LA GUERRA DI LIBIA

scritto da Remox
01 · Dic · 2014

 LA GUERRA DI LIBIA

Vorrei nuovamente soffermarmi sul fronte libico, così vicino a casa
nostra.

Più ci penso e più mi sembra che alcuni tasselli stiano andando a
posizionarsi al loro posto. E il quadro che ne esce è fosco, per Roma e per l’Italia.

Si tratterà di riassumere ciò che in più articoli abbiamo scritto
negli ultimi mesi, cominciando con “La Libia nei destini d’Italia e di Roma”.

Cominciamo però con alcune notizie di attualità.

Alcuni giorni fa il nuovo uomo forte d’Egitto, Al Sisi, è venuto a Roma per incontrare i vertici italiani. Uno dei temi di maggior interesse ha
riguardato la Libia. In particolare si è esposto il ministro Gentiloni, il
quale ha dichiarato che l’Italia è pronta a fare la propria parte,
militarmente, dietro mandato internazionale.

Si tratta di una svolta notevole nella politica italiana. Da tempo l’Egitto
combatte senza insegne contro le fazioni islamiche in Libia, appoggiata da
Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. E’ il gioco delle strane alleanze che da
una parte vede alcune monarchie del petrolio appoggiare i jihaidisti in Siria e
dall’altra li combatte in Nord Africa, soprattutto poiché legati alla
Fratellanza Musulmana, ferocemente invisa ai Saud. L’unica petromonarchia che
sembra costante nella sua attività sobillatoria è il Qatar.

Fatto sta che Al Sisi è ovviamente interessato a stringere alleanze
con quanti siano disposti ad appoggiare la sua lotta ai terroristi islamici che
oltre ad operare in Libia destano preoccupazione anche nel Sinai.

Gentiloni giunge probabilmente tardi, poiché la situazione era forse
contenibile nel 2011 (sembra passata un’eternità, ma sono solo tre anni) quando
è cominciata la campagna anti Gheddafi. Al momento la sponda laica in Libia,
appoggiata dall’Egitto, è il generale Haftar che, nonostante alcune vittorie,
non sembra essere in grado di marciare con forza su tutto il territorio. Un’eventuale
entrata dell’Italia nella contesa la metterebbe nel mirino delle rappresaglie
islamiste.

Molto interessanti sono due articoli recenti usciti sul Corriere della
Sera.

Nel primo, a parlare è direttamente il generale Haftar il quale retoricamente
chiede:
“Combatto il terrorismo islamico nell’interesse del mondo intero. La prima
linea passa per la Siria, per l’Iraq e per la Libia. Gli europei non capiscono
la catastrofe che si rischia da questa parte del Mediterraneo. Arrivano molti
jihadisti attraverso l’immigrazione illegale. Quanti italiani sanno che davanti a casa loro, nella
città di Derna, è stato proclamato un califfato dove si tagliano le teste?

L’Europa deve svegliarsi”.

Già, in quanti lo sanno?

In un altro pezzo poi abbiamo un reportage direttamente dal terreno da
dove si prende coscienza che: se ci sarà mai una marcia sulla Roma
vaticana, come proclamano, è da qui che partirà.

In particolare si descrivono le follie di un califfato al momento
limitato nel numero dei combattenti (sarà poi così?) amministrato da un
iraqeno, un saudita e un egiziano tutti dipendenti da sua eccellenza Mohammed
Abdullah Abi al Baraa Al Azdi, yemenita, di cui abbiamo recentemente parlato in
Anguera: allenze, terrorismo, guerra”.

Come riporta il Corriere appare evidente che l’espansione dell’islamismo
in Libia sia un pericolo mortale per l’Italia. Un espansionismo causato dall’abbattimento
del regime di Gheddafi.

Era così difficile da prevedere?

Ad Anguera la Madonna lo aveva annunciato.

Anguera
messaggio N. 2595 del 29/10/2005

La Libia inciamperà e i miei poveri figli conosceranno grandi sofferenze. Per
gli uomini del terrore sarà un regalo di valore. Intensificate le vostre
preghiere.

Anguera messaggio N. 2691 del 07/06/2006

Cari figli, a Cirene si udranno grida di disperazione e i miei poveri figli
temeranno i grandi eventi. Dio vi chiama a vivere rivolti verso la sua grazia
salvifica e misericordiosa.




Se il primo messaggio appare oggi chiaro, il secondo lascia presagire
che il peggio debba ancora venire non tanto per la povera Cirene, quanto per i “grandi
eventi” che di certo non sono la caduta del regime libico.

Questi grandi eventi potrebbero riguardare la minaccia a Roma. Nel
bosco di Zaro ad Ischia la Madonna ha mostrato una visione, l’otto Gennaio del
2013.

All’improvviso
la Madonna mi ha detto: “Guarda figlia”.

Mi sono trovata in Piazza San Pietro, era sull’imbrunire, c’era un
venticello tiepido e ho guardato il cupolone, da esso fuoriusciva un fumo
grigio, denso e continuo.

Giù nel piazzale c’era come un tumulto, ma io all’inizio non vedevo
chiaro quello che stava accadendo. Man mano alla mia vista apparivano sembianze
e colori e le scene mi si presentavano vicine. La piazza era piena di gente e
di soldati vestiti con pantaloni neri e

a righe tenuti negli stivali, sopra bluse larghe. In mano avevano delle
scimitarre tipo falci a forma di mezza luna allungata, avevano strani copricapi,
come dei cappelli. C’erano corpi riversi a terra e tanto sangue, talmente tanto
che la piazza sembrava una conca piena. Alcuni dei sopravvissuti hanno alzato
una bandiera.

La bandiera era verde con dentro una mezza luna e una stella a cinque
punte bianca.

Dopo si sono avvicinati al portone principale per entrare, ma era di
fuoco e non sono riusciti ad

entrare. Poi il cielo si è schiarito e tante colombe bianche sorvolavano
la piazza ed il sangue e i cadaveri scomparivano.

Infine la Mamma ha benedetto tutti in modo particolare, nel nome del
Padre, del Figlio e del Santo Spirito Santo.

Amen.

La visione come sempre ha un aspetto simbolico che tuttavia mostra con
chiarezza alcuni concetti: violenza e morte verso la Chiesa e Piazza San Pietro
ad opera di islamici. La bandiera verde, colore simbolo dell’Islam, reca
infatti i simboli tipici delle nazioni islamiche. L’abbigliamento dei soldati è
quello tipico di fine ‘800 inizio ‘900.

La visione mostra scene che vengono riprese anche ad Anguera.

2553 – 24/07/2005

Gli uomini del terrore raggiungeranno il Vaticano. La
piazza sarà piena di cadaveri. L’umanità vedrà l’azione malefica degli uomini
dalla grande barba. Il Colosseo crollerà.

E’ impossibile non notare la somiglianza fra la visione simbolica di
Zaro ed il messaggio semplice e diretto di Anguera, soprattutto alla luce degli
sviluppi geopolitici mediorientali.

Abbiamo poi visto che sempre ad Anguera si parla di un uomo perverso
che verrà dallo Yemen.

2.592
– 22.10.2005

Un
uomo perverso comanderà una grande invasione. Nei cuori degli uomini ci saranno
furia e desiderio di morte. La città delle sette colline sarà distrutta.

2.579
– 24.09.2005

Un
uomo perverso sorgerà. Per causa sua i fedeli sperimenteranno grande
sofferenza. Sana’a è la capitale del suo Paese. L’Italia sarà invasa. Gli
uomini dalla grande barba agiranno con grande furia.

