LA MALEDIZIONE DELL’ORO TOLOSANO

scritto da Remox
21 · Dic · 2017

LA MALEDIZIONE DELL’ORO TOLOSANO

Come ultimo articolo
pre-natalizio vorrei proporre l’analisi di una bella quartina nostradamica
mostrando ancora una volta come sia possibile ottenere diversi livelli di
lettura.

La quartina in
questione è la 829 ordinata nel Ramo XX del ‘900.

Dal Ramo XX del ‘900 “Cronache
degli anni ‘80”

829

Au quart pillier lon sacre à Saturne,

Par tremblant terre & deluge fendu

Soubs l’edifice Saturnin trouuee vrne,

D’or Capion rauy & puis rendu.

829

Alla quarta colonna sacra a Saturno,

Per terra tremante e diluvio
lesionata

Sotto l’edificio Saturnino trovata urna,

D’oro Cepion rubata e poi ridata.

Trovandosi in questo
Ramo con la funzione di segnatempo cronologico Ramotti intravide i riferimenti
al terremoto dell’Irpinia del 1980 contestuale alla scoperta della chiave di
ordinamento. In altre quartine del Ramo infatti comparivano cenni a un violento
terremoto in Italia. La cronaca poi fece il resto.

Giunse notizia infatti
che degli sciacalli scavando fra le rovine della chiesa di San Mango sul Calore
trovarono una cassa contenente il famigerato tesoro di S. Teodoro. Alla fine
però vennero scoperti dai Carabinieri e il tentativo di furto fallì. A sapere
dell’esistenza della cassa erano solo il parroco e due sacrestani. La cassa
però non conteneva alcun leggendario tesoro, ma solo delle reliquie. Intervenne
a proposito anche la rivista Civiltà Cattolica a smentire la tesi di oro e
gioielli misteriosi.

Saturno era una delle
principali divinità onorate dai romani e per analogia il tempio saturnino era
accostabile a una nostra chiesa.

La parola “Capion” da
molti traduttori è tradotta con “Capione”, ma si sono sbagliati. Vediamo il perché.

Nel 1562 Nostradamus
fu chiamato dai maggiorenti della cittadina di Orange per aiutarli a risolvere
il mistero di un furto sacrilego. A seguito delle guerre di religione fra
cattolici e protestanti la Cattedrale di Orange fu saccheggiata e diversi
oggetti preziosi rubati.

Il veggente di Salon
compose quindi un oroscopo a scopo investigativo con l’intento di scoprire i
responsabili. Secondo Nostradamus erano coinvolti due chierici appartenenti
alla Chiesa di Orange proprio come a S. Mango i sospetti ricaddero sugli unici
che conoscevano l’esistenza della cassa. Nostradamus consigliò ai ladri di
restituire il maltolto altrimenti sarebbero incorsi in una maledizione: l’argento
tolosano.

L’Oroscopo Investigativo di Nostradamus sul furto di Orange

Prima di vedere a cosa
si riferisce questa maledizione possiamo constatare che il furto di Orange era
legato a un “terremoto religioso”, quello della lotta fra cattolici e
protestanti, e non ad uno fisico. E possiamo notare anche in questo caso l’analogia
fra tempio saturnino e chiesa cattolica.

Ma l’episodio di
Orange è solo una delle fonti di ispirazione di questa quartina. L’altra è
appunto quella della leggenda del tesoro di Tolosa.

Nel 106 AC il console
romano Quinto Servilio Cepione, in Gallia, attaccò i Cimbri vicino Tolosa. Secondo
la leggenda questa popolazione migrando dall’est Europa aveva portato con se un
leggendario tesoro ottenuto dalla spoliazione del Santuario di Apollo a Delfo.
Molto probabilmente si trattava invece dei bottini di guerra ottenuti nel corso
di molti anni e che venivano depositati in fondo a un lago e considerati sacri.

Cepione prelevò questo
tesoro composto di tonnellate di oro e argento e lo inviò a Roma; tuttavia
durante il tragitto la carovana venne attaccata dai predoni e il tesoro sacro,
e rubato, andò perduto.

L’anno successivo, nel
105 AC, il console ingaggiò una decisiva battaglia presso Arausio, l’attuale
Orange. Qui venne sconfitto e costretto alla fuga. Quando tornò a Roma un’indagine
del Senato lo trovò colpevole della perdita del bottino di guerra e della
sconfitta, nonché di tentativo di furto. Venne destituito di ogni onore e
ridotto alla povertà. Le figlie furono costrette a diventare prostitute.

Ecco la maledizione
dell’oro tolosano, la stessa che Nostradamus ricordò agli autori del sacrilegio
di Orange, l’antica Arausio. Due vicende lontane secoli avvenute nello stesso
luogo.

Non sappiamo cosa accadde
ai tesori rubati dalla Cattedrale di Orange perché le cronache storiche non lo
riportano e non sappiamo se i ladri furono poi trovati.

Sappiamo però che
queste vicende hanno solo ispirato la quartina, in particolare per gli ultimi
due versi. Ma che dire dei primi due?

Prima però è bene
sottolineare perché i traduttori hanno sbagliato nel tradurre “Capion” con “Capione”.
E’ un tranello che nasconde il nome del personaggio in questione, il console
Cepione, in latino Caepio. Per questo Nostradamus lo scrive con la “C”
maiuscola, perché è una persona e non un oggetto. E richiama la leggenda del
tesoro tolosano, della sua maledizione e, guarda caso, la leggenda di un altro
tesoro, quello di San Teodoro.

Per quanto riguarda i
primi due versi però non c’è spiegazione, nè nella vicenda di Cepione nè in
quella di Orange.

C’è però in quella
degli anni ’80 dove l’ordinamento colloca la quartina.

Cosa recitano i primi
due versi?

“La quarta colonna del
Tempio sacro a Saturno

Lesionata da un
terremoto e diluvio”

Se nel 1980 un grave
terremoto ha colpito l’Irpinia un anno prima, nel 1979, un altro terremoto colpì
l’Umbria e il Lazio. A Roma ci furono danni per vari monumenti storici come il
Colosseo, ma non solo.

Il Report della
Protezione Civile riporta infatti quanto segue:

Tempio di Saturno 19 settembre 1979 Distacco di piccoli pezzi
di marmo dalle parti superiori; caduta di un frammento di colonna.

Questo è l’unico dato
storico che riguarda il danneggiamento di questo tempio da parte di un
terremoto a partire dal 500 DC. Non ce ne sono altri.

In tutto le colonne
sono otto, ad essere danneggiata dovrebbe essere stata una di mezzo. Da cui la
probabile indicazione della “quarta”.

Risultati immagini per tempio di saturno

Possiamo quindi vedere
con molta chiarezza come l’ordinamento del Ramotti, associato alla
ricostruzione storica delle quartine, permetta ancora una volta di ottenere una
decifrazione migliore, più completa e puntuale di quella di ogni altro sistema
finora proposto facendo si che le coincidenze si trasformino invece in
sincronicità in grado di guidare l’interprete verso la soluzione dell’enigma.

Buon
Santo Natale a tutti…

e grazie!

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
174 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa

La Luce Divina di Cristo Signore, rispenda nei cuori di Remox e di tutti i lettori del suo blog! Santo Natale a voi tutti, e Dio vi benedica!

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Buon Natale e state lontani da piazza San Pietro

Spring
Spring
6 anni fa

È già Natale! AUGURONI A TUTTI.

E che il Cielo ce la mandi buona, nonostante tutto.

Unknown
Unknown
6 anni fa

<< Cari figli, pace!
Questa sera desidero stare con voi in preghiera.
Vi invito a pregare con me per la pace nelle vostre famiglie e anche per la Germania, le Coree, l’Iraq e gli Stati Uniti.
Figli miei, sono vostra Madre la Rosa Mistica – Regina della Pace.
Sono la Madre dell’Amore e della Fiducia.
Figli miei, desidero che stiate con me, perché verranno giorni difficili su tutta l’umanità.
Pregate molti rosari per la pace. Pregate in famiglia e anche in gruppo.
Non perdetevi d’animo.
Pregate, pregate, pregate.
In questo giorno in cui si commemora la mia ultima apparizione a Guadalupe, desidero benedirvi e dirvi: vi amo.
Non perdetevi d’animo davanti alle difficoltà del quotidiano.
Abbiate coraggio e fiducia nella mia intercessione.
Sono qui per assicurarvi la vittoria sul male.
Accogliete quanto vi chiedo in queste apparizioni.
Pregate per la Chiesa.
Pregate per il Papa e i suoi sacerdoti.
In questo Natale desidero che ogni famiglia sia come una mangiatoia, per accoglierci con amore e affetto.
Sto per chiudere il ciclo delle mie apparizioni in tutta l’umanità.
Molti di voi stanno sprecando le grazie che ho portato.
Fate uso del rosario, dello scapolare marrone, dello scapolare verde e della medaglia miracolosa*.
Date buona testimonianza, figli miei.
Vi amo.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. >>

12.12.2017 – São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Mariaa Eduardo Ferreira

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

fra pochi giorni questo veggente sarà da cestinare, le profezie da lui predette per il 2017 non si stanno verificando

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

Caro Mario,

Al di là del "profeta" in questione, che sia in buona fede o meno, è da notare come la seguente frase " Figli miei, desidero che stiate con me, perché verranno giorni difficili su tutta l’umanità " ricorre in ogni "apparizione" da decenni.

Questa mia constatazione non vuole certo essere una "critica" all'alto, quanto una mera riflessione su cosa "sentono" veramente nella loro testa questi personaggi.

Quando ribadiscono come un mantra " verranno giorni difficili su tutta l’umanità " a cosa si riferiscono?

Quale imminente avvertimento abbisognano di trasferire al popolo di Dio?

Si può obiettare come il richiamo alla conversione sia altrettanto costante, ma seppur con immensa umiltà, pensano veramente i veggenti sparsi nel mondo dal Brasile fin nei luoghi più reconditi del mondo che aspettavamo "loro" per confermare la nostra Fede?

O peggio far sì che chi non crede sia portato a farlo perché legge sullo schermo di un computer che se non ti converti e preghi scoppieranno guerre oggi in Corea domani chissà dove?

A volte tali veggenti puntano più sul sensazionalismo con titoli alla Libero che non sulla profondità del meraviglioso e sempre Attuale messaggio rivelato direttamente dalla Parole di Nostro Signore e che è giunto a noi per mezzo dei Vangeli.

Sublimi custodi della Verità.

Cosa crederà di aggiungere il sig. Ferreira & Company di più, di quanto a noi già giunto, con i suoi richiami a fantomatici "giorni difficili" a venire ?

Ieri sono stati Facili ?
Oggi lo sono ?
Domani lo saranno ?

Caro Eduardo prega per la tua Anima, prega per chi soffre, prega per chi non crede, prega per chi è malato, prega per chi ami e soprattutto per chi Non ami e fallo in silenziosa umiltà ai piedi della Croce come facciamo tutti noi nella nostra condizione di umili peccatori.

Buon Natale

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

La frase da rilevare era che le apparizioni stanno per terminare prima della grande catastrofe quasi fosse il giorno di silenzio prima delle elezioni fissato dalla legge.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

ma se il veggente dice cose false la frase che hai scritto lascia il tempo che trova

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Unknown

VNV sono d'accordo con lo spirito di quel che dici nel post,e anche io sentivo cosi'.M'infastidivano i molti messaggi.Postina o non postina.Pero' c'e' un fatto,e ha a che fare con lo spirito del Natale:per questo lo vado a spiegare.Cioe':e' sempre stato cosi',non e' una novita'.A partire dalla chiusa del Vangelo di san Giovanni,,ma anche dalla Tradizione bimillenaria europea,in Occidente e in Oriente,e in Medioriente,poi in Africa ,Sudamerica,Asia.L'Italia e' un esempio:tanto per restare in Liguria,anche dove non e' apparsa la Madonna,ci sono eventi locali celebrati e amministrati dalle Diocesi a cui fanno capo.C'e' la Pieta' popolare frammentata in moltissimi eventi legati anche a Santi,Angeli etc.,mistici,laici comuni.Vero anche quel che dice Gesu' alla Samaritana(che pero',curiosamente,e' anche un cavallo di battaglia per ecumenismi, messianismi e utopie spiritualiste che non c'entrano con la Chiesa di Cristo. Indopama e Sorin ne danno conferme indirette).Insomma la Fede in Gesu' Cristo e' anche un evento storico reale, non un mito(ammesso e non concesso che anche un mito classico non sia intessuto di storia,carne e sangue di popolo):ha avuto un inizio nel tempo,e anche la Fede individuale ha un inizio attraverso una mediazione storica, fatta di carne,spazio,tempo,esperienze personali,locali o comunque necessariamente ridotte e soggettive.Ognuno se ci pensa lo puo' confermare.Quindi ,in questo grande oceano incontenibile, e' ovvio che se chiamo me e le mie esigenze ,necessariamente contenute, a concepire e gestire questa vastita', mi ci perdo e reagisco.In relta' noi possiamo prendere alcune gocce di questo oceano,necessarie alla nostra esperienza, perche' la Fede ha bisogno,appunto,anche di un vissuto materiale e temporale,e il resto non ci e' richiesto di conoscere e assimilare.Tanto,giustamente, ci pensa la Chiesa a dirci cio' che e' indispensabile e non facoltativo.Messa cosi',credo che la contraddizione(che alla lunga puo' diventare anche una tentazione) possa essere superata e sciolta.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Buon Natale a tutti!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Buon Natale a tutti voi! Possa il Signore darci forza in vista del futuro. Auguri a Vincenzo, Remox, Dott. G.I., al (gm irlandese) Spring e tutti gli amici del BLOG.

Lidia

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Cioè, secondo te quello lì verrà dall'Est quando? Quando qui scoppieranno le rivolte? Strano momento si va a scegliere per tornare in Patria. In genere si fa il contrario: si esce.

Sul termine "imprimatur"
«nihil obstat quominus imprimatur ‹nìil òbstat kuòminus …› (lat. «nulla osta a che si stampi»). – Formula che viene stampata in principio o alla fine di libri, fogli o immagini editi con la prescritta licenza dell’autorità ecclesiastica (v. imprimatur). Nell’uso com. anche semplicem. nihil obstat, con sign. più generico, per affermare che non esistono difficoltà al compimento di un’azione, all’intrapresa e allo svolgimento di un’attività, all’accoglimento di una richiesta»
cfr (leggi pure con felice riferimento) Treccani online.

Ho messo la formula completa. Se leggi bene, ad un certo punto c'è scritto: «nulla osta a che si stampi» ovvero che « non esistono difficoltà al compimento di un’azione, all’intrapresa e allo svolgimento di un’attività, all’accoglimento di una richiesta».

C'è forse scritto che quello scarabocchio sia una garanzia di autenticità del contenuto? Anzi.
Considerando poi gli anni che sono trascorsi, dovresti mettere in dubbio persino quello scarabocchio ancora leggibile sul tuo manoscritto.

ps … "Buon Natale a tutti, belli e brutti, buoni e cattivi" … beh! C'è pure chi è figo 😉 Buon Natale anche a lui.
Pure se, dulcis in fundo, … "l'uva passa e fighi secchi"

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Sei davvero un fico, un vero sapiente del terzo millennio. Precisamente lo scarabocchio sul mio manoscritto (dulcis in fundo) parla della tua futura missione come Grande Monarca, dopo la tua esperienza irlandese. Inoltre il manoscritto elenca tutte le tue qualità ancora poco note alla concorrenza. Oh quale onore scriverle mio Sire…mio serenissimo e segretissimo Sire! Mi raccomando stia attento al demone di Lutero, una vera peste semantica. L'uva passa è buona se accompagni il tutto con una buona grappa, magari in riva al Tamigi (dove stanno i tuoi amici). Io preferisco l'acqua di Lourdes, perché sono una misera peccatrice, mio futuro Sire.

Buon Natale Maestà irlandese,
Lidia (uva che non passa mai)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo
Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Adesso si autoproclama futura GL
Dove si arriverà di questo passo.

Sombrero
Sombrero
6 anni fa

Buon Natale a tutti e che Dio vi benedica!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Buon Natale a tutti!
Alessandro

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Pazienza, resta a casa.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Quando si realizzerà sarà uno snodo cruciale e segno dei tempi. Detterà per sommi capi i tempi che verranno.
Spero non accada mai ma purtroppo sappiamo che avverrà.
Ecco, Mario, questo sì che sarebbe un "bel" salto in avanti per le profezie che conosciamo.
Però deve prima accadere.
Vedremo quanto ci mette questo step per realizzarsi. Mesi o anni?
Al futuro la risposta

Quando si realizzerà, a mio avviso inizierà anche la forma più dura della persecuzione ai cattolici non eretici. Via via più violenta

Domenico

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La vostre sono mitomanie o manie persecutorie

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

eh magari lo fossero,
purtroppo invece siamo "cornuti e mazziati".
Come se le profezie ce le inventassimo noi……..

Il 2° segreto di Fatima, la Salette, Anguera, indicano questo ma anche altre profezie come quelle della Emmerich:

"Verranno tempi molto cattivi, nei quali i non cattolici svieranno molte persone. Ne risulterà una grande confusione. Vidi anche la battaglia. I nemici erano molto più numerosi, ma il piccolo esercito di fedeli ne abbatté file intere [di soldati nemici]. Durante la battaglia, la Madonna si trovava in piedi su una collina, e indossava un’armatura. Era una guerra terribile. Alla fine, solo pochi combattenti per la giusta causa erano sopravvissuti, ma la vittoria era la loro". (22 ottobre 1822)

"Vidi che molti pastori si erano fatti coinvolgere in idee che erano pericolose per la Chiesa. Stavano costruendo una Chiesa grande, strana, e stravagante. Tutti dovevano essere ammessi in essa per essere uniti ed avere uguali diritti: evangelici, cattolici e sette di ogni denominazione. Così doveva essere la nuova Chiesa… Ma Dio aveva altri progetti". (22 aprile 1823)

O i messaggi a Bruno Cornacchiola:
La Madonna muove il braccio sinistro e punta l'indice verso il basso, indicando qualcosa ai suoi piedi. Bruno segue con l'occhio il gesto e vede per terra un drappo nero, una veste talare da prete e sopra di essa una croce spezzata in più punti. «Questo è il segno (riferito che la Chiesa soffrirà, sarà perseguitata, spezzata; questo è il segno che i miei figli si spoglieranno… Tu, sii forte nella fede!…».

Ma anche altri veggenti dicono le medesime cose

Domenico

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Penso che la mistica per idee pericolose che hanno contagiato i preti in misura devastante con tanto di messo del Vaticano (Ostilio??) che porta ai prelati cocaina e filmati pedofili intenda la perversione e i conseguenti abusi sui minori perchè altrimenti se intenda altro e non ha visto la fogna (vista però a La Salette nelle "cloache di impurità") aveva bisogno di un buon paio di occhiali. Ci sono visioni grottesche come quelle poi dimenticate di ghiai di bonate dove la Madonna si preoccupa degli attentati che faranno a Hitler e non dei sei milioni di ebrei da lui sterminati.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

A proposito di visioni fate una preghiera per l'anima del cardinale Law che è morto l'altro ieri in Vaticano. Ne avrà molto bisogno dato che non ha reso giustizia alle piccole vittime dei suoi preti di Boston.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Adesso riposerà con il tuo amato Lutero: stesso girone, stesso mare (di zolfo).

Lidia

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ti è apparso Dante e ti ha fatto fare un giro nel girone?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

No caro Aldo: Dante ha detto che ci aspetta insieme. Ma se vuoi fare il galantuomo puoi precedermi e prenotarmi il posto. Che Lutero sia con te, ora e sempre. Buon Natale in Cristo!

