PROFEZIE IN CORSO D’OPERA

scritto da Remox
13 · Mar · 2018

PROFEZIE
IN CORSO D’OPERA






  

Prima di procedere con
la seconda parte dell’analisi dedicata alle Epistole di Nostradamus credo sia
bene fare un punto anche sull’attualità in base a quanto scritto
precedentemente.

Cominciamo con le
elezioni in Italia.

Il Movimento 5 Stelle
si conferma di gran lunga il primo partito in Italia avendo conquistato l’intero
meridione del nostro paese. Quando ho cominciato a trattare della possibile
presenza nelle profezie di Nostradamus del movimento di Beppe Grillo ho
cautamente ipotizzato che, se l’analisi era corretta, avremmo dovuto vedere l’affermarsi
del partito soprattutto nei prossimi anni laddove si sarebbe manifestata la
crisi sociale prevista. Questo perché solo con una importante presenza politica
in un momento di grave crisi si sarebbe potuta giustificare l’attenzione del
veggente provenzale.

Le elezioni hanno
confermato questa tendenza che si era già manifestata con la presa di Roma, la
città simbolo di questi eventi.

Siamo quindi nella
fase di ascesa, carisma, vittoria che anticipa quella della caduta  e del successo che gli si rivolta contro: ma perché
questa inversione così repentina?

Ho provato a dare la
spiegazione mediante l’analisi della tavola pittorica 45 (43) dove una testa
somigliante a quella di Grillo sormonta il corpo di un Tarasco dimezzato.
Ricordo che il Tarasco è un mostro mitologico provenzale che infiamma tutto ciò
che tocca e che per questo è stato utilizzato dal veggente come emblema della
rivoluzione.

Essendo però il
Tarasco-Grillo un mostro incompleto con una spada puntata alla propria testa
invece che brandita come un’arma ecco che possiamo ipotizzare che la
rivoluzione promessa è solo caricaturale e che alla fine travolgerà i propri
ideatori.

Negli ultimi mesi i
media hanno dato ampio risalto al disimpegno di Grillo dalle sorti del
Movimento. “Devono camminare da soli” ha detto il comico, ma ai più attenti non
è sfuggito un certo malessere dovuto probabilmente allo stress emotivo di dover
condurre un movimento politico così importante in mezzo a gravi pericoli e
sfide esistenziali per l’Italia. Tanto più che il cofondatore del movimento è
venuto a mancare precocemente e con ciò ha privato Grillo senz’altro di una
valida spalla.

Chi ha votato i 5
Stelle lo ha fatto per protesta contro la politica tradizionale che non ha
saputo risolvere i problemi del paese, soprattutto al Sud. E non potendo votare
Lega per i precedenti secessionisti di un movimento radicato al Nord e che ha
sempre criticato aspramente il Sud ecco che si sono rivolti all’unica
alternativa possibile.

Ora però viene il
momento delle risposte soprattutto quando le sfide internazionali cominciano a
farsi più dirompenti. Il movimento che si è accresciuto grazie alla protesta e
all’opposizione saprà mantenersi tale anche nella fase di governo? E’ veramente
il governo ciò a cui ambisce? O non spera piuttosto di poter rimanere ancora
all’opposizione?

L’altro partito
premiato dalle elezioni è la Lega che ha trionfato soprattutto grazie al
rigetto degli italiani per le attuali politiche sull’immigrazione. Un rigetto
profondo e oramai fintamente mal celato che rischia di diventare insostenibile.
Ho già detto di come l’immigrazione massiccia di questi anni sia la vera
invasione profetizzata da Nostradamus e che si tratti dunque di una minaccia
all’esistenza stessa dell’Italia così come la conosciamo. Anche il voto alla
Lega è dunque di protesta nella speranza che queste politiche possano cambiare.

Ma questi non sono gli
unici pericoli che incombono sul nostro paese. Vi è ad esempio il problema
economico finanziario. Un anno fa ho scritto “La Guerra Commerciale di Trump  dove ho riportato le visioni alla veggente
Ida Peerdeman della Signora di Tutti i Popoli. Il 26 Dicembre del ’47 fra le
altre cose la veggente vede America ed Europa vicine e poi: “Guerra economica, boicottaggio, crisi
valutarie, catastrofi”.

In questi giorni i media parlano del nuovo protezionismo di Trump e
dunque ad un anno da quell’articolo cominciamo a vedere la realizzazione della
profezia dove fra Europa ed America si minacciano nuovi dazi e nuove contro
misure economiche. L’Europa tuttavia non è unita essendo alle prese con la
Brexit e dunque con una lotta economica finanziaria tutta interna al
continente. Ed il tutto mentre sul nostro paese (ma non solo) incombono le
catastrofi naturali, come i terremoti.

Nella visione dell’8 Ottobre 2013 a Zaro la Madonna specifica la natura
di questa doppia minaccia al nostro paese, richiamando le visioni di Amsterdam:

  

“Figlia mia, l’Italia
non solo subirà un grande terremoto, ma anche una grave crisi finanziaria che
la metterà in ginocchio, molti saranno quelli che si allontaneranno dalla Fede
dando la colpa a Dio.

Tanti si suicideranno,
questo sarà uno dei segni che vi faranno capire che il nemico ha preso
possesso. Ma chi sarà con me non dovrà temere alcuna cosa.

Nelle altre visioni di Zaro abbiamo visto che si tratta di uno sciame
sismico che colpirà da Nord a Sud seminando morte e distruzione e che metterà
in ginocchio l’Italia unitamente alla crisi finanziaria, esacerbata da un’Europa
nel caos alle prese con la lotta economica con le altre grandi potenze, e anche
alla crisi sociale dovuta alla migrazioni di massa.

Un quadro fosco che tuttavia è anche di benedizione in quanto avverte
per tempo su ciò che dovrà accadere e che può permettere ad un governo
organizzato di prepararsi.

Ma la nostra classe dirigente è veramente in grado di farlo? Possiede le
doti di determinazione e coraggio che sono fondamentali in una simile fase?

O pensa di poter cavalcare a vita la protesta a Bruxelles?

Nella visione dell’8 Ottobre la Madonna dice che in seguito a queste
catastrofi si capirà che il nemico ha preso possesso… ma di cosa?

Dei cuori certamente, visto che Dio verrà incolpato delle tragedie e che
l’umanità sofferente sarà ancora più incredula, ma io penso anche della Chiesa,
ormai alle prese con una deriva apostatica.

E qui veniamo alla notizia di ieri sulle parole di Benedetto XVI “in favore” di papa Francesco.

Mi hanno sempre detto che i gesuiti sono furbi, ma da quanto è accaduto
non si direbbe.

Scomodare il novantenne papa emerito, a 5 anni di pontificato che hanno
segnato una cesura con la storia di sempre, per giustificare l’operato di papa
Francesco è una mossa da dilettanti. Perché inevitabilmente ha scatenato la
caccia al complotto.

Come prima cosa devo rilevare che non è la prima volta che si usa
Benedetto XVI per favorire il successore. Ho sentito io stesso più volte papa
Bergoglio chiamare in causa il predecessore quasi a giustificarsi di cose che
aveva detto o fatto. E’ sintomo di insicurezza e debolezza, come quando per
giustificarsi dei passi più controversi di Amoris Laetitia chiama in causa il
cardinale Schonborn.

Secondo, non è tanto importante leggere l’originale e nemmeno vedere il
papa emerito che pronuncia quelle parole davanti ad una telecamera perché arrivati
al punto in cui si è adesso, di estrema divisione, non è più un problema di
forma, ma di sostanza. Il problema è la sostanza di questo pontificato, il suo
magistero. I suoi atti concreti piuttosto che le parole o le interviste.

Le presunte parole di Benedetto XVI suscitano ironia in quanto
palesemente contrarie a quella che è la realtà dei fatti. Fu infatti lo stesso
Ratzinger a dire che non si sentiva uomo di azione o di governo, quanto
piuttosto teologo mentre il successore era conosciuto proprio per essere uomo
di azione. Ha già cambiato idea?

Inoltre è evidente ormai a tutti che papa Francesco non ha nella
teologia il suo forte. Ripeto ancora che ogni volta che ha dovuto parlare di
Amoris Laetitia ha sempre risposto di “chiedere a Schonborn” in quanto tomista.

Il parlare poi così in generale di stolto pregiudizio fa capire che si
respira un’aria malsana nella Chiesa. Chi ha ideato questa geniale operazione
mediatica non ha fatto altro che intensificare i sospetti nei confronti dell’attuale
guida della Chiesa. E il fatto che così spudoratamente si sia utilizzato un
uomo oramai al tramonto della vita fa capire che siamo di fronte a gente con
pochi scrupoli e che probabilmente è cominciato il Calvario “futuro” di
Benedetto XVI di cui aveva parlato Pedro Regis nel suo video del Luglio scorso (scomparso dalla rete).

Se infatti i marionettisti si accorgeranno della gaffe commessa e dell’inutilità
del testimone utilizzato come potrebbero reagire per porre finalmente un freno
a questo continuo richiamo a “Benedetto XVI è il vero papa”?

Come ho detto siamo ormai al quinto anniversario dall’inizio del
pontificato e si ricorderà come alcuni dei King Makers del Conclave del 2013
parlarono apertamente di cinque anni di tempo per cambiare la Chiesa grazie a
Bergoglio. La resistenza incontrata però (e anche l’incapacità) ha rallentato
il processo di “riforma” concreta mentre ha dato ampio spazio al cambio di
casacca verbale di molti consacrati tanto che oggi, parlo per l’Italia, è
diventato quasi difficile trovare un vescovo ortodosso.

Mi aspetto dunque, anche e soprattutto per la Chiesa, una decisa
accelerazione in negativo per la crisi interna e per le sorti di entrambi i
papi: Calvario per uno e, suppongo, deriva per l’altro. Deriva che, non trovo
altro esempio possibile, definirei venezuelana.

Non è un caso che il papa argentino abbia simpatizzato con l’ala
movimentista sudamericana e con Maduro stesso spendendosi in prima persona
nelle trattative fra governo e opposizione, non è un caso che il numero due del
Vaticano, il Segretario di Stato, sia stato Nunzio in Venezuela e non è un caso
che l’attuale Generale dei Gesuiti, l’ordine del papa, sia venezuelano.

E’ questa guida, orgogliosa, insensibile alle critiche, furbesca,
vanagloriosa e allergica alla storia che conseguentemente ha prodotto la deriva
venezualena della Chiesa.

Come ultimo punto vorrei tornare sulla Turchia: ho scritto molti
articoli sulla sua dissoluzione ipotizzando mediante l’analisi nostradamica
anche uno scenario di guerra con l’Iran, oggi invece alleato.

Erdogan si è totalmente immedesimato nel ruolo di Sultano e dunque il
potere del Turbante di alcune quartine esaminate in passato, oltre ad essere
attribuito generalmente all’Islam, può invece attribuirsi specificatamente
anche alla sua persona.

La Turchia è sempre più impegnata militarmente all’estero, soprattutto in
Siria, ma ha di molto aumentato le provocazioni verso l’Europa e la Grecia. Il ministro
della difesa greco ha detto di aspettarsi a breve un possibile scontro con i
turchi.

Queste dichiarazioni vanno nella direzione dello scenario tracciato
dalle profezie del monaco Paisios che portano alla dissoluzione della Turchia a
causa di una guerra con i russi, anch’essi oggi alleati.

Siccome con Erdogan le alleanze non sembrano mai fisse quanto a
geometria variabile ecco che da un lato la guerra in Siria con i Curdi e forse
la volontà di spingersi anche oltre e dall’altro le rivendicazioni territoriali
contro la Grecia (tutto in chiave giacimenti di gas) possono spingere la
Turchia ad una guerra in cui da est avranno l’Iran o forse i Curdi stessi e ad
Ovest la Russia.

Anche in questo caso quindi a causa di una leaderschip orgogliosa e
vanagloriosa assisteremo alla dissoluzione di un’entità sovrana: la nazione
turca. L’unica differenza fra la Turchia e la Chiesa è che quest’ultima è stata
fondata da Gesù Cristo ed è dunque indistruttibile, la Turchia no.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
246 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Dott. M.
Dott. M.
6 anni fa

Timeline secondo Vettefatate
Viene ripreso lo schema di Renzo Baschera (Entità Mussolini-I grandi di ieri ci parlano) per la Repubblica Italiana:
1. Prima Repubblica, fondata sulla CORRUZIONE: 1948-1992
2. Seconda Repubblica fondata sulle PAROLE: 1992-marzo 2018
3. Terza Repubblica, fondata sul BASTONE: primavera 2018- autunno/inverno 2020 (circa 27 mesi). Durante i primi mesi della Terza Repubblica, entro il 21 agosto 2018, l'Italia esce dall'Euro
4. Quarta Repubblica, fondata sulla FAME: 2020 – 2022
5. Quinta Repubblica, fondata sulla CORONA: dal 2022. In questo anno finisce la "sporca democrazia" in Italia (post 17 marzo 2017).
Alcune considerazioni.
Il post di Vettefatate dove si dice che inizia la Terza Repubblica fondata sul Bastone, dalla durata di circa 27 mesi come da lui detto, è del 18 settembre 2017, mentre si è inziato a parlare pubblicamente di Terza Repubblica (anche Di Maio) dopo le elezioni. In ogni caso, sia se facciamo partire il conteggio dei 27 mesi dal giorno del post oppure dal dopo elezioni non ci sbagliamo di molti mesi. Per semplicità ho iniziato il conteggio da marzo 2018. Inoltre, come detto nello stesso post, prima del 21 agosto 2018 l'Italia esce dall'Euro, evento che ho riportato nella timeline.
Il nobile che comanderà in Italia dal 2022, anno di scadenza del mandato dell'attuale Capo di Stato, il Presidente della Repubblica, sarà probabilmente un Savoia. Secondo Padre Pio, si tratterebbe di Aimone di Savoia-Aosta. (Vettefatate non approfondisce su questo).
Inoltre la data della Terza Guerra Mondiale dovrebbe essere proprio il 2022, come forse si può intuire dal post del 17 marzo 2017, dove si dice che Italia, Germania, Austria saranno alleate e vinceranno la guerra.
In altri post, Vettefatate dà anche il giorno di inzio della fase cruenta della Guerra, il 6 Agosto 20xx, ma poi dice di non poter svelare la data, anche se si può azzardare si tratti del 2022 o giù di li. Non prima, infatti in Italia deve comandare la corona.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Dott. M.

" entro il 21 agosto 2018, l'Italia esce dall'Euro "

Entro Agosto 2018 ?!

Con le attuali norme comunitarie, sempre se ce lo faranno fare, ci vorrebbero almeno dai due ai tre anni per uscire dall'euro.

Che ipotizza "vettefatate", una situazione del tipo – scusate ci siamo accorti di aver sbagliato, arrivederci e grazie – ?

Mah!

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Dott. M.

Questa terza guerra mondiale la state rimandando di anno in anno.

eranuova
eranuova
6 anni fa
Rispondi a  Dott. M.

Remox, come fai a dare credito ad apparizioni fasulle come quelle di Zaro?…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Dott. M.

Io non penso siano false. E' stata comunque istituita una commissione di studio dal vescovo.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa

Caro Remox,

Articolo Eccellente !!

Una splendida Reductio ad Unum della situazione generale.

Ma questa, nella sua drammaticità, è un capolavoro di sintesi: " E’ questa guida, orgogliosa, insensibile alle critiche, furbesca, vanagloriosa e allergica alla storia che conseguentemente ha prodotto la deriva venezualena della Chiesa. "

Chapeau !

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

"Ma questa, nella sua drammaticità, è un capolavoro di sintesi"No è solo un minestrone perdipiù insipido!
S.C.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Il tema in effetti è molto complesso. Mettiamoci dunque la giusta dose di sale per non renderlo insipido. Vorrei sapere quindi qual è la tua opinione in merito, grazie.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

@ Anonymous13 marzo 2018 16:29 ,

I miei più sinceri complimenti per la ragionata e profonda risposta.

Sicuramente per scrivere tale solennità avrà usato molto tempo e intense elucubrazioni, tempo però che avrà certamente sottratto al controllo dell'ortografia.

Mi permetto, con grande umiltà, di invitarla a riconsiderare e a non abusare della grafia univerbata che nel caso della congiunzione "per di più" non si può usare.

Diverso il caso se avesse usato il termine "per lo più" che avrebbe potuto scrivere anche in modo unito.

Perdoni l'ardore grammaticale, ma son certo che la "svista" sia dovuta unicamente al profondo sforzo intellettuale investito nella costruzione del suo lodevole pensiero.

Cordialità

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Complimenti Remox, analisi molto interessante.

Black

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Sono d'accordo con il sintetico tagliente giudizio sull'attuale guida umana della Chiesa (quella vera, di origine divina, si sa che invece sa scrivere diritto sulle righe storte del libero arbitrio umano, allo scopo da un lato di trarne maggior giovamento per chi purifica e salva, dall'altro sottraendo al contempo il senno a chi decide di perdersi nella disobbedienza).
L'attuale guida è:
1) orgogliosa, infatti non riconosce mai i propri errori;
2) insensibile alle critiche, a cui non si cura di rispondere nemmeno quando questa risposta, riguardante la Fede, corrisponde ad un preciso dovere di Pietro e dei suo successori secondo lo stesso Gesù: "Conferma i tuoi fratelli nella Fede" (e non certo nella confusione);
3) furbesca, secondo lo stesso papa Francesco che nel corso di un'intervista rilasciata a padre Spadaro di Civiltà Cattolica del settembre 2013 disse testualmente: "Sì, posso forse dire che sono un po’ furbo, so muovermi…";
4) vanagloriosa, ossia caratterizzata da un accentuato compiacimento di sé, che, pur senza alcun fondamento di meriti effettivi, determina una smodata ambizione, tra l'altro a mio avviso involontariamente testimoniata dallo stesso papa Francesco durante un recente discorso al clero romano del mese scorso in cui confidò di aver avuto un periodo di crisi che si concluse con la chiamata del Nunzio Apostolico che lo informava della nomina a vescovo ausiliare di Buenos Aires, quasi che la vittoria interiore si debba a tale progresso di "carriera" e che la crisi si dovesse all sua assenza;
5) allergica alla storia, a questo basti pensare alle bacchettate con epiteti poco misericordiosi date da Francesco a coloro che si sforzano di rimaner tuttora fedeli cattolici e agli elogi, di converso, riservati a personaggi oscuri della nostra storia quali Napolitano e, soprattutto, la Bonino, posti quali esempi agli italiani nonostante il loro comportamento contrario alle norme del diritto naturale concernenti l'eutanasia di una persona non malata quale Eluana Englaro per il primo e l'introduzione legisltativa dell'aborto volontario in Italia con l'ulteriore aggravante della pratica diretta in migliaia di casi per la Bonino. Se non è antistorico tutto ciò…
Pierluigi

Remox
Remox
6 anni fa

Riporto un estratto da un commento di Domenico nel precedente post perchè in linea con questo articolo per quanto riguarda la Chiesa. E' un messaggio della Madonna ad Amsterdam:

"Poi ho sentito una voce che diceva […]: ‘Vai da Papa Paolo e digli in nome della Signora di Tutte le Nazioni: questo è l’ultimo avvertimento prima della fine del Concilio. La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Metti in guardia i tuoi sacerdoti. Fagli porre fine a quelle false teorie sull’Eucarestia, i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la pianificazione familiare. Sono stati sviati dallo spirito menzognero – da Satana – e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo.

Mantieni il primato nelle tue mani. Afferra il significato di queste mie parole; la Chiesa di Roma deve rimanere la Chiesa di Roma.

Fai ciò che il Signore, inviando me, la Signora o Madre di Tutti i Popoli, esige da te. Tu sei il Papa che è stato prescelto per questo incarico. Fai recitare la preghiera davanti alla mia immagine e lo Spirito Santo verrà! Una Chiesa o un popolo senza una Madre è come un corpo senza un’anima. Questo periodo sta ora per terminare’" (31 maggio 1965).

Il primato deve rimanere nelle mani del papa. Ad Anguera la Madonna ha più volte avvertito invece che "la chiave sarà condivisa" e che ciò sarà "vittoria per i nemici". Il che dovrebbe significare appunto un primato condiviso, diciamo collegiale. Un'altra riforma in cantiere…

Domenico
Domenico
6 anni fa

“Figlia mia, l'Italia non solo subirà un grande terremoto, ma anche una grave crisi finanziaria che la metterà in ginocchio, ecc. "

Mi domando se il terremoto di cui si parla in questo messaggio di Zaro è stato quello in Centro Italia dell'Agosto 2016 – Gennaio 2017 o se è uno successivo.
I terremoti si avranno, come scritto da Remox, un pò in tutta Italia,così come anche dal disegno di Glauber, ma chissà quale è questo "grande terremoto", non un semplice terremoto.
Il terremoto del 2016 è stato eccezionale per il Centro Italia, guardando le serie storiche, anche se non impossibile in base al tipo di rocce del sottosuolo.
Non so' quindi se a Zaro ci si riferisse a tale terremoto già occorso o ad un altro, ancor più forte di quello del 2016, e chissà in quale zona d'Italia accadrebbe.
I terremoti servono ad indicare che le fondamenta della Fede vacillano, e proprio a Roma dove dovrebbero essere più salde.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Non è quello del 2016 di cui si parla a Zaro. Per quel terremoto la Madonna disse "questo è solo l'inizio"

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Quello passato non puoi definirlo un grande terremoto. Credo che si riferisse al futuro prossimo. Anche perché l'ultimo messaggio di Zaro parla dell'Italia centrale spaccata in due.

«Questa sera Mamma si è presentata come Regina e madre di tutti i Popoli. (…)
Alla sua destra c'era San Michele Arcangelo con un'armatura dorata e una lunga lancia nella mano destra.
(…) Figli miei, la terra ancora tremerà, tremerà molto. A questo punto ho visto l'Italia come se si spezzava in due parti e San Michele Arcangelo che teneva la sua lancia puntata sulla terra. Continuavo a vedere scene di terremoti e intere città distrutte. La Mamma pregava e mi ha chiesto di pregare insieme a lei.»
È parte del messaggio dell'8 marzo 2018 dato ad Angela

Alla Fede che vacilla aggiungerei anche l'arte di mettere in cattiva luce le persone. Anche così si scava nelle fondamenta spirituali.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Remox, io non seguo i messaggi di Zaro, per cui non sapevo di quello che hai detto adesso.
Quindi, dato che non è quello il grande terremoto, stiamo messi molto male. 🙁

Poveri noi.

Però ho dei dubbi che davvero la Penisola sia divisa per l'effetto dei terremoti.

Anche Glauber nel disegno del Febbraio 2009 riporta una spaccatura sull'Italia centrale. Il terremoto c'è stato poco dopo, ad Aprile 2009 a L'Aquila.

Certo l'Italia non si è spaccata in 2

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Per me importantissimo il brano che avete riportato sulla Madonna che invia un messaggio a Paolo VI durante il Concilio sul Primato del Papa.Contro la Collegialita'.Questo per esempio non puo' sfuggire a Lidia e a molti fedeli.Le famose parole di s. Giovanni Bosco.Se volete essere col Papa non potete essere con Papa Francesco proprio per questo.Anche se i kasper son furbastri,li' si smascherano.Non ho piu' il link,se volete cercatelo,di un video dove Kasper racconta di una donna divorziata risposata , mamma e parrocchiana esemplare,il cui caso penoso Kasper diceva di aver raccontato a Bergoglio.Bergoglio dice:"Bisogna fare qualcosa".Racconta Kasper di aver risposto:"ma abbiamo GIA' fatto qualcosa".Infatti le avevano dato la Eucarestia per decisione di Kasper.Se la rideva come una vecchia baldracca,e aggiungeva in tono bonario e rassicurante :"Ma lui e' contento!…". Bene,perche' credete che lo raccontasse? Per sport o con secondi fini?Kasper:uno che nemmeno crede ai miracoli nel Vangelo,tra l'altro.Roba di 3 anni fa, e mi arrabbiai non per l'Eucarestia in se',che magari la donna poteva essere in peccato veniale,e derogare alla regola prudenziale ci poteva stare(regola che non e' Dottrina,li' i tradizionalisti grossolani fanno confusione e vadano a quel paese che e' il posto loro.Anche se io non chiederei nessuna deroga e fare la Comunione Spirituale,al posto loro che non sara'mai il mio).Mi arrabbiai perche' io al posto di bergoglio ,vedendo quel video,avfei casticgato durissimamente quella sporca baldracca di Kasper.,per decoro alla Istituzione Papale.Bergoglio invece la prima domenica dopo la sua elezione,che fece?Suggeri' di leggere Kasper!Piu' di cosi' ,non saprei che dire.Dopo quel video,tutto il resto e' stato solo esercizio di apologetica per dilettanti come me nello stare a vedere se Papa Francesco col tempo cambiava registro oppure no.La speranza e' l'ultima a morire,si sa.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

«Però ho dei dubbi che davvero la Penisola sia divisa per l'effetto dei terremoti.»

Prova ad immaginare una serie di terremoti che partono dal Tirreno ed arrivano fino all'Adriatico. Se ti è più facile, immagina un B52 che parte da Anzio ed arriva fino a Pescara lanciando bombe senza mai fermarsi.

«Certo l'Italia non si è spaccata in 2»

Ancora no. Però mi ricordo di aver letto che a seguito dell'ultimo terremoto c'è stato in qualche punto un abbassamento del suolo. Oltre a crepe che paiono arrivare fin su nel Nord-Ovest dell'Italy.
A titolo di cronaca, a L'Aquila alcuni palazzi sono letteralmente sprofondati nel sottosuolo.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Le spaccature possono essere simboliche o no, in ogni caso esprimono la violenza del fenomeno.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

A mio giudizio non si tratta di un terremoto, ma di una guerra civile che divide in due la nazione.
Qui si parla di simboli.

Black

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

E' vero,Spring,la maldicenza somiglia a un terremoto sociale,e ha le sue crisi ricorrenti nella Societa',di solito ,ormai eterodirette dall'estero.Pero',visto il grado di catastroficita'..ehmmm…pensavo …andrebbe "La Patente",piu' un vitalizio importante a te intestato e un ciclo di conferenze piu' alcune consulenze profumatamente pagate? 😉

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Più chiàrchiaro di così! 😉
Al vitalizio, che non costa nulla visto il mio stile di vita, aggiungerei anche una nuova cittadinanza.
Con tanto di passaporto, naturalmente.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Spring non ti conviene il passaporto francese: visti i tempi ti consiglio quello cinese. Sulla maldicenza potrei aprire un capitolo senza chiudere mai: ho vissuto anni di gang-stalking da parte di un gruppo che mi prese di mira con maldicenze sofisticate. Il tempo è un gran signore, porta tutto a tutti.

Ritornando sul terremoto, ne sono certa che da Amsterdam la visione è stata fautrice di altre. Non per dire, ma quella di Amsterdam è stata la prima in tempi non sospetti, mentre quelle recenti io ci metterei il punto di domanda: ormai è facile, almeno se osservate i dati nel sito aggiornato dei terremoti. Un conto mi dicessero….magari una zona ancora illesa o mai citata da altre profezie precedenti. La catastroficità non deve essere ricercata, bensì scoperta alla luce della fede (magari non replicata dalle visioni di Amsterdam e dal presente).

