LE PROFEZIE DEL VEGGENTE DI WALDVIERTEL: La Grande Guerra

scritto da Remox
07 · Apr · 2014

LE PROFEZIE DEL VEGGENTE DI WALDVIERTEL

(La
Grande Guerra)

Dopo aver analizzato gli eventi che anticiperanno la grande guerra mondiale vediamo ora come il veggente di
Waldviertel descrive il conflitto vero e proprio. Bisogna però sempre tenere a
mente che non è detto che si realizzerà tutto esattamente come preconizzato.

La prima cosa da dire è che la
guerra sarà per le fonti energetiche e per lo “spazio vitale” ovvero l’area di
influenza e sicurezza che ciascuna nazione ritiene di dover preservare. Nel
caso specifico il veggente, essendo austriaco, si sofferma sull’Europa che come
ricorderemo sarà in grave crisi economica e sociale.

La guerra appare come un evento
disordinato e disarticolato senza un’apparente logica. Scoppierà all’improvviso,
dopo gli eventi premonitori, prendendo alla sprovvista le nazioni europee e
durerà nella fase cruenta circa due anni. La principale protagonista sarà la
Russia la quale attaccherà all’improvviso su tre direttrici: da Sud, dal centro
e da Nord in una manovra di accerchiamento dell’intero continente. Le nazioni della
Scandinavia e dell’Est saranno travolte in pochissimo tempo.

Gli Usa non interverranno per
molto tempo, il veggente parla di un Nord America devastato, ma senza dare
maggiori indicazioni. Si capisce, anche se non viene esplicitato, che Russia e
Cina saranno inizialmente alleate. In tal senso anche l’Australia e la Nuova Zelanda
saranno a rischio di invasione cinese. 

Tornando in Europa, e
considerando le nazioni attualmente nella Nato, il veggente vede che la prima a
cadere, nel cuore dell’Europa, e senza opporre resistenza, è la sua Austria.
Parallelamente all’occupazione dell’Austria scoppieranno le rivolte in Italia e
Francia, governate da partiti di sinistra, che diventeranno presto vere e
proprie guerre civili. Il veggente vede orde di uomini inferociti attaccare e
devastare le città. Solo le campagne più isolate rimarranno in parte non
coinvolte. Tali orde diverranno pericolose anche per i paesi confinanti come ad
esempio la Germania. Il papa dovrà fuggire da Roma e il veggente vede Parigi
distrutta da un enorme incendio causato da queste guerre civili. All’apice di
tali rivolte la Russia invaderà l’Italia e la guerra divamperà nei Balcani, in
Italia, in Francia, nel Mare del Nord, in Repubblica Ceca e soprattutto in Germania. 

Verranno inizialmente utilizzate armi
non convenzionali, nucleari e a neutroni, nell’Adriatico e nel Mare del Nord
per distruggere le flotte nemiche. Tali esplosioni provocheranno maremoti che
devasteranno le coste. Il Nord Europa sarà devastato da onde altissime che
distruggeranno anche Londra. I Russi perderanno le battaglie che combatteranno
nei Balcani mentre avanzeranno in Europa Centrale. 

In questo tempo l’America
riuscirà ad intervenire in favore dell’Europa, nelle battaglie che si
combatteranno nel Mare del Nord. La Cina a questo punto attaccherà la Russia
nella sua parte meridionale e qui si apre uno scenario molto particolare poiché
il veggente di Waldviertel è l’unico a descrivere questo confronto fra la
Russia e la Cina con dovizia di particolari. Vede inizialmente l’avanzata
cinese conquistare la Russia asiatica grazie alla superiorità in numero dei
propri carri armati leggeri che avranno la meglio su quelli pesanti russi
sfruttando la maggiore mobilità. E’ una visione curiosa poiché abbastanza
contraria ai dettami strategici delle battaglie di terra dove si ritiene che il
carro pesante sia assolutamente superiore e decisivo rispetto a quello leggero.
E’ poi recente la notizia che la Cina sta sviluppando un nuovo tipo di carro armato leggero, di nuova concezione, che sembra dar ragione alle visioni del
veggente. Gli esperti in materia si interrogano sul perché di questa scelta
strategica cinese.

