E’ ARRIVATO IL SALVATORE?

scritto da Remox
03 · Feb · 2021

 

E’ ARRIVATO IL SALVATORE?

 

 

 

 

 

E così il salvatore tanto atteso e invocato è finalmente giunto. Lo aspettavo per tempi ancora più cupi di questo, ma evidentemente siamo maturi già adesso.

Lo aspettavo come possibile “governatore” anche se quel ruolo, per lui, mi faceva sorgere dubbi: non è un estremista, nemmeno un violento. Non adatto, credo, al ruolo di persecutore. 

Effettivamente il ruolo di premier dell’ultima speranza in un momento di depressione mondiale incombente gli si cuce addosso alla perfezione.

Non è un Monti qualsiasi, poveramente ingabbiato in prigioni ideologiche intellettuali che nemmeno comprende. E’ realmente capace, uno che sa.

Da sempre, io credo, uomo dell’establishment anglosassone, antitetico a quello germanico, rigorista, che ci ha ammazzato negli ultimi vent’anni.

Un Macron al quadrato o al cubo, primo vero antagonista alla leadership di Berlino, potenzialmente in grado di coagulare un consensus diverso in Europa a cominciare dalla Francia. Dagli esiti imprevedibili per il futuro del continente (se non sapessimo già, per grazia, come andrà a finire) considerato che è impossibile che la Germania si pieghi. Un tedesco, per definizione, non sbaglia mai. E non tollera che qualcuno gli faccia notare che non ha capito nulla considerandosi la fucina dei migliori teologi, filosofi e pensatori da secoli a questa parte. Intellettuali specializzati nella distruzione della società cristiana.

 

La prima curiosità sarà vedere come riuscirà, l’uomo degli anglo, a muoversi in un contesto dove Londra è alle prese con la grande divisione politica e sociale causata dalla Brexit e gli Usa sono al momento ostaggio di un cadavere imbalsamato tumulato alla Casa Bianca e sorretto da una maggioranza radicale di sinistra.

Sono davvero curioso.

 

La crisi è talmente profonda e le divisioni così acute che dubito fortemente vi possa essere un’inversione di tendenza. Cronologicamente parlando il governo Draghi ci proietta dritti dritti al 2022 con la fine della legislatura e l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica che dovrebbero collocarsi agli albori del periodo rivoluzionario. Come ho sempre detto considero Mattarella il “re” che con le sue decisioni consegnerà l’Italia al caos e la sua azione inconsistente ed ostinata a preferire una sola parte politica me lo ha sempre confermato. Tale azione però deve per forza di cose manifestarsi in un governo e quello Draghi potrebbe essere quello giusto.

Se non ci trovassimo nella situazione in cui siamo avrei forti dubbi proprio perché Draghi non è uno sprovveduto. Ma come ho detto i problemi sono profondissimi e se non li risolvi o li risolvi con soluzioni troppo innovative non puoi evitare il caos, l’indeterminatezza delle conseguenze dell’avventurarsi in un territorio inesplorato.

C’è tuttavia un’altra possibilità: se non riuscisse a formare il governo si andrebbe per forza ad elezioni oppure a scegliere un personaggio diverso, magari un inetto tipo Bocconi Man e soci, che oscurerebbero fin da subito i pochi dubbi rimasti sul momento che stiamo vivendo.

 

Comunque vada i prossimi mesi dovranno confermarci nella scaletta temporale prevista: o ci siamo adesso, da qui al 2025/26, oppure dobbiamo spostarla al 2029/33. Oltre non si può andare, non solo per le profezie, ma proprio per lo stato di salute del mondo in generale. Qualora la si dovesse spostare però che nessuno tiri un sospiro di sollievo. Sarà solo un ulteriore prolungato inabissamento nel futuro già annunciato. Non una pausa, men che meno un ristoro.

 

Ovviamente dato l’argomento del blog mi ero per tempo preparato per questo scenario, vedere cioè se per l’Italia poteva prefigurarsi uno scenario nostradamico legato a Draghi. 

E ho scelto, a suo tempo, la quartina 108:

 

 

Dal Ramo III del 2000 “Crisi in Europa”

 

108

Combien de fois prinse cité solaire
Seras, changeant ses loix barbares & vaines:
Ton mal s’approche: Plus seras tributaires,
La grand Hadrie reouurira tes veines.

 

108

Quante volte presa città solare

Sarai, cambiando le sue leggi barbare e vane:

Il tuo male si avvicina: Più sarai tributaria,

La grande Adria riaprirà le tue vene.

 

 

Secondo il Brind’Amour la quartina ipotizzerebbe una battaglia fra Venezia (la grande Adria) e i Turchi per il possesso di Rodi (isola del Sole). Con Venezia che la colonizzerà.

Tuttavia sappiamo bene che Nostradamus dal passato, o suo presente, si ispirava per proiettarsi in avanti per analogia. In questo caso l’evento ipotizzato dal Brind’Amour non lo troviamo nemmeno nel passato; si tratterebbe dunque di una vera profezia ispirata alle battaglie dell’epoca.

Io invece ho sempre sostenuto che la città solare fosse Roma laddove il Sole, nel linguaggio nostradamico, è a volte associato a Cristo. La città solare è Roma, la capitale cristiana, più volte presa e saccheggiata nella sua storia dai barbari (galli, arabi, lanzichenecchi ecc).

Questa volta però ad operare il saccheggio è la grande Adria. Con questo termine è possibile ovviamente indicare Venezia, come principale potenza dell’Adriatico. Adria infatti pur essendo stata anticamente un centro abbastanza importante non è mai stata “grande” al contrario di Venezia.

Nostradamus però scrive “Hadrie” con intento a mio avviso “enigmistico” in un gioco di parole volto a celare il significato dei versi. Generalmente infatti con questo termine può ricomprendere una cospicua porzione dell’Italia settentrionale, quella appunto riconducibile a Venezia. Riportando quindi alla mente le contese fra i Dogi e Roma. Fra una potenza politica ed una religiosa. E qui secondo me si nasconde un destino di vessazione della Roma religiosa nei confronti dell’autorità politica italiana.

 

Lo stesso sentiment, ma con ambientazione diversa, lo troviamo infatti nella 109 che segue:

 

 

109

De l’Orient viendra le coeur Punique
Fascher Hadrie, & les hoires Romulides,
Acompagne de la classe Libique,
Trembler Mellites & proches Isles vuides.

 

 

Qui “Hadrie” è in rapporto agli eredi di Romolo, cioè Roma. L’ambientazione è diversa in quanto qui gli italiani sono incolleriti dall’invasione della flottiglia libica che invade le isole del Mediterraneo come Malta, interpretato in funzione dell’emergenza profughi, dove il nostro paese continua ad essere nel silenzio generale punto di sbarco preferenziale.

 

Se uniamo le quartine in un esempio di concatenazione vediamo una ricostruzione logica ed ampliata della 108:

 

 

Cité solaire & les hoires Romulides,

Fascher la grande Hadrie, reouurira tes veines

 

La città solare e gli eredi di Romolo,

Incollerire la grande Adria che riaprirà le tue vene.

 

 

La 109 serve a completare il significato della 108 dove le “vene riaperte” sono messe in relazione con l’essere tributario, dover cioè pagare tributo al conquistatore. Ad essere adombrata sembra dunque una sottomissione fiscale. Un tema di cui nel nostro paese si parla da tempo e che è richiesto anche dall’Europa. Tassare ad esempio i beni immobili della Chiesa col risultato evidente, considerato lo stato delle casse, di ridurla sul lastrico.

Un governo che impone una tassazione alla Chiesa? Diventa credibile soprattutto in una situazione di particolare crisi economica e sociale e con i lavoratori devastati. Colpire chi apparentemente ha di più apporterebbe anche consensi.

 

Per questo motivo ho sempre considerato la 108 come una quartina che parlava della persecuzione ai danni della Chiesa, fiscale inizialmente, da parte di un governo italiano. Potrà essere quello Draghi? O comunque uno che veda Draghi protagonista anche in futuro, qualora gli anni della crisi finale dovessero spostarsi un poco in avanti?

Diciamo che, come coincidenza, possiamo risolvere un piccolo rebus legato alla “grande Hadrie”:

 

grande = G

G + Hadrie = Draghi

 

Non resta che vedere come andrà a finire.

 

A proposito, la sciatalgia non lascia proprio in pace papa Francesco:

 

“Quando al regno giungerà lo sciancato…”

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
82 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
GIONA
GIONA
3 anni fa

Il centrodestra dovrà restare unito e fare dura opposizione al governo Draghi dato che i 5 stalle sono già spaccati sul sostegno a supermario; solo tenendo duro otterremo le agognate elezioni anticipate. La Lega non può andare a governare assieme ai pidioti.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

E' tutto stabilito a tavolino o pensate ancora che esiste una destra e una sinistra?andiamo bene..la politica è massoneria e la massoneria giura fedeltà ai propri fratelli pertanto come ho detto tante volte dividi e impera e ordine dal caos ..chiunque sale al potere deve fare ciò che gli viene ordinato punto e stop
Emanuele

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa

Per il momento però, le teste d’uovo del Vaticano sembrano essere accaniti sostenitori di Mario Draghi.
Non è un caso infatti, che Papa Francesco abbia annunciato di entrare in una “alleanza globale” con i Rothschild, la Fondazione Rockefeller, le grandi banche d’affari e le fondazioni globaliste, nell’iniziativa globalista chiamata ” COUNCIL FOR INCLUSIVE CAPITALISM”, e che egli si congratula con il “WORD ECONOMIC FORUM”, ed il suo presidente Klaus Schwab, propagatore accanito e feroce, del “Great Reset” mondiale, e che sembra tifare apertamente anche per MARIO DRAGHI, che lui ha promosso lo scorso agosto nella “PONTIFICA ACCADEMIA DELLE SCIENZE SOCIALI” ……
…..si vede che il papa ha una comunanza e “fratellanza” di visioni con i “POTENTI DI QUESTO MONDO”, e io spero con tutto il cuore che egli (il papa) si ravvedi, “perché passa la scena di questo mondo!” (1Cor 7,31)…….”ma le MIE PAROLE non passeranno” (Mt 24,35).

DA SPADARO AI GESUITI: PERCHÉ BERGOGLIO TIFA DRAGHI
Articolo dell’ 08/08/2020

Che cosa lega il peronista Bergoglio al mondialista Mario Draghi, tanto da nominarlo alla Pontifica Accademia delle Scienze Sociali? Le simpatie di Spadaro e della rivista dei gesuiti che gli ha riservato ELOGI SPERTICATI. Fino ad auspicare per lui un impegno in politica.

Cosa può legare il peronista (di simpatie giovanili) Jorge Mario Bergoglio con il mondialista Mario Draghi? Cosa possono avere in comune il campione argentino degli ultimi, degli oppressi, dei poveri con il rappresentante italiano dei poteri forti, dell’oligarchia finaziaria, della plutocrazia globalista? Cosa ha da spartire il Pontefice dei poveri con uno che si è reso responsabile della macelleria socio-economica europea, cosa c’entra il Vicario di Cristo con un esponente di rilievo del PENSIERO UNICO, dell’IDEOLOGIA DEL POLITICAMENTE CORRETTO, del NUOVO UMANESIMO europeo?

La domanda è più che lecita visto che il Papa in persona ha voluto nominare Draghi membro della PONTIFICA ACCADEMIA DELLE SCIENZE SOCIALI, e visto che lo ha incontrato solo un paio di volte in vita sua.

