LE ODIERNE CRISI EUROPEE: UNA DIVERSA LETTURA DELLE QUARTINE

scritto da Remox
11 · Gen · 2016

LE ODIERNE CRISI EUROPEE: UNA DIVERSA
LETTURA DELLE QUARTINE

 Colonia, sono oltre 500 le denunce per le violenze di Capodanno contro le donne

Un aspetto fra i più
interessanti quando si interpreta una quartina di Nostradamus è inquadrare le
categorie storiche che il veggente ha usato per ispirarsi. Scoprire queste
categorie è importante anche al fine di collegare fra loro alcune quartine che mostrano
assonanza di termini o significato. A volte è possibile che due o più quartine,
appartenenti allo stesso Ramo o a Rami fra loro vicini, possano completarsi al
fine di mostrare una predizione più completa. E’ un po’ come risolvere rebus o
indovinelli.

Un esempio è con le
quartine 283 e 834 del Ramo XXIII del ‘900 che abbiamo accostato alla crisi
ucraina. Un esame più approfondito delle quartine, tramite il modo in cui sono
state costruite, permette di cogliere significati paralleli piuttosto attuali.

283

Le gros traffic d’vn grand Lyon changé,

La plus part tourne en pristine ruine,

Proye aux soldats par pille vendangé:

Par Iuramont & Sueue bruine.

283

Il grande commercio di un gran Leone cambiato,

La maggior parte torna a una novella rovina:

Prede ai soldati da vendette e saccheggi,

Per Iuramont e Sveva bruma.

834

Apres victoire du Lyon au Lyon

Sus la montaigne de JURA Secatombe

Delues & brodes septiesme million

Lyon, Ulme à Mansol mort & tombe.

834

Dopo vittoria del Leone al Leone,

Ecatombe sulla montagna de JURA S:

Delves e brodes un settimo di milione,

Lione, Ulma a Mansol morte e tomba.



Questa volta riporto
le quartine nella loro forma di prima pubblicazione originale e adotto una
traduzione letterale al fine di evidenziare le categorie storiche di cui ho
parlato. L’abilità del veggente è quella di racchiudere in pochi versi storie
prese dal suo presente, dal passato delle varie civiltà, dalla mitologia, dalla
religione e mischiarle insieme. Il risultato appare assai confuso e di
difficile decifrazione, ma in questo tipo di quartine, all’interno di queste
storie e dei ricorsi storici, si trova il messaggio nascosto.

La 283 e la 834 hanno
qualcosa in comune anche con la 585, dello stesso Ramo, vista nel precedente
articolo. Esaminiamole prima singolarmente cominciando con la 283.

Gli elementi che la
contraddistinguono sono: il gran commercio di un grande Leone, lo Iuramont e la
brina (o bruma) sveva. Nella prima edizione, quella del Bonhomme, Iuramont è
una singola parola e questo evidentemente è un indizio. Nelle versioni
successive i termini sono separati.

Come singola parola il
termine fa pensare a un “giuramento”. Se invece separiamo le parole otteniamo Iura
mont che richiama invece lo “iura mons” del De Bello Gallico di Giulio Cesare,
ovvero il massiccio del Giura, al confine fra Svizzera e Francia, che era il
confine che divideva gli Elvezi dai Sequani. Queste erano popolazioni di
origine germanica in conflitto con altri popoli della stessa stirpe, quella
sveva o sueba.

Il grande Leone
impegnato in un gran commercio richiama invece un’altra potenza del tempo di
Nostradamus, ben lontano quindi dall’epoca del De Bello Gallico: il Leone di
Venezia. I commerci di Venezia vennero messi a rischio dalle guerre con i
turchi. Abbiamo quindi due conflitti, fra loro separati nel tempo, in
differenti zone geografiche, che tuttavia devono avere qualcosa in comune fra
loro.

Nella 834 lo scenario
è simile. Abbiamo la vittoria di un Leone su un Leone, un’ecatombe sulla
montagna di JURA, uno strano terzo verso e infine alcune città accomunate dalla
rovina.

Chi sono i due Leoni
del primo verso? Se manteniamo inalterata l’identificazione di un Leone con
Venezia allora l’altro potrebbe essere quello islamico rappresentato dai
turchi. Fin dal medioevo infatti il Leone, fra le varie simbologie, era
considerato anche in Europa come simbolo dei musulmani. Nel secondo verso però
torniamo ancora una volta verso quella che sembra la guerra del Giura descritta
nel De Bello Gallico. Nel terzo verso infatti le parole “delves” e “brodes”
sembrano richiamare le popolazioni interessate da quel conflitto: gli “elvezi”
(d’elves) e gli Allobrogi (brodes). Queste parole però possono significare
anche “ricamatori” e “tessitori”, ma lo vedremo in seguito.

Prima è meglio
descrivere i tratti salienti di questa guerra del Giura. Gli Elvezi, sotto
pressione da parte di altri popoli germanici, chiesero ai romani il permesso di
attraversare i confini passando per le terre degli Allobrogi, alleati di Roma.
Questi però, temendo razzie, chiesero a Giulio Cesare, console nelle Gallie, di
negare il permesso e così fu. Cesare cercava un pretesto per espandere il
controllo romano sulla Gallia e infatti lo ottenne poiché gli Elvezi, costretti
a migrare, chiesero il passaggio ai Sequani, loro confinanti e da lì poi
passarono in Gallia attraversando le terre degli Allobrogi, abbandonandosi a
razzie. Così cominciò la guerra che Cesare vinse con grande maestria nonostante
un minor numero di soldati a disposizione. Le perdite totali fra i soldati dei
due schieramenti sono calcolate, a seconda dell’autore, fra le 100.000 e le
150.000 unità. Proprio quel settimo di milione di cui parla Nostradamus. 

 La vittoria di Cesare sugli Elvezi illustrata in un impareggiabile esempio di ceramica rinascimentale italiana (Urbino)

Nel secondo verso
abbiamo un altro enigma rappresentato dall’espressione “JURA Secatombe”. La “J”
ha lo stesso significato della “I”, ma in Nostradamus nulla è a caso. La 834
compare per la prima volta nell’edizione Rigaud e in questa edizione
normalmente a molte “i” viene sostituita la “j”. Abbiamo poi la “S” di Secatombe,
in maiuscolo, unita alla parola “ecatombe” deformandone il significato.
Possiamo dire che una prima soluzione è nei “Sequani” ovvero “Sec” più
“ecatombe”, ecatombe per i Sequani, Elvezi e Allobrogi, un settimo di milione,
sulla montagna del Giura. Queste soluzioni servono a capire il contesto che ha
ispirato Nostradamus per poi identificare il messaggio nascosto.

L’ultimo verso ancora
una volta è scollegato perché parla della rovina di tre città, due francesi,
Lione e Saint Paul de Mauseol (Mansol, scritta in questo modo, si presta anche
alle interpretazioni universalmente date di uomo solare o uomo solo,
identificando un papa o comunque un personaggio iportante), e una tedesca,
Ulma. Quale rovina le lega?

Intanto Ulma sorge
proprio al confine della Svevia tedesca il che ci riporta alla quartina 283. Sembra
però avere poco a che fare con la Provenza di Nostradamus.

La soluzione invece si
trova nel “presente” nostradamico in una delle tragedie che più hanno scosso il
veggente: le guerre di religione fra cattolici e protestanti. Queste tre città
infatti sono state scosse da questi stessi avvenimenti. Ma Ulma è famosa anche
per il “gran giuramento” con cui nel Medioevo patrizi e corporazioni degli
artigiani trovarono un compromesso per il governo del comune, in un periodo
storico in cui l’emersione degli artigiani e 
dei mercanti stava mettendo in subbuglio la società civile medievale. Le
parole delves e brodes infatti come abbiamo detto richiamano i tessitori e i
ricamatori, ovvero gli artigiani. Quindi sia uno scontro religioso, sia un
conflitto civile. Ma a questo punto pare evidente che fra queste due quartine vi
sia un collegamento diretto, tale da poter produrre una unione come in un
puzzle.

Proviamo a vedere:

Dopo la vittoria di un
Leone a un Leone, il gran commercio di un gran Leone sarà cambiato,

Sulla montagna del
Giura un’ ecatombe, la maggior parte torna a una novella rovina,

Di Sequani, Elvezi e
Allobrogi un settimo di milione morti, prede ai soldati da vendette e saccheggi,

A Lione, Ulma e Mansol
morte e tomba, per il “giuramento” e la bruma sveva.

La consequenzialità
dei versi appare evidente poiché si completano l’uno con l’altro. Al tempo di
Nostradamus i commerci di Venezia vengono cambiati in seguito alle guerre con i
turchi. Prima di Lepanto infatti, che verrà dopo la morte di Nostradamus,
Venezia subirà diverse perdite territoriali. Passiamo poi al De Bello Gallico e
alla guerra fra le tribù germaniche e galliche con i romani. Infine terminiamo
con le guerre di religione in Europa e i conflitti socio-economici del
Medioevo. Il protestantesimo si diffuse soprattutto nell’Europa centro
settentrionale, l’area degli svevi, da dove viene la “bruma” che porta “morte e
tomba”.

Tre storie diverse e
distinte che tuttavia servono a lanciare un messaggio nel Ramo XXIII del ‘900.

Conflitti sociali per
il controllo del “comune”, conflitti dell’occidente cristiano contro l’avanzata
islamica, conflitti civili e religiosi europei nella società e nelle chiese e
infine i conflitti per questioni territoriali e di confine. La guerra con gli
Elvezi infatti non fu altro che una guerra contro un popolo in migrazione all’interno
dell’Europa che con i suoi spostamenti metteva a rischio gli equilibri
regionali. Queste migrazioni si accompagnavano sempre a grandi saccheggi. Il
collegamento con la 585 è presto fatto. Non solo perché si parla ancora degli
Svevi, ma perché la decisione di rifiutare il passaggio agli Elvezi e quindi di
giungere alla guerra venne presa da Cesare vicino Ginevra sulle sponde del Lemano.

In questo caso però le
decisioni sbagliate di Ginevra sono quelle della mancanza dei controlli su
questi flussi che non fanno altro che esacerbare gli animi di tutte le parti
coinvolte.

Crisi dei profughi,
terrorismo islamico e guerre mediorientali, 
guerre civili come quella ucraina, conflitti politici e sociali, crisi
nella Chiesa: questi sono tutti i temi sul banco in questo nostro presente
raccontati con i ricorsi storici del nostro passato.

Cominciamo così ad
intuire cosa volesse dire il veggente di Waldviertel quando parlava di masse
umane inferocite che si spostavano per l’Europa mettendo in subbuglio gli
stati. Ed appare chiaro il messaggio dato a Suor Beghe il 16 Novembre 1990 quando
si dice che “gli uomini che fuggiranno, in un primo tempo, saranno
accolti, ma quegli uomini emigrati che non troveranno l’affabilità che avranno
sperato di trovare, fuggendo dalla penuria dei loro paesi, quegli uomini
incattiviti e delusi si trasformeranno in saccheggiatori, mentre la penuria
diventerà poco a poco uno stato generale nel mondo.”

Capiamo anche l’espressione
usata da Nostradamus nel vaticinio di Marzo del Pronostico del 1563 dove dice
che “le genti pacifiche saranno improvvisamente in agitazione e prese da
subitaneo terrore”.

 

 

E’ o non è la situazione
che si sta materializzando con le notizie che pian piano giungono dalla
Germania?

Una curiosità:
nell’unione dei secondi versi delle due quartine “Sus la montaigne de JURA
Secatombe – La plus part tourne en pristine ruine”
troviamo i nomi
delle due città balcaniche più incendiate e incendiarie nei conflitti della
ex-Jugoslavia: Sarajevo (JURAS la “u” e la “v” sono sempre intercambiabili) e
Pristina.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
148 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Tra le altre notizie che provengono dai confini dell'Europa c'è anche quella ( abbastanza divertente e da giallo di Ken Follet) dei furti di formaggi nelle fattorie olandesi da parte di mafiosi russi al soldo di Putin. Dopo le sanzioni europee gli olandesi non possono più esportare formaggi in Russia.
Saluti Luc

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Volevo condividere l'ultimo post di Seneca nel precedente articolo. Condivido pienamente anche la scelta dei libri.

NoName.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Messaggio del 9/1/2016 Madonna di Anguera

Cari figli, date il meglio di voi nella missione che il Signore vi ha affidato. Ricordate sempre che i Piani di Dio non sono i vostri. Lasciate che Lui diriga tutte le cose e sarete vittoriosi. Quando l'umano parla più alto del Divino, il demonio vince. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Io sono al vostro fianco e voglio condurvi a Mio Figlio Gesù. Siate docili. Se vi accadrà di cadere, cercate forza nell'ascolto della Parola e nell'Eucaristia. La vittoria di Dio verrà. Confidate in Colui che vede nel segreto e vi conosce per nome. L'umanità cammina verso l'abisso che gli uomini hanno preparato con le loro proprie mani. Soffro per quello che vi attende. UN ESERCITO SARA' SORPRESO. LA MORTE VERRA' DALLE PROFONDITA'. Tornate a Gesù. Ecco il tempo opportuno per il vostro ritorno. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto in nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Restate in pace.

6325

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sembra connesso al messaggio 2548 del 14 Luglio 2015:
"Gli uomini dalla grande barba stanno preparando una grande azione malefica. In diverse zone e nello stesso momento verranno sofferenza e dolore. Un esercito esploderà."

Per qualcuno questo messaggio evidenziava il pericolo di un "esercito" di kamikaze. Ma il messaggio del 9 Gennaio fa pensare ad un attentato esplosivo contro una grande base militare. I terroristi hanno già usato questo sistema diverse volte. Scavano tunnel nel sottosuolo fino a raggiungere l'obiettivo, riepiono la cavità di tonnellate di esplosivo e poi fanno saltare tutto. Una simile strategia potrebbe applicarsi più facilmente vicino alle zone di conflitto. Magari in Turchia.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quelli che sono a Tartu vivranno momenti di grandi prove. Pregate, pregate, pregate. Dopo tutta la tribolazione il Signore asciugherà le vostre lacrime.

Tartus, città siriana a circa 25 km a nord dal confine tra Siria e Libano, ospita una base navale russa….

jacques

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Nel messaggio dice Tartu, non Tartus. Tartu è una città dell'Estonia. Il vicino russo è forse implicato in queste grandi prove…

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sottoscrivo: attacco stealth di OMINI VERDI forse?

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

OMINI VERDI=GRU-FSB(ex KGB)e a proposito
Le misteriose morti russe | bedris
https://bedrisga.wordpress.com/2016/01/10/le-misteriose-morti-russe/
Lunedì scorso, dopo che è improvvisamente morto il capo del servizio di intelligence militare russo, Igor Sergun, si sono riaccesi i bagliori sugli intrighi all’interno del Cremlino. Sergun era una figura relativamente sconosciuta, che nella sua carriera di 30 anni ha mantenuto un profilo molto basso, nonostante il fatto che la sua posizione fosse a capo della direzione principale di intelligence (GRU) dello Stato maggiore generale delle forze armate, che lo rendeva una delle più potenti figure della sicurezza russa.
Sergun è salito al potere nel 2011, in un momento in cui la posizione del GRU era sotto attacco da parte del Servizio federale di sicurezza (FSB) e dal Servizio di Intelligence Estera – entrambi i quali stavano tentando d’ottenere il controllo, o almeno l’influenza, delle operazioni di intelligence sui confini russi. Sergun è stato in grado di consolidare il GRU e di fortificarne la posizione. (continua…)

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'attacco simultaneo è stato quello di Parigi. La frase "un esercito esploderà" secondo me non significa nulla, è un errore del veggente.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"un esercito esploderà" descrive bene la situazione: l’esercito dei tagliagole sta andando in frantumi non solo per i bombardamenti generici ma per quelli mirati alle postazioni di comando. Sono morti molti capi e sottocomandanti: Samir Mohammed Matloub al-Mahlawi, cosiddetto "Ministro della Guerra" del 'califfato; Abu Ratib, capo di Ahrar Sham, formazione alleata di Al-Nusra; Zahran Alloosh capo di Jaysh Islam e nel raid sono morti anche il fratello e 8 altri comandanti. Senza capi ogni esercito va in frantumi soprattutto se non ci sono rimpiazzi immediati. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non è una cattiveria; ma una costatazione: appena muore un russo….. Paolo Porsia resuscita! Saluti, P.Riesz_

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

un esercito è una formazione regolare, i terroristi sono guerriglieri non un esercito, credo la Madonna sia attenta a questi particolari pertanto se vogliamo forzare l'interpretazione possiamo dire che le reclute esplose l'altro ieri in Libia potrebbero essere l'esercito di cui si parla

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

I takfiri del 'Daash' non sono guerriglieri in senso classico: hanno formato coll’aiuto di Usa, Israele ed Arabia un esercito sullo schema degli eserciti regolari; vi à una regia centralizzata che controlla il settore finanziario (petrolio rubato a Siria ed Iraq… traffici illeciti come le opere d’arte… le donazioni di Arabia e Qatar…); vi è una regia centralizzata che controlla la catena di comando ecc. La guerriglia classica invece era acquattata tra la popolazione locale da cui traeva sostegno per attaccare con imboscate le forze militari lealiste presenti anch’esse sul territorio. Lo stato dei tagliagole è un vero e proprio stato che governa col terrore anche i propri affiliati. Da Palaestina Felix: “……é arrivata la notizia orrenda che dozzine di militanti che erano fuggiti da Ramadi assediata e da altre località dell'Anbar recentemente riconquistate dagli Irakeni sono stati 'giustiziati' per diserzione venendo raccolti in una piazza e cosparsi di benzina a formare un raccapricciante rogo umano”. P.Riesz_

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma che ci posso fare se HUYLO (Putin) QUESTE COSE LE FA?
In Russia died General Shushukin, who led the operation to seize Crimea | News from Ukraine
http://en.reporter-ua.ru/in-russia-died-general-shushukin-who-led-the-operation-to-seize-crimea.html EPIDEMIA?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

se HUYLO (Putin) QUESTE COSE LE FA, non ti resta che metterti le mutande di latta. P.Riesz_

diegos978
diegos978
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Porsia fonti ucraine?

luigiza
luigiza
8 anni fa

Che simpatiche le tre paperette nella penultima foto. Chissa se, diciamo tra una dozzina di mesi, avranno ancora voglia e motivo di ridere.

Se perfino il New York Times invita l'Oca teutonica al secolo nota come frau Merkel, ad andarsene per il bene della Germania e dell'Europa vuol dire che la situazione innescata dalle improvvide dichiarazioni dell'Oca deve essere brutta ma proprio brutta.
Link: New York Times: Merkel se ne vada prima che altri paghino per la sua follia

Bad times ahead for geese

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

La politica tedesca e più in generale europea di accoglienza indiscriminata di milioni di migranti, per la maggior parte islamici, comincia a rivelarsi in tutta la sua scelleratezza.
Povera Europa, che fine che stai facendo!!!

Black Knight

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  luigiza

la paperetta al centro mi piace un sacco 🙂

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa

Messaggio della Madonna di Zaro del Natale 2015 – dato a Simona

Ho visto una piccola culla circondata da Angeli, all’interno dormiva Gesù Bambino neonato, affianco alla culla Mamma tutta vestita di bianco che vegliava su Gesù.