Tornando alle visioni il veggente
vede i cinesi avanzare fino in Europa centrale dove si confronteranno nelle più
violenti battaglie di tutta la guerra in Repubblica Ceca. Saranno usate
ampiamente le armi nucleari e la violenza è talmente grande che intere montagne
vengono spianate. Parallelamente anche sul fiume Reno della Germania si
terranno delle battaglie durissime. La Germania sarà quasi completamente conquistata
quando all’improvviso avverrà un cambiamento.

E qui per inciso dobbiamo
constatare la straordinaria somiglianza con altre fonti profetiche che vedono
comparire in Germania una nuova arma con la quale i russi verranno sconfitti.
Il veggente di Waldviertel è l’unico  a
darne una descrizione. Una specie di piattaforma geo-stazionaria armata di armi
elettromagnetiche che sparano “fulmini” potentissimi. Tale arma sarà il
prodotto di una collaborazione fra gli Stati Uniti e un ordine segreto in
Europa a capo del quale vi sarà…il Grande Monarca.

Sembra quasi di rivedere i
progetti di Marconi sul raggio della morte, che secondo la cronaca del tempo
sarebbero stati distrutti dallo stesso scienziato italiano dopo un colloquio
col pontefice Pio XII. Magari un domani scopriremo che le cose non sono andate
proprio a questo modo.

Il cuore di questa fase della
guerra sarà in Repubblica Ceca dove i russi si troveranno in grande difficoltà
contro le armate cinesi e avverrà un incidente che il veggente non comprende
bene. E’ come se i depositi di armi nucleari russi in Repubblica Ceca
esplodessero. Come risultato di questa deflagrazione il veggente vede un enorme
terremoto abbattersi in Europa e su tutto il pianeta con il Cielo oscurato per
circa tre giorni. E’ possibile che in questo tempo avvenga anche l’impatto o un
passaggio ravvicinato con un corpo celeste, forse una cometa.

Le esalazioni gassose provenienti
dal sottosuolo e le scorie nucleari riempiranno l’aria che tuttavia verrà come
purificata da fortissimi venti, forse provocati dal corpo celeste, che la
renderanno nuovamente respirabile. Praga sarà completamente distrutta, sepolta
dai detriti delle esplosioni e del terremoto e così molte altre città. Il
veggente vede che la guerra e le catastrofi hanno coinvolto più di mezzo mondo,
anche se non ne parla specificatamente. La prima eruzione provocata dalla
potente esplosione in Repubblica Ceca avverrà con l’apparizione in Cielo del
Cristo Crocifisso che poi si muterà in un’immagine simile a quella di un albero
di “betulla” confermando un’antica profezia germanica sul tema. Tale
apparizione renderà chiaro al mondo la presenza di Dio. Dopo i tre giorni di
buio la guerra proseguirà in misura assai più moderata. Al seguito del Grande
Monarca si formerà un esercito europeo di volontari che combatteranno i russi
in ritirata, privi di un ordine di comando che verranno completamente
sconfitti. Non un solo soldato russo tornerà nella propria terra nella quale,
tuttavia, sarà scoppiata una rivolta contro i governanti ritenuti responsabili
della grande catastrofe planetaria. 

Le catastrofi avranno diminuito
la popolazione mondiale. Al termine della guerra, con la sconfitta definitiva
della Russia, non vi sarà più animosità fra le nazioni. Verrà costituito un
nuovo ordine molto simile a quello dell’Europa medievale. Saranno rispettati
confini ed etnie, ma i popoli saranno uniti da un comune sentire religioso. La
Chiesa tornerà ad essere una, anch’essa profondamente modificata a livello
istituzionale. Verrà ricostituito il Sacro Romano Impero in Germania con a capo
il Grande Monarca. Per molto tempo non vi sarà possibilità di grandi
spostamenti, la tecnologia sarà assai ridotta e lo stile di vita sarà ancorato
alla coltivazione della terra. Il veggente vede gli uomini spostarsi con i
carri a cavallo. Il Cristianesimo si diffonderà in tutto il mondo pacificato. A
seguito delle catastrofi i poli geografici saranno modificati e così il clima
che in Europa centrale sarà simile a quello di oggi in Italia.

