GESUITI, FRANCESCANI E IL CALVARIO DELLA CHIESA

scritto da Remox
20 · Ott · 2016

GESUITI, FRANCESCANI E IL CALVARIO DELLA
CHIESA

Nei precedenti due articoli,
interpretando alcune quartine di Nostradamus, ho tentato di evidenziare l’importanza
che i Gesuiti avranno nella prossima crisi della Chiesa arrivando forse ad
essere protagonisti di un clamoroso voltafaccia nei confronti del papa.

Il tema del tradimento è una costante
che troviamo spesso nelle profezie. Molto importanti a questo riguardo sono i
messaggi della Madonna ad Anguera. Vediamone alcuni:

2.502 – 29.03.2005

Cari figli,
gli amici del re si sono uniti contro di lui, ma Dio li punirà severamente per
il loro tradimento e perché avranno aperto le porte per fare entrare gli
assassini.

3.035 –
02/08/2008

La Chiesa
porterà una croce pesante a causa del grande tradimento. Le porte saranno
aperte ai nemici e il dolore sarà grande per i fedeli. Il trono di Pietro sarà
scosso.

3.060 –
29/09/2008

Inginocchiatevi
e pregate per la Chiesa del mio Gesù, che sarà colpita fortemente. Il
tradimento sarà doloroso e la Chiesa perderà molto.

3.805 – 14
aprile 2013

Il tradimento
arriverà al trono di Pietro e il dolore sarà grande per gli uomini e le donne
di fede. Quello che vi ho annunciato in passato si realizzerà.

3.831 – 9
giugno 2013

La Chiesa del
mio Gesù porterà una croce pesante. Il tradimento arriverà al trono di Pietro.
Il Santo Padre sperimenterà il calvario.

In particolare i messaggi del 2013
lasciano pensare che ad essere tradito possa essere papa Francesco. E’ ciò che
ho ipotizzato interpretando anche le quartine.

Nella 1047 un grande prelato viene
innalzato, probabilmente nel senso di immolato, a causa di un tradimento.  Analizzando gli enigmi contenuti nella
quartina ho trovato che possono indicare il luogo di provenienza dell’attuale
papa, la terra alla fine del mondo, l’Argentina.

Il tema del tradimento è direttamente
collegato a quello del complotto, della congiura, dell’aprire le porte ai
nemici (gli eretici).

Falsi uomini di fede, in realtà saccheggiatori
delle cose sacre.

Dal Ramo XXI del ‘900 “Le Lettere Divine”

1047

De bourze ville à la dame Guyrlande,

L’on mettra sur par la trahison
faicte

Le grand prelat de Leon par Formande,

Faux pelerins & rauisseurs
deffaicte.

1047

Dalla città di bourze alla dama in
Ghirlanda,

Lo si innalzerà per il tradimento
fatto,

Il grande prelato di Leon per
Formande,

Falsi pellegrini e saccheggiatori
saran disfatti.

Il destino di costoro è segnato ed è
la sconfitta. Ho evidenziato in rosso la parola che funge da filrouge nei
ragionamenti seguenti.

Nell’Almanacco del 1562 ho trovato invece
la congiura dell’Onyx (Onice, pietra nera) ai danni della Chiesa.

“[…]
molti templi dedicati e consacrati al servizio divino, al culto e alla
venerazione di Dio saranno depredati, spogliati e macchiati di sangue umano,
molte sette e diverse confessioni monastiche, che avranno abbandonato le prime
vie e confessioni di fede, che avranno conciliato segretamente
, congiurato sull’Onyx e sporcato i loro templi facendo segreto consiglio con ladri
e furfanti, da qualche ingresso vedranno (ladri e furfanti) entrare furtivi per
la spoliazione e la profanazione degli stessi templi […]”

L’abbandono delle tradizionali vie
della fede da parte di uomini di Chiesa porterà alla congiura e ad aprire le
porte a ladri e furfanti (i nemici, gli eretici) che deprederanno i doni
spirituali della Chiesa.

L’Onyx sembra identificare l’attuale
papa, proveniente dall’ordine dei Gesuiti, indicato nello stesso modo dalla
Madonna ad Anguera.

2.505 del 04/04/2005‘’Cari figli, pregate con il cuore e non allontanatevi
dalla verità. Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo nella casa di Dio e
ciò che è sacro sarà gettato fuori. Un xino sarà sul trono scontentando
molti
, ma Dio è il Signore della Verità. Ciò che vi dico adesso non potete
comprenderlo, ma un giorno vi sarà rivelato e tutto sarà chiaro per voi.
Lo specchio: ecco il mistero. […]”

Il mistero è stato rivelato nel 2014
dallo stesso veggente Pedro Regis. Xino letto allo specchio diventa “Onix”
ovvero Onice, la pietra nera, ad indicare un papa gesuita. Che si parli dell’attuale
papa lo specifica la Madonna in un altro messaggio.

3.830 – 8 giugno 2013

Pregate per Papa
Francesco. La Chiesa cammina verso un futuro doloroso. Delle decisioni scontenteranno molti e il cammino del calvario sarà
doloroso
.

In questo messaggio dell’8 Giugno la
Madonna fa capire che le decisioni del papa causeranno scontento a molti (e ben
lo vediamo) e che ciò porterà al calvario. Nel messaggio del 9 Giugno riportato
sopra abbiamo visto che ritorna sul tema del calvario per il Santo Padre,
aggiungendo questa volta il tradimento.

Si potrebbe quasi affermare (non si
può mai essere certi) che il papa Onice che scontenterà molti con le sue
decisioni, che sperimenterà il calvario e che subirà un tradimento (a causa
dello scontento) sia l’attuale papa.

Questo sembrerebbe conferma l’analisi delle
quartine.

Vediamo infatti che si può tracciare
un percorso riproponendo le quartine dedicate all’attuale pontificato.

Dal Prologo del ‘900 e del 2000

1091

Clergé Romain l’an mil six cens &
neuf,

Au chef de l’an fera election:

D’vn gris & noir de la Compagnie
yssu,

Qui onc ne fut si maling.

1091

L’anno 1609 il Romano Clero,

All’inizio dell’anno farà elezione:

Preso dalla Compagnia un grigio e un nero,

Che mai ve ne fu un (pontificato) così
difficile.

L’analisi è sempre la stessa: il 609 è
il codice linea del Grande Tappeto Piegato dove si trovano le quartine di
questa parte di ordinamento. All’inizio dell’anno, anche astrologico, viene
eletto un papa un Gesuita (Compagnia di un nero) allo stesso tempo anche
grigio. Si è già detto che il “gris argent” richiama l’Argentina, luogo di
provenienza, ma anche i capelli del papa, grigi, che mostrano l’età avanzata.
All’ultimo verso un enigma con la parola “maling” che è costruita con il motto
latino di papa Francesco, Miserando Atque Eligendo, che per la
prima volta campeggia in uno stemma papale.

La parola “noir” è il filrouge alla
successiva quartina, la 625.

Risultati immagini per bergoglio gesuita

Il “grigio e nero” 

Dal Ramo XXIII del ‘900 “Il Secolo di Febo”

625

Par Mars contraire sera la monarchie,

Du grand pescheur en trouble ruyneux;

Ieune noir rouge prendra la
hierarchie,

Les proditeurs iront iour bruyneux.

625

Per Marte contrario sarà la
Monarchia,

Del grande pescatore in crollo
rovinoso:

Un giovin nero
prenderà la rossa gerarchia,

I Traditori andranno verso un giorno
brumoso.

In questa quartina abbiamo tre parole
chiavi. Il “nero” questa volta è “giovane” in aperta contraddizione con la
precedente quartina. Ma “ieune” non ha solo il significato di giovane. Viene
usato anche per indicare “una prima volta” come nel caso del primo papa
Gesuita, primo papa Sudamericano e primo papa a chiamarsi Francesco.  Ha anche altri significati, più antichi, di
derivazione latina: sobrio, austero, avvezzo al digiuno, alla scarsità. Termini
che descrivono la personalità, il carattere, lo stile dell’attuale papa. Il
giorno dell’elezione del papa Giove, il pianeta che ha la monarchia nei Pesci
(grande pescatore), segno dei cristiani, era in quadratura (segno di
opposizione) a Marte. Mars è anche Marzo, il mese dell’elezione. La monarchia
del grande pescatore (S.Pietro) è ovviamente il papato, in crisi per gli scandali
e soprattutto le dimissioni di Benedetto XVI. La gerarchia rossa è quella
cardinalizia, in cima alla quale c’è il papa. Ma non dimentichiamo che prima di
Pio V, e cioè al tempo di Nostradamus, i papi vestivano di rosso e non di
bianco.

Il “grande pescatore” è la seconda
parola chiave mentre i traditori che verranno sconfitti è la terza che si
ricongiunge al “tradimento” della 1047.

Dal Ramo IV del 2000 “La Chiesa degli Ultimi Tempi”

735

La
grande pesche viendra plaindre, plorer,

D‘auoir
esleu, trompez seront en l’aage
:Guiere
avec eux ne voudra demourer,

Deceu
sera par ceux de son langage

735

La grande
pescatrice
verrà a piangere

e lamentare
,

D’aver eletto,
ingannati saranno al tempo:

Il
generale
con loro
non vorrà dimorare,

Ingannato sarà da quelli del suo linguaggio.

In questa quartina al primo verso
compare la “grande pescatrice” ovvero la Barca di S. Pietro. Piange e si
lamenta di un’elezione. Alcuni si ritengono ingannati. Come non pensare al
chiacchiericcio che circola da tempo nei Sacri Palazzi di cardinali pentiti di
aver eletto Bergoglio?

Al terzo verso una parola
interessante: “guiere”. In francese antico è il generale d’armata, colui che
conduce un esercito. Anche qui i riferimenti alla Compagnia di Gesù sembrano
chiari e soprattutto richiama alla mente una delle prime decisioni del papa:
non abitare nel Palazzo Apostolico, bensì nell’albergo di Santa Marta. All’ultimo
verso Nostradamus annuncia che il papa sarà ingannato, colpito da quelli del
suo stesso linguaggio. Sono possibili tre soluzioni: il latino, lingua della
Chiesa, che identifica probabilmente i cardinali. Oppure lo spagnolo, lingua
del papa, che identifica i suoi collaboratori più stretti. Oppure una terza
lingua, che non è una lingua, quanto uno stile. “Linguaggio” è infatti un’altra
parola chiave.

Dal Ramo XV del ‘900 “I Papi del Secondo
Giubileo del ‘900”

878

Vn bragamas auec la langue torte,

Viendra des dieux le sanctuaire:

Aux heretiques il ouurira la porte,

En suscitant l’Eglise militaire.

878

Un soldato dalla lingua torta,

Suscitante la Chiesa
militante
:

Agli eretici egli aprirà la porta,

Verrà il santuario degli dei.

Se il generale d’armata richiama la
Chiesa militante, che descrive forse la Chiesa Gesuita fondata da S. Ignazio di
Loyola, il Soldataccio di Dio, il “linguaggio” della 735 trova il suo
collegamento nella “lingua torta”, il tipico parlare Gesuita (o meglio di
alcuni famosi e importanti Gesuiti).

Se il collegamento è esatto, a
conclusione di questi collegamenti, abbiamo che il tradimento può venire o
cominciate direttamente dall’Ordine a cui appartiene il papa. Al terzo verso
Nostradamus usa ancora una volta un’espressione che si trova nei messaggi di Anguera
come il 2502 e il 3035.

I nemici, i saccheggiatori, i falsi
pastori ovvero gli eretici. Sembra proprio che da quest’Ordine verranno le
sfide che scuoteranno il Trono di Pietro.

Nel messaggio 3790 del 16 Marzo 2013
che descrive il pontificato del papa argentino la Madonna dice “il veleno è
nell’albero, non nel frutto”. Potremmo tradurlo così: il veleno è nell’Ordine,
non nel papa che ne è uscito.

2.504 –
02.04.2005

Dall’albero
più famoso del giardino uscirà una radice che si diffonderà nel mondo. In un
immenso campo ci sarà il gregge. I nemici del pastore lo disperderanno, ma per
grazia del Signore ci sarà l’unione.

L’albero più famoso dovrebbe essere l’Ordine più
famoso: i Gesuiti o i Francescani? La radice che si diffonderà nel mondo è il
papa che viene dai Gesuiti, ma che porta il nome di Francesco. I nemici (ecco
che tornano in un messaggio che sembra legato a Francesco) disperderanno il
gregge, ma ci sarà l’intervento del Signore.

2.489 – 27.02.2005

Un albero grande sarà
tagliato e i suoi frutti cattivi non si moltiplicheranno più.

2.905 – 20/10/2007

Cari figli, un grande albero sarà tagliato e da lì nascerà la grande battaglia.
I miei poveri figli porteranno una croce pesante. Pregate.

Questo grande albero, forse il più famoso del
giardino, verrà infine tagliato. Una grande Congregazione verrà dunque colpita.

3.260 – 1 gennaio 2010

La Chiesa incontrerà
un grande ostacolo nella rivolta di una famosa congregazione. Restate saldi
nella verità.

3.931 – 25 gennaio
2014

Vivete nel tempo delle
grandi confusioni spirituali. Il fumo del demonio causerà grande confusione
nella Chiesa del mio Gesù. Si solleverà una grande rivolta e una famosa
congregazione sarà divisa (ovvero tagliata, soppressa?).

La famosa Congregazione sembra ricollegarsi all’albero
più famoso del giardino e forse anche al grande albero in quanto una
Congregazione famosa è anche grande. 
Gesuiti e Francescani sono indubbiamente le due Congregazioni più
importanti: la prima è la più grande, la seconda probabilmente è la più famosa.

Risultati immagini per congregazione dei francescani

Francesco ingloba in se i caratteri di entrambe sia
per il nome, sia per lo stile semplice che usa, sia per il linguaggio che la
spiritualità che professa. Il “linguaggio” della 735 potrebbe anche essere
quello pauperistico francescano. In questo caso però la 878 assumerebbe un
significato diverso.

Sarà come sempre il tempo a svelare il mistero.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
184 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Duranet la congferenza di ieri Pedro Regis ha richiamato il seguente messaggio

Messaggio n. 2.963 del 01/03/2008
Cari figli, in una data maestosa la Chiesa piangerà. I fedeli si lamenteranno e le direzioni della Chiesa cambieranno. Vi chiedo di continuare a pregare. […]

11 febbraio 2013, Festa della Madonna di Lourdes. Benedetto XVI lascia.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa

Ho già condiviso questa "notizia" sul forum ma voglio condividerla anche con voi (in particolare Remox e dott GI) sperando che vi possa tornare utile.

Oggi ho parlato nuovamente in privato con Pedro cercando di definire la questione "paese dei re"

Allora….

Il passero-uccello "parole sue" è sicuramente l'uccello presente solo in Brasile ovvero il Cardinale. Passero-uccello o come lo volete chiamare è UN CARDINALE.

Il "paese dei re" è la Francia, sempre parole sue…mi ha detto che è sicuramente la Francia.

Specifico per non avere poi ulteriori confusioni dice che il paese è la Francia, non dice che il Cardinale o l'uomo saranno francesi. Potrebbe benissimo essere un Cardinale "giapponese" che viene dalla Francia….cmq basta vedere l'elenco dei cardinali che vengono dalla Francia e abbiamo una traccia!

Buona notte e una benedizione da Maria!

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Era una vecchia teoria quella della Francia…interessante perchè si ricollega ad altri messaggi. Se è dunque un cardinale il campo si restringe di molto. Dalla Francia in Vaticano, alla guida di una "truppa", e dal Vaticano in un altro "nido". Autore di un accordo che causerà confusione e rivolta.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Al momento attuale i papabili sono dunque

https://it.m.wikipedia.org/wiki/André_Vingt-Trois
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Dominique_Mamberti
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Jean-Louis_Tauran
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Philippe_Barbarin

Barbarin in particolare ha celebrato la Messa "Vietata"…quindi sarà uno "sporco" tradizionalista! Potrebbe esser tentato ad uno strappo?!

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Di Barbarin ho parlato a suo tempo, è comunque considerato vicino al papa e da lui stimato. Ha qualche problema per un vecchio caso di pedofilia che ha riguardato il vescovo che lo ha preceduto a Lione…comunque la Madonna non dice che il passero del paese dei re diventerà papa. Potrebbe ancora non essere cardinale…
Avrà un ruolo, probabilmente in Vaticano, che lo porterà a fare un accordo. Al momento in Vaticano ci sono Tauran, che ha il parkinson, e Mamberti, che presiede il supremo tribunale della segnatura apostolica.
Bisognerà anche vedere se vi saranno prossimamente nuove nomine.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Al prossimo concistoro non mi risulta che vi sia la nomina di futuri cardinali dalla francia…

Dicevo "papabili" per esser il passero del messaggio, non il futuro papa…

Su Barbarin mi correggo, definirlo tradizionalista è un errore

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2015/10/le-cresime-ecumeniche-del-cardinale.html?m=1

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

No, infatti non c'è alcun francese nel prossimo concistoro. Non ho capito cosa intendi dire con papabile.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

uno dei cardinali dell elenco sarà quello a cui si riferiscono i messaggi dell uccello pericoloso…

L'elenco non è infinito…andrebbero osservati da vicino!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Per "papabili", penso che Nibbio intendesse dire che sono cardinali elettori (possono votare in conclave ed essere eletti papa), in riferimento al messaggio 3046 ("Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda.").
Ci sono però altri cardinali francesi non elettori.
In tutto i cardinali francesi sono nove: 4 non elettori e 5 elettori.

Nibbio ha dimenticato di citare il quinto cardinale, Jean-Pierre RICARD (il sito consultato forse non era aggiornato).

FRANCIA (9)

Non elettori
ETCHEGARAY Roger 25.09.1922
VANHOYE Albert, S.I. 24.07.1923
POUPARD Paul 30.08.1930
PANAFIEU Bernard 26.01.1931

Elettori
VINGT-TROIS André 07.11.1942
TAURAN Jean-Louis 05.04.1943
RICARD Jean-Pierre 25.09.1944
BARBARIN Philippe 17.10.1950
MAMBERTI Dominique 07.03.1952

L'unico di tutti e nove appartenente ad un Ordine religioso è Albert VANHOYE, gesuita (non elettore).

L'unico che ha rapporti diretti con l'Ordine di Malta è Jean-Louis Tauran, che è il Camerlengo, il quale ha due onorificenze:
– Cappellano gran croce conventuale ad honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta
– Balì gran croce di onore e di devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta

Nella ricostruzione, non dimentichiamoci alcuni pezzi.
Sarà un Ordine religioso (Gesuiti? Francescani?…) a promettere falsamente qualcosa e a dare un ordine che creerà confusione.
Questo "ordine" (= comando) farà chiudere le porte delle chiese ("e le porte saranno chiuse") e "ai consacrati sarà impedito di compiere le proprie funzioni". In che circostanze un Ordine religioso può dare un simile "ordine"?
Forse dopo un attentato terroristico a qualche chiesa importante? Quindi, per prevenire altri attentati?
L'ordine sarà quello di chiudere le porte delle chiese (come si dice anche a Garabandal) con la conseguenza che i fedeli non potranno più partecipare alle Messe e, pare, nemmeno i sacerdoti potranno celebrarle. Non riesco a capire quale gravissima situazione potrà giustificare un tale "ordine" (perché questi nemici, quando impongono qualcosa, lo fanno sempre dietro qualche inattaccabile paravento).

2.952 – 05/02/2008
Cari figli, un ordine sarà dato da un Ordine. Nella sua promessa ci sarà falsità e il trono di Pietro sarà scosso.

2.566 – 25.08.2005
Un ordine sarà dato a un cardinale. L’obbedienza ai nemici causerà grande confusione.

2.950 – 01/02/2008
Da Malta verrà un ordine che scuoterà la Chiesa e farà soffrire i fedeli.

2.990 – 30/04/2008
Cari figli, un ordine sarà dato e le porte saranno chiuse. Ai consacrati sarà impedito di compiere le proprie funzioni e gli uomini fedeli avranno di che piangere e lamentarsi.

A parte questo, però, volevo dire che a me sorprende molto che Pedro dica che il "paese dei re" sia la Francia.
Sul "passero pericoloso", come l'uccello passeriforme "cardinalis" (e quindi il riferimento a un cardinale), l'interpretazione era quasi scontata.
Ma sul "paese dei re", l'interpretazione della Francia suona proprio strana.

Il riferimento sarebbe alla Loira che è il fiume dei castelli e dei re (il fiume più lungo della Francia) e alla Valle della Loira che è la cosiddetta terra dei re ("terre des rois").
Patrimonio mondiale dell'UNESCO.

"La Valle della Loira è una delle regioni più belle della Francia, per eccellenza la terra dei 300 castelli. I re di Francia ne avevano fatto la loro regione prediletta, facendo risorgere le loro residenze subito dopo il periodo della guerra dei cent’anni. Fu nella valle della Loira che si andò formando ciò che poi venne definito il giardino di Francia, dove vennero edificate tante dimore feudali e reali, specialmente in epoca rinascimentale."

Un video:
Voyage au coeur du val de Loire, terre des rois de France…
https://www.youtube.com/watch?v=ycURBvNOpq8

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

La Valle della Loira (in francese: le Val de Loire) è conosciuta come il Giardino di Francia e la Culla della lingua francese. È nota anche per la qualità del suo patrimonio architettonico, per le sue città storiche come Amboise, Angers, Blois, Chinon, Nantes, Orléans, Saumur e Tours, ma in particolare per i suoi famosi castelli, conosciuti in tutto il mondo…

I Castelli della Loira sono più di trecento e furono costruiti a partire dal X secolo come semplici fortificazioni, fino allo splendore di quelli costruiti fino a cinquecento anni dopo. Quando i re francesi iniziarono a costruire i loro grandi castelli in questa zona, la nobiltà non volendo stare lontano dal potere, la seguirono in questa regione.
Alla metà del XVI secolo, Re Francesco I spostò il centro del potere francese dalla Loira alla vecchia capitale Parigi. Con lui se ne andarono i grandi architetti, ma la Valle della Loira continuò a essere il posto dove la gran parte della nobiltà francese gradiva passare la maggior parte del proprio tempo. La salita al trono di Re Luigi XIV alla metà del XVII secolo rese Parigi il luogo definitivo per i castelli reali che ebbero la loro massima espressione nel Palazzo di Versailles.
https://it.wikipedia.org/wiki/Valle_della_Loira

Tuttavia.

"Um pássaro do palácio fará morada em outro ninho. Pássaro perigoso do país do reis; terra de pecados." (2539)

Sorgono alcuni dubbi:

1) Una cosa è dire "país do reis" (paese dei re: paese inteso come nazione) e altra "terre des rois" (terra dei re: terra intesa come regione geografica, la valle della Loira).

