NOSTRADAMUS E TRITEMIO: L’EPISTOLA A CESARE

scritto da Remox
28 · Feb · 2018

NOSTRADAMUS E TRITEMIO: L’EPISTOLA A
CESARE





Un aspetto poco
approfondito delle Centurie è quello che riguarda le due Epistole che
Nostradamus scrisse e indirizzò rispettivamente al figlio Cesare e al Re di
Francia Enrico II.

La prima Epistola
compare già nella prima edizione del 1555, come incipit dell’intera opera,
recante la data del primo Marzo 1555. A quel tempo tuttavia Cesare aveva poco
meno di un anno e mezzo e, dato il contenuto dell’Epistola, molti autori hanno
pensato che fosse uno stratagemma per celare il vero destinatario della
lettera, cioè i suoi interpreti futuri.

L’Epistola è
chiaramente scritta utilizzando un linguaggio simbolico che racchiude in se
enigmi di vario livello. E’ inoltre composta sommando fra loro numerose
citazioni di altri autori come quelle dell’astrologo Roussat, del letterato Petrus
Crinitus, di Tritemio o ancora, molto numerose, del Savonarola.

Proprio rifacendosi ad
alcuni di questi autori si può pensare all’utilizzo di codici ermetici di tipo
crittografico o steganografico. Alcuni passaggi centrali di questa Epistola
sono chiaramente ripresi dalle quartine in particolar modo quelli che parlano
della successione delle ere astrologiche e dei millenni che in parte ho
presentato in “I GIOCHI D’ECATOMBE DI NOSTRADAMUS”.

In questo articolo ho dato una lettura generale del possibile significato
dei sette millenni (oppure otto) e della successione degli astri (Marte, Luna,
Sole ecc). Vorrei ora approfondire questi aspetti, in un paio di articoli,
partendo dalla comparazione con le teorie presentate da uno degli ispiratori di
Nostradamus, Tritemio.

Risultati immagini per tritemio

Giovanni Tritemio (1462-1516) fu un monaco benedettino, poi abate, che
divenne famoso per i suoi trattati di crittografia e steganografia (di cui fu l’inventore).
Per la natura dei suoi scritti venne considerato esoterista, alchimista e
infine mago. I suoi lavori ebbero gran fama e, sebbene non furono immuni da
critiche in ambito ecclesiale, ottennero una vasta diffusione anche perché ripresi
da autori successivi. I testi di Tritemio presentano più o meno un triplo
livello di lettura: il primo è quello letterale del testo, il secondo è quello
crittografico dove si possono trovare messaggi nascosti, il terzo è
steganografico ovvero la possibilità di rileggere il testo in un diverso ordine
ottenibile mediante l’applicazione di un diverso alfabeto nascosto in quello
principale.

Uno degli autori che ne ha ripreso il lavoro fu il chierico di Lione
Richard Roussat da molti ritenuto il vero ispiratore delle quartine
astrologiche di Nostradamus. In realtà, come penso di aver dimostrato in
precedenti articoli, più di Roussat bisogna rifarsi a Tolomeo, Alfraganus e a
Tritemio, di cui parlerò ora.

Ritengo infatti che non solo per citazione, ma anche per forma e
struttura l’Epistola al figlio Cesare (così come quella al Re) sia stata
composta ispirandosi al “Trattato delle Intelligenze Celesti che hanno retto il
mondo appresso a Dio” di Giovanni Tritemio (1508).

Questo testo ha lo scopo apparente di descrivere come tutti gli eventi
del mondo, in ordine cronologico, siano stati correlati alle caratteristiche
delle potenze angeliche che Dio ha stabilito per governare la Terra. E tale
breve trattato è indirizzato “al saggissimo Cesare” ovvero l’Imperatore del
Sacro Romano Impero così come l’Epistola di Nostradamus è indirizzata al figlio
Cesare.

Chi mi segue sa bene che dal mio punto di vista l’erede delle Centurie è
il Grande Monarca rappresentato dall’immagine del Re Enrico II al quale è
indirizzata la seconda Epistola. E pur considerando che il figlio Cesare sia
immagine degli interpreti e di uno in particolare non bisogna sottovalutare che
esso rappresenti ugualmente il Grande Monarca proprio come nello scritto di
Tritemio Cesare rappresenta la suprema autorità politica del tempo. In questo
senso infatti entrambe le Epistole compongono un unicum avendo caratteristiche
simili e affrontando gli stessi argomenti da diverse angolature. Come il trattato
di Tritemio sono infatti una serie di eventi e misteri scanditi da una cronologia.

Ma qual è la cronologia di Tritemio?

Essa è rappresentata da sette Angeli che presiedono sette pianeti o
mondi, che governano la Terra e che ciclicamente si succedono nel regno
esattamente ogni 354 anni e 4 mesi. Essi sono:

Orifiel – Saturno il cui regno è associato all’origine della Creazione

Anael – Venere

Zachariel – Giove

Raphael – Mercurio

Samael – Marte

Gabriel – Luna

Michael – Sole

Il regno di Orifiel comincia il 15 Marzo dell’anno 1, l’Epistola a Cesare
porta la data del 1 Marzo 1555 mentre in quella al Re Enrico II la data di
inizio delle predizioni è il 14 Marzo del 1557.

Tritemio nel trattato calcola 3 cicli di 7 pianeti per un totale di 7086
anni [354,3 x ((7 x 3)-1)] ovvero fino al 1879 (7086 anni dalla creazione corrispondono al 1879 secondo Tritemio), ma considera come anno determinante per la profezia che
inserisce nel testo il 1525 ovvero 6732 anni dall’inizio del mondo (Tritemio
muore nel 1516). Il 1525 è l’anno in cui termina il ciclo di Marte e inizia
quello della Luna. Vedremo che il 6732 è un numero ridondante nell’opera in
codice di Nostradamus.

Ora è evidente che seguendo il metodo di Tritemio, ripreso da Roussat, è
possibile determinare con precisione l’estensione temporale dei sette millenni
di Nostradamus ed è infatti quello che hanno fatto diversi autori.

Roussat riprende da Tritemio la corrispondenza fra l’anno zero, la
nascita di Cristo, e il 5199 che è in realtà la data calcolata da Eusebio di
Cesarea. Anche Nostradamus nell’Epistola al Re usa il calcolo di Eusebio, ma
solo per dire che la sua cronologia è diversa e non rispetta quella di Eusebio,
ma sono cose che vedremo.

Roussat calcola quindi che alla fine dei 3 cicli si arrivi all’alba del
regno di Saturno (con cui ricomincia la serie dei 7 pianeti) nel 2242 DC, ovvero all’inizio del regno di quell’”ottava sfera” di cui parla Nostradanus nell’Epistola a Cesare:

XLIII-E intanto che siamo governati dalla Luna attraverso la
potenza di Dio Eterno, prima che essa abbia concluso il suo ciclo il Sole
seguirà, e poi Saturno.

XLIV-Poiché secondo i segni celesti, il regno di Saturno ritornerà, essendo
tutto calcolato, il mondo si avvicina ad una rivoluzione distruttrice;

XLVI- e per quanto riguarda la visibile previsione
celeste, sebbene già si sia al settimo millennio che
tutto conclude
, ci approssimiamo all’ottavo dove c’è il firmamento
dell’ottava sfera che è in dimensione latitudinaria, ove il Gran Dio Eterno
concluderà la rivoluzione: per cui le immagini celesti ritorneranno a muoversi
ed il movimento superiore che rende con la terra stabile e ferma “Non si
inclinerà per tutta l’ infinita serie dei secoli”: pertanto che il Suo
volere sarà compiuto e cosi sarà e non altrimenti;

Diversi autori hanno
quindi stabilito che la data indicata da Nostradamus nella lettera a Cesare come
fine della profezia, ovvero il 3797, corrisponda in qualche modo al 2242 di
Roussat. In realtà non è così perché tutte queste date non sono date, ma addendi
di giochi aritmetici che tirano fuori sempre gli stessi numeri.

Tanto più che Roussat
ha commesso un errore considerando il 5199 come anno della nascita di Cristo
secondo Tritemio.  E’ vero che l’abate
benedettino scrive apertamente che Cristo nacque nel 5199, ma lo fa una volta
sola. Per tutti i cicli successivi modifica questo conteggio portandolo al
5206-5207 modificando conseguentemente tutti i calcoli cronologici.

In questo modo infatti
i 3 cicli non si concludono con il 2242, ma nel 2234-2235. Se Roussat non
sembra essersi accorto di questa differenza nei calcoli di Tritemio (cosa
abbastanza grave) lo stesso non sembra per Nostradamus il quale adotta un
sistema simile nell’Epistola al Re. Nelle sue due cronologie bibliche infatti,
specifica di aver ottenuto risultati diversi da quelli di Eusebio, ma tuttavia
corretti. La nascita di Cristo non è posta nel 5199 e nemmeno nel 5206/7, ma
nel 4757/8 nella prima cronologia e nel 4092 nella seconda. Non contento di
questa apparente confusione specifica che per la seconda cronologia il computo
totale non è 4092 anni, ma “4173 anni e 8 mesi più o meno” facendo capire che
siamo di fronte ad un enigma matematico e non a vere e proprie cronologie.

Insomma, un bel
dilemma. Prima di affrontare questi discorsi però vediamo ancora alcuni
interessanti elementi presenti nel trattato di Tritemio.

Dopo aver per diverse
pagine descritto gli eventi del mondo come dipendenti da spiriti angelici
legati a pianeti richiamandosi ad antiche sapienze pre-cristiane conclude candidamente
l’opera dicendo che “con la mano testimonio e con la bocca confesso che in
tutte queste cose io non credo e non ammetto che ciò che la Chiesa Cattolica
abbia approvato per l’autorità dei suoi dottori; e respingo tutto il resto come
vane e superstiziose invenzioni”.

Anche Nostradamus nell’Epistola
al Re dichiara la sua fedeltà alla Chiesa: “Piacerà alla Vostra Maestà più che
imperiale, di perdonarmi, dichiarando davanti a Dio ed ai suoi Santi, che non
ho alcuna pretesa di mettere per iscritto, in questa Epistola, niente che sia
contro la vera fede Cattolica, nel riferire i miei calcoli astronomici secondo
il mio sapere”.

E perché Nostradamus
sceglie comunque di “profetare” in queste lettere per arcane simbologie
nonostante i rischi di calunnie a cui sarebbe andato incontro? Per copiare
probabilmente la forma del testo di Tritemio. Il veggente provenzale comincia infatti la descrizione degli eventi futuri dopo la prima cronologia biblica mentre
Tritemio descrive la sua profezia dopo il lungo elenco cronologico degli
eventi passati legati ai cicli planetari.

Ma qual è la profezia
di Tritemio?

In realtà sono due,
una indirizzata all’Imperatore e una alla Chiesa. Nel 1508, anno della stesura
del trattato, era da poco diventato Imperatore Massimiliano I d’Asburgo. Regnerà
fino al 1519. Al sovrano Tritemio annuncia gravi ombre che, se non dissipate,
faranno si che cederà il posto ad un ignorante per poi risollevarsi più grande nel
nipote.

Massimiliano fu il fondatore della dinastia imperiale degli Asburgo e tale dinastia raggiungerà l’apice grazie al nipote che sarà il suo diretto successore:
Carlo V. Ma chi è l’ignorante?

Certamente non è
nessun rivale per il trono. Ma c’è un personaggio invece, tedesco e vivente nel
regno degli Asburgo, che diverrà un protagonista in negativo legando i destini
dell’Impero a quelli della Chiesa.

Qui passiamo alla
seconda profezia, legata alla religione. Nel 1508 siamo secondo l’abate nel regno di Samael,
Marte, e Tritemio scrive che questo Angelo annuncia grandi cambiamenti verso la
fine di ogni regno: nel primo ciclo di Samael ci fu il Diluvio Universale, nel secondo la
caduta di Troia. Verso la fine del terzo regno, dopo il 1508 e prima del 1525
quando comincia il regno della Luna, sorgerà una grande setta religiosa che
rimpiazzerà gli antichi culti. Sarà una nuova religione e l’Unità sarà rotta.

Difficile non vedere
in queste parole il sorgere di Martin Lutero, il monaco tedesco “ignorante”,
fondatore nel 1517 del Protestantesimo. Da quel momento l’Europa verrà
incendiata dalle guerre di religione fra cristiani.

Tritemio non era un
veggente, quanto uno studioso ad ampio spettro. Per associazione di specifici
attributi di angeli e pianeti e attenta osservazione dei tempi riesce quindi ad
imbastire una concreta profezia di senso compiuto. Ma torniamo un attimo alla
successione dei pianeti. Abbiamo detto che il 1525 termina il ciclo di Marte e
comincia quello della Luna. Nostradamus riprende questo concetto:

(XLII) Allorché il pianeta Marte
concluderà la sua presente èra
alla fine della sua ultima rivoluzione,
la ricomincerà: e questo avverrà quando i pianeti saranno congiunti gli uni in
Acquario per diversi anni, e gli altri nel Cancro per più lunghi e continui
(anni).

(XLIII) Attualmente siamo governati dalla Luna, attraverso
l’onnipotenza di Dio Eterno, e prima che essa abbia concluso la sua completa
èra, il Sole seguirà e poi Saturno.

(XLIV) Secondo i segni celesti, infatti, il regno di Saturno
ritornerà, per cui, tutto calcolato, il mondo s’approssima ad una
(inenarrabile) distruttrice rivoluzione;

Come si può vedere ci
sono delle incongruenze: per Tritemio con il 1525 finisce il ciclo di Marte, per
Nostradamus invece concluderà la sua era
presente
il che fa pensare che al tempo in cui scrive il veggente si sia
ancora sotto Marte. Tuttavia aggiunge poco dopo che attualmente siamo condotti
dalla Luna.

Siccome l’Epistola è
scritta nel 1555 è evidente che c’è un errore che in realtà 
cela un enigma. Nostradamus non segue la cronologia di Tritemio.

Ce lo farà capire tre
anni dopo quando verrà pubblicata l’Epistola al Re Enrico II dove fornirà due
diverse cronologie bibliche. Quella a cui dobbiamo fare riferimento per adesso
è la prima, che da il via alla sequenza profetica. Se utilizziamo i cicli
planetari di Tritemio rapportati a questa cronologia di Nostradamus otteniamo
risultati diversi.

La mia teoria, che ho
già espresso ne “I GIOCHI D’ECATOMBE DI NOSTRADAMUS”, è che il tempo dell’Epistola
a Cesare (così come quella al Re) non è il XVI secolo, ma il nostro tempo.

Quando termina dunque
il ciclo di Marte per far cominciare quello della Luna in questa nuova
cronologia?

Vediamo. Un ciclo planetario
dura 354 anni e 4 mesi dunque 354,3. Considerato che siamo al terzo ciclo di
sette pianeti (7 x 3 = 21), ma che dobbiamo considerare il passaggio fra Marte
e la Luna abbiamo:

354,3 x 19 = 6731,7 –
4757/8 = 1973,7/1974,7

Il 4757/8 è l’anno
della nascita di Cristo e ci serve per convertire la data dei millenni in
quella del nostro calendario. Il risultato è il 1974/1975 che ci colloca all’alba
della scoperta della lapide Domus Morozzo, del rinnovato interesse sul veggente
provenzale e della scoperta della chiave di ordinamento del Ramotti.

Nell’Epistola
Nostradamus prosegue:

XLVI- e per quanto riguarda la visibile previsione
celeste, sebbene già si sia al settimo millennio che
tutto conclude
, ci approssimiamo all’ottavo dove c’è il firmamento
dell’ottava sfera che è in dimensione latitudinaria, ove il Gran Dio Eterno
concluderà la rivoluzione: per cui le immagini celesti ritorneranno a muoversi
ed il movimento superiore che rende con la terra stabile e ferma “Non si
inclinerà per tutta l’ infinita serie dei secoli”: pertanto che il Suo
volere sarà compiuto e cosi sarà e non altrimenti;

in effetti siamo già
nel settimo millennio che tutto conclude poiché 6731,7 (6732 se arrotondiamo) è
nella seconda metà del millennio. Per avere la fine di tutto dobbiamo
avvicinarci all’ottavo ovvero al 7000.

7000 – 6732 = 268

1974/5 + 268 = 2242/3

Ecco dunque che
convertendo la fine del settimo migliaio nel nostro calendario otteniamo il
famoso 2242 di cui ci parlava Roussat, ma che ha ottenuto con un calcolo
differente. Secondo Roussat infatti il 2242 corrisponde alla fine del ciclo del
Sole e all’inizio di quello di Saturno, secondo Nostradamus siamo
invece ancora nel regno della Luna e nel settimo migliaio che tutto conclude
.

Il regno della Luna
termina infatti nel 2329/2330 secondo la cronologia di Nostradamus. Tuttavia ci
viene detto che prima che concluda il suo ciclo verrà il Sole. Il Sole non sembra
in questo caso essere un tempo, quanto un simbolo, quello di Cristo.

XXXIII-Ma essendo colto più volte la settimana e pervaso
(dall’ispirazione), e con lunghi calcoli e rendendo gli studi notturni
(stimolati) da gradevole (aromatica) fragranza, ho composto libri di profezie,
contenente ciascuno cento quartine astronomiche, profetiche, che ho voluto un
po’ astrusamente limare: costituiscono vaticini continuativi, da ora fino
all’anno 3797.

XXXIV-Il che probabilmente farà aggrottar la fronte a
parecchi vedendo la si lunga estensione (dei vaticinii) e sotto tutta la profondità della Luna ciò avrà luogo e
nozione
: ciò comprendente, figlio mio, le universali vicende per tutta
la terra.

In questi due
capoversi vediamo invece come legare il famigerato 3797 al settimo migliaio e
al regno della Luna. Premetto subito che è possibile trovare varie coincidenze
con questo numero e soprattutto con le sue permutazioni. Tuttavia ecco quella
che mi sembra più logica:

4758 + 3797 = 8555 –
1555 = 7000

La nascita di Cristo o
anno zero sommata alla durata simbolica della profezia meno la data di
pubblicazione della prima edizione delle Centurie e dell’Epistola a Cesare che
stiamo analizzando fornisce il 7000 che è un po’ il ciclo cronologico completo
della profezia nostradamica.

Ricordate la quartina
148?

Dal Proemio del 2000

148

Vingt ans du regne de la Lune passez,

Sept mil ans autre tiendra sa
monarchie:

Quand le Soleil prendra ses iours
lassez:

Lors accomplit & mine ma
prophetie.

148

Vent’anni del regno della luna
passati

Settemila anni (dopo) un altro terrà
la sua monarchia:

Quando il Sole prenderà i suoi giorni
lasciati

Allora compiuta e sigillata la mia
profezia.

Rispetto alla
spiegazione fornita nel precedente articolo basta sostituire al 3000 il 2242 e
il senso rimane inalterato poiché non si parla di veri e propri anni, ma di
cicli. Il primo verso, se considerato letteralmente sulla cronologia citata, ci
porta al 1995 (1975 + 20) che, sempre nell’ambito delle scoperte nostradamiche,
è la data di pubblicazione di “Scienza temporale e papi del futuro” dove per la
prima volta vengono mostrate agli appassionati le immagini del Vaticinia
Nostradami, il manoscritto raffigurante i papi del futuro.

Dov’è poi che nell’Epistola
Nostradamus scrive che gli avversari della Chiesa cominceranno a pullulare dopo
l’inizio del settimo millennio?

(XI) andando ben oltre fino agli
avvenimenti che si verificheranno dopo l’inizio del settimo millennio
profondamente calcolato
, (XII) fintanto che il mio calcolo
astronomico ha potuto estendersi con altro genere di sapienza, dove gli
avversari di Gesù Cristo e della sua Chiesa cominceranno a pullulare più
numerosi; (XIII) tutto ciò è stato calcolato e composto in giorni e ore
d’elezione, disposti quanto più esattamente mi è stato possibile.

Il settimo millennio
comincia nel 1242 secondo la prima cronologia e il 1242 è un altro numero
ridondante che Nostradamus utilizzerà proprio nel comporre le cronologie come
vedremo in seguito (621 x 2 = 1242).

E’ comunque l’anno che
vede inasprirsi lo scontro fra il papato e l’Imperatore Federico II o il
periodo in cui emergeranno le crociate contro i catari o gli islamici. Tuttavia
è abbastanza strano che abbia voluto intendere un periodo già passato da tre
secoli rispetto alla data di pubblicazione delle Centurie.

6000 – 4758 = 1242

Se invece utilizziamo
l’anno zero della seconda cronologica biblica dell’Epistola al Re, il 4092, otteniamo
un anno futuro:

6000 – 4092 = 1908

Che è l’anno della
dissoluzione dell’Impero Ottomano e dei prodromi della I Guerra Mondiale con le
dispute relative ai Balcani.

Ma siccome Nostradamus
parla di avvenimenti dopo l’inizio del settimo millennio profondamente
calcolato possiamo optare anche per un altro esperimento riutilizzando il 6732
che abbiamo già incontrato e che avrà grande importanza nelle sue forme
permutate.

Il 6732 non è l’inizio
del settimo millennio, ma permutandolo è possibile andarci vicino:

354 * 18 = 6372

6372 – 4757 = 1615

Nel simbolismo
nostradamico abbiamo visto che 1615 può essere trasformato in 615 che è un elemento di
ordinamento presente nelle sestine, che abbiamo già visto in passato e che ci
porta al tempo che va dalla seconda guerra mondiale alle future guerre civili
in Europa. E potrebbe dunque rappresentare una buona soluzione al problema.

Dal Proemio del ‘900

1154

Six cens & quinze, vingt, grand Dame mourra,

Et peu apres vn fort long temps plouura,

Plusieurs pays, Flandres & l’Angleterre,

Seront par feu & par fer affligez,

De leurs voisins longuement assiegez,

Contraints seront de leurs faire la guerre.

1154

-615- -620- Gran Dama morirà,

E poco dopo per molto tempo pioverà,

Molti paesi, le Fiandre e
l’Inghilterra,

Saran da ferro e fuoco tormentati,

Dai vicini lungamente assediati,

Contrari saran di far loro la guerra.

L’ultimo punto che
vorrei esaminare in questa prima parte è quello descritto nel capoverso XLV
dell’Epistola a Cesare:


(XLII) Allorché il pianeta Marte concluderà la sua presente
èra alla fine della sua ultima rivoluzione, la ricomincerà: e questo avverrà
quando i pianeti saranno congiunti gli uni in Acquario per diversi anni, e gli
altri nel Cancro per più lunghi e continui (anni).

(XLIII) Attualmente siamo governati dalla Luna, attraverso
l’onnipotenza di Dio Eterno, e prima che essa abbia concluso la sua completa
èra, il Sole seguirà e poi Saturno.

(XLIV) Secondo i segni celesti, infatti, il regno di Saturno
ritornerà, per cui, tutto calcolato, il mondo s’approssima ad una
(inenarrabile) distruttrice rivoluzione;

(XLV) e dal (momento) presente in cui scrivo, prima di 177 anni 3
mesi e 11 giorni
per (il flagello di) epidemie, lunga carestia, guerre,
e ancor più per inondazioni il mondo fra ora e quel termine prefissato, prima e
dopo per diverse volte, verrà così diminuito, e così poca gente sopravviverà
che non si troverà più chi voglia lavorare i campi che diverranno incolti e
tanto a lungo (lo resteranno), quanto lo rimasero coltivati;

I 177 anni 3 mesi e 11
giorni sono più o meno la metà di 354 anni e 4 mesi del ciclo di Tritemio. E’
come se Nostradamus ci stesse dicendo che dal tempo che lui sta considerando e
che è circa quello di passaggio fra Marte e la Luna si avranno grandi flagelli
per lo spazio di mezzo ciclo. E dopo? Al capoverso XLIII ricordiamo che il Sole
verrà prima che la Luna completi il proprio ciclo. Potrebbe quindi essere che
il Sole verrà dopo mezzo ciclo lunare?

E che dunque l’intera
profezia si concluderà nel settimo migliaio, sotto il segno della Luna, prima
che questa concluda il suo ciclo, quando finalmente verrà il Sole?

E’ una possibilità da
non trascurare.

1973,7 + 177,3 = 2151

1974,7 + 177,3 = 2152

Se così fosse avremmo
trovato per la prima volta una possibile vera data di conclusione della
profezia. Tuttavia il condizionale è d’obbligo.

Nella seconda parte
vedremo molte cose interessanti sull’Epistola al Re Enrico II.

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
188 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
6 anni fa

!!non intiendo nada!!

