IL GRANDE MIRACOLO DI GARABANDAL

scritto da Remox
24 · Apr · 2013

IL GRANDE MIRACOLO DI GARABANDAL

13 Aprile 2017

Quando si parla del Duca dei Tempi, Nostradamus, non si può far a meno di considerare che se anche il veggente non volesse attribuirsi il titolo di profeta, la sua opera si inserisce perfettamente nel solco della profezia cristiano-cattolica. Il suo stesso nome, Michel de Notre Dame, Michele di Nostra Signora (come l’Arcangelo), risulta assai evocativo.

In questa sezione comincerà un’opera di presentazione di altre due apparizioni mariane molto famose, dopo quella di Fatima che abbiamo già visto: Garabandal e La Salette. Effettueremo infine un confronto con quella che possiamo chiamare l’Apocalisse di Nostradamus, scritta nell’epistola al Re Enrico II. L’obiettivo è come al solito quello di mostrare la contiguità delle fonti profetiche, ad onore del veggente di Salon.

Le apparizioni di Garabandal si svolgono nel periodo che va dal 18 Giugno 1961 al 13 Novembre del 1965 nel paesino spagnolo di Garabandal a quattro bambine di età compresa fra gli undici e i dodici anni. Le apparizioni, in tutto oltre 2000, potevano durare molto a lungo, anche diverse ore. Il primo messaggio della Vergine potè essere rivelato secondo le indicazioni della Madonna il 18 Ottobre del 1961. Teniamo a mente questa data insieme a quella dell’ultima apparizione, il 13 Novembre, che richiama ancora una volta questo fatidico numero mariano di cui abbiamo parlato sia per Fatima che per l’elezione di papa Francesco.

La caratteristica saliente di queste apparizioni è che vennero annunciati tre grandi eventi: il Grande Avvertimento, il Grande Miracolo e il Grande Castigo. I primi due eventi dovranno avvenire nell’arco di 12 mesi l’uno dall’altro, mentre il Grande Castigo sarà condizionato alla risposta che l’umanità darà ai primi due eventi. Vediamoli in breve lasciando parlare le veggenti. Il Grande Avvertimento:

Conchita: “La Vergine me lo ha detto il 10 gennaio 1965, ai pini. Non posso dire in che cosa consisterà, perchè Ella non mi ha ordinato di dirlo. Non mi ha detto quando accadrà; so che sarà visibile in tutto il mondo; sarà opera diretta di Dio ed avrà luogo prima del miracolo. Non so se morranno persone. Solo potrebbero, nel vederlo, morire per l’impressione”.

Conchita, 14 settembre 1965: “L’avvertimento sarà visibile nel mondo intero, per tutti, in qualsiasi luogo essi siano. Sarà come una rivelazione dei nostri peccati; sarà veduto e sperimentato dai credenti e dai non credenti, dalle genti di ogni religione. Sarà come una purificazione prima del miracolo; una catastrofe che ci farà pensare ai morti, nel senso che desidereremmo essere al loro posto piuttosto che vivere questo ammonimento”.

Conchita, Ottobre 1968: “Non si tratta di un fenomeno naturale; è qualcosa di soprannaturale che la scienza non potrà spiegare, una purificazione della coscienza del mondo. Anche quelli che non conoscono il Cristo, crederanno che è un ammonimento di Dio”.

Conchita, Ottobre 1973: “La cosa più importante è che il mondo intero, ognuno, riceverà un segno, una grazia, od un castigo, che potremo chiamare ammonimento. In quel momento tutti si sentiranno soli, in qualsiasi luogo si trovino, soli con la loro coscienza, soltanto davanti a Dio. Essi vedranno i loro peccati e gli effetti dei loro peccati, e tutti lo proveranno nel medesimo istante. Non si proverà alcun dolore fisico, salvo uno choc emotivo, come una crisi cardiaca. […] Questo fenomeno non causerà danni fisici, ma ci riempirà di orrore, poichè in un preciso momento vedremo le nostre anime e i mali di cui siamo responsabili. Sarà come se fossimo in agonia, ma non moriremo per causa sua, salvo in qualche caso, forse di paura e di choc. Se anche non durasse che un momento, sarà molto terribile. Nessuno dubiterà che tutto viene da Dio e che non è di origine umana. Io ho una tremenda paura di quel giorno. La Vergine ci ha detto che l’ammonimento ed il miracolo saranno gli ultimi avvertimenti o manifestazioni pubbliche che Dio ci darà. Ecco il motivo per cui io credo che, dopo di essi, saremo vicini alla fine dei tempi (la fine dei tempi presenti, la fine della nostra epoca) “.

