CARLES PUIGDEMONT: IL PICCOLO ALTER EGO DEL GENERALE GAIO MARIO

scritto da Remox
28 · Mar · 2018

CARLES PUIGDEMONT: IL PICCOLO ALTER
EGO DEL GENERALE GAIO MARIO

La crisi fra Madrid e
Barcellona vive una nuova puntata con l’arresto di Carles Puigdemont in
Germania.

Negli articoli dedicati
a questa crisi basati sull’analisi della quartina 119 ho proposto il paragone con
la guerra civile romana combattuta da Mario e Silla in rappresentanza della
fazione popolare e di quella patrizia. L’alter ego di Mario, in piccolo, è
proprio il leader catalano.

Anche Mario venne
imprigionato, nelle paludi di Minturno, per poi essere liberato da uno schiavo
cimbro (tedesco) e fuggire in esilio in Africa.

Ed è ora in Germania
che si deciderà il destino di Puigdemont.

Questa però è solo la
prima versione dell’interpretazione della quartina perché la seconda deriva
invece direttamente dalle incredibili predizioni della mistica bretone Marie
Julie Jahenny.

Vide infatti che l’Italia,
per decisione di un “principe” (leader) avrebbe inviato una “poderosa armata”
in Spagna per prendersi una regione che è facilmente identificabile con la
Catalogna. Questa armata sarebbe penetrata in territorio spagnolo per poco più
di un mese addirittura con grande barbarie.

Vide anche il Re
cattolico di Spagna fuggire dal paese per qualche mese per poi farvi ritorno
trionfante.

Per quanto incredibile
possa sembrare questo scenario ben si sposa con i versi nostradamici:

Dal Ramo II del 2000 “L’Era del
Terrore”

119

Lors que serpens viendront circuer
l’are,

Le sang Troyen vexé par les Espaignes:

Par eux grand nombre en sera faicte tare,

Chef fuict, caché aux mares dans les saligne.

119

Allorquando i serpenti circonderanno
l’ara,

Il sangue Troiano vessato dagli
Spagnoli:

Di essi un gran numero sarà fatta
tara,

Capo fuggito nascosto nelle paludi e
nei canali.

Ricordo che i primi
tre versi sono quasi copiati dal Libro dei Prodigi di Giulio Ossequente. A
Trebula Mutusca l’altare viene circondato da neri serpenti. L’esercito romano
in Iberia è massacrato dai Lusitani.

L’ultimo verso
riprende la fuga di Mario dalla prigione di Minturno.

Nella prima versione i
romani sono i catalani poichè la Catalogna era la prima colonia romana in Spagna
da dove le legioni partirono per la conquista di tutta l’Iberia. Lo stesso
vessillo catalano è ispirato a quello della città di Roma. I “romani-catalani”
sono vessati dagli spagnoli e sconfitti. Il capo della rivolta è costretto alla
fuga, come appunto per Puigdemont.

Nella seconda versione,
ispirata alla Jahenny, i romani sono gli italiani che penetrano in Spagna e
vengono poi respinti. A fuggire è il Re spagnolo.

Il primo verso non è
solo un richiamo al prodigio di sventura dell’Ossequente. Ma un riferimento a
quello che succede nella Chiesa dove la sede di Pietro e il Magistero papale
sono oscurati da una grave apostasia e dal moltiplicarsi di insegnamenti e
dottrine eretiche. E’ l’Altare di Cristo che viene minacciato da neri serpenti.

Nel libro dell’Ossequente
i serpenti sono guidati dal suono di un flautista, una specie di “incantatore”,
ma alla fine vengono uccisi con le pietre dal popolo. Anche questa potrebbe
essere una sottile metafora di ciò che accade ed accadrà nella Chiesa.

Prima della crisi gli
attestati di amicizia fra Catalogna ed Italia erano molti tanto da far dire ad
alcuni esponenti catalani di considerare gli italiani come “fratelli” da un
punto di vista storico.

Chi sono oggi i nuovi
principi italiani? Alle elezioni hanno vinto Di Maio e Salvini. Cosa pensano
questi leader di quel che sta accadendo in Spagna?

Possono essere fra i
protagonisti dello scenario descritto dalla Jahenny? Non credo lo si possa
escludere considerata la loro giovane età e l’ascesa dei loro movimenti
politici in un momento di crisi internazionale profonda, anche per l’Italia, in
prossimità di quelle date che potrebbero segnare un cambiamento netto degli
equilibri mondiali (2021 – ?).

Di Maio: “repressione
inaccettabile delle spinte autonomiste”

Salvini: “I problemi
fra Madrid e Barcellona si risolvono dialogando, non con le manette – L’Unione
Europea ha dimostrato il suo nulla”.

In realtà le posizioni
di entrambi sono abbastanza ambigue, si capisce la loro voglia di appoggiare l’autodeterminazione
dei catalani, ma senza apparire smaccatamente indipendentisti.

Gli articoli più
significativi in cui ho trattato di questa crisi sono i seguenti:

         La Catalogna, Lepanto e le guerre civili

         
Marie Julie Jahenny: l’Italia e la guerra civile in Spagna

I primi articoli dove
invece ho abbozzato le prime interpretazioni sono questi:

         
Cronache spagnole e mediorientali

         
Ucraina, Profughi, Catalogna, Libia, Economia: capire lo scenario nostradamico

In quest’ultimi due ho
parlato più approfonditamente della quartina 551 del Ramo III del 2000 dove l’ultimo
verso recita così:

“Barcini, Tirreni solleveranno crudele briga”

I Barcini sono gli
abitanti di Barcellona. Allo stesso tempo sono i seguaci dei Barca, la famiglia
cartaginese di Annibale che fondò la città catalana (da cui prende il nome). I
Tirreni sono invece gli italiani. Trattando la quartina del problema dell’immigrazione
massiccia in Europa ho pensato che le tensioni fra Libia e Italia fosse fra le
due l’ipotesi di interpretazione migliore.

Ma la Jahenny anche in
questo caso getta una luce alternativa su un confronto inatteso fra Italia e
Spagna che, diciamola tutta, non ci farà certo onore.

Come ho già detto sono
davvero grandi e molteplici le sfide che attendono i nostri politici: speriamo
davvero che ne siano all’altezza.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
117 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

È morto un corvo della Torre di Londra: presagio di disgrazie?
http://www.corriere.it/esteri/18_marzo_28/addioal-corvo-munine-quelle-nubi-regno-4d5a1f8a-31f7-11e8-a935-2154f7b1bc02.shtml

Munin, "quell'uccello d'ebano, col suo austero decoro" come scrisse Edgar Allan Poe (nella poesia "Il Corvo", ndr) è venuto a mancare all'età di 22 anni. Morte naturale, per vecchiaia, seppur dopo una breve malattia. Si tratta di un corvo imperiale, la cui durata di vita va dai dieci ai quindici anni. Ventidue è ben oltre la media.
I suoi resti saranno sepolti nel cimitero dei corvi che si trova proprio ai piedi della Torre. Diverse sono le leggende che ripercorrono la storia di questi volatili neri, più grandi e più carnivori rispetto al resto della specie. Secondo alcuni racconti, pare risalgano all'età della “gloriosa rivoluzione” con il trono di Carlo II Stuart, verso la fine del 1600. Mentre altri dicono che, probabilmente, questi uccelli risalgano all'epoca vittoriana.

Una cosa è certa. C'è un detto che pronuncia: "se i corvi della Torre di Londra moriranno o voleranno via, la Corona cadrà e con essa la Gran Bretagna". Quindi la morte di Munin agita i sonni nella casa reale e non solo. Il suo decesso potrebbe essere l'annuncio di un cattivo presagio, soprattutto per i più superstiziosi. Ora sono rimasti in sei i corvi alla Torre.
Munin, significa memoria. Il nome fa riferimento a uno dei due corvi della mitologia scandinava (l'altro era Huginn) che viaggiavano in giro per il mondo portando notizie e informazioni al loro padrone, Odino. Oggi è la notizia della morte di Munin che fa il giro del mondo e fa tremare tutti con i nuovi venti di guerra fredda che si stanno profilando, sullo scenario internazionale, tra Gran Bretagna e Russia.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Che avessero il vizio delle scommesse è arcinoto, che fossero pure superstiziosi un po' meno; ma che fossero pure folli per l’affaire russo nessuno se l’aspettava; ma questa è una attitudine antica:
Paradiso→Canto XIX
Lì si vedrà la superbia ch’asseta,
che fa lo Scotto e l’Inghilese folle,
sì che non può soffrir dentro a sua meta.
P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

e con questo cosa vorresti dire….che sono tutte facezie d'imbroglioni?

jacques

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Oramai abbiamo capito che i riassunti del vecchio giornalista non vengono smentiti poichè conformi all'originale (vediamo che succede questa volta).
In poche righe comunque un condensato incredibile di ipotesi fantasiose ed eterodosse non degne di un papa.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Ipotesi che ha il suo fondamento nella teologia della infinita misericordia divina che il papa ha sempre portato avanti e che pertanto è incompatibile con la tesi di un supplizio eterno inflitto da Dio alle anime.
Detto francamente l'inferno appare come una invenzione medievale per incentivare la vendita indulgenze! La descrizione che per secoli i cattolici ne hanno fatto di una fornace dove i diavoli arrostiscono le anime dannate è accettabile alla massa ignorante del tempo e quella di oggi legata alla tradizione dei miti.
La questione dell'inferno la sollevai in una lettera privata a un conduttore di Radio Maria, Federico Quaglini, di cui mi fidavo e che invece la passò a uno sconosciuto che era un fanatico cattolico che volle incontrarmi e mi portò subito in seminario, ma ero minorenne, con la chiara intenzione di farmi fare prete. Diceva di non conoscere il contenuto della lettera, che invece conosceva benissimo evidentemente, e che voleva subito chiarire che le verità di fede non si discutono e che l'inferno esiste punto e basta. Come ovviamente esiste il purgatorio, il limbo e tutto quello che la Chiesa di Roma si è inventata nei secoli.
Io ovviamente non so cosa avviene alle anime dannate perchè le Scritture non ci dicono nulla in merito ma dic certo se un'anima viene creata può essere distrutta altrimenti sarebbe eterna ossia preesistente mai creata e pertanto in numero infinito come probabilmente infinita e preesistente è la vita nell'universo.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Non so come fai a dire che nelle Scritture non sia citato l'inferno. Non ci sono più i protestanti di una volta?
L'immagine di Dio che infligge le pene dell'inferno è invece sbagliata e certamente non è cattolica e nemmeno medievale.
Un vero credente in Cristo sa perfettamente che l'inferno esiste e che esiste l'eterna dannazione. Che l'anima è immortale e non scompare se dannata…non si annulla o roba del genere. Eternamente vive nella separazione da Dio insieme ai dannati. Non solo… ma arriverà il giorno della risurrezione dei corpi, non solo per i Beati, ma anche per i dannati.
E lo sa perchè fa parte della Divina Rivelazione di Gesù Cristo, del Vangelo.
Un'anima dannata è un'anima che non può essere più purificata nemmeno nel Purgatorio. E' in questo senso che è persa…persa alla beatitudine eterna per la quale fu creata. Una simile anima non può entrare nel Paradiso nemmeno se, per assurdo, vi fosse la volontà di farla entrare. Verrebbe respinta "naturalmente" come accade a due poli magnetici uguali.
Purgatorio e Limbo sono la manifestazione della Vera Misericordia Divina, altro che invenzioni.
Le invenzioni sono tutte le amenità ideologiche, filosofiche e spiritualistiche proposte da tutte quelle sette che scimmiottano il cristianesimo per negarne la Vera Dottrina.
Chi non crede nell'Inferno non crede nel concetto di giustizia e chi non crede nel Purgatorio non crede nel concetto di misericordia.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Applausi a Remox.Sembrerebbero a prima vista cosa scontate, ma evidentemente non è così. E giustamente remox riparte dalle fondamenta. Grazie. Massimiliano.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

@ Aldo,

Perdonami la domanda, sottolineando che in essa non vuole esserci nessuna vena polemica, ma tu non sei protestante?

Mi pare di ricordare come tu lo abbia affermato in altri commenti.

Lutero stesso affermava in una epistola ad uno dei suoi più fedeli seguaci tal Amsdorf, di non poter affermare con "certezza" cosa o dove ponesse le anime " separate" dal corpo dopo la loro dipartita terrena.

Tanto che afferma la possibilità che le anime in "sonno" "riposino" nel seno di Abramo e poi in quello del Cristo, dopo la sua venuta, fino " fino al giorno del giudizio".

Ora se tu accetti una visione in cui un anima possa essere "creata" e "distrutta" ti poni in modo "eretico" come protestante.

Sempre se ricordo bene che tu ti definisca tale.

Davvero, e ripeto, senza alcuna vena polemica ma giusto per capire.

Un saluto

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

'Come ho già detto sono davvero grandi e molteplici le sfide che attendono i nostri politici: speriamo davvero che ne siano all’altezza.' Anche nel calcio dato che la Roma giocherà contro il Barca nella Champion…
Luc che vi augura Buona Pasqua!

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

"Una simile anima non può entrare nel Paradiso". Ciò che contesto è la visione spaziotemporale del ragionamento umano attribuito a un modno spirituale dove si presuppone che lo spaziotempo non esista giacchè le anime si suppone non abbiano consistenza materiale. Se un uomo viene al mondo gli viene assegnata un'anima preesistente o viene creata? Se viene creata, Dio ha scelto di crearla immortale o può decidere di distruggerla? Non può distruggerla, se guasta, perchè non può o perchè non vuole? Se sosteniamo che Dio sia onnipotente e che le anime sono state da lui create è evidente che può anche distruggerle e quindi l'ipotesi del papa è possibile. Il riferimento al fuoco inestinguibile di Cristo quando viene da lui spiegato? C'è solo un vago riferimento che nell'antico testamento non è supportato e nemmeno nel nuovo o nelle lettere di Paolo. Scusate ma parliamo di cose importanti e Dio e suo Figlio non spendono una pagina sacra per fare un discorso esaustivo? E se quindi tali verità vengono lasciate sul vago e alla libera interpretazione la tesi del papa è valida tanto quanto la vostra. A meno che voi smentiate pure la tesi del papa sulla infinita misericordia di Dio che è per logica incompatibile con la tesi cattolica di un supplizio eterno. A mio parere il papa vuol rompere con le contraddizioni privilegiando la tesi della misericordia ribadita nel giubileo della misericordia. Se non c'è pena che non possa essere perdonata non può onseguentemente esistere un supplizio eterno. Il papa dice al ladrone pentito che sarebbe stato con lui in Paradiso ma non dice all'altro impenitente che andrà all'inferno nè ci dice, dopo la resurrezione, dove sia finito l'apostolo traditore pentito ma suicida.
Giorno fa come sapete dai tg vicino casa mia si è suicidato il mio vecchio bicilettista col gas. Ho postato su internet la foto della sua officina prima dell'esplosione con le icone sacre sulla sua porta tra cui padre Pio. E' il secondo cattolico che conosco che ha deciso di uccidersi in questi giorni per la solitudine, dell'altra suicida, una donna di 57 anni, ho avuto in dono dai parenti alcune sue ione sacre. Il caso del vecchio è però più grave perchè come sapete è costato la vita a due pompieri che volevano salvarlo nel modo sbagliato ossia usando un flex che ha innescato l'esplosione carbonizzando il povero vecchio. Bene, dove è finita la sua anima di cattolico depresso per il suo suicidio – omicidio? Non lo sappiamo e non lo sapremo mai. Punto.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

il Figlio dell'uomo se ne va, come è scritto di lui, ma guai a colui dal quale il Figlio dell'uomo viene tradito; sarebbe meglio per quell'uomo se non fosse mai nato!»

Mazzurco interpreti

abc

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Ok.

Ricordavo male …..

Saluti

VNV

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Se quell'uomo è nato è perchè Dio l'ha voluto? O perchè l'ha voluto l'uomo? E quindi Dio gli ha assegnata un'anima preesistente o gli ha creato un'anima apposita? Se è nato per volontà dell'uomo e non di Dio e per questo malvagio la volontà divina è costretta a piegarsi a quella umana e creare un'anima a una creatura che il Dio onniscente sa già diverrà malvagia e traditrice?
Possiamo stare pure millenni a interpretare ogni passo delle Scritture ma resta il libero diritto del pontefice come di ogni credente e non credente di esprimere la propria libera opinione e intepretazione giacchè questo concetto di libertà è il cuore stello della rivelazione. Chi ha orecchi da intendere intenda!

