JOEY LOMANGINO E’ MORTO

scritto da Remox
19 · Giu · 2014

JOEY LOMANGINO E’ MORTO

Poco dopo la pubblicazione dell’ultimo articolo, ho appreso la notizia che Joey Lomangino, l’apostolo di Garabandal cieco del quale si diceva che avrebbe “ricevuto nuovi occhi” nel giorno del Grande Miracolo, è deceduto ieri 18 Giugno 2014.

Il 18 Giugno è l’anniversario di Garabandal, perciò è una morte sicuramente carica di effetto.

Il senso della predizione di Conchita andrà riletto; “ricevere nuovi occhi” nel giorno del Miracolo apre le porte a tre possibilità: predizione falsa, miracolo “visto” nel momento della morte come avvenuto per un sacerdote apostolo di Garabandal oppure una predizione che si avvererà post-mortem amplificando ancor di più la magnitudine dell’evento.

Di certo dopo la morte della veggente Mari Loli e ora di Joey Lomangino si stanno amplificando i segni annunciati di fatti che avrebbero messo in discussione la profezia di Garabandal. Allo stesso momento, per altri versi, sono segni che portano a pensare che i tempi siano molto vicini. 

Che la morte di Joey sia “quel” fatto annunciato, che sarebbe accaduto prima del Miracolo, non riguardante una dilazione temporale dell’evento, che avrebbe messo in crisi i fedeli di Garabandal?

Ai posteri l’ardua sentenza…ma i tempi sono davvero interessanti.

AGGIORNAMENTO DEL 21 GIUGNO 2014

Alcuni spunti di riflessione sull’evento che ha ricatalizzato l’attenzione su Garabandal.

Se in questo forum che è dedicato a Nostradamus si è accesa la discussione sulla morte di Joey Lomangino lascio immaginare cosa accade in quelli dedicati.

Fa parte dell’uomo l’accendersi improvvisamente quando le proprie ragioni sembrano prendere forma in un senso o nell’altro intaccando o confermando le proprie certezze.

Della morte di Joey si discute molto, ma secondo me si pone poca attenzione sul giorno della sua morte e sul modo in cui ha lasciato questo mondo. Improvvisamente, per attacco di cuore, il giorno dell’anniversario di Garabandal, il 18 Giugno.

La sua dipartita somiglia molto a quella del buon operario della vigna che una volta portato a termine il compito riceve il meritato compenso. Joey infatti è il simbolo dell’apostolato di Garabandal, senza di lui in pochi conoscerebbero questi fenomeni, solo gli addetti ai lavori. La sua carica missionaria è cominciata dopo gli incontri con Padre Pio che gli hanno confermato che la Madonna appariva realmente ai Pini. E così ha dedicato tempo e sostanze per far conoscere al mondo questo luogo.

Quanto può aver influito la promessa di “ricevere nuovi occhi” nel giorno del Miracolo?

Non possiamo saperlo.

Di certo mi viene in mente che almeno recentemente anche un altro grande “apostolo” è morto in un giorno carico di significato. Parlo di San Giovanni Paolo II, morto nel giorno della Divina Misericordia, da lui istituita come festa in seguito alla santificazione di Suor Faustina, la mistica polacca destinaria delle apparizioni di Cristo. Dalla Polonia sarebbe uscita la scintilla che avrebbe preparato il mondo alla venuta del Signore, e dalla Polonia dopo secoli di papi italiani è uscito un papa che ha testimoniato con vita e parole la Divina Misericordia. Ne è stato apostolo e nel suo giorno è stato chiamato al Cielo.

Nel Diario di Suo Faustina si parla di un evento molto simile a quello descritto come Avvertimento a Garabandal. E l’Avvertimento è un atto della Misericordia Divina.

Di tutti i segni quello del passaggio fra la vita di questo mondo e quella dell’altro mondo è il più suggestivo e potente. Almeno per coloro che amano leggere i segni più che le date e che amano soffermarsi sul significato dei fatti che accadono dinanzi ai propri occhi.

Sono convinto che non sia un caso che Joey sia morto per infarto il 18 Giugno. E’ stato portato via all’improvviso perchè il compito di annunciare Garabandal lo ha egregiamente portato a termine.

Non potendo indagare sulla sua intimità prima della morte, se abbia cioè visto il Miracolo, tendo a non escludere l’ipotesi che “i nuovi occhi” potrebbe averli post-mortem. Infatti un potente segno della fede cristiana che testimonia la santità è l’incorruttibilità del corpo, destinato all’eterna resurrezione, dopo la morte. E’ un qualcosa che potrebbe avvenire dopo il Miracolo di Garabandal.

In questo momento gli animi sono accesi e la discussione è a volte feroce.

Come sempre avviene nel Cristianesimo la fede è un segno di contraddizione. Se tutto avvenisse limpidamente non ci sarebbe merito nel credere. Ma la fede non può essere scissa dalla ragione.

Non esiste alcun fenomeno mistico di rilievo in cui non si sia seminato il dubbio sulla sua veridicità, Cristo compreso. Gli Apostoli si convinsero definitivamente solo dopo averlo visto risorto e aver ricevuto lo Spirito Santo. Anche nel caso di Garabandal l’umanità potrà in gran parte convincersi (non tutta, come sempre avviene) solo dopo il verificarsi dei segni promessi.

La morte di Joey mi conferma che viviamo in tempi veramente intensi; mi aspetto ora che monti grandemente lo scetticismo su Garabandal, ma che allo stesso tempo si produca nuova attenzione sul fenomeno e che questo torni a circolare fra le persone con maggiore forza.

Mano a mano che gli eventi geo-politici mondiali cominceranno a manifestarsi in tutte le caotiche e disordinate forme previste, Garabandal tornerà ad essere visto come una speranza, magari vana, magari l’ultima, che qualcosa cambi, che la Salvezza giunga per vie misteriose non controllabili dall’uomo.

E’ la mia opinione e non pretendo che sia condivisa.

Ringrazio sempre tutti per i personali contributi alla discussione, i “vecchi” di cui ammiro preparazione, ragione e dialettica (e che ringrazio per aver scelto questo blog) così come i nuovi, e rinnovo l’invito a rispettare l’opinione altrui; a disputare anche, ma sempre consapevoli che l’altra persona ha anch’essa le sue buone ragioni per esprimere ciò che pensa. Solo la maleducazione non possiamo tollerarla.

Come Nostradamus ha scritto nel suo stemma tutto vien fatto “a soli deo“, percui come sempre

Sursum Corda!

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
83 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Purtroppo non conosciamo le entità che sono dietro le rivelazioni; tali entità conoscono il futuro meglio dell’uomo; ma sono limitate: previsioni non avveratesi se non parzialmente e promesse non mantenute.
“Caro Joey, oggi presso i pini, in una locuzione, la Santa Vergine mi ha detto di farti sapere che tu riceverai degli occhi nuovi nel giorno del grande Miracolo”.
[Ramón Pérez, Garabandal. Le village parle, Résiac, Montsûrs, 1977, p. 45]
“La prima cosa che egli [Joey] vedrà sarà il miracolo che mio Figlio effettuerà, per mia intercessione, e, a partire da quel momento, vedrà in maniera permanente”. [Ibidem]
Aggiungo coincidenze inquietanti: morte improvvisa del religioso Padre Luis Marie Andreu che seguiva l’evento; l’agiografia racconta:". . . che meraviglioso regalo mi ha fatto la Vergine! Che fortuna avere una madre come quella in cielo! non dovremmo temere il soprannaturale… Questo è il giorno più felice della mia vita!’’ Poco dopo avere pronunciato queste parole morirà di gioia; ma è difficile morire di gioia, più facile di crepacuore per una grave preoccupazione o delusione. C’è dell’altro: lo strano comportamento delle ragazze in alcune circostanze; battevano violentemente la testa a terra senza farsi male e camminavano all’indietro: tratti caratteristici degli invasati e non di veggenti messaggeri della Madre di Gesù. Note agiografiche: “L'inclinazione della loro testa era tale che una qualsiasi persona sarebbe morta soffocata. Un’altra qualità notevole delle apparizioni, contemporanea alle cadute estatiche, fu la marcia estatica. Le teste all’indietro in quel modo caratteristico e senza vedere dove andavano, le fanciulle marciavano a braccetto, senza difficoltà, sia davanti che indietro, su terreno impervio e talvolta cosi velocemente che gli spettatori non potevano star loro dietro”. Altre note: “Tre grandi eventi futuri furono annunciati dalla Santa Vergine a Garabandal. Il primo è un AVVERTIMENTO al Mondo che sarà visto e sentito da tutti. Nessuno sfuggirà e nessuno dubiterà che proviene da Dio. Questo AVVERTIMENTO servirà a purificare l'umanità per il gran MIRACOLO che avverrà subito dopo in una pineta di 9 pini che sta al di sopra del villaggio di Garabandal. Conchita sa la data del MIRACOLO e la comunicherà con 8 giorni di anticipo. Tutti gli abitanti del villaggio e dintorni la vedranno. I malati guariranno, i peccatori si convertiranno e gli increduli crederanno. La Russia si convertirà come risultato del MIRACOLO. Un segno soprannaturale permanente rimarrà nella pianta dopo il MIRACOLO fino alla fine dei tempi. Se il mondo, dopo l’AVVERTIMENTO e il MIRACOLO, rimarrà immutato, allora avverrà la PUNIZIONE”. Siamo alle solite: se non credi sarai punito! E’ la tiritera degli dei e demoni ma non della Coscienza Universale. Penso che non avremo né AVVERTIMENTO né grande MIRACOLO. P.Riesz

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Possibile P.Riesz, però a guardare tutto il caos che ci circonda effettivamente alcune cose..molte cose sembra che vadano proprio in quella direzione di guerra globale…come pensi andrà a finire? qui onetsamente non ci si capisce più niente

Snyem

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«C’è dell’altro: lo strano comportamento delle ragazze in alcune circostanze; battevano violentemente la testa a terra senza farsi male e camminavano all’indietro: tratti caratteristici degli invasati e non di veggenti messaggeri della Madre di Gesù.»