Mari Loli , in Luglio 1965 e in Settembre 1978: “L’Ammonimento e il Miracolo verranno entro un periodo di 12 mesi… Come tutti, ho dei peccati da rimproverarmi e siccome l’Ammonimento mi mostrerà i miei peccati, ne ho paura. Tutte le persone lo proveranno in qualsiasi luogo si trovino, qualunque sia la loro condizione o conoscenza di Dio. Sarà un esperienza personale interiore. Sembrerà che il mondo si immobilizzi; tuttavia, nessuno ne avrà coscienza, perchè tutti saranno assorti nella propria esperienza. Sarà un sentimento interiore di afflizione e dolore d’aver offeso Dio. Dio ci aiuterà a vedere chiaramente le ingiurie che gli abbiamo fatto e le cattive azioni commesse. Ci aiuterà a sentire questa pena interiore poichè quando noi facciamo qualche cosa di male, ci accontentiamo di chiedere perdono al Signore solo a fior di labbra; ma l’Ammonimento ci aiuterà a sentire un profondo dolore da provarlo anche sul nostro corpo”.

[Ottobre 1982] “L’Ammonimento è vicino, ma non vicinissimo, per cui è probabile che la situazione dell’umanità peggiori. Allora per i preti sarà molto difficile celebrare la S.Messa; sembrerà come se la Chiesa non ci sia più. Quando verrà ‘Ammonimento, tutto, in ogni luogo si fermerà un momento, e le persone penseranno soltanto a rientrare in se stesse ed a esaminarsi interiormente.

Jacinta, febbraio 1977: “L’Ammonimento è qualcosa che si vedrà innanzi tutto nell’aria in ogni parte del mondo ed immediatamente trasmesso all’interno della nostra anima. Durerà pochissimo, ma ci sembrerà lunghissimo a causa degli effetti che si manifesteranno in noi; ci troveremo dinanzi alla nostra coscienza, al bene o al male che abbiamo commesso. Poi sentiremo un grande amore per il nostro Padre Celeste e la nostra Madre e domanderemo perdono per tutte le nostre colpe… Dolorosi eventi accadranno prima dell’Ammonizione che giungerà quando la situazione si metterà al peggio, non soltanto a causa della persecuzione, ma perchè molte persone avranno cessato di praticare la religione.”.

Conchita, 1980: “Per me è come due stelle che si scontrano e fanno molto rumore e una gran luce ma non cadono. E’ qualcosa che non ci farà male ma lo potremo vedere. In quel momento vedremo la nostra coscienza, vedremo tutto quello che di sbagliato abbiamo fatto.”

 In seguito Conchita aggiunse che il fenomeno naturale che accompagnerà l’Avvertimento è presente nel dizionario e comincia con la lettera A.

Per il Grande Miracolo le veggenti hanno rivelato che avverrà entro 12 mesi dall’Avvertimento, sarà un evento che avverrà nella località delle apparizioni a Garabandal e lascerà un segno permanente e indistruttibile che si potrà filmare, ma che non avrà consistenza al tocco. Tutti coloro che assisteranno dal vivo al Miracolo verranno guariti da qualunque malattia, qualunque sia il loro credo religioso. Il Miracolo verrà rivelato otto giorni prima che si compia ed avverrà secondo le seguenti indicazioni:

Avverrà ai Pini a Garabandal in un Giovedì, in un giorno importante per la Chiesa, alle 8.30 di sera.

Avrà luogo tra l’8 e il 16 di Marzo, Aprile o Maggio.

Cadrà in un giorno di festa di un giovane martire dell’ Eucaristia con un nome non comunque in Spagna.

Durerà circa 15 minuti.

Joey Lomangino (un cittadino americano che è fra i principali diffusori del messaggio di Garabandal), nato nel 1930 e rimasto cieco a seguito di un incidente a 16 anni nel 1947, verrrà guarito e tornerà a vedere.