Le visioni del veggente di
Waldviertel si sposano bene con quelle degli altri mistici europei di cui
abbiamo già parlato, in particolar modo il veggente del Voralberg. Tuttavia
sono ricche di particolari che ho cercato di rendere al meglio sullo sviluppo
del conflitto che appare caotico, disordinato, quasi improvvisato come se l’umanità
fosse improvvisamente impazzita. Il cuore delle visioni è in Europa, ma tutto
il mondo ne sarà coinvolto, se non per la guerra, di certo per i cataclismi
naturali. In tali visioni, in accordo con altri veggenti, non compare la figura
dell’Anticristo che, in accordo con le apparizioni di La Salette, ma anche
Nostradamus, verrà solo dopo il periodo di pace segnato dalla presenza del
Grande Monarca. In questo tempo le nazioni saranno vicine le une alle altre e
il cristianesimo verrà predicato in tutto il mondo diffondendosi grandemente.
Solo dopo questa grande conversione il mondo tornerà a corrompersi preparandosi
alla venuta dell’Avversario.  Le distruzioni
di New York, Londra, Parigi, Praga, ma anche in parte di Roma si accordano con
quelle di molte visioni così come la comparsa in Cielo del Cristo Crocifisso.
Secondo il veggente del Voralberg tale visione si avrà sia all’inizio che alla
fine della Tribolazione (Avvertimento e Castigo). 

Questa parte delle visioni,
associata a quella degli eventi precursori, ci da un’immagine di come sarà il
mondo se gli attuali venti di guerra, ma anche di crisi sociale ed economica
non troveranno presto un freno.

Costituiscono di per se un
avvertimento nella speranza che possano modificarsi o venir mitigate.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
18 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Cioè non ho so se ho capito bene…anche la Cina tenterà d'invadere l'Europa? e contemporaneamente (o in un secondo momento) tenterà d'invadere anche la Russia?…Interessante

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

P.Riesz_ Beh! E’ un bel pandemonio questa guerra. Razionalizziamo, togliamo dalla profezia la parte simbolica e le parti incongruenti, avremmo, secondo il mio modesto punto di vista, una previsione. Togliamo la parte simbolica: l’apparizione dei segni nel cielo, simbolo finale del dramma. Togliamo l’apparizione del Grande Monarca, omaggio alla dinastia francese; tutto può accadere ma se restiamo con i piedi per terra: è impossibile costruire in segreto un manufatto di altissima tecnologia (e i russi lo verrebbero a sapere) per gli altissimi costi e movimento di risorse necessarie in situazione di grave crisi sociale e politica in Eu ed Usa; trattasi di tecnologia ancora inesistente: navigazione antigravitazionale, energia disponibile in enormi quantità (da punto zero, dalla fusione dell’idrogeno, da materiali sconosciuti). Togliamo altre incongruenze, allo stato attuale: 1) attacco a testa bassa della Russia; 2) difficoltà di avanzata nei Balcani; i serbi non vedono l’ora di unirsi ai russi per riprenderseli; 3) un esercito di volontari di bassa tecnologia che abbia la meglio sull’ esercito russo estremamente tecnologico; 4) guerra russia-cina: ci potrebbe stare, ma dopo il crollo dell’occidente. E’ comunque improbabile: i carri armati debbono avere la copertura aerea costante, altrimenti finirebbero male; debbono avere costanti rifornimenti e date le enormi distanze da percorrere sotto attacco di missili, aerei e guerriglia finirebbero nel sacco russo come le armate napoleoniche; 4) una conquista totale dell’Europa sarebbe una catastrofe anche per i russi; con l’economia a rotoli e con le infrastrutture distrutte, gli europei dovrebbero essere sfamati totalmente dai russi: si morirebbe di fame nel giro di qualche mese, non esistendo più l’agricoltura di sussistenza come nell’ultima guerra quando il 60-70 % della popolazione era in campagna. Potrebbe succedere: a) annessione dell’Ucraina russofona alla Russia con conseguenti ritorsioni commerciali; b) guerra in medio Oriente: Russia e Iran invaderanno i paesi del golfo e la Turchia; gli Usa e l’Ue subiranno una grave sconfitta; gli arabi si uniranno all’Iran e distruggeranno Israele; ci sarà il crollo completo del petrodollaro e rivolte sia in Usa che in Europa; c) la Russia si annetterà i paesi nordici, i paesi baltici, parte della Turchia con Costantinopoli; i serbi si riprenderanno la Jugoslavia; gli arabi vorranno insediarsi in Italia, sud Francia e Spagna…. E poi… spero che mi sia sbagliato di brutto! Niente guerra! Sarebbe la fine tragica di milioni di innocenti per nulla. Chiedo scusa a Remox: al Grande Monarca la ragione mi vieta di credere a meno che non sia una figura prettamente spirituale.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Secondo me pecchi su alcuni punti. 1) Nessuno conosce il reale stato degli armamenti militari sviluppati e in sviluppo (tranne i creatori), quindi non possiamo sapere le armi che ci saranno anche solo fra 5 anni (vedi le armi al plasma e a magneti che fino a 15-20 anni fa sembravano fantascienza). 2) I russi potrebbero anche avere un piano d'invasione europeo, lo avevano nel 1939-41, durante la guerra fredda, non vedo perché non dovrebbero averlo ora. 3) chi lo dice che i russi debbano mantenere la popolazione di un europa occupata? Non hanno avuto problemi a far fuori 20 milioni di uomini nella II GM, non hanno avuto problemi a sterminare interi gruppi etnici sotto lenin e stalin (non dimentichiamoci il sacrificio soprattutto ucraino durante i piani quinquennali stalinisti), quindi non penso si facciano problemi per popoli conquistati, soprattutto in una guerra totale del genere. 4) Perché dovrebbero lasciare il sud europa agli arabi? Non dimentichiamo che Mosca è la terza Roma ed è ancora in contrasto con Costantinopoli per l'egemonia degli ortodossi oltre i confini russi. Useranno gli arabi in medio oriente e in mediterraneo, ma non me li vedo lasciargli mano libera. 5) Per il Grande Monarca bisognerà vedere (chi vivrà vedrà) anche perché la sua esistenza non è data sapere a quasi nessuno (basta pensare alle "dicerie" sul Priorato di Sion), ma tutto è possibile. Se i fatti sono veri e Dio ha permesso che alcuni uomini prevedessero (visto che vedere è solo sua prerogativa) il futuro, può darsi che ci sia. Ovvio che con un disastro del genere, solo una figura forte nel tempo postbellico può pacificare l'europa, non di certo un gruppo di governi o istituzioni come le attuali. Ulrich

