MADONNA DI CIVITAVECCHIA, “ITALIA IN PERICOLO E GUERRA NUCLEARE”: I MESSAGGI CHOC

scritto da NICOLA_Z
28 · Giu · 2022

I MESSAGGI (SCONOSCIUTI) DELLA MADONNA A CIVITAVECCHIA SULLA GUERRA MONDIALE…

Antonio Socci   26 giugno 2022

“Fin dall’inizio ho parlato della TERZA GUERRA MONDIALE A PEZZI. Quei pezzi sono diventati sempre più grandi, saldandosi tra di loro… Ecco, per me oggi la TERZA GUERRA MONDIALE è stata dichiarata”.

A quattro mesi dall’inizio del conflitto in Ucraina, che sta diventando sempre più pericoloso (come mostra il blocco lituano di KALININGRAD), non possono lasciare indifferenti queste parole di PAPA FRANCESCO. Sono un drammatico ammonimento per scongiurare il passo finale che ci farebbe precipitare in UNA GUERRA MONDIALE, PROBABILMENTE NUCLEARE.

Che – per il Pontefice – l’umanità sia sull’orlo di un abisso da cui solo il Cielo può salvarla lo dimostra anche la sua decisione di fare quella CONSACRAZIONE DELLA RUSSIA E DELL’UCRAINA AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA che era stata chiesta dalla Madonna nelle apparizioni di FATIMA. Purtroppo quelle richieste del 1917 non furono ascoltate per tempo e pienamente (sappiamo che il Novecento ha visto divampare la seconda guerra mondiale e immani stragi e persecuzioni).

Pochi sanno però che la stessa richiesta è stata ripetuta dalla MADONNA A CIVITAVECCHIA nel 1995 nel contesto delle note lacrimazioni di sangue della statuetta della Vergine oggi custodita nella chiesa-santuario della parrocchia di Pantano.

Proprio nel 2020, quindi due anni prima dell’invasione dell’UCRAINA, è uscito dalla ARES il libro CIVITAVECCHIA: 25 ANNI CON MARIA. LE APPARIZIONI, I SEGNI, IL MESSAGGIO, scritto da padre FLAVIO UBODI, il teologo – già padre provinciale dei Cappuccini del Lazio – che è stato vicepresidente della Commissione teologica diocesana che ha studiato il caso della Madonnina di Civitavecchia.

Padre Ubodi fu l’intermediario voluto dal Vescovo con la famiglia Gregori. In tale veste ha potuto conoscere e seguire direttamente le vicende, anche visionando documenti di prima mano.

LA PRIMA TESTIMONE
Il libro riporta fra l’altro un’intervista – curata da Riccardo Caniato – con JESSICA GREGORI (oggi è una persona adulta, ma nel 1995 fu la bambina che per prima si accorse della lacrimazione della statuetta). Alla domanda su “quale sia il messaggio centrale dato dalla Madonna a Civitavecchia”, Jessica risponde:

  • “Il messaggio principale è che si vuole DISTRUGGERE LA FAMIGLIA.
  • E poi l’APOSTASIA NELLA CHIESA,
  • e il rischio di una TERZA GUERRA MONDIALE.

Bisogna considerare che si tratta di messaggi ed eventi soprannaturali verificatisi nel 1995. In quel periodo storico – dissolto il COMUNISMO dell’est europeo e finita LA GUERRA FREDDA – la Russia di Eltsin era tutt’altro che un pericolo per l’occidente e per il mondo.

Inoltre la Cina – dopo Tienanmen – sentiva anch’essa il contraccolpo del crollo dell’Urss, non aveva cominciato la corsa che l’avrebbe fatta diventare il gigante economico che è oggi e NON ERA RITENUTA UN PERICOLO MILITARE PER IL MONDO.

Dunque poteva sembrare assurdo – umanamente parlando – mettere in guardia da UNA GUERRA MONDIALE E NUCLEARE nel 1995. Invece furono dati questi avvertimenti drammatici che oggi ci appaiono purtroppo molto attuali.

Del resto – a ben vedere – proprio in quegli anni di ritrovata libertà in tutta l’Europa si potevano porre, con il dialogo e la diplomazia, le basi di un nuovo TRATTATO PER LA SICUREZZA DELL’EUROPA (“DALL’ATLANTICO AGLI URALI” amava dire GIOVANNI PAOLO II) che avrebbe scongiurato nuovi conflitti. Ma si fece l’opposto, perciò oggi di nuovo tuonano i cannoni nel vecchio continente.

Padre Ubodi anche in altre pagine del volume riprende e sottolinea il messaggio relativo alla GUERRA MONDIALE:

La Madonna ci mette in guardia dolorosamente dal rischio di una TERZA GUERRA MONDIALE. Si cita il messaggio dato il 19 maggio 1995:

L’umanità… non si sta accorgendo che sta per entrare in una GUERRA MONDIALE che può essere fermata’”. Poi spiega che anche LA MADRE DI JESSICA, ANNAMARIA, ha ricevuto un messaggio “in cui si parla di GUERRA NUCLEARE”.

Infine padre Ubodi scrive: “Riferendosi all’ITALIA la Madonna dice nel messaggio del 19 settembre 1995: ‘LA VOSTRA NAZIONE È IN PERICOLO… Consacratevi tutti a me, al mio Cuore Immacolato, e io proteggerò la vostra Nazione’”.

A questo punto forse qualcuno si chiederà perché si parli di messaggi della Madonna, dal momento che i fatti di CIVITAVECCHIA, nella memoria collettiva, sono legati solo alla lacrimazione di sangue della statuetta della Vergine.

In realtà la vicenda è molto più complessa. Questo volume di padre Ubodi la ricostruisce tutta, documenti alla mano. In realtà le 14 lacrimazioni di sangue davanti a testimoni diversi, l’ultima delle quali nelle mani del vescovo mons. Grillo (un fenomeno scientificamente inspiegabile e riconosciuto come segno dalla Chiesa), furono accompagnate da altri fatti soprannaturali, come APPARIZIONI e MESSAGGI rivolti a tutta la famiglia GREGORI, ma in particolare a JESSICA e a suo padre FABIO.

INGLESI SOTTO CHOC

Poco conosciuto è poi il fenomeno relativo a un’altra statuetta della Madonna, identica alla prima, che fu regalata ai Gregori da Giovanni Paolo II: dal 7 settembre 1995 inspiegabilmente in certe occasioni (spesso liturgiche) essuda un liquido profumato.

Per la prima volta – spiegò il vescovo, mons. Grillo – ne parlò la BBC “perché questa famosa emittente televisiva internazionale (erano tutti protestanti inglesi), riprendendo il luogo dove erano accadute le lacrimazioni, si vide davanti all’improvviso questa essudazione che letteralmente traumatizzò (così mi raccontarono) gli operatori, i quali non volevano credere ai loro occhi”.

Che scopo hanno tutti questi segni? Il 30 maggio 2005 BENEDETTO XVI disse al vescovo mons. Grillo:

A CIVITAVECCHIA LA MADONNA FARÀ GRANDI COSE.

Antonio Socci

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/32176843/madonna-civitavecchia-italia-pericolo-guerra-nucleare-messaggi-chic.html

I MESSAGGI (SCONOSCIUTI) DELLA MADONNA A CIVITAVECCHIA SULLA GUERRA MONDIALE…

CIVITAVECCHIA, “LA MADONNA È VERAMENTE APPARSA”

….Padre Flavio Ubodi, teologo cappuccino tra i massimi esperti del caso, risponde, punto su punto, a tutti gli interrogativi circa uno dei fenomeni soprannaturali più dibattuti di sempre. E ci svela alcuni retroscena decisivi, come quelli sul rapporto esclusivo di san Giovanni Paolo II con Civitavecchia…

di Costanza Signorelli 18/02/2022

…………

………

D:  MI PERMETTA UN SALTO INDIETRO. VISTO CHE PRIMA HA CITATO GIOVANNI PAOLO II: CI PUÒ DIRE QUALCOSA DI PIÙ SUL SUO SPECIALISSIMO RAPPORTO CON CIVITAVECCHIA?

