue Orientali, nè in Lingua e Letteratura Classica (Latino e Greco), nè in Filosofia, nè in Archeologia e non ha mai fatto Corsi o Master in Filologia, Epistemologia (stessa cosa dicasi di Sitchin e, prima di lui, di Kolosimo, che i più giovani neanche conoscono, ma è stato lui il primo a caldeggiare queste teorie bislacche).

Cacchio …..ma vi fareste mai operare da uno che NON ha la laurea in Medicina e Chirurgia ?? NON CREDO PROPRIO !!!….e allora perchè cacchio credete a queste teorie/favole (teofavole), create ad arte per gettare fumo negli occhi al popolino ignorante e credulone (che siamo noi, ovvio), per distrarlo dalla dura e amara realtà ?

Ammesso che siamo una colonia spaziale, ok, siamo un pianeta che è stato 'inseminato', popolato e istruito…….INSOMMA DOVE CACCHIO SONO QUESTI ?!? Hanno finito la benzina ? Stanno giocando a briscola ? Non gli interessa più l'oro sulla Terra, o le bbonazze, molto più belle di tremila anni fa, che vanno in giro in centro la mattina ? …..ve lo dico io : semplicemente NON ci sono e non ci sono mai stati ! L'essere umano, l'uomo è il Capolavoro di Dio ! Creato da nulla libero e pensante, peggio per lui (l'uomo) se non aderisce alle Leggi di Dio: ecco perchè oggi siamo nella cacca fino al collo.

Pierpaolo
Pierpaolo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Un momento, fermi, non ho finito : la scienza, oramai da 10/15 anni, afferma, con certezza, che noi siamo in grado di vedere/analizzare solo il 6% della materia, ovvero il resto 94% della materia è INVISIBILE….e quì rispondo ai Malanga fans.

Insomma, che dire, smettetela di correre dietro alle favole e ricordatevi che il nostro nemico INVISIBILE, il satanasso, vuole, per prima cosa, la nostra NON adesione a Dio, alla Sua Parola e alle Sue Leggi e quindi se le inventa tutte, MA DAVVERO TUTTE, pur di seminare confusione, discordia, paure, dubbi, che alla fine portano al nostro allontanamento dalla Verità, e quindi alla perdizione eterna: vuole compagnia il minchione, perchè è tremendamente solo nella sua minchionaggine. Prima ti fa gettare la tua vita nel gabinetto, facendoti fare scelte e pensieri sbagliati, perchè sei stato confuso e ora sei dubbioso (u casino tra 'sti UFO, theoi, NWO, New Age-volemose-tutti-bene-attivi-passivi-e-riflessivi) non credi più in nulla, altro che Dio, hai continue domande e dubbi irrisolti e nessuno sa darti risposta e poi, dopo morto, sei 'bello' e che DANNATO, perchè dopo morti E' TROPPO TARDI CHIEDERE MISERICORDIA E PERDONO.
Capito ?!?

Studiate e leggete fonti serie e attendibili, ovvero universitarie e cattedratiche !

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Nessuno ha citato Malanga, mi pare.
Io nel mio piccolo studio, e sono giunto alla conclusione, collegando fonti scientifiche e religiose assieme, che l'universo conosciuto sia, appunto, multidimensionale.

Sarebbe troppo lungo spiegare perché, e ognuno rimane delle sue convinzioni.

Certo mi pare un po' paradossale, in un blog di profezie, dove in qualche modo è chiamata in causa la dimensione metafisica, la dimensione invisibile, la dimensione di un qualcosa che sta in un oltre, venire a fare un discorso scientista.

Peraltro io non sono fan di Biglino. Ho letto lui come ho letto altri. E mi sono fatto qualche idea.
Tantomeno sono fan di Malanga (non credo molto nell'ipnosi regressiva).

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

…peraltro le fonti cattedratiche sono un po' indietro, rispetto alle ricerche di frontiera, ai leak di intelligence, a quelle verità che puoi percepire facendo collegamenti, alla spiritualità, a quella che Guenon definisce "scienza sacra."

Il mio modesto pensiero è che la scienza concepita alla maniera occidentale manchi di qualcosa. Per cui la considero UNA fonte, ma non LA fonte.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

«Va da se che un oggetto quale che sia, anche un libro quindi, essendo che si vede e si tocca, NON può essere sacro. Al massimo può veicolare concetti relativi al sacro.
Così vorrebbe la logica.»

beh, a rigor di logica questa affermazione non è proprio logica. Un oggetto che si vede e si tocca può essere Sacro eccome!
Tanto per far un esempio "relativo", prova a fare una multa alla figlia di un potente e poi ti accorgerai se il concetto di sacro è tangibile o meno.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

quali fonti cattedratiche ti riferisci concretamente per l'assirologia e sumerologia oltre gli altri popoli mesopotamici nonchè l'asia minore?

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

se non erro, ma sitchin non era un massone?

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Sì, e qualcuno postò anche un video youtube che lo vede in una riunione di "confratelli". Era quello che vistosi ripreso tenta, o finge, di nascondersi il volto con una mano.

Ma sui pianeti ed alcuni aspetti della storia sumerica potrebbe aver colto diverse verità che ci sono state nascoste.

Spring

Pierpaolo
Pierpaolo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Che dire, sono stanco: sono stanco di quelli che fanno commistioni e contaminazioni, in tutti i sensi e in ogni caso, anche culturali o spirituali o sperimentazioni oltre i limiti naturali consentiti. Sperimentare va bene, ma la ringhiera del balcone non è un limite alla mia sperimentazione, è una protezione che mi salva la vita.

Come a dire, sperimentiamo, agli spaghetti aggiungo la marmellata o come a dire, in un trio jazz, ci metto 10 archi con un rapper che canta, o sicome veste bene e sono comodo, me ne vado al teatro in tuta o in pigiama……..ma perfavore……

Esistono delle leggi e delle regole ferree da rispettare, anche nel pensiero e nei ragionamenti, ma non è che sicome non sono scritte, allora non esistono, o sicome non le capisco o non mi garbano, le taglio fuori e le getto via. Questa è anarchia spirituale e culturale, il preludio del caos e della fine.

Siamo alla frutta : prendo una pausa caffè.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Sì be', ma perché parti dal presupposto che il giusto percorso e le giuste letture sia in grado di farle solamente tu?

Nella spiritualità, considerato che nasciamo tutti all'interno di una cultura che bene o male ci ritroviamo imposta (poi certo, si potrebbe ragionare sul concetto di karma), mi sembra il minimo interessarsi anche alle altre religioni e alle altre posizioni spirituali.

A me personalmente poi interessa molto il tema della mistica. E allora ti posso che il sufismo, lo yoga, la mistica cristiana, l'esicasmo, lo zen e tante altre correnti, hanno moltissimi punti in comune. E la Chiesa cattolica riconosce la verità dei misticismi delle altre religioni.

Quindi che tu sia stufo delle contaminazioni è un tuo diritto. Però che tu presenti la tua posizione come l'unica via razionalmente e spiritualmente consigliabile, è un po' autoreferenziale.

Per me ti perdi tante cose. Penso a Panikkar, per dirne uno.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Per favore lascia stare i cattedratici: 1)Marconi sostenne l'esame di ammissione all'Università di Bologna: fu respinto; 2)James Clerk Maxwell si laureò nel 1854 e a fine aprile 1856 gli fu assegnata una cattedra al Marischal College. Perse il posto quando il Marischal College si fuse con il King's College di Aberdeen poi Università di Aberdeen; all'università di Edimburgo gli fu preferito Peter Tait. Poi iuscì ad ottenere un posto al King's College di Londra, nel 1865; ma poco dopo lo abbandonò. 3)Michael Faraday era figlio di un povero fabbro; era un autodidatta. Nel marzo 1813 il cattedratico Sir Humphry Davy nominò Faraday come assistente di chimica alla Royal Institution e nel suo viaggio in Europa dal 13 al 15 se lo portò dietro non come assistente scientifico ma come cameriere. 4)Albert Einstein nel 1895 fallì l'ingresso al politecnico di Zurigo; ritentò l'esame e fu ammesso e dove nel 1900 vi concluse gli studi; ma fu l'unico (!) dei diplomati a non ottenere un posto come assistente. 5)Nikola Tesla studiò ingegneria elettrica all'Università tecnica di Graz inAustria, molto quotata a quel tempo; ma la frequentò per motivi economici solo in parte senza raggiungere la laurea. Et cetera, et cetera. Sulla miopia di certi cattedratici ci basta leggere la lettera di Galileo a Keplero:
“Che dire dei più celebri filosofi di questo Studio i quali, colmi dell’ostinazione dell’aspide, nonostante più di mille volte io abbia offerto loro la mia disponibilità, non hanno voluto vedere né i pianeti, né la luna, né il cannocchiale? […] Questo genere di uomini ritiene infatti che la filosofia ‹naturale› sia un libro come l’Eneide e l’Odissea e che le verità siano da ricercare non nel mondo o nella natura, bensì (per usare le loro parole) nel confronto dei testi”. (G. Galilei, epistola ad Johannem Keplerum, Paduae 19 Augusti 1610, in Id., Le opere, sotto la direzione di A. Favaro, 10° vol., 1934, lettera 379, p. 423).
Senza andare a scomodare l' equazione di Drake ed il paradosso di Fermi possiamo però affermare che con le onde elettromagnetiche non possiamo comunicare con altri pianeti che sono troppo lontani: è come se con un megafono volessimo dalla Cornovaglia parlare con un cittadino di New York. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

… dalla Treccani

„la scienza moderna (…) a partire dalla rivoluzione scientifica del Seicento è stata concepita inizialmente come concezione del sapere alternativa alle dottrine tradizionali, in quanto sintesi di esperienza e ragione, acquisizione di conoscenze verificabili e criticabili pubblicamente (e quindi libera da ogni principio di autorità). Si è andata via via affermando sia dal punto di vista sociale e istituzionale, sia dal punto di vista metodologico e culturale, finendo per divenire uno degli aspetti sociali che meglio caratterizzano, anche per le sue innumerevoli applicazioni tecniche, il mondo contemporaneo e i valori culturali che esso esprime.„

Quindi si tratta solo un altro punto d'osservazione che ha ricadute a livello pratico, non paragoniamola ad un dio a cui sottomettersi anche se ci può semplificare la vita (forse … )

Che poi sia libera da ogni principio d'autorità non ci metterei sempre la mano sul fuoco.

Spring ◕‿◕

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Kolosimo, come no, ai miei tempi c'era lui…Peter Kolosimo,se ricordo bene il nome

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ma la città della Borsa è Bruges, dove nasce la Borsa che si chiama così grazie ai fratelli veneti Della Borsa

Seneca

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' una delle interpretazioni che si possono trovare…Bruges, Burgos, Borgo…la parola evidentemente è ispirata a Bourseville…ma è staccata e in minuscolo. Il significato è un altro. Quello che propongo io, basandomi sulle lingue antiche parlate in Francia, è organico ad un esame sia della quartina che di altre associate.
Comunque più che su Bruges ho riflettuto più in generale sulla città della borsa, ma mi è apparsa fuori contesto.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che non sia Bursa in Anatolia, che può anche richiamare all'antico popolo che occupava la regione (con l'attuale Ankara) i Frigi da "Βρίγες" (Briges) che un po' di assonanza la possiede. Per la dama inghirlandata, io guarderei letteralmente la figura di una donna che sembra danzare e mi fa pensare a Costantinopoli, visto che fu proprio fondata dai Megaresi, famosi per la commedia e "la loro ambiguità", famoso è anche il detto "lacrime Megaresi" che di sicuro Erdogan ha colto dai suoi rivali ellenici. Quindi almeno le prima due righe ricalcherebbero il "tradimento" in Turchia. Ulrich

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Ulrich, considera che l'interpretazione del testo deve essere sempre riscontrabile altrimenti diventa autoreferenziale. Tale riscontrabilità secondo me non può prescindere dal collegare una quartina alle altre perchè formano un unicum.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ciao Remox, complimenti per l'articolo, e anche io penso che Francesco finirà martire o esiliato, anche se ritengo che sia più probabile per il Papa Emerito Benedetto. E dimenticavo, grazie per avere risposto sul post precedente riguardo la mia questione sui segreti 🙂
Alessandro

Sombrero
Sombrero
6 anni fa

Ciao a tutti! Innanzitutto faccio i complimenti a Remox per il blog, Volevo solo chiedere, dei famosi "10 segreti di Medjugorie" si sa qualcosa della data? Inoltre io non credo che nel 2017 succederà qualcosa di catastrofico, ma sono più propenso nel credere che da qui al 2021 qualcosa succederà (vedi Garabandal)

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Ciao Sombrero, il 2017 è sicuramente un anno di grande importanza. Come anche, ritengo, lo sia il 2021. Ho paragonato la vicenda di Medjugorie a quella dell'Esodo dell'AT ma in forma invertita. Se corretto il 2021, alla scadenza dei 40 anni, è un anno decisivo per Medjugorie.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Sombrero

Dopo la pubblicazione del libro "2017 War With Russia" dell'ex vice presidente Nato, la rete pullula di articoli che associano l'anno ventura alla grande guerra.
Forse lo stesso Putin l'ha preso come un invito. Del resto la notte illuminata a giorno del 25 gennaio 1938 annunciata a Fatima quale segno della prossima seconda guerra mondiale, fu interpretato da Hitler come indicazione divina a dare inizio alla grande guerra.

anonimo
anonimo
6 anni fa

Remox, mi da un pò di perplessità il linguaggio dei tarocchi con la Fede cattolica.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

In questo caso i tarocchi sono solo di ispirazione per i loro simboli e significati. Sia per alcune quartine sia soprattutto per il Vaticinia Nostradami. Non sono usati per pronosticare il futuro. Ricordiamo che nascono come un gioco…

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Io penso invece che non siano nati come gioco, ma come strumento per veicolare una serie di messaggi come un fiume carsico che si propaga sotto la superficie.

Ho trovato una bella descrizione in merito – mi pare di ricordare – nel libro "Il Sufismo" di Idries Shah. Peraltro libro più che fantastico.

Se interessa posso postare qualcosina.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

No, i tarocchi originali erano un gioco che poi, diciamo così, si è evoluto in esoterismo soprattutto nel XVIII secolo. I primi mazzi da gioco risalgono invece al '400; origine italiana.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

I disegni che rappresenterebbero le costellazioni di stelle sono del tutto arbitrarie, la vergine , il leone, sono invenzioni umane. Altra cosa è l'astronomia.
Interessante a tal proposito è il discorso sul corpo celeste che ha oscurato il Sole per 3 ore dalle 15:00 alle 18:00 nel giorno della crocifissione di N.S.
Copro celeste che potrebbe orbitare intono al Sole ed entrare in collisione con un pianeta del nostro sistema solare, il famoso gigante di Anguera.
Per cui atteniamoci ai fatti, non a criteri nè scientifici nè dogmi della religione cattolica.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Infatti la cosa, secondo me, significativa, è che Giove, virtualmente, passerà tra le quattro stelle che, figurativamente, allegoricamente, possono rappresentare nell'intenzione del profeta che ha scritto il brano, proprio il "ventre" della Virgo, al di là, come dici tu, della rappresentazione grafica.

La costellazione di Virgo, invece, quella resta, così come la sua (non) osservabilità durante il giorno da Gerusalemme (quindi "vestita di Sole"), così come l'allineamento di quei tre pianeti con la costellazione del Leone, sicché, sempre metaforicamente, si può dire che compongano una sorta di corona di 12 stelle.
E' significativo anche che Giove in questo "quadrato" di stelle (della Virgo), transiterà più o meno per nove mesi. Quindi ecco la metafora del parto.

Sinceramente se io fossi stato il profeta e avessi voluto rendere questo allineamento celeste, non avrei saputo scegliere parole migliori, seppure in chiave.
Poi non è detto che si verifichi qualcosa.
La mia idea è che un corpo celeste potrebbe attraversare il sistema solare e causare guai (ecco forse spiegata l'eclissi che dovrebbe durare addirittura tre ore).

Poi se uno vuol fare riferimento a un principio gnosticheggiante, o guenoniano, potrebbe appellarsi all'idea – secondo me interessante – del così in alto così in basso.
Dunque la crocifissione, effettivamente verificatasi, nell'intelligenza di questo universo che ci parla coi suoi segni, potrebbe dirci qualcosa su un avvenimento al di là da venire. Magari proprio quello di cui parla Sitchin: l'arrivo di un pianeta cruciforme che oscurerà il cielo per le famose "tre giorni e tre notti", causando anche un'eclissi prolungata.