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

…no es el unico hombre…

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Anonymous25 gennaio 2018 10:24
Le cronologie di Nostradamus, specie quelle bibliche, sono da prendere con le molle. Ben tre cronologie bibliche vengono esposte negli scritti di Nostradamus, apparentemente in contraddizione fra loro ma solo in superficie e dopo attenta analisi ci fanno capire di riferirsi al numero e alla composizione delle centurie e dei presagi, cioè fanno parte forse della famosa chiave. P.Riesz_
Per questo breve intervento del 25 gennaio avevo sbirciato uno scritto di Natale Lanza; non essendo esperto del ramo (e neppure del tronco) lo avevo quasi ignorato; si può scaricare da Internet; ad ogni modo un piccolo assaggio:
{……….
LA PRIMA CRONOLOGIA BIBLICA
1a cronologia biblica anni
Da Adamo a Noè 1242
Da Noè ad Abramo 1080
Da Abramo a Mosè 516
Da Mosè a regno di Davide 570
Dal regno di Davide a Gesù 1350
totale 4758
………..

LA CRONOLOGIA ASTROLOGICA
………..
LA SECONDA CRONOLOGIA BIBLICA
…………

I NUMERI PRINCIPALI DELL’EPISTOLA A ENRICO II
Riepilogando, questi sono i principali numeri emersi dalle cronologie bibliche:
– 4758 (totale della prima cronologia);
– 4092 (totale della seconda cronologia);
– 3672 (soluzione congiunta delle due cronologie);
– 4173 (soluzione indicata direttamente da Nostradamus);
– 3672 (soluzione della terza cronologia);
– 4173 (soluzione della terza cronologia).
Mentre, però, conosciamo la composizione dei primi tre numeri, ci manca quella del quarto. Il sospetto è che anche il 4173, così come gli altri, sia composto da addendi da individuare tra i finti anni delle cronologie. Non resta che verificare. Scopriamo così che:
1 + 130 + 430 + 480 +490 +515 + 621 + 1506 = 4173
Nella circostanza, Nostradamus ha ripescato quel 1506 che, evidentemente, doveva pur avere una sua finalità autonoma ed essenziale nella formazione del 4173. In totale sono 8 addendi: i famosi 8 mesi! Tutto è diverso da ciò che appare: la Bibbia non c’entra affatto, gli anni e i mesi sono solo dei riempitivi. Contano solo i numeri!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

(seconda parte)
Per la verità, sarebbero possibili anche altre combinazioni oltre a quella indicata, ma solo quest’ultima risulterà idonea a risolvere l'enigma del numero 4173. Per esempio, il 1506 potrebbe essere sostituito dai suoi addendi, mentre 1 e 515 potrebbero essere sostituiti dal numero 516. Ricordo infatti che, nella prima cronologia biblica, Nostradamus scrive: dopo venne Mosè circa cinquecentoquindici o sedici anni
In effetti, il 515 ed il 516 hanno una diversa funzione e sono necessari entrambi. Però, andando avanti, vedremo che il ricorso diretto al 516 e l’esclusione dell’1 comprometterebbero la soluzione dell’enigma del 4173. Il 516, invece, è necessario per la composizione del 1242:
1 + 295 + 430 + 516 = 1242
Proprio per prevenire errori nella formazione di 4173, Nostradamus ha “intimato” l’uso di 8 addendi, chiamandoli “otto mesi”. E’ ovvio del resto che, se sono falsi gli anni, anche i mesi non possono essere intesi per tali.
Seguendo la stessa logica, diventa ora facile capire il senso dei due mesi che accompagnano l'1 della seconda cronologia biblica (quel diluvio… durò un anno e due mesi). Per chi, in qualche misura, è riuscito finalmente a penetrare il pensiero di Nostradamus, la spiegazione è probabilmente superflua. Gli altri potranno riflettere sul fatto che il numero 1 può essere usato in due maniere (i due mesi): assieme al 516 (come nel caso del 1242) e in forma integrativa del 515, come nella composizione del 4173, per arrivare a 516 senza usare direttamente quest'ultimo numero. ……. La nuova somma degli addendi invertiti di 4173 sarà:
1 + 31 + 34 + 84 + 94 + 515 + 126 + 51 + 6 = 942
Riprendendo le parole di Nostradamus "avendo considerato e calcolato le presenti
Profezie, il tutto secondo l'ordine della catena che contiene la sua rivoluzione", si deduce che quel
"tutto" è costituito dalle 942 quartine delle Centurie. }
Il numero 942 delle quartine è crittografato insieme alla famosa chiave. Per capire queste cose occorre stabilirsi di notte su uno scranno e scrutare il mondo alla luce di una torcia; ma la notte mi piace riposare. P.Riesz

RED TURTLE
RED TURTLE
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Cesare Ramotti ha identificato nella quartina II.88 il "ciclo rovinoso". Il numero 288 viene facilmente identificato come numero importante, dalla costatazione che 288 x 20 = 5760 (anno ebraico corrispondente al nostro 2000 Cristiano "ideale", se il "VERO 2000" fosse stato il "nostro 2000"). Dal punto di vista astronomico, il 288 è in una "botte di ferro", a differenza dei cicli di Trithemio. 288 = 24 orbite di Giove; 288 = quasi 10 orbite di Saturno (il maligno in quanto de-sincronizzato); 288 = 4 gradi di precessione equinozi; 288 = 36 cicli lunari di Saros (di 18 anni); 288 = 18 congiunzioni Marte-Giove sullo stesso segno. Poi Io sospetto che il VERO 2000 sia in anticipo di 4 anni rispetto al nostro 2000. Dunque il nostro 2016 = VERO 2012, che vide il passaggio/eclisse del Sole da parte di Venere (mostrato anche ad History Channel). E guarda un po tu… 2016/7 = 288. Poi ci sono altre considerazioni.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

https://josephdwight.wordpress.com/2018/02…ca-a-bergoglio/

Nella preparazione di togliere la Santissima Eucaristia da tutte le chiese pubbliche cattoliche in tutto il mondo per via di una messa ecumenica invalida obbligatoria, ci sono molti indicazioni che per la prima volta mai, tutti i diaconi, sacerdoti, vescovi e cardinali dovranno fare un GIURAMENTO DI FEDELTÀ TOTALE A BERGOGLIO, NON A CRISTO, come hanno sempre fatto nel passato, durante la Messa del Crisma, Mercoledì (28 marzo 2018) della Settimana Santa (o Giovedì in alcuni diocesi). In tutta probabilità, questo sarà l’inizio dello scisma più grande nella storia della Chiesa Cattolica. Dopo la grande maggioranza dei sacerdoti e vescovi faranno questo giuramento solenne, non soltanto che Bergoglio potrà muoversi più velocemente di manipolare la Chiesa verso i suoi scopi, ma la persecuzione contro i pochi sacerdoti e vescovi che rimarranno fedeli alla Verità immutabile di Dio accelererà molto veloce!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Ciao Mario, questa notizia (il link tuo non funziona) l'ho trovata però in altri siti, ma non credo sia vera
Alessandro

anonimo
anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Mi sembra una cosa del tutto campata per aria, presa chissà da quali siti (anche anonimi della Croce mi covince poco), tanto più che mi pare dovesse già essere fatta lo scorso anno. Invece adesso sarebbe rimandata per la Messa Crismale.
Il papa nelle sue catechesi sulla Messa conferma la Dottrina cattolicadi sempre, anche riguardo al carattere di SACRIFICIO DI CRISTO.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere caro anonimo. Saluti.
Massimiliano.

anonimo
anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Credete di vedere tutti bene. State attenti!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

A chi…? Al lupo…?
Massimiliano.

anonimo
anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Delle volte si crede di vedere e si è ciechi.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Gv2,1-12 Nozze di Cana.Se la luna indica Maria e il sole Gesu'Cristo,Maria anticipa i tempi.6 giare d'acqua(inondazioni di cui parla Nostradamus) =6 pianeti:il settimo e' il sole. Per gioco:354,4×6 pianeti,ciclo della luna compreso=2126 anni.Il miracolo delle nozze di Cana, nelle interpretazini tradizionali,corrisponde all'ora in cui N.S.G.C. muore in Croce,dove manifesta la sua Gloria("Potete bere il calice che io berro'?"Mt20,20-23)quindi all'ora nona,terza parte delle 4 parti che componenti il giorno ebraico(6-9 ora terza;9-12ora sesta;12-15 ora nona,15-18 vespri).Sottraendo a 2126 anni !/4 di 354,4 si ottiene circa 2126-88,5=circa 2036.Anno bisesto :-)non si sa se funesto.Questione di punti di vista:-) d'impatti mancati. gialli.it/2036-un-asteroide-si- abbatte-sulla-terra .Ripeto solo uno scherzo,da parte mia,magari di cattivo gusto.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

“… Ma poi vedo qualcuno volare, venendo dall'est, che lascia cadere qualcosa in mare, e accade qualcosa di strano. L'acqua si solleva in alto come una torre e ricade e tutto è sommerso.
C'è un terremoto e la metà della grande isola affonderà. (Inghilterra, n.d.r.)” profezia di irmaleir oggi Putin ha mostrato le nuove armi delle Russia….ecco la descrizione di una di esse:Questo drone subacqueo, completamente autonomo, viene rilasciato da un sottomarino-madre, è alimentato come dicevamo da un reattore nucleare che gli conferisce autonomia illimitata. Il drone è lungo circa 60 metri, e nella sua testata trasporta un ordigno nucleare a fusione che si è appreso sarà di una potenza compresa tra i 50 e i 100 megatoni (la bomba di Hiroshima era di 13 kilotoni).
Il suo scopo è raggiungere la costa degli Stati Uniti d’America e detonare a breve distanza causando danni diretti per l’esplosione della potentissima testata, danni indiretti per la contaminazione dell’acqua e dell’atmosfera e del terreno a causa dell’aerosol dell’acqua contaminata e altri danni indiretti per la possibilità di generare locali tsnunami.
Che dire analogia impressionante tra la profezia e la nuova arma
Gib

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Perdonate la domanda stupida…
ma di tutti questi calcoli si tiene in considerazione gli anni giuliani e gregoriani facendo quindi la differenza fra bisestili & co.?
insomma, ci sono stati anni nel passato che erano anche di 400 e passa giorni…
facendo il calcolo in tal senso partendo come base i testi apocrifi di Enoch è di 365 giorni in un anno ma dal 45 A.C. le cose sono andate un filino diversamente…
-CDL

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

No, le cronologie di Nostradamus non hanno nulla a che vedere con quelle vere.
Comunque darò altre indicazioni nell'articolo successivo.

Intanto come lettura preparatoria suggerisco di leggere il trattato sulle cronologie di Natale Lanza:

https://drive.google.com/file/d/0BxmLPb5nwofzNHROWWxtQjBZZFE/view

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dovrò rileggerlo meglio nei prossimi giorni (e magari quando ho più tempo) che mi sembra solo la scoperta dell'acqua calda e forse ho perso qualche passaggio più importante (mentre altre mi sembrano di un'ovvietà incredibile)

c'è un po' di delusione
vabbeh ¯_(ツ)_/¯
ritornerò quando avrò le idee più chiare
-CDL

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ti assicuro che di ovvietà non ce ne sono. Se ti capita di leggere quei pochi testi che hanno provato ad analizzare l'enigma dell'Epistola a Cesare (e quella al Re Enrico) vedrai che si parla di tutt'altro.
Ovviamente non pretendo di aver trovato la soluzione, anzi…però credo di aver fornito indizi inediti su come poter interpretare alcuni capoversi che sembravano del tutto contraddittori.
Le due epistole per me sono un tutt'uno, trattano dello stesso tema, sembrano portare ad una stessa soluzione che Natale Lanza ha ipotizzato analizzando quella indirizzata al Re; ma anche quella a Cesare come ho detto va nella stessa direzione. Al contrario di Lanza però ritengo che manchi ancora la giusta interpretazione delle soluzioni trovate. Ne parlerò nei prossimi articoli.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Mi scuso col sig. Remox per l’invadenza da me mostrata per quanto sopra inserito; non ho fatto caso alla sua citazione del Lanza del 2; ad ogni modo il Lanza lo avevo incontrato per caso il 22/1 con una ricerca in internet; oltre alle cronologie avevo scaricato uno scritto di Ionescu e l’altro di Patrice Guinard, credo interessanti per coloro che seguono questo blog. Saluti cordiali.

Cronologie bibliche.pdf 22/01/2018 19:15
Grande Monarca (X-72)_ Capitolo 5 – Nostradamus aveva ragione di Vlaicu Ionescu.pdf 22/01/2018 18:09
Grande Monarca (X-72) Capitolo 5 – Nostradamus aveva ragione di Vlaicu Ionescu.pdf 22/01/2018 17:54
Nostradamus_celeberrimo_e_misconosciuto_traduzione.pdf 22/01/2018 16:16

Allego anche una parte grafica che non sono sicuro che passi come la parte scritta. P.Riesz_

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ha fatto bene, nessuna invadenza.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

E' Ot,ma a proposito di Irlmaier e di Waldviertel,e' interessante questo link https://www.gianlucamusumeci.com/blog/viktor-suvorov-e-i-misteri-delloperazione-groza/ oltre che interessante in se,nel post c'e' forse un precursore dei carri di cui parlano i due veggenti, il BTche si toglie i cingoli e se ne va in autostrada,leggero,veloce, piccolo,come i carri che preparano i cinesi.Su tutto l'insieme altri due link che forse possono interessare in particolare a Padre Riesz e a Lidia circa l'URSS (segue)

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Il discorso di Putin ha un'evidente valenza elettorale. Ha detto infatti di ambire ad un plebiscito.
Comunque l'ho trovato disturbante, sembrava di assistere a quei film parodia buoni contro cattivi dove il cattivo di turno minaccia il mondo con le armi più micidiali.
Non credo abbia giovato alla sua immagine di leader. Si dice cristiano e credente, dovrebbe evitare dichiarazioni sensazionalistiche come quelle in cui afferma che i prossimi decenni, se ben impostati, saranno grandiosi per la Russia perchè questo linguaggio di potenza ricorda troppo da vicino quello del Sol dell'Avvenire ed è poco conforme ad una visione religiosa della vita.
Tanto più che il mondo, strapieno di armi e fortemente diviso, si sta velocemente incamminando verso la mutua distruzione. E sappiamo che solo per un intervento divino un resto potrà essere salvato, non certo per una strategia politica.
Sono rimasto un po' deluso. Dai leader occidentali non mi aspetto nulla, ma da lui avrei preteso una visione più approfondita del ruolo della Russia nel mondo.
Che non può essere quello di dire "ho le armi migliori del mondo" (lo dicevano pure i sovietici…).

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

E' vero Remox,ma sono due categorie differenti,quella di un uomo che parla da politico o anche da statista e quella di un credente che parla a cuore aperto.Lo statista potrebbe aver calcolato che stava rivolgendosi a classi dirigenti straniere di cui una parte avversarie e un'altra opportunista,e tra queste anche quella interna alla Russia e ai suoi alleati,che di fondo forse credono solo ai rapporti di forza e alle magie.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Se vuoi far sapere ai tuoi "partners", come li chiama Putin, quello che hai nell'arsenale non c'è bisogno di fare l'annuncio che ha fatto a parlamento riunito. Fra militari e governi ci sono canali di comunicazione riservati.
Ha fatto un discorso elettorale cercando di far leva sull'orgoglio russo.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

L'unico LEADER dopo GESU' CRISTO sarà il GRANDE MONARCA. Putin è il suo nemico giurato fino alla conversione che avverrà per mezzo di un MIRACOLO GLORIOSO DELL'ETERNO. Arriverà la nuova Giovanna d'Arco – ma in versione maschile – dal nulla per distruggere la gloria dell'uomo più potente del mondo. DIO INNALZA GLI UMILI E DISTRUGGE I POTENTI, LODE A DIO.

Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

PUTIN è il nuovo SAUL mentre il GRANDE MONARCA è il nuovo DAVIDE.
L'uomo potente che ha in mano tutto il destino di Israele e il povero spiantato pastorello.
I tempi sono questi, non dovremo aspettare altri venti o trent'anni per osservare il cambiamento.

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Si' e' normale che Putin abbia fatto un discorso elettorale ed enfatizzi.Tra l'altro credo sia l'unico fattore di stabilita'interna per la Russia,perche' i partiti non esprimono una maggioranza reale e stabile.Mi preoccuperei di questo.non di Saul e Davide che c'entrano piu' con la Chiesa cattolica,come sensi tipici,perche' il nuovo Israele spirituale e' la Chiesa di Roma,col primato passato ai Gentili ma in Cristo figlio di Davide.Putin e' li' per fare il suo mestiere di capo di Stato e di politico.Come uomo in privato invece non sappiamo cosa direbbe.Il popolo russo ha bisogno di essere rianimato.Molti non capiscono perche'l'Occidente li odii cosi' tanto,e per me hanno ragioni da vendere.ma si tratta del mainstream occidentale,piu' che della gente,che pero' e'molto condizionata dal mainstrem. Purtroppo,invece di odiarli,dovremmo pensare ad aiutarli,perche' come siamo infiltrati noi dai nemici di Cristo e della Chiesa,cosi' lo sono anche loro.Stavolta tocchera' a noi,non sono tempi in cui convenga combattere sul proprio territorio,lo hanno detto,e hanno ragione.Tra parentesi,credo che quando emergera' il GM ,Putin non sara' neanche piu' sulla scena.L'Europa raccogliera' il frutto della sua apostasia.Per me chi ha la testa veramente a posto,(opinione personale),senza esaltazioni e mitomanie,e coi sentimenti veri,puo' solo essere profondamente addolorato e contrariato dalla politica che fa l'Europa,che non e' quella non dico cristiana ma nemmeno normale e naturale.Rischiare di avere una guerra sul proprio territorio,e avere armi atomiche di cui non possiamo decidere.Pazzesco.Le profezie esistono per approfondire i sentimenti,e non certo per perderli.A volte da ragazzini si faceva anche a botte, ma nessuno pretendeva che l'altro tenesse le mani legate dietro la schiena,magari inventandosi pretesti arbitrari.Sarebbe stato isterismo da signorine.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Anzi,per dirla con Blondet,sarebbe stata sindrome ossessiva pretraumatica,tipica dei sionisti e non certo dei cristiani.Il cristiano non e' vittimista,e non rovescia la realta' delle cose.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Putin è anche Leader spirituale della Chiesa Ortodossa: si sente come SAUL. Indossa una croce e condivide la morte con i suoi mezzi militari. Sull'apostasia dell'Europa sono d'accordo, meno sui tempi di emersione del GM: le cose vanno molto rapide, gli eventi sono come il meteo….imprevedibili e glaciali! Guardiamo i SEGNI: il grande freddo dalla Russia, le elezioni in Russia e Italia (potere politico e spirituale). Hai ragione sul significato metafisico (brutto definirlo così) del GM-Chiesa (Israele spirituale) che prenderà posto del futuro grande impero putiniano. Allorquando gli USA crolleranno, Corea del Nord – Cina e altri suoi alleati semineranno catastrofi e invasioni. Il sistema sta per implodere, senza esitazioni e mitomanie, purtroppo siamo ad un passo dal blackout. Sottolineo che non odio i russi, anzi ho diversi amici e amiche russe, tutte bravissime persone. Dobbiamo sempre distinguere tra la politica e le persone, ma purtroppo la politica nel loro paese viene vista come una cosa seria: mettono Putin e l'Eterno sullo stesso piano. Difficile da credere, ma è vero…

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

In Cina demoliscono Chiese,arrestano fedeli che vanno alla Messa dei sacerdoti e vescovi clandestini,cioe' quelli veri nominati da Roma in passatoli tengono nudi al freddo intenso della notte, strappano loro unghie.In Cina l'Occidente dell'alta finanza ha sostanzialmente ripetuto ,dando capitali e tecnologia,quel che fece in Russia col bolscevismo,e quindi sono pericolosi.In Russia Putin puo' essere visto e dipinto come si vuole,ma la realta' e' che si tratta di una persona equilibrata, che non pretende di essere certo il GM o un imperatore.Mi dispiace che siate cosi' vulnerabili alla propaganda occidentale che dovreste conoscere bene.L'Hollywoodismo.Il solito giochetto:demonizzare o dipingere come un pericolo spaventoso l'avversario,e cosi' caricare a 1000 la gente in Occidente, pero' rassicurandola:"siamo piu' forti ,oltre ad avere ragione…"Cosi' la gente pensa"Chi ce lo fa fare di uscire dalla Nato,e rischiare l'ira degli Usa".Dico:avra' il diritto Putin di farci capire che qualcosa rischiamo,e che gli Usa,banditi come sono, ci prendono per il bavero e come scudi umani?Che altro farebbe uno normale,se non quello che fa Putin?Siamo noi che dobbiamo imporre la politica estera giusta,ai nostri governi,invece di subire quella che fa comodo ai nostri nemici-alleati e prosseneti Usraele.L'accecamento in politica estera conferma l'Apostasia dell'Europa,e viceversa.Il fatto che tu,Lidia,metta sullo stesso piano,nella guerra in Siria,la Russia con gli Usa e Israele,(e Arabia ed Emirati ma anche Canada, Nuova Zelanda,Australia, Scandinavia e mezzo mondo)dimostra che non conosci quello che e' successo perche' non lo vuoi conoscere,e non lo vuoi conoscere perche' credi di sapere gia' i cuori,le intenzioni e cio' che accadra' in futuro.E' sbagliato:conta vivere il presente.Conoscere il futuro dev'essere frutto di iniziativa di Dio,senno' rischia di svuotare di vita,di contenuto,di sentimento,allontanandoci da quella umanita' quotidiana che e' l'humus di coltura della Fede e di conversione. Non citi mai p.es. Blondet,che sulla guerra in Siria,e non solo,ha pubblicato un mare d'informazioni preziose,concrete ,circostanziate,e dolorose.Non dirmi che lo consideri antisemita.Anche perche' pure gli arabi siriani sono semiti,eppure li difende contro i crimini di Usraele e di mezzo mondo, e dei mercenari da questi pagati e spediti via aereo e riforniti di armi addestrati,e di gas,per false flag,a martoriare e tenere ostaggio la popolazione esausta.Senza il minimo diritto di essere in Siria,solo da assoluti invasori:mentre la Russia e 'li'a difendere un Paese Alleato e per lei strategico.Bisogna dare spessore alle intuizioni e alle associazioni d'idee che balenano nella mente, perche'prudenza e umilta' lo consigliano.Comunque sei intelligente,sincera forte e onesta.Se io fossi giovane e libero,(sopra tutto libero,ma grazie a Dio non lo sono)ti abbraccerai e ti terrei con tutte le mie forze piantata coi piedi a terra,perche' solo questo ti manca per essere una splendida donna(almeno nel cuore e nella mente,fisicamente non lo so, ma non guasterebbe di certo.)Buon proseguimento e un forte abbraccio virtuale.La Madonna ama e amo',in vita, la quotidianita',l'apparente banalita'delle faccende piccole e quotidiane,l'affettivita' a cui Dio da' poi profondita' e mistero,e queste cose sono una delle due gambe su cui cammina la Fede,fatta di compassione,di carne e sangue,e fanno amare la gente e i popoli di qualunque latitudine.Anche le aquile,che tendono a volare alto,devono sentire la necessita' di forzarsi a questa pieta' apparentemente insignificante,e tanto piu' quanto piu' sono dotate.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

@vincenzo. Da come si stanno mettendo le cose, la Russia dovrebbe porre in crisi gli Usa-Israele; la Cina è ora alleata della Russia per ovvi motivi; ho la temeraria premonizione che la massoneria americana sconfitta dia l’imput e i mezzi alla Cina per assalire la Russia a mò di vendetta. La famosa consacrazione della Russia dovrebbe allontanare proprio questo pericolo; se avvenisse questo conflitto, entrerebbe in funzione l’antiCristo, foriero di disgrazie per il mondo. Consacrare la Russia a baluardo della cristianità non è accettabile in generale per il Vaticano anche perché alcuni ecclesiastici curiali hanno avuto nel passato ed hanno nel presente contatti forse fraterni con la massoneria americana; hanno consacrato il mondo, ma non la Russia. P.Riesz_

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

http://www.altreinfo.org/una-storia-diversa/12682/operazione-groza-perche-hitler-fu-costretto-a-invadere-la-russia-daniel-w-michaels/ e fncrsi.altervista.org/la_gosbank_e_l_urss.pdf Chiaro che il grande male e' Sion e viene da ovest.Non sono i russi in quanto tali ne' erano gli zar e tantomeno Putin.La Russia e' quella di Soljenitsyn,tra l'altro vero spin doctor di Putin a partire dai primi anni 2000.Che gli zar ,e poi Stalin,volessero controllare il Mar Nero fino agli strettidel Bosforo e dei Dardanelli,e quindi la ex Costantinopoli, mi sembra normale.Vorrei vedere inglesi e Usa al loro posto,per non dire Israele che si e' rubato Palestina,Golan e Mar Bianco davanti a Gaza.I rus negli ultimi due secoli del primo millennio erano slavi e nordici commercianti e predoni,che puntavano dal Volga al Caspio verso le regioni dell'attuale Iraq e Iran settentrionali.Prima facendo accordi e subendo i kazari,che stavano in mezzo,e poi sconfiggendoli.Si organizzrono come Principati nell'antica Cimmeria,e dal 988 s'indirizzarono verso il cristianesimo ortodosso con Vladimir I. Lotte e vicende normali in tutto il mondo,niente di speciale e d'imperialistico,ne' particolarmente diabolico.Sia i kazari sia i rus subirono invece i mongoli,e questi si' che erano speciali,tant'e' che arrivarono a minacciare l'Europa occidentale con Ogodei e solo la Provvidenza li tenne lontani.I kazari,che avevano la vocazione della contabilita' e di riscuotere dazi e tributi,preferirono guardare all'Occidente,dove sfruttarono il vantaggio di poter fare finanza senza problemi religiosi,non essendo ne' cristiani ne' musulmani.Si convertirono in massa all'ebraismo.I mongoli,specializzati in riscossione di tributi fiscali,guerre e comunicazioni(allora costituito da un sistema di corrieri,strade postali, e non ancora tutto l'ambaradan tecnologico dei moderni mongoli,che sono gli angloamericani guerrafondai,mercantilisti e imperialisti,ma oggi purtroppo ,a causa delle multinazionali,protagonisti di un imperialismo capillare e settario mai visto nella storia,diabolico,scientificamente concepito,pervertito e pervertitore,schiavista,antiumano e anticristiano,avente una sua strategia di fondo,d'ispirazione talmudica e babilonese.)solo a partire dal 1480 si liberarono del giogo mongolo(iniziato dal 1223)pagandolo sotto forma di ritardo rispetto all'Occidente nello sviluppo di finanza ed economia.Sotto i mongoli era cresciuta Mosca,che al posto di Kiev emerse e divenne la capitale degli Zar nei secoli XVI e successivi,e dal 1721 emersero i Romanov.Dal 1917 la Russia subi' l'intervento occidentale e sionistico,che gia' l'aveva insidiata nel secolo precedente.Quindi chiunque non sia capuccetto rosso nel bosco,capisce che la russofobia e' una vera scempiaggine.Bisogna prendrsela con qiuei signori kazari che emersero prepotentemente in Occidente,specialmente a partire dal XVIII secolo.Quelli nemici delle monarchie,dalla Fracese alla Borbonica all'Asburgica alla Russa.I servi sabaudi invece andavano bene,finche' servivano,poi ricevettero il benservito.Raccoglieremo quel che abbiamo seminato e stiamo seminando.Chiamatelo comunismo,ma non chiamatelo russo.Non lo e' mai stato.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

I servi sabaudi invece andavano bene,finche' servivano,poi ricevettero … il regno delle due Sicilie per distruggerlo; così fecero: il contratto stato-mafia fu firmato allora. Furono distrutte le officine navalmeccaniche, le industrie tessili, gli istituti scientifici ecc. Il tesoro aureo per metà fu intascato dal re, vero galantuomo; l'altra metà servì per pagare i debiti contratti per le guerre. Anche al conte Camillo la cosa non andò tutta giù; al contrario gli andò giù un buon veleno…., così dicono alcuni. P.Riesz_

Remox
Remox
6 anni fa

Piano piano gli scienziati si avvicinano alla verità, quella avuta in visione da Don Guido Bortoluzzi sulla "nascita" della Luna, manca ancora poco:

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2018/03/01/la-luna-nata-dal-cuore-della-terra_cf5dc8e6-c0a1-4d5a-95f3-4d707535432c.html

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Fuor di metafora, come avrebbe fatto Adamo a farsi venire un'eccitazione guardando un essere più vicino alla scimmia che all'uomo?