Lidia

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Buon Natale Lidia e una preghiera per l'anima di mia cugina Rosaria che è stata fatta morire di fame a 73 anni, una settimana fa, dopo tre anni in stato vegetativo in un convento di suore di Palermo. Della sua pensione non vedeva mai un soldo, confiscato dalla superiora nonostante le proteste di mia madre. La donna fu monacata giovanissima a legnate dal padre che voleva sbarazzarsene per potersi risposare con un altra donna dopo la morte della moglie partoriente (il piccolo è nato morto) e che incredibilmente anzichè darla in sposa a un pretendente (fratello della prima moglie di mio padre) preferì picchiarla e chiuderla in convento. Anche mia cugina un giorno sarà vendicata e i conventi verranno chiusi definitivamente. Lutero, monaco che sposò una monaca, insegna.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Le idee pericolose dei prelati sono quelle eretiche, come quella che le ostie consacrate non siano il corpo di Cristo, o che è ammissibile la comunione ai divorziati che si pentano ma che continuino nel loro concubinaggio con persona diversa dal vero coniuge davanti a Dio, o addirittura che Dio perdona tutti senza neanche la necessità del pentimento, perchè è un Dio buono, e che l'Inferno quindi sarebbe vuoto, cose che vanno contro le parole di Gesù che prefigura la morte eterna per chi pecca senza mai pentirsi o che non compie azioni e opere di misericordia verso il prossimo.
A quel punto se non c'è il rischio della morte eterna, i comandamenti non servirebbero a nulla, tanto Dio ci farebbe salvare tutti dal sacrificio di Cristo in croce. Una favoletta a cui ci crede chi non ama Gesù.
Non pentirsi dei propri peccati è non amare Gesù, e se non si ama Gesù non si ama Dio Padre , che sono la stessa Persona, insieme allo Spirito Santo.
Come può Dio perdonare chi non lo ama neppure all'ultimo momento prima di morire?
Sarebbe una religione dell'indifferenza verso Dio, mentre solo Dio ci amerebbe senza chiedere di essere amato.
Che amore è se solo una parte ama?
Chi non ama Dio non vivrà con Lui, perchè non lo vuole veramente, e Dio ratifica tale decisione. Non vuole forzarci ad amarLo.
Ed è cosa più che giusta ed evidente

Domenico

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

A me pare che voi cattolici viviate in un mondo materiale: statue di gesso, medaglie miracolose, scapolari, relique e corpo di Cristo. La credenza ostinata nel corpo materiale del Cristo è una negazione dell'assunzione in cielo dove di certo non esistono corpi materiali perchè non servirebbero in un mondo fatto di solo spirito. Chi tocca la Madonna nella apparizioni dice che è carne viva ma di fatto è solo una impressione perchè quel corpo di carne viva lo vedono e lo "toccano" i soli veggenti. Così stando le cose e cioè che il corpo mistico è solo spirituale, la comunione eucaristica è solo spirituale come l'acqua del battesimo. Diversamente si cadrebbe nel magismo vampiresco e nell'assurdità di voler divorare (e defecare) un dio fatto di carne che nulla ha a che vedere con la comunione ossia la fusione spirituale dell'anima del credente con l'anima del Cristo del qual il pane eucaristico è un simbolo ossia un mezzo affinchè il miracolo di questa fusione avvenga realmente. Il fatto poi che i cattolici si preoccupino se il prete creda o meno all'aspetto materiale e non della sua vita sessuale disordinata che è una offesa a Dio e la rovina di molti minori traditi nella fiducia riposta, la dice lunga sulle motivazioni che hanno spinto molti credenti ad abbandonare le pratiche religiose. L'ossessione sui divorziati che fanno la comunione è ancora più assurda perchè di fatto nelle grandi città ormai tutti convivono e di questa categoria di persone (compresi molti miei parenti cattolici) che fa la comunione e battezza i loro figli non costituisce un problema sicchè a questo punto (come disse uno a Gesù) non conviene più sposarsi. Si può convivere con più partner e fare la comunione liberamente.
Il merito di Lutero è di aver riportato il matrimonio al centro della vita del cristiano che serve Cristo ed è sì indissolubile ma solo nella misura in cui persiste la fedeltà matrimoniale che è l'unico vero vincolo costitutivo dello stesso. Sappiamo da Gesù che se uno dei coniugi desidera un'altro ha già commesso adulterio e messo fine al matrimonio. In Matteo è scritto chiaramente che in caso di adulterio il matrimonio è già di per sè sciolto. Ci si può risposare? A mio parere sì ma solo chi ha subito l'adulterio. Se mia moglie mi tradisce con un altro io ho il diritto di ripudiarle e di sposare una donna che mi sia fedele. Così è nella Chiesa Ortodossa. Il resto cari cattolici sono tutte chiacchiere.
A proposito Domenico tu sei sposato vero???

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Caro Aldo non sei luteranamente misericordioso! Suvvia rasserenati in vista del Natale: sei più nervoso del solito. Allora ti rispondo come donna e come credente: mi rammarica la vicenda della tua parente. Tu giudichi il presente, tu mistifichi il passato della Chiesa e tu non comprendi il futuro della fede. Sai che cosa farà il Grande Monarca? Stabilirà tre ordini, favorirà il concilio più spirituale della storia umana. Non ci saranno monache, suore o altri ordini strani. Tutto cambierà e forse papa Francesco sta anticipando parte di tutto questo. Ma lui non è il papa di Lutero, la misericordia non è stupidità. Dunque nonostante i pregiudizi e le accuse protestanti (satana in ebraico vuol dire accusatore), il mondo cattolico è innovativo sotto ogni punto di vista. Lo è stato, lo è e sempre lo sarà. Questo ha confermato la Madonna di Amsterdam, non quel gaudente tizzone d'inferno che sposò una monaca. Più attaccate il mondo cattolico e più Gesù ci farà vincere: in hoc signo vinces. E non ci serve andare in Irlanda o fare le preghierine moderniste. Noi vinceremo, stammi bene e ripudia il tuo odio.

Lidia

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Vinceremo? E' una partita di calcio? Tifate o lavorate per la Chiesa Cattolica s.p.a? Bah! Come sarà il futuro io non ne ho la più pallida idea e sbagliate a esserne certi quasi aveste la palla di cristallo. Personalmente non odio nè preti nè suore, ad eccezione di chi ha fatto carriera nel caporalato, ma ne ho pena perchè li considero vittime di un catarismo che non è mai morto. Ho pena per la fine che fatto mia cugina e soprattutto perchè l'hanno portata lontana dai parenti in modo tale che nessuno potesse farle visita e vederla ridotta a un vegetale. Quando ero un giovane cattolico e volevo fare il prete guardavo a lei con grande fascino ma non capivo perchè parlava di chiamata del Signore (per nascondere la verità) ma al mio desiderio di servire Cristo rispondesse che dovevo sposarmi e avere figli. Cadevo dalle nuvole! E mia sorella, che insegna religione cattolica, faceva di tutto per corrompermi mostrandomi film con scene erotiche che poi mi passerà pure il mio confessore (Caligola di Tinto Brass). Ripeto a me sembra che il cattolicismo, i discorsi di Vincenzo e Domenico, siano congetture dottrinali prive di significato che non si sognerebbe più nessun di seguire e nemmeno loro due che a mio parere non sono sposati e quindi parlano per gli altri sicchè vale il rimprovero del Cristo di voler caricare pesi sugli altri che non si sognerebbe di toccare con un dito. Preti, suore, e i signori Domenico e Vincenzo (e Lidia?) si sono sottratti al peso della vita matrimoniale diversamente non avrebbero tempo da perdere su un forum.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Anche Giovanna d'Arco si è sottratta dalla vita matrimoniale: «Chi sei Tu per giudicare i piani invisibili di Dio?» Io sono ciò che vuole Lui lassù, idem vale per Domenico e Vincenzo. Lutero è una favoletta che dura da troppo tempo, un tumore in metastasi, che sarà estirpato prima di fare morire la Santa Chiesa di Roma. Stavolta da lassù manderanno quello giusto, come Spring insegna, ma voi protestanti griderete all'anticristo e alle fandonie create da decenni sulla fine imminente. La verità ce la porta la Santa Madre di Dio,da La Salette a Fatima, passando per la Jahenny. Tra tutte le teste cattoliche che avete tagliuzzato, vi è sfuggita la più importante. Noi perdiamo tempo sul forum per ricordarvelo,noi siamo Chiesa e nessuno prevarrà su essa. Buon Natale, non giudicare noi cattolici, non fare l'errore di chi non trova pace all'inferno.

Lidia

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Caspita! Come fai a sapere che insegno? O_O

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Come Spring insegna" è una citazione che si riferisce ai tuoi discorsi circa le profezie irlandesi proferite dalla Jahenny. Suvvia non luterizzarti con ragionamenti illuminati, ritorna nel tuo piccolo feudo senza fraintendere ogni mia parola. Buon Natale compare!

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Caro Mazzurco,buon Natale.Sono sposato convivente(nel senso che convivo con la donna che ho sposato in Chiesa con rito cattolico,e con una marea di gente che mi porta in casa.Parenti,vicini e pellegrini da alloggiare.A volte mi arrabbio anche,a dire il vero,e qualcosa ottengo ).Il tuo argomento lo dicemmo gia' in passato,e' capzioso ma sbagliato:quando Gesu' nel Vangelo(non cito il passo coi versetti per non perdere tempo a cercarlo)dice che e' lecito ripudiare in caso di adulterio o concubinato,non si riferisce a qualcosa intervenuto DOPO il Matrimonio,ma alla natura stessa del matrimonio contratto,che puo' essere mercenario nella sostanza (concubinato,matrimonio per mercimonio)sia tra i due coniugi che per via di terzi(sai quante cercano di "fotterti" quando sei scapolo,anche se sono impegnate e vogliono restarlo,tanto per usarti a fini economici e venderti illusioni mostrandosi indecise ma desiderose di mettersi a posto con te,lasciando l'altro,e magari regalandoti anche un figlio da adottare mentre continuano a farsela col padre naturale?Caderci sarebbe essere piu' fottuti di un trans, moralmente,e con rispetto parlando,perche' ti lega attraverso la concupiscenza tua e sua.Tu conosci meglio di me proverbi ed Ecclesiastico).Se non lo sai, allora in guardia:potresti essere una delle vittime.Se poi ti capita una traduzione che dice il contrario,falla conoscere a Papa Francesco,cosi' vediamo che ne dice (ammesso che risponda).

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Quanto alla Chiesa Ortodossa per quanto ne so quando risposa usa un rito diverso,a significare che non e' lo stesso tipo di Matrimonio,ma una forma di benedizione e accompagnamento.Insomma se ne lava un po' le mani,come Pilato.Salva a modo suo capra e cavoli,anche se mi esprimo in modo un po' indelicato.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Quanto alla samaritana,che ti lega con le sue arti,Mazzurchino,prima t'illude e intanto ti toglie la forza morale adagiandoti nel vizio e ti fa perdere la forza del desiderio morale di una vera unione matrimoniale santa.Fatti conoscere da lei come le sue tasche,e vedrai che da solo non avrai la forza di tirarti fuori o di non replicare situazioni disonorevoli per te nella sostanza, a prescindere dalle condizioni sociali in cui versi.Allora ne dovrai catalogare di casi pietosi altrui,in cui colpevolizzare la Chiesa cattolica ,i Suoi membri e la Sua morale, per nascondere a te stesso la tua condizione vergognosa e disonorevole o per assopire la coscienza che bussa.Ma sarai solo Pulcinella.Perche' e' sulla Dottrina che si misura l'uomo,la sua liberta' e in definitiva la sua Carita'(che dipende dallo stato di Grazia,che in chi si adagia nel peccato sapendo di farlo per debolezza ,disillusione o disperazione,non e' fiorente.).

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Apprezzo il tuo interessamento a replicare e quindi a spendere del tempo per darmi un tuo parere ma confesso che faccio fatica a seguirti e anche quando credo di aver capito il senso poi rileggendo ho più di qualche dubbio. Perdonami ma forse usi troppe metafore a cui in genere non sono abituato nei dibattiti con i miei colleghi di università. Buon Natale a te e tua moglie.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Giovanna d'Arco come Gesù non si sono sposati perchè sapevano che sarebbero morti giovani e martiri e quindi non era opportuno lasciare vedovi prematuri. Tu hai avuto qualche rivelazione s una tua precoce dipartita?
San Paolo non si sposa e consiglia di non sposarsi perchè convinto, sbagliando, che il ritorno di Cristo e pertanto la fine del mondo, fosse imminente. Può darsi che la fine del mondo, o dei tempi, sia imminente e che pertanto sia opportuno non mettere su famiglia ma i veggenti di Medjugorie che conoscono i castighi hanno messo su famiglia e hanno consigliato a tutti di fare figli e che dopo i castighi capiranno. Boh!
La volontà di Dio è pertanto quella iscritta in natura ossia la procreazione, salvo eccezioni espressamente comunicate dal cielo che è ben lontana dalle fantomatiche "chiamate del Signore" che preti e suore inventano per mascherare le reali motivazioni che li spingono ad "abbandonare il mondo". Buon Natale anche a te.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Giovanna d'Arco come Gesù sapevano sarebbero morti giovani e pertanto non era opportuno lasciare vedovi precoci.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Tu poni fine alle rivelazioni: il Signore ci parla continuamente, basta aprire il cuore alla vera fede cattolica. Ti ringrazio per gli auguri e ti regalo la mia benedizione, perché sei vittima di una grande illusione chiamata Lutero. Circoscrivere la volontà di Dio alla mera procreazione vuol dire porre limiti ai suoi progetti sibillini. In una lingua o nell'altra, caro Aldo, la sostanza non cambia. Il messaggio è evidente, immenso e provvidenziale: la Santa Chiesa ci offre i mezzi per vincere contro il male. Ma in una squadra vincente, purtroppo non sempre tutti i giocatori si comportano bene. Non è che nel mondo luterano e ortodosso ci sono esempi fulgidi di fede (scontri, persecuzioni e pogrom); tuttavia voi continuate nell'opera di ridicolizzazione della nostra fede. Mi basta rileggere quel santo del Cornacchiola: era vittima del diavolo, era vittima dell'odio. Noi cattolici non siamo perfetti, perché il nostro esempio è Pietro: dalla sua imperfezione è nata la Chiesa di Roma, dal suo tradimento e dalla sua titubanza nasce la nostra fede. Ricorda che l'Eterno innalza gli umili, raramente i meri procreatori seriali.

Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Il merito di Lutero è di aver riportato il matrimonio al centro della vita del cristiano che serve Cristo ed è sì indissolubile ma solo nella misura in cui persiste la fedeltà matrimoniale che è l'unico vero vincolo costitutivo dello stesso. Sappiamo da Gesù che se uno dei coniugi desidera un'altro ha già commesso adulterio e messo fine al matrimonio. In Matteo è scritto chiaramente che in caso di adulterio il matrimonio è già di per sè sciolto. Ci si può risposare? A mio parere sì ma solo chi ha subito l'adulterio. Se mia moglie mi tradisce con un altro io ho il diritto di ripudiarle e di sposare una donna che mi sia fedele. "(Aldo Mazzurco)

Mt 5,32: “ma io vi dico: chiunque ripudia sua moglie, eccetto il caso di concubinato, la espone all'adulterio e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio”
e Mt 19.9: “Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un'altra commette adulterio”

La clausola restrittiva usata da Gesù "se non in caso di concubinato" non significa che in caso si viene traditi è ammesso il divorzio, ma la «separazione» senza seconde nozze. Ripudiare non significa sposare un'altra/o ma respingere una persona e vivere in castità.

Il concubinato( in greco porneia) al tempo di Gesù si riferisce anche ai matrimoni contratti tra ebrei e pagani, che erano proibiti secondo il Levitico. Ai tempi di Gesù era facile trovare una donna ebrea che aveva abbandonato il marito per mettersi insieme con un soldato romano, il cui patrimonio economico era più consistente.
Tale concubinato quindi era una forma di prostituzione, un matrimonio per interesse e per di più irregolare perchè contratto con un pagano.

Quindi niente di quanto da te dedotto
Domenico

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per la questione che le ostie consacrate con la preghiera eucaristica del sacerdote non siano il reale Corpo di Cristo, anche se tu lo chiami "pane" perchè è quella l'usanza calvinista ( in quel caso sì che non è il reale Corpo di Cristo, ma solo pane), non sono io ad averlo inventato. Se non sei cattolico e non segui il Magistero di sempre ( e nemmeno il Vangelo di Nostro Signore) hai fatto la tua scelta(sbagliata) insieme ai preti o ai cardinali eretici che non credono più nella transustanziazione sancita dal Concilio di Trento nel 1551.

Questo disse Gesù nel dibattito nella sinagoga di Cafarnao:

Giovanni 6,53-57
53 Gesù disse: «In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avrete in voi la vita. 54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. 55 Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. 56 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui. 57 Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia di me vivrà per me.

Da cui si evince chiaramente che il pane consacrato, o ostie che siano, e il vino, secondo la formula eucaristica usata da Gesù stesso durante l'ultima cena, sono Corpo e Sangue reale di Cristo. Non è solo comunione spirituale, ma il sacrificio reale di Gesù si rinnova durante ogni Messa .

Poi che il Corpo di Cristo venga "defecato" dai fedeli, stendo un velo pietoso.
Se il Corpo di Cristo diventa nostro corpo allora non lo defechiamo.
Noi non defechiamo il nostro corpo ma le sostanze nocive ed inutili all'organismo, le sostanze di scarto.
Le feci non fanno parte del nostro corpo, a meno che tu ci veda in esse il tuo corpo, cavoli tuoi se ti vedi in esse.

Domini

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Preti, suore, e i signori Domenico e Vincenzo (e Lidia?) si sono sottratti al peso della vita matrimoniale diversamente non avrebbero tempo da perdere su un forum.(Aldo Mazzurco)
Se la trovo la persona giusta e che mi piace sotto tutti gli aspetti e se anche lei vuole e può ci sposiamo.
Se non accade è perchè non l'ho trovata.
Io vorrei.
Quello che dico per le altre coppie sarei tenuto a seguirlo anche io e ci proverei con tutte le mie forze.
Certo non mi sposo solo per stare in compagnia, quello non mi interessa e lo trovo penoso

Domenico

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

"…perche' altrimenti se intenda altro e non ha visto la fogna(vista pero'a La Salette nelle "cloache d'impurita')aveva bisogno di un buon paio di occhiali)di Aldo Mazzurco.Tu hai bisogno di una buona sintassi, perche' una chicca simile nemmeno a Natale si puo' perdonare.Forte, quel "intenda", finezza personale chez monsieur Mazzurco',che al confronto il mignoletto alzato delle contadinotte d'antan nel sorseggiare la tazzina,era fior di Galateo.Questi sono i ricercatori della nostre Universita? Modo e tempo che se ne vanno per conto loro,perfino dentro una coordinata.C'e anche di peggio… e come la sintassi,cosi' i concetti,tanto carnali da confinare con la confusione mentale.Chiaro che la Madonna parla di idee dottrinali e pastorali,e non delle … tue,che solo pensarlo e' indecente,offensivo,blasfemo.Tu non hai la minima idea e sensibilita' su che cosa sia la vera Fede e la vera Chiesa.Devi intrupparti coi trans e con le mign…one.Mazzurco tu sei l'emblema dei giorni difficili che ci attendono.Nel tuo piccolo contieni tutto e non ti manca niente.Sei pure ipocrita, perche' ti lamenti di piu' proprio delle cose in cui la Chiesa Cattolica ha delle contiguita' con la tua,ma il problema non e' questo,e' che non alzi la testa per guardare in alto.Le polemiche sono il sale della vita,giusto dibattere e scontrarsi,fa crescere,prima o dopo,pero' senza perdere di vista l'essenziale.Lidia ritorna a piacermi,non solo perche' mi ha fatto gli auguri citandomi in evidente probabile ordine anagrafico (anche se Riesz forse mi fa concorrenza)ma perche' sta crescendo a vista d'occhio:e'una leonessa con gli artigli affilati,ma non perfida, perche'la perfidia e' subdola.Nel centrocampo di una squadra di calcio sbagliano i mediani di quantita',e sbagliano i creativi:i primi per statistica e ridotte capacita' tecniche;i secondi perche' tentano cose difficili.Nel cuore di questo blog Lidia fa entrambe le cose, e sbaglia piu' per la seconda ragione,ma e' di stimolo,alla fine produce chiarimenti su aspetti interessanti,(lo scritto della Valtorta su Giuda e' indimenticabile,e le parole di Giuda a Gesu'"Davvero hai detto che dobbiamo chiedere di non essere tentati e che ci aiuti nella tentazione?" per me ormai sono una litania che medito."Infelici dottrine e piu' ancora infelici passioni"dice Gesu' Cristo:capito Monsieur Mazzurco'..o'..o'..o'?Alla fine sono le infelici passioni, quelle che piu' ti fregano(tu generico),e le dottrine sono fondamentali per stare in guardia.Se ti brucia la casa,non serve nascondere il fumo,neanche se tutti fossero d'accordo per nasconderlo.Tutti i…mangia fumo,si capisce.I sei milioni di ebrei dell'olocausto furono molti di meno, ma non importa contarli:sono i sionisti che li hanno assassinati quelli che li contano e li contavano gia' decenni prima di assassinarli.Un vecchio tormentone mediatico,quel numero.Assassinati per non essere andati in Palestina,cioe' per non essere sionisti.Quindi l'intuizione sperimentale di Lidia,sul fatto che una parte di ebrei si convertira' nella sesta era, in embrione e' sempre stata gia' realta' e lo e'.Anche Spring disse bene a proposito di quelli che possono salvarsi anche se non sono battezzati nel Sacramento.Mi piace vederli litigare,e la leonessa non e' perfida, anzi va protetta perche' la sua generosita' la espone alla vera perfidia.Solo un poco va protetta:se la puo' cavare da sola, ma poi rischia d'insuperbirsi,quindi e' meglio prevenire ;-).Spring:ti devi sottomettere ! :-))).

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Messaggio non visualizzato, superati i 155 caratteri consentiti.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Monsieur Vincent ha detto tutto. Buon Natale ragazzi, ci vediamo l'anno prossimo con il GM irlandese (nella visione jahennitica di Spring). Buon Natale a tutti, belli e brutti, buoni e cattivi. Che il Signore vi protegga e benedica, ora e sempre.

Lidia

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

«Spring:ti devi sottomettere ! :-)))»

Vuoi dire che devo accettare quel posto ai Grandi Magazzini solo perché lo dice Lidia? 0.o
GiàMmai!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Si',si',si',si',si'!!!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

I caratteri sono molti ma si tengono tutti insieme strettamente:non come la tua sintassi ;-).Comunque anche il nostro Natale dura solo da Natale a santo Stefano,come il tuo.Bisogna vedere cosa combiniamo ciascuno a santo Stefano, perche' poi il 27 c'e' la paga.Un anno per ogni Comandamento?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Ma quale 27? Non sai che a dicembre si prende già stipendio e tredicesima a metà mese?