Sono solo parole in libertà, però mi sto affezionando all'intuizione.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Mi sfugge come un pianeta cruciforme (mai sentito) possa ingannare gli abitanti della Terra che religione, specialmente cattolica, non gliene frega nulla. Sempre che ne abbiano mai sentito parlare.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

no i primi mazzi da gioco sono tra il 1200/1300, però sarebbero copiati da carte più antiche…di quanto non è dato saperlo, il vortice dell'alto medioevo si è impadronito della verità. La leggenda narra che erano già presenti nella biblioteca di Alessandria…..

jacques

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Un contributo senza pretese sul tema dei tarocchi, tratto da "Il Sufismo" di Idries Shah.
Vuol essere un contributo integrativo delle cose che già sono state dette, e non sostitutivo.

TaRIQa: il viandante sufi appartiene al tariqa, parola che significa qualcosa di più che non sentiero o via (…) la migliore approssimazione di questa parola in inglese è "way": il modo di fare una cosa, la via su cui viaggia una persona (…) "Io sono la Via" in un senso mistico.
Come le altre radici di tre lettere arabe, la radice TRQ e le sue derivazioni contengono elementi legati al sufismo e alla tradizione esoterica: TaRQ (suono di uno strumento), ATRaQ (rimanere silenziosi con gli occhi bassi)… il libro elenca altri concetti.
(…)Il Tariqa è il sentiero ed anche il comando del gruppo (derviscio) in cui risiede la trasmissione (iniziatica) (…) lo stesso Tariqa apre il Sentiero, ed è collegato alla meditazione, al pensiero silenzioso, a quando un uomo si siede in preghiera in un silenzio di tenebre (…)

Tarocco: le carte dei tarocchi (…) vennero introdotte in Occidente nel 1379 (…) viene portato a Viterbo il gioco delle carte che proviene dai Saracini ed è chiamato Naib, la parola araba che significa vicario, delegato (…) esso è vicario, o materiale sostitutivo, di un'allegoria degli insegnamenti di un maestro sufi su certe influenze cosmiche sopra l'umanità. L'allegoria è divisa in quattro sezioni chiamate turuq (quattro vie), la parola da cui (…) deriva tarocco. Il tarocco ora conosciuto in Occidente è stato influenzato da un processo cabalistico e giudaizzante, inteso a riportarlo in linea con certe dottrine non implicite con l'originale (…) l'elemento essenziale in codice, contenuto nei significati dei semi e degli arcani, appartiene ancora al sufismo.

Poi c'è tutta una spiegazione su com'erano le figure e le parole in origine, e su come sono cambiate nei tarocchi odierni.
Bellissimo libro, questo. Lo consiglio vivamente.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

SPRING: Mi sfugge come un pianeta cruciforme (mai sentito) possa ingannare gli abitanti della Terra che religione, specialmente cattolica, non gliene frega nulla.
——-

Io tentavo di dire che può esservi un rapporto tra ciò che accade nell'universo visibile e, per così dire, il mondo spirituale. Così la crocifissione, che è anche un evento spirituale, con la descrizione – nel brano evangelico – di un'eclissi durata tre ore e un grande terremoto, può essere in qualche modo anticipazione di un evento celeste apocalittico. Ma apocalittico nel senso dell'Apocalisse di Giovanni.
Quindi, in questo ragionamento che faccio, da questo punto di vista i passi scritturali sarebbero dotati di una loro coerenza interna, e di una serie di collegamenti che, magari, si capiranno meglio quando e se questo evento cosmico si verificherà.
Io ad esempio se leggo nel Vangelo che durante la crocifissione si è verificata un'eclissi di tre ore, e poi vedo in cielo un pianeta cruciforme, e di nuovo un'eclissi che dura tre ore, be', a me verrebbe spontaneo collegare le due cose.
E se poi salta fuori qualcuno – magari qualche giorno prima, come promettono di fare i veggenti di Medjugorje – ad anticipare l'evento, di nuovo qualche domanda me la faccio.

Penso che raggiunti dalla visione e dalla notizia del brano del Vangelo e, magari, di qualche profezia tipo Medjugorje, anche un cinese sia spinto a fare un collegamente tra le varie cose. O magari no, chissà.

Magari alla fine salta fuori Corvide a dire che sono tutti inganni degli alieni.

Lo stesso simbolismo della croce (Guenon ci ha scritto sopra un libro) può rimandare a tantissimi livelli di senso. A cui potrebbe aggiungersi persino quello di un pianeta vagante nel sistema solare che apre e chiude l'Apocalisse. Lo gnosticismo a tal proposito ha un bel concetto: come in alto così in basso. Jung, azzardando un collegamento, le chiamerebbe forse sincronicità.

Quello che sto dicendo sarebbe tutto molto più assurdo se non fossimo "circondanti" da queste profezie mariane su segni inequivocabili nel cielo o "sfere della redenzione" già in moto…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

mi permetto di dissentire sull'origine dei tarocchi, Idries Shah fa parte di quell'universo, detto massoneria occultista, dove ogni iniziato tirava l'acqua verso la sua "tradizione", diciamo così, quindi Levi li associa alla qabbalah, ma Papus continuando il lavoro di Gebbelin insisteva sull'origine egizia mentre altri alla natura vedica.
Detto questo, si hanno notizie della preseza dei tarocchi già alla fine della crociata di Federico II…..

jacques

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Ho dato un'occhiata a Wikipedia perché non conoscevo, o forse avevo dimenticato, queste frequentazioni che leghi a Shah. Il libro è molto, molto bello. E questo rimane, così come il mio consiglio di leggerlo.
Penso che in Inghilterra sia molto facile avere delle frequentazioni con questi circoli esoterici. Ma penso che l'avvicinamento di Shah al sufismo sia genuino (su Wikipedia leggo che avrebbe avuto anche un passaggio nella sfera di Gurdjieff, par di capire che avrebbe incontrato qualcuno dei suoi allievi, e che poi sia partito per l'oriente… in effetti Gurdjieff aveva frequentato *anche* dei sufi).

Anche Guenon è passato in molti luoghi, prima di farsi sufi.

Sui tarocchi come dicevo non volevo "sostituire" le cose che erano già state dette, ma "integrarle."
La spiegazione che Shah dà di molti fenomeni, anche del passato, come la cavalleria, è sempre in un'ottica sufisticheggiante. Per cui può ben essere che esageri in tal senso, però, personalmente, le sua analisi – che come si vede prendono anche in considerazione la questione linguistica – a me sono parse molto interessanti. Ad esempio quelle sulla cavalleria.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Il ricorso alla cavalleria quale simbolo di un cammino spirituale è legata al medioevo monastico cavalleresco, ma non credo che vi sia un filo secolare che lega la tradizione esoterica occidentale, anzi sono sicuro della mistificazione fine 1600. La tradizione cavalleresca orientale ha subito una sorte ben più tremenda perché perseguitata come eretica. Detto questo, sono certamente più propenso ad un filo invisibile in quelle terre anche se non ho certezze.
Guenon, pur avendo gran parte dei suoi scritti, non ho nessuna stima.
jacques

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Addirittura nessuna stima? Io, anche ove non concordo con quel che dice – e la cosa vale per altri pensatori i quali, semplicemente, non mi rispecchiano – difficilmente mi trovo a privare di quel minimo sindacale di stima che si deve a chi è in ricerca, e a chi cerca di far ricorso all'intuizione e all'intelletto.

Cioè: uno che non stimo è quel pirla di Odifreddi, per dire.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Remox ma sei ancora dell'idea che questo pontificato non passi febbraio? Ulrich

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusa se m'intrometto, ma se non passa febbraio questo pontificato allora vuol dire che salterà il 26/12/2016…

Dico questo perché dalle profezie di Anguera, se sono state ben interpretate, sappiamo che la fine di questo pontificato avverrà nel giorno di un'eclissi e di Lunedì…

Alcune date possibili, oltre a quella già citata sono: 07/08/2017 – 21/08/2017 – 21/01/2019 – 14/12/2020…

ke ne pensi???

– VITO

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Credo di si.
Le profezie di Anguera non annunciano la fine di questo pontificato nel giorno di un'eclissi di luna. Dicono semplicemente che "il cammino sarà breve per il Re" (Msg 16/03/2013). Cosa peraltro "sentita" dallo stesso papa.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Be Remox, scusa se insisto, ma se leggiamo il messaggio n°2.975 del 23/03/2008 della Madonna di Anguera…

Cari figli, gli uomini seguaci del falso profeta marceranno con grande furia in direzione del tempio santo. Lì ci sarà grande distruzione. La Chiesa piangerà e si lamenterà. In questo giorno sarà visibile una eclissi lunare.

Sempre se associamo l'invasione dell'ISIS alla fine del pontificato e magari mettendo in mezzo il terzo segreto di Fatima… 2 + 2 fa 4… non può essere?!

– VITO

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per carità, tutto può essere. Ma secondo me non è così.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi pare a Jacarei è stato detto che il papa darà la sua vita un venerdì santo. La luna si può oscurare e diventar rossa solo a Roma in modo inspiegabile e perciò non necessariamente in corrispondenza di una eclissi lunare "ufficiale".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Posso chiederti cosa pensi tu invece Remox?!

-VITO

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Posso chiederti cosa pensi tu invece a riguardo?!
Un'ultima cosa.. Tu che sei così esperto delle profezie di Nostradamus, si parla di quartine nelle quali si evince che sarà Trump a vincere le elezioni.. cosa ne pensi?!

-VITO

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh Vito, tempo fa ho pensato che il falso profeta fosse il leader dell'Isis e che l'eclissi di Luna fosse quella del 23 Marzo 2016. Poi ho rivalutato un po' tutta la questione, è un po' lungo da spiegare in un commento, ma forse non ha a che fare con l'islamismo quanto piuttosto con le rivolte a Roma. Ho trovato somiglianze con le visioni di Cornacchiola sulla marcia furiosa verso il Vaticano. E quelli non erano islamici…
Riguardo alle quartine avevo già risposto tempo fa: quelle citate non hanno nulla a che fare con il nostro tempo, ma sono tutte "nel passato".

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Trump, come nome, ricorda anche la "tromba" dell'Apocalisse. Potrebbe essere un altro di quei casi in cui l'universo si dimostra ironico e sincronico.

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Videre Nec Videri

C'è di peggio:
Russian Government Officials Told To Immediately Bring Back Children Studying Ab

In pratica dice: Giovani russi all'estreo lasciate i libri, tornate in patria perchè sta per arrivare il momento di imbracciare l'AK47 (o un modello più aggiornato.

Il sito é ZeroHedge, non un baluba e l'ha ripreso giustamente anche il Corvo sul suo blog Corvide.

Sta per cominciare la Gran Mattanza.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Caro Luigi,

temo che la "somma" di questi due articoli non porti niente di buono.
Purtroppo l'escalation in corso fra le due superpotenze corre a ritmi vertiginosi.
L'unica speranza è quella che si tratti di una mera esibizione muscolare tra le parti e che una rapida de-escalation cominci a prendere piede anche se tra vaticini e profezie varie non c'è da stare sereni.
Io nel frattempo prendo a prestito le parole di una canzone ( bellissima ) di Lucio Dalla per darti l'idea che comunque vada gli eventi non ci trovino "Impreparati"

" L'anno che sta arrivando tra un anno passerà … io mi sto PREPARANDO è questa la novità "

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che qualcosa di brutto sia alle porte si evince anche dal fatto che molte potenze occidentali stanno strizzando l'occhio alla Russia. Quelle più vicine come il Giappone si stringono anche la mano. cfr Aurora sito

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

sembra abbiate ragione:

. Il governatore di San Pietroburgo Poltavchenko ha ordinato lunedì di accumulare riserve di grano. Le autorità cittadine dovranno essere in gradi di assicurare a ogni abitante 300 grammi di pane al dì per 20 giorni. La settimana scorsa in scuole, uffici e fabbriche di tutto il Paese ci sono state speciali esercitazioni condotte dalla Protezione civile: cosa fare in caso di attacco, dove si trovano i rifugi contro i bombardamenti, eccetera. Nel manifesto affisso per le vie del quartiere Kizminki, si parla esplicitamente di una «attesa aggressione nucleare da parte di Paesi ostili (Usa e loro satelliti)

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nel frattempo si portano avanti con il "lavoro" in Grecia ……

http://comedonchisciotte.org/sulla-guerra-vista-atene/

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
6 anni fa

Ad Anguera la Madonna dice che l'uomo orgoglioso nato a San Pietroburgo ossia Putin agirà con la forza del demonio…. proprio al demonio sono intitolati i nuovi missili nucleari russi Satan e Satan 2 che pare siano in grado di distruggere una intera nazione. Sono queste le armi segrete che vengono dispiegate segretamente dai russi a cui farebbe riferimento la Madonna nell'ultimo messaggio a Luz de Maria?

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Anche l'identificazione dell'uomo orgoglioso con Putin non è per nulla certa. Io per esempio ho cambiato idea e penso sia Obama. Comunque lo scopriremo presto, credo.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Obama è nato a San Pietroburgo?

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ovviamente no, ma i messaggi sull'uomo orgoglioso sono distinti da quelli su S. Pietroburgo.
Cosa identifica l'uomo orgoglioso? Il fatto che farà accordi con l'Iran, che sembra essere un pacificatore, ma che sarà una spina per molte nazioni.
Chi è che ha siglato lo storico e più importante accordo con l'Iran?
Chi è che nel 2008 ha vinto il Nobel per la pace?
Qual'è il presidente americano che per più tempo in assoluto ha condotto missioni di guerra all'estero?
Il messaggio più importante comunque sembra ancora non realizzato: la Russia inciamperà e l'uomo orgoglioso agirà con la forza datagli dal demonio. Diciamo che le recenti tensioni con Mosca potrebbero portare proprio a questo scenario.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Quindi, se davvero fosse Obama, i fatti dovrebbero accadere nel giro di un mese …
dukefleed

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Così sembra, a meno che non accada qualcosa a queste elezioni. Di certo le tensioni con la Russia sono aumentate di molto nell'ultimissimo periodo e ciò sembra in accordo con il messaggio della Madonna. Si vedrà.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

L'uomo ferito nell'orgoglio è certamente Putin:

https://www.youtube.com/watch?v=45cjROTaj18

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Leggendo questo articolo non si direbbe
http://www.voltairenet.org/article193594.html

È più verosimile invece che sia il presidente americano. Questa esplosione mediatica di odio contro i neri d'America del resto vorrà pur dir qualcosa. Perché l'odio nei loro confronti c'è sempre stato in realtà. Pensa che in alcuni stati viene loro impedito di votare intimidendoli o mediante altre assurdità che li bolla come inetti al voto. E questo da sempre.

Putin credo che sarà più verosimilmente la spina nel fianco.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

In alcuni stati USA non si richiede un documento di identità per votare. I padroni di Killary potrebbero approfittarne, anche se qualcuno sostiene che i poteri forti hanno deciso di farla comunque vincere

Seneca

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Il missile balistico ss-18 fa parte dell'ex arsenale Sovietico. La denominazione Satan è quella data dalla Nato non dai Russi. E' armato da 10 testate da 700 Kiloton, la gittata dovrebbe essere intorno a 10mila Km, variabile a seconda del carico.

NoName.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

e con 10 testate concentrate si può distruggere una nazione intera come dicono gli articoli in merito o è una esagerazione?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dipende dalla Nazione colpita in termini di estensione e soprattutto in termini di addensamento della popolazione.
È ovvio che un SS-18 con 10 testate da 700 KT non potrebbe mai distruggere a livello territoriale un paese come gli USA, ma se ogni singola testata venisse fatta precipitare su 10 tra le più importanti e popolate città USA, dal punto di vista umano sarebbe più che distrutta.
Alessandro

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

700 kiloton l'UNA sono quindi una potenza nominale di 7 MEGATON complessivi. Little Boy era "solo" 16 kt e Fat Man "solo" 22 kt fai le debite proporzioni e fai tu…

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

QUATTRO 700 kt NYC-Newark http://nuclearsecrecy.com/nukemap/?t=bb41b999ff8e62aa202ae06a902d7462 4 MILIONI morti 8 MILIONI FERITI gravi

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Assolutamente no, la Russia testò negli anni 60 la Tsar da 50MT (50000 Kilotoni) e nemmeno quella è in grado di distruggere una nazione intera.

Su questo sito puoi renderti conto del potenziale di una bomba A o H

http://nuclearsecrecy.com/nukemap/

E' presente anche una bomba da 100MT (l'originale Tsar).

