IN RICORDO DELLA STRAGE DI LAMPEDUSA

scritto da Remox
02 · Ott · 2014

IN RICORDO DELLA STRAGE DI LAMPEDUSA

La Tragedia di Lampedusa è l’espressione
con la quale ci si riferisce al naufragio di un barcone carico di immigrati
proveniente dal Nord Africa avvenuto il 3 Ottobre 2013.

Domani sarà la prima ricorrenza di
questo evento luttuoso in cui a centinaia persero la vita. E’ uno dei temi con
cui comincia il Proemio del 2000 (o del Nuovo Millennio) del Poema Temporale di
Nostradamus. Poiché a Lampedusa papa Francesco ha compiuto il suo primo viaggio,
dedicato alle vittime dell’immigrazione.

Il sito dell’Ansa dedicherà uno
speciale al ricordo di quel giorno, così anche il Duca dei Tempi, trattandosi
del primo fatto di cronaca realizzato.

L’8 Luglio il papa
celebra una messa a Lampedusa. Nostradamus registra l’evento nella quartina
879.

 Francesco a Lampedusa, visita storica

LAMPEDUSA francesco_8

“Della Gorgone là sarà il sangue mostrato”

(la Medusa – Lampedusa) 

Francesco a Lampedusa fra gli immigrati

  

papa francesco lampedusa 

Papa: contemplare nel silenzio

“In terra “straniera” tutti in silenzio ridurrà”

Francesco a Lampedusa, Vergogna!

   “Che lui stesso, per la sua missione, arderà”

Il 3 Ottobre 2013, la Strage di Lampedusa. Il Grande Cronista la espone nel Presagio 125.

Da Wikipedia:

“La tragedia di Lampedusa è stata il naufragio di una
imbarcazione libica usata per il trasporto di migranti avvenuto il 3 ottobre 2013 a poche miglia del porto di Lampedusa. L’affondamento ha provocato 366 morti
accertati e circa 20 dispersi presunti, numeri che la pongono come la più grave
catastrofe marittima nel Mediterraneo dall’inizio del XXI secolo.
I superstiti salvati sono 155, di cui 41 minori (uno solo accompagnato
dalla famiglia).”

I Barconi di legno di Lampedusa

Brucia barcone di immigrati

 

“Per pestilente fuoco moriranno i frutti degli alberi”

(Arbres – Alberi, Legni)

 Da Wikipedia 

“La barca era giunta a
circa mezzo miglio dalle coste lampedusane, poco lontano dall’Isola dei Conigli, quando l’assistente del capitano ha gettato
a terra una torcia infuocata, che è cadut
a davanti a lui, in mezzo alla
gente, in una pozza di gasolio. Ha cominciato così a svilupparsi un incendio.”

 “Segno d’olio abbonderà”

(Signe – Segno, Marchio – Chiazza)

 Dall’Ansa:

“La prima sensazione che ho provato in acqua è stata ‘non è possibile,
quelle sono rocce, non corpi'” sottolinea il vigile del fuoco. Invece erano uomini, donne e bambini.
“Ero incredulo, non potevo crederci, c’erano decine di corpi attorno
alla barca e centinaia all’interno ammassati anche negli spazi più
angusti. Se non l’hai visto non puoi capire”.

 “Ma solo pochi degli stranieri torneranno in superficie”

Lampedusa, la barbarie dei nostri tempi

Lampedusa, la più grande tragedia del mare

Trasferire “Frontex” a Lampedusa

 

 “Tragedia del mare, barbarie e pericoli alle FRONTIERE”

(Insult – Disgrazia,Tragedia)

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
13 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Sembra che il tempo non sia trascorso: le problematiche rimangono le medesime, solo il senso di impotenza e il disagio delle persone crescono. R

