AMORIS LAETITIA, UN TRAIT D’AMOUR

scritto da Remox
26 · Apr · 2016

AMORIS LAETITIA, UN TRAIT D’AMOUR

Con questo articolo
vorrei terminare l’analisi nostradamica sull’esortazione apostolica del papa
Amoris Laetitia. I presupposti da cui sono partito è che tale scritto sia un
punto di svolta nella crisi della Chiesa e nei rapporti dei fedeli verso il papato.

Questo punto di svolta
potrebbe segnare l’inizio di un periodo molto turbolento per il cattolicesimo.

Sulle sfide che la
Chiesa dovrà affrontare nel prossimo futuro molto è stato annunciato dalla
Madonna di Anguera; con Nostradamus invece le predizioni sono molto più
sintetiche, enigmistiche, aperte all’interpretazione.

Per concludere quindi
questa analisi voglio ripartire dalle ultime due quartine che abbiamo
analizzato, la 531 del viaggio in Grecia e la 1038 dell’”Amor Gioioso”.

Nella 531, collocata
alla fine del Ramo XV del ‘900, soffermo nuovamente l’attenzione sul secondo
verso “che del presente è la rosa del mondo”. Ovvero il papa della quartina (il
capo della sapienza), Francesco, è quello del presente secondo il collocamento
cronologico del Ramotti. La “rosa” è un termine che compare poche volte nelle Centurie
(5 volte) e ogni volta è riferibile alla Chiesa.

Infatti fra i vari simbolismi
della rosa ce n’è uno molto singolare e tipico della Francia: la prostituta (le
prostitute la indossavano per farsi riconoscere e così venivano chiamate “rose”).
Il tema della Chiesa “santa e peccatrice” non è nuovo nello scritto
nostradamico.

Nella 1038, collocata
alla fine del Proemio del ‘900, l’espressione chiave è invece “Amour alegre”
che è praticamente la traduzione letterale di Amoris Laetitia di Francesco.
Nell’esaminare il primo verso di questa quartina si è ipotizzato che l’esortazione
del papa possa costituire l’inizio di una crisi.

La 1038 è inserita in
una sezione del Proemio insieme ad altre sestine molto interessanti che ne
riprendono il tema e che ora appaiono molto più sensate.

A precedere la 1038
abbiamo la 1144:

Dal Proemio del ‘900

1144

La belle rose en la France admiree,

D’vn
tres grand Prince à la fin desirée,

Six
cens & dix, lors naistront ses amours

Cinq
ans apres, sera d’vn grand blessée,

Du trait d’Amour, elle sera enlassée,

Si à quinze ans du Ciel reçoit
secours.

1144

La bella rosa in Francia ammirata,

D’un grandissimo Principe alla fin
desiderata,

610, allora nasceran le sue passioni

Cinque anni dopo, sarà da un grande
ferita,

Da un tratto d’Amor, ella sarà
abbracciata,

Sicchè a 15 anni, dal Cielo avrà
soccorsi e guarigioni.

La sestina è stata
correttamente accostata alla Chiesa, ma con difficoltà nel trovare i giusti
riscontri. Le sestine in genere hanno un carattere riassuntivo e quindi possono
anche abbracciare un periodo di tempo pluriannuale. Nel nostro caso vediamo che
il termine “rosa” è accostato alla Francia. Vediamo poi la presenza di alcuni
numeri e infine la presenza della parola “Amour” con la “A” maiuscola.

Secondo il Boscolo (ma
anche il Ramotti) la rosa di Francia potrebbe essere quella dei socialisti
francesi e legarsi dunque all’attentato a Giovanni Paolo II avvenuto subito
dopo la storica vittoria di Mitterrand. Ma come ho detto prima la rosa ha in
Francia un particolare significato che cambia la prospettiva dell’interpretazione.
Chi mi segue sa che c’è la possibilità che nel futuro della Chiesa vi sia un
papa francese, ma sa anche che Nostradamus gioca con la parola Francia per
indicare Francesco, primo papa ad assumere tale nome (dall’antica Francia).

Chi è dunque questo
grandissimo Principe?

Non sarebbe la prima
volta che Nostradamus chiama il papa “Principe” e nello specifico proprio papa
Francesco (lo vedremo in altri articoli). I primi due versi descrivono la
figura del papa, dove la Chiesa (bella rosa) di Francesco (in Francia) è
ammirata e alla fin desiderata.

Al terzo verso un
codice di puntamento cronologico, il 610, ma poi continua: dopo cinque anni
nasceranno la sue passioni (quelle della Chiesa) poiché gli “amours” sono anche
i dolori sentimentali. Che cosa è accaduto alla Chiesa?

In questo linguaggio
di codici enigmistici gli anni non sono anni, ma semplici indicazioni
numeriche. Per cui cinque numeri dopo la 1144 abbiamo in un’altra sestina che
già conosciamo, la 1149, la risposta all’ultimo verso:
En terre ferme Oliuer plantera.

E’ il De Gloria Olivae
che causa i sentimentali patimenti della Chiesa poiché con le sue dimissioni
darà il via a un periodo di turbolenza e confusione. Nostradamus lo specifica:
cinque numeri dopo la 1144, c’è colui per il quale cominceranno i dolori,
infatti la Chiesa sarà ferita da un grande, ovvero Benedetto XVI (la ferita
sono le dimissioni).Tutte le espressioni ovviamente giocano con le parole dei dolori
sentimentali e dei patimenti dell’amore.

Nel verso successivo
infatti il veggente mette l’amore con la “A” nel volergli dare ancora più
importanza: in questo patimento dell’animo la Chiesa sarà “abbracciata”,
“calorosamente avvolta” (enlassèe, abbraccio sentimentale) da “un tratto
d’Amore”, dove il tratto è anche quello della penna che scrive e nello
specifico scrive e parla d’Amore, ovvero l’Amoris Laetitia.

Nella 1038 che segue
infatti al primo verso troviamo l’”Amor gioioso” che è il titolo dell’esortazione
apostolica.

All’ultimo verso della
1144 abbiamo la soluzione a tutti i mali. Se infatti cominciano con Benedetto
XVI i dolori e le passioni della Chiesa che poi si dispiegheranno nel tempo
allora, se vogliamo vedere come il Cielo intende soccorrere e guarire queste
ferite, dobbiamo andare alla sestina 15 (non sommare il 15 al 44 perché
andremmo fuori scala in quanto le sestine terminano con la 1158, guarda caso
una in meno di quel che serve).

Nella stessa sezione
del Proemio troviamo infatti la 1115, erroneamente attribuita dal Ramotti a De
Gaulle (siamo fuori tempo cronologico).

1115

Nouueau esleu Patron du
grand vaisseau,

Verra long temps briller le cler flambeau,

Qui sert de lampe à ce grand territoire,

Et auquel temps armez sous son nom,

Ioinctes à celles de l’heureux de Bourbon

Leuant, Ponant, & Couchant sa memoire.

1115

Nuovo eletto, Capitano
del gran vascello,

Verrà a lungo a brillar
per aura ardente,

Serto di luce a quella
gran provincia,

E a quel tempo armati
sotto al suo nome,

Unito a quello del
magnifico Borbone

Saran Levante, Ponente e
il Crepuscolo a sua memoria.

Questo nuovo eletto,
capitano della nave della Chiesa (Barca di S.Pietro), è il gran papa che
insieme al magnifico Borbone pacificherà la terra. Un solo gregge e un solo
pastore.

Pertanto la risposta
che il Cielo darà alla sua Chiesa provata dalla tribolazione sarà il nuovo
tempo di pace con la santa Diarchia.

Anche la sestina che
segue la 1038 indugia sullo stesso tema e conclude la sezione:

1114

Au grand siege encor grands forfaits,

Recommançans plus que iamais

Six cens & cinq sur la verdure,

La prise & reprise sera,

Soldats és champs iusqu’en froidure

Puis apres recommencera.

1114

Al grande seggio ancora
gran misfatti,

Che più che mai saran
rifatti,

605, al verdeggiare,

La presa e ripresa sarà,

Soldati in campo finchè
il freddo compare

E poi più avanti si
ricomincerà.

Al gran
seggio della Chiesa ricominceranno gravi scandali e divisioni e forse non è un
caso che questi versi seguano quelli dei “patimenti d’amore”. Insieme alle
convulsioni ecclesiastiche avremo quelle politiche con la guerra. Termineranno
con il grande freddo (fine della guerra) per poi ricominciare più avanti.

Il verso
finale riprende un tema più volte trattato da Nostradamus. Dopo il tempo di
pace del Grande Monarca torneranno le guerre e mali per il mondo, perché questo
sarà il tempo dell’Anticristo.

Ma prima
che tutto questo accada, se l’analisi è corretta, ecco che il segno d’inizio di
questo tempo di crisi non sono solo le dimissioni di Benedetto XVI, ma anche la
pubblicazione di Amoris Laetitia di papa Francesco.

“I sudditi
causeranno grande confusione”.        

    

amoris laetitia 

EVANGELII GAUDIUM. EXHORTACION APOSTOLICA LA ALEGRIA DEL EVANGELIO

 Le due “allegre” esortazioni apostoliche di papa Francesco

Fanno
scalpore le dure parole di Spaemann su Amoris Laetitia: “È il caos eretto a principio con un tratto di penna

Non un tratto di
penna, ma un trait d’Amour!

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
198 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Molto bella la tua interpretazione, molto coerente anche con le varie fonti profetiche cattoliche. Francesco

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie, tra l'altro nella lingua madre del papa la sua enciclica si chiama proprio "La Alegrìa de l'Amor".

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono due giorni che non riesco a caricare oltre la seconda pagina di commenti. Cosa succede?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Salve, chiedo scusa. Sono due giorni che da qualsiasi computer mi connetta non riesco a caricare oltre la seconda pagina dei commenti. Come mai?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ripeto. Da qualsiasi computer mi connetta non mi carica oltre la seconda pagina dei commenti. Esce caricamento in corso e si blocca così. Come mai? Remox perdonami io non sono mai intervenuto ma il blog con questa configurazione è diventato quasi inseguibile. Grazie

Avvoltoio
Avvoltoio
8 anni fa

Salve ho letto questo articolo, non so se questo cambiamento magnetico possa creare anche dei sconvolgimenti spirituali, oltre a quelli fisici.

http://www.filosofiaelogos.it/News/La-Magnetosfera-della-Terra-%C3%A8-crollata-oggi-per-due-ore-Guai-in-vista-per-tutti-noi.html

Consulente de nuovi schiavi
Consulente de nuovi schiavi
8 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Ho letto il link, sito un po' delirante, ma la domanda è: se è vero che la magnetosfera è collassata completamente per due ore, come mai nessun effetto su reti elettriche e telecomunicazioni? Lo stesso articolo nn parla di danni di questo tipo ma ribadisce che ci sarebbero senza la magnetosfera. In parole povere nn passa l'analisi logica di sé stesso……. molto molto strana come cosa. O il livello di intelligenza dell'autore è inferiore o pari alla quinta elementare (in prima media ti insegnano l'analisi logica del testo) o c'è qualcosa di molto sinistro nelle finalità dell'articolo.

Approfitto per un grazie a Remox, a Libra e a tutti i commentatori (imparo molto). Tanto tempo che seguo ma nn ho mai commentato.
Consulente dei nuovi schiavi

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Ciao e benvenuto.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Impressionante la serieta'monella ,goliardica con cui Nostradamus mischia metodicamente le "carte",e questo e' assodato.Del resto fa "paura" anche la serieta' con cui Cristo,VERO profeta e capo dei profeti,ha fatto tutto andando per la sua strada senza preoccuparsi di poter confondere e mostrare apparenti contraddizioni.In fondo gia' nell'Eden,le parole di Dio si prestarono all'equivoco, pur con progenitori in stato di grazia praeternaturale.Nascondono sorprese dappertutto, ricordo l'episodio raccontato da Maria Simma sulle anime di due defunti sui quali era stata interrogata.Ma la stessa"poligamia"di Cristo risorto,con le sue spose, tale da poter fare ingelosire i superbi nello spirito piu' di una poligamia materiale,tanto per dirne una.Cristo ha questa durezza, di saper che ha fatto tutto e fa per la nostra salvezza,e chi si confonde , non gli capita per poverta' ma per colpa e superbia.Attenti dunque scettici,smanettoni, enciclopedici non credenti ,perche' a ciascuno ha dato doni specifici per essere trovato,a qualunque livello ,e non ci saranno scuse, per coloro che ,come gli egiziani , vedranno tenebre invece che luce nella colonna di fuoco.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Sorin ,parlavano tempo addietro di un'azione in preparazione dalla Polonia verso la Moldavia per provocare la Russia e tirarla in mezzo.So solo questo.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Naturalmente, non solo nella profezia,succede questo , ma credo in tutte le cose di Cristo e della Chiesa,compresa la Carita',che non consiste nel nutrire e incoraggiare l'orgoglio degli altri a discapito del proprio..e viceversa…sarebbe assurdo, ma accettarlo non e' facile e immediato,forse impossibile se Dio non guidasse la vita di tutti…e sperando che questo basti.Anche nella preghiera,Cristo e Maria vogliono anche la quantita', ma che nasca ,almeno infine, dalla qualita',cioe' autenticita',spontaneita', preghiera del cuore.Bisognerebbe arrivare a pregare continuamene in risposta a un moto dell'anima,a un ricordo, una intuizione,una lode,e non per agenda giornaliera,e senza stimoli esterni.A Conchita, che Le diceva:Se verrai tu , ci riusciro',senno' no, perche' sono cattiva",riporto dal suo diario, la Maadonna, guardandosi bene dal farsi intrappolare da quella trappolona, disse"Tu fai quel che puoi, e Noi ti aiuteremo".Creare questa autenticita' nella Lode e' la piu' grande opera di Dio nella Creazione.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Cosa ne pensate ?

luigiza
luigiza
8 anni fa

@Sorin
la spiegazione di ciò che avviene nel mondo e del perchè possa accadere la fornisce nel video l'immagine che compare alminuto 7.00
Sono i servi che scelgono i loro padroni enon il contrario.
Quindi la morale é: meno male che gente come quelli che partecipano alla Trilaterale esistono.

Poi ci sarebbe da fare un discorso su come e perchè i servi siano ancora esistenti ed 'attivi', ma non lo posso fare su questo blog perchè mi salterebbero tutti addosso.
Bisogna distinguere l'errore dall'errante diceva qualcono, che non sia mai che si inculchi nei servi il senso di responsabilità individuale.
Potrebbero diventare padronio dei propri atti. No, no altrimenti come possiamo prendercela con il Bilderberg,con la Trilaterale,coi massoni ed infine con Satana?
Aoh mica possiamo perdere il lavoro!

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

I buoni lo pensano e i cattivi lo fanno. La buona pratica nella gestione delle risorse umane.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

siamo pieni di uomini liberi che si ergono sul piedistallo della sapienza e destinano le genti nelle loro servitù. Se non erro anche i massoni si dicono uomini liberi, bontà loro, comunque hanno dei parenti stretti in coloro che ragionano alla stregua loro.
Noi cristiani siamo servi…grazie al cielo.
Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

"molti dei miei colleghi pagherebbero loro, per essere corrotti" (Victor Hugo)

NoName.

indopama
indopama
8 anni fa

Sorin,
credo che nel mondo interconnesso ci sia bisogno di un qualcuno che tiene in ordine le cose e lo fanno loro.
pero' piu' in alto ci sta il potere spirituale che e' quello che da' le linee di base, credo che una parte di questo lo vediamo nelle religioni ed un altra parte e' nascosta in persone ancora piu' in alto che riescono a fare la vita "normale" insieme a quella "spirituale". non occorre essere Papa per avere certi poteri, basta essere in contatto con Dio dentro di se' e lo si puo' essere 24h anche facendo le cose "normali". queste credo siano anime vecchie, con tanta esperienza, almeno cosi' mi sento.
poi ci sono le anime giovani che sono la maggioranza e sono nel cammino dell'esperienza per arrivare a comprendere cosa sono. queste non possono fare piu' di tanto e hanno bisogno di essere guidate, di fare esperienza.
quelli in alto organizzano il gioco per quelli in basso. quelli in alto non hanno bisogno di arrivare, sono gia' arrivati, sono quelli in basso che hanno bisogno di fare esperienza.
il gioco viene organizzato a seconda dei pensieri di quelli in basso, dove va il pensiero la' si crea la vita. quindi la guerra nei posti in cui la gente vuole ammazzarsi, il materialismo la' dove la gente vuole spingersi nell'illusione della materia, ecc.
niente bello o brutto, la vita e' infinita per cui nessuno muore veramente e la' in alto lo sanno benissimo. per questo per loro organizzare una guerra e' come fare un picnic.
e' la vita che e' una piramide e non si puo' cambiare, in alto Dio col potere piu' grande, in basso noi, in mezzo tanto altro.