E battere la testa violentemente senza farsi male e camminare all'indietro sarebbe da invasati?
Anche in Africa a Kibeho si verificarono delle apparizioni che la Chiesa non riconobbe anche perché durante le stesse le ragazze si rotolavano a terra. Quando poi si verificò quello che le ragazze videro nelle loro visioni la Chiesa fece un passo indietro e credette in quelle apparizioni autorizzandone il culto e la costruzione di un santuario.

«Siamo alle solite: se non credi sarai punito!»
Parlando onestamente … ma dove hai imparato ad argomentare? Non che io sia una cima nel settore ma i tuoi ragionamenti fanno acqua da tutte le parti.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Mi sa che questa volta concordo con te. Ulrich

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il punto è questo: la paura fisica ti aiuta a essere prudente; la paura morale ti distrugge; la coscienza ti indica la direzione giusta e se sei in errore ti aiuta a redimerti perché la Coscienza Universale (Dio Padre) ti aspetta a Casa.
Una entità elevata quale dovrebbe essere la Madre di Jesua Nazoreios non produrrebbe mai su delle ragazzine fenomeni da circo contrari al rispetto della persona e buoni solo ad impressionare menti deboli. P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Va detto che l'autorità diocesana si pronunciò negativamente su quei fenomeni, limitandosi a dire che "non consta la natura soprannaturale". I fenomeni descritti dall'utente sopra in effetti sono assai "strani" per un'apparizione celeste e ricordano, in modo inquietante, piuttosto scene tratte dal film "l'Esorcista" .

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Yup! Che detto in soldoni vuol dire che non ci sono elementi per dire che le apparizioni abbiano un'origine soprannaturale. Sicuramente la Chiesa sta attendendo il segno promesso che sarà lasciato a Garabandal. Diversamente le bollerà come non vere.
Se sono strane le apparizioni di Garabandal dai un'occhiata a quelle di Kibeho.
E per restare in tema di stranezze, anche il veggente Jacov (mi pare fosse lui) una volta chiese alla Madonna perché appariva anche a quelli che non seguono le vie di Dio. Il che tradotto in altri termini vuol dire: perché appari anche ai peccatori?
Spring

indopama
indopama
9 anni fa

io pure non ho una bella sensazione quando leggo un messaggio che dice o ti converti oppure sarai punito.
la regola e' che se non segui il cuore allora crei situazioni problematiche che non piacciono ma e' cmq la strada da percorrere prima di arrivare all'unione col proprio se', mi sembra normale.
questi messaggi mi sanno un po' come basati sulla paura il che e' l'opposto col risultato da raggiungere, ovvero completa fiducia in se' stessi e quindi eliminazione della paura. infatti poi sono sistematicamente smentiti. Nostradamus e' diverso, racconta senza giudizio, un classico di chi e' illuminato.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  indopama

Scusa indo, a prescindere che non vengono usati esattamente quei termini, ma cosa dovrebbe dire il Cielo? Continua pure a stuprare e uccidere, ruba soprattutto a chi ne ha appena per mangiare, prendi pure le mogli degli altri e magari anche le loro figlie e fate delle belle orge che tanto sono esperienze che servono per arrivare all'unione col proprio sé. Con questo principio puoi risolvere il problema del sovraffollamento delle carceri.
E poi come spiegarlo a qualcuno sopra che l'arroganza americana non è altro che un modo per loro di arrivare all'unione con il loro sé?
Spring

indopama
indopama
9 anni fa
Rispondi a  indopama

ognuno e' parte della Coscienza Universale, tutta la vita e' dentro la Mente di tale coscienza, questo periodo sta sperimentando l'apice del materialismo e della massima lontananza dalla coscienza di se' stessa. e' sbagliato? io credo di no, il gioco era gia' preparato. ognuno di noi si puo' evolvere in un istante, indipendentemente da quello ceh ha fatto prima.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  indopama

Se quella è la tua visione del mondo dove c'è una Coscienza Universale che ci ha creati perché "sperimentassimo" vivendo in un mondo dove è già stabilito ciò che accadrà (sembra quasi un mondo deterministico) ovvio che resti sotto shock davanti a messaggi tipo Miracolo, Avvertimento e soprattutto Castigo.

Chi però sperimenta il male e chi sperimenta il dolore non vede le cose in modo così "semplicistico". Un filosofo russo, Vladimir Sovolev, ha espresso lo stesso dubbio nel suo Racconto sull'Anticristo: «Il male è soltanto un'insufficienza naturale, un'imperfezione che scompare da sola con il progresso del bene, oppure è una forza reale che domina il nostro mondo per mezzo di una seduzione tale che, per lottare efficacemente contro di essa dobbiamo basarci su un altro ordine della realtà?»
Riflettendo sulle esperienze della vita sono più incline a scegliere la seconda opzione.

A mo' di provocazione che ne penserebbe la Coscienza Universale davanti ad un episodio del genere?
Okkio che il filmato è abbastanza forte. Non guardatelo se siete troppo sensibili.
http://www.youtube.com/watch?v=uMFXjeovaws&feature=kp

Con questo chiudo il discorso perché abbiamo visioni del mondo totalmente differenti.

Remox
Remox
9 anni fa

Attenzione però nell'economia del cielo spesso i miracoli avvengono quando nessuno se li aspetta.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

in sostanza.

Garabandal è tutta fuffa, o il 18 giugno è successo questo miracolo e non me ne sono accorto?

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Potrebbe succedere come per padre Pio che gli sono scomparse le stimmate dopo la morte. Forse a Joey Lomangino accadrà il contrario: gli si rivedranno gli occhi. Dalle foto attuali gli occhi non si vedono per nulla perché ha sempre le palpebre chiuse. È una mia ipotesi molto stirata.
Non è sempre facile capire il senso di quello che viene detto.

Nel caso di Medjugorje invece (sempre se la fonte è veritiera: http://62.75.141.31/ar2/fiabe-vicka.html) la gamba al cugino di Vicka dovrebbe ricrescere quando sarà ancora in vita. Almeno se "guarire" è la traduzione esatta dal croato. Ma non credo che si siano sbagliati.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Sobre a morte de Joey e a profecia dele estar em Garabandal por ocasião do MILAGRE

Deus nos dá uma profecia, mas somos imperfeitos em sua interpretação. Se de fato é profecia verdadeira ela se cumprirá.

Santa Faustina em seu DIÁRIO, nº 1042 diz: 'Hoje é o sétimo dia dessa novena. Recebi uma grande e inconcebível graça: Jesus Misericordioso prometeu-me que estarei presente na celebração desta Festa solene.' Irmã Faustina morreu em 05/10/1938. A Festa da Misericórdia foi instituida em 30/04/2000 exatamente na data da canonização de Santa Faustina. A profecia era verdadeira. Ela não se cumpriu enquanto Faustina vivia nesta terra. Se cumpriu quando ela já estava no céu. Aleluia!

Rezemos pela alma de Joey. Acolhamos o convite de Jesus: 'Fazei penitência e crede no Evangelho' – Mc 1, 15. Nossa Senhora em suas muitas aparições sempre fala em conformidade com seu Filho.É a nossa mãe que em Garabandal mais uma vez deseja nos tomar pela mão e nos conduzir a Jesus. Deixemos nas mãos dela o encargo de nos esclarecer a seu tempo o cumprimento de tudo quanto ela tem confiado a muitos filhos seus. N. Senhora do Carmo, rogai por nós!

Unknown
Unknown
9 anni fa

Caro Remox Andrè,

Anzitutto complimenti per il tuo bel sito (che ho scoperto qualche giorno fa) e per i tuoi bellissimi articoli.

Detto questo, la notizia della morte di Joey Lomangino mi ha addolorato e gettato, per qualche momento, nello sconforto.

Ma io non smetto di credere e di sperare in Garabandal!!

Anche perchè mi pare di aver letto da qualche parte che l'avvertimento e il miracolo sarebbe avvuto quando quasi nessuno avrebbe creduto più all'autenticità delle apparizioni di Garabandal. Solo che non ricordo dove l'ho letto e chi l'ha detto (forse Conchita).

Caro Remox, non puoi fare un articolo sull'argomento?? Èeffettivamente vera questa profezia (che quasi nessuno avrebbe creduto più a Garabandal)?? Chi l'ha detta??

E, come dici tu, non dimentichiamoci di Padre Pio! Anche di Padre Pio fu profetizzato che avrebbe visto il Miracolo prima di morire. Ed effettivamente, prima di morire, ebbe la visione del Miracolo.

Ultima considerazione (che però reputo assurda e da rigettare): non dimentichiamoci che le locuzioni interiori non sono apparizioni. Hanno un grado di attendibilità minore e la veggente potrebbe anche essersi sbagliata (o aver riferisto il senso in maniera esatta ma non le parole).
La Chiese le locuzioni interiori non le prende nemmeno in considerazione.

Cmq quest'ultima ipotesi non la condivo e la rigetto con decisione. Ma è pur sempre un'ipotesi da considerare.

Unknown
Unknown
9 anni fa

Ah è vero!! Concordo con l'anonimo di cui sopra!!

