A LUND, CATTOLICI E PROTESTANTI

scritto da Remox
25 · Ott · 2016

A LUND, CATTOLICI E PROTESTANTI

Il 31 Ottobre papa Francesco si
recherà in Svezia, a Lund, per una commemorazione congiunta con i Luterani in
ricordo dei 500 anni della Riforma.

Tale incontro mostra ancora una volta
lo slancio ecumenico del papa i cui gesti materiali vanno oltre i discorsi e le
parole nel tentativo di stabilire legami più forti di amicizia mediante l’incontro
personale.

Non l’ecumenismo delle parole, ma
quello dei fatti.

In molti temono che con queste
manifestazioni si accentui la confusione dottrinale e che l’insegnamento della
Chiesa Cattolica venga messo in discussione. Questo rischio evidentemente c’è a
prescindere dall’attuale pontificato. Ma piuttosto che una Chiesa paurosa e
sulla difensiva è preferibile una Chiesa che si arrischi a trovare percorsi
possibili per l’unità ben sapendo che tale unità sarà realizzata solo per
grazia di Dio. All’uomo è chiesta la buona volontà.

Ciò implica che il passato rimanga
passato per tutti senza revanscismi che non sanano le ferite, ma le
imputridiscono.

Conoscersi meglio e compiere opere di
carità insieme è un buon modo per esercitare la buona volontà nell’attesa che i
teologi propongano soluzioni (per quanto sia loro possibile) e che soprattutto
intervenga la grazia di Dio.

Quando la Chiesa di Cristo sarà Una,
nel tempo di pace, manterrà l’essenziale e l’inderogabile della Chiesa
Cattolica, integrando il buono che c’è negli altri e abbandonando il superfluo
che c’è in tutti.

Nel XVI secolo la Riforma Luterana
infiammò l’Europa portando la guerra civile. Il pretesto religioso fu usato da
molti regnanti per impossessarsi dei beni della Chiesa e liberarsi dai doveri
della Fede. Fu una rivolta all’Obbedienza e all’Autorità e un rifiuto della
speranza oltre lo sperabile diffidando dell’aiuto di Dio e confidando nelle
capacità di riforma dell’uomo.

Nazioni vennero divise, province,
città e famiglie. Molte sofferenze e violenze da ambo le parti. Anche la
Provenza fu attraversata dalla divisione e Nostradamus fu un testimone diretto
di quelle scempio e di quelle violenze.

Fu accusato più volte di essere troppo
moderato o amico dei protestanti, fu egli stesso con la sua famiglia vittima di
episodi di violenza in Salon e fu fra coloro che contribuirono a riportare la
pace nel proprio paese. Questo sempre difendendo le verità di Fede senza che
ciò comportasse il versar sangue.

Le colpe dei padri non devono ricadere
sui figli, perciò nei tentativi di stabilire rapporti di amicizia proficui non
si può non riconoscere l’azione dello Spirito Santo. Il secolarismo e la crisi
di fede colpisce invariabilmente sia cattolici che protestanti e la
persecuzione colpirà tutti coloro che si diranno di Cristo. L’”ecumenismo del
sangue”, come lo chiama il papa, sarà probabilmente la chiave di volta che
porterà all’unione.

L’epilogo del Poema e di questa storia
di divisioni è descritto nel secondo verso del Presagio 67 dell’ultimo Ramo: Religione,
Pace, Amore e Concordia
.

Il cammino di riappacificazione è
narrato invece dal Vaticinia Nostradami, nel caso specifico dalla Tavola 78
(76):

Vediamo che compaiono alcune figure
molto interessanti. A destra alcuni commentatori vi hanno visto una
sacerdotessa cristiana, una donna con la talare dei protestanti. Non è affatto
certo che si tratti di una donna, mentre la talare protestante è piuttosto
evidente. Il volto di questo personaggio somiglia molto invece a quello di Lutero.

Risultati immagini per lutero

Il gesto di tenere in mano il Libro
richiama alla mente la statua di Wuttemberg. Il Libro però questa volta è
condiviso, tenuto insieme a un monaco la cui talare ricorda quella degli
Agostiniani, l’ordine al quale apparteneva Lutero.

Risultati immagini per statua lutero wittemberg

Tale concordia è sancita dalla
presenza dell’angelo che testimonia di questo incontro e dalla nuvola che
rappresenta la presenza del Cielo e di Dio.

Esiste un’altra Tavola nel Vaticinia,
senza numerazione, che richiama la 78 (76) ed è la seguente:

Vediamo ancora dei Libri, le Scritture
probabilmente, sormontate da un angelo solare. Quest’angelo richiama il sole
araldico dei gesuiti nello stemma di papa Francesco.

A sinistra della 78 (76) invece
compare una religiosa, in piccolo, che tiene in mano un pastorale vescovile
molto più grande di lei. Lo tiene per il monaco o lo tiene per se? Difficile rispondere.
L’immagine comunque è scabrosa e non può non richiamare alla mente una delle
questione di massima divisione, ovvero l’ordinazione sacerdotale ed episcopale
delle donne fra i Luterani. La presenza nella Tavola di questa religiosa con il
pastorale rafforza l’idea che l’autore stia rappresentando insieme Cattolici e
Luterani.

Risultati immagini per donne vescovo

Donne che ambiscono al pastorale le
abbiamo già viste in un’altra Tavola, la 77 (75).

Qui compare un papa con un pastorale “benedettino”
che prende fuoco. A terra le Scritture, i dadi mostrano il numero 6, il popolo
volta le spalle mentre delle donne sembrano volere il pastorale del papa. Lo pretendono
o vogliono soccorrere il pontefice? Di certo il quadro complessivo è drammatico
e sottolinea una profonda crisi per il papa e la Chiesa.

Questo papa è quello che compare nella
76 (74) dove riceve il pastorale da un monaco che glie lo porge. Il monaco è
stanco e si sorregge su un bastone.

Nel commentario sul Vaticinia con cui
ho cominciato il blog ho attribuito questa immagine al passaggio di consegne
fra Benedetto XVI, il monaco, e Francesco che riceve il testimone (benedettino)
dal predecessore. Da notare i volti dei due uomini di Chiesa, speculari, che
non guardano verso il pastorale quasi a testimoniare il momento drammatico e il
peso di un simile gesto.

Non si può tuttavia neanche
sottovalutare una diversa interpretazione che vede nel monaco un frate
francescano con pastorale benedettino. In questo caso sarebbe Francesco che
passa il pastorale a un successore.

Complessivamente propendo per la prima
ipotesi. Solo il colore della talare può richiamare forse l’immagine
francescana. In realtà infatti non è un saio, ma una talare e lo zucchetto non
è quello di un frate. Inoltre la mantellina somiglia a quella degli “alti
prelati” o monaci.

L’immagine può essere accompagnata
come già detto dalla quartina 686.

Dal Ramo IV del 2000 “La Chiesa degli
Ultimi Tempi”

686

Le grand Prelat vn iour apres son songe,

Interpreté au rebours de son sens:

De la Gascogne luy suruiendra vn monge,

Qui fera eslire le grand prelat de Sens.

686

Il grande Prelato, un giorno dopo il
suo sogno,

Interpretato al contrario il senso:

Da “Cas Gandol” gli sopravverrà un
monaco,

Che farà eleggere il grande prelato
di Sens.

Il monaco Benedetto
XVI farà eleggere, mediante il suo gesto di dimissioni, il grande prelato “Assisen”,
l’Assisano Francesco.

I pericoli che
incombono all’orizzonte li conosciamo bene, ma fermare il cammino di
riconciliazione non servirà ad impedirli. Alla fine è sulla buona volontà delle
opere e sulla fede che si verrà pesati.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
371 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Unknown
Unknown
7 anni fa

Nell'altra discussione parlavo del 2017 come anno in cui potrebbero accadere tutta una serie di fatti in grado di dare la stura al precipitare degli eventi definiti via via come tribolazione, apocalisse, e via dicendo.
Ora voglio spiegare come mai ho maturato la convinzione, leggendo degli esegeti di Nostradamus, di come mai il Grande Monarca potrebbe essere incoronato nella parentesi che va dal 2022 al 2023. Il che comporta, naturalmente, che prima avvengano tutta una serie di fatti come ad esempio la guerra.

Nostradamus scrive questa quartina:

L'an que Saturn en eau sera conjoinct
Avecques Sol, le Roy fort et puissant
A Reims et Aix sera receu et oint
Aprés conquestes meurtrira innocent

Ovvero: in un anno in cui Saturno sarà nell'Acquario (o in altro segno d'acqua… ma secondo me è l'Acquario) e congiunto al Sole, il re forte e potente sarà accolto a Reims e ad Aix-la-Chapelle e ivi sarà unto. Dopo le conquiste (ergo prima c'è una guerra), metterà a morte un innocente.

Orbene, Saturno si trova in Acquario dal febbraio 2022 al febbraio del 2023. Altrimenti bisogna attendere il 2051.
Se invece la menzione di "acqua" volesse dire Pesci, si tratterebbe di una parentesi che va dal 2024 al 2025.
Se si trattasse invece di Scorpione o Cancro, le date slitterebbero ulteriormente.

Va detto che in altra quartina viene presentato come un giovane principe (Fleuue qu'esprouue le nouueau nay de Celtique, Sera en grande de l'Empire discordes, Le ieune prince par gent ecclesiastique, Ostera le sceptre coronal de concorde), ergo è molto difficile guardare troppo in là, secondo me, perché significherebbe che da qui al 2050 non accadrebbe quasi nulla di significativo, e sinceramente mi pare improbabile (o forse è una speranza).

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Son tutte quartine del passato…E ovviamente Saturno è ciclico…torna negli stessi segni, insieme al sole, circa ogni 29 anni.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Conosco, e apprezzo, il lavoro di Ramotti, in passato rintracciai anche il figlio con qui ebbi un cordiale scambio di vedute. Vedo però che altri esegeti, invece, interpretano questa quartina alla luce del grande monarca, e se dovessero essere nel giusto a mio avviso i tempi sarebbero proprio quelli.

Ramotti, se non ricordo male, è convinto che in fondo le quartine siano relative al nostro presente/futuro, arrivando poco oltre il 2000. Ritiene dunque, anche per "esaurimento" di quartine, che l'anno 3797 indicato da Nostradamus contenga più un simbolismo, che una verità.
Bene, io, per quel poco che può valere la mia opinione, leggendo altri esegeti, mi sono fatto l'idea che non sia così. Penso invece che l'intelligenza dell'universo, l'ispirazione divina, che si traduce nella parola, nel simbolismo, forse nell'influenza delle stelle, possa far sì che una stessa quartina contenga tutta una serie di dimensioni, di livelli di senso, in modo che possano contemporaneamente riferirsi, magari, a un evento del 1900, ma anche parlare in futuro di un evento che risulterà chiaro e contemporaneo a chi leggerà la quartina – mettiamo – nel 2500.

Mi sono anche reso conto che, sempre questa intelligenza che ci supera, fa come in modo che specifiche quartine illuminino la comprensione di persone che abitano in diverse aree geografiche, che vivono diverse esperienze di vita. Su segnalazione di Patrian ad esempio ho letto l'opera di un esegeta rumeno di Nostradamus, che negli anni 70 predisse con esattezza il mese e l'anno della caduta del comunismo. E tutta una serie di previsioni più specifiche, relative, in particolare, ad avvenimenti avvenuti nei paesi della cortina di ferro.

Forse questo aspetto ci parla anche di una certa ciclicità del tempo.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Il 3797 E' un codice e non una data. Il ciclo profetico delle centurie è quello della fenice, ovvero 500 anni. Lo dice Nostradamus stesso ("Più di 500 anni il conto non terrà"). Ramotti non era convinto che tutte le quartine fossero il nostro presente….al contrario la maggiorparte sono il nostro passato (come è ovvio che sia). Nostradamus ha descritto man mano i grandi eventi della storia:
Lepanto
La Francia del suo tempo
L'impero inglese
La rivoluzione inglese
I turchi in Europa
La guerra dei 30 anni e Luigi XIV
La rivoluzione francese
Napoleone e le sue guerre
Le rivoluzioni dell'800 e la presa di Roma
Il sorgere dell'industria moderna e tutto il 900.
Ed ora i capitoli finali che sono il risveglio islamico
la crisi della chiesa
le rivolte in Europa
l'emersione del Grande Monarca.
Qui finisce la storia perchè il grande monarca è l'"erede" annunciato delle Centurie, quell'Enrico a cui è stata destinata l'Epistola omonima.

Senza ordinamento non c'è bussola e vale tutto…per quanto si possa essere bravi ad intuire o decifrare non si avrà mai la possibilità di avere una visione d'insieme ed organica dell'opera.

La quartina che citi ad esempio: come ho detto quella configurazione avviene ogni 29 anni, tutti i monarchi di Francia sono incoronati a Reims, e tutti i successori di Carlo Magno lo sono ad Aix (Aquisgrana). Ti pare che il grande monarca metta a morte un innocente? 🙂

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Riconsidererò e approfondirò con attenzione la mia posizione in merito.
Per rispondere all'ultima domanda, come dissi io non ho la netta impressione che il Grande Monarca possa essere un vero cristiano nell'accezione cattolica del termine. Da una parte abbiamo il conteggio di Malachia, che termina con un certo Papa, e quindi la Chiesa che verrà dopo potrebbe essere un qualcosa di completamente diverso da come ce l'aspettiamo. Altrimenti, se fosse solo una questione di fusione con le chiese protestanti, le profezie di Malachia non si sarebbero fermate a Pietro II, non so se mi spiego.
Da una parte abbiamo le tante profezie di mistici e mistiche cristiane. Dall'altra mi vien da pensare che certe cose di Nostradamus, ma non solo di Nostradamus, facciano presagire il ritorno di un re merovingio, dunque, a meno di una conversione, per definizione pagano.

Potrebbe mettere a morte un innocente, questo re così lodato? Forse il fatto che lo si faccia presente con forza, inaspettatamente, spinge a rispondere di sì, nel senso che altrimenti non lo si sarebbe sottolineato. I re "normali" ne mandano a morte un sacco di innocenti.

Però dai, questo lo vedremo. Sono più che altro interessato a capire se anche qualcun altro, qui, ritiene che i merovingi non siano una stirpe cristiana. O se avete informazione contrarie.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Più che pagano è definito grande peccatore e non vedo quale sia il problema. Non c'è nulla di meglio di un grande peccatore che si converte come dimostra la storia di Bruno Cornacchiola e molti, ma molti altri (S. Paolo fu il più famoso, però visto che mettete tutto in discussione, soprattutto il Vangelo, al punto da sembrare che navigate nelle conoscenze senza una bussola, ne faccio a meno di dirlo).

«Potrebbe mettere a morte un innocente, questo re così lodato? Forse il fatto che lo si faccia presente con forza, inaspettatamente, spinge a rispondere di sì, …»
– Scusa, ma dove l'hai letto?

«I re "normali" ne mandano a morte un sacco di innocenti.»
– Se è per questo anche oggigiorno tanta gente che lavora sodo e paga le tasse ed ha una fedina penale candidissima ne manda a "morte" molti di innocenti. Nel pieno rispetto della legge, ci mancherebbe. Nella migliore delle ipotesi si tratta di puri rincoglioniti, a prescindere dalla loro professione che sia intellettuale o meno. Ma hanno i loro passatempi.
Come disse qualche filosofo del passato, la vera personalità si manifesta solo nel tempo libero quando puoi essere te stesso in tutto e per tutto. Prova a testarla nella tua città questa affermazione e ti sentirai come Alice in the Wonderland! 🙂

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Forse non mi son spiegato. Facevo riferimento a questa frase: "Aprés conquestes meurtrira innocent."

Sto dicendo che per aver inserito la menzione di questo fatto in una dei soli quattro versi a disposizione nella quartina, deve trattarsi di un aspetto molto, molto importante.
Può voler dire: "nonostante il re sia tanto, tanto lodato, apprezzato, nobile d'animo, eccetera, farà l'errore di mandare a morte un innocente, non so, tipo un generale amico, e la cosa farà grande scalpore, anche in virtù del contrasto tra il suo valore e la decisione."
Oppure può essere una lezione di antropologia culturale condensata in stile René Girard: Girard pensava che alla nascita di ogni grande civiltà vi fosse un atto cruento dove spesso ci andava di mezzo un innocente, come Edipo, come Cristo. Per cui, girardianamente, può essere un modo per dire che inizia una civiltà nuova.

Era solo per dire che se si trattasse di un re del passato, di uno dei tanti, non sarebbe necessario menzionare il fatto che abbia mandato a morte un innocente. Sai che novità! E chi si aspettava qualcosa di diverso, poi? Qui dev'essere qualcosa o di significativo per quel che comporta a livello simbolico, o di signficativo per il contrasto tra l'uomo e la decisione, oppure di significativo per l'eco che se ne avrà (mentre non mi viene in mente un re francese del passato notissimo per aver mandato a morte UN innocente in particolare).

Sulla questione del peccatore, io non ho nozione di re merovingi peccaminosi (tutt'altro). Ho invece letto da più parti che non fossero cristiani, e che più d'uno li ritenga di una stirpe semi-divina, i famosi re taumaturghi, discendenti dalle divinità dell'antico mondo. Non lo dico perché ci credo, anche se io, come Oscar Wilde, potrei credere a qualsiasi cosa, purché improbabile. Lo dico facendo riferimento a delle letture che mi hanno molto appassionato che rispecchiano del resto un immaginario che ha trovato spesso spazio nelle correnti della cultura ermetica, tra le pagine di alcuni profeti biblici (penso a Enoch, anche se Enoch non è considerato un testo canonico da tutte le religioni, o a Genesi… mi riferisco alla famosa stirpe nata dall'accoppiamento tra angeli e figlie degli uomini), o tra le pagine di altre religioni (le famose guerre spaziali tra gli déi dal sangue e dalla pelle blu dell'induismo).

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ah, ti rifai alla quartina sopra. Allora dai retta a Remox: è cosa del passato.
Il futuro GM devi pensarlo come un nuovo Davide, quello della Bibbia che uccise Golia, e, una volta sconfitti i nemici di Dio non farà gli stessi errori di Davide bensì . Sarà tolto dalla sua condizione "miserabile" ed elevato a rango di re. Sarà accompagnato dagli arcangeli sino alla cattedrale di Reims dove sarà incoronato …

Ora i commenti sono "oscurati", ma di link sulla figura del GM ne hanno postati tanti. Puoi cercare in rete Marie J. Jahenny e S. Francesco da Paola che ne parlano abbondantemente. Da lì si ricava tutto quello che c'è da sapere sulla figura del GM.
Sul fatto che si tratterà di un grande peccatore probabilmente si allude al fatto che sarà stato un gran donnaiolo(*). Più o meno.

"Accoppiamento" angeli-uomini è un po' improprio. La Bibbia in realtà narra dei figli di Dio i quali videro che le figlie degli uomini erano belle e ne presero in mogli quante ne desideravano.
Uno stralcio …
«Quei mostri che, per la potenza delle forme e per una selvaggia bellezza e un’ardenza belluina, frutti del connubio fra Caino e i bruti, fra i brutissimi figli di Caino e le fiere, sedussero i figli di Dio, ossia i discendenti di Set per Enos, Cainan, Malaleel, Jared, Enoc di Jared (…) Fu allora che Dio, ad impedire che il ramo dei figli di Dio si corrompesse tutto con il ramo dei figli degli uomini, mandò il generale diluvio a spegnere sotto il peso delle acque la libidine degli uomini e a distruggere i mostri generati dalla libidine dei senza Dio, insaziabili nel senso perché arsi dai fuochi di Satana.»

Da wikipedia:
«Enoch è un personaggio biblico antidiluviano, sesto discendente diretto di Adamo ed Eva lungo la linea di Set (la cosiddetta "grande genealogia dei Setiti" nel capitolo 5 della Genesi).»
Era quindi un discendente di Adamo ed Eva che "camminò con Dio. E non fu più perché Dio lo prese con sé". Non è pertanto ancora morto e la Bibbia non dice dove sia esattamente. Dice solo che è sotto la diretta protezione di Dio. Si sa che tornerà alla fine dei tempi insieme ad Elia.

Hai fatto indigestione di libri. Capita con questi argomenti 🙂

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

(*)
DI SAN FRANCESCO DA PAOLA

Signor mio Stimatissimo,
per virtù dello Spirito Santo e per i vostri santi meriti, e non per mia virtù, mi è concesso spirito di profezia a dire spesso, come con gioia magnifica, delle cose avvenire sopra il fatto: della riformazione della santa Chiesa dell'Altissimo negli ultimi tempi.
Da Voi S. ha da nascere il grande condottiero della santa milizia dello Spirito Santo, la quale santa milizia ha da vincere il mondo ed insignorirsi del potere temporale, e non potrà essere più al mondo ne un re e ne un signore che non sia della santa milizia dello Spirito Santo. Porteranno il segno di Dio vivo sul petto, ma molto più nel cuore. i primi che saranno di tale santo ordine saranno della città [ del gran monarca? ] Città dove molto abbonda l'iniquità, i vizi ed i peccati. Si muteranno di male in bene, di ribelli di Dio, in fedelissimi ed ardentissimi al servizio di Dio. Sarà tal città amata da Dio e dal gran monarca eletto e diretto dall'Altissimo. Per virtù del luogo [ la citta' del gran monarca? ] di tutte quelle anime sante che hanno fatto penitenza, in detto luogo, pregheranno nel cospetto di Dio per tale città e per li suoi cittadini. Allorchè verrà il tempo della grandissima e rettissima giustizia dello Spirito Santo, vuole sua Divina Maestà che tale città si giustifichi, e che molti cittadini seguitino il gran principe della santa milizia. Il primo che porterà scopertamente il segno di Dio vivo, sarà di tale città, al quale sarà scritto e comandato da un santo eremita che lo porti scoperto e scolpito nel cuore. Tal uomo comincerà ad investigare i segreti di Dio sopra la lunga visita e reggimento che farà lo Spirito Santo nel mondo per mezzo della santa milizia. Oh felice tal uomo, che ha da avere dei grandissimi privilegi presso l'Altissimo. Andrà interpretando gli oscuri segreti dello Spirito Santo, e molte volte sarà ammirato nel conoscere gli interni segreti del cuore degli uomini rivelatigli dallo Spirito Santo.

Fonte, http://ilgranmonarca.blogspot.it/2013/05/18-marzo-sabato-il-ragazzino-che-ieri.html

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Io di sicuro ho fatto indigestione di libri, su questo non ci piove… 🙂
Purtroppo o per fortuna, si guarda a ogni aspetto con le lenti che via via ci si è potuti/voluti/trovati a formare.
Ebbene, mentre a te il brano che mi hai citato, e che ho molto apprezzato, suggerisce la versione (lo dico in modo asettico, eh) ortodossa, a me conferma quel che mi sono ritrovato a presentarti… 🙂

Come c'è sempre del buffo in queste cose!

Ti faccio qualche esempio.
"Condottiero della santa milizia dello Spirito Santo (…) e non potrà essere più al mondo ne un re e ne un signore che non sia della santa milizia dello Spirito Santo. Porteranno il segno di Dio vivo sul petto, ma molto più nel cuore.
Il primo che porterà scopertamente il segno di Dio vivo (…) Tal uomo comincerà ad investigare i segreti di Dio sopra la lunga visita e reggimento che farà lo Spirito Santo nel mondo per mezzo della santa milizia."

Vedi? Si parla di una santa milizia che visiterà il mondo. E di un re che porterà in modo scoperto il segno di Dio sul petto.
Ma non ho appunto spiegato nei miei ultimi messaggi, per chi li ha letti, manco ad averlo fatto apposta, che in certi filoni dell'ermetismo vi è l'idea che gli angeli spesso nominati nella Bibbia, perlomeno alcuni di essi, fossero degli esseri interdimensionali che oggi, molti, sono soliti definire ufo? E che in passato, prima del Diluvio, alcuni di esseri ebbero stirpe con le donne del popolo umano dando vita agli "Eroi", cioè a semidéi, i edificarono civiltà avanzate precedenti la nostra? Nella Bibbia si dice che Dio mandò il diluvio quasi a volerli spazzare via. Quelli che si salvarono, potendo vantare sia un miglior dna, forse, che migliori conoscenze, approdando presso popolazioni non colpite dal diluvio universale, ne divennero in qualche modo la classe nobiliare, tant'è che di recente si sono resi conto che alcuni faraoni egizi trovati nei loro sarcofagi avevano capelli biondi o rossastri, mentre il resto della popolazione era di carnagione olivastra.
Gli angeli di Dio, peraltro, non sono definiti la sua milizia? E non c'è notizia di battaglie tra angeli o tra déi in tutti i miti e religioni? Penso alla descrizione di battaglie spaziali nel panorama di divinità indù.
I re merovingi, definiti "re taumaturghi" (una stirpe "semiangelica" manterrà qualcuna delle prerogative originali, no?), erano pure noti per segno rosso sul petto, in prossimità del cuore. Ebbene: dei filoni ermetici, in un tempo in cui la vita per chi professava una fede diversa non erano semplici, cercarono di far inglobare nel cristianesimo una serie di simboli, come quello del sacro cuore. Era un modo per poter professare pubblicamente la speranza per il ritorno di un re della stirpe di coloro che sul petto avevano "il segno di Dio." Come i cristiani, se vuoi, disegnavano il segno di un pesce, noto solo a loro, che per gli altri era, appunto, qualcosa di diverso.

Io mi rendo conto che in poche righe, anche per difetto mio, non riesco a trasmetterti lo spessore di certe interpretazioni degli stessi miti o testi sacri a cui tu magari qualche volta guardi in modo diverso. Altri brani è invece facile che li giudicheremmo allo stesso modo.
Però spesso ho l'ardire di pensare che molti testi di carattere spirituale abbiano vari significati di livello, e che, come nelle poesie di certi maestri del sufismo, quali ad esempio quelle di Rumi, dove notoriamente "essere ebbri" non significa "ho bevuto troppo", ma indica un qualcosa di mistico, be', questi testi dicevo alludono a un oltre con cui mi pare avere sempre più famigliarità. E anche questo brano che mi hai linkato non escludo sia uno di quelli… 🙂

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

«Vedi? Si parla di una santa milizia che visiterà il mondo. E di un re che porterà in modo scoperto il segno di Dio sul petto.»
Sì, ma dice esattamente da dove provengono: da una specifica regione della Francia che ha conservato alcune tradizioni. Non sono di un altro pianeta. Sarà una santa milizia perché dopo aver espiato il loro peccato saranno mandati per volere dell'Altissimo a ripristinare l'ordine con la forza.

—–

Riguardo agli "incroci" non si tratta di qualcosa avvenuto tra umani ed "alieni", e sia la Bibbia che gli scritti della Valtorta sono abbastanza chiari su questo; ma tra umani ed animali: "connubio fra Caino e i bruti, fra i brutissimi figli di Caino e le fiere". Qui ora le cose diventano molto delicate, perché tra le righe appare un'altra forma di specie vivente che sembra posizionarsi tra l'uomo e l'animale. Dice infatti Gesù alla Valtorta: "connubio fra Caino e i bruti"; ed i figli di questi con le bestie, ovvero i "brutissimi figli di Caino" con le fiere. Cioè, in soldoni, quelle donne che attizzavano sessualmente i figli di Dio, ovvero i figli di Adamo ed Eva, erano il risultato dell'accoppiamento tra i figli di Caino, nati dal suo accoppiamento con i bruti, (chi sono i bruti?! Una specie intermedia?! Occorre postularlo per forza!) e le fiere (cioè animali veri e propri). (*)
Ci fu quindi una triangolazione che permise la nascita dell'uomo come incrocio tra bestie e figli di Dio (intesi come esseri direttamente plasmati da Dio, quindi perfetti)
Da qui l'ipotesi dell'esistenza di Eva come madre di tutti i viventi, diversa dalla Eva moglie di Adamo (la Bibbia specifica in alcuni passi l'Eva moglie dalla Eva madre di tutti i viventi). Uno shock rispetto alle conoscenze stipate dal catechismo frequentato alle elementari.
Peccato che non si può accedere in modo diretto alle discussioni vivaci avute su questo tema. Bisogna accederci sequenzialmente perché il motore di ricerca google non funge per i commenti, pertanto non consente un accesso diretto. Sennò potevi leggerti molte altre cose venute fuori da quei battibecchi.

(*) In qualche post, tra i commenti, ci sono dei link al sito anticorpi.info se non erro, dove attraverso delle foto mostra la notevole somiglianza delle scimmie con l’uomo.

Spring

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Come ti dissi tempo fa Spring il brano della Valtorta conferma la rivelazione a Don Guido Bortoluzzi. Senza quel testo il brano della Valtorta è incomprensibile. Non esiste infatti alcuna possibilità di accoppiamento fra uomo e animale. A meno che…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

La faccenda degli "alieni" si presenta spesso tra le righe della Bibbia. O meglio ci sono alcuni punti non molto chiari che lasciano pensare.

Spesso nell'AT si può leggere il comando "non prostratevi davanti a dèi stranieri". E se tutto finisse qui posso sempre pensare che ognuno ha bisogno di credere in qualcosa e si crea un dio nella sua mente che poi esteriorizza con riti immagini eccetera.
Il problema però è che, nell'AT, quelli che adoravano il Signore degli eserciti, ovvero il Dio dei cristiani di oggi, non erano dei scemi che adoravano cose astratte, bensì avevano ricevuto molte prove concrete della Sua esistenza. Erano persone concrete. Di più. I loro nemici hanno più volte dovuto constatare che quel Dio di Israele non era una cosa astratta, un’invenzione, ma un’entità reale. Che quando gli ebrei non seguivano i Suoi decreti finivano per soccombere ai loro nemici. Fatti questi molto concreti e accaduti molte volte.
La domanda che mi pongo è: perché i nemici di Israele (e lo stesso Israele), che avevano testato più volte la reale presenza del Dio di Israele, continuavano ad adorare i loro déi se questi erano totalmente astratti, inesistenti se non nella loro fantasia?

Alcuni esempi:
«Rigettarono tutti i precetti del Signore, loro Dio, e si fecero idoli fusi, i due vitelli(*); si fecero pure pali sacri, si prostrarono a tutto l’esercito del cielo [n.b. cielo con la c minuscola] e veneravano Baal.»

A chi allude quando dice "l'esercito del cielo"? Persino nell'Apocalisse Giovanni dovette descrivere la parola aereo usando la locuzione "locuste dal torace di ferro", quindi non c'era nessuna "aviazione" o forza armata che potesse volare a quei tempi, diversamente poteva esprimersi meglio sulla visione apocalittica.

(*) questo ripetersi di immagini animali da adorare deve avere un senso molto più profondo di quello che ci insegnarono a scuola e cioè li adoravano perché utili al lavoro della terra e perché dava loro da mangiare.

Un altro:
«In quel giorno, l’Eterno punirà nei luoghi eccelsi l’esercito di lassù, e giù sulla terra, i re della terra; saranno radunati assieme, come si fa con dei prigionieri nel carcere sottoterra; saranno rinchiusi nella prigione, e dopo gran numero di giorni saranno puniti.»

Roba da far venire i brividi dopo aver ascoltato quel tizio (deceduto in modo anomalo) affermare che i grigi e gli umani lavorano assieme in basi sotterranee per ibridizzare la razza umana e quella aliena.
Sempre che l'episodio non sia stato forgiato ad arte proprio su quel versetto biblico (Isaia 24: 21-23)

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Remox
Me ne rendo conto, però "livellare" altre evidenze riesce difficile. Comunque ci ritornerò sopra.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown
Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ma non riesco a capire, Spring, se sei possibilista pure tu.
Io comunque non penso ad alieni tipo meri abitanti di un altro pianeta, tecnologicamente più avanzati e stop. Credo che si tratti di veri e propri semidei, come quelli che vengono descritti nelle saghe dell'induismo.
In tal senso mi pare che Sitchin e altri abbiano aperto una strada, un'intuizione, ma che abbiano ingenerato anche molta confusione.
Detto questo non penso nemmeno che abbia del tutto ragione il Corvide di turno.
Penso che la giusta interpretazione di tutti questi miti-non-miti, si stagli da qualche parte in mezzo alle interpretazioni ortodosse e gli sguardi di frontiera: la vera natura dell'universo è pluridimensionale.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ah, ma allora pure te c'hai la fissa delle etichette.