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

L'ultimo link, "Trasferire Frontex a Lampedusa" dice in che mani criminali ci hanno messi aderendo a "questa UE e a questa "Commissione", per compiacere gli Usa., a nostro danno.Siamo guidati da traditori, da vigliacchi e lo sappiamo..Se Papa Bergoglio e' andato a Lampedusa per dire ai nostri fratelli profughi che anche noi siamo delle vittime,tocchera' anche a noi, e' gia' toccato anche a noi nella Storia, e che il cittadino comune se ha compassione e non indifferenza per i profughi , significa che li ha anche e prima per se' e per noi , specialmente italiani, trattati peggio dei francesi ,dei tedeschi e di altri popoli europei del primo nucleo storico Cee, allora condivido. Taccia l'Arci e si vergogni, con la sua propaganda immorale e la sua socializzazione materialistica .che richiama i castighi di Dio.Non mischi ideologia con Carita'. Ci spieghi piuttosto cosa ha fatto per impedire che aderissimo a una UE che sapevamo bene essere una trappola infernale.Non si tratta di non volere condividere i "privilegi" nostri, che poi sono solo per una parte di noi, e gli altri hanno sgobbato duro e pagato imposte su imposte piu' volte sugli stessi redditi e beni,,eccetera, e spesso davvero si vedono passare avanti gli stranieri in corsi e in assegnazioni, per finto o stupido filantropismo di volontari o impiegati palloni gonfiati di falsa carita' che obbediscono a disposizioni superiori, e centrali, fatte per dividere e distruggere.E comunque, anche i piccoli egoismi fatti di paura e di infelicita' sono degni della stessa compassione che meritano i profughi,quando si manifestano in persone che si sono guadagnate onestamente la vita e per cio' stesso in molti modi sono state sfruttate,e comunque hanno vissuto forse la parte piu' benevola di una vita che non fa sconti a nessuno.I materialisti di ogni colore, abbiano piuttosto l'umilta' di non disertare neanche solo a livello filosofico,e culturale storico la prova che la vita propone a tutti gli uomini e donne di buona volonta',cioe' quella di ricavare in se' l'equilibrio tra mistero e realta', tra fatalita' e libero arbitrio,tra destino e solidarieta'nella carita', non nella ideologia e nello pseudo moralismo. Aggiungo qua, perche' e' in argomento, una curiosita' sulla cravatta viola che Mc Cain, protagonista di questo tempo di Caino, aveva nel video in cui tranquillamente dice che si', ha conosciuto e parlato piu' volte col "Califfo" e con altri terroristi. Ci sono anche foto sue con agenti in Egitto, e una parla da sola a leggere le espressioni soddisfatte di chi voleva usurpare e ci e' riuscito.Ma quello che forse puo' servire, casomai capitasse in qualche quartina un accenno al colore viola, , su qualche argomento, e' che, a quanto ne so per via indiretta, non personalmente, esiste un linguaggio massonico universale per cui quando uno e' in difficolta' e chiede aiuto e protezione, si mette addosso qualcosa di viola,e gli altri sanno che e' dei loro e va aiutato. Ricordo altri casi.Da qui,forse, la sicumera sfacciata,e stupefacente di Mc Cain,che pare rimbambimento ma non lo e', Qua in Italia molti utili idioti sono stati capaci di gonfiare le parole contro Andreotti, che mai ho ritenuto colluso con la Mafia, e nulla dicono su Mc Cain, ma sarebbe come se Andreotti avesse detto "Scalfaro, o Prodi,o Bertinotti, e' mai stato in Sicilia, ha mai parlato con … Sapendo di essere, se Dio vuole pero',coperto da quelli che comandano e assassinano e derubano il mondo,si permette di mettere in pratica il detto per cui se vuoi farla grossa devi spararla ancora piu' grossa e alla luce del sole, in piena vista pubblica.Pero' di sicuro ha paura.Faccia di finto stupido, che ogni Paese libero aderente alla Nato dovrebbe denunciare e su cui i magistrati dovrebbero spiccare mandato di cattura per crimini contro l'Umanita'.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  vincenzo

Li chiamano "salvataggi" per coprire quella che invece è una vera e propria invasione! Siamo invasi da mussulmani che ci odiano e vorrebbero conquistarci….ci mettiamo in casa coloro che un giorno distruggeranno le nostre chiese e ammazzeranno i cristiani…grazie Renzi! grazie Alfano! Ci ricorderemo al momento delle elezioni di quanti negroni islamici avete fatto entrare in Italia. Fra questa gente chissà quanti infiltrati terroristi islamici ci saranno e quelli che non sono terroristi, sono portatori di AIDS.TBC,Ebola ed altre malattie infettive; grazie all'ebetino che porta l'Italia alla rovina! MATTEO SALVINI