A S.Faustina fu promesso che avrebbe assistito alla istituzione della Festa della Divina Misericordia!!

S. Faustina è morta nel 1938 e la festa è stata istituita nel 2000!!!

NON ILLUDIAMOCI CHE VENGA IL TEMPO DI PACE PRIMA CHE LA FEDE SIA TEMPRATA!!

Chi, nel momento della Crocifissione osò sperare nella resurrezione di Cristo?? Anche questa volta non sarà differente!!

Chi oserà sperare ancora nell'adempimento delle profezie??

Non solo i cristiani saranno perseguitati, ma anche saranno provati nella fede!!

E SAREMO CHIAMATI A SPERARE ANCHE QUANDO OGNI SPERANZA SEMBRERÀ PERSA PER SEMPRE!!!

Unknown
Unknown
9 anni fa

Ho trovato questo. È in inglese ma si capisce:

Conchita, diary p204, 1966: He [Jesus] replied…"I want to tell you, Conchita, that before the miracle occurs, you will suffer much, for few people will believe you. Your own family will believe that you have deceived them. I am the one who wants all this, as I have already told you, for your sanctification and so that the world may comply with the message. I wish to advise you that the remainder of your life will be a continual suffering. Do not be frightened. In your suffering you will find me and also Mary whom you love very much… I will be with whoever suffers for me."

The Lord Himself said to me ( Conchita ) : “Don’t worry about whether they believe you or not, especially in Rome. I will do everything. “

Interview—conversation directed by Monsignor Francisco Garmendia, Auxiliary Bishop of New York on the date of this interview, in New York on August 27, 1981.

On December 6, 1962,Conchita had a 90 minute ecstasy around 5:30 in the afternoon after which, she provided two more pieces of information regarding the Miracle: 1) One day, before the Miracle, something will happen that will cause many people to stop believing in the apparitions of Garabandal. The doubts and desertions will not be due to an excessive delay of the Miracle.

The children themselves predicted that the message of Garabandal would be approved with difficulty, but in sufficient time to spread it.

"For My thoughts are not your thoughts nor your ways My ways. For as the heavens are exalted above the earth, so are My ways exalted above your ways, and My thoughts above your thoughts." (Is. 55: 8-9)

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Quando le cose non vanno arriva il Deus ex machina "ἀπὸ μηχανῆς θεός": "divinità (che scende) dalla macchina" e risolve il finale irrisolvibile della tragedia. Per prima cosa si insinua il dubbio di un riferimento sbagliato, forse si voleva dire questo e quello: incomincia l’aggiustamento… . Se una profezia è fasulla, è fasulla e debbono essere ritenute tali o di poco conto anche quelle future riferite o propalate dalla stessa persona. Come per le religioni sorgono scuole di interpretazione acerrime nemiche tra loro; anche in questo caso il meridiano di riferimento è Garabandal oppure quello di New York dove Conchita risiede oggi, nella sua casa di Lindenhurst? La chiesa è quella di Garabandal o quella di San Pancrazio che si trova sul 36-68 Myrtle Avenue, Queen Street NY, 11385, USA? A me… .Inoltre Big Miracle, oltre che alla conversione e al perdono dei peccatori e increduli, verrà a guarire i malati, i ciechi, gli zoppi, ecc …, che, pentendosi dei loro peccati, sono i quel giorno presenti in Garabandal: qualche decina! Tanto rumor per nulla! Seguono poi scene apocalittiche dove fuoco, calore e fulmini perseguiteranno i malvagi ma non te che hai aderito alla setta. Viviamo in un mondo settario: prova a toccare i libri sacri, ti taglieranno come minimo le mani! Credo sia opportuno concentrarsi sullo studio delle centurie come è capace (in pochi) il Sig. Remox e non farci distrarre da presunte rivelazioni di varia estrazione che sono solo di contorno.P.Riesz.

Unknown
Unknown
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Caro P.Riesz parliamoci con franchezza!

L'autorità ecclesiastica SA E CONOSCE LA DATA DEL GRANDE MIRACOLO! E aveva fatto sapere che non si sarebbe espressa in maniera definitiva senza che quella data sia passata!

La morte di Joey Lomangino è certamente shockante, ma non è certo sufficiente per poter affermare la non autenticità delle apparizioni!!

Chi ti dice che Joey il giorno del grande miracolo non raggiunga la visione beatifica di Dio?? (È una possibilità)

Ragionando come ragioni tu allora dovremmo concludere che anche tutte le rivelazioni fatte S.Faustina Kowalska sono fasulle solo perchè è morta prima della istituzione della Festa della Divina Misericordia!

Il criterio risolutore per Garabandal sarà solo uno: IL GRANDE MIRACOLO. Accadrà o non accadrà nel giorno predetto (giorno che l'autorità ecclesiastica conosce)??

E NON DIMENTICHIAMOCI DI PADRE PIO!!!!

JOEY LOMAGINO ERA FIGLIO SPIRITUALE DI PADRE PIO!! E FU PADRE PIO STESSO A CONFERMARE A JOEY LA BONTÀ DI GARABANDAL!!

Io non sono più grande di Padre Pio! E penso proprio che nemmeno tu sei più grande di Padre Pio!

Sarò sciocco, sarò ingenuo ma io credo ancora e più che mai a Garabandal!!

E se permetti (e mi scuso per l'irriverenza dato che di centurie e robe varie non so nulla. Non so quasi nemmeno chi è l'autore. Non so nemmeno quale è la posizione della Chiesa sull'argomento) ritengo infinitamente più grande, attendibile e utile per la salvezza e la conversione di ognuno di noi Garabandal che non tutte le centurie del mondo!

Joey Lomangino benedetto da Padre Pio:
http://3.bp.blogspot.com/_0bZ1KPLegkk/RtTQLvHOGXI/AAAAAAAAC34/vzAUr0Zk0UU/s320/joey%26pio.jpg

Joey Lomangino riceve la Comunione da Padre Pio:
http://4.bp.blogspot.com/_0bZ1KPLegkk/RtTQL_HOGYI/AAAAAAAAC4A/N1g3011lg5w/s320/mita45.jpg

Unknown
Unknown
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Mi scuso per la veemenza ma se una cosa è, è sempre stata e sempre sarà, è questa: toccate al fedele comune la Madonna, e il fedele comune perde le staffe!!

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Attenzione, Padre Pio disse a Lomangino in partenza per Garabandal 'Vai con prudenza'.

Unknown
Unknown
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non è vero! Padre Pio a domanda precisa di Joey rispose che sì, là appariva la Madonna!

Scrisse poi alcune lettere alle veggenti di Garabandal! E poco prima di morire vide e disse ai suoi confratelli di aver visto il miracolo promesso dalla Madonna a Garabandal!

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ti comprendo, ma non ti scuso. E’ facile agire secondo una fede, non si fa nessuno sforzo; sei come una pecora che segue il gregge. Invece Dio ti ha dato due sole cose, il necessario: la coscienza e il lume della ragione. Le religioni non provengono da Dio ma dagli dei e dai demoni mediante le quali cercano di assoggettare l’uomo; con questo non si vuol dire che tutto debba essere bruciato e distrutto come fecero con furore gli atei in Russia. Tutto ciò che l’uomo ha creato può provenire dalla coscienza o suggerito dagli dei e demoni. I detti di Gesù sono cristallini, pura coscienza. La verità è luce da non mettere sotto il moggio; ma la chiesa sa tutto come tu dici e ben si guarda dal rivelare per paura di inciampare: non possiede la verità come vuol far credere; la verità è proprietà esclusivamente divina a lei ci adeguiamo con la coscienza e la ragione. Non abbiamo bisogno della religione poiché, oltre a non salvarci, produce fanatismo religioso foriero di liti, divisioni e guerre; non fu forse detto: li riconoscerete dai loro frutti? Ebbene, non ti salva nessuno se non Dio. Anche Gesù Nazzareno non è il salvatore, è coscienza che ha indicato la strada e come ricompensa ha avuto dagli uomini il supplizio. Nazzareno significa ribelle e non di Nazareth, villaggio che ai suoi tempi non esisteva; questo il motivo per cui Tiberio non riuscì a convincere il senato ad accogliere nel Panteon la nuova religione tra le tante in auge allora. Ci pensarono i padri ad accomodare, come sempre, le cose per la nuova religione di stato nel III secolo. La vergine Maria non è la madre di Gesù: è Astarte, una dea pagana, adorata dalla Mesopotamia all’Egitto, un demone. "I figli raccolgono legna, i padri accendono il fuoco, le donne impastano la farina per fare delle focacce alla "REGINA DEL CIELO". E' proprio me che offendono?, non offendono essi loro stessi a loro vergogna?” (Geremia 7:18.20). "Non metterai nessun idolo d'Astarte, fatto di qualsiasi legno, accanto all'altare … che costruirai al SIGNORE tuo DIO; e non piazzerai NESSUNA STATUA, cosa che il SIGNORE, il tuo DIO, ODIA " Deteuronomio 16:21-22. Forse che la Madre di Gesù non conosceva la Bibbia? P.Riesz

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Hai un pensiero straordinariamente contorto.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Da come vedo, tu non ne hai alcuno. Codialmente P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Interpreti la Bibbia a tuo uso e consumo (e non solo la Bibbia). Non che sia un libro facile ma prendere lucciole per lanterne in questo modo …
Spring

ps Nazareno. Una sola 'z'. Almeno nella Bibbia CEI.
cfr http://www.treccani.it/vocabolario/tag/nazareno/

Unknown
Unknown
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi spiace ma io non perdo tempo a discutere di teologia e di dottrina con uno che parla di "dei e di demoni", che dice che "Gesù non è il salvatore ma è solo una coscienza" e che "la vergine Maria non è la madre di Gesù ma un demone".