Quelle incongruenze saltano fuori proprio dalla Bibbia. Pensare che i nostri avi fossero dei puri rinco e noi invece siamo più evoluti intellettualmente, significa credere alla teoria evoluzionistica, cosa a cui non credo assolutamente. Erano senz'altro persone più concrete dovendo mangiare facendo lavori molto manuali e stancanti, ma non scemi.

Non è normale cercare di vedere più chiaro su cose che gettano in confusione?

Per quanto è possibile mi attengo ai fatti, anche personali, le luci in cielo che si muovono, le ho viste pure io. Non erano stelle e non erano aerei.

La possibilità che qualcuno dietro le quinte voglia alterare la realtà lo tengo sempre presente e lo scrivo o linko, come nel caso di quel ricercatore che è riuscito a direzionare il suono così come si direziona la luce con il laser.

Per il resto sono certamente credente. Il Credo è quello che sintetizza tutto.

Spring

ps anche io sono una persona molto concreta.

ps2 nei commenti di molti post fa c'è un link alle rivoluzionarie scoperte della fisica quantistica (materia molto concreta) che avvicina, quasi azzerandola, la distanza tra materia e spirito.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Altre incongruenze vengono dai fatti, come quei dèi indiani che sono solitamente rappresentati con molte braccia: effetto stroboscopico dovuto ad un gioco di luci di cui alcuni "sapienti" nel passato si approfittarono per sottomettere oppure avevano davvero qualche conoscenza che gli consentiva di passare attraverso scorciatoie spazio-temporali e che li facevano apparire all'osservatore come una sequenza sovrapposta di immagini del viaggiatore?
Oppure erano proprio viaggiatore iperdimensionali?

Il fatto che il dio Shiva sia stato posizionato davanti al CERN lascia pensare ad un tunnel spazio-temporale. Ma sono in buona fede o stanno manipolando le nostre reti neuronali, alias ci prendono in giro?

Lo sapevi che tra le visioni della Emmerich c'è anche quella di angeli che nella lotta famosa non furono precipitati nell'inferno, ma caddero su altri pianeti? Sono loro che vengono a trovarci? Sono loro che, contrariamente a quanto afferma la teologia, stanno cercando in "incarnarsi" costruendosi un corpo biologico?
Io quel libro non l'ho letto e le informazioni in rete sono tante.

Tutto questo papocchio solo per dire che di cose ce ne sono tante e pesarle non è facile. Non capisco la definizione di possibilista.
O studi la personalità per vie traverse? o.0

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

«Io quel libro non l'ho letto e le informazioni in rete sono tante.»

volevo dire che non sono tante, occorre comprarsi i libri cartacei.

ecc per gli altri errori, spero che il senso si capisca lo stesso.

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Possibilista sull'universo interpretativo che invece inizialmente mi sembravi escludere. Tutto qua… 🙂

indopama
indopama
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Howling Mad Murdock
il senso dell'universo multidimensionale e' che e' fatto di una piramide di coscienze a vari livelli, i guri riescono ad accedere al livello superiore per esempio.
il simbolo della piramide degli illuminati si riferisce a questo.
l'evoluzione e' una evoluzione della coscienza, immortale, non del mondo materiale, quuello viene dopo di conesguenza quando hai accesso ad una coscienza superiore con conoscenze superiori.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

" Quando la Chiesa di Cristo sarà Una, nel tempo di pace, manterrà l’essenziale e l’inderogabile della Chiesa Cattolica, integrando il buono che c’è negli altri e abbandonando il superfluo che c’è in tutti. "

Se ho ben inteso il senso di queste parole, con la visita del Papa a Lund, ci troveremmo di fronte ad una svolta epocale.
Se così fosse, mantenendo l'Essenziale ed l'Inderogabile della dottrina Cattolica, a cosa dovrebbero rinunciare i Protestanti di superfluo? E viceversa?
Chi stabilirebbe cosa?
Per "Unire" bisogna cedere qualcosa, da ambo le parti.
A cosa devono rinunciare i Cattolici ed i Protestanti?
Ma soprattutto cosa ne verrebbe fuori?
Le differenze, purtroppo, non sono "sottili" …. ma fondamentali.
Ad esempio si può mettere in discussione l'infallibilità petrina, Dogma della Chiesa Cattolica sancito da PIO IX nel 1870, per "unirci" con i Protestanti, e soprattutto chiedere a loro di rinunciare all'eresia di non considerare la reale presenza di Nostro Signore Gesù Cristo nella Eucarestia?
Si potrebbe andare avanti all'infinito sulle "differenze sostanziali" che ci "dividono", e non per questioni di lana caprina ma per verità di FEDE.
Lutero stesso afferma " … Per la vera unità della Chiesa è sufficiente l'accordo sull'insegnamento dell' Evangelo e sull'amministrazione dei sacramenti. Non è invece necessario che siano ovunque uniformi le tradizioni istituite dagli uomini, cioè i riti o le cerimonie … "
Sui sacramenti ne riconosce solo DUE …. che facciamo rinunciamo noi agli altri o ne aggiungono loro qualcuno?
Lutero ribadisce, ad ulteriore esempio, il concetto della "Sola Gratia" per cui l'uomo indipendentemente dalle sue buone opere sarà salvato solo dalla Grazia del Signore, in quanto "costituzionalmente peccatore".
Quindi che si fa? Non ci confessiamo più? O obblighiamo loro a confessarsi? E da chi? Visto il concetto di "sacerdozio universale" vado dal Sacerdote o posso andare dal portinaio del mio palazzo, tanto è lo stesso?
Temo che questo "Ecumenismo" sia troppo "politico" e miri ad altro.
Politico è il voler unire ciò che non è possibile unire, per creare una insopportabile melassa multicolore molto politically correct, ed una Chiesa Universale così generata sarebbe ancora la Chiesa Cattolica?
Auguro a Papa Francesco i miei migliori auguri di buon viaggio, e pregherò per lui.

Videre Nec Videri

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vedo che si insiste sempre sulla dottrina. E' logico, considerato che i nemici della Chiesa vorrebbero cambiarla.
Ma non c'è solo dottrina, c'è anche il modo in cui si vive la dottrina.
La dottrina rimarrà quella senza dubbio (quella cattolica intendo). Probabilmente il ministero petrino sarà un po' diverso, ma saldo nella sostanza.
Il modo di vivere la fede anche e soprattutto in ambito laicale penso che sarà più "carismatico", non così dissimile da alcune comunità protestanti.
Poi come ho detto lo Spirito Santo assisterà la Chiesa e i fedeli.
La melassa di cui tu parli è invece il progetto del Nemico ed è lontano dal sentire del vero testimone di Cristo, sia esso cattolico o protestante.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

" La dottrina rimarrà quella senza dubbio (quella cattolica intendo) …. "

Me lo auguro con tutto il cuore, caro Remox, Con tutto il cuore ……

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se Roma sparirà e Francesco è l'ultimo papa, il riferimento al tempo di pace riguarderebbe alla nuova era dopo la grande catastrofe dove la Russia, chiamata a punire l'apostasia generale, diverrà "la terra che più onorerà Cristo" e pertanto il nuovo centro del cristianesimo Uno perchè privo di gerarchie ecclesiastiche e perciò essenziale. Del resto se scomparirà la tecnologia e l'uomo tornerà a fare il contadino a chi volete che importino le questioni teologiche della vecchia era?
Riguardo all'unità oggi, in un tempo anteriore al castigo, passa solo attraverso i matrimoni misti e i figli che ne vengono, vera espressione visibile di questa fusione auspicata dai progressisti. Se un matrimonio misto funziona e i figli crescono in verità e santità allora l'unità piena può dirsi raggiunta.

Giacomo
Giacomo
7 anni fa

Irlmaier disse che dopo l'omicidio di un politico d'alto rango nei Balcani la Russia avrebbe dato inizio alla guerra invadendo l'Europa. Disse poi "Vedo chiaramente tre nove, il terzo nove porta la pace". Pace intesa, a mio avviso, non come fine della terza guerra mondiale in se, la quale sappiamo durerà poco, ma piuttosto del periodo storico totale con l'inaugurazione del periodo di pace che precede la venuta dell'Anticristo. Teresa Neumann ebbe a dire che l'Età di Caino sarebbe iniziata nel 1999 per terminare nel 2017. Possiamo considerare quindi -con la Neumann- i tre nove di Irlmaier come 1999 – 2009- 2019. Tutto inizierà nel 2017 per andare a finire nel 2019, con il “lampeggiare delle tre corone” sempre visto dal veggente tedesco: Henri in Francia, il principe Aimone di Savoia in Italia e un “vecchio e scarno Re”, sempre a detta di Irlmaier, in Germania; una sorta di triumvirato con a capo il Grande Monarca dunque. Per come si stanno mettendo ultimamente le cose, sia negli Usa che in Europa che in Medio Oriente, sarei stato più propenso ad affermare che la Grande Guerra sarebbe scoppiata nel 2017. Tuttavia, tenendo conto di alcuni elementi come quelli già citati, forse il grande conflitto si avrà a inizio estate 2019. Alois Irlmaier vide “due otto e un nove” all'inizio delle ostilità. Potrebbe trattarsi dell'8 agosto 2019. Il terzo nove sarebbe quindi lo stesso anno, il 2019, nel quale terminerà il tutto con l'affermarsi della corona del Grande Monarca. Inoltre aggiungo un ulteriore elemento che non rientra propriamente nel campo delle profezie, quanto si tratta di un presentimento miei personale. Il condottiero russo nel prossimo conflitto non sarà Putin, ma il suo predecessore-successore Medvedev (a rafforzare questo mio presentimento, a posteriori, qualche mese fa guardai un video su Youtube a proposito di una ipnosi regressiva. Non ricordo il titolo del video, ricordo solamente che l'ipnotizzata era donna e l'ipnotizzatore tale Calogero Grifasi. Ebbene, questa donna, sotto ipnosi, affermò che i prossimi anni per l'Europa e l'Italia sarebbero stati molto duri e lo strumento di tale male sarebbe stato proprio il presidente russo Medvedev). Le elezioni presidenziali in Russia si terranno nel 2018. Concludo questo mio ragionamento affermando che il 2019 può essere una data congeniale proprio perchè è vicina a noi, ma allo stesso tempo non troppo da dare il giusto tempo alla grande tribolazione di compiersi.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Il vecchio e scarno re tedesco è stato visto anche dal veggente di Waldviertel secondo il quale sarà avanti negli anni e avrà condotto vita contadina (credo in Austria).
Un saluto.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Non abbiate dubbi, la guerra scoppierà con precisione assoluta il 13 di Maggio del 2017 come fu in Jugoslavia con Medjugorie.
L'avvertimento un mese esatto prima.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Bel post Giacomo. Se veramente il terzo 9 sta per il 2019, che porterà la pace, ripropongo il mio contributo (per ora solo iniziale) su qualche profezia significativa inerente al 2017. Lo ripropongo non perché lo ritenga chissà quanto prezioso, ma perché io, quando poi c'è un nuovo post, non do più tanta attenzione ai commenti di quelli precedenti.

1 Da uno studio della menzione che Nostradamus fa della posizione dei pianeti, mi sono fatto l'idea che una data possibile per l'incoronazione del Grande Monarca possa aggirarsi attorno al periodo 2023-2024. Ergo, prima, deve per forza accadere qualcosa.
Uno di questi giorni magari entrerò meglio nel merito.

2 Jakob Lorber, un protestante che aveva delle locuzioni interiori in cui sentiva la voce di Cristo, motivo per cui abbandonò la carriera di brillante violinista per chiudersi in casa e "registrarne" su carta il contenuto, ha lasciato tutta una serie di profezie che si sono via via dimostrate veritiere. Disse che Cristo avrebbe fatto ritorno "poco meno di 2000 anni dalla sua morte." Ora: se idealmente situiamo la sua morte nel 2033, non so, la data del 2029 come termine dopo il quale la Russia si scatenerà in fin dei conti, mi pare andare troppo in là alla luce della dizione "poco meno di 2000 anni."

3 Il 2017 coincide con l'anno 5777 del calendario ebraico. Peraltro, apprendo, gli ebrei sono soliti non menzionare il numero 5 nella pronuncia della data, giacché viene più semplice dire "777". Il 7 è il numero della grazia divina e della completezza, e qui si trova ripetuto per tre volte.

4 Il prossimo anno, al termine del periodo di 9 mesi ricavabile dal parto della Vergine di cui già abbiamo parlato, cade la festa delle trombe (trumpets in inglese…TRUMP). Molti leggono, come ho già spiegato, le indicazioni celesti contenute in Rivelazione, Daniele e Apocalisse come una configurazione celeste che, guarda caso, si verificherà l'anno prossimo.
Negli ultimi tempi ci sono state anche quattro Lune rosse, che molti fanno coincidere con indicazioni contenute in altri passi scritturali indicative del tempo in cui bisognerebbe attendersi un qualcosa.
Noi critichiamo molto i protestanti per una certa lettura letterale dei passi scritturali. Ma io penso che se la Bibbia è stata scritta "per tutti", non può essere certo diretta agli esegeti con dodici lauree che applicano dei metodi di studio emersi da quella cultura occidentale che l'Apocalisse verrebbe a spazzar via dopo averla condannata. Quindi certi approcci letteralisti, possibili a tutti, che vanno a cercare la stessa espressione in diversi capitoli della Bibbia per poi collegarli tra loro, possono approdare TALVOLTA inaspettatamente da qualche parte.
Qui un esempio per chi mastica l'inglese e ha voglia di guardarsi il video a velocità doppia coi sottotitoli:

https://www.youtube.com/watch?v=4UtOv2b60gc

5 Un suo amico riporta che il grande Gustavo Rol, siddharta italiano, avrebbe previsto che nel 2020 in Italia il 60% della popolazione sarà costituita da persone di razza non caucasica. Quindi, che dire, se la fonte riporta correttamente il pensiero di Rol – ripeto: SE – è arguibile che accada qualcosa da qui al 2020 che possa causare questo grandissimo cambiamento. E' facile pensare a una guerra che causerà un'invasione incredibile di profughi, oppure a un'occupazione militare del carattere di quelle previste da Nostradamus.

6 Ho appreso qui che la Neumann avrebbe inteso far partire dal 1999 un conteggio di 18 anni che, conducendo all'anno 2017, dovrebbe pur significare un qualcosa.

7 Il 2017 è pur sempre l'anniversario di Fatima. Non dico che sarebbe una delusione se non accadesse nulla di relativo ad esso dato che intuitivamente tutti se l'aspettano, però ad esempio il conteggio dei papi di Malachia, essendo che sia Francesco che Benedetto hanno la loro età, io non me l'immagino arrivare addirittura al 2029, se Francesco è Pietro II (cioè il secondo Pietro).

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Il pittore argentino Parravicini, che ha azzeccato tutte le profezie del secolo trascorso, parla del 2023 come nuova era. L'unico protestante che ha fatto una analisi completa della storia del mondo e del tempo a venire è Oswald Spengler, tedesco, nel suo Tramonto dell'Occidente, opera che spaventò molti tra cui Hitler e Mussolini che ebbero diversi colloqui con lui. Il 2017 è l'anno della grande guerra perchè il titolo del libro del vice presidente Nato è appunto "2017 war with the Russia" pertanto sarà in quell'anno che, come ha rivelato in questi giorni la Madonna a Luz De Maria, la Nato "farà una grande provocazione che scatenerà un grande conflitto".

Giacomo
Giacomo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

La mia propensione sul 2019 risiede nel fatto che si incastra bene con i numeri visti da Irlmaier (che però, a detta sua, potrebbero significare tutt'altro che una data) e, in prima analisi, poichè come ho già spiegato si tratta di un tempo né troppo vicino né troppo lontano quindi congeniale alla "timeline" che condividiamo su questo blog. Tuttavia, anche per fornire altri spunti di riflessione e fare un passo verso la "convinzione" di Howling Mad Murdock dell'incoronamento del GM attorno al biennio 2023-2024, cito le profezie di una veggente tedesca contemporanea, DA PRENDERE CON LE PINZE, solo a titolo informativo. Si chiama Maria S e prevede una propria timeline:

il prossimo presidente USa sara' repubblicano e se la prendera' con la popolazione di colore
nel 2017 ci sara' il Grexit
L"euro collassera' prima del dollaro
Unica nazione sicura in Europa e' la Norvegia, alcune zone del sud della Germania dovrebbero andare pure bene. Fuori dell"Europa vengono citati Canada e Nuova Zelanda.

il crollo del sistema finanziario mondiale (crash sistemico) avviene nell'autunno 2019
Quindi iniziano gradualmente le rivolte a causa della fame e guerre civili. All'inizio dell'estate 2022 scoppia la rivoluzione anche in Germania
Durante le turbolenze rivoluzionarie, la Russia attacca la Germania durante la mezza estate 2022.

Per questa veggente, la guerra ci sarà dunque nel 2022 e quindi concorda molto bene con la presunta incoronazione dell'oramai "confidenziale" (per noi!) GM Enrico nel 2023-2024.
Qui è presente il testo in Tedesco per chi mastica questa lingua, ma è possibile anche tradurlo in Italiano con una discreta resa:
http://uncut-news.ch/wp-content/uploads/2015/11/Stein-Ruben-Der-dritte-Weltkrieg-kommt-Die-Prophezeiungen-der-Maria-S.-2015-58-S.-Text.pdf

Nonostante il suo corso degli eventi sia molto simile a quello dei veggenti che già conosciamo, personalmente ho preso con molta cautela le affermazioni di questa veggente.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

@Aldo

Sto collezionando tutto il materiale possibile su Parravicini: dov'è che ha parlato esplicitamente del 2017? Io sono riuscito a capire, in questi anni, solo che c'è un dibattito, con diverse posizioni, sulla "traduzione" in termini cronologici dei suoi riferimenti numerici, ad esempio dove parla di (anno) '68 (senza, evidentemente, riferirsi al vero '68) o di ora nona, decima, eccetera.

Parravicini è peraltro un altro di quanti postula l'ingresso di uno o più pianeti nel sistema solare, tanto che alcune delle sue psicografie riportano in cielo la presenza di tre corpi celesti: potrebbero essere il Sole, la Luna, e questo planetoide? O è un modo di dire che la Terra acquisirà due altri satelliti?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Ma da dove nasce questa ossessione per l'anno 2017?

@ Howling Mad Murdock
Su Plinio ti ho risposto nel post precedente.

"Il 2017 è pur sempre l'anniversario di Fatima. Non dico che sarebbe una delusione se non accadesse nulla di relativo ad esso dato che intuitivamente tutti se l'aspettano, però ad esempio il conteggio dei papi di Malachia, essendo che sia Francesco che Benedetto hanno la loro età, io non me l'immagino arrivare addirittura al 2029, se Francesco è Pietro II (cioè il secondo Pietro)."

L'errore è proprio quello di credere che papa Francesco sia il Petrus Romanus di Malachia (cosa sbagliata).

Riguardo al 2017, qualcosa potrà iniziare ad accadere (penso nella Chiesa, potranno iniziare le sollevazioni contro il papa, in accordo con Fatima), ma nessuno di quegli eventi profetici decisivi (Garabandal).

L'ipotesi fatta da Giacomo del 2019-2023 è già diversa.

@ Aldo Mazzurco
"Non abbiate dubbi, la guerra scoppierà con precisione assoluta il 13 di Maggio del 2017 come fu in Jugoslavia con Medjugorie. L'avvertimento un mese esatto prima." (Aldo Mazzurco)

Con precisione assoluta? sei sicuro?

È evidente che non conosci Garabandal e che nemmeno leggi i commenti (ad es. del post precedente, sia rivolti a te, sia degli altri), rinnovando gli stessi errori.
Ripeto ancora una volta a tutti i commentatori.
È CERTO dalle fonti su Garabandal che nel 2017 non può accadere l’Avvertimento. E poiché non accadrà l’Avvertimento, non potrà accadere nemmeno il Miracolo e il Castigo (che sono posteriori).

Parlando in generale, l'Avvertimento non accadrà un mese prima della guerra, né può accadere il 13 aprile (forse confondi col Miracolo). Neanche accadrà ad aprile (che è il mese del Miracolo), ma in un altro mese.
Da dove spunta fuori la data esatta del 13 aprile per l'Avvertimento?

L'Avvertimento chiude temporaneamente (non apre) una fase di tribolazioni.
"Verrà nel momento più difficile per la Chiesa."
"Sembrerà come se la Chiesa fosse scomparsa."
"Diventerà molto difficile per i sacerdoti dire Messa."
"Sarà perché ci saranno persecuzioni e molti non praticheranno più. Chiunque vorrà praticare dovrà nascondersi."
"Anche il papa sarà perseguitato e dovrà nascondersi come tutti gli altri."

D. Ti ricordi niente a proposito di una grande tribolazione, del comunismo…?
R. Si, c'era un'invasione, cioè qualcosa che mi sembrava un'invasione, qualcosa di un grande male in cui il comunismo giocava un ruolo importante, ma io non ricordo più quali nazioni o quali paesi fossero colpiti. La Santissima Vergine insisteva nel dirci di pregare (affinché sia evitato). Questi gravi avvenimenti si verificheranno prima dell'Avvertimento, perché l'Avvertimento stesso si verificherà quando la situazione volgerà al peggio. (Jacinta)

Insomma, tutto questo prima dell'Avvertimento: l'invasione, la Tribolazione del comunismo, le persecuzioni, ecc.
L'Avvertimento ferma temporaneamente questi mali (fino al Miracolo).

Occorrono alcuni anni per far maturare questi fatti.
E tu fra sei mesi già prevedi l'Avvertimento?

Magari!

dott. G.I.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Il 2017 è solo la mia stima attuale. Tutto qui.
Ad esempio ora stavo rileggendo qualche vecchio post e ho trovato espresso questo concetto che, di nuovo, punta al 2017:

"Tuttavia quel che mi preme sottolineare è la possibilità di collegare il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria con il Grande Miracolo di Garabandal che lascerà il segno miracoloso permanente sulla Terra. Cosa sappiamo del Miracolo? Sappiamo che è stato annunciato da Maria, che sempre precede Cristo, che avverrà alle 20.30 di un Giovedi compreso nei mesi in cui si celebra la Pasqua. Le ricerche più convincenti hanno portato a considerare quel Giovedi come la riproposizione del Giovedi Santo in cui si ricorda l’Ultima Cena avvenuta appunto intorno alle 20.30. Il Miracolo sarà dunque un evento miracoloso mariano e allo stesso tempo Eucaristico (Ultima Cena) poiché infatti cadrà nel giorno in cui si festeggia un martire dell’Eucaristia. Le stesse ricerche più o meno concordano nell’indicare il giorno nel 13 Aprile quando si festeggia il giovane Sant’Ermenegildo, visigoto, ricordato come Patrono della Spagna. Considerando che all’evento assisterà un uomo che al momento ha circa 83 anni, le uniche due possibili date sono il 13 Aprile 2017 (quando Lomangino avrà 87 anni e 70 anni di cecità) e il 13 Aprile 2028 (quando Lomangino avrà 98 anni e 81 anni di cecità). Ma è solo la prima data che cade all’anniversario dei 100 anni delle Apparizioni di Fatima."

Io mi sono solo reso conto che, un indizio via l'altro, sono più le indicazioni che coinvolgono il 2017, che quelle che puntano, per quanto mi consta alle mie (non) conoscenze attuali, su altre date. Un 2017 che non è la fine di tutto. Ma forse l'inizio del processo. Del resto questa cosa che Remox ha spiegato di Garabandal, messa così è indicativa, no?

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Sono da anni che sento dentro di me che il 2017 sarà un anno catastrofico per l'umanità e io ho sentito dentro di me voci su fatti poi accduti a persone, a familiari e a me stesso. Sogni che si realizzano. Non sogno nulla sulla catastrofe ma solo la una diventata rossa e io che cado a terra in ginocchio per strada. Come ho detto di recente ho visto in un giorno di primavera un sole gigante anomalo e spaventoso in ora di punta e tale rimasto per ore. Mia sorella ha visto lo stesso. Parravicini è vero non parla del 2017 ma il Ragno nero sì e la descrizione è quella di del sangue su Roma e di una guerra catastrofica causata dalla Russia. Fatima (figlia di Maometto) è per la Madonna stessa la madre di tutte le apparizioni e luogo venerato anche dai musulmani che vi si recano chiedendo grazie ed è tale per la chiarezza degli eventi a venire e soprattuto per il grande miracolo annunciato a conferma della validità di quanto rivelato, infatti il testo apocrifo del terzo segreto inizia con "tutti hanno visto il miracolo e ora procalama a mio nome…". Papa Francesco è l'ultimo papa che "darà la sua vita in sacrificio" (Jacarei) e lui lo sa per questo ha detto che il suo pontificato sarà breve ed ha anticipato l'anno santo. Mosul cadrà, l'isis verrà sconfitto "ma la vendettà cadrà sul trono di Pietro" (Anguera). Ve lo ripeto e non sbaglio, la guerra mondiale scoppierà a maggio 2017 (attenti al mese di maggio! cit. Padre Pio).

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

A me è capitato di postare anche altri riferimenti. Come vedi, Aldo, e come vedono tutti, i riferimenti all'anno 2017 si accumulano. Poi magari qualcuno potrebbe anche essere interpretato diversamente, non dico certo il contrario.

Or ora stavo pensando alla straordinarietà dell'anno giubilare in cui si domanda misericordia. Perché proprio alla vigilia del 2017? Misericordia per qualcosa che si suppone in procinto di accadere?

Io ho già fatto presente di aver letto solo un testo sui segreti di Fatima. Ho visto anche qualche video online. Ho trovato molto pubblicizzato il "controverso" (?) Malachi Martin, ex sacerdote gesuita che sosteneva di essere stato segretario del cardinale Bea, e di aver avuto accesso al testo del terzo segreto. Ebbene, Malachi Martin, un po' sornione, invitato in lungo e in largo a parlarne e a scriverne, ha sempre spiegato di non poter fornire esattamente gli estremi del suo contenuto, ma ha anche fatto presente che si sarebbe stupito se gli avvenimenti ivi narrati non si fossero manifestati entro il novembre del 2017.

Altrove ho postato riferimenti al calcolo – riveduto e corretto – di Newton, i calcoli sui cicli economici di un non-ricordo-quale-scienziato-russo, qualcuno ha segnalato il titolo del libro di quel generale americano che annuncia una guerra per il prossimo anno, si sa peraltro che tutta una serie di indici bancari ed economici sono previsti a rischio sempre per l'anno che verrà, la Neumann ha parlato di un calcolo di 18 anni a partire dal 1999, c'è il centenario di Fatima, il discorso sunnominato a proposito di Garabandal (ovviamente valgono anche altre letture)…
Già così è tanta carne al fuoco, secondo me.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Intanto oggi la scossa l'hanno sentita pure a Roma.

Ricordo alcune cose uscite nei commenti da tre anni a questa parte:
L'aborto richiama le guerre (è omicidio di un innocente che neanche può difendersi), la promiscuità richiama la fame (la fame vera che smorza gli appetiti sessuali) e le calunnie (trame sotterranee) richiamano i terremoti.
Le cose che gridano vendetta al Cielo.

Se va avanti così, tra terremoti che impongono spese extra per la ricostruzione, sbarchi di clandestini che richiedono extra money per una sistemazione, guerra in Siria che non finisce mai e va finanziata, mi sa che il collasso e le rivoluzioni le vedremo anche prima della fine dell'anno.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Ma noto che più di qualcuno qui ha la verità in tasca. Addirittura giorno mese e anno dell'inizio della terza guerra mondiale.
Scusate ma non vi sentite un tantino saccenti?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Appunto!

"Il 2017 è solo la mia stima attuale. Tutto qui.
Ad esempio ora stavo rileggendo qualche vecchio post …
Del resto questa cosa che Remox ha spiegato di Garabandal, messa così è indicativa, no?" (Howling Mad Murdock)

No! Sarà vagamente indicativa per le poche cose corrette che espone.
Per il resto non indica nulla, riporta solo errori.
Ne abbiamo già discusso in precedenza (probabilmente non hai seguito).
Il post da te citato è ormai superato (è del 2013, ed era superato anche quando fu scritto) e contiene alcune gravi inesattezze (per chi s'intende di Garabandal).
http://ducadeitempi.blogspot.it/2013/04/le-dimissioni-di-benedetto-xvi-ipotesi_1416.html

1) Innanzitutto, Joey Lomangino è morto.
2) Il Miracolo sarà "Eucaristico" (ricordando l'Ultima Cena), ma non accadrà in un Giovedì Santo.
3) Il martire dell'Eucarestia non è sant'Ermenegildo.

Quindi, di che parliamo?
Che cosa resta? che accadrà di Giovedì alle 20:30?

Il 2017 sarà la tua "stima attuale", ma è una stima sbagliata, perché è infondata, non essendo supportata da testimonianze profetiche acclarate, ma solo da tue sensazioni, autoconvincimenti, congetture, supposizioni, teorie personali, che per quanto possano essere rispettabili (es.: che il papa abbia indetto il Giubileo nel 2016, che il 2017, anno ebraico 5777, contenga tre 7, che la parola inglese "trumpets" contenga TRUMP, ecc., indicano nulla), restano soltanto opinioni, non fatti.

Io invece ti ho riportato le profezie come annunciate dalle veggenti di Garabandal.
Ora, chi parla di Garabandal (come di altre apparizioni) dovrebbe aver cura di farlo citando le fonti di Garabandal (fonti appropriate, non inventate).
Dire, come fa Mazzurco, che l'Avvertimento accadrà il 13 aprile 2017 esula completamente da tutte le fonti su Garabandal, essendo una pura invenzione; dimostra una totale non conoscenza di quelle apparizioni; e semina errate convinzioni in chi legge. Sappiamo bene che il mese dell'Avvertimento non sarà aprile, ma un altro mese…

Quando il 13 aprile (e il 13 maggio 2017) non accadrà nulla (perché nulla accadrà di quanto detto), anche il messaggio ne uscirà un po' infangato.
Occorre quindi rispetto delle fonti e, in caso si facciano ipotesi, queste non devono mai contraddire quelle poche cose certe trasmesse. Che già quelle poche cose certe, a volte, si rivelano fallaci o di difficile interpretazione (l'abbiamo visto proprio col caso Lomangino).

Anche Mazzurco cita sue esperienze personali e poi dice:

"Papa Francesco è l'ultimo papa che "darà la sua vita in sacrificio" (Jacarei) e lui lo sa per questo ha detto che il suo pontificato sarà breve… Ve lo ripeto e non sbaglio, la guerra mondiale scoppierà a maggio 2017 (attenti al mese di maggio! cit. Padre Pio)." (Aldo Mazzurco)

Vedremo tra 7 mesi chi ha ragione.

Papa Francesco non è l'ultimo papa. Non so quale messaggio di Jacarei hai citato (non l'ho trovato), ma il risultato non cambia. Le apparizioni e i messaggi di Jacarei sono stati condannati dal vescovo locale perché falsi e perché contengono molti gravi errori teologici.
Il Vescovo diocesano Dom Nelson Westrupp ha preso conoscenza approfondita della storia di Jacarei e dei presunti messaggi e ha emanato una Circolare in data 11 febbraio 2011 (ma già preceduta da altre due, nel 2007 e nel 1996).

L'attuale vescovo della Diocesi di San José dos Campos (dal maggio 2014) è un sacerdote salesiano, Dom José Valmor César Teixeira, e finora non è intervenuto sulla decisione del suo predecessore.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Vale quindi questa "Carta Circular" del Vescovo Dom Nelson Westrupp:

«Lo scopo di questa lettera è di fornire informazioni sulle attività del giovane Marcos Tadeu Teixeira (Marquinho). Dopo serio discernimento e attenta lettura dei suoi scritti (visioni, locuzioni interiori), la nostra posizione attuale è la seguente:
Anche se traspare in lui (Marcos Tadeu) profonda devozione a Nostra Signora e al Cuore di Gesù, i testi dei messaggi, che egli dice essere di Maria e Gesù, non presentano alcuna natura soprannaturale. Essi sono impostati come provenienti da locuzioni di Gesù e Maria, ma un'analisi, anche se superficiale, mostra che questa attribuzione non ha fondamento. Ci sono diverse espressioni che contraddicono frontalmente questa possibilità, mostrando che provengono da sentimenti dell'autore. Infatti: è ovvio che Gesù non avrebbe mai utilizzato la formula: "Ti benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo", essendo lui stesso il Figlio in persona.