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Se poi il passo è riferito alla mia persona come è noto mio padre era vedovo risposato e sono figlio della seconda moglie. La prima moglie è deceduta alcuni anni dopo la guarigione di un tumore all'utero ricevuta da Padre Pio in vita. E' evidente che se la donna non fosse morta mio padre non si sarebbe risposato e io non sarei qui a rompervi le palle. Se la donna è morta nonostante la temporanea guarigione del frate costringendo mio padre a risposarsi dovete protestare con il Divin Creatore sulla sua ostinata volontà di mettermi al mondo.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Perchè mai Dio dovrebbe distruggere un'anima? Questa è un'ottica umana ferita dal peccato originale. Non mi piaci o non mi obbedisci, allora ti distruggo. Non dice Gesù che non c'è amore più grande che il dare la vita per gli altri? E' non è ciò che ha fatto il Dio Incarnato? E perchè lo avrebbe fatto se non per dare a tutti la possibilità di salvarsi? Possiamo quindi dire che non c'è amore più grande che il dare la vita per gli altri rispettandone il libero arbitrio.
Dio non distrugge l'anima dannata perchè non partecipa della colpa dell'uomo. Gli dona i mezzi di salvezza, non di distruzione.
La tecnicalità dell'incarnazione dell'anima è un falso problema; l'anima è creata immortale e diviene un tutt'uno con il corpo e mediante lo spirito è unita o meno a Dio. Alla fine di tutto è l'essere completo di corpo anima spirito che risulta salvato o dannato.
Nel caso da te citato non è vero che non lo sapremo mai, lo sapremo quando saremo nell'al di là.
Se il papa ha pronunciato quelle parole ha negato ciò che è scritto nel Vangelo:

Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio. Chi poi dice al fratello: stupido, sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: pazzo, sarà sottoposto al fuoco della Geenna. (Mt 5,22)

Qui vedi la gradualità della giustizia divina. La condanna è solo per l'ultimo caso.

Mt 10,28 "E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l'anima e il corpo."

Mt 23,33 "Serpenti, razza di vipere, come potrete sfuggire alla condanna della Geènna?"

Mc 9,43 "Se la tua mano ti è motivo di scandalo, tagliala: è meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geènna, nel fuoco inestinguibile."

Lc 12,5 "Vi mostrerò invece di chi dovete aver paura: temete colui che, dopo aver ucciso, ha il potere di gettare nella Geènna. Sì, ve lo dico, temete costui."

Mt 25,41 "Poi dirà anche a quelli che saranno alla sinistra: «Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli"

Gd 1,7 "Così Sòdoma e Gomorra e le città vicine, che alla stessa maniera si abbandonarono all'immoralità e seguirono vizi contro natura, stanno subendo esemplarmente le pene di un fuoco eterno."

Mt 11,23 "E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa esisterebbe ancora!"

Mt 16,18 "E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa."

Lc 16,23 "Stando negli inferi fra i tormenti, alzò gli occhi e vide di lontano Abramo, e Lazzaro accanto a lui."

Mt 3,12 "Tiene in mano la pala e pulirà la sua aia e raccoglierà il suo frumento nel granaio, ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile"

Ap 20,10 "E il diavolo, che li aveva sedotti, fu gettato nello stagno di fuoco e zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta: saranno tormentati giorno e notte per i secoli dei secoli."

Ap 21,8 "Ma per i vili e gli increduli, gli abietti e gli omicidi, gli immorali, i maghi, gli idolatri e per tutti i mentitori è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. Questa è la seconda morte".

Proprio perchè parliamo di cose importanti come dici tu nemmeno il successore di Pietro ha il diritto di abbandonarsi a vuote filosofie.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

E pensare che siamo solo al Giovedi'…il Venerdi santo e'… domani…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

intervento di Papa Francesco a Pietralcina il 17/03/2018

Quello non fu, per lui, un periodo facile: era fortemente tormentato nell’intimo e temeva di cadere nel peccato, sentendosi assalito dal demonio. E questo non dà pace, perché si muove [si dà da fare]. Ma voi credete che il demonio esiste?… Non siete tanto convinti? Dirò al vescovo di fare delle catechesi… Esiste o non esiste il demonio? [rispondono: “Sì!”]. E va, va da ogni parte, si mette dentro di noi, ci muove, ci tormenta, ci inganna. E lui [P. Pio], aveva paura che il demonio lo assalisse, lo spingesse al peccato"

jacques

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

E' vero, non ha mai negato l'esistenza del demonio. Invece è sempre stato vago sull'inferno e la sorte dei dannati.
Ricordi le domande retoriche sulla sorte di Giuda? E' solo un esempio, ma non l'unico.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

E nel vecchio testamento non hai trovato nulla? L'inferno nasce quindi intorno al 30 d.C e il purgatorio nel medioevo insieme alla sacra sindone?
Ok battute a parte non ho mai detto che l'inferno non esista, ho detto che non c'è una pagina esaustiva delle Scritture che la descriva come farebbe Dante nelle sue opere! Hai trovato appunto solo esclamazioni di Cristo e fossero pure mille non vi sembra strano che una cosa così importante la si ricavi solo da brevi frasi che nel caso del purgatorio sono meno di zero?
<< l'anima è creata immortale >> quindi può essere creata ma non distrutta? Ed è sottoposta eternamente a un fuoco che non consuma ma si limita a tormentare? Insomma la tortura l'ha inventata prima Dio che l'uomo!
Vuote filosofie? A me pare che il papa, parlando con un ateo, abbia espresso una sua personale opinione e non certo un nuovo dogma, che forse Gesù magari voleva giustamente spaventare i peccatori ingigantendo, come si fa con un bambino, con metafore umane quello che è comunque un fatto grave ossia la morte di un'anima ossia la privazione della luce e della gioia celeste.
Detto ciò c'è il problema della tradizione su cui poggia il cattolicismo dogmatico: non si può cambiare una credenza anche se inventata. Allo stesso modo il celibato, che poggia su un'altra vaga ctazione di Cristo sugli eunuchi, non può più essere toccato.
E invece a breve il papa troverà pure moglie come Lutero alla faccia del Socci e della sua famiglia.
Libero arbitrio è rompere con le stupide tradizioni perchè lo Spirito di Dio è dinamico e mai statico. Se la credenza nell'inferno non serve più a spingere l'uomo a compiere il bene ed evitare il male, forse fa più presa la credenza nella misericordia? Il papa ha fatto questa scelta, se ne vedranno i frutti. Buona Pasqua.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

è anche vero che Scalfari è già diversi anni che cerca di mettere in bocca al Papa la negazione dell'inferno, non è una novità quanto sta accadendo…

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Daniele 12:2 afferma: “E molti di coloro che dormono nella polvere della terra si risveglieranno: gli uni per la vita eterna, gli altri per l'obbrobrio, per una eterna infamia.”

Isaia 66:24 dichiara: “E quando gli adoratori usciranno, vedranno i cadaveri degli uomini che si son ribellati a me; poiché il loro verme non morrà, e il loro fuoco non si estinguerà;

Deuteronomio 32:22 Poiché un fuoco s'è acceso, nella mia ira, e divamperà fino in fondo al soggiorno de' morti; divorerà la terra e i suoi prodotti, e infiammerà le fondamenta delle montagne

Salmo 55:15 Li sorprenda la morte! Scendano vivi nel soggiorno de' morti! poiché nelle lor dimore e dentro di loro non v'è che malvagità."

devo continuare…?

jacques

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Non credo che Scalfari voglia mettere in bocca al papa parole non sue. Prima, al tempo della prima intervista…e forse della seconda, lo credevo anche io. Poi non più. Mi sembra invece chiaro che il contenuto di queste "interviste" sia autentico.
E' un gioco delle parti, un teatrino che va avanti dal 2013. Ho parlato dell'inferno, ma avrei potuto parlare di ciò che il papa dice sulla creazione.
E' francamente avvilente…
Per Mario: ho riportato alcuni brani del Nuovo Testamento, ma è possibile farlo anche per l'Antico. Non è che non si parla dell'Inferno perchè non serve più ad evangelizzare. Non si parla dell'Inferno perchè chi dovrebbe parlarne non ci crede più. Ecco che quindi si preferisce, pur di mantenere un velo di religiosità, parlare solamente di misericordia. Perchè se non parlassero nemmeno di questo tanto varrebbe chiudere le porte delle chiese.
Le tradizioni non sono stupide, sono la trasmissione della Verità dai primi Apostoli a noi. Così come il celibato che citi, che ha fondamenti ben maggiori di quanto riporti tu. Le Scritture bisogna pur conoscerle un poco…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Nell'antico testamento basta mettere un poco d'ordine tra Sheol e Gehinnom e si comprende che l'inferno è considerato un abisso senza
uscita e in tal senso, mi sembra che anche il giudaismo stia virando verso il mediterraneo.

jacques

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Jaques, hai trovato un paio di citazioni su un testo di mille pagine? Eppure nessun profeta ha mai fatto un discorso sull'inferno in modo esaustivo? Qualcuno avrebbe potuto dire: << Il Signore ha creato tre luoghi per le anime sottoposte a giudizio dopo la morte: Paradiso, Purgatorio e Inferno, ora ve li descrivo…>> e invece nulla di ciò. Pure gli adulti parlano ai bambini di grandi castighi se non si comportano bene ma non mi risulta che qualche bambino sia mai finito sui carboni ardenti.
Posso immaginare che il papa sia a conoscenza della posizione di Scalfari sulla incompatibilità tra inferno e divina misericordia e gli abbia risposto in quel modo. La mia reazione alle grida di quel pazzo fanatico che dentro il seminario, dove entrai per la prima volta, che la verità dell'inferno non si discute fu che non misi più piede lì dentro e qualche anno dopo abbandonai il cattolicismo.
Il papa è quindi un uomo pragmatico, dosa le parole, trova un compromesso con l'unico obiettivo di avvicinare alla fede il suo interlocutore. Ha già risposto che non gli interessano le critiche dei tradizionalisti perchè sa che Dio cerca i lontani e non chi si illude con il suo formalismo religioso di avere la salvezza in tasca. Potete forse smentirmi sul fatto che al signor Socci non interessa la salvezza di un uomo saggio come Scalfari? Bene, il papa è pastore e sa fare il suo mestiere di recuperare le pecorelle smarrite. La frase estrapolata dai nemici del papa da una intervista personale ha il solo obiettivo di demolire l'autorità del pontefice e quindi l'azione è già disonesta in partenza. Siete così ciechi nelle vostre dottrine formali che non capite il danno recato dal Socci nel seminare imperterrito ogni giorno zizzania servendosi dei nuovi media!
L'opera di demolizione portata avanti grazie ai suoi numerosi collaboratori avrà un solo sicuro effetto: la sua povera anima arrostita nel girone dei diffamatori per l'eternità.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

«Vincenzo29 marzo 2018 15:45
E pensare che siamo solo al Giovedi'…il Venerdi santo e'… domani…»

ahahaha 😀

vabbè, certi argomenti prendono 🙂

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Infatti la strage in Vaticano potrebbe avvenire proprio domani e grandi segni nel cielo nella domenica di Pasqua.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Eh ma se hanno gia' smentito ,in Vaticano, rimane loro il venerdi'quasi libero(una volta sbrigate poche formalita'irrilevanti.)Magari si prendono un giorno di festa,andranno in libera uscita…come i militari di leva del tempo passato.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Hanno rubato dei tir a Roma in questi giorni e una lettera anonima ha segnalato il nome di un terrorista tunisino sbarcato nella capitale.
Tornando al discorso del formalismo dottrinale come sapete è morta lo scorso Natale mia cugina suora a 73 anni e si è presentata alla nostra famiglia la figlia di 56 anni che ha tre figli di cui uno medico e che era stata adottata da una famiglia siciliana subito dopo la nascita. Fu detto alla ragazza, allora 17 enne, che la bimba era nata morta e in accordo con le suore fu chiusa in convento per nascondere il tutto. Scopro direttamente da mia zia (sorella di mia madre e della madre della suora morta partorendo) venuta a farci visita, che lei, la più grande delle sorelle ha sempre saputo e taciuto anche con le sorelle più piccole. Nonostante questa gravissima complicità di chi sa e tace lei oggi si ostina a rifiutarsi di riconoscere questa donna che ha telefonato a mia madre e ha già fatto visita a una delle mie zie. Mia zia mi dice che l'onore della suora, anche se morta, va preservato. Al crimine della sottrazione di una figlia alla propria madre si aggiunge quello del rifiuto del riconoscimento del parente più grande e quindi in teoria più responsabile. Avere una figlia è un disonore? Ah già il voto di castità!
Forza Jacques cerca nel vecchio e nel nuovo testamento tutte le citazioni sul voto di castità!

Remox
Remox
6 anni fa

Ecco l'inutile smentita (visti i precedenti) della sala stampa vaticana:

"Il Santo Padre Francesco ha ricevuto recentemente il fondatore del quotidiano La Repubblica in un incontro privato in occasione della Pasqua, senza però rilasciargli alcuna intervista. Quanto riferito dall’autore nell’articolo odierno è frutto della sua ricostruzione, in cui non vengono citate le parole testuali pronunciate dal Papa. Nessun virgolettato del succitato articolo deve essere considerato quindi come una fedele trascrizione delle parole del Santo Padre."

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Remox, la fornace ardente per i peccatori di Mt 13-42 non mi sembra sia presente nel tuo elenco

jacques

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non ho ripreso ogni singolo brano ovviamente; ho visto che tu hai aggiunto dall'Antico Testamento.
Questa volta devo ammettere che la vicenda mi ha irritato considerato che siamo nella Settimana Santa. E che fai? Mi neghi l'Inferno? …c'è del marcio in Danimarca…o vogliamo dare la colpa a Viganò?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

no certamente, basta riprendere le affermazioni del generale dei gesuiti

jacques

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

@Remox
ammettiamo che in questo momento e da sempre, tutta la creazione e' fatta da Dio, Uno. non solo materiale ma anche la frammentazione della usa coscienza totale in quella di tante sotto-coscienze quali noi siamo. Dio cioe' mantiene in vita queste sotto-coscienze fino a che vuole, non hanno vita propria, non sono separate, quella della separazione e' solo un'illusione.

il Papa dice che, alla fine del ciclo cioe' alla morte, Dio accetta o meno di continuare quella sotto-coscienza, ovvero o continua (e non sappiamo in che modo, probabilmente dentro un'altra creazione ma pur sempre avendo sempre coscienza del se' personale, cioe' di non essere morto, oppure svanisce.

che senso avrebbe per Dio continuare a creare questa sotto-coscienza e farla vivere dentro una creazione infernale per sempre? avrebbe senso solo se Dio provasse amore dell'esperienza dell'inferno, nel soffrire, ecc.
a me pare strano, visto che Dio sperimenta gia' l'odio, la malvagita', la sofferenza, ecc dentro questa creazione. mantiene gia' un equilibrio dentro questa creazione.

io sono del punto di vista del Papa, la coscienza o continua o svanisce e il continuo dipende da noi ora. se ci svegliamo e comprendiamo cosa siamo allora veniamo "promossi", altrimenti si svanisce.

quello dell'inferno mi sembra piu' una storia uscita in un momento di PAURA, un qualcosa che va bene per le anime non acnora risvegliate ma che smette di avere un senso per quelle risvegliate.

tu che ne pensi?

indopama

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La verità dell'esistenza dell'inferno è rivelata a partire dalle Sacre Scritture e confermata da 2000 anni di magistero di papi, insegnamento di dottori, servi di Dio, mistici, profeti, Santi, veggenti e chi più ne ha più ne metta.
Discuterla significa aver perso la fede cattolica.
Un non credente ovviamente può non credere o avere dubbi, ma un cattolico no.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Discuterla significa aver perso la fede cattolica.»

Di più, discuterla significa aver perso il senno. Immagina un Paradiso dove devi convivere con chi non puoi sopportare. Potrà essere il luogo più bello in assoluto, ma quel rodimento interiore rovina tutto. In Paradiso col veleno in corpo, è un controsenso.

La guerra dei Roses dovrebbe rendere l'idea 🙂

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

non ci devi convivere con i "malvagi", il Papa ha appena detto che quelle anime svaniscono.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«Lo spirito vive, creato che sia, non si distrugge più. Vive nella Vita se ha vissuto sulla terra, nell’unica vita che vi è concessa, da figlio di Dio. Vive nella Morte se ha vissuto nella vita terrena da figlio di Satana. Ciò che è di Dio torna a Dio in eterno. Ciò che è di Satana torna a Satana in eterno. 7.1.44»

http://www.mariavaltorta.it/Anima.html

Se fosse come dici tu, l'incarnazione perderebbe senso. Se fosse come dici tu, vuol dire che il Cielo abortisce.