Innanzitutto bisogna dire che, nella MARIOFANIA DI CIVITAVECCHIA, oltre alla statuina che piange sangue e alle apparizioni della Madonna alla famiglia Gregori, c’è un terzo elemento. Si tratta di UNA SECONDA STATUINA, che sostituì quella “originale” nel momento in cui la magistratura la sequestrò per le indagini. Ebbene, questa seconda Madonnina, uguale in tutto alla prima, fu regalata alla famiglia Gregori dal cardinal ANDRZEJ MARIA DESKUR, amico intimo di GIOVANNI PAOLO II, proprio per volontà di quest’ultimo. Nel consegnarla il porporato la benedisse significativamente a nome del Papa. Anche questa Madonnina iniziò subito a manifestare fenomeni straordinari, studiati e confermati nella loro autenticità: tutt’ora la statuetta, nel giardino di casa Gregori, trasuda periodicamente un liquido oleoso e profumato. 

D: GIOVANNI PAOLO II ANDÒ MAI A CIVITAVECCHIA?

Andò più volte in incognito, per pregare davanti alla Madonnina. Vede, non bisogna dimenticare che Giovanni Paolo II, oltre ad essere il Papa regnante, era anche un grande mistico. Perciò, non solo rappresentò con somma sapienza la Chiesa gerarchica, che interroga e indaga con prudenza, ma lui stesso credeva in prima persona: per intuito mistico o addirittura per rivelazione soprannaturale. Insomma, Giovanni Paolo II era un santo e come tanti altri santi ha creduto agli eventi di Civitavecchia.

D: QUALI ALTRI SANTI?

MADRE TERESA DI CALCUTTA, per esempio, fu molto devota alla Madonna di Civitavecchia. Aveva chiesto alla famiglia Gregori il permesso di andarli a trovare, ma per problemi di salute chiese e naturalmente ottenne di poterli incontrare nella casa delle MISSIONARIE DELLA CARITÀ a Roma.

Anche i servi di Dio, CHIARA LUBICH, fondatrice dei Focolarini, e LUIGI GIUSSANI, fondatore di Comunione e Liberazione, diedero testimonianza in tal senso. Il commento di don Giussani a seguito delle lacrimazioni fu: «Contra factum non valet argumentum».

Inoltre, tra i devoti della Madonnina che pianse sangue, vi furono personaggi assai noti, come la mistica NATUZZA EVOLO o l’esorcista PADRE AMORTH. Quest’ultimo, in particolare, spronava mons. Grillo a credere in ragione di un fatto preciso: una sua figlia spirituale, già sei mesi prima che l’evento di Civitavecchia accadesse, gli aveva detto che una Madonnina avrebbe pianto sangue alle porte di Roma.

D: MA VENIAMO ORA AI MESSAGGI…

Già, veniamo ai messaggi: una mamma che piange è una cosa molto seria, ma una madre che piange sangue…!

D: COSA VUOL DIRE?

Lo ha detto Lei. La Madonna ci ha supplicato: “Fate che io non pianga più il sangue di Mio Figlio!”.  A Civitavecchia una Madre ci ha mostrato la sua terribile sofferenza perché il sangue del Figlio scorre invano. Non ci sarebbe altro da aggiungere: l’evento stesso di Civitavecchia è un messaggio.

D: EPPURE LA MADONNA, PIENA DI PIETÀ PER NOI, CI HA ANCHE PARLATO…

Sì, lasciando messaggi che si stanno rivelando incredibilmente profetici. Come non pensare, per esempio, a tutti i messaggi che riguardano la famiglia? Il 16 luglio 1996 la Madonna dice:

“Satana vuole distruggere la famiglia”. E a cosa assistiamo oggi? Divorzi e separazioni sempre più diffusi, unioni civili, unioni di fatto, matrimoni omosessuali, poligamia… Tutto questo oggi si sta verificando, ma 25 anni fa, quando la Madonna parlò a Civitavecchia, molte di queste realtà non erano nemmeno immaginabili.

D: QUALI ALTRE PROFEZIE FECE LA MADONNA?

I messaggi che riguardano gli SCANDALI e l’APOSTASIA all’interno della Chiesa sono impressionanti. Il 30 luglio del 1995 la Madonna dice:

“Satana si sta impadronendo di tutta l’umanità, e ora STA CERCANDO DI DISTRUGGERE LA CHIESA DI DIO tramite molti sacerdoti. Non permettetelo! Aiutate il Santo Padre!”.

Oppure, ancora, la preoccupazione per l’ITALIA: “La vostra nazione è in pericolo”. E per l’umanità intera: “L’umanità non si sta accorgendo che sta per entrare in UNA GUERRA MONDIALE che può essere fermata. (…)”.

D: LEI USA SEMPRE IL TEMPO CORRENTE: MA LE PROFEZIE DI CIVITAVECCHIA SI SONO AVVERATE O SI DEVONO ANCORA AVVERARE?

Oggi possiamo dire di essere pienamente dentro a questi annunci, ma probabilmente siamo solo all’inizio. Basti pensare a cosa dice la Madonna parlando di FATIMA…

D: COSA DICE?

Dice: «Le TENEBRE di Satana stanno oscurando ormai tutto il mondo e stanno oscurando anche la CHIESA DI DIO. Preparatevi a vivere quanto io avevo svelato alle mie piccole figlie di FATIMA». In quella stessa circostanza – è il 27 agosto 1995 – la Madonna comunica alla piccola Jessica il TERZO SEGRETO DI FATIMA, che tuttora lei custodisce nella profondità del suo cuore. Allora tutto questo ci fa capire che le profezie sono iniziate, sono in corso, ma non sono affatto concluse…

D: A FATIMA, PERÒ, LA MADONNA PARLA ANCHE DEL TRIONFO DEL SUO CUORE IMMACOLATO…

Anche a Civitavecchia! Subito dopo la rivelazione del Terzo Segreto a Jessica, arriva la lieta promessa: «Cari figli, dopo i dolorosi anni di tenebre di Satana, ora sono imminenti gli anni del TRIONFO DEL MIO CUORE IMMACOLATO».

D: MARIA A CIVITAVECCHIA DICE ANCHE LE ARMI PER SCONFIGGERE SATANA E TRIONFARE CON LEI?

L’amore, le preghiere, l’umiltà, il Rosario e la vera conversione dei cuori verso Dio, tramite la consacrazione al suo Cuore Immacolato e al Cuore di suo Figlio. E poi l’Eucaristia, l’Adorazione eucaristica e i Sacramenti.

D: PADRE UBODI, C’È CHI SOSTIENE CHE ALLE APPARIZIONI MARIANE NON OCCORRE CREDERE, PERCHÉ TANTO LA RIVELAZIONE È CONCLUSA. LEI COSA DIREBBE A COSTORO?

Dico che è vero: la Rivelazione si è chiusa con la morte dell’ultimo apostolo, quindi da un punto di vista dottrinale ciò che il Signore voleva dire lo ha detto. Le rivelazioni e i messaggi privati, infatti, sono come un richiamo a vivere quanto già è contenuto nella Sacra Scrittura, nella Tradizione, e lo calano nell’urgenza del tempo presente. È come se la Madonna ci volesse dire: “Guardate, figli miei, avete imboccato la strada sbagliata, tornate indietro! Ritornate al Vangelo! Convertitevi!”. Ora io domando: non sarà obbligatorio credervi, ma perché voltar la faccia a una Mamma, che con tutto il suo amore ci indica la Via?

https://lanuovabq.it/it/civitavecchia-la-madonna-e-veramente-apparsa

 

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
31 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Dimash
1 anno fa

La “strage” al centro commerciale di Kremenchuk?

https://www.maurizioblondet.it/la-strage-al-centro-commerciale-di-kremenchuk/

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Le date dicono cosi’,ma l’occasione storica perduta non è quella di quando in Russia governava Eltsin, perchè ,a parte differenze infime, dire Eltsin in sostanza è come dire Draghi.Il tentativo di colpo di Stato in Russia contro Gorbaciov è assodato che fu una messinscena per spianare la strada al Draghi di turno.Solo che trattandosi di Russia e non d’Italia,ci volle qualcosina di piu’,ma non molto di piu’,che dare fuoco a un sottotetto di una dichiarazione “keynesiana) del nostro. La vera occasione fu la Russia di Putin,(e di Solgenicyn)che comincio’ a correggere gli errori di Eltsin(cedimenti e tradimenti veri e proprii)e dal 2000 ,guarda caso,le statistiche dicono che dopo la mietitura di aborti dovuta alle sciagurate semine sociali e politiche ed economiche di Eltsin,anche i dati sugli aborti cominciarono gradualmente a diminuire insieme alla sfiducia e alla disperazione.In compenso salgono nel Draghistan.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Preciso:il boom di aborti ci fu nei primi anni dal 2000,con Putin,ma per un cristiano cattolico anche questa apparente contraddizione e’ rivelatrice.Era la vendemmia preparata da Eltsin.Come si vede nel Vangelo,la verita’ e’ alla portata, ma bisogna metterci qualcosa di nostro.Come fece Simone prima di chiamarsi Pietro.Diceva Pasternak che un dono non e’ immediatamente riconoscibile e non lo sara’ mai senza una rivelazione.Cosi’ siamo messi.Dio,mi permetto di dire io,non ci da’ la pappa pronta,ma é la Pappa Pronta.Solo che ce ne da’ un assaggio ,come nell’Eden,ai privilegiati,e anche meno a noi.

mario mancusi
1 anno fa

https://gloria.tv/post/WbCxSSfExEHb4k11Q3nXuj4kB

Francesco: “Posso camminare”
Sono in grado di camminare da tre giorni,” ha detto Francesco (85) ai vescovi brasiliani, durante la visita “Ad limina” del 27 giugno.