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  vincenzo

Ti firmi Matteo Salvini… ma non lo credo. Comunque il problema che poni è gravissimo: a mezzo degli africani vogliono distruggere l’Europa; non vogliono risolvere il problema alla radice cioè in Africa: più scuole, una umana politica demografica, niente armi e conflitti ecc. …. Li traghettiamo con la prospettiva reale di miseria e sfruttamento per incattivirli? Purtroppo pianificano i conflitti…. . P.Riesz

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  vincenzo

Vincenzo? … Qual è la tua nazionalità?
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Dagli orrori di ieri agli orrori di domani: Lucifero ha tutto programmato? P.Riesz_
http://www.stampalibera.com/index.php?a=27969
LA CORRISPONDENZA MAZZINI – PIKE DEL 1870 E LA TERZA GUERRA MONDIALE
La prima Guerra Mondiale…. La Seconda Guerra Mondiale….
Il 15 agosto 1871 Pike disse a Mazzini che alla fine della Terza Guerra Mondiale coloro che aspirano al Governo Mondiale provocheranno il più grande cataclisma sociale mai visto.
Si citano qui le parole scritte dallo stesso Pike nella lettera che si dice catalogata presso la biblioteca del British Museum di Londra: “Noi scateneremo i nichilisti e gli atei e provocheremo un cataclisma sociale formidabile che mostrerà chiaramente, in tutto il suo orrore, alle nazioni, l'effetto dell'ateismo assoluto, origine della barbarie e della sovversione sanguinaria. Allora ovunque i cittadini, obbligati a difendersi contro una minoranza mondiale di rivoluzionari, questi distruttori della civiltà, e la moltitudine disingannata dal cristianesimo, i cui adoratori saranno da quel momento privi di orientamento alla ricerca di un ideale, senza più sapere ove dirigere l'adorazione, riceveranno la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di Lucifero rivelata finalmente alla vista del pubblico, manifestazione alla quale seguirà la distruzione della Cristianità e dell'ateismo conquistati e schiacciati allo stesso tempo!”.
“Quando Mazzini morì nel 1872 – prosegue ancora il Carr – nominò suo successore un altro capo rivoluzionario, Adriano Lemmi. A Lemmi più tardi sarebbero succeduti Lenin e Trotzki.
Le attività rivoluzionarie di tutti costoro vennero finanziate da banchieri inglesi, francesi, tedeschi e americani. Il lettore deve avere presente che i banchieri internazionali di oggi, al pari dei cambiavalute dei tempi di Cristo, sono solo strumenti e agenti degli Illuminati. Mentre al grande pubblico era lasciato credere che il Comunismo è un movimento di lavoratori per distruggere il Capitalismo, gli ufficiali dei Servizi di Informazione inglesi e americani erano in possesso di autentici documenti comprovanti che capitalisti internazionalisti operanti attraverso i loro istituti bancari avevano finanziato entrambe le parti in ogni guerra e rivoluzione combattute dal 1776”.

luigiza
luigiza
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh aspettiamo come butta e si sviluppa il nuovo Califfato islamico che mi pare il Pike non avesse contemplato nel suo disegno (ammesso e non concesso che tale disegno sia veritiero e non una bufala tipo i Protocolli dei Savi di Sion) poi ne riparliamo.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certamente tutto dipende dall’Isil. Attualmente sia la Siria che l’Irak fanno affidamento sulle armi russe; la Siria riconquista pian piano le zone perdute; anche l’Irak, dopo le sbandate iniziali, ha iniziato con l’aiuto di milizie sciite (non curde) e consiglieri russi a riconquistare terreno. Lo Yemen è ormai nell’orbita sciita e anche il Libano avrà armi russe. La Turchia è tentata di entrare in Siria e Irak, ma è titubante perché metterebbe sul piatto i suoi territori orientali abitati dai curdi. Anche gli Usa temono di impantanarsi in caso di invasione di terra; i bombardamenti attuali sono inefficaci e per forza di cose limitati. E’ il classico caso di congelamento strategico della situazione sul campo ad opera dei russi; con piccoli, graduali e continui successi Siria ed Irak tireranno gli Usa fuori dal medio oriente; solo la fase finale sarà molto calda ma a giochi ormai fatti: la Turchia perderà le zone curde; la monarchia dei Saud e degli emiri cadrà e Israele nel caso più favorevole dovrà rientrare nei confini del 67. Bello, no? Sicuramente, se la fase calda finale non sia la terza guerra mondiale. P.Riesz_