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  indopama

poi come in alto cosi' in basso, l'illusione del potere di decidere con la democrazia e' lo stesso del libero arbitrio.
non esiste libera scelta per come la intendiamo, ogni cosa e' dentro Dio e da lui creata istante per istante, e' lui ch esceglie alla fine, e' da lui che arrivano i pensieri ED E' SOPRATTUTTO DA LUI CHE ARRIVANO QUEI SENSI DI "MI PIACE", "NON MI PIACE", "E' GIUSTO", ECC…
davanti alla stessa esperienza uno potrebbe sentire un senso di giustizia ed un altro di ingiustizia, da dove arriva il senso? da LUI…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Seneca è un'anima antica

Seneca

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Si ragazzi ….siete anime anziane . Il ragionamento tuo fila liscio . Invece a me , preocupa una cosa …..Ti ricordi quando parlavo di quei livelli , cieli ? Secondo quel che scrivevo , l'umanita , a livelo individuale , ma pure intesa come società si rispecchia in questa graduatoria . Andro veloce …Prima imanita , dove le cose sono piu importante del uomo . Evo medio dove un signore aveva dirito di vita e di morte sul contadino . Seconda e dove non e importante cosa hai , ma il bene comune . Qui si sacrifica il singolo per il bene del gruppo Epoca del fascismo , dittatura comunista , tifoserie , clan familiari ….qualsiasi cosa che va un grupo esteso . Terzo , dove percepisci che e piu importante il singolo in se che qualunque grupo . Democrazia , UE , dove un entita statale come un poliziotto , se fa un abuso sul un citatino …paga . Il quarto dove e importante la coppia , . Qui non hai paura come nel terzo del giudizio dei altri …ma del giudizio di lei o lui ….Mi fermo qui .
Questo e l'evoluzione naturale della società . Dal terzo al quarto …e cosi via fino al sesto o settimo adiritura .. Cosa e che a me personalmente non va …Hanno promesso che questa comunita europea e per il bene del singolo , piu opportunità di lavoro , facilita nel aprirsi un attività propria etc etc …Cioe …il terzo livello .Invece ….la realta e diversa . I ppiccoli imprenditori vengono soffocanti dalle multinazionali , il diritto di scegliere viene levato , in realta , in modo piu o meno oculto …e tutte le altre cose . Vuol dire che vogliono fare un nuovo NOI ! Cioè …far tornare la società umana nel secondo livello . Con altre parole ….si vuole la regresione …e non l'evoluzione . Naturale sarebbe che si va avanti ….ma se ti vogliono far tornare indieteo …..significa che e una volontà negativa , malefica . Non può essere una coincidenza a questo livello di cose .
Hai capito ? Chiunque ti manda indietro ….non e il percorso naturale che vuole . Il MALE …puo agire in questo modo . Significa .che e in atto ….una guerra . Un imposizione forzata nel riguardo del percorso evolutivo naturale del uomo . Ps Speriamo che non mi bruciano pure questo pidocchioso tablet che ho …Ah ah ah ….sti c…i , certe volte rimpiango i tempi nei quali non sapevo neanche il pulsante di accensione …Un abbraccio …e pure a Luigi , bello lui …

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  indopama

io credo che Dio si diverte a creare e sperimentare la sua creazione. il valore vero e' quello che proviamo dentro di noi durante l'esperienza. fuori ci sono diverse creazioni per sperimentare il dentro, infinite varianti. e' il dentro che non cambia, quando salti di realta', il fuori e' diverso ma il dentro no, le sensazioni sono le stesse, la paura rimane lei, l'amore idem, ecc..
quindi non faccio molto caso alla formalita' esterna, magari cerco di capire come sta la gente dentro, in genere vedo che la realta' e' quella che hanno scelto dentro, quindi la guida sono loro stessi, come dentro cosi' fuori.
il vertice sulla terra non e' mai cattivo, e' solo li' per creare la realta' che la massa vuole sperimentare che non e' quella che la massa racconta a parole, quella e' una balla, quella vera e' fatta delle emozioni e dei pensieri che scelgono di mantenere dentro di loro.
poi ognuno e' Dio, anche il vertice ma la Creazione e' fatta direttamente da Dio, e' lui che in questo istante PENSA LA REALTA'.
quindi nessuno di noi ha cosi' tanto potere sugli altri, e' illusione. in vero le cose vanno come devono andare e ognuno di noi, tramite le emozioni ed i pensieri che mantiene dentro di se', e' completamente responsabile della propria esperienza.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Sorin hai scritto una intuizione centratissima,per me.Sono reazionari,neanche fascisti di tipo pagano, il loro Noi e' molto piu' ristretto,e non ha nulla di etico e di formativo,ma solo di schiavistico.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Purtropo Vincenzo ….Tu invece , personalmente , come stai dopo questa brutta esperienza che hai avuto ? I tuoi stanno bene ?
Indo , ai detto una grande verità , insisto sperando che non passi inosservata . Le EMOZIONI …Sono il unico modo in quale si comunica nella realta . Sperimentnado , si rimane sbalorditi . Qundo proviamo ad comunicare , con la vita che ce intorno a noi , si deve imaginare che trasmetti l'emozione , non le parole o imagini . Ma emozioni . Vedrete come vi capiscono al instante i animali e ….tutto il resto . Trasmettendo l'emozione si crea ….A volte penso che e il linguaggio di Dio . Per questo o postato quella poezia del libaneze (non ricordo il nome ) . "Dio non ascolta le vostre parole , deve essere lui stesso che li pronunci nei vostri cuori " piu o meno dice cosi . Ascoptando la vita , percepisci l'emozione che ha la vita ….allora la preghiera dei monti delle foreste ….diventa tua di preghiera . E cosi . Quando l'uomo capira questo , che e responsabile con le sue emozioni della realta che crea intornoo a se ….tornera ad amare , perche non ce un altra via verso la fwlicita , verso il paradiso in terra . Vedendo il oggi …sembra un utopia . Ma chi lo sa ?

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Sono d'accordo, anche se non si direbbe,perche' si direbbe che credo molto alle parole.Ma credo anche alle parole.Le parole toccano emozioni gia' provate e immaganzzinate dagli altri,e quindi si prestano anche a essere ecquivocate, vanno a toccare anche complessi,cioe' emozioni,energie solidificate,e che contengono conflitti inespressi ma carichi di energia.Le emozioni trasmesse senza parole sono piu' direttee reali, ma anche le parole ,nella loro magia, positiva o negativa, fanno storia , perche' in fondo bisogna ben essere fatalisti,nel senso di affidare a Dio i propri sforzi,convinti che valgono per quel che Egli ne fara',secondo le sue vie che non sono le nostre.E cosi',senza saper ne' leggere ne' scrivere, ho detto la mia anche su questo grande tema…mi scusino gli addetti ai "lavori" 🙂 .il libanese e' Gibran, ma diciamolo sottovoce… 😉

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ogni tanto qualche buona notizia 🙂
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Più che altro non riesco a comprendere dove sta la sorpresa. Hanno scoperto l'acqua calda.
Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I nomi e cognomi sono solitamente segretissimi. E poi quanta gente si rende conto del potere massonico? Almeno questa è una prova tangibile.
Forse neanche la mia battuta gli deve essere piaciuta visto che il blog è stato inaccessibile per più di un'ora 🙂
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

in italia gli elenchi sono comunicati in questura, questo dopo la vicenda p2, altrimenti è reato. naturalmente ci sono logge dette coperte, ovvero che si radunano segretamente anche all'insaputa della loro obbedienza, queste sono illegali. Non conosco bene la situazione in Francia, ma dubito che i file hackerati avessero elenchi di logge coperte.
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Da quel che ricordo per averlo letto da qualche parte è che le società e/o aggregazioni segrete in Italia sono totalmente illegali. La massoneria lo sa e pertanto ricorre ai ripari sbandierando alcuni liste e tenendo segrete delle altre. Quindi le liste denunciate servono come cintura protettiva di un nucleo più intimo i cui nomi saranno pur registrati da qualche parte.

Il raduno di una chicca interna con poteri decisionali la vedo difficile senza che nessuno si accorga mai di nulla. Poi tutto può essere.

La cosa che trovo strana è che i files non siano stati criptati. Di fronte a cose che occorre tenere segrete vengono sempre anteposte delle politiche di sicurezza notevoli di cui la codificazione dei files è solo una parte. A meno che …
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho letto con attenzione quanto è riportato dal sito sopra segnalato:
http://www.corrispondenzaromana.it/masson-leaks-clamorosa-fuga-di-dati-ma-le-logge-puntano-su-aborto-e-gender/
{Il dossier è stato diffuso per la prima volta lo scorso 10 aprile dal sito Stop Mensonges, che promette «rivelazioni sul governo occulto che regge le sorti del nuovo ordine mondiale». …..Il Godf, Grand’Oriente di Francia, ad esempio, è tornato a sottolineare l’importanza attribuita dalla massoneria alla pratica abortiva, assegnando lo scorso 8 aprile il riconoscimento Marianne Jacques France a Simone Veil, 88 anni, ex-ministro, primo presidente del Parlamento europeo eletto direttamente e primo presidente donna, ma soprattutto autrice della legge che ha legalizzato l’aborto in Francia. È stato il Gran Maestro in persona, Daniel Keller, a consegnare l’ambito busto ai due figli della premiata, Jean e Pierre-François, alla presenza del presidente del Senato, Gérard Larcher. Busto, che vuol essere «testimonianza dell’affetto e della riconoscenza del Grand’Oriente di Francia verso Simone Veil, nostra sorella di cuore». Nella circostanza, Keller non ha usato giri di parole, è andato dritto al cuore del problema, elogiando, di Veil, l’«attivismo repubblicano», la «lotta per l’emancipazione delle donne, figlia della laicità che costituisce il fulcro dell’impegno massonico», nonché la sua legge sull’aborto, «simbolo di quel miglioramento dell’Uomo e della società, cui i massoni stanno lavorando; questa legge resta un pilastro della nostra società». Commenta giustamente l’agenzia Médias-Presse-Info: «Dunque, uccidere ogni giorno in Francia centinaia di bambini nel ventre delle loro madri costituisce un pilastro della società voluta dalla setta massonica» }.
Se tutto ciò corrisponde al vero, abbiamo la prova certa che la setta massonica ha per capi Lucifero o Satana, le due bestie del male. Cosa ci guadagnino gli adepti non è un mistero: potere e cose materiali, ma solo quello; sono persone irretite; una persona di sana logica dovrebbe ben riflettere: chi odia la vita degli altri, alla fine perde la propria e si ritrova con la morte eterna invece della vita eterna, il nulla a posto del tutto. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Con simili pilastri,non c'e' da stupirsi se le profezie annunciano crolli.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La cosa curiosa è che per "sopravvivere" avranno di certo pensato a rinchiudersi in un ecosistema equilibrato che gli permettesse di "fare tutto in famiglia" per quel che riguarda le cose "intime". La sicurezza, informatica compresa, sarebbe dovuta ricadere all'interno di queste cose intime. Curioso che si siano fatti fregare così. Va bene che la sicurezza è un processo sempre in evoluzione … ma evidentemente li ho sopravvalutati.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il segreto2
Questa fuga di notizie (pirateria informatica con sottrazione e diffusione di dati personali e documenti interni e riservati della Gran Loggia di Francia) rafforza una mia vecchia convinzione.

4.061 – 18 novembre 2014
“Cari figli, il segreto DI UN UOMO sarà rivelato e ci sarà grande confusione e divisione nel Palazzo (Vaticano).”

"Visto che il segreto non lo indovineremo mai fino alla sua rivelazione si potrebbe tentare di capire perchè si dovrebbe rivelare qualcosa che avrà terribili ripercussioni." (Spring)

Forse il segreto non lo indovineremo mai. Come si vede, però, le cose riservate non vengono rivelate solo per volontà propria.
In una guerra tra bande (come è attualmente nella Chiesa), le fazioni si scornano a vicenda.

Quali possono essere i segreti di un uomo? Segreti relativi ai suoi orientamenti sessuali? O quale magagna?
"DI UN UOMO" significa segreto personale di un essere umano di genere maschile (del Papa stesso o di qualcun altro). Segreto quindi compromettente, al punto che causerà confusione e divisione.

Segreto (Treccani online)
"Ciò che uno nasconde dentro di sé e non rivela (tranne singole e determinate eccezioni) a nessuno."
http://www.treccani.it/enciclopedia/segreto/

Il segreto è per definizione ciò che non va fatto sapere agli altri, ciò che viene tenuto da parte rispetto al pubblico, separato e nascosto agli occhi altrui, senza essere rivelato.

Abbiamo visto cosa è successo con i corvi durante il pontificato di Benedetto XVI con Vatileaks 1 e 2 (il maggiordomo Paolo Gabriele, le carte trafugate, Nuzzi, Fittipaldi, ecc.).
https://it.wikipedia.org/wiki/Vatileaks

Già a novembre scorso Repubblica parlava di “rete internazionale” che “lavora” e si muove per far cadere Papa Francesco: “prove tecniche di golpe”.
«Prima in sordina, poi allo scoperto con i tentativi maldestri nel recente Sinodo dei vescovi: il cronometrico coming out pre-lavori del monsignor Charamsa, la lettera critica con il Papa di 13 cardinali, e il falso scoop della malattia nella testa di Bergoglio…»
http://www.giornalettismo.com/archives/1939815/papa-francesco-rete-internazionale-anti-pontefice/

http://www.scienzaevita.org/wp-content/uploads/2015/11/LaRepubblica_09_11_15_Vatileaks_lira_del_Papa_non_mi_fermeranno.pdf

Qualcuno, per colpire la Chiesa e Papa Francesco, potrebbe far uscire cose molto gravi, forse proprio su di lui o su qualche suo collaboratore.
Io ho la sensazione che si tratti del "segreto massonico" di qualcuno.

dott. G.I.

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo e alla nostra riunione con lui, di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, né da pretese ispirazioni, né da parole, né da qualche lettera fatta passare come nostra, quasi che il giorno del Signore sia imminente. Nessuno vi inganni in alcun modo ! Prima infatti dovrà avvenire l'apostasia e dovrà esser rivelato l'uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s'innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio.
Non ricordate che, quando ancora ero tra voi, venivo dicendo queste cose ? E ora sapete ciò che impedisce la sua manifestazione, che avverrà nella sua ora. Il mistero dell'iniquità è gia in atto, ma è necessario che sia tolto di mezzo chi finora lo trattiene. (2 Lettera ai Tessalonicesi…..il neretto è mio)

Allora, chi (o cosa) è questo katèkon ? chi o cosa trattiene il mistero dell'iniquità ? …..per come la vedo io, sono le tre cose bianche, cui predicava/difendeva sempre San Giovanni Bosco (ma anche Bruno Cornacchiola) : l'Eucaristia, la Vergine Maria, il Papa.

Quando verso queste 3 cose bianche smetterà la riverenza e la fedeltà a loro dovuta, l'iniquo, la zizzania sarà evidente e il braccio di Giustizia del Dio degli Eserciti non potrà più essere fermato.

Non aspettatevi, per forza, voltafaccia eclatanti, o scossoni evidenti o cose mirabolanti: il maligno agisce nel subdolo e nel segreto. A lui gli basta che i fedeli desertino il Sacrificio della Messa (o la partecipino come semplice rito di memoria, profanandola), che il falso ecumenismo distrugga la devozione a Maria SS. (minimalismo mariano), che si diffonda fra il clero e i religiosi la disobbedienza al Vicario di Cristo (obbedisco a parole, ma non con i fatti).

Entro il 2029 sarà tolto di mezzo il katèkon, ci sarà l'Avvertimento, la Purificazione, i 10 Segreti di Medjugorje si compiranno, ogni Profezia Mariana sarà compiuta – anche quelle di Fatima – perchè la Vergine Maria vuole che i 2000 anni dalla Resurrezione e Ascensione del Suo Figlio Gesù si festeggino per bene e gli invitati/astanti/presenti, devono avere TUTTI la veste bianca e splendente.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pierpaolo, ma prima dell'Apostasia dev'esserci il Trionfo di Cristo nella Storia,con una sola Chiesa e un solo Pastore, come dice anche suor Lucia di Fatima,quindi, perche' al 2029 possa accadere quelle cose,occorre almeno che Giemme e Papa santo regnino almeno quegli 11- 13 anni ,non ricordo bene,di cui diceva il Solitario di Orval,anche tagliando i prolungamenti previsti,che magari potrebbero essere come dei "bonus" gia' spesi in anticipo,a fare una ipotesi.Quindi, se uno si basasse su Teresa Neumann,(fine del tempo di Caino)qualcosa di imminente dovrebbe essere nei prossimi anni,e non vedrei l'Avvertimento di cui a Garabandal spostato a fine secondo decennio,anche perche' il brano di san Paolo che hai riportato parla chiaramente dell'Anticristo inteso come il posseduto da satana,novello Giuda, e non come il falso profeta(che puo' essere una persona come un sistema finanziarioeconomico politico militare …insomma la quinta era comiciata nel secolo XV,con i grandi eventi di quel secolo.

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Così, tanto per scrivere…..

@vincenzo, non mi riferisco alla 'fine del Mondo' e/o al Giudizio finale dell'Apocalisse e Catechismo, nel quale tutte le cose saranno ricapitolate in Cristo, ma mi riferisco alla 'fine dei tempi' : questo 'tempo', per come lo conosciamo adesso, finirà entro il 2029.
E' cominciata la Passione per la Chiesa Cattolica e finirà con il martirio del Papa (3° o '4' Segreto di Fatima) : con il sangue dei Martiri si irrigherà la Terra e poi ci sarà un tempo nuovo e una Terra nuova, purificata…ebbene tutto questo si concluderà entro il 2029.

@ P.Riesz, Luigiza e per certi versi anche Seneca (come va ? come stai ?) : Theoi vs. EME….la solita deriva scientista la prima (leggi come iperbole = la materia e la scienza spiegano TUTTO, sionismo 2.0) e superstiziosa la seconda (spiritismo = ovvero la scimmiottatura del soprannaturale, superstizione 2.0) entrambe scimmiottature del satanasso, che falsifica i dati, impiantando teorie tanto plausibili quanto farlocche, per annebbiare la ragione ed estinguere la Fede, come a dire : scegliete Biglino o Malanga, purchè rimaniate alla larga dalla Fede Divina e Cattolica.

Ammettendo un conciliabolo – assolutamente improbabile, comunque – tra Theoi ed EME rimane sempre una pietra d'angolo, ovvero Gesù Cristo, con la Sua vita, le Sue opere, il Suo messaggio, la Sua Resurrezione, e il Cristianesimo (leggi = Chiesa Cattolica) di cui ultimamente, così pare, anche Biglino si sia accorto (c'è da piangere o da ridere ?)…..e ripeto, entro qualche anno, avremo la sua Conversione (diciamo che è una mia pia speranza), perchè non è 'fanatico' come Malanga.