In un video del Vaticano, si vede la carrozzina di Francesco sullo sfondo della stanza. Francesco camminava già il 25 giugno, durante la Messa per l’Incontro Mondiale delle Famiglie, e durante l’udienza del 27 giugno per la Via Neocatecumenale.

Sarà lui che andrà a mosca e sarà lui che chiuderà il sinodo di ottobre 2023 , manca poco più si un anno, ci arriverà

Spring
1 anno fa
Rispondi a  mario mancusi

Mi sa’ tanto di sì. L’Europa spinge per la guerra, mentre i problemi economici interni stanno mettendo le famiglie alla fame.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
1 anno fa

Padre Flavio Ubodi: I messaggi che riguardano gli SCANDALI e l’APOSTASIA all’interno della Chiesa sono impressionanti. Il 30 luglio del 1995 la Madonna dice:

“Satana si sta impadronendo di tutta l’umanità, e ora STA CERCANDO DI DISTRUGGERE LA CHIESA DI DIO tramite molti sacerdoti. Non permettetelo! Aiutate il Santo Padre!”.

“Oggi possiamo dire di essere pienamente dentro a questi annunci, ma probabilmente siamo solo all’inizio. Basti pensare a cosa dice la Madonna parlando di FATIMA…”

Dice: «Le TENEBRE di Satana stanno oscurando ormai tutto il mondo e stanno oscurando anche la CHIESA DI DIO. Preparatevi a vivere quanto io avevo svelato alle mie piccole figlie di FATIMA».
In quella stessa circostanza – è il 27 agosto 1995 – la Madonna comunica alla piccola Jessica il TERZO SEGRETO DI FATIMA, che tuttora lei custodisce nella profondità del suo cuore. Allora tutto questo ci fa capire che le profezie sono iniziate, sono in corso, ma non sono affatto concluse…

Da questi messaggi ci Civitavecchia, si ricava che l’Apostasia e le Tenebre di satana che oscurano la Chiesa di Dio, erano state già preannunciate a Fatima, infatti il messaggio aggiunge: “Preparatevi a vivere quanto io avevo svelato alle mie piccole figlie di FATIMA”.

Insomma, del messaggio di Fatima, non è stato reso pubblico e ufficiale, ogni cosa! Come tanti “fatimisti” avevano intuito e compreso.

Ma di questo se ne dibatteva da molti decenni, ed è un’ulteriore conferma, che non tutto è stato rivelato del messaggio di Fatima. O per meglio dire, non tutto in modo così esplicito almeno, tale che avrebbe creato evidentemente uno “scandalo mondiale”.

In modo autorevole, ma non in forma ufficiale, solo il papa Benedetto XVI, ci aveva avvisati, che il messaggio di Fatima, non era affatto “concluso” per cui le visioni avrebbero riguardato solo fatti già accaduti nel passato, e pertanto non tutto era stato “esplicitato” e “svelato” in precedenza:

“Si illuderebbe chi pensasse che la missione profetica di Fatima sia conclusa”
“oltre questa grande visione sono indicate realtà del futuro della Chiesa che man mano si sviluppano e si mostrano. Perciò è vero che oltre il momento indicato nella visione, si parla, si vede la necessità di UNA PASSIONE DELLA CHIESA…..”

“quanto alle NOVITÀ che possiamo oggi scoprire in questo messaggio” (dunque c’erano delle “NOVITÀ”) c’è anche il fatto che “le sofferenze della Chiesa vengono proprio dall’INTERNO DELLA CHIESA, dal peccato che esiste nella Chiesa. Anche questo si è sempre saputo, ma oggi lo vediamo in modo realmente terrificante: che LA PIÙ GRANDE PERSECUZIONE DELLA CHIESA non viene dai nemici fuori, ma nasce dal peccato nella Chiesa”.

mario mancusi
1 anno fa

https://ilmanifesto.it/brasile-a-rischio-golpe-lesercito-sta-con-bolso

Brasile a rischio golpe: l’esercito sta con Bolsonaro

È uno dei temi più presenti nel dibattito politico brasiliano: l’eventualità – per molti una certezza – che, alle elezioni presidenziali del 2 ottobre, Bolsonaro non accetti altro risultato che non sia la propria, peraltro improbabile, rielezione. Se c’è un dubbio al riguardo, è semmai sui tempi della sua offensiva golpista, se cioè prima o dopo le elezioni, e sul ruolo che giocheranno le forze armate.

Di certo, sono finalizzati a intorbidire le acque elettorali – e tenere la base mobilitata e pronta a intervenire – i suoi ripetuti attacchi al sistema elettorale, malgrado la sua manovra per l’introduzione del voto cartaceo sia stata sventata dalla Camera dei deputati già ad agosto del 2021.

MA IN SOCCORSO di Bolsonaro sono ora venuti anche i militari – mai tanto protagonisti sulla scena brasiliana dalla fine della dittatura – a cui il presidente propone addirittura di affidare una verifica parallela del voto. Ed è scattato subito l’allarme rosso sulla tenuta democratica del paese.
Che le forze militari stessero assumendo un più marcato ruolo politico, arrogandosi il diritto di intervenire in caso di crisi tra i poteri o di convulsione sociale, era risultato chiaro già nel 2018, quando, alla vigilia dell’arresto di Lula, il generale Eduardo Villas Bôas non aveva esitato a minacciare velatamente l’intervento delle forze armate nel caso di una sentenza della Corte Suprema favorevole all’ex presidente.

E a lanciare l’allarme era stata l’anno scorso anche Dilma Rousseff, mettendo in guardia dall’errore di «supporre che sarà facile togliere 11mila militari dal governo e farli tornare in caserma».
E che siano 11mila o “solo” 6mila come indicato invece dal rapporto del Tribunal de Contas da União del 2021, non ci sono dubbi che almeno una parte di essi stia intervenendo a gamba tesa nella campagna elettorale, sposando le critiche di Bolsonaro al sistema di voto elettronico che pure lo ha condotto alla guida del paese. Un argomento a cui il presidente ribatte sostenendo, ovviamente senza prove, che le elezioni del 2014 sarebbero state vinte da Dilma grazie alle frodi elettorali e che, senza brogli, lui avrebbe conquistato la presidenza nel 2018 già al primo turno.

Né è servito a qualcosa che il Tribunale superiore elettorale (Tse), guidato da Edson Fachin, abbia creato una Commissione di trasparenza elettorale con la partecipazione, oltre che del congresso e di diverse organizzazioni della società civile, anche delle forze armate, alle quali è stato così riconosciuto il diritto di pronunciarsi sulle elezioni. E i pronunciamenti, da parte dei militari vicini a Bolsonaro, sono risultati praticamente ininterrotti, avendo essi inviato, negli ultimi otto mesi, addirittura 88 critiche su presunte fragilità del voto elettronico – tutte in linea con il verbo bolsonarista – confutate dal Tse in 700 pagine di risposta.

NON MERAVIGLIA dunque che, secondo la stampa brasiliana, i consiglieri di Lula abbiano intensificato i contatti informali con i vertici delle forze armate a proposito del rischio di un golpe in caso di sconfitta di Bolsonaro, ricevendo al riguardo ampie rassicurazioni: i militari allineati al presidente, è stato loro risposto, non avrebbero la forza di realizzare una rottura istituzionale. Tanto più che, stando a un sondaggio di Datafolha, è l’82% della popolazione a confidare sulla bontà del voto elettronico: 13 punti in più che nel dicembre del 2020.

E se, per scongiurare possibili iniziative golpiste, c’è chi, sia all’interno del Senato che tra le organizzazioni della società civile, si sta attivamente mobilitando, persino il moderato Fachin ha assunto una volta tanto, rispetto ai “suggerimenti” dei militari, toni più netti: in tema di giustizia elettorale, ha detto, «chi ha l’ultima parola è il Tribunale elettorale. E così sarà durante la mia presidenza».