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Solo qualche appunto.
In Iraq solo i curdi stanno guadagnando un po' di terreno, nel resto del paese è il caos soprattuto nella regione di Anbar. I jihadisti sono molto, molto vicini a Baghdad.
In Siria il regime controlla una porzione limitata di territorio, Damasco e la costa. Il Nord, l'Est e il Sud al confine con Israele sono o in mano ai jihadisti o fortemente contesi. I successi siriani di qualche mese fa sono ormai un ricordo.
Ho seri dubbi che gli USA stiano bombardando l'ISIS…
Sono d'accordo sui Saud che sono destinati a cadere.
Un altro paese a rischio è l'Egitto, ormai circondato dalle milizie islamiste. A Sud i deserti centrafricani, a est il Sinai e a Ovest il caos libico. Considerando le posizioni politiche di Sisi direi che le violenze potrebbero presto interessare in maniera pesante l'Egitto. D'altronde le dure risposte contro i Fratelli Musulmani sono la prova che i leader egiziani sanno benissimo chi è il nemico.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dal terreno di scontro filtrano poche e non di rado confuse notizie. Dai media occidentale vengono ampliati i successi dell’Isil in zone di confine con la Turchia; Isil e Turchia vanno d’accordo. Rimangono in sordina per ovvi motivi i successi della Siria ad es. nei pressi di Damasco e ad Aleppo che ormai è quasi del tutto liberata; la lentezza è dovuta al fatto che per liberare palmo a palmo i centri abitati ci vuole molto tempo; liberare il deserto sarà molto più facile. Invece per l’Irak i problemi da risolvere sono ancora molti. Qualche risultato positivo c’è e viene sbandierato:
http://palaestinafelix.blogspot.it/
Domenica 5 ottobre 2014.
Il Premier Abadi: "La lotta contro l'ISIS ha ormai svoltato in senso favorevole alle nostre truppe!"
Il Primo Ministro irakeno Haider Abadi ha dichiarato nella giornata di ieri che "ringraziando Dio" le ultime notizie dai fronti di battaglia sembrano indicare una decisiva svolta nel corso delle operazioni a favore delle forze governative e delle loro unità ausiliarie.
L’esercito è in via di riorganizzazione, non è l’esercito siriano; è inevitabile che molte cose ancora non funzionino per motivi contingenti e per motivi sostanziali:
http://vineyardsaker.blogspot.be/2014/09/short-analysis-by-mindfriedo-struggle.html
La leadership militare dell'Iraq, politicamente selezionata, ha mostrato poco o scarso riguardo per le sue truppe e gli uomini, e forse è più pericolosa di Daash. Queste parole mi ricordano uno studio di tipo militare; il nome dell’autore è De Atkine: ha scritto perché gli arabi perdono le guerre.
Tutta la miseria è nata dal tribalismo, il nepotismo e la corruzione:
http://www.unc.edu/depts/diplomat/AD_Issues/amdipl_17/articles/deatkine_arabs1.html
American Diplomacy

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si vedrà. ..io ho notizie un po' diverse. Nelle cosiddette città controllate dai governi scoppia un autobomba al giorno. Gli jihadisti filtrano dai confini porosi e finché continueranno ad arrivare, ad essere addestrati ed armati continuerà la mattanza.
Senza contare la possibilità che intrrvengano veri e propri eserciti. Non si fermeranno fino a quando non spezzeranno l'Asse sciita che va dall'Iran al Libano passando per l'Iraq e la Siria. Petrolio, gas e vie di transito tutte insieme.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Da tener presente che Cina ed India non ci hanno ancora messo gli scarponi…. ma fino a quando? P.Riesz_

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Dal" Catechismo maggiore di Pio X" Parte terza Brevi cenni di storia Ecclesiastica capoverso 142 (scaricabile liberamente in internet in pdf)"..Nella Storia Ecclesiastica il fedele imparera' a conoscere ed evitare i nemici della Chiesa e della sua fede.Nel corso dei secoli s'incontrera' in associazioni o societa'tenebrose e segrete,le quali soto vario nome si andarono formando,non gia' per glorificare Iddio Eterno, Onnipotente e Buono, ma per abbattere il suo culto e sostituirvi(cosa incredibile ma vera)il culto del demonio" Stampato nel 1905.e mpreceduto dalla "Humanum Genus"di Leone XIII sul'argomento, contenente anche la citazione di tutti gli altri documenti precedenti a riguardo ..

Share This