L’attentato terroristico contro Roma e il Vaticano è, nel linguaggio
di Anguera, una vera invasione. Il punto di partenza più vicino di questa
invasione è la Libia e in Libia è sorta un appendice del Califfato di Al
Baghdadi. Nessuno ha mai visto finora le foto del leader di Derna, ma sappiamo
che Al Azdi è yemenita. Se al momento questa forza è solo embrionale non
possiamo escludere che in seguito alla pressione militare di Haftar, dell’Egitto
e forse anche dell’Italia le fazioni islamiche si rinsaldino superando le
reciproche ostilità sotto il comando di questo leader che governa in un modo
definito “folle”.

Vorrei concludere riproponendo alcune riflessioni “nostradamiche”
sulla questione libica che nel Poema Temporale ha avuto uno spazio non da poco
(e forse cominciamo a capire il perché).

La caduta di
Gheddafi

Dal Ramo XIX
del ‘900 “Il Risveglio Islamico”

260

La foy Punicque en Orient rompue.

Grand Iud, & Rosne Loyre & Tag changeront:

Quand du mulet la faim sera repue,

Classe espargie, sang & corps nageront.

260

La fede Punica in Oriente sarà abbattuta.

I grandi di Israele e d’Europa faran cambiamenti:

Quando del muletto la fame sarà riempita,

Dalla flotta sangue si spargerà e i corpi galleggiare.



L’Europa è in prima linea con Francia e Gran Bretagna nell’abbattere
il regime di Gheddafi. Dall’intervista di Haftar sappiamo che Israele opera nell’ombra
al fianco dei jihaidisti. La fame del muletto, il mezzo di trasporto, viene
saziata con gli idrocarburi. Il Mar Mediterraneo fra la Libia e l’Italia si
popola non solo di navi militari che partecipano all’attacco contro Gheddafi,
ma soprattutto dei barconi degli immigrati che affondano nelle varie tragedie
del mare, con i corpi galleggianti nell’acqua, nei mesi a seguire.

Dal Ramo
XXIII del ‘900 “Il Secolo di Febo”

230

Vn qui les dieux d’Annibal infernaux,

Fera renaistre, effrayeur des humains.

Oncq’ plus d’horreur
ne plus pire iournaux,

Qu’auint viendra par Babel aux Romains.

230

Un che, terrore degli umani, d’Annibale

Farà rinascere gli dei infernali.

Che non peggiori orrori ne fatali,

L’avvento verrà da Babele ai Romani. 

La quartina 230 è sempre al centro dell’attenzione, più che mai. L’ultima
volta in “Il Re di Babilonia”.

L’unico grande leader “libico” che ha invaso l’Italia mettendo Roma a
rischio dell’esistenza è stato Annibale. Il paragone con l’attuale situazione
salta subito all’occhio.

Tuttavia vorrei sottolineare come la quartina abbia in se gli elementi
per partire da ancora più lontano e cioè dall’inizio della guerra al terrore
quando il novello nemico dei nuovi romani, ovvero l’impero americano, era Bin
Laden. Anagrammando Bin Laden otteniamo facilmente “D’Annibale” e viceversa. E’
con il “re del terrore” infatti che comincia questa fase della storia e nella
quartina sembra quasi che si voglia tracciare una correlazione fra l’inizio della
guerra e un evento simbolicamente centrale: l’arrivo a colpire Roma e il
Vaticano, con un novello Annibale.

All’ultimo verso abbiamo già visto come possa esserci un riferimento
all’ISIS e al suo leader, Al Baghdadi (Babele sorgeva nei pressi di Baghdad).

Ripeto pertanto quanto già detto: la situazione di caos in Libia in
nessun modo deve essere sottovalutata. Abbiamo bisogno di una leadership forte,
chiara e salda.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
67 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
9 anni fa

http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Il-Papa-vuole-incontrare-il-Patriarca-Kirill-7575/
L'articolo è molto breve; dice solo che c'è la volontà d'incontrarsi. Per me il Papa vuole fare la Consacrazione.
Da altre rivelazioni private sembra che anche l'Avvertimento sia alle porte.
… ci siamo quasi?
Spring

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si avevo letto anche io queste dichiarazioni del papa nel suo viaggio di ritorno dalla Turchia e in qualche modo mi hanno fatto "sobbalzare". Non per il desiderio di un incontro (quello c'è sempre stato anche con i predecessori), ma perchè sarebbe lo stesso Patriarca di Mosca ad essere d'accordo.
Aggiunge poi, con un riferimento all'Ucraina, che la situazione internazionale non favorisce l'incontro…

Nelle mie ipotesi c'è che l'evento commovente per la Chiesa previsto per il giorno del Miracolo sia proprio la comune celebrazione della Pasqua fra il papa e la chiesa ortodossa o comunque un incontro ufficiale fra le due chiese a Mosca.

Inoltre nel 2016 la chiesa ortodossa dovrebbe tenere il primo sinodo pan-ortodosso degli ultimi 500 anni, un evento storico per quelle chiese, coincidente nei tempi con il contrastato sinodo cattolico iniziato quest'anno. Una curiosa coincidenza in vista dell'Avvertimento che sarà preceduto da un importante sinodo della Chiesa.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Allora ci siamo quasi.
Spring

ps qualcuno ha mai trovato in rete un'analisi post Avvertimento?

luigiza
luigiza
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Spring

Allora ci siamo quasi.

Temo proprio di sì ma essendo laico guardo ad altri avvenimenti più terra-terra come questo:
Esplode la ribellione in Francia .
Da notare che sono le organizzazioni padronali che si muovono.
Scrissi tempo fa in occasione dell'annuncio di misure di taglio di sussidi sociali, austerità insomma, da parte del governo francese che quello era il segnale atteso per l'inizio delle danze (macabre).
Si comincia. Allacciare le cinture,

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Più che allacciare le cinture sarebbe più opportuno indossare qualche armatura, secondo me.
Le migliori, testate su scala mondiale nel corso degli anni, sono la Medaglia Miracolosa e lo Scapolare del Carmelo. Quest'ultimo richiede un sacerdote per l'imposizione, ma in rete è ben descritto che cosa fare.
Ovviamente per chi ci crede.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per Spring…Avvertimento e Miracolo sono molto vicini…ecco qui i dati oggettivi su cui baso le mie convinzioni:

1 – A Garabandal la Madonna ha detto a Conchita che l'avvertimento sarebbe avvenuto dopo un "importante sinodo" della Chiesa…e quello del 2015 è senza dubbio il più importante sinodo della storia…quindi presumibilmente l'avvertimento avverrà nel 2016 e il miracolo entro un anno dall'avvertimento come detto da Conchita e quindi dovrebbe cadere nel 2017 ..ecco qui.. http://ducadeitempi.blogspot.it/2014/06/il-sinodo-che-precede-il-grande.html

2 – A Medjugorje Mirjana ha detto in un'intervista del 2012 a Padre Livio "..i segreti sono molto vicini" e quindi i due avvertimenti e il miracolo del terzo segreto non sono lontani nel tempo.