Sia lodato Gesù Cristo

"Ecco figli, in questo giorno viene al mondo il mio amato Gesù.
Guardate com’è piccolo, indifeso, bisognoso di cure e d’amore, Lui il creatore del cielo e della terra, l'Onnipotente non ha considerato gelosa la sua divinità ma ha scelto di farsi piccolo, piccolo per essere come noi, per essere con noi, solo per il suo immenso amore, come uomo è cresciuto e ha accettato di essere crocifisso portando sulle sue spalle tutti i vostri peccati, Lui che è senza peccato, solo per immenso amore, per potervi donare la vita, la vita vera.
Poi si è donato a voi come pane, pane buono e santo, nutrimento dell’anima e del corpo ma voi ,figli miei, troppo spesso disprezzate quel santo pane, e lo oltraggiate, disprezzate e offendete tutto ciò che Egli ha compiuto per voi, e nonostante ciò Egli continua ad amarvi e a donarsi per voi, a voi.
Figli, guardate questo piccolo, così innocente, così tenero, così piccolo, si è donato tutto a voi, eppure ha scelto di nascere in piena povertà, in piena umiltà, imparate ad essere umili di cuore, buoni e pronti a donarvi a Lui.
Figli miei, in questo giorno di gaudio e gioia, alle mie orecchie giungono voci di rabbia, dolore, grida di dolore.
Figli miei, una grande ma breve guerra è ormai alle porte – pregate figli miei – ormai non può più essere cancellata, ma pregate affinché sia alleviata.
Pregate figli miei, pregate per la mia amata Chiesa, pregate per essa e per il mio figlio prediletto, vicario di Cristo.
Adesso vi do la mia Santa Benedizione .
Grazie per essere accorsi a me."

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa

Pubblicato da Maria Pellegrina a 14:09:00 Nessun commento:
Invia tramite email
Postalo sul blog
Condividi su Twitter
Condividi su Facebook
Condividi su Pinterest

Etichette: Amore, Chiesa, Esempio, Gesù, Natale, povertà, preghiera
martedì 29 dicembre 2015
Messaggio della Madonna di Zaro del 26.12.2015 – dato a Simona

Ho visto Mamma, tutta vestita di bianco, un lungo velo bianco che dal capo le scendeva fin giù ai piedi scalzi che poggiavano sul mondo, sul capo aveva la corona da regina, nella mano destra stringeva uno scettro e con la sinistra manteneva stretto al suo petto Gesù bambino, vestito con una piccola tunica bianca e sul capo una corona da re come quella di Mamma.

Sia lodato Gesù Cristo.

"Cari figli,
vedervi qui quest’oggi mi riempie il cuore di gioia.
Figli miei, insegnate ai bambini a pregare, nelle loro mani e il futuro del mondo.
Figli miei, già da tempo vi annuncio che tempi duri vi attendono, e ahimè questi tempi sono sempre più vicini, ma ciò non vi deve spaventare, ma vi deve muovere a pregare di più e con più veemenza.
Figli miei, io non vengo qui per spaventarvi ma per farvi capire quant’è grande l’amore di Dio Padre, Egli ha permesso che il suo Figlio unigenito si incarnasse, che desse la vita per voi, tutto per il suo immenso amore, e ora ancora permette che io discenda in mezzo a voi per chiedervi preghiera, per ammonirvi, avvertirvi di ciò che accadrà e non per spaventarvi, ma per darvi la possibilità di capire e di prepararvi.
Figli miei, avvicinatevi al sacramento della confessione così da potervi accostare all’altare e cibarvi di mio Figlio con cuore puro e umile.
Figli, siate sempre pronti ad inginocchiarvi dinanzi al sacramento vivo e vero del Santissimo Sacramento.
Figli miei, vi chiedo ancora preghiera per la mia amata Chiesa, per i miei figli prediletti e ancor più per il vicario di Cristo in terra, gravi decisioni dipendono da lui. Figli, ci sarà una grande scissione nella Chiesa, pregate figli, pregate.
Figli, ricordate che chi è con me non deve temere alcun male perché io veglio su di voi. Figli miei, alla fine il male perirà e il mio cuore Immacolato trionferà.
Vi amo figli miei, vi sono accanto, passo in mezzo a voi e vi bacio e vi accarezzo, in particolare tutti i bambini, soprattutto quelli qui presenti. Figli miei vi amo, vi amo, vi amo.
Adesso vi do la mia santa benedizione.
Grazie per essere accorsi a me."

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

non so voi ma dire che finirete in un abisso ma non voglio spaventarvi mi sembra un paradosso

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

Aldo, mi viene in mente una frase (quasi) famosa:

"Se guarderai a lungo in un abisso, anche l'abisso vorrà guardare dentro di te."

Friedrich Nietzsche

Seneca

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Paolo Porsia

@Seneca. Questi maledetti crucchi rovinano tutto, anche i giochi; non so se hai mai giocato da bambino in campagna su un prato senza aver nulla in mano: capriole e un gioco intelligente (scemo per la mamma) e cioè mettere le spalle sull’erba, levare le gambe all’aria facendole ricadere indietro e con la testa tra le gambe guardare il cielo all’incontrario; il cielo si trasformava nell’abisso e la terra sembrava schiacciarvi dentro. Il gioco consisteva a chi teneva più a lungo la posizione senza fare il furbo a chiudere gli occhi. Sono rimasto come allora: rimpiango quel gioco e non me ne importa nulla dell’abisso di Nietzsche e tantomeno dei paradossi, perché l’abisso l’ho visto con i miei occhi. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

C'è stato un bel scossone nelle Filippine

6.9 – 246km SE of Sarangani, Philippines

Speriamo non causi problemi

6325

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Attenzione perchè ne abbiamo un altro bello forte in Giappone, tra l'altro è avvenuto subito dopo a quello delle Filippine

6.1 75km S of Rishiri Town, Japan

6325

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

http://www.liberoquotidiano.it/news/11866614/La-profezia-della-madonna-di-Anguera.html

quelli di libero hanno una professionalità unica..ora la Madonna in un virgolettato da addirittura la data…

mamma mia quanta superficialità

il Nibbio

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non è superficialità ma manipolazione, molto più grave

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Rassegnamoci, prima o poi ci invaderanno e avremo tante Colonia per l'Europa
http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/udienza-corpo-diplomatico.aspx

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Tristissima per altro la precisazione iniziale sul fatto che "madonna" avrebbe avrebbe avuto la "M" maiuscola se si fosse trattato della cantante

Remox
Remox
8 anni fa

Ne parlai ai primi tempi del blog con Spring, cominciano ora a giungere le prime notizie. Secondo me se ne parla anche ad Anguera, ma non solo…

http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/medicina/2016/01/11/embrioni-ibridi-animale-umano-per-creare-organi-da-trapianto_d5a2f8af-0e32-4f1d-984c-a668ad8e5591.html

Primi moderni tentativi di riproduzione del "peccato originale".

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Beh non mi sembra una brutta cosa se il fine è di creare organi per salvare chi sta male, poi magari non ho capito niente io dell'articolo non lo so…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Il grande Rasputin aveva visto tutto:

“…Nasceranno dei mostri, che non saranno uomini e non saranno animali. E molti uomini che non saranno segnati nella carne né nella mente avranno il segno nell’anima. Quando poi i tempi saranno maturi, troverete nella culla il mostro dei mostri: l’uomo senza anima.

“…Le piante, gli animali e gli uomini, sono stati creati per rimanere divisi. Ma verrà giorno in cui non ci saranno più confini. E allora l’uomo sarà mezzo uomo e mezzo vegetale. E l’animale sarà animale, pianta e uomo. In questi corpi senza più confini vedrete pascolare un mostro chiamato kobaka.”

Seneca

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Quello che chiamano peccato originale fu invece un riuscito esperimento: quelli di fuori i Theoi o Elohim invasero la terra; per le loro necessità ibridarono un ominide, lo resero più forte ed intelligente per l’agricoltura e l’allevamento; presto si accorsero che i nuovi arrivati non erano affatto inferiori, anzi avevano in più il sentire proprio degli animali. Li tennero a distanza fuori dal tempio perché non si impadronissero dell’albero della vita che permetteva ai Theoi di vivere molto più a lungo rispetto agli umani. Tra i Theoi vi era acre discordia: alcuni erano favorevoli agli umani ed anzi si erano uniti alle figlie degli adam dando origine agli eroi dell’antichità; altri erano decisamente ostili e ci fu una guerra cruenta tra loro. Usarono armi nucleari a Sodoma e Gomorra, nel Sinai e a Mohenjo-daro. I supestiti se ne andarono e cercarono col diluvio universale di far fuori la neonata umanità. Oggi si vuole ricominciare l’esperimento: i nuovi ibridi avranno la genetica degli uomini con l’aggiunta di sensibilità superiori proprie degli animali. Risultato: il nuovo arrivato soppianterà l’antico. Purtroppo non ci dicono la verità: continuano a raccontarci della mela che nel testo ebraico antico non esiste neppure. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

C'è da dire che il popolo bue di queste cose non ne sa nulla, per cui hanno pensato (loro) che la famosa Mela ed il Peccato Originale erano una buona storiella. E va avanti da millenni.

NoName.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

il popolo sarà anche bue, ma voi due siete dell'altra mandria.
Non crediate di postare novità: pensate dagli ambienti massonici negli anni settanta e divulgate sopratutto per il polpolo americano, molto ricettivo a simili amenità, come trampolino per il mondo occidentale dove arrivano alcuni anni dopo.
Aggiornate puntualmente e proposte con nuove vesti appena cadono in disgrazia, ora c'è il vostro amico Biglino, freemason, in azione…
scusate, rispetto chi rispetta anche se dice corbellerie, ma non amo leggere che una mandria da della mandria all'altra.

jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Molto più legittimamente l'articolo avrebbe dovuto intitolarsi: "Primi tentativi di validare la teoria dell'evoluzione" 🙂
Anche se riuscissero a "riprodurre il peccato originale" non sarebbe una dimostrazione che in principio le cose andarono effettivamente così. Almeno a rigor di logica.

Dalla Bibbia:
«Allora il Signore Dio fece scendere il sonno sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una costola e rinchiuse la carne. Il Signore Dio plasmò con la costola, tolta all'uomo, una donna e gliela condusse.»
Purtroppo questa è una traduzione. Se però nel senso resta fedele all'originale si potrebbe pensare che Adamo fu privato di qualcosa di suo durante il sonno indotto. Qualcosa che doveva poi richiedere dei "punti di sutura" perché dice "rinchiuse la carne" dopo averlo espropriato di qualcosa di suo.
Pensare ad una "polluzione notturna" è un po' riduttivo.

Il racconto di don Guido si discosta moltissimo da quello biblico perché vede Adamo come partecipante attivo oltre che primo colpevole del peccato originale, contrariamente a ciò che dice la Bibbia.

… su questo argomento ti scontri con un altro "Giuseppe" 😀
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

L'ho notato solo ora "rinchiuse" invece di "richiuse" … 🙂
da qui il copia-incolla:
http://www.conmaria.it/Bibbia_illustrata/01genesi/Genesi_Creazione.htm
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

@Jacques. Non ci tengo proprio ad appartenere all'una o all'altra mandria cioè ad una setta comunque di cornuti; dico questo senza disprezzo per le belle biancone marchigiane dalle grandi ed armoniose corna.
Se ti piace le mele o le favole sulle mele, fai pure; ma imporre la favola della mela per poter interpretare da teologo tutta la bibbia distorcendola al fine di creare la cosiddetta storia della salvezza non è onesto. Della bibbia antica non abbiamo nulla; abbiamo solo i rifacimenti dei 70 e dei masoreti di epoca carolingia! Anche questi rifacimenti vengono interpretati dagli ebrei in modo diverso dai cattolici e anche dai protestanti. Non esistono libri sacri e tutte le religioni per il loro carattere di esclusività sono false. Oltre alla mela, c'è la favola della costola di Adamo; descrivono la cosa meglio i sumeri: i theoi estrassero dal sangue di loro giovani un “qualcosa” con cui ibridarono gli umanoidi per creare l'Adam e dalla sua carne estrassero poi un “qualcosa” che oggi diremmo DNA con cui diedero vita poi all'Adama ovvero Eva. P.Riesz_

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

A tutti gli amici/fan di Biglino: a rigor di logica (e di Filosofia), se 'credete' nell'esistenza di entità transfisiche/supernaturali, NON potete avvallare/supportare le tesi di Biglino, che sono di natura materiale e non prevedono interventi soprannaturali/transfisici. ( e quindi viceversa) Decidetevi a chi credere, se a Biglino o alle Apparizioni Mariane, le due cose NON possono coesistere.

Ai fan di Malanga : se supportate le teorie di Biglino, NON potete sostenere/supportare le teorie di Malanga, perchè Malanga sostiene l'esistenza di entità transfisiche/supernaturali, ovvero appartententi alla sfera dell'ultrafisico. Gli alieni per lui sono invisibili e non visibili e goderecci come quelli di Biglino.

Ai pasticcioni fan/supporters di Biglino/Malanga : non potete commistionarli : o scegliete la materia, o scegliete l'invisibile. O Biglino o Malanga, perchè entrambi sono incociliabili.

Chiosa : se scegliete l'invisibile, non potete far finta di non conoscere la storia della Mistica e dei mistici : ovvero esseri umani che hanno ricevuto/o sono nati con dei 'poteri/doti/sensibilità' inspiegabili dalla scienza. Senza contare, ultimo ma NON ultimo, la presenza di fenomeni misteriosi e inspiegabili, come i miracoli Eucaristici Miracoli Eucaristici o come i Miracoli/guarigioni di Lourdes (non ve ne uscite con le minchiate di autoipnosi, autoguarigione, PNL e cavolate di questo genere, perfavore, chè sono passate e sepolte come teorie), e poi i poteri/doni di molti Santi e Mistici, come Padre Pio, tanto per citarne uno solo, (e decine di altri come lui, anche di altre religioni – vedi Sai Baba e Sai Baba di Shirdi).

Insomma la questione è chiusa e si chiude in poche parole e in pochi concetti: tutto il resto è chiacchiericcio e solamente fifa/vigliaccheria di seguire la Via stretta del Vangelo.

E' più facile essere fifoni e vivacchiare sul comodo, sballottandosi tra teorie effimere ed eternamente traballanti, che scegliere Gesù Cristo e seguirlo, questo è ovvio.

Continuerò a dirlo fino alla nausea : è tutta colpa della soppressione (direttiva massonica) dello studio della Filosofia (che insegna a ragionare e a usare la ragione e il pensiero logico) il fiorire di teorie tanto bislacche quanto copiate e rimaneggiate… praticamente sono tutte la scimmiottatura della Bibbia, sia da un lato (materiale/Biglino) sia dall'altro (spirituale/Malanga).

La Fede, di per se stessa, è un grosso, grossissimo sacrificio.

indopama
indopama
8 anni fa
Rispondi a  Remox

caro pierpaolo,
la materia e' creazione del pensiero, dietro la creazione ci sta la coscienza la quale sembra appunto essere multi-livello (io per esempio non sono capace di immaginare una cosi' bella realta' a questo livello di dettaglio, quindi la crea qualcun'altro e io me la godo) fino ad arrivare alla coscienza massima del Creatore.
quelli che chiamiamo alieni potrebbero essere parti di coscienza al livello poco superiore al nostro. interagiscono con la nostra Crezione? chissa', magari potrebbero pure perche' sembra che dall'alto si possa interagire molto verso il basso, viceversa non e' vero il contrario.
e' importante per noi?
no.
noi giochiamo per noi stessi, si viene dentro questo sogno da soli e se ne esce da soli, quello che troviamo qui dentro serve solo alla crescita di noi stessi, del nostro livello di coscienza che tende ad espandersi per arrivare sempre piu' in alto. non esiste un obiettico dentro la realta', l'obiettivo e' solo l'espansione della coscienza che si fa con l'esperienza, esperienza che si fa attraverso la bibbia, il corano, la scienza, qualsiasi cosa perche' in qualsiasi momento la coscienza e' coinvolta.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

ecco perché la maddonna appare alle persone semplici, ai bambini ,pastori ecc, convertitevi siete ancora in tempo e credete all' unica vera religione
la Chiesa cattolica apostolica romana,

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Tolkien parla di complementarità uomo-donna:
«L’impulso sessuale rende le donne (naturalmente più sono innocenti meno sono consapevoli) molto tolleranti e comprensive, a specialmente desiderose di essere così (o di sembrare così), e pronte a condividere ogni interesse, per quanto è loro possibile, dalle cravatte alla religione, del giovane da cui sono attratte. Il loro intento non è per forza quello di ingannare; si tratta di puro istinto; l’istinto di servire, di collaborare, generosamente, riscaldato dal desiderio e dal sangue giovane. Grazie a questo impulso, in effetti, spesso possono raggiungere una notevole perspicacia e una capacità di comprensione anche di cose che altrimenti sarebbero al di fuori della loro naturale portata: perché la loro caratteristica è quella di essere ricettive, stimolate, fertilizzate (non solo da un punto di vista fisico) dall’uomo. Ogni insegnante lo sa quanto rapidamente una donna intelligente può apprendere, afferrare le idee dell’insegnante, capire il suo punto di vista – e come (tranne rare eccezioni) – non possa andare oltre, quando si stacca dall’insegnante o quando smette di nutrire per lui un interesse personale.»

fonte: http://giacabi.blogspot.it/2015/07/di-j.html
Da una lettera di John R. R. Tolkien al figlio Michael (6-8 marzo 1941)

E chi avrebbe il coraggio di dire che non è vero? o.0

Ora mi chiedo: non è che quella "costola" tolta ad Adamo sia qualcosa di più del semplice DNA? Io penso proprio di sì. Per fare un esempio, avete mai visto quelle catenine col cuore spezzato? Eccone una:
http://l.thumbs.canstockphoto.com/canstock7083629.jpg
… ciò si può fare se (e soltanto se) prima il cuore era un tutt'uno!!!! Chiaro il concetto? 😉 Ecco perché trovo la spiegazione di Chambrette più logica. Il resto lo fece l'Onnipotente.

Come maskilista sarei felice di vedere sullo stendardo delle femministe una "bella" Eva con le cosce storte e pelose. Ma, ahi noi, andò diversamente.

In poche parole sono sempre del parere che Adamo ed Eva non avevano l'ombelico.

Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Poi, come raccontano gli scritti della Valtorta, «quelli che non erano figli di Dio (….) si spinsero a questo illecito degradante, bestiale. Ed ebbero mostri per figli e figlie. Quei mostri che ora colpiscono i vostri scienziati e li traggono in errore. Quei mostri che, per la potenza delle forme e per una selvaggia bellezza ed un ardenza belluina, frutti del connubio fra Caino e i bruti, fra i bruttissimi figli di Caino e le fiere, sedussero i figli di Dio, …»

Guardate le immagini qui
http://www.anticorpi.info/2012/04/miti-e-leggende-della-creazione.html
c'è molta somiglianza tra le razze umane e quelle scimmiesche.
Che i nostri antenati si siano accoppiati con le scimmie, gli oranghi, i gorilla, non è difficile da credere guardando le foto.
Spring

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Gesù racconta alla Valtorta l'ibridazione della specie data in visione a don Guido vent'anni dopo. Cominciata con Adamo e continuata con il raccconto del capitolo 6 della Genesi.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Leggo gli scritti della Valtorta a pezzi e bocconi e il racconto dell'ibridazione non l'ho mai letto. Potresti mettere un link?
Comunque il racconto di don Guido non collima con quello della Genesi biblica.
Spring

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Spring, è proprio il brano che hai postato tu. I mostri sono gli ibridi scimmieschi, ma ibridi fra chi? Come può il frutto di un connubio fra Caino e i bruti dar vita ai brutissimi figli di Caino che addirittura si accoppiano con le bestie? E come è possibile che il primogenito di Adamo si accoppi con i bruti? Chi sono i bruti?
Caino si accoppia con i bruti (ancestri) perchè è egli stesso in parte ancestre e infatti, dice la Genesi, da lui discendono i "figli degli uomini", non i "figli di Dio" che invece discendono da Set (colui che prende il posto di Abele). I figli di Caino sono quindi un'ulteriore ibridazione che peggiora la razza rendendola più simile a bestie e con queste infatti si accoppiano. Dice Gesù alla Valtorta: "che ingannano i vostri scienziati". I fossili degli ominidi non sono infatti la dimostrazione dell'evoluzione della specie, ma della corruzione della specie. Come dice S. Paolo un solo uomo peccò (il peccato originale, uno solo) ovvero Adamo e da quell'atto nacque Caino, un soggetto malformato, il primo omicida della storia umana. Non del tutto responsabile in quanto corrotto nella natura trinitaria umana che Dio aveva pensato perfetta. Le tradizioni ebraiche raccontano che in punto di morte Caino era talmente peloso da non poter essere distinto da una scimmia. E nella Bibbia questa tensione degli ebrei per la purezza della razza è onnipresente. Israele discende infatti da Giacobbe che era bello e non dal primogenito di Isacco, Esaù, che invece era talmente peloso che Giacobbe per ingannare il padre dovette mettersi una pelle di capretto addosso. E perchè l'alleanza passa per la circoncisione? Che c'entra? Perchè è da lì che è venuto il peccato, da un unico atto riproduttivo e in seguito dalla ripetizione di quell'atto a livello di massa come raccontato dal capitolo 6 della Genesi che racconta di come i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini, ma solo a quelle "belle", ovvero meno simili ad ominidi che avevano cioè ereditato un patrimonio genetico più vicino a quello umano che a quello ancestre.
Siamo tutti il frutto di quell'ibridazione, ecco perchè nasciamo col peccato originale fin dal concepimento ed ecco perchè se non sorretti dai sacramenti ci ammazziamo peggio degli animali. Perchè lo facciamo con la malizia maligna tipica dell'uomo che si unisce all'istinto bestiale.
Se passa questo concetto diventa anche facile capire la vera identità del satanasso….però bisogna leggere bene il libro di Don Guido, perchè è scritto "fra le righe".