Comunque meglio colpire con 10 bombe da 1MT che con 1 sola da 1MT, ottimizzi meglio gli effetti.
"Meglio" per dire ovviamente, armi del genere non avrebbero mai dovuto essere inventate.

6325

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Aldo Mazzurco, è un'esagerazione. Possono al massimo distruggere Roma e l'intera provincia…

Unknown
Unknown
6 anni fa

Io intanto posto qualcosa di nuovo, alcune delle profezie in inglese che ho trovato inerenti soprattutto all'argomento del pontificato. Sono relativamente rare. Le ho trovate su un sito cristiano. La mia traduzione è estemporanea e non affronta i testi completi. Mi raccomando di tenerne conto.

Abbé Souffrant (morto nel 1828)
"Dopo la crisi [si fa riferimento ai fatti ben descritti nella "nostra" cronologia] ci sarà un Concilio Generale, nonostante l'opposizione del clero. Dopo di che si avrà un gregge solo, e un solo pastore."
"Parigi sarà talmente distrutta che sembrerà essere stata passata con l'aratro."
"Verso la fine del regno dell'usurpatore, il Papa morirà e avrà per successore un pontefice giovane, e sarà sotto di lui che avrà luogo la restaurazione."
"La Francia si rivolterà […] la crisi non durerà a lungo."
"Gli inglesi tradiranno."
"L'imperatore della Russia giungerà sino al Reno, ma sarà fermato da una mano invisibile."

Abbé Joaquim Merlin (morto nel 1541)
"Si tornerà a una chiesa primitiva."
"Ci saranno due teste, una a est e una a ovest. Il papa fermerà le armi e disperderà le orde che combattono. Il suo zelo farà sì che la chiesa ortodossa e quella cattolica si riuniranno per sempre."
"Prima che ciò avvenga (…) assisteremo a innumerevoli guerre e a conflitti violenti durante i quali il sacro trono tremerà."
"Sei anni e mezzo dopo questo Papa renderà l'anima a Dio. La fine dei suoi giorni arriverà in un'arida provincia, situata tra un fiume e un lago vicini alle montagne."
"Quando un mostro apparirà nel cielo, sii pronto a scappare verso est."
"I suoi TRE SUCCESSORI saranno uomini di esemplare santità. Sotto il loro governo la Chiesa si estenderà e questi pontefici saranno definiti pastori angelici."

Beata Anna Maria Tamigi
"Dio manderà due castighi: uno sotto forma di guerra, rivoluzioni e altre catastrofi; originerà dalla terra. L'altro invece giungerà dal cielo. Il buio durerà tre giorni e tre notti."
"La Francia cadrà nell'anarchia. Conoscerà una guerra civile disperata, nella quale persino i vecchi prenderanno le armi."
"Il Santo Padre dovrà lasciare Roma."

Balthasar Mas (1600 ca.)
Pronosticò, come Parravicini, l'inondazione dell'Inghilterra.

John of the Cleft Rock (1400 ca.)
"Verso la fine del mondo, tiranni e gente ostile deprederanno la Chiesa."
"In quel tempo il Papa coi suoi cardinali dovrà lasciare Roma in circostanze tragiche verso un posto dove non verrà riconosciuto. Morirà in esilio di una morte crudele."

Louis Rocco
"La Russia conoscerà molti oltraggi. Grandi e piccole città saranno distrutte da rivoluzioni sanguinarie che causeranno la morte della popolazione. A Istanbul la croce sostituirà la mezza luna islamica, e Gerusalemme sarà il seggio di un re."

Cappuccino Friar (18esimo sec.)
"Il Papa morirà durante queste calamità, e la Chiesa sarà ridotta nella più totale anarchia come risultato. In Italia verrà versato parecchio sangue."

Fr. Nectour S.J. (18esimo secolo)
"Durante questa rivoluzione, che non resterà confinata alla Francia (altro ad es. parla dell'Inghilterra), Parigi sarà talmente distrutta che vent'anni dopo chi camminerà tra le sue rovine stenterà a riconoscerla."

Helen Walraff (19esimo sec.)
"Un giorno il Papa lascerà Roma in compagnia di quattro cardinali… verranno a Cologna."

Ida Peerdeman
"Vedo chiaramente l'Italia: è terribile, una tempesta si consuma di fronte ai miei occhi. Sento con forza una parola: "esilio."

Ne ho trovate tante altre. Magari, piano piano, le posterò.

anonimo
anonimo
6 anni fa

Ma è vero che c'è stato un nuovo fulmine sulla cupola di S. Pietro il 7 ottobre alle 9, 20? Le foto postate non mi convincono, sembrano notturne

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Così pare, ho messo un link nel post precedente. Le foto però sembrano quelle del febbraio 2013
Questo è un altro link
http://aleteia.org/2016/10/07/lightning-strikes-dome-of-peters-basilica-on-feast-of-our-lady-of-the-rosary/

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  anonimo

Se ai Russi venisse malauguratamente in mente di usare le armi nucleari contro gli USA credo che userebbero i sommergibili, non i missili balistici. Il lancio sarebbe più rapido e preciso e gli USA hanno tutte le grandi città sulla costa. Ma non credo che questo accadrà mai. Il contadino Crucco di cui si fa un gran parlare in questo ed in altri blog era senz'altro un amante del Luppolo Fermentato e certamente un buontempone.
Per rispondere a Pierpaolo vorrei dire che Sitchin nei suoi libri non ha mai messo in discussione l'esistenza di Dio. Ha solamente interpretato in mondo diverso la Religione Sumera.

NoName.

Remox
Remox
6 anni fa

Oggi 13 Ottobre 2016 entriamo direttamente nel centenario delle apparizioni di Fatima.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Quindi, cosa dovremmo aspettarci?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

" Quindi, cosa dovremmo aspettarci? "
Che tutte le religioni diventino un tutt'uno e che I FONDAMENTALISTI CATTOLICI vengano messi al muro!

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/papa-francesco-ipocrita-dirsi-cristiani-e-cacciare-rifugiati-1318823.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

ECCELSO INTERVENTO CHIARIFICATORE. altro che le regioni sono tutte uguali …

https://www.youtube.com/watch?v=s52-fWseTjs

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Evvai !!

L'Ecumenismo militante si completa sotto un unico vessillo !!
Ma si, uccidiamoli tutti questi cattolici fondamentalisti, così allegramente !!
Anzi visto che ci siamo perché non decidono di eliminare questa arcaica distinzione tra fondamentalisti e progressisti cattolici e non li uccidono direttamente tutti ….. così staranno sicuramente più larghi.
Poi per non farsi mancare nulla, magari i più feroci e determinati potranno poi passare a fil di spada, sempre nel nome di un ecumenismo politicaly correct, gli altri rimasti. Perché no …. in fondo basta vedere chi vince tra Protestanti ed Ortodossi o Evangelici o Avventisti …. chi ha le fila più grosse stermina chi è inferiore in numero.
Solo in numero, per carità! Non per Fede … sia mai !
Magari potrebbero chiedere "ecumenicamente" aiuto agli Islamici che sarebbero ben lieti di dare una "mano".
In fondo noi Cattolici Fondamentalisti siamo dei cattivoni ipocriti, ce lo meritiamo, visto che cacciamo i rifugiati …. pensate solo al fatto che la nostra marina li prende solo a 30 miglia dalle coste libiche !!
E che diamine !! Vi sembra normale fargli fare BEN 30 MIGLIA da Sirte !! Vi rendete conto del dramma di farli viaggiare per ben 500 MIGLIA fino alla Sicilia !! E poi? Li portiamo in Hotel !! DISUMANO !! Addirittura li teniamo a non fare un ca@@o dalla mattina alla sera, mangiando e bevendo cibi non consoni alle loro usanze !! ABOMINIO !! Si vabbé ogni tanto tagliano qualche gola o mettono qui o là qualche bombetta, ma poverini in qualche modo debbono pure far qualcosa .. no?Dopotutto la colpa è NOSTRA, perché siamo IPOCRITI e fanno benissimo a ricordarcelo …. anzi io aggiungerei che siamo anche dei bei EGOISTI.
E sì ! Noi cattolici Fondamentalisti che godiamo di lavori lautamente strapagati, oppure ci sollazziamo con pensioni da nababbi, non vogliamo dividere la nostra munifica esistenza con chi soffre veramente, con chi arriva scarno ed emaciato da nazione dove la Guerra si che la conoscono per davvero !! Pakistan, Nigeria, Gambia, Ciad, Bangladesh,Algeria, Tunisia, Marocco etc. etc. sono paesi che vivono sotto le Bombe !!! Dunque cospargiamoci il capo di cenere e facciamo atto solenne di pentimento, ricacciando la nostra propensione all'egoismo ed all'ipocrisia, come giustamente ci viene rinfacciato.
Riassumendo, potremmo magari auto eliminarci, così eviteremmo anche il fastidio di farglielo fare perché dopotutto sarebbe alquanto ipocrita ed egoistico insistere a insozzare il mondo con la nostra presenza !!
Ma non TUTTI ! Lasciamone qualcuno in giro giusto per avere l'alibi, ogni tanto, di additare al mondo quanto siano Ipocriti, Egoisti,Meschini e Cattivi questi Cattolici "Fondamentalisti".
Così che "il piccolo resto" possa dire un giorno " Noi pochi,Noi felici pochi".

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Se ben ricordo, in una delle sue apparizioni la Signora disse, "Se l'Occidente continuerà nei suoi errori, la Russia sarà la Sferza del Signore". Per cui basterebbe non fare altri errori come quelli di questi ultimi tempi. Qualcuno lo comunichi ad Obama ed a Killary.

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I potenti potrebbero anche fare un passo indietro, dalla loro altezza potrebbero facilmente presagire il peggio. Ma il piccolo-povero-uomo-feroce ce la farà? Che ne sa di cosa è giusto e cosa è sbagliato quando per decenni ha appagato solo il suo ego? Quali sono i suoi sistemi di riferimento?

Le profezie prevedono che il peggio esploderà con le rivoluzioni sociali: gente che scannerà altra gente. Mancano le basi per un'inversione ad U.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Come se avessero letto il mio post sull'utilizzo dei sommergibili, oggi i Russi hanno eseguito tre lanci del missile balistico Sineva SS- 27 Sickle-B (disarmato), da un sommergibile strategico della classe Delta IV, della Flotta Settentrionale. Forse vogliono accelerare la Brexit.

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Oggi ci sarà l'elezione del nuovo papà nero
Verrà eletto l'indiano del PAESE DEI RE ipotizzato da dott.G.I. o la vecchia ipotesi dell'ANTICRISTO SUDAMERICANO vicino alla TDL di Remox?

Io personalmente propendo per la seconda ipotesi.

Mi aspetto una rottura netta con la scelta di qualcuno di inaspettato. E di giovane…molto giovane. Come il famoso SOLE DI MEZZOGIORNO a lungo commentato in qs blog.

Intrigante in qs senso la figura di padre CRUZADO SJ .
È' Il più giovane di tutti i consiglieri regionali, responsabile attualmente del Sud America.
Peruviano di Taipa con idee ultrasocialiste come molti da quelle parti potrebbe essere la novità che molti vogliono.
A cominciare dall'età.

E per concludere in bellezza date un occhiata allo stemma di Taipa;
Divisa in due parti:
Lato Sx con la luna e le stelle che rappresentano la SERA.
Lato Dx con IL SOLE DI MEZZOGIORNO che sta raggiungendo lo Zenit.

Solo fervida immaginazione? Può darsi. Tra poche ore ne capiremo di più.

Un saluto

Teofilo

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un link allo stemma?

Many thanx
Spring

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Teofilo, in effetti il Perù era un altro posto candidato ad essere il "paese dei re". L'antico nome di Lima è infatti la "città dei re" (usato anche dalla Madonna di Anguera) e quindi per estensione il Perù potrebbe essere il "paese dei re". In questo senso, seguendo il ragionamento di P_Riesz, non l'Argentina, ma l'antica terra Inca potrebbe corrispondere al "santuario degli dei". E in tal modo essere definita "terra di peccati".
Una ricerca intrigante senza dubbio.
Un giovane gesuita (papa nero) potrebbe essere infatti un sole di mezzogiorno contrapposto a un anziano gesuita (papa bianco) visto come "sole della sera".
Anch'io vorrei sapere dove hai trovato lo stemma, perchè non sapevo che i gesuiti li avessero (quelli personali intendo).

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho letto male scusa…intendevo lo stemma di taipa (che non trovo).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

….. che coincidenza ….. hanno aspettato il giorno della "Super Luna" per eleggere il nuovo preposto generale ……
Un evento alquanto raro, infatti questa super luna è la prima di questo secolo ….

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Stranissima coincidenza, ho sognato che a seguito di una rivolta civile in Italia il governo (o presunto tale) fuggiva in Perù. Vedi a volte la vita come è strana.

NoName.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Eletto: il venezuelano padre arturo sosa.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In Perù, a proposito di Apocalisse, ci sarebbe la croce gemella della famosa croce di Hendaye, un monumento che, a detta di Fulcanelli (lo studioso delle cattedrali gothiche eccetera) e di altri, forniva indicazioni sul cataclisma in arrivo e su dove sarebbe stato possibile trovare un rifugio sicuro – nel caso specifico a Cusco, Perù.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per caso è ne "Il Mistero delle Cattedrali"? L'ho comprato da 30 anni ma non lo ho mai letto.

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusate ma avevo sbagliato il nome della citta…PAITA.

Per Spring
http://www.canstockphoto.it/illustrazione/bandera.html#file_view.php?id=28234374

Con la nomina del venezuelano tutte le nostre ipotesi crollano.

un saluto

Teofilo

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Apparentemente si…vedremo.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non ricordo in quale testo si parlasse della croce di Hendaye. Sono sicuro che avesse a che fare con Fulcanelli. Forse nel libro di Canseliet, "Le dimore filosofali." Ma forse, eh.
Copio incollo da altro sito, dove si parla anche dell'indice di un libro mai uscito in cui si menzionano gli step dell'imminente – a detta di Fulcanelli – cataclisma.

"Fulcanelli pensava che il nostro pianeta fosse destinato a una serie di sconvolgimenti terribili, che lo avrebbero dovuto scuotere ogni 2.500 anni. Questi si sarebbero manifestati in un’inversione dei poli, e in una conseguente distruzione totale ad opera del fuoco di una metà del pianeta, mentre l’altra metà, invasa dall’acqua, avrebbe permesso la salvezza di qualche predestinato. (…) Egli si sentiva prossimo a questa specie di apocatastasi, e prevedeva a breve l’annichilamento da parte del fuoco per il nostro emisfero. Questa convinzione gli proveniva, sia dalle sue visioni alchemiche, sia da una trasmissione orale che avrebbe avuto la sua origine nell’Ordine del Tempio, che ne lasciò tracce nei graffiti impressi dai Cavalieri sulle pareti delle celle in cui furono imprigionati a Chinon [A PROPOSITO DI QUESTI GRAFFITI HO AVUTO LA FORTUNA DI FARE UN PAIO DI SCOPERTI INTERESSANTI…].
Da ciò la grande curiosità su questo testo che -questo interessava e forse ancora interessa- avrebbe tra l’altro indicato dove sarebbe stato il luogo benedetto della salvezza, l’Arca, per dargli il suo nome tradizionale.
Non lo sapremo mai. Quando Fulcanelli riprese il testo per distruggerlo, non si sa se perché lo considerasse ormai superato dalle conoscenze acquisite, o perché troppo esplicativo, poche pagine disperse rimasero a -1-Canseliet. Alcune furono in seguito pubblicate alla fine de “Le Dimore Filosofali”

L'indice del libro:

Cap. I. La decadenza della nostra civiltà e il deterioramento delle società umane.
Incredulità religiosa e credulità mistica. Effetti nefasti dell’insegnamento ufficiale. Abuso dei piaceri per timore dell’avvenire. Feticismo alla nostra epoca. Simboli più potenti di un tempo nella concezione materialista. Incertezza del domani. Sfiducia e diffidenza generalizzate. La moda e i suoi capricci rivelatori. Gli iniziati sconosciuti governano da soli. Il Mistero pesa sulle coscienze.

Cap. II. Testimonianze terrestri della fine del mondo.
Le quattro Età. I cicli successivi sigillati negli strati geologici. Fossili. Flora e fauna scomparse. Scheletri umani. Asiatide. Monumenti dell’umanità detta preistorica. Cromlech. Candeliere delle tre croci.