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Volevo dire:senza perdere per strada quelli precedenti man mano che ne mettiamo a posto uno successivo:mica come con la sintassi!(Sempreche' Lutero non abbia stabilito diversamente:si capisce…).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Auguri di buon Natale e buon Santo Stefano, con la preghiera che siamo umili ad immagine dell'umiltà con cui è venuto al Mondo Gesù bambino.
Se Dio è umile figurarsi come dobbiamo esserlo noi creature, sudditi e figli al contempo.
Grazie a Remox per l'ottimo blog e a tutti quanti vi scrivono con grande generosità

Domenico

Unknown
Unknown
6 anni fa

<< Amori miei, Gesù venendo al mondo lasciò i suoi comandamenti per essere seguiti, non perdetevi nell’udire oratori senza fede. Pregate per l’Italia, la Francia e la Russia , saranno coinvolte in una grande guerra. Vivete nella gioia e nell’attesa. >>
Madonna di Trevignano Romano il 23 dicembre 2017

Quindi caro Vincenzo smettila di scrivere orazioni chilometriche e arruolati volontario sul fronte russo. Grazie e Buon Natale.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Se mi arruolo sul fronte russo,allo stato attuale delle cose, lo sai da che parte combatto?

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Dato che sei CONTRO MADURO…La risposta la dai implicita 🤣😜

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

auguri a tutti

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

auguri. Luc

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Auguri anche a te Aldo Mazzurco.Interessante quello che mi hai detto:e' vero ,mischio come si dice foro esterno,cioe' disamina sulla materia, con foro interno, cioe' quelle condizioni soggettive ma profonde,che vengono dalla coscienza in cui risiede Dio,e "nel mondo" questo e' scorretto o impertinente.Se riesce la combinazione, allora quel che dico ,sperabilmente, puo' essere piu' chiaro e incisivo,senno' non "arriva".Un po' il classico "A chi stai parlando?" e uno risponde "Parlo a chi mi capisce":lo diceva spesso un mio parrucchiere siciliano, in Italia.Implica una complicita' su foro interno,una malizia incontrata in se' e/o fuori di se'.D'altra parte che cos'e' il Battesimo?La Fede nasce dal Battesimo nello Spirito,anche non strettamente di acqua,come nel Sacramento.E' una chiamata alla conversione e a conoscere il peccato come tale per allontanarsene.Dopodiche' scopri che sei nato per puntare al massimo,a vivere l'eternita' nel Tempo,e che se non lo stai facendo,o non lo facevi,e'/era perche' il peccato ti teneva prigioniero e ti toglieva forza morale e anche chiarezza intellettuale.In fatti molti criticano la Chiesa ,nei suoi peccati e peccatori ecclesiastici anche con lo scopo inconscio(pulcinellesco) di strappare sconti sull'altezza degli obiettivi di perfezione da raggiungere:ma questo e' irrealistico e accecante ,perche' chi conduce e' Gesu' Cristo,(pensa a quando allontano' Pietro,che stava ragionando secondo il mondo e si mise in testa a guidare verso Gerusalemme dove sarebbe morto)e non sono i compromessi che facciamo tra noi e con gli altri credenti.Gesu' Cristo non guarda le maggioranze.Uno decide,e non saperlo ci toglie un elemento fondamentale per decifrare la vita e per prepararci alle svolte piu' difficili,comprese quelle che attendono il mondo.Al limite, vorrei dire che senza questo rischiamo d'impazzire o di disperare.Schiacciati sotto vuoto spinto.Per usare un'altra metafora, o bevi un po' di escatologia ,o ci affoghi dentro.Ma escatologia come la vede e la determina Gesu' Cristo, non i nostri compromessi ecumenici al ribasso.Quando Dio vorra' ,allora capirai i miei discorsi contorti.

Yokupoku
Yokupoku
6 anni fa

(Anche se tardivamente,)
Tanti auguri a tutti
di un Felice e Santo Natale.
Yokupoku

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

13 aprile nel 2028 per il grande miracolo a Garabandal. Chissà se il dott. G.I. voglia e possa commentare quell'articolo

Da parte mia invece vorrei osservare che oggi c'è tutto meno che pace nel Mondo(tensioni nelle 2 Coree, in Medioriente tra cui una guerriglia mai spenta in Israele e Palestina,tra Usa e Russia, Cina, Iran, Arabia, c'è il terrorismo dell'isis che minaccia il mondo) i castighi di Dio invece verranno quando sarà dichiarata la pace nel Mondo, compreso ovviamente in Israele.
1Tessalonicesi 5,1-20
(Mt 24:36-51; Lu 12:35-40; 21:34-36) Ro 13:11-14; Gl 1:15
1 Quanto poi ai tempi e ai momenti, fratelli, non avete bisogno che ve ne scriva; 2 perché voi stessi sapete molto bene che il giorno del Signore verrà come viene un ladro nella notte. 3 Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno.

Quando sarà dichiarata la pace(shalom, lo dice anche A. Irlamaier) allora verrà la 3à guerra mondiale, la quale sarà interrotta dalla purificazione del genere umano col fuoco dal cielo. Viene solo da chiedersi se l'Avvertimento(ovunque ci si trovi) e il Grande miracolo( a Garabandal)che avverranno quando in Europa ci saranno le rivoluzioni, saranno preceduti da tale pace mondiale oppure questa sarà un breve periodo di tempo durante le rivoluzioni(atee, materialiste ed anticristiane) in Europa. Sarà solo un' illusione temporanea che sfocerà nella 3à guerra mondiale

Domenico

Luz
Luz
6 anni fa

Nel suo blog su Garabandal, Aviso continua a sostenere – elencando vari indizi ed informazioni che lui solo avrebbe ricevuto – che il 2018 sarà l’anno dell’avvertimento. Lo riporto solo per sottoporvelo (in particolare a Remox e al dott. G.I.), anche se Aviso non mi ispira alcuna fiducia (peraltro non crede nell’autenticità di Medjugorie…), forse vale la pena, in questo scorcio d’anno, riaffrontare il tema per l’ennesima volta.
Grazie,
Luz

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Luz

Stai sicura che nel 2018 non accadrà né l'Avvertimento, né il Miracolo. Purtroppo, aggiungo.
Aviso ha promesso che chiuderà il suo blog, se la sua ipotesi fallisce. Dovrà chiuderlo, se è di parola.

Vorrei sbagliarmi su questa cosa e come vorrei che avesse ragione lui! Sarei felicissimo di sbagliarmi, ma sono convinto che la Madonna ci porta per le lunghe.

Quell'articolo contiene molte imprecisioni e sembra tradotto con Google da qualche sito straniero.

"Poi, non è per essere cattivi a Natale, ma l'autore di quel sito mi sembra fragilino." (Vincenzo)

Diciamo così per essere gentili. Cooperatores Veritatis: a me sembrano più Cooperatores confusionis. Dilettanti che creano confusione, più che rendere un servizio alla Verità.

Dei 4 indizi dati, solo il primo è corretto.

"SECONDO INDIZIO
Si verificherà un Giovedì Santo alle ore 20:30."

No. La profezia parla soltanto di "un giovedì" e non è detto da nessuna parte che sia un Giovedì santo. Anzi, è il contrario: non può essere un Giovedì santo (almeno come lo intendiamo noi cattolici attualmente).
Questo perché si sa da sempre che il Miracolo non accadrà in nessuno dei "tre grandi Giovedì": Giovedì Santo, Giovedì del Corpus Domini e Giovedì dell'Ascensione, come riferì Conchita a Maria Herrero.

"TERZO INDIZIO
Accadrà perciò a marzo oppure ad aprile, tra l’ottavo e il sedicesimo del mese."

No. Neanche questo è preciso. Marzo, aprile e MAGGIO. Hanno omesso Maggio.

"QUARTO INDIZIO
Quel Giovedì Santo cadrà la stessa data di un santo catalano martire dell’Eucarestia (secondo il calendario Vetus e Novus Ordo)."

Assolutamente no. Questa non è una semplice imprecisione, ma è un vero errore. Di santo martire "catalano" le veggenti non hanno mai parlato, né scritto. Anzi, hanno detto che il santo non è spagnolo. Se gli autori dell'articolo hanno una fonte attendibile da citare… la prendiamo in considerazione con piacere. Ma dai libri pubblicati e dalle fonti comprovate non emerge nulla del genere.
Si tratta di speculazioni. Su Garabandal, bisogna riferirsi ai siti ufficiali (anche il sito di Aviso è un blog indipendente privato).

Per esempio, il sito ufficiale portoghese "APOSTOLADO DE GARABANDAL" (con traduzione inglese), chiaro e schematico.

Ecco cosa dice:
"Secondo quanto sappiamo sulla profezia dei Papi di Garabandal, la "fine dei tempi" è iniziata il 13 marzo 2013, quando papa Francesco ha preso possesso del Papato…". (Si potrebbe anche intendere dal 28 febbraio 2013.)

http://www.mensagemdegarabandal.com/en/a-profecia-dos-papas-ate-ao-fim-dos-tempos/

– Quanto durerà il periodo della "fine dei tempi"?

"La "FINE DEI TEMPI" è un periodo di tempo caratterizzato da un inizio e una fine. La fine dei tempi non può essere considerata come un periodo di tempo istantaneo, vale a dire da un giorno all'altro. La fine dei tempi è un periodo che può durare 2, 3, 5, 7, 10, 20 anni …. Dio solo conosce il periodo di tempo che caratterizzerà la FINE DEI TEMPI.
Non dobbiamo dimenticare che la misericordia di Dio è infinita, e solo Lui può determinare con precisione il tempo necessario per il periodo di tempo della fine."

– Cosa succederà durante questo periodo "FINE DEI TEMPI?

"Secondo quanto detto dalla Madonna a Garabandal negli anni '60, si verificherà la Grande Tribolazione della Chiesa e del mondo e anche l'Avvertimento, il Miracolo di Garabandal e il Castigo per l'umanità. Questo è l'ordine corretto degli eventi."

– Quando terminerà il periodo "FINE DEI TEMPI"?

"Non è noto, Dio lo sa. Può durare per 5, 10, 15, 20 o più anni … solo Dio lo sa.
Ricorda che la cosa più importante è non aspettare che accadano gli eventi, ma essere preparati, per questo dobbiamo cambiare le nostre vite, fare una conversione totale della nostra vita, guidare la nostra via verso Dio con l'aiuto di Maria, nostra madre."

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Luz

DOMANDA FINALE:

– Siamo già alla fine dei tempi?

"La risposta è chiara e semplice. Sì, siamo già all'inizio del periodo della Fine dell'Era. Dopo la rinuncia di Papa Benedetto XVI, siamo entrati ufficialmente nella fine dei tempi, sulla base della profezia dei Papi di Garabandal."

Sembra assurdo, ma se prestiamo fede alle profezie di Garabandal, stiamo vivendo nella fine dei tempi da quasi 5 anni.
Quindi, sia che prendiamo il 28 febbraio o il 13 marzo del 2013, siamo già nell'arco di tempo denominato come "fine dei tempi".

Resta da capire quando terminerà. La Bibbia contiene la risposta.

Aviso ha puntato tutto sugli anni 2018-19, per vari motivi minori, ma soprattutto perché, come i protestanti, guarda all'ultima settimana di Daniele come ad un periodo di sette anni biblici (7 x 360 = 2520 giorni) che partono dal febbraio/marzo 2013 e quindi afferma che dopo il 2020 sarebbe troppo tardi.

Ripeto, sarei felicissimo se avesse ragione lui. Magari!

A proposito, se non lo sapete, a febbraio 2018 uscirà il primo film su Garabandal:

https://www.garabandalthemovie.com

«Garabandal, solo Dios lo sabe» è un lungometraggio realizzato e prodotto da «Mater Spei A.I.E.», un'ente spagnolo, costituito nel 2017, con personalità giuridica.

"È importante notare che non esiste dietro un super produttore, tanto meno c'è un super budget e non c'è nemmeno una squadra di superprofessionisti. L'unica cosa dietro "Garabandal, solo Dio lo sa" è un profondo amore per la Vergine Maria, e il desiderio di collaborare alla sua missione materna per guidare l'intera umanità verso l'unico Salvatore: Gesù Cristo. Pertanto, tutti i partecipanti a questo progetto lo hanno fatto a livello volontario.
Un'altra delle sorprese di questo film è che nessuno degli artisti aveva precedenti esperienze cinematografiche, né ha lavorato nel mondo del cinema. Praticamente lo stesso si può dire di quasi tutto lo staff tecnico.
Un altro fatto sorprendente è il tempo di ripresa: la registrazione è stata fatta in ventisette giorni, un tempo assolutamente da record se si tiene conto di fattori come la suddetta poca esperienza degli interpreti e del team tecnico e tutti i cambiamenti di ambientazione che erano previsti…"

Si cerca di diffondere il messaggio non solo attraverso documentari (già numerosi), ma ora attraverso il cinema.
Dovrebbero tradurlo anche in italiano.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Luz

Dott. G.I., la data del Miracolo a Garabandal ho letto che è stata comunicata al Vaticano, a Papa Paolo VI.
Quindi il Vaticano sà la data e Conchita non potrebbe cambiarla, dato che si aspetta ancora dopo 52 anni un evento che sulle prime, dalle parole delle veggenti, sembrava essere vicino, non così lontano nel tempo.
Il fatto che il Vaticano non dichiara falsa l'apparizione di Garabandal ci fà pensare che quella data che sanno( comunicata dalla Madonna a Conchita e da lei al Papa) non è ancora mai arrivata. Giusto?
Dico questo per le incertezze mostrate nel tempo da Conchita , persino dei dubbi sulle apparizioni,legate al fatto che il Miracolo tardava ad arrivare( e tarda ancora).
Il fatto poi che il Grande miracolo a Garabandal avvenga di Giovedì fà pensare che sarà un miracolo che testimonierà a favore della presenza reale di Gesù nelle ostie consacrate. Dogma che sarà duramente attaccato sempre di più, e su cui Papa Francesco sembra non vi creda. Fatto gravissimo che è necessario correggere per la salvezza delle anime.

Domenico

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Luz

ops… che non dichiari falsa

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Luz

Sì, il Miracolo di Garabandal sarà essenzialmente EUCARISTICO (anche dal santo martire).
Le apparizioni di Garabandal sono state apparizioni molto travagliate, a differenza di altre di durata più breve e meno attaccate dal maligno. Dopo quattro anni di apparizioni, una delle veggenti, Mari Cruz, dichiarò: "Io non ho mai visto la Madonna", ritrattando ogni cosa. Così fecero le altre.
La stessa Conchita ritrattò prima di fronte all’amministratore apostolico, Mons. Doroteo, e tempo dopo lo fecero tutte, di fronte al Vescovo Titolare. Anche se non negarono di aver ricevuto i messaggi, ritrattarono di aver visto la Vergine Maria.
È altrettanto vero che nel 1961 (cioè all'inizio), la Vergine profetizzò loro che avrebbero in futuro dimenticato e rinnegato tutto.

Ad ogni modo, anche se le negazioni furono provocate dalla pressione e dalle minacce della commissione informale che aveva come scopo l’investigare gli eventi, non si dovrebbe mai giungere a un simile rinnegamento.

Ci furono anche varie intromissioni acclarate del maligno, che sporcarono le apparizioni, anche in conseguenza di visioni ed estasi simulate dalle ragazze per accontentare la gente e molte altre cose cattive che hanno danneggiato Garabandal.
Esiste ormai una bibliografia su Garabandal divisa in due filoni: apparizione di origine diabolica e di origine celeste.
Ci sono fior di autori che hanno scritto volumi sulla origine diabolica dei fatti di Garabandal (es. Juan Antonio Monroy, Juan Corbella Margalef, ecc.). La responsabilità è da attribuire principalmente alle negazioni delle 4 veggenti.

Qui c'è qualche accenno:
https://www.radiospada.org/2014/05/la-falsa-apparizione-di-garabandal/

Riguardo al Miracolo, abbiamo molte conferme (Fr. Joseph Pelletier, il diario di Fr. Ramon Andreu, e la veggente stessa) che Conchita rivelò la data ad alcuni alti prelati vaticani, quando venne in Italia nel 1966.

Nel gennaio del 1966, Conchita fu chiamata a Roma dal Prefetto del Sant'Uffizio (ora Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede), il Cardinale Ottaviani e fu interrogata per due ore e mezza dal Cardinale e da altri membri del Santo Uffizio. Anche se Conchita stava vivendo dubbi e vuoti di memoria in quel momento (che la Vergine le aveva predetto), Conchita in seguito disse che durante l'interrogatorio tutto ciò che riguardava le apparizioni passava davanti ai suoi occhi, come "in un film". Il Cardinale Ottaviani fu soddisfatto e l'impressione generale di Conchita era favorevole. Successivamente, chiese di vedere il Papa.

Ecco il resoconto di padre Joseph Pelletier di quell'incontro memorabile.

"Le fu dato un appuntamento, che fu successivamente annullato. Furono presi accordi affinché Conchita incontrasse un rappresentante personale del Papa, qualcuno di considerevole rango. Le disse che il Papa le aveva dato la sua benedizione e con essa quella di tutta la Chiesa. Abbastanza inaspettatamente, il giorno seguente, lo stesso Santo Padre ricevette effettivamente Conchita e ripeté verbalmente ciò che le aveva detto il giorno precedente tramite il suo rappresentante personale. Questi sono fatti incontrovertibili, che l'autore è in grado di dimostrare se necessario.".
– Fr. Joseph Pelletier, Our Lady Comes to Garabandal, p. 201

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Luz

L'incontro di Conchita con il Santo Padre avvenne durante un'udienza privata (nel senso più stretto del termine), dove erano presenti solo due o tre persone. E Conchita non fu autorizzata a divulgare ciò che le fu detto durante l'incontro e ha sempre onorato questa ingiunzione fino ad oggi. Ha rivelato, tuttavia, che mentre era a Roma, rivelò la data del Miracolo sia al Cardinale Ottaviani che al segretario personale del Papa (senza dubbio destinato al Papa).

Fu anche durante questo viaggio in Italia, che Conchita si recò a San Giovanni Rotondo, dove fu accolta calorosamente da Padre Pio.

Dal libro di P. EUSEBIO GARCÍA DE PESQUERA, O.F.M.:

SE FUE CON PRISAS A LA MONTAÑA

Conchita il giorno 1 novembre 1966, festa di tutti i Santi, disse alcune cose:
"…Ho detto la data del Miracolo al Cardinale Ottaviani e al confessore del Papa. Il Papa [Paolo VI] mi ha dato l'impressione di essere una persona oppressa, come se fosse trattenuta dai cardinali e dalla gerarchia."

DÍA 1 DE NOVIEMBRE. Fiesta de Todos los Santos…
"El Aviso será una purificación, preparación para el Milagro, y lo verán todos: se darán cuenta del mal que hacen con sus pecados. Los Papas, después de Pablo VI, no serán más que dos; y después, el final de los tiempos. La fecha del Milagro se la dije al cardenal Ottaviani y al confesor del Papa. El Papa me hizo la impresión de una persona agobiada…, como cohibido por los cardenales y la jerarquía."

http://www.virgendegarabandal.com/se_fue_con_prisas_a_la_montana.pdf
pag. 325

Se rivelò la data al confessore del Papa, è da presumere che il Papa Paolo VI l'abbia ricevuta da lui, ma non possiamo dirlo con certezza. I personaggi informati, però, sono oggi tutti morti e non sappiamo se l'hanno affidata ad altri.
Va chiarito, inoltre, che Conchita ha sempre detto che la data del Miracolo è una data fissa, e non è stata mai cambiata dalla Madonna (giorno, mese, anno).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Luz

Quindi non possiamo dirlo con certezza che il Papa abbia saputo la data del Miracolo,ma ragionevolmente dovrebbe averla conosciuta dal suo segretario personale. Per cui anche i successori dovrebbero conoscerla.

Non immaginavo minimamente che le veggenti addirittura inventarono delle apparizioni per soddisfare le aspettative dei pellegrini.
Chissà se questo avviene anche con qualche veggente di Medjugorje.
Eh sì, Garabandal è stata davvero molto travagliata, come predetto dalla Madonna, ma depurata dalle titubanze e dagli sbagli delle allora acerbe ragazze, risulta davvero verace e credibile, anche più di altre riconosciute autentiche.

Non sapevo che Conchita fosse andata a San Giovanni Rotondo, sapevo solo che San Padre Pio riteneva le apparizioni veritiere, attestazione di un grande valore data la caratura di un tale sant'uomo con enormi doti soprannaturali( bilocazione, lettura dei cuori delle persone, preveggenza, stimmate ecc.), per giunta.

Grazie per le enormi informazioni, che sono difficili da reperire se non si sà dove cercare.
Come mi disse tempo fà ci sono diversi livelli di conoscenza di tali apparizioni.
Io mi fermo a quello più basso, ecco perchè molte volte prendo degli abbagli, ci sono molte cose che o dimentico o proprio non so.