3 – Nel 2017 scade la profezia più importante del mondo ebraico…quella fatta nel 1217 da Judah Ben Samuel …ecco qui… https://www.youtube.com/watch?v=UycvqIv8S5A

4 – Nel 2017 terminano i 100 anni dalle apparizioni di Fatima con il secolo concesso a Satana come indicato nel famoso sogno-profezia di Papa Leone XIII … http://blog.studenti.it/biscobreak/2013/03/francesco-ultimo-papa/

5 – Nel 2017 terminano i 500 anni dall'inizio del protestantesimo di Lutero (1517) con l'interpretazione del passo di Apocalisse 8:11 attribuibile a Lutero (…la stella della chiesa di nome Assenzio che cadde trascinando con sé altre, inquinando la vera fede cattolica e tormentando per cinque mesi – da intendersi come secoli- gli uomini e la Chiesa).

6 – Nel "Commento all'Apocalisse" del venerabile Bartolomeo Holzhauser viene indicato esplicitamente al termine della lettera all'angelo della Chiesa di Tiatira (quarto periodo della chiesa militante 800-1520) il 1517 come l'anno più buio con queste parole "…fino all'anno 1517 durante il regno di Carlo V e il pontificato di Leone X, quando Lutero flagello della Chiesa latina e orribile eretico, richiamò dall’inferno tutte le eresie e le vomitò con la sua maledetta bocca in quasi tutta l’Europa" ..da lì inizia il quinto periodo (il nostro) che finirà tra il 2017-2020 …leggere qui il trattato
http://www.traditio.it/SACRUM%20IMP/2012/luglio/30/B.%20Holzhauser%20Commento%20all'Apocalisse.pdf

7 – I più accreditati studi sull'ultima delle 70 settimane profetizzate da Daniele indicano chiaramente come l'unico periodo in cui questa profezia viene soddisfatta pienamente con precisione giornaliera è quello che va dalla Pasqua del 2014 (prima luna rossa) fino alla Pasqua del 2021 e che la metà di questa “settimana” di anni cade proprio nel 2017, anno dal quale inizia la grande tribolazione …leggere qui..
http://www.sequenzaprofetica.org/2013/04/svelare-i-numeri-dellapocalisse-xiii/
..e qui…
http://www.sequenzaprofetica.org/2013/05/svelare-i-numeri-dellapocalisse-xvi/

…continua…

Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per Spring…continua…

8 – Alcuni studi sull'immagine della Madonna di Guadalupe hanno accertato che le stelle che appaiono sul suo manto sono quelle della costellazione della Vergine nella posizione del cielo nel giorno dell'apparizione nel 1531 e si ripeterà la stessa posizione delle stelle "con la luna sotto i suoi piedi" il 13 aprile 2017 (uno dei giorni possibili del miracolo secondo le indicazioni date a Garabandal) … ecco qui (ingelse)…
https://www.youtube.com/watch?v=TDMCu3lerH4&list=UUCDOGh1xi8VFXOyuSAcDetQ
e qui invece il termine dell’ultima settimana di 7 anni di Daniele posta il 21/12/2020 con la straordinaria congiunzione planetaria dei due più grandi luminari del sistema solare (Giove e Saturno) e le corrispondenze con il calendario degli eventi del libro dell’Apocalisse …ecco qui.. (inglese)
https://www.youtube.com/watch?v=tRvKxlqFXhM&list=UUCDOGh1xi8VFXOyuSAcDetQ

9 – Il 2017 è il temine del "tempo di Caino" indicato dalla mistica Teresa Neumann…ecco qui..
https://www.youtube.com/watch?v=8xQEnMv4nxI

10 – Se non fossero sufficienti le indicazioni che ho dato per il 2017 vi fornisco anche questa spiegazione sulla concordanza di quell'anno con il termine dell'anno ebraico nisan 5777…chi conosce il simbolismo della creazione del vecchio testamento sa benissimo che la creazione avviene in 7 giorni (tempi) e che l'ottavo giorno è riservato alla gloria di Dio…e il 13/10/2017 (centenario del miracolo del sole di Fatima) saremo già nell'anno ebraico nisan 5778…quindi se entro il tempo di grazia lasciato all'uomo per convertirsi (5777 nisan ebraico = 2017 calendario cristiano) non avverrà una conversione significativa degli uomini, sarà Dio stesso a prendere l'iniziativa per purificare il mondo… leggete qui:
http://www.microsofttranslator.com/BV.aspx?ref=IE8Activity&a=http%3A%2F%2Faronbengilad.blogspot.it%2F2012%2F08%2Fgarabandal-miracle-april-13-2017.html

…continua…
Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per Spring …continua …

Faccio sommessamente notare due aspetti che ritengo importanti per comprendere la coerenza del quadro profetico appena presentato:

A – Dio ha fatto una promessa di salvezza al popolo ebreo di "dura cervice" a cui resterà comunque fedele nonostante tutto, e Gesù ha promesso a Pietro che le "porte degli inferi" non avrebbero prevalso sulla sua Chiesa affidandola anche alla protezione materna della Madonna . Detto questo nell'intervento ho cercato solo di far vedere come le profezie fatte al popolo ebraico tramite Judah Ben Samuel sono perfettamenti concordanti con il destino parallelo della Chiesa cattolica …per entrambi la fase più critica inizia nel 1517…per gli ebrei con la scacciata da Gerusalemme da parte degli Ottomani e per la Chiesa Cattolica con la pubblicazione degli scritti protestanti di Lutero …e per entrambi sembra "stranamente" posto lo stesso limite di questa fase critica nel 2017 quando si compiranno insieme il termine della profezia ebraica di Judah Ben Samuel, il "tormento" dei 5 mesi (secoli) della dottrina protestante, e i 100 anni delle apparizioni di Fatima …è ovvio che solo una regia "divina" poteva stabilire di riuscire a compiere tutte insieme le profezie e le promesse in un tempo unico per entrambi i popoli ai quali aveva fatto delle promesse…ed entrambe si compiranno per mezzo del trionfo del Cuore Immacolato di Maria.

B – Secondo il quadro profetico ebraico il 2021 dovrebbe essere il termine di questo periodo tribolato…anche qui curiosamente occorre sottolineare come nel 2021 si compiranno i 40 anni di apparizioni di Medjuogorje e si rende evidente il ripetersi di un episodio importante nel destino di salvezza predisposto da Dio…come gli ebrei hanno vagato per 40 anni nel deserto prima di giungere, guidati da Mosè, nella terra promessa così, ora l'umanità prima di giungere nei nuovi tempi promessi verrà guidata dalla Madonna in questo lungo cammino.

E’ quindi molto probabile che nel 2017 si verifichino i miracoli e i segni preannunciati e negli anni a seguire la tribolazione di tre anni e mezzo ("un tempo, due tempi e metà di un tempo") in perfetto accordo con quanto indicato in Apocalisse (e Dio non si contraddice mai!), nelle maggiori apparizioni (Guadalupe, Fatima, Garabandal, Medjugorje) e dai grandi e veri mistici della cristianità (e non secondo alcuni farlocchi che circolano e a cui alcuni danno credito perché non vedono le contraddizioni evidenti con le Sacre Scritture)… direi che ci sono elementi sufficienti per pensare che il 2017 sia un anno chiave ma, come ripetono spesso i veggenti di Medjugorje, sarebbe da stolti aspettare il miracolo sulla collina (terzo segreto) per iniziare la conversione perché subito dopo inizieranno a rivelarsi uno dopo l'altro gli ultimi sette segreti “gravi” di Medjugorje e ci sarà grande confusione e un clima non ideale venendo meno quel “tempo di grazia” nel quale ci è concesso ancora di vivere…detto questo si dice che tre indizi fanno una prova…io ne ho indicati dieci!…a buon intenditore poche parole! 😉

Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@SAVERIO
Thanx! I links sono interessanti pian piano me li guardo tutti.