Cap. III. Le cause cosmiche dell’inversione dei poli.
Il sistema di Tolomeo. L’Almagesto. Errore del sistema di Copernico dimostrato dalla stella polare. Precessione degli equinozi. Inclinazione dell’eclittica. Variazioni inesplicabili del polo magnetico. Ascensione solare allo zenit del polo e ritorno in senso contrario che provoca il rovesciamento dell’asse, il diluvio e la fusione alla superficie del globo.Bisogna ammettere che alcuni di questi titoli sono molto stimolanti, e ci resta il rimpianto di non poterne conoscere lo sviluppo, anche perché – si pensi al fenomeno contemporaneo della moda – dovevano esserci delle intuizioni non comuni.>> Introduzione al Mistero delle Cattedrali

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

… anche perché ora in tv si parla più apertamente di ostilità contro la Russia: le cose non stanno volgendo al meglio e il 2017 non si prefigura come un anno tanto tranquillo.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Fonte:
http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/gesuiti-abascal-nuovo-superiore-generale.aspx

Dunque abbiamo due papi neri e due papi bianchi, con un punto d'intersezione in papa Francesco (bianco-nero o nero-bianco:

«Come è la prima volta nella storia plurisecolare della Compagnia avere contemporaneamente, al suo interno, due prepositi generali emeriti: l’olandese Peter Hans Kolvenbach classe 1928 oggi residente in Libano e lo spagnolo Adolfo Nicolás Pachón, classe 1936, destinato a ritornare a vivere nella sua provincia di origine, il Giappone-Filippine.»

Fin qui è abbastanza chiaro.

Quello che non si capisce è il capoverso precedente e successivo. 212 elettori o 212 + 17 mila? O i 212 sono inclusi nei 17 mila? Votazione con click del mouse oppure con la scheda cartacea tradizionale? Tablet o non tablet? BoooH!
Non sono l'unico a cui le idee non si chiariscono solo scrivendo. 🙂

Spring

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nel 1528 il termine PERU' https://en.wikipedia.org/wiki/Viceroyalty_of_Peru indicava il continente sudamericano nella sua QUASI totalità…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ spring
gli elettori sono 212 a rappresentanza di tutti i 17000 gesuiti nel mondo..
(e sono compresi nei 17000) ognuno di loro(212) rappresentaed è espressione di circa un'ottantina di persone nella votazione finale…
condivido anche io l'ipotesi che si sia voluto indicareperù per indicare un sudamericano… per cui le ipotesi non crollano a mio avviso…

certo è strano che ci siano
contemporaneamente due papi bianchi e due neri viventi
e contemporaneamente due reggenti sudamericani…

per come la vedo io (almeno questa è l'idea che mi sono fatto finora)
il 2017 sarà l'inizio dei dolori del parto
Yokupoku

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Anguera dice che le Ande andranno giù….

Seneca

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Seneca
Anguera dice che le Ande andranno giù….

Non solo lei, anche il maggiore Ed Dames o quelli del suo gruppo di remorìte viewers hanno 'visto' che gran parte della America latina scomparirà dalla faccia della terra. Su you tube c'è un video con una sua intervista dove ne parla.
Poi ne conosco un terzo, di cui lessi tanti anni fa, che a seguito di un indicente automilisyico cominciò ad avere delle visioni relative al futuro assetto delle terre emrse del pianeta. Bene anche lui diceva che il Sud America praticamente scomparirà. Aveva pure pubblicato una piantina sul suo sito che non sono in grado di ritrovare.
Tutti folli? Non credo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dire la verità comunque non significa che abbiano detto il vero circa il futuro. Nel senso che in quello stato di percezione "alterata" della realtà potrebbero essersi solo sintonizzati sulla stessa lunghezza d'onda. Su quelle frequenze poteva essere captato solo un futuro possibile, tra i tanti che potrebbero concretizzarsi.

Spring ◕‿◕

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

HABEMUS PAPAM NIGRUM !

Sì, il nuovo papa nero è Arturo Sosa Abascal, venezuelano.
https://es.wikipedia.org/wiki/Arturo_Sosa_Abascal

"Con la nomina del venezuelano tutte le nostre ipotesi crollano." (Teofilo)

Non direi proprio.
Ma avete letto un po' la sua biografia?

A parte l'individuazione del "paese dei re" che è una "terra di peccati" (il Perù, già evangelizzato e cristiano, come ATTUALE terra di peccati non mi pare plausibile, così tutta l'America latina), le previsioni si confermano in pieno.
Se vi rileggete il commento del 15 settembre in cui annunciavo l'imminente elezione del nuovo Preposito, i miei timori sono tutti confermati.
http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/09/considerazioni-sul-papa-emerito-e-sulla.html

Parlai di "veleno mortale" che è la dottrina marxista infiltrata nella Chiesa, il Comunismo di cui parla la Madonna a Fatima e ad Anguera (in teologia, si chiama "teologia della liberazione", molto diffusa in America latina).
Parlai di Ordine dei gesuiti che è tra i primi Ordini più coinvolti in questa falsa teologia.
Citai quasi per intero il messaggio 115 della Madonna ad Anguera e che riporto di nuovo per la sua estrema importanza:

115 – 17 dicembre 1988
«Miei amati figli, questi sono i miei tempi. Questi sono i tempi nei quali la vostra Madre Celeste vi chiede di essere fedeli al Vangelo di mio Figlio. I tempi della dolorosa purificazione si stanno avvicinando. MOLTO PRESTO L’APOSTASIA DIVENTERÀ VISIBILE. Solo coloro che sono uniti al Santo Padre saranno salvati dal naufragio…
La mia Chiesa è internamente divisa e in pericolo di perdere la vera fede. Molti errori vengono diffusi al suo interno E I VERI COLPEVOLI SONO I PASTORI che non obbediscono al vicario di mio Figlio Gesù Cristo…
Molti vescovi, sacerdoti e religiosi sono solo ed esclusivamente preoccupati per i PROBLEMI SOCIALI. Essi stanno dimenticando che Gesù è morto sulla croce e che è risuscitato per ottenere per noi il grande dono della redenzione e per salvare anime.
Così la teologia della liberazione si sta diffondendo sempre più, portando innumerevoli figli sulla via della perdizione. LA TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE, CON LE SUE TATTICHE INGANNEVOLI, LAVORA APERTAMENTE PER DISTRUGGERE IL VANGELO DI MIO FIGLIO. Tutti voi sacerdoti dovreste combattere molto per la salvezza dell’umanità…
Figli amati, la mia Chiesa è nelle tenebre. Voi siete la vera luce. La salvezza della mia Chiesa dipende da voi…»

Lasciamo da parte il passero pericoloso dal paese dei re. Il Preposito non può mai essere né un vescovo, né un cardinale. Teofilo fraintese alcune mie osservazioni, riportando la presunta tesi che il nuovo Preposito venisse dall'India (e lasciai correre). In realtà, non ho mai sostenuto una simile cosa, perché il "pássaro" pericoloso non può riferirsi al Preposito dei gesuiti che non è mai né vescovo, né cardinale (spiegherò meglio in seguito).

Pedro encontrará Judas em seu caminho. Pedra em cima de pedra. (3836)
Aquele que poderá ser Pedro se tornará Judas. Abrirá as portas aos inimigos e fará sofrer os homens e mulheres de fé. (3046)

Colui che tradirà e sarà il "Giuda" è chiaramente un cardinale, "pietra su pietra", cioè pietra-antipapa su Pietro-papa.
Egli aprirà le porte ai "nemici".

Il superiore dei gesuiti, in tutta questa storia di apostasia e tradimenti, avrà un altro ruolo (di collegamento con i "nemici", io credo).

Abbiamo il primo «Papa nero» latinoamericano con il primo Papa latinoamericano.
È il primo Preposito non europeo da che Ignazio fondò la congregazione nel 1540.
Ora il generalato si trasferisce nell'America che parla spagnolo.
Sono i tempi nuovi del cattolicesimo romano, sempre meno romano e sempre meno europeo.
La prossima battaglia si sta spostando in America latina.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Padre Sosa è descritto dai suoi colleghi come un intellettuale brillante, bello (guapo), affascinante e luminoso con grande leadership, che ha portato avanti in Venezuela una carriera accademica e politica.
È laureato in Filosofia presso l'Università Cattolica Andrés Bello a Caracas e ha un dottorato in scienze politiche presso l'Università Centrale del Venezuela.
In Venezuela, dove ha trascorso la maggior parte della sua vita, eccelleva come insegnante.
È stato rettore dell'Università Cattolica di Tachira e direttore del centro di l'analisi e di studi "Gumilla".
È stato anche il primo venezuelano nominato superiore provinciale dei gesuiti in Venezuela tra il 1996 e il 2004.
Il padre Jesús María Aguirre (che gli diede lezioni quando Arturo entrò in seminario), dice:

"Arturo era uno studente molto capace. Era il più giovane del gruppo, con grandi doti di leadership e grande simpatia. Ora, come superiore generale può fare un grande lavoro. Ha grande vicinanza con il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano che era nunzio apostolico a Caracas, e può costruire ponti con i dicasteri. Ha una grande capacità di relazioni.".

Il maggiore di sei figli, Sosa è nato a Caracas il 12 novembre 1948 in una famiglia benestante e impegnati in politica.

Il padre, di nome Arturo Sosa come lui, è stato un importante uomo d'affari che ha servito come ministro delle Finanze nel 1958, appena caduta la dittatura del generale Marcos Pérez Jiménez e anche aderito alla giunta allora presieduta da Wolfgang Larrazabal. È stato di nuovo Ministro delle Finanze tra il 1982 e il 1984.
Alla fine degli anni '60 e primi anni '70, il figlio Arturo, allora studente, aderì al movimento di riforma universitaria, e per le sue idee rivoluzionarie fu anche espulso dalla Università Cattolica Andrés Bello.

"Aveva idee di grande impegno sociale ed era critico dello status quo", dice Aguirre, che in seguito ha vissuto con lui per un anno nella Flores de Catia, una delle più grandi baraccopoli di Caracas.

Inoltre, Sosa ha lavorato nella promozione delle cooperative negli stati di Lara e Trujillo, in Venezuela occidentale.
Nel 1992, l'emergere della figura politica e militare di Hugo Chávez in Venezuela, segnò anche padre Sosa.

http://www.elimpulso.com/correos-diarios/enterate/padre-arturo-sosa-brillante-encantador-guapo-comprometido

La sua nomina a rettore dell'Università Cattolica di Tachira fu influenzata dalle sue simpatie chaviste. Padre Sosa, infatti, era stato professore di Chávez tra il 1985 e il 1994 (docente di analisi socio-politiche nei corsi dello Stato maggiore delle Forze armate).
Le idee abbastanza rozze di Chavez in politica (il cosiddetto "chavismo"), sono le raffinate idee di padre Sosa.

Chávez (ormai defunto) ha promosso una visione di socialismo democratico, integrazione dell'America Latina e anti-imperialismo. Fu un acceso critico della globalizzazione neoliberista e della politica estera statunitense.
Il "chavismo" fondeva socialismo, marxismo, terzomondismo e nazionalismo di sinistra, che insieme al bolivarismo e al cosiddetto "socialismo del XXI secolo" hanno costituito l'asse portante dell'ideologia di Chávez e del suo partito.
Promosso al grado di colonnello nel 1991, l'anno seguente, il 4 febbraio 1992, fu protagonista di un colpo di Stato da parte delle forze militari che tentò di rovesciare il legittimo presidente Carlos Andrés Pérez, che i bolivaristi ritenevano corrotto e filo-statunitense. Il golpe fallì, causando 14 morti e 53 feriti e Chávez fu arrestato e imprigionato. Il suo arresto suscitò un ampio movimento popolare che ne chiedeva la liberazione: riacquistò la libertà nel 1994 grazie a un'amnistia, ma dovette abbandonare le Forze Armate. Nel 1998 divenne Presidente del Venezuela, fino alla morte.
https://it.wikipedia.org/wiki/Hugo_Chávez

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'11 aprile 2002, lo stesso Hugo Chávez rivelò di aver chiamato al telefono padre Arturo Sosa quando ancora era in corso il golpe militare (fallito) che lo costrinse ad abbandonare il potere per 72 ore e gli chiese la sua benedizione perché andasse tutto bene. Padre Sosa fece da mediatore.

Padre Sosa appoggiò nel 1999 la costituzione di una Assemblea nazionale costituente, come voleva Hugo Chávez, per riformare la Costituzione IN SENSO BOLIVARIANO, come fondamenta del cosiddetto "socialismo del XXI secolo".

Insieme con altri intellettuali, in due occasioni, 1989 e 1992, padre Sosa è stato arrestato dalla Disip (ex Polizia politica) e dalla Dim (Direzione per l'intelligenza militare) e trattenuto per essere interrogato a causa della loro dura azione politica.

Non parliamo poi dei suoi scritti: sembra il curriculum di un politico.

Più che un religioso che si occupa di affari spirituali e scrive di cose spirituali, è un politologo (come viene anche chiamato), dottore in scienze politiche, totalmente implicato, da capo a piedi, nella teologia della liberazione. Si è sempre interessato di affari politici, è un marxista gesuita, o più esattamente, un rivoluzionario bolivariano.

Come riporta nel suo blog il gesuita Antonio Spadaro, Sosa Abascal "ha scritto una dozzina di libri sulla democrazia e la dittatura in Venezuela del XX secolo, il colonialismo e l'emancipazione in Venezuela o il pensiero politico del Venezuela."
Secondo padre Spadaro, molto vicino Bergoglio, gli interessi del nuovo superiore della Compagnia di Gesù coincidono con quelli del Papa argentino: "I suoi interessi principali sono la spiritualità ignaziana, la solidarietà con i più deboli, la migrazione e i rifugiati, la riconciliazione e il dialogo, l'apostolato intellettuale ".

È vero: gli interessi di papa Bergoglio e padre Sosa coincidono perfettamente.

Perciò molti si chiedono se con papa Bergoglio la Chiesa stia virando verso la teologia della liberazione.
Con Papa Bergoglio torna la teologia della Liberazione?
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/08/18/con-papa-bergoglio-torna-la-teologia-della-liberazione/1965056/

Durante il pontificato di Giovanni Paolo II, Ratzinger prefetto, la TdL aveva subito un colpo micidiale con la Libertatis Nuntius (1984) e Libertatis Conscientia (1986).

Il Papa emerito, recentemente, in un libro intervista ("Accanto a Giovanni Paolo II. Gli amici & i collaboratori raccontano", Ares), ha ripetuto chiaramente che la Teologia della liberazione: "Fu falsificazione della fede".

"La prima grande sfida che affrontammo fu la Teologia della liberazione che si stava diffondendo in America latina. Sia in Europa che in America del Nord era opinione comune che si trattasse di un sostegno ai poveri e dunque di una causa che si doveva approvare senz’altro. Ma era un errore. La povertà e i poveri erano senza dubbio posti a tema dalla Teologia della liberazione e tuttavia in una prospettiva molto specifica. (…) Non era questione di aiuti e di riforme, si diceva, ma del grande rivolgimento dal quale doveva scaturire un mondo nuovo. La fede cristiana veniva usata come motore per questo movimento rivoluzionario, trasformandola così in una forza di tipo politico. (…) Naturalmente, queste idee si presentavano con diverse varianti e non sempre si affacciavano con assoluta nettezza, ma, nel complesso, questa era la direzione. A una simile falsificazione della fede cristiana bisognava opporsi anche proprio per amore dei poveri e a pro del servizio che va reso loro". (…) Giovanni Paolo II "ci guidò da un lato a smascherare una falsa idea di liberazione, dall’altro a esporre l’autentica vocazione della chiesa alla liberazione dell’uomo".

http://www.riscossacristiana.it/ratzinger-la-teologia-della-liberazione-fu-falsificazione-della-fede/

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

MA COS'È OGGI LA TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE?

«Ciò che proponiamo è marxismo, materialismo storico, nella teologia», ha assicurato Leonardo Boff, fin dal 1988. Eppure, alcuni vaticanisti a partire dall’elezione di Papa Francesco hanno cominciato a dire che, questa teologia, è oggi proposta e difesa perfino ai più alti livelli, addirittura "sdoganata" dal Vaticano.
https://anticattocomunismo.wordpress.com/2015/05/22/le-origini-della-teologia-della-liberazione-il-kgb/

Eppure, i segni sono chiari: con Papa Francesco, vuoi per un motivo, vuoi per un altro, la TdL sta rialzando la testa.