Buon anno, Domenico

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Luz

Qualche domanda al sempre informatissimo e competente Dott. G.I. …in effetti a ben vedere c'è da riflettere…perché la Madonna a Garabandal non prende in considerazione il papato di Francesco?…l'inizio della fine dei tempi è da considerarsi con la rinuncia di BXVI o quando avverrà la sua morte visto che pur avendo ceduto il comando si rimane "papa per sempre?…qual è la natura di questo papato?…si deve pensare che la Madonna non lo ha considerato perché forse questo papato potrebbe terminare prima della morte di BXVI?…grazie
Saverio

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ti sconsiglio di fare una sciocchezza del genere, di arruolarti sul fronte russo per l’appunto! Fa un freddo cane che non immagini. E’ andata male a Napoleone; è andata male ad Hitler; andrà malissimo per gli occidentali, americani in testa. Mi dispiace ma non troppo per gli europei sciocchi, che ci riprovino per rovinarsi del tutto! Statevene alle case vostre! P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Quanto sopra per Vincenzo. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Padre Riesz ,vuol dire che mi affiderei alla Madonna di Kazan.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…e mi chiamerei "Balla con gli orsi".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' vero, sono padre ma di due figliuoli solamente…. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

questo chiarirebbe molti messaggi di Anguera, Papa Ratzinger avrebbe ancora un ruolo attivo e sarà perseguitato per questo motivo dai modernisti.
Vediamo come evolve ma già questa notizia getta molta luce sul futuro profetizzato

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

dimenticavo di firmarmi

Domenico

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

13 aprile 2028 giovedi' santo?Ma il miracolo non accadra' un giovedi' santo.Lo sappiamo gia' da Conchita, e lo spiego' il dott. GI.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

grazie Vincenzo,non ricordavo più, comunque l'anno dovrebbe essere molto vicino a quello che ha fatto subodorare il dott. G.I.
Sempre se sarà quello giusto per il grande Miracolo, o sarà quello utile successivo.

Comunque passeranno un bel pò di anni, perlomeno per l'inizio della 3à guerra mondiale( che viene dopo Avvertimento e Miracolo a Garabandal),come dicevo deve prima verificarsi un periodo di pace mondiale.
E questo non si scorge all'orizzonte, anzi semmai nuove guerre e nuovi attriti tra Stati. Oltre poi al terrorismo internazionale che come viene detto ad Anguera si vendicherà dopo le sconfitte patite in casa(Siria e Iraq).
Questo in accordo anche con i famosi " avrete ancora lunghi anni di dure prove", quindi prove dure e di durata di almeno alcuni anni da adesso, poi periodo di falsa pace ed effimero per durata, poi rivoluzioni in Europa e Usa e infine guerra mondiale.

Ne approfitto anche per farti gli auguri per il nuovo anno

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Anche io credo cosi',Domenico.Buon anno nuovo a te e a tutti.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Poi, non e'per essere cattivi a Natale,ma l'autore di quel sito mi sembra fragilino.Cosa significa pretendere di ricavare indicazioni dal fatto che nel 2017 il giovedi' santo e' stato il 13 aprile ,1 mese prima del 13 maggio,centenario etc etc e lo sara' nel 2028? Ma siamo matti?Quello li',se fosse testimone in un processo,anzi giudice popolare,sarebbe capace di mandare uno all'ergastolo sulla base dei suoi ragionamenti fatti dalla cintola in giu'.Quello li' e' cattolico?Quello li' e' un pericolo pubblico,altro che cattolico.Un bambino presuntuoso.Leggero e irresponsabile.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Anche Libero mi sembra che voglia montare la panna senza la crema.Se non mi e' sfuggito qualcosa.Invece il link su gloria tv manda a un blog serio.Forse parla del Papa Santo futuro. Non capisco perche' si debba subito tirare a indovinare coi cardinali Sarah o Burke o Mueller. Mah!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Si parla troppo di queste cose,e il troppo stroppia, e questa non e' Fede,ne' ricerca, sembra piuttosto fregola infantile.Ci vuole misura e rispetto,son cose sante.Prima di tutto rispetto per Dio e per le cose sante, poi anche per le persone,specialmente se lo meritano,ma senza assecondarle nei vizi e nelle pacchianate.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Parliamo di cose serie: Mary Tube dichiara eretico Pedro Regis e definisce Anguera come un demone elohim. L'autore che stimavo, adesso si appella alla scrittura e attacca tutti gli pseudoveggenti (credo si riferisca anche a Medjugorje), chiedendo scusa pubblicamente e giurando la sua fedeltà al papa. È davvero una cosa spontanea o lo hanno indotto a farlo? Comunque ragiona come la santa inquisizione, togliendo quella spiritualità tipica delle ultime apparizioni dall'Ottocento in poi. È sconvolgente come definisce tutte le apparizioni come pseudodiaboliche:http://m.youtube.com/watch?v=l1m1loa0ifs

Che girata di spalle, in questo modo dichiara sia Pedro che le analisi di Remox come eretiche (perché dedotte da Anguera). Guardate il video.

Saluti
Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Tutta verità: ha ragione Don Minutella. Almeno non volta le spalle come Mary Tube. Io sto con Pedro Regis, Anguera e Don Minutella: questo è il tempo della Beata Emmerich. Non per questo detesto il papa, anzi lo ritengo confuso e circondato da personaggi perfettamente descritti a La Salette.

Lidia

xyz
xyz
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Lidia, guarda che don Minutella ha le idee molto chiare su chi sia pAPA Francesco e sugli ultimi tempi che stiamo vivendo…, seguo le sue catechesi

min 35:00 https://www.youtube.com/watch?v=hYTGIWRt-A0

Per quanto riguarda marytube ha voltato le spalle semplicemente perché si e' intestardito ( testardo e' il termine di Pedro nei suoi riguardi in una delle ultime sue conferenze) nell'accelerare i tempi e nel mettere "alle strette" lo stesso Pedro e addirittura il Vescovo Zanoni addirittura con degli "ultimatum".

I TEMPI DI DIO NON SONO I NOSTRI … DOBBIAMO SAPERCI FIDARE SENZA FARCI PRENDERE DALLA FRENESIA DEL SAPERE TUTTO E SUBITO: SE LA MADONNA PER ESEMPIO SULLA FIGURA DI pAPA FRANCESCO E' POCO CHIARA, BEH AVRA' LE SUE RAGIONI …

Davvero ti leggo molto volentieri quando parli del GM.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie per la delucidazione. Mi dispiace per Mary Tube, perché secondo me ha avuto «buone intuizioni», ma poi è diventato tutto così mono-tono. Il mio discorso sul GM si può riassumere con le parole della Beata Emmerich: «Ma Dio aveva altri progetti». Nelle mie ricerche spirituali stavo meditando sulle origini gnostiche (esoterismo cristiano) dei primi re di Francia: un discorso complesso, sembra a prima vista persino eretico, invece coinvolge l'aspetto sacrale della monarchia (per esempio la taumaturgia). Pensa che si dice, sempre a riguardo il potere esoterico dei Re di Francia, che la stirpe sia in grado di vedere il futuro (con speciale concessione celeste), esattamente come accadde ai santi e ai mistici.

Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' incredibile ho visto il video non sul canale youtube ma sulla page ufficiale radio domina nostra: In meno di 24 ore ha 30.000 visualizzazioni!!!!!!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Los Papas, después de Pablo VI, no serán más que dos; y después, el final de los tiempos. 
è possibile chiarire questa frase riportata prima e attribuita a Concita e correlare con la data del miracolo? visto che dopo tale papa siamo oltre a 2.
grazie

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Los Papas, después de Pablo VI, no serán más que dos; y después, el final de los tiempos." (Conchita)

La frase è stata ripetuta da Conchita in varie occasioni nel corso degli anni (non solo nel caso che ho citato sopra) e va intesa nel senso: due papi, omettendone uno, di brevissima durata, che la Madonna non considerava (= GPI).

"La Santísima Virgen, en realidad me dijo que aún vendrían CUATRO papas, pero que Ella no contaba uno de ellos." (Conchita)
"La Beata Vergine, in realtà, mi disse che sarebbero arrivati ​​ancora QUATTRO papi [dopo Giovanni XXIII], ma che lei non ne contava uno." (Conchita)

I due papi sono quindi GPII e BXVI, come ho spiegato sopra parlando della "Fine dei tempi" e citando il sito ufficiale portoghese in cui c'è una immagine che lo descrive visivamente:

http://www.mensagemdegarabandal.com/a-profecia-dos-papas-ate-ao-fim-dos-tempos/

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Rimane sempre l'incognita di cosa sia la Fine dei tempi per le apparizioni a Garabandal. Se parte da Papa Francesco o da dopo la morte di Papa Ratzinger( la quale è possibile che sia anche dopo quella di Francesco I), c'è comunque l'Ultimo Papa Pietro romano. Per cui in ogni caso dopo i due Papi attuali ce ne sarà almeno un altro. Se non più di uno.
Purtroppo tali messaggi celesti sono piuttosto indefiniti e di conseguenza lasciano sempre spazio a loro integrazioni successive, a dubbi e a variegate interpretazioni. Se Dio vuole così è perchè non è bene sapere troppo del futuro, sennò molti si farebbero i conti e ci convertiremmo all'ultimo momento, però è anche bene dire che le interpretazioni non sono univoche al momento .

Domenico

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Paradossalmente don Minutella nel video arriva a negare la Presenza reale di Gesu' Cristo nelle Chiese e il criterio della validita' ex opere operato della Consacrazione e del Sacramento,anzi dei Sacramenti. Dove dice non per scherzo che forse le Chiese sono vuote perche' Gesu' non sta li' se c'e' una profanazione.Non m'intendo di questa cosa:so che una Chiesa sconsacrata va riconsacrata,ma insomma ,secondo voi se a San Petronio, il giorno dopo il pranzo ,dicono Messa e consacrano delle ostie,non avviene la Transustanziazione?Sappiamo che avviene ex opere operato.Parla anche di uscire da Babilonia,intendendo per Babilonia la Chiesa Cattolica.Per inciso,in Apocalisse Babilonia e' intrinsecamente Babilonia, non una degenerazione o deviazione come lo e' un'impostura.Quindi,se fosse con la testa a posto,il povero don Minutella, peraltro simpatico ma molto piu' agitato di quanto crede di essere, coerentemente con quanto dice dovrebbe rigettare pure il Concilio di Trento e risalire al III secolo d.C.,facendosi andare bene la Chiesa Cattolica solo fin li'.Non ce l'ho con lui,ma non ci credo che gli abbia parlato la Madonna. E' troppo pettegolo,si allarga troppo nelle polemicucce e nei casi personali.Poi,certamente Papa Francesco I sbaglia in maniera organica,e' tutto un quadro teologico che ne conferma la tendenza neoprotestante e lo stato di tentazione e di confusione in cui si trova, ma per essere falso profeta dev'essere tizzone d'inferno,come Giuda,e io onestamente non lo vedo infernale.Lo vedo come un operaio della Chiesa che non e' all'altezza di fare l'ingegnere,e che si trova in un ruolo cosi' delicato proprio nel momento in cui soffre la vanagloria latente e la presunzione che gli deriva da una vita d'impegno nella Chiesa.Si e' un po' montato la testa, e a forza di dirsi peccatori certuni finiscono per credersi piu' santi dei santi,e magari rimuovono le loro frustrazioni passate, le loro difficota' nella Fede,senza accorgersi che ancora queste li stanno condizionando.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

sì, ama la polemica spiccia.
Sembra più un giornalista, un conduttore televisivo che un prete.
A parer mio ha ragione sulla sostanza ma il linguaggio che usa è sconveniente e addirittura puerile in certi casi, almeno in quel video. Non so in altri.
Che la Madonna parli con lui non ci credo assolutamente. Ma anche se non ci parla, essendo lui comunque un sacerdote(benche' sospeso) manifesterebbe dolore per quelle cose gravi di cui parla, invece sembra divertito.
Come dice lui è anche bene ogni tanto farsi una risata, anche se l'argomento è serio, molto serio, ma lui è sempre o sarcastico o ironico o polemico, mai mi pare davvero serio e fermo. Non riesce neppure ad indignarsi per davvero, sembra che reciti la parte dell'indignato, senza esserlo.
Sembra di ascoltare un tg satirico quando parla.
Ribadisco sulla sostanza di quello che dice convengo con lui, al netto dell'osservazione che hai fatto sulla supposta sconsacrazione delle chiese dove avvengono attività offensive verso Dio. Anche io non me ne intendo, ma pare strano che basti un pranzo, o una tombolata per sconsacrare una chiesa.
Cose da evitare assolutamente, come dice don Minutella ci sono altre strutture parrocchiali dove fare queste attività benefiche e ricreative.
Lo scopo della falsa chiesa in fieri è quello di distrarre i fedeli da Dio, che deve essere il centro dell'adorazione e venerazione, e spostarlo sulle attività umanitarie e sociali.
Non più Dio( e l'Eucaristia) al centro di tutto ma l'uomo e i suoi bisogni terreni, pur rispettabili, ma viene prima Dio e poi le Sue creature.

Domenico

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

In questo video mi sembra che un paio di volte abbia come dei movimenti involontari ripetitivi,un tic,un sussulto su e giu' del tronco(non si vedono i piedi e le gambe)come un inizio di Parkinson oppure gli effetti collaterali dei tranquillanti. Ma per ora e' la prima volta che lo noto.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

che occhio clinico!
Io non mi sono spinto a notare fino a tanto, sebbene è vero che si muove in modo un pò fuori controllo.

Domenico

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Col tempo sara' piu' chiaro.Speriamo non prenda sonniferi o tranquillanti.Se lo fa e' uno sprovveduto.I tranquillanti agiscono sostituendosi alle molecole naturali nei recettori cellulari ,e cosi' succede che questi si moltiplicano.Succede anche nella chemioterapia per il cancro,che causa un miglioramento iniziale e poi un peggioramento perche' le cellule si moltiplicano di piu'.I sonniferi inducono un sonno troppo profondo,mentre normalmente nel sonno il cervello e' piu' attivo che di giorno:registra,cataloga,archivia informazioni e impressioni ricevute durante la giornata.La personalita' complessiva ne risulta amputata e ritardata nei giovani.Gli antidepressivi aumentano i casi di suicidio e di omicidio.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Partiamo dalla risata di Don Minutella: meno sacrilega delle cene o pranzetti misericordiosi in Chiesa. Ho rivisto il filmato tre volte, non c'è nulla di sconvolgente. Ad un certo punto parla rivolgendosi al pubblico nella stanza: i suoi tic sono tipici di chi è emotivamente coinvolto. Succede anche alla sottoscritta, che non prende sonniferi, di sentirsi coinvolta. Ritornando al suo discorso tutto fila come deve andare, come la stessa risata rivolta alla falsa chiesa nel paragonare il loro ecumenismo con il mondo ortodosso. Al di là del personaggio, dalla sua bocca escono tantissime verità confermate dalla Sacra Scrittura: dove c'è profanazione, non c'è Dio. So che fa male sentire queste parole, ma la sacralità di un luogo deriva dalla nostra fede e dalla liturgia, ma ancora di più deriva dal rispetto del luogo santo. Una croce può restare un pezzo di legno se non imprimiamo lo Spirito di Dio attraverso benedizioni, orazioni e liturgie; identica cosa vale per gli edifici sacri, perché se svuotiamo la spiritualità dalla nostra fede arriviamo all'abominazione della profanazione. Come dice Don Minutella questo 2018 sarà emblematico per lo schieramento delle due fazioni, forse sarà l'anno dello scisma predetto.

Buon anno a tutti,
possa il Signore salvarci,
Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Approfitto per tornare sul tema e sottolineare un grande punto a favore di don Minutella,che mi ero dimenticato:quando dice di aver reagito nel sentire il suo Vescovo parlare di "seguaci" di don Minutella.Li' gli ha dato un bello schiaffo morale.Per un pastore le anime, le pecore ,sono anime, non seguaci,cioe' sono oggetto di preoccupazione e cura pastorale.Un Vescovo deve saperlo ,non farselo ricordare da un sacerdote sospeso a divinis.Se don Corrado Pane li ha gia' mentalmente bollati come ideologizzati,allora forse sta giudicando sul suo metro,proiettandoci sopra la sua misura ,come persona. Come Vescovo,resta Vescovo.Il tempo chiarira'.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Sto guardando Don Camillo su una rete locale: c'è più cattolicesimo in questo personaggio che nell'attuale pontificato. Questo è un caso di coscienza, per questo ho stima di Don Minutella. Siamo nel tempo della Beata Emmerich, siamo nel periodo profetizzato. Non sono una «seguace fanatica», ma una credente fervente. Sono stufa di sentire queste pappardelle migrantiste dal retrogusto politico, quanto mi manca la Chiesa dello Spirito Santo: questa chiesa umana non ha futuro. Quante «cloache d'impurita» che indossano abiti sacri….comunisti che giudicano con il metro socialista.

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Invece a proposito dell'uso della Chiesa per eventi mondani,un conto e' non condividerlo, un altro dedurne che il Tempio ne risulta sconsacrato.E' materia per una ricerca, oppure per provare a chiedere al dott. Gi,perche' molto probabilmente una Istituzione con la Storia e la Tradizione della Chiesa Cattolica ha dei canoni oggettivi codificati a cui ispirarsi.Sacrilegi ne avvengono di certo a livello individuale,anche nelle occasioni piu' normali,ma non so se basti.Per esempio se trovano un'Ostia consacrata non consumata e gettata a terra, come nel Miracolo Eucaristico di Buenos Aires,se ne prendono cura,magari fanno una preghiera di riparazione…non lo so.Il cuoco che bestemmia di per se' e' un fatto grave, perche' non ricordo dove la Madonna interruppe una Apparizione per una bestemmia,ma anche qui non so se per una bestemmia il Tempio resti sconsacrato.Si puo' vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.A livello individuale gia' meta' e' sufficiente per non farsi corresponsabili e per conservare il giusto atteggiamento che si deve tenere nel Tempio,e chi ce l'ha ,ce l'ha fin da bambino e non fa nessuno sforzo per averlo,anche quando magari il suo cuore o la sua mente stanno protestando con Dio,che ci puo' stare visto che siamo fragili.A livello Istituzionale invece l'elemento soggettivo viene assorbito da criteri tecnici di tipo teologico,liturgico, e immagino di diritto canonico,di consuetudine storica, etc. Se il cattolico vuole decidere per conto suo,senza neanche riferirsi alla materia codificata in maniera sufficiente, solo facendo leva sul sentimento soggettivo di pieta' dei fedeli piu' accorti e sensibili,credo che in quel momento non e' piu' cattolico degli altri.Sbaglia anche lui,facendosi trascinare da soggettivita' ed emotivita'.Poi d'accordo che la cosa da' idea di neoprotestantesimo,etc,ma e' un po' come dire che Papa Francesco I e' il falso profeta(tizzone d'inferno di Alessandro Gnocchi):Gesu' Cristo ben vedeva la direzione in cui camminava Giuda, eppure non lo chiamava tizzone d'inferno.Lo chiamo' diavolo nel momento decisivo,sia pure ricordandogli inutilmente ma necessariamente piu' tardi che da parte sua era ancora un amico.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Con Giovannino Guareschi e con Georges Bernanos si e' in buona compagnia.Non c'e neanche bisogno di guardarsi alle spalle. ;-). Buon anno a tutti.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Una chiesa politica e poco spirituale, non è giudicata dal credente ma dalla storia stessa. Il diritto canonico e le leggi sono in mano agli stessi farisei che stanno profanando ogni luogo sacro. Tizzone d'inferno o no, però alla fine il cristianesimo dei film di Don Camillo (massoni sono gli attori) è molto più spirituale dell'attuale cattolicesimo. Mi sento delusa nell'ascoltare queste prediche natalizie di natura politica. Loro strumentalizzano i poveri (ha ragione Don Minutella) e la bugia chiama alla bugia: ecco il pastore descritto dalla mistica Valtorta, colui che non si preoccupa delle sue pecore e che sta dove vogliono i potenti. Auguri ai potenti e tralasciamo la fede, queste sono le istruzioni del 2018 ai compagni del partito migrantista.