A proposito di Daniele, proprio qualche giorno fa ho aperto la Bibbia dove capitava per leggere qualcosa. Non sono un assiduo lettore di quel testo. E mi è capitato proprio il capitolo 11 che poi incuriosendomi mi ha portato al 12-mo dove sul finire è scritto "… beato colui che aspetterà e arriverà a 1335 giorni".
Sarei felicissimo di arrivarci. Ma penso che la fame mi mangerà più velocemente senza aiuti particolari.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per Spring…a me si aprono tutti i link che ho allegato…provo a rimetterlo…forse hai dei problemi di collegamento
http://www.microsofttranslator.com/BV.aspx?ref=IE8Activity&a=http%3A%2F%2Faronbengilad.blogspot.it%2F2012%2F08%2Fgarabandal-miracle-april-13-2017.html

…per quanto riguarda il passo di Daniele che hai citato dei 1335 giorni ti segnalo questa corrispondenza…il secondo collegamento del punto 8 porta alla data del 21/12/2020 secondo le posizioni dei pianeti come termine dei 1260 giorni della seconda parte delle settimana (quella della grande tribolazione)…ma se a questa aggiungi i 30 giorni e poi i 45 giorni biblici di Daniele, come nella tabella del secondo collegamento del punto 7, ti ritrovi proprio nel periodo della Pasqua del 2021…e questo solo per segnalare come i segni nel cielo corrispondono alle profezie ebraiche…ciao
Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

È questo
http://aronbengilad.blogspot.ie/2012/08/garabandal-miracle-april-13-2017.html
Ho dovuto eliminare la codifica (i simboli % …)
Spring

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Magari è un articolo che interessa Saverio. Sull'Avvertimento non sono d'accordo. Sono quasi certo che verrà un Mercoledì di Marzo.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per Spring…Sì…è quello…io avevo inserito il collegamento con la traduzione per semplificare la comprensione.
Per Remox…mi spieghi per favore rispetto a cosa non sei d'accordo perché non ho capito a cosa fai riferimento…ti riferivi alla sequenza Avvertimento – Miracolo?…negli articoli che ho inserito si parla solo della possibile data del miracolo (13/4/17) che avevi già individuato anche tu…ma della data dell'avvertimento non mi sembra si dica qualcosa se non che dovrebbe avvenire al massimo un anno prima del miracolo…confermi?…e perché dovrebbe avvenire un mercoledì di marzo? ..e di quale anno secondo te?…scusami Remox se ti tempesto di domande ma se lo faccio è perché nutro grande stima delle tue "intuizioni"…quindi illuminami! 🙂
Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Scusa Remox…adesso mi sono accorto che proprio nell'ultimo collegamento si parlava del 18/1016 come possibile data dell'avvertimento (coerente con le data delle apparizioni di garabandal tutte avvenute il 18)…mi spieghi invece a quale data pensi tu e i motivi?…grazie
Saverio

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi riferivo alla tesi citata nell'articolo postato da Spring secondo cui l'Avvertimento potrebbe essere ad Ottobre.
Spiegare le mie "intuizioni" richiederebbe un articolo, che sicuramente scriverò, ma per ora ti dico questo:
Marzo perchè viene dalle rivelazioni fatte a Marie Julie Jaehnny "Figlia Mia, l'avvertimento avrà luogo durante un mese a Me molto caro" e fra i vari "mesi cari" viene da pensare a Marzo quando si celebra l'Annunciazione, ovvero il concepimento di Cristo. Inoltre sempre secondo tali rivelazioni quel che sembra essere l'Avvertimento comincerà nel primo mese dell'anno quando il grano starà ancora crescendo. Il primo mese dell'anno nel calendario antico è Marzo. Il grano si semina in autunno, a marzo è in piena crescita e a Giugno si raccoglie.
Il Mercoledì viene invece dall'interpretazione "pasquale" che ho dato al nostro tempo profetico annunciato nelle varie apparizioni. La Pasqua prima della Resurrezione o se vogliamo i 40 anni nel deserto prima di giungere nella Terra Promessa, la pace.
Se il Miracolo celebra il più grande miracolo cristiano, l'istituzione della Santissima Eucaristia, il Giovedì Santo dell'Ultima Cena, allora l'Avvertimento ricorda il giorno del pentimento e della contrizione, ovvero il primo giorno della Quaresima, il Mercoledì delle Ceneri. La Quaresima finisce appunto con il Giovedì Santo.
Anche a Madjugorie la prima apparizione avviene di Mercoledì e presumo che l'ultima sarà di Giovedì.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ok…ci sta…ma mi viene un dubbio…se il tempo massimo che dovrebbe intercorrere tra l'avvertimento e il miracolo a detta dei veggenti di Garabandal sarà massimo di un anno e il miracolo dovesse veramente avvenire il 13/4/17 l'unico momento in cui si potrebbe posizionare l'avvertimento sarebbe a marzo del 2017 e precisamente il 1 marzo che è il mercoledì delle ceneri…deduzione corretta? …l'alternativa del 18/10/16 invece soddisferebbe solo la condizione del mese caro a Maria (ottobre) e il giorno 18 che ricorre spesso a Garabandal
Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

One moment! Il link è un ri-post(amento) del link di Saverio ma in forma più intellegibile dal mio browser. Occorre leggere le nostre battute qualche post più sopra per capire meglio. Evidentemente Saverio usa il Windows.
Quello che io sto cercando in ogni caso è un'analisi post Avvertimento cioè quale sarà il potenziale scenario mondiale dopo un evento così notevole che scuoterà le coscienze. Dalle rivelazioni private si evince solo che ci saranno degli irriducibili che non avranno intenzione di cambiare modo di fare.
Spring

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Corretto saverio ma non è detto che debba per forza coincidere col mercoledì delle ceneri mentre per quanto riguarda la scadenza "entro l'anno" non è detto che debba passare tutto il tempo a disposizione.
Ricordiamo che sono sempre e solo ipotesi…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certo Remox…era giusto per valutare bene tutte le ipotesi…alla fine quello che è ormai certo è che il 2017 segna come un confine temporale…e per rispondere all'interrogativo di Spring occorre ricordare quello che disse Conchita a Garabandal "Avvertimento e miracolo sono un'unica profezia" …nel senso che saranno forti, eclatanti e ravvicinati…da quello che ho potuto intuire dalle profezie in generale è che dopo la battaglia si farà ancora più cruenta tra quelli che si convertiranno (cristiani, ebrei…etc) e quelli irriducibili nel male…la divisione dovrebbe essere più netta ma anche i dolori dovrebbero essere molto più intensi …un po' come le doglie sempre più dolorose prima del parto…per i dettagli invece ti devi rivolgere al buon Remox che ne saprà senz'altro di più anche se al riguardo è difficile reperire informazioni anche perché ho l'impressione che dopo il miracolo molti eventi non dipenderanno più solo dall'uomo ma anche da un deciso e più evidente intervento di Dio sulla scena (gli ultimi 7 segreti di Medjugorje)
Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

É da molto che vi leggo e colgo questo articolo come occasione propizia per lanciare un pensiero personale sull analisi temporale sopra esposta .Ho notato come tutta la lista ben coincida con i22 arcani maggiori che delineano in maniera se pur grottesca (per chi non ne conosce le reali orogini e divulgazione) evoluzione mondiale.15 (come2015)il diavolo,16 (come2016)la torre con fulmine chevtorna con avvertimento,17 (come2017)stella che coincide con il trionfo di maria stella del mattino,e cosi via con l'arcano carta n.20 giudizio rinascita risveglio che torna con la fine dei dolori che con la carta 21 mondo ossia fine della grande opera.Se si legge nei vari siti gli arcani maggiori in chiave esoterica il tutto coincide e torna perfettamente con la tua analisi temporale spring.Ma petsonalmente evinco piu che un piano divino una grandevopera massonica ai danni di un umanità elusa ed illusa attraverso un divino ancora da riconoscere Cordiali saluti a tutti con la speranza di aver portato un punto di visione in piu 🙂

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao e benvenuto, usa un nick per postare i messaggi.