La prima occasione è stata il 19 ottobre 2013, durante un’udienza personale concessa a Mario Draghi e famiglia, mentre la seconda si è presentata il 6 maggio 2016, quando il Papa ricevette il prestigioso internazionale PREMIO CARLO MAGNO – il massimo riconoscimento europeo – nella Sala Regia del Palazzo Apostolico.

In quel caso Mario Draghi era seduto tra i massivi livelli politici ed economici dell’Unione, insieme ad Angela Merkel, Jean Claude Junker, Martin Schultz e Donald Tusk. Fu proprio in quell’occasione che Bergoglio, nel discorso di ringraziamento per il premio ricevuto, disse espressamente di «sognare un’Europa capace di dare alla luce un NUOVO UMANESIMO basato su tre capacità:

la capacità di integrare, la capacità di dialogare e la capacità di generare».

Chi scrisse il discorso al Papa si dimenticò di citare GESÙ CRISTO, ma sono molti, ormai, nei Sacri Palazzi a ritenere che il NUOVO CONCETTO di “UMANESIMO” possa anche prescindere dalla figura del FIGLIO DI DIO……

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

……Qual è allora il filo rosso che collega Bergoglio a Draghi. I bene informati lo identificano con un nome e cognome: Antonio Spadaro. Sì, proprio il gesuita direttore di Civiltà Cattolica, l’uomo che sussura al Papa, l’eminenza grigia di Francesco I.

Si dà il caso, infatti, che Mario Draghi si vanti di essere un ex allievo dell’Istituto Massimiliano Massimo, la prestigiosa scuola cattolica romana guidata proprio dai gesuiti.

Non è neppure un caso che il 2 novembre 2019 proprio Civiltà Cattolica, la rivista dei gesuiti diretta da Spadaro, abbia pubblicato un articolo elogiativo nei confronti di Mario Draghi. L’articolo di tredici pagine si intitola Il contributo di Mario Draghi all’Europa, si trova nel quaderno 4065, pag. 220 – 233, Anno 2019, Volume IV, ed è firmato dal gesuita Guido Ruta, dottore di ricerca in Economia presso la New York University. Nel citato articolo Mario Draghi viene considerato «protagonista di una delle fasi più complesse della storia recente d’Europa», e il suo servizio come presidente della Banca centrale europea viene riconosciuto come «decisivo per salvare l’Unione economica e monetaria».

Secondo la rivista dei gesuiti, il prezioso contributo di Draghi oggi potrebbe finalmente rappresentare la «straordinaria opportunità di completare» definitivamente tale unione, archiviando una volta per tutte le «istanze populiste» euroscettiche, e attuando le «necessarie riforme» per compiete la costruzione europea.

Gli elogi per SuperMario da parte del gesuita Ruta si sprecano: «In contesti del tutto inediti, dominati dall’incertezza e dallo scetticismo, Draghi ha saputo prendere decisioni sulla base di analisi rigorose, con audacia e guidato da una visione altissima dell’Europa, unita ben oltre la moneta come nel progetto dei Padri fondatori. Ha creato così le condizioni perché il processo di unione dei nostri Paesi giunga a compimento».

Nell’articolo si arriva persino a chiedere un suo impegno diretto in politica: «Mario Draghi emerge come POLICY MAKER DI ALTISSIMA STATURA: alla gratitudine si aggiunge l’auspicio che il suo modo di procedere senza retorica, con approfondimento e visione, venga assunto in ambiti più ampi della politica sia europea sia italiana».

Seguono elogi sperticati all’euro e attacchi contro le «disarticolate istanze populiste di ritorno all’autonomia monetaria», che oggi si registrano in Italia.
Se non fosse per la copertina sembrerebbe di legge il WALL STREET JOURNAL o il FINANCIAL TIMES.

Comunque, ora appare sufficientemente chiaro perché BERGOGLIO abbia nominato Draghi alla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali.

Che, lo ricordiamo dopo essere stato Direttore esecutivo della Banca Mondiale, da Direttore Generale della Banca d’Italia è stato l’artefice delle privatizzazioni delle società pubbliche partecipate. Era sul panfilo Britannia della Regjna Elisabetta al largo di Civitavecchia con i rappresentanti della finanza internazionale per definire il programma di svendita del patrimonio industriale e imprenditoriale italiano, a cominciare dall’Iri, Eni, Telecom, Enel, Comit, Credit. Nel 2002 è stato Vice-Presidente della Goldman Sachs, la più grande Banca d’affari privata al mondo.
Nel 2005 è stato Governatore della Banca d’Italia e nel 2011 è stato nominato Presidente della Banca Centrale Europea.

Un curriculm stellare di tutto rispetto per delineare il profilo di un “POTENTE”.

https://www.lanuovabq.it/it/da-spadaro-ai-gesuiti-perche-bergoglio-tifa-draghi

P.Riesz_
P.Riesz_
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Quando le cose iniziano ad andar male …. alzano polveroni per occultare la realtà: si invocano salvatori … Il gran reset è già iniziato in America con il polverone delle elezioni; il motivo è semplice: la ricchezza mondiale è … carta! I giganti del web vogliono guidare i governi per consolidare le loro posizioni per non mettere a rischio la loro potenza finanziaria; cosa produce di reale Google? Nulla! Senza un governo succube il valore di Google diventerebbe nullo in 24 ore. Se gli stati iniziassero a legiferare secondo criteri di realtà e convenienza per i cittadini per lor signori sarebbe la fine. https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/vladimir-putin-intervento-al-wef-di-davos-giganti-del-web-fanno-concorrenza-agli-stati-70e53e76-6023-44e5-9c6c-7b7d6e4dc575.html
“I giganti del web sono diventati "concorrenti degli Stati". Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, nel suo messaggio al World Economic Forum di Davos. "Non sono solo giganti economici: in alcune zone sono di fatto già concorrenti degli Stati", ha affermato Putin”…. Se ci inseriamo a bella posta il polverone sollevato dal covid ….
https://comedonchisciotte.org/il-virus-fantasma-alla-ricerca-del-sars-cov-2/
{Il virus fantasma: alla ricerca del Sars-CoV-2.
Persino il Robert Koch Institute ed altre autorità sanitarie non sono in grado di presentare prove decisive sul fatto che ci stia perseguitando un nuovo virus chiamato SARS-CoV-2. Questo, da solo, trasforma in allarmismo irresponsabile i discorsi sulle pericolose mutazioni virali e i cosiddetti test PCR per il SARS-CoV-2 in un inutile esercizio. …..}. Allora, a che gioco giochiamo? P.Riesz_

indopama
indopama
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

uno con lo zio gesuita una volta scrisse: sono i gesuiti che istruiscono i massoni.
e ci credo, in alto che decide e' l'elite spirituale, persone di cui nemmeno conosciamo i nomi, gli altri sono gli esecutori delle loro strategie a lungo termine, cosi' lunghe che non riusciamo a vederle.
tutto e' organizzato affinche' lo spirito sperimenti certe situazioni, il potere e' illusione, ogni umano puo' solo scegliere i dettagli della creazione, non il piano principale.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

I gesuiti ovviamente appoggiano Draghi, da loro educato.
Non credo che sarà lui a tassare le finanze vaticane, vista l'alleanza che ha il Vaticano stesso con le lobbies finanziarie che guidano l'Occidente e l'Europa, ma piuttosto un governo successivo, nel pieno della crisi italiana.

Black

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Non soffermiamoci solo sul momento presente. Per carriera e prestigio Draghi ricorda Ciampi. Quanti ruoli politici ha ricoperto? Per quanto tempo?
I nemici veri della Chiesa sono al suo interno, quindi non possiamo basarci solo su ciò che dicono o fanno alcuni ecclesiastici. I loro piani infatti potrebbero non prevedere il bene della Chiesa.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Su questo sono d'accordo con te, Remox.
Segnalavo solo che il Vaticano di papa Francesco e i Gesuiti hanno ottimi contatti con quegli ambienti finanziari da cui proviene Draghi.
Egli è vicino certo ad ambienti anglosassoni, ma pure a quelli franco-tedeschi, avendo guidato la BCE a lungo.
Mi sembrerebbe strano che proprio da lui venisse un attacco alle finanze del Vaticano, tutto qui.
Stiamo a vedere comunque.

Black

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Da più parti comincia ad alzarsi il grido: PATRIMONIALE! PATRIMONIALE!
E a qualcuno, in tempi di magra e delirio social, potrebbe venire il dubbio…perché non anche ai beni immobili della Chiesa?

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Infatti potrebbe essere il momento che colpiscono le rendite della Chiesa e facciano chiudere così anche molte chiese. 2 piccioni……

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa

Mia scaletta personale:
1) avvertimento a primavera
2) dopo guerra Iran e Israele e Russia e Turchia
3) maggio 2022 rapimento degli eletti
4) 6 del 6 2022 anticristo a capo della chiesa sincretica e mondiale
5) agosto 2022 terza guerra mondiale
Attendo ogni sorta di derisione 🙂 😉

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

A proposito di eletti, non è che sapresti quando ci saranno le prossime elezioni, in Italia? Lo chiedo per un amico

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Secondo Cesare Sacchetti non ci saranno elezioni

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Quindi si và a finire dopo il semestre bianco, era quello che temevo. Ci tocca. Grazie

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Di niente 🙂

GIONA
GIONA
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Secondo me tra l'avvertimento ed il rapimento passa meno tempo di un anno. GIONA

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Vedremo, forse, io ho in mente il mese della madonna

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

io ti suggerisco solo di vivere
e pensare meno alla fine del mondo. altrimenti sarai solo spettatore
come tutti quelli che frequentano questo sito

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Come disse anche Padre Pio, Non siamo ancora alla fine della Chiesa e quindi del mondo,bensì alla metà.
L'Anticristo verrà dopo il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria
https://gloria.tv/post/aKeVxmhsxF1C2jpmB69opebNE

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

sei logorroico a livello patologico lo abbiamo capito ..anche se poi a ogni messaggio correggi il tiro?nel precedente post rapimento degli eletti nel 2021 quì diventa 2022 aahah che poi rapimento degli eletti?va bene per un bambino questa favola

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa

Nel precedente post quale scusa? Fai copia ed incolla.
Grazie per la tua gentilezza XD

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

precedente articolo non questo,perdonami non volevo offenderti ma scrivi sempre la stessa cosa però..

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

🙂 molti articoli fa, adesso ho corretto il tiro. 🙂 Tranquillo

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Il rapimento degli eletti avviene già ma sotto forma di decessi.

Matteo
Matteo
3 anni fa

dott. G.I. nel sito https://greatmonarch-angelicpontiffprophecies.blogspot.com/2019/02/the-great-catholic-monarch-and-angelic.html

si mette in dubbio che la Jahenny abbia affermato che ci saranno due antipapa:
Marie-Julie Jahenny (menziona 3 papi vedranno la città castigata, il terzo sarà il più santo, ma sarà difficile da trovare tra le macerie. Ha anche citato 2 anti-papi, ma è una profezia oscura – mancano o non citano testi – dobbiamo aspettare e vedere come si svolge).

cosa ne pensi ci sono altre fonti attendibili che dimostrano il contrario

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Matteo

Il secondo antipapa sarà l' anticristo e non ce ne saranno altri

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  Matteo

"si mette in dubbio che la Jahenny abbia affermato che ci saranno due antipapa:
…ma è una profezia oscura – mancano o non citano testi – dobbiamo aspettare e vedere come si svolge)." (Matteo)

Nel sito citato non si mette in dubbio che la Jahenny abbia dato quella profezia.