Massimiliano
MASSIMILIANO
1 anno fa

https://gloria.tv/user/US7A2E7A2UnQ1yTcAL2kM386X

Direi interessante per testo e foto… Saluti.
Massimiliano

NICOLA_Z
NICOLA_Z
1 anno fa

La dittatura del Draghistan, ci manda apertamente alla guerra contro la Russia, mandando letteralmente il nostro esercito nel campo di battaglia dell’Ucraina, senza alcun mandato parlamentare, e calpestando per l’ennesima volta la Nostra Costituzione “LA PIÙ BELLA DEL MONDO”, dopo che ne aveva fatto strame in modo agghiacciante nel periodo dello “stato di emergenza pandemico”, con il pieno appoggio del “Garante della Costituzione”……

UCRAINA, DRAGHI DAL SUMMIT NATO: 8MILA SOLDATI ITALIANI PRONTI (ALLA GUERRA)

Il premier al vertice Nato a Madrid: 2mila soldati italiani in Romania e Ungheria, 8mila pronti se necessario. STOLTENBERG: ALLEATI PREPARATI A UNA LUNGA GUERRA

GUERRA RUSSIA UCRAINA, MARIO DRAGHI DAL VERTICE NATO DI MADRID: 8MILA SOLDATI ITALIANI PRONTI, SE NECESSARIO

“Noi abbiamo assunto il comando Nato in Bulgaria e aiutiamo anche la Romania, c’è un pattugliamento aereo dei Baltici già da vari mesi. Le forze che verranno mandate in Romania e in Ungheria sono circa 2mila soldati, 8mila sono invece di stanza in Italia, pronti, eventualmente fosse necessario”. Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, a margine del vertice Nato a Madrid, ha risposto alle domande dei giornalisti sullo sforzo aggiuntivo dell’Italia per aumentare le forze di intervento rapido della Nato.

GUERRA RUSSIA UCRAINA, MARIO DRAGHI DAL VERTICE NATO DI MADRID: IN ITALIA 70 MILITARI USA IN PIÙ E SISTEMA ANTIAEREO

Per quanto riguarda l’annuncio di più forze armate Usa in Italia il premier italiano ha specificato che “si tratta di 70 militari americani in più e un sistema di difesa antiaerea”.

https://www.affaritaliani.it/esteri/ucraina-draghi-dal-summit-nato-8mila-soldati-italiani-pronti-alla-guerra-803572.html?ref=rss&utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Da fonte russa.
Ora della resa dei conti: gli Stati Uniti sono sull’orlo di una crisi nucleare
30.06.2022 • Economia
{Più di mille sanzioni contro aziende e individui russi, una nuova lista di 500 persone è in arrivo per tutto questo, Washington ha già pagato con l’accelerazione dell’inflazione e l’impennata dei prezzi della benzina. Ma solo ora il Tesoro degli Stati Uniti si è reso conto che ci sono conseguenze molto più gravi davanti a sé: se la Russia in risposta smette di fornire uranio arricchito, dovrà chiudere parte dei reattori nucleari. E poi l’elettricità per gli americani diventerà d’oro.
Inflazione e benzina d’oro
L’inflazione a maggio è stata dell’8,6 per cento, la più alta dal dicembre 1981. I prezzi della benzina per la prima volta nella storia sono saliti sopra i cinque dollari per gallone. Anche i prodotti sono aumentati di prezzo a un livello record. La popolazione è estremamente insoddisfatta. Secondo l’Istituto per la Democrazia, alla vigilia delle elezioni congressuali di medio termine, la maggioranza degli elettori è contraria alle sanzioni anti-russe. E l’indice di approvazione di Joe Biden è sceso al 36 per cento, il più basso per tutto il periodo della sua presidenza.
Ora i problemi più grandi stanno arrivando. I ricercatori del Center for Global Energy Policy della Columbia University Matt Bowen e Paul Dubbar in un articolo per The Hill avvertono che se la Russia smette di fornire uranio arricchito alle compagnie energetiche americane, l’industria nucleare non starà molto bene.
“I reattori si alzeranno e, poiché l’energia nucleare è superiore al 20% della capacità di generazione in alcune parti del paese, i prezzi dell’elettricità saliranno ancora più in alto dell’inflazione di oggi”, affermano.
Dipendenza dalla Russia
Non è realistico stabilire rapidamente la nostra produzione di uranio nella giusta quantità: l’industria è stata a lungo in declino, poiché per molti anni è stata quasi completamente dipendente dalla Russia.
Per risolvere il problema, è necessario prima riavviare l’impianto di conversione. Tuttavia, non sarà in grado di raggiungere la piena capacità da solo.
“L’uranio deve ancora essere arricchito, questo richiede alle aziende private di esplorare strategie per espandere la produzione e le tecnologie per sostituire le forniture russe”, sottolineano gli autori della pubblicazione.
Quasi 30 anni fa, Mosca e Washington hanno firmato un accordo per trasformare l’uranio russo altamente arricchito per armi in uranio a basso arricchimento per le centrali elettriche. La Russia ha esportato negli Stati Uniti circa 15 mila tonnellate di combustibile per le centrali nucleari.
Questo uranio era sia economico che di alta qualità – le utility locali (a conti fatti delle quali ci sono centrali nucleari) lo apprezzavano molto. Le centrali elettriche americane sono imprese private, lo stato, infatti, acquista elettricità da loro. Il combustibile nucleare, che è stato prodotto negli Stati Uniti, è inferiore a quello russo sotto tutti gli aspetti. Pertanto, il paese ha abbandonato le proprie capacità di arricchimento dell’uranio.
Nel 2010, gli Stati Uniti hanno prodotto circa duemila tonnellate di ossido di uranio, nel 2020 – solo 90 tonnellate. Oggi, forse l’unico impianto di arricchimento dell’uranio è l’impianto Urenco USA nel New Mexico.
Il conflitto in Ucraina ha messo in luce la dipendenza dell’industria nucleare statunitense dalla Russia e ha creato nuovi problemi per l’industria, scrive il New York Times.
Un certo numero di paesi dell’UE dipendono anche al cento per cento dalle forniture russe.
Secondo la World Nuclear Association, l’85% dell’uranio mondiale è prodotto in sei paesi: Russia, Kazakistan, Canada, Australia, Namibia e Niger.
Tuttavia, non si tratta solo di combustibile: molti reattori negli Stati Uniti e nell’Unione Europea sono di produzione russa. Quindi l’Occidente rischia di perdere i suoi componenti.
Nel 2021, 439 reattori nucleari sono stati gestiti nel mondo, 38 dei quali in Russia, 42 sono stati costruiti e altri 15 sono in costruzione utilizzando tecnologie russe. A partire dal 2020, Mosca possedeva il 40% delle infrastrutture mondiali di conversione dell’uranio e il 46% della sua capacità di arricchimento, secondo un rapporto del Center for Global Energy Policy della Columbia University.
In base a un accordo firmato con il Ministero dell’Energia Atomica nel 1992, gli Stati Uniti hanno cercato di limitare gli acquisti al 20% della domanda totale. E dopo la modifica dell’accordo nel 2020, è stato pianificato di ridurre le importazioni al 15% entro il 2028.
Tuttavia, secondo l’Energy Information Administration (EIA) del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, nel 2020 l’America ha ricevuto circa il 16% di uranio dalla Russia e un altro 30% dagli alleati russi Kazakistan e Uzbekistan. Allo stesso tempo, l’accordo stesso con gli emendamenti esistenti ha permesso di acquistare il 24% del combustibile nucleare da Mosca l’anno prossimo.
Abbiamo coperto le nostre scommesse
A marzo, il presidente Biden ha vietato le importazioni di petrolio, carbone e gas dalla Russia. Ma l’uranio non era nella lista.
I legislatori esortano a non fermarsi qui: gli Stati Uniti devono ridurre la dipendenza dall’uranio importato e investire nelle centrali nucleari di prossima generazione.
Secondo il senatore repubblicano John Barrasso, il rifiuto degli idrocarburi russi è un passo importante che “non dovrebbe essere l’ultimo”. ‘Un divieto sull’uranio sospenderebbe ulteriormente la macchina da guerra della Russia, contribuirebbe a rilanciare la produzione di uranio degli Stati Uniti e migliorerebbe la nostra sicurezza nazionale”. A marzo, ha presentato un disegno di legge al Senato.
Ma non è cosi semplice. Nel 2020, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha annunciato l’intenzione di investire fino a 3,2 miliardi di dollari in progetti avanzati di reattori di prossima generazione che funzionano con una versione più arricchita dell’uranio. Tuttavia, i fornitori locali non hanno fretta di finanziare la produzione di tale combustibile: il completamento di centrali nucleari avanzate è ancora troppo lontano … ciò richiederà costi enormi.}. Se esplode anche il prezzo dell’energia elettrica dopo quello della benzina … l’inflazione diventerà supersonica! Non riuscendo più a controllare l’economia … gli usa la metteranno in cagnara: guerra nucleare per tutti.
P.Riesz_

riccardo
riccardo
1 anno fa

INTANTO E’ IN ARRIVO GIOVANNI XXIV…

5.304 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, nella Festa di San Pietro e San Paolo, trasmesso il 29/06/2022

Cari figli, la strada della santità è piena di ostacoli, ma voi non siete soli. Coraggio! Il Mio Gesù cammina con voi.