Infine il Grande Castigo. Avverrà solo se l’umanità non si convertirà dopo aver sperimentato gli eventi universali dell’Avvertimento e del Miracolo (chissà perchè ho la vaga sensazione che non ce lo faremo mancare). Non si sa quanto tempo passerà dal Miracolo prima che accada, ma si sa che non è una guerra. Conchita lo descrive così: “sarà peggio che se avessimo il fuoco sotto e sopra di noi“.

Quel che si evince dalle testimonianze di questi eventi è che si tratterà di fenomeni naturali che si abbatteranno sull’umanità comportandosi in maniera tale da non essere compresi dalla scienza e che testimonieranno la presenza reale di Dio nell’Universo.

Il grande Avvertimento probabilmente è collegato ad una grande e potente Aurora Boreale (il fenomeno che inizia per A). Un’ Aurora prodotta da un potentissimo Flare solare che dirigendosi verso la Terra produrrà i fenomeni fisici collegati con l’Avvertimento e di cui i veggenti hanno parlato in varie occasioni:

La croce nel cielo (il plasma si distribuisce seguendo le “linee” del campo magnetico terrestre)

il cupo rombo dalla terra e dal cielo (suoni elettrofonici)

Visione dell’anima (poco sappiamo sulle reazioni del nostro organismo ad un potente bombardamento di particelle elettricamente cariche, una specie di elettroshock)

Immobilismo della Terra (lo scaricamento elettrico di questa tempesta elettromagnetica potrebbe influire sul moto del pianeta)

Terremoti, eruzioni vulcaniche e tempeste avvengono simultaneamente quando la Terra è impattata da plasma solare espulso mediante Flares.

Interruzione delle trasmissioni elettroniche satellitari con tutte le conseguenze facilmente immaginabili sul fronte dei trasporti, approviggionamento merci, comunicazioni elettroniche di vario tipo.

L’evento quindi potrebbe causare non solo lo shock emotivo e spirituale della visione dell’anima, ma anche quello fisico legato agli efffetti del fenomeno naturale con un black out generale del mondo così come noi lo conosciamo. Che cosa potrebbe causare un simile Flare? Una spiegazione plausibile è il passaggio ravvicinato di una cometa particolarmente carica elettricamente. Si è infatti osservato che quando una cometa di tal tipo raggiunge il perielio, il sole reagisce con un’imponente eruzione. Tale cometa potrebbe perfino essere deviata nel suo tragitto dall’interazione elettromagnetica con il sole e divenire la causa diretta del successivo Castigo. Ecco la condizionalità dell’evento. Ma come si può pensare che un evento naturale cosmico possa essere condizionato da un comportamento sociale umano? La spiegazione è complessa, ma non è lontano dal vero affermare che se l’uomo è creato a immagine e somiglianza di Dio, allora ha la capacità di corrispondere o meno a quella grande forza chiamata Amore che armonizza le forze materiali circostanti. Se tutto ciò che vediamo è comunque una manifestazione dell’energia, allora un comportamento sociale disordinato (peccaminoso) può attirare “castigo e sventura” così come una carica negativa è in grado di attirare a se una carica positiva. I singoli campi elettromagnetici di ciascun individuo, combinati insieme, producono un campo più grande di cui poco o niente sappiamo. Ma potrebbero in qualche modo relazionarsi ed influenzare campi esterni che agiscono in ragione di forze più sottili di quelle che noi attualmente conosciamo. Da qui nascono i richiami ad una vita ordinata, amorosa, purificata, volta all’elevazione spirituale mediante la meditazione e la preghiera. Tutte categorie di pensiero facilmente intellegibili dall’uomo e assai meno complicate di qualunque spiegazione “scientifica”. Ma se Dio è Logos, allora tutto ha una spiegazione, tutto ha una motivazione.