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

P.Riesz_ Peccare è umano e l’ho dichiarato in fine. Le mie osservazioni di controbalzo sono chiaramente opinioni: 1) E’ certo (o assai probabile) che solo Russia, Cina e Usa riescano a produrre armi di nuova generazione in modo sistematico per le enormi spese di ricerca necessarie non alla portata di altre nazioni; per la vastità dei progetti è inevitabile che trapelino notizie da una parte e dall’altra per vari motivi: è la stessa storia della bomba atomica; 2) i russi già nel ’39 pianificarono l’invasione europea ed Hitler giocò di anticipo. Il movente era strettamente ideologico, oggi inesistente; 3) sono state le ideologie e i litigi religiosi a dettare le strategie di annientamento in Ucraina: cattolici contro ortodossi e viceversa nelle guerre fratricide fra slavi e non scontri interetnici, mai sopiti a tutt’oggi; 4) le chiese ortodosse, essendo autocefale, da buone sorelle, sono perennemente in lite per questioni teologiche e di supremazia; mentre il potere politico russo ha da sempre tentato di liberare Costantinopoli per motivi religiosi e per motivi di sbocco diretto al mediterraneo. L’accordo politico e militare con l’Iran comporta la sostituzione dell’influenza ottomana (sunniti) con quella iraniana (sciita) su tutti gli arabi anche sunniti, già oggi in Siria e domani anche al Nord Africa. La pressione sul sud Europa risulterà evidente. Nonostante la evidente diversità tra le due religioni è facile intendersi tra sciiti ed ortodossi: la gerarchia ecclesiastica è similare; 5) mi auguro che una figura forte e decisa, solo spirituale, intervenga prima dei cocci rotti.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ma anche se trapelasse c'è da chiedersi in che modo. E poi lo riconosceremmo come una novità? O scambieremmo lucciole per lanterne e viceversa?
Internet ad esempio l'hanno inventato loro i militari. A noi hanno concesso l'uso molti anni dopo. Chi ne era a conoscenza prima? Di più. Se anche avessimo visto delle comunicazioni via computer in qualche film di fantascienza saremmo stati in grado di riconoscerlo come quella che poi sarebbe stata la grande rete (alias il web)? Non è facile capire quello che è nuovo né in che senso lo sia.

