LA CORNACCHIA GRACCHIANTE: UN INFAUSTO PRESAGIO PER L’UCRAINA?

scritto da Remox
02 · Dic · 2013

LA CORNACCHIA
GRACCHIANTE: UN INFAUSTO PRESAGIO PER L’UCRAINA?

Due accadimenti diversi fra loro
e distanti nello spazio potrebbero invece essere collegati dallo spirito di
veggenza del Dottor Nostradamus.

Proverò a presentare una quartina
“d’attualità” e vedere se l’interpretazione e l’accostamento si dimostreranno
esatti.

La cosa curiosa è che ancora una
volta si tratta di una quartina del Ramo III del 2000, direttamente successiva
al Presagio 72 del Tifone, che se dovesse confermarsi l’attribuzione ci darebbe
un indizio in più sul fatto che l’Onda Temporale sta attraversando proprio
questo capitolo del Poema del Duca dei Tempi.

Dal Ramo III del 2000 “Crisi in
Europa”

455

Quand la
corneille sur tout de brique ioincte,

Durant sept heures ne fera que crier:

Mort presagee de sang statue taincte,

Tyran meurtri, aux dieux peuple prier.

455

Quando la cornacchia su un’area di
mattoni giunta,

Durante sette ore non farà che
gracchiare:

Presagio di morte per statua di
sangue tinta,

Tiranno colpito, agli Dei il popolo
pregare.

A Glasgow un elicottero nero della polizia si schianta su un pub
provocando la morte per il momento di nove persone. La parola “tout” significa “area”,
ma in alcune edizioni delle Centurie è presente anche la parola “toit” ovvero “tetto”.
In entrambi i casi un uomo del ‘500 sembra descrivere un elicottero nero come
una cornacchia che gracchia così come le pale dell’elicottero grattano l’aria.
Il pub deriva il suo nome da “area pubblica” – public house – e quello di
Glasgow è in tipico stile anglosassone con i mattoncini rossi a far da
muratura.

L’evento serve a fare da segnatempo per spostare l’attenzione in un
altro luogo: in Ucraina. In questo momento è in atto una violenta protesta,
stile rivoluzione arancione, contro l’attuale governo. La situazione è molto
tesa con la principale piazza di Kiev, Piazza dell’Indipendenza, presa dai
dimostranti. E’ stato attaccato l’ufficio del sindaco ed è stato preso di mira
anche il palazzo presidenziale. Alcuni deputati filo-russi hanno chiesto a
Putin l’invio dell’esercito.

A Piazza dell’Indipendenza vi è una colonna altissima sopra la quale è
posta una statua in onore della madre terra, ovvero una divinità pagana.
Vicino, sempre in piazza, ci sono le statue dei tre fondatori di Kiev e quella
dell’Arcangelo Michele, protettore della città.

Ci sono stati molti feriti e la situazione è da monitorare poiché un
eventuale statua della piazza, tinta di sangue per le violenze, potrebbe
costituire un infausto presagio per un leader che pare essere proprio quello
ucraino. La parola “meurtri” può significare ferito, colpito, livido, ucciso.
Gli dei della piazza, la madre terra, i fondatori di Kiev e San Michele, sono
le divinità alle quali il popolo si volge.

 

Ovviamente non è detto che questa sia l’interpretazione giusta,
staremo a vedere.

Le rivolte in Egitto, Ucraina e Thailandia sono da monitorare poiché potrebbero
non essere le sole. Mi aspetto qualcosa di simile anche in Turchia come nel
Luglio di quest’anno.

Deputato ucraino chiede a Putin di inviare l’esercito

Ucraina:oltre 300 feriti in scontri ieri

 

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
8 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Un consiglio informale, vacci con i piedi di piombo. Ma sai che se avessi ragione ho paura che, il blog che sto leggendo, è di una persona che ha il suo verso (parte di quartina) o più. E non è poco, bravissimo!!

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Anonimo 2

È di qualche settimana fa la notizia di un'icona di S. Michele Arcangelo che ha pianto. È accaduto in Grecia.

Remox
Remox
10 anni fa

Quando si parla di Nostradamus i piedi di piombo sono un obbligo. Lo scopo del blog non è fare previsioni, ma raccontare una storia costruita sul lavoro di molti studiosi del veggente di Salon e sostanzialmente ridare al Dottore il credito che merita. E se vogliamo è anche un modo per tentare di "razionalizzare" lo studio. Molte quartine contengono riferimenti che spaziano in un arco di tempo molto lungo. Solo alla fine della storia, secondo me al tempo del Grande Monarca, si potrà fare un esame completo dell'opera. D'altronde non dobbiamo mai dimenticare che è un poema, un 'opera poetica, con licenze poetiche. Se ognuno di noi avesse la possibilità di vedere nello stesso istante accadimenti distanti fra loro nello spazio e nel tempo non userebbe forse la poesia per fare i dovuti collegamenti che a volte ricomprenderebbero corsi e ricorsi storici di epoche differenti?
Siamo tutti testimoni, se lo vogliamo, del passaggio dell'Onda percui siamo tutti invitati a monitorare lo spazio e il tempo nel tentativo di rendere "plus esclarci", più chiara, l'opera del Duca.
Per questo vi ringrazio sempre della vostra partecipazione 😉
Per quanto riguarda la Grecia…altro che lacrime, comunque è un collegamento quello delle statue che lacrimano sangue a cui non avevo pensato. Grazie.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa
Rispondi a  Remox

Giusto!!!

Remox
Remox
10 anni fa

Mi viene in mente che durante la rivoluzione arancione l'ex presindete ucraino Jushenko e principale avversario dell'attuale presidente Yanukovic è stato gravemente avvelenato. Ricordo ancora il suo volto livido e deturpato.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Ma quando sará il tempo del grande monarca? Tra secoli o decenni, secondo te?

Remox
Remox
10 anni fa

Dopo l'evento del Grande Miracolo di Garabandal che ho ipotizzato in due possibili date: 13 Aprile 2017 o 13 Aprile 2028.
Il ciclo profetico delle Centurie è di 500 anni circa.Dovrebbe finire, nella sua interezza, intorno al 2055.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Anonimo 2

Speriamo nel 2017!!! Nùn sé né pò proprio più! 🙁

Mi chiedo sempre che costa fare quella Benedetta consacrazione come richiesta a Fatima. Mah!!!
Io ne ho un'esperienza diretta sull'estrema potenza di quella consacrazione. Ovviamente consacravo me stesso non la Russia.
Ne dovremmo vedere ancora tante 🙁

Share This