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

scusami remox ma questa volta ti devo contraddire,
conosci giudo landolina??forse è il massimo esperto di valtorta ecco cosa afferma qui si fa un miz tra la valtorta e il libro don Guido Bortoluzzi
questo il libbro che chiarisce http://www.ilcatecumeno.net/libri/025.pdf
in sintesi :Come per le Sacre Scritture, bisogna stare altrettanto attenti anche alle 'libere interpretazioni' delle splendide rivelazioni private dei testi della mistica Maria Valtorta da parte di chi non li abbia approfonditi più che a sufficienza, per non incorrere anche qui in altri errori o fraintendimenti – come quelli di un'Opera: 'Genesi biblica' di don Guido Bortoluzzi, sulla quale fra poco ragioneremo – dove, in quella che si autodefinisce una 'visione' data da Dio, si parla di un Adamo che sarebbe stato personalmente responsabile di una ibridazione della razza umana a causa di un suo originario 'rapporto' con una scimmia, rapporto raccontato peraltro con particolari sessuali scabrosi. Secondo quest'Opera, da tale rapporto sarebbe nato Caino – un ibrido uomoscimmia – che della scimmia per parte di madre avrebbe avuto l'aspetto fisico mentre dell'uomo – per parte del padre Adamo – avrebbe acquisito il Pensiero, l'Intelligenza e la Parola. A seguito di ulteriori rapporti sessuali bestiali fra l'uomo-scimmia Caino ed altre primitive scimmie antropoidi, ormai scomparse, ne sarebbe derivata – sempre secondo l'Opera suddetta – una seconda razza ibrida, che potremmo definire come una razza di 'ominidi'. Gli uomini originari geneticamente puri (cioè i discendenti di Adamo e della donna che nella Bibbia è chiamata Eva) si sarebbero, ad un certo punto della storia, 'incrociati' con femmine di ominide dando così origine ad ulteriori ibridi fisicamente ed intellettivamente più 'evoluti' e somiglianti all'uomo, esseri che nel corso di decine di migliaia di anni si sarebbero gradatamente trasformati negli uomini attuali, uomini che quindi non apparterrebbero più alla razza pura di Adamo in quanto – nell'incrocio fra razze – i caratteri genetici selvatici più 'forti' degli antichi 'ominidi' avrebbero preso il sopravvento su quelli originariamente umani. In buona sostanza ed in sintesi, noi uomini attuali – compresi voi che leggete – non saremmo più, secondo don Guido Bortoluzzi, i discendenti della razza del geneticamente puro Noè – ma di quella ibrida dell'uomo-scimmia … Caino. Ciò perché – sempre secondo la 'Genesi' di don Guido Bortoluzzi – la moglie di Noè sarebbe stata anche lei una… “ibrida” e conseguentemente lo sarebbero stati anche i suoi tre figli (Cam, Sem e Japhet) dai quali, secondo la Bibbia, a nostra volta noi tutti, uomini attuali, discendiamo.
Il problema sta nel fatto che il Gesù valtortiano, pur informando in merito ad una discendenza ibrida da Caino, un Caino però in tutto e per tutto uomo e non certo scimmia, non aveva parlato né di rapporti fra Adamo ed una scimmia, dai quali secondo don Bortoluzzi sarebbe nato l'uomo-scimmia-Caino, né del fatto che l'Umanità rinnovata dopo il Diluvio universale – e cioè noi stessi – avrebbe continuato a rimanere ibrida. L'intera preesistente popolazione terrestre – come dice la Bibbia – era infatti stata interamente distrutta, ad eccezione della famiglia di Noè, da cui noi discendiamo, un Noè che – geneticamente – era di razza assolutamente pura, così come geneticamente puri erano la moglie e i figli.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Per quanto concerne la 'popolazione' ante-diluviana, il fatto di una originaria presenza di 'ibridi' sulla faccia della Terra viene in effetti confermato dal Capo VI della Genesi41 interpretato alla luce delle spiegazioni del Gesù valtortiano, come avevamo spiegato nella precedente Sessione. Egli – nella sua rivelazione alla mistica – si guarda però bene dall'attribuire la responsabilità dell'incrocio e conseguente ibridazione della discendenza ad un primario rapporto bestiale di Adamo con una scimmia o con un più o meno simile animale antropomorfo, ma – come vedremo – la lascia interamente sulle spalle del solo Caino, fratricida, non pentito, depravato, totalmente posseduto da Satana e maledetto da Dio. Caino – lo si comprende dalla spiegazione di Gesù – non era affatto una scimmia che pensava e parlava come un uomo, come sostiene invece don Guido Bortoluzzi, ma era un uomo vero e proprio, del tutto simile a noi, cioè geneticamente puro a tutti gli effetti. Secondo il Dettato del Gesù valtortiano che viene citato nell'Opera del Bortoluzzi, ma anche secondo altri brani dell'Opera di Maria Valtorta, i discendenti geneticamente puri di Adamo, lungo la linea di suo figlio Set, ad un certo punto della storia finirono per 'incrociarsi' – e sottolineo ancora una volta questo concetto – con la razza già ibrida dei discendenti di Caino, dando origine – così pare di comprendere – ad ulteriori ibridi di secondo livello più simili all'essere umano propriamente detto, come ad esempio ci prefiguriamo un 'uomo di Neanderthal' nei nostri disegni.
Si creò dunque dopo qualche tempo una situazione – si comprende sempre dalla spiegazione del Gesù valtortiano – in cui la popolazione pre-diluviana si trovò ad essere composta:
1) dai discendenti geneticamente puri di Set, figlio di Adamo.
2) dagli iniziali discendenti ibridi frutto della promiscuità sessuale dell'uomo Caino con esseri scimmieschi antropomorfi. 3) da una ulteriore specie di discendenti ibridi frutto di incroci fra i discendenti di razza pura di Set e i discendenti ibridi scimmieschi di Caino.
4) da discendenti di razza pura di Set – non ancora ibridati – ma che tuttavia, in un mondo siffatto, si erano in gran parte corrotti moralmente.
Fu questa situazione che spinse Dio a decretare lo sterminio di tutti mandando un 'radicale' Diluvio dove gli unici sopravvissuti dell'Arca – Noè, sua moglie, i suoi tre figli e mogli – avrebbero dovuto dare origine ad una nuova Umanità geneticamente pura e moralmente migliore della precedente.
Evidentemente siamo di fronte – per quanto riguarda l'opera di don Guido Bortoluzzi – ad una 'Genesi' piuttosto complessa dove non è facile seguirne i complicati intrecci. Credo a questo punto che – almeno per chi è un credente – si debba partire dalla considerazione che Dio è Verità eterna che quindi non si smentisce mai. Lo Spirito Santo, quando è presente ad esempio nelle rivelazioni private, può illuminare e far comprendere meglio le Verità rivelate – come del resto aveva detto lo stesso Gesù dei Vangeli – ma non modifica nella sostanza la Parola di Dio: nel caso specifico, cioè, le verità fondamentali della Bibbia e – in subordine – le rivelazioni private dell'Opera valtortiana

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

direi che ci siamo. Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

La Bibbia dice, senza possibilità di equivocare, che fu Eva ad essere stata tentata per prima e ad aver ceduto alle lusinghe del diavolo. Solo poi si rivolse ad Adamo per corromperlo di conseguenza.
Che sia stata effettivamente la mela a far scattare il meccanismo che sosteneva la continenza oppure il solo fatto di aver volutamente condensato in sé i pensieri istigati dal demonio non ci è dato di sapere leggendo solo la Bibbia. Qualcosa però mise in corto circuito quel meccanismo per liberissima scelta di Eva che doveva averne avuto piena comprensione visto che si rivolse ad Adamo senza temporeggiare ulteriormente in altre faccende.
Per noi umani quel meccanismo si aziona direttamente dal pensiero (volontario o meno come nei sogni) quindi non dubito che la mela sia solo una metafora. Dio, comunque, avrebbe potuto benissimo legare ad un frutto vero e proprio la disobbedienza dei nostri progenitori, in questo modo, mancando una mela dall’albero, non avrebbero potuto negare (anche se poi l’hanno fatto).

Sempre dalla Bibbia, Caino nacque da Adamo ed Eva dopo essere stati scacciati dall'Eden e fu il primogenito. Quindi Caino fu un uomo di razza pura e non ibrido. Poi ci fu un mescolamento. E comunque non un mescolamento voluto, nel senso di un accoppiamento fatto allo scopo, ma per pura libidine (è tipico delle persone che non si sentono amate perdersi nel piacere dei sensi di qualsiasi genere)*. Non è difficile immaginarlo visto che anche oggi è così. L'ibridazione fu un "effetto collaterale" che alle origini doveva funzionare. Poi per fortuna siamo finiti in un certo senso come i muli.

Don Guido, per contro, ribalta totalmente le cose scritte sulla Bibbia. È curioso.
Viceversa gli scritti della Valtorta sono un'espansione della Bibbia che non la contraddice (almeno fino a quanto ho potuto leggere finora).
Il primo peccato fu la disobbedienza, un peccato dello spirito e non un peccato carnale.

Non nego che Caino possa essere morto peloso come una scimmia, perché la "potenza" dei nostri antenati non la conosciamo, ma per morire ultra-centenari … È un fatto però che due persone che si amano tendano a somigliarsi anche fisicamente (nei tratti somatici) e vale anche tra uomini ed animali. Pertanto è possibilissimo che Caino morì abbruttito come una scimmia.

http://www.mariavaltorta.it/Peccato%20di%20Adamo.html
http://www.mariavaltorta.it/Evoluzionismo.html
Spring

* Negli scritti della Valtorta si legge: "Caino nell'amarezza nacque, nell'amarezza visse e vide vivere, nell'amarezza morì."

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Se vogliamo essere precisi la Bibbia dice che Eva partorì Caino. Abele fu partorito dalla moglie di Adamo. Gli ebrei tramandano la conoscenza delle due mogli di Adamo. San Paolo parla del peccato di un solo uomo.
La Genesi è scritta da tre fonti distinte lontane fra loro nel tempo. Caino non era puro:uccide il fratello per un niente e come dice Gesù alla Valtorta si accoppia con i bruti da cui nascono figli bruttissimi che si accoppiano con le bestie.
Come può un uomo creato perfetto accoppiarsi coi bruti e uccidere il fratello? Io credo che sottovalutiamo il significato della purezza dei figli di Dio.
L'abbrutimento non è solo fisico, quella è solo una componente della forma trinitaria dell'uomo. La doppia genealogia fra i figli di Dio che vengono da Set e i figli degli uomini che vengono da Caino è chiara. I primi non hanno perso i doni spirituali, i secondi si a causa dell'ibridazione.
L'amarezza di Caino è ovvia: sa di essere diverso dal padre, omicida del fratello, geloso e invidioso di una perfezione che non può avere e probabilmente padre di una generazione perseguitata come si evince dal "lamento di Lamech".
Ho notato comunque che i più forti critici di Don Guido non hanno mai letto il libro o solo a pezzi. Letto con attenzione non contraddice nulla, semmai illumina punti oscuri su cui da sempre hanno sguazzato i nemici della Chiesa.
Leggilo bene Spring e vedrai che da grande forza anche se a volte la verità è scomoda. È più facile lasciare tutto nel mito.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

È anche difficile pensare che noi siamo geneticamente puri. Basterebbe solo osservare che il colore della pelle cambia a seconda dei continenti. Non credo che si tratti di un adattamento all'ecosistema, ma qualcosa di più come un incrocio. Proprio come riportato qui:
http://www.anticorpi.info/2012/04/miti-e-leggende-della-creazione.html
O è avvenuto prima di Noè oppure dopo Noè.
Spring

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Infatti. Il libro di Don Guido fa capire che le razze sono nate con i figli di Caino. Noè come dice la Genesi era figlio di Dio, ma nulla è detto su sua moglie. Si può supporre come detto nel capitolo 6 che alcuni puri presero per se alcune figlie degli uomini e che dunque la moglie di Noè fosse ibrida e così Sem, Cam e Iafet. Anzi è sicuro, visto quello che poi fa Cam verso suo padre.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Yes! Anche io sono del parere che qualche cromosoma sbagliato sia riuscito ad attraversare il diluvio.
Il nodo della questione però è Eva. Secondo la Bibbia fu lei tentata per prima e fu lei che cadde per prima. Poi Adamo per accontentare (diciamo così) Eva cadde di conseguenza. Don Guido afferma il contrario.
Mentre sugli scritti della Valtorta si legge:
«Ma Eva non va al Padre. Eva torna dal Serpente. Quella sensazione è dolce per lei. “Vedendo che il frutto dell’albero era buono a mangiarsi e bello all’occhio e gradevole all’aspetto, lo colse e lo mangiò”. E “comprese”. Ormai la malizia era scesa a morderle le viscere. Vide con occhi nuovi e udì con orecchi nuovi gli usi e le voci dei bruti. E li bramò con folle bramosia.
Iniziò sola il peccato. Lo portò a termine col compagno. Ecco perché sulla donna pesa condanna maggiore. E’ per lei che l’uomo è divenuto ribelle a Dio e che ha conosciuto lussuria e morte.»
http://www.mariavaltorta.it/Peccato%20di%20Adamo.html

segue

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Letteralmente dalla Bibbia ed. San Paolo
«Adamo si unì a Eva, sua moglie, la quale partorì Caino e disse: "Ho acquistato un uomo dal Signore". Poi partorì anche suo fratello Abele.»

Quindi li partorì tutti e due Eva, cfr. "poi partorì anche …”, entrambi dunque, sia Caino che Abele, geneticamente perfetti perché tali erano Adamo ed Eva. Cioè perfetti nel corpo, nella genetica, ma non nello spirito visto che peccando avevano interrotto la comunione con Dio e di conseguenza persero molti doni spirituali.
L'unica cosa da notare, per essere pignoli, è l'inciso "sua moglie". Tralasciamo per il momento.

«Caino non era puro:uccide il fratello per un niente e come dice Gesù alla Valtorta si accoppia con i bruti da cui nascono figli bruttissimi che si accoppiano con le bestie.»

«Come può un uomo creato perfetto accoppiarsi coi bruti (…)?»
– Adamo come fece, quando ancora era casto e puro, ad accoppiarsi con una ancestre che non aveva niente di sessualmente appetibile? Anche Adamo si accoppiò volontariamente con una bruta dando vita al bruto Caino (stando a don Guido). Eppure Adamo era perfetto (anche se a me la descrizione del paffutello ragazzotto Adamo non da la sensazione di uno perfetto, bensì perfettibile)

«(…) ed uccidere il fratello?»
– Vedersi messo in disparte all’interno di una famiglia (per qualsiasi ragione) può far generare nell’animo dell’escluso tanto di quell’odio che a confronto tutte le bombe ad H sono piccoli petardi.
Caino fu generato da Adamo ed Eva dopo che i due “si accorsero di essere nudi”, cioè dopo aver capito che potevano provare il piacere dei sensi in modo esclusivo, al di fuori dell’amore reciproco che avrebbero dovuto avere (egoismo sostanzialmente).
Anche se può apparire strano, concepire un figlio gustando prevalentemente l’atto in sé incide fortemente sulla psiche del nascituro. Non che avrà necessariamente bisogno di uno psichiatra, di certo però nascerà con inclinazioni particolari (non sarà più un essere armonico, avrà delle pecche). È facile per esempio notarlo nei bambini desiderati solo a metà (la madre lo vuole il padre no o viceversa). Questi da grandi non si sentiranno mai amati a sufficienza, ma non riusciranno a realizzare il perché visto che il torto lo subirono quando non avevano sviluppato ancora quelle difese per preservare la propria autostima (in realtà subirono tutto il mondo esterno mediato dalla madre). Il vuoto lo colmeranno nella vita strada facendo, nei modi più svariati, difficili da predire.
Per Caino potrebbe essere stata la stessa cosa (nell’amarezza nacque). Non sappiamo per quale reale ragione fu concepito: «Adamo disse … ”Ho acquistato un uomo dal Signore”.» In che senso? Essere sicuri di una discendenza? Appagare i sensi? Avere due braccia in più per lavorare la terra? Era felice Adamo per la nascita di Caino? Quando conobbe Eva fu puro amore o anche un bisogno fisiologico? Fa la differenza.
Queste intenzioni nel concepimento, secondo le mie esperienze, in qualche modo incidono sempre e poi complicano il mondo.

Se uno non ama, odia!

Perché Gesù fu concepito dallo Spirito Santo in un corpo Immacolato? Perché la sua natura umana doveva umana essere perfetta, per nulla affetta dal peccato. Non poteva essere così se fosse stato concepito nella natura umana in modi umani.

Sempre dagli scritti della Valtorta:
«(…) Oh, ben conobbero, dopo, la scienza del Bene e del Male! Perché tutto, persino la nuova vista, per cui conobbero d’esser nudi, li avvertì della perdita della Grazia, che li aveva fatti beati nella loro intelligente innocenza fino a quell’ora, e perciò della perdita della vita soprannaturale.
Nudi! Non tanto di vesti quanto dei doni di Dio. (…)
Hanno commesso il primo atto contro l’amore con la superbia, la disubbidienza, la diffidenza, il dubbio, la ribellione, la concupiscenza spirituale, e, per ultimo, con la concupiscenza carnale. Dico: per ultimo. Alcuni credono che sia invece stato l’atto primo la concupiscenza carnale. No. Dio è ordine in tutte le cose.»