PS Buona Pasqua a Tutti.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Puo' aiutare nella confusione crescente lo spirito di poverta',di quotidianita'ed e' tipicamente Mariano.Monarchia o indipendentismo:da che parte questo spirito che ho detto?Da quelli vestiti casual,sportivo,low coast?Monarchia e' roba da ricchi?Stabilita' e' conservazione dell'ingiustizia e nuove guerre,indipendenza e' progresso?Umberto II di Savoia trovava monotone le giornate di suo padre,(che comunque non era di per se' un grande esempio).Giornate legate al lavoro,non alla ricerca di emozioni,di vita intensa.Non in stile rock ma in stile classico.Noi cittadini comuni compravamo un abito classico?Era spirito di poverta'.Va sempre bene,si usa sempre,non devi pensare a cosa metterti al mattino e distrarti dal lavoro..sottile antropocentrismo).Se compri uno di moda,poi devi metterlo da parte quando non e' piu' di moda.I migranti te lo rifiutano al guardaroba parrocchiale.Stabilita',monotonia, regole generali che impediscono il caos:facilitano i semplici,e dentro questa monotonia lo Spirito ,secondo Sua iniziativa, fa sorprese, aiuta ad assoporare quello che ti sfugge.Sorprese discrete, che vivono della forza dei contenuti e non del rumore.Sorprese silenziose.Come la Maria di una volta(quando non faceva la postina:scherzo).La ferialita' e' mariana."La vita e' lunga qui.Ti guarderai bene dunque dall'inventar preghiere.Canterai umilmente col libro dei poveri di spirito.E aspetterai."(Milosz,Miguel Mañara).Non e' stile rock,ma puo'aiutare la riflessione teologica.Specialmente se non sei un vescovo,un cardinale o un Papa Rock.Di quelli che non annoiano i "fedeli"trasgressivi e inquieti dentro,come vulcani spenti che non la raccontano giusta fin da principio L'importante e' cosa fanno quando si risvegliano.Irene Pivetti e la sua vicenda.Quella Presidente della camera cosi'diafana.Il suo futuro secondo marito dovette credersi un principe dal bacio che risveglia le creature innocenti traumatizzate dalla prima esperienza.Classico/rock,monarchico/indipendentista,cattolici o protestanti,tradizionalisti/modernisti,volontari/sedentari,ideologici o "dal cuore",quelli:eh ma sai non sai,la crisi..https://www.youtube.com/watch?v=A6lbIIQjIsU Su quelli,stranamemnte, la vergogna la vince sempre.Bisogna sapere pochi o nessun dettaglio.Basta e avanza l'idea, il resto lo fanno i media amici che ne parlano sempre.Eppure io il mio trauma subito,anzi due,li raccontai per dettaglio,a Luigiza,che lamentava un trauma subito(non me ne vogliano i propensi a dare grande importanza ai traumi, magari piu' che alla Grazia).Un giorno, su una scala ripida,andando a benedire le case, da chierichetto,mi sentii urtare da dietro:era il sacerdote,ma "quasi" non feci in tempo a voltarmi che gia' si era scusato dicendo che aveva urtato qualcosa che non si deve toccare.Percepii subito,anche se,ovvio, non lo disse,che la cosa non si sarebbe ripetuta.Non lo dissi a nessuno:forse devo scusarmi di non averlo detto a nessuno?Giudicai sul mio metro,che volete.Altra volta al cinema,sempre da bambino o ragazzino non ricordo,un signore accanto a me nel buio poso' la sua mano sulla mia coscia dx.Aspettai un po' per vergogna di lui, non di me,per non essere malfidato,ma appena provo' a muovere un poco verso l'interno,la presi e la allontanai.Fu sufficiente.Tutto li.Allora pensai che di solito,i malintenzionati, "tastano" il terreno,se cosi' si puo' dire,con cautela.Oggi,invece, sembra che sia facile.Se sei accusato di terrorismo e incarcerato,o se subisci invasioni ,di sicuro e' facile:non ti chiedono il permesso.Anche per questo,da europei,invece d'inseguire le proprie fantasie,a proprio uso e CONSUMO,sarebbe meglio ,forse, non continuare a fare come la protagonista di questo bel classico film giallo https://www.youtube.com/watch?v=APG37Sp6JQ8 La scala a chiocciola.

Domenico
Domenico
6 anni fa

Questi alcuni stralci delle visioni profetiche della Jahenny, il sito ufficiale in Francese contiene solo alcuni stralci (extraits)delle visioni della mistica, nel link allegato potrete trovarli per interi, ma sono in ordine cronologico, non per argomento, quindi difficili da aggregare.

Ci saranno 2 antipapi dopo che un Papa fuggirà da roma lasciando il seggio di Pietro vacante. Anche ad Anguera si dice che per un periodo di tempo Roma resterà senza Pietro.

"The Church will have its seat vacant for long months … (…) There will be two successive anti-popes that will reign all this time over the Holy See …" September 29, 1882

"L'Église aura son siège vacant de longs mois… (…) Il y aura deux anti-papes successifs qui régneront tout ce temps-là sur le Saint-Siège… "
29 septembre 1882

Il Papa Santo avrà un pontificato che durerà solo 3 anni, personalmente avevo inteso che durasse a lungo, circa come la monarchia del Gm, invece a quanto pare non è così.
Il Papa successivo non vedrà la fine delle persecuzioni alla Chiesa( alla pioggia di fuoco sopravviveranno ancora molti eretici e musulmani, satanisti, che gradualmente saranno sconfitti dall'esercito del GM).
Solo il secondo Papa successivo al Papa Santo vedrà la fine delle persecuzioni, ma sarà difficile da trovare in mezzo alle macerie post belliche. Il tempo di pace di circa 25 anni quindi inizierebbe un bel pò di anni dopo i 3 giorni di buio.

"(During the first half of the third year) the servants closest to the Pope dare sully their dignity through shameful articles and will (become), to safeguard their lives, murderers and torturers of the Poor Martyr, the sight of evil uprisings over Rome extinguish the strengths and shorten the advantage of the martyrdom.
After three weeks his sufferings are doubled: now he sees and feels the blow definitely come to the Church, to his person and the land they
inhabit. He will not see the end of the persecution; he who will replace him will not see it either, and the third will live long, but he will be difficult to find in the midst of so muchrubble." June 6, 1882

"(Au cours de la première moitié de la troisième année) Les serviteurs les plus proches du Pape oseront souiller leur dignité par des articles
honteux et se faire, pour la sauvegarde de leur vie, meurtriers et bourreaux du Pauvre Martyr, dont la vue des maux soulevés sur Rome éteint les forces et abrègent d’avantage le martyre.
Depuis trois semaines ses souffrances redoublent : maintenant il entrevoit et il ressent le coup définitivement porté à l’Église, à sa personne et à la terre qu’il habite. Il ne verra pas la fin de la persécution ; celui qui le remplacera ne la verra pas non plus ; le troisième vivra longtemps, mais il sera difficile à trouver au milieu de tant de décombres. " 6 juin 1882

Trovate questo e altro in questo pdf contenente tutte le visioni di Marie-Julie Jahenny sono 591 pagine scritte solo in inglese e francese

https://isidore.co/calibre/get/pdf/4370

Riepilogo degli eventi secondo EgoEimi del forum del Nibbio

Papa fugge da Roma
nei 25 mesi successivi elezione di 2 Anti-papi
dopo i 25 mesi elezione del Papa Santo che vivrà per 3 anni (non vedrà la fine delle persecuzioni)
1° Successore del papa Santo (non vedrà nemmeno lui la fine delle persecuzioni)
2° Successore del papa Santo (vedrà la fine delle persecuzioni)

che ne dite Remox e dott. G.I. e tutti gli altri?

Domenico
Domenico
6 anni fa

Il seggio di Pietro rimarrebbe vacante per 25 mesi, quindi, secondo la Jahenny

Domenico
Domenico
6 anni fa

Sulla durata del Papa Santo, che loa visione lo chiamerebbe terzo Papa( non ho inteso per quale motivo, forse perchè viene dopo i 2 antipapi?)

"Over Spain Heaven also has its plans. It is the king of this Kingdom, which, before two years pass, he will not be afraid to call highly the
brother of the true crown, among which two flags and hopes are similar (Henry V). By the beginning of the period, this Catholic king will
see himself forced to abandon his kingdom for a few months, and to withdraw from (open?)
pursuers; but the time will not be long before he can return … This return will be a real triumph that will revive his Faith and Hope." May 16,
1882

" L’ennemi de Dieu traversera la Perse et les autres royaumes et montera pour un an, sur le malheureux siège de celui qui fera trancher la
tête des apôtres et qui fera un martyr de celui qui soutient l’Église et la Foi.
La voix dit que l’Église restera vacante de longs mois. Elle ajoute : le troisième Pape sera plus saint, mais ne régnera que trois ans avant que
Dieu ne l’appelle pour la récompense. " 16 mai 1882

Un'ultima cosa, essendo stato Papa Francesco eletto regolarmente da un conclave, anche se manifesta eresie non potrà mai essere dichiarato antipapa, ma solo eretico da un Papa successivo o da un Concilio successivo promosso da un futuro Papa legittimo. Un antipapa è tale se o si autoproclama Papa da solo o è eletto irregolarmente da una parte dei Cardinali aventi diritto

Domenico
Domenico
6 anni fa

Sulla durata del Papa Santo il testo completo è questo, è stato un errore di copia-incolla quello precedente:

"The enemy of God will pass through Persia (now Iran) and the other kingdoms and will rise for one year, on the unfortunate seat of one who will cut off the head of the apostles and who will make a martyr of him who supports the Church and the Faith.
The voice said that the Church will remain vacant for months. She adds; the third Pope will be the most holy, but will not reign but three
years before God calls him for his reward." May 16, 1882
"Over Spain Heaven also has its plans. It is the king of this Kingdom, which, before two years pass, he will not be afraid to call highly the
brother of the true crown, among which two flags and hopes are similar (Henry V). By the beginning of the period, this Catholic king will
see himself forced to abandon his kingdom for a few months, and to withdraw from (open?)
pursuers; but the time will not be long before he can return … This return will be a real triumph that will revive his Faith and Hope." May 16,
1882

" L’ennemi de Dieu traversera la Perse et les autres royaumes et montera pour un an, sur le malheureux siège de celui qui fera trancher la
tête des apôtres et qui fera un martyr de celui qui soutient l’Église et la Foi.
La voix dit que l’Église restera vacante de longs mois. Elle ajoute : le troisième Pape sera plus saint, mais ne régnera que trois ans avant que
Dieu ne l’appelle pour la récompense. " 16 mai 1882
" Sur l’Espagne aussi le Ciel a ses desseins. C’est le roi de ce Royaume, qui, avant deux années écoulées, ne craindra pas d’appeler hautement le frère de la vraie couronne royale, dont les deux drapeaux et les espoirs sont semblables (Henri V). Vers le début de cette
époque, ce roi catholique se verra forcé d’abandonner son royaume pour quelques mois, et de se retirer à l’abri des poursuites ; mais le
temps ne sera pas long avant qu’il puisse rentrer… Cette rentrée sera un vrai triomphe qui ranimera sa Foi et son Espérance. " 16 mai 1882

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Ciao Domenico, grazie mille per il documento.
Dico che a me sembra strano che il Papa Santo regni solo 3 anni e ancora di più che dopo i 3 giorni di buio ci saranno ancora persecuzioni. Non ho controllato il documento su questi tempi, mi sto solo basando su quello che hai scritto tu.
Nelle profezie, i 3 giorni di buio saranno l'atto finale della purificazione e distruggeranno completamente tutto il male, talmente che il mondo sembrerà un immenso cimitero. Questo mi pare pleonastico leggendole, non esiste possibilità di altre interpretazioni. Ci può essere un periodo di transizione successivo, ma dovuto alla ripresa e alla ricostruzione del mondo, non al proseguo della guerra di religione contro apostati e musulmani.
Non saprei
Alessandro

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Ciao Alessandro, come và?
Riguardo la durata del pontificato del Papa Santo anche a me paiono pochi, ma essendomi state sottoposte le visioni della Jahenny più complete di quelle del sito ufficiale http://marie-julie-jahenny.fr/
che contengono solo alcuni estratti delle stesse, ho
voluto porre l'attenzione su queste nuove fonti più complete. Per questo chiedevo maggiori lumi a chi ne sapesse di più. Ad esempio Remox penso sia madrelingua francese e quindi può esaminare il PDF e dirci la sua, anche se è lungo e ci vuole tempo. anche io gradualmente lo stò leggendo e mi sto appuntando i passi più salienti che poi presenterò una volta finito di leggere.

Riguardo invece l'ipotesi che le persecuzioni durino oltre i 3 giorni di buio, non ricordo bene dove l'ho letto, ma ricordo che dopo di essi le guerre condotte dal GM sarebbero continuate perchè non tutti gli anticristiani/ gli eretici moriranno durante i 3 giorni di tenebre.
Ad avvalorare questa tesi viene il fatto, che ci è noto, che la 3à guerra mondiale sarà interrotta per volere divino per evitare che tutte le anime dei combattenti o cmq gli inermi colpiti dalla guerra e non in Grazia di Dio vadano all'Inferno. La Russia sappiamo da varie profezie che sarà avversata nella sua avanzata in Europa dall'esercito dei crociferi del Gm e dagli alleati occidentali.
I 3 giorni di buio subito dopo di questo intervento metteranno fine alle ostilità, altrimenti si avrebbe una guerra termonucleare su scala globale e nessuno rimarrebbe vivo.
Il Grande Castigo della pioggia di fuoco che cade dal cielo farà rimanere in vita o 1/3 o 1/4 (circa) della popolazione mondiale, e alcune nazioni saranno in parte risparmiate. Ad esempio ritengo siano in parte risparmiate le nazioni che verranno consacrate prima del Grande Castigo al Sacro Cuore immacolato di Maria. Alcune già lo sono oggi, come il Portogallo, la Nigeria, Polonia, l'Italia,Canada, Ecuador,Libano,Afghanistan ecc.
Per cui anche solo considerando tali nazioni molti eretici, atei, anticristiani, satanisti sopravviverebbero ai 3 giorni di buio per cui sarà necessario una successiva scrematura da parte dell'esercito dei crociferi, a meno di quelli che si pentiranno e convertiranno in extremis. Dio dà sempre la possibilità di farlo.
Quindi dicevo che i 3 giorni di buio metteranno fine alla 3à guerra mondiale che avverrà in Europa, Russia europea e Nord America(quest'ultimo attaccato dai cinesi). Molte nazioni ne rimarranno fuori, per cui molti musulmani , induisti, scintoisti buddisti, atei, agnostici,animisti, ecc. potrebbero sopravvivere ai 3 giorni di buio, i quali a quanto pare non saranno molto selettivi, periranno anche molti giusti sotto la pioggia di fuoco, per cui questo mi fà capire che ci saranno posti dove cadrà e posti anche vicini ai primi di pochi km che non ne saranno colpiti, e quindi sopravviveranno sia i buoni credenti cristiani, sia un certo numero di non credenti tra cui molti ( o alcuni) di essi malvagi e impenitenti.
(1à parte)

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Anche dalla lettura di questo passo delle profezie di San Francesco di Paola sembra aperta l'ipotesi che il Gm solo dopo la fine della 3à guerra mondiale avrà tempo e modo di convertire con le buone o con la forza ( se non si vogliono pentire) il resto del Mondo , sconfiggendo tutti i musulmani,eretici di ogni tipo, tiranni, dittatori.
Prima della fine della 3à guerra mondiale che si svolgerà solo in parte nel nord emisfero, non ne avrebbe neppure la possibilità materiale, perchè non percorrerebbe, prima di essa, tutte le nazioni del Mondo.
“Tale uomo sarà nella sua puerizia ed adolescenza quasi santo, nella gioventù gran peccatore, poi si convertirà del tutto a Dio e farà gran penitenza, gli saranno perdonati i suoi peccati e tornerà santo. Sarà gran capitano e principe di gente santa, nominati li ‘Santi Crociferi di Gesù Cristo’, con li quali consumerà la setta maomettana con il resto degl’infedeli. Annichilirà tutte le eresie e tirannie del mondo, riformerà la Chiesa di Dio con i suoi seguaci, i quali saranno i migliori uomini del mondo in santità, in armi, in lettere ed in ogni altra virtù, che tale è la volontà dell’Altissimo. Otterranno il dominio di tutto il mondo tanto temporale che spirituale, e reggeranno la Chiesa di Dio sino alla fine dei secoli."
http://www.traditio.it/sacrum%20imp/2006/NOVEMBRE/24/Teologia%20della%20Restaurazione.html#sdendnote87sym

(2à parte)

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

correggo che anche la Russia lato asiatico sarà teatro della 3à guerra mondiale in quanto attaccata dalla Cina.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Il libro del Bucchianeri è un ebook compilato dall'autore con materiale raccolto in rete. Anche se è una lodevole iniziativa (pensata soprattutto per il mondo americano, col testo francese e traduzione inglese), utile (anch'io lo consulto spesso) e pregevole (opera rara e gratuita), tuttavia, anch'esso è manchevole in molte parti, perché si tratta sempre di estratti di messaggi e visioni (la maggior parte dal sito ufficiale).

C'è molto di più, molto di più negli scritti della Jahenny.
Ecco perché a volte mi chiedo come sia possibile che non si trovi UN editore/autore italiano volenteroso (uno, non dico cento!) che pubblichi in lingua italiana (magari con testo francese a fronte), tutte le visioni e i messaggi della Jahenny. In italiano non esiste un'opera del genere ed è un vero peccato.

Quando parlammo in passato di Archel de la Torre e delle profezie della Jahenny sull'Italia e sulla Spagna, andai a consultare l'ebook di Bucchianeri per cercare il messaggio integrale. Ma anche lì, ci sono solo gli stessi estratti presenti sul sito ufficiale francese (cfr. pag. 428 ebook).

Altrove, ho trovato il messaggio su Archel de la Torre, che ci dà molti particolari in più sull'Italia.
Lo dico a completamento del discorso su Aimone: la Jahenny indica con precisione quando ci sarà un re in Italia.

Si parla di una "lunga" e "dolorosa" "guerra d'Italia":

25 gennaio 1881:
« La pauvre Ville Éternelle sera livrée, pendant trois ans et demi, à une terreur continuelle ».
"La povera Città Eterna sarà abbandonata, per tre anni e mezzo, a un terrore continuo."

