ORIENTE & OCCIDENTE IN GUERRA LA GUERRA INVESTE L’EUROPA: (I mistici Europei e le loro visioni)

scritto da Remox
14 · Giu · 2013

ORIENTE & OCCIDENTE IN GUERRA

LA GUERRA INVESTE L’EUROPA

(I mistici Europei e le loro visioni)

Nel continuare l’indagine sul terribile destino che l’Europa e il mondo stanno costruendo con le proprie mani, dopo aver visto la concordanza di alcune fra le più importanti fonti profetiche con il Poema Temporale di Nostradamus, di cui in realtà molta parte va ancora svelata, vediamo ora la concordanza con profezie di mistici e veggenti meno conosciuti al “grande pubblico”, ma estremamente interessanti per i dettagli delle visioni e i particolari descritti. Personalmente ho potuto constatare la sovrapponibilità con diverse quartine del Duca contenute negli ultimi Rami del Millennio.

La maggior parte di queste visioni appartengono a mistici dell’Europa centrale concentrati nel secolo Novecento. Il tempo delle visioni è quello della Guerra Fredda quando il comunismo e la Russia erano visti come i grandi nemici da combattere. Quel che sorprende tuttavia è il fatto che gli eventi descritti non appartengono al tempo in cui i veggenti parlano, ma sono proiettati in là nel futuro, dopo “la confusione nei Balcani” e la caduta del comunismo nell’Europa dell’Est.

Queste visioni si aggiungono a quelle mostrate nel precedente articolo per continuare l’indagine e rendere il quadro complessivo sempre più chiaro. Nei prossimi due articoli cercheremo invece di stabilire il tempo degli eventi e poi presenteremo gli acrostici riepilogativi degli ultimi 6 Rami del Poema Temporale del Duca dei Tempi.

Korkowski Polonia 1983

“Non fatevi ingannare, il blocco orientale (Russia) fingerà accordi di pace: con l’apertura dei confini, con trattati di scioglimento di alleanze, con patti di neutralità. In seguito, quando sarete (popoli dell’est Europa, Polonia) al di fuori della protezione del blocco Occidentale (USA), sarete attaccati.”

Questa profezia viene prima della caduta del Muro di Berlino e annuncia che il pericolo che viene dall’Est non si estinguerà con quegli eventi, ma dissimulerà le proprie intenzioni fino al momento in cui potrà agire indisturbato. Si conferma quanto abbiamo dedotto nel precedente articolo.

Alois Irlmaier, Baviera 1950

“I Russi non si fermeranno nella loro avanzata in tre direttrici; giorno e notte avanzeranno per raggiungere il distretto della Ruhr dove si trovano la maggior parte delle fabbriche.”

“Avverrà dopo la confusione nei Balcani.”

La confusione nei Balcani l’abbiamo vista in tutto il decennio degli anni ’90 con la dissoluzione della Ex Jugoslavia. Ben sappiamo che con le vicende del Kosovo si è sfiorato effettivamente nell’aeroporto di Pristina uno scontro fra Russia e truppe occidentali. Tuttavia la situazione nell’area rimane piuttosto fluida e come vedremo non è escluso che avvenga qualche altro disordine.

Erna Stiglitz, Augsburg 1975

“Alla fine di Luglio l’esercito russo avanzerà velocemente in Europa Occidentale.”

Questa indicazione temporale ricalca perfettamente quella rivelata in un’importante quartina di Nostradamus collocata nell’ultimo Ramo della sua opera.

Biernacki, Polonia 1984

“In seguito, l’armata rossa colpirà la Germania Occidentale esattamente fino al confine con la Francia.”

Johanson, Scandinavia 1907

“L’assalto dall’Est, come predetto, avverrà per un vasto fronte dalla Scandinavia, alla Germania, all’Italia Settentrionale.”

Brandt, Germania 1962

“Ho visto i carri armati Russi avanzare fino a Rottenburg; era un giorno di nebbia con il cielo nuvoloso.”