2) Soprattutto, non mi spiego il "terra de pecados" (terra di peccati). Perché la Valle della Loira, il Giardino di Francia dovrebbe essere "terra di peccati"? Mah…

Io temo che quella data da Pedro sia una sua interpretazione personale (e umana).
Intendo dire: se Pedro dice che la Madonna gli ha rivelato una tal cosa (es. su San Norberto), allora la fonte è celeste al pari dei messaggi (presuntamente) ed è affidabile.
Ma se Pedro afferma che SECONDO LUI un messaggio significa una certa cosa, allora temo che ci metta del suo e che quindi possa sbagliare.

Sarei molto prudente nell'accogliere questa interpretazione.
Per carità, teniamola in conto… ma ricordiamoci che Pedro ha sbagliato in passato, quando ha interpretato per conto suo.

Voglio approfondire un po'.

Un'altra cosa.
Nibbio parlava di Barbarin, tradizionalista, dal quale ci si potrebbe aspettare "uno strappo".
Riflettendoci bene: lo strappo da chi ce lo attendiamo?
Dai tradizionalisti (se papa Francesco prenderà delle decisioni troppo liberali)?
Oppure dai progressisti?

Nei messaggi, il "re" è il papa.
Il "re orgoglioso" è un papa (falso papa) che "dividerà la Chiesa".

Messaggio n. 3.148 del 17/04/2009
Cari figli, un re orgoglioso dividerà la Chiesa. I suoi ordini saranno obbediti e ciò che è prezioso verrà rigettato. Si prepara la grande confusione spirituale.

Un re (qualcuno che è rivestito dell’autorità di Papa), per il suo orgoglio dividerà la Chiesa e darà ordini contro ciò che è prezioso, quindi sacro. I suoi ordini, purtroppo, saranno obbediti.

"Ciò che è prezioso" è l'Eucaristia. Rigettando i dogmi e i sacramenti, questo re orgoglioso si dimostra niente affatto tradizionalista. Anzi, uno "scienziato", perché si unirà alla scienza.

3.016 – 28/06/2008
Cari figli, quando il regno si dividerà, un re si unirà alla scienza e negheranno Dio e le sue opere.

Quindi, altro che tradizionalisti! I tradizionalisti almeno la Fede ce l'hanno.
Questo è uno che non ha alcuna Fede, ma crede solo alla scienza e al progresso scientifico.

3.812 – 30 aprile 2013
Chiesa e scienza: ecco il punto di partenza per la grande divisione.

3.133 – 12/03/2009
Molti uomini di fede crederanno nella scienza e negheranno Dio.

2.534 – 11.06.2005
La scienza non è più grande di Dio.

dott. G.I.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Pedro era molto molto molto determinato e sicuro della risposta.

Non ha esitato…se questa è una sua opinione personale o se è stato indirizzato dall'alto a vederla così non posso saperlo…però vista la sua indole di uomo prudente che difficilmente si sbilancia sono convinto che la sua indicazione è tale perché ha ricevuto una chiave di lettura granitica.

La Francia (attuale) è sicuramente una terra di peccati e l'attuale presidente ha introdotto le peggiori ideologie nel sistema scolastico per contaminare fin da piccoli i bambini…Se in Italia ci lamentiamo in Francia son messi peggio! Tutta l'agenda LGBT è stata applicata, idem per quanto riguarda divorzio e aborto, aggiungiamoci una laicità esasperata anti-cattolica con dall'altro lato una connivenza con l'islamismo a cui è stato concesso di creare sub-califfati nelle periferie….

In più la Francia è la culla della "rivoluzione" che tanto tanto tanto male ha generato secolo dopo secolo….introducendo al pari col protestantesimo uno strappo netto tra Dio e l'uomo….

Se poi pensiamo che la Madonna utilizza giustamente un linguaggio con riferimenti al calendario cattolico e a tutto quello che ruota intorno al cattolicesimo….Se Lei parla di Re può riferirsi ai papi oppure a Re-Cattolici e non è forse la Francia la figlia prediletta? La terra del Re Cristianissimo? In Francia poi vi sono stati anche i Papi (Avignone)….quindi non mi sembra così improbabile.

Perché la Madonna dovrebbe usare il calendario della Chiesa e riferimenti alla Chiesa e poi quando parla di terra dei re si deve pensare a paesi esotici? India? sud-america?….

Parlando invece del Papabile mi riferivo semplicemente al fatto che i Cardinali che vengono dalla Francia sono al momento quelli che abbiamo detto….visto che al prossimo Concistoro non ci sarà nessuno dalla Francia e visto che i tempi son maturi (fine del regno di Francesco in dirittura d'arrivo…) direi che il passero-cardinale è uno di quelli lì…uno di quei cardinali è "papabile" per diventare il protagonista della profezia.

Chi sarà il colpevole?

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Concordo con la risposta di Nibbio sulla terra di peccati. Peccati sociali di stato oltre che storici. Comunque per il momento lascerei perdere Malta perché allarga troppo il ventaglio di ipotesi è mi soffermerei sull'accordo che farà quest'uomo (è un diplomatico?) e su cosa voglia dire cambiare nido. È come dire che cambierà "casa" o "Chiesa" unendosi ai nemici. Cos'è la truppa che guiderà? Un dicastero? Un ordine commissariato? È già in Vaticano o deve essere chiamato?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

..e rispunta di nuovo " Malta " ed il suo "ordine" (che ordine? di cavalieri ? un comando?)…

ed è a qusto che mi riferivo nell'altro post, ma è una mia sensazione personale che centri in qualche modo Malta o quell'entourage di potere ad essa facente capo (il cassiere della banca vaticana di solito ha sempre avuto a che fare con i cavalieri…)

2.952 – 05/02/2008
Cari figli, un ordine sarà dato da un Ordine. Nella sua promessa ci sarà falsità e il trono di Pietro sarà scosso.

2.566 – 25.08.2005
Un ordine sarà dato a un cardinale. L’obbedienza ai nemici causerà grande confusione.

2.950 – 01/02/2008
Da Malta verrà un ordine che scuoterà la Chiesa e farà soffrire i fedeli.

tempi difficili ed interessanti all'orizzonte…
Yokupoku

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

la francia è terra di massoni in contrapposizione alla terra di massoni inglesi….

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

"Pedro era molto molto molto determinato e sicuro della risposta." (Nibbio)

Ho espresso solo un timore, quello che Pedro possa aver fatto una interpretazione a titolo personale.
Si sa: "La Francia ha corrotto l'universo, un giorno sarà punita." (segreto La Salette)
Tutto è iniziato lì.

Forse Pedro ha collegato questi tre messaggi:

3.040 – 12/08/2008
Cari figli, una nazione [la Francia?] sfiderà la Chiesa e grande sarà la sofferenza per un successore di Pietro.
Queridos filhos, uma nação desafiará a Igreja e grande será o sofrimento para um sucessor de Pedro.

2.510 – 16.04.2005
Dalla Francia uscirà una spina che ferirà gli uomini fedeli.
Da França sairá um espinho que ferirá os homens fiéis.

[In portoghese, la parola è maschile (un uomo): ESPINHO (spina, aculeo).]

3.036 – 05/08/2008
Un fatto doloroso accadrà in Francia e porterà grandi sofferenze per la Chiesa. La rivolta è frutto della disobbedienza
Um fato doloroso se dará na França e trará grandes sofrimentos para a Igreja. A revolta é fruto da desobediência.

A volte si dice "francese", ma si devono intendere anche le colonie francesi, per esempio in Africa (Algeria, Marocco, Tunisia, ecc.).

Dei 5 cardinali francesi elettori, due sono africani:

Philippe Xavier Ignace Barbarin è nato a Rabat, la capitale amministrativa del Marocco, il 17 ottobre 1950.

Dominique François Joseph Mamberti è nato il 7 marzo 1952 a Marrakesh, terza città per importanza in Marocco. La sua famiglia era nativa della Corsica, e si trovava lì poiché suo padre svolgeva il ruolo di funzionario della difesa francese nello Stato africano.

André VINGT-TROIS (André "Ventitrè", chissà che possa indicare qualcosa profeticamente?) è Arcivescovo metropolita di Parigi, Primate di Francia, nato a Parigi il 7 novembre 1942.

Jean-Pierre Bernard Ricard è nato a Marsiglia il 26 settembre 1944, Arcivescovo metropolita di Bordeaux.

Jean-Louis Pierre Tauran è nato a Bordeaux il 5 aprile 1943, Camerlengo di Santa Romana Chiesa (che ha il compito importante di presiedere la sede vacante).

Le biografie di questi 5, non hanno indizi allarmanti o strani.
Il camerlengo Tauran potrebbe essere il più indicato, ma è malato, affetto da Parkinson…

Se si dovesse tener conto anche delle ex colonie francesi, bisognerebbe considerare anche molti altri cardinali:

Jean-Pierre Kutwa (Costa d'Avorio)

Robert Sarah (Guinea)

Philippe Nakellentuba Ouédraogo (Burkina Faso)

Laurent Monsengwo Pasinya (RD del Congo)

Théodore-Adrien Sarr (Senegal)

ecc.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Il Nibbio

Sull'ipotesi "cardinale" ci sarebbe anche questo (in grassetto)
http://www.m-bz.net/ar1/civ/civitavecchia-franco.pdf

Spritz

Unknown
Unknown
7 anni fa

Per la Francia, ma non solo, numerose profezie riportano di una guerra intestina, dunque civile, che colpirà il paese transalpino. Questa rivolta si estenderà agli Stati vicini, tra cui l'Italia e l'Inghilterra.
E' difficile, ora, prevedere il "casus belli", ma questa imminente crisi bancaria, descritta così da molti commentantori, potrebbe essere la miccia che fa scoppiare la rivolta.

Intanto qualche giorno fa è uscito un articolo su "La Stampa", dove si parla di una ribellione generale nei confronti di Bergoglio:

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/hai-rotto-bergoglioni-lefebvriani-nostalgici-ratzinger-nemici-134056.htm

Sarà vero? Si tratta dei podromi della profezia sviscerata in questo post?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

In francia è in atto uno scontro molto duro tra polizia e stato…

La tensione cresce e Hollande è sempre più isolato

indopama
indopama
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

proprio poche ore fa ne parlavo con mia zia che ha cugini in periferia di Parigi, ha chiesto a loro e hanno risposto che non c'e' niente di anormale. chissa'…

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Howling M. M.
Per la Francia, ma non solo, numerose profezie riportano di una guerra intestina, dunque civile, che colpirà il paese transalpino.

Che la Francia abbia le doglie lo dimostra anche questo fatto:
Francia. la Polizia manifesta, Guerra civile alle porte

Partorirà mostruosità.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

http://www.maurizioblondet.it/hollande-un-assassino-parigi-fiamme/
{Per suo ordine le persone da uccidere sono state localizzate dal DGSE (i servizi esteri) che poi hanno passato i dati a droni Usa, che avevano eseguito il lavoro.
Il punto è che la Francia – al contrario di Washington che se n’è ben guardata – ha riconosciuto il Tribunale Penale Internazionale (art,52-2 della Costituzione) , che quindi può trarre in giudizio il capo della Stato francese di aver ordinato l’esecuzione capitale di persone non prima sottoposte a processo, ossia senza inchiesta, senza procura d’accusa, senza avvocato difensore; e ciò nel contesto di un conflitto armato (con l’armata francese presente nella zona) , il che configura un crimine di guerra. …..
Barak Obama, il Nobel per la Pace, ha commesso più assassini mirati di chiunque altro, tre al giorno in media. L’omicidio ad Abbottabad in Pakistan, il 2 maggio 2011, di Bin Laden (o chiunque fosse) non fu affatto tenuto segreto, anzi fu mostrata la stanza della Casa Bianca dove Obama, HillaryClinton, ministri e militari seguivano in diretta, da teleschermi, la lontana esecuzione che avevano ordinato, ed avveniva dall’altra parte del mondo.
Il governo americano assistette ufficialmente agli assassini plurimi – i Navy Seals ammazzarono anche tre uomini e una donna, innocenti, danni collaterali nemmeno contati. Da quel momento fu chiaro che commettere omicidi extragiudiziali, come torturare o incarcerare indefinitamente senza processo, erano cose che “si possono fare”, che il governo della democrazia può ordinarle e nemmeno in segreto, ma farlo e parlarne con disinvoltura, senza infingimenti. Da qui nascono le esultanze di Hilalry Clinton su Gheddafi, “ Siamo venuti, abbiamo visto, lui è morto”, o le ultime minacce dei capi della Cia o del Pentagono, e loro gallonati, ai russi di “fargli rimpatriare soldati” russi nei “sacchi mortuari”, o la mail a John Podesta in cui Hillary , irritatissima dalle rivelazioni di Assange, chiede: non abbiamo un drone per costui? …..
Eppure Hollande dovrebbe preoccuparsi di ben altro che della guerra in Siria. Nella notte fra il 17 e il 18 ottobre, sui Champs Elisées, mezzo migliaio di agenti di polizia hanno manifestato contro il governo, e contro il loro capo (Falcone, un corso) , mentre manifestazioni del genere accadevano a Marsiglia, Tolosa, Nancy; le notti seguenti altre manifestazioni, del tutto illegali. Ce l’hanno col capo “che non li copre”, coi politici, coi magistrati di manica larga verso i delinquenti. ……
“Noi agenti siamo in ginocchio”, ha detto uno di loro al giornalista di Le Monde, “ma se la polizia cade, sarà l’anarchia in questo paese”.
Naturalmente al vostro apocalittico cronista vengono a mente le parole del veggente bavarese Alois Irlmaer (1894-1959) suParigi:
“La grande città con l’alta torre di ferro è in fiamme; ma questo è stato fatto dalla propria gente, non da quelli che sono venuti dall’est. Posso vedere esattamente che la città è rasa al suolo – e anche in Italia sta andando selvaggiamente”}.
http://www.maurizioblondet.it/sostituzione-etnica-basilicata-fra-massoneria-mondialismo/
{Lo spirito massonico si aggira cercando chi divorare […] Niuno si lasci illudere dalle sue belle apparenze, niuno allettare dalle sue promesse, sedurre dalle sue lusinghe …..}

Chi ci governa? ….. Se i governanti… anche il popolo diventerà delinquente! P.Riesz_

Aquila Rossa
Aquila Rossa
7 anni fa

Esulando dal tema del'articolo in sè, e parlando del Grande Monarca, ho a lungo condotto delle ricerche sulle case reali di Francia, Germania, Italia, Belgio ecc. cercando qualcuno che possa avere affinità con la figura del GM sia per quanto riguarda il nome Enrico sia per tutti gli attributi che vengono ad esso attribuiti dai più svariati veggenti circa le sue origini. Non ho però trovato una persona capace di soddisfare tutti questi requisiti. O meglio, in realtà ci potrebbero essere dei Reali giovani portatori di queste caratteristiche, ma non si chiamano Enrico. Quindi mi sorge un dubbio. O il grande monarca non si chiama Enrico di per sè, ma sarà un nome che assumerà dopo, oppure ancora il Grande Monarca Enrico è un uomo normale, magari non a conoscenza del proprio sangue reale e del suo futuro. Complimenti Remox per il blog. Ti seguo sempre con piacere.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Aquila Rossa

Grazie,
c'è comunque la terza possibilità: sa perfettamente chi è, ma la sua esistenza è segreta, nel nascondimento. Non credo proprio lo troverai fra i membri conosciuti della nobiltà.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Aquila Rossa

Rispondo anche io, visto che il tema è sempre stato per me molto interessante per diverse ragioni.

«O il grande monarca non si chiama Enrico di per sè, ma sarà un nome che assumerà dopo, oppure ancora il Grande Monarca Enrico è un uomo normale, magari non a conoscenza del proprio sangue reale e del suo futuro. Complimenti Remox per il blog»

Premesso l'ovvio "secondo me" …

– Io non credo che il gì-èmme si chiami Enrico, sarà un nome che assumerà dopo l'incoronazione per qualche ragione, che almeno a me è sconosciuta.
– È sicuramente un uomo "sub-normale" secondo i parametri di giudizio di questo mondo che si crede di capire tutto e di potere tutto.
– Non dovrebbe ancora essere a conoscenza del proprio destino se non per via inconscia. Ma, considerando la sua notevole "vocazione", sicuramente, nella fantasia prima e nel comportamento dopo, starà sublimando quello che ha dentro.
– E altrettanto sicuramente gli adoratori dell'antagonista gli staranno dando la caccia analizzando il linguaggio oscuro e profondo dell'inconscio dei potenziale gì-èmme.
– Saprà chi è realmente subito dopo la Consacrazione come voluta a Fatima.
– Considerando l'incalzare degli eventi (con buona pace di chi vedeva nel 2017 un anno tranquillo) ora si dovrebbe trovare nel paese dal quale uscirà dietro chiamata dell'Altissimo.
– la linea di S. Michele Arcangelo, che sulla cartografia è un segmento, quasi ad indicare una lancia che si va a conficcare nel giardino del Carmelo, sarà probabilmente il percorso principale che seguirà il gì-èmme.

Aggiungo inoltre che i possibili tentativi di depistaggio degli antagonisti, presentando un loro gm, non mi paiono tanto campati in aria visto che si moltiplicano le manifestazioni sul regno delle due sicilie. E su come si stava bene a quei tempi (mi chiedo quanti di noi c'erano già).
Comunque c'erano dei manifesti dove si parlava di un congresso sui Borboni e sul regno delle due Sicilie in una località del sud Italy, in prossimità di un Santuario non molto noto, ma notevole.

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Aquila Rossa

A partire dagli ultimi libri su Nostradamus che ho letto (Patrian e altri), mi sono fatto l'idea che il GM potrebbe essere incoronato nella parentesi che fa dal 2022 al 2024. Così pare dirci Nostradamus, descrivendo una configurazione celeste che va a coincidere, pare, con quel periodo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

@ Remox
"Dalla città di bourze alla dama in Ghirlanda"
cosa vuol dire?

Più passa il tempo e più mi rendo conto di quanta verità c'è nei messaggi della Madonna. Pensate quanto siamo fortunati a leggerli, che enorme privilegio abbiamo.

6325

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Leggi l'articolo precedente "Il Papa dalla Fine del Mondo".
Ciao

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Un'ulteriore indizio che avalla l'ipotesi di Remox: Arturo Sosa il neoeletto superiore della Compagnia di Gesu' risulta essere uno dei firmatari dell'appello a favore di Fidel Castro, nel 1989: https://www.scribd.com/document/51051112/Los-911-Intelectuales-Venezolanos-Que-Se-Postraron-Ante-Fidel-Castro .Francesco

Remox
Remox
7 anni fa

Tanto per far capire l'aria che tira quando si formano partiti contro il papa senza sapere esattamente cosa accade:
la recente "rimozione" del vescovo di Albenga Mario Oliveri era stata criticata da ambienti tradizionalisti i quali sostenevano che il vescovo veniva punito per essere ratzingeriano.
Veniamo invece a sapere che il prelato era stato denunciato alla magistratura dall'ex direttore della Caritas di Albenga per richiedere prestazione sessuali a persone bisognose di aiuti economici che gli si rivolgevano (e che poi pagava).
Da Roma non avevano detto per quali motivi richiedevano le dimissioni del vescovo anche se si parlava di motivi gravi.
Evidentemente l'essere ratzingeriano non c'entrava nulla…

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Remox

doveva trovarsi una donna e sfogare con lei i suoi istinti come facevano i preti anticamente..

anonimo
anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Remox

La denuncia dell'ex direttore della caritas è molto grave. Io mi chiedo: sarà tutto vero? Qualche dubbio mi viene, perché Mons. Oliveri mi semra un sant'uomo…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

scusate, forse mi sono perso qualche passaggio, ma non vedo più gli interventi kilometrici di vincenzo, si è eremitazzato?

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

liberata Qaraqosh, capitale cristiana in Iraq.

jacques

Unknown
Unknown
7 anni fa

Intanto un'altra scoperta su questi planetoidi che, stranamente, tutti in questo periodo si affacciano al margine esterno del sistema solare, come spinti da qualcosa…

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-3851356/Mysterious-icy-world-20-000-year-orbit-lead-way-Planet-Nine.html

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

"Tra le mail di Hilary Clinton anche quelle su alieni, Ufo e pianeti nascosti"

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/mail-hilary-clinton-anche-quelle-su-alieni-ufo-e-pianeti-1320931.html

Mah…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Mi fate ridere con le vostre disquisizioni su papi e monarchi futuri…..nel 2017 ci sarà la FINE DEI TEMPI e inizierà la NUOVA ERA DI PACE, a LUGLIO AVREMO I tre GIORNI DI BUIO CON LO SCONTRO TRA nibiru CHE STA ARRIVANDO SPARATO CONTRO IL NOSTRO SOLE E LO SPEGNERà….LEGGETE IL SITO ROyal Device dove è tutto spiegato!

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

diffidare sempre di chi da date certe.

Gesù ( e il giudizio particolare; i flagelli prospettati daranno morte a milioni anzi miliardi di persone )viene come un ladro.
Mette alla prova i fedeli, come il padrone con i suoi subordinati.
Se sapessimo cosa e quando accadrà precisamente in futuro non sarebbe Fede ma dimostrazione di una ipotesi scientifica, al limite sarebbe ruffianeria dell'ultimo minuto.
Nessuno sa il momento esatto del verificarsi dei castighi divini, ci saranno comunicati a Medjugorje tramite un sacerdote ben preciso, non da un sito o pincopallino qualunque.
Buona serata

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'impatto della cometa o meteorite o pianeta che sia sarà comunicato a tutti 3 giorni prima che avvenga, non mesi o anni prima.
Già però dal segno della collina(3° segreto)sarà troppo tardi per i non credenti che continueranno a non credere in Dio, anzi bestemmieranno(contraddizione tipica degli atei) di più per le atroci sofferenze causate dai flagelli dell'ira divina, invece che pentirsi dei peccati gravi, e continueranno a non convertirsi. Lo stesso avverrà per l'annuncio dei segreti successivi, compreso l'ultimo, quindi.
L'impatto con la Terra non sarà creduto, ma purtuttavia avverrà.
Il periodo di Grazia arriva al 3° segreto, poi i dadi saranno tratti.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

il meteorite che potrebbe impattare è noto da mesi ed è quello atteso il 12 ottobre 2017 … il clero cattolico è infestato di porporati massoni traditori che hanno fatto carriera grazie al gran maestro e perciò in parecchi apriranno le porte ai carnefici, ma il papa fuggirà vivo, o magari bastonato e per questo vacillante…

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

guarda neanche commento quanto hai scritto, è troppo evidente la confusione che hai degli eventi a venire. Che la Massoneria infesti le gerarchie vaticane nessuno ne ha manifestato un dubbio, quello che stupisce è come leggete le profezie, non vi rendete proprio conto di quello che dobbiamo sopportare negli anni a venire.
Sarebbe troppo comodo che tra 1 anno fosse finita la Grande tribolazione, eppure ancora sostenete simili previsioni personali a breve scadenza.
Vivete in un mondo astratto, non reale, la sofferenza non la conoscete.
Se per voi la sofferenza dei cattolici ( ah già tu non lo sei, questo spiega già molto la tua insensibilità verso la questione :-))descritta nelle profezie di Anguera e altre dovesse compiersi in 1 anno siete proprio fuori strada, vi manca il senso della realtà.
Sarebbe da firmare se la persecuzione verso i cattolici e i tanti castighi naturali e per mano umana(guerre) dovessero durare solo un altro anno.
Hai un modulo per firmare?
Io lo farei adesso.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E comunque basta aspettare 1 anno ancora per vedere cadere le vostre previsioni umane.

