ANGUERA: IL TEMPO DELLE CONFUSIONI SPIRITUALI

scritto da Remox
05 · Nov · 2014

ANGUERA:
IL TEMPO DELLE CONFUSIONI SPIRITUALI

Dies irae
dies illa

Solvet saeculum in favilla,

Teste David cum Sibylla.

L’incipit dell’articolo
ci ricorda come nell’antichità vivessero delle donne particolari, celebrate
come profetesse, molto rispettate, al cui consiglio si ricorreva nei momenti di
dubbio e difficoltà. Senza voler essere blasfemi possiamo senz’altro dire che
oggi Maria, nelle sue apparizioni, svolga il ruolo delle antiche sibille e chi
d’altronde potrebbe svolgere meglio questo ruolo se non la Madre di Dio, Regina
dei Profeti?

 

La caratteristica
delle sibille era quella di profetare utilizzando espressioni enigmatiche che
dovevano essere interpretate nel corretto modo facendo così attivamente
partecipare l’umanità al destino preconizzato. Fra tutte le apparizioni mariane
degli ultimi due secoli quelle di Anguera spiccano per un linguaggio diverso,
dove i messaggi sono costituiti da espressioni chiuse ripetute più volte, alle
quali a ciascuna di esse è associato un determinato concetto. E così abbiamo
uno specifico vocabolario che, una volta intuito il senso, permette di leggere
con chiarezza il messaggio profetico.

Anche in questo caso,
senza voler apparire irrispettosi, possiamo notare le somiglianze con l’antico
modo di profetare fatto di immagini, metafore, enigmi di cui anche Nostradamus
si è ampiamente servito.

E’ una tradizione
antica.

D’altronde se, come
sembra, ad Anguera la Madonna appare avendo avuto il permesso di annunciare gli
accadimenti del futuro, non può che farlo tramite questo particolare linguaggio
perché gli uomini partecipino alla profezia e si sforzino di comprenderla senza
aspettarsi di aver già tutto rivelato. Troppo comodo, e dove non c’è fatica non
c’è neanche premio. E’ giusto inoltre che un velo permanga sul futuro, poiché suscettibile
di essere modificato, soprattutto se gli uomini non cadono nel fatalismo.

In passato ci siamo
già occupati di presentare alcuni messaggi di queste apparizioni ed essendo
ormai passati mesi credo sia opportuno ritornarci sopra per correggere o
provare ad inquadrare ancor meglio la situazione. I due argomenti principali
sono la crisi nella Chiesa e la situazione geopolitica mondiale.

Cominciamo dal primo
argomento.

Da un primo esame dei
messaggi, cominciati nel 1987, possiamo notare come la parte profetica cominci
nel 2005, anno della morte di Giovanni Paolo II e dell’elezione di Benedetto
XVI. E come tale parte si condensi negli anni del pontificato del papa tedesco,
come a preparare l’umanità per quello che dovrà venire dopo. Come abbiamo
sempre detto è con le dimissioni del papa che siamo entrati nella Via Crucis
che porterà al tempo di pace. Appare dunque ben motivata la scelta di “profetare”
a partire dal 2005.

Il 13 Marzo del 2013
viene eletto papa Francesco. Il 16 Marzo dello stesso anno la Madonna ne
descrive i tratti salienti del pontificato. Cominciamo dunque a rivedere quei
messaggi che sembrano incentrati su questo tema.

3.790 – 16 marzo 2013

Cari
figli, Pietro condurrà la sua barca in mezzo a grandi tempeste. Pregate. Il successore di Pietro avrà bisogno delle
vostre preghiere. Egli sperimenterà il calvario. Sarà amato e odiato a motivo
delle sue posizioni. Ecco i tempi dei dolori.
Il veleno è nell’albero, non nel frutto.
La Chiesa del mio Gesù cammina verso un futuro di grandi prove ma, come ho già
detto, Gesù ha tutto sotto controllo. Pietro
nella terra di Pietro.
Quello che dico non lo potete capire adesso, ma
tranquillizzate i vostri cuori, perché il mio Gesù cammina con voi. Il re soffrirà a causa dei suoi sudditi.
Non temete. Sono vostra Madre e supplicherò il mio Gesù per voi. La strada sarà breve per il re, come
l’attraversare della famosa piazza. Inginocchiatevi in preghiera.
Alla fine
la vittoria sarà del Signore. Amate la verità e restate con la Chiesa. Le lezioni del passato non possono essere
dimenticate
. Avanti senza paura. Questo è il messaggio che oggi vi
trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di
riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e
dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

In grassetto ho
segnato le parti secondo me più significative. In particolar modo possiamo
constatare che l’attuale papa è già “amato e
odiato a motivo delle sue posizioni” e come intuito con
Nostradamus “il tempo della gioia finisce e dai suoi il papa viene abbandonato”
poiché “soffrirà a causa dei suoi sudditi”. Questa espressione è quella che
sicuramente ci permette di identificare il pontificato di Francesco. Il resto
delle predizioni può anche non riferirsi all’attuale papa, anche se sembra poco
probabile.

Nei messaggi di Anguera la Madonna
chiama il papa “Re”; solitamente è l’unico soggetto definito in questo modo. Il
suo pontificato sarà breve, come l’attraversare la famosa piazza (San Pietro). Con
Nostradamus abbiamo ipotizzato meno di quattro anni e più di tre, probabilmente
più vicino ai quattro.

Quali sono le lezioni del passato? Io
vedo un riferimento agli scismi del ‘300 e inizio ‘400 quando ci furono fino a
tre papi contemporaneamente. Oggi ne abbiamo due, legittimi, ma presto ne
potremmo vedere anche di illegittimi perché il futuro tracciato è quello della
divisione.

Il tema dell’albero compare in vari
messaggi, in contesti diversi. Bisogna quindi contestualizzarlo nel tema di
riferimento. Vi è probabilmente un riferimento al “frutto proibito” dell’albero
della conoscenza del bene e del male. In questo caso però il veleno è nell’albero,
non nel frutto. Cosa vuole dirci Maria? Forse l’albero è un immagine della Chiesa,
il frutto immagine del papa. Il veleno, fumo di satana, come disse Paolo VI, è
entrato nella Chiesa e la divisione verrà non dal papa, il frutto, ma dall’interno
dell’albero-chiesa. E’ secondo me una possibile interpretazione.

C’è poi un riferimento alla terra di
Pietro. Ma a quale papa si riferisce la Madonna? Francesco, Benedetto XVI o un
altro? E perché parlare di Pietro e successore di Pietro nello stesso
messaggio? Possibile che Pietro sia Benedetto XVI visto che il successore è
Francesco?

La terra di Pietro può essere Roma (poco
probabile), Gerusalemme oppure San Pietroburgo in Russia. Dovunque sia l’evento
appare senz’altro come molto importante. Non dimentichiamo poi che a Garabandal
si è parlato di un viaggio di un papa in Russia.

Ma torniamo al tema principale, quello
dell’attuale pontificato e soprattutto dei rischi di divisione nella Chiesa.

2.505 – 04 Aprile 2005

Cari figli, pregate con il cuore e non
allontanatevi dalla verità. Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo nella
casa di Dio e ciò che è sacro sarà
gettato fuori. Un xino sarà sul trono scontentando molti, ma Dio è il Signore
della Verità.
Ciò che vi dico adesso
non potete comprenderlo
, ma un
giorno vi sarà rivelato e tutto sarà chiaro per voi.
Lo specchio: ecco il mistero. Come bambini, abbiate fiducia. Come
servi, siate fedeli. Dio ha tutto sotto controllo.

Il mistero di questo
messaggio è stato svelato direttamente dal veggente Pedro Regis. La parola “xino”,
che meglio sarebbe scrivere “xyno”, va letta allo specchio e diventa “onyx” in
latino onice, pietra nera. Ovvero il papa gesuita che sarà sul trono. Come
vaticinato dallo stesso Nostradamus “uscito dalla Compagnia di un nero”. Il
papa scontenterà molti, e ben lo vediamo; il concetto è lo stesso di quello del
precedente messaggio “sarà amato e odiato per le sue posizioni”. Nel 2005 non
lo si poteva comprendere, ma nella recente intervista del veggente il mistero è
stato rivelato. Abbiamo assistito “in presa diretta” alla realizzazione della
profezia.

Molto importante quel
che dice la Madonna: “ciò che è sacro sarà gettato fuori”. Le confusioni
dottrinali e spirituali emerse nell’ultimo Sinodo hanno dato l’avvisaglia di
quel che sarà, ma anche dobbiamo ricordare che il veleno non è nel frutto, ma
nell’albero e forse lo vedremo meglio nei prossimi messaggi.

3.148
– 17 Aprile 2009

Cari figli, un re orgoglioso dividerà la
Chiesa. I suoi ordini saranno obbediti e ciò che è prezioso verrà rigettato.

Come abbiamo detto con il termine Re la
Madonna parla sempre del papa. In questo caso non possiamo sapere se si
riferisce al vero papa oppure a un antipapa. Poiché anche quest’ultimo sarebbe
Re che siede su un trono. Tuttavia possiamo notare la presenza della stessa
espressione del precedente messaggio “ciò che è prezioso (o sacro) verrà
rigettato (gettato fuori)”.

Il Re orgoglioso, in quanto “orgoglioso”,
può essere appunto un antipapa. Ma a ben vedere la sostanza del messaggio è
molto simile a quella dello xyno. E allora perché non pensare che Maria abbia
volutamente voluto occultare con un piccolo enigma l’identità del Re?
Orgoglioso viene da Orgoglio che ha una radice molto simile al cognome del
papa, Bergoglio.

Se così fosse però sembrerebbe esserci
una contraddizione in quanto gli “ordini del Re” sembrerebbero responsabili del
“prezioso rigettato”. Solo il tempo svelerà il mistero, quel che è certo è che
vi sarà divisione. E ribellione.

3.452 – 14 Marzo 2011 

Quando un uomo si presenterà con tre
nomi, ci sarà grande confusione nella casa di Dio.

Anche questo messaggio
è suscettibile di diverse interpretazioni. La confusione nella casa di Dio è
ben presente e in cammino. Ma è proprio l’attuale papa l’uomo con tre nomi? In
realtà ne ha due, tre con il cognome. A meno che il nome da papa, Francesco,
non vada considerato in aggiunta ai due nomi. O forse s’intende semplicemente
il nome in generale, comprensivo del cognome. 
Il messaggio annuncia la corrispondenza fra un fatto e un altro, proprio
come nelle quartine nostradamiche. Quando si verificherà un qualcosa, vedrete
qualcos’altro. La mia impressione è che l’uomo con tre nomi possa essere l’attuale
papa. Durante l’”annuntio vobis” sono stati pronunciati tutti e tre. Cosa non
avvenuta con il predecessore che, ad esempio, ha anche lui due nomi (Joseph
Aloisius).

Ma anche in questo
caso bisognerà attendere.