Saluti Lidia

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Va bene Spring per delle fenditure, dei buchi nel terreno, di qualche metro o anche di qualche decametro, ma di centinaia di metri o di migliaia, quanto è alto l'Appennino ce ne passa.
Come scrissi già tempo fà non rimarrebbe nulla in piedi in tutta Italia se si verificassero terremoti simili, e ne sarebbero molti come numero, per cui sarebbe quasi peggio della pioggia di fuoco o della 3à guerra mondiale, una distruzione e un numero di morti tali che già i terremoti parrebbero il Castigo finale, mentre non lo sono, come sappiamo.
Per questo le spaccature probabilmente non devono intendersi fino al livello del mare, come a spezzare del tutto la Penisola, ma forti o fortissimi terremoti che creano movimenti delle faglie e visibili spaccature nel soprassuolo ma non in modo continuo e tali da separare l'Italia.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Come vedi Aldo ha ritrovato un link. Nei post passati ne trovi altri che parlano di crepe fin su nel Nord Ovest dell'Italy, zone considerate a bassissimo rischio sismico. Però, se non ricordo male, ultimamente ci sono state delle scosse in Francia ed in Liguria (… e Marsiglia inghiottita, recitava così una certa profezia)

Un piccolo OT, tanto per non spegnere lo spirito.

https://www.youtube.com/watch?v=N6LY5dwTVz8

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

«Parte dell’Appennino si muove verso l’Adriatico, mentre un’altra parte resta indietro. Come se si tirassero due lembi di un lenzuolo fino a strapparlo. In questo modo l’Appennino si sta lacerando»

questo si dice al link di Mazzurco, dire che l'Appennino si lacera è una metafora riferito alla stoffa che tirata si lacera.

E' del tutto normale quello che accade, c'è la placca africana che è longitudinale agli Appennini e si incunea sotto la placca europea che comprende il lato tirrenico della Penisola, generando il sollevamento degli Appennini e terremoti.
Lo scontro tra placche tettoniche si verifica in varie zone del Mondo, da sempre, non vi è nulla di eccezionale in quello che accade in Italia

http://www.scienzafacile.it/2012/05/28/la-faglia-gloria-il-mediterraneo-ed-i-terremoti-italiani/

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Benedetto XVI,pur ex allievo di Karl Rhaner finche' si vuole,pur avendo spesso manifestato uno strano modo di esprimersi,troppo gentile,quasi a fare dimostrazioni per assurdo,(come uno che si stende sui binari della ferrovia per tirarsi su all'ultimo,e se non leggi tutto ti puo' sembrare che dica una eresia);pur avendo uno stile un po' da vittima(quando mi irrito,perche' e' uno stile anche irritante,a volte,per essere irriguardoso mi viene da dire da vittima bdsm,ma sempre con la parola di sicurezza per uscirne intero anche se legato come un salame,avvolto in affermazioni che di per se' allarmano e dicono emergenza,e non so se ci provasse anche piacere), pur…pur…pur…bisogna dire che solo pensare che tra Benedetto e Fancesco ci sia continuita' e' quasi una bestemmia.Un altro genere di masochisti,ma sempre masochisti,sono quelli come Blondet-semper-ridens,nelle conferenze,che per sentirsi decisi vanno all'estremo e diventano lefebvriani e si fanno,usare dai deficienti alla Franco Rossi ,alla Alessandro Gnocchi,etc etc.(qualcuno non lo nomino per evitare querele)e in pratica anche da gente molto piu' pericolosa di questi.In questi giorni,da settori opposti,cioe' modernisti bergogliani e tradizionalisti anticonciliaristi e' venuto un tentativo clamoroso di saldatura tra Papa Benedetto XVI e Papa Francesco,che significa mettere il credente a rischio di pensare che se non e' d'accordo con questo pontificato,deve anche rifiutare il Vaticano II.Parlandoi di terremoti o di scismi,l'entita' della spaccatura e' importante.E mi fermo qui perche' oggi sono ispirato dal diavolo e non voglio diventare sgradevole.Meno male,e grazie a Dio, che c'e' la Madonna e lo Spirito Santo.Fare la Consacrazione della Russia, no?Troppo semplice e poco "contorto"?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Purtroppo, l'uomo cerca le soluzioni più complicate ai problemi. Se non sbaglio, d'altro canto, Maria non ha mai preteso la presenza in Vaticano di tutti i Vescovi del mondo col Papa per consacrare la Russia, basterebbe la contemporaneità dell'atto ovunque siano, insomma, sarebbe come darsi un appuntamento con un amico con giorno ed orario prestabiliti, che c'è di difficile?
Certo, capisco che possono esserci ripercussioni in paesi lancinanti da guerre o regimi più o meno anticristiani, però se è l'unica soluzione perchè non provarla?
Alessandro

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Domanda per Remox. Qui in Olanda, qualche settimana fa, hanno riconosciuto ufficialmnte un nuovo principe. Ora ti chiedo se secondo te potrebbe essere il Grande Monarca. Carlos Hugo Roderik Sybren prins de Bourbon de Parme. nato a Nunspeet Gelderland Olanda il 20 gennaio 1997. Il padre è Carlos de Bourbon de Parme, la madre una donna olandese non nobile Brigitte (roepnaam Gitte) Klynstra. saluti Luc

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Intanto, ti rispondo io, se permetti.
Chi è che l'ha riconosciuto "nuovo principe"? Gli uomini, non Dio.

Come puoi pensare che le benedizioni divine discendano su un figlio ILLEGITTIMO, nato fuori del matrimonio, nato da una donna comune, non di sangue reale, figlio illegittimo che ha lottato tramite ricorsi ai Tribunali per poter prendere il nome e il titolo di suo padre, nonostante quest’ultimo si sia sempre opposto ?
Hugo Klynstra (così si chiama) è nato il 20 gennaio 1997 a Nijmegen, nell’est dell’Olanda, dalla relazione extraconiugale tra il principe Carlo di Borbone di Parma e la sua amica d’infanzia Brigitte Klynstra.
A marzo 2015, a 18 anni, Hugo ha presentato una richiesta formale per cambiare il nome e lo stato per diventare «Sua Maestà Principe reale Carlo Hugo Roderik Sybren di Borbone di Parma», ed essere iscritto nel registro dell’Alto Consiglio della Nobiltà.

https://www.gazzettadiparma.it/news/parma/487528/il-figlio-illegittimo-del-principe-carlo-di-borbone-di-parma-vuole-il-titolo.html

Dagli uomini si possono ottenere tutti i nomi e i titoli che si vuole, ma non da Dio.
Stai sicuro che non è lui.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Condivido il punto di vista del dott. G.I.: troppo giovane, naturalmente costruito ad hoc. Se il tempo sta accelerando vorticosamente, come abbiamo scritto qui sopra, allora vuol dire che il futuro GM dovrebbe essere più grandicello rispetto al baby fenomeno olandese. Sconosciuto, un poveraccio morto di fame, magari anche uno sfigato sotto ogni punto di vista; tuttavia amato, protetto e voluto dall'Eterno. Ah questa è bella, vanno in tribunale per diventare futuri GM…..ah povera Marie-Julie Jahenny! D'altronde aveva parlato di tre falsi GM….

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

le vie del Signore sono infinite….

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì, le vie sante, non le vie di peccato…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Leggendo l andamento delle profezie…..possiamo dire senza ombra di dubbio che le tue analisi si sono tutte rivelate esatte e che sembravano alle volte impossibili eppure dopo pochi anni da impossibili sono diventate probabili.La Russia che invade l Europa , la Turchia che invade la Grecia, i dazi commerciali la crisi del papato….sinceramente se 6 anni fa mi avessero proposto queste cose per un futuro immediato mai ci avrei CreduCredito,percio complimenti remox!credo che questa lettera presunta di papà Benedetto sia l inizio della definitiva crisi.palesemente non scritta da Benedetto viene da pensare ora lo stesso se ne stara zitto?vedrà una lettera col suo nome pubblicata su tutti i giornali? Verrà messo a tacere?vedi edson glauber prima che possa parlare? È ancora nel pieno delle facoltà mentali?
Perché il fatto che possa esser complice di questa messinscena no non è certo da lui
Gib

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Comunque negli ultimi anni c e stata un accelerata nel susseguirsi degli eventi…l isis i migranti i 5 stelle, Trump la Turchia la Russia il papato..adesso anche il fatto che il presidente cinese non ha limite di mandato,Non è mica una cosa da poco!Turchia Russia Cina sono dittature travestite da democrazie….
GIB

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ma c'è qualche probabilità che la lettera di Papa Benedetto XVI sia un falso?
Socci sostiene di sì.
Se così fosse, Papa Benedetto XVI non denuncerebbe per lo stesso motivo per cui ha lasciato il Vaticano: evitare uno scisma tra tradizionalisti e progressisti
Alessandro

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La lettera è vera, come è vero il rifiuto di leggere gli undici volumetti, il rifiuto di scriverne un commento, e come è vera la vena di ironia.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

magari a novantanni ha qualche difficoltà a leggere?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se la lettera fosse un falso ci sarebbe stata l'immediata reazione di padre George…
Io dico dunque che è vera e micidiale.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/

Il doppio "stolto pregiudizio". Il testo integrale della lettera di Benedetto XVI

L'ufficio stampa della Santa Sede non ha diffuso il testo integrale della lettera inviata da Benedetto XVI lo scorso 7 febbraio al prefetto della Segreteria per la Comunicazione, monsignor Dario Edoardo Viganò.
Viganò ne ha però dato lettura (vedi foto) in occasione della presentazione alla stampa della collana "La teologia di papa Francesco", edita dalla Libreria Editrice Vaticana e fatta di undici opuscoli, di diversi autori, sui vari aspetti del magistero scritto e orale dell'attuale pontefice.
La lettera porta la data del 7 febbraio ed è in risposta a una precedente lettera di Viganò del 12 gennaio. Ma dato che è stata resa nota la sera del 12 marzo, vigilia del quinto compleanno dell'elezione a papa di Jorge Mario Bergoglio, al grande pubblico essa è arrivata come se fosse una sorta di "voto", più che buono, dato da Benedetto al suo successore, al termine del suo primo quinquennio.
A favorire questa interpretazione è stato anche il comunicato stampa diffuso per l'occasione dallo stesso Viganò, che citava della lettera solo il secondo e il terzo capoverso.
Nei quali però Benedetto XVI respinge non uno ma un doppio "stolto pregiudizio": sia quello secondo cui Francesco sarebbe "solo un uomo pratico privo di particolare formazione teologica o filosofica", sia l'altro secondo cui lui stesso, Joseph Ratzinger, sarebbe "unicamente un teorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano oggi".
A Francesco, Benedetto riconosce ciò che è innegabile: di aver avuto una profonda "formazione" in teologia e filosofia. Così come riconosce una "continuità interiore" tra i due pontificati, dove l'aggettivo "interiore" vale almeno quanto il sostantivo "continuità", date "tutte le differenze di stile e di temperamento".
E poi c'è quel paragrafo finale, omesso nel comunicato stampa, nel quale Ratzinger, con sincero candore, dà prova della sua finissima vena d'ironia. Lo si legga. E chi vuole intendere intenda.
Ecco dunque qui di seguito il testo integrale della lettera, dall'intestazione alla firma finale.
*
Benedictus XVI
Papa Emeritus
Rev.mo Signore
Mons. Dario Edoardo Viganò
Prefetto della
Segreteria per la Comunicazione
Città del Vaticano
7 febbraio 2018
Reverendissimo Monsignore,
La ringrazio per la sua cortese lettera del 12 gennaio e per l'allegato dono degli undici piccoli volumi curati da Roberto Repole.
Plaudo a questa iniziativa che vuole opporsi e reagire allo stolto pregiudizio per cui Papa Francesco sarebbe solo un uomo pratico privo di particolare formazione teologica o filosofica, mentre io sarei stato unicamente un teorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano oggi.
I piccoli volumi mostrano, a ragione, che Papa Francesco è un uomo di profonda formazione filosofica e teologica e aiutano perciò a vedere la continuità interiore tra i due pontificati, pur con tutte le differenze di stile e di temperamento.
Tuttavia non mi sento di scrivere su di essi una breve e densa pagina teologica perché in tutta la mia vita è sempre stato chiaro che avrei scritto e mi sarei espresso soltanto su libri che avevo anche veramente letto. Purtroppo, anche solo per ragioni fisiche, non sono in grado di leggere gli undici volumetti nel prossimo futuro, tanto più che mi attendono altri impegni che ho già assunti.
Sono certo che avrà comprensione e la saluto cordialmente.
Suo,
Benedetto XVI

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

socci

ECCO SVELATO IL MISTERO. IL SOTTILE SARCASMO DI PAPA BENEDETTO SMONTA TUTTA LA PROPAGANDA (a me pare un'elegante e sublime presa in giro)
.
Lo avevo scritto subito, a caldo, ieri sera, appena il Vaticano ha diffuso la notizia di quella lettera di Benedetto XVI che sembrava – a prima vista – un clamoroso applauso di approvazione a Bergoglio, nell'anniversaio della sua elezione.
Avevo scritto: perché non rendono nota tutta la lettera? Perché estrapolano solo tre frasi?
Adesso è tutto chiaro. L'ottimo Sandro Magister pubblica per intero la lettera di papa Benedetto che il Vaticano ieri non aveva distribuito e ora scopriamo che nella seconda parte – con sottile sarcasmo – Benedetto XVI fa capire come va interpretato il "pedaggio" che ha dovuto pagare nella prima parte.
In sostanza il papa emerito spiega che non ha tempo (da perdere) per scrivere un commento al "formidabile" pensiero telogico di Bergoglio (come gli avevano chiesto) e nemmeno ha tempo (da perdere) per leggere "gli undici piccoli volumi", di vari autori, che dispiegano tutta la sapienza bergogliana.
Lui, Benedetto, fa sapere che non li ha letti e nemmeno ha intenzione di leggerli perché ha altro da fare.
Capita l'antifona? E ora non gli rompete più le scatole! A buon intenditor poche parole (a me pare un'elegante e sublime presa in giro).
PS PER CAPIRE MEGLIO QUESTA RISPOSTA SI DEVE RICORDARE CHE RECENTEMENTE IL PAPA EMERITO AVEVA SCRITTO "DI SUA INIZIATIVA" UNA BELLISSIMA PREFAZIONE TEOLOGICA AL LIBRO DEL CARD. SARAH. PROBABILMENTE ANCHE PER QUESTO DAL VATICANO LA PRETENDEVANO PURE PER BERGOGLIO. MA LUI HA RISPOSTO PICCHE

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Si pensi al livello raggiunto…se la legheranno al dito. In effetti letta la lettera ho pensato subito alla prefazione scritta per il libro di Sarah che aveva suscitato attacchi personali rabbiosi a Benedetto XVI.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

A mio parere consiglio tutti di guardare la cartina che introduce l'ottimo articolo in oggetto e capirete come intepreta l'autore la profezia sul "terremoto" che rischia di dividere l'Italia in due.
Pierluigi

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Condivido il suo ragionamento.

Ma mi sento di aggiungere come le "scosse fisiche" ovvero i forti terremoti profetizzati, fungeranno da acceleratori dell' inevitabile "scontro" che da troppo tempo cova sotto la cenere.

VNV

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

"Purtroppo,ANCHE solo per ragioni fisiche"….anche ma non NECESSARIAMENTE solo per ragioni fisiche.Va ad aggiungersi agli errori in latino quando si dimise.Vezzi narcisisti,finezza,classe,educazione, che i buzzurri come me non avrebbero ANCHE solo perche' non la desiderano.Preferirebbero parlare chiaro,anzi urlare,e bastonare pure.Fino alla fine.Poteva scegliersi un factotum di fiducia,ridurre al minimo apparizioni e ricevimenti,facendosi riferire,ma tenere il controllo.Magari mettersi pure un revolver carico di 6 colpi alla cintura.Che straccioni quelli di Bergoglio.Ruffiani ladri da vecchiette.Assassini con me no,perche' ne avrei ammazzato uno io prima.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Imminente visita pastorale di Papa Francesco a Pietrelcina e San Giovanni Rotondo, in programma sabato 17 marzo per onorare la memoria del Santo del Gargano, una devozione che risale al 2002…

http://www.lanostravoce.info/2018/03/c50-avellino/papa-francesco-sabato-a-san-giovanni-rotondo/70018

Avvoltoio
Avvoltoio
6 anni fa

Ciao Remox, volevo solo aggiungere che se non si considerano le coalizioni la cartina italiana è ben diversa il M5S è primo su quasi tutte le regioni tranne 5 (Trentino – Toscana della sinistra, Lombardia – Veneto – Friuli della destra), questo mi fa pensare che il M5S ha vinto anche in regioni, non del sud, ma nelle roccaforti della sinistra (es. Emilia Romagna) ma la regione che più mi stupisce è la Valle D'Aosta, non pensavo una cosa del genere. La cosa che mi fa pensare un simile risultato è che gli italiani sono stanchi della situazione economica, e che se le cose non cambieranno, nel futuro non ci saranno più cittadini votanti ma cittadini "manifestanti".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

RIFLESSIONE IN TEMA NORD/SUD. Il segretario di stato Parolin: "Papa Francesco a Venezia ma non quest'anno". Il Pontefice ha annullato la sua visita a Venezia, Marghera e Zelarino. Per caso c'entra la politica oppure la questione GM? "Venise en apres en grande force & puissance leuera ses aisles si treshaut, ne distant gueres aux forces de l'antique Rome." (Epître à Henri – reproduction des Oracles d'Anatole Le Pelletier (1867)

"CELA du reste de sang non espandu:
VENISE quiert secours estre donné:
Apres auoir bien long temps attendu.
Cité liurée au premier corn sonné."
(Centuria IV – I)

"D’habits nouueaux apres faicte la treuue,
Malice tramme & machination:
Premier mourra qui en fera la preuue
Couleur VENISE insidiation."
(Centuria IV – VI)

Ah questa città così profetica…o magari anche no!

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ultima visita fu di PAPA BENEDETTO XVI il giorno 8 maggio 2011: Supplica alla Madonna di Pompei
Beata Vergine Maria del Soccorso, Beata Vergine Maria dello Sterpeto e Nostra Signora di Luján.

Santa Messa nel Parco San Giuliano di Mestre (8 maggio 2011):

"È necessario, allora, per ciascuno di noi, come è avvenuto ai DUE DISCEPOLI di Emmaus, lasciarsi istruire da Gesù: innanzitutto, ascoltando e amando la Parola di Dio, letta nella luce del Mistero Pasquale, perché riscaldi il nostro cuore e illumini la nostra mente, e ci aiuti ad interpretare gli avvenimenti della vita e dare loro un senso. Poi, occorre sedersi a tavola con il Signore, diventare suoi commensali, affinché la sua presenza umile nel Sacramento del suo Corpo e del suo Sangue ci restituisca lo sguardo della fede, per guardare tutto e tutti con gli occhi di Dio, nella luce del suo amore."

E continua: "Il Vangelo riferisce anche che i DUE DISCEPOLI, dopo aver riconosciuto Gesù nello spezzare il pane, «partirono senza indugio e fecero ritorno a Gerusalemme» (Lc 24,33). Essi sentono il bisogno di ritornare a Gerusalemme e raccontare la straordinaria esperienza vissuta: l’incontro con il Signore risorto."

E specifica ulteriormente:

" Vi incoraggio a non cedere mai alle ricorrenti tentazioni della cultura edonistica ed ai richiami del consumismo materialista. Accogliete l’invito dell’Apostolo Pietro, contenuto nella seconda Lettura odierna, a comportarvi «con timore di Dio nel tempo in cui vivete quaggiù come stranieri» (1 Pt 1,17); invito che si concretizza in una vita vissuta intensamente nelle strade del nostro mondo, nella consapevolezza della meta da raggiungere: l’unità con Dio, nel Cristo crocifisso e risorto. Infatti, la nostra fede e la nostra speranza sono rivolte a Dio (cfr 1 Pt 1,21): rivolte a Dio perché radicate in Lui, fondate sul suo amore e sulla sua fedeltà. Nei secoli passati, le vostre Chiese hanno conosciuto una ricca tradizione di santità e di generoso servizio ai fratelli, grazie all’opera di zelanti sacerdoti e religiosi e religiose di vita attiva e contemplativa. Se vogliamo metterci in ascolto del loro insegnamento spirituale, non ci è difficile riconoscere l’appello personale e inconfondibile che essi ci rivolgono: Siate santi! Ponete al centro della vostra vita Cristo! Costruite su di Lui l’edificio della vostra esistenza. In Gesù troverete la forza per aprirvi agli altri e per fare di voi stessi, sul suo esempio, un dono per l’intera umanità."

Recita del Regina Caeli nel Parco San Giuliano: Invochiamo Maria Santissima, che ha sostenuto i primi testimoni del suo Figlio nella predicazione della Buona Novella, affinché sostenga anche oggi le fatiche apostoliche dei Sacerdoti; renda feconda la testimonianza dei Religiosi e delle Religiose; animi la quotidiana opera dei genitori nella prima trasmissione della fede ai loro figli; illumini la strada dei giovani perché camminino fiduciosi sulla via tracciata dalla fede dei padri…Tutti incoraggio a lavorare con vero spirito di comunione in questa grande vigna nella quale il Signore ci ha chiamati ad operare. Maria, Madre del Risorto e della Chiesa, prega per noi!

Interessante no? Nostradamus, Papa Benedetto XVI e…..Francesco no!
Chissà cosa bolle in pentola, chi lo sa lo sa e chi tace non si da pace.
Che bello ipotizzar di prima mattina, saluti a tutti, Lidia.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Nascerà dall'acquatica triplicità,
Da uno che renderà festivo il giovedì:
La sua fama, lode, regno, potenza crescerà,
Da terra e mare tempesta agli Orienti."
(I,50)

VENEZIA ha una laguna collegata da TRE bocche di porte (triplicità acquatica): È collegata al Mar Adriatico da tre bocche di porto. Nell'ordine, da nord: Lido-San Nicolò, Malamocco, Chioggia. Il fattore acqua è stato sottolineato da Papa Benedetto XVI al Polo della Salute – Venezia – Domenica, 8 maggio 2011:

"Cominciamo dall’acqua – come appare logico per molti versi. L’acqua è simbolo ambivalente: di vita, ma anche di morte; lo sanno bene le popolazioni colpite da alluvioni e maremoti. Ma l’acqua è anzitutto elemento essenziale per la vita. Venezia è detta la “Città d’acqua”. Anche per voi che vivete a Venezia questa condizione ha un duplice segno, negativo e positivo: comporta molti disagi e, al tempo stesso, un fascino straordinario. L’essere Venezia “città d’acqua” fa pensare ad un celebre sociologo contemporaneo, che ha definito “liquida” la nostra società, e così la cultura europea: una cultura “liquida”, per esprimere la sua “fluidità”, la sua poca stabilità o forse la sua assenza di stabilità, la mutevolezza, l’inconsistenza che a volte sembra caratterizzarla. E qui vorrei inserire la prima proposta: Venezia non come città “liquida” – nel senso appena accennato –, ma come città “della vita e della bellezza”. Certo, è una scelta, ma nella storia bisogna scegliere: l’uomo è libero di interpretare, di dare un senso alla realtà, e proprio in questa libertà consiste la sua grande dignità. Nell’ambito di una città, qualunque essa sia, anche le scelte di carattere amministrativo culturale ed economico dipendono, in fondo, da questo orientamento fondamentale, che possiamo chiamare “politico” nell’accezione più nobile e più alta del termine. Si tratta di scegliere tra una città “liquida”, patria di una cultura che appare sempre più quella del relativo e dell’effimero, e una città che rinnova costantemente la sua bellezza attingendo dalle sorgenti benefiche dell’arte, del sapere, delle relazioni tra gli uomini e tra i popoli."

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Infine, la terza parola: “Serenissima”, il nome della Repubblica Veneta. Un titolo davvero stupendo, si direbbe utopico, rispetto alla realtà terrena, e tuttavia capace di suscitare non solo memorie di glorie passate, ma anche ideali trainanti nella progettazione dell’oggi e del domani, in questa grande regione. “Serenissima” in senso pieno è solamente la Città celeste, la nuova Gerusalemme, che appare al termine della Bibbia, nell’Apocalisse, come una visione meravigliosa (cfr Ap 21,1 – 22,5). Eppure il Cristianesimo concepisce questa Città santa, completamente trasfigurata dalla gloria di Dio, come una meta che muove i cuori degli uomini e spinge i loro passi, che anima l’impegno faticoso e paziente per migliorare la città terrena. Bisogna sempre ricordare a questo proposito le parole del Concilio Vaticano II: “Niente giova all’uomo se guadagna il mondo intero ma perde se stesso. Tuttavia l’attesa di una terra nuova non deve indebolire, bensì piuttosto stimolare la sollecitudine nel lavoro relativo alla terra presente, dove cresce quel corpo dell’umanità nuova che già riesce ad offrire una certa prefigurazione che adombra il mondo nuovo” (Cost. Gaudium et spes, 39). Noi ascoltiamo queste espressioni in un tempo nel quale si è esaurita la forza delle utopie ideologiche e non solo l’ottimismo è oscurato, ma anche la speranza è in crisi. Non dobbiamo allora dimenticare che i Padri conciliari, che ci hanno lasciato questo insegnamento, avevano vissuto l’epoca delle due guerre mondiali e dei totalitarismi. La loro prospettiva non era certo dettata da un facile ottimismo, ma dalla fede cristiana, che anima la speranza al tempo stesso grande e paziente, aperta sul futuro e attenta alle situazioni storiche. In questa stessa prospettiva il nome “Serenissima” ci parla di una civiltà della pace, fondata sul mutuo rispetto, sulla reciproca conoscenza, sulle relazioni di amicizia. (Papa Benedetto XVI al Polo della Salute – Venezia – Domenica, 8 maggio 2011)

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Brava Lidia quando ti nutri e ti formi al Magistero,che e' poesia,e non e' utopia ma realta',anche se contratata spesso dalle spine e dai rovi dei limiti e degli errori umani come lo fu Gesu' Cristo e lo furono anche i profeti.La profezia non e' solo futuro,e' comprensione del passato,illuminata dallo Spirito,che dirada le tenebre e prepara cuori contriti,buon terreno per la Parola.Io davvero fin da giovane ho desiderato di costruire su Cristo l'edificio della mia vita,avevo in testa e nel cuore proprio questo,ma ne ho per me e per gli altri,come dice il proverbio:" Ce n'e' per l'asino e per chi lo guida".Ma quello che conta e' che il dolore per aver costruito capanne e non edifici,sia sinceramente,spontaneamente,profondamente rivolto al Crocifisso,Verita' soffocata dalle spine e dai rovi,contrastata da limiti e da peccato,ma risorta e vincitrice per Sua Gloria.Vi do' un link che e' oro,vera storiografia,frutto di grandi ricerche,spessore e testimonianza,sulla realta' e su un uomo che a un certo punto come Cristo si trovo' quasi tutti contro,di fatto,e condannato a morte.Stessa cosa che capito' a san Giovanni Paolo II,prima dell'attentato,nelle stesse realta' geopolitiche.fa ricordare anche quale e' la vera vocazione dell'Italia, mediterranea,anticoloniale,antimperialista,mediatrice.Senza voler per questo decrivere una situazione idilliaca che non c'era,perche' ,p.es. Gheddafi era arrivato al potere grazia all'Italia,ma di questo l'Italia non deve vergognarsi affatto.Si vergognino quelli che hanno distrutto la Libia,piuttosto.Vi do' il link e sono sicuro che Spring e Lidia,tra gli altri, saranno tra quelli che non se lo perderanno,perche' siete sinceramente in ricerca di Dio e della Verita'. Io me lo sono gustato lentamente,carne e sangue,anche troppo, al punto che nel modo di parlare e a volte perfino nella voce di Fasanella ho ritrovato gli accenti di Indro Montanelli. https:www.youtube.com/watch?v= 6F-Npp5jgSE

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il GM c'entra in questo discorso,come c'entra la figura di Enrico Mattei,che faceva "concorrenza sleale"ai colonialisti inglesi francesi e etc perche' offriva condizioni piu' favorevoli ai Paesi produttori.Anche qui in Ecuador l'imprenditore straniero poteva investire e dare lavoro,ma senza migliorare le paghe, durante il secolo scorso:senno' si guadagnava ostilita' dai colleghi.Quindi,quando col GM l'Italia avra' il ruolo internazionale che le compete, non usurpera' niente, perche' la profezia di quel futuro e' gia' nelle pieghe del passato,sia pure imperfetto.Dio vuole che i popoli collaborino e si sviluppino ,e non che alcuni soffochino gli altri per timore di perdere potere.Ma attenzione:perche' tra gli avversari dei colonialisti,e quindi anche degli Stati colonialisti europei c'erano e ci sono anche i mondialisti:non perche' non fossero e non siano colonialisti, ma perche' lo sono in modo piu' moderno:attraverso l'abolizione delle sovranita' nazionali,e la penetrazione finanziaria senza regole e senza limiti imposti dagli Stati.Questi sono quelli che se Dio non intervenisse,come interverra', ci mangerebbero tutti,e vincerebbero ogni resistenza interna negli Usa e in Occidente.Alla base di tutto c'e' Cristo che rispetta l'uomo,lo cerca e lo promuove, e non lo vede come un pericolo da neutralizzare e sopprimere o ridurre sullo stesso piano dei robot,o addirittura pervertire nell'anima e perdere nell'Inferno.Quindi,alla luce di Cristo,l'Italia e' anche vittima, nei Mattei,nei Moro e in molti altri e anche in noi stessi,cittadini comuni:Cristo lo sa,la Madonna lo sa e questa e' profezia.L'Italia resta cara circa le promesse, anche se nella confusione e nella colpa diventa punibile nella condotta,e possiamo ancora essere orgogliosi di essere italiani.Anche i francesi,e anche i greci, gli spagnoli,etc.Pur avendo nelle istituzioni e nell'apparato statale dei "marci" e spesso solo dei vigliacchi sporchi.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Alla luce di questi profeti del nostro passato recente,tra cui Moro,di cui i maiali e i loro sottoposti non potevano capire la dimensione profetica e spirituale,e' chiaro che i tradizionalisti cattolici anticonciliaristi,capaci solo di vedere negli arabi il nemico minaccioso,e cosi' nei russi,etc, e che ora cercano di approfittare della confusione per portare i cattolici contro il Concilio( che certo andra' corretto in alcune sue parti), dipingendolo come la seconda Rivoluzione francese, non sono neanche dei poveretti,sono dei disonesti,perche' neanche si pongono chiaramente, ma si pongono in maniera obliqua,tipica dei ruffiani,dall'alto della loro ignoranza specifica o ,quando non specifica, sostanziale. Gente che farebbe meglio a pensare al suo lavoro e basta,specialmente quando fanno"gli storici".