Fratello Adam, Wuerzburg 1949:

“La guerra scoppierà nel sud est, ma sarà solo un trucco per ingannare le forze d’opposizione. La Russia ha preparato a lungo i piani d’attacco. Ogni ufficiale russo ha già le direttive dell’operazione e attende solo il segnale d’inizio. Per prima cosa l’attacco sarà diretto contro la Svezia e poi verso la Norvegia e la Danimarca.

Allo stesso tempo sezioni dell’esercito Russo avanzeranno dalla Prussia Orientale, dalla Sassonia e dalla Turingia fino al Reno al fine di prendere il controllo del Canale della Manica a Calais. Nel Sud l’esercito Russo si unirà all’esercito Yugoslavo. I loro eserciti si uniranno per irrompere in Grecia e in Italia. Il Santo Padre deve fuggire velocemente per salvarsi dal bagno di sangue. Molti cardinali e vescovi saranno fra le vittime. In seguito [i Russi] cercheranno di avanzare in Spagna e in Francia verso la costa Atlantica per tentare di riunirsi con le armate avanzate nel Nord e completare l’accerchiamento dell’Europa centrale. La terza armata Russa, il cui compito sarà quello di occupare le aree rimaste e di rafforzare il movimento comunista (il quartier generale del governo comunista non sarà a Mosca, ma a Bamberg) sarà ostacolata nella sua avanzata dalle rivoluzioni nel Sud e andrà in rapida dissoluzione, mentre un Grande Monarca scelto da Dio attaccherà l’armata nel Nord a Niederrhein e la sconfiggerà con le armi più moderne.

In Sassonia si piazzerà l’armata russa principale, ma  verrà colpita e distrutta. In questo modo terminerà la guerra in Germania. Ciò che sarà rimasto delle armate russe sarà incalzato fin dentro al territorio della madrepatria e spazzato via.”

Queste visioni, estremamente precise nei particolari, descrivono con ancora più dettagli lo scenario che avevamo disegnato. Invasione improvvisa da Est che colpirà l’intera area centrale dell’Europa con rivolte e guerre che colpiranno la Scandinavia (lo avevamo dedotto dalla lettura delle profezie, mentre qui viene esplicitamente dichiarato), la Germania, la Francia, la Spagna, l’Italia e l’Inghilterra.Il comunismo di cui i veggenti parlano è lo stesso di quello della Guerra Fredda? Sono “rivoluzioni colorate” autoctone della tecnocrazia apolide europea di cui la Russia approfitterà? O dovremo aspettarci un cambio di governo a Mosca? Interessante la citazione di Bamberg come centro ideologico rivoluzionario, in quanto intorno all’anno 1000 fu la capitale del Sacro Romano Impero mentre nella storia recente fu un centro di resistenza contro la propagazione del comunismo in Germania. Viene citata la Yugoslavia che oggi non esiste più, ma dobbiamo considerarla come l’indicazione dell’area geografica dei Balcani dove la Serbia ha mantenuto i rapporti più stretti con la Russia. Si conferma la grande concordanza con le principali profezie cristiane riguardo alla persecuzione della Chiesa e al Santo Padre e all’emersione del Grande Monarca. Inoltre, proprio come detto da Nostradamus nell’Epistola al Re Enrico II del 1557, i Re Orientali saranno inseguiti fin dentro ai loro confini e sterminati.

Una suora dell’ordine della Regina Brigitta, 1970

“La Terza Guerra Mondiale comincerà alcuni giorni dopo l’assassinio di un leader del settore fra la Yugoslavia e l’Ungheria.”

Anche qui abbiamo un’indicazione interessante. Il Sud Est di cui si è parlato sembra proprio l’area Balcanica e le vicende politiche attuali dell’Ungheria, con un governo ostile alla tecnocrazia europea, sembrano confluire verso la direzione descritta da queste visioni. Nel Ramo 5 del Nuovo Millennio di Nostradamus sembrano esserci indicazioni proprio in tal senso.