Ecco il messaggio:

20 aprile 1882:

« … Le Pape (…) passera trois ans dans les fers les plus meurtriers et les plus désolants.
L’affreuse guerre d’Italie sera longue.
Les trois dernières années feront en Italie comme en France: elles ne laisseront guère de monde debout sur ce sol.
Celui qui succédera à ce gouverneur d’Italie, mort après avoir très défavorable à l’Eglise et à son chef, ne viendra d’aucune région d’Italie. Il traversera la Perse et la contrée qui se trouve en deçà [Iran-Irak].
Il entrera en Italie vers la moitié de la seconde année, de celle qui touche à l’année terrible, mais qui ramènera la paix.
Il régnera pendant un an et demi, au milieu des plus atroces renversements de tout, jusque dans les dernières maisons de Dieu qui avaient résisté aux feu des armes meurtrières et de toutes les autres douleurs.
De juillet au 24 novembre, une lutte sans roi ni chef, se soulèvera en un petit nombre qui s’en voudront les uns les autres jusqu’à la mort.
Ce sera en mai de l’année suivante qu’un roi chrétien sera placé sur la terre d’Italie. »

" … Il Papa (…) trascorrerà tre anni nelle catene più letali e più dolorose.
La terribile guerra d'Italia sarà lunga.
Gli ultimi tre anni saranno in Italia come in Francia: non lasceranno quasi nessuno in piedi su questo suolo.
Colui che succederà a questo governatore d'Italia, morto dopo essere stato molto ostile alla Chiesa e al suo capo, non verrà da nessuna regione d'Italia. Attraverserà la Persia e la contrada che si trova al di sotto [Iran-Iraq].
Entrerà in Italia verso la metà del secondo anno, dell'anno che è terribile, ma che porterà la pace.
Regnerà per un anno e mezzo, nel mezzo dei più atroci capovolgimenti di tutto, fino alle ultime case di Dio, che avevano resistito al fuoco delle armi mortali e a tutti gli altri dolori.
Da luglio al 24 novembre, una lotta senza re, né capo, sorgerà in un piccolo numero che si vorranno l'un l'altro fino alla morte.
Sarà nel maggio dell'anno successivo che un re cristiano sarà posto sulla terra d'Italia. "

Quanti particolari preziosi sono stati omessi sul sito ufficiale!
Ricordate il "re di maggio" (Umberto II Savoia)?
Fu l'ultimo re d'Italia, e regnò dal 9 maggio 1946 al 10 giugno dello stesso anno.
Un re cristiano sarà posto in Italia, solo quando avrà finito di devastare Archel de la Torre, nel MAGGIO successivo.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Quindi, abbiamo due "dittatori" in Italia:
1) un primo "gouverneur d’Italie";
2) Archel de la Torre (per un anno e mezzo);
3) il maggio successivo, un re cristiano.

Se confrontate lo stesso messaggio sul sito ufficiale, è stato privato volontariamente di tutti i particolari più importanti. Che senso ha?
Una cosa o si dà, o non si dà. Queste mezze misure non mi piacciono.

Sulla Spagna, ho controllato e sono proprio questi "gouverneurs" d'Italia che la invaderanno.

"Ce pays catholique connaîtra aussi des troubles.
Elle sera attaquée par les tyrans maîtres de l’Italie, qui veulent faire de la Méditerranée leur domaine, ils attaqueront la région de Valence, ils seront refoulés au bout de 40 jours."

Questo paragrafo non è un commento, ma fa parte del messaggio.

Perché questi tiranni italiani dovrebbero attaccare la Spagna? Nel messaggio viene detto che "vogliono fare del Mediterraneo il loro dominio". Perché? L'ipotesi "islamica" fatta sul sito ufficiale sembra molto probabile.
In passato, la Spagna fu conquista islamica (anche oggi l'Isis la rivendica come suo territorio).
Al-Andalus era una provincia del Gran Califfato.
https://worldstudiesperlman.wikispaces.com/Al+Andalus

Questi due tiranni italici sembrano avere a che fare con l'Islam (soprattutto il secondo, Archel).
Per avere il dominio di tutto il Mediterraneo, vorranno riconquistare quella parte della Spagna che fu islamica?

Il primo tiranno sarà ufficialmente italiano (ma potrebbe essere figlio d'immigrati islamici), gran sanguinario e nemico della Chiesa.

Infatti un messaggio dice:

"Il nemico di Dio [= Archel] attraverserà la Persia e gli altri regni e salirà per un anno, sull'infelice seggio di colui che che farà tagliare la testa degli apostoli [= vescovi] e che farà un martire di colui che sostiene la Chiesa e la Fede [= il Papa]."

"L’ennemi de Dieu traversera la Perse et les autres royaumes et montera pour un an, sur le malheureux siège de celui qui fera trancher la tête des apôtres et qui fera un martyr de celui qui soutient l’Église et la Foi." (16 maggio 1882)

Il secondo tiranno (Archel) sarà peggiore del primo: più sanguinario e crudele ancora.
Sarà germano-turco, di famiglia nobile e originariamente cattolica.
La sua famiglia abita gli estremi confini della Persia (alcuni dicono il Belucistan).
Il padre è un "turquiste" e la madre è tedesca.
Avranno due figli. Il più giovane sarà indicato per Roma al momento in cui la Turchia sarà coinvolta nella guerra europea. L'altro prenderà la Turchia, ma sarà buttato in mare, quasi decapitato.

Per capire questo Archel, bisogna accennare brevemente all'ideologia del padre, "turchista". La Turchia avrà un ruolo importante.

Il Turchismo o Panturchismo è l'ideologia che si basa sulla convinzione che quando tutti i popoli di lingua turca saranno uniti in una stessa entità nazionale estesa dall'Asia Centrale al Mediterraneo, ritornerà l'età dell'oro in cui Turan, l'antenato dei Turchi, lottava contro Ario, l'antenato degli ariani, ed estendeva il suo dominio su tutta l'Asia.

Era un misto di razzismo e fascismo, un insieme di miti e slogan nazisti, passione romantica per il passato, credenze irrazionali, esaltazione dei valori della guerra, della purezza del sangue, e che discriminava tutti i gruppi considerati non-turchi (es. armeni).

Esiste un nesso storico tra panturchismo e pangermanesimo: un progetto ideologico che aveva come scopo quello di eliminare i “diversi”.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

"In sostanza si voleva una ricostruzione dell'impero ottomano attraverso l'affermazione del primato della componente etnica turca (quindi non uguaglianza dei diritti tra le etnie dell'impero), la turchizzazione delle minoranze (imposizione della lingua e della cultura turca), unificazione di tutti i popoli turchi (inclusi gli azeri, i tatari, i popoli dell'Asia centrale, insomma dal mar Egeo ai confini della Cina). Gli armeni, situati a mo' di cuneo fra i turchi dell'Anatolia e quelli del Caucaso, costituivano un' isola non-turca in mezzo al grande mare delle popolazioni turche."
http://www.homolaicus.com/storia/contemporanea/armenia/giovani_turchi.htm

“Il panturchismo è un movimento nazionalista nato alla fine del XIX secolo, diffusosi tra l’Impero Ottomano, l’Austria-Ungheria e la Germania, e diffusosi in seguito anche nell’Impero Russo, in particolare nelle regioni del Turkestan Occidentale. Esso mira all’unificazione culturale e politica di tutte le popolazioni di origine turcica, attualmente disseminate tra il Medio Oriente, il Caucaso, l’Asia Centrale e la Siberia. La nascita di questo movimento è da ricondurre all’ideologia del turanismo, la quale ambiva a un “rinascimento” di tutti i popoli di origine turanica, tra cui appunto turchici, mongoli, ugrici, dravidi e giapponesi.”
http://www.eastjournal.net/archives/26288
http://www.treccani.it/enciclopedia/panturchismo/

Dunque, questa nobile famiglia, inizialmente cattolica, dopo alcuni anni, entra nell'eresia e perde la fede:
La voix dit : "Il habite aux dernières limites du Royaume de Perse, en son bord le plus reculé, au fond de cette terre. Autrefois cette famille noble était catholique. Depuis plusieurs années, elle est entrée en hérésie et a foulé la foi."

La voix dit encore : "Ce premier fils, qui prendra la Turquie, ne fera pas de longs jours : il sera jeté à la mer, la tête à moitié tranchée. Le roi, qui aura traversé les royaumes, pour répondre aux appels et réclamations de ses amis, ne régnera qu'un an. Sous son règne, le calme ne se fera nullement. Jusqu'à son dernier jour, le déchirement ne fera que s'étendre. Un an achèvera sa gloire meurtrière."

Nelle note ai testi della Jahenny, questo "prince" di Persia viene chiamato e paragonato, per la sua potenza, a Serse: un nuovo Serse che vuole conquistare e sottomettere l'Occidente (cosa che gli riuscirà per poco più di un anno).

Chiamato dalla Persia in Italia dai suoi amici ("pour répondre aux appels et réclamations de ses amis"), verrà a Napoli, dove compirà un massacro per tre giorni. Poi si volgerà ad attaccare il Papa…

Tutta questa storia, però, si svolge quando il GM già si sarà manifestato in Francia. Dopo aver impiegato circa sette mesi per liberare la Francia (quindi le tre "crisi" francesi sono precedenti), cinque mesi dopo la pacificazione della Francia, scoppia la rivoluzione a Roma e inizia la lunga e dolorosa "guerre d’Italie" (che durerà più di due anni). Durante questa guerra, ci sarà Sede vacante.
Il re spagnolo, dopo il suo ritorno trionfale, unirà le sue forze al "fratello" francese ("frère de la vraie couronne royale") per andare in aiuto del Papa che sarà allora in gran pericolo.

Quindi, attenzione, qui parliamo di tempi successivi alle tre crisi francesi. Il GM apparirà sul finire della terza crisi. E i due tiranni vengono dopo.
Infine, dopo Archel, in maggio viene posto sul trono d'Italia un re cristiano.

Buona Pasqua a tutti.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Quindi nemmeno quel libro del Bucchianeri è completo, ma cmq è utile perchè qualcosa in più del sito ufficiale lo contiene.

Però basterebbe anche conoscere dove leggere tutti i testi delle visioni della Jahenny in Francese, poi ce li tradurremmo noi in Italiano, almeno le parti più utili dal punto di vista profetico. Dove si possono trovare, non a pagamento?
Santa Pasqua a lei e a tutti

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Semplicemente, non esiste un sito del genere.
Se esistesse, non avremmo bisogno d'altro. Ma non c'è.
Anzi, l'unica che potrebbe farlo è proprio l'Associazione del Santuario che gestisce il sito ufficiale, e che ha accesso a tutte le fonti ("Association le Sanctuaire de Marie-Julie Jahenny").
E invece, anche loro, hanno messo solo estratti (perfino tagliati ad arte, nei particolari più preziosi).

Anche i volumi in francese (fondamentali) dell’abbé Pierre Roberdel di Blain sono antologie:

– Les prophéties de la Fraudais, 304 pages – 8e édition 2001 Editions Résiac

– Cris du Ciel sur le temps qui vient, 13 octobre 2006, Édt. Resiac, 6e Édition, 454 pages

– Le Ciel en Colloque avec Marie-Julie Jahenny, 17 janvier 2007, Édt. Resiac, 3e, Édition 239 pages

– Marie-Julie Jahenny, la stigmatisée de Blain, 25 mars 2011, Resiac, 360 pages

– VERS L AVENIR, avec Marie-Julie Jahenny, Broché – Editeur MAMBRE 1992, 187 pages

https://www.amazon.fr/s/ref=nb_sb_noss?__mk_fr_FR=ÅMÅŽÕÑ&url=search-alias%3Dstripbooks&field-keywords=pierre+roberdel&rh=n%3A301061%2Ck%3Apierre+roberdel

Tre di questi volumi ce li ho, ed ho attinto ad essi.

Per esempio, per la Valtorta, hanno messo praticamentte tutto online.
Forse, non è ancora venuto il tempo per pubblicare tutto.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

dotto. g.i. possiamo fare uno schema sintetico degli avvenimenti previsti dalla Jahenny ?:

1) inizio rivoluzioni in Inghilterra, e avvenimenti in persia e terra di Gerusalemme :dopo che una regina lascerà il trono d'Inghilterra( ad aprile 2021 la regina elisabbetta compirà 95 anni e per quella data limite, lascerà il trono come ha dichiarato)
2) quasi subito dopo le rivoluzioni in Inghilterra inizieranno in francia
dureranno tre anni in tre fasi , potresti riassumerli ………….alla fine dei tre anni comparirà il grande monarca.
3) inizio delle rivoluzioni in italia 3 anni:(l'inizio dei tre anni coincide con la fine delle rivoluzioni in francia
a) un primo "gouverneur d’Italie";
b) Archel de la Torre (potrebbe essere un precursore dell'anticristo ?)(per un anno e mezzo); per 25 mesi non ci sarà nessun papa, probabilmente 2 anti papa
c) il maggio successivo, un re cristiano (Aimone di Savoia ?)

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

c) il maggio successivo, un re cristiano (Aimone di Savoia ?)

«Matrimonio

Aimone di Savoia Aosta è stato fidanzato da maggio 2005 con Olga di Grecia (Atene, 17 novembre 1971), figlia secondogenita del principe Michele di Grecia dal suo matrimonio morganatico con Marina Karella.

Il loro matrimonio è stato celebrato con rito civile il 16 settembre 2008 presso l'ambasciata italiana a Mosca. Ha svolto l'incarico di ufficiale civile l'ambasciatore italiano in Russia Vittorio Claudio Surdo. L'atto del regio assenso è stato trasmesso da Amedeo di Savoia agli sposi prima della celebrazione.

Il matrimonio religioso è stato celebrato il 27 settembre 2008 presso l'isola greca di Patmo, un tempo parte del Dodecaneso italiano. Erano presenti la regina Sofia di Spagna e i reali di Grecia Costantino II ed Anna Maria, sorella di Margherita II di Danimarca, oltre a rappresentanti della Casa d'Orléans e delle due Sicilie.[13] La celebrazione è avvenuta secondo il rito greco-ortodosso previa dispensa dell'arcivescovo cattolico di Mosca, Paolo Pezzi.[14]»

Matrimonio celebrato prima con rito civile, poi con rito greco-ortodosso. … uhm.

«Discendenza[modifica | modifica wikitesto]
Umberto di Savoia[modifica | modifica wikitesto]
Il 7 marzo 2009 è nato a Parigi Umberto, primogenito dei principi Aimone ed Olga.[15][16] Il neonato, il successivo 9 marzo, ha ricevuto da suo nonno Amedeo di Savoia il titolo di principe di Piemonte.»

Da Settembre 2008 a Marzo 2009, c'è un lasso di tempo inferiore ai fatidici 9 mesi. Qualcosa mi dice che forse c'è stato un incontro ravvicinato del IV tipo prima del matrimonio di rito ortodosso.
Sempre che non ci voglia una dispensa del Vaticano per celebrarlo.

Figli nati nel matrimonio, ma concepiti al di fuori. È regolare? o.0

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Grazie delle utili indicazioni dott. G.I.

Devo dire che cmq le informazioni che, anche grazie a lei conosciamo ,sono ormai molte.
Interessante ed illuminante la questione del padre di Archel de la Torre che sarà un seguace dell'ideologia turchista, attirando così una invasione massiccia musulmana in Italia e promuovendo poi anche l'occupazione della Catalogna.
Ci fà capire che l'Italia ad un certo punto in futuro seguirà una mentalità volta ad una accoglienza ancora maggiore di migranti, o almeno questa è una possibilità, che può essere spiegata con l'affermarsi di partiti di sinistra, dopo la fase attuale di voto di protesta, che, come è facile capire sin d'ora sarà inconcludente e forse ci porterà anche al default.
Dopo il default ci potrebbero essere governi, dittatori che seguono ideologie comuniste volte alla redistribuzione delle ricchezze residuali post crisi.
E, dal punto di vista spirituale, perseguiteranno i veri fedeli

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

«Dopo il default ci potrebbero essere governi, dittatori che seguono ideologie comuniste volte alla redistribuzione delle ricchezze residuali post crisi.»

io non mi farei illusioni.
Prendendo in prestito una battuta che circolava in rete: "il capitalismo è l'ingiusta ripartizione della ricchezza. Il comunismo è la giusta distribuzione della miseria."

E poi l'unica vera ricchezza è la terra bagnata dal Sole, il bestiame, il pollame e tutto l'indotto. Dubito che saranno ridistribuiti. Anche perché molti di noi non hanno le giuste competenze in materia.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

sai Spring, si dice: si divide ricchezza (peraltro residuale quindi non chissà di quale entità) e si fà poverta'.