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La "Serenissima" dimensione umana citata da Papa Benedetto XVI, identificata con VENEZIA, guarda caso citata diverse volte da Nostradamus, si incastra perfettamente alla visione profetica del futuro: una città del passato che nasconde il futuro. Tant'è che nella sua visita pastorale veneziana ha sottolineato questo discorso – poco enfatizzato dai media relativisti – ma forse molto molto importante dal punto di vista GM:

" “Unde origo, inde salus”, recita il motto inciso al centro della rotonda maggiore della Basilica, espressione che indica come sia strettamente legata alla Madre di Dio l’origine della Città di Venezia, fondata, secondo la tradizione, il 25 marzo del 421, giorno dell’Annunciazione. E proprio per intercessione di Maria venne la salute, la salvezza dalla peste. Ma riflettendo su questo motto possiamo coglierne anche un significato ancora più profondo e più ampio. Dalla Vergine di Nazaret ha avuto origine Colui che ci dona la “salute”. La “salute” è una realtà onnicomprensiva, integrale: va dallo “stare bene” che ci permette di vivere serenamente una giornata di studio e di lavoro, o di vacanza, fino alla salus animae, da cui dipende il nostro destino eterno. Dio si prende cura di tutto ciò, senza escludere nulla." (cit. Benedetto XVI)

E come non ricordare la dedica alla SERENISSIMA MAESTA' (titolo emblematico) HENRI da parte di Nostradamus, che guarda caso cita proprio la città di Venezia sull'epistola:

"Mais tant seulement ie vous requiers, ô Roy tres clement; par icelle vostre singuliere & prudente humanité, d'entendre plus tost le desir de mon courage, & le souuerain estude que i'ay d'obeyr à vostre SERENISSIME Maiesté, depuis que mes yeux furent si proches de vostre splendeur Solaire, que la grandeur de mon labeur n'attainct ne requiert." (Epître à Henri
reproduction des Oracles d'Anatole Le Pelletier 1867)

Mi piace ragionare sul nulla, speculare sulle mie meditazioni.
Il vero nemico è la nostra incredulità, quel male che trasforma tutto in dubbio.
Questa è una società obliqua che tenta di stare in verticale e pensa in orizzontale.

Saluti
Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Papa Benedetto XVI dall'alto della sua sapienza ha rilanciato sempre nella sua visita veneziana tali testuali parole che fanno venire i brividi, almeno se meditiamo su quanto ho condiviso con voi:

"Venezia ha una lunga storia e un ricco patrimonio umano, spirituale e artistico per essere capace anche oggi di offrire un prezioso contributo nell’aiutare gli uomini a credere in un futuro migliore e ad impegnarsi a costruirlo. Ma per questo non deve avere paura di un altro elemento emblematico, contenuto nello stemma di San Marco: il Vangelo. Il Vangelo è la più grande forza di trasformazione del mondo, ma non è un’utopia, né un’ideologia. Le prime generazioni cristiane lo chiamavano piuttosto la “via”, cioè il modo di vivere che Cristo ha praticato per primo e che ci invita a seguire. Alla città “serenissima” si giunge per questa via, che è la via della carità nella verità, ben sapendo, come ci ricorda ancora il Concilio, che non bisogna “camminare sulla strada della carità solamente nelle grandi cose, bensì e soprattutto nelle circostanze ordinarie della vita” e che sull’esempio di Cristo “è necessario anche portare la croce; quella che dalla carne e dal mondo viene messa sulle spalle di quanti cercano la pace e la giustizia” (ivi, 38)."

Parole che lasciano il segno,
forse parole che capiremo in futuro.

Saluti Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Lidia,se le ultime 3 righe del tuo penultimo commento sono tue,credo che Qualcuno che lo poteva dire ti direbbe,come diceva a modo Suo, che non sei lontana dal Regno dei Cieli.(Di quei ciottoli e' fatta la strada, che poi e' asfaltata dall'obbedienza piu' o meno stretta.Asfaltata perche' l'obbedienza,paradossalmente, e'anche una comodita'.Diffidare di chi la fa pesare vantandosene e mettendosi incredito con gli altri.Diffidare e tenere una mano ben stretta sul p/fogli,per le donne sulla borsetta, in presenza di tali soggetti).Mi fai ricordare che quando ero giovane lo disse anche a me:ed e'una cosa che non si dimentica.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

P.S.:
Caro Cascioli, ti segnalo un particolare in più, nella vicenda della lettera di Benedetto XVI. Io alla presentazione dei libretti sulla teologia di papa Francesco c'ero. E c'erano con me una ventina di altri vaticanisti. Ebbene, Viganò la lettera l'ha letta tutta, mentre contemporaneamente veniva distribuito il comunicato stampa che includeva tra virgolette solo i due paragrafi che hanno prodotto il risultato che sappiamo.
Il giorno dopo ho cercato di vedere se era stato pubblicato da qualche parte il testo integrale della lettera. Invano. E allora mi sono detto: Basta! Ho ricuperato la videoregistrazione della performance di Viganò e da lì, dalla sua viva voce, ho trascritto il testo completo della lettera.
Quindi almeno una ventina di vaticanisti avevano udito con le loro orecchie tutto quello c'era scritto nella lettera di Benedetto XVI, eppure l'effetto è stato quello che sappiamo. Non è stata una pagina brillante per la professione. E la colpa non è stata solo di Viganò.
Ciao!

Sandro Magister

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Si',vero,ma mi chiedo se Sandro Magister sia caduto dal pero.Lo sapra' da decenni qual'e' chi sono i suoi colleghi.Anzi…"cosa"sono,e preciso per rispetto,non per ulteriore dileggio.Infatti il "chi" viene da Dio,il "cosa" non sempre.Sarri(Pierino la peste che allena il Napoli) direbbe "Mater semper certa,pater numquam"e la eletta Ilaria D'Amico,e forse un giorno "giusta tra le nazioni" si scandalizzerebbe di nuovo.Eppure il Gigi nazionale,cosi' ingenuo che sostenne con entusiasmo da subito uno come Mario Monti,un giorno le sue vere radici,il suo Cristo,un giorno dovra' ritrovarlo nei suoi spiritacci giovanili,seppure grezzi, e non nella bella personcina che si sente oggi.T'se' un mona,direbbe Nereo Rocco.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

@(VNV)Le prometto che non succederà mai più di usare il termine(perdipiù)invece di (perlopiù)parlando di "MINETRONE INSIPIDO"Ma con la stessa intelligenza di analisi che mostra può spiegarci cosa ha capito del MINESTRONE?
p.s. http://www.treccani.it/vocabolario/ricerca/perdipi%C3%B9/Sinonimi_e_Contrari/
S.C.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa

Egregio S.C. ,

Ciò che lei con "arguta polemica" O_o definisce "minestrone insipido", è quello che io ho interpretato come una intelligente e completa Sintesi fatta da Remox, il quale riassume, non senza una rara capacità, di argomentazioni su più articoli ed interpretazioni che egli ha a noi proposto sul suo Blog.

Infatti se lei avesse letto tutto l'articolo ed i suoi molteplici riferimenti ad altri già pubblicati, probabilmente avrebbe trovato da solo la risposta alla sua affermazione.

Se non lo ha fatto, la invito a farlo con attenzione.
Diversamente, nel caso avesse analizzato il tutto, il suo "insipido" a quale argomento in particolare si riferisce?
Ai 5stelle ed il loro padre – padrone?
Alla situazione Turca ed il riferimento alla profezia del monaco Paisios ?
Alla situazione finanziaria già analizzata nell'articolo " La guerra commerciale di Trump " ?
O alla sua correlazione con le apparizioni di Amsterdam ?
Al riferimento al " potere del Turbante di alcune quartine esaminate in passato "

Pur potendo trovarle in questo lodevole articolo di Remox almeno una decina di "salati" spunti di riflessione, non posso non rimanere dell'idea che lei abbia giudicato il senso dello scritto in maniera troppo superficiale ……

Quindi mi illumini Lei, su come posso trasferirle ciò che ho "compreso" a riguardo, se neanche riesco ad immaginare, pur con benevolo sforzo nei suoi confronti, di cosa abbia "realmente" compreso Lei ?

Se ha una opinione in merito, anche una sola, la esplichi senza timidezza e la condivida con noi e stia pur certo che troverà risposte dai tanti frequentatori di questo Blog, magari non in accordo con le sue o forse si, ma sempre legittime e degne di attenzione.

Cordialità

VNV

P.S.

Temo abbia frainteso il mio invito precedente …… "per di più" e "per lo più/perlopiù" pur sinonimi, vanno resi grammaticalmente in modo diverso.

Il primo sempre staccato il secondo indifferentemente in un modo o nell'altro.

Ne faccia tesoro.

Remox
Remox
6 anni fa

Vorrei tornare un attimo sulla vicenda della lettera di Benedetto XVI. La AP ha pubblicato un duro articolo stigmatizzando il comportamento vaticano. Infatti non solo non hanno rilasciato la versione integrale della lettera, ma hanno pubblicato la foto del documento volutamente occultata nella parte considerata scomoda. Nella foto al seguente link è possibile vedere il tutto:

https://onepeterfive.com/vatican-credibility-takes-another-hit-photo-of-benedict-letter-intentionally-altered/

Le ultime due righe del primo foglio sono offuscate con photoshop mentre il secondo foglio è coperto dai "volumetti" lasciando visibile solo la firma del papa emerito.

Il testo della lettera secondo la ricostruzione di AP sarebbe stato letto in diretta da Mons. Viganò anche nella parte censurata. Tutti i vaticanisti presenti hanno deciso di non riportare il testo mancante ad eccezione di Sandro Magister che l'ha pubblicata sul suo blog. E' stato grazie al suo intervento che la messinscena è stata scoperta.
Secondo AP tuttavia anche se Mons. Viganò ha letto la parte oscurata non ha però letto l'intera lettera e il Vaticano si è rifiutato di consegnarla ai giornalisti in quanto non destinata alla divulgazione.
Ora alcuni commentatori hanno rilevato che per come la lettera è stata scritta e per i termini usati dal papa emerito, considerati inusuali, per avere il quadro completo bisognerebbe leggere la lettera iniziale che Mons. Viganò ha inviato a Ratzinger dove forse compaiono quei termini che poi il papa avrebbe ripreso.
E che danno alla lettera un tono quasi canzonatorio come è stato rilevato da Socci e altri.
Ebbene guardando bene l'immagine pubblicata ho notato due cose: la prima è che la parte occultata dai "volumetti" potrebbe forse essere un po' più lunga di quella pubblicata da Magister. La seconda è che se vediamo le due righe occultate con photoshop sembra di poter leggere che l'espressione UNA BREVE E DENSA PAGINA TEOLOGICA sia stata messa da Ratzinger tra virgolette ("una breve e densa pagina teologica") a richiamare appunto un capoverso della lettera inviatagli da Mons. Viganò.
Se così fosse emergerebbe abbastanza chiaramente l'ironia nel messaggio. Il Monsignore gli recapita i volumetti chiedendogli una breve e densa pagina teologica (nientepocodimeno); Benedetto XVI gli risponde che ha altro da fare e sottintende che, se non avesse altro da fare, basterebbe la sua salute a non fargli leggere i volumetti e scriveRE la breve e densa pagina teologica.
Insomma, le precarie condizioni fisiche di Benedetto XVI servono ANCORA UNA VOLTA a fare da scudo all'anziano pontefice.

Qui il link all'articolo di AP:

https://apnews.com/01983501d40d47a4aa7a32b6afb70661

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa

@ Remox,

" basterebbe la sua salute a non fargli leggere i volumetti e scriveRE la breve e densa pagina teologica. "

Sbaglio o " scriveRE " sia voluto? 😉

VNV

P.S.

Stavolta l'osanna premeditato a bergoglio, si è trasformato in un autogol di proporzioni Epiche ….. 😀

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

no, no…è stato un errore:)

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

😉

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

tutto questa storia apre gli occhi a molte persone, quello che hanno fatto oltre ad essere un reato, è un'atto moralmente deprecabile, non dovrebbero essere i primi a testimoniare la verità ??)) rispettare l'ottavo comandamento non dire falsa testimonianza. Povero benedetto ha ragione pedro vive come prigioniero dentro il vaticano, questa nuova chiesa è senza scrupoli, e ora non mi venite a dire che è colpa dei collaboratori di papa francesco, lui è il primo responsabile

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

"Ebbene guardando bene l'immagine pubblicata ho notato due cose: la prima è che la parte occultata dai "volumetti" potrebbe forse essere un po' più lunga di quella pubblicata da Magister. La seconda è che se vediamo le due righe occultate con photoshop sembra di poter leggere che l'espressione UNA BREVE E DENSA PAGINA TEOLOGICA sia stata messa da Ratzinger tra virgolette ("una breve e densa pagina teologica") a richiamare appunto un capoverso della lettera inviatagli da Mons. Viganò." (Remox)

Sulla prima ipotesi, non credo.
Confermo invece la seconda. Trattando bene l'immagine con Photoshop, si legge in quelle due righe sfumate:

« Tuttavia non mi sento di scrivere su di essi "una breve e densa
pagina teologica". In tutta la mia vita è sempre stato chiaro che »

È fin troppo evidente che gli hanno richiesto la "breve e densa pagina teologica" per coprirsi con l'autorità del vecchio Pontefice.

Questa vicenda a me sembra una gran cialtronata, un patetico tentativo (fallito) per cercare di risollevare le sorti di questo disastroso pontificato. C'hanno provato ed hanno fallito. Ma sono cialtroni, perché ci voleva poco a scoprire il trucco (Socci ha avuto ragione a voler aspettare il testo integrale).
Ma se quelli della comunicazione vaticana (i musici di corte, come li chiama Tosatti) ci hanno provato (così maldestramente), vuol dire che sentono il bisogno di ottenere appoggi autorevoli, li cercano questi appoggi, perché sono deboli o si sentono tali.
Ciò dimostra che stanno messi alquanto male (nel senso che sempre più persone stanno aprendo gli occhi…), se sono costretti, per disperazione, persino ad inventarsi notizie (parzialmente) false.

La fakenews non è una notizia completamente falsa, ma una notizia verosimile, parziale, con buona dose di verità, una mezza verità.

In perfetta sintonia con questo pontificato delle mezze verità:

"Dove c’è la mezza-verità, c’è la presenza del demonio." (Anguera 4.591)

Ho trovato il video originale in cui mons. Viganò, Prefetto della Comunicazione della Santa Sede, legge la lettera integrale di Benedetto XVI. Notare la presenza di Kasper e i sorrisini dei presenti.
https://www.facebook.com/acistampait/videos/783117945220666/

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Nel filmato si vedono i sorrisetti quando viene letta la prima parte, ben scandita da Mons. Viganò, mentre scompaiono quando, molto velocemente, legge la seconda.
Evidentemente hanno capito la stranezza di questa lettera dove è presente una palese contraddizione. Mons. Viganò invece non sembra rendersene conto.
Plaudo all'iniziativa dei volumetti che mostrano questo e quest'altro, ma io non li ho letti e non li leggerò…vi prego di comprendermi.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Posso sbagliare io, ma non mi va a sangue lo stile di Benedetto XVI in queste finezze.Ci trovo narcisismo,egocentrismo.Io preferisco mettermi sullo stesso piano,dirle chiare e con forza, e anzi passare pure dalla parte del torto esagerando.Sento che l'interlocutore ,se faccio il fine, la prende come la prendo io, e non lo sfioro nemmeno.Rimane indifferente.Se invece ,metaforicamente, lo appendi al muro,lo provochi,allora gli tocca essere falso,perche' non puo' o non vuole reagire, e cerca una vittoria apparente,oppure riconosce che non hai paura.In ogni caso,percepisce la sua inferiorita' morale,relativa, in confronto a uo che pure non e' e non vuole essere migliore di lui personalmente.Insomma, mi piacciono i fra' Cristoforo e il sanGiovanni Paolo II della Valle dei Templi.Pazienza se ci sono quelli che davanti a fra' Cristoforo pensano che e' di classe inferiore e ha rancori personali.Chi merita capisce, chi non merita aggrava la sua condizione di accecato.E' la logica di Dio.Logica apocalittica, logica per i tempi di oggi ma, a livello individuale, per i tempi di sempre.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Anche a me non piace questo nascondersi dietro a frasi allusive.
BXVI si sottopose (probabilmente) a GPII riguardo il non diffondere e il non parlare del significato della visione del 3° segreto di Fatima, e ora si sottopone a BXVI riguardo il suo magistero pieno di errori.
BXVI non è mai stato un cuor di lene, per quello che si capisce, ha preso posizioni chiare solo da Papa, ma poi si sottomette al Papa regnate di turno, o al massimo lancia frecciatine, fà ironia.
E' anche vero che i Cardinali debbono obbedienza al Papa, ma Ratzinger non dissente neanche per poi sottomettersi a chi gli è superiore, si sottomette e basta

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

rectius: e ora si sottopone a Franciscus riguardo il suo magistero pieno di errori

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri
Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

A questo punto meglio aspettare se e quando otterremo la possibilità di visionare la lettera originale del Papa emerito.
Aspettiamo la fine di questa triste e raccapricciante vicenda.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Letta ora l'originale. Che dire, BXVI seppure non acconsente alla richiesta fattagli da Viganò, d'altra parte non muove critiche dirette a Franciscus.
Insomma sta bene attento a non calpestare i piedi a chi è il Papa regnante di turno. In quanto a questo confermo le mie perplessità su BXVI, che adula Franciscus con lodi che non trovano alcuna corrispondenza nella realtà, definendolo "uomo di profonda formazione filosofica e teologica". Un complimento che a essere buoni è caricaturale, nella migliore delle ipotesi, altrimenti è una sviolinata ruffiana

Unknown
Unknown
6 anni fa

Qualche giorno fa ha chiamato a casa nostra da Palermo la signora Patrizia, ossia la figlia di mia cugina monaca deceduta lo scorso Natale nel convento di suore di Palermo a 73 anni dopo una lunga malattia di Alzhaimer. Ha detto poche parole a mia madre che l'ha invitata a venirci a trovare.
Stamani è venuta a farci visita mia zia vedova col compagno che di Patrizia non sa nulla e, dice mia zia, non deve sapere nulla perché questa donna "è solo una sconosciuta" ma in realtà mia zia, che è la più grande delle sorelle con i suoi 85 anni, dice di aver sempre saputo della sua esistenza ed era pertanto complice di quei congiurati che in accordo con le suore del convento del paese la fecero partorire in segreto per poi dirle che la bimba era deceduta e poi chiudere in convento la ragazza 17 enne. Probabilmente era una prassi fatta su altre ragazze rimaste incinte senza essere sposate e chiuse in convento, poi la prassi è venuta meno e i conventi si sono svuotati sicché il Signore ha smesso inspiegabilmente di fare "chiamate" alla vita religiosa.

Remox
Remox
6 anni fa

Ho ritrovato il video di Pedro sullo "xino" del Luglio 2017, cancellato da vari portali:

https://www.youtube.com/watch?v=rMovbGyrC2A

P.Riesz_
P.Riesz_
6 anni fa

Perché meravigliarsi? Non solo oggi, ma come nei bei tempi passati c’è chi adula e chi disprezza papa Bonifazio. In me non c’è meraviglia; ma nel credente certo sovrabbonda almeno lo stupore: non è egli la guida infallibile? Se fossi leggermente credente a quest’ora avrei gli spasmi di una colica. Cosa ne dici padre Vincenzo? P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  P.Riesz_

Carissimo Riesz,padre Vincenzo dice che se la conquista piu' ardua per un essere umano fosse quella di osservare citicamente il padre, ed essere pronto a dissociarsi in qualche cosa,allora l'Umanita' avrebbe gia' risolto da un pezzo il suo problema piu' difficile,e io,come figlio, con tutti gli altri insieme.Purtroppo la Storia,famigliare, nazionale e mondiale dimostra che non basta,e la Storia sono fatti,la Storia non fa demagogia.Pero'la patria potesta' puo' anche essere tolta per indegnita'.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Il post è bloccato e non carica i commenti

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Perché i commenti non si caricano?

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ora dovrebbe andare…succede quando un utente registrato (in questo caso P.Riesz_) cancella da solo il proprio commento. E' un bug di blogger.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ih ih ih …. ^_^

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non nitrire come un ronzino! Non ho fatto apposta, innocente sono! Te lo giura il tuo babbino. La causa del pastrocchio risiede in quel maledetto ed infernale bug, robba ameregana a me per giunta sconosciuta; desiderio innocente fu por mano alla cancellazione dell’infausto raddoppio immediatamente apparsomi in maniera proditoria dello scritto. Perché condannare il tuo babbino? Per me sei sempre quel figliuolo scapestrato, ricordi?; come “quel” genitore agogno ancora che il fato ti sia benigno e assecondi la tua aspirazione di diventare un ragazzo a modo. Con affetto paterno, P.Riesz_

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Pure io, innocente sógno!
La colpa è di blogger che ha piazzato orde di bug dentro i suoi blog. Che bug-ordo!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Esiste qualche traduzione del libro sulle profezie di von lichtenfels?
Gib

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

http://profezie.over-blog.com/2014/03/la-profezia-di-karl-l-von-lichtenfels-crisi-economica-e-terza-guerra.html
Commento: -Davide11/24/2016 21- Profezie sballate e assurde.
Da quel poco che ho letto, sono la fotocopia di quelle di Irlmaier Alois e compagni. La terza guerra mondiale doveva scoppiare nel 2014; provvidenzialmente non è per ora avvenuta. Tali profezie sono conosciute anche dai russi; che non abbiano preso le contromisure contro l’attacco chimico? Tra le nuove armi russe figurano anche carri armati senza pilota che l’arma chimica non può arrestare. Ciò che preoccupa è l’azione sconsiderata dell’Inghilterra per l’affare della spia russa; ha tutto il sapore di una provocazione soprattutto a fini interni; gli inglesi non sanno più dove sbattere la testa: crisi economica, Londra islamizzata, uscita dalla comunità europea, ecc… . Per i delitti commessi nella storia, l’Inghilterra ha perduto il primato di potenza mondiale nella prima guerra mondiale da essa provocata; ha perduto l’impero per la seconda guerra mondiale da essa provocata; perderà il paese con la terza che sta provocando, profezia facile quest’ultima. P.Riesz_

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Karl L von Lichtenfels non è un veggente (come molti credono), ma è uno studioso viennese di profezie. Nato nel 1971, ha studiato astronomia, fisica e teologia a Vienna e poi si è interessato dello studio delle profezie, dall'antichità ad oggi.

Il suo famoso libro:

"Lexikon der Prophezeiungen: Analyse von 350 Vorhersagen von der Antike bis zur Gegenwart"
Langen Mueller Herbig, 416 pagine, 1999

non è altro che un grosso libro di profezie (come ce ne sono tanti), in cui egli confronta criticamente 350 previsioni classiche e moderne (ci sono tutte le più famose, incluso Nostradamus, Irlmaier, padre Pio, le varie apparizioni mariane, ecc.) e cerca di trovare degli elementi di concordanza per una ricostruzione credibile. Tutto questo per avvertire l'umanità di quello che già sappiamo, cioè che uno sconvolgimento storico catastrofico è prossimo (i tre giorni di tenebre). Non mancano errori di previsione (es. date sbagliate), comprensibili, essendo uno studio umano.

Tra l'altro, visto gli argomenti scottanti trattati nel libro (governo mondiale, massoneria, ecc.), il nome è solo uno pseudonimo, da lui scelto per proteggere la sua famiglia.