Tra l'altro, essa si trova nei libri sulla Jahenny e anche sul sito ufficiale:

"L'Église aura son siège vacant de longs mois… (…) Il y aura deux anti-papes successifs qui régneront tout ce temps-là sur le Saint-Siège… " 29 septembre 1882
https://www.marie-julie-jahenny.fr/quelques-propheties.htm

Semplicemente, si usa prudenza: "…but it is an OBSCURE PROPHECY – texts are missing or not quoted- we have to wait and see how that unfolds."

La profezia è definita "oscura", perché alcuni testi della mistica sono stati conservati in frammenti senza data (si teme che gli scrivani abbiano potuto commettere errori) e perché su certi temi Marie-Julie è l'unica a parlarne (per esempio, le estasi su Archel non trovano eguali in altri profeti).
Comunque, la profezia sui due antipapi è datata.

Il problema è come inserire questi due antipapi in una ricostruzione attendibile.
Infatti, lo ammettono in una nota:

NOTA: È difficile sapere come queste [profezie] si adempiranno e come il Pontefice Angelico si inserisce in tutto questo – possiamo solo fidarci che gli scrivani che hanno registrato le profezie di Marie-Julie Jahenny abbiano registrato correttamente le informazioni e, che altre sue profezie possano venire alla luce per quanto riguarda questo periodo.

NOTE: It's hard to know how these will be fulfilled and how the Angelic Pontiff fits into all of this – we can only trust that the scribes who recorded Marie-Julie Jahenny's prophecies recorded the information correctly, and, that more of her prophecies might come to light regarding this period.

Le profezie sul periodo di distruzione a Roma parlano di tre papi e apparentemente, dopo questi tre papi, la Chiesa sarà vacante per molti mesi. Sembra che durante la vacanza di mesi, due successivi antipapi regneranno.

Vorrei però ricordare che questi eventi riguardano il periodo della "Terza Crisi", cioè la fase finale prima della venuta del GM.

«La Francia non vedrà il Grande Monarca e la restaurazione del trono se non dopo aver sofferto i castighi, lo strano fulmine dal cielo, gli elementi scatenati, la guerra civile, le pestilenze, gli spargimenti di sangue e i massacri» (5 novembre 1875) (12 febbraio 1876).

La Francia dovrà essere ridotta al nulla ed essere esangue.

Non abbiamo visto ancora l'inizio di niente.
Inoltre, la Terza Crisi (che è chiamata anche Terza epoca) non è collocata in modo preciso, rispetto alle prime due crisi (a livello cronologico).

Il GM apparirà sul finire della terza crisi per risollevare la Francia. E i due tiranni (in Italia) vengono dopo.
Ovverosia, la vacanza della Chiesa per lunghi mesi si riferisce ai tempi di persecuzione durante la guerra d'Italia ("L’affreuse guerre d’Italie sera longue."), sotto i due tiranni (soprattutto sotto Archel).

Quindi, non facciamone una profezia imminente, quasi che debba realizzarsi quest'anno o l'anno prossimo.
Prima, devono accadere molte cose.
Aspettiamo di vedere almeno l'inizio della prima crisi.

Matteo
Matteo
3 anni fa
Rispondi a  Matteo

Le due crisi della Francia hanno però breve durata :1)Il Primo durerà tre mesi 2) 1)Il Primo durerà tre mesi 2) L'inizio della prossima mortale crisi rivoluzionaria durerà quattro settimane, ma la sua portata sarà immensa. A quanto pare, è durante queste prime due crisi che lo 'straniero' sarà fatto entrare in Francia – non saranno sordi all'appello – sarà loro dato la libertà di fare quello che vogliono durante il primo dei combattimenti – non saranno tenuti prigionieri per i crimini che commetteranno – (cioè sarà un tempo libero per tutti di carneficina e saccheggio) (9 maggio 1882) Anche i paesi circostanti aderiranno alla rivoluzione della carneficina. †(9 maggio 1882 deceduto))

A noi interessa sapere quando inizierà la crisi, poi sarà tutto una conseguenza, e questo lo capiremo dalle vicende della corona Inglese:
(*) Prima o proprio come la PRIMA CRISI che accade in Francia, ci saranno "notizie dolorose" sulla popolazione di INGHILTERRA, PERSIA (IRAN) e GERUSALEMME. "Saranno stati tutti soggetti a grandi torti." † (25 agosto 1882 deceduto)
(*) Proprio all'"USCITA DI QUESTO DISORDINE" – "Ci sarà un nuovo regno per la terra inglese e una scelta sarà, quando, improvvisamente, la morte arriverà a colpire coloro che hanno in mano la guida di questo regno.
Per questa terra, diventerà molto difficile e sarà divisa in quattro parti ,perché le loro volontà non sarannod'accordo. La scelta dei cattolici sarà respinta. †(25 agosto 1882 deceduto) (NOTA: sembra che i disordini civili accadranno in Inghilterra / Regno Unito – sarà diviso in quattro.)

Signor Presidente, signor Presidente, signor Presidente, signor Presidente Potrebbe anche essere correlata la seguente profezia:"L'Inghilterra avrà tradito il suo popolo sotto l'impero (o l'influenza) di una regina; alla sua discesa dal trono, le cose non accadranno come il Signore chiede (o richiede)." †(18 maggio 1881 deceduto)

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Prepariamoci ecco cosa farà Draghi , in tempi non sospetti Cossiga descrisse il personaggio
https://gloria.tv/post/LaCunDeSKCYp4iP6XjQxs11hV

Remox
Remox
3 anni fa

Tom Moore, il giusto come Thomas More, in Uk sta diventando un'icona.

Domenico
Domenico
3 anni fa

Intanto Remox il m5s è spaccato su Draghi, và a finire che si frantumano sul suo sostegno al governo e già i sondaggi su di loro erano bassi, alle prossime votazioni sarebbero quasi scomparsi,o cmq poco influenti.
La spada si stà rivolgendo verso Grillo, tempi infausti lo aspettano.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

Infatti nel frattempo si sta consumando lo “PSICODRAMMA DEL MOVIMENTO 5 STELLE” su Mario Draghi, che rischia la spaccatura(scissione) tra i “GOVERNISTI” e i “DURI E PURI” delle origini anti- establishment …….

LO PSICODRAMMA DEL MOVIMENTO 5 STELLE su Mario Draghi premier in diretta alla riunione dei parlamentari su Zoom, riassunto da una sola domanda. "Alle 16.18 – scrive Repubblica – Jessica Costanzo (deputata grillina, ndr) chiede: «Scusate, non ho capito cosa faremmo noi se Draghi mettesse nel suo team qualcuno di noi», nessuno le risponde". Semplicemente, perché nel Movimento non è chiaro cosa succederà da ora in poi. E l'appello di Nicola Zingaretti all'alleato a votare la fiducia all'ex governatore della Bce suona come un campanello d'allarme drammatico: se ci si divide qui, esplode ogni ipotesi di intesa elettorale nel centrosinistra. E forse, ESPLODE LO STESSO MOVIMENTO 5 STELLE, mai così spaccato tra governisti e duri e puri……

…..Prima e dopo, è tutta una serie di dichiarazioni contraddittorie, al limite della schizofrenia politica.
Secondo NICOLA MORRA, presidente della commissione Antimafia vicino più ad Alessandro Di Battista che a Luigi Di Maio, Draghi è:

"ESPRESSIONE DI POTERI FINANZIARI CHE HANNO SOTTRATTO DIRITTI SOCIALI A POPOLI OLTRE CHE A STATI, DOPO AVER PERMESSO CHE QUESTI STATI SI INDEBITASSERO". La chiusura dei 5 Stelle nei suoi confronti, dunque, "DEVE ESSERE NETTA".

Ci si rifugia dietro la formula del "governo politico", lo fa lo stesso Di Maio, ma non basta a placare la sete di vendetta di molti grillini. E la paura: quella di rimanere a casa, fuori da tutto, una volta perso l'ombrello di Giuseppe Conte. Lo dice anche Alfonso Bonafede, ex ministro della Giustizia e una delle "cause" della crisi dell'ultimo governo: "Dobbiamo mantenere compattezza intorno a Conte consapevoli che con lui è iniziato un percorso che non si chiude qui".

E all'ora di cena a chiudere il cerchio ci pensa DI BATTISTA, quello del "mai con Renzi, altrimenti grazie e arrivederci":

"NON CEDETE, QUALSIASI SOSTEGNO A UN GOVERNO DRAGHI DIVENTEREBBE UN NO A CONTE".
Quanti saranno con lui, in Parlamento, lo si vedrà presto.

https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/26097942/mario-draghi-m5s-jessica-costanzo-cosa-facciamo-grillini-governo-disastro-diretta.html

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

M5s che và ad implodere, ormai non si tengono più insieme per la questione Draghi, nè gli Italiani li calcolano più da tempo. Specie dopo essersi alleati col PD che veniva dipinto da Grillo come il male assoluto e a ragione, salvo poi mettersi insieme a formare il governo. Voltafaccia storico che gli costerà tutto il successo che aveva avuto alle scorse e. politiche. Ottima la cosa di dare il reddito di cittadinanza anche alle famiglie mafiose, meglio di così cosa si potrebbe mai fare?
E l'Italia affonda infatti da decenni con la palla al piede delle mafie e della corruzione.
Diventeranno irrilevanti, e alcuni di loro che venissero rieletti confluenti in pariti e partitini di csx

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

esatto….il disegno dei vaticinia lo dimostra. un drago co. la testa di Grillo ed una spada sopra la testa
anno 2021. vedo pannocchie sullo sfondo

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Domenico

Sì infatti proprio quel disegno, anonimo. Si stà realizzando in questi tempi.
Grillo e il suo MoVimento vedranno una parabola molto discendente.E anche l'Italia, di conseguenza, per la cattiva gestione politica e amministrativa.

Remox
Remox
3 anni fa

Il "governo" degli undici mesi, quello in sostanza prima del tempo del "governatore", dovrebbe operare nel 2022 o 2023 a seconda di dove collochiamo la fine della cronologia nella scaletta 2025/2026.
Altrimenti si andrebbe più un là di 8 anni nel caso 2029/2033.
Nel secondo caso non sarebbe questo, nel primo rimarrebbe il dubbio su come considerare gli 11 mesi. Il tempo totale del governo? Oppure una sua appendice? Draghi 1? Draghi 2? Draghi PDR?

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Guarda che i messaggi provenienti da tutto il mondo dicono che siamo dal 2019 nei 7 anni della grande tribolazione. Voi considerate di secondaria importanza il fatto che le messe oggi sono sacrileghe

Pierpaolo
Pierpaolo
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Ciao Stefano 🙂

Non so dove hai letto o sentito che "le messe oggi sono sacrileghe" e non lo voglio neanche sapere. Un cattolico ben formato, non è una bandiera sbattuta dal vento, è una roccia : perchè prega, frequenta i Sacramenti e conosce il Vangelo, la Dottrina e il Magistero.

Il Magistero afferma che affinchè una Messa sia valida occorrono solo tre cose :

1 Il pane non lievitato e il vino
2 un sacerdote validamente ordinato
3 che il sacerdote ripeta correttamente la formula della consacrazione.

Stop.
Tutto il resto è di importanza minore, ovvero, se il sacerdote è sciatto, o la sua omelia sia uno sproloquio o l'assemblea (presente oppure no) sia attenta o disattenta, in silenzio raccolto oppure no…insomma tutte queste cose sono accessorie, incidenti/accidenti si dice.
Valgono le tre cose che ho detto sopra e basta.