La bomba atomica è stata costruita grazie agli scienziati europei fuggiti negli Stati Uniti. Una fuga di notizie era scontata.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Salve ,leggo con molto interesse questo blog dal quale traggo ottimi spunti di riflessione ,conferme e non solo ,leggo con molto compiacimento dei commenti costruttivi.spero di non essere inopportuna e aggiungermi al commentario con alcune mie considerazioni.Ho letto molto al riguardo e nell' imbattermi in vari aspetti non compresi a loro tempo persino da me.mi ritrovo a credere con fermezza ,ma è un mio giudizio,che non esista nulla che i vari stati non sappiano dell'altro.primo perche una determinata casta sociale sopravvissuta e tramandata detiene le redini di un mondo allo sfascio pronto ad una rinascita che a loro convizione deve per forza passare attraverso l'inferno per poterne attraversare il paradiso .teorie divulgate senza tregua dagli stessi per inculcare che solo attraverso il sacrificio si diviene.che il dolore forgia (Rudolf Steiner per esempio e tanti altri…) non a caso in accordo con tutte le filosofie religiose.dimenticandosi tutti a mio avviso che l'esperienza e quindi l'evoluzione di un individuo come di un intera società si esplica attraverso varie fasi e tappe che comprendono sia quelle dolorose e quelle gioiose che nel solo dolore non si ottiene altro che un estremizzare di quelle bilance della vita che si pongono in equilibrio attraverso un reale scelto attraverso quei limiti e quella libertà che si pone un freno quando subentra quella del nostro prossimo,un percorso che si decide da se in rapporto con il prossimo e anche per se sia nel bene che nel male e non indotto e manipolato.Secondo perche se cosi non fosse non avremmo realizzazioni a tavolino che coivolgono tanti stati quanti sono quelli del nostro attuale pianeta.E come tale il potere che possiedono va ben oltre la nostra consapevolezza ma per me è sempre un potere illusivo ,ossia occultano e si nascondono il famoso gioco del illusionista che sinchè non vedi il trucco sembra che le sue magie e quindi poteri siano impossibili da realizzare per noi.ma di fatto sono solo illusioni ottiche e niente altro.sono in pochi e dominano attraverso una fitta rete di illusi che illudono e a cui ordinano di illudere e cosi dominano.la totale delle loro reali scoperte sono celate alla massa,ma le stesse è stata la massa a forgiarle per loro.i veri scienziati non sono altro che individui scoperti e seguiti dall'infanzia e non a caso resi soli e poi sottratti alla stessa società e posti in luoghi dove vivrà come recluso per il solo scopo di servire la causa ,una grande opera che come dicono a tutti i loro adepti è il risultato del sacrifiio di tutti noi ma loro naturalmente sono esclusi perche a detta loro sono già ascesi. solo quelli che ne controllano l'esecutivo ne sono veramente al corrente e nel contempo in rete sono gli stessi informatori e disinformatori.ossia informano sulla base di un vero ma distorcono lo stesso e poi dall'altra sotto altre finte identità disinformano perche solo la confusione può realizzare il progetto.perche nessuno deve sapere e le intuizioni di taluni individui devono rimanere tali ma dare conferme.ma sempre dubbi che restando tali possono essere sopressi e controllati.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ps in aggiunta all'argomento "internet" metto anche questo (mi era sfuggito):
http://www.melablog.it/post/14586/il-primo-simil-ipad-appare-nel-1968-in-20o1-odissea-nello-spazio-scoperto-grazie-a-samsung
Sarebbe interessante sapere se qualche spettatore l'avesse notato a quei tempi e in che modo lo definiva con la semantica a disposizione a quei tempi (la parola tablet per l'uomo di strada non esisteva allora).

Discorso analogo per i protocolli di comunicazione di rete TCP/IP; dopo averlo "inventato" scopriamo che le formiche adottavano già (da millenni) lo stesso modello di comunicazione quando scoprono una fonte di cibo.
http://www.pianetatech.it/hardware/curiosita/hi-tech/stanford-antnet-formiche-lavorano-come-internet.html
Potevamo capirlo prima che le formiche avevano da millenni lo stesso modello di comunicazione che noi usiamo per il web solo da un paio di decenni?

…. welcome Maya 🙂

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se vedi una nuova arma P.Riesz_ sai capire che è nuova? E dov'è la novità?