Non era una illusione, dato che sappiamo dalle profezie che finiremo in povertà.
Sia l'Italia sia mezza Europa.
Dopo il default tu ti aspetteresti mai ricchezza, redistribuendo quella superstite alla perdita di valore della moneta, e di conseguenza degli assets di privati cittadini, dello Stato, delle aziende private,e quindi gonfiata nel valore nominale?
Il default del debito pubblico e a cascata del debito delle società private( che non vedranno più pagati i loro crediti per forniture allo Stato, per i titoli di Stato di cui sono pieni i loro attivi patrimoniali nei bilanci, non avranno + commesse dallo Stato, e anche dall'estero per l'instabilità sociale ed istituzionale interna, e di conseguenza faranno fallire banche ed assicurazioni che hanno le prime elargito crediti inesigibili mentre le seconde dovrebbero pagare danni ingentissimi per rivolte, per calamità naturali, per furti, per il venire meno di garanzia personali ecc. nonchè vedrebbero venir meno i clienti in una siffatta situazione di anarchia e povertà ) farà azzerare i corsi azionari (equity)e il valore delle obbligazioni, quasi azzerare il valore degli immobili, terreni compresi.
Solo questi ultimi conserveranno un valore reale intrinseco insieme ai beni strumentali e il capitale circolante delle aziende agricole, zootecniche e forestali, in varia misura. Ma saranno poco sfruttati per mancanza di competenza ed esperienza della popolazione che li snobba da sempre, preferendo dedicare il loro tempo ad imparare l'ultima applicazione sullo smartphone, a leggersi il libbbro di fantascienza o il thriller, o di letteratura( la cultura è buona e nutre lo spirito ma bisogna considerare ad un certo punto di più le cose utili per la vita quotidiana).
Il capitale terra che sopravviverà più di altri al collasso economico-sociale e alla incertezza se non mancanza del Diritto potrà rimanere dello Stato e concesso ai singoli cittadini più bisognosi, oppure assegnato loro in proprietà, oppure occupato abusivamente e/o con la forza dalle famiglie, un esproprio proletario a cui i dittatori di ispirazione socialista/comunista potrebbero chiudere un occhio, anche perchè più sarà il potere accentrato su poche persone, in una società antidemocratica, maggiore il potere discrezionale e quindi la corruzione.
Inoltre se verranno accolti sempre più immigrati saranno questi a beneficiare, perchè più poveri e contrari al cristianesimo( inviso dai governanti comunisti)delle proprietà espropriate o dei beni demaniali concessi ai cittadini nullatenenti, per evitare un eccessivo surriscaldamento del clima sociale e quibndi rivolte troppo estese da poter essere contenute dalle forze di polizia e militari, che costano

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

errata corrige:
potrà essere espropriato dallo Stato e concesso ai singoli cittadini più bisognosi

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

In realtà anche alcune imprese artigianali ed industriali conserveranno un loro valore intrinseco, poichè saranno necessari i loro prodotti per la costruzione e riparazione di manufatti e mezzi adibiti alle vie di trasporto e comunicazione, alle abitazioni( non da esibire, ma di necessità) , alle aziende del settore primario.
Non eviterà però tale residua e limitata vitalità economica un forte arretramento e cambiamento negli stili di vita.
I sistemi complessi, quando crollano, crollano a lungo e in modo profondo. Vedasi l'ex URSS, in pochi anni dopo il 1990 vide crollare la ricchezza prodotta, e senza finanziamenti da parte delle nazioni occidentali, avrebbero stentato ancora molto a recuperare le posizioni perse. Se il problema però è più esteso, comprendesse l'Europa e gli Usa, che vedranno una forte crisi, come sappiamo dalle profezie, non a caso ANCHE perchè sono le più indebitate e con rischio sistemico maggiore e hanno quindi aspettative di reddito futuro tra le più gonfiate ed incerte, ed inoltre non avessero altri interi continenti o nazioni ricche che gli fanno dei prestiti, collaborano nella ricerca, innovazione, perchè sono e saranno sempre + ostili( ci saranno sempre + 2 blocchi netti come durante la guerra fredda), non sarebbe risolvibile il probema in nessun caso in breve termine.Anche perchè il Pianeta è già sovrasfruttato e presenta già da un pezzo il conto delle esternalità negative, quali inquinamento, maggiori costi sanitari che ne conseguono, congestione delle attività umane, alterazione climatica, innalzamento dei mari( gran parte della popolazione mondiale vive vicino al mare), ecc.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

"Da Settembre 2008 a Marzo 2009, c'è un lasso di tempo inferiore ai fatidici 9 mesi. … Figli nati nel matrimonio, ma concepiti al di fuori. È regolare?" (Spring)

Sì, Spring, hai ragione (mi era sfuggito questo particolare). I giovani si sono "avviati" prima, ma non è cosa tanto grave, perché il matrimonio sana queste colpe (il figlio nasce nel matrimonio e non da un rapporto extraconiugale). Inoltre, va detto che i due erano già fidanzati dal 2005.

Evidentemente, il figlio è stato concepito nel periodo del fidanzamento.
Il matrimonio ortodosso prevede due fasi e due celebrazioni distinte: il fidanzamento e l'incoronazione.
Un tempo si svolgevano in due momenti diversi, ma ora sono invece anche fusi in un unico rito.
Il fidanzamento consisteva nella consegna degli anelli, da cui il nome “rito degli anelli” (in questo momento infatti che avviene lo scambio degli anelli). Il “rito dell’incoronazione” consiste nell’imposizione delle corone.
Con la consegna degli anelli sono già promessi sposi.

http://weddingexperience.altervista.org/514-2/?doing_wp_cron=1522681390.5711159706115722656250

"E’ nato Umberto di Savoia-Aosta. Annunciata per aprile la NASCITA È AVVENUTA UN TANTINO IN ANTICIPO, MA VIA SU NON STIAMO A SOTTILIZZARE. Si lei, Olga di Grecia la bella ed elegante figlia del principe Michele, ERA IN DOLCE ATTESA GIÀ AL MOMENTO DELLE NOZZE avvenute a Patmos lo scorso 27 settembre. Il piccolo Umberto è nato ieri a Parigi dove risiedono i nonni materni e il nome scelto per l’erede del nome e delle memorie familiari ha il sapore della provocazione visto che i Savoia-Aosta rivendicano ufficialmente il diritto di primogenutura a scapito dei noti Vittorio Emanuele ed Emanuele Filiberto rispettivamente figlio e nipote dell’ultimo re d’Italia. …"

https://www.altezzareale.com/2009/03/08/tutti-gli-articoli/storie-reali/fiocco-azzurro-in-casa-savoia-aosta-e-nato-umberto/

Qui ci sono le foto del matrimonio e la sposa sembra la dea Cerere (non è vestita con abito bianco, ma con abito color grano).
In ogni caso, la profezia non riguarderebbe il figlio di Aimone (Umberto), ma Aimone stesso.

"Matrimonio celebrato prima con rito civile, poi con rito greco-ortodosso. … uhm." (Spring)

Non c'è nulla di strano.
Aimone è cattolico e Olga è greco-ortodossa. Si trattava quindi di fare un matrimonio misto.
La linea generale dice che il matrimonio “misto” può essere o solo cattolico o solo ortodosso e che la celebrazione non può essere eseguita (anche in tempi differenti) in entrambe le chiese: c’è da sceglierne una sola. Aimone ha preferito il rito greco-ortodosso della fidanzata (ugualmente valido ed efficace). Per questo, come cattolico, ha chiesto e ottenuto la dispensa dell'arcivescovo cattolico di Mosca, Paolo Pezzi.
Con la dispensa, tutto è a posto.

I matrimoni misti tra battezzati (per esempio, tra cattolici e ortodossi o protestanti) non presentano particolari problemi.
Diverso è il caso dei matrimoni "con disparità di culto" (unioni tra sposi cristiani con induisti, buddisti, scintoisti, ecc.), dove ci sono problemi spesso insuperabili.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

@ Domenico

Grosso modo lo schema è quello che hai scritto.
Sulle tre crisi, va solo precisato che la "guerra d'Italia" fa parte della terza crisi. Infatti, potrebbe sembrare che con la pacificazione della Francia termini anche la terza crisi. Invece, le disgrazie cominceranno a Roma.

– La prima crisi durerà 4 settimane. In quell’ora terribile, "gli stranieri [gli islamici?], il cui desiderio di vendetta sarà indomabile, diventeranno i padroni della Francia". Ci sarà libertà per tutto, i carcerati saranno liberati, confusione, ecc. Inizierà a Parigi.
Poi ci sarà una breve tregua (di pochi giorni).

– Inizierà la seconda crisi, che durerà dai 30 ai 45 giorni al massimo (lei parla della Francia). "Nello stesso periodo [della seconda crisi], l'Oriente sarà toccato dalla guerra". La Francia sarà invasa fino alla Bretagna. Non è un’invasione militare, ma una specie di rivoluzione o sovvertimento da forze esterne ed interne (brigatisti internazionali, terroristi, rivoluzionari, ecc.). Ci sarà persecuzione ai cristiani e alle loro proprietà. Il clima sarà peggiore che durante il Terrore (1790-93). È il periodo in cui l'Europa intera cadrà per mano dei comunisti.

La terza crisi verrà dopo tutte le disgrazie della Francia e l’inizio della lotta terribile in Roma. Durante, questa terza crisi, apparirà Enrico della Croce, il salvatore della Francia.

La profezia dice: “Con la sua incoronazione tutti i mali finiranno.”
Sarà l’inizio della contro-rivoluzione.

La Jahenny non dà la durata precisa della terza crisi, ma dice che quando essa sarà al suo tragico epilogo, verrà il GM a salvare prima di tutte la Francia. Anche se ha dato alcuni particolari importanti sulla prima e seconda crisi, sulla terza ha lasciato il mistero.

"Lo straniero entrerà in Francia con tutto il suo esercito e farà uno sforzo che Io misurerò. Lo fermerò, susciterò il salvatore del ‘resto’ dei miei figli…" (18 sett. 1902)

"Sarà in questa terza crisi che verrà la salvezza. Uscirà dal mio Cuore Santissimo colui che porterà la PACE. Con la sua incoronazione tutti i mali finiranno…" (17 agosto 1905)

Verrà quando la situazione sociale e politica dell'Europa e della Francia sarà allo sfascio totale, senza alcun possibile rimedio umano. Secondo la Jahenny verrà poche settimane prima della "GRANDE PACE" in Francia:

"Le Roi, c'est un lys, c'est un héros, le monde ne le connait pas… Son nom n'est connu que du Ciel. Il sortira du Coeur adorable de Jésus QUELQUES SEMAINES AVANT LA GRANDE PAIX de la France. Elle se fera cette paix en plein trouble, en pleine révolte." (28 mars 1874)

"…Uscirà dal Cuore adorabile di Gesù qualche settimana prima della grande pace in Francia…".

Le tre crisi dovrebbero durare dai due ai tre anni. Ma non è detto espressamente nelle visioni.

Tutto inizierà a Parigi: non potremo sbagliarci. La Francia sarà la prima a cadere e la prima a risollevarsi e ad aiutare le altre nazioni.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

sempre tante grazie dott. G.I.

Una delle domande che era rimasta in sospeso è sulla durata del pontificato del Papa Santo. Vorrei sapere se questo messaggio si riferisce a lui "le troisième Pape sera plus saint", e se sì perchè viene chiamato il terzo Papa. Rispetto a chi sarebbe terzo?
Inoltre si dice che durerà per soli 3 anni, può essere corretto o ci sono altre profezie, anche di altri veggenti, che dicono altro?
Mentre il GM rimarrebbe a lungo sul trono, 25-30 anni dice la Jahenny, quindi considerando che viene prima del Grande Castigo, sarà imperatore per quasi tutto il periodo di pace.
" L’ennemi de Dieu traversera la Perse et les autres royaumes et montera pour un an, sur le malheureux siège de celui qui fera trancher la
tête des apôtres et qui fera un martyr de celui qui soutient l’Église et la Foi.
La voix dit que l’Église restera vacante de longs mois. Elle ajoute : le troisième Pape sera plus saint, mais ne régnera que trois ans avant que
Dieu ne l’appelle pour la récompense. " 16 mai 1882

Le faccio queste domande sempre che si riesca, dagli elementi che le sono disponibili, dare una risposta. Proprio perchè non sono reperibili tutte le visioni complete della mistica bretone Marie Julie Jahenny, come ha detto, perchè neppure mai pubblicate del tutto dall' Association le Sanctuaire de Marie-Julie Jahenny

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Ciao Domenico, tutto a posto, mille grazie, spero altrettanto che lo siate tu e tutti gli amici del blog.
Tante grazie ad entrambi, Dott G.I. e a te.
Complimenti, che materiale e ipotesi avete messo a disposizione!
Alessandro

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Sì tutto bene Alessandro, grazie

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Inoltre vorrei sapere dal dott. G.I. se conosce questa devozione:

Due Cuori d’Amore
A partire dagli anni ’70 in Nigeria il Signore tramite il suo strumento P. Montfort ripropone la Devozione ai Due Cuori d’Amore. I Due Cuori di Gesù e di Maria devono Trionfare insieme L’Uno unito all’Altro. Tra le promesse leggiamo:
“Quanti, sia pure una sola volta nella loro vita, si rivolgeranno a Me in questo modo (con la preghiera ai Due Cuori dettata a P. Montfort) riceveranno il Sigillo Protettore dei Due Cuori sul loro stesso cuore. Io prometto a colui che bacerà l’Immagine dei Due Cuori d’Amore (che rappresenta i Due Cuori, ed è simile al simbolo con la croce bianca coperta di sangue) di apporre sul suo cuore il Mio sigillo protettore. Tutti coloro che iscrivono il loro nome (in occasione della Consacrazione ai Due Cuori d'Amore) non andranno mai persi, poiché con questo si saranno consacrati a Me in modo particolare [nel dicembre 2012 il Signore tramite P. Montfort dice che adesso possiamo anche noi consacrare le altre persone, anche se queste non lo sanno o non vogliono fare la Consacrazione, per salvarli]”. (il maniera mistica sono presenti tutti e tre i rifugi)

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

PER LA CONSACRAZIONE PERSONALE

Io (N.N.) mi consacro all’Amore di Dio e ai Cuori d’Amore di Gesù e di Maria. Prometto di pregare con costanza la Preghiera dei Cuori d’Amore (almeno una volta al giorno) e di compiere opere di carità. Io desidero d’essere iscritto come membro dell’Associazione dei Due Cuori d’Amore.

Gesù! Maria! Io (N.N.) Vi amo! Abbiate misericordia di noi. Salvate tutte le anime! Amen. Oh! Cuori d’Amore! Oh! Cuori uniti per sempre nell'Amore! Datemi la grazia di amarVi sempre e aiutatemi a farVi amare. Raccogliete in Voi il mio povero cuore ferito e rendetemelo solo quando sarà divenuto un fuoco ardente del Vostro Amore. So che non sono degno di venire presso di Voi, ma accoglietemi in Voi e purificatemi con le fiamme del Vostro Amore. Accoglietemi in Voi e disponete di me come più Vi piace, poiché Vi appartengo interamente. Amen.
Oh! Puro Amore! Oh! Amore Santo! Trafiggimi con le Tue frecce, e fai scorrere il mio sangue nelle piaghe del Cuore Immacolato! Oh! Cuore Immacolato! Uniscici al Sacro Cuore per donare vita, consolazione, gloria e Amore. Amen.
Oh, Gesù! Oh, Maria! Voi siete i Cuori d’Amore! Vi amo! Consumatemi! Sono la Vostra vittima d’Amore! Amen.
Oh, Cuori d’Amore! Consumatemi! Sono la Vostra vittima d’Amore! Amen.

Dopo aver compiuto la Consacrazione personale (segnatevi la data) potete consacrare i vostri familiari, amici, parenti etc. utilizzando questa preghiera:

PER LA CONSACRAZIONE DEI SINGOLI MEMBRI DI UNA FAMIGLIA

Io (N.N.) CONSACRO all’Amore di Dio e ai Cuori d’Amore di Gesù e di Maria (dire il nome della persona da consacrare). Prometto di pregare a nome suo con costanza la Preghiera dei Cuori d’Amore (almeno una volta al giorno) e di compiere opere di carità.

Gesù! Maria! Io (N.N.) Vi amo! Abbiate misericordia di noi. Salvate tutte le anime! Amen. Oh! Cuori d’Amore! Oh! Cuori uniti per sempre nell'Amore! Datemi la grazia di amarVi sempre e aiutatemi a farVi amare. Raccogliete in Voi il mio povero cuore ferito e rendetemelo solo quando sarà divenuto un fuoco ardente del Vostro Amore. So che non sono degno di venire presso di Voi, ma accoglietemi in Voi e purificatemi con le fiamme del Vostro Amore. Accoglietemi in Voi e disponete di me come più Vi piace, poiché Vi appartengo interamente. Amen.
Oh! Puro Amore! Oh! Amore Santo! Trafiggimi con le Tue frecce, e fai scorrere il mio sangue nelle piaghe del Cuore Immacolato! Oh! Cuore Immacolato! Uniscici al Sacro Cuore per donare vita, consolazione, gloria e Amore. Amen.
Oh, Gesù! Oh, Maria! Voi siete i Cuori d’Amore! Vi amo! Consumatemi! Sono la Vostra vittima d’Amore! Amen.
Oh, Cuori d’Amore! Consumatemi! Sono la Vostra vittima d’Amore! Amen.

Per la consacrazione:

http://www.twoheartsoflove.com/online_form_consecration.html

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

compilate il FORM

Your name for consecration (inserire il tuo Nome e Cognome)
Your Country (inserire ITALY, la nazione)
Your Diocese (inserire la vostra Diocesi – Diocese of … )

Nel riquadro Names of frends & family for consecration

Scrivete:

I (vostro nome) born on … / … / … (vostra data di nascita), I consecrated myself to the Love of God and to the Hearts of Love of Jesus and Mary on the day … / … / … (data della vostra consacrazione), Diocese of … (inserite la vostra diocesi)

I myself have consecrated these people:

(inserite ora la lista delle persone che avete consacrato indicando nome cognome, diocesi e nazione di ognuna di queste persone)

Inserite il Captcha e clikkate SEND THE LIST OF CONSECRATION NAME

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Poi molto utile è sapere le caratteristiche de I Luoghi di Rifugio

Sono dei posti (abitazioni, zone, località, siti) in cui si può trovare protezione, aiuto e difesa contro pericoli materiali e/o spirituali, prima, ma soprattutto durante la Tribolazione che viene.