Spring

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

remox ti posso chiedere una cosa ??ma tu hai letto i libri di valtorta???
secondo me no,perchè tutto quello che hai detto è spiegato bene nelle sue opere, perché caino pecco e poi il motivo delle razze, cercherò ora di spiegarlo
( francamente il libro di don guido l'ho letto tutto e devo dire che dio non si esprimerebbe in quel modo con particolari sessuali così scabrosi, in fin dei conti – a parte alcuni aspetti sessualmente scabrosi nella narrativa di quella 'Genesi' – tutto ciò non sarebbe una gran novità trattandosi in definitiva di una variante 'a luci rosse' della teoria evoluzionista. ,)
Caino:Il Peccato originale fu un peccato dello spirito, cioè della psiche di Adamo e – oltre alla perdita dei doni infusi da Dio in virtù della Grazia – provocò delle altre conseguenze negative sul piano psichico-spirituale, come ad esempio l’insorgere di invidia, odio, egoismo, orgoglio, superbia.
Ma l’uomo non è solo ‘corpo’ e neppure solo ‘psiche’, anzi è un tutt’uno, cioè una unità psicosomatica dove ognuna delle due realtà interagisce con l’altra, come dimostrato ad esempio dalle cosiddette malattie psicosomatiche che la Medicina moderna ha solo da pochi decenni cominciato a studiare.
Il decadimento dello spirito provocò dunque una alterazione dei geni, un sovvertimeno del sistema endocrino, un indebolimento delle difese immunitarie, e da qui il decadimento della salute del corpo, con una progressiva diminuzione – nei secoli – della durata della vita, ed un insorgere di sempre nuove malattie.
E gli ulteriori peccati individuali dei discendenti di Adamo, peccati che Adamo ed Eva non avevano conosciuto come ad esempio l’omicidio voluto da Caino a danno di Abele – hanno aggravato ancora più le tare psicofisiche dell’uomo, imbruttendolo persino sul piano estetico.
Caino aveva ereditato per via genetica le conseguenze di ‘contagio’ del primo Peccato compiuto dai due progenitori, con l’aggravante dello sviluppo di egoismo, invidia, odio, orgoglio e superbia che ne erano scaturite, qualità germogliate in lui come polloni vigorosi dal ceppo del genitori.
Se infatti Adamo ed Eva avevano peccato solo nel ramo dell’Amore verso Dio, Caino – assassinando suo fratello Abele – aveva peccato anche contro l’altro ramo dell’Amore, quello verso il prossimo, portando così alla perfezione il peccato dei primi due progenitori.
ps:nella valtorta è espressamete specificato il motivo del diluvio ossia:
Dio – spiega sempre Gesù – mandò allora il Diluvio universale per distruggere l'intero genere umano ormai irrecuperabile, come si dice appunto nel Capo VI della Genesi. Si trattò di un atto di Giustizia e di Misericordia divina, fa comprendere Gesù. Giustizia perché una gran parte di quegli umani della razza geneticamente pura si erano moralmente corrotti ad un punto tale da meritare a pieno titolo e senz'altro indugio l'inferno eterno. Per altro verso la razza ibrida – priva d'anima spirituale non concessa da Dio, in quanto frutto di vergognoso connubio animale e quindi priva di qualsiasi 'dignità' umana – doveva essere completamente distrutta così da consentire dopo il Diluvio la rigenerazione di una Umanità geneticamente e moralmente pura attraverso Noè, che era un 'giusto', e la sua famiglia. (quindi anche la sua famiglia era pura geneticamente non ibridata)

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

2) le razze umane sempre secondo la valtorta sono nate sia dal decadimento genetico provocato dal peccato originale, sia dalle maledizioni che dio diede all'uomo post diluvionao, come ad esempio durante il prerigrinare del popolo di Israele nel sinai.
quindi riassumento nelle opere della valtorta è scritto chairamente
1) tutta la famiglia di noè era pura geneticamente
2) il peccato originale fu un peccato dello spirito che determinò dunque una alterazione dei geni, e uno decadimento progressivo .
3) qualsiasi persona di buon senso non potrebbe credere che il signore possa esprimersi in maniera quasi osceno come nel libro di Don Guido

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Rispondo a Mario.
Certo che ho letto gli scritti della Valtorta, tutti quanti. Quel commento del massimo esperto valtortiano è privo di logica. Inoltre fraintende lo scritto di Don Guidò. Caino era si uomo, ma ibrido. Gesù non lo chiama figlio di Dio. Ripeto: come si può pensare che un uomo creato perfetto da Dio in corpo, anima e spirito si riduca a copulare con i bruti e ad ammazzare il fratello? È un comportamento da squilibrati come era Caino e nemmeno per colpa solo sua. Il vero colpevole è Adamo.
Il mistero di Eva:perché in Genesi si dice che è la madre di TUTTI i viventi? Adamo non era forse il primo vivente?se è madre di TUTTI i viventi deve esserlo anche di Adamo.
Dio non rivela tutto a ogni veggente, ma ognuno è scelto per una missione. Ai tempi della Valtorta non c'erano nemmeno le basi scientifiche per comprendere un simile testo. Anche Cristo si è incarnato nella pienezza dei tempi. Lo avesse fatto 1000 anni prima non avrebbe trovato terreno fertile in un'umanità troppo primitiva.
Benedetto XVI in una catechesi sul peccato originale ha parlato anche delle conseguenze biologiche del peccato originale.
Tutti criticano Don Guidò, ma nessuno sa dare ragione a ciò che crediamo per fede. Bisogna riconoscere finalmente da un lato la tragicità della condizione umana per la superbia di un atto originario (tragicità che vediamo tutti i giorni con le sofferenze, le malattie, le violenze per le quali molti si domandano se esiste Dio e perché lo permette se è veramente buono) dall'altro la straordinarietà dell'opera di redenzione per mezzo di Gesù Cristo volta a recuperare l'uomo nella sua triplice essenza per mezzo del corpo, sangue, anima e divinità (corpo, anima, spirito) dell'Uomo Dio.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Rispondo a Spring.
Adamo si accoppia una volta sola e non per lussuria, ma per avere subito una sua discendenza disubbidendo a Dio.
Caino lo fa molte volte per lussuria, è diverso.
Perché nessuno spiega mai come Adamo è venuto al mondo? Per magia?
Per Mario: cosa sarebbe questo peccato puramente spirituale? Nessuno lo spiega mai.
E perché si tramanda di generazione in generazione? Nessuno lo spiega mai. Perché Gesù istituisce l'Eucaristia per la salvezza degli uomini? Nessuno lo spiega mai.
Se inquadriamo il problema nella sua giusta dimensione invece tutto diventa chiaro ed estremamente logico. Questa difficoltà ad accettare una simile visione è secondo me una grande resistenza operata da satana perché se accettata il suo potere crollerebbe, la sua identità ed essenza svelati.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Secondo me però la famiglia di Noé non doveva essere geneticamente pura. Ci sono troppe somiglianze col mondo delle scimmie per poter passare inosservate. Le foto del link a me sembrano essere molto eloquenti. È veramente difficile pensare ad una casualità.

Inoltre, come ha ricordato Remox, perché Esaù era così peloso al punto che Giacobbe per ingannare il padre Isacco dovette indossare una pelle di capra e simulare così la peluria del fratello? La capra non ha il pelo proprio morbido come quello di un levriero afgano.
Poi perché giurare mettendo la mano sotto la coscia? È scritto nella Bibbia. Quello non è il punto più profumato, specie a quei tempi, solo per dirne una.
Perché poi circoncidere? Un particolare taglio dell'orecchio (a mo' di pecore) non sarebbe stato meglio?
Evidentemente c'è stato qualche problema di incroci.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Sì, però non si riesce a livellare la discrepanza tra quello scritto nella Bibbia (dove il serpente corrompe Eva che poi corrompe Adamo e dopo essere stati cacciati dal Paradiso concepiscono Caino) e quello che c'è scritto nella Genesi di don Guido.
Onestamente a me sembrano quasi due mondi paralleli.
Negli scritti della Valtorta è scritto espressamente che la donna, Eva, "iniziò sola il peccato. Lo portò a termine col compagno. Ecco perché sulla donna pesa condanna maggiore."
Se l'ancestre non era un essere pensante come poteva essere ingannata?

ok ci aggiorniamo dopo la rilettura di don Guido. 🙂
Spring

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

forse non avete letto le mie risposte ))
il peccato originale fu un peccato dello spirito che determinò dunque una alterazione dei geni, e uno decadimento progressivo, questo provocò oltre a un decadimento morale e fisico anche un successivo imbruttimento dell'umo con la nascita delle razze, del diverso colore della pelle ecc, a questo bisogna aggiungere anche le successive maledizione che dio diede all'uomo nel corso della storia, come durante il viaggio del popolo di Israele nel sinai ( che determinaro ulteriori mutazioni fisiche e di aspetto dell'uomo )
Per quanto riguarda caino lui ereditò il peccato originale perché ovviamente adamo ed eva avevano già peccato , e quindi i suoi geni avevano già il decadimento potenziale , combrette afferma che caino fu concepito prima dei 100 anni quando adamo ed eva non avevano ancora quella maturità fisica necessaria per la riproduzione ( cosa che avvenne invece con abele ) percui caino aveva già marcatamente un aspetto fisico e morale già decadente.
2) in tutti i libri ispirati non ho mai trovato un linguaggio al limite del scurrile come nell'opera di don guido, solo questo mi fa enormemente dubitare sulla sua opera

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

remox il peccato dello spirito è ben speigato sempre dalla valtorta e da combrette:
Facciamo questa 'scaletta':
. Satana destò innanzitutto la curiosità 'intellettuale' – cioè dell'Intelletto, dell'Io – di Eva.
. Infatti curiosità 'intellettuale' è in realtà curiosità 'spirituale', perchè la psiche è 'spirito', anima.
. Peraltro il 'comando' dato da Dio ai due di non toccare l'Albero del Bene e del Male era un comando di obbedienza, e pertanto un comando 'spirituale'.
. Era, notare, l'unico comando dato da Dio ai primi due uomini. L'unico comando spirituale ai Due che avevano tutto, sopratutto Dio, ed erano i 're' della Terra.
. Questo comando obbediva alla 'Legge della Prova', legge creata da Dio come le altre leggi del Creato, fisiche queste ultime, spirituale la prima.
. Alla legge della prova, per prevenire l'obbiezione che non era 'giusto', non fu sottratto nemmeno il Cristo, che fu 'tentato', che Dio permise fosse (da Satana) tentato come Uomo e come Dio, in più occasioni, e che specie nella sofferenza della Croce fu messo a dura prova.
. La ‘legge della prova’ è legge giusta, invece, perchè è giusto che i grandi doni vengano meritati.
. I primi due avevano tutti i 'doni' per resistere alla Prova, perchè erano perfetti, perfetti nella Ragione che sottometteva il senso, perfetti nell'Io che era sottomesso allo 'spirito' dello spirito. Essi, ripeto, erano inoltre 'congiunti' con Dio che parlava loro nei 'silenzi della sera', cioè nei momenti di pace spirituale.
. Essi, tuttavia, erano anche liberi, sopratutto liberi, perchè il Dio di Libertà non poteva che lasciare 'liberi' i suoi figli, fatti a sua immagine e somiglianza. La mancanza di libertà, anche nel Bene, sarebbe stata 'schiavitù'.
. Eva dunque per curiosità intellettuale disubbidì, volle essere pari a Dio nel 'creare', cominciando dai figli: fu dunque un desiderio di potenza misto ad una ribellione e quindi ad una volontà di prevaricazione. Aveva già tutto, ma non bastava parlare con Dio, voleva essere come Dio, Dio.
. Dopo il peccato di disubbidienza e di superbia, peccato contro l’Amore, Eva perse la Grazia e tutte le 'protezioni' della Grazia. Disubbidendo essa perse l'unione con Dio e gli attributi che, umanamente, Dio le aveva dato. Persa la Grazia, ucciso lo spirito, di Eva rimase l'animale, cioè la natura solo animale, posto che quella spirituale era morta nello spirito.
. E, essendo diventata 'animale', Satana potè risvegliare gli istinti animali: cioè la sessualità negli aspetti più torbidi, prima in se stessa e poi in Adamo.
. La sessualità fu dunque una conseguenza della animalità. Ma ciò che negli animali, non depravati da Satana, è mezzo di riproduzione, negli uomini è mezzo di godimento puro, cioè di depravazione spirituale.
. Diventata animale a seguito della lussuria spirituale: quella di 'potere' come Dio, Eva ebbe la lussuria morale: quella di voler tutto conoscere, cioè il Bene e il Male. E conoscendo il Male ne conobbe l'aspetto peggiore, per cominciare, quello sessuale. Aspetto 'peggiore' relativamente a quel momento ed al peccato di potenza che era quello della riproduzione secondo la legge naturale, cioè 'animale'.
Il Resto del Male lo conobbe dopo.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

inoltre aggiungo questa considerazione che secondo me è la più importante:
secondo Don Guido, il diavolo non ha nessun ruolo nel peccato originale e le tentazioni sarebbero impulsi della natura umana corrotta dalla ibridazione. Quindi, si tratta di un libro che contraddice la dottrina della Chiesa Cattolica e la Bibbia. In soldoni: un'eresia…

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

«forse non avete letto le mie risposte ))»
certo che le ho lette, ma non sono completamente d'accordo. Ad esempio, già i diversi colori della pelle che caratterizzano le popolazioni dei diversi continenti sembrano un po' difficili da spiegare con il solo decadimento dei geni. Pensarlo come un adattamento all'ecosistema non sarebbe però compatibile con l'idea del decadimento genetico, perché sarebbe una risposta attiva del corpo umano ad una forma di "stress".

Secondo me c'è stato proprio uno stravolgimento della genetica. Ci vorrebbe un esperto del settore.
Mi ricordo però di aver letto da qualche parte che la nostra bocca non è forgiata per contenere 32 denti. Gli ultimi 4 denti (quelli del giudizio) sono di troppo, non servono alla masticazione. Ed infatti spesso non sono allineati agli altri ed occorre toglierli. Spiegarlo col decadimento soltanto non regge anche perché più le forme del corpo umano sono armoniche, più quei 4 denti si mostrano di troppo. Ma come ho detto per questi dettagli ci vuole qualcuno che ne sappia.

Diciamo che dopo il peccato originale l'anima (software) subì un upgrade che non permetteva più una gestione delle risorse del corpo umano (hardware) come in principio. Ora si ritrova dei desideri in più e non armonizzati con il "vecchio" corpo umano per cui si va fuori di testa.
Spring

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Remox controlla la mail: ti ho spedito questa notte l'analisi geostellare. Ti scrivo anche qui, perché ho paura che non ti sia arrivata. Fammi sapere, saluti Libra.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Ciao Rik, fra poco pubblico.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Spring hai letto il libro ??
1)perché satana nel libro non viene citato
2)perché dio usa un linguaggio avvolte scabroso
3) nella bibbia eva è la peccatrice e la madonna sarà colei che scaccerà la testa del sepente, in questo libro tutto questo scompare
è pieno di eresie
dott G.I cosa ne pensi ?? esistono altre fonti che chiariscono?

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Per Mario.
linguaggio scurrile: non è vero. Linguaggio documentaristico.
Peccato spirituale che corrompe anche la biologia: che vuol dire? E' una frase fatta, senza concreta spiegazione. Che vuol dire che Eva per motivi sessuali perde la grazia e la trasmette questa perdita anche al marito? Come può prodursi la corruzione genetica per un peccato di desiderio? Il peccato originale ricomprende le tre componenti dell'uomo: è un peccato della carne, perchè consiste in un atto specifico, è un peccatore morale, perchè Adamo vuole fare da se, è un peccato spirituale, perchè il fare da se viene dalla superbia di non rispettare il comando di Dio. Dice Gesù alla Valtorta che ad Adamo ed Eva furono concessi tutti i doni tranne uno, riservato a Dio, ovvero creare la vita. Ma la Valtorta non èla destinataria della spiegazione della Genesi, poichè questa spiegazione non poteva essere compresa senza le giuste basi scientifiche. Adamo vuole avere la sua discendenza senza rispettare il comando di Dio e pensa di poter fare da se, compiendo un atto che genera un essere deviato, Caino. Non esiste al mondo, ripeto, che un figlio di Dio perfettamente formato si comporti come Caino. Nella Genesi nel lamento di Lamech si parla di un "segno" lasciato sui figli degli uomini perchè non vengano uccisi. Nessuno ha mai spiegato questo passo. In cosa consiste il segno? E perchè i figli degli uomini rischiavano di essere uccisi? Perchè non li si poteva distinguere dalle bestie o "bruti" per usare il linguaggio valtortiano. Il segno loro impresso è la "parola". Potevano parlare, incontestabile segno di umanità.
Eva: "madre di tutti i viventi" significa che doveva essere anche madre di Adamo. Ripeto: come è venuto al mondo Adamo? Nessuno risponde mai. "Madre di tutti i viventi" è più che altro un attributo. Secondo diversi autori la radice del nome è una derivazione di un termine semitico che significa "serpente". D'altronde in Genesi è detto che il "serpente" era un animale condannato in seguito a strisciare, ma che originariamente non striciava affatto. Tutto il racconto è puramente simbolico.
continua…

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Il serpente-diavolo: se il serpente era un animale addirittura non strisciante, come si fa a collegarlo al diavolo? Dov'è il diavolo nel racconto di Don Guido? Basta leggere con attenzione il testo. Anche Don Guido se lo chiedeva perchè evidentemente era dura accettare la realtà di quelle visioni. Il diavolo è nell'intimo di Adamo. Dio nomina il demonio solo sue volte: uno in funzione della femmina ancestre e un'altra quando Adamo rimane affascinato da pietre preziose. In entrambi i casi il "demonio" è un sentimento distorto di Adamo che pian piano matura la sua ribellione a Dio.
Il grande segreto è nascosto qui.
Il peccato originale ha prodotto un disordine genetico che ha determinato uno squilibrio psico-fisico negli uomini. Malattie genetiche e di altro tipo, passioni violente, interruzione della pienezza di spirito perchè il puro Spirito di Dio non può comunicare ad un essere così imperfetto. Per questo Gesù dice che è venuto per far diventare i "figli degli uomini" figli adottivi di Dio. Per rigenerarci tutti mediante i sacramenti. Prima non era possibile perchè gli ominidi erano troppo lontani dal progetto originario di Dio. Il capitolo 6 della Genesi racconta il peccato originale ripetuto a livello massivo. Per quale motivo i figli di Dio si accoppiano con le figlie degli uomini, ma solo quelle belle? Per recupare la razza? Per migliorarla? per addomesticarla? per rievolverla e riparare all'errore passato? O per desiderio di dominio? Chi lo sa…sappiamo solo che a un certo punto l'umanità era talmente corrotta che viene spazzata via. L'unico prescelto a rimanere è Noè, l'ultimo della generazione dei figli di Dio. Se ancora oggi tutti noi nasciamo col peccato originale, considerato che Noè in quanto figlio di Dio non poteva eserne affetto, significa che ad esserne affetti erano i figli di Noè o i suoi nipoti (i figli di Noè portarono con se le mogli). Erano in sostanza ibridi.
E poi ancora, chi erano i giganti? Gli ominidi non erano giganti. Anche questo non lo spiega nessuno.
Siccome tuttavia anche la donna infine ha peccato e non solo l'uomo si può dire che il peccato della donna è esso stesso descritto nel capitolo 6 quando il peccato originale è in sostanza riproposto con più unioni.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

questo è il passo testuale della valtorta riguardo il peccato originale:
Dio aveva detto all’Uomo e alla Donna: “Conoscete tutte le leggi ed i misteri del creato, ma non vogliate usurparmi il diritto d'essere il Creatore dell’uomo. A propagare la stirpe umana basterà il mio Amore che circolerà in voi, e senza libidine di senso ma per solo palpito di carità susciterà i nuovi Adami della stirpe. Tutto vi dono. Solo mi serbo questo mistero della formazione dell’uomo”.
Satana ha voluto levare questa verginità intellettuale all’Uomo, e con la lingua serpentina ha blandito e accarezzato membra e occhi di Eva suscitandone riflessi e acutezze che prima non avevano, perché la Malizia non li aveva intossicati. Essa “vide” e vedendo volle provare. La carne era destata.
Oh! Se avesse chiamato Dio! Se fosse corsa a dirgli: “Padre io sono malata. Il serpente mi ha accarezzata e il turbamento è in me”. Il Padre l’avrebbe purificata e guarita col suo alito, che come le aveva infuso la vita poteva infonderle nuovamente innocenza, smemorandola del tossico serpentino e anzi mettendo in lei la ripugnanza per il Serpente, com'è in quelli che un male ha assalito e che, guariti, ne portano un'istintiva ripugnanza.
Ma Eva non va al Padre. Eva torna dal Serpente. Quella sensazione è dolce per lei. “Vedendo che il frutto dell’albero era buono a mangiarsi e bello all’occhio e gradevole all’aspetto, lo colse e lo mangiò” .
E “comprese”. Ormai la malizia era scesa a morderle le viscere. Vide con occhi nuovi e udì con orecchi nuovi gli usi e le voci dei bruti. E li bramò con folle bramosia.
Iniziò sola il peccato. Lo portò a termine col compagno. Ecco perché sulla donna pesa condanna maggiore. E’ per lei che l’uomo è divenuto ribelle a Dio e che ha conosciuto lussuria e morte. E’ per lei che non ha più saputo dominare i suoi tre regni: dello spirito perché ha permesso che lo spirito disubbidisse a Dio; del morale perché ha permesso che le passioni lo signoreggiassero: della carne perché l’avvilì alle leggi istintive dei bruti.
“Il serpente mi ha sedotta” dice Eva: “La donna mi ha offerto il frutto ed io ne ho mangiato” dice Adamo. E la cupidigia triplice abbranca da allora i tre regni dell’uomo

Se eva era l'ancestre come poteva dire tutto questo ??

