PAPA FRANCESCO IN ATTICA

scritto da Remox
07 · Apr · 2016

PAPA FRANCESCO IN ATTICA

 

In questi ultimi
giorni nell’ormai sempre minor tempo a disposizione mi sono ritrovato a
rileggere una quartina posta alla fine del Ramo XV del ‘900 dedicato ai papi
del secolo chiedendomi a quale specifico pontefice potesse far riferimento. La
quartina in questione è la 531 e in molte pubblicazioni o siti, compresa quella
del Ramotti, è riportata in una forma errata che contribuisce a distorcerne il
significato.

La forma corretta
riportata nell’edizione Du Rosne, e con leggere modifiche in quella Rigaud, è
la seguente:

531

Par terre Attique chef
de la sapience,

Qui de present est la
rose du monde:

Pont ruinè & sa
grande preeminence,

Sera subditte &
naufragè des undes.

In molte pubblicazioni
al posto di “Attique” viene riportato “Artique” mentre al posto di “Pont” viene
riportato “peur” o “pour”.

Un conto è quindi dire
terra “artica” e un conto è dire “attica”. Geograficamente due luoghi molto
diversi.

E’ evidente che le
interpretazioni fatte con la versione sbagliata sono per forza di cose errate.

Mi chiedevo quindi a
quale pontefice la quartina potesse riferirsi considerando la sua collocazione
alla fine del Ramo.

Si parla di un Pontefice
in quanto il “capo della sapienza” è appunto il papa così come lo si può
allegoricamente considerare “rosa del mondo” visto che la rosa nel
cristianesimo è segno del Sangue di Cristo. Tra l’altro la rosa è uno dei
simboli che Nostradamus associa alla Chiesa e ai papi.

La terra Attica è la
Grecia e già qui si può osservare quantomeno la visionarietà di Nostradamus che
nel ‘500 vedeva l’inimmaginabile, ovvero un papa in Grecia. Mai nessun
pontefice ha messo piede in Grecia, eccetto Giovanni Paolo II nel 2001.

Almeno fino adesso.

Il 6 Aprile infatti è
stata data notizia del prossimo viaggio lampo di papa Francesco nell’isola di
Lesbo per incontrare i profughi che giungono dalla Turchia. Sarà dunque il
secondo papa della storia a mettere piede in terra ellenica.

Qui il contesto appare
straordinariamente calzante. Rivediamo quindi la quartina:

Dal Ramo XV del ‘900
“I Pontefici del Secondo ‘900”

531

Par terre Attique chef
de la sapience,

Qui de present est la
rose du monde:

Pont ruynè & sa
grande preeminence,

Sera subditte & naufragè
des undes.

531

Per terra Attica il
capo della sapienza,

Che del presente è la
rosa del mondo:

Ponto in rovina, e per
sua grande preminenza,

Sarà esposto e
naufrago fra le onde.

Alcuni elementi
interessanti sono i seguenti: il papa va in Grecia per i migranti e i profughi
che in gran numero sono anche naufraghi. Il Ponto è il mare che
costituisce spesso per queste masse di persone la rovina. L’”esposizione” del
pontefice ricorda da vicino quella della quartina 879 nell’Onda del Tempo
dedicata al viaggio a Lampedusa, molto simile al viaggio a Lesbo. Nella 879 il
pontefice mostra al mondo il proprio zelo missionario mentre nella 531 rimane
esposto per la sua grande preminenza (cit. quartina 574 su Papa Francesco). L’esposizione
è ovviamente anche quella verso le critiche per questa sua peculiare missionarietà.

La terra Attica è la
Grecia, ma forse è un richiamo anche alla Lega Attica e ben sappiamo quanto
Nostradamus ami attingere alla storia classica. Questa Lega si costituì fra
varie città stato in risposta alle guerre persiane e fra queste città,
capeggiate da Atene, vi era anche l’isola di Lesbo.

Le guerre persiane
sono richiamate in varie quartine fra cui la 296 proprio come paragone fra
l’invasione persiana (orientale) della Grecia e quella odierna dei profughi
dalla Turchia.

 

Lega Delio-Attica

L’ultimo appunto è per
il secondo verso.

“De present” indica
che si parla del papa del momento presente. Ma come individuare il “presente”
rispetto a quello di Nostradamus?

L’ordinamento del
Ramotti permette di farlo poiché restringe il campo cronologico all’ultimo
scorcio del libro profetico. Infatti, come detto, mai nessun papa è stato in
Grecia eccezion fatta per il 2001 e ora il 2016. Uno spazio di 15 anni in un
arco temporale di 500 (massima estensione temporale delle Centurie).

A questo bisogna
aggiungere la particolarità del momento storico dell’Europa alle prese con una
crisi migratoria improvvisa ed ingestibile che ha messo a dura prova il
continente. E un papa che ha fatto dell’accoglienza dei profughi un tema del
suo pontificato.

Questi ultimi dettagli
ci permettono di dire che non è Giovanni Paolo II il papa della 531, ma
Francesco.

Dopo Lampedusa il
grande Cronista registra lo sbarco del papa su un’altra piccola isola.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
89 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Unknown
Unknown
8 anni fa

e se si riferisce all'attico di Bertone?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

attici degli apostoli….

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Riposto quanto scritto poco fa nel precedente capitolo del blog e che trova in questo un più naturale contesto ….

Leggo che Padre Lombardi conferma la visita di bergoglio all'isola di Lesbo nel giorno del 16 Aprile prossimo.
Il 16 Aprile si festeggia Bernadette di Lourdes …….
Il 16 Aprile è nato Papa Benedetto XVI …………….
L'Isola di Lesbo ha dato i natali al Barbarossa …….

Riporto inoltre un estratto di un articolo appena letto:
" A volte è necessario credere che il caso non esiste. Papa Benedetto XVI aveva indetto per quest’anno “l’anno della Fede”. Il Papa lascerà il pontificato alle ore 20 del 28 febbraio 2013. Lo ha deciso l’11 febbraio. Non è un giorno a caso perché coincide con la festa liturgica della Madonna di Lourdes, nell’anniversario delle più celebri apparizioni mariane. Il giorno del suo compleanno, il 16 aprile, coincide con la nascita al Cielo di Bernadette Soubirous. Il 19 aprile giorno dell’ inizio del suo pontificato coincide con il funerale della santa dei Pirenei."

….. un bel po' di date e di coincidenze ….. forse non significano nulla ….

Videre Nec Videri

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

la visita a Lesbo causerà la rivolta dei tradizionalisti socciani che lo interpreteranno come un chiaro sostegno del papa alla causa lgbt

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

:-)))

Unknown
Unknown
8 anni fa

<< LA GENERAZIONE ATTUALE HA COMPIUTO UNA RIVOLUZIONE GRAZIE ALLA TECNOLOGIA, E LA TECNOLOGIA É DIVENTATA LA PADRONA DEI MIEI FIGLI, LI HA IMPRIGIONATI NELLE SUE GRINFIE, annullando la loro capacità di ricettività e di conseguenza, la facoltà della memoria ha cominciato a vegetare, non produce, ma ubbidisce ad una serie di ordini che, con uno sfondo religioso, le grandi compagnie di pubblicità, vi portano a servire la scienza e a disprezzare il Mio Divin Figlio.
Figli, voi non vi siete resi conto dello studio al quale siete stati sottoposti allo scopo di vincervi e di dividervi, così che la maggioranza cammini coltivando desideri perversi, per farvi diventare irrazionali e pagani.
La parte umana ha preso il sopravvento in molti di quelli che vengono definiti leaders religiosi, i quali sollecitano quanti li seguono a comportarsi in modo pagano. Parlano in modo dissacrante di quello che non sanno, dando luogo ad un’immane idolatria, per poter avere una vita comoda e per denaro.
Poveri figli, quelli che di fronte al denaro cadono in ginocchio! Di fronte al suo crollo a livello mondiale ed in modo irrecuperabile, avverrà come nel gioco del domino: il denaro andrà in caduta libera, senza che si possa limitarla.
Voi, figli Miei, vedrete con stupore molti dei vostri fratelli cadere preda della malattia della mancanza di potere economico ed il demonio, approfittando di quel momento ed in cambio delle loro anime, offrirà loro le comodità.
Sarà allora che le legioni maligne si impossesseranno dei corpi di quei Miei figli che si venderanno per denaro, diventando i persecutori di quelli che prima erano i loro fratelli. >> la Santa Vergine a LUZ DE MARIA il 5 APRILE 2016

luigiza
luigiza
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Aldo Mazzucco

film più e più volte già visto nella stpria umana. Questa volta cambierà la dimensione della mattanza.