Abbandoniamo ora i deliri tecno-scientifici e torniamo al Grande Miracolo. Perchè è da qui che si può stabilire un tempo in cui gli eventi si verificheranno. Il Miracolo avrà luogo tra l’8 e il 16 di Marzo, Aprile o Maggio e cadrà in un giorno di festa di un giovane martire dell’ Eucaristia con un nome non comune in Spagna. Dopo varie ricerche si è stabilito che il martire dell’Eucaristia è Sant’Ermenegildo, morto per non aver voluto ricevere la comunione da un vescovo ariano e per di più Patrono di Spagna. La storia di S.Ermenegildo può essere letta qui. Ma perchè proprio un martire dell’Eucaristia? Perchè il Miracolo è tutto improntato al mistero pasquale. I mesi citati sono infatti quelli in cui si festeggia la Pasqua e il Giovedi in questione, con l’orario alle 20.30, è chiaramente un riferimento al Giovedi dell’Ultima Cena, il Giovedì Santo. S’Ermenegildo si festeggia (guarda caso) il 13 Aprile. Ecco che ancora una volta torna in ballo il numero 13. Ma in quali anni il Giovedì Santo cadrà in corrispondenza del 13 Aprile? Prima di rispondere a questa domanda dobbiamo ricordare che Joey Lomangino, nato nel 1930, sarà presente al Miracolo e verrà guarito dalla sua cecità. A voler essere buoni possiamo considerare come termine ultimo l’anno 2028 quando Joey avrà ben 98 anni! Ebbene le uniche date disponibili sono il 13 Aprile del 2017  e il 13 Aprile del 2028. Nel primo caso Joey avrà 87 anni e nel secondo caso ne avrà 98. Ma il 2017 è anche l’anniversario del centenario di Fatima  e ricordiamo che Benedetto XVI ha espresso l’auspicio che in quel centenario possa verificarsi il Trionfo di Maria tanto atteso. Inoltre nel 2017 Joey compirà il 70mo anno di cecità e il 70 è un numero biblico importante. Sappiamo poi, sempre grazie alla veggente Conchita, che con l’attuale pontificato, ultimo di varie liste profetiche (vedere qui e qui), si è entrati nel periodo chiamato Fine dei Tempi. Se l’analisi è corretta avremo quindi il Miracolo il 13 Aprile 2017 e nell’arco dei precedenti 12 mesi l’Avvertimento. Può essere Ottobre un mese possibile? Il 18 Ottobre, sotto indicazione della Vergine, è stato rivelato il primo messaggio di Garabandal. Avvertimento o Castigo potrebbero proprio avere un riferimento con questo mese. E questo è uno dei temi che affronteremo quando si parlerà dell’Epistola al Re Enrico II di Nostradamus. Forse è legato a uno di questi due eventi, specificatamente l’Avvertimento, la Tavola Pittorica 70 (68) che fa parte di quelle attribuibili a Nostradamus il cui significato è piuttosto enigmatico. Ne abbiamo parlato qui. In questo caso, quel che sembra la galassia con una fascia di stelle intorno, è posta sotto il segno del Cancro, ovvero il mese di Luglio. Ai posteri l’ardua sentenza…

Commenti

Sottoscrivi
Notificami
guest
21 Commenti
Le più vecchie
Le più nuove
Feedbacks in linea
Vedi tutti i commenti
Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Complimenti ottima analisi!!

Per quanto riguarda
«Ma come si può pensare che un evento naturale cosmico possa essere condizionato da un comportamento sociale umano?»
Puoi dare un'occhiata con spirito critico qui:
http://www.youtube.com/watch?v=t9pq5QXASHg

Più in generale alla fisica quantistica.

Anonimo
Anonimo
10 anni fa

Salve, scusate il disturbo, desidero richiamare la vostra attenzione sul seguente evento su cui fare opera di discernimento.
Dal 8 Novembre 2010 una donna sposata e madre di una giovane famiglia che vive in Europa riceve messaggi dalla Madonna e dalla Santissima Trinità.
Attualmente sono  in corso delle verifiche per valutare attentamente questi messaggi attraverso i canali appropriati e per assicurare che essi siano in conformità con tutti gli aspetti della dottrina cattolica e della rivelazione pubblica.
La veggente accetta pienamente che i messaggi siano esaminati da teologi qualificati. Come tale li ha resi immediatamente disponibili alla Chiesa Cattolica per un esame completo.
Il Papa Benedetto XVI é stato informato di questi messaggi nel mese di Febbraio 2012.
I messaggi originali  in lingua Inglese sono pubblicati sul sito http://www.thewarningsecondcoming.com/
Traduzioni: http://www.thewarningsecondcoming.com/translations/
In italiano al sito: http://messaggidagesucristo.wordpress.com/.
Altri dettagli:
http://messaggidagesucristo.wordpress.com/about/
http://messaggidagesucristo.wordpress.com/about/introduzione-al-libro-della-verita/
http://messaggidagesucristo.wordpress.com/about/introduzione-al-libro-della-verita-parte-ii/
http://messaggidagesucristo.wordpress.com/lavvertimento/
 