Il Veggente del Voralberg 1922

“Da un giorno all’altro scoppierà la rivoluzione comunista insieme a quelle socialiste nelle varie nazioni. Vi sarà una tempesta che colpirà gli ecclesiastici. All’inizio la gente non vorrà crederci, tanto accadrà improvvisamente. Molti verranno imprigionati e giustiziati. Ognuno dovrà fuggire sui monti che saranno pieni di gente.

Come un fulmine a ciel sereno la rivoluzione portata dalla Russia colpirà prima la Germania, poi la Francia, l’Italia e l’Inghilterra. Le regioni del Reno saranno devastate da eserciti invasori.”

Torna ancora una volta il concetto delle rivoluzioni in Europa. La crisi economica sarà il pretesto per scatenare le rivolte che, dal mio punto di vista, somiglieranno molto alla struttura delle rivoluzioni colorate che abbiamo visto nel Nord Africa, in Ucraina e Georgia e ora, forse, in Turchia. Non è difficile ipotizzare che tale modello verrà “esportato” in Europa (vedere situazioni incandescenti in Grecia, Spagna e Portogallo).

Josef Stockert 1947

“I carri armati percorrono la Germania; verranno da Est e con gran velocità si dirigeranno a Ovest. Abbatteranno ogni ostacolo incontrato per via. Punteranno ad Ovest per tre direttrici: Mare del Nord, Germania centrale e al Sud tramite le Alpi nell’Italia Settentrionale. Per la paura la gente fuggirà a Ovest. In Francia le strade saranno bloccate per il numero di fuggitivi e per le macchine e non si potrà andare ne avanti ne indietro. Uomini e donne verranno usati dagli eserciti nemici e coloro che si rifiuteranno verranno giustiziati. Tutto ciò di cui gli invasori avranno bisogno verrà preso dalla popolazione. Gli eserciti russi arriveranno al Reno e l’intero paese sarà pieno di soldati stranieri che uccideranno e violenteranno senza alcun controllo. Le genti non avranno più nulla e molti dovranno vivere nel nascondimento.”

Il Monaco di Werl, Colonia 1801

“Ci sarà una terribile guerra; da un lato vi saranno le genti che vivono là dove sorge il sole (Est) dall’altro quelle dove il sole tramonta (Ovest). La Russia invierà un’enorme massa di soldati e di cavalleria cosacca. Si combatterà a lungo senza risultati decisivi fino a quando Uno verrà nella regione del Reno. Si combatterà così tanto durante tre giorni nella regione del Reno che l’acqua verrà arrossata dal sangue. Questa guerra verrà quando ci sarà un generale abbandono della religione, quando nessuno vorrà più obbedire, quando non si potrà distinguere il ricco dal povero, quando i popoli si abbandoneranno ai piaceri del senso, quando l’iniquità raggiungerà il suo massimo. Cosa verrà dopo questa guerra? La pace tornerà a te, Germania; Francia, tu riavrai il tuo Re; il Pastore  riporterà il gregge all’ovile.”

Anche qui abbiamo indicazioni precise non solo sulla futura Guerra, ma su ciò che verrà dopo questa guerra. L’emersione del Grande Monarca francese che, insieme al papa, il Pastore, pacificherà l’Europa e il Mondo. Anche i segni premonitori del conflitto sono quasi tutti compiuti: manca solo l’esplosione della crisi economica che equiparerà i ricchi ai poveri.

Un giovane veggente cieco di Praga, famoso per le sue predizioni delle tre guerre mondiali 14mo secolo

1.    Una volta, più un’altra volta, più una mezza volta vi saranno dominatori stranieri in Boemia.

2.    Nel tempo in cui un regnante governerà in Boemia per più di 60 anni, una grande guerra comincerà dopo un regicidio. (I Guerra Mondiale, assassinio di un principe della corona austriaca).