Avvoltoio
Avvoltoio
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

La frase fa anche capire che satana per offrire la comodità all'uomo gli costringerà a mettersi il famoso microchip (vendersi per denaro).
Penso che questo sia il senso della schiavitù chi vorrà tenersi le ricchezze accetterà di buon grado il marchio. Sarà marchiato non solo nel fisico ma anche nell'anima, così Satana potrà dire a Dio "vedi le mie bestie portano il marchio" Infatti io penso che il marchio non sarà una cosa spirituale ma una cosa fisica che ti lega alla materia un asservimento al materialismo. Forse è questo il senso del messaggio della Madonna. Una cosa che si capisce bene e che Dio non è contro la tecnologia ma all'uso che ne viene fatto, la tecnologia crea strumenti per migliorare la nostra vita e invece noi ne facciamo uso per incatenarci ad essa.

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ottima analisi. Aggiungo che qualche giorno fa il tg leonardo ha presentato il chip impiantato sulla mano come il futuro dell'umanità e del progresso per accedere al credito e ai servizi. Unica soluzione per sottrarsi alla schiavitù del denaro è, come ripeteva Spengler nel Tramonto dell'Occidente, il ritorno al lavoro della terra restituendo a Cesare il suo denaro.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

trovo molto Spengler in rivolta contro il mondo moderno di Evola…letture del mio passato….jacques

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa

…Cio' potrebbe creare speranza per un Gruppo di Hacker Cattolici (DIGITAL TEMPLARS?) che bypassino il Marchio e lo prendano in giro…

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Stanno provando a distorcere lo scritto del papa. In realtà è una chiusura totale a tutte le mode dei novatori: no al matrimonio gay, no alla contraccezione, no al gender, no alla pianificazione delle nascite (aborto), no all'equiparazione fra matrimonio e coppie di fatto, no all'eutanasia, no all'utero in affitto, no all'eugenetica.
Per i divorziati risposati, solo in alcune determinate circostanze, e solo se non vi è prevaricazione da parte delle coppie, e col consenso del vescovo si può pensare ad un cammino sacramentale. Casi rari quindi. Mentre ovviamente si ribadisce che la partecipazione alla vita della Chiesa è cosa giusta, purchè fatta con un cammino di fede.
Insomma, una debacle totale per i modernisti. I quali ovviamente creeranno fumo e faranno confusione…ma sarà difficile mascherare il testo.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

remox sono concorde con te, ma io ti chiedo una cosa, se esiste la sacra rota, in che cosa consiste questo ulteriore discernimento?? mi puoi fare un'esempio concreto non ci arrivo

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

come ho detto più volte il papa ha ceduto alla richiesta dei vescovi belgi e tedeschi sulla comunione ai divorziati per evitare lo scisma da essi paventato qualora la richiesta non fosse stata accolta dal sinodo, del resto per la richiesta di divorzio di un re la Chiesa di Roma ha perso l'Inghilterra… il papa ha detto ai vescovi: decidete voi caso per caso…

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono esempi che sono stati fatti più volte. Per esempio una persona che ha subito il divorzio, con figli, con matrimonio non annullato che ha avuto seconde nozze civili per contribuire all'educazione dei figli, sempre stata fedele, di Chiesa ecc…la nuova unione è duratura, stabile, non può essere interrotta senza procurare altro male.
Di Eucaristia non si parla mai comunque…
L'esortazione è scritta bene, non è affatto nebulosa..riprende la prassi e gli orientamenti di sempre. Ma rifiuta il concetto che questa prassi diventi regola. Il divorzio è ribadito come grande male, il matrimonio come grande bene. La parte dedicata ai divorziati risposati è l'ultima, non la prima.
Può essere usata l'esortazione da qualche novatore per far credere che la Chiesa sia cambiata nel suo insegnamento? Si, è possibile che ci provi…ma così facendo si pone al di fuori dell'insegnamento di sempre. Non potrà mai dimostrare che la Chiesa o il papa insegni diversamente.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il cristianesimo è come la geometria di Euclide: date per vere le premesse o assiomi, il discorso si svolge con ragionamento logico deduttivo; il pontefice non potrà mai cambiare la dottrina né in toto né in parte anche minima; verrebbe giù tutto, non può farlo. Nonostante la condotta personale anche papa Alessandro VI Borgia “si dimostrò sempre un pontefice devoto e attento difensore dell'ortodossia” (wiki). Il punto debole del cristianesimo sono gli assiomi iniziali che secondo me non reggono: peccaro originale, necessità della salvezza che poggiano sulla bibbia, libro ritenuto erroneamente sacro. Sulla dottrina, come ad esempio il matrimonio ed il delitto dell'aborto, la chiesa si basa sul diritto naturale che nessuna società o civiltà può modificare. Da questo punto di vista le società che permettono unioni contro natura, aborto e scioglimento di legami familiari sono destinate alla decadenza e alla estinzione. P.Riesz_

luigiza
luigiza
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@P.Riesz_
Il punto debole del cristianesimo sono gli assiomi iniziali che secondo me non reggono: peccaro originale, necessità della salvezza che poggiano sulla bibbia, libro ritenuto erroneamente sacro.

Biglinista (=seguace di Biglino Mauro l'Eretico). Al rogo! :-)))

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

a me questi interventi mi fanno scompisciare dalle risate, lo devo scrivere e scusate la maleducazione…..
sono stupito dalla cognizione di causa……..tanta roba.
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non è solo il cristianesimo che si basa sul ragionamento logico deduttivo, ma, per esempio, anche chi legifera per un paese. Ed infatti, quando gli fa comodo, ritoccano gli "assiomi" e fanno diventare potabile anche l'acqua di una fognatura.

La domanda che viene spontanea è: "chi se ne frega del diritto naturale se poi dopo morti avremo un dio che perdona tutti senza distinzione o peggio se non c'è più nulla"?
A questo punto, nel migliore dei casi, si cercherà solo di non pestarsi i piedi a vicenda.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

bisognerebbe sapere come si determina il canone sacro per un libro,
quali criteri principali sono fondamentali per indurre ad essere sacri alcuni libri in giro per il globo rispetto ad altri.
Tali criteri devono avere una contestualizzazione storico/spirituale e
un esegesi mistica e certo pure un approccio ermeneutico, ci mancherebbe.
Non metto il resto….tipo la rivelazione.
Alla fine di questa fiera, colui che ha bisogno di tutto ciò, valuta se crederci…

jacqes

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per fortuna, i roghi son finiti! Chi li ha comminati ha già la condanna storica e dottrinale: ama il prossimo tuo come te stesso! Vietato bruciare gli eretici e gli infedeli. Per i ladri e gli assassini, la civiltà ci impone la difesa dei diritti; in tal caso la prassi attuale dei delitti e delle pene è quella suggerita dal Beccaria. Dio non è un vigile urbano che appena varchi la soglia dell'aldilà ti alza la paletta e ti indica la strada del cielo o dell'inferno; Dio è somma intelligenza: ha “già” stabilito nell'ordine delle cose che l'uomo sia responsabile delle proprie azioni. Siamo tutti chiamati alla vita eterna; la via è lunghissima e chi fa il furbo deve pentirsi ed iniziare da quel punto la via giusta. Chi nella propria libertà sceglie il male resta confinato come i demoni nello spazio-tempo; alla fine dei tempi tale spazio collasserà nel nulla con i suoi abitanti criminali. Quelli che hano scelto il bene da principio o da un certo punto in poi avranno la vita eterna. Dio non fa il giudice; siamo noi che decidiamo ed in questo senso ci giudichiamo. Al signore che si scompiscia: faccia attenzione; appena morto se non va all'inferno, dovrà andare in purgatorio e lì per un tempo tutto da definire struggersi tra le fiamme ed uscirne poi come un maialino ben arrostito! Adesso si scompiscia; ma lo vorrei vedere mentre muore colla fifa che si ritrova e con le suppliche prodotte anche alla beata Quartina! P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il fatto è che non esiste nessun canone per stabilire se un libro è sacro; non c'è canone né per i cristiani né per i musulmani e non c'è libro sacro. Dio non scrive; non ha mai dettato nulla a nessuno; ha solo posto nell'uomo la coscienza e il lume della ragione; nient'altro! Dio è somma intelligenza, anzi è l'Intelligenza; non può pretendere e non pretende che l'uomo abbia fede in ciò che non conosce e non comprende. L'uomo deve capire da solo la sua vita attraverso la ragione e l'esperienza maturata. In presenza di recta ratio la fede non serve; se è cieca è estremamente dannosa: produce sette e settarismi ed è di supporto ai feroci terroristi. P.Riesz_