Pietro non è Pietro; Pietro non sarà Pietro. Quello che vi dico non potete comprenderlo ora, ma tutto vi sarà rivelato.

Siate fedeli al Mio Gesù e al vero Magistero della Sua Chiesa. In questo momento faccio cadere dal Cielo sopra di voi una straordinaria pioggia di grazie. Avanti senza paura! Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per averMi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
1 anno fa
Rispondi a  riccardo

Un’altro messaggio allarmante su Pietro, che non sarebbe tale.
Dott. G.I. e Remox cosa ne pensate di tale ultimo messaggio di Anguera?

intanto agguingo alcuni messaggi di Anguera su Pietro.

Messaggio n. 2622
Il trono di Pietro cadrà. La morte arriverà agli ecclesiastici, che soffriranno dolori fisici.

Messaggio n. 2759 del 14/11/2006
Vedrete ancora orrori sulla terra. La Chiesa sarà perseguitata. Il Trono di Pietro cadrà, ma alla fine i giusti vinceranno.

Messaggio n. 2939
Il Trono di Pietro sarà vuoto. Lacrime di dolore, pianto e lamenti si vedranno nella Chiesa. Inginocchiatevi in preghiera

Messaggio n. 3046 del 29/08/2009
Cari figli, inginocchiatevi in preghiera per la Chiesa del mio Gesù. Colui che potrà essere Pietro diventerà Giuda. Aprirà le porte ai nemici e farà soffrire gli uomini e le donne di fede.

Messaggio n. 3093 del 09/12/2008
Il trono di Pietro sarà scosso e la confusione sarà presente in ogni luogo. Per la grazia misericordiosa del Signore, un uomo contribuirà al ritorno dei miei poveri figli lontani e la verità regnerà nella casa di Dio. Arriverà il giorno in cui sul trono di Pietro sarà seduto colui che cambierà per sempre gli orientamenti della Chiesa. Non allontanatevi dalla verità.

Messaggio n. 3098 del 23/12/2008
La Chiesa del mio Gesù porterà una croce pesante. Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa. Restate con la verità.

Messaggio n. 3129 del 03/03/2009
Cari figli, continuate a pregare per la Chiesa. L’azione del demonio causerà grandi danni spirituali ai miei poveri figli. Ci sarà grande profanazione e il trono di Pietro verrà scosso.

Messaggio n. 3180 del 29/06/2009
Cari figli, inginocchiatevi in preghiera in favore della Chiesa. Arriverà per lei il momento del dolore. Ci sarà grande persecuzione alla casa di Dio e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno. Il trono di Pietro sarà scosso. Un successore di Pietro vedrà la distruzione della sua casa e gli uomini di fede si lamenteranno.

Messaggio n. 3785 del 05/03/2013
La barca di Pietro ondeggerà e ci sarà grande confusione. Pietro e il segreto: ecco la risposta.

dott.G.I.
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

“Pietro non è Pietro; Pietro non sarà Pietro. Quello che vi dico non potete comprenderlo ora, ma tutto vi sarà rivelato.” (5304)

“Pedro não é Pedro; Pedro não será Pedro. O que vos falo não podeis compreender agora, mas tudo vos será revelado.”

Secondo me, il messaggio si potrebbe interpretare così:

“Pietro non è Pietro”, il Pietro attuale (espresso dal verbo “è”, presente), per un qualche grave motivo che non conosciamo, non è Papa.

“Pietro non sarà Pietro”, il Pietro successivo a Francesco (espresso dal verbo “sarà”, futuro) nemmeno sarà Papa.

Forse i due falsi che si avvicendano, ma senza essere Papi:

“Un falso si alzerà e l’altro falso arriverà. Quello che vi dico ora lo potrete comprendere in futuro.” (4421)

“Un falso ingannerà un altro falso, ma i Miei Devoti saranno protetti.” (4801)

Io però non credo alla tesi di Cionci della “Sede impedita” che, dal punto di vista giuridico (del Diritto Canonico), non sta in piedi in alcun modo (e, tra l’altro, fa di BXVI un grande mentitore). Deve trattarsi di qualche grave segreto (personale di Bergoglio) che non ci è dato di conoscere e che sarà rivelato (“… ma tutto vi sarà rivelato.”).

Sembra un messaggio che quasi prelude a una successione imminente, a poche settimane dal Concistoro di agosto.
Sì, forse il Giovanni XXIV di cui parlò con una battuta…

https://www.ilfaroonline.it/2021/09/29/la-profezia-di-bergoglio-nel-2025-ci-sara-papa-giovanni-xxiv/439387/
https://www.aldomariavalli.it/2021/10/07/dopo-francesco-giovanni-xxiv-una-risposta-di-bergoglio-e-un-romanzo-non-tanto-di-fantasia/

Remox
Editor
1 anno fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Questo messaggio è in linea con gli altri che parlano di papa Francesco e dell’altro falso, già citati dal dott. G.I.; viene usato comunque un linguaggio simile.

2.505 – 04.04.2005
Cari figli, pregate con il cuore e non allontanatevi dalla verità. Arriverà il giorno in cui ci sarà disprezzo nella casa di Dio e ciò che è sacro sarà gettato fuori. Un xino sarà sul trono contrastando molti, ma Dio è il Signore della Verità. Ciò che vi dico adesso non potete comprenderlo, ma un giorno vi sarà rivelato e tutto sarà chiaro per voi. Lo specchio: ecco il mistero.

4.421 – 26/01/2017
Cari figli, piegate le vostre ginocchia in preghiera. Un falso si alzerà e l’altro falso arriverà. Quello che vi dico ora lo potrete comprendere in futuro.

5.304 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, nella Festa di San Pietro e San Paolo, trasmesso il 29/06/2022
Cari figli, la strada della santità è piena di ostacoli, ma voi non siete soli. Coraggio! Il Mio Gesù cammina con voi.
Pietro non è Pietro; Pietro non sarà Pietro. Quello che vi dico non potete comprenderlo ora, ma tutto vi sarà rivelato.

Questo mistero dello specchio è il mistero racchiuso nella visione di Fatima: “lo specchio è appannato”. La verità non viene ancora compresa, deve essere rivelata. Questa rivelazione probabilmente è quella relativo al famoso segreto:

4.820 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 25/06/2019
Cari figli, soffro per quello che viene per voi. Un figlio si pentirà e la verità sarà rivelata.

2.748 – 20/10/2006
Cari figli, un segreto sarà rivelato e ci sarà grande confusione nel palazzo.

4.061 – 18 novembre 2014
Cari figli, il segreto di un uomo sarà rivelato e ci sarà grande confusione e divisione nel Palazzo (Vaticano). Inginocchiatevi in preghiera.

4.748 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 22/01/2019
Il segreto di un uomo sarà rivelato e avverrà grande confusione tra i fedeli. Una guerra verrà e i soldati saranno in abito religioso. Soffro per quello che viene per voi. Avanti nella difesa della verità.

4.083 – 06.01.2015
Cari figli, l’umanità sarà sorpresa dalla rivelazione fatta da un re.

Come potete vedere i messaggi sembrano fra loro legati. Probabilmente il segreto che sarà rivelato ha a che fare, io credo, con Benedetto XVI e le sue dimissioni. Dopo questa rivelazione comincerà la guerra religiosa, ovvero lo scisma. La linea successoria di Bergoglio sarà considerata falsa.
Io penso quindi che Cionci abbia ragione, perchè è l’unica spiegazione in grado di far capire cosa è realmente successo. Non credo si possa accusare Benedetto XVI di mentire, perchè di fatto non può parlare. Anche se, al momento opportuno, è probabile che lo faccia come sembrano far presagire i msg 4083 e 4820.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
1 anno fa
Rispondi a  Remox

“Probabilmente il segreto che sarà rivelato ha a che fare, io credo, con Benedetto XVI e le sue dimissioni. Dopo questa rivelazione comincerà la guerra religiosa, ovvero lo scisma. La linea successoria di Bergoglio sarà considerata falsa.”

