FREDDO E GELO: UNA MINI ERA GLACIALE?

scritto da Remox
13 · Feb · 2014

FREDDO
E GELO: UNA MINI ERA GLACIALE?

Un tema di cronaca decisamente snobbato dai
nostri media italici è quello del clima. La teoria del riscaldamento globale,
propagandato dagli ambienti ONU, va ancora per la maggiore. La gente tuttavia
si sta rendendo conto che qualcosa non quadra visto che le temperature appaiono
in discesa così come i fenomeni climatici piovosi appaiono in crescita per
numero e intensità. Il tema è di stretta attualità anche nel Poema Temporale poiché
il Ramo III del 2000, il capitolo sotto la nostra lente d’osservazione per il
passaggio dell’onda temporale, è curiosamente ricco di quartine e di versi
dedicate alle avversità climatiche e al freddo. Il clima ovviamente influisce
sulle condizioni di vita dei popoli, in particolar modo per quanto concerne i
raccolti. Raccolti scarsi generano rialzi dei prezzi i quali, a loro volta,
sono forieri di rivolte popolari e nuovi disordini.

In questo breve articolo accompagnerò ai versi
del Duca alcuni flash di cronaca su ciò che sta avvenendo nel mondo per i
fenomeni climatici estremi.

Le notizie riportate le potete trovare
elencate nell’ottimo forum di Nibiru.

Prima di cominciare però vorrei proporre la
previsione tendenziale di un climatologo, Paolo Ernani, consultabile al
seguente link.

La tesi è che dall’inizio del nuovo secolo si
è prodotta un’inversione di tendenza nelle temperature globali dovuta ad una
diminuita attività solare. Si prevede per i prossimi trent’anni il manifestarsi
di una piccola era glaciale.

Già ai tempi dei funerali di Mandela abbiamo
parlato dell’arrivo in Europa della tempesta polare Xaver. In queste ultime ore
l’Europa del Nord (e non solo) è stata flagellata dal maltempo, in particolar
modo l’Inghilterra. Ma vediamo quel che succede un po’ più lontano da noi, nel
resto del mondo.

Medioriente

Maltempo e freddo record in Medio Oriente,
situazione drammatica: decine di morti.

Medio Oriente nella morsa del gelo: nevicate
eccezionali, bufera anche a Betlemme.

Gerusalemme: la Terra Santa imbiancata da 50
cm di neve, decine di migliaia senza elettricità.

 

Nevicata epocale in Egitto: la neve imbianca Il Cairo, non succedeva dal
1639.

Nevicata senza precedenti in Arabia Saudita:
imbiancato il deserto intorno Tabuk.

Algeria: molte strade chiuse al traffico per
le abbondanti nevicate.

  

Nevicate epocali in Iran e Afghanistan: non
succedeva da oltre mezzo secolo.

Nord America

USA, temperature in picchiata a Chicago: Lago
Michigan gelato un mese prima della norma.

USA nel gelo!! Fa freddo anche in Texas.

New York City, -16°C: il 7 gennaio più freddo
da 118 anni
.

Gelo negli USA, le cascate del Niagara
ghiacciano come durante l’era glaciale

Sud America

Neve in estate nella città di Ushuaia, la
Terra del Fuoco, in Argentina

Asia

EVENTO STORICO, NEVE IN VIETNAM UN PAESE TROPICALE: un incredibile ed
insolita nevicata ha colpito il Nord del Vietnam, una rarità che non avveniva
da oltre 150 anni.

Insolita ondata di freddo in Thailandia, mai
così negli ultimi 30 anni. Sono 63 le vittime.

Incredibili gelate notturne sull’altopiano
del Laos, temperature minime fino a -2°C.

Tempesta di neve sul Giappone, imbiancata
anche Tokyo: non succedeva da 13 anni.

 

Come abbiamo visto la prima parte del Ramo
III del 2000 si concentra sugli anni 2013 e 2014. La seconda parte del Ramo
contiene una congiunzione astrologica che secondo i miei calcoli dovrebbe
verificarsi nel Marzo del 2015 in perfetta continuità con il quadro cronologico
del Ramo. Pertanto i versi del capitolo che si riferiscono al clima hanno un’attinenza
diretta con il nostro tempo.

Vediamoli elencati:

« E la maggior parte dei beni non raccolti per
il freddo. »

“Dal cielo ghiaccio e sferzanti venti.”

“Portentoso fatto,orribile e incredibile!
Tifone fara' commuovere (perfino) i malvagi.”

Raccolto
non sarà il grano a sufficienza .»

« Sterilità, grano marcito, d’acqua abbondanza. »

« I campi martoriati abbonderanno,

L’estate e la primavera umide, inverno lungo con
neve e ghiaccio. »

Il tema costante è
quello del maltempo che colpisce il raccolto dei campi. Ai tempi di Nostradamus
questo significava la carestia e con la carestia venivano la peste e le razzie,
dunque disordini civili.