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Un testo sacro è un testo didattico profetico e in quanto tale ispirato da Dio per istruire i fedeli a una vita retta secondo i principi del bene racchiusi nella nostra coscienza e che il testo sacro ci aiuta a far riemergere. Che poi degli uomini associati in clero scelgano un insieme o canone di libri come testo sacro escludendone altri è un altro discorso.
Benchè io sia protestante come il grande professore filosofo tedesco, Spengler, non posso certo limitare il divino alla sola Bibbia perchè Dio si rivela sempre, in ogni tempo ed epoca, con linguaggi anche nuovi al mutare dei tempi, ad ogni uomo sulla terra che pertanto può ricevere una sua personale rivelazione da condividere e confrontare con gli altri.
Non esiste dottrina che non possa mutare dato che persino Cristo ha modificato la legge dei suoi Padri. L'immutabilità sostenuta dai tradizionalisti può riguardare solo principi generali che Dio ha stabilito nell'universo quale l'unione tra il maschio e la femmina di ogni specie al fine della sua conservazione.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Oh povero, invoca i roghi. Stai tranquillo perché anche nel medioevo saresti stato salvo e puoi comprendere il motivo.
Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non solo a questo serve l'unione fra maschile e il feminile ….ma pure per conoscere il Padre ….Parlo della unione interiore . In quei fortuiti casi dove e avvenuta ….e successo l'impensabile ….per la mente umana …Ps Attenzione , non parlo di sesso .

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In quella realta , 1+1 fanno sempre UNO ! E mai due ….

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Quello che emerge da una prima lettura del documento di Francesco direi che smentisce in pieno Kasper…sinceramente non so cosa si era letto…

Il testo (prolisso e anche colmo delle tipiche "ambiguità" che hanno caratterizzato la Chiesa post-conciliare in nome di una priorità pastorale) fa emergere dei NO a utero in affitto, gender, matrimoni gay, aborto, eutanasia ecc ecc…

Il punto più critico se proprio si deve cercare è questo:
"A causa dei condizionamenti o dei fattori attenuanti, è possibile che, entro una situazione oggettiva di peccato – che non sia soggettivamente colpevole o che non lo sia in modo pieno – si possa vivere in grazia di Dio, si possa amare, e si possa anche crescere nella vita di grazia e di carità, ricevendo a tale scopo l’aiuto della Chiesa." con una nota finale a fondo pagina che afferma "In certi casi, potrebbe essere anche l’aiuto dei Sacramenti. "

Se nella Familiaris Corsortio di San Giovanni Paolo II si affermava in modo molto chiaro quali potevano essere i casi "La riconciliazione nel sacramento della penitenza – che aprirebbe la strada al sacramento eucaristico – può essere accordata solo a quelli che, pentiti di aver violato il segno dell'Alleanza e della fedeltà a Cristo, sono sinceramente disposti ad una forma di vita non più in contraddizione con l'indissolubilità del matrimonio. Ciò comporta, in concreto, che quando l'uomo e la donna, per seri motivi – quali, ad esempio, l'educazione dei figli – non possono soddisfare l'obbligo della separazione, «assumono l'impegno di vivere in piena continenza, cioè di astenersi dagli atti propri dei coniugi»"

Qui si dice in certi casi senza esser molto specifici…ma va detto che in sostanza l'indirizzo è quello alla prudenza e al foro interno (Papa Gesuita, ragionamento gesuitico…) quindi che si fa? Si fa come si è sempre fatto da dopo il Concilio..percorsi più o meno individuali..discernimento caso per caso….sulla base del principio "soggettivamente colpevole o che non lo sia in modo pieno" perchè un peccato oggettivo quale un divorzio e un nuovo matrimonio non è per forza tradotto con un peccato soggettivo.

In sintesi: non cambia praticamente nulla e chi prima era lassista ora sarà ancor più lassista e chi era rigorista ora sarà ancor più rigorista…amen….

Quel che mi domando a sto punto è come porre questo documento alla luce delle profezie. Di fatto i "novatori" non posson esser felici e sicuramente le decisioni prese da Francesco non possono dare il via ad uno scisma da parte dei tradizionalisti…quindi? Tutto rimandato a qualcosa che ha da venire?

il Nibbio

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vedrai che invece ci sarà battaglia. Se nemmeno con Francesco (come era ovvio che fosse) si è ottenuto quel che volevano, non gli resta che far da se…

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non credo sarà così perchè di fatto i vescovi ariani ammetteranno tutti i divorziati e sarà proprio questo a causare la frattura… il papa ha voluto evitare uno scisma senza capire di crearne un altro

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vedremo… questa situazione non mi preoccupa minimamente! Uno scisma contro Pietro è per me qualcosa di semplice da gestire: ubi petrus ibi ecclesia! Diventava più complicata una situazione con un Papa ambiguo promotore di manifesta apostasia…
A sto punto i kasperiani faran da se? bah…perché? a che pro? già ora fan da se…già ora ogni testa (matta) è una pseudo chiesa scismatica ma silente…eppure ufficialmente cattolica…ufficialmente sotto Pietro! A che pro dovrebbero fare uno scisma quando restando nella loro posizione agiata riescono comunque a far nel loro piccolo cosa vogliono?

Aldo tu dici che i nordici ammetteranno tutti i divorziati risposati?! ma nooo come dicevo già in silenzio fanno non poche eccezioni e adesso perché dovrebbero fare una mossa così eclatante?

Spero di essere smentito dai fatti (perché vorrebbe dire che iniziano le danze) ma non vedo motivo per dar via ad un terremoto.

Remox tu pensi che i modernisti massoni vogliano sovvertire la Chiesa in modo traumatico? Son 150 anni che in silenzio lavoran nell'ombra e da 40 anni hanno grande spazio di azione…perché accelerare le cose?

il nibbio

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Personalmente non leggo nulla che si allontani dalla Bibbia o dagli insegnamenti di Gesù. I maligni potrebbero dire 'parla bene ma razzola male'… appunto se Francesco dovesse essere il falso profeta dell'Anticristo, ma di certo, da questo documento, finora, non è proprio lui ma un discepolo di Gesù. Luc
Luc

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

e fai bene a non perdere tempo in altro, già la meditazione dei vangeli è complicata sopratutto nell'andare oltre lo scorrere delle parole e portare la Parola nei meandri della coscienza.
jacques