Miei amati, ci sono tre luoghi di rifugio
per il tempo della Tribolazione
il Mio Divin Cuore
la Mia Divin Croce
la Mia Amata Madre Immacolata
(Gesù a Marie-Julie)

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Non per fare il solito polemico, però qualche puntino sulle i mi pare d'obbligo …

«(…) a Onorio III che voleva consegnargli la Bolla dell’Indulgenza concessa, rispose nella sua semplicità: “A me basta soltanto la vostra parola. Se è opera di Dio, Lui stesso deve manifestare l’opera sua. Di questa cosa io non voglio nessun altro documento, ma solo che la Beata Vergine Maria sia la carta, Cristo il notaio e gli angeli i testimoni”.»

http://www.porziuncola.org/la–vena-del-perdono-77-1.html

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Se ti riferisci al fatto che si mandano delle informazioni on line è per questo motivo:

All the lists of the names will be taken to our Prayer Centre in Nigeria, where they will be kept directly under the Holy Altar. The consecrated persons/names written on the lists will be included in the daily prayers and in the Holy Masses which are celebrated in Uwgunswo (Nigeria).

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Sulle tre crisi che colpiranno la Francia, come detto dalla veggente francese Jahenny, e riportate da Domenico e dott. G.I. mi pare ci sia concordanza con le rivelazione divine fatte a San Giovanni Bosco:

Don Bosco vede il futuro.

Mi trovai alla presenza di cose sovrannaturali. In brevi istanti io vidi molte cose … C'è la parola di Dio, adattata alla parola dell'uomo.
Le leggi di Francia non riconoscono il Creatore, ma il Creatore si farà conoscere e la visiterà per tre volte con la verga del suo furore:

La prima volta, Egli abbatterà la sua superbia con le sconfitte, con il saccheggio e con la strage dei raccolti, degli animali e degli uomini.

La seconda volta, la grande prostituta di Babilonia, quella che i buoni chiamano il "Postribolo d'Europa", sarà privata del capo, in preda a disordini! Parigi … Parigi! Invece di armarti nel nome del Signore, tu ti circondi di case di immoralità! Ma esse saranno distrutte da te stessa! L'idolo tuo, il Panteon, sarà incenerito. I tuoi nemici ti metteranno nella povertà, nella fame, nello spavento e nell'abominio delle nazioni. Ma guai a te se non riconoscerai la mano di chi ti percuote! Io voglio punire l'immoralità, l'abbandono, il disprezzo della mia legge!

La terza volta, tu cadrai in mano straniera: i tuoi nemici vedranno da lontano i tuoi palazzi in fiamme, le tue abitazioni divenute un mucchio di rovine, bagnate dal sangue dei tuoi prodi che non sono più! Ma ecco un gran guerriero dal Nord che tiene, nella sua mano destra, uno stendardo sul quale è scritto: "Irresistibile mano del Signore!".
In quell'istante il venerabile Vegliardo del Lazio gli andò incontro, sventolando una fiaccola ardentissima. Allora, lo stendardo si dilatò, e da nero che era divenne bianco come la neve. Nel mezzo dello stendardo, in lettere d'oro, stava scritto il nome di COLUI che tutto può! Il guerriero ed i suoi si inchinarono, profondamente, davanti al Vegliardo, e si strinsero le mani.
http://digilander.libero.it/raxdi/veggebosco.html

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Ma subito dopo la Francia, le rivelazioni celesti fatte a San Giovanni Bosco vengono rivolte prorpio alla "serva Italia":

"Ma tu Italia, terra di benedizioni, chi ti ha immersa nella desolazione? Non dire: nemici, ma gli amici. Non senti che i tuoi figli domandano il pane della Fede e non trovano chi a loro lo spezzi? Che farò? … Io picchierò i pastori, Io disperderò il gregge, affinché coloro che siedono sulla cattedra di Mosè cerchino dei buoni pascoli e il gregge ascolti docile e si nutra.
Ma sopra il gregge e sopra i pastori peserà la mia mano: la carestia, la pestilenza e la guerra faranno si che le madri dovranno piangere il sangue dei figli e dei mariti, morti su terra nemica!

E di te Roma, che sarà? … Roma ingrata, Roma effeminata, Roma superba! … Tu sei giunta a un punto tale che non cerchi altro, né altro ammiri nel tuo Sovrano se non il lusso, dimenticando che la tua e la sua gloria sta nel Golgota! … Ora egli è vecchio, cadente, inerme, spogliato; però con la sua sola parola, egli fa tremare il mondo! Roma! … Io verrò quattro volte a te! …

La prima volta, percuoterò le tue terre e gli abitanti di esse.

La seconda volta, porterò la strage e lo sterminio fino alle tue mura.

La terza volta, abbatterò le difese e i difensori, e per comando del Padre installerò il regno del terrore, dello spavento e della desolazione! Ma i miei saggi fuggono, la mia legge è calpestata…

La quarta volta. E allora guai a te se la mia legge sarà ancora un nome vano! Vi saranno prevaricazioni tra i dotti e gli ignoranti; e il tuo sangue e quello dei tuoi figli laveranno le macchie che tu fai alle leggi del tuo Dio. La guerra, la peste, la fame sono i flagelli con cui sarà percossa la superbia e la malizia degli uomini. Dove saranno, allora, o ricchi, le vostre magnificenze, le vostre ville, i vostri palazzi? … Saranno diventati la spazzatura delle piazze e delle strade!

E voi, sacerdoti, perché non correte a piangere, tra il vestibolo e l'altare, invocando la sospensione dei flagelli? Perché non prendete lo scudo della Fede e non andate sopra i tetti, nelle case, nelle vie, sulle piazze, in ogni luogo, anche inaccessibile, a portare il seme della mia parola? Ignorate, forse, che essa è la terribile spada a due tagli che abbatte i miei nemici e che infrange l'ira di Dio e degli uomini?

Queste cose dovranno inesorabilmente venire, l'una dopo l'altra. Ma la Regina del Cielo è presente. La potenza del Signore è nelle sue mani. Ella disperde i suoi nemici come nebbia! Ella riveste il venerando vecchio di tutti i suoi antichi paramenti! … Arriverà ancora un violento uragano. L'iniquità è consumata; il peccato avrà fine e, prima che trascorrano due pleniluni del mese dei fiori, l'iride di pace comparirà sulla terra. Il gran Ministro vedrà la Sposa del suo Re vestita a festa. Su tutto il mondo apparirà un sole così luminoso quale non fu mai dalle fiamme del Cenacolo fino ad oggi, né più si vedrà fino all'ultimo dei giorni."

http://digilander.libero.it/raxdi/veggebosco.html

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

@ Domenico

"Una delle domande che era rimasta in sospeso è sulla durata del pontificato del Papa Santo. Vorrei sapere se questo messaggio si riferisce a lui "le troisième Pape sera plus saint", e se sì perchè viene chiamato il terzo Papa. Rispetto a chi sarebbe terzo?
Inoltre si dice che durerà per soli 3 anni, può essere corretto o ci sono altre profezie, anche di altri veggenti, che dicono altro?" (Domenico)

Si tratta di accenni veloci della Jahenny, quelli a cui ti riferisci, e non sono di facile interpretazione.
Comunque, dovrebbe significare che dopo due antipapi successivi, c'è il terzo Papa che "sera plus saint" dei primi due.
Gli antipapi sono DUE e saranno successivi (uno seguirà l'altro in poco tempo, forse settimane). Secondo la Jahenny, questi due antipapi si manifesteranno quando la Sede resterà vacante per più di un anno:

"L'Église aura son siège vacant de longs mois…(…) Il y aura deux anti-papes successifs qui régneront tout ce temps-là sur le Saint-Siège… " (29 septembre 1882)
http://www.marie-julie-jahenny.fr/quelques-propheties.htm

"La voix dit que l’Église restera vacante de longs mois. Elle ajoute : le troisième Pape sera plus saint, mais ne régnera que trois ans avant que Dieu ne l’appelle pour la récompense." (16 maggio 1882)
http://www.marie-julie-jahenny.fr/les-propheties-pour-la-france.htm#La_passion_du_lien_de_la_foi

La voce che le spiega le cose, dice che la Chiesa resterà vacante per lunghi mesi. E lo dice riferendosi ai tempi di persecuzione durante la guerra d'Italia, sotto i due tiranni (soprattutto sotto Archel). Poi la voce aggiunge: "il terzo Papa sarà più santo…".
Se non ci sono significati nascosti, la voce si sta riferendo ai papi venuti durante la vacanza. Poiché due di questi papi sono antipapi, il terzo è quello che viene dopo i due accennati.

Quando poi dice che questo Papa "regnerà per tre anni prima che Dio lo chiami per la ricompensa", si riferisce a quei tre anni citati nel messaggio già da me riportato:

20 aprile 1882:
« … Le Pape (…) passera trois ans dans les fers les plus meurtriers et les plus désolants.
L’affreuse guerre d’Italie sera longue. …"

" … Il Papa (…) trascorrerà tre anni nelle catene più letali e più dolorose.
La terribile guerra d'Italia sarà lunga. …"

Questo terzo Papa "più santo", non è il Papa Santo, ma un Papa martire che attraverserà tutta la guerra d'Italia, soffrendo la prigionia e la persecuzione.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Riguardo a quella devozione di cui mi hai chiesto, devo dire che non ne ho mai sentito parlare.
Anzi, leggendo il sito, ho grande diffidenza.

Si parla di "Sigillo" (come MDM):
"Tutti coloro che iscrivono il loro nome (in occasione della Consacrazione ai Due Cuori d'Amore) non andranno mai persi…"

Nessuna devozione privata può assicurare la salvezza eterna, se non viene prima esaminata e approvata dalla Chiesa.
Quelle approvate sono due: i nove primi venerdì al Sacro Cuore e i cinque primi sabati al Cuore Immacolato (Fatima).
Se uno vuole assicurarsi la salvezza eterna, può fare tranquillamente una di queste due devozioni.

“It is possible to save all souls,” the Lord Jesus Christ said to Fr. Montfort SHL
http://www.twoheartsoflove.com/about_father_montfort.html

No, non è possibile salvare TUTTE le anime. Purtroppo, molte vanno all'inferno. E ci vanno nonostante qualsiasi sforzo si possa fare.

Inoltre, per le consacrazioni (sia personali che altrui) bisogna essere molto cauti. Non sono cose che si fanno con leggerezza.
Sono cose molto gravi, soprattutto quando si promettono determinate cose.
Non andrebbero mai fatte consacrazioni personali così GRAVI, senza prima essersi consultati col proprio confessore.

"…disponete di me come più Vi piace, poiché Vi appartengo interamente."

"Trafiggimi con le Tue frecce, e fai scorrere il mio sangue…"

"Consumatemi!"

"Sono la Vostra vittima d’Amore!"

Capito?
Con questa consacrazione ci si offre VITTIMA a Dio. Ciò non è possibile farlo così. Sarebbe già un atto enorme per un religioso consacrato. Significherebbe offrirsi vittima come Padre Pio, come Melania di La Salette, come S. Gemma Galgani, come suor Elena Aiello, ecc. ecc.
E anche Padre Pio, prima di fare l'offerta di vittima, chiese il permesso al suo confessore. Non sono cose che si fanno da soli, in modo inconsulto.
Fare un voto simile e poi mancarvi, diventa una colpa grave, se poi uno cambia idea.

Diffidare.

Qui c'è la risposta di un sacerdote domenicano:
"Il Signore chiama alcuni ad essere vittime in maniera ordinaria e altri in maniera straordinaria.
Non chiama secondo i nostri desideri, ma secondo i suoi disegni.
Pertanto non tocca a noi dire: Signore, mi offro vittima in maniera ordinaria o straordinaria.
A noi tocca dire: Signore, mi abbandono totalmente a Te e ai tuoi disegni,…"

https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=4578

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

@Domenico
Guarda sempre con sospetto chi raccoglie dati. Ben che vada li rivende a terzi per soldi (e i database fanno fare tanti soldi).
Male che va, perfezioniamo l'opera "zuckerberghiana" (o, meglio, chi per lui)

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

@dott. G.I.
Quelle frasi forti non di rado si trovano sul retro dei santini e riportano l'imprimatur della Chiesa.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

@ dott. G.I. e Spring

grazie, terrò a mente i vostri consigli.

E grazie per le spiegazioni sulle visioni della Jahenny, dott. G.I.
Quindi ci sarebbero 2 antipapi che si susseguono e un vero Papa che dura 3 anni.
Il problema è che poi ci sarebbero 2 successori di cui solo l'ultimo( che vivrà a lungo) vedrà la fine delle persecuzioni.
Sempre che questa visione si riferisce a questo Papa.
In ogni caso ci sarebbero più Papi che sopporteranno in futuro delle persecuzioni, prima che arrivi il tempo di pace.

"(Au cours de la première moitié de la troisième année) Les serviteurs les plus proches du Pape oseront souiller leur dignité par des articles
honteux et se faire, pour la sauvegarde de leur vie, meurtriers et bourreaux du Pauvre Martyr, dont la vue des maux soulevés sur Rome éteint les forces et abrègent d’avantage le martyre.
Depuis trois semaines ses souffrances redoublent : maintenant il entrevoit et il ressent le coup définitivement porté à l’Église, à sa personne et à la terre qu’il habite. Il ne verra pas la fin de la persécution ; celui qui le remplacera ne la verra pas non plus ; le troisième vivra longtemps, mais il sera difficile à trouver au milieu de tant de décombres. " 6 juin 1882

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

"Quelle frasi forti non di rado si trovano sul retro dei santini e riportano l'imprimatur della Chiesa." (Spring)

Non credo proprio.
Le formule di consacrazione possono contenere frasi del tipo: "mi consacro… mi offro… mi affido… ti consacro la mia vita, la mia famiglia… ti dono… ti prometto… sub tuum praesidium… prendimi sotto la tua protezione… e simili, ma non troverai mai la parola "vittima": mi offro come vittima… sono la tua vittima… colpisci me con i castighi meritati da altri… trafiggi me con le tue frecce… punisci me… consumami… ecc..

Queste ultime preghiere sono di livello più elevato, per anime più perfette.

La formula di consacrazione più semplice (ma ugualmente impegnativa):

O Vergine e Madre,
confidando nel tuo Cuore Immacolato,
mi consacro interamente a Te e,
per mezzo tuo, al Signore con le tue stesse parole:
Ecco l'ancella del Signore,
si faccia di me secondo la Tua parola, la Tua volontà, la Tua gloria.

Qui c'è una raccolta:
https://www.preghiereonline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1272&Itemid=787

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

«Qui c'è una raccolta:
https://www.preghiereonline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1272&Itemid=787»

Questa, per esempio, è del Monfort. Non è da poco.

«E affinché gli sia più fedele di quanto lo fui fin qui, io ti eleggo oggi, o

Maria, alla presenza di tutta la corte celeste, per mia Madre e Padrona. A

te abbandono e consacro, come schiavo, il mio corpo e l' anima mia, i miei

beni interiori ed esteriori, e il valore stesso delle mie azioni buone,

passate, presenti e future, lasciandoti interor e pieno diritto di disporre

di me e di quanto mi appartiene, senza eccezione, secondo il tuo

beneplacito, per la maggior gloria di Dio nel tempo e nell' eternità.»

Il grado di consapevolezza di chi la recita è comunque ben noto a chi l'ascolta. Pertanto la profondità con cui sarà vissuta sarà diversa da persona a persona.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

i terroristi hanno fatto qualche prova tecnica per domani

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

Ho pensato la stessa cosa! La sensazione che mi hanno trasmesso quei calcinacci l'ho associata al futuro in arrivo. Non è un bel presagio.

Unknown
Unknown
6 anni fa
Rispondi a  Videre Nec Videri

ah i calcinacci sono un segnale sul futuro, non l'espulsione di centinaia di diplomatici

Unknown
Unknown
6 anni fa

Trevignano Romano 24 marzo 2018
Figli cari, grazie per aver ascoltato la mia chiamata nel vostro cuore. Figli cari, come sento la grande fede nei vostri cuori, cosi sento anche il grande gelo dei cuori che non si scompongono davanti a me. Arroganza e orgoglio non vengono da Dio. Questo periodo sentirete la quiete, ma presto tutto precipiterà. In questa Pasqua, ci saranno tanti segni che anticiperanno la fine dei tempi. Vorrei elevarvi a me e per questo vi chiedo di pregare tanto. Sono la vostra Madre , ora vi benedico nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Lidia
Lidia
6 anni fa

SACRA CONGREGATIO PRO DOCTRINA FIDEI

NOTIFICAZIONE *

In merito alle pretese apparizioni e rivelazioni della « Signora di tutti i popoli », avvenute ad Amsterdam, la Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede ritiene opportuno dichiarare quanto segue:

Il 7 maggio 1956 il Vescovo della diocesi di Haarlem (Olanda), a seguito di un attento esame della causa riguardante le pretese apparizioni e rivelazioni della « Signora di tutti i popoli », dichiarava che « non constava della soprannaturalità delle apparizioni », e, conseguentemente, proibiva la venerazione pubblica dell'immagine della « Signora di tutti i popoli », come pure la divulgazione di scritti che proponevano le suddette apparizioni e rivelazioni come di origine soprannaturale.