02 Aprile 2005
2.504

Dall’albero più famoso
del giardino uscirà una radice che si diffonderà nel mondo. In un immenso campo
ci sarà il gregge. I nemici del pastore lo disperderanno, ma per grazia del
Signore ci sarà l’unione. Nella casa del Signore ci sarà confusione. Un cuore
cattivo proporrà la creazione di un consiglio, ma Dio non abbandonerà il suo
popolo

Uno dei primi atti di
papa Francesco è stata la creazione del Consiglio dei Cardinali che come ha
detto è stata decisa sulla base di una proposta fatta durante le riunioni prima
del Conclave vero e proprio. Ovviamente non sappiamo chi sia stato a fare la
proposta (il cuore cattivo), ma un consiglio nuovo è certamente stato creato.
La profezia sembra quindi avverata.

Torna il tema dell’albero
più famoso del giardino, l’Eden, che forse intende la Chiesa. Vi sarà una lotta
spirituale, la divisione, ma alla fine tornerà l’unione.

Nei messaggi fin qui
visti sembra proprio che il periodo delle grandi confusioni spirituali e della
divisione nella Chiesa sia quello sotto il pontificato di Francesco.

Vediamo ora alcuni
messaggi che parlano di ciò che verrà.

3.799 – 31 Marzo
2013

Giorni difficili verranno per
l’umanità. Gli uomini si sono allontanati dal Creatore e l’umanità cammina
verso un grande abisso.
Una guerra sorgerà. I soldati avranno la tonaca.

3.834 – 17 Giugno 2013

Inginocchiatevi in preghiera.
Camminate verso un futuro doloroso.
La
guerra tra i fratelli (guerra religiosa) sarà dolorosa e molti perderanno la
fede.

Spesso la Madonna
parla di guerra che farà soffrire i fedeli. Molto spesso si è pensato a una
tradizionale guerra militare, ma questi messaggi devono far pensare che il
motivo delle sofferenze dei fedeli sia legato ad una guerra all’interno della
Chiesa poiché i soldati avranno la tonaca, saranno “fratelli” e molti
perderanno la fede. Proprio come accadde nello scisma d’Occidente dove di fatto
ci fu una grande guerra interna alla Chiesa.

3.052 – 11 Settembre 2008

Un
leader religioso si solleverà contro l’autorità del Papa e causerà grande
divisione nella Chiesa. Le tenebre dell’apostasia cadranno sulla Chiesa del mio
Gesù

In questo messaggio
cominciamo a vedere che si parla apertamente di ribellione da parte di un
leader religioso. Questo leader è probabilmente un “principe della Chiesa”, un
cardinale.

3.083
– 16 Novembre 2008

Cari figli, un uomo ribelle uscirà dal
palazzo, in fretta, e si unirà ai nemici. Farà soffrire i fedeli e causerà
grande divisione

Nel linguaggio di Anguera il “palazzo” è
il Vaticano, sede del papa. Torna il tema della divisione e della ribellione di
un uomo del palazzo, un cardinale che probabilmente risiede oppure ha un
compito in Vaticano.

3.046 – 29 Agosto
2008

Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda.
Aprirà le porte ai nemici e farà soffrire gli uomini e le donne di fede.

Anche in questo caso appare evidente il riferimento
a un cardinale, poiché solo un cardinale generalmente viene eletto papa. Dunque
la divisione e la confusione nella Chiesa, sotto l’attuale pontificato, si
ingigantiranno per questa ribellione. Rimane dunque il dubbio su quali “ordini
del Re” faceva riferimento la Madonna, se tale ribellione, giudicata assai
negativa, sia conseguenza di decisioni del papa “contro ciò che è prezioso”
oppure se tali decisioni, buone, causeranno una ribellione “contro ciò che è
prezioso”. O forse entrambe le cose sono negative, sia “le decisioni del Re”,
sia la ribellione poiché Dio non è mai ribelle, ma predilige sempre l’ubbidienza.
Questa è probabilmente l’ipotesi migliore.

2.539 – 24 Giugno 2005

Il sole di
mezzogiorno sarà considerato più importante di quello della sera. Un uccello
del palazzo andrà ad abitare in un altro nido. Uccello pericoloso del paese dei re; terra di peccati.
Ascoltate con attenzione ciò che vi dico. Pregate sempre e pregate
molto. È bene pregare per Papa Benedetto
XVI. La pietra della pietra sarà spezzata.

Ecco un messaggio davvero molto interessante. Cominciamo dalla parte più
semplice. Il messaggio giunge un paio di mesi dopo l’elezione di Benedetto XVI
e ne preannuncia già una fine di pontificato piuttosto “cruenta”. Il papa si
dimetterà compiendo un gesto inaspettato e inaudito.

Abbiamo poi un “uccello pericoloso del paese dei re e del palazzo” che
fa subito pensare al Vaticano, palazzo del papa, che ad Anguera è chiamato “Re”.
Il termine uccello nell’originale portoghese è scritto “passaro”, ovvero passero.
Una sottigliezza di Maria, poiché nel continente americano è molto diffuso il
genere “cardinalis”, un passeriforme a cui appartiene anche il “cardinalis
cardinalis” o “cardinale rosso” o “cardinale della Virginia” poiché molto diffuso
in Nord America. Con questa sottigliezza la Madonna non solo ci spiega che sta
parlando di un cardinale, ma che probabilmente parla di un cardinale americano.

 Male northern cardinal

Il “paese dei re” è dunque il Vaticano oppure è un riferimento a un altro
luogo? Personalmente non credo sia un riferimento al cardinal Bergoglio, eletto
papa, che andrà a vivere a Santa Marta (altro nido). Primo perché non viveva o
aveva particolari incarichi in Vaticano, secondo perché l’Argentina non è certo
“paese di Re”. Inoltre “il Re soffrirà a causa dei suoi sudditi”. Tuttavia il “sole
di mezzogiorno” giovane e splendente compare nella bandiera argentina e nel suo
stemma araldico ed è più importante del sole della sera, che indica il tramonto
o comunque la vecchiaia. Io penso si parli del cardinale dei precedenti
messaggi, un cardinale americano (nord o sud?) che abbia a che fare con il
Sole. E forse con il “paese dei Re”. Il Sole della sera diventerebbe a quel
punto l’attuale papa.

2.507 – 09 Aprile 2005

Cari figli, dal paese dei re verrà un uomo per comandare una grande
truppa, ma l’accordo che farà darà origine a una grande guerra.

Ecco ancora l’uomo che viene dal paese dei re per comandare questa volta
una grande truppa. Un cardinale che, abbiamo detto, è considerato pericoloso.
Il messaggio sembra mettere in contrapposizione il comando della truppa con la
guerra (religiosa) a cui darà origine. La truppa è forse un’espressione per
indicare la milizia di Cristo, il popolo dei fedeli. In tal caso potrebbe
indicare il papa, contraddicendo quanto detto nel precedente messaggio. Oppure
può indicare un diverso incarico. Nel messaggio 3083 abbiamo visto che un
ribelle uscirà dal palazzo per unirsi ai nemici causando una grande divisione.
Nel 2539 un cardinale che andrà ad abitare in un altro nido. Nel 2507 il
comando di una truppa. E’ probabile che s’intenda lo stesso uomo?

Abbiamo poi un accordo che darà origine a una guerra. Più che accordo,
sembra un compromesso.

3786 – 09 Marzo
2013

L’accordo
causerà grande confusione. Non c’è fedeltà dove non c’è verità. Non permettete
che niente vi allontani dalla verità. Accada quel che accada, restate nel
cammino che vi ho indicato a lungo in questi anni.
Coraggio. Sto al vostro fianco anche senza che mi vediate.
Inginocchiatevi in preghiera in favore della Chiesa.

Si parla nuovamente di un accordo che sempre più somiglia a un
compromesso. Sembra quasi di rivivere le dissidie interne all’ultimo Sinodo e
che probabilmente aumenteranno di intensità in tutto il prossimo anno. Le
parole “non c’è fedeltà dove non c’è verità” sembrano pronunciate da Benedetto
XVI e si adattano perfettamente ai temi in discussione nella Chiesa. Sempre più
emerge come l’attuale pontificato sia al centro dei messaggi di Anguera riguardanti
la confusione spirituale nella Chiesa e la divisione, la lotta, la guerra e lo
scisma. “Accada quel che accada” sono parole che lasciano presagire qualcosa di
veramente duro da digerire, una situazione estremamente confusa con difficoltà
reali per i fedeli nel capire in quale parte stare. Credo vi siano pochi dubbi.

Al centro di questa lotta spirituale sembra esserci anche il Brasile
nominato in vari messaggi.

3.088 – 29 Novembre 2008

La Chiesa del mio Gesù
sarà scossa da grandi scandali nella Terra della Santa Croce (Brasile). La
discordia tra due fratelli causerà grande sofferenza alla Chiesa.

Questo è un esempio del tono dei messaggi
riguardanti il Brasile, ma quel che interessa ancora una volta è il richiamo
alla discordia fra due fratelli, che ci riporta al tema della confusione nella
Chiesa, della guerra religiosa fra chi porta la tonaca, del cardinale ribelle.

3.260 – 1 Gennaio 2010

La Chiesa incontrerà un
grande ostacolo nella rivolta di una famosa congregazione

In tema di ribellione
abbiamo una famosa Congregazione che si ribellerà, presumibilmente, contro l’autorità
del papa. Come non pensare alle dispute nel Sinodo che hanno visto in prima
fila il Cardinale Muller, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della
Fede? Ovviamente non è detto che il riferimento esplicito sia alla sua figura,
ma certamente possiamo dire che “lo spirito” di Anguera comincia a manifestarsi
davanti ai nostri occhi.

3931 – 25 Gennaio 2014

Il fumo del demonio causerà grande
confusione nella Chiesa del Mio Gesù. Una grande rivolta si solleverà ed una famosa
congregazione si dividerà. 

Ancora una volta è nominata la famosa Congregazione che si dividerà.
Questa divisione è possibile all’interno di un organismo di governo della
Chiesa? O forse bisogna considerare l’ipotesi che si parli di una congregazione
religiosa? La prima ipotesi, quella di un organismo di governo della Chiesa,
appare più probabile.

2.952 – 05 Febbraio 2008

Cari figli, un ordine
sarà dato da un Ordine. Nella sua promessa ci sarà falsità e il trono di Pietro
sarà scosso. Vivete ora i tempi delle grandi confusioni spirituali.

Di quale Ordine si
parla? Un Ordine religioso o di altro tipo?

2.950 – 01 Febbraio 2008

Da Malta verrà un ordine che
scuoterà la Chiesa e farà soffrire i fedeli.

In questo messaggio
sembra si possa parlare dell’Ordine di Malta. A supporto dell’Ordine viene
posto un cardinale patrono. Che sia questa la truppa (cavalieri di Malta) di
cui si parla nel messaggio 2507?