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vero anche che e' la vita e non il solo studio quella che porta a interiorizzare la Parola, su questo siamo tutti d'accordo, e non e'solo una questione di preparazione teologica ma di effettiva assistenza dello Spirito, e come sappiamo Cristo,lo ha detto.e' piu'vicino in certe situazioni che in altre,e in certe condizioni spirituali che in altre.Per questo,pur deprecando le esagerazioni,e anche le degenerazioni,dove sta la logica dei cristiani che escludono dalla Liturgia la pieta' popolare verso le vite dei Santi,e magari celebra le figure laiche di statisti,scienziati e uomini di cultura?Questo atteggiamento non puo' che appiattire,livellare in basso,e infatti, chi conosce un po' di Tradizione (cattolica ma anche ortodossa)percepisce e sa la differenza invisibile ma sostanziale.Poi l'appiattimento porta ad abbondare in mezzi esterni,materiali,e anche intellettuali,di cui i Santi,salvo vocazioni specifiche, hanno saputo fare a meno,ma…."tutto il resto e' noia…no. non ho detto gioia,ho detto noia…" ..e inquietudine che toglie semplicita',e complica in maniera pretenziosa le cose semplici.e inventa problemi dove non ce ne sono o non sono cosi' grandi…semplici non in se' stesse, ma perche' sono da capire individualmente,nella vita con CRISTO,non in lunghe discussioni dispersive,oppure acritiche verso una figura preminente, e poi da verificare di fronte all'Autorita.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In realta' questo non rafforza ma indeboisce l'identita' del cristiani e li rende permeabili a influenze massoniche e infiltrabili.,anche se facilmente li fa ,in buona fede, sentire in prima linea nel dialogo, nel progresso culturale e civile, nell'impegno per la pace, etc etc…tutte occasioni buone per costruirci Fondazioni, Istituti, Commissioni, cose che ti riempiono la vita e magari ti sostengono anche..luoghi di dialogo ,ma anche luoghi per incontri pericolosi con malintenzionati.Attenti al lupo :-)Come andrebbe meglio il mondo se la cristianita' non si fosse divisa e sbiadita, e l'Italia se avesse trovato una vera unita' politica dei cattolici.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Una prova del 9 sta nei commenti di Riesz,che pur non essendo credente, non studiando e discutendo la Bibbia, etc etc, e'oggettivamente piu' in linea con l'insegnamento di Cristo di molti studiosi del "librun"nord europei.Una certa forza e una certa sovranita' dell'Italia,dal dopoguerra in poi, e' consistita nelle convergenze tra tali realta' laiche e cattoliche a livello di societa' civile.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il modernismo, sintesi di tutte le eresie,e' un argomento complesso,adatto a studiosi come non sono io,ma a livello intuitivo,il lassismo modernista mi suggerisce un punto nodale interpretativo:come se, sperimentando la difficolta' di salire il colle illuminato dal sole,della Commedia dell'Alighieri,questi, nel corso della lro esperienza di vita pratica e spirituale,accettassero l'idea che "altro viaggio convien tenere",ma lo confondessero con un viaggio nel tempo,nello storicismo, e non nell'ultraterreno.In realta' la Commedia, e'una Tragedia, in letteratura, perche'mette a nudo realta'non relative bensi' assolute,disincarnate,eterne tranne il Purgatorio,che comunque e' tale ma provvisoria.Quindi il risultato per l'anima non puo' essere il lassismo,ma il suo contrario,in questa visita comunque "guidata",non visita "discussa", dove Dante si sente dire anche "Vuolsi cosi' cola' dove si puote cio' che si vuole e piu' non dimandare"cioe' non "ricercare", anche se fa cosi' elegante e chic..e se devia, senza purificarla, la sensualita' repressa,l'avidita',l'ambizione, la superbia. L'esito e' si' la Misericordia e la Carita',ma acquisite per GRAZIA NEL CONFRONTO COl PRIMATO DI UNA REALTA' ASSOLUTA, E NON CON REALTA' RELATIVE.C'e' una vera inversione della verita', nel lassismo modernista,ed e' questo spirito d'inversione e di menzogna che mena la danza,al di la'dei sofismi.MA IL DIAVOLO E' SOTTILE, MA FILA GROSSOLANO.Nord europei ,protestanti o pagani ,modernisti o nazisti, giu' le mani dall'Italia,finora,da secoli, i nostri assassini siete voi, non russi e islamici,e Dio vi chiedera' di rendere conto di questo,e di avere volutamente soffocato la vocazione e la missione storica dell'Italia,(vocazione tradita per la sua parte dalla Francia),oltreche' di aborti, divorzi, perversioni varie e genocidi.,ruberie,e idolatrie.Altro che aspettarsi da voi la "liberazione".

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@vincenzo. Per questione professionale passata ormai, la prova del 9 era nel mio campo. Non sono un credente (cristiano); ma un credente (in Dio) sì! La prova migliore dell'esistenza di Dio è quella fornita da Gödel; per ovvi motivi questa prova è osteggita dalla filosofia materialista che chiaramente verrebbe meno ed anche dagli ecclesiastici che la temono come il demonio perché rende la Bibbia al livello dell'Iliade e l'Odissea. Sono figlio della civiltà greco-romana; in quanto ai nordici, sono popolazioni che traggono insegnamento più dalla bibbia che non dalla civiltà greco-romana: erano barbari in origine e sono rimasti tali in parte; sono arroganti in massimo grado. Gli Inglesi poi hanno esercitato l'originaria arroganza germanica sul mare: insieme alla bibbia le patenti di corsa, gli schiavi e le colonie… P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ai tempi del ginnasio avevo cominciato con Introduzione alla filosofia matematica di Bertrand Russell,ma non passai mai ai" Principia mathematica",senno' avrei fuso il motore.Era solo una posa inconsapevole e superficiale per affermare che non ero credente. Ne lessi altri di Russell,ma era esaurito il "Perche' non sono cristiano" e cosi' eccomi qua 🙂 .Marvin Minsky ha raccontato che Kurt Godel gli disse personalmente della sua convinzione nel fatto che gli esseri umani possiedono una modalita' intuitiva,non solo computazionale,per arrivare alla verita' e che quindi il suo teorema non pone limiti a cio' che puo' essere riconosciuto come vero dall'uomo.(Wikipedia)". Puo' essere,in questo momento dovermi ricordare per caso un testo a cui non ho piu' pensato dai 17 anni,e che forse ha segnato il vero inizio della mia ricerca, mi fa intuire che potrebbe restarmi poco tempo,ma non saprei dimostrarlo. 😉

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«gli esseri umani possiedono una modalita' intuitiva,non solo computazionale,per arrivare alla verita' e che quindi il suo teorema non pone limiti a cio' che puo' essere riconosciuto come vero dall'uomo.»

Già!
Purtroppo chi non è del mestiere non sa che per la dimostrazione di un teorema matematico il ricercatore non procede per logica quanto per "illuminazione". Senza l'intuito la matematica avrebbe fatto ben poca strada (e non rimasta l'unica scienza). La razionalità serve solo a cristallizzare l'idea del ricercatore affinché tutti possano "vedere" la verità di una proposizione.

La "dimostrazione" di Gödel sull'esistenza di Dio mi piacerebbe proprio leggerla 🙂
Questo razionalismo estremo proprio non lo capisco. Eppure, mi ricordo, che nella facoltà del razionalismo puro non mancavano quelle che si davano alle divinazioni più varie: dalla lettura delle carte a quella dei fondi del caffè.
Quelle invece che non perdevano una puntata della serie televisiva "Streghe", che univa alle arti magiche la sensualità propria delle donne, era senza numero.
Meno male che a nessuno frega niente della dimensione spirituale.
Spring

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

la mia preoccupazione riguardo ai nordici non è tanto per la riammissione dei divorziati dato che in una città non è certo un problema per un divorziato fare la comunione comunque ma la svendita dei sacramenti perchè in sostanza in Germania le tasse religiose sono pesanti e pertanto è naturale che basta pagare per avere diritto al sacramento, il vescovo tedesco spendaccione sospeso dal papa è segno che il clero pensa solo a far cassa creando scandalo tra le anime oneste e questo è un tema ricorrente in tutti i messaggi mariani compreso l'ultimo a Luz de Maria.
E' detto chiaramente che la corruzione dei Principi della Chiesa allontanando per questo le anime da Dio anticiperanno il castigo sulla terra.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La prova dell'esistenza di Dio – Kurt Gödel – Bollati Boringhieri – pagg 123 – a cura di Gabriele Lolli. Facile a leggersi, un po' …. più difficile da capirsi. La punta dell'intelligenza è l'intuizione; la profondità dell'intelligenza è la capacità costruire la costruzione logica giustificativa della verità intuita. Qui sulla terra qualsiasi costruzione logica giustificativa è laboriosa e faticosa e dipende dal grado di coscienza acquisito. Secondo Vladimir Efremov, lo scienziato ritornato dall'aldilà, un diverso grado di coscienza più evoluto potenzia ed agevola la nostra coscienza: i pensieri diventano più agili e veloci, la nostra mente navigherà con più facilità e velocità nel mare dell'essere. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ne abbiamo comunque già discusso molti post fa quando parlavo di un oggetto perfettamente sigillato in un contenitore a tenuta stagna e successivamente sterilizzato con raggi gamma. All'interno di quel "mondo”, isolato dal nostro, in cui tutti i batteri erano stati spazzati via, non poteva formarsi alcuna vita elementare perché internamente a quel "mondo" la vita non c'era più e per formare la vita occorre un'altra vita.

Visto che sei di cultura classica allora conoscerai certamente Parmenide e il suo pensiero: "L'essere è e non può non-essere, il non-essere non è e non può in alcun modo essere".
Sembra proprio che sia arrivato prima di Gödel sulla prova dell'esistenza di Dio 🙂 ma forse era ancora in forma congetturale per il mondo scientifico e i suoi adepti.