La Fede è il contrario del dubbio : se hai dubbi sulla validità della Messa, vai dal parroco o dal tuo confessore o direttore spirituale e parlaci, chiedigli lumi e spiegazioni….oppure informati e formati sui testi…e qusto è un consiglio che ti do con tanto affetto e carità nel Signore Gesù, Maestro e Salvatore e Sposo della Chiesa.

La Chiesa è fatta di peccatori redenti, non dimenticarlo.

Il Signore ti dia pace !

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Remox

La Madonna ad itapiranga lo ha detto e tutti i sacerdoti del piccolo resto non distribuiscono la comunione sulla mano ma in bocca e preferibilmente il fedele deve essere in ginocchio, chi prende la comunione sulla mano, compresi i ministri dell' eucarestia che non dovrebbero nemmeno esistere, commette sacrilegio.

Pierpaolo
Pierpaolo
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Non lo di re a me, guarda, chè sono terziario francescano : la gente a furor di popolo voleva che San Francesco si facesse ordinare sacerdote, ma lui sempre rifiutò, proprio per rispetto al Santissimo e, obtorto collo, si fece ordinare diacono ; aveva un gran rispetto e devozione per le sacre specie e ha lasciato scritte (le ammonizioni) delle raccomandazioni ben precise su come "trattare" e conservare la Parola di Dio, le Sacre specie, e di come gli altari dovessero essere dignitosi e belli per rispetto a Chi ospitano.

Quello che voglio dire/rti è che noi credenti abbiamo un dovere primario sacro/santo : obbedire. L'obbedienza è una virtù primaria, che ha a che fare con cose grandi e misteriose….pensa al peccato degli angeli ribelli e al peccato originale.

Se la Madre Chiesa mi dice che è possibile, che è facoltativo, prendere l'Eucaristia sulla mano, io, che mi piaccia o no, obbedisco. Poi, semmai, piùttosto, non mi comunicherò sulla mano (aspettando tempi migliori) o se in coscienza ritengo di mancare di rispetto al Sacramento se lo prendo sulla mano…ma questo non mi autorizza a giudicare e sparare sentenze su chi invece si comunica sulla mano : non siamo babbei, chi lo fa, sa bene cosa fa.
Insomma così come a ne non piace che mi si affibbino etichette – frettolose e raffazzonate – così anche io ci penso due volte prima di appiccicare un etichetta a qualcuno….o no ? Non ti pare ?

E guarda che chi ti scrive si comunica SOLO sulla lingua (leggi : sono in "digiuno" eucaristico da febbraio 2020 ! )

Ricordati, anche il satanasso crede in Dio, mille volte più di me e te hai voglia (!), ma NON gli obbedisce ! e ricordati anche che nessuno di noi ha la visione di insieme, nessun essere umano ce l'ha, quella ce l'ha solo Dio Onnipotente.

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Ok ho capito la tua visione ma ti dimentichi una cosa.
Il diritto canonico di che un Papa eretico cessa di essere Papa e quindi tu non stai obbedendo alla chiesa ma ad un eretico.
Quindi ti stai prendendo una bella responsabilita' .
Ad aprile poi non vorrai stare dietro ad il nuovo messale vero? Ma non ti rendi conto che e' un affronto a Dio? Le uniche messe che saranno valide saranno quelle in latino che sarà la chiesa del futuro, non c'è più spazio nemmeno per le messe post conciliari.

Remox
Remox
3 anni fa

La concatenazione fra 108 e 109 potrebbe comporsi meglio nel seguente modo:

Cité solaire, ton mal s'approche: plus seras tributaires,
Fascher la grande Hadrie & les hoires Romulides, reouurira tes veines

Città solare, il tuo male s'avvicina e più sarai tributaria, incollerirai la grande Adria che riaprirà le tue vene con gli eredi di Romolo

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Remox, una considerazione.

La città solare tu l’hai identificata con Roma; bene così, nulla da eccepire.

All’epoca di Nostradamus, Roma oltre ad essere la capitale della “Cattolicità”, era anche la capitale di uno Stato, ossia dello Stato Pontificio, e quindi Roma in quanto capitale, rappresentava l’intero Stato di allora.

Ma adesso Roma oltre che essere la capitale della “Cattolicità”, è anche la capitale di un altro Stato, ossia lo Stato della Repubblica d’Italia. Pertanto ai nostri giorni, la “Citta Solare = Roma”, in quanto capitale, rappresenterebbe l’intera Italia come Stato.

Quindi in tal caso, se l’ipotesi fosse corretta, “le vene riaperte” dal Gran “Draghi”, saranno quelle dell’Italia, che verrebbe “SVENATA”, con l’oppressione tributaria al popolo italiano discendente di Romolo, per tagliare il debito pubblico, perché “ce lo chiede l’Europa”.
Oppure con i soldi del Recovery Plan, che non arriveranno mai in tempo, per salvare l’economia, che affonda molto più rapidamente, dei processi burocratici giurassici, di Bruxelles.

Sarebbe un supplizio tremendo per l’Italia, già con il PIL sbriciolato dalle restrizioni della pandemia.

Ed un’Italia prostrata e messa in ginocchio, prima dalla pandemia, e poi dall’austerità europea, potrebbe mandare in “crisi definitiva e irreparabile”, l’intera impalcatura di questa “Europa delle banche” fatta su misura della Germania.

Del resto sia la quartina 108 che la 109, che hai citato per fare la concatenazione suddetta, sono estratti entrambe, dal Ramo III del 2000 “Crisi in Europa”.

Tu Remox cosa ne pensi?

P.Riesz_
P.Riesz_
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Roma città solare (centro politico pro Europa e centro della Chiesa universale), il tuo male s'avvicina e più sarai tributaria per tuo demerito e codardia; allora la collera della grande Adria (nord Italia e Veneto in particolare) insieme a quella dei veri discendenti di Romolo ti aprirà le vene (rivolta violenta). Non è forse prevista dalle profezie una drammatica rivolta? P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  Remox

DRAGHI, GRILLO ARRIVA A ROMA E DETTA LE CONDIZIONI PER IL SÌ M5S: DAL REDDITO UNIVERSALE ALLA PATRIMONIALE

Alla fine Grillo ci ha ripensato:…… L'ok M5S al nuovo esecutivo ci sarà solo ad alcune condizioni:…..

…..un programma che abbia tra i punti principali il reddito universale, una imposta patrimoniale, blu economy, digitalizzazione, conflitto di interessi e banca pubblica……

https://www.ilmessaggero.it/politica/draghi_m5s_grillo_di_maio_conte_ultime_notizie_condizioni_reddito_cittadinanza-5745553.html

Reddito Universale = GRAN RESET del World Economic Forum di Davos

GRILLO: SI A DRAGHI, MA CON LA PATRIMONIALE. IL M5S SI PREPARA AD AMMAZZARCI DI TASSE

Alla fine anche Grillo ha deciso di permettere al Movimento 5 Stelle di sedersi e di discutere con Draghi, ma naturalmente imponendo delle condizioni, di cui gli italiani saranno sicuramente contenti. Come riportato da fonti di stampa le condizioni poste da Grillo sarebbero:

1. IMPOSTA PATRIMONIALE PER I “RICCHI”, CIOÈ ALLA FINE PER TUTTI;
2. REDDITO UNIVERSALE;
3. ACQUA PUBBLICA;
4. BLU ECONOMY (cioè una TEORIA MALTHUSIANA);
5. DIGITALIZZAZIONE;
6. CONFLITTO DI INTERESSI;
7. BANCA PUBBLICA.

Sul punto 6 mi chiedo cosa ne penserà il senatore Marcucci, capogruppo PD, che è l’esempio del conflitto d’interessi con la sanità.

La banca pubblica è in corso di cessione ad Unicredit da parte del PD (Monte dei Paschi di Siena).

Per quanto riguarda il resto la Patrimoniale ai “Ricchi”, combinata con la revisione degli estimi catastali, si convertirà nel COLPO DI GRAZIA AL CETO MEDIO.

Sara BELLISSIMO veder nascere questo governo Draghi con una maggioranza PD + M5S + Leu con nel programma LA PATRIMONIALE e con la NON cessione di MPS.

In questo modo Grillo ritiene di rispondere a quanto fatto da Matteo Salvini che ha posto condizioni precise, opposte, all’appoggio per il presidente nominato Draghi.

Il PD sarà finalmente felice di realizzare il proprio sogno di imposta patrimoniale che più volte è stato inserito e tolto dl programma della legge finanziaria.

Queste richieste sembrano più che altro il programma della prossima campagna elettorale del M5s, dedicata ai descamisados ed essenzialmente tesa a trasformare l’Italia in una COPIA DEL VENEZUELA.

Un ottimo programma moderato, appoggiato sicuramente dal PD, che di programmi non ne ha più, a parte la conservazione al potere.

https://scenarieconomici.it/grillo-si-a-draghi-ma-con-la-patrimoniale-il-m5s-si-prepara-ad-ammazzarci-di-tasse/

Anonymous
Anonymous
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Lo scenario venezuelano è molto verosimile. Ma se dovesse accadere, cosa purtroppo molto probabile, si potrà mai andare avanti fino al 2033? Se sì, saranno 10 anni d'inferno.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  Remox

CORTE DEI CONTI A GAMBA TESA: "AUSPICABILE UNA PATRIMONIALE"

Il presidente della Corte dei Conti, durante l'audizione conoscitiva sulla riforma Irpef, spera in una PATRIMONIALE…

…..qualche osservatore attento avrà notato come anche la RIFORMA DEL CATASTO potrebbe andare ad incidere sulla casa modificando i valori e le rendite catastali… insomma, una sorta di PATRIMONIALE sotto ‘MENTITE SPOGLIE’.

https://www.ilgiornale.it/news/economia/fisco-corte-dei-conti-itervenire-sul-quadro-patrimoniale-1921803.html

Con Beppe Grillo ed il M5s che già adesso chiedono “la patrimoniale”, Il mellifluo “Gran Draghi”, agirà a tal riguardo da settembre in poi, quando l’Italia si troverà nel semestre bianco, in cui è impossibile sciogliere il parlamento, e lui rimarrà saldo al suo posto, senza che nessuno possa disarcionalo, sotto le richieste pressanti della Corte dei Conti, della Banca d’Italia, della UE(“ce lo chiede l’Europa), dei mitologici “mercati”, a cannonate di spread, e della BCE, che improvvisamente non riesce più a fare in tempo a comprare i titoli di Stato italiani, lasciando libertà di azione e di predazione ai “mercati”……..

Per quelli che diranno che la patrimoniale varrà solo per “i ricchi”, lor signori per “ricchi” intendono tutti quelli che hanno un normale stipendio ed una casa di proprietà; solo e soltanto i clandestini immigrati ne verranno esentati, perché loro vivono e mangiano gratis negli alberghi pagati dalle nostre tasse, e non sono proprietari di niente.

Chi è proprietario di qualcosa è un “ricco”.

Ci faranno desiderare per disperazione, il motto del WORD ECONOMIC FORUM:
“2030, NON AVRAI NULLA E SARAI FELICE”

“Non possiedo niente. Non possiedo una macchina. Non possiedo una casa. Non possiedo né elettrodomestici né vestiti…”…… “NON POSSIEDERAI NIENTE, …..E SARAI FELICE”…..