… [il vescovo continua a indicare altri errori teologici] …

Em síntese: as mensagens de Marcos Tadeu Teixeira parecem brotar de seu próprio coração, certamente cheio de fé e amor a Jesus e Maria. Expressam uma visão e preocupação que se enquadram no contexto de fim e de início de Milênio, cheio de contradições e de apreensões, sem uma visão teológica mais aprofundada.

In sintesi: i messaggi di Marcos Tadeu Teixeira sembrano scaturire dal suo proprio cuore, certamente pieno di fede e di amore per Gesù e Maria. Esprimono una visione e preoccupazione che si inquadrano nel contesto di fine e inizio Millennio, pieno di contraddizioni e apprensioni, senza una visione teologica più approfondita.»

http://www.arcanjomiguel.net/falso_vidente.html

Inoltre, il veggente tiene un comportamento molto strano:
– Critica apertamente i sacerdoti o altri membri della gerarchia ecclesiastica che non credono nelle sue apparizioni;
– il vescovo gli aveva nominato un direttore spirituale per seguirlo e lui ha rifiutato perché afferma di non averne bisogno;
– vive in funzione delle sue apparizioni e riceve i profitti dei libri dei messaggi;
– riceve messaggi da molti spiriti (oltre a Gesù e Maria) con nomi a volte strani e non biblici (es. angeli Liriel e Loriel);
– le profezie dei messaggi sono catastrofiche e indicano date precise (che poi non si verificano: le vere profezie non danno date);
– ha la necessità continua di conoscere i messaggi degli altri veggenti (es. Medjugorje e altri: se il Cielo ti rivela eventi futuri perché voler sapere cosa dicono gli altri?)
– e così via, molte altre incongruenze.

Ecco che a seguire falsi messaggi si può anche credere che Papa Francesco sia l'ultimo papa.

Discernimento!

dott. G.I.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Spero che le prossime discussioni non si incentrino su questo fantomatico 2017, perchè sarebbero parole in gran parte sprecate, ed anche tempo.
Immaginatevi per una attimo che siamo già nel 2018, a cosa saranno servite!
Troppi eventi devono ancora accadere.
Magari è più come dice Howling, e cioè che dal 2017 inizieranno, che sò, gli Ultimi tempi, si verificheranno alcuni avvenimenti particolari nella Chiesa e nel mondo, sarà l'inizio della fine dello stato di cose attuale e che ci porta verso il trionfo di Maria. Ma dire che nel 2017 si ha la 3à guerra mondiale o i 3 giorni di buio è proprio privo di fondamento anche logico. La rivoluzione comunista o progressista che sia in Europa richiede tempo che si realizzi, la persecuzione contro i cattolici può mai durare 1 anno, se la Grande Tribolazione durerà ancora anni a detta dei messaggi di Anguera? Come inoltre ho già scritto i segreti di Medjugorje sono stati posticipati, le dichiarazioni di Mirjana sono evidenti in tal senso, per cui le profezie del passato sui tempi della 3à guerra mondiale e del Castigo finale sono slittate. Lo stesso fatto che il 13 Maggio 1984 ci fu l'esplosione a Severomorsk( l'averei voluto scrivere nel post precedente di Remox ma ormai è stato aperto questo)di un arsenale russo strategico per fare la guerra atomica all'Occidente, farebbe ragionevolmente pensare che trattavasi di uno dei segreti di Medjugorje rivelato a Mirjana entro il 1982( infatti i primi anni i veggenti dicevano che i Segreti si sarebbero realizzati in poco tempo) ma modificata la data o forse anche il contenuto entro il 1985, in un le fu data la pergamena con le date non più modificabili dei 10 Segreti.
Poi fate voi.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

errata corrige

quando le fu data la pergamena con le date non più modificabili dei 10 Segreti.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Anzitutto mi sa che c'è un equivoco: io non ho detto che il 2017 ci saranno il l'avvertimento, il miracolo e il castigo.
Io parlavo di una serie di accadimenti come la crisi economica, rivolte, la guerra vera e propria, avvenimenti celesti, che sono anch'essi al centro delle varie profezie, compresa quella di Nostradamus.
Ho detto anche che era una "mia stima", basata su tutta una serie di rimandi che sto via via elencando ma che sottopongo alla discussione e alla verifica per quel poco o tanto che possono valere. Del resto qui – scopro ora – una circostanza che veniva indicata da Remox, cioè l'ipotesi che ci potesse essere di mezzo un giovedì particolare del 2017 come ipotetica e più probabile data in cui quel signore che ha perso la vista avrebbe potuto recuperarla, è venuta meno in modo decisivo se è vero che a questa persona era stato preannunciato un segno che l'avrebbe riguardato personalmente e tuttavia è morto senza che si verificasse.
Dici che dovrei citare la fonte diretta. Boh, sì, certo. Mi son fidato dell'articolo di Remox che avevo appena letto, ma finisce lì, non è che quando scrivo un post penso di star incidendo i comandamenti nella pietra.

…quindi non capisco il senso del venirmi a dire che non devo più parlare del 2017. Anzitutto perché, ripeto – ma l'ho colto dopo che mi si contestava ciò – non sto parlando dell'avvertimento, del castigo, del miracolo eccetera. Poi perché del 2017 hanno parlato altri, come Malachi Martin, che sostiene di aver letto il terzo segreto di Fatima quando lavorava in Vaticano. Magari non sarà vero. Il punto è: il 2017 in relazione a cosa?
Io, per ora, ho raccolto, quantomeno mentalmente, tutta una serie di indizi circa il fatto che l'anno che verrà sarà ricco di avvenimenti. Non ho MAI scritto che la guerra, i segno del cielo, l'arrivo del grande monarca eccetera, si verificheranno tutti in un anno. Ho anzi in precedenza scritto che secondo me il Grande MOnarca potrebbe essere incoronato nel bienno 2023-2024, e che mi sembrava interessante l'idea esposta da Giacomo che il terzo 9 indicato da Irlmaier, potesse coincidere con il 2019.

Se devo rispondere a quel che non ho detto, ma si presuppone che io pensassi, queste discussioni diventano come il famoso gioco del telefono senza fili.

Non mi sembra neanche tanto carino dire "Spero che le prossime discussioni non si incentrino su questo fantomatico 2017", anzitutto perché, spiace dirlo, NON SONO IL SOLO che ha postato riferimenti a quella data (Aldo ha citato del materiale in tal senso), e poi perché non è nemmeno intelligente: magari uno potrebbe postare un qualcosa che convince tutti o che fa venir meno queste belle certezze che avete raggiunto e nelle quali spero di imbattermi, dato che sto leggendo qua e là questo blog che ad ogni modo ritengo fatto molto, molto, molto bene.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

Howling non mi riferivo a te infatti, ma a tutti quelli che pensano che il 2017 finisca il Mondo o finiscano gli Ultimi tempi, e non è il tuo caso. Era un consiglio, non certezza, ma basato su alcune considerazioni che ho fatto ed altre se ne potrebbero fare……..
Ma scrivete tutto quello che ritenete opportuno, sarà comunque interessante.
Il medico pietoso però fa la piaga verminosa, si dice, volevo essere solo franco, tutto qui.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Giacomo

«Io, per ora, ho raccolto, quantomeno mentalmente, tutta una serie di indizi circa il fatto che l'anno che verrà sarà ricco di avvenimenti.»

Beh, quello che si vede in giro sono molto più di banali indizi.

Io invece comincio a vedere gli immigrati di colore essere meno timidi ed entrare spavaldamente nei negozi per chiedere da mangiare. Uno lo arrestarono settimane fa da queste parti per aver consumato la colazione al bar e poi non aveva i soldi per pagare. In realtà è successo un paio di volte. Non è un segnale da poco.

I terremoti cominciano a farsi sentire anche a Roma. Non è cosa da poco.

Il 2029 lo vedo comunque troppo lontano come inizio di avvenimenti notevoli. Penso che ce li dovremmo aspettare già dall'anno prox.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Profezia di un protestante:
Nel 1933 a William Marrion Branham sono state date sette visioni,
che riguardavano gli eventi mondiali.
"Il Signore Gesù mi parlò dicendo che la venuta del Signore si stava avvicinando, ma che prima della Sua venuta, avrebbero avuto luogo sette grandi eventi. Io li scrissi tutti, e quella stessa mattina io dichiarai la rivelazione dal Signore."
Tratto dal libro "Una Esposizione Delle Sette Epoche Della Chiesa", L'epoca della chiesa Laodiceana
Più avanti sono esposte piccole descrizioni sulle sette profezie mostrate a William Branham, insieme a dei links sulla loro descrizione più dettagliata:
1) Benito Mussolini attacca e conquista l'Etiopia…
2) Un giovane tedesco di origine austriaca, Adolf Hitler, immischia il mondo nella guerra…

3) Le tre ideologie politiche: fascismo, nazismo e comunismo…
La Russia e tre …ismi
La terza visione trattava le sfere delle politiche mondiali, poiché essa mi fece vedere che vi sarebbero stati tre grandi ISMI: Fascismo, Nazismo e Comunismo, ma che i primi due sarebbero stati ingoiati dal terzo. La voce ammoniva: “ATTENTO ALLA RUSSIA, ATTENTO ALLA RUSSIA. Tieni l’occhio sul Re del Nord!”
[Nota:Se la profezia è esatta non occorre molto per individuare nel re del nord l'attuale capo della Russia (non URSS!)]

4) Un progresso scentifico e tecnologico avvolge intero mondo. le macchine a forma d'uovo…

5) La decadenza della moralità nelle donne…

6) Una donna bella ma molto crudele s'insorgerà in America con un grande potere…
Poi, nella sesta visione, ecco sorgere in America una donna bellissima, ma crudele. Ella teneva il popolo completamente sotto la sua potenza. Io credo che questo era il sorgere della Chiesa Cattolica Romana, sebbene io sapessi che questa avrebbe anche potuto essere la visione di qualche grande donna di grande potenza, la quale sarebbe sorta in America grazie al voto popolare delle donne.
[Nota: La Chiesa Cattolica non c'entra nulla, mentre il ritratto sembra perfetto].

7) Intera America è in crateri e rovine…
La settima ed ultima visione, era che io intesi una tremenda esplosione. Mentre mi voltai per guardare, io non vidi altro che macerie, crateri, e del fumo sopra tutto il territorio dell’America.

P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

"Non c'e' solo la Dottrina, c'e' anche il modo in cui si vive la Dottrina". Ma con la Dottrina Cattolica,proprio perche' e' la pienezza della Verita',nessuno riesce a barare. Dottrina piu' vita personale sono come un controllo incrociato,una prova del 9. O un fedele peccatore cambia in qualcosa la Dottrina in cui crede,o sa di non essere a posto,anche se puo' sperare e sentire di non essere in peccato mortale ma solo veniale, proprio per le famose condizioni soggettive.Io posso capire l'anima di Papa Francesco,e il suo gusto di condividere certe esperienze,del resto l'Umanita' nella sua Storia ha realizzato nicchie di convivenza felice e pacifica tra etnie e religioni diverse,ma trovo che questo conoscersi meglio e faare opere buone insieme,in attesa dell'intervento della Grazia nella maturita' dei tempi(o nella Fine dei Tempi)dovrebbe essere tenuto sopra tutto a livello personale, anziche' strombazzato a livello uficiale dalle istituzini religiose,e anche non dovrebbe essere eccessivo,relativamente a quella che e' stata la prassi della Chiesa Cattolica nel passato,prima e anche dopo il Vaticano II.Non possiamo dire che molti passi e molti gesti non siano gia'stati fatti prima di questo Pontificato,in soli 50 anni circa Ma che arrivi quello che di colpo accelera in questo modo,significa o che Cristo glielo suggerisce, e allora sia, oppure che abbiamo a che fare con un clan di cafoni senza misura.Un Signore si caratterizza ma non esagera,se non altro per rispetto di chi l'ha preceduto e per una normale e preziosa prudenza,che calcola il peso dei risultati reali e lo confronta con quello delle difficolta' dei deboli che non arrivano a comprendere. Senno' suonano cose da avanguardie chic un poco ciniche,altro che compassionevoli. Comunque con Gesu' Cristo non si sa mai,e non escludo che sia proprio Cristo a ispirare questa agenda provocatoria del Papa, perche' che si tratti di una agenda,sia pure sua e non del Nemico, non mi sembra ci siano dubbi.Di solito le cose spontanee ma adulte procedono a strappi,accelerate e frenate,mentre quest'agenda procede spedita come gli entusiasmi degli adolescenti.Quegli entusiasmi autoreferenziali che poi si arenano.Insomma ragazzi,andate pure a ballare, fate pure mezzanotte e le due o le 3, ma non tornate proprio alle 6 oalle 7 del giorno dopo , tanto per obbedire a una vostra posa interiore. Misura.Lo stesso valga per anziani e anziane giovanilisti e un po' sciroccati.,nel caso questo Papa lo fosse, e "si" vivesse piu' di quanto lo stesso Cristo non viva in lui.Bisogna considerare tutto l'insieme,senno',a prendere una cosa per volta, facciamo come con la Siria di Assad e con Putin:hanno sempre torto loro, qualunque cosa facciano e qualunque cosa facciano i loro nemici,nei fatti e nelle intenzioni… Ma i frutti della Dottrina vissuta con coerenza devono essere piu' equi,e compassionevoli di cosi'.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Concordo in gran parte di quanto hai scritto.
Quando c'è la volontà di incontrarsi tra persone differenti, bisogna vedere se la buona volontà di raccontarsi fedelmente e esprimere i propri sentimenti e i propri valori e Chi li suscita ci sia in entrambi. L'ecumenismo fatto costi quel che costi, perchè è un dovere del bravo cristiano provare a stare in concordia con tutti, a tentare la pacificazione, è errato. Dio valuta non il risultato ma gli sforzi fatti per ottenerlo da parte dei Suoi figli. In questo caso però il risultato in questione o almeno parte del risultato non è uno qualunque, è la base stessa della religione cattolica o perlomeno ortodossa: la Parola di Dio. E' su di essa stessa che c'è controversia tra cattolici e protestanti, non solo sulle modalità dei riti liturgici e sui paramenti che si convengono. Dio certamente vuole che si cerchi l'incontro tra i vari cristiani ed anche non cristiani, ed è compito del Papa cercarlo, e Dio lo ispira e sprona in tal senso, ma una volta che ci si è incontrati e messe le proprie carte in tavola, ciascuno le sue, non è obbligatorio per il Papa fare un accordo in ogni caso, se questo significa cercare di forzare una conciliazione che non può esservi perchè i propri princìpi sono notoriamente inconciliabili, nè c'è vera volontà dell'altra parte di riconoscere i propri errori. La Chiesa cattolica quando invece è il caso li riconosce, magari tardi ma lo fa, lo stesso dovrebbero fare coloro che aderiscono all' altra (o altre) confessione religiosa. Qui invece siamo dinanzi ad una parte, la Chiesa cattolica, sia fedeli che la gerarchia ecclesiale, che sarebbe felice di una unione cristiana, e cerca di fare ammenda dei propri sbagli e lava i propri panni sporchi in pubblico e si proclama peccatrice( anche se poco penitenti e addolorati verso Dio, è questo il problema della Chiesa cattolica di oggi), dall'altra parte una comunità di fedeli che è disposta ad incontrarsi con la prima solo a patto che gli si venga riconosciuto di avere (erroneamente)ragione su questioni che non sono negoziabili. Le corrette verità di Fede non le stabiliscono gli uomini ma Dio, su fonti scritte sacre ed ispirazioni successive, gli uomini non possono cambiare quello che ha stabilito Dio pur di dimostrare pubblicamente di fare il proprio dovere di buoni cristiani operosi ossia cercare sempre e comunque di concretizzare l'obiettivo dichiarato di risolvere le controversie tra fedeli e fedeli. Ecco, con Papa Francesco, e i mass media che fanno da cassa di risonanza spropositatamente ad ogni sua iniziativa, appare che la Chiesa cattolica abbia bisogno di legittimazione dall'opinione pubblica, abbia bisogno di dimostrare che la Chiesa cattolica cerchi di esperire tutte le strade possibili per ottenere la pace mondiale sociale e religiosa, anche quelle che allontanano dal cuore e dalla volontà di Dio ma che portano al cuore degli uomini di questi tempi.
Tempi in cui gli uomini si sostituiscono a Dio.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Aggiungo che qualcosa suggerisce alla mia anima che quella condizione di isolamente relativo che Dio chiedeva nell'A. T. al Suo popolo:isolamento del cuore per conservarne la fedelta' e per tenere viva la fiamma non per nascondere la luce sotto il moggio,disse dopo Gesu' Cristo,ma proprio per mantenere l'intensita' e la coerenza originari,in qualche modo non sono qualcosa di sorpassato e proprio la Chiesa Cattolica conserva e attualizza queste attitudini.Ma questa dimensione del cuore, non e' facile e non e' per tutti:ognuno deve fare il passo secondo la gamba e i Pastori sono i primi responsabili se vengono a mancare di delicatezza verso le pecore,adulte ,vecchie e giovani, sane e malate,deboli e forti,e si esaltano in un avanguardismo chic per poche pecore vere e per molte pecoricchie,cioe' quelle che ci fanno,ds avanguardiste chic, ma non ci sonoe non e' cosi' facile esserci,specialmente nell'enfatizzazione della "ufficialita"…come se non sapessimo che il primo ostacolo per le pecorelle convertite si chiama proprio "appetitus excellentiae"..ma nemmeno l'excellentia, quando c'e', dev'essere buttata in faccia alle masse a i deboli con soave non chalance.Sono cose che solo lo Spirito di Cristo e Maria possono fare con Signorilita',e torno a dire che nel caso sia Cristo a ispirarle…sia, ma sappiamo che un Papa non e' sempre e necessariamente irreprensibile in ogni suo gesto.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Sulla storicita' della figura di Gesu',di cui avete scritto nel post precedente,ci siamo passati anche noi ,e a fine anni '70 del secolo scorso,dopo famosi rotoli di Qumran, la cui scoperta fu salutata da Papa Montini negli anni '60 , il libro di Vittorio Messori che avete citato "Ipotesi su Gesu',fu un best sellers.Chiaro che poi, strada facendo,come canterebbe Baglioni,abbiamo trovato un gancio in mezzo al Cielo, grazie al quale possiamo dire "Memoria Dei memoria mei",e quindi il cuore sorpassa di slancio i nodi della mente.Anche se sappiamo che la parte piu' difficile ancora sta davanti,ma Maria e Dio non ci abbandonano mai del tutto,e sono piu' vicini proprio quando li sentiamo lontani.Voglio dire senza polemica a Luigiza che sei forte…Prima scrivi un pezzo in cui,dopo aver dato un po' di bibliografia, subito vai al dunque e ti lanci in sentenze belle e fatte e pure previsioni sul futuro(e' dagli anni '60che sentivo dare la Chiesa Cattolica per spacciata o in disperata rincorsa del mondo che l'aveva "doppiata"in velocita'.Chiaramente non c'e' nessun rigore in questo,nessuna dimostrazione, ma solo un atto di fede da parte tua. Poi non rispondi a chi ti chiede se hai letto almeno uno di quei libri,avendone il legittimo sospetto. Poi ti lanci in apprezzamenti verso un commentatore dandogli, un po' alla pari, la patente della persona non integralista, aperta a rimettere sempre in discussione le proprie convinzioni e a ricercare insieme agli altri la Verita'.Infatti scrive in modo equilibrato, ma dimentichi che aveva subito premesso che si tratta ricerche che il piu' delle volte non giungono a una certezza, e quindi nella pratica, suggeriva a chi vuole conservare tranquillita' spirituale di abbeverarsi a una sola fonte.Tutto il contrario del piccolo spot demolitore e autoreferenziale che avevi scritto prima. ma l'importante e' volersi bene.Ciao bellezza, mi hai ricordato quelle contadine di un tempo di cui raccontava Gianni Brera ,un po' ordinariotte, ma che quando si trovavano a prendere il caffe'in societa',tenevano la tazzina alzando il mignolino:perche' faceva "fino".

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

ne approfitto e riprendo brevemente l'argomento, anche se non ci sarebbe bisogno, avendo indicato precedentemente l'opera di John Paul Meier che è fondamentale per compiere un analisi storico critica su Gesù….evidemente non letta da alcuni esperti di questo blog.
Detto questo, ricordo la risposta che l'attuale Papa emerito diede a quello stolto di Odifreddi, che palesemente non conosce le scritture:

Ciò che Lei dice sulla figura di Gesù non è degno del Suo rango scientifico. Se Lei pone la questione come se di Gesù, in fondo, non si sapesse niente e di Lui, come figura storica, nulla fosse accertabile, allora posso soltanto invitarLa in modo deciso a rendersi un po' più competente da un punto di vista storico. Le raccomando per questo soprattutto i quattro volumi che Martin Hengel (esegeta dalla Facoltà teologica protestante di Tübingen) ha pubblicato insieme con Maria Schwemer: è un esempio eccellente di precisione storica e di amplissima informazione storica. Di fronte a questo, ciò che Lei dice su Gesù è un parlare avventato che non dovrebbe ripetere. Che nell'esegesi siano state scritte anche molte cose di scarsa serietà è, purtroppo, un fatto incontestabile. Il seminario americano su Gesù che Lei cita alle pagine 105 e sgg. conferma soltanto un'altra volta ciò che Albert Schweitzer aveva notato riguardo alla Leben-Jesu-Forschung (Ricerca sulla vita di Gesù) e cioè che il cosiddetto "Gesù storico" è per lo più lo specchio delle idee degli autori. Tali forme mal riuscite di lavoro storico, però, non compromettono affatto l'importanza della ricerca storica seria, che ci ha portato a conoscenze vere e sicure circa l'annuncio e la figura di Gesù.

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

HMM, l'acquario (o aquario) è un segno d'aria.
Nostradamus, parlando di saturno in segno d'acqua, si riferiva al transito nella costellazione dei pesci o nel segno zodiacale dei pesci (o in altro segno d'acqua come cancro o scorpione)?

Seneca

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho sbagliato a esprimermi. Intendevo dire che l'espressione nell'"eau", nell'acqua, presumibilmente dovrebbe stare a indicare l'Acquario, e in subordine un segno d'acqua. Ma magari mi sto equivocando totalmente, fermo restando che però resto anche abbastanza convinto, per l'altro verso, del mio ragionamento che sarebbe assurdo menzionare che avrebbe (sbagliato a) mettere a morte un innocente, nel caso in cui si trattasse di un re ordinario, di un re di qualche secolo scorso.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per Nostradamus "eau" è l'Acquario. Sta infatti descrivendo con tutta probabilità un evento ben preciso del lontano passato per segnare un'analogia con altri fatti.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

sarebbe interessante identificare quell'episodio del passato, così da avere certezze e non fare semplici ipotesi. In questo caso si vedrebbe se MDN si riferisce al segno o alla costellazione. Io credo che si riferisca al segno e che comunque lui conti sempre e solo dal punto vernale.

Seneca

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ludovico il Pio, primo Luigi fra i Re francesi (o Franchi), figlio di Carlo Magno, primo ad essere incoronato Imperatore ad Aquisgrana e allo stesso tempo unto dal papa a Reims.
Nel giorno dell'unzione Saturno in Acquario era congiunto col Sole (in trigono).
La stessa configurazione si verifica per un altro Re, questa volta solo di Francia, che sarà impegnato negli intrighi del Regno di inizio '600. E' Luigi XIII il Giusto, padre del Re Sole.
Entrambi molto religiosi (il Pio e il Giusto), entrambi lotteranno contro membri della propria famiglia, entrambi dovranno mettere a morte degli innocenti.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Magari c'entra quella leggenda sul prigioniero dalla maschera di ferro, che secondo qualcuno potrebbe aver coinciso con un gemello segreto di Luigi XIV, e dunque, nel caso specifico, con un eventuale figlio che Luigi XIII avrebbe potuto condannare a un destino gramo per evitare lotte intestine per il trono.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

A proposito della questione sulla coscienza e sul suo primato,a cui fa riferimento spesso Indopama,e che alcuni cattolici riprendono citando la famosa frase di Henry Newman.Il dott. GI spiego' con precisione come un uomo non possa fidarsi ciecamente della sua coscienza soggettiva ma debba fare riferimento a un'Autorita' in materia.Molti, e lo stesso san Massilimiano Kolbe,hanno specificato che un fedele non e' tenuto a condividere e a obbedire a disposizioni dell'Autorita'che vadano anche minimamente contro il Depositum Fidei,e lo stesso Padre Pio,secondo cui obbedire a un superiore non e' mai sbagliato,non lo diceva riguardo a eventuali devianze dal Depositum Fidei.Ma voglio approfondire, per afferrare dall'interno la questione e definirla sperabilmente in modo semplice e chiaro che possa essere utile.Perche'fin li' ci arriviamo,ma non soddisfa pienamente l'anima, quanto soddisfa piuttosto la mente, la volonta'e il giusto desiderio identitario di appartenenza alla Chiesa Cattolica. La Fede nasce in noi e vive in eterno prima di tutto come capacita' di ADORARE, e questo e' un fatto estetico,gratuito, mentre tutto quello che ho scritto in questo commento prima, e' un fatto morale.L'estetica, l'adorare, e' il cuore della Fede e della morale,e solo adorare permette di avere quella Fede che crede contro ogni evidenza, la fede di Abramo ,che poi viene calcolata a giustizia da Dio,come un fatto morale che ci giustifica.RESISTERE ,conservare la fede nella buona battaglia e' un fatto estetico.La fedelta' e' un fatto estetico,ed e' il cuore, il centro della morale. Infatti e' la fedelta' di Dio che ci salva, perche' solo Dio e' questa estetica,questa coincidenza di Bello e Buono -Avendoci data la liberta' di arbitrio Dio non e' per noi amabile perche' Dio,perche' potente,anzi questo possiamo rinfacciarglielo e farne un motivo di accusa,ma e' il nostro Dio perche' e' amabile, perche' e Signore dei cuori.In questo senso per me si pone il nostro atteggiamento verso il Papa e verso l'Autorita' della Istituzione:l'obbedienza e' d'obbligo finche' riguarda la sfera morale ,anche davanti a decisioni sbagliate, e i Santi ne hanno subite molte:e questo obbligo si scontra solo con la nostra soggettivita' particolare,emotiva,carnale, mondana ,personalistica,e contro la nostra debolezza e fragilita'.Opporsi credo sia lecito solo quando la reazione in noi sia pura, estetica, involontaria,gratuita,e in quel caso c'e' poco da dire ,perche' l'estetica non ha ragioni,come l'Amore non ha ragioni,non si spiega.Ma in quel caso l'opposizione viene da Dio stesso nei nostri cuori,a livello profondo,estetico.Per questo disprezzo i tentativi di Socci e altri di affrontare sul piano morale e dottrinale,in maniera forzata, una difficolta'che sentono .Se l'affrontassero sul piano estetico,che e' quello proprio, credo che sarebbero piu' sereni della serenita' che viene da Dio,e si agiterebbero meno,aspetterebbero e questo sarebbe preghiera del cuore in loro per il loro bene spirituale .Il loro agitarsi li rivela farisei e cristianicchi.Moralisti ma non morali,perche' fino a quando la reazione non e' in se' stessi una evidenza estetica, ma solo una intuizione e un sospetto,allora non e' lecito portarla forzosamente sul piano morale, dottrinale e legalistico.Farlo e' moneta falsa e vile.Morale e' sopportare e stare in guardia ma senza forzature,e' fin li',se vogliamo,al massimo, ma proprio al massimo, e' credere contro ogni evidenza. Dopo, no, perche' Ubi maior minor cessat,e nel momento che la reazione avesse davvero questa origine, non potrebbe non essere confermata dai fatti, con evidenza e senza bisogno di sforzi acrobatici e dialettici da 4 soldi(a prescindere da quanti 0 ci siano dietro al 4).

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Quanto ai testi che vi sono stati suggeriti circa la questione della storicita' della figura di Gesu' Cristo,consiglio caldamente di leggerli a chi e' interessato in quest:e' SUO DOVERE.Io mi fermai al libro di Messori e ad alcuni articoli sul settimanale il Sabato,perche' mi bastavano e non era cosa che riguardasse il mio lavoro, per cui non ho seguito gli sviluppi successivi.Magari Socci sa tutto e di piu' al riguardo,essendo in qualche modo un addetto ai lavori Eppure…puo' essere emblematico.Cercate per voi stessi,e procedete spediti diritto davanti a voi, perche' il mondo e' piccolo per chi fa cosi'.E' questa la "piccola via" di Santa Teresa di Lisieux,moderna e credo molto adatta a questi tempi inquieti. E pregate Maria con lei:vi guidera'.Avrei la curiosita', non so se le energie,di affrontare una lettura cosi',ma sento che cose e letture piu' banali sono per me,in questo momento e per me,piu' impellenti.Come un fioretto,come una rinuncia da offrire:belli i tempi in cui finite le scuole,nelle vacanze estive,il nostro tempo era veramente nostro. Poi non e' piu' stato cosi,o e' stato meno di cosi' e piu' di cosi', ma non cosi'. C'e' un tempo per ogni cosa.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Meanwhile in Galilea …….

" Atti vandalici nella Basilica della Trasfigurazione sul Monte Tabor in Galilea "
" Gli intrusi hanno profanato le ostie,che sono la presenza sostanziale di Cristo"

http://www.papaboys.org/atti-vandalici-la-basilica-della-trasfigurazione-dolore-del-patriarca/

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Vincenzo, il vero conflitto fra cattolici e prostestanti è il dibattito di erasmiana memoria fra il libero arbitrio e il servo arbitrio. Per me Lutero era nel giusto ed è detto da uno che non è affatto protestante…

Seneca

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma che non è neanche cristiano. Non lasciamo le cose dette a metà.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

A quanto sembra la profezia dei terremoti che spezzeranno l'Italia in due si fa più realistica, stando almeno a quello che dice l'esperto Ingv.

«Dopo la scossa con epicentro a Visso (Macerata), una seconda fortissima due ore dopo con lo stesso epicentro. Esperto Ingv: "Evento legato a quello del 24 agosto ad Amatrice: si è attivata una nuova faglia". Chiuse le scuole e la Salaria ad Ascoli Piceno»

Comiceranno gli scettici a ridacchiare di meno su certi fenomeni trascendenti oppure continueranno a prenderla alla leggera? Bah!
Chi la dura la vince, dice un proverbio.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

https://www.youtube.com/watch?v=F5TAIyQVI_s

Noi invece preferiamo unicamente la scienza senza benedizioni. Come dice un vecchio proverbio: "La pazienza vale più della scienza". E noi pazientiamo.

Spring

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bene.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ringraziando il Signore non ci sono state vittime….

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Voglio riportare questo passo delle profezie della Beata Elena Aiello

http://ducadeitempi.blogspot.it/2013/06/conflitto-oriente-occidente-la-guerra.html

" Il Materialismo avanza veloce in tutte le nazioni e continua la sua marcia segnata di sangue e di morte!… Se gli uomini non torneranno a Dio, verrà una grande guerra da est a ovest, guerra di terrore e di morte, ed infine il fuoco purificatore cadrà dal cielo come fiocchi di neve su tutti i popoli e una gran parte dell'umanità rimarrà distrutta.
La Russia marcerà su tutte le nazioni d'Europa, particolarmente sull'Italia, e innalzerà la sua bandiera sulla cupola di San Pietro!… Manifesterò la Mia predilezione per l'Italia, che sarà preservata dal fuoco; ma il cielo si coprirà di densa tenebra e la terra sarà scossa da spaventosi terremoti che apriranno profondi abissi, e verranno distrutte città e province; e tutti grideranno che è la fine del mondo! Anche Roma sarà punita secondo giustizia per i suoi molti e gravi peccati, perché lo scandalo è arrivato al colmo. I buoni però che soffrono e i perseguitati per la giustizia e le anime giuste non debbono temere, perché saranno separati dagli empi e dai peccatori ostinati, e saranno salvati!". (1959)

In particolare su questa frase:

"Manifesterò la Mia predilezione per l'Italia, che sarà preservata dal fuoco; ma il cielo si coprirà di densa tenebra e la terra sarà scossa da spaventosi terremoti che apriranno profondi abissi e verranno distrutte città e province; e tutti grideranno che è la fine del mondo!"