Il 2 marzo 1957 lo stesso Ordinario ribadiva la sopraddetta dichiarazione, ed il Santo Uffizio, con lettera del 13 marzo dello stesso anno, lodava la prudenza e la sollecitudine pastorale dell'Ecc.mo Vescovo approvandone i provvedimenti. Inoltre in risposta ad un ricorso del Vescovo di Haarlem del 29 marzo 1972, la S. Congregazione per la Dottrina della Fede, il 24 maggio dello stesso anno, confermava la decisione già presa al riguardo.

Ora, a seguito di ulteriori sviluppi e dopo un nuovo e più approfondito esame del caso, la S. Congregazione per la Dottrina della Fede conferma con la presente notificazione la fondatezza del giudizio già espresso dalla competente autorità ecclesiastica e invita sacerdoti e laici a cessare qualsiasi propaganda circa le pretese apparizioni e rivelazioni della « Signora di tutti i popoli », esortando tutti ad esprimere la loro devozione verso la Vergine Santissima, Regina dell'Universo (cf. Litt. enc. Ad Caeli Reginam, AAS XXX [1954], 625-640), con forme riconosciute e raccomandate dalla Chiesa.

Roma, 25 maggio 1974.

Fonte: http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19740525_signora-amsterdam_it.html

“Le apparizioni mariane. Quale la ricchezza e i criteri di discernimento della Chiesa?” – Padre Francois Dermine – Fonte: http://vimeo.com/209735841#at=594

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Ma la Madonna di Amsterdam fa discutere anche per un’altra sua singolare richiesta: “Molti uomini hanno conosciuto Maria come Maria [sic!]. Ora però voglio essere, in questo nuovo tempo, la Signora di tutti i Popoli. Questo è comprensibile a tutti”.
E nella conclusione della preghiera da lei stessa dettata dice: “Che la Signora di tutti i Popoli, che una volta era Maria [sic!], sia la vostra Avvocata”.

La stranezza della richiesta è tale da far pensare a un colpo di sole della veggente. Eppure a quanto sembra è stata accolta senza obiezioni, e la preghiera è stata “diffusa su milioni di immagini e tradotta in oltre ottanta lingue”, nonché presumibilmente recitata milioni di volte.
Ma fortunatamente lo Spirito Santo, a cui nulla sfugge, a un certo punto si è accorto del carattere sconsiderato – solo la reverenza ci trattiene dal definirlo demenziale – della formula usata dalla Madonna olandese, e ha ispirato alla Congregazione per la dottrina della fede la decisione di chiedere perentoriamente una rettifica del testo della preghiera, che ora dovrà suonare così: “Che la Signora di tutti i Popoli, la beata Vergine Maria, sia la vostra Avvocata”.

Così Maria è rinsavita. Della felice conclusione della vicenda ci informa (RM 09.01.07) lo stesso padre Livio, il quale precisa che nelle prossime ristampe di “Pellegrino a quattroruote” apporterà la correzione, senza peraltro corredarla di alcuna nota per non creare problemi tipografici.
Resta il fatto che la Congregazione per la dottrina della fede ha dovuto provvedere a far correggere una preghiera che, dice sempre padre Livio, “ha il pregio non solo di provenire dalla Madonna stessa, ma di essere stata approvata dalla Chiesa”.
Un bel pasticcio, dunque. Il “pasticciaccio di Amsterdam”.

Fonte: http://www.controapologetica.info/testi.php?sottotitolo=Le%20strane%20pretese%20della%20Madonna%20di%20Amsterdam

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Le strane pretese della Madonna di Amsterdam

Maria vuole essere proclamata corredentrice (se no, sfracelli!)

Al termine dalla catechesi mattutina del 18. 07. 05 padre Livio apre un siparietto fuori programma di una decina di minuti.

Riferisce di un libro del card. Ratzinger uscito in edizione italiana nel 2001, “Dio e il mondo. In colloquio con Peter Seewald”, in cui si parla tra l’altro delle apparizioni di Amsterdam, durate dal 1945 al ’59.
E ci informa che si tratta di apparizioni approvate dalla Chiesa (le ha riconosciute il vescovo, il 31 maggio 2002), nelle quali la Madonna ha rivelato alla veggente che per salvare l’umanità dalla catastrofe vuole che sia proclamato il dogma di “Maria Corredentrice, Mediatrice, Avvocata”, che sarebbe l’ultimo dogma mariano (sic).

Il cuore dell’espressione naturalmente è “corredentrice”: la Vergine vuole che la Chiesa riconosca formalmente che lei ha cooperato alla Redenzione. Per sostenere la sua richiesta furono raccolte e presentate alla Chiesa un milione di firme.
Il giornalista intervistatore chiede al cardinale se pensa che la richiesta potrà venire accolta.
Ratzinger risponde dicendo che per la sostanza, per il merito, è vero che la Madonna ha cooperato alla Redenzione, come del resto è chiamato a cooperarvi ognuno di noi. E certo Maria ha cooperato “in maniera eminente”. La definizione però non è adeguata perché “si allontana troppo dal linguaggio delle Scritture”.

Fonte: http://www.controapologetica.info/testi.php?sottotitolo=Le%20strane%20pretese%20della%20Madonna%20di%20Amsterdam

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Non risulta che il supermariano “Totus tuus” in oltre 20 anni di pontificato abbia mai mosso un dito per proclamare il nuovo dogma. Eppure qualcosa di Amsterdam doveva pure essergli arrivato alle orecchie! In ogni caso, non ha mosso un dito neppure dopo il 31 maggio 2002.

7) Anche ammettendo che Ratzinger possa aver cambiato opinione sulla realtà delle apparizioni di Amsterdam dopo tale data (l’intervista è di poco anteriore), la motivazione del rifiuto, essendo di natura teologica, conserva tutto il suo valore: accogliere una richiesta del genere vorrebbe dire andare contro la Scrittura, ossia annettere alle apparizioni olandesi il valore pieno di aggiunta (anzi, ritocco) alla Rivelazione.

Fonte: http://www.controapologetica.info/testi.php?sottotitolo=Le%20strane%20pretese%20della%20Madonna%20di%20Amsterdam

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

DAL MINUTO 18:53 – discorso diventa molto interessante dal minuto 20: http://vimeo.com/209735841
Padre Dermine fa riflettere…

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Il motivo vero per non ammettere il dogma è ecumenico…o falso ecumenico.

Lidia
Lidia
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Condivido quanto hai scritto Remox. Interessante il discorso di Padre Dermine, ma forse troppo riduzionista. I santi portano una forte testimonianza a favore del titolo di Maria Corredentrice. San Pio da Pietrelcina, San Josemaría Escrivá, Santa Teresa Benedetta della Croce – Edith Stein, San Leopoldo Mandic, il Beato Bartolo Longo e molti altri santi e beati canonizzati recentemente, hanno usato il titolo, assieme a San Massimiliano Kolbe.

Madre Teresa di Calcutta è stata una leader, nel vero senso della parola, nella causa per una definizione dogmatica di Maria Corredentrice e Mediatrice di tutte le grazie. Anche Suor Lucia, la veggente di Fatima, ha sottolineato il ruolo di Maria Corredentrice nel suo ultimo libro "Gli appelli del messaggio di Fatima", nel quale parla di Maria Corredentrice in sei diverse sezioni.

Fonte:http://profezie3m.altervista.org/archivio/Quinto_dogma.htm

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Lidia
Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Nel 1996, ventidue anni dopo, Mons. Bomers, Vescovo di Amsterdam, ed il suo Ausiliare Mons. Jozef M. Punt – mossi da tante richieste dall’Olanda e da altri paesi – dopo aver consultato la Congregazione per la Dottrina della Fede, hanno ufficialmente permesso la venerazione pubblica di Maria sotto il titolo biblico di “Signora di tutti i Popoli”.
Essi lo hanno fatto con una comunicazione scritta il 31 maggio 1996. In essa si legge tra l’altro:

“Occorre distinguere fra le apparizioni/i messaggi da un lato, e il titolo mariano di ‘Signora di tutti i Popoli’ dall’altro.
Per il momento, la Chiesa non è in grado di pronunciarsi sul carattere soprannaturale delle apparizioni né sul contenuto dei messaggi, e lascia ad ognuno la libertà di formarsi un giudizio personale secondo la propria coscienza.
La preghiera ‘Signore Gesù Cristo, Figlio del Padre …’, in cui appare il titolo di ‘Signora di tutti i Popoli’, ha ottenuto già nel 1951 l’approvazione ecclesiastica del vescovo di Haarlem di allora, Mons. Huibers. Anche per quanto riguarda il culto pubblico di Maria con tale appellativo, non vi sono obiezioni da parte nostra”.

Il 31 maggio 2002, l’attuale Vescovo diocesano di Amsterdam, Mons. Jozef M. Punt, ha fatto una dichiarazione scritta “riguardo l’autenticità delle apparizioni di Maria come Signora di tutti i Popoli ad Amsterdam durante gli anni 1945-1959”.

gt09_padre_anerkennungNella sua dichiarazione leggiamo:

“Come già è noto, il mio predecessore, Mons. H. Bomers ed io stesso, abbiamo permesso la pubblica venerazione nel 1996. …
Nel frattempo sono trascorsi sei anni, ed io constato che questa devozione ha preso un posto nella vita di fede di milioni di fedeli sparsi nel mondo e che viene sostenuta da molti vescovi … Nel pieno riconoscimento della responsabilità della Santa Sede, è in primo luogo compito del vescovo locale pronunciarsi, secondo coscienza, sull’autenticità di rivelazioni private che stanno avvenendo o che sono avvenute nella propria diocesi.
Per tale motivo, riguardo ai risultati di investigazioni precedenti e delle questioni e obiezioni derivanti da esse, ancora una volta ho richiesto il consiglio di diversi teologi e di psicologi… Ho anche richiesto, riguardo ai frutti spirituali e allo sviluppo successivo, il giudizio di un certo numero di confratelli nell’Episcopato che sperimentano, nelle loro Diocesi, una forte venerazione di Maria come Madre e Signora di tutti i Popoli.

Considerando questi pareri, testimonianze e sviluppi, e ponderando tutto questo nella preghiera e nella riflessione teologica, tutto ciò mi conduce alla constatazione che nelle apparizioni di Amsterdam c’è un’origine soprannaturale”.

http://www.de-vrouwe.info/it/posizione-della-chiesa

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

Nel 1996, ventidue anni dopo, Mons. Bomers, Vescovo di Amsterdam, ed il suo Ausiliare Mons. Jozef M. Punt – mossi da tante richieste dall’Olanda e da altri paesi – dopo aver consultato la Congregazione per la Dottrina della Fede, hanno ufficialmente permesso la venerazione pubblica di Maria sotto il titolo biblico di “Signora di tutti i Popoli”.
Essi lo hanno fatto con una comunicazione scritta il 31 maggio 1996. In essa si legge tra l’altro:

“Occorre distinguere fra le apparizioni/i messaggi da un lato, e il titolo mariano di ‘Signora di tutti i Popoli’ dall’altro.
Per il momento, la Chiesa non è in grado di pronunciarsi sul carattere soprannaturale delle apparizioni né sul contenuto dei messaggi, e lascia ad ognuno la libertà di formarsi un giudizio personale secondo la propria coscienza.
La preghiera ‘Signore Gesù Cristo, Figlio del Padre …’, in cui appare il titolo di ‘Signora di tutti i Popoli’, ha ottenuto già nel 1951 l’approvazione ecclesiastica del vescovo di Haarlem di allora, Mons. Huibers. Anche per quanto riguarda il culto pubblico di Maria con tale appellativo, non vi sono obiezioni da parte nostra”.

Il 31 maggio 2002, l’attuale Vescovo diocesano di Amsterdam, Mons. Jozef M. Punt, ha fatto una dichiarazione scritta “riguardo l’autenticità delle apparizioni di Maria come Signora di tutti i Popoli ad Amsterdam durante gli anni 1945-1959”.

gt09_padre_anerkennungNella sua dichiarazione leggiamo:

“Come già è noto, il mio predecessore, Mons. H. Bomers ed io stesso, abbiamo permesso la pubblica venerazione nel 1996. …
Nel frattempo sono trascorsi sei anni, ed io constato che questa devozione ha preso un posto nella vita di fede di milioni di fedeli sparsi nel mondo e che viene sostenuta da molti vescovi … Nel pieno riconoscimento della responsabilità della Santa Sede, è in primo luogo compito del vescovo locale pronunciarsi, secondo coscienza, sull’autenticità di rivelazioni private che stanno avvenendo o che sono avvenute nella propria diocesi.
Per tale motivo, riguardo ai risultati di investigazioni precedenti e delle questioni e obiezioni derivanti da esse, ancora una volta ho richiesto il consiglio di diversi teologi e di psicologi… Ho anche richiesto, riguardo ai frutti spirituali e allo sviluppo successivo, il giudizio di un certo numero di confratelli nell’Episcopato che sperimentano, nelle loro Diocesi, una forte venerazione di Maria come Madre e Signora di tutti i Popoli.

Considerando questi pareri, testimonianze e sviluppi, e ponderando tutto questo nella preghiera e nella riflessione teologica, tutto ciò mi conduce alla constatazione che nelle apparizioni di Amsterdam c’è un’origine soprannaturale”.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Lidia

http://www.controapologetica.info/testi.php?sottotitolo=Le%20strane%20pretese%20della%20Madonna%20di%20Amsterdam

{….Come mai la Madonna di Medjugorje non ha mai neppure accennato alle apparizioni olandesi e alle precise richieste di quella Madonna?
Come pensare che sia la stessa “persona”, ossia la stessa Madonna, che appare in luoghi diversi? …..Appare a una poveretta qualsiasi e le dice: “Voglio che il Papa mi proclami Corredentrice, Mediatrice e Avvocata. Altrimenti, per l’umanità sarà la catastrofe. ……}
Per risolvere il rebus occorre sapere se la Madonna di Medjugorje e quella di Amsterdam sono la stessa persona; stando così le cose ne dubito. P.Riesz_

Yokupoku
Yokupoku
6 anni fa

Altro stupendo articolo Remox,

visto che sicuramente domani mi sarà difficile farlo,

Auguro a te ed agli amici del forum
una Felice e serena Pasqua
Yokupoku

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Yokupoku

Grazie,
Ricambio gli auguri. Buona Pasqua a te e a tutti gli amici del blog.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Ho ricordo di una profezia che richiamava una guerra in Israele. Che gli scontri di questi giorni ne siano i prodromi ? R