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Anonimo

P.Riesz_ Domanda intrigante; si dovrebbe concludere con alta probabilità che tu sei un militare o esperto di tale branca; io non lo sono ed è inutile risponderti se non da profano. Da quel che so, fino ad oggi hanno trionfato le armi cinetiche: dal lancio primitivo del sasso, poi della freccia e poi ai proiettili all’uranio impoverito e al missile di ultima generazione super veloce sperimentato ultimamente che rende obsoleto il sistema di difesa antimissile in uso (Patriot, S300, similari e forse anche S500); tutte sfruttano l’energia chimica e sono direzionali. Le armi non cinetiche sono elettroniche, neutroniche, ad irraggiamento, psicotroniche ecc, che certamente conosci per mezzo di Internet, testi scientifici, testi divulgativi particolari anche datati: Sheila Ostrander e Lynn Schroeder (Scoperte psichiche dietro la Cortina di Ferro); in ogni caso tali armi tendono a distruggere, a menomare o a confondere il nemico. Il fine è antico almeno quanto l’uomo; è la tecnologia che cambia nel tempo, così sembrerebbe; se ti rispondo alla Samsung non sono nuove; oltre alla alta probabilità che siano state sperimentate in qualche parte dell’universo, lo sono state a Mohenjo-Daro.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Tutto è legato alle religioni e quindi a quelle famose apparizioni mariane che non sono altro ,come i vari testi sacri, che le loro programmazioni future .compresa la famosa storia di adamo ed eva .loro geneticamente stanno cercando proprio di ricreare un nuovo mondo con una nuova genetica e la stessa attraverso un adamo e un eva frutto naturalmente del lavoro secolare in campo gentico dove noi sopratuto in italia ne siamo la base e il terreno sperimentale.perche chi domina è un fanatico esoterico cabalista..ossia in parole spicciole e poco fronzolate un esecutore a convizione sua universale e spirituale atta al trasmutare il tutto e con il tutto persino se stesso.sono persone che un hitler l'hanno usato per formulare come sempre fanno un ruolo utile al progetto che naviga nel mondo da millenni.attraverso una ricerca di un antica genetica che era quella ritrovata in antichi manufatti sottoforma di racconti descrittivi (il popolo eletto ebreo )di un tempo che poi fu modificato solo per la massa .ma loro ne hanno tratto dagli stessi un motivo di realizzazione e profetico precostruito atto solo al ricreare quell'antico mondo di potere(longevità) e controllo,naturalmente dimenticandosi che al tempo tutti eravamo dei su di un pianeta che attraversava le sue fasi di evoluzione e in alcuni casi involuzione.involuzione che è venuta a crearsi attraverso una forzatura programmata di eventi per il solo voler avere tutto e subito e per sempre.Hitler aveva portato la vera israele in italia .il sangue ebreo scorre nelle nostre vene e fù per quel dna che hitler inizio per quel potere occulto la campagna antiebreo.dovevano radunare e isolare il gene che si diceva nei testi detenesse il sangue di dio.ossia i famosi semidei.e per far questo dovevano creare un terreno di controllo e chiusura e quale fu meglio di quello dello stato italiano che logisticamente era perfetto sia per linee energetiche che formule logistiche.e fù cosi che ogni ebreo utile fu posto in italia e lasciato allo stato brado dopo i vari controlli e vivisezionamenti.quelli giusti furono apparentemente lasciati fuggire e gli altri mano a mano che venivano incrociati e riprodotti venivano inseriti nelle varie famiglie.Avevano nel frattempo sviluppato vari apparati tecnologici che comprendevano sempre la formula del controllo sopratutto dal punto di vista illusorio.ossia delle formule di occultamento persino della stessa immagine corporale tale da mischiarsi fra le cavie e controllare le stesse direttamente attraverso collaboratori scelti.poi dopo tutto pianificato e coperto da un pazzo hitler fanatico che poi fù fatto sparire cosi come fu fatto apparire,ossia attraverso un programma di realizzazione .Hitler doveva creare una teatro che doveva coprire la vera opera