2.566 – 25.08.2005

Un ordine sarà dato a un
cardinale. L’obbedienza ai nemici causerà grande confusione. Dalla sorpresa,
uno spavento, dolore e distruzione.

Ecco un messaggio
alquanto strano. Se si volesse seguire la logica di questi messaggi sembrerebbe
che dall’Ordine di Malta venga dato un ordine a un cardinale che provocherà
disordine nella Chiesa. Ma perché un cardinale dovrebbe prendere ordini di
questo tipo? A meno che non si parli della cosiddetta lobby anglo-maltese che
al momento sembra in controllo delle finanze vaticane. Secondo le indiscrezioni
di palazzo, a breve il nuovo patrono dell’Ordine di Malta dovrebbe essere il
cardinale Raymond Leo Burke, americano, al momento a capo del supremo tribunale
cattolico, da molti indicato come campione dell’ala conservatrice e soprattutto
molto critico verso l’attuale papa. Che sia lui il cardinale di cui si parla ad
Anguera? O forse sono più di uno, fra i quali spiccherà una singola
personalità?

3.805 – 14 aprile 2013

Il tradimento arriverà al trono di
Pietro e il dolore sarà grande per gli uomini e le donne di fede.

A questo punto si
cominciano a vedere le conseguenze di questa confusione e aperta ribellione. La
quale assumerà sempre di più i toni del tradimento verso la Chiesa e il papa.
Colui che poteva essere Pietro diventerà Giuda.

3.029 – 19/07/2008

Difendete
la vostra Chiesa. Giungerà per essa il momento della sua maggiore prova. La
rivolta di molti consacrati scuoterà il trono di Pietro. Le prove saranno
frutto di falsità. Restate con la verità. Non allontanatevi dagli insegnamenti
del Papa.

In questo messaggio
vediamo collegata la rivolta di molti consacrati con le prove che saranno
frutto di falsità. Nel messaggio 2952 si fa riferimento alla falsità insita
nell’ordine dato da un Ordine. La Madonna richiede la fedeltà all’insegnamento
del papa, anche se questo insegnamento dovesse sembrare confuso come forse
appariva dai precedenti messaggi.

2.951 – 02/02/2008

Cari figli, un regno si
dividerà e sorgerà un altro regno, causando grande confusione. Un re sarà tolto
dal suo trono e il popolo di Dio perderà. Io sono vostra Madre e voglio dirvi
che questi sono i momenti decisivi per l’umanità. La Chiesa del mio Gesù
soffrirà un grande tradimento.

La divisione del regno
della Chiesa, dove il papa è Re, è la necessaria conseguenza di questa
confusione. Una volta che avverrà lo scisma la situazione peggiorerà sempre
più. Si arriverà al punto in cui la Chiesa, per un certo periodo, sarà senza
papa.

3.020 – 08/07/2008

Quando
il regno sarà diviso, ci sarà grande disordine tra i leader religiosi. Molti
uomini e donne di fede cammineranno senza direzione e pieni di dubbi. Non
sapranno da che parte stare. Una piaga sarà aperta nel cuore della Chiesa.

Dopo lo scisma i fedeli non sapranno da che parte stare.

3.098 – 23/12/2008

La
Chiesa del mio Gesù porterà una croce pesante. Arriverà il giorno in cui ci
saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà
questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa.

Ancora una volta appare
chiaro che la Chiesa subirà uno scisma. Questo messaggio è stato spesso
accostato all’attuale situazione con la presenza di un papa emerito. Ma io
credo che la lettura dei vari messaggi profetici di Anguera abbia chiarito che
il problema sarà la ribellione che deriverà dalla confusione. E la ribellione
porterà allo scisma, alla costruzione di quella falsa Chiesa preconizzata dalla
Beata Emmerick, dove la vera Chiesa sarà perseguitata come il papa, costretto
ad abbandonare Roma e a morire di morte violenta. Ma a quale punto siamo ora
giunti? Sembra di poter dire che la divisione sia oramai cominciata, ma io
credo che sia presto per dire se lo scisma si conclamerà sotto l’attuale
pontificato o non, piuttosto, al passaggio di regno fra l’attuale e il
successore.

 Istruzioni, curiosità e aneddoti sul Conclave

Fra i messaggi di
Anguera molti parlano di un oppositore, un uomo ben vestito che si introdurrà
nella Chiesa, dall’apparenza buona e giusta. Li ho volutamente tralasciati poiché
c’è il rischio che, con troppa carne al fuoco, si crei troppa confusione.

Secondo me sarà molto
interessante vedere gli sviluppi dell’ultimo Sinodo, il passaggio di cariche in
Vaticano con un occhio particolare ai cardinali americani, sia a nord che a
sud. Ma più ancora sarà importante capire che in seno alla Chiesa la fedeltà va
al papa, proprio come soleva dire Don Bosco.

“Nel dubbio, me ne sto
col papa”.

In un prossimo articolo affronteremo invece il tema geopolitico.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
59 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Nell'ultimo Sinodo i traditori non sembravano certo Muller e Burke che difendevano strenuamente la Parola di Dio, opponendosi alle scellerate aperture ai risposati e ai gay… Piaccia o non piaccia, questo è… Certo tante volte passare dalla ragione al torto è un attimo…
Rid8

Remox
Remox
9 anni fa

Concordo, si vedrà… ma come hai detto passare dalla ragione al torto è un attimo.

Remox
Remox
9 anni fa

Ho dimenticato di segnalare, in merito alla rivolta di una famosa congregazione, il caso che attualmente sta infiammando il dibattito nel fronte conservatore con grandi critiche al papa. Quello del commissariamento della congregazione dei frati dell'Immacolata. Le proteste per il commissariamento ormai sono sempre di più. Un commissariamento che sembra alquanto vessatorio. Magari è una possibilità remota, ma non si può escludere che si parli di questa congregazione.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Remox

E' la stessa cosa che ho pensato anche io. Tra l'altro con inviti più o meno espliciti delle gerarchie rivolte ai frati sul "non ubbidire" ai propri superiori perché anche loro possono sbagliare. Come dici tu è un commissariamento abbastanza vessatorio e un attacco anche alla Messa Tridentina. Ulrich

Avvoltoio
Avvoltoio
9 anni fa

Ciao Remox,
pensa che l'altro anno ero stato consacrato alla madonna proprio da quei frati, questo commissariamento mi fa pensare che è un vero e proprio attacco delle forze sataniche contro la Madonna. Dopo la consacrazione ho avuto dei cambiamenti epocali nella mia vita, ho trovato un nuovo lavoro, ho conosciuto dei siti che sto seguendo molto (tra cui il Tuo) che mi hanno fatto acquisire maggiore consapevolezza sugli eventi che stanno accadendo e accadranno nel mondo, devo dire la verità che sono sempre stato appassionato del misticismo, profezie e religione, ma dopo la consacrazione è cambiato qualcosa nella mia vita e non sono i soldi o il lavoro che sto facendo, ma è cambiato qualcosa di spirituale in me. Pensa che fu una mia amica a portarmi li perché sperava di trovare un lavoro, cosa che poi è avvenuta, quando mi trovai li e il sacerdote disse che ci avrebbe consacrato al cuore immacolato, io l'ho sentita come se la Madonna mi chiamasse per decidere da che parte stare…. Chiarisco che ho sempre avuto fede e ho sempre creduto in Dio, ma in quel momento ho capito che dovevo fare anche un altro tipo di sceltà, e ne sono stato felice di averla fatta. … il serpente che insinua il calcagno della Donna che gli schiaccia la testa…..

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Grazie della testimonianza.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

E be', a quanta pare "Parigi è valsa una messa" 😉

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Il 3790 e' davvero un bel frutto sano, a prescindere che nell'albero possa esserci veleno, e di questo sia grazie a Gesu' che guida la Chiesa e ha tutto sotto controllo.Infatti nella Relatio a conclusione del Sinodo, non ci sono deviazioni.La Chiesa riunita in collegio col Papa "non puo' sbagliare".Il confronto e' davvero necessario,perche' tutti siamo limitati, nella mente e nel cuore.Condivido la citazione finale di Don Bosco.Stranamente,gli zelantoni tradizionalisti di cui profeto' Gesu' con la Beata Taigi,parlano volentieri di S. Pio X, e sta bene, ma di Pio IX,solo quando fa comodo.Sui frati dell' Immacolata, e' vero, ma Montini fu spedito senza cappello cardinalizio, Roncalli inquisito, e poi divennero Papi, e non per sbaglio.Che i mediocri restino a casa a comandare , e i migliori siano inviati a farsi le ossa, non e' lontano, forse, credo, dalle vie di Dio che non sono quelle umane.,

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Un' ipotesi potrebbe forse essere che la terra dei Re sia la Francia,attuale terra di peccato,e che qualche messaggio di Anguera possa riguardare invece i tempi finali dopo il periodo del grande monarca e del papa santo.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  vincenzo

Terra di peccati sono tutte…ho l'impressione si parli del continente americano, anche per il luogo dove avvengono le apparizioni, ma tutto può essere.
Anche io ho l'impressione che si possa andare oltre il tempo di pace. Non capisco bene se col termine anticristo la Madonna ad Anguera intenda un oppositore, oppure quello vero. In quest'ultimo caso i messaggi sarebbero in contrasto con quelli storici che vedono l'anticristo comparire dopo il tempo di pace. A meno che non si estenda il periodo profetico di Anguera a dopo questo tempo di pace.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Cristo non spezza la canna incrinata, non soffia sul lucignolo fumigante, e va in cerca della pecorella smarrita.La autocorrezione che si e' fatto il Papa,e' interessante, perche' "andare a cercare"sinifica qualcosa di piu' e insieme anche qualcosa di meno che "accogliere".Se poi ,da una parte o dall'altra, si fossero ridotti a credere che ogni sottigliezza nasconda un inganno, allora significherebbe che del frutto sano e magnifico, ma forse della vita stessa,colgono solo le bucce. Poi, l'esperienza insegna che gli zelantoni frustrati, sono proprio quelli che tradiscono e non rispettano le regole, o anche una sola…per esempio, sarebbe cosi' nel caso che volessero destituire il Papa senza una sua reale caduta circa il depositum Fidei.Gia' lo hanno fatto in molti, che rifiutano il Vaticano II, e sono sedevacanzieri…si dice cosi?

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

si', e' vero, anche se p.es. ecuador, per ora, nonostante tutto, non ha legge sull'aborto legalizzato,in compenso ha il divorzio da un secolo e le profezie provvisoriamente infauste della Beata Maria Jesus Torres..Gli Usa vogliono, con Obama, aborto anche all'ultimo mese.Pero' stavo pensando a una profezia dell'800, non ricordo quale, che parla della francia come la nazione che per prima ha diffuso gli errori dal '700. Ricordo l'albero della liberta' della rivoluzione francese,coi falo' del libertinaggio.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

La mia impressione empirica è che, dopo il sinodo, andato comunque in modo diverso da come i media si aspettavano, l'entusiasmo verso il Papa si stia molto sgonfiando. Potrebbe essere il preludio di un cambio di atteggiamento in senso negativo nei suoi confronti? PMF

luigiza
luigiza
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@anonimo del 5 nov 2014 20:45

Se ciò che si dice qui é anche solo parzialmente vero, il cambio di atteggiamento nei confronti dell'attuale Papa é già in atto. Gli effetti diverranno palesi presto credo.