Per concludere, ripeto cose dette mesi fa : non ci vuole molto a scuotere lo status quo.
Nel 1905 bastarono 9 anni (Prima Guerra Mondiale), nel 1933 bastarono 5 anni, nel 1960 bastarono 3 anni (Vietnam), nel 1990 bastarono 6/8 mesi (Prima Guerra del Golfo), nel 1998 bastarono pochi mesi (ex Yogoslavia), nel 2001 4 mesi (guerra in Afganistan), in Irak e Libia lo stesso (capitolazione e morte di Saddam e Gheddafi) pochi mesi, meno di un anno per entrambe…….oggi siamo nell'era di internet, dell'istant messaging e dei droni : possono bastare poche settimane per accendere la miccia e far saltare il pentolone che già strabolle di suo, e mi riferisco ad Ucraina, Siria e Corea del Nord……Libraaa, dove sei ?!? 🙂

p.s. Indopama non fare caso ai miei modi bruschi, anche te e a tutti noi auguro la pace vera, che solo il Signore, Uno e Trino, può darci *_^

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Segreto (Treccani online)
Ciò che uno nasconde dentro di sé e non rivela (tranne singole e determinate eccezioni) a nessuno.»

Ritornando al messaggio di Anguera:
«Un grande terremoto scuoterà l’Iran e il segreto nascosto sarà raggiunto.»

Letta così mi da l'impressione di un "Indiana Jones" che, nel tentativo di aprirsi un varco all'interno di una montagna, esausto per gli inutili tentativi, si appoggia accidentalmente su una pietra che funge da pulsante e, mettendo in moto tutto un meccanismo sconosciuto, fa tremare l’intera montagna. Cessato il terremoto, scopre che nella montagna si è aperta la sospirata porta: il passaggio segreto che porta al tesoro nascosto.

L'Iran possiede diversi ingegneri nucleari e la costruzione, almeno teorica, della bomba atomica non è certo per loro un segreto. Tutt'al più ci sarà da mettere a punto la tecnologia. Ma non ci vedo nessun segreto da scoprire in questo. Semmai per loro ci sarà da capire il come.

Io penso che siano alla ricerca di qualcosa, perché così mi suggerisce il termine “segreto”.
Forse gli esperimenti che stanno conducendo hanno in sé qualche elemento di novità che ora non è chiaro, ma di cui avranno subodorato qualcosa e che si rivelerà solo a terremoto avvenuto. Magari il terremoto stesso.
Del resto la bomba atomica non potranno lanciarla con un missile o da un aereo perché sarebbe intercettata: deve attraversare l’Iraq e la Siria, potrebbe passare inosservata?

Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

p.s. Sempre usando un po' di fantasia.
Al CERN di Ginevra stanno giocando con le particelle facendole collidere tra loro. È una possibilità che anche in Iran, durante i loro esperimenti nucleari, accidentalmente, delle particelle si scontreranno tra loro con tale energia da causare un qualche "buco" (spazio-temporale?) che sarà riempito dalla terra sovrastante scatenando di conseguenza un terremoto.

Non è tanto azzardato il buco spazio-temporale visto che il benvenuto al CERN lo da la dea Shiva rappresentata con molte braccia … effetto stroboscopico nell'attraversare un tunnel temporale?

Spring

p.s. Sempre usando un po' di fantasia.
Al CERN di Ginevra stanno giocando con le particelle facendole collidere tra loro. È una possibilità che anche in Iran, durante i loro esperimenti nucleari, accidentalmente, delle particelle si scontreranno tra loro con tale energia da causare un qualche "buco" (spazio-temporale?) che sarà riempito dalla terra sovrastante scatenando di conseguenza un terremoto.

Non è tanto azzardato il buco spazio-temporale visto che il benvenuto al CERN lo da la dea Shiva rappresentata con molte braccia … effetto stroboscopico nell'attraversare un tunnel temporale?

Spring

«C'è una crepa in ogni cosa ed è da lì che filtra la luce» L. Cohen

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mumble, mumble…..in effetti, l'angolatura che suggerisci è un lampo di genio : troppo facile a dire/scaturire che in Irak e aree limitrofe c'è il terremoto….è ovvio, quelle sono aree supersismiche.
Invece, vista così, come l'hai mostrata tu, e ti ringrazio, la faccenda del terremoto e del segreto assumono colori e deduzioni davvero, come dire, trasversali e misteriose a tratti inquietanti.

Sì….. potrebbe essere, la scoperta di un nuovo modo di trarre energia (non necessariamente elaborata in una bomba) : poi, su come usarla, questa è un'altra faccenda °_°

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Speculando …
A livello subatomico c'è il dualismo onda-corpuscolo: l'osservazione dello sperimentatore tramuta l'onda in corpuscolo (cioè se guardi è una pallina "infinitesimale", se non guardi è un'onda!!). Ma la cosa bella è che ciò sembra influenzare anche il passato del corpuscolo che prima dell'osservazione* era un'onda, ma se la si osserva allora anche il comportamento precedente è quello di un corpuscolo. Insomma da perderci la capoccia.
Chissà che invece quelli in Iran non ce la ritrovino la capoccia durante i loro esperimenti.
Il segreto cioè potrebbe essere la comprensione del ruolo dell'osservatore per influenzare il passato a proprio piacimento.
Spring

* osservare è usato nel senso di misurare ma più esattamente vuol dire interagire.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Ditelo che volete prenderci per stanchezza..:-))).Comunque la morte esiste veramente, non e' un gioco.La morte fisica consiste nella separazione del corpo dall'anima,e quella spirituale consiste nella separazione dell'anima da Dio,che e' l'origine della vita.(Dall'iniziativa di Dio,e solo di Dio, possono risorgere entrambi).Quest'ultima e' la morte seconda.Sono praticamente dimostrate scientificamente la prima, e per via di documenti la seconda,che implica l'esistenza dell'inferno.Senza comprendere la drammaticita' del rischio spaventoso della dannazione eterna,non si comprende il valore del sacrificio di Cristo,la sua enorme sofferenza che solo un Dio poteva sopportare, e anche questo e' dimostrato scientificamente dagli studi sulla Sindone e dai racconti della Passione da parte dei mistici che arrivano a conferma.Quindi diventa anche difficile avere un dialogo con Cristo,sia pure a balbettii,un contatto…ma sono proprio i contatti sociali quelli che stimolano la vita spirituale,e tra questi, non ultimo,potrebbe essere quello con la Madonna e con Cristo.Quanto al separare l'errore dall'errante, non significa fare lo scaricabarile,e tenere sottosviluppati i credenti.Anzi,e' logicamente implicito che prendersi le responsabilita' individuali comporta non identificarsi pienamente con l'errore, cioe' separasene,ma per farlo bisogna riconoscere e sapere di essere altro o di poter essere altro dall'errore, senno' non ci restano che materialismo ed eugenetica .

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

P.Riesz_ Non c'è mai stato dubbio che i Massoni adorino il Demone dell'antichità chiamato Baphomet. Per noi cercatori è un fatto acclarato anche se da loro è negato. Egli è caratterizzato dalla doppia sessualità. Lucifero non credo c'entri, nella Gnosi è contemplato diversamente dalla figura attribuitagli nella tradizione Cristiana (è una sorta di Prometeo).
Per notizia.

NoName.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ehm..visto che sei ricercatore, la tradizione cristiana non attribuisce niente a lucifero che non venga attribuito dalla tradizione ebraica. Gesù usa gli stessi vocaboli del brano d'Isaia per indicare il principe di questo mondo satana…cholesh-'al-goyim.
Quindi heilel-beno-shachar (lucifero) è cholesh-'al-goyim.
Nel nuovo commentario biblico c'è un interessante approfondimento sulle traduzioni e sopratutto sul pantheon cananeo dove si evince, al momento,
la più antic testimonianza di coluiche cadde…
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma è vero che la stella di Davide è legata al diavolo? Se ne parla bene e male. Dicono che il futuro monarca indosserà questo simbolo. Chiedo all'utente jacques vista la sua esperienza circa la tradizione ebraica. Grazie in anticipo, Lidia.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Davide in ebraico significa Amore Divino. Nella tradizione ebraica rappresenta la legge dell'equilibrio dove Giustizia e Misericordia regolano la legge dell'amore Divino. Proprio da questo simbolo nasce, grazie a Gesù figlio di Davide, la legge del perdono presente anche nel cristianesimo.
Sia chiaro, non esiste simbolo Divino che possa trasformarsi in satanico…questa è ignoranza, è una questione di azione.
Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quindi non porta male indossare una stella di Davide? Sai Jacques, una mia cara amica mi ha regalato una stellina in argento. Io non l'ho ancora indossata per paura che mi portasse male, in parte per superstizione, in parte per ignoranza. Ma se tu confermi il fatto che sia positiva….mi farà piacere mettermela al collo. Questa mia amica è mancata quest'anno….per me è un caro ricordo, ma leggendo in giro per la rete si confermava essere la stella dell'anticristo.
Lidia

Paolo (account 2)
Paolo (account 2)
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Guarda la bandiera dell'emirato Karamanide…Sicuro di non aver letto terra santa libera.org è il blog dei "cristiani" alleati di HAMAS

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se dici a me, Porsia, non comprendo i motivi.
Jacques

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa

E' incredibile : io ci ho fatto la tesi di laurea sul Venezuela. In quella regione del mondo ci sono i più grandi giacimenti di petrolio d'America (di ottima qualità), secondi al mondo solo all'Arabia Saudita……è incredibile che stiano alle pezze ! E' assurdo e incredibile ! °_°

Venezuela in crisi

……lentamente scende il buio, scende il buio sul mondo e su tutte le nostre vite…..non sono più in piedi, dritto e fiero, ma a terra prostrato, perchè l'altro giorno hai detto "il Mio Cuore Immacolato sanguina" e una sola cosa mi mantiene ancora nella Fede, perchè non ho altro a cui aggrapparmi : "Alla fine, il Mio Cuore Immacolato trionferà ! "

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio
o Santa Madre di Dio
non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova,
ma liberaci da ogni pericolo
o Vergine gloriosa e benedetta.

Maran athà ! Vieni Signore Gesù !

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

cosa significa questa frase? << l'indissolubilità assoluta vale solo per le coppie che vivono come fratello e sorella "per il regno dei cieli" >>

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ho letto. Continuo a pensare a chi è uscito dalla Compagnia e mai vi fu più maling. Ma forse sbaglio, forse Francesco è nel giusto. Qualunque cosa accada, lui deve dimostrare che è nel giusto…

Seneca

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

dimostrare che è nel giusto.

e' nel giusto: e chi lo ha mai visto questo giusto? quanto e' grande? e' pesante, leggero, com'e' fatto? che colore ha? fa rumore?

non c'e'….. se non riesco ad identificarlo nella realta' 3D significa che non c'e'.
come fare a dimostrare di "Essere" in un qualche cosa di invisibile?

vi rendete contro che tutte le schermaglie per convincere gli altri a stare dalla parte del giusto non hanno un senso?

NON VEDETE CHE IL GIUSTO ESISTE SOLO DENTRO DI VOI?

non esiste la' fuori un giusto, davvero, non esiste ……

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Indopama,scusa, ma tu ogni tanto la guardi negli occhi la gente?Ascolti le vibrazioni della voce?Ti capita di "leggere"uno sgardo falso e uno vero, uno umile e uno presuntuoso, uno pulito e uno lussurioso,volontario o involontario,o di ascoltare una voce sincera e una insincera o anche solo inadeguata a cio' che sta dicendo?Ti capita d'incrociare uno sguardo, mentre sei attento ai tuoi pensieri e sentimenti,o anche solo stato d'animo, e di capire che l'altra persona,anche che incontri per caso,ha fatto "contatto perche' ha letto e ha percepito e valutato nello stesso modo?Senti il dovere di presentarti come sei,a chi ti capisce e anche,entro certi limiti, a chi non ti capisce?La gamma di sentimenti,percezioni, empatie, e' vasta e diffusissima.Non sai quel che ti perdi..daibambini agli anziani e agli uomini e donne di ogni tipo.Tanto che ti puoi perfino stancare.C'e' pure il tempo giusto per militare nel partito del "…saran belli gli occhi verdi,saran belli gli occhi blu…ma le gambe…ma le gambe a me piacciono di piu'",ma in generale direi che quello e' una cosa seria solo quando devi rifarti una verginita' e non puo' durare troppo a lungo.Ma certo,se uno pensa che la stragrande maggioranza della gente sta a un livello inferiore,non e' che si mette a fare la conta …ma credo che le tue minoranze infime(quantitativamente) e illuminate di non so che' hanno ancora molto lavoro da fare per lavare il cervello della gente..e chiamarlo progresso spirituale,ammesso e non concesso che bastasse lavare il cervello.

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

stai parlando di TUE SOGGETIVE INTERPRETAZIONI dell'interno degli altri ma non puoi essere sicuro che siano come pensi tu.
in ogni caso il GIUSTO NON ESISTE NELLA REALTA' MATERIALE, quindi non e' oggettivo, questo mi sembra chiaro.
quello che voglio dire e' che le lotte continue tra le persone non hanno niente a che fare con la realta' materiale, sono lotte che nascono e si combattono per il "dentro", a causa del "dentro".
la lotta e' nel piano spirituale con conseguente (POI, non prima) creazione sul piano materiale.
la realta' materiale e' Creazione, viene creata dallo spirito, non esiste in se'.
se lo spirito smette di pensare, la realta' sparisce.
Tutto e' MENTE, l'Universo e' Mentale, questa e' la prima regola.

l'obiettivo e' spirituale e lo spirito non e' oggettivo, quindi ognuno deve fare per se'.

il mio stato di coscienza/consapevolezza e' solo il mio, nessuno puo' entrarci e cambiarlo, solo io posso farlo. e' questo che cresce, non la realta' materiale che perderemo un giorno (anzni nemmeno ora e' la nostra a almeno sembra che lo sia).

e' la mia coscienza che si evolve, il resto non e' cosi' importante, tutti i discorsi che facciamo su questo o quell'altro la' fuori sono per lo piu' dannosi all'evoluzione della mia coscienza perche' perdo il focus su me stesso e parte il gossip.

non devo cambiare niente la' fuori, non serve proprio, devo cambiare invece IO.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Su qualcosa che dici sono allineato, ma p.es. la materia,venga pure da una mente che la pensa ,e' complessa , meravigliosa, e contiene meccanismi di autoregolazione,che diventano anche tremendamente dolorosi quando non ottengono risultato sufficiente:voglio dire che il giusto nella realta' materiale in realta'c'e' ed e' a volte piu' vero di quelle che sono le nostre valutazioni morali date con la mente o con l'anima :queste possono diventare fanatiche,farisaiche, moralistiche,superbe, ma il corpo non mente, il suo linguaggio non mente,e per me questa verita' e' splendida come il sorriso di una giovane ragazza, come la sofferenza di Maria sotto la croce, ed e' la via per trasformare in umilta' gioiosa un cuore di pietra in cuore di carne, e amare la gente,facilitati, lo riconosco,dal fatto che ci siano tra le gente anche le donne, se sei maschio, e i maschi,se sei donna.Dio ci ha voluto dare questo aiuto.Nella Bibbia Dio fa parlare i bambini, le donne, un asino,potrebbe far gridare le pietre,("se tacessero loro griderebbero le pietre").(p.s. e' anche la strada per mandare dove meritano le varie Hillary e Mc Cain).

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa

24 aprile 2016: “… Figli miei, il tempo praticamente ora è finito, dovete accelerare la vostra conversione, perché i tre giorni di buio sono molto prossimi. Il grande castigo è molto prossimo e l'umanità sarà colta di sorpresa in una notte, in una notte per voi qui molto calda [in Brasile, ndr], per altri molto fredda. Allora il tuono rimbomberà e dopo la sua caduta comincerà a tremare la terra, e molti miei figli moriranno quella notte senza neppure lasciare traccia. Il fuoco cadrà dal cielo e distruggerà la maggior parte dell'umanità.
Io non voglio che soffriate in futuro, per questo vi chiedo, figli miei: pregate il Rosario ogni giorno, cambiate la vostra vita, convertitevi! Chi prega il mio Rosario tutti i giorni con il cuore avrà da me la salvezza, ed avrà anche la salvezza della sua famiglia nel giorno del castigo. Chi mi serve pregando il Rosario con il cuore ogni giorno riceverà da me tutte le grazie che chiede e che non sono in contrasto con la volontà di Dio; e se questa persona insegna il mio Rosario ad altri, quante sono le anime che ha salvato, tante saranno le corone di gloria che gli porrò sul capo in Cielo…
Io sono la Signora del Rosario, sono Regina e Messaggera di pace e chiunque viene qui con fede e con amore sarà segnato con il segno della croce e con il mio segno materno; e il Padre Eterno lo amerà, lo coprirà di tutte le sue grazie e benedizioni ed infine gli darà la salvezza…” Jacarei, Brasile

26 aprile 2016: “… Convertitevi figlioli, convertitevi prima che sia troppo tardi.
Figlioli miei, i tempi sono brevi, sono davvero vicini ed io se sono qui è perché voglio salvarvi. Figlioli, in ogni mio messaggio, vi chiedo: convertitevi! Avvicinatevi ai sacramenti, non aspettate di vedere segni e prodigi. Il segno è mio Figlio Gesù vivo e vero nel santissimo Sacramento dell’altare. È lì che avvengono le grazie più grandi. Io sono colei che vi conduce a Gesù. Figli amatissimi vi prego, oggi, non aspettate domani: decidetevi per Dio e lasciatevi condurre a lui, il mio amatissimo Figliolo.
Figli miei, il mondo ormai è una grande macchia di peccato e voi ancora non vi decidete per Dio? Lasciate ogni forma di male e affidate la vostra vita nelle mie mani e io vi condurrò a Gesù…" Zaro, Ischia, Italia

sì, ma quanto prossimi ?? °_°…….ma poi che importa Signore ? Tu per me sei vivere e morire è un guadagno, e l'anima mia non trova pace finchè non riposa in Te ! Prego (e spero e opero) solo di non essere salvato da solo, ma insieme ai miei cari e a tutti quelli che pregano per me.