«Per Parmenide l'essere è "ingenerato"(se si generasse dovrebbe derivare dal non essere, che non c'è), e "incorruttibile"(se si corrompesse andrebbe nel non essere, che non c'è); non ha un passato (che implicherebbe non essere più) né un futuro (che implicherebbe il non essere ancora); non è soggetto ad alcun mutamento ed è immobile (in quanto mutamento e movimento implicano alterità e non essere); è indivisibile (perché ogni divisione implica alterità e non essere) e dunque è assolutamente uguale in ogni sua parte …»
fonte:
http://www.sapere.it/sapere/strumenti/studiafacile/filosofia/La-filosofia-antica/La-scuola-di-Elea–Senofane–Parmenide–Zenone–Melisso/Parmenide.html

Da meditare.
Se poi si vuole la dimostrazione matematica allora bisogna tener presente che la dimostrazione parte sempre da alcune premesse (assiomi puri o a questi riconducibili) che vanno prese per vere, ma che possono anche non essere condivisibili da altri, come non lo è il peccato originale per chi non è cristiano.

Mi chiedevo, invece, se mai potesse esistere il nulla, non inteso come sacchetto vuoto, giacché implicherebbe l'esistenza di uno spazio esterno a Dio. Se al di fuori di Dio non può esistere null'altro allora ogni cosa è parte integrante di Dio, il quale, però, ci ha fatto dono della libertà e quindi ci ha dato anche la facoltà estrema di ripudiarlo (senza mai poterlo fare in realtà, perché è impossibile separarsi da Lui … da qui l'inferno, probabilmente, come sa bene chi deve vivere accanto ad una persona che proprio non sopporta … pensa agli anglosionisti così ti cali profondamente nel mio ragionamento 🙂

Per intenderci, faccio l'esempio del dio-lagostina il quale disse: "facciamo l'uomo-lagostina affinché possa cucinarsi un piatto di spaghetti con le dovute pentole che saranno ovviamente dell'omonima marca" 🙂

https://www.youtube.com/watch?v=oziiMb21Qg8&nohtml5=False

L'uomo lagostina si sente libero di muoversi nel suo spazio senza sapere che in realtà è fatto della stessa "materia" del dio-lagostina (il filo o la linea che sagoma l'ometto) e che il volersene distaccare implicherebbe il suo stesso annientamento (non c'è "ente" che non sia fatto di materia diversa dal dio-lagostina e quindi dove esistere?)
D'altro canto se arrivasse ad odiare il suo creatore e realizzasse, per illuminazione divina, che lui stesso è un "pezzetto" dello stesso dio che lo ha creato (è un pezzetto di filo del resto, cioè un pezzetto del dio-lagostina suo creatore, libero di muoversi lungo una linea che poi è ancora il dio-lagostina) sarebbe un vero inferno! Sempre "appiccicato" a colui che odia senza potersene distaccare perché al di fuori non c'è nulla.
Forse postulando anche il concetto di libertà, si dovrebbe ammettere anche l'esistenza dell'inferno per chi la libertà voglia usarla per andare contro.
Gödel ha pensato anche all'inferno?
Spring

ps non so se sono stato chiaro 🙂

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Grazie, i vostri commenti sono utili e interessanti,tanto piu'
per me che ho 7 ore di ritardo di fuso orario e non ho ancora letto niente.Avete fatto buona informazione.Lo Stato,invece di finanziare certe veline, dovrebbe finanziare voi.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

"Chi prima era lassista ora sara' ancora piu' lassista,e chi era rigorista ora sara' ancora piu' rigorista"…somiglia un po' alla frase del Libro dell'APOCALISSE,22,V.11 , e'la logica con cui Cristo governa legittimamente dopo aver redento il mondo e acquistato la Regalita' su di esso.Anche se ovviamente, la categoria dei giusti e degl'ingiusti,e' piu' ampia e precisa, per cui rigoristi e lassisti potrebbero anche stare dalla stessa parte, rispetto a essa…nel bene o nel male,anche qui a seconda delle condizioni soggettive.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

…Di fondo,il giudizio ,gia' adesso secondo la "caparra dello Spirito"come la chiama san Paolo,dipende da come ci comportiamo con GESU' Cristo, ( che e' negli altri ma anche in molte cose, come la verita'dottrinale e filosofica,i ricordi,etc. e quindi la strada dei giusti non puo' andare che in direzione del martirio,che e' poi il "Comandamento nuovo"dato da Cristo,"Amatevi come Io vi ho amati",cioe' qualcosa di piu' ma che non smentisce il secondo dei due massimi comandamenti, ama il prossimo tuo come te stesso, non fare agli altri come non vorresti fosse fatto a te e fai agli altri come vorresti fosse fatto a te. Infatti la grazia perfeziona la natura ma non la contraddice.Se, per esempio dai torto ai tuoi nemici storici anche quando sai che hanno ragione,non stai percorrendo la strada del giusto,e non darai testimonianza che, appunto, di uno "strillo" da peccatore pentito.(in realta' il vero pentimento e' uno slancio virile che rende fieri,coraggiosi e guerrieri,oltreche' equi). 🙂

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

se vai sul sito di avvenire, puoi scaricare il documento.
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Non so voi cosa ne pensate…

ma avete letto le prime pagine del 99% dei giornali e siti di news?

Rivoluzione/comunione ai risposati/sesso tutto cambiato ecc ecc

Magistero e magistero mediatico…uno da Dio l'altro da Satana! Ma ci prendono tutti per idioti? Comunque la linea che deve passare è che ora tutto è lecito…Francesco non conta cosa scrive perché la sua narrazione mediatica fa a meno di lui!

pazzesco

il nibbio

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Ma ci prendono tutti per idioti?»
Quelli che volevano Barabba libero gridavano più forte degli altri. La storia si ripete a causa di un cortocircuito cerebrale dei divi del sapere. Deve essere un difetto congenito.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

mi hai strappato un sorriso! grazie Spring

il nibbio

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

io credo che i media hanno un po' esagerato ma si sono attenuti a quello che è comunque rivoluzionario ovvero il potere centrale che si indebolisce mentre si rafforza quello periferico dei vescovi e persino dei singoli sacerdoti che possono decidere autonomamente, tuttavia il papa ha evitato lo scisma con il clero belga e tedesco e questo è certo quindi ha agito nel giusto e lo dice la Madonna di Anguera quando dice che il pap prenderà decisioni che scontenteranno gli uomini di fede ma saranno necessarie (per l'unità della Chiesa).

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se parliamo di chiesa belga o tedesca questa lettera non evita lo scisma ma se (e sottolineo se) deve nascere su questo tema, direi che il testo lo favorisce!
Come ha sempre Remox le aspettative dei novatori son state tutte infrante, non c'è alcun appiglio che possa giustificare una prassi di concessione del sacramento a masse di risposati…tutto è immutato rispetto a prima…una singola conferenza episcopale non può far nulla di anomalo ora!

Se proprio dobbiamo dire che ha evitato uno scisma lo ha fatto nei confronti del mondo cattolico vero, del mondo di Müller Sarah Burke….

il nibbio

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vi incollo un'altra volta uno stralcio di un articolo interessante, leggete bene e cercate di capire che anche l'ultimo e più ciuccio prete lo sa che la Dottrina e il Magistero sono IMMUTABILI. La Verità è immutabile e risplende da se stessa, sempre e comunque, se poi non siamo in grado di vederla è un altro conto.