….. “…TUTTO È STATO TRASFORMATO IN INTRATTENIMENTO E LE PERSONE NON HANNO PIÙ VOLUTO PREOCCUPARSI DI PROBLEMI DIFFICILI”…..

https://piccolenote.ilgiornale.it/49133/world-economic-forum-2030-non-avrai-nulla-sarai-felice

E già purtroppo pagare la patrimoniale, imposta da lor signori, per tutti I proprietari di qualcosa, che in quanto tali sono dei “ricchi”, sarà davvero un “PROBLEMA DIFFICILE”.

Ma ci è stata già data la soluzione, ossia non essere proprietari di nulla, proprio come i clandestini immigrati (i migranti), e ce la offrì “caritatevolmente” l’allora Presidente della Camera, Laura Boldrini:

"I migranti oggi sono l'elemento umano, l'AVANGUARDIA DI QUESTA GLOBALIZZAZIONE e ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso per tutti noi".

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  Remox

@Nicola @P_Riesz
Le vostre considerazioni sono sicuramente in linea con gli scenari più volte discussi.
Cmq solo la 108 è del ramo III del 2000.

Domenico
Domenico
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Ottimi spunti Nicola e PRiesz, concordo con quanto avete prospettato

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Remox

domanda,l'australia è mai citata nelle quartine in qualche modo?grazie in anticipo

Anonymous
Anonymous
3 anni fa
Rispondi a  Remox

Nei messaggi di Anguera si parla di terra della regina

https://praedixivobis.wordpress.com/2017/12/01/angueranella-terra-della-regina-cadra-un-fuoco-veloce/

il dott GI ha ipotizzato che potrebbe anche trattarsi del Queensland

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa

Ciao Dott. G.I. ti risulta: ?? forse ne abbiamo già parlato ma non ricordo
https://garabandalnews.org/2020/11/27/two-remedies-for-our-time-eucharistic-devotion-wholly-revitalized-devotion-to-our-lady/

Intervista a Conchita. Garmendia (1981-08-27)
Vescovo: … Ci sono altri rapporti tra Roma, il Santo Padre e il Miracolo di cui vorresti parlare?
Conchita: Sì. La Vergine ci disse qualcosa legato al Santo Padre, e fu che prima del Miracolo ci sarebbero stati solo altri tre Papi. (Attraverso il libro di Albrecht Weber, sappiamo che un papa non viene contato (Giovanni Paolo I) in questo lasso di tempo, quindi in realtà sono quattro Papi. Questo rende Francesco un quarto papa (in realtà un quinto papa). Dal momento che il Miracolo non si è ancora verificato, Francesco non ha il sostegno di Garabandal per essere un papa.)

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"…Questo rende Francesco un quarto papa (in realtà un quinto papa). Dal momento che il Miracolo non si è ancora verificato, Francesco non ha il sostegno di Garabandal per essere un papa.)" (Mario Mancusi)

La frase citata è vera ed è tratta dalla famosa intervista che Conchita concesse all'arcivescovo Mons. Garmendia, il 27 agosto 1981. Però, va interpretata bene.

Ad una precisa domanda dell'arcivescovo, Conchita si lascia sfuggire la frase che: "…PRIMA del Miracolo ci saranno solo tre papi…".
Poi, subito chiede scusa e si corregge, dicendo che non ha detto "PRIMA" di nulla, ma solo che restavano tre papi.

Mons. Garmendia: Qualche altra cosa legata a Roma, Garabandal, il Papa?

Conchita: La Vergine ci ha detto che prima del Miracolo sarebbero rimasti solo tre Papi. Mi scusi, ho detto che ci sarebbero stati solo altri tre papi, non ho detto prima di nulla, ho detto che sono rimasti altri tre papi, niente più di altri tre papi, Ella stava parlando della Fine dei Tempi. A quel tempo c'era Giovanni XXIII.

FG: ¿Alguna otra cosa relacionada con Roma, Garabandal, el Papa?

Conchita: La Virgen nos dijo que antes del Milagro solamente quedarían tres Papas. Perdone, dijo que solamente habría tres Papas más, no dijo antes de nada, dijo faltan tres Papas más, nada más que habrá tres Papas más, ella estaba hablando del Final de los Tiempos. En ese tiempo estaba Juan XXIII.

Qui c'è la trascrizione:
http://ecosdegarabandal.blogspot.com/2013/08/entrevista-de-mons-garmendia-conchita.html

Qui c'è la registrazione audio dell'intervista (conviene sentirla):
https://www.youtube.com/watch?v=VBq30W4Z6fk
dal min. 0:43 a 1:50

La tesi – seducente – vorrebbe far credere che Francesco non sia Papa, perché a Conchita la Vergine disse che restavano solo tre papi (dei quali uno non tenuto in conto per la brevità di regno): Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.
Francesco, essendo il quinto Papa e poiché non è contemplato dalla profezia (eccedente il numero), non sarebbe Papa.

La tesi è errata per vari motivi.

In primo luogo, Francesco non è venuto "dopo" Benedetto XVI, perché il Papa Benedetto c'è ancora, è vivo. La successione non è avvenuta limpidamente per causa di morte (come con Paolo VI e GPII), ma in una maniera molto dubbia. E non sappiamo come finirà l'anomalo pontificato di Francesco (egli potrebbe morire prima di Benedetto e la profezia di Garabandal starebbe allora sul punto di compiersi).

In secondo luogo, – e questo è l'errore più grave di tali commentatori – è che la profezia di Garabandal non è una profezia sulla fine del papato, ma sulla fine dei tempi. La profezia non ha mai detto che non ci sarebbero più stati papi (dopo i tre papi previsti), ma dà solo un'indicazione temporale.

Un viandante deve arrivare in una città e riceve l'indicazione che gli restano da percorrere ancora tre miglia. Passa il primo miglio, poi passa il secondo e infine il terzo. Dopo aver percorso tutto il terzo miglio si ritrova nella città.

Così, la Vergine, volendo dare un'indicazione indeterminata per la "fine dei tempi" (cioè, per quando l'umanità sarebbe entrata nella fine dei tempi), anziché dire che restavano ancora 80, 100, 120… anni (indicazione troppo precisa), ha legato l'evento temporale certo a un fatto ugualmente certo, ma più indefinito (la durata dei pontificati). Infatti, il numero dei papi equivale in realtà al numero dei pontificati, che, essendo variabili, possono durare da pochi giorni ad alcuni decenni. La profezia, pur essendo precisa, resta indeterminata.

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Quindi, il senso è questo: dopo che l'umanità avrà percorso interamente tre pontificati (in realtà quattro), si ritroverà nella "fine dei tempi".

Conchita lo dice molto chiaramente: che dopo il Papa Giovanni XXIII, sarebbero rimasti solo tre Papi PRIMA DELLA FINE DEI TEMPI, che non è la fine del mondo.

I tre Papi della profezia sono in quest'ordine: Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.
Dopo Benedetto XVI c'è la fine dei tempi.

Domanda: chi sono e come dobbiamo interpretare i Papi eccedenti il numero della profezia?
Non è chiaro.
Chi è Francesco?

Una risposta precipitosa è dire che egli non è Papa perché non è contemplato dalla profezia (sarebbe un antipapa e perciò non viene conteggiato: ricordo che la lista di S. Malachia contiene anche gli antipapi).

Alcuni, invece, rispondono che Francesco è il primo Papa che si trova a vivere nella fine dei tempi (cioè, che la fine dei tempi è iniziata col suo pontificato, dal 2013). Altri aggiungono anche che in lui si compirà la fine dei tempi, nel senso che egli sarà il Papa che vedrà il Miracolo (la qual cosa confermerebbe il lapsus di Conchita).

Io sono convinto – l'ho detto altre volte – che il pontificato dell'ultimo dei tre papi della profezia (Benedetto XVI) terminerà a tutti gli effetti solo al momento della sua morte fisica (la durata del suo pontificato, compreso l’Emeritato, si deve consumare interamente, fino alla morte, come per gli altri suoi due o tre predecessori). Finché egli vive, secondo me, è come stare nell'anticamera della fine dei tempi.

In estrema sintesi, l'indicazione della Madonna non sta a significare che non ci saranno più papi dopo i tre previsti, ma che il papa o i papi dopo il terzo (il terzo è Benedetto XVI), si troveranno a governare la Chiesa nella fine dei tempi.

Leggendo in negativo la profezia sul Miracolo di Garabandal, si deduce che al tempo in cui avverrà questo Grande Miracolo, la Chiesa dovrà avere per forza un Papa… e un Papa valido!
Infatti, la profezia dice che il Papa vedrà il Miracolo "da qualunque luogo egli si trovi" (Diario Conchita). Ovviamente, la Madonna non lo dice di un antipapa.
Dunque, anche al tempo del Miracolo avremo un Papa vero e valido (non avremo Sede vacante).

Resta da interpretare la testimonianza di Madre Nieves: dopo i tre papi della profezia (ossia quattro), la "carretera" è "completamente limpia", la strada sembra vuota e completamente pulita, senza alcun papa ("No hay nada. Ningun Papa…"). Però durerà poco – aggiunge.
https://www.youtube.com/watch?v=F9V6AvnjNCU

mario mancusi
mario mancusi
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Comunque questa frase di Conchita è importante, specifica che il Papa valido successivo a Benedetto XVI vedrà il Miracolo, la correzione che la stessa Conchita fà successivamente era generica, stabiliva che dopo Benedetto iniziava la fine dei tempi, ma prima del miracolo teoricamente ci potevano essere anche più di un Papa valido, con questo lapsus della veggente si restringe il campo.

dott. G.I.
dott. G.I.
3 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Il fatto è che Conchita subito si corregge, dicendo: "No dijo ANTES de nada" (non ho detto "PRIMA" di nulla). Se ascolti l'audio, sentirai che l'arcivescovo, appena dopo, le tende una piccola insidia ("Allora, Conchita, la Vergine ti ha detto che prima del Miracolo…") e lei per la seconda volta si corregge ("No, no, no… perdonami") e dice che non ha detto "prima" di nulla, ma solo che restavano tre papi e poi c'era la fine dei tempi.
Se le fosse sfuggito involontariamente e non si fosse corretta…, ma si è subito corretta. Difficile costruirci sopra un'interpretazione.

La sostanza, però, non cambia di molto, perché alla data di morte di Giovanni XXIII (giugno 1963) Conchita disse che ormai restavano tre papi (o meglio, quattro) e poi sarebbe arrivata la fine dei tempi.

Se si riflette bene, la fine dei tempi è così definita proprio perché accadranno gli eventi unici dell'Avvertimento e del Miracolo, per avvertire l'umanità di un possibile Grande Castigo (condizionale).

Se Benedetto XVI è l'ultimo dei tre (quattro) papi, ne consegue che Francesco è il Papa della fine dei tempi.

Restano però molte cose da chiarire sulla sua figura; senza dimenticare che Benedetto XVI è ancora vivo e se Francesco morisse prima di Benedetto, allora il Papa della fine dei tempi sarebbe il successore di Francesco. La Madonna potrebbe non averlo conteggiato, non perché non sia Papa, ma perché CRONOLOGICAMENTE il suo pontificato sarebbe subordinato e incluso in quello di Benedetto XVI. E tenendo conto che, nella stessa profezia, il Papa Giovanni Paolo I (Luciani), seppur Papa valido, non è considerato perché CRONOLOGICAMENTE senza importanza, la tesi potrebbe avere un valore.
Bisogna attendere che si chiarisca la figura di Bergoglio.