Personalmente posso solo dire che i disegni dei Tarocchi sono stati una delle fonti d'ispirazione sia del Vaticinia Nostradami che di alcune quartine. Magari un giorno se ne parlerà.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ciao Remox…sempre in tema di ipotesi…associando Garabandal e i messaggi di Medjugorie alle tue deduzioni sul possibile mese di marzo per l'avvertimento…che ne pensi di mercoledì 22? sappiamo che l'avvertimento coincide con uno dei segreti…Miriana deve rivelarli tre giorni prima e perchè non il 18 (come le apparizioni di Garabandal) giorno del suo compleanno e unico giorno dell'anno in cui le appare la Madonna (oltre al due di ogni mese). Miriana ha sempre sostenuto che la data prescelta per l' apparizione non sia legata al suo compleanno…a tuo parere sarebbe plausibile il collegamento?Sabato 25 sarebbe inoltre l'annunciazione…a metà tra sabato 18 e sabato 25 ci sarebbe mercoledì 22….grazie sempre T.M.2

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao T.M.2,
sinceramente non saprei. Credo che solo con il passare dei mesi e l'evoluzione degli eventi che riguardano la Chiesa e il mondo potremo avere le idee più chiare.

luigiza
luigiza
9 anni fa

@Remox

prepara un altro articolo, questa volta sulla guerra in Tunisia.
isis-arriva-in-tunisia,-decapitato-un-funzionario-di-polizia
Accelerazione degli avvenimenti sempre maggiore.
Non c'è più modo di controllarli. Quelle teste di c… degli USA hanno tolto il tappo alla bottiglia che conteneva il genio malefico.
Ora é libero di agire.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Le uniche TESTE DI C… sono quelle degli EUROPEI, un continente pieno di stupidi e presuntuosi, capaci solo di provocare guerre (due in passato) e una terza in futuro, in nome di una falsa superiorità culturale che non esiste più.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Grazie dei link Luigi, interessante quello sulla Francia.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Beh, perché litigate se siete d’accordo? Teste di Gatto gli europei e teste di Cane gli ameri-cani: le tonnellate di droga, di pornografia, di malaffare finanziario e… (l’elenco è infinito) hanno completamente rincoglionito la classe dirigente, la classe media e il popolo: il vizio è virtù, la menzogna è verità, la sopraffazione è diritto; tanto per esser chiari.
Il fatto è che l’impero sta per cadere e i barbari scalpitano ai confini; inutile illudersi con la Medaglia Miracolosa e lo Scapolare del Carmelo: che mettono paura a quelli dell’Isis? Suvvia! Fatemelo sapere di certo, affinché mi attrezzi alla bisogna! Mandatemi il libretto delle istruzioni o un depliant esplicativo. Per intanto:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14292:
L’UNICO MODO PER FERMARE L’IMPERO
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Alla fine costano appena un euro. Non hanno controindicazioni. Oppure hai paura che poi cambierai idea? o.0
Vuoi vedere che poi ti fai sacerdote per davvero? … 😀
Spring

ps io la Medaglia la porto da tanti anni. Nessuno mi guarda male per quello. Neanche quelli con la "grande" barba e qui in Nord Europa ce ne sono parecchi e con qualcuno ci ho anche parlato. Del più e del meno ovviamente. Ma in genere sono simpatico ai più. Forse perché adattandomi a qualsiasi lavoro non sono né carne né pesce dal punto di vista professionale.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Perché mi vuoi così male? I miei, armati di buone intenzioni, mi inviarono giovinetto agli studi in un collegio retto da religiosi alquanto severi e molto devozionali; conclusione: dovendo scegliere tra la religione e l’orticaria preferisco quest’ultima e dovendo scegliere per forza un oggetto devozionale sceglierei di buon grado le penne dell’Agnolo Gabriello di fra Cipolla. “Forse perché adattandomi a qualsiasi lavoro”: questo ti fa onore; similmente ho dovuto sudare anch’io per raggiungere un livello dignitoso. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Come spesso accade quando uno frequenta quelle scuole 🙂 Io invece dalle suore mi ci sono trovato così bene che ci ritornerei volentieri a quei tempi. E non ero proprio uno stinco di santo. Il disastro venne quando cominciai a frequentare le scuole "laiche", Altro che pari opportunità. Se non eri nessuno bene che ti andava se ne fregavano. Ma la loro cattiveria era estremamente raffinata. Solo col passare degli anni si riesce a mettere meglio a fuoco il disastro che hanno creato e quanto erano sottili.
Anyway. La mia religiosità comunque non discende direttamente dalle suore ma da un fatto totalmente personale. Del resto se noti insisto spesso sulla Consacrazione. Se ci credo evidentemente … oppure do' proprio l'impressione di essere un allocco?
La Medaglia Miracolosa l'ho scoperta molti anni più tardi. Mai nessuno me ne aveva parlato. Neanche le suore (almeno che io ricordi). E onestamente preferisco tenermela stretta. Neanche i metal detector negli aeroporti se ne accorgono che la porto al collo.
Parimenti se in un qualche post ho parlato e consigliato la consacrazione a S. Michele Arcangelo non era perché stavo delirando.
Comunque se preferisci tener duro per qualche osso piantato in gola è un problema tuo.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

@P.Riesz_ scusa ma mi stavo dimenticando che le teste di C… più grandi del pianeta sono quelle dei Russi. Quello si che è un impero in FORTE DECLINO perché è formato da un popolo di SLAVI UBRIACONI, che finiranno come i nazisti e la Russia in polvere e miseria. Nel 2015 la Russia sarà in crisi…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

@all’amico anonimo. I russi hanno il vizio di bere; non sono i soli: invece i veneti bevono acqua ma di cantina, invece i tedeschi bevono ettolitri di birra per rinfrescare la vescica; solo i russi sono beoni; ma hanno coraggio: nell’ultima guerra fu l’anima russa e non Stalin a vincere al costo di 20 milioni di morti; a sconfiggere la Germania fu l’anima russa e non gli altri che riuscirono a muoversi solo quando il fronte orientale era già crollato. Gli usasionisti hanno avuto pochi danni e i maggiori benefici perché lontani dal campo di battaglia; ma nella terza guerra mondiale le distanze saranno relative e avranno coraggio a sacrificarsi? Ne dubito! Anche i cinesi nella guerra col Giappone morirono a milioni, nessuno li ha mai contati. Deng agli usa: se a noi verranno a mancare trecento milioni non ce ne accorgeremmo, e voi?

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Analizzando il testo sembra che l'avvenimento in questione avrà luogo durante l'elezione di un nuovo Papa. Sia perché parla della presenza di molte persone in Piazza S. Pietro, sia perché parla di fumo grigio tipico durante le elezioni di un Papa. Il fumo non può essere dovuto all'occupazione dell'invasore visto che più avanti nel messaggio dice che gli invasori non sono riusciti ad entrare.
«Alcuni dei sopravvissuti hanno alzato una bandiera. La bandiera era verde con dentro una mezza luna e una stella a cinque punte bianca.»
Il commando che sferrerà l'attacco sarà totalmente decimato? Unendolo alla frase che dice «Dopo si sono avvicinati al portone principale per entrare, ma era di fuoco e non sono riusciti ad entrare.» sembrerebbe proprio di sì.