Quello che vogliono fare (non il Papa, sia chiaro, ma i cattolici 'credenti non praticanti', perchè sono questi i veri demolitori della Chiesa e della 'pazienza' – e mi sono trattenuto – di Gesù) è mettere la Dottrina in una teca, tipo oggetto da museo, bella da vedere, e utilizzare la Pastorale per fare i propri comodi (e mi sono trattenuto un'altra volta) e trasmutare Vangelo e Dottrina a questi (i propri porci comodi)…..ovvero, per capirci, la Salvezza è che sono io che mi devo adeguare al Vangelo e alla Chiesa, e non che la Chiesa e il Vangelo si devono adeguare a me, come stanno facendo pian pianino in sordina oppure no.

lo stralcio……
"Non sta a me emettere giudizi, ma ho l’impressione che ci troviamo di fronte all’ultimo tentativo di assalto alla Chiesa da parte del modernismo. Finora il modernismo non era riuscito a imporsi, perché si era sempre mosso su un piano dottrinale, e su questo piano risultava relativamente facile alla Chiesa individuare le eresie e condannarle. Ecco allora che, nel corso del Novecento, il modernismo ha cambiato strategia (evolvendosi cosí in “neomodernismo”): se continuiamo ad attaccare la dottrina, non andremo da nessuna parte; la dottrina lasciamola cosí com’è; semplicemente, ignoriamola; perseguiamo i nostri obiettivi percorrendo un’altra strada, la via pastorale. Per motivi pastorali, è possibile fare tutto ciò che la dottrina proibisce. Una volta ammesso ciò che finora era proibito, a poco a poco, diventerà scontato e pacificamente accettato da tutti; la dottrina rimarrà un’anticaglia del passato, da conservare in museo, sotto una campana di vetro. E la rivoluzione è fatta. Senza spargimento di sangue."

preso da

http://muniatintrantes.blogspot.it/2016/03/distruggere-la-chiesa-da-dentro.html

p.s. avrei altro da dire ma mi fermo quì. Sono comunque d'accordo con Nibbio : quel che è passato sui media è stato totalmente stravolto. L'esortazione del Papa assomiglia molto ad una catechesi da corso prematrimoniale : non dice assolutamete le corbellerie che si sentono sui media…..in fondo in fondo, quanti VERAMENTE se l'andranno a leggere tutta per bene ?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Però se le dicono i media la gente ci crede e poi va a rompere le scatole in sagrestìa. Immagina la pressione a cui saranno sottoposti i preti.
Spring

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Del resto, secondo i media,Putin ha fatto abbattere l'aereo di linea della MALAYSIAN, ha invaso l'Ucraina,e ha mandato truppe in Siria non per combattere l'Isis,anzi, ma per combattere i ribelli moderati nemici di Assad che con l'aiuto dei paesi occidentali e non solo, stavano sbaragliando l'ISIS da oltre 2 anni.Gheddafi, sempre secondo quegli stessi media che ci danno resoconti cosi' fedeli sull'Esortazione,non era sostenuto dalla maggioranza della popolazione libica, ma anzi la stava massacrando e per questa ragione umanitaria lo si e' tolto di mezzo.C'e' un meccansmo mentale per cui un cristiano tende a dividere le due cose e a non collegarle, ma l'idea che se questi media sono in mano a satana, lo sono sempre,e quello che fanno non viene da superficialita', ma da direttive scritte o tacite,pena licenziamento o problemi vari,puo' attraversare la mente come un lampo.,e dare una presa di coscienza piu' intensa ,piu generale e non episodica, rispetto a quella,p.es. che porto' nelle piazze col PAPA,nel 2013,contro la minaccia d'intervento Nato in Siria.E' sciocco e irresponsabile camminare su un sentiero sugli Appennini e non guardare passo passo dove si mettono i piedi.Altrettento lo e' vivere questi tempi, come cristiani, e guardare le profezie in una ottica che non e' la loro.Quasi tutte le nazioni peparano la guerra,e cercano armi nuove,di ogni tipo.Leggere che la Russia invadera' l'E uropa per me e' come leggere il resoconto di un incidente stradale ,ma senza potere stabilire le vere cause.Se in autostrada un veicolo pesante va nella corsia opposta,colpisce qualche auto e poi arriva un autotreno che gli va addosso, nel primo racconto generale si sentira' dire che un autotreno andato addosso a un camion.Nella profezia il racconto e' al futuro.Ma il senso e' che i cristiani devono far meglio,e facendo meglio ottenere da Dio unita' e capacita' d'influire davvero sulle vicende storiche,invece di subirle.Questi media schifosi dovrebbero aprirci gli occhi su tutto,anche su cio' che dovrenmmo essere e non siamo.

anonimo
anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Da messaggio Anguera 9 aprile 2016:……ma coloro che rimarranno fedeli al Vero Magistero della Chiesa saranno salvi…..Mah

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Scusate ma io non ho capito una cosa: Ma chi ha vissuto perché gia' sposato una unione matrimoniale come fratello e sorella magari per una decina d'anni puo' consumare ???

SE E' COSI' ALLORA CORROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
:)))))))))))))))))))

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ragazzi fatto, non chiedetemi della durata pero’…. Sono stato oggi stesso da un sacerdote per dei chiarimenti e mi ha detto che devo REGOLARIZZARMI, nel senso che devo annullare il precedente matrimonio e sinceramente aveva un po’ di fretta e allora senza perder tempo mi ha chiesto subito se nel giorno in cui mi sono sposato CREDEVO IN QUELLO CHE FACEVO, ho capito subito dove voleva arrivare … e gli ho risposto di NO!!! Gia’ lunedi si mettera’ in moto ( non fate battute non quella che intendete …) mi ha parlato di un processo rapido gratuito e sicuramente “accogliente” nel senso che accogliera’ la mia richiesta VISTO CHE E’ PER GIUSTA CAUSA … Ma scusate ora devo andare e’ appena rientrata LA MIA NUOVA E FUTURA SECONDA MOGLIE …. Sapete com’e’ …. devo recuperare …. Ho un po’ di arretrati … COMUNQUE SE PROPRIO DEVO ESSERE SINCERO ANCHE A DETTA DI UN MIO AMICO OMOSESSUALE, MEGLIO QUESTA CHIESA CHE QUELLA DI PRIMA, OMOFOBA E RETROGRADA CONVINTA CHE IL DERETANO SI USI SOLO PER DEFECARE!!!
ATTELRAB

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non saprei dire se sei messo peggio tu o il tuo amico,al netto dell'ironia velleitaria del tuo commento.La Chiesa e' sempre la stessa,e salvo poteri speciali alla Padre Pio,si basa su quello che uno le dice:uno che si presume creda in Dio e abbia il timor di DIO,SENNO' DI CHE COSA STIAMO PARLANDO???

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vince…perle ai porci?!
a che pro?