La fonte: Dagospia pur incline al pettegolezzo, é risultata nel tempo affidabile.

Remox
Remox
9 anni fa

Sui messaggi che parlando dell' "ordine". Riassumendoli sembra quasi che: un ordine verrà dato da un ordine, proveniente da Malta, a un cardinale, che scuoterà il trono di Pietro facendo soffrire i fedeli. Nella promessa e le prove, frutto di falsità.
Prima ipotesi: ordine di Malta, che da un ordine al cardinale (patrono), sulla base di cosa?
Seconda ipotesi: ordine con sede a Malta, assegnato a un cardinale, da cui verrà un ordine che scuoterà la Chiesa poichè si presenteranno prove false. E allora mi è venuto in mente: e se fosse l'Ordine equestre del Santo Sepolcro, che ha anche una sede a Malta, in cui il ruolo del Gran Maestro è riservato a un cardinale e che si dedica alle opere in Terra Santa sia caritatevoli, che diplomatiche e che magari ha interessi archeologici che potrebbero portare a "sorprese" riguardanti proprio il Santo Sepolcro?
Al momento il Gran Maestro è un cardinale americano, O'Brien.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Remox

Leggo nell'articolo di Dagospia che il Gran Maestro dell'Ordine di Malta si starebbe per dimettere. C'entrerà qualcosa? PMF

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Ciao Remox…a mio modo di vedere con le espressioni "Pietro nelle terra di Pietro", "Egli sperimenterà il calvario" e "La strada sarà breve per il re" la Madonna delinea quanto già profetizzato a Fatima…un Papa, l'ultimo secondo la cronologia di Malachia (Nostradamus?) che chiuderà il quinto tempo della chiesa secondo la profezia di Bartolomeo Holzhauser (lettera all'angelo della chiesa di Sardi) in un modo traumatico andando incontro al martirio ma con un cammino inverso a quello del primo Pietro martire a Roma…quale modo migliore per concludere questo tempo della chiesa facendo terminare il tempo della chiesa militante da dove tutto era cominciato?….è quindi probabile che Papa Francesco incontrerà il martirio a Gerusalemme… ma quando questo potrebbe accadere?…secondo alcuni mistici contemporanei con l'avvertimento e il miracolo inizieranno i tempi della grande tribolazione con le più grandi persecuzioni e i tempi più violenti e quindi ora siamo in un periodo che sta preparando quello della grande tribolazione (se ne vedono purtroppo tutti i sintomi) iniziato con la Pasqua di quest’anno con le lune rosse ….se così fosse, l’ultima settimana delle 70 settimane ebraiche iniziando ad aprile del 2014 terminerebbe nel 2021 e a metà di questa “settimana” di 7 anni si giunge proprio all’ottobre del 2017…esattamente 100 anni dopo il miracolo del sole di Fatima…io credo che questo sarà lo spartiacque…dopo il miracolo ci sarà la grande tribolazione di altri tre anni e mezzo (e infatti la madonna ad Anguera ripete sempre “Avrete lunghi anni di dure prove”) e il rinnovamento che tutti aspettano. A conferma di questa cronologia degli eventi vi è anche la profezia di un famoso rabbino ebraico Judah Ben Samuel fatta nel 1217 che parlava di 10 giubilei di 50 anni che sarebbero cominciati con la scacciata degli ebrei da Gerusalemme da parte degli Ottomani avvenuta nel 1517 (10×50=500) e che termina nel 2017 con l’inizio dei tempi messianici…ma c’è di più… da Apocalisse 6,9
"La stella si chiama Assenzio; un terzo delle acque si mutò in assenzio e molti uomini morirono per quelle acque, perché erano divenute amare. … Però non fu concesso loro di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi,"
…questo è il brano del libro di Apocalisse che riguarda Martin Lutero, quella stella che cadde e il cui nome Assenzio=veleno ha reso amare le acque della fede cattolica tormentando gli uomini per cinque mesi (secoli)…quindi a partire dal 1517 quando vennero pubblicati gli scritti protestanti di Lutero per cinque secoli questi tormenteranno la vera fede cattolica quindi fino al 2017 che coincidono con i 100 anni dalle apparizioni di Fatima…direi che ci sono abbastanza prove per pensare che il 2017 sarà un anno determinante. A questo punto diventa certamente più semplice contestualizzare le profezie di Anguera ed è più chiaro che siamo ormai ad un passo dal realizzarsi degli eventi predetti visto che ci sono tutti i presupposti e che ormai tutte le tessere del puzzle si stanno componendo in un quadro sempre più chiaro…l’unica variabile non contemplata è il ruolo di Benedetto XVI…nessuno lo considera ma potrebbe avere un ruolo determinante in futuro…vedremo.
Saverio

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Interessante il tuo commento. Comunque l'ultimo papa della profezia di S. Malachia è Benedetto XVI, poi viene una profezia estesa che racchiude in se i tempi della Tibolazione. E all'interno di questo periodo vedrai che Francesco non sarà l'ultimo papa.
Per il resto il 2017 e il 2021 sono anni che sembrano coincidere con le nostre analisi anche riguardo a Medjugorie. Con la possibilità di andare un poco oltre…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie Remox…permettimi però di fare alcune considerazioni sulle profezie di Malachia (Nostradamus)…seguendo i tuoi interventi ho deciso di confrontare quanto conoscevo sulle profezie ebraiche e cattoliche andandomi a leggere il Commento all'Apocalisse del venerabile Bartolomeo Holzhauser e con mia grande sorpresa ho notato che queste coincidevano con grande precisione con quelle ebraiche di Judah Ben Samuel e le interpretazioni sull'inquinamento della fede cattolica da parte del protestantesimo di Lutero iniziato nel 1517…anzi…se vai a leggere bene il trattato di Holzhauser egli afferma che il quarto periodo della chiesa militante termina esattamente nel 1517 mentre dice che i quinto inizia "circa intorno il 1520" …nella tua analisi dici che tra il Gloria Olivae (Benedetto XVI) e il Petrus Romanus potrebbero esserci vari papi in mezzo…al contrario io penso che il Petrus Romanus sia effettivamente l'ultimo papa in senso cronologico e corrisponderebbe all'ultimo papa (Francesco) del quinto periodo della chiesa militante di Holzhauser e sono giunto a questa conclusione per un semplice motivo…tutti i primi cinque periodi sono scanditi da una fase di transizione da un periodo all'altro di qualche anno sempre però dovuta a momenti di crisi e cambiamento gestiti però nell'ambito di una chiesa militante e in cammino ma ora le cose son ben diverse…a Medjugorje e nelle altre apparizioni riconosciute di parla di "nuovi tempi" e cambiamenti epocali come ai tempi di Noè…negli altri periodi della chiesa non si parla di avvertimenti e miracoli tra un periodo e l'altro provenienti dall'alto…adesso invece sì…e tutto questo non deve essere sottovalutato perché se è vero che dal momento dell'avvertimento e del miracolo in poi il tempo sarà scandito dall'iniziativa (castighi) di Dio dopo il tempo di grazia concesso agli uomini per ravvedersi è altrettanto plausibile pensare che dopo la grande tribolazione sarà ancora Dio a prendere l'iniziativa per ricostituire una Chiesa santa e che quella sarà un' "altra" chiesa …diversa da come la conosciamo noi adesso e per la quale era inutile profetizzare da parte di Malachia perché dopo il rinnovamento della terra e della Chiesa molte delle cose che conosciamo adesso non saranno più le stesse…in sostanza il Pontefice santo e gli altri eventuali successori apparterranno ad una chiesa molto più vicina al cielo e alla volontà di Dio e quindi una Chiesa diversa e santa come non lo è certamente adesso purtroppo…ciao
Saverio

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Remox…a conferma dei tempi indicati nel mio commento ho trovato questo interessantissimo studio che aggiunge anche elementi di astronomia che confermano il periodo in questione…
https://www.youtube.com/watch?v=tRvKxlqFXhM&list=UUCDOGh1xi8VFXOyuSAcDetQ
Saverio

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Dagospia spesso sa le cose,(ora non riesco a leggerlo piu' perche' m prende troppo tempo)anche nei suoi contorsionismi in vicende internazionali, dove ,senza sconfessare i potenti,anzi allineandosi,cerca quando puo' di fare filtrare qualcosa delle verita' che non puo' dire.Senza mai dimenticarsi di dare ogni giorno al perverso quel che e' del perverso, sotto il pretesto dell'informazione di costume o di quella artistica .Ma lo stile che usa quando parla di cose della Chiesa,e' sempre basso e tendenzioso.Infatti, mentre qui, tutti ci occupiamo di tutto, ma in un quadro d'insieme ben preciso, tracciato da un Profeta di cose celesti prima e terrene poi, lo stile di Dago e' sempre quello di mostrare la Chiesa come un'associazione umana, di potere, al cui interno tutto si svolge in funzione dell'intrigo di potere.Facile dire che dipende dall'impostazione del sito,basata sull'iinsider, e non sull'agiografia, e che l'intento e' di presentare la realta', senza suggerire niente al lettore che resta libero di tutto. Ma resta il dubbio, a pelle, che l'imparzialita' vera non esista,per cui piu' trasparente sarebbe dire apertamente la propria posizione,invece di martellare sempre con lo stesso stile un poco subdolo.Non lo dico con la mente, ma a istinto, a pelle, a intuito.Dall'insiem…:perche' in fondo l'uomo cerca l'insieme, non il caos senza capo ne' coda, o le cose "neutre"· che poi neutre non sono mai, neanche quando stanno un po' da una parte e un po' dall'altra.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Secondo me la realtà sarà il contrario di quanto sembra attualmente, riguardo allo scisma e ai due papi; cioè papa Bergoglio,prendendo posizioni contrarie alla dottrina secolare della chiesa, provocherà di fatto lo scisma dei veri cattolici tradizionalisti che non lo seguiranno più ma seguiranno Papa Benedetto. Potrebbe essere quindi Papa Ratzinger il papa martire, mentre Bergoglio risulterebbe solo un antipapa massone la cui validità dell'elezione è stata messa in dubbio dalle tesi di Socci. Benedetto fu costretto dalla Massoneria a dimettersi poichè si rifiutò di unificare tutte le chiese in un'unica religione mondiale. Occorre confrontarsi coi messaggi di M.D.M e con quelli di Allison Misti. PERCUTO SECURI