Oppure Adamo avrebbe visto Eva da piccola e già l'avrebbe immaginata da grande? Che fantasia! Pensa che io da piccolo guardavo quelle di 25/28 anni (o giù di lì) e ne restavo incantato. Le mie coetanee mi facevano addirittura senso. Non avrei mai immaginato che poi sarebbero diventate delle gnokke da urlo, perché la realtà contingente mi suggeriva tutto il contrario.
Sarei curioso di sapere come ci sia riuscito Adamo.

E poi, cosa peggiore, Adamo già pensava a mollare Eva che ancora doveva crescere per un'altra che ancora doveva nascere. Nààà, non mi quadra.
Il desiderio profondo di un maschio, di sana e robusta costituzione mentale, è quello di trovare la sua dolce metà (oggigiorno un'illusione) con la quale fondersi. Se Adamo era più perfetto di noi non si capisce come potesse già sviare da questo desiderio.

Remox
Remox
6 anni fa

Trump: dazi del 25% sull'acciaio straniero (leggasi Cina e Germania)

Come ho scritto in "La Guerra Commerciale di Trump" ecco un altro passo verso la realizzazione della visione data ad Ida Peerdeman dalla Signora di tutti i Popoli.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

remox il fatto che la luna era nata dal cuore della terra lo aveva già affermato combrette nei suoi scritti , nulla di nuovo )))

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Non mi risulta che Crombette faccia parte del circolo della scienza ufficiale. Prevale ancora al momento la teoria della collisione, ma comincia a perdere colpi.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Non mi risulta che Crombette faccia parte del circolo della scienza ufficiale. " (Remox)

Beh, Crombette forse no, ma Georges Howard Darwin, sì.

"La Luna e' nata dal 'cuore' della Terra, quando il nostro pianeta era una nuvola di rocce vaporizzate che vorticavano caoticamente a formare un gigantesco ammasso. La NUOVA TEORIA sull'origine della Luna, pubblicata sul Journal of Geophysical Research da ricercatori dell'Universita' di Harvard e dell'Universita' della California a Davis, cambia completamente gli attuali modelli, che vedono il satellite emergere da una collisione tra la Terra e un altro pianeta delle dimensioni di Marte, chiamato Theia." (ANSA.it)

Nuova teoria???

Vecchissima teoria romantico-ottocentesca.

Sono le vecchie "teorie cosmogoniche", sulle quali perfino Kant si dilettava a scrivere nei suoi primi anni (nel 1755, nella Storia universale della natura e teoria del cielo). Ma erano ipotesi cosmogoniche più da salotto, che scientifiche.

Semmai fossero vere queste "rivelazioni" scientifiche (ne escono una al mese di queste "nuove" teorie), esse confermerebbero non la "Genesi biblica" di don Bortoluzzi, ma le teorie di Georges de Buffon, elaborate per bene nel 1878 dal figlio di Darwin, Georges H. Darwin, e note col nome di: Teoria della Fissione.

I romantici vedevano la storia tra Terra e Luna come una lunghissima storia d'amore. Si chiama Teoria della Fissione perché come la donna biblica nasce dalla costola dell'uomo biblico, così la Luna nascerebbe da strati staccatisi dalla Terra e andati a formare un corpo a sé stante.

"…la Teoria della Fissione vede una giovane e fluida Terra in rotazione estremamente veloce, al punto che una parte della crosta terrestre – ancora incandescente e quindi poco amalgamata – si stacca dalla fascia equatoriale fino a porsi in orbita terrestre dove, solidificando, dà vita al nostro satellite. La parte mancante sulla Terra, quella espulsa dalla forza centrifuga, corrisponderebbe al bacino dell'Oceano Atlantico. Una Luna che nasce, quindi, per "gemmazione"…"

C'è qui un'immagine antica che illustra:
https://www.astronomiamo.it/Articolo.aspx?Arg=come_si_e_formata_la_luna

Questa teoria, molto affascinante, è stata da sempre scartata per i due motivi spiegati nel sito appena citato.

Ma, al di là del fatto che sia vera o falsa (probabilmente è vera), il punto è un altro.

La “rivelazione” di don Guido Bortoluzzi è una visione deprimente e brutalmente MATERIALISTICA (un evoluzionismo mitigato, cioè un compromesso con le dottrine in voga nel mondo in quel tempo).

Infatti, Don Bortoluzzi leggeva moltissima scienza, a quanto pare di qualità non eccelsa, e qualche volta, per sua confessione, trascurava il breviario. Ma erano letture scientifiche datate, quasi sempre ottocentesche.

La teoria che la Luna è figlia della Terra, nata dalla collisione di Theia, è scientificamente recente: è quella maggiormente accettata dalla comunità scientifica e fu proposta nel 1975 da William Hartmann e Donald Davis.
https://it.wikipedia.org/wiki/Formazione_della_Luna

Don Bortoluzzi non la conosceva come ipotesi scientifica, ma solo come vecchia teoria settecentesca del de Buffon (da evidenziare che le sue "rivelazioni" sulla Genesi sono iniziate nel 1968 e proseguite fino al 1974).

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Inoltre, non è una teoria molto "romantica", poiché la Luna non sarebbe COMPLETAMENTE "figlia della Terra", in quanto avrebbe assunto, nell’impatto, tra il 60 e l'80% del materiale di Theia.

Invece, don Bortoluzzi conosceva bene la teoria "romantica" della fissione, elaborata da Georges Darwin a fine Ottocento (in "The tides and kindred phenomena in the solar system" 1899).

"Famoso come astronomo e matematico, sviluppò per primo la teoria della recessione lunare. Ritenne fermamente che la Luna si fosse creata DALL'OCEANO PACIFICO e cercò di determinare quando ciò avvenne, servendosi della velocità della Terra."
https://it.wikipedia.org/wiki/George_Darwin

Notare le somiglianze di don Bortoluzzi:

"La Terra tremò ed apparvero delle screpolature grandi sulla crosta rocciosa e fumo che ne usciva. (…) La Terra era esplosa nella parte ora occupata DALL'OCEANO PACIFICO [su questo è identico]. La crosta terrestre, risucchiata dall'enorme buco formatosi agli antipodi del mio punto d'osservazione, si era rotta di qua, lungo la Dorsale Atlantica" si legge negli scritti del sacerdote.

"Al di sopra dello spesso nuvolone che proveniva da oriente si alzavano, più veloci del fumo nero che già proiettava ombra su tutto il globo, molti blocchi di pietra. (…) Il fiotto salì a varie altezze; (…) era composto da blocchi immensi, inimmaginabili di crosta terrestre. Parecchi di essi, quelli che salirono oltre il lato superiore del video [don Bortoluzzi osservò la creazione della Terra come se fosse al cinema], non li vidi più ricomparire. Infatti quel materiale pietroso non ricadde sulla Terra" prosegue.

"È mia opinione che quei blocchi siano saliti oltre la zona di attrazione della Terra e, attraendosi tra loro, si siano accostati per formare la Luna, in modo da mostrare agli uomini una faccia bonaria. Era in programma, non per caso" spiega il sacerdote.
Don Bortoluzzi poi si sofferma ad analizzare "scientificamente" la visione: "Pensavo a quel fiotto fuoriuscente e alla Luna che non ha crosta, ma è formata da spezzoni di roccia non saldati e accostati fra loro con vuoti interni e, in superficie, da un manto con inghiottitoi di polvere che in tanti anni non si è ancora cementato per assenza di calore. – ed aggiunge – Solo i russi sono stati sinceri nel dire che il materiale della Luna è uguale a quello della Terra e che la sua densità è come quella delle rocce superficiali della Terra. Lo si poteva già intuire, visto che il suo movimento indica che la Terra è sua madre".

http://www.donguidobortoluzzi.com/libri/italiano/genesi_biblica-4.pdf
pag. 63 e segg.

Operazione molto furba quella di don Bortoluzzi (o dei falsi spiriti di cui è stato vaso), di far passare per visioni e rivelazioni, le convinzioni che si era formato in campo scientifico con le sue molteplici letture dell'epoca.
Probabilmente, se avesse conosciuto la teoria del 1975 (dell'impatto), avrebbe aderito a quella, nei suoi scritti, per sembrare maggiormente moderno e scientifico.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

E' vero che Don Guido aveva letto testi di vari autori su cui si era documentato, ma affermare che abbia copiato o che si sia ispirato per ingannare è un processo alle intenzioni. Anche perché nella visione suddetta non viene mostrata solo la Luna, ma molto di più e in un modo che si può definire senz'altro originale come ad esempio la forma prima della Terra dopo il processo di solidificazione.
Ovviamente per chi ritiene che la Luna sia nata dalla Terra non può che prendere il Pacifico come area di origine visto che è la parte più scavata del nostro pianeta. Nella visione a Don Guido ad esempio viene mostrato che la successione di alcune grandi ere della Terra è avvenuto in seguito a queste grandi esplosioni avvenute tutte più o meno nella stessa area, via via meno potenti, ma in grado di modificare la morfologia e la vita sul pianeta. Allora già si parlava di possibili impatti con meteore, ma in Genesi Biblica non se ne parla.
Anche ad Anguera, tra l'altro, si annuncia la più grande distruzione per il nostro tempo proveniente dall'Indonesia, quasi a replicare le esplosioni che aveva visto Don Guido.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

(Al primo commento di Anonymous)
non intiendo nada!!….non è necessario capire basta solo fare commenti a .azz e tenere vivo il Blog.
Tu entiendes??
S.C.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il blog vive se rimane pubblico e non per il fatto che qualcuno commenta, a tema o meno. Non ci sono like o follower.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

La morte di Papa Benedetto XVI (questo marzo forse il 20 marzo nel giorno di San Giuseppe) – se è vero quanto dice il veggente di Itapiranga – si scatenerà l'inferno: inizia la tribolazione, la lotta sarà evidente e l'emersione del futuro GM anche. Lo so che Remox mi odierà, ma io nel mio piccolo incrociando le profezie del passato (Jahenny e non solo), sto trovando alcune analogie con Nostradamus: anche se non sono esperta, qualcosa mi pare che possa fuoriuscire.

Il GM è attualmente impotente (nel senso che non ha potere) per colpa della Chiesa, mentre l'invasione degli immigrati e la Lega domineranno la scena. Nostradamus che ha rivolto tutta l'opera – come ha sottolineato perfettamente Remox – al GM sapeva lo scorrere dei tempi. Tutto è così, mentre il Russo minaccia l'Europa e il mondo con le sue nuove armi (come la Madonna di Fatima anticipò e la Jahenny pure). Vi ricordo che tutta la centuria IV è dedicata al GM: in pochi ve lo confermeranno, ma un giorno sarà proprio Lui a raccontarvelo.

Vi riporto la vittoria della Lega alle prossime elezioni, mentre il GM (in Italia) sarà senza potere:

L'impotent prince fache plaincts & querelles,
De rapts & pille, par coqz & par Libiques:
Grands est par terre par mer infinies voilles,
Seule Italie sera chassant Celtiques.

(C4:Q4)

So che mi piomberanno tante accuse di ignoranza,
ma credetemi che certe cose le sento dentro.

Saluti Lidia

NICOLA_Z
NICOLA_Z
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Buonasera Lidia,

stavolta ti se molto sbilanciata, secondo te allora alle prossime elezioni del 4 marzo 2018, la Lega di Salvini sarà il primo partito, almeno della coalizione di centro destra, immagino. Strano perchè stando a tutti i sondaggi pregressi, la Lega starà sicuramente dietro Forza Italia; ma se tu incredibilmente avessi ragione, arriverebbero tempi davvero interessanti, con Salvini capo del governo, e Unione Europea e oligarchie annesse e connesse, furenti di rabbia per tale esito, con scontri istituzionali e altri possibili bombardamenti a colpi di spread.
Vedremo, mancano solo 2 giorni all'evento……
saluti.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo
Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Perché il GM domini occorrerà un'altra configurazione per i continenti, oppure una super tecnololigia che gli consenta di potersi spostare rapidamente ed altrettanto rapidamente essere informato su ciò che accade.
Roma con le sue strade consolari docet!

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

ormai anche glauber sembra allinearsi con anguera
https://gloria.tv/video/Uw1ctsUahCck4XCo7yTajMwqN

Messaggio della Regina della Pace e del Rosario di Itapiranga (1.3.2018): lettura e commento del veggente Edson Glauber

3 frammenti del messaggio:

– “Tanti dogmi sono attaccati e considerati senza importanza perché tanti vogliono piacere più agli uomini che a Dio”.

– “Il braccio forte del Signore sta per abbattersi sopra la povera umanità. Lasciate la vita di peccato”.

– “L’inferno esiste e satana fa tutto il possibile per portare tante anime lontane da Dio”.

Qualche mio appunto preso durante la lettura del messaggio e del commento di Edson Glauber

“La Madonna ci chiede di liberarci da tutto quello che è peccato perché possiamo meritare le benedizioni del Cielo.

Dice che cambieranno tante cose, tante verità, tanti Dogmi…, e si farà questo per accontentare, per piacere agli uomini ma non Dio.

Ha detto in questo suo messaggio che ciò che ha rivelato nel passato lo vivremo in questi giorni in modo più intenso… (ndr., le profezie relative alla crisi nella Chiesa e al castigo).

Questo mi ha fatto ricordare quello che la Madonna mi ha detto un volta quando ero negli USA: ‘quello che una volta ho detto ad Akita in Giappone è per il vostro tempo’.
Siamo in quel tempo… Ci siamo già …

La Madonna ci spiega (nei suoi messaggi) il potere della preghiera, che può cambiare tante cose. E le persone ritengono che la preghiera sia inutile, che non serva a nulla. Quando nella mia famiglia facevamo sacrifici per svegliarci prima e pregare, la Madonna ci disse che avremmo visto i frutti di questi sacrifici e i frutti ci sono stati e sono i tanti pellegrini da tutto il mondo che vengono ad Itapiranga.

La Madonna disse di essere venuta in Amazzonia perché mancano fede e luce e ha detto: ‘sono venuta qui perché manca la fede e la luce in tanti vescovi sacerdoti, laici’. È venuta perché manca tutto questo.
La Madonna viene perché i tempi sono difficili.

Se non ci convertiremo soffriremo per ciò per cui abbiamo peccato. La Madonna dice che i tempi sono difficili, è alle porte il castigo, il braccio di Dio sta per abbattersi forte sull’umanità.

Gesù in Amazzonia in un suo messaggio mi ha detto che tanti grideranno a quel punto (ndr., quando il castigo sarà sopraggiunto) ma ‘Io non ascolterò perché non hanno voluto ascoltare la voce della mia Madre che ha chiamato per tanti anni’.

Gesù non vuole che la sua Madre sia trattata come un nulla, perché Gesù ha detto che Lei ogni giorno è davanti al suo trono a chiedere misericordia per tutti gli uomini e offre anche le sue lacrime di sangue.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

"Ormai anche glauber sembra allinearsi con anguera" (mario mancusi)

Anch'io ho notato la stessa cosa.
Senza voler dare giudizi prematuri, i messaggi hanno molti punti di coincidenza: o sono falsi entrambi… oppure sono veri.

Ieri, venerdì 2 marzo, Edson è ritornato in Amazzonia, dopo essere stato qualche tempo in Italia.
Il messaggio di martedì scorso, 27 marzo, parlava di nuovo del Castigo che "dal cielo arriverà".
La Madonna dice:

"Il mondo sta per subire un grande e terribile castigo e io vi dico: il grande dolore viene sopra il mondo e dal cielo arriverà. Convertitevi" (messaggio del 27.2.2018 a Vigolo, Bergamo)

https://gloria.tv/video/pR2FmemtSAoX1arHDxuzuuo9H

In questa pagina ci sono molti disegni interessanti di Edson (alcuni dei quali non conoscevo):
http://www.santuariodeitapiranga.com.br/index.php/profecias

Molto evocativo il disegno che rappresenta la Chiesa come una grande imbarcazione/zattera, con i fedeli e il Papa in testa.

E il disegno del Castigo:

Desenho feito em 24.10.2005: profecia sobre o grande castigo que chegará ao mundo.

Si vede bene la Madonna, il sole e il corpo celeste gigantesco.

E, a proposito delle convergenze con Anguera, mi hanno anche molto colpito i due disegni sul Brasile:

Desenho feito em 11.02.1997: profecia sobre os sofrimentos do Brasil.

Nel secondo, si vede un Brasile che geologicamente va in frantumi; e nel primo, in giallo, si può notare una grossa frattura che spacca il Brasile in due parti, da nord a sud.

E mi sono ricordato che anche nei messaggi di Anguera è ripetuta la stessa cosa: la “grande lacuna”.
La parola “lacuna” compare solo 3 volte (nei messaggi 2584, 2727, 3289) e significa: spazio vuoto, cavità, faglia, ecc..
Sinonimo di “lacuna” è “falha”. La falha è un vuoto, una lunga e profonda cavità causata dalla frattura di rocce.

3.289 – 6 marzo 2010
“Gli abitanti di una grande città della Terra della Santa Croce [Brasile] vivranno momenti di grande tribolazione. Gli uomini sapienti daranno un annuncio e tutta la popolazione fuggirà. La scoperta della grande lacuna richiamerà l’attenzione del mondo.”

2.601 – 12.11.2005
“Una faglia [qui è usato “falha”] geologica esistente in Brasile causerà distruzione in molte regioni. Gli uomini sapienti lo ignorano.”

Qui, la Madonna afferma esplicitamente che esiste una grande cavità, o faglia geologica sotto il Brasile che gli scienziati per ora ignorano. Quando essi daranno l’annuncio dell’esistenza di questo incavo sotterraneo, “tutta la popolazione fuggirà” (3289).

Quella grande frattura verticale disegnata da Edson nel 1997, con molta probabilità è la "grande lacuna" (o faglia) dei messaggi di Anguera (del 2005 e 2010).

Ne parlammo qui con Remox (ipotesi del fracking):
http://ducadeitempi.blogspot.it/2014/12/anguera-lalbero-del-bene-e-del-male.html
Anonymous 8 maggio 2015 18:48

Le concordanze sono anche altre.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

IL 4 MARZO PER SALVARE L'ITALIA DAI ROSSI E DAI 5 STELLE VOTIAMO COMPATTI PER IL CENTRODESTRA…..DIO E' CON NOI E CI CONCEDERA' LA VITTORIA!!!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Purtroppo destra, sinistra e cinque stelle attuali sono tutti idioti o meglio italioti; con gli idioti Dio non ci può far nulla! P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

SCENARIO DOPO LA MORTE DI PAPA BENEDETTO XVI: abbandonati nel deserto per 1260 giorni (tre anni e mezzo)? Comunque vada, dopo una profonda meditazione e una lettura delle profezie, mi sento di affermare che in seguito della morte di Papa Benedetto XVI inizierà una breve tribolazione spirituale (scisma e persecuzione) che potrebbe durare tre e anni e mezzo. Quando Pedro Regis ha detto che ci aspettano altri anni di sofferenza, forse questi anni coincideranno con tre anni e mezzo di falsità e scisma.

Molte profezie dicono che il GM sarà in guerra fino all'età di 40 anni: quale tipo di guerra? Principalmente una guerra spirituale, poi anche fisica. Sicuramente se adottiamo questo presupposto temporale, se osserviamo la congiuntura storica e il periodo dei 2 Papi profetizzati, se facciamo un piccolo calcolo allora il GM dovrebbe avere sui 36-37 anni: se calcoliamo la fine della sua guerra spirituale cadrà tutto nel 2021, data che ritorna anche da una configurazione astrale predetta da Nostradamus (triplicità d'acqua).

Il tempo ci concederà una vittoria del Cuore Immacolato di Maria, però questi anni che vivremo saranno sempre più intensi a causa della lotta interna ed esterna della Chiesa. Siamo tutti battezzati e dunque chiamati in causa. Possiamo fare mille elucubrazioni mentali, posso sbagliare cento volte, ma il succo del discorso è che non aspetteremo così tanto l'inizio della VI° Era della Chiesa.

Giusto per ricordare oggi è Santa Cunegonda (moglie di Enrico II),
la stessa santa che è stata descritta e profetizzata dalla Emmerich.

Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

"Amate e difendete la verità. Avrete ancora lunghi anni di dure prove."
(4.422 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso il 28/01/2017)

"Cari figli, avrete ancora lunghi anni di dure prove, ma riponete la vostra fiducia e speranza nel Signore." (4.445 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, a Caltagirone / Italia, trasmesso il 21/03/2017)

"Avrete ancora lunghi anni di dure prove. Siate forti. Non tiratevi indietro. Non perdetevi d'animo."
(4.484 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 15/06/2017)

"Avrete ancora lunghi anni di dure prove, ma non scoraggiatevi. Io vi amo e resterò sempre con voi." (4.485 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 17/06/2017)

"Avete ancora lunghi anni di dure prove. Nella Casa di Dio ci sarà grande discordia e molti scelti per difendere la verità berranno il calice amaro della sofferenza e della persecuzione."
(4.497 – Messaggio della Madonna di Anguera, a Cagliari / Sardegna / Italia, trasmesso il 10/07/2017)

"Avete ancora lunghi anni di dure prove. Piegate le vostre ginocchia in preghiera."
(4.503 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 22/07/2017)

"Avrete ancora lunghi anni di dure prove, ma voi non sarete soli; Il Mio Gesù sarà con voi."
(4.511 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 10/08/2017)

"Intensificate le vostre preghiere, poiché avrete ancora lunghi anni di dure prove. Vi chiedo di non perdere la vostra speranza ." (4.531 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 26/09/2017)

"Avrete ancora lunghi anni di dure prove, ma il Signore non vi abbandonerà. Avanti nel cammino che vi ho indicato." (4.545 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 27/10/2017)

"Avrete ancora lunghi anni di dure prove sulla Terra. In questi tempi difficili, cercate forze in Gesù." (4.551 – Messaggio della Madonna di Anguera, a Gravatá / PE, trasmesso il 05/11/2017)

"Non vi allontanate dalla verità. Avrete ancora lunghi anni di dure prove, ma coloro che rimarranno fedeli otterranno la vittoria. Avanti nella difesa della verità." (4.571 – Messaggio della Madonna di Anguera, a Itu / SP, trasmesso il 18/12/2017)

"Avrete ancora lunghi anni di dure prove. La Chiesa del Mio Gesù è sulla via del Calvario."
(4.588 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 27/01/2018)

Considerando che la "falsità che abbonda" ha tre enormi poteri satanici che ho sperimentato in questo periodo sulla mia persona:

1) Suggestione: ti fa credere nelle cose sbagliate.
2) Falsa umiltà: viene usata per abbindolarti meglio.
3) Poteri satanici: preghiere rivolte agli idoli (non a Dio).