I messaggi contengono profezie che si sono avverate, come ad esempio le dimissioni di Benedetto XVI che sono state predette nei seguenti messaggi:
1 giugno 2011 – Papa Benedetto XVI ha i giorni contati. (http://messaggidagesucristo.wordpress.com/2012/09/26/1-giugno-2011-papa-benedetto-xvi-ha-i-giorni-contati/)
11 Febbraio 2012 – Il Mio povero Vicario Santo, Papa Benedetto XVI, sarà estromesso dalla Santa Sede di Roma.
(http://messaggidagesucristo.wordpress.com/2012/02/16/il-mio-povero-vicario-santo-papa-benedetto-xvi-sara-estromesso-dalla-santa-sede-di-roma/)
A Maria della Divina Misericordia è stato rivelato che ci sarà un “Avvertimento” (http://messaggidagesucristo.wordpress.com/lavvertimento/) un evento in cui ogni persona di età superiore ai 7 anni vivrà  un incontro privato mistico con Gesù Cristo che durerà fino a 15 minuti. I nostri peccati ci saranno mostrati e questo ci farà sentire un dolore tremendo e vergogna quando ne verremo a conoscenza. Altri saranno così disgustati e sconvolti dal modo in cui i loro peccati gli saranno rivelati che moriranno prima che abbiano la possibilità di chiedere perdono. Molte persone cadranno per terra e piangeranno lacrime di sollievo. Lacrime di gioia e felicità. Lacrime di stupore e amore. Gesù sta ora chiedendo a tutti di pregare per quelle anime che moriranno di shock e che possono essere in peccato mortale. Questo Avvertimento è stato predetto anche nelle apparizioni di Garbandal: http://garabandal.it/it/ (http://www.garabandal.us/).
Vi ringrazio per la vostra attenzione, Dio vi benedica.

Remox
Remox
10 anni fa

Ciao,

conosco il "fenomeno" e la mia personale convinzione è che si tratti di una falsa mistica. I messaggi sono una copia revisionata di messaggi degli anni '90 dati ad un'altra falsa mistica di nome Mary Jane Even.
Non la ritengo quindi una fonte attendibile.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Puo' essere interessante considerare anche che il 13 aprile e' memoria di San Martino I papa e martire,che fu fatto prigioniero e deportato da Roma, trovo' sollievo dal viaggio a Nasso,(era gia' malato quando fu catturato a Roma)e mori' a Cherson in Crimea, attuale Sebastopoli.Mori' per combattere l'eresia monotelita,oltre a quella monofisita.Cose strettamente legate all'Eucarestia, cioe' al Corpo Sangue Anima e Divinita' di Cristo,realta' su cui si svilupparono eresie. Difese cosi',anche teologicamente,e di fatto,il Primato di Pietro e la necessita' per l'uomo di collaborare con la Grazia,cosa che non a caso e' precisata nell'Atto di Speranza che e' frutto della Fede. e porta alla Carita',cioe' le 3 virtu' teologali.Quindi anche Martino I puo' essere un martire eucaristico,,legato a Garabandal.Il nome Sebastian si riferisce alo stesso martire e santo di Sebastopoli.Controverso dove riposino le spoglie di Martino I, forse a roma ci sono solo alcune reliquie.E' santo anche per le chiese ortodosse.

Dante
Dante
1 anno fa
Rispondi a  vincenzo

Carissimo Vincenzo perdona l’intrusione: i riferimenti e le prime traduzioni di anni fa dicevano: “sarà un giovedì che cade nella ricorrenza di un martire della Eucarestia, spagnolo ma non spagnolo”. E questi è San Ermenegildo figlio del Re di Spagna Leovigildo che però era Visigoto e quindi Ariano e voleva imporre al figlio di abiurare la fede cattolica e di ricevere la comunione da un vescovo ariano, questi si rifiutò e venne giustiziato. Tutto questo avverrà nel periodo di un Grande Sinodo che a quel tempo non era un sostantivo molto conosciuto specie dalle bimbe di Garabandal. Il prossimo 2023 il 13 aprile cade proprio di giovedì e, per curiosità, è anche l’ultimo giorno del pasto messianico della Pasqua Ebraica. Per quanto riguarda il “io sarò molto vecchia” faccio presente che anche io che a quel tempo avevo 12 anni, quando venivano operai in campagna che avevano sui 50 anni mi parevano già così vecchi. Scusate il punto di vista.-

Remox
Remox
9 anni fa

Ciao Vincenzo, grazie per l'interessante contributo. Non ho ben capito il collegamento fra S. Sebastian e San Martino I. Per il luogo del martirio?