Per dare un'idea di quelle che sono le idee di padre Sosa, non posso fare di meglio che citare la sua bibliografia, che è la sua storia: la storia di un marxista, un bolivariano (si potrebbe dire "chavista", se non fosse che è stato lui il maestro di Chavez).

Saggi

La filosofía política del gomecismo: estudio del pensamiento de Laureano Vallenilla Lanz. (1974).
Democracia y dictadura en la Venezuela del siglo XX (1979).
Colonia y Emancipación en Venezuela (1979).
Ensayos sobre el pensamiento político positivista venezolano (1985).
Estudio introductorio y compilación La segunda independencia de Venezuela: compilación de la columna Economía y Finanzas del Diario Ahora 1937-1939 (1992).
El programa nacionalista: izquierda y modernización 1937-1939 (1994).
Rómulo Betancourt y el Partido Mínimo: 1935-1937 (1995).
Rómulo Betancourt y el partido del pueblo 1937-1941 (1995).

Opere collettive (articoli)

Venezuela Cooperativista (1977).
Venezuela: Análisis y proyecto (1982).
La evolución de las ideas originantes del proyecto político de Acción Democrática 1928-1941 (1984).
Las elecciones de 1983 y el sistema político venezolano (1984).
Realidad Social de Venezuela. (1985).
Evangelizar el Mundo Político venezolano (1985).
Gómez, gomecismo y antigomecismo (1987).
La Formación de la Venezuela Rentista 1899-1957 (1989).
El Sistema Político Venezolano entre 1958 y 1989 (1989).
Prospectiva del Sistema Político Venezolano (1989).
La Política Social de Rómulo Betancourt (1989).
Del garibaldismo estudiantil a la izquierda criolla: los orígenes marxistas del proyecto de A.D. 1958-1935 (1993).
La marcha por la justicia y la paz de Venezuela (1994).
La sociedad civil: del mito a la realidad (1994).
Rómulo Betancourt, la formación de un liderazgo de izquierda nacionalista (1994).
Notes on the Public Dimension of a Humanizing Globalization (2005).
Reflexiones sobre el Poder Comunal (2007).

http://gumilla.org/?p=page&id=13853933418575

Vi prego, trovatemi un solo scritto spirituale di questo sacerdote (???) gesuita, uno solo che tratti temi spirituali.
Tutto sembra, tranne che un sacerdote.

È stato direttore della rivista SIC, a cui hanno collaborato molti altri gesuiti implicati nella TdL (es. Pedro Trigo, sacerdote gesuita, teologo della liberazione, scrittore, professore di teologia a Caracas).

Nell'articolo del 1978, "La mediación marxista de la fe cristiana" (SIC, Nº 402), padre Sosa considera perfettamente valida la convergenza tra socialismo marxista e cristianesimo, portando ad esempio il Nuovo Testamento (!!).

Con un ideologo della teologia della liberazione marxista alla testa della Compagnia di Gesù, il progetto procede a ritmo sostenuto!

Fonti
Molte informazioni le ho prese dallo studio universitario sulla TdL in Venezuela:
"APROXIMACIÓN A LA HISTORIA SOCIAL Y ECLESIAL DE LA CORRIENTE VENEZOLANA DE LA TEOLOGÍA DE LA LIBERACIÓN"
http://servicioskoinonia.org/biblioteca/teologica/Historia%20CVTL.pdf

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ dott. G.I.

Ottimo commento come sempre …. sta riuscendo oramai a rendermi ripetitivo 🙂

Vorrei aggiungere una considerazione su come questo " Potere Gesuitico " stia affermandosi nel mondo che conta, con la sua "coda" della teologia della liberazione.
Abbiamo un Papa, Gesuita e "vicino" alla TdL.
Abbiamo un Papa Nero, ovviamente Gesuita e dire vicino alla TdL sarebbe un eufemismo…..
E potremmo avere un Vice Presidente USA, Tim Kaine, definito il "Senatore Gesuita" e aperto sostenitore della TdL.
Dico "potremmo" perché vista la salute della Clinton ci sono buone possibilità che Kaine le subentri come Presidente USA.
A quel punto avremmo un bel Terzetto ai vertici del potere ………

Videre Nec Videri

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Andrei molto cauto a dire che il papa è vicino alla Tdl. La sua predicazione verso i poveri ha poco a che fare con il marxismo. Tuttavia è vero che alcuni esponenti della Tdl sono in qualche modo a lui vicini. Ma i rapporti personali non credo vadano confusi con le posizioni dottrinali.
L'aspetto del passero è molto importante e al momento senza soluzione. Se i gesuiti sono la congregazione che si rivolterà, si dividerà e sono l'albero che verrà tagliato allora è assai probabile che ciò avverrà con l'attuale generale e forse con l'attuale papa che viene dallo stesso ordine. A quanto pare sono due personalità forti e revisioniste e a volte questo causa problemi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Remox,

"Andrei molto cauto a dire che il papa è vicino alla Tdl" … infatti come avrai notato ho virgolettato la sua vicinanza alla TdL.
L'ho fatto non a caso in quanto spesso l'agire di Papa Francesco è tipicamente da Gesuita, ovvero dice e non dice, a volte afferma una verità per contraddirla dopo. Apre su un aspetto per poi chiuderne su un altro, apparentemente non in linea con il primo.
Si sa i Gesuiti sono i "politici" per eccellenza della Chiesa e spesso, nel bene o nel male, fanno sembrare degli esordienti totali anche i più scafati politici nostrani.
I due Papi precedenti hanno preso la TdL a legnate sulle gengive, e almeno fino ad adesso non possiamo dire lo stesso dell'attuale Papa.
Sia chiaro, ed a scanso di ogni equivoco, che la mia NON E' UNA CRITICA a Papa Francesco, questo per evitarmi qualifiche di Socciano dell'ultima ora o la solita patente di Fondamentalista Cattolico.
E' solo una riflessione in linea sui commenti precedenti e la curiosità di questo potenziale Trittico che potrebbe venire a crearsi.

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Passero & passeri

Propongo un'altra interpretazione possibile.
In un mio precedente commento avevo scritto:

"…è sbagliato tradurre "pássaro" con "uccello" (generico, come in molti siti): primo, perché l'uccello generico in portoghese si dice "ave"; poi, perché il "pássaro" in portoghese è un "ave pequena" (Diz. Priberam), cioè un uccello piccolo e non può essere un'aquila (come dice Teofilo). Quindi è un uccello passeriforme, probabilmente il cardinalis, come diceva Remox, che è rosso. L' "uccello pericoloso" è pertanto un "passero pericoloso", cioè un cardinale (o un vescovo) pericoloso."

Guardando meglio i messaggi (che sono migliaia),

1)
Ho trovato la conferma di quello che dicevo.

Nei seguenti messaggi è usata la parola "ave" per indicare un uccello generico (che giustamente va tradotta con "uccello"), forse l'uccello nero dell'ISIS.

2.718 – 10/08/2006
Queridos filhos, a ave negra passará pela Europa e onde pousar deixará sua marca de destruição e morte.
Cari figli, l'uccello nero passerà per l'Europa e dove si poserà lascerà il suo marchio di distruzione e morte.

2.735 – 18/09/2006
A ave negra pousará na casa de Deus. Sua força causará destruição e morte.
L'uccello nero si poserà nella casa di Dio. La sua forza causerà distruzione e morte.

2.846 – 03/06/2007
A ave negra agirá e causará espanto a todo o Oriente
L'uccello nero agirà e causerà spavento a tutto l'Oriente.

La Madonna, quindi, usa sia il termine "ave" (uccello generico, piccolo o grande), sia il termine "pássaro" (passero, uccello piccolo) in circostanze diverse.

2)
Mi era sfuggito (a causa di cattive traduzioni) il confronto tra il 2.539 e il 3.789, in tema di "passeri pericolosi":

2.539 – 24.06.2005
Um pássaro do palácio fará morada em outro ninho. Pássaro perigoso do país dos reis; terra de pecados.
Un passero del palazzo farà dimora [non: "andrà ad abitare"] in un altro nido. Passero pericoloso del paese dei re; terra di peccati.

3.789 – 12/03/2013
Pássaros perigosos trarão a semente do mal, mas na vinha do Senhor brotará somente a semente da verdade.
Passeri pericolosi (non: "uccelli pericolosi") porteranno il seme del male, ma nella vigna del Signore germoglierà solo il seme della verità.

Al di là dell'individuazione del cosiddetto "paese dei re", confrontando questi due messaggi, si comprende che i passeri pericolosi sono molti (oltre a quell'unico pericoloso).
Poiché questi passeri pericolosi porteranno il seme del male (eresia) nella vigna del Signore (Chiesa), vuol dire che sono uno stormo numeroso e compatto, cosa che non si addice solo a un vescovo o a un cardinale. Piuttosto, si adatta bene a una moltitudine di religiosi di un certo qual Ordine.
La domanda è: quale Ordine può essere identificabile con i "passeri"?

Vediamo prima che cosa dice la Bibbia sul passero e sui passeri.

Il termine ebraico che indica i passeri è Zippòr (o tsippòhr). Questa parola indica anche tutti gli uccelletti di piccole dimensioni (del tipo dei passeri), a causa della povertà della antica lingua ebraica (canarini, fringuelli ecc.).
Dalla Bibbia sappiamo che la carne dei passeri era un cibo poco costoso per i poveri. Nei mercati dell'Oriente, i passeri si catturavano e si vendevano; venivano mangiati arrostiti, infilzati in spiedini di legno, ovviamente dopo essere stati spennati.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nell'Antico Testamento sono attestate diverse metafore che alludono al passero fragile e indifeso, simbolo della persecuzione subita dal giusto (Lam 3,52) e della violenza verso il credente che implora la protezione di Dio (Sal 11,1).

Nel Nuovo Testamento Gesù utilizza l'immagine dei passeri venduti al mercato per un soldo, per rivelare la Provvidenza del Padre nei riguardi dei suoi discepoli (Mt 10,29-31; Lc 12,6):
"Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nessun passero cade a terra se Dio, vostro Padre, non vuole. Quanto a voi, Dio conosce anche il numero dei vostri capelli. Perciò non abbiate paura: voi valete più di molti passeri!" (Matteo 10).

Gesù invita i discepoli a non aver paura e a fidarsi della Provvidenza di Dio che provvederà a tutti. Se Dio si occupa dei passeri che valgono così poco, a maggior ragione si preoccuperà di noi che valiamo più di molti passeri.

Dunque, i passeri, nella Bibbia, sono piccoli, fragili, indifesi, completamente dipendenti dalla Provvidenza di Dio.

Uscendo fuor di metafora, nella Chiesa, i passeri sono da sempre i Francescani: piccoli (fratres minores), poveri (voto di totale povertà), completamente dipendenti dalla Divina Provvidenza e liberi come gli uccelli (Francesco significa "franco", "francese", nel senso di "uomo libero"). Nelle fonti, sono chiamati "i piccoli passeri di Madonna Povertà che Ella nutre colle miche cadute dalle mense gaudiose".
San Francesco predicò spesso agli uccellini e li amava molto per la loro semplicità e per la loro totale dipendenza dalla Provvidenza di Dio:
"Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro?" (Matteo 6,26)
E così voleva che fossero i suoi frati: poveri e confidenti in Dio.

Scrive il cardinale Ravasi in "Breviario laico":

IL PASSERO
"Il popolo degli uccelli è vasto, e tra di essi ce ne sono di maestosi. Il passero non appartiene certo all'assemblea dei «grandi»: pesa un nonnulla, il suo piumaggio è scialbo, il suo cinguettio discreto. Le aquile abbondano sulle bandiere dei paesi conquistatori. Il passero, invece, non incute soggezione, è buffo e grazioso, forse un tantino insolente. Il suo corpo minuscolo esulta di leggerezza e di semplicità, è una strofa viva uscita dal poema del Creato e che modula gioiosamente l'aria della libertà." (Sylvie Germain)

…È una gioia vedere questo uccello, rivestito come un frate francescano (non per nulla in francese è chiamato moineau, da moine, «monaco»), becchettare libero, bagnarsi nelle piccole pozze d'acqua, esprimere la sua felicità di essere in vita, libero, senza preoccuparsi del domani… Questo uccello aveva attirato anche l'attenzione di Gesù (si legga Matteo 10, 29-31) che ricordava come i passeri e gli altri volatili semplici e modesti «non seminano, non mietono né ammassano nei granai, eppure il Padre celeste li nutre» (6, 26). A noi sempre incupiti, preoccupati nel guadagno, tesi al successo, desiderosi di predominio, essi insegnano la serenità, il distacco, la gioia di vivere, l'armonia col mondo. Realtà queste, di cui non conosciamo più il sapore, immersi come siamo in cose sofisticate, in possessi pesanti, in piaceri spossanti. «Il passero " conclude la Germain " ci offre un'immensa lezione: come trasfigurare la povertà in festa, la vulnerabilità in grazia».
http://www.avvenire.it/rubriche/Pagine/Il%20mattutino/IL%20PASSERO_20060321.aspx?Rubrica=il%20mattutino
https://books.google.it/books?id=rQFE71PlJsYC&pg=RA4-PA19&lpg=RA4-PA19&dq=

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"È una gioia vedere questo uccello, rivestito come un frate francescano…": molti uccelli passeriformi sembrano dalla stessa natura rivestiti di un saio marrone, a volte anche di un cappuccio.

Per esempio, l'uccello cappuccino è un uccello passeriforme.
https://it.wikipedia.org/wiki/Lonchura_malacca
areale: India e sud-est asiatico

Ma nella vigna del Signore (Chiesa) non ci sono solo i passeri.
Ci sono anche i corvi, che sono i gesuiti (per le Vesti nere, così li chiamavano gli indiani, "neri corvi").
Ci sono i cani (che sono i domenicani, i cani pezzati), ecc..

Pertanto, il passero pericoloso del messaggio 2.539 potrebbe essere anche un religioso francescano, astuto e pericoloso (un cappuccino?).
Infatti il termine "pássaro" in portoghese, in senso figurato, significa anche "astuto", "sagace".

"Nel nostro simbolismo popolare d'Occidente, il passero raffigura il piccolo furto campestre, quello dei giardini dove distrugge o guasta i frutti e devasta i terreni seminati."
https://books.google.it/books?id=P54NTF73NcgC&pg=PA37&lpg=PA37&dq

Come si può vedere, l'interpretazione del "pássaro" oscilla tra i membri dell'Ordine dei gesuiti e dei francescani (entrambi gravemente coinvolti nella TdL). Anzi, a voler essere precisi, i "passeri" sono strettamente solo i Francescani.

"Un passero del palazzo farà dimora in un altro nido" potrebbe significare che un religioso francescano (pericoloso) potrebbe uscire dal suo Ordine (espulso?) e trovare dimora in un altro Ordine.
Oppure, più semplicemente, un religioso che esce da una Casa francescana e viene accolto in un'altra Casa.
Il "nido", infatti, non è altro che la casa dei passeri (il convento, la fraternità).
Molte case francescane sono chiamate "nidi".
Ad Assisi esiste un "Nido Francescano".
http://www.viaggispirituali.it/strutture-turismo-religioso/umbria/nido-francescano_1140/

Famoso il "Nido dei Santi" di Bellegra (Roma), altro convento nel cuore dei verdi Monti Prenestini, così chiamato, perché vi hanno vissuto numerosi frati che poi sono diventati Santi o Beati, rifondato da San Tommaso da Cori, compatrono della città di Roma e di Bellegra. Questo luogo è chiamato anche il ritiro di San Francesco, perché fu proprio il poverello di Assisi che lo ottenne per il suo ordine nel 1223 dai monaci benedettini di Subiaco.
http://ilturistico.it/scopriamo-i-percorsi-giubilari-fuori-roma-8112/

(continua…)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il messaggio 2.507 non è chiaro se si riferisca a una "grande guerra" militare o a una "grande guerra" religiosa.
Si parla infatti di "uma grande tropa", truppa, termine militare in portoghese.
Ecco perché avanzai l'ipotesi di una guerra militare, differenziandolo dal 2539.

2.507 – 09.04.2005
Cari figli, dal paese dei re verrà un uomo per comandare una grande truppa, ma l'accordo che farà darà origine a una grande guerra.

C'è un altro motivo più sottile.
Il 2507 dice che "dal paese dei re verrà un UOMO".
Il 2539 parla di "PASSERO pericoloso del paese dei re".

UOMO e PASSERO non sembrano indicare la stessa cosa.

In genere i messaggi che parlano di "guerra RELIGIOSA" sono espliciti (a differenza del 2.507, che parla solo di "grande guerra", senza precisare che tipo di guerra).