Quindi nell'aspettare l'impatto imminente come vi state comportando?Tutti in chiesa tutti i giorni a pregare e fare penitenze?
Magari direi. Ma non vorrei che poi quando sarà veramente il momento dei castighi non ci crediate, magari perchè non siete cattolici e non seguite le profezie fatte a cattolici.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I nemici della Chiesa, di Dio e del vero Papa non sono semplicemente chi vuole usare violenza verso i cattolici ed eliminarli, ma sono anche gli eretici, compresi i protestanti. Sono nemici della Verità.
Questi vogliono che siano rinnegate alcune verità di fede e si crei un chiesa universale che accontenti un pò tutte le religioni ma che irrimediabilmente và contro il Vangelo e la Tradizione e Magistero della Chiesa cattolica che ha beneficiato nei secoli dell'illuminazione dello Spirito Santo.
I dogmi di fede già sono stati stabiliti tutti, l'ultimo era quello della Madonna "Madre e Signora di tutti i popoli", non c'è bisogno di altro da aggiungere o sottrarre.
Chi modificherà o semplicemente tenterà di modificare la dottrina cattolica così come è oggi uscirà allo scoperto da nemico di Dio.
Per cui sarà ben identificabile.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La catechesi di Pedro è stata molto netta in proposito….

L'unica Chiesa di Cristo è la Chiesa Cattolica Apostolica Romana…Gesù ha detto tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa (non le mie chiese)… Tutto il resto è opera di Satana ed è nelle mani di Satana! Infatti lui perseguita solo la vera Chiesa e le altre le lascia vivacchiare perché sono già sotto il suo regno!

Gli appelli della Madonna sono urgenti!!! Convertitevi ed entrate oggi stesso nell'unica arca di salvezza prima che sia tardi!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«I dogmi di fede già sono stati stabiliti tutti, l'ultimo era quello della Madonna "Madre e Signora di tutti i popoli", non c'è bisogno di altro da aggiungere o sottrarre.»

L'ultimo titolo sarà quello di Corredentrice. Ma non è ancora un dogma.

Spring

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi ero portato avanti a quanto pare, le apparizioni di Amsterdam sono sì state riconosciute dal vescovo locale ma l'ultimo dogma, il quinto ed ultimo, non è stato ancora proclamato da un Papa.Il dogma completo è di Corredentrice, Mediatrice ed Avvocata. Il quale titolo in molte preghiere è già presente, per cui mi ha causato questo errore. Preghiere che ho recitato chissà quante volte!
Ecco i messaggi al riguardo da parte della Madonna:

“l’ultimo e più grande” (15.08.1951) dogma mariano. Rivolta al Santo Padre dice: “Provvedi all’ultimo dogma, l’incoronazione della Madre del Signore Gesù Cristo, della Corredentrice, Mediatrice e Avvocata!”. (11.10.1953)
Più volte la Madonna si rivolge nei suoi messaggi direttamente ai teologi e spiega loro il contenuto di fede e la grande importanza del dogma: “Dì ai vostri teologi che possono trovare tutto nei libri! … Io non porto alcun nuovo insegnamento”. (04.04.1954)

Dice inoltre che ci sarà forte opposizione alla proclamazione del nuovo dogma, infatti sono passati oltre 60 anni e ancora c'è il nulla di fatto, ma almeno nel 2002 le apparizioni ad Amsterdam sono state riconosciute dal vescovo locale.

“La Chiesa incontrerà molta opposizione a causa del nuovo dogma”. (15.08.1951)

Qui sembra proprio che la proclamazione dell'ultimo dogma sia propedeutico all'Era di pace. Per cui finché non sarà proclamato significa che i tempi non sono maturi, altra riprova, insomma.

“E la Signora rimase tra i suoi apostoli finché venne lo Spirito. Così la Signora può venire anche dai suoi apostoli e popoli di tutto il mondo per riportare loro nuovamente lo Spirito Santo. … Quando sarà proclamato il dogma, l’ultimo della storia mariana, la Signora di tutti i Popoli darà al mondo la pace, la vera pace”. (31.05.1954)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Il quale titolo in molte preghiere è già presente»

Infatti neanche io capisco qual è il problema vero. La si definisce già Mediatrice di tutte le grazie in molte occasione, Avvocata nostra nel Salve Regina, e anche Corredentrice in virtù della sofferenza nel momento della crocifissione, preannunciata nella Presentazione al Tempio da Simeone.

Forse chi deve dare il nulla osta non le conosce 🙂
Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Domenico, abbi pazienza, nei tuoi scritti mi sembra che ci sia poca conoscenza dei vangeli o forse poca meditazione sugli stessi…..un
esempio
"Se sapessimo cosa e quando accadrà precisamente in futuro non sarebbe Fede ma dimostrazione di una ipotesi scientifica, al limite sarebbe ruffianeria dell'ultimo minuto"

jacques

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Fede significa credere al di là della ragione terrena, al di là della scienza umana. Se fossero gli scienziati a dirci esattamente la data di quando e sè accadrà l'Avvertimento, che è composto da un fenomeno fisico e uno spirituale, o i 3 giorni di buio a causa dell'impatto sulla Terra di un corpo celeste, non sarebbe un affidarsi ai messaggi divini ma alle scoperte scientifiche. Non comprendo cosa non sia chiaro.
L'impatto con la Terra del corpo celeste che porterà a fermare la 3à guerra mondiale non sarà creduto da molti cardinali,vescovi,sacerdoti, perchè a quel tempo la Fede in Dio sarà rimasta solo in pochi cuori, in quelli degli umili, i credenti sconosciuti al mondo, i Ministri di Dio più ardenti di amore e desiderosi di rendere gloria a Dio.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Forse chi deve dare il nulla osta non le conosce 🙂
Spring"

sono tempi davvero bui 🙂

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I dogmi creano pericolosi paraocchi. Da nessuna parte è scritto che Pietro sia stato a Roma e se è stata scelta Roma come centro nel cristianesimo è perchè capitale dell'impero romano ma poichè il primo imperatore cristiano spostò la capitale nella "nuova Roma" automaticamente conferì al nuovo patriarca poteri al pari di quello della vecchia Roma. La Madonna dice che la Russia sarà la nazione che più onorerà Cristo? Bene la terza Roma sarà Mosca. La prima non esisterà più perchè ridotta in macerie. Dio non è cattolico, il papa è stato chiaro. Ugualmente per noi protestanti sono i cattolici che falsificano la verità con l'evidente contrasto tra Scritture e Opere di fatto. Titolo di corredentrice? Io non mi oppongo, ma a distanza di tanti anni da quelle apparizioni, quale teologo ha trovato nelle Scritture la prova di questo nuovo dogma?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«quale teologo ha trovato nelle Scritture la prova di questo nuovo dogma?»
Potrei risponderti: puoi dimostrarmi che i teologi si siano dati da fare per cercare le prove del nuovo dogma? E dove sono le argomentazioni contro?

Già attribuirLe il titolo di Avvocata nostra (cfr Salve Regina) vuol dire che si sta prendendo cura della nostra causa, che in quest'ottica è quella della salvezza eterna. Quindi collabora alla salvezza delle anime, quindi è in qualche modo anche Corredentrice.
In realtà lo siamo tutti noi corredentori quando preghiamo gli uni per gli altri, in un modo molto risicato ma lo siamo.

Tutti i santi poi sono mediatori tra noi e Dio, ivi compresi i trapassati che si trovino in Purgatorio o in Cielo (allo stesso modo lo siamo noi "pellegrini" di questo pianeta, in maniera più risicata ma lo siamo). Il termine più usato dalla Chiesa è Intercessori. Allora tanto più lo è la Madonna Mediatrice tra noi e Dio. Del resto se è Avvocata vuol dire che, se gli capita uno scapestrato, dovrà più mediare che dimostrare la bontà del giudicato. È così che si comporta un avvocato quando la colpevolezza del suo assistito è evidente. O no?

Non devono neanche essere stati messi insieme a caso quei titoli.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Aldo Mazzurco
"Ugualmente per noi protestanti sono i cattolici che falsificano la verità con l'evidente contrasto tra Scritture e Opere di fatto. Titolo di corredentrice? Io non mi oppongo, ma a distanza di tanti anni da quelle apparizioni, quale teologo ha trovato nelle Scritture la prova di questo nuovo dogma?" (Aldo Mazzurco)

Mazzurco, le tue sciocchezze non si possono proprio sentire.
Per voi protestanti (e TDG) vale l'oracolo del profeta Isaia (29,11-12): più leggete la Bibbia e più non la comprendete (o la disimparate).

Studiare un po' di filosofia e teologia, oltre che di greco, noo?

Dalla Genesi all'Apocalisse, la Bibbia è piena di riferimenti a Maria Corredentrice e Mediatrice.
Dalla "Donna" che con il Figlio schiaccerà la testa al serpente (cfr Gn 3,15), alla "Donna" gravida del Figlio, vestita di sole e coronata di stelle: è sempre Lei, Maria SS.ma, inseparata e inseparabile dal Figlio nell'opera di Corredenzione.
Senza dire di Ester, Giuditta, Debora, ecc..

Ma la radice primaria da cui scaturisce la Corredenzione di Maria SS.ma (e l'essere Lei Avvocata e Mediatrice di tutte le grazie), è perché è l'Immacolata, ossia la « Piena di grazia » (Luca 1,28): dalla sua "pienezza" di grazia sgorga ogni grazia per noi.
I protestanti non comprendono queste cose, e minimizzano il fatto che fu un angelo a chiamare Maria "piena di grazia".
Come mai non volete trarre le conseguenze da quel "kecharitomène" ("ripiena della grazia di Dio") del Vangelo di Luca?
Le traduzioni "favorita dalla grazia" della Nuova Riveduta e "molto favorita", "molto graziata", "altamente favorita", "prescelta", ecc. delle Bibbie protestanti, non stanno assolutamente in piedi.

In Luca 1:28 troviamo il termine greco "kecharitomène". E' il participio perfetto passivo femminile vocativo del verbo "charitòo" che vuol dire "dare grazie", "circondare con favore", "onorare con benedizioni", da "charis", grazia.

Un participio perfetto passivo è intraducibile in latino o in italiano, si potrebbe dire che vuol dire: "colei-che-ha-ricevuto-la-grazia-(per-sempre)", intendendo un'azione passata che perdura nel presente, cioè nell'eternità.
Nessuna creatura è "piena di grazia", nemmeno gli angeli. Solo Maria SS.ma.

Nella sua pienezza di grazia c'è il dogma dell'Immacolata e anche della Corredenzione.
Infatti, se c'è un primo Adamo e una prima Eva che peccarono, nella nuova creazione, c'è un nuovo Adamo (Gesù Cristo) e una nuova Eva (Maria SS.ma). Se San Paolo parla per brevità solo del parallelo primo Adamo/nuovo Adamo, non significa che escluda l'altro parallelo (prima Eva/nuova Eva). Ci vuole un po' di buon senso (i Padri della Chiesa insegnano).

"Ciò che il primo Adamo e la prima Eva, infatti, hanno rovinato insieme , il secondo Adamo e la seconda Eva hanno restaurato insieme. Adamo ed Eva, Cristo e Maria, costituiscono un'unica causa morale rispettivamente del peccato e della Redenzione. Adamo ha avuto Eva quale concausa del peccato. Cristo ha avuto Maria quale concausa della Redenzione. Eva è stata concausa, ossia causa secondaria del peccato rispetto ad Adamo, che è stato la causa principale e completa, in qualità di capostipite del genere umano."

Spring ha fatto qualche esempio tratto dalla Tradizione.

Ma le fonti maggiori sono nella Sacra Scrittura. Solo che bisogna saperla leggere, perché i protestanti e i TDG dicono di leggere la Bibbia, ma della Bibbia non ne sanno una cippalippa.

Mazzurco rischiarati la mente e l'anima con questa eccellente sintesi teologica di Padre Stefano Maria Manelli (FI):
"MARIA CORREDENTRICE NELLA SACRA SCRITTURA", dove sono brevemente citati, con un rapido excursus, tutti i maggiori passi biblici che gridano quel dogma.
Solo passi biblici.

http://apologetica.altervista.org/maria_corredentrice_3.htm

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Riguardo all'altra stupidaggine (protestante) che San Pietro non sia mai stato a Roma, scendi al livello dei TDG.
Lo scrive lo stesso Pietro nella sua prima lettera (1Pietro 5,12-13) nella formula di saluto:
"Vi ho scritto, come io ritengo, brevemente per mezzo di Silvano, fratello fedele, per esortarvi e attestarvi che questa è la vera grazia di Dio. In essa state saldi! Vi saluta la comunità che è stata eletta come voi e dimora in Babilonia; e anche Marco, mio figlio."

Pietro saluta da Babilonia.
"Babilonia" è Roma. Era un nome in codice per non farsi scoprire. Certamente non salutava dall'Iraq!

"Bisogna pure conoscere la situazione dei cristiani all'interno dell'impero romano, sappiamo tutti infatti che i romani li perseguitavano duramente, e ne uccidevano a centinaia. In questo contesto la corrispondenza epistolare tra cristiani doveva avvenire in modo cifrato, era necessario non rivelare i luoghi nei quali erano presenti i cristiani, per mantenere il più a lungo possibile la vita. Questo spiega perché Pietro scrivendo da Roma, usasse il nome in codice "Babilonia", che dai pagani o dai romani all'epoca non poteva essere associato ad una città in particolare, ma che i cristiani identificavano benissimo con la capitale del grande impero idolatrico, Roma. Per cui leggendo "da Babilonia" i destinatari delle lettere sapevano che si trattava di Roma, quindi Pietro nella sua prima lettera saluta proprio da Roma, stando attento a non usare questo nome di città, per non mettere a rischio la vita dei discepoli romani, qualora la lettera veniva intercettata dai soldati romani."
http://www.cristianicattolici.net/files/Pietro-a-Roma.pdf
http://apologetica.altervista.org/san_pietro_roma.htm

Infine, 'sta storia che Dio non è cattolico, è venuta a noia…
Risponderò teologicamente con Belvecchio.

Affermare che "non esiste un Dio cattolico" non è un lapsus, ma l'espressione di un profondo convincimento: Bergoglio è convinto che quando si parla di Dio non servono aggettivazioni, talché dire "Dio cattolico" sarebbe scorretto; e questo non perché ritiene che si possa trattare di una tautologia, visto che Dio è di per sé solamente cattolico, ma perché ritiene che Dio non è quello che adorano i cattolici, ma quello che seguono tutti gli uomini del mondo, nelle forme e nei modi più diversi; il "Dio cattolico" sarebbe quindi una forma tra le tante, e pretendere che tale forma sia esclusiva delle altre, secondo Bergoglio è "una sciocchezza".
Come si vede, non si tratta di miscredenza o di blasfemia, per Bergoglio si tratta di misconoscenza di Dio, di cui ha una concezione talmente umana da riuscire a concepirLo solo come una sorta di proiezione dell'umano, una proiezione nobile, rispettabile, intrisa di sentimento, carica di misericordia, ricolma di amore per l'uomo, ma una proiezione che a partire dall'uomo sale verso il Cielo e vi materializza un essere sentito e pensato a immagine e somiglianza dell'uomo.
L'esatto contrario della realtà.
http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV1612_Belvecchio_Cattolico_critica_Papa.html

Dire o credere questo, significa essere relativisti e il RELATIVISMO, come diceva papa Ratzinger, è la sorgente di tutti i mali da cui è afflitto il mondo moderno (relativismo religioso, relativismo morale, relativismo culturale, ecc.).

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sempre a proposito di protestanti…
e dello Scandalo di Lutero che varca il Vaticano nel giorno anniversario dei 99 anni dal "miracolo del Sole" di Fatima.

Questi protestanti vivono proprio di contraddizioni.

Mentre i seguaci di Lutero non credono ai santi, non venerano immagini e statue, hanno abolito tutte le statue della devozione cattolica… in Vaticano entra una statua di Lutero… rossa come l'inferno!

Bella coerenza dottrinale, eh?

«Pestis eram vivus, moriens ero mors tua»;
«Papa, da vivo ero la tua PESTE; da morto sarò la tua MORTE!» (Martin Lutero)

Una "profezia" che si realizza all'inizio dell'Anno centenario di Fatima?

Dal falso ecumenismo, libera nos, Domine!

http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV1677_Belvecchio_Der_Zirkus_von_Franziskus.html
http://www.corrispondenzaromana.it/ma-a-quale-chiesa-appartiene-papa-bergoglio/

dott. G.I.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che tempacci disgustosi, predetti dalla Emmerich, e si sta tutto realizzando sotto i nostri occhi.
Solo a pensarci cosa ci aspetta negli anni a venire mi sento male. Non solo tribolazioni materiali ma anche spirituali, i veri cattolici saranno progressivamente lasciati soli, ostracizzati nella società e derisi, odiati, e anche molti ammazzati. Se la Grande Tribolazione non fosse abbreviata da Dio per amore nostro e dei Martiri, i veri cattolici fedeli all'Unica Verità sarebbero spazzati via, estinti.
Saluti a tutti, specie al Dott. G.I.al quale vorrei fare una domanda sui 100 anni( in analogia con la consacrazione della Francia) dal 1929, data della richiesta al Papa tramite suor Lucia, durante l'apparizione della Trinità, della consacrazione della Russia a Maria e al Suo Cuore immacolato.
Secondo lei dobbiamo aspettare il 2029 come termine ultimo per la consacrazione valida della Russia al C.I. di Maria?
Vorrei farle altre domande ma va bene anche solo questa.
Aspetterei poi solo gli eventi compiersi.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Jacques come dieta un po' si',e devo muovermi e non stare molto seduto.Avete fatto commenti interessanti:avevo dei link ma erano troppo OT.I commenti kilometrici come sapete sono per muovere dall'interno e smuovere il cuore,in stile profetico,visto che siamo sacerdoti,profeti e re,col Battesimo, ma non pretendo di chiamarmi Avvertimento, anche perche' non so se entro 1 'anno poi faccio il Miracolo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

ok importante, come si dice, la salute il resto si aggiusta.

jacques

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

"Nel 2006 il generale Pierre Marie Gallois"…. dal post di Blondet del 20 ottobre 2016 intitolato " Guerra civile in Francia… "

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Ho frequentato per anni la chiesa del Gesù a Roma e sono ancora molto affezionato ai gesuiti.
Luc

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se i "nemici" si affidano a Biglino sono messi male…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

figurati, nel bene o nel male, i veri nemici sono molto preparati e conoscono profondamente gli anfratti dell'ebraismo e le connessioni
con l'aramaico.
La partita non si gioca certo sulle affermazioni di biglino, ma sulla prioblematica di un interpetrazione complicata dall'uso di sole consonanti e alla mercede di vari sistemi vocali, alcuni dei quali regionali, compresa la stessa ortografia (vocale e quindi non scritta).

jacques

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Remox Andrè21 ottobre 2016 10:45
Se i "nemici" si affidano a Biglino sono messi male…

E dici bene perchè Biglino lo ribadisce ad ogni conferenza, lui NON si occupa di Dio. Nulla ne sa e quindi NON ne parla.
Lo conferma annche Jacques nel suo commento qui sotto.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io ho letto e, devo confessare, apprezzato un paio di testi di Biglino (i primi due). Seguii anche la polemica un po' a distanza, un po' nei commenti di non ricordo quale blog o canale di youtube, tra lui e alcuni utenti di un forum di cultura e lingua ebraica tra i quali si annoveravano alcuni studiosi di ebraismo e di Bibbia con uno sguardo ebraico, due o tre anche con uno sguardo molto aperto (ricordo che mi raccontarono una serie di leggende dell'ebraismo, che loro stimavano vere, circa i sopravvissuti del diluvio e l'esistenza di una civiltà avanzata che ha dovuto soccombere in era antidiluviana… mi suggerirono i volumi curati da Sergio Quinzio e intitolati "Leggende ebraiche", che spero di avere occasione di leggere, prima o poi).

Io in seguito per cultura e passione mia personale, mi sono messo a studiare questi argomenti.

Devo dire che riconosco a Biglino un'intuizione importante, che è quella che in qualche modo già aveva avuto Sitchin. Ed è quella che si ricava anche da una serie di testi su cui non mi dilungherò ora.

Penso però che non abbia capito, o che non abbia ancora avuto occasione di scriverne, che nella Bibbia si mischiano tantissime cose: dai testi sumeri, a influenze contemporanee alla redazione dei libri dell'Antico Testamento a seconda di dove gli autori si trovavano in quel momento. Dunque a ben vedere non c'è un solo Dio nella Bibbia, ma considerate tutte le successive redazioni dei testi, si fa anche fatica a dire che il Dio di esodo sia il famoso Dio Alieno, mentre quello dei salmi il Dio universale-metafisico.
E' difficile addivenire a una separazione così netta. Però è giusto che se ne parli. Biglino forse dovrebbe sforzarsi di tenere un po' più in conto questa cosa che ho detto, e cioè che influenze esterne, redazioni successive, magari anche ispirazioni mistiche da parte dei profeti, e intenti pedagogici e allegorici da parte degli autori, hanno forgiato una figura di Dio che è difficilmente riducibile alla lettura sitchiniana o bigliniana. Viceversa è giusto interrogarsi su quello che questi autori sostengono, anche se l'idea di alieni che abitano altri pianeti e si muovono nello spazio, in ufologia è sempre più contestata: si parla piuttosto di entità interdimensionali, ma come ho già detto non voglio addentrarmi in discorsi che richiederebbero impegno e spazio.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Così com'è, senza addentrarci in ulteriori discorsi, dalle tue considerazioni si evidenzia un fatto: la bibbia non è ispirata e non è un libro sacro. Dio certamente non affida i suoi pensieri ad uomini pasticcioni come sono i profeti in quanto uomini; mi rifiuto di credere che Dio sia come il maestro severo che picchia con una canna l'allievo perché sbaglia a fare il dettato ed è comunque pronto a correggere eventuali errori. P.Riesz_

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma uno, volendo, può anche pensare che faccia parte del piano divino raccogliere testi provenienti dall'antichità fornendo loro un nuovo senso, globale e compiuto, con in vista una finalità escatologica. Non so, io tentavo solo un abbozzo di critica filologica: non è colpa mia se tra le fonti bibliche si annoverano, appunto, testi esterni alla tradizione ebraica. Fornire a questa circostanza una spiegazione metafisica, non spetta a me nel senso che manco sarei in grado di farlo. L'idea che mi sono fatto è quella che ho detto: tentavo di dire che nei capitoli della Bibbia si possono rintracciare filologicamente una serie di stratificazioni che risentono di una moltitudine di fattori. Quindi vedere in Esodo il "Dio-alieno", e in salmi io "Dio-metafisico" è un po' generalizzante, a mio modesto avviso. Io la vedo come se in questa figura divina che emerge dalla Bibbia si fossero stratificati una serie di approcci e di fonti. Religiosamente è lecitissimo vederci un qualche senso/piano non casuale. Un ateo, o un credente in un'altra religione, invece, vedrà la cosa un po' come i cristiani e gli ebrei, per dire, guardano al libro sacro dei mormoni o ai papiri egizi.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Ma uno, volendo, può anche pensare che faccia parte del piano divino raccogliere testi provenienti dall'antichità fornendo loro un nuovo senso, globale e compiuto, con in vista una finalità escatologica.»