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Chi è fuori dalla vita dei Sacramenti e di preghiera è OVVIO che non capisca e non VEDA che il 'leader religioso' ( e la Madonna non usa i termini a casaccio) è un altro ! NON è Papa Francesco ! Anzi, ultimamente le sue esternazioni e i suoi discorsi sono molto espliciti. La prudenza e la minorità mi impongono di non dire altro, ma è chiaro che chi segue SOLO la rete NON può avere le idee chiare in merito e non può capire di cosa si parla e a CHI si riferisce. Circa il 'paese dei re' è chiaro anche quello, anche se nella mia visione ce ne vedo almeno 3 di 'paesi dei re' e NON è Roma o l'Italia.
Pace e bene
Pierpaolo

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi spiego e fate attenzione : il 'popolo della rete' non sempre è cattolico, ancor meno è cattolico praticante, ancor meno è cattolico praticante sulla via della santità. Chi non si nutre di Grazia e di preghiera (non sono un bigotto, non sono un bacchettone, sono un uomo che ha fatto una scelta e la vive con fedeltà fino in fondo °_^ ) difficilmente può avere un quadro, per lo meno generale, della situazione che si prefigura e configura SOLO leggendo e googolando in rete. Occorre capire la tattica dell'avversario e la sua strategia sul medio e lungo termine, ovvero i suoi obiettivi a medio e lungo termine. I suoi obiettivi conosciuti sono il caos, la confusione, la paura, la perdita della Fede, la conquista del mondo e la schiavitù dei suoi abitanti.
Circa la confusione, la rete è tutta un caos ed è CERTO che chi si nutre di rete (informazioni, articoli, forum, senza il supporto del discernimento della realtà quotidiana, ovvero VEDERE la realtà quotidiana personale e sociale nel luogo in cui vive, con l'aiuto della Fede) NON potrà mai avere le idee chiare e ben presto si perde nel relativismo, se va bene, nella perdita della Fede, nella tristezza e disperazione se va male.
La Fede , lettere di San Paolo, è credere nelle cose invisibili : chi vede le onde del cellulare ? NESSUNO, eppure il cellulare squilla eccome ! Chi vede l'amore per i genitori, o per la moglie ? NESSUNO, eppure l'amore esiste ! Il dolore : chi vede il dolore di una legnata presa a calcetto ? NESSUNO, il medico ti deve credere sulla parola : NON esiste un apparecchio che testi/misuri il dolore o l'amore, eppure il dolore e l'amore ESISTONO ! Questa è la Fede.
Puoi dimostrarmi di aver voluto bene ai tuoi nonni morti, a qualcuno che non c'è più ?? Come fai a dimostrarmelo ? NO, NON puoi dimostrarmelo scientificamente, io posso solo crederti sulla parola ! Questa è Fede. Eppure tu gli hai voluto bene davvero e sarebbe una mostruosità mettere in dubbio il fatto che tu gli hai voluto bene. Questi sono i dubbi della Fede. Non esistono macchine/apparecchiature che dimostrino il dolore o l'amore, EPPURE il dolore e l'amore ESISTONO, e lo vediamo tutti nella nostra vita quotidiana.
Il fiorire di apparizioni e rivelazioni private , vere o false che siano, contribuisce solo all'aumentare della paura e della confusione : ma certo si può dire una cosa del cattolico : che NON ha paura, e che abbia le idee chiare ! Un cattolico VERO non ha paura di niente e di nessuno : no della povertà, no della guerra, no della malattia , no del dolore, no del satanasso e tanto meno della morte e del martirio, anzi , si gloria del martirio ! Circa le idee chiare dovrebbero, e dico dovrebbero, avercele tutti i cresimati. Questo è il tempo dell'avversario e occorre essere saldi nella Fede e nel discernimento.
Pace e bene
Pierpaolo

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

[Fama] eresse la casa nel punto più alto.
Alla casa aggiunse innumerevoli ingressi e mille pertugi,
senza che alcuna porta ne sbarrasse l'accesso.
Giorno e notte resta aperta; tutta fatta di bronzo sonante.
Vibra tutta, riporta le voci e ripete ciò che sente.
Non vi è pace all'interno e in nessun angolo silenzio,
ma pure non vi è frastuono, solo un brusio sommesso
(…)
gente d'ogni risma che va e viene.
Mescolate a voci vere ne vagano qua e là migliaia
di false, che spargono intorno chiacchiere e parole equivoche.
Di queste alcune riempiono le orecchie sfaccendate di calunnie,
altre riportano il sentito dire, e la dose delle invenzioni
cresce a dismisura, perché ognuno vi aggiunge qualcosa di suo.
Lì abita Credulità, l'Incauto Errore,
la Gioia Immotivata e i Timori Sfibranti,
e i Sussurri di fonte incerta.
Così la Fama vede tutto ciò che accade in cielo,
in mare e in terra, indagando sull'universo intero.

Ovidio, Metamorfosi XII.

Bellissima descrizione riguardo il pettegolezzo e le dicerie in genere (anche se ci sono in giro traduzioni più eleganti). Questa descrizione è applicabile tanto alle rete da te demonizzata quanto alla realtà quotidiana da te invocata per discernere il vero dal falso.
Cosa vuol dire avere le idee chiare? Che cos’è il vero e quindi il falso?
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«La Fede , lettere di San Paolo, è credere nelle cose invisibili»
La Fede o la fede (quella riposta in Dio o quella riposta in un altro essere umano) non può prescindere dalla conoscenza di quella Persona o di quella persona. Diversamente sarebbe creduloneria.
Credere nelle cose invisibili non è per niente difficile. Credere che esista un Creatore è molto semplice (solo uno stupido potrebbe pensare che tutto spunta fuori dal nulla, anche se il concetto di eternità ci mette un po' a disagio).
La frase di per sé corretta va un pochino parafrasata. Non basta credere che le cose invisibile esistano come le onde elettromagnetiche dei cellulari. Io per esempio adesso so che esisti ma (senza offesa) di te non mi fido. Infatti i miei risparmi giammai te li affiderei. Anche se poi paradossalmente me li faresti fruttare realmente e onestamente. Io non ti conosco quindi di te non mi posso fidare (mica c'ho scritto Jo Condor sulla fronte).
Io del mio dottore mi fido anche quando sbaglia perché lo conosco e so che ci tiene alla mia salute. Se sbaglia so che non l'ha fatto in malafede. Questa è la fiducia. Ma la posso riporre in lui perché dopo tanti anni ho visto che mai ha abusato della sua professione, che ha sempre fatto tutto il possibile etc etc.

Di cose invisibili poi ne esistono tante ma mica tutte sono dotate di intelletto.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Perchè, non ce l'hai la Bibbia a casa ? Basta googolare…… 🙂

Animati tuttavia da quello stesso spirito di fede di cui sta scritto: Ho creduto, perciò ho parlato, anche noi crediamo e perciò parliamo, convinti che colui che ha risuscitato il Signore Gesù, risusciterà anche noi con Gesù e ci porrà accanto a lui insieme con voi. Tutto infatti è per voi, perché la grazia, ancora più abbondante ad opera di un maggior numero, moltiplichi l'inno di lode alla gloria di Dio. Per questo non ci scoraggiamo, ma se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore si rinnova di giorno in giorno. Infatti il momentaneo, leggero peso della nostra tribolazione, ci procura una quantità smisurata ed eterna di gloria, perché noi non fissiamo lo sguardo sulle cose visibili, ma su quelle invisibili. Le cose visibili sono d'un momento, quelle invisibili sono eterne. 2a Lettera ai Corinzi

Catechismo della Chiesa Cattolica

145 La lettera agli Ebrei, nel solenne elogio della fede degli antenati, insiste particolarmente sulla fede di Abramo: « Per fede Abramo, chiamato da Dio, obbedì partendo per un luogo che doveva ricevere in eredità, e partì senza sapere dove andava » (Eb 11,8). 172 Per fede soggiornò come straniero e pellegrino nella Terra promessa. 173 Per fede Sara ricevette la possibilità di concepire il figlio della Promessa. Per fede, infine, Abramo offrì in sacrificio il suo unico figlio. 174

146 Abramo realizza così la definizione della fede data dalla lettera agli Ebrei: « La fede è fondamento delle cose che si sperano e prova di quelle che non si vedono » (Eb 11,1). « Abramo ebbe fede in Dio e ciò gli fu accreditato come giustizia » (Rm 4,3). 175 « Forte in [questa] fede » (Rm 4,20), Abramo è diventato « padre di tutti quelli che credono » (Rm 4,11.18).

Una cosa è la Fede, altra cosa è la fiducia, una cosa sono le buone intenzioni, di cui il mondo abbonda ( e di cui pare sia lastricata la strada per l'inferno) e una cosa è la buona volontà, che scarseggia.
Non devo/voglio convicere nessuno, nè tanto meno fare un'apologia della mia vita e del mio intervento : intelligenti pauca, chi ha orecchi intende e capisce : chi ha studiato la Dottrina e il Catechismo, chi vive di Sacramenti e di preghiera e adempie con fedeltà e umiltà e timore/amore di Dio ai propri doveri, NON va mai in confusione. Questo lo scrivo in riferimento alla tua prima domanda e a chi si 'gongola' tra profezie (perdonami Remox, non mi riferisco a te e al tuo studio) e catastrofismi e poi NON sa leggere la realtà della PROPRIA vita quotidiana (soprattutto quella interiore, quella spirituale).

Circa la seconda domanda – il vero dal falso – basta che leggi/studi Sant'Agostino e San Tommaso. Chiedo scusa, ma non è mia intenzione bacchettare e/o fare il 'predicozzo' a nessuno : semplicemente vale ciò che ho scritto sopra sopra : alcuni sbattono la capoccia per capire chi è il 'leader religioso', altri lo sanno molto bene da anni, tutto quì.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Tirando le somme, quello che ho capito è che sei un giovanotto appena entrato in qualche ordine (novizio?!). Hai l'entusiasmo che ti manda avanti ma ancora devi cozzare il muso contro una realtà nuda e cruda. Quella che metterà a dura prova la tua fiducia o fede (come ti pare).
Per il resto hai un po' di confusione nella testa.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io giovanotto ? hahaha 🙂 ! Ti sbagli…..e di grosso !!! °_^ ……Confusione ? mah, forse hai letto di fretta i miei post, o forse hai un filtro che non ti permette di essere imparziale e lucido °_°……dimmi cosa c'è di sbagliato in quello che ho scritto, punto per punto. Circa le chiacchiere, ha ragione il Papa e hai ragione anche tu, non 'demonizzo' la rete – figurati – ma sicuramente lui si riferisce soprattutto al web : le mie non sono chiacchiere e non ho puntato il dito contro nessuno e non mi sembra di aver scritto baggianate. La mia è solo una voce come le altre, in questo guazzabuglio di voci, solo che alcune dicono realmente cose buone e giuste ! Sono un 'novizio' perchè parlo di Fede, e mi firmo con 'Pace e bene' ? hahahah 🙂 lo vedi che non conosci la Chiesa e la sua storia ? (ci sarebbe da dire altro, ma non voglio infierire). Mi guardi con diffidenza perchè ho entusiasmo ?….lo vedi allora che non hai capito il primo post ? E tu ? da che parte stai ? Sei un cattolico sulla carta, un cattolico tiepido, uno praticante (che 'timbra il cartellino' la domenica insomma) o uno che si è incamminato sulla Via ? Comunque ti ringrazio, davvero. Pace e bene ! Pierpaolo

p.s. Scusami Remox, non volevo sviare dal thread, ma le conclusioni affrettate fanno male….a tutti. °_^