Non credo che il commando partirà da Pantelleria per proseguire a mò dei Mille fino a Roma. Saranno sicuramente dei dormienti già sul posto che si risveglieranno ad un ordine prefissato. Magari nelle zone limitrofe si creeranno disordini simili per evitare la convergenza dei reparti speciali in Piazza S. Pietro.
La bandiera poi simboleggia solo il "mandante" non tanto gli esecutori.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ops
alludevo al messaggio di Zaro dell’otto Gennaio del 2013.
Spring

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il fumo può semplicemente essere simbolo di confusione nella chiesa mentre la piazza si riempie facilmente. Speriamo che tutto sia mitigato.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

La caduta di Gheddafi,e la destabilizzazione di tutto il nord Africa, potrebbe essere stata una mossa calcolata,una opportunita' precostituitasi da chi non voleva e non vuole che l'Europa, specie quella meridionale, abbia la possibilita' di fare una politica estera di collaborazione nell'area del mediterraneo, e che l'intera Europa possa sganciarsi dalla politica atlantista e collaborare positivamente e liberamente con l'Est.Una spada di Damocle, e una possibilita' lasciata aperta di sovvertire i governi attuali o futuri, nel caso che "sgarrino", via via che gl'interessi europei si rivelano chiaramente divergenti da quelli angloamericani. I francesi, in particolare, con Sarkozy, incassarano volentieri i contratti , soffiati all'Italia, insieme con la Gran Bretagna, per il petrolio e per le costruzioni di autostrade, ferrovie, oleodotti.Piu' in la' non andarono, anche perche', come diceva quel cacciatore della Siberia, i politici sono come i suoi cani,tutti diversi ma rispondono insiema a un solo zufolo.Proprio quello zufolo a cui non dispiacerebbe distruggere 2000 anni di testimonianza cristiana fatta di documenti, musei, monumenti, templi,pubblicazioni.Ai tempi dell' Avvertimento non saremo molto informati,immagino, Oggi possiamo raccogliere informazioni e farci la tara e catalogarle con le nostre categorie,ma allora probabilmente potrebbe mancare perfino la parte hard. Fatto sta che pare che l'Isis sia finanziata dagli stessi che la combattano, e che su molti fronti viga la prassi del doppiogioco.Allo stesso modo che , dopo secoli di finanziamenti e propagande per la liberta' di stampa, vediamo che uso ne fanno proprio quelli che si sono fatti nei secoli paladini di tale liberta'.P.es. la persecuzione subita da Assange e' un caso esemplare.Tradito da socialdemocratici svedesi, mica da reazionari…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  vincenzo

A Vincenzo. Le tue convinzioni religiose eufemisticamente mi convincono poco; ma questa analisi politica è la realtà di fatto; cosa ti meravigli? Sono tutti massoni che obbediscono da schiavi allo stesso piffero. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  vincenzo

Hai detto bene: massoni. Non credere però che siano dei barbagianni. E neanche credere che l'entità col piffero sia così astratta.
«Fatto sta che pare che l'Isis sia finanziata dagli stessi che la combattano …»
Anche il bullismo a scuola era sullo stesso piano. Il modo migliore per schiacciare chiunque. Del resto in che direzione potrebbe scappare per salvarsi? Dovunque vada finirà o nella padella o nella brace.
Idee satanicamente geniali!
Spring

luigiza
luigiza
9 anni fa

@P.Riesz_
Beh, perché litigate se siete d’accordo?

Non stiamo litigando, ma solo covergendo verso la stessa conclusione partendo da dati di fatto di differente natura.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Supponiamo che questi terroristi islamici dell'Isis partano dalla Libia con una loro nave per sbarcare in Sicilia
come riuscirebbero ad arrivare fino a Roma? Non abbiamo un esercito, una polizia, i carabinieri, la guardia di finanza? Nessuno farebbe nulla per contrastare la "marcia su Roma" di questi fanatici? Perfino Garibaldi dovette scontrarsi con l'esercito borbonico per poter risalire la penisola! Certo bisognerebbe che alla guida dell'Italia ci fosse il Matteo con le palle (quello del No all'invasione) e non il Matteo fanfarone!
BENITO SACRAMORTE

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

GLI UOMINI VERDENERI DALLA GRANDE BARBA POTREBBERO ANCHE TENTARE DI SBARCARE DIRETTAMENTE SUL LIDO DI OSTIA…MA IN QUESTO CASO I NOSTRI MARINES LI FERMEREBBERO SUL BAGNASCIUGA E LI RESPINGEREBBERO IN MARE!
TOMBINO DIGHISA

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Quando avvengono simili fatti è perchè qualcuno, dall'interno, tradisce. Oggi poi non c'è bisogno di arrembaggi, bastano i normali arrivi dei flussi migratori, i reclutamenti in loco e, appunto…collaborazioni interne. Alla fine c'è sempre chi tradisce….

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  luigiza

Non credo che partiranno dalla Sicilia. Né tantomeno vorranno indossare una divisa (il che li renderebbe facilmente riconoscibili). Per avere una possibilità di riuscita occorrerebbe essere già nei dintorni per poi essere nel posto prestabilito al momento programmato. Un banale stemma appiccicato sui vestiti di tutti i giorni o cucito in modo particolare o anche un saluto nella loro lingua li renderà riconoscibili tra loro. O meglio ancora avranno imparato a riconoscersi tra loro durante gli anni di permanenza nella nazione che li ospita: come mangiano,come vestono, come si relazionano con gli altri etc; senza necessariamente salutarsi per strada per non mostrare di essere amici o conoscenti in qualche modo.
Poi a leggere gli altri messaggi sarà qualcosa che accadrà in diverse città simultaneamente utilizzando anche armi batteriologiche (e magari anche altre nucleari, ma di "piccolo taglio" ). Tanto per creare quel disordine sufficiente per poter colpire in Vaticano, che pare essere il loro vero target.

È estremamente verosimile che possa accadere quando il caos, a causa della crisi economica, esploderà attraverso rivolte in tutta Europa. In un contesto del genere non sarà facile capire subito quello che sta succedendo perché sarà ben "mimetizzato" nelle proteste della popolazione contro i governi. Non avrà cioè i contorni ben definiti dell'azione terroristica sulle prime almeno.
Spring

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Dagli amici ci guardi Dio, se vuole, che ai nemici ci pensiamo noi.