Uno scisma!!!
E da chi verrebbe capeggiato lo scisma?

A me personalmente, sembra che l’unico che possa fare “rivelazioni esplosive”, e di “portata mondiale” in merito alla sua elezione, sia proprio papa Francesco.

E di conseguenza, saranno rivelazioni da “esplosione nucleare”, anche in relazione alla dimissioni di Benedetto XVI (il sospetto di una estorsione delle sue dimissioni, in “una forma oscura e raffinatissima”, purtroppo mi continua a balenare nella mia mente, nonostante le molte dichiarazioni contrarie dello stesso papa Ratzinger).

Se è vero che “Un xino sarà sul trono contrastando molti, ma Dio è il Signore della Verità”, lo stesso Xino, non potrà però, contrastare “il Signore della Verità”, il quale “Signore” come sua “vendetta divina”, lo condurrà sulla strada del ravvedimento e della conversione, per fargli confessare a lui stesso (lo xino), tutta la verità “esplosiva”.

Sempre la Madonna ad Anguera dice: “Cari figli, soffro per quello che viene per voi. Un figlio si pentirà e la verità sarà rivelata.”

A mio personale (e opinabile) modo di vedere, colui che più incarna la figura del “figlio che arriverà finalmente a pentirsi”, è proprio lo Xino, ossia l’attuale Pietro in carica.

“Il trono di Pietro sarà scosso”. “Il trono di Pietro sarà scosso e la confusione sarà presente in ogni luogo.”
“Il trono di Pietro cadrà”. “Il Trono di Pietro sarà vuoto”.

Queste cose potranno avvenire solo con un “auto-denuncia”, di “Colui che potrà essere Pietro ma diventerà Giuda.”, Cioè il Pietro attuale “ufficialmente in carica”.

A quel punto da chi verrebbe capeggiato lo scisma?
Da coloro che erano della fazione dei bergogliani, ma che si vedranno abbandonati e scoperti, e saranno inferociti per tale “verità svelata” ed esplosiva come una bomba atomica.

Sto parlando della Mafia di San Gallo, e tutti gli ecclesiastici ad essa legati.
Cioè il famigerato “un terzo delle stelle del cielo” fatte cadere giù sulla terra, dalla coda del Dragone Rosso fuoco dell’Apocalisse.

Riesz_
P.Riesz_
1 anno fa

Le beghe del papato mi interessano molto … ma ancor di più le disgrazie italiane.
Aumenti dal 1° di Luglio.
Dal Sole: {…Gli ultimi calcoli di Nomisma energia indicano aumenti a due cifre con una stima per il terzo trimestre di rialzi del gas del 27% e della luce del 17%. …Inarrestabile anche il rialzo della benzina. La settimana scorsa la verde è arrivata a 2,073 euro al litro (in rialzo di 1,05 centesimi, pari a +0,51% rispetto alla settimana prima) secondo le rilevazioni del Mite mentre il gasolio si è attestato a 2,033 euro al litro (+2,7 centesimi pari ad un rialzo dell’1,39%). …}.
Da Repubblica: per ora nessun aumento; le bollette rimarranno ferme fino ad ottobre; come mai? E’ presto detto: stanziati da Draghi 3 miliardi. Chi pagherà questi ulteriori debiti? Dopo ottobre? Certamente falliranno migliaia di medie e piccole industrie ed i cittadini saranno sul lastrico. Obbedire a mamma Usa costa caro … P.Riesz_

Rei
Rei
1 anno fa
Rispondi a  P.Riesz_

Ottimi commenti, come sempre.
A riguardo dello Xino, penso che l’arrivo della Pelosi sia determinante.
Sono venuti per spingerlo ad avanti per far finta di aver provato a trovare una soluzione pacifica con tutti i mezzi come diceva qualcuno in un altro post.
Poi, subito dopo tireranno fuori il false flag, magari nucleare.
Davanti a quella strage, lo Xino piangerà lacrime amare vedendo anche le sue mani sporche di quel sangue innocente, e uscirà (parte) della verità.
Spero ardentemente di sbagliarmi.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

A proposito dei due “falsi” una conferma potrebbe venire dalle parole della parente di Conchita circa l’elenco di Papi fatto da Malachia.Quel famoso tratto in bianco tra Gloria olivae e Petrus Romanus.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Ipotizzo che l’impedimento per Bergoglio a esser vero Papa potrebb’essere qualcosa legato alla persona,e alla situazione spirituale della persona, e non alla vicenda delle dimissioni di Benedetto XVI,e tra l’altro se cosi’ fosse la buona fede di Ratzinger sarebbe fuori discussione.in tal caso bisognerebbe focalizzarsi sulle ragioni strettamente personali,sul “segreto di un uomo”. Segreto che non possiamo conoscere ma che sara’ rivelato. Per la verita’,magari Bergoglio potrebbe anche aver fatto di tutto per riverlarlo,sia pure in maniera non ufficiale, con interviste non confermate e non smentite in certi dettagli (poca roba ,solo questioni di dogmi ;-):ma, come diceva Pasternak,e sembra dica anche la Madonna,e c’insegna anche l’esperienza di vita,finchè non sei pronto per capire,non capisci e basta,anche se ti mettono le cose sotto il naso.Serve una rivelazione, per quanto grande sia il dono(l’amore) diceva Pasternak,o l’eresia,potremmo dire noi.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

A proposito di eresia,I pessimi interpreti della leggenda del Grande Inquisitore(come Gherardo Colombo nel suo saggio edito da Salani)capiscono a rovescio questa utopia, cioe’ la sognano e bramano con spirito prometeico e magari edipico,se vogliamo:e probabilmente questa tentazione e ribellione esiste nell’uomo Bergoglio cosi’ come in certi magistrati che vorrebbero andare oltre la legge in nome del cuore della legge, dell’esprit de finesse.Rivoltando l’Italia come un calzino???!!!.Magari anche la Chiesa ,perchè no?Io modestamente, che sono solo un cane,e non un distinto magistrato o ecclesiastico,o ,come diceva Guareschi, uno simile a un burino,a un contadinaccio,che si limita a salvare il seme delle piante mentre il Po’ dilaga e sommerge tutto, mi limito a bestemmiare e a litigare con Dio, quando mi scombina le cose oltre quanto io possa sopportare(forse molto poco,ormai)senza di fatto sostituirlo.Lo lascio al Suo posto,tanto ci rimane lo stesso.Sono troppo cane per poter pensare di poterlo scalzare.Manco di “distinzione” :-). Ma mi compiaccio di saper capire che il Grande Inquistore,che combatte l’eresie,e’ un eretico.Non ci crede,o per niente o in pavenfrte,ma fa come se ci credesse e per questo è duro con chi non ci crede e fa come se non ci credesse, o lo dice apertamente.Fortissima analogia con la psico pandemia ,con la Putinfobia,con la nuova morale famigliare, con gl’insetti sulla tavola, e molto altro che riguarda la situazione esistenziale assurda, irreale , kafkiana che stiamo vivendo,e non solo ma sopra tutto in Occidente.Fatta di vigliaccheria tipica di chi non ha le basi spirituali ed esistenziali.Ma gli saranno rivelate.Non solo economicamente si puo’ vivere al di sopra dei proprii mezzi.Anzi,a dire il vero, tutti lo facciamo,senno’ a che servirebbe la” Grazia” che ci sostiene anche quando non sembra proprio che lo stia facendo?

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Piccola battuta, se mi è concesso:la Leggenda del Grande Inquisitore, che T.S.Eliot e don Luigi Giussani avevano ben compreso,è definita da quelli che non l’hanno compresa come una leggenda “laica”.Cioe’da quelli che ogni giorno si alzano e studiano come complicare la vita a noi popolo bue.Pure Bergoglio coi suoi fa lo stesso nel governo della Chiesa,e non si puo’ dire che non sia un “attivista”,convinto che i teologi servono a poco,e magari anche i dogmi,e lasciano il tempo che trovano come Pio Ducadelia.Invece i Grandi Inquisitori rinnovano sul serio,e controllano tutto e nessuno puo’ mettere loro il bastone tra le ruote. Domanda:ma si puo’ arrivare a definire “laica” ,cioe’ ,in sostanza, massonica e luciferina una cosa scritta da Dostoevskij? Certe volte le persone “distinte” mi fanno proprio ridere,al limite dello scherno. ripropongo ancora una vota, all’insegna del repetita juvant: https://vimeo.com/139901449 Giussani:perchè gli uomini dovrebbero amare la Chiesa? “Ma l’uomo che è…adombrera’ l’uomo che pretende di essere…” Claro?No? Allora vi serve una rivelazione. 🙂 ela Madonna ci sta provando”.L’impero della menzogna” cadra’(Solgenicyn-Putin).