����

il nibbio

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nibbio, su Matteo7,6 che hai citato,mi sembra una esegesi interessante quella al seguente link http://www.famigliacristiana.it/blogpost/le-cose-sante-gettate-ai-cani-e-le-perle-ai-porci.aspx Sono parole non d'immediata comprensione,visto che la Parola e' annunciata a tutti,e il sole splende su tutti , la pioggia..etc …e i profeti che andavano ad annunciare sapendo gia' che probabilmente non erano tempi maturietc. Le ScrItture spesso si "divertono" a dire cose apparentemente contraddittorie tra loro . Per conto mio,p.es., ci vedo piu' molti giornalisti, anche se magari quelli non accompagnano il Papa nei viaggi in aereo e non gli fanno domande,ma a volte qualcuno non si vede rinnovato il pass. Pero' io non sono un uomo di struttura,persone spesso ammirevoli, sono un cane sciolto in queste cose,un po' poeta, un po' pazzo e un po' guerriero,con la vocazione ad affilare bene le frecce perche' possano , prima o dopo, penetrare e ferire,e so che le persone anche quando non sembra , sono sensibili.Poi in questo blog forse sono tutti animati da un desiderio di ricerca,ciascuno a modo suo. Anch'io, agl'inizi della fede, avevo le mie compensazioni nevrotiche,mi sognavo un futuro da patriarca , e pure da nuovo Davide, guerriero, piu' avanti pure templare, non mi sono fato mancare niente 😉 eppure oggi non si direbbe.C'erano molte scorie eppure quando leggevo la Bibbia o partecipavo alla Messa, quel che sentivo so che era vero e me lo disse il curatore di anime.Nel vangelo c'e' un cieco che viene guarito in due tempi,per gradi, e visto che forse Lidia non segue il blog e quindi nonmi sgrida piu',cito di nuovo il massone Gibran, che nel Profeta scrive "Anche un discorso confuso rinforza una debole coscienza".Le vie della Provvidenza sono infinite,e io, che mai ho saputo "prenderle",bisogna pure che continui a "darle",cioe' a ferire, solo sperando che almeno le frecce "a pioggia"che scaglio, dopo averle appuntite piu' che posso,siano frecce d'amore e di luce e non di morte e distruzione.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Letto il post del blog di Blondet:bene, leggendo mi sembrava che potesse essere scritto proprio da Blondet..cioe' uno in gamba, valido, ma che quanto a cristianesimo non crede neanche che Mose' sia veramente esistito.Ottimi i consigli che don Elia da' a chi legge, ma ho forti dubbi che dica bene quando scrive"Finalmente qualcosa a cui aggrapparsi per denunciare-cio' che si spera comincino a fare vescovi e cardinali-una esplicita deviazione dottrinale!(n.dr. boooooom,cala trinchetto).L'errore piu' grave,da cui discendono gli altri,riguarda l'imputabilita' morale degli atti umani,che non sempre e' piena.Verissimo per singole azioni;peccato che le cosiddette situazioni irregolari siano state durevoli e condizioni stabili in cui non si puo' cadere per debolezza o inavvertenza,ragion per cui l'osservazione non e' pertinente.Da questo errore di prospettiva deriva l'opinione che non tutti coloro che vivono in una situazione coniugale irregolare siano in peccato mortale,privi della grazia santificante,e dell'assistenZa dello Spirito Santo.Cio' puo' risultare vero solo in presenza dell'ignoranza invincibile:ma e' una ipotesi ammissibile in questo caso?Nell'eventualita',compito di ogni fedele e a maggior ragione dei sacerdoti e' proprio quello d'istruire gl'ignoranti.Di conseguenza, affermare che chie' in stato di peccato grave e' membro vivo della Chiesa,non puo' non essere falso:il peccato mortale si definisce proprio come morte dell'anima". Ora, tutto vero quello che dice nella lettera su altre cose,sui modernisti e sull'attacco alla Chiesa,ma nel brano che ho riportato io ci vedo un errore, un povero prete piccino,che nemmeno distingue foro esterno e foro interno,come si dice,che ha vissuto dentro l'uovo di Pasqua,e che si attribuisce diritto di dare valutazioni su condizioni soggettive che non e' in grado di dare. 1) SE UNA PERSONA E' IN PECCATO MORTALE, LO SA, LO SENTE.2)NON GLIELO PUO' STABILIRE DON ELIA DAL FORO ESTERNO 3)BEATO DON ELIA CHE CREDE CHE BASTI DIRE UNA COSA A UN PECCATORE E QUESTO ESCA DALL'IGNORANZA DEL PECCATO.4)QUALUNQUE PECCATO MORTALE E' CONTRO L'AMORE E CONTRO LA PIETA' VERSO GESU' CRISTO NELLE CONDIZIONI IN CUI EGLI STESSO SI DESCRIVE A PROPOSITO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE,E QUESTO E' IL METRO DI GIUDIZIO5)QUANDO LA CHIESA INSEGNA LA DOTTRINA CIRCA LE CONDIZIONI SOGGETTIVE,CIOE' MATERIA GRAVE,PIENA AVVERTENZA E DELIBERATO CONSENSO, AGGIUNGE ANCHE LE ATTENUANTI A QUESTE CONDIZIONI,PUR PRESENTI,CHE SONO IMMATURITA' AFFETTIVA, CONDIZIONAMENTO SOCIALE E FORZA DELLE ABITUDINI CONTRATTE 6)SANTA CATERINA E' ESPLICITA SUL NON CHIEDERE AL MALATO PIU' DI QUANTO PER IL MOMENTO POSSA DARE,CHE NON VUOL DIRE DIRGLI DI CONTINUARE A FARE COME FA.7) segue

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

7)(se la tastiera sta brava non scrivo in maiuscolo) Se don Elia,che rispetto come sacerdote,fosse stato giovane e laico,forse avrebbe conosciuto nella sua anima la differenza che si sente tra unirsi fuori del matrimonio con una ragazza con cui entrambi si crede che ci si sposera' e si formera' una famiglia, e invece continuare a farlo dopo aver capito che non sara' cosi'.Ma cosi' dal suo foro esterno,nel momento in cui giudica sulla gravita' mortale o veniale del peccato,e decide chi e' membro morto e membro vivo della Chiesa,e' solo un poveretto,e tutte le argomentazioni che ne fa derivare valgono niente.8)Quando una persona cerca nel peccato un bene verso cui l'anima lo fa tendere, s'inganna,ma non ha la intrinseca malizia del peccato,a prescindere che glielo dica tizio caio o sempronio:glielo deve dire la coscienza e lo Spirito:cio' non vuol dire che non si debba indicar qual'e' la dottrina, ma una cosa e' insegnare agl'ignoranti,altra giudicarli ed escluderli, anche perche' senno',forse, bisognerebbe giudicare ed escludere pure don Elia e pure il multiforme Blondet,che pure scrive anche molte cose interessanti.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

E come intuizione e sfogo,direi,almeno per le persone comuni,non dico per le grandi vocazioni, meno male se da giovani abbiamo fatto,come si dice,anche un po' di "repubblica",perche' senno',con tutti questi stagionati galletti reucci a cantare,nella nostra coscienza non si farebbe mai chiaro. Invece, se sappiamo davvero di cosa stiamo parlando,credo che dovremmo concepire il peccato mortale come qualcosa di mostruoso,che ci avvicina a un demone disperato ed egoista,indifferente al bene nostro e altrui,e quindi poi potra' renderci desideroso che mal comune sia il suo mezzo gaudio,quindi da corrotto destinato a farsi pure corruttore,ma dovremmo invece pensare e vivere nella percezioni dei peccati veniali,(cioe' la vita quotidiana, "ecco quanto e' buono e soave, che i fratelli vivano insiemee ")e credere che i peccati mortali siano incomprensibili,se protratti,e siano pane o per disgraziati o per santi espiatori e intercessori, mentre noi dovremmo riposare nella pace del pentimento per i veniali,che ci procurano vero dolore,non dico perfetto ma vicino a esserlo, mentre i peccati mortali,o vicini a essere tali,procurano orrore e dolore imperfetto, ma difficilmente dolore perfetto, perche' chi li commette e' sprofondato in un egoismo che lo rende insensibile alle delicatezze dell'amore,e dubito molto che Cristo,nella maggioranza dei casi,faccia sentire tutta la grandezza del Suo Amore a un peccatore mortale,se non incallito e all'estremo,perche' lo metterebbe a rischio nel caso venisse rifiutato.Credo che Cristo generalmente preferisca un cammino graduale.Quindi anche tutto questo zelo per le questioni sospese al limite di peccato mortale,sacrilegio membri morti e membri vivi,mi puzzano un po' d'isterismo e di megalomania,e mitomania,dalla parte dei tradizionalisti,cosi' come mi puzzano le eccessive premure dei modernisti dall'altra parte.SI OCCUPASSERO DI PECCATI VENIALI PER AIUTARCI AD AMARE DI PIU' DIO E I FRATELLI… cioe' si ocCupassero di cose piu' umili e semplici, che sono le piu' vicine a Dio.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Ho letto anche il post linkato da PIerpaolo: quello mi piace,credo dica il vero, pero'non dimentico che la Dottrina e' Sostanza,e proprio per questo non puo' temere di finire nel dimenticatoio per mano di una Pastorale a lei ostile.L' anima umana e' fatta per essere abitata, o dalla Grazia santificante o dal peccato,ragion per cui, come disse Gesu,l'albero si vede dai frutti e su differenze cosi' sostanziali non si puo' temere:se un ingegnere costruisce un Palazzo a braccio senza seguire le regole,poi si vede, e se invece che un Palazzo si tratta di un grattacielo ancora peggio.Insomma,se a un Simposio scappa una…al cardinale Kasper,muovendo la sedia puo' coprire il rumore, ma per la puzza come la mettiamo? 😉

Azzurra
Azzurra
8 anni fa

Non so se questo commento sia in linea con il post in questione ma trovo molto interessante questa previsione giornalistica di Beppe Severgnini.

" La Gran Bretagna è un pilastro economico finanziario, politico, militare, culturale e artistico d’Europa. Uno dei quattro principali. Se cede, la casa rischia di cadere. Semplice. Non solo: dopo il referendum britannico, arrivano due test elettorali decisivi. Se in novembre Donald Trump conquistasse la Casa Bianca, e nel 2017 Marine Le Pen entrasse all’Eliseo – be’, l’Europa e l’Occidente, come li conosciamo, sarebbero finiti."