3.    In seguito le corone cadranno come mele mature dall’albero. (Fine delle monarchie “centrali” dopo la guerra)

4.    Il Leone Boemo governerà da solo e non sarà più subordinato (Dopo il crollo dell’Impero austroungarico sorgerà la Cecoslovacchia)

5.    Due popoli saranno in Boemia (i Cechi e i Tedeschi)

6.    Il primo di questi popoli perseguiterà il secondo e gli toglierà la libertà. (Le vessazioni contro la minoranza tedesca saranno il pretesto per l’intervento della Germania)

7.    Fino a che non giungerà un potente. (Hitler)

8.    Allora i governanti a Praga concederanno la libertà al secondo popolo, ma sarà troppo tardi. (Comincia la guerra)

9.    Verrà un’altra guerra nel mondo fra tutti i popoli (II Guerra Mondiale)

10.                      La Germania diverrà un covo di macerie e solo la regione delle “pietre blu” (Alpi) verrà risparmiata.

11.                      La grande guerra terminerà quando fioriranno le ciliegie. (Hitler viene sconfitto a Maggio)

12.                      Nel mentre che cresceranno le ciliegie, non vorrei essere un tedesco. (Distruzione dell’immediato dopoguerra in Germania)

13.                      Ma quando sarà il tempo della raccolta delle ciliegie non vorrei essere un Ceco.(Il comunismo invade il paese)

14.                      Due volte la terra Boema sarà posta al setaccio: la prima volta vi rimarranno tanti tedeschi quanto è lo spazio sotto una quercia.

15.                      Ancora una volta il Leone Ceco governerà in Boemia, ma la sua luminosità è finita. (Crollo del comunismo, separazione della Cecoslovacchia)

16.                      Allora vi sarà un solo popolo in Boemia. (Come sopra)

17.                      Una nuova guerra scoppierà e sarà la più breve di tutte. I popoli distruggeranno il mondo e il mondo distruggerà i popoli (catastrofi naturali). La Baviera dovrà molto soffrire. Questo avverrà poiché l’umanità avrà abbandonato Dio e Dio purificherà l’umanità. Quando i popoli tenteranno di sostituirsi a Dio la fine sarà vicina (Ingegneria genetica)

18.                      Il popolo in Boemia sarà distrutto dalla guerra e ogni cosa nel paese sarà seppellito.

19.                      Due volte la terra Boema sarà posta al setaccio: la seconda volta rimarranno tanti Cechi quanto è lo spazio in una mano.

20.                      Non vi sarà pace in Europa fino a quando Praga non sarà un covo di macerie.

21.                      Al tempo della fioritura delle ciliegie Praga sarà distrutta.

22.                      La vendetta verrà da una grande acqua. (Mare?)

23.                      Quando per la seconda volta le ciliegie saranno mature i rifugiati in Boemia torneranno tristemente ai loro campi.

24.                      Ma non saranno in molti.

25.                      E questi pochi si chiederanno l’un l’altro: Dove ti sei nascosto? E tu?

26.                      I contadini dissoderanno il terreno e diranno: qui c’era Praga.

27.                      In tutto il mondo vi sarà una nuova epoca chiamata epoca d’oro.

Un’altra storica città europea è destinataria di un oscuro presagio di sventura.

Suor Anna Ali 18 Ottobre 1987

“L’ora si avvicina. (In Italia ci sarà una rivoluzione politica. La Chiesa verrà schiacciata con l’orgoglio della violenza). La giustizia del Padre sarà inesorabile con quei MAGISTRATI che vivono senza ricordarsi di Dio perché non vivono la Mia vita. La fallacia della loro brutale concezione della vita costituirà la loro sentenza. Essi tragicamente riducono in pezzi gli innocenti e i Miei fedeli.”