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Ciao Andre', avevo risposto,un po' di fretta,ma forse non e' entrato il commento,in ogni caso mi era sfuggito qualcosa di non in linea con le normative Ue moderne, involontariamente, per cui e' meglio cosi', sia che non sia entrato sia che tu abbia dovuto cancellarlo,nel caso mi scuso,non voglio metterti nei guai.Era lungo, ma in sintesi dicevo che l'etimologia per Sebastopoli deriva da Augusto e non e' dedicata al Santo, Sebastiano,pero' il Mistero Eucaristico che e' in primo piano a San Sebastian in qualche modo e' attinente all'eresia monotelita combattuta da Martino I ,come anche il primato di Pietro.Rapportato sul piano politico istituzionale, direi addirittura che combattendo quella eresia MartinoI ha indicato anche che l'attuale architettura UE non va bene, e' "eretica"perche' basata su una sola volonta',che non e' quella dei popoli.Si licet parva componere magna. Poi la situazione storica che si creo', con 2 Papi viventi,e nessuno dei due in piena funzione,potrebbe ripetersi, Di sicuro concordo che la Pasqua del 16 aprile 2017,coincidendo con la Pasqua Ortodossa, potrebbe invogliare il Papa a celebrarla la',magari in terra di Crimea , a meta' tra Ucraina e Mosca,cioe' tra gli ortodossi piu' occidentalizzanti e quelli piu' rigidi,Il 20 gennaio 2014 sull'Osservatore Romano si parlava degli sforzi fatti da Papa Ratzinger fino a gennaio 2013, per l''unificazione ancora lontana, sappiamo che ci ha lavorato molto.Buon proseguimento.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Aggiungo pure che quella battaglia di Martino I contro l'eresia monotelita estende la sua figura molto lontano, perche' se e' vero che l'Anticristo post periodo del grande Monarca sara' come un po' descritto da Solove'v, cioe' non giudicante, tollerante tra buoni e cattivi, non moralista, piu' unificante di Cristo, e se e' vero che sara' un musulmano prima convertitosi al cristianesimo cattolico e poi apostata,o musulmano di ritorno,che so, magari il dodicesimo imam degli sciiti duodecimani,tanto per ipotesi,in una unione alleanza con massoneria e pure sionismo,se riuscisse a farsi passare per ebreo… comunque un ex musulmano disse non ricordo se santa Ildegarda o santa brigida,allora ecco che un certo lassismo morale sarebbe centrato,tanto piu' che l'interpretazione del testo sacro per per gli sciiti resta in alcune parti aperta…un buon cavallo su cui potrebbere puntare la residua massoneria satanista sconfitta dal cuore immacolato di Maria e dal Trionfo di Cristo.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Mentre invece la formula Monarchica "Per Grazia di Dio e volonta' della Nazione",qualora un giorno fosse davvero e di nuovo per Grazia di Dio, cosa che riguardo ai Savoia alleati della massoneria finanziaria angloamericana e saccheggiatori dell'Italia centromeridionale non direi,sarebbe proprio in linea con la Dottrina delle 2 nature e delle 2 volonta' in Cristo,di cui il popolo e le Nazioni e gli Stati sono immagine.In questo senso di Martino I io farei idealmente il Santo e martire Protettore della Nuova Era.,e in particolare del'Europa insieme a S. Benedetto, con insieme S. Francesco e Caterina ptotettori dell'Italia e S..Ermenegildo della Spagna.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

vincenzo
vincenzo
9 anni fa

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

SIGNOR REMOX, NEL SITO ROYAL DEVICE SI SOSTIENE INVECE CHE IL MARTIRE DELL'EUCARESTIA SIA SAN PANCRAZIO E CHE LA DATA DEL MIRACOLO DI GARABANDAL SIA IL 12 MAGGIO 2016. CHI AVRA' RAGIONE FRA VOI DUE? CHI VIVRA' VEDRA'! GIONA