Ecco alcuni esempi:

4.319 – 11.06.2016
Camminate verso un futuro di dolore. La GRANDE GUERRA RELIGIOSA verrà e i Miei poveri figli berranno il calice amaro della sofferenza.

2.530 – 01.06.2005
Cari figli, la ricerca del potere avrà come risultato UNA GRANDE GUERRA TRA I RELIGIOSI e un successore di Pietro vedrà la morte di molti dei suoi sacerdoti. Il sequestro di un leader religioso lascerà la Chiesa divisa, ma il Signore si prenderà cura del suo popolo. L'oro: ecco il desiderio dei nemici. Gli uomini cercheranno di smorzarne il luccichio, ma non riusciranno.

2.759 – 14/11/2006
La Chiesa sarà perseguitata. Il Trono di Pietro cadrà, ma alla fine i giusti vinceranno. Ascoltate i miei appelli. Non sono venuta dal cielo per gioco. Si solleverà LA GRANDE GUERRA RELIGIOSA e i fedeli saranno gettati fuori. Amate la verità e difendetela.

3.834 – 17 giugno 2013
La guerra tra i fratelli [guerra religiosa] sarà dolorosa e molti perderanno la fede.

3.799 – 31 marzo 2013
Una guerra sorgerà [guerra religiosa]. I soldati avranno la tonaca.

3.004 – 31/05/2008
Arriverà il giorno in cui UNA GUERRA TRA RELIGIOSI lascerà molti uomini e donne lontani dalla verità.

4.195 – 22.09.2015
Amate la verità e non lasciatevi contaminare dalle novità che il mondo vi presenta. Inginocchiatevi in preghiera. Ci sarà UNA GRANDE GUERRA SPIRITUALE e i soldati fedeli lotteranno per la verità. Coraggio. Chi sta con il Signore vincerà.

Tuttavia, poiché il 2.507 afferma che l'uomo dal paese dei re farà un ACCORDO e sarà questo accordo a provocare la grande guerra, ci potrebbe essere un riferimento ad un accordo politico (non ignoro il 3786).
Forse l' "ACCORDO" non sarà onorato.

Invece, secondo il 2.530 (citato), la guerra religiosa sarà causata dalla "ricerca del potere" all'interno della Chiesa, anche con il "sequestro di un leader religioso".
O come dice il 2.997, la scoperta della "grande reliquia":

2.997 – 13/05/2008
Sorgerà la grande reliquia e ci sarà una guerra tra i religiosi.

Resta il dubbio.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho visto, con piacere, che Sandro Magister nel suo breve articolo del 16 ottobre ("Il nuovo papa nero è uno scienziato della politica"), riporta gli stessi argomenti citati da me nel commento del 15 ottobre. E che purtroppo sono fatti.

Egli cita lo stesso articolo scandaloso di padre Sosa: "La mediación marxista de la fe cristiana".
Scrive Magister:
"L'articolo è del 1978 e da allora molta acqua è passata. Difficile dire quanto ancora padre Sosa sottoscriverebbe, oggi, delle tesi da lui sostenute allora. Si era infatti negli anni ruggenti in cui il marxismo era linguaggio d'obbligo dei movimenti ribelli del terzo mondo, cattolici compresi. E padre Sosa scriveva che una "mediazione marxista della fede cristiana" era non solo "legittima" ma "necessaria", accettando anche l'ateismo della critica marxista della religione perché – a suo giudizio – tale critica colpiva non il Dio vero ma il falso dio prodotto e impersonato dal dominio capitalista e dallo stato borghese."

Conclude curiosamente con una osservazione che avevo fatto anch'io, colpito dalla bibliografia del gesuita:
"Nel profilo biografico, … in una quarantina di righe la parola "politica" ricorre ben diciannove volte, mentre la parola "teologia" una volta sola, confinata ai suoi studi giovanili."

Come scrissi: per favore, trovatemi un solo scritto spirituale di questo sacerdote (???) gesuita, uno solo che tratti temi spirituali.

Quando i cristiani sono in sintonia spirituale…!

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2016/10/16/il-nuovo-papa-nero-e-uno-scienziato-della-politica/

dott. G.I.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per quanto riguarda il "passero" esistono altri messaggi, quelli del 2005 e del 2007 (2486, 2496, 2626, 2780 e 2880), in cui la madonna usa il termine "passaro" in circostanze differenti.
Probabilmente la spiegazione è diversa a seconda dei casi. Tutte quelle dette fino adesso hanno il loro perchè; forse bisogna intenderlo in modo più generico come ad esempio per indicare un religioso. E' comunque il luogo di provenienza, il paese dei re, che identifica questo personaggio. Fino adesso le possibilità esaminate sono:

Roma, poco probabile come terra di peccati
Italia, poco probabile come terra di peccati
Rajastan o India, possibile
Ghana o altro paese africano, possibile
Perù, poco probabile

La truppa sono convinto che sia "religiosa" così come la guerra. Le possibilità sono:

un ordine religioso (tipo i gesuiti, con organizzazione "militare" (commissariamento?))
un dicastero del Vaticano come quello dei vescovi, del clero, degli istituti di vita consacrata.

L'accordo indica un ruolo di mediazione di questo personaggio che infatti è chiamato a guidare "una grande truppa". Le mediazioni ci sono in tempi di divisione e scontro. Sarà fatto un cattivo accordo che peggiorerà la situazione avviando la guerra religiosa. Troveranno forse una grande reliquia che susciterà la brama di varie chiese (ricerca del potere); proveranno ad accordarsi, ma ci sarà "guerra".

Se fosse questo lo scenario sembrerebbe comunque diverso dai messaggi che parlano di un grande albero che verrà tagliato e del veleno che non si trova nel frutto (papa Francesco), ma nell'albero. Messaggi che sembrano diretti all'ordine dei gesuiti e che potrebbero ricollegarsi al grande tradimento contro il papa (i gesuiti professano voto di obbedienza al pontefice).

La situazione è ingarbugliata e non possiamo nemmeno escludere che si parli non solo di eventi diversi, ma anche di epoche completamente diverse.

Un Cattolico Apostolico Romano
Un Cattolico Apostolico Romano
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

LAUDETUR JESUS CHRISTUS!
ET MARIA IMMACULATA!

Quindi, lei ha per Papa colui che è il vicario dell'anticristo, salito dal mare?
Lo sa, vero, che con questa sua scelta lei è ipso facto fuori dalla Chiesa: UNA, SANTA, CATTOLICA e APOSTOLICA ROMANA, con a Capo il Papa?

Di fatto, lei erra anche nel suo pseudonimo: Vedere per non essere visto.
Infatti, lei fa parte di coloro che reputano di vederci bene: e quindi non beneficiano di una nuova vista donata da Colui che E' la Luce del Mondo.
E che lei faccia parte di coloro che reputano di vederci bene ma che sono sulla strada del completo acciecamento, così com'è scritto che avvenga in 2 Ts 2,11 : si vede benissimo.
Quindi, è erroneo il VIDERE ed è ancora più erroneo il NEC VIDERI.

Dio benedica i Suoi figli

+Christus Vincit+

ANNAmobene
ANNAmobene
6 anni fa

@ Videre Nec Videri

" ha proseguito Francesco tra gli applausi, "non è lecito convinverli della tua fede"

http://www.askanews.it/cronaca/papa-ai-luterani-il-proselitismo-e-il-veleno-dell-ecumenismo_711917282.htm

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  ANNAmobene

Cara Anna, ( spero di aver inteso correttamente il tuo nick 😉 )

vorrei precisare come quelle che possono sembrare mie critiche al Papa, in realtà sono mie " inquietudini " relativamente ad alcune dichiarazioni a volte " sconcertanti " espresse o interpretate delle sue parole ……. spesso in puro stile Gesuitico 😉
Ma da Cattolico è mio DOVERE rispettarne il Magistero su tutta la nostra comunità.
Le vie del Signore sono infinite …. chi ci dice che queste Inquietudini che ci scuotono dentro non siano una prova per testarci sulla nostra Fede, anche se sottoposta alla sferza del dubbio o peggio della presunta superiorità del nostro giudizio?
Il Maligno, ricorda, è un agitatore professionista che testa costantemente le nostre anime, insinuandosi e circuendoci con le armi del dubbio e della divisione.
Infatti se leggi nella sua interezza tutto ciò che dice, noterai come ci dica che la Fede è una grazia che discende dallo Spirito Santo, non dal nostro discernimento.
Io credo indipendentemente che sul soglio petrino ci sia Papa Bergoglio o Papa Benedetto, o ci sia stato San Giovanni Paolo II.
Io CREDO.
Ti dirò di più …. recitando IL CREDO non finisco mai di commuovermi nello scandire ogni singola parola ….
Se questo poi fa di me, o di noi, un Cattolico Fondamentalista allora così sia.
Aumenterò le mie preghiere per coloro che come tale mi additano, li rispetterò comunque e mai cercherò di convincerli con la ragione, ma se ci riuscirò con la mia vita cristiana.
Te lo dice uno che è cresciuto circondato da chi diceva che con le budella dell'ultimo Prete avrebbero impiccato l'ultimo Democristiano………
Ed ha avuto la Grazia di un Padre ed di una Madre che mi hanno fatto amare Nostro Signore nonostante il "pacifico" parentado …..

Un abbraccio

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ma se nel 2017 ci sarà la Terza Guerra Mondiale i messaggi di Anguera non dovrebbero terminare prima? non di diceva che le apparizioni nel mondo via via sarebbero terminate? Verrà pure dato un ultimo messaggio con scritto che i tempi sono arrivati

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Mi pare che questo 2017 stia diventando un po' come il 2012 … d'altronde, passato il 21 dicembre 2012 indenni, eravamo tutti rimasti senza una fine del mondo condivisa 🙂
dukefleed

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2016/10/14/pinotti-nostri-militari-schierati-in-lettonia-_b80a8dfa-d2f8-4208-8bc3-3b3d9d7eb902.html

È sintomatico che ora si stia parlando apertamente di ostilità contro la Russia.

Se le cose degenereranno potremmo avere il grande botto all'unisono con il suono dei tappi di spumante.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E zio Putin taglierà il gas, come predetto da Waldviertel

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Volendo fare l'"avvocato del diavolo", potrebbero anche essere solo le solite scaramucce. Anche la crisi di Cuba del '62 e' stata superata senza effetti nefasti, se proprio vogliamo.
Una cosa pero' mi e' tornata in mente in questi giorni: in qualche profezia si parlava di quando a Oriente morira' un capo e a Occidente ne sara' ucciso uno. Ieri e' morto il re della Thailandia … ci avete fatto caso?
dukefleed

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

… è nelle profezie di Papa Giovanni XXIII:
Grande lampo a Oriente (Atomica? N.d.r.). Non ne udrete il tuono, anch'esso sarà improvviso.
Questo accadrà quando a Oriente sarà morto un capo e a Occidente sarà ucciso un capo.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi stupirebbe apprendere che si tratta del re della Thailandia… avrei ad esempio pensato a uno come Shimon Peres, per dire, sebbene si possa naturalmente discutere se per "capo" si intenda uno che rivsta una carica "in corso".

La crisi del '62 è stata sì superata senza effetti nefasti, ma non credo si possa definire una semplice scaramuccia. Se la memoria non mi inganna, un sommergibilista sovietico ha raccontato che solo il proprio sangue freddo (a proposito di un improvviso black out alle comunicazioni radar) ha evitato la catastrofe, mentre Ettore Bernabei, nel testo "L'uomo di fiducia", ha a sua volta fatto presente come fu una "casuale" intermediazione proposta da una delegazione italiana contingentemente in visita a Washington, e avallata dal pontefice dell'epoca, a far rientrare l'escalation: mi pare di ricordare che Kennedy poté uscire dalla situazione promettendo ai russi lo smantellamento di un avamposto missilistico da qualche parte in Europa, purché la cosa passasse sotto silenzio. Così facendo Krusciov avrebbe potuto vantare in patria il conseguimento di un qualche risultato rispetto a quello che altrimenti sarebbe stato vissuto come un calo di brache.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

persia le profezie di giovanni xvii sono falseeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
ne abbiamo già dscusso ripetutamente , ma ridiciamo sempre le stesse cose
come i messaggi di luz de maria ecc, un consiglio andate a rileggere tutti i post degli ultimi 4 anni per non ripeterci a dire sempre le stesse cose

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le profezie saranno anche un falso come attribuzione autoriale. Ma come pubblicazione di uno scritto profetico invece sono un fatto, non credi? Cioè: qualcuno le ha pubblicate anzitempo, e a rileggerle oggi certi passaggi suscitano meraviglia. Ad esempio quello su "Benedetto" "sedici ti conteranno", che si farà "scalzo" col "santo scalzo". Come non vederci un Benedetto sedicesimo che rinuncia al papato a favore di un Francesco?

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pier Carpi, l'autore del libro, era iscritto alla P2.
Papa Roncalli apparteneva ai "Rosacroce", di estrazione massonica…???? (ma per favore.. ) usiamo discernimento nel riportare e credere.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io infatti ho detto che l'attribuzione a papa Giovanni XXIII è dubbia, ma che le profezie, prese di per sé, sembrano aver azzeccato più di un passaggio.

Poi sinceramente non mi stupirebbe scoprire che ecclesiastici di alto rango potessero essere iscritti a uno o più cenacoli massonici. Ancora oggi se ne parla, anche in pubblicazioni vicine a fazioni di insiders del Vaticano (penso al celeberrimo "Via col vento in Vaticano", mai smentito nel merito dei fatti che sollevava). Penso anche alla lista dei cardinali e vescovi massoni pubblicata da Pecorelli. Penso alle inchieste fatte da "Chiesa viva" su Paolo VI, delle quali non condivido i toni, ma che hanno sviscerato una serie di fatti che meritano quantomeno attenzione: intendo robe molto concrete, come la simbologia massonica presente sulla tomba di famiglia del pontefice bresciano.

In conclusione io sono più possibilista di te, anche se dubito che le profezie in oggetto siano ascrivibili a Giovanni XXIII.

Sulla presenza della massoneria nella Chiesa penso ci sia poco da negare.

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Anonymous 14 ottobre 2016 15:53

Volendo fare l'"avvocato del diavolo", potrebbero anche essere solo le solite scaramucce.

Se questa soffiata anonima ma di persona sul campo é vera, non ne sarei troppo sicuro.
Why Is Diego Garcia Wall-To-Wall US Bombers? Have The US NeoCon Pentagon Maniacs Already Decided To Bomb The Syrian Army And Dare Russia To Start WW3?
Colpirebbero la Siria partendo da Sud, cioè da una direzione inaspetatta, per evitare gli SS300 russi,

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa

14/10/2016 12:56
Pinotti:2018 nostri soldati in Lettonia

12.56
Pinotti:2018 nostri soldati in Lettonia
Saranno inviati in Lettonia nel 2018 i
militari italiani impegnati nella mis-
sione della Nato ai confini con la Rus-
sia.Lo ha detto il ministro della Dife-
sa,Pinotti,a margine dell'assemblea An-
ci,aggiungendo: "Al vertice di Varsavia
abbiamo dato la disponibilità di forni-
re una compagnia con numeri non molto
consistenti in un'organizzazione che
coinvolge molte nazioni della Nato".

E sull'accoglienza ai profughi:"Dal mi-
nistero della Difesa c'è la massima di-
sponibilità, anche mettendo a disposi-
zione le nostre strutture dismesse".