Io la penso in modo simile. Diciamo che, qua e là, dopo essersi convertiti all'unico Dio, hanno dovuto trovare le parole per tramandare questa "novità" ai posteri. Ora, non puoi inventarti parole e concetti di sana pianta se vuoi che gli altri ti capiscano. I concetti specialmente. "Le locuste dal torace di ferro" è un'espressione famosa che si trova scritta nell'Apocalisse, che presa alla lettera è quasi inverosimile. Ma quale altre parole poteva usare per esprimere quello che aveva visto? Poteva parlare di jet, caccia, aerei? La semantica non può venire da un altro pianeta; devi prendere quella che c'è.

I 3 re Magi che venivano dall'Oriente sapevano che sarebbe nato il Re dei re ed addirittura indovinarono la data, tant’è che si presentarono con il loro doni davanti alla grotta. Come lo hanno saputo? Un indizio può venire da qui, da qualcosa che abbiamo dimenticato.

fonte: – Bibbia La Parola in rete: Chi era Melchisedec? Genesi 14:18-20

«L’incontro di Melchisedec con Abraamo è raccontato in Gen 14:18-20, e poi ci sono riflessioni su questo personaggio in Sal 110:4; Ebr 5:6-10; 6:19-7:28. La maggiore parte del racconto di Genesi non è difficile da capire. Melchisedec era il re di Salem, cioè Gerusalemme, ma anche un sacerdote di Dio. Potrebbe sembrare strano che ci fossero adoratori, ed addirittura sacerdoti, di Dio, fuori della famiglia di Abraamo, che era scelto per essere l'antenato di tutto il popolo di Dio. Ma a quel punto della storia, quando la testimonianza di Noè e dei suoi figli era ancora viva, il vero Dio era ancora conosciuto, anche fra le altre nazioni che per lo più erano idolatri, per cui non era impossibile che ci fossero anche dei sacerdoti del Dio altissimo. Anche Ietro (Es 2:16; 3:1; 18:2) e forse Giobbe non erano Israeliti ma adoravano il Dio d'Israele. In quanto sacerdote del Dio altissimo, Melchisedec offrì ad Abraamo un pasto di onore [pane e vino … ] lo benedisse e ringraziò Dio per aver dato la vittoria ad Abraamo. Come risposta, Abraamo gli diede la decima di ogni cosa»

In principio, dunque, erano sulla Terra solo Adamo ed Eva. Poi successe il fattaccio della mela ed i nostri progenitori deviarono e deviati furono molti dei loro figli, fino ai giorni nostri [ce ne sono tanti!]. Molti, ma probabilmente non tutti. Alcuni magari avranno conservato e meditato le parole famose "metterò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe; Ella ti schiaccerà il capo e tu le insidierai il calcagno".

Sennò i re Magi come se lo sarebbero sognato un Messia? E Melchisedek come poteva dare tanta solennità ad un pezzo di pane ed un po' di vino? Sbaglio o quando c’era un ospite importante si faceva macellare un agnello o simili?

Cioè, per tirare le somme, la notizia della Salvezza sarà stata detta a molti nell'antichità, gli angeli avranno diffuso la Buona Novella ai quattro angoli della Terra. Ma ben pochi però potevano intenderla nel modo giusto. E tra un passaparola e l'altro si sarà storpiato il contenuto …
Ci penseremo domani. Buona notte.
Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Teresa Neumann è stata chiara fin dagli anni '60:"l'età di caino"sarebbe stato un periodo di 18 anni che partono dal 1999, quindi è chiaro che nel 2017 finisce l'età di caino ed inizia la nuova era di pace con la sconfitta di satanasso! GIONA

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

l'ottimismo è la febbre della ragione

Seneca

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ottimismo è che tutto finisce nel 2017, con una tribolazione così abbreviata.
Quasi come un effimero mal di denti. 🙂

Domenico
Domenico
7 anni fa

I messaggi rivelati a Teresa Neumann non sono in discussione, almeno da parte mia, i segni di santità sono fin troppo evidenti,però dagli anni Sessanta ad oggi i piani di Dio a quanto pare sono cambiati, almeno per l'esatta cronologia degli eventi. Digiuno e preghiere richieste a Medjugorje e in altre apparizioni riconosciute dalla Chiesa o comunque molto attendibili dai loro frutti di conversione, segni e guarigioni miracolose hanno fatto slittare il tempo di realizzazione dei 10 segreti e attenuato il 7°(come già sappiamo).

Dice Padre Rene Laurentin :
(…) ''Sono passati anni da quando Mirjana prepara la rivelazione che essa dice prossima. La rivelazione dei segreti però non è ancora cominciata. Perché? Mirjana mi ha risposto'':
– ''E' una proroga di misericordia''.
''In altre parole, preghiera e digiuno hanno compensato o rallentato l'autodistruzione che il peccato del mondo sta preparando, perché la maggior parte dei segreti riguardano queste minacce incombenti che solo il ritorno a Dio può temperare''.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa

domenico scusami la pergamena dei segreti con relativa data è presente dagli anni 80, percui le date dei segreti non hanno avuto nessuna dilazione del tempo, lo stesso dicasi per i segreti di garabandal in quanto le veggenti hanno affermato che conoscono le date degli avvenimenti già dagli anni 60, quindi …..non c'è stata nessuna variazione dei piani di dio

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La pergamena non è leggibile da altri se non da Mirijana, se Mirijana ha detto che è stata concessa una proroga della Misericordia vuol dire che sono cambiate le date dei castighi. Per cui le è stato comunicato previamente dalla Madonna la loro variazione e la veggente avrà letto, a conferma, anche le nuove date sulla pergamena, che comunicherà al momento debito a Padre Petar Ljubicic( o ad altro sacerdote se il primo sarà morto o impossibilitato).
La pergamena non è scritta in modo indelebile come una pergamena con un inchiostro, ma ciò che Dio vuol farvi leggere sopra dipende dalla Sua volontà(Dio è libero di cambiare la Sua volontà, in questo caso i tempi ma anche i modi come il segreto n.7, altrimenti neppure quello poteva cambiare, no?) e dalla Grazia che infonde a Mirijana e poi al sacerdote prescelto(in questo caso per singolo segreto, ogni volta che bisogna rivelarne uno e solo uno alla volta).

“La Madonna mi ha consegnato un foglio speciale su cui sono scritti i dieci segreti. Il foglio è di una materia che non si può descrivere: sembra carta, ma non è carta; sembra stoffa, ma non è stoffa. E’ visibile, si può toccare, ma la scrittura non si vede. Il sacerdote cui dovrò consegnare il foglio, avrà la grazia di leggere soltanto il primo segreto, non gli altri. Il foglio proviene dal cielo. Mio cognato, ingegnere in Svizzera, ha esaminato il foglio, ma ha detto che la materia di cui è fatto non si trova sulla terra. Un foglio simile l'ha ricevuto anche Ivanka.”
Anche a Ivanka, a ben guardare,è stata data una pergamena, quindi, ma lei non ha nessun compito di comunicare ad altri cosa vi è scritto.
http://medjugorje.altervista.org/index.php/archivio/articolo/i-dieci-segreti-di-medjugorje/26/Dieci-Segreti-Di-Medjugorje-testimonianza-Mirjana-1985

Riguardo invece i messaggi dati alle veggenti di Garabandal, sul Grande Miracolo, sul segno eterno ai pini, è probabile che anche le date di essi siano slittati, sono pur sempre degli anni '60, non sono recenti.
Eravamo in piena guerra fredda, altri tempi, ne sono successe di cose da allora, che influenzano le decisioni di Dio, che osserva la risposta dei Suoi figli agli appelli Suoi e di Sua Madre.
Figurarsi, non erano neppure iniziate le apparizioni di Medjugorje , Anguera, Civitavecchia, o Itapiranga , Kibeho, Akita e altre.
Gesù avrà visto che la fede si rafforzava in alcune comunità e avrà voluto dare più tempo per la conversione. Il gregge di Dio non rischiava ancora di scomparire del tutto.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

per medjugorie sono solo supposizione per garabandal conchita afferma che conosce la data del miracolo e lo dirà 8 giorni prima, solo il castigo sarà condizionato:Ciò che riguarda il miracolo, la Vergine l'ha detto a me sola. Mi ha proibito di dire in che cosa consisterà e potrò dirne la data soltanto otto giorni prima. Ciò che posso dire è che coinciderà con un avvenimento della Chiesa e con la festività di un santo martire dell'Eucaristia; che avverrà alle 20,30 di un giovedì

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non ho detto che le date siano per certo cambiate riguardo i messaggi di Garabandal, eri tu che avevi introdotto questa questione.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

per Medjugorie non è affatto supposizione che Mirijana e gli altri veggenti abbiano affermato che il 7° segreto sia stato attenuato dalle preghiere e digiuni richiesti dalla Santa Vergine.
Se il 7° segreto, come tutti gli altri 9, erano scritti sulla pergamena, in modo immodificabile, allora non sarebbe potuto cambiare.
Invece è cambiato.
I segreti scritti sulla pergamena oltre alla data di realizzazione constano anche del loro contenuto. La cosa è ovvia, altrimenti conterrebbero solo le date ma di cosa? Inoltre Mirijana afferma espressamente che il sacerdote scelto leggerà i segreti sulla pergamena, lì c'è scritto di cosa si tratta, è evidente che sia così. Sono parole di Mirijana e le ho riportate.
Altrimenti si dovrebbe dire chiaramente che Mirijana insieme agli altri veggenti bosniaci si è inventato la storia delle apparizioni e dei segreti.
A quel punto ce ne faremo una ragione, ognuno creda a quello che vuole

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

quello che dici ossia che il 7 segreto è stato mitigato risale ad affermazioni fatte negli anni 80 , quindi è stato poi confermato da circa 30 anni. le date sono quelle, di 30 anni fà

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Secondo me varrebbe la pena di chiarire quest'aspetto della data. Ma non per dire se sia vicina o se sia lontana, ma perché, se di effettivo balletto delle date si tratta, da fuori uno può avere l'impressione di trovarsi di fronte a quelle situazioni che, riguardo ad altre fedi (ad esempio gli annunci della fine fatti dai TDG), vengono un po' guardati con sospetto.

Io su Medjugorje, avendo letto un solo libro in proposito, non avevo mai sentito parlare di date che facevano avanti e indietro sul calendario. Ero rimasto anzicheno a una delle veggenti che aveva detto al direttore di Radio Maria che probabilmente l'evento in questione sarebbe capitato con lui ancora vivo (suppongo si sia trattata di una stima fatta a una persona che su per giù, allora, poteva avere 60-65 anni, con un'aspettativa di vita di una ventina d'anni o poco più).

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La persona di cui parli e' padre Livio che ora ha la bellezza di 76 anni …

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Ora" sì. Per l'appunto. Non so quando la "previsione" da parte della veggente gli venne fatta, però il dire a una persona anziana che probabilmente vedrà gli avvenimenti preconizzati dai dieci segreti, significa che la data non è ballerina, e che non è nemmeno troppo lontana nel tempo. Quantomeno, da un punto di vista logico, è ciò che ne ricavo io. Ad ogni modo chi ha studiato le apparizioni e tutto il materiale che vi gira attorno, potrebbe cercare di chiarire questo aspetto che, a mio avviso, non è secondario, anche in ordine alla credibilità del fenomeno o alla credibilità dei suoi interpreti.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Allora seguo da molto tempo radio maria e le interviste di padre livio, ciò che è stato riportato da domenico risale a prini anni 80 quando si pensava che gli avvenimenti dei segreti fossero imminenti , ecco la risposta data dei veggenti , i segreti hanno data fissa e non varibile i veggenti sanno la data esatta , percui non avanziamo ipotesi fatte su nostre interpretazioni

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Una fonte ce l'hai per quanto hai scritto?
Perchè sarebbe utile essere certi di quanto hai scritto, è un a questione rilevante.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Parlo di fonte scritta, un link a un sito affidabile eh

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

vai a questo sito e leggi:
http://madonnadimedjugorje.org/segreti-di-medjugorje/veggenti-sono-profeti-dei-tempi-moderni/

Secondo Mirjana (che afferma di conoscere la tempistica di ogni segreto fino all'ora e ai minuti), "le date dei segreti non si sono alterate e non lo possono essere".

soddisfatto ???basta fare calcoli ecc, sono 4 anni che seguo questo forum ogni volta che si cerca di prevedere il futuro si sbaglia, ci devono essere 25 anni di pace ci deve essere quello o l'altro..ecc il futuro è nelle mani di dio , e le profezie si capiscono sempre dopo che si sono verificate, quindi aspettiamo gli eventi …..

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Almeno c'è questo punto fermo: le date dei 10 segreti non sono cambiate nè cambieranno in futuro. Grazie del servigio, sono soddisfatto, davvero.
Hai ragione, aspettiamo gli eventi e le rivelazioni di essi e siamo sempre pronti al peggio.
Saluti

Paolo Porsia
Paolo Porsia
7 anni fa

BARBARIN Card. Philippe
[ Inglese – Italiano ]
17-10-1950
Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

ETCHEGARAY Card. Roger
[ Inglese – Italiano ]
25-09-1922
Non Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

MAMBERTI Card. Dominique
[ Inglese – Italiano ]
07-03-1952
Elettore
Francesco
Francia
Europa

PANAFIEU Card. Bernard
[ Inglese – Italiano ]
26-01-1931
Non Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

POUPARD Card. Paul
[ Inglese – Italiano ]
30-08-1930
Non Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

RICARD Card. Jean-Pierre
[ Inglese – Italiano ]
25-09-1944
Elettore
Benedetto XVI
Francia
Europa

TAURAN Card. Jean-Louis
[ Inglese – Italiano ]
05-04-1943
Elettore
S. Giovanni Paolo II
Francia
Europa

VANHOYE Card. Albert, S.I.
[ Inglese – Italiano ]
24-07-1923
Non Elettore
Benedetto XVI
Francia
Europa

VINGT-TROIS Card. André
[ Inglese – Italiano ]
07-11-1942
Elettore
Benedetto XVI
Francia
Europa

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

“Cari figli, aprite i vostri cuori al Signore. Egli si aspetta molto da voi. Piegate le vostre ginocchia in preghiera, perché solo così potete comprendere i Miei Appelli. Fate attenzione. Prestate ascolto. Quando siete lontani, voi diventate bersaglio del nemico di Dio. Dite a tutti che Dio è Verità e che Egli è molto vicino a voi. Rimanete saldi sulla via della santità. Il cammino della santità è pieno di ostacoli, ma quelli che rimarranno fedeli sino alla fine saranno proclamati Benedetti del Padre. Non vivete nel peccato. Voi appartenete al Signore e le cose del mondo non sono per voi. Non tiratevi indietro. Io sono al vostro fianco. Non temete. Io pregherò il mio Gesù per voi. La vostra vita qui sulla Terra è un continuo susseguirsi di incontri con mio Figlio Gesù. Valorizzate questi momenti preziosi con il Signore. Nella Grande e Finale Tribolazione gli Angeli del Signore vi guideranno e nessun male vi accadrà. Siate fedeli. La vostra fedeltà vi condurrà alla vittoria. Coraggio. Il domani sarà migliore per tutti voi, per tutti i Miei Devoti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto in nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Restate in pace.”

Guglielmo
Guglielmo
7 anni fa

Ebbene ci siamo. Francia sull'orlo della rivoluzione, flotta russa a breve nel Mediterraneo, guerra civile negli Usa a ridosso delle elezioni (qualunque sia l'esito), mancano solo il crash economico e gli sconvolgimenti nel Papato a completare il quadro. Pensavo – e speravo -che avessimo ancora un po di tempo, ma purtroppo grande tribolazione e terza guerra mondiale avverranno nel 2017. Molti veggenti indicano lo scoppiare della guerra in luglio/agosto, credo che sarà proprio l'anno prossimo.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Guglielmo

Puoi fare una lista di queste profezie che riguardano luglio e agosto?
E' difficile immaginare il contemporaneo esplodere di tutte le situazioni che hai indicato. Certo si rischia l'effetto domino. Un qualcosa di atteso (come la crisi del sistema bancario), o un qualcosa di inatteso (come ad esempio il risveglio furioso di un qualche vulcano), potrebbero far sfuggire di mano la situazione.

Mi ha molto colpito quest'estate un'intervista apparsa su Libero nella quale, pur facendo riferimento a situazioni che hanno, apparentemente (ma solo apparentemente), dell'incredibile, si dice che si attende il risveglio di alcuni vulcani come il Vesuvio proprio per il 2017.
Cito:

(…) militari, prelati, politici, manager, professionisti già inseriti in altre organizzazioni o legati dall' appartenenza a logge massoniche internazionali o a istituzioni vicine alla Chiesa cattolica [come] il lobbista Piergiorgio Bassi, imprenditore nelle pubbliche relazioni con ottime entrature in Vaticano e in politica. Viaggia spesso tra Roma e la Russia e ha favorito le comunicazioni e i rapporti tra gli uomini di Savin e il presidente dell' osservatorio vaticano, l' astronomo gesuita José Luis Funes. Sempre grazie a lui monsignor Basti è stato presso il centro di Mosca. Bassi, seduto nel suo ufficio romano, sorride di fronte allo scetticismo del cronista: «Ormai la pensa come noi persino uno dei più stretti collaboratori del presidente Usa». In effetti il lobbista romano ha di recente incontrato a Roma John Podesta, ex capo di gabinetto di Bill Clinton, consigliere di Obama e capo della campagna elettorale della Clinton. Dagospia ha intercettato Bassi e Podesta al ristorante pariolino Pescheria Rossini. Qui avrebbero discusso di affari, ma si sarebbero confrontati anche sui documenti riservati riguardanti la cosiddetta Area 51 (…) «Grazie ai rapporti con gli alieni in Russia riescono a prevedere eventi futuri, come attacchi terroristici, disastri ambientali e rivolgimenti politici». Annuncia violente eruzioni di Etna e Vesuvio per il 2017 e uno scisma nella Chiesa cattolica i cui segnali saranno evidenti nel 2018.

http://www.liberoquotidiano.it/news/scienze—tech/11946383/preti-politici-manager-il-club-dei-potenti-che-credono-nell-esistenza-degli-ufo.html

Sarà vero? Il fatto che persone importanti, che in teoria avrebbero qualcosa di meglio da fare, affrontino viaggi aerei di parecchie ore per presenziare a riunioni nelle quali vengono discussi seriamente questi argomenti, induce a ritenere aut che si sia di fronte a un depistaggio o alla creazione di una cortina fumogena per motivi che prima o poi si renderanno palesi, aut che ci sia più di un fondo di verità a queste parole.

Del resto se si crede al fatto che delle figure celesti appaiano a scadenze regolari per veicolare una serie di messaggi profetici, perché essere scettici rispetto alla presenza di figure interdimensionali, quali che siano le loro intenzioni?

Guglielmo
Guglielmo
7 anni fa
Rispondi a  Guglielmo

Per quanto riguarda lo scoppio della guerra in luglio/agosto è presente in numerose fonti. Allego a tal proposito questi articoli di Remox dove se ne fa riferimento:
http://ducadeitempi.blogspot.it/2013/06/oriente-occidente-la-guerra-investe.html
https://ducadeitempi.blogspot.it/2013_06_01_archive.html?view=classic
Inoltre lo studioso tedesco di profezie karl von lichtenfels nel 1999 ha scritto uno schema che sintetizza, a detta sua, centinaia di fonti profetiche diverse. Puoi trovare un resoconto dettagliato qui: https://it.scribd.com/doc/33731817/La-Terza-Guerra

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Guglielmo

A volte ho come l'impressione che tutto questo parlar di guerre prossime venture, dei "dispiegamenti" che ne conseguono, delle decisioni che ne derivano ed i preparativi che ne derivano, siano la più colossale maskirovka mai approntata ….
Sarà …..

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Buongiorno, io credo che nel 2017 si assisterà all'inizio della fine di quest'epoca, ma avremo davanti il protrarsi di anni prima che tutto si compia. Ebbene, nel 2017 inizierà il Trionfo del Cuore Immacolato, nel senso che avremo l'inizio della tribolazione, pure in termini infinitesimali, e il male inizerà ad essere distrutto.
Io non concepisco il Trionfo del Cuore Immacolato come un evento repentino, istantaneo, ma graduale e progressivo. Potrebbero volerci anni, ma non so quanti
Ne parleremo nel 2017.
Nel frattempo, Messa e i 2 Sacramenti principali, Sacra Scrittura. Cominciate a prepararvi psicologicamente alla possibilità di perdere tutto, come il cibo o addirittura la casa o la vita, fate qualche digiuno in vista di una guerra che potrebbe comportare il razionamento del cibo o la sua assenza. Se possibile, informate i vostri cari, ma non fate i sensazionalisti, errore su cui cado sempre, e non date date per evitare di minare la credibilità delle rivelazioni
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Anche Padre Pio disse ai suoi figli spirituali che il trionfo del Cuore Immacolato di Maria ci sarebbe stato a cent'anni da Fatima…quindi si torna sempre al 2017….caro Domenico! GIONA

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusa, dove l'hai letto?

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quindi se nel 2017 si compirà tutto, tocca aspettarci a breve l'Avvertimento.
Quello sì sarebbe un segno inequivocabile di Dio,almeno per chi crede, di vicinanza dell'Era di pace o della Fine del Mondo( a tua scelta, non so come tu intenda vada).
Si farà presto a verificare queste profezie ormai datate.
Il 2018 è dietro l'angolo e vedremo come è andata effettivamente

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

E suor de la Nativite' disse che non sarebbe passata la seconda decade del duemila senza che fosse intervenuto il giudizio….e il vero Papa di DIO Benedetto XVI nel 2010 disse "Possano questi sette anni che ci separano dal centenario di Fatima affrettare il trionfo del cuore Immacolato di Maria" e LUI sa queste cose perché è il nostro vero Papa, non è un antipapa eretico luterano e massone come quell'altro signore che usurpa il trono di Pietro! GIONA

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Giona su molte cose hai ragione, ma che TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA possa accadere nel 2017 e' davvero IMPOSSIBILE.
I tempi sono quelli indicati dal veggente di Anguera 25/30 anni e la Madonna vincera'!

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…e questi tempi, per chi non è al corrente di quanto annunciato, quali sarebbero? Dove si trovano informazioni più precise?