"Fratelli, fin ora non abbiamo combinato un gran chè, cominciamo ad amare il Signore !" (dalle Fonti Francescane)

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

Jacarei è anomala perchè avrebbe preso la parola pure Santa Lucia il che sembra come nelle sedute spiritiche quando i morti parlano a turno…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Da quando sei neoborbonico? Ulrich

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Non è questione di essere neoborbonici fuori tempo; purtroppo non conosciamo e non ci fanno conoscere la storia: il regno di Napoli fu distrutto economicamente e socialmente da casa savoia: rubarono e uccisero; chiusero le scuole. La situazione meridionale attuale ha le sue radici nei fatti di allora. I primi campi di sterminio in Europa furono sabaudi e non tedeschi: migliaia di soldati ed ufficiali meridionali morirono in questi campi; odioso quello di Fenestrelle; vi morirono di stenti e i loro corpi poi sciolti nella calce. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ti sorprendewro',Ulrich, perche' posso risponderti con una data precisa:da un giorno di fine novembre del 1979.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Eh il Buon Umberto è nel cuore di tutti noi. Ma comunque, caro Riesz, ciò che dici non corrisponde a verità, sono fanfaluche "moderne" puntellate su distorsioni di fatti o cose non così avvenute o mai avvenute, ovvio che vi fù "rappresaglia" verso gli irriducibili del regno borbonico o quelle zone che li stessi borbone non ebbero mai "bonificato" dal brigantaggio endemico, ma distruzione sistematica è una fesseria. Sta comunque agli atti che i più fedeli sudditi dei Savoia nel 46 a repubblika compiuta erano i meridionali, quelli che adesso si dipingono come "schiavizzati" dai savoia e dai ceti dirigenti del nord (che per altro si estinsero quasi subito a favore di tutte le sinistre storiche e dei nuovi vertici militari meridionali fra gli anni 80 dell'800 e la prima guerra mondiale). E fosse anche andata così, dopo più di 150 anni sarebbe anche l'ora di iniziare a produrre da sé la propria ricchezza, senza continuare ad usare la scusa dello stato che deve dare il sussidio o il lavoro. Tu devi crearti il lavoro non lo stato. Ulrich

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

«Tu devi crearti il lavoro non lo stato»
Mi chiedo come mai quando gli italiani vanno all'estero fanno subito ad inserirsi nel mondo del lavoro o ad aprire un'attività. Forse forse, qui non c'è la possibilità di crearsi il lavoro. È inutile nascondersi dietro un dito.

La storia, poi, è comunque bene saperla purché anche questa non si usi come copertura per un colpo di mano che parte dal basso (il classico vittimismo insomma). A me pare di vedere questo nell'abolizione delle province e di altre astensioni territoriali che avvicinano di molto paeselli culturalmente differenti.

Ricordo, come scrissi in altri commenti, che se è vero che il mondo ce l'hanno economicamente nelle mani quelli che parlano inglese è parimenti vero che anche i galbanini, con la loro finta simpatia e generosità, hanno preso per il popò, conquistandole, diverse nazioni. Non sono escluse ampie porzioni di quelle di lingua inglese. Il tutto "senza colpo ferire". I "cadaveri" sociali non si vedono visto che non grondano sangue.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Rispondo ad Ulrich, da Meridionale, Anzitutto gli "irriducibili" del regno borbonico erano praticamente tutto un popolo, Tant'è che il neonato Regno d'Italia dovette inviare un'intero esercito per soffocare le rivolte nel mezzoggiorno. I Cari Savoia riuscirono ad ottenere la fiducia dei Meridionali semplicemente cancellando la loro memoria. (Le scuole al Sud furono chiuse subito dopo l'unità d'Italia proprio per evitare ai meridionali di formarsi una coscenza Storica). Del Resto lo spessore morale dei Piemontesi si dimostra tutto nel fatto che la prima cosa che fecero entrati a Napoli fu quella di allearsi con la Camorra e caricare i lingotti d'oro del Banco di Napoli e portarseli a Torino…
Dopodichè (come si evince nei discorsi in Parlamento dell'epoca) fu impedito ai meridionali di "intraprendere"..come? Semplice prova a studiare come si cotruisce una economia coloniale!. Ma visto che siamo in questo blog, in tutta questa vicenda chi ne usci a testa alta fu proprio il Re Borbone Francesco II e sua moglie come si evince dalle sue lettere e dalla sua vita post-unitaria. Francesco

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro Spring, "Mi chiedo come mai quando gli italiani vanno all'estero fanno subito ad inserirsi nel mondo del lavoro o ad aprire un'attività" per lo stesso motivo per il quale qui buttano cartacce per terra e non tengono al bene pubblico e quando vanno in Germania non lo fanno piu' o per lo stesso motivo per il quale qui si mettono in mutua e poi vanno a farsi le passeggiate o fanno gli assenteisti e poi si trasferiscono in Inghilterra e mancano dal lavoro solo se perdono un arto. E' un problema dell'italiano che al sud si accentua in altri modi e forme anche per un diverso contesto culturale di partenza. Poi se vogliamo dare le colpe ad "altri" delle disgrazie del sud, allora possiamo pure partire dalle devastazioni di Annibale.

Caro Francesco, le scuole non vennero chiuse (questa è una fesseria) ma il problema su questo tema fu che nella legislazione sabauda, la scuola elementare era a carico dell'erario comunale e nel meridione non funzionava cosi' e quindi nei primi tempi si trovavano in difficoltà. Ma nessuno chiuse scuole appositamente e totalmente (che tra l'altro il tasso di analfabetismo era elevato ovunque sulla penisola, a parte alcune eccezioni, comunque da commisurare ai tempi). L'esercito inviato era per il controllo del territorio (si temeva un'invasione alla Cardinal Ruffo con appoggio di truppe spagnole e flotta austriaca)e quindi sproporzionato per queste famose rivolte (che in realtà non furono cosi'estese e non erano appunto il motivo principale). Poi dopo il 1870 comunque la situazione si normalizzo' e di meridionali nella politica, nell'amministrazione e nell'esercito fu' pieno, tanto da superare i settentrionali. Parafrasando il Gattoparto, tutto cambio' per far si' che tutto rimanesse come prima. Le popolazioni del sud continuarono ad avere sostanzialmente gli stessi amministratori e la stessa nobiltà. Poi che ci furono comunque errori di governo , scelte sbagliate ecc è palese ma è anche assolutamente normale, ma una sistematica devastazione del meridione è una fesseria. E Franceschiello fu proprio tradito dai sui ministri e dalle persone chiave delle amministrazioni che voltarono la faccia a lui e alla sua corona, preferendo il vincitore. Il sud fu comunque tradito a partire da se stesso per i suoi particolarismi e le sue avidità.
E comunque ripeto, il lavoro te lo devi creare, usare la scusante che non c è è una fesseria, la congiuntura economica attuale parte dal 2008 non si puo' dire che una volta sono i piemontesi, poi i fascisti, poi i democristiani, poi i mafiosi, poi la crisi, sono tutte scuse perchè è meglio il sussidio che lavorare. Certo incideranno anche loro ma le sorti di un paese non sono solo in mano loro, ma anche del popolo e il popolo non ha fatto nulla per cambiare anche quando era in situazioni decisionali importanti. Ulrich

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

La realtà non è così semplice come la descrivi tu, ma molto più complessa. E comunque il lavoro oggi non te lo puoi creare perché le spese sono troppe. Se il Cielo ti conserva la salute forse aprendo un'attività si può campare alla giornata. Ma appena avrai bisogno del medico comincia il salasso tra analisi e medicine.

Riguardo ai sussidi non si può negare che le aziende del nord non ne abbiano fatto uso.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro Ulrich, "le scuole furono chiuse" è scritto a pagina 254 del best seller "Terroni" del giornalista Pino d'Aprile (non certamente uno sprovveduto). Lei cita una probabile spiegazione di questa chiusura ma cio' che sottolineo è che ci fu' una chiusura e che la memoria storica del Regno delle due Sicilie (Prima potenza economica d'Italia) fu distrutta. Tant'è ancora oggi si utilizza il termine borbonico in termini dispregiativi. Le rivolte, le assicuro conoscendo i fatti dei nostri paesi, erano di popolo…il quale essendo schiacciato da 100.000 soldati piemontesi non potette far altro che emigrare (Il Sud non aveva mai conosciuto l'emigrazione prima dell'unità d'Italia), od arrendersi alla violenza. Ma poco male noi meridionali siamo sopravvissuti, grazie al NOSTRO lavoro ed ingegno, e non certamente grazie alle prese in giro di uno Stato pressocchè assente. Comunque la storia è in movimento e non è escluso che finalmente il Mezzoggiorno possa tornare a scrivere un nuovo capitolo della propria storia. Francesco

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Infatti Pino d'Aprile e' l'autore che volevo suggerire.Quando Francesco scrive" Lei cita una probabile spiegazione di questa chiusura ma cio' che sottolineo e' che ci fu una chiusura"francamente dimostra la maturita' e l'attitudine giusta per parlare di argomenti storici.Non perche' si debba per forza essere maliziosi o complottisti,ma perche' e' la realta':calcoli e strategie usano anche quel che trovano,senza proclami,e conta anche il grado di volonta' di superare le situazioni sfavorevoli o di approfittarne e farle maturare.Poi va considerata la politica estera,la forza degl'inglesi, il peso di una fase storica internazionale,perfino di un'attesa escatologica crescente in quegli anni dentro la massoneria. Per cui i tradimenti interni, tra gli ufficiali di marina prima che di terra e che dell'amministrazione (basti dire che gli ufficiali borbonici ordinavano ritirate in condizioni favorevoli per la vittoria)nascono anche dal fiutare il vento e capire il momento storico.Anche oggi, dopo dopo la caduta dell'Urss, abbiamo avuto un esempio,tra salti della quaglia alla Occhetto e infiltrati alla napolitana 😉 ma non sempre i calcoli risultano poi quelli giusti.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

…Forse da quando i RUSSI hanno ripreso a dire: "io SONO STALIN"?
http://pda.ura.ru/news/1052248607

Unknown
Unknown
8 anni fa

Piccola domanda caro REMOX

Probabilmente il prossimo Sinodo riguarderà la Pace e Papa Francesco ha annunciato che probabilmente riguarderà anche le altre religioni.

Probabilmente Papa Francesco non durerà così a lungo da vedere il prossimo sinodo.

Secondo te, questo messaggio di Anguera riguarderà il prossimo Sinodo e il prossimo Papa?? Sarà il prossimo Papa l' "oppositore"??

2.959 – 21/02/2008 Cari figli, con l’obiettivo di indebolire la Chiesa del mio Gesù, l’oppositore convocherà i leader delle false religioni e molti falsi pastori. Insieme, faranno di tutto per distruggere il Sacro e raggiungeranno molti dei loro obiettivi, ma la vittoria finale sarà del Signore.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Il prossimo Sinodo non riguarderà la Pace o le altre religioni.
Dopo il pronunciamento di papa Francesco sulla comunione ai divorziati risposati, già si intravvede quale sarà il tema della prossima sessione sinodale: i preti sposati.
In realtà, Sandro Magister e altri autori parlano di prossimo "sinodo". Ma potrebbe non essere propriamente un "sinodo" (che richiede parecchio tempo, attualmente si riunisce ogni tre anni in via ordinaria).

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1351189

Si tratta della riforma del celibato ecclesiastico.
Il Papa ha detto varie volte che il tema: «È NELLA MIA AGENDA». È uscito su vari giornali:

http://www.famigliacristiana.it/articolo/preti-sposati-il-papa-il-tema-e-nella-mia-agenda.aspx
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/papa-francesco-presto-affronter-problema-dei-preti-sposati-1096244.html
http://www.repubblica.it/esteri/2015/02/19/news/il_problema_dei_preti_sposati_nella_mia_agenda_l_ultima_apertura_di_papa_francesco-107689797/

Nella stessa Amoris laetitia c’è un passaggio interessante al proposito. Poche, ma significative righe al paragrafo 202:
“Nelle risposte alle consultazioni inviate a tutto il mondo [= i questionari], si è rilevato che ai ministri ordinati manca spesso una formazione adeguata per trattare i complessi problemi attuali delle famiglie. Può essere utile in tal senso anche l’esperienza della lunga tradizione orientale dei sacerdoti sposati.”
Questo apre la strada.

Poi c'è la famosa testimonianza della "strega" Clelia Luro, protagonista di uno dei più grandi scandali dell'America latina, che sposò nel 1972 il vescovo cattolico Jerónimo Podestá.
Nel 1966 Podestà, quarantacinquenne vescovo della diocesi di Avellaneda, aveva incontrato Clelia – all'epoca trentanovenne, separata e madre di sei figlie – iniziando con lei una relazione che lo avrebbe portato ad abbandonare l'episcopato nell'anno successivo. Nel 1972 era stato sospeso a divinis e aveva sposato la donna.
Bergoglio aveva assisito Podestá sul letto di morte e da allora era rimasto in contatto con la vedova telefonandole anche da Papa.
https://es.wikipedia.org/wiki/Clelia_Luro

“Vuole cambiare molte cose, ma ci vorrà tempo. Gli ho parlato del celibato ecclesiastico e mi ha chiesto di essere paziente. Ha detto che prima ha altre priorità. Cose come lo Ior o le trame della Curia non sono facili da risolvere.”

“Addirittura permetterà ai preti di sposarsi?” le chiedeva un giornalista in una delle sue ultime interviste. “Si, sicuramente. Solo che bisogna aspettare, invece che insistere, dobbiamo appoggiarlo”, era stata la sua pronta risposta.

http://www.lamadredellachiesa.it/papa-francesco-ha-in-agenda-anche-leliminazione-del-celibato-sacerdotale/

Vecchi e felici (?) (entrambi defunti):
http://america.pink/jeronimo-podesta_2218574.html

Se Papa Francesco dovesse vivere per affrontare un simile problema, quelle potrebbero essere le "decisioni" o la "decisione" divisiva di cui si parla nei messaggi di Anguera.

3.062 – 04/10/2008
Cari figli, un re prenderà un’importante decisione, ma i suoi sudditi causeranno grande confusione.

3.829 – 4 giugno 2013
Cari figli, inginocchiatevi in preghiera. Una decisione sarà presa e ci sarà grande confusione nel palazzo (Vaticano).

3.830 – 8/06/2013
Pregate per papa Francesco. La Chiesa cammina verso un futuro doloroso. Delle decisioni scontenteranno molti e il cammino del calvario sarà doloroso.

Le “decisioni” sembrano essere più di una, una serie, ma qualcuna deve essere la goccia che farà traboccare… la pazienza dei veri Cattolici.

Una cosa è assolutamente certa e chiara: questo Papa DIVIDE non UNISCE, indebolendo ancora di più i Cattolici proprio quando dovrebbe maggiormente unirli e rafforzarli.

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Secondo me la faccenda della divisione dovrà riguardare qualche dogma di Fede. Certo la faccenda dei preti sposati non va a favore dell'unità della Chiesa. Già oggi possiamo assistere ad una "divisione" dei cattolici quando fanno la comunione durante la messa, molti preferiscono prenderla dalle mani del sacerdote e non da quelle del ministro straordinario. Un motivo ci sarà.
Spring

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

E' vero,lo dissi a mia moglie oltre un anno e mezzo fa, e mi rispose"Quello per unire era il Papa polacco".Al che mi ricordai che c'e' un tempo per ogni cosa,e che ,calcisticamente parlando,la coppia Wojtyla -Ratzinger era bene assortita.I giovani di oggi avranno da Dio le loro opportunita' per avvicinarsi alla Chiesa Cattolica e alla Fede, ma per chi c'era decenni fa, le reti sono state segnate e bisogna non sprecare il vantaggio acquisito.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

doot G.I. ti incominciano a sorgere anche a te dei dubbi su questo pontificato ?? avvolte io sono molto perplesso..((

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

i veri cattolici sono solo robottini che hanno bisogno della programmazione di una religione per avere l'illusione di un senso della vita, "giusto" aggiungo io.

il prete che non puo' sposarsi e' una regola umana, Dio non ne ha bisogno. non e' l'unica strada per evolversi, per diventare Uno con Dio. non serve, e' da illusi credere che sia l'unica strada percorribile per il pastore.

quindi giustamente e' venuto il momento di mandare a ca**re queste regole deficienti e passare ad altro piu' evoluto.

l'unica regola e' quella di seguire il Cuore, e' li' che Dio ci dice attraverso l'amore cosa dobbiamo fare per co-creare al meglio la Creazione pensata da Dio e sperimentarla.
non servono regole esterne anche perche' l'esterno e' illusione. gli altri non sono che una parte di Dio ed ognuno di loro ha la voce interiore che gli dice cosa fare.

le regole umane sono un cancro per l'evoluzione dello spirito, della coscienza. lo spirito e' eterno e puo' pensare adesso questo e un istante dopo quell'altro, senza problemi.
le regole odierne chela massa si e' data sono SOLO frutto della PAURA, di morire principalmente.

purtroppo per la massa NON SI MUORE, siamo anime eterne che possiamo sognare quello che ci pare senza limiti.

quello che ci pare che e' poi quello che pare a Dio, la coscienza madre alla quale ci avviciniamo solo se facciamo quello che ci sentiamo di fare e non quello che le regole umane ci dicono di fare.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Io ritengo che la decisione importante (singola) citata ad Anguera sia in relazione alla rivelazione del "segreto di un uomo" in seguito al quale "molti rifiuteranno la verità" e ci sarà confusione e divisione.
Secondo me niente dogmi o altri sinodi. Penso molto più a uno scandalo.
Qualora riguardasse questo pontificato (come sembra) credo si metterà in discussione la legittimità dell'elezione a papa di Francesco.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Per rispondere a Shotokan sull'oppositore: io penso che la Madonna parli dell'anticristo e dunque di cose al momento lontane.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Sto leggendo "il veggente" di Saverio Gaeta sull'Apparizione delle Tre Fontane. Lettura molto intensa (le parole della Madonna). C'è una parte molto interessante in cui la Madonna descrive lo spirito di "protesta" che Satana attizzerà nel mondo e nella Chiesa. Cardinali contro il papa, vescovi contro cardinali, sacerdoti contro vescovi e fedeli contro sacerdoti. Mi sembra che a molti, troppi oggi pruda molto la lingua e ci sia un forte desiderio di "protesta".
D'altronde i tragici scismi sono sempre nati dal volersi considerare più ortodossi del legittimo successore di Pietro. Basterebbe invece esercitare, almeno, le virtù della prudenza e della pazienza, io credo, per veder aggiustate le cose per il meglio.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Cosi' mi sembra d'intuire.La volpe puo' far cadere il pezzo di formaggio che il merlo avrebbe saldamente nel becco.Le tempeste in un bicchiere d'acqua fatte dalla forza dei media, sono come il diavolo:non hanno potere se non glielo diamo.Alla fine la Storia potra' sembrare stupida,ma Dio vede i cuori e vuole perfezionarli, e non si accontenta del meno peggio:percio' puo' anche succedere che permetta che nella vita della Chiesa ci siano cadute apparentemente sciocche o frutto della suggestione abile del nemico.Ma poi e' capace anche di restituire la fiducia e di non far temere e sopravvalutare la forza dei nemici.