E’ evidente che
anche per i nostri tempi un prolungato maltempo inciderebbe pesantemente sui
raccolti e gli approvvigionamenti alimentari con una dimuzione delle scorte e
dunque del commercio internazionale. Ciò favorirebbe la penuria, l’inflazione
per shock dal lato dell’offerta e dunque focolai di crisi e rivolte sociali.
Fenomeni che già accadono in paesi del terzo mondo o anche del secondo, ma che
da noi sono al momento sconosciuti.

A tal fine è bene
riportare anche gli acrostici riepilogativi del Ramo per la parte che ci
interessano :

“Per il grano tornano le sedizioni
popolari”

“Tornano furiose sedizioni per il
grano”

“Faranno tutte rivolte sanguinose; sorgerà
una Potenza in seguito agli assedi per il grano dei campi”

Abbiamo
immaginato che la Potenza in questione sia quella del Grande Monarca. Ovviamente
non sappiamo quanto tempo ci vorrà perché si manifestino rivolte di questo
genere in Europa, ma dobbiamo tenere a mente la cronologia tracciata per i
tempi del Grande Miracolo: 2017 oppure 2028.

I versi
comunque sono assai chiari.

Qualche riferimento
al clima lo troviamo anche nel Ramo V del 2000, il penultimo:

“Peste,
carestia, morte per mano militare
. »

« Forti gelate e ghiaccio più che concordia, »

« Mancanza di frutti, grano, alberi e arboscelli, »

« Vino
e semi andati a mal per le brume,

Poco olio e frutti per l’abbondanza di piogge moleste. Guerra.»

Il primo e l’ultimo verso sono indicativi
poichè mettono in relazione le difficoltà dei raccolti e la crisi economica con
la guerra. Gli altri versi sono invece in continuità con quelli già visti. Non
a caso se il Ramo III parla di crisi in Europa, il Ramo V parla della guerra
nel continente. Quindi anche gli argomenti di riferimento sono fra loro
collegati.

E’ proprio il caso di dire che qui… piove sul
bagnato.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
11 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
10 anni fa

vediamo,

secondo la mitologia norrena c'era il Fimbulvetr,

comunque a parte la mitologia,

profezie attribuite a rasputin

42.
"…Nel tempo delle nevi perenni, tre animali si dirigeranno verso il cuore dell’orso. Aprirà la marcia il cinghiale, che sarà seguito dal cervo e dal corvo. E quando gli animali saranno vicini al cuore dell’orso si trasformeranno in tre piccoli zar. Cavalcheranno tre cavalli color della terra e impugneranno delle spade color del sole. Il parlare dei piccoli zar sarà un parlare sconosciuto; ma conosciuta sarà la corona che portano in testa. E le corone verranno disposte sull’altare, mentre le spade taglieranno il cuore dell’orso in tanti piccoli pezzi che verranno messi in un catino e saranno gettati dalla grande finestra. E il popolo, grugnendo come una mandria di maiali si getterà sui pezzi di cuore e li divorerà."

51.
"…Quando la donna sarà prossima al parto, si stabilirà sulla terra il settimo impero. E sarà l’impero del male. Lo zar nero regnerà sulla testa e lo zar bianco regnerà sull’ombelico e lo zar rosso regnerà sui piedi. E i piedi saranno i primi ad essere corrosi dalla lebbra. Quando cadrà la testa si sentirà un lamento in tutto il mondo. E sangue cadrà sulla pietra santa… I tempi della caduta dell’impero inizieranno con l’assassinio del padre, che avverrà nel plenilunio dell’estate. Quando i ladri abbandoneranno la bacca d’oro per fuggire nella grotta, sarà il tempo in cui l’ultimo impero sarà prossimo alla fine. E la fine arriverà in un turbine di sangue."

http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/um_401.htm

"zar bianco", mi ha fatto ritornare in mette le tue interpretazioni sull'iran.

Remox
Remox
10 anni fa

Beh, considerando che Rasputin era famoso per il proprio talento a trangugiare alcol e a intrattenersi con donne di vario tipo non saprei proprio come considerare le sue ispirazioni profetiche 🙂 un personaggio davvero particolare…che tuttavia trovo inquietante. Ha uno sguardo magnetico, ma non "luminoso".

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

i tre zar potrebbero significare questo:
Nigredo o opera al nero, in cui la materia si dissolve, putrefacendosi;
Albedo o opera al bianco, durante la quale la sostanza si purifica, sublimandosi;
Rubedo o opera al rosso, che rappresenta lo stadio in cui si ricompone, fissandosi;

ma se applico queste definizioni al resto del discorso non mi e' chiaro cosa intenda.

Remox, a sensazione mi pare che i tempi non siano ancora maturi, c'e' un qualcosa che non quadra, e' tutto ancora troppo calmo. o arriva un'accelerazione improvvisa che coglie tutti di sorpresa oppure il 2017 non e' l'anno giusto.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

51.
quando il lato femminile dell'anima sara' prossimo a guidare la creazione…..
la guida mentale della creazione andra' dissolvendosi, cioe' mentalmente non saremo piu' in grado di capire cosa accade.
l'ombelico e' il chakra del fuoco, in questo centro si incarna l’energia che brucia tutta la materia generando le forze per una nuova creazione. quindi purificazione col fuoco che potrebbe significare guerra come pure anche qualcos'altro dal cielo, dal sole.
i piedi rappresentano il lato materiale dell'anima quindi dopo la dissoluzione e la sublimazione parte una nuova creazione.

quando cadra' la testa (mentalmente non riusciremo piu' a capire cosa accade) la gente nel mondo comincera' a ribellarsi (lamento)…….. assassinio del padre potrebbe essere che rifiutiamo Dio come il creatore della realta'. quando i potenti lasceranno le cose materiali per rifugiarsi in bunker sotterranei sarà il tempo in cui l’ultimo impero sarà prossimo alla fine.
E la fine arriverà in un turbine di sangue significa che ci saranno parecchi morti.

pero' non dice quando per cui siamo da capo 🙂

Remox
Remox
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quando parlo di 13 aprile 2017 o 2028 mi riferisco al miracolo di garabandal che seguirà l'avvertimento il quale verrà quando le cose volgeranno già verso il peggio come affermato dalle veggenti. Qualunque sia la data manca comunque poco. Quanto tempo passerà dopo il miracolo non so ma immagino anche in questo caso poco.
In fin dei conti non è così essenziale stabilire quale delle due cronologie sia quella esatta quanto dare un contributo a leggere i segni dei tempi affinché non si sia del tutto impreparati.
Grazie, un saluto.

luigiza
luigiza
10 anni fa

Se volete informazioni sull'andamento climatico che sono ben documentate e controccorrente rispetto alle tesi che al momento vanno per la maggiore, consiglio la lettura quotidiana di questo ottimo blog:

La Piccola Era Glaciale

E' pieno zeppo non solo di notizie di cronaca climatica mondiale ma anche di accadimenti storici dei secoli passati.
Troverete delle sorprese incredibili.

Remox
Remox
10 anni fa
Rispondi a  luigiza

Grazie Luigi, un saluto.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

ciao Remox,
volevo chiederti se risulta che il Duca abbia parlato di un evento inaspettato che prende le persone in contropiede in questo periodo.

Remox
Remox
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ciao,
beh direi che l'evento inaspettato dovrebbe essere l'oscuramente del Sole di cui abbiamo parlato in riferimento alla cometa ISON e alle visioni del mistico anonimo e del mistico austriaco. E' l'evento collegato alla "pioggia di fuoco".
Un saluto.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

remox, se non ricordo male tu scrissi riguardo a trayvon martin e zimmerman.

non che uccisioni del genere siano rare in u.s.a. ,

recentemente ne è accaduta un altra

Usa: bianco uccise nero, evita ergastolo
Negli Usa si sospetta movente razziale ma processo annullato
16 febbraio, 04:41

(ANSA) – NEW YORK, 16 FEB – Finale a sorpresa per il processo più seguito nelle ultime settimane in America. Quello a Michael Dunn, l'uomo bianco che in una stazione di servizio della Florida uccise un teenager di colore per la musica dell'autoradio troppo alta. Un delitto dietro il quale in molti hanno visto un movente razziale. Dopo dieci giorni di camera di consiglio i 12 giurati non hanno trovato l'accordo sulla condanna. Cosi' il processo e' stato annullato. E l'uomo ha per ora evitato l'ergastolo.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2014/02/16/Usa-bianco-uccise-nero-evita-ergastolo_10083766.html

Remox
Remox
10 anni fa

Si, è una vicenda da seguire con attenzione poichè ricorda molto da vicino il caso Trayvon Martin. Il fatto che i due casi siano fra loro così simili, così vicini nel tempo e anche nell'esito non credo possa essere considerato una coincidenza. Nei prossimi giorni vedremo gli sviluppi. Il "giovin nero" è associato alle violenze in Turchia e Siria e, conseguentemente, se l'interpretazione è corretta, anche in USA.
Ora sto preparando un articolo su Garabandal, ma sicuramente scriverò qualcosa se il caso dovesse svilupparsi.
Potrebbe collegarsi anche al Presagio 113 visto nella seconda parte del Ramo III.
Un saluto e grazie.

Share This