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pedro Regis ha detto ad un utente di cui non ricordo il nome, alla fine di un incontro di preghiera in Italia, che gli eventi annunciati ad Anguera dalla Madonna, si compiranno secondo il veggente( non glielo ha predetto la Madonna , è una sua opinione personale, ma bisogna capire su cosa si fonda, ricordandoci che Pedro Regis ha anche segreti personali ricevuti) entro la sua vita e quelli che hanno poco più della sua età(sintetizzando).
Questo abboccamento è del 2016 in cui Pedro Regis ha 47/48 anni, per cui se ne deduce( in linea di massima eh!) che anche chi ha tipo 55 anni adesso assisterebbe a tutte le profezie della Madonna di Anguera. Resta da capire se tali profezie contemplino direttamente il Trionfo definitivo del cuore immacolato di Maria dopo i 3 giorni di buio, o se si distingua tra un Trionfo intermedio equivalente all'Era di pace di altre profezie mariane e un Trionfo definitivo dopo la disfatta dell'Anticristo e ritorno di Cristo Giudice sulla Terra, nuovi cieli e nuova Terra, ossia la Gerusalemme celeste.
La speranza di vita in Brasile è al 2012 di 73 anni, a volerla fare per bene come analisi, per cui circa 20 anni di attesa ci sarebbero

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pedro mi fece questa confidenza, ;davanti a testimoni….la sua-nostra generazione vedrà compiersi tutte le profezie…ovvio per chi sopravvive!

20-30 anni per tutto

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ah ecco eri tu Nibbio, la tua testimonianza e di altri è molto molto utile.
Ringrazio Dio per te.
Saluti

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

20-30 anni per tutto implica che i 25 anni di pace sono dietro l'angolo, temporalmente parlando.
Dunque 30 meno 25 uguale 5 anni, in realtà meno visto che dopo i 25 anni di pace comincia la corruzione. E vabbè che siamo umani, quindi facciamo subito a corromperci, però una decina d'anni ci vogliono per corrompere un pianeta che avrà assaporato un po' di paradiso terrestre. Quindi comincerà tutto nel 2017 e finirà al max entro il primo mese dell'anno venturo.
Bisognerà rivedere tutto il discorso fatto fin qui perché così non fila.

Spring

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Spring
Il tempo della corruzione post Era di pace, fino alla sconfitta dell'Anticristo durerebbe 19 anni secondo il Solitario di Orval

http://ducadeitempi.blogspot.it/2014/09/nostradamus-il-solitario-di-orval.html

I conti non tornano.
Ci sarebbe da fare sì un riepilogo tra tutte le profezie + le dichiarazioni di Pedro Regis.
Ecco che anche per questo motivo, a mio parere, Pedro Regis si riferiva al tempo che ci separa dai 3 giorni di buio, il Grande Castigo, con la caduta del precursore dell'Anticristo e di Roma sede dell'antipapa. Escludendo Era di pace e quella dell'Anticristo finale .
Si accettano possibili chiarimenti da tutti, la questione non è chiara.

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Secondo me dobbiamo anche distinguere tra l'interpretazione dei messaggi fatta da Pedro, es sul paese dei re=francia, dove lui può avere una chiave di lettura valida e ispirata dall'alto….e i tempi indicati da Pedro sui quali i margini di certezza son diversi…solo il Padre sa l'ora neanche il Figlio…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In realtà non c'è solo Pedro. Googolando ho trovato questo che copio e incollo …

«A proposito di un piccolo dettaglio del diario di suor Emmanuel di Ottobre 2016. In realtà si tratta di un piccolo dettaglio solo nella forma, nella sostanza è invece qualcosa di esplosivo. A Medjugorje nei primi tempi delle apparizioni si parlava di più del ritorno di Gesù. Si diceva: “tutto quello che la Madonna sta facendo è in preparazione alla venuta di Gesù”.
Poi si mise il silenziatore a questa notizia. Da una parte si può capire perché. Si tratterebbe di una sorta di notizia così eclatante da rischiare di bloccare il cammino di Medjugorje: forse si vuole evitare il sensazionalismo.
“Su questo ti sentiremo un’altra volta” (Atti 17,32), dissero i saggi greci a Paolo quando egli parlò loro della Risurrezione di Gesù.
Anche oggi i “saggi” di questo mondo potrebbero dire la stessa cosa. Ma come per la Risurrezione di Gesù non è possibile tacere, così lo è per il suo Ritorno.
Dunque, nel suo ultimo diario (16 ottobre 2016) suor Emmanuel si espone, citando san Luigi Maria Grignon de Montfort:
“Gesù Cristo verrà, come è atteso da tutta la Chiesa, per regnare ovunque, nel momento e nel modo che gli uomini si aspettano di meno”.
“Alla fine dei tempi, prima che ci si aspetti, Dio susciterà dei grandi Santi per stabilire il regno di suo Figlio sul mondo corrotto, per mezzo della devozione alla Santissima Vergine” (da “Il Segreto di Maria”).
Più sotto, a sorpresa e come in un innocuo inciso, Suor Emmanuel racconta che una volta chiese a Mirjana:
“La Gospa ti ha mai parlato della fine del mondo?” “No, mai” “Ti ha mai parlato del Ritorno di Cristo?” Mirjana mi guarda allora, come se la risposta fosse ovvia: “Sì, certamente!” “E cosa ti ha detto?” Questo, non posso dirlo adesso, lo dirò più tardi!”
Del ritorno di Gesù si parla in tante apparizioni e in tanti messaggi dati ad anime mistiche e a santi.

LA SALETTE
Ad esempio, a La Salette, anche se non si parla di venuta Gesù, tuttavia si dice: “ecco il tempo dei tempi, la fine delle fini”. La Madonna chiama a raccolta “gli Apostoli degli ultimi tempi” e viene annunciato l’Anticristo.

SANTA FAUSTINA
Nel 1935 Santa Faustina Kowalska, scrisse nel suo diario queste parole di Gesù: "Preparerai il mondo alla mia ultima venuta".
Nel 1936 è la Madonna che dà il seguente messaggio:
"Oh quanto è cara a Dio l’anima che segue fedelmente l’ispirazione della sua grazia! Io ho dato al mondo il Salvatore e tu devi parlare al mondo della Sua grande misericordia e preparare il mondo alla sua seconda venuta. Egli verrà non come Salvatore misericordioso, ma come Giudice Giusto."
Nel 1938 Suor Faustina annotò questo episodio: "Una volta che pregavo per la Polonia, udii queste parole: «Amo la Polonia in modo particolare e, se ubbidirà al mio volere, l'innalzerò in potenza e santità. Da essa uscirà la scintilla che preparerà il mondo alla mia ultima venuta»".

ALTRE APPARIZIONI RICONOSCIUTE DALLA CHIESA
Della Venuta di Gesù si parla anche nelle apparizioni approvate dalla Chiesa di Kibeho (Ruanda), Betania (Venezuela) e San Nicolás (Argentina).
A Kibeho la veggente Alphonsine Mumureke ha detto:
"Se Maria sta venendo a Kibeho è per preparare per il ritorno di suo Figlio".

Anche in Italia la venuta di Gesù viene annunziata con forza a CIVITAVECCHIA: “Non abbandonare mai i sacramenti: la Confessione, la preghiera, il digiuno e il corpo di Cristo Gesù nella Santa Messa, perché la mia venuta sarà molto presto” (messaggio di Gesù a Fabio Gregori non datato). E la Madonna: “Aprite il cuore e le braccia con lo stesso modo e amore con cui si abbraccia il proprio figlio, per essere pronti ad abbracciare il Cristo nello splendore della sua gloria, perché il suo grande avvento sta per arrivare”. (26 agosto 1995 ore 18:30).
Franco diacono Sofia »

Fonte: http://m-bz.net/vis/index.html#ritornogesu

Spring

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se dovesse finire tutto nel 2017 con la seconda venuta di Cristo, Pedro avrebbe preso una grossa cantonata in quanto alla sua previsione personale di 20-30 anni.
Purtuttavia se davvero nel 2017 si compisse tutto dovremmo avere molto ravvicinato ormai l'Avvertimento, poi il Grande Miracolo, nel frattempo la consacrazione della Russia fatta validamente, la proclamazione dell'ultimo dogma mariano, lo scisma, i segni perpetui a Garabandal e Medjugorje, la realizzazione degli altri 9 segreti di quest'ultima che ricalca probabilmente molti dei più gravissimi lutti e catastrofi immani previsti ad Anguera, di origine naturale ed umana. Un anno davvero movimentato che darebbe molto lavoro giornalistico 🙂
Sarebbe da edizione straordinaria 24h/24h
Sempre che abbiamo elettricità e casa da dove assistere a tutto ciò 🙂

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La data del 2017 però mal si concilia con i tanti messaggi della Madonna di Anguera in cui si dice che avremo ancora " lunghi anni di dure prove".
Metto un messaggio dei tanti, a caso, del 2016:

http://www.madonnadianguera.it/messaggi/2016/06/14/messaggio-di-nostra-signora-di-anguera-del-14-giugno-2016/

Detto nel 2016 "avrete ancora lunghi anni di dure prove" che potrà mai dire? Se non che ci vogliono almeno 2-3 anno, come minimo e mi tengo anche molto basso, perchè tutto si compia e raggiungiamo, chi sarà salvato, la pace eterna e felice?

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"i tempi indicati da Pedro sui quali i margini di certezza son diversi…solo il Padre sa l'ora neanche il Figlio…"
Nibbio

Concordo, e non potrebbe essere che così, è Vangelo.
Pedro può sbagliare nelle sue considerazioni personali sulla data (indicativa di 20/30 anni da adesso o precisa che sia) della 1)fine dei tempi o 2)fine del Mondo, a seconda di cosa intendesse lui dire.

A proposito la domanda che gli avevi fatto ti ricordi se era tipo 1)quando tempo manca per il compiersi del Grande Castigo( l'impatto della cometa o asteroide sulla Terra) oppure 2)la Fine del Mondo con il ritorno di Cristo sulla Terra come giusto Giudice?
Dato che non mi ricordo più cosa hai scritto a tal proposito a suo tempo dopo l'incontro con Pedro.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma il 2017, secondo me, andrebbe più inteso, eventualmente, come momento di inizio di tutti questi sommovimenti.
Leggendo Nostradamus e i suoi interpreti, muovendo dalle configurazioni celesti, mi sono ad esempio fatto l'idea che il Grande Monarca potrebbe essere incoronato nella parentesi che va dal 2023 al 2024.
Ergo non si tratta di un anno in cui tutto inizia e tutto si conclude.
Personalmente ho trovato molto, molto azzeccata l'analisi di Rivelazione, Daniele e Apocalisse proposta da questi studiosi americani della Bibbia:

https://www.youtube.com/watch?v=rUQ9S5TgIYU

Il Nibbio
Il Nibbio
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La domanda era generica, rivolta al compiersi del quadro profetico descritto ad Anguera. Quindi lui mi ha confermato che la nostra generazione, la sua generazione vedrà compiersi tutto quanto…visto che lui ha 47 anni il range è 20-30 anni, se vogliamo possiamo dire anche 40 anche se mi sembra una data molto lontana considerando che Pedro avrebbe quasi 90 anni

Poi quel che conta è essere pronti….spiritualmente e forse anche materialmente. Lui aveva detto che non serve fare scorte o altro ma col passare del tempo mi sto chiedendo se questo vale per lui visto che vive in Brasile….noi europei avremo la "fortuna" di un'ennesima guerra in casa e sinceramente inizio a chiedermi se non sia prudente prepararsi anche materialmente agli eventi

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

OK, Nibbio, grazie.

Secondo me sarebbe bene prepararsi anche materialmente: la crisi economica, il fallimento dello Stato italiano,di banche,assicurazioni piene di titoli di Stato in pancia, fallimento di industrie, manifatture,imprese di servizi, la guerra in varie parti del Mondo che farebbe terminare la globalizzazione, il commercio mondiale, fa sì che potremmo avere bisogno di moltissime cose che diamo per scontate. Quindi scorte di prodotti vanno bene, ma anche autarchia, autoriprodursi e autoriparare quante più cose possibili. Autonomia energetica. Armi per difendersi da bande di saccheggiatori.
Ecc. ecc.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Autoprodursi 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

e non è la sola volta in cui Pedro parla di lunghi tempi,
stessa domanda fatta a Catania nel 2016 e stessa medesima risposta …
"avremo ancura lunghi anni di dure prove"

il 2017 forse doveva essere in origine l'anno, ma è poi slittato in avanti per Grazia concessa così come citato da varie fonti (Medjugorie ), assieme alla mitigazione di uno dei segreti.

Yokupoku

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…ma aspettiamolo questo 2017 prima di dire che sia slittata in avanti!
Nel 2017 si presenta la configurazione celeste descritta nella Bibbia come riferimento astronomico per indicare, presumibilmente, l'inizio della tribolazione:
comment image

Questa, quantomeno, è l'interpretazione a cui "aderisco", parendomi essa veritiera.
Poi ci sono altri elementi non secondari: ci si attende una crisi delle banche, le elezioni in America si stanno disputando su un terreno da cui sarà difficile tornare indietro (i media "controllati" dalle corporations che fanno riferimento ai democratici, si sono trasformati in una sorta di ministero della propaganda, a cui metà della popolazione non guarda più con fiducia, ergo sono venuti nella loro funzione di controllo surrettizio della popolazione; metà della popolazione, invece, pensa che Trump, a torto o a ragione, sia una specie di Mussolini contro cui tutti i gesti sono validi pur di non soccombere al pericolo… dall'altra parte ancora, molti sono agguerriti in senso opposto, e il loro atteggiamento riceve benzina sul fuoco da un candidato che non sa moderare i toni… come esci da una situazione così? E: c'è voglia di uscirci, oppure, in qualche modo, si veleggia verso un progetto politico sociale in cui "anno zero" è prossimo a partire?), in medio oriente stanno cambiando le alleanze (Turchia, Egitto, e poi più lontano anche le Filippine) e le mappe energetiche, ragion per cui forse, dal punto di vista occidentale, varrebbe la pena di rovesciare il tavolo ora. Dall'altra parte – la parte russa – hanno dato l'idea che se la Clinton dovesse vincere le elezioni, loro si considereranno in guerra, per cui figurati…

Cioè: non mi pare che si possa definire un anno privo di elementi pronti a precipitare le cose. Già quest'estate abbiamo avuto un insolito periodo travagliato.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Howling

Io non mi sono MAI interessato all'astrologia, ma come si fa a dire che quelle stelle formano l'immagine di una vergine? E poi come si fa a dire che è vergine? 🙂

https://www.google.it/search?q=costellazione+vergine&espv=2&biw=1280&bih=918&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ved=0ahUKEwjb4uj5wPPPAhXFORoKHcNRAwMQiR4Ifw&dpr=1#imgrc=tPvT7QWt0pixIM%3A

Oltretutto in
comment image

che hai postato, come si fa a dire che la Luna è sotto un piede della vergine presunta, se il criterio per inviduare quella forma delle gambe(storte tra l'altro) è del tutto arbitrario?
Le stelle in questione possono essere unite tra loro da segmenti formando i disegni più disparati.
E poi come si fa a dire dove è la testa della vergine vestita di Sole? E' stata completamente inventata la testa della presunta vergine. E' un disegnino, nient'altro.

Seppure l'ipotesi è intrigante è del tutto di fantasia imho

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certo che è un disegnino, ma l'esistenza di costellazioni, e la loro rappresentazione grafica, risale all'antichità.

Quello che bisogna domandarsi, secondo me, è questo: un profeta che avesse voluto rendere allegoricamente e letterariamente un segreto, un'indicazione riguardante il futuro, avrebbe o no potuto far riferimento a questo linguaggio astronomico, che peraltro era prevalente tra gli antichi, i quali erano pure dotati di calendari diversi?

Quella configurazione celeste particolare indica una situazione che si presenta ogni 7.000 anni o giù di lì. E' ovvio che il ventre della vergine, per dire, sia solo una rappresentazione grafica. Ma se uno avesse voluto rendere l'immagine di questo insolito andirivieni, che dura nove mesi, di Giove all'interno del trapezoide di stelle della costellazione di Virgo, avrebbe oppure no reso efficacemente quella situazione, facendo riferimento al "ventre" della (costellazione della) Vergine?

E' ovvio che si tratta di un'intuizione il tentativo di "tradurre" in termini astronomici alcune rivelazioni della Bibbia. Ma del resto la figura dei quattro evangelisti, che compare diversamente anche in Apocalisse là dove si menzionano il Leone, il Toro, l'Aquila (ora Scorpione) e l'uomo (cioè il Sagittario, l'arciere), fa o no riferimento a una "croce" di configurazioni celesti e magari anche alla precessione degli equinozi per dire cosa si vedrà in cielo quando quegli eventi descritti si verificheranno?

Io non ci trovo fantasia. Io ci trovo dei tentativi di elaborare il significato dei testi biblici (e anche di altre tradizioni) tenendo presente che il linguaggio astronomico non è un unicum in questi contributi, ma era uno dei principali riferimenti culturali comuni a svariate culture attraverso cui, del resto, potevano intendersi su date e quant'altro, disponendo di calendari diversi e non potendo sapere quale calendario avrebbero adottato nel futuro (prossimo e no) le persone che avessero letto il testo biblico.

Sbagliato o no, questo tentativo di lettura, guarda caso, finisce ancora una volta a puntare dritto verso questo fatidico 2017.
Se non avessi già dei fan troppo affezionati, aprirei un blog su questo 2017, radunando tutto il materiale che del resto è stato segnalato anche nelle ultime discussioni (intervista a Libero di questi personaggi che si ritrovano per dei meeting internazionali, centenario di Fatima, conteggio della Neumann, situazione internazionale…).

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quelle 4 stelle al centro formerebbero il busto o torso della Vergine, hai scritto giorni fa.
Anche quello è un criterio arbitrario. Un trapezio irregolare sarebbe un busto ora?
Ma anche quel trapezio è uno dei tanti modi possibili di unire le varie stelle in questione.

Poi per il fatto che le cose sembrino precipitare è una sensazione che può essere condivisa o meno. Nel 2017 potrebbe pure ( ma non è detto) iniziare la Fine di questi tempi di peccato diffuso e di impenitenza, ma il Grande Castigo avverrebbe almeno qualche anno dopo, come già concordato.
A parer mio ci dobbiamo aspettare eventi ancora più drammatici prima di una 3à guerra mondiale. Crisi sistemica, protezionismo diffuso, mancanza di investimenti internazionali e di ricerca scientifica e cooperazione tecnologica nello sfruttamento di fonti energetiche ed estrazione di minerali a causa di mancanza di cooperazione internazionale a seguito di una guerra fredda o tiepida futura. Guerre regionali di grossa importanza, come preannunciato ad Anguera, anche atomiche( Iran-Israele, le due Coree?), attentati anche nucleari in Usa da parte degli islamisti e grossi attentati degli stessi in Europa. Tutto questo dopo che l'isis avrà perso del tutto(?) in Siria e Iraq.
Ci stiamo arrivando comunque.

Soltanto però dopo gravi conflitti sociali in Usa, forte crisi economica in Usa e magari fallimento degli Stati degli Usa e crollo di Wall Street ( evento ancora prematuro, al momento, a meno che la Cina di colpo venda tutti i titoli di Stato statunitensi, e sono molti), gravi attentati terroristici, l'Aquila sarà fiaccata e la Russia quindi ne approfitterà per scrollarsi di dosso la forte pressione che gli Usa e la Nato esercitano esageratamente e con tracotanza ai suoi confini.
Solo allora verrà la 3à guerra mondiale e ad interromperla, per volere di Dio, la cometa Assenzio, dell'Apocalisse di San Giovanni. Verrà poi chiamata dagli uomini in altro modo e vabbene uguale.
Saluti

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Howling

ho letto adesso il tuo post, quindi lo scopo di tali allegorie sarebbe utilizzare la posizione delle costellazioni come calendario universale e perpetuo.
E' interessante, è vero.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dicesti:
>Quelle 4 stelle al centro formerebbero il busto o torso della Vergine, hai >scritto giorni fa.
>Anche quello è un criterio arbitrario. Un trapezio irregolare sarebbe un busto >ora?

Rispondo:
Secondo me guardi alla cosa troppo didascalicamente. Tu devi porti con uno sguardo poetico, ovvero allegorico, simbolico, letterario. Ti devi chiedere: SE il profeta avesse voluto darci delle indicazioni cronologiche, a cos'avrebbe potuto appigliarsi? All'astronomia? Be', essendo che quella particolare configurazione astronomica capita una volta ogni 7000 anni, ed essendo che, caso o no, MIGLIAIA di persone (me compreso) sono qui a interrogarsi sul senso di quelle parole, ricavandone la sensazione che potrebbe trattarsi di un'indicazione circa una configurazione celeste, mi vien da dire che il profeta avrebbe scelto bene la metafora (peraltro pratica) di cui far uso.

Circa il ventre della vergine, non devi pensare a una donna in carne e ossa con il busto a trapezio. Devi pensare alla costellazione. Bene: chi, nell'antichità, ha deciso che quella costellazione fosse la costellazione di virgo, ha "fantasticato" sul fatto che quel trapezio di stelle potesse rappresentare idealmente il busto di una donna. Ripeto: idealmente. Per cui se un profeta, che adotta il linguaggio poetico, avesse voluto richiamare l'attenzione su un pianeta che per nove mesi fa avanti e indietro in questo trapezoide, quale metafora migliore di richiamare l'idea del parto, e l'idea del ventre della vergine (per dire che bisogna guardare alla costellazione di Virgo)? Io, sinceramente, non saprei trovare metafora migliore.
Traducendo astronomicamente il brano, OGNI ELEMENTO trova il suo posto. C'è stata una discussione molto articolata sul blog di Mblux, a cui, se ti interessa, ti rimando.

Nella Bibbia altre simbologie trasmettono l'idea che bisogna guardare al cielo: ti ho già fatto l'esempio delle figure dei quattro evangelisti, che compaiono anche in Apocalisse. Guarda caso sono le immagini di costellazioni.

Poi questa intuizione può essere sbagliata nel merito. Ma non perché bisogna star lì a dire che un trapezoide di stelle in realtà non ricorda il busto di una donna. Il trapezoide di stelle è stato accomunato a un ventre/busto da migliaia di anni, e uno che avesse voluto farvi riferimento non si sarebbe messo lì a questionare sull'esattezza della decisione di chi aveva deciso che quella costellazione dovesse essere resa con l'immagine di una donna.

Vedremo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Io non mi sono MAI interessato all'astrologia, ma come si fa a dire che quelle stelle formano l'immagine di una vergine?»

È una convenzione. I nomi vengono dalla mitologia e le relative figure dall’immaginazione di chi le ha osservate a suo tempo. L’orsa maggiore, per esempio, si può distinguere bene in cielo quando la notte è serena e non c’è troppo inquinamento ottico. Ma somiglia più ad un carretto che ad un’orsa.

Devi prima vedere le configurazioni sulla carta, memorizzarle e poi ritrovarle in cielo. Ma non fossilizzarti sui nomi che non sono punti numerati da unire con una spezzata come si fa nelle riviste di enigmistica.