14/10/2016 13:21
Gentiloni:invio soldati non aggressione

13.21
Gentiloni:invio soldati non aggressione
"L'invio di soldati italiani in ambito
Nato al confine orientale dell'Europa,
di fronte alla Russia, "non è una poli-
tica di aggressione verso Mosca ma una
politica di rassicurazione e difesa dei
nostri confini come alleanza atlantica"

Lo dichiara il ministro degli Esteri,
Gentiloni,in una conferenza stampa con-
giunta con il segretario generale Nato,
Stoltenberg.Queste decisioni-sottoli-
nea-non influiscono nella linea di dia-
logo che l'Italia condivide con la Na-
to,dialogo che deve andare in parallelo

Sombrero
Sombrero
6 anni fa

@ANNAmobene, cosa significa proselitismo?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

http://www.maurizioblondet.it/col-sotterfugio-tu-farai-la-guerra-ora-metodo-della-superpotenza-anche-la-chiesa/
{“Col sotterfugio tu farai la guerra”, ora è il metodo della Superpotenza. Anche con la Chiesa. …
John Podesta, capo della campagna di Hillary Clinton, in una mail spifferata da Wikileaks lo dice: stiamo organizzandoci “per aprire una primavera cattolica”, sul modello delle “primavere arabe” che tanto successo hanno avuto nel destabilizzare gli stati musulmani. Podesta, formalmente, è un cattolico. Nelle mail (che risalgono al 2011) dice: “ci vuole una primavera cattolica, in cui i cattolici stessi esigano la fine di una dittatura medievale e l’inizio di un po’ di democrazia e di rispetto per l’uguaglianza dei generi (gender equality) nella Chiesa cattolica.}
Ewwiwa! Esportano la “democrazia” nella chiesa; e il papa sta zitto? Per forza! P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

" Quanto è persa questa generazione! Non ha timore di offendere Mio Figlio, si rifugia nella Sua Misericordia ignorando che se non ci si pente, la Misericordia Divina ha le mani legate e non vi può aiutare. "

http://www.revelacionesmarianas.com/italiano.htm

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L’uomo si sentirà straniero nella sua stessa Patria…
Agli anziani si mancherà di rispetto sul loro stesso suolo…
La donna verrà intimorita nella sua stessa casa…
CHI E' STATO INVITATO, IN UN ATTIMO DIVENTERA' PADRONE DI CASA…

L'ultima affermazione credo si riferisca ai profughi, altro che, come dice molto spesso qualcuno: "CHI NON ACCOGLIE NON E' CRISTIANO E NON ENTRERA' NEL REGNO DEI CIELI…"

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Anonimo15 ottobre 2016 09:04
L'ultima affermazione credo si riferisca ai profughi, altro che, come dice molto spesso qualcuno: "CHI NON ACCOGLIE NON E' CRISTIANO E NON ENTRERA' NEL REGNO DEI CIELI…"

Quel qualcuno quanti ne ha accolti nei suoi bei giardini vaticani?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La questione immigrazione era palese già negli anni '90. Nelle università romane si studiava l'indi e il cinese con tanto di tablet monocromatico appositamente programmato. Ma noi siamo iTàliani (precursori della filosofia dell'ài: àifòn, àipòd, àiwork … ài-noi! Che fine faremo.) e prestiamo accuratamente attenzione a ciò cui non bisogna notare. Lo abbiamo assimilato per osmosi.

Il pellame veniva già conciato in Cina in quegli anni e senza guardare i limiti delle materie tossiche utilizzate col risultato che una vasta parte della popolazione europea ha finito per soffrire di dermatite da contatto (e quando la pelle riceve un insulto si ribella al solo ricordo, quindi neanche è più necessario lil contatto con l'allergene). In Germania almeno ci fu una commissione parlamentare che si occupò del caso, da noi nulla. In compenso, quando le notizie cominciarono a fuori uscire dai giornali, ecco che improvvisamente compare uno spesso rivestimento interno nei sandali (i maggiori responsabili per le allergie DAC al piede) per impedire il contatto diretto del pellame con l'epidermide.

Le taglie diminuirono. Prima se volevo star comodo una doppia ìcs-èlle e via. Ora non mi entra neanche una 3XL! Come mai? Forse previdero un rimpicciolimento della popolazione? Eppure di marc'antonio se ne vedevano tanti.
Questo era un altro problema che affliggeva i supermercati dove si approvigiona l'uomo di strada (mica tutti possono andare dal sarto)

Altro punto sono le bancarelle. Per vendere al mercato occorre sostenere un esame … ma ne parlai già molti post fa … si fa prima a prendersela con i fessi.

Ricordiamoci sempre che:

«Quando si vuol colpire una categoria, si crea dapprima un’atmosfera emotiva sfavorevole nei suoi confronti, di modo che, al calar della mannaia, tutti approvino soddisfatti. È il metodo usato dai giacobini nei confronti di clero e aristocrazia, dai bolscevichi verso i proprietari terrieri, dai nazisti a spese degli Ebrei …

Andando a scuola da Robespierre, Lenin, Hitler, Stalin, Mao e Pol-pot si impara come eliminare gli avversari con il plauso e la cooperazione del popolo, che non si accorge di mettersi con le proprie mani il capestro al collo …»

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

… per concludere … è evidente che se stavano riprogrammando l'ecosistema sociale forse avevano già intenzione di farli entrare.
I vestiti, la musica, la cucina, la lingua … le donne, … quando questi elementi si fanno strada all'interno di una società forse si prevede una forma di colonizzazione.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Non so se ne avete parlato ma scorsa settimana un altro fulmine ha colpito SAN PIETRO.

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Anonymous15 ottobre 2016 10:56
Non so se ne avete parlato ma scorsa settimana un altro fulmine ha colpito SAN PIETRO.

Si vede che anche ai piani alti cominciano ad essere insofferenti di quella criminale nera putredine.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
indopama
indopama
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

che il tipo non sa fare le misure e non sa stimare gli errori e inserirli correttamente nella misura finale. ogni misura ha un errore, 1234 +/- 12
secondo me e' tutto dentro gli errori di misura, nessuna anomalia.

OHMYGOD
OHMYGOD
6 anni fa
Domenico
Domenico
6 anni fa

Addirittura a questa domanda rivoltale, Mirijana risponde in questo modo(non sapevo questa cosa):

D – Se tu hai questo compito riguardo ai segreti, vuol dire che si realizzeranno tutti nell’arco della tua vita?
R – No, non è detto. I segreti io li ho scritti e potrebbe toccare a un’altra persona di rivelarli.

http://medjugorje.altervista.org/index.php/archivio/articolo/mirjana/109/Mirjana-Dragicevic-Soldo-le-ultime-apparizioni

Neppure la vita di Mirijana è un punto di riferimento certo per la realizzazione dei 10 segreti. Se questi si compiranno però all'incirca entro 40 anni, considerando l'età di Edson Glauber e le sue affermazioni in merito( è una sua opinione ma non è affatto trascurabile!) per la realizzazione delle profezie di Anguera, posto che i 10 segreti di Medjugorje arrivino fino ai 3 giorni di buio e siano inclusi nei messaggi di Anguera che arrivano invece fino all'Anticristo vero e proprio, non è detto che Mirijana muoia vecchia circa novantenne (o più), ma venga sostituita da qualcun altro per leggere al momento opportuno i 10 segreti o una parte di essi rimanenti e che sono scritti tutti sulla famosa pergamena di materiale non terrestre. D'altronde come dicevo in altro 3d non è concepibile che una novantenne o giù di lì faccia un digiuno a pane e acqua per 7 giorni di fila per ciascun segreto da compiersi.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

lapsus, Pedro Regis

Alessandro
Alessandro
6 anni fa

Ciao a Remox e a tutti, rammento che da Lunedì a Mercoledì Pedro Regis sarà qui in Italia, uno dei veggenti puù affidabili a cui fare domande anche sul tema di questo articolo.
Alessandro

PONTEPONENTEPPONTEPPI- PEDROVAPERUGIA
PONTEPONENTEPPONTEPPI- PEDROVAPERUGIA
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

Guarda che a detta di molti (compreso il gestore di questo blog), Pedro soffrirebbe della SINDROME DEL DISTORGI-MESSAGGIO: Nel senso che non solo non sarebbe in grado di interpretare i messaggi che la Madonna gli detta, ma ne darebbe una interpretazione distorta e svievole ( ovviamente puo' ingannare gli ingenui ma non lui…. Remox Regis!)

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

Quindi la Madonna, e di conseguenza Dio, avrebbe scelto uno sciocco travisatore di messaggi, tra l'altro i più dettagliati mai dati all'Umanità. Davvero una posizione inattaccabile!
Pedro sarà ignorant ma non così vòto.
Pedrò può anche sbagliare e sicuramente sbaglia in qualche interpretazione personale che dà ai messaggi ricevuti, ma un quadro d'insieme degli eventi futuri se lo è fatto correttamente. E' assurdo pensare il contrario. Oltretutto ha anche dei segreti privati conferitogli, quindi ne sa di sicuro più di tutti.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

Non ricorda tutti i messaggi come chi li analizza costantemente, non ha il tempo per farlo, fa altro, non è un teologo o studioso di profezie, ma le sue ponderate idee se le è fatte.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

Fai poco lo spiritoso con quel nick da troll.
Mi riferisco all'interpretazione del messaggio dei due troni usato in rete da quelli come te per delegittimare l'attuale papa. E che qualche volta Pedro ha richiamato nelle sue catechesi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

In questo video Pedro non interpreterebbe male solo il messaggio dei due troni, ma chiaramente ce ne sono tanti altri … tutti interpretati male!

https://www.youtube.com/watch?v=gQHilA7C9Pw

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

Come ho detto il messaggio dei due troni può essere interpretato in due modi: uno riguardante una situazione futura, uno riguardante il presente. Immaginiamo che riguardi il presente come sostiene Pedro:

3.098 – 23/12/2008

Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà IL VERO SUCCESSORE DI PIETRO. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa. Restate con la verità. Ascoltate quello che vi dico e restate saldi nella fede.

Pedro dice "io non dico niente, solo quello che dice la Madonna". Quindi attribuirgli l'interpretazione che il vero papa sia Benedetto e il falso Francesco è arbitrario. Lui non lo ha mai detto. Ma cosa dice questo messaggio?

Fa intendere la presenza di due papi, ma solo uno vero successore di Pietro.

Oggi in Vaticano abbiamo due papi: uno emerito e uno regnante. Il che significa che è il vero successore di Pietro. Cosa disse infatti Benedetto XVI della sua "declaratio"?

"Per questo, ben consapevole della gravità di questo atto, con piena libertà, dichiaro di RINUNCIARE al ministero di Vescovo di Roma, SUCCESSORE DI SAN PIETRO, a me affidato per mano dei Cardinali il 19 aprile 2005"

Quindi ha rinunciato ad essere successore di Pietro (per l'ennesima volta bisogna ripetere l'ovvio a quanto pare) e un altro ha assunto il ruolo di vero successore di Pietro. O no?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

@ Anonymous 17 ottobre 2016 08:52

Quel video di Pedro è già stato discusso a marzo scorso e fu postato da Giuseppe.
Giuseppe, sei di nuovo tu l'anonimo, eh?

Leggi qui la risposta di Pijon
http://www.gialma.it/messaggidivini/index.php?topic=9.msg42749;topicseen#msg42749

e il lungo commento di dott.G.I.
http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/03/viva-tripoli-italiana.html
:-)))

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

NO.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Alessandro

E certo…ma "contra factum…" finchè non avrete fatti invece che argomentazioni ideologiche è inutile parlare.
Somigliate ai comunisti degli anni '70…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Per chi non conoscesse Gloria Polo:

https://www.youtube.com/watch?v=LoBU2S5gPhY
https://www.youtube.com/watch?v=SsEopqF5biw
https://www.youtube.com/watch?v=mBMkPlAwDbI

Secondo me una delle testimonianze più importanti degli ultimi anni.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'NDE di Gloria Polo si pensa sia falsa. Non la terrei in considerazione.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

spiega, grazie, mi interessa.

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

È scomoda.

Spring ◕‿◕

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

per carità, vorrei capire se l'affermazione è legata alla spiegazione data in un sito…o è farina del sacco….

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"si pensa sia falsa"

perchè?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Interessante. Non ne avevo mai sentito parlare.

NoName.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«… persino la stessa Terra è influenzata dal pensiero e dalla condotta umana. Naturalmente, nella stessa maniera, la Terra è connessa con gli altri corpi celesti nel cosmo, specialmente con il Sole.»

Non vi ricorda una profezia de La Salette? «La Francia [con i suoi peccati] ha corrotto l'universo, un giorno sarà punita.»
Non ha corrotto il nostro pianeta, ma l'universo.

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"La Terra influenza gli esseri umani con il proprio campo elettromagnetico/gravitazionale, e grazie ad un meccanismo bioorganico-vibratorio di ritorno (biorganic/vibratory feedback)[*vero], persino la stessa Terra è influenzata dal pensiero[*per niente] e dalla condotta umana[*azione materiale, inquinamento]. Naturalmente, nella stessa maniera, la Terra è connessa con gli altri corpi celesti nel cosmo, specialmente con il Sole". * mie note. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Magnitudo 6.4
135km NE of Dartang, China
2016-10-17 07:14:50 (UTC)

Magnitudo 6.9
78km WNW of Kandrian, Papua New Guinea
2016-10-17 06:14:58 (UTC)

Una dopo l'altra, speriamo non ci siano vittime

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

MESSAGGIO DELLA SANTISSIMA VERGINE MARIA
ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA
11 OTTOBRE 2016

Figli Miei, pregate per la Cina, patirà, il suo suolo tremerà. Riverserà dolore sull’umanità.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

a papua è abbastanza frequente avere scosse di tale genere e non fanno danni, mentre la zona della cona è montuoso vicino le pendici hymalayane quindi non credo sia legato al messaggio…..

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' il seguito di quanto ho già riportato sopra circa John Podesta capo della campagna di Hillary Clinton. P.Riesz_

OHMYGOD
OHMYGOD
6 anni fa
...Pedrovaperugia
...Pedrovaperugia
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

REMOX, IERI PEDRO TI HA DATO ANCORA TORTO COME SI EVINCE DAL VIDEO( MA QUANDO LO CAPIRAI…). STIAMO VIVENDO LA PROFEZIA DEI DUE TRONI, I DUE PAPI SONO BENEDETTO E FRANCESCO, E BISOGNA PREGARE PER FRANCESCO ( CI MANCHEREBBE…)

PS: L'UNICA "ARMA" DEL CIELO E' LA PREGHIERA, LA MADONNA IN ALTRE APPARIZIONI HA DETTO CHE E' ANCHE L'UNICA ARMA PER FERMARE LE GUERRE, ALLA FINE INFATTI DICE DI PREGARE (SOLO… E SOLO QUELLO) PER QUELLI CHE NON SONO FEDELI ALLA VERA DOTTRINA, A QUELLI CHE PORTANO DIVISIONE E CONFUSIONE!!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

Probabilmente sei Giona…
Forse abbiamo visto filmati diversi perchè io non ho sentito nulla che possa avvalorare le tesi di Socci e compagnia…cosiddetti ferventi cattolici che sprizzano disprezzo tutti i giorni verso il papa. Come fanno costoro a pregare per il papa se passano tutti i giorni a denigrarlo?

...Pedrovaperugia
...Pedrovaperugia
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

Nel video su Madonna di Anguera facebook Pedro a 5 min dalla fine cominci a parlare del Vaticano e di quello che succedera' in Vaticano: "la MADONNA PARLO' CHE AVREMMO AVUTO DUE PAPI E I SACERDOTI MI CHIEDEVANO MA COME TU DIRAI QUESTA COSA, NON ESISTONO DUE PAPI IN VATICANO, E IO RISPONDEVO SEMPRE IO LO SO … DA BAMBINO SE UN PAPA MUORE DOPO FACCIAMO L'ELEZIONE DI UN PAPA NUOVO MA LA MADONNA HA DETTO CHE CI SAREBBERO STATI DUE PAPI IN VATICANO PERCIO' SAREBBE STATO DIFFICILE DIVULGARE QUESTO MESSAGGIO, PERO' IO HO PUBBLICATO LO STESSO GIORNO PERCHE' IO SO CHE QUELLO CHE DICE LA MADONNA E' VERO. ANCHE SE IO NON AVEVO CAPITO QUELLO CHE SAREBBE SUCCESSO HO DIVULGATO IL MESSAGGIO HO CHIESTO CHE FOSSE PUBBLICATO NEI LIBRI PERCHE' LA MADONNA NON HA CHIESTO SEGRETO E POI LA COSA E' SUCCESSA!!!

E POI LA COSA E' SUCCESSA!!!
E POI LA COSA E' SUCCESSA!!!
E POI LA COSA E' SUCCESSA!!!
E POI LA COSA E' SUCCESSA!!!
E POI LA COSA E' SUCCESSA!!!

E POI SPERIAMO CHE REMOX LO CAPISCE!!!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

E' imbarazzante che tu non riesca a capire nemmeno ciò che ascolti, vedi o leggi. Ovviamente tu deduci che avendo Pedro detto così lui intenda dire che Benedetto è il vero successore di Pietro e Francesco quello falso, contraddicendo in tal modo la stessa Madonna che chiama Francesco "papa". L'interpretazione che intende Pedro te l'ho scritta prima, un papa ha rinunciato ad essere successore di Pietro, l'altro è stato eletto come nuovo successore di Pietro.
Infatti lui dice che all'inizio non capiva come potevano esserci due papi in Vaticano. E'stato possibile perchè uno si è dimesso e l'altro è stato eletto al suo posto.