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

@indopama, tu sei papà, sei genitore ?……..non te la prendere eh, ma solo uno che non è genitore può scrivere quello che scrivi tu…a proposito di regole e non regole.

GIOSAFAT
GIOSAFAT
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

"Cardinali contro il papa"
QUESTO SI E' AVVERATO FINO A CONCRETIZZARSI NEL 2013, PER QUANTO RIGUARDA IL RESTO DELLE ALTRE DIATRIBE BEH LE STIAMO VIVENDO OGGI.

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Pierpaolo
ho 3 figli, l'ultimo di 5 mesi.
eccoli qui https://web.facebook.com/tere.nia.7?fref=ts

i figli sono compagni di viaggio come tutti gli altri, anche loro andranno come tutte le cose materiali e mi rimarra' solo il mio legame con l'IO superiore.
e' questo legame il futuro, nient'altro. il bello e' che e' pure il presente…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

“L'unica regola e' quella di seguire il Cuore, e' li' che Dio ci dice attraverso l'amore cosa dobbiamo fare per co-creare al meglio la Creazione pensata da Dio e sperimentarla.” (Indoparma)

Il cristiano non ragiona così, e tanto meno il cattolico. L’uomo di mondo ragiona e agisce in questo modo.

Sarebbe da seguire il cuore (in cui Dio ci dice quello che dobbiamo fare) se esso fosse puro al punto da sentire la voce di Dio. Ma dov'è un cuore puro e senza macchia?
Lo dice l’apostolo Paolo ai Romani (3,10), in una descrizione estremamente chiara della situazione in cui si trovano tutti gli uomini, TUTTI:

«Non c'è nessun giusto, neppure uno. Non c'è nessuno che capisca, non c'è nessuno che cerchi Dio. Tutti si sono sviati, tutti quanti si sono corrotti. Non c'è nessuno che pratichi la bontà, no, neppure uno».

Indoparma dimentica la condizione dell'uomo attuale (decaduto) e ragiona sull'uomo come era prima della caduta.
Il cuore di Adamo prima della caduta era a posto con Dio. I suoi sentimenti fluivano dolcemente e pienamente verso Dio. Amava ciò che Dio ama ed odiava ciò che Dio odia. Allora non c’era inganno alcuno nel suo cuore. Era trasparente come il cristallo. Non aveva nulla da nascondere.
Ma quando Adamo cadde nel peccato, il suo cuore divenne così corrotto e incline al peccato che la Scrittura è piena di espressioni sulla miseria umana.

“non servono regole esterne anche perche' l'esterno e' illusione. gli altri non sono che una parte di Dio ed ognuno di loro ha la voce interiore che gli dice cosa fare.” (Indoparma)

Non servono regole? E come mai Dio diede le 10 regole del Decalogo, se non per condurre il cuore dell'uomo decaduto (duro come pietra) alla rettitudine?
Senza quel pedagogo, dove andrebbe l'uomo se non all’inferno?

Un noto romanzo italiano si intitola “Va dove ti porta il cuore”.

In quanto cattolici, noi dobbiamo andare oltre il pensiero comune e scoprire come la Bibbia parla del cuore dell’uomo.

In Geremia 17:9 è scritto:

"Il cuore è INGANNEVOLE più di ogni altra cosa, e INSANABILMENTE MALIGNO; chi potrà conoscerlo?”
Dalle Sacre Scritture sappiamo che solo Dio conosce il cuore di ogni uomo, le intenzioni e i pensieri.

In Genesi 6:5 leggiamo:

”Il SIGNORE vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che il loro cuore concepiva soltanto disegni malvagi in ogni tempo.”

La malvagità e l’ingannevolezza del cuore umano sono da ricondurre alla sua natura carnale.

La Parola ci dice che “ciò che brama la carne è morte, mentre ciò che brama lo Spirito è vita e pace” (Romani 8:6).

Non è forse presunzione e insieme stoltezza credere che ciò che è nel nostro cuore venga o possa venire da Dio? Avere anche solo questa speranza?

"Poiché dal cuore vengono pensieri malvagi, omicidi, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, diffamazioni…" (Matteo 15:19)

Il nostro cuore ha dunque bisogno di essere plasmato da Dio attraverso l’azione dello Spirito Santo. Ma anche sotto l'azione dello Spirito Santo, rimane sempre un cuore malato e incline al peccato.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Rileggiamo Geremia 17:

[7] Benedetto l'uomo che confida nel Signore
e il Signore è sua fiducia.
[8] Egli è come un albero piantato lungo l'acqua,
verso la corrente stende le radici;
non teme quando viene il caldo,
le sue foglie rimangono verdi;
nell'anno della siccità non intristisce,
non smette di produrre i suoi frutti.
[9] Più ingannevole di ogni altra cosa
è il cuore e difficilmente guaribile;
chi lo può conoscere?
[10] Io, il Signore, scruto la mente e saggio i cuori,
per rendere a ciascuno secondo la sua condotta,
secondo il frutto delle sue azioni.

Perché è importante ammettere che il cuore è ingannevole?
Geremia ci vuol avvisare che è facile ingannare il cuore, perché segue facilmente quello che gli piace, a costo di peccare contro Dio!
"Va dove ti porta il cuore!" è solo una bella frase fatta, ma di solito il cuore ci porta proprio là dove non dovremmo andare!
Esso è “ingannevole più di ogni altra cosa”. L’ingannevolezza è uno dei primi elementi dell’attuale e purtroppo normale condizione del cuore. È più ingannevole di ogni altra cosa. Il cuore umano è ingannevole in due modi: nell’ingannare gli altri, e nell’ingannare te stesso.

Essendo imperfetti il nostro cuore può scusare i nostri errori, minimizzare le nostre manchevolezze, giustificare gravi difetti della personalità o esagerare le cose che facciamo, ecc..
I teologi fanno l'esempio di un carro (o un'automobile): se il conducente non la controlla, tenendo saldamente il volante, quello stesso veicolo può facilmente trasformarsi in un’arma letale. Allo stesso modo, se non salvaguardiamo il nostro cuore, saremo alla mercé di ogni nostro intimo desiderio e impulso, e le conseguenze saranno disastrose.

Quindi, Indoparma, che diciamo? Che bisogna seguire il proprio cuore?

La Parola di Dio dice: “Chi confida nel suo proprio cuore è stupido, ma chi cammina nella sapienza sarà salvato”. (Proverbi 28:26)

Possiamo camminare nella sapienza ed evitare conseguenze disastrose se ci facciamo guidare dalla Parola di Dio, un po’ come consultare una cartina stradale prima di iniziare un viaggio. Per questo il Salmo 119,105 dice: "La tua parola è una lampada al mio piede, e una luce al mio cammino." Solo essa può condurci in modo retto.

https://adismcv.wordpress.com/2011/01/23/la-condizione-del-cuore-umano-e-la-sua-cura/
http://www.ilvangelo.org/scelta/scelcuore.html
(Considerazioni di evangelici, ma valide)

(continua…)

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Il discorso sul celibato discende.
Principio ispiratore del celibato ecclesiastico è l'idea di purezza e di continenza.
La crisi dei sacerdoti che abbandonano o vogliono abbandonare il celibato è una crisi di vocazione o, meglio, è una crisi di amore. Il loro cuore è diventato infedele: perciò diventa infedele anche la carne. Poiché la carne è divenuta per loro indomabile (oppure lo è sempre stata), chiedono una regola più permissiva. Dovrebbero invece, riconoscere il loro peccato, anziché cercare giustificazioni anche legali.
Basta riflettere sulla altissima natura del sacerdozio per convincersi della convenienza della codificazione del celibato da parte della Chiesa Occidentale.
La contestazione oggi muove molto spesso dalla passione e dallo spirito del mondo. Certamente non dalla fede, né dalla grazia di Dio e neppure da ragioni di carattere spirituale…
La castità, si dice, è impossibile e la pretesa di dominare l'istinto, è pura ipocrisia. Questo errore la Chiesa l'ha condannato nel Concilio di Trento (sess. XXIV can. 9). La custodia della castità è affare della Grazia e la Chiesa non ha mai preteso che la natura possa trionfare dei suoi istinti abbandonata alle sole sue forze.
La Chiesa ha sempre insegnato che il celibato piuttosto che essere il risultato dello sforzo dell'uomo è il risultato della docilità dell'uomo alla grazia di Dio.
Chi fa la scelta sacerdotale dev'esserne consapevole e disposto alla castità, altrimenti cambi strada, a meno che non consideri l'essere prete in senso burocratico, una sistemazione sociale, di comodo.
Le riforme che chiedono a che cosa s'ispirano? Alla necessità di riconoscere i bisogni della carne, sull'onda del permissivismo imperante, non certo alla spiritualità. Si chiede alla Chiesa di adeguarsi alle istanze edonistiche del nostro tempo. Le chiese si riempiranno? Forse sì, anche i ristoranti e le discoteche sono pieni…

http://apologetica.altervista.org/celibato_dei_sacerdoti.htm

A proposito del bel libro di Saverio Gaeta, ecco qualche messaggio in tema al Cornacchiola:

4 gennaio 1999
«Figli miei, ve lo ripeto di nuovo, indossate la talare e il saio che vi distingue nella vostra consacrazione e accettazione di una vita DONATA COMPLETAMENTE a mio Figlio. Tale consacrazione e donazione è ESCLUSIVAMENTE dedicata alla salvezza vostra, se la vivete; e alla salvezza delle anime che sono a voi affidate come pastori che guidano e nutrono il gregge di Dio. Fate attenzione a voi stessi, perché la scusante che la vita moderna vi fa progredire nella fede è un atteggiamento e UN’AZIONE FALSA, perché non solo la perdete voi, ma state facendo di tutto per perdere le vocazioni sacerdotali e religiose di anime consacrate. Facendo cosi voi spingete al male le anime, dando loro da mangiare UNA FALSA LIBERTÀ RELIGIOSA E MORALE, dimenticando di dare al gregge il vero amore di Dio, che è Dio stesso, vera libertà e vero amore.».

dott. G.I.

anonimo
anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Remox, perché credi che "il segreto di un uomo" riguardi proprio questo papa?

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

indopama ti risponde che Dio offre il libero arbitrio che consiste nel crearci (perche' la realta' la CREA LUI) la realta' cosi' coem scegliamo dentro di noi.
quindi anche se fai una scelta in contrasto col Cuore, questa poi portera' ad una conseguente creazione.
se per esempio scegli di non seguire il Cuore ecco che Dio ti offre la conseguente creazione, un libro di regole che ti dice cosa fare perche' tu hai scelto di seguire le regole e non te stesso.

OVVIAMENTE quelle regole non sono cio' che il Cuore desidera, quello che desidera te lo fa gia' sentire dentro, tu non lo vuoi seguire?
benissimo, ti daro' altre regole diverse che ti porteranno a sperimentare quello che tu hai deciso, cioe' la PAURA e te le scrivero' FUORI DI TE, cioe' in un libro.

tu ti fidi del libro anziche' fidarti del tuo cuore? ok, sperimenta le regole del libro, ti porteranno da nessuna parte, anzi solo in mezzo ai casini fintanto capirai che non c'e' verso e le regole che portano ad una creazione in cui si sperimenta l'amore e la pace stanno dentro di te.

attraverso l'errore si impara assai, fa parte della vita, e' positivo, serve.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Dott G.I. Premessa , non mi piace per niente Gerwmia . Non l'ho considero affatto , dei miei . Come tanti altri …compresso Paolo , che se io fossi uno che conta , la su ….li metterei uno squadrone di arcangeli , tanti per darsi il cambio , e li darei ordine di prenderlo a calci del sedere per almeno 1000 anni . E poi valutero , se continuare ancora o no . Io ho testimoniato , come essere vivo , l'esperienza …..non avendo nessun altro scopo se non quello di solevare un po il senso di colpa , in quanto l'ha tenevo solo per me. E come sono certo , che e stata una grazia , magari non merita ta , ecco il senso di colpa . . Cosi , testimoniando, io mi sento ora aposto cosi , e se nessuno a avuto la vvoglia di riflettere per un momento …non mi riguarda affatto . La penso cosi . Certe volte faccio d3i comenti che possono risultare aroganti , come avessi io la verità e nessun altro . Beh ….a guardare in giro , e pure nel passato in generale …..mi viene piu di un dubbio (come oer ess , che piu di un papa o due …..a visto il paradiso , da morto ) . Le regole sono per il uomo che non cunosce la via del cuore . Quello per non fare del male , e meglio che ha delle direttive ben precise . Un codice che li dice che ouo e che non puo fare . Perche dorme come un sasso, se no sarrebbe semplice vedere il bene e il male . L'umanita ciecca e sorda . Sarrebbe da dire , che sulle tante frasi dette da Dio nel antico testamento …beh , non coresponde a quello che io ho conosciuto , e non centra niente con me . Non voglio aver a che fare con quella persona . (Perche e una persona ,, no ? per il modo di proporsi , un capo e neanche tanto carismatico ) E facile per chi legge pensare che allora io ho torto marcio , e sono magari dannato , ed e tutto a posto cosi . Penseranno cosi il 98% .Io ho pistato per quella minoranza di 2% ….Quello che IO so di certo , e che sarà una nuova forma di cristianesimo , dove al uomo li vera insegnato come DIVENTARE Cristico , Gesu . "Quolui che beve della mia fonte , sarà uguale a me " Al uomo li vera insegnato passo a passo , come fare ….sara allenato da bambino per questo viaggio …che sara la METTA finale . Tutto quanto ho scritto , si potra verificare solo con il tempo , se ho ragione o no .
In conclusione ….li propongo di ….meditare sul questa frase :"Guai alla anima dipendente dall corpo ….e guai al corpo dipendente dal anima " Come la traduco io ? Che pure una persona che vive per la spiritualita , sta nel torto in uguale misura come quello che vive per il piacere del mondo . Perche ? Perche e un TUT 'UNO . Guai a dividerli . Interiore uguale al esteriore . Dividendosi ….si perde tutto .

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ps . Con Paolo celo per la frase "Iesi fuori donna , dalla casa del Sig perche non sei degna " Il problema e che e rimasta scritta , non e stata una frase sentita da qualche intimo soltanto ….Per una cosa cosi ….il Dio che io conosco …beh , se e vero che ce l'inferno ….ti sei assicurato un posto in primissima fila . Non ama per niente la divisione ., per questo motivo .E pure Paolo , prima di korire , vedendo quelo che ha detto , credo che a cunosciuto , nel ultimo momento ….Pero ….e dificile che venga mai perdonato , per il danno di complessivo fatto . Non e amico mio .

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Rileggendo non e coerente per niente quello che ho scritto .Non e di certo una qualità mia l'esprimersi .Se puo essere utile a qualcuno , bene , se no …amen . E che sono troppe cose , concetti da dire , e voglio sempre risparmiare . Mi costa scrivere , in quanto principiante con la tastiera , Una pena vera . E purtroppo …pure per voi che leggete , vi faccio fare dei sforzi inutili per comprendere . Mi scuso , e mi daro una pausa ……

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Grazie dott. GI per il tuo bellissimo intervento, che stampo e conservo, grazie !……il Signore ti dia pace ! 🙂

Circa il resto (della discussione), scuoto la polvere dai miei piedi, perchè chi vuole imparare che il fuoco brucia mettendoci il dito sopra, faccia pure : il dito è il suo (e l'anima pure).

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

bravo,hai capito….leggiti la preziosità del silenzio di San Giovanni della Croce.
jacques

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

@Pierpaolo
"scuoto la polvere dai miei piedi, perchè chi vuole imparare che il fuoco brucia mettendoci il dito sopra, faccia pure : il dito è il suo (e l'anima pure)."

questo qui e' un altro, non sei tu.
non serve gonfiarsi delle citazioni degli altri, non serve competere all'esterno, la gara e' dentro.
cosa volete dimostrare? cosa si vince a colpi di citazioni?
niente… solo illusione, l'ego che si compiace dando un senso (illusorio) alla propsia esistenza.
il Papa, il cattolicesimo, tutta roba che NON E' ME. non mi serve.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Indoparma, le citazioni degli altri non servono a competere o a dimostrare chissà che cosa, ma servono a esprimere un concetto che tu non sapresti esprimere meglio.

"Tu ti fidi del libro anziche' fidarti del tuo cuore? ok, sperimenta le regole del libro, ti porteranno da nessuna parte…" (Indoparma)

Quel "libro" non è un libro qualsiasi: è la Sacra Scrittura, è la Parola di Dio che non può ingannare, né può portare in posti sbagliati, se non alla libertà piena: "…conoscerete la verità, e la verità vi renderà liberi” (Giovanni 8:31).