Sulle varie librerie online (tedesche) il libro è ancora disponibile e si può acquistare.
Ma è in tedesco e – per rispondere alla domanda – non è stato mai tradotto in italiano.
https://www.amazon.de/Lexikon-Prophezeiungen-Analyse-Voraussagen-Antike/dp/3776621478

Questo è il libro solo in anteprima:
https://books.google.it/books?id=0VMtCAAAQBAJ&printsec=frontcover&dq=#v=onepage&q&f=false

Qui un estratto:
https://download.e-bookshelf.de/download/0003/5119/29/L-G-0003511929-0006739182.pdf

Io non ce l'ho e non l'ho letto (essendo in tedesco), però credo di non perdermi nulla di quello che già so in campo profetico.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Peccato nemmeno io so il tedesco,però magari qualcosa di buono c è anche in quel libro.grazie
Gib

Luz
Luz
6 anni fa

Sto leggendo “Le veggenti” di Saverio Gaeta – appena uscito – e mi pare scritto bene nella sua semplicità ed essenzialità.
La sensazione che ne sto ricavando, comunque, è che, oltre alla necessità di una sempre più profonda preparazione spirituale, i tempi non siano ancora maturi… per l’Avvertimento, in particolare, occorrerà forse attendere oltre il 2020.
Un saluto a tutti.
Luz

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

aveva ragione remox c'è dell'altro nascosto
magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2018/03/17/ancora-sulla-lettera-di-benedetto-xvi-ce-un-altro-paragrafo-in-cui-scrive/

Non ha proprio fine la storia della lettera "personale" e "riservata" scritta il 7 febbraio da Benedetto XVI al prefetto della segreteria per la comunicazione Dario Edoardo Viganò e parzialmente resa pubblica da costui il 12 marzo.
Non solo c'era in essa un paragrafo chiave omesso ad arte nel comunicato stampa diffuso dallo stesso Viganò:
> Il doppio "stolto pregiudizio". Il testo integrale della lettera di Benedetto XVI
Non solo l'inizio di questo paragrafo era stato artificiosamente reso illeggibile nella foto della lettera diffusa dalla segreteria di Viganò:
> Vatican doctors photo of Benedict’s praise for Francis
C'è di più. La lettera di Benedetto XVI che Settimo Cielo ha pubblicato il 13 marzo nella sua stesura integrale, in realtà integrale non era.
Tra il paragrafo omesso nel comunicato stampa e i saluti finali c'erano infatti delle altre righe.
E lo si poteva indovinare anche solo osservando la foto della lettera (vedi sopra).
Tra le prime due righe, infatti, del paragrafo reso illeggibile, in fondo al primo foglio della lettera, e i saluti e la firma di Benedetto XVI, nella seconda metà del secondo foglio, c'è uno spazio troppo grande per essere occupato solo dal finale del paragrafo omesso nel comunicato stampa.
E lì che cosa c'era ancora scritto, che Viganò s'è guardato dal leggere in pubblico e s'è premurato di coprire ben bene, nella foto, con gli undici libretti sulla teologia di papa Francesco?
C'era la spiegazione del perché Benedetto XVI non aveva letto quegli undici libretti né intendeva leggerli in futuro, e quindi del perché egli aveva rifiutato di scrivere "una breve e densa pagina teologica" di presentazione e valorizzazione degli stessi, chiestagli da Viganò.
Il motivo addotto da Benedetto XVI nelle righe finali della sua lettera – ci dice una fonte inoppugnabile – è la presenza tra gli autori di quegli undici volumetti di due teologi tedeschi e soprattutto di uno, Peter Hünermann, che è stato critico implacabile sia di Giovanni Paolo II che dello stesso Joseph Ratzinger come teologo e come papa.
L'altro teologo tedesco è Jürgen Werbick. Di Hünermann, professore emerito dell'università di Tubinga, si può ricordare che è autore tra l'altro di un commentario del Concilio Vaticano II agli antipodi dell'interpretazione ratzingeriana. I due libretti sulla teologia di papa Francesco scritti da costoro hanno rispettivamente per titolo: "La debolezza di Dio per l'uomo" e "Uomini secondo Cristo oggi".
È chiaro dunque che, posto quanto scrive Benedetto XVI nella seconda metà della sua lettera, anche la prima metà acquista un nuovo significato, tutto differente da quello che Viganò ha voluto accreditare nel suo monco e tendenzioso comunicato stampa.
E ancor meglio si capirebbe ciò che lì scrive Benedetto XVI su di sé e su papa Francesco se lo si potesse confrontare con la lettera di Viganò alla quale egli ha risposto.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sì, è vero, c’è un aggiornamento. Sui social gira la seconda pagina della lettera di Benedetto, pubblicata da alcuni blog.
Un paragrafo è stato omesso da mons. Viganò, quello più scomodo.

"…Tuttavia non mi sento di scrivere su di essi 'una breve e densa pagina teologica'. In tutta la mia vita è sempre stato chiaro che avrei scritto e mi sarei espresso soltanto su libri che avevo anche veramente letto. Purtroppo anche solo per ragioni fisiche non sono in grado di legge gli undici volumetti nel prossimo futuro, tanto più che mi attendono altri impegni che ho già assunti".

Fin qui ha letto il monsignore.
Ecco il paragrafo omesso:

"Solo a margine vorrei annotare la mia sorpresa per il fatto che tra gli autori figuri anche il professor Hunermann, che durante il mio pontificato si è messo in luce per avere capeggiato iniziative anti-papali. Egli partecipò in misura rilevante al rilascio della 'Kolner Erklarung', che, in relazione all'enciclica 'Veritatis splendor', attaccò in modo virulento l'autorità magisteriale del Papa specialmente su questioni di teologia morale. Anche la 'Europaische Theologengesellschaft', che egli fondò, inizialmente da lui fu pensata come un'organizzazione in opposizione al magistero papale. In seguito, il sentire ecclesiale di molti teologi ha impedito quest'orientamento, rendendo quell'organizzazione un normale strumento d'incontro fra teologi."

"Sono certo che avrà comprensione per il mio diniego e La saluto cordialmente. Suo Benedetto XVI".

Il monsignore aveva anche omesso di leggere: "per il mio diniego".

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2018/03/17/lettera-ratzinger-vaticano-riservatezza-non-censura_e761b056-de44-4203-b305-6289a8e05344.html

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

In Sudafrica intanto si aggrava la persecuzione contro gli Afrikaners bianchi da parte della popolazione nera, violenze, stupri e omicidi contro i farmers bianchi.
L'Australia pensa ad un visto umanitario per gli Afrikaners che vogliono abbandonare il paese e sfuggire alla persecuzione.
http://www.ilprimatonazionale.it/esteri/bianchi-sempre-piu-discriminati-sudafrica-laustralia-pensa-un-visto-speciale-81361/
Si sta avverando una delle profezie del Siener Van Rensburg, il profeta dei Boeri, che ha profetato la persecuzione dei bianchi in Africa, feroci scontri etnici e razziali in Europa e la temuta Terza Guerra Mondiale, fra Usa, Ue e Russia.

Black

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

remox non potrebbe essere questo il segreto citato dai messaggi di anguera??ricordiamoci che manca ancora un pezzo del mosaico la lettere indirizzata da vigano a gennaio a benedetto xvi

interessante poi il messaggio di anguera
4.608 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 13/03/2018
Cari figli, avanti nell’amore e nella difesa della verità. Non spaventatevi di ciò che state vedendo accadere ora all’interno della Chiesa. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Vedrete ancora orrori nella Casa di Dio. Soffro per quello che vi attende. Restate saldi nel cammino che vi ho indicato, perché solamente così potete percorrere la strada della santità affrontando tutti gli ostacoli che verranno. Vi chiedo di mantenere accesa la fiamma della vostra fede. Qualunque cosa accada, non tiratevi indietro. Il Mio Gesù è la vostra Via, Verità e Vita. In Lui è la vostra vera liberazione e salvezza. Io sono la vostra Madre e sarò sempre vicino a voi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

in contemporanea con questo comunicato del vaticano la madonna di anguera dice:
Non spaventatevi di ciò che state vedendo accadere ora all’interno della Chiesa.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Evviva, la notizia mi rende contento, ero certo che Papa Benedetto XVI non avrebbe mai accettato questo progressismo fanatico (con Satana maestro e i massoni bracci destri)
Papa Benedetto va santificato già in vita. E ha fatto pure i suoi miracoli.
Ringraziamo Dio di avere scelto un Pontefice rigido e dogmatico in tempi in cui la verità è relativa. "Perfetta è l'opera sua" (Deuteronomio)
Alessandro

Remox
Remox
6 anni fa

Possiamo dire con un certo orgoglio che i primi sospetti sul virgolettato e sul paragrafo mancante sono del duca dei tempi? 🙂
Comunque.. vicenda davvero squallida.
Cosa diceva il Papa sui cortigiani?
Ha corretto pubblicamente e prontamente due volte il cardinale Sarah…voglio vedere ora col macello che ha fatto Mons. Viganò …considerato che quelli a lui vicini, come Marx che parla di benedizioni alle coppie omosessuali non li corregge mai.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Remox ti và riconosciuto l'aver riconosciuto per primo le magagne riguardo il modo di presentare da parte di Viganò la lettera di risposta di Ratzinger.
Però hai sbagliato termine, piccola tirata d'orecchi, non si deve mai parlare di orgoglio = superbia, lo sai che è il primo peccato mortale( come quello di Satana).
Vabbè nella foga hai scritto così ma avrai voluto dire soddisfazione, compiacimento 🙂
Te lo scrivo perchè è un errore frequente, rientrante nel modo comune di parlare.
Si parla di orgoglio come una cosa positiva, ma è una cosa pessima in realtà.
Da ragazzo ero una persona orgogliosa, Dio quanto mi pento di esserlo stato, che miserevole che ero, e quanto danno mi sono fatto. E quanti errori mi ha fatto fare l'orgoglio, e nessuno mai che mi avesse detto fosse un peccato, e molto grave

Ecco perchè lo scrivo, per corregere e per fare penitenza.

Buona Domenica, ormai 🙂

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Però, effettivamente, non ne avevo consapevolezza fosse peccato e quindi non ho nemmeno colpe.
Però di errori me ne ha fatti commettere, ahimè!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

L'orgoglio di Satana non e' della stessa specie di quello umano,tranne quando un umano diventa volontariamente figlio adottivo del padre della menzogna.Un uomo puo' inorgoglirsi per aver camminato relativamente bene per un certo tempo,e dimenticarsi che si e' trattato prima di tutto di Grazia, e poi di una sua collaborazione con la Grazia.Ma Satana,quando pecco' di orgoglio e di superbia, non aveva camminato bene,senno',essendo stato creato buono, non sarebbe caduto.Poi dove c'e' Satana c'e' una mezza verita',e dove ci sono le mezze verita' c'e' Satana(Vigano ' fai schfo!!!e non solo tu!!!.Sai cosa devi fartene delle tue mezze verita'?Poi fatti benedire da Kasper o da Marx,senza titoli,perche' i vostri titoli per ora sono quelli che vi siete meritati).Infatti la ribellione di Satana e' oscura.Se fosse stato un umano, e non un angelo,si potrebbe pensare che abbia disprezzato l'imperfezione spirituale di un'altra creatura,e che Dio per correggerlo gli abbia tolto il suo sostegno,e cosi' poi Satana e i suoi,invece di accettare l'umiliazione e correggersi, siano caduti in quella condizione d'inferiorita' impura che dicono di aver disprezzato in un uomo,al punto,nobile pretesto o ignobile bugia… di ribellarsi all'idea di servirlo e all'idea che la Seconda Persona della Trinita' s'incarnasse in un essere umano.Ma non ando' cosi',perche' Satana e almeno una parte degli angeli ribelli decisero in maniera irrevocabile ,cosa che un umano non puo' fare davvero(almeno cosi' dicono gli studiosi di Angelologia).Se l'imperfezione spirituale ,presunta, e la carnalita'dell'uomo fossero stati il vero motivo,allora Satana l'ostinazione di Satana e dei suoi sarebbe una contraddizione intrinseca.Invece l'ostinazione(che si percepisce in certi esorcismi dove il demonio comincia a dire no,no,no, no,e non finisce piu',a meno che non sia la forza di Dio che provvisoriamente forza il suo libero arbitrio per fargli confessare la verita') l'ostinazione e' una scelta teologica,filosofica e strategica,con una sua progettualita' e una sua logica intrinseca.(segue)

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Una canzone rock satanica,che inneggia a Satana,(non ho il link)lo lodava cosi:"L'unico che ha trovato la strada".Insomma, un genio.Mi colpi',perche' in questo e' implicito che Satana si ribello'avendo una strategia definita in testa,e non ha subito gli eventi dopo una debolezza.La sua malizia non e' umana,e non e' frutto di perseveranza nel male,perche' quella accade agli umani che si fanno figli del padre della menzogna.L'uomo inorgoglitosi con qualche ragione,per la pratica delle virtu',e' alieno dalla frode e dal proselitismo volto a trarre in inganno gli altri e poi portarli alla dannazione.Satana ha trovato la strada per far esistere il Male.Dopo di lui, l'essere umano vede una realta' doppia, fatta di Bene e di Male,gli e' piu' facile credere che esistano entrambe da sempre, e solo la Rivelazione scritta e quella interiore,data dallo Spirito santo,lo aiutano a credere il contrario,cioe' che il Bene non solo sia soggettivamente preferibile, ma lo sia oggettivamente,sia perche' piu' potente,essendo origine della Creazione,compresa quella degli Angeli,sia perche' amabile e paradiasiaco.Rivelazione unita a spirito d'infanzia,di affidamento.Piu' sei piccolo piu' ti affidi ,e piu' Dio e la Madonna e lo Spirito fanno chiarezza in te.Non piu' pecchi, come pensano quegl'invertiti che tirano fuori Lutero,ma piu' sei piccolo,che non vuol dire affatto imbelle e fesso.Fessi sono loro.Quindi oggettivamente il demonio ha costruito(non creato bensi' pervertito)una realta' che e' una mezza verita'e quindi una menzogna intera,e che e' oggettivamente ingannevole, e fa si' che per l'uomo non sia facile orientarsi,se non fosse che Dio ci viene incontro e lo ha fatto in molti modi.Satana,creatura angelica,comincio'col non contemplare Dio,e "intendere",cosa che era il "mestiere"di un angelo,e a compiacersi di se',e' vero,ma quando fu messo alla prova, non poteva non avere ancora tutto quanto gli serviva pwer intendere la perfezione insita in un Dio che s'incarna,e che in parte possiamo aver intuito e sperimentata noi stessi, da umani,per quanto ci e' possibile.Un Dio che ama declinare l'Amore in tutte le sue forme,anche facendosi Figlio della sua figlia.(non in quelle sudicie care a i Marx Kasper e Vigano' e vattel'a pesca:evidentemente c'e'qualcosa di storto perche' la Grazia perfeziona la natura e la eleva, e non la contraddice di certo).Quindi Satana si e' ribello' non perche'non capi' abbastanza il progetto di Dio nella Creazione,(anche se aveva gia' comiciato a diventare un po' fesso perche' contemplava se' stesso,il che e' gia' strano:io posso anche guardare con gusto estetico,comntemplare una casetta invece di un palazzo a fronte, una ragazza bruttina invece di una armoniosa e attraente a fronte, etc etc ,si possono dare mille esempi,ma se lo faccio c'e' un motivo,un qualcosa che non contraddice la grazia e il gusto estetico,qualcosa comunque che viene da Dio:ma sappiamo che non fu Dio a spingere Satana a contemplare se' stesso invece che Dio).Dopodiche', il Male resta un mistero oscuro,ma quello che e'chiaro e' che Satana pecco' in odio a Dio, fin da subito,e non perche' era una figlia maggiore vanitosa abituata a fare la cocca di papa' perfettina che poi per stizza diventa trasgressiva.Stoo il mistero di Satana(mistero minuacolo perche' e' fesseria,e satana maiuscolo perche' e' nome di creatura personale)c'e' qualcosa di freddo,lucido,e teologicamente coerente nella sua logica interna, anche se sostanzialmete fesso.Tant'e' che purtroppo pare che all'Inferno ci vada molta piu' gente di quanto io mi aspetterei,anche se e' assurdo e anche se Dio e' molto Misericordioso.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

In un certo senso Satana e' l'unico che ha trovato la strada e l'ha aperta ad altri.Molte anime si perdono e Gesu' e la Madonna ne soffrono.Nonostante che questo non vada contro la Giustizia di Dio e di Dio molto Misericordioso.Il che costituisce una difficolta' anche per noi,e se,anche attraverso le buone opere, non rimaniamo nella Sostanza che e' la Fede(Sostanza delle cose sperate)ci e' piu' difficile avere la luce dello Spirito, che comunque non cessa di venirci a cercare)e quindi ci e' piu' difficile credere alla Rivelazione e vedere le cose come stanno oggettivamente, al di la' della doppiezza ingannevole inventata dal demonio.Ecco perche' credere in Dio Onnipotente e in Gesu'Cristo Suo Figlio,Nostro Salvatore, e' atto di merito e di Grazia e vale la salvezza eterna.Vero che anche i demoni credono ma non sperano,ma se non sperano e' perche' per loro Satana e' diventato potente almeno quanto Dio,anche se poi, per forza, devono obbedire anche a Dio quando Dio li forza.Dobbiamo riuscire a continuare a credere che Dio e'piu' potente di Satana anche quando sembrera' impossibile crederlo e anche quando intorno a noi tutto dira' il contrario e sembrera' perduto.Credere contro ogni evidenza :la Fede di Abramo,e saremo salvi se saremo discendenza spirituale di Abramo in Gesu' Cristo.Se temiamo per noi stessi, finche' siamo in vita chiediamo purea Dio le Sue Grazie piu'alte: Baeatitudini,e infermita'.Una buona infermita',se gliela chiediamo di cuore, non ce la neghera'. 🙂

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Tutto questo l'ho scritto perche',sperando di non sbagliare e portare nessuno fuori strada, credo che la Fede in Gesu' Cristo anche sotto questa angolazione sia le religione dell'et…et… cioe'il primo et una tranquillita' di fondo, e non sentirsi demoni per un nonnulla, e il secondo et attenzione a se' stessi,prudenza,consapevolezza di essere umani e quindi fragili e di non poter fare niente di valido per il Cielo senza la Grazia di Cristo e desiderio di piacere Dio con le opere e con i pensieri.Meglio guardare fuori che dentro,tanto a farci guardare dentro ci pensa Dio (e anche gli altri,se ci riescono….).Ma se e' vero che nell'arte della guerra bisogna conoscere il nemico e anche se' stessi,credo anche che il miglior modo di conoscere se' stessi e' pensare a fare opere buone e pensare alle cose di Dio,nella loro bellezza e grandezza,che nutre cuore e mente, e poi ci pensa Dio a farci conoscere a noi stessi,ma secondo Dio,con la Sua grazia dove il pentimento e' gia'un piacere , dolcezza , arricchimento,e non secondo i nostri scrupoli,che possono essere timore o anche orgoglio, e neanche secondo gli altri,che spesso esagerano perche' sono commercianti ,e tirano sul prezzo,compresi quelli che ci comprano,oltre a quelli che ci scartano, e scartandoci alzano il prezzo a quelli migliori di noi che intendono comprare.. :))) .

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Vincenzo ti leggo stasera, magari, ora devo uscire.
hHo letto il tuo primo post, ovviamente convengo, non c'è proprio paragone con Satana, seppure sempre di orgoglio si tratti.
Saluti cari

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Letto tutto ora.Confermo i distinguo che hai operato in quello che hai scritto. Và anche detto che Satana essendo un angelo e avendo fatto un peccato mortale( il non accettare di sottostare a Dio che si incarnava) immediatamente si è dannato, cosa che non può accadere agli uomini e donne, ai quali, finchè sono in vita è concesso loro da Dio di riconoscere i peccati, confessarli e fare penitenza, senza andare immediatamente incontro alla dannazione.
Gli angeli infatti non hanno il peccato originale, dei nostri progenitori e che abbiamo ereditato, che li condizioni e li renda fragili ed inclini al peccato,come avviene per gli uomini. Per cui per gli angeli non ci sono scusanti, se fanno un peccato grave non sono concesse loro altre opportunità per riscattarsi agli occhi di Dio.Gli angeli non hanno nemmeno le debolezze legate all'avere un corpo, che induce a peccare, che sò per soddisfare l'esigenza (anche se non immediata)di nutrirsi, vestirsi, riparasi, spostarsi, procurarsi qualche oggetto, utensile ecc.
Non c'è tentazione a sopprimere una persona che è antagonista, a soddisfare esigenze fisiche varie. Lo spirito è pronto ma la carne è debole.
I peccati che possono commettere gli angeli invece sono solo di natura spirituale, quindi: avarizia spirituale, superbia spirituale, accidia spirituale, gola spirituale, invidia spirituale.

Altro argomento che hai toccato e su cui vorrei dire una cosa è riguardo al possibile timore, paura verso Satana.
Satana è così orrendo a vedersi che moriremmo(fisicamente, per infarto) nel vederlo. Ecco quindi che se appare a qualcuno non appare nelle sue vere sembianze, ma come una persona con solo alcune caratteristiche demoniache, tipo corna ed occhi rossi, occhi squamati, occhi felini, con la coda, oppure appare con le sembianze di un cane, serpente.
Da cristiani, la paura(timore, uno dei doni dello Spirito Santo) và rivolta a Dio, non a Satana per il quale si prova invece orrore, disgusto all'ennesima potenza.
Ho visto vari video di esorcismi e quello che posso aggiungere ancora è che i demoni che posseggono le persone, nel loro modo di essere spirituale, assomigliano a dei ragazzini, a dei bimbi ribelli che non vogliono sentire ragioni, che come hai detto dicono sempre no a tutto, negano l'evidenza.
Ad un certo punto, ascoltandoli, non provo neppure più orrore, ma pena, per la loro assurda e demenziale ribellione alla Verità e Giustizia che è Dio.
Sono spiriti inconcludenti, senza uno scopo, se non godere( a loro modo, stanno all'Inferno e bruciano per sempre)della dannazione dei figli di Dio che si ingannano da soli o sono ingannati

Saluti e un abbraccio

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

"Ecco quindi che se appare a qualcuno non appare nelle sue vere sembianze"

Questo avviene, volevo specificare, perchè è Dio che non lo permette.

Non avrebbe senso far morire in questo modo un suo figlio. Mentre ha senso permettere la tentazione di Satana e di altri demoni verso gli umani, e tali visioni così come le possessioni diaboliche confermano, indirettamente, l'esistenza dei demoni e dell'Inferno, su cui alcuni, pur credenti, hanno dei dubbi

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Secondo David Meade sotto Pasqua ci sarà il sollevamento degli eletti e ciò concorda con i messaggi del Colle del Buon Pastore…i messaggi a Miryam di Carbonia: sotto Pasqua avverrà il rapimento degli eletti e il grande avvertimento.
Tra non molto anche i campi Flegrei dovrebbero fare il botto! GIONA

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il rapimento degli eletti? Magari! Fosse vero! Tutti ma proprio tutti deputati e senatori! Che liberazione! Azz! Ovvero Ach, so! Per restare in lingua, tradotto da google è meglio seguire
http://grenzwissenschaftler.com/2015/04/08/die-vorzeichen-des-sehers-alois-irlmaier-zum-3-weltkrieg/
P.Riesz_

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

ahahah 😀

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

In un post scriptum magister informa che 6 ore dopo la pubblicazione del suo post la segreteria per la comunicazione presieduta da Vigano' ha diffuso il testo integrale con le righe coperte dai libretti. Che gatto!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Tra l'altro,Vigano' con le su "arti" manipolatorie,era riuscito 1)Non solo a far credere a molti che nel messaggio di Benedetto XVI ci fosse un pieno appoggio e una condivisone;non solo a pubblicarlo a ridosso dell'anniversario della elezione di Bergoglio,ma anche di una possibile dipartita di Ratzinger, scippandone cosi' l'eredita',da autentici ruffiani da vecchietti ladri.Ma anche :2)a far pensare ad altri, tra cui a me, che Ratzinger fosse stato troppo poco esplicito,data la situazione:il che significa creare un consenso nella gente o per convincimento positivo verso Bergoglio o per disamore verso Ratzinger,nel secondo caso,perche' considerato sostanzialmente non molto diverso dai suoi successori e piu' vanitoso che appassionato .Quindi quelli della seconda schiera, come me, se volevano opporsi,potevano pure accomodarsi tra i lefebvriani o i sedevacantisti,perche'Ratzinger non li rappresentava.Grazie Monsignor Vigano'lei,oltre a essere un fine tattico,e' un pastore che si preoccupa molto per la mia Fede e per quella di tutti gli altri buzzurri pecorelle perdute come me,e spero che un giorno ci potremo incontrare(non io con gli altri buzzurri, ma l'esercito dei buzzurri ,me compreso, con vossia.Per intanto si conservi, e si rinfreschi bene , specialmente al mattino.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

https://gloria.tv/article/GwapVW3fziQZ3tVT1k6HQyErM

L’autorevole testata cattolica online americana ‘OnePeterFive’ riprende un’intervista concessa nel 2011 da padre Gabriele Amorth al giornalista spagnolo José María Zavala – a noi già noto -, da divulgare solamente dopo la morte del famoso esorcista. Padre Amorth frequentò Padre Pio da Pietrelcina per ventisei anni.

Un estratto dell'intervista:

ZAVALA – “Mi perdoni se insisto sul Terzo Segreto di Fatima: Padre Pio, allora, lo riferiva alla perdita di fede all’interno della Chiesa?”

Padre Gabriele corruga la fronte e protende il mento. Sembra molto colpito.

P. GABRIELE – “Effettivamente. Un giorno Padre Pio mi ha detto molto dolorosamente: ‘Lo sai, Gabriele? È Satana che si è introdotto nel seno della Chiesa e, in poco tempo, verrà a governare una falsa Chiesa’ “.

Z. – “Dio mio! Una specie di Anticristo! Quando lo ha profetizzato questo?”

P.G. – “Dev’esserr stato intorno al 1960, poiché ero già un prete allora”.

Z. – “È stato per questo che Giovanni XXIII aveva un tale panico nel rendere pubblico il Terzo Segreto di Fatima, perché i fedeli non pensassero che fosse un antipapa o qualcosa del genere …?”

Padre Amorth sorride.

Z. – “Padre Pio le ha detto altro su catastrofi future: terremoti, inondazioni, guerre, epidemie, fame …? Ha fatto allusione alle stesse piaghe profetizzate nelle Sacre Scritture? ”

P.G. – “Nessuna cosa del genere gli importava, per quanto terrificanti si dimostrassero, tranne la grande apostasia all’interno della Chiesa. Questa è stata la questione che lo ha veramente tormentato e per cui ha pregato e ha offerto gran parte della sua sofferenza, crocifisso per amore”.

Z. – “Il Terzo Segreto di Fatima ?”

P.G. – “Esattamente.”

Z. – “C’è un modo per evitare qualcosa di così terribile, padre Gabriele?”

P.G. – “C’è la speranza, ma è inutile se non è accompagnata da opere. Cominciamo consacrando la Russia al Cuore Immacolato di Maria, recitiamo il Santo Rosario, preghiamo e facciamo tutti penitenza …”

Sembra che padre Pio stia ancora intercedendo per noi, operando in favore di coloro che ha incontrato e guidato quando era ancora in questo mondo. Sembra che faccia parte del suo carisma aiutarci in questi tempi difficili. Preghiamo allora Padre Pio di Pietrelcina e chiediamo la sua intercessione!