P.Riesz_
P.Riesz_
3 anni fa

Se è così non ci resta … che piangere!
https://comedonchisciotte.org/vaccini-covid-e-il-paradosso-del-calabrone/
{Secondo alcuni ingegneri aeronautici il bombo non può volare, però il bombo non legge le loro pubblicazioni e vola lo stesso.
Secondo Pfizer & C. il ‘vaccino’ a RNA messaggero non può modificare il genoma, però il ‘vaccino’ non legge i comunicati di Pfizer e….
A (Avvocato accusatore): Chiamo a deporre il dottor Leopoldo Salmaso… Dottore, dica brevemente le sue qualifiche, in particolare per farci capire la sua posizione riguardo ai vaccini.
S (Salmaso): Sono un medico, specialista in Malattie Infettive e in Sanità Pubblica, a tempo pieno presso il Complesso Ospedale-Università di Padova nel periodo 1976-2011 ….
A: Pfizer e Moderna sostengono che il mRNA, una volta entrato nella cellula, detta le istruzioni perché venga assemblata solo la proteina ‘spike’ di SARS-CoV-2, dopo di che il mRNA viene distrutto. Negano che mRNA sia capace di integrarsi nel genoma della cellula.
S: Questa è un’illusione semplicistica, come se il mRNA fosse una scheda elettronica, la cellula fosse un tornio a controllo numerico, e non esistesse nient’altro. Invece ogni cellula è un universo vivente nel quale tutto interagisce, compresi enzimi RT che trascrivono il mRNA e mandano retro-informazione nel nucleo dove quell’informazione viene confrontata col programma originale. Se anche solo di poco differente, scattano contromisure (e l’informazione viene archiviata come sequenza di DNA, il codice genetico appunto). Pfizer dice che il suo ‘vaccino’ non può trasferire il proprio codice nel nucleo, ma le RT delle cellule non leggono i manuali di Pfizer e continuano a fare quello che hanno sempre fatto. Come se non bastasse, si sa che moltissimi di noi conviviamo pacificamente con altri coronavirus ‘comuni’. Infatti la convivenza pacifica è la regola con tutti gli agenti infettivi, mentre la malattia è l’eccezione. Ebbene, se una cellula ha a che fare con il ‘vaccino’ e con un coronavirus comune, può ben capitare che venga assemblata una chimera, quindi cloni di chimere che andranno nell’ambiente e che prima o poi i nostri laboratori registreranno come ‘varianti’ di SARS-CoV-2.
A: Lei sta descrivendo scenari di scienza o di fantascienza?
S: Non occorre essere scienziati per ammirare l’infinita e armoniosa ricchezza della Vita, creata dall’Ingegneria Genetica originale, quella della Natura, mediante la co-evoluzione di ciascuno e di tutti gli organismi. La nostra ingegneria genetica è un balbuziente tentativo di imitare quella della Natura; nei nostri laboratori troppo spesso operano apprendisti stregoni la cui presunzione fa a pugni con la vera Scienza. …}. P.Riesz_

Anonymous
Anonymous
3 anni fa
Rispondi a  P.Riesz_

Quando si parla delle varianti dei virus tipo RNA, si parla della loro modalità di aggancio alle cellule, cioè di mutazione della parte più esterna del virus.

Dal minuto 3:40 (denso di informazioni, ricordatevi del film "Io sono Leggenda")

https://www.youtube.com/watch?v=3pxLdkeRUoI

Il coronavirus sta mutando per potersi adattare meglio all'uomo. A questa conclusione è giunto un studio pubblicato sulla rivista Infection, Genetics and Evolution da un gruppo di ricercatori guidato da Francois Belloux, dell’Istituto di Genetica dell’University College di Londra.

https://gds.it/articoli/salute/2020/06/08/coronavirus-uno-studio-spiega-il-covid-sta-mutando-per-adattarsi-alluomo-e9920370-afb4-4b86-9a53-ac99a351c11d/

Quindi tutto passerà solo quando …

https://www.youtube.com/watch?v=b9PiZQcPh_k

Qui trovate una potenziale spiegazione della comparsa, quasi simultanea, di una stessa variante del virus apparsa in luoghi geografici diversi, senza che vi sia stato alcun contatto tra le due popolazioni

https://www.scienzainrete.it/articolo/levoluzione-di-sars-cov-2-dallasia-alleuropa-mutazione-d614g/gaetano-di-chiara/2020-07-03

Anonymous
Anonymous
3 anni fa
Rispondi a  P.Riesz_

stessa mutazione = stessi ancestor

Un'equazione che potrebbe aiutare a stanare il famoso Giglio bianco.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  P.Riesz_

10 0re fa:
https://www.ft.com/content/e9bbd4fe-e6bf-4383-bfd3-be64140a3f36
Secondo uno studio il vaccino Oxford / AstraZeneca non riesce a prevenire il Covid lieve e moderato dal ceppo Sudafricano.
Sembrerebbe che anche in Italia il vaccino AstraZeneca lo daranno a chi … già sta bene; in tal caso chiederò di sostituirlo con … una camomilla: è più salutare! Ma se mi vogliono vaccinare a forza voglio che si rispetti l’ultimo desiderio del condannato: voglio lo sputnikV!
E gli altri vaccini vanno benissimo? Non pare e le perplessità crescono:
https://comedonchisciotte.org/quando-leccellenza-scientifica-diventa-uneresia-intervista-a-loretta-bolgan-ii-parte/
Nell’intervista precedente abbiamo accennato a due dei tre meccanismi immuno-patologici principali indotti da vaccino: il potenziamento della malattia e la tempesta di citochine. Ne esiste un terzo, il peccato antigenico originale. …
Sì, avviene sempre perché si formano anticorpi debolmente protettivi. Questo lo si è visto anche per malattie come l’influenza, il morbillo, la pertosse e altre. Si tratta di un meccanismo piuttosto conosciuto e studiato. Accade che, a seguito della vaccinazione, il sistema immunitario acquisisce una memoria nei confronti dell’antigene vaccinale in modo da non sviluppare la malattia e, di conseguenza, orienta il sistema immunitario in maniera squilibrata verso la formazione di anticorpi. Il sistema immunitario di solito si attiva in modo completo quando arriva un virus che fa danni. Attiva la parte citotossica e quella anticorpale in maniera da eliminare o contenere il virus, per poi attivare la fase di riparazione dei danni. Nel caso dei vaccini si ha solo la fase con la produzione di anticorpi. Il sistema immunitario impara così a produrre anticorpi quando incontra l’antigene vaccinale. Cosa succede allora quando la persona vaccinata incontra il virus vero, quello che produce la malattia, che può rivelarsi grave e anche fatale? Ecco, il virus circolante viene riconosciuto come se fosse di nuovo l’antigene vaccinale e l’organismo risponde allo stesso modo, ossia producendo anticorpi, ma attenzione: quelli vaccinali, di cui ha memoria dal vaccino somministrato in precedenza, sono anticorpi vaccinali deboli che non sono in grado di bloccare il virus mutato (circolante). Il virus allora comincia a replicarsi liberamente perché non incontra resistenza da parte del sistema immunitario, e la malattia si manifesta in maniera atipica con sintomi diversi rispetto alla malattia di riferimento, cosa che può disorientare i medici …}. Ci restano solo la speranza e … la camomilla! P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  P.Riesz_

https://comedonchisciotte.org/il-piu-importante-scienziato-israeliano-ammette-il-vaccino-potrebbe-non-essere-cosi-efficace-come-pensavamo/
{Il più importante scienziato israeliano ammette: “il vaccino potrebbe non essere così efficace come pensavamo” …
Il paese ha volontariamente deciso di vaccinarsi in massa. Israele sta chiaramente vincendo nella gara mondiale di vaccinazione, eppure i numeri dei casi e dei decessi da COVID-19 non sono, a dir poco, incoraggianti. Proprio questa mattina, l’R0 di Israele è tornato a 1. Il Times of Israel ha pubblicato ieri una triste verifica: nonostante sia stato vaccinato quasi un terzo della popolazione “Israele ha riportato circa 7.000 nuove infezioni al giorno, uno dei tassi più alti nel mondo industrializzato. Quasi 5.000 persone sono morte, più di un quarto nel solo mese di gennaio.”
Come è possibile che in Israele la trasmissione [del virus] sia così elevata nonostante il “successo” della vaccinazione di massa? …}. Se mi daranno l’AstraZenica, preferirò la camomilla: non ammazzerà il virus, almeno lo addormenterà. P.Riesz_

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa

Scusate ma forse con Pierpaolo e' venuto a galla il nocciolo della questione.
Da quello che ho capito voi alla domenica non vi limitate a fare l' adorazione al tabernacolo e poi la comunione spirituale ma fate la comunione prendendola in mano! E' sacrilegio e non state ubbidendo alla chiesa ma a Bergoglio. Ricordo che secondo il diritto canonico un Papa cessa di esserlo alla prima eresia e Bergoglio di eresie ne ha fatto a decine e decine.
Poi volete essere illuminati sul futuro quando commettete sacrilegio ogni domenica.
Infatti attendete l' anticristo finale che invece arriverà alla fine dei 1000 anni di pace e secondo alcuni finita l' era di pace e di paradiso in terra ci vorranno altri 1000 anni di corruzione prima dell' avvento dell' anticristo finale.
No decine di veggenti nel mondo tra cui Pedro Regis parlano di anticristo tra pochissimo perche' poi ci sarà la parusia intermedia prevista anch' essa da decine e decine di veggenti tra cui quelli di Medjugorie.

GIONA
GIONA
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Secondo me commettono sacrilegio prendendo la Comunione nella mano solo coloro che l'hanno SEMPRE presa in mano, anche quando si poteva prendere sulla lingua. Ma coloro che prima la prendevano in bocca ed ora sono COSTRETTI a prenderla sulla mano per non rinunciare al Sacramento, restano in buona fede e non fanno peccato; Dio li giustifica!

Stefano Pozza
Stefano Pozza
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Nessuno e' costretto a prendere la comunione, se invece si vuole obbedire all' eretico Bergoglio e ai suoi seguaci, il 90 per cento dei sacerdoti, uno si prende le sue responsabilita'.

anonimo
anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Stefano Pozza

Scusami, dove è scritto che ricevere la Comunione sulla mano è un sacrilegio?

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/contro-informazione/politica-estera-ue-e-brics/9897-time-elezioni-usa-truccate

PER TIME ELEZIONI USA TRUCCATE

Ora è ufficiale: c’è la confessione, la pistola fumante. Le elezioni presidenziali americane erano truccate. Lo afferma, e se ne vanta, la più importante rivista liberal del mondo, Time, la stessa che ogni anno nomina “la persona dell’anno”, portavoce dei padroni universali. In un lungo, trionfalistico reportage intitolato The Secret History of the Shadow Campaign That Saved the 2020 Election, la storia segreta della campagna –ombra che ha salvato l’elezione del 2020, il settimanale che piace alla gente che piace – e che conta – spiega in termini di epopea, nella più schietta tradizione americana, con tanto di happy end, che, sì, le elezioni presidenziali del novembre scorso sono state truccate.

Anonymous
Anonymous
3 anni fa

Boris punta un colpo di stato commerciale da 100 miliardi di sterline mentre Truss si prepara a concludere un accordo storico!