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Punto x punto. Troppo lungo. Facciamo alcuni punti soltanto.
«Il fiorire di apparizioni e rivelazioni private , vere o false che siano, contribuisce solo all'aumentare della paura e della confusione : ma certo si può dire una cosa del cattolico : che NON ha paura, e che abbia le idee chiare ! Un cattolico VERO non ha paura di niente e di nessuno : no della povertà, no della guerra, no della malattia , no del dolore, no del satanasso e tanto meno della morte e del martirio, anzi , si gloria del martirio ! Circa le idee chiare dovrebbero, e dico dovrebbero, avercele tutti i cresimati. Questo è il tempo dell'avversario e occorre essere saldi nella Fede e nel discernimento.»
Non è che io sappia argomentare, però almeno ci provo. In questo tuo capoverso ci sono solo tue affermazioni (come del resto negli altri). E basta. Manco un esempio, una spiegazione.
Poi non si capisce perché le apparizioni vere o false che siano debbano contribuire solo ad aumentare la paura. Mah. E meno male che più sopra scrivi pure che «la Madonna non usa i termini a casaccio». Sicché i Suoi discorsi sono ben pesati, ma ha sbagliato ad apparire perché con le Sue apparizioni ci fa aumentare solo la paura. Come dire che sa quello che dice ma non sa quello che fa. O_____O
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Sei un cattolico sulla carta, un cattolico tiepido, uno praticante (che 'timbra il cartellino' la domenica insomma) o uno che si è incamminato sulla Via?»
Se non lo sai te che sei illuminato dalla grazia che te posso dì io che a malapena só illuminato dal sole.

«E tu ? da che parte stai ?»
Ah, 'mbé. Adesso ho capito a quale confraternita appartieni! Non ti sentir solo sai? Qui di confratelli ne troverai diversi 😉 Anche se non tutti postano qualcosa.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Caro Spring (Primavera, molla non mi piace), finalmente siamo quasi d’accordo. Su “Il fiorire di apparizioni e rivelazioni private , vere o false che siano, contribuisce solo all'aumentare della paura e della confusione”, non aggiungo altro. Un uomo VERO non ha paura di niente e di nessuno : no della povertà, no della guerra, no della malattia , no del dolore, no del satanasso e tanto meno della morte; il martirio è da evitare, si deve morire solo per principi morali inderogabili come nel caso di Tommaso Moro. “Poi non si capisce perché le apparizioni vere o false che siano debbano contribuire solo ad aumentare la paura”; purtroppo le entità da cui provengono apparizioni e profezie sono nascoste; a mio avviso fanno tutto ciò perché temono di perdere il potere che hanno sull’uomo; usano a sproposito il senso di colpa per attanagliare l’umanità. Sono sicuro che Dio non permetterà il protrarsi della situazione attuale secondo i loro cattivi intenti: la storia dell’umanità è una lenta ma continua liberazione che ha inizio in Dio e fine in Dio. La chiesa cattolica come tutte le religioni non devono possedere né usare denaro: niente vaticano, niente musei e palazzi, niente ior; i preti dovrebbero lavorare durante la settimana come tutti: ora (la domenica) et labora (durante la settimana); niente 8 per mille e altre truffe. I benedettini col solo loro lavoro fecero fruttare le terre incolte, perfezionarono l’agricoltura, salvarono la civiltà occidentale e il sapere con le loro biblioteche; ma tutto col loro lavoro. La chiesa di ieri e di oggi si fonda sul potere: inevitabile la catastrofe finale. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Caro Spring (Primavera, molla non mi piace), finalmente siamo quasi d’accordo.»
È opportuno sottolineare il quasi. 😉

«purtroppo le entità da cui provengono apparizioni e profezie sono nascoste; a mio avviso fanno tutto ciò perché temono di perdere il potere che hanno sull’uomo; usano a sproposito il senso di colpa per attanagliare l’umanità.»
E che ci guadagnerebbero?
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L’umanità sta alla mucca come gli dei e demoni stanno al vaccaro: la mucca crede che il vaccaro sia benevolo perché procura il fieno, l’erba e la biada ma non si accorge del latte che gli sottrae; così l’uomo non si accorge delle energie dell’anima che dei e demoni gli sottraggono: ad es. nelle possessioni demoniache il demone cerca di appropriarsi per i suoi fini delle energie dell’anima.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

condivido che la Madonna non "usi i termini a casaccio…APPARIZIONE A IVAN – 17 agosto 2014 – A VICENZA

lunedì 18 agosto 2014 9.00.00

Anche questa sera la Madonna è venuta a noi particolarmente gioiosa e felice. Ci ha salutato con il suo saluto materno: "Sia lodato Gesù, cari figli miei." Poi ha steso le sue mani per un tempo prolungato sopra tutti voi qui presenti. In modo particolare ha pregato per voi malati, poi ha pregato particolarmente per voi sacerdoti presenti. Poi la Madonna ha dato questo messaggio:

“Cari figli oggi in modo particolare vi invito a pregare per la pace. Apritevi allo Spirito Santo cari figli, che lo Spirito Santo vi guidi: In modo particolare, cari figli in questo tempo pregate per il mio amatissimo Santo Padre, pregate per la sua missione, la missione della pace.

La Madre prega insieme a voi e intercede presso Suo Figlio per ciascuno di voi. Grazie cari figli perché anche oggi avete risposto alla mia chiamata”. TM2

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

e per maatissimo santo padre io leggo Francesco..TM2

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

INVECE SECONDO ME SI RIFERIVA A BENEDETTO, IL VERO PAPA DI DIO! BERGOGLIO E' UN IMPOSTORE,SATANISTA E MASSONE…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Anonimo delle 13:28, se tu dovessi sbagliarti, non passerai dei bei momenti. Non ti converrebbe invece pregare per Papa Francesco, come lui ti ha chiesto di fare?

Remox
Remox
9 anni fa
luigiza
luigiza
9 anni fa
Rispondi a  Remox

@Remox
articolo interessante certamente ma di difficile comprensione se si ignora quante di quelle 'promozioni' sono in realtà delle rimozioni.
La formula promoveatur ut amoveatur oltre Tevere nei secoli é stata nei secoli molto utilizzata.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Remox

Intanto è di oggi la notizia dell'avvenuto avvicendamento. Burke a Malta e al suo posto Mons. Mamberti.
Interessante l'ultima intervista di Burke che conferma le difficoltà legate al Sinodo.

http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/burke-sinodo-37381/

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Remox

Interessanti anche le numerose interviste con dichiarazioni battagliere su famiglia e matrimonio che stanno venendo da svariati prelati in questi giorni. Alcuni ritengono che siano la punta dell'iceberg di una lottta all'ultimo sangue dietro le quinte. Contemporaneamente si parla anche di una spaccatura in ordine al riconoscimento delle apparizioni di Medjugorie. PMF

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Remox

Forse il Papa lo ha fatto per far emergere il marciume che si nasconde dietro le quinte. In ogni caso il comune fedele resta spaesato. Dopo aver passato otto ore lavorando e buona parte del resto della giornata pendolando per tornare a casa tra scioperi ed ingorghi vari chi ha il tempo di chiarirsi le idee?
Di certo so che molti hanno apprezzato Papa Francesco solo in virtù della sua affabilità.
Non vorrei immedesimarmi con lo spirito dell'arcinoto giornalista, da cui prendo le dovute distanze, però quando il comune fedele dice di apprezzare l'attuale Papa perché essendo stato a contatto con i poveri sa che cos'è la sofferenza resto un po' allibito.
Pensare diversamente in un regime totalitario che non ammette alcun commento credo che sia ancora più penoso. Ma pochi ci fanno caso.
Forse le persone hanno visto in Papa Francesco solo una potenziale soluzione ai loro problemi (lavoro in primis).
Spring

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Sul sito di don Leonardo Maria Pompei,nel dowload,si trova un elenco di Apparizioni Mariane, tra cui una tra quelle che non conoscevo, scaricabile e ascoltabile in Mp3, ed e' quella di Maracaibo ,Venezuela.Parla anche del Papa.Ci sono alcune cose nuove,e pure una complicazione ,forse, sull'Anticristo.Quanto poi all'epidemia di cui parla,peggiore dell'aids e trasmissibile per semplice contatto fisico, che decomporrebbe la cute, e provocherebbe una morte atroce,,mi e' successo ,se vogliamo casualmente, di ascoltare poi una lettura dell'incoronazione di spine tratta da scritti della Beata Baji, basata su Rivelazioni fattele da Gesu'.Anche questo sullo stesso sito.Dopo la flagellazione , fecero indossare di nuovo la tunica, che si attacco' alla carne viva cementata dal sangue. rappreso.Poi, prima dell'incoronazione , gliela fecero togliere e gliela tolsero.Il terzo vertice di questo triangolo e' quando,sempre da scritti letti sullo stesso sito, ma non ricordo di preciso, trovo che durante il castigo molti moriranno ma la tribolazione e la morte salvera' le loro anime.Tra l'altro, Gesu', per ogni dettaglio di cio' che pati', dice alla Beara Baji che vedeva le persone collegate con quella particolare sofferenza all'interno della Sua Passione, sia quelli che ne avrebbero tratto beneficio spirituale, sia quelli che sarebbero rimasti indifferenti.Quindi anche morire scorticati rientra nella Passione di Cristo e puo' essere una Grazia spirituale,nonostante la follia demoniaca.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

O Sagrado
Sono meravigliato che non si sia arrivati a comprendere questo.
Vedo che si gira intorno al vero problema, ci si avvicina, lo si sfiora e poi ci si allontana di nuovo.
Il problema è tutto di FEDE (= Verità).
L'apostasia profetizzata è sostanzialmente perdita di fede (da parte di chi prima ce l'aveva): quindi è rinnegamento (che è peggio).
Ma la FEDE non è qualcosa di astratto, ha dei contenuti.
Partiamo da qui: qual è il cuore della Chiesa cattolica?
L'Eucarestia è il centro. Non lo dico io. Cito dal Compendio del Catechismo.

274. Che cosa rappresenta l'Eucaristia nella vita della Chiesa?
È fonte e culmine di tutta la vita cristiana. Nell'Eucaristia toccano il loro vertice l'azione santificante di Dio verso di noi e il nostro culto verso di lui. Essa racchiude tutto il bene spirituale della Chiesa: lo stesso Cristo, nostra Pasqua. La comunione della vita divina e l'unità del Popolo di Dio sono espresse e prodotte dall'Eucaristia. Mediante la celebrazione eucaristica ci uniamo già alla liturgia del Cielo e anticipiamo la vita eterna.