"Attraverso l'errore si impara assai, fa parte della vita, e' positivo, serve." (Indoparma)

Non serve a nulla se l'errore è irreparabile, se cioè si va all'inferno "dove il loro verme non muore e il fuoco non si estingue" (Marco 9,48).
Il discorso vale solo per errori lievi e reversibili.
Qui invece parliamo dell' "affare" più importante in assoluto: la salvezza.
E non può essere lasciato a dove ci porta il cuore…

Scrive S. Alfonso (scusa la citazione):
"Il negozio dell'eterna salute è certamente l'affare, che a noi importa più di tutti gli altri; ma questo è il più trascurato da' cristiani. Non si lascia diligenza, né si perde tempo per arrivare a quel posto, per vincer quella lite, per concludere quel matrimonio; quanti consigli, quante misure si prendono; non si mangia, non si dorme! E poi per accertare la salute eterna, che si fa? come si vive? Non si fa niente, anzi si fa tutto per perderla; e si vive dalla maggior parte de' cristiani, come la morte, il giudizio, l'inferno, il paradiso e l'eternità non fossero verità di fede, ma favole inventate da' poeti. Se si perde una lite, una raccolta, che pena non si sente? e che studio non si mette per riparare il danno avuto? Se si perde un cavallo, un cane, che diligenza non si fa per ritrovarlo? Si perde la grazia di Dio, e si dorme, e si burla, e si ride. Gran cosa!…

Persuadiamoci dunque che la salute eterna è per noi il negozio più «importante», il negozio «unico», ed è un negozio «irreparabile», se mai si sgarra.
È il negozio il più «importante». Sì, perch'è l'affare di maggior conseguenza, trattandosi dell'anima, che perdendosi è perduto tutto…

Il negozio dell'eterna salute non solo è il più importante, ma è «l'unico» negozio che abbiamo in questa vita. Se ti salvi, fratello mio, non importa che in questa terra sii stato povero, afflitto e disprezzato: salvandoti, non avrai più guai, e sarai felice per tutta l'eternità. Ma se la sgarri e ti danni, che ti servirà nell'inferno l'averti presi tutti gli spassi del mondo, e l'essere stato ricco ed onorato? Perduta l'anima, si perdono gli spassi, gli onori, le ricchezze; si perde tutto…

Dimandate a que' savi del mondo, che ora stanno in quella fossa di fuoco, dimandate quali sentimenti ora tengono? e se si trovan contenti di aver fatte le loro fortune in questa terra, ora che son dannati a quel carcere eterno? Udite come piangono e dicono: «Abbiamo fallito!» Ma che serve loro conoscer l'errore fatto, ora che non v'è più rimedio alla loro eterna dannazione?" (Apparecchio alla morte)

http://www.intratext.com/ixt/itasa0000/__P2V.HTM

Così ho risposto anche a Sorin T (devo dire molto faticoso a leggersi, accidentato e quasi illeggibile). Devo sempre una risposta a il Nibbio, non dimentico.

dott. G.I.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

anche a me dott G.I., anche tu hai dei dubbi su questo pontificato ?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Sì, rispondo anche a te.

"dott. G.I. ti incominciano a sorgere anche a te dei dubbi su questo pontificato ?? avvolte io sono molto perplesso…"(Mario Mancusi)

Non dubbi. Leggo i fatti e constato che, oggettivamente, continuando così, questo Papa ci sta portando verso una spaccatura nella Chiesa. Non do giudizi, rilevo i fatti. Passo dopo passo, che lo faccia coscientemente o senza volerlo. Ne fa una a settimana. Sembra avere il carisma speciale di irritare i buoni cattolici. Per voler piacere al mondo e compiacere quelli di fuori, indispone i suoi di casa. Ultimamente è riuscito a far perdere la pazienza perfino a Rino Camilleri, pacato saggista cattolico, su una cosa che poteva risparmiarci. Leggetevi la sua breve lettera.

https://bergoglionate.wordpress.com/2016/04/20/chiedo-scusa-ma-non-capisco/

Ovviamente l'Amoris laetitia è un disastro magisteriale e morale, "un trionfo della casuistica" gesuitica, il voler conciliare "gli inconciliabili" (chi conosce un po' di teologia, sa a cosa mi riferisco). Il miglior modo per uscirne, sarebbe, come ha fatto il cardinale Burke, di non considerarla Magistero.
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-burke-amoris-laetitia-va-accolta-con-rispettoma-non-e-magistero-lo-dice-papa-francesco-15838.htm

Come ha detto un teologo, sebbene questa Esortazione Apostolica non cambi la dottrina, “perché la dottrina non può essere cambiata, resta però il problema “degli effetti sociali del cambiamento di questa prassi”. “È tutto molto allarmante. Non si può cambiare l’insegnamento della Chiesa ma si può causare una PRASSI PROBLEMATICA”.

Questo Papa usa misericordia per tutti, tranne che per i figli obbedienti della Chiesa, come scrive Magister. I colpevoli di tutti i mali di questo mondo, sembrano essere per lui proprio i cattolici che sono stati sempre FEDELI e OSSERVANTI.

http://www.lamadredellachiesa.it/amoris-laetitia-misericordia-per-tutti-tranne-che-per-i-figli-obbedienti-di-sandro-magister/

Ripeto, sono considerazioni di uno che osserva i fatti.

Quello che citava Remox ("Cardinali contro il papa, vescovi contro cardinali, sacerdoti contro vescovi e fedeli contro sacerdoti.") in realtà è già presente nel messaggio di Akita del 1973, apparizione approvata.

Messaggio del 13 ottobre 1973 (terza e ultima apparizione)
"Mia cara figlia, (…)
L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi. I sacerdoti CHE MI VENERANO saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli…chiese ed ALTARI SACCHEGGIATI; la Chiesa sarà piena di coloro che ACCETTANO COMPROMESSI e il Demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore."
http://profezie3m.altervista.org/ptm_akita.htm

Ma anche nel messaggio di Garabandal si dice:
"Cardinali, Vescovi e Sacerdoti camminano, in molti, sulla via della perdizione e trascinano con loro moltissime anime. All'Eucarestia si dà sempre meno importanza."

Chiediamoci: questi ecclesiastici che camminano sulla strada della perdizione (cioè dell'Inferno) portandosi appresso milioni di anime, sono quelli che cercano di mettere freni a questa corsa pazza (diciamo tradizionalisti), oppure sono quelli che lavorano per nuove aperture verso il mondo (modernisti)?

Come si può capire dalle parole della Madonna, la confusione sarà causata non dai sacerdoti e fedeli osservanti e tradizionalisti, ma dai sacerdoti, vescovi e cardinali che "ACCETTANO COMPROMESSI" con il mondo e con lo spirito del mondo (“compromessi” significa aperture verso vie morali più "comode", il permissivismo imperante, la porta larga e la via spaziosa che conduce alla perdizione del Vangelo, Matteo 7,13).
Ad essere perseguitati saranno i sacerdoti mariani (come si dice nel messaggio) e quindi tutti i fedeli che venerano la Madonna (i Frati dell’Immacolata docent).

(continua…)

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ora pongo una domanda: le iniziative di Bergoglio, salvando la sua retta intenzione, in quale direzione vanno?
Non si tratta di "volersi considerare più ortodossi del legittimo successore di Pietro", come scrive Remox, ma di vedere in quale direzione vanno le sue iniziative: se in direzione di una rottura o distacco dal mondo o piuttosto di un compromesso e conciliazione con esso. Ciascuno si dia una risposta.
Mi pare che con questo Papa (più che con ogni altro, perché non abbiamo mai visto una cosa simile) ci stiamo incamminando "allegramente" verso uno scisma. Consapevolmente o inconsapevolmente per lui.
Aspettiamo ancora il pronunciamento su Medjugorje che doveva arrivare dopo l’estate scorsa e che sarà un’altra mazzata per i fedeli.
http://www.repubblica.it/cronaca/2015/06/26/news/medjugorje_i_dubbi_del_sant_uffizio_non_c_e_nulla_di_soprannaturale_-117732282/

Sempre dal libro di Saverio Gaeta qualche visione del Cornacchiola (chi lo ha letto, ci sono cose forti).
Nel 1982 la Madonna dà un monito ai sacerdoti (che costerà a Cornacchiola tantissime grane):
“essi miseramente girano sicuri senza segni sacerdotali esterni: non solo vivono nel dubbio della fede, ma attirano altri a lasciare la fede […] si sono UBRIACATI DEL MONDO E DEL FALSO MODERNISMO” (op. cit., pp. 172-173).

Un’altra apparizione attualissima è quella del 14 agosto 1999:
«La Vergine mi fa vedere religiosi e religiose, sacerdoti, vescovi, cardinali e mi dice: “Sono sordi e stolti! Vedono i segni che sono un richiamo, ma non riflettono sopra questa realtà. […]. Negano Dio uno e trino e si fanno orgogliosamente essi stessi dio”» (op. cit., p. 195).

Il 16 aprile del 1987:
“Tu devi offrirti vittima per la conversione e la santificazione dei sacerdoti e religiosi, che hanno abbandonato LA VIA DELLA DOTTRINA E DELLA MORALE perdendo la forza della salvezza e per colpa loro molte anime vanno all’inferno” (op. cit., p. 102).

I sacerdoti e i religiosi vorrebbero essere del mondo e non potendolo pienamente, chiedono maggiori concessioni che non possono concedersi, creando confusione. Il Papa dovrebbe fare da freno a queste richieste insensate, e troncare le questioni senza ambiguità, anziché assecondarle, sia pure in minima parte. A marzo scorso, per esempio, è stato reclamato che durante la Messa le donne possano tenere l'omelia! Non potendo ottenere il massimo, chiedono più che possono.
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1351248

L’errore è pensare che si accontenteranno. No, anzi chiederanno sempre di più, fino a quando il Papa stesso sarà costretto a dire di NO e allora farà una brutta fine, come in questa visione (che riguardi Bergoglio o un altro, è la direzione sbagliata).

Il veggente scrisse: “Un sogno mi ha tenuto in apprensione tutta la notte. Il Papa circondato da cardinali e vescovi che gridano verso di lui dicendogli parole rivoluzionarie: ‘Non vogliamo vivere una vita imposta, ma LIBERI E PRATICARE LA RELIGIONE A NOSTRO PIACERE E SISTEMA LOCALE’. Il Papa gridava piangendo: ‘No, non è possibile sostituire con culti pagani il culto di Cristo, la Chiesa ha lottato molto per abbattere l’ateismo e l’idolatria’. Il Papa viene preso e scaraventato dentro un pozzo”.

Il 1° marzo 1983 Cornacchiola scrive: “Quello che mi hai fatto vedere, o Signore, sangue in quantità sopra il bianco vestito del Papa, fa’ che non si avveri”.
E il 7 febbraio 1986 aggiunge: “Mentre il Papa stava celebrando la Messa, si sente una grande confusione e voci che si elevano minacciose, avanzano verso l’altare, la polizia incomincia a sparare, grida, fuggi fuggi, il Papa viene colpito, il sangue arrossa l’abito talare bianco e si sente gridare: ‘È morto! È morto’”.
Un Papa ucciso mentre celebra la Messa.
I contenuti di queste profezie sono già presenti nel primo messaggio che la Madonna affidò a Cornacchiola nel 1947: “La Chiesa sarà lasciata vedova, ecco il drappo talare funebre, sarà lasciata in balia del mondo”.

(continua…)

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

In sintesi, fino ad oggi, questo Papa si sta comportando in modo estremamente AMBIGUO E STRANO (e questa è l’ipotesi più generosa…).
In attesa che manifesti inequivocabilmente in quale direzione intende portare la Chiesa (innovare sì, ma fino a che punto?), noi cattolici dobbiamo comportarci come diceva la Madonna al Cornacchiola in piazza San Pietro (28 aprile 1986):
“anche se chi dà un ordine ti sembra che sbagli, tu sei tenuto ad obbedire, a meno che quest’ordine tocchi la fede, la morale e la carità. Allora no!” (op. cit., p. 174).
Noi siamo tenuti all'obbedienza (al Papa e ai superiori in generale) entro questi limiti:

1) della fede
2) della morale
3) della carità

Qualsiasi cosa contro una di queste tre e siamo sciolti dall'obbedienza.

Il vaticanista Tosatti scriveva che il Papa sta camminando sulle uova.
http://www.italiaoggi.it/servizi/io/download.asp?idarticolo=2076440&userid=&sezione=giornali&accesso=FA
Se questo è vero, è solo per sua scelta e volontà: è lui che dirige la Barca. Mi ricorda Anguera: “Pietro camminerà tra le spine. Le direzioni della Chiesa cambieranno e molti che sono fedeli si laveranno le mani.” (3782)
È vero che “il re soffrirà a causa dei suoi sudditi” (3790), ma ciò avverrà perché la Chiesa sarà portata in DIREZIONI SBAGLIATE, di compromesso col mondo e MOLTI FEDELI, disgustati, si laveranno le mani: è ovvio che il Papa guida la Barca e dà la rotta. Alla fine sarà salva solo per opera di Dio.

2.610 – 03.12.2005
La Chiesa conoscerà una croce pesante. NON ANDRÀ IN DIREZIONE DEL PORTO SICURO. Dentro di essa vi sono uomini perfidi. Loro saranno i colpevoli.
3.023 – 13/07/2008
La grande imbarcazione (Chiesa) affronterà grandi tempeste. PERDERÀ LA SUA DIREZIONE, ma sarà salva per la misericordia del mio Gesù.
3.070 – 22/10/2008
La grande imbarcazione affronterà la peggiore di tutte le tempeste. PERDERÀ LA SUA ROTTA e si scontrerà con un grande ostacolo. Quando tutto sembrerà perduto, il Signore verrà in suo soccorso ed essa giungerà vittoriosa al Porto sicuro.

Gli “uomini perfidi” sono i nemici infiltrati nella Chiesa che la porteranno su una rotta sbagliata.
Questi “lupi travestiti da agnelli” (4205) sono i cattivi pastori, i modernisti, infiltrati nella Chiesa (che stanno distruggendo dall'interno).

2.933 – 22/12/2007
Pregate anche per la Chiesa, perché sarà perseguitata come non mai. I NEMICI SONO AL SUO INTERNO e attendono l’opportunità per attaccare.

C’è da chiedersi: Papa Francesco sta combattendo questi nemici o sta assecondando i loro piani segreti? La cosa non è chiara, perché i suoi atti sono ambigui. Magari è una strategia: fingere di farseli amici per colpirli meglio. Mah!
Una cosa è certa: il compromesso col mondo non porterà mai la Chiesa nella DIREZIONE giusta.
Come Camilleri, dico: Chiedo scusa ma non capisco.

Mi piace molto questa annotazione personale di Cornacchiola sul falso ecumenismo:

“Non posso farmi l’idea che tutte le religioni portano alla redenzione. Tutte le religioni, dicono oggi, danno la salvezza. Ma allora perché Gesù è venuto, se già esistevano tante religioni? Gesù dice: ‘Chi crede in Me sarà salvo’; non chi crede alla sua religione. Se anche i protestanti si salvano, perché la Vergine mi è venuta a chiamare e mi ha detto di rientrare nell’Ovile santo, quando poteva lasciarmi benissimo dov’ero, fra gli avventisti?”.

Ma ci sarebbero troppe cose da dire.
A chi non ha il libro, consiglio di leggere attentamente questa ampia recensione:

http://doncurzionitoglia.net/2016/04/20/segreto-3-fontane/

dott. G.I.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Un dubbio: qual è il senso della presenza di Alì Acga in Vaticano lo scorso anno?
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

In ordine sparso

«E il 7 febbraio 1986 aggiunge: “Mentre il Papa stava celebrando la Messa, si sente una grande confusione e voci che si elevano minacciose, avanzano verso l’altare, la polizia incomincia a sparare, grida, fuggi fuggi, il Papa viene colpito, il sangue arrossa l’abito talare bianco e si sente gridare: ‘È morto! È morto’”.
Un Papa ucciso mentre celebra la Messa.
I contenuti di queste profezie sono già presenti nel primo messaggio che la Madonna affidò a Cornacchiola nel 1947: “La Chiesa sarà lasciata vedova, ecco il drappo talare funebre, sarà lasciata in balia del mondo”.»

Se uccideranno un Papa vorrà dire che non saranno riusciti ad ottenere da lui quello che speravano. Né da lui né dai suoi predecessori ovviamente. Quindi se l'evento dell'uccisione la diamo per scontata allora la conseguenza logica è che l'attuale Papa non ha fatto nessuno concessione scandalistica.

Se poi il “segreto di un uomo" dovesse riguardare proprio l'attuale Papa allora vorrà dire che non sta assecondando assolutamente i piani segreti dei nemici della Chiesa. Sennò a che pro infangarlo?
Salvo che non sia un perfetto infiltrato da "bruciare" per avvalorare certe tesi. Però poi tante cose salterebbero fuori. E la "talpa" non si potrà di certo accontentare di vivere il resto dei giorni nell'ignominia e nella miseria.

«L’errore è pensare che si accontenteranno. No, anzi chiederanno sempre di più, fino a quando il Papa stesso sarà costretto a dire di NO e allora farà una brutta fine, come in questa visione (che riguardi Bergoglio o un altro, è la direzione sbagliata).»

Dunque il Papa "concede" quel che si può concedere senza violare nessuna dottrina. In quanto ai malintesi non si può dare la colpa al Papa.
Ma sarebbe bene riportare i punti che potrebbero essere mal compresi dalle persone.

Io penso che …

Non è che i nemici della Chiesa stanno impugnando questa enciclica deformandone il senso per fare quel che, in fondo in fondo hanno, sempre desiderato?
Ricordiamoci di alcune parole del Vangelo:
“Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione. D'ora innanzi in una casa di cinque persone 53si divideranno tre contro due e due contro tre; padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera … segno di contraddizione affinché siano svelati i segreti di molti cuori.”

In molti messaggi si parla di una prova a cui sarà sottoposto il popolo di Dio. Questo potrebbe essere il caso. Come si dice "l'occasione fa l'uomo ladro" … anche del senso di un'enciclica.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Cercando in rete "nella buona e nella cattiva sorte, in salute e in malattia, finché morte non vi separi" ho trovato questo

http://www.cmri.org/ital-97prog9-1.html

che poi contiene quello che da piccolino mi insegnarono al catechismo (codici canonici a parte) e nel quale credo ancora. Tutte le complicazioni che seguono nel tempo ce le siamo create da soli giocando sul senso e doppio senso, sul "perché lui sì a me no" e giochetti simili.