E dato che non solo non credi nella Chiesa, ma la disprezzi, fai la cortesia di non firmarti con la P puntata che qualcuno può scambiarti per un sacerdote.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Rispondo al sig. Spring.
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera:
Nazzareno Allegra, allenatore di calcio e calciatore italiano
Nazzareno Cardarelli, vero nome di Vincenzo Cardarelli, poeta e scrittore italiano
Nazzareno Canuti, calciatore italiano
Nazzareno Carusi, pianista italiano
Nazzareno Celestini, calciatore italiano
Nazzareno De Angelis, basso italiano
Nazzareno Natale, attore italiano
Nazzareno Tarantino, calciatore italiano
Nazzareno Verzini, calciatore italiano

In italiano si può scrivere in entrambi modi: Nazzareno e Nazareno; anche il nome Gesù è scritto in italiano, dunque? Certamente la Cei, presentando una traduzione dotta, si attiene quanto più possibile alla forma originale da me sopra citata: Jesua Nazoreios, latinizzato in Jesus Nazarenus. La Treccani ripete la CEI. Per me è naturale scrivere Nazzareno: era il nome di mio padre.
Tutto qui? Il pensierino dov’è? Ancora cordialmente P.Riesz.
Rispondo al sig. Shotokan.
Non credo affatto nella Chiesa della Curia Romana e del Vaticano; non odio non disprezzo nessuno. Ammiro i geni del cristianesimo come San Benedetto che ha salvato la civiltà occidentale: Ora (pensa, anche) et labora. Devi mantenerti da solo e non colle decime e i benefici sottratti al popolo. Non ti va a genio la P? E’ iniziale di nome. Per me il tuo è pessimo Shotokan=cane sciolto ma è una mia impressione.

Unknown
Unknown
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma no, ho un po' la zucca vuota ma non sono un cane sciolto:D Shotokan è uno stile di Karate:)

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il cognome e/o nome è una cosa, gli abitanti di un paese un'altra. Anche se per le tue ricerche da grande archeologo storico ti risulta un paese inesistente ai tempi di Gesù.
Correda quello che scrivi con una bibliografia o web-grafia forse sarai più credibile.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per iniziare se ricerchi Gamala troverai numerosi articoli; ad es.: Gamala. Il segreto delle origini di Gesù – Autore Donnini David. In questo saggio l'autore analizza, con stile divulgativo, una questione a lungo rimasta sotto silenzio: il ritrovamento e l'identificazione dei resti di Gamala, cittadina nei pressi della riva nord-orientale del lago di Tiberiade e del porto di Betsaida. La sua scoperta si affianca per importanza a quella dei Manoscritti del Mar Morto e dei Vangeli gnostici, che nel XX secolo hanno arricchito gli studi sulla figura storica di Gesù. Oggi, in ambito internazionale, un numero crescente di studiosi si sta avvicinando all'idea che Gamala fosse la città di nascita e di residenza di Gesù, mascherata nel racconto evangelico dal termine Nazaret. In effetti, l'aggettivo "nazareno" non aveva, in origine, alcun riferimento geografico ma indicava una setta messianica impegnata nella restaurazione della dinastia davidica sul trono di Gerusalemme. Questa consapevolezza è stata custodita nel silenzioso riserbo delle società segrete e del cristianesimo esoterico, dagli gnostici ai catari, ai templari, ai rosacroce, ai teosofici, ai massoni, sempre duramente avversati dalla Chiesa di Roma. Ma, come diceva lo stesso Gesù: "Non può restare nascosta una città collocata sopra un monte", e per Gamala è arrivato il momento di essere conosciuta dal mondo intero.
Altre notizie che potrai rintracciare (conservo stralci ma senza riferimenti, mi servono solo per capire):
1. Se non fosse stato per alcuni testi casualmente ritrovati e una serie di frammenti di sapienza
gnostica rintracciabili in numerosi manoscritti, la Chiesa Cristiana sarebbe riuscita a cancellare
completamente dalla storia le parole, gli insegnamenti e gli effettivi propositi di Gesù e dei suoi
discepoli.
2. Quando la maggior parte delle persone sente nominare il termine Nazareno, pensa
automaticamente a un “uomo residente a Nazareth”, ovvero in una piccola cittadina dell’area
settentrionale di Israele collocata su un altopiano a circa 1.200 piedi (350 metri) sul livello del mare,
circondata da elevate colline alte 1600 piedi a Sud e ad Est, che costituiscono i punti più meridionali
della catena montuosa del Libano, e protetta ad Ovest dal Monte Carmelo e da altri rilievi montuosi.
3. Nazareth si trova a meno di 10 miglia a Nord-Est delle pendici del Monte Carmelo, e
approssimativamente alla stessa distanza dalle pendici del Monte Tabor, a Nord, entrambi luoghi
storici della Bibbia. L’antica direttrice dei traffici tra l’Egitto e l’entroterra dell’Asia Minore attraversa
Nazareth, collocata alle pendici del Monte Tabor, e risale quindi a Nord in direzione di Damasco.
4. Negli ultimi anni, gli archeologi hanno fatto riferimento al ritrovamento di tombe neolitiche a
pochi chilometri da Nazareth per sostenere che il sito di Nazareth fosse probabilmente occupato
molti anni prima della nascita di Gesù. Tuttavia, gli scavi condotti prima del 1931 non hanno rivelato
alcuna traccia di un insediamento greco o romano in quell’area, e in base agli studi portati avanti tra
il 1955 e il 1990, non è stata ivi riscontrata alcuna prova archeologica risalente ai periodi assiro,
babilonese, persiano, ellenistico o anche al primo periodo dell’occupazione romana.P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Chiedo scusa a Shotokan, ma aveva provocato; non ha la zucca vuota, anzi! Educatamente mi ha fatto osservare l'origine del nome; cordialmente lo saluto.
Il Sig. Spring continua a tenere un atteggiamento che non capisco e tantomeno condivido. Le rispondo egualmente per quel che conosco; non sono un archeologo, non sono uno studioso del settore (mi occupo d'altro), sono semplice ricercatore della Verità, a mio modo magari. P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Hai ragione Shotokan, ti chiedo scusa.
Osu 🙂
http://youtu.be/rSu1rDvsAGo (dopo il minuto 35)

Pierpaolo , 1° Dan Shotokan Karate Do °_^

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«sono semplice ricercatore della Verità, a mio modo magari.»
È! Appunto! A modo tuo. È questo il punto. Con le fonti che ti scegli senza un po' di atteggiamento critico perché ce l'hai contro questo e contro quello. Allora la verità che salta fuori non è che la "verbalizzazione" di quello che ti rode dentro cioè la tua verità.
Non trovi che un tal modo di cercare la verità sia pericoloso se applicata ad altri contesti? Eppure è quello che succede. Da qui le persecuzioni contro inermi nel paese delle pagliuzze. Da qui una delle ragioni delle potenziali catastrofi profetizzate sul nostro "bel paese".
Ci vuole sempre un po' di umiltà quando ci si accosta a cose molto più grandi di noi.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Allora la verità che salta fuori non è che la "verbalizzazione" di quello che ti rode dentro cioè la tua verità. Ma la verità è unica e non può essere contraddittoria: la verità che salta e la verità che rode deve essere la stessa dal punto di vista dell’essere logico o ontologico. Attualmente godo di ottima salute fisica e psichica e ti assicuro che da piccolo per curarmi da quei piccoli (e fastidiosi) roditori intestinali mi diedero l’aglio crudo, come usavano i Romani. E poi non mi rodo il fegato per le profezie, perché non mi attendo nulla da esse, non mi lego affettivamente ad esse per non essere poi disilluso. Sono certo che nell’universo una delle “cose” più belle create è l’anima umana: state contente umana gente al quia… . Non bisogna cadere nel circolo vizioso del senso di colpa, dell’ipotizzare l’esistenza di cose più grandi di noi, ecc… .
L’atteggiamento migliore è quello di Diogene il cinico (quello della botte, amico mio venutomi a mancare da un po’ di tempo: venti secoli, una bazzecola). Da Wikipedia: **Fu probabilmente ad uno di quegli eventi che incontrò Alessandro il Grande.« Il re in persona andò da lui e lo trovò che stava disteso al sole. Al giungere di tanti uomini egli si levò un poco a sedere e guardò fisso Alessandro. Questi lo salutò e gli rivolse la parola chiedendogli se aveva bisogno di qualcosa; e quello: "Scostati un poco dal sole". A tale frase si dice che Alessandro fu così colpito e talmente ammirò la grandezza d'animo di quell'uomo, che pure lo disprezzava, che mentre i compagni che erano con lui, al ritorno, deridevano il filosofo e lo schernivano, disse: "Se non fossi Alessandro, io vorrei essere Diogene". » (Plutarco, Vite parallele, Vita di Alessandro Magno). Diogene Laerzio, a differenza di Plutarco, riferisce che successivamente, forse irritato dalla mancanza di rispetto, Alessandro, per farsi gioco di lui che veniva chiamato "cane", gli mandò un vassoio pieno di ossi e lui lo accettò ma gli mandò a dire: "Degno di un cane il cibo, ma non degno di re il regalo". La virtù, per lui, consisteva nell'evitare qualsiasi piacere fisico superfluo: tuttavia Diogene rifiuta drasticamente, non senza esibizionismo, le convenzioni e i tabù sociali, oltre che i valori tradizionali come la ricchezza, il potere, la gloria; sofferenza e fame erano positivamente utili nella ricerca della bontà; tutte le crescite artificiali della società gli sembravano incompatibili con la verità e la bontà; la moralità porta con sé un ritorno alla natura e alla semplicità. Citando le sue parole, "l'Uomo ha complicato ogni singolo semplice dono degli Dei."**
Caro Spring, più mi stuzziki e più ti stuzziko; ma non esagerare perché come Diogene potrei dirti : "Scostati un poco dalle… ". P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Caro Spring, più mi stuzziki e più ti stuzziko; ma non esagerare perché come Diogene potrei dirti : "Scostati un poco dalle… ". P.Riesz.»
Non vale neanche la pena di risponderti. Pertanto faccio un copia e incolla da una tua risposta:

«Il sig. Remox mi consente, vero, di rimandare l’aggettivo carico di disprezzo all’anonimo P. Riesz a mezzo questo blog, senza spese? Si, ne sono certo.»
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

PROBABILMENTE QUESTO RIESZ SARA' UN TESTIMONE DI GEOVA FARNETICANTE!!! Di anonimo “puro” del 22 c.m. ; sicuramente ti associ anche tu nel definirlo un mascalzone; chi sarà mai? Mentre tra me e te corrono gioiose punzecchiature tuttosommato accettabili, di aggettivi da parte mia neppure l’ombra; me ne hai rimandato indietro uno vuoto! Che bello! Nell’occasione voglio precisare che inizialmente volevo scrivere “Scostati un poco dalle mie costole”; la frase mi sembrava un poco insipida e a posto di mie costole ci ho messo tre chicchi di sale: qualcuno di bocca buona ci cascherà… (tre chicchi) …(tre chicchi) = 6 chicchi! No?

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

P.Riesz

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

« … Di anonimo “puro” del 22 c.m. ; sicuramente ti associ anche tu nel definirlo un mascalzone;»
Dove lo hai letto che mi associo? Così tanto per sapere se è un problema di vista o qualcosa di più preoccupante 😉
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non l’ho letto da nessuna parte, era solo ironia che quel manuale impacchettacervelli non te ne ha fatto neppure cenno: conferma accertata. P.Riesz.

Unknown
Unknown
9 anni fa

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

PROBABILMENTE QUESTO RIESZ SARA' UN TESTIMONE DI GEOVA FARNETICANTE!!!

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ho detto di mantenere bassi i toni, si può discutere senza offendere. Grazie.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mantenere i toni bassi è un dovere civico; occorre controbattere facendo conoscere le proprie tesi; non bisogna farsi prendere da vuoto furore polemico: offende semplicemente la persona. Se l’anonimo avesse letto un poco di quel poco che ho scritto si sarebbe reso conto che non credo che la Bibbia sia opera divina; all’opposto i testimoni la traducono e la seguono parola per parola, apice per apice. Sono insistenti e talvolta danno l’impressione di essere petulanti a causa del loro credo rigido; ma da qui a definirli farneticanti… . Il sig. Remox mi consente, vero, di rimandare l’aggettivo carico di disprezzo all’anonimo a mezzo questo blog, senza spese? Si, ne sono certo. P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Volendo evitare le inutili e sterili polemiche che ho letto in molti interventi mi limito a sottolineare ed elogiare le osservazioni dell'integrazione del 21 giugno fatta da Remox di cui condivido in pieno lo spirito e le considerazioni generali con le quali inquadrare in un'ottica di fede l'evento della morte di Lomangino.
Saverio

Remox
Remox
9 anni fa

Se permetto i commenti è per un reciproco arricchimento, affinchè più persone possano sentirsi coinvolte e scambiare le proprie opinioni. Non certo per insultarsi anche perchè la cosa, oltre a non aggiungere nulla, alla fine stanca…
Il non molto tempo che ho a disposizione non vorrei perderlo a fare il moderatore….fate i bravi.
Considerando quel che accade nel mondo, timone saldo.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Remox

Ringrazio Shotokan per la segnalazione del filmato che è ben fatto: è ispirato da un afflato religioso discreto e per nulla fastidioso; a suo tempo lo avevo scaricato perché mi interessava in relazione a Padre Pio. Mi ritorna in mente il problema (fondamentale): il fenomeno Padre Pio è strettamente religioso oppure è collaterale a qualcosa che per ora ci sfugge? Ci sono altri casi, in altri ambiti, per fenomeni similari, in cui il fattore religioso è pressoché assente. Pongo alla tua attenzione il caso della sig.ra Pasqualina Pezzola di Civitanova Marche, deceduta nel 2005, studiata all’inizio per curiosità e poi con intenso impegno scientifico da un gruppo di medici; faceva diagnosi strabilianti. Il fatto è che era assillata come Padre Pio da mane a sera; non tutto poteva riuscire; il Cicap non fa distinzioni, prende un caso non riuscito e subito condanna senza appello; invece è come ad es. nel salto con l’asta, qualche volta riesce e qualche volta no. I fenomeni dell’anima sono imprevedibili e per niente controllabili (es. fenomeni pre-morte, possessioni ecc…); oltre alla descrizione fenomenologica non si è andati: è un universo per ora proibito (è anche il titolo di un bel libro: Universo Proibito di Talamonti). Nel caso delle profezie si deve tenere un atteggiamento neutrale: studiarle, considerarle come semplici previsioni e niente più. Non bisogna cadere nel tranello di considerarle vere perché lo ha detto Tizio e Caio o quella autorità religiosa. Se la profezia fallisce ci si rimane male perché era carica di attese affettive e quindi non razionali; il Cicap gongola perché ha buon gioco a rinchiudere gli indiani nella riserva, inibendo qualsiasi ricerca. La ricerca non può progredire se non conosciamo noi stessi, se non conosciamo la nostra anima, il nostro spirito, la nostra mente, la struttura dell’Universo e il come e perché il tutto è stato creato. P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Giustamente il Signor Remox dice che la data di morte di una persona puo' essere carica di significato, ed io aggiungo sia nel bene fatto durante la vita che nel male fatto e mi sovviene un caso famoso, quello del compagno Stalin che è morto il 5 marzo 1953 proprio a 13 anni esatti dal giorno in cui aveva firmato l'ordine del massacro di Katyn che è considerato il suo delitto più terribile. Era infatti il 5 marzo 1940 quando il "piccolo padre dei popoli" firmò l'ordine affinché il KGB uccidesse migliaia di ufficiali polacchi che erano stati fatti prigionieri dai russi, solo per eliminare la classe media e superiore della Polonia (tutti i laureati polacchi dovevano diventare ufficiali). Sembra quasi che l'Onnipotente l'abbia chiamato proprio quel giorno per dirgli: "Compagno Stalin, oggi è l'anniversario di Katyn…come la mettiamo? Vai pure a raggiungere Hitler e Lenin in compagnia di Satana". PERCUTO SECURI

Avvoltoio
Avvoltoio
9 anni fa

Caro Remox condivido appieno tutto il tuo discorso e la morte di Joey, oltre un premio per questa persona, perché gli eviterà di vivere l'evento che sta per colpire la terra, e secondo non impedisce che non possa ritornare in vità con i suoi "nuovi occhi". Penso che Dio ha sempre messo alla prova l'uomo per testare la fede e questa è un'ulteriore prova di fede chi crederà avrà il premio massimo e chi crederà dopo be forse avrà solo un premio di consolazione…. "Beati quelli che crederanno senza vedere e toccare…."

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Grazie,
ma io non intendo dire che tornerà in vita, ma che potrebbe accadere che dopo il miracolo il corpo sepolto sia trovato incorrotto "con nuovi occhi", come avvenuto in altri casi.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Sì, anche il corpo del gesuita sarà trovato incorrotto.
Inoltre per un fatto di logica se è vero che nella stragrande maggioranza dei casi si muore di crepacuore per una grande preoccupazione questo NON implica che non si possa morire di una forte emozione positiva come la gioia. cfr (leggi pure: con felice riferimento)
http://www.alessandragraziottin.it/it/articoli.php/Si-puo-morire-anche-di-gioia?EW_FATHER=1688&ART_TYPE=AQUOT

Passando dalla logica in senso stretto alla logica in senso lato (dalla deduzione all'argomentazione) non si capisce come qualcuno sopra abbia potuto affermare che la morte del gesuita sia avvenuta per una grande delusione quando l'intenzione di Padre Andreu era proprio quella di smascherare "le invasate".
Oppure chi ha postato sopra voleva dire che il gesuita rimase deluso quando capì che era tutto vero? Questo avrebbe implicazioni terribili! Perché se rimase deluso dalla verità dei fatti proprio per aver visto lui stesso il miracolo allora il gesuita è diventato sacerdote per "infiltrarsi" nella Chiesa. … Oh my goodness!!! Anche qui siamo nel mistero!