Per idoli si intendono le cose e/o pensieri che ci allontano dal nostro amato Creatore. Mi sono resa conto di aver sprecato tempo prezioso, mentre tanta verità è stata nascosta dal maligno, mentre l'unica cosa utile da fare nel mio piccolo è PREGARE (come indicato dalla Madonna di Anguera).

La preghiera è il mezzo più potente,
la gente dovrebbe pregare di più.

Lidia

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Enrico II Imperatore però, XI secolo, non quello di Francia.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Lidia mi puoi dire di quali profezie parli rispettto a questo:Molte profezie dicono che il GM sarà in guerra fino all'età di 40 anni.
Io ne conosco una.
Poi un suggerimento diverso da quello che proponi…il GM potrebbe iniziare la sua missione pubblica a 41 perchè fino a 40 ha combattutto questo sistema nell'anonimato,poi dai 41 anni avrà la strada spianata perchè inizierà la sua misssione pubblica.

Saluti Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Esistono altre profezie che lo definiscono "giovane dalla testa bianca" oppure "giovane vecchio", altre che definiscono una precisa età associandola ad un simbolo e quella specifica che citi. Potrei postare tutto, ma non ho intenzione di favorire troppo i suoi nemici (che sono anche i miei). Per quanto riguarda ENRICO II lo so che era quello tedesco, ma cercate di ampliare ogni veduta e facciamoci una sana risata: la Emmerich profetizza per Enrico II, mentre Nostradamus epistola per Enrico II. Cambiano i luoghi, cambiano i tempi, cambiano i personaggi, ma il CODICE PROFETICO è lo stesso. Secondo me quando capirete la frase che lui è "FIGLIO DEL GIGLIO", forse allora comprenderete davvero chi è il GM. A volte nei simboli si svelano intere esistenze (anonime), magari sfortunate e attualmente considerate come una delle tante (pietra d'angolo).
Ma ricordiamoci che l'Eterno innalza gli UMILI…

Saluti Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il Giglio è Firenze…anche.

Saluti Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Il Giglio non è Firenze, e mai lo sarà! Non è fiorentino, non viene da Firenze, non ha famiglia fiorentina, niente di niente lo lega a questa città. Ci saranno "tre fasulli GM" – come profetizzato dalla Jahenny – forse uno di questi verrà da Firenze….anche.

Saluti Lidia

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

L'altro sono io.
Manca solo il terzo.
^_^

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh Lidia potresti anche sbagliarti…c'è anche un'antica profezia che parla di un personaggio Toscano che emergerà durante la tribolazione…Firenze è in Toscana.Cmq non bisogna aspettare tanto ormai manca poco…

Saluti Martino

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Una interessante analisi di Federico Dezzani, sul post voto e sul pericolo esiziale che incombe sull'Italia.
http://federicodezzani.altervista.org/perche-poteri-forti-vogliono-m5s-al-governo/

Black

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Ottima scelta la tua, caro Black, ovvero quella di riportare l'articolo di un Dezzani "particolarmente" ispirato e lucido.

…… e purtroppo potenzialmente profetico.

Per Aspera ad Astra !!

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Grazie Videre.
Mi pareva un articolo interessante e degno di essere diffuso.
Dezzani è sempre molto lucido e certe sue conclusioni fanno venire i brividi.
Che il Cielo ci protegga.

Black

Remox
Remox
6 anni fa

Sono ormai cinque anni che discutiamo e presentiamo secondo le profezie gli scenari che riguardano l'Italia, l'Europa e il mondo e ho detto più volte che un governante saggio non dovrebbe mai trascurare gli avvertimenti di Dio che, Sommo Bene, non desidera altro che la salvezza per le sue creature. L'Italia, nonostante abbia rinnegato e tradito il compito assegnatole dalla Provvidenza, quale custode del centro della Chiesa, è stata beneficiata da molte rivelazioni e avvertimenti sui pericoli che l'attendono per non essere rimasta fedele.
Un buon governante quindi dovrebbe impostare il proprio programma di governo cercando di organizzare il paese per affrontare queste sfide:

– l'immigrazione clandestina di massa che costituisce un pericolo esistenziale in quanto non integrabile (per vari motivi)
– la dissoluzione del progetto europeo che lascerà il nostro paese da solo ad affrontare le varie crisi
– una guerra valutaria e commerciale che andrà ad intensificarsi producendo disordine sui mercati internazionali. Inutile farsi illusioni, l'Italia sarà sola
– catastrofi naturali, in primis terremoti, altamente distruttivi. Bisognerebbe prepararsi adeguatamente (non come fatto per i recenti terremoti del centro Italia)
– terrorismo islamico. La soglia d'attenzione va elevata al massimo
– disaccordi fra le grandi potenze, potenziale ampliamento della guerra in Medioriente e Nordafrica. L'Italia dovrebbe richiamare le proprie forze armate disperse nel globo e organizzarsi in funzione di autodifesa NON PARTECIPANDO a questi conflitti.
– crisi della Chiesa e apostasia del clero, prima ancora che dei laici.

Tutte queste cose insieme porteranno al caos civile e al conflitto interno se non governate e prevenute, per quanto possibile, in tempo.
Un buon governante dovrebbe predisporre tutti gli strumenti possibili per prepararsi a fronteggiare queste enormi sfide.
Vi risulta che le forze politiche in campo e i rispettivi leader abbiano la ben che minima idea di ciò che li attende?
Non ci aiuterà e non ci difenderà nessuno, ne l'Europa, ne la Germania, ne la Francia, ne la Russia, ne gli USA…nessuno, ognuno sarà da solo a meno che non ci si organizzi per tempo.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

«Quando cominceranno ad accadere queste cose, alzatevi e levate il capo, perché la vostra liberazione è vicina». Lc 21,28

«Sta scritto infatti: Distruggerò la sapienza dei sapienti e annullerò l'intelligenza degli intelligenti.» Cor. 1,19

Ogni cosa ha un suo perché.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Caro Remox,

Il tuo commento è colmo di saggezza e di una "visione" veramente fuori dall'ordinario.

Ma uno dei tuoi "punti" merita una profonda riflessione, sottolineando la sua, concedimelo, " forza profetica".

Permettimi di riportarlo:

" L'Italia dovrebbe richiamare le proprie forze armate disperse nel globo e organizzarsi in funzione di autodifesa NON PARTECIPANDO a questi conflitti. "

….. impressionante nella sua "semplicità" ….. sperando che "qualcuno" lo legga e lo faccia proprio.

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

"Tutte queste cose insieme porteranno al caos civile e al conflitto interno se non governate e prevenute, per quanto possibile, in tempo." (cit. Remox)

Queste cose sono state profetizzate. L'unica speranza proveniva dalla Chiesa, dai suoi segreti, dalle tantissime profezie e dalla sua missione terrena: in Vaticano avevano le carte giuste per vincere la partita contro "satana" (che mi piace mettere in minuscolo). Tuttavia hanno preferito le vie del mondo, la politica (idolatrata da satana) e la suggestione: dalla serie vogliamoci bene senza preoccuparci del futuro. Eppure il futuro incalza verso la verità…

Lidia

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Nell'accezione di ingenuità sono d'accordo. Basterebbe infatti pensare a cosa ha spinto il belpaese a farsi gli affari degli altri. Il rapporto di sudditanza è una risposta troppo banale.

E poi, cosa penserebbero gli altri paesi di un'improvvisa adunata?

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Remox

" E poi, cosa penserebbero gli altri paesi di un'improvvisa adunata? "

Personalmente, se gli eventi che ci attendono saranno quelli che tanto "temiamo", cosa potranno pensare gli altri paesi su eventuali nostre "adunate" dovrebbe preoccuparci ben poco ……

Se così sarà ogni singolo "paese" avrà le sue belle gatte da pelare e in fondo ne sono ben coscienti ..

Credimi, caro Spring, che se solo dovesse avverarsi anche solo una piccola parte di quanto discutiamo, l'ultimo dei nostri problemi sarà preoccuparci di cosa penseranno di noi gli altri o viceversa. 😉

VNV

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Credimi, caro Spring, che se solo dovesse avverarsi anche solo una piccola parte di quanto discutiamo, l'ultimo dei nostri problemi sarà preoccuparci di cosa penseranno di noi gli altri o viceversa. 😉

VNV

quoto, sarà un si salvi chi può, non avremo neanche modo di stare a pensarci sù, travolti dagli eventi gravissimi che sono stati profetizzati.

Non siamo neppure lontanamente abituati a quello che accadrà

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Il giochetto "facciamo finta che tutto va bèn" ancora funziona. Ritirare i contingenti sparsi per il pianeta, per giunta con un certo sventolato orgoglio, apparirebbe assai curioso.
Se poi si vuol passare all'altro giochetto "per vedere di nascosto l'effetto che fa", allora è un altro conto.

E inoltre, siamo sicuri che servirà a qualcosa richiamare il proprio esercito? Saranno già molto provati. E quelli emigrati per forza di cose, pensate che abbiano ancora l'amor di patria? Per me non ce l'ha più neppure chi è rimasto nel bel paese.

Quello che verrà sarà un mondo cane-mangia-cane, come quello di oggi. Ma senza più ipocrisie.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Spring figliolo mio te possino ammazzatte.Ti metti a fare la checca acida pseudo scientifica.C'e' gia quel trombone rincoglionito di Giulietto Chiesa,ma almeno ha un'eta e poi e' ateo.'Gli esseri umani sorprendono nel male ma anche nel bene.Sono complessi.O forse la grazia di Dio e' roba che si mangia e se la sono inventata san Paolo e "soci"?Sara' un mondo come dice la Madonna,in cui il Cielo non ci abbandonera',specialmente se cerchiamo di meritarlo e di ringraziarLo per la vita che ci ha dato.Anche quando ce la toglie,anzi,sopra tutto quando e se ce la toglie.Bisogna crederci alla vita per vivere,senno'uno cosa vive a fare?Me lo sai dire?Sempre che davvero sei ancora "dei nostri"( di questi tempi) non si sa mai 🙂

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Quell'invisibile marchio di "Caino" messo alla rovescia sulla fronte, credi che non mi pesi? Vorrei vedere te essere sempre gaudente con un simile stampato che funge da biglietto da visita.

«in cui il Cielo non ci abbandonerà, specialmente se cerchiamo di meritarlo e di ringraziarLo»
posso garantirti che è sufficiente chiederlo (non per scopi di "lucro" ovviamente); come dissi molti posts fa, per credere ho tantissime buone ragioni. Molte buone.

Per tornare all'appello fatto al buon senso di chi ci comanda, trovo che sia più che altro uno sfogo dell'autore. Tant'è che subito dopo ritornando in sé pone la domanda: «Vi risulta che le forze politiche in campo e i rispettivi leader abbiano la ben che minima idea di ciò che li attende?» … NO! Perché lo spirito con cui ci si è voluti "internazionalizzare" è spirito di superbia. È dai tempi di Cesare che è così.

ps in quanto a checca, non direi proprio.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Remox

Allora Viva Spring.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

E' proprio quello che penso da tempo.C'e' una spada di Damocle sulla fronte di Grillo e dell'Italia.Noi qui lo sappiamo.Al di la' delle convinzioni personali, l'articolo di Dezzani mi sembra molto lucido.Altrettanto lucido e' l'ultimo commento di Lidia.Alla Madonna(lo sappiamo da molto )non interessa che siamo molto informati,ma che preghiamo,e pregare non sono solo le pratiche devozionali,pur potenti.Infatti:"Dove due o piu' saranno riuniti nel mio Nome…",cioe':Il "Terzo evangelico" che si aggiunge.Il Nome e' un verbo,un'azione,la vita quotidiana stessa,i volti,il lavoro,etc.e' ,in senso lato,"Il convento"e tutti siamo convenuti e chiamati,in senso lato.Tutto e' Grazia.I Fioretti,la vita di fra' Ginepro e di fra' Egidio,ne sono solo un esempio.Ovviamente la lotta c'e' sempre.Piu' attenzione intorno a noi,e al quotidiano,puo' dare serenita' e puo' toglierla.Abbiamo anche bisogno di allargare le nostre informazioni e conoscenze,perche' anche queste ci danno autostima,proteggono la nostra vulnerabilita' e sensibilita',specie da giovani,e quindi equilibrio,e poi sappiamo che quando lavori molto per Dio,il demonio ti ostacola.Siamo laici,non abbiamo il vantaggio di essere religiosi consacrati,che in fondo basta che obbediscano.Non conta la quantita' delle preghiere, ma la quantita' dell'amore.Non bisogna assolutamente stressarsi,si possono fare sacrifici e offerte senza rinchiudersi in agende quotidiane fitte e rigide.La Madonna sorride,e soffre per noi e per Gesu' che si amareggia nel vedere che in Vaticano,luogo di privilegiati, non ascoltano Sua Madre.E' una enorme vergogna e responsabilita.Oltretutto,per dire,se l'Italia sgarra la distruggono i sionisti di Wall Street,Berlusconi nel 2011 era sotto ricatto,ma questi ecclesisastici sembrano avere anche l'aggravante dei futili motivi.Si perdono in astrusita'.Non combattono la loro vera vita spirituale.Sembrano la(inventata)leggenda di Maria Antonietta sciocca e leggera mentre la Rivoluzione incalza.Grazie.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Preghiamo, speriamo e così non ci arrendiamo. I tempi sono maturi, ma non lo sono ancora per il crollo definitivo di questo "gigante d'argilla europeo". Adesso inizierà a perdere l'uso delle gambe, poi delle braccia e infine della testa: in quel momento tutti (buoni e cattivi) capiremo il vero senso degli ultimi decenni vissuti. La politica ci ha fuorviati, mentre l'attuale religione ci ha dispersi. L'unica cosa che ci unirà saranno le nostre preghiere (fatte dalle nostre case in solitudine), perché noi siamo piccoli (e umili) mentre loro sono giganti (e presuntuosi) che conosceranno l'ira divina. L'unica vera rivoluzione verrà portata dal Cuore Immacolato di Maria…
Amen!

Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Amen!Grazie.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Se volete,qui c'e' un commento di Giulietto Chiesa sulle dichiarazioni di Putin che merita di essere ascoltato.https://www.pandoratv.it/il-punto-di-giulietto-chiesa-putin-cancella-il-traguardo-dellamerica/ Non condivido tutto quello che dice Chiesa in generale(dato che parla di tutto tranne che di religione,anche se dice sempre di non essere tuttologo,pero' qui c'e del solido,e poi ve lo approfondisco a modo mio,e anche senza pretese di imporre la mia verita',perche' piu' imparo ad apprezzare Lidia, piu' mi accorgo che molte volte ho sbagliato e chiedo scusa.Difendevo troppo la Chiesa di Roma,perche' pensavo alla mia esperienza diretta.Lidia e Spring,che quando parla di donne dimostra di essere "dei nostri"e non ne avevo mai dubitato,sono i miei "figlioli",sinceri nel profondo,per quanto possa capire io,e stanno insieme nel mio cuore.(segue)

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

In poche parole:se la Nato in questi anni ed entro il 2021-2023 avesse potuto realizzare i suoi programmi,noi europei,Italia compresa,saremmo diventati formalmente vincitori della Russia,al seguito dei nostri padroni,da opportunisti come lo sono stati Francia e GB in Libia e non solo:ma vivremmo l'inferno sulla Terra, perche' i piani dei nostri padroni sono di trattarci come e peggio degli animali da allevamento e con ogni forma di perversione.La guerra mondiale,mettetevelo in testa,non solo non scoppiera' adesso,e quello si sapeva, ma nemmeno fra 3-5 anni,almeno nel senso che alla guerra globale si arrivera'alla fine dei disordini regionali,e per breve tempo. La Russia,in quel breve tempo,(Putin credo che non sara' piu' al potere) sara' la nostra croce,perche' infiltrata e guidata dai nemici della Chiesa e di Cristo,comunque dipinti,da comunisti o da ortodossi o da cattolici che possano essere.L'operazione Groza,preventivata per l'estate 1941 riuscira',oltre 80 anni dopo essere stata concepita.La croce pero' sara' redenzione e purificazione, che fara' in modo che l'Europa ritrovi se' stessa.Allora sara' il tempo del Papa Santo e del GM.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

minimo minimo ci vorranno altri 10 anni per la guerra mondiale, ci vuole tempo perchè tutti gli elementi si incastrino tra loro, come dalle varie fonti profetiche.
Ce ne potrebbero volere anche molti di più di 10.
L'unica cosa che mi ha fatto ripensare i tempi minimi congrui necessari perchè tutto avvenga sono che i 10 segreti di Medjugorje avverranno a poca distanza, pochi giorni, l'uno dall'altro, ma per il resto la percezione che i tempi non sono ancora maturi rimane tutta.
Quello che è certo è che ogni anno che passa le tessere del mosaico si vanno sistemando sempre più completamente.
Saluti Vincenzo

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Si',anche Paisios.Ciao Domenico,buon proseguimento.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

vero,
già solo considerando le profezie del monaco Paisios, santo ortodosso, è evidente quanti fatti debbano accadere in M.O., quante sono le precondizioni perchè scoppi la 3à guerra mondiale. Ciao, buona Domenica

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Ho dimenticato un corollario:sappiamo da Waldviertel che la guerra in Europa occidentale ci sara'quando le truppe Usa saranno ridotte.Bene:poroprio adesso si pongono le premesse perche' ci sia un cambiamento nella strategia Usa,perche' se non possono aggredire la Russia ,allora non ha piu' senso che continuino ad ammassare truppe e armi,e a rifornire di armi e di personale di addestramento tutte le nazioni est europee.Percio' non poteva essere adesso lo scoppio della guerra estesa in Europa,come sapevamo dalla profezie,e sarebbe sbagliato pensare che appena gli Usa cominceranno a ritirare un po' di truppe , la Russia attacchera'.Dovranno prima cambiare molte cose,a prescindere da eventuali possibili catastrofi negli Usa,e lo sappiamo,e comunque il piano Groza era nel 1941 bolscevico,quindi sionista,e lo sara' di nuovo,perche' l'obiettivo finale e' la Chiesa di Cristo e spingere Europa e Russia in guerra tra loro per asservirle entrambe oltre ogni limite dell'umanamente immaginabile.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

Eh sì, l'avevo visto tale video qualche mese fà. Che dire, la mistificazione della realtà da parte dei mass media occidentali è talmente sfrontata che arrivano a convincersi delle falsità che vanno strombazzando, ma questo lo possono fare solo in Occidente, perchè non c'è contraddittorio.
Davanti ai protagonisti della realtà che sottacciono e raggirano fanno solo le figure barbine che si meritano

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

ITALIA SPACCATA IN DUE: AL CENTRO NORD VINCE LEGA (FI) E CENTRO SUD M5S.
Casuale o profetizzato? Vince il blocco sovvenzionato ufficialmente da V. Putin, proprio come fu denunciato pubblicamente da J. Biden (Vice Presidente degli USA) e dalle stesse ammissioni russe. L'Europa (gigante dai piedi d'argilla come l'ho definito) sta per implodere, basta osservare come sta andando. Il blocco europeista è venuto meno dal 2008-09 con la prima crisi gas (e cambio regimi nell'Est europeo), per poi fagocitare tutto un sistema difensivo della Nato (vedi Turchia). L'Europa pro-lobbista, schiava dei poteri sorasiani, ormai è al collasso. Per non dire del Vaticano – l'allegra patria del volemosse bene mentre la gente italiana impoverisce – quella politica migrantista che si mascherava di misericordia. Come con Trump è bastato semplicemente il volere dell'Uomo del Cremlino – attualmente il più potente al mondo – che punta il suo sguardo sull'Europa: prima destabilizzarla, poi conquistarla. Molti si perdono dietro a discorsi che esulano dalle profezie: solo quelle contano davvero. La Madonna di Fatima, la Jahenny e altri veggenti ci hanno indicato le cause: noi ci siamo persi nel pettegolezzo.

La questione è questa: Nostradamus ha previsto l'ascesa politica della LEGA, mentre i libici (immigrati della Libia) causeranno problemi in Italia. Adesso si apre una DESTABILIZZAZIONE che vede il GM IMPOTENTE (senza potere) come lo ha descritto Nostradamus. Ripeto quanto ho scritto il 2 Marzo:

Il GM è attualmente impotente (nel senso che non ha potere) per colpa della Chiesa, mentre l'invasione degli immigrati e la Lega domineranno la scena. Nostradamus che ha rivolto tutta l'opera – come ha sottolineato perfettamente Remox – al GM sapeva lo scorrere dei tempi. Tutto è così, mentre il Russo minaccia l'Europa e il mondo con le sue nuove armi (come la Madonna di Fatima anticipò e la Jahenny pure). Vi ricordo che tutta la centuria IV è dedicata al GM: in pochi ve lo confermeranno, ma un giorno sarà proprio Lui a raccontarvelo.

Vi riporto la vittoria della Lega alle prossime elezioni, mentre il GM (in Italia) sarà senza potere:

L'impotent prince fache plaincts & querelles,
De rapts & pille, par coqz & par Libiques:
Grands est par terre par mer infinies voilles,
Seule Italie sera chassant Celtiques.

(C4:Q4)

Il movimento 5 stelle vale per il Sud, ma l'area produttiva-economica è il Nord. Il GM è legato al Nord (ma anche al Sud – viene definito oriundo d'Italia), ma è attualmente senza potere. Un potere che può essere fornito dal sostegno della Chiesa (quella vera) che ad un certo punto, quando si sentirà perseguitata dal nuovo clima sociale, deciderà di correre ai ripari. Firenze non c'entra niente come è stato detto, ripeto che la Centuria IV è tutto un segreto che si svela: il tempo degli enigmi sta per finire, ma dipenderà dal Vaticano. Noi non possiamo fare niente, perché loro hanno in mano tutti i segreti.

Saluti
Lidia

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Semplicemente manca la sintonia con la realta'.Prima di fare deduzioni e tirare conclusioni serve avere una base ampia d'informazioni,(quindi umilta' e onesta' intellettuale pratica,non solo nelle intenzioni)e anche la sintonia adulta con la realta',fatta di spessore esistenziale,che porta a riconoscere le competenze,p.es. di un Craig,di un Blondet,di un Chiesa,nel loro campo specifico,a prescindere che possano avere punti deboli sotto altri aspetti.Con la realta' non si gioca,come bambini,senno' non si va proprio da nessuna parte,nemmeno nella vita privata e civile personale.Si rimane virtuali.Per esempio,informarsi su cosa e' la FISA MEMO.Un adolescente chiuso nella sua camera a fantasticare, puo' anche credere che la gente che va a votare sia pecora inconsapevole. Un adulto non lo crede.Tantomeno un cristiano.La gente non e' protagonista passivo e condizionato,neanche quando e' disinformata.Infatti:ci mette sempre del suo,e qui ne abbiamo una prova .Piu' che mangiare conta digerire e piu' ancora assimilare e piu' che leggere conta il dono della Scienza,uno dei 7 dello Spirito Santo,che ci mette in sintonia con la realta'.Senno' la mente cerca di sopperire alla scarsita' di spessore con una iperattivita' di associazioni mentali, di "fughe" che somigliano al volo di Icaro.La medicina e' amara ma vuole,ancora una volta,essere benefica.Credo che nemmeno Gioele Magaldi,col suo minimalismo spiritualista riduttivo,,coi suoi volteggi al trapezio sulla scena della Storia Universale,la metterebbe fino a questo punto sul piano del fumetto o del cartone animato.A Fatima la Madonna ha parlato dei Novissimi,della crisi della Chiesa,e questo ha messo al centro.Poi ha parlato anche della Russia, come in altre Apparizioni parla di molte nazioni,ma non ha nominato Putin ne' gli anni prossimi.A Garabandal ha parlato di ritorno del comunismo. Francamente, se uno prende sul serio la questione centrale, gli resta poca fregola per sbizzarrirsi su analisi men che dilettantesche e cariche di emotivita' circa la politica internazionale.Ma se vuole farlo,deve farlo camminando su terreno solido,non per aria.Ecco perche'molta gente che ha da badare al lavoro,ai figli,ha studiato poco,etc, pure capisce molto meglio di molti bamboccioni.E' lo Spirito,bellezza, e tu non puoi farci niente.Continuate a farvi del male…e a deludermi.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

«.Ecco perche' molta gente che ha da badare al lavoro, ai figli, ha studiato poco, etc, pure capisce molto meglio di molti bamboccioni.»