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Interessante l'intervista di Padre Gabriele Amorth nel 2011,ma anche qui non si capisce perche' dovesse essere pubblicata dopo la morte.Quanto sono complicati questi uomini di Chiesa, perfino Amorth che era sobrio e asciutto.Ho letto l'ultimo post di Socci:li' per li' era un post che mi sembrava importante,ma poi,ripensandoci, mi e' sembrato che non abbia dimostrato granche'.Come quando la schiuma si smonta.Qua sta diventando una roba da pazzi:avvitamenti concettuali a spirale,e certo Benedetto XVI ci mette del suo.Meno male che pregano anche ,e certamente piu' di me,senno' ci sarebbe da domandarsi se non hanno altro da fare , fra tutti.Magari fare quello che ha detto Amorth nel 2011.Socci ci spiega che papa Francesco e' in difficolta' perche' gli mancano i Clinton e si rafforza Trump.Mischia politica con religione a capocchia. Non mi sembra che il mainstream sia contro Bergoglio e a favore di Trump:ma poi,perfino PIO VII,dopo un iniziale compromesso con Napoleone,che gli costo' una pasquinata, resistette,non riconobbe Napoleone re d'Italia, si fece la sua prigionia in Francia,soffrendo,e poi torno' vincitore.Mi spiace, ma anche volendo,a me 'sti discorsi para-teologici alla fine suonano sempre come un'altra genia di ruffianate, di disinvoltura in cose sacre, di demagogia. Non posso mai fidarmi di leggere una cosa sicura.Anche la faccenda della continuita' "interiore" mi sembra un arzigogolo senza costrutto,anche se ben congegnato,con l'intervista del segretario di Ratzinger etc.Se c'e' confusione questi non contribuiscono alla chiarezza.C'e' come un incantesimo per cui si va avanti ma si gira in tondo.Al confronto il caso Moro e la strage di Ustica sono un esempio di trasparenza.Ma e' mai possibile…Chi se lo sarebbe aspettato?La responsabilita' degli uomini di Chiesa emerge in primo piano per la mancata Consacrazione e perche' con tutti questi arzigogoli alla Azzeccagarbugli fanno proprio pensare ai giovani e agli adulti che la Chiesa di Roma ,e non solo di Roma, sia durata 2000 anni solo grazie a tutta 'sta diplomazia umana e abilita' umana.Se fossi un giovane non so cosa penserei.Il "Non praevalebunt"sembra che lo interpretino nel senso che possono fare compromessi con il mondo tanto Gesu' Cristo li preservera',e non nel senso che possono andare diritti per la loro strada.Lo interpretano nel senso del "Passera' anche questa"(parole che sembra Ratzinger abbia detto davvero a una signora che lavoro' molto in Vaticano nell'Apostolato,per chi l'ha letto su Anonimi della Croce in passato).Ratzinger sa bene cosa sta succedendo,ma invece di parlare chiaro, prima mette apposta errori in latino sulle dimissioni, poi fa il qui lo dico e qui lo nego in questa lettera,perche' se non li ha veramente letti come fa a dire che i libretti dimostrano a ragione che Papa Francesco ha una formazione filosofica e teologica profonda e quindi c'e' continuita' interiore etc..Sarcasmo,finezza? Mah" Saremo pure alla passionedella Chiesa, ma Gesu' Cristo durante gl'interrogatori diceva chiaro o taceva.Non faceva il qui lo dico e qui lo nego.Non dava ragione a Erode o a Pilato o ai falsi testimoni.Probabilmente Benedetto XVI non ha piu'la testa a posto,o non ha le energie e il vigore senza cui la lucidita' diviene una mezza follia.Va compatito.E' difficile capire questa situazione, ma forse puo' essere una ipotesi,data l'eta',e i nemici potrebbero aver giocato su questo.Una specie di sindrome di Stoccolma:il cedimento psicologico(paura in generale)porta a fare la volonta' dell'oppressore, ma con qualche puntatina di piedi e dispettuccio.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

«Interessante l'intervista di Padre Gabriele Amorth nel 2011, ma anche qui non si capisce perche' dovesse essere pubblicata dopo la morte.»

Così l'intervistatore non rischia una denuncia 🙂

È come il cronovisore. Mi sono sempre chiesto se padre Ernetti ne era al corrente della sua invenzione.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Dev'essere come dici.Amorth mi sembrava uno che ,per conto suo,se diceva una cosa era perche' si poteva riportarla subito,senno' non la diceva.Un antivanitoso per eccellenza,con la sollecitudine per le anime.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Ormai mi sto convincendo che davvero le Chiavi le ha la Madonna e non il Papa,e che abbiamo due Papi che insieme non ne fanno uno,nonostante le brillanti elucubrazioni di Benedetto XVI,ma che per il Cielo il Papa che conta e' Benedetto XVI, nel senso spiegato a Garabandal, in cui a titolo personale credo moltissimo,come credo in Anguera e Itapiranga che confermano rispettivamente la sindrome di Stoccolma(vive prigioniero in Vaticano puo' significare solo prigionia psicologica,non fisica)e il fatto che le Chiavi per ora le ha la Madonna, e non le ha ne' Benedetto ne' Francesco.Sono semisedevacantista, dal 2013,e quando muore Benedetto comincia la fine dei tempi,che comprende la Grande Tribolazionee e i 25 anni di pace celeste,la Grande Apostasia successiva al Trionfo di Cristo,la morte dell'Anticristo e poi il tempo della Fine del mondo,che non sappiamo quanti secoli durera',ma probabilmente non un millennio,semmai quei pochi secoli visti da Melania,perche'la Grande Apostasia corrisponde ai vespri dopo la morte storica di Gesu' Cristo(Santa Brigida)quando Gesu' e' sepolto.Solo la luce dell'alba eterna le rischiara e non il regno di Cristo in Terra.Quello e' solo un miracolo,quasi una sospensione del Tempo e della Storia,passeggero come i miracoli che fece Gesu' nella sua vita terrena.Tanto per aiutare la Fede in Terra, ma il premio e' nell'Eternita'.Il tempo del mondo e la Storia finisce con il Trionfo di Cristo e l'Apostasia finale.ai vespri e l'uccisione dell'Anticristo.Dopo immagino che sia gia' eternita',o preeternita' nel paradiso terrestre in cui il tempo non esisteva,se non sbaglio, perche' il tempo comincio' con la cacciata dall'Eden.Pero' non dimentico che Melania parlo' di un numero imprecisato di secoli e qui diventa un problema di traduzione e di interpretazione.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Pensate che questa lettera del papa emerito possa mettere in moto da parte del Vaticano una ritorsione per l'offesa ricevuta.

Sarà arrivato il momento in cui conosceremo il segreto citato in Anguera?

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

dott. g.i un altro tassello del mosaico, stabiliti i tempi della brexit,
uscita marzo 2019, fine periodo di transizione 31 dicembre 2020, in tempo per il 2021 quando ci sarà l'abdicazione della regina elisabetta, ci siamo con i tempi previsti dalla Jeahnny, inoltre è stato rieletto putin , il suo mandato finisce nel 2024 , secondo me sarà lui che condurra la russia durante la terza guerra mondiale, considerando che il mandato di putin è l'ultimo, la guerra deve per forza accadere entro il 2024

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ciao Mario, comunque vadano le cose, qualsiasi sia il tempo, la Russia inizierà la guerra. Con un attacco preventivo. In questi anni, l'Occidente sta implementando nella Russia la coscienza di guerra inevitabile e, come dice Putin, meglio attaccare per primi.
Pertanto, le cause le sta erigendo l'Occidente, ma la Russia la guerra la comincerà (e la finirà)
Alessandro

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La potente Russia non ha fatto i conti con l'Eterno. Le sue armi non serviranno a niente, anzi produrranno dolore e ingiustizie. L'esercito che sembrerà invincibile sara schiacciato dall'umile Grande Monarca: il prescelto mandato da Cristo sarà la nostra salvezza. I russi sperimenteranno il loro calvario per aver sfidato il Signore e le sue leggi, perché semineranno flagelli anticristiani che oggi nemmeno possiamo immaginare. La differenza tra la corruzione morale dei nostri governi e i futuri campi di prigionia saranno notevoli per tutti i filo-russi del web. Dio è amore che santifica, certo ci punisce per le nostre colpe, ma sicuramente non parlerà mai attraverso l'azione dei russi. Preghiamo per il futuro GM e il Papa Santo…

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

“Dica loro, Padre, che molte volte la Santissima Vergine ha detto, ai miei cugini Francesco e Giacinta e a me, che molte nazioni scompariranno dalla faccia della terra. Ella ha detto che la Russia sarà lo strumento scelto dal Cielo per punire il mondo intero, se prima non otterremo la conversione di quella povera nazione.” Suor Lucia… Ops…. Saluti.
Massimiliano

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

In effetti Massimiliano è vero, almeno se ascoltiamo la nuova "profezia" di Giulietto Chiesa: https://www.youtube.com/watch?v=vVFYn5U9R0k (da brividi)

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

La vera pieta' cristiana,piuttosto,chiede di pregare per gli abitanti dei quartieri delle citta' occupate e tenute sotto assedio dal terrorismo islamico fomentato e finanziato dall'Occidente.A Damasco,In Siria e in Iraq.Nella striscia di Gaza.Popolazioni tenute senz'acqua,luce, medicine, su cui sparano addosso ,e che servono alla propaganda contro Assad e le forze russe che cercano di togliere l'assedio.Bambini nelle scuole e negli ospedali.Oggi ci sono citta' e quartieri ostaggio di forze mercenarie sotto false flag,che sono diventati campi di prigionia con la responsabilita' dell'Occidente e di una parte del mondo arabo,quella whahabita alleata dell'Occidente e d'Israele.Se poi si deve demonizzare qualcosa e qualcuno,ma con raziocinio,allora per ora non si puo' che demonizzare chi semina l'ideologia del gender, dell'eugenetica, dell'eutanasia, dell'aborto,del divorzio,dello schiavismo e del talmudismo sionistico,sia pure per ora camuffati,del materialismo,dell'occultismo,del cristianesimo ridotto a un minestrone senza sostanza,e insomma tutto cio' verso cui la Madonna ci mette in guardia.Dice mi sembra s. Giovanni Evangelista:"Non puoi amare Dio che non vedi se non ami il tuo prossimo che vedi".Allo stesso modo,non puoi pregare davvero con vera pieta' per il mondo futuro,GM Papa Santo,se non senti OGGI,prima di tutto, doverosa pieta' davanti alla situazione che ho descritto ,che e' attuale, e non riguarda il futuro.Sarebbe come se Gesu' Cristo badasse a blindare l'ovile per le 99 pecorelle e non si curasse della centesima.Significa che qualcosa non va,alla luce del dono della Scienza, che e' uno dei 7 doni dello Spirito,che c'e' un "tappo" nel cuore o nell'anima,da cui provengono oscillazioni che se costanti e protratte nel tempo sono oggettivamente schizoidi.E' una mia ipotesi,non e' politicamente corretta,,la si prenda come una offesa, se si vuole, ma non dite che non e' argomentata.Sento di doverlo dire e lo dico,perche' non siamo qui a prenderci in giro e a girare in tondo,o a parlare per non dire niente. Solo lo sminuire a semplice "corruzione" i peccati contro lo Spirito Santo che ormai costituiscono l'essenza della politica dell'Occidente infiltrato dai nemici di Dio e dell'Umanita',la pervasivita' delle multinazionali in mano alla grande finanza nazisionista e' o propaganda della piu' becera oppure il segno che qualcosa non funziona,perche' alla fine a chi e' con Dio non serve studiare una vita per essere equilibrato,invece di andare su e giu' come sulle montagne russe.Non e'che i doni dello Spirito Santo ci arrivino solo in punto di morte.Sentenziare in continuazione pro e contro Papa Francesco,pro e contro Benedetto XVI,san Giovanni Paolo II,e cito solo alcuni esempi,mi fa dubitare che una persona abbia sentimenti solidi di pieta'cristiana.La fermezza,invece, nel fare processi alle intenzioni alla Russia di oggi,e a Putin, poi,interpretando arbitrariamente le profezie,dimostra la influenzabilita' verso l'informazione(propaganda) dominante,saldata col mito di questo GM

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

IL MITO DEL GM? Alla faccia del Cristianesimo applicato alla profezia, alla faccia del bicarbonato di sodio e della fiducia stessa riposta nella MADONNA DI LA SALETTE (e non solo). Insomma è meglio tifare per il signor Putin, pervasivo e coriaceo rispetto ai (tuoi) nemici di Dio, rispetto al volenteroso ortodosso dal cuore di ghiaccio. Per fortuna che esistono alcune "menti diverse" (ovviamente che riterrai sinistroidi) all'interno del mainstream europeo (che definisci sionista) che ti racconta i favolosi 18 anni di potere putiniano: http://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/18-anni-putin-cronologia-misteri-sangue/f9019150-2ba4-11e8-9539-b2aedf27df10-va.shtml

Anna Politkovskaya è il simbolo della pietà cattolica, quella schiacciata dal neo-imperialismo sovietico (rivestito dal tappo propagandistico antisionista). Parlare senza conoscere, parlare senza essere stati in Russia: d'altronde la corruzione è nel "sottomainstream" dove esistono "voci di pensiero" anti-Europa, ovviamente influenzate dal Cremlino. L'umanità è pervasiva, cerca sempre un banale argomento carnale – caro Vincenzo – però ricordati che il tuo amato Putin ha visto diversi Meteoriti sfrecciare sulla Russia: il futuro è imprevedibile, questi processi alle intenzioni non mi fanno dubitare della mia pietà cristiana. Non sono né becera, né stantia e nemmeno abito nel paese delle meraviglie.

Saluti Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Infatti… Anna Politkovskaja… Hai preso per buono il video Giulietto Chiesa, sia pure applicandogli il metodo Temurah,e non solo in questo video, leggo, perche' Chiesa dice che l'hanno uccisa i servizi inglesi.

http://www.treccani.it/vocabolario/mito/ 2.estens.a. e b.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Bla bla bla: quante poche parole al vento. Leggi il libro scritto da Anna Politkovskaja dal titolo "La Russia di Putin", in particolare leggi da pagina 153 fino alla 280. Quante parole inutili puoi farneticare con le tue false accuse? Vale più il giudizio di Chiesa o quella di Anna Politkovskaja?!

"Questo libro parla di un argomento che non è molto in voga in Occidente: parla di Putin senza toni ammirati. A scanso di equivoci, spiego subito perché tale ammirazione (di stampo prettamente occidentale e quanto mai relativa in Russia, dato che è sulla nostra pelle che si sta giocando la partita) faccia qui difetto. Il motivo è semplice: diventato Presidente, Putin – figlio del più nefasto tra i servizi segreti del Paese – non ha saputo estirpare il tenente colonnello del KGB che vive in lui, e pertanto insiste nel voler raddrizzare i propri connazionali amanti della libertà. E la soffoca, ogni forma di libertà, come ha sempre fatto nel corso della sua precedente professione. Questo libro spiega inoltre come noi, che in Russia ci viviamo, non vogliamo che ciò accada. Non vogliamo più essere schiavi, anche se è quanto più aggrada all'Europa e all'America di oggi. Né vogliamo essere granelli di sabbia, polvere sui calzari altolocati – ma pur sempre calzari di tenente colonnello – di Vladimir Putin. Vogliamo essere liberi. Lo pretendiamo. Perché amiamo la libertà tanto quanto voi." (Anna Politkovskaja – La Russia di Putin – p.11)

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Provo a spiegartelo, Lidia, ma credo che sia inutile.Non e' il fatto che si puo' ragionare in modo differente,quello e' normale,ma qui siamo su un meccanismo generale e comune alla psicologia di massa(che difatti e' manipolata per quanto possibile).Sei scaduta su un livello propagandistico:le tue non sono analisi,sono voli sull'onda dell'emotivita'.Per esempio, prendi il video di Chiesa di cui hai dato il link.A te cosa e' rimasto in mente?Che la Russia e' minacciosa,e il tutto si collega alle profezie,etc.Ma dico:la prima parte del video l'hai ascoltata?Ti sei chiesta perche' nel 2002 gli Usa hanno stracciato il Trattato ABM?Se l'avesse fatto la Russia(dico Russia perche' parlare sempre di Putin e' sciocco,non e' che Lavrov, p.es. sia suo servo,Putin ha 2 mani e due gambe come noi)cosa diresti?Invece l'ha fatto Bush e non ci fai neanche caso?Tu non e' che neghi l'evidenza, semplicemente la ignori,e pretendi di avere attendibilita' e credibilita'?Se non sapessi che ti frega l'emotivita',ti direi che non sei onesta intellettualmente, ma sinceramente non lo dico perche' non lo credo.Ma non e'solo colpa tua,e' un meccanismo mentale che capita:dove c'e' densita' emotiva(profezie,invasione,giemme)li' si fissa l'attenzione.Il resto passa in ombra.Fai cosi' su tutto,e infatti per lo piu' fai cilecca.Sei l'anima gemella di Mancusi.Solo che invece di fare in prevalenza domande, tendi a dare in prevalenza risposte.Bella coppia.Insieme vincete il concorso :-)Mancusi da anni fa domande al dott. GI,ma mai che ne assorba il rigore logico.Ho letto questa roba:la guerra sara' entro il 2024 perche' la fara' Putin e Putin non ci sara' dopo il 2024.Logica degna di Albert Einstein.Dovreste frequentarvi. :-)))Scherzo, in realta' non vi conosco.Fai la seria sul serio,Lidia:un po' di storia della Russia l'avevo riassunta,studiatela.Poi studia la Storia dei secoli che comprendono la quinta era di Hholzhauser,che sai bene cosa e'.Da li' vedi quali sono le potenze protagoniste, che fanno vivere male la Chiesa Cattolica(Era Afflittiva che ancora deve terminare).Sono quelle del mare, quelle mercantili piu' la Germania luterana.Le stesse che attaccano l'Austria e la Russia.Che in Italia portano i piemontesi a Roma contro il Papa,dopo averci portato Buonaparte.Quello che da primo console aveva regalato la Luisiana agli USA.Chissa' se gli servi' per fare carriera.Ma certi sostenitori sono infidi e volubili,chiedilo a Saddam Hussein.Oppure a Hitler.Il bolscevismo in Russia chi lo ha portato a partire dalla prima guerra mondiale?Mi fermo qui:Spring, scherzando dicevo che ti devi sottomettere:no…devi sottometterla!Se non puo' imparare a ragionare, deve prendere i ragionamenti belli e fatti da chi li sa fare.Senza tante storie… :-)P.S.:poi telefono a una ragazza russa che conobbi nel 1991 e le chiedo la verita' su Putin.Piu' indagine seria e sondaggio scientifico di cosi,si muore.Spero che non mi risponda il marito,senno' andrei di persona, per poter essere all'altezza di discutere conuna persona preparata come te.:-)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Fai il serio sul serio, caro Vincenzo, non telefonare alle tue amicizie russe del 1991. Suvvia cerca di desovietizzare l'anima: per caso sei stato ipnotizzato dal loro fascino? La Germania luterana che tanto detesti è la loro più intima alleata economica. Il diavolo Putin sa chi scegliere: http://it.sputniknews.com/mondo/201802185666092-gabriel-sostiene-piano-putin/

D'altronde la puzza del petrolio e del gas attira più delle feci di vacca: http://www.ilfoglio.it/esteri/2017/08/16/news/schroder-e-quello-strano-amore-dei-tedeschi-per-la-russia-di-putin-148779/

Ma non è questione di alcuni personaggi che la pensano così nel mondo politico tedesco, anzi diciamo che è una sorta di "venerazione diffusa" verso il rublo-gas: http://www.huffingtonpost.it/luca-steinmann/sarah-wagenknecht-sinistra-tedesca-ama-russia-putin_b_6965612.html

Chi lo critica poi lo appoggia, tanto quanto il tuo pensiero, ma con la differenza che questi tizi guadagnano tanti soldi: http://www.askanews.it/esteri/2018/03/19/russia-merkel-si-congratula-con-putin-e-lancia-appello-a-dialogo-pn_20180319_00632/

Amici di vecchia data, grandi alleati del "suo" Occidente così mainstream secondo la tua visione dei fatti. La propaganda viene creata ogni giorno da un sottomainstream che vocifera sul web, molto spesso aizzando all'odio nei confronti dei nostri unici punti di salvezza politica; non mi piace abbassare le mutande al prossimo invasore, suvvia facciamo i seri, altrimenti perdiamo la credibilità come questo: http://www.repubblica.it/esteri/2014/05/12/news/schroeder_l_europa_sta_sbagliando_non_tradisco_l_amico_putin-85906526/

Saluti dall'ignoto,
Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Visto lo scandalo FB, allora dovresti affrontare un bel discorso sulla verità condivisa in rete giusto per chiarire da che parte stai: http://thevision.com/politica/troll-russi/

"Li abbiamo sospettati, li abbiamo sognati, ci abbiamo scherzato sopra e adesso sappiamo che esistono: i “troll russi” hanno veramente creato dei meme per influenzare la campagna elettorale americana. Alcuni erano così efficaci che sono rimbalzati persino da noi: ricordate la ragazza velata che consulta indifferente il cellulare sullo sfondo del tragico attentato di Westminster? A osservarla bene, la ragazza non sembrava affatto serena o indifferente (qualche giorno dopo avrebbe partecipato, nello stesso luogo, a una manifestazione di solidarietà alle vittime dell’attentato). Aveva l’espressione che potrei avere io sulla scena di un disastro mentre cerco in rubrica il numero dei miei per rassicurarli – impressione confermata dallo stesso fotografo. Eppure per qualche giorno la foto rimbalzò in rete come esempio dell’indifferenza di tutti i musulmani d’Europa e d’Occidente. Ma chi era stato il primo a farla circolare? Un account Twitter apparentemente e fieramente texano, @SouthLoneStar, che aveva twittato di una “donna musulmana che cammina disinvolta vicino a un uomo che muore mentre guarda il suo telefono”. Oggi @SouthLoneStar non esiste più e nel frattempo è stato inserito in una lista di 2700 account che secondo una commissione del Congresso Usa sarebbero stati appositamente aperti a San Pietroburgo per diffondere in Occidente odio e disinformazione."

E giusto per farti capire dove stai sbagliando: http://www.ilpost.it/2018/02/20/fabbrica-troll-russia-san-pietroburgo/

Qualche anno fa a San Pietroburgo, in Russia, aprì l’Internet Research Agency, più nota come “fabbrica di troll”, che secondo un’indagine del dipartimento della Giustizia statunitense interferì nella campagna elettorale statunitense del 2016. Formata inizialmente da circa 25 impiegati, l’Internet Research Agency nacque con lo scopo di usare Internet, in particolare i social network, per creare e diffondere notizie false. Prima si occupò della guerra in Ucraina e della propaganda in Russia, poi con l’inizio della campagna elettorale americana cominciò a operare per minare la fiducia nel sistema democratico ed elettorale statunitense, alimentare le divisioni tra gruppi ideologici e appoggiare la candidatura a presidente di Donald Trump, a discapito di quella di Hillary Clinton. Secondo le accuse di molta stampa occidentale e del sistema giudiziario statunitense, l’operazione della “fabbrica di troll” di San Pietroburgo, costata milioni di dollari, fu avviata da Yevgeny Prigozhin, chiamato “lo chef del Cremlino” e con legami con il presidente russo Vladimir Putin, e raggiunse risultati a suo modo notevoli.

Informati geopoliticamente parlando dalle voci del sottomainstream antisionista, la famosa scuola di San Pietroburgo, quella che tanta libertà ti donerà in futuro. Shalom!

Saluti dalle mie certezze,
Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Le origini sono importanti: ti lascio un segno delle mie origini ebraiche. Ascolta questo canto che ti servirà per discernere, perché a volte siamo troppo immersi in noi stessi che non ci rispecchiamo nell'amore del prossimo. Dove tutto è competizione, dove tutto sembra essere scontato, a volte anche un raggio di luce riesce a trafiggere l'oscurità del nostro cuore. In pace ti offro questo canto di gioia: http://www.youtube.com/watch?v=K6fndurax_4

Buona giornata dal mio cuore,
Lidia

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"… stabiliti i tempi della brexit, uscita marzo 2019, fine periodo di transizione 31 dicembre 2020…" (Mario Mancusi)

Sì, per ora sembra che ci sia un accordo. Resta però ancora il nodo Irlanda.
La questione Irlanda rischia ancora di far deragliare tutto il processo. Infatti uno dei negoziatori ha detto che non c'è accordo su niente fino a quando non c'è accordo su tutto (“Nothing is agreed until everything is agreed”). Irlanda compresa.
https://www.ilfoglio.it/esteri/2018/03/19/news/il-regno-unito-fa-un-altro-passo-verso-la-brexit-184891/

All'inizio Theresa May ha contestato il 31 dicembre 2020 come data limite che pone fine al periodo transitorio. Non voleva dare una data di scadenza alla fase di transizione: "Il Regno Unito ritiene che la durata del periodo [transitorio] dovrebbe essere determinata semplicemente da quanto tempo ci vorrà per preparare e attuare i nuovi processi e i nuovi sistemi che saranno alla base della futura partnership". Sia le pressioni di Bruxelles per fissare una data certa, sia soprattutto le contestazioni dei falchi Tory (circa 60 deputati conservatori euroscettici che hanno scritto una lettera "di ricatto" in cui minacciano di toglierle la fiducia), hanno portato a questo accordo forzato.
http://www.affaritaliani.it/affari-europei/brexit-londra-vuole-transizione-senza-data-limite-theresa-may-a-rischio-526141.html

La May sa bene che l'uscita dall'Unione Europea rappresenta qualcosa di molto grave per il Regno Unito e vorrebbe dilazionarla il più possibile. Ma non si può.

Tranne qualche voce discordante, gli economisti concordano: lasciando l'Europa il Regno Unito crescerà di meno.
E poiché ormai conta nel mondo solo la crescita economica, se l’economia britannica crescerà meno, sarà anche meno capace di creare posti di lavoro. Considerato che la City fa lavorare circa 350mila persone, sono sicuramente a rischio i posti del più grande distretto finanziario d'Europa (alcuni hanno calcolato circa 230mila posti di lavoro nella finanza). Anche altre attività collaterali saranno costrette al trasloco. Fra le banche, molte hanno scelto come quartier generale europeo Dublino, Francoforte, Parigi, ecc..
http://www.wallstreetitalia.com/brexit-ue-respinge-posizione-may-su-city-londra/
http://www.wallstreetitalia.com/brexit-esodo-banche-verso-francoforte-dublino-parigi/

Che resterà al Regno Unito? Il rilancio dell'industria manifatturiera e di quelle industrie che lavorano per il mercato interno.
Sarebbe l'inizio di un declino.

"…è stato rieletto putin , il suo mandato finisce nel 2024 , secondo me sarà lui che condurra la russia durante la terza guerra mondiale…" (Mario Mancusi)

Potrebbe essere. Putin ha sia il coraggio, sia l'esperienza politica per "castigare" l'Europa.
Ma deve subire qualche GROSSA provocazione.

Nel 2016 uscì un thriller del britannico Richard Sheriff, ex vice comandante della Nato dal 2011 al 2014 (Richard Shirreff, 2017 WAR WITH RUSSIA. An urgent warning from Senior Military command, Coronet, London 2016, p. 436).

Spesso la letteratura di fiction è stata usata per veicolare messaggi subliminali e per preparare l'opinione pubblica a determinati eventi.

L'ex generale britannico a quattro stelle descrive uno scenario di guerra così verosimile che non si capisce se sia un esperto di profezie, oppure se dietro ci sia una precisa volontà politica (di cui egli è a conoscenza).
Nel suo libro, Shirreff descrive l’invasione che Mosca metterà in atto nei confronti dei Paesi baltici, a partire da Ucraina e Lettonia, in modo da aprirsi un passaggio terrestre verso la Crimea. La ragione sarebbe la sensazione della Russia di essere «accerchiata» dalla NATO.

"Riconquistare Kiev, storicamente «madre di tutte le città russe», e annettere le repubbliche baltiche potrebbero essere due soluzioni, favorite dalla lentezza della risposta occidentale."

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"…illuminante, in tal senso, è il giudizio fortemente negativo sul Presidente russo, esplicitamente indicato con nome e patronimico, Vladimir Vladimirovic; l’azione in Crimea viene paragonata all’annessione dei Sudeti e numerosi sono nel corso del testo i paralleli con Hitler; parimenti negativo il giudizio sulla politica “attendista” occidentale, paragonata a quella Chamberlain nel 1938."

Alcuni, leggendo il libro in filigrana, si sono chiesti se forse qualcuno voglia provocare la guerra alla Russia, facendo saltare i nervi a Mosca.