Questa profezia ci dice che Dio mostra la sua predilezione per l'Italia e quindi la pioggia di fuoco relativa all'impatto del corpo celeste contro la Terra (Grande Castigo)non provoca distruzione, almeno direttamente, in Italia ma si limita a ricoprire l'aria di cenere e polvere.
L'Italia però sarà di contro interessata da fortissimi terremoti che " apriranno profondi abissi".
Difficile non collegare questo al disegno di Edson Glauber sull'Italia divisa in 4 pezzi da 3 grosse crepe sulla Penisola:
[IMG]http://i63.tinypic.com/bg73f5.jpg[/IMG]

Per cui il Grande Castigo in Italia sarebbe contraddistinto oltre ai 3 giorni di buoi uguale per tutte le nazioni, da fortissimi terremoti in sostituzione dell'impatto del corpo celeste.
Quindi in Italia per sfuggire alla morte durante il Grande Castigo, oltre ad essere in stato di Grazia, e oltre a stare in casa al chiuso e non guardare nemmeno fuori, bisogna stare in una abitazione o ricovero che sia(con le candele benedette, unica fonte di luce possibile in quei 3 giorni di eterna notte) a prova di sisma di notevolissima magnitudo. Meglio quindi stare in un prefabbricato, una baracca di ferro, in un bunker, che realmente a casa propria. Meglio se comunque di proprietà, perchè stare con estranei che ti aprono le porte e finestre per guardare fuori o per far entrare chi bussa dall'esterno non sarebbe proprio l'ideale. Come raccomandatoci.

Inoltre si legge che " tutti grideranno che è la fine del mondo", ma sembra proprio, dalle parole usate, che non lo sarà, ma sarà solo la fine degli ultimi tempi predetta a Garabandal. A cui seguirebbe il Trionfo intermedio del C.I. di Maria.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Questa dovrebbe vedersi sul disegno di Edson Glauber:

http://it.tinypic.com/r/bg73f5/9

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io ricordo, ma forse mi sbaglio, che in un altra profezia veniva detto, a proposito dell'Italia e della terza guerra mondiale: "solo l'Italia si salverà per amore del papa". Per quanto riguarda i terremoti concordo su quanto la Madonna dice ma su quel disegno del Glauber ho seri dubbi . Ho letto, inoltre, alcuni messaggi e onestamente mi sembrano una copia alla lontana di quelli di Medjugorie.
Sicuramente mi sbaglio, ma la mia impressione è questa.
Achei.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In questa profezia, sempre della Beata Elena Aiello, si parla di un castigo che sarà meno grave per l'Italia grazie alla presenza ivi del Papa, però si riferisce sempre al castigo finale della pioggia di fuoco purificatrice causata dall'impatto del corpo celeste, non della 3à guerra mondiale, nella quale, anzi, i russi e gli islamisti arriveranno nello Stato Vaticano, semi-distruggendo San Pietro, e il Papa riuscirà a scappare per un nulla e andare in Svizzera e poi in Colonia per benedire infine il GM quale imperatore al servizio di Dio e giustiziere degli infedeli impenitenti,fondatore dell'Ordine della Santa milizia dello Spirito Santo che sarà assistita da angeli di Dio che combatteranno insieme a loro:

"Voglio che si sappia che il flagello è vicino: fuoco mai visto scenderà sulla terra e gran parte dell'umanità sarà distrutta… Quelli che resteranno troveranno nella mia protezione la misericordia di Dio, mentre tutti coloro che non vogliono pentirsi delle loro colpe periranno in un mare di fuoco!… La Russia sarà quasi completamente bruciata. Anche altre nazioni scompariranno. L'Italia sarà salvata in parte per il Papa". (11 aprile 1952)

Forse ti riferivi a questa profezia, non ne ricordo altre che siano simili.

Riguardo Itapiranga anche io non ho dato mai peso a tali apparizioni, ma non si può non prendere atto che hanno il nulla osta del vescovo locale alla diffusione dei messaggi mariani. Per dire, Medjugorje non ha nemmeno quello, eppure è tra le più verosimili, per cui meglio affidarsi alla gerarchia della Chiesa finchè non manifestamente contro la Rivelazione.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma se il fuoco dal cielo.viene dopo la 3 guerra mondiale il Papa dovrebbe aver lasciato l'Italia, quindi la cosa mi pare strana… O sto facendo confusione?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Poi… altra domanda: a cosa servirebbe fare invadere prima il Vaticano dalla Russia e poi farla bruciare? Che poi in altre profezie si diceva che la Russia sarebbe ritornata cristiana e sarebbe stato lo stendardo del Signore e della Madonna? Mi sto perdendo…

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il Papa anche se avrà già lasciato l'Italia sarà custodito sempre dalla Madonna ovunque si troverà. Se Dio sarà salvata in parte proprio per il Papa, figurarsi se non sarà salvato dalla pioggia di fuoco il Papa stesso, anche se si troverà altrove.

Riguardo l'altra domanda non c'è alcuna contraddizione, l'Italia e la Chiesa sarà punita per i tanti peccati ed infedeltà a Dio, Roma si è prostituita alle ricchezze di questo Mondo, al potere e agli onori terreni, invece di dare maggior gloria a Dio e godere di Lui.
L'Italia, "sede" del papato, ha ricevuto tanto da Dio e molto soffrirà, compreso il Vaticano corrotto dal secolarismo, dal relativismo,da false dottrine sincretiche che saranno nei prossimi anni sempre più evidenti e predominanti.
Questa convergenza tra cattolici e protestanti è molto pericolosa, infatti ad Anguera si dice che sarà aperta la porta dall'interno del Vaticano ai nemici.
La beata Anna Caterina Emmerick nelle sue visioni aveva preannunciato una chiesa di Roma aperta a tutte le eresie, specie dei protestanti, una chiesa non assistita e benedetta da Dio ma una chiesa opera soltanto dell'uomo.

Dio userà la Russia come strumento per punire le nazioni una volta cattoliche e ora diventate quasi del tutto atee e che deridono Dio, avendo il cuore indurito dal peccato, che dà a loro odio e ferocia, dissennatezza e improntitudine .
Però la Russia non è la pecora bianca della situazione, anch'essa sarà punita.

Dalla Russia si è originato l'ateismo e il materialismo senza prospettiva trascendente che si è diffuso altrove nel Mondo. Inoltre la Russia non agirà contro il resto dell'Europa( ne resterà esclusa quasi sicuramente il Portogallo, l'unica nazione dove si conserverà la vera Fede, i corretti dogmi della Chiesa cattolica, le eresie si diffonderanno invece ovunque in altre nazioni)per mandato e benedizione di Dio, semplicemente Dio permetterà che la Russia colpisca con ferocia le nazioni macchiate di apostasia, ma la Russia si renderà colpevole di iniziare la guerra, peraltro di sorpresa, e di compiere molti milioni di morti violenta, che mette in grave rischio di perdizione per chi muore in tal modo.

Per cui anche la Russia sarà punita a sua volta, prima dalla Nato che respingerà gli attacchi in Europa, anche se con ritardo, e poi da Dio stesso che manderà la purificazione del Mondo con il fuoco( nel Diluvio universale era stata l'acqua).

Dopo il Grande castigo i sopravvissuti alla pioggia di fuoco che non si pentiranno saranno combattuti dall'Ordine della santa milizia e morranno TUTTI. Il Vangelo sarà diffuso ovunque( condizione che sarà però necessaria alla Parusia successiva, come si legge in Apocalisse) e tutte le nazioni diverranno cattoliche e ferventi nella Fede. In special modo la Russia, forse proprio perchè il Papa fra pochi anni consacrerà, anche se tardi rispetto alla manifestazione del Grande Castigo, la Russia al C.I. di Maria.
Ne beneficeranno i sopravvissuti rimasti fedeli a Dio nel cuore, non a parole.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La corretta risposta alla 1à domanda è questa, era saltato qualcosa nello scriverla e quindi risultava non chiara:

Il Papa anche se avrà già lasciato l'Italia sarà custodito sempre dalla Madonna ovunque si troverà. Se L'Italia sarà salvata da Dio in parte proprio per il Papa, figurarsi se non sarà salvato dalla pioggia di fuoco il Papa stesso, anche se si troverà altrove.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Per cui anche la Russia sarà punita a sua volta, prima dalla Nato che respingerà gli attacchi in Europa, anche se con ritardo,»

No, non sarà la Nato, che sarà già collassata da tempo, ma il GM con un'arma particolarissima.

Spring

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Spring

Io so di questo attacco con armi particolari, lanciate da aerei, della coalizione Nato,presumibilmente, ma non credo si riferisca al Gm e ai soldati-monaci da lui ordinati.

“Stormi di piccioni salgono dalla sabbia. Due squadroni conquistano l'area di combattimento da ovest a sudovest.
Gli squadroni girano verso il nord e hanno tagliato la via alla terza armata. Dall'est ci sono molti cingolati. Ma dentro sono tutti morti, anche se i veicoli continuano ad avanzare, per arrestarsi gradualmente in automatico.
Ecco che i piloti gettano anche via dalle piccole scatole nere. Esplodono prima di toccare il suolo e diffondono fumo o polvere, gialla o verde.
Quello che viene in contatto con questo diventa morto, sia esso un essere umano, un animale o una pianta. Per un anno a nessun organismo è permesso di entrare in questa area, altrimenti si esporrà a pericolo di morte. Al Reno alla fine l'attacco è respinto. Dalle tre avanguardie nessun soldato tornerà più a casa.”
"Queste scatole sono sataniche. Quando esplodono, escono polvere o fumo giallo e verde, tutto quello che viene in contatto con questo, muore, un essere umano, un animale o una pianta.
Gli esseri umani diventano quasi neri e la carne si stacca dalle loro ossa, tanto potente è il veleno”

Dimmi pure a cosa ti riferisci

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

per esempio

http://ducadeitempi.blogspot.it/2014/04/le-profezie-del-veggente-di-waldviertel_8.html

ma nei commenti ne parlammo anche altrove
Spring

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Seneca cioe',a ritroso,Agostino e Tommaso.Per me Lutero presenta argomenti grossolani basati su sofismi,e fa dire agli altri quel che gli altri non hanno detto.Infatti non e' questione di riuscire o meno a poter fare opere buone senza l'aiuto dello Spirito e nemmeno senza che queste opere siano predisposte in precedenza dallo Spirito.Gli Atti del Vangelo non attestano questo,bensi il contrario.Paolo non dice questo bensi' il contrario:ma il contrario e' che esiste una iniziativa e partecipazione dello Spirito,e non che fa tutto e solo lo Spirito.Serve la collaborazione dell'uomo.La visione di Lutero e' fredda,scissa,insana.Il Manzoni,che in gioventu' ebbe tendenze gianseniste, scrisse poi "Osservazioni sulla morale cattolica" che e' una lettura difficile nei contenuti,e nello stile,ma contiene argomenti validi.Ritorniamo a quel et…et…di cui e' stato fatto accenno in altri post,nei commenti.L'onnipotenza di Dio e l'impotenza dell'uomo diventano fecondi,costituiscono la polarita'feconda e dico di piu', per Dio contano entrambi allo stesso modo e questo e' SUBLIME e insieme terribile.Impotenza ma scoperta con sudore sangue e lacrime e offerta Dio in cambio della Grazia e certo anche questa offerta e' frutto d'iniziativa di Dio, ma bisogna ogni volta arrivarci. chi non si sforza e' escluso dalle Beatitudini se continua a rifiutare la grazia di dio.Lutero,tra quelli che gia' sono cristiani credenti e praticanti, puo' solleticare per me solo certi sudachi, come li hai chiamati tu, ma in realta' e' grossolano e puzzolente come un "tatabra"(maiale selvatico).. La parabola evangelica del servo inutile dice bene."Quando avete fatto quello che dovevate, dite :sono un servo inutile.Non dice di dirlo subito e prima di fare quello che dovevamo, perche' in questo caso e' pronta la parabola del servo infingardo…Servo malvagio,sapevi che raccolgo dove non ho seminato e mieto dove non ho coltivato…" Chi piu' servo malvagio di Lutero che scindendo libero arbitrio e Grazia,mette anche a livello dottrinale la grazia sotto terra, per conservarla(nella sua testa bacata)e renderla inattaccabile, non rendendosi conto e dimostrndo di non conoscere quel Cristo che vuole fondersi e farsi tutt'uno con l'uomo.Lutero per me non conosceva l'Amore, era ,suppongo,un cane sporco, e poverina la sua amante, una mangiarifiuti ,spiritualmente parlando. Dio ci chiede invece di non accontentarci,e cercare l'unita' della persona in se' stessa e la vera qualita'nelle sue relazioni con gli altri,e specie con l'altra.Non cambio Dante Alighieri con Lutero. Anzi lutero lo prendo a rudi calci nel sedere.Ha sprecato e fallito la sua esistenza, come uomo prima che come teologo e credente,e giace la' dove ha meritato di essere.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

O meglio:Lutero ha percepito,intuito l'Amore di Dio ma non si e' messo in condizione, con una risposta autentica e dinamica,di coglierne la responsabilita',sublime e terribile, che esso comporta e il percorso attraverso cui ci conduce, Eppure era gia' stato scritto e dscritto dai veri teologi ,mistici e poeti.lutero era un somaro.Non ha conosciuto Cristo perche' non ha perseverato.Non merita tutti i discorsi che fanno su di lui.La sua importanza e' storica, non teologica perche' come teologo non ha detto nulla di nuovo neanche nella eresia,e come uomo e' meglio lasciar perdere.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Concorrenti della Madonna a tempo pieno, non solo nelle previsioni :ultimo post di Blondet "Restano 10 Paesi da destabilizzare".Parola di neocon.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Vincenzo, hai letto il servo arbitrio di Lutero? Io si. Credo al servo arbitrio perché tutto è scritto, tutto è presente.

Seneca

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Tutto e' scritto,tutto e' presente":e queste sono le ragioni per cui i nazisti dicevano che la teoria della relativita' corrompeva la morale.Einstein ne rideva.Non ho letto tutto il De servo arbitrio ne' tutto il Corano ne' tutto il Talmud.Un tempo si avevano a disposizione degli estratti,sotto forma di documenti storici,selezionati da addetti ai lavori,e tanto era sufficiente.Nemmeno la Bibbia ho letta tutta dall'inizio alla fine,senno' sarebbe stata ginnastica.Serieta'e' anche fidarsi, accettare interpretazioni autorevoli.Pure Lutero chiede di fidarsi di lui, visto che coi libri Sacri ha maneggiato secondo il suo comodo.Se ciascuno dovesse farsi una idea leggendo un'opera completa di ciascun oppositore,i piu' non potrebbero,con buona pace dello stesso Lutero,che pretendeva ciascuno potesse affrontare la lettura dei Libri Sacri con la sola assistenza dello Spirito:cosa che non e' scritta nei testi Sacri.L'unica garanzia,in particolare dai Salmi, e' che La Sapienza ci e' vicina,ne e' pieno il mondo e ci previene, ci sorride al mattino,ci viene incontro.Ma prendere la Bibbia e interpretare da soli non da' nessuna garanzia. La Sapienza e' un miracolo di equilibrio,con Maria, Sposa dello Spirito,si nutre di lettura e conoscenza non piu' che di esperienza di vita e di preghiera.Seneca:hai cominciato a vivere e crescere affidandoti ,a cominciare dalle cose piu' elementari, osservando bene la mamma e il papa' e tenendotici attaccato.Le domande e i perche' erano per non sentirti in secondo piano nella relazione con loro, ma sapevi bene a chi ti conveniva dare retta. La pretesa edipica di fare tutto da se'ci pone al di sotto dei bambini. La verita' e' king size ma si china solo sullo small size.Ponzio Pilato fa chic, ma e' storicamente un perdente.Tutto e' scritto? Un fatto che riguarda gli uomini,ammesso che sia scritto e accada,e' composto da piu' livelli.Il libero arbitrio e lo stato di Grazia non dipendono solo dalla materia,ma dalle disposizioni interiori.C'e' modo e modo di compiere le stesse azioni,o di subirle,e in esse di disporsi profondamente verso Dio.Questo e' il livello profondo in cui regna il libero arbitrio.L'essenziale e' invisibile agli occhi.La vita di un singolo individuo e' la vita di tutto l'Universo.Chiederesti al Leopardi che scrive "L'Infinito"se ha frequentato tutte le siepi e tutti i colli isolati del pianeta prima di scrivere il suo canto? Tutti i raggi portano al centro della sfera: non e' necessario percorrere il tragitto di ciascuno,ma piuttosto andare al centro.La Verita' e' Una e per tutti,e chiunque percorre la sua strada, con l'aiuto e il soccorso preveniente della Grazia ci arriva,e senza rimettere in discussione le conclusioni fondamentali raggiunte dai nostri predecessori:anzi, trovando conferma. Alla nostra generazione la Fede non e' stata imposta:siamo stati liberi ben piu' di quanto lo siano i ragazzi di oggi,nonostante i mezzi d'informazione accresciuti.Trovare la verita'nel guazzabuglio e'magia,ma dentro l' esperienza reale e coinvolge totalmente. Lessi interi libri di Bertand Russell,da adolescente,eppure non mi hanno formato come altri letti a pezzi e bocconi ma al momento giusto e non per partito preso,ma per magia o per obbedienza(che e' anch'essa magia).Per questo Einstein se la rideva.In fondo, bastava il catechismo,e non dico neanche il maggiore,che pure ho letto tutto. Solo un cuore di bambino e' nella condizione di incontrare la Sapienza.Leggi tutto il "Deserto nella citta' " di Carlo Carretto:e' un risarcimento a cui hai diritto.Magari anche il "Pellegrino Cherubico " di Joannes Shaeffler, Angelus Silesius. Opera di cui si parla poco ma che non puo' mancare nella Biblioteca delle persone colte come te.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

……allora tutto è futuro.
Le profezie analizzate in questo blog sono già realizzate nel futuro oppure esiste una possibilità di scelta oppure c'è una terza via con futuri modificabili ed altri no? in che fase dell'avvenimento scruta il veggente?
non è facile avere un idea o esperienza del servo arbitrio e libero arbitrio, in ogni caso è un atto di fede…..

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

No, non c'è possibilità di scelta. Tuttavia nulla è previsto o postvisto, ma tutto è visto. Ciascuno di noi si muove secondo regole scritte in lui e fuori di lui, che poi è lo stesso. Come è alto così è basso, come è fuori così è dentro. Libra, dove sei?

Seneca

PS Qui in Piemonte un preside ha vietato all'arcivescovo una visita alla scuola. Avanti così, con la retromarcia innestata.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non sono in accordo, si può scegliere, ma non per tutti i futuri possibili,
questa è la risposta giusta.

jacques

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quindi Dio che nell'A. T. dice ,cito a memoria,mi pare in Isaia,"Ecco ,Io pongo davanti a te due strade la vita e la morte,e chiede di scegliere…oppure il Patto che Giosue' fa rinnovare con Dio al popolo, fanno bugiardo Dio o fanno bugiardo Isaia, e il Libro di Giosue',che pero' ,Isaia,ci azzeccava mica male.(che gli suggerissero le "entita?" :-)..Massi', tanto coi Libri ci facciamo come vogliamo, prendiamo quel che ci pare e mettiamo da parte il resto…ce lo insegna Lutero… Un po' anche Francesco,quando ci racconta quella della Samaritana,e si confonde sui tempi.Come se un chirurgo da 50 anni dovesse operare al cuore e lo cercasse al livello del sedere.Questo succede solo a chi ha per anni letto il Vangelo pensando piu' al sociale che alla parola di Dio nella sua Forza misteriosa anagogica che ti cattura e ti risuona nell'anima.Troppa fretta di applicarla dall'individuale al sociale, ma il sociale e' conseguenza dell'atteggiamento individuale verso Dio,e non viceversa:quella e' paccottiglia, e il cantico alla Carita' di san Paolo lo dice molto chiaramente.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

dimenticavo…il servo arbitrio elimina il contrappasso….?

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Da un puzzle di profezie… un quadro alquanto interessante, speriamo non vero:
Nel 1933 a William Marrion Branham sono state date sette visioni,
che riguardavano gli eventi mondiali. Ci focalizziamo sulla settima, anche se le altre comunque sono interessanti (vedi sopra):
Intera America è in crateri e rovine…
La settima ed ultima visione, era che io intesi una tremenda esplosione. Mentre mi voltai per guardare, io non vidi altro che macerie, crateri, e del fumo sopra tutto il territorio dell’America.
Il grande conflitto lo troviamo in Nostradamus C1,Q91:
Les Dieux feront aux humains apparence,
Ce qu'ils seront autheurs de grand conflict:
Auant ciel veu serain espee & lance,
Que vers main gauche se plus grand afflict.

Gli dei appariranno agli uomini
perché essi sono gli autori di una grande guerra.
Prima che il cielo sarà visto privo di armi e razzi,
il danno maggiore sarà inflitto a sinistra.
Doppio senso: feront apparence, appariranno agli uomini sotto forma umana; doppio apparire.
Il danno maggiore sarà inflitto a sinistra cioè all'occidente (occidente sinistra-oriente destra), come predetto specificatamente da William Marrion Branham; riguardo al tempo basta analizzare il doppio senso di Auant ciel veu serain: prima che il cielo diventi oltreché sereno ovvero libero dalle armi anche sereno in sé cioè estivo; prima della stagione estiva cioè in primavera. Per capire l'anno occorre riferirsi a Teresa Neumann che per la fine della seconda guerra mondiale la Veggente disse: "E' giustificata la gioia, perché l’incubo è finito.. ma la grande piaga si aprirà nel 1999 e sanguinerà per diciotto anni: sarà questo il tempo di Caino" (1999-2017). Data l'animosità dei generali americani e della Clinton (vedi sopra la sesta profezia del Branham) nell'attuale situazione di conflitto strisciante, non è azzardato proporre il grande conflitto nella primavera del 2017. La Neumann d'altronde ci propone altre sue visioni profetiche che integrano il quadro:
"Ho visto rovesciare sulla terra ceste piene di serpenti, che strisciavano sulle città e sulle campagne, distruggendo tutto. E quando l’opera di distruzione è stata compiuta ho visto scendere sulla terra degli angeli, sotto forma di uomini (feront aux humains apparence)". "Il mondo intero sarà affidato a bestie orrende"."L’ignoranza, il disprezzo per la cultura, la violenza, il lassismo, il materialismo, saranno i piedi dello scranno sul quale siederà il serpente dei serpenti. Vedrete allora l’asino dettare legge al leone. Vedrete gli allievi insultare i loro insegnanti; vedrete la cultura bruciare sulla pubblica piazza, in nome della cultura…. Ho visto il mondo affidato a bestie orrende, con la testa d’asino e il corpo da serpente. Ho visto l’orrenda strage degli uomini di pietà e degli uomini d’intelletto”. Domanda: chi sono questi serpenti dalla testa d'asino? Sono serpenti in quanto agiscono nell'ombra e sono asini in quanto non capiscono la legge naturale del creato. Non difficile individuarli: sono gli uomini della finanza che con le loro azioni segrete distruggono il mondo e rendono schiavi gli uomini che non vivono se non per possedere danaro. Il capo dei serpenti oltre ad essere una entità reale, l'Anticristo, ovvero l'AntiLibertà, simbolicamente è rappresentato dal denaro che rende schiavi individui e popoli col debito. L'opera di distruzione si compirà in cento anni: dai primi anni del novecento l'emissione della moneta è passata dalla sovranità dei popoli e dei loro governi in mani oscure, a quelle dei serpenti.
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

seguito- Il serpente rappresenta anche una nazione intera: il dragone dell'Apocalisse diede la sua forza, il suo trono e la sua potestà grande (Ap, 13, 1-2) alla prima bestia di potenza immensa, guarita misteriosamente da una piaga mortale. Il Drago rappresenta l'Inghilterra che trasferisce il suo potere coloniale e finanziario agli SUA guariti dalla ferita della guerra di secessione. Tutti gli uomini furono marchiati con «il nome della bestia o il numero del suo nome; tale cifra è seicentosessantasei: 666. Col 666 possiamo intendere il 6×3=18 ovvero il tempo di Caino; in un sistema matematico a base 6 il numero dovremmo scriverlo 10 (uno-zero); il sistema binario o digitale si basa su uno-zero ed è alla base di tutte le transazioni finanziarie e le comunicazioni moderne: lo strumento principe di controllo. Vi è poi una seconda bestia che sconfigge la prima bestia per necessità e con spada di verità; in questa seconda si cela la Russia con la Cina: «che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago» (Ap, 13, 7)
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

" L’ignoranza, il disprezzo per la cultura, la violenza, il lassismo, il materialismo, saranno i piedi … "

Il LASSISMO, caro P.Riesz_ , il LASSISMO …….

Videre Nec Videri

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quando ho saputo che avrebbero restaurato l'Edicola ho pensato che forse avrebbero trovato qualcosa di molto importante. Una vicenda tutta da seguire.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Ma in poche parole,Seneca,noi crediamo all'esistenza di un'anima individuale eterna.Cristo stesso e' Corpo,Sangue,Anima e Divinita'.Quindi non c'e' solo lo Spirito di Dio che e' eterno,e quindi non soggetto a quel grado di determinismo che c'e' nel mondo fisico e materiale.dipendente dal tempo.C'e anche l'uomo con la sua anima.eterna.Se ha ragione Lutero a che serve l'anima?Basta lo Spirito di Dio che risusciti corpi per l'eternita'.Ma se l'anima esiste e ci mette in contatto con Dio,e Dio e' Onnipotente "in principio ora e sempre nei secoli dei secoli" ,diventa una bestemmia mettere limiti alla sua capacita' di relazionarsi con l'uomo e guidarlo.In realta' questa cosa di Lutero e' squallida, appiattisce e avvilisce l'uomo.Ed e' nella sostanza la vecchia eresia momotelita, come ti avevo accennato. Infatti,che Cristo avesse due volonta' e non solo quella divina, e' cosa che nobilita l'uomo.Lutero non e' entrato nel cuore di Cristo e dell'uomo.Ha mangiato le bucce e ha gettato la polpa di un frutto magnifico ed eterno.In sintesi, ma proprio in sintesi sintesi, l'eresia di Lutero e' una stronzata :).Una scoria,una buccia.Non lo sto dicendo a te,che la condividi intellettualmente ma non esistenzialmente, credo d'intuire,e questìultima e' la cosa importante.Lutero toglie il sublime che c'e' nella vita, che e' proprio questo ponte con l'eterno che e' l'anima(del resto anche il corpo era stato creato per essere eterno,come quello di Maria nel Transito.,e quindi "assunto" al cospetto della SS. Trinita'.Dopo il peccato originale, e' vero che pure l'anima era avviata alla morte, ma solo come processo terminale,e comunque morte eterna, fuori del tempo,non soggetta alla fisicita' temporale coi suoi determinismi.Lutero non doveva farsi le pippe nella testa.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Ma…che cos'e' quella statua che c'e' nella foto dietro al Papa?Sara' mica il nuovo Gabibbo…un gadget, un antistress? Bhe', l'importante che il nuovo Gabibbo non sia quello che gli sta davanti, vestito di bianco. 😉

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Se fosse venuto uno, 3-4 anni fa e mi avesse "profetizzato" Lutero in Vaticano, non avrei esitato a dargli del PAZZO!!!
Avrei sbagliato …

https://cronicasdepapafrancisco.wordpress.com/2016/06/27/lutero-una-falsa-medicina-per-la-chiesa/

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

" Ma…che cos'e' quella statua che c'e' nella foto dietro al Papa?Sara' mica il nuovo Gabibbo ….. "

Caro Vincenzo,
non credo che sia garbato definire la statua affine al Gabibbo ….
Credo che invece sia stato un atto di cortesia " Istituzionale " nei confronti del soggetto raffigurato, in quanto visto il "luogo" dove ora "risiede" ne abbiano intonato il colore appunto al posto ……
La sciarpa invece credo sia stata posta dov'è per attenuarne lo shock termico dal passare così di colpo da un clima " Molto caldo " ad uno tutto sommato più temperato.

Videre Nec Videri

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Uno shock terribile, a pensarci,visto che in Vaticano si e' ambientato anche Orso Yoghi,quello che cammina con le braccia in avanti a penzoloni, che a vederlo ti risolleva il morale e ti da' una sferzata di energia.Infatti non e' una camminata da sfaticato, come il famoso orso dei cartoni animati,(a prescindere dalla rispettabile leggera zoppia e dai problemi di deambulazione)ma sembra un atteggiamento di ostentata umilta',di sfinimento morale nel constatare la propria miseria eletta.Proprio una cosa alla mano, dove con entusiasmo puo' riconoscersi anche la ragazza anni '80 disoccupata e mantenuta a pensioni sociali pur non essendo affatto invalidata.Pero' pettegola, "social","de sinistra"gitaiola,beghina quanto basta,intrigante, curiosa…e pura racchia. Anche lei ignara dei sacrifici di molti autonomi,tartassati da imposte e balzelli, ma che in fondo per lei,che nel frattempo sara' un po' invecchiata e fossilizzata, sempre e comunque evasori fiscali e sfruttatori della classe operaia e impiegatizia,(anche da suicidi per disperazione) compresa lei e i suoi affini,disoccupati e a carico della Comunita' alla faccia del principio di sussidarieta'.Ma del resto, si sa, la "socialita'"paga…Insomma un target centrato per Orso Yoghi che della classe media e mediopiccola e degli e agli autonomi "privilegiati",in fondo, non sa che dire.E cosi' arrivarono le "partite iva" imposte ai dipendenti(anche dai Sindacati nei loro uffici)perche' si sa che i ladri rubano a due mani,tanto con la sinistra che con la destra,e per loro tutte le stagioni sono buone. In mezzo, invece, a prendere le botte da sinistra e poi da destra, sempre i soliti polli:quelli troppo presi dal lavoro e dalle preoccupazioni quotidiane.Quelli che se vanno in difficolta' e' solo per la loro avidita' figlia della loro scarsa adesione a una socialita'profonda al servizio del servizio.Che cuore grande che ha Lei,disse Giandomenico Fracchia.(Si fa per ridere,eh::.).