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Lidia,proprio perche' siamo ancora tra Natale ed Epifania,per una volta voglio farti da assistente spirituale.Tu sicuramente, da peccatrice quale sei,penserai che voglio aver ragione e che m'interessa quello.In realta'm'interessa la mia Prudenza,(Virtu' cardinale)il mio aplomb,nelle situazioni difficili, e poi quella degli altri,compresa la tua.Non bisogna lasciare che gli avvenimenti ci portino fuori di noi stessi,in modo da toglierci attenzione a noi stessi,anche perche' a volte lasciarci coinvolgere dagli avvenimenti esterni e' inconsciamente un mezzo che utilizziamo per trasgredire all'ordine interiore che teniamo ,e che e' fatica tenere,pesa, che lo riconosciamo o no,e pesa per il semplice motivo che siamo Chiesa militante e non celeste(gloriosa). Scrivi:"Il diritto canonico e le leggi sono in mano agli stessi farisei che stanno profanando ogni luogo sacro".Allora 1)Che stiano profanando o no ogni luogo sacro io non lo so,non seguo nemmeno tutte le cose che fanno,ma se davvero stanno profanando,allora,come ho scritto prima, lo devi/dovete dimostrare non secondo il sentimento soggettivo tuo o di altri,ma secondo quelle leggi e quel diritto,a prescindere che siano in mano a chi sono in mano.A livello di opinione pubblica cattolica, che segue e sa,quel diritto e quelle leggi restano tali.Questo e' fare un discorso civile,e dico solo civile. Ma il cristiano ,seguace di Cristo deve fare molto di piu',perche' lo stesso Gesu' Cristo,che subi' un processo farsa,disse a Pilato:"Tu non avresti nessun potere su di me se non ti fosse dato dall'Alto(Dal Padre)",non disse:tu sai bene che stanno portando falsi testimoni,che non stanno rispettando le procedure(e Pilato lo sapeva),ma hai timore di loro,ti fai indirettamente loro complice,e percio' non hai nessun diritto e potere su di me. Gesu' Cristo stette al gioco,riconobbe comunque l'autorita' di Pilato,anche se poi tacette,com'e' comprensibile, ma affidandosi al Padre:ma dalla vita interna di Gesu' secondo Cecilia Baj sappiamo di cosa si stava occupando nel suo silenzio:del Mistero della Passione e della salvezza,cioe' dei peccatori, a livello mistico,e infatti la Baj era una mistica,che e' molto piu' tosto del livello culturale,morale ,spirituale e dottrinale.Cioe' stava facendo qualcosa di assolutamente oggettivo,davanti a cui, da parte nostra,attenerci alle leggi e alle procedure,come del resto hanno fatto i 4 cardinali dei dubia, e' davvero il minimo.Invece si vuole stabilire che stanno profanando,e sopra tutto si vuole affermarlo,senza neanche andare a vederle e conoscerle,ma solo facendosi forza di un sentimento soggettivo.Questo non e' cattolico.Non e' Prudenza, non Giustizia ,non Fortezza , non Temperanza.Non e' neanche civile,perche' vale anche per le leggi civili.E' fustrazione e tentazione:anche Gesu'poteva essere ,come uomo, in quelle condizioni:ma come Dio ci stava sollevando alla Sua condizione,cioe' alle virtu' teologali attraverso le cardinali,e questo e' il senso pieno di tutto questo.Per il resto,la Chiesa,finora ,ha passato anche di peggio,nel passato,e forse lo passera' nel futuro.Noi decidiamo per noi stessi, per la nostra anima:la Chiesa e' ancora e sempre nelle mani di Gesu' Cristo,che ha il controllo di tutto.Ecco:siamo sinceri con noi stessi:al di la' di tante chiacchiere, e' proprio questo che ci fa difficolta',e guardare fuori di noi e' potenzialmente un modo di prepararsi a tradire,per poi stupirsi di avere tradito.Lo dico a me e a chi lo vuole intendere.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Grazie Vincenzo: comprendo e approfondirò il consiglio. Sto leggendo l'opera del cardinale Sarah sul silenzio. Questo è tempo di prudenza, ma il silenzio dei giusti fortifica i nemici (così dice la Madonna di Anguera). Gesù è sommo capo indiscusso della Chiesa, ma l'azione sbagliata prodotta all'interno è quanto profetizzato in passato da santi e da sante. Inoltre la Madonna da La Salette a Fatima descrive chi sono i traditori, non ripeto cose che tutti sappiamo. Accolgo il tuo invito, visti i tempi, da domani inizierò con taglio e cucito per passare il tempo morto. Intendo che siamo in una bella dittatura religiosa mondiale, forse con il nostro silenzio arriverà la voce del Signore.

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Lidia sono giusti entrambe le cose:parlare, denunciare,chiarirsi, e anche il silenzio fatto di combattimento spirituale interno.La sintesi di questo ulteriore et…et.. ,il termometro,che possiamo controllare,e' l'accettazione della croce.La croce non esiste perche' ci sono i nemici, ma nemmeno i nemici esistono perche' ci deve essere la croce(A proposito di quelli che vedono in Giuda una vittima).La croce e' una prova, e la prova preesistette al peccato degli Angeli e a quello dei progenitori.La croce e' la via verso il destino di gloria che ci attende. nella misura in cui siamo centrati su questo, siamo in equilibrio e gia' sentiamo in noi quel tanto di figliolanza, serenita' e anche relativa soddisfazione che non ci fa cadere nelle trappole sataniche.Il danno piu' grande che fanno i nemici e' farci credere che essi sono il problema. Invece sono uno degli strumenti per risolverlo,con la guida di Dio e di Maria.Se i cristiani si mettono a parlare troppo dei nemici,forse vogliono vivere di rendita invece di perfezionarsi.Non che questo sia gia' amare i propri nemici,e' solo filosofia.Il di piu' ce lo puo' mettere solo la Grazia.Io stesso,che sono mediocre, tendo a sottolineare la filosofia proprio perche' l'istinto concupiscente verso la virtu'agisce come puo',e m'illude che filosofia sia Grazia.Solo la grazia trasforma croce in Croce(per questo ho scritto prima con la minuscola).Pero' oggi ,essere un poco saggi anche solo per se' stessi e' gia' qualcosa,visto che sono tempi di grande confusione.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Il conduttore di Marytube dice giustamente che bisogna interpretare le Scritture anche con l'ausilio della Tradizione della Chiesa Cattolica:pero',quando nega determinate profezie legate ad Apparizioni come La Salette,Fatima,Medjugorje,e molte altre del secolo scorso,nega anche le profezie che ci sono nella Tradizione bimillenaria,di santi e mistici beati e riconosciuti dalla Chiesa.Fa praticamente la stessa operazione che hanno fatto in Vaticano su suor Lucia anche ,per dirne una,su Anna Maria Taigi.prendere alcune cose e allontanarne altre.La sua flemma, o calma, somiglia piu' a quella di certi esauriti perche' la calma e' fatta di energia,come quella di Pedro Regis.Il volto e' dolce e sembra sereno, ma e' una di quelle calme che non lasciano tranquilli:ti aspetti sempre che arrivi l'attacco di neurastenia. 🙂

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Certo.
Mi fa pensare a quanto scritto nel post su "archel de la torre": segni precursori per la prima crisi sono problemi a Gerusalemme e in Persia. Non deve per forza essere un confronto militare, possono essere rivolte. Quella araba per Gerusalemme capitale e forse quella iraniana contro la teocrazia. È il disordine che si propaga segno della manifestazione del male.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Primo messaggio del 2018

4.577 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 01/01/2018

Cari figli, sono la Regina della Pace. Ritornate a Gesù. Solamente in Lui troverete forze per i tempi difficili che verranno. Non vi allontanate dalla preghiera. Camminate per un futuro doloroso. La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro della sofferenza. I Ministri di Dio cammineranno verso il calvario. I nemici di Dio acquisiranno forza e grande sarà la sofferenza degli uomini e donne di fede. La morte di un giusto farà soffrire i Ministri di Dio e in molti luoghi vedrete grande disordine. Pregate molto davanti alla croce. Io sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. Qualunque cosa accada, restate con la verità. Non dimenticate gli insegnamenti del passato. Nulla è perduto. La Vittoria di Gesù sarà anche la vostra vittoria. Restate con Lui e tutto finirà bene per voi. Avanti nel cammino che vi ho indicato. Voi non siete soli. Io vi amo e sarò sempre al vostro fianco. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

bel messaggio, ricco di spunti.
Sembra voglia indirizzarci a cosa avverrà di particolare in questo 2018, essendo il primo messaggio dell'anno.
1)Parla di un uomo giusto che morirà. Un Cardinale(giusto e retto)?
2)I Ministri di Dio ( fedeli a Dio)ne soffriranno.
3)In molti luoghi vedremo grandi disordini. Chissà se si riferisca ad una uccisione dell'uomo giusto, fatto che causa disordini tra il clero e/o tra i laici.

Questo prescindendo da altri messaggi del passato, che andrebbero riletti alla luce di quest'ultimo

Domenico

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Domenico,2018, ovviamente,e' solo una ipotesi.Sei troppo accurato nel ragionare per scambiare il messaggio con un oroscopo dell'anno. 🙂

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì è solo una ipotesi, ho scritto <> per questo.
Dà un pò da pensare che tale messaggio indichi dei particolari suggestivi e sia diverso dai messaggi degli ultimi mesi, e il fatto che sia stato detto il primo dell'anno, quasi a connotarlo per tale possibile evento.
Verificheremo se accadrà e cosa, eventualmente.

Domenico

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ho scritto sembra per questo.

I caratteri speciali usati <> non fanno leggere il testo contenuto, pardon

Domenico

anonimo
anonimo
6 anni fa

Leggete sul sito cattolico "NO AL SATANISMO" "lo strano caso di don Minutella e la sindrome da guru, fa molto riflettere!!!

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

auguri a tutti
dott.g.i. due domande , ora che siamo nel 2018 consideriamo false le apparizioni di di Eduardo ferreira???
poi ti volevo chiedere anche se esula dagli argomenti di questo sito, conosci oltre a maria valtorta ed emmmerik altri mistici che hanno avuto rivelazioni sulla genesi.grazie

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

«Vidi Adamo che non fu creato nel paradiso terrestre ma sul luogo dove più tardi sarebbe sorta Gerusalemme.

Lo vidi luminoso e bianco uscire da una prominenza di terreno giallastro collinoso.

Lo splendore del sole lo rendeva ancor più attraente e luminoso.

Ebbi l’impressione che Adamo avesse avuto origine dalla terra la quale, come una vergine benedetta da Dio, divenne sua madre.

Il suo corpo non uscì subito dalla terra, ma a poco a poco.

Vi stava come coricato sul fianco sinistro e con un braccio si sosteneva la testa, ma mi pareva velato come da una blanda nebbia. Scorgevo pure una figura appena delineata sul costato di Adamo. Ero convinta che fosse Èva; essa poi sarebbe stata tratta di là per essergli compagna nel paradiso terrestre. Dio chiamò Adamo, che subito si volse verso questa voce possente. Il sorriso gli spuntava sulle labbra porporine nel vedere tanti animali usciti dal folto dei cespugli in fiore correre intorno a lui; quelle bestiole erano ancora tutte senza nome.»

E ora viene il bello ….

«il suo corpo, diafano e leggerissimo, era di un candore luminoso, simile a quello di una creatura-spirito»

L'ho sempre saputo che la Terra non era un laboratorio di un qualche Essere multidimensionale.
Il resto si può leggere qui:
http://www.clerus.org/bibliaclerusonline/it/frk.htm#m

Thanx Mario!
Ma l'avevate già postato questo link oppure mi sono appisolato io?

ps BUON ANNO

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

si, parli delle rivelazioni della emmerik sulla genesi )) belle e tra l'altro si allineano con quelle della voltorta dimostrandone la veridicità, tra l'altro c' è anche una spiegazione sulla nascita delle differenza somatiche tipo colore della pelle degli uomini, ne discutemmo in alcuni post addietro

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"…ora che siamo nel 2018 consideriamo false le apparizioni di di Eduardo ferreira???" (Mario Mancusi)

Rileggendo i messaggi sospetti, non possiamo dare un giudizio tranchant.

26.01.2017 – São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Maria
“In quest’anno ci saranno dei cambiamenti non molto favorevoli dentro la Chiesa.”

Il messaggio è alquanto vago. Non sapendo a quali cambiamenti si riferisca, non possiamo dire se nel 2017 questi cambiamenti si sono verificati.

05.01.2017 – São José dos Pinhais/PR
Messaggio di Maria
“Vi invito anche a pregare per la Chiesa, perché in Vaticano verranno applicate alcune riforme. Non sono contenta, ma dovete pregare e tanto.”

Anche qui, senza dare date precise, dice vagamente che "verranno applicate alcune riforme". Quando?

Credo che per prudenza, senza poterle dichiarare apertamente false, conviene accantonare queste apparizioni e metterle da parte, in quarantena.

Riguardo ad altre rivelazioni private sulla Genesi biblica, non ne conosco. Anche quelle alla Valtorta e alla Emmerich, non sono rivelazioni sistematiche (come potrebbe essere un Poema sulla vita di Gesù), ma sparse e incidentali. Sono infatti molto rare, perché Dio vuole mantenere il mistero su quei fatti fondamentali che sono stati trattati in soli 11 capitoletti. Questa brevità è il terreno fertile per tanti falsi profeti e tante false dottrine sulla creazione (Kardec, Rael, Biglino, ecc.). Sarebbe preziosissima una rivelazione privata in più volumi sulla creazione dell'uomo e sul mondo antidiluviano, sui giganti, ecc., … sui primi 11 capitoli della Genesi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Sarebbe preziosissima una rivelazione privata in più volumi sulla creazione dell'uomo e sul mondo antidiluviano, sui giganti, ecc., … sui primi 11 capitoli della Genesi."

Esiste un opera simile, sono decine di volumi in cui si spiega la genesi e altri libri, ma non ricordo il nome.

L altro si chiama Crombette….
crombette.altervista.org

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Genesi biblica" di don Guido Bortoluzzi.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

remox ne discutemmo in passato io considero l'opera di bortoluzzi eretica e fantasiosa oltre che ridicola)))
ecco qui i motivi leggete questo libro http://www.ilcatecumeno.net/libri/025.pdf

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

anonimo forse ti riferisci alle opere di guido landolina ??http://www.ilcatecumeno.net

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

No, ma ricordo che era straniero. Se risalgo al nome vi aggiorno.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Don Guido Bortoluzzi era un santone: conosco i suoi adepti. Remox lascia perdere, perché è alla stregua di Biglino e molti altri.

Lidia

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non è eretico perchè nessuna verità di fede è negata, semmai spiegata e rafforzata.
Biglino non conosce Dio, don Guido era un sacerdote ortodosso, "vecchio stile", timorato e innamorato di Dio.
C'è una certa differenza.
Sono comunque convinto che il tempo gli darà ragione quando cioè vera fede (che non è fideismo) e vera scienza (che non è scientismo) faranno pace.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox, per favore, questo tizio è delle mie parti. Conosco gente influenzata da questo pensiero. Secondo quel testo mi pare di capire che la colpa è solo di Adamo che si sarebbe unito con una femmina di un ominide ancestrale la quale lo aveva in precedenza generato. Adamo avrebbe dovuto aspettare che Eva diventasse grande per procreare con lei (ma Adamo ed Eva non furono creati insieme?ndr) ma ,andato in superbia,decise di procreare con la donna ancestrale che lo aveva in precedenza generato contravvenendo al comando divino. Da questa bestiale unione sarebbe derivato una stirpe umana dal dna corrotto ed in virtu' di quel dna corrotto incline al peccato e al vizio. Quindi l'unico colpevole sarebbe Adamo e il lato maschile e non Eva. Don Guido sostiene di aver avuto queste rivelazioni direttamente da Dio e di averle avute proprio lui in quanto solo nei suoi tempi sarebbero state comprensibili in virtu' dell'attuale stato della scienza.

Lidia

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

ma Adamo ed Eva non furono creati insieme?ndr

No, Adamo prima, la donna dopo (ricordi la famosa costola?).

San Paolo Rm 5,12-19

12Quindi, come a causa di UN SOLO UOMO il peccato è entrato nel mondo e con il peccato la morte, così anche la morte ha raggiunto tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato. 13Fino alla legge infatti c'era peccato nel mondo e, anche se il peccato non può essere imputato quando manca la legge, 14la morte regnò da Adamo fino a Mosè anche su quelli che non avevano peccato con una trasgressione simile a quella di Adamo, il quale è figura di colui che doveva venire.

15Ma il dono di grazia non è come la caduta: se infatti per LA CADUTA DI UNO SOLO morirono tutti, molto di più la grazia di Dio e il dono concesso in grazia di un solo uomo, Gesù Cristo, si sono riversati in abbondanza su tutti gli uomini. 16E non è accaduto per il dono di grazia come per il peccato di UNO SOLO: il giudizio partì da UN SOLO ATTO per la condanna, il dono di grazia invece da molte cadute per la giustificazione. 17Infatti se per la caduta di UNO SOLO la morte ha regnato a causa di QUEL SOLO UOMO, molto di più quelli che ricevono l'abbondanza della grazia e del dono della giustizia regneranno nella vita per mezzo del solo Gesù Cristo.

18Come dunque per la colpa di UNO SOLO si è riversata su tutti gli uomini la condanna, così anche per l'opera di giustizia di uno solo si riversa su tutti gli uomini la giustificazione che dà vita. 19Similmente, come per la disobbedienza di UNO SOLO tutti sono stati costituiti peccatori, così anche per l'obbedienza di uno solo tutti saranno costituiti giusti.

Come vedi S. Paolo non nomina mai la prima donna.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox difendi una persona che non conosci. Stimo tutta la tua ingenuità, però dovresti fare un giretto nelle sue zone per comprendere…

Lidia

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Rispondendo all'anonimo, conosco Crombette e alcune sue opere, ma non sono esattamente una rivelazione privata, bensì studi interpretativi.
Per rivelazione privata, s'intende una serie di dettati provenienti da Dio (o anche di visioni) che illustrano una determinata verità o un episodio biblico.

Le rivelazioni private appartengono alle grazie "gratis datae", ovvero a quei doni gratuiti di Dio al di fuori del merito soprannaturale della persona che le riceve. Secondo san Paolo appartengono alla "profezia": è Dio a permetterle, ma nessuno può richiederle. Non è quindi frutto di studi e ricerche razionali. Insegna, infatti, san Giovanni della Croce: «Chi volesse interrogare il Signore e chiedergli visioni o rivelazioni, non solo commetterebbe una stoltezza, ma offenderebbe Dio, perché non fissa il suo sguardo unicamente in Cristo e va cercando cose diverse o novità al di fuori di Lui». Dio non vuole che le anime ricerchino "la conoscenza per via soprannaturale". Dio vuole che il giusto viva per fede (Ebrei 10,38).
(S.Giovanni della Croce, Salita del monte Carmelo, Libro II, Cap.22)
http://www.parrocchiasanmichele.eu/phocadownload/buonastampa/san%20g.%20della%20croce%20salita%20al%20carmelo.pdf

Sono quindi rare, per volontà di Dio. Lo spiritismo (e dottrine derivate) è nato proprio per ricercare conoscenze soprannaturali al di fuori della volontà di Dio (interrogando gli spiriti).

Anche le apparizioni mariane rientrano nelle rivelazioni private, ma raramente danno nuove conoscenze, se non ripetere le cose già scritte nella Bibbia. Sarebbe, per esempio, una rivelazione privata il lungo racconto che la Madonna avrebbe dettato a Vicka sulla Sua Vita.
http://www.marcocorvaglia.com/medjugorje/la-vita-della-madonna.html

Il libro «Genesi biblica» è privo di qualsiasi valore teologico e scientifico e non ha mai ricevuto alcuna approvazione ecclesiastica.

Si tratta solo di scientismo basato sui principi darwiniani.
Dopo la morte di don Guido, quanto egli AVREBBE scritto è stato pubblicato a cura di alcuni privati che affermano di aver così eseguito le volontà del Bortoluzzi. Da ciò si capisce che non c'è certezza che questa volontà sia vera, nel senso che la curatrice può aver usato il nome del sacerdote per diffondere idee proprie.

Le teorie delle specie ibride sono molto diffuse in ambito esoterico-cabalistico, spiritico-new-age e ufologico.

L’opera di Don Guido ha dei chiari risvolti New-Age ed eugenetici (quindi razzisti): è la dottrina del SUPERUOMO. Sembra sottintendere che l’uomo perfetto è destinato a regnare su questa terra per sempre (il paradiso in Terra), con una genetica sana e incorrotta. Questa perfezione sarebbe raggiungibile da progressi in campo scientifico-tecnologico (gnosticismo), e addirittura potrebbe avvenire mediante accoppiamenti con esseri geneticamente superiori con cui scambiare geni non corrotti. In pratica, si tratta di una vecchia eresia che spunta continuamente nell'arco della storia del Cristianesimo: lo gnosticismo.

L'opera di Don Guido non è altro che un tentativo di accordare Fede e ipotesi evoluzionistica darwiniana. In realtà, non accorda né la vera scienza, né la Fede, perché rimane evoluzionismo mitigato.
Tutto questo perché? Perché non si accetta la figura di un Dio creatore unico e solo, che possa aver creato DAL NULLA. Ecco quindi la "creazione mediata" (che è evoluzionismo darwiniano).

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La curatrice (una donna) ha presentato una dottrina che ha dei risvolti anche fortemente femministi. Sì, perché si vuol far credere che la colpa del peccato originale fu tutta e solo di Adamo, contraddicendo apertamente la Scrittura.
Se il peccato originale, secondo questa rivelazione, consiste in una relazione di Adamo con una femmina ancestre, la "Donna" (cioè la figlia-sposa di Adamo) non è colpevole.
Eva, la femmina ancestre sarebbe stata la partner di Adamo nel peccato originale e madre di Caino, e la "Donna", la legittima sposa e figlia di Adamo, madre di Abele e di Set.
Adamo, per far nascere Abele, si accoppia con sua figlia, mentre per far nascere Caino si accoppia con una scimmia, quale sostanzialmente è Eva! Ovviamente, la figura di Satana (tentazione) scompare completamente in questo racconto (il vero scopo), perché la tentazione è ridotta a mera genetica. Impossibile entrare nel merito.