"I segnali ci sarebbero tutti: in primis, il dispiegamento del sistema missilistico Nato negli Stati baltici; ma anche le tensioni in Siria, dove … gli Stati Uniti ancora puntano all’obiettivo originario: «Assad must go», e sfruttano la buona fede di Putin per provocarlo. E, ovviamente, la guerra di propaganda costantemente in atto in Occidente nei confronti di Mosca."

https://www.corrispondenzaromana.it/guerra-con-la-russia-nel-2017-un-provocante-libro-uscito-in-inghilterra/
https://www.diariodelweb.it/esteri/articolo/?nid=20160525_382855

Ne ha scritto anche Blondet:
https://www.maurizioblondet.it/putin-spinto-alla-guerra-dalla-nato-ora-dai-suoi/

Dopo aver allargato la NATO ai Paesi dell’Europa centrale, ai Balcani e ai Paesi baltici, con la PROMESSA DI UN INGRESSO ALL’UCRAINA, si è reso concreta la possibilità e la storica paura di un accerchiamento militare per la Russia.

Il generale racconta nel romanzo della prossima guerra tra Occidente e Russia, a seguito dell'acuirsi della crisi Ucraina.
Anch'io credo che l'Ucraina avrà purtroppo un ruolo decisivo.

L'Ucraina vuole entrare nella NATO. E la NATO ha accettato la richiesta del governo di Kiev di iniziare formalmente i negoziati per l’adesione.

"Una decisione che, come ovvio, se da un lato è stata particolarmente apprezzata dal blocco occidentale, dall’altro lato è sempre stata vista come una minaccia alla propria sicurezza nazionale da parte del Cremlino. Perdere l’Ucraina, ma soprattutto vederla passare a un avversario, è evidentemente per Mosca una sconfitta politica molto importante, oltre che un rischio di frizione continua con l’Alleanza Atlantica. E dalle parti del Cremlino non hanno mai negato il loro disappunto riguardo all’eventualità di un accesso di Kiev al sistema occidentale: un passaggio che è stato definito da molti L’ANTICAMERA DI UN CONFLITTO TRA RUSSIA E NATO che avrebbe condotto a conseguenze difficilmente calcolabili."

Il segretario generale della NATO Stoltenberg ha detto chiaramente alla Russia e a Putin: “Se Kiev diventerà membro del Nato o meno è una decisione che tocca agli alleati e all’Ucraina; nessun altro ha il diritto di tentare di porre un veto a un tale processo”.
http://www.occhidellaguerra.it/lucraina-e-pronta-ad-entrare-nella-nato/

È di pochi giorni fa, la notizia che la NATO ha ufficialmente riconosciuto all'Ucraina lo status di "PAESE ASPIRANTE" per l'adesione nel blocco militare occidentale. È stata anche tracciata una ROAD-MAP, cioè un programma di scadenze in merito a quello che l'Ucraina deve fare per soddisfare i criteri di adesione: entro il 2020 l'Ucraina deve garantire la PIENA COMPATIBILITÀ delle sue forze armate con gli standard dei Paesi NATO.
https://it.sputniknews.com/politica/201803105757956-Kiev-Occidente-geopolitica-sicurezza-difesa/

Putin certo non le manda a dire. Tra i tanti discorsi e interviste, in questo (sempre attuale), spiega bene perché lui lotta per la "sopravvivenza" dell'Orso russo, che l'Occidente vorrebbe uccidere per "appendere la pelliccia al muro".

Putin: vogliono incatenare l'orso Russo! (Sottotitoli Italiani)
https://www.youtube.com/watch?v=orkC0QOae1E

Interessante anche questo suo breve discorso sui traditori. Considerate queste parole, le recenti accuse della May potrebbero trovare un fondamento:

Vladimir Putin parla dei traditori (Sottotitoli Italiani)
https://www.youtube.com/watch?v=QXQYZQ8aNp8

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Messaggio n. 2.516 – 30.04.2005 Cari figli, INGINOCCHIATEVI in preghiera per la pace nel mondo. L’umanità vive forti tensioni e cammina verso l’autodistruzione. UN UOMO ORGOGLIOSO FARA’ ACCORDI CON L’ IRAN. LUI SEMBRERA’ ESSERE UN PACIFICATORE, MA IN VERITA’ SARA’ UNA SPINA PER MOLTE NAZIONI. Gli UOMINI DEL TERRORE, capeggiati da colui che ha l’apparenza di un profeta, porteranno sofferenza e dolore al nido dell’aquila e al Paese del Salvatore. Ecco che sono giunti i tempi da me predetti. Pregate. State attenti. Io sono vostra Madre e sono al vostro fianco. Avanti con speranza. 2.778 – 26/12/2006 Cari figli, INGINOCCHIATEVI in preghiera per la pace nel mondo. DA SAN PIETROBURGO USCIRÀ UNA SPINA CHE FERIRÀ I MIEI POVERI FIGLI. L’ALBERO DEL MALE È NATO LÌ E I SUOI RAMI SI DIFFONDONO NEL MONDO. IL SUO VELENO E’ MORTALE, MA IL SIGNORE VERRA’ IN DIFESA DEI SUOI. 2.484 – 17.02.2005 Cari figli, UN UOMO ORGOGLIOSO ORDINO’ LA SUA COSTRUZIONE E LA SUA LOCALIZZAZIONE PERMETTEVA DI RENDERE VISIBILE LA PRESENZA DEI NEMICI. Nessuno può fuggire dall’ IRA DI DIO. Gli uomini sanno come scappare gli uni dagli altri, ma come fuggire dal Signore? È nato dall’ INGIUSTIZIA, ma la sua fine verrà dalla GIUSTIZIA. DIO È SEMPRE LO STESSO. LUI È MISERICORDIA E GIUSTIZIA. I suoi ELETTI sono sempre cari ai suoi occhi. Vi chiedo di non allontanarvi dalla preghiera. Pregate sempre.

L'UOMO ORGOGLIO E' LUI!!! Più chiaro di così, basta poco per capire.
Anche la Madonna di Anguera ha sottolineato il LUOGO e la PERSONA.

"Putin costituisce per l'Europa un pericolo maggiore dell'Is, minaccia l'esistenza stessa dell'Europa. Putin ha fisiologicamente bisogno del crollo delle sue istituzioni." (Garri Kimovič Kasparov)

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

potrebbe essere l'uccisione di un'uomo politico dell'ucraina , la scintilla, e putin approfittando della debolezza economica e delle rivoluzioni dell'europa occidentale , le invaderà

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

@vincenzo
Credo che quel compito spetti a te. Sei tu il suo mancato marito 🙂
In bocca al lupo ;D

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Oltre a ciò un dettaglio tecnico: il comando della Regione Militare Occidentale-quella che ha per competenza l'Europa- è a SAN PIETROBURGO

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

San Pietroburgo è il COMANDO DEL DISTRETTO MILITARE OCCIENTALE RUSSO (Quello che soprintedenterebbe ad una INVASIONE DELL'EUROPA)

Remox
Remox
6 anni fa

Pedro Regis è di nuovo in Italia. Nel messaggio dato nel giorno di S. Giuseppe la Madonna torna a parlare dell'accordo che causerà confusione:

"La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro del dolore. Dall’accordo verrà un tradimento e ci sarà grande confusione. Restate con Gesù. Qualunque cosa accada, ascoltate il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Ecco il tempo che vi ho predetto nel passato."

Altre due volte è stato citato quest'accordo:

2.507 – 09.04.2005
Cari figli, dal paese dei re verrà un uomo per comandare una grande truppa, ma l’accordo che farà darà origine a una grande guerra.

3.786 – 9 marzo 2013
Cari figli, sono vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi aspetta. Camminate verso un futuro di grandi confusioni spirituali. Confidate in Gesù. Egli è il vostro tutto e solo in lui è la vostra vittoria. Non temete. Ascoltate quello che vi dico. Il mio Gesù ha tutto sotto controllo. L’accordo causerà grande confusione. Non c’è fedeltà dove non c’è verità. Non permettete che nulla vi allontani dalla verità.

Lo stesso personaggio che viene dal "paese dei re" è citato una seconda volta:

2.539 – 24.06.2005
Un uccello del palazzo andrà ad abitare in un altro nido. Uccello pericoloso del paese dei re; terra di peccati. Ascoltate con attenzione ciò che vi dico.

Tempo fa si è parlato di cosa sia il paese dei Re. L'utente Nibbio, parlando nel 2015 con Pedro, disse che secondo il veggente poteva trattarsi di un cardinale francese. Un'altra ipotesi di discussione era che si potesse trattare di un prelato vaticano (terra dei re – papi).
Negli ultimi tre mesi è esplosa la polemica sul possibile accordo Cina – Vaticano. Che sia questo l'accordo di cui si parla ad Anguera?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Accurata riflessione che ho cercato di approfondire in passato. Sono numerose le scelte sul "paese dei re", in primis viene in mente la "Francia"; tuttavia i re non ci sono più da oltre 270 anni e quindi sarebbe meglio escluderla dal contesto. Le altre ipotesi sono:

– Inghilterra
– Spagna
– Danimarca
– Svezia
– Belgio
– Lussemburgo
– Norvegia
– Paesi Bassi
– Monaco
– Liechtenstein
– Andorra

e infine il VATICANO chiude la lista delle "Monarchie europee". Ma Pedro intende l'Europa o qualcun'altra monarchia del pianeta terra? Siamo sul vago oppure Pedro ci ha dato ulteriori indicazioni in merito? Parla di un uomo (che viene dal paese dei re) che vorrà comandare una grande truppa: si parla di un vero esercito? Potrebbe aver a che fare con l'accerchiamento della Russia….si formerà una LEGA EUROPEA con a capo un monarca (magari il prossimo Re Carlo) che porterà allo scontro contro tale superpotenza? Consideriamo il fatto che siamo vicino alla fine del Regno di Elisabetta II, tanto per dire che in UK hanno avuto un numero molto alto di Re.

Se invece l'accordo è spirituale, allora potrebbe riguardare qualche paese protestante…..oppure anche il Vaticano stesso. Pedro dovrebbe essere più limpido e chiaro, almeno darci più punti di riferimento. Alla luce dei fatti (ieri era il 19 marzo), invece Edson Glauber ha pienamente cannato la sua previsione sulla morte di Papa Benedetto XVI (ispirazione o profezia come intende definirla), comunque le sue parole sono state una vanità condivisa.

Saluti Lidia

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Riguarda la Chiesa Cattolica: confusione spirituale, guerra religiosa, verità e fedeltà, palazzo Vaticano e vescovi o cardinali.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Pedro Regis sembra confermare la tua ipotesi nel messaggio 4.610 del 19 Marzo 2018: "La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro del dolore. Dall’accordo verrà un tradimento e ci sarà grande confusione. Restate con Gesù. Qualunque cosa accada, ascoltate il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù."

Secondo questo messaggio l'ACCORDO porterà al TRADIMENTO e alla CONFUSIONE. Sono tre eventi temporali che si susseguono lungo un determinato tempo (potrebbe essere anche molto breve). Riguarderà qualche DOGMA DI FEDE?

Lidia

P.S.= Non sappiamo però ancora la NATURA DI QUESTO ACCORDO che coinvolgerà il VATICANO (secondo Pedro)….riguarderà la Cina o qualcos'altro? Attendiamo per vedere.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Potrebbe essere anche il Paese dei re magi (antica Persia)?

Rajasthan vuol dire ‘Paese dei re’ (Stato dell'India).

Cmq dai messaggi sembra chiaro che sia un accordo di tipo religioso che creerà confusione nel magistero della chiesa

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Che significato hanno i numeri nei messaggi della Madonna di Anguera?
Scopriamolo insieme attraverso alcune "parole chiave" dell'anno 2017.

"Verità" – parola citata nei messaggi di Anguera per 408 volte nell'anno 2017
"Fede" – parola citata nei messaggi di Anguera per 308 volte nell'anno 2017
"Nemici" – parola citata nei messaggi di Anguera per 50 volte nell'anno 2017
"Avanti nella verità" – parola citata nei messaggi di Anguera per 41 volte nell'anno 2017
"Demonio" – parola citata nei messaggi di Anguera per 35 volte nell'anno 2017
"Confusione/i" – parola citata nei messaggi di Anguera per 34 volte nell'anno 2017
"Non scoraggiatevi" – parola citata nei messaggi di Anguera per 27 volte nell'anno 2017
"Braccia" – parola citata nei messaggi di Anguera per 27 volte nell'anno 2017
"Non temete" – parola citata nei messaggi di Anguera per 26 volte nell'anno 2017
"Avanti nella difesa" – parola citata nei messaggi di Anguera per 25 volte nell'anno 2017
"Calice amaro" – parola citata nei messaggi di Anguera per 23 volte nell'anno 2017
"False dottrine" – parola citata nei messaggi di Anguera per 22 volte nell'anno 2017
"Fedeltà" – parola citata nei messaggi di Anguera per 22 volte nell'anno 2017
"Pietro" – parola citata nei messaggi di Anguera per 14 volte nell'anno 201
"Persecuzione" – parola citata nei messaggi di Anguera per 10 volte nell'anno 2017
"Traditori della fede" – parola citata nei messaggi di Anguera per 8 volte nell'anno 2017
"Difensori della verità" – parola citata nei messaggi di Anguera per 7 volte nell'anno 2017
"Occhi" – parola citata nei messaggi di Anguera per 6 volte nell'anno 2017
"False ideologie" – parola citata nei messaggi di Anguera per 5 volte nell'anno 2017
"Obbedienza" – parola citata nei messaggi di Anguera per 3 volte nell'anno 2017
"Difensori della fede" – parola citata nei messaggi di Anguera per 3 volte nell'anno 2017

Questo è una base di partenza per ragionare sul futuro.
Invito anche Remox a tener conto delle "parole chiave",
perché come nella Temurah – invertendo il senso – si scopre la verità.

Saluti Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

La Temurah!…Adesso si' che tutto e' chiaro nella politica internazionale.. :-)))

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

CONFUSIONE, DIVISIONE E….GUERRA?
Cerchiamo di capire gli eventi profetizzati.
"Battaglia" – parola citata nei messaggi di Anguera per 3 volte nel 2018 (fino al 19 Marzo).

4.596 – Madonna di Anguera, 14/02/2018
"La grande e dolorosa battaglia verrà ancora. Molti saranno trascinati all’errore e abbracceranno ciò che è falso."

4.604 – Madonna di Anguera, 06/03/2018
"Ecco il tempo della grande battaglia tra il Bene e il Male."

4.606 – Madonna di Anguera, 10/03/2018
" Non dimenticate: In Dio non c’è mezza verità. Siate pronti per la grande battaglia spirituale."

Altra parola chiave è CONFUSIONE:

"Confusione" – parola citata nei messaggi di Anguera per 5 volte nel 2018 (fino al 19 Marzo).
Senza ombra di dubbio, Pedro Regis sottolinea la natura di questa grande confusione:

"Molti uomini negheranno le verità di Dio e abbracceranno falsi insegnamenti. Sarà un tempo di dubbi e incertezze per i Miei poveri figli che cammineranno in mezzo alla grande confusione." (4.593 – Madonna di Anguera, 08/02/2018)

"Verranno tempi dolorosi per la Chiesa; nella Terra della Santa Croce ci sarà grande confusione e divisione. Quello che vi ho annunciato in passato verrà . Soffro per quello che vi attende. Non vi allontanate dalla verità." (4.602 – Madonna di Anguera, 27/02/2018)

"Cercate forze nell’Eucaristia. Vivete nel tempo della grande confusione spirituale e solamente in Gesù troverete forze per la vostra vittoria. Aprite i vostri cuori e accettate la Volontà di Dio per le vostre vite. Non temete. Chi è con il Signore mai sperimenterà il peso della sconfitta." (4.605 – Madonna di Anguera, 08/03/2018)

"Nutritevi con il prezioso alimento dell’Eucaristia, perché solamente così avrete forze per i tempi difficili che sono già nel cammino. Soffro per quello che vi attende. Nella Casa di Dio ci sarà grande divisione e confusione. La grande Imbarcazione seguirà diverse direzioni e ci sarà un grande naufragio nella fede. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Dopo tutto il dolore, il Signore asciugherà le vostre lacrime e vedrete la Vittoria di Dio con il Trionfo Definitivo del Mio Cuore Immacolato. Non tiratevi indietro." (4.607 – Madonna di Anguera, 11/03/2018)

"La Chiesa del Mio Gesù berrà il calice amaro del dolore. Dall’accordo verrà un tradimento e ci sarà grande confusione. Restate con Gesù. Qualunque cosa accada, ascoltate il Vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Ecco il tempo che vi ho predetto nel passato." (4.610 – Madonna di Anguera, 19/03/2018)

QUALE TEMPO HA PREDETTO NEL PASSATO?

Madonna di Anguera n. 115 del 17 dicembre 1988 “Molti vescovi, sacerdoti e religiosi sono solo ed esclusivamente preoccupati per i problemi sociali. Essi stanno dimenticando che Gesù è morto sulla croce e che è risuscitato per ottenere per noi il grande dono della redenzione e per salvare anime. Così la teologia della liberazione si sta diffondendo sempre più, portando innumerevoli figli sulla via della perdizione. La teologia della liberazione, con le sue tattiche ingannevoli, lavora apertamente per distruggere il Vangelo di mio Figlio.”

Madonna di Anguera 458 del 2 novembre 1991: “Satana è riuscito a diffondere i suoi errori ovunque. Addirittura all’interno della Chiesa è riuscito a ingannare molti, facendo loro abbracciare insegnamenti erronei come quelli della teologia della liberazione e negare ciò che predica il successore di Pietro e vicario di mio Figlio, Papa Giovanni Paolo II. Se l’umanità non tornerà a Dio sul cammino della conversione, non tarderà a cadere su di voi un grande castigo. È giunto il momento in cui dovete accogliere tutto ciò che vi ho trasmesso. Se accoglierete i miei appelli, starete dando inizio al grande trionfo del mio Cuore Immacolato.”

SCISMA INIZIATO GIA' ALL'EPOCA DI SAN KAROL?
Saluti geopolitici (e temurahitici) da Lidia

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Lidia si è scatenata 🙂

Remox
Remox
6 anni fa

Mons. Viganò si è dimesso.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Vaticano. Viganò lascia. Il Papa: accetto con fatica le dimissioni.
Fonte: http://www.avvenire.it/chiesa/pagine/vigano-segreteria-comunicazione

"Accetto con fatica?" – non ho capito se è una forma isterica d'ironia oppure una constatazione. Mi è venuta in mente una notizia curata da Viganò: Papa Francesco: l’antidoto contro le fake news è il “giornalismo di pace” non “buonista” che racconta la verità.

Mentre per il prefetto della Segreteria della Comunicazione, monsignor Viganò, servono “nuove forme di alleanze” tra cittadini e istituzioni contro le fake news. Nuove forme di alleanze, spiega in un’intervista a Vatican News, “che vanno dalla scuola alla politica fino alle federazioni professionali”.

Fonte: http://www.primaonline.it/2018/01/24/265775/papa-francesco-le-fake-news-proliferano-in-ambienti-digitali-omogenei-e-impermeabili-a-verita/

Ahi ahi ahi Viganò che fa scherzi da prete: alla fine scoprimmo che anche in Vaticano raccontano le bugie, a volte spacciandole per verità. Paga una persona, ma dietro c'è il sistema che sta crollando.

Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Rime tronche e sdrucciolose per il troncato Vigano’:
Monsignore Viganò
con l’accento sulla o
un documento ritagliò;
ma nel farlo si sbagliò
ed chi mai non lo premiò
ma al contrario lo licenziò?
Ai posteri l'ardua sentenza.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

MONS. DARIO EDOARDO VIGANÒ SI È DIMESSO.
Il Prefetto della Segreteria per la Comunicazione, mons. Dario Edoardo Viganò, dopo lo scandalo della lettera di Benedetto XV ha presentato le dimissioni. Così annuncia AskaNews:
Dopo il caso della lettera di Ratzinger si dimette Viganò
Il prefetto della Segreteria vaticana per la comunicazione
Città del Vaticano, 21 mar. (askanews) – Dopo il caso della lettera di Benedetto XVI, si dimette il prefetto della Segreteria vaticana per la comunicazione, ons. Dario Viganò
“Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia di Mons. Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione (SPC)”, rende noto il portavoce vaticano Greg Burke. “Fino alla nomina del nuovo Prefetto, la SPC sarà guidata dal Segretario del medesimo Dicastero, Mons. Lucio Adrián Ruiz”.

http://www.marcotosatti.com/

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

dott g.i. cosa c'è di vero in questa profezia :https://hashlamahitaly.wordpress.com/2017/06/24/la-profezia-di-padre-pio-sul-ritorno-della-monarchia/

La profezia di padre Pio sul ritorno della monarchia

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"dott g.i. cosa c'è di vero in questa profezia…di padre Pio sul ritorno della monarchia" (Mario Mancusi)

Questa è una bella domanda. Vorrei saperlo anch'io.
Nel senso che mi sono fatto un'idea e sono possibilista, ma, in quanto italiano, mi piacerebbe saperlo CON CERTEZZA.
Conosco la profezia, e mi sembra vera (ha tanti indizi che lo fanno pensare) o comunque, la considero con rispetto: Padre Pio non era insolito rivelare cose future privatamente (in privato o per lettera era prodigo di consigli e predizioni, ci sono molti esempi). Non va poi dimenticato che molte cose su Padre Pio non sono ancora uscite fuori (soprattutto lettere personali a personaggi famosi e a figli spirituali).

In fondo, perché meravigliarsi? Non dice il segreto di La Salette:

"Allora ci sarà la pace, la riconciliazione di Dio con gli uomini; Gesù Cristo sarà servito, adorato e glorificato; la carità fiorirà ovunque. I NUOVI RE saranno il braccio destro della Santa Chiesa, che sarà forte, umile, pia, povera, zelante, imitante le virtù di Gesù Cristo." ?

"I nuovi re" ("Les nouveaux rois"), al plurale, ci fa capire che non sarà solo il monarca francese, ma più monarchi (almeno in Europa). E potrebbe mancarne uno in Italia, nazione centrale e prediletta?

In un libro di profezie sui Savoia (Monica M. Di Domenico, I Savoia e Fatima, 2013), la profezia è data per certa.
https://www.crocereale.it/i-savoia-e-fatima/

I monarchici ne sono assolutamente convinti (avranno le loro "nobili" fonti):

http://www.unionemonarchicaitaliana.it/index.php/news1/9-notizie-u-m-i/110-50-compleanno-del-principe-ereditario-aimone-di-savoia
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lunione-monarchica-dieci-anni-torner-re-1265030.html

Addirittura predicono l'anno: entro il 2026 (un azzardo!)
http://www.iltempo.it/politica/2016/05/29/gallery/il-re-tra-10-anni-sul-trono-al-quirinale-1011367/

Stanno perfino pensando a come superare l'impasse costituzionale (per il passaggio legale dalla repubblica alla monarchia).
L'art 139, infatti, dice espressamente che "la forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale", e fin qui non si discute. Ma, – essi ribattono – non esiste alcun articolo del testo che stabilisca che l'art.139 non sia oggetto di revisione costituzionale. Quindi paradossalmente, abrogando l'articolo 139, si può modificare la forma repubblicana sancita dall'art.1. Questo perché "milioni di italiani, che avevano optato per la forma monarchica al Referendum del 2 giugno 1946, si videro costretti a divenire repubblicani per un obbligo di legge, che non solo riguardava la loro generazione, ma ANCHE TUTTE LE FUTURE". Il che è vero.
https://secolo-trentino.com/politica/i-monarchici-per-labrogazione-dell-art-139/

Gli unici che potrebbero confermare la profezia (ma perché dovrebbero farlo? meglio tacere) sono i testimoni che l'hanno appresa dalla stessa Maria Josè oppure i figli spirituali e i confratelli i Padre Pio (se sanno qualcosa). Altri parlano anche dell'esistenza di una corrispondenza che la regina tenne con il santo, durante l'esilio ginevrino. Se uscissero fuori queste lettere…

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Le biografie del santo non riportano nulla di preciso, salvo confermare l'incontro. Ad esempio, Mischitelli:

"Visite illustri e paura di salvarsi l'anima
Il 12 aprile del 1942 salì a S. Maria delle Grazie durante il viaggio verso Bari per accogliere i soldati in arrivo dai fronti bellici, anche la principessa Maria José di Piemonte, accompagnata dalla figlia del re del Belgio e da altre persone. Dopo avere ascoltato la messa ebbe con Padre Pio un lungo colloquio, del quale nulla è trapelato e nulla sappiamo, ma crediamo che ai problemi personali non siano stati estranee le vicende della guerra, che iniziava, proprio in quei mesi, in alcuni fronti, l'inversione di rotta a favore delle forze alleate."

(tratto da: Padre Pio Un uomo un santo, di Angelo Maria Mischitelli, Sovera Edizioni, 2015 – 864 pagine)
https://books.google.it/books?id=cFYACwAAQBAJ&pg=PA592&lpg=#v=onepage&q&f=false

Essendo stato un colloquio privato e personale, l'unica che poteva dire qualcosa era la diretta interessata, cioè Maria Josè.
Qui c'è una foto dell'incontro:
http://caccioppoli.com/2012%20Padre%20Pio%203/1938%20Maria%20Jose'2a.jpg

Ed infatti, questo raccontano alcuni testimoni.

Durante l'incontro, Padre Pio profetizzò alla principessa che nel futuro della dinastia ci sarebbero state molte sofferenze:

-1 la fine del fascismo e della monarchia (il trono sarebbe stato perso);

-2 la sua separazione da suo marito, il futuro Re Umberto II;

-3 un esilio amarissimo e lunghissimo;

-4 il ramo dei Savoia che discende da lei si sarebbe "seccato" e un altro ramo della famiglia sarebbe fiorito e avrebbe dato i suoi frutti (forse Padre Pio voleva alludere al fatto che Emanuele Filiberto ha solo due femmine, mentre Aimone di Savoia Aosta ha due maschi, quindi, la discendenza dei Savoia al momento è assicurato da quel ramo): ossia, l’estinzione del ramo principale, Savoia-Carignano, e il ritorno del ramo collaterale Savoia-Aosta. In realtà, la profezia sarebbe contenuta in una lettera scritta alla Regina Maria José, di cui non s'è mai vista l'originale, che riporterebbe le seguenti parole di Padre Pio: "Il ramo principale si rinsecchirà ma la famiglia ritroverà la gloria di un tempo da un ramo secondario che darà un Re all'Italia".

Sulle prime tre, ci sono concordi testimonianze. Fu la stessa Maria José a riferire a Luciano Regolo, che ne ha raccolto le memorie, la frase che le disse il frate, per annunciarle il rapido rovesciamento di fortuna: «Sia pronta, tutto avverrà molto presto».
(La regina incompresa. Tutto il racconto della vita di Maria José di Savoia, Editore Simonelli, 2002)
https://www.ibs.it/regina-incompresa-tutto-racconto-della-libro-luciano-regolo/e/9788886792295

La quarta, invece, sembra essere fondata su una lettera privata inviata a Maria Josè dal santo (e mai pubblicata).