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Che fatica scrivere, specie quando in un attimo per una bazzecola si cancella il messaggio, e la vista non aiuta,e a volte i caratteri sono troppi e bisogna limare a lungo perche' il messaggio sia inviato,e la spalla fa male.Ma anche a una sola anima, puo' servire e moltiplicare un seme,se risvegliato.Le anime belle,penseranno:ma guarda questi cattolici che si beano perche' Lutero sta all'inferno.Che disumani.Che presuntuosi.No anime belle,disumani siete voi,e pure presuntuosi, e vi spiego perche'.Noi non decidiamo per l'Inferno di nessuno,a mente fredda,e la pena ci pare umanamente comunque sproporzionata.Ma accettiamo che Dio e' Giusto,e crediamo a quel che dice una mistica affidabile su Lutero.Come su Giuda, e su tutti i punti di difficolta' per anime belle.Scegliere si puo'ed e' inevitabile.La via della vita o quella della morte.Non basta l'opzione fondamentale(Veritatis Splendor tra altre), poi Dio ci corregge e perfeziona,quindi esistono degli step.Anche dall'altra parte, lungo la via della scimmia di Dio.Si puo' tornare sulla retta via.Una liberta' sostanziale esiste,la' dov'e' la radice del nostro rapporto con Dio.Giusta per me la risposta di Jacques.Anche a me il Padre ha tolto la madre,e pure il padre,e sono anche questi degli step.Gli step vanno affrontati di petto, non per risolvere e capire subito tutto,ma per mettere il rapporto con Dio al primo posto,e volenti o nolenti di fatto nel profondo del cuore gia' lo e'.Senno' il male s'incancrenisce.Diventiamo filosofi o teologi alternativi,ribelli,anime belle,volontari benefattori,compassionevoli, umani,scettici.mettiamo le opre ,che sono effetti, al posto delle cause, che e' un rapporto di relativa armonia con Dio.Rapporto di Amore,e l'amore non e' bello se non e' litigarello.(segue)

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Se penso,ma solo p.es. a Stalin e a quel che ha fatto ai kulaki, ma anche Lenin prima.Poveri contadini ,considerati ricchi solo perche' in stagione(ristretta)chiamavano aiutanti nelle loro terre.I piu' avevano poco. cacciati dalla loro terra, non potevano entrare nelle citta',e morivano di fame e di malattie alle porte delle citta'.Basta pensare a quando abbiamo febbre, e ci sentiamo vulnerabili a casa nostra. Quelli erano per strada,con l'angoscia del futuro e pe i loro cari,e i frutti di una vita di lavoro perduti.Erano cristiani russi, probabilmente oltre 15 milioni,in questa tragedia poco conosciuta.Come cristiani cattolici erano i 7 milioni di ucraini uccisi.Uccisi dai russi?No..questo puo' dirlo Porsia,altra anima bella che gioca a mettere i popoli uno contro l'altro. Uccisi fa forze anticristiane entrambi.E tocchera' anche a noi.Non solo la ex Jugoslavia e' stata un esempio in piccolo.Anche la Russia,oggi in pericolo per la politica di stalin,che uccise i russi veri e fece entrare etnie dalla pancia sud dell'ex Urss.roba da radicalchic,si capisce.Se leninsappiamo che era ebreo,di stalin possiamo essere certi che ebbe il potere perche' l'Occidente lo aiuto' a prenderlo.Oppure penso ai crimini a grandi numeri e perfidi di Usa Gb ed Europa nell'ultimo secolo in particolare.Ci sono step,se sbagliare e' umano perseverare diventa diabolico.Non m'interessa distinguermi dai criminali, ma m'interessa il giudizio di dio, prima di tutto su di me.se mi guardo inorridisco se mi confronto mi consolo.ma mi consolo perche' ne traggo qualche motivo per non essere in rotta con Dio.Bisogna essere pronti a sacrificare tutto, ogni calcolo, pur di rappacificarsi davvero con Dio.Non di colpo,ma quel tanto che permetta all'Amore di albergare nel nostra anima.Senno' perdiamo il senno,siamo lucidi e apparentemente normali mostri.Anime belle, benefattori del volontariato,voi rischiate di essere una patacca.Come il virus della varicella,che si nasconde nei gangli nervosi intercostali e spinali,e li' sta in agguato per decenni,finche' arrivano le condizioni per risvegliarsi.Virus molto aggressivo.Nascosti nel volontariato:ora, dal 2013 in particolare, vi siete ringalluzziti.Voi siete l'herpes zoster dalla Chiesa, e non c'e' da meravigliarsi se la vedremo colpita dal fuoco di S. Antonio.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Lotta etnica(nazismo)religiosa (fondamentalismi)e lotta di classe(comunismo)sono facce della stessa medaglia:una medaglia anticristiana,promossa dalle stesse forze mondiali che sempre hanno tenuto il piede in piu' staffe per perseguire le loro strategie in parte nascoste ,e apparentemente contraddittorie e incomprensibili.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
7 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

UCRAINI Enzo NON RUSSI…I Russi vennero messi PROPRIO ALLORA da STALIN nel DONBASS…Riempì di poveracci delle città satellite della cintura urbana di Mosca paesi spopolati con intorno gente che parlava una lingua diversa (l'Ucraino sta al russo come l'Italiano al PORTOGHESE), e visto che non erano abbastanza ci aggiuse malignamente assassini magnaccia e prostitute pescati a piene mani da Lefortovo da Petropavlovsk ed alte amene località…CASTRONERIA: LENIN NON ERA EBREO,Lo erano si TROTSKY, Kaganovic, Zinovev…NON LO ERA STALIN: PIO SEMINARISTA DELLSA CHIESA ORTODOSSA…

Luz
Luz
7 anni fa

Poiché mi pare di capire che gli studi e gli approfondimenti su Garabandal (e non solo) abbiano indotto il Dott. G.I. a farsi un'idea abbastanza precisa della cronologia degli avvenimenti futuri, mi permetto di chiedergli la cortesia di condividere le sue conclusioni. In quale anno ritiene probabile (parlare di certezza di parrebbe eccessivo) che si verificherà il Miracolo (l'Avvertimento, va da sé, che si realizzerà entro i 12 mesi precedenti)?
Grazie per la risposta,
Luz

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Chiedi troppo.
Pensi che se avessi avuto la grazia di comprendere l'anno del Miracolo, lo direi? e su Internet?
Sarei un irresponsabile.
Sarebbe un dono che terrei per me.
Per giunta, sarebbe anche insensato, giacché colei che ha ricevuto la missione di annunciare il Miracolo è solo Conchita (chiunque pretendesse anticipare lei, sarebbe un falso profeta).

Un'idea, certo, me la sono fatta. Sia chiaro, pur sempre un'ipotesi, anche se basata sulle tante indicazioni, dichiarazioni, confidenze orali delle veggenti di Garabandal, tutte convergenti…
Tuttavia, come già dissi in un'altra occasione, rispondendo a una domanda simile (Vincenzo ricorda), preferisco non dirlo.
Diciamo che quando intervengo, lo faccio "in negativo", facendo notare quello che non può essere conforme al vero o alle fonti.

Ci vuole ancora del tempo.
Senza voler passare da presuntuoso, quello che ti posso dire è di stare attenta/o alle veggenti, las niñas:

Conchita González
María Dolores Mazón (Mari Loli)
Jacinta González
Mari Cruz González

Mari Loli ha sofferto per molti anni di Lupus e sclerodermia che alla fine le ha causato la fibrosi polmonare: è deceduta nel 2009.

May 1, 1949 – April 20, 2009
http://www.garabandal.org/

Mari Loli conosceva, per celeste rivelazione, l’anno esatto dell’Avvertimento, ma non ha potuto vedere nessuno degli eventi profetizzati dalla Vergine a Garabandal.
Ciò non è affatto sorprendente, ma rientra perfettamente nel piano celeste, perché indica solo come le profezie si stiano realizzando con esattezza impressionante, lentamente ma inesorabilmente.
Quello che è certo è che il Miracolo accadrà durante la vita della veggente Conchita, la quale sarà l'unica vivente sulla Terra delle quattro (questo perché lo dovrà annunciare al mondo otto giorni prima che esso si verifichi). Lo apprendiamo da una visione del 1962.

Quando vedrai che saranno tornate alla casa del Padre sia Mari Loli (già accaduto nel 2009), sia Mari Cruz, sia Jacinta, allora il tempo sarà vicinissimo.
Resterà solo Conchita al tempo del Miracolo (delle quattro).

In realtà, io credo che noi tutti dovremmo maggiormente preoccuparci dell'Avvertimento, più che del Miracolo.
L'Avvertimento sarà un evento terribile per ciascuno; il Miracolo, no.
Inoltre, sappiamo bene che quello di Conchita sarà un annuncio soltanto formale, in quanto che, una volta che avremo subìto l'Avvertimento, sarà chiaro a tutti quale sia il giorno, il mese e l'anno del Miracolo.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Se si riferisce al Miracolo allora l'Avvertimento potrebbe essere visto da tutte e tre?

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Luz

In realtà Dott. G.I. ci sono anche altre indiscrezioni. Da cui è sempre difficile districarsi o interpretare (come ad esempio quella su S.Tarcisio).
Un'indicazione dice che quando Conchita annuncerà il Miracolo non le crederanno…se vero, per quale motivo?
Forse perché non sarà ancora avvenuto l'Avvertimento.
Perché annunciare il Miracolo 8 giorni prima? Per dare il giusto tempo per arrivare a Garabandal? Può darsi…ma se l'indiscrezione fosse vera forse è anche per dare tempo all'Avvertimento di verificarsi.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

E'una ipotesi ragionevole e molto verosimile.Un passo avanti netto,anche se tutto sta nelle mani di san Tarcisio. Mani forti."Casualmente",dice anche piu' di quel che sembra.Riconferma anche,se cosi',che Dio non paga il sabato,e non potrebbe.Per piu' d'un motivo.Tra cui il primo e' che e' Dio di tutti i popoli che ritornano a Dio,a qualunque monoteismo appartengano.E' unvero Signore, li soccorre presto e va loro incontro come il Padre del Figliol prodigo,senza aspettarli a casa sua, nel giorno di domenica.Sceglie un campo neutro,un giorno neutro ma emblema di vera Unita' eucaristica.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Ma stavolta possibilmente lo fara' onorando a livello mondiale Maria,Corredentrice e Signora di tutti i popoli,che avra' preparato il terreno lavorato per quegli eventi.,e legata all'Avvertimento, perche' il silenzio del creato segno' il suo stupore alla nascita di Maria Immacolata come la luce abbagliante segno' la nascita e la Risurrezione di Gesu' Cristo,la cui proiezione potrebbero essere rispettivamente il trionfo provvisorio col Miracolo e poi quello definitivo col Castigo.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  Luz

dott g.i. non ci puoi lasciare in questo modo , capisco la tua descrizione, ma senza rivelare interamente la tua opinione, puoi almeno farci capire se occorre aspettare ancora molti anni tipo lo scadere del 2029 o sarà prima?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

"Se si riferisce al Miracolo allora l'Avvertimento potrebbe essere visto da tutte e tre?" (Anonimo)

Teoricamente sì, potrebbe essere visto da tutte e tre. Non si può escludere, perché Conchita nella visione, parlava solo del tempo del Miracolo.

"Un'indicazione dice che quando Conchita annuncerà il Miracolo non le crederanno…se vero, per quale motivo? Forse perché non sarà ancora avvenuto l'Avvertimento?" (Remox)

La risposta a questa domanda è sicuramente NO (dopo spiegherò).
Non è invece del tutto esatta la premessa. Gesù ha sempre detto a Conchita che, PRIMA DEL MIRACOLO, soffrirà molto a causa dell'incredulità generale, perfino dei suoi stessi parenti. Le ha detto varie volte che prima del Miracolo, quasi tutte le persone perderanno la fede negli avvenimenti di Garabandal e quando poi nessuno crederà, arriverà il Miracolo.
Conchita ha anche specificato che man mano che ci avviciniamo a quel Giorno, questa incredulità aumenterà a causa di "molte false apparizioni in ogni parte del mondo". Lei quindi soffrirà per l'incredulità fino al giorno del Miracolo, ma non perché l'Avvertimento non sarà ancora avvenuto.

Infatti, che l'Avvertimento debba accadere prima del grande Miracolo, non c'è il minimo dubbio.
C'è da aggiungere però un'altra cosa, poco nota.
Non solo esso deve accadere prima del grande Miracolo, ma deve accadere anche prima dell'ANNUNCIO del Miracolo da parte di Conchita.

Questa non è una indiscrezione incontrollata, ma è una fonte di prima mano, perché è una testimonianza diretta di Maria Saraco, amica di vecchia data di Conchita dagli anni sessanta, che ha riferito il particolare come le è stato manifestato da Conchita e come si trova in molti libri su Garabandal che potrei citare.
Qualcuno, infatti, si era chiesto già all'inizio: "E se l'Avvertimento venisse dopo che Conchita annuncerà il Miracolo?" Conchita chiarì a Maria Saraco che non è possibile, perché esso avverrà prima dell'ANNUNCIO del Miracolo.

"…it will happen before the announcement of the miracle."
http://www.garabandal.org/warning.shtml

Ammettiamo, per esempio, che il Miracolo avvenga un 13 aprile futuro giovedì: Conchita deve annunciarlo otto giorni prima che accada (ossia il mercoledì precedente, 5 aprile). E l'Avvertimento deve per forza accadere prima dell'annuncio del Miracolo (ossia prima del 5 aprile). Così riferì Conchita:
"The World Wide Warning must happen Before the announcement of the miracle."

http://www.garabandal.org/q_a.shtml

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

L'annuncio del Miracolo, poi, è avvolto dal mistero, perché è misteriosa una frase di Conchita in cui lei afferma che l'annuncio del Miracolo (otto giorni prima) sarà "un miracolo in sé stesso" ("will be a miracle in itself"):

D. È stato detto da alcuni che il modo con cui annuncerai il Miracolo sarà un "miracolo" in se stesso. Ci puoi spiegare questo?
R. Io penso che il modo in cui sarà annunciato sarà un altro miracolo perché sarà una grande responsabilità per me e avrò bisogno di un miracolo per annunciarlo.

Forse Dio l'aiuterà in qualche modo prodigioso (non ancora chiaro) a compiere quel dovere di annuncio.

"Perché annunciare il Miracolo 8 giorni prima? Per dare il giusto tempo per arrivare a Garabandal? Può darsi…ma se l'indiscrezione fosse vera forse è anche per dare tempo all'Avvertimento di verificarsi." (Remox)

Ho spiegato perché il motivo non è quello di dare tempo all'Avvertimento di verificarsi.
La motivazione ufficiale è questa: dare otto giorni di tempo ai credenti in Garabandal (rimasti in pochi) per organizzarsi e giungere al paese. La Spagna sarà in un clima di guerra e non si potrà viaggiare come ora.

In una locuzione, infatti, Gesù disse a Conchita che:
"Antes del Milagro serán pocos los que crean y será difícil de llegar a Garabandal para el día del Milagro".

Prima del Miracolo saranno pochi quelli che crederanno e sarà difficile raggiungere Garabandal per il giorno del Miracolo. La difficoltà di arrivare al paese sarà dovuta a motivi bellici.

E anche per questo motivo, Conchita ha detto più volte, fin dal 1974, che lei non sarà presente lì a Garabandal il giorno del Miracolo, perché non ce n'è bisogno.

7 Febbraio 1974 [NEEDLES, primavera 1974]
D. Porterai il bambino* al Miracolo? [*Nel momento di questa intervista, Conchita era in attesa del suo primo figlio. Diede alla luce la piccola Conchita (Conchitina) in aprile.]
R. Non so neppure se io vi andrò. [le chiesero di essere più esplicita, e Conchita disse:] Certo che ci voglio andare, ma non so se le circostanze lo permetteranno. Non è necessario (affinché avvenga il Miracolo) che io sia lì presente.
http://www.garabandal.it/it/rss-it/105-che-cos-e/avvenimenti-profetici/142-miracolo

Quindi, lei non sarà lì, ma probabilmente resterà a New York, dove vive.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Luz

A Mario Mancusi dico solo (come lui saprà) che Conchita è nata nel 1949. Meglio non fare ipotesi.

Sapete che la data del Miracolo è stata pubblicamente annunciata, dagli anni settanta ad oggi, parecchie volte e ogni annuncio è fallito miseramente?
C'è stato perfino un famoso teologo americano, sedicente "teologo cattolico romano e traduttore della Bibbia", studioso di profezie e autore di libri su Garabandal, che ne ha annunciato la data in un suo libro e sul suo blog e si è rivelato un flop.
https://ronconte.wordpress.com/2014/09/12/the-miracle-of-garabandal-12-may-2016/

Questo per dire che Dio non permetterà mai a nessuno, né dotto, né ignorante, di annunciare in maniera veritiera la data del Miracolo con anticipo rispetto a Conchita: lei sola ha ricevuto questa missione e nessun altro. Chiunque pretendesse dire il contrario, si qualificherebbe immediatamente come un falso profeta.
È bene, quindi, che ognuno cerchi di meditare quegli elementi profetici nel suo proprio cuore, per cercare di arrivare ad un risultato, senza pretendere di annunciare nulla in anticipo, perché fallirebbe.
Io sono del parere che tutti quei dettagli profetici sono stati dati soltanto per "uso e meditazione personale" e non per improbabili annunci collettivi.

D'altronde, basta fare un semplice ragionamento: se per ipotesi, Dio permettesse a un titolato teologo (o a chiunque altro) di predire con esattezza e in anticipo la data del Miracolo, che senso avrebbe più la missione di Conchita? Il suo ruolo diverrebbe superfluo… e ciò andrebbe contro i piani di Dio.

E ne abbiamo avuto molti di esempi:
MDM con i suoi messaggi (the great Warning) non diceva di essere stata inviata per annunciare l'Avvertimento e quindi il Miracolo? MDM, attraverso i suoi messaggi, ha più volte profetizzato l’Avvertimento entro la fine del 2012 e quando poi esso non si è verificato, ha spostato la data in avanti (2016), cercando scuse e giustificazioni. Failed.

Mary Jane Even (Lincoln, USA), allo stesso modo, nei suoi messaggi (the great warning) annunciava un Avvertimento disastroso, con urto di cometa e milioni di morti, inverno nucleare, rifugi, scorte di cibo, ecc. quando sappiamo bene che Conchita ha precisato più volte che durante l'Avvertimento non cadrà nulla dallo spazio, ma sarà solo un fenomeno celeste (e interiore), senza morti (se non per lo spavento). Failed.

John Leary (Rochester – New York, USA) autore di decine di volumi di messaggi (pubblicati anche in Italia) tutti incentrati su Avvertimento Miracolo e Castigo, aggiungeva molti altri particolari e circostanze mai riferiti dalle 4 veggenti, legando il tutto al passaggio della cometa Hale-Bopp (1997)…e non è accaduto nulla. Failed.

Potrei citarne altri di falsi profeti che hanno tentato di appropriarsi del messaggio di Garabandal, seminando menzogne.
Anche Giorgio Bongiovanni dal suo sito propaganda le profezie di Garabandal, ma vi aggiunge altri particolari non ortodossi.

Ecco perché il ricorso alle fonti autentiche (fin dove è possibile, non sempre è possibile verificare) è indispensabile e doveroso, per capire se un dettaglio profetico proviene autenticamente dalle quattro veggenti oppure è un elemento spurio.

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  Luz

Dott g.i hai ragione conosco l'età di conchita è simile all' età del frate incaricato i segreti di medjugorie , qiindi potremmo aspettare anche 30 anni prima degli eventi

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Luz ha detto non essere bene esplicitare,ma diede elementi parziali per arrivarci,altri ne diede Remox complementari.Dio non paga il sabato.Chi ha orecchi intenda.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Per conto mio,mi chiedo anche se,data per fissa la rivelazione fatta da Maria a Conchita e alle altre ragazze su giorno mese e anno,e sul giorno della settimana,sia possibile, a fronte della proroga di Misericordia di cui dice Mirjana,maturata presumibilmente da Garabandal in poi,nonostante lo scoramento di Maria che pero' non rimase inerte,sia possibile immaginare che,ferma restando quella data,il tempo spostato a favore della proroga sia tolto da quello del Regno di Pace e del GM,ricordando che il solitario di Orval, cioe' il nostro Nostradamus,lo stabili' in un tempo piu' una proroga .In questo caso,azzeccheremmo sia i 100 anni da 1917,prospettati da alcuni, forse lo stesso Padre Pio,sia quelli dal 2029, in ossequio ai 100 anni dal 1689al 1789 che darebbero il modello di schema prospettato da Gesu' a Lucia nel 2029.La proroga brucerebbe il 2017 atteso da molti, ma sottrarebbe un certo numero di anni al regno di Pace post Miracolo.Inoltre,poche' il Vangelo dice che quei giorni saranno abbreviati,a proposito della Grande Tribolazione,anche gli anni di confusione, guerra o assestamento post Miracolo potrebbero essere ridotti.Cosi' si spiegherebbe anche che la Madonna di Anguera parli di una serie quasi continua di anni fino al Trionfo definitivo del C.I.e di Cristo(la stessa cosa,mi sembra,se non sbaglio, ci spiego' il dott. GI) intervallati da una tregua.Del resto ,prima del 1789,non ci fu un Miracolo,quindi gli anni dal 1789 al 1793 potrebbero essere meno di 4, in confronto alla proiezione storica speculare,dato che il Miracolo potrebbe aver a che fare con le parole del Vangelo su "giorni abbreviati senno' nessuno si salverebbe". Ma sono solo mie supposizioni senza supporto che quel che ho detto.Alla morte di Gesu' ci fu un evento astronomico,terremoto e catastrofe,anche se non siamo in grado di valutare di che portata(penso a Fernand Crombette ,studioso interessante indicatoci da Libra).Ma non fu ancora la distruzione di Gerusalemme profetizzata.Questa volta invece della Morte e dell'apostasia, potrebbe essere il Giudizio delle Nazioni e il breve tempo di pace,ma non ancora la fine post Anticristo,che arriva dopo il tempo di pace.

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Al di là della prudenza e obbedienza dovuta e professata, sembra proprio che le cose si stiano volgendo verso la direzione non auspicabile.
Un tassello molto importante delle profezie stanno realizzandosi, a quanto pare.
Vedremo cmq in avanti come evolve il dialogo ecumenico.
La strada però sembra già tracciata, un accelerazione non da poco, ma che almeno sembra mettere in chiaro le cose.
Siamo vigilanti!
E vediamo dove il Papa si spingerà.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ora controllo, ma non ci credo che abbia detto proprio "le mie aperture a Lutero",dev'essere il classico titolo "giornalistico",senno' mi scappa da ridere.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Qui c'e' da piangere, altro che ridere …

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E perche' mai, Ratzinger lo abbiamo avuto,adesso tocca a Bergoglio.E' la vita,e nonostante tutto e' Dio che la guida.Poi siamo fortunati:li abbiamo in coppia.Solo non capisco bene chi e' Stan Laurel e chi Holiver Hardy.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Ribadisco quanto scritto altrove. Bergoglio è l'ultimo papa, in accordo con Malachia ed altri profeti, non perché dopo non ci saranno altri vescovi di Roma, ma perché non vi sarà più il vicario di Cristo e capo della Chiesa Cattolica, ma un collegio paritario, un Direttorio, una multiarchia con pari dignità fra il vescovo di Roma, l'arcivescovo di Canterbury, il patriarca di Mosca e di tutte le Russie e…

Seneca

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

878
Un soldato dalla lingua torta,
Suscitante la Chiesa militante:
Agli eretici egli aprirà la porta,
Verrà il santuario degli dei.

……tale personaggio verrà (da) il santuario degli dei ovvero dalle Ande (sacrifici umani sul vulcano “argentino” Llullaillaco) e non dall'India. http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/10/un-soldataccio-di-dio.html P.Riesz_

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vediamo…un bilancio lo si potrà fare solo alla fine.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ad ogni modo Socci trova e cerca sempre quel che non c'è. Lo si potrebbe lasciare bollire nel suo brodo (lo dico pur avendo apprezzato qualcuno dei suoi testi, in particolare quello su Fatima, molto ben documentato… però se lo sguardo è questo, inizio a chiedermi se non ci abbia messo anche lì questo "di più" di visionario), se non che, anche nel minacciare questo rischio di scisma, o nell'aver attaccato smodatamente Bergoglio a inizio pontificato, mi pare semplicemente aver fatto da megafono a gruppi di potere che Bergoglio ha tagliato fuori dalla torta.

E' stato veramente risibile la maniera in cui ha attaccato Francesco per aver preso provvedimenti contro quel gruppo di frati sui quali poi è emersa letteralmente l'ira di Dio. Dopo una cantonata così dovrebbe chiudere tutto e darsi a un altro mestiere.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se consideriamo il terzo verso non come un atto di volontaria ostilità alla Chiesa, ma come un fatto di cronaca allora l'interpretazione di P.Riesz_ ci sta tutta.
Nostradamus che ha vissuto le guerre di religione chiama eretici i luterani anche se non condivideva le persecuzioni e le violenze.
Riguardo ai sacrifici ho controllato alcune fonti e ho visto che i resoconti dei primi missionari europei parlavano della pratica Inca di sacrificare giovani vittime ai loro dei sulle alture dei monti delle Ande, come appunto quello argentino.
Ci rifletto ancora un po' ma forse la 878 descrive l'ecumenismo del gesuita Francesco (per analogia con S. Ignazio di Loyola, fondatore dell'ordine "militaire").

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

«Meglio poi sgombrare il campo dall’illusione che il disagio dei poliziotti sia un problema solo dei francesi. L’esasperazione delle forze dell’ordine per l’approccio buonista della politica ai temi legati a difesa, sicurezza e immigrazione è un dato di fatto in buona parte dell’Europa Occidentale. In Germania molti poliziotti sono indignati per gli ordini politici di non far trapelare l’ampia mole di reati commessi dagli immigrati clandestini cosiddetti “rifugiati” mentre in Italia il polso della situazione negli apparati di sicurezza è ben evidenziato dalle tante dichiarazioni allarmate dei sindacati di Polizia.»

fonte:
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-dittatura-degli-immigrati-in-francia-si-ribella-la-polizia-17836.htm

jéla fàmo fino al 2029?

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non jéla fàmo fino al 2029! Soprattutto se scoppierà la guerra nella primavera del 2017. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Oggi, quando saranno le 3:00 AM, gli orologi saranno riportati alle 2:00 AM … questo 2029 si allontana ancora di più.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

poco fa un'altra possente scossa … ma sono davvero convinti certi del 2029?

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E qui ancora …

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/10/27/satan-2-sale-la-tensione-con-la-russia_7d80440d-3028-4d44-a965-fb8ef08beb3f.html

Spring

ps Buona Domenica
e andate a Messa. Forse c'è ancora il tempo per i 9 Venerdì e i 5 Sabati.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si vede che non avete letto attentamente i commenti.
Il 2029 non è stato tirato in ballo come previsione di inizio eventi, bensì come TEORICO termine ultimo utile per fare la CONSACRAZIONE (in accordo con la data esatta di richiesta).

A me interessa poco (profeticamente parlando) di eventi preparatori anche dolorosissimi, come guerre, terrorismo, migrazioni, terremoti, maremoti e calamità varie. Sono decenni che assistiamo a eventi simili.
E anche oggi sono presenti nel mondo, ma non sono indicativi di nulla (di preciso).
Io punto all'anno dell'Avvertimento e all'anno del Miracolo.
Questo è il vero inizio della fine.
E come ho ripetuto più volte, non sarà il 2017.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non sono commenti per caricaturare quello che hai scritto, anche se messi in forma ironica. Volevo solo far notare come le cose procedono velocemente. E come, diversamente dal passato, non è solo la terra che trema, ma anche la gente comune.

Spring

anonimo
anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dott. G. I., da cosa deduci con sicurezza che nel 2017 non si verivicherà niente di importante?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Parlava della Consacrazione e dei 3 eventi clou (A. M. C.)

Comunque la caccia al GM si deve essere aperta almeno 30 anni fa. La gentile concessione di queste conoscenze sul gì-èmme può anche voler dire richiesta di aiuto di "competenze trasversali", diversamente sarebbe passato in sordina (chi ne sapeva qualcosa se non pochi "eletti"? Una specie di chi-l'ha-visto stile "fun-tastic".
Suor Beghe … strano nome per una suora che vuol restare nel nascondimento.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Non sono commenti per caricaturare quello che hai scritto, anche se messi in forma ironica. Volevo solo far notare come le cose procedono velocemente." (Spring)

Sì, ho capito, ma era per precisare.
Al contrario, a me pare che le cose procedano troppo lentamente.

Per rispondere all'anonimo.
Forse sono io che non riesco a spiegarmi bene.
Ripeto e chiarisco.
Ho detto che nel 2017 potranno accadere (speriamo di no) eventi dolorosissimi e tristissimi anche per la Chiesa (scismi, maremoti, terremoti, guerre …), ma, profeticamente, a me interessano poco, perché, qualunque cosa accada, saranno solo eventi preparatori.
E di eventi preparatori noi ne stiamo vivendo in continuazione (senza andare troppo indietro negli anni) minimo dal 2001.

Il vero evento decisivo, che darà inizio a tutto, sarà l'Avvertimento (e tutti i fatti che immediatamente lo precedono come prologo). Questo mi interessa!

Faccio un esempio. Nel 2013, è accaduto per la Chiesa (e per il mondo) un evento che dire storico è poco: eccezionale, memorabile, incredibile. Con la rinuncia di Benedetto XVI, gli eventi hanno certamente subìto un'accelerazione, ma sono passati quasi 4 anni e ancora ne parliamo. Resta pur sempre un evento preparatorio ai grandi eventi profetizzati.

Quindi, nel 2017 si potrà verificare anche qualcosa di più importante, di più clamoroso, di più sconvolgente, ma sarà sempre qualcosa di preparatorio.

Lo deduco da Garabandal e dalle varie indicazioni date lì, a cui ho accennato nei commenti precedenti.

Io punto all'anno dell'Avvertimento, perché ad eventi preparatori assistiamo ogni giorno (più o meno importanti).

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Buonasera e Buona Domenica Dott G.I., è ammirevole la sua meticolosità nel rispondere e presentare fonti, complimenti, sarà almeno la seconda volta che mi complimento con lei.
Se posso permettermi, il termine ultimo della consacrazione è già scaduto o lo sarà nel 2017, centenario di Fatima
Alessandro

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ne abbiamo parlato nel post precedente:
http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/10/gesuiti-francescani-e-il-calvario-della.html

Leggi la risposta a Domenico sul 2029.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Chiarissimo, come sempre. Molto convincente. Bravo. Grazie
Alessandro

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Senta dottore, cosa pensa della teoria, avanzata da alcuni biblisti di matrice anglosassone, dunque protestante, secondo la quale una serie di capitoli della Bibbia contengono delle indicazioni di natura profetica che, nella più consona tradizione ebraica, dove i segni del cielo come le lune rosse piuttosto che i movimenti di pianeti e stelle hanno molta importanza, "paiono" indicare ciò che si vedrà in cielo quando gli avvenimenti descritti, ad esempio in Daniele e in Rivelazione.

Questo canale video presenta sintetizzate alcune di questi "studi":

https://www.youtube.com/channel/UCgkxVtdHaobhy5CVeF8Rsdg/videos

Peraltro è appena uscito un nuovo contributo sulla "settimana di Daniele."
Qui sintetizzati in un'immagine un paio di di queste teorie:
comment image
http://watchfortheday.org/wpimages/wpfb2cc7fa_0f.jpg

Dato che lei stesso ha postato poco sopra un riferimento alle tante apparizioni celesti di natura non genuina, mi chiedo se alla fine non sia meno "rischioso" basarsi sui testi sacri come punto di partenza, piuttosto che su un'apparizione piuttosto che un'altra, le quali magari si dichiarano, per così dire, a vicenda come mendaci.

Le immagini che ho postato sono indicative ma non racchiudono la complessità delle spiegazioni, che sono invero piuttosto elaborate, con ricchezza di citazioni nonché una certa eleganza nell'analisi.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ti rispondo velocemente, perché la questione richiederebbe un discorso più lungo.

"Dato che lei stesso ha postato poco sopra un riferimento alle tante apparizioni celesti di natura non genuina, mi chiedo se alla fine non sia meno "rischioso" basarsi sui testi sacri come punto di partenza, piuttosto che su un'apparizione piuttosto che un'altra, le quali magari si dichiarano, per così dire, a vicenda come mendaci." (Howling Mad Murdock)

No, è più rischioso basarsi solo sui testi sacri, perché è estremamente difficile interpretare le Sacre Scritture, soprattutto gli oracoli dei profeti. Per questo, la Chiesa cattolica non permette la libera interpretazione.
Sarebbe meno rischioso se noi avessimo la sapienza per interpretare le configurazioni stellari (astrologiche).
Il fatto è che non ce l'abbiamo questa sapienza, e quindi, queste teorie diventano totalmente arbitrarie.

Sono solo speculazioni profetiche protestanti. Si interpreta Apocalisse 12 (la donna vestita di sole), senza mai nominare o considerare Maria SS.ma e i suoi privilegi.
Invece, noi sappiamo che la vittoria la otterrà proprio Lei, col trionfo del suo Cuore Immacolato.
Questi non sanno nemmeno cosa sia il "Cuore Immacolato".