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Ragazzimmiei ….mentre voi vi appassionate con l'interpretazioni sulla dottrina , come non fosse nessuno di voi consapevole che questa e destinata a essere cambiata , d'altronde come tutte le altre dottrine al mondo (non essiste una sola che si puo salvare in qhalche modo , per il falimento dimostrato nei secoli ) , per fare spazio al nuovo , vero cristianesimo originale , dove non ce la zampa del dotto di turno che ha interferito ….bene ….io mi faccio altre domande ….da qualche messe a queeta parte ….
Vi prego di rispondermi , e voglio sentire il vostro parere , in quanto vi reputo come fra i migliori (non mi interesaa minimamente se siete d'accordo o no con quanto scritto sopra , e secondario ) . Allora ….cari miei ….come si fa a sapere se il cosi detto GM e nel giusto ? Non instaurera lui una sola religione ? Un solo dominio politico mondiale ? Una sola linea economica come principio ? Allora ….non sembrera simile ad un "nuovo ordine kondiale"? Mi capite ? Ho paura della confusione …Come si farà ad distinguere il "nuovo ordine mondiale " satanico , dal regno giusto del GM ? Avette capito bene quello che intendo ? Ecco ….vi voglio sentire ….per me non e cosi scontato , semplice ….Sono messi che ci penso …. Aspetto le vostre opinioni .

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Sono messi che ci penso"
E IO SONO NEYMAR ….

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Del gì-èmme non si parla più per rispettare la sua privacy. E anche di quelli che sembrano gì-èmme ma non lo sono. Anzi, specie per questi ultimi.
Spring

NEYMAR … una nuova marca di tonno in scatola? 🙂

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Ottimo Blog che può far conconrenza a riviste come Novella 2000 o simili,e che nulla ha a che fare con le VERE Centurie di Nostradamus.Sono le perle ai porci!!!!

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Magari facessi concorrenza a Novella 2000, magari…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

La stessa risposta dalla anche al Remox che ti mette a disposizione spazi per queste chicche di saggezza

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Anche io penso che bisogna fare meno commenti,tranne nei momenti e negli argomenti molto stimolanti,e che Remox ha poco tempo:e quando mi dilungo lo penso, e se scrivo e' perche' in quel momento,a parte qualche battuta allegra che ci puo' stare,sento che puo' essere utile.Pero' una cosa devo dire:e' difficile poter dare un contributo fondato a Remox sulle quartine,perche' ci vuole una grande competenza,pero' le quartine sono una delle vie che convergono verso la realta' e la verita',e quindi esistono altre vie diverse ma convergenti.Pero' non ho mai letto qua che uno di quelli che ,magari anche giustamente,a volte, si lamentano per la eterogeneita' dei commenti, abbia dato un suo contributo specifico sulle quartine…chi glielo impedisce?x Sorin non dimenticare il "sensum fidelium"che ha dato buone prove nella Storia anticipando a volte e correggendo perfino le Autorita'o ispirandole.Forze come la Grazia di Cristo e le potenze del male, che agiscono nelle vicende di poveri esseri come gli umani,come fanno a restare nascoste?Con la vita non si bara,e chi non sa questo,ma tu credo che lo sai, puo' anche tacere e scrivere pochissimo,e attenersi strettamente alle quartine,ma resta uno che ancora non lo sa, e chi lo sa, puo' anche essere logorroico,ma resta quel che e'. In ogni cosa serve discernimento.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

SE GESU' E' DIO ALLORA IN NESSUNA MANIERA UN DIVORZIATO RISPOSATO PUO' ACCEDERE ALLA COMUNIONE!!!

NON C'E' NESSUN CASO PER CASO !!!!!

Matteo 19,9

Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un'altra commette adulterio».

Marco 10,11-12

11 «Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio contro di lei; 12 se la donna ripudia il marito e ne sposa un altro, commette adulterio».

Luca 16,18

Chiunque ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio; chi sposa una donna ripudiata dal marito, commette adulterio.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Remox,

finalmente un po di quartine e di nostradamus.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Visto?

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Letto Socci…dalle deduzioni ardite ai giochi di parole a ripetizione…ma questi ultimi,quando arrivano tutti assieme, a volte sono sintomo di vicinanza al demenziale.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Letto anche questo,e anche il prof. ROBERTO de MATTEI ha perso la tramontana,da un pezzo,ragiona,anzi sragiona come Socci, non perche' sia contrario , ma perche' quello che dice,o meglio quello che fa dire agli altri, non e' esatto.Ogni volta,negli scritti di queste persone,c'e' una costante:cominciano con normalita' e poi li prende la fregola, un impulso incontrollato per cui arrivano a spararle grosse.Non so se si tratta di casi medici o di casi di fariseismo vero e proprio,sono fatti loro,ma certo e' evidente la superficialita' che dimostrano nel far dire agli altri il contrario di quello che dicono.La cosa riportata dl card. CAFFARRA, PER COME RIPORTATA' E'UNA VERA SCIOCCHEZZA,contraddittoria,perche' valutare se degli adulteri sono per questa materia grave in peccato mortale o veniale, stabilire caso per caso ,e con la loro collaborazione e responsabilita',che sono in peccato veniale, e consentire ,se vogliono, l'accesso alla EUCARESTIA, e' proprio il contrario che negare l'indissolubilita' del matrimonio precedente,senno' glielo annullano e finita la discussione:-)))Altra sciocchezza che l'eccezione diventa una regola,perche'su qualunque dei 10 COMANDAMENTI IL CRITERIO DELL'ACCESSO E' LASCIATO AL DISCERNIMENTO PERSONALE, TRA VENIALE E MORTALE, tant'e' che nel dubbio si confessano…appunto,anche in questo caso.MA DI CHE PARLANO 'STI TRADIZIONALISTI?Eppure non sono affatto modernista,io se fossi risposato non farei l'Eucarestia, ma non posso dire il falso,e pretendere per forza in peccato mortale uno che puo' essere in veniale-LO SA LUI, MICA IO.Arrivano a dire fesserie come che cosi'o si nega l'indissolubilita' o si nega lA PRESENZA REALE!!!Quando CRISTO NON SCAGLIA LA PIETRA CONTRO L'ADULTERA, CHE COSA NEGA,NEL Vangelo?NEGA L'ADULTERIO?O FORSE NEGA LA LEGGE?NEGA LA Dottrina? Vergogna, sciocchi fasulli mezze calzette mezzi uomini!!!Fprse mai stati veramente uomini ANCORA ominicchi.!FACCE DI CERA SENZA VERGOGNA!!!Imbecilii autentici!!!E MOLTE ALTRE NE SPARANO,ARRIVANDO A CITARE Lutero,il CONCILIO DI TRENTO,simul justus et peccator, a dire che cosi' non si riconosce piu' l'esistenza del male in se'e del peccato mortale!!!(e allora cosa discernono caso per caso, se De Mattei e' solo ominicchio o anche quaquaraqua???AMMENOCHE' non sia cosi'speciale da avere conservato la candida veste battesimale,con la grazia di percepire fin da ragazzino il sesto comandamento come peccato mortale.,nel qual caso, ritiro tutto.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Remox, molti si domandano come potranno avverarsi le profezie di Anguera a proposito dell'attacco a Roma e al papa. Qui a Torino l'altro giorno Grillo ha distribuito una comunione fatta di grilli liofilizzati ai suoi "fedeli" dicendo "questo è il mio corpo" e pronunciando altre "preghiere". Se il M5S dovesse salire al potere, considerandone l'anticlericalismo becero e lo strizzar d'occhi alla massoneria, forse l'Appia Antica potrebbe divenire più liscia di una pista di Formula 1…

Seneca

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Vero Seneca, concordo.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

remox, probabilmente non c'e' nessuna correlazione,

il papa è andato a Mytilene

527
Par feu & armes non loing de la marnegro,
Viendra de Perse occuper Trebisonde:
Trembler Pharos Methelin, Sol alegro,
De sang Arabe d’Adrie couuert onde.

527
Per fuoco ed armi non lontano dal Marnero,
Verrà da Persia ad occupar Trebisonda:
Tremare Pharos , Mitilene, Sole allegro,
Di sangue Arabo, d’Adria coperta l’onda.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non è vero che non c'è correlazione. In passato abbiamo parlato di questa quartina in relazione a possibile conflitto fra Turchia e Iran ma gli ultimi due versi assumono significato proprio alla luce della crisi dei profughi. Ne volevo parlare in un prossimo articolo ma mi hai anticipato.
Il sangue arabo che ricopre l'onda d'adria è quello dei naufraghi.
Rimane da capire se i primi due versi parlano veramente di un conflitto o sono allegorici.
Sole allegro dovrebbe essere Rodi, altra isola dell'Egeo.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Trembler Pharos Methelin, Sol alegro,

Tremare Pharos , Mitilene, Sole allegro,

non potrebbe riguardare la chiesa?

Share This