La Gran Bretagna sta guardando a un accordo commerciale con l'India mentre il Segretario del Commercio Internazionale del Regno Unito Liz Truss ha aperto la discussione su come i due paesi potrebbero iniziare a sviluppare legami commerciali più stretti.
Il Regno Unito è anche pronto ad aprire formalmente la sua domanda al blocco commerciale CPTPP mentre Brexit Gran Bretagna cerca di stabilire nuove relazioni commerciali in tutto il mondo dopo aver lasciato l'UE.
La mossa arriva quando il segretario al commercio internazionale Liz Truss ha salutato la mossa dicendo che l'applicazione al CPTPP è possibile solo ora che il Regno Unito "non è più trattenuto dall'UE".
Arriva quando l'accordo commerciale sulla Brexit entra in vigore dopo mesi di discussioni sugli aiuti di Stato, sulla pesca e sulla cosiddetta parità di condizioni.
L'accordo ha avuto il via libera sia dal Parlamento del Regno Unito che da quello dell'Unione europea dopo che il primo ministro Boris Johnson e i capi dell'UE come la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Angela Merkel hanno accettato i termini dell'accordo in per evitare una Brexit senza accordo.

https://www.youtube.com/watch?v=tw8VnI_HfVU

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

http://thesaker.is/if-america-dissolves/
{…Parafrasando Michael Lewis, "Una delle qualità che distingue gli americani dalle altre persone è la loro ingenua convinzione che ogni straniero desideri essere uno di loro, ma anche il più zelante patriota giapponese non si illude che gli altri popoli vogliano essere giapponesi". Gli americani non solo credono che tutti segretamente vogliano essere come loro, ma credono che nessuna nazione possa avere successo o addirittura progredire senza essere come loro e adottare l'intero sistema di valori americano. Non è possibile. Non ci sono alternative alla via americana e, se ci fossero alternative, Dio ne sarebbe scontento. …}. Questa è la teologia americana, sia tra i sostenitori di Trump che degli avversari del deep state; questa è la spinta ideologica per tutte le guerre in medio oriente e per la terza guerra mondiale. L’Europa persegue una politica asservita agli interessi anglosionisti, persevera teutonicamente nei propri errori e non si accorge della fossa in cui andrà a cadere. Si è presa la briga di fastidiare l’orso russo: gioco pericoloso senza alcuna prospettiva; se l’armata rossa ritornerà in Europa incenerirà tutte le città sul suo cammino: nata dal mito greco, sta rinnegando la propria anima: finirà malamente. Ecco il fastidio all’orso:
https://colonelcassad.livejournal.com/6534766.html
{…Il capo della diplomazia europea Borrell sui risultati della sua visita a Mosca.
Il messaggio principale è che Mosca non vuole soccombere alle pressioni dell'UE e fare concessioni, soddisfacendo varie richieste di ultimatum sul tema della "democrazia in Russia", quindi le strade di Russia e UE divergono. … Sono venuto a Mosca questa settimana per verificare, attraverso una diplomazia di principio(!), se il governo russo è interessato a risolvere le divergenze e invertire la tendenza negativa nelle nostre relazioni. La reazione che ho ricevuto è stata chiaramente diversa. Quindi, come UE, dovremo riflettere su implicazioni più ampie e tracciare la via da seguire. Siamo a un bivio. Vengono determinati i parametri principali del panorama geopolitico del XXI secolo. Sono appena tornato da una visita molto difficile a Mosca durante la quale mi sono recato per discutere lo stato di tensione delle relazioni tra l'Unione europea e la Russia. Sono bassi da diversi anni e sono ulteriormente peggiorati in seguito ai recenti eventi che hanno coinvolto l'avvelenamento, l'arresto e la condanna di Alexei Navalny, nonché i corrispondenti arresti di massa di migliaia di manifestanti. Lo scopo di questa missione era esprimere direttamente la forte condanna dell'UE per questi eventi e affrontare, attraverso una diplomazia di principio, il processo di rapido deterioramento delle nostre relazioni con la Russia e aiutare a preparare le prossime discussioni del Consiglio d'Europa sulle relazioni UE-Russia. …

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  Anonimo

(seguito) La conferenza stampa organizzata in modo aggressivo e l'espulsione di tre diplomatici dell'UE durante la mia visita lo dimostrano: le autorità russe non hanno voluto sfruttare questa opportunità per un dialogo più costruttivo con l'UE. … A volte, le discussioni con il mio collega russo hanno raggiunto alti livelli di tensione quando ho chiesto il rilascio immediato e incondizionato del signor Navalny, nonché un'indagine completa e imparziale sul suo tentativo di assassinio. Ho ricordato al Ministro Lavrov che gli obblighi in materia di diritti umani della Russia derivano da obblighi internazionali che ha volontariamente assunto (ovvero la Convenzione europea dei diritti dell'uomo del Consiglio d'Europa) e quindi non possono essere considerati come interferenze negli affari interni. Ho ribadito questi punti in una conferenza stampa. …}. Vogliono dare lezioni … le riceveranno.
https://colonelcassad.livejournal.com/6535012.html
Il ministero degli Esteri russo ha affermato che le critiche alla Russia da parte dell'Alto rappresentante dell'UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell all'arrivo a Bruxelles contrasta con i suoi discorsi a Mosca.
"Siamo stati sorpresi di conoscere le valutazioni di Borrell sui risultati della visita, che contrastano fortemente con le sue dichiarazioni rilasciate in una conferenza stampa a Mosca", ha affermato l'agenzia diplomatica TASS.
Si segnala che Borrell "ha avuto tutte le opportunità per dare immediatamente la propria valutazione" della visita alla conferenza stampa finale con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, che è stata fatta.
"Forse, all'arrivo a Bruxelles, al capo di Eurodiplomacy è stato spiegato come fosse necessario mettere gli accenti, ma poi questo conferma solo come e da chi si forma effettivamente la politica dell'UE", ha aggiunto il ministero degli Esteri. …}. A Mosca aveva perduto gli accenti! Purtroppo ci facciamo guidare da gente simile. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Come diciamo noi in Svizzera…zoppica chi non segue il monarca. La mutazione profetica è in corso: il Giglio bianco vi ha già stanato.

Heidilink

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

Trump sta vincendo le cause elettorali, nel caso non l’avete sentito
Trump ha vinto i due terzi dei casi che sono stati giudicati dai tribunali
di Steven Mosher

https://www.lifesitenews.com/blogs/trump-is-winning-election-lawsuits-in-case-you-havent-heard

https://apostatisidiventa.blogspot.com/2021/02/nel-miglior-stile-orwelliano.html

n primo luogo, delle 80 cause legali in totale, 34 sono state ritirate, consolidate con altre cause o archiviate a causa di tecnicismi legali come mancanza di legittimazione, tempistica o giurisdizione. Quei giudici che hanno archiviato le cause non hanno mai sentito le prove effettive di irregolarità elettorali e/o frodi, poiché non hanno permesso che fosse presentato nelle loro aule di tribunale. Tali casi non possono essere considerati una perdita per Trump. Semmai, sono la prova dell’incapacità del nostro sistema giudiziario – in un momento di crisi nazionale – di affrontare effettivamente le frodi elettorali.

Delle 46 cause rimanenti, 25 sono ancora in corso, quindi il vincitore e il perdente di questi casi è ancora da determinare, mentre 21 sono stati completamente giudicati. Si tratta di casi in cui il tribunale ha ascoltato argomenti, considerato qualsiasi prova pertinente e quindi ha emesso una decisione formale sul merito.

Potrebbe essere una sorpresa apprendere che, di questi 21 casi, Trump ha vinto 14 e perso 7. In altre parole, Trump ha vinto i due terzi dei casi fino ad oggi che sono stati giudicati dai tribunali. Non aspettarvi di sentirlo nei notiziari della sera.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa

QUEL GIANO BIFRONTE DI MARIO DRAGHI – di Luigi Copertino

Dunque è arrivato il “messia”, il “salvatore della patria”, non dal Cielo ma direttamente da Bruxelles/Francoforte e giù tutti ad applaudire…….

……Le risorse europee, infatti, a parte il punto che sono concesse sotto condizionalità dei soliti “COMPITI A CASA”, non sono affatto gratis.
Per una quota maggioritaria si tratta di prestiti, quindi di debito da ripagare all’eurocrazia con tanto di interessi.

Peggio che mai se poi al Recovery Fund Draghi decidesse, con un atto di suicidio nazionale, di aggiungere il ricorso al Mes.

Cosa è, e cosa implica, il Recovery Fund lo ha ribadito, in questi giorni, molto chiaramente Christine Lagarde, che ha sostituto Draghi alla Bce.

A fronte della richiesta alla Bce, sottoscritta DA UN CENTINAIO DI NOTI ECONOMISTI, affinché essa CANCELLI IL DEBITO PUBBLICO DEGLI STATI EUROPEI, raccolto mediante il quantitative easing – cosa non solo eticamente evangelica (“rimetti a noi in nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori”),
ma anche tecnicamente del tutto possibile perché solo la Banca centrale come CREA MONETA LEGALE DAL NULLA così PUÒ DISTRUGGERLA senza alcuna conseguenza per i suoi bilanci – la risposta è stata ferrea:

la richiesta non può essere accolta ai sensi del Trattato di Maastricht, perché una cancellazione del debito pubblico equivale ad una OPERAZIONE DI MONETIZZAZIONE DEGLI STATI.

Operazione vietata dalle – assurde – regole europee. Le stesse che ci hanno incastrato e portato all’attuale disastro.

Il rifiuto della Lagarde, verso ogni ipotesi di CANCELLAZIONE DEI DEBITO PUBBLICO ACQUISTATO DALLA BCE, suona anche come un avvertimento al prossimo governo Draghi. E non crediamo che basterà la personale influenza di Draghi, e la sua credibilità accumulata presso la stessa Bce…….per ….. mantenere un trattamento di riguardo verso l’Italia…..

……Insomma i rigoristi franco-teutonici, i fan dell’austerità monetaria e della deflazione, sono tornati a controllare la Bce, ora che Draghi non la presiede più ed ora che, fallita la rivolta populista un po’ ovunque, dalla Grecia di Tsipras all’Italia gialloverde di Salvini e Di Maio, dalla Francia dei Gilet Jaunes agli Stati Uniti di Trump, L’ÉLITE GLOBALISTA E FINANZIARIA si sente di nuovo in sella.

Questo significa che, quando terminerà il quantative easing della Bce e la monetizzazione del nostro bilancio statale tornerà a dipendere esclusivamente dai mercati finanziari al prezzo da loro imposto, il nostro governo, presieduto o meno da Draghi, si troverà senza alcun controllo sulla politica monetaria e quindi sulla propria politica fiscale.

Con in aggiunta il carico dell’ulteriore indebitamento derivante dal Recovery Fund e, probabilmente, dal MES.

Infatti, come certamente Draghi ben sa, per permettersi una politica di espansione del debito pubblico sono necessarie per qualunque Stato DUE INDISPENSABILI CONDIZIONI, delle quali, nell’attuale situazione di cessione della nostra sovranità monetaria e di accettazione del vincolo estero, l’Italia non gode. Ossia:

– la garanzia, ai mercati, dell’illimitata monetizzazione da parte della Banca centrale del fabbisogno statale;

– ed in secondo luogo, una moneta sovrana che consenta al governo di controllare il tasso di cambio allorché l’aumento della spesa pubblica produca squilibri nella bilancia dei pagamenti.

Semmai uno scenario, conseguente alla cessione del quantitative easing nel bel mezzo di una politica di espansione del debito pubblico, come quello appena delineato dovesse concretizzarsi, per davvero, non ci resterebbe che rivolgere le nostre preghiere a Dio.

In quanto cristiano sono sicuro che questa si rivelerebbe la soluzione migliore. Ma intanto, nell’appena iniziato “anno dantesco”, sembrano risuonare con inquietante attualità i versi di Dante:

«Ahi seva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie ma bordello!» (Divina Commedia, Purgatorio, Canto VI, vv 76-78).