Si tratta di una ipotesi fatta da un protestante che, senza conoscere tutta la ricchezza dei messaggi e delle profezie mariane (né La Salette, né Fatima, né altre decine di apparizioni), solo leggendo il capitolo 12 di Apocalisse e armato del programma astronomico Stellarium, ha messo su questa teoria biblico-astronomica.

https://socioecohistory.wordpress.com/2015/09/25/23-september-2017-once-in-7000-years-fulfilment-of-revelation-12/
http://watchfortheday.org/micah.html

Qui c'è il video fatto dall'autore
https://www.youtube.com/watch?v=_1y_hLqVXf4

Per avere un'idea delle teorie strampalate (ma perfettamente in linea con le idee protestanti) di codesti personaggi, basta considerare che l'autore, Mark Chiswell, ha costruito tutta una complessa ipotesi cronologica sull'ultima settimana di Daniele.
L'ultima settimana di Daniele andrebbe, secondo questa bislacca ipotesi fantareligiosa, dal 23 settembre 2017 al 14 settembre 2024.
https://twitter.com/markchiswell

Inizio 23 settembre 2017 (la rara configurazione astrologica della Vergine).

Rapimento degli eletti a Pentecoste del 2021 (18 maggio 2021).

Il principe Harry Spencer (figlio di Lady Diana) sarebbe l'anticristo 666
abominio della desolazione e incoronazione di Harry il 5 marzo 2021
https://plus.google.com/117179127233254322830/posts

Giorno del Signore il 14 settembre 2024, Yom Kippur.

Questa è la PDF Chart che illustra tutto:
http://bit.ly/Hlcywl
https://www.keepandshare.com/doc/6671340/daniels-seventieth-week-according-to-revelation-pdf-901k?da=y

Vogliamo credere a queste idiozie pseudoreligiose?

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Queste dottrine nascono in ambito cabalistico (ebrei e per derivazione, protestanti).
Il motivo è semplice. I protestanti sono i cristiani del "libro" per definizione (e loro stessa scelta), perché non hanno che la "Parola" (Antico e Nuovo Testamento). Tutto è confinato lì: lo studio della "Parola".
Per gli ebrei è ancora peggio, perché hanno solo l'Antico Testamento.
Quindi, è ovvio che essi cerchino di applicare alla comprensione della "Parola" tutti i mezzi disponibili (storia, geografia, archeologia, astronomia, scienza, ecc.) e anche mezzi non ortodossi, come l'astrologia.
Infatti, le dottrine citate non sono altro che astrologia cabalistica di origine talmudico-rabbinica (recepita in ambito protestante).

https://it.wikipedia.org/wiki/Astrologia_cabalistica

Noi cattolici, invece, a differenza di ebrei e protestanti, non abbiamo solo le Scritture; e la nostra fede non si limita a cercare di interpretarle con teorie improbabili.
Se la Madre di Dio, con le sue apparizioni e messaggi profetici ci aiuta a comprendere meglio i tempi che viviamo, questo è un dono che abbiamo solo noi cattolici. Gli ebrei e protestanti, non avendo un simile dono, anche a livello profetico, devono basarsi solo sulle loro forze umane di interpretazione delle Scritture.
Non è ovviamente un metodo affidabile, né può essere praticato da tutti coloro che leggono la Bibbia (non sono tutti dei Nostradamus), e, senza una sapienza speciale, rischia di produrre solo interpretazioni bizzarre e strampalate.

Coloro che diffondono queste teorie sono dei rabbini ebrei messianici, che credono nell'imminente venuta del loro messia. Poiché il calendario ebraico è un calendario lunare, cercano di profetizzare questa venuta con l'aiuto dell'astrologia lunare e stellare in corrispondenza con le feste ebraiche.

http://september2015.com/blood-moon-tetrads-2014-2015/

Nella Bibbia, i profeti si adiravano contro gli "scrutatori di stelle" (in Isaia 47:13 e Geremia 10:2). Gli astrologi di Babilonia erano chiamati Kasdim (Caldei) nel Libro di Daniele.

Isaia 47

10 Tu confidavi nella tua malizia e dicevi:
Tanto nessuno mi vede.
Ma la tua pretesa saggezza ti ha fuorviata
e ti ha fatto dire: Sono insuperabile!
11 Sta per arrivare una disgrazia
che tu non riuscirai ad allontanare;
ti piomberà addosso una sciagura
che non potrai evitare;
ti colpirà d'improvviso
un disastro che neppure sospettavi.
12 Continua pure
nei tuoi incantesimi e nelle tue magie.
Le hai imparate fin dalla tua giovinezza,
nella speranza di trarne vantaggio
o di spaventare i tuoi nemici.
13 Hai cercato fino a stancarti
il consiglio degli indovini!
Si presentino ora a salvarti
gli astrologi che osservano le stelle
e consultano la mappa del cielo,
per dirti ogni mese quel che accadrà.
14 Essi sono come paglia:
il fuoco li brucerà!
Non scamperanno alle fiamme.

Lasciar perder queste farneticazioni pseudoteologiche…

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa

26 ottobre 2016 (ad Angela): “… Figlioli amatissimi, oggi vi chiedo preghiera per la pace… la pace è in pericolo e voi con la vostra preghiera potete aiutarmi a far regnare più pace. Ad un certo punto ha allargato il suo braccio destro e mi ha detto “guarda“: ho visto navi da guerra che stavano nel Mediterraneo e scene di guerra. Figlia mia, vi invito a pregare, ma vi prego non fatelo con le labbra ma con il cuore. Aprite i vostri cuori e tenete stretta la corona del santo Rosario tra le mani. Figlioli, si udranno rumori e fragori di guerra, molti moriranno, ma voi pregate, con la preghiera tutto ciò potrà essere alleviato…
Pregate, allontanatevi dal male e fate entrare Gesù nelle vostre case. Egli bussa alle porte del vostro cuore, ma voi tante volte preferite il male al bene. Figli miei, oggi passo in mezzo a voi e vi tocco. Guarisco le vostre ferite, tocco le vostre piaghe e i vostri cuori, tocco tutti coloro che non credono affinché si convertano…”

Zaro (Ischia

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ecco perché ci hanno messo 4 giorni a pubblicarlo.
Qui dell'altro su cui meditare.

Zaro, 26 gennaio 2013

"…Figlia l'Italia è in grave pericolo. Pregate molto per essa, pregate! Figli, la terra tremerà, tremerà molto. Un forte terremoto scuoterà l'intera nazione."

Si parlo di un unico terremoto che ci coglierà di sorpresa tutti insieme "appassionatamente".

Spring

ps mi chiedevo che succederà quando ci si metteranno anche le meteore. Anche senza impattare la Terra, con uno strike di satelliti per le telecomunicazioni.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

p.s.2
Nel sito ufficiale e nel blog Cenacoli ancora non compare. L'hanno pubblicato solo qui:
http://www.m-bz.net

Spring

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Tutti insieme "appassionatamente".Che strani gusti nutrono questo avverbio.In senso stretto non si possono definire contro natura,anzi, ma un tantino perversi… Poi uno si lamenta .. Mal comune mezzo gaudio?Poi la gente e' tremenda,mi ricordo di un episodio vero,raccontato da un amico della cantante scomparsa,Mia Martini,considerata una menagramo,cosa che le limito' la carriera .Un terremoto mentre erano in albergo,questo amico e un signore anch'egli con fama di menagramo…tutti scendono le scale per uscire ,e li', uno signore che vede il "menagramo" gli dice"AHo'(nome proprio che non ricordo):stavolta ci sei andato pesante…".Cose che fanno buon sangue.A proposito:Higuain ha segnato contro il Napoli al 71' della partita.Qualcuno e' andato a cercare nella smorfia napoletana il significato di questo numero.Non so se e' perche' tengo per la Juventus fin da bambino, ma ogni volta che ci penso mi scappa da ridere. Se un giorno sara' venduto Hamsik , i tifosi sceglieranno un altro numero per insultarlo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

«Mal comune mezzo gaudio?»

L'esperienza mi dice che è molto di più di mezzo, diciamo buoni 3/4.
Un esempio più semplice alla portata di tutti? Prendiamo le malattie rare: chi se ne occupa tra i professionisti della ricerca? Nessuno. Perché, anche se ci fossero persone di buona volontà, mancherebbero comunque i soldi. E così chi la ha se la tiene.

Poi mi chiedo, ci son tante cose da notare qui oltre i commenti e nessuno pare farci caso (notare cosa non notare, 1° assioma della comunicazione). Ma evidentemente sono io che premo troppo sull'acceleratore della fantasia.

Vabbè già che ci siamo … perché secondo voi un libretto di profezie avute nel privato di un convento, scritto da una suora di nome Beghe (ironia di un nome), dovrebbe essere spedito ad una casa editrice che solitamente pubblica sul paranormale-like? Come è stata "rintracciata" dall'editore (era lui?! non ricordo bene, mi pare però) a cui rispose che "non era ancora volontà del Signore che io mi faccia conoscere"? Qualcuno glielo ha consegnato a mano e con la proprietà transitiva a ritroso si è tornati al mittente?

Perché ora si tira fuori la storia del periodo borbonico con molta insistenza? Una "nuova" bevanda nazionale favorita chiamata borbone, con tanto di stemma con 3 gigli stilizzati su uno sfondo blu, serve ad abituare le persone a questo nome?

Poi ci sarebbe anche da evidenziare la strana difficoltà nell'impostare una banalissima equazione di primo grado pur conoscendo la teoria generale di come vanno le cose nel mondo. Eppure l'impostazione vien fuori da una banale proporzione.

Meglio googolare.
Spring

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per me il mal comune mezzo gaudio,che ho conosciuto in me,e' un indicatore nel corso della vita del cammino spirituale guidato dalla Grazia,anche se puo' sembrare che restiamo sempre gli stessi.Ho conosciuto un tipo di mal comune mezzo gaudio che nasce dal sollievo nella preoccupazione morale individuale,inzuppata di spirito di competizione, (anche nella vita morale succede che in conseguenza del comportamento giusto ci aspettiamo premi anche terreni)e dalla paura di non farcela.E' un frutto normale dell'attaccamento a Se',che da giovane uno sviluppa maggiormente quando si e' sentito amagto da Dio come se avesse un grande compito,quindi e' frutto anche di un po' di appetitus excellentiae in parte frustrato..Ma il futuro pesa meno man mano che diventa passato,libera un po' dal se',e puo' riunire agli altri e a Cristo e Maria nella sofferenza e nella condizione umana precaria che dilata il cuore ,fa spazio, accoglie e riduce le distanze nello spazio ma anche nel tempo.Infatti ,sul piano logico,perche' dovrebbero servire nuove tragedie per raggiungere la relativa pace del mal comune mezzo gaudio quando ce ne sono gia' state un'infinita'e basta scavarci dentro?Mica per niente Maria a Garabandal ha detto "Meditate di piu' la Passione di Cristo".Oggi sono a disposizione le rivelazioni private di molti mistici al riguardo.Ma mentre il mal comune mezzo gaudio vissuto per timore o per sfiducia ha qualcosa di animale,di carnale, il secondo e' piu' qualitativo e il fatto stesso di provarlo riconcilia con Dio e quindi toglie il timore e accresce la Speranza.Mira a trasformarci da servi in amici,come disse proprio Cristo.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Precisamente direi che il primo da' una certa euforia,mentre il secondo assomiglia di piu' alla pace interiore.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Terremoto fortissimo in Umbria. Crolla la Basilica di San Benedetto a Norcia. Simbolo dell'Italia e dell'Europa. I segni dei tempi sono più che chiari, mi sembra.

B.K.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

.380 – Messaggio di Nostra Signora di Anguera, Regina della Pace, trasmesso il 27/10/2016.

"Cari figli, avanti. I progetti che ho iniziato qui sono di Dio e nessuna forza umana potrà distruggerli. Non temete. Il mio Signore ha bisogno del vostro Sì sincero e coraggioso. Piegate le vostre ginocchia in preghiera e vedrete la Potente Mano di Dio agire. Soffro per quello che viene per voi. Non c'è vittoria senza croce. Non lasciate che i vostri dubbi e incertezze vi impediscano di seguire e servire il Signore. Mai occhi umani videro quello che il Signore ha preparato per i Suoi eletti. Vedrete ancora orrori sulla terra. Coloro che amano e difendono la Verità berranno il calice amaro del dolore. Coraggio. La Vittoria di Dio arriverà attraverso il piccolo gregge che, per amore e fedeltà al Signore, camminerà verso il Calvario, ma non abbandonerà la Vera Fede. Io sarò al vostro fianco. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto in nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.”

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

" Coloro che amano e difendono la Verità berranno il calice amaro del dolore. Coraggio. La Vittoria di Dio arriverà attraverso il piccolo gregge che, per amore e fedeltà al Signore, camminerà verso il Calvario, …"

A proposito della Verita':
.348 – 15/8/2016

“Cari figli, la vostra vittoria è nell’Eucaristia. L’Eucaristia è il più grande tesoro della Chiesa del mio Gesù. Il mio Gesù viene al Padre ma rimane con voi nell’Eucaristia con il suo Corpo, Sangue, Anima e Divinità. Questa è la verità che deve sempre essere difesa e mai essere negata. Questo è il tempo dei dolori per i miei poveri figli. Camminate verso un futuro di grandi persecuzioni. I nemici agiranno contro la Chiesa del mio Gesù e grandi saranno gli attacchi contro l’Eucaristia. Una proposta sarà fatta dai nemici, ma la verità del mio Gesù non può essere cambiata. Siate difensori della fede. Qualunque cosa accada, amate e difendete la verità. Io vi amo e sono al vostro fianco. Non tiratevi indietro. Coloro che rimarranno fedeli fino alla fine riceveranno la Grande Ricompensa del Signore. Avanti senza paura.
Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto in nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Restate in pace.”

ATTENTI ALL'EUCARESTIA E CHIUNQUE … CERCHI DI SMINUIRLA!!!

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Tenerla stretta con tutte le forze e anche con le unghie.Tarcisio Burgnich era un difensore friulano degli anni'60',roccioso,non mollava mai.Il vero Ecumenismo e' li' nell'Eucarestia e nella Preghiera di Gesu' Cristo il Giovedi' Santo.Solo difendendo l'essenziale vincono gl'individui nella loro vita e vincono i popoli,nei tempi di prova,e si ripete la vicenda biblica di Giobbe.Tutto questo piu' il nuovo dogma su Maria e' in Garabandal.Tarcisio(il martire),a parte che ogni tanto ,conoscendo le dinamiche di gruppo tra ragazzi,(facevamo le bande)mi dico che per essere arrivati a farlo morire doveva essercene uno particolarmente feroce e determinato,perche' non e' facile non desistere davanti alla sofferenza e alla resistenza disperata di una vittima,basta uno solo determinato a far smettere gli altri o a trascinarli alla colpa,e un po' di storia delle persecuzioni contro i cristiani dell'antica Roma dice che a volte a soffiare su di esse c'erano persone di una etnia ben precisa,abili nel muoversi in mezzo alle altre utilizzandole finche' loro possibile.. .ma diciamo che fu il demonio,tanto la logica satanica e' trasversale,non e' questione di etnie.Tarcisio difese cio' che di piu' prezioso gli fosse mai stato affidato.Non fece proselitismo,fece resistenza, e non vedrei santo martire piu' adeguato per essere festeggiato il giorno del Miracolo,come campione di una Umanita' che avra' saputo nella prova tenersi stretta la Pasqua e cosi' guadagnarsene un'altra, intesa anche come Passaggio e Liberazione per l'intera Umanita'.Magari il giovedi' dopo Pasqua,(non sappiamo quando sara' fissata se diventera' data fissa),cosi' che dal giovedi' santo a quello del miracolo,Cristo eucarestia sia alfa,centro e omega di una settimana universale nello spirito dell'Umanita'. Non sarebbe una cattiva idea spostare la data di san Tarcisio gia' adesso,cosi' per scaramanzia, ma senza aver deciso prima quale sara' la data fissa comune della Pasqua ,perche' come si diceva da ragazzi"sanGiovanni non fa inganni"

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Preso atto della precisazione di Conchita riportata dal dott. GI,che non avevo ancora letto,circa l'impossibilita' che il Miracolo sia annunciato prima ancora che si realizzi l'Avvertimento,resta che gli 8 giorni possano avere un significato non solo pratico e "organizzativo" ma sacro,se davvero dovessero abbracciare una settimana straordinaria dal Giovedi' Santo al Giovedi' del Miracolo.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Più che altro, non so se qualcuno l'ha già scritto (sto leggendo via via i commenti), il crollo della chiesa benedettina mi pare idealmente rimandare alla figura di Benedetto XVI.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì, l'ha fatto notare più sopra B.K.
Pensa che proprio ieri ero stato su a MonteCassino, con una capiatina al cimitero polacco.
Spring

Domenico
Domenico
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Eh, sì, non paiono essere coincidenze, poi proprio prima che Papa Francesco parta per la Svezia per dare onore a Lutero e la riforma protestante. Uno che probabilmente è all'Inferno.

Queste le parole all'angelus di ieri:

"Nei prossimi due giorni compirò un Viaggio apostolico in Svezia, in occasione della commemorazione della Riforma, che vedrà cattolici e luterani raccolti insieme nel ricordo e nella preghiera. Chiedo a tutti voi di pregare affinché questo viaggio sia una nuova tappa nel cammino di fraternità verso la piena comunione."

Comunione coi Protestanti? Se questo è l'obiettivo del Papa sarebbe ottimo solo se i Protestanti si convertono, altrimenti si va verso una religione universale che accontenta gli uomini ma non Dio.
La Chiesa di Dio però non sarà mai sconfitta del tutto, anche rimanesse un solo cattolico.
Ma sarà molto dura

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Bo che fine faremo. L'importante è che non ci siano state vittime. Cmq l'Italia è stata scossa da nord a sud…. Speriamo sia l'ultima…. Signore pietà

Unknown
Unknown
7 anni fa

En passant volevo avanzare anzitempo un'interpretazione alternativa di questo presagio:

Presagio 114 Settembre
Scarsità di frutti, niente grano, albero o arboscelli,
Gran confusione, processi istituiti:
Gran temporale per il prelato del leoncello,
TOLANDAD sconfitto. Processi rigettati.

Come fatto notare Tolandad, forse, ricorda foneticamente Holland. Come senso, però, dato che in inglese la parola "tolan" indica una persona schiamazzona, che fatica a tenere la bocca chiusa, mi fa pensare che possa riferirsi a Donald Trump, quantomeno nella sua accezione mediatica (che magari sarebbe un po' diversa con una stampa più favorevole, però non si può negare che pronunci sempre due parole in più, piuttosto che due in meno).

Altrove ho letto delle interpretazioni profetiche su una sua possibile elezione. Proviamo un attimo a fingere che ci azzecchino (comunque lo scopriremo presto, salvo colpi di scena). Le elezioni americane si svolgono in un clima strano, di delegittimazione reciproca, anche mediatica. Non so proprio come si possa tornare alla normalità. Credo anzi che si troveranno più attori disposti a versare benzina sul fuoco di gente pronta a creare disordini: già si è avuta notizia di manifestanti prezzolati per fare a botte ai comizi di Trump, mentre i followers di "The Donald", forse più spontanei, o forse diretti da un'abile campagna di marketing, hanno preso l'abitudine di presentarsi ai comizi della Clinton (o, dato che non mette molto spesso il naso fuori, a quelli di Obama, di suo marito…) con magliette offensive, di dubbio gusto, dandosi da fare per interrompere e poi caricare il video su internet alla ricerca del proprio quarto d'ora di gloria.

Allora, per tornare a Nostradamus, mi chiedo se con TOLENDAD non si voglia fornire un indizio sulla tendenza a essere sopra le righe di Trump. Trump che ha espresso l'intenzione di perseguire penalmente ampi pezzi del sistema americano, a partire dalla sua avversaria diretta, che certamente qualche scheletro nell'armadio ce l'ha, tanto che l'FBI ha riaperto un'indagine in passato archiviata un po' troppo repentinamente. Ma di sicuro qualche scheletro ce l'avrebbe pure Trump, se i tribunali, lungo l'arco della sua vita, gli avessero messo gli occhi addosso h24.
Niente: mi chiedo se questi processi che cominciano non siano appunto istituiti da Trump, nel caso in cui dovesse vincere, ma venire a sua volta rovesciato, magari da rivolte popolari sapientemente orchestrate, con la conseguente sua rinuncia alla carica, e cancellazioni dei processi promossi un po' a mo' di vendetta dalla sua amministrazione.

Aggiungo anche, già che ci sono, che magari sono io a vedere nel nome TRUMP (trumpet vuol tromba) un riferimento ironico di un universo intelligente, dove nella realtà accadono le cosiddette sincronicità, alle trombe dell'Apocalisse. Anche se non dovesse vincere. Gli studiosi di Bibbia protestanti di cui ho parlato, e anche alcuni studiosi ebraici, invitano per l'anno che verrà a far molta attenzione alla "festa delle trumpet" (cioè al capodanno ebraico), che verrebbe a coincidere, a loro dire, con una serie di configurazioni celesti ricavabili da taluni passi scritturali.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Hai anticipato un tema che avrei affrontato fra un po'.
Faccio notare che TOLANDAD è inoltre anagramma di DONALD T.
Tuttavia il significato della quartina rimane enigmatico. Proceres può avere un significato diverso da quanto scrissi nella sua derivazione latina.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

E' quello che ho subito pensato anch'io: TOLANDAD/DONALDT … suona perfettamente! Penso che, comunque vadano queste elezioni, ne vedremo delle belle e ce ne sara' da parlare per un bel po', senza contare le conseguenze che ci saranno sia che vinca uno o l'altro candidato. Conseguenze anche a livello planetario, non solo confinate oltreoceano. Quindi, mi parrebbe molto singolare se Nostradamus non ne avesse scritto da qualche parte …
dukefleed

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Mi viene anche in mente che la quartina possa anche riferirsi a due eventi non legati tra loro: quindi, in questo caso, si parlerebbe semplicemente della sconfitta di Trump (fatto numero 1), e di un qualcosa, forse dei processi, che c'entrano con tutto un altro ambito (fatto numero 2).

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Aggiungo l'ultimo post scriptum.
Leggendo un altro articolo di Remox, mi sono imbattuto in questa quartina sulla quale l'ottimo Mblux del "blog accanto", ha speso un'intuizione – per primo – che potrebbe costituire un ulteriore tassello nell'ottica che dicevo all'inizio: Trump vince ma poi viene scacciato.
In effetti il presagio iniziale cui io facevo riferimento, pare relativo a SETTEMBRE.

1076
Il Grande senato riconoscerà la pompa
Ad un che poi sarà vinto e scacciato
I suoi membri saranno a suon di tromba (TRUMP)
Beni pubblicati, dal nemico scacciati.

Quindi, come spiegava Mblux, Trump potrebbe vincere (il Gran Senato gli riconosce pompa…), però poi venire deposto. A questo punto, interrogandoci sul perché e sulle tempistiche, potremmo pure situare il primo step della tribolazione ipotizzando una crisi economica (ingegnerizzata?) con conseguenti rivolte.
Dunque Trump viene deposto, i russi si incazzano perché era un "loro" candidato, e si fa la guerra.

Unknown
Unknown
7 anni fa

Sul 2017, volenti o nolenti, vedo che altri hanno la percezione che possa trattarsi di un anno campale.

Non so se quest'analisi di Remox vale ancora (sto pian piano leggendo con interesse i post più vecchi, anche per far sì che non mi si faccia notare, giustamente, che su tanti nodi cruciali si sia raggiunta una certa chiarezza, per quanto possibile), ma mi ha molto colpito, proprio ora che la sto leggendo, quest'analisi sul fatto che il "quarto anno" di pontificato potrebbe rivelarsi significativo per Francesco:

Presagio 104 Dicembre
Nessuna gioia. Doccia furiosa al Sacro.
Il Tre decomposto, all’accostarsi del Quattro morire.
Fallire il viaggio, non resta che la metà del Sacro:
Per la “73” e la “75” occorre andare.

La quartina è stata riletta in questo modo:

Nessuna gioia al papato argentino per causa della Russia di Putin, ma doccia furiosa per ciò che è Sacro.
I primi tre papi del secolo decomposti e il terzo di lor morirà all’accostarsi del quarto anno di pontificato.
Il viaggio fallirà e non resterà che la metà di ciò che è Sacro,
Per comprendere, bisognerà leggere le tavole dalla “73” alla “75”.

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Più o meno rimane questa. Negli articoli dedicati ad Amoris Laetitia ho ipotizzato come punto d'inizio del primo verso la pubblicazione della controversa esortazione apostolica, più attinente ai problemi della Chiesa. Che si aggiunge all'anagramma Pol Argentin.

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Howling Mad Murdock 30 ottobre 2016 23:34

Il Trump non vincerà le elezioni per il semplice motivo che tali elezioni non si terranno.
E' mia convinzione, ma posso sbagliarmi ovviamente, che la ri-messa sotto accusa della Clinton da parte dell'FBI sia una mossa del Governo ombra USA per annullare le elezioni per mancanza del candidato democratico.
Hanno capito che il popolo é per Trump ed evidentemente non credono neppure di poter vincere con brogli elettorali (voto con macchinette manipolabili e non sche de cartacee).
Quindi riconferma dell'Obama affidabile e collaudata marionetta da loro stessi creata.
Se neppure il sacrificio della Clinton per incriminazione dovesse funzionare sono convinto che hanno già pronto un altro 11/9 ma di dimensioni ancora più spaventose per coagulare la popolazione attornoa al presidente. Il loro presidente: Barak Obama.

P.S. sono paranoico, lo so benissimo. Ma la realtà dei ns. tempi é molto peggio di me.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Siccome, incidentalmente, m'è capitato di seguire le elezioni americane, ho letto pure io le chiacchiere (qualche volta), le analisi (qualche altra volta), le intuizioni (qualche altra volta ancora) sui vari scenari alternativi, sui retroscena, sulle previsioni, sui leaks: penso che sia troppo, troppo tardi per scenari apocalittici. Quello che può a limite capitare è una manomissione del sistema di voto elettronico in due o tre stati chiave.
L'ironia di tutta la faccenda è che Trump, stando a quanto emerso da Wikileaks, è un candidato portato alla ribalta dalla campagna della Clinton e dalla sua capacità di influenzare la programmazione e la linea dei media amici. Facendo "crescere" un candidato così controverso, ci si voleva garantire uno sparring partner, un avversario facilmente battibile. Ma si è trattato come minimo dell'ennesimo episodio di "bad judgement" da parte di un apparato che, anche qualora dovesse vincere, si trova delegettimato dal fatto che quest'avversario fantoccio, invece, come minimo li ha sputtanati, portando la campagna elettorale sul terreno di una delegittimazione del sistema da cui non so proprio come potrebbero rinsavire.

Non credo, ma magari mi sbaglio, che siano tuttora disposti a tutto per farlo perdere, dato che, pure dovesse vincere, cosa pensa di fare? Far finire la globalizzazione? Far tornare le fabbriche dalla Cina? Tirar su veramente il muro col Messico? Probabilmente non sarebbe in grado neanche di licenziare il capo cuoco dalla cucina della Casa Bianca.
E' ovvio che gli ambienti del potere preferiscano veder vincere un candidato più all'interno dell'estabilishment di quanto non sia lui. Ma il giorno, dovesse vincere lui, troveranno il modo per arrivare dove contavano già di arrivare e anzi magari di arrivarci persino più in fretta.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ipotesi per Ipotesi butto giù la mia …….
E' solo una sensazione ma per me la "figura" del secondo di Hilary Clinton cioè Tim Kaine detto il "senatore Gesuita" e aperto sostenitore della Teologia della Liberazione, rimane centrale.
Ho come l'impressione che la Clinton tiri la volata proprio a "Lui".
Immaginate la vittoria della suddetta e poi la sua rimozione per cause di Salute/Impeachment …. ciò aprirebbe di diritto la strada alla presidenza Kaine.
Un personaggio che a mio avviso è al quanto Inquietante …….
Comunque vada ….. presto sapremo la "verità"

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

A propostito del presagio del 14 settembre: il grano è sovrabbondante, il prezzo è sceso del 40%. Poco miele, poche castagne, poco olio. Causa poco olio: pesticidi, malattie varie. Niente paura, però: l'olio viene dalla Spagna che ha produzione sovrabbondante; il miele dalla Cina misto a zucchero di riso. Le castagne perché considerate cibo povero e schifate dai bietoloni nostrani. Ma arriva il tempo che anche le castagna saranno un lusso…

Seneca

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Buone le castegne! Specialmente rosolate nel camino o sulla stufetta a legna. Saziano, ma non gonfiano come i processed-food spezza fame. Spesso le ho mangiate per cena, grazie al fatto che si potevano raccogliere liberamente nei castagneti trascurati dai proprietari. Ma non dai cinghiali. Nei negozi sono sempre costati una cifra.
Idem per le carrube, oggi vendute come farina, solo nei negozi di "alta alimentazione".
I gelsi rossi, invece, sono solo un ricordo dell'infanzia.

C'è da dire che l'anno scorso le castagne furono sovrabbondandi. L'olio invece è sempre andato a seconda degli anni.

Spring

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le castagne fanno acidita' di stomaco,specie la sera.Da bambini si mangiavano con il latte la sera,"le "pelate"Anche la zuppa di pesce e il minestrone, la sera.Godeteveli, perche' verra' il tempo che non potrete farlo neanche nell'abbondanza.Oggi i boschi non sono tenuti come un tempo,ma in compenso avete i porcastri,incrocio tra cinghiale selvatico e maiali,fatto deliberatamente perche si riproducono di piu',e lasciati moltiplicarsi ,protetti dalla legge, per una convergente complicita' dei cacciatori ,dei produttori di armi e degli speculatori.Infatti recintare in modo robusto tutti i terreni,e'troppo costoso per le tasche e la mentalita' di molti piccoli proprietari sparsi in tutta Italia.Cosi' facile che vendano e trionfi la speculazione edilizia,ovviamente non popolare.Verdi,amministratori regionaliprovinciali e comunali complici.Speriamo almeno che in tempo di fame vi lascino cacciare i porcastri.Magari cercheranno d'impedirlo,con la scusa dell'ordine pubblico,ma in realta' per farvi crepare.Armatevi da subito,cosi' potrete cacciare i porcastri in giacca e cravatta,specie quelli del partito degli affari.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa

Beh insomma, non e' che le castagne te le tirino dietro al supermercato, anzi, direi che e' quasi un cibo per ricchi! 🙂
dukefleed

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Perché hanno portato a termine il classico giochetto che
– prima sminuisce il prodotto (cibo povero, contiene alti livelli di colesterolo etc) fino quasi ad azzerare l'economia in quelle aree produttive;
– poi lo rivaluta in seguito ad una scoperta scientifica (quella che riecheggia su radio, tv e giornali, tipo: «Ecco perché i nostri nonni non erano obesi! Perché sulle loro tavole non mancava mai …» … )
– ed infine vengono messe sotto controllo le coltivazioni attraverso finanziamenti agli agrigoltori, industrie che ne ricavano integratori e cose di questo tipo

In sintesi:
1° fase – guerra;
2° fase – riabilitazione;
3° fase – pace.

Più simpaticamente si potrebbe dire:

«E riuniti fra de loro
senza l'ombra d'un rimorso,
ce faranno un ber discorso
su la Pace e sul Lavoro
pe' quer popolo cojone
risparmiato dar cannone!»

"Dalla guerra alla pace", Trilussa.

Spring

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le castagne hanno sfamato una generazione durante l'ultima guerra. Adesso nessuno si occupa dei castagneti che sono lasciati andare in malora e che sono aggrediti da un parassita cinese. Pochi castagneti sani al sud, dove la lotta al parassita non ha funzionato o forse è stata fatta male. Aggiungi che i moderni vegan-dietisti aborriscono l'amido delle castagne e fanno campagna contro et voila il gioco è fatto…

Seneca

Dottor Manhattan
Dottor Manhattan
7 anni fa

Vi spiego perchè, secondo me, il 2017 sarà l'anno del conflitto. Seguite passo passo il mio ragionamento. Partiamo dal presupposto della guerra civile americana (1) che innesca la crisi economica (2) e le rivolte in Europa (3). Quindi 'invasione russa (4), tra luglio e agosto 2017.
Procediamo con ORDINE e RAZIONALITÀ.