Guardate che cosa scrive la curatrice del libro per giustificarsi:

"Una contestazione fatta da alcuni è che questa rivelazione, sotto certi aspetti, si distanzia da quella mosaica perché l'immagine di Eva è assai diversa da quella consueta e non imputa alcuna responsabilità del peccato originale alla Donna. Anzi, ribadisce la sua innocenza.
Questa discordanza, che è palese, è dovuta al fatto che nei primi secoli sono avvenute delle MANIPOLAZIONI della Genesi mosaica: le più importanti sono state fatte dallo 'scritto yahwista' al tempo di Re Salomone e, successivamente, dallo 'scritto sacerdotale' durante e dopo la cattività ebraica in Babilonia. (…)
Negli ultimi decenni si è addirittura pensato che nella Genesi, proprio per le differenze di stili che si trovano nel testo mosaico, vi abbiano concorso DIVERSI AUTORI. In verità non erano altro che scribi e sacerdoti che hanno voluto 'aggiornare', per cosi dire, ora qua ora là, il testo di Mosè alla cultura corrente. Niente di più presuntuoso che voler insegnare a Dio…! Si può dedurre perciò che la Genesi mosaica contenesse già all'inizio tutte le principali verità, sebbene descritte in forma semplice, e che anche accennasse all'origine dell'Uomo in maniera più convincente. MA IL TESTO ORIGINALE MOSAICO OGGI PURTROPPO NON ESISTE PIÙ."

http://www.genesibiblica.eu/docu/italiano-sintesi.pdf
pag. 11

Questo pensano costoro del testo sacro della Genesi: che è manipolato.

Sicché noi dovremmo credere ad una delirante (e presunta) rivelazione privata e ritenere che il testo della Genesi scritto da Mosè si sia corrotto nei secoli ed oggi non esiste più?

Questi ciarlatani, ignoranti e presuntuosi, non hanno il minimo rispetto per il testo sacro, non conoscendo quale rituale rappresentava (e rappresenta ancora oggi) per gli scribi ebrei trascrivere la Torah. Essi dovevano seguire regole meticolose per la copiatura dei rotoli della Legge e non erano ammessi errori.

1° Ogni pergamena deve contenere un certo numero di colonne, sempre uguale per tutto il Codice.

2° La lunghezza di ogni colonna non deve essere inferiore a 48 linee né superiore a 60.

3° Un originale autenticato deve servire da riferimento e lo scriba non deve assolutamente deviare dal testo.

4° Nessuna parola né lettera, nemmeno uno iod, deve essere scritto da memoria, senza che lo scriba abbia guardato il codice davanti a lui.

5° Fra ogni consonante si deve lasciare lo spazio di un capello o un filo.

6° Fra un paragrafo (o sezione) e il successivo si lasci lo spazio di nove consonanti.

7° Fra un libro e il successivo si lascino tre righe.

8° Il quinto libro di Mosè deve terminare esattamente con una riga, i rimanenti non necessariamente.

9° Lo scriba deve essere vestito dell'intero abito giudaico.

10° Dev'essere lavato.

11° Non può scrivere il nome di Dio con una penna appena intinta nell'inchiostro.

12° Anche se un re gli rivolgesse la parola mentre scrive quel Nome, non deve prestargli attenzione.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

“Seguono poi le istruzioni per il tipo di pergamena, le corde per legarla, la ricetta per l'inchiostro. I rotoli che non venivano copiati secondo queste regole erano destinati ad esser sepolti o bruciati, oppure venivano banditi dal servizio sacro e utilizzati come libri di lettura.
I masoreti (500-900 d.C.) hanno applicato un complicato sistema di verifica dei rotoli. Per esempio contavano quante volte ogni lettera dell'alfabeto compariva in un libro. Sapevano quale lettera si trovava esattamente a metà di ogni libro, del Pentateuco, e della Bibbia (per loro era l'AT). Sapevano quanti erano i paragrafi, le parole e le lettere di ogni singolo libro; conoscevano quali versetti contenevano tutte le lettere e quali ne contenevano solo una parte, eccetera. Questi dettagli apparentemente banali erano finalizzati ad avere la massima precisione nella trasmissione del testo sacro. Si può dire con certezza che nessun altro documento dell'antichità è stato trasmetto con altrettanta cura come l'Antico Testamento.”

"Un errore di una sola lettera, ornamento, o simbolo delle 304.805 lettere stilizzate che compongono il testo ebraico della Torah, rende un rotolo inadatto…
Il completamento di un Sefer Torah viene festeggiato con grandi celebrazioni, ed è una mitzvah per ogni ebreo scrivere, o far scrivere per proprio conto, un Sefer Torah."
https://it.wikipedia.org/wiki/Torah

Insomma, abbiamo a che fare con la parola di Dio e neppure un iota (yod) è possibile che si perda o si corrompa nei secoli:

Matteo 5,18 “In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto.”

È possibile affermare che la Torah sia il testo antico meglio preservato e più fedele all'originale tra tutti i testi antichi esistenti. Quasi 1000 anni dopo che il Pentateuco era stato scritto, quando “il sommo sacerdote Chelchia” annunciò: “Ho trovato nella casa del Signore il libro della legge”, il Pentateuco era ancora completo e intatto.
La scoperta dei rotoli del Mar Morto conferma questa verità.

È perciò motivo di meraviglia constatare che le alterazioni apportate al testo della Torah sono praticamente inesistenti. Non esiste altro testo antico così completo e perfettamente conservato come quello biblico (della Torah in particolare).

La conclusione della curatrice:

"Ma poiché Dio vigila sulla Sua Parola, possiamo supporre che Egli con questa rivelazione abbia voluto riportare in asse ciò che già dai tempi remotissimi era stato equivocato."
http://www.donguidobortoluzzi.com/libri/italiano/genesi_biblica-4.pdf
pag. 171

Eh, sì, sarà certamente così! Per secoli, i credenti hanno creduto alle favole; ora, per fortuna, c'è questa nuova rivelazione e tutto diventa chiaro.

Un cumulo di eresie blasfeme.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

«Un cumulo di eresie blasfeme.» … Già!

Adamo vede Eva bambina e già pensa … a metter su casa? Di più! Pensa a metter su un vero harem. E fu così che si accoppiò con l'Ancestre. Mi chiedo come potesse essere riuscito nell'intento, Adamo non aveva forse il concetto della bellezza? Per me doveva avercelo sennò a che pro farlo vivere nel giardino dell'Eden? Invece in questa Genesi pare che Adamo abbia il germe della pederastìa (un mio neologismo).

Poi nasce Caino. E tutto tace. Diventa il figliastro di Eva da cui Adamo ha un altro figlio, Abele. Il tempo passa e la pubertà di Caino è stravolta da insane passioni che però non erano condivise da Abele e fu così che finì ucciso dal fratellastro. È solo a questo punto che Adamo pare avere una coscienza e si rende conto del guaio che ha combinato. Curioso. Prima era assopita?

Intanto sia Adamo che Eva scivolano pian piano fuori dall'Eden. Infatti nella Genesi biblica non si dice a chiare lettere che furono cacciati, anzi Dio pare stare dietro le quinte senza intervenire.
Il "trasloco" viene lasciato nella dimensione dell'implicito perché così si può installare profondamente nella nostra cervice, in modo subdolo, e alla fine riuscire a spodestare la nostra conoscenza precedente (la cacciata dal Paradiso).
È una tecnica. Però i concetti infilati in questo modo riuscirebbero a fare la barba perfino alla più sofisticata macchina della verità.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Grazie Dott. G.I. sulla perfetta descrizione circa il Don Bortoluzzi: mi dispiace Remox, ma ti avevo detto che la tua opinione era sbagliata. La Chiesa vera si è sempre dissociata dal suo operato e dai suoi stessi insegnamenti.

Lidia

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Come ho detto il tempo dara' ragione alla rivelazione privata di don Guido perché contiene tutte le risposte ai misteri della Genesi. Anche e soprattutto su Satana e l'origine del male.
Io ho riportato quel che dice S.Paolo sul COLPEVOLE e non nomina mai Eva. Non significa che le donne non abbiano peccato, ma che non lo ha fatto la prima donna (peccato originale). Non c'è nulla di femminista e mi sorprendo di simili affermazioni.
Anche nella tradizione ebraica si parla di due "mogli" di Adamo…come potevano infatti il primo uomo e la prima donna creati perfetti da Dio generare il primo omicida della storia e per giunta del proprio fratello? Era per loro un'esigenza logica. Da cui la presenza di due mogli, una madre di Caino e l'altra, la vera donna, madre di Abele.
Rileggere in merito i passi della Valtorta sul peccato originale e vedrete che concordano.
Comunque ripeto che il tempo dara' inevitabilmente ragione a Don Guido.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sulle due "mogli di Adamo" anche l'ebraismo ne parla….e ci credo. Dall'altra dire che Don Guido fosse un mistico trascendentale da paragonare alla Valtorta…beh…dai…suvvia…non esageriamo. Tempo al tempo e vediamo chi avrà ragione. Come io sono convintissima che esista una linea di sangue (sangue reale – santo graal) legata a Gesù (jn parentela) dalla quale provenga il GM. Sono tante le ipotesi, poche le certezze.

Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

remox con tutto rispetto non sarà la prima volta che ti sbagli basta guardare il tuo giudizio su papa francesco solo 2-3 anni fà era un santo per te…..o sull'attentato nella settimana santa del 2016….)))) non me ne volere
è talmente ridicola la genesi di don giudo che è un'insulto all'intelligenza

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Io cerco di basare le mie opinioni sempre sulla logica.
Riguardo all'attentato ho rilevato alcune coincidenze nel messaggio di Anguera che potevano, come ipotesi,e non come certezza far pensare a quella data e per fortuna non è accaduto nulla.
Su Papa Francesco si discuteva della sua figura inquadrata dai messaggi di Anguera espressi in parabole come dice Regis. Fino al video dello scorso Luglio era difficile razionalmente parlando attribuire alcuni messaggi a questo Papa o a Benedetto XVI. Nel momento in cui Pedro si espone ne prendo atto e traggo le mie conclusioni (che ho esposto). Ciò detto la situazione non è ancora completamente chiarita. Non ho mai detto il Papa fosse un santo ma ho sempre difeso la sua psrsona da attacchi che mi sembravano pretestuosi.
Riguardo alla Genesi confermo quanto detto. È ridicolo il fideismo di molti non lo scritto di don Guido.
Chiudo con le parole di Gesù alla Valtorta proprio in merito a questo argomento "Non è più tempo di favolette".

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

«Come ho detto il tempo dara' ragione alla rivelazione privata di don Guido perché contiene tutte le risposte ai misteri della Genesi. Anche e soprattutto su Satana e l'origine del male.»

Nel racconto di Don Guido c'è poco di spirituale, il che mi meraviglia non poco. Il fisico di Adamo è descritto come quello di un bamboccio viziato che non ha neppure le difese immunitare adeguate (viene punto da un ape e ne patisce il dolore, deve mettere il braccio nel ruscello). Noi cerchiamo con le vaccinazioni di far lavorare certi meccanismi in background per non intralciare la vita quotidiana, mentre all'inizio dei tempi, secondo la Genesi Biblica, non era così. Si sarebbe ancora dovuto evolvere sul piano fisico? San Paolo disse che era perfetto perché uscito direttamente dalle mani di Dio. Le due cose non collimano.

Adamo vede Eva bambina e già pensa a quanto sarà bello … e progetta un suo harem (nato già con il chiodo fisso). Eppure è sempre la Bibbia ad affermare che nessuno può avere due padroni, perché odierà l'uno e amerà l'altro … mutatis mutandis. Quindi l'Adamo della Genesi Biblica presentava già difetti di "programmazione". Era molto carnale.

Tutto il racconto è appiattito sulla carnalità. È questo che non mi convince. Neppure le storie stile Harmony insistono su quell'aspetto senza prima aver creato un'atmosfera "spirituale"

——

«Io ho riportato quel che dice S.Paolo sul COLPEVOLE e non nomina mai Eva. Non significa che le donne non abbiano peccato, ma che non lo ha fatto la prima donna (peccato originale). Non c'è nulla di femminista e mi sorprendo di simili affermazioni.»

In effetti mi sono sempre chiesto come mai dopo che Eva morse la mela non accadde nulla. Ma tutto precipitò quando anche Adamo condivise il gesto.
Che sarebbe accaduto se la disobbedienza fosse avvenuta solo da un lato? In qualche modo faceva tutto capo ad Adamo.

Dobbiamo entrare nella logica di quel tempo. Con la nostra non riusciamo a progredire molto.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non è appiattito sulla carnalità. Mostra ciò che è avvenuto realmente. Adamo nel racconto non è per niente lussurioso…è tutt'altro. Come ho detto tante volte il libro va letto più volte per capirlo perchè molte cose importanti sfuggono. Tutti i grandi misteri spirituali sono lì.
Il frutto proibito è una metafora. Ci sono vari autori che hanno capito che è in parte una metafora sessuale, ma non si spiegano come possa aver determinato la caduta dell'umanità intera. Questo perchè mancava alla loro comprensione un tassello fondamentale svelato nel libro di don Guido.
L'ibridazione ha introdotto la "seconda natura" nell'uomo innestandola nella prima, quella creata da Dio. Lo ripete anche Benedetto XVI nell'omelia dedicata al brano di S. Paolo che ho postato, che attribuisce la disobbedienza al solo Adamo:

http://w2.vatican.va/content/benedict-xvi/it/audiences/2008/documents/hf_ben-xvi_aud_20081203.html

Anche il papa non cita mai Eva o la donna.

E' evidente che l'ibridazione non danneggia l'uomo solo nel corpo, ma anche nella psiche e nella relazione spirituale con Dio che si annulla. Insomma l'uomo a immagine e somiglianza di Dio, uno e trino, corpo, anima e spirito non è più perfettamente tale e la seconda natura, quella animale, prende il sopravvento.

Dice Gesù alla Valtorta:

"Se il primo peccato di Adamo ha fatto di tanto decadere l'uomo, che avrà prodotto di decadenza il secondo al quale si univa la maledizione di Dio? Quali fomiti di peccato nel cuore dell'uomo-animale perché privo di Dio, e a quale potenza saranno giunti, dopo che Caino ebbe non soltanto ascoltato il consiglio del Maledetto, ma lo ebbe abbracciato come suo padrone diletto, uccidendo per ordine suo? La discesa di un ramo, di quello avvelenato dal possesso di Satana, non ebbe sosta ed ebbe mille volti. Quando Satana prende, corrompe in tutti i rami. Quando Satana è re, il suddito diviene un satana. Un satana con tutte le sfrenatezze di Satana. Un satana che va contro la legge divina e umana. Un satana che viola anche le più elementari e istintive norme di vivere da uomini dotati di anima, e si abbrutisce nei più laidi peccati dell'uomo bruto.
Dove non è Dio è Satana. Dove l'uomo non ha più anima viva è l'uomo-bruto. Il bruto ama i bruti. La lussuria carnale, più che carnale perché afferrata ed esasperata da Satana, lo fa avido di tutti i connubi. Bello e seducente gli pare ciò che e orrido e sconvolgente come un incubo. Il lecito non lo appaga. E' troppo poco e troppo onesto. E pazzo di libidine cerca l'illecito, il degradante, il bestiale.
Quelli che non erano più figli di Dio, perché col padre e come il padre avevano fuggito Dio per accogliere Satana, si spinsero a questo illecito, degradante, bestiale. Ed ebbero mostri per figli e figlie. Quei mostri che ora colpiscono i vostri scienziati e li traggono in errore. Quei mostri che, per la potenza delle forme e per una selvaggia bellezza e un'ardenza belluina, frutti del connubio fra Caino e i bruti, fra i brutissimi figli di Caino e le fiere, sedussero i figli di Dio, ossia i discendenti di Set per Enos, Cainan, Malaleel, Jared, Enoc di Jared — da non confondersi coll'Enoc di Caino — Matusala, Lamec e Noè padre di Sera, Cam e Jafet. Fu allora che Dio, ad impedire che il ramo dei figli di Dio si corrompesse tutto con il ramo dei figli degli uomini, mandò il generale diluvio a spegnere sotto il peso delle acque la libidine degli uomini e a distruggere i mostri generati dalla libidine dei senza Dio, insaziabili nel senso perché arsi dai fuochi di Satana."
continua…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

E conclude:

"Avrei svelato grandi misteri. Perché l'uomo sapesse, ora che i tempi sono maturi. Non è più il tempo da contentare le folle con le favolette. Sotto la metafora delle antiche storie sono le verità chiave a tutti i misteri dell'universo, ed lo li avrei spiegati attraverso il mio piccolo, paziente Giovanni. Perché l'uomo dal sapere la verità traesse forza a risalire l'abisso per essere sullo stesso piano del nemico nell'ultima lotta che precederà la fine di un mondo che, nonostante tutti gli aiuti di Dio, non volle diventare un pre-paradiso, ma preferì divenire un pre-inferno."

Quelle risposte sono giunte una trentina d'anni dopo con un altro strumento, don Guido. In un tempo in cui le risposte potevano essere capite dall'intelletto umano.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

remox per favore mi fai un piacere leggi questo libro grazie ))
http://www.ilcatecumeno.net/libri/025.pd

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

L'ho letto Mario e lo trovo imbarazzante. Non solo l'autore non ha capito quel che ha letto di Genesi biblica, ma non si rende nemmeno conto che l'interpretazione che fornisce dei passi della Valtorta che ho citato sono impossibili a livello scientifico. Parla di ibridazione di cainiti come se fosse una cosa normale e possibile se non vi fosse stata la prima ibridazione di cui Caino è il frutto.
Pur di negare lo scritto di Don Guido arriva a teorizzare l'incrocio fra uomini e a animali e poi ominidi senza spiegare da dove verrebbero gli ominidi e gli animali incrociati e come possa essere possibile una tale ibridazione a livello genetico fra specie diverse.
Non si rende conto che se non si parte dalla causa prima e cioè da Caino ibrido non si può teorizzare tutto il resto.
Per questo lo trovo imbarazzante. Manca la competenza minima, a livello di logica quantomeno, necessaria ad affrontare questi argomenti.
Oltretutto a criticare sono tutti bravi, ma in quanto a risposte alternative in grado di spiegare metafore e parabole di Genesi sono tutti avari.
Più leggo queste "critiche" e più sono convinto della bontà della rivelazione a don Guido.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

guarda che questo lo scrive maria valtorta:
Quelli che non erano più figli di Dio, perché col padre e come il padre avevano fuggito Dio per accogliere Satana, si spinsero a questo illecito, degradante, bestiale ed ebbero mostri per figli e figlie. Quei mostri che ora colpiscono i vostri scienziati e li traggono in errore. Quei mostri che, per la potenza delle forme e per la selvaggia bellezza e una radenza belluina, frutti del connubio fra Caini e i bruti, fra i bruttissimi figli di Caino e le fiere, sedussero i figli di Dio, ossia i discendenti di Set (…) Fu allora che Dio, a impedire che il ramo dei figli di Dio si corrompesse tutto con il ramo dei figli degli uomini, mandò il generale diluvio a spegnere sotto il peso delle acque la libidine degli uomini e a distruggere i mostri generati dalla libidine dei senza Dio, insaziabili nel senso perché arsi dai fuochi di Satana.
L’uomo, l’uomo attuale, farnetica sulle linee somatiche e sugli angoli zigomatici e non volendo ammettere un Creatore, perché troppo superbo per poter riconoscere di essere stato fatto, ammette la discendenza dai bruti! Per potersi dire: “Noi, da soli, ci siamo evoluti da animali a uomini”. Si degrada, si auto degrada, per non volersi umiliare davanti a Dio e discende. Oh, se discende! Ai tempi della prima corruzione ebbe dell’animale l’aspetto, ora ne ha il pensiero e il cuore e la sua anima, per sempre più profondo connubio col male, ha preso il volto di Satana in troppi. 30.12.46

http://www.mariavaltorta.it/Evoluzionismo.html

lo dice gesu in questi scritti

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

“Come vedi S. Paolo non nomina mai la prima donna.”
“Io ho riportato quel che dice S.Paolo sul COLPEVOLE e non nomina mai Eva. Non significa che le donne non abbiano peccato, ma che non lo ha fatto la prima donna (peccato originale).”
Remox, San Paolo nomina altrove la prima donna Eva, ed è lei che è stata sedotta ed ingannata dal serpente antico, e non Adamo. Ed infatti Dio pronuncia la maledizione al serpente antico, in opposizione proprio della donna, con cui Dio porrà l’inimicizia, affinché dalla DONNA per eccellenza(la donna messianica), avvenga il riscatto del genero umano, che genererà il Redentore Divino fatto uomo, ma la redenzione di Cristo, inizia proprio dal creare immacolata tale donna, per essere “totale e radicale” nemica del serpente infernale, come dice la bolla papale di PIO IX, sul dogma dell’Immacolata Conezione.
1Tm 2,13 Perché prima è stato formato Adamo e poi Eva;
1Tm 2,14 e non Adamo fu ingannato, ma chi si rese colpevole di trasgressione fu la donna, che si lasciò sedurre.
2Cor 11,3 Temo però che, come il serpente con la sua malizia sedusse Eva, così i vostri pensieri vengano in qualche modo traviati dalla loro semplicità e purezza nei riguardi di Cristo.
1Cor 11,8 E infatti non è l'uomo che deriva dalla donna, ma la donna dall'uomo;
1Cor 11,9 né l'uomo fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo.
1Cor 11,12 Come infatti la donna deriva dall'uomo, così l'uomo ha vita dalla donna; tutto poi proviene da Dio.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Gesù spiega alla Valtorta senza svelare il mistero completo. "Avrei svelato grandi misteri. Perché l'uomo sapesse, ora che i tempi sono maturi."