Gocce di logica argomentativa ^_^
«(…) è lo spazio … dei principi inferenziali, cioè degli oggetti di accordo preliminare che fanno sì che il ragionamento articolato nei diversi argomenti possa essere considerato valido dall’uditorio in una specifica situazione comunicativa. Questi principi inferenziali possono essere esplicitati, e assumere allora nel testo le funzioni di PREMESSE; nella maggior parte dei casi, tuttavia, i principi inferenziali alla base degli argomenti non vengono esplicitati, e agiscono nel testo come PRESUPPOSTI; in tal caso l’analisi del testo argomentativo non può prescindere da un complesso lavoro di scavo negli impliciti del testo, che rappresenta l’unico modo di mettere in luce le sue componenti fondamentali dal punto di vista concettuale, vale a dire le regole su cui si fonda la validità degli argomenti.»
from "Dal saggio breve alla tesi di dottorato" by Dell'Aversano-Grilli, ed. Le Monnier
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Dalla presentazione editoriale: “Questo libro insegna a concepire, organizzare, realizzare ed esporre una ricerca originale nell'ambito delle discipline umanistiche….”; il concepire, il contenuto è solo frutto dell’intelligenza soprattutto personale; più segui i dettami di un manuale, meno originale diventi soprattutto in campo umanistico: il manuale ti insegna ad es. l’ironia? Codesto lasciatelo fare agli americani. Nella nostra storia letteraria dal 300 in poi abbiamo esempi di prosa espositiva ed argomentativa eccezionali. Ad es. Giovanni Boccaccio Decameron Sesta Giornata Novella decima: Frate Cipolla promette a certi contadini di mostrar loro la penna dell'agnolo Gabriello; in luogo della quale trovando carboni, quegli dice esser di quegli che arrostirono san Lorenzo. **Dove, poi che tutto il popolo fu ragunato, frate Cipolla, senza essersi avveduto che niuna sua cosa fosse stata mossa, cominciò la sua predica, e in acconcio de' fatti suoi disse molte parole; e dovendo venire al mostrar della penna dell'agnolo Gabriello, fatta prima con grande solennità la confessione, fece accender due torchi, e soavemente sviluppando il zendado, avendosi prima tratto il cappuccio, fuori la cassetta ne trasse. E dette primieramente alcune parolette a laude e a commendazione dell'agnolo Gabriello e della sua reliquia, la cassetta aperse. La quale come piena di carboni vide, non sospicò che ciò che Guccio Balena gli avesse fatto, per ciò che nol conosceva da tanto, né il maladisse del male aver guardato che altri ciò non facesse, ma bestemmiò tacitamente sé,…. E quivi trovai il venerabile padre messer Nonmiblasmete Sevoipiace, degnissimo patriarca di Jerusalem. Il quale, per reverenzia dell'abito che io ho sempre portato del baron messer santo Antonio, volle che io vedessi tutte le sante reliquie le quali egli appresso di sé aveva; e furon tante che, se io ve le volessi tutte contare, io non ne verrei a capo in parecchie miglia, ma pure, per non lasciarvi sconsolate, ve ne dirò alquante. Egli primieramente mi mostrò il dito dello Spirito Santo così intero e saldo come fu mai, e il ciuffetto del serafino che apparve a san Francesco, e una dell'unghie de' Gherubini, e una delle coste del Verbum caro fatti alle finestre, e de' vestimenti della Santa Fé catolica, e alquanti de' raggi della stella che apparve a' tre Magi in oriente, e una ampolla del sudore di san Michele quando combatté col diavole, e la mascella della Morte di san Lazzaro e altre. E per ciò che io liberamente gli feci copia delle piagge di Monte Morello in volgare e d'alquanti capitoli del Caprezio, li quali egli lungamente era andati cercando, mi fece egli partefice delle sue sante reliquie, e donommi uno de' denti della santa Croce, e in una ampolletta alquanto del suono delle campane del tempio di Salomone e la penna dell'agnol Gabriello, della quale già detto v'ho, e l'un de' zoccoli di san Gherardo da Villamagna (il quale io, non ha molto, a Firenze donai a Gherardo di Bonsi, il quale in lui ha grandissima divozione) e diedemi de' carboni, co' quali fu il beatissimo martire san Lorenzo arrostito;…** Tu affermi senza ombra di dubbio: “Sì, anche il corpo del gesuita sarà trovato incorrotto”, io rincorro frate Cipolla e mi faccio dare la penna dell’Agnolo Gabriello o almeno il carbone. P.Riesz.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Avvoltoio

Allora quel gesuita è morto di crepacuore per il dispiacere? E di cosa è rimasto dispiaciuto? Non c'è scritto nel tuo post sopra.
Se non lo sai neanche tu prova a chiedere alla tua divinità, alias la (in)Coscienza Universale. Oppure alla tua dea astarte quando gli consegnerai le focaccine fatte al forno a legna 😉
Spring

Avvoltoio
Avvoltoio
9 anni fa

Scusate gli errori, per la fretta….

Unknown
Unknown
9 anni fa

Ragazzi non diciamo cavolate! Padre Andreu era un sacerdote che già in vita aveva fama di santià!
Mica è morto di crepacuore!! È morto di gioia! Tant'è che prima di morire, mentre vedeva il miracolo fu sentito urlare: "Miracolo! Miracolo! Miracolo" e poco prima di morire disse: "Che grande madre che abbiamo in cielo!".

E poi scusate, secondo vuoi può essere plausibile che Dio permetta che il corpo un peccatore rimane incorrotto?? Questo, se capita, capita solo ai santi!!

Cmq vi invito a guaradre questo documentario. Si parla anche di Padre Andreu
http://youtu.be/3mLZQITnFsk

E questa è una rarissima e preziosa intervista risalente al 2013 alla sorella di Mari Loli, una delle veggenti:
http://youtu.be/rSu1rDvsAGo

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Scusa Shotokan,

il link all'intervista della sorella di Mari Loli è sbagliato, quello giusto è il seguente:

http://www.podcast.it/episodi/garabandal-i-luoghi-la-testimonianza-della-sorella-della-veggente-mari-loli-24915815.html

Grazie.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Rispondevo ad un post più sopra scritto da uno che pensa di essere illuminato dalla Coscienza Universale. La mia domanda è più che plausibile analizzando il suo discorso.
Comunque prima di rispondere con la furia di Bruce Lee almeno cercate di capire il filo del discorso. 😉

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

http://www.giorgiobongiovanni.org/garabandal/749-limportanza-di-garambandal.html
Da questo sito da prendere colle molle:** ….Questo è la testimonianza di Josè Maria Juliá: Santander, Agosto 1992. TURISTI? ANGELI? Vi racconto un’esperienza che aveva vissuto personalmente mia sorella Margarita (per tutti Tituca) alla fine del 1961.….Il pomeriggio, approffitando che aveva smesso di piovere, Margarita si uni ad un piccolo gruppo di persone, tra cui un sacerdote, che parlavano tra loro mentre aspettavano il messaggio. Non si resero conto della presenza di Margarita né di quella di due giovani (lei giurerebbe che si trattava di gemelli), alti, biondi, occhi azzurri, vestiti uguali e con dei cappelli strani.
Sembravano stranieri, nordici e ascoltavano senza intervenire sorridendo con dolcezza. Tituca li osservò con attenzione e curiosità, notando con sorpresa che avevano nella mano destra una verga alta che giungeva quasi all’altezza della testa; la verga era molto strana, del colore del pane e in alcuni nodi c’erano delle foglioline diminute dello stesso colore. Lei non usciva dal suo stupore, non soltanto per il mutismo dei ragazzi dopo avergli rivolto alcune domande senza ottenere alcuna risposta, ma anche per l’origine di quelle verghe, impossibile che fossero state prese dai boschi vicini. “Da dove venite? Qui non ci sono quel tipo di verghe. Dove ve le siete procurate? Siete stranieri? Chi vi ha informato di queste apparizioni? Avevano la bocca cucita; sorridevano soltanto. Tituca osservava quelle verghe asciutte e pulite e le comparava con il suo palo di nocciolo… Poi uno degli uomini coinvolti in un’accesa polemica, esclamò: “E se fosse tutto frutto del demonio?” L’effetto di queste parole su quei due giovani fu fulminante e terribile. Smisero di sorridere e quella dolcezza si trasformò in serietà severa con aria di tristezza. Il loro aspetto non era più lo stesso. Tituca si sentì triste, ma capì che quei ragazzi conoscevano perfettamente la nostra lingua e che avevano capito ogni cosa, anche le domande a loro rivolte. Cominciò a farsi delle domande sul perchè non avevano risposto, da dove venivano, perchè appena avevano sentito la parola demonio si erano trasformati… ma soprattuto dove avevano tagliato quelle stupende verghe, cosí pulite, fiammanti, con quei germogli non propri di quella stagione…** E’ una costante: in ogni apparizione compaiono questi esseri di luce dal comportamento alquanto strano. Se erano angeli “perché non avevano risposto, da dove venivano, perché appena avevano sentito la parola demonio si erano trasformati… ma soprattutto dove avevano tagliato quelle stupende verghe, cosí pulite, fiammanti, con quei germogli non propri di quella stagione”? Il comportamento ricalca quello dei demoni nelle possessioni: odiano l’uomo che reputano inferiore a loro; difronte a contrarietà cambiano bruscamente atteggiamento, si arrabbiano e dimostrano la loro natura violenta e bugiarda. Già da tempo avrebbero distrutto l’uomo, ma Dio non lo permette. Se le profezie provengono da loro, stiamo freschi. P.Riesz_

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

P.Riesz_ puoi star tranquillo che ovunque vi sia il bene, in questo caso la Madonna che appare a dei fanciulli, sempre tenterà di insinuarsi il male. E' così da sempre, anche nella vita di Gesù Cristo.
Quindi non bisogna stupirsi o crearsi troppi dubbi per singoli episodi. Il quadro generale è più importante.
Il sito linkato comunque, come dici tu, va preso più che con le molle…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Qui si pone un problema cruciale: occorre discernimento (facoltà della mente di giudicare, valutare, distinguere rettamente); occorre distinguere i miracoli veri e propri dai miracoli tecnologici. I primi, quelli veri, avvengono tramite l’anima umana che è unita a Dio; sono esclusivamente di ordine spirituale con possibilità di esprimersi anche sul piano spazio-energetico-temporale, ma rarissimamente. I secondi sono esclusivamente manifestazioni di potenza e maestria tecnologica. Esempio classico: il miracolo del sole a Fatima. Mi aspetto infatti anche questa volta che il grande miracolo avvenga ma risulterà completamente tecnologico per continuare l’inganno verso tutti gli uomini. La promessa di guarigione a Joey Lomangino non si è potuta avverare perché l’anima essendo legata a Dio vi si è opposta nell’ambito dell’incoscio; i demoni non possono nulla sull’anima. La profezia si è rivelata bugiarda perché i padri erano e sono bugiardi. P.Riesz_