1) La Guerra Civile Americana. A seguito delle elezioni presidenziali americane, gli eventi precipiteranno rapidamente in America, qualunque sia l'esito elettorale. Se vince Clinton, Trump e i suoi sostenitori grideranno al complotto e ai brogli. Se vince Trump, lo ostacoleranno in ogni modo.
Se le elezioni vengono annullate da Obama, l'unico modo di mantenere l'ordine sarà la legge marziale. Se ci sarà un nuovo 11/9, sarà la goccia che farà traboccare il vaso. Quindi, in ogni caso, si prevedono tempi duri per gli Usa.
Nel giro di qualche mese, partendo da novembre, le forze dell'ordine faranno molta fatica a controllare la popolazione. Non dimentichiamoci che si tratta di un territorio immenso, più di 300 milioni di persone, ARMATE. Questo richiederà il DISIMPEGNO MILITARE AMERICANO IN EUROPA E NEL MONDO. La smilitarizzazione americana in Europa è un evento chiave nella nostra timeline che va sino al conflitto.

2) La crisi economica. La guerra civile di fatto paralizzerà economicamente il paese. Potremmo con tutta probabilità assistere al crollo di Wall Street e del dollaro. Altro che 2008. Questo si che porterà in ginocchio l'Euro e l'economia europea. Nessuno potrà più prelevare dalle banche. Inflazione alle stelle. Tutto come profetizzato, tra gli altri, da Irlmaier. Governi che spaventati, risponderanno con la violenza. Tutto si svolge in pochi mesi, siamo a fine inverno inzio primavera del 2017.

3) La guerra civile. La violenza si scatenerà principalmente in Francia e Italia: i dettagli li sappiamo già dai profeti.

4) L'invasione russa. Ora, quale momento migliore per Putin di attaccare e rompere l'accerchiamento militare e criminale della NATO nei suoi confronti? Mettetevi nei suoi panni. Siete davvero convinti che aspetterà il 2029 o l'"Avvertimento"?
Campa cavallo.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Mi appassionano sempre le ipotesi ucroniche.
Essendo il qui presente/assente un grandissimo fan della scuola realista nella versione di John Mearsheimer, secondo la quale in politica estera gli attori in gioco cercano di sfruttare ogni occasione per mettere a segno un punto ai danni dei propri rivali, potrebbe pur essere che la Russia, di fronte a un'America in preda a disordini interni, si troverebbe nella posizione per dire a se stessa: "o ora o mai più. Quando ricapita un'occasione così?"
Viceversa, però, attaccare l'Europa, fornirebbe un'occasione a un'America in preda al caos attribuibile a rivolte civili, di ricompattarsi, e ridurre, di conseguenza, in cenere la Russia, o comunque di accerchiarla ulteriormente. Insomma: magari mi sbaglio e pecco di profondità di analisi, ma dal mio punto di vista sarebbe una scelta veramente miope.
Io invece penso che, nella timeline che mi sono fatto nella mente, l'America non interviene nella situazione europea, in quanto alle prese con qualcosa di molto più radicale, e difficile da ricomporre, come dei disastri naturali di incredibile portata (ho postato in tal senso i riferimenti a un'intervista un po' strana apparsa su Libero in cui veniva addirittura sostenuto che i russi, in contatto con gli alieni – ma potrebbe anche essere un modo di riferirsi a qualche programma scientifico predittivo – sono convinti che l'anno prossimo una serie di vulcani distruttivi come il Vesuvio, si risveglierà… Edgar Cayce ha spiegato che alcuni vulcani posti ai lati opposti del globo, sono in contatto tra loro, e se non ricordo male il Vesuvio sarebbe "collegato" al complesso di Yellowstone).

Invece anche io guardo al 2017 con la stessa attenzione, per gli stessi motivi: si parla di una possibile difficoltà delle banche, si parla di una serie di operazioni borsistiche che porteranno in modo naturale a vendite massicce sempre per la metà dell'anno prossimo (è difficile da spiegare, ma i grafici delle borse sono fatti "a candele", e in condizioni normali le operazioni del passato si riflettono nelle operazioni del presente attraverso una serie di elaborazioni ricavabili…), ci sono scadenze elettorali calde, c'è, nell'ipotesi che vinca Trump, l'idea che causare una crisi economica diventi un modo per paralizzarne l'attività, e causare rivolte, c'è magari anche qualche evento celeste inaspettato.
Boh.
Anche a me sorprenderebbe veder passare più di dieci anni in condizioni di "normalità". Però mi ha incuriosito il ragionamento del dottor G.I. sulla distanza, ipotetica, di 104 anni, tra Fatima e "quando" l'avvenimento profetizzato potrebbe verificarsi, sulla scorta di esempi riguardanti il passato. La distanza di 104 anni l'ho già notata per altri fatti della storia del tutto assimilabili: forse è un numero che dal punto di vista della ciclicità del tempo significa un qualche cosa.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Mi è anche venuto in mente che l'interpretazione delle quartine di Nostradamus offerta da Remox (quantomeno nei suoi primi 100 articoli o giù di lì del blog, gli altri li sto via via leggendo, peraltro con molto interesse, tant'è che non sto leggendo nessun libro in questo periodo) vede un papa Francesco (o chi per esso) tentare un viaggio forse-di-mediazione con la Russia, fallito il quale si scatena il conflitto. Quindi, se c'è una mediazione di mezzo, o un tentativo di placare gli animi, significa che c'è un pregresso alla base, non so, come il precipitare della situazione mediorientale.
Quindi il mancato intervento (perlomeno in massa) dell'America, o va imputato alla capacità della Russia di scatenare dei disordini sul piano interno degli USA, o a uno strike preventivo a cui, in qualche modo, gli USA non riescono a reagire,, o all'impiego di armi non convenzionali come il famoso impulso elettromagnetico (idem), o a disastri climatici concomitanti se non addirittura provocati (mi è capitato di discutere altrove di una serie di previsioni di Parravicini a proposito dell'inabissamento dell'Inghilterra riconducibile a quella che, mi pare Irlmaier, descrive come un'arma che procura gli tsunami).

Però ecco: alla luce di questa cosa del viaggio del pontefice, credo che un eventuale conflitto scaturisca da un'escalation che si verificherà da qualche parte come la Siria.

Dottor Manhattan
Dottor Manhattan
7 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Forse sono stato un po troppo frettoloso e ho omesso alcuni dettagli che davo per scontati! Noi naturalmente ci concentriamo sul conflitto su suolo europeo, così come gran parte dei veggenti che conosciamo. In realtà, alcuni di essi, citano o affrontano in dettaglio, l'invasione russo-cinese degli Stati uniti. Come hai detto giustamente, non avrebbe senso attaccare solo l'Europa. Putin, assieme alla Cina, stringeranno in una morsa, dalle due coste occidentale e orientale, gli Usa. Ci svela qualcosa Irlmaier, oppure lo svedese Anton Johansonn, il quale afferma che gli americani non potranno soccorrere l'Europa a causa di un attacco russo (aggiungo anche cinese) nel loro territorio. La domanda che hai posto è molto sensata: perché attaccare l'Europa, in una guerra lampo tra l'altro? Si potremo dire per liberarsi dall'accerchiamento della Nato, ma spingersi così in fondo nel territorio francese e italiano parrebbe eccessivo e spropositato. Ho letto in tal proposito un articolo di Blondet, che prendendo in esame le profezie di Irlmaier cerca di spiegarci come mai i Russi si spingeranno così dentro all'Europa e con tale velocità. Cito testualmente: la Russia <>. Questa potrebbe essere una valida ipotesi da sommarsi alle altre!

Dottor Manhattan
Dottor Manhattan
7 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Il sito mi ha tagliato una parte di commento: …la Russia "può ritenere ultima via di salvezza tentare un attacco preventivo a sorpresa, con occupazione di quanto più territorio europeo possibile nel tempo più rapido, onde rendere controproducente il contrattacco americano con armi atomiche “tattiche”, che colpirebbero i cosiddetti alleati".

Inoltre, tu dici che le cose potranno precipitare in una guerra in Medio Oriente. Purtroppo è una delle tappe principali della nostra linea del tempo. Potrebbe essere uno scontro Israele-Iran, oppure qualcosa in Egitto o un rovesciarsi degli eventi in Siria, chissà!

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Dottor Manhattan

Condivido e apprezzo quello che hai scritto. Rispetto allo scambio iniziale, l'unica cosa che non mi tornava era la spiegazione dello scatenarsi della Russia, come se avvenisse per profittare di un'America che, in preda alle rivolte interne, smilitarizza l'Europa. Penso invece che vi sarà un casus belli evidente, un qualcosa di legato alla situazione mediorientale. Un pontefice tenterà una mediazione, fallita la quale ha molto senso tutto quello che hai descritto tu.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Tanto per non farsi mancare nulla ….

" Esortiamo luterani e cattolici a lavorare insieme per ACCOGLIERE gli stranieri, aiutare quanti sono COSTRETTI a fuggire per guerre e persecuzioni, e a difendere i DIRITTI dei rifugiati e dei richiedenti asilo "

https://www.avvenire.it/papa/Pagine/papa-viaggio-svezia-500-anni-riforma-lutero

Preghiamo, amici, preghiamo con tutto il cuore e la nostra forza …. Preghiamo !!

Videre Nec Videri

luigiza
luigiza
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Citazione dal link postato da Anonymous 31 ottobre 2016 16:51

Intanto Francesco e i luterani si incontrano sul terreno della concretezza, presentando una road map di obiettivi comuni che include la lotta contro la violenza, la sfida climatica, la povertà, la questione della pace, il tema del conflitto mediorientale.

Mi pare che manchi la questione del destino dell'Anima determinato dalle di lei azioni.
Ma son quisquiglie evidentemente.

Una piattaforma impegnativa che il monaco agostiniano certamente avrebbe apprezzato. ed il Nazaremo mandato tutti quelli affanculo. E con ragione.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa

Dott.g.i non ho seguito il viaggio del papa in svezia, c'è stata l'apertura alla comunione ?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

L'apertura sulla Comunione c'è.
Sta nella DICHIARAZIONE CONGIUNTA che il papa ha firmato con il presidente della Federazione luterana mondiale (Lwf), nero su bianco, come "obiettivo" da raggiungere.
Leggere attentamente:

http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2016/10/31/0783/01757.html#ita

Al di là dei temi sulla collaborazione nell'aiuto ai rifugiati, pace e sviluppo sostenibile (temi affrontati dal papa nella Laudato Si'), il punto cruciale sul quale si gioca la vera partita ecumenica è la possibilità dell'intercomunione, affinché luterani e cattolici possano partecipare alla stessa "cena del Signore". Uno spiraglio tutto da approfondire e verso il quale il papa – dicendo e non dicendo – sta aprendo una porta che ha cominciato a muovere già alla chiesa luterana di Roma nel 2015.

Tutto sta scritto nella dichiarazione congiunta firmata da Francesco e dal presidente della Federazione mondiale luterana, il vescovo Munib Younan: "Molti membri delle nostre comunità aspirano a ricevere l'Eucaristia ad un'unica mensa, come concreta espressione della piena unità. Desideriamo ardentemente che questa ferita nel Corpo di Cristo sia sanata (…) Questo è l'obiettivo dei nostri sforzi ecumenici, che vogliamo far progredire, anche rinnovando il nostro impegno per il dialogo teologico".

Vogliono l'Eucarestia.

Il problema è che l'ecumenismo di Francesco è un ecumenismo "della carità" come è stato definito (concedendo sempre la buona fede, perché se facciamo altre ipotesi…).
Della teologia e delle conseguenze teologiche, Francesco non se ne importa minimamente.
Una prova?
Di ritorno dall'Armenia, il 26 giugno, nella consueta conferenza stampa volante, Francesco così si è espresso: "Credo che le intenzioni di Martin Lutero non fossero sbagliate: era un riformatore. Forse alcuni metodi non erano giusti, ma in quel tempo vediamo che la Chiesa non era proprio un modello da imitare. C'era corruzione, c'era mondanità, c'era attaccamento ai soldi e al potere. E per questo lui ha protestato. Lui ha fatto una ‘medicina' per la Chiesa".

Parole che hanno ricevuto preoccupazioni e distinguo, perfino da parte protestante, come il valdese Paolo Ricca, che si è affrettato a contestare che la Riforma sia nata contro la mondanità della Chiesa: "Il punto vero su cui ha fatto perno la Riforma non era un problema morale ma teologico".
Ed ha perfettamente ragione.
Il problema era teologico, e rimane teologico.
Ma Francesco, appunto, dei problemi teologici non se ne preoccupa. Come ha detto chiaramente nel novembre 2015 visitando la Chiesa luterana di Roma. Alla domanda di una donna protestante, moglie di un cattolico, sulla possibilità di poter partecipare insieme allo sposo "alla Cena del Signore", Francesco ha risposto: "Lascio la domanda ai teologi". Così sul tema dell'intercomunione – che la Chiesa cattolica ammette solo con le Chiese ortodosse, non con quelle protestanti – ha proposto il criterio del discernimento. Il papa ha detto alla signora che lui non può darle il permesso di ricevere l'Eucarestia, perché non è di sua competenza, ma che lei avrebbe dovuto "parlarne con il Signore e andare avanti".
Poche settimane dopo, il cardinal Gerhard Müller ha messo in guardia dai possibili fraintendimenti, ribadendo che tra cattolici e protestanti "c'è una diversa comprensione della Chiesa". Anche il cardinal Robert Sarah, prefetto del Culto divino, ha corretto il pontefice: "Non è una questione di seguire la propria coscienza"; l'Eucaristia è solo per i cattolici.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il 19 gennaio, dopo un'udienza col papa, una delegazione di luterani finlandesi è scesa in basilica e ha partecipato alla Messa in San Pietro, dove qualcuno si è accostato alla Comunione. Che fossero luterani ai preti che celebravano era evidente. Immediata la precisazione del portavoce della Chiesa cattolica finlandese, che ha definito "un errore" l'episodio, chiarendo che non si tratta di una modifica della dottrina sull'Eucarestia.

IL PROBLEMA È TEOLOGICO.

IL PROBLEMA È IL SACERDOZIO.

Di fatto, la Chiesa cattolica non riconosce l'ordinazione sacerdotale dei pastori protestanti. Da oltre cinquant'anni in Svezia le donne possono diventare pastori. La chiesa luterana svedese è una chiesa "rosa": quasi la metà dei pastori è donna. Il sacerdozio alle donne per Francesco è una questione chiusa.
E allora, come si può risolvere la questione?
Dicendo alle donne di rinunciare alle ordinazioni? Ma non rinunceranno mai!

La Chiesa luterana è anche decisamente aperta ai rapporti Lgbt. Un esempio: Eva Brunne, eletta nel 2009 a vescova di Stoccolma, è lesbica e sposata con una pastora. La coppia ha un figlio.

Come si può raggiungere l'obiettivo di un'Eucaristia condivisa senza affrontare il tema del sacerdozio?

Il cardinal Koch, in Svezia, in conferenza stampa, ha puntualizzato che se la comunione eucaristica è obiettivo dell'ecumenismo, oggi si può solamente parlare di "ospitalità eucaristica": un pastore luterano, per la dottrina cattolica, può al massimo presiedere un incontro di preghiera.

Vedo un papa che straparla e alcuni cardinali che devono correre ai ripari, mettendo delle pezze.
Anziché unire la Chiesa, la sta dividendo di più.
A Lund c'erano i neocatecumenali che cantavano canti con le loro chitarre fuori dalla cattedrale. A breve distanza, due contestazioni: una di un gruppo di conservatori, che ha marciato con la statua della Madonna di Fatima e cartelli in svedese e inglese contro il festeggiato Lutero ("Don't hide catholic truth" e altri); e poi le proteste di un gruppo di giovani luterani, polemici col vescovo di Roma.
Qui le foto:
http://www.hd.se/2016-10-31/har-foljer-du-paven-i-skane-hela-dagen

Fino a quando potrà andare avanti 'sta storia?
Fino a che qualcuno si alzerà e dirà: ora basta!

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@ dott. G.I.

Credo che questa parte del messaggio di Anguera del 11 Aprile 2016 stronchi ogni velleità " ecumenica " e ci dica chiaramente come per combattere, oltre alla preghiera, serva " ALTRO " ….. con buona pace per i Protestanti e chi vuole fare un pot-pourri di confessioni ….

"Vivete nel Tempo delle grandi confusioni spirituali. State attenti. Le armi per il Grande Combattimento sono: Confessione, Comunione, Sacra Scrittura, Santo Rosario, Consacrazione al Mio Cuore Immacolato e Fedeltà al Vero Magistero della Chiesa. Non indietreggiate! "

Aggiungo un pensiero ed una domanda.
Al di là degli eventi e degli incontri e delle voglie più o meno taciute su questo "Bisogno" di mediazione, ciò a cui non riesco a trovare risposta è " Cui Prodest" ? A chi giova questa melassa insopportabile? A "CHI" serve veramente?

Videre Nec Videri

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

A chi giova?
Giova ai nemici che hanno fretta di realizzare i loro piani ecumenici.
Questi nemici, sono i “lupi travestiti da agnelli” che formano la "falsa Chiesa", infiltrata nella vera Chiesa.

3.909 – 3 dicembre 2013
I lupi travestiti da agnelli avanzano. L’azione dei malfattori causerà grande danno spirituale e pochi resteranno saldi nella fede.

3.794 – 23 marzo 2013
Cari figli, il futuro sarà segnato da un grave conflitto tra la vera e la falsa chiesa. La Chiesa del mio Gesù porterà una croce pesante, una sofferenza mai sperimentata prima. Inginocchiatevi in preghiera. Dopo tutta la tribolazione, per gli uomini e le donne di fede verrà la vittoria di Dio.

3.315 – 4 maggio 2010
Cari figli, la vera Chiesa del mio Gesù sarà vittoriosa. Per la falsa chiesa, che è entrata nella Chiesa del mio Gesù, arriverà la sconfitta. Dio separerà la zizzania dal grano. Arriverà il giorno in cui tutto ciò che è falso fallirà. Dio vi separerà dal male e coloro che ascolteranno il vero magistero della Chiesa sperimenteranno una grande vittoria. Dio mi ha inviata per annunciarvi la verità.

I nemici riusciranno a sostituire la vera Eucaristia (abolendola di fatto) con un semplice pane. Questo, per voler ottenere ad ogni costo una falsa unità:

3.797 – 29 marzo 2013
Il calvario sarà doloroso per gli uomini e le donne di fede. Il pane dei nemici è solo pane. Corpo, Sangue, Anima e Divinità si trovano solamente nell’Eucaristia, presenza del mio Gesù per la sua vera Chiesa. State attenti.

2.774 – 19/12/2006
Quando il messale sarà strappato, il giudizio sarà vicino.

Ho l'impressione che con papa Francesco questi nemici si stiano rafforzando, piuttosto che indebolendo, proprio per l'agire ambiguo del papa (ripeto, sempre per misericordia volendo scartare le ipotesi malevoli).

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Mi sento di condividere il suo pensiero, anche se può sembrare "facile" farlo.
In fondo se si conserva un minimo di "Discernimento Cattolico" non sarà difficile opporsi ad ogni tentativo di "destabilizzazione", il tutto sorretto da una Fede sincera ed incrollabile.

Videre Nec Videri

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

quindi dott g.i. se si avrà questo scisma sarà indotto dal comportamento di papa francesco, e sarà fatto da un cardinale tradizionalista, e noi da che parte dovremmo stare …..e qui il dilemma ??

C'est plus facil
C'est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Secondo Remox ( CHE VEDE IN QUESTO L'AVVERARSI DELLE PROFEZIE ANGUERIANE, SBAGLIANDONE EVIDENTEMENTE L'INTERPRETAZIONE…)dovresti seguire Francesco e "perseguitare" i seguaci dell'eventuale cardinale tradizionalista…
OVVIAMENTE NON E' COSI'!!!

C' est plus facil
C' est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Dott. G.I., anche tu fino a pochi mesi fa eri bergogliano a tutti gli effetti e in perfetto stile-remoxiano non hai mai o quasi mai preso in considerazione che l'"Orso Yoghi" potesse far parte della "falsa chiesa": In verita' non lo fai neanche ora, ma il semplice fatto che tu in questi ultimi mesi ponga certi "dubbi" pur scartando auspiciosamente le "ipotesi malevoli… perché se facciamo altre ipotesi…" mi fa capire che lo Spirito Santo agisce e come … se agisce!
Al tuo commento che approvo a pieno, andrebbero forse aggiunti degli altri messaggi di Anguera che completano il tuo ragionamento, ovviamente il tutto a fronte degli ultimi e sempre piu' ambigui comportamenti del BerGoglione!

3093 09-12-08:
Arrivera' il giorno in cui sul trono di Pietro sara' seduto colui che cambiera' per sempre gli orientamenti della Chiesa.

A proposito della divisione di cui parli sembra evidente in questo messaggio che accada subito dopo "l'abbandono" di Papa Benedetto:

3138 22-03-09:
State attenti arrivera' il giorno in cui il re sara' tolto dal suo trono . Il regno sara' diviso e ovunque ci sara' confusione spirituale.

E poi ancora…
3148 17-04-09:
Cari figli un re orgoglioso dividera' la Chiesa. I suoi ordini saranno obbediti e cio' che e' prezìoso verra' rigettato. Si prepara la grande confusione spirituale.

3837 24-06-13:
Il futuro della Chiesa sara' segnato da una grande divisione e UNA TRISTE DITTATURA RELIGIOSA.

3903 21-11-13:
Verranno prese delle decisioni e la fede di molti sara' scossa. Il disprezzo per il Sacro si diffondera' nel mondo e molti consacrati porteranno croce pesante. La Chiesa del Mio Gesu' perdera' molto.

E poi ciliegina sulla torta…:

3046 29-08-08:
Cari figli inginocchiatevi in preghiera per la Chiesa del Mio Gesu'. Colui che potra' essere Pietro diventera' Giuda. Aprira' le porte ai nemici e fara' soffrire gli uomini e le donne di fede.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@ Mario Mancusi

" … e noi da che parte dovremmo stare …..e qui il dilemma ?? "

A costo di sembraLe banale la risposta è alquanto semplice … DALLA PARTE DI NOSTRO SIGNORE GESU' CRISTO.

Quando partecipa alla Eucarestia crede che lì c'è nostro Signore?
Bene! Lo accolga in un corpo ed Anima purificate dalla CONFESSIONE !
Le diranno che è "solo Pane" ?
Cerchi un Sacerdote che crede ancora nel Sacramento!
Saranno pochi?
Lo "cerchi", vedrà che lo troverà !
Le diranno che la devozione alla Vergine Maria è " la somma di tutte le eresie"?
Reciti il Magnificat, L'Ave Maria ed il Rosario !! … li farà tremare !
Dobbiamo "avvicinarci" a lutero?
Gli risponda che dove è ora " fa troppo caldo!" e che stiamo bene dove stiamo…
le diranno che il culto dei Santi è un obbrobrio?
Allora li invochi affinché portino le nostre Preghiere fino ai piedi dell'Onnipotente, così che arrivino ancora più forti e potenti.
Noi non siamo "Idolatri" ma fedeli che affidano il nostro cuore a "messaggeri" molto più degni di noi, che con la loro Santità "amplificano" la nostra devozione.
Io non so se papa Francesco voglia rivoluzionare o stravolgere, so soltanto che fino ad oggi E' il pastore del nostro gregge e spetta a tutti i fedeli rispettarlo e "seguirlo".
Come, giustamente, dice il dott. G.I., anche tra le righe, non possiamo processare le intenzioni, MA "giudicare" i frutti dell'albero.
Se poi questi andassero contro quanto da me espresso prima, BE' a quel punto non saremmo noi a ad essere usciti dalla VIA ….. no?
Quale che siano i "desiderata" degli uomini, mi pare che "qualcuno" disse ……………. " ma DIO aveva altri progetti "

Videre Nec Videri

indopama
indopama
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Dio c'era prima della religione cristiana e ci sara' pure dopo.
eh si, evidentemente ha altri progetti per continuare la Creazione…

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Inoltre, mentre i messaggi che ho riportato possono essere interpretati in un unico modo, i messaggi da te citati vanno tutti interpretati.

ESEMPIO DI CATTIVA INTERPRETAZIONE

Per esempio, il 3046 da te è riferito (come dagli autori del sito RoyalDevice) a Bergoglio, come se fosse lui il cardinale divenuto Giuda, in quanto, al tempo in cui il messaggio fu dato (29 agosto 2008), era ancora cardinale.

Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda [*]. Aprirà le porte ai nemici e farà soffrire gli uomini e le donne di fede. 3.046 – 29/08/2008 [* un cardinale candidato a Papa nelle prossime elezioni (2013) rinnegherà poi la Chiesa. Bergoglio, l'ottavo re dell'apocalisse che va in perdizione]
http://www.royaldevice.com/scisma.htm

Tuttavia, il messaggio non dice: "colui che sarà Pietro", ma "colui che potrà essere Pietro".
Il cardinale di cui parla il messaggio non è detto che sarà certamente papa (che potrà essere, non che sarà).
Noi invece lo interpretiamo nel senso che "colui che non sarà mai Pietro" diventerà Giuda.
Quel "potrà" non indica che diventerà Pietro, ma anzi, che non lo diventerà mai (e perciò tradirà).

Che la tua interpretazione (e quindi quella di RoyalDevice) sia sbagliata, si dimostra facilmente dall'altro messaggio sul "Giuda" futuro, il 3836:

"Cari figli, Pietro incontrerà Giuda sul suo cammino. Pietra su pietra." (3.836 – 22 giugno 2013)

Se noti la data di questo messaggio, comprenderai che esso riguarda il futuro, perché nel giugno 2013, Francesco era già Papa. Sarà quindi Papa Francesco a prendere qualche decisione divisiva e a incontrare questo cardinale-Giuda.
Dunque, non puoi citare solo il 3046, dicendo che è stato dato nel 2008 quando Bergoglio era cardinale, ma devi confrontarlo col 3836 (dato nel giugno 2013) in cui si continua a predire un Giuda (e Bergoglio era già papa).
Se il Giuda fosse Bergoglio, perché continuare a profetizzare una cosa già accaduta?

Così, per gli altri messaggi, ci sarebbe molto da dire.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

[Questa è la prima parte cancellatasi]

"Dott. G.I., anche tu fino a pochi mesi fa eri bergogliano a tutti gli effetti e in perfetto stile-remoxiano non hai mai o quasi mai preso in considerazione che l' "Orso Yoghi" potesse far parte della "falsa chiesa"…" (C' est plus facil)

Forse sei nuovo e non hai mai letto i miei commenti. Oppure se uno di quelli che si camuffano dietro molteplici identità. Fin dall'inizio vado additando le ambiguità di questo pontificato.
Non sono mai stato "bergogliano a tutti gli effetti", né "in perfetto stile-remoxiano".
Remox, che quei miei commenti li ha letti (presumibilmente, perché il blog è suo), lo sa bene.

Ora trovo difficile ricercarli, ma potresti leggere qui per esempio:

Fatima o Lutero
http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/07/sangue-dallas.html
Anonymous 10 luglio 2016 19:22

e qui:

Sulle ambiguità di papa Francesco, la risposta a qualcuno che mi rimproverava: "…prima fai delle deduzioni poi ne maturi delle altre che sono contrarie alle prime".
http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/09/considerazioni-sul-papa-emerito-e-sulla.html
Anonymous 16 settembre 2016 19:22

Allora scrissi chiaramente quello che ancora penso del papa attuale:
"Bergoglio è il Papa del nostro tempo, non ce n'è un altro, e a lui dobbiamo tutto il rispetto dovuto al Vicario di Cristo, tutto il rispetto dovuto alla funzione che svolge, nonostante lo faccia malamente e disastrosamente… e questo rispetto non va all'uomo, che non ci interessa, ma alla funzione impersonata dall'uomo, perché è così che il Signore ha permesso che sia.
Se il papa ci dà il cattivo esempio e predica una dottrina sbagliata, è segno che il Signore nei suoi imperscrutabili disegni permette che sia così, e c'è da ritenere che lo faccia per mettere alla prova i suoi fedeli: che essi dimostrino di voler rimanere tali nonostante un papa ambiguo e inadeguato!
Questo è il mio pensiero."

"In verita' non lo fai neanche ora, ma il semplice fatto che tu in questi ultimi mesi ponga certi "dubbi"…" (C' est plus facil)

Hai detto bene: non lo faccio nemmeno ora. Non lo faccio.
Non ho mai detto che Bergoglio faccia parte della falsa Chiesa (ma che sembra favorirla).
E sai perché? Perché voglio dare fiducia al prossimo.
Voglio vedere fin dove arriva.
I "dubbi" li ho sempre espressi, ma non sono dubbi come i tuoi, perché tu hai già giudicato e condannato papa Francesco.
Io non l'ho ancora condannato. I miei "dubbi" sono più che altro disapprovazioni e critiche a comportamenti e atti inadeguati che poteva risparmiare a noi e alla Chiesa. Una cosa è certa: di errori ne ha commessi una lunga serie, ma voglio dargli ancora fiducia, per vedere se c'è malafede o no. Può darsi che quegli errori siano dovuti alla sua inadeguatezza, impreparazione, inidoneità. Se c'è malafede, prima o poi dovrà uscire allo scoperto, per forza, con qualche decisione sinistra.
Allora troverà un muro insuperabile nella forza dei veri fedeli.

(continua…)

C'est plus facil
C'est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

" Fin dall'inizio vado additando le ambiguità di questo pontificato "

FALSO, hai cominciato ad additare le ambiguita' di questo pontificato dalla scorsa primavera dopo la visita di Pedro Regis in Italia, ed esattamente dopo la visione di un video nel quale lo stesso veggente in conferenza parlava dei due Papi, del fatto che la pietra sarebbe stata spezzata e del fatto che le direzioni della Chiesa sarebbero cambiate. Pedro affermava in quel video che oggi viviamo esattamente quei tempi e il tuo fu un commento di constatazione, intervenisti infatti affermando che era palese cio' che Pedro volesse far intendere e cioe' che questi erano i tempi predetti dalla Vergine riguardo i cambiamenti di direzioni( tra l'altro lo ha detto pure 10 gg fa)
E' da allora che tu hai cominciato ad additare le ambiguita' di questo pontificato" ( i commenti-prova che tu mi citi sono infatti della scorsa estate).
Ovviamente non e' stata l'unica occasione del veggente dal metterci "in guardia", lo ha fatto pure lo scorso anno quando ad esplicita domanda su BerGoglione rispose di non sapere ( perché la Madonna non ne ha rivelato il nome) se quell'uomo di Chiesa che le fara' molti danni possa o meno essere” l'Orso Yoghi”. Dopo questa dichiarazione, esattamente un anno fa, tu non ti sei esposto affatto a differenza di altri e questo e' un dato di fatto … nel senso che non avevi ancora le cosidette " ambiguita' " su questo pontificato!
Continui dicendo

" ESEMPIO DI CATTIVA INTERPRETAZIONE”
“Per esempio, il 3046 da te è riferito (come dagli autori del sito RoyalDevice) a Bergoglio, come se fosse lui il cardinale divenuto Giuda, in quanto, al tempo in cui il messaggio fu dato (29 agosto 2008), era ancora cardinale."
" Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda [*]. Aprirà le porte ai nemici e farà soffrire gli uomini e le donne di fede."

Questo messaggio e' più che mai attuale, si sta riferendo esattamente ai nostri giorni e a quello che la Chiesa oggi sta vivendo! Va probabilmente inteso non nel senso del “cardinale” ma nel senso che colui che dovra' difendere la Chiesa dagli attacchi dei nemici (Pietro) tradira' e gli aprira' la porta. (Colui che potra’ essere Pietro diventera’ Giuda)!!

C'est plus facil
C'est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

(continua)
… E’ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI QUELLO CHE STA ACCADENDO OGGI NELLA CHIESA E LA DIVISIONE CHE IN ESSA SI VA CREANDO, e con questa interpretazione trovano "terreno facile" una serie di messaggi:
che ti ho postato sopra e che ti re-incollo sotto:

3138 22-03-09:
State attenti arrivera' il giorno in cui il re sara' tolto dal suo trono . Il regno sara' diviso e ovunque ci sara' confusione spirituale.

3148 17-04-09:
Cari figli un re orgoglioso dividera' la Chiesa. I suoi ordini saranno obbediti e cio' che e' prezìoso verra' rigettato. Si prepara la grande confusione spirituale.

3837 24-06-13:
Il futuro della Chiesa sara' segnato da una grande divisione e UNA TRISTE DITTATURA RELIGIOSA.