Come possono gli uomini procreare con gli animali? Non possono a meno che…
Gesù spiega che Caino si accoppia con i bruti generando figli brutissimi. Chi sono i bruti? Sono bestie. Come può generare figli con bestie se Caino è uomo? Devono condividere parte del patrimonio genetico altrimenti è impossibile. I bruti sono perciò bestie ibride.
Nella rivelazione di don Guido Caino è il frutto del peccato originale. L'atto iniziale che ha determinato la caduta dell'umanità. Ha per padre Adamo e per madre un'ibrida definita ancestre, superiore alle scimmie, ma sempre animale. Dunque è un ibrido che condivide con entrambe le specie il patrimonio genetico, eppure è uomo. Può accoppiarsi (per generare) solo con ibridi. E nella rivelazione di don Guido l'unica ibrida con cui può generare è la madre. Da questi connubi nascono tre generazioni: uomini ibridi come Caino, ibridi animali come la madre, e animali puri (non ibridi) come i genitori della madre. Essendo gli ibridi generalmente sterili si estinguono e rimangono solo bestie e ibridi umani. Da cui i successivi connubi che partoriscono i "brutissimi" figli di Caino.
Quello che Gesù dice alla Valtorta è che a un certo punto, per motivi ipotizzabili, gli uomini puri, cioè i figli di Set (non affetti da peccato originale) si uniscono agli ibridi (per migliorarne la razza? per misericordia? per avere servitori?) ricadendo una seconda volta nel peccato di Adamo. Anche Gesù infatti nomina solo Adamo:

"Se il primo peccato di Adamo ha fatto di tanto decadere l'uomo, che avrà prodotto di decadenza il secondo al quale si univa la maledizione di Dio?"

Da cui a un certo punto l'esigenza del diluvio per salvare il salvabile. Siccome siamo tutti affetti da peccato originale e siccome i figli di Dio (discendenti di Adamo per parte di Set) si erano uniti ai figli degli uomini (discendenti di Adamo per parte di Caino) è evidente che Sem, Cam e Iafet, figli di Noè (figlio di Dio) erano ibridi poichè lo era la madre (di cui la Bibbia quasi non parla).

Questo è il significato del brano della Valtorta comprensibile alla luce degli scritti di don Guido. Il resto sono "favolette". E' così che si comprende la reale drammaticità della situazione umana, la lotta per la salvezza e l'urgenza della redenzione divina per mezzo di Gesù Cristo. Ecco perchè senza Eucaristia la salvezza è difficile perchè solo con il vero corpo, sangue, anima e divinità di Nostro Signore si può avere la Grazia per vincere l'infernale lotta contro la "seconda natura" (di cui ha parlato anche Benedetto XVI) ereditata da Caino che ha corrotto l'uomo nel corpo, nell'anima e nello spirito.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Nicola, S. Paolo scrive con intenzioni diverse le sue lettere. Quella ai Romani è là dove affronta il tema cruciale del peccato originale che porta all'esigenza salvifica per l'umanità che si manifesta in Gesù Cristo. E' una lettera teologica sul fondamento della fede. Infatti è quella presa poi anche da Benedetto XVI (come ho riportato) per la sua omelia sul peccato originale.
Quella a Timoteo nel capitolo secondo è di istruzione alle donne.
Chi vuole usare gli scritti di don Guido per dire che le donne sono innocenti compie un'opera di inganno; il riferimento è solo alla prima donna, moglie di Adamo e all'atto che ab-origine ha dato inizio e permesso la caduta del genere umano.
Tra l'altro la Bibbia chiama Eva madre di tutti i viventi. Il che è un controsenso, perchè se con Eva intendiamo la moglie di Adamo di certo non è sua madre e Adamo è il primo vivente della storia umana.
Se per Eva si intende la madre di Caino allora effettivamente è madre di tutti poichè nella rivelazione di don Guido anche Adamo è messo al mondo dalla stessa ancestre. Secondo alcuni autori il nome Eva ha origine mesopotamica e vuol dire "serpente". Tutti contro senso a meno che non si voglia adottare lo schema rivelato a don Guido. Allora tutto assume un senso e una spiegazione.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sopra ho citato quel brano della curatrice per evidenziare, senza voler convincere alcuno, che a detta degli stessi curatori del libro di don Bortoluzzi (quindi non dei critici di esso), esiste una insanabile contraddizione tra quello che dice il testo della Genesi scritto da Mosè e le dottrine contenute nel libro di don Guido. Lo dicono gli stessi curatori, che per giustificarsi avanzano la tesi che l'unico modo per avvalorare le loro dottrine è considerare il libro della Genesi corrotto e manipolato (nel corso dei secoli sarebbe stato aggiornato e modificato da vari scribi, perdendo quella verità originaria che possedeva). Infatti, leggendo il testo della Genesi che noi abbiamo, è veramente impossibile conciliarlo con le dottrine del libro di don Guido.
I curatori dicono che la chiave per comprendere tutto è Caino e i Cainiti (i discendenti di Caino).
Scusate, secondo questa rivelazione, il peccato originale consisterebbe in una relazione di Adamo con una femmina ancestre, una protoscimmia, chiamata Eva, la madre di Caino. La "Donna", invece, sarebbe la legittima sposa e figlia di Adamo, la madre di Abele e di Set.
Leggiamo la Genesi 4:

1 Adamo si unì a [lett. conobbe] Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo dal SIGNORE». 2 Poi partorì ancora suo fratello Abele.

Se Eva è la protoscimmia ancestre, avrebbe dovuto partorire solo Caino, invece, nel testo originale, Eva partorisce sia Caino e sia Abele.

Questo semplice versetto dimostra una insanabile contraddizione. Come potrà mai la Chiesa riconoscere in futuro questa rivelazione privata, contenente tali gravissimi errori?

Ecco perché si rende necessaria la tesi (infondata) di una massiccia manipolazione e corruzione del testo mosaico.

25 "Adamo si unì [lett. conobbe] di nuovo alla MOGLIE [lett. ishah], che partorì un figlio e lo chiamò Set."

Notate bene la spiegazione che usa Mosè: "Adamo si unì a [lett. conobbe] Eva, SUA MOGLIE [lett. ishah]…"

Mosè specifica che Eva è la MOGLIE di Adamo e non una qualunque scimmia uteroaffittata (diciamo così).
La "Moglie" (Ishah) è la donna legittima che Dio ha destinato, creandola, ad Adamo.
Dio, infatti, vuole che la discendenza di Adamo provenga dalla "Moglie" legittima, e non da una semplice concubina (o peggio, scimmia).

Gen 3,20 "L'uomo chiamò la moglie Eva" (lett. Adamo chiamò la sua ishah Eva).

Dunque, la "Donna" di don Bortoluzzi è sì la Ishah di Adamo, ma la Ishah di Adamo si chiama Eva, la stessa che partorì ad Adamo i due figli, Caino e Abele.
Insomma, la Genesi afferma che una sola donna, persona creata a immagine di Dio, ha generato i due fratelli Caino e Abele.

"Anche nella tradizione ebraica si parla di due "mogli" di Adamo…come potevano infatti il primo uomo e la prima donna creati perfetti da Dio generare il primo omicida della storia e per giunta del proprio fratello?" (Remox)

Il primo uomo e la prima donna creati perfetti generarono il primo omicida della storia DOPO il peccato, DOPO essere stati scacciati dal giardino, DOPO, in stato di peccato. Perciò il peccato è stato trasmesso a tutta la discendenza. Perciò Caino fu figlio del peccato.

E qui veniamo al senso del peccato originale.

Il peccato originale ha sì a che vedere col sesso, ma non direttamente, soltanto come fase finale: ha a che vedere con il POTERE DI PROCREARE.

I dettati alla Valtorta lo spiegano bene. Leggetevi questa pagina di estratti e capirete:
http://www.mariavaltorta.it/Peccato%20originale.html

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Eva è caduta in un peccato quadruplice: superbia, disubbidienza, golosità, lussuria. La lussuria è solo l'atto finale, ma è nei confronti di Adamo e con Adamo.

“Dio aveva detto all’uomo e alla donna: “Conoscete tutte le leggi e i misteri del creato ma, non vogliate usurparmi il diritto di essere il Creatore dell’uomo. A propagare la stirpe umana basterà il mio amore che circolerà in voi e senza libidine di senso, ma solo per palpito di carità susciterà i nuovi Adamo della stirpe. Tutto vi dono. Solo mi serbo questo mistero della formazione dell’uomo” (17.4).

Secondo la scrittrice, dunque, questa “conoscenza” si riferirebbe alla procreazione.

Come in Lucifero nacque spontaneamente un vapore di superbia (desiderando di diventare come Dio, cioè creatore), così per istigazione satanica, nasce in Eva un vapore di superbia, desiderando disordinatamente di essere simile a Dio, uguale a Dio, (procreatrice).

Eva vedeva le fiere nel giardino procreare liberamente e lei, vergine, ancora senza figli, perché la procreazione umana se l'era riservata Dio, il quale avrebbe deciso quando concederla e quante volte. Eva stava ancora in grazia, nel giardino di Eden.
La procreazione sarebbe avvenuta per iniziativa di Dio, un po' come con la Vergine Maria per opera dello Spirito Santo.

Eva, pur di raggiungere il fine della prospettata e decantata somiglianza o uguaglianza con Dio creatore attraverso la procreazione, ingannata dalle parole e cedendo alle lusinghe del Seduttore, non rifugge dai mezzi, quindi trasgredisce il divino comando o la divina proibizione (Gen. 3,6), si abbandona al piacere della golosità e della carne. Perciò oltre che per superbia, pecca per disubbidienza, golosità, lussuria: “…Dio aveva detto all’uomo e alla donna: “Tutto vi dono, solo mi serbo questo mistero della formazione dell’uomo”.
Satana ha voluto levare questa VERGINITÀ INTELLETTUALE all’uomo e con la sua lingua serpentina ha blandito e accarezzato membra e occhi di Eva, suscitandone riflessi e acutezze che prima non avevano perché la malizia non li aveva intossicati. Essa “vide” e vedendo volle provare. La carne era destata. Oh, se avesse chiamato Dio! … Il Padre l’avrebbe … guarita … ma Eva non va al Padre. Eva torna dal Serpente. Quella sensazione è dolce per lei. “Vedendo che il frutto dell’albero era buono a mangiarsi e bello all’occhio e gradevole all’aspetto, lo colse e ne mangiò e “ comprese”. Ormai la malizia era scesa a morderle le viscere. Vide con occhi nuovi e udì con orecchi nuovi gli usi e le voci dei bruti e li bramò con folle bramosia. Iniziò sola il peccato, lo portò a termine col compagno …” (17.5 – 17.6).

Forse questa caduta ha a che vedere la genetica (il fatto che gli animali hanno 48 cromosomi, l'ancestre ne avrebbe avuti 47 e l'uomo 46)?
No, non è una questione di cromosomi o di genetica, ma è solo QUESTIONE DI GRAZIA soprannaturale.

Peccando, i Due muoiono NELLO SPIRITO alla Grazia e, in punizione del peccato, Dio colpisce i progenitori e gli eredi con la pena della morte.
Cioè, prima muoiono NELLO SPIRITO e poi muoiono anche NEL CORPO, con tutte le conseguenze. La nostra condizione.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Rileggere in merito i passi della Valtorta sul peccato originale e vedrete che concordano." (Remox)

Non concordano affatto. La Valtorta non parla di ibridazioni. I “mostri” di cui parla sono altra cosa.

"I due primi, opera eccelsa del Creatore, avevano, oltre alla bellezza incorporea dell’anima innocente, la bellezza fisica del corpo creato dal Padre.
La bruttezza fisica è venuta all’uomo, come una delle tante conseguenze della colpa. La colpa non ha LESIONATO SOLTANTO LO SPIRITO, ma ha portato tale lesione anche alla carne. DALLO SPIRITO, CHE AVEVA PERDUTO LA GRAZIA, SONO VENUTI ISTINTI CONTRO NATURA, che hanno avuto per frutto le mostruosità della razza. Se l’uomo non avesse conosciuto il peccato, non avrebbe avuto certi stimoli e non avrebbe contratto alleanze deprecate e maledette che hanno poi pesato, nei secoli, con marchio di bruttezza sulla prima originaria bellezza.
Anche quando l’uomo non giunse ad avvilire se stesso con certe colpe, la cattiveria, portata sino alla delinquenza, segnò stigmate sui volti dei malvagi e sui loro discendenti, stigmate che ancora oggi studiate per reprimere la delinquenza." (Quaderni 15.10.43)

Dunque, dallo spirito privato della grazia soprannaturale sono venute tutte le mostruosità della razza adamitica (i connubii illeciti, degradanti e bestiali sono una conseguenza e i mostri spirituali e fisici derivati sono i frutti).

La causa è spirituale, non genetica.

Questo breve passo dal commento all'Epistola ai Romani demolisce tutto:

"Nel diluvio perirono i rami corrotti dell’umanità brancolante nelle tenebre conseguenti alla caduta, nelle quali e solo per i pochi giusti, come attraverso nebbie pesanti, giungeva ancora un solo raggio della perduta stella: il ricordo di Dio e della sua promessa.
Perciò, distrutti i mostri, l’Umanità fu conservata e moltiplicata nuovamente dalla stirpe di Noè, giudicata giusta da Dio. Venne perciò resa alla natura prima del primo uomo: fatta sempre di materia e di spirito e rimasta tale anche dopo che la colpa AVEVA SPOGLIATO LO SPIRITO DELLA GRAZIA DIVINA e della sua innocenza.
Quando e come avrebbe dovuto l’uomo ricevere l’anima, se egli fosse il prodotto ultimo di un’evoluzione dai bruti? E’ da supporsi che i bruti abbiano ricevuto insieme alla vita animale l’anima spirituale? L’anima immortale? L’anima intelligente? L’anima libera? E’ bestemmia solo pensarlo. Come allora potevano trasmettere ciò che non avevano? E POTEVA DIO OFFENDERE SE STESSO INFONDENDO L’ANIMA SPIRITUALE, IL SUO DIVINO SOFFIO, IN UN ANIMALE, EVOLUTO SIN CHE SI VUOLE PENSARLO MA SEMPRE VENUTO DA UNA LUNGA PROCREAZIONE DI BRUTI? Anche questo pensiero è offensivo al Signore.
Dio, volendosi creare un popolo di figli per espandere l’amore di cui sovrabbonda e ricevere l’amore di cui è sitibondo, HA CREATO L’UOMO ‘DIRETTAMENTE’, CON UN SUO VOLERE PERFETTO, IN ‘UN’UNICA OPERAZIONE’ AVVENUTA NEL SESTO GIORNO CREATIVO, nella quale fece della polvere una carne viva e perfetta che poi ha animata, per la sua speciale condizione di uomo, figlio adottivo di Dio ed erede del Cielo, non solo già dell’anima (che anche gli animali hanno nelle nari) e cessa con la morte dell’animale, ma dell’anima spirituale che è immortale, che sopravvive oltre la morte del corpo e che rianimerà il corpo, oltre la morte, al suono delle trombe del Giudizio finale e del trionfo del Verbo Incarnato, Gesù Cristo, perché le due nature, che insieme vissero sulla Terra, vivano insieme gioendo o soffrendo, a seconda di come insieme meritarono, per l’eternità." (Rm. 132 – 28.5.48)

Creazione diretta (e non "mediata" con una ancestre, come dice don Bortoluzzi).
"…poteva Dio offendere se stesso infondendo l’anima spirituale, il suo divino soffio, in un animale [ancestre], evoluto sin che si vuole pensarlo, ma sempre venuto da una lunga procreazione di bruti? Anche questo pensiero è offensivo al Signore."

Più chiaro di così!
Dunque, una cosa è la Valtorta; altra cosa don Bortoluzzi.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Riguardo a San Paolo.
San Paolo facendo il parallelo Adamo-Cristo non completa il discorso con il parallelo Eva-Maria per un semplice motivo: il suo scopo non è esaltare la figura di Maria, ma mostrare che il Figlio di Dio ha assunto la natura umana nascendo come UOMO. Inoltre, era sufficiente parlare soltanto di Adamo, perché fu lui ad essere creato per primo e la donna venne tratta da lui.

Non è esatto dire che egli non menzioni mai Maria, infatti in un passo molto importante per la cristologia, scrive che Gesù ha avuto una madre: «Quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, NATO DA DONNA, nato sotto la Legge, per riscattare quelli che erano sotto la Legge, perché ricevessimo l’adozione a figli» (Gal 4,4-5). Lo scopo dell'Incarnazione era quello di farci ritornare figli di Dio, come eravamo prima del peccato originale.
La genealogia di Luca, infatti, risale fino ad Adamo ("Adamo figlio di Dio").
Scrive la Bibbia di Gerusalemme: “Gesù, discendente di Adamo e come lui senza padre terreno (Lc 1,35), inaugura una NUOVA STIRPE UMANA; forse Luca, discepolo di Paolo, pensa al nuovo Adamo (Rm 5,12)”.
La NUOVA STIRPE che Gesù è venuto a inaugurare è quella di coloro che PER GRAZIA (NON PER MODIFICHE GENETICHE) hanno la possibilità di diventare partecipi della natura divina (2 Pt 1,4) e pertanto figli di Dio, come si legge nel Vangelo di Giovanni: “A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio” (Gv ,12).

La nuova stirpe inaugurata da Cristo (primizia) è tutta spirituale e non migliorata geneticamente: ritornare "figli di Dio" per grazia.
Perciò ho scritto che le tesi di don Guido hanno anche risvolti New-age ed eugenetici (quindi razzisti). La razza è migliorata dalla redenzione di Cristo SPIRITUALMENTE, per grazia. Elevata spiritualmente, tutte le mostruosità spariscono.

I Padri della Chiesa hanno completato il parallelo Eva-Maria. Esempio, S. Ireneo:

«Come Eva, la quale, pur avendo come marito Adamo, era ancora vergine… disobbedendo divenne causa di morte per sé e per tutto il genere umano, allo stesso modo Maria, che, pur avendo lo sposo, era ancora vergine, obbedendo divenne causa di salvezza per sé e per l'intero genere umano… Così dunque il processo della disobbedienza di Eva trovò la soluzione grazie all’obbedienza di Maria. Ciò che Eva aveva legato a causa della sua incredulità, Maria lo ha sciolto mediante la sua fede» (Adversus Haereses, 3,22).

“Chiaramente Ireneo stabilisce un parallelismo perfetto tra le due donne, sia nella convergenza che nell'antitesi, come del resto l'apostolo aveva fatto con Adamo e Cristo. Eva e Maria, pur essendo ambedue sposate, erano ancora vergini. Ma mentre Eva disobbedì, causando rovina e morte per sé e per il genere umano, Maria con la sua obbedienza agì come causa di salvezza. La disobbedienza di Eva impose all'umanità dei legami di schiavitù spirituale, mentre l'obbedienza di Maria sciolse questi legami, riportando l'uomo alla sua primitiva libertà. La disobbedienza di Eva è conseguenza della sua incredulità, invece l'obbedienza di Maria è frutto della sua fede.”
http://www.stpauls.it/madre00/1197md/1197md12.htm

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

perfetto dott g.i. concordo è quello che ho sempre pensato leggendo gli scritti della valtorta

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non è come hai scritto dott. G.I. in merito al passo della Valtorta. Quel messaggio venne dato in seguito alla scoperta di fossili di ominidi e la veggente si interrogava su come gli scienziati potessero credere alla derivazione dell'uomo dalla scimmia.
Gesù volle spiegare che in realtà era l'esatto contrario e che gli ominidi erano una deevoluzuone dell'uomo creato perfetto. La genetica c'entra eccome, tutto ruota intorno a questo. È inutile parlare di bruttezza generata da una colpa spirituale che si trasmette non si sa come di generazione in generazione quando alla Valtorta e' detto chiaro e tondo che l'uomo cadde a tal punto da non distinguersi dalle bestie. Intende animali veri. Mostri reali e non spirituali.
Tutti i brani che hai citato vanno a confermare la rivelazione a don Guido. Il quale non ha mai affermato che Dio ha infuso in un animale l'anima spirituale ma che l'uomo per colpa di Adamo si è corrotto fino al livello di un animale. L'esatto contrario di quanto affermi.
La verità è che tutte le critiche a Genesi biblica denotano che questo libro o non è stato letto o lo è stato con molta superficialità. Bisogna invece leggerlo molte volte per capirlo perché ha molte sfaccettature.
I figli di Noè furono trovati "giusti" cioè sufficientemente somiglianti al progetto originario di Dio sull'uomo per poter proseguire nel cammino di redenzione. Tuttavia lesionati dal peccato originale e da loro tutti veniamo.
La Bibbia fa capire bene come non fossero come l'uomo perfetto creato da Dio nell'episodio, descritto con molto pudore, in cui Cam "vede la nudità del padre". I fomiti generati dal disordine portato dall'ibridazione erano ben presenti in loro.
Comunque è inutile proseguire su questo terreno. Voi pensate che la rivelazione a don Guido sia blasfema nei confronti di Dio quando invece ne esalta tutta la magnificenza del progetto uomo e allo stesso tempo mostra la concreta drammaticità della nostra situazione rendendola reale, comprensibile quasi toccabile con mano. Il tempo dirà chi avrà avuto ragione in questo mondo o nell'altro.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Comunque è inutile proseguire su questo terreno… Il tempo dirà chi avrà avuto ragione in questo mondo o nell'altro." (Remox)

Sì, è inutile continuare su questo terreno, perché su un blog ci sarebbero troppe cose da dire. Ognuno continui ad avere le proprie idee.
Però, vorrei aggiungere un’ultima cosa, perché non passi l'errore.