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Seguendo questa logica anche i miracoli di Gesù erano "tecnologici". Anzi, iper "tecnologici". E siccome se noi in questo momenti siamo qui a discutere di questi temi è proprio per la religione fondata da Cristo ci sarebbe una contraddizione in termini.
Diciamo invece che i "miracoli" dei demoni sono parziali, temporanei ed inutili. Quelli di Dio possono essere anche "tecnologici", ma sempre per un fine ultimo maggiore che è spirituale. Il miracolo è rapportato alla capaictà di comprensione ed interpretazione di chi lo riceve. La tecnica a volte è necessaria per cominciare il sommovimento dell'anima spirituale.
L'importanza del miracolo del Sole di Fatima secondo me non si è ancora compresa nella sua vera essenza. Credo che ciò avverrà dopo la fine del ciclo profetizzato a Garabandal.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Gesù non ha mai fatto miracoli tecnologici, anzi si è sempre rifiutato: fa’ che queste pietre diventino pane; buttati dal pinnacolo del tempio e gli angeli del cielo ti verranno a salvare ecc… sono le tentazioni demoniache. Guarì il cieco nato, ma prima passò per la sua anima…scacciava i demoni passando per le anime… Per questo non credo al miracolo delle nozze con la trasmutazione dell'acqua in vino: per me è un passo agiografico, è l’entrata nella scena pubblica; “non è arrivato ancora il mio tempo (pubblico)”. Le citazioni sono a braccio, giusto per intenderci. P.Riesz_

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Come no, il vino alle nozze di Cana, la tempesta sedata, Pietro che cammina sulle acque, il fico sterile. E che dire della resurrezione di Lazzaro dopo 4 giorni? Non puoi prendere per buono un miracolo e un altro no perchè non si allinea alla "teoria". Guarì il cieco, ma prima passò per la sua anima. Allo stesso modo a Fatima prima si passò per l'anima e poi, dietro richiesta pressante di un segno, alla fine delle pubbliche apparizioni, avvenne il miracolo del Sole.
Un saluto.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Dal mio punto di vista occorre un criterio per tentare di scoprire la verità in ogni ambito; se prendiamo per buono tutto, dov’è il problema? E’ pura fede; ma la fede è cieca; abbiamo l’intelligenza e la dobbiamo usare; senza senso critico non si scopre nulla. Per fare un esempio la Donatio Costantini per fede era ritenuta valida e se la ritenevi falsa la chiesa ti dichiarava eretico e rischiavi il rogo; ha rischiato pure Lorenzo Valla, ma le argomentazioni critiche erano così stringenti che la verità non poteva essere più negata: il documento era un puro falso. E’ evidente che la critica deve essere supportata da profondi studi, da recta ratio, da svariati e numerosissimi strumenti di indagine. Nel mio piccolo, espongo ipotesi, almeno verosimili. Le nozze di Cana aprono alla vita pubblica e per sottolineare l’evento viene raccontato il miracolo che per me non è mai avvenuto. Il miracolo della tempesta e di Pietro servono a sottolineare e a rafforzare l’impegno morale del credente: se non hai fede, sprofondi. La resurrezione di Lazzaro e del Cristo apre invece uno scenario grandioso: è il trionfo dell’anima legata a Dio. Nel caso del Cristo, dopo la morte, l’anima ha vagato non sappiamo dove ma è ritornata con le modalità di una saetta, come riporta la sensitiva Valtorta. Il rientro nel corpo ha prodotto uno scompenso termodinamico che si è tramutato in energia radiante che si è stampata sul lenzuolo come foto negativa: fulgore della Sindone. Che nel lenzuolo ci fosse il Cristo vi è un atto notarile sul lenzuolo. Analisi francesi avevano stabilito che su un lembo vi erano scritte ma di una lingua sconosciuta; uno studioso delle Marche vi ha riconosciuto la lingua picena che ha interpretato e tradotto: I(E)SOY NAZAREHNOS APAIOS Q(ubatu)R ThEHK(A)IA IN IMSCE IC RECS. “Gesù Nazareno morto (lett. dipartito (apaios), latino antico ab-itus) con la fasciatura sepolcrale (greco: teke; piceno: teka, tomba) in questo sepolcro in quanto (IC, ideo quod) re”. Perché la scrittura picena? I soldati di Pilato erano piceni, soldati famosi per il corpo a corpo specie nelle sedizioni. Usavano un piccolo scudo rotondo dietro le spalle per difendersi dai colpi a tradimento dei sicari. Da notare che i crocifissi normali a differenza del Cristo erano gettati subito in una fossa comune. Il regno religioso del Cristo è durato quattro anni ed è iniziato con l’entrata trionfale a Gerusalemme, non il giovedì santo, ma quattro anni prima. Lo scompenso termodinamico sopra citato è fenomeno descritto in letteratura: fenomeni di autocombustione; se l’anima lascia il corpo e poi vi rientra, può avvenire che quest’ultimo si dissolva in cenere. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Padre Riesz_ ? Questo è un miracolo tecnologico oppure un miracolo vero e proprio?
http://www.youtube.com/watch?v=Q6ju4HeobGM
«occorre distinguere i miracoli veri e propri dai miracoli tecnologici. I primi, quelli veri, avvengono tramite l’anima umana che è unita a Dio; sono esclusivamente di ordine spirituale con possibilità di esprimersi anche sul piano spazio-energetico-temporale, ma rarissimamente. I secondi sono esclusivamente manifestazioni di potenza e maestria tecnologica.»
Che dire? Ottima definizione! E che tipo di tecnologia usa Dio? Quella al silicio che usiamo noi oppure da meccanica quantistica come Star Trek?
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Di certo non ha usato la tua testa. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ci mancherebbe! Non ero neanche nato!
Giusto per curiosità come si chiama la tua religione? E come arrivi alle tue conclusioni tipo chi appare è il demone astarte, il miracolo di Cana non è mai avvenuto, il nazareno non vuol dire di Nazaret ecc. ecc. ecc.?
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Che fai, rilanci? Il piatto è vuoto e non hai nulla. Da un commento al filmato: **GinBlog82 4 anni fa. Alle nostre ripetute lettere la signora non ha mai risposto. Il telefono è sempre risultato staccato. Contattando dei medici veniamo a sapere che esistono rare patologie con sintomi simili a quelli dichiarati dalla Di Giorgi. Alla richiesta di partecipare alla Sfida di Randi, quale portatrice di una guarigione soprannaturale, la signora non si è dimostrata interessata. Ogni tentativo di farla sottoporre ad un controllo oculistico è stato ignorato.** Già la cosa puzza… se poi ha la pensione di cieca… chi ci toglie il sospetto che non sia la solita pensione… e che il miracolo sia un paravento a difesa di una normale visita dell’ente previdenziale? E’già successo che ciechi con pensione guidassero persino autocarri, questo sì che è un miracolo!. Dalla GUARIGIONE DEL CIECO NATO(Gv 9,1-41):** …Anche i farisei dunque gli chiesero di nuovo come avesse acquistato la vista…. Allora alcuni dei farisei dicevano: "Quest'uomo non viene da Dio, perché non osserva il sabato". Altri dicevano: "Come può un peccatore compiere tali prodigi?". E c'era dissenso tra di loro….**. In questo caso la “visita oculistica” gliela fecero in maniera accurata i farisei… onestà di altri tempi!, diatribe successive a parte. Il miracolo della signora puzza, il miracolo dell’incorruttibilità del gesuita puzza (davvero!), il miracolo mancato al povero Lomangino puzza di brutto e ha le caratteristiche purtroppo della truffa; sono sicurissimo che non sei un truffatore persona moralmente pessima ma sveglia e scaltra. Ti affido alle attenzioni di Padre Aquevedo (che ho conosciuto in Brasile) del centro latino americano di parapsicologia – Clap. Per ora accontentati di questo filmato: Padre Quevedo – Show de Mágica http://www.youtube.com/watch?v=czydj9tVQtk . Se puoi, esercitati con uno dei suoi corsi in portoghese, ti farà bene: …acomode-se bem. No seu vestiario nada de apertado de modo che a circulação do sangue seja perfeita; nada de preocupação… Se dopo il corso riesci a credere non a tutte le panzane ma ad alcune sì e ad altre no, sei sulla buona strada; altrimenti il caso è grave e bisogna rivolgersi a Don Giuseppe Tomaselli. Sono io, il tuo affezionatissimo babbino.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

A te té puzza ér naso! ahahah 😀 1h e 40' nààà troppo tempo.
Restando nel tema … questo è molto più corto e anche più divertente:
http://www.youtube.com/watch?v=Nw3BrtWfMAY
Spring

ps passo e chiudo.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Ah! Ancor ti prude…
Ps: “non ha usato” è passato prossimo e non remoto!
Il tuo caro babbino.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Unknown