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Dico la mia sul video della conferenza di Padre Francois Dermine:e' interessante ascoltarlo dall'inizio,ma semmai dal minuto 17,50,e non dal minuto 18,53 al oltre il 19,dove cita le parole di Ratzinger.Li' si evidenzia la scarsa serieta' di alcuni di voi,dimostrata nel corso degli anni.M'interessa meno di niente polemizzare con un singolo,ma m'interessa molto delineare i contorni di un vero esempio pratico e concreto.Putin:Ratzinger spiega e conferma qual'e' l'atteggiamento giusto.Quello che abbiamo capito Riesz,io, il dott. GI,e qualche altro.Si sono lette vere sciocchezze,tipo che a Fatima la Madonna ha parlato di Putin.O che ad Anguera la Madonna ha parlato di Putin.Che il male diffusosi a partire da san Pietroburgo chiama in causa Putin e i suoi.1)La Madonna ,quando parla della Russia, non ha nessuna intenzione di anticipare il Giudizio delle Nazioni,o addiruttura il Giudizio Universale.Non parla di colpe ,ma dice a tutti convertitevi oggi.Secondo logica,dato che san Pietroburgo fu il centro del bolscevismo e del trozkismo,se uno vuol fare il curioso e indovinare il futuro,al momento Putin ,non essendo comunista,rimane semmai defilato,di fronte a quanto disse la Madonna a Garabandal sul ritorno del comunismo,confermato da Lucia di Fatima.Ne' e' vero che ci sia un gruppo interno in Russia, legato a Putin,che controlla tutto.C'e molta instabilita',e Putin e' una figura come quella che fu Tito in Jugoslavia.Un collante destinato prima o poi a cedere in un modo o in altri.Ma fin qui,niente di molto grave.L'indecenza si raggiunge invece quando uno prende queste profezie, ci aggiunge la pretesa che l'Uomo orgoglioso di cui parla Anguera sia per forza Putin,e da li' procede a ritroso,per dare oggi, interpretazioni su quanto succede oggi,ed e' successo in passato,completamente invertite,o stravolte se preferite, rispetto a quella che e' la realta'.Va bene che cosi' va il mondo,diceva il Manzoni,ma un po' di decenza.Per ragionare cosi' non bisogna occuparsi di profezie, ma di mondanita'.Chi per superficialita',chi addirittura per motivi personali,si deforma la realta',ci si erige a giudici e quel che e' ancora peggio,si fa un uso stravolto delle profezie,che invece, nella fase storica attuale, critica e decisiva, dovrebbero indurci alla conversione, alla correzione ,al dialogo,e aprirci alla verita',e alla pieta' per comprendere quale dovrebbe essere il vero ruolo dell'Europa,e cosa i popoli europei dovrebbero chiedere ai loro governi. Altro che giocare con le profezie come i bambini.In parole semplici,io non sono il ragazzino o la ragazzina che si esalta per una persona normale, come Putin:questo sono sciocchezze sottoculturali che puo' dire solo chi usa le profezie per invertire la verita'per ragioni personali.Non significa pero', che da uomo adulto responsabile,e da cristiano cattolico,non possa affermare che Putin andrebbe sostenuto,in modo che un suo successore in una Russia instabile non sia assai peggiore Se il sionismo internazionale, con Usraele in testa, riuscira' a far cadere Putin e a sostituirlo con fantocci,ragionevomente non cambiera' ,in facciata, la politica estera di Putin ,perche' ha un grande consenso nel popolo russo.Anzi, le dara' ragionevolmente connotati aggressivi che oggi non ha se non agli occhi rovesciati per ragioni personali.Allora si' le sinarchie internazionali potranno finalmente realizzare l'agognata operazione Groza e chiudere il cerchio della Storia.Solo che se accadra',sara' per poco tempo,perche' il Tempo dei Gentili,e del Sacro romano Impero non e' finito.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@ Vincenzo. Basta un po' di attenzione, l’antifona è chiara. Se alla caduta del comunismo l'Europa fosse stata una confederazione vera pronta ad accogliere anche la Russia, oggi la confederazione estesa dall'Atlantico al Pacifico sarebbe stata il perno del mondo, della pace e stabilità; ma il progetto anglo-sionista era l'opposto: sottomettere le nazioni con la finanza e la corruzione; i servi europei si sono adeguati per la rovina dei propri popoli, sono servi avidi e stupidi. Putin ha semplicemente difeso il proprio popolo dalle mire fameliche del capitale finanziario; per questo ce l'hanno con lui; per giunta si è alleato per necessità con la Cina e con il terzo mondo i quali non vedono l'ora di vendicarsi dei torti subiti per il passato coloniale. Alla fine cosa avremo? Avremo una Europa a pezzi, debole, moralmente infetta, in crisi senza uscita. La solidarietà? Prevalgono gli interessi particolari e quelli del più forte, vedi Germania. Ora poi prevale l'arroganza per l'affaire con la Russia; ma la rovina per il mondo occidentale è alle porte ed allora saranno dolori, salvo miracoli. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Infatti le cose sono evidenti anche per laici e non credenti.I credenti invece, che dovrebbero avere piu' strumenti per capire la situazione,se ne avvalgono a rovescio.Non bastano tutti i sacrilegi e le aberrazioni che l'Occidente pratica, compresi tutti i peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio,e l'Apostasia, che e' un peccato contro lo Spirito Santo,pur avendoli sotto gli occhi quotidianamente.Se non e' accecamento questo,non so cosa lo e'.E un cattolico,ma anche un pagano,sa che l'accecamento porta catastrofi.Paisios non spiega molto su come si svolgera' una terza mondiale,ma da' elementi interessanti.La Turchia usata come la Germania nella prima, per destabilizzare la Russia.Poi la vittoria sulla Turchia,che potrebbe arrivare con una dirigenza russa cambiata,come la vittoria nella prima.A quel punto la tensione in Medioriente:ma la Russia non ha le mire in quella regione che hanno Israele e Occidente.Le interessa mantenere i suoi caposaldi,in Siria, mar Bianco e ai suoi confini sud, verso il Caucaso,dove dal 2000 Israele e Occidente hanno fomentato terrorismo e guerre civili.E ovviamente ai confini con l'Ucraina.Il minimo per una potenza regionale,quale e',con una sua sfera d'influenza.Quanto alla Crimea, a parte che la popolazione e' filorussa,ci mancava che la lasciassero alla Nato,come stava per accadere.Voglio dire che la politica estera ufficiale che fara' la Russia, dopo la vittoria sulla Turchia,se ci sara',sara' accettabile per il popolo russo:difesa dei confini nazionali,delle alleanze e della sicurezza.In ogni caso.Tanto piu' se un cambio di dirigenza portera' invece al potere in Russia dei fantocci degli anglosionisti. Ecco che,come dice Irlmaier, mentre ci si aspettera' che la guerra mondiale scoppi in Medioriente, ci sara' l'invasione dell'Europa centrale e occidentale.Per eliminare i sistemi antimissile e raggiungere davvero una sicurezza dal first strike.Ma, se ammettiamo che saranno dei fantocci, per realizzare il piano anglosionista di spingere Russia ed Europa continentale una contro l'altra e avere mano libera in Medioriente,e mettere le mani sulla Chiesa di Roma(che sta facendo molto pér meritarselo).Sarebbe la prosecuzione della "rivoluzione"bolscevica eterodiretta.Anzi,un misto di trotkismo(guerre civili nazionali in Occidente) e bolscevismo(intervento dall'esterno di uno stato comunista egemone).Da allora,si potrebbe cominciare ad aspettarsi l'Avvertimento.Col ritorno del comunismo e le Chiese chiuse.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Quanto al dogma di Amsterdam,purtroppo Ratzinger mente,come, abbiamo scoperto, gli capita ogni tanto.Infatti nelle Scritture c'e' il Magnificat e basterebbe quello.Quel "Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente"che la traduzione CEI del 2008 cambia in "Grandi cose ha fatto con me l'Onnipotente".I malfidati,dietro a quello che puo' sembrare un tentativo di miglioramente della traduzione, ci vedono il contrario.Infatti, che la B.V.M.abbia collaborato con la propria volonta',non e' escluso, nella traduzione precedente, ma e' compreso.Non serve sottolinearlo attraverso il "con me".Ma il "con me"e valido anche per Santi e Apostoli.Per tutti.Invece "In me" e' qualcosa di piu',non solo per causa della Immacolata Concezione,che Dio ha fatto prima che la Madonna potesse audeterminarsi,e non va passata in ombra,ma anche perche' e' la Theotokos,e Madre della Chiesa,quindi e' in unione con la Seconda Persona della Trinita'e attraverso di Lei lo sono tutti i redenti.

Spring
Spring
6 anni fa

Verso la fine si parla di Avvertimento.
E pure di America.

«Non nei dettagli, ma in diverse occasioni mi hanno detto che qualche cosa di molto grosso è alle porte, adesso, davanti a noi tutti. Come ho detto prima, questa cosa verrà da Dio e sarà per la conversione di ognuno; Dio farà in modo che la Sua esistenza sia chiara a tutti, ma anche allora non tutti i cuori si convertiranno a Lui.»
http://lagioiadellapreghiera.it/pages/Capitolo_IV-7765833.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Spring

Grazie per la lettura … edificante; poiché di certo non sappiamo nulla è meglio tener conto di tutto; non si sa mai….
http://lagioiadellapreghiera.it/pages/Capitolo_IV-7765833.html
{…. Sono gli Stati Uniti il paese per cui dobbiamo pregare di più. In questo secolo gli americani non hanno subito alcuna guerra, navigano nell'orgoglio, nell'avidità, nell'occultismo, nelle sètte, nell'aborto e nel materialismo, e sono terribilmente viziati. Ciò che è alle porte, come le anime segnalano, colpirà drasticamente gli Stati Uniti …}. Resto dubbioso sulle anime del purgatorio; ma su questa loro affermazione sono d'accordo! P.Riesz_

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Spring

Senza dimenticare di pregare per "Galbani", lo Stivale, a cui piace coprire le sue malefatte dietro dietro la parte "mónca" a causa della seconda WW.

Metaforizzando
«L'abitudine a servire [io direi il piacere] gli ha dato ambizioni e pensieri da schiavo. Egli ammira i suoi padroni più ancor che non li odi e trova la sua gioia e il suo orgoglio nella servile imitazione di coloro che lo "opprimono". La sua intelligenza si è abbassata al livello della sua anima. (…) inutile a se stesso egli comprende (…) di essere proprietà di un altro che ha interesse a vegliare sulla sua esistenza; (…) l'uso stesso del pensiero gli pare un inutile dono della Provvidenza [eh già!] e gode tranquillamente dei privilegi della sua bassezza»
La Democrazia in America [e oltre, ndr], A. De Tocqueville.

Finita che sarà l'America qua cominceremo a morire di fame. In quei giorni la vera natura italica verrà fuori senza maschere

Spring
Spring
6 anni fa

Tra di noi andiamo sempre più d'accodo:
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2018/04/02/israele-annulla-espulsioni-verso-africa_4b590623-9923-4dfb-9008-43d7f5567018.html

Sarà per la bandiera simile alla nostra che le lamentele sono le stesse?
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1321496694533320&set=a.1112579252091733.1073741826.100000190057897&type=3&theater

Se arriveremo al 2021, le profezie si apriranno col bòtto!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

4.617 – Messaggio della Madonna di Anguera (Sabato Santo), trasmesso il 31/03/2018

Cari figli, Dio ha fretta. Non incrociate le braccia. Ecco il tempo opportuno per il vostro ritorno. Quello che dovete fare, non rimandatelo a domani. Date il meglio di voi nella missione che il Signore vi ha affidato e sarete ricompensati generosamente. Camminate verso un futuro di divisione nella Casa di Dio. Mio Figlio Gesù ha lasciato la Sua Chiesa, ma questa verità innegoziabile sarà negata da molti. Vi ripeto che la verità è mantenuta integra solamente nella Chiesa Cattolica. Non permettete che gli inganni del demonio vi allontanino da questa verità. Restate con Gesù e ascoltate il Vero Magistero della Sua Chiesa. Mio Figlio Gesù è morto per salvarvi. Egli è presente, come ha promesso, tutti i giorni, nella Sua Chiesa. Andate al Suo incontro. CercateLo nell’Eucaristia. La Sua Presenza nell’Eucaristia in Corpo, Sangue, Anima e Divinità è una delle prove della Sua Misericordia per tutti gli uomini. Pentitevi e ritornate. Non voglio obbligarvi, ma ascoltateMi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa

Sulle tre crisi che colpiranno la Francia, come detto dalla veggente francese Jahenny, e riportate da Domenico e dott. G.I. mi pare ci sia concordanza con le rivelazione divine fatte a San Giovanni Bosco:

Don Bosco vede il futuro.

"Mi trovai alla presenza di cose sovrannaturali. In brevi istanti io vidi molte cose … C'è la parola di Dio, adattata alla parola dell'uomo.
Le leggi di Francia non riconoscono il Creatore, ma il Creatore si farà conoscere e la visiterà per tre volte con la verga del suo furore:

La prima volta, Egli abbatterà la sua superbia con le sconfitte, con il saccheggio e con la strage dei raccolti, degli animali e degli uomini.

La seconda volta, la grande prostituta di Babilonia, quella che i buoni chiamano il "Postribolo d'Europa", sarà privata del capo, in preda a disordini! Parigi … Parigi! Invece di armarti nel nome del Signore, tu ti circondi di case di immoralità! Ma esse saranno distrutte da te stessa! L'idolo tuo, il Panteon, sarà incenerito. I tuoi nemici ti metteranno nella povertà, nella fame, nello spavento e nell'abominio delle nazioni. Ma guai a te se non riconoscerai la mano di chi ti percuote! Io voglio punire l'immoralità, l'abbandono, il disprezzo della mia legge!

La terza volta, tu cadrai in mano straniera: i tuoi nemici vedranno da lontano i tuoi palazzi in fiamme, le tue abitazioni divenute un mucchio di rovine, bagnate dal sangue dei tuoi prodi che non sono più! Ma ecco un gran guerriero dal Nord che tiene, nella sua mano destra, uno stendardo sul quale è scritto: "Irresistibile mano del Signore!".
In quell'istante il venerabile Vegliardo del Lazio gli andò incontro, sventolando una fiaccola ardentissima. Allora, lo stendardo si dilatò, e da nero che era divenne bianco come la neve. Nel mezzo dello stendardo, in lettere d'oro, stava scritto il nome di COLUI che tutto può! Il guerriero ed i suoi si inchinarono, profondamente, davanti al Vegliardo, e si strinsero le mani."

http://digilander.libero.it/raxdi/veggebosco.html

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  NICOLA_Z

Le profezie in genere le ignoro; ma alcune mi stuzzicano in modo irrefrenabile: }{…. Ma ecco un gran guerriero dal Nord che tiene, nella sua mano destra, uno stendardo sul quale è scritto: "Irresistibile mano del Signore!"}. Sì è lui; non è possibile sbagliare! P.Riesz_

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa

Ma subito dopo la Francia, le rivelazioni celesti fatte a San Giovanni Bosco vengono rivolte prorpio alla "serva Italia":

"Ma tu Italia, terra di benedizioni, chi ti ha immersa nella desolazione? Non dire: nemici, ma gli amici. Non senti che i tuoi figli domandano il pane della Fede e non trovano chi a loro lo spezzi? Che farò? … Io picchierò i pastori, Io disperderò il gregge, affinché coloro che siedono sulla cattedra di Mosè cerchino dei buoni pascoli e il gregge ascolti docile e si nutra.
Ma sopra il gregge e sopra i pastori peserà la mia mano: la carestia, la pestilenza e la guerra faranno si che le madri dovranno piangere il sangue dei figli e dei mariti, morti su terra nemica!

E di te Roma, che sarà? … Roma ingrata, Roma effeminata, Roma superba! … Tu sei giunta a un punto tale che non cerchi altro, né altro ammiri nel tuo Sovrano se non il lusso, dimenticando che la tua e la sua gloria sta nel Golgota! … Ora egli è vecchio, cadente, inerme, spogliato; però con la sua sola parola, egli fa tremare il mondo! Roma! … Io verrò quattro volte a te! …

La prima volta, percuoterò le tue terre e gli abitanti di esse.

La seconda volta, porterò la strage e lo sterminio fino alle tue mura.

La terza volta, abbatterò le difese e i difensori, e per comando del Padre installerò il regno del terrore, dello spavento e della desolazione! Ma i miei saggi fuggono, la mia legge è calpestata…

La quarta volta. E allora guai a te se la mia legge sarà ancora un nome vano! Vi saranno prevaricazioni tra i dotti e gli ignoranti; e il tuo sangue e quello dei tuoi figli laveranno le macchie che tu fai alle leggi del tuo Dio. La guerra, la peste, la fame sono i flagelli con cui sarà percossa la superbia e la malizia degli uomini. Dove saranno, allora, o ricchi, le vostre magnificenze, le vostre ville, i vostri palazzi? … Saranno diventati la spazzatura delle piazze e delle strade!

E voi, sacerdoti, perché non correte a piangere, tra il vestibolo e l'altare, invocando la sospensione dei flagelli? Perché non prendete lo scudo della Fede e non andate sopra i tetti, nelle case, nelle vie, sulle piazze, in ogni luogo, anche inaccessibile, a portare il seme della mia parola? Ignorate, forse, che essa è la terribile spada a due tagli che abbatte i miei nemici e che infrange l'ira di Dio e degli uomini?

Queste cose dovranno inesorabilmente venire, l'una dopo l'altra. Ma la Regina del Cielo è presente. La potenza del Signore è nelle sue mani. Ella disperde i suoi nemici come nebbia! Ella riveste il venerando vecchio di tutti i suoi antichi paramenti! … Arriverà ancora un violento uragano. L'iniquità è consumata; il peccato avrà fine e, prima che trascorrano due pleniluni del mese dei fiori, l'iride di pace comparirà sulla terra. Il gran Ministro vedrà la Sposa del suo Re vestita a festa. Su tutto il mondo apparirà un sole così luminoso quale non fu mai dalle fiamme del Cenacolo fino ad oggi, né più si vedrà fino all'ultimo dei giorni."

http://digilander.libero.it/raxdi/veggebosco.html

Mariela García
Mariela García
3 anni fa

vengo dal Canada, sono molto felice di condividere la mia grande e meravigliosa testimonianza con tutti su questa piattaforma ..: Sono stato sposato per 4 anni con mio marito e all'improvviso è entrata in scena un'altra donna che ha iniziato a odiarmi ed era offensivo e tutto perché non gli ho mai dato alla luce un bambino. ma lo amavo ancora con tutto il cuore e lo desideravo a tutti i costi … Ha chiesto il divorzio e tutta la mia vita stava andando in pezzi e non sapevo cosa fare, si è trasferito da casa e mi ha abbandonato tutto da solo, un giorno un mio caro amico mi ha raccontato di aver provato i mezzi spirituali per riportare indietro mio marito, quindi sono andato online per cercare e ho trovato così tanti incantatori che hanno solo perso tempo e preso molti soldi da me, ma sono tornato da lei e le ho detto che il modo spirituale ha solo preso i miei soldi e non ha prodotto nulla, e lei mi ha fatto conoscere un incantatore chiamato Dr.Wealthy, quindi ho deciso di provarlo. anche se non credevo in tutte quelle cose a causa di quello che ho passato di recente, ho contattato il Dottore e gli ho spiegato tutti i miei problemi e mi ha detto che non avrei dovuto preoccuparmi quando ha lanciato l'incantesimo su di me e sul mio marito che mio marito tornerà da me e che entro 3 settimane rimarrò incinta, quindi ho fatto il piccolo che mi ha chiesto di fare ed ecco che tutto funziona, mio ​​marito è tornato da me e in questo momento abbiamo gemelli ragazzo e ragazza, quindi grazie a Dr.Wealthy sei davvero un grande incantatore, nel caso in cui qualcuno abbia bisogno di aiuto ecco il suo indirizzo email; wealthylovespell@gmail.com I suoi incantesimi sono per una vita migliore O whatsapp ora +2348105150446

Share This