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Se proprio lo vuole sapere Giona, è assai probabile che sbagliamo entrambi, almeno per quanto riguarda l'anno. Continuo invece a credere che il 13 Aprile sia il giorno giusto. Non mi risulta che san pancrazio sia un martire dell'Eucaristia, ma non si sa mai

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

San Pancrazio fu martirizzato sotto Diocleziano all'età di 14 anni il 12 maggio per aver difeso la sua fede in Gesù Cristo. GIONA

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Lo so, ma a Garabandal si specifica "martire dell'Eucaristia" il che significa che il martirio deve essere avvenuto in riferimento all'Eucaristia. Un tipico esempio è quello di San Tarcisio. Sarebbe il candidato perfetto se non fosse che viene celebrato il 15 Agosto.
Su San Pancrazio ci sono in effetti varie tradizioni, ma la principale non sembra rapportare il martirio all'Eucaristia. Delle altre non ho purtroppo elementi. Se la Madonna ha parlato di martire dell'Eucaristia è perchè probabilmente la "passio" del martire è nota per essere legata all'Eucaristia. Nel periodo segnato per il Grande Miracolo c'è solo quella di S.Ermenegildo, che io sappia.
Inoltre sembrerebbe che sia stata proprio Conchita a rivelare che il mese del Miracolo è Aprile.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

La Madonna ha parlato di giovane martire dell'Eucarestia. San Pancrazio fu linciato dai compagni a 14 anni per aver difeso il pane consacrato che era incaricato di portare ai confessori della fede che si trovavano in carcere. Non conosco invece l'età di S.Ermenegildo. Dal messaggio a Pedro Regis N. 3.101 del 30-12-2008 si comprende che l'AVVERTIMENTO avverrà 3 giorni prima. In relazione poi all'avvertimento, attraverso i messaggi della Madonna a "Luz de Maria" sappiamo che la famosa lettera "A" sta per asteroide e non Aurora Boreale. Tale asteroide sarà annunciato dagli scienziati parecchio tempo prima e causerà molta ansia. Il corpo celeste, in rotta di collisione con la Terra, non avrà però finalità distruttive ma esploderà prima dell'impatto lasciando cadere soltanto alcuni frammenti. L'esplosione causerà una luce abbagliante che si trasformerà in luce spirituale che illuminerà l'anima di ogni persona (dai 7 anni compiuti). Così inizierà l'esperienza dell'Avvertimento.

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Dove hai letto questo martirologio di San Pancrazio? Perchè a me non risulta. Qualora fosse vero, allora avresti ragione a considerarlo come principale candidato, non solo per l'età, quanto per la dinamica del martirio, molto simile a quella di San Tarcisio.
Sull'asteroide, so anch'io che sarà legato al fenomeno… tuttavia dobbiamo chiederci cos'è, in sostanza, l'avvertimento. Questo perchè Dio usa sempre ciò che già esiste. La luce abbagliante è il mistero, ma io continuo a credere che l'energia necessaria a causare il fenomeno (una gigantesca nde), possa venire solo dal sole.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Sono recentemente ritornato a Roma presso la Basilica di S. Pancrazio, ove tra l'altro sono cresciuto, e mi sono fatto confermare, anche tramite documenti, che San Pancrezio NON è considerato martire dell'Eucaristia. Pertanto la data piu' attendibile del miracolo promesso a Garabandal è quella del 13 aprile 2017 Sant'Ermenegildo.

Anonimo
Anonimo
9 anni fa

TEMO CHE IL SITO ROYALDEVICE.COM, DAL QUALE HO PRESO LE NOTIZIE SU PANCRAZIO, CONFONDA QUEST'ULTIMO CON TARCISIO

Remox
Remox
9 anni fa
Rispondi a  Anonimo

Temo anch'io.

Anonimo
Anonimo
8 anni fa

Ciao Remox, cosa intendi quando affermi che ti sei sbagliato sull'anno del Miracolo? Nell'articolo sostenevi che potesse verificarsi nel 2017, ora hai cambiato idea?

ragnarok

Share This