Sì, è vero. Quando si lavora vengono riversati dei doni dello Spirito che consentono un'interpretazione della realtà molto più realistica. La mistica insegna che in base alle responsabilità può essere cambiato anche l'angelo custode con un altro di gerarchia più alta.

Comunque guardare le cose dall'alto non guasta. Lassù, dove osano le aquile, si perdono di vista tutti i dettagli, ma in compenso diventano più nitide tutte le relazioni, che poi a loro volta rendono conto del perché di quei dettagli.
Più in alto si vola, minore è il rischio di essere ad un tiro schioppo di qualche cacciatore

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si Dio e la Madonna regolano e alternano le due fasi tipiche(che sono descritte in testi classici sia di spiritualita' e filosofici che di psicologia e antropologia,che letterari) e forse non c'e' una opzione privilegiata,un po' come dice il Manzoni di quello che si rigira nel letto.Per esempio,io oggi rimpiango infanzia, giovinezza e l'eta' successiva,e penso che senza quelle Dio non saprebbe che farsene di me.Senza quelle forse non riuscirei neanche a pregare,a ringraziare, a pentirmi.Magari,invece,se fossi in quel tempo,desidererei questo,e forse lo desideravo allora.In questo senso la vita a volte puo' sembrare una presa in giro del destino,ma non lo e'.E' un dono veramente.Da giovani e' giusto buttarsi nella mischia ma anche essere protetti perche' manca l'esperienza.Pero' si e' anche spietati e ingiusti finche' non ci si butta nella mischia:almeno io lo ero,e solo vivere e lavorare con la gente mi ha aiutato a focalizzare la realta'. Cosi'a un certo punto essere oggettivi e imparziali diventa una esigenza morale e spirituale:dare a ognuno il suo,senza usarlo come fosse un elemento del Lego da piazzare nel paesaggio che l'inconscio ci spinge a costruire e descrivere.Neanche se si chiama Putin,o Clinton.Come popolo non abbiamo bisogno che ci diano in pasto dei personaggi,esaltandoli e /o distruggendolise condo i capricci nostri ma sopra tutto i disegni dei potenti occulti.Abbiamo bisogno di essere persone tra persone,e di avere Costituzioni scritte bene e magari pure applicate,se Dio vuole,secondo i tempi Suoi.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
gnaktpino
gnaktpino
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Gli ultimi 10 min m'acchiappano direi …

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Remox cosa pensi del don?

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Preferirei non esprimermi. Non è comunque il primo esempio di un sacerdote "carismatico" che si pone contro la gerarchia e che da questa viene sanzionato. E' successo anche sotto Giovanni Paolo II a mia memoria.

Misteritalia
Misteritalia
6 anni fa

Inizia la Terza Repubblica, o Ciclo del Bastone, come detto dal Baschera e da Vettefatate.

RED TURTLE
RED TURTLE
6 anni fa

Andrè, il numero chiave è il II.88 (come risulta dalla quartina indicata da Ramotti). Se tu moltiplichi 288 per 20 ottieni 5760 (3760: anno ebraico della Nascita di Gesù + 2000 anni). Se tu invece moltiplichi 288 per 7 ottieni l'anno 2016. Ora il nostro anno 2016 dovrebbe essere errato nella corrispondenza al vero, per sbagli commessi da DIONIGI IL PICCOLO… secondo il Card. RAVASI, Gesù sarebbe nato nel -7 dell'Era Volgare. Secondo questi miei calcoli sarebbe nato nel -4 a.C.

RED TURTLE
RED TURTLE
6 anni fa

Andrè, per capire la cronologia di Nostradamus (diversa da quella di Trithemio) devi innanzitutto prendere in considerazione la quartina II.88, trasformandola in anni. La potenza di questo numero la vedi subito… 288 x 20 = 5760 anno Ebraico corrispondente al 2000 Cristiano. 288 x 7 = 2016 nostro (probabile errato computo di Dionigi il piccolo) che in realtà sarebbe il 2012… quando VENERE è passato davanti al SOLE… cosa che hanno giustamente segnalato quelli di History Channel… loro erano fissati col 2012, ma potrebbe essere l'avvio di un KATUN di 20 anni che si conclude nel nostro 2032.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  RED TURTLE

Ciao amico ben trovato!
Si ovviamente lo so del 288 che tra l'altro serve anche ad indicare il numero completo fra presagi quartine e sestine (1152=288×4).
Sono però due serie diverse: il 288 fa da base al sistema di ordinamento delle quartine, mentre qui si usano i cicli di Tritemio per veicolare un altro tipo di messaggio.
Comunque ne parlerò nel prossimo articolo.
Un saluto

Paolo Porsia
Paolo Porsia
6 anni fa
Rispondi a  RED TURTLE

Ciao Giancarlo!

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

urge rivedere le quartine sui 5 stelle.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Perchè?

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dall'Isola di Patmos il Padre Ariel "condivide" l'analisi nostradamica su Grillo e i 5Stelle:

http://isoladipatmos.com/confidenze-agli-elettori-da-un-italiano-prete-vi-spiego-perche-io-non-vado-a-votare/

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Perchè no?

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Isola di Patmos…. Se non si vota, non può succedere niente e la palude rimane; se si vota, arrabbiati ancor meglio, è probabile che avvenga un terremoto; è pur vero che gli eletti sono idioti, ma come nella rivoluzione francese è sempre possibile l’affermarsi di un masaniello che magari contro il politicamente corretto trasformi la repubblica in una istituzione imperiale: Napoleone docet. Il bello sarebbe invece che domani mattina gli italiani insorgessero, impiantassero un governo di salute pubblica: mafia, potentati … finiti in quarantottore! Poi calci a Bruxelles, ai tedeschi in specie alla Merkel, agli americani ….. . Certo, ci vorrebbe un GM (novello Gaio Mario). P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

E' possibile avere la vostra opinione sui messaggi di Edson Glauber di Itapiranga?

http://www.itapiranga.net/messaggi.html

Secondo l'autore di questo blog sono veri?

Grazie e un saluto a tutti.

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Si, per me lo sono. Un saluto.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Azzurra
Azzurra
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Se quelli di storie italiane venissero a sapere i questo blog, Remox sarebbe assediato tanto quanto don Minutella.
Permettetemi la battuta. Vi leggo sempre.
Saluti

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Non vedendo quasi mai la tv, non sapevo che ne avessero parlato.

Confermo che pur essendo concorde con don Minutella su alcuni punti, contesto che definisca eretico o antipapa Francesco I, non spetta a lui ma ai Cardinali dichiararlo tale, sempre se lo faranno mai. Oppure il Papa potrebbe in futuro anche ravvedersi dei propri errori.
Quello che ho compreso da quel filmato e da altri è che don Minutella è un mezzo invasato; e che non riceve alcuna locuzione dalla Madonna.
E' un sacerdote ( oramai sospeso ) che farà male alla Chiesa, pur avendo alcune ragioni, ma è talmente malato di protagonismo che sta portando avanti alcuni temi(giusti) perlopiù per ottenere visibilità pubblica

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Paragonare Remox a Don Minutella mi pare davvero riduttivo.
Qui ci sono analisi ben argomentate, che si possono condividere o meno. Inoltre molti interventi nei commenti non provengono da sprovveduti.

Poi più che assediarlo direi che sarebbe colpito di fianco, dubito vorrebbero affrontare la cosa di petto.

ps dimenticavo, e poi ci sono pure io 🙂

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

"Confermo che pur essendo concorde con don Minutella su alcuni punti, contesto che definisca eretico o antipapa Francesco I, non spetta a lui ma ai Cardinali dichiararlo tale, sempre se lo faranno mai. Oppure il Papa potrebbe in futuro anche ravvedersi dei propri errori." (Domenico)

Per la serie, come è difficile giudicare questo Papa.
Un Papa costantemente ambiguo e sfuggente. Veramente in questo caso è necessario aspettare e non giudicare.

Non è strano che un Papa che viene giudicato eretico da molti (addirittura viene identificato col "falso profeta" che prepara la via all'anticristo), poi mantiene una forte devozione mariana (a modo suo), tale da fargli prendere decisioni assolutamente inaspettate, che ci lasciano spiazzati, disorientati, senza parole?

Papa Francesco, con decreto del giorno 11 febbraio scorso, 160.mo anniversario della prima apparizione della Vergine a Lourdes, ha disposto l’iscrizione della memoria della “Beata Vergine Maria Madre della Chiesa” nel Calendario Romano Generale.
D'ora in poi, per volontà di Francesco, la celebrazione della maternità spirituale di Maria entra nella liturgia come memoria universale e OBBLIGATORIA per tutta la Chiesa Cattolica.
La memoria liturgica di Maria "Madre della Chiesa" sarà celebrata il Lunedì dopo Pentecoste (nel 2018 sarà il 21 maggio).
La memoria sarà inserita in tutti i calendari e libri liturgici per la celebrazione della Messa e della Liturgia delle Ore.

Qui c'è il decreto:
http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2018/03/03/0168/00350.html#italD

Con questa memoria OBBLIGATORIA – evidenzia il documento – Francesco auspica “la crescita del senso materno della Chiesa nei Pastori, nei religiosi e nei fedeli, come anche della genuina pietà mariana”.
https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/maria-madre-della-chiesa-nella-messa-memoria-liturgica
https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/festa-maria-madre-della-chiesa-padre-maggioni

Ma un eretico e "falso profeta" (la domanda è retorica) può rendere tali onori a Maria Santissima?

Ecco cosa scrive San Luigi Maria Grignion de Montfort nel suo "Trattato della vera devozione a Maria" per distinguere gli eretici dai fedeli:

"Tutti i veri figli di Dio e predestinati hanno Dio per padre e Maria per madre; e chi non ha Maria per madre non ha Dio per padre. Per questo i reprobi, come gli eretici, gli scismatici, ecc., che odiano o considerano con disprezzo o indifferenza la santissima Vergine, non hanno Dio per padre – anche se se ne vantano -, appunto perché non hanno Maria per madre. Se l'avessero per madre, l'amerebbero e onorerebbero come un autentico figlio ama naturalmente ed onora la madre che gli ha dato la vita. Il SEGNO INFALLIBILE E INEQUIVOCABILE per distinguere un eretico, un uomo di cattiva dottrina, un reprobo da un predestinato, è che l'eretico e il reprobo hanno solo DISPREZZO O INDIFFERENZA PER LA SANTISSIMA VERGINE e si studiano con le loro parole ed esempi di diminuirne il culto e l'amore, apertamente o di nascosto, talvolta sotto speciosi pretesti. Ahimè! Dio Padre non disse a Maria di fissare la sua tenda fra loro, perché sono degli Esaù." ("Trattato della vera devozione a Maria", § 30)
http://louisgrignion.pl/download/trattato_della_vera_devozione_a_maria.pdf

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Questa è solo una delle ultime decisioni "sorprendenti".

Appena eletto, chiese al patriarca di Lisbona, il cardinale José Policarpo, di consacrare il suo pontificato alla Madonna di Fatima.
Policarpo ha detto: «Papa Francesco mi ha chiesto due volte che io consacri il suo nuovo ministero a Nostra Signora di Fatima. È un mandato che posso compiere nel silenzio e nella preghiera. Ma sarebbe bello che tutta la conferenza episcopale si associasse alla realizzazione di questa richiesta. Maria ci guidi nei nostri lavori e anche nel dare compimento a questo desiderio di Papa Francesco».

Il primo papa dal 1917 ad aver chiesto una consacrazione del suo pontificato a Nostra Signora di Fatima. Nessun altro papa pensò che fosse necessario fare così, né il papa Pio XI, né il papa Pio XII, né il papa Giovanni XXIII, né Papa Paolo VI, né il papa Giovanni Paolo I, né papa Giovanni Paolo II e né il papa Benedetto XVI. L'unico è Papa Francesco, perché?

http://www.lastampa.it/2013/04/12/vaticaninsider/ita/vaticano/francesco-chiede-di-consacrare-il-pontificato-alla-madonna-di-fatima-zWe5RQh1KORQjp80xsmpzO/pagina.html

Poi c'è l'importante atto di affidamento del 13 ottobre 2013, sempre alla Beata Maria Vergine di Fatima.

"…Accogli con benevolenza di Madre
l’atto di affidamento che oggi facciamo con fiducia,
dinanzi a questa tua immagine a noi tanto cara.

Siamo certi che ognuno di noi è prezioso ai tuoi occhi
e che nulla ti è estraneo di tutto ciò che abita nei nostri cuori.

Ci lasciamo raggiungere dal tuo dolcissimo sguardo
e riceviamo la consolante carezza del tuo sorriso.

Custodisci LA NOSTRA VITA fra le tue braccia:
benedici e rafforza ogni desiderio di bene;
ravviva e alimenta la fede;
sostieni e illumina la speranza;
suscita e anima la carità;
guida tutti noi nel cammino della santità. …"

https://w2.vatican.va/content/francesco/it/prayers/documents/papa-francesco_preghiere_20131013_affidamento-vergine-fatima.html
http://www.carmelitanescalzeparma.it/tmp/consacrazione.papa.madonna.htm

E poi c'è il viaggio a Fatima per canonizzare Giacinta e Francesco, dove cita la frase del «terzo segreto» davanti a mezzo milione di persone e si autodefinisce presentandosi «como bispo vestido de branco», come un vescovo vestito di bianco.

E altre cose.

Questo Papa si è messo volontariamente sotto la protezione della Madonna di Fatima.
E ha una personale devozione verso la Madre di Dio, cosa che mal si concilia con l'empietà degli eretici e dei reprobi.
Il giudizio resta sospeso.

P.S.
Non chiamate il Papa: “Francesco I”, perché è un errore.
Il nome è solo “Francesco”. Diventerà “Francesco I”, il giorno in cui ci sarà un “Francesco II”.
Ma fino ad allora, resterà solo “Francesco”. La numerazione viene aggiunta soltanto se ci sono più Papi con lo stesso nome.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

dott. G.I., ma Papa Franciscus( Francesco lo trovo troppo colloquiale e inflazionato, sopratutto perchè spesso lo si sente chiamare solo con "Francesco")
che si definisce il vescovo vestito di bianco come nel 3° segreto di Fatima e che fà consacrare il suo pontificato alla Madonna di Fatima, non fà forse capire che lui pensa di andare incontro a una morte violenta, o meglio ucciso?
Ma la cosa che le volevo chiedere davvero è: ma il vescovo vestito di bianco del 3° segreto di Fatima che sarà ucciso insieme a religiosi e laici è Papa Franciscus o un(o il) Papa legittimo successivo che morirà fuori dall'Italia?

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

dott g.i. è semplice, la risposta l'avremo se cambierà la professione di fede, e si avrà questa intercomunione con i protestanti, o almeno creerà le basi per tutto questo, non occorre aspettare tanto tempo, comunque fino adesso ha fatto di tutto per creare dubbi e risposte ambigue, si e no ..forse, dove c'è il dubbio non c'è dio

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Da Avvenire ….

" Sull'Amoris laetitia basta pregiudizi e resistenze. Il vescovo Semeraro: leggere tra le righe di ogni storia personale perché chi vuole cercare la volontà di Dio giunga a metterla in pratica. "

Infatti è ora di dire basta con questa stucchevole diatriba su Bergoglio.
Con AL si è "riscritto" il Vangelo e dunque si mettano l'anima in pace questi Arcaici sostenitori della parola di Gesù.

Lo dice anche Semeraro ! Discernere, Discernere, Discernere !

Link: https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/accogliere-i-risposati-non-motivo-di-scandalo

Suvvia !! Adeguatevi al nuovo corso, che il vostro Si sia un vedremo, ed il vostro No sia un se pò fà …… perbacco !!

VNV

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

L’AMORE DELLA MASSONERIA PER “FRANCESCO”. UNO STUDIO DOCUMENTA UNA STORICA “PRIMA VOLTA”.
https://www.maurizioblondet.it/lamore-della-massoneria-francesco-uno-studio-documenta-storica-volta/

MARCO TOSATTI
Abbiamo ricevuto uno lungo testo, corredato di note e riferimenti facilmente utilizzabili, che documenta un fatto certamente nuovo nella storia della Chiesa. E cioè l’apprezzamento – che continua anche adesso – delle organizzazioni massoniche mondiali per l’attuale pontificato. E’ uno studio molto interessante, perché a nostra conoscenza mai niente del genere è avvenuto nei confronti di papi moderni, o recenti, e testimonia se non altro delle aspettative di novità nei confronti del mondo attuale create dal Pontefice. Il documento che riportiamo, e il cui autore preferisce restare anonimo, è frutto di un lungo lavoro di ricerca, intrapreso da tempo, e che probabilmente sta ancora continuando. Credo che si debba essere grati a chi si è impegnato con tanta acribia e diligenza in questa opera di ricerca e documentazione, dal valore storico indubitabile. Lo pubblichiamo integralmente, senza nessuna modifica. Un testo in inglese è stato pubblicato dal sito OnePeterFive nei giorni scorsi.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

TERREMOTO IN VATICANO : CARDINALE MARX BENEDICE COPPIE OMOSESSUALI … EFFETTO “AMORIS LAETITIA” ; FORSE DOVREBBE RIPASSARSI IL LEVITICO ???
https://finedeitempi.wordpress.com/2018/03/10/terremoto-in-vaticano-cardinale-marx-benedice-coppie-omosessuali-effetto-amoris-laetitia-forse-dovrebbe-ripassarsi-il-levitico/

Monsignor Franz-Josef Bode, il numero due della Conferenza episcopale tedesca, circa un mese or sono aveva affermato in merito alla possibilità di benedire le coppie omosessuali: “Ormai sono un fatto: visto che c’è molto di positivo, buono e corretto in questo, perché non considerare non una messa, ma almeno una benedizione?”.
Il cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, sabato 3 febbraio 2018 intervistato dal canale B5 della radio bavarese pubblica Bayerischer Rundfunk ha dichiarato che Amoris Laetitia ha offerto un criterio generale di carattere pastorale da applicarsi a tante situazioni della vita comune, tra cui le relazioni omosessuali: l’attenzione “alla singola persona, alla sua storia e alle sue relazioni”. Questo criterio può permettere di benedire in alcuni casi anche le coppie omosessuali. Però sta al discernimento del sacerdote comprendere se è opportuno o meno.
Il problema sta nel fatto che “benedire” significa “dire bene”. Ora viene da domandarsi: come potrebbe Dio dire bene delle relazioni omosessuali?

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

mi sono limitato a pubblicare alcune cose quotidiane che succedono con questo pontificato, sicuramente non spetta a noi giudicare o considerare papa francesco come il falso profeta biblico, tralasciando i messaggi dei veggenti, ma quello che riporto sono dati oggettivi, una commissione segreta per la realizzazione di una messa ecumenica c'è, a fine anno cambierà il padre nostro, ci saranno i viri provati, si aprirà alla contraccezione, ecc ecc, questi sono dati oggettivi , a cosa serve poi farsi consacrare il pontificato alla madonna se poi neanche ci si inginocchia davanti al sacramento ..??? nessuno puo giudicare, ma questi sono i fatti

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

"Ma la cosa che le volevo chiedere davvero è: ma il vescovo vestito di bianco del 3° segreto di Fatima che sarà ucciso insieme a religiosi e laici è Papa Franciscus o un (o il) Papa legittimo successivo che morirà fuori dall'Italia?" (Domenico)

Rispondo, se Remox permette, proponendo un commento che ho scritto qualche tempo fa per un blog (non dirò quale) che, in un primo momento, mi è stato pubblicato per qualche giorno, ed è stato subito ferocemente attaccato, sia dall'autore del blog, che dai vari commentatori (preciso che il sito è antibergogliano).
Mi è stato obiettato che se non conoscevo le informazioni basilari su Fatima (???), era inutile che perdessi il mio tempo e lo facessi perdere a loro (testuale). Di fronte a tali attacchi, dopo alcuni giorni, disgustato, ho chiesto ed ottenuto la cancellazione del commento.

Eppure, quel commento nasceva da una ponderata valutazione delle ipotesi interpretative sulla visione del terzo segreto pubblicata nel 2000.

Colgo l'occasione, riproponendolo qui, anche per cercare di capire cosa c'era di così antipatico, irritante o sbagliato in esso, da suscitare tante critiche.

Si discuteva su chi fosse il "Vescovo vestito di bianco" citato nella famosa visione.

A questa domanda si può rispondere in tre modi soltanto:
1) un Papa
2) un antipapa
3) un Papa Emerito (figura assolutamente impensabile nel 1917 quando fu trasmesso il segreto)

A detta di tutti gli studiosi, non ci sono altre possibilità.

Consideriamo brevemente il terzo segreto:

"E vedemmo… in una luce immensa che è Dio, un vescovo vestito di bianco…"

Il "Vescovo vestito di bianco", è chiaramente il Vescovo di Roma, giacché un qualsiasi vescovo, non potrebbe indossare abiti pontificali, senza esserlo davvero. Unica eccezione, i vescovi e cardinali del Mianmar, ma per ragioni locali:
http://www.acidigital.com/noticias/por-que-os-bispos-e-cardeais-de-mianmar-se-vestem-de-branco-como-o-papa-71933/

Ecco la profezia del Terzo Segreto di Fatima: c'è un vescovo che fugge ed è vestito di bianco.
Questo vescovo è il Papa o no?

Tutta l'interpretazione del terzo segreto (la visione pubblicata) ruota intorno a un breve INCISO fatto da suor Lucia.
Partendo da questo inciso, chi costruisce una tesi, chi un'altra.
L'inciso è questo: "abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre" (suor Lucia usa le virgolette al posto delle parentesi o delle lineette).

Socci, argomentando sul fatto che i pastorelli hanno riconosciuto che il personaggio era un vescovo, ma hanno avuto solo l'impressione che fosse il Santo Padre vedendolo vestito di bianco, ipotizza che possa trattarsi veramente di un papa illegittimo, di un antipapa, di un usurpatore.
Questo aprirebbe la strada all'ulteriore interpretazione che il "Vescovo vestito di bianco" e il "Santo Padre" nominato poco dopo e che attraversa la città in rovina, siano in realtà due soggetti diversi della visione. Due persone distinte: il "Vescovo vestito di bianco" sarebbe l'antipapa; il "Santo Padre", il vero Papa.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Scrive Socci nel libro "Il quarto segreto di Fatima", anno 2006, quando nessuno poteva immaginare quello che sarebbe accaduto:

“… In effetti c’è pure chi ipotizza che si possa intravedere proprio qualcosa del genere [la crisi della Chiesa] nella strana frase di suor Lucia: «[e vedemmo] un Vescovo vestito di Bianco, abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre».
Perché – ci si è chiesto – qui la veggente ricorre a una complicata perifrasi (un Vescovo vestito di Bianco) quando, poche righe dopo, nomina espressamente e direttamente il Papa chiamandolo «il Santo Padre»?
La formula «Vescovo vestito di Bianco» che «abbiamo avuto il presentimento fosse il Santo Padre», in questa parte del Segreto, è solo un modo un po’ involuto per designare il Papa o potrebbe riferirsi a qualcuno che indosserà l’abito pontificio, ma senza essere il Papa o senza esserlo legittimamente?
In effetti può non essere casuale una tale espressione perché è di per sé inspiegabile, complicata e illogica: sarebbe stato sensato casomai dire «un uomo vestito di bianco», perché è questo che i bambini vedevano. Ma come può Lucia aver visto «un Vescovo vestito di Bianco»? Nessuno ha scritto in faccia che è un vescovo, l’essere vescovo non è un aspetto visibile come l’essere biondi o bruni.
L’uso della parola «vescovo», ma «vestito di bianco», fa pensare che possa trattarsi veramente di un Papa illegittimo, di un antipapa, di un usurpatore.
Suor Lucia afferma di aver scritto il Segreto con la diretta assistenza della Vergine, «parola per parola», quindi l’uso di quella formula è stato direttamente ispirato dall’alto. Cosa significherebbe una cosa simile?
Il «Vescovo vestito di Bianco» è una persona diversa da colui che – chiamato precisamente «il Santo Padre» – poco dopo attraversa la città in rovina, angosciato e umiliato, e viene barbaramente massacrato?
È chiaro che una simile ipotesi apre la strada a un’interpretazione della visione del tutto diversa da quella che è stata data nel 2000.
Ma si tratta solo e sempre di UNA IPOTESI, in quanto quell’espressione può essere dovuta anche al fatto che per la prima volta i bambini vedevano il Papa.”