L'Eucarestia quindi "racchiude tutto il bene spirituale della Chiesa", è l'unico vero tesoro della Chiesa.
Dunque, se si perde l'Eucarestia, cosa si perde?
Risposta: si perde tutto il bene spirituale della Chiesa.
Tutto il bene!
E questo è ovvio, visto che l'Eucarestia è Cristo stesso "tutto intero" che si rende presente in essa.
Se si nega questo dogma, si svuota la Chiesa di tutta la sua ricchezza spirituale in un colpo solo. Diventa la Chiesa di Cristo senza Cristo. Un assurdo.
Satana lo sa bene e perciò mira a questo.
Ecco quindi le preoccupazioni della Madonna.
"Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo dei dogmi e la fede di molti uomini sarà scossa." (2508)
"A causa di cattivi pastori, si negheranno grandi dogmi di fede e i fedeli diventeranno freddi e pieni di dubbi." (2947)
"Cari figli, l’azione del demonio porterà molti teologi a negare grandi dogmi della Chiesa." (3049)

Quali sono i "GRANDI DOGMI DELLA CHIESA"? Non sono molti. L’Eucarestia è uno.

"Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo nella casa di Dio e ciò che è sacro sarà gettato fuori. Un xino sarà sul trono contrastando molti [= contrario al volere di molti], ma Dio è il Signore della Verità. "
"Cari figli, un re orgoglioso dividerà la Chiesa. I suoi ordini saranno obbediti e ciò che è prezioso verrà rigettato." [cioè l'Eucarestia, la presenza reale].
Quando la Madonna parla di
"o sagrado" (spesso scritto in maiuscolo),
"o precioso"
"o Precioso Alimento" e simili,
velatamente (ma non troppo), si riferisce al Santissimo, cioè all'Eucarestia.

"Haverá grande desprezo ao sagrado";
"o Sagrado será lançado fora";
"O desprezo pelo sagrado conduzirá a Igreja à divisão."; ecc., ecc..

Ci sono centinaia di messaggi sull'Eucarestia, ma nei quattro messaggi seguenti è detto esplicitamente, che più chiaro non si può:
"Attaccheranno con grande furia il sacramento dell'Eucarestia, portando molti a perdere la fede nella presenza reale del Mio Gesù." (2973)
"Nella grande e dolorosa tribolazione, solo quelli che cercano Gesù nell’Eucaristia troveranno forza per restare saldi nella fede. Molti negheranno la presenza reale di Gesù nell’Eucaristia. State attenti. Credete: egli è presente." (3826)
"Il pane dei nemici è solo pane. Corpo, Sangue, Anima e Divinità si trovano solamente nell’Eucaristia, presenza del mio Gesù per la sua vera Chiesa. State attenti." (3797)
"Arriverà il giorno in cui gli uomini saranno obbligati a negare la presenza reale di Gesù nell'Eucarestia. I fedeli saranno minacciati e portati a giudizio. Ci sarà una grande persecuzione alla Chiesa." (3000)

Chi è colui che farà questo?
La risposta è: il cosiddetto "oppositore" (e qui mi fermo).
Dott. G. I.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Continua
Come farà il cosiddetto "oppositore" ?

Col FALSO ECUMENISMO, che porterà all'accettazione di tutte le Chiese cristiane, affermando che ciascuna di esse possiede una parte della verità. Convocherà i leader delle false religioni per creare una unica religione ecumenica, una Chiesa ecumenica universale, sotto il pretesto della pace mondiale.
Per fare questo, però, avrà bisogno di eliminare l'Eucarestia (e quindi la santa Messa che La genera), rigettandola (3148), disprezzandola (2823), calpestandola (3131), negandola (3000), "gettandola fuori" (2916).

"Accogliendo la dottrina protestante, si dirà che la Messa non è un sacrificio, ma solo la sacra cena, cioè il ricordo di ciò che Gesù fece nella sua ultima cena. E così verrà soppressa la celebrazione della santa Messa. In questa abolizione del sacrificio quotidiano consiste l'orribile sacrilegio compiuto dall'anticristo, la cui durata sarà di circa tre anni e mezzo, cioè di milleduecentonovanta giorni." (la Madonna a don Stefano Gobbi, messaggio del 31 dicembre 1992).
Chi volesse il libro integrale dei messaggi a Don Gobbi è sul sito di Don Leonardo M. Pompei:
http://www.parrocchiasanmichele.eu/download/category/159-spiritualita-mariana.html

Ecco come alla SS.ma Eucarestia verrà sostituito quello che la Madonna ad Anguera chiama "pane dei nemici", cioè un semplice pane senza la presenza reale ("Il pane dei nemici è solo pane").
La Messa verrà mantenuta solo per l'apparenza, ma non sarà più un sacrificio, bensì solo una sacra cena, in cui Cristo non si renderà presente sacramentalmente.
L'oppositore, quindi, farà di tutto per distruggere l'Eucarestia (e la S. Messa) insieme agli altri falsi pastori delle altre false religioni. E riuscirà nel suo intento, anche se per breve tempo, perché alla fine Gesù vincerà.

"Un cuore cattivo proporrà la creazione di un consiglio, ma Dio non abbandonerà il suo popolo." (2504)
"Cari figli, con l’obiettivo di indebolire la Chiesa del mio Gesù, l’oppositore convocherà i leader delle false religioni e molti falsi pastori. Insieme [= juntos, sottolineo questo termine], faranno di tutto per distruggere il Sacro [si noti la maiuscola "o Sagrado"] e raggiungeranno molti dei loro obiettivi, ma la vittoria finale sarà del Signore." (2959)

"Un’immensa moltitudine cammina affamata e nella casa del padre non incontra l’alimento prezioso che li sazia." (2475)
"Cari figli, arriverà il giorno in cui la fede sarà presente in pochi cuori. Ci sarà grande disprezzo per il Sacro [di nuovo maiuscolo] e i ministri di Dio saranno contaminati dalla corruzione morale in numero sempre maggiore. Il banchetto sarà disprezzato e molti saranno affamati. Stenderanno le mani e in pochi luoghi troveranno coloro che potranno dare loro il Prezioso Alimento." (2823) Qui il "banchetto" è la S. Messa, il "Prezioso Alimento" è l'Eucarestia; ma è quasi superfluo dirlo.

N.B.
"Il veleno è nell’albero, non nel frutto."
L'espressione non si riferisce al frutto proibito, all'Eden o simili, ma agli Ordini religiosi o Congregazioni all'interno della Chiesa.
I vari Ordini (benedettini, francescani, domenicani, ecc.) sono quasi sempre raffigurati come alberi con tanti rami, foglie e frutti. Per esempio, l'albero benedettino, con san Benedetto che è la radice (il santo fondatore), e il tronco e i rami, i discepoli e i continuatori.
Dal seme gettato da San Benedetto da Norcia, con il tempo si sono sviluppate varie famiglie che in modo differente seguono la sua Regola.
http://digilander.libero.it/monachesimo/ordini.htm
Un esempio di albero francescano:
http://www.assisiofm.it/l-albero-francescano-2857-1.html
Basta cercare "albero francescano" in Google-Immagini e ne escono tanti.
L'albero, quindi, è un certo qual Ordine (nel quale c'è il veleno); il frutto è un papa (attuale o futuro) di quel tale Ordine, che fa parte dell'albero, ma che non ne porta il veleno.
Dott. G. I.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao Dott G I
La tua analisi é condivisibile e molto interessante per l'interpretazione dell'albero e del frutto. Si innesta bene con i messaggi che parlano di tradimento ribellione e divisione di una congregazione. Fra le righe stai parlando dei gesuiti…
Rimane scoperta per ora la figura del cardinale…e di Malta…
Il Sacramento dell'Eucaristia é invece già sotto attacco.
Grazie dei contributi.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Scusa il ritardo nel rispondere…
Se leggi bene nel commento, vedi che l'ho scritto:
"L'albero, quindi, è un certo qual Ordine (nel quale c'è il veleno); il frutto è un papa (attuale o futuro) di quel tale Ordine," ecc.
Potrebbe trattarsi tanto di papa Francesco, quanto del suo successore (con i rispettivi Ordini).
Inoltre, il fatto di dire:
"La strada sarà breve per il re, come l’attraversare della famosa piazza."
fa pensare che il papa attuale finirà presto. Tutto lascia intendere che sarà il suo successore a guidare la nave nella tempesta. Altre profezie parlano in questo senso, che qui sarebbe lungo citare.
"Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino." (2506)
Benedetto XVI è forse salito sul trono col desiderio di fare un lungo cammino?
No certamente: egli era restio perfino ad accettare, e poi si è dimesso.
"…un successore di Pietro berrà il calice amaro della sofferenza." (3863)
dire "un" successore, il giorno 21 agosto 2013, regnante papa Francesco, fa pensare al successore, altrimenti si sarebbe detto: "Pietro" berrà il calice amaro della sofferenza oppure "il" successore.
"L’Europa si solleverà contro la Chiesa. Rifiuteranno la verità e causeranno grande sofferenza a un successore di Pietro." (3051) detto nel 2008, voleva far intendere che non si riferiva a Benedetto XVI, e infatti così è stato; dire "un successore" nell'agosto 2013, con papa Francesco sul trono, è la stessa cosa: probabilmente non si riferisce a lui.

L'affair Malta è ancora oscuro per ora…
L'unica cosa sicura è che un Ordine darà un ordine a un cardinale, il quale obbedirà ai nemici e come effetto "le porte saranno chiuse", cioè le chiese saranno chiuse per un qualche motivo.
“Cari figli, un ordine sarà dato e le porte saranno chiuse. Ai consacrati sarà impedito di compiere le proprie funzioni e gli uomini fedeli avranno di che piangere e lamentarsi.” (2990 + 2952 + 2566)
Ciò si ricollega alle profezie di Garabandal, in particolare alla tribolazione PRIMA dell’Avvertimento.
Mari Loli disse (in un’intervista del 1982): “Sembrerà che i comunisti si saranno impadroniti del mondo intero e sarà molto difficile praticare la religione, che i sacerdoti possano celebrare la Messa o che il popolo possa aprire le porte delle chiese.”. Ma qui non mi posso dilungare.
http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/le%20apparizioni%20di%20garabandal.htm

Prima di questo fatto, però, va compreso bene il seguente passaggio, che vi sottopongo, che è l'inizio di tutto il caos.