Spring

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Howling

C'è stato solo uno sfasamento temporale tra i miei post e i tuoi, avevo già capito cosa vuoi dirmi.
Ribadisco che è interessante la questione se davvero stanno così le cose.
Ad Anguera la Madonna ha detto spesso di guardare i segni nel cielo, quindi può essere veramente una data significativa quella del 2017, dato che si verifica questa configurazione(stilizzata) di stelle, pianeti e Sole. La quale però mi dici, come altri segni zodiacali, è nota ed accettata sin dall'antichità. Per cui effettivamente è da tenere in considerazione.
Grazie per la spiegazione

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Spring

ok, è che non me ne sono mai interessato, non ne so nulla di zodiaco o come si dice.
L'ho sempre trascurato

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Circa "l'essere vestita di Sole", che era l'elemento più strano, se vuoi, da sistemare in questa allegoria, ci siamo resi conto (sul blog di Mblux) che da Gerusalemme questa configurazione celeste sarebbe in teoria (non) osservabile solo di giorno.
La testa, invece, non è un disegnino, come non lo è il ventre. Ripeto: chi, nell'antichità, ha deciso di attribuire delle figure antropomorfe o animalomorfe (esiste sta parola?) alle varie costellazione, ha "deciso" che la stella all'estrema destra della costellazione, rappresentasse il riferimento per disegnare la testa, che il trapezoide di stelle fosse il busto/ventre di una donna, e che invece le stelle che si trovavano all'estrema sinistra rappresentassero i piedi della persona.

Non è che l'ho deciso io. O che è così a seconda del disegnino che uno ne ricava. No: le stelle in questione sono considerate comunemente i riferimenti per tratteggiare le varie figure. Quindi, se uno volesse farvi riferimento, potrebbe scrivere "la luna si troverà più o meno sotto la stella XY", oppure "la luna si troverà sotto il piede della Vergine." E tutti capiscono qual è il piede, in quanto, da che mondo è mondo, le varie culture così si sono accordate per delimitare le costellazioni e rappresentarle.

Azzeccata o no, questa lettura, in cui tutti gli elementi trovano perfettamente posto, guarda caso rimanda a una configurazione stellare rarissima, e soprattutto al 2017. Anno a cui molti altri elementi rimandano con attenzione.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Domenico

Non mi ero reso conto che avevi già risposto. Probabilmente stavamo scrivendo in contemporanea.

Mi fa quasi piacere che anche voi si prenda sul serio questa possibile – anche se ovviamente non certa – ipotesi, giacché se più persone, in qualche modo, colgono il medesimo senso dal testo biblico, ovviamente dopo aver ricevuto la spiegazione che anche io ho ricevuto online, significa che forse il profeta volesse realmente dire quello. E quindi il prossimo anno potrebbe essere veramente un anno fatidico.

Da una parte, se davvero dovesse verificarsi un qualcosa di apocalittico, ovviamente ci sarebbe la fatica di doversi misurare con le nuove, pericolose sfide che si porrebbero. Probabilmente molti di noi si ritroverebbero al fronte (a combattere gli invasori), oppure in un fronte, per così dire, urbano, alle prese con gente che cerca cibo, predatori, depredatori, o magari, i più fortunati, in qualche bunker dove la mossa sbagliata equivarrebbe come minimo al venire buttati fuori.

Per contro può anche essere che tutto questo lodare, nei testi sacri di ogni religione, coloro che gli ultimi tempi si interrogheranno sui contenuti, prendendoli sul serio, comporti il fatto che chi ancora è stimolato da questi argomenti si organizzi, e in questo senso "aver creduto" significherebbe acquisire più chance di salvarsi.

Se viene l'apocalisse, infine, boh, forse ci si avvicina un passo in più, o anche due passi, alle risposte fondamentali che tutti, su questi lidi, ci poniamo. E chi ce la fa forse vedrà l'età dell'oro, sulla quale concordano molte tradizioni, pure agli antipodi.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vedremo Howling, speriamo che Gesù ci salvi tutti. Vedremo intanto cosa ci riserva questo 2017. Basta comunque che sentiamo la pace di Dio dentro di noi e siamo veramente pentiti dei nostri peccati, che cioè ce ne vergognamo dentro di noi e li confessiamo, e Dio per la passione di Gesù ci perdonerà.
Saluti

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Tra 25 0 30 anni che cosa resterà dell'Italia invasa dai mussulmani e della chiesa demolita da Bergoglio? Non credo proprio che DIo aspetterà ancora molto…
NIBIRU arriverà l'anno prossimo dopo un viaggio di 4000 anni (aveva causato il diluvio universale ai tempi di Noè) GIONA

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusa se te lo chiedo di nuovo, ma volevo capire dove hai letto che Padre Pio avrebbe parlato del centenario di Fatima.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

LO RIFERISCE LA MISTICA STIGMATIZZATA ALLISON MISTI NEL SUO UMILE SITO

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Cioè avrebbe detto che Padre Pio ha parlato del 2017?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dice Gesù che "se quei giorni non fossero abbreviati nessuno sopravviverebbe", riferendosi ai giorni della grande tribolazione… e quindi non credo che triboleremo per parecchi anni, ma al massimo per un annetto scarso! GIONA

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La Misti spara caxxate.

Lo abbiamo detto ormai ventimila volte su questo blog.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

" In questo momento dovete rimanere ancorati a quello che è buono agli occhi di Dio, dovete restare attaccati alla Legge di Dio e NON aderire alle tiepide interpretazioni che alcuni dei Miei figli stanno dando della Legge di Dio. In questo modo stanno portando l’uomo a perdere la Vita Eterna, negando la Giustizia Divina, negando l’esistenza dell’inferno, negando la purificazione dell’umanità peccatrice."

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Sulla Francia terra di peccati, non ho a suo tempo approfondito,e vado a memoria lontana,ma uno spunto per chi volesse fare una ricerca, oltre a quello che avete detto,possono essere anche le vicende storiche legate alle amanti dei Re,a volte molto influenti e regine ombra.Non solo perche' hanno dato figli ai Re, e questi figli sono entrati a far parte della nobilta',ma perche' parallelamente a personaggi come Nostradamus,che sappiamo cristiano e cattolico,ci fu anche un filone legato a pratiche magiche, e a messe nere.Il che e' interessante perche' e' in analogia alle contaminazioni che avvenivano ai tempi dell'A. T. Il nuovo Israele e' la Chiesa Cattolica, e la Francia ne era la nazione primogenita'.Pero' evidentemente il demonio ha lavorato partendo da lontano e su piu' fronti,e ha indebolito una nobilta' che ,se avesse mantenuto la via diritta, sarebbe stata fortre per difendere se' ,la Chiesa Cattolica e il suo popolo.Anche nell'accadimento di Porta Pia, con la presa di Roma, ci fu defezione francese premeditata,e la profezia futuribile di Anguera, sembra continuare su questa strada, cioe' problemi derivanti alla Chiesa di Roma proprio dalla Nazione che era stata chiamata a difenderla.Sarebbe curioso fare ricerche su queste amanti,sulle pratiche magiche,e sui contatti e le contiguita'che questa nobilta' inquieta e degenere aveva o di cui era vittima consapevole e inconsapevole.I signori,chi piu' chi meno, han tutti un po' del matto(Perpetua).Una nobilta' presa di mira dal demonio come baluardo della Cristianita',riunita in un nuovo Eden,con affascinanti e rimodernati castelli,nella fastosita' dei tempi, potrebbe stuzzicare i pruriti di qualche romanziere o cineasta d'assalto,ambientati nella magnifica Valle della Loira?Ma il tema ,il taglio particolare che m'incuriosisce, (non vorrei deludere qualche mancato vice ispettore di polizia periferico)non e' tanto il classico "chechez la femme" ma piuttosto "cherchez le sioniste".

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Rami ‏@RamiAILoIah 4 tim
Huge if true!! #BreakingNews Sources close to Assad regime: Putin informed Assad that war between #Russia & the West in #Syria is IMMINENT..
https://twitter.com/RamiAILoIah

Ghanem Nuseibeh ‏@gnuseibeh 47 min.
Wow. Erdogan hinting that he wants to occupy Greece (Ataturk was born in Thessaloniki). Syria, Iraq and now GREECE.

Si sta mettendo male

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Più che altro si sta mettendo come negli articoli di Remox che mi sono stati segnalati poco sopra… asse Russia-Iran-Turchia-Egitto.
La cosa che non mi torna è che nelle profezie del monaco Paisos del monte Athos, la Russia avrebbe dovuto occupare la Turchia, per poi "passarla" alla Grecia, sia per pressioni anglo-americane, sia perché in fondo non avrebbe ben saputo che farsene.
Messa così sembra più veritiero lo scenario numero uno. Anche se nella discussione affrontata poc'anzi sta emergendo l'idea che un conflitto, se si scatenerà, avrà inizio nel mese di luglio. Quindi non è così "imminente". A meno che, per motivi che si rivaluteranno in futuro, in qualche modo viene considerato come fatto scatenante un qualcosa avvenuto in luglio, come il tentato golpe in Turchia.

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Anonymous 23 ottobre 2016 14:04
Non c'è solo il libro che segnali tu.
Ci sono pure quelli di Bart Ehrman che è uno studioso statunitense del Nuovo Testamento e un critico testuale delle origini del Cristianesimo. Ricopre il ruolo di James A. Gray Distinguished Professor e di Chair of the Department of Religious Studies ("Presidente del Dipartimento di studi religiosi") dell'Università della Carolina del Nord a Chapel Hill. (insomma un Biglino_2)
Ecco i titoli di suoi libri tradotti anche in italiano:
Gesù è veramente esistito? ed. Mondadori
Gesù non l'ha mai detto ed. Mondadori
I cristianesimi perduti ed Carocci
Sotto falso nome. Verità e menzogna nella letteratura cristiana antica ed Carocci

Poi c'è il volume di Bruce M. Metzger:
Il testo del Nuovo Testamento. Trasmissione, corruzione e restituzione

Poi ancora l vangelo del traditore. Una nuova lettura del Vangelo di Giuda ed. Mondadori Rinvenuto per caso nel 1978 nella provincia egiziana di Al Minia, il Vangelo di Giuda costituisce l'unica testimonianza del singolarissimo rapporto fra Gesù e il suo "tredicesimo" e vituperato apostolo.

Insomma é un bombardamento basato su fatti al quale rispondere con l'arrocco od il silenzio come fa la Chiesa di Roma é semplicemente suicida. Ma é anhce una prova della di lei ineguatezza ai tempi.

Almeno papa Giovanni XXIII aveva capito che non si poteva continuare come prima, ma essendo anch'esso inadeguato al compito titanico fece solo un disastro.
Il Bergoglio credo che finirà l'opera di disintegrazione totale ma per colpe interne non massoniche.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono duemila anni che si investiga se la storia raccontata dalla Chiesa Cattolica su Gesu' sia quella reale o meno. E DI FATTO, ad oggi, solo la narrazione della Chiesa Cattolica risponde appieno a qui principi di aderenza alla Verità. A tal proposito cito un Libro, "Ipotesi su Gesu'" di Vittorio Messori che con piglio giornalistico smonta tutte le tesi su Gesu' difformi da quanto raccontato dalla Chiesa Cattolica. E poi non è la Chiesa di Roma che deve parlare per difendere ciò che è già difeso da migliaia di pubblicazioni. Ma è la buona fede ci ciascun uomo, che prima di abbandonare la Verità come rivelata dalla nostra Chiesa, almeno indagasse…. oggi ci sono gli strumenti!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono libri scritti avendo in mente un target ben preciso della popolazione. Come molti anni fa lo era il Codice da Vinci che fece breccia nel cuore delle ragazzine raccontando di Gesù che si era infine sposato con la Maddalena.
Sono libri che sotto la forma di un racconto o di un'analisi cercano solo di far leva sulla parte emozionale invece che sulla parte razionale della persona.

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Più che altro bisogna dire che queste cose vanno studiate seriamente, e uno dovrebbe dedicarci una vita sopra, e forse non addivenire a una conclusione definitiva.
Come in tutte le cose, si creano dei partiti.
Io penso solo che questa idea che a un certo punto, un furbone di nome Paolo, si sia inventato un Gesù non corrispondente al vero, cioè dotato di attributi divini là dove era solo un filosofo, faccia un po' a pugni con la logica, perché è stata
un'intera comunità a custodire e tramandare l'eco di un Gesù che molti di loro avevano conosciuto. E a controllare che vi fosse una corrispondenza tra gli scritti che si andavano formando, e la tradizione orale, legata anche ai ricordi diretti di chi aveva conosciuto il Cristo (certo, poi fare della critica teologica per stabilire se fosse il figlio di Dio o un illuminato mistico, magari non era direttamente deducibile, però ecco, queste idee che fosse un rivoluzionario, o un filosofo, per quanto di volta in volta affascinanti e anche convincenti, non spiegano appieno ciò che ho detto prima, cioè l'elemento comunitario e così via).
Detto questo, trovo molto affascinante invece l'ipotesi che anche all'interno del cristianesimo possano essere stati tramandati degli insegnamenti esoterici (nell'accezione proprio di "segreti", cioè non rivolti a tutti), che possono fare riferimento alla tradizione di Giovanni.
E' anche vero che non-ricordo-quale-allievo-di-Origine, "gasato" da queste voci che già allora giravano circa la presenza di insegnamenti più sublimi ma non diretti a tutti, cominciò a fare letteralmente il giro delle sette Chiese, domandando ai vescovi locali e anche al suo maestro Origene (che era un mistico), di venire ammesso a questa cerchia di eletti che ricevevano un surplus di insegnamento. E questi gli rispondevano tutti che non esisteva nulla del genere.
E' pur tuttavia vero che anche solo prendendo il Vangelo, o la storia dei primi cristiani, alcuni elementi, come la nascita il 25 dicembre, la presenza dei tre magi, il simbolo del pesce (che si ritrova anche in altre culture precedenti), spingono a domandarsi se non ci siano dei significati nascosti, oltre la semplice idea che questi simboli siano solo stati assorbiti per una questione di sincretismo culturale.
Ma appunto a studiare tutte queste cose, c'è da impiegare un sacco di tempo. Io nel mio piccolo, preso dalla curiosità di arrivare il più a fondo possibile delle domande che normalmente ci si pone nel campo della spiritualità, mi sono messo ad approfondire, per quanto possibile, queste tematiche, comprese quelle profetiche. Ho più domande che risposte, ora come ora. Persino un blog come quello del Corvide (ho letto il suo libro), pur nelle tante cose circa le quali non sono d'accordo, mi ha suscitato degli interrogativi. Quello dello spirito è un campo nel quale, forse, bisogna rinunciare all'idea di trovare una qualche risposta. Anche i mistici, quelli che in teoria sono in contatto diretto con l'elemento divino, non sanno dare risposte traducibili nell'ambito razionale dalle quali risulti una concordanza decisiva tra una figura e l'altra.
Se uno vuole la tranquillità spirituale, è meglio che si abbeveri a una sola fonte.
Se si vuole invece la scomodità della ricerca, è opportuno rivolgersi a tutte le fonti, senza fermarsi a quelle della propria "corrente" di riferimento.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

John Paul Meier, Un ebreo marginale. Ripensare il Gesù storico, Queriniana

jacques

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Aggiungo, a proposito del concetto di comunità, che non vi fosse UNA sola comunità cristiana, ma ve n'erano di diverse, e ognuna – parliamo delle quattro principali – se n'era venuta fuori con un proprio Vangelo, che corrispondeva grosso modo all'idea che s'erano fatte di Gesù, alcune persone avendolo anche incontrato personalmente.

Quello che bisogna domandarsi è "cosa" fosse il Cristo. L'incarnazione del Logos? E di quale Logos? Universale, galattico, planetario…? Un avatar alla maniera della tradizione indù? Un siddharta alla maniera della tradizione buddista, cioè uno che si "illumina" come un mistico al termine di un cammnino? O, appunto, un mistico alla maniera dei mistici cristiani? Un essere di un altro mondo come magari lo descriverebbe Biglino?

Su questi punti il dibattito mi pare più che accettabile.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Buongiorno a Remox e a tutti.
Se posso permettermi, alcuni amici anno fatto una vivace discussione che si è sollevata sul tempo dei grandi avvenimenti.
Può sembrare banale, ma mi sento di dire che i tempi li conosce solo Dio.
Noi non possiamo conoscere la data degli avvenimenti né il loro tempo per alcuni presupposti:
1) Dio rivela sempre in forma velata.
2) Dio può dilazionare i tempi.
3) La presenza di fonti anche in apparente contraddizione tra di loro.
4) Ogni generazione cristiana pensa di essere l'ultima, vedi San Paolo stesso.
Per adesso, mi vengono in mente questi.
Per quanto riguarda Pedro, va detto che i tempi da lui proposti in 25/30 anni sono solo un parere personale, come lo sono anche le interpretazioni dei messaggi che riceve, giacché non li studia come noi. Noi ne sappiamo molto di più di lui.
Ma non dubito che nel rispondere alle domande possa avere un'ispirazione divina, se le sue apparizioni sono autentiche. Perché 25-30 anni e non 40 o 50?
Ma prendiamo per buono ciò che è anzidetto sopra: in 25-30 anni, cosa si dovrebbe realizzare?
Il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria? Ma cosa è il suddetto? È un periodo di pace temporaneo e relativamente breve, oppure l'Era di Pace di apocalittica memoria (niente millenarismo ovviamente)?
La fine dei tempi col Giudizio Universale?
Fin dove arrivano a predire i messaggi di Anguera?
È ovvio che i tempi possono dilazionarsi o contrarsi a seconda della considerazione che si fa.
Nessuno può dare risposte precise, solo più o meno attendibili con anni e anni di studio. Soprattutto non bisogna dare date.
Mentre mi sento di dire che il 2017 sarà un anno molto movimentato, ma non vedremo il Trionfo in quanto, come osserva qualcuno, devono accadere moltissime cose, impossibili in un anno circa
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Io non credo molto ai messaggi di Anguera,perché predicono calamità in ogni parte del mondo e "I MIEI POVERI FIGLI PIANGERANNO AMARE LACRIME" ma senza mai precisare "che cosa" accadrà e "quando". Fatte in questo modo, le "profezie" alla lunga si realizzano tutte, poiché per la legge delle probabilità prima o poi succede qualcosa di grave dappertutto….basta quindi elencare quasi tutti i posti del mondo come fa Pedro De Regibus ed ecco che a distanza di anni azzecca tutte le previsioni; è un sistema molto semplice…anch'io saprei fare le profezie come le fa la "Madonna" di Anguera!!! Anzi provo a farne una:"Il Bisagno strariperà ed i miei poveri concittadini genovesi piangeranno amare lacrime e malediranno il sindaco Doria" (basta aspettare e prima o poi l'azzecco!) GIONA

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"senza mai precisare che cosa accadrà e quando"

GIONA non li hai nemmeno letti i messaggi di Anguera

Finiscila

indopama
indopama
7 anni fa

come vedete le verita' dei libri dividono anziche' unire.
ad un certo punto lo capiremo e da li' in poi inizieremo a seguire l'unica verita' che e' quella del cuore. una verita' in continua evoluzione e che non tradisce mai.

Domenico
Domenico
7 anni fa

@ Mario Mancusi

Ragionandoci meglio sulla questione della pergamena che contiene date ormai fissate per i 10 segreti e quindi immodificabili, non necessariamente questo implica che siano in contrasto con questa risposta data da Mirjana sulla proroga degli stessi

Dice Padre Rene Laurentin :
(…) ''Sono passati anni da quando Mirjana prepara la rivelazione che essa dice prossima. La rivelazione dei segreti però non è ancora cominciata. Perché? Mirjana mi ha risposto'':
Mirjana: ''E' una proroga di misericordia''.
''In altre parole, preghiera e digiuno hanno compensato o rallentato l'autodistruzione che il peccato del mondo sta preparando, perché la maggior parte dei segreti riguardano queste minacce incombenti che solo il ritorno a Dio può temperare''.

Bisogna dire che Mirjana ha ricevuto il suo 10° ed ultimo segreto già il 25 Dicembre 1982, ma è possibile, è una ipotesi che faccio questa, ma possibile, che come per il 7° segreto ma anche l'8° a ben leggere, che sono stati attenuati poco tempo dopo la richiesta( coincidente con la ricezione dei segreti stessi e giorni successivi) di Mirjana alla Madonna, sotto la condizione posta dalla Madre SS. di maggiori preghiere, digiuni e privazioni, conversioni anche le date dei vari segreti, perfino di tutti i segreti, siano slittate in avanti nel tempo.
In accordo con la proroga di cui parla Mirjana.
Tutto questo però PRIMA che Mirjana e Ivanka ottenessero la pergamena coi 10 segreti. Nel caso di Mirjana nel 1985. Una volta ottenuta la pergamena,PERLOMENO LE DATE rimanevano immodificabili.
Dico solo delle date perchè ho visto mesi fa alla Tv un programma in cui Alessandro Cecchi Paone intervistava Vicka a Medjugorje e lei(senza neppure che le era stato domandato, tra l'altro) ha detto a Cecchi Paone che i segreti potevano essere modificati. L'intervista si riferiva al massimo a 4-5 anni fa, ma anche molto meno, perchè Vicka era già ormai anzianotta nel filmato, è come la conosciamo oggi.
Ritornando al capoverso precedente, tra il Natale del 1982 e il 1985 quindi le DATE ( e anche i contenuti del 7° e 8° segreto) dei 10 segreti possono essere slittate. Quindi slittate anche le date di altre profezie.
Infatti qui
http://madonnadimedjugorje.org/segreti-di-medjugorje/gli-ultimi-quattro-segreti-sono-molto-gravi/
è scritto (anche se è una fonte SENZA DATA, e che avevo letto in passato e ne conservavo memoria) che tutti i segreti tranne il 10° , ed evidentemente il 3° che è un segno, ragionevolmente aggiungo io, possono essere modificati:
"La Preghiera e il Digiuno Possono Diminuire i Segreti
Mirjana ha solo detto che il suo decimo segreto non può essere ridotto. Gli altri possono essere ridotti, attraverso la preghiera e il digiuno prima di tutto. Anche attraverso ancora più gente che inizi il cammino della conversione.