(Antonio Socci, Il quarto segreto di Fatima, Rizzoli 2006, capitolo «Un foglio esplosivo», pp. 162-163)
https://books.google.it/books?id=VEMHXvyti9EC&pg=PT155&lpg=#v=onepage&q&f=false

È possibile questa interpretazione? o resta solo un'ipotesi molto suggestiva?

Pur stimando Socci (e non potendosi escludere al 100 % questa possibilità), non credo che la sua ipotesi sia corretta.
Ci sono molti elementi che, se non sono stati costruiti ad arte dal cardinal Bertone e dal Vaticano per ingannare il mondo, smentiscono questa interpretazione.

Non dimentichiamo che nel 1917 non c'era la televisione e altri media, ed è probabile che i pastorelli veramente non avessero mai visto il Papa, se non forse in qualche foto solenne, sul suo trono, con i paramenti papali, ma non di certo vestito semplicemente in abito bianco. Ma Socci, prudentemente, lo dichiara.

In sintesi, di cosa tratta il segreto di Fatima?
La risposta è semplice: a Fatima la Madonna ha profetizzato la persecuzione del Papa e della Chiesa, ma soprattutto del Papa (e i mezzi per impedire tale persecuzione).

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

"… E vedemmo in una luce immensa che è Dio: “qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti” un Vescovo vestito di Bianco “abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre”. Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni."

Suor Lucia non fa nessuna distinzione tra il «Vescovo vestito di bianco» della prima parte della visione e il «Santo Padre» della seconda parte della visione (come ipotizza Socci).
Questa interpretazione delle due persone distinte è sconfessata sul sito web ufficiale.

Secondo il sito ufficiale del Vaticano, suor Lucia ha dichiarato espressamente che il “Vescovo vestito di bianco” coincide con il “Santo Padre”, sono la stessa persona, lo stesso Papa che soffrirà.

L'espressione parentetica: “abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre”, significa che il suo «presentimento» non era sbagliato e non indicava un possibile impostore, ma era un «presentimento» giusto, proveniente da Dio. Fu Dio, nel momento della visione, a mandarle quel presentimento per farle intendere che il «Vescovo vestito di bianco» era il Papa sofferente e perseguitato.

Dal colloquio col cardinale Tarcisio Bertone:

"Alla domanda: « Il personaggio principale della visione è il Papa? », Suor Lucia risponde subito di sì e ricorda che i tre pastorelli erano molto addolorati della sofferenza del Papa e Giacinta ripeteva: « Coitadinho do Santo Padre, tenho muita pena dos pecadores! » (« Poverino il Santo Padre, ho molta pena per i peccatori! »). Suor Lucia continua: « Noi non sapevamo il nome del Papa, la Signora non ci ha detto il nome del Papa, non sapevamo se era Benedetto XV o Pio XII o Paolo VI o Giovanni Paolo II, però era il Papa che soffriva e faceva soffrire anche noi ».
Quanto al passo concernente IL VESCOVO VESTITO DI BIANCO, CIOÈ IL SANTO PADRE — come subito percepirono i pastorelli durante la « visione » — che è colpito a morte e cade per terra…"
http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_20000626_message-fatima_it.html

Suor Lucia disse di aver scritto il segreto con l'aiuto diretto della Madonna, «parola per parola», in modo che questa espressione apparentemente complicata (“Vescovo vestito di bianco”) fu esplicitamente ispirata da Dio, a rivelare qualcosa di estrema gravità che si riferisce alla Chiesa e al Papato.
Ed ecco il famoso inciso: dopo aver visto questo vescovo stranamente vestito di bianco, aggiunge tra parentesi: "abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre".

"…um Bispo vestido de Branco – tivemos o PRESSENTIMENTO de que era o Santo Padre".

Cos'è un "pressentimento" (o "presentimento")?

PRESSENTIMENTO
[in "Dicionário Priberam da Língua Portuguesa" online, 2008-2013]

Sentimento vago ou instintivo do que há-de suceder.
https://www.priberam.pt/dlpo/pressentimento

Sentore vago, indefinito, di qualcosa che sta per accadere.

Un sentimento o una supposizione basati sulla intuizione, piuttosto che su fatti concreti, di qualcosa che accadrà.
Il presentimento è un'inspirazione interna, un'intuizione di un evento futuro, spesso doloroso, che si spera non accada, ma che si teme possa accadere. Esempio: un presentimento di morte.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

TRECCANI
"Il presentire, sensazione più o meno oscura, vaga, indefinita, di cosa che potrebbe verificarsi (per lo più con riferimento ad avvenimenti non lieti): ebbe un p. di morte; aveva avuto un vago p. della disgrazia; mi sento l’animo pieno di tristi presentimenti;…"
http://www.treccani.it/vocabolario/presentimento/

Ora chiediamoci: da chi proveniva questo presentimento (cioè, questa inspirazione)? da Dio o da suor Lucia?
Secondo Socci, proverrebbe dalla stessa suor Lucia, essendo un presentimento esclusivamente umano (e perciò, fallibile, un'intuizione possibilmente sbagliata).

In realtà, non è così. Dopo la scrittura dell'espressione "Vescovo vestito di bianco", Dio manda a suor Lucia l'ispirazione che quell'uomo appena descritto come Vescovo, in realtà è il Papa, il Santo Padre.
Non può che essere così, perché l'inciso di suor Lucia sta nel testo del segreto, in quanto è esplicativo dell'espressione precedente.
Non avrebbe senso un inciso che anziché spiegare qualcosa, metta confusione e incertezza.
Dunque, l'inciso non solo spiega (che quel “Vescovo” è il Papa), ma fa avere alla veggente la sensazione indefinita che qualcosa di brutto accadrà al "Santo Padre" (come poi viene chiamato nel seguito della visione). Infatti, quel presentimento è giusto e conforme al vero: il Santo Padre veramente verrà ucciso. L’evento futuro doloroso, vagamente preavvertito e temuto, si realizza.

La Madonna non avrebbe alcun interesse a mostrare a Lucia la visione di uno che non è Papa. Tutto il terzo segreto riguarda la lotta del comunismo ateo contro la VERA Chiesa e i cristiani, e descrive il Calvario del Papa e delle vittime della fede nel XX secolo e oltre.
Infatti, nel testo, dopo il Santo Padre, "altri vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose" salgono la ripida montagna per morire martiri (e sono rappresentanti della VERA Chiesa).
Quindi, la visione di Fatima non può che decrivere e riguardare le sofferenze del Papa (quello vero) e della Chiesa tutta.
Perché la Madonna avrebbe dovuto mostrare a Lucia le sofferenze di un falso Papa? Non ha senso.

«Io ho scritto ciò che ho visto, non spetta a me l'interpretazione, ma al Papa » (suor Lucia).

Sempre dal colloquio con Bertone:

"Le è stato chiesto se era contenta che fosse pubblicato, ed ha risposto: « Se il Santo Padre è d'accordo, io sono contenta, altrimenti obbedisco a ciò che decide il Santo Padre ».
http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_20000626_message-fatima_it.html

Suor Lucia non ha mai voluto fare alcuna interpretazione del segreto, ma ha lasciato tutto nelle mani del Santo Padre, dando solo poche indicazioni e spiegazioni.

Anch'io credo che l'interpretazione data dal Vaticano nel 2000 sia inesatta (perché la visione non può riguardare solo l'attentato a Giovanni Paolo II), ma faccio un discorso basato innanzitutto sulla logica testuale. Sono partito da "pressentimento", perché questa è la parola chiave.

I veggenti vedono il "Vescovo vestito di bianco" e, a questa visione, subito hanno il presentimento che sia il "Santo Padre".
Ora, nella prima parte della visione, a chi si collega LOGICAMENTE il presentimento riguardante il "Vescovo vestito di bianco" (cioè la sensazione indefinita che accadrà qualcosa di brutto)?
Secondo logica testuale, si collega al "Santo Padre" della seconda parte della visione.
Questo presentimento, suscitato da Dio nei veggenti all'inizio della visione verso il "Vescovo vestito di bianco", si realizza nella seconda parte della visione nei confronti del vero "Santo Padre", che muore martirizzato.
Ergo, il "Vescovo vestito di bianco" è il "Santo Padre" che poi muore martire. Sono la stessa persona.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Altrimenti, non è logicamente spiegato come i veggenti, avendo quel presentimento, possano provare una forte preoccupazione verso il "Vescovo vestito di bianco" – preoccupazione che gli capiti qualcosa di brutto – se poi non gli capita nulla.

Insomma, il "pressentimento" non riguardava il dubbio se quel "Vescovo vestito di bianco" fosse il Papa o meno – come molti suppongono -, ma concerneva il TIMORE (la preoccupazione, l'ansia) che a quel "Vescovo vestito di bianco" potesse accadere qualcosa di brutto. Questo è il punto.

«Noi non sapevamo il nome del Papa, la Signora non ci ha detto il nome del Papa, non sapevamo se era Benedetto XV o Pio XII o Paolo VI o Giovanni Paolo II, però era il Papa che soffriva e faceva soffrire anche noi» (suor Lucia).

I veggenti soffrono di compassione al vedere quel "Vescovo vestito di bianco". Perché i veggenti dovrebbero preoccuparsi che accada qualcosa di brutto al "Vescovo vestito di bianco", se poi è un'altra persona che è perseguitata e muore come martire (il cosiddetto "Santo Padre")?

Secondo logica, non avrebbe senso esprimere una preoccupazione (un presentimento) nei confronti del "Vescovo vestito di bianco", se poi non viene riportato nel testo come egli finirà. Invece, nella prima parte è espresso un presentimento, che poi si realizza nella seconda parte della visione.

La visione del segreto si riferisce alle sofferenze e alle persecuzioni di UN Papa che patisce INGIUSTAMENTE, senza sua colpa, suscitando per questo la compassione delle veggenti ("Povero Santo Padre! Dobbiamo pregare molto per Lui!"). Sarebbe oltremodo strano che le veggenti provassero compassione per un Papa che si renderà colpevole di qualche decisione eretica o atto gravemente empio (un falso papa).

Quindi, a mio avviso, nel testo si allude ad una sola figura, inizialmente intravista, in seguito meglio precisata: quella del PAPA LEGITTIMO. Non si tratta di due figure, perché nel testo nessuna delle due è connotata in modo negativo: non vi è poi traccia di contrapposizione tra la prima e la seconda.

Quel Papa che soffriva e fuggiva è il vero Papa.
Anzi, l'inciso di suor Lucia serve proprio a questo: a far capire a chi legge che quel "Vescovo vestito di bianco" che fugge è il vero Santo Padre.

E arriviamo alla domanda cruciale, alla quale non sfuggo: perché chiamare il Santo Padre con l'espressione "Vescovo vestito di bianco"? Non poteva chiamarlo semplicemente "Santo Padre" (come fa in seguito nel testo)?
E qui entriamo nel cuore profetico del messaggio.

La profezia sembra sottolineare la presenza di una persona che non ha più (ha perso?) l'autorità legittima del suo ufficio, dal momento che questa persona passa da Papa a Vescovo ed ecco il dramma della "vera rivelazione", e del perché quella frase è così complicata (sebbene sia ovvia, dal momento che tutti i Papi vestono di bianco), ma questo segnale diventa profetico quando annuncia che è un "Vescovo" colui che ora è vestito di abito bianco.

Questo Papa legittimo, secondo la medesima visione, si presenta a noi come fuggendo dal Vaticano, nascondendosi dalla grande mattanza che ha appena avuto luogo a Roma e dalla quale il Papa sfugge, ma infine muore in esilio.

Chi è questo “Vescovo vestito di Bianco”? È un Papa? un antipapa? o un Papa Emerito?

Se la mia interpretazione è vera, c'è una buona probabilità che sia UN Papa Emerito (cioè un Papa rinunciante qualsiasi).

A me pare che l’espressione indichi solamente un personaggio difficilmente immaginabile nel 1917, INEDITO (gli antipapi ci sono sempre stati nella storia della Chiesa e non sono inediti): Vescovo vestito di bianco = Papa Emerito. Figura quasi impensabile ora, figuriamoci nel 1917.

Mi sembra che l'espressione bene descriva il personaggio, che nel corso della visione viene meglio identificato: il vero e unico Papa, che si avvia al martirio.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

CONCLUSIONE
La risposta è quindi che il "Vescovo vestito di bianco" è sicuramente un Papa LEGITTIMO, anche se non sappiamo con certezza perché viene descritto semplicemente come "Vescovo".

1) La spiegazione più semplice (col senno di poi) è che abbia volontariamente rinunciato (un Papa Emerito).

2) La spiegazione più banale (accennata anche da Socci) è che i bambini, contemplando la visione, vedessero per la prima volta il Papa, vestito non in modo solenne (vestito di bianco). In questo caso, il Papa della visione sarebbe semplicemente un qualsiasi Papa legittimo e REGNANTE (cioè, in carica) che viene perseguitato.

I ritratti ufficiali del Papa di allora, Benedetto XV, erano tutti solenni:
comment image?w=302comment image

anche nelle immaginette religiose:
http://www.biagiogamba.it/i-papi-nelle-immaginette-religiose/

ma circolavano anche foto in cui il Papa Benedetto XV sembrava proprio un Vescovo vestito di bianco:comment imagecomment image?w=700&h=

Tuttavia, i bambini potevano non averli mai visti.

Oltre alla spiegazione più semplice e a quella più banale, non si può escludere una spiegazione più oscura e misteriosa, che per ora ci sfugge.

————————–
Questo era il commento.
Non capisco cosa ci sia di provocatorio o di sbagliato in esso.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

quindi dott. G.I. la risposta è UN Papa emerito, ma difficilmente quello odierno, che sembra già di suo "bien ridotto".

Comunque ci tocca aspettare e vedere cosa accade a BXVI.

Grazie di tutto

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

La risposta è un Papa LEGITTIMO (la figura di un Papa Emerito è solo una sottocategoria della categoria generale "Papa legittimo"). Ma non può essere un antipapa o un falso papa.
Per dirla in soldoni, se Francesco è vero Papa (valido) – come finora sembra – può essere anche lui il "Vescovo vestito di bianco"; se, invece, si dovesse scoprire che non è un Papa valido, non può essere lui.

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

ah, ok, quindi tutte le possibilità sono sul piatto, al momento.
Buona Domenica

Remox
Remox
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Non c'è nulla di provocatorio a meno che non si voglia per forza di cose usare un pregiudizio.
La tua interpretazione è la stessa che ho fornito quando ho dato vita al blog. Per me la visione ha un significato chiaro: mostra la Via Crucis della Chiesa con in testa il suo capo visibile, il papa.
Ma perchè usare quella "strana espressione"? Per identificare cronologicamente il tempo dell'inizio della Via Crucis, ovvero con il primo papa emerito della storia.
Il vescovo vestito di bianco è Benedetto XVI che con la sua rinuncia segna l'inizio del tempo del Calvario. Il Santo Padre che giunge in cima al monte e muore è immagine non solo del papa emerito, ma dei successori e del papato in generale che vivranno i tempi della persecuzione e purificazione.
La visione, interpretata in questo modo, coincide con la predizione di Garabandal dove l'inizio della fine dei tempi avviene non tanto con la morte di Benedetto XVI, ma con la fine del suo pontificato, cioè con la sua rinuncia.
La città mezza in rovina è la Chiesa, diroccata per via dell'apostasia interna. E' in questo contesto che va inserita la figura di papa Francesco, un successore che, al momento, invece di confermare nella fede semina la confusione e provoca la divisione.
Una divisione che fa parte evidentemente del piano divino. Solo con un papa simile poteva emergere tutto l'ereticume sommerso e nascosto. E' la separazione del grano dalla zizzania in attesa della mietitura.
Che spazzerà via la zizzania e renderà perfetto il grano rimanente, pronto a ricostruire tutto meglio di prima.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

È vero che la visione del segreto è una rivelazione SIMBOLICA, come dice anche suor Lucia:

"La terza parte del segreto è una rivelazione simbolica, che si riferisce a questa parte del Messaggio, condizionato dal fatto se accettiamo o no ciò che il Messaggio stesso ci chiede: “Se accetteranno le mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, ecc.”. " (lettera di suor Lucia)

Però, non bisogna spingersi a interpretare tutto simbolicamente, altrimenti ogni cosa diventa simbolo astratto: il "Vescovo vestito di bianco" diventa il simbolo di TUTTI i pontefici del Novecento (e oltre); la città mezza in rovina diventa "la Chiesa, diroccata per via dell'apostasia interna"; la "montagna ripida", il Calvario; ecc..

Anche se questo è in parte vero, dire che sono simboleggiati tutti i Papi del Novecento è come dire che a nessuno in particolare è riferita la profezia.
Eppure, se nella persecuzione finale un Papa specifico fuggirà e poi morirà martire, questo non è un simbolo. Quindi, vuol dire che oltre al significato generale (tutti i Papi del Novecento), la profezia si riferisce specialmente a uno di essi che soffrirà più di tutti, in quanto morirà perseguitato. Tutti i Papi del Novecento hanno dovuto soffrire non poco – e questo si sa -, ma uno in particolare soffrirà più di tutti: sarà ucciso. A quello, il segreto si riferisce in particolare.

Infatti, i veggenti parlavano con accoramento di UN Papa in particolare, il Papa del segreto (come a dire che il segreto si riferisce a UNO di essi specialmente).

Altrimenti, rischiamo di sposare l’interpretazione parziale del cardinale Sodano, secondo il quale la visione è solo simbolica e condensa su un unico sfondo più eventi, distesi in un lungo arco di tempo:

"Tale testo costituisce una visione profetica paragonabile a quelle della Sacra Scrittura, che non descrivono in senso fotografico i dettagli degli avvenimenti futuri, ma sintetizzano e condensano su un medesimo sfondo fatti che si distendono nel tempo in una successione e in una durata non precisate. Di conseguenza la chiave di lettura del testo non può che essere di carattere simbolico.
La visione di Fatima riguarda soprattutto la lotta dei sistemi atei contro la Chiesa e i cristiani e descrive l'immane sofferenza dei testimoni della fede dell'ultimo secolo del secondo millennio. È una interminabile Via Crucis guidata dai Papi del ventesimo secolo." (Card. Sodano, a Fatima)

Ecco perché dico che l'interpretazione simbolica è certamente corretta, ma in concreto, poi, essa punta e si concentra su UN Papa in particolare.

“Sogni, sempre sogni, è un periodo di tempo che non faccio altro che sognare IL PAPA CHE FUGGE: non Paolo VI, ma un altro. Lo aiuto e il mondo salta in aria; sangue, molto sangue, che sembra melma e molti restano presi come se fosse pece, restano attaccati. Molti sacerdoti e suore in piazza San Pietro squartati”. Queste le parole di Bruno Cornacchiola, datate 1970, riportate dal libro di Gaeta.

Evidentemente questo PAPA CHE FUGGE è un Papa specifico (e non un simbolo), il Papa del segreto.

Spring
Spring
6 anni fa
Rispondi a  Domenico

Sarà che sono un tipo molto concreto, ma mi trovi pienamente d'accordo.
Però ogni mestiere ha le sue "malattie professionali" e la simbolite è quella che affligge gli analisti. Niente di che. ROba che si cura con la correzione fraterna.
Pertanto, anche se di fraterno nel mio carattere c'è ben poco, ci riprovo ^_^

«Voi già sapete come si corruppe Eva e come Adamo per lei.
Satana baciò l'occhio della donna e lo stregò così, di modo che ogni aspetto, fino allora puro, prese per lei aspetto impuro e svegliò curiosità strane. Poi Satana le baciò le orecchie e le fece aperte a parole di una scienza ignota: la sua. Anche la mente di Eva volle conoscere ciò che non era necessario. Poi Satana all'occhio e alla mente svegliati al Male mostrò ciò che prima non avevano visto e capito, e tutto in Eva fu desto e corrotto, e la Donna, andando all'Uomo, rivelò il suo segreto e persuase Adamo a gustare il nuovo frutto, tanto bello a vedersi e così interdetto fino ad ora. E lo baciò e lo guardò con la bocca e le pupille in cui già era il torbido di Satana. E la corruzione penetrò in Adamo che vide, e attraverso l'occhio appetì al proibito, e lo morse con la compagna cadendo da tanta altezza al fango.»

http://www.valtortamaria.com/operamaggiore/volume/3/clxxiv-sesto-discorso-della-montagna-la-scelta-tra-bene-e-male-ladulterio-il-divorzio-larrivo-importuno-di-maria-di-magdala

SAVERIO
SAVERIO
6 anni fa

Nel leggere vari interventi in internet e raccogliendo informazioni mi sono accorto che ci sono più indizi concordanti che portano a circoscrivere gli anni che vanno tra la fine del 2024 e il 2025 come particolarmente significativi…li elenco per maggiore sintesi:
1 – Marie Julie Jahenny- anni 80-81-82-83-84 partendo dalla sua morte nel 1941 porta agli anni che vanno dal 2021 al 2025 (verificabile qui …. http://ducadeitempi.blogspot.it/2017/11/marie-julie-jahenny-archel-de-la-torre.html#!/2017/11/marie-julie-jahenny-archel-de-la-torre.html )

2 – Luisa Picarreta – 100 anni dal 1924 che porta al 2024 (a pag 62 e 63 di questo documento http://ladivinavolonta.org/wp-content/uploads/2016/08/SinfoniadellaCreazionedellaStoria.pdf )

3 – Don Bosco – nuovo periodo di pace celeste prima che vi siano due lune piene nel mese dei fiori (maggio)…avviene nel 2026 (qui … https://www.rivelazioniprivate.org/san-giovanni-bosco.html )

4 – Abramo – dall'inizio della storia della salvezza con Adamo trascorrono 2024 anni prima che Abramo giunga alla terra promessa…può darsi che dall'inizio della redenzione con Gesù passino altri 2024 anni dalla sua nascita prima che giunga ai tempi nuovi di pace celeste sulla terra. (qui… http://crombette.altervista.org/testi/cronologia_esatta_riassunta_dalla_bibbia.pdf )
5 – Cristo Re – nel 2025 si festeggia il 100° anno dalla proclamazione della festa che guarda caso si festeggia l’ultima domenica dell’anno liturgico come a simboleggiare la fine di un ciclo
6 – Medjugorje …il 25 giugno del 2021 si festeggiano i 40 anni di apparizioni ..se si aggiungono i 3,5 anni (1260 giorni) della seconda parte della profezia dell’ultima settimana di Daniele si arriva al 25 dicembre del 2024 e se si aggiungono anche i 75 giorni finali della profezia (“beato chi arriva a 1335”) si arriva a marzo del 2025 (per deduzione se dal 25 giugno del 2021 si sottraggono i primi 3,5 anni (1260 giorni) si arriva agli inizi del 2018 che dovrebbe a questo punto essere l’inizio dei tempi finali dopo l’archiviazione del 2017 ). La conferma che il 2021 potrebbe essere il fulcro centrale deriva anche dal fatto che dovrebbe essere il termine delle 70 settimane di 7 anni (490 anni) della profezia di Daniele partendo dalle apparizioni di Gaudalupe del 1531 ( schema a pag 60 di questo documento http://ladivinavolonta.org/wp-content/uploads/2016/08/SinfoniadellaCreazionedellaStoria.pdf )

Volevo chiedere a Remox e Dott. G.I. cosa pensano di queste singolari "coincidenze"…grazie
Saverio

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Ciao Saverio, per me le date precise sono ormai ipotesi molto azzardate, comunque interessanti le tue supposizioni, bravo
A proposito della Sinfonia della Creazione, avevo proposto per primo io un'ipotesi in tal senso qui da Remox, considerando che Gesù distingue in 2 fasi il cammino verso la Terra Promessa in Luisa Piccareta, la prima che termina nel 2024, la seconda, che lo ultima tutto, nel 2054, ho pensato che nel 2024 potrebbero avere inizio i 25 anni di pace di La Salette come pregustazione della Terra Promessa (Trionfo Cuore Immacolato) e nel 2054 il Millennio Felice come instaurazione terrena del Regno di Dio (ovviamente con Cristo in Cielo, non siamo millenaristi).
Se è vero che Millennio Felice (come lo chiamano molti interpreti per evitare un legame col millenarismo proprio dichiarato eretico) e Trionfo Cuore Immacolato siano 2 fasi distinte, ma chi può dirlo
Ciao Remox e ciao a tutti
Alessandro

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

In linea con questo c'e anche la successione alla corona inglese,(a partire dal 2021, a cui fece riferimento il dott. GI,perche' relazionata con la Brexit) di cui parla ,se ricordo bene , la Jahenny.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

A proposito dell'ultima settimana di Daniele,e' un mio pallino,di cui scrissi,che l'Avvertimento,che conversioni certamente produrra',anche se non sappiamo in quanta misura,sia figura anticipatrice della conversione degli ebrei che ci sara' a meta' dell'ultima settimana di Daniele ai tempi dell'anticristo finale, quello posseduto dal demonio,dopo l'Apostasia successiva al periodo di pace celeste,al GM e al Papa santo.Pero' la mia ipotesi era,e ancora potrebb'essere ,che l'Avvertimento fosse tra il 2024 e il 2025,quindi che l'ultima settimana inizi dal 2021 e non dal 2018,e che la seconda parte della settimana consista nelle persecuzioni,come colpo di coda dell'anticristo mistico,(precursore)e nelle guerre,fino al miracolo e poi al castigo.In questa seconda parte,forse nella parte finale di questa second parte,emergerebbe il Papa Santo col GM.Questo anche sulla base di quanto ipotizzato circa quel giovane martire dell'Eucarestia, di cui si parlo' a proposito di Garabandal.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

L'analogia tra l'editto di Artaserse I e la richiesta della Madonna di Guadalupe mi sembra forzata.Neanche mi convince la data del circa 1520 proposta da Holzhauser che fa iniziare la quinta era della Chiesa moderna sotto Carlo V e Leone X,salito al soglio pontificio nel 1513 :-)… Chi sono io per giudicare?Ma non erano solo "pasquinate",se ne scrissero fior di storici.Leone X condanno' nel 1520 Lutero,ma ancora non era evidente la grande rilevanza storica del caso Lutero.Invece nel 1534 ci fu l'Act of Supremacy e ci furono le dimissioni di san Tommaso Moro.Da li' l'epoca di Cromwell,e vicende complesse e alterne,molto intense,nel cuore dell'Impero vero,se considerato nella prospettiva del mondo,e della quinta era, che era quello anglosassone.L'Impero romano, mistico Israele,in realta' non e' finito neanche ai tempi del Buonaparte,e ha davanti un futuro col GM,ma parlando di quinta era,quale autentico antagonista usurpatore se non l'Impero Anglosassone e l'anticristo mistico Cromwell?I 13 anni che vanno dal 1534 al 1547 ,(morte di Enrico VIII ),con l'esecuzione di Cromwell nel 1940,mi suggeriscono un'analogia con quelli ,circa, di cui parla il solitario di Orval,per la restaurazione cattolica,che poi vede prolungabili fino ad arrivare ai circa 25.Insomma io l'ultima settimana mistica(perche' quella reale ci sara' dopo il GM)la vederei di piu' dal 1534,e quindi il 2024 sarebbe l'inizio e il fulcro centrale sarebbe il 2024-2025, mentre il 2029-2030 sarebbe la fine dell'anticristo mistico,cioe' di un altro precursore, insieme a Cromwell, et. etc., dell'anticristo finale indemoniato post GM.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Il fulcro centrale sarebbe il 2027 circa.