"Cari figli, una scoperta nel Palazzo causerà una rivolta tra gli uomini. Molti ferventi nella fede diventeranno indifferenti." (3072)
"Cari figli, una scoperta richiamerà l’attenzione del mondo e ci sarà grande confusione tra gli uomini. Sarà in Italia." (2783)
"Dal giardino in cui si trova l’albero del sangue verrà una grande sofferenza per molti dei miei poveri figli. Sarà fatta una scoperta inquietante. Pregate." (2808)
"Una scoperta archeologica sarà fatta a Roma e causerà grande confusione per la Chiesa. Restate saldi nella fede. Qualunque cosa accada, non allontanatevi dalla verità." (2948)
"Cari figli, una scoperta in Vaticano causerà grande confusione. Inginocchiatevi in preghiera a favore della Chiesa." (2957)
"Cari figli, un tesoro vecchio sarà lanciato fuori e nella Chiesa ci sarà grande confusione spirituale." (3061)

Dott. G. I.

Continua…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

…continua
Dunque: sarà fatta una scoperta archeologica in Vaticano, inquietante ("uma descoberta preocupante").
Le profezie, se notate, come cerchi concentrici, restringono sempre più il luogo del ritrovamento (Italia, Roma, Vaticano) e arrivano addirittura a dare il posto preciso. In Vaticano, infatti, ci sono vari giardini (all'inglese, alla francese, all'italiana, all'americana, ecc.); è detto che nel "giardino in cui si trova l’albero del sangue" ("Do jardim onde se encontra a árvore do sangue") sarà fatta una scoperta inquietante che creerà "grande confusione" e perfino "rivolta".
L'albero del sangue (bloodwood tree, in inglese; Pterocarpus angolensis, originario dell'Angola o sud Africa; cfr. 2607) è un particolare albero raro che ha la linfa rossa come il sangue. Chi è pratico dei giardini vaticani sicuramente saprà in quale settore sono situati questi o questo (può essere anche uno solo) albero del sangue. Passeggiando nei giardini vaticani "si incontra" quest’albero e nei paraggi sarà fatta la scoperta.

http://avaxnews.net/educative/bloodwood_tree.html

Ma la Madonna avverte che questa scoperta archeologica sarà "frutto di falsità". Sembra che cerchino qualcosa che già sanno di trovare, un certo "tesoro", che però non è sepolto. Sembra trattarsi di un manufatto, una suppellettile, un oggetto, ma un "oggetto di falsità". Le prove che presenteranno saranno false non per errore, ma intenzionalmente false. Tutto ciò per distruggere la fede.
"Per determinazione di un uomo orgoglioso saranno fatti dei buchi, ma ciò che vi si trova è frutto di falsità. Il vero tesoro non è sotterrato. Il demonio farà di tutto per allontanarvi dalla verità, ma state attenti." (2503)
"Sarà presentato qualcosa di falso (letteralmente: Um abjeto de falsidade = un oggetto di falsità). Diranno che è venuto dalle profondità, e scuoterà la fede di molti uomini e donne. Restate con la verità." (3067)
"La rivolta di molti consacrati scuoterà il trono di Pietro. Le prove saranno frutto di falsità. Restate con la verità. Non allontanatevi dagli insegnamenti del Papa." (3029)

Questa scoperta sarà l'occasione per l'"oppositore" di entrare in scena a guidare la rivolta. Sarà la chiave che sta appunto "nel palazzo".
"Cari figli, la chiave per l’ingresso dell’oppositore sarà nel palazzo." (2971)
"Cari figli, l’oppositore troverà nel palazzo la chiave che gli aprirà la porta per agire nel mondo." (2953)

Questa scoperta avrà, inoltre, una strana connessione con la scienza, perché è detto che si accetterà la spiegazione data dalla scienza, sebbene questa spiegazione sarà contraria alla fede. Ecco come "un re" si unirà alla scienza.
"Chiesa e scienza: ecco il punto di partenza per la grande divisione." (3812) cioè per il grande scisma.
"Cari figli, quando il regno si dividerà, un re si unirà alla scienza e negheranno Dio e le sue opere. Molti uomini di fede diventeranno indifferenti e ci sarà grande sofferenza per la Chiesa." (3016)
"Molti uomini di fede crederanno nella scienza e negheranno Dio." (3133)
"Cari figli, credete fermamente nel potere di Dio. Non permettete che la scienza vi allontani dalla fede." (3136)

Un’ipotesi è che possa essere una reliquia, ma non è sicuro:
"Sorgerà la grande reliquia e ci sarà una guerra tra i religiosi." (2997)
Sto cercando di capire di cosa possa trattarsi.
Propongo a voi l'enigma…

Dott. G. I.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie per i tuoi interventi sempre molto interessanti. Sulla scoperta archeologica insisto da tempo anche io poiché ho trovato dei riferimenti in tal senso anche nelle quartine di Nostradamus sulla tribolazione della Chiesa. Sembra possa trattarsi di una reliquia sepolcrale di un grande "romano" del passato.

Sul successore di papa Francesco che affronterà anche lui una grande crisi sono d'accordo, ma sarà lo stesso anche per l'attuale papa il quale ha fatto già capire che non pensa di durare molto. Non so quindi se il messaggio 2506 sia riferito a papa Francesco. Io l'ho interpretato come riferito al papa tedesco che certo non pensava di dimettersi…
Nelle quartine di Nostradamus sulla crisi della Chiesa si parla anche di un nuovo ordine di "filosofi" che acquisiranno grande seguito. Potrebbe avere a che fare con l'ordine di cui si parla ad Anguera.
Sull' albero del sangue i tuoi suggerimenti sono interessanti…bisognerebbe vedere se segueendo questa pista si può trovare qualche conferma.
Per lo scorrere delle discussioni ti consiglio di postare anche nei commenti dell'ultimo articolo cosi chi vuole può seguire più facilmente.
Grazie.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Il re é Gesù. L albero la vita. Il frutto il sesso.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Lo scisma ci sarà con l'arrivo di Gesù

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Un ordine sarà dato da un ordine. Un ordine sarà dato a un cardinale. Cosa vuol dire? Quale ordine può dare ordini a un cardinale se non lo stesso ordine cardinalizio che infatti si divide in tre ordini: ordine dei cardinali diaconi, vescovi e presbiteri…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Qualche anno fa mi capitò di leggere i messaggi di Anguera, pensai che fossero semplicemente delle cretinerie. Rileggendoli alla luce di tutto ciò che sta succedendo oggi nella Chiesa e nel mondo, mi sono come dire quasi spaventato. Mi sono detto: sta succedendo tutto, o meglio ci sono le premesse perché tutto accada così come viene profetizzato, fino a uno o a due anni fa non era affatto comprensibile, ora ci sono le condizioni per decifrare queste profezie. Parlandone con altri cattolici mi è stato rimproverato che è sbagliato pensare al futuro cercando di prevederlo. Ma non sono così sicuro, san Paolo ci dice che c'è uno Spirito di profezia e uno Spirito dato per comprendere la profezia. Sempre che tale profezia venga dallo Spirito buono

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si infatti è così. Il quadro sta cominciando ad assumere chiarezza.
Riguardo all'ordine è possibile che ci siano significati nascosti, da interpretare. E ed è possibile che la stessa parola usata in più messaggi, "ordine", abbia significati diversi. Inizialmente pensavo bisognasse attribuire stessi significati alle stesse parole, ma ora credo che questa regola non valga sempre.
Usate sempre un nick per commentare, grazie.

Un saluto

Luigi
Luigi
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La ringrazio, vorrei però provare a dire alcune cose che sono state prese in considerazione nei numerosi commenti. Voglio fare riferimento a tre messaggi: 2576 il sequestro di un leader religioso lascerà la Chiesa divisa. 2951 Un re sarà tolto dal suo trono e il popolo di Dio perderà. E un altro proprio di alcuni giorni fa 4083: l'umanità sarà sorpresa per la rivelazione fatta da un re.
Si è congetturato sul cardinale che esce dal palazzo sbandato e si oppone all'autorità del papa. Invece la madonna ci dice esattamente ciò che lascerà la Chiesa divisa: il sequestro di un leader religioso. E se la verità fosse davanti ai nostri occhi e ci rifiutassimo di vederla proprio per non gettare ombra su papa Francesco. Gente come Socci o come quel giornalista inglese non sono dei pazzi e neppure in malafede secondo me, non è detto Papa Francesco sia colpevole di qualcosa.
Lo scenario potrebbe essere questo. Una congiura, un gruppo di cardinali, con false prove e intimidazioni spingono alle dimissioni Benedetto XVI e questo combacia col mess. 2951 già preso in considerazione da lei sopra. Il sequestro potrebbe essere questo, il conclave taroccato elegge Francesco, ma non è detto che lui abbia colpa di nulla. La madonna aggiunge nel 3029 la rivolta di molti consacrati scuoterà il trono di Pietro le prove saranno frutto di falsità. E se queste prove fossero quelle che hanno indotto Benedetto alle dimissioni, e che per ora non conosciamo. E il re che fa la rivelazione, non potrebbe essere lo stesso Benedetto che alla fine decide di rivelare tutto al mondo all'umanità che ne sarà sorpresa.
La saluto, se vuole mi dica cosa ne pensa poi articolerò meglio pensiero,
Luigi

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In realtà la Madonna nomina varie circostanze che porteranno alla divisione: sequesto di un leader religioso, scoperta archeologica in vaticano, ribellione di alcuni consacrati, una famosa Congregazione che si dividerà, l'ordine dato da Malta e altro ancora. Emerge quindi un clima di grande confusione e di attacchi provenienti da più parti.
Sulla rivelazione fatta da un re, potrebbe anche trattarsi di questioni legate a Fatima. Tendo ad escludere rivelazioni di Benedetto XVI sulle sue dimissioni sebbene la sua ipotesi possa essere verosimile. Io non sottovaluterei l'opposizione montante contro l'attuale papa…le "false prove" potrebbero essere legate alla scoperta archeologica in Vaticano, scoperta in grado di danneggiare le verità di fede.
Un saluto, scriva pure il suo pensiero.

Luigi
Luigi
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quando avrò un po' di tempo a disposizione lo farò senz'altro. Mi ero dimenticato però un particolare, il messaggio del 18 novembre 2014. Il segreto di un uomo sarà rivelato e questo causerà grande confusione e divisione nel palazzo. Non c'è dubbio che si tratti di un papa, anche per la data significativa la festa liturgica della dedicazione delle basiliche di san Pietro e Paolo. A Fatima ci avevo pensato da subito, ma questo messaggio mi conferma che se tratta di una rivelazione legata al segreto di un uomo.
Un saluto

Unknown
Unknown
3 anni fa

la scoperta archeologica sarà un reliquiario con le ossa (presunte di Gesù). Esso provocherà confusione, a quel punto il papa impostore farà la fusione con le religioni protestanti e la messa diventerà la sacra cena (perché più nessuno crederà che Gesù è risorto). Lo scisma ci sarà per vari motivi. Il piccolo resto da cui ripartirà la vera chiesa fa intuire che probabilmente saranno quelli che seguiranno papa benedetto, in quanto l'altra chiesa sarebbe per logica più grande e potente dopo l'unione con i protestanti. E tutti sanno che papa Francesco simpatizza per Lutero

Share This