Conuclusione i due testi non sono coinciliabili

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

per quanto riguarda la parola dei discendenti di caino, è la stessa cosa che si afferma anche nella valtorta, i discendenti di caino frutti del connubio trai caino e le fiere avevano la parola, è la stessa conclusione.
I gigasnti probabilmente erano i primi uomini non corrotti superiori come altezza a quella attuale.
Ora chiedo secondo voi questi essere buti discendenti di caino avevano l'anima ???

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Seguendo poi le dinamiche del libro di don guido , tutti i figli di adamo ,ossia i figli di dio , fino a noe erano geneticamente perfetti, quindi tutti privi di peccato originale….ulteriori eresie e poi questi perfetti uomini moltiplicarono il peccato fatto da adamo accoppiandosi con i bruti, se erano tanto perfetti nella morale e nella carne perché commettere sempre lo stesso errore ??? Questa opera è ispirata dal demonio …punto. tutti gli uomini nati da adamo avevano il peccato originale, ma solo caino pecco due volte contro dio e contro gli uomini e lui fu il primo a unirsi con le fiere, a seguito anche i figli di dio che avevano comunque il peccato originale si unirono ai discendenti di caino.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

«Ripeto: come è venuto al mondo Adamo? Nessuno risponde mai.»
La Valtorta scrive:
“Dio, volendosi creare un popolo di figli per espandere l’amore di cui sovrabbonda e ricevere l’amore di cui è sitibondo, ha creato l’uomo ‘direttamente’, con un suo volere perfetto, in ‘un’unica operazione’ avvenuta nel sesto giorno creativo, nella quale fece della polvere una carne viva e perfetta che poi ha animata, per la sua speciale condizione di uomo, figlio adottivo di Dio ed erede del Cielo, non solo già dell’anima (che anche gli animali hanno nelle nari) e cessa con la morte dell’animale, ma dell’anima spirituale che è immortale, che sopravvive oltre la morte del corpo e che rianimerà il corpo, oltre la morte, al suono delle trombe del Giudizio finale e del trionfo del Verbo Incarnato, Gesù Cristo, perché le due nature, che insieme vissero sulla Terra, vivano insieme gioendo o soffrendo, a seconda di come insieme meritarono, per l’eternità.”
http://www.mariavaltorta.it/Evoluzionismo.html

L’uomo fu dunque creato direttamente dalla polvere: “fece della polvere carne viva e perfetta che poi ha animata”. L’ha sagomato come noi facciamo con la cera e poi è divenuto vivo.
Se poi si vuol metaforizzare anche la polvere …

«Ma la Valtorta non è la destinataria della spiegazione della Genesi, poichè questa spiegazione non poteva essere compresa senza le giuste basi scientifiche.»
La Valtorta stessa afferma il contrario:
“Scrivilo questo dettato nel libro. Più ampiamente avrei trattato l'argomento, come ti avevo detto nel luogo del tuo esilio, a controbattere le teorie colpevoli di troppi pseudo-sapienti. Ma deve ben esservi un castigo per coloro che non mi vogliono sentire nelle parole che scrivi sotto dettatura mia. Avrei svelato grandi misteri. Perché l'uomo sapesse, ora che i tempi sono maturi. Non è più tempo da contentare le folle con le favolette. Sotto la metafora delle antiche storie sono le verità chiave a tutti i misteri dell'universo, ed Io li avrei spiegati attraverso il mio piccolo, paziente Giovanni.”
Quaderni dal 1945-al 50" , pag.339

I misteri alla Valtorta gli sarebbero stati svelati, ma, viste le correnti pseudo scientifiche in auge a quei tempi, Gesù preferì tacere. Non era per mancanze di basi scientifiche.
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

L’uomo è spirito e materia insieme è chiaro che possa concretizzare un’idea qualunque essa sia. O almeno provarci. Tu, Remox, affermi che siccome i figli di Dio erano la razza pura, cioè geneticamente perfetti, non potevano compiere atti come l’uccisione o la bestialità. Ma, scusa, chi lo ha detto?
Il desiderio orienta il proprio comportamento, o non si dice forse a chi si atteggia: chi ti credi di essere? Perché siamo quello che pensiamo e ricostruiamo dal comportamento la personalità di chi abbiamo dvanti.
Adesso ad un desiderio lussurioso, ma inappagabile, di Caino, pur nato geneticamente perfetto, perché non poteva seguire un atto bestiale o un uccisione? Solo perché geneticamente perfetto? Anche Lucifero era perfetto in spirito, eppure peccò. E di brutto.
Come poté Caino apprendere la lussuria? Dal comportamento di Adamo ed Eva visto che ormai il meccanismo della continenza era in corto circuito, ed il desiderio serpeggiava tra i due. Non lo potevano nascondere (specialmente el femmine) ma solo sublimare (per questo il ballo piace tanto alle donne).
Spring

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Mario la Genesi è simbolica non puoi continuare a leggerla letteralmente. Ci sono due genealogie: una da Set e sono i figli di Dio e una da Caino il primo omicida e sono i figli degli uomini.
Il peccato originale come vuoi che trasmetta di generazione in generazione se non per riproduzione? Se poi preferisci credere in un fantomatico atto spirituale che non sisa bene cosa sia fai pure.
Spring ai tempi della Valtorta non solo non si conosceva a fondo la genetica, ma nemmeno era ben definita la storia dei fossili della specie uomo. È inutile girarci intorno se non si affronta questo problema la Chiesa non ha strumenti per combattere la falsa scienza. Allo scienziato che ti attacca dicendo che siamo solo materia e veniamo dalle scimmie perché lo dicono i fossili non si può rispondere dicendo che Adamo coare all'improvviso,mangia con Eva una mela, e così condanna alla sofferenza le umanità di tutti itempi. La fede oggi è debole perché non rende ragione del prorpio credo e l'uomo non la considera attendibile mentre invece si fida del progresso scientifico. Cosa dice la Madonna di Anguera? Fede e scienza: ecco l'inizio della grande divisione.Per forza… Se si continua a leggere la scrittura come fosse mitologia si è condannati a socco!bere. Come dice Gesù alla Valtorta: non è più tempo per le favolette. L'uomo deve capire da dove realmente viene la tragicità della sua condizione perché se non capisce non comprende e se non comprende non ha interesse a convertirsi.
Spring parli di Lucifero che era un angelo. Allora fai una ricerca: quand'è che nelle traduzioni bibliche compare la parola angelo per la prima volta (è una parola greca) e quale altra espressione va a sostituire.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

il problema è che i testi della valtorta non vanno contro le verità della genesi della bibbia, peccato di eva e adamo , tentazione di satana, riscatto per mezzo della madonna, spiegazione del peccato originale plausibile, spiegazione della separazione dei figli di dio dai figli dell'uomo (frutto dell'incrocio di caino e le bestie),
il testo di don guido va contro tutto questo sia la bibbia che i testi della valtorta, scompare il peccato di eva, satana ha un ruolo marginale nel peccato, il peccato originale era solo di caino e dei suoi discendenti (quando sappiamo che verità fondamentale della chiesa cattolica è che tutti gli uomini dopo adamo ed eva hanno il peccato originale) ecc
in conclusione non posso credere a tutte queste eresie, percui io non posso convingerti remox e tu non riuscirai a convincermi del contrario )))

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

La gente che si fida del progresso scientifico è quella che si è nutrita soltanto delle stupidate dei media i quali di scienza ne sanno molto meno di loro, però giocano molto su quegli effetti speciali che tanto piacciono alle persone. Ma mai poi queste persone cercano di andare più a fondo per vedere come stanno realmente le cose. E poi dicono agli altri che la religione (in senso stretto) è l'oppio dei popoli.

La divulgazione scientifica sostanzialmente, purtroppo, non esiste. A parte qualche pillola che viene da trasmissioni televisive tipo quark. Se le persone mettessero mano alla fisica quantistica elementare comincerebbero a pensare diversamente. Basterebbero poche nozioni di base per rendersi conto che se uno da un testata contro un muro di cemento armato pur facendosi molto male, il muro e la capoccia non si sono toccati per niente! E non si toccheranno mai per quanta rincorsa si possa prendere prima di colpire il muro. Basterebbe solo riflettere sugli spazi inter-atomici per rendersi conto che è impossibile. Beninteso che l’esperimento provoca un fortissimo dolore (da non fare!)
Gli scienziati che vanno indagando sempre più giù, verso l'infinitamente piccolo, ben oltre l'atomo, si rendono conto che la materia non esiste! La materia, per dirla con le parole del prof. Zichichi, è un concentrato di spazio-tempo. E, guarda caso, né lo spazio né il tempo è fatto di materia.
Indopama non è che abbia tutti i torti sul mondo fatto a mo' di matrix, sbaglia solo a non considerare il Male come Forza seduttiva che ti spinge verso quel baratro dal quale non si esce più.

E=mc^2 dice nulla? Dice che la massa è energia (e questa non è materia). La nostra massa corporea dunque è un concentrato di energia. Può bastare? Si pensi solo che la bomba atomica in ultima analisi funziona così. Dalla materia si ricava energia che distrugge.
Allora immaginare che l'Onnipotente abbia condensato il Suo pensiero nel forgiare Adamo e poi gli abbia soffiato nelle narici l'alito di vita non mi viene così difficile.
Pensare che una mela contenesse un'enzima particolare tale da mettere in corto il meccanismo della continenza non mi viene difficile. Non si usa forse oggigiorno il peperoncino o cose simili come afrodisiaci cioè per accendere il desiderio? E da dove viene il desiderio? Dalla vista del sesso opposto (tanto per i maschi quanto per le femmine anche se queste non lo dicono mai). E se qualcuno ci mostrasse per la prima volte quali ebbrezze si potrebbero provare col sesso opposto faremmo tante storie nel prendere un “afrodisiaco”? Io credo di no.
Allora immaginare Eva che pregusta il fimatino a luci rosse proiettatole mentalmente dal serpente e che in forza di quel desiderio così acceso abbia deciso di fare il passo decisivo, non mi viene difficile da pensarlo.
A chi rimane allora la mela sul gozzo? A me che mando giù la “favoletta” oppure a quelli che non la mandano giù?

«Allo scienziato che ti attacca dicendo che siamo solo materia e veniamo dalle scimmie perché lo dicono i fossili non si può rispondere dicendo che Adamo compare all'improvviso,mangia con Eva una mela, e così condanna alla sofferenza le umanità di tutti i tempi.»
Quegli scienziati sono "sponsorizzati" e mai la gente li vedrà nudi e crudi nella loro quotidianità. E di certo non devo preoccuparmi di seguirli nelle "loro vie" per cadere poi nelle loro trappole intellettuali.

Riguardo all’angelo: la prima occorrenza salta fuori con la schiava di Sarai che scappa con il figlio in grembo. Di più non mi riesce.
spring

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Non è vero che il testo di Don Guido va contro le verità credute per fede, semmai ne da ragione affinchè siano credute nel vero senso della parola e non per prassi, come molti fanno. Viviamo in un tempo in cui non si crede più, per scienza, nemmeno a Mosè senza rendersi conto che così non si può crdere nemmeno in Cristo. Nello specifico:

"il testo di don guido va contro tutto questo sia la bibbia che i testi della valtorta, scompare il peccato di eva"

Scompare il peccato della PRIMA donna, non di ciò che i figli di Dio commettono nel capitolo 6 della Genesi. Come dicevo la tradizione ebraica riporta due mogli di Adamo, la donna, che partorì uomini buoni e Lilith, che partorì demoni o mostri. Il sigillo dell'alleanza è la circoncisione del sesso maschile, non di quello femminile. E la discendenza avviene per madre, la donna, e non per padre. Sono tradizioni che vanno nella direzione indicata da Don Guido: il peccato, come disse S.Paolo, fu di un solo uomo (Adamo) per questo la circoncisione è dell'uomo. E la discendenza pura è per donna (perchè Adamo aveva due mogli e nessuno vuole discendere da chi partorì mostri). Infatti Cristo viene al mondo per Madre terrena, e che Madre, non per padre.
Qui si parla del peccato originale, ovvero quel primo atto da cui tutto deriva. In seguito è probabile che peccarono i figli di Dio sia uomini che donne, ma fu possibile solo per quell'atto originario (senza quell'atto originario non vi sarebbe stata l'inizio dell'ibridazione).

"satana ha un ruolo marginale nel peccato"

Non è vero, è il protagonista. Questo è il grande segreto. Spero tu non creda al serpente che cammina e convince i progenitori a fare non si sa che.

"il peccato originale era solo di caino e dei suoi discendenti"

errato. Il peccato originale è di Adamo e Caino ne è il frutto. La generazione di Caino, i cainiti, è quella dei figli degli uomini da cui tutti noi veniamo. Quella generazione in seguito si incrociò nuovamente con i figli di Dio discendenti di Set, come racconta il capitolo 6 (i poemi sumerici, più antichi di Mosè, raccontano questa stessa storia, da noi male interpretata con l'inserimento di alieni ecc…).

"(quando sappiamo che verità fondamentale della chiesa cattolica è che tutti gli uomini dopo adamo ed eva hanno il peccato originale) "

e perchè ce l'hanno (ce l'abbiamo)? Chiunque già dal concepimento? Senza che nemmeno il primo pensiero sia anche pensato? Perchè siamo tutti figli di Caino. Non solo in senso metaforico come lo intendono i teologi, ma anche e soprattutto per discendenza diretta. Noi non siamo come gli originari figli di Dio, perfetti nel corpo, anima e spirito. Siamo piagati e soggetti alle tensioni della carne e del "mondo" che ci attirano verso il basso prevalendo sugli istinti spirituali. Per rialzarci abbiamo bisogno dei sacramenti e soprattutto dell'Eucaristia: questa strana cosa che, guarda caso, è il corpo, sangue, anima e divinità dell'Uomo Dio. Questa cosa la capivano bene i pagani. Solo "mangiando" l'Uomo Dio, con fede e buona volontà, l'uomo corrotto può sperare di salvarsi. Perchè è corrotto nel corpo, nell'anima e nello spirito e quindi gli servono il corpo, l'anima e lo spirito del Salvatore per redimersi.
Un saluto.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Spring, ma con chi Eva (quella tradizionale biblica) avrebbe commesso il peccato? Le compatibilità genetiche non sono un'opinione. L'unico che può averlo fatto è Adamo con la sua madre "in affitto" proprio perchè compatibile. Pensare che Adamo e la donna siano stati creati già formati e non invece a livello di cellula embrionale è superstizione. Dio nel creare rispetta le leggi da lui stesso create. Come dicevano i Padri non crea nulla di nuovo se può usare ciò che ha già creato.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

All’origine dell’uomo c’è stato un intervento esplicito di Dio, che ha fatto fare un “salto esistenziale” all’essere umano rispetto a tutte le altre creature, evidenziato anche da quelle parole pronunciate da Dio stesso: “E adesso facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza, che domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra”.(Gen.1,26). Quell’uomo “immagine e somiglianza di Dio”, con anima immortale e destino di eternità rappresenta una “novità” assoluta ed esclusiva nell’universo.
2.Il Peccato originale fu commesso da Eva, vera donna e moglie di Adamo, “i nostri progenitori umani a pieno titolo”, con la partecipazione di Adamo, e parla della famosa 'mela' per farci capire che si è trattato di una grave trasgressione che non conosciamo esattamente, ma talmente grave da perdere il privilegio che Dio aveva assegnato all’uomo e alla donna, tale da esigere la riparazione attraverso la promessa dell’invio del Figlio di Dio.
3.Per quanto riguarda Caino la Bibbia afferma che fu uomo a pieno titolo, il primogenito di Adamo ed Eva e non della bestia. “Adamo conobbe Eva, sua moglie, che concepì e partorì Caino e disse: ho acquistato un uomo grazie al Signore” Poi partorì ancora Abele, suo fratello…” Semmai fu Caino a mostrare le conseguenze del Peccato originale commesse dai suoi genitori manifestando aggressività, invidia, odio ecc. soprattutto nei confronti del fratello più giovane tanto che, un giorno, pieno d’ira, lo uccise. Ma non c’è nessun accenno alla violenza sodomitica di Caino nei confronti di Abele-bimbo: è tutta invenzione del Bortoluzzi.
4.E pertanto l’eventuale promiscuità con le bestie non avvenne per colpa di Adamo che si unì con la scimmia, come afferma Bortoluzzi, ma semmai per colpa di Caino il quale, dopo il delitto “andò errando di terra in terra” e finì molto probabilmente per unirsi a qualche esemplare di “ominide” già esistente da qualche millennio dando luogo a delle razze di ibridi, tra cui anche i famosi “giganti”, di cui parla la Genesi al Cap. 6,4.
5.Delle conseguenze disastrose del peccato originale si resero ben conto i due progenitori, soprattutto a seguito del fratricidio che segnò la loro vita, a tal punto che poi si pentirono e si salvarono, afferma la tradizione della Chiesa. Infatti Adamo ed Eva vengono annoverati tra i santi, con buona pace del Bortoluzzi che considera Adamo un dannato e la moglie Eva del tutto irrilevante per focalizzare l’attenzione sulla “scimmia-Eva”.
Lasciamo perdere le tradizioni ebraica…, la stessa tradizione ebraica afferma che i giganti erano figli degli angeli, oppure dobbiamo considerare anche i vangeli apocrifi …..((

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

"All’origine dell’uomo c’è stato un intervento esplicito di Dio, che ha fatto fare un “salto esistenziale” all’essere umano rispetto a tutte le altre creature, "

Si ma che vuol dire? In pratica? Come è comparso Adamo nel mondo?

"Il Peccato originale fu commesso da Eva, vera donna e moglie di Adamo, “i nostri progenitori umani a pieno titolo”, con la partecipazione di Adamo, e parla della famosa 'mela' per farci capire che si è trattato di una grave trasgressione che non conosciamo esattamente, ma talmente grave da perdere il privilegio che Dio aveva assegnato all’uomo e alla donna, tale da esigere la riparazione attraverso la promessa dell’invio del Figlio di Dio."

Eh no…lo sappiamo bene invece. Gli esegeti lo sanno. E' una trasgressione sessuale, riproduttiva, nascosta con la metafora del frutto proibito. E dunque? Con chi ha trasgredito Eva? Perchè tutto il resto sono formule verbali senza significato. Gli alberi nell'eden, quello della vita e della conoscenza del bene e del male sono metafore. Sono alberi genealogici. Quelli che compaiono così tante volte nella Bibbia, genesi compresa. L'albero della vita porta ai figli di Dio, l'altro porta ai figli degli uomini.