Stefano Pozza
Stefano Pozza
1 anno fa

Per Dottor G.I, anche se le teorie di Cionci fossero false ( non lo sono) un Papa eretico cessa di essere Papa secondo il diritto canonico.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

Anche io sono convinto che Benedetto XVI,su un piano sottile e raffinato sia stato condizionato.Ricordo una scena in cui cercava di salutare e dare la mano e i piu’ lo ignoravano.Pero’ sono cose sul piano affettivo,e su quello a volte si è piu’ influenzabili,altre meno,dipende anche dalla salute, le forze fisiche, i periodi in cui le cose vanno bene e danno fiducia e slancio e quelli negativi,e questo vale per tutti;ma fa parte della lotta quotidiana,delle regole del gioco,non ci si puo’ imbastire sopra un discorso legale.Sarebbe vittimismo,saremmo con una mentalita’radicale.Certo se i collaboratori omettono di dare informazioni e fare il loro lavoro,allora si’,ma allora si possono anche allontanare bruscamente,come disonesti:tutti necessarii,nessuno indispensabile.Un Papa “loco”,come si dice in spagnolo,lo farebbe senza paura vada come vada.Uno che si sente debole,invece ,puo’ avere l’onesta’ di non anteporre quello che potrebbe essere orgoglio e risentimento all’interesse generale della Chiesa. Ricordo una foto divertente che posto’ Remox su questo blog:Benedetto XVI curvo con la croce durante una via crucis,e la scritta in sovraimpressione:”Non ho ricevuto pressioni” Sto a pie’fermo,nella sostanza, dalla parte del dott. GI:all’antica:se ci avviciniamo alla mentalita’ radicale e’ il caos, il soggettivismo,non siamo piu’ cristiani ne’ cattolici corriamo il rischio di non essere piu’ neanche uomini e donne ben piantati.Che non significa che magistrati,ecclesiastici,funzionari siano tutti rispettosi dello spirito e della lettera della legge,e non siano perversamente intriganti,orditori di trame,intenti a far prevalere la loro visione o ideologiao vanita’ o permalosita’.Ne so qualcosa da mesi con un bimbominchiavigliacchissimo s funzionario della Direzione provinciale INPS di Perugia e su cosa s’inventa ,tra un regolamentino,una procedurina usati a modo suo,senza dialogo e senza affrontare lealmente le cose,tacendo,ignorando,affettando una finta serieta’ professionale che non ha se non come arroganza nascosta.etc, e su cosa mente per ricattarmi e portarmi a cambiare modalita’ di pagamento (in lessico tecnico ufficio pagatore) da contanti con W.U.ad accredito bancario.E’ riuscito perfino a usare gli arretrati che mi spettano per farmi saltare il rateo mensile, prima di marzo e ora di luglio,perche’ lo accorpa agli arretrati,che W.U.non puo’pagare perchè superano un certo importo.Cosi’ citibank manco mi risponde per darmi il MCTN.In marzo emise un assegno che spedi’ in posta ordinaria in Ecuador, ben sapendo che le poste,fallite e passate al governo, stanno nel caos e non sarebbe arrivato,mentre corrieri e raccomadate in contrassegno funzionano,danno ricevuta e sono tracciabili giorno per giorno.Addirittura ha sfidato,forse senza conoscerla,la sentenza Cassazione n.97/6920.Se l’assegno va trafugato e incassato fraudolentemente le poste non hanno colpa,sono responsabili chi ha scelto la modalita’ d’invio posta ordinaria e la banca). Tacendo con arroganza.Diceva bene Amleto nel monologo!Dopo 3 mesi l’assegno scadeva.4 mattinate in 3 mesi perse alle poste che ora stanno in periferia, con mia moglie.Niente,e ci servivano,anche per ragioni di infermita’,perchè la causa vinta in Esmeraldas è bloccata con mezzucci, e i soldi,complessivi 20 milioni di dollari da suddividere(tra molti) sono bloccati da tempo, in attesa della firma di un avvocato che sta in prigione,perchè i soldi li voleva il
governo e sanno inventarsi modi per complicare le cose. Ora ,mentre chiedevo di spedirmi accredito su citibank che non è banca personale,lavora con le aziende o su concessioni,non puo’pagarmi tramite W.U.ne’ tramite accredito su banca retail,diciamo popolare. Quindi i soldi sono bloccati.Non capisco che non possano frammentare la cifra.Spero solo che il prossimo rateo mensile non me lo accorpi un nuovo riaccredito perche’ diventa un labirinto.Al Patronato sembrano vigliacchi ,dice bene la De Mari(“preziosi”) e gliel’ho detto.Se minaccio di fare causa dice che non ha contratto,non è dipendente ne’ inps ne’ del sindacato e prende un tanto a domanda.Tagli del governo italiano:pero’ quando il governo li pagava, erano combattivi,ora che non li paga fanno i kapo’ con noi per sfogarsi.Anzi,se il dott. GI mi vuole aiutare,semprechè io possa pagarlo,sapendo prima un preventivo,puo’ scrivermi a aborrido61@gmail.com e gli spiego,perche’ ci sono molti sindacalisti pavidi che si preoccupano prima o solo di se’ stessi. A volte dai fatti certi la malafede balza agli occhi e bisogna avere indicazioni se il reato c’e o non c’e’,con certi tipi.Sia chiaro,non faccio il martire per la causa del contante:è che mi trovo meglio coi contanti,rischio una volta sola,se prelevo da bancomat o sportello bancario,costa e rischio ogni volta.Poi ipiace prendere i contanti a W.U e contarmeli velocemente come un vero bancario,tenedo la mazzetta tra anulare e medio della sinistra e muovendo pollice e indice con la dx,e la gente chemi guarda incantata… Scherzo,non èe’ per l’abilita’ che ci tengo,èe per far vedere che io le mazzette le ho sfogliate in mano per oltre 29 anni.Ahime’.mi tengo su ma è amaro,mia moglie soffre molto con le ossa infiammate,specie di notte, fin da giovane.Chiediamo solo ilnostro,io a oltre 68 e lei a oltre 66 anni,con le nostre infermita’.Volevo fare Ozonoterapia.Gia’ spendo molto per la naturopatia.Vigliacchi!Kapo’.Gente da festa dell’unita’ con annessi e connessi .A quel Paese, cantava Sordi,e sicuramente ci prendono e ci hanno preso gusto.Un uomo non usa intrighi e mezzucci per non rispettare i diritti degli altri.Ma Dio ha tutto sotto controllo:questo e’ il vero problema ,ma anche la soluzione.Scusate se ho assecondato la vanita’,non me ne vogliano i piccoli ;-)ma tra una profezia e l’altra un po’ di vita ci sta, per capire che siamo tutti sulla stessa barca,anche se certi meritano di essere presi e scaraventati in mare.Altro che Putin!

dott.G.I.
1 anno fa

“Anzi, se il dott. GI mi vuole aiutare, semprechè io possa pagarlo, sapendo prima un preventivo, puo’ scrivermi a aborrido61@gmail.com e gli spiego, perche’ ci sono molti sindacalisti pavidi che si preoccupano prima o solo di se’ stessi.” (vincenzo in guayas)

Mi dispiace Vincenzo, ma non posso aiutarti, perché non mi occupo di questa materia, né ho amicizie in questo campo.
Trattandosi di pratiche previdenziali e pensionistiche, i Patronati INPS sono quelli indicati per offrire ai cittadini questo tipo di servizi.

Essere indirizzato a un buon Patronato? Uno vale l’altro. Puoi scegliere la sede centrale di Roma: Patronati INPS Roma…

Li trovi tutti su Internet, col loro numero di telefono, col numero verde e con l’indirizzo mail.
Nel periodo di pseudo-pandemia hanno lavorato tramite videochiamate.

Ormai, anche per noi che viviamo in Italia, si svolge quasi tutto online, previo SPID, CIE, Carta dei servizi…
Poiché tu non disponi di nessuno dei tre per accedere ai servizi, devi farti spiegare per telefono come risolvere.