Saverio
Saverio
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Vincenzo…il posizionamento dell'inizio delle 70 settimane non può essere arbitrario in base ciò che riteniamo più significativo…l'editto di Artaserse sta alla resurrezione di Gesù come le apparizioni di Guadalupe stanno al trionfo del Cuore immacolata di Maria…l'analogia riguarda il ruolo di Maria nei nostri tempi e non all'importanza dei singoli eventi.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Si,c'e' logica in quel che dici.Sono proiezioni simmetriche e c'e' senso tipico fra Tempio e Risurrezione(Gesu' Cristo) e fra Tempio e Ricostruzione della Chiesa con il Trionfo del C.I.

Saverio
Saverio
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Perfetto Vincenzo… hai compreso bene il senso…e come allora i farisei e gli scribi tra gli ebrei non accettarono Gesù come colui che avrebbe ricostruito il tempio con la sua resurrezione oggi i farisei e gli scribi della chiesa cattolica non accettano Maria come colei che riedifichera' la chiesa…stessi errori negli stessi tempi (490 anni) con le stesse modalità… cambiano solo i soggetti…prima Gesù e ora Maria.

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

@ Saverio
Conosco bene, uno per uno, tutti i punti elencati (e di alcuni ho anche parlato), ma purtroppo nessuno determina in modo preciso.

Sono certamente degli indizi interessanti, segni da tener presente, ma non prove.

"L'analogia tra l'editto di Artaserse I e la richiesta della Madonna di Guadalupe mi sembra forzata. Neanche mi convince la data del circa 1520 proposta da Holzhauser che fa iniziare la quinta era della Chiesa moderna sotto Carlo V e Leone X…" (Vincenzo)

Riguardo a "La Sinfonia della Creazione" di padre Pablo Martín Sanguiao, non bisogna prendere ogni cosa alla lettera. Lo spirito è giusto, ma certi accostamenti sono solo delle ipotesi, in alcuni casi anche degli errori.
Per esempio, laddove dice a pag 60 che il tempo delle Nazioni è compiuto:

"… e i giudei costituiscono il nuovo stato d’Israele nel 1948 e conquistano Gerusalemme nel 1967, e termina così “il tempo delle nazioni” "

è un vero errore/orrore. Il tempo delle Nazioni non termina né nel 1948, né nel 1967. Sono solo due tappe che ci indicano, come segno dei tempi, che il tempo delle nazioni sta per terminare. In questo, Vincenzo ha perfettamente ragione.

Gesù fece la seguente profezia: “E Gerusalemme sarà calpestata dalle nazioni, finché i tempi fissati delle nazioni [o “tempi dei Gentili”] non siano compiuti”. (Lu 21,24)

L’espressione “tempi fissati” traduce il sostantivo greco kairòs (pl. kairòi), che significa: "periodo di tempo fissato o definito", "stagione", "tempo opportuno".

“I tempi fissati delle nazioni” non si sono ancora compiuti perché le nazioni non hanno ancora finito di calpestare Gerusalemme.

La profezia è legata indissolubilmente alla storia e al destino della città di Gerusalemme, “la città del gran Re” (Matteo 5,35; Salmo 48,2).

Il senso delle parole di Gesù va necessariamente inteso in relazione al ‘calpestamento di Gerusalemme’, che, egli disse, sarebbe continuato finché i “tempi fissati delle nazioni” non fossero compiuti. Il termine “nazioni” o “Gentili” traduce il termine greco èthne, che significa “nazioni” ed è usato specificamente per indicare i non ebrei.

A partire dalla distruzione del 70 d.C., Gerusalemme è stata per secoli calpestata dalle Genti.
Il 1917, data fondamentale (per questo motivo scelta dalla Madonna, più che per la rivoluzione russa), segna una svolta.

Nel 1917 Gerusalemme fu occupata dai britannici comandati dal generale E. Allenby e dichiarata capitale del Mandato Britannico della Palestina, con il trattato di Versailles. Iniziò allora (prima tappa) il cammino di "liberazione" della città. Poi nel 1948 ci fu la guerra arabo-israeliana e l'autoproclamazione dello Stato di Israele. Dal 1950 Gerusalemme rimane una città contesa, con continue guerre, fino ad oggi. Dopo la guerra del giugno 1967, Gerusalemme fu riunificata sotto la sovranità israeliana, ma le guerre sono continuate e la città è ancora calpestata. Quando finirà il calpestamento?
Dopo che Gerusalemme sarà distrutta completamente: la città santa diverrà il centro di un prossimo conflitto mondiale.

A questo punto però Dio non cederà per sempre il dominio mondiale alle potenze dei Gentili e interverrà…

Leggere qui per capire (è breve):
http://www.biblistica.it/wordpress/?page_id=1242

I messaggi su questo tema sono numerosi. Anche ad Anguera se ne parla:

2.514 – 26.04.2005
La Città di Gerusalemme sarà distrutta e quando passerà la grande tribolazione non sarà riconosciuta; resterà solo un grande deserto.

(continua…)

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Sulla data del 1520 circa (il 31 ottobre 1517 Lutero affisse le tesi), io credo che realmente rappresentò la fine di un ciclo (un'epoca), come scrisse anche Holzhauser. Ciò era avvertito anche dai popoli americani. Questo tempo della fine andò, grosso modo, dall'anno 1519 (inizio della conquista de Messico) fino al solstizio del 1531 (apparizione Guadalupe), inizio del ciclo nuovo. Il 13 agosto 1521 segnò il tramonto di quella civiltà, quando Tenochtitlan, la grande capitale del mondo atzeco, fu saccheggiata e distrutta. Per un verso, ci fu la completa caduta del regno degli aztechi (il vecchio che muore), e per l’altro, l’affacciarsi di una nuova civiltà originata dalla mescolanza tra vincitori e vinti (il nuovo che nasce). È in questo contesto che, dieci anni dopo, si colloca l’apparizione della Madonna a un povero indio di nome Juan Diego, nei pressi di Città del Messico.

"La Conquista di quello che è oggi il Messico ha inizio nell’anno 1519 –nello stesso periodo in cui, dall’altra parte dell’oceano, un oscuro monaco tedesco di nome Luther stava gettando le basi per la più drammatica divisione che il mondo cristiano abbia mai conosciuto.
I cronisti dell’epoca, infatti, testimoniano come il mondo messicano alla vigilia della Conquista fosse attraversato da un’attesa che potremmo definire “messianica”: un’attesa in buona parte collegata alla profezia del ritorno del re-dio Ce Acatl Quetzalcoatl…"
http://www.libertaepersona.org/wordpress/2010/05/il-serpente-piumato-e-la-madre-di-dio-la-misteriosa-storia-dellevangelizzazione-del-messico-1818/

La Madonna scelse la data del 12/12/1531, che secondo il calendario giuliano di allora (il gregoriano entrò i vigore anni dopo) coincideva proprio col solstizio d'inverno:

"La data, inoltre, 12/12/1531 era carica di significati religiosi per gli Aztechi: quel giorno il cielo, ambasciatore divino, avrebbe manifestato tre simboli, che nella cultura indigena presagivano un CAMBIAMENTO DI EPOCA: Il solstizio di inverno, un fenomeno che accade soltanto una volta all’anno, per gli aztechi rappresentava il ritorno alla vita, la NASCITA DI UN NUOVO SOLE, la resurrezione della luce; Il ritorno di Venere al Sole, un incontro che avviene una volta ogni otto anni, nel quale gli indigeni riconoscevano il ritorno della divinità Quetzalcoàtl, il Dio-Uomo, rappresentato da Venere, la cui apparizione segnala il ritorno alla vita, alla luce, la rinascita spirituale di una nuova pienezza religiosa e di una cultura rinnovata; Il passaggio della cometa Halley conclude il messaggio divino di rinnovamento e trasformazione."

http://wots.eu/2012/12/23/la-virgen-de-guadalupe-fra-misticismo-e-costruzione-del-consenso/

Il 26 agosto 1531 c'era stato il passaggio della cometa di Halley, segno di distruzione e rinascita.
Il prossimo passaggio al perielio si prevede nel 2062. Il 9 dicembre del 2023 è previsto il passaggio per l'afelio.

Secondo la cosmogonia azteca, l’era del Quinto Sole sarebbe quella nella quale ancora viviamo e che sarebbe terminata con un cataclisma.
La Vergine di Guadalupe annunciava un nuovo Sole di giustizia: Cristo.

Infatti, la Vergine della tilma è gravida e il bambino è il Sole atteso che porta la Vita.

È ben noto che sulla tilma sono state scoperte le costellazioni e le stelle presenti nel cielo del Messico in quel solstizio d'inverno del 1531.

L'abito della Vergine è disseminato di fiori aztechi.
Al centro del vestito della Vergine di Guadalupe (all'altezza del ventre) si trova rappresentato un fiore a quattro petali, che nella cosmogonia azteca è il simbolo del Nahui Ollin, ossia il quinto Sole,

Vedere don Leonardo Pompei, pag. 1-11
http://antimassoneria.altervista.org/wp-content/uploads/2016/02/Le-apparizioni-di-Maria-dal-1500-ad-oggi.pdf

Saverio
Saverio
6 anni fa
Rispondi a  SAVERIO

Grazie mille Dott. G.I….infatti non avevo la pretesa che quelle coincidenze fossero delle prove ma solo dei segni che possono indicare la possibilità di cambiamenti importanti.

mario mancusi
mario mancusi
6 anni fa

'interessante analisi delle profezie di malachia
https://www.rivelazioniprivate.org/la-profezia-di-san-malachia-ed-il-pontificato-di-papa-francesco.html

L'INIZIO DELLA PROFEZIA
Torniamo alla profezia di San Malachia. Oltre a chiedersi il perché la profezia finisca con Petrus Romanus, il prossimo papa, successore di Papa Francesco, (e noi non crediamo assolutamente che si tratti della fine del mondo) bisognerebbe anche chiedersi perché il Signore abbia suscitato il carisma profetico di S.Malachia proprio ai tempi di Innocenzo II e quindi perché proprio da quel Papa abbia inizio il lungo elenco.
Può essere utile sapere che l'elezione di Innocenzo II è stata particolarmente travagliata; stesso dicasi per il suo riconoscimento come vero Papa da parte del popolo e delle autorità.
Alla morte del suo predecessore, Papa Onorio II, nel 1130, venne istituito un comitato di otto Cardinali per eleggere il nuovo Papa. Venne però scelta una sede che alcuni Cardinali non ritenevano sicura e neutrale rifiutando così di accedervi. Il collegio Cardinalizio si spaccò in due e si fecero due distinti Conclavi; in uno venne eletto Innocenzo II e nell'altro un tale Anacleto II.
I due Papi furono eletti rispettivamente da circa un terzo del Collegio Cardinalizio, perché, tra l'altro, molti altri Cardinali si trovavano in quel momento fuori dall'Urbe. [9]
Sotto Innocenzo II ci fu dunque un periodo con due Papi, apparentemente entrambi validi e regnanti, consacrati pontefici nello stesso giorno, il 23 febbraio 1130.
Inizialmente sembrò prevalere Anacleto II, il quale era stato ordinato e risiedeva in S.Pietro. Con il tempo però, beneficiando dell'appoggio degli ordini monastici e di alcuni regnanti europei, Innocenzo II ebbe la meglio sul suo contendente. Ci vollero però tre Concili (Concilio di Pisa, maggio-giugno 1135; Concilio di Melfi V, giugno-luglio 1137; II Concilio Lateranense, aprile 1139) e probabilmente la stessa morte di Anacleto II (1138) per dirimere definitivamente la questione. Anacleto II fu dichiarato antipapa e molti Cardinali che lo avevano appoggiato furono deposti. Si trattò dunque di un periodo di estrema confusione ai vertici della Chiesa, con due Papi entrambi scelti e sostenuti da una parte dei Cardinali; uno scisma in piena regola.
Possiamo notare come tanto l'inizio quanto la conclusione della profezia evochino una crisi del papato ed uno scontro al vertice

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

Per ora a quanto pare dobbiamo aspettare la morte di Papa Ratzinger; ma ammette critiche papa Bergoglio? Par di no: vuol far chiudere con pretesti legali la spagnola infovaticana: “Il Vaticano ingaggia Baker e McKenzie per chiudere InfoVaticana” da https://infovaticana.com/. La modernità costa, costa soprattutto essere cliente di quell’agenzia legale; erano più sobri in passato: con pochi bajocchi acquistavano legna da ardere e il problema era risolto. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  mario mancusi

A nome di tutti i blogghisti: tu Riesz_ sei becero come un mezzadro!
f.to P.Riesz_(mi rispondo da solo).

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Una nota sul vescovo vestito di bianco:la preghiera che papa francesco pronuncio' a Fatima, fu scritta dalla diocesi che lo ricevette. Lo disse in aereo.Non e' detto che si tratti di un solo Papa.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Una nota sulla pagina 60 del link Sinfonia della Creazione.Che nel 1948 e poi col 1967 termini il "tempo delle nazioni" piu' che una ipotesi fatta riparandosi dietro a una mistica che non credo l'abbia detta, (per ora ho solo visto la "tabella")e' quasi una eresia,se non vera e propria.Vergogna!(direbbe il cavaliere arrabbiato perche'ha perso le elezioni,,ma non troppo perche' ci mette sempre d'accordo per fare il porco comodo proprio,come gli altri.).Vergogna!Vergogna! Vergogna!.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Il Tempo delle Nazioni,cioe' dei Gentili,termina quando inizia la settima era,non quando finisce la quinta.Apocalisse17,7-18 .In 17,8-9: stupiranno,perche'non sanno (perche' non credono in Cristo)che il tempo dei Gentili non e' finito.In Ap17,10-12, i 5 regni che Gerusalemme(costruita su 7 colli) vede dalla formazione del regno d'Israele,gia' caduti al momento della Rivelazione,erano:Israele,Assiri,che disperdono il regno del Nord)Babilonesi che conquistano la Giudea,Persiani,Macedoni(Greci).Il sesto era Roma,che regnava al tempo di san Giovanni.Il settimo,che doveva ancora venire,ma duro' poco,era Bisanzio.L'ottavo,del numero dei sette, e' Costantinopoli a venire,antica Bisanzio,capitale dell'Impero romano, mistico Israele,non ancora scaduto.Va in perdizione nella settima era di Holzhauser,e allora termina il tempo dei Gentili, cioe' il nostro.Da qui i 10 re, dieci corna,che si alleano col piccolo corno ,l'anticristo indemoniato.Bestia e meretrice ci stanno,anche nella sesta era,perche' anche i regni cosiddetti cristiani sono stati potere mondano,e non hanno realizzato il Regno di Cristo che precedera' la fine del mondo,nonostante la Grazia di Cristo in molti cuori della Chiesa militante.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Conferma a questo sta nella Tradizione della Chiesa.Scritti e profezie,tra gli altri santa Brigida,secondo cui l'anticristo finale viene all'imbrunire, ai vespri del mondo,cioe' quando e' finito il giorno del mondo,cioe' il Tempo.Il Tempo finisce con la sesta era,solo allora si seppellisce Cristo,come fu seppellito ai vespri della Parasceve,vigilia di shabbat(festa istituita da Dio ma contaminata con elementi babilonesi e quindi diventata pagana e schiavista,guarda caso) La settima era e' il tempo delle tenebre,che poi la seconda venuta di Cristo,Pasqua per l'Eternita',dirada per sempre.Finche' non finisce il Tempo,"Non praevalebunt".Ecco perche',credo,Ap17,8 dice che gli abitanti della terra il cui nome non e' scritto nel Libro della vita,stupiranno nel vedere la bestia".Non non dovremo stupirci,se saremo ancora vivi,a meno di correre dietro alle scemenze di chi vede nella ottava(settima)testa della bestia, chi gl'islamici,chi i russi,chi i cinesi.Sara' invece Bisanzio cattolica.Costantinopoli,tolta ai turchi.Con musulmani,inglesi, cinesi e russi convertiti e anche altre popolazioni mondiali.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

A Vincè, datte na calmata! Me jira la testa per tutto quello che scrivi! Saluti. P.Riesz_, il mezzadro.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa
Rispondi a  Vincenzo

:-)Cerchero' di combattere l'incontinenza senile.

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

@ Remox

Perù, una misteriosa spaccatura rischia di far sparire Machu Picchu
http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/peru-una-misteriosa-spaccatura-rischia-di-far-sparire-machu-picchu_3127545-201802a.shtml

3.278 – 11/2/2010, trasmesso il 11/02/2010
"Un fatto spaventoso accadrà sulla VECCHIA MONTAGNA. L’umanità cammina verso una grande trasformazione e gli uomini non sapranno come spiegarla."

6325

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sì, potrebbe riferirsi al Machu Picchu( = vecchia montagna), ottima segnalazione!

Se fosse così sarebbe travolto da frane o terremoti o eruzioni, ma non è affatto chiaro cosa.

Tra l'altro anche nel vicino Brasile sono predetti eventi che la Madonna definisce di "grande trasformazione", legati probabilmente a quella "lacuna", quella cavità sotterranea, che gli scienziati ancor non conoscono, e quando sarà nota faranno evacuare la popolazione del posto. Edson Glauber disegna molte spaccature nel terreno del Brasile in 2 dei suoi disegni, che saranno presumibilmente accompagnati da forti terremoti

http://www.santuariodeitapiranga.com.br/index.php/profecias

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

per carità, preoccupante è senz'altro ma spaventoso proprio no. Sono 2km di spaccatura…..nessuna vittima, nessun danno, solo un evacuazione precauzionale.

jacques

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

vabbè ma la trasformazione sarà forse appena iniziata, la situazione potrebbe di molto peggiorare.
Non c'è il limite al peggio( così come al meglio)

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

4.606 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 10/03/2018
Cari figli, pregate. Tempi di tribolazioni verranno per voi. False ideologie si diffonderanno ovunque e molti dei Miei poveri figli saranno contaminati. Non dimenticate: In Dio non c’è mezza verità. Siate pronti per la grande battaglia spirituale. Nelle mani, il Santo Rosario e la Sacra Scrittura; Nel cuore l’amore per la verità. Pentitevi e convertitevi. Il Signore vi ama e vi aspetta. Coraggio. DateMi le vostre mani e Io vi condurrò a Mio Figlio Gesù. Non temete. Io sono la vostra Madre e sarò sempre con voi. Qualunque cosa accada, non vi allontanate dalla verità. Amate e difendete ciò che è di Dio. Restate con Gesù e ascoltate il Vero Magistero della Sua Chiesa. Avanti. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

4.605 – Messaggio della Madonna di Anguera, trasmesso il 08/03/2018
Cari figli, sono la vostra Madre Addolorata e soffro per quello che vi attende. La rete si romperà e ci sarà grande pregiudizio. Siate fedeli a Mio Figlio Gesù e ascoltate il Vero Magistero della Sua Chiesa. Cercate forze nell’Eucaristia. Vivete nel tempo della grande confusione spirituale e solamente in Gesù troverete forze per la vostra vittoria. Aprite i vostri cuori e accettate la Volontà di Dio per le vostre vite. Non temete. Chi è con il Signore mai sperimenterà il peso della sconfitta. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Affascinante articolo di Blondet sul centro del mondo e della Storia ….quella Roccia.
Naturalmente i soloni atei e materialisti ci raccontano che ormai Europa e Mediterraneo e Asia minore sono periferia del mondo
:-))) https://www.maurizioblondet.it/vietato-dire-globalista-antisemita-allora-vero/

Spring
Spring
6 anni fa

Per tornare a noi …

«A questo punto ho visto l'Italia come se si spezzava in due parti e San Michele Arcangelo che teneva la sua lancia puntata sulla terra. Continuavo a vedere scene di terremoti e intere città distrutte.»
Messaggio della Madonna di Zaro del 08.03.2018 dato ad Angela

xyz
xyz
6 anni fa
Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Per intanto voglio dire al Dott GI che il fanatismo dei sedevacantisti e dei lefebvriani somiglia all'accecamento,e quindi e' normale che si dimostrino anche disonesti.Rispetto xyz e don Minutella,che tra l'altro non sono lefebvriani,anche dove non concordo,ma non p.es. quel Franco Rossi che prende in giro Blondet che si fida di lui.Blondet e' ormai manifestamente o lefebvriano o sedevacantista,ma e' in buona fede.Infatti,nel post di Blondet di cui ho dato il link qua sopra,Blondet ha dato il link di un Documento Papale,di Ratzinger,che commenta facendogli dire il contrario di quello che dice.Basta cercare il Documento e leggere in particolare la parte II n7 che io in un commento ho riportato.Franco Rossi,con piena avvertenza, ha censurato il mio commento senza ragione(a parte l'ironia in cui dicevo di non fare come la Botteri e la Goracci e come Pistocchi e Varriale(giornalisti antijuventini quasi in paranoia).Ma non ha fatto correggere nulla a un Blondet che alla sua eta' a volte si fa portare fuori strada da servi e servitori infidi.Gli ho riscritto,senza ironia,dicendo che e' suo dovere di cattolico ma anche solo di persona onesta,far correggere quel post,anche senza pubblicare il commento dove avevo riportato le parole e i concetti del Documento,ma ha censurato di nuovo.A me il post era interessato per la Roccia,e quel che c'e' dietro,crocevia delle 3 religioni monoteiste e della storia del Mondo,ma quando ho letto il Documento sono rimasto incavolatissimo.Galoppa la follia,altro che confusione spirituale,e non do' tanto colpa al povero Blondet che si fida.

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Tra l'altro su quel blog ho fatto molti commenti,anche recenti,e pubblicati:non e' una questione personale,il fatto che sia stato censurato questo,anche ammesso che si sia nascosto dietro le regole(l'ironia poteva essere ed era provocazione,come mi piace,e quindi assimilabile a insulti).In fatti poi l'ho messo in condizione di dover pubblicare o correggere o far correggere il post,e non l'ha fatto).Ma per me i veri insulti sono pubblicare Documenti facendo dire a un Papa il contrario di quel che ha detto,allo scopo di delegittimare tutti i Papi post conciliari,molto piu' che sdegnarsi per questa cialtroneria fanatica in mala fede(non di Blondet).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Volevo postare io, mi ha anticipato, bravo.
Beh, che dire, Benedetto XVI difende Francesco, di certo una lancia a favore del secondo e dunque di un autentico pontificato.
Alessandro

dott. G.I.
dott. G.I.
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Socci ha dei dubbi e attende di esaminare l'autografo del Papa Emerito.
Nella ricorrenza dei 5 anni dall'elezione, potrebbe essere una coperta per "coprirsi".