"3.Per quanto riguarda Caino la Bibbia afferma che fu uomo a pieno titolo, il primogenito di Adamo ed Eva e non della bestia. “Adamo conobbe Eva, sua moglie, che concepì e partorì Caino e disse: ho acquistato un uomo grazie al Signore” Poi partorì ancora Abele, suo fratello…” Semmai fu Caino a mostrare le conseguenze del Peccato originale commesse dai suoi genitori manifestando aggressività, invidia, odio ecc. soprattutto nei confronti del fratello più giovane tanto che, un giorno, pieno d’ira, lo uccise. Ma non c’è nessun accenno alla violenza sodomitica di Caino nei confronti di Abele-bimbo: è tutta invenzione del Bortoluzzi."

Caino è vero uomo, ma ibrido. Nessuno ha mai detto che è una bestia. E' un uomo più simile alla bestia che ad Adamo, questo si. Infatti uccide, mente e come dice Gesù alla Valtorta si accoppia con le bestie. Che ci vuole a capirlo? E' Caino il frutto del peccato originale. La sodomitia in tutta la Bibbia è rappresentata come indice di impurità gravissima. Noè maledice Cam "poichè vide la nudità del padre". L'ossessione degli ebrei nell'AT per ciò che è lecito sessualmente e ciò che non lo è significa che sapevano bene qual'era l'origine del male nell'uomo. Non puoi dire di lasciar perdere le tradizioni ebraiche, perchè quelle tradizioni risalgono a Mosè, il più antico estensore della Genesi.

"4.E pertanto l’eventuale promiscuità con le bestie non avvenne per colpa di Adamo che si unì con la scimmia, come afferma Bortoluzzi, ma semmai per colpa di Caino il quale, dopo il delitto “andò errando di terra in terra” e finì molto probabilmente per unirsi a qualche esemplare di “ominide” già esistente da qualche millennio dando luogo a delle razze di ibridi, tra cui anche i famosi “giganti”, di cui parla la Genesi al Cap. 6,4. "

Come fa Caino ad unirsi geneticamente con un ominide (deduco quindi che intendi bestia) senza compatibilità genetica? ma di che parliamo? Gli uomini hanno 46 cromosomi, le scimmie 48. Non c'è alcuna possibilità di unione. Dunque come fa Caino a unirsi con "i bruti" e a dar vita ai "brutissimi figli di Caino"? Lo può fare solo perchè lo è anche lui in parte. E questo perchè fu suo padre il responsabile. Caino si accoppia con bestie ominide perchè anche lui ne è parente consanguineo e geneticamente compatibile.

continua

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

5.Delle conseguenze disastrose del peccato originale si resero ben conto i due progenitori, soprattutto a seguito del fratricidio che segnò la loro vita, a tal punto che poi si pentirono e si salvarono, afferma la tradizione della Chiesa. Infatti Adamo ed Eva vengono annoverati tra i santi, con buona pace del Bortoluzzi che considera Adamo un dannato e la moglie Eva del tutto irrilevante per focalizzare l’attenzione sulla “scimmia-Eva”.

La moglie di Adamo non è irrilevante. E quella donna la cui stirpe combatte contro la stirpe del serpente. Questa affermazione della Genesì interpretata sempre a livello spirituale nasconde un significato ancora più diretto. Siccome la Donna è innocente merita la promessa da Dio della vittoria finale che verrà per mezzo dell'Incarnazione, grazie a Maria e Gesù.
Adamo si pentì? In Genesì è scritto che solo con Enos si tornò ad invocare il Signore…dopo Set quindi. E siccome le genealogie bibliche non sono da intendersi come successioni dirette, non sappiamo quanto tempo passò fra Adamo ed Enos, prima che si tornasse ad onorare il Signore. Bada che in Genesi il racconto su Adamo arriva fino all'espulsione dal paradiso terrestre. Lo puoi interpretare come vuoi. Sant'Adamo è ricordato solo in virtù di essere il primo uomo. Del suo destino non sappiamo nulla. E la Genesi non dice nulla.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

facendo una ricerca su internet ho trovato questo:
La Genesi biblica del Sacerdote Don Guido Bortoluzzi e la Genesi data a Conchiglia: c'è un filo conduttore che porta a comprendere meglio tutta la Rivelazione di Dio riguardo alle Origini dell'Uomo e al Peccato Originale.
Genesi Biblica di don guido con conchiglia???(conchiglia=carbonia=allison misti=dozule eccc) questo determinare ancora maggior dubbi su questa opera

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Ma no, Conchiglia ha semplicemente copiato e fatto sua una parte del libro. Fa parte di questi fenomeni e di questi nostri tempi, basta vedere quel che è accaduto con Medjugorie. Questi personaggi alla fine contribuiscono a gettare discredito.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

1) e come dire dal nulla è comparso l'universo ?? come è potuto succedere??
dio puo tutto )))
2)il punto due l'ho spiegato precedentemente tramite valtorta e combrette, il frutto conteneva un'afrodisiaco che nel tempo dovuto avrebbe destato i sensi di adamo ed eva per procreare, tramite satana eva fu destata e mangiò questo frutto prima del tempo,iniziò sola il peccato. Lo portò a termine col compagno. Ecco perché sulla donna pesa condanna maggiore. E’ per lei che l’uomo è divenuto ribelle a Dio e che ha conosciuto lussuria e morte. E’ per lei che non ha più saputo dominare i suoi tre regni: dello spirito perché ha permesso che lo spirito disubbidisse a Dio; del morale perché ha permesso che le passioni lo signoreggiassero: della carne perché l’avvilì alle leggi istintive dei bruti. Caino nacque dopo questo atto frutto di questo peccato, abele invece fu concepito nei tempi voluti dal signore. Come puo un peccato modificare i geni ??satana che era la perfezione delle creature di dio, non fu condannato ad essere un mostro pur essendo puro spirito, per un atto di disubbidienza??
3)nessuno discute che caino essendo stato il primo frutto del peccato di adamo ed eva, aveva ereditato le tare genetiche , più di abele ( concepito nei tempi voluti da dio ma pur sempre dotato da dna difettoso) e come dire in una coppia possono nascere dei figli normali accanto a figli deformi.
4)probabilmente a quel tempo vi erano delle scimmie capaci di unirsi e procreare con gli uomini, ora estinte

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Mi dispiace Mario, ma queste non sono risposte. E' fantascienza, fiction. Dio è logos, non superstizione. Le leggi della natura, create da Dio, sono chiare. Niente afrodisiaci, niente tare genetiche senza ibridazioni, e niente ibridazioni senza compatibilità genetiche.
Anche Adamo era la creatura perfetta, pura (di spirito) e disubbidiente….anche lui era il vertice della creazione e signore della terra.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Queste superstizioni sono state dettate da Gesù alla valtorta , non me le sono inventate io

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Poi la genesi biblica è piena di contraddizioni , un'altra che mi viene in mente l'eta di abele 3 anni , nella Bibbia è evidente che caino e abele hanno un'età adulta…..troppe contraddizioni questa opera

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

No, Gesù usa un linguaggio simbolico e non dice che il peccato originale è frutto di un afrodisiaco. La Valtorta è destinataria di una rivelazione ben precisa, quella sulla vita di Cristo. Infatti le dice chiaramente che non può rivelare altri grandi misteri all'umanità perchè non pronta. Tuttavia accenna alle unioni di Caino con i bruti in riferimento allo stupore degli scienziati dinanzi alla scoperta dei fossili di ominidi. Credere che esistessero scimmie in grado di accoppiarsi geneticamente con uomini è superstizione. L'unica spiegazione è che Caino fosse compatibile con i bruti. Non si scappa. Non hai notato che in Genesì non si riporta mai la durata della vita dei figli di Caino come invece si fa per la discendenza di Set? Sono due genealogie rigidamente separate, due diversi alberi.

Gesù alla Valtorta dice molte cose che lo fanno capire come ad esempio:

"Troppo preme a Satana che voi non lo sappiate! E perciò esso crea in voi nebbie a offuscarvi la giusta conoscenza di quell’episodio
che non ha avuto termine e limite nel giorno che lo vide e negli esseri che lo compirono"

Cosa non vuole satana che si sappia del peccato originale che non ebbe termine nè nel giorno in cui fu compito nè negli esseri che lo compirono (Gn cp 6)?

Oppure:

"Splendida libertà dell’Uomo pieno di Grazia! Libertà rispettata da Dio stesso, libertà non insidiata da forze esteriori o da stimoli interiori. Regalità sublime dell’Uomo deificato, Figlio di Dio ed erede del Cielo, regalità dominante su tutte le creature e su quel che ora vi è sovente tiranno”

"Libertà non insidiata da forze esteriori o da stimoli interiori", altro che serpente.
"Regalità dominante su quel che ora vi è sovente tiranno", ovvero le passioni dell'Io, l'aspetto bestiale dell'umanità.
"Uomo deificato, Figlio di Dio ed erede del Cielo", come un angelo.

Ancora Gesù alla Valtorta:

“L’uomo attuale non è il risultato di un’evoluzione ascendentale, ma il doloroso risultato di una evoluzione discendentale, in quanto la colpa di Adamo ha per sempre leso la
perfezione fisico-morale-spirituale dell’uomo originale”

Qui proprio come in S. Paolo Gesù parla della colpa di Adamo, non della donna. Per colpa di Adamo l'uomo deevolve nel piano fisico-morale-spirituale rispetto all'UOMO ORIGINALE. Più chiaro di così…

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

parole testuali di valtorta:
Dio, che aveva permesso all’uomo di cibarsi di qualsiasi erba o albero, gli proibisce invece, sotto pena di morte, di nutrirsi del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male (Gen. 2, 16-17). Il senso profondo di tale proibizione, secondo la scrittrice, sarebbe il seguente: “Dio aveva detto all’uomo e alla donna: “Conoscete tutte le leggi e i misteri del creato ma, non vogliate usurparmi il diritto di essere il Creatore dell’uomo. A propagare la stirpe umana basterà il mio amore che circolerà in voi e senza libidine di senso, ma solo per palpito di carità susciterà i nuovi Adamo della stirpe. Tutto vi dono. Solo mi serbo questo mistero della formazione dell’uomo” (17.4). Secondo la scrittrice, dunque, questa “conoscenza” si riferirebbe alla procreazione, al mistero e al rito procreativo, un po’ come in Genesi 4, 1 e poi attraverso tutta la Bibbia; finché non ebbero questa particolare “conoscenza” non si vergognarono della nudità, come universalmente e anche oggi i piccoli non provano rossore finché incapaci di discernere tra il bene e il male morale o almeno di avvertire tale male.
Ma come in Lucifero nacque spontaneamente un vapore di superbia (desiderando di diventare come Dio, cioè creatore, così per odio, invidia, bramosia di vedere al demonio associato l’uomo nel peccato e nella cacciata dal Paradiso, per istigazione satanica, nasce in Eva un vapore di superbia, desiderando disordinatamente di essere simile a Dio, uguale a Dio, (procreatrice) … Per arrivare a conoscere questo mistero, queste leggi della vita, presumendo di sé, non si tiene lontana dalla pianta della conoscenza del bene e del male ma si avvicina ad essa, pronta a ricevere la rivelazione del mistero, non dal puro insegnamento e influsso divino ma, dall’impuro insegnamento e influsso diabolico: “Eva va alla pianta … La sua presunzione la rovina. La presunzione è già lievito di superbia”
Alla pianta della conoscenza del bene e del male Eva trova il seduttore che con menzogna la induce alla disubbidienza, cioè a trasgredire il comando di Dio (Gen. 3, 1-5). Secondo la scrittrice, a desiderare disordinatamente la somiglianza con Dio creatore nella procreazione (superbia), perciò a disubbidirgli (disubbidienza) mangiando il frutto della pianta della conoscenza del bene e del male: “Alla pianta trova il Seduttore il quale … canta la canzone della menzogna. “Tu credi che qui sia del male? No. Dio te l’ha detto perché vi vuol tenere schiavi del suo potere. Credete d’essere re? Non siete neppur liberi come lo è la fiera. A essa è concesso di amarsi d’amor vero … d’essere creatrice come Dio … La vita vera è di conoscere le leggi della vita, allora sarete simili a dei e potrete dire a Dio: “Siamo tuoi uguali
La bruttezza fisica è venuta all’uomo, come una delle tante conseguenze della colpa. La colpa non ha lesionato soltanto lo spirito, ma ha portato tale lesione anche alla carne. Dallo spirito, che aveva perduto la Grazia, sono venuti istinti contro natura, che hanno avuto per frutto le mostruosità della razza. Se l’uomo non avesse conosciuto il peccato, non avrebbe avuto certi stimoli e non avrebbe contratto alleanze deprecate e maledette che hanno poi pesato, nei secoli, con marchio di bruttezza sulla prima originaria bellezza.
Anche quando l’uomo non giunse ad avvilire se stesso con certe colpe, la cattiveria, portata sino alla delinquenza, segnò stigmate sui volti dei malvagi e sui loro discendenti, stigmate che ancora oggi studiate per reprimere la delinquenza. 15.10.43
Nel diluvio perirono i rami corrotti dell’umanità brancolante nelle tenebre conseguenti alla caduta, nelle quali e solo per i pochi giusti, come attraverso nebbie pesanti, giungeva ancora un solo raggio della perduta stella: il ricordo di Dio e della sua promessa.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Perciò, distrutti i mostri, l’Umanità fu conservata e moltiplicata nuovamente dalla stirpe di Noè, giudicata giusta da Dio. Venne perciò resa alla natura prima del primo uomo: fatta sempre di materia e di spirito e rimasta tale anche dopo che la colpa aveva spogliato lo spirito della Grazia divina e della sua innocenza.
Quando e come avrebbe dovuto l’uomo ricevere l’anima, se egli fosse il prodotto ultimo di un’evoluzione dai bruti? E’ da supporsi che i bruti abbiano ricevuto insieme alla vita animale l’anima spirituale? L’anima immortale? L’anima intelligente? L’anima libera? E’ bestemmia solo pensarlo. Come allora potevano trasmettere ciò che non avevano? E poteva Dio offendere se stesso infondendo l’anima spirituale, il suo divino soffio, in un animale, evoluto sin che si vuole pensarlo ma sempre venuto da una lunga procreazione di bruti? Anche questo pensiero è offensivo al Signore.
Dio, volendosi creare un popolo di figli per espandere l’amore di cui sovrabbonda e ricevere l’amore di cui è sitibondo, ha creato l’uomo ‘direttamente’, con un suo volere perfetto, in ‘un’unica operazione’ avvenuta nel sesto giorno creativo, nella quale fece della polvere una carne viva e perfetta che poi ha animata, per la sua speciale condizione di uomo, figlio adottivo di Dio ed erede del Cielo, non solo già dell’anima (che anche gli animali hanno nelle nari) e cessa con la morte dell’animale, ma dell’anima spirituale che è immortale, che sopravvive oltre la morte del corpo e che rianimerà il corpo, oltre la morte, al suono delle trombe del Giudizio finale e del trionfo del Verbo Incarnato, Gesù Cristo, perché le due nature, che insieme vissero sulla Terra, vivano insieme gioendo o soffrendo, a seconda di come insieme meritarono, per l’eternità. Rm. 132 – 28.5.48

mi srge un dubbio ma abbiamo la stessa versione della valtorta ))))

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Sono migliaia di pagine, può sfuggire qualcosa. Il tuo sbaglio è il credere che Gesù abbia voluto rivelare alla Valtorta i misteri della Genesi. Non è così, non era quello il suo compito. Ha solo dato delle informazioni sufficienti, a chi vuol capire, cosa sia successo, ma senza stravolgere le credenze del momento. Anche perchè, ripeto, non c'erano le basi scientifiche per capire (lo dice lo stesso Gesù "non siete pronti"). La rivelazione a Don Guido è venuta trent'anni dopo. Don Guido era un mistico, non un semplice sacerdote. La sua biografia è chiara. Fu testimone perfino di un incontro con la Neumann che gli parlò della sua missione.
Comunque il brano che tu hai riportato è chiaro. Bisogna solo fare le logiche deduzioni. Adamo e la donna avevano ricevuto il comando di moltiplicarsi. Pensare che la loro unione possa essere stata contro il comando di Dio non ha senso. In nessun modo l'uomo e la donna creati perfetti da Dio potevano generare mostri dalla loro unione. Nei brani che ti ho riportato, che sono molto successivi al '43, Gesù è più preciso come hai visto. Parla della colpa di Adamo, della degenerazione genetica dell'uomo per sua responsabilità (di Adamo), dell'assenza di tentazioni esterne ed interne all'uomo (non c'è il tentatore), della natura angelica dei primi uomini (figli di Dio, divini). Nel '43 invece dà meno informazioni per rispondere ai dubbi della Valtorta che stava leggendo le notizie riportate dalla stampa sulle scoperte paleontologiche che volevano far derivare l'uomo dalla scimmia. E Gesù è chiaro: vengono da Caino. Ma per venire da Caino vuol dire che vengono da Adamo, il ribelle. E infatti anni dopo lo conferma, parlando della colpa di Adamo (e non della donna). Non solo, ma specifica che le testimonianze fossili raccontano non l'evoluzione, ma la deevoluzione. Praticamente sta dicendo che non è l'uomo a venire dalla scimma, ma la "scimmia" a venire dall'uomo, poichè questa è la conseguenza estrema del peccato originale. La famiglia di Noè (i suoi figli con le loro mogli) non sono figli di Dio (Cam ha comportamenti deviati). La genealogia è molto chiara: si ferma con Noè. Dei figli degli uomini la Genesi non riporta mai la durata della vita perchè non è lunga in quanto non puri, non benedetti. I figli di Dio si estinguono con Noè, dopo rimangono i figli degli uomini, ibridi. Il diluvio è la prima grande selezione della razza.
Quando Gesù parla della creazione dell'uomo in un singolo atto non contraddice le visioni di Don Guido. Anzi.
Il singolo atto non è l'uomo intero già formato. Il singolo atto è la singola cellula embrionale perfettamente creata da cui si sviluppa l'uomo formato. L'uomo deve venire al mondo, essere nutrito, imparare a parlare e ad usare l'ingegno. Il singolo atto creativo è venuto mediante un anello di congiunzione (quello che gli scienziati non troveranno mai) così come è avvenuto per tutte le creature viventi. Ogni nuova specie è a se stante, ma viene al mondo dalla specie precedente. Nel caso dell'uomo la specie precedente è un singolo individuo femmina, geneticamente compatibile, poichè così creato da Dio in quanto aveva lo scopo di portare al mondo l'uomo creato perfetto da Dio.
Secondo te perchè la Chiesa con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI non ha del tutto respinto il concetto di evoluzione umana? Perchè lo sanno. Nel suo libro sul peccato originale Benedetto XVI non nomina mai il tentatore esterno. E in una catechesi si riferì alla trasmissione del peccato originale per via biologica. Dio non fa magie, perchè non è un Dio del paganesimo, ma è Logos perfetto ed usa le leggi che Egli stesso ha creato.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

c'è solo un problema:
Quando e come avrebbe dovuto l’uomo ricevere l’anima, se egli fosse il prodotto ultimo di un’evoluzione dai bruti? E’ da supporsi che i bruti abbiano ricevuto insieme alla vita animale l’anima spirituale? L’anima immortale? L’anima intelligente? L’anima libera? E’ bestemmia solo pensarlo. Come allora potevano trasmettere ciò che non avevano? E poteva Dio offendere se stesso infondendo l’anima spirituale, il suo divino soffio, in un animale, evoluto sin che si vuole pensarlo ma sempre venuto da una lunga procreazione di bruti? Anche questo pensiero è offensivo al Signore
Gesù afferma nei scritti della valtorta che tutti i bruti e i figli di essi congiunti con i figli degli uomini erano senza anima, percui se noi siamo un mix tra i bruti e i figli di dio saremo comunque senza anima.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Il brano che riporti è la spiegazione del perchè l'uomo non può discendere dalla scimmia. Come invece ti ho fatto notare Gesù dice praticamente il contrario. In origine è l'uomo, dopo la corruzione vengono i bruti. Per discendenza genetica alcuni di loro, come Caino, sono uomini, altri semplici animali. Gli uomini vengono recuperati nel corso di milioni di anni fino allo stadio del sapiens, che non corrisponde alla purezza originaria (come ribadito da Gesù), ma si avvicina molto. Quindi non c'è alcun problema per l'anima perchè questa rimane inalterata nella linea evolutiva umana. Quel che cambia e che l'uomo decaduto non possiede è lo spirito di Dio che fa dell'uomo il figlio di Dio. Per questo i teologi dicono che Gesù riporta l'uomo ad essere figlio ADOTTIVO di Dio. Proprio per questo ruolo Gesù si definisce allo stesso tempo figlio dell'uomo (ne condivide la vita in un mondo degradato dal peccato) e figlio di Dio, poichè è nello stato originario degli uomini creati perfetti da Dio, privo del peccato originale (con in più il fatto di essere Dio stesso).