Effettivamente, gli unici due rami Savoia esistenti sono quelli che fanno riferimento rispettivamente a Vittorio Emanuele e ad Amedeo. Gli altri rami si sono tutti estinti.
Qualora Emanuele Filiberto di Savoia non riuscisse ad avere un figlio maschio, automaticamente la linea di successione al trono d'Italia passerebbe ai Savoia-Aosta e quindi ad Aimone. Attualmente Emanuele Filiberto ha due figlie femmine (Vittoria e Luisa) e la moglie Clotilde ha 49 anni (età avanzata).
Potendo considerare il ramo di Vittorio Emanuele "rinsecchito" (poiché oltre ad Emanuele Filiberto non vi sono altri eredi maschi), non è così difficile prevedere che Aimone (e la sua linea) possa un giorno diventare l'unico legittimo pretendente al trono, e questo indipendentemente dalla profezia di Padre Pio e dai vari dibattiti tra i sostenitori dei due rami.
Inoltre, ramo secondario potrebbe anche essere il figlio di Aimone, Umberto, come potrebbe essere il secondo figlio di Aimone, Amedeo, o potrebbe essere uno dei nipoti di Aimone, o dei pronipoti, e così via. Padre Pio non avrebbe nella profezia indicato un tempo, ma parlato di “ramo”.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Sappiamo per certo che la nonna di Aimone, la principessa Irene di Grecia, era devotissima di Padre Pio (sembra che addirittura vi sia stato un lungo carteggio tra i due), e raccomandò alle preghiere del frate la sorte e il futuro del bambino, il quale nacque il 13 ottobre 1967, anniversario dell’ultima apparizione di Fatima. Il battesimo vide padrini del bambino il futuro Re di Spagna Juan Carlos ed il Re Costantino di Grecia. Fu battezzato con l'acqua proveniente da diversi fiumi: dal Giordano, dal Piave e dall’Isonzo fiumi sacri all’Italia.

Nel 1982, quando Aimone era ancora minorenne e aveva 15 anni, Re Umberto II di Savoia gli conferì, avvenimento unico della sua generazione in Casa Savoia, il collare dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata.
L'Ordine Supremo della Santissima Annunziata è la massima onorificenza di Casa Savoia.

Ma l’esistenza di una profezia di Padre Pio riguardante i rami di Casa Savoia, potrebbe essere considerata come semplice diceria, se, proprio a San Giovanni Rotondo, nella cripta in cui dovevano riposare le spoglie mortali del santo, non esistesse quel bassorilievo bronzeo che lascia interdetti. L’opera, unica ad essere esposta nella cripta, fu progettata da Gian Paolo Quinto e modellata da Cesarino Vincenti, noto scultore sacro bolognese. Il bassorilievo presenta una strana scena: vi compaiono la Madonna, con Gesù Bambino in grembo, e san Giuseppe. Innanzi alla sacra famiglia, Padre Pio che regge tra le braccia un agnello. Ed ecco il particolare curioso: tra la Sacra Famiglia, a fianco di san Giuseppe e dietro alla Madonna, è ritratto un ragazzo, poco più che bambino, inginocchiato, in abiti moderni ma con il collare dell’Ordine della Santissima Annunziata (ordine cavalleresco supremo di Casa Savoia). La somiglianza con il vero (e futuro) Aimone adulto è impressionante. Ebbene: quel giovane è Aimone di Savoia.

La foto ingrandita del giovane nel bassorilievo:
http://www.vivailre.it/la-profezia-di-padre-pio-tornera-la-monarchia-in-italia/

molto somigliante ad Aimone giovinetto
http://i48.tinypic.com/orqbmo.jpgcomment image

Appare quantomeno “strano” che, tra le migliaia e migliaia di persone che hanno visitato Padre Pio, si sia scelto di ritrarre in un’opera così importante, come quella esposta nella cripta, proprio il giovane Aimone di Savoia. Perché Aimone e non un papa o un altro potente? I frati, a quanti abbiano cercato di avere lumi sul significato del bassorilievo, non danno risposte. Neanche in Casa Savoia si offrono spiegazioni. Si preferisce non parlarne.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Cosa altrettanto certa è che i frati hanno voluto che quel giovane principe ritratto nel bassorilievo, oggi adulto, fosse presente a San Giovanni Rotondo durante i riti per la canonizzazione di Padre Pio. Perché?

Secondo me, chi sa, per ora mantiene un certo riserbo (non è ancora il tempo), anche se la voce continua a girare, alimentata da quella strana scultura. Quella scultura fa riflettere: perché mettere in un presepe un giovane principe, che potrebbe anche non essere personalmente Aimone, ma certamente è un Savoia? Il collare della Santissima Annunziata lo rivela: sul Collare dell’Annunziata sono riportati nodi sabaudi e la parola FERT; in esso trovano posto quindici rose, a ricordo della Rosa d’Oro inviata da Urbano V al conte Amedeo VI nel 1364 quando gli conferì le insegne di cavaliere crociato. Perché mettere un simile personaggio in un presepe? in tempi di Repubblica? in un convento di frati cappuccini?
Il giovane principe, all’epoca, era solo il quarto nella linea di successione dinastica dei Savoia, quando venne ritratto in quel bassorilievo. Quel ruolo, all’epoca, sarebbe spettato ad altri. Si voleva dare un messaggio profetico che sarebbe stato compreso in seguito?

Attrae, soprattutto, l'insolito titolo dell'opera: "Maestà e bellezza gli stan dinanzi". Questo è il titolo esatto (altri titoli sono errati), come chiunque può leggere in questa foto:comment image?fit=960%2C720

Soggetto della rappresentazione, stando al titolo, è Gesù bambino, che sarebbe circondato da personaggi che simboleggerebbero "maestà" e "bellezza".

Tutti i componenti la sacra raffigurazione sono rappresentati nei tradizionali abiti dell'antichità. Tutti, eccettuati due personaggi: lo stesso padre Pio, che veste il saio francescano, e il ragazzo che è ritratto in abito moderno da cerimonia (giacca e cravatta) e indossa una onorificenza sabauda.

In realtà, il titolo è una citazione del salmo 96,6:

[6] Maestà e bellezza sono davanti a lui,
potenza e splendore nel suo santuario.

In latino:
(95-6) gloria et decor ante vultum eius
fortitudo et exultatio in sanctuario eius

Non è molto strana l'inevitabile ASSOCIAZIONE tra la regalità di Cristo bambino e la regalità del giovane Savoia rappresentato (che sia un Savoia, abbiamo detto, è certo dal collare della Santissima Annunziata)?

Inoltre, il bassorilievo venne realizzato quando Aimone di Savoia aveva solo un anno, quando il santo morì (1968).
Come poteva l’artista realizzare una raffigurazione così precisa del principe Aimone quindicenne? Qualcuno ha scritto che il santo avesse in qualche modo ispirato l’opera.

Su questo tema c’è grande riserbo. Per ora è giusto tacere, poi quando sarà il momento, la verità verrà fuori.
Una cosa è certa: quel bassorilievo fu concepito negli ambienti dei figli spirituali di Padre Pio (che sicuramente sapevano qualcosa) e non si sarebbe mai potuto esporre nella cripta del santo senza il consenso dei frati (che pure dovevano sapere).

Quasi mi dimenticavo: la scritta "FERT" sul Collare dell’Annunziata è il motto di casa Savoia. Leggere qui:
https://it.wikipedia.org/wiki/FERT

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

un altro tassello del mosaico, quando apparirà il grande monarca, in italia è ovvio ritornerà la monarchia , e padre Pio ci ha indicato chi sarà , Aimone di savoia ora ha 51 anni , sorprendentemente simili all'età di pedro regis, glauber, i veggenti di medjugorie, il veggente di Belpasso, i figli di conchita di Garabandal, ossia questà sarà la generazione che vivrà la tribolazione

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Grande Aimone!comment image

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Conoscevo il video dove Putin parla della pelle dell'Orso,e sinceramente nel rivederlo credo che sia un video che parla da solo.Chi non lo capisce…problema suo.Per conto mio smuove in me qualcosa che appartiene alla sfera piu' profonda di un uomo e anche di un cattolico, ma a prescindere da nazionalita',etnia,religione.Mi tocca anche personalmente,ma solo nel senso che considero la crudezza delle analisi una virtu'e oggettivamente mi sento debitore verso la crudezza frutto di virtu' e generatrice di virtu' che dal 2000(6 anni prima del 2006) hanno dimostrato i vertici russi e i loro collaboratori,perche' con la Russia in ginocchio noi europei saremmo come i compagni di Ulisse nella caverna di Polifemo dopo che gli avessero consegnato Ulisse.Altro che goderci la vittoria NATO da "alleati.(Un concetto simile, del resto,espresse san Giovanni Paolo II negli anni '90:"E' rimasta una sola superpotenza, dopo il 1991, e non so se sia un bene).).Lo stesso sentimento nasce davanti alla situazione mediorientale,in Palestina, Siria, Iraq,Yemen,e alla situazione europea,che ci riguarda direttamente,e alle discriminazioni che avvengono in Cina,etc.ma anche in Vaticano.Ci sono cose davanti a cui buttarla in polemica di parte e' volgare e osceno ai miei occhi.Le origini personali: non c'entrano niente:sa di una cosa buttata li'abilmente e ipocritamente proprio per nascondere la malafede.Tant'e vero che,(come tutti quelli in malafede,consapevole o no), non leggo mai risposte puntuali, tignose ed efficaci di fronte alle obiezioni scomode, ma solo un cambio di campo,solo un polverone fatto di pettegolezzi in quantita',oppure di fughe in avanti nelle profezie.Di queste cose parlo serenamente,dato che saremo tutti faziosi ma,come dice il proverbio, in causa propria ,personale(difatti…),e certamente non su queste cose.Su queste cose e' grave esserlo,ed e' anche molto strano vedere che si preferisca fare un polverone piuttosto che rendere giustizia ai popoli e alla realta',che non dovrebbe costare niente,almeno qui,dietro a un nick.Non farlo e' grande superbia.Insana, ovviamente.Il futuro del mondo vedra' i suoi protagonisti, ma per intanto,chi vuole ricorda e testimonia che "A ogni giorno basti la sua pena".Io non ci sto.Le profezie mi sento portato a considerarle in linea generale,e sotto l'aspetto religioso,e certo l'autodifesa e la sopravvivenza di un popolo per me riguarda la religione,anche se la religione trascende pure questo,perche' le vie di Dio ci sovrastano.Per il resto,si dovrebbe guardare alla Storia,piu' che alla cronaca:per quello ci sono altri blog piu' specifici.So come lavorano i servizi d'intelligence,e proprio per questo non entro in queste beghe,anche perche' proprio non m'interessano.Figuriamoci se ci faccio una discussione come quelle dei politici alle tribune elettorali dove ognuno cita "fatti" e dichiarazioni che vengono da quelli della sua parte.Sarebbe anche sciocco.Non e' un mercato.Se qualcuno la butta su queste cose, fosse anche solo per cavarsela ,come le seppie,o chi alza cortine di fumo,chiedo la separazione per "crudelta' mentale",fuor di scherzo, per immaturita' e disagio,condita d' empieta',torno a focalizzare il punto.Crudelta' mentale peraltro gia' dimostrata in passato.Come quando in 3 correggemmo l'idea, beatamente espressa, che chi non fosse battezzato nella religione cattolica non potesse salvarsi(e questo dimostra la pretestuosita' furbastra dell'accenno "sublime" alla proprie origini).

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Ho parlato di 2000 ,"6 anni prima del 2006"perche',appunto,sapendo come lavorano i servizi d'intelligence, e' chiaro che Putin e i suoi cololaboratori erano tenuti d'occhio gia' prima del 2000,figuriamoci nel 2006.Tanto piu' che gli Usa abbandonarono unilateralmente il Trattato ABM gia' nel 2002.Naturalmente ,sul perche' non ho avuto risposta alla mia domanda.Come fanno quelli in malafede.Quelli sinceri,cercano di rispondere, e non di spostare il discorso con un superlavoro di quantita' che vale ZERO,degno di miglior causa.Infatti:p.esempio,si capisce l'"alta qualita' della logica del tirare in ballo la povera Politkovskaja.Io ovviamente non so chi l'ha uccisa.Chiesa , che coi servizi ha avuto contiguita'a lungo,dice che furono gl'inglesi.Ma il punto e':se bastasse quello che ha scritto in un libro per essere una prova, allora sarebbe facilissimo mandare in galera e condannare gli Statisti scomodi o nemici:basterebbe ammazzare chi ne ha parlato male,e se non si trovasse, basterebbe pagare qualcuno per farlo. Tanto,sul mercato di penne in vendita se ne trovano,e quello mica sa che poi lo ammazzi.Non sto dicendo che lo fosse la Politkovskaja, sto facendo un discorso di metodo.Lei poteva essere la persona piu' in buona fede del mondo,ma il discorso rimane in piedi.A che pro cercare simili "prove" se non per fare una "Operazione seppia"?.Le "origini", poi, col video,sono il sublime della malafede,non c'entrano niente ma serve per nascondere la meschinita'personale, individuale(come il peccato),cioe' la polemica fatta ,e fatta male, solo per personalismo e vanita'. C'e sempre il Confessionale.I raggi che vengono dal Cielo,l'Amore di Dio,servono anche a questo:a dare la forza di fare Penitenza.Dio la paga prima,e solo Dio puo' farlo.Ma senza il Confessionale,mancano i meriti.Alla faccia di Lutero 🙂

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Detto questo,sono tutt'altro che fuori tema,perche' la conclusione e' che a causa della politica criminale dell'Occidente, ci ritroviamo cun una Russia molto piu' pericolosa di quanto sarebbe stata se l'Occidente avesse fatto una politica normale,in grazia di Dio.Se gli Usa non avessero abbandonato l'ABM,sarebbe ancora in vigore l'equilibrio del terrore.Ai tempi dell'URSS,nel 1984-1985,era l'URSS che pensava di rompere l'equilibrio servendosi dell'equilibrio del terrore:cioe' invadere l'Europa con forze convenzionali avvertendo che non avrebbe usato per prima le armi atomiche.Oggi sono gli Usa che pensavano di rompere l'equilibrio(dopo che Eltsin fu giustamente mandato a quel paese,per le ragioni che Putin ha spiegato a proposito del video sulla pelle dell'Orso che si accontenta di frutti di bosco e miele ).Invece Usa (e Israele ancora di piu')sono avvertiti.Ma la Russia e' politicamente ed economicamente instabile,con un PIL inferiore a quello italiano,sabotata dalle sanzioni,priva di una vera maggioranza politica a livello di partiti.Forse sarebbe meglio battersi il petto,invece di fare lo scaricabarile all'ombra delle profezie intese come fa comodo.Lo facesse pure il Papa,non solo quando celebra la s.Messa, forse potrebbe pensare a consacrare la Russia, visto che Kirill e Putin lo hanno chiesto,sembra.Allora ad Anguera la Madonna ha detto che la Russia inciampera':perche' fara' guerra?Non necessariamente.Potrebbe prima essere destabilizzata, e poi fare guerra.Magari con un altro leader, dopo il 2024, oppure anche prima perche' Putin potrebbe cadere,o altro.Ma il punto non e' la data,e' :se cambiasse la guida in Russia,prima o dopo il 2024,con le armi che ora ha, l'Occidente potrebbe compiacersi di se' stesso,o magari dare la colpa agli altri?Quanto agli accordi con l'Iran,e all'uomo orgoglioso, se dobbiamo giocare con le profezie, potrebbe essere anche Erdogan.Anguera piu' Paisios potrebbero concordare.La Turchia sembrera' prevalere sulla Russia, in un primo periodo. Quindi"La Russia inciampera' e l'uomo orgoglioso agira' con la forza datagli dal demonio".Anche perche' la scintilla l'accendera' proprio la Turchia, e mal gliene verra'.Inciampare per problemi economici ed interni.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Concordo sul fatto che sia la Nato che sta provocando la futura reazione russa, a causa dell'accerchiamento che si sta operando in Europa centro e nord – orientale.
Anzi, se devo dire tutta la verità, il comportamento di Putin lo trovo anche molto paziente, niente affatto propenso allo scontro con la Nato, ma non essendo i capi di governo contemporanei dei sant'uomini, nè sono aiutati dai collaboratori ad esserlo, ad un certo punto reagiranno.
Sull'uomo orgoglioso prima si diceva fosse Obama, ora è rimasto Putin e quindi è lui, magari dopo il 2024, in cui credo che non avvenga niente di quello che molti dicono qui, sarà il successore di Putin o un altro che è da vedersi.
Non capisco da dove venga tutta questa sicumera nel fare tali affermazioni, se non nella fretta di vedere finire questi tempi, di fine la grande Tribolazione.

E' comprensibile umanamente, in parte, ma non è corretto.

Prima si diceva che nel 2017 dovesse terminare la Fine dei Tempi.
Fallita tale falsa profezia si è passati al 2024.
Ma non si era sempre detto, ma non fatto mai in pratica, che non si devono dare date certe?
Si continuano a fare previsioni che poi risultano errate.
Ora un conto è dire che c'è una buona possibilità che il tal fatto avvenga in tale anno x.
Altro conto è se si dice che quello e l'anno, oltre ogni ragionevole dubbio.
O perlomeno quello fanno intendere col modo di presentare certe loro conclusioni.
Come già ho detto più volte questo modo di fare può portare, alcuni che ci leggono, in una situazione come quella delle 10 vergini e delle lampade, dove al dunque una parte delle vergini risultarà impreparata, perchè lo sposo tardava a venire.
Ossia questo gridare al lupo al lupo e poi questo tarda a presentarsi può far pensare a alcuni che in effetti non arriverà mai, quindi perchè preparasi?

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Allora questo è chiaro: Putin è l'uomo orgoglioso di Anguera.
Altra cosa è una verità, ben diverso è ciò che viene raccontato.
L'ho sperimentata questa cosa su Papa Francesco: incensato dai media, poi trafitto dai media e dai suoi collaboratori. Evidentemente esiste un "potere putinico" (dalle lunghe barbe) che odia la CHIESA DI ROMA (da molti secoli esiste una rivalità), perché è sempre rimasta impermeabile ai grandi cambiamenti provenienti dalla Russia. L'Ortodossia russa è inquinata dal potere, prima quello comunista (Stalin fu un devoto della Madonna di Kazan) e poi da quello attuale (colui che indossa un crocifisso e riempie i cimiteri). L'Uomo Orgoglioso come Hitler è un grande appassionato di profezie e misteri:

Nostradamus: http://it.sputniknews.com/mondo/201708224931289-Nostradamus-Russia-Iran-Spagna/

Archeologia: http://it.sputniknews.com/mondo/201712265448106-2017-anno-scoperte-archeologiche/

Storia e culto di Stalin/Gengis Khan: http://www.lastampa.it/2013/11/03/esteri/la-storia-riscritta-da-putin-riabilita-stalin-e-gengis-khan-letcXNvfcJT1NE4Ogp5WaI/pagina.html

Esoterismo: http://www.nuovatlantide.org/putin-cosmisti-la-terza-roma-misteri-del-movimento-esoterico-piace-al-cremlino/

Il Cosmismo, ipirato alle idee del filosofo russo Nikolaj Fëdorov (1829-1903), sembra aleggiare sul Cremlino come un presagio, mentre nella sua scia avanzano ‘Il Reggimento Immortale’ e la ‘Terra Eroica’, che evocano l’utopia fëdoroviana dell’immortalità dell’uomo e della resurrezione degli antenati. Ah che grande uomo cristiano! Mira alla resurrezione di Stalin o Lenin?

Lidia
Lidia
6 anni fa

Detto questo sono sicura che innalzeranno sugli altari Paisios nel futuro cristianesimo putinico!
La Russia inciampa per colpa di Erdogan, ma poverini che sfigati. Occidente orgoglioso è colpa tua!
Ma sul serio mi prendi in giro o queste analisi sono il frutto della sovietizzazione della tua mente?

Ti linko qualche verità in modo tale che tu possa redimerti, giusto per capire che Anguera punta il dito sull'uomo che ti piace tanto, questo benefattore e liberatore che ti piace tanto, ma che nel tuo "Confessionale di San Pietroburgo" si rispecchia in una santità incompresa: le profezie dove fanno comodo – così tu dici riferendoti a me (senza citarmi) – e così lo stesso fai tu quando citi Padre Paisios (che nella tua mente vale più della Madonna di La Salette o Anguera). Sul serio l'unico scaricabarile è il difensore fidei della Russia: un paese che conoscerà la conversione del Cielo.

L'equilibrio dipende dall'attuale Pontificato che potrebbe sorprendere tutti: ad un certo punto, forse Papa Francesco (anche se attualmente dubito), con un colpo a sorpresa potrebbe fare quello che nessun altro ha ancora fatto. Questo giustificherebbe la profezia di Fatima e non solo. L'atteggiamento di molti cattolici è pervasivo, anche la sottoscritta ha sbagliato e sbaglia spesso, però le mie origini (che sono importanti quanto il presente cattolico) mi fanno comprendere tante cose. La vanità consiste nel prendere posizioni terrene (difendere Putin) senza tener conto delle dinamiche celesti (le profezie sulla Russia): la pelle dell'Orso che minaccia il mondo con le sue armi e che stringe alleanze con l'asse del male.

E poi suvvia, lo sappiamo tutti ormai che il tuo Putin è ammiratore di Nostradamus: non è un segreto. Molto probabilmente ci sono alcuni suoi visitatori in questo blog, anzi lo spero, così possono essere monitorati da chi deve salvaguardare la salvezza dell'Europa. Incensare troppo un personaggio che minaccia il mondo e che nel frattempo si sente un nuovo GM, sul serio ma da che parte vogliamo stare? Speriamo che Papa Francesco faccia questa consacrazione al più presto, prima che l'uomo orgoglioso agisca con la forza del demonio. Sull'interesse russo circa Nostradamus: http://it.sputniknews.com/mondo/201708224931289-Nostradamus-Russia-Iran-Spagna/

"….invece di fare lo scaricabarile all'ombra delle profezie intese come fa comodo…" (cit. Vincenzo)

Adesso cerca di non dare la colpa agli altri. Vai da Papa Francesco e confessati.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Lidia mi perdoni una domanda: ma Lei attende il ritorno di Cristo o qualcun altro? Perchè ho come l'impressione che Lei attenda l'uomo iniquo. Non me ne voglia, ma la senzazione data dalle Sue descrizioni è proprio questa. Saluti.
Massimiliano.

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

IO ATTENDO GESU' CRISTO UNICO MESSIA (basta come garanzia per chi dubita?): sicuramente lo vedrò da morta. Osservando le profezie – se veramente ci sarà questa terza guerra mondiale e poi l'avvento del GM, con la sua stessa caduta dopo 25 anni e l'avvento dell'uomo iniquo (anticristo) – credo che sommando gli anni previsti dovrei essere già morta. Le mie descrizioni sull'uomo orgoglioso (riferito ad Anguera) servono per delineare quello che è: una mela non è una banana, viceversa chi è peccatore può diventare santo.

Videre Nec Videre
Videre Nec Videre
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Cara Lidia,

Magari sentissi pronunciare così tante volte Dio e Cristianesimo dai vari Paglia, Galantino o Bassetti come fa in questo discorso Putin.

Magari sentissi un tale rispetto per i valori morali e fondanti della nostra identità cristiana in quel di Santa Marta, così come fa Putin.

Ma ti pare normale che debba essere un "politico" a dare lustro alle parole " identità cristiana dell'Europa" e debba sentire da Bergoglio che la stessa sia invece frutto di un improbabile coacervo e di un altrettanto improbabile guazzabuglio di razze e culture.

L'Europa è nata dalla mirabile cultura Greco – Romana e si è evoluta e cementata grazie al fondamento del Cristianesimo !!

Ce lo deve ricordare un Putin qualsiasi e non il "Santo Padre" ?

Mah!!

https://www.youtube.com/watch?v=biGzij6nIOs

VNV

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Putin gioca con voi e la vostra ingenuità: Parigi val bene una messa. La storia si ripete e lui è un grande conoscitore, al contrario di chi lo ammira. L'espressione significa “vale la pena sacrificarsi per ottenere uno scopo alto” e risale alla fine del '500 quando la Francia era devastata da una terribile guerra civile. Il conflitto è conosciuto come la guerra dei “tre Enrichi”: Enrico di Navarra alla guida degli Ugonotti che erano di religione protestante; Enrico di Guisa con la Santa Lega che era cattolica; Enrico III che era il re di Francia. Alla fine della sanguinosa guerra vinse Enrico di Navarra che abiurò il calvinismo per il cattolicesimo pur di conquistare Parigi, nella quale fu incoronato re nel 1594. Si dice che, prima di farsi cattolico, abbia pronunciato appunto la celebre frase “Parigi val bene una messa” perché disposto a rinunciare alla sua religione pur di conquistare il regno di Francia.

PARLA MA CREDE? PARLA MA SEGUE DAVVERO IL VANGELO?

Accusare un PAPA è grave: si pecca contro lo Spirito Santo.
Dare lustro alle parole sull'identità cristiana è fuorviante, vuol dire omettere: identità cristiana dell'Europa difesa da un popolo che non è europeo e da un personaggio che ammira Gengis Khan (nemico giurato dei nostri avi)? Insomma accusare il PAPA usando i vari Paglia, Galantino, Bassetti e altri personaggi che non mi piacciono, beh questo non vuol dire che è cosa buona e giusta.

Altra cosa TU PARLI DI EUROPA CRISTIANA: cosa intendi dire….Cattolica, Ortodossa o Protestante? Per Putin le nostre radici greco-romane servono per LEGITTIMARE la sua TERZA ROMA (Mosca) e non per salvare l'ideologia europea: sul serio il guazzabuglio di razze in Europa è presente da secoli, basta studiare attentamente la storia. Certamente l'Immigrazione dall'Africa è colpa di una politica sbagliata (e favorita da chi voleva intenzionalmente destabilizzare la zona), magari con il fine di confondere l'equilibrio europeo. Diamo tutte le colpe all'Occidente e non guardiamo invece la verità: qualcuno cercava il suo LEBENSARAUM sul Mediterraneo e sul Mar Nero, prima prendendo la Crimea e poi invadendo il Medioriente con le sue truppe. Ma tutto va bene così, perché lui è bravo e buono, anzi è un perfetto cristiano….anche più cristiano dello stesso Papa!

Politica e religione sono due antagonisti storici. Per questo motivo l'uomo orgoglioso (il terzo previsto da Nostradamus prima di quello finale che è quello biblico) rappresenta tutto ciò che è male: il potere religioso e quello politico non devono mai cadere in mano alla stessa persona, ma in Russia sembra essere proprio così. Esattamente come nell'antica Roma, all'epoca dei Cesari, per questo motivo il Signore ci manderà il GM (potere politico) e il PAPA SANTO (potere religioso) per farci capire che l'unico potere viene da GESU' CRISTO.

Poi sull'attuale Pontificato ci sono tante cose che non capiamo; di certo sappiamo che l'attuale Papa sembra essere confuso sul chi fidarsi e forse non sa scegliere bene le sue amicizie. Ma tra il dire che è ERETICO e menefreghista, beh ce ne vuole direi. Poi ha parlato in diverse occasioni dell'Europa, per esempio qui: http://www.repubblica.it/politica/2017/11/01/news/il_grido_di_francesco_per_svegliare_l_europa_dal_letargo-179918120/

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

https://www.culturacattolica.it/attualità/in-rilievo/ultime-news/2017/11/09/papa-francesco-l-europa-e-il-compito-dei-cristiani

Papa Francesco ha scelto il congresso «Ripensare l'Europa: contributo cristiano al futuro della Ue», organizzato dalla Commissione degli episcopati della Comunità Europea (Comece) per parlare di Europa e Cristianesimo.