3903 21-11-13:
Verranno prese delle decisioni e la fede di molti sara' scossa. Il disprezzo per il Sacro si diffondera' nel mondo e molti consacrati porteranno croce pesante. La Chiesa del Mio Gesu' perdera' molto.

Citi poi un altro messaggio che dovrebbe smontare cio’ che invece io affermo:
“Che la tua interpretazione (e quindi quella di RoyalDevice) sia sbagliata, si dimostra facilmente dall'altro messaggio sul "Giuda" futuro, il 3836:”

"Cari figli, Pietro incontrerà Giuda sul suo cammino. Pietra su pietra." (3.836 – 22 giugno 2013)”

Qui il Pietro da intendersi e’ “Pietro il romano” di San Malachia che non e’ BerGoglione che invece e’ colui che tradira’ e che trovera’ sul suo cammino il vero Pietro, ecco perche’ dice PIETRA SU PIETRA, uno e’ il vero l’altro e’ il giuda ( colui che tradira’).

In rifermineto a questo messaggio continui dicendo: “Se il Giuda fosse Bergoglio, perché continuare a profetizzare una cosa già accaduta?”

Non e’ accaduto un bel niente nel senso che il Pietro ad oggi non si e’ ancora manifestato ecco perche’ parla al futuro, ecco perche’ quel Pietro incontrera’ Giuda, perche’ lo incontrera’ quando Dio lo permettera’ e quando i nemici si sentiranno di avere la vittoria in pugno!!!

ps: Non seguo il sito Royaldevice

C'est plus facil
C'est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ah dimenticavo dott. G.I., per capire chi e' il Pietro il Romano di San Malachia in Anguera deve leggere per esempio il 2714 e capira' chi guidera' la Chiesa durante "l'ultima persecuzione" prima del TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO!!!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Riguardo al messaggio 3836, la tua interpretazione è contro ogni logica, umana e soprannaturale.

"Cari figli, Pietro incontrerà Giuda sul suo cammino. Pietra su pietra." (3.836 – 22 giugno 2013)”

"Qui il Pietro da intendersi e’ “Pietro il romano” di San Malachia che non e’ BerGoglione che invece e’ colui che tradira’ e che trovera’ sul suo cammino il vero Pietro…" (C'est plus facil)

Nei messaggi di Anguera il termine "Pietro" indica semplicemente il Papa legittimo (Petrus Romanus di Malachia non c'entra proprio nulla).

"Cari figli, un successore di Pietro preparerà la Chiesa per la grande vittoria." (3.832 – 11 giugno 2013)

Qui è ovvio che un successore di Pietro non può essere un successore di Petrus Romanus, ma un successore del Pietro in carica (ossia, del Papa regnante).

Ma poi, come è possibile che Petrus Romanus (l'ultimo papa) incontri sul suo cammino un predecessore?
In altre parole, come è possibile che papa Francesco (Giuda) incontri sul suo cammino il suo successore (Petrus Romanus)? Per eleggere Petrus Romanus (sempre ragionando per assurdo), Papa Francesco deve morire o dimettersi. Non si può eleggere un nuovo papa con un altro in carica, perché altrimenti il nuovo papa (Petrus Romanus) sarebbe un antipapa.
Ma se Bergoglio si dimettesse, non sarebbe più "Pietro".

Un'interpretazione contorta, illogica e assurda.

"Pietro incontrerà Giuda sul suo cammino" significa che il Papa legittimo incontrerà un traditore sul suo cammino.
Fino a prova contraria, Francesco è Papa legittimo e infatti il messaggio fu dato nel giugno 2013 (quando era già Papa).

Riguardo al 3046, siamo all'assurdo.
"Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda"

"Questo messaggio e' più che mai attuale…Va probabilmente inteso non nel senso del "cardinale" ma nel senso che colui che dovra' difendere la Chiesa dagli attacchi dei nemici (Pietro) tradirà…" (C'est plus facil)

Quindi, secondo te, Pietro papa regnante, con una giravolta, tradisce e diventa lui stesso Giuda.
Ma nel linguaggio profetico i termini non sono messi a caso, confusamente.
Pietro è il Papa legittimo; Giuda è il personaggio traditore; i ruoli non si confondono. L'uno non è l'altro.
La Madonna perciò usa termini diversi.

Vedi che ti contraddici e non te ne rendi conto?

Può un impostore essere stato in precedenza "Pietro"? No.
O meglio, può "Pietro" trasformarsi in impostore? No.
Altrimenti la Madonna lo avrebbe chiamato "re orgoglioso", o "Giuda" o in altro modo, ma "Pietro" decisamente no.
La Madonna ad Anguera ha riconosciuto Francesco come Papa (o "Pietro").
Il 3836 e il 3046 vanno insieme.

La tua interpretazione è la seguente:
BerGoglione tradisce e diventa Giuda e troverà sul suo cammino di Giuda il vero Pietro, Petrus Romanus.
Mi chiedo: come sarà eletto Petrus Romanus, se c'è ancora BerGoglione vivo?
Come fa BerGoglione a incontrare il suo successore? Si dimette? O viene deposto (come dicono i seguaci di MDM)?
Ma se si dimette o è deposto, rinuncia al trono e non è più papa (non ci saranno due troni come dal 3098).
Non è farneticante questa interpretazione?

Chiedo agli altri commentatori.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

[mi ha di nuovo cancellato la prima parte]

"Fin dall'inizio vado additando le ambiguità di questo pontificato"

"Fin dall'inizio", non significa ovviamente fin dall'inizio del pontificato (2013), ma fin dai miei primi commenti su questo blog (anno 2015).
Le ambiguità di Bergoglio ci sono sempre state (anche da cardinale o prima), ma hanno cominciato a emergere e ad accumularsi da quando prese la decisione sul Sinodo (ottobre 2014, Sinodo straordinario, quello generale ordinario nel 2015, ma i questionari già dal 2013). Sono stati due anni di tensioni, polemiche e contrapposizioni, tra vescovi, cardinali, fedeli, ecc..
Tuttavia, il papa decise di non prendere alcuna decisione se non dopo la conclusione del Sinodo ordinario del 2015.
Le decisioni sono arrivate, nero su bianco, ad aprile 2016, con l' ESORTAZIONE APOSTOLICA POSTSINODALE AMORIS LAETITIA.

Quello è il punto di svolta.
Quindi, non devi addebitare a me questa cosa, ma al fatto che dalla primavera scorsa le ambiguità hanno preso forma scritta. E da allora sono cominciate le critiche, non più ad atteggiamenti scomposti, a parole dette a braccio, a gesti non condivisibili, ecc. (cose che ci sono sempre state), ma sono cominciate le critiche ad un documento ufficiale del Magistero, ambiguo e contraddittorio. Prima si passava sopra a certi comportamenti, atti o parole sconvenienti, ma, da aprile scorso, le cose sono cambiate.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Leggi il mio commento a quel video, in cui criticai Pedro per le sue interpretazioni personali.
Pedro dichiarò che il Papa "rimosso dal trono" sarebbe Benedetto XVI, perché il messaggio in questione sarebbe stato dato durante il suo pontificato: è un errore.

http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/03/viva-tripoli-italiana.html
Anonymous 12 marzo 2016 22:32

Il video è del marzo 2016 (come il viaggio di Pedro).

In questo mio commento dell'agosto 2015, parlai delle ambiguità di papa Francesco relative alle sue continue "richieste di perdono" (feci un lungo elenco).

http://ducadeitempi.blogspot.it/2015/08/la-destabilizzazione-della-turchia.html
Anonymous 12 agosto 2015 19:13

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Scrissi:
"A parte questo, però, riflettevo sul fatto che papa Francesco stia facendo "richieste di perdono" quasi ogni mese e pure a sorpresa.
È già entrato nella storia l'appello con le sue scuse alla comunità valdese di Torino per le persecuzioni perpetrate dalla Chiesa. Questa richiesta di perdono del 22 giugno scorso ai Valdesi, ha ulteriormente confuso le idee a molti cattolici."

L'ultima l'ha fatta in Svezia, quando ha chiesto perdono per la scomunica a Lutero.

Quindi, come vedi, da molto prima di quel video di Pedro, feci commenti sulle ambiguità di Bergoglio (dai miei primi commenti qui, 2015). Poi, col tempo, esse sono andate aumentando e, dalla pubblicazione di Amoris Laetitia, si sono formalizzate in modo grave.
Non ho cambiato opinione.

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Bene dott.g.i. condivido anche io ho incominciato ad avere dubbi su papa francesco dopo l'esortazione sinodale, alla luce di anguera come collocare questo papa, è facile additare a un futuro giuda cardinale il tradimento , ma in questo caso comunque è un tradimento indotto da questi comportamenti quasi eretici, quindi anche papa francesco sarà corresposabile di questo tradimento, cosa ne pensi ?

C'est plus facil
C'est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

" Leggi il mio commento a quel video, in cui criticai Pedro per le sue interpretazioni personali.
Pedro dichiarò che il Papa "rimosso dal trono" sarebbe Benedetto XVI, perché il messaggio in questione sarebbe stato dato durante il suo pontificato: è un errore."

Ascolta Dott. G.I. secondo me e' un errore credere il proprio discernimento superiore a quello di colui che vede la Madonna tutte le settimane e da quasi trent'anni, poi ognuno la pensi come vuole! ( La teoria che chi studia i messaggi debba saperne di piu' di chi li riceve a me fa ridere…).
Io credo a Pedro e al suo discernimento, non dimentichiamoci che ha dei segreti che divulghera' quando la Vergine glielo indichera', Pedro ha ribadito piu' di una volta che dalle "dimissioni" di Benedetto XVI le direzioni della Chiesa cambieranno e tu come molti hai trovato piu' facile affrettarti a "smentire" Pedro che "CRITICARE A VOCE ALTA" il BerGoglione visto che effettivamente dalla sua elezione le direzioni della Chiesa STANNO CAMBIANDO!!!
FACILE PARLARE COL SENNO DI POI!
AD OGGI E' UN DATO DI FATTO CHE AVVALORA CIO' CHE PEDRO AFFERMAVA MESI FA!!!

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"La teoria che chi studia i messaggi debba saperne di piu' di chi li riceve a me fa ridere…" (C'est plus facil)

Eppure è così. Ricevere i messaggi è una cosa; interpretarli è un'altra. Il veggente che riceve i messaggi, se dice: “Questo tal messaggio secondo me significa la tal cosa”, sta parlando a titolo personale e può sbagliare a interpretare. Se, invece, dice: “La Madonna mi ha detto che il tal messaggio significa la tal cosa”, sta riferendo una rivelazione proveniente direttamente dall'alto (es. la festa di san Norberto, a cui nessun interprete sarebbe mai arrivato, 2532).
Tu dichiari: “Io credo a Pedro e al suo discernimento”. Anch’io. Però, faccio la suddetta distinzione.

Vuoi un piccolo saggio di come Pedro abbia sbagliato in passato nell'interpretare i messaggi che riceve?

Ho letto e riletto la famosa intervista a Pedro Regis in riferimento allo xino.
https://cristianesimocattolico.wordpress.com/2014/10/17/le-apparizioni-mariane-di-anguera-intervista-a-pedro-regis/

Per me, la sua interpretazione è certamente giusta, ma ci mette un po' del suo.
Emerge con chiarezza che quella interpretazione è merito della sua intuizione umana e non di una rivelazione celeste (celeste è solo il messaggio).
Egli ha intuito che la parola xino va letta allo specchio; che si legge onix; e che significa pietra nera.

Poi aggiunge:
"Il messaggio sta profetizzando che verrà un papa gesuita".
Bene, fin qui ci siamo.

Attenzione ora: lui non sa e non ha mai saputo chi sia questo papa gesuita.

Infatti dice:
"Quando [la Madonna] ha dato questo messaggio [il messaggio 2505 sullo xino del 4 aprile 2005] io pensavo che il prossimo papa sarebbe stato gesuita, ma non è stato così. L'elezione è stata il 19 di aprile, questo messaggio è del 4 di aprile. Quindi quando ha dato il messaggio non sta parlando del papa che veniva [Benedetto XVI] ma di quello successivo [papa Francesco]. All'elezione di Benedetto è stato profetizzato il successore."

"…io pensavo che il prossimo papa sarebbe stato gesuita, ma non è stato così".

Ma tu, Pedro, – vorrei dirgli – non devi pensare di testa tua, devi soltanto trasmettere i messaggi e le confidenze che ricevi, senza aggiungere nulla di personale. Se no, le tue ipotesi saranno prese per ciò che non sono e creeranno solo confusione.

Come si può notare, egli spesso interpreta i messaggi secondo le sue capacità umane: si è sbagliato perché, secondo la sua interpretazione umana, pensava che dopo Giovanni Paolo II sarebbe venuto un papa gesuita e così non è stato.
Hai capito? Non glielo ha detto la Madonna, lo ha dedotto lui, leggendo i messaggi. E ha sbagliato (perché Pedro legge i messaggi come tutti noi e li interpreta).
In seguito, dopo aver incassato l'errore, ha continuato a interpretare (sempre personalmente) che il papa gesuita sia Francesco e che quindi lo xino sia Francesco. Ma nemmeno questa volta glielo ha detto la Madonna.
Possiamo fidarci?

La parte vera di quello che egli dice è solo l'intuizione sullo specchio: xino/onix, pietra nera, futuro papa gesuita. Punto.
Il resto è interpretazione umana di Pedro.
Se ha sbagliato una volta a interpretare, non può sbagliare ancora?

L'ho già scritto in passato. Sono del parere che quando Pedro va in giro a diffondere i messaggi, egli parla a titolo personale (a meno che non dica espressamente di rivelare una cosa confidatagli dalla Madonna).

(continua…)

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Quindi, a mio parere, dovrebbe essere molto prudente nelle sue conferenze pubbliche a tenere separati i contenuti certi dei messaggi, dalle interpretazioni sue proprie, autorevoli quanto si vuole, ma pur sempre umane e fallibili.

Se volessimo stare a quello che dice Pedro (non ai messaggi, ma all'interpretazione di Pedro), noi dovremmo credere che Papa Benedetto XVI sia stato rimosso dal suo trono. Ma "essere rimosso" significa essere tolto dal trono contro la propria volontà e prima del tempo. Se questo fosse vero, significherebbe che Papa Benedetto avrebbe mentito più e più volte a miliardi di persone, ai fedeli cattolici, a tutto il mondo, rendendo pubblicamente falsa testimonianza nella sua solenne declaratio in latino:
"…ben consapevole della gravità di questo atto, con piena libertà, dichiaro di rinunciare al ministero di Vescovo di Roma, Successore di San Pietro…"

"PLENA LIBERTATE DECLARO"! con piena libertà (ripetuto ed esplicitato poi in molte altre occasioni meno solenni).

Poiché io non credo che Papa Benedetto sia un mentitore, sono costretto a ritenere che Pedro abbia fatto semplicemente una interpretazione sbagliata di quel messaggio (2892: "Quando il re sarà tolto dal suo trono, inizierà la grande battaglia.").
Chi sarebbe questo re tolto dal trono? Secondo lui è il papa Benedetto XVI.
Poi riferisce (nel video) che la gente gli chiede sempre: "Perché è stato tolto dal suo trono?" e lui risponde:
"Non chiedetemi niente, io prego per la Chiesa, amo la Chiesa, sono cattolico e morirò cattolico. Non sono cattolico perché del papa, del vescovo o del sacerdote, ma sono cattolico perché Gesù è morto in croce per salvarmi".
Quando dice: "Non chiedetemi niente", in realtà egli sta insinuando che Papa Benedetto sia stato RIMOSSO dal suo trono contro la sua volontà. Come se sapesse qualcosa di losco che non vuole dire per amore della Chiesa. Un discorso molto strano.
Dicendo quello che dice, Pedro non si rende conto che sta indirettamente calunniando papa Benedetto, perché lo sta facendo passare per un FALSO, per uno che non dice la verità e che dà falsa testimonianza su una faccenda gravissima, come la rinuncia di un papa. Mentendo in quel modo, Benedetto avrebbe tenuto una condotta machiavellica al massimo grado, da vero antipapa. Il bene della Chiesa non giustificherebbe una menzogna colossale (il fine non giustifica i mezzi, nell'etica cristiana). Io non posso credere questo.

Dunque, per non dover rigettare tutti i messaggi di Anguera come falsi (opzione sempre possibile e aperta), sono costretto a ritenere che non è falso il messaggio, ma errata l'interpretazione data da Pedro.
Altrimenti, ripeto, dovrei rigettare tutti i messaggi di Anguera come falsi messaggi (sono sempre pronto a farlo, se necessario).
Delle due, l'una.

"…ma in questo caso comunque è un tradimento indotto da questi comportamenti quasi eretici, quindi anche papa francesco sarà corresposabile di questo tradimento, cosa ne pensi ?" (Mario Mancusi)

Ne abbiamo già parlato quando Nibbio fece riferimento al cardinale Barbarin, tradizionalista, dal quale ci si potrebbe aspettare "uno strappo" (oppure da altri cardinali tradizionalisti).

Non possiamo saperlo, perché da papa Francesco ci possiamo aspettare decisioni troppo liberali (come abbiamo visto finora prevalentemente), oppure decisioni tradizionaliste.
Vista l'ambiguità del personaggio, bisogna aspettare.

dott. G.I.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

La road map non sembra una cosa molto spontanea, se appena sincontrano ce l'hanno pronta.Al di la' della retorica dell'incontriamoci,conosciamoci e facciamo cose,sembrano operazioni dirette dall'alto. purtroppo c'e' analogia con le lobby e le loro malefatte. Tipo agenda del gender:di facciata, parlano di lotta contro la violenza sulle donne, contro l'omofobia,la discriminazione, ma dietro questo serve a far passare pedofilia e violenza "educativa" sul corpo e la psiche dei minori alle elementari.Tra l'altro i luterani praticano divorzio,aborto,contraccezione e unioni omosessuali.Allora il nostro Papa dice:vediamoci,conosciamoci e facciamo cose.Anche se sappiamo che il peccato chiede dolore interno,unversale e ASSOLUTO, per cui non si deve pensare a niente,se si e' in peccato, prima di essersi confessati.Il pentimento e' come l'amore:non vuole pensieri,ed e' piuttosto il demonio che cerca di distrarre dall'ESSENZIALE.L'agenda della road map e' stressante,fa uscire da se' stessi piu' che rientrarci.E' davvero un'agenda massonica, una trappola. Strano,sinceramente pensavo che in tempi come questi non si sarebbe ragionato come si poteva ragionare,ma neanche allora, a inizio anni '60:solo col senno di poi,cioe' di oggi,risulta che allora si potesse progettare un lungo percorso.Oraprobabilmente servono invece terapie d'urto, non VASELLINA.

Vincenzo
Vincenzo
7 anni fa

Pero' magari l'Avvertimento ,a suo tempo,sara' piu' che sufficiente,e allora magari anche qust'incontri danno unsbstrato di vissuto su cui l'Avvertimento lavorera' con profitto.Magari qualcuno ,allora,si rendera' conto di quante brave persone pulite e generose avra' incontrato,e che non lo giudicavano mentre continuava a essere sporco e str….,di fondo,e questo potenziera' il pentimento,mentre le 99 pecorelle lasciate nell'ovile, e un po' confuse, s'irrobustiranno nella fede come una pianta poco irrigata sviluppa le radici.Sa Dio.Pero' nel frattempo,chi ha delle "merende", se le consumi,prima che Orso Yoghi gliele requisisca per analizzarle e dire loro che non sono fatte con ingredienti genuini.Del resto,si sa,se sono "merende" non sono "meritate".

Unknown
Unknown
7 anni fa

Avete mai pensato che in questa quartina il "diciassette" possa indicare il solito 2017 di cui stiamo dibattendo, rispetto al quale ci si chiede, peraltro, se non possa indicare l'anno in cui un pontefice venga a trovarsi nella situazione descritta dal segreto fatimita?

659
Dama in furore per rabbia d'adulterio,
Verrà a suo Principe scongiurare di non dire:
Ma (in) breve conosciuto sarà il vituperio,
Che saranno messi “diciassette” a martirio.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

… e la visione e' del 13 MAGGIO (sicccccccccccccccccccccccccccccc!)

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

LA visione della Emmerick sui due papi non ha nulla a che vedere con il nostro tempo. Ormai questa è una cosa di dominio pubblico per chi si interessa di questi temi.
Socci non lo sa? O gli conviene non saperlo? (Fa finta di non saperlo, il che è ancora più grave poichè sparge falsità).
I due papi dei quali la Beata vide il rapporto sono Bonifacio VIII e Pio VII.
In rete potete trovare la visione integrale tradotta.
Anch'io caddi nell'equivoco, dovuto al fatto che i testi della Emmerick non erano facilmente reperibili.
Il 13 Maggio è il giorno che Bonifacio VIII istituì in memoria di tutti i Santi per la vittoria del cristianesimo sul paganesimo (tramite la consacrazione del Pantheon).

C'est plus facil
C'est plus facil
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bella questa :))))))))
Menomale che io le cose di dominio-pubblico non le conosco!

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Infatti, meglio cullarsi nei pregiudizi che vengono dall'ignoranza.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Bonifacio VIII e PIO VII….bella quesa…io ho letto la versione integrale tradotta dall'originale (Leben der gottseligen Anna Katharina Emmerich) dalla casa editrice Cantagalli dal titolo Visioni…. non mi sembra che si parli di Bonifacio VIII…o mi sbaglio? Altra cosa molto importante, se accetti un po' di sana e umile critica costruttiva Remox: ma come è possibile che la "falsa Chiesa delle tenebre dei due papi" e l'avvento del "monarca Enrico" (lo zoppo) siano collocate al tempo di Bonifacio VIII? Pregiudizi storici o distorsione temporale?

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Comunque per chi volesse consultare l'originale della Emmerich: https://archive.org/stream/DasLebenDerGottseligenAnnaKatharinaEmmerich/Leben_der_gottseligen_Anna_Katharina_Emm#page/n243/mode/2up/search/1820
Scusa Remox ma dove trovi scritto Bonifacio VIII?
Lidia

Remox
Remox
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Lidia, io accetto le critiche se si basano sui fatti e non sul sentito dire.
Non c'è alcuna "falsa chiesa delle tenebre dei due papi" in quelle visioni.
La mistica vede il papa che consacrò il Pantheon come chiesa cristiana (papa Bonifacio IV e non VIII, ho sbagliato) affrontando l'Imperatore del tempo (Foca) e lo confronta con il papa del suo tempo, Pio VII, che non ebbe la forza di affrontare l'Imperatore del suo tempo, Napoleone.
La mistica vede la setta segreta (massoneria) complottare nel suo tempo per demolire la Chiesa e vede i compromessi dei prelati del tempo che porteranno nel giro di qualche decennio al Risorgimento e alla caduta di Roma. E' quello il tempo che descrive, non il nostro. Il Risorgimento vide attuare la più grande persecuzione anticattolica in Italia dai tempi di Diocleziano. Il papa "fermo" che vede nelle visioni è probabilmente Pio IX.
La visione di Enrico non appartiene a questa di cui stiamo parlando (quella del rapporto fra i due papi), è un'altra visione.
Per cui ribadisco che la visione del 13 Maggio 1820 non parla del nostro tempo, ma della Chiesa ai tempi di Foca e quella ai tempi di Napoleone fino al Risorgimento.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ok ci può stare la tua interpretazione, ma non mi convince il fatto di Enrico il monarca. Questa figura è legata al tempo del doppio papato: non è una cosa campata per aria, visto che si allaccia a numerose profezie che ne parlano. La Chiesa vive una crisi e subentra il futuro monarca…l'emersione non equivale al potere del monarca che giungerà dopo….sulla massoneria concordo con te in pieno. Se conosci l'originale in tedesco…potresti – per favore – indicarmi le pagine che riguardano quello che stiamo dicendo? Ti ringrazio in anticipo. Saluti Lidia

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Remox

Anche a me è venuta una domanda. Condivido quando osservi che noi dobbiamo cercare di porci nell'ottica di giudizio di Nostradamus, che a volte pare condannare dei personaggi che magari invece a noi, dal nostro punto di vista troppo contingente, non paiono dalla parte del torto.
Io ho letto il libro di Socci su Francesco e l'ho trovato ripugnante. A me, per quel poco che conta il mio parere, da persona che poi non è convintissima della superiorità di un cammino di fede su un altro, Francesco piace.
Mi PARE però di cogliere che Nostradamus, in qualche modo, ce lo additi.
Esempi:

– la quartina in cui parla di un Anticristo che nascerà in terra sudamericana. Ci si sta qui a chiedere chi potrebbe essere mai, là dove ultimamente c'è solo Francesco a essere venuto alla ribalta (europea, che è un po' l'ottica di Nostradamus) da quel continente.

– negli acquarelli c'è un pontefice con un diavoletto sulla spalla (qual è l'interpretazione più spontanea?), e c'è un altro acquarello in cui il pastorale con la doppia croce, nell'atto di passare da un pontefice a un altro, prende fuoco, con dei dadi, sotto, che ritraggono il numero sei. Anche qui: l'interpretazione più spontanea (anche se in Nostradamus spesso bisogna essere cervellotici) è una…

– in una serie di apparizione mariane, mi pare in quel di Avola, che a me hanno molto incuriosito circa il fatto che si parlasse di una "sfera della redenzione" che avrebbe invaso il sistema solare, nel 2010 si parlava di "un uomo dai neri segreti" pronto a prendere il posto del legittimo pontefice.
Io sono un po' scettico verso questo proliferare di apparizioni, tanto che mi chiedo se l'amico Corvide non c'abbia visto giusto, almeno in qualche caso. Però qui, di nuovo, guarda caso, in anticipo, si faceva una certa descrizione della cosa.

– si fa un gran chiacchierare sui gesuiti, a livello internazionale. Loro, per fugare queste voci, hanno pensato bene di chiamare "Lucifer" il loro telescopio astronomico. Si parla, per quel che riguarda il Vaticano, di una lotta tra la fazione massonico-gesuita e l'Opus Dei. Ferruccio Pinotti, mi pare nel 2013, ha scritto un libro in cui sosteneva che Francesco fosse il pontefice promosso dalla fazione massonica del Vaticano (io non sono uno che ce l'ha con la massoneria o con la cultura ermetica, anzi, io leggo tutto con interesse).

– un sacco di sincronicità, come il fulmine sulla cupola di San Pietro, la colomba inseguita dal corvo, o persino la fiction di Sorrentino, nella quale si mostra un papa che si rifiuta di apparire alla luce (un papa nero?), che indossa un crocifisso d'argento… insomma: queste sincronicità, ammesso che lo siano, vanno di nuovo nella direzione di far strabuzzare gli occhi nei confronti del pontefice.

Evidentemente noi ora ci dovremmo mettere qui a fare tutta una discussione nella quale, poi, io mi troverei a difendere NEL MERITO Francesco da chi è critico fino all'eccesso nei suoi confronti, e spesso, come Socci, lo è pure pretestuosamente.
Ma quello di cui invece vorrei discutere, è come lo vede Nostradamus, magari essendo a conoscenza di qualcosa di cui noi non siamo a conoscenza.
E' ovvio che bisogna andarci coi piedi di piombissimo prima di attribuire a Nostradmus un giudizio così carico di significato nei confronti di chicchessia, tanto più se si tratta di fargli dire che un pontefice, in realtà, è il contrario di quanto dovrebbe essere per ruolo. Ma possibile che Nostradamus non si sia posto il problema dell'equivocità di un pontefice ritratto, proprio graficamente, in certi termini?

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non mi risulta che il telescopio sia dei Gesuiti, ma di proprietà di un consorzio tedesco/americano e italiano e la responsabilità dell'acronimo del costruttore ovvro(http://www.mpe.mpg.de/ir/lucifer/index.php) l'Istituto tedesco Plank.

questi sono i mandanti:
Istituto Nazionale di Astrofisica – INAF, l'Università dell'Arizona, l'Arizona State University, la Northern Arizona University, il Beteiligungsgesellschaft LBT in Germania (Max Planck Institute for Astronomy in Heidelberg, Zentrum für Astronomie der Universität Heidelberg, Astrophysikalisches a Potsdam Institut, Istituto Max Planck per la fisica extraterrestre di Garching (Monaco), e Max Planck Institute fϋr Radio Astronomy di Bonn), The Ohio State University e Research Corporation (Ohio State University, University di Notre Dame, University of Minnesota, e l'Università della Virginia).

jacques

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Lucifero = Portatore di Luce, questo il significato nell'accezione primordiale. Comunque è alquanto ambiguo come nome.

Sul GM, non entrerà in scena con la crisi della Chiesa, bensì molto dopo e cioè quando cominceranno le mazzate atomiche. In quei giorni molto dell'Europa sarà stato distrutto (Parigi sarà messa a ferro e fuoco dai parigini stessi). Quindi questo GM, mettetevi pure l'animo in pace, non lo vedremo mai. A meno di numerose novene, rosari, suppliche etc. altrimenti l'alba del nuovo mondo non la vedremo neanche nei sogni.

Spring

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se non è dei gesuiti, prendo atto. Da qualche parte è scritto diversamente, il Vaticano ci ha tenuto a far sapere di non essere legato direttamente a quel telescopio, ma appunto, da qualche parte, si fa notare che i gesuiti invece sarebbero coinvolti nel progetto, e che avrebbero acquistato un terreno situato in un'area particolare nonostante la controversia dovuta al suo essere un luogo sacro per gli indiani d'America… e tante altre speculazioni, probabilmente.
Per cui non ho problemi a ritirare il punto in questione.

La curiosità su come Nostradamus possa vedere invece il pontificato di Francesco rimane, giacché, a mio avviso, pur avendo Nostradamus scoraggiato gli interpreti dilettanti e improvvisati, anche solo quei due acquerelli colpiscono l'immaginario nella direzione che dicevo.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io ripeto una cosa che non ho capito: qui si da per assodato che la Emmerich si riferisse al passato. Ok fatemi leggere la versione originale in tedesco, l'esatta pagina e il numero di riga. Altra cosa…sul Monarca profetizzato sempre dalla Emmerich….entra in gioco nel momento peggiore….durante l'epoca dei due papi. Attendo sempre l'esatta pagina e riga dell'originale in tedesco. Sarà curiosità femminile o amore per la verità, ma la Bibbia infiamma l'anima contro ogni menzogna. Il mio dubbio permane…attendo delucidazioni in merito da Remox e dott G.I…

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Prova a fare un ragionamento ipotetico-deduttivo: se ora spuntasse fuori qualcuno con l'idea di voler assoggettarsi il mondo intero, secondo te, gli stenderebbero un tappetino rosso o stenderebbero lui come un tappeto? o.0

Spring

«Sarà curiosità femminile … »
No, è l'eterno sogno femminile di incontrare il famoso principe azzurro. Solo che questa volta l'attesa è lunga ed il principe è divenuto re. ^_^

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Di questa vicenda sei poco e male informato, H.M.M…..in verità anche di altre…

jacques

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non ho mai inteso passare per professore. Più che dire che ritiro il riferimento, che posso fare? Cancellerei pure il commento intero, ma mi parrebbe di barare.
Per il resto relax, siamo su internet, mica al giudizio universale.

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…se trovi il tempo, poi, dove non ti trovi d'accordo, non solo con me, cerca di spiegarti, di arricchire le discussioni.
Solo negli ultimi gruppi di commenti degli ultimi quattro articoli, sei intervenuto più di una volta, non solo con me, a dire a tizio o caio che non conoscevano l'argomento, e/o a suggerire la lettura del tal libro. Siccome sai che suggerire un titolo, senza ulteriore contenuto, non invoglia nessuno ad andare in libreria, se entri nella mischia un po' di più, a me, e lo dico proprio sinceramente, farà solo piacere. Penso anche agli altri.

Anonimo
Anonimo
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

io relax completo, ti assicuro, sei tu che la prendi alta.
non ho molto tempo per intervenire e spesso devo lascar perdere…
tutto qui, a me non interessa invogliare nessuno a leggere libri,
ma se non conosci un opera fondamenale di un argomento che tratti…
di che parliamo?

jacques

jacques

Unknown
Unknown
7 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Unknown
Unknown
7 anni fa