In realtà strada facendo ci siamo anche persi la fede nei miracoli che avrebbero potuto toglierci da tante situazioni, diciamo così, imbarazzanti e che si possono incontrare nella vita ivi incluse quelle difficoltà matrimoniali che oggigiorno portano alla separazione.
La vera Fede l'abbiamo persa da un bel pezzo.

Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

In passato e in specie in questi ultimi tempi, la confusione regna sovrana per mancanza di coscienza e ragione in ogni campo: politico, economico, sportivo …. pure religioso; anche la bibbia dei cattolici e protestanti pone problemi, non solo quelli invocati da Biglino, ma è alquanto farlocca per alcuni cattolici:
http://www.maurizioblondet.it/la-bibbia-vera-e-quella-greca-non-lebraica/
{….fu editata sotto Tolomeo Filadelfo (un diadoco di Alessandro che regnò dal 285 al 246 a.C.) da eruditi ebraici (miticamente ‘i Settanta’) in Alessandria d’Egitto, capitale dell’ellenismo. ….Le Chiese ortodosse hanno adottato una volta per tutte quella Bibbia in greco. I cattolici a cominciare da San Girolamo (che cosa gli saltò in mente?) sono andati a cercarsi il presunto originale ebraico: ed hanno preso come originale i testi “masoretici”. Che sono non solo molto più tardi rispetto alla Bibbia greca dei Settanta – furono raccolti e rielaborati da rabbini nel nono secolo dopo Cristo, sulla base di testi antichi ma comunque risalenti ad almeno il 150 d. C. – ma sono stati ricomposti in polemica col cristianesimo, e dunque tendenziosamente attenuando o oscurando i passi che alludono ad un Messia troppo simile al Nazareno. Gerolamo studiò l’ebraico pagando (“a caro prezzo”) un giudeo, e la sua nuova Bibbia in latino dall’ebraico è ancor oggi la base delle posteriori Bibbie, anche protestanti. ….Con ciò, dicono gli ortodossi, i romani hanno reso i giudei “custodi e sorveglianti del loro primario sacro testo”: da qui la dipendenza culturale e la continua tentazione giudaizzante del cattolicesimo, da ultimo la sua piena giudaizzazione, con effetti politici e metapolitici patologici: basti pensare alla “sacralizzazione” dello Stato sionista, la legittimazione del suo razzismo sterminatore, e il peso che si lasciano assumere alle lobbies ebraiche. L’Ortodossia ne è esente perché sta contenta della sua Bibbia greca. ….quando i Vangeli e lo stesso Gesù citano passi biblici, è la Bibbia greca (più precisamente, l’originale ebraico da cui fu tratta, detto dai linguisti H70) quella che citano. Per esempio quando Matteo (12:21) cita Isaia: “Nel Suo nome i gentili fideranno”, ciò è consonante con la Bibbia greca, ma non con quella ebraica, che legge Isaia in questo modo: “Le isole aspetteranno la sua legge” (Isaia 42:4). Il Salmo 21: 17 era per i cattolici: “…hanno forato le mie mani e i miei piedi”. La Bibbia CEI, per compiacere i giudei, riporta: “hanno scavato le mie mani e i miei piedi”, ovviamente cancellando il significato di profezia messianica, del Messia crocifisso. Se poi si è in grado di leggere la Bibbia masoretica nella sua lingua, si trova al verso 17 qualcosa di ancor più insensato: “ka’ari yaday weragelay” significa letteralmente: come un leone le mie mani e i miei piedi”.} P.Riesz_

luigiza
luigiza
8 anni fa

@ P.Riesz_

Proprio perchè credo che la tesi sostenuta dal Biglino possa essere corretta, visto che ha cominciato ad occuparsi anche del Nuovo Testamento, non capisco perchè non colga o non vuol vedere l'operazione fondamentale fatta col passaggio dal Vecchio al Nuovo che in sostanza consiste nel re-indirizzamento dell'umanità o comunque di un aparte di essa, da uno stato di sudditanza nei confronti di esseri feroci ed ad essa sostanzialmente ostili chiamati erroneamente Dei ad una 'adorazione' tramite riti incruenti di altre entità con noi benevole.
Questo é amio avviso
Questo amio avviso é ciò che di importante é successo circa 2.000 anni fà.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

La bibbia in senso stretto ed il nuovo testamento per me cambiano poco: è sempre sottomissione agli dei (Theoi) buoni (non credo) o malvagi che siano. Il vero Dio creatore non ha proprio bisogno di sottomettere nessuno dei suoi figli; riassumendo nel suo Essere tutte le Virtù come la Bontà e l'Umiltà non vuole e non può sottomettere nessuno; ha solo costruito un cammino faticoso per farci avere la vita eterna e chi non vuole dovrà accetterne le conseguenze e cioè la morte eterna insieme ai Theoi e a questo universo di spaziotempo al momento del suo collasso; al momento del collasso i giusti saranno al sicuro in nuovi cieli. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

Soppesiamo bene: una 'adorazione' tramite riti incruenti di altre entità con noi benevole. Perché mai dovremmo sottometterci ad esseri creati mediante riti incruenti fatti da chi non si sa bene, magari propagandati come rivelati insieme all'immancabile libro sacro? Perché mai un figlio deve adorare il padre o la madre? Li deve rispettare ed amare in modo “filiale” e così con Dio; niente di più perché sarebbe contro ragione. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

Poi immaginati che un "tot " di questa energia divina alimenta un essere rudimentare , un animale o una pianta . Con l'evoluzione di questo essere , quando un giorno diventa un uomo consapevole , costui torna da dove e venuto , ma multiplicato in quanto quantita energetica . Cosi Dio e una continua espansione , ingrandimento . Con la conoscenza di se stessi ….si arriva alla qualita finita , per cosi dire . Parte da una parte "grezza" e torna diverso . Una continua evoluzione che a questo come scopo finale . Per questo motivo non yroverai mai jiente di ,, perffetto " in natura . Una cosa perfetta ….e morta in qualche modo , non ce piu spazio per evolversi ….L'imperfezione implica un lavoro continuo . Chi fa questo ? Questa energia quando entra in atmosfera di un pianeta (se non ce l'atmosfera il corpo e ….adormentato ancora , ma mai morto ) si divide in 3 parti . Maschile , feminile e ….una terza che si puo chiamare ….la forza di rimorso . E lei la responsabile del fatto che non ci si accontenta mai , e poi mai ….spinge di continuo verso avanti …fino all raggiungimento della perfezione . A quel punto , le 3 forze ridiventano UNO . Tutto qui …

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

Precisazione . Ridiventano UNO , tornano ad essere un Uno …..ma di piu come quantita .

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

@P.Riesz_
@Sorin

esattamente… 🙂

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

Ho la sgradevole sensazione , rileggendo , che non mi sono spiegato bene , che non arrivera quello che intendo .Mi aiuto con le parole di Gesu , del quinto .
I discepoli chiesero :
"Dicci a cosa somiglia il Regno dei Cieli "
Lui rispose a loro :
"Somiglia a un granellino di senape ,
Il piu piccolo di tutti i semi .
Quando cade sulla terra arata
produce un grande tronco
che offre riparo agli ucelli del cielo "

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Indo …..ascolta , o medita sui versi di Rumi . Il poeta iraniano , credo , che e vissuto nel 1207 -1274 . Si dice che il suo funerale e durato 40 giorni . Arrivava gente di continuo , per renderli omaggio ….e di tutte mle religioni del tempo . Leggendo lo ..si direbbe che sono state scritte …ieri . Per i termini usati , e non solo . Un gusto di contemporaneo …stranissimo . Rumi (si scrive cosi ? ) …che ….religione . Perche lui ERA la religione , essa si manifestava attraverso il suo canto . Come sono ciechi gli uomini ad non percepire questo . E triste , deprimente questa consapevoleza della decadenza del uomo ….

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo
indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

conosco Rumi e' quasi l'unico che quando leggo mi entra amore, e' stato cosi' sin dall'inizio.
ogni cosa che dice e' esattamente in accordo con la mia esperienza.

il sufismo e' la filosofia che trovo piu' in accordo con l'oggi, poi la base del sapere e' l'ermetismo, i 7 principi ermetici sono le regole della Creazione, funziona esattamente cosi'.

il resto e' molto piu' in basso ma cosi' deve essere, non tutti sono pronti a comprendere e voler sperimentare i 7 principi ermetici, fanno paura. ti cade tutto il conosciuto o meglio quello che pensavi di sapere, quello che pensavi che fosse.
e' tutto completamente diverso da quello che la gente crede, e' tutto l'opposto.
la realta' e' un sogno ed i sogni sono realta'.

Sorin, hai visto che belli i libri Sufi per Bambini? un capolavoro, ogni pagina un dipinto e tutti scritti a mano.
peccato non riesco piu' a trovare il link, ci riprovero' piu' avanti.

un abbraccio

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

sto sito sadefenza è una grande truffa. attendibilità zero

il nibbio

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

sembra anche a me.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

http://www.ilsussidiario.net Caos siria Alsabagh/ Aleppo: le bombe non sono di Assad ma… e http://www.pandoratv.it/?p=7593 Giusto… non giusto?

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

A proposito del Samo 137,non sono biblista esegeta, ma mi viene di andare oltre le note sbrigative che chiamano in causa la legge del taglione,e se la cavano cosi.Per me , la Bibbia e' un testo ispirato,lo credo per obbedienza ma anche per esperienza,visto che nei periodi in cui sono stato fedele mi ha accompaganto sorprendentemente.Quindi, ricordando l'intero capitolo 28 del Deuteronomio,non mi sento di attribuire tutto solo alla barbarie di usanze antiche,magari rimaste nella testa di fanatici nostri contemporanei…ma neanche a un Dio malvagio e troppo iroso e suscettibile. Tra l'altro queste cose fecero anche i conquistadores spagnoli contro le popolazioni indigene americane considerate idolatre. Quindi credo che secondo lo Spirito la beatitudine e la maledizione descritte siano escatologiche ,cioe' cose da Dies irae;mentre tutti i tentativi umani, e permessi da Dio,di creare quelle condizioni ai nemici,e di questi di vendicarsi nello stesso modo,siano solo una immagine della realta' escatologica spirituale e materiale insieme.Certo e' che a proposito di Deut 28,49 e seguenti,le note dicono che questo materialmente avvenne due volte contro Israele:da parte degli Assiri e Babilonesi,e ancor piu' rovinosamente da parte dei Romani nel 70 dc….quindi,se ha ragione Blondet nella sua intuizione,potrebbe esserci in circolazione un gruppo di psicopatici genocidi e il loro secondo obiettivo finale sarebbe Roma.Ma la loro identita'… sorprendente e nascosta come il loro irrazionale arcaico rancore.Chi aprira' le porte "dall'interno"ai nemici,come dice Anguera?Anzi…chi gia' le sta aprendo,con l'eccessiva sconsiderata immigrazione selvaggia?

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Senza dimenticare come abbiamo visto in un altro post, che questa mania di affamare e distruggere le basi stesse dell'esistenza dì intere popolazioni,in maniera pianificata e organizzata,fu degli antichi romani(la strategia della tabula rasa),e' riaffiorata nel corso della storia in episodi, ma con queste modalita'e su vasta scala non saprei che farla ricominciare che da Lenin e dagli eventi del secolo scorso.Ne' mongoli ne' rivoluzione francese ne' inglesi avevano fatto cosi' tanto. Lenin…di origine mongola o… Hitler invece solo per parte di padre, ma siccome era un mezzo invertito,e' buona lo stesso ;-).Che fare?Davvero Blondet avra' messo il dito sulla piaga?Ai posteri l'ardua sentenza.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

E l'operazione "Antica Babilonia"come fu chiamata fin dal 1991, amchepunto sara',e sopra tutto, riuscira' a completarsi?Io spero proprio di no, ma magari ci sarnno quelli a cui non importa…troppo preoccupati per Roma, a far la parte dei Curiazi… e Orazio…. chi sara'.dove si nasconde questo perseguitato e inseguito dalla Storia?

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Grazie per la chiarezza di esposizione a dott.GI, ma anche per i contenuti,fosse solo per la chiarezza,non ci sarebbe problema, sarei disposto a fare sforzi.Leggendo l'Amletico Indopama,(io che ,come aspirante cristiano,faccio parte per natura per lo piu' tendenzialmente della gentaglia,come diceva Andrej Sinjavskij ma anche san Paolo)rimango perfino divertito nel cogliere la contraddizione.Non e' per non rispettare l'esperienza degli altri o per integralismo,ma se uno parla del problema degli altri nel dismettere le prorie idee,bisognerebbe che desse l'esempio di non avere questa paura(inconscia).Invece trovo allegramente e pacificamente scritto::"commento 3 maggio ore 10:08:Tu ti fidi del libro invece che fidarti del tuo cuore?Ok,sperimenta le regole dellibro,ti porteranno da nessuna parte,anzi ,in mezzo ai casini".Ma di cosa stiamo parlando,del proprio palmo di naso?Capisco il soggettivismo,ma c'e' un limite …Cioe':fare lo sforzo di dare un'occhiatina a 2000 anni di Tradizione Cristiana,fa schifo o fa paura(inconscia)?insomma,dai,sono 2 anni che lo diciamo,ma datela questa occhiatina, non e' serio senno ,via,capisco raccontare la propria esperienza(sempre le stesse cose ,poi,non e' che sia una ricca rielaborazione)ma qualunque persona anche atea ma seria e mediamente colta,un'occhiatina ,vi assicuro,ce la da,ce la danno..solo i ragazzini peter pan non ce la danno..E scoprireste che seguendo le regole del Libro,sono fiorite cose straordinarie,altroche' casini(si',anche quelli,e tollerati…ma mica potevano essere irreprensibili come la moderna culla della civilta' e del rispetto delle leggi come gli Usa,e nemmeno come la Thailandia).Ma di che cosa stiamo parlando?Poi ci sarebbero altre cose che ho intuito dalla lettura, ma le risparmio senno' Papa Francesco mi sgrida…ma non sa che io sarei capace di sgridare lui.,so come si tratta coi sudachi.Anzi..se mi facesse qualche scherzetto da sottopolitica,gli direi:come Papa regolarmente eletto,si prenda questo bacio sulla mano,e come vigliacco si prenda questo pugno in faccia.Siamo gentaglia,lei lo sa bene.Piu' che saper vivere,conta saper morire.Che Dio ci aiuti a farlo bene.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Che poi,la realta'storica e' che se non fosse per la Chiesa di Cristo,non potrenno certo permetterci il lusso di "scegliere"alcunche'su nulla..Invece, come ragazzini,si auspica di liberarsi di quella che e' la nostra Mater et Magistra.Del Katekon,addirittura…Del resto si percepisce a tratti anche nel linguaggio il tipo di mentalita'.Beati voi che siete rimasti ragazzi.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

" e come vigliacco si prenda questo pugno in faccia "

Addirittura ad un ottantenne poi …

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…ma perche' accadesse questo,dovrei essere un Cardinale di circa la stessa eta'…il cuore non invecchia.. e poi preferisce cosi',lo ha detto in aereo…lo darebbe a chi gli offendesse la madre ma certi colpi da sottobosco politico e certi trucchi e poca traparenza,sono peggio che insultare la madre di una persona,e sta diventando difficile pensare che facciano solo tutto e sempre i suoi collaboratori,e ha troppi ruffiani intorno,anche perche' gli altri vengono eliminati.A volte una secchiata di acqua fredda fa rientrare in se'..o uscirne,se la cosa durava da troppo tempo,e' preventiva,puo' risparmiare di peggio,e cio' che conta e' il giorno del Giudizio .Racconta la Valtorta che Pietro irritatissimo con Giuda, per non colpirlo un giorno con un bastone ,mentre erano in strada con Gesu', colpi molte volte violentemente le fronde degli alberi che via via incontravano,e alla fine Gesu' lo ringrazio' per non aver colpito Giuda…ma Papa Francesco non ambisce a questo, lo ha detto,e con tutto il rispetto, Gesu' e' Gesu',quindi forse gli farebbe bene scoprire che non tutti fanno i santarellini con le mani giunte…. La realta' e' complessa,a volte si risponde con la superiorita',a volte mettendosi sullo stesso piano, c'e' un tempo o una situazione per entrambe le cose.Non si puo' vivere bloccati guardando solo a un modello che si vuole imitare…non dura…lo dice anche indopama che gli sbagli insegnano…(p.s. non credo che Giuda ,a ogni colpo, non capisse a chi era rivolto,ma purtroppo in quel caso non basto').

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho capito e' Rita Dalla Chiesa il "consigliere segreto" del Papa.
DAL MIN 6:00 e la trasmissione veniva trasmessa un mese prima dell'Esortazione post-sinodale.

http://www.video.mediaset.it/video/la_strada_dei_miracoli/clip/rita-dalla-chiesa_602303.html

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Remox, una quartina di Nostradamus su Leicester vincitore premier league?

jacques

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Direi proprio di no…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Alla luce delle ultimissime si fa in me ancora più insistente la domanda: chi è la grande meretrice?
Mistero.
Spring

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Forse la sposa del profeta Osea?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Alludevo alle varie polizie straniere che operano nel bel paese. Le ultimissime notizie ci dicono che l'ultima opera in divisa. Ma tante altre, anche dell'Est, operano nel bel paese da tanto.
Certo svendendosi anche l'altra metà di cui è sovrana potrà sempre incolpare qualcun altro per eventuali casini (termine che include errori del tutto volontari)

Ben 54 da fonti non ufficiali
https://www.youtube.com/watch?v=SlVd9YTIjrY
ma si sa che le cose serie devono essere proiettate nel regno delle barzellette per poter essere divulgate.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

ops dimenticavo … dal minuto 0:15

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Vorrei condividere una cosa curiosa:
Forse sbaglio, ma mi sembra di notare nell'ultimo messaggio di Medjugorje a Mirjana (in particolare nell'ultima frase) un chiaro riferimento all'apparizione delle tre fontane a Cornacchiola.

http://www.medjugorje.ws/

JL

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non ti sbagli affatto.
La Vergine Maria a Medjugorje ha un profilo smart, molto dolce, da sempre : rimane comunque che l'incipit "Il Mio Cuore sanguina" e i riferimenti a Tre Fontane, per chi ha orecchi e occhi e ha vita interiore e Grazia, fanno venire i brividi.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Le croci spezzate possono essere viste come un riferimento alle Tre Fontane.