Anche perché la lettera contrasta con quanto il Papa Emerito affermò nel libro-intervista “Ultime conversazioni” (2016) scritto dal suo biografo Peter Seewald, in cui il suo giudizio sulla diversità dei due pontificati fu questo: “Il governo pratico non è il mio forte e questa è certo una debolezza. Ma non riesco a vedermi come un fallito. Francesco è l’uomo della riforma pratica e ha anche l’animo per mettere mano ad azioni di carattere organizzativo.”

Strano cambiamento di opinione in soli due anni.

"In attesa di leggere TUTTA la lettera e in attesa che ci mostrino non il dattiloscritto, ma l'AUTOGRAFO di questa lettera che potrà essere sottoposto ad esperti di grafia, rilevo che è stato proprio Benedetto XVI – nel suo ultimo libro intervista – a dire "ognuno ha il suo proprio carisma. Francesco è l'uomo della riforma pratica". Dunque oggi si contraddice affermando il contrario? Chi ha scritto il testo avrà letto il libro di papa Benedetto, no? Infine: non è emblematico che Bergoglio abbia questa smania di usare Benedetto XVI per coprirsi e legittimare un pontificato obiettivamente disastroso come è il suo? O dopo 5 anni Bergoglio sente che il popolo di Dio non lo riconosce come suo vero pastore?" (Socci)

http://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/13317932/vaticano-papa-francesco-socci-sospetto-benedetto-xvi-ratzinger-lettera-falsa.html

Leggere i commenti, come al solito, spietati.

Videre Nec Videri
Videre Nec Videri
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Caro dott. G.I. ,

Senza scomodare Antonio Socci e la sua "puntuta" lingua da buon "toscanaccio" non si può non apprezzare la riflessione del sempre ottimo Tosatti sulla presunta apertura di credito di papa Benedetto XVI nei confronti di Bergoglio.

http://www.marcotosatti.com/2018/03/13/messaggio-di-bxvi-stolto-e-proprio-strano-riflessioni-fuori-dal-coro-degli-osanna-di-corte/

Personalmente questo Presunto scritto "adulatorio" sulle mirabolanti capacità Teologiche di Bergoglio mi lasciano molto, ma molto, perplesso, al di là della forma e sostanza dello stesso.

E' la "tempistica" della notizia che a mio avviso meriterebbe una profonda riflessione ………

Un affettuoso saluto

VNV

Anonimo
Anonimo
6 anni fa

Il Papa emerito Benedetto XVI, in una lettera inviata al prefetto della Segreteria della comunicazione per la diffusione al pubblico, difende Bergoglio: "Plaudo all'iniziativa che vuole opporsi e reagire allo stolto pregiudizio per cui Papa Francesco sarebbe solo un uomo pratico privo di particolare formazione teologica o filosofica, mentre io sarei stato solo un teorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano".

l testo è stato letto dal prefetto della Segreteria per la comunicazione, Dario Viganò, in occasione della presentazione della collana "La teologia di Papa Francesco".

Secondo Joseph Ratzinger, i volumi presentati "mostrano a ragione che Bergoglio è un uomo di profonda formazione filosofica e teologica e aiutano perciò a vedere la continuità interiore tra i due pontificati, pur con tutte le differenze di stile e di temperamento".

Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/ratzinger-basta-stolto-pregiudizio-contro-bergoglio-_3128075-201802a.shtml

SE FOSSE VERO, ALLORA TUTTO E' DA RIVEDERE. Davvero Papa Benedetto XVI ha detto questo? Nel caso fosse vero, allora tutti – da Anguera a Itapiranga – questi veggenti risulterebbero falsi e menzogneri. Attualmente sono confusa, anche perché attendo la PROFEZIA DI EDSON sulla morte prossima (in questo marzo) di Papa Benedetto XVI, esattamente come ha detto pubblicamente poche settimane fa.

Allora cosa sta succedendo in questo momento? Vogliono evitare o voglio provocare lo scisma? Chi c'è dietro lo sforzo di delegittimare e in quello di legittimare il Pontefice? Tante domande e poche risposte. Ho letto e riletto il sito di Blondet – suggerito da Vincenzo (che ringrazio per la segnalazione) – ma sono tante le domande che anche lì sorgono spontanee. Perché l'Occidente risulta essere sempre cattivo? Perché questi personaggi che dicono la verità, attualmente sono liberi di scrivere e pubblicare la loro verità? C'è tanto che non torna in tutto questo, questo fa sdegnare molto chi non è in mala fede. Si vedono "nuovi idoli" da ascoltare e si evitano "nuove guide" da seguire. Documenti che si intrecciano e parole che si perdono nelle pieghe del tempo: ma la verità è STORIA, la vera storia è scritta dalla MADONNA.

Mi scrissero che ero una stolta, una vittima del sistema e perfino una sionista. Ma questi che mi accusarono non si accorsero che stavo seguendo una delle tante indicazioni della MADONNA che anticipò ancora prima dei tanti "pseudo liberi divulgatori" la VERITA' (quella vera del tempo prima del tempo):

"Risento dolori nella mano e vedo l’America e l’Europa, l’una accanto all’altra. Poi vedo scritto: “Guerra economica, boicottaggio, crisi valutarie, catastrofi”." (14° messaggio – 26 dicembre 1947, Madonna di Amsterdam)

Ecco il PRESENTE descritto in PASSATO dalla VERITA' IMMACOLATA.

Saluti
Lidia

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

In ogni fenomeno storico, al momento del declino sorgono al suo interno movimenti dissolutori alla stessa stregua di ogni vivente; la dissoluzione ovvero la morte è la fine ineluttabile: anche la chiesa, come fenomeno storico, è alla fine; possono coesistere anche forze esterne dissolutorie; ma non sono decisive e al massimo ne accelerano la conclusione finale; non v’è niente da fare onde evitare la logica conclusione. P.Riesz_

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

la vita c'era prima della Bibbia e ci sara' anche dopo.
noi siamo la vita, abbiamo voglia di conoscerci appieno?
indopama

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Edson non ha detto che benedetto morirà sicuramente a marzo.

Martino

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Infatti,come dice Martino, sembra solo una sua ipotesi, per come l'ha detta nel video, non una profezia.

Quello che appare assodato, invece, è che BXVI ha poco tempo da vivere.
Georg Ratzinger ha detto che non sà se, quando tornerà in Italia in occasione del compleanno del fratello, il 16 Aprile, potrebbe essere troppo tardi….

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Con tutto il rispetto, ma dire una cosa pubblicamente è fare una PROFEZIA. Sicuramente Edson non conosce l'etimologia italiana, però voi non potete sottovalutarla. Se aprite un vocabolario di lingua italiana alla voce "Profezia" si dice: "Predizione di un evento futuro, dovuta a ispirazione divina."

Bene….come si presente Edson? Chi è Edson? Si definisce veggente ispirato dall'Eterno e non solo. Con tutto il rispetto dovuto alla mia amata religione (e meno agli uomini che possono mistificare), ultimamente fin troppe persone si stanno divertendo nel GIOCARE con gli EVENTI. Io sono stata la prima a caderci con una pivella, ma poi con il tempo tutto si svela. Perché queste parole (dei presunti veggenti) possono CONDIZIONARE LA VITA DELLE ANIME PIU' FRAGILI.

Allora io resto con la CHIESA, quella vera, che ancora oggi non capisco nella sua stessa evoluzione. Resto con i veggenti riconosciuti dalla CHIESA DI ROMA, una di queste è quella di Amsterdam. Sono stufa di seguire le indicazioni, le illusioni e le suggestioni spirituali (presumo e spero in buona fede) di certi veggenti. Sono stata la prima a caderci nel tranello, ma sono anche la prima a scriverlo qui pubblicamente. Per forza di cosa dobbiamo restare con il PAPA contro una FALSA CHIESA (che spaccherà dall'interno la pace). Se morirà Papa Benedetto XVI in questo marzo nel giorno di San Giuseppe come PROFETATO pubblicamente da EDSON, allora io sarò la prima che lo definirà PROFETA.

Tuttavia vedo in questi MOVIMENTI SPIRITUALI CATTOLICI una sorta di FALSA CHIESA PARALLELA che con la scusa dei messaggi, alla fine sta destabilizzando la realtà stessa della VERA CHIESA. Questi movimenti stanno CONFONDENDO tutto con tutti, prima dicono una cosa, poi profetano altro e poi spuntano PRETI (che si definiscono difensori della fede) che attaccano il PAPA e la gerarchia. Chi sono costoro? Ma hanno dimenticato gli esempi cristiani e virtuosi di SAN FRANCESCO D'ASSISI e SAN PADRE PIO? Il silenzio e la Madonna faranno emergere la verità sulla fede, non sicuramente questi personaggi…

Lidia

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Rimango dell'idea che Edson Glauber non abbia fatto una profezia per il 19 Marzo, basta vedere il video, l'ha solo ipotizzato perchè ricorre San Giuseppe, che è il nome del Papa emerito.

Su don Minutella ho già espresso i miei forti dubbi che abbia locuzioni dalla Madonna.
Riguardo Edson Glauber sono state approvate dal vecovo locale(ora defunto)le apparizioni della Madonna, Gesù e San Giuseppe tra il 1994 e 1998. Quindi la persona deve essere presa in considerazione, non puoi dire chi è e che vuole, 2 fiorini!
Non stare sempre sopra le righe e calmati.
Stai buona.
Non ho capito perchè metti in ballo cose che nessuno ha nominato.

Io sono con il Papa, non ti preoccupare per me.
A mio parere ha fatto degli errori con AL, e con il suo lassismo se non sostegno verso i vescovi in Argentina e Germania che stanno procedendo a permettere la comunione ai divorziati risposati e ai conviventi, e persino alle coppie omosessuali, o perlomeno la loro benedizione, ma può ritornarci sopra e correggere gli errori.

Finch'è è Papa bisogna rispettarlo come tale, ma anche un Papa legittimo può sbagliare quando non parla ex cathedra quindi se sbaglia và detto.
Se si corregerà ne sarò contento.
io non sono uno di quelli che lo definiscono falso profeta o antipapa

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Io sono calma, caro Domenico. Lui ha fatto una PROFEZIA, perché un VEGGENTE (come si definisce) non fa ipotesi. Non ipotizza una data, non ipotizza un determinato evento ad una determinata persona (Papa Benedetto XVI). Le (presunte) locuzioni devono sempre essere prese con le pinzette, forse ancor più dei discorsi di Papa Francesco. Io mi chiedo sempre: perché la gente segue questi nuovi "Profeti" (o tali veggenti) e dimentica le lezioni del passato? Perché la Chiesa nel 2002 (mi pare) ha riconosciuto ufficialmente la Madonna di Amsterdam (che parla di aperture e rinnovamento da parte del Pontefice), eppure la gente ancora non conosce e ascolta quanto la Madonna ha detto (non dico "avrebbe detto" perché la Chiesa ritiene veri i messaggi) proprio dopo la Seconda Guerra Mondiale?

In tutti quei messaggi si parla del nostro PRESENTE, e scusatemi se sembro sempre sopra le righe, ma sono arcistufa di sentire pseudo-veggenti che attaccano la figura del Papa: mi hanno messo dubbi nel cuore e nell'anima, esattamente come sta facendo Don Minutella. Non si gioca con la fede della gente, con la loro credulità, con la loro semplicità, perché questo non è solamente un reato ma anche un castigo divino. Chi semina zizzania, poi raccoglie tempesta.

Io sto con il Papa, non credo più alle voci di quelli che lo definiscono falso profeta. Questo è un pontificato mistico, per me quasi incomprensibile, ma forse voluto dall'Eterno. Non voglio più ascoltare una parola di questi veggenti (presunti) che rubano speranze, preghiere e sentimenti alla gente più semplice. Chi divide è lontano da Dio, d'altronde SATANA è nell'Antico Testamento, l'‘avversario’, l'‘oppositore’; identificato nel Nuovo Testamento col ‘diavolo’, con l'‘antico serpente’ tentatore che spinge gli uomini al male; quindi personificazione del male che impedisce l'azione salvifica del Cristo.

Saluti Lidia

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Don Minutella, inoltre, volevo aggiungere, sbaglia ad etichettare come eretico il ns Papa, non spetta a lui dichiararlo tale, o meno, ed inoltre essendo un sacerdote, ora sospeso, aveva l'obbligo di sottomissione ai superiori gerarchici, il vescovo, il Papa, anche se fossero in errore.
Mentre noi che siamo laici possiamo permetterci di fare i discorsi liberamente, ma a condizione che siano fatti rispettosamente verso Papa Franciscus, essendo noi dei credenti.

Io non sò come avverrà lo scisma nella Chiesa, ma fino a prova contraria, da chi gli compete, starò col Papa.
I falsi veggenti vengono facilmente smascherati nelle nostre conversazioni ed analisi, anche se c'è effettivamente qualcuno che prende qualche abbaglio.
Insieme però, aiutandoci, e con la preghiera staremo meglio in guardia da possibili traelli

Lidia stai tranquilla con me, io sono molto prudente, sempre e in ogni cosa.
I paletti fermi li ho presenti bene in mente e non svicolo da nessuna parte.

Anche io, come è ovvio che sia, tengo prima in considerazione le apparizioni riconosciute dalla Chiesa cattolica e poi quelle che sono riconosciute solo dal vescovo locale e poi tratto con molta prudenza quelle affatto riconosciute.
Le profezie della Madonna di Amsterdam sulla nuova Pentecoste le ho bene a mente. Passata questa fase di confusione spirituale e civile, sempre peggiore, và detto, e dopo la consacrazione della Russia al C.I. di Maria fatta probabilmente dall'Ultimo Papa legittimo, ma tardi, come disse Gesù a suor Lucia, riceveremo nuovamente lo Spitito Santo e tutte le eresie e la miscredenza, la confusione odierna, svanirà.

ciao

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Lidia non è che ogni volta che un veggente parla del futuro è una profezia, quello che ha detto Edson Glauber è per me solo una sua impressione, per come l'ha formulata.Non credo di sbagliarmi su questo.
Non ha detto che ha ricevuto un messaggio divino, una locuzione interiore che gli ha indicato il prossimo 19 Marzo come data di morte di BXVI, che, sappiamo tutti, è fatto noto al pubblico, l'ha detto BXVI stesso che si sta preparando alla dipartita e anche il fratello Georg, già prima che Edson Glauber parlasse in quel video, non stà affatto in buona salute

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Questo è uno dei messaggi di Amsterdam, dice appunto di stare in guardia da riforme moderniste.Per cui và rispettato il Magistero di sempre della Chiesa riguardo il sacerdozio che deve essere solo appannaggio dei maschi e non ci si può sposare dopo essere stati ordinati sacerdoti, matrimonio che è indissolubile quindi non è ammesso il divorzio e se ci si risposa con altri/e o si convive si è scomunicati, la Dottrina cattolica in generale non và mai cambiata ma rimane sempre quella nei secoli e in ogni circostanza. Cosa diversa dal decidere caso per caso come dice il Papa in AL. E' sbagliato!

"Poi ho sentito una voce che diceva […]: ‘Vai da Papa Paolo e digli in nome della Signora di Tutte le Nazioni: questo è l’ultimo avvertimento prima della fine del Concilio. La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Metti in guardia i tuoi sacerdoti. Fagli porre fine a quelle false teorie sull’Eucarestia, i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la pianificazione familiare. Sono stati sviati dallo spirito menzognero – da Satana – e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo.

Mantieni il primato nelle tue mani. Afferra il significato di queste mie parole; la Chiesa di Roma deve rimanere la Chiesa di Roma.

Fai ciò che il Signore, inviando me, la Signora o Madre di Tutti i Popoli, esige da te. Tu sei il Papa che è stato prescelto per questo incarico. Fai recitare la preghiera davanti alla mia immagine e lo Spirito Santo verrà! Una Chiesa o un popolo senza una Madre è come un corpo senza un’anima. Questo periodo sta ora per terminare’" (31 maggio 1965).

Anonimo
Anonimo
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Beh caro Domenico….siamo quasi sulla stessa lunghezza d'onda. Per me una locuzione interiore e un messaggio di un veggente è sempre proveniente dalla matrice divina (ispirazione). Io non ce l'ho con te, sia chiaro, ma sottolineavo il discorso su Edson: in parte ho creduto alla sua buona fede, come in quella di Pedro che ho visto dal vivo e anche per un periodo in Don Minutella. Però se devo scegliere, in piena coscienza e verità, alla fine sceglierò sempre la Chiesa di Roma: solo l'aperta apostasia o blasfemia potrebbe farmi cambiare idea. Per ora resto fedele, per come posso e per quanto posso nella mia piccolezza alla Chiesa.

Salutoni Lidia

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Per me una locuzione interiore e un messaggio di un veggente è sempre proveniente dalla matrice divina (ispirazione) (Lidia)

Infatti è quello che ho scritto io, magari non era sufficientemente chiaro.

Ho scritto:
Non ha detto che ha ricevuto un messaggio divino, una locuzione interiore che gli ha indicato il prossimo 19 Marzo come data di morte di BXVI,

Forse senza la virgola sarebbe stato più chiaro:

Non ha detto che ha ricevuto un messaggio divino o una locuzione interiore che gli ha indicato il prossimo 19 Marzo come data di morte di BXVI,

Lidia lo so che non ce l'hai con me. Io sono una persona molto comprensiva, non mi arrabbi con te, tu hai grande caparbietà ma quello che ho capito è che hai anche alcuni punti di debolezza, pur essendo più intelligente di me magari, ma hai un modo di pensare ondivago, non riesci a tenere la barra dritta.
E' un pò tipico delle donne, quindi neppure ci dò molto peso, però a volte scoccia.

Quello che rilevo è che passi troppo facilmente da un pensiero all'altro, spesso proprio l'opposto, ti ci vuole qualcuno che ti aiuti a corregere la rotta.
Un uomo.
Te lo dico chiaro, secondo me hai bisogno di un uomo, che ti aiuti nel cammino della vita.
Il problema è che trovare l'uomo giusto è difficile, così come per me la donna giusta, è difficile, quindi non sono affatto severo con te, ma comprensivo, empatico.
Facciamo così io aiuto te, quelle poche volte che capita che ne hai bsogno e tu aiuti me. quando hai da dirmi una cosa dimmela direttamente, io sono del _Sud e qui si parla diretto, non sono come al -nord che siete più scostanti e distaccati dalle persone, io quando "parlo" con te ci sei solo te in quel momento.
Così ci aiutiamo a vicenda
buona serata e saluti cara sorella mia

Non ha detto che ha ricevuto un messaggio divino, una locuzione interiore che gli ha indicato il prossimo 19 Marzo come data di morte di BXVI,

Domenico
Domenico
6 anni fa
Rispondi a  Anonimo

arrabbio, correggere,
scusa qualche errore di battitura

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

"Perche' l'Occidente risulta essere sempre cattivo?":questo succedeva negli anni '70.Allora si' c'era una psicosi di massa contro l'Occidente,nel mainstream.Da allora il clima si e' capovolto,e chi c'era lo puo' testimoniare. Adesso e' l'Occidente,con Israele, che scatena campagne mondiali contro la Russia,e non viceversa.Molti nei media sono solo opportunisti,e seguono il vento che tira.Altri sono piu' introdotti nelle complicita'settarie.Negli anni '70 i piu' parlavano di un inesistente pericolo fascista,accusavano il Msi Destra nazionale di mettere le bombe sui treni e nelle piazze,e molti che sapevano la verita' stavano zitti.Ai comizi nelle piazze,Giorgio Almirante e i suoi erano ascoltati da gente onesta, lavoratrice,popolare ,piccolo borghese,o benestante,che voleva sinceramente una Italia pulita e dava il suo voto.Con tutto questo,ci furono giovani sprangati,una famiglia di umili lavoratori,ben voluta nel suo quartiere di Primavalle, a Roma,di notte fu bruciata viva facendo passare benzina sotto la porta.In Parlamento politici ipocriti,compresi il santarellino Berlinguer,disprezzavano il voto di cittadini onesti,crando l'Arco costituzionale.Il ghetto "antifascista",quando sapevano bene che non si trattava di fascismo e che usa e GB erano ostili a destre di tipo gollista, nazionali,che difendessero la sovranita' nazionale contro il capitalismo selvaggio senza regole nemico degli Stati nazionali.Sapete invece chi non si scandalizzava di far passare una legge accettando il voto "dei fascisti?"Non ve lo immaginate:Aldo Moro,dipinto da molti come un traditore filocomunista.Chi diceva la verita? Rino Formica,socialista:cercate e troverete cose interessanti su di lui.Io ero per la verita' allora,come lo sono oggi,e non capisco come si fa a rovesciare la visuale delle cose.E' la Russia che mette sanzioni all'Occidente?Che riempie di basi militari il mondo,circonda gli Usa e l'Europa,invade e fa guerre in tutto il mondo?Impone il gender ai governi in Africa come in Europa dell'Est, gli OGM,etc etc?Ma scherziamo Usate il cuore ,non il cerebralismo che vi fondera' il cervello!Col cuore, si fa sentire anche la coscienza.Se volete imitare il giornalismo di indagine,non fatelo coi titoli e con le autodomande in stile Alice nel Paese delle meraviglie,dove tutto puo' essere il suo contrario:non fatelo perche' e' quello che il potere mondiale vuole che facciate. Vuole che non ci capiate piu' nulla,anzi,che non possiate piu' connettervi col vostro cuore e la vostra coscienza.L'ho detto che le cose potranno cambiare e ritornare come prima, l'ha detto la Madonna stessa a Garabandal,ma sono i popoli europei che stanno sbagliando.Non e' il Casino' dove si sceglie su cosa puntare.Non e' certamente per usarle cosi' che la Madonna da' le profezie.Non indica colpevoli e malintenzionati.Attenzione, perche' Gesu' ,Dio e la Madonna non sono mai semplicissimi da interpretare:ci vuole cuore e coscienza,e senza emotivita',cioe' senza contaminazione dall'inconscio personale,senza proiezioni psicologiche,e senza cerebralismo. (segue)

Vincenzo
Vincenzo
6 anni fa

Un Blondet(tra l'altro spesso ingenuo) e gente cosi' non fa paura al potere mondiale:perche' il potere e' tale proprio perche' sa volgere tutto a suo favore o utilizzarlo,controllarlo e intervenire quando serve.Lo ha fatto e lo fa anche col 5 Stelle. Lo ha fatto in passato e lo fara' con la Lega.Tutto fa brodo,nella grande rappresentazione.Come fu con le stragi di fine anno '60 e primi'70, le bombe, e come fu con le Bierre,infiltrate e al momento giusto indirizzate contro Aldo Moro come obiettivo principale,ma prima anche contro altri dirigenti capaci di unire e non di dividere la gente.Cosi' come capace di unire e non di dividere era il sistema proporzionale puro, il piu' democratico e rappresentativo possibile della volonta' popolare.Le Bierre sono servite a quelle multinazionali contro cui parlavano nei loro "deliranti" comunicati.Fai bene, Lidia ,a seguire la Madonna e non fidarti di nessuno.Ma e' molto difficile non essere condizionati,oggi.Esaminate i frutti,perche' l'albero si giudica dai frutti:i potenti del mondo amano giocare su tutti i tavoli,redistribuire le carte,sorprendere sempre la gente,spingerla da una parte e prenderla alle spalle,come sui mercati finanziari,che non dipendono direttamente dalle dinamiche economiche sottostanti,cosi' come anche le guerre non dipendono da queste,direttamente.E'cerebralismo pensarlo.Primo perche' i potenti se voglino andare in una direzione,sono in grado di far sembrare a quasi tutti che vanno nella direzione opposta,e secondo,ma in realta', Prima Causa,perche' la vita dell'uomo non dipende dalle cause materiali,dai suoi beni,ma da ragioni spirituali che Dio controlla per il bene delle nostre anime.La guerra, quando scoppia, scoppia per ragioni spirituali,e tu,Lidia, questo lo hai capito,seguendo la Madonna.Le strategie umane sono cause seconde,e come tali sono unaparte di verita' che pero' diventa una menzogna intera, un inganno,se considerata senza fare i conti con le ragioni di Dio.Per questo noi non dobbiamo preoccuparci della Russia, ma dell'Occidente,e la Madonna ci ha parlato della Russia per affidarla a noi,e se lo avessimo fatto,come statisti e come popolo occidentale,il futuro ora sarebbe roseo.

Share This