Il famoso dettato del 20 dicembre 1946 (Quaderni 45/50) citato a sproposito (anche dalla curatrice) per comprovare la tesi di don Bortoluzzi, si riferisce solo a Caino e al ramo "ibrido" dei Cainiti.

Gli scritti valtortiani, pur accennando ad una discendenza ibrida da Caino (un Caino però in tutto e per tutto uomo e non certo scimmia), non parla né di rapporti fra Adamo ed una scimmia (dai quali secondo don Bortoluzzi sarebbe nato l'uomo-scimmia-Caino), né del fatto che l'Umanità rinnovata dopo il Diluvio universale – cioè noi – avrebbe continuato a rimanere ibrida.
Dopo la pulizia del Diluvio, Noè era di razza assolutamente pura, così come geneticamente puri erano la moglie e i figli.

"La genetica c'entra eccome, tutto ruota intorno a questo. È inutile parlare di bruttezza generata da una colpa spirituale che si trasmette non si sa come di generazione in generazione quando alla Valtorta e' detto chiaro e tondo che l'uomo cadde a tal punto da non distinguersi dalle bestie. Intende animali veri. Mostri reali e non spirituali." (Remox)

La Valtorta lo dice solo in relazione a Caino, fratricida, non pentito, posseduto da Satana e MALEDETTO DA DIO, ma non ad Adamo e neppure ad Eva destinati ad essere i capostipiti della razza perfetta dei futuri ‘figli di Dio’. Nessuno nega che il peccato originale si trasmetta geneticamente, di generazione in generazione, "biologicamente" come dice il Papa. E nessuno nega che la Terra abbia visto in tempi remoti la presenza di esseri mostruosi, chiamati genericamente "giganti" (es. i Ciclopi con un solo occhio). Il Diluvio ci fu proprio per eliminare i Giganti, i cosiddetti mostri. Il concetto di "ibridazione" non è da respingere completamente, ma è da intendere correttamente e certamente non può MAI essere inteso come dice don Bortoluzzi.

Negli scritti valtortiani da nessuna parte si evince che Caino abbia avuto natura scimmiesca, diversa da Abele.

"La colpa non ha LESIONATO SOLTANTO LO SPIRITO, ma ha portato tale lesione anche alla carne. DALLO SPIRITO, CHE AVEVA PERDUTO LA GRAZIA, SONO VENUTI ISTINTI CONTRO NATURA, che hanno avuto per frutto le mostruosità della razza." (Valtorta)

Don Bortoluzzi confonde l'effetto con la causa. Fu la perdita della grazia spirituale a produrre conseguenze anche nella carne, una carne non più dominata dallo spirito e spinta da Caino (e dai Cainiti) fino ai connubii più degradanti e bestiali. Ma sempre frutto del "connubio con Satana", secondo la Valtorta. Certi avvilimenti bestiali in Caino e nei Cainiti non ci furono perché lui aveva natura scimmiesca, ma perché si spinse:
1) a commettere per invidia il peccato di fratricidio,
2) non si pentì mai (mentre Adamo ed Eva ebbero un certo pentimento),
3) venne maledetto da Dio (come non furono i suoi genitori Adamo ed Eva)
4) e divenne completamente posseduto da Satana.

Fu questa possessione diabolica che lo snaturò anche fisicamente.
(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"E che è la possessione diabolica se non una malattia dello spirito contagiato da Satana al punto di snaturarsi in un ESSERE SPIRITUALE DIABOLICO? Come spiegare altrimenti certe perversioni negli UMANI? Perversioni che rendono L'UOMO [È UOMO, NON SCIMMIA] molto peggiore delle belve in ferocia, più libidinoso delle scimmie in lussuria, e così via, e ne fanno un IBRIDO in cui sono fusi l'uomo, l'animale e il demonio?
Questa è la spiegazione di ciò che ci stupisce come una mostruosità inspiegabile in tante creature."
http://www.scrittivaltorta.altervista.org/02/02112.pdf

Questo è il vero "IBRIDO" secondo gli scritti della Valtorta: un mostro in cui sono fusi l'uomo, l'animale e il demonio.
IBRIDAZIONE SPIRITUALE, che ha conseguenze anche sulla carne (il come, rimane un mistero).

Caino era un ibrido in questo senso.

Infatti, la tesi più accreditata sull’identità dei "figli di Dio" di Genesi 6,1-4 è quella che essi fossero angeli caduti: nell’Antico Testamento, l’espressione "figli di Dio" si riferisce sempre agli angeli (Giobbe 1,6; 2,1; 38,7).

Questa ibridazione spiegherebbe meglio quello che la tesi di don Bortoluzzi (Caino metà scimmia, peloso, di statura bassa e poco intelligente, pur avendo il dono della parola) non spiega: come da un accoppiamento di Caino (e i suoi discendenti) con gli ancestri siano stati generati i giganti, i mostri, "uomini potenti dell'antichità", "eroi famosi".
L'affermazione di Matteo 22,30 (che gli angeli non si sposano) fa riferimento agli “angeli nei cieli”, non agli angeli caduti, che non badano all’ordine stabilito da Dio e cercano attivamente dei modi per mandare in aria il piano divino. Il fatto che gli angeli santi non si sposino o non abbiano relazioni sessuali non significa che questo valga anche per Satana e i suoi demoni. La prova starebbe sempre nella Genesi: gli uomini perversi di Sodoma e Gomorra volevano fare sesso con i due angeli che erano con Lot (Genesi 19,1-5).
La tesi secondo cui Genesi 6,1-4 parli di angeli caduti che si accoppiarono con femmine umane ha forti basi contestuali, grammaticali e storiche. Ciò spiegherebbe anche la enorme forza e potenza di questi ibridi: avrebbero ereditato anche fisicamente la potenza degli angeli caduti, loro padri (demoni). Gli antichi interpreti ebrei, gli scritti apocrifi e pseudoepigrafi sono unanimi nel sostenere la tesi degli angeli caduti.

Tuttavia, questo è il punto importante, secondo la Valtorta: Caino e Abele avevano la stessa natura umana (decaduta).

"Che se Caino andò ramingando sulla terra per avere ucciso un sangue, innocente, MA SEMPRE SANGUE INQUINATO DALLA COLPA D'ORIGINE, e non trovò chi lo levasse dal tormento del ricordo perché il segno di Dio era su di lui per suo castigo – e generò nell’amarezza e nell’amarezza visse e vide vivere e nell’amarezza morì – che non deve soffrire la razza dell’uomo che uccise di fatto e uccide, col desiderio, il Sangue innocentissimo che lo ha salvato?" (Quaderni del 43)
http://www.scrittivaltorta.altervista.org/profezie.htm

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Questo significa, in modo indubitabile, seguendo la Valtorta, che Abele, sebbene innocente rispetto a Caino, ebbe "SEMPRE SANGUE INQUINATO DALLA COLPA D'ORIGINE". Quindi, non è vero quello che dice don Bortoluzzi sulle due madri: Eva protoscimmia, madre di Caino, ibrido; e la Donna, perfetta e incolpevole, madre di Abele, perfetto. Anche Abele ereditò il peccato originale, biologicamente. Abele non fu perfetto. E come avrebbe potuto ereditare il peccato originale Abele, se il peccato originale, per don Bortoluzzi, consiste nell’unico rapporto sessuale e generativo di Adamo con l’ancestre Eva, appartenente ad una specie animale diversa da quella umana, rapporto che determinò la nascita del primo ibrido, Caino?
Don Bortoluzzi sostiene che solo Caino era un ibrido, mentre Abele era vero figlio di pura razza umana, nato perfetto. Solo Caino sarebbe il frutto del peccato originale. E Abele, come avrebbe avuto il sangue “inquinato dalla colpa d’origine”?

"Tutti i brani che hai citato [della Valtorta] vanno a confermare la rivelazione a don Guido." (Remox)

Con la citazione di questo brano, tratto dai Quaderni del '43, ho dimostrato che, secondo la Valtorta, non è vero che Abele sia la razza pura dei "figli di Dio", mentre Caino sarebbe contaminato dal peccato e quindi apparterrebbe agli "ibridi", incrocio tra un uomo puro e un essere preumano.

Pertanto, le tesi di don Bortoluzzi sono ALTRA COSA rispetto a quelle della Valtorta e affermare che entrambi dicono le stesse cose, significa non aver letto approfonditamente gli scritti valtortiani.

Ma ci sono veramente tantissime cose che contrastano con la Sacra Scrittura nell'opera di don Bortoluzzi.
Nelle rivelazioni private, Dio può completare, chiarire, ma mai SMENTIRE la Rivelazione pubblica contenuta nell'Antico e nel Nuovo Testamento. Sarebbe come se Dio si contraddicesse. E Dio non può contraddirsi.
Bisognerebbe che qualcuno risponda seriamente a qualcuna di queste domande. Ne dico qualcuna a titolo d’esempio.

1) La storia delle due madri (Eva e la Donna) non regge in alcun modo. Da Genesi 4 apprendiamo che Eva partorisce sia Caino e sia Abele:

“Adamo si unì a [lett. conobbe] Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo dal SIGNORE». Poi partorì ancora suo fratello Abele.”

Se Eva è la protoscimmia ancestre, avrebbe dovuto partorire solo Caino, invece, nel testo originale, Eva partorisce sia Caino e sia Abele.
Risposta della curatrice: la Genesi è manipolata e si è corrotta nei secoli.

2) Mosè racconta che dopo il peccato Dio lancia tre maledizioni: al serpente, alla donna e all'uomo.
16 Alla donna disse:
«Moltiplicherò i tuoi dolori e le tue gravidanze,
con dolore partorirai figli.
Verso tuo marito sarà il tuo istinto,
ma egli ti dominerà».

Poiché, secondo don Bortoluzzi, Eva, come si è detto, avrebbe avuto poche colpe circa il Peccato Originale, perché preumana, e la Donna, nessuna, perché all’epoca del Peccato aveva 2-3 anni (la colpa sarebbe tutta di Adamo), questa maledizione di Dio a chi si applicherebbe?
All'ancestre Eva non è possibile (perché protoscimmia e per giunta estinta) e nemmeno alla Donna (innocente). Dio allora parlerebbe a vuoto?

“17 All'uomo disse: «Poiché hai ascoltato la voce di tua moglie
e hai mangiato dell'albero, di cui ti avevo comandato: Non ne devi mangiare, …”

Dio punisce anche Adamo per aver ascoltato la voce di sua MOGLIE. La protoscimmia Eva non era la moglie di Adamo, ma solo una ancestre uteroaffittata (la moglie dovrebbe essere la Donna, figlia-sposa). La voce di chi, ha ascoltato Adamo?

Risposta della curatrice: la Genesi è manipolata e si è corrotta nei secoli.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

3) Genesi 4 dice:
"Dopo un certo tempo, Caino offrì frutti del suolo in sacrificio al Signore; 4 anche Abele offrì primogeniti del suo gregge e il loro grasso. Il Signore gradì Abele e la sua offerta, 5 ma non gradì Caino e la sua offerta. Caino ne fu molto irritato e il suo volto era abbattuto."

Secondo don Bortoluzzi, Caino uccise Abele, che all’età del fatto aveva quasi 3 anni, mentre Caino molti di più (circa 15).

Ciò non concorda assolutamente con il racconto di Mosè, il quale parla di persone adulte, uno, un pastore di greggi, l'altro, un contadino, che fanno entrambi un'offerta al Signore. Qualcuno immagina Abele che fa il pastore di greggi e offre i primogeniti del suo gregge al Signore ad appena tre anni?
Inoltre, stupisce l'uccisione da parte di Caino del fratello Abele non adulto ma di un Abele bimbo, di poco più di due anni, che viene per giunta sodomizzato! Caino quindicenne sodomizza Abele di tre anni? Adamo aveva 130 anni quando Abele fu ucciso da Caino all'età di 101 anni.

Vedi, Remox, noi abbiamo difficoltà a discernere le rivelazioni private quando non dicono nulla di contrario alla Fede, qui si parte già da posizioni eretiche, che giungono alla blasfemia.

4) "Voi pensate che la rivelazione a don Guido sia blasfema nei confronti di Dio…" (Remox)
E come dovremmo definire la visione (una tra le tante blasfeme) nella quale Adamo, rifiutandosi di procreare per la stirpe di Dio, si masturba, disperdendo il suo seme, in spregio a Dio da lui accusato di aver permesso l'uccisione di Abele da parte di Caino? Scena descritta in maniera disgustosa!

Così come l'altra della "costola", nella quale Dio preleverebbe nel sonno ad Adamo, durante un'erezione notturna, un gamete maschile: "costola" sarebbe un eufemismo per indicare l’organo riproduttore maschile.

E che dire della scena della protoscimmia, in calore sessuale, che si sdraia sul corpo supino di Adamo in erezione per accoppiarsi?

5) In tutto il racconto di don Bortoluzzi, il Demonio (il Serpente o Dragone) non viene mai citato esplicitamente e non svolge ALCUN RUOLO di tentatore spirituale. Come se non esistesse. Non è strano?

6) L'albero del racconto mosaico non sarebbe da intendere come albero reale, ma come "albero genealogico", quando noi sappiamo che, per effettuare la Redenzione, Cristo ha scelto come contrappasso il patibolo dell'albero di legno. Fu appeso ad un albero come un malfattore:

Galati 3,13 "Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, diventando lui stesso maledizione per noi, come sta scritto: Maledetto chi pende dal legno".

ecc., ecc.

Ci vorrebbe un libro intero per demolire con la spada della Parola di Dio le favole di don Bortoluzzi. Ma non varrebbe la pena scriverlo, perché non conviene perdere tempo appresso ad eresie blasfeme, sebbene gradite ed approvate dal mondo d'oggi.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Come dici tu ci vorrebbe molto spazio (e tempo) per affrontare un argomento così complesso e determinante per la fede e questo blog non è il luogo per poterlo affrontare.
Sono in disaccordo con quanto affermi sebbene comprenda alcuni tuoi dubbi che erano anche i miei.
Per quanto riguarda la figura del tentatore, di satana, è meglio glissare perchè si aprirebbe un confronto ancora più complesso. Comunque nella rivelazione a Don Guido non è affatto assente come potrebbe sembrare, ma molto ben celato (credo ancora per poco).

Sugli scritti della Valtorta ce ne sono diversi che vanno a confermare "genesi biblica" semplicemente leggendoli per come sono scritti senza volerli "interpretare" per accordarli alla visione classica.

In questo link se ne può trovare un estratto:

http://www.genesibiblica.eu/docu/valtorta-don-guido.pdf

Buona lettura.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Remox, ho letto quel documento pdf, che confronta La Valtorta con le tesi di don Guido, ma non mi convince affatto, prorpio in tale documento pdf, è riportato dagli scritti delle Valtorta, che Adamo fu creato dalla polvere-terra, e che la donna Eva, fu tratta da Adamo, e non il contrario che cioè Adamo discende da Eva(un animale ancestre) secondo le tesi di don Guido, che è il contrario di quanto ci dice anche San Paolo, che nella lettera ai Corinzi, dice: " che fu la donna ad essere tratta dall'uomo, e non l'uomo ad essere tratto dall donna" ed inoltre sempre dagli scritti della Valtorta riportati in tale documento pdf, si dice apertamente che furono sia Adamo che Eva, a scontare la loro colpa d'origine, entrambi, non solo Adamo, ma sia Adamo che Eva. Anche gli scritti della Beata Emmerick su Adamo ed Eva che sto leggendo, cotraddicono le tesi di don Guido. Personalmente non reputo don Guido, un vero profeta, ma decisamente lo reputo un falso profeta, probabilmente a sua stessa insaputa; quindi poco male per lui, che poteva essere effettivamente in buona fede, ma gli altri che leggono i suoi scritti dovrebbero avere molta ma molta diffidenza, se si rendono conto della non attinenza alla parola di Dio. Stima,rispetto, e ammirazione per te Remox rimangono immutate, a prescindere da quello che tu ritieni essere vero o falso profeta, che sia don Guido od altre persone.
Grazie sempre e comunque per il tuo impagabile e prezioso lavoro che fai, tenendo aperto questo Blog. Dio ti benedica.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Nicola, alla Valtora non viene rivelata la genesi biblica, ma sono dati indizi che verranno poi spiegati compiutamente trent'anni dopo. Ai tempi della Valtorta la spiegazione data a don Guido era incomprensibile poichè mancavano molte basi scientifiche per poterla comprendere, tutto qui. Nella Valtorta il quadro complessivo rimane quello classico, ma si comincia ad alzare il velo con parole inequivocabili, se non vengono interpretate.
Gli scritti della Emmerick valgono ancora meno in questo senso perchè: sono dell'800, non sono descritte direttamente dalla Emmerick ma dal Brentano. Quelli della Valtorta invece non hanno mediazioni. E' la veggente stessa che scrive quello che vede.
Se così non fosse allora dovremmo desumere che il racconto dei Vangeli fatto dalla Emmerick e dalla Valtorta sono fra loro diversi e quindi una delle due mente. Ma non è così. Tempi diversi, mezzi diversi, comprensioni diverse.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Qualche domanda al sempre informatissimo e competente Dott. G.I. …in effetti a ben vedere c'è da riflettere…perché la Madonna a Garabandal non prende in considerazione il papato di Francesco?…l'inizio della fine dei tempi è da considerarsi con la rinuncia di BXVI o quando avverrà la sua morte visto che pur avendo ceduto il comando si rimane "papa per sempre"?…qual è la natura di questo papato?…si deve pensare che la Madonna non lo ha considerato perché forse questo papato potrebbe terminare prima della morte di BXVI?…grazie
Saverio

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La questione effettivamente si pone e ricordo di averne parlato più volte, tra cui qui:

http://ducadeitempi.blogspot.it/2016/07/sangue-dallas.html
Anonymous 12 luglio 2016 09:05

Secondo Garabandal, Benedetto XVI è l'ultimo papa prima della fine dei tempi.
Su questo non c'è alcun dubbio.

Conchita:
"Ya solo quedan tres Papas y después ya viene el fin de los tiempos, que no es el fin del mundo".
"Ormai restano solo tre papi e DOPO (después) viene la fine dei tempi…"

Si tratta di capire se con quel "… e poi [y después] viene la fine dei tempi" si deve intendere:

1) e poi, dopo la sua rinuncia (2013);
oppure
2) e poi, dopo la sua morte fisica (20??).

In questo stesso post, ho citato il sito UFFICIALE portoghese che ritiene valida la prima, affermando che siamo entrati nella "fine dei tempi" dal 13 marzo 2013.

Tuttavia, in passato, spiegai che io ritengo vera e possibile anche la seconda (seguendo alcuni studiosi di Garabandal), per un semplice motivo: perché la rivelazione fu data a Conchita il giorno stesso della MORTE del papa Giovanni XXIII (3 giugno 1963), AL SUONO DELLE CAMPANE. Restando tre papi ancora, è come se fosse stato detto che restavano da vivere ancora tre papi (in realtà quattro, uno non tenuto in conto). Completamento di tre (anzi quattro) regni papali fino al giorno della rispettiva morte.

Con Paolo VI, GPI, GPII, non si è posto alcun problema, perché la vita del loro pontificato ha coinciso sempre con la morte.
Con Benedetto XVI, c'è stata una SCISSIONE (almeno apparente e problematica): la vita del pontificato non coincide con la morte.
Poiché ci troviamo di fronte ad un pontificato assolutamente anomalo, conviene aspettare per vedere come terminerà.
Potrebbe ben darsi che Francesco muoia prima di Benedetto e che quindi la Madonna non lo abbia considerato, quasi perché papa "subordinato" (almeno temporalmente) a Benedetto, come non ha computato GPI, per la brevità del suo pontificato.

Anche perché, dal 2013 ad oggi 2018, non è accaduto ancora nulla… questo farebbe propendere per la seconda.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh proprio nulla non direi. Anzi, sta dilagando l'apostasia pubblica, manifesta di molti consacrati mentre affermare le verità di sempre sta diventando, dentro la Chiesa, qualcosa di cui quasi vergognarsi.
Siamo poi tornati a un clima di guerra fredda e di minacce nucleari. Tutto è avvenuto dopo le dimissioni del papa. Ed è evidente che questo clima è destinato a durare e peggiorare…

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io però mi riferivo ai grossi eventi predetti a Garabandal: ritorno del Comunismo, invasione, fuga del Papa, persecuzione, chiese chiuse, Avvertimento, Miracolo…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh è possibile comunque che i grandi eventi, essendo culminanti, avvengano tutti molto rapidamente. Siamo in sostanza nella fase di preparazione.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

remox per favore mi fai un piacere leggi questo libro grazie ))
http://www.ilcatecumeno.net/libri/025.pdf

Share This