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

per le razze ho trovato questo passo:
La tesi dell’origine dell’uomo secondo la teoria evoluzionista che si appoggia sulla conformazione dello scheletro e sulla diversità dei colori della pelle e dell’aspetto per sostenere il suo errato asserto, non è tesi ‘contro’ la verità dell’origine dell’uomo – creatura creata da Dio – ma a favore. Perché ciò che rivela l’esistenza di un Creatore è proprio la diversità dei colori, delle strutture, delle specie delle creature da Lui, il Potentissimo, volute. Se questo vale per le creature inferiori, più ancora vale per la creatura – uomo; il quale è uomo creato da Dio anche se, per circostanze di clima e di vita e anche per corruzione – per cui venne il diluvio e poi, molto dopo, nelle prescrizioni del Sinai e nelle maledizioni mosaiche, così severo comando e castigo – mostra diverso aspetto e colore da razza a razza. Rm. 131– 28.5.48

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Tolkien, quando scrisse il Signore degli anelli, da dove attinse tutto quel materiale solo dalla sua fantasia? Oppure in rete si trova qualcosa?
Che la scoperta archeologica in Vaticano sia qualche ominide?
… la favoletta della mela risistemata con poche conoscenze di fisica quantistica era più bella. Me l'avete smontata tutta!
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Non sono ancora del tutto convinto. Per esempio Eva, la Donna, sarebbe stata esente dalla prova in quanto l'ancestre era una femmina e come tale poteva tentare solo Adamo.
Adamo poi aveva pensato di uccidere Caino figlio suo e dell'ancestre, pertanto non era esente da certi pensieri ed avendo un corpo poteva anche concretizzarli.
Poi tutto questo desiderio da parte di Adamo di crearsi una discendenza … a che pro?
Occorrerà ritornarci sopra.
Spring

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

spring un consiglio lascia perdere don guido ..) in valtorta è spiegato tutto
Veniamo ora alle tue domande:

Giganti e ‘figli di Dio’:

Ne parla il capo 6° della Genesi quando viene detto che a quel tempo (e cioè il tempo del Diluvio) c’erano i ‘giganti’.

I giganti non hanno nulla a che fare con i ‘figli di dio’ e le ‘figlie degli uomini’ di cui si parla in quel brano.

I ‘figli di Dio’ sono gli uomini geneticamente perfetti discesi dalla stirpe di Set, terzo figlio maschio di Adamo. Sono detti ‘figli di Dio’ perché della razza originaria che Dio aveva creato, identici cioè ad Adamo ed Eva.

Le ‘figlie degli uomini’ (dove ‘uomini’ significa figli della ‘carne’, cioè di ‘rapporti carnali bestiali’ sono discendenti ibridi di Caino che – maledetto da Dio per l’assassinio di Abele e non pentitosi – precipitò sempre più nelle spire infernali di satana fino a diventarne completamente posseduto.

Si abbandonò pertanto a rapporti sessuali con scimmie e – più ancora – con presumibili razze di ominidi, razza poi scomparsa con il diluvio, a mezza strada fra l’uomo e la scimmia. Non era evoluzione, ma proprio una razza intermedia simile all’uomo ma più animalesca, tipo neanderthal, che però era sessualmente molto ‘dotata’.

Dopo un paio di generazioni e ibridazioni, le femmine erano migliorate passabilmente, ma il loro cervello – dai reperti di cranio ritrovati in tombe insieme a scheletri di homo-sapiens-sapiens – era la metà in peso rispetto a quello umano.

In quanto frutto ibrido di un incrocio bestiale con un animale ominide, Dio non infuse loro l’anima spirituale. Ancorchè relativamente intelligenti e non troppo dissimili dall’uomo nella manualità e nella caccia (vedi anche certi dipinti nelle caverne scambiati per dipinti di ‘uomini preistorici’ in fase di evoluzione), a forza di incroci avrebbero finito per imbastardire del tutto la razza umana così come Dio l’aveva creata e nella quale un giorno il Verbo avrebbe dovuto incarnarsi.

Non era possibile che il Verbo-Dio dovesse incarnarsi in una bestia.

Ecco il perché della distruzione con il diluvio.

Le ‘bestie’ erano solo bestie e comunque geneticamente pericolose ancorché sessualmente desiderabili.

Gli uomini discendenti di Set ma moralmente già del tutto corrotti dovevano essere distrutti perché non meritavano altro che l’inferno.

Quelli non corrotti del tutto – ma che si sarebbero a lungo andare corrotti moralmente e geneticamente anch’essi – furono fatti perire anzitempo perché almeno si salvassero nel Purgatorio in attesa della futura Redenzione ad opera di Gesù, e non andassero all’Inferno.

Quindi il Diluvio divenne uno strumento di Giustizia divina ma anche di amore per la razza umana.

Ho scritto un pamphlet su questo argomento e lo trovi nel mio Sito http://www.ilcatecumeno.net Sezione Opere: ‘GENESI BIBLICA E PECCATO ORIGINALE (2014)’, e te lo puoi scaricare e leggere perché è breve.

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

Quanto ai Giganti se ne parla pure ma si tratta di illazioni. In effetti sono esistiti, anche di 5 metri di altezza e se ne sono trovati gli scheletri. Ma la scienza brancola nel buio.

La mia idea è che vi siano state delle alterazioni genetiche fra le varie razze di ‘ominidi’ e che taluni di questi, forse magari quelli incrociati con uomini, si siano ulteriormente evoluti con un DNA impazzito dando origine a questa sorta di ‘mostri’.

In fin dei conti non abbiamo i piccoli ‘pigmei’ che sono frutto anch’essi – forse – di una qualche forma di trasformazione genetica rispetto ai normali uomini? I pigmei hanno invece l’anima, sono uomini a tutti gli effetti, come gli aborigeni australiani, tanto per capirci.

Sulla genetica possono infatti influire fattori casuali cromosomici, come pure fattori ambientali (colore della pelle) o alimentari, oppure radiazioni solari.

Il sole nei millenni ha avuto parecchie evoluzioni di irraggiamento (vedi ad esempio le glaciazioni e controglaciazioni ed i ribaltamenti dei poli) e non dimentichiamo che le sue sono radiazioni di origine ‘nucleare’ – perché il sole è come una bomba atomica in continua fusione – che fortunatamente vengono filtrate dallo stato di ozono e dall’atmosfera, salvo che si creino buchi nell’ozono.

Ritengo che fossero anch’essi privi di anima, ancorché più o meno intelligenti, proprio perché mostruosamente diversi dalla perfetta forma umana che – ricordalo – dovrà un giorno (nei giusti) entrare in paradiso perfetta, in anima e corpo come il Gesù risorto.

Quello che rende l’uomo tale è l’anima, altrimenti sarebbe solo un animale intelligente destinato a non sopravvivere nell’eternità come del resto gli altri animali.

Noè.

Sì, discendiamo tutti da Noè e dai suoi tre figli Sem, Cam, Japhet.

Noè ed i suoi figli non erano stati contaminati e Dio li salvò per questo oltre per il fatto che il Patriarca Noè era un Giusto, devotissimo a Dio.

Dopo, Cam emigrò con la sua tribù in Egitto dando origine alla popolazione egizia: i camiti che lo adorarono come re, assimilato al Dio Sole in quanto datore di vita per la successiva progenie egizia.

Sem rimase nella zona Iraq, Palestina, Giordania, Siria e diede origine ai semiti, come le popolazioni ‘ebraiche’ successivamente discendenti da Abramo.

Forse popolazioni in origine della zona semitica si sono diffuse verso est, Pakistan india, Cina, e poi nordamerica attraverso lo stretto di Bering e poi a scendere verso America centrale, etc., ogni volta con alterazioni fisiologiche dell’aspetto.

Japhet andò a cercarsi i suoi spazi vitali verso nord (Russia) e poi verso il Centro Europa e i discendenti siamo ‘noi’.

Quindi le razze nera, bianca e gialla non sono frutto di ‘maledizioni’ di Dio, ma di fattori genetici, ambientali ed alimentari.

Una volta le tribù tendevano all’inizio a convivere in spazi ‘chiusi’, sposandosi nell’ambito famigliare e fra ‘vicini’ della stessa tribù. Quindi i nuovi nati poco alla volta finivano per assumere sempre più caratteristiche ‘razziali’ comuni, e non solo razziali ma anche psicologiche e di cultura. Ecco come si sono formate le nazioni poi diversificatesi anche nelle lingue dopo la torre di Babele.

Le diversità razziali non sono frutto di evoluzione ma di semplice micro-evoluzione.

La macro-evoluzione, cioè da una specie all’altra. non è mai stata constatata.

Tutto quanto precede in linea di larghissima massima e con molto beneficio di inventario.

ho mandato un'email a Guido Landolina massimo esperto di valtorta, sopra ho riportato la risposta

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Remox

«Non era possibile che il Verbo-Dio dovesse incarnarsi in una bestia.»
Infatti non si incarnò in una bestia, né in un mix uomo-bestia perché la Madre fu concepita senza peccato originale.
In quanto a Noè, non sono proprio sicuro che la sua discendenza fosse così pura. Ormai qualcosa era passato, anche a livello di genetica, ai figli di Noè. Per noi occidentali la discendenza dalle scimmie sembra meno evidente. Ma per altre popolazioni il rimando è molto forte. Che nessun lettore si senta offeso.
Ci torneremo sopra più avanti. Non trascurerei nel frattempo la fisica quantistica per cercare di capirci qualcosa.
Spring

mario mancusi
mario mancusi
8 anni fa
Rispondi a  Remox

spring il fatto che noe e la sua famiglia siano puri e il fatto del perché delle razze non lo dico io , lo dice gesu tramite la valtorta, il diverso aspetto del viso e il colore della pelle è stato spiegato dalla valtorta( ti voglio solo ricordare come ha certificato dott G:I che la veridicità dei testi della valtorta sono stati attestati dalla madonna di medjugorie)
La tesi dell’origine dell’uomo secondo la teoria evoluzionista che si appoggia sulla conformazione dello scheletro e sulla diversità dei colori della pelle e dell’aspetto per sostenere il suo errato asserto, non è tesi ‘contro’ la verità dell’origine dell’uomo – creatura creata da Dio – ma a favore. Perché ciò che rivela l’esistenza di un Creatore è proprio la diversità dei colori, delle strutture, delle specie delle creature da Lui, il Potentissimo, volute. Se questo vale per le creature inferiori, più ancora vale per la creatura – uomo; il quale è uomo creato da Dio anche se, per circostanze di clima e di vita e anche per corruzione – per cui venne il diluvio e poi, molto dopo, nelle prescrizioni del Sinai e nelle maledizioni mosaiche, così severo comando e castigo – mostra diverso aspetto e colore da razza a razza. Rm. 131– 28.5.48

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Circola in rete la notizia che secondo un messaggio di Anguera l'Isis attaccherebbe Roma il 23 marzo prossimo. E' una cosa vera?

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si,
la Madonna ha anche dato l'indirizzo esatto, non lo hai letto?
Ma per favoooooooooore.
Achri.

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

si l'indirizzo è la Via Appia

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì, è una delle tante strade "consolari". Se la cosa può consolare Achri 🙂
Spring

Unknown
Unknown
8 anni fa

Carissimi ritorno a scrivervi due righette. Vi avevo pronosticato il peggioramento della Libia e Turchia, in particolare la situazione di quest'ultima ve lo anticipai ancora il 1 maggio 2015 all'interno del blog….vi riporto quanto scritto:

"La TURCHIA diventerà un problema molto serio per l'intera area mediterranea, in particolar modo da quando aumenterà la sua sfera di influenza all'interno del mondo islamico. Il legame tra la Turchia e l'Islam sarà più intenso, tanto che con l'ingresso di Giove in Vergine (dal 12 agosto), ci sarà un peggioramento delle relazioni con paesi come l'Italia e la Spagna. Più ci avviciniamo all’Urano in Toro (1 giugno 2018), più si avvicina la congiunzione con la stella Caph legata all’Islam. Cosa vorrebbe dire tutto questo? La situazione è delicata, se mai ci fosse un cambiamento di leadership sarebbe la fine della “pace con l’Occidente”, perché Erdogan è un Pesci legato alla stella Deneb-Adige, uomo ingegnoso e dotato di natura mercuriana. E’ uomo incline agli affari e i piaceri, non è uomo portato agli estremi religiosi già presenti in questo paese. Purtroppo potrebbe concedere il suo potere con il moto diretto di Nettuno in Pesci (suo segno), ma tutto questo accadrà dal 19 novembre 2015, non prima. Non sottovalutiamo la patata bollente."

Il cambiamento di leadership non c'è stato, quindi i fanatici aumenteranno la pressione in vista della conquista della Turchia. Erdogan vuole stare fino al 2023, così ha dichiarato, ma il vostro Libra vi dice che entro il 2018 la Turchia potrebbe essere completamente ISLAMICA, forse peggio della Libia.

A breve vi darò news nel prossimo appuntamento geostellare….
Saluti Libra

Unknown
Unknown
8 anni fa

Senza dimenticare che Erdogan ribadisce che il kamikaze è siriano. Brutta situazione come vi avevo già preannunciato nel nostro ultimo appuntamento geostellare:

"L'ambiguità della Turchia di Erdogan si rivedrà sui teleschermi dal 27 Dicembre 2015, allorquando finirà il moto retrogrado di Urano in Ariete. Si prevede uno scontro bellico Turchia-Siria, davvero una brutta cosa visto che coinvolgerebbe nuovamente la Russia."

Consideriamo che oggi MARTE (4° 53' Scorpione ) si trova congiunto quasi in maniera perfetta con il SOLE della TURCHIA (5° 29' Scorpione). Rendiamocene conto, ma a livello astrale è pazzesca la cosa. Il resto ve lo dico dopo, perché sto cercando di comprendere meglio la situazione con le stelle…
Saluti Libra

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Forse intendevi 27 dicembre 2016, tuttavia non credo (di questo passo) che Erdogan a quella data sarà ancora con noi. Dovrà cambiare registro perché ai suoi giochetti non crede più nessuno, altrimenti i problemi saranno tutti i suoi.

NoName.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

il virgolettato cred sia riferito ad una vecchia previsione…..

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

Esatto NoName….nella previsione che ho fatto a Dicembre intendevo dal 2015, ma il 2016 ovviamente enfatizzerà con il suo ruolo ambiguo fino al 30 dicembre 2016, sempre per colpa di Urano. Quando intesi dicembre il 27, intesi la fine del moto retrogrado. Adesso siamo in ATTIVITA' URANIANA….e si vede da quanto sta accadendo in Turchia…poi oggi con il SOLE NATALE congiunto a MARTE in congiunzione (quasi perfetta), che dire….scritto nelle stelle…

Saluti Libra

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Unknown

E ancora una volta Libra ci ha azzeccato : la Turchia sta bombardando Siria e Irak, e le notizie che ci arrivano sono sempre e comunque filtrate : davvero lì c'è morte distruzione e desolazione e quello che vediamo ai TG è solo il 50 %.

Occhio alla Libia, perchè finito l'inverno, questa volta, sui barconi ci saranno per davvero le bombe-umane in mezzo ai disperati.

Grazie Libra ! 🙂

p.s. Ieri il confessore mi ha detto : testimonia e proponi. Non straparlare, non sproloquiare : il buon odore di Cristo si sente e si vede a distanza, anche senza pontificare, abbi Fede ma anche fiducia. E ricordati che se contro di te si accampa un esercito di un milione di demoni, se hai la Grazia dei Sacramenti e della preghiera, nulla può scalfirti, coraggio !

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

La Parisien:
L'église Saint-Louis a été la cible d’un incendie criminel et de plusieurs actes de profanation dans la nuit de samedi à dimanche.
Je ne vous dis pas combien cela m'a meurtri quand je suis rentré et que j'ai vu dans quel état était l'église." Deux chapelles et une crèche ont été réduites en cendres. Un ciboire en étain et une statue du XIVe siècle ont aussi été dérobés. "C'était un trésor historique inestimable", déplore-t-il.

jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Stanno per provocare l'IRA. Immagino il vero GM (non il fasullo inglesino) come sta incavolato nero. Bruciano la SUA FRANCIA, l'ALTARE DEL SUO GESU' e la CHIESA DEL SUO AVO. Più diretto attacco di questo….

Si diceva che il GM abbia origini ebraiche. Secondo quanto letto in giro credo sia possibile. Ci sono particolari che fanno propendere verso questa soluzione. Un cattolico di origine ebraica, ignaro delle proprie origini, forse perché questo è il SEGRETO. Non sarebbe il primo caso, visto che Papa Benedetto XVI aveva discendenza ebraica. Esistono altre profezie? Mi rivolgo a te, Jacques e al dott. G.I, esistono profezie che ci fanno capire questa cosa?

Il momento sta arrivando….sono fiduciosa….
Lidia

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho qualche documento un po datato, le verifiche sulla autenticità si sono arenate molto tempo fa perché non c'è libero accesso a molti archivi privati. Confermo l'origine ebraica di molti casati nobiliari europei, la sensazione di un ramo legato ai Bouillon

Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Confermi il fatto che sia il nemico numero uno dei capi Khazari (capisci cosa intendo), essendo uno dei pochi puri superstiti dalla II guerra mondiale di una tribù sefardita, una delle vere dodici tribù di Israele? Non diciamo il nome della tribù per non esporlo al pericolo, ma la cosa può fare riflettere tutti quei "bigotti" (senza offesa) che vogliono escludere l'ebraismo dal futuro GM, parliamo del vero ebraismo ortodosso, non quello new-age.

Lidia

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

le altre undici tribù che fine hanno fatto?
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Lidia
Si diceva che il GM abbia origini ebraiche. Secondo quanto letto in giro credo sia possibile. Ci sono particolari che fanno propendere verso questa soluzione. Un cattolico di origine ebraica, ignaro delle proprie origini, forse perché questo è il SEGRETO. Non sarebbe il primo caso, visto che Papa Benedetto XVI aveva discendenza ebraica. Esistono altre profezie? Mi rivolgo a te, Jacques e al dott. G.I, esistono profezie che ci fanno capire questa cosa?
Il momento sta arrivando….sono fiduciosa….
Lidia

Sì, sarà un cattolico di origine ebraica. Non è un'ipotesi, ma è praticamente certo.
I re francesi hanno sempre vantato di essere discendenti del re David.
In passato ciò era pacificamente creduto e accettato. Da dopo la Rivoluzione francese, l'autorità viene dal basso (il popolo).

Lo stesso "legittimismo" nasce come una tendenza politica francese basata sulla legge salica, e afferma che il potere dinastico ha un valore ASSOLUTO, poiché per diritto divino è assegnato "per grazia di Dio".
La Rivoluzione francese rovesciando il "diritto divino", ha stabilito il principio di sovranità democratica, che prevede che «il principio di ogni sovranità risiede essenzialmente nella Nazione. Nessun corpo o individuo può esercitare un'autorità che non emani espressamente da essa». Legittimo, secondo la Costituzione, sarà quindi quel governo basato sulla volontà dei cittadini.
https://it.wikipedia.org/wiki/Legittimismo

Il Marchese de la Franquerie (lo stesso autore dei libri sulla Jahenny) nella sua opera "Ascendance Davidique des Rois de France", pubblicata il 21 gennaio 1984, ha indagato proprio su queste ascendenze.