Remox
Remox
9 anni fa

Sempre riguardo la situazione in Libia c'è un altro messaggio di Anguera, il 3.598 del 21 Gennaio 2012 in cui si dice:

"Al Bayda vivrà momenti di grande sofferenza e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno"

Guardate nella cartina postata ad inizio articolo dove si trova la cittadina. Le località nominate in questi messaggi che parlano direttamente della Libia sono Cirene e Al Bayda, entrambe a due passi da Derna.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Intanto nuove proteste a New York per un altro nero ucciso dalla polizia e nuova situazione difficile in Cecenia a causa di attacchi di gruppi armati a Grozny. Ulrich

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Ciao Remox, ho notato che interpreti i messaggi di Anguera che parlano dell'invasione degli uomini della grande barba per ordine dell'uomo perverso come rivelazioni su un attentato terroristico a Roma. Secondo me quei messaggi si riferiscono ad una vera e propria invasione e non ad un semplice attentato, vedi messaggi 2529, 2975, 2979, 3018, oltre ai 2 che parlano dell'uomo perverso che tu hai menzionato nell'articolo e ad altri ancora. Nel 3018 si parla esplicitamente della distruzione di Roma, indicata come "città dei sette colli", il che può essere frutto di una vera e propria occupazione e non di un semplice attentato, a meno che non sia atomico, e non credo accadrà che i terroristi si impossessino di armi nucleari. Anche nel 2592 Roma viene distrutta. E poi ci sono i messaggi relativi all'invasione russa, tema comune anche ad altri mistici, come Elena Aiello.
Lo scenario dovrebbe essere quello di una guerra totale, che però sembra essere preceduta da eventi-chiave quali una rivolta in Italia e anche in altri paesi europei, un'Europa povera spiritualmente e materialmente, così si evince da Anguera e dall'attualità delle nostre cronache. Un caos sociale per cui i terroristi approfitterebbero per una vera invasione.
Alessandro

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Alessandro, sono vere entrambe le cose. Il riferimento all'attentato islamista a Roma (e dove se non in Vaticano) è messo in relazione al terrorismo islamico, l'uccello nero dell'ISIS, gli uomini del terrore..etc…
Proprio come le antiche sibille ad Anguera la Madonna usa espressioni allegoriche di cui va capito il giusto senso.
Molto simile a quanto bisogna fare con Nostradamus e in effetti siccome il blog è dedicato al veggente provenzale utilizzo i messaggi di Anguera per aiutare la comprensione di alcuni temi presenti in Nostradamus (come nel caso della Libia).
Credo che il tema del terrorismo islamico, insieme a quello della guerra in Ucraina, siano al momento i più attuali; quelli che pian piano stan prendendo forma davanti ai nostri occhi giorno dopo giorno.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Calare quell’avvenimento in un contesto di guerra totale mi pare eccessivo. Perché in un contesto di guerra dichiarata i sistemi di difesa sono già stati attivati. In un contesto del genere anche uno sbarco di immigrati come li vendiamo oggi non sarebbero possibili.
Sfondare le difese e risalire su a mo’ dei Mille gli farebbe perder tempo ed energie. Molte! Inoltre le loro intenzioni sarebbero subito evidenti dando il tempo di “svuotare” il Vaticano o mettere le persone più in vista al riparo. Sempre che non l’abbiano già fatto prima.
In poche parole viene meno l’elemento sorpresa che è un fattore determinante per la riuscita di un’operazione terroristica. Ma c’è qualcosa che è ancora più importante e che suggerisce una diversa collocazione temporale differente da quella di una guerra mondiale.
In uno scenario di guerra totale un’azione del genere (cioè piazza S. Pietro piena di cadaveri, uomini armati con simboli, quali la scimitarra, che richiamano direttamente alla loro religione d’appartenenza) non avrebbe l’effetto di risonanza mondiale che avrebbe collocandola in uno scenario più pacifico. È il contrasto che ti fa vedere le cose. Se una cosa si mimetizza non si nota. E la risonanza dell’azione è più importante dell’azione stessa. Terrorismo ha la sua radice in terrore che la Treccani definisce come «Sentimento e stato psichico di forte paura o di vivo sgomento, in genere più intenso e di maggiore durata che lo spavento …» È per questo che usano i bambini come parte delle potenze del Male nei film dell’orrore: quando il film è finito lo shock ti è entrato nelle ossa.

Perché parlo di azione terroristica? Perché dal messaggio di Zaro (che è più dettagliato) si parla di piazza piena di cadaveri il che mi lascia pensare che gli uomini dalla grande barba si siano soffermati a fare una “mattanza” di civili (la piazza era piena di cadaveri) quando invece potevano aprirsi un varco per arrivare al Portone ed entrare più facilmente avendo a disposizione più energie e risorse.
Di più. Sempre dal messaggio di Zaro: “Poi il cielo si è schiarito e tante colombe bianche sorvolavano la piazza ed il sangue e i cadaveri scomparivano”. Il cielo si è schiarito. I corpi vengono rimossi e così il sangue. È finita la guerra oppure l’azione terroristica? Opto più per la seconda.
“Dopo si sono avvicinati al portone principale per entrare, ma era di fuoco e non sono riusciti ad entrare.” Perché chiudere il portone se si ha il tempo di sloggiare? “… ma era di fuoco e non sono riusciti ad entrare” perché mettere qualcuno a difendere l’ingresso se non c’è più nessuno o per lo meno quello che cercano? Rischiare così tanto per …?
Spring

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Fuori tema, ma non troppo, perche' il tempo dovrebbe essere piu' o meno quello, ho trovato in rete testimonianze interessanti sul meteorite che interesso' la Siberia nel 1908 ,di cui non trovarono il cratere.Persone abitanti nella zona, raccontarono che tutto prese colore giallo, anche i fili d'erba, poi scuro, poi rosso e bianco.Stessa cosa racconto' qualcuno presente al miracolo del sole di Fatima,Tutto, anche le persone, presero colore giallo damascato, poi viola ametista, e il sole ruotava e dava lampi bianchi e rossi.il meteorite del 1908 potrebbe essere esploso, si trovarono molti alberi privi di rami ma in piedi.Conchita dice ,per l'avvertimento, che l'astro non cade.Circa questo astro, ci sono messaggi,che non so valutare ne' posso, di Mamma Rosa(S. Damiano Piacentino 1967-1970 e di Bayside, U.S.A.1970-1975.Circa la grande guerra, pero,mi pare nelle apparizioni nuove di Maracaibo, la Vdice che non ci sara' una vera guerra mondiale,ma una grande guerra localizzata,sia pure su grandi regioni,potrebbe anche essere che la guerra mondiale di fine secolo scorso ,oltreche' rinviata, sia anche stata attenuata.Dipende dall' Umanita', e magari dalla Chiesa Ortodossa russa, e dalla Protestante,oltreche', ovviamente, dalla Cattolica.circa l'evento astronomico, ci sono testimonianze gia' nei Salmi e in Isaia, ma trapelano anche in altri profeti.Proprio vero che" Testat David cum Sybilla".i salmi e Isaia,Ezechiele,Malachia, fra gli altri, sono interessanti anche per come delineano incontestabilmente la vicenda di Cristo, Nascita e Sacrifico, e Risurrezione.Eppure gli apostoli di Emmaus non avevano capito pur conoscendo le Scritture.Facile interpretare male.P. es. io, ascoltando che la Madonna dice di mettere al primo posto Dio nella vita, pensavo in maniera astratta, come valutazione, mi piace, quante stelle, non mi piace, invece mi sa che intenda proprio anche come tempo, anche per chii e' molto impegnato. magari qualche volta si e' fatto, pure sul lavoro, ma la "memoria" come dice il Papa, puo' svuotarsi di contento e divenire ricordo, e semplice adesione culturale.

indopama
indopama
9 anni fa

Sterilità, grano marcito, d'acqua abbondanza. » « Poco olio e frutti per l'abbondanza di piogge moleste. Guerra.»