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

.Osservate l'italia e il tutto burocratico .tutto realizzato come problematica come le stesse leggi per far si che ogni movimento delle cavie apparentemente libero fosse tenuto sotto stretto controllo.tale che in un eventuale suo spostamento vi fossero le leggi e le burocrazie a rallentarne(per organizzare un fuori ) e se era il caso(cavia di classe e livello superiore ad altre) bloccare la partenza all'estero.per il tutto rendendosi conto che non potevano controllare per troppo tempo le cavie in un luogo specifico come l'italia hanno in seguito disposto in ogni parte di punta del mondo un loro logistico luogo di controllo non solo per il governo globale già insito ma nascosto alla massa.ma persino per quelle cavie che divenivano più intolleranti alle problematiche che gli stessi in italia accentuavano.Hanno la capacità di modificare il loro aspetto attraverso un apparecchiatura che funge come un prisma riflettente per dirla semplice ,un piccolo aggeggio che viene amplificato da quello stesso oggettino che ogni cavia e singolo individuo possiede da quei famosi anni .perche il famoso microchip non è un futuro ma un attuale secolare.si introducono in ogni punto modificando aspetto e timbro di voce adattandosi perfettamente alla massa con identità sia rinomate che non forgiate dalla nascita della stessa e intercambiabili .in modo tale da controllare le varie cavie sia come mamma ,papa,fratello,fidanzato,datore di lavoro,collega,figlio…Sono o meglio stanno riuscendo in tutto ciò perche mentre il mondo andava avanti con il suo percorso loro impegnavano ogni istante a programmare il tutto e poi metterlo in piedi .avendo dalla loro la faccoltà di posticipare la morte attraverso scoperte genetiche non condivise.creando di anno in anno una rete di controllo che loro stessi hanno formulato geneticamente ossia veri e propri uomini e donne creati su misura con il solo scopo di eseguire ordine ed essere chi loro gli dicono di essere.Non dico che non incontrino difficcoltà di fatto le loro stesse profezie hanno dei rallentamenti.perche ricordiamoci che sono gli stessi che attraverso apparcchiature forniscono molte menti umane di visioni future per appannare e offuscare quelle magari che sono reali perche di fatto siamo in un realtà congiunta e come tale tutti la percepiamo e se il tempo e lo spazio sono relativi agli stessi perche siamo noi anime a creare gli stessi, Noi anime siamo in grado quando messe in condizioni di farlo nonostante il tutto manipolato ,di filtrarne l'esecutivo del domino mondiale creato e quindi averne uno scorcio di visione.Ma in una rete di confusione e di manipolamento è difficile scorgere quella luce reale in mezzo alle infinite luci illusorie.pensiero personale .buon proseguimento 🙂

indopama
indopama
10 anni fa

ok maya ma lo stato sociale attuale e' voluto dalla massa, non dalle elite.
il vertice dell'elite e' illuminato per cui non gli interessa il falso potere, lavorano sul se' e se quello gli dice di guidare la massa lo fanno. loro sono oltre l'illusione, sono coscienti di essere anime immortali che stanno giocando al gioco di questa realta', pe rloro giocare al meglio significa essere quanto piu' posibile se' stessi, fare sempre e solo quello che si sentono di fare.
tutto il gioco e' fatto non per l'elite ma per la massa, inoltre siamo alla fine dell'anno scolastico e tra poco c'e' l'esame, non a caso in pochissimo tempo siamo diventati oltre 7 miliardi di giocatori.
a Dio interessa che vengano promosse (arrivino alla consapevolezza di cosa realmente sono) quante piu' anime possibili, il resto e' un dettaglio quasi insignificante perche' in vero nessuno muore, nessuno si fa veramente del male. e' solo nel gioco che sembra che ci sia tutto sto male ma non c'e', esiste solo Creazione, differente nei vari casi, e' nell'interno di ognuno che esiste la sensazione di stare bene o male, di stare giocando in sintonia o meno con le regole del gioco.
le regole del gioco sono una: riuscire a fare sempre e solo ogni istante quello che ci si sente di fare, quando si arriva a questo si e' promossi altrimenti si ripete il ciclo. come a scuola, come in alto cosi' in basso.

Remox
Remox
10 anni fa

Un benvenuto ai nuovi.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

Interessante tutto.
Appassionata di profezie da tempi memorabili, ricordo quelle della Madonna di Kibeho, in seguito realizzate.

Resto molto dubbiosa su alcune interpretazioni, però.
Le veggenti di kibeho restarono impietrite di fronte a certe visioni orribili, credendo quasi si avvicinasse la fine del mondo e giunsero ad espiare per i peccati degli uomini pregando e digiunando duramente.
Questo non cambiò nulla. Il massacro avvenne ugualmente e coinvolse alcuni veggenti che vennero squartati a colpi di macete.