In uno dei primi messaggi la Vergine Maria ha anche detto:

Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali (21 luglio 1982)"

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

l'ho detto prima nei primi anni delle apparizioni le preghiere e i digiuni hanno potuto modificare i segreti , ma questo nei primi anni, poi tutto è stato reso immutabile ,seguo da anni radio maria e dalle interviste e dalle dichiarazioni di padre livio appare chiaro questo sviluppo dei segreti, del resto anche la guerra della bosnia poteva essere abbreviata se ci fosse stata maggior preghiera con il cuore

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Domenico

Sì, nei primi anni delle apparizioni digiuno e preghiere hanno potuto modificare i contenuti di alcuni segreti(n. 7 e n. 8) ma DEVI AGGIUNGERE anche le DATE di alcuni( questo è sicuro) o forse anche di tutti i segreti, perchè la risposta di Mirijana a Padre Renè Laurentin che ho riportato significa proprio quello.
Saluti

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Luigiza li hai letti i libri dell'evangelico Bart Ehrman? almeno uno, per curiosità….

jacques

Luz
Luz
7 anni fa

Piccola nota di colore e personale sul 2017. Poiché mio marito non crede a nulla di tutto quello di cui scriviamo qui e mi prende platealmente in giro, con un misto tra commiserazione e irritazione, qualche tempo fa abbiamo fatto una scommessa: se entro il 31/12/17 non accadrà nulla di particolarmente significativo (ossia che non è mai accaduto, o che fa esclamare: "ah però!!!"), dal 1/1/18 dovrò vergognosamente tacere su tutto ciò che attiene all'argomento "profezie"…!
Luz

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Luz

A parer mio non ti saresti dovuta esporre sulle date, anche solo dire l'anno 2017, perchè non sappiamo il futuro. Era meglio dire che era probabile, molto probabile che nei prossimi anni(meglio rimanere sul vago) sarebbero successi vari accadimenti, ed elencavi a tuo marito sinteticamente quali( quelli di Anguera sono i più dettagliati ma anche quelli di altre apparizioni potevi citare).
Poi negli anni che verranno quando si sarebbero gradualmente realizzati gli avresti fatto: hai visto, che ti dicevo?
E lui avrebbe pensato: vuoi vedere che è tutto vero allora?

E si sarebbe (forse) maggiormente interessato a capirne di più da solo.

Se non succede niente di eclatante nel 2017 è difficile poi recuperare credibilità per le profezie che gli hai riferito.
Sei ancora in tempo a riformulare la scommessa, anzi meglio fagli solo una previsione.
"Il tuo sia sì sì, no no, che tutto il resto viene dal Demonio"

Solo Dio sa il futuro e solo Dio può fare affermazioni che sa di poter mantenere. Noi non siamo Dio e non possiamo mantenere la nostra parola per certo, nè dovremmo fare scommesse su temi così importanti, che non possiamo governare con la nostra volontà. Allontanano le persone invece che avvicinarle agli appelli divini.

Diglielo di annullare la scommessa, siamo ancora nel 2016, quindi è leale.

Saluti carissimi a entrambi

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Nemmeno io avrei scommesso, perché so che è una scommessa perduta in partenza. Quello che è CERTO è che nel 2017 non accadrà l’Avvertimento. E poiché non accadrà l’Avvertimento, non potrà accadere nemmeno il Miracolo e il Castigo (che sono posteriori). Forse qualche evento minore…

"Secondo lei dobbiamo aspettare il 2029 come termine ultimo per la consacrazione valida della Russia al C.I. di Maria?" (Domenico)

Ricordo di aver già risposto a una simile domanda (ma sarebbe difficile trovare il post), quindi faccio prima a rispondere di nuovo.

A mio parere (e di molti studiosi di Fatima), l'anno 2029 è il termine ultimo utile per consacrare la Russia secondo le richieste celesti. Ma ciò non significa che sarà fatta nell'anno 2029 (anzi, sono convinto che questa consacrazione si farà prima).
Una cosa è certa: quando si farà, sarà ormai tardi (presumibilmente saranno già in corso di svolgimento eventi bellici o persecuzioni alla Chiesa, cose queste che spingeranno il papa a eseguire in fretta l'ordine celeste).

Il 13 luglio 1917, nella terza delle sei apparizioni alla Cova da Iria, la Madonna dice:

“Per impedirlo [impedire la guerra, la carestia e le persecuzioni contro la Chiesa e il Santo Padre] VERRÒ A CHIEDERE la consacrazione della Russia al mio Cuore Immacolato e la comunione riparatrice dei primi sabati del mese. Se si darà ascolto alle mie richieste allora la Russia si convertirà e ci sarà la pace, altrimenti la Russia…"

Dunque, il 13 luglio 1917 la Madonna stessa promette una FUTURA APPARIZIONE nella quale verrà a chiedere espressamente la consacrazione della Russia. Nel 1917 non era ancora il tempo per consacrare e nessuna consacrazione fu richiesta.
La futura apparizione fu quella a Tuy al noviziato delle Dorotee, il 13 giugno 1929. Suor Lucia ha una visione della Trinità e della Madonna e in questa visione le viene chiesta la famosa consacrazione della Russia:

"È VENUTO IL MOMENTO in cui Dio domanda al Santo Padre di fare, in unione con tutti i vescovi del mondo, la consacrazione della Russia al mio Cuore Immacolato, PROMETTENDO DI SALVARLA con questo mezzo. Sono così numerose le anime che la giustizia di Dio condanna per i peccati commessi contro di me che io vengo a domandare riparazione."

Il MOMENTO per consacrare la Russia, quindi, inizia a decorrere esattamente dal giorno della richiesta formale, il 13 giugno 1929 (prima non fu mai richiesto).
Se il papa di allora avesse eseguito l'ORDINE del Cielo, oggi ci saremmo risparmiati molti mali.
Tanto è vero che, nell’agosto 1931, suor Lucia ha una rivelazione interiore mentre si trova a Rianjo (piccola città in riva al mare, vicino a Pontevedra), in cui Gesù si lamenta dei suoi ministri:
"Fai sapere ai miei ministri, dato che seguono l’esempio del Re di Francia nel ritardare l’esecuzione della mia richiesta, che lo seguiranno nella sciagura. Non sarà mai troppo tardi per ricorrere a Gesù e a Maria."

Ossia, già nel 1931, appena due anni dopo la richiesta, Gesù si lamentava del ritardo e fu lui stesso a citare l'esempio del re di Francia. Ci tengo a sottolinearlo: non sono stati i commentatori a tirare fuori l'esempio del re di Francia, ma Gesù stesso.
In seguito a questa espressa citazione di Gesù, gli studiosi di Fatima sono andati a rivedersi la storia delle apparizioni di Paray-Le-Monial. Nel 1689 Nostro Signore aveva fatto sapere per mezzo di Santa Margherita Alacoque che desiderava che il Re Luigi XIV consacrasse al Sacro Cuore sé stesso, la sua corte e tutta la Francia e che voleva che il Sacro Cuore regnasse nel suo palazzo, fosse dipinto sugli stendardi, fosse inciso sulle armi: promettendo la vittoria su tutti i nemici suoi e della Chiesa (su questa terra). Il re ricevette il messaggio, ma NON vi obbedì, né lui né i suoi successori. Le conseguenze le conosciamo: 1789 rivoluzione francese, monarchia abbattuta, fino al ghigliottinamento di Luigi XVI (21 gennaio 1793).

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

È ovvio che nelle apparizioni di Paray-Le-Monial non si parlava di 100 anni.
Sono gli studiosi che hanno fatto questi collegamenti (correttamente).

1689 + 100 = 1789 scoppio rivoluzione
1789 + 4 = 1793 ghigliottinamento del re
1799 Napoleone assume il potere in Francia

Non sono solo 100 anni, ma 100 + 4 anni terribili (circa), fino al 1793.
La decapitazione del re deve essere paragonata a quella della Chiesa e del Papa che fugge e muore di morte crudele.

Le interpretazioni plausibili sono solo due:

1)
1917 + 100 = 2017
2017 + 4 = 2021 circa

2)
1929 + 100 = 2029
2029 + 4 = 2033 circa

La più calzante, però, è la seconda, perché soltanto dal 13 giugno 1929 iniziò a decorrere il MOMENTO di consacrare la Russia.

Ora, pongo una domanda.
La richiesta della Madonna fu forse fatta senza un termine (implicito)?
Impossibile!
Se fosse così, non ci sarebbe stata nessuna urgenza e si potrebbe consacrare la Russia anche fra 300 anni o 500…
La richiesta urgente doveva per forza avere un termine, se già nel 1931 Gesù si lamentava del ritardo. Si voleva evitare che la Russia diffondesse i suoi errori, cosa che non si è potuta (o voluta) evitare.
Ormai che gli errori si sono diffusi, non resta che aspettarci il Castigo che deriva da tali errori (la guerra). Ecco il parallelo con il re di Francia e dei 100 anni (circa).

Quindi, il parallelo dei 100 anni non è sorto per caso o per speculazione, ma è nato riflettendo sulle stesse parole del messaggio (di Gesù).

Inoltre, il TERMINE, anche se non è scritto da nessuna parte (di quanti anni), è implicito che ci sia, perché la richiesta poteva essere soltanto A TERMINE, non potendo durare a piacimento dei ministri della Chiesa. Altrimenti non ci sarebbe nessuna urgenza e potrebbero continuare a prendersela con comodo. Lo stesso discorso valse per il re di Francia: non durò per sempre il suo rifiuto, altrimenti oggi avremmo ancora la monarchia in Francia. L'uomo non ha un tempo illimitato per rispondere alle richieste di Dio.
Se la richiesta fu A TERMINE, non possiamo non chiederci quale sia questo termine.
Alcuni credono che sia l’anno 1960 (con tutte le vicende del Concilio Vaticano II ecc.), la data in cui doveva essere svelato il segreto.
Gesù ALLUDE apertamente alla vicenda del re di Francia… e noi non possiamo non notare che lo scoppio dei mali avvenne esattamente 100 anni dopo, nel 1789.

Insomma, noi dobbiamo considerare che le apparizioni di Fatima non vanno da maggio a ottobre 1917 come pensano quasi tutti, bensì vanno dal 13 maggio 1917 (prima apparizione) al 13 giugno 1929 (ultima apparizione).
Questi sono i fatti.

(continua..)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Scrive Plinio Corrêa de Oliveira, un grande apostolo:

Certamente, il Sacro Cuore di Gesù non voleva da Luigi XIV solo una consacrazione "pro forma", ma una vera e propria consacrazione, che implicasse la rinuncia a tutti i peccati e a tutti gli errori del Re.
Attraverso una persona nobile, con la quale ebbe rapporti, Santa Margherita Maria fece arrivare la comunicazione a Luigi XIV, il quale, però, non le diede importanza, e la consacrazione non fu eseguita.
Rifiutata quindi questa provvidenziale fonte di grazia, il Regno proseguì scivolando sempre più nell’abisso dell’empietà e della dissolutezza, finché tutto questo male traboccò nella Rivoluzione francese, venuta ad abbattere il trono dei Borboni, per accendere nel mondo intero la fiaccola diabolica e incendiaria dello spirito di ribellione.
Tuttavia, non è chiaro se la memoria del messaggio di Santa Margherita Maria si mantenne nella famiglia di Borbone, o se il fatto che stiamo per raccontare fu dovuto ad un semplice movimento di pietà spontanea di Luigi XVI. Ciò che è certo comunque è che tra le carte del re, ritrovate nella sua miserabile prigione del Tempio, si trovò un biglietto in cui lo sfortunato sovrano prometteva a Dio di consacrare se stesso e tutta la Francia, solennemente, al Cuore di Gesù, che lo avrebbe fatto subito, in forma privata, stando in prigione. Così, diceva lui, ci si sarebbe potuti attendere che il Cuore di Gesù avesse strappato la Francia dagli orrori della Rivoluzione.
Il pio e sfortunato monarca compì, poi, dal carcere, l'atto di pietà che il suo potente predecessore si era rifiutato di fare tra gli splendori di Versailles. Ma pare che l’ora della misericordia era passata, ed era ormai troppo tardi per fermare il corso della giustizia divina.

http://www.pliniocorreadeoliveira.info/IT_LEG_401020_ora_misericordia.htm#.WA4HZEO_j3M

Luigi XVI venne arrestato il 13 agosto 1792, dopo essere stato deposto due giorni prima, e venne ghigliottinato il 21 gennaio 1793 in Piazza della Rivoluzione, l'attuale Place de la Concorde.

Quindi, avrebbe fatto (o promesso di fare) la consacrazione nei giorni della sua prigionia, tra il 1792 e il 1793, quando era ormai troppo tardi (erano trascorsi dalla richiesta 103-104 anni).
Attualmente, noi siamo a 87 anni dalla richiesta (a partire dal 1929).

Comunque, molti uomini di Chiesa, un po' per buona fede, un po' per superficialità, non si pongono assolutamente il problema, perché credono che la consacrazione richiesta sia già stata fatta validamente da GPII nel 1984.

dott. G.I.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Grazie per la risposta dott. G.I., che merita di essere tutta salvata in memoria, come sempre,ho compreso cosa vuole dirmi, ossia i tempi sono ancora non sufficientemente maturi per il compiersi degli eventi più gravi.
E concordo su questo.
A parer mio i 20-30 anni desumibili dalle parole di Pedro Regis sono fattibilissimi, Anche se trattasi di opinioni personali quindi altamente fallibili.

Purtuttavia sul piano logico ho questa difficoltà: se il 2029 è il tempo ultimo per fare la Consacrazione della Russia, perchè farla anche qualche anno prima del 2029, forse intende già ORA, mi sembra di capire, ma vorrei una riconferma, sarebbe già troppo tardi?

Perchè gli errori del comunismo si sono diffusi eccessivamente nel Mondo già adesso?
Penso alla Teologia della liberazione che tiene più alle condizioni sociali e quindi materiali che a quelle spirituali del Popolo di Dio, ma penso anche all'ateismo statuale che si è così diffuso in Europa, al materialismo consumista immanentista, o persino alla dittatura di oligarchie capitaliste in Russia e in modo un pò più sfumato in Usa e in altre nazioni, con deliri di onnipotenza terrena, dove l'Uomo si sostituisce a Dio?

Se però è già tardi ORA o fra pochissimi anni, il 2029 resta valido solo TEORICAMENTE come termine ultimo utile per fare la Consacrazione della Russia?
Quindi in realtà per il Mondo è già troppo tardi per cambiare rotta?

Il mio pensiero era che la Consacrazione della Russia sarebbe stata fatta dopo il 2029 o meglio dopo il 2033(come mi spiega) e quindi dopo 104 anni, ossia troppo tardi, in analogia al caso della monarchia francese, e lei lo aveva già inteso nella sua risposta.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Ho notato che è stato cancellato un mio commento caustico sulla menzione di Plinio Correa de Oliveira. Forse è stato giusto cancellarlo, essendo privo di spiegazione. Ma ora, anche solo per non far la figura di quello che butta lì le cose a caso, voglio spendere qualche riga.

Io credo, semplicemente, che non ci possa professare ultra-cattolici e poi commettere l'errore di attribuire altrettanta patente di cattolicità a personalità come quella di Plinio (ho anche i miei dubbi sull'ortodossia di Nostradamus, ma non lo dico in senso per forza critico, ognuno giustamente ha le sue convinzioni).

Il caso vuole che io abbia appena letto un libro in cui si fa menzione di come degli aderenti al gruppo fondato da de Oliveira, complottarono negli anni 80 per assassinare Giovanni Paolo II nel nome, peraltro, della profezia fatimita.

Cito dal libro che ho già nominato: "[la TFP, ovvero il gruppo di Oliveira] venne bandita dal Venezuela nel novembre del 1984 proprio a seguito di un grosso scandalo che evidenziò le intenzioni dei suoi seguaci di assassinare il Papa. La stampa venezuelana scrisse allora che i membri della Tfp si esercitavano al tiro al bersaglio sulle sue fotografie (…) A Caracas venne anche arrestato, sempre nel dicembre del 1984, un uomo in possesso di un fucile ad altissima precisione e di materiale propagandistico della Tfp. Dalle udienze parlamentari che allora si tennero in Venezuela, apparve evidente che la Tfp faceva riferimento ideologico alla Terza Profezia di Fatima."

Qualcuno, qualche giorno fa, mi ha suggerito di dare un'occhiata al sito di Miguel Martinez. Anche qui il caso ha voluto che conoscessi bene il sito in questione. Che si occupa proprio di Plinio e del suo movimento. A un certo punto cita la testimonianza di un fuoriuscito, che ricopriva la mansione di responsabile del comparto francese del gruppo. Ebbene, costui fa presente il seguento concetto rivelatore:

"Mi ricordo di un'espressione preferita da Plinio, che è sempre stato un terribile stratega: "Il gioco da giocare è il seguente…". Tutto non era nient'altro che strategia: "Cosa possiamo fare per far entrare qual tale nel nostro gioco?"
http://www.kelebekler.com/cesnur/txt/tfp11.htm

Insomma: avrei molti dubbi sull'ortodossia di questo gruppo. Testimonianza come questa mi inducono a chiedermi che se degli aderenti arrivarono a pensare di attentare alla vita di GPII (mentre oggi sono più papisti del papa), forse erano stati strumentalizzati con una qualche consapevolezza del responsabile del gruppo, che parla di "grande gioco" e affini.

Poi una serie di gruppi satellite di questa associazione, hanno come simbolo il sacro cuore di Gesù. Però c'è chi dice che questo simbolo sia nato come simbolo ermetico di una sorta di culto nei confronti dei re merovingi, i quali, secondo la leggenda, nascevano con un segno rosso sul petto.
Un superstite della dinastia dei merovingi è preconizzato da Nostradamus, un altro su cui andrei piano a definirlo "ortodosso e cattolicissimo", come ho letto di recente. Ma io lo dico in termini asettici, eh. Non come critica a Nostradamus, che eventualmente farebbe bene a perseguire le sue proprie convinzioni. Nostradamus s'è formato nel monastero di Orval, da cui s'è sviluppato il filone ermetico dello "Hieron du val d'or", costituito da personaggi che, appunto, attendono il ritorno di un re delle origini, considerato erede degli "atavici dèi" (infatti i merovingi non sono cristiani, ma pagani).

Siete tutti molto colti, e io forse, nel gruppo, sono quello che lo è di meno. Però ho la fortuna di leggere molto, e di non abbeverarmi a un'unica fonte di area, per così dire. E leggere che Plinio è cristianissimo, Nostradamus è cristianissimo, il prossimo merovingio sarà cristianissimo, e vedere che mi si cancellano i messaggi se faccio presente (l'ammetto, causticamente), che forse c'è qualcosa da rivedere in certe etichette, boh, non so, fate vobis.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Dott. G.I. la leggo sempre con attenzione e trovo estremamente realistica la sua ricostruzione. Volevo però chiederle se,a suo parere, i 100 anni che partono dal 1929 sono gli stessi concessi a satana nella visione di Papa Leone XIII oppure se il tempo del demonio possa invece cominciare nel 1917 con la rivoluzione russa come primo mattone della sua opera,come per esempio Padre Pio pare aver rivelato ad uno dei suoi figli spirituali o come asseriscono due mistiche stigmatizzate come la Emmerick e la Neumann. C'è poi un altro forte legame, ovvero la visione di Papa Leone XIII e l'ultima apparizione a Fatima avvengono lo stesso giorno, il 13 ottobre, distanziate di 33 anni.

E' possibile, quindi, che nelle due date del '17 e del '29 ci sia la distinzione più volte fatta dalla Madonna ad Anguera tra il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria ed il Trionfo Definitivo del Cuore Immacolato di Maria?

Rid8

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Luz

@Howling Mad Murdock 25 ottobre 2016 00:39
Il caso vuole che io abbia appena letto un libro in cui si fa menzione di come degli aderenti al gruppo fondato da de Oliveira, complottarono negli anni 80 per assassinare Giovanni Paolo II nel nome, peraltro, della profezia fatimita.
….
Nostradamus s'è formato nel monastero di Orval, da cui s'è sviluppato il filone ermetico dello "Hieron du val d'or", costituito da personaggi che, appunto, attendono il ritorno di un re delle origini, considerato erede degli "atavici dèi" (infatti i merovingi non sono cristiani, ma pagani).

Le tue segnalazioni non fanno altro che confermare un mio sospetto: son tutti dei Fox Mulder il cui motto é: I want to believe.
Per carità convinzioni che rispetto ma il sottoscritto tiene sempre i piedi ben piantati per terra. Un conto sono i desiderata comprensive di tutte le argomentazioni più o meno fantasiose, un conto è la realtà e la volontà degli attori.
Ci si dimentica che il nosto é il mondo della possibilità, non quello della necessità.
Il singolo può fantasticare qualunque cosa ma se non ha reale potere immaginativo e la necessaria volontà per realizzarlo subirà solo gli avvenimenti che ben difficikmente ed al massino solo casualmente coincideranno coi sui desiderata.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Che la richiesta di Consacrazione abbia un "termine" è quasi di per sé evidente. Il punto sono i 100 anni. Queste cifre tonde poco si addicono ai fatti.

La Consacrazione di papa GPII non fu esattamente quella richiesta a Fatima, tuttavia ebbe degli effetti positivi evitando una guerra nucleare che sarebbe partita proprio dalla Unione Sovietica. Si tratta di un fatto documentato.

«Vale la pena sottolineare un episodio poco conosciuto, ma di capitale importanza accaduto solo due mesi dopo quella “Consacrazione”. Esattamente il 13 maggio 1984, anniversario delle apparizioni a Fatima, si verificò un grave incidente a Severomorsk, località che ospitava l’arsenale della flotta navale sovietica del Mare del Nord di base a Murmansk. Secondo lo storico ed esperto di storia militare Alberto Leoni:
"È difficile sottovalutare l’importanza di quell’incidente. I sovietici, in previsione dell’offensiva a Occidente, avevano provveduto allo stoccaggio di numerosi missili antiaerei e antinave in vecchi depositi usati durante la Seconda guerra mondiale, inadeguati a contenere ordigni muniti di propellenti liquidi estremamente infiammabili. Pare dunque che il 13 maggio 1984 nell’arsenale sia scoppiato un incendio e che solo l’eroismo di un gruppo di marinai abbia impedito l’esplosione di tutto l’arsenale" ».

http://www.civitas.it/2014/12/28/la-lunga-marcia-da-fatima-a-putin-breve-storia-della-consacrazione-della-russia/

Il link su è uno dei tanti. Ora, la storia, è riportata in diversi siti che si occupano della Consacrazione di Fatima

Quello che invece non viene riportato frequentemente, ma deve trovarsi nei video del programma "La Storia Siamo Noi", è la scoperta accidentale, in quel periodo, di una spia russa operante nel Regno Unito che tradì il suo paese proprio perché era certo (aveva i documenti che lo provavano) che l'URSS stava per attaccare l'Occidente. Un tradimento fatto per evitare una guerra nucleare che sarebbe avvenuta solo perché al di là del muro erano diventati super paranoici.

Quindi nella seconda metà del 1984 sarebbe dovuta davvero scoppiare una guerra nucleare evitata grazie alla Consacrazione (non completa) di papa GPII.

A questo punto la faccenda delle date si complica. Questi cento anni diventano "cento e non più Cento".
Il parallelo col re di Francia sembra essere giusto solo nell'epilogo.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Se qualcuno riesce a trovare il filmato di quel programma trasmesso su rai2 lo può linkare qui così vediamo se le date coincidono. Ma per quel che ricordo mi pare proprio di sì.

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Luz

E' interessante la disamina sulle date. Io mi permetto di sottoporre qualche spunto sul perché, invece, a mio avviso vale la pena guardare al 2017 come anno decisivo.

1 Da uno studio della menzione che Nostradamus fa della posizione dei pianeti, mi sono fatto l'idea che una data possibile per l'incoronazione del Grande Monarca possa aggirarsi attorno al periodo 2023-2024. Ergo, prima, deve per forza accadere qualcosa.
Uno di questi giorni magari entrerò meglio nel merito.