Ha detto che troppo spesso le persone sono ridotte a numeri, persone raccolte in statistiche, soglie di povertà o quote di ingresso.
Ha richiamato la figura e il messaggio di San Benedetto che rimette al centro l'uomo: "L’uomo non è più semplicemente un civis, un cittadino dotato di privilegi da consumarsi nell’ozio; non è più un miles, combattivo servitore del potere di turno; soprattutto non è più un servus, merce di scambio priva di libertà destinata unicamente al lavoro e alla fatica". Il papa ricorda che "per Benedetto non ci sono ruoli, ci sono persone. È proprio questo uno dei valori fondamentali che il cristianesimo ha portato: il senso della persona, costituita a immagine di Dio. A partire da tale principio si costruiranno i monasteri, che diverranno nel tempo culla della rinascita umana, culturale, religiosa ed anche economica del continente". Quindi papa Francesco dice che "il primo, e forse più grande, contributo che i cristiani possono portare all’Europa di oggi è ricordarle che essa non è una raccolta di numeri o di istituzioni, ma è fatta di persone".
Il papa ha ricordato l'importanza della comunità: "I cristiani riconoscono che la loro identità è innanzitutto relazionale – ha ribadito Bergoglio – Essi sono inseriti come membra di un corpo, la Chiesa (cfr 1 Cor 12,12), nel quale ciascuno con la propria identità e peculiarità partecipa liberamente all’edificazione comune. Analogamente tale relazione si dà anche nell’ambito dei rapporti interpersonali e della società civile". E per il papa la prima comunità è la famiglia: "La famiglia è l’unione armonica delle differenze tra l’uomo e la donna, che è tanto più vera e profonda quanto più è generativa, capace di aprirsi alla vita e agli altri. Parimenti, una comunità civile è viva se sa essere aperta, se sa accogliere la diversità e le doti di ciascuno e nello stesso tempo se sa generare nuove vite, come pure sviluppo, lavoro, innovazione e cultura. Persona e comunità sono dunque le fondamenta dell’Europa".
Papa Francesco ricorda il ruolo pubblico della religione, "il ruolo positivo e costruttivo che in generale la religione possiede nell’edificazione della società" e ritiene un "pregiudizio laicista" il concetto oggi dominante in Europa di ridurre la religione a un fatto privato. Per questo il papa richiama: "I cristiani sono chiamati a favorire il dialogo politico, specialmente laddove esso è minacciato e sembra prevalere lo scontro. I cristiani sono chiamati a ridare dignità alla politica, intesa come massimo servizio al bene comune e non come un’occupazione di potere".

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

eh sì, discorso di Putin, come altri, più che condivisibile.
Ora una persona che parla di difesa di valori cristiani e poi inizia la terza guerra mondiale faccio molta fatica a ritenerlo verosimile. Tutto può essere, ma se proprio fosse così non ritengo che un tale stravolgimento nel modo equilibrato che ha di porsi possa verificarsi nel giro di pochi anni, nel 2024-2025.
Per cui, a chi lo sostiene, consiglio di aspettare ancora qualche anno per capire meglio come si vanno indirizzando le strategie delle nazioni e loro leaders.
Farlo adesso è ancora prematuro imho

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

« Come chiamare una guerra fatta contro popoli inoffensivi, per desiderio di nuocere, per sete di potere, per ingrandire un impero, per ottenere ricchezze e acquistare gloria, se non un brigantaggio in grande stile? […] Per i malvagi, fare la guerra è una fortuna; per i buoni, tuttavia, la guerra è una necessità. […] I Romani hanno potuto conquistare un impero così grande combattendo guerre giuste, non empie, non inique. »
Guerra giusta (teologia) di (Sant'Agostino, De Civitate Dei IV,6.15)

In Crimea Putin ferisce l’Europa: non è una guerra giusta, ma sete di potere.
La notte del 22 febbraio 2014, gli uomini più potenti della Russia si riunirono al Cremlino e decisero di sottrarre la Crimea all’Ucraina. In seguito avrebbero fatto notevoli sforzi per dare alla loro decisione una parvenza di legittimità – incluso inscenare un referendum fasullo. Ma quell’incontro tra il presidente Putin e i suoi consiglieri per la sicurezza segnò il destino di un popolo.

Oggi lo sappiamo con certezza perché Putin stesso lo ha confermato. In un documentario per la televisione russa, mandato in onda nel 2015, il Presidente ha descritto il corso degli eventi. Putin decise di appropriarsi della Crimea durante quel conclave al Cremlino, avvenuto tre settimane prima del finto referendum. Qualsiasi sua affermazione sul voler proteggere la popolazione locale, rispettandone la volontà, è completamente falsa.

È così che la Russia ha sequestrato 10 mila miglia quadrate all’Ucraina, infrangendo un principio essenziale del diritto internazionale: nessun Paese ha il diritto di conquistare un territorio o di ridisegnarne con la forza i confini.
Putin ha formalmente annesso la Crimea alla Federazione Russia il 18 marzo 2014. Quattro anni dopo abbiamo il dovere di ricordare l’enormità di questo gesto e di raddoppiare gli sforzi a tutela dei nostri valori e a sostegno del diritto internazionale. L’accaparramento russo della Crimea rappresenta la prima annessione di un territorio europeo – e la prima modifica ai confini europei – compiuta con l’uso della forza dal 1945.

Fonte: http://www.lastampa.it/2018/02/22/cultura/opinioni/editoriali/in-crimea-putin-ferisce-leuropa-zNrN3mBBnK2jeD7qyfzXHO/pagina.html

Non è un pensiero mainstream, perché non c'è niente di più mainstream che lodare il russo…

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Vediamo di mettere qualche puntino sulle "i" giusto per far chiarezza.

Putin:

Personalmente, a parte una sincera ammirazione per la statura morale di quest'Uomo, non me può fregare di meno.
Io sono fieramente Italiano e credo con tutto me stesso nella grandezza della mia Patria, della sua Storia e delle sue Tradizioni.
L'ho servita con onore e continuo a farlo, ed in conseguenza di ciò credo di riconoscere tale qualità anche in altri seppur sotto altra bandiera.
Se i tuoi giudizi si fondano su fonti quali la Stampa, la Gabanelli e Repubblica non posso non farti i miei migliori auguri, visto che ti trovi a valutare "idee" di gentucola che ha venduto l'anima al peggior potere sovra nazionale ed anti italiano.
Vassalli idioti venduti, capaci di combattere solo ed unicamente seduti ad un tavolo davanti ad un flute di champagne nelle loro cene tanto radical chic.
Gentaglia che se i Russi dovessero varcare i nostri confini si piegherebbero fino a spezzarsi la schiena per leccargli le scarpe.
Altri, ed io tra quelli, quelle stesse scarpe gliele annoderebbe, invece, al collo.

Crimea:

" In Crimea Putin ferisce l’Europa: non è una guerra giusta, ma sete di potere."

Ma quale Guerra hai visto?

A parte un referendum dove oltre il 90% delle persone ha votato.
Dove alle ultime presidenziali russe del 2018 il 93% degli aventi diritto ha votato per Putin.

Ripeto, MA QUALE GUERRA HAI VISTO ?!

Europa ed Identità Cristiana:

"Altra cosa TU PARLI DI EUROPA CRISTIANA: cosa intendi dire .. "

Premesso che non sono certo io a definirla tale ma oltre 2000 anni di Storia, è OVVIO che questa non possa non essere che CATTOLICA.

Cos'altro potrebbe essere se non tale?!

Ma questo và ricordato non a me ma a Santa Marta, visto che gli ortodossi al massimo potremmo definirli scismatici ma non ERETICI come i tanto amati Luterani, evangelici e compagnia cantante.
Non ho portato io la statua di quel pervertito di lutero dentro una chiesa.
Magari ci fossi stato !! L'avrei presa e buttata fuori di peso nei rifiuti, altro che dover assistere a tale abominio!
Se ti rimane un minimo amore per la Verità, riflettici.

Papa:

" Accusare un PAPA è grave: si pecca contro lo Spirito Santo."

Ma chi HA MAI ACCUSATO IL PAPA ?!!
Esiste o esisterà mai il peccato di mera "critica"?
Posso da Cattolico soffrire intimamente per lo scempio della mia amata Chiesa CATTOLICA ?
Posso soffrire di fronte alle scelte di Pastori che svendono Nostro Signore e la sua IMMUTABILE parola e verità, sacrificata sull'altare del RELATIVISMO ?
Rileggiti il Catechismo della chiesa cattolica e smettila di giudicare gli altri.

Peccare contro lo Spirito Santo ?!!!!!!!

Ma come ti permetti.

Peccati contro lo Spirito Santo:

1 – Disperazione della salvezza

2 – Presunzione di salvarsi senza merito

3 – Impugnare la verità conosciuta

4 – Invidia della grazia altrui

5 – Ostinazione nei peccati

6 – Impenitenza finale

Rileggiti il punto terzo e corri a confessarti che è meglio.

Grande Monarca:

Su questa storia del grande monarca, gran mogol o altre stupidaggini ti invito ad attenerti FERMAMENTE alla Parola di Nostro Signore che ha già parlato !!
E la sua Parola ci è giunta attraverso i Vangeli per mezzo degli Apostoli, loro SI benedetti dallo Spirito Santo !
L'unica profezia alla quale da Cattolica dovresti attenerti come verità di Fede è quella che ci giunge dalla viva voce di Nostro Signore Gesù Cristo ed alla Apocalisse rivelata a San Giovanni Apostolo.
Se vuoi giocare ad aspettare chi ti pare, fallo, ma non ti azzardare a giudicare gli altri con le tue fantasie.

IO aspetto il ritorno di Cristo, e spero se avrò la grazia di esserci, di essere degno di sottomettermi TOTALMENTE a LUI in perpetua adorazione.

Tu aspetta chi ti pare.

Saluti

VNV

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

VNV, caro patriota, pensi di essere l'unico essere vivente che ha servito la patria?
Quante stupidaggini ho letto ne tuo post, in primis sulla difesa pro-putinica della Crimea.

Quale guerra ho visto? Si chiama "GUERRA DEL DONBASS": http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_del_Donbass

Non voglio riassumerti la storia, perché devi fare fatica: leggi, leggi e leggi quello che ti linko.
Se la tua parola è fondata sulle tue convinzioni, se fatichi a leggere in dettaglio cosa è successo (e cosa accade ancora oggi nel Donbass), allora ti linko una serie di video:

Guerra del Donbass: http://www.youtube.com/watch?v=GJ3teZCXbi4
Guerra del Donbass: http://www.youtube.com/watch?v=j0doYMZBKZY
Invasione della Crimea: http://www.youtube.com/watch?v=Rx4DuBPKr5M
Invasione della Crimea: http://www.youtube.com/watch?v=u-qO42qjShg
Occupazione in Ucraina: http://www.youtube.com/watch?v=DjzlMAdxwmY

GUERRA DEL DONBASS SI CHIAMA: prima di parlare, cerca di capire.
Io ho visto bene, ci sono stata laggiù, mentre tu parli parli e non sai nulla.

SUL PECCARE TI SPIEGO IN MANIERA DETTAGLIATA: magari capisci quello che intendevo dire.

Rubare ostie consacrate per usarle in riti satanici; violare il segreto della confessione; commettere peccati sessuali da parte di un ecclesiastico o di una religiosa, a partire dalla pedofilia; abortire o rendersi corresponsabile dell'interruzione volontaria della gravidanza; aggredire o offendere la persona del Papa. Sono i 5 "grandi" peccati per essere assolti dai quali non è sufficiente confessarsi, ma occorre una speciale dispensa papale emanata da un dicastero pontificio ad hoc, la Penitenzieria Apostolica.

È lo Spirito Santo che elegge il Papa? Quale Spirito sorregge un CONCLAVE?
Dal 1621 i cardinali potevano eleggere il papa per "ispirazione" o "acclamazione" ( accordo unanime per ispirazione dello Spirito Santo). Il Concilio di Trento (1545-1563), sotto Paolo III, ribadì quanto già sostenuto da quattro secoli, che lo Spirito Santo scendeva sull'eletto a renderlo Papa effettivo non più dal momento della consacrazione ufficiale (che acquisì il carattere di incoronazione formale) com'era stato fino all'XI secolo, ma subito, appena l'eletto accettava l'incarico (a condizione che l'elezione fosse valida).

E TI DEFINISCI CATTOLICO? Ma fammi un favore, almeno taci e corri tu a confessarti.
Sul GM, caro mio, ci sono chiare testimonianze di profezie (tra cui la Madonna di La Salette riconosciuta dalla Chiesa Cattolica di Roma) che annunciano questo avvento con il Papa Santo.

Saluti

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Solo per un residuale rispetto cavalleresco rispondo a questa tua ultima affermazione.
Sperando di concluderla qui, non già per volontà di sottrarmi al confronto, ma per pietoso rispetto alla pazienza di Remox e degli altri frequentatori dell'eccellente Blog.

Sul mutato conflitto della Crimea ed il passaggio piroettante a quello del Donbass, vedo che in te la confusione regna sovrana, pertanto mi astengo.
Mai sia che possa mettere in dubbio le tue certezze granitiche, dopotutto ci sei "anche stata", quindi che senso ha?
Continua così che vai bene.

Ma la tua dissertazione teologica, tra l'altro pure DETTAGLIATA, sulla natura del peccato è un piccolo capolavoro, e come tale merita almeno due parole di risposta.
Ma non chiedermi di scriverne una lettera di apprezzamento a sostegno della tua summa teologica, non sono nemmeno all'altezza di paragonarmi a Sua Santità Benedetto XVI e quindi non potrei sostenerne il peso … oltre ad avere altro da fare. 😉

Torniamo, senza divagare, alla tua egregia spiegazione.

Usi per definizione un sillogismo aristotelico, sai cos'è?, per associare in maniera diretta lo Spirito Santo alla figura papale.
Addirittura ti spingi allo stremo nella sua forma modale, ovvero:

Se lo SS sorregge l'investitura papale, se esso discende sul Papa, il Papa e lo SS sono uno.
Pertanto se "Offendo" ( E questo lo dici TU ) il Papa per analogia "offendo" lo Spirito Santo.

Dunque, sempre per analogia, se durante l'ordinazione sacerdotale quando il Vescovo dice: " Ascolta, o Padre, la nostra preghiera; effondi la benedizione dello Spirito Santo e la potenza della grazia sacerdotale su questi tuoi figli, noi li presentiamo a te Dio di Misericordia, perché siano Consacrati e ricevano l'inesauribile ricchezza del tuo dono. Per Cristo nostro Signore" e dunque "offendi" un Sacerdote, ad esempio Don Minutella, tu compi un peccato contro lo Spirito Santo?

Temo, cara Lidia, che il tuo vivere di Link e pacchetti di Idee precostituite non aiuti a sanare la confusione che regna nei meandri delle tue circonvoluzioni cerebrali, ma pur con uno sforzo di comprensione, rimarrà difficile riuscire ad intavolare un sereno e costruttivo confronto con te.

Ciò che definisce "cattolico" un Cattolico non sono le prese di posizione ma i suoi Atti, vissuti in totale abbandono e coerenza con la Parola Rivelata.

Quindi salutandoti e sperando di chiudere qui questa querelle teologica, ti saluto cogliendo l'invito ad andare a confessarmi, cosa che faccio abitualmente, e per non peccare di omissione non posso non rivolgere lo stesso auspicio anche a te …..

Magari con l'invito a farlo abbastanza di fretta …… e bene. 😉

VNV

P.S.

Perdona la estrema sintesi della mia spiegazione relativa al sillogismo, certi argomenti richiedono tempi e spazi non consoni a questo Blog, ma sono certo che la tua argentina intelligenza, magari con uno sforzo supplementare, ne avrà certo colto il senso profondo.

Oremus …..

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Tra l'altro,come VNV sa benissimo, ma non Lidia, credo, se prima non si consulta con qualcosa o con qualcuno,il vero sillogismo preve che il soggetto della prima proposizione sia predicato nella seconda.per fare un esempio moderno:Soros e'un sionista;i sionisti sono antisemiti;Soros e' un antisemita.Esempio di sillogismo scorretto, vale quello antico:Il treno fuma;mio nonno fuma;mio nonno e' un treno.(Ma mai potra' correre quanto Lidia). :))) ))) ))).Fine:non rispondo piu',anzi,nemmeno leggo."Per decenza"..come direbbe Marlene Dietrich.Anche se come buzzurro non e' il mio "tipo".

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Caro VNV,questo e' il VNV che mi piace.Un forte abbraccio e molto piacere di fare la tua conoscenza!Per il resto, ragazzi, non so voi, ma a me sembra che Lidia sia ormai diventata letteralmente indecente.,e sottolineo con forza indecente.Quando non cita qualcosa,e ci mette del suo, dice per lo piu' un cumulo di sciocchezze di bassa lega.Quello che mi fa pensare e' che Lidia mi sorprende, mi annienta per la quantita'crescente di link e di citazioni che fa,e non solo perche' non sono piu' giovanissimo.Fra un po' neanche il dott. GI.Ma il dott. GI fa citazioni coerenti,che interagiscono col discorso,mentre quelle di Lidia sono un evidente atto dimostrativo, una valanga di fumo negli occhi,in perfetto stile propagandistico.C'e di cui meditare.Non solo:ma mentre il dott. GI e' probabilmente uno studioso,un insegnante, uno che lavora da una vita su temi specifici,e ci aggiunge un continuo aggiornamento fatto di osservazione,di probabile lettura di riviste specialistiche,contatti specifici etc…Lidia, invece,che ora scopriamo ancje inviata speciale dal fronte di guerra in Donbass(scherzo)non ha dimostrato in passato tutto questo.Francamente, o non ha niente da fare, ed e' "fuori giri",in surmenage matto e disperatissimo,per dirla alla Leopardi, ma non mi sembra, oppure c'e' di che riflettere.Non escluderei che ultimamente possa avere dietro qualcuno che le rifornisce di materiale da citare, tanto per sopperire con la quantita' alla mancanza di coerenze e quindi di qualita'. Questo si' vero "sottomainstream"non i Blondet, i Chiesa e tutti gli altri,che lei maleducatamente,offensivamente,direi empiamente ma risibilmente definisce tali.Non sto a elencare tutte le contraddizioni, ma e' risaputo che un conto e' fare citazioni e un altro metterci del proprio.Un conto le formule, un altro saperle applicare.La chicca delle chicche?Cita Papa Francesco :"I cristiani sono chiamati a favorire il dialogo politico specialmente la' dove e' minacciato e sembra prevalere lo scontro".Detto e…fatto!!!Ma per favore…e poi fatto con quali argomemtazioni …roba da femministe da LGBT altro che cattolica.Forse avevo ragione quando le prevedevo la possibilita' di un futuro di questo genere.Massimiliano forse ha avuto una intuizione dallo Spirito.Anche i modi sono sostanza, e ve lo dice un buzzurro, ma cattolico.Sull'attaccare il Papa, anche qui si tratta di saper applicare formule.Un conto e' attaccare l'Istituzione e l'Autorita' morale che ne deriva, un altro criticare i peccati,quanto alla materia,(che altro?Non conosciamo cuore e anima,salvo doni speciali).Peccati o mancanze, in papa Francesco abbondano.La Papolatria non e' la via per non commettere peccati contro lo Spirito Santo.Finiamola qua.Meglio dare corda e lasciar andare a ruota libera.(A meno che non abbia dietro qualcuno).Infatti in passato ci si e' gia' impiccata.Anche se,dietro una tastiera,molti hanno 7 vite come un gatto.Aspetto da Lidia date,scadenze, previsioni di grandi eventi a breve.,come l'anno scorso…Sempre che le possa dire, perche' ci ha spiegato anche, tempo fa, che se dice troppo di quel che sa, rischia di non arrivare viva a fine anno.Rischia la pelle.L'importante e' che rischi il visone che ,se davvero ha dietro qualcuno, le regaleranno a Natale.ma e' solo una ipotesi e una battuta di un povero semianziano annientato dalla mole di link che Lidia sforna ultimamente.Sembra l'Agenzia Ansa.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro Vincenzo,

il piacere di fare la tua "conoscenza" è tutto mio. 😉

Contemporaneamente però sono sinceramente dispiaciuto che tu abbia dovuto conoscere un lato di me, che amo poco.
Normalmente credo che il confronto debba avvenire nel merito dello stesso, possibilmente senza giudizi personali.

Già una volta, come ben ricorderai, ho completamente sbagliato atteggiamento e modi nel valutare la Jahenny e come in maniera perfettamente giusta sia tu che Domenico ed il Dott. G.I , ripeto con evidente ragione, avete sottolineato la mia mancanza, tale che ho pubblicamente chiesto scusa e fatto ammenda del mio deplorevole comportamento.

Sapete come nutra una certa "diffidenza" per le rivelazioni private essendo fortemente legato alla linea profetica limitata alla Parola Rivelata, pur nutrendo verso esse una certa curiosità.
Cosa che mi porta a seguire con interesse questo Blog.

Ciò che ha prodotto la mia "sentita" risposta a Lidia, e che mi ha letteralmente fatto saltare sulla sedia, è stata l'accusa di "aver peccato contro lo Spirito Santo".
Se tu mi conoscessi personalmente sapresti che mi strapperei la lingua con le mani e congiuntamente il cuore, prima di macchiarmi di un simile abominio!!

Questo ha tirato fuori il VNV che hai letto.

Pur tuttavia non ce l'ho con Lidia.
Non ritengo assolutamente che sia una cattiva persona o peggio che vi sia premeditazione nel suo scrivere o pensare.
Anzi sono convinto che sia mossa da Fede sincera ed un amore sincero per Gesù.

Ma credo anche che su certi aspetti alberghi in lei una certa confusione, cosa che dico senza alcuna vena polemica, e che pur animata da autentica passione spesso si lasci trasportare da una indole latina ed incandescente.

Il fissarsi su date ed eventi sembra quasi un genuino bisogno di veder concretizzare le proprie previsioni e convinzioni.

Non vi è niente di male in questo, solo non dovrebbe essere motivo di assalti alla diligenza. ;))

Comunque, caro Vincenzo, da "povero semianziano" a "povero seminziano" 😀 non posso non ringraziarti per il tuo pensiero e mandarti un affettuoso abbraccio.

Alla nostra "veneranda" età possiamo anche permetterci tali slanci affettuosi. No?

;D

VNV

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Eh sì,Lidia è brava ma troppo impulsiva, sta sempre in allerta, perchè ha l'attesa messianica del GM. Ha troppa facilità a lanciare accuse a destra e a manca, dovrebbe essere più meditativa prima di farlo, glielo ho già detto che ha bisogno di una guida, così sbanda troppo.
Un cavaliere, ma non il GM, di cui pare spiritualmente infatuata, quello per quanto si sa rimarrà celibe, per cui gli sarebbe d'inciampo.
Ricordasse che la Russia è stata scelta da Dio per punire le nazioni cattoliche ed ex cattoliche occidentali, per cui anche se la Russia inizierà la 3à guerra mondiale, le colpe maggiori che Dio vuole punire con essa sono degli Occidentali.
Per cui bisogna accettare quello che verrà.
Non è un calarsi le mutande davanti a chi ci farà guerra, come ha scritto, il nemico vero non sono fatti di carne e ossa ma sono i demoni fatti di spirito, e sono inoltre i nostri punti deboli, le nostre manchevolezze, la nostra cattiva volontà.
La guerra e le sofferenze che deriveranno dalla guerra servirà, se accettate con spirito cristiano, a fare penitenza, quella che non si è voluto fare volontariamente! Come da monito dell'Angelo del 3° (ex)segreto di Fatima.
cari saluti a te, Videre

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Caro VNV sei un signore e i tuoi scrupoli ti fanno onore.Io invece sono il marito mancato di Lidia( si fa per dire,perche'non la conosco)e ogni mattina non manco di ringraziare la Provvidenza per avermi risparmiato questa sciagura.Dio li fa ,ma in certi casi non li accoppia.Ci prova il diavolo,ma non sempre ci riesce.Le voglio anche bene, a fasi alterne,ma a differenza di te,che sei un signore, io da quello che una persona scrive vado alla persona,e al giudizio sulla persona:non a una condanna,ma diciamo a un discernimento.Del resto lo scrisse proprio lei che il suo confessore e' troppo blando…e dunque? :-).Nel mio buonismo buzzurro, ho perfino pensato che a modo suo stia facendo l'ultima disperata dichiarazione d'amore a Spring…Gli stia in pratica dicendo:vedi,per te mi sto autodistruggendo sotto i tuoi occhi…ti sto mostrando quanto bisogno io abbia di essere amata e guidata da un uomo forte come te…sono diventata piu' sciocchina di una teen ager…un coriandolo al vento…Come i popoli hanno bisogno di essere guidati da un manipolo di "eletti"(sic ahinoi)cosi' una donna come me ha bisogno. Certo in questi casi un uomo difficilmente rimane del tutto insensibile…che Dio lo illumini.Ma queste son cattiverie da buzzurro ragazzino maligno, che non devo trattare davanti a un signore come te.Ci sono pero' dei punti importanti perla Dottrina. Scrive p.es. Lidia"Vanita' non e'…e mi cita..fare lo scaricabarile all'ombra delle profezie , ma e'guardare alle dinamiche terrene invece che a quelle celesti manifestate dalle profezie"…cito a senso,parola piu' parola meno.Brava e furba…magari noi siamo pieni della nostra competenza geopolitica,faccio per dire, e sottovalutiamo le profezie… Eh Eh!Ma dove casca l'asino(a)?.Teologia morale, san Tommaso:non e' lecito fare un male minore per evitarne uno maggiore che sia certo o che sia possibile..Quindi:giusto o no far noterei CRIMINI plurisecolari e crescenti dell'Occidente?O giusto ignorarli sistematicamente e implicitamente GIUSTIFICARLI? IL trave diventa paglizza…Intendiamoci:non c'e' bisogno di san Tommaso, te lo dice il cuore, se e' a posto e non e' empio.Tu sei un signore , ma io dico che Lidia, perseverando nel non rendere pieta' dovuta ai popoli oppressi,non si dimostra una brava persona.Un po' va bene, ma poi uno s'informa davvero.Non fosse che perche' lo diciamo noi a cui dice di voler bene.Invece viene sempre a fare il fenomeno.Fosse un ragazzo, si direbbe che fa il "pirla".A noi avrebbero detto cosi'.A una ragazza, che fa la civetta. Saluti buzzurri da parte mia.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

P.S.Gesu' Cristo Dio incarnato ,Presenza in mezzo al Suo popolo,che ci ha dato lo Spirito,e ci ha dato i Sacramenti,significa proprio che il cristiano deve vivere giorno per giorno,in tempo reale, ascoltando la Coscienza,nelle dinamiche terrene.Questa la vera UMILTA'.Non delirare sulle profezie, come hanno sempre fatto i pagani di qualunque etnia,e continuano a fare.In questo senso non importa se una cosa la dice la Madonna piuttosto che uno sciamano,o la Sibilla, etc etc.Attenzione su questo punto,perche' sta scritto:"Diranno:abbiamo parlato e profetato in Tuo Nome". "In Verita' non vi conosco".e ancora:" Quello che avete fato a uno di questi piccoli, l'avete fatto a me". Lidia, lo dico serenamente:vergognati e ripigliati.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

E passando dal sacro al profano, perdonatemi la mia demenza senile, ho voglia di scherzare con Spring.Ho scritto "Un uomo forte":meglio:un uomo forte e "temuto";-). Che il Signore ti benedica, ti accompagni e non manchi mai di guidare i tuoi passi.L'assemblea e il popolo tutto invoca e supplica.

Sring
Sring
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

«ho perfino pensato che a modo suo stia facendo l'ultima disperata dichiarazione d'amore a Spring…»

Ha-ha! Ma allora tu mi vuoi proprio male!
Oppure ti è sfuggito il senso di "mancato marito" che ti disse diversi post addietro? 😉

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Spring,se e' come dici tu,allora piu' che di sciagura si tratta proprio di disgrazia e di quelle peggiori.E io che m'immaginavo commensale imbucato tra gl'invitati nella splendida cornice della ricca provincia bellunese…forse la piu' ricca d'Italia… 😉

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Lidia ma tu fai la giornalista che vai in giro per il Mondo.
O lo fai di tanto in tanto per motivi diversi?

Share This