Dal sito INPS:

“Il servizio di assistenza di Citibank N.A. può essere contattato:

visitando la pagina web dedicata: https://www.citibank.com/tts/sa/inps/index.html
inviando un’email all’indirizzo inps.pensionati@citi.com;
telefonando al numero relativo al paese di residenza, indicato nell’apposita sezione del sito web Citi/INPS.

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 e le 20 (ora italiana) ed è presidiato da operatori in grado di fornire chiarimenti in italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco e portoghese.

Citibank N.A. ha anche reso disponibile un servizio automatico interattivo, tramite il quale il pensionato o i patronati possono ottenere informazioni e servizi, 24 ore su 24, in tutti i giorni dell’anno.

Per accedere al servizio telefonico, si deve comporre il numero locale del paese di residenza (oppure, in alternativa, il numero locale italiano +39 02 6943 0693) e, dopo aver selezionato la lingua prescelta, seguire le indicazioni fornite in automatico a seconda delle voci selezionate.”

Qui:
https://www.inps.it/prestazioni-servizi/il-pagamento-della-pensione-all-estero

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

“Pietro non è Pietro”,e ora non possiamo comprenderlo.Ho la pretesa di dire alcune cose precise e definitive su questo.Non possiamo comprenderlo nel senso che non possiamo vivere interamente la verita’, il dogma che esprimono,che è la doppia natura,divina e umana di Gesu’ Cristo storico e non solo di Gesu’ Cristo resuscitato. Basta il Vangelo,pero’,per intuirla:Simone” è Pietro” quando non la carne e il sangue ma lo Spirito gli rivelano che Gesu” Cristo è il Messia, il Figlio del Dio vivente.La vera Fede cristiana,impossibile senza la rivelazione dello Spirito.Per questo molti non credono al GM e al tempo di pace seguito dall’Apostasia,ma vogliono credere a qualcosa di definitivo,fuori del Tempo,nell’Eternita’.Invece il definitivo,l’Eterno è gia’ qui,nel Tabernacolo.Hanno mentalita’ perdente, sono chiusi in un sostanziale spiritualismo che divide il Tempo dall’Eternita’.Non possono esaltarsi nella Fede nè veramente deprimersi.Gesu’ Cristo era Dio prima d’incarnarsi e mentre era incarnato,e non è vero che è ritornato Dio dopo.Prima del Natale i giochi erano gia’ fatti in quel “Ecco,manda me”.Dopo,fino all’Ascensione,il Padre lo ha esaltato nella natura umana, per esaltare anche noi,dopo resuscitati,ma nella natura divina non mancava niente ed era presente.Ecco perchè i miracoli,quelli veri ,non quelli di Letta, accadono.Ecco perchè sia nelle vite individuali che nelle nazioni ci sono momenti e momento periodi e periodi.Perche’ Gesu’ Cristo vero Dio puo’ tutto,e per grazia anche Maria puo’ tutto.Quando le cose vanno male, ci sta castigando.Piaccia o no.Anche se sembra disumano e feroce e permette guerre e peggio.Come il Padre dell’A.T.Chi non accetta questo dimostra apertamente di essere eretico,monofisita,anche se la sua eresia la confessa in privato.Chi non crede questo mette le cose della terra prima di quelle del Cielo,prima della salvezza delle anime.Teologia della Liberazione.Chi non crede questo è come il Grande Inquisitore:non crede la vera Fede ma ha la pretesa di migliorare la Chiesa e il mondo a modo suo e allontana Cristo.Non in nome della severita’ ,stavolta, ma della tolleranza e della utopia terrena. Io lo intuisco.Se lo stessi vivendo,scoppierei di gioia,e non è cosi’;ma ho mentalita’ vincente,nella Fede,e non mentalita’spiritualista,quindi perdente, non sono diviso in due parti,a livello culturale .I miracoli accadono,siamo noi che,dico in generale,Italia come Ecuador come mondo intero specie in Occidente facciamo pena,e non sappiamo essere vincenti in Cristo perche’,dico in generale,siamo miseri eretici senza saperlo,senza la Fede in unvero Capo,quindi divisi tra noi e pavidi e rinunciatarii davanti ai nostri nemici;per questo serve la Grazia dei Sacramenti.Ma i martiri ci sono ancora,tra i cristiani, in Asia,M.O. Africa,e anche in Occidente.anche se le cronache non ne parlano.

vincenzo in guayas
vincenzo in guayas
1 anno fa

… e se Bergoglio mi leggesse e non dovesse non dico convertirsi,che dipende dalla Grazia,e anche da noi,indirettamente, in senso massimalista, ma almeno capire che dico il vero,bhe’….butti via tutta la zavorra che ha in testa e nel cuore e si tenga stretta l’unica cosa che conta:vincere la salvezza eterna.Se non lo fa, peggio per lui:i miracoli accadono e gli eroi esistono e ne bastano pochi quando Gesu’ Cristo decide che sia cosi’.per noi non cambia niente, ma per lui cominciare almeno la conversione della mente sarebbe utile.Aspettiamo con fiducia.

Luca
Luca
1 anno fa

“Pietro non è Pietro e non sarà mai Pietro”. L’unico che ha detto di essere come Pietro è stato Putin

vincenzo in Guayas
vincenzo in Guayas
1 anno fa
Rispondi a  Luca

Se vuoi gustati fino in fondo,come un buon vino, questo video d’annata:(1969) https://www.youtube.com/watch?v=TnPmMXWSaDI Alla fine neanche Ivan,nonostante tutto,ha di Cristo l’idea corrente nella mentalita’ radicale e neoprotestante,e in certi magistrati nostrani. Cristo non predica la liberta’ come trasgressione e soggettivismo ma come liberta’ dell’anima,non delle forze di ribellione presentate come una virtu’ da idealisti,quando invece sono la superbia luciferina, prometeica, edipica.Poi vediti un video di Fulton Sheen,dove parla dell’anticristo come colui che rifiuta la disciplina e la Croce di Cristo.Il rifiuto latente della Croce è in tutti,forse,ma cio’ che è impossibile agli uomini non lo è per Dio.Percio’non conviene avercela con la Croce perchè e’ come accusare Cristo,forse senza accorgersi, di essere venuto per pochi, capaci di seguirlo,e non per tutti.(Falso buonismo).E’ malinteso e rabbia..Disperazione della salvezza,che si rifugia nella eresia costruendosi un Cristo a sua immagine e cercando d’imporlo alla Chiesa,che Cristo ha stabilito come custode della Verita’,e chiamando ipocritamente …e violentemente questo… “Rinnovamento della Chiesa”.E’un cavallo di Troia,invece,ma Cristo è piu’ forte di Troia.

Remox
Editor
1 anno fa

In Vaticano oggi o ieri chissà è avvenuto un incontro interessante che aspettavo da tempo.
È una mia convinzione….

Spring
1 anno fa
Rispondi a  Remox

Elon Musk? Farai un articolo sull’incontro?

NICOLA_Z
NICOLA_Z
1 anno fa

Vaticano vende in perdita immobile londinese al centro di scandalo finanziario

Il Vaticano ha venduto in perdita l’immobile di Londra che ha portato a un processo, tutt’ora in corso, per cui dieci persone sono accusate di appropriazione indebita, frode, riciclaggio ed estorsione. Tra queste ci sono anche un cardinale e due broker finanziari italiani. In una nota, la Santa Sede ha comunicato che l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica ha ultimato la vendita a Bain Capital del palazzo in 60 Sloane Avenue a Londra, con un incasso complessivo di 186 milioni di sterline.

Nel 2014 erano stati investiti circa 350 milioni di euro per l’acquisto dell’immobile, poi finito al centro dello scandalo finanziario. “Le perdite riscontrate rispetto a quanto speso per l’acquisto dell’immobile sono state conferite alla riserva della Segreteria di Stato, senza che in nessun modo in questa circostanza sia toccato l’Obolo di San Pietro, e con esso le donazioni dei fedeli”, sottolinea la nota del Vaticano.

La Santa Sede si è avvalsa dell’assistenza del Broker immobiliare Savills, selezionato al termine di una procedura di gara avviata nel gennaio 2021 sotto la vigilanza di advisor immobiliari. Nel settembre del 2021 l’APSA aveva ricevuto un primo round di 16 offerte, oggetto di due diligence nei mesi successivi, seguito da un secondo round di 3 offerte.

https://www.teleborsa.it/News/2022/07/01/vaticano-vende-in-perdita-immobile-londinese-al-centro-di-scandalo-finanziario-135.html#.Yr8fsm9YxEE

Share This