Se il frate a Medjugorje che dovrà svelare i messaggi 3 giorni prima morirà senza farlo crederete ancora alle apparizioni di Medjugorje? Se il parente della veggente non gli ricrescerà la gamba nel giorno del grande miracolo crederete ancora a Medjugorje? Se volte rispondo io. Si perchè volete credere non alla Verità che è Cristo ma a quello che più vi piace. e la prova sta nel fatto che a Garabandal ancora ci credete dopo che quell' uomo è morto cieco senza vedere nessun grande miracolo! Direte la stessa cosa per quello che gli deve ricrescere la gamba? Magari che una volta morto nell aldilà ricammina? Lo sapete perchè le profezie di questi pseudoveggenti non si adempiono? Perchè Dio non ci lascia nel buio e quando una cosa è falsa prima o poi la fa uscire! Ma voi non capite e trovate assurde giustificazioni per continuare a credere a quello che più vi piace. Se il frate che dovrà rivelare il segreto 3 giorni prima morirà non ci sarà nessun problema! Passerà ad un altro frate! E tutto continuerà senza problemi. Siete patetici. Sono sicuro che continuerete a credergli anche quando i loro figli cominceranno a vedere la Madonna….e certo dopotutto l' azienda fruttuosa di famiglia si passa ai figli non credete? Aspettate e vedrete.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

'I primi cristiani credevano imminente la fine del mondo; l'apostolo Paolo stesso pensava di vederla prima della sua morte (l Tm 4,13-17; Eb 10,25.35; Ap 22,20). Le anticipazioni della speranza e del profetismo avevano scavalcato gli avvenimenti. Infine, questa ambientazione circostanziata può sembrare più vicina alla magia che al mistero di Dio.
Ci saranno delusioni al momento della rivelazione dei dieci segreti? Il loro ritardo non è forse già un segno premonitore?
Interrogativi che si presentano. Si impongono quindi, a questo riguardo, la prudenza e la vigilanza raccomandate dalla Chiesa.
La fede è certa, garantita personalmente da Dio. I carismi sono fallibili perché sono il dono di Dio nella fragilità umana.' Renè Laurentin a proposito di Medjugorje.
Il post è su Garabandal, e vi chiedo scusa, ma la sostanza degli argomenti è la stessa.
Pensiamo a fare il nostro dovere, prima di cattolici e poi di uomini illuminati e criteriati, con amore e professionalità, in ogni ambiente e circostanza (famiglia, lavoro, tempo libero, ecc) , testimoniando la Fede con le opere, più che con le parole. Anzi è meglio rimanere in silenzio, perchè i fatti e i comportamenti parlano da soli.
Pace e bene – Omnes cum Petro ad Jesum per Mariam
Pierpaolo

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Scusa Remox, posto qui un link interessante che fa scricchiolare il capitolo riguardante l'accoppiamento di Adamo con l'ancestre descritto nel libro "Genesi Biblica" per la nascita di Eva. Sembra che il contributo maschile non sia così necessario.
L'articolo è in inglese ma si capisce (e poi Padre Riesz_ adora la cultura anglosassone ^_^ )
http://www.bbc.com/future/story/20140530-do-we-need-sex-to-reproduce
Anche se personalmente resto ancora dell'idea che le ancestri, se mai siano esistite, non abbiano contribuito alla nascita dei capostipiti della razza umana.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Figlio mio!, mi hai chiamato padre. Questo ruolo che mi dai è per me gravido di preoccupazioni. Per prima cosa dai ascolto al tuo babbino e non ai cattivi consigli degli altri. Dunque, vedo con piacere che cominci a scrivere il tuo penZierino (colla zeta e non con la usuale s, tanto per sottolineare). Però, benedetto figliolo, hai quelle “Gocce di logica argomentativa”, usale! Prima si andare a letto leggi bene sulla confezione il dosaggio; se sei gocce, prendine dodici; se otto, prendine sedici: il doppio! Hai capito? Mi raccomando! Perché come dice un nostro detto toscano, chi ha i mezzi e non se ne serve non c’è prete che l’assolva. Ma come era meglio prima! All’inizio stavi vicino alle mie costole e la cosa non mi garbava; sai, non mi garbava per via che sono pudico e un poco timiduccio. Ma poi ci ho preso gusto; è successo come alle scimmie della rocca di Gibilterra che vivono vicine, costola contro costola; provano un gran picere a spidocchiarsi a vicenda. Buona notte figliuolo! Ricorda le gocce! Sono io.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Caro Spring scusa se ti rispondo in ritardo ma non ho potuto leggere prima l'articolo.
Per carità, a me sembra la tipica ricerca sui generis per sostenere il nuovo femminismo genderismo e chi più ne ha più ne metta. Cara donna umana, tranquilla che per avere figli non hai bisogno del maschio…. puoi fare come ha fatto una volta una femmina di squalo, vedrai che funziona. O meglio ancora puoi ricorrere all'ingegneria genetica.
Mi convinco sempre di più che tali tecniche bio-ingegneistiche altro non siano che una riproposizione del "peccato originale", con l'ovvia conseguenza della corruzione della specie.Solo che questa volta le implicazioni negative sarebbero enormemente superiori.
Riguardo agli ancestri è sempre lo stesso problema, se vogliamo salvare il dogma dell'uomo creato perfetto allora serve una specie "incubatrice". Anzi, una particolare femmina incubatrice, programmata per questo compito.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

http://www.bbc.com/future/story/20140530-do-we-need-sex-to-reproduce
Fatherless pregnancies happen in nature more than we thought, says Frank Swain, so what’s stopping human beings from doing the same?
Related Orgasms at the push of a button
Il sito citato è estremamente interessante: **…Gravidanze di padre avvengono in natura più di quanto pensassimo, dice Frank Swain, quindi che cosa è che impedisce agli esseri umani di fare lo stesso?…Come New Scientist ha riportato all'inizio di questo mese, le nascite vergini in natura sono comuni. Le femmine di diversi grandi e complessi animali, come le lucertole e gli squali, sono in grado di riprodurre senza maschi, un processo chiamato partenogenesi … succede in natura più spesso di quanto pensassimo… **. Gli americani son bravi a trattare con piglio moderno e serioso ciò che è antico; è un metodo per introdurre prodotti da loro opportunamente brevettati: il mercato è mercato! I temi sono antichi quanto il mondo: la partenogenesi (da παρθένος, vergine e da γένναω o γένεσις, nascita), l'ermafroditismo, l'androgino (da ἀνήρ o ἀνδρός, uomo e γυνή, donna) è un individuo con entrambi i sessi. Di notevole rilevanza culturale è l'androgino di Platone e l'androgino come archetipo: nell’antichità classica quest’ultimo è rappresentato da Dioniso; in età moderna l’androgino è l’archetipo della coincidentia oppositorum mutuata dall’alchimia. Tale archetipo è usato dai satanisti: il caprone con barba e corna con tutti e due i sessi. Di immagini relative ad androginia satanica è pieno il webb.
L’articolo nel sito è un prodotto (siamo sempre nel mercato!) “civetta” di introduzione ad un brevetto strabiliante (sotto a sinistra): **Orgasmi con la semplice pressione di un tasto (allegata foto “stupendamente realista” per attirare, ndt)… L'Orgasmatron, brevettato dal dottor Stuart Meloy, è una piccola scatola cablata alla colonna vertebrale in grado di inviare onde di segnali di piacere ogni volta che l'utente desidera. Se si scava un po’ più in profondità, però, si scopre che questa tecnologia ha un retroscena strano e affascinante (per gli americani, ndt). … Recenti notizie di stampa circa il dispositivo si basa esclusivamente su una storia di 13 anni della rivista New Scientist (foto dell’aggeggio, ndt)**. La trovata non è proprio originale: qualche anno fa i giornali riportarono il caso sfortunato di un frate col vizietto; stanco di smanettare si costruì un aggeggio elettrico acconcio alla bisogna; sfortuna volle (la zampa del caprone c’è sempre) che la macchina gli prese fuoco… non si è poi saputo se dalla carbonella i medici ci hanno ricavato ancora qualcosa. Gli americani hanno perfezionato l’aggeggio, senza dircelo naturalmente, usando tecnologie al silicio. Ma chi sarà mai quel simpaticone che, mentre discutiamo di alte cose, ci spinge in un negozio di articoli non propriamente sportivi? Ai posteri l’ardua sentenza. P.Riesz_

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' una chiave di lettura che ha il suo perchè…

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

P.Riesz_Al di là di ogni perché, tengo a precisare che ho estrema considerazione per il sig. Remox che reputo persona di buon animo e soprattutto studioso nel suo campo senza eguali; per questo la saluto cordialmente. Accetto tutte le critiche da qualsiasi parte provengano; non accetto quelle pretestuose, superficiali, stucchevoli che alla base hanno solo un sostrato di malignità per giunta gratuita; a ciò rispondo per le rime e contraccambio a mio modo; è facile citare siti senza averli prima soppesati; per quel signore ne sparo subito uno a motivo di studio:
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1985/08/24/frate-folgorato-nella-cella-dal-suo-apparecchio.html

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«… che alla base hanno solo un sostrato di malignità per giunta gratuita»
A meno di patologie, secondo me un fine c'è. Forse non troppo evidente a distanza così ravvicinata.
Spring

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Che fai? Farfugli?

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Significa semplicemente che Garabandal è un inganno…rifletto anche sulle incredibili analogie con le apparizioni di Medjugorje, che sembra proprio aver tratto una fortissima ispirazione dalle apparizioni di Garabandal.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Questa vicenda del cieco morto è proprio il messaggio sovrannaturale. E' la risposta a ciò che si cerca affannosamente. Significa semplicemente che la morte è il gran miracolo promesso, unico mezzo per aprire gli occhi.

Share This