Anche il GM sarebbe di origine ebraica, della tribù di Giuda e un discendente della stirpe di Davide.

"Il serait d'origine juive, issu de la tribu de Juda et un rejeton de la lignée de David."

http://catholiquedu.free.fr/2012/AscendanceDavidiqueDeFrance.pdf

(continua…)

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il famoso e mal interpretato SEGRETO dei re francesi è esattamente questo:
essere discendenti del re David.
Il "santo Graal" non sarebbe altro che il "sang real" ovvero il "sangue regale di questa stirpe".
Un SANGUE destinato al REGNO.

Il sangue però destinato al Regno è quello di David, dal quale discende Gesù Cristo secondo la carne. La promessa Dio l'ha fatta a David.

L’elemento più importante della storia del re David non è costituito dalle sue imprese, dal suo valore militare o dalla sua chiaroveggenza politica, bensì dalla promessa che egli riceve da Dio.
La profezia di Natan è la magna charta della monarchia e della dinastia davidica (2Sam 7,1-17).
La promessa è questa:
"La tua casa e il tuo regno saranno saldi per sempre davanti a me e il tuo trono sarà reso stabile per sempre." (2Samuele, 7, 16)

In Gesù Cristo la promessa si è realizzata in maniera perfetta.
Ma Davide ha avuto molti discendenti, anche oltre il tempo di Gesù (= i re francesi)
La promessa del trono vale sempre, per ogni generazione.
Una promessa è una promessa.
Ma, attenzione. Questi re discendono da David, ma non da Gesù Cristo, ovviamente, come sostengono i tre autori del best seller 'Il santo Graal': Michael Baigent, Richard Leigh e Henry Lincoln.
Il loro libro del 1982, che ha dato lo spunto a moltissimi altri testi e documentari sulla "linea di sangue del Graal" e NON SUFFRAGATA da alcuna fonte storica, sostiene che i MEROVINGI sarebbero i discendenti di Gesù e della Maddalena. Eresie!
Il vero segreto dei re francesi, invece, è quello che ho detto (come è stato sempre creduto in Francia).

In molti libri francesi questa credenza è incontestata.

Le Retour du lys
Michel Morin, Chris Perrot

https://books.google.it/books?id=JpqGfwsjHI8C&pg=PA154&lpg=PA154

Centuria V,49
"…ce personnage d'ancien lignage pourrait descendre de la maison de David et, donc, avoir du sang juif d'origine royale."

Voglio poi confermare quanto sostenuto da P.Riesz_:
"Per definizione un “nato Ebreo”, è una persona la cui madre è ebrea; non c’entra il padre."
Anche Gesù discende da re David perché Maria discendeva da re David. Poi certo anche Giuseppe era discendente di Davide, ma era il padre legale. La discendenza davidica "secondo la carne" Gli è stata donata da Maria Santissima, quella legale da Giuseppe.

dott. G.I.

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che dire complimenti a Jacques, Lidia e in special modo al mitico dott. G.I……tutto molto interessante e astralmente c'è il tempo dell'inserimento.

Saluti Libra

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ti ringrazio dott. G.I. per la precisazione. Ho letto il testo: http://catholiquedu.free.fr/2012/AscendanceDavidiqueDeFrance.pdf

…ma non è completo! Si ferma sul più bello…uffa! Hai altri testi disponibili della stessa tradizione….qualcosa che potrebbe includere GM – EBREI – FRANCIA – SIMBOLI….

Almeno così per capire la cosa. Da quanto ho compreso, il simbolo del GM sarà la CROCE DI LORENA, anche se ho in mente qualcosa di particolare. Sicuramente la sua iconografia sarà legata al suo mandato celeste, qualcosa che lo lega ad entrambe le tradizioni giudaico-cristiane.

Le idee sono tante…ma sono confusa….
Lidia

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La discendenza da Davide di Gesù è infatti ancora oggi erroneamente creduta per parte di Giuseppe. Raramente si sente parlare di Maria discendente di Davide.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

A proposito, la 549 non parla del Grande Monarca, ma del papa.

Paolo Porsia
Paolo Porsia
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Blessed Virgin’s Lineage

According to Holy Tradition, the Virgin’s parents were Joachim2 and Anne. Joachim was a priest and his wife Anne was probably a daughter of a priest. Mary is said to have been born in the grotto under the Church of St. Anne which would have been adjacent to the Temple, in an area where the Temple priests lived.

Mary’s husband was Joseph. Before his marriage to Mary, he was an elderly widower with children of his own. Joseph’s father was Heli (also spelled Eli), a priest.

Mary’ father was the brother of Joseph’s father. Mary and Joseph were therefore first cousins, and both descendents of David. This means that Jesus was a direct descendent of King David by blood (through Mary) and by status (through Joseph)3.

Hippolytus writing in the early third century, records that Saint Mary’s mother was one of three daughters of a priest named Matthan4 and his wife Mary, the Blessed Virgin's grandmother. The eldest sister, Mary, was the mother of Salome; the second sister, Sobe, married a Levite and was mother of Elizabeth; the third sister was Saint Anne, the Blessed Virgin Mary’s mother. Mary’s cousin Elizabeth was the mother of John the Baptist. Elizabeth and Mary were cousins, and both daughters of priestly houses.

Mary is "Miriam Daughter of Joachim Son of Pntjr (Panther) Priests of Nathan of Beth Lehem." It is certain that Mary was of the ruler-priest class because even those who hated her admit this. Sanhedrin 106a says: “She who was the descendant of princes and governors played the harlot with carpenters.” It is said that she was so despised that some Jews tried to prevent the Apostles from burying her body.

I Chronicles 4:4 lists Hur (Hor) as the "father of Bethlehem." The author of Chronicles knew that Bethlehem was originally a Horite settlement in the heart of Horite territory. The prophets foretold Bethlehem as the birth place of the Son of God.

Joseph's family lived in Nazareth which was the home of the eighteenth division of priests, that of Happizzez (1 Chronicles 24:15).
http://phoenicia.org/Why_Jesus_visited_Tyre_Holy_Virgin_priestly_lineage.html

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

gentilmente Remox,
mi spieghi meglio il tuo pensiero in relazione a Santa Madre Maria:
la mia ignoranza mi suggerisce che è parente di S.Elisabetta della stirpe di Aronne, come detto nel vangelo, e solo nel Protovangelo di Giacomo afferma essere della tribù di Davide, sempre che la diatriba sul targum stirpe/tribù sia risolta perchè c'è la sua fondamentale differenza.
L'unica accezione è il fatto che per profezia, essendo S.Giuseppe padre non biologico, per forza la Santa Madre Maria essere anche Lei di discendenza davidica.
grazie Jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@ Lidia
Ho letto il testo: http://catholiquedu.free.fr/2012/AscendanceDavidiqueDeFrance.pdf
…ma non è completo! Si ferma sul più bello…uffa! Hai altri testi disponibili della stessa tradizione….qualcosa che potrebbe includere GM – EBREI – FRANCIA – SIMBOLI….

Non volevo citare troppa roba. Ho citato quel testo perché contiene delle tavole illustrative.
Giacché lo chiedi, aggiungo qualcosa.
In italiano c'è poco; puoi trovare qualcosa solo in francese.

Qui tutte le più importanti profezie sulla missione divina della Francia (papi, santi, apparizioni, ecc.).
http://www.christ-roi.net/index.php/Mission_divine_de_la_France_(prophéties)

http://www.christ-roi.net/index.php/La_France_n'est_pas_une_monarchie_catholique

il libro del MARQUIS DE LA FRANQUERIE
LA MISSION DIVINE DE LA FRANCE
http://livres-mystiques.com/partieTEXTES/Franquerie/MissionDivine/Mission.htm

il libro "Ascendance Davidique des Rois de France"
http://www.pdfarchive.info/pdf/L/Le/Le_Sage_de_La_Franquerie_de_La_Tourre_Andre_-_Ascendances_davidiques_des_rois_de_France.pdf

@ Remox
Ho citato il volume di Michel Morin e Chris Perrot, Le Retour du lys, non tanto per l'interpretazione della 549, ma per il riferimento alla discendenza davidica del GM. Il libro è tutto incentrato sulle più famose profezie sul ritorno del GM, anche se con interpretazioni spesso discutibili.

Sì, è raro sentir parlare di Maria discendente di Davide, perché la maggioranza si accontenta della parentela legale di Giuseppe.
Che Giuseppe sia "figlio di Davide" lo dice esplicitamente il Vangelo (Matteo 1,20; Luca 1,27 e 2,4); di Maria discendente davidica lo dice S. Paolo indirettamente.

Romani, 1, 3: riguardo al Figlio suo, nato dalla stirpe di Davide secondo la carne,

"Secondo la carne" = biologicamente

Ebrei, 7, 14: È noto infatti che il Signore nostro è germogliato da Giuda

anche qui, "germogliato" è sottinteso "secondo la carne" cioè biologicamente

Del resto, deve per forza essere così, altrimenti non riusciamo a capire come Gesù possa essere davvero "figlio di Davide" (un discendente davidico) mediante Giuseppe che non l’ha generato biologicamente.

"Gesù discendente biologico di Davide
Secondo Giovanni Damasceno la genealogia secondo Luca è di Maria, con Eli che sarebbe suo padre, mentre Matteo descriverebbe la genealogia di Giuseppe. Già Tertulliano aveva affermato che Gesù doveva discendere biologicamente da Davide per parte materna. Solo così, infatti, poteva essere interpretata l'affermazione di Paolo di Tarso che Gesù era "nato dal seme di Davide secondo la carne". La discendenza davidica di Maria è comune fra i padri della Chiesa."
https://it.wikipedia.org/wiki/Genealogia_di_Gesù

"Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù" (Mt 1,20-21). E' tramite Giuseppe, "che apparteneva alla casa e alla famiglia di Davide" (Lc 2,4), che Gesù riceve l'eredità messianica legata alla regalità di Davide e a tutte le sue promesse. Anche Maria era della stirpe di Davide, della tribù di Giuda (cf. Eb 7,14).
http://www.qumran2.net/parolenuove/commenti.php?mostra_id=18884

dott. G.I.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Jacques, vedo che dott. G. I. ha già risposto. Vorrei solo aggiungere che nell'Opera della Valtorta Gesù insiste molto, per ovvie ragioni, sulla discendenza di Maria da Davide spiegando una serie di misteri che riguardano la figura della Santissima Vergine.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

si conoscevo le spiegazioni del dot. G.I., ma secondo me a livello scritturale ci sono forti problemi infatti gli esperti di sacra scrittura
non sono molto a favore di questa interpetrazione.
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Fontainebleau è stato il guardiano a dare l’allarme ieri mattina alle 7.30, aprendo la chiesa di Saint-Louis e vedendo che usciva del fumo dall’edificio. Ma solo nel pomeriggio le forze dell’ordine sono potute entrare per effettuare i primi accertamenti, a causa del fumo. I danni sono ingenti: un altare del XVI secolo è stato interamente bruciato. Sono state gettate in terra ostie consacrate ed è stato rubato il Bambin Gesù del presepe. Sono solo alcuni degli atti di profanazione avvenute nella Chiesa che è ora totalmente annerita dal fuoco e dal fumo. Il prefetto del dipartimento “Seine-et-Marne”, Jean-Luc Marx, non ha alcun dubbio che si tratti di un atto criminale
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Raga, che ne pensate di una eventuale canonizzazione di lutero?

http://www.riscossacristiana.it/fuori-moda-la-posta-di-alessandro-gnocchi-120116/

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Intanto a Ginevra, come la Madonna ci ha ampiamente anticipato, qualche scienziato preso da deliri di onnipotenza, prepara una delle catastrofi peggiori della storia umana….

Primi segni del delirio
http://www.video-reporter.info/cern-sopra-il-cielo-di-ginevra-si-apre-l-103479/

Rid8

GIUSEPPE
GIUSEPPE
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"qualche scienziato preso da deliri di onnipotenza"

Che si porti loro un cadavere e gli si chieda di resuscitarlo…….

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il video mi risulta essere falso

6325

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Affascinante la teoria, non proprio teoria, di un GM ebreo-cattolico. Sarebbe la miglior nemesi celeste nei confronti di chi ci schiavizza. Distrutti dall'esiliato della loro stessa razza, il prescelto nel popolo prescelto con il segno del Cristo. Il silenzio di Jacques parla da solo, faccio i miei complimenti a Lidia per la sua scoperta.

TaDDeo

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Così smetterai pure di insinuare che la giovane marmotta potrei essere io 😉
Spring

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Magari lo sei e fingi di non esserlo. Anzi già una persona che scrive di "non esserlo" ha tanto da nascondere 🙂
Bacini TaDDeo

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Taddeo sono giunta alla conclusione da alcune deduzioni.
Lidia

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io invece, paranoico come sono, posso pensare che, per qualche strana ragione, voi ce l'abbiate con me. E come ogni storia di fantapolitica che si rispetti (non molto fantastica visto che accade realmente tutti i giorni) seminate in giro dicerie in modo che possano "offendere" qualcuno (i maxon's?!) . Quel qualcuno mi fa fuori credendo che io sia quello che voi gli lasciate intendere (la forza dell'inferenza è micidiale! Specialmente nella testa di quei co****) … e voi avete fatto un lavoretto pulito pulito 😉 L'omicidio perfetto!! Che gente in gamba che siete! Spero che il gm ne tenga conto se vuole vincere le sue battaglie.

E poi … cosa chiama cosa … considerando la mole di lavoro dietro questo blog non posso che pensare ad un "setuppaggio" ad hoc … alias: un'operazione di intelligence per far fuori qualcuno che, per ragioni sconosciute, vi ha fatto qualcosa. Che geni! … se questo è il vostro talento intellettuale forse siamo davanti alla prova provata che siamo davvero stati incubati nel ventre di un'ancestre (un animale vegetale).

Senza offesa
Spring 😉

ps … non sono circonciso ^_^

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Spring, io sono tuo amico e ti abbraccio virtualmente : mi hai dato tante perle e non lasciare (se Dio vuole) questo blog, almeno per i prossimi 5 anni….. perfavore e per amore di Gesù Cristo N.S. te lo chiedo 🙂

p.s. non ti fissare sui complotti ad personam, cerca di capire che i nostri nemici sono invisibili e che una lampadina accesa, si vede anche a 1 km di distanza, se hai orecchi, intenderai 😉

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non voleva assolutamente essere un'accusa velata all'autore del blog. Sarebbe insensato.
È sempre sensato invece, da parte mia, dubitare di essere realmente nel blog autentico e non in un suo clone. Come trovo ancor più sensato pensare ad una intersezione di terzi nei miei interessi personali (e, credimi, non sarebbe la prima volta anche se la ragione mi è totalmente sconosciuta). La cosa non avviene solo nel web, ma anche, e specialmente, al di fuori. Capisco comunque le perplessità degli altri, al loro posto penserei la stessa cosa.
In realtà rispondevo solo per le rime a persone che sembrano realmente fissate sul fatto che il gì-èmme sia io. È sempre pericoloso appiccicare etichette.
Spring

ps1 vai tranquillo che se Remox non mi ha cacciato finora, mi sopporterà sicuramente per i prox 5 anni 🙂
ps2 … poi quali perle di saggezza alludi me lo dirai la prox volta 🙂

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

il mio silenzio è che non ero al pc fino ad ora.
Molte case nobiliari sono composte da antiche famiglie ebreiche convertite nel tempo al cattolicesimo, pur mantenendo molte tradizioni, il problema è comprendere invece da quali tribù provengono.
E'un terreno minato, si rischia di cadere in dietrologia spicciola con
le solite storie della house of Guelph per arrivare a Weishaupt e finire
con la Trilateral, Bohemians Grove e Rounde Table…..
essendo la strada documentale impossibile da percorrere, non rimane che la profezia.
Jacques

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Jacques sei un grande! שָׁלוֹם עֲלֵיכֶם!
Secondo me si potrebbe ripetere il ciclo di Giosuè, ma essendo il SIGNORE DIO DEGLI ESERCITI molto CREATIVO – e non monotono come il rivale e i suoi accoliti – sicuramente sarà una monarchia cristiana con accento ebraico. Per questo morirà a Gerusalemme, per questo risiederà a Costantinopoli. I famosi re che sarà sudditi del futuro GM, almeno credo saranno i capi delle 11 Tribù disperse durante la seconda guerra mondiale (e prima ancora). Ci sono tante cose che non sappiamo e mai conosceremo, di certo la Chiesa sta navigando su una corrente ripida e i fratelli cristiani devono sapere che in questo "rinnovamento" Antico/Nuovo Testamento ci unirà. Stranamente anche DAVIDE fu un "re esiliato" – il novello Davide – il futuro GM chiunque esso sia lo sa che dovrà affidarsi alla MISERICORDIA che PAPA FRANCESCO sta invocando.

Perché vogliono provocare guerre di religione? Perché vogliono annullare o confondere le grandi religioni bibliche? Diamoci una risposta. Il popolo eletto resta eletta in quanto il Signore non ha mai rinunciato alla sua alleanza, però con l'avvento del Messia l'alleanza si è ampliata. Le tribù si sono allargate all'aristocrazia europea, in gran parte francese, che purtroppo è stata ghigliottinata per ovvi motivi. Ho letto di interessanti conversioni al cattolicesimo, passando dai miracoli alla convenienza. L'importante è vedere tutto questo sotto l'ottica dell'ETERNO: c'è un piano ha detto la Madonna a Medjugorje, in quel posto così bello e cattolico, dove la Santa Madre ha una bellissima statua che posa su una stella a sei punte. La profezia ci sta indicando la via, per questo mi allineo a Remox e all'amico Jacques…

Saluti Libra

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Hai detto bene Libra, ci sono tanti accadimenti che rimarranno nell'oblio della storia. Spesso sono sussurri dalla bocca all'orecchio, leggende trafugate della loro sostanza e rese innocue per tramandare il niente: come avrà fatto Camelot a finire in Bretagna e Cornovaglia? mah…
jacques

Anonimo
Anonimo
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

avevo scritto precedentemente…ma non vedo il post…ri-scrivo:
per i ricercatori, sarebbe interessante comprende quali sono i simboli delle tribù ebraiche e cercarli negli stemmi araldici.

Detto questo, il consiglio è di non perderci tempo. La vita è troppo breve per non approfittare dell'opportunità di fare compagnia al Santissimo Sacramento.

Jacques

Pierpaolo
Pierpaolo
8 anni fa

Grazie a Lidia al Dott. G.I. a Jacques a Libra e a Remox : i vostri interventi in questo post, Genesi-Sangue Reale Francese-situazione Turchia, sono delle perle da custodire e comprendere con attenzione e discernimento.

Grazie a Jacques per il tuo amore al SS. Sacramento, la tua testimonianza mi conforta e mi scalda il cuore: il Signore ti benedica e ti custodisca, faccia splendere su di te il Suo Volto e Ti dia la Sua Pace.

Unknown
Unknown
8 anni fa
Rispondi a  Pierpaolo

Dio continua a operare nel popolo dell’Antica Alleanza e fa nascere tesori di saggezza che scaturiscono dal suo incontro con la Parola divina. Per questo anche la Chiesa si arricchisce quando raccoglie i valori dell’Ebraismo… (cit. Papa Francesco)

L'essenza dello spirito cattolico che attende il GM ebreo-cattolico? Diciamo che anche se estrapolata da un contesto diverso, questa frase mi fa pensare che l'attuale pontefice sia uomo ispirato direttamente dall'Eterno…grazie a tutti voi, vi voglio bene! Saluti da Libra

Share This