...Pedrovaperugia
...Pedrovaperugia
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

PEDRO NON HA DETTO CHE BENEDETTO E' IL VERO SUCCESSORE DI PIETRO, CONTINUI A NON CAPIRE…, PEDRO HA DETTO INVECE CHE STIAMO VIVENDO L'ADEMPIMENTO DELLA PROFEZIA CHE LA MADONNA DIEDE AL RIGUARDO DELLA PRESENZA DI DUE PAPI IN VATICANO, MESSAGGIO CHE CONTINUAVA AFFERMANDO CHE DI QUESTI, SOLO UNO SAREBBE STATO IL VERO SUCCESSORE DI PIETRO!!!
PEDRO NON HA DETTO CHE BERGOGLIO E' IL FALSO, HA ALTRESI AFFERMATO IN ALTRE CONFERENZE, CHE NUTRE MOLTE PERPLESSITA' TANTO DA NON SAPERE SE QUELL'UOMO DI CHIESA PROFETIZZATO DALLA MADONNA CHE LE FARA' MOLTI DANNI POSSA O MENO ESSERE LUI VISTO CHE LA VERGINE NON NE MENZIONA IL NOME!!!
PS:
La _Madonna ad Anguera quando parla di troni parla di Papi e lo fa anche in quell'ormai strafamoso messaggio quando parlando di due troni (papi) dice che solo uno sara' quello vero, IN QUEL MESSAGGIO, COMUNQUE, ANCHE QUANDO PARLA DI QUELLO FALSO COMUNQUE LO IDENTIFICA COME PAPA (TRONO!!!)!!!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

Sei tu che fai finta di non capire (da come concludi il tuo intervento). In quel messaggio la Madonna non parla di falso papa, ma di due troni e un vero successore che, ripeto, stando ai fatti e alle parole dei protagonisti diretti, descrive (se vogliamo) l'attuale situazione con due papi, uno emerito che ha rinunciato (come da lui espressamente dichiarato) alla successione petrina e uno regnante (dunque successore in carica).
E' sulle "perplessità" che io infatti mi sono impuntato perchè in quei messaggi la Madonna parla di "ribellione contro il papa", "trono di Pietro che verrà scosso", "tradimento degli amici contro il Re (il papa)", "Pietro che incontra Giuda nel suo cammino" e via dicendo…quindi letti tutti insieme descrivono una lotta CONTRO il papa (Francesco o un successore) fino ad arrivare, non sappiamo quando, a uno scisma. Lo scisma lo si fa contro il pontefice regnante…non contro un papa emerito.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  OHMYGOD

Remox ha ragione, basta una sola frase per chiarire il tutto:

N. 3830 08-06-2013
"Dinanzi a Gesù pregate per la Chiesa. PREGATE PER PAPA FRANCESCO. La Chiesa cammina per un futuro doloroso."

La Madonna lo chiama "Papa" non impostore. Papa Francesco è umano e può sbagliare come tutti quindi non mitragliatelo ogni volta che qualche decisione non accontenta tutti.

N. 3986 27-05-2014
"Il trono di Pietro sarà abbattuto e molti rifiuteranno."

Lo dice nel 2014 quando Papa Benedetto si era già dimesso da un pezzo e l'incarico era passato a Francesco.

Sono eventi che devono ancora succedere, quindi è bene pregare.

6325

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Questo blog e' sicuramente interessante e lo si vede da quanti commenti vengono postati ogni giorno. Il formato, pero', proprio alla luce di questo appare ormai inadeguato. Non si potrebbe riformattare tutto con un formato piu' comodo e consono alla quantita' di commenti che sono postati? Risulta estremamente macchinoso dover sfogliare paginate di commenti e poi, ogni 50, cliccare su "Carica altro" finche' si arriva all'ultimo … che poi alle volte non e' nemmeno in fondo. E' scomodo dal pc, figuriamoci dal tablet o dal cellulare … Remox, magari c'e' qualcuno qui che ti sa/puo' dare una mano?
dukefleed

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Dukefleed, considera che anche Youtube presenta l'opzione di caricare progressivamente i commenti sotto i video, allo stesso modo la maggior parte delle piattaforme per la creazione di siti, quindi non credo sia possibile
Alessandro

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ci sono componenti piu' flessibili di sicuro, penso es. a Disqus e simili. Possibile e' possibile. Il formato utilizzato dal blog, con la scheda che si apre in sovraimpressione, rende piu' difficoltosa la navigazione anche tra i commenti. Certo non e' facile metterci mano, ma magari c'e' qualche volonteroso …

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi unisco a ciò che dice dukefleed.
Io però lamento un'altra cosa: non tanto la macchinosità (che c'è, ma che comunque non influisce sui contenuti), ma la impossibilità di ricerca all'interno del blog.
Volendo cercare un vecchio commento (mio o di altri) è difficilissimo (a meno che uno non abbia una memoria da ricordare la data precisa).
Purtroppo ho notato che la ricerca di Google non funziona affatto per le parole o frasi scritte nei commenti (come se non esistessero in rete), ma solo per le parole o frasi contenute nel post dell'autore (Remox). Questo a causa del caricamento parziale dei commenti, penso.

Faccio un esempio: se nella casella "cerca" di questo blog, scrivo "dott. G.I." il risultato è uno solo, questo:
http://ducadeitempi.blogspot.it/2014/12/anguera-lalbero-del-bene-e-del-male.html
La ragione è semplice: perché "dott. G.I." appare nel post, citato espressamente da Remox.

Pensavo che fosse un limite del motore interno di ricerca. Niente, anche dall'esterno, con Google, è la stessa cosa: i commenti è come non esistessero. Eppure ci sono, stanno lì, ma non sono ricercabili. Come mai?

Chiedo: non si può ovviare a questo problema di ricerca interna?

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In generale, il blog ha un grande potenziale di crescita e sta crescendo, ci vorrebbero pero' alcune modifiche tecniche … questa era la sostanza del messaggio (ovviamente il potenziale di crescita e' dovuto principalmente ai contenuti).
dukefleed

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

So che questa piattaforma non soddisfa pienamente; non sono un esperto e purtroppo ho poco tempo. Migrare su un'altra piattaforma è un'ipotesi che al momento non prendo in considerazione. Certo sarebbe d'aiuto risolvere il problema della ricerca nei commenti, ma sinceramente non so come fare…mi sembra non sia prevista da blogger.

Unknown
Unknown
6 anni fa

IL TERZO SEGRETO

Tempo fa lessi e apprezzai il libro di Socci su Fatima, trovandolo documentato a dispetto della poca stima che provo nei confronti dell'autore sul quale non voglio soffermarmi.
Non ricordo però se contiene un passaggio che invece è segnalato dall'ex magistrato Carlo Palermo, interessato a queste tematiche dai tempi delle sue indagini sull'attentato a Giovanni Paolo II avvenuto proprio nell'anniversario dell'apparizione.

Ordunque segnala Palermo che quella che venne definita parte del terzo segreto fu pubblicata da un giornale di Stoccarda. Il segreto, bando alle ciance, è stato pubblicato in questa forma:

"…sull'umanità pioverà un grande castigo nella seconda metà del XX secolo; Satana riuscirà a penetrare nelle cariche più alte della Chiesa. Egli riuscirà a confondere le menti degli scienziati che inventeranno armi per distruggere gran parte dell'umanità in pochi minuti. La Chiesa sarà in grande pericolo, chiare fiamme saliranno dagli appartamenti del Vaticano, ove avverranno cose orribili. Fuoco e fumo cadranno dal cielo, le acque degli oceani evaporeranno e milioni di persone da un'ora all'altra moriranno. Tempo verrà che nessun re, imperatore o cardinale o vescovo aspetterà colui che tuttavia verrà per punire secondo i disegni del Padre."

Paolo VI, in visita a Fatima, aveva detto: "Voglia Iddio che il mondo non venga flagellato da guerre, tragedie e catastrofi."

Giovanni Paolo II, a colloquio con un gruppo di pellegrini, ebbe a dire: "Se esiste un messaggio in cui è scritto che gli oceani inonderanno i continenti e milioni di persone morranno, è il caso che sia divulgato?".

Al di là del riferimento temporale errato (seconda metà del XX secolo), mi pare che sussista una certa compatibilità con i flash successivi emersi.
Sapete qualcosa sulla pubblicazione (parziale…?) del segreto su questo giornale tedesco?

Leggendo Palermo sto scoprendo che anche i musulmani prestano molta fede all'apparizione, attribuendola però alla figlia di Maometto, Fatima, appunto.

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Howling Mad Murdock18 ottobre 2016 18:19
Leggendo Palermo sto scoprendo che anche i musulmani prestano molta fede all'apparizione, attribuendola però alla figlia di Maometto, Fatima, appunto.

Ma é ovvio, anche se qui é ritenuto eresia, che una rappresentazione di qualcosa che non si comprende appieno, si appoggia per forza di cose a qualcosa d'altro che é tangibile, noto, accettato dalla comunità per la quale quella rappresentazione é stata concepita.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

E' credibile Carlo Palermo? Per Miguel Martinez su http://www.kelebekler.com/palermoit.htm proprio per nulla!
Poi “sull'umanità pioverà un grande castigo nella seconda metà del XX secolo”; non confondiamo le acque! E' detto metà del XX secolo e questo deve rimanere. Il Buon Dio, quello Vero, per ora in silenzio ci ha salvati; speriamo così anche per il futuro; certamente rompere la testa ai guerrafondai non è cosa facile. P.Riesz_

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Non volevo parlare di Palermo. Volevo parlare del segreto di Fatima pubblicato su un giornale tedesco nella versione che Palermo ha "copia-incollato" all'epoca.
Certo tra un blogger che riceve accuse di estremismo (autonomo?), e un magistrato che hanno cercato di togliere di mezzo per le sue inchieste, sarei propenso a ritenere più prezioso il punto di vista del secondo. Ma non era l'oggetto della mia segnalazione. Anzi, la prossima volta se mi capita di leggere un libro o un blog interessante, non segnalerò nemmeno la fonte, così almeno non ci si perde in fronzoli.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Devi farti una "cultura" sulla fantapolitica allora, volgarmente detto spionaggio. Per cominciare consiglio sempre la poesiola del Giusti "Istruzioni ad un emissario".
Sennò ti fai influenzare con poco 😉

Spring

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Alla mata hari mora&riccia di oggi, invece, suggerirei, dopo un bicchierino di marsala gustato su una poltrona, meglio che stare inginocchiati e poi seduti sulla panca di una chiesa romana, un altro testo più pratico appartenente alla collana il punto interrogativo … ma non vorrei sembrare offensivo. Sono sicuro che avrà studiato di più del tipetto nopeo che dalla piramide fino ai minimi termini, l'estate scorsa, non la smetteva di vantarsi al cell con la madre di quanto fosse bravo come mediatore culturale (solo la madre poteva sentirlo parlare per 30 minuti senza replicare, specialmente se era assente). Perciò sull'arte del tallonamento sorvolerò. Però alzarsi e passeggiare nella basilica e poi ritornare a sedersi sulla stessa panca (e in più ridacchiare) è un errore da non fare. La mimetizzazione deve essere in primis psicologica.
Ahià-iàììì! Che facciamo capitàno? Ce la diamo la promozione alla picciotta? O la mandiamo a cercarsi un altro lavoro? 0.o

Una domanda mi viene spontanea: la sicurezza, quella vera, è stata data in outsourcing a qualche potenza straniera oppure … ? O_O

Spring

luigiza
luigiza
6 anni fa

@dott G.I.
Purtroppo ho notato che la ricerca di Google non funziona affatto per le parole o frasi scritte nei commenti (come se non esistessero in rete), ma solo per le parole o frasi contenute nel post dell'autore (Remox). Questo a causa del caricamento parziale dei commenti, penso.

Non la ricerca non funziona perchè la sezione Commenti é qualcosa che viene aggiunto a posteriori. E' un add-on che ha origine altrove, su una piattaforma diverssa da quella che Remox utilizza per scrivere e pubblicare i suoi post.

Detto questo anche io mi unisco alle lamentele. Remox appoggiati ad IntenseDebate per i commenti dei lettori. E' la piattaforma utilizzata per esempio nel blog corvide. E' decisamente più chiara, versatile e facile da consultare.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  luigiza

Sì, questo l'avevo capito.
La sezione dei commenti non fa corpo unico con il post dell'autore, ma è un'aggiunta a parte, distinta da esso.
Quello che non ho capito è questo.
Questi benedetti commenti dovranno pur stare da qualche parte, su qualche server…
Come mai il decantato motore di ricerca Google non ha accesso ad essi e non riesce a trovarli?

Sono forse messaggi privati e riservati, per cui gli è negato l'accesso? Non mi pare.
Sarebbe assurdo, visto che i commenti sono visibili da chiunque.
Voglio dire: esistono alcuni forum per entrare nei quali è richiesto il login e nei quali anche i commenti non sono visibili se non facendo il login. Ma non è questo il caso del blog di Remox.

Noi sappiamo che tutti i dati, comprese le e-mail e le pagine web, sono immagazzinati su server.

Se per Google non esistono (e i commenti stanno lì, non sono stati cancellati), allora l'unica spiegazione che mi do, è che il motore di ricerca non ha il permesso di accedere a quel server che li tiene immagazzinati.
Il che è strano, perché Google è proprietario di Blogger, una piattaforma di blogging gratuita.

Quindi, è strano che il motore di ricerca Google non riesca a trovare i "suoi" commenti di Blogger.
Insomma, Blogger dove immagazzina i suoi commenti (su quale server remoto), se nemmeno Google riesce a trovarli?

dott. G.I.

luigiza
luigiza
6 anni fa
Rispondi a  luigiza

@dott. G.I.
Quello che non ho capito è questo.
Questi benedetti commenti dovranno pur stare da qualche parte, su qualche server…
Come mai il decantato motore di ricerca Google non ha accesso ad essi e non riesce a trovarli?

Li trova, basta sapere come cercare.
Dai per esempio una occhiata qui (sono i miei commenti nei blog che si appoggiano su IntenseDebate:

luigiza

Dott. G.I. siamo nudi per il Grande Fratello, non ci sono segreti per lui.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Esiste un forum

http://www.gialma.it/messaggidivini/index.php

che è una realtà consolidata e idonea per discutere…

Registrandoci potremmo avere una piattaforma idonea ai commenti dei post di Remox senza toccare il blog!

il nibbio

Il Nibbio
Il Nibbio
6 anni fa

Ho già condiviso questa "notizia" sul forum ma voglio condividerla anche con voi (in particolare Remox e dott GI) sperando che vi possa tornare utile.

Oggi ho parlato nuovamente in privato con Pedro cercando di definire la questione "paese dei re"

Allora….

Il passero-uccello "parole sue" son riferite sicuramente all'uccello presente solo in Brasile ovvero al Cardinale. Passero-uccello o come lo volete chiamare è UN CARDINALE.

Il "paese dei re" è la Francia, sempre parole sue…mi ha detto che è sicuramente la Francia.

Specifico per non avere poi ulteriori confusioni dice che il paese è la Francia, non dice che il Cardinale o l'uomo saranno francesi. Potrebbe benissimo essere un Cardinale "giapponese" che viene dalla Francia….cmq basta vedere l'elenco dei cardinali che vengono dalla Francia e abbiamo una traccia!

Buona notte e una benedizione da Maria!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Grazie come sempre Nibbio. Posta il commento sul nuovo articolo che ho pubblicato oggi, così è maggiormente in evidenza.

Grazie.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

BARBARIN Card. Philippe
[ Inglese – Italiano ]
17-10-1950
Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

ETCHEGARAY Card. Roger
[ Inglese – Italiano ]
25-09-1922
Non Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

MAMBERTI Card. Dominique
[ Inglese – Italiano ]
07-03-1952
Elettore
Francesco
Francia
Europa

PANAFIEU Card. Bernard
[ Inglese – Italiano ]
26-01-1931
Non Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

POUPARD Card. Paul
[ Inglese – Italiano ]
30-08-1930
Non Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

RICARD Card. Jean-Pierre
[ Inglese – Italiano ]
25-09-1944
Elettore
Benedetto XVI
Francia
Europa

TAURAN Card. Jean-Louis
[ Inglese – Italiano ]
05-04-1943
Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

VANHOYE Card. Albert, S.I.
[ Inglese – Italiano ]
24-07-1923
Non Elettore
Benedetto XVI
Francia
Europa

VINGT-TROIS Card. André
[ Inglese – Italiano ]
07-11-1942
Elettore
Benedetto XVI
Francia
Europa

Share This