Ok, fu un momento tragico della storia umana. Ma non fu la fine del mondo. Non coinvolse materialmente tutto il mondo.

Purtroppo i veggenti, che vivono in prima persona certe 'rivelazioni' tendono a calcare la mano perché troppo coinvolti sensorialmente e così si rischiano interpretazioni davvero fuorvianti, a mio umilissimo avviso.

Vorrei aggiungere qualcosa sull'arma segreta del Grande Monarca.
Io tralascio tutto il contorno religioso, se me lo permettete, al quale non credo assolutamente. Estrapolo il simbolo del Re Universale dal contesto cattolico.
Ci si attende un Re Santo e taumaturgo, di antico lignaggio, con avi illustri… un simile personaggio che ti fa? Ti spara il fascio protonico sui Russi?????
Un Re CRISTIANO?
State scherzando, spero!
Un Re simile non userà violenza alcuna, su nessuno. L'arma di cui si parla non è materiale ma del tutto spirituale. Ed è un'arma fatta di amore e di compassione che sgorga dal cuore e dai 7 chakra cristallini.

Purtroppo l'essere umano vuole vincere. parla di Cristo e vangelo ma pensa a vincere la guerra e che ti fa? Pensa al Re dal raggio protonico.
Come se un qualche Dio fosse così scemo da giustiziare l'umanità per la sua arrogante violenza attraverso la Natura per inviare in seguito un Re Santo, altrettanto violento.

Mah… davvero non capisco come si possano anche solo pensarle certe sciocchezze.

L'uomo materiale interpreta e 'vede' la realtà attraverso filtri grossolani. Ossia non vede. Anche se si dice veggente.

L'uomo spirituale, al contrario…

Scusate se ho disturbato.

Cassandra

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

spunto le notifiche così mi arrivano i commenti 🙂
Cassandra

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Mah…una guerra del genere, se si usano armi nucleari, dura sì e no UN GIORNO, dopo di che il Pianeta Terra è talmente devastato che entro un paio di anni si estingue la vita su di esso…
Le armi nucleari servono per cancellare la vita sul pianeta, non per vincere le guerre. Un loro impiego su vastissima scala è una cosa che nessun essere umano normale può pensare. E non può che essere su vasta scala : chi sta perdendo le usa, chi sta vincendo ne usa ancora di più ecc.ecc. Escalation incontrollabile…

Non è credibile.

Speriamo.

Remox
Remox
8 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il mondo è pieno di armi nucleari e verranno usate senza alcun problema…basta che venga lanciata la prima. Servono a distruggere l'umanità, verissimo, e infatti simili fenomeni non si possono comprendere senza usare una "ragione spirituale". L'Avversario vuole la distruzione dell'uomo e opera affinchè l'uomo corrotto nella mente e nello spirito porti a compimento l'opera (autodistruzione).
Per questo i profeti annunciano i grande segni e manifestazioni divine universali con i quali questa guerra verrà annullata nei suoi ultimi nefasti effetti.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Sono credente anche se non sono una perfetta praticante, tuttavia mi chiedo perche' la Vergine chieda a tutti noi comuni mortali digiuni e preghiere per contrastare il male che è un problema umano ormai millenario, quando mi accorgo che intorno a me proprio le persone così perfettamente credenti e baciapile amano calunniare il prossimo e fare del male alle altre persone. Mi viene facile pensare che ad iniziare da questi comportamenti anomali fino a raggiungere colui che a livello internazionale medita di invadere l'Europa – come l'attuale Islam – per poi dare sfogo alle proprie pretese di potere e di crudeltà (che oggi tendiamo a nascondere) è uno stesso percorso di guerra e di odio, contro cui preghiere e digiuni ben poco possono fare. Tenendo i piedi per terra, anche se devoti alla meditazione e alla preghiera, non sarebbe il caso di cominciare a non accogliere gli islamici e i prossimi nemici che già si sono intromessi nelle nostre comunita'? Mi sto rendendo conto che le profezioe per quanto fantastiche stanno realizzando le visioni di precedenti illuminati. Rimanere nel regno di beozia non fa bene ma ci distruggerà. E qui la Chiesa non reagisce.

Share This