Crisi senza precedenti dell'olio d'oliva: prezzi alle stelle.
Batteri, mosche, piogge, inondazioni: mai vista una stagione peggiore.
http://www.wallstreetitalia.com/article/1785136/crisi-senza-precedenti-dell-olio-d-oliva-prezzi-alle-stelle.aspx

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  indopama

Pensa un po'….chissa' come se la passano gli uliveti nella Provenza di Nostradamus.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  indopama

l'olio d'oliva scarseggia (ne so qualcosa personalmente, niente olive sui miei alberi quest'anno),
e il prezzo decolla

in compenso il petrolio è a 60 $ /Barile e il rublo affonda…

ancora per quanto tempo i russi staranno buoni?
Yokupoku

vincenzo
vincenzo
9 anni fa
Rispondi a  indopama

il problema grande sarebbe se facesse 2 o 3 annate consecutive negative..Dura almeno 2 anni, quello prodotto da gennaio a marzo 2013 e' meglio che lo vendano senza fare speculazioni, se fanno stampigliature infedeli, le analisi possono rivelarlo.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  indopama

Due sere fa ho visto un servizio della RAI, TV7 credo, dedicato proprio alla pessima annata delle olive. Un disastro, soprattutto per la Puglia, una terra bella e ospitale.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Questa notizia spezza un po' "l'ottimismo" degli ultimi post 🙂
http://www.ilnavigatorecurioso.it/2014/07/25/il-vaticano-sarebbe-pronto-a-fare-una-dichiarazione-sulla-vita-extraterrestre/
che sia in qualche modo in relazione con la futura "scoperta archeologica"? o.0
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Questa notizia spezza un po' "l'ottimismo" degli ultimi post 🙂
http://www.ilnavigatorecurioso.it/2014/07/25/il-vaticano-sarebbe-pronto-a-fare-una-dichiarazione-sulla-vita-extraterrestre/
che sia in qualche modo in relazione con la futura "scoperta archeologica"? o.0
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Mah. Vorrei ricordare che, San Tommaso alla mano, l'esistenza di forme extraterrestri non è in contrasto con la fede cattolica. Il che non vuol dire che tutte le fregnacce messe in circolazione oggi siano veritiere. PMF

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Il che non vuol dire che tutte le fregnacce messe in circolazione oggi siano veritiere.»
Il pensiero non è molto chiaro, ma per non dilungarmi troppo ti vorrei solo ricordare che il "ridicolo" è annoverato tra le fallacie logiche. C'è qualcosa di meglio per insabbiare quello che ti sfugge al controllo ma che sai essere vero? La "fregnaccia" è nata tale per vendere materiale sull'argomento oppure è "funzionale" all'argomento stesso? o.0
Sull'argomento UFO, proprio perché spesso impregnato di "fregnacce", è possibile parlarne solo in tono scherzoso. I film di fantascienza aiutano ad incasellare l'argomento in altri ambiti cosicché alla fine se ne può parlare ma sempre in una dimensione "poco seria".
Tanto per fare un esempio, hai mai provato a parlare delle profezie di Notradamus con i colleghi di lavoro? Uhm… Parlarne in tono scherzoso forse si può ancora fare. Provare a parlarne seriamente ci si accorge che occorre sfondare qualche muro di incredulità. Impresa ardua.

Non vorrei sembrare poco modesto nel "contraddire" S. Tommaso però io oserei dire "la NON esistenza di altre forme di vita intelligenti e libere come la nostra (quindi sottoposte ad una prova) È in contrasto con la Fede".
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Qui un libro interessante
http://www.codiceolistico.it/paradigmi.htm
In fondo alla pagina c'è il link al libro completo in formato pdf
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Remox buondì. Innanzitutto un molto buon lavoro, complimenti. Qui di seguito un link ad un sito di Geostrategia molto aggiorato che può servire ad inquadrare meglio i ns studi.
http://www.geopoliticalcenter.com/category/breaking-news/
qui una notizia specifica della libia
http://www.geopoliticalcenter.com/2014/12/libia-200-combattenti-del-califfo-allinterno-del-paese/
Buon lavoro!!
Elio

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie Elio.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ahah, pensa invece che agli autori del blog di GeoPoliticalCenter (ottimo sito tra l'altro), ho fatto conoscere quello di Remox, dato che alcune loro analisi sembravano quasi copiate da alcune profezie di Anguera/Nostradamus… Ovviamente non erano copiate, ma volevo solo fargli notare come certe loro intuizioni fossero già state rivelate/profetizzate da altri ;).

Ragnarok

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie della pubblicità Ragnarok 🙂

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

A proposito di ISIS

Tutte queste profezie concordano su un fatto: lo scontro di civiltà esiste davvero. Che l’ISIS paradossalmente è finanziata da chi la combatte rientra nella politica di sempre. Nessuno ha mai creduto che le Torri Gemelle furono abbattute da Bin Laden. C’è chi vuole questo scontro ma questo scontro esisteva già fin dal Medioevo. A me sembra che state aspettando la tragedia ad ogni costo. La profezia ha il compito di descrivere uno scenario possibile come conseguenza dei nostri atti: non ciò che deve avvenire ma ciò che può avvenire. E’ chiaro che in Dio è tutto presente avendo già creato le infinite possibilità. Ma La Divinità non sarebbe tale se non avesse la possibilità di non esserlo. Il senso del cristianesimo è proprio questo: Dio ha scelto di non essere Dio umiliandosi in Cristo per dare la libertà all’uomo d’imboccare uno degli infiniti mondi paralleli già creati. E Dio, avendo optato di non esserlo in Cristo, non può vedere la scelta che l’uomo farà. Il libero arbitrio si spiega con la Sua morte. Ciò premesso, torniamo al tema. Nello scontro inevitabile bisogna stare in una delle due parti. In concreto, la situazione libica attuale, inquietante, richiede una risposta: CARTHAGO DELENDA EST. Purgare l'Italia da ogni elemento islamico, dove ha origine il fanatismo fideistico, e impedire gli sbarchi. Il Presidente della Repubblica intervenga con un decreto, anticipando, data l’urgenza delle circostanze, Governo e Parlamento, per le purghe (ordine perentorio di abbandonare il territorio nazionale a tutti gli islamici entro Pasqua) e mobiliti, come Capo delle Forze Armate, la Marina e l’Aviazione sul canale di Sicilia a difesa dei confini e l’Esercito su tutto il territorio nazionale per affiancare Polizia e Carabinieri nell’opera purgativa. Non c'è da aspettare nessun mandato dell’ONU, se si dovesse rendere opportuna un’incursione in Libia, trattandosi di legittima autodifesa. Questo è il momento di nominare una vittima illustre di questo stato in sfacelo, di cui non voglio fare il nome, ministro degli esteri: e sarà chiamato il pacificatore della Libia. Dall'Islam c'è da aspettarsi solo male. Non può esistere un Islam moderato, un Islam che possa accettare la distinzione tra Stato e Coscienza. Basta leggere il Corano. Il precetto evangelico- “date a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio”- l’Occidente lo ha compreso lentamente, ma gli islamici non lo comprenderanno giammai confondendo Cesare con Dio. Qui sta la loro idolatria e la loro imbecillità. Quanto a Bergoglio, antipapa, aperturista squallido e fifone, ha già il passaporto per l'Argentina. La sua presenza nel nostro territorio, pretestuosa calamita di fanatici, è una spada nel costato dell’Italia. Salviamo la nostra civiltà che faticosamente ha conquistato il diritto alla libertà religiosa e che si sta avviando alla conquista dell’ultimo diritto della persona, quello di decidere la propria natura, che deve culminare nell'androginia. Quanto si prospetta è la lotta decisiva tra l'Androgino e il Barbuto. L'Androgino vincerà, ma i tempi stanno nelle nostre mani.
Un omaggio sincero all’autore del blog. Filos.

Share This