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

e anche l'invito ad essere apostoli della Rivelazione (nota : Apocalisse significa Rivelazione)

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Infatti nella "chiesetta" sorta nel luogo delle apparizioni in zona Tre Fontane si può leggere su una targhetta:

«Sono la Vergine della Rivelazione.
Apocalisse significa Rivelazione. Maria, la Donna vestita di Sole, è canale di vita e di grazia, è madre vera della Chiesa,a cui maestra ed epifania di verità, ed è col suo Re crocifisso Regina degli Angeli e dei Santi, e Sovrana degli ultimi avvenimenti.»

Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Solo un grande grazie al Dott G.I. che ci ha dato una lectio edificante.

Su Indo condivido pienamente il discorso di Vincenzo.

Capisco peró che il buon Indo faccia fatica a uscire dal suo punto di vistanon vista irretito dalla Gnosi.
La coversione (ovvero guardare a Cristo, guardare con Cristo e guardare in Cristo) è pur sempre una Grazia e non viene da uno sforzo umano intellettivo…io pure in passato non ero credente e seguivo la via dell'Uno/non Uno…
Il Grande Dottore della Chiesa (ancor vivente) Sua Santità Benedetto xvi in una conversazione privata sul buddhismo e sulle vie orientali sapientemente ma ironicamente le definì "masturbazione spirituale "…definizione ricca di significato e azzeccatissima sulla struttura dell'animo che le segue!

il nibbio

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Ragazzi …mimrendo conto che mi avete mai preso sul serio . O magari avete pensatoa che vi trovate di fronte un milantatore , nel piu felice dei casi . Bene ….Dott GI , se non risulto comprensibie le , si deve sforzare ad compr1endermi . La prenda pure come una caccia al tezoro , provi …faccia delle congiunture , su quel che intendevo . Queloo che io dico , non e frutto della mia inteligenza , o capacità di logica o sintesi mia . Ho fatto testimonianza di Dio , Gesu fatto Dio . Non ho mai detto niente rivelato da angeli , arcangeli , Madonna o un Buddha …Ho testimoniato Dio . Niente di meno e niente di piu . In certi momenti , si poteva pure metterwe qualsiasi firma sul commento , sul contenuto Sentivo che non era mio il mesaggio , ma il SUO . Non sono per niente un …esaltato , o uno che vuole attirare la gente a se …anzi , se vedessi un "discepolo "davanti al mio palazzo , oi tirerei un vaso di fiori in testa .Non parlo di questo nela vita privata , solo quando credo che e utile , indispensabile . Casi …estremi per cosi dire . Mi eentirei dire come Gesu , senza vergoniarmi : "24 profeti hanno parlato in Israele e tutti hanno parlato di Te "
Lui le rispose:
"Voi non accettate colui che sta vivo davanti a voi e parlate di coloro che sono morti "
Cosa voglio dire ….io sono stato come Lui , per un po di tempo ….Lui dentro di me , e io dentro di Lui …ma tuttavia …non sono rimasto …mi sono "spaventato "di troppa grazia . Oer questo , forse , sono il ultimo cog……e del mondo . Ma nonostante ciò …Io SO , conosco Lui ! Il Padre …Oer questo dico , che in alcuni momenti , vi ho dispensato la conoscenza …al di sopra di qualsiasi chiesa , fede o religione piu o meno organizata al mondo . Perche e un caso di testimonianza "del vivo " , del vivente dacanti a voi ….Non essiste al mondo documento che vale piu di questo . Perche i documenti possono essere ….mal interpretati , o interpretati con la logica …del uomo .Niente mai puo rivaleggiare con la testimonianza diretta . Niente al mondo puo convincermi che sbaglio , neanche la Madonna se si presentase ….Anzi , la rimproverei per qualche cosetta . E assurdo , che possiamo avere divergenze , no ? Non parliamo dello stesso Padre mio ? Perche era Lui ….non un entità , spirito o arcangelo Gabriele ….Non un mandante . Capisce cosa intendo ? Io il mio l'ho fatto …del resto , visto che non sono un santo …me ne frego .E se oensa che l'ho sparata grossa …ti confesso , che non ho rivelato neanche la decima parte . Non possoe non voglio farlo .
Comunque ….il succo di tutto queto lungo discorso , quello che voglio io che rimane …non buttare tutto quelo che dico nel cestino. Se ti sembra vero (perche il cuore non ti puo inganare ) , e pure se non coincide con le convinzioni personali ….fermati un sexondo a pensare sul "le mie verità " quando capita di sentirle . E comunque non sono un santo , santone …ci un semplice testimone ! Con stima vera …

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusate le parole mancate , e che scrivo da un pidocchioso tablet , piccolo . Non riesco a beccare le lettere giuste sul questa invisibile tastiera . E solo da febraio del anno scorso , che ho mai provato ad scrivere qualcosa sul una tastiera . Era una scelta di vita a non aver a che fare con l'internet in generale . Scusate ancora …

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Se vi o confu con tutto questo bla bla bla mio …vorei che ascoltate questo ….perche , come diceva dtt GI , mi avallo di questo video per esprimere quello che intendevo ….
https://youtu.be/RBTyJIMLIzE

indopama
indopama
8 anni fa

https://web.facebook.com/GeoPoliticalCenter/posts/1003881109697610

Nonostante i problemi economici la Russia si prepara a schierare 3 nuove divisioni meccanizzate/corazzate. Due lungo i confini occidentali e una nella regione meridionale. Fonti ufficiali ministero della difesa di Mosca

indopama
indopama
8 anni fa

@il Nibbio

mi dispiace che hai paura di essere te stesso e ti fidi di piu' di seguire una regola esterna, pazienza, se non sara' in questa vita lo sara' in un'altra.
Cristo non sei tu, non sai nemmeno chi sia, io nemmeno e chi se ne frega, io devo sapere chi sono IO, non devo conoscere Gesu' ma me stesso, la parte Divina di me che vuole evolvere.
devo solo cercare di riuscire a ricordarmi di me al livello superiore, quando non ero nell'illusione della materia. tutto qui.

"Voi non accettate colui che sta vivo davanti a voi e parlate di coloro che sono morti "

lo dice Sorin, lo ripeto IO.
ognuno di noi e' Dio, chi piu' o meno risvegliato e siamo un Dio PRESENTE, non un Dio di 2000 anni fa.
quello che faceva Gesu 2000 anni fa andava bene 2000 anni fa, non e' detto che vada bene oggi (INFATTI NON VA BENE MA IL PERCHE' LO LASCIO CAPIRE A VOI). dico solo che l'anima si evolve e non sta ferma a 2000 anni fa.

quindi a fanculo il Vangelo e tutto il resto e andiamo a scoprire cosa vogliamo dentro di noi, qui sta il Vangelo ON-LINE aggiornato al 2016.

suona cosi' illogico quello che dico?
allora avete ancora una paura tremenda… anche del nuovo, soprattutto del nuovo perche' non lo conoscete.

non lo vedete ce anche il Papa sta disfando tutta sta roba vecchia?
sta facendo posto al nuovo, il Vangelo del 2016 che andra' a sostituire quello vecchio che, essendo vecchio, e' meno evoluto.

peccato perche' la vita tende SEMPRE al nuovo…..

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Indo.
quel che dici semplicemente non corrisponde al vero.

Prima di convertirmi pure io credevo che sti catto-bigotti seguissero regole..ecc ecc

la questione è radicalmente diversa: il cristianesimo non è una religione, non porta l'uomo a dio.

il cristianesimo è un'anti-religione, è dio che si fa uomo e viene lui dall'uomo. io non son cristiano in quanto seguo la dottrina, sono cristiano perchè io ho incontrato e incontro quotidianamente cristo. Il cristianesimo nasce da un incontro niente di più niente di meno. incontro fatto 2mila anni fa dai primi discepoli, incontro fatto oggi da noi qui presenti…ma sempre lo stesso incontro è!

Io cristo non lo credo in quanto leggo di lui o mi raccontano di lui, lo credo perchè l ho incontrato realmente. la dottrina e le regole son le conseguenze di questo incontro ma non l'origine.

su dire chi sono io pur qui ti sbagli. chi meglio di chi ci ha creati ci conosce? cristo mi conosce meglio di chiunque, meglio di me stesso…e mi ama e da la sua vita per me.
il percorso della santificazione cristiana è un vero percorso di divinizzazione dell'uomo. le religioni classiche provano tramite "tecniche" o "sforzi" a elevare l'uomo a dio…o verso dio…qui invece la cosa avvien per grazia! io non faccio nulla è cristo che fa in me!

Vatti a leggere chi era San Serafino di Sarov e guarda cosa può operare cristo in un uomo! la nostra divinizzazione può trasformarci al punto da rigenerare la nostra materia e renderci luce! vera luce!

buon cammino
il nibbio

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

buon cammino..e casomai non vi rivedessi, buon pomeriggio, buonasera e buonanotte!

jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

oppure anche….
Ultreya e suseya adjuva nos Deus

jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

si, nibbio, parole vere anche "e qualcuno poi non vi accoglierà e non darà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dai vostri piedi"
Non esiste accondiscendenza verso la maleducazione spirituale, ne tantomeno giustificare la diseducazione spirituale.
Devo comprendere il confine oltre il quale non devo andare e scuotere la polvere….proprio Gesù lo dimostra in Galilea.
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Siamo messi proprio male!
http://corvide.blogspot.it/2016/04/litalia-e-un-paese-malato-di-mente.html#more
{….noi viviamo in un disastro, in una cloaca ma crediamo che domattina alle otto ci sarà il miracolo che ci cambia la vita. …… Quindi, non vale la pena di fare niente. E’ una fede incredibile, anche se detta così sembra un paradosso. Chi se ne importa se ci governa uno o l’altro, se viene il padre eterno o Berlusconi, chi se ne importa dei conti e della Corte dei conti, tanto domattina alle otto c’è il miracolo. ….Nessuno psichiatra può salvare questo paziente che è l’Italia. Non posso nemmeno toglierti questi sintomi, perché senza ti sentiresti morto. Se ti togliessi la maschera ti vergogneresti, perché abbiamo perso la faccia dappertutto. Se ti togliessi la fede, ti vedresti meschino. Insomma, se trattassimo questo paziente secondo la ragione, secondo la psichiatria, lo metteremmo in una condizione che lo aggraverebbe. In conclusione, senza questi sintomi il popolo italiano non potrebbe che andare verso un suicidio di massa.
E allora? Allora ci vorrebbe il manicomio. Ma siccome siamo tanti, l’unica considerazione è che il manicomio è l’Italia. E l’unico sano, che potrebbe essere lo psichiatra, visto da tutti questi malati è considerato matto}. Un dubbio atroce: papa Bergoglio ci aiuta ad aprire gli occhi con l'allegria dell'amore o ci fa illudere ancor più con parole soporifere (*) per farci sopravvivere vista la situazione? Anche io mi illudo; certo non credo al grande monarca ma a qualcosa di simile; il perché è presto detto: vista l'età non posso più partecipare ad una rivoluzione o scappare in cima al mondo. (*) Del volumetto corposo ho letto qualcosa sfogliandolo qua e là; è anche ben scritto e lo aveva già letto per buona parte una mia zia molto devota e alla soglia dei 90; beata lei! Di sicuro da parte mia non ci riuscirei. P.Riesz_

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  indopama

Caro Indopama, lo dico sempre a mia figlia che "vecchio" NON è sinonimo di "antico" e viceversa, e che 'nuovo', non vuol dire, di per se stesso 'efficiente'.

Circa il resto, ti invito ad essere rispettoso e dignitoso : possiamo non condividere le stesse idee, ma occorre che il rispetto sia reciproco, bilaterale…..no ?

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa

Caro e gentile Remox, ti invito nuovamente a creare/cercare/scrivere una feature che permetta di leggere i nuovi messaggi (come nella vecchia veste grafica, col post atom) ovvero, un bottone che permetta di visualizzare i nuovi post.
Trovo difficilissimo inseguire le nuove risposte a vecchi post….chiedi a qualche programmatore, magari con 20/25 euro te ne esci, oppure cambiamo piattaforma, boh, ma, per favore, provvedi ! 🙂

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa

Comunque credo che per quanto uno possa mettere le mani avanti e costruirsi il suo sistema dove niente puo' destabilizzarlo(preoccupazione non a caso proiettata su quelli che credono a forme di spiritualita' "superate", come il Cristianesimo),di sicuro Cristo trova il modo di raggiungerlo.Il peggio e' quando si sa chi e' Cristo e lo si rifiuta lo stesso,ma anche qui, visto che Dio ha racchiuso tutti nella colpa d'infedelta',cioe' ha lasciato diventare infedeli, per abbracciare tutti nella Misericordia,probabilmente finche' non conosciamo questa Misericordia,che e' iniziativa di Dio..(.e' la fedelta' di Dio che ci salva e non la nostra)…non abbiamo ancora conosciuto del tutto Cristo.So che e' un discorso fraintendibile e forse un po' pericoloso,ma e' il vero terreno d'incontro,dove chi ha paura del vecchio ,puo' perderla,e chi ha paura del nuovo,puo' perderla,perche' e' vero che se diminuisce la paura, ci si accorge di com'e' difficile cercare Dio prendere l'iniziativa dal profondo del cuore…piu' facilmente avviene come risposta a una luce che arriva o come dovere in agenda, meno spesso come frutto di un'affezione stabile e un legame stretto,da parte nostra.(dico in generale,non per tutti).Quindi non mi da' fastidio la mentalita' giovanile di indopama,ma piuttosto la superbia intellettualistica di qualche teologo ,anche consigliere del Papa,che secondo me non ha ancora capito dove ci vuole portare cristo con Maria, e resta su un piano di valutazione morale,e moralistica, che e' l'altra faccia della stessa medaglia farisaica.Una lite sulle pecore ,sulla pecunia, sulle imposte e sulle sanzioni e le multe da pagare…"al diavolo" i crucchi ipocriti ,le loro fisime pretestuose e chi li ascolta.,anche se travestiti da misericordiosi.Se veramente avessero almeno intuito cosa e' la Misericordia,come l'hanno capito i santi,avrebbero una tale affezione a Cristo e Maria che si preoccuperebbero dei peccatori peggiori,e non delle coppie irregolari e tutto il resto,cioe', in fondo,delle comodita' terrene.Ma sono gente che ingombra piu' che serva, nella chiesa,esattamente come gli spiccioli in tasca.Valgono di piu' i veri santi ,da una parte, e le importantissime, umili, truppe regolari della Chiesa, di cui nessuno parla, ma che sono le pratoline che profumano il giardino.A me, e a quelli come me che non sono ne' santi ne' umili pratoline, ma piuttosto moneta spicciola che ingombra, resta almeno la consolazione di saperlo costantemente nel cuore, e non solo di dirlo con la bocca.

Vincenzo
Vincenzo
8 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

E a te ,Sorin, che un giorno mi chiedevi se ho conosciuto Padre Pio o Don Dolindo,o qualche figura carismatica,risposi e confermo che no,a parte persone normali come don Giussani e altri…smisi presto di desiderarlo e sai perche'?Perche' il profumo soave delle umili pratoline(comprese quelle antipatiche,e ce n'erano tra preti e suore e fedeli e gente che vedevo tutti i giorni) mi mise presto il sentimento del valore della quotidianita' vissuta nel proprio stato e nel proprio contesto sociale.Perche' non basta l'antipatia per non accorgersi comunque di una fede vissuta Non sono miracoli questi?Ma sono i piu' grandi! Quelli eclatanti fanno parte delle lezioni del doposcuola, per le classi differenziali, per quelli "in ritardo" o che si sono messi nei guai:e questo e' il vero sentimento che i cristiani hanno delle cose grandi e clamorose:necessarie solo a causa del peccato,che necessario non era,piaccia o no.Per questo e' difficile "fregarli",e per questo il mondo li combatte,non potendo ingannarli.Tu stai dalla parte sbagliata perche' non hai capito che le cose grandi servono solo per introdurre a quelle piccole che sono le piu' grandi,e te lo stai a menare con san Paolo che scaccerebbe le donne dal Tempio se a capo scoperto?Allora pure Padre Pio:non sono cose contro la persona,ma contro l'atteggiamento.Ma chi sta dalla parte sbagliata facilmente fraintende e cerca pretesti ,e non si accorge che cosi' facendo si pone sul piano moralistico-giudiziario.Se rispetti le donne,come le rispetto io,non fare il Cavaliere riparatore dei torti con quelle che vanno in Chiesa, ma con quelle che ogni giorno, esibiscono il proprio corpo in ogni forma umiliata,e contro la loro salute, anche se dentro di loro provano nausea.Prova a farlo..e prenditi i rischi, tra cui ,il primo e' di ritrovarti a desiderare di peccare,senza saper quasi piu' se e' un peccato o no,perche' al confronto tutto e' puro come acqua di fonte.Ma ricordati che Cristo,nel suo Amore verso l'Umanita',sarebbe sceso fino al peccato se il Padre non glielo avesse impedito"(cit)e per ciascuno di noi averne l'intuizione non e' male, a prescindere da quello che poi fa o non fa.E vedrai che comunque vada,facessi pure una nuova coppia, non vorrai cambiare la pastorale,e se ti capitera' di andare oltre un abbraccio,sarai contento di poterti confessare una volta di piu',che e' un aumento di grazia.Questo e' il senso delle parole sempre attuali "Dove abbondo' il peccato sovrabbondo' la grazia".Ma i cattivi amministratori,cone nel calcio,stanno sempre a inventare modifiche alle regole,senza aver neanche capito e contemplato a fondo la meravigliosa architettura delle opere di Dio.Lo scandalo non sono le debolezze di vario tipo di uomini di Chiesa ,lo scandalo e' chi rifiuta che la Chiesa sia scandalo per i giudei(speso scandalosi e ipocriti o anche fanatici pazzi)e follia per i pagani(speso folli marci).

Share This