2 Jakob Lorber, un protestante che aveva delle locuzioni interiori in cui sentiva la voce di Cristo, motivo per cui abbandonò la carriera di brillante violinista per chiudersi in casa e "registrarne" su carta il contenuto, ha lasciato tutta una serie di profezie che si sono via via dimostrate veritiere. Disse che Cristo avrebbe fatto ritorno "poco meno di 2000 anni dalla sua morte." Ora: se idealmente situiamo la sua morte nel 2033, non so, la data del 2029 come termine dopo il quale la Russia si scatenerà in fin dei conti, mi pare andare troppo in là alla luce della dizione "poco meno di 2000 anni."

3 Il 2017 coincide con l'anno 5777 del calendario ebraico. Peraltro, apprendo, gli ebrei sono soliti non menzionare il numero 5 nella pronuncia della data, giacché viene più semplice dire "777". Il 7 è il numero della grazia divina e della completezza, e qui si trova ripetuto per tre volte.

4 Il prossimo anno, al termine del periodo di 9 mesi ricavabile dal parto della Vergine di cui già abbiamo parlato, cade la festa delle trombe (trumpets in inglese…TRUMP). Molti leggono, come ho già spiegato, le indicazioni celesti contenute in Rivelazione, Daniele e Apocalisse come una configurazione celeste che, guarda caso, si verificherà l'anno prossimo.
Negli ultimi tempi ci sono state anche quattro Lune rosse, che molti fanno coincidere con indicazioni contenute in altri passi scritturali indicative del tempo in cui bisognerebbe attendersi un qualcosa.
Noi critichiamo molto i protestanti per una certa lettura letterale dei passi scritturali. Ma io penso che se la Bibbia è stata scritta "per tutti", non può essere certo diretta agli esegeti con dodici lauree che applicano dei metodi di studio emersi da quella cultura occidentale che l'Apocalisse verrebbe a spazzar via dopo averla condannata. Quindi certi approcci letteralisti, possibili a tutti, che vanno a cercare la stessa espressione in diversi capitoli della Bibbia per poi collegarli tra loro, possono approdare TALVOLTA inaspettatamente da qualche parte.
Qui un esempio per chi mastica l'inglese e ha voglia di guardarsi il video a velocità doppia coi sottotitoli:

https://www.youtube.com/watch?v=4UtOv2b60gc

5 Un suo amico riporta che il grande Gustavo Rol, siddharta italiano, avrebbe previsto che nel 2020 in Italia il 60% della popolazione sarà costituita da persone di razza non caucasica. Quindi, che dire, se la fonte riporta correttamente il pensiero di Rol – ripeto: SE – è arguibile che accada qualcosa da qui al 2020 che possa causare questo grandissimo cambiamento. E' facile pensare a una guerra che causerà un'invasione incredibile di profughi, oppure a un'occupazione militare del carattere di quelle previste da Nostradamus.

6 Ho appreso qui che la Neumann avrebbe inteso far partire dal 1999 un conteggio di 18 anni che, conducendo all'anno 2017, dovrebbe pur significare un qualcosa.

7 Il 2017 è pur sempre l'anniversario di Fatima. Non dico che sarebbe una delusione se non accadesse nulla di relativo ad esso dato che intuitivamente tutti se l'aspettano, però ad esempio il conteggio dei papi di Malachia, essendo che sia Francesco che Benedetto hanno la loro età, io non me l'immagino arrivare addirittura al 2029, se Francesco è Pietro II (cioè il secondo Pietro).

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Luz

@luigi

Luigi, io non è che volessi fare il figo. Se sono qui a scrivere è perché penso che, perdipiù con persone che fanno riferimento a diverse correnti culturali, si possa approdare a un qualche risultato esegetico, mettendo in comune le conoscenze, per quanto magari qualcuna si voglia tenerla per sé.

Però, dato che mi è stato cancellato un messaggio nonostante io abbia sempre partecipato educatamente, e con qualche costrutto, credo, e che talvolta si ingenerano gare di ortodossia tra blog, m'è venuto spontaneo dire che può capitare a tutti di inciampare su personaggi e su interpretazioni che si credono ortodosse e che invece, gratta gratta, rivelano tutt'altro. Anche faccende insospettabili come il culto del sacro cuore sono state prese a pretesto, se non addirittura promosse e, FORSE, introdotte in qualche modo, da correnti ermetiche che vi attribuiscono tutt'un altro significato.
Se poi chi fa riferimento a queste simbologie è coinvolto in attentati a Giovanni Paolo II, non so, mi fa ritenere che io ci stia vedendo giusto nella lettura complessiva che do di certi fatti, di certe simbologie.

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Luz

@Howling Mad Murdock 25 ottobre 2016 13:10
@luigi

Luigi, io non è che volessi fare il figo. Se sono qui a scrivere è perché penso che, perdipiù con persone che fanno riferimento a diverse correnti culturali, si possa approdare a un qualche risultato esegetico, mettendo in comune le conoscenze, per quanto magari qualcuna si voglia tenerla per sé.

Lo so bene Howling ed é per il motivo che adduci che apprezzo molto, veramente molto, i tuoi interventi.
Tu non sei un manicheo, sei uno spirito libero con capacità di critica e disponibilità a rimettere in discussione le proprie convinzioni.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Grazie Luigi, le tue parole mi fanno un immenso piacere.

indopama
indopama
7 anni fa
Rispondi a  Luz

@Howling Mad Murdock
su Rol ed il 60% della popolazione non caucasica si puo' anche fare questo conto.
ad oggi gli italiani sono 55 milioni su un totale di 60.
se quei 55 rimangono, per essere un 40% del totale bisogna che il totale arrivi a circa 135 milioni, ovvero si devono aggiungere altri 75 milioni di emigrati, impensabile.

quindi il 60% lo sara' rispetto ad una popolazione di italiani molto ridotta, probabilmente per via della guerra.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

"Se però è già tardi ORA o fra pochissimi anni, il 2029 resta valido solo TEORICAMENTE come termine ultimo utile per fare la Consacrazione della Russia?
Quindi in realtà per il Mondo è già troppo tardi per cambiare rotta?" (Domenico)

Sì, la Chiesa è già in ritardo per fare la consacrazione. Esiste però un ritardo rimediabile e un ritardo irrimediabile.

"Fai sapere ai miei ministri, dato che seguono l’esempio del Re di Francia nel ritardare l’esecuzione della mia richiesta, che lo seguiranno nella sciagura. Non sarà mai troppo tardi per ricorrere a Gesù e a Maria." (Gesù a suor Lucia)

Da questo messaggio apprendiamo alcune cose:

1) la Chiesa ritarda l'esecuzione della richiesta del Signore. Questo ritardo è assimilato da Gesù al ritardo del re di Francia.

2) Poiché ritardano come il re di Francia, seguiranno il re di Francia "nella sciagura".

3) Faranno la consacrazione in ritardo, ma in un ritardo rimediabile. Infatti, ce lo dice la frase consolante: "Non sarà mai troppo tardi per ricorrere a Gesù e a Maria". Per il re di Francia, invece, fu un ritardo irrimediabile.

Quindi, attualmente la Chiesa è ancora in tempo per rispondere alla richiesta con efficacia.
Temo (e questa è la mia ipotesi del 2029) che se lascerà passare l'anno 2029, il ritardo diventi irrimediabile come per il re di Francia. Come ho detto, però, le parole finali di Gesù lasciano sperare che venga fatta prima dell'ultimo termine utile.
Dico "ultimo termine utile" sempre TEORICAMENTE, tenendo davanti il parallelo della consacrazione della Francia (1689–>1789 = 100 anni).

"Che la richiesta di Consacrazione abbia un "termine" è quasi di per sé evidente. Il punto sono i 100 anni. Queste cifre tonde poco si addicono ai fatti." (Spring)

La cifra tonda non l'ho tratta dal nulla. Esce fuori dal parallelo suddetto, messo in campo da Gesù stesso. Se Gesù cita espressamente il re di Francia, vorrà Egli alludere cronologicamente a qualcosa? o è fatto a caso? Io penso che ci sia un'allusione all'abbattimento della monarchia francese e ai circa 100 anni (103-104 anni).

"La Consacrazione di papa GPII non fu esattamente quella richiesta a Fatima, tuttavia ebbe degli effetti positivi evitando una guerra nucleare che sarebbe partita proprio dalla Unione Sovietica." (Spring)

La consacrazione di GPII del 1984 ha certamente prodotto degli effetti, ma, essendo imperfetta (secondo le richieste celesti), non ha prodotto l'effetto primario e unico che la Madonna chiedeva e desiderava: la conversione totale e definitiva della Russia.
"…Se si darà ascolto alle mie richieste allora la Russia si convertirà e ci sarà la pace, altrimenti la Russia…"

Forse la Russia dal 1984, attraverso tutte le evoluzioni politiche che ha vissuto, si è convertita definitivamente?
Non credo.
Se fosse così, noi già avremmo la "pace" promessa dalla Madonna.
Invece, evidentemente, la conversione è iniziata, ma è ancora parziale e tuttora pericolante.

Infatti, ad Anguera si dice, dal 2005 in poi:

2.717 – 08/08/2006
La Russia inciamperà e affronterà una croce pesante.

2.780 – 01.01.2007
La Russia inciamperà e l’uomo orgoglioso agirà con la forza datagli dal demonio.

2.536 – 14.06.2005
La Russia calpesterà molte nazioni e l’umanità vivrà momenti di grande dolore.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Quando sembrava che avesse preso la direzione giusta, ecco la brutta sorpresa per il mondo intero: la Russia (ritenuta da tutti erroneamente "convertita"), inciampa e calpesta molte nazioni. Evidentemente, la conversione non era completa e definitiva, ma soltanto parziale (come parziale è stata la consacrazione fatta da GPII). Quando il Papa farà la consacrazione nel modo esatto in cui è stata richiesta, allora il Cielo manterrà la promessa della conversione piena della Russia e della pace conseguente. La pace (quella vera) è il segno che ci indicherà che la Russia si è convertita. Per ora, continua ad alimentare guerre e lotte sociali, perché lì il male esiste ancora.

3.065 – 11/10/2008
L’orso feroce attaccherà e porterà sofferenza e dolore alla casa di Dio. Il seme del male esiste ancora e l’orso feroce si alimenta di esso.

2.778 – 26/12/2006
Da San Pietroburgo uscirà una spina che ferirà i miei poveri figli. L’albero del male è nato lì e i suoi rami si diffondono nel mondo.

Quindi, ripeto, la consacrazione del 1984 è stata accettata dal cielo e ha prodotto anche alcuni effetti positivi, ma non è quella richiesta dalla Madonna.

"Volevo però chiederle se, a suo parere, i 100 anni che partono dal 1929 sono gli stessi concessi a satana nella visione di Papa Leone XIII.
E' possibile, quindi, che nelle due date del '17 e del '29 ci sia la distinzione più volte fatta dalla Madonna ad Anguera tra il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria ed il Trionfo Definitivo del Cuore Immacolato di Maria?" (Rid8)

La risposta è sì. I 100 anni circa (o meglio il "secolo") sono gli stessi concessi a Satana nella visione di papa Leone XIII. Il secolo XX è il secolo di Satana. Ma quando termina? Secondo il messaggio di La Salette e altri, terminerebbe "negli anni del duemila", cioè nei primi anni del secolo che stiamo vivendo (in questi nostri anni).
Il problema è da quale data far partire il conteggio e soprattutto se la Madonna ha ottenuto qualche dilazione.
Se è vero come sembra (e come citato da Spring) che nel 1985 doveva scoppiare una guerra nucleare causata dalla Russia, dal 1884 al 1984 sono i cento anni della visione di Leone XIII. Si potrebbe supporre che la consacrazione parziale di GPII abbia apportato una tregua, ma sono ipotesi. Ricordiamoci che anche da fonti esoteriche il 1984 era ritenuto l'anno finale (cf. il romanzo "1984" di George Orwell).

Se lo facciamo iniziare tra il 1917-1929 ci troviamo vicini ai 12 anni che lo concluderebbero (i tempi dolorosi 2017-2029).

La distinzione tra "Trionfo del Cuore Immacolato di Maria" e "Trionfo Definitivo del Cuore Immacolato di Maria" non è sicura. Nel senso che, se anche fosse vera, la sosta tra i due supposti trionfi non può essere di soli 12 anni.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Rispondo infine a Howling Mad Murdock sul messaggio cancellato.

"Ho notato che è stato cancellato un mio commento caustico sulla menzione di Plinio Correa de Oliveira. Forse è stato giusto cancellarlo, essendo privo di spiegazione.
Io credo, semplicemente, che non ci possa professare ultra-cattolici e poi commettere l'errore di attribuire altrettanta patente di cattolicità a personalità come quella di Plinio…
Il caso vuole che io abbia appena letto un libro in cui si fa menzione di come degli aderenti al gruppo fondato da de Oliveira, complottarono negli anni 80 per assassinare Giovanni Paolo II nel nome, peraltro, della profezia fatimita.
Insomma: avrei molti dubbi sull'ortodossia di questo gruppo." (Howling Mad Murdock)

Non credo sia stato Remox a cancellarti il commento. Capita spesso anche a me che, postando commenti con link lunghi o con caratteri strani, il blog, dopo averli accettati e pubblicati, li cancella automaticamente.

Comunque, ti rispondo su Plinio.

Plinio Correa de Oliveira non può essere giudicato secondo la mentalità del mondo, perché altrimenti si direbbe di lui che sia stato un settario o un pazzo (come anche è stato detto dai suoi avversari politici). Egli ha impostato il suo essere cattolico ultratradizionalista, come farebbe un crociato di altri tempi.
Il prof. Roberto de Mattei, che gli ha dedicato la prima biografia italiana, lo ha chiamato appunto: "Il crociato del secolo XX".
http://www.corrispondenzaromana.it/il-crociato-del-secolo-xx/

Era di origini aristocratiche, discendendo dalla nobiltà che aveva fondato la città di San Paolo, fu storico, politico, filosofo cattolico. Il suo ideale di ricostruzione della cristianità medioevale e della società dell'Ancien Régime lo facevano apparire veramente un personaggio fuori dal mondo. Era semplicemente un reazionario.
Lo giudichiamo soprattutto dai libri che ha scritto e che sono la testimonianza delle sue idee e della sua Fede.
Non meravigliarti se dico che, se prendiamo le idee di Plinio e le eleviamo a potenza, otteniamo la figura del Grande Monarca.
Infatti, quello che Plinio ha creduto e scritto, sarà attuato con potenza dal GM: le idee sono le stesse.

«Se la Rivoluzione è il disordine, la Controrivoluzione è la restaurazione dell'ordine. E per ordine noi intendiamo la pace di Cristo nel regno di Cristo, ossia la Civiltà Cristiana, austera e gerarchica, fondamentalmente sacra, anti-egualitaria e antiliberale.»
(Plinio Correa de Oliveira, Rivoluzione e Contro-Rivoluzione, 1959)

La tesi sostenuta in "Rivoluzione e Contro-Rivoluzione", pubblicato nel 1959 è che dal XV secolo la cristianità ha subito una drammatica decadenza spirituale (definita genericamente "Rivoluzione") a causa della diffusione dell'egualitarismo sociale e del liberalismo morale, che ha messo fine alla rettitudine che aveva caratterizzato la società medievale.
Secondo la sua visione, la Rivoluzione era passata attraverso quattro tappe:

1) La prima è la Riforma protestante: "Nella Riforma luterana si contraddistinguono dunque i lati sostanziali della I Rivoluzione: odio verso la gerarchia, l'orgoglio di sé, e la sensualità".

2) La seconda è la Rivoluzione francese, a cui si attribuiscono le seguenti terribili colpe: "a) Detronizzazione del re, simmetrica alla rivolta contro il Papa. b) Volontà di sovvertire la nobiltà, corrispondente alla sovversione dell'aristocrazia ecclesiastica (clero). c) Pretesa della sovranità popolare, rapportata agli ideali di alcune sette radicali. "

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

3) La Terza Rivoluzione è quella del "neobarbaro del secolo XX", il comunismo che arriva addirittura a creare l'uguaglianza economica.

4) La Quarta Rivoluzione è il relativismo contemporaneo.

Chi è il "Contro-rivoluzionario"?
"Il contro-rivoluzionario è colui che odia la Rivoluzione, la conosce e la combatte con tutto il suo essere, ovvero fa gravitare il suo centro di gravità attorno ad ideali, preferenze, pensieri, attività e scelte che rispecchiano il suo amore per l'ordine e il suo odio per l'anti-ordine."

http://www.pliniocorreadeoliveira.it/docs/rivoluzione-e-controrivoluzione.pdf

Plinio Correa de Oliveira propone una "Contro-Rivoluzione" basata sulla restaurazione dell'ordine, la "Civiltà cristiana". Il GM non sarà forse il più grande e potente contro-rivoluzionario?

L'Associazione "Tradizione Famiglia Proprietà" (TFP) aveva come obiettivo la restaurazione integrale della civiltà cristiana attraverso il ripristino dei titoli nobiliari, lo scioglimento dei partiti socialisti, il rovesciamento dei "bastioni del marxismo" in particolare in America Latina, la censura di libri, film e trasmissioni televisive che attentano ai valori morali dell'Occidente, l'opposizione ad eutanasia, aborto, omosessualità e ricerca genetica sugli embrioni, ecc..
Un punto focale dell'azione della TFP brasiliana nonché delle altre TFP latino-americane, fu la denuncia dell'infiltrazione marxista in ambienti cattolici, specie tramite la teologia della liberazione condannata dal Vaticano nel 1984.
Dopo la morte del fondatore, nel 1995, il movimento si è in parte sfaldato, dando origine a diversi gruppi.

Riguardo all'episodio citato del complotto per uccidere GPII, fu tutto un caso politico, montato ad arte, per cacciare la TFP dal Venezuela. Infatti, le idee reazionarie e feudali di Plinio, non potevano certo piacere ai governi massonici latino-americani. La TFP subì varie persecuzioni e processi giudiziari (con l'accusa di essere una setta), e fu espulsa dall'Argentina, dal Venezuela e dal Brasile.
L'episodio in questione fu il viaggio pastorale di GPII in Venezuela il 13 novembre 1984.

"En Venezuela, TFP fue prohibida por el gobierno de Jaime Lusinchi, acusándola de organizar un complot para el asesinato del entonces Papa Juan Pablo II en 1984, según noticia la prensa progresista. Fue un célebre, embrollado y politizado caso, en el que finalmente la justicia venezolana absolvió a TFP, el 15 de mayo de 1986."
https://es.wikipedia.org/wiki/Tradición,_Familia_y_Propiedad

In Venezuela la TFP fu proibita dal governo progressista di Jaime Lusinchi. Ma si trattò di un caso politico che si concluse con l'assoluzione della TFP il 15 maggio 1986. Intanto però, la TFP era stata espulsa dal Venezuela.
Fonte:
http://www.pliniocorreadeoliveira.info/ES_19861204_ResistenciayTFPdeclaradasinocentes.htm#.WA-PqUO_j3M

Anche i rapporti con la Chiesa sono stati sempre problematici, perché la TFP ha sempre criticato e denunciato l'infiltrazione social-comunista nel clero cattolico.

Sulla sua tomba Plinio dispose che fosse scritta l'epigrafe: «Plinio Corrêa de Oliveira, vir totus catholicus et apostolicus, plene romanus» ("Plinio Corrêa de Oliveira, uomo totalmente cattolico e apostolico, pienamente romano").

Con simili premesse, come non si possono subire odii, derisioni, persecuzioni?
Nessun errore, dunque, da parte mia su Plinio: fu un vero cattolico, odiato e perseguitato.

dott. G.I.

ANNAmobene
ANNAmobene
7 anni fa

Nel frattempo Pedro sara' a Roma il prossimo 23 novembre.
Remox non mancare all'appuntamento, prenota sin da ora e comincia a preparare qualche domanda sin da ora!!!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sarebbe meraviglioso se fosse vero. Il Padrone del sistema solare che torna a casa. Speriamo non ci colpisca. Durante uno dei suoi attraversamenti, in epoca remota, ci ha lasciato la sua Luna più piccola Kingu. Essa è diventata la nostra Luna.

NoName.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

….. vuoi vedere che ci tocca dare ragione alle tesi sul sito Royaldevice O_O

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma che esista questo pianeta al di fuori del sistema solare, è ormai indisputabile.
Sono usciti, secondo me non a caso, tantissimi articoli nel corso di quest'ultimo anno e mezzo. Bisogna capire se davvero sia di ritorno a incasinare tutto.

Se si va ad analizzare la storia delle varie culture, alla luce di questa nuova consapevolezza acquistano molto, molto più senso le leggende come quella sul sole nero (è la stella binaria compagna del Sole?), su Nemesis, Nibiru, sul Distruttore della Bibbia di Kolbrin, su Hercolubus, Wormwood…

Non hai idea di quanti riferimenti io abbia trovato a comete di ritorno nel sistema solare nella letteratura ermetica. Persino i templari ne hanno lasciato traccia per i posteri.

miniminor
miniminor
7 anni fa

Scusate l'O.T. nella foto con Pedro il sacerdote di dx mi sembra di averlo visto da qualche parte magari proprio in qualche video su questo blog.
Qualcuno potrebbe darmi chiarimenti in merito?

https://www.facebook.com/madonnadianguera/photos/pcb.1255450367850679/1255450257850690/?type=3&theater

...Pedroe'andatoaPerugia
...Pedroe'andatoaPerugia
7 anni fa
Rispondi a  miniminor

E' don Federico, poco piu' di un anno fa ( non so se fu postata in questo blog) fece LETTERALMENTE scalpore una sua omelia VEDI QUI https://www.youtube.com/watch?v=O13JvyENEVU
SPICCATAMENTE anti-bergogliana, non foss'altro perché durante quell'omelia riportava i messaggi di Auricchia che nei confronti di berGoglione ci vanno giu' pesante…
Eccone alcuni proprio nei confronti del "ponteggiatore"
http://www.madonnadelpino.altervista.org/m/messaggipapa.html

Che dire Remox, i messaggi di Anguera possono essere interpretati in vari modi e in certi casi anche in modi opposti, senza che una ipotesi escluda l'altra, ma vedere don Federico con Pedro e sapere cosa pensa don Federico su BerGoglione, beh… mi fa capire che la mia interpretazione sul messaggio dei due troni e' decisamente piu' realistica della tua: Permettimi Remox ma dopo milioni di tue ipotesi e interpretazioni viziate da pregiudizi che col passare del tempo diventeranno sempre piu' evidenti e di difficile tua ammissione, permettimi di restituirti quel :" E' imbarazzante che tu non riesca a capire nemmeno ciò che ascolti, vedi o leggi." che mi hai indirizzato non piu' di dieci giorni fa!!!

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  miniminor

Beh, se è per questo ho detto anche che ti comporti come un troll per il modo in cui entri, esci e ti firmi nello spazio dei commenti.
Non credo proprio che il sacerdote stia citando i presunti messaggi di Auricchia, peraltro considerato un falso mistico, quanto quelli della Madonna a Schio.

Share This