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Il programma che l’Europa ha sull’Italia, ce lo ha già spiattellato apertamente il senatore rigor Montis, durante l’agonia del governo Conte 2, per far arrivare il nuovo “messia” su questa terra, colui che atterra, non con ali di colombe, ma con ali di Draghi, …..
….sono le condizionalità dell’UE per accedere al Recovery Fund…..e durante il semestre bianco, i mitologici “mercati” e “le cannonate di spread”, obbligheranno il “povero messia” con ali di draghi, che prima ci voleva tanto bene, ad imporre tali condizionalità agli italiani…..

LA RICETTA DI MONTI: ANNIENTARE IL RISPARMIO IMMOBILIARE
Del 17/01/2021

Sul Corriere della Sera, in un articolo che sembra scritto in nome e per conto della COMMISSIONE EUROPEA, il senatore a vita Mario Monti comunica che darebbe la fiducia ad un Governo che “annunciasse la necessità di esaminare senza pregiudizi temi scomodi, impopolari e spesso elusi, ma che tutti quelli che guardano da fuori l’Italia sanno essere ineludibili”. Fra questi temi, Monti indica il seguente: “RIFORMA FISCALE, con adeguato spazio alle semplificazioni, a un fisco «friendly ma non troppo» verso i contribuenti, alla necessità di salvaguardare la competitività; ma anche, senza pregiudizi in alcuna direzione, ai temi che solo in Italia sono considerati tabù, temi che tutti i partiti, pavidi, non osano neppure pronunciare:

1. IMPOSTA ORDINARIA SUL PATRIMONIO,
2. IMPOSTA DI SUCCESSIONE,
3. IMPOSIZIONE SUGLI IMMOBILI E AGGIORNAMENTO DEL CATASTO,
4. IMPOSIZIONE SUL LAVORO, ecc.

Ci si potrebbe avvalere, come punto di partenza, delle audizioni parlamentari svoltesi recentemente, in particolare di quella — meticolosamente non sovversiva, ma che non ha tabù — di Giacomo Ricotti della BANCA D’ITALIA (11 GENNAIO 2021)”.

Non ci sono parole. Un senatore a vita, nominato tale prima della sua esperienza di governo, si permette di definire “pavidi” gli esponenti politici che si confrontano con l’elettorato e compiono le loro legittime scelte. È questo il primo aspetto inaccettabile dell’articolo. E sarebbe bello se i suddetti leader – di ogni parte politica – si facessero sentire, per chiedere almeno un po’ di rispetto.

Se poi si entra nel merito delle proposte avanzate da Monti, c’è da rimanere sconcertati, anche se il personaggio ci ha abituati a tutto.
Monti – l’uomo che guidò il Governo che portò in un solo giorno da 9 a 24 miliardi annui l’imposta patrimoniale sugli immobili (sostituendo l’ICI con l’IMU) – dice che non bisogna eludere temi come:

L’IMPOSIZIONE SUGLI IMMOBILI, LA REVISIONE DEL CATASTO (al rialzo, ovviamente, come chiede la COMMISSIONE UE), L’IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI!

E nel farlo – udite, udite – cita l’audizione parlamentare di QUALCHE GIORNO FA DELLA BANCA D’ITALIA definendola priva di tabù!
Oltre al danno della richiesta di più tasse, dunque, anche la beffa di sentirsi dire che Bankitalia non ha tabù. Ridicolo.

Insomma, l’IMU di Monti ha sottratto ai proprietari oltre 200 miliardi di euro dal 2012, il valore degli immobili è crollato, i locali commerciali vuoti crescono di giorno in giorno, la pandemia ha eliminato il mercato degli affitti a studenti e turisti, per via del blocco sfratti entrerà in crisi anche la locazione lunga, nelle aree interne c’è uno sterminato cimitero di case ereditate, il numero dei ruderi cresce ogni anno: e in una situazione così drammatica, il senatore a vita Monti che cosa fa?

Rilancia le distruttive proposte della BANCA D’ITALIA e teorizza – di fatto – L’ANNIENTAMENTO DEFINITIVO DEL RISPARMIO DELLE FAMIGLIE ITALIANE.

Poveri noi.

https://www.nicolaporro.it/la-ricetta-di-monti-annientare-il-risparmio-immobiliare/

Remox
Remox
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Che si unisce agli sproloqui sul lasciar fallire le attività "decotte" (grazie ai DPCM di Conte) così da creare un mare di disoccupati.
Gente pericolosa….iene, sciacalli, avvoltoi…con la pancia piena, che si cooptano l'uno con l'altro, al riparo dalla "concorrenza" ed esigenze di "produttività". Esattori di libbre di carne delle quali mai sono sazi.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Il GM osserva nel silenzio e attende il suo momento. Questo è il tempo degli esattori,detrattori e false luci rosse. Puzza di zolfo e falsa religione per coloro che negano la verità. La nostra linea temporale si è accorciata e quello che doveva arrivare dopo, purtroppo (o per fortuna) giungerà in anticipo. Godiamoci lo spettacolo.

Londron

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

E se stiamo vivendo in questo presente è colpa del silenzio assenso di chi doveva "svelare" alcuni segreti. Questo blog ha il merito di diffondere la verità e il GM premierà tutti gli sforzi dell'autore. Non temete il futuro, perché gli unici che temono sono coloro che non credono. Abbiate fede e unitevi preghiere, non abbiate paura e coltivate la speranza. Nulla fermerà la marcia trionfale della Madonna.

Londron

NICOLA_Z
NICOLA_Z
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

A PAPA FRANCESCO IL PLAUSO DELLA MASSONERIA: «COMPIUTI PASSI DA GIGANTE PER LA FRATELLANZA UNIVERSALE»

Città del Vaticano – Per la seconda volta nell'arco di qualche mese Papa Francesco ha raccolto il plauso della Massoneria e l'incoraggiamento a rafforzare il concetto di fratellanza, al centro dell'importante documento inter-religioso siglato dal Papa e dal Grande Imam di Al Azhar negli Emirati Arabi Uniti, durante il viaggio apostolico di due anni fa ( papa-francesco_20190204_documento-fratellanza-umana.html ). Poco dopo la diffusione di questo documento storico la Gran Loggia spagnola aveva diffuso un messaggio pubblico invitando «tutti i massoni del mondo a unirsi alla petizione di Papa Francesco per la fratellanza tra persone di diverse religioni». 

Il medesimo entusiasmo è stato manifestato anche alcuni giorni fa, dopo che il Papa ha partecipato – collegandosi da Santa Marta – al primo anniversario della giornata della Fratellanza, organizzato dallo sceicco emiratino Mohamed Bin Zayed, dall'Imam Al Tayyeb, il principale referente dell'area sunnita al mondo, alla presenza del Segretario generale dell'Onu, Guterres.

Il messaggio pubblico diffuso dalla Loggia spagnola a commento di questo percorso sulla fratellanza tra fedi fa riferimento alle difficoltà che finora ci sono state a portare avanti un dialogo pieno e costruttivo per un futuro comune. «È possibile che nel XXI secolo si possa finalmente aspirare alla piena Fraternità Umana, alla tolleranza reciproca delle nostre profonde differenze? Saremo capaci, tra tutti noi, di costruire questo sogno? La Massoneria Universale trattiene il fiato davanti al passo da gigante compiuto dall'Umanità il 4 febbraio, quando, per la prima volta nella sua Storia, il mondo ha celebrato la GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA FRATERNITÀ UMANA.
 
In questi giorni bui, quello che è successo il 4 febbraio è un raggio di speranza, la prima pietra per trasformare il mondo in un tempio dell'amore fraterno che ci possa ospitare tutti» si legge. …..

https://www.ilmessaggero.it/vaticano/papa_francesco_massoneria_fratellanza_imam_al_azhar_islam_emirati_onu_vaticano_chiesa-5755435.html

…..Nella situazione attuale vedo difficile, quanto inutile, la proclamazione di SCISMI LEGALI, a meno che la situazione non diventi estrema.
Vedo piuttosto l’esistenza, da molto tempo, di uno SCISMA DIFFUSO E POLIMORFICO.

È diffuso perché è sparso in tutto il corpo della Chiesa e i suoi contorni sono difficili o impossibili da determinare.

Ed è polimorfico perché assume forme e modalità diverse, accompagnate in alcuni casi da ERESIA..….

…..C’è poi una sorta di scisma giuridico, anche se non ontologico.
Mi riferisco ai cattolici che, pur restando in comunione con Roma, non sono in comunione con l’attuale vescovo di Roma giacché costui si allontana dalla fede apostolica.

Sappiamo che LA CHIESA NON È PROPRIETÀ DEL PAPA O DEI VESCOVI, ed è per questo che rimaniamo in comunione con la Chiesa dei Padri e dei santi.

In questo modo è pienamente giustificata l’azione determinata dei fedeli di San Rafael, che hanno protestato pubblicamente e in massa contro le decisioni di monsignor Taussig.

La Chiesa non è sua, e nemmeno di papa Francesco.

Come ha ben spiegato il cardinale Newman, i fedeli possiedono un sensus fidei che in varie circostanze della storia ha salvato la Chiesa, poiché i suoi pastori l’avevano perso.

E in mezzo c’è la grande massa di pastori e pecoroni che pensano che non ci si debba fare troppe domande e porre questioni, gente che deve conservare le proprie posizioni, che ritiene si debba mandare giù Tutti frutti (l’enciclica Fratelli tutti, ndt) e allietarsi con gli Amori di Letizia (il riferimento è ad Amoris laetitia, ndt).

Sono loro che negano le prove o agiscono in malafede. Sembra, quindi, ozioso interrogarsi sulla possibilità di uno scisma: LO SCISMA È GIÀ IN ATTO, sfumato, in tutta la Chiesa, inafferrabile e confuso, così come saranno confusi gli ultimi tempi.

http://www.aldomariavalli.it del 08/02/2021

Anonimo
Anonimo
3 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Ubi Petrus ibi Ecclesia. Il popolo di Dio senza Pietro non può salvare la Chiesa che è gerarchica e antidemocratica per costituzione.

Anonimo
Anonimo
3 anni fa

non avete capito che questa situazione rispecchia il disegno dei vaticinia. il serpentello verde è draghi. l'anno è il 2021
2 pannocchie e una che deve ancora aprirsi. la testa del drago è grillo che sarà ovviamente distrutto.

diego mancuso
diego mancuso
2 anni fa

A distanza di qualche mese, a me pare chiaro che il 'riaprire le vene' sia da intendersi in senso letterale, ovvero la martellante campagna di vaccinazione in atto, e non figurato come vessazione finanziaria. Complimenti a Remox che ha individuato nella quartina l'associazione a Draghi e Roma/Italia. Va da sé che questo significa solo che il disastro inimmaginabile è già avvenuto collegandosi all'articolo precedente sui pericoli della scienza e alla nota profezia di Gustavo ROL per il 2025 sul 60% di immigrati di colore contro il 40% di popolazione di razza bianca in Italia fra poco più di tre anni. Questo scenario rende tutti gli altri assolutamente possibili.

Remox
Remox
2 anni fa
Rispondi a  diego mancuso

Benvenuto Diego, in effetti ci pensavo qualche giorno fa. Incredibile la sincronicità.
Vedremo come si svilupperà la cosa. Tra l'altro le cronache ci parlano proprio in queste settimane non solo di vaccini e green pass, ma pure di sbarchi continui sulle nostre coste proprio come anticipato dalla quartina 109.

Share This