Molto interessane questo messaggio profetico di Suor Anna Ali del 1987. Torna il vaticinio della rivoluzione politica e atea in Italia che colpirà duramente la Chiesa, ma in questo messaggio si fa un esplicito riferimento ai magistrati. Ben sappiamo che dal’inizio degli anni ’90 una buona parte della magistratura si è resa responsabile di azioni e inchieste che in molti vedono come un tentativo parzialmente riuscito di colpo di stato. Un tentativo ancora in corso.

Suor Anna Ali 25 Ottobre 1987

“L’Italia verrà storpiata dagli assassini. Roma si sta preparando ad essere distrutta dal crescere di una coscienza atea; la corruzione ha raggiunto il limite!…sono ritenuti responsabili dei molti matrimoni senza sacramenti perché hanno concesso questa libertà. Questo è triste per Me. Sono stati accesi ovunque piccoli fuochi, come una malattia contagiosa che inonda le anime e le asserve a tutto. I Romani stessi tradiranno Roma e tutta l’Italia. Molte spie e traditori, rinnegheranno la loro madre patria.”

Che l’Italia verrà tradita dai suoi governanti e buona parte della classe dirigente non è certo una novità; fa parte del nostro DNA storico.

Suor Anna Ali 11 Ottobre 1987

“L’Italia, la nazione prediletta da Dio! Tutte le sue regioni portano il sigillo del comunismo. Tradisce il Mio cuore, porta le anime alla perdizione e allontana da Me i figli che vogliono seguirmi.”

Con questi ultimi dettagli possiamo dire che il quadro è piuttosto chiaro. Il comunismo storico è di fatto scomparso dall’Europa da 22 anni. I partiti comunisti si sono trasformati in forze “progressiste”, “socialdemocratiche”, addirittura “liberali”. Le nuove ideologie emergenti sono quelle perpetrate dalle organizzazioni non governative e dai centri studi finanziati dai grandi oligarchi del nostro tempo. La tecnocrazia europea è al primo posto nell’implementare questa nuova politica sociale che vede nella dissoluzione dei rapporti interpersonali, famigliari e nazionali il proprio fulcro. La mia personale opinione è che la piena deflagrazione dell’attuale crisi economica sarà il segnale che porterà alla disgregazione delle istituzioni nazionali e dell’ordine civile e che verrà sfruttata come pretesto per scatenare delle vere e proprie rivoluzioni “radicali” (che possono quindi sembrare comuniste). In questa situazione di caos nascerà la guerra che vedrà la Russia invadere l’Europa. Ma la guerra non verrà solo da Est, ma anche da Sud, dal Medioriente perché i Re Orientali, i Lambda, che verranno sconfitti, banditi e stroncati portano tutti il segno della “falce” che non è solo il simbolo rivoluzionario comunista, ma anche la mezzaluna dell’Islam.

Nel prossimo capitolo cercheremo di indicare il tempo in cui tutto avverrà.

                                                                               

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
9 anni fa

26/07/2000, appare la prima profezia del giovane veggente cieco di Praga
https://groups.google.com/forum/?fromgroups#!topic/alt.prophecies.nostradamus/jFQj6O1B2TQ

1/02/2001, la profezia aumenta di volume, il veggente avrà dettato disposizioni dall'aldilà
http://www.futurerevealed.com/future/Y.htm

1/02/2002, finalmente i lavori in corso finiscono con un bell'elenco preciso e puntuale
http://www.jrnyquist.com/may14/new_page_2.htm

Remox
Remox
9 anni fa
Reply to  Anonimo

Grazie per la segnalazione, ma vorrei far presente che in molti casi vengono pubblicati stralci di profezie da testi ben pù lunghi. Anche la scelta di numerare le "visioni" è un'opzione personale (come ha visto dal sito "WW3 Prophecy". Succede molto spesso con i testi delle apparizioni mariane. Per quanto mi riguarda considero la predizione attendibile e per questo l'ho pubblicata. Altrimenti